CAPITOLO PRIMO LA NORVEGIA FRA GUERRA E DOPOGUERRA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CAPITOLO PRIMO LA NORVEGIA FRA GUERRA E DOPOGUERRA"

Transcript

1 CAPITOLO PRIMO LA NORVEGIA FRA GUERRA E DOPOGUERRA Dal Mar Baltico al Circolo Artico vi era una zona che rivestiva grande importanza strategica tra le isole norvegesi e la terra ferma, in cui scorreva un corridoio di acque territoriali dove la Germania poteva comunicare con i mari esterni, frustrando il blocco della Gran Bretagna. L industria bellica tedesca si basava sui rifornimenti di ferro svedese che partivano da Narvik fino alla costa occidentale norvegese. Rispettare il corridoio significava permettere a questo traffico di continuare sotto la protezione di neutralità a dispetto della supremazia navale della Gran Bretagna. Churchill nel Settembre del 1939 sottopose al Gabinetto la necessità di impedire il trasporto di minerale di ferro dal porto di Narvik. Già nel 1918 la Gran Bretagna aveva creato un campo minato oltre il limite di tre miglia dalle acque territoriali norvegesi. Con il consenso e la cooperazione degli Stati Uniti, Churchill ora voleva rinnovare quanto all epoca compiuto. Perché ciò avvenisse, però, era necessario che si mettessero in atto delle misure tra cui concludere i negoziati in corso con la Norvegia per il noleggio delle loro navi. Questo piano aveva lo scopo di danneggiare l industria bellica tedesca. 1 Il 3 ottobre 1939 il Capo di Stato Maggiore della Marina Militare, maresciallo Raeder, sottopose a Hitler una proposta per ottenere basi in Norvegia, in particolare per estendere verso Nord le basi delle operazioni. Bisognava però accertarsi se fosse stato possibile ottenere quanto richiesto per mezzo di una congiunta pressione della Russia e della Germania allo scopo di migliorare la posizione strategica e tattica di quest ultima. 1 Churchill, The Second World War, Vol. I (Cassell, London, 1948), p. 420

2 Nel caso in cui l Inghilterra avesse occupato la penisola norvegese gli svantaggi per la potenza hitleriana sarebbero stati enormi perché in tal modo la Gran Bretagna avrebbe controllato gli accessi al Mar Baltico contenendo le operazioni navali della Germania e avrebbe posto fine alle pressioni della stessa sulla Svezia. Al contrario, invece, se fosse stata la Germania ad occupare le coste norvegesi avrebbe finalmente avuto lo sbocco nell Atlantico Settentrionale e per l Inghilterra sarebbe stato impossibile predisporre uno sbarramento di mine come era avvenuto precedentemente. L idea di Rosenberg, esperto di Affari Esteri del partito nazista, era quella di convertire la Scandinavia all idea di una comunità nordica comprendenti i popoli del Nord sotto la guida della Germania. Fu proprio in quell anno che egli scoprì uno strumento di tale politica nell estremista partito nazionalista norvegese, diretto da Vidkun Quisling, ministro della guerra. Vennero stabiliti i contatti e l azione di Quisling fu fissata in rapporto ai piani dello Stato Maggiore navale tedesco, attraverso l organizzazione di Rosenberg e l addetto navale tedesco a Oslo. A Dicembre il ministro norvegese e l assistente Hagelin giunsero a Berlino dove Raeder li condusse da Hitler per discutere un colpo di stato in Norvegia. Quisling aveva un piano ma il Fuhrer voleva mantenere il segreto sui propri progetti e dichiarò che preferiva una Scandinavia neutrale. Lo stesso giorno impartì al Comando Supremo l ordine di preparare l azione in Norvegia. Nel frattempo la Svezia fu teatro di un conflitto inatteso che destò impressione in Gran Bretagna e in Francia. Quando la Germania era entrata in guerra contro le due potenza alleate, la Russia secondo l accordo raggiunto con la prima, aveva chiuso le vie occidentali d accesso all Unione Sovietica. Una via di comunicazione raggiungeva il confine sovietico attraverso gli Stati Baltici, partendo dalla Russia orientale; un altra attraversava le

3 acque del golfo di Finlandia; la terza strada correva sui territori finlandesi e tagliava l istmo di Carelia. Nel 1939 Stalin aveva detto che le basi negli Stati Baltici e in Finlandia erano una protezione necessaria per la capitale russa. Il 24 Settembre il Ministro degli Esteri dell Estonia firmò un Patto di reciproca assistenza dando ai russi il diritto di presidiare le principali basi strategiche estoni. Lo stesso procedimento venne messo in atto in Lettonia e in Lituania. In questo modo la via meridionale che conduceva a Leningrado a metà del golfo di Finlandia venne chiusa dalle truppe russe contro le mire tedesche. Solo una via d accesso rimase aperta: quella che passava attraverso la Finlandia. Dopo che i finnici rifiutarono le pretese russe sulla frontiera, l Unione Sovietica attaccò Helsinki violando il patto di non aggressione. Gli Alleati insieme agli Stati Uniti aiutarono la popolazione finlandese inviando del materiale bellico usufruendo del porto di Narvik che rivestiva grande importanza strategica. Ma utilizzare il porto come via di comunicazione per rifornire le armate in difficoltà significava ledere la neutralità della Norvegia e della Svezia, le quali, volevano mantenersi estranee alla guerra. Inviare aiuti permettendo il transito di Narvik significava ottenere il vantaggio strategico di troncare i rifornimenti di ferro svedese all industria tedesca. In tal modo il porto sarebbe diventato una base alleata per l invio di soccorsi ai finlandesi e sarebbe stato facile impedire alle navi della Germania di imbarcare il ferro in quella zona. La Gran Bretagna volle dunque minare il corridoio anche perché contava sul consenso norvegese; si era sviluppata la convinzione, infatti, che la futura indipendenza della nazione dal dominio tedesco sarebbe stata condizionata dalla vittoria degli Alleati. Se la Germania avesse attaccato la penisola Scandinava, considerando che la Gran Bretagna possedeva il dominio dei mari, le potenze alleate avrebbero potuto scontrarsi con gli invasori sul suolo norvegese. Così il blocco settentrionale dell Inghilterra sarebbe stato completato con la conseguente occupazione di Narvik e

4 Bergen. Ma i governi svedesi e norvegesi si mostrarono risoluti nella loro scelta neutrale per questo si accantonò per un po il progetto inglese. A Dicembre Hitler aveva preso la decisione di invadere la Norvegia mediante un opera preparatoria sotto la direzione di Keitel. L 8 Aprile 1940 l Ammiragliato inglese fu autorizzato a minare i corridoi norvegesi. Ciò avrebbe potuto causare una ritorsione da parte germanica, per questo si convenne di inviare una brigata britannica accompagnata da un certo contingente di truppe francesi a Narvik per sgombrare il porto e avanzare sino alla frontiera svedese. Più tardi avrebbero inviato anche altre forze a Stavanger, Bergen e Trondheim allo scopo di vietare l uso di queste basi al nemico. Ma quello che era oscuro agli inglesi si stava verificando proprio in quei giorni: la Germania aveva sconfinato in Danimarca che venne conquistata facilmente dopo una resistenza formale. La notizia, però, giunse in Norvegia solo dopo che le truppe tedesche avevano invaso il suo territorio. Dunque il governo norvegese non ricevette alcun preavviso. La stessa notte le navi da guerra tedesche apparvero a Oslo. Dopo uno scontro violento sul mare in cui le truppe norvegesi dimostrarono grande audaci, facendo colare a picco il pesante incrociatore Blucher, le altre navi germaniche dovettero ritirarsi. In seguito Oslo venne occupata ma non dal mare e il piano di Hitler venne messo in azione; le forze tedesche sbarcarono a Kristiansand, a Stavanger e, nel nord, a Bergen e Trondheim. Il colpo più ardito fu sferrato a Narvik dove, dopo una valorosa resistenza, perirono 287 marinai e la zona fu conquistata. Il porto, chiave strategica inglese, fu perduta per sempre e nel giro di 48 ore tutte le principali vie norvegesi furono in mano tedesca. Dalla radio, che era occupata dai tedeschi, il Maggiore Quisling pronunciò un discorso per presentarsi come governatore, alle dipendenze della Germania, della terra conquistata. Quasi tutti gli ufficiali norvegesi rifiutarono di mettersi ai suoi ordini. L esercito venne mobilitato e sotto

5 la guida del Generale Ruge, incominciò la lotta contro gli invasori che da Oslo premevano verso Nord. Il Re, il Governo, il Parlamento si ritirarono dapprima a Hamar (a 100 miglia da Oslo). Dal cielo gli aeroplani tedeschi tentavano di sterminarli. Tuttavia continuarono a emanare proclami, incitando l intero Paese a una strenua resistenza. Il rimanente della popolazione venne terrorizzato con sanguinosi episodi che lo ridussero in attonita obbedienza. Hitler in poco tempo conquistò tutta la Norvegia. Il Governo norvegese, che fino a quel momento si era dimostrato tanto freddo nei riguardi della Gran Bretagna, lanciò ora veementi appelli per ottenere aiuto. Ma sin da subito gli inglesi si resero conto che era impossibile liberare la Norvegia del sud. Narvik, però, poteva essere presa e difesa, a vantaggio della causa alleata. La Gran Bretagna poteva combattere per la conquista di Trondheim, ottenendo almeno il risultato di ostacolare l avanzata tedesca verso nord e nel frattempo, di liberare Narvik per farne la base di un armata inglese. Le truppe britanniche, preparate in precedenza per i piani di soccorso alla Finlandia e poi adibite a diverso impiego, avrebbero potuto essere pronte entro un breve periodo, contemporaneamente al nucleo che si era tenuto a disposizione per l azione su Narvik. Ma, data l urgenza del momento, era troppo rischioso addentrarsi in Trondheim 2 visto che non si aveva tempo per la necessaria preparazione e lo sbarco, in mancanza di ricognizione dall aria, era stato concentrato su vecchie carte geografiche anziché su recenti fotografie. Inoltre i tedeschi avevano rinforzato le difese di Trondheim e la stampa aveva parlato dell intenzione inglese di effettuare uno sbarco diretto in quel porto. Dunque, i Capi di Stato Maggiore insistettero su un cambio di piano; invece di effettuare un attacco diretto si voleva sviluppare da Nord a Sud un movimento a tanaglia sulla città. In tal modo, si poteva trasformare la pericolosa avventura in un impresa che avrebbe raggiunto 2 Butler, Grand Strategy, Vol. II (London, 1957), p.100.

6 lo stesso obiettivo, pur comportando rischi minori. Per questo si effettuarono sbarchi a Namson, a nord di Trondheim, e ad Andalsnes, a sud. Ma dopo pochi giorni un massiccio attacco aereo su Namson interruppe lo svolgimento dei piani, mentre ad Andalsnes ci fu un aspro combattimento tra tedeschi da una parte e norvegesi, inglesi e francesi dall altra. La città fu distrutta dai bombardamenti costringendo gli Alleati a tornare in patria. Anche a Narvik la situazione non fu migliore, seimila soldati tedeschi tennero in scacco per sei settimane circa ventimila soldati Alleati e resistettero finché le truppe Alleate dovettero abbandonare il terreno di scontro. Nei combattimenti di Norvegia le truppe inglesi, le guardie scozzesi e quelle irlandesi, furono sconfitte. La campagna britannica di Norvegia giunse così alla fine. 3 3 Woodward, British Foreign Policy in the Second World War (London, 1962), p.19

L inizio del conflitto: l invasione della Polonia

L inizio del conflitto: l invasione della Polonia L inizio del conflitto: l invasione della Polonia La seconda Guerra Mondiale scoppiò nel 1939 dopo l invasione della Polonia da parte dei Tedeschi. La Repubblica Polacca non accettò le imposizioni tedesche

Dettagli

Storia. n. 8 La seconda guerra mondiale (A) Prof. Roberto Chiarini

Storia. n. 8 La seconda guerra mondiale (A) Prof. Roberto Chiarini Storia contemporanea n. 8 La seconda guerra mondiale (A) Prof. Roberto Chiarini Anno Accademico 2011/2012 1 9. La seconda guerra mondiale Le origini e le responsabilità: A provocare il conflitto è la politica

Dettagli

La prima guerra mondiale

La prima guerra mondiale La prima guerra mondiale CAUSE POLITICHE 1. Le cause Contrasti Francia Germania per l Alsazia Lorena Contrasto Italia Impero Austro Ungarico per Trento e Trieste Espansionismo di Austria, Russia e Italia

Dettagli

LA SECONDA GUERRA MONDIALE La seconda guerra mondiale iniziò quando Hitler nel primo settembre del 1939 attaccò la Polonia.

LA SECONDA GUERRA MONDIALE La seconda guerra mondiale iniziò quando Hitler nel primo settembre del 1939 attaccò la Polonia. LA SECONDA GUERRA MONDIALE La seconda guerra mondiale iniziò quando Hitler nel primo settembre del 1939 attaccò la Polonia. La Francia e l Inghilterra a loro volta intervennero a sua difesa. Cosi Hitler

Dettagli

Preliminari di guerra

Preliminari di guerra Preliminari di guerra Le vittorie diplomatiche di Hitler Marzo 1938. L Austria viene annessa al Reich (ANSCHLUSS) Questione dei Sudeti. Accordi di Monaco (29-30 settembre 1938) Entro il marzo 1939 tutta

Dettagli

LE TAPPE DELLE UNIFICAZIONI ITALIANA E TEDESCA

LE TAPPE DELLE UNIFICAZIONI ITALIANA E TEDESCA LE TAPPE DELLE UNIFICAZIONI ITALIANA E TEDESCA 1848-1849 La Prima Guerra d Indipendenza Nel 1848 un ondata rivoluzionaria investì quasi tutta l Europa. La ribellione scoppiò anche nel Veneto e nella Lombardia,

Dettagli

GIAPPONE. ideologia nazionalista (kokutai) società armonica, paese ricco, esercito forte

GIAPPONE. ideologia nazionalista (kokutai) società armonica, paese ricco, esercito forte GIAPPONE ideologia nazionalista (kokutai) società armonica, paese ricco, esercito forte 1913/1920 grande sviluppo industriale e urbano: occupazione mercato asiatico Con la pace: crisi economica, revanchismo.

Dettagli

L apogeo di Luigi XIV guerra di devoluzione guerra d Olanda supremazia francese La fine della supremazia francese coalizione antifrancese

L apogeo di Luigi XIV guerra di devoluzione guerra d Olanda supremazia francese La fine della supremazia francese coalizione antifrancese Dal 500 fino alla pace di Westfalia che mette fine alla guerra dei Trent anni (1618-48), Francia e Impero si sono scontrati, in Italia e nell area tedesca, per la supremazia in Europa. Impedendo agli Asburgo

Dettagli

L Europa del Nord. Osserva la carta geografica dell Europa. Quali sono gli stati dell Europa del Nord?... Quali sono i mari intorno all Europa

L Europa del Nord. Osserva la carta geografica dell Europa. Quali sono gli stati dell Europa del Nord?... Quali sono i mari intorno all Europa L Europa del Nord Osserva la carta geografica dell Europa del Nord. Quali sono gli stati dell Europa del Nord?............ Quali sono i mari intorno all Europa del Nord?............... Ci sono più pianure

Dettagli

LA PRIMA GUERRA MONDIALE LE CAUSE DELLA PRIMA GUERRA MONDIALE

LA PRIMA GUERRA MONDIALE LE CAUSE DELLA PRIMA GUERRA MONDIALE LA PRIMA GUERRA MONDIALE LE CAUSE DELLA PRIMA GUERRA MONDIALE ALLA FINE DEL XIX SECOLO I RAPPORTI FRA GLI STATI DIVENTANO SEMPRE PIÙ TESI CAUSE COMPETIZIONE ECONOMICA RIVALITA COLONIALI POLITICHE NAZIONALISTICHE

Dettagli

LA GRANDE GUERRA IN VAL RESIA

LA GRANDE GUERRA IN VAL RESIA LA GRANDE GUERRA IN VAL RESIA Già nel 1882 la Val Resia era militarmente vincolata agli imperi Austro-Ungarico e Tedesco. Data la sua collocazione sulla linea di confine, la Val Resia era considerata un

Dettagli

INDICE L AVVENTO DI HITLER IN GERMANIA

INDICE L AVVENTO DI HITLER IN GERMANIA INDICE L AVVENTO DI HITLER IN GERMANIA LA GUERRA DI SPAGNA LA SITUAZIONE DELL EUROPA PRIMA DELLA SECONDA GUERRA MONDIALE IL PATTO D ACCIAIO L EUROPA SOTTO IL DOMINIO NAZISTA L INVASIONE DELLA FRANCIA L

Dettagli

Indice. Unità 2. Unità 1. Unità 3. L Unione Europea 39. Gli stati, i popoli, le culture in europa 9

Indice. Unità 2. Unità 1. Unità 3. L Unione Europea 39. Gli stati, i popoli, le culture in europa 9 Unità 1 Gli stati, i popoli, le culture in europa 9 Itinerario 1 Il cammino degli Stati europei 10 Le origini dell Europa 10 Un continente diverso dagli altri 10 L Europa romana e medievale 12 L Impero

Dettagli

Le guerre del V secolo

Le guerre del V secolo Le guerre del V secolo I Guerra Persiana (490) II Guerra Persiana (480-479) Guerra del Peloponneso (431-404) La prima guerra persiana Fonti importanti: Erodoto Studialo nelle note Eschilo (tragediografo),

Dettagli

II Guerra Mondiale CRONOLOGIA militare

II Guerra Mondiale CRONOLOGIA militare II Guerra Mondiale CRONOLOGIA militare 1931-1939 Gli eventi anticipatori 18 Settembre 1931 Il Giappone invade la Manciuria. Luglio 1936 La guerra civile spagnola (luglio 1936 - aprile 1939) 2 Ottobre 1935

Dettagli

PRIMA GUERRA MONDIALE

PRIMA GUERRA MONDIALE Capitolo 4L A PRIMA GUERRA MONDIALE Il mondo durante la Prima Guerra Mondiale Alle origini del conflitto Nel 1914 l Europa era percorsa da molteplici tensioni e da rivalità profonde tra gli Stati, che

Dettagli

La Svezia. E' collegata alla Danimarca dal ponte di Oresund.

La Svezia. E' collegata alla Danimarca dal ponte di Oresund. La Svezia La Svezia ll Regno di Svezia è uno Stato indipendente dell'europa settentrionale, appartenente alla Regione boreale, situato nella parte orientale della penisola scandinava. Confina a ovest con

Dettagli

L Europa in sintesi. L Europa: il nostro continente. Cos è l Unione europea?

L Europa in sintesi. L Europa: il nostro continente. Cos è l Unione europea? L Europa in sintesi Cos è l Unione europea? È europea È un unione = si trova in Europa. = unisce paesi e persone. Guardiamola più da vicino: cosa hanno in comune gli europei? Come si è sviluppata l Unione

Dettagli

L impero persiano dalle origini al regno di Dario

L impero persiano dalle origini al regno di Dario Indice: L impero persiano dalle origini al regno di Dario L impero persiano alla conquista della Grecia La Prima Guerra Persiana La Seconda Guerra Persiana L Atene di Pericle L impero persiano dalle origini

Dettagli

Lo scoppio della guerra fredda

Lo scoppio della guerra fredda Lo scoppio della guerra fredda 1) 1945: muta la percezione americana dell URSS da alleato ad avversario e nemico 2) 1946: ambio dibattito interno all amministrazione Truman sulla svolta in politica estera

Dettagli

La Finlandia confina a nord con la Norvegia, a est con la Russia, a ovest con la Svezia; a sud e a ovest è bagnata dal Mar Baltico.

La Finlandia confina a nord con la Norvegia, a est con la Russia, a ovest con la Svezia; a sud e a ovest è bagnata dal Mar Baltico. Finlandia La Finlandia confina a nord con la Norvegia, a est con la Russia, a ovest con la Svezia; a sud e a ovest è bagnata dal Mar Baltico. Il suo territorio fu ricoperto da antichi ghiacciai che hanno

Dettagli

GLI ASCARI ERITREI E LA BATTAGLIA DI CHEREN

GLI ASCARI ERITREI E LA BATTAGLIA DI CHEREN GLI ASCARI ERITREI E LA BATTAGLIA DI CHEREN Ho ricevuto queste foto da Angelo Granara che a sua volta le ha avute da suo nipote Enrico e quest ultimo dall Ambasciata Italiana in Eritrea. Senza indugi le

Dettagli

STATI MEMBRI DELL UNIONE EUROPEA (http://europa.eu/about-eu/member-countries/index_it.htm)

STATI MEMBRI DELL UNIONE EUROPEA (http://europa.eu/about-eu/member-countries/index_it.htm) STATI MEMBRI DELL UNIONE EUROPEA (http://europa.eu/about-eu/member-countries/index_it.htm) Austria Anno di adesione all UE: 1995 federale Capitale: Vienna Superficie: 83 870 km² Popolazione: 8,3 milioni

Dettagli

IL FRONTE OCCIDENTALE

IL FRONTE OCCIDENTALE IL FRONTE OCCIDENTALE QUESTO TESTO E QUESTA CARTINA TRATTANO DELLA SITUAZIONE SUL FRONTE OCCIDENTALE. VEDRAI ANCHE COME VIVEVANO I SOLDATI IN TRINCEA. All inizio della guerra, la Germania invade il Belgio,

Dettagli

La rivoluzione Francese: cade la Bastiglia, crollano feudalesimo e assolutismo dei re. Guglielmo Spampinato

La rivoluzione Francese: cade la Bastiglia, crollano feudalesimo e assolutismo dei re. Guglielmo Spampinato La rivoluzione Francese: cade la Bastiglia, crollano feudalesimo e assolutismo dei re. Guglielmo Spampinato Data l indecisione sul metodo della votazione ( per stato o per testa) il terzo stato si riunì

Dettagli

Sul Diritto Internazionale Umanitario

Sul Diritto Internazionale Umanitario Sul Diritto Internazionale Umanitario Istruttore di Diritto Internazionale Umanitario: Emanuele Biolcati Gruppo Pionieri di Torino 1 Emanuele Biolcati Diritto Internazionale Umanitario Sommario 1 4 CG

Dettagli

Indice-Sommario. Introduzione. Ius ad bellum, ius in bello, disarmo 19. Parte I La disciplina dell uso della forza nelle relazioni internazionali

Indice-Sommario. Introduzione. Ius ad bellum, ius in bello, disarmo 19. Parte I La disciplina dell uso della forza nelle relazioni internazionali Indice-Sommario Premessa alla quarta edizione XIII Premessa alla terza edizione XV Premessa alla seconda edizione XVII Premessa alla prima edizione XIX Abbreviazioni 1 Elenco delle opere citate (con il

Dettagli

A T T E N Z I O N E. Attenzione, articolo contenente fotografie crude, violente. Visionare solo se non sensibili.

A T T E N Z I O N E. Attenzione, articolo contenente fotografie crude, violente. Visionare solo se non sensibili. A T T E N Z I O N E Attenzione, articolo contenente fotografie crude, violente. Visionare solo se non sensibili. MORTI O NON MORTI! (PARTE PRIMA) Nel Golfo Persico sono state esplose circa 940.000 pallottole

Dettagli

L Italia e l Europa nel XVI secolo

L Italia e l Europa nel XVI secolo L Italia e l Europa nel XVI secolo L Italia era un paese formato da stati regionali, divisi e fragili, che nel XV secolo erano rimasti in pace a vicenda visto l accordo di Lodi del 1454. Questo equilibrio

Dettagli

Il nazismo al potere. La caduta della Repubblica di Weimar e l ascesa del nazismo. Lezioni d'autore

Il nazismo al potere. La caduta della Repubblica di Weimar e l ascesa del nazismo. Lezioni d'autore Il nazismo al potere La caduta della Repubblica di Weimar e l ascesa del nazismo Lezioni d'autore Dal sito: www.biography.com La Repubblica di Weimar (1919-1933) 3 ottobre 1918: Il Reich tedesco-prussiano

Dettagli

Cosa sarebbe successo se Federico II il grande di Prussia avesse perso la guerra per la Slesia?

Cosa sarebbe successo se Federico II il grande di Prussia avesse perso la guerra per la Slesia? Cosa sarebbe successo se Federico II il grande di Prussia avesse perso la guerra per la Slesia? 1740 sale al trono il giovane Federico di Prussia alla morte del padre fervido militarista. 1740-1742 guerra

Dettagli

I N T R O D U Z I O N E

I N T R O D U Z I O N E REGOLAMENTO INTRODUZIONE Anno Domini è un gioco di strategia e conquista. ambientato nel medioevo. Il miglior modo per imparare a giocare è quello di leggere attentamente il regolamento, passo dopo passo.

Dettagli

NEL 1600. Ma la prima metà del '600 fu dominata dalla guerra dei Trent'anni. combattuta dal 1618 al 1648

NEL 1600. Ma la prima metà del '600 fu dominata dalla guerra dei Trent'anni. combattuta dal 1618 al 1648 NEL 1600 1. c'erano Stati che avevano perso importanza = SPAGNA ITALIA- GERMANIA 2. altri che stavano acquisendo importanza = OLANDA INGHILTERRA FRANCIA Ma la prima metà del '600 fu dominata dalla guerra

Dettagli

Lo scontro fra la Grecia e la Persia

Lo scontro fra la Grecia e la Persia Lo scontro fra la Grecia e la Persia Un conflitto di civiltà Ø nel corso del VI secolo a. C. le città greche della costa occidentale dell Asia Minore (odierna Turchia) crescono in ricchezza e potenza,

Dettagli

Finlandia. La Finlandia si trova nell Europa settentrionale. È localizzato a nord/est dell Italia.

Finlandia. La Finlandia si trova nell Europa settentrionale. È localizzato a nord/est dell Italia. Finlandia PARTE A La Finlandia si trova nell Europa settentrionale. È localizzato a nord/est dell Italia. I Confini: -a nord con Norvegia; -a est con Federazione Russa; -a sud è bagnata dal Mar Baltico

Dettagli

Ines Cavelli. 1945-1954 UNIONE EUROPEA: perché? Intrighi politici sulla via dell integrazione europea

Ines Cavelli. 1945-1954 UNIONE EUROPEA: perché? Intrighi politici sulla via dell integrazione europea Ines Cavelli 1945-1954 UNIONE EUROPEA: perché? Intrighi politici sulla via dell integrazione europea Alla mia piccola, preziosa famiglia. INDICE La situazione economica della Francia...10 La situazione

Dettagli

AXIS AND ALLIES. A&A è un gioco sulla Seconda Guerra Mondiale. Ciascun giocatore controllerà una (o più d una) potenza dell ASSE o degli ALLEATI :

AXIS AND ALLIES. A&A è un gioco sulla Seconda Guerra Mondiale. Ciascun giocatore controllerà una (o più d una) potenza dell ASSE o degli ALLEATI : AXIS AND ALLIES Il Gioco A&A è un gioco sulla Seconda Guerra Mondiale. Ciascun giocatore controllerà una (o più d una) potenza dell ASSE o degli ALLEATI : ITALIA,GERMANIA e GIAPPONE ( Nazioni dell Asse)

Dettagli

3] PRINCIPATI E STATI REGIONALI

3] PRINCIPATI E STATI REGIONALI 3] PRINCIPATI E STATI REGIONALI SIGNORI E PRINCIPI Fra la metà del Duecento e il Quattrocento, nell'italia settentrionale e centrale > numerose signorie. Molti signori, dopo avere preso il potere con la

Dettagli

La Francia fisica PONTE DI TRANSITO. In Europa la Francia occupa un importante ruolo non solo

La Francia fisica PONTE DI TRANSITO. In Europa la Francia occupa un importante ruolo non solo La Francia fisica PONTE DI TRANSITO In Europa la Francia occupa un importante ruolo non solo Scuola Media Piancavallo www.scuolapiancavallo.it Pagina 1 di 5 geografico ma anche economico e politico. Per

Dettagli

EURES vi aiuta ad assumere in Europa

EURES vi aiuta ad assumere in Europa EURES vi aiuta ad assumere in Europa Occupazione & Fondo Sociale Europeo Occupazione affari sociali Commissione europea 1 EURES vi aiuta ad assumere in Europa State cercando di formare una forza lavoro

Dettagli

CIRCOLO DIPENDENTI UNIVERSITA DI FIRENZE Sezione Turismo

CIRCOLO DIPENDENTI UNIVERSITA DI FIRENZE Sezione Turismo CIRCOLO DIPENDENTI UNIVERSITA DI FIRENZE Sezione Turismo Dal 26 Giugno all'8 Luglio 2015 13 giorni 12 notti Soci Ordinari - Associati 4.175 Aggregati 4.220 Camera singola 1.000 Minimo 20 partecipanti Termine

Dettagli

Corso di Economia Internazionale Prof. Gianfranco Viesti

Corso di Economia Internazionale Prof. Gianfranco Viesti Facoltà di Scienze Politiche Università di Bari Corso di Economia Internazionale Prof. Gianfranco Viesti Modulo 7 Breve storia delle politiche commerciali Krugman-Obstfeld, cap 9 (seconda parte), integrato

Dettagli

L Europa e il mondo nel primo Novecento p. 8

L Europa e il mondo nel primo Novecento p. 8 Libro misto DVD Atlante Storico Percorso di cittadinanza e Costituzione con testi integrali Materiali aggiuntivi per lo studio individuale immagini, carte, mappe concettuali RISORSE ONLINE Schede per il

Dettagli

ECC-Net: Travel App2.0

ECC-Net: Travel App2.0 ECC-Net: Travel App2.0 In occasione del 10 anniversario dell ECC- Net, la rete dei centri europei per i consumatori lancia la nuova versione dell ECC- Net Travel App. Quando utilizzare questa applicazione?

Dettagli

Napoleone Bonaparte. Prof. Stefano Facchini anno scolastico 2008-2009 Scuola media Marconi

Napoleone Bonaparte. Prof. Stefano Facchini anno scolastico 2008-2009 Scuola media Marconi Napoleone Bonaparte Grazie alla gloria conquistata sui campi di battaglia riesce a raggiungere il potere, fino a costituire il più vasto impero d Europa Prof. Stefano Facchini anno scolastico 2008-2009

Dettagli

Napoleone, la Francia, l l Europa

Napoleone, la Francia, l l Europa L Età napoleonica Napoleone, la Francia, l l Europa Nel 1796 Napoleone intraprese la campagna d d Italia. Tra il 1796 e il 1799 l l Italia passò sotto il dominio francese. Nacquero alcune repubbliche(cisalpina,

Dettagli

RICCARDO I D INGHILTERRA Detto CUOR DI LEONE

RICCARDO I D INGHILTERRA Detto CUOR DI LEONE RICCARDO I D INGHILTERRA Detto CUOR DI LEONE RICCARDO I D'INGHILTERRA, noto anche con il nome di Riccardo Cuor di Leone nacque in Inghilterra l 8 settembre 1157, quarto figlio del re d Inghilterra ENRICO

Dettagli

Si possono distinguere 3 diversi paesaggi naturali: 1. terreni vulcanici in Islanda Con cime che arrivano fino a 500mt

Si possono distinguere 3 diversi paesaggi naturali: 1. terreni vulcanici in Islanda Con cime che arrivano fino a 500mt EUROPA DEL NORD L'Europa del Nord è una vasta area che si estende tra l'oceano Atlantico, il Mar Glaciale Artico e il Mar Baltico. Essa rappresenta 1/5 di tutta l'europa e comprende: la parte settentrionale

Dettagli

Medio Oriente e mondo islamico

Medio Oriente e mondo islamico Unità 13 Medio Oriente e mondo islamico L UNITà IN BREVE Unità 13 Medio Oriente e mondo islamico 1. Guerre mondiali, sionismo e risveglio musulmano Nel 1914, l impero ottomano aveva perso tutti i suoi

Dettagli

0.946.297.726. Traduzione 1 Convenzione Commerciale tra la Svizzera e la Lettonia

0.946.297.726. Traduzione 1 Convenzione Commerciale tra la Svizzera e la Lettonia Traduzione 1 Convenzione Commerciale tra la Svizzera e la Lettonia 0.946.297.726 Conchiusa il 4 dicembre 1924 Approvata dall Assemblea federale il 18 dicembre 1924 2 Ratificazioni scambiate il 2 maggio

Dettagli

Milano, settembre 2005 GUIDA DI GIOCO. Le Grandi Battaglie di Roma

Milano, settembre 2005 GUIDA DI GIOCO. Le Grandi Battaglie di Roma Milano, settembre 2005 GUIDA DI GIOCO Le Grandi Battaglie di Roma Sbarco in Africa - 204 a.c. L assedio di Numanzia - 134 a.c. L accerchiamento di Alesia - 52 a.c. Augusto sul Nilo - 31 a.c. La conquista

Dettagli

Il commercio internazionale. I vantaggi del libero scambio

Il commercio internazionale. I vantaggi del libero scambio Il commercio I vantaggi del libero scambio Gli argomenti pro e contro il libero scambio Elementi di storia delle relazioni commerciali dagli anni trenta ad oggi I diversi tipi di accordi commerciali Vi

Dettagli

IL NAZISMO LE PREMESSE:

IL NAZISMO LE PREMESSE: IL NAZISMO LE PREMESSE: Dopo la Guerra la Germania si trovò in una condizione peggiore dell'italia. Le condizioni di Pace avevano cercato di umiliare la Nazione che era ritenuta responsabile della guerra,

Dettagli

IL GRANDE IMBROGLIO DI MARE NOSTRUM

IL GRANDE IMBROGLIO DI MARE NOSTRUM a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Forza Italia Berlusconi Presidente Il Popolo della Libertà 771 IL GRANDE IMBROGLIO DI MARE NOSTRUM 22 settembre 2014 INDICE 2 Introduzione Mare

Dettagli

Analisi statistica inverni in Pianura padana in presenza del Nino

Analisi statistica inverni in Pianura padana in presenza del Nino Analisi statistica inverni in Pianura padana in presenza del Nino In questa ricerca puramente statistica abbiamo pensato di mettere a confronto tutti gli inverni del passato concomitanti alla presenza

Dettagli

* INTERVISTA CON UN CORRISPONDENTE DEL QUOTIDIANO DELLA NUOVA CINA SULLA NUOVA SITUAZIONE INTERNAZIONALE

* INTERVISTA CON UN CORRISPONDENTE DEL QUOTIDIANO DELLA NUOVA CINA SULLA NUOVA SITUAZIONE INTERNAZIONALE * INTERVISTA CON UN CORRISPONDENTE DEL QUOTIDIANO DELLA NUOVA CINA SULLA NUOVA SITUAZIONE INTERNAZIONALE (1 settembre 1939) Corrispondente: Qual è il significato del patto di non aggressione concluso tra

Dettagli

Le trasformazioni degli anni '50 e '60

Le trasformazioni degli anni '50 e '60 Episodio 6 Le trasformazioni degli anni '50 e '60 Momenti di riflessione e Test di verifica Il secondo dopoguerra si apre nel segno di un profondo desiderio di pace e giustizia, evidenziati dalla nascita

Dettagli

Mira Resort Maisonettes

Mira Resort Maisonettes DETTAGLI DI VIAGGIO INTRODUZIONE Il Paradiso non si può trovare; dev essere scoperto e cercato, disse un filosofo greco nei tempi antichi. A conferma di questa citazione, il viaggio a Lefkada significa

Dettagli

La società francese. Nobiltà

La società francese. Nobiltà 1. Nuovi ideali e crisi economica demoliscono l antico regime La Rivoluzione francese, insieme a quella americana, è giustamente considerata uno dei momenti essenziali della nostra storia e della nostra

Dettagli

Il processo di unificazione (1849-1861)

Il processo di unificazione (1849-1861) Il processo di unificazione (1849-1861) Il Piemonte dopo il 48 Il Regno di Sardegna è l unico stato italiano che mantiene lo Statuto. Crisi tra il re Vittorio Emanuele II e il suo ministro D Azeglio e

Dettagli

Perche conviene investire IN LETTONIA

Perche conviene investire IN LETTONIA Perche conviene investire IN LETTONIA Informazioni generali In Unione Europea dal 1 Maggio 2004 Abitanti: 2,1 milioni Capitale: Riga (700.000 Abitanti) Lingua ufficiale: Lettone Altre lingue parlate: Russo,

Dettagli

LA PRIMA GUERRA MONDIALE

LA PRIMA GUERRA MONDIALE LA PRIMA GUERRA MONDIALE NAZIONALITÀ dell impero asburgico Imperatore Francesco Giuseppe Sultano Maometto V CAUSE CAUSE DELLA GUERRA POLITICA: -LA FRANCIA VOLEVA SOTTRARRE ALLA GERMANIA L ALSAZIA E LORENA;

Dettagli

STORIA DEGLI STATI UNITI D AMERICA (U.S.A.)

STORIA DEGLI STATI UNITI D AMERICA (U.S.A.) STORIA DEGLI STATI UNITI D AMERICA (U.S.A.) OGGI Oggi gli Stati Uniti d America (U.S.A.) comprendono 50 stati. La capitale è Washington. Oggi la città di New York, negli Stati Uniti d America, è come la

Dettagli

I porti dell Albania alla base delle guerre balcaniche

I porti dell Albania alla base delle guerre balcaniche I porti dell Albania alla base delle guerre balcaniche Autore: Daniela Vathi Categoria : Storia dell Albania Data : 6 settembre 2013 L ambasciatore americano Williams svela il retroscena della diplomazia

Dettagli

LE GUERRE PERSIANE. I Persiani, di Eschilo Le Storie, di Erodoto. Prof. Grimoldi Maria

LE GUERRE PERSIANE. I Persiani, di Eschilo Le Storie, di Erodoto. Prof. Grimoldi Maria LE GUERRE PERSIANE I Persiani, di Eschilo Le Storie, di Erodoto Prof. Grimoldi Maria Un impero minaccia la Grecia Nello stesso periodo in cui le poleis greche si affermano come autonome e indipendenti

Dettagli

www.aracne- rivista.it Rubriche 2014 Viaggio nell altra Germania Tilde Giani Gallino Viaggio nell altra Germania capitolo primo

www.aracne- rivista.it Rubriche 2014 Viaggio nell altra Germania Tilde Giani Gallino Viaggio nell altra Germania capitolo primo 1 Viaggio nell altra Germania / Capitolo primo di DEUTSCHE ALLEENSTRASSEN: QUANDO LE STRADE SONO UNA GALLERIA VERDE Tutti sanno quanto siano belle e panoramiche le strade dell intera Germania. Ad Ovest

Dettagli

AVIATORI DI CERVETERI

AVIATORI DI CERVETERI ASSOCIAZIONE ARMA AERONAUTICA Sezione 265 Ladispoli Cerveteri Cap. Pil. MOVM Valerio Scarabellotto ALBO AVIATORI DI CERVETERI Gennaio 2013 fraviz Questa ricerca in fase di realizzazione vuole essere un

Dettagli

Istituto Comprensivo di Bellano a.s 2012/2013

Istituto Comprensivo di Bellano a.s 2012/2013 Istituto Comprensivo di Bellano a.s 2012/2013 Prof.ssa Genoveffa Caliò Classe III B Piano delle Unità di Apprendimento di Italiano Ascoltare in modo attivo e partecipe. L alunno comprende testi orali di

Dettagli

Il nazismo al potere La Repubblica di Weimar iperinflazione Reich tedesco-prussiano

Il nazismo al potere La Repubblica di Weimar iperinflazione Reich tedesco-prussiano Il nazismo al potere La Repubblica di Weimar Il breve periodo della Repubblica di Weimar è rimasto impresso nella memoria collettiva del popolo tedesco e dell Europa come quello della cosiddetta iperinflazione,

Dettagli

LA GRANDE GUERRA DUE IMPERI IN DIFFICOLTA : L IMPERO ASBURGICO E L IMPERO OTTOMANO

LA GRANDE GUERRA DUE IMPERI IN DIFFICOLTA : L IMPERO ASBURGICO E L IMPERO OTTOMANO LA GRANDE GUERRA DUE IMPERI IN DIFFICOLTA : L IMPERO ASBURGICO E L IMPERO OTTOMANO All inizio del Novecento, l IMPERO ASBURGICO è costituito come una doppia monarchia (austriaca ed ungherese) con in comune

Dettagli

FRANCIA: LE MOTIVAZIONI DELL INTERVENTO IN MALI

FRANCIA: LE MOTIVAZIONI DELL INTERVENTO IN MALI Sede legale e amministrativa: Palazzo Besso - Largo di Torre Argentina, 11-00186 Roma Sede secondaria: Largo Luigi Antonelli, 4-00145 Roma Web: www.ifiadvisory.com; Mail: info@ifiadvisory.com Umberto Profazio

Dettagli

Le Tre Gemelle Fabio Oss

Le Tre Gemelle Fabio Oss Curiosità LE TRE GEMELLE Quando il 10 aprile 1912, quella che venne definita la più grande nave del mondo, per di più inaffondabile, salpò da Southampton, per il viaggio inaugurale, nello stesso porto

Dettagli

La Svizzera e l oro nazista

La Svizzera e l oro nazista La Svizzera e l oro nazista Sintesi del rapporto intermedio della Commissione Indipendente d Esperti Svizzera Seconda Guerra Mondiale La Svizzera e l oro nazista Sintesi del rapporto intermedio della Commissione

Dettagli

La Svizzera nel contesto bellico

La Svizzera nel contesto bellico La Svizzera nel contesto bellico Come si comportò il nostro paese sotto la pressione degli avvenimenti bellici? Che rapporti instaurò con gli Stati belligeranti? Quali misure adottò per far fronte alla

Dettagli

Roberto Denti. La mia resistenza. con la postfazione di Antonio Faeti

Roberto Denti. La mia resistenza. con la postfazione di Antonio Faeti Roberto Denti La mia resistenza con la postfazione di Antonio Faeti 2010 RCS Libri S.p.A., Milano Prima edizione Rizzoli Narrativa novembre 2010 Prima edizione BestBUR marzo 2014 ISBN 978-88-17-07369-1

Dettagli

UCRAINA: ASPETTO FISICO Territorio:pianeggiante o con bassi rilevi Pianura:zona orientale e meridionale = bacino idrografico del Dneper Bassopiano

UCRAINA: ASPETTO FISICO Territorio:pianeggiante o con bassi rilevi Pianura:zona orientale e meridionale = bacino idrografico del Dneper Bassopiano UCRAINA: ASPETTO FISICO Territorio:pianeggiante o con bassi rilevi Pianura:zona orientale e meridionale = bacino idrografico del Dneper Bassopiano del Dneper Alture del Dneper (basse colline) Ripiano Podolico:

Dettagli

Istituto Comprensivo di Bellano a.s 2014/2015. Piano delle Unità di Apprendimento di Italiano

Istituto Comprensivo di Bellano a.s 2014/2015. Piano delle Unità di Apprendimento di Italiano Istituto Comprensivo di Bellano a.s 2014/2015 Prof.ssa Roberta Tadini Classe III B Piano delle Unità di Apprendimento di Italiano ASCOLTARE IN MODO ATTIVO E PARTECIPE. L alunno comprende testi orali di

Dettagli

In d i c e. 1. Ta t t i c h e d i g u e r r a e u r o p e e 3 1.1 Picchieri e moschettieri 3 1.2 Cavalleria 4 1.3 Artiglieria 4

In d i c e. 1. Ta t t i c h e d i g u e r r a e u r o p e e 3 1.1 Picchieri e moschettieri 3 1.2 Cavalleria 4 1.3 Artiglieria 4 In d i c e 1. Ta t t i c h e d i g u e r r a e u r o p e e 3 1.1 Picchieri e moschettieri 3 1.2 Cavalleria 4 1.3 Artiglieria 4 2. Ta t t i c h e d i g u e r r a d e i n a t i v i 4 3. Gu e r r a n a v

Dettagli

IDEOLOGY THE WAR OF IDEAS

IDEOLOGY THE WAR OF IDEAS IDEOLOGY THE WAR OF IDEAS INTRODUZIONE In Ideology: The War of Ideas, ogni giocatore interpreta una delle più potenti ideologie del 20 secolo: Capitalismo, Comunismo, Fascismo, Imperialismo e Fondamentalismo

Dettagli

IL CONTENUTO DEL DIRITTO INTERNAZIONALE COME INSIEME DI LIMITI ALL USO DELLA FORZA INTERNAZIONALE ED INTERNA DEGLI STATI

IL CONTENUTO DEL DIRITTO INTERNAZIONALE COME INSIEME DI LIMITI ALL USO DELLA FORZA INTERNAZIONALE ED INTERNA DEGLI STATI IL CONTENUTO DEL DIRITTO INTERNAZIONALE COME INSIEME DI LIMITI ALL USO DELLA FORZA INTERNAZIONALE ED INTERNA DEGLI STATI PROF. GIUSEPPE CATALDI Indice 1 IL CONTENUTO DEL DIRITTO INTERNAZIONALE COME INSIEME

Dettagli

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti L UNIONE EUROPEA Prima di iniziare è importante capire la differenza tra Europa e Unione europea. L Europa è uno dei cinque continenti, insieme all Africa, all America, all Asia e all Oceania. Esso si

Dettagli

LA RADIOLOGIA AL FRONTE a cura di Massimo Zambianchi

LA RADIOLOGIA AL FRONTE a cura di Massimo Zambianchi Storia, Cultura, Curiosità LA RADIOLOGIA AL FRONTE a cura di Massimo Zambianchi Servizio di Radiologia Fondazione Salvatore Maugeri, Lumezzane (BS) Con la scoperta dei raggi X e con il loro utilizzo in

Dettagli

STORIA 10. Scuola Secondaria di 1 Grado Via MAFFUCCI-PAVONI Via Maffucci 60 Milano PROGETTO STRANIERI STORIA 10 L ILLUMINISMO E LE GRANDI RIVOLUZIONI

STORIA 10. Scuola Secondaria di 1 Grado Via MAFFUCCI-PAVONI Via Maffucci 60 Milano PROGETTO STRANIERI STORIA 10 L ILLUMINISMO E LE GRANDI RIVOLUZIONI Scuola Secondaria di 1 Grado Via MAFFUCCI-PAVONI Via Maffucci 60 Milano PROGETTO STRANIERI STORIA 10 L ILLUMINISMO E LE GRANDI RIVOLUZIONI A cura di Maurizio Cesca PROGETTO STRANIERI SMS Maffucci-Pavoni

Dettagli

Rivoluzione Francese

Rivoluzione Francese Rivoluzione Francese Alla fine degli anni 80 del XVIII secolo la Francia attraversata una grave crisi economica: la produzione agricola era calata, le spese militari viste le numerose guerre erano aumentate,

Dettagli

Indagine sulle metodologie di rilevazione dei flussi turistici e della spesa sui mercati stranieri

Indagine sulle metodologie di rilevazione dei flussi turistici e della spesa sui mercati stranieri Indagine sulle metodologie di rilevazione dei flussi turistici e della spesa sui mercati stranieri 1 L indagine Metodologia L indagine è stata svolta dall ENIT-Agenzia nazionale del turismo attraverso

Dettagli

Politica economica (A-D) Sapienza Università di Rome. Sistemi monetari. Giovanni Di Bartolomeo Sapienza Università di Roma

Politica economica (A-D) Sapienza Università di Rome. Sistemi monetari. Giovanni Di Bartolomeo Sapienza Università di Roma Politica economica (A-D) Sapienza Università di Rome Sistemi monetari Giovanni Di Bartolomeo Sapienza Università di Roma Sistema monetario Insieme di regole relative agli aspetti monetari di un sistema

Dettagli

I mercati di fronte alla crisi russo-georgiana

I mercati di fronte alla crisi russo-georgiana I mercati di fronte alla crisi russo-georgiana La crisi tra Russia e Georgia, scoppiata in tutta la sua drammaticità lo scorso 8 agosto, sembra spaventare i mercati finanziari, già messi a dura prova dalla

Dettagli

Come imparare da un esperimento nel Road Pricing : l introduzione di un sistema di seconda generazione

Come imparare da un esperimento nel Road Pricing : l introduzione di un sistema di seconda generazione Come imparare da un esperimento nel Road Pricing : l introduzione di un sistema di seconda generazione di TORE LANGMYHR Trondheim (Norvegia) SOMMARIO Traduzione e riassunto a cura di Legambiente Padova

Dettagli

La II guerra mondiale dagli esordi fino all operazione Barbarossa

La II guerra mondiale dagli esordi fino all operazione Barbarossa La II guerra mondiale dagli esordi fino all operazione Barbarossa POLONIA 27/9/39 cade la Polonia sotto i colpi del Reich e dell Urss Tedeschi e russi contro la Polonia Se l 1 settembre 1939 Hitler invade

Dettagli

Approfondimento Diritto e attività agricola europea

Approfondimento Diritto e attività agricola europea Approfondimento Diritto e attività agricola europea La globalizzazione Il termine globalizzazione indica, in primo luogo, il processo economico, sociale, politico e culturale attraverso il quale i mercati

Dettagli

La questione curda. Introduzione: Territorio e Popolo

La questione curda. Introduzione: Territorio e Popolo La questione curda Introduzione: Territorio e Popolo Territorio: Kurdistan Il Kurdistan è un vasto altopiano sito nel Medio Oriente e più precisamente nella parte settentrionale e nord-orientale della

Dettagli

Il crollo dello stato liberale e l avvento del fascismo

Il crollo dello stato liberale e l avvento del fascismo L Italia fascista Il crollo dello stato liberale e l avvento del fascismo La nascita e l affermazione del Fascismo La prima riunione del movimento dei fasci di combattimento si tenne a Milano nel 1919.

Dettagli

PROGETTO STRANIERI STORIA

PROGETTO STRANIERI STORIA Scuola Secondaria di 1 Grado Via MAFFUCCI-PAVONI Via Maffucci 60 Milano PROGETTO STRANIERI STORIA 11 IL RISORGIMENTO A cura di Maurizio Cesca Il congresso di Vienna... 1 Le idee liberali... 2 Le società

Dettagli

La Spagna musulmana e la reconquista (VIII-XIII sec.)

La Spagna musulmana e la reconquista (VIII-XIII sec.) Lezione n. 2 La Spagna musulmana e la reconquista (VIII-XIII sec.) Fabrizio Alias L invasione araba della penisola iberica (al-andalus) 711. Invasione degli arabi nella penisola iberica 713. Conquista

Dettagli

La vita quotidiana durante la guerra

La vita quotidiana durante la guerra La vita quotidiana durante la guerra 1936: il discorso di Giuseppe Motta Ascoltiamo il discorso pronunciato da Giuseppe Motta, allora Consigliere federale, e quindi leggiamo il testo qui sotto riportato

Dettagli

La Rivoluzione inglese

La Rivoluzione inglese La Rivoluzione inglese I conflitti tra monarchia inglese e parlamento PREMESSA 1215 il re inglese Giovanni senza terra è costretto a concedere la Magna Charta Libertatum Il re non poteva chiedere nuove

Dettagli

Allegato A al f.n. M_D GMIL2 VDGM V 0215719 in data 31 luglio 2013 ELENCO INDIRIZZI

Allegato A al f.n. M_D GMIL2 VDGM V 0215719 in data 31 luglio 2013 ELENCO INDIRIZZI Allegato A al f.n. M_D GMIL2 VDGM V 0215719 in data 31 luglio 2013 ELENCO INDIRIZZI A SEGRETARIATO GENERALE DELLA PRESIDENZA DELLA REPUBBLICA Ufficio per gli affari militari PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI

Dettagli

L e-commerce come strumento per le aziende italiane. Associazione Italiana del Commercio Elettronico

L e-commerce come strumento per le aziende italiane. Associazione Italiana del Commercio Elettronico L e-commerce come strumento per le aziende italiane. Associazione Italiana del Commercio Elettronico AICEL Associazione Italiana del Commercio Elettronico - è un progetto nato dalla necessità degli operatori

Dettagli

LE CAUSE E LE CONSEGUENZE DEGLI EVENTI DEL 20 GENNAIO 1990

LE CAUSE E LE CONSEGUENZE DEGLI EVENTI DEL 20 GENNAIO 1990 Eroismo Ajdyn BALAEV ricercatore in scienze storiche LE CAUSE E LE CONSEGUENZE DEGLI EVENTI DEL 20 GENNAIO 1990 GLI AVVENIMENTI DEL 20 GENNAIO 1990 SONO UNO DEI MOMENTI CRUCIALI DELL AZERBAIGIAN. TALI

Dettagli

SECONDA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FACOLTÀ DI ECONOMIA

SECONDA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FACOLTÀ DI ECONOMIA SECONDA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FACOLTÀ DI ECONOMIA CORSO DI STORIA ECONOMICA Prof.ssa Stefania Manfrellotti 2 LA I GUERRA MONDIALE Con lo scoppio della prima guerra mondiale, le spese dello Stato

Dettagli