Programma LLP Leonardo 2012 Progetto InnovAction. Incontro di preparazione tecnico-professionale 14 marzo 2013

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Programma LLP Leonardo 2012 Progetto InnovAction. Incontro di preparazione tecnico-professionale 14 marzo 2013"

Transcript

1 Programma LLP Leonardo 2012 Progetto InnovAction Incontro di preparazione tecnico-professionale 14 marzo 2013

2 Incontro di preparazione tecnico-professionale: Valenza Informativa Valenza Orientativa Consapevolezza

3 Incontro di preparazione tecnico-professionale: INFORMAZIONI

4 Il Programma settoriale Leonardo da Vinci è inserito nell'ambito del più ampio Programma per l'apprendimento Permanente LLP , istituito con Decisione del Parlamento europeo del (n. 1720/2006/CE). Le azioni di mobilità previste al suo interno devono contribuire: alla costruzione di uno spazio europeo dell apprendimento permanente; alla promozione dell occupazione e di un attiva cittadinanza europea

5 Leonardo Mobilità PLM Persone disponibili sul mercato del Lavoro Obiettivo:Supportare la mobilità transnazionale di persone disponibili sul mercato del lavoro; Contenuto: Periodo di formazione professionale e/o esperienza di lavoro intrapresa da un partecipante presso un organizzazione partner in un altro Paese europeo; Destinatari: Persone sul mercato del lavoro (persone disponibili sul mercato del lavoro, diplomati, laureati, lavoratori,etc.); Durata: Minimo 2 settimane Massimo 26 settimane

6 Preparazione Progetto di mobilità Gli attori coinvolti: Agenzia Nazionale ISFOL Organismo beneficiario / invio Università degli Studi G. d Annunzio Partenariato locale / organismi intermediari Partenariato transnazionale / organismi ospitanti Soggetti in mobilità

7 Preparazione Progetto di mobilità

8 Approvazione Progetto di Mobilità Assegnazione della sovvenzione Leonardo da Vinci Cosa è? E un contributo comunitario che va ad integrare il cofinanziamento apportato dall organismo beneficiario (Università) A cosa serve? Serve alla realizzazione del progetto (organizzazione, preparazione, mobilità e validazione) e si fonda sul principio del cofinanziamento Come si formalizza? Attraverso una convenzione di sovvenzione tra l Università e l Isfol

9 Organizzazione della mobilità L università G. d Annunzio, in qualità di soggetto proponente deve: Predisporre il Bando di Selezione: - Identificando requisiti dei partecipanti e criteri di selezione; - Specificando le modalità e le tecniche di selezione; Pubblicare i risultati delle selezioni; Attivare i corsi di preparazione tecnico-professionale e linguistica; Avviare e gestire la mobilità

10 Avviare e gestire la mobilità vuol dire definire : Il contenuto formativo del tirocinio e il relativo programma di lavoro; Le modalità di erogazione della borsa; Il supporto pratico-logistico (viaggio, soggiorno, assicurazione); Il tutoraggio ed il monitoraggio; Le modalità di riconoscimento e validazione dell esperienza (Europass)

11 Contratto di tirocinio Il Contratto individuale di tirocinio si compone di una parte generale e di un contratto di stage, in cui viene definito il contenuto formativo della esperienza di mobilità tirocinio e il relativo programma di lavoro. Il modello di contratto è fornito dall Agenzia Nazionale Isfol e viene sottoscritto dal Partecipante e dall Università. Il Soggetto in mobilità sarà seguito da due tutor, uno designato dall Università e l altro dal Partner ospitante. Avrà a disposizione un registro presenze e dovrà impegnarsi a rispettare il regolamento dell'ente ospitante, i suoi orari di lavoro, le regole in vigore e le disposizioni di legge riguardanti il segreto professionale.

12 Supporto pratico-logistico e Borsa I tirocini Leonardo non sono retribuiti. La borsa prevista è un contributo alla sussistenza nel Paese ospitante. E erogata allo scopo di coprire le spese vive di mobilità (in base alla scheda modalità di pagamento): La prima tranche pari all 80% del totale entro 45 giorni dall avvio del tirocinio La seconda tranche pari al 20% del totale a conclusione del tirocinio e solo previa presentazione di tutti i giustificativi di spesa. N.B.: Il non speso non sarà erogato

13 Modalità di pagamento: Progetto InnovAction Supporto pratico-logistico e Borsa 1 - Bonifico bancario o postale: - Il codice IBAN deve essere completo di TUTTI i 27 caratteri - Il c/corrente DEVE essere INTESTATO o COINTESTATO al beneficiario della Borsa di studio 2 Assegno bancario: - verrà spedito per POSTA ORDINARIA all indirizzo fornito; - la validità dell assegno è di mesi 2 dalla data di emissione e può essere riscosso SOLO in Italia e SOLO dal beneficiario della Borsa di studio (NON sono possibili DELEGHE). Dopo tale periodo NON POTRETE PIU INCASSARLO

14 Supporto pratico-logistico e Borsa La Borsa Leonardo fiscalmente è considerata Reddito assimilato a lavoro dipendente ed è assoggettata ad IRPEF ed IRAP. Entro Febbraio dell anno successivo al pagamento riceverete il modello CUD: -Se l importo del compenso da voi ricevuto: 1) è inferiore ad euro 2.840,51 potete continuare ad essere dichiarati A CARICO 2) è maggiore ad euro 2.840,51 NON potete essere dichiarati a carico: - se nell anno in cui avete ricevuto la Borsa di studio non avete ricevuto altro reddito NON avete l obbligo di presentazione della dichiarazione dei redditi; - se avete invece ricevuto altri redditi per cui sono stati emessi altri CUD siete OBBLIGATI a presentare la dichiarazione dei redditi.

15 Supporto pratico-logistico e Borsa Le voci ammissibili sono: Viaggio di andata e ritorno verso la destinazione del tirocinio (in treno II classe-, bus o aereo). N.B.: Non il viaggio effettuato per motivi personali nel corso del tirocinio; Alloggio; Vitto; Trasporti locali

16 Viaggio Il viaggio deve essere documentato dai seguenti giustificativi: Se effettuato in aereo / treno / nave / pullman Titoli di viaggio (copie conformi all originale) convalidati; Ricevuta/fattura dell agenzia di viaggio Da essi si deve evincere chiaramente il nominativo del beneficiario, la tratta percorsa, le date di partenza e di rientro.

17 Viaggio Se effettuato con vettura privata: Nel caso di utilizzo del mezzo proprio oppure di trasporto da parte di altri, verrà rimborsato il costo di un biglietto aereo con tariffa APEX o di un biglietto ferroviario di seconda classe. Dovranno comunque essere prodotte le ricevute dei pedaggi autostradali; Nel caso in cui sul mezzo siano trasportate più persone, verrà assegnata un indennità chilometrica forfettaria, nella misura prevista dalla normativa italiana vigente (legge n. 417 del 26 luglio 1978, art. 8) pari cioè ad 1/5 del costo di un litro di benzina super vigente nel tempo. Anche in questo caso è necessario produrre le ricevute dei pedaggi autostradali.

18 Viaggio Sono invece considerate spese ineleggibili, quindi non rimborsabili: Taxi; Tessere di viaggio di varia natura (CTS o analoghe); Sovrattasse per eccesso di bagaglio; Penali per rinuncia o cambi data

19 Assicurazioni I soggetti in mobilità sono coperti da polizza assicurativa RCT ed INAIL (infortuni e responsabilità civile) valida nel paese d accoglienza per tutto il periodo di tirocinio. L assicurazione sanitaria è invece già attiva in quanto prevista dalla tessera sanitaria nazionale TEAM, la quale ha validità europea. Nel caso in cui la TEAM sia smarrita o scaduta bisogna rivolgersi alle autorità competenti (Aziende Sanitarie Locali) per farsi rilasciare certificazione sostitutiva.

20 Assicurazioni La tessera europea di assicurazione malattia (TEAM) è entrata in vigore, anche in Italia, dal 1 novembre Tale tessera permette di usufruire delle prestazioni sanitarie coperte in precedenza dai modelli E110, E111, E119 ed E128. La legge che ha dato vita al Servizio sanitario nazionale riconosce un diritto incondizionato alla copertura sanitaria in favore dei cittadini che si recano all'estero per motivi diversi dal lavoro (ad esempio: tirocini di studio) per i soli Stati comunitari e convenzionati. La TEAM permette, dunque, ad un cittadino in temporaneo soggiorno all'estero di ricevere nello Stato UE le cure "medicalmente necessarie" (e non solo le cure urgenti che venivano assicurate in precedenza dal modello E111), ma non prevede la copertura delle spese per il trasferimento dell'infermo da una località estera all'italia.

21 Vitto, alloggio e trasporto locale Le spese di soggiorno (alloggio, vitto, trasporti locali ecc.) devono necessariamente essere documentate da giustificativi. Per l alloggio: contratti di affitto e fatture (intestati al/i soggetto/i in mobilità) Per il vitto: ricevute, fatture o scontrini fiscali (se è possibile intestati) Per il trasporto locale: titoli di viaggio convalidati (se è possibile intestati)

22 Vitto, alloggio e trasporto locale Sono considerate spese ineleggibili e quindi non rimborsabili: Tessere ostelli; Taxi; Spese telefoniche; Farmaci Spese di varia natura non specificatamente attinenti al tirocinio (pub, cinema, acquisti personali..)

23 Supporto pratico-logistico e Borsa Per agevolare la gestione contabile della mobilità nonché la fase finale di rendicontazione viene fornita una scheda di monitoraggio delle spese così impostata: Cognome e nome del beneficiario Paese di svolgimento tirocinio Durata del tirocinio dal al Periodo contrattuale Periodo effettivo Totale settimane di tirocinio effettuale RENDICONTAZIONE SPESE SOSTENUTE Gestione indiretta DATA Causale IMPORTO Giustificativi spese (biglietti originali, prenotazioni on-line, carte d'imbarco, trasporti locali, ecc.) Totale spese 0,00

24 Supporto pratico-logistico e Borsa Si sottolinea, inoltre, come specificato su Bando, che qualora, per cause di forza maggiore, si sia costretti ad interrompere lo stage, il contributo verrà calcolato in proporzione agli effettivi giorni di permanenza all estero.

25 Supporto pratico-logistico e Borsa Documentazione amministrativo/finanziaria descritta: Contratto di tirocinio; Titoli di viaggio; Registri presenze; Fatture; Scontrini fiscali; Ricevute

26 Tutoraggio e Monitoraggio Il sistema di monitoraggio deve essere in grado di percepire i vincoli che si frappongono alla fattibilità dell azione formativa Le figure coinvolte sono: Il tutor dell Università; Il tutor del soggetto ospitante; Il soggetto in mobilità Gli strumenti sono: Questionari; Griglie di osservazioni; Colloqui

27 Tutoraggio e Monitoraggio Gli indicatori per la valutazione del tirocinio: Livello di gradimento dei partecipanti all esperienza di mobilità transnazionale Coerenza del contenuto formativo del tirocinio con il percorso accademico del partecipante Pertinenza dell esperienza lavorativa svolta rispetto al fabbisogno formativo del partecipante Capacità del partecipante di dimostrare le nuove competenze e/o conoscenze acquisite in una specifica area professionale Efficacia dell attività di tutoring Presenza di criticità

28 Portfolio Europass Nel dicembre 2004 la Commissione europea ha adottato una Decisione relativa alla istituzione di un quadro unico per la trasparenza delle qualifiche e delle competenze chiamato EUROPASS (decisione n. 2241/2004/CE). Europass è un portafoglio di documenti pensato per facilitare la mobilità geografica e professionale dei cittadini europei mediante la valorizzazione del patrimonio di esperienze e conoscenze teoriche e pratiche acquisite nel tempo. I documenti contenuti nel portafoglio Europass, che vengono anche chiamati dispositivi europei per la trasparenza, sono stati realizzati tra il 1996 e il 2002 dalla Commissione europea, dal Consiglio d Europa e dall Unesco, in collaborazione con gli Stati membri. Essi contengono alcune informazioni aggiuntive rispetto a quelle contenute nei certificati o nelle attestazioni rilasciate a livello nazionale.

29 Portfolio Europass

30 Europass - Mobilità E un dispositivo comunitario che documenta i percorsi di apprendimento effettuati in un Paese diverso da quello di appartenenza, a qualsiasi livello e con qualsiasi finalità, che soddisfano determinati criteri qualitativi. Promuove la mobilità tramite l adozione di un documento individuale che conferisce trasparenza e visibilità alle esperienze di studio e di lavoro effettuate all estero, sulla base di contenuti, obiettivi, durata e modalità operative concordati tra l Università e l organismo di accoglienza. Garantisce il rispetto dei criteri comuni di qualità condivisi dai Paesi che partecipano all iniziativa rendendo visibili e trasparenti i contenuti e le modalità delle esperienze acquisite. La gestione di Europass Mobilità è affidata al Centro Nazionale Europass (NEC) istituito presso l ISFOL.

31 Incontro di preparazione tecnico-professionale: ORIENTAMENTO

32 Mobilità Questa attività di orientamento è finalizzata a far cogliere appieno ai partecipanti le potenzialità dell esperienza di stage all estero. La mobilità è spesso affrontata sulla base di ciò che produce il nostro immaginario: esperienza nuova, diversa e quindi positiva. In realtà essa è una prova, un cambiamento che richiede compromessi ed adattamenti.

33 Shock Culturale e Fase di transizione: Progetto InnovAction Mobilità Primo periodo (prima settimana): Luna di miele Tutto si rivela nuovo, eccitante ed esaltante; Secondo periodo: Pensieri negativi Reazione al cambiamento, primi ostacoli e contrattempi, senso di inadeguatezza (codici di comportamento e comunicazione); Terza fase: Apprendimento Conoscenza e gestione delle difficoltà (giusto peso agli accadimenti) ; Quarta fase: Adattamento Nuova lucidità e nuove relazioni; Quinta fase: Rientro Rifamiliarizzare con col contesto casalingo

34 Mobilità Sfrutta l occasione Vivere un periodo della propria vita all estero costringe a non dare nulla per scontato e stimola alla riflessione sulle proprie conoscenze, competenze ed abilità: Chi sono? Cosa so? Cosa so fare? E necessariamente la partenza impone delle aspettative: Chi sarò? Cosa saprò? Cosa saprò fare?

35 Gestione delle aspettative Progetto InnovAction Mobilità Devono essere realistiche e servire a fare concreti bilanci: Le aspettative generali sul Paese di destinazione devono basarsi sull analisi di documentazione storica e culturale e su approfondimenti inerenti la realtà contemporanea; Le aspettative di lavoro si devono fondare sulla conoscenza dell azienda ospitante, sul job profile offerto, sulle proprie competenze ed attitudini; Le aspettative legate a speranze ed aspirazioni devono essere il più possibile oggettive e vicine alla realtà dei fatti.

36 Mercato del Lavoro Bilancio di competenze E necessario comprendere la differenza tra la spinta iniziale del vorrei fare ed il più realistico cosa posso effettivamente fare in questo stadio della mia maturità professionale ed accademica. COME? Momento di chiarimento sui propri obiettivi e sul Mondo del Lavoro

37 Mercato del Lavoro Nel novembre 2006, la Commissione europea ha incaricato un istituto di studi socioeconomici di realizzare un lavoro dal titolo Analisi degli effetti delle azioni di mobilità LEONARDO DA VINCI su giovani occupati e in formazione. Da tale studio emerge che circa le motivazioni i partecipanti si aspettano dall esperienza miglioramenti nell'ambito sociale e interculturale, nel campo delle competenze linguistiche e maggiori possibilità di inserimento nel mercato del lavoro, dopo la conclusione del soggiorno all estero.

38 Mercato del Lavoro Una percentuale considerevole di giovani laureati si dichiara poco o per nulla soddisfatta riguardo l utilizzo delle conoscenze acquisite all università (il 32,6% tra quelli in uscita da un corso lungo e il 28,5% tra quelli dei corsi di triennali) Fonte ISTAT -Università e lavoro Una volta conclusa l esperienza di studio, nel momento in cui ci si confronta con il mondo del lavoro, emergono infatti le difficoltà legate all inserimento ed alla realizzazione professionale. Lo scontento del neolaureato porta a ripensare in maniera fortemente critica l iter accademico concluso e rafforza la delusione per l esperienza di studio effettuata.

39 Mercato del Lavoro Per incrementare l occupabilità e la partecipazione attiva al mercato del lavoro nazionale ed europeo dei neolaureati, il nostro Ateneo ha individuato organismi ospitanti appartenenti a macro aree produttive ad elevato contenuto professionalizzante e con una significativa capacità di assorbimento occupazionale - si veda Cedefop, Skill Needs in Europe. Focus on Si tratta di società di servizi alle imprese e di associazioni, centri di ricerca, fondazioni ed Università che operano nel campo ambientale connesso ai green jobs ed in quello della information technology applicata alla ricerca. In questo modo i bisogni specifici dei neolaureati, anziché modularsi in base a "pressioni esterne" inizieranno ad accordarsi a criteri condivisi di crescita e di sviluppo e saranno indirizzati verso un miglioramento qualitativo e quantitativo dell occupazione.

40 Mercato del Lavoro L obiettivo è dunque quello di riuscire ad implementare un sistema di osmosi tra mondo produttivo e mondo accademico puntando tutto sul principale fattore di competitività della nostra economia: il capitale umano. Un neolaureato, il quale non deve mettere da parte il patrimonio di conoscenza acquisito, deve essere però consapevole che per superare con agilità gli ostacoli legati all ingresso nel mondo del lavoro dovrà possedere un profilo professionale appetibile per il mercato. Se da un lato, infatti le imprese dichiarano che per oltre il 72% delle persone da assumere occorrerà un ulteriore formazione (Excelsior 2008), dall altro i neotitolati sottolineano come, una volta assunti, svolgano attività poco pertinenti con la laurea acquisita (circa il 31%-ISTAT).

41 Mercato del Lavoro La risposta che ci sembra di poter dare per tentare di sbloccare questa fase di mismatch consiste proprio nell incrementare le occasioni di incontro tra giovani e lavoro in territorio neutro, il tirocinio appunto. In questo modo si potrà perseguire una sintonia di intenti: i futuri lavoratori otterranno una formazione ulteriore e più mirata, arricchita di competenze tecnico-professionali, comunicativo-linguistiche ed interpersonali, che l Università non è in grado di trasmettere; le aziende avranno fatto il primo passo verso una adeguata pianificazione strategica del lavoro che nel fattore umano vede la leva per l aumento della produttività e della competitività

42 Stage Materiale messo a disposizione: Scheda Anagrafica Azienda; Scheda Profilo Candidato Ideale; Scheda Area professionale o Professione di riferimento; Scheda Progetto Professionale

43 Stage Per il soggetto ospitante vengono fornite: Informazioni anagrafiche; Descrizione settore ed attività; Profilo candidato ideale La scheda sulla professione di riferimento tratta dal repertorio ISFOL- va esplorata analizzando: l ambito lavorativo e le mansioni rappresentative; l insieme di saperi, competenze tecniche e trasversali richieste,

44 Stage Analisi della personalità lavorativa Riflessione stimolata dalle schede fornite: Le mie risorse (soddisfazione e dotazione psico-sociale) Le Competenze trasversali (relazionarsi, diagnosticare, affrontare) Valutazione ed attese Cosa voglio dal lavoro (bisogni e soddisfazione) Vincoli nel lavoro Scheda di presentazione

45 Stage Rispondenza e progetto stage Dal rapporto comparativo tra risorse richieste e risorse possedute si ha una anticipazione su come si caratterizzerà il tirocinio: pista professionale nota; pista professionale nuova; tirocinio di specializzazione. Lo scopo è inquadrare in modo attendibile le proprie aspettative rispetto all esperienza di mobilità e il tipo di capitalizzazione che è possibile trarre da questo ulteriore investimento formativo e orientativo.

46 Stage Bilancio in progress L orientamento sarà una misura di accompagnamento trasversale a tutta l esperienza di stage, e servirà a tracciare un bilancio in progress di ciò che si sta apprendendo e della consapevolezza che sul posto di lavoro sta emergendo sulle proprie capacità, competenze, attitudini. La comprensione del sistema azienda/ente, da vivere come learning organisation. Rispetto a queste informazioni iniziali ci si confronterà a distanza (stagista e tutor) per sciogliere eventuali criticità o errori di prospettiva rispetto alla valutazione di sé o delle variabili esterne non preventivabili, che emergono dall esperienza in progress.

47 Stage Regole d oro Pensare positivo: i problemi all'estero sono gli stessi che a casa, è solo più difficile risolverli. Chi li prende come sfida positiva, troverà una soluzione e andrà avanti; Vivere l esperienza: fare tesoro di tutto ciò che succede (sia di positivo sia di negativo), essere coscienti che il progetto Leonardo non è solo tirocinio ma anche arricchimento umano e culturale; Essere curiosi e avere voglia di imparare: non attendere che ogni cosa cada dall alto ma darsi da fare e mostrare interesse verso tutto ciò che viene proposto (al lavoro come nella vita quotidiana);

48 Stage Uscire dal guscio: l esperienza Leonardo è un occasione per vincere le proprie timidezze e mettersi alla prova; Fare amicizie: ci vuole tempo per integrarsi, bisogna cercare di vivere il più possibile la cultura del Paese in cui ci si trova (cibo, orari, abitudini); Documentare l esperienza: diario, foto, video, serviranno come materiale di diffusione dei risultati del progetto;

49 Documenti indispensabili Progetto InnovAction Stage Carta d'identità o Passaporto (validità almeno 6 mesi) Biglietti del viaggio (può essere utile farne delle fotocopie) Patente Tessera europea per assistenza sanitaria Bancomat o carta di credito

50

(Progetto n 2013 1 IT1 LEO02 03685)

(Progetto n 2013 1 IT1 LEO02 03685) Programma d'azione nel campo dell apprendimento permanente (Decisione n. 1720/2006/CE del Parlamento Europeo e del Consiglio del 15 novembre 2006 che istituisce un programma d azione) PROGRAMMA di MOBILITA

Dettagli

I requisiti di ammissibilità alla selezione sono i seguenti:

I requisiti di ammissibilità alla selezione sono i seguenti: MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA Alta Formazione Artistica e Musicale CONSERVATORIO STATALE DI MUSICA BRUNO MADERNA ISTITUTO SUPERIORE DI STUDI MUSICALI GUIDA PER LO STUDENTE

Dettagli

LEONARDO DA VINCI Formazione professionale Scheda riassuntiva

LEONARDO DA VINCI Formazione professionale Scheda riassuntiva LEONARDO DA VINCI Formazione professionale Scheda riassuntiva Descrizione generale Il Programma Leonardo da Vinci si propone di collegare le politiche alle pratiche nel campo dell istruzione e formazione

Dettagli

LA MOBILITÀ NEL PROGRAMMA SETTORIALE LEONARDO DA VINCI

LA MOBILITÀ NEL PROGRAMMA SETTORIALE LEONARDO DA VINCI LA DIVERSITA LINGUISTICA COME FATTORE DI COESIONE IN EUROPA Assisi, 17 febbraio 2012 LA MOBILITÀ NEL PROGRAMMA SETTORIALE LEONARDO DA VINCI Relatore: Laura Borlone la mobilità transnazionale è un periodo

Dettagli

Casa dell'artigianato rilanciare l'occupazione a partire da noi! Progetto n. LLP-LDV-PLM-11-IT-126

Casa dell'artigianato rilanciare l'occupazione a partire da noi! Progetto n. LLP-LDV-PLM-11-IT-126 Accademia Europea di Firenze PROMUOVE nell ambito del Lifelong Learning Programme - Leonardo da Vinci Casa dell'artigianato rilanciare l'occupazione a partire da noi! Progetto n. LLP-LDV-PLM-11-IT-126

Dettagli

PROGETTO ALTERNATIVE TOURISM

PROGETTO ALTERNATIVE TOURISM PROGETTO ALTERNATIVE TOURISM N I/06/A/PL/154592-GL Stai per entrare nel mondo del lavoro? Ti piacerebbe vivere un esperienza professionale all estero? La Provincia di Campobasso, in collaborazione con

Dettagli

NOTA ESPLICATIVA DELLE MODALITA DI GESTIONE DEL PROGETTO

NOTA ESPLICATIVA DELLE MODALITA DI GESTIONE DEL PROGETTO NOTA ESPLICATIVA DELLE MODALITA DI GESTIONE DEL PROGETTO La presente nota esplicativa è volta a chiarire le modalità di gestione del progetto al fine di favorire una consapevole partecipazione allo stesso,

Dettagli

a cura del Referente del Progetto Dott.ssa Valeria Puccini Università di Foggia

a cura del Referente del Progetto Dott.ssa Valeria Puccini Università di Foggia Programma L.L.P. Leonardo Progetto Southern Universities for Training Harmonization II (SOUTH II) N. LLP Link: 2013-1-IT1-LEO02-03654/Codice CUP G73D13000230006 Corso di preparazione pedagogico-culturale

Dettagli

Leonardo da Vinci: Vademecum per i vincitori del progetto Design Your Future

Leonardo da Vinci: Vademecum per i vincitori del progetto Design Your Future Leonardo da Vinci: Vademecum per i vincitori del progetto Design Your Future 1. Principali Scadenze I candidati che risulteranno vincitori sono tenuti a rispettare le seguenti scadenze: - 07/01/2014: termini

Dettagli

Progetto: EU GIVES YOU WINGS BANDO DI SELEZIONE MOBILITÀ STUDENTI

Progetto: EU GIVES YOU WINGS BANDO DI SELEZIONE MOBILITÀ STUDENTI Progetto: EU GIVES YOU WINGS Proj Ref. 2015-1-IT01-KA102-004352 BANDO DI SELEZIONE MOBILITÀ STUDENTI Programma ERASMUS + - Azione KA1 Mobilità Individuale ai fini dell apprendimento Ambito VET OGGETTO:

Dettagli

IL PORTAFOGLIO EUROPASS PER LA TRASPARENZA E LA MOBILITÀ. Luogo Presentazione: Verona Autore: Silvia Lotito Data: 27 novembre 2015

IL PORTAFOGLIO EUROPASS PER LA TRASPARENZA E LA MOBILITÀ. Luogo Presentazione: Verona Autore: Silvia Lotito Data: 27 novembre 2015 IL PORTAFOGLIO EUROPASS PER LA TRASPARENZA E LA MOBILITÀ Luogo Presentazione: Verona Autore: Silvia Lotito Data: 27 novembre 2015 Muoversi in Europa La mobilità transnazionale è considerata da oltre un

Dettagli

FAQ Progetto ISA. Questo progetto si chiama Innovative skills in agriculture and rural tourism ISA.

FAQ Progetto ISA. Questo progetto si chiama Innovative skills in agriculture and rural tourism ISA. FAQ Progetto ISA Come si chiama questo progetto Leonardo? Questo progetto si chiama Innovative skills in agriculture and rural tourism ISA. Di che tipo di progetto Leonardo si tratta? Questo è un progetto

Dettagli

Bando per 18 borse nell ambito del programma Leonardo da Vinci PLM CROSS CULTURE per un periodo di mobilità all'estero di 13 settimane

Bando per 18 borse nell ambito del programma Leonardo da Vinci PLM CROSS CULTURE per un periodo di mobilità all'estero di 13 settimane L Ente Bilaterale per il Turismo Toscano, in collaborazione con: Accademia Enogastronomica Toscana, Confcommercio Pistoia, Federalberghi Toscana, Istituto Alberghiero di Montecatini Terme e Promotoscana

Dettagli

MOBILITÀ INTERNAZIONALE PER STUDIO

MOBILITÀ INTERNAZIONALE PER STUDIO MOBILITÀ INTERNAZIONALE PER STUDIO MOBILITÀ INTERNAZIONALE PER STUDIO Fin dalla sua istituzione l Università Iuav di Venezia ha sviluppato le sue attività accademiche in ambito internazionale con l intento

Dettagli

FORTES Impresa Sociale Srl is based on the principles of Corporate Social Responsibility (CSR)

FORTES Impresa Sociale Srl is based on the principles of Corporate Social Responsibility (CSR) Regione del Veneto Direzione Regionale Lavoro POR FSE 2007-2013 Ob. Competitività Regionale e Occupazione Asse V INTERREGIONALITA E TRANSNAZIONALITA Categoria di Intervento 80 DGR n. 875 del 04/06/2013

Dettagli

ALLEGATO II. Manuale per la gestione. delle Visite Preparatorie / Seminari di contatto

ALLEGATO II. Manuale per la gestione. delle Visite Preparatorie / Seminari di contatto PROGRAMMA DI APPRENDIMENTO PERMANENTE (2007 2013) 1 PROGRAMMA SETTORIALE LEONARDO DA VINCI VISITE PREPARATORIE / SEMINARI DI CONTATTO ALLEGATO II Manuale per la gestione delle Visite Preparatorie / Seminari

Dettagli

LA COOP. SOC. FERRANTE APORTI. In collaborazione con

LA COOP. SOC. FERRANTE APORTI. In collaborazione con LA COOP. SOC. FERRANTE APORTI In collaborazione con COMUNE DI STERNATIA -AVVISO PUBBLICO- LIFELONG LEARNING PROGRAMME Programma settoriale Leonardo da Vinci Mobilità PLM Avviso pubblico per l attribuzione

Dettagli

Lifelong Learning Programme - Programma di apprendimento permanente

Lifelong Learning Programme - Programma di apprendimento permanente Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Il trattato UE Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Articolo 149 Contribuire allo sviluppo della qualità dell istruzione

Dettagli

Roma, 8 novembre 2010. Silvia Vaccaro Centro Nazionale Europass Italia

Roma, 8 novembre 2010. Silvia Vaccaro Centro Nazionale Europass Italia La mobilità europea dei giovani per motivi di studio e di lavoro: risorsa per lo sviluppo delle competenze, l'inserimento nel mercato del lavoro e l'integrazione sociale Roma, 8 novembre 2010 Silvia Vaccaro

Dettagli

PROGRAMMA LLP ERASMUS PLACEMENT

PROGRAMMA LLP ERASMUS PLACEMENT PROGRAMMA LLP ERASMUS PLACEMENT Bando per l assegnazione di 20 mensilità a.a. 2012-13 Pubblicato con Decreto del Prorettore n. 8/2012 del 12.10.2012 1. INFORMAZIONI GENERALI 1.1 Che cos è l Erasmus Placement

Dettagli

Rivolto a tutti gli Istituti Tecnici del Piemonte

Rivolto a tutti gli Istituti Tecnici del Piemonte 2 a EDIZIONE Bando per la partecipazione ad un programma di internship all estero per favorire l occupabilità e la conoscenza di competenze linguistiche specifiche Rivolto a tutti gli Istituti Tecnici

Dettagli

Il dispositivo Europass per promuovere la mobilità: il Supplemento al Diploma Verona, 21 novembre 2014 JOB&ORIENTA 2014

Il dispositivo Europass per promuovere la mobilità: il Supplemento al Diploma Verona, 21 novembre 2014 JOB&ORIENTA 2014 Il dispositivo Europass per promuovere la mobilità: il Supplemento al Diploma Verona, 21 novembre 2014 JOB&ORIENTA 2014 Ismene Tramontano ISFOL Centro Nazionale Europass Italia 1 Muoversi in Europa La

Dettagli

Unità Formativa 13.1: Principi per la costruzione e l implementazione del budget

Unità Formativa 13.1: Principi per la costruzione e l implementazione del budget Unità Formativa 13.1: Principi per la costruzione e l implementazione del budget La Commissione UE, nel varare il Lifelong Learning Programme, ha stabilito anche una serie di disposizioni finanziarie generali

Dettagli

WORKING WITH MUSIC 3 WWM 3

WORKING WITH MUSIC 3 WWM 3 Conservatorio di Musica Licinio Refice Frosinone Conservatorio di Musica Niccolò Paganini Genova Conservatorio di Musica Alfredo Casella L'Aquila Conservatoriodi Musica N. Rota Monopoli Conservatorio Statale

Dettagli

GiovanImpresA2 Tirocini formativi all estero Programa LLP Leonardo da Vinci Misura PLM

GiovanImpresA2 Tirocini formativi all estero Programa LLP Leonardo da Vinci Misura PLM AVVISO DI SELEZIONE La Società Cooperativa Sociale Vedogiovane, in qualità di ente promotore-organismo di coordinamento, in partenariato con Provincia di Vercelli, Camera di Commercio di Vercelli, Consulta

Dettagli

LINEE GUIDA PER L ATTIVAZIONE DI TIROCINI FORMATIVI E DI ORIENTAMENTO ALL INTERNO DI STRUTTURE DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA LA SAPIENZA

LINEE GUIDA PER L ATTIVAZIONE DI TIROCINI FORMATIVI E DI ORIENTAMENTO ALL INTERNO DI STRUTTURE DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA LA SAPIENZA LINEE GUIDA PER L ATTIVAZIONE DI TIROCINI FORMATIVI E DI ORIENTAMENTO ALL INTERNO DI STRUTTURE DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA LA SAPIENZA Per favorire lo svolgimento di attività professionalizzanti

Dettagli

PROGETTO S.F.E.R.A. Stage Formativo Europeo nelle Regioni e nelle Amministrazioni dell Obiettivo 1. Ministero dell Economia e delle Finanze

PROGETTO S.F.E.R.A. Stage Formativo Europeo nelle Regioni e nelle Amministrazioni dell Obiettivo 1. Ministero dell Economia e delle Finanze Ministero dell Economia e delle Finanze DIPARTIMENTO PER LE POLITICHE DI SVILUPPO E DI COESIONE Servizio per le Politiche dei Fondi Strutturali Comunitari PROGETTO S.F.E.R.A. Stage Formativo Europeo nelle

Dettagli

INIZIATIVA DI SISTEMA DELLE CAMERE DI COMMERCIO ITALIANE N. 5/2014 SVILUPPARE LE FUNZIONI E ATTUARE GLI ACCORDI DI COOPERAZIONE

INIZIATIVA DI SISTEMA DELLE CAMERE DI COMMERCIO ITALIANE N. 5/2014 SVILUPPARE LE FUNZIONI E ATTUARE GLI ACCORDI DI COOPERAZIONE INIZIATIVA DI SISTEMA DELLE CAMERE DI COMMERCIO ITALIANE N. 5/2014 SVILUPPARE LE FUNZIONI E ATTUARE GLI ACCORDI DI COOPERAZIONE IN MATERIA DI ALTERNANZA, COMPETENZE E ORIENTAMENTO Regolamento per la selezione

Dettagli

BANDO PER OPPORTUNITA DI MOBILITA ALL ESTERO PRESSO IL COASIT

BANDO PER OPPORTUNITA DI MOBILITA ALL ESTERO PRESSO IL COASIT BANDO PER OPPORTUNITA DI MOBILITA ALL ESTERO PRESSO IL COASIT (Comitato Assistenza Italiani - Australia) ASSISTENTI LINGUISTICI INSEGNAMENTO LINGUA ITALIANA Anno Accademico 2013/2014 Scadenza bando: 15/11/2013

Dettagli

Forli'-Cesena: Moving Generation - programma Leonardo da Vinci

Forli'-Cesena: Moving Generation - programma Leonardo da Vinci Forli'-Cesena: Moving Generation - programma Leonardo da Vinci Descrizione In breve Il bando permetterà ai beneficiari di partecipare ad un percorso di crescita professionale, finalizzato a fornire un'esperienza

Dettagli

a.a. 2007-2008 Facoltà di Agraria dell Università Politecnica delle Marche

a.a. 2007-2008 Facoltà di Agraria dell Università Politecnica delle Marche Domanda di rimborso spese Master Universitario di II livello in Gestione e valorizzazione delle risorse agro-forestali in a.a. 2007-2008 Facoltà di Agraria dell Università Politecnica delle Marche (compilare

Dettagli

INIZIATIVA DI SISTEMA DELLE CAMERE DI COMMERCIO ITALIANE

INIZIATIVA DI SISTEMA DELLE CAMERE DI COMMERCIO ITALIANE INIZIATIVA DI SISTEMA DELLE CAMERE DI COMMERCIO ITALIANE PER LA PROMOZIONE DELLA COOPERAZIONE CON LE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E UNIVERSITARIE, E POTENZIAMENTO DELL ORIENTAMENTO NEI SETTORI TECNICO-SCIENTIFICI

Dettagli

Mobilità in Europa 22 Marzo 2012 Laura Bobbo Servizio Stage e Placement Università Ca Foscari Venezia

Mobilità in Europa 22 Marzo 2012 Laura Bobbo Servizio Stage e Placement Università Ca Foscari Venezia Stage all estero: guardare oltre i confini Mobilità in Europa 22 Marzo 2012 Laura Bobbo Servizio Stage e Placement Università Ca Foscari Venezia Lo stage all estero Come prepararsi per affrontare al meglio

Dettagli

Progetto EPM - European Project Manager LLP-LdV-PLM-11-IT-209

Progetto EPM - European Project Manager LLP-LdV-PLM-11-IT-209 BANDO Per l assegnazione di 21 Borse di mobilità per Stage all estero Programma Lifelong Learning Subprogramma Leonardo Da Vinci Azione Mobilità PLM People in the Labour Market Progetto EPM - European

Dettagli

VADEMECUM PER IL TIROCINIO CURRICULARE CORSO DI STUDI TRIENNALE IN SCIENZE PSICOLOGICHE Approvato nella riunione di Dipartimento del 20 febbraio 2015

VADEMECUM PER IL TIROCINIO CURRICULARE CORSO DI STUDI TRIENNALE IN SCIENZE PSICOLOGICHE Approvato nella riunione di Dipartimento del 20 febbraio 2015 VADEMECUM PER IL TIROCINIO CURRICULARE CORSO DI STUDI TRIENNALE IN SCIENZE PSICOLOGICHE Approvato nella riunione di Dipartimento del 20 febbraio 2015 Presentazione dei tirocini Nel Corso di Studi in Scienze

Dettagli

Programmazione triennale 2010/2012

Programmazione triennale 2010/2012 Area Ricerca e Relazioni Internazionali Ufficio Relazioni Internazionali PIANO DI INTERNAZIONALIZZAZIONE DI ATENEO Programmazione triennale 2010/2012 L Università degli Studi di Firenze tradizionalmente

Dettagli

WORKING WITH MUSIC 3 WWM 3. Bando di concorso. per l'assegnazione di n. 45 borse di mobilità

WORKING WITH MUSIC 3 WWM 3. Bando di concorso. per l'assegnazione di n. 45 borse di mobilità Conservatorio di Musica Licinio Refice Frosinone Conservatorio di Musica Niccolò Paganini Genova Conservatorio di Musica Alfredo Casella L'Aquila Conservatoriodi Musica N. Rota Monopoli Conservatorio Statale

Dettagli

BANDO PER LA SELEZIONE DI PROGETTI DI INSERIMENTO LAVORATIVO DI GIOVANI, PRESENTATI DA IMPRESE DELLA PROVINCIA DI MODENA

BANDO PER LA SELEZIONE DI PROGETTI DI INSERIMENTO LAVORATIVO DI GIOVANI, PRESENTATI DA IMPRESE DELLA PROVINCIA DI MODENA BANDO PER LA SELEZIONE DI PROGETTI DI INSERIMENTO LAVORATIVO DI GIOVANI, PRESENTATI DA IMPRESE DELLA PROVINCIA DI MODENA Scadenza 31 dicembre 2012 Partner: Project by: Bando per la selezione di progetti

Dettagli

PROGRAMMA LLP - ERASMUS BANDO DI MOBILITA DOCENTI A.A. 2013/2014

PROGRAMMA LLP - ERASMUS BANDO DI MOBILITA DOCENTI A.A. 2013/2014 PROGRAMMA LLP - ERASMUS BANDO DI MOBILITA DOCENTI A.A. 2013/2014 Nell ambito del Programma LLP ERASMUS l Università di Trieste promuove accordi di mobilità con Istituzioni universitarie estere che siano

Dettagli

3.6 La mobilità transnazionale e la cooperazione a supporto dell istruzione, della formazione e dell'occupabilità

3.6 La mobilità transnazionale e la cooperazione a supporto dell istruzione, della formazione e dell'occupabilità 3.6 La mobilità transnazionale e la cooperazione a supporto dell istruzione, della formazione e dell'occupabilità Obiettivo globale 6 - Promuovere politiche di mobilità transnazionale e di cooperazione

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI GUGLIELMO MARCONI

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI GUGLIELMO MARCONI Bando di Concorso per l assegnazione di n. 22 borse finanziate nel quadro del Programma LLP/ERASMUS per attività di mobilità ai fini di studio da svolgere all estero durante l a.a. 2013/2014, e rivolte

Dettagli

DGR 784 del 14 Maggio 2015 Aziende in rete nella formazione continua Strumenti per la competitività delle imprese venete

DGR 784 del 14 Maggio 2015 Aziende in rete nella formazione continua Strumenti per la competitività delle imprese venete FONDO SOCIALE EUROPEO IN SINERGIA CON IL FONDO EUROPEO DI SVILUPPO REGIONALE POR 2014 2020 Ob. Investimenti a favore della crescita e dell'occupazione DGR 784 del 14 Maggio 2015 Aziende in rete nella formazione

Dettagli

EVENT MANAGER. Servono, quindi, delle figure professionali di riferimento che riescano a gestire gli eventi in modo efficace.

EVENT MANAGER. Servono, quindi, delle figure professionali di riferimento che riescano a gestire gli eventi in modo efficace. EVENT MANAGER Scenario Il settore congressuale e degli eventi risulta oggi essere tra quelli di più ampio sviluppo del mercato turistico degli ultimi dieci anni particolarmente utilizzata sia da Enti pubblici

Dettagli

UNISER Soc Coop Onlus, promuove il progetto Moving Generation 2

UNISER Soc Coop Onlus, promuove il progetto Moving Generation 2 UNISER Soc Coop Onlus, promuove il progetto Moving Generation 2 Bando Europa Il progetto è realizzato mediante il finanziamento del Programma di apprendimento permanente (LLP) Programma settoriale Leonardo

Dettagli

FAQ STUDENTI CINESI PROGETTO MARCO POLO A.A. 2015-2016

FAQ STUDENTI CINESI PROGETTO MARCO POLO A.A. 2015-2016 FAQ STUDENTI CINESI PROGETTO MARCO POLO A.A. 2015-2016 1) Sono uno studente cinese interessato a studiare presso l Università degli Studi di Bergamo nell ambito del Progetto Marco Polo anno accademico

Dettagli

SERVIZIO VOLONTARIO EUROPEO

SERVIZIO VOLONTARIO EUROPEO SERVIZIO VOLONTARIO EUROPEO CHE COS È È un programma di mobilità che permette ai giovani di impegnarsi nel volontariato in un paese diverso da quello di residenza per un periodo non superiore ai 12 mesi.

Dettagli

5. PROCEDURE. 5.1 Presentazione della domanda

5. PROCEDURE. 5.1 Presentazione della domanda 5. PROCEDURE 5.1 Presentazione della domanda Le domande di contributo dovranno essere predisposte e presentate esclusivamente utilizzando gli appositi servizi on-line ad accesso riservato, integrati nel

Dettagli

Bando Ricerca Scientifica di particolare interesse sociale n 4 Anno 2015

Bando Ricerca Scientifica di particolare interesse sociale n 4 Anno 2015 Bando Ricerca Scientifica di particolare interesse sociale n 4 Anno 2015 120.000 per l individuazione di progetti di utilità sociale Finalità della Fondazione La Fondazione Comunitaria del Varesotto Onlus

Dettagli

L Istituto Ricerca e Formazione Padre Clemente Onlus promuove nell ambito del Programma Leonardo da Vinci il Progetto di Mobilità per l estero

L Istituto Ricerca e Formazione Padre Clemente Onlus promuove nell ambito del Programma Leonardo da Vinci il Progetto di Mobilità per l estero L Istituto Ricerca e Formazione Padre Clemente Onlus promuove nell ambito del Programma Leonardo da Vinci il Progetto di Mobilità per l estero ECSNOVI Esperti in Cooperazione, Sociale, No-Profit e Volontariato

Dettagli

TIROCINI FORMATIVI DI GIOVANI LAUREATI

TIROCINI FORMATIVI DI GIOVANI LAUREATI Città di Vignola seconda edizione INVITO ALLE IMPRESE A PRESENTARE PROGETTI AL COMUNE DI VIGNOLA PER OSPITARE TIROCINI FORMATIVI DI GIOVANI LAUREATI A SUPPORTO DI ATTIVITA DI RICERCA SCIENTIFICA, TECNOLOGICA,

Dettagli

I soggetti proponenti (capofila o partner) devono avere sede operativa nell ambito territoriale in cui è prevista l azione di progetto.

I soggetti proponenti (capofila o partner) devono avere sede operativa nell ambito territoriale in cui è prevista l azione di progetto. BANDO I PARCHI E LE AREE MARINE PROTETTE: UN PATRIMONIO UNICO DELL ITALIA Il contesto Il sistema delle Aree Naturali Protette in Italia (disciplinato dalla legge 394 del 6 dicembre 1991) rappresenta una

Dettagli

BANDO LAVORO & INCLUSIONE SOCIALE Favorire l inserimento lavorativo, in forma stabile e qualificata, di persone emarginate e svantaggiate

BANDO LAVORO & INCLUSIONE SOCIALE Favorire l inserimento lavorativo, in forma stabile e qualificata, di persone emarginate e svantaggiate BANDO LAVORO & INCLUSIONE SOCIALE Favorire l inserimento lavorativo, in forma stabile e qualificata, di persone emarginate e svantaggiate Il contesto L emarginazione sociale è un fenomeno che affligge

Dettagli

Walking Trails new skills for tourist promotion nuove abilità per la promozione turistica

Walking Trails new skills for tourist promotion nuove abilità per la promozione turistica Programma Leonardo Lifelong Learning Programme Leonardo da Vinci Walking Trails new skills for tourist promotion nuove abilità per la promozione turistica Il programma comunitario Leonardo da Vinci è nato

Dettagli

A.A. 2010/2011 PRIMA DELLA PARTENZA:

A.A. 2010/2011 PRIMA DELLA PARTENZA: VADEMECUM/ISTRUZIONI PER IL TIROCINANTE BORSE DI TIROCINIO FORMATIVO ALL ESTERO E IN ITALIA CORSO DI LAUREA TRIENNALE MEDIAZIONE LINGUISTICA E CULTURALE E LINGUA E CULTURA ITALIANA SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE

Dettagli

Invito a presentare candidature per lo svolgimento di tirocinio lavorativi all estero

Invito a presentare candidature per lo svolgimento di tirocinio lavorativi all estero Palermo, 26/09/2013 Invito a presentare candidature per lo svolgimento di tirocinio lavorativi all estero Art 1 Cos è il programma settoriale Leonardo da vinci misura PLM: L azione tirocini transnazionali

Dettagli

MANAGEMENT PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTO NELL AREA DELLE PROFESSIONI SANITARIE

MANAGEMENT PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTO NELL AREA DELLE PROFESSIONI SANITARIE Master di I livello Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) MANAGEMENT PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTO NELL AREA DELLE PROFESSIONI SANITARIE Master 84 1 Titolo MANAGEMENT PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTO

Dettagli

PROGRAMMA LIFELONG LEARNING PROGRAMME LEONARDO DA VINCI. PROGETTO FANTE Fostering and teaching entrepreneurship LLP-LDV-IVT-11-IT-006 PRIMO APPELLO

PROGRAMMA LIFELONG LEARNING PROGRAMME LEONARDO DA VINCI. PROGETTO FANTE Fostering and teaching entrepreneurship LLP-LDV-IVT-11-IT-006 PRIMO APPELLO PROGRAMMA LIFELONG LEARNING PROGRAMME LEONARDO DA VINCI PROGETTO FANTE Fostering and teaching entrepreneurship LLP-LDV-IVT-11-IT-006 PRIMO APPELLO Bando per l'assegnazione di borse di mobilità per tirocini

Dettagli

PROGETTO META Mobility in Europe for Tourism and Advanced technologies

PROGETTO META Mobility in Europe for Tourism and Advanced technologies PROGETTO META Mobility in Europe for Tourism and Advanced technologies III Seminario di Preparazione alla partenza 2012-1-IT-LEO01-02506 INFORMAZIONI FORNITE: Informazioni sui beneficiari per ciascun gruppo

Dettagli

GREEN SKILLS IN MOTION ECOMOTION PROGRAMMA PER L APPRENDIMENTO PERMANENTE PROGRAMMA SETTORIALE LEONARDO DA VINCI Progetto n LLP-LdV-PLM-11-IT- 222

GREEN SKILLS IN MOTION ECOMOTION PROGRAMMA PER L APPRENDIMENTO PERMANENTE PROGRAMMA SETTORIALE LEONARDO DA VINCI Progetto n LLP-LdV-PLM-11-IT- 222 GREEN SKILLS IN MOTION ECOMOTION PROGRAMMA PER L APPRENDIMENTO PERMANENTE PROGRAMMA SETTORIALE LEONARDO DA VINCI Progetto n LLP-LdV-PLM-11-IT- 222 BANDO DI CONCORSO Assegnazione di n. 79 borse di mobilità

Dettagli

NOTA ESPLICATIVA MODALITA DI GESTIONE DELLA BORSA DI STUDIO

NOTA ESPLICATIVA MODALITA DI GESTIONE DELLA BORSA DI STUDIO Allegato I NOTA ESPLICATIVA Programma Erasmus+ Azione KA1 Mobilità individuale ai fini dell'apprendimento Ambito VET - Invito a presentare proposte 2015 - EAC/A04/2014 Progetto n 2015-1-IT01-KA102-004525

Dettagli

BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI N. 2 BORSE DI STUDIO MAESTRA GINA

BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI N. 2 BORSE DI STUDIO MAESTRA GINA BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI N. 2 BORSE DI STUDIO MAESTRA GINA Art. 1 - Premesse Il Comune di Amaroni promuove un bando per l assegnazione di due borse di studio denominato Maestra Gina, grazie a Venanzio

Dettagli

I consigli per una ricerca efficace del lavoro pag. 4. Europass curriculum vitae pag. 5. La lettera di presentazione pag. 8

I consigli per una ricerca efficace del lavoro pag. 4. Europass curriculum vitae pag. 5. La lettera di presentazione pag. 8 RICERCA ATTIVA DEL LAVORO: GLI STRUMENTI 2 sommario I consigli per una ricerca efficace del lavoro pag. 4 Europass curriculum vitae pag. 5 La lettera di presentazione pag. 8 Il colloquio di lavoro pag.

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E IL FUNZIONAMENTO DEI CORSI DI MASTER UNIVERSITARI

REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E IL FUNZIONAMENTO DEI CORSI DI MASTER UNIVERSITARI REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E IL FUNZIONAMENTO DEI CORSI DI MASTER UNIVERSITARI (emanato con Decreto Rettorale N. 645 del 12/03/2003) ART. 1 - Ambito di applicazione... 2 ART. 2 - Titoli per l accesso...

Dettagli

LINEE GUIDA STUDENTI STRANIERI ERASMUS STUDIO

LINEE GUIDA STUDENTI STRANIERI ERASMUS STUDIO LINEE GUIDA STUDENTI STRANIERI ERASMUS STUDIO INDICE LINEE GUIDA STUDENTI STRANIERI ERASMUS STUDIO (SMS) pag. 3 1.0 Istruzioni per la candidatura 2.0 Procedure di registrazione all arrivo 3.0 Istruzioni

Dettagli

INIZIATIVA DI SISTEMA DELLE CAMERE DI COMMERCIO ITALIANE N. 5/2014 SVILUPPARE LE FUNZIONI E ATTUARE GLI ACCORDI DI COOPERAZIONE

INIZIATIVA DI SISTEMA DELLE CAMERE DI COMMERCIO ITALIANE N. 5/2014 SVILUPPARE LE FUNZIONI E ATTUARE GLI ACCORDI DI COOPERAZIONE INIZIATIVA DI SISTEMA DELLE CAMERE DI COMMERCIO ITALIANE N. 5/2014 SVILUPPARE LE FUNZIONI E ATTUARE GLI ACCORDI DI COOPERAZIONE IN MATERIA DI ALTERNANZA, COMPETENZE E ORIENTAMENTO Regolamento per la selezione

Dettagli

Carta europea della qualità per i tirocini e gli apprendistati

Carta europea della qualità per i tirocini e gli apprendistati Carta europea della qualità per i tirocini e gli apprendistati www.qualityinternships.eu Preambolo Premesso che:! per i giovani il passaggio dal sistema educativo al mercato del lavoro è sempre più difficile

Dettagli

SERVIZIO VOLONTARIO EUROPEO

SERVIZIO VOLONTARIO EUROPEO SERVIZIO VOLONTARIO EUROPEO INVITO A PRESENTARE CANDIDATURE 2014 PER PRENDERE PARTE AI PROGETTI DI SERVIZIO VOLONTARIO EUROPEO PROMOSSI DAL CENTRO EUROPE DIRECT CARREFOUR EUROPEO EMILIA SCADENZA MERCOLEDÌ

Dettagli

LLP Leonardo da Vinci

LLP Leonardo da Vinci LLP Leonardo da Vinci Opportunità di tirocini in Europa per i giovani laureati e per i diplomati delle Istituzioni AFAM (Alta Formazione Artistica Musicale e Coreutica) L'esperienza del consorzio coordinato

Dettagli

bando per progetti di inserimento lavorativo in campo sociale

bando per progetti di inserimento lavorativo in campo sociale bando per progetti di inserimento lavorativo in campo sociale programmati e realizzati con logiche di rete e di collaborazione tra più realtà per fronteggiare situazioni di disagio o esclusione sociale

Dettagli

Nell ambito del Programma europeo Leonardo da Vinci Azione Mobilità Tirocini PLM. la Coop. sociale Kara Bobowski promuove il progetto FABER

Nell ambito del Programma europeo Leonardo da Vinci Azione Mobilità Tirocini PLM. la Coop. sociale Kara Bobowski promuove il progetto FABER Leonardo da Vinci Mobilità Nell ambito del Programma europeo Leonardo da Vinci Azione Mobilità Tirocini PLM la Coop. sociale Kara Bobowski promuove il progetto FABER il lavoro del futuro è nelle tue mani

Dettagli

VALeS Valutazione e Sviluppo Scuola

VALeS Valutazione e Sviluppo Scuola Premessa VALeS Valutazione e Sviluppo Scuola progetto sperimentale per individuare criteri, strumenti e metodologie per la valutazione delle scuole e dei dirigenti scolastici Le precedenti sperimentazioni

Dettagli

1. CHE COS È LA CARTA DEI SERVIZI

1. CHE COS È LA CARTA DEI SERVIZI CARTA DEI SERVIZI 1. CHE COS È LA CARTA DEI SERVIZI 2. PRESENTAZIONE 3. SERVIZI FORNITI E AREE DI INTERVENTO 4. I PRINCIPI FONDAMENTALI 5. TUTELA E VERIFICA 6. DATI DELLA SEDE 1. CHE COS È LA CARTA DEI

Dettagli

SMP - Mobilità studenti ai fini di placement. Modello di Accordo Istituto/Studente clausole minime obbligatorie (fac-simile)

SMP - Mobilità studenti ai fini di placement. Modello di Accordo Istituto/Studente clausole minime obbligatorie (fac-simile) SMP - Mobilità studenti ai fini di placement Modello di Accordo Istituto/Studente clausole minime obbligatorie (fac-simile) L Accordo deve essere firmato prima dallo studente e successivamente dal Rappresentate

Dettagli

Anno scolastico 2012/2013

Anno scolastico 2012/2013 Incontro per Assistenti Comenius Anno scolastico 2012/2013 Martina Blasi Agenzia nazionale Lifelong Learning Programme - Italia Firenze, 10 settembre 2012 Lifelong Learning Programme Il Lifelong Learning

Dettagli

L alternanza scuola lavoro Dott.ssa Eleonora Grossi

L alternanza scuola lavoro Dott.ssa Eleonora Grossi L alternanza scuola lavoro Dott.ssa Eleonora Grossi Neuroscienze e Riabilitazione neuropsicologica Psicologia dello sviluppo e dell educazione Potenziamento cognitivo Metodo Feuerstein L alternanza scuola

Dettagli

Per partecipare alla presente selezione i candidati dovranno, ai sensi del successivo art.6, presentare un progetto di stage che deve:

Per partecipare alla presente selezione i candidati dovranno, ai sensi del successivo art.6, presentare un progetto di stage che deve: Bando Pubblico per l assegnazione di 10 borse di studio a giovani studenti/ricercatori per un attività di specializzazione internazionale nei settori delle imprese creative Art. 1 - Premessa Il settore

Dettagli

Progetto F.A.S.T. Formazione, Apprendimento, Sviluppo in Tirocinio Finanziato dal programma Leonardo da Vinci

Progetto F.A.S.T. Formazione, Apprendimento, Sviluppo in Tirocinio Finanziato dal programma Leonardo da Vinci Progetto F.A.S.T. Formazione, Apprendimento, Sviluppo in Tirocinio Finanziato dal programma Leonardo da Vinci BANDO PER NUMERO 27 TIROCINI IN EUROPA Anno 2010 ART. 1 Oggetto e finalità generali Il Comune

Dettagli

newsletter N.4 Dicembre 2013 Erasmus+ il nuovo programma integrato per l istruzione, la formazione, la gioventù e lo sport.

newsletter N.4 Dicembre 2013 Erasmus+ il nuovo programma integrato per l istruzione, la formazione, la gioventù e lo sport. newsletter N.4 Dicembre 2013 Questo numero è stato realizzato da: Franca Fiacco ISFOL Agenzia Nazionale LLP Programma settoriale Leonardo da Vinci Erasmus+ il nuovo programma integrato per l istruzione,

Dettagli

Tutto quello che vorreste sapere per. chiarirvi le idee

Tutto quello che vorreste sapere per. chiarirvi le idee Tutto quello che vorreste sapere per chiarirvi le idee Che cos è il programma tirocini MAE-CRUI? Il Programma di tirocini MAE CRUI si propone di avviare studenti e neo laureati ai tirocini formativi e

Dettagli

Progetto TEEN II (2011-2013): Tourism and Environment Training Experiences in Europe for New-graduates

Progetto TEEN II (2011-2013): Tourism and Environment Training Experiences in Europe for New-graduates Progetto TEEN II (2011-2013): Tourism and Environment Training Experiences in Europe for New-graduates LLP-Leonardo Da Vinci TEEN Project Graduates Mobility Marzo 2012 Programma per l Apprendimento Permanente

Dettagli

BANDO. PROGETTO Youth - You, Tourism and Heritage N. 2013-1-IT1-LEO02-03725

BANDO. PROGETTO Youth - You, Tourism and Heritage N. 2013-1-IT1-LEO02-03725 BANDO PER L'ASSEGNAZIONE DI N. 22 STAGE NELL'AMBITO DEL PROGRAMMA PER L'APPRENDIMENTO PERMANENTE PROGRAMMA SETTORIALE LEONARDO DA VINCI Mobilità - PLM PROGETTO Youth - You, Tourism and Heritage N. 2013-1-IT1-LEO02-03725

Dettagli

Unità Formativa 2.2: Definizione degli obiettivi dell intervento.

Unità Formativa 2.2: Definizione degli obiettivi dell intervento. Unità Formativa 2.2: Definizione degli obiettivi dell intervento. Una volta realizzata l analisi del contesto di riferimento e dei fabbisogni formativi che esso esprime (vedi UF 2.1), il progettista dispone

Dettagli

Dispense a cura di Dott. Lisa Conforto

Dispense a cura di Dott. Lisa Conforto Dispense a cura di Dott. Lisa Conforto Dall indagine sulle competenze nelle imprese italiane è emerso che le cinque COMPETENZE più importanti richieste sono: AFFIDABILITA (78,3%) LE ABILITA MANUALI (70,3%)

Dettagli

Che cos'è lo stage Le fasi di realizzazione Le funzioni dei tutors nello stage

Che cos'è lo stage Le fasi di realizzazione Le funzioni dei tutors nello stage Che cos'è lo stage Le fasi di realizzazione Le funzioni dei tutors nello stage Lo stage è un esperienza di durata variabile in un azienda con l obiettivo di formare il lavoratore all attività per cui è

Dettagli

AVVISO DI SELEZIONE PER L ASSEGNAZIONE DI 10 BORSE PER TIROCINIO EXTRACURRICULARE

AVVISO DI SELEZIONE PER L ASSEGNAZIONE DI 10 BORSE PER TIROCINIO EXTRACURRICULARE AVVISO DI SELEZIONE PER L ASSEGNAZIONE DI 10 BORSE PER TIROCINIO EXTRACURRICULARE PROGETTO TIROCINI EXTRACURRICULARI PRESSO AZIENDE DEL CONSORZIO BIM OGLIO Premessa L iniziativa nasce nell ambito dell

Dettagli

Istituto di Istruzione Superiore Arturo Prever

Istituto di Istruzione Superiore Arturo Prever Istituto di Istruzione Superiore Arturo Prever Sede Alberghiero: Via Carlo Merlo n. 2-10064 Pinerolo (TO) (TO) TEL. 0121.72402 FAX. 0121.322043 Sede coordinata Ag rario Viale Europa, 28-10060 Osasco (To)

Dettagli

RIAPERTURA BANDO DI MOBILITÀ

RIAPERTURA BANDO DI MOBILITÀ BIO- SKILLS IN MOTION SAVE THE WORLD EARTH PROGRAMMA PER L APPRENDIMENTO PERMANENTE PROGRAMMA SETTORIALE LEONARDO DA VINCI Progetto n 2012-1-IT-1-LEO02-02485 RIAPERTURA BANDO DI MOBILITÀ - Considerate

Dettagli

PREMESSE ART. 1 DEFINIZIONI

PREMESSE ART. 1 DEFINIZIONI Pag 1 di 6 PREMESSE Richiamata la normativa vigente in materia di stage o tirocini formativi e d orientamento ed in particolare la Circolare del Ministero del Lavoro-Direzione generale impiego n 92 del

Dettagli

Offerta formativa sperimentale d istruzione e formazione professionale nelle more dell emanazione dei decreti legislativi di cui alla legge 28 marzo

Offerta formativa sperimentale d istruzione e formazione professionale nelle more dell emanazione dei decreti legislativi di cui alla legge 28 marzo Offerta formativa sperimentale d istruzione e formazione professionale nelle more dell emanazione dei decreti legislativi di cui alla legge 28 marzo 2003, n.53 Criteri e procedure per la certificazione

Dettagli

MICROCREDITO D IMPRESA DELLA REGIONE PUGLIA

MICROCREDITO D IMPRESA DELLA REGIONE PUGLIA MICROCREDITO D IMPRESA DELLA REGIONE PUGLIA Bari, 27 ottobre 2014 Lorenzo Minnielli Obiettivi Il Fondo Microcredito d Impresa della Puglia è lo strumento con cui la Regione Puglia offre alle micro imprese

Dettagli

Linee guida di rendicontazione e Spese Ammissibili finanziamenti nazionali e regionali. Milano, 5 febbraio 2009

Linee guida di rendicontazione e Spese Ammissibili finanziamenti nazionali e regionali. Milano, 5 febbraio 2009 Linee guida di rendicontazione e Spese Ammissibili finanziamenti nazionali e regionali Milano, 5 febbraio 2009 Premessa Riferimenti normativi: Regione Lombardia -DDUO n. 15169 del 22/12/2008; Approvazione

Dettagli

Tirocini per studenti

Tirocini per studenti Tirocini per studenti Tirocinio curriculare Il tirocinio curriculare è rivolto agli studenti che svolgono un periodo di formazione professionalizzante (anche in strutture interne all'ateneo) per acquisire

Dettagli

CENTRO DI SERVIZIO PER IL VOLONTARIATO DELLA PROVINCIA DI VENEZIA REGOLAMENTO DEI SERVIZI

CENTRO DI SERVIZIO PER IL VOLONTARIATO DELLA PROVINCIA DI VENEZIA REGOLAMENTO DEI SERVIZI CENTRO DI SERVIZIO PER IL VOLONTARIATO DELLA PROVINCIA DI VENEZIA REGOLAMENTO DEI SERVIZI 1. Campo di applicazione Il presente Regolamento ha per oggetto la gestione economica, anche in riferimento ai

Dettagli

CREDITO AL MERITO AVVISO PUBBLICO DI BANDO PER L EROGAZIONE DI CREDITI LEGATI AD ATTIVITA FORMATIVE

CREDITO AL MERITO AVVISO PUBBLICO DI BANDO PER L EROGAZIONE DI CREDITI LEGATI AD ATTIVITA FORMATIVE che Giovanili e pari opportunità CREDITO AL MERITO AVVISO PUBBLICO DI BANDO PER L EROGAZIONE DI CREDITI LEGATI AD ATTIVITA FORMATIVE Scadenza bando: 1 fase 30.06.2012 2 fase 30.10.2012 3 fase 28.02.2013

Dettagli

INDICAZIONI GENERALI PER LE MISSIONI DIPARTIMENTO SEMeQ

INDICAZIONI GENERALI PER LE MISSIONI DIPARTIMENTO SEMeQ INDICAZIONI GENERALI PER LE MISSIONI DIPARTIMENTO SEMeQ Per missione si intende la prestazione di attività lavorativa in località distante almeno 10 km dalla sede di servizio, sia in territorio nazionale

Dettagli

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER LA FONDAZIONE ISTITUTO TECNICO SUPERIORE SARDEGNA BANDISCE

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER LA FONDAZIONE ISTITUTO TECNICO SUPERIORE SARDEGNA BANDISCE BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER Tecnico Superiore per la valorizzazione e il marketing dei prodotti enogastronomici LA FONDAZIONE ISTITUTO TECNICO SUPERIORE SARDEGNA BANDISCE il concorso

Dettagli

LICEO STATALE ANTONIO PIGAFETTA Classico - Linguistico Musicale VICENZA PROTOCOLLO

LICEO STATALE ANTONIO PIGAFETTA Classico - Linguistico Musicale VICENZA PROTOCOLLO LICEO STATALE ANTONIO PIGAFETTA Classico - Linguistico Musicale VICENZA PROTOCOLLO per la gestione delle richieste degli studenti che intendono usufruire di periodi di studio all estero e per gli studenti

Dettagli

IL TIROCINIO FORMATIVO E DI ORIENTAMENTO GUIDA OPERATIVA

IL TIROCINIO FORMATIVO E DI ORIENTAMENTO GUIDA OPERATIVA REGIONE SICILIANA Assessorato Regionale del Lavoro, della Previdenza Sociale, AGENZIA REGIONALE PER L IMPIEGO E PER LA FORMAZIONE PROFESSIONALE Ufficio Provinciale del Lavoro e della Massima Occupazione

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CATANIA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CATANIA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CATANIA SMS - Mobilità studenti ai fini di studio Accordo Istituto/Studente ACCORDO PER LA MOBILITÀ ERASMUS AI FINI DI STUDIO nell ambito del Lifelong Learning Programme ACCORDO

Dettagli

Master di I livello MANAGEMENT E COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SANITARIE (MA 102) 1500 ore 60 CFU A.A. 2011/2012

Master di I livello MANAGEMENT E COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SANITARIE (MA 102) 1500 ore 60 CFU A.A. 2011/2012 Master di I livello MANAGEMENT E COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SANITARIE (MA 102) 1500 ore 60 CFU A.A. 2011/2012 TITOLO MANAGEMENT E COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SANITARIE OBIETTIVI FORMATIVI Con

Dettagli