L attività della Consob nel mese di Maggio 2009

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "L attività della Consob nel mese di Maggio 2009"

Transcript

1 Commissione Consultiva Finanza e Controllo di Gestione L attività della Consob nel mese di Maggio 2009 I provvedimenti adottati dalla Consob vengono pubblicati nel Bollettino dell'istituto e, quando previsto, anche nella Gazzetta Ufficiale. In questa sede sono riportati, con cadenza mensile, i provvedimenti di maggiore e più generale rilevanza in maniera molto sintetica in modo da fornire, quasi come in un indice, una rapida informazione circa l'attività svolta dalla Consob. Solo per ciò che presumibilmente potrebbe essere di interesse per la professione, particolarmente le risposte a specifici quesiti, viene riportato, in allegato, il testo integrale così come redatto dalla Consob. Le informazioni contenute nella presente hanno un carattere meramente informativo e la loro diffusione ha il solo scopo di informare circa l attività della Consob. Rimane pertanto a carico dei singoli utenti l eventuale approfondimento di ogni specifica problematica. Modifiche al regolamento emittenti La Commissione, con delibera del , ha apportato alcune modifiche al regolamento emittenti. In particolare le modifiche hanno riguardato: - le offerte pubbliche connesse a operazioni di ristrutturazione del debito, - l opa da consolidamento, - le modalità di stoccaggio e deposito presso la Consob di informazioni regolamentate, - obblighi di comunicazione delle partecipazioni rilevanti. Aggiornato l elenco dei canali di pubblicazione delle informazioni Con decisione del è stato aggiornato l elenco dei canali utilizzati ai fini dell'adempimento degli obblighi di trasparenza post-negoziazione. La direttiva Mifid stabilisce obblighi di trasparenza pre-negoziazione e post-negoziazione per le azioni trattate nei mercati regolamentati europei. Il regolamento mercati della Consob ha esteso questo regime di trasparenza agli strumenti finanziari diversi dalle azioni. In adempimento a quanto previsto dalle norme regolamentari i mercati regolamentati, i sistemi multilaterali di negoziazione ed i soggetti abilitati hanno comunicato alla Consob il canale utilizzato ai fini dell'adempimento dei previsti obblighi di trasparenza, artt. 30, comma 5 e 34, comma 5 del regolamento mercati. Sulla base delle indicazioni pervenute, la Commissione ha pertanto aggiornato l elenco dei canali utilizzati dai soggetti abilitati con l indicazione, per ciascun canale, del gestore, dell indirizzo internet e del numero di soggetti che ne hanno scelto l utilizzo. Modulo di iscrizione nel registro degli investitori qualificati La delibera del ha apportato alcune modifiche al regolamento emittenti relative alle disposizioni in materia di prospetti per l'offerta al pubblico o l'ammissione alle negoziazioni di strumenti finanziari in un mercato regolamentato. Fra tali modifiche rientra l'istituzione di un registro, tenuto dalla Consob, per le persone fisiche e le piccole e medie imprese che, in possesso dei requisiti prescritti, vogliano essere considerate investitori qualificati. E stato previsto, in via transitoria, che le persone fisiche e le piccole e medie imprese possono richiedere, agli stessi fini e alle stesse condizioni, agli emittenti o agli offerenti di essere iscritte in appositi registri da essi tenuti. La Consob ha quindi predisposto i facsimile dei moduli relativi alle richieste di iscrizione nei registri degli investitori qualificati tenuti dagli emittenti e dagli offerenti. I moduli sono stati redatti in modo tale da garantire che coloro che intendano essere iscritti dichiarino in modo consapevole di essere in possesso dei requisiti richiesti per l iscrizione, previsti dall art. 34-quater del regolamento a cura di Alberto Gafforio pagina 1

2 emittenti, e siano a conoscenza della circostanza che le offerte riservate ad investitori qualificati non sono assoggettate alla disciplina sull offerta al pubblico e pertanto non comportano l obbligo di pubblicazione del prospetto. Requisiti degli amministratori indipendenti La Consob ha preso in esame le risposte pervenute su una bozza di comunicazione contenente raccomandazioni in merito alla valutazione dell organo amministrativo di società quotate sulla sussistenza dei requisiti previsti per i propri componenti dichiaratisi indipendenti. E stata riscontrata la comune condivisione degli obiettivi di trasparenza perseguiti dalla comunicazione. Borsa Italiana ha espresso l intenzione di avviare in tempi brevissimi una revisione del codice di autodisciplina anche per tener conto delle migliori prassi rilevate e delle esigenze di trasparenza emerse nella specifica materia. La Commissione ha deliberato, pertanto, di rinviare ai prossimi mesi l adozione della comunicazione per poter valutare, in ogni caso in tempo utile per le assemblee che si terranno nel 2010, gli sviluppi dell autoregolamentazione e il grado di trasparenza raggiunto dalle informazioni rese in proposito dalle società quotate nella corrente stagione assembleare. Comunicazioni a tutela dei risparmiatori * la Finansinspektionen, svedese, segnala che le società Global Asset Group, con sede dichiarata in Svizzera, Knoll Ridge Gro up, con sede dichiarata ad Atlanta (Usa), Dufresne and Andy International, con sede dichiarata a New York, Pacific Rim Wealth Management, con sede dichiarata ad Hong Kong, Morgan Singleton Associates, con sede dichiarata a Washington, Milton Willard Financials, con sede dichiarata a Chicago, Damon and Callus, con sede dichiarata a New York, Flagship Consolidated, con sede dichiarata a Hong Kong, Gardner Financial Trading, con sede dichiarata a New York, Europe Ventures, stanno offrendo servizi di investimento senza la prevista autorizzazione * la Danish Financial Supervisory Authority, danese, segnala che la società Lehman Brothers & Associates Corp, con sede dichiarata in Canada, sta offrendo servizi di investimento senza la prevista autorizzazione * la Comisión Nacional del Mercado de Valores, spagnola, segnala che le società Strategic Investment Group, Morgan Finch International, entrambe con sede dichiarata a Barcellona, Global Valores, con sede dichiarata ad Alicante, stanno offrendo servizi di investimento senza la prevista autorizzazione. Alla Morgan Finch risultano collegate le società Morgan Franklin Consultants sl e Martin Howard Associates sl e alla Global Valores il Signor Ruben Otero Villaverde * la Financial Market Authority, austriaca, segnala che le società Brentwood Group Ltd, con sede dichiarata a Tokyo, Verein Zukunft Neu, con sede dichiarata a Vienna, stanno offrendo servizi di investimento senza la prevista autorizzazione Variazioni ad Albi ed Elenchi La Consob nel corrente periodo ha provveduto ad assumere le seguenti delibere: del : autorizzata l iscrizione della Diaman Sim spa, con sede in Marcon (Ve), nell albo di cui all art. 20, comma 1, del d.lgs. 58/98. La società è autorizzata all esercizio del servizio di consulenza in materia di investimenti di cui all art. 1, comma 5, lett. f) del medesimo decreto con le seguenti limitazioni operative: senza detenzione, neanche temporanea, delle disponibilità liquide e degli strumenti finanziari della clientela e senza assunzione di rischi da parte della società stessa Opsc obbligazioni General Motors Corporation Approvata, con decisione del , la pubblicazione del documento di offerta, composto dalla nota di sintesi, dal wrapper e dalla sezione Ulteriori Informazioni tradotti in lingua italiana, per l offerta pubblica di scambio volontaria con oggetto prestiti obbligazionari emessi dalla General Motors Corporation a fronte di azioni di nuova emissione. Il documento, al quale è allegato il prospetto informativo approvato dall autorità di vigilanza del Regno Unito, Financial Services Authority, in data , è stato approvato anche in conformità alla procedura prevista con la comunicazione Consob del sulle offerte pubbliche di scambio, aventi ad a cura di Alberto Gafforio pagina 2

3 oggetto titoli obbligazionari, promosse contestualmente in più Paesi dell Unione europea. L offerta di scambio promossa dalla General Motors si inserisce nel contesto di un piano di ristrutturazione del debito concordato con il governo degli Stati Uniti. L offerta è rivolta: al pubblico indistinto negli Stati Uniti e in Canada, nel Regno Unito, nel Lussemburgo, in Germania, Austria, Francia, Belgio, Italia e Svizzera; a investitori qualificati, ai sensi della normativa locale, in altri Paesi europei e non. L offerta ha ad oggetto 28 prestiti obbligazionari convertibili e non convertibili emessi direttamente dalla società offerente ovvero dalla controllata General Motors Nova Scotia Finance Company, società finanziaria interamente controllata da GM. Nessuna delle vecchie obbligazioni è quotata in Italia, mentre 4 emissioni, di cui 2 denominate in euro e 2 in sterline, risultano quotate alla borsa del Lussemburgo. Il periodo di offerta negli Stati Uniti è iniziato il , negli altri Paesi europei il In Italia l offerta va dal al Successivamente, con decisione del , è stata consentita la pubblicazione del supplemento al documento concernente l offerta pubblica di scambio volontaria. Il supplemento, autorizzato dall Fsa in data , è tradotto in lingua italiana. Opa volontaria su azioni Banca Italease Approvata, con decisone del gio 2009, la pubblicazione del documento per l offerta di acquisto volontaria totalitaria promossa, ai sensi degli artt. 102 e 106, comma 4, del Tuf, dal Banco Popolare sc sulle azioni ordinarie emesse dalla Banca Italease spa, quotata sull Mta. L offerente, anch esso quotato sull Mta, attualmente detiene circa il 30,72% del capitale sociale dell emittente. Banca Italease è la società a capo dell omonimo gruppo e svolge, oltre all attività bancaria, le funzioni di indirizzo, governo e controllo unitario sulle società finanziarie e strumentali controllate. Nessun soggetto esercita il controllo su Banca Italease ai sensi dell art. 93 del Tuf. Oltre al Banco Popolare gli altri azionisti rilevanti sono Banca Popolare dell Emilia Romagna (Bper) con il 6,787%; Società Reale Mutua di Assicurazioni con il 6,107%; Banca Popolare di Sondrio (Bps) con il 3,902%; Gruppo Monte dei Paschi di Siena con il 3,345%. Obiettivo dell offerente è l acquisizione del controllo dell emittente al fine di ottenere il delisting delle azioni e procedere, d intesa con Bper, Bps e Banco Popolare di Milano (Bpm), a talune operazioni di riorganizzazione della struttura del gruppo Banca Italease, nonché delle sue attività. L offerta ha ad oggetto azioni ordinarie di Banca Italease rappresentanti il 69,28% circa del capitale sociale, escluse le azioni già detenute da Banco Popolare. Il periodo di adesione all offerta va dal all Opa volontaria su azioni Fmr Art è Approvata, con decisone del , la pubblicazione del documento per l offerta pubblica di acquisto volontaria totalitaria promossa, ai sensi degli artt. 102 e 106, comma 4, del Tuf, dalla Codex srl sulle azioni ordinarie emesse dalla Fmr Art è spa, società quotata sull Mta. L offerente è una società veicolo costituita nel febbraio 2009 appositamente per la promozione dell offerta. E interamente controllata dai soci Marilena Ferrari, con il 75,248%, Fabio Lazzari con il 16,095% e Davide Bolognesi con l 8,657%. Fmr Art è opera nella produzione e offerta di libri e cataloghi d arte, periodici e libri a tiratura limitata, alla vendita di opere uniche ed opere d arte, alla produzione di libri su commissione e oggettistica di pregio. Il gruppo Fmr è attivo anche nell offerta di servizi di consulenza d immagine e di organizzazione di mostre ed eventi. I signori Marilena Ferrari, Fabio Lazzari e Davide Bolognesi hanno deciso di promuovere un offerta pubblica di acquisto volontaria totalitaria sulle azioni ordinarie Fmr non in loro possesso, tramite la società veicolo Codex. L offerta ha per oggetto azioni ordinarie dell emittente, pari al 59,665% del capitale sociale, sono invece escluse dall offerta le azioni già di proprietà degli azionisti Fmr. L offerta, finalizzata all acquisto dell intero capitale sociale di Fmr ed al conseguente delisting delle azioni della medesima, si inquadra in un più ampio progetto di sviluppo dell emittente che prevede il rafforzamento del posizionamento internazionale del marchio Fmr Art'è e lo sviluppo delle attività estere. Il periodo di adesione all'offerta va dal al Opa obbligatoria su azioni Ipi Approvata, con decisone del , la pubblicazione del documento per l offerta pubblica di acquisto obbligatoria promossa, ai sensi degli artt. 102, 106, comma 1 e 109 del Tuf, dalla Banca a cura di Alberto Gafforio pagina 3

4 Intermobiliare di Investimenti e Gestioni spa (Bim) sulle azioni ordinarie emesse dalla Ipi spa, quotate sull Mta. Il gruppo Ipi, di cui Ipi spa è la capogruppo, opera sul mercato immobiliare con la fornitura di servizi di trading immobiliare, asset management, intermediazione, gestione di patrimoni, sviluppo di iniziative immobiliari. L obbligo di promuovere l offerta è sorto in capo a Bim e, solidalmente, a Mario Scanferlin, Pietro D Aguì e Gianclaudio Giovannone a seguito dell aumento di capitale deliberato dal CdA di Ipi l e dei seguenti eventi. Il il CdA di Bim ha deliberato di sottoscrivere l aumento di capitale in misura proporzionale alla partecipazione all epoca detenuta in Ipi, pari al 29,04% del capitale sociale. Nel corso dell aumento di capitale, il , il CdA di Bim ha deliberato di procedere all escussione di parte delle azioni ordinarie Ipi ad essa concesse in pegno da Finpaco Properties, società riconducibile a Danilo Coppola, a titolo di garanzia di finanziamenti erogati da Bim a favore di altre società riconducibili al medesimo Coppola. Mario Scanferlin, Pietro D Aguì e Gianclaudio Giovannone sono amministratori di Bim e pertanto sono da considerarsi persone che agiscono di concerto con la stessa ai sensi dell art. 101 bis, comma 4, lett. d), del Tuf. Ad esito dell escussione, Bim e le persone indicate sono quindi venute a detenere congiuntamente una partecipazione in Ipi superiore alla soglia del 30% del capitale sociale e, conseguentemente, è sorto in capo ad esse l obbligo solidale di promuovere l offerta, obbligo che viene adempiuto esclusivamente da Bim che ne sosterrà in proprio e per intero i costi, ivi incluso il pagamento del relativo corrispettivo. Il periodo di adesione all'offerta va dal al Aumento di capitale Banca Popolare di Spoleto Nulla osta, con decisione del , alla pubblicazione del prospetto informativo per l offerta in opzione agli azionisti e ai dipendenti della Banca Popolare di Spoleto spa di azioni ordinarie di nuova emissione e alla relativa ammissione a quotazione. L autorizzazione è rilasciata subordinatamente all inserimento nel prospetto di ulteriori informazioni. L emittente, che opera su base interregionale, è quotato sull Mta di Borsa Italiana. I principali azionisti sono Spoleto Crediti e Servizi, che detiene, ai sensi dell'art. 93 del Tuf, una partecipazione di controllo pari al 51,07% ma che in base a quanto previsto all art. 2 del proprio statuto ha espressamente rinunciato alle funzioni di direzione e coordinamento della Banca Popolare di Spoleto e Banca Monte Paschi di Siena che possiede il 25% del capitale sociale. L emittente ha stipulato nel 1998 e rinnovato nel 2007 un importante accordo commerciale con Banca Monte Paschi di Siena e con il gruppo ad essa facente capo, per stabilire, tra l altro, rapporti di collaborazione finalizzati all offerta di un ampia gamma di prodotti e servizi alla clientela. Le azioni oggetto dell offerta sono emesse in attuazione della delibera dell assemblea straordinaria dell emittente del che ha deliberato un aumento del capitale sociale a pagamento, in via scindibile, da offrire ai dipendenti della banca, ai sensi dell'art. 2441, comma 8 c.c. L operazione mira a potenziare gli strumenti organizzativi di supporto, rafforzare il patrimonio della Banca, rafforzare la struttura organizzativa nonché massimizzarne l'efficienza. Supplemento al prospetto per l offerta in opzione di azioni Banco Emiliano Romagnolo Nulla osta, con decisione del , alla pubblicazione del supplemento al prospetto informativo per l offerta in opzione di azioni ordinarie agli azionisti del Banco Emiliano Romagnolo spa. La Consob si era già espressa sull operazione autorizzando la pubblicazione del prospetto informativo il Il supplemento si è reso necessario a seguito dell approvazione da parte del CdA dell emittente e dell assemblea straordinaria dei soci del bilancio di esercizio al e dei dati relativi alle previsioni di risultato economico tratti dal piano di sviluppo , di cui si dà conto nel supplemento. Nel supplemento, inoltre, viene precisato che, ai sensi dell art. 95 bis del Tuf, gli investitori che hanno già sottoscritto le azioni oggetto dell offerta in opzione avranno diritto a revocare tale sottoscrizione entro 2 giorni lavorativi dalla data di pubblicazione del supplemento medesimo. Autorizzazioni concesse La Consob nel corrente periodo ha concesso le seguenti autorizzazioni: con decisioni del a cura di Alberto Gafforio pagina 4

5 - alla pubblicazione del prospetto informativo per l offerta di obbligazioni Bcc di Roma Obbligazione Subordinata Lower Tier II Tasso Fisso 4,50% 15/05/ /05/2014, emesse dalla Banca di Credito Cooperativa di Roma sc - alla pubblicazione dei prospetti di base per i programmi di offerta di obbligazioni a tasso fisso e a tasso fisso con rimborso anticipato, a tasso variabile e a tasso variabile con rimborso anticipato, zero coupon e zero coupon con rimborso anticipato, emesse dalla Ugf Banca spa - alla pubblicazione del prospetto di base per i programmi di offerta di obbligazioni zero coupon, a tasso fisso, a tasso fisso crescente, a tasso fisso decrescente, a tasso fisso con rimborso del capitale in rate periodiche, a tasso variabile, a tasso variabile con spread crescente, a tasso variabile con spread decrescente e a tasso variabile con rimborso del capitale in rate periodiche, emesse dalla Banca Mediolanum spa - alla pubblicazione delle note informative e di sintesi per i programmi di offerta di obbligazioni altiplano, fixed-floating, cms e steepener, performance, emesse dal Banco Popolare sc - alla pubblicazione del supplemento al prospetto di base per il programma di offerta e quotazione di obbligazioni emesse dalla The Goldman Sachs Group Inc - alla pubblicazione del prospetto informativo per l offerta di quote del fondo aperto armonizzato Sofia Flex gestito dalla Sofia sgr spa - alla pubblicazione del prospetto informativo per l offerta di quote del fondo aperto non armonizzato 8A+ Monviso gestito dalla 8A+ Investimenti sgr spa - all aggiornamento del prospetto informativo per l offerta di quote dei fondi aperti armonizzati del sistema Aureo gestiti dalla Aureo Gestioni sgr spa con decisioni del alla pubblicazione delle note informative e di sintesi per i programmi di offerta di obbligazioni costant maturity swap a tasso variabile, inflation linked a tasso variabile e equity linked a tasso variabile emessi dalla Cassa di Risparmio di Bolzano spa - alla pubblicazione del documento di registrazione e dei supplementi dei prospetti di base per i programmi di offerta di obbligazioni a tasso fisso, tasso variabile e zero coupon emesse dal Banco Popolare sc - alla pubblicazione del supplemento al documento di registrazione e dei supplementi ai prospetti di base per i programmi di offerta di obbligazioni a tasso fisso, a tasso variabile, step-up, step-down, zero coupon, cms, range accrual, con opzione call e costant proportion porfolio insurance (cppi) emesse dalla Dexia Crediop spa - all aggiornamento, con supplemento, del prospetto informativo per l offerta pubblica di quote dei fondi mobiliari aperti armonizzati gestiti dalla Alpi Fondi sgr spa - all aggiornamento del prospetto informativo per l offerta di quote dei fondi aperti armonizzati del sistema 8A+ gestito dalla 8A+ Investimenti sgr spa con decisioni del alla pubblicazione del prospetto di base per il programma di offerta di obbligazioni a tasso variabile emesse dalla Banca Popolare Valconca scarl - alla pubblicazione del prospetto di base per il programma di offerta di obbligazioni con opzione di tipo call asiatica emesse dalla Cassa Centrale Raiffeisen dell Alto Adige spa - alla pubblicazione del documento di registrazione e dei supplementi dei prospetti di base per i programmi di offerta di obbligazioni subordinate (Lower Tier II) a tasso variabile, subordinate (Lower Tier II) a tasso fisso o a tasso fisso crescente, o a tasso fisso decrescente, a tasso variabile e a tasso variabile con minimo, a tasso fisso, o a tasso fisso crescente, o a tasso fisso decrescente e zero coupon emesse dalla Intesa Sanpaolo spa - alla pubblicazione del documento di registrazione, del prospetto di base e del supplemento del prospetto di base per i programmi di offerta di obbligazioni zero coupon emesse dalla Centrobanca Banca di Credito Finanziario e Mobiliare spa - alla pubblicazione dei prospetti di base per i programmi di offerta di obbligazioni a tasso fisso e a tasso variabile con eventuale minimo e/o massimo emesse dalla Iccrea Banca spa - alla pubblicazione del supplemento al prospetto di base per il programma di offerta di obbligazioni a tasso fisso, a tasso variabile, step up step down emesse dalla Banca di Credito Cooperativo di Roma sc a cura di Alberto Gafforio pagina 5

6 - alla pubblicazione dei prospetti informativi per l offerta di quote dei fondi Caam Eureka Trimestre Caam Eureka Forza e Caam Eureka Ripresa 2014 gestiti dal Crédit Agricole Asset Management sgr spa - all aggiornamento, con supplemento, del prospetto informativo per l offerta di quote dei fondi mobiliari aperti armonizzati gestiti dalla Bg sgr spa con decisioni del a tasso fisso, tasso fisso step up/step down, a tasso variabile e a tasso misto emesse dalla Banca di Valle Camonica spa a tasso fisso, tasso fisso step up/step down, a tasso variabile, a tasso misto emesse dalla Banca Regionale Europea spa a tasso fisso, tasso fisso step up/step down, a tasso variabile e a tasso misto emesse dal Banco di Brescia spa - alla pubblicazione del prospetto di base per il programma di offerta di obbligazioni a tasso fisso, a tasso variabile e a tasso misto emesse dalla Banca Popolare di Marostica scparl - alla pubblicazione del prospetto informativo per l offerta di quote del fondo mobiliare chiuso "Pioneer Renewable Energy - I" gestito dalla Pioneer Investments Management sgr - alla pubblicazione del prospetto di quotazione per l Etf di diritto tedesco "ishares Eb.rexx Money Market (De)" gestito dalla Barclays Global Investor Deutschland ag - all aggiornamento del prospetto informativo per l offerta di quote del fondo mobiliare aperto "Consultinvest Multimanager Flex" gestito dalla Consultinvest Asset Management sgr spa con decisioni del alla pubblicazione del prospetto di base per il programma di offerta di obbligazioni a tasso fisso, a tasso variabile, step up - step down, a tasso misto e zero coupon emesse dalla Banca di Credito Cooperativo di Fornacette scpa a tasso fisso, tasso fisso step up/step down, a tasso variabile, a tasso misto emesse dal Banco di San Giorgio spa - alla pubblicazione del prospetto di base per il programma di offerta di obbligazioni a tasso fisso, zero coupon, step up e a tasso variabile emesse dal Banco Popolare di Sondrio scpa - alla pubblicazione del documento di registrazione e dei supplementi ai prospetti di base per il programma di offerta di obbligazioni a tasso fisso, a tasso variabile, a tasso fisso differenziato con possibilità di rimborso anticipato e con opzione call emesse dalla Banca Popolare di Milano scarl - alla pubblicazione del documento di registrazione e dei supplementi ai prospetti di base per il programma di offerta di obbligazioni a tasso variabile, a tasso fisso differenziato con possibilità di rimborso anticipato e con opzione call emesse dalla Banca di Legnano spa - alla pubblicazione del documento di registrazione e dei supplementi ai prospetti di base per il programma di offerta di obbligazioni a tasso fisso, a tasso variabile, a tasso fisso differenziato con possibilità di rimborso anticipato e con opzione call emesse dalla Cassa di Risparmio di Alessandria spa - alla pubblicazione del documento di registrazione per la Banca Popolare di Mantova spa Consultazione Iosco sui prodotti ed i mercati non regolamentati L International Organization of Securities Commissions (Iosco) ha posto in consultazione un documento sul tema dei prodotti e dei mercati non regolamentati curato dalla task appositamente costituita nel novembre 2008 su impulso del G 20. Il report contiene raccomandazioni per iniziative di regolamentazione per migliorare la fiducia nei processi di cartolarizzazione riguardanti assetbacked securities (Abs), asset-backed commercial paper (Abcp), prodotti strutturati come collateralised debt obligations (Cdos), synthetic Cdos, collateralised loan obligations (Clos) nonché riguardanti i mercati dei credit default swaps (Cds). Per le cartolarizzazioni, i suggerimenti riguardano i cosiddetti wrong incentives, il tema dell inadeguatezza delle procedure di gestione del rischio, nonché il quadro regolamentare e la promozione del coordinamento tra autorità di vigilanza. Le raccomandazioni relative ai Cds, invece, fanno riferimento al rischio controparte ed a cura di Alberto Gafforio pagina 6

7 alla mancanza di trasparenza; anche in questo caso il documento contiene richiami al quadro regolamentare e al coordinamento tra autorità di vigilanza. Le osservazioni potranno essere formulate entro il Seminario su trasparenza delle posizioni in derivati cash delivery Venerdì si terrà presso la Consob di Roma un seminario sul tema della trasparenza delle posizioni in strumenti derivati con regolamento in contanti. Relatore del seminario sarà il prof. Henry Hu, della University of Texas Law School, il quale è considerato tra le personalità più eminenti nel mondo accademico in materia di corporate governance e regolamentazione finanziaria. Interverrà come discussant il Prof. Paolo Giudici, professore associato di diritto commerciale della Libera Università di Bolzano. Il seminario si terrà in lingua inglese. Seminario sul deposito della documentazione d offerta di prodotti finanziario-assicurativi Martedì si terrà presso la Consob di Roma un seminario sulle modalità di deposito della documentazione d'offerta dei prodotti finanziario-assicurativi e, in particolare, sulle modifiche che, a partire dall , entreranno in vigore a seguito delle novità apportate al regolamento emittenti introdotte con delibera del Nel corso del seminario saranno illustrati la struttura e i contenuti della scheda di deposito, con le modalità per la compilazione. Saranno anche esaminati gli aspetti relativi alla rappresentazione dei profili di rischio-rendimento dei prodotti finanziario-assicurativi nel prospetto d'offerta in relazione alla modalità di compilazione della scheda di deposito, avendo riguardo ai recenti approfondimenti metodologici pubblicati dalla Consob. Si procederà, infine, ad illustrare le importanti novità che a breve verranno introdotte nelle modalità di trasmissione della scheda di deposito. a cura di Alberto Gafforio pagina 7

STRATEGIA SINTETICA. Versione n. 4 del 24/05/2011

STRATEGIA SINTETICA. Versione n. 4 del 24/05/2011 STRATEGIA SINTETICA Versione n. 4 del 24/05/2011 Revisione del 24/05/2011 a seguito circolare ICCREA 62/2010 (Execution Policy di Iccrea Banca aggiornamento della Strategia di esecuzione e trasmissione

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno (delibera CdA 17 Dicembre 2012) LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di Sintesi - Documento adottato con delibera del Consiglio di Amministrazione del 07/07/ 2009 Ai sensi degli artt, 45-46-47-48 del Regolamento

Dettagli

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Fornite ai sensi degli artt. 46 c. 1 e. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera Consob

Dettagli

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A.

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A. COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETÀ E LA BORSA Ufficio Mercati Alla cortese attenzione del dott. Salini Telefax n. 06 8477 757 Ufficio OPA Alla cortese attenzione della dott.sa Mazzarella Telefax n. 06

Dettagli

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n. Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48

Dettagli

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio.

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. Provvedimento 20 settembre 1999 Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. IL GOVERNATORE DELLA BANCA D ITALIA Visto il decreto legislativo del 24 febbraio 1998, n. 58 (testo

Dettagli

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI 1 INTRODUZIONE Il Consiglio di Amministrazione di Kairos Julius Baer Sim (di seguito la KJBSIM ) ha approvato il presente documento al fine di formalizzare

Dettagli

CIRCOLARE N. 21/E. Roma, 10 luglio 2014

CIRCOLARE N. 21/E. Roma, 10 luglio 2014 CIRCOLARE N. 21/E Direzione Centrale Normativa Roma, 10 luglio 2014 OGGETTO: Fondi di investimento alternativi. Articoli da 9 a 14 del decreto legislativo 4 marzo 2014, n. 44 emanato in attuazione della

Dettagli

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ADOTTATA AI SENSI DELL ART. 4 DEL REGOLAMENTO CONSOB 17221 DEL 12 MARZO 2010 (e successive modifiche) Bologna,1 giugno 2014 Indice 1. Premessa...

Dettagli

SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014)

SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014) SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014) 1. LA NORMATVA DI RIFERIMENTO. La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento europeo nel 2004

Dettagli

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri Prospetto Informativo Semplificato per l offerta al pubblico di strumenti diversi dai titoli di capitale emessi in modo continuo o ripetuto da banche di cui all art. 34-ter, comma 4 del Regolamento Consob

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

Strategia di Trasmissione degli Ordini Versione n. 02

Strategia di Trasmissione degli Ordini Versione n. 02 Strategia di Trasmissione degli Ordini Versione n. 02 Approvata con delibera CdA del 04/09/ 09 Fornite ai sensi dell art. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera Consob 16190/2007. LA NORMATIVA MIFID

Dettagli

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI Il presente documento (di seguito Policy ) descrive le modalità con le quali vengono trattati gli ordini, aventi ad oggetto strumenti finanziari,

Dettagli

Progetto MiFID. Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

Progetto MiFID. Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI Aggiornamento del luglio 2013 1 PREMESSA La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal

Dettagli

POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI. Versione 9.0 del 09/03/2015. Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015

POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI. Versione 9.0 del 09/03/2015. Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015 POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Versione 9.0 del 09/03/2015 Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015 1 INDICE PREMESSA... 3 1. Significato di Best Execution... 3 2. I Fattori di

Dettagli

Documento di sintesi "STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI"

Documento di sintesi STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Documento di sintesi "STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI" Documento del 1 aprile 2011 1 1 INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Fornite ai sensi degli

Dettagli

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Nicola Romito Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Esperienza Presidente at Power Capital aprile 2013 - Presente (1 anno 4 mesi) * Consulenza per gli investimenti, gestione di portafoglio

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari. Documento di Sintesi

Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari. Documento di Sintesi Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari Documento di Sintesi Documento redatto ai sensi dell art. 48, comma 3, del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

- Politica in materia di esecuzione e trasmissione degli ordini -

- Politica in materia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Unipol Banca S.p.A. Sede Legale e Direzione Generale: piazza della Costituzione, 2-40128 Bologna (Italia) tel. +39 051 3544111 - fax +39 051 3544100/101 Capitale sociale i.v. Euro 897.384.181 Registro

Dettagli

Execution & transmission policy

Execution & transmission policy Banca Popolare dell Alto Adige società cooperativa per azioni Sede Legale in Bolzano, Via Siemens 18 Codice Fiscale - Partita IVA e numero di iscrizione al Registro delle Imprese di Bolzano 00129730214

Dettagli

CIRCOLARE N. 15/E. Roma, 10 maggio 2013. Direzione Centrale Normativa

CIRCOLARE N. 15/E. Roma, 10 maggio 2013. Direzione Centrale Normativa CIRCOLARE N. 15/E Direzione Centrale Normativa Roma, 10 maggio 2013 OGGETTO: Imposta di bollo applicabile agli estratti di conto corrente, ai rendiconti dei libretti di risparmio ed alle comunicazioni

Dettagli

Strategia di trasmissione degli ordini BCC di Buccino

Strategia di trasmissione degli ordini BCC di Buccino Deliberato dal CdA della BCC di Buccino nella seduta del 07/08/2009 Versione n 3 Strategia di trasmissione degli ordini BCC di Buccino Fornite ai sensi dell art. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera

Dettagli

MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI)

MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI) MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI) - 1 - LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento

Dettagli

INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI

INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI 1) GENERALITA In conformità a quanto previsto dalla Direttiva 2004/39/CE (cd Direttiva Mifid), la Banca ha adottato tutte le misure

Dettagli

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SOCIETA COOPERATIVA Sede Legale in Viale Umberto I n. 4, 00060 Formello (Rm) Tel. 06/9014301 Fax 06/9089034 Cod.Fiscale 00721840585 Iscrizione Registro Imprese Roma e P.Iva 009260721002 Iscritta all Albo

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BANCA CENTROPADANA CREDITO COOPERATIVO

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BANCA CENTROPADANA CREDITO COOPERATIVO DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI LA NORMATIVA MIFID BANCA CENTROPADANA CREDITO COOPERATIVO Novembre 2010 La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è

Dettagli

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AI SENSI DELL ART. 2501 QUINQUIES C.C. SULLA FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI INVESP S.P.A.

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AI SENSI DELL ART. 2501 QUINQUIES C.C. SULLA FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI INVESP S.P.A. RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AI SENSI DELL ART. 2501 QUINQUIES C.C. SULLA FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI INVESP S.P.A. E PROSPETTIVE 2001 S.P.A. IN SANPAOLO IMI S.P.A... Si presenta il progetto

Dettagli

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT I MINIBOND: nuovi canali di finanziamento alle imprese a supporto della crescita e dello sviluppo 15Luglio 2015 IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT Dr. Gabriele Cappellini Amministratore Delegato Fondo Italiano

Dettagli

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n. Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48

Dettagli

Comunicato al mercato ex art. 114 TUF del D.Lgs. n. 58/1998 e ex art. 66 del Regolamento adottato con delibera CONSOB n.

Comunicato al mercato ex art. 114 TUF del D.Lgs. n. 58/1998 e ex art. 66 del Regolamento adottato con delibera CONSOB n. Bologna, 25 maggio 2006 Comunicato al mercato ex art. 114 TUF del D.Lgs. n. 58/1998 e ex art. 66 del Regolamento adottato con delibera CONSOB n. 11971/1999 Gli organi amministrativi di Lopam Fin S.p.A.

Dettagli

IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE

IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE (STRUMENTI DERIVATI ED ALTRI VALORI MOBILIARI) Ove non espressamente specificato i riferimenti normativi si intendono fatti al decreto del Ministro dell economia e

Dettagli

MiFID - Markets in Financial Instruments Directive

MiFID - Markets in Financial Instruments Directive MiFID - Markets in Financial Instruments Directive STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI (EXECUTION & TRANSMISSION POLICY) (documento redatto ai sensi del Regolamento

Dettagli

ALBA PRIVATE EQUITY S.P.A. www.alba-pe.com

ALBA PRIVATE EQUITY S.P.A. www.alba-pe.com ALBA PRIVATE EQUITY S.P.A. www.alba-pe.com RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLE PROPOSTE CONCERNENTI LE MATERIE POSTE ALL ORDINE DEL GIORNO DELLA ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI DEL

Dettagli

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A.

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A. Comunicato Stampa Methorios Capital S.p.A. Approvata la Relazione Semestrale Consolidata al 30 giugno 2013 Acquistato un ulteriore 16,2% del capitale di Astrim S.p.A. Costituzione della controllata Methorios

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA POLICY SU STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DI ORDINI

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA POLICY SU STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DI ORDINI DOCUMENTO DI SINTESI DELLA POLICY SU STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DI ORDINI 1. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE Redatto ai sensi dell art. 5 della Delibera Consob n. 17221 del 12 marzo 2010 (come modificata con Delibera n. 17389

Dettagli

STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI

STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI (IN VIGORE DAL 1 DICEMBRE 2014) INDICE POLITICA... 1 1 DISPOSIZIONI

Dettagli

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010 PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010 approvate dal Consiglio di Amministrazione di Davide Campari-Milano S.p.A. l 11 novembre 2010 e in

Dettagli

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI E SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DI CENTROSIM S.p.A.

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI E SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DI CENTROSIM S.p.A. Decorrenza 3 Gennaio 2011 INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI E SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DI CENTROSIM S.p.A. 1. Obiettivo Nel rispetto della direttiva 2004/39/CE

Dettagli

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n. Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48

Dettagli

SINTESI DELLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE della Bcc di Flumeri soc. coop.

SINTESI DELLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE della Bcc di Flumeri soc. coop. SINTESI DELLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE della Bcc di Flumeri soc. coop. Revisione del 15/02/11 a seguito circolare ICCREA 62/2010 (Execution Policy di Iccrea Banca aggiornamento della Strategia di trasmissione

Dettagli

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea straordinaria, recante: Attribuzione al Consiglio di Amministrazione

Dettagli

L Offerta di cui al presente Prospetto è stata depositata in CONSOB in data 31 gennaio 2008 ed è valida dal 1 febbraio 2008.

L Offerta di cui al presente Prospetto è stata depositata in CONSOB in data 31 gennaio 2008 ed è valida dal 1 febbraio 2008. Offerta pubblica di sottoscrizione di CAPITALE SICURO prodotto finanziario di capitalizzazione (Codice Prodotto CF900) Il presente Prospetto Informativo completo si compone delle seguenti parti: Parte

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di sintesi -

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di sintesi - Direttiva 2004/39/CE "MIFID" (Markets in Financial Instruments Directive) Direttiva 2006/73/CE - Regolamento (CE) n. 1287/2006 Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di sintesi

Dettagli

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse?

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Your Global Investment Authority Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Gli

Dettagli

PROCESSO FINANZA Data approvazione Versione 25 ottobre 2007 v.0.1 19 novembre 2009 v.0.2 16 settembre 2010 v.0.3 25 novembre 2010 v.0.

PROCESSO FINANZA Data approvazione Versione 25 ottobre 2007 v.0.1 19 novembre 2009 v.0.2 16 settembre 2010 v.0.3 25 novembre 2010 v.0. SINTESI DELLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI PROCESSO FINANZA Data approvazione Versione 25 ottobre 2007 v.0.1 19 novembre 2009 v.0.2 16 settembre 2010 v.0.3 25 novembre 2010 v.0.4 1 La Markets

Dettagli

Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy

Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy 1. INTRODUZIONE Il presente documento definisce e formalizza le modalità ed i criteri adottati da Banca Popolare di Spoleto S.p.A. (di seguito, la Banca

Dettagli

SCHEMA DI DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC del Carso

SCHEMA DI DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC del Carso SCHEMA DI DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC del Carso LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento

Dettagli

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Edizione 20141015 Pagina 1 di 16 INDICE 1 PREMESSE... 3 1.1 INTRODUZIONE... 3 1.2 CURA DELL'INTERESSE DEL CLIENTE... 3 1.2.1 Determinazione del

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI ADOTTATA DALLA BANCA Aggiornamento dicembre 2014

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI ADOTTATA DALLA BANCA Aggiornamento dicembre 2014 DOCUMENTO DI SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI ADOTTATA DALLA BANCA Aggiornamento dicembre 2014 1. PRINCIPI GENERALI IN TEMA DI BEST EXECUTION Il presente documento descrive

Dettagli

POLITICA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI

POLITICA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI POLITICA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI INDICE 1. Premessa... 2 1.1 Scopo del documento... 2 1.2 Riferimenti normativi... 2 2. Ambito di applicazione e destinatari... 2 3. Fattori di Best Execution...

Dettagli

STRATEGIA DI ESECUZIONE E DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI

STRATEGIA DI ESECUZIONE E DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BANCA CARIM Cassa di Risparmio di Rimini SpA Sede Legale : Piazza Ferrari n. 15 47921 RIMINI ITALY Tel.: 0541-701111 Fax 0541-701337 Indirizzo Internet: www.bancacarim.it Capitale Sociale 246.145.545,00

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE ai sensi dell art. 5 del Regolamento Consob n. 17221 del 12 marzo 2010 e successivamente modificato con delibera n.

Dettagli

Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini ********** Banca del Valdarno Credito Cooperativo 1 1. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID)

Dettagli

Execution-Transmission policy

Execution-Transmission policy Execution-Transmission policy Versione Delibera 1 Delibera del Consiglio di Amministrazione del 13/10/2007 2 Aggiornamento con delibera CdA del 23/02/2008 3 Aggiornamento con delibera CdA del 21/03/2008

Dettagli

Informativa ai partecipanti dei fondi comuni di investimento BancoPosta

Informativa ai partecipanti dei fondi comuni di investimento BancoPosta Informativa ai partecipanti dei fondi comuni di investimento BancoPosta Il nuovo Regolamento Intermediari n. 16190/2007 emanato dalla Consob ed il Regolamento congiunto del 29 ottobre 2007 emanato da Banca

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca di Credito Cooperativo San Marco di Calatabiano

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca di Credito Cooperativo San Marco di Calatabiano DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca di Credito Cooperativo San Marco di Calatabiano (Ultimo aggiornamento:10.04.2013) LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial

Dettagli

INFORMAZIONI ESSENZIALI AI SENSI DELL ART. 130 E 131 DEL REGOLAMENTO CONSOB 14 MAGGIO 1999 N.P.A., L&B CAPITAL S.P.A., ROOFTOP VENTURE S.R.L.R.L.

INFORMAZIONI ESSENZIALI AI SENSI DELL ART. 130 E 131 DEL REGOLAMENTO CONSOB 14 MAGGIO 1999 N.P.A., L&B CAPITAL S.P.A., ROOFTOP VENTURE S.R.L.R.L. INFORMAZIONI ESSENZIALI AI SENSI DELL ART. 130 E 131 DEL REGOLAMENTO CONSOB 14 MAGGIO 1999 N. 11971 RELATIVE AL PATTO PARASOCIALE FRA EQUILYBRA CAPITAL PARTNERS S.P.A., L&B CAPITAL S.P.A., ROOFTOP VENTURE

Dettagli

PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE (ai sensi dell art. 4 del Regolamento adottato da Consob con delibera n. 17221 del 12 marzo 2010, come successivamente modificato ed integrato) INDICE 1. OBIETTIVI

Dettagli

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente 1 INDICE Premessa 4 Soggetti Destinatari 6 - Indicazione nominativa dei destinatari che sono componenti del Consiglio di Amministrazione dell Emittente, delle società controllanti e di quelle, direttamente

Dettagli

Luglio 2007. Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati

Luglio 2007. Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Luglio 2007 Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Indice Preambolo... 3 1. Campo

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI CASSA RURALE RURALE DI TRENTO

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI CASSA RURALE RURALE DI TRENTO DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI LA NORMATIVA MIFID CASSA RURALE RURALE DI TRENTO Marzo 2014 La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI

Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI CODICE ISIN IT0003809826 SERIES : 16 Art. 1 - Importo e titoli Il Prestito

Dettagli

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Pagina 1 di 16 INDICE 1 PREMESSE... 3 1.1 INTRODUZIONE... 3 1.2 CURA DELL'INTERESSE DEL CLIENTE... 3 1.2.1 Determinazione del prezzo... 4 1.2.2

Dettagli

POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI. Versione 9.0 del 9/03/2015. Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015

POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI. Versione 9.0 del 9/03/2015. Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015 POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI Versione 9.0 del 9/03/2015 Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015 Policy conflitti di interesse Pag. 1 di 14 INDICE 1. PREMESSA... 3 1.1 Definizioni... 4 2. OBIETTIVI...

Dettagli

Il nuovo bilancio consolidato IFRS

Il nuovo bilancio consolidato IFRS S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Il nuovo bilancio consolidato IFRS La nuova informativa secondo IFRS 12 e le modifiche allo IAS 27 (Bilancio separato) e IAS 28 (Valutazione delle partecipazioni

Dettagli

Cos è e come si costituisce una cooperativa. Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna

Cos è e come si costituisce una cooperativa. Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna Cos è e come si costituisce una cooperativa Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna 1 Che cos è una cooperativa un'associazione autonoma di persone che si uniscono volontariamente per soddisfare i propri

Dettagli

I mercati. Giuseppe G. Santorsola 1

I mercati. Giuseppe G. Santorsola 1 I mercati I mercati primari e secondari Il mercato dei cambi Il mercato monetario I mercati obbligazionari e azionari Le società di gestione I mercati gestiti da MTS SpA I mercati gestiti da Borsa Italiana

Dettagli

"OPERAZIONI EFFETTUATE DA SOGGETTI RILEVANTI E DA PERSONE STRETTAMENTE LEGATE AD ESSI

OPERAZIONI EFFETTUATE DA SOGGETTI RILEVANTI E DA PERSONE STRETTAMENTE LEGATE AD ESSI "OPERAZIONI EFFETTUATE DA SOGGETTI RILEVANTI E DA PERSONE STRETTAMENTE LEGATE AD ESSI Ai sensi dell art. 114, comma 7, D. Lgs. 24 febbraio 1998, n. 58 e dal Regolamento Emittenti adottato dalla Consob

Dettagli

L applicazione delle tassonomie XBRL alle società italiane

L applicazione delle tassonomie XBRL alle società italiane CIRCOLARE N. 12 DEL 20 APRILE 2015 DIRITTO SOCIETARIO MERCATO DEI CAPITALI E SOCIETA QUOTATE L applicazione delle tassonomie XBRL alle società italiane www.assonime.it ABSTRACT Nel corso del 2014 si è

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO DI SINTESI SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE E DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI

DOCUMENTO INFORMATIVO DI SINTESI SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE E DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI DOCUMENTO INFORMATIVO DI SINTESI SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE E DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI INFORMAZIONI GENERALI La Direttiva MIFID (2004/39/CE), relativa ai mercati degli strumenti finanziari, introduce

Dettagli

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U)

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Il presente prodotto è distribuito dalle Agenzie Vittoria Assicurazioni

Dettagli

PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO

PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO Edizione n. 26 del 03.07.2015 A. TASSO CREDITORE ANNUO NOMINALE GIACENZE FRUTTIFERE CONTO CORRENTE FREEDOM PIU... 1 B. TASSO

Dettagli

RELAZIONE SUL GOVERNO SOCIETARIO E GLI ASSETTI PROPRIETARI ai sensi dell articolo 123-bis TUF. (modello di amministrazione e controllo tradizionale)

RELAZIONE SUL GOVERNO SOCIETARIO E GLI ASSETTI PROPRIETARI ai sensi dell articolo 123-bis TUF. (modello di amministrazione e controllo tradizionale) RELAZIONE SUL GOVERNO SOCIETARIO E GLI ASSETTI PROPRIETARI ai sensi dell articolo 123-bis TUF (modello di amministrazione e controllo tradizionale) - Denominazione Emittente: BANCA MONTE DEI PASCHI DI

Dettagli

NOTA DI SINTESI. relativa agli. ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank

NOTA DI SINTESI. relativa agli. ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank NOTA DI SINTESI relativa agli ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank di cui al Prospetto di Base ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES redatta

Dettagli

COMUNICATO STAMPA PROROGATE LE OFFERTE VINCOLANTI DI GALA HOLDING S.R.L. AD EEMS ITALIA S.P.A. E DI GALA S.P.A. A SOLSONICA S.P.A.

COMUNICATO STAMPA PROROGATE LE OFFERTE VINCOLANTI DI GALA HOLDING S.R.L. AD EEMS ITALIA S.P.A. E DI GALA S.P.A. A SOLSONICA S.P.A. COMUNICATO STAMPA PROROGATE LE OFFERTE VINCOLANTI DI GALA HOLDING S.R.L. AD EEMS ITALIA S.P.A. E DI GALA S.P.A. A SOLSONICA S.P.A. Le offerte sono parte del più ampio progetto d integrazione tra il Gruppo

Dettagli

Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari

Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari Circ.-CFB 98/2 Commerciante di valori mobiliari Pagina 1 Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari (Commerciante di valori mobiliari)

Dettagli

INDICE NOTA DI SINTESI...

INDICE NOTA DI SINTESI... INDICE NOTA DI SINTESI................................................................................ Caratteristiche del fondo................................................................................................

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE

PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI MEDIOLANUM S.P.A. IN BANCA MEDIOLANUM S.P.A. *** *** *** REDATTO AI SENSI E PER GLI EFFETTI DELL ARTICOLO 2501-TER DEL CODICE CIVILE PREMESSA A norma dell articolo

Dettagli

AIM Italia / Mercato Alternativo del Capitale

AIM Italia / Mercato Alternativo del Capitale AIM Italia / Mercato Alternativo del Capitale Agenda I II III AIM Italia Il ruolo di Banca Finnat Track record di Banca Finnat 2 2 Mercati non regolamentati Mercati regolamentati AIM Italia Mercati di

Dettagli

OFFERTA DI OBBLIGAZIONI BLPR S.P.A. 4,60% 2011-2016 54MA ISIN IT0004734932

OFFERTA DI OBBLIGAZIONI BLPR S.P.A. 4,60% 2011-2016 54MA ISIN IT0004734932 Banca del Lavoro e del Piccolo Risparmio S.p.A. - Sede legale e amministrativa in Benevento, Contrada Roseto - 82100 Aderente al Fondo Interbancario di tutela dei depositi Capitale sociale e Riserve al

Dettagli

TERZO SUPPLEMENTO AL PROSPETTO DI BASE

TERZO SUPPLEMENTO AL PROSPETTO DI BASE Credito Valtellinese Società Cooperativa Sede in Sondrio Piazza Quadrivio, 8Codice fiscale e Registro Imprese di Sondrio n. 00043260140 Albo delle Banche n. 489 Capogruppo del Gruppo bancario Credito Valtellinese

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini ai sensi degli artt. 45-46-47-48 del Regolamento Intermediari Consob

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini ai sensi degli artt. 45-46-47-48 del Regolamento Intermediari Consob Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini ai sensi degli artt. 45-46-47-48 del Regolamento Intermediari Consob Approvato con delibera del consiglio di amministrazione del 26 Novembre 2014 Indice

Dettagli

- 2 Banca di Credito Cooperativo di Santeramo in Colle

- 2 Banca di Credito Cooperativo di Santeramo in Colle STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DELLA BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI SANTERAMO IN COLLE (BARI) Aggiornata con delibera del Consiglio di Amministrazione del 03 DICEMBRE 2014 VVeer r..1111

Dettagli

Format per la relazione sul governo societario e gli assetti proprietari

Format per la relazione sul governo societario e gli assetti proprietari Format per la relazione sul governo societario e gli assetti proprietari V Edizione (gennaio 2015) Premessa alla quinta edizione (gennaio 2015) Questa nuova edizione del format per la redazione della relazione

Dettagli

. T. I. P. O. TIP - PRE IPO S.P.A.

. T. I. P. O. TIP - PRE IPO S.P.A. Milano, 4 giugno 2014 Perché TIPO? 1. Esiste un mercato potenziale interessante 2. Le imprese italiane hanno bisogno di equity 3. Attuale disponibilità di liquidità UNA CHIUSURA PROATTIVA DEL CIRCUITO

Dettagli

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti L incontro annuale su: Mercati dei Titoli di Stato e gestione del Debito Pubblico nei Paesi Emergenti è organizzato con il patrocinio del Gruppo di lavoro sulla gestione del debito pubblico dell OECD,

Dettagli

I mercati finanziari: classificazione e realtà italiana. Il mercato monetario

I mercati finanziari: classificazione e realtà italiana. Il mercato monetario I mercati finanziari: classificazione e realtà italiana. Il mercato monetario 13 maggio 2009 Agenda Criteri di classificazione dei mercati Efficienza dei mercati finanziari Assetto dei mercati mobiliari

Dettagli

POLITICA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI DI INVESTIMENTO (EXECUTION POLICY)

POLITICA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI DI INVESTIMENTO (EXECUTION POLICY) POLITICA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI DI INVESTIMENTO (EXECUTION POLICY) 15.11.2013 La presente politica intende definire la strategia di esecuzione degli ordini di negoziazione inerenti a strumenti finanziari

Dettagli

Perché esistono gli intermediari finanziari

Perché esistono gli intermediari finanziari Perché esistono gli intermediari finanziari Nella teoria economica, l esistenza degli intermediari finanziari è ricondotta alle seguenti principali ragioni: esigenza di conciliare le preferenze di portafoglio

Dettagli

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Firmato digitalmente da Sede legale Via Nazionale, 91 - Casella Postale 2484-00100 Roma - Capitale versato Euro

Dettagli

3. Operazioni di compravendita effettuate dai manager (Internal dealing) Direttiva livello 1 Direttiva livello 2 TUF Regolamento Proposto

3. Operazioni di compravendita effettuate dai manager (Internal dealing) Direttiva livello 1 Direttiva livello 2 TUF Regolamento Proposto Direttiva livello 1 Direttiva livello 2 TUF Regolamento Proposto Regolamento emittenti TITOLO II CAPO II SEZIONE IV Art. 87 (Comunicazioni dei capigruppo Comunicazioni delle operazioni di compravendita

Dettagli

Lussemburgo Lo strumento della cartolarizzazione e il suo regime fiscale

Lussemburgo Lo strumento della cartolarizzazione e il suo regime fiscale Lussemburgo Lo strumento della cartolarizzazione e il suo regime fiscale www.bsp.lu Dicembre 2013 1 Con la Legge 22 marzo 2004, il Lussemburgo si è dotato, di uno strumento legislativo completo che ha

Dettagli

MONTEFIBRE S.p.A. RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEGLI AMMINISTRATORI SULLE MODIFICHE DELLO STATUTO. Provvedimenti ai sensi dell art. 2446 del Codice Civile.

MONTEFIBRE S.p.A. RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEGLI AMMINISTRATORI SULLE MODIFICHE DELLO STATUTO. Provvedimenti ai sensi dell art. 2446 del Codice Civile. MONTEFIBRE S.p.A. RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEGLI AMMINISTRATORI SULLE MODIFICHE DELLO STATUTO Provvedimenti ai sensi dell art. 2446 del Codice Civile. Signori Azionisti, come illustrato nella Relazione sulla

Dettagli