8 Andamento operativo. 13 Commento ai risultati economico-finanziari. 19 Situazione patrimoniale. 23 Evoluzione prevedibile della gestione.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "8 Andamento operativo. 13 Commento ai risultati economico-finanziari. 19 Situazione patrimoniale. 23 Evoluzione prevedibile della gestione."

Transcript

1 Bilancio di esercizio 2012

2

3 Relazione e bilancio d esercizio di Eni Adfin Relazione sulla gestione 8 Andamento operativo 13 Commento ai risultati economico-finanziari 19 Situazione patrimoniale 23 Evoluzione prevedibile della gestione 24 Persone 28 Sostenibilità 31 Altre informazioni 35 Andamento della società controllata Serfactoring Bilancio di esercizio 38 Schemi di Bilancio 46 Nota integrativa 119 Proposte del Consiglio di Amministrazione all Assemblea degli azionisti 120 Relazione del Collegio Sindacale all Assemblea degli azionisti ai sensi dell art. 153 D.Lgs. 58/1998 e dell art. 2429, comma 3, c.c. 123 Relazione della Società di revisione 125 Deliberazioni dell'assemblea degli azionisti

4

5 SOCIETÀ ENI ADFIN BILANCIO / HIGHLIGHTS Highlights Acquisizione dei rami d azienda Gestione amministrativa credito retail da Eni e Coordinamento servizi amministrativi da Toscana Energia Clienti Il primo gennaio 2012 Eni Adfin ha acquisito dalla Divisione Gas & Power di Eni il ramo aziendale Gestione amministrativa credito retail G&P, composto da 53 risorse, nel quale sono confluite le attività di affidamento della clientela, gestione amministrativa del credito, reporting e monitoraggio dell esposizione verso la clientela, supporto amministrativo e assistenza per le attività di recupero dei crediti. Nel corso del 2012 è stata completata la messa a regime del modello di gestione del credito retail, anche attraverso strumenti informatici di Business Intelligence, atti a supportare la funzione nelle analisi e monitoraggio. Il primo giugno 2012 Eni Adfin ha acquisito dalla Toscana Energia Clienti il ramo d azienda Coordinamento servizi amministrativi. Il ramo è costituito da 35 risorse, inizialmente destinato all esercizio dei servizi di carattere amministrativo in favore della Toscana Energia Clienti, a seguito dell incorporazione della TEC nella Divisione G&P è stato integrato nel modello amministrativo organizzato per processi. Progetti di ottimizzazione/iniziative di supporto al business Nel 2012 sono stati attivati interventi di riorganizzazione dei processi e di automazione dei sistemi, volti al miglioramento e all efficienza dei servizi e del supporto al business. Relativamente ai primi, è stato attuato l accentramento delle attività di contabilizzazione e di riconciliazione delle partite infragruppo, al fine di integrare e ottimizzare la gestione dei dei flussi intercompany. E stato inoltre riorganizzato il processo di gestione documentale propedeutico al servizio di contabilità fornitori con outsourcing a Eniservizi delle attività manuali a minor valore aggiunto, al fine di migliorare l efficienza. Infine è stata costituita la funzione di Bilancio e Client Manager della Direzione Trading, per il supporto al progetto di centralizzazione delle attività di risk management asset backed trading. Le principali iniziative di automazione hanno riguardato: - il proseguimento delle azioni di reingegnerizzazione del ciclo passivo con interventi di estensione e ottimizzazione dell impiego dei contabilizzatori automatici; - il completamento del progetto di automazione della gestione e contabilizzazione degli stanziamenti manuali, attraverso la realizzazione di un nuovo sistema applicativo; - il progetto di automazione dei pagamenti manuali senza fattura (bollettini e bonifici). 5

6 SOCIETÀ ENI ADFIN BILANCIO / HIGHLIGHTS Cessione ramo d azienda eniadfin Attività amministrative, contabili e transazionali a eni A seguito cessazione dei servizi amministrativi nei confronti delle società unbundled, avvenuta nel 2011 per adeguarsi alle disposizioni della III Direttiva Gas che escludono la possibilità per eni e le sue controllate di fornire servizi alle grandi imprese di trasporto nazionale del gas, eni adfin ha avviato congiuntamente con la capogruppo - un riesame delle proprie attività al fine di verificare soluzioni di miglioramento dell efficienza, di semplificazione organizzativa e di razionalizzazione. Le analisi effettuate hanno evidenziato l opportunità di integrare in eni i servizi amministrativi, contabili e transazionali, ivi inclusi i servizi di regolamento contabile delle operazioni di pagamento. A seguito di questa riorganizzazione, la società focalizzerà la sua attività sull emissione e gestione delle carte di pagamento Multicard Routex, anche in vista dei futuri programmi di espansione dell attività in termini di numeri di titolari e allargamento della spendibilità. 6

7 SOCIETÀ ENI ADFIN BILANCIO / RELAZIONE SULLA GESTIONE Relazione sulla gestione Principali dati economici e patrimoniali (milioni di euro) Utile operativo (23,2) (3,3) 2,0 Margine interesse 2,1 2,8 1,3 Utile netto (perdita netta) (25,7) (6,7) 3,7 Capitale investito netto a fine periodo 66,9 18,0 8,1 Patrimonio netto a fine periodo 185,1 178,8 182,6 Indebitamento finanziario netto (disponibilità) a fine periodo (118,2) (160,8) (174,5) Investimenti 18,9 13,3 12,6 - di cui per attività di locazione operativa 16,6 10,7 10,0 Principali dati operativi Incassi e pagamenti Movimenti (numero) Volumi monetari trattati (milioni di euro) Trasferimento fondi Movimenti (numero) Volumi monetari trattati (milioni di euro) Rendicontazione elettronica (n. movimenti) Carte di pagamento in circolazione (*) Ciclo transazionale Fatture attive (**) (numero) Fatture passive (numero) EDI Documenti spediti (numero) Dipendenti in servizio a fine periodo (numero) (*) Escluse le carte bloccate per sicurezza, insolvenza e blocco tecnico. (**) Comprese le bollette gas. 7

8 SOCIETÀ ENIADFIN BILANCIO / ANDAMENTO OPERATIVO Andamento operativo Principali dati operativi Nel campo dei servizi di regolamento monetario delle transazioni, i servizi di incasso, pagamento e trasferimento fondi hanno interessato complessivamente 18,5 milioni di movimenti in aumento del 9,9% rispetto al precedente esercizio (16,8 milioni). L incremento di 1,7 milioni di movimenti è riconducibile principalmente ai maggiori movimenti di incasso (1,4 milioni), per l incremento delle bollette sui nuovi canali di incasso della Divisione Gas & Power e, in misura minore, ai maggiori movimenti di pagamento (0,3 milioni) per effetto dell introduzione della legge sulla tracciabilità dei flussi finanziari (D.Lgs. 136/2010), che obbliga ad effettuare i pagamenti mediante bonifici specifici (con Codice Identificativo di Gara) senza possibilità di accorpare più operazioni in singoli pagamenti. Il volume monetario trattato, correlato al valore delle transazioni regolate per conto della clientela, è stato di 280,8 miliardi di euro, a fronte di 227,5 miliardi di euro nel L incremento di 53,3 miliardi di euro (+23,4%) é dovuto principalmente all aumento delle quotazioni del greggio e dei prodotti petroliferi e, in misura minore, all aumento dei movimenti. Servizi di pagamento Var. ass. Var. % Incassi (Ri.Ba, Rid e altri incassi) Pagamenti Totale Incassi e Pagamenti Trasferimento fondi movimenti (n.) ,2 milioni di euro ,2 movimenti (n.) ,0 milioni di euro ,5 movimenti (n.) ,9 milioni di euro ,2 movimenti (n.) (56) (7,3) milioni di euro ,7 Totale movimenti movimenti (n.) ,9 Totale volume monetario milioni di euro ,4 Rendicontazione elettronica movimenti (n.) ,4 Carte di pagamento Carte in circolazione (*) (numero) ,4 Titolari carte (numero) ,3 Litri venduti (migliaia) ( ) (8,4) (*) Escluse le carte bloccate per sicurezza, insolvenza e blocco tecnico. 8

9 SOCIETÀ ENI ADFIN BILANCIO / ANDAMENTO OPERATIVO Gli incassi si analizzano come segue: Movimenti (numero) Volume monetario (milioni di euro) Incassi 2012 vs 2011 analisi per società Var. ass Var. ass. Eni Divisione R&M (10.952) Eni Trading & Shipping Eni Divisione G&P Eni Corporate e altri (46.985) Incassi nazionali (Ri.Ba, Rid e altri incassi) Eni Divisione G&P (27) Eni Trading & Shipping Eni Divisione R&M Eni Corporate e altri Incassi esteri Totale Incassi Movimenti (numero) Volume monetario (milioni di euro) Incassi 2012 vs analisi per canale Var. ass Var. ass. Incassi Rid/Ri.Ba Incasso a mezzo bonifici e conti sportello (di cui incasso bollette Eni G& P) Incassi nazionali (Ri.Ba, Rid e altri incassi) Incassi esteri Totale Incassi Il volume monetario trattato degli incassi è stato di 121,6 miliardi di euro, superiore di 18,7 miliardi di euro a quello del L aumento del volume monetario degli incassi nazionali (8,5 miliardi di euro) é riconducibile all aumento degli incassi a mezzo di Rid/Ri.Ba (4,5 miliardi di euro), in particolare per conto della Divisione Refining & Marketing (2,6 miliardi di euro) e di Eni Trading & Shipping (1 miliardo di euro) e ai maggiori incassi a mezzo bonifici e conti sportello (4 miliardi di euro), in particolare per conto della Divisione Refining & Marketing (3,5 miliardi di euro) e della Divisione Gas & Power (0,3 miliardi di euro). L incremento è da ascriversi, come già precedentemente evidenziato, all aumento dei prezzi del greggio e dei prodotti petroliferi e, in misura minore, all aumento dei movimenti. L aumento del volume monetario degli incassi esteri (10,2 miliardi di euro) è concentrato sulla Divisione Gas & Power (4,6 miliardi di euro), per effetto delle operazioni effettuate per conto della Distrigas a seguito dell integrazione dei portafogli gas, su Eni Trading & Shipping (3,6 miliardi di euro) per l aumento dei prezzi dei prodotti petroliferi e del numero di movimenti, e su Eni Corporate (1,3 miliardi di euro) per maggiori incassi da dividendi. 9

10 SOCIETÀ ENIADFIN BILANCIO / ANDAMENTO OPERATIVO I pagamenti si analizzano come segue: Movimenti (numero) Volume monetario (milioni di euro) Pagamenti 2012 vs 2011 analisi per società Var. ass Var. ass. Eni Divisione R&M Eni Divisione G&P (58.914) Eni Trading & Shipping (145) (151) Versalis (165) Eni Corporate e altri (71.791) Pagamenti nazionali Eni Trading & Shipping Eni Divisione G&P Eni Divisione R&M (17) Eni Divisione E&P Versalis Eni Corporate e altri Pagamenti Esteri Totale Pagamenti Il volume monetario trattato dei pagamenti, pari a 151 miliardi di euro, risulta in aumento di 30,7 miliardi di euro. L aumento del volume monetario dei pagamenti Italia (9,9 miliardi di euro) si concentra sulla Divisione Refining & Marketing (5,7 miliardi di euro) per effetto dell aumento dei prezzi dei prodotti petroliferi e del numero dei movimenti, su Ionica gas (2,1 miliardi di euro) per l'operazione di acquisto di una partecipazione di Eni East Africa e sulla Divisione Gas & Power (0,8 miliardi di euro) per l aumento del prezzo del gas. L aumento del volume monetario dei pagamenti esteri (20,8 miliardi di euro) è concentrato su Eni Trading & Shipping (10,4 miliardi di euro), per effetto dell incremento dei prezzi del greggio e dei prodotti petroliferi e del numero dei movimenti, sulla Divisione Gas & Power (6,4 miliardi di euro), per effetto dei pagamenti delle forniture di gas per conto di Distrigas, a seguito dell integrazione del portafoglio gas e su Eni Corporate (2,5 miliardi di euro) per l aumento di capitale di Eni International BV. Il trasferimento fondi, per causali diverse dalle operazioni di incasso e pagamento, ha riguardato complessivamente 708 movimenti, a fronte di 764 movimenti del 2011, per un totale di volumi monetari trattati di 8,2 miliardi di euro (4,4 miliardi di euro nel 2011). I servizi di rendicontazione elettronica, che consentono alle società clienti di ricevere giornalmente in via telematica la movimentazione dei conti intrattenuti presso Eni Adfin, presso l Eni e presso il sistema bancario, hanno riguardato 2,5 milioni di movimenti e risultano sostanzialmente in linea rispetto all esercizio precedente. Nel 2012 è proseguito lo sviluppo dei servizi di emissione e gestione delle carte Multicard Routex, emesse da Eni Adfin a supporto delle attività di distribuzione petrolifera del Gruppo, per effetto principalmente della diffusione della nuova carta multicard easy, destinata ai titolari di partita IVA monoveicolari (professionisti, commercianti). Al 31 dicembre 2012 i titolari dei contratti carte erano , in aumento del 10,3% rispetto al Alla stessa data il numero delle carte complessivamente in circolazione erano , in aumento del 5,4% rispetto al Relativamente ai servizi di locazione operativa, al 31 dicembre 2012 Eni Adfin aveva in essere contratti esclusivamente con società del Gruppo per attrezzature e beni informatici, il cui valore residuo ammontava a 19 milioni di euro (-3,1 milioni di euro rispetto al 2011). La diminuzione è riconducibile agli ammortamenti sui beni concessi in locazione operativa (13,1 milioni di euro), solo in parte compensati dai nuovi investimenti effettuati (pari a circa 10 milioni di euro). 10

11 SOCIETÀ ENI ADFIN BILANCIO / ANDAMENTO OPERATIVO Nel campo dei Servizi Amministrativi, Eni Adfin fornisce attualmente: - servizi amministrativi integrati con i servizi di pagamento a Eni e a 33 delle 39 società italiane consolidate, nonché a 5 società controllate non consolidate; - esclusivamente servizi amministrativi a 4 società collegate e a 3 società controllate. Inoltre Eni Adfin fornisce esclusivamente servizi di pagamento a 4 società consolidate. A partire dal secondo semestre 2012, Eni Adfin ha esteso i servizi amministrativi a Eni Trading & Shipping BV e, limitatamente ai servizi di ciclo attivo, ciclo passivo e contabilità costo lavoro a Eni International Resources Ltd. Nella tabella che segue sono rappresentati i volumi di attività nel campo dei servizi amministrativi e di e- service posti a raffronto con quelli erogati nel Servizi amministrativi e e-service Var. Ass. var % Servizi Transazionali Fatture attive trattate (*) (numero) ,4 Fatture passive trattate (numero) ( ) (13,2) Servizi Specialistici Movimenti di libro giornale (numero) ,1 E-service Documenti spediti (numero) ,0 altri flussi trattati (Megabytes) (Megabytes) ,1 Terza Parte Fidata Certificati e marche temporali (numero) ,7 (*) Comprese bollette gas per 28,1 milioni nel 2011 e 31,7 milioni nel Nel campo dei Servizi Transazionali, l aumento delle fatture attive trattate è legato prevalentemente all aumento delle bollette del gas. La riduzione delle fatture passive trattate è connessa alla cessione del ramo d azienda Servizi amministrativi società unbundled, avvenuta a novembre 2011, e alle nuove modalità di fatturazione aggregata su alcuni fornitori. Nel campo dell E-Service, è proseguito nel 2012 lo sviluppo dei servizi, in particolare dei servizi di dematerializzazione, di conservazione sostitutiva e di invio e ricezione dei documenti in formato elettronico. I servizi di dispatching hanno interessato 11 milioni di documenti, di cui 4,3 milioni di documenti recapitati in forma dematerializzata (+45% rispetto al 2011). La piattaforma ENITER ha impegnato 557,1 Gbytes, in aumento del 6,1% rispetto al E stato dato particolare impulso all estensione del servizio di conservazione sostitutiva, in particolare degli scontrini Multicard, e alla dematerializzazione del ciclo passivo, attraverso l attivazione di due sistemi per l acquisizione dei documenti (EDI e Portale Fornitori) che hanno consentito di intensificare il processo di automazione del ciclo passivo. I servizi di Terza parte fidata, relativi al rilascio e alla gestione dei certificati elettronici, delle marche temporali, delle firme digitali e delle caselle di posta elettronica certificata hanno registrato la distribuzione di certificati ( certificati nel 2011). L incremento rispetto al 2011, pari al 47,7%, è connesso al progressivo diffondersi dei servizi di dematerializzazione e conservazione. 11

12 SOCIETÀ ENIADFIN BILANCIO / ANDAMENTO OPERATIVO Investimenti Gli investimenti realizzati nel corso del 2012 ammontano a 12,6 milioni di euro, di cui 10 milioni di euro per attività di locazione operativa e 2,6 milioni di euro per implementazioni della piattaforma di supporto all erogazione dei servizi (milioni di euro) Var. ass. Var. % 16,6 Investimenti in Locazione operativa 10,7 10,0 (0,7) (6,9) 2,3 Investimenti ad uso aziendale 2,6 2,6 0 0, 9 di cui: 1,1 - sistemi contabili 1,2 0,9 (0,3) (27,4) 0,3 - e-service 0,3 0,1 (0,3) (74,8) 0,4 - servizi di incasso e pagamento 0,3 0,6 0,3 110,2 0,5 - altri 0,8 1,1 0,3 40,5 18,9 Totale Investimenti 13,3 12,6 (0,7) (5,4) di cui: 16,9 - Immobilizzazioni materiali 11,5 10,0 (1,5) (12,7) 2,0 - Immobilizzazioni immateriali 1,8 2,6 0,7 41,0 Gli investimenti relativi alle attività di locazione operativa si riferiscono all acquisto di attrezzature informatiche. Il decremento di 0,7 milioni di euro rispetto al 2011 è connesso alla minore richiesta di attrezzature informatiche da parte delle società clienti. Gli investimenti relativi ai sistemi di supporto ai servizi contabili sono pari a 0,9 milioni di euro e si riferiscono essenzialmente all implementazione di un nuovo sistema applicativo di contabilizzazione automatica degli stanziamenti manuali (0,5 milioni di euro) e ad interventi di ottimizzazione del ciclo passivo (0,3 milioni di euro). Gli investimenti per lo sviluppo dei servizi di incasso e pagamento (0,6 milioni di euro) riguardano principalmente interventi di implementazione del servizio di Disaster recovery per i sistemi che ospitano le applicazioni finanziarie. Gli altri investimenti si riferiscono all acquisto di hardware e software in dotazione alle postazioni di lavoro e ammontano a 1,1 milioni di euro. 12

13 SOCIETÀ ENI ADFIN BILANCIO / COMMENTO AI RISULTATI ECONOMICO FINANZIARI Commento ai risultati economico finanziari Conto economico (milioni di euro) Var. ass. Var. % Ricavi della gestione caratteristica 204,6 190,7 (13,9) (6,8) Ricavi dei servizi amministrativi e di pagamento 184,8 175,7 (9,2) (5,0) Ricavi dei servizi di locazione operativa 19,7 15,0 (4,7) (24,0) Altri ricavi e proventi 0,9 0,8 (0,1) (5,8) Totale ricavi 205,4 191,5 (13,9) (6,8) Costi operativi (176,6) (170,0) 6,6 3,8 Costo lavoro (97,6) (88,3) 9,3 9,5 Altri costi operativi (79,0) (81,6) (2,6) (3,3) Altri proventi (oneri) operativi (12,1) (3,9) 8,3 68,2 Ammortamenti e svalutazioni (20,0) (15,7) 4,3 21,6 Ammortamenti beni in locazione operativa (16,6) (13,1) 3,5 21,2 Ammortamenti altri beni (3,4) (2,5) 0,9 26,3 di cui (oneri) proventi non ricorrenti (14,4) (4,9) 9,5 66,0 Utile operativo (3,3) 2,0 5,3 n.s. Margine di interesse 2,8 1,3 (1,5) (54,4) Proventi da partecipazione 0,0 1,4 1,4 n.s. Utile ante imposte (0,5) 4,7 5,1 n.s. Imposte (6,3) (1,0) 5,3 84,7 Utile netto (perdita netta) (6,7) 3,7 10,5 n.s. Il conto economico 2012 si è chiuso con un utile netto di 3,7 milioni di euro, a fronte della perdita netta di 6,7 milioni di euro rilevata nel Il miglioramento del risultato (10,5 milioni di euro) è dovuto essenzialmente a: (i) l aumento dell utile operativo (5,3 milioni di euro), riconducibile alla circostanza che nel 2011 erano stati sostenuti oneri non ricorrenti connessi alla cessione della partecipazione nella Padana Assicurazioni (7,6 milioni di euro); (ii) le minori imposte sul reddito (5,3 milioni di euro) per la minore base imponibile e il rimborso connesso alla deducibilità dell IRAP ai fini IRES per i periodi d imposta anteriori al 2012; (iii) i maggiori proventi da partecipazione (1,4 milioni di euro), per la distribuzione dei dividendi da 13

14 SOCIETÀ ENI ADFIN BILANCIO / COMMENTO AI RISULTATI ECONOMICO FINANZIARI parte della Banca UBAE e della controllata Serfactoring. Tali effetti sono stati parzialmente compensati dalla riduzione del margine d interesse (1,5 milioni di euro). Ricavi (milioni di euro) Var. ass. Var. % Ricavi servizi integrati 178,1 168,1 (12,9) (6,8) Ricavi dei servizi amministrativi 156,4 147,6 (8,8) (5,7) Ricavi dei servizi di pagamento 11,8 12,2 0,3 2,7 Ricavi e-service 9,8 8,3 (1,5) (15,1) Ricavi dei servizi carte di pagamento 6,7 7,6 0,8 12,6 Ricavi dei servizi di locazione operativa 19,7 15,0 (4,7) (24,0) Totale ricavi della gestione caratteristica 204,6 190,7 (13,9) (6,8) di cui proventi non ricorrenti 9,2 2,0 (7,2) n.s. Altri ricavi e proventi 0,9 0,8 (0,1) (5,8) Totale ricavi 205,4 191,5 (13,9) (6,8) I ricavi (191,5 milioni di euro) si riducono di 13,9 milioni di euro, per effetto essenzialmente della riduzione dei ricavi dei servizi amministrativi (8,8 milioni di euro), che riflettono i minori oneri per mobilità riaddebitati, e della riduzione dei ricavi dei servizi di locazione operativa (4,7 milioni di euro). I ricavi dei servizi amministrativi (147,6 milioni di euro) diminuiscono di 8,8 milioni di euro per effetto principalmente dei minori ricavi non ricorrenti (7,1 milioni di euro) e della cessione delle attività amministrative del ramo unbundled (11,5 milioni di euro). Tali effetti sono stati parzialmente compensati dall estensione dei servizi a Eni (per la gestione del Credito Retail della Divisione G&P e per le attività amministrative della Direzione Trading) e alla Toscana Energia Clienti, per l accentramento delle relative attività amministrative (complessivamente 8,6 milioni di euro). I ricavi dei servizi di pagamento (12,2 milioni di euro) sono sostanzialmente in linea con il I ricavi delle carte di pagamento (7,6 milioni di euro) registrano un incremento di 0,8 milioni di euro, connesso all aumento del volume di attività. I ricavi dell e-service, relativi prevalentemente al trattamento e trasporto di documenti in formato elettronico, sono pari a 8,3 milioni di euro, in riduzione rispetto al 2011 di 1,5 milioni di euro, per effetto principalmente di efficienze sui costi di trasporto dei documenti, a fronte di un incremento dei volumi del servizio. I ricavi dei servizi di locazione operativa (15 milioni di euro) si riferiscono essenzialmente a canoni di locazione per attrezzature informatiche. La riduzione di 4,7 milioni di euro riflette i minori volumi di attività. Gli altri ricavi e proventi (0,8 milioni di euro) si riferiscono ai riaddebiti alla controllata Serfactoring dei costi di locazione e dei servizi centralizzati. 14

15 SOCIETÀ ENI ADFIN BILANCIO / COMMENTO AI RISULTATI ECONOMICO FINANZIARI Costi operativi (milioni di euro) Var. ass. Var. % Costo Lavoro 97,6 88,3 (9,3) (9,5) di cui oneri non ricorrenti 11,2 3,0 (8,2) (73,0) Altri costi operativi: 79,0 81,6 2,6 3,3 Costi informatici, telematici e telefonici 38,2 36,5 (1,7) (4,5) Locazioni e servizi immobiliari 11,2 11,7 0,5 4,4 Oneri accessori del personale 6,3 7,1 0,8 13,2 Costi bancari 4,8 4,9 0,1 2,1 Addebiti per servizi centralizzati da Eni 4,4 6,1 1,7 37,2 Emolumenti e prestaz. professionali diverse 4,9 6,7 1,9 39,0 Costi postali 2,7 2,1 (0,6) (22,7) Imposte indirette e tasse (al netto dei recuperi) 1,9 2,3 0,4 21,9 Altri costi generali 4,6 4,2 (0,4) (9,3) di cui oneri non ricorrenti (0,2) 0,0 0,2 n.s. Totale Costi operativi 176,6 170,0 (6,6) (3,8) Il costo lavoro (88,3 milioni di euro, di cui 3 dovuti a oneri per mobilità e esodi agevolati) è diminuito di 9,3 milioni di euro per effetto essenzialmente dei minori oneri non ricorrenti (8,2 milioni di euro), della cessione del ramo unbundled (3,9 milioni di euro) e della riduzione della forza media in servizio di 68 risorse (3,2 milioni di euro). Tali effetti sono stati in parte assorbiti dall acquisizione delle attività amministrative sopracitate (complessivamente 6 milioni di euro). La forza in servizio al 31 dicembre 2012 è di unità. Le variazioni intervenute nel 2012 si analizzano come segue: Totale forza in servizio Acquisizione ramo d'azienda "Gestione Credito Retail G&P" 53 Acquisizione ramo d'azienda "Coordinamento servizi amministrativi Toscana Energia Clienti" 35 Assunzioni 26 Trasferimenti netti da Gruppo/Settore 11 Risoluzioni e altre uscite (22) Totale variazioni Gli altri costi operativi (81,6 milioni di euro) aumentano di 2,6 milioni di euro, per effetto essenzialmente dei maggiori addebiti per servizi centralizzati da Eni (1,7 milioni di euro), delle maggiori prestazioni e consulenze (1,9 milioni di euro) e dei maggiori oneri accessori al personale (0,8 milioni di euro), parzialmente compensate dalle minori spese informatiche (1,7 milioni di euro). I costi riguardano principalmente: - costi informatici, telematici e telefonici (36,5 milioni di euro) relativi all application management ed all evolutiva dei sistemi di supporto ai servizi contabili (13,0 milioni di euro), alla gestione e manutenzione delle infrastrutture (11,9 milioni di euro), alla manutenzione delle licenze e software (3,9 milioni di euro), alle telecomunicazioni (3,7 milioni di euro), ai progetti ICT (2,6 milioni di euro) nonché ad altre spese informatiche (1,4 milioni di euro). La riduzione (1,7 milioni di euro) è riconducibile essenzialmente a minori attività progettuali e di evolutiva sui sistemi contabili e a ottimizzazioni sulle altre spese informatiche; 15

16 SOCIETÀ ENI ADFIN BILANCIO / COMMENTO AI RISULTATI ECONOMICO FINANZIARI - locazioni e servizi immobiliari (11,7 milioni di euro), relativi ai canoni e ai servizi di manutenzione e gestione delle sedi, aumentano di 0,5 milioni di euro rispetto all esercizio 2011 per l acquisizione delle attività amministrative sopracitate; - oneri accessori del personale (7,1 milioni di euro) relativi al servizio mensa, spese per viaggi e trasferte, selezione del personale, formazione, spese mediche e collaborazioni continuative. L aumento di 0,8 milioni di euro è connesso alle maggiori prestazioni legate alla gestione del personale estero e alle maggiori spese per salute, sicurezza e ambiente; - addebiti per servizi centralizzati Eni (6,1 milioni di euro) relativi a servizi di approvvigionamento, servizi dell area CFO e di amministrazione del personale. L incremento di 1,7 milioni di euro è concentrato principalmente sui servizi di gestione del personale, sui servizi di approvvigionamento e sui servizi di internal audit; - emolumenti e prestazioni professionali (6,7 milioni di euro), in aumento di 1,9 milioni di euro per prestazioni su attività progettuali e di start-up in ambito amministrativo, anche a fronte di richieste di servizi da parte delle Divisioni e società del Gruppo. Gli ammortamenti e svalutazioni pari a 15,7 milioni di euro si analizzano come segue: (milioni di euro) Var. ass. Var. % Ammortamenti materiali 16,3 13,4 (2,8) (17,4) beni concessi in locazione operativa 16,1 13,1 (3,0) (18,6) beni per uso aziendale 0,2 0,3 0,1 36,4 Ammortamenti immateriali 3,7 2,2 (1,5) (40,0) beni concessi in locazione operativa 0,5 - (0,5) n.s. beni per uso aziendale 3,2 2,2 (1,0) (30,0) Totale ammortamenti e svalutazioni 20,0 15,7 (4,3) (21,6) La riduzione degli ammortamenti di 4,3 milioni di euro riguarda principalmente beni concessi in locazione ed è riconducibile essenzialmente ai minori livelli di attività. Gli oneri (proventi) non ricorrenti, pari a 4,9 milioni di euro, si analizzano come segue: (milioni di euro) Var. ass Var. % Oneri per esodi agevolati e mobilità (11,2) (3,0) 8,2 73,0 Oneri relativi alla vendita Padana Assicurazioni (7,6) 0,0 7,6 n.s. Oneri Tributari 0,0 (1,7) (1,7) n.s. Accantonamento al fondo rischi per oneri tributari (4,0) (2,1) 1,9 47,5 Accantonamento al fondo controversie legali (0,6) (0,0) 0,5 n.s. Proventi non ricorrenti 9,2 2,0 (7,2) n.s. Minusvalenza da alienazione beni (0,2) 0,0 0,2 n.s. Totale (oneri) proventi non ricorrenti (14,4) (4,9) 9,5 66,2 Il margine di interesse (1,3 milioni di euro) ha registrato un decremento di 1,5 milioni di euro, per l effetto congiunto della riduzione della consistenza media del portafoglio titoli (66,7 milioni di euro del 2011; 19,1 milioni di euro nel 2012 ) e del decremento dei tassi medi di rendimento (Euribor a 1 mese pari a 1,2 nel 2011 e 0,3 nel 2012). I proventi netti da partecipazione, pari a 1,4 milioni di euro, riguardano i dividendi distribuiti dalla Banca UBAE (1 milione di euro) e dalla controllata Serfactoring (0,4 milioni di euro). 16

17 SOCIETÀ ENI ADFIN BILANCIO / COMMENTO AI RISULTATI ECONOMICO FINANZIARI Le imposte dell esercizio di 1 milione di euro si analizzano come segue: (milioni di euro) Var. ass. IRES 2,0 (2,2) (4,1) di cui: correnti 3,8 1,2 (2,6) istanza di rimborso IRES 0,0 (2,6) (2,6) differite (al netto delle anticipate) (1,9) (0,7) 1,1 IRAP 4,3 3,1 (1,2) di cui: correnti 4,4 3,2 (1,2) differite (al netto delle anticipate) (0,1) (0,1) (0,0) Totale imposte 6,3 1,0 (5,3) Il decremento di 5,3 milioni di euro è legato principalmente all effetto congiunto della minore base imponibile ai fini IRES e del rimborso IRES connesso alla deduzione dell IRAP relativa alle spese per il personale dipendente e assimilato, per i periodi d imposta anteriori al 2012 (2,6 milioni di euro). 17

18 SOCIETÀ ENI ADFIN BILANCIO / COMMENTO AI RISULTATI ECONOMICO FINANZIARI Riconduzione degli schemi di bilancio riclassificati utilizzati nella relazione sulla gestione a quelli obbligatori 31 dicembre dicembre 2012 Voci del Conto Economico Riclassificato (dove non espressamente indicato, la componente è ottenuta direttamente dallo schema legale) Riferimento alle sezioni di schema obbligatorio Valori parziali da schema obbligatorio Valori da schema riclassificato Valori parziali da schema obbligatorio Valori da schema riclassificato Ricavi Attività Amministrativa e Finanziaria, composti da: Commissioni - servizi di incasso e pagamento (vedi voce 30 - sez.2.1) Commissioni - altri servizi (gest c/c e altri) (vedi voce 30 - sez.2.1) Commissioni - altri servizi - carte Multicard (vedi voce 30 - sez.2.1) Commissioni - servizi e-service di demater.del regol.monetario (vedi voce 30 - sez.2.1) Ricavi servizi contabili (vedi voce sez.14.1) Ricavi e-service (accesso al sistema pagamenti) (vedi voce sez.14.1) Altri proventi relativi alle carte Multicard (vedi voce sez.14.1) Ricavi diversi e altri proventi (vedi voce sez.14.1) di cui non ricorrenti - Ricavi diversi e altri proventi Ricavi Attività di leasing Ricavi per canoni di locazione operativa (vedi voce sez.14.1) di cui non ricorrenti - Ricavi diversi e altri proventi (vedi voce sez.14.1) Altri Ricavi e Proventi Ricavi diversi e altri proventi (vedi voce sez.14.1) Totale Ricavi Costi Operativi Costo Lavoro, composti da: (97.589) (88.337) - Spese amministrative - Personale dipendente (vedi voce sez.9.1) (58.128) (57.536) - Spese amministrative - oneri sociali (vedi voce sez.9.1) (18.517) (18.087) - Spese amministrative - accantonamento al tfr (vedi voce sez.9.1) (5.104) (4.989) - Spese amministrative - altre spese (vedi voce sez.9.1) (12.591) (4.356) - Spese amministrative - altro personale in attività (vedi voce sez.9.1) (1.343) (1.523) - Spese amministrative - rimborsi di spesa per dip.distacc presso le società (vedi voce sez.9.1) (3.977) (3.535) - Spese amministrative - recuperi di spesa per dip.distacc presso altre az. (vedi voce sez.9.1) Ricavi diversi e altri proventi (vedi voce sez.14.1) di cui non ricorrenti - Spese amministrative - altre spese (vedi voce sez.9.1) (11.249) (3.036) Costi manutenzione beni in leasing, composti da: (213) (7) - Oneri relativi alla gestione parco auto (vedi voce sez.14.1) (213) (7) -di cui non ricorrenti - minusvalenze su immobilizzazioni (voce sez.14.1) (184) 0 Altri costi operativi, composti da: (78.795) (81.625) - Commissioni passive (vedi voce 40 - sez.2.2) (4.795) (4.731) - Spese amministrative - altre spese (vedi voce sez.9.1) (4.395) (4.739) - Spese amministrative - Amministratori e sindaci (vedi voce sez.9.1) (443) (431) - Spese di natura informatica (vedi voce 110.b - sez.9.3 ) (38.256) (36.530) - Affitti canoni e manutenzioni (vedi voce 110.b - sez.9.3 ) (11.366) (12.001) - Altre prestazioni professionali (vedi voce 110.b - sez.9.3 ) (6.776) (10.330) - Imposte indirette e tasse (vedi voce 110.b - sez.9.3 ) (3.856) (4.408) - Altre spese amministrative (vedi voce 110.b - sez.9.3 ) (10.899) (10.547) - Altri oneri diversi (vedi voce sez.14.1) (27) (16) - Recupero bolli da sezionale carte (vedi voce sez.14.1) Altri proventi (oneri) operativi (12.112) (3.854) - Accantonamenti netti ai fondi per rischi e oneri (vedi voce sez.13.1) (4.544) (2.117) - Altri oneri diversi (vedi voce sez.14.1) (7.568) (1.737) -di cui non ricorrenti (12.112) (3.854) Ammortamenti (19.980) (19.980) (15.672) (15.672) Ammortamenti beni in leasing, composti da: (16.608) (13.087) - Rettifiche di valore nette su att.materiali - Att. Detenute a scopo di invest. (vedi voce Sez. 10.1) (16.076) (13.087) - Rettifiche di valore nette su att.immateriali - Altre att.immat (vedi voce Sez. 11.1) (532) Ammortamenti altri beni strumentali, composti da: (3.372) (2.585) - Rettifiche di valore nette su att.materiali - Att. Ad uso funzionale (vedi voce Sez. 10.1) (186) (253) - Rettifiche di valore nette su att.immateriali - Altre att.immat (vedi voce Sez. 11.1) (3.186) (2.331) Margine di interesse, composti da: Interessi attivi e proventi assimilati - Attività disponib. per la vendita ( vedi voce 10 sez.1.1) Interessi attivi e proventi assimilati - Crediti vs clientela ( vedi voce 10 sez.1.1) Interessi attivi e proventi assimilati - Crediti vs banche ( vedi voce 10 sez.1.1) Interessi attivi e proventi assimilati - Crediti vs enti finanziari ( vedi voce 10 sez.1.1) Interessi attivi e proventi assimilati - Crediti vs erario ( vedi voce 10 sez.1.1) Interessi passivi ed oneri assimilati -Debiti vs clientela ( vedi voce 20 sez.1.3) (51) (116) - Interessi passivi ed oneri assimilati -Debiti vs erario ( vedi voce 20 sez.1.3) 0 (264) Proventi / oneri da partecipazioni, composti da: Dividendi e proventi simili (vedi voce 50 - sez.3.1) Risultato Ante Imposte (461) (461) Imposte (6.283) (6.283) (962) (962) Risultato netto (6.744) (6.744)

19 SOCIETÀ ENI ADFIN BILANCIO / SITUAZIONE PATRIMONIALE Situazione patrimoniale Stato patrimoniale (milioni di euro) 31 dicembre dicembre 2012 Var. ass. Capitale immobilizzato 33,2 30,1 (3,1) Immobili, impianti e macchinari 23,8 20,4 (3,3) Attività immateriali 6,8 7,2 0,4 Partecipazioni 2,5 2,5 0,0 Attività finanziarie 36,0 50,7 14,7 Attività finanziarie disponibili per la vendita 26,5 23,4 (3,0) Crediti netti per servizi delle carte di pagamento 9,5 27,3 17,7 Capitale di esercizio netto (30,3) (50,7) (20,4) Fondi benefici ai dipendenti (21,0) (22,1) (1,1) CAPITALE INVESTITO NETTO 18,0 8,1 (9,9) Patrimonio netto 178,8 182,6 3,8 Indebitamento finanziario / (disponibilità) (160,8) (174,5) (13,7) COPERTURE 18,0 8,1 (9,9) Gli immobili, impianti e macchinari di 20,4 milioni di euro comprendono beni (macchine e attrezzature informatiche) concessi in locazione operativa per 19 milioni di euro ed attrezzature ad uso aziendale per 1,3 milioni di euro. La riduzione di 3,4 milioni di euro è riconducibile principalmente agli ammortamenti (13,4 milioni di euro), in parte compensati dagli investimenti (10 milioni di euro). Le attività immateriali di 7,2 milioni di euro si riferiscono principalmente a software applicativi (6,4 milioni di euro, di cui 3,3 milioni relativi ad immobilizzazioni in corso), a licenze d uso per sistemi informatici (0,8 milioni di euro). L aumento di 0,4 milioni di euro deriva dai nuovi investimenti (2,6 milioni di euro) in parte compensati dagli ammortamenti dell esercizio (2,2 milioni di euro). Le partecipazioni di 2,5 milioni di euro riguardano la partecipazione del 49% nella Serfactoring SpA. Le attività finanziarie disponibili per la vendita di 23,4 milioni di euro si riferiscono a titoli di debito a reddito fisso e variabile per 15,4 milioni di euro e alla partecipazione minoritaria (5,39%) nella Banca UBAE per 8 milioni di euro. La riduzione di 3 milioni di euro è dovuta principalmente al rimborso di titoli giunti a scadenza (5 milioni di euro) compensato dalla rivalutazione a fair value dei titoli (2 milioni di euro). 19

20 SOCIETÀ ENI ADFIN BILANCIO / SITUAZIONE PATRIMONIALE Il capitale di esercizio netto, negativo per 49 milioni di euro, si analizza come segue: (milioni di euro) 31 dicembre dicembre 2012 Var. ass. Crediti commerciali 58,1 15,4 (42,7) Debiti commerciali (44,4) (42,9) 1,5 Crediti (Debiti) tributari e fondo imposte nette 3,0 14,5 11,5 Fondi per rischi e oneri (17,3) (17,3) (0,0) Altre attività (passività) di esercizio Totale capitale d'esercizio netto (29,7) (20,4) 9,3 (30,3) (50,7) (20,4) I crediti commerciali (15,4 milioni di euro) si riferiscono principalmente alle prestazioni di servizi verso le società del Gruppo Eni (14,8 milioni di euro). La riduzione di 42,7 milioni di euro è connessa al pagamento di corrispettivi relativi ai servizi amministrativi e di locazione operativa di competenza degli anni precedenti. I debiti commerciali (42,9 milioni di euro) sono rappresentati dai debiti verso le società del Gruppo (30,3 milioni di euro) e terze (12,6 milioni di euro) per la fornitura di servizi, prevalentemente servizi di carattere informatico, a supporto dell attività operativa, e per la fornitura di beni in locazione operativa. Il decremento rispetto al 2011 è connesso essenzialmente ai minori debiti verso le società del Gruppo. I crediti e debiti tributari (14,5 milioni di euro) sono in aumento di 11,5 milioni di euro rispetto all anno precedente essenzialmente per l aumento dei crediti netti Iva verso l Erario. I fondi per rischi e oneri di 17,3 milioni di euro riguardano principalmente il fondo per mobilità (13,6 milioni di euro), il fondo rischi a fronte di potenziali oneri fiscali (2,1 milioni di euro), nonché il fondo per controversie legali (0,6 milioni di euro). Le altre attività (passività) di esercizio (20,4 milioni di euro) comprendono essenzialmente debiti per carte viaggio (12,8 milioni di euro), debiti verso dipendenti (10,1 milioni di euro) relativi a mobilità ed esodi agevolati, premio di partecipazione e ferie maturate e non godute, debiti verso enti assistenziali e previdenziali (4 milioni di euro), parzialmente compensati da altri crediti (6,6 milioni di euro) principalmente di natura tributaria. I fondi benefici ai dipendenti ammontano a 22,1 milioni di euro registrando un aumento rispetto all anno precedente di 1 milione di euro, dovuto all aumento della forza in servizio per i rami d azienda acquisiti. Il patrimonio netto di 182,6 milioni di euro si analizza come segue: (milioni di euro) 31 dicembre dicembre 2012 Var.Ass. Capitale Sociale 85,5 85,5 0,0 Riserve 100,0 93,4 (6,6) Utile (perdita) dell'esercizio (6,7) 3,7 10,4 Patrimonio netto 178,8 182,6 3,8 L incremento di 3,8 milioni di euro è riconducibile all utile di esercizio 2012 (3,7 milioni di euro), alla variazione positiva della riserva relativa alla valutazione dei titoli al fair value (1,3 milioni di euro) e altri incrementi delle riserve (0,2 milioni di euro). Tali effetti sono stati parzialmente compensati dall imputazione a patrimonio netto della differenza negativa fra il prezzo pagato e il valore d iscrizione delle attività e passività relative all acquisizione del ramo d azienda Gestione Credito Retail G&P (0,8 milioni di euro) e del ramo d azienda Coordinamento servizi amministrativi della Toscana Energia Clienti (0,7 milioni di euro). Le disponibilità finanziarie di 174,5 milioni di euro si riferiscono alla liquidità depositata presso Eni in un conto corrente ordinario, nel quale vengono rilevati i flussi relativi alle operazioni proprie della Società. L incremento delle disponibilità di 13,7 milioni di euro è riconducibile principalmente al flusso di cassa relativo alla gestione operativa (21,3 milioni di euro) connesso principalmente al pagamento dei corrispettivi relativi ai servizi amministrativi e di locazione operativa di competenza degli anni precedenti e al rimborso dei 20

eni adfin eni adfin www.eniadfin.it B ila ncio di Esercizio 2010 Bilancio di Esercizio 2010

eni adfin eni adfin www.eniadfin.it B ila ncio di Esercizio 2010 Bilancio di Esercizio 2010 eni adfin Bilancio di Esercizio 2010 Missione Eni Administration & Financial Service SpA Eni Adfin è un intermediario finanziario abilitato a operare nei confronti del pubblico. La società è iscritta nell'elenco

Dettagli

eni adfin eni adfin eniadfin.it B ila ncio di Esercizio 2009 Bilancio di Esercizio 2009

eni adfin eni adfin eniadfin.it B ila ncio di Esercizio 2009 Bilancio di Esercizio 2009 eni adfin Bilancio di Esercizio 2009 Bilancio di esercizio 2009 Relazione e bilancio d esercizio di Eni adfin Relazione sulla gestione 6 Lettera agli Azionisti 11 Andamento operativo 17 Commento ai risultati

Dettagli

Bilancio di Esercizio

Bilancio di Esercizio Bilancio di esercizio 2013 Bilancio di Esercizio Relazione sulla gestione Highlights Andamento operativo Commento ai risultati economico-finanziari Evoluzione prevedibile della gestione Persone Altre informazioni

Dettagli

Poste Italiane: Crescono i Ricavi Risultato operativo e Utile netto in calo In corso la trasformazione del Gruppo verso la privatizzazione

Poste Italiane: Crescono i Ricavi Risultato operativo e Utile netto in calo In corso la trasformazione del Gruppo verso la privatizzazione Poste Italiane: Crescono i Ricavi Risultato operativo e Utile netto in calo In corso la trasformazione del Gruppo verso la privatizzazione Il Gruppo conferma positivi risultati nella raccolta del risparmio

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Modulo DATI INFORMATIVI FINANZIARI ANNUALI per gli emittenti industriali LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Data : 03/05/2011 Versione : 1.3 1 Revisioni Data Versione Cap./ Modificati 03/05/2010 1.0-13/05/2010

Dettagli

Risultati ed andamento della gestione

Risultati ed andamento della gestione Risultati ed andamento della gestione L esercizio 2011 si chiude con un risultato economico positivo, in quanto la distribuzione dei dividendi di Equitalia Nord ha consentito - insieme ai benefici fiscali

Dettagli

Comunicato stampa SEMESTRE RECORD PER INTERPUMP GROUP: RICAVI NETTI +35% A 434 MILIARDI L UTILE OPERATIVO CONSOLIDATO CRESCE DEL 29% A 78,1 MILIARDI

Comunicato stampa SEMESTRE RECORD PER INTERPUMP GROUP: RICAVI NETTI +35% A 434 MILIARDI L UTILE OPERATIVO CONSOLIDATO CRESCE DEL 29% A 78,1 MILIARDI Comunicato stampa SEMESTRE RECORD PER INTERPUMP GROUP: RICAVI NETTI +35% A 434 MILIARDI L UTILE OPERATIVO CONSOLIDATO CRESCE DEL 29% A 78,1 MILIARDI FORTE CRESCITA DEL CASH FLOW OPERATIVO (+87%) A 74,3

Dettagli

CRESUD S.P.A. Sede: Milano P.le Principessa Clotilde, 6. Capitale Sociale: EURO 1.450.000. i.v. Registro delle Imprese C.C.I.A.A.

CRESUD S.P.A. Sede: Milano P.le Principessa Clotilde, 6. Capitale Sociale: EURO 1.450.000. i.v. Registro delle Imprese C.C.I.A.A. CRESUD S.P.A. Sede: Milano P.le Principessa Clotilde, 6 Capitale Sociale: EURO 1.450.000. i.v. Registro delle Imprese C.C.I.A.A. Milano REA n. 1693279 Codice fiscale e partita Iva: 03508790171 NOTA INTEGRATIVA

Dettagli

COMUNICATO STAMPA TELECOM ITALIA MEDIA: RICAVI STABILI NEL 2014 E FORTE TAGLIO ALLE PERDITE

COMUNICATO STAMPA TELECOM ITALIA MEDIA: RICAVI STABILI NEL 2014 E FORTE TAGLIO ALLE PERDITE COMUNICATO STAMPA TELECOM ITALIA MEDIA: RICAVI STABILI NEL E FORTE TAGLIO ALLE PERDITE RICAVI: 70,5 milioni di euro; -1,7 milioni di euro rispetto all esercizio (72,2 milioni di euro) EBITDA: 25,4 milioni

Dettagli

1 Relazione sulla gestione

1 Relazione sulla gestione Settore Bancario Andamento della gestione del Gruppo Unipol Banca Il 2013 è stato un anno caratterizzato da profondi cambiamenti che hanno riguardato sia la struttura direzionale della banca che la composizione

Dettagli

Il Consiglio di Amministrazione di Gas Plus ha esaminato: Le Linee guida del prossimo Piano Industriale pluriennale

Il Consiglio di Amministrazione di Gas Plus ha esaminato: Le Linee guida del prossimo Piano Industriale pluriennale Milano, 5 Agosto 2011 COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione di Gas Plus ha esaminato: I dati consolidati del 1 semestre 2011 Le Previsioni 2011 Le Linee guida del prossimo Piano Industriale

Dettagli

GENOVA - VIA GARIBALDI 9 REGISTRO IMPRESE DI GENOVA, C.F. E P. IVA 01278410996 CAPITALE SOCIALE EURO 153.000 INTERAMENTE VERSATO

GENOVA - VIA GARIBALDI 9 REGISTRO IMPRESE DI GENOVA, C.F. E P. IVA 01278410996 CAPITALE SOCIALE EURO 153.000 INTERAMENTE VERSATO TUNNEL DI GENOVA S.P.A. in liquidazione SEDE GENOVA - VIA GARIBALDI 9 REGISTRO IMPRESE DI GENOVA, C.F. E P. IVA 01278410996 CAPITALE SOCIALE EURO 153.000 INTERAMENTE VERSATO n. R.E.A. : GE- 397238 * *

Dettagli

Poste Italiane: Crescono i Ricavi Risultato operativo e Utile netto in calo

Poste Italiane: Crescono i Ricavi Risultato operativo e Utile netto in calo Poste Italiane: Crescono i Ricavi Risultato operativo e Utile netto in calo Il Gruppo conferma la leadership nella raccolta del risparmio e dei premi assicurativi. Nel settore postale incide l onere per

Dettagli

CRESUD S.P.A. Sede: Milano P.le Principessa Clotilde, 6. Capitale Sociale: EURO 1.450.000. i.v. Registro delle Imprese C.C.I.A.A.

CRESUD S.P.A. Sede: Milano P.le Principessa Clotilde, 6. Capitale Sociale: EURO 1.450.000. i.v. Registro delle Imprese C.C.I.A.A. CRESUD S.P.A. Sede: Milano P.le Principessa Clotilde, 6 Capitale Sociale: EURO 1.450.000. i.v. Registro delle Imprese C.C.I.A.A. Milano REA n. 1693279 Codice fiscale e partita Iva: 03508790171 NOTA INTEGRATIVA

Dettagli

Azimut Holding: Semestrale al 30 giugno 2011

Azimut Holding: Semestrale al 30 giugno 2011 Azimut Holding: Semestrale al 30 giugno 2011 COMUNICATO STAMPA Nel 1H11: Ricavi consolidati: 174,0 milioni di euro (+1,4% sul 1H10) Utile ante imposte: 48,6 milioni di euro (+2,7% sul 1H10) Utile netto

Dettagli

Poste Italiane: fatturato e risultato operativo in crescita

Poste Italiane: fatturato e risultato operativo in crescita Poste Italiane: fatturato e risultato operativo in crescita Il Consiglio di Amministrazione approva i risultati semestrali 2015 Deliberata la domanda di ammissione in quotazione e l adozione del nuovo

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Bilancio d esercizio consolidato al 31 dicembre 2009

COMUNICATO STAMPA. Bilancio d esercizio consolidato al 31 dicembre 2009 SOCIETÀ PER AZIONI Sede legale: Cagliari - Viale Bonaria 33 Sede amministrativa e Direzione generale: Sassari - Viale Umberto 36 Capitale sociale Euro 155.247.762,00 i.v. Cod. fisc. e num. iscriz. al Registro

Dettagli

(290,8 milioni il dato depurato dalle componenti non ricorrenti) Utile netto di periodo: 103,2 milioni (36,1 milioni al 30.6.2007)

(290,8 milioni il dato depurato dalle componenti non ricorrenti) Utile netto di periodo: 103,2 milioni (36,1 milioni al 30.6.2007) CREDITO BERGAMASCO: il Consiglio di Amministrazione approva la relazione finanziaria semestrale. Crescono i ricavi. Continua espansione dei prestiti a piccole e medie imprese e della raccolta diretta complessiva.

Dettagli

ALLEGATOA1 alla Dgr n. 780 del 21 maggio 2013 pag. 1/12

ALLEGATOA1 alla Dgr n. 780 del 21 maggio 2013 pag. 1/12 giunta regionale 9^ legislatura ALLEGATOA1 alla Dgr n. 780 del 21 maggio 2013 pag. 1/12 Piano dei conti ATTIVITA' CREDITI PER QUOTE ASSOCIATIVE DA INCASSARE Crediti per quote associative da incassare Crediti

Dettagli

Pitagora SpA - Semestrale al 30/06/2014

Pitagora SpA - Semestrale al 30/06/2014 B i l a n c i o s e m e s t r a l e a l 3 0 g i u g n o 2 0 1 4 BILANCIO SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2014 Pitagora SpA - Semestrale al 30/06/2014 STATO PATRIMONIALE Voci dell'attivo 30/06/2014 31/12/2013

Dettagli

EEMSItaliaS.P.A. _ProspetiContabilidiEEMSItaliaS.P.A.al30giugno2006 _TransizioneaiPrincipiContabiliInternazionali(IFRSs)

EEMSItaliaS.P.A. _ProspetiContabilidiEEMSItaliaS.P.A.al30giugno2006 _TransizioneaiPrincipiContabiliInternazionali(IFRSs) EEMSItaliaS.P.A. _ProspetiContabilidiEEMSItaliaS.P.A.al30giugno2006 _TransizioneaiPrincipiContabiliInternazionali(s) EEMS Italia S.p.A PROSPETTI CONTABILI DI EEMS ITALIA S.P.A AL 30 GIUGNO 2006 Premessa

Dettagli

TRANSIZIONE AI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI (IFRS)

TRANSIZIONE AI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI (IFRS) TRANSIZIONE AI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI (IFRS) (DOCUMENTO SOGGETTO A VERIFICA, IN CORSO, DA PARTE DELLA SOCIETA DI REVISIONE) Nel 2002 l Unione europea ha adottato il regolamento n. 1606 in base

Dettagli

Piano dei conti di un impresa industriale in forma di società per azioni Stato patrimoniale Conto economico

Piano dei conti di un impresa industriale in forma di società per azioni Stato patrimoniale Conto economico Piano dei conti di un impresa industriale in forma di società per azioni Stato patrimoniale Conto economico per la classe 4 a Istituti tecnici e Istituti professionali 01. Crediti verso soci per versamenti

Dettagli

37. Transizione ai principi contabili internazionali IFRS

37. Transizione ai principi contabili internazionali IFRS 37. Transizione ai principi contabili internazionali IFRS Premessa Come indicato in Nota 1, La Società, nell ambito del progetto intrapreso nel 2008 afferente la transizione ai principi contabili internazionali

Dettagli

PIAGGIO: APPROVATO IL PROGETTO DI BILANCIO 2006

PIAGGIO: APPROVATO IL PROGETTO DI BILANCIO 2006 COMUNICATO STAMPA Riunito il Consiglio di Amministrazione PIAGGIO: APPROVATO IL PROGETTO DI BILANCIO 2006 RICAVI 1.607,4 MLN (+10,7% SU 2005) EBITDA 204 MLN, PARI AL 12,7% DEL FATTURATO (+10,4% SU 2005)

Dettagli

Biblioteca di Economia aziendale. per il secondo biennio e il quinto anno. Istituti tecnici del settore economico

Biblioteca di Economia aziendale. per il secondo biennio e il quinto anno. Istituti tecnici del settore economico Biblioteca di Economia aziendale PIANO DEI CONTI DI UN IMPRESA INDUSTRIALE IN FORMA DI SOCIETÀ PER AZIONI Documento Piano dei conti BILANCIO DI UN IMPRESA INDUSTRIALE IN FORMA DI SOCIETÀ PER AZIONI STATO

Dettagli

IGD SIIQ SPA: IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2015.

IGD SIIQ SPA: IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2015. COMUNICATO STAMPA IGD SIIQ SPA: IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2015. Principali risultati dei primi novi mesi del 2015: Utile Netto del Gruppo:

Dettagli

CONSORZIO ENERGIA LIGURIA Bilancio al 31/12/2014 CONSORZIO ENERGIA LIGURIA

CONSORZIO ENERGIA LIGURIA Bilancio al 31/12/2014 CONSORZIO ENERGIA LIGURIA CONSORZIO ENERGIA LIGURIA Sede legale: VIA PESCHIERA 16 GENOVA (GE) Iscritta al Registro Imprese di GENOVA C.F. e numero iscrizione 01323550994 Iscritta al R.E.A. di Genova n. 400879 Capitale Sociale sottoscritto

Dettagli

Conto economico. Prospetti contabili infrannuali 2007 62. (importi in migliaia di euro)

Conto economico. Prospetti contabili infrannuali 2007 62. (importi in migliaia di euro) Prospetti contabili infrannuali della Capogruppo per il semestre chiuso al 30 giugno 2007 Conto economico 1 semestre 2007 1 semestre 2006 Ricavi verso terzi 14.025 8.851 Ricavi parti correlati 2.772 3.521

Dettagli

COMUNICATO STAMPA TE WIND S.A.

COMUNICATO STAMPA TE WIND S.A. COMUNICATO STAMPA TE WIND S.A. IL CDA APPROVA I RISULTATI AL 31 DICEMBRE 2014 IL PIANO OPERATIVO PROSEGUE CON SUCCESSO IN AUMENTO SIA LE INSTALLAZIONI CHE LE TURBINE IN PRODUZIONE Potenza installata al

Dettagli

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 31 MARZO 2009

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 31 MARZO 2009 COMUNICATO STAMPA IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 31 MARZO 2009 EBITDA positivo per 1 milione di Euro (negativo per 2,2 milioni di Euro nello stesso periodo

Dettagli

CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELLA FIAT: BILANCIO 2010 E CONVOCAZIONE DELL ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI

CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELLA FIAT: BILANCIO 2010 E CONVOCAZIONE DELL ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELLA FIAT: BILANCIO 2010 E CONVOCAZIONE DELL ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI Il Consiglio di Amministrazione della Fiat S.p.A., riunitosi oggi a Torino, ha: approvato il Bilancio

Dettagli

GOLEM SOCIETA CONSORTILE A R.L.

GOLEM SOCIETA CONSORTILE A R.L. GOLEM SOCIETA CONSORTILE A R.L. VIA ROMA 41 2557 SALE MARASINO BS Registro Imprese di Brescia N. di iscrizione e Cod. Fiscale: 315765981 Rea n. 511 Capitale sociale 14.25, i.v. Bilancio al 31/12/211 GOLEM

Dettagli

Gruppo IRIDE Il Consiglio di Amministrazione ha approvato i risultati dei primi nove mesi del 2009

Gruppo IRIDE Il Consiglio di Amministrazione ha approvato i risultati dei primi nove mesi del 2009 Gruppo IRIDE Il Consiglio di Amministrazione ha approvato i risultati dei primi nove mesi del RISULTATI OPERATIVI IN FORTE CRESCITA: - RICAVI: 1.625 MILIONI (1.740 NEI 9 MESI, -7%) - MARGINE OPERATIVO

Dettagli

GE Capital Interbanca: Risultati di Bilancio consolidati al 31.12.2009 (In conformità ai principi contabili internazionali IAS/IFRS)

GE Capital Interbanca: Risultati di Bilancio consolidati al 31.12.2009 (In conformità ai principi contabili internazionali IAS/IFRS) GE Capital Interbanca Corso Venezia 56 20121 Milano T +39 02 77311 F +39 02 784321 COMUNICATO STAMPA GE Capital Interbanca: Risultati di Bilancio consolidati al 31.12.2009 (In conformità ai principi contabili

Dettagli

Gefran, il CdA approva il progetto di bilancio al 31 dicembre 2014

Gefran, il CdA approva il progetto di bilancio al 31 dicembre 2014 Gefran, il CdA approva il progetto di bilancio al 31 dicembre 2014 Fatturato in crescita del 2,9% rispetto all anno precedente. EBITDA a 12,9 milioni di Euro, in aumento del 17% rispetto al 2013. EBIT

Dettagli

Gruppo Benetton TRANSIZIONE AGLI IFRS. 8 settembre 2005

Gruppo Benetton TRANSIZIONE AGLI IFRS. 8 settembre 2005 1 Gruppo Benetton TRANSIZIONE AGLI IFRS 8 settembre 2005 Indice 2 N Slide Introduzione 3 Totale impatti 4 IFRS con influenza sul Gruppo 5 CE: riconciliazione Anno 2004-1 6 Descrizione dei principali IFRS

Dettagli

Relazione trimestrale

Relazione trimestrale Relazione trimestrale (30 settembre 2003) SOCIETÀ PER AZIONI CAPITALE ¼ 389.275.207,50 VERSATO - RISERVE ¼ 3.189,1 MILIONI SEDE SOCIALE IN MILANO PIAZZETTA ENRICO CUCCIA, 1 ISCRITTA ALL ALBO DELLE BANCHE.

Dettagli

Contenuto tabellare della nota integrativa al bilancio d'esercizio

Contenuto tabellare della nota integrativa al bilancio d'esercizio Tassonomia XBRL Principi Contabili Italiani Contenuto tabellare della nota integrativa al bilancio d'esercizio VERSIONE OTTOBRE 2014 Tavolo di lavoro società non quotate XBRL Italia Versione: 20141024-1

Dettagli

13.10.2003 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea

13.10.2003 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 261/31 35. Informazioni sui valori contabili contenuti in differenti classificazioni di rimanenze e l ammontare delle variazioni in queste voci di attività è utile per gli utilizzatori del bilancio.

Dettagli

Capitolo 4 Parte I Contabilità e Bilancio

Capitolo 4 Parte I Contabilità e Bilancio Capitolo 4 Parte I Contabilità e Bilancio 4. 1. Attività istituzionale Definizione. L Attività istituzionale è lo scopo per il quale l associazione si è costituita, uno scopo che non può essere di natura

Dettagli

GRUPPO DIGITAL BROS:

GRUPPO DIGITAL BROS: COMUNICATO STAMPA GRUPPO DIGITAL BROS: L ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI APPROVA IL BILANCIO D ESERCIZIO 2013-2014 IN AUMENTO I RICAVI LORDI A 141,6 MILIONI DI EURO (+11,4%) MARGINE OPERATIVO LORDO A 8,2 MILIONI

Dettagli

Bilancio al 31/12/2014

Bilancio al 31/12/2014 Informazioni generali sull impresa Denominazione: Dati anagrafici Sede: Capitale sociale: 0,00 Capitale sociale interamente versato: Codice CCIAA: FONDAZIONE OAGE PIAZZA SAN MATTEO 18 GENOVA GE sì Partita

Dettagli

Relazione Finanziaria Semestrale al 30 Giugno. (ai sensi dell art. 154-ter del D.lgs 58/98)

Relazione Finanziaria Semestrale al 30 Giugno. (ai sensi dell art. 154-ter del D.lgs 58/98) Relazione Finanziaria Semestrale al 30 Giugno 2015 (ai sensi dell art. 154-ter del D.lgs 58/98) INDICE PREMESSA... 4 RELAZIONE FINANZIARIA SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2015... 5 HIGHLIGHTS DEL PERIODO... 6

Dettagli

TRANSIZIONE AI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI 30 giugno 2006. Marcolin S.p.A.

TRANSIZIONE AI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI 30 giugno 2006. Marcolin S.p.A. TRANSIZIONE AI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI 30 giugno 2006 Marcolin S.p.A. Transizione ai Principi Contabili Internazionali (IAS/IFRS) Premessa In ottemperanza al Regolamento Europeo n. 1606 del 19

Dettagli

Informazioni sul Conto economico

Informazioni sul Conto economico Informazioni sul Conto economico Ricavi 5.a Ricavi delle vendite e delle prestazioni - Euro 327,6 milioni I Ricavi delle vendite e delle prestazioni sono così composti: Vendita di energia - 374,4 (374,4)

Dettagli

COMUNICATO STAMPA 30 Luglio 2015

COMUNICATO STAMPA 30 Luglio 2015 COMUNICATO STAMPA 30 Luglio 2015 Il Consiglio di Amministrazione di A2A S.p.A. ha esaminato e approvato la Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2015 Margine Operativo Lordo, a 562 milioni di euro,

Dettagli

FONDAZIONE DELL'ORDINE DEGLI INGEGNERI. Relazione sulla gestione alla relazione economico patrimoniale al 31/12/2014

FONDAZIONE DELL'ORDINE DEGLI INGEGNERI. Relazione sulla gestione alla relazione economico patrimoniale al 31/12/2014 FONDAZIONE DELL'ORDINE DEGLI INGEGNERI Sede in VIA CEFALONIA 70-25100 BRESCIA (BS) Fondo di Dotazione dell Ordine degli Ingegneri di Brescia Euro 51.661,00 I.V. Relazione sulla gestione alla relazione

Dettagli

Dati significativi di gestione

Dati significativi di gestione 36 37 38 Dati significativi di gestione In questa sezione relativa al Rendiconto economico sono evidenziati ed analizzati i risultati economici raggiunti da ISA nel corso dell esercizio. L analisi si focalizza

Dettagli

CREDEM, RISULTATI 2014: UTILE +31% A/A A 151,8 MILIONI DI EURO, DIVIDENDO +25% A/A A 0,15 EURO

CREDEM, RISULTATI 2014: UTILE +31% A/A A 151,8 MILIONI DI EURO, DIVIDENDO +25% A/A A 0,15 EURO CREDEM, RISULTATI 2014: UTILE +31% A/A A 151,8 MILIONI DI EURO, DIVIDENDO +25% A/A A 0,15 EURO Prestiti (1) +7,9% a/a (vs -1,4% del sistema (2) ); rapporto sofferenze impieghi a 1,55% tra i più bassi del

Dettagli

Comunicato stampa Documento Allegato

Comunicato stampa Documento Allegato Edison Spa Ufficio Stampa Tel. +39 02 6222.7331 Foro Buonaparte, 31 Fax. +39 02 6222.7379 20121 Milano - MI ufficiostampa@edison.it Comunicato stampa Documento Allegato Stato patrimoniale consolidato Si

Dettagli

IL RENDICONTO FINANZIARIO. Prof. Luca Fornaciari

IL RENDICONTO FINANZIARIO. Prof. Luca Fornaciari IL RENDICONTO FINANZIARIO Prof. Luca Fornaciari 1 SOMMARIO 1. Finalità e Normativa di riferimento 2. Ruolo del Rendiconto nel Bilancio d esercizio 3. Contenuto, Struttura e Metodi d analisi 4. Logiche

Dettagli

PRIMA APPLICAZIONE DEI PRINCIPI CONTABILI

PRIMA APPLICAZIONE DEI PRINCIPI CONTABILI PRIMA APPLICAZIONE DEI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI Prima adozione degli Note tecniche di commento all applicazione dei principi contabili internazionali in sede di prima applicazione Transizione

Dettagli

Il bilancio d esercizio

Il bilancio d esercizio ESAME DI STATO 2005 - TEMA DI ECONOMIA AZIENDALE - INDIRIZZO IGEA di Monica Ceccherelli Il bilancio d esercizio Il bilancio d esercizio è il principale documento di sintesi redatto per dare informazioni

Dettagli

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15)

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) La redazione del bilancio civilistico 2014 : le principali novità. La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) dott. Paolo Farinella

Dettagli

**** Tel.: +39.02.29046441 Tel.: +39.02.7606741 Fax: +39.02.29046454 Fax: +39.02.76017251

**** Tel.: +39.02.29046441 Tel.: +39.02.7606741 Fax: +39.02.29046454 Fax: +39.02.76017251 Comunicato Stampa Il CDA de I GRANDI VIAGGI approva il progetto di bilancio 2013 Ricavi a 61,3 milioni (67,5 milioni nel 2012) EBITDA 1 a -2,1 milioni (-2,6 milioni nel 2012) EBIT 2 a -7,2 milioni (-8,0

Dettagli

Consiglio di Gestione di Mediobanca

Consiglio di Gestione di Mediobanca Consiglio di Gestione di Mediobanca Milano, 7 marzo 2008 Approvata la relazione semestrale al 31 dicembre 2007 * * * Redditività in aumento malgrado il deterioramento dei mercati Aperte le filiali di Francoforte

Dettagli

CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELLA FIAT: BILANCIO 2012 E CONVOCAZIONE DELL ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI

CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELLA FIAT: BILANCIO 2012 E CONVOCAZIONE DELL ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELLA FIAT: BILANCIO 2012 E CONVOCAZIONE DELL ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI Il Consiglio di Amministrazione della Fiat S.p.A., riunitosi oggi a Torino, ha: approvato il Bilancio

Dettagli

Comunicato Stampa 28 agosto 2014

Comunicato Stampa 28 agosto 2014 Landi Renzo: marginalità e flussi finanziari di cassa in miglioramento al 30 giugno 2014; secondo trimestre 2014 caratterizzato da significativa crescita di fatturato e ritorno all utile Fatturato al 30

Dettagli

Dati significativi di gestione

Dati significativi di gestione Relazione economica Posso dire che ritengo oggi ci siano tutte le condizioni per riportare la Banca al ruolo che le compete anche grazie all impegno dei colleghi, che ho potuto apprezzare in questo periodo,

Dettagli

TERNA: 10 ANNI DI VALORE PER GLI AZIONISTI E PER LA CRESCITA DEL PAESE

TERNA: 10 ANNI DI VALORE PER GLI AZIONISTI E PER LA CRESCITA DEL PAESE TERNA: APPROVATI I RISULTATI AL 30 GIUGNO 2014 Ricavi a 950,4 milioni di euro (918,8 milioni nel 1H 2013, +3,4%) Ebitda a 753 milioni di euro (732,2 milioni nel 1H 2013, +2,8%) Utile netto a 274,5 milioni

Dettagli

Le basi della contabilità economico patrimoniale: gli obiettivi e gli strumenti

Le basi della contabilità economico patrimoniale: gli obiettivi e gli strumenti Le basi della contabilità economico patrimoniale: gli obiettivi e gli strumenti Tommaso Agasisti, Politecnico di Milano Dipartimento di Ingegneria Gestionale tommaso.agasisti@polimi.it Agenda 1.Il bilancio

Dettagli

8 ASPETTI PATRIMONIALI ED ECONOMICO-REDDITUALI

8 ASPETTI PATRIMONIALI ED ECONOMICO-REDDITUALI 8 ASPETTI PATRIMONIALI ED ECONOMICO-REDDITUALI 8.1 IL PROSPETTO DI CONCILIAZIONE Il prospetto di conciliazione dimostra l avvenuta trasposizione delle rilevazioni di sintesi della contabilità finanziaria

Dettagli

BILANCIO DELL ESERCIZIO 2009 PROSPETTI DEL BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2009

BILANCIO DELL ESERCIZIO 2009 PROSPETTI DEL BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2009 BILANCIO DELL ESERCIZIO 2009 PROSPETTI DEL BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2009 BANCA DI ROMAGNA SPA SEDE LEGALE IN FAENZA CORSO GARIBALDI 1. SOCIETÀ APPARTENENTE AL GRUPPO UNIBANCA SPA (ISCRITTO ALL'ALBO DEI

Dettagli

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI ALBA PRIVATE EQUITY APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DI ESERCIZIO E IL BILANCIO CONSOLIDATO AL 31 DICEMBRE 2014

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI ALBA PRIVATE EQUITY APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DI ESERCIZIO E IL BILANCIO CONSOLIDATO AL 31 DICEMBRE 2014 COMUNICATO STAMPA Milano, 15 aprile 2015 IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI ALBA PRIVATE EQUITY APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DI ESERCIZIO E IL BILANCIO CONSOLIDATO AL 31 DICEMBRE 2014 Bilancio Capogruppo:

Dettagli

SANPAOLO IMI Fondi Chiusi SGR S.p.A.

SANPAOLO IMI Fondi Chiusi SGR S.p.A. SANPAOLO IMI Fondi Chiusi SGR S.p.A. Via Farini, 12 40124 Bologna Società soggetta all attività di direzione e coordinamento di SANPAOLO IMI S.p.A. ed appartenente al Gruppo Bancario SANPAOLO IMI Socio

Dettagli

CRED.IT SOCIETA' FINANZIARIA SPA. Nota integrativa abbreviata ex Art. 2435 bis C.C. al bilancio chiuso il 31/12/2011

CRED.IT SOCIETA' FINANZIARIA SPA. Nota integrativa abbreviata ex Art. 2435 bis C.C. al bilancio chiuso il 31/12/2011 CRED.IT SOCIETA' FINANZIARIA SPA Codice fiscale 10954791009 Partita iva 10954791009 VIA FRATTINA 89-00187 ROMA RM Numero R.E.A. 1267202 Registro Imprese di ROMA n. 10954791009 Capitale Sociale 1.500.000,00

Dettagli

RATEI ATTIVI E PASSIVI

RATEI ATTIVI E PASSIVI RATEI ATTIVI E PASSIVI Costituiscono ratei attivi o passivi rispettivamente i crediti o debiti, relativi a ricavi o costi di competenza dell esercizio che si chiude e di esercizi successivi, i quali avranno

Dettagli

1 LE AZIONI E LE QUOTE 1.1 Le azioni e gli altri strumenti partecipativi nella riforma del diritto societario 1.1.1 Introduzione 1.1.

1 LE AZIONI E LE QUOTE 1.1 Le azioni e gli altri strumenti partecipativi nella riforma del diritto societario 1.1.1 Introduzione 1.1. 1 LE AZIONI E LE QUOTE 1.1 Le azioni e gli altri strumenti partecipativi nella riforma del diritto societario 1.1.1 Introduzione 1.1.2 La dematerializzazione delle azioni 1.1.2.1 Profili fiscali 1.1.3

Dettagli

COMUNICATO STAMPA GRUPPO ACOTEL: il C.d.A. approva la relazione semestrale consolidata al 30 giugno 2015.

COMUNICATO STAMPA GRUPPO ACOTEL: il C.d.A. approva la relazione semestrale consolidata al 30 giugno 2015. COMUNICATO STAMPA GRUPPO ACOTEL: il C.d.A. approva la relazione semestrale consolidata al 30 giugno 2015. Ricavi a 25,5 milioni di Euro (29,6 milioni di Euro nel 1 semestre 2014) EBITDA a -2,9 milioni

Dettagli

PRIMA APPLICAZIONE DEGLI IFRS

PRIMA APPLICAZIONE DEGLI IFRS PRIMA APPLICAZIONE DEGLI PRIMA APPLICAZIONE DEGLI Nella presente nota vengono riportate le informazioni richieste dall 1 e, in particolare, la descrizione degli impatti che la transizione agli ha determinato

Dettagli

Base di Preparazione. Analisi dei Ricavi Semestrali

Base di Preparazione. Analisi dei Ricavi Semestrali COMUNICATO STAMPA CERVED INFORMATION SOLUTIONS: IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA I RISULTATI AL 30 GIUGNO FIRMATO CONTRATTO DI FINANZIAMENTO FORWARD START DI EURO 660 MILIONI PER RIFINANZIARE A

Dettagli

LA TRANSIZIONE AI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI IAS/IFRS NEL BILANCIO INDIVIDUALE DELLA FIME S.P.A.

LA TRANSIZIONE AI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI IAS/IFRS NEL BILANCIO INDIVIDUALE DELLA FIME S.P.A. Appendice FTA LA TRANSIZIONE AI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI IAS/IFRS NEL BILANCIO INDIVIDUALE DELLA FIME S.P.A. INDICE A. Premessa B. Principi contabili e criteri di valutazione C. Riconciliazione

Dettagli

ESAMINATI GLI EFFETTI SUL BILANCIO 2004 DEI NUOVI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI IAS/IFRS

ESAMINATI GLI EFFETTI SUL BILANCIO 2004 DEI NUOVI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI IAS/IFRS CAMFIN s.p.a. COMUNICATO STAMPA RIUNITO IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI CAMFIN SPA ESAMINATI GLI EFFETTI SUL BILANCIO 2004 DEI NUOVI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI IAS/IFRS APPROVATA LA RELAZIONE

Dettagli

Camera dei Deputati - 4 0 1 - Senato della Repubblica

Camera dei Deputati - 4 0 1 - Senato della Repubblica Camera dei Deputati - 4 0 1 - Senato della Repubblica 70 B )-10) Ammortamenti e svalutazioni Gli ammortamenti sono di seguito riportati: DESCRIZIONE 2013 2012 IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI SOFTWARE 254

Dettagli

azienda di prova srl

azienda di prova srl azienda di prova srl Sede in sede in Codice Fiscale - Numero Rea RM Capitale Sociale Euro 100.000 Società in liquidazione: no Società con socio unico: no Società sottoposta ad altrui attività di direzione

Dettagli

Bilancio al 31/12/2014

Bilancio al 31/12/2014 Informazioni generali sull impresa Denominazione: Dati anagrafici Sede: Capitale sociale: 10.000,00 Capitale sociale interamente versato: Codice CCIAA: DOCCIA SERVICE S.R.L. PIAZZA VITTORIO VENETO 1 SESTO

Dettagli

Il Consiglio di Amministrazione di Mittel S.p.A. ha approvato il Resoconto intermedio sulla gestione 1 ottobre 30 giugno 2015

Il Consiglio di Amministrazione di Mittel S.p.A. ha approvato il Resoconto intermedio sulla gestione 1 ottobre 30 giugno 2015 MITTEL S.p.A. Sede in Milano - Piazza A. Diaz n. 7 Capitale Sociale 87.907.017 i.v. Iscritta al Registro Imprese di Milano al n. 00742640154 www.mittel.it *** *** *** *** *** *** *** *** *** COMUNICATO

Dettagli

FONDAMENTI DI ECONOMIA AZIENDALE E IMPIANTISTICA INDUSTRIALE

FONDAMENTI DI ECONOMIA AZIENDALE E IMPIANTISTICA INDUSTRIALE FONDAMENTI DI ECONOMIA AZIENDALE E IMPIANTISTICA INDUSTRIALE Proff.. Alberto Baggini Marco Melacini A.A. 2008/2009 La contabilità esterna Il conto economico La redazione del documento finale di bilancio

Dettagli

BANCA SISTEMA: +22% UTILE NETTO NEI PRIMI NOVE MESI DEL 2015 1

BANCA SISTEMA: +22% UTILE NETTO NEI PRIMI NOVE MESI DEL 2015 1 COMUNICATO STAMPA BANCA SISTEMA: +22% UTILE NETTO NEI PRIMI NOVE MESI DEL 2015 1 Performance commerciale: +20% turnover factoring nei primi nove mesi 2015 a/a Outstanding CQS/CQP al 30 settembre 2015 pari

Dettagli

COMUNICATO STAMPA CREDEM, RISULTATI 1Q2015: UTILE +47,4% A/A, PRESTITI +6,6% A/A

COMUNICATO STAMPA CREDEM, RISULTATI 1Q2015: UTILE +47,4% A/A, PRESTITI +6,6% A/A CREDEM, RISULTATI 1Q2015: UTILE +47,4% A/A, PRESTITI +6,6% A/A Raccolta da clientela (1) +11,8% a/a a 56.235 milioni di euro, con un incremento in valore assoluto di circa sei miliardi di euro a/a; raccolta

Dettagli

Relazione trimestrale

Relazione trimestrale Relazione trimestrale (31 marzo 2004) SOCIETÀ PER AZIONI CAPITALE ¼ 389.291.457,50 VERSATO - RISERVE ¼ 3.035,2 MILIONI SEDE SOCIALE IN MILANO PIAZZETTA ENRICO CUCCIA, 1 ISCRITTA ALL ALBO DELLE BANCHE.

Dettagli

SOGEFI: RISULTATI SEMESTRALI IN CALO PER LA MINORE PRODUZIONE DI AUTO, RICAVI E MARGINI IN RIPRESA NEL SECONDO TRIMESTRE

SOGEFI: RISULTATI SEMESTRALI IN CALO PER LA MINORE PRODUZIONE DI AUTO, RICAVI E MARGINI IN RIPRESA NEL SECONDO TRIMESTRE COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione approva la relazione al 30 giugno 2009 SOGEFI: RISULTATI SEMESTRALI IN CALO PER LA MINORE PRODUZIONE DI AUTO, RICAVI E MARGINI IN RIPRESA NEL SECONDO TRIMESTRE

Dettagli

INDICE SEZIONE 1 LE PROCEDURE DEL CICLO CONTABILE SEZIONE 2 IL PIANO DEI CONTI

INDICE SEZIONE 1 LE PROCEDURE DEL CICLO CONTABILE SEZIONE 2 IL PIANO DEI CONTI MANUALE DI CONTABILITA (Art.8 del Regolamento di Contabilità) Roma, Gennaio 2002 INDICE SEZIONE 1 LE PROCEDURE DEL CICLO CONTABILE 1. PREMESSA...5 2. GLI ASPETTI ORGANIZZATIVI...6 3. PROCESSI DEL CICLO

Dettagli

S.R.R. TRAPANI PROV NORD SOC. CONS. P.AZ

S.R.R. TRAPANI PROV NORD SOC. CONS. P.AZ S.R.R. TRAPANI PROV NORD SOC. CONS. P.AZ Sede in C/DA RIGALETTA MILO-VIALE CROCCI 2 ERICE (TP) Codice Fiscale 02484440819 - Numero Rea TP 174377 P.I.: 02484440819 Capitale Sociale Euro 120000.00 Settore

Dettagli

BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2014 Estratto per la pubblicazione

BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2014 Estratto per la pubblicazione BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2014 Estratto per la pubblicazione BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2014 1. STATO PATRIMONIALE Voci dell'attivo 31.12.2014 31.12.2013 10. Cassa e disponibilità liquide 341 153 60. Crediti:

Dettagli

ALFA SPA. Bilancio al 2014 Gli importi presenti sono espressi in Euro

ALFA SPA. Bilancio al 2014 Gli importi presenti sono espressi in Euro ALFA SPA Sede in Via Medicei 123 - MILANO (MI) 20100 Codice Fiscale 01234567890 - Rea CCIAA 211471 P.I.: 01234567890 Capitale Sociale Euro 101.400 i.v. Forma giuridica: Soc.a responsabilita' limitata A

Dettagli

APPROVATA LA RELAZIONE FINANZIARIA CONSOLIDATA SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2015 DEL GRUPPO AUTOSTRADE PER L ITALIA

APPROVATA LA RELAZIONE FINANZIARIA CONSOLIDATA SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2015 DEL GRUPPO AUTOSTRADE PER L ITALIA Comunicato Stampa APPROVATA LA RELAZIONE FINANZIARIA CONSOLIDATA SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2015 DEL GRUPPO AUTOSTRADE PER L ITALIA I risultati consolidati (1) Nel primo semestre 2015 i ricavi consolidati

Dettagli

Automobile Club Enna NOTA INTEGRATIVA

Automobile Club Enna NOTA INTEGRATIVA Automobile Club Enna NOTA INTEGRATIVA al bilancio d esercizio anno 2011 1 INDICE PREMESSA... 3 1. QUADRO DI SINTESI DEL BILANCIO D ESERCIZIO... 3 1.1 PRINCIPI DI REDAZIONE E CRITERI DI VALUTAZIONE... 3

Dettagli

UNIPOLSAI: APPROVATI I RISULTATI DEL PRIMO SEMESTRE 2015. Utile netto consolidato a 455 milioni di euro (+27,4% rispetto al primo semestre 2014)

UNIPOLSAI: APPROVATI I RISULTATI DEL PRIMO SEMESTRE 2015. Utile netto consolidato a 455 milioni di euro (+27,4% rispetto al primo semestre 2014) Bologna, 7 agosto 2015 UNIPOLSAI: APPROVATI I RISULTATI DEL PRIMO SEMESTRE 2015 Utile netto consolidato a 455 milioni di euro (+27,4% rispetto al primo semestre 2014) Raccolta diretta assicurativa a 7.284

Dettagli

Le regole e i contenuti della relazione sulla gestione della Dott.ssa Marina Torcello

Le regole e i contenuti della relazione sulla gestione della Dott.ssa Marina Torcello Le regole e i contenuti della relazione sulla gestione della Dott.ssa Marina Torcello Abstract La relazione sulla gestione costituisce uno dei principali documenti allegati al bilancio d esercizio, il

Dettagli

BILANCIO D'ESERCIZIO AL 31 DICEMBRE 2001

BILANCIO D'ESERCIZIO AL 31 DICEMBRE 2001 FONDO NAZIONALE PENSIONE COMPLEMENTARE PER I LAVORATORI DIPENDENTI DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE - FONDAPI BILANCIO D'ESERCIZIO AL 31 DICEMBRE 2001 Sede legale: Roma, Via Colonna Antonina, 52 1 Organi

Dettagli

COMUNICATO STAMPA MID INDUSTRY CAPITAL APPROVA IL BILANCIO CONSOLIDATO 2013 CON UN UTILE DI 4,2 MILIONI (PERDITA DI 11,8 MILIONI NEL 2012)

COMUNICATO STAMPA MID INDUSTRY CAPITAL APPROVA IL BILANCIO CONSOLIDATO 2013 CON UN UTILE DI 4,2 MILIONI (PERDITA DI 11,8 MILIONI NEL 2012) COMUNICATO STAMPA MID INDUSTRY CAPITAL APPROVA IL BILANCIO CONSOLIDATO 2013 CON UN UTILE DI 4,2 MILIONI (PERDITA DI 11,8 MILIONI NEL 2012) La Holding chiude il 2013 con un utile di 0,5 milioni (perdita

Dettagli

Allegato A5 DGR 780 del 21/05/2013 - Bilancio economico annuale di previsione analitico e per centri di costo/responsabilità

Allegato A5 DGR 780 del 21/05/2013 - Bilancio economico annuale di previsione analitico e per centri di costo/responsabilità ALLEGATO ALLA DELIBERAZIONE N.R 06 DEL 27 FEBBRAIO 2015 Allegato A5 DGR 780 del 21/05/2013 - Bilancio economico annuale di previsione analitico A VALORE DELLA PRODUZIONE Valore della produzione attività

Dettagli

Nota integrativa e Relazione sulla Gestione al bilancio chiuso il 31/12/2014 (Art. 33 del Regolamento di Amministrazione e Contabilità dell Ente)

Nota integrativa e Relazione sulla Gestione al bilancio chiuso il 31/12/2014 (Art. 33 del Regolamento di Amministrazione e Contabilità dell Ente) ORDINE DEGLI AVVOCATI DI RIMINI Palazzo di Giustizia Via Carlo Alberto dalla Chiesa, n. 11 47923 RIMINI RN Tel. 0541.389924 Fax 0541.395029 C.F.: 82012430409 E-mail: info@avvocati.rimini.it Sito Internet:

Dettagli

CORSO IFRS International Financial Reporting Standards. IAS 7 Rendiconto finanziario

CORSO IFRS International Financial Reporting Standards. IAS 7 Rendiconto finanziario CORSO IFRS International Financial Reporting Standards IAS 7 Rendiconto finanziario SCHEMA DI SINTESI DEL PRINCIPIO CONTABILE SINTESI ANALISI DETTAGLIATA ESEMPIO DI PREDISPOSIZIONE DEL RENDICONTO IAS 7

Dettagli

PROSPETTI CONTABILI DELLE SOCIETÀ DI INVESTIMENTO A CAPITALE VARIABILE (SICAV)

PROSPETTI CONTABILI DELLE SOCIETÀ DI INVESTIMENTO A CAPITALE VARIABILE (SICAV) PROSPETTI CONTABILI DELLE SOCIETÀ DI INVESTIMENTO A CAPITALE VARIABILE (SICAV) C1. Schema di prospetto del valore dell azione di SICAV DENOMINAZIONE DELLA SICAV:... PROSPETTO DEL VALORE DELL AZIONE AL.../.../...

Dettagli

FANCY PIXEL SRL. Bilancio al 31-12-2014 Gli importi presenti sono espressi in Euro

FANCY PIXEL SRL. Bilancio al 31-12-2014 Gli importi presenti sono espressi in Euro FANCY PIXEL SRL Sede in VIA SARAGAT N.1 FERRARA FE Codice Fiscale 01910420387 - Numero Rea P.I.: 01910420387 Capitale Sociale Euro 20.000 Forma giuridica: SOCIETA' A RESPONSABILITA' LIMITATA Settore di

Dettagli

PEGASO 03 S.R.L. Bilancio al 31-12-2014 Gli importi presenti sono espressi in Euro

PEGASO 03 S.R.L. Bilancio al 31-12-2014 Gli importi presenti sono espressi in Euro PEGASO 03 S.R.L. Sede in VIA CAGLIERO N. 3/I-3/L CARIGNANO TO Codice Fiscale 08872320018 - Numero Rea TO 1006893 P.I.: 08872320018 Capitale Sociale Euro 1.000.000 i.v. Settore di attività prevalente (ATECO):

Dettagli

Relazione sulla gestione al bilancio chiuso al 31.12.2013

Relazione sulla gestione al bilancio chiuso al 31.12.2013 AZIENDA SERVIZI STRUMENTALI S.r.l. Sede in Via della Resistenza n. 4-45100 ROVIGO Capitale sociale Euro 215.600 i.v. Codice Fiscale 01396160291 Reg.Imp. 01396160291 Rea 152660 RO Relazione sulla gestione

Dettagli