Introduzione. Perchè interfacciare un impianto domotico con un sistema di condivisione delle informazioni?

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Introduzione. Perchè interfacciare un impianto domotico con un sistema di condivisione delle informazioni?"

Transcript

1 Interfacciamento del sistema Konnex con la piattaforma Smart-M3 Luca Feltrin

2 Indice Konnex: Smart-M3 Progetto Addressing Architettura dispositivi Funzionamento Ontologia e triple Procedure primitive Architettura applicazioni Situazione iniziale Sviluppo dell'applicazione Sviluppi futuri

3 Introduzione Perchè interfacciare un impianto domotico con un sistema di condivisione delle informazioni? Far interagire tra di loro dispositivi indipendentemente dalla tecnologia che usano (Konnex, Bluetooth,ZigBee,VESA,HES...) Gestione remota dell'impianto Condivisione delle informazioni per altre applicazioni...

4 Introduzione Agente Temperatura: FA CALDO Situazione Normale Battiti Cardiaci: TANTI

5 Introduzione Agente Temperatura: SI STA BENE C'è qualcosa che non va! Battiti Cardiaci: TANTI

6 Konnex Standard coperto da royalty: Konnex Association Logica Distribuita, peer to peer. Comunicazioni via Bus: Twisted Pair (interfacciamento con TPUart) con possibilità di alimentazione max 64 dispositivi Power line KNX over IP

7 Konnex: Addressing (indirizzo fisico) Dispositivo Indirizzo fisico Utilizzato solo in fase di setup dell'impianto 16bit con struttura gerarchica basata sull'ubicazione es: Area (4 bit) Linea (4 bit) (divisa in 4 segmenti da 64) Dispositivo (8 bit) Area 0 backbone; Line 0 main line Dispositivi di disaccoppiamento elettrico + firewall Line Coupler Backbone Coupler

8 Konnex: Addressing (indirizzo fisico)

9 Konnex: Addressing (indirizzo di gruppo) Oggetto/i di comunicazione Indirizzo di gruppo Utilizzato a run-time 16 bit con struttura gerarchica basata (in genere) sulla funzione. Es: 1/0/22 Impianto (4 bit) Categoria funzione (es illuminazione) (4 bit) Funzione (es: illuminazione cucina) (8 bit) Usato come destinazione nei telegrammi => multicast

10 Konnex: Addressing (indirizzo di gruppo) Oggetto di com. Luce1 1/0/3 Telegramma Dest: 1/0/3 Turn ON Oggetto di com. Luce2 1/0/3 Oggetto di com. Pulsante 1/0/3 Gruppo 1/0/3: Illuminazione Cucina

11 Konnex: Architettura Dispositivi Un dispositivo contiene una collezione di Oggetti di Comunicazione Un oggetto di comunicazione... È un registro interno Fa da interfaccia tra la rete KNX e l'hardware del dispositivo Ha un comportamento regolato da flag Può essere registrato a più indirizzi di gruppo Se decide di trasmettere, lo fa solo verso un indirizzo di gruppo dispositivo Oggetto di comunicazione Oggetto di comunicazione Oggetto di comunicazione

12 Konnex: Funzionamento (Tipi di Telegrammi) Esistono vari tipi di telegramma in base al comando che l'oggetto di comunicazione esegue/invia Read: richiesta di lettura di un certo oggetto di comunicazione Read Responce: risposta al comando di lettura Write: richiesta di scrittura su un oggetto di comunicazione Update: notifica del fatto che il valore dell'oggetto di comunicazione è cambiato su evento hardware Acknowledge: notifica la corretta ricezione di un altro telegramma

13 Konnex: Funzionamento (Flag) I flag regolano il comportamento di un oggetto di comunicazione su eventi hardware o sulla ricezione di telegrammi. Communication Read 0 Su ricezione di un telegramma che tenta di modificare il valore del registro (write o read responce) invia un ack. Ma non lo modifica 1 lo modifica 0 il valore dell'oggetto di comunicazione non può essere letto dal bus. 1 a un telegramma read l'oggetto di comunicazione risponde con una read responce

14 Konnex: Funzionamento (Flag) Write Transmit Update 0 il valore dell'oggetto di comunicazione non può essere modificato dal bus 1 può essere modificato 0 l'oggetto di comunicazione invia nel bus il proprio valore solo in caso di comando read 1 lo invia anche in caso di evento Hardware 0 una read responce non viene interpretata come write 1 viene interpretata come write

15 Konnex: Funzionamento (Tabella Indirizzi) Ogni oggetto di comunicazione ha associata una tabella di indirizzi di gruppo......se intercetta un telegramma proveniente da uno di quegli indirizzi, reagisce come specificato dai flag Un oggetto di comunicazione può appartenere a più gruppi! Uno di questi indirizzi ha la proprietà S: l'oggetto di comunicazione può spedire telegrammi solo verso quell'indirizzo

16 Konnex: Funzionamento (Esempio[1]) Group addr tabl 1/1/1 S 1/1/2 0 0 MyBedroomIllumination GlobalIllumination Group addr tabl 1/1/2 S Si vogliono comandare 5 lampade con 2 pulsanti, in particolare il primo comanda direttamente la 2 luce, il 2 pulsante accende e spegne tutte le luci. Il modo corretto per configurare l'impianto è quello rappresentato in figura...

17 Konnex: Funzionamento (Esempio[2]) Group addr tabl 1/1/1 S 1/1/2 T 1 0 MyBedroomIllumination GlobalIllumination Group addr tabl 1/1/2 S Viene premuto il 1 pulsante, l'oggetto di comunicazione cambia valore e genera un telegramma (update) verso l'indirizzo con proprietà S, la 2 lampada decide di reagire cambiando il proprio stato e accendendosi

18 Konnex: Funzionamento (Esempio[3]) Group addr tabl 1/1/1 S 1/1/2 1 1 MyBedroomIllumination T GlobalIllumination Group addr tabl 1/1/2 S Alla pressione del 2 pulsante, l'oggetto di com cambia valore e invia un altro telegramma sull'indirizzo 1/1/2, tutte le lampade decidono di reagire accendendosi (la 2 era già accesa) (anche l'ogg di com del 1 pulsante reagisce ma non succede niente)

19 Konnex: Funzionamento (Esempio[4]) T A una nuova pressione del 2 pulsante, viene inviato un altro telegramma a tutte le lampade che si spengono e al 1 pulsante che cambia valore all' Oggetto di comunicazione che rimane sincronizzato con la rispettiva lampada Group addr tabl 1/1/1 S 1/1/2 0 0 MyBedroomIllumination GlobalIllumination Group addr tabl 1/1/2 S

20 Smart-M3 Piattaforma di coordinazione tra agenti a spazio di dati condiviso Progetto iniziato da Nokia Research Center, licenza BSD, nell'ambito del progetto SOFIA Lo spazio condiviso contiene triple (soggetto; predicato; oggetto) Per dare una semantica alle informazioni occorre strutturare le triple secondo un'ontologia Gli agenti comunicano e si coordinano tra di loro inserendo togliendo e leggendo le triple dallo spazio condiviso. Applicazione composta da più agenti ognuno con una specifica funzione (modularità)

21 Smart-M3 (SIB) La SIB (Semantic Information Broker) è il componente dell'applicazione che contiene lo spazio di dati condiviso. Attualmente alla versione beta, disponibile per linux. Il server della SIB rimane in ascolto sulla porta Sono disponibili procedure standard per l'inserimento e la lettura delle triple: insert, remove, update, subscribe, queryrdf e querywilbur. Sono già pronte le API per vari linguaggi, sono state usate quelle in C# in modo da poter eseguire gli agenti su un terminale embedded con WindowsCE.

22 Smart-M3 (triple e ontologia) Una tripla è formata da <Soggetto, Predicato, Oggetto> Possono essere entità (o nodi) identificati da un URI oppure dei literal (valori primitivi es interi, double, stringa codificati comunque come stringhe) In genere il predicato indica un attributo (oggetto) che si vuole dare al soggetto. Es: <Studente01, HasName, 'Luca'> oppure <Studente01, StudiesAt, UniversitàDiBologna> Un'ontologia è una rappresentazione a grafo di tutte le entità (o nodi) contenute nello spazio che dà un significato alle informazioni in un ottica ObjectOriented. Esistono due predicati standard per strutturare le classi: rdfs:subclassof (per le sottoclassi) e rdf:type (per l'appartenenza a una classe). Il nodo radice è owl:thing

23 Smart-M3 (triple e ontologia) Esempio <Person,rdfs:SubclassOf,owl:Thing> <Student,rdfs:SubclassOf,Person> <Teacher,rdfs:SubclassOf,Person> <Course,rdfs:SubclassOf,owl:Thing> <LucaFeltrin,rdf:type,Student> <LucaRoffia,rdf:type,Teacher> <CalcolatoriElettronici,rdf:type,Course> <LucaRoffia,teaches,CalcolatoriElettronici> <LucaFeltrin,Attended,CalcolatoriElettronici> Owl:Thi ng SubclassOf Type Generic predicate Student Person Teacher LucaRoffia Course CalcolatoriElettronici LucaFeltrin

24 Smart-M3 (procedure primitive) Insert(<S,P,O>) Per inserire nello spazio condiviso una tripla Remove(<S,P,O>) per rimuovere dallo spazio una tripla data Update(old<S,P,O>,new<S,P,O>) per modificare una tripla nota Le API in C# offrono anche la possibilità di inserire, rimuovere e modificare un intero grafo (ovvero una collezione di triple)

25 Smart-M3 (procedure primitive) queryrdf([s,p,o]) Per ottenere una collezione di triple che combaciano con il template dato in ingresso (si fornisce in modo simile a una tripla ma si può usare l'uri speciale 'any' simile al carattere *) Esempio riferito al grafo precedente, per trovare tutti i corsi seguiti da LucaFeltrin: queryrdf([lucafeltrin,attended,any]) si ottiene <LucaFeltrin,attended,CalcolatoriElettronici> CalcolatoriElettronici LucaFeltrin

26 Smart-M3 (procedure primitive) querywilbur(node,<inversepath>*) a partire da un nodo, si ottengono tutti i nodi collegati a questo attraverso un percorso inverso. Es. Per trovare tutti gli studenti di LucaRoffia: querywilbur(lucaroffia,<teaches; attended>) si ottiene il nodo LucaFeltrin CalcolatoriElettronici LucaRoffia LucaFeltrin

27 Smart-M3 (procedure primitive) (un)subscribe([s,p,o]) Grazie a questa procedura, un agente può registrarsi a una collezione di triple (identificate dal template passato in ingresso). Quando una di queste triple viene modificata o ne viene creata una che rispecchia il template, la SIB invia una notifica all'agente (in un'ottica EventBased). Le API in C# forniscono anche altre procedure per connettersi e disconnettersi allo spazio condiviso (join, leave), nella creazione dell'oggetto KPICore si specificano IP e porta del server SIB.

28 Smart-M3 (architettura applicazioni) Un'applicazione è la composizione di più agenti, distribuiti su più macchine, che interagiscono con la SIB Un agente prende il nome di KP (Knowledge Processor) In base alla funzionalità si distinguono 3 tipi di KP Producer se producono nuova informazione quindi nuove triple eseguendo prevalentemente insert e update Consumer se utilizzano le informazioni contenute nella SIB, eseguiranno prevalentemente query e subscribe Aggregator se prendono delle informazioni e in base a queste ne creano di nuove

29 Smart-M3 (architettura applicazioni) È opportuno che i KP siano più minimali possibili, ovvero che facciano parte di una specifica categoria e che siano sottoscritti a una minima dell'ontologia. È sottinteso che qualsiasi tipo di KP può fare, in fase di inizializzazione, delle query anche se di tipo Producer. GUI Cons SIB Prod Prod Aggr

30 Progetto (Situazione Iniziale)

31 Progetto (Situazione Iniziale) Per interfacciarsi al bus KNX è pre-installato un software proprietario: ErgoCE-Server. In ascolto sulla porta 8081 Comunicazione in formato XML Possibilità di inviare comandi write,read e subscribe Non dà la possibilità di distinguere telegrammi di tipo write,update e read responce (quando vengono ricevuti)

32 Progetto (Situazione Iniziale) Per la parte Konnex 0/0/1 lampada 1 + interruttore 1 0/0/2 lampada 2 + interruttore 2 0/0/3 lampada 3 0/0/4 lampada 4 0/0/5 (illuminazione generale) lampada 1, lampada 2, lampada 3, lampada 4, interruttore 1, interruttore 2 0/0/6 sensore di potenza (datatype 14 float 4 byte) 0/0/7 sensore di temperatura (datatype 9 float 2 byte)

33 Progetto (Sviluppo: l'ontologia) Si vuole una rappresentazione dei singoli dispositivi in KNX esiste solo la rappresentazione in gruppi (funzionalità). Switch Switch01 Può essere Reale o Virtuale... Lamp Lamp01 Lamp02 LogicalGroup 0/0/1 Illuminazione Cucina Esistono le istanze delle singole lampade Esiste il concetto di gruppo e di appartenenza al gruppo Nel caso in cui Switch01 appartenesse a più gruppi, Affect indica la destinazione dei comandi (proprietà S)

34 Progetto (Sviluppo: l'ontologia) Rappresentazione dei dati dei sensori Sensor DataValue Measurand UnitOfMeas. PowerSensor PData Power W HP K TemperatureSensor TData Temperat. F C Concetto di: Dato Tipo di grandezza Fisica Unità di misura

35 Il progetto (Sviluppo: I KP) Suddivisione dei problemi: Inizializzazione, Illuminoteca, Temperature Sensing, Power Consumption Sensing.

36 Il progetto (Sviluppo: I KP) Flusso dei dati Switch

37 Il progetto (Sviluppo: I KP) Funzionamento KNX_Init Inserisce nella SIB tutta l'ontologia mostrata nelle slide precedenti In un futuro si potrebbe fare in modo di creare il grafo a partire da un file esportato da uno dei programmi per il setup di un impianto Konnex Funzionamento KNX_Monitor (dotato di GUI) Visualizza su GUI lo stato di lampade e sensori

38 Il progetto (Sviluppo: I KP) Funzionamento XNK_Temperature/Power_Adapter: Dalla SIB ricava gli indirizzi di gruppo di tutti i sensori ti temperatura/potenza presenti nell'impianto Quando arriva un telegramma con uno degli indirizzi da monitorare, aggiorna il dato dell'entità corrispondente nell'ontologia (update)

39 Il progetto (Sviluppo: I KP) Funzionamento KNX_Lamp_Adapter Dalla SIB ricava gli indirizzi di gruppo di tutte le lampade (o meglio dei gruppi contenenti lampade) Quando arriva un telegramma con uno degli indirizzi da monitorare, aggiorna lo stato dell'entità corrispondente nell'ontologia, da notare che possono essere anche più entità.

40 Il progetto (Sviluppo: I KP) Funzionamento KNX_Buttons (Dotato di GUI) Quando l'utente preme un bottone sull'interfaccia grafica, viene modificata l'entità Switch corrispondente nel grafo. Funzionamento KNX_Lamp_Actuator Sottoscritto alle entità Switch, quando si modificano inviano sul bus KNX un comando all'indirizzo di gruppo individuabile grazie al predicato affect

41 Il progetto (Sviluppo: I KP, Debugging)...ovvero il 90% dell'attività di un Ingegnere Informatico! I tempi di comunicazione tra SIB, KP e bus KNX sono molto lenti (nell'ordine di 1 secondo) Supponiamo di premere due volte velocemente lo stesso pulsante...

42 Il progetto (Sviluppo: I KP, Debugging)

43 Il progetto (Sviluppo: I KP, Debugging)

44 Il progetto (Sviluppo: I KP, Debugging)

45 Il progetto (Sviluppo: I KP, Debugging)

46 Il progetto (Sviluppo: I KP, Debugging) Possibili soluzioni: Integrazione di meccanismi di Lock nella SIB (già presenti nella versione 0.9.5) Modifica di KNX_Switch_Actuator per l'aggiunta di meccanismi di filtraggio dei comandi...

47 Il progetto (Sviluppo: I KP, Debugging) Modifiche: KNX_Switch_Actuator sarà sottoscritto anche al bus KNX Una tabella in memoria contiene tutti i possibili comandi e un campo valore che viene incrementato se proviene dal BUS e decrementato se proviene dalla SIB. Quando arriva un comando dalla SIB se il campo valore è 0 allora viene inoltrato, altrimenti non viene inoltrato

48 Il progetto (Sviluppo: I KP, Debugging)

49 Il progetto (Sviluppo: I KP, Debugging)

50 Il progetto (Sviluppo: I KP, Debugging)

51 Il progetto (Sviluppo: I KP, Debugging)

52 Il progetto (Sviluppi Futuri) Integrazione di meccanismi di lock e sicurezza (permessi, gestione utenti...) nella SIB. Studio di una topologia di rete efficace per non avere problemi di port forwarding (vedi Fastweb) SIB su Server con IP Pubblico proprietario SIB su Server domestico (o dispositivo Embedded) Ulteriore sviluppo dell'ontologia per garantire espressività nel rappresentare le informazioni

53 Ending... Per eventuali dubbi o richieste di chiarimenti... Buono Studio!

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition Guida introduttiva Questo documento descrive come installare e iniziare a utilizzare Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition.

Dettagli

Progettazione di un DB....in breve

Progettazione di un DB....in breve Progettazione di un DB...in breve Cosa significa progettare un DB Definirne struttura,caratteristiche e contenuto. Per farlo è opportuno seguire delle metodologie che permettono di ottenere prodotti di

Dettagli

Routing (instradamento) in Internet. Internet globalmente consiste di Sistemi Autonomi (AS) interconnessi:

Routing (instradamento) in Internet. Internet globalmente consiste di Sistemi Autonomi (AS) interconnessi: Routing (instradamento) in Internet Internet globalmente consiste di Sistemi Autonomi (AS) interconnessi: Stub AS: istituzione piccola Multihomed AS: grande istituzione (nessun ( transito Transit AS: provider

Dettagli

Elementi di Informatica e Programmazione

Elementi di Informatica e Programmazione Elementi di Informatica e Programmazione Le Reti di Calcolatori (parte 2) Corsi di Laurea in: Ingegneria Civile Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Università degli Studi di Brescia Docente: Daniela

Dettagli

Analisi dei requisiti e casi d uso

Analisi dei requisiti e casi d uso Analisi dei requisiti e casi d uso Indice 1 Introduzione 2 1.1 Terminologia........................... 2 2 Modello del sistema 4 2.1 Requisiti hardware........................ 4 2.2 Requisiti software.........................

Dettagli

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software.

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software. Generalità Definizione Un firewall è un sistema che protegge i computer connessi in rete da attacchi intenzionali mirati a compromettere il funzionamento del sistema, alterare i dati ivi memorizzati, accedere

Dettagli

Web Conferencing Open Source

Web Conferencing Open Source Web Conferencing Open Source A cura di Giuseppe Maugeri g.maugeri@bembughi.org 1 Cos è BigBlueButton? Sistema di Web Conferencing Open Source Basato su più di quattordici componenti Open-Source. Fornisce

Dettagli

Test di comunicazione tra due LOGO! 0BA7: Master - Master

Test di comunicazione tra due LOGO! 0BA7: Master - Master Industry Test di comunicazione tra due LOGO! 0BA7: Master - Master Dispositivi utilizzati: - 2 LOGO! 0BA7 (6ED1 052-1MD00-0AB7) - Scalance X-208 LOGO! 0BA7 Client IP: 192.168.0.1 LOGO! 0BA7 Server IP:

Dettagli

Concetto di Funzione e Procedura METODI in Java

Concetto di Funzione e Procedura METODI in Java Fondamenti di Informatica Concetto di Funzione e Procedura METODI in Java Fondamenti di Informatica - D. Talia - UNICAL 1 Metodi e Sottoprogrammi Mentre in Java tramite le classi e gli oggetti è possibile

Dettagli

CORSO DI ALGORITMI E PROGRAMMAZIONE. JDBC Java DataBase Connectivity

CORSO DI ALGORITMI E PROGRAMMAZIONE. JDBC Java DataBase Connectivity CORSO DI ALGORITMI E PROGRAMMAZIONE JDBC Java DataBase Connectivity Anno Accademico 2002-2003 Accesso remoto al DB Istruzioni SQL Rete DataBase Utente Host client Server di DataBase Host server Accesso

Dettagli

ABB i-bus KNX Accoppiatore di linea LK/S 4.2 Manuale del prodotto

ABB i-bus KNX Accoppiatore di linea LK/S 4.2 Manuale del prodotto Accoppiatore di linea LK/S 4.2 Manuale del prodotto Indice Indice Pagina 1 Generale... 3 1.1 Uso del manuale del prodotto...3 1.1.1 Struttura del manuale del prodotto...3 1.1.2 Note...4 1.2 Panoramica

Dettagli

Introduzione a MySQL

Introduzione a MySQL Introduzione a MySQL Cinzia Cappiello Alessandro Raffio Politecnico di Milano Prima di iniziare qualche dettaglio su MySQL MySQL è un sistema di gestione di basi di dati relazionali (RDBMS) composto da

Dettagli

Elementi di UML (7): Diagrammi dei componenti e di deployment

Elementi di UML (7): Diagrammi dei componenti e di deployment Elementi di UML (7): Diagrammi dei componenti e di deployment Università degli Studi di Bologna Facoltà di Scienze MM. FF. NN. Corso di Laurea in Scienze di Internet Anno Accademico 2004-2005 Laboratorio

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

CA Process Automation

CA Process Automation CA Process Automation Glossario Release 04.2.00 La presente documentazione, che include il sistema di guida in linea integrato e materiale distribuibile elettronicamente (d'ora in avanti indicata come

Dettagli

J+... J+3 J+2 J+1 K+1 K+2 K+3 K+...

J+... J+3 J+2 J+1 K+1 K+2 K+3 K+... Setup delle ConnessioniTCP Una connessione TCP viene instaurata con le seguenti fasi, che formano il Three-Way Handshake (perchè formato da almeno 3 pacchetti trasmessi): 1) il server si predispone ad

Dettagli

Basi di Dati prof. Letizia Tanca lucidi ispirati al libro Atzeni-Ceri-Paraboschi-Torlone. SQL: il DDL

Basi di Dati prof. Letizia Tanca lucidi ispirati al libro Atzeni-Ceri-Paraboschi-Torlone. SQL: il DDL Basi di Dati prof. Letizia Tanca lucidi ispirati al libro Atzeni-Ceri-Paraboschi-Torlone SQL: il DDL Parti del linguaggio SQL Definizione di basi di dati (Data Definition Language DDL) Linguaggio per modificare

Dettagli

B.P.S. Business Process Server ALLEGATO C10

B.P.S. Business Process Server ALLEGATO C10 B.P.S. Business Process Server ALLEGATO C10 REGIONE BASILICATA DIPARTIMENTO PRESIDENZA DELLA GIUNTA REGIONALE UFFICIO SISTEMA INFORMATIVO REGIONALE E STATISTICA Via V. Verrastro, n. 4 85100 Potenza tel

Dettagli

Sistemi Operativi. Interfaccia del File System FILE SYSTEM : INTERFACCIA. Concetto di File. Metodi di Accesso. Struttura delle Directory

Sistemi Operativi. Interfaccia del File System FILE SYSTEM : INTERFACCIA. Concetto di File. Metodi di Accesso. Struttura delle Directory FILE SYSTEM : INTERFACCIA 8.1 Interfaccia del File System Concetto di File Metodi di Accesso Struttura delle Directory Montaggio del File System Condivisione di File Protezione 8.2 Concetto di File File

Dettagli

Cross Software ltd Malta Pro.Sy.T Srl. Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1

Cross Software ltd Malta Pro.Sy.T Srl. Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1 Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1 Le funzionalità di X-Cross La sofisticata tecnologia di CrossModel, oltre a permettere di lavorare in Internet come nel proprio ufficio e ad avere una

Dettagli

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 Sistemi Web-Based - Terminologia Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 CLIENT: il client è il programma che richiede un servizio a un computer collegato in

Dettagli

Inter Process Communication. Laboratorio Software 2008-2009 C. Brandolese

Inter Process Communication. Laboratorio Software 2008-2009 C. Brandolese Inter Process Communication Laboratorio Software 2008-2009 C. Brandolese Introduzione Più processi o thread Concorrono alla relaizzazione di una funzione applicativa Devono poter realizzare Sincronizzazione

Dettagli

DBMS (Data Base Management System)

DBMS (Data Base Management System) Cos'è un Database I database o banche dati o base dati sono collezioni di dati, tra loro correlati, utilizzati per rappresentare una porzione del mondo reale. Sono strutturati in modo tale da consentire

Dettagli

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI Architettura di un sistema informatico Realizzata dal Dott. Dino Feragalli 1 CONCETTI GENERALI 1.1 Obiettivi Il seguente progetto vuole descrivere l amministrazione dell ITC (Information Tecnology end

Dettagli

Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP

Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP Protocolli di rete Sommario Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP Configurazione statica e dinamica

Dettagli

Le funzionalità di un DBMS

Le funzionalità di un DBMS Le funzionalità di un DBMS Sistemi Informativi L-A Home Page del corso: http://www-db.deis.unibo.it/courses/sil-a/ Versione elettronica: DBMS.pdf Sistemi Informativi L-A DBMS: principali funzionalità Le

Dettagli

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore)

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Autore: Matteo Veroni Email: matver87@gmail.com Sito web: matteoveroni@altervista.org Fonti consultate: http://openmeetings.apache.org/

Dettagli

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1-1/9 HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1 CARATTERISTICHE DI UN DATABASE SQL...1-2 Considerazioni generali... 1-2 Concetto di Server... 1-2 Concetto di Client... 1-2 Concetto di database SQL... 1-2 Vantaggi...

Dettagli

2 Requisiti di sistema 4 2.1 Requisiti software 4 2.2 Requisiti hardware 5 2.3 Software antivirus e di backup 5 2.4 Impostazioni del firewall 5

2 Requisiti di sistema 4 2.1 Requisiti software 4 2.2 Requisiti hardware 5 2.3 Software antivirus e di backup 5 2.4 Impostazioni del firewall 5 Guida introduttiva Rivedere i requisiti di sistema e seguire i facili passaggi della presente guida per distribuire e provare con successo GFI FaxMaker. Le informazioni e il contenuto del presente documento

Dettagli

SPOSTAMENTO SITEMANAGER DA SERVER DIREL A SERVER PROPRIETARIO

SPOSTAMENTO SITEMANAGER DA SERVER DIREL A SERVER PROPRIETARIO SPOSTAMENTO SITEMANAGER DA SERVER DIREL A SERVER PROPRIETARIO La seguente guida mostra come trasferire un SiteManager presente nel Server Gateanager al Server Proprietario; assumiamo a titolo di esempio,

Dettagli

Mobile Messaging SMS. Copyright 2015 VOLA S.p.A.

Mobile Messaging SMS. Copyright 2015 VOLA S.p.A. Mobile Messaging SMS Copyright 2015 VOLA S.p.A. INDICE Mobile Messaging SMS. 2 SMS e sistemi aziendali.. 2 Creare campagne di mobile marketing con i servizi Vola SMS.. 3 VOLASMS per inviare SMS da web..

Dettagli

Modello OSI e architettura TCP/IP

Modello OSI e architettura TCP/IP Modello OSI e architettura TCP/IP Differenza tra modello e architettura - Modello: è puramente teorico, definisce relazioni e caratteristiche dei livelli ma non i protocolli effettivi - Architettura: è

Dettagli

Le Reti Informatiche

Le Reti Informatiche Le Reti Informatiche modulo 10 Prof. Salvatore Rosta www.byteman.it s.rosta@byteman.it 1 Nomenclatura: 1 La rappresentazione di uno schema richiede una serie di abbreviazioni per i vari componenti. Seguiremo

Dettagli

Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino

Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino TITOLO ESPERIENZA: Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino PRODOTTI UTILIZZATI: OBIETTIVO: AUTORE: RINGRAZIAMENTI: Interfacciare e controllare un modello di nastro trasportatore

Dettagli

Manuale istruzioni. 01942 Comunicatore GSM-BUS

Manuale istruzioni. 01942 Comunicatore GSM-BUS Manuale istruzioni 01942 Comunicatore GSM-BUS Indice 1. Descrizione 2 2. Campo di applicazione 2 3. Contenuto della confezione 2 4. Vista frontale 3 5. Funzione dei tasti e led 4 6. Operazioni preliminari

Dettagli

Inizializzazione degli Host. BOOTP e DHCP

Inizializzazione degli Host. BOOTP e DHCP BOOTP e DHCP a.a. 2002/03 Prof. Vincenzo Auletta auletta@dia.unisa.it http://www.dia.unisa.it/~auletta/ Università degli studi di Salerno Laurea e Diploma in Informatica 1 Inizializzazione degli Host Un

Dettagli

Manuale d uso. Per abitazioni, baite, camper, caravan, barche

Manuale d uso. Per abitazioni, baite, camper, caravan, barche Manuale d uso Regolatore di carica EP5 con crepuscolare Per abitazioni, baite, camper, caravan, barche ITALIANO IMPORTANTI INFORMAZIONI SULLA SICUREZZA Questo manuale contiene importanti informazioni sulla

Dettagli

IDom. Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it

IDom. Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it IDom MANUALE UTENTE Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it 2 COPYRIGHT Tutti i nomi ed i marchi citati nel documento appartengono ai rispettivi proprietari. Le informazioni

Dettagli

Bus di sistema. Bus di sistema

Bus di sistema. Bus di sistema Bus di sistema Permette la comunicazione (scambio di dati) tra i diversi dispositivi che costituiscono il calcolatore E costituito da un insieme di fili metallici che danno luogo ad un collegamento aperto

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

Come difendersi dai VIRUS

Come difendersi dai VIRUS Come difendersi dai VIRUS DEFINIZIONE Un virus è un programma, cioè una serie di istruzioni, scritte in un linguaggio di programmazione, in passato era di solito di basso livello*, mentre con l'avvento

Dettagli

UML Component and Deployment diagram

UML Component and Deployment diagram UML Component and Deployment diagram Ing. Orazio Tomarchio Orazio.Tomarchio@diit.unict.it Dipartimento di Ingegneria Informatica e delle Telecomunicazioni Università di Catania I diagrammi UML Classificazione

Dettagli

Introduzione alle applicazioni di rete

Introduzione alle applicazioni di rete Introduzione alle applicazioni di rete Definizioni base Modelli client-server e peer-to-peer Socket API Scelta del tipo di servizio Indirizzamento dei processi Identificazione di un servizio Concorrenza

Dettagli

Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi. Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione.

Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi. Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione. Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione. Indice Trovare le informazioni necessarie... 3 Ripristino e backup... 4 Cos'è il ripristino

Dettagli

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis Descrizione Generale Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis EOLO DAVIS rappresenta una soluzione wireless di stazione meteorologica, basata su sensoristica Davis Instruments, con possibilità di mettere

Dettagli

Sistemi avanzati di gestione dei Sistemi Informativi

Sistemi avanzati di gestione dei Sistemi Informativi Esperti nella gestione dei sistemi informativi e tecnologie informatiche Sistemi avanzati di gestione dei Sistemi Informativi Docente: Email: Sito: Eduard Roccatello eduard@roccatello.it http://www.roccatello.it/teaching/gsi/

Dettagli

Inter-Process Communication

Inter-Process Communication Inter-Process Communication C. Baroglio a.a. 2002-2003 1 Introduzione In Unix i processi possono essere sincronizzati utilizzando strutture dati speciali, appartenti al pacchetto IPC (inter-process communication).

Dettagli

Meetecho s.r.l. Web Conferencing and Collaboration tools. Guida all installazione e all uso di Meetecho beta

Meetecho s.r.l. Web Conferencing and Collaboration tools. Guida all installazione e all uso di Meetecho beta Web Conferencing and Collaboration tools Passo 1: registrazione presso il sito Accedere al sito www.meetecho.com e registrarsi tramite l apposito form presente nella sezione Reserved Area. In fase di registrazione

Dettagli

EndNote Web è un servizio online per la gestione di bibliografie personalizzate integrabili nella redazione di testi: paper, articoli, saggi

EndNote Web è un servizio online per la gestione di bibliografie personalizzate integrabili nella redazione di testi: paper, articoli, saggi ENDNOTE WEB EndNote Web è un servizio online per la gestione di bibliografie personalizzate integrabili nella redazione di testi: paper, articoli, saggi EndNote Web consente di: importare informazioni

Dettagli

12.5 UDP (User Datagram Protocol)

12.5 UDP (User Datagram Protocol) CAPITOLO 12. SUITE DI PROTOCOLLI TCP/IP 88 12.5 UDP (User Datagram Protocol) L UDP (User Datagram Protocol) é uno dei due protocolli del livello di trasporto. Come l IP, é un protocollo inaffidabile, che

Dettagli

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1 Glossario... 3 2 Presentazione... 4 3 Quando procedere al ripristino

Dettagli

www.sms2biz.it Soluzioni professionali per la gestione e l invio di SMS

www.sms2biz.it Soluzioni professionali per la gestione e l invio di SMS www.sms2biz.it Soluzioni professionali per la gestione e l invio di SMS Introduzione La nostra soluzione sms2biz.it, Vi mette a disposizione un ambiente web per una gestione professionale dell invio di

Dettagli

Le variabili. Olga Scotti

Le variabili. Olga Scotti Le variabili Olga Scotti Cos è una variabile Le variabili, in un linguaggio di programmazione, sono dei contenitori. Possono essere riempiti con un valore che poi può essere riletto oppure sostituito.

Dettagli

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO Precisione del riconoscimento Velocità di riconoscimento Configurazione del sistema Correzione Regolazione della

Dettagli

Corso di Programmazione ad Oggetti

Corso di Programmazione ad Oggetti Corso di Programmazione ad Oggetti Introduzione alla programmazione ad oggetti a.a. 2008/2009 Claudio De Stefano 1 La programmazione modulare Un programma può essere visto come un insieme di moduli che

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

INFORMATIVA SUI COOKIE

INFORMATIVA SUI COOKIE INFORMATIVA SUI COOKIE I Cookie sono costituiti da porzioni di codice installate all'interno del browser che assistono il Titolare nell erogazione del servizio in base alle finalità descritte. Alcune delle

Dettagli

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci Manuale di Remote Desktop Connection Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci 2 Indice 1 Introduzione 5 2 Il protocollo Remote Frame Buffer 6 3 Uso di Remote Desktop

Dettagli

Università di Torino Facoltà di Scienze MFN Corso di Studi in Informatica. Programmazione I - corso B a.a. 2009-10. prof.

Università di Torino Facoltà di Scienze MFN Corso di Studi in Informatica. Programmazione I - corso B a.a. 2009-10. prof. Università di Torino Facoltà di Scienze MFN Corso di Studi in Informatica Programmazione I - corso B a.a. 009-10 prof. Viviana Bono Blocco 9 Metodi statici: passaggio parametri, variabili locali, record

Dettagli

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 MANUALE UTENTE DN-16100 SALVAGUARDIA IMPORTANTE Tutti i prodotti senza piombo offerti dall'azienda sono a norma con i requisiti della legge Europea sulla restrizione per l'uso

Dettagli

Progetti reali con ARDUINO

Progetti reali con ARDUINO Progetti reali con ARDUINO Introduzione alla scheda Arduino (parte 2ª) ver. Classe 3BN (elettronica) marzo 22 Giorgio Carpignano I.I.S. Primo LEVI - TORINO Il menù per oggi Lettura dei pulsanti Comunicazione

Dettagli

UPS Communicator. UPS Communicator - Manuale Italiano Release 1.16 1

UPS Communicator. UPS Communicator - Manuale Italiano Release 1.16 1 UPS Communicator 1 Licenza d uso L'uso del SOFTWARE prodotto da Legrand (il PRODUTTORE) è gratuito. Procedendo di spontanea volontà all'installazione l UTENTE (persona fisica o giuridica) accetta i rischi

Dettagli

Progettazione di sistemi Embedded

Progettazione di sistemi Embedded Progettazione di sistemi Embedded Corso introduttivo di progettazione di sistemi embedded A.S. 2013/2014 proff. Nicola Masarone e Stefano Salvatori Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di

Dettagli

Il portafoglio VidyoConferencing. Tutto ciò di cui avete bisogno per realizzare videoconferenze HD di qualità, accessibili e a costi vantaggiosi

Il portafoglio VidyoConferencing. Tutto ciò di cui avete bisogno per realizzare videoconferenze HD di qualità, accessibili e a costi vantaggiosi Il portafoglio VidyoConferencing Tutto ciò di cui avete bisogno per realizzare videoconferenze HD di qualità, accessibili e a costi vantaggiosi La qualità HD di Vidyo mi permette di vedere e ascoltare

Dettagli

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer:

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. <file> tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Cos è un protocollo? Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Ciao Ciao Hai l ora? 2:00 tempo TCP connection request TCP connection reply. Get http://www.di.unito.it/index.htm Domanda:

Dettagli

Modulo 11. Il livello trasporto ed il protocollo TCP Indice

Modulo 11. Il livello trasporto ed il protocollo TCP Indice Pagina 1 di 14 Il livello trasporto ed il protocollo TCP Indice servizi del livello trasporto multiplexing/demultiplexing trasporto senza connesione: UDP principi del trasferimento dati affidabile trasporto

Dettagli

Lezione n.19 Processori RISC e CISC

Lezione n.19 Processori RISC e CISC Lezione n.19 Processori RISC e CISC 1 Processori RISC e Superscalari Motivazioni che hanno portato alla realizzazione di queste architetture Sommario: Confronto tra le architetture CISC e RISC Prestazioni

Dettagli

DEFT Zero Guida Rapida

DEFT Zero Guida Rapida DEFT Zero Guida Rapida Indice Indice... 1 Premessa... 1 Modalità di avvio... 1 1) GUI mode, RAM preload... 2 2) GUI mode... 2 3) Text mode... 2 Modalità di mount dei dispositivi... 3 Mount di dispositivi

Dettagli

Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS)

Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS) Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS) EZChrom Edition e ChemStation Edition Requisiti hardware e software Agilent Technologies Informazioni legali Agilent Technologies, Inc. 2013 Nessuna parte

Dettagli

ApplicationServer XG Versione 11. Ultimo aggiornamento: 10.09.2013

ApplicationServer XG Versione 11. Ultimo aggiornamento: 10.09.2013 ApplicationServer XG Versione 11 Ultimo aggiornamento: 10.09.2013 Indice Indice... i Introduzione a 2X ApplicationServer... 1 Cos'è 2X ApplicationServer?... 1 Come funziona?... 1 Su questo documento...

Dettagli

AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata

AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata Giampiero Carboni Davide Travaglia David Board Rev 5058-CO900C Interfaccia operatore a livello di sito FactoryTalk

Dettagli

Arduino: Programmazione

Arduino: Programmazione Programmazione formalmente ispirata al linguaggio C da cui deriva. I programmi in ARDUINO sono chiamati Sketch. Un programma è una serie di istruzioni che vengono lette dall alto verso il basso e convertite

Dettagli

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA Avvio di Atlas 2.x sul server CONTESTO La macchina deve rispecchiare le seguenti caratteristiche MINIME di sistema: Valori MINIMI per Server di TC con 10 postazioni d'esame

Dettagli

Guida rapida Vodafone Internet Key K4607-Z. Progettata da Vodafone

Guida rapida Vodafone Internet Key K4607-Z. Progettata da Vodafone Guida rapida Vodafone Internet Key K4607-Z Progettata da Vodafone Benvenuti nel mondo della comunicazione in mobilità 1 Benvenuti 2 Impostazione della Vodafone Internet Key 4 Windows 7, Windows Vista,

Dettagli

Payment Card Industry (PCI) Data Security Standard

Payment Card Industry (PCI) Data Security Standard Payment Card Industry (PCI) Data Security Standard Procedure per la scansione di sicurezza Versione 1.1 Release: settembre 2006 Indice generale Finalità... 1 Introduzione... 1 Ambito di applicazione dei

Dettagli

Nota di applicazione: impostazione della comunicazione

Nota di applicazione: impostazione della comunicazione Nota di applicazione: impostazione della comunicazione Questa nota di applicazione descrive come installare e impostare la comunicazione tra l'inverter e il server di monitoraggio SolarEdge. Questo documento

Dettagli

Corso di Informatica Generale (C. L. Economia e Commercio) Ing. Valerio Lacagnina Rappresentazione in virgola mobile

Corso di Informatica Generale (C. L. Economia e Commercio) Ing. Valerio Lacagnina Rappresentazione in virgola mobile Problemi connessi all utilizzo di un numero di bit limitato Abbiamo visto quali sono i vantaggi dell utilizzo della rappresentazione in complemento alla base: corrispondenza biunivoca fra rappresentazione

Dettagli

Introduzione. E un sistema EAI molto flessibile, semplice ed efficace:

Introduzione. E un sistema EAI molto flessibile, semplice ed efficace: Overview tecnica Introduzione E un sistema EAI molto flessibile, semplice ed efficace: Introduce un architettura ESB nella realtà del cliente Si basa su standard aperti Utilizza un qualsiasi Application

Dettagli

MIB PER IL CONTROLLO DELLO STATO DI UN SERVER FTP

MIB PER IL CONTROLLO DELLO STATO DI UN SERVER FTP Università degli Studi di Pisa Facoltà di Scienze Matematiche,Fisiche e Naturali Corso di Laurea in Informatica Michela Chiucini MIB PER IL CONTROLLO DELLO STATO DI UN SERVER

Dettagli

GUIDA alla configurazione di un DVR o Router su dyndns.it. in modalità compatibile www.dyndns.org

GUIDA alla configurazione di un DVR o Router su dyndns.it. in modalità compatibile www.dyndns.org GUIDA alla configurazione di un DVR o Router su dyndns.it in modalità compatibile www.dyndns.org Questa semplice guida fornisce le informazioni necessarie per eseguire la registrazione del proprio DVR

Dettagli

Access Point WiFi Powerline 500 XWNB5201 - Guida all installazione

Access Point WiFi Powerline 500 XWNB5201 - Guida all installazione Access Point WiFi Powerline 500 XWNB5201 - Guida all installazione Assistenza tecnica Grazie per aver scelto i prodotti NETGEAR. Una volta completata l'installazione del dispositivo, individuare il numero

Dettagli

SubnetMask: come funzionano e come si calcolano le sottoreti (SpySystem.it)

SubnetMask: come funzionano e come si calcolano le sottoreti (SpySystem.it) SubnetMask: come funzionano e come si calcolano le sottoreti (SpySystem.it) In una rete TCP/IP, se un computer (A) deve inoltrare una richiesta ad un altro computer (B) attraverso la rete locale, lo dovrà

Dettagli

MANUALE. GW 64-8: software per la definizione del Livello prestazionale dell impianto elettrico secondo la Norma CEI 64-8

MANUALE. GW 64-8: software per la definizione del Livello prestazionale dell impianto elettrico secondo la Norma CEI 64-8 MANUALE GW 64-8: software per la definizione del Livello prestazionale dell impianto elettrico secondo la Norma CEI 64-8 GW64-8 consente in modo molto semplice e veloce di definire il Livello prestazionale

Dettagli

Prova di Esame - Rete Internet (ing. Giovanni Neglia) Prova completa Mercoledì 2 Marzo 2005, ore 14.30

Prova di Esame - Rete Internet (ing. Giovanni Neglia) Prova completa Mercoledì 2 Marzo 2005, ore 14.30 Prova di Esame - Rete Internet (ing. Giovanni Neglia) Prova completa Mercoledì 2 Marzo 2005, ore 14.30 NB: alcune domande hanno risposta multipla: si richiede di identificare TUTTE le risposte corrette.

Dettagli

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi.

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet: la rete delle reti Alberto Ferrari Connessioni

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

Microsoft Innovation Center Roma. Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia

Microsoft Innovation Center Roma. Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia Microsoft Innovation Center Roma Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia Il MIC Roma Cos è Uno dei risultati dei protocolli di intesa tra il Ministero della Pubblica Amministrazione e l

Dettagli

INFORMAZIONI GENERALI...2 INSTALLAZIONE...5 CONFIGURAZIONE...6 ACQUISTO E REGISTRAZIONE...11 DOMANDE FREQUENTI:...13 CONTATTI:...

INFORMAZIONI GENERALI...2 INSTALLAZIONE...5 CONFIGURAZIONE...6 ACQUISTO E REGISTRAZIONE...11 DOMANDE FREQUENTI:...13 CONTATTI:... INFORMAZIONI GENERALI...2 INSTALLAZIONE...5 CONFIGURAZIONE...6 ACQUISTO E REGISTRAZIONE...11 DOMANDE FREQUENTI:...13 CONTATTI:...14 Ultimo Aggiornamento del Documento: 23 / Marzo / 2012 1 INFORMAZIONI

Dettagli

Servizio HP Hardware Support Exchange

Servizio HP Hardware Support Exchange Servizio HP Hardware Support Exchange Servizi HP Il servizio HP Hardware Support Exchange offre un supporto affidabile e rapido per la sostituzione dei prodotti HP. Studiato in modo specifico per i prodotti

Dettagli

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory.

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory. @ PC (Personal computer): Questa sigla identificò il primo personal IBM del 1981 a cura di R.Mangini Archiviazione: Il sistema operativo si occupa di archiviare i file. Background (sfondo): Cursore: Nei

Dettagli

MODBUS-RTU per. Specifiche protocollo di comunicazione MODBUS-RTU per controllo in rete dispositivi serie. Expert NANO 2ZN

MODBUS-RTU per. Specifiche protocollo di comunicazione MODBUS-RTU per controllo in rete dispositivi serie. Expert NANO 2ZN per Expert NANO 2ZN Specifiche protocollo di comunicazione MODBUS-RTU per controllo in rete dispositivi serie Expert NANO 2ZN Nome documento: MODBUS-RTU_NANO_2ZN_01-12_ITA Software installato: NANO_2ZN.hex

Dettagli

FileMaker Server 13. Pubblicazione Web personalizzata con PHP

FileMaker Server 13. Pubblicazione Web personalizzata con PHP FileMaker Server 13 Pubblicazione Web personalizzata con PHP 2007-2013 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 Stati Uniti FileMaker

Dettagli

Articolo. Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai

Articolo. Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai Articolo Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai INDICE Introduzione 3 Dieci cose che il vostro fornitore

Dettagli

Web Conferencing and Collaboration tool

Web Conferencing and Collaboration tool Web Conferencing and Collaboration tool La piattaforma Meetecho Piattaforma di Web Conferencing e Collaborazione on line in tempo reale Caratteristiche generali Soluzione client-server progettata per essere

Dettagli

Dispositivi di comunicazione

Dispositivi di comunicazione Dispositivi di comunicazione Dati, messaggi, informazioni su vettori multipli: Telefono, GSM, Rete, Stampante. Le comunicazioni Axitel-X I dispositivi di comunicazione servono alla centrale per inviare

Dettagli

FileMaker Server 13. Guida di FileMaker Server

FileMaker Server 13. Guida di FileMaker Server FileMaker Server 13 Guida di FileMaker Server 2010-2013 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 Stati Uniti FileMaker e Bento sono

Dettagli

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale InterWrite SchoolBoard è un software per lavagna elettronica di facile utilizzo. Può essere adoperata anche da studenti diversamente

Dettagli

INDUSTRY PROCESS AND AUTOMATION SOLUTIONS. Lo strumento universale per la messa in esercizio e la diagnosi

INDUSTRY PROCESS AND AUTOMATION SOLUTIONS. Lo strumento universale per la messa in esercizio e la diagnosi Con Vplus, BONFIGLIOLI VECTRON offre uno strumento per la messa in esercizio, la parametrizzazione, il comando e la manutenzione. VPlus consente di generare, documentare e salvare le impostazioni dei parametri.

Dettagli