Applicazioni dell informatica e sicurezza dei dati. Il computer nella vita di ogni giorno

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Applicazioni dell informatica e sicurezza dei dati. Il computer nella vita di ogni giorno"

Transcript

1 Applicazioni dell informatica e sicurezza dei dati Il computer nella vita di ogni giorno

2 Usi tipici di un computer Il computer è ormai diventato uno strumento indispensabile; esso è presente quasi ovunque (casa, ufficio, università) e per molti aspetti ha modificato il nostro modo di vivere, di lavorare, e di comunicare. Il suo impiego ha semplificato alcune attività umane, in quanto un computer è in grado sicuramente di svolgere meglio dell uomo quelle operazioni che richiedono: l uso di calcoli complessi; svolgimenti di operazioni in tempi brevi o in tempo reale; una certa dose di ripetitività; l elaborazione di grandi quantità di dati; il rapido reperimento delle informazioni. Il computer, comunque, non può sempre sostituire l uomo laddove per esempio sono necessarie creatività e la risoluzione di problemi non perfettamente strutturati. 2

3 Il computer in casa Il computer è presente ormai in quasi tutte le case e con esso è per esempio possibile: grazie ai fogli elettronici controllare e gestire il bilancio familiare; con i programmi di videoscrittura, produrre documenti, lettere, inviti, biglietti da visita etc. con il collegamento ad internet, cercare informazioni, fare acquisti tramite la rete, prenotare i viaggi, mantenere rapporti con persone lontane; per mezzo software multimediali, imparare lingue, consultare opere enciclopediche e utilizzare corsi di autoistruzione; il telelavoro determina una notevole riduzione dei costi per i trasporti e del pendolarismo. L azienda abbatte i costi riguardanti l affitto e l acquisto di immobili. 3

4 Il computer nel lavoro e nell istruzione Il mondo del lavoro è stato sicuramente influenzato dalla presenza dei computer: il loro impiego ha consentito una riduzione dei tempi di lavoro e purtroppo anche la riduzione del personale. Ad oggi quasi tutti i settori lavorativi possiedono risorse hardware/software che migliorano l attività sotto diversi aspetti. Nel settore produttivo possiamo citare l utilizzo di : CAD (Computer Aided Design), progettazione assistita dal computer. CAM (Computer Aided Manifacturing) prodotti software che analizzano un modello geometrico bidimensionale o tridimensionale, e generano le istruzioni per una macchina utensile adibita a produrre un manufatto avente la forma specificata nel modello. 4

5 Il computer nella vita quotidiana Tra le applicazioni informatiche più recenti è possibile parlare delle smart card o carte intelligenti che permettono l accesso ad un serie di servizi pubblici e privati in maniera telematica. A differenza delle carte magnetiche (bancomat) le smart card sono dotate di un piccolo microprocessore come quello presente nelle schede dei cellulari. Possiedono un memoria e possono contenere informazioni come dati anagrafici, sanitari, moneta elettronica e quant altro. Gli utilizzi di queste carte sono svariati: servizi a pagamento delle tv satellitari; possibilità di accedere a servizi comunali da postazioni remote; accesso fisico a edifici pubblici o privati. Il loro utilizzo prevede la presenza di un lettore smart card per accedere al servizio. 5

6 Il commercio elettronico Attraverso l e-commerce è oggi possibile fare acquisti sul web da qualsiasi postazione connessa ad internet. I siti internet delle aziende negli anni sono evoluti diventando vere e proprie vetrine digitali dove l utente può sfogliare un catalogo dei prodotti con i relativi prezzi. Il vantaggio principale risiede nella facilità con la quale possiamo paragonare prezzi ed offerte relative ai prodotti. Lo svantaggio più evidente è quello riguardante le forme di pagamento del bene o servizio acquistato. Sarà necessario fornire i propri dati personali e se il negoziante non prevede altre forme di pagamento, il numero della propria carta di credito. È necessario in questi casi, assicurarsi che la transazione dei dati avvenga in modalità crittografata il che non consente di interpretare i dati che possono essere stati catturati durante il tragitto che percorrono all interno della rete. 6

7 Home banking Quasi tutte le banche offrono oggi ai loro clienti la possibilità di accedere ai dati del proprio conto corrente in via telematica. Attraverso dei codici di sicurezza, l utente si autentica sul sito internet della propria banca ed può eseguire operazioni bancarie e finanziare tradizionali : saldo, pagamento bollette, bonifici, acquisti e vendite di titoli azionari e fondi di investimento evitando cosi code agli sportelli o intermediatori. Il risvolto negativo del servizio è il rapporto virtuale che si viene a creare con il denaro. Non sempre l utente si rende conto dell operazioni proprio per l immaterialità del denaro elettronico. Non mancano inoltre numerosi tentativi di truffa presenti su Internet che tentano di rubare i codici di accesso al conto corrente bancario. Tale fenomeno prende il nome di phishing. 7

8 Aspetti sociali e giuridici Il crescente utilizzo dei calcolatori nel posto di lavoro ha fatto nascere nuove problematiche in tema di salute e sicurezza. La postazione di lavoro e l ambiente in cui si lavora devono essere confortevoli e rispettare determinate regole dettate dalla legge 626/1994. Per quanto riguarda l ambiente: lo spazio riservato alla postazione di lavoro deve essere tale da permettere movimenti agevoli. illuminazione deve essere sufficiente e garantire un contrasto adeguato tra lo schermo e l ambiente, con l uso di lampade antiriflesso. si deve evitare l umidità ed adottare sistemi di ventilazione. 8

9 Computer ed ergonomia Per quanto riguarda le attrezzature le principali norme sono: lo schermo deve orientabile, avere una buona definizione e grandezza sufficiente. la tastiera deve essere ergonomica con la presenza di poggia polsi. la sedia deve essere regolabile in altezza ed inclinazione e con un buon sostegno per la schiena. La diffusione di massa di personal computer ha ultimamente portato all attenzione degli esperti, il problema energetico e quello dell impatto ambientale dei materiali di consumo quali cartucce e toner di stampanti che sono considerati rifiuti speciali. 9

10 Computer e salute Le nuove tecnologie sa da un lato hanno facilitato alcuni compiti dall altro hanno introdotto nuove forme di malessere: dolori alla schiena, affaticamento della vista, tensione delle mani, etc. Per prevenire questi disturbi è necessario: usare una sorgente di luce adeguata; fare frequenti interruzioni durante l uso prolungato del computer. Dal punto di vista della sicurezza è inoltre necessario: Non usare prese triple ammassate per collegare i vari dispositivi periferici usare passacavi per evitare che i cavi possano essere d intralcio e quindi pericolosi. 10

11 Sicurezza dei dati: password La presenza di dati personali all interno di archivi elettronici, comporta un impegno da parte del proprietario dei dati a garantirne la sicurezza da: accessi non autorizzati; perdite accidentali dovute a guasti dei dispositivi; infezioni trasmesse dei virus. In ambiente lavorativo, l azienda dovrà adottare tutte le misure di sicurezza possibili atte a salvaguardare i propri dati d interesse. Per evitare accessi non autorizzati l uso di una password è il meccanismo più semplice a patto che questi rispetti determinate regole di complessità: minimo 8 caratteri presenza di almeno un numero presenza di almeno una lettera in maiuscolo presenza di almeno un carattere speciale 11

12 Sicurezza dei dati: firewall Quando un azienda vuole proteggere la propria intranet aziendale da accessi non autorizzati può avvalersi di strumenti hardware/software chiamati firewall. Il loro compito è quello di controllare tutte le trasmissioni in ingresso ed uscita dalla rete aziendale. Ciò impedisce l arrivo di dati provenienti da utenti sospetti e la possibilità che dall interno qualcuno possa compiere azioni non autorizzate. La figura dell hacker, o pirata informatico, rappresenta una persona in grado di accedere senza autorizzazione a dati riservati. Nel peggiore dei casi questa eventualità può portare alla paralisi dei sistemi informatici necessari al corretto procedere dell attività. L uso di politiche di sicurezza ben definite e sempre aggiornate, porta a ridurre notevolmente la possibilità di intrusioni informatiche. 12

13 Sicurezza dei dati: backup Per evitare la perdita di dati dovuta a guasti dei supporti di memorizzazione è indispensabile fare sempre una o più copie di sicurezza, dette copie di backup. La frequenza con cui deve avvenire il backup dipende dall importanza dei dati da proteggere. In un piccolo ufficio può avvenire su base giornaliera. Banche e grandi aziende usano fare copie di backup più volte al giorno. In genere è possibile usare come supporto per le copie di sicurezza qualsiasi tipo di memoria portatile: cd-rom, dvd, pendrive, hard disk esterni. È necessario conservare le copie di backup in luoghi sicuri e separati dai dispositivi principali. Nel caso di dispositivi portatili quali palmari o altro è buona norma effettuare la sincronizzazione dei dati con un personal computer per avere una copia di sicurezza. L uso di gruppi di continuità rappresenta un ulteriore meccanismo di protezione in caso di blackout elettrici che potrebbero comportare la perdita parziale/totale dei dati. 13

14 I virus I virus sono programmi in grado di autoinstallarsi nella memoria di un computer, modificandone il nomale funzionamento o distruggendo i dati al suo interno. Fino a una decina di anni fa, un pc poteva essere infettato solo attraverso lo scambio di dati o programmi infetti all interno di memoria portatili. Con l avvento delle reti oggi i virus viaggiano su internet e molto spesso all interno dei messaggi di posta elettronica sotto forma di allegati. Tipologie di virus sono: spy-virus : monitorano l attività svolta al pc mentre si è collegati ad internet inviando le informazioni ad un altro pc. worm : virus alta diffusione non estremamente pericolosi. Si diffondo soprattutto attraverso la posta elettronica infettando le rubriche degli utenti. trojan horse: penetrano nel computer sotto forma di file di sistema ed possono danneggiare i file necessari al corretto funzionamento di programmi e sistema operativo. 14

15 Antivirus L uso di particolari software chiamati antivirus riduce notevolmente la possibilità di essere infettati. Loro compito è quello di trovare i file infetti ancora prima che questi vengano eseguiti, quindi prima di propagare l infezione. Rilevato un file infetto, l antivirus può provare a ripulirlo o se non è possibile lo metterà in quarantena. Sebbene gli antivirus siano prodotti di notevole utilità, in certi casi possono rubare risorse al sistema quali processore e memoria per garantire questo tipo di protezione in tempo reale. Questo provoca un rallentamento generale delle prestazioni del sistema soprattutto in presenza di hardware più vecchio. Precauzioni che possiamo prendere per evitare infezioni sono: scansione periodica di tutte le periferiche di massa del proprio pc; aggiornamento regolare attraverso internet del database dei virus; analisi degli allegati dei messaggi di posta elettronica. 15

16 Il diritto d autore Anche i programmi, essendo opera dell ingegno umano, sono tutelati dal diritto d autore. L acquisto di software è legato al possesso di una licenza d uso che indica l originalità del prodotto. Il numero di copie consentite per uso personale è strettamente limitato in caso di perdita o guasto dell originale. Immagini, video e musica, sebbene facilmente reperibili su internet, sono anch essi protetti da copyright ed il loro uso è consentito solo in ambito privato. La grande quantità di software presenti oggi in commercio non sempre rende facile la scelta di un prodotto piuttosto che un altro. Gli autori di programmi oggi hanno la possibilità di promuovere il lavoro attraverso internet, permettendo di scaricare il software registrati su diversi tipi di licenza. 16

17 Tipi di licenza del software Shareware: sono liberamente utilizzabili per un periodo di tempo limitato, in modo da poterli valutare. Alla scadenza, se si vuole continuare ad utilizzarli, si deve versare una quota di registrazione all autore. Al termine del tempo di prova in genere questi programmi smettono di funzionare. Freeware: sono programmi liberamente distribuiti e utilizzabili senza alcun costo. Gli autori chiedono una registrazione simbolica o l invio di commenti sul loro lavoro. Demo: sono versioni dimostrative di software commerciali tradizionali, limitati nel tempo e nelle funzionalità. Adware: sono programmi gratuiti che contengono banner pubblicitari, i quali vengono rimossi non appena si decide di acquistare la licenza d uso. 17

18 La privacy In rete viaggiano anche informazioni di natura riservata e che quindi devono essere protetti al fine di evitare che vengano utilizzati per scopi illeciti. Non di rado su Internet per accedere a servizi è necessario dare i propri dati personali. È indispensabile che i gestori di banche dati si attengano alle norme relative alla riservatezza dei dati personali e al loro trattamento regolamentato dalla legge 196/2003. Obiettivi della legge sono: proteggere i dati da utilizzi esterni non autorizzati; garantire che i dati vengano trattati in modo lecito e corretto; imporre obblighi ai detentori dei dati da garantire che questi vengano utilizzati solo per gli scopi per i quali sono stati raccolti; garantire i diritti dei soggetti detentori dei dati; migliorare la protezione dei dati. 18

19 Documento programmatico sicurezza Tutte le aziende che per mestiere eseguono la raccolta di dati personali, sono tenute per legge a compilare il documento programmatico sulla sicurezza dei sistemi. Questo documento rappresenta le misure di sicurezza che l azienda intende adottare per proteggere i dati in suo possesso. È necessario specificare un responsabile dei dati e quali persone hanno accesso all informazioni e quali operazioni possono fare. Tutte le informazioni contenute nel DPSS formano un manuale conservato presso la struttura che si impegna a rispettarlo ed migliorarlo nel tempo. Le sanzioni in caso di perdita dei dati o utilizzo diverso da quello stabilito, sono pensantissime. Possibili multe fino a euro e risarcimento del danno provocato. 19

MODULO 01. Come è fatto un computer

MODULO 01. Come è fatto un computer MODULO 01 Come è fatto un computer MODULO 01 Unità didattica 05 Il computer nella vita di ogni giorno In questa lezione impareremo: come viene usato il computer negli ambiti lavorativi a conoscere il significato

Dettagli

Identità e autenticazione

Identità e autenticazione Identità e autenticazione Autenticazione con nome utente e password Nel campo della sicurezza informatica, si definisce autenticazione il processo tramite il quale un computer, un software o un utente,

Dettagli

CORSO EDA Informatica di base. Sicurezza, protezione, aspetti legali

CORSO EDA Informatica di base. Sicurezza, protezione, aspetti legali CORSO EDA Informatica di base Sicurezza, protezione, aspetti legali Rischi informatici Le principali fonti di rischio di perdita/danneggiamento dati informatici sono: - rischi legati all ambiente: rappresentano

Dettagli

IL COMPUTER NELLA VITA DI OGNI GIORNO Il computer è entrato nella vita di ogni giorno, non solo nel lavoro ma anche nelle case con varie

IL COMPUTER NELLA VITA DI OGNI GIORNO Il computer è entrato nella vita di ogni giorno, non solo nel lavoro ma anche nelle case con varie IL COMPUTER NELLA VITA DI OGNI GIORNO Il computer è entrato nella vita di ogni giorno, non solo nel lavoro ma anche nelle case con varie applicazioni. I vantaggi sono molteplici, ad esempio il computer

Dettagli

2 Dipendenza da Internet 6 2.1 Tipi di dipendenza... 6 2.2 Fasi di approccio al Web... 6 2.3 Fine del corso... 7

2 Dipendenza da Internet 6 2.1 Tipi di dipendenza... 6 2.2 Fasi di approccio al Web... 6 2.3 Fine del corso... 7 Sommario Indice 1 Sicurezza informatica 1 1.1 Cause di perdite di dati....................... 1 1.2 Protezione dei dati.......................... 2 1.3 Tipi di sicurezza........................... 3 1.4

Dettagli

Concetti di base della Tecnologia dell'informazione

Concetti di base della Tecnologia dell'informazione Corso ECDL Concetti di base della Tecnologia dell'informazione Modulo 1 Pc e società 1 Per ottenere un qualsiasi documento da una pubblica amministrazione si impiega,oggi, un terzo del tempo necessario

Dettagli

Modulo 1. Concetti di base della Tecnologia dell Informazione ( Parte 1.7) Rielaborazione dal WEB: prof. Claudio Pellegrini - Sondrio

Modulo 1. Concetti di base della Tecnologia dell Informazione ( Parte 1.7) Rielaborazione dal WEB: prof. Claudio Pellegrini - Sondrio Modulo 1 Concetti di base della Tecnologia dell Informazione ( Parte 1.7) Rielaborazione dal WEB: prof. Claudio Pellegrini - Sondrio La sicurezza dei sistemi informatici Tutti i dispositivi di un p.c.

Dettagli

Introduzione a Internet e cenni di sicurezza. Dott. Paolo Righetto 1

Introduzione a Internet e cenni di sicurezza. Dott. Paolo Righetto 1 Introduzione a Internet e cenni di sicurezza Dott. Paolo Righetto 1 Introduzione a Internet e cenni di sicurezza Quadro generale: Internet Services Provider (ISP) Server WEB World Wide Web Rete ad alta

Dettagli

TITOLO I PRINCIPI GENERALI

TITOLO I PRINCIPI GENERALI COMUNE DI ADRO - BIBLIOTECA DI ADRO REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLE RISORSE MULTIMEDIALI E DI INTERNET DA PARTE DEI CITTADINI ISCRITTI ALLA BIBLIOTECA COMUNALE TITOLO I PRINCIPI GENERALI Articolo 1 Oggetto

Dettagli

Modulo 1 Concetti teorici di base

Modulo 1 Concetti teorici di base Modulo 1 Concetti teorici di base 1 Quale delle seguenti frasi rappresenta il significato di ICT (Tecnologie per l informazione e la comunicazione)? La progettazione e l utilizzo dei computer Le scienze

Dettagli

Capire i benefici di una rete informatica nella propria attività. I componenti di una rete. I dispositivi utilizzati.

Capire i benefici di una rete informatica nella propria attività. I componenti di una rete. I dispositivi utilizzati. LA RETE INFORMATICA NELL AZIENDA Capire i benefici di una rete informatica nella propria attività. I componenti di una rete I dispositivi utilizzati I servizi offerti LA RETE INFORMATICA NELL AZIENDA Copyright

Dettagli

8. Quali delle seguenti affermazioni sono corrette? Il computer è: Preciso Veloce Intelligente Creativo

8. Quali delle seguenti affermazioni sono corrette? Il computer è: Preciso Veloce Intelligente Creativo Esiste una sola risposta corretta per le domande che riportano il simbolo per le scelte, mentre ci sono più risposte corrette per le domande con il simbolo 1. Quale tra le seguenti non è una periferica

Dettagli

Attività: Indovina come ti pago. Materiale: schede Strumenti di pagamento da stampare, fotocopiare e distribuire ai gruppi

Attività: Indovina come ti pago. Materiale: schede Strumenti di pagamento da stampare, fotocopiare e distribuire ai gruppi Attività: Indovina come ti pago Materiale: schede Strumenti di pagamento da stampare, fotocopiare e distribuire ai gruppi 1 La carta di debito - il bancomat Il bancomat è uno strumento di pagamento, collegato

Dettagli

Regolamento relativo all'accesso, uso e gestione della Rete Informatica del Comune di CAVERNAGO

Regolamento relativo all'accesso, uso e gestione della Rete Informatica del Comune di CAVERNAGO Regolamento relativo all'accesso, uso e gestione della Rete Informatica del Comune di CAVERNAGO Deliberazione di giunta Comunale del 02-04-2015 Pagina 1 di 10 ART. 1 OGGETTO E AMBITO DI APPLICAZIONE Il

Dettagli

M ODULO 7 - SYLLABUS 1.0. IT Security. Corso NUOVA ECDL 2015 prof. A. Costa

M ODULO 7 - SYLLABUS 1.0. IT Security. Corso NUOVA ECDL 2015 prof. A. Costa M ODULO 7 - SYLLABUS 1.0 IT Security Corso NUOVA ECDL 2015 prof. A. Costa Minacce ai dati 1 Concetti di sicurezza Differenze fra dati e informazioni Il termine crimine informatico: intercettazione, interferenza,

Dettagli

Modulo 1 Concetti di base del computer

Modulo 1 Concetti di base del computer Modulo 1 Concetti di base del computer Il presente modulo definisce i concetti e le competenze fondamentali per l uso dei dispositivi elettronici, la creazione e la gestione dei file, le reti e la sicurezza

Dettagli

COMUNE TERTENIA DISCIPLINARE PER L UTILIZZO DEGLI STRUMENTI INFORMATICI E TELEMATICI MESSI A DISPOSIZIONE DALL AMMINISTRAZIONE COMUNALE

COMUNE TERTENIA DISCIPLINARE PER L UTILIZZO DEGLI STRUMENTI INFORMATICI E TELEMATICI MESSI A DISPOSIZIONE DALL AMMINISTRAZIONE COMUNALE COMUNE TERTENIA Allegato G.C. 32/2013 DISCIPLINARE PER L UTILIZZO DEGLI STRUMENTI INFORMATICI E TELEMATICI MESSI A DISPOSIZIONE DALL AMMINISTRAZIONE COMUNALE Finalità Il presente disciplinare persegue

Dettagli

La sicurezza: le minacce ai dati

La sicurezza: le minacce ai dati I.S.I.S.S. Sartor CASTELFRANCO V.TO Tecnologie dell'informazione e della Comunicazione La sicurezza: le minacce ai dati Prof. Mattia Amadori Anno Scolastico 2015/2016 Le minacce ai dati (1) Una minaccia

Dettagli

AI DOCENTI CIRCOLARE N. 26 AL PERSONALE ATA CIRCOLARE N. 79 AI CO.CO.CO. AGLI ALUNNI CIRCOLARE N. 6

AI DOCENTI CIRCOLARE N. 26 AL PERSONALE ATA CIRCOLARE N. 79 AI CO.CO.CO. AGLI ALUNNI CIRCOLARE N. 6 Roma, 30/09/2013 AI DOCENTI CIRCOLARE N. 26 AL PERSONALE ATA CIRCOLARE N. 79 AI CO.CO.CO. AGLI ALUNNI CIRCOLARE N. 6 Oggetto : Utilizzo delle strumentazioni informatiche, della rete internet e della posta

Dettagli

6. Quale è l unità che esegue le singole istruzioni e governa le varie parti del computer? % ALU % CPU % LAN % WAN

6. Quale è l unità che esegue le singole istruzioni e governa le varie parti del computer? % ALU % CPU % LAN % WAN MODULO 1 Testo 1.03 1. In una istruzione, un operando è: % Il dato su cui operare % L indirizzo di memoria di un dato su cui operare % Il tipo di operazione da eseguire % Il risultato di una istruzione

Dettagli

Born T Develop. VICOLO ANDREA GLORIA, 1 PADOVA 35132 TELEFONO: 049 2023938 EMAIL: info@borntodevelop.com

Born T Develop. VICOLO ANDREA GLORIA, 1 PADOVA 35132 TELEFONO: 049 2023938 EMAIL: info@borntodevelop.com Born T Develop VICOLO ANDREA GLORIA, 1 PADOVA 35132 TELEFONO: 049 2023938 EMAIL: info@borntodevelop.com ARGOMENTI TRATTATI Hardware Comprendere il termine hardware Comprendere cosa è un personal computer

Dettagli

Il computer: primi elementi

Il computer: primi elementi Il computer: primi elementi Tommaso Motta T. Motta Il computer: primi elementi 1 Informazioni Computer = mezzo per memorizzare, elaborare, comunicare e trasmettere le informazioni Tutte le informazioni

Dettagli

Regolamento informatico

Regolamento informatico Regolamento informatico Premessa La progressiva diffusione delle nuove tecnologie informatiche ed, in particolare, il libero accesso alla rete Internet dai Personal Computer, espone Ismea ai rischi di

Dettagli

MODULO 1. Testo 1.01. 1. Quale tra le seguenti non è una periferica di input? % Scanner % Digitalizzatore vocale % Sintetizzatore vocale % Mouse

MODULO 1. Testo 1.01. 1. Quale tra le seguenti non è una periferica di input? % Scanner % Digitalizzatore vocale % Sintetizzatore vocale % Mouse 1 MODULO 1 Testo 1.01 1. Quale tra le seguenti non è una periferica di input? % Scanner % Digitalizzatore vocale % Sintetizzatore vocale % Mouse 2. L unità di input è: % Un dispositivo hardware per immettere

Dettagli

REGOLAMENTO PER L USO DELL AULA INFORMATICA

REGOLAMENTO PER L USO DELL AULA INFORMATICA MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE ANTONINO CAPONNETTO Via Socrate, 11 90147 PALERMO 091-533124 Fax 091-6914389 - c.f.: 97164800829 cod. Min.: PAIC847003 email: paic847003@istruzione.it

Dettagli

Lexmark Guida alle applicazioni ESF Lexmark Q3 2012

Lexmark Guida alle applicazioni ESF Lexmark Q3 2012 Applicazioni Lexmark I clienti possono sfruttare al massimo le potenzialità delle stampanti Lexmark a funzione singola e multifunzione abilitate alle soluzioni Le applicazioni Lexmark sono state progettate

Dettagli

Test di verifica 1.2 per il Modulo 1 della Patente Europea

Test di verifica 1.2 per il Modulo 1 della Patente Europea Test di verifica 1.2 per il Modulo 1 della Patente Europea Esiste una sola risposta corretta per le domande che riportano il simbolo O mentre ci sono più risposte corrette per le domande con il simbolo

Dettagli

Test di verifica 1.2 per il Modulo 1 della Patente Europea

Test di verifica 1.2 per il Modulo 1 della Patente Europea Test di verifica 1.2 per il Modulo 1 della Patente Europea Esiste una sola risposta corretta per le domande che riportano il simbolo per le scelte, mentre ci sono più risposte corrette per le domande con

Dettagli

DISPOSIZIONI GENERALI

DISPOSIZIONI GENERALI Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Istituto Comprensivo Statale di Bosisio Parini Via A. Appiani, 10-23842 BOSISIO PARINI (LC) Tel.: 031 865644 Fax: 031 865440 e-mail: lcic81000x@istruzione.it

Dettagli

MODULO 1. 1.1 Il personal computer. ISIS STRINGHER Corso Serale Anno scolastico 2010/11 Classe 1 Commerciale

MODULO 1. 1.1 Il personal computer. ISIS STRINGHER Corso Serale Anno scolastico 2010/11 Classe 1 Commerciale MODULO 1 1.1 Il personal computer ISIS STRINGHER Corso Serale Anno scolastico 2010/11 Classe 1 Commerciale 1.1 Il personal computer Il PC Hardware e software Classificazioni del software Relazione tra

Dettagli

Sommario Prefazione... xiii Diventa esperto in sicurezza... xiii Capitolo 1... 1 Codici nocivi... 1

Sommario Prefazione... xiii Diventa esperto in sicurezza... xiii Capitolo 1... 1 Codici nocivi... 1 Sommario Prefazione... xiii Diventa esperto in sicurezza... xiii A chi è rivolto questo libro... xiii Una verità scomoda... xiv Il punto della situazione... xv Gli hacker e l hacking... xvii Distinzione

Dettagli

INFORMATION TECNOLOGY. a cura di Alessandro Padovani padoale@libero.it

INFORMATION TECNOLOGY. a cura di Alessandro Padovani padoale@libero.it INFORMATION TECNOLOGY 3 a cura di Alessandro Padovani padoale@libero.it 1 SICUREZZA DELLE INFORMAZIONI Le politiche di sicurezza dei dati informatici (che sono spesso il maggior patrimonio di un azienda)

Dettagli

Modulo 12 Sicurezza informatica

Modulo 12 Sicurezza informatica Modulo 12 Sicurezza informatica Il presente modulo definisce i concetti e le competenze fondamentali per comprendere l uso sicuro dell ICT nelle attività quotidiane e per utilizzare tecniche e applicazioni

Dettagli

Regolamento relativo all'accesso e all'uso della Rete Informatica del Comune di AZZANO SAN PAOLO

Regolamento relativo all'accesso e all'uso della Rete Informatica del Comune di AZZANO SAN PAOLO Comune di Azzano San Paolo Provincia di Bergamo Piazza IV novembre Tel. 035/53.22.80 Fax 035/530073 C.F./IVA n. 00681530168 e-mail: servizio.urp@comune.azzano.bg.it SETTORE AMMINISTRAZIONE GENERALE Regolamento

Dettagli

5. Quale tra le seguenti unità di input ha la stessa funzione del mouse? Scanner Plotter Trackball Touch screen

5. Quale tra le seguenti unità di input ha la stessa funzione del mouse? Scanner Plotter Trackball Touch screen Esiste una sola risposta corretta per le domande che riportano il simbolo per le scelte 1. Quale delle seguenti affermazioni è corretta? Nella trasmissione a commutazione di pacchetto: Sulla stessa linea

Dettagli

SOFTWARE far funzionare l hardware. Informatica Applicata Prof.Emanuela Zilio

SOFTWARE far funzionare l hardware. Informatica Applicata Prof.Emanuela Zilio SOFTWARE far funzionare l hardware 1 SOFTWARE cos è E l insieme dei dati e dei programmi che rendono possibile l inserimento dei dati e dei comandi da parte dell utente, volti all elaborazione da lui desiderata

Dettagli

DISCIPLINARE INTERNO PER UTILIZZO INTERNET E POSTA ELETTRONICA

DISCIPLINARE INTERNO PER UTILIZZO INTERNET E POSTA ELETTRONICA DISCIPLINARE INTERNO PER UTILIZZO INTERNET E POSTA ELETTRONICA 1 INTRODUZIONE Il presente disciplinare interno sostituisce il precedente Regolamento Aziendale Utilizzo Internet e recepisce le indicazioni

Dettagli

Comune di Cicciano (Provincia di Napoli) Regolamento per l utilizzo delle attrezzature informatiche comunali a disposizione dei dipendenti

Comune di Cicciano (Provincia di Napoli) Regolamento per l utilizzo delle attrezzature informatiche comunali a disposizione dei dipendenti Comune di Cicciano (Provincia di Napoli) Regolamento per l utilizzo delle attrezzature informatiche comunali a disposizione dei dipendenti Approvato con deliberazione commissariale n 38 del 11/04/2011

Dettagli

Approvato con deliberazione della Giunta comunale n. / in data / /

Approvato con deliberazione della Giunta comunale n. / in data / / REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI STRUMENTI INFORMATICI E TELEMATICI Approvato con deliberazione della Giunta comunale n. / in data / / INDICE CAPO I FINALITA - AMBITO DI APPLICAZIONE - PRINCIPI GENERALI

Dettagli

51) Linux è: A) un sistema operativo B) una periferica C) un applicazione

51) Linux è: A) un sistema operativo B) una periferica C) un applicazione Conoscenze Informatiche 51) Linux è: A) un sistema operativo B) una periferica C) un applicazione 52) Un provider è: A) un ente che fornisce a terzi l accesso a Internet B) un protocollo di connessione

Dettagli

Biblioteca PIO XII Regolamento per la fornitura del servizio di accesso a internet 1. A. Obiettivi del servizio

Biblioteca PIO XII Regolamento per la fornitura del servizio di accesso a internet 1. A. Obiettivi del servizio Biblioteca PIO XII Regolamento per la fornitura del servizio di accesso a internet 1 A. Obiettivi del servizio In considerazione della progressiva ibridazione dei servizi bibliotecari e per fornire strumenti

Dettagli

Sicurezza. informatica. Peschiera Digitale 2102-2013 Sicurezza

Sicurezza. informatica. Peschiera Digitale 2102-2013 Sicurezza Sicurezza informatica Peschiera Digitale 2102-2013 Sicurezza Overview 1. Nozioni generali 2. Virus e anti-virus 3. Spam e anti-spam 4. Phishing 5. Social engineering 6. Consigli Peschiera Digitale 2102-2013

Dettagli

e quindi di navigare in rete. line può essere limitato a due persone o coinvolgere un ampio numero

e quindi di navigare in rete. line può essere limitato a due persone o coinvolgere un ampio numero Glossario Account (profilo o identità) insieme dei dati personali e dei contenuti caricati su un sito Internet o su un social network. Anti-spyware programma realizzato per prevenire e rilevare i programmi

Dettagli

Con questo termine si individuano tutti i componenti fisici dei sistemi informatici. Tutto quello che si può toccare è hardware.

Con questo termine si individuano tutti i componenti fisici dei sistemi informatici. Tutto quello che si può toccare è hardware. 2008-10-28 - pagina 1 di 7 Informatica (Informazione Automatica) memorizzare elaborazione trasmissione (telematica) Complessità operazione testo audio immagini video realtà virtuale memorizzare 1 10 100

Dettagli

ALLEGATO N. 4. Premessa

ALLEGATO N. 4. Premessa 1 ALLEGATO N. 4 PIANO DI SICUREZZA RELATIVO ALLA FORMAZIONE, ALLA GESTIONE, ALLA TRASMISSIONE, ALL INTERSCAMBIO, ALL ACCESSO, ALLA CONSERVAZIONE DEI DOCUMENTI INFORMATICI Premessa Il presente piano di

Dettagli

La SICUREZZA nelle transazioni telematiche ON-LINE

La SICUREZZA nelle transazioni telematiche ON-LINE La SICUREZZA nelle transazioni telematiche ON-LINE Primo Zancanaro Responsabile Migrazione Nuovi Canali Paolo Bruno Specialista Nuovi Canali DIREZIONE REGIONALE EMILIA OVEST - MODENA 2 Marzo 2006 1 12

Dettagli

Computer e società. Sono sempre più frequenti le situazioni in cui si può avere a che fare con i sistemi informatici; ecco alcuni esempi:

Computer e società. Sono sempre più frequenti le situazioni in cui si può avere a che fare con i sistemi informatici; ecco alcuni esempi: L informatica nella vita di tutti i giorni Computer e società La società attuale è pesantemente legata all'informatica. Spesso, mentre facciamo la spesa al supermercato, quando preleviamo soldi in banca,

Dettagli

Procedure Standard Applicazione Misure Minime Sicurezza

Procedure Standard Applicazione Misure Minime Sicurezza PROCEDURE STANDARD MISURE MINIME DI SICUREZZA DEFINIZIONE E GESTIONE DELLE USER ID Autorizzazione informatica al trattamento Gli Incaricati del trattamento sono autorizzati a livello informatico singolarmente

Dettagli

Mansionario del trattamento dei dati

Mansionario del trattamento dei dati Allegato 9 Mansionario del trattamento dei dati CRITERI GENERALI DI COMPORTAMENTO E NORME PROCEDURALI In questo documento si forniscono alcune regole sulle modalità più convenienti per l attuazione delle

Dettagli

Applicazioni delle reti. Dalla posta elettronica al telelavoro

Applicazioni delle reti. Dalla posta elettronica al telelavoro Applicazioni delle reti Dalla posta elettronica al telelavoro Servizi su Internet La presenza di una infrastruttura tecnologica che permette la comunicazione tra computer a distanze geografiche, ha fatto

Dettagli

IL SOFTWARE. Programmi di elaborazione testi che ci permettono di creare documenti scritti col computer (microsoft word o openoffice writer)

IL SOFTWARE. Programmi di elaborazione testi che ci permettono di creare documenti scritti col computer (microsoft word o openoffice writer) IL SOFTWARE Software (parte non tangibile del PC, che non si può toccare, nei supporti magnetici è ad esempio il cambiamento dell orientazione delle microcalamite); esempi di software sono: Applicazioni

Dettagli

REGOLAMENTO SULL UTILIZZO DELLE RISORSE INFORMATICHE, INTERNET E POSTA ELETTRONICA

REGOLAMENTO SULL UTILIZZO DELLE RISORSE INFORMATICHE, INTERNET E POSTA ELETTRONICA Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo Statale di Rivanazzano Terme Via XX Settembre n. 45-27055 - Rivanazzano Terme - Pavia Tel/fax. 0383-92381 Email pvic81100g@istruzione.it

Dettagli

Sicurezza nei luoghi di lavoro

Sicurezza nei luoghi di lavoro Sicurezza nei luoghi di lavoro Il termine ergonomia indica l insieme delle tecniche, degli strumenti e degli accorgimenti che consentono di creare un ambiente di lavoro sicuro e confortevole. Le norme

Dettagli

Concetti base del computer

Concetti base del computer Concetti base del computer Test VERO o FALSO (se FALSO giustifica la risposta) 1) La memoria centrale è costituita dal disco fisso VERO/FALSO 2) Allo spegnimento del PC la RAM perde il suo contenuto VERO/FALSO

Dettagli

Istruzioni operative per gli Incaricati del trattamento dei dati personali

Istruzioni operative per gli Incaricati del trattamento dei dati personali Istruzioni operative per gli Incaricati del trattamento dei dati personali Pagina 1 di 5 Introduzione Il presente documento costituisce un manuale con istruzioni operative per il corretto utilizzo dei

Dettagli

Il sistema di elaborazione Hardware e software

Il sistema di elaborazione Hardware e software Il sistema di elaborazione Hardware e software A. Lorenzi M. Govoni TECNOLOGIE INFORMATICHE. Release 2.0 Atlas Hardware e software Un sistema di elaborazione è formato da: parti hardware: componenti fisiche

Dettagli

COMUNE DI POGLIANO MILANESE REGOLAMENTO PER L ACCESSO AL SERVIZIO HOTSPOT WI-FI

COMUNE DI POGLIANO MILANESE REGOLAMENTO PER L ACCESSO AL SERVIZIO HOTSPOT WI-FI COMUNE DI POGLIANO MILANESE REGOLAMENTO PER L ACCESSO AL SERVIZIO HOTSPOT WI-FI Indice Premessa Art. 1 Definizioni..3 Art. 2 Finalità del servizio..4 Art. 3 Modalità di accesso al servizio.4 Art. 4 Obblighi

Dettagli

2. Oggetto del contratto

2. Oggetto del contratto S o c i e t à I t a l i a n a V i s u r e T e l e m a t i c h e Spett.le Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Milano Roma,20/05/2010 Con la presente abbiamo

Dettagli

La sicurezza informatica: regole e applicazioni

La sicurezza informatica: regole e applicazioni La sicurezza : regole e applicazioni Le problematiche della sicurezza Facoltà di Giurisprudenza di Trento 6 maggio 2005 Gelpi ing. Andrea security@gelpi.it CLUSIT- Associazione Italiana per la Sicurezza

Dettagli

Concetti di base sul Software dei computer. Unitre Anno 2014-2015

Concetti di base sul Software dei computer. Unitre Anno 2014-2015 Concetti di base sul Software dei computer Unitre Anno 2014-2015 Software Un software è sempre un programma scritto in un linguaggio di programmazione ad alto livello che contiene una lista di istruzioni.

Dettagli

Le reti informatiche

Le reti informatiche Le reti informatiche In informatica una rete di calcolatori è un sistema che permette lo scambio o condivisione di dati e risorse (sia hardware sia software) tra diversi calcolatori. Vantaggi della connessione

Dettagli

Allegato delibera G.C. n. 52 del 29.5.2014

Allegato delibera G.C. n. 52 del 29.5.2014 BIBLIOTECA COMUNALE DI BUDONI Allegato delibera G.C. n. 52 del 29.5.2014 Informazioni e regole per l'utilizzo dei servizi multimediali e di Internet Art.1 Principi generali a) Il presente disciplinare

Dettagli

Polizia di Stato Compartimento Polizia Postale e delle Comunicazioni Veneto

Polizia di Stato Compartimento Polizia Postale e delle Comunicazioni Veneto CYBER RISK: RISCHI E TUTELA PER LE IMPRESE Confindustria Vicenza 26/02/2015 Polizia di Stato Compartimento Polizia Postale e delle Comunicazioni Veneto Suddivisione territoriale Compartimenti e Sezioni

Dettagli

Termini che è necessario capire:

Termini che è necessario capire: Per iniziare 1........................................ Termini che è necessario capire: Hardware Software Information Technology (IT) Mainframe Laptop computer Unità centrale di elaborazione (CPU) Hard

Dettagli

Video Corso per Fornitori Cedacri. Regnani Chiara Collecchio, Gennaio 2014

Video Corso per Fornitori Cedacri. Regnani Chiara Collecchio, Gennaio 2014 Video Corso per Fornitori Cedacri Regnani Chiara Collecchio, Gennaio 2014 1 Scopo Scopo del presente Corso è fornire informazioni necessarie per rapportarsi con gli standard utilizzati in Azienda 2 Standard

Dettagli

Diritto d autore e aspetti giuridici

Diritto d autore e aspetti giuridici Diritto d autore e aspetti giuridici 1. Copyright e diritto d autore I programmi per computer sono equiparati alle opere dell ingegno di carattere creativo, e quindi tutelati dal diritto d autore. La violazione

Dettagli

PROTOCOLLO INTERNO PER LA PREVENZIONE DEI REATI INFORMATICI Approvato. Data. Rev C.d.A 02/01/2012

PROTOCOLLO INTERNO PER LA PREVENZIONE DEI REATI INFORMATICI Approvato. Data. Rev C.d.A 02/01/2012 . PROT. 8 Pag 1/7 PROTOCOLLO INTERNO PER LA PREVENZIONE DEI REATI E DEL TRATTAMENTO ILLECITO DEI DATI, PER LA PREVENZIONE DEI DELITTI IN MATERIA DI VIOLAZIONE DEL DIRITTO D AUTORE E DEI DELITTI CONTRO

Dettagli

BOZZA D.P.S. Documento Programmatico sulla Sicurezza. Intestazione documento: Ragione sociale o denominazione del titolare Indirizzo Comune P.

BOZZA D.P.S. Documento Programmatico sulla Sicurezza. Intestazione documento: Ragione sociale o denominazione del titolare Indirizzo Comune P. BOZZA D.P.S. Intestazione documento: Ragione sociale o denominazione del titolare Indirizzo Comune P.iva Documento Programmatico sulla Sicurezza Indice finalità del documento inventario dei beni in dotazione

Dettagli

Programma del livello di servizio per i servizi di Ariba Commerce Cloud

Programma del livello di servizio per i servizi di Ariba Commerce Cloud Programma del livello di servizio per i servizi di Ariba Commerce Cloud Garanzia di accessibilità del servizio Sicurezza Varie 1. Garanzia di accessibilità del servizio a. Applicabilità. La Garanzia di

Dettagli

201509241305 Manuale di Gestione MIUR ALLEGATO n. 5 Pag. 1

201509241305 Manuale di Gestione MIUR ALLEGATO n. 5 Pag. 1 Indice dei contenuti GENERALITÀ 1. ASPETTI DI SICUREZZA INERENTI LA FORMAZIONE DEI DOCUMENTI 2. ASPETTI DI SICUREZZA INERENTI LA GESTIONE DEI DOCUMENTI 3. COMPONENTE ORGANIZZATIVA DELLA SICUREZZA 4. COMPONENTE

Dettagli

Comune di Monticello Brianza

Comune di Monticello Brianza REGOLAMENTO PER DISCIPLINARE L UTILIZZO DELLA RETE INTERNET TRAMITE TECNOLOGIA WIRELESS FIDELITY (WI-FI) Art. 1. Finalità del servizio Il servizio di connessione alla rete Internet mediante l utilizzo

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLA RETE INTERNET TRAMITE LA TECNOLOGIA WI-FI NELLA BIBLIOTECA COMUNALE DI CASIRATE D ADDA

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLA RETE INTERNET TRAMITE LA TECNOLOGIA WI-FI NELLA BIBLIOTECA COMUNALE DI CASIRATE D ADDA COMUNE DI CASIRATE D ADDA Provincia di BERGAMO REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLA RETE INTERNET TRAMITE LA TECNOLOGIA WI-FI NELLA BIBLIOTECA COMUNALE DI CASIRATE D ADDA Approvato con delibera C.C. n. 34

Dettagli

Creare una Rete Locale Lezione n. 1

Creare una Rete Locale Lezione n. 1 Le Reti Locali Introduzione Le Reti Locali indicate anche come LAN (Local Area Network), sono il punto d appoggio su cui si fonda la collaborazione nel lavoro in qualunque realtà, sia essa un azienda,

Dettagli

"GLI ITALIANI E LE TRUFFE INFORMATICHE"

GLI ITALIANI E LE TRUFFE INFORMATICHE TAB. 1.1 Le è capitato di ricevere una mail in cui una banca o le Poste le chiedevano di inserire dati personali? Si 69 75 64 74 71 64 No 31 25 36 26 29 36 100 100 TAB. 1.2 Le è capitato di ricevere una

Dettagli

Sicurezza: credenziali, protocolli sicuri, virus, backup

Sicurezza: credenziali, protocolli sicuri, virus, backup Sicurezza: credenziali, protocolli sicuri, virus, backup La sicurezza informatica Il tema della sicurezza informatica riguarda tutte le componenti del sistema informatico: l hardware, il software, i dati,

Dettagli

!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! REGOLAMENTO* Wi-Fi* !!! !!!

!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! REGOLAMENTO* Wi-Fi* !!! !!! REGOLAMENTO* Wi-Fi* 2 Art.%1%'%Oggetto%del%regolamento... 4 Art.%1%'%Finalità%del%servizio... 4 Art.%3%'%Descrizione%del%servizio... 4 Art.%4%'%Funzioni%e%modalità%di%utilizzo%del%servizio... 4 Art.%5%'%Esclusioni...

Dettagli

REGOLAMENTO SULL ORDINAMENTO GENERALE DEGLI UFFICI E DEI SERVIZI AMMINISTRAZIONE E SICUREZZA DEI SISTEMI INFORMATIVI

REGOLAMENTO SULL ORDINAMENTO GENERALE DEGLI UFFICI E DEI SERVIZI AMMINISTRAZIONE E SICUREZZA DEI SISTEMI INFORMATIVI 84 REGOLAMENTO SULL ORDINAMENTO GENERALE DEGLI UFFICI E DEI SERVIZI AMMINISTRAZIONE E SICUREZZA DEI SISTEMI INFORMATIVI ADOTTATO DALLA GIUNTA COMUNALE CON DELIBERAZIONE N. 310/215 PROP.DEL. NELLA SEDUTA

Dettagli

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Un po di Storia ISP & Web Engineering ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Breve cenno sulla storia dell informatica: dagli albori ai giorni nostri; L evoluzione di Windows: dalla

Dettagli

Modulo 1 Test di verifica. Concetti teorici di base delle T.I.C.

Modulo 1 Test di verifica. Concetti teorici di base delle T.I.C. Modulo 1 Test di verifica Concetti teorici di base delle T.I.C. Test n. 1 Quali tra le seguenti non sono memorie di massa? CDROM Hard disk RAM Floppy disk Cache Test n. 1 Quali tra le seguenti non sono

Dettagli

COMUNE DI MARCON Provincia di Venezia

COMUNE DI MARCON Provincia di Venezia COMUNE DI MARCON Provincia di Venezia REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI STRUMENTI INFORMATICI E DI INTERNET ( Norme di sicurezza conformi alla normativa vigente in tema di trattamento dei dati personali,

Dettagli

Backup su Server Remoto

Backup su Server Remoto Backup su Server Remoto Techsystem srl sede legale e amministrativa c.f. e p.iva: 08508960013 www.techsystem.it info@techsystem.it via parma, 64 10153 Torino cciaa di torino n 08508960013 PEC: amministrazione@pec.techsystem.it

Dettagli

Sicurezza Reti: Problematiche

Sicurezza Reti: Problematiche Problematiche LA SICUREZZA DELLE RETI: LE VULNERABILITA' 27 marzo 2007 Fondazione Ordine degli Ingegneri di Milano Corso Venezia Relatore Ing. Sommaruga Andrea Guido presentazione realizzata con OpenOffice

Dettagli

SCUOLA MEDIA STATALE A.Diaz OLBIA

SCUOLA MEDIA STATALE A.Diaz OLBIA SCUOLA MEDIA STATALE A.Diaz OLBIA REGOLE PER UN USO ACCETTABILE E RESPONSABILE DI INTERNET La Commissione incaricata dal Dirigente Scolastico ha elaborato questo documento sull uso accettabile della rete

Dettagli

Pagamento Ticket SSN. Resiban spa Strada degli Schiocchi 42 41124 Modena Tel. +39 059 344535 Web: www.resiban.it E-mail: info@resiban.

Pagamento Ticket SSN. Resiban spa Strada degli Schiocchi 42 41124 Modena Tel. +39 059 344535 Web: www.resiban.it E-mail: info@resiban. Il progetto prevede l implementazione completa di un sito Web per consentire a un cliente di una banca, in possesso di un account Home Banking, di poter effettuare il pagamento delle prestazioni SSN direttamente

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEI LABORATORI E DELLE POSTAZIONI MULTIMEDIALI PRESENTI NEI PLESSI DELL ISTITUTO

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEI LABORATORI E DELLE POSTAZIONI MULTIMEDIALI PRESENTI NEI PLESSI DELL ISTITUTO Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca ISTITUTO COMPRENSIVO G. VERGA Via della Libertà s.n.c. - 04014 PONTINIA (LT) 0773/86085 fax 0773/869296 Ltic840007@istruzione.it CF. 80006850590

Dettagli

REGOLAMENTO DI UTILIZZO DEL LABORATORIO DI INFORMATICA. Norme di accesso:

REGOLAMENTO DI UTILIZZO DEL LABORATORIO DI INFORMATICA. Norme di accesso: REGOLAMENTO DI UTILIZZO DEL LABORATORIO DI INFORMATICA Norme di accesso: 1) L accesso al laboratorio di informatica è subordinato all accettazione del presente regolamento; 2) L accesso è riservato ai

Dettagli

Ferrante Patrizia Ghezzi Nuccia Pagano Salvatore Previtali Ferruccio Russo Francesco. Computer

Ferrante Patrizia Ghezzi Nuccia Pagano Salvatore Previtali Ferruccio Russo Francesco. Computer Computer Il computer, o elaboratore elettronico, è la macchina per la gestione automatica delle informazioni Componenti: Hardware (la parte fisica del computer) Software (la parte intangibile, insieme

Dettagli

Vademecum per la sicurezza dei dati personali dell Università di Catania

Vademecum per la sicurezza dei dati personali dell Università di Catania UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CATANIA Vademecum per la sicurezza dei dati personali dell Università di Catania D.Lgs. 196/2003 - Codice della Privacy Introduzione La privacy e l applicazione del D.Lgs. 196/2003

Dettagli

I dati : patrimonio aziendale da proteggere

I dati : patrimonio aziendale da proteggere Premessa Per chi lavora nell informatica da circa 30 anni, il tema della sicurezza è sempre stato un punto fondamentale nella progettazione dei sistemi informativi. Negli ultimi anni il tema della sicurezza

Dettagli

F-Secure Anti-Virus for Mac 2015

F-Secure Anti-Virus for Mac 2015 F-Secure Anti-Virus for Mac 2015 2 Sommario F-Secure Anti-Virus for Mac 2015 Sommario Capitolo 1: Operazioni preliminari...3 1.1 Gestione abbonamento...4 1.2 Come verificare che il computer sia protetto...4

Dettagli

Il computer nella vita di ogni giorno

Il computer nella vita di ogni giorno Il computer nella vita di ogni giorno Il computer nella casa può avere diversi utilizzi: per lo studio come supporto per giochi (i videogames) per l'ascolto di musica (con la stessa qualità dei CD musicali)

Dettagli

Navigazione in modalità InPrivate Browsing

Navigazione in modalità InPrivate Browsing G. Pettarin ECDL Modulo 7: Internet 52 Se selezioni questa modalità di navigazione si apre una nuova finestra del browser, come quella nella figura sottostante. Navigazione in modalità InPrivate Browsing

Dettagli

Provincia Autonoma di Bolzano Disciplinare organizzativo per l utilizzo dei servizi informatici, in particolare di internet e della posta

Provincia Autonoma di Bolzano Disciplinare organizzativo per l utilizzo dei servizi informatici, in particolare di internet e della posta Provincia Autonoma di Bolzano Disciplinare organizzativo per l utilizzo dei servizi informatici, in particolare di internet e della posta elettronica, da parte degli uffici provinciali e dell amministrazione

Dettagli

COMUNE DI BRESCELLO PROVINCIA DI REGGIO EMILIA

COMUNE DI BRESCELLO PROVINCIA DI REGGIO EMILIA COMUNE DI BRESCELLO PROVINCIA DI REGGIO EMILIA PRE REGOLAMENTO PER L'UTILIZZO DEGLI STRUMENTI INFORMATICI E TELEMATICI MESSA ART. 1 Caratteri generali Il presente regolamento viene emanato in base al provvedimento

Dettagli

Comune di Imola Provincia di Bologna Via Mazzini n. 4 40026 Imola Tel. 0542-602111-Fax 602289

Comune di Imola Provincia di Bologna Via Mazzini n. 4 40026 Imola Tel. 0542-602111-Fax 602289 Comune di Imola Provincia di Bologna Via Mazzini n. 4 40026 Imola Tel. 0542-602111-Fax 602289. DISPOSIZIONI PER L ACCESSO AI SERVIZIO INTERNET - Approvato con delibera C.C. n. 294 del 25.11.1999 CO.RE.CO.

Dettagli

Kaspersky PURE 2.0: massima sicurezza per il network casalingo

Kaspersky PURE 2.0: massima sicurezza per il network casalingo Comunicato stampa Kaspersky PURE 2.0: massima sicurezza per il network casalingo Il prodotto home premium di Kaspersky Lab offre protezione avanzata per il PC e i dispositivi elettronici Roma, 30 marzo

Dettagli

ALLEGATO 2) ALLO SCHEMA DI CONVENZIONE PER LA FORNITURA DI SERVIZI DI CONNETTIVITA' INTERNET WI-FI PUBBLICA NEL COMUNE DI MARSCIANO

ALLEGATO 2) ALLO SCHEMA DI CONVENZIONE PER LA FORNITURA DI SERVIZI DI CONNETTIVITA' INTERNET WI-FI PUBBLICA NEL COMUNE DI MARSCIANO ALLEGATO 2) ALLO SCHEMA DI CONVENZIONE PER LA FORNITURA DI SERVIZI DI CONNETTIVITA' INTERNET WI-FI PUBBLICA NEL COMUNE DI MARSCIANO Regolamento di connessione pubblica nomadica alla rete Internet in modalità

Dettagli

Università degli Studi di Udine. Modalità e limiti di utilizzo della rete telematica dell Università di Udine

Università degli Studi di Udine. Modalità e limiti di utilizzo della rete telematica dell Università di Udine Università degli Studi di Udine Modalità e limiti di utilizzo della rete telematica dell Università di Udine Gruppo di lavoro istituito il 16 aprile 2004 con decreto rettorale n. 281 Pier Luca Montessoro,

Dettagli

GUIDA SULLA SICUREZZA INFORMATICA E LA TUTELA DEL COPYRIGHT PER LE ISTITUZIONI ACCADEMICHE

GUIDA SULLA SICUREZZA INFORMATICA E LA TUTELA DEL COPYRIGHT PER LE ISTITUZIONI ACCADEMICHE GUIDA SULLA SICUREZZA INFORMATICA E LA TUTELA DEL COPYRIGHT PER LE ISTITUZIONI ACCADEMICHE DOWNLOAD 25% COMPLETE PAGE 02 Quasi tutti gli istituti di istruzione hanno adottato regole improntate al rispetto

Dettagli

PROVINCIA REGIONALE DI CALTANISSETTA REGOLAMENTO PER IL CORRETTO UTILIZZO DELLE RISORSE INFORMATICHE E TELEMATICHE

PROVINCIA REGIONALE DI CALTANISSETTA REGOLAMENTO PER IL CORRETTO UTILIZZO DELLE RISORSE INFORMATICHE E TELEMATICHE PROVINCIA REGIONALE DI CALTANISSETTA REGOLAMENTO PER IL CORRETTO UTILIZZO DELLE RISORSE INFORMATICHE E TELEMATICHE Assessore: Vincenzo Insalaco Dirigente: Angela Maria Vizzini Dicembre 2008 1 INDICE Art.

Dettagli