SchoolNetGuide. «Online sono Ribelle_3000» Giovani in Internet

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SchoolNetGuide. «Online sono Ribelle_3000» Giovani in Internet"

Transcript

1 SchoolNetGuide «Online sono Ribelle_3000» Giovani in Internet N. 10 estate 2007

2 » introductione Prefazione dell editore Indice Care lettrici, cari lettori, Giocando in Internet o scambiandoci opinioni nei forum, in poche parole: comunicando con gli altri, ci creiamo un identità virtuale. Questa personalità online può assomigliare alla nostra identità quotidiana al di fuori di Internet, può addirittura corrispondervi esattamente, ma può anche trovarsi in netta contrapposizione. Le identità virtuali sono oggetto di accese discussioni. Alcuni specialisti deplorano il fatto che certe persone nascondano la loro vera identità sotto una qualsiasi identità virtuale, riducendo lo scambio sociale ad una farsa. Altri invece, ritengono che creandosi una personalità virtuale gli internauti fanno un importante lavoro biografico sulla loro identità in quanto svelano ed esplorano aspetti del loro io che non trovano pressoché spazio al di fuori della rete. Questa 10ª edizione della SchoolNetGuide illustra le opportunità e i rischi delle identità virtuali. Inoltre, vi mostriamo, care lettrici, cari lettori, ciò che rende il mondo online così affascinante per i giovani. Come di consueto, nella guida trovate suggerimenti su come sostenere i vostri figli e allievi nell utilizzo sicuro delle infinite offerte presenti in Internet. Su SchoolNetGuide Online vi proponiamo per la prima volta informazioni di fondo. Nel complemento online trovate anche suggerimenti e rinvii commentati. Poiché, qual è il mezzo di comunicazione che ci permette di meglio cercare informazioni sulle identità virtuali, se non Internet stesso? Vi auguriamo buona lettura! Cordialmente Swisscom SA Marc Pfister Direttore Scuole in Internet Introductione 02» Prefazione dell editore 04» Impressum 05» Saluto di Beat W. Zemp Premessa 06» I giovani online 08» Forme di comunicazione 09» Cosa fanno i giovani in Internet? I giovani in Internet 10» Portali di social networking 12» Giochi online: giocare in Internet 15» Intervista con un giocatore 16» Portali fotografici e videoportali 18» Chat e instant messaging 20» Intervista con una chatter 21» Telefonia online: Skype Opportunità e rischi 22» Opportunità in Internet 24» Rischi in Internet Guida 26» Suggerimenti per insegnanti 28» Suggerimenti per i genitori 29» Modulo d ordinazione SCHOOLNETGUIDE ONLINE Con i cosiddetti link code potete richiamare in modo veloce e semplice tutti i link menzionati in questo opuscolo: 1. Recatevi sul sito web 2. Digitate il link code accanto al link, ad esempio GIOCHI, nel campo d immissione. 3. Sarete inoltrati automaticamente. Sul sito troverete altre informazioni a complemento di questa guida: link verso siti web per i giovani, checklist da scaricare e molto altro. Inoltre, online potete ordinare gratuitamente altri esemplari di questa guida ed edizioni precedenti oppure abbonarvi alla SchoolNetGuide.

3 4» 5 Saluto Cari insegnanti, cari genitori, i giochi in Internet come «Second Life» sono sulla bocca di tutti e per molti bambini e giovani fanno già parte integrante della vita. Si muovono sempre più nella vita virtuale di «Internet», sperimentano comportamenti online scoprendo così nuovi aspetti dalla loro personalità un`ottima opportunità. Tuttavia, Internet può anche rappresentare una scappatoia dalla realtà. Dal mondo reale, in cui contano le note scolastiche e ove capita di litigare con la migliore amica. Impressum Editore Swisscom SA, Scuole in Internet Redazione e impaginazione grafica Maxomedia SA BSW, Berna Copyright 2007 by Swisscom SA, Scuole in Internet, Berna Numero SchoolNetGuide N. 10 estate 2007 Copie (t/f/i) Stampa Ziegler Druck- und Verlags AG, Winterthur Insegnanti e genitori possono aiutare i giovani a sviluppare un comportamento sano con Internet. A tale scopo occorre essere coscienti dei pericoli di questo mezzo di comunicazione come ad es. il rischio di dipendenza e di alienazione dalla realtà, ma non dobbiamo condannarlo in quanto media. Ci viene chiesto di trasmettere ai giovani i nostri propri valori offrendo loro un orientamento. Il primo passo consiste in un discorso aperto: Che ne direste di una lezione sulle chat? O di un`ora in cui vostra figlia vi mostra il suo gioco preferito in Internet? Cordiali saluti Tutti i diritti riservati. Sono vietate la riproduzione totale o parziale in qualsiasi forma dell opera e la sua elaborazione, copia o diffusione elettronica senza l autorizzazione dell editore. La composizione di testi e immagini è avvenuta con grande accuratezza. Tuttavia non è possibile esclu dere la presenza di errori. I siti web sono in costante cambiamento. Swisscom non può dunque garantire la corrispondenza tra le citazioni e le immagini con i siti web attuali. L editore e gli autori non hanno al cuna responsabilità, né giuridica né di altra natura, in merito alle indicazioni errate o alle conseguenze ad esse relative. Quasi la totalità dell hardware e del software, delle ragioni sociali e dei loghi aziendali citati in quest opera sono marchi commerciali registrati, pertanto devono essere considerati come tali. Ripor tando la denominazione dei prodotti, l editore adotta sostanzialmente la grafia del produttore. Beat W. Zemp Presidente centrale dell`associazione mantello dei docenti svizzeri (LCH) Parità linguistica tra i sessi Le designazioni specifiche usate al maschile nella SchoolNetGuide includono sempre anche il femminile.

4 6» premessa I giovani online I giovani di oggi non possono immaginarsi una vita senza Internet. Spesso gli adulti devono imparare a scrivere , guardare un video online o ad aggiornare il loro sito Internet, mentre è un gioco da ragazzi per gli adolescenti cresciuti con questo mezzo di comunicazione. Molti giovani si incontrano su Internet una volta terminata la scuola: si scambiano novità in chat, giocano a poker online, conoscono nuovi amici della regione sui cosiddetti portali di social networking, il tutto mentre cercano soluzioni su Google per i loro compiti a casa. I ragazzi trascorrono dunque parte della loro vita in Internet e si creano un identità virtuale. Identità virtuale Cosa significa questa identità virtuale per i giovani? Viene definita identità virtuale la rappresentazione di se stessi nella comunicazione trasmessa via computer, ossia il modo in cui qualcuno si presenta in Internet. I giovani possono presentarsi online così come sono nella vita quotidiana al di fuori di Internet, con il loro vero nome, la foto e il luogo di domicilio. Tuttavia, Internet offre anche la possibilità di assumere un identità completamente diversa, di giocare un ruolo online che ha poco o niente a che vedere con la vita reale dato che nel web ogni utente è quasi del tutto anonimo e può decidere con che nome, età o aspetto presentarsi. L esempio di Reto Crearsi un identità virtuale è semplicissimo: con pochi clic, Reto, un timido quattordicenne allievo di scuola media, con l apparecchio per i denti e un sacco di brufoli, può facilmente trasformarsi nel seducente diciannovenne Luca. Basta una bella fotografia e un profilo su un portale di social networking. Questa metamorfosi apre nuovi orizzonti a Reto, permettendogli ad esempio di flirtare con I bambini e i ragazzi di oggi hanno un approccio ludico alle tecnologie di Internet. Una figura virtuale è solo una possibilità di assumere un altro ruolo online. un attraente ragazza alla quale nella vita reale non avrebbe mai osato rivolgere la parola. Grazie a Internet un giovane può assumere una o più identità virtuali che hanno poco in comune con la realtà. In chat, Reto può ad esempio confidare segreti che a casa non oserebbe mai dire. D altronde, può mantenerne nascosti altri, per cui, in Internet nessuno saprà che Reto soffre di acne. L identità virtuale non va confusa con l inganno sull identità. In Internet Reto può essere anche completamente sincero senza nascondere niente sulla sua identità ma comportarsi comunque diversamente dalla vita reale. In chat può essere meno timido nei confronti delle ragazze oppure può discutere liberamente della sua passione per l incisione su vetro della quale solitamente non parla con nessuno. Opportunità e pericoli Un identità virtuale offre ai giovani l opportunità di partire alla scoperta del mondo e di se stessi su Internet. Questo presenta molti vantaggi: i ragazzi trovano nuovi amici, imparano a comunicare al di fuori del loro ambiente abituale e ad orientarsi nel dedalo di Internet. Tuttavia, un identità virtuale cela anche pericoli. Che succede se un adolescente si perde sempre più nel mondo di Internet isolandosi dalla vita reale? Se una ragazza trascorre più tempo in chat di quanto non ne passi con le sue amiche? Se ogni sera fino a mezzanotte un ragazzo gioca online arrivando addirittura a rinunciare all allenamento di calcio? Per evitare a questi eccessi, occorre trasmettere ai ragazzi un rapporto sano con Internet. Una sfida non da poco per genitori e insegnanti. Cosa fanno i giovani online? Ad esempio...guardare video divertenti chattare con i compagni di scuola conoscere nuovi amici.

5 8» premessa 9 Forme di comunicazione Cosa fanno i giovani in Internet? Internet ha rivoluzionato la comunicazione tra gli esseri umani: grazie a questo nuovo mezzo possiamo scambiarci messaggi testuali, sonori o visuali in tempo reale. Pertanto, la comunicazione in Internet coinvolge diversi organi di senso contemporaneamente. In chat, ad esempio, se abbiamo installato la videocamera, non solo digitiamo messaggi sulla tastiera ma possiamo anche farci l occhiolino. Internet stimola dunque le capacità di multitasking (capacità di eseguire contemporaneamente vari compiti) dei suoi utenti. la voce dipende dalla velocità e dalla stabilità del collegamento Internet. SchoolNetGuide ha chiesto ai giovani cosa fanno in Internet. Il sondaggio online è stato effettuato inizio 2007 sul portale per i giovani ch. Hanno partecipato oltre 3700 giovani provenienti da tutta la Svizzera. Dal risultato emerge che oltre la metà degli adolescenti naviga tutti i giorni in Internet, oltre l 80% degli intervistati ha affermato di essere online per circa un ora al giorno. Giocare con moderazione Anche i giochi online sono molto apprezzati dai giovani: oltre il 30 % degli intervistati gioca in Internet, ma la maggior parte non gioca per ore. Quasi un quarto dice di giocare mezz ora di fila. Solo il 2 % gioca oltre due ore. Perché ai giovani piacciono talmente i giochi online? I giochi sono ritenuti interessanti (15%) e sono visti come una possibilità di staccarsi dalla vita quotidiana (11 %). Alcuni giovani giocano anche per pura noia (15%). Leggere e scrivere Lo scambio di messaggi in forma scritta è una delle funzioni più importanti di Internet. Quasi ogni utente scrive . Un passo avanti lo fanno gli utenti delle chat e dei programmi di instant messaging: qui si comunica in tempo reale come nella conversazione vocale, il destinatario legge un messaggio e risponde subito. In molti giochi online i giocatori sono in contatto tra loro allo stesso modo. Per accordarsi sulle strategie di gioco comunicano con i personaggi degli altri giocatori come in una chat. Anche sui portali di social networking come MySpace o Facebook gli utenti comunicano tramite scrittura. Chi ha un profilo interessante otterrà più rapidamente messaggi di altri utenti che desiderano entrare in contatto. Ascoltare Originariamente Internet era un mezzo di comunicazione principalmente visivo. Oggigiorno si può scaricare musica ascoltandola e addirittura telefonare. Grazie ai cosiddetti programmi Voice-over-IP quali Skype, Bluewin Phone o VoipStunt gli utenti discutono attraverso il mondo collegati al loro PC mediante cuffie oppure telefonano da un PC alla rete fissa o mobile dell interlocutore. La qualità del- Das Ascoltare Internet musica bietet chattando? eine Vielzahl In Internet, von Kommunikati- molti giovani fanno diverse attività contemporaneamente. Vedere Cercare informazioni, leggere newsletter ed , giocare online o guardare video: tutte queste attività si basano sulla vista. Le immagini richiedono spesso la combinazione dell udito o della voce. La maggior parte dei giochi online e dei video in Internet hanno anche una colonna sonora. La videotelefonia è già un gradino in più: molti programmi di instant messaging e Voice-over-IP combinano oramai udito, voce e vista. L interlocutore può essere reso visibile tramite una webcam, sarà dunque virtualmente molto vicino. Un gradino ancora più su ci sono le videochat come Stickam che propone un servizio che permette di inserire via webcam immagini in tempo reale di colui che chatta, inviandole direttamente a stickam. com affinché l utente possa essere visibile sia per il suo interlocutore individuale, sia per tutti i membri registrati. Dato che non si può controllare chi invia quali contenuti tramite videochat, questo tipo di comunicazione è sconsigliato per i bambini e i ragazzi. LINK CODE: STICKAMCHAT Passatempo preferito: chattare, ad esempio su Chattare con amici Quasi il 50 % degli intervistati preferisce scrivere e- mail in Internet, un quarto di essi va quotidianamente in chat. Si chiacchiera prevalentemente con conoscenti, la metà si reca in chat per comunicare con amici o compagni di scuola. In Internet i giovani stringono anche nuove amicizie: il 47 % degli intervistati ha già conosciuto qualcuno online. Spesso si riscontrano problemi in chat con gli sconosciuti, un quarto dei ragazzi si è già sentito molestato da altri chatter, spesso in un contesto sessuale. Tutto diverso in Internet? Il 60 % dei giovani intervistati ritiene il suo comportamento in Internet uguale a quello che assume nella vita reale. Il 15 % dice di essere diverso una volta online. Alcuni sono più aperti e coraggiosi, altri invece piuttosto timidi, forse perché non conoscono chi sta loro di fronte o perché ritengono Internet una cosa poco affidabile in generale. I giovani sembrano essere coscienti dei rischi presenti in Internet. Il 57 % degli intervistati ritiene sbagliato che bambini e giovani passino troppo tempo online. Anche i pericoli come la dipendenza a Internet, la mancanza di movimento e l alienazione dalla realtà sono problemi conosciuti dai giovani.

6 10» I giovani in Internet 11 Portali di social networking MySpace: la cerchia virtuale di amici WebTi.ch: il portale ticinese Originariamente previsto come piattaforma per artisti, myspace.com con oltre 100 milioni di utenti registrati, è il portale di social networking più grande del mondo; per molti è una forma di autopresentazione. Il successo di MySpace è facilmente spiegabile: non occorrono conoscenze tecniche per crearsi gratuitamente un profilo, scaricare foto, musica e video sul proprio sito, condurre un diario online (blog), inviare messaggi in tempo reale (instant-messaging) e «collezionare» un numero illimitato di amici. MySpace ha già fatto nascere artisti: The Arctic Monkeys, il gruppo proveniente dal nord della Gran Bretagna, ha usato MySpace come piattaforma di lancio per la sua carriera. In Gran Bretagna il gruppo riempiva già gli stadi ancor prima di aver firmato un contratto per un disco. Anche personalità già conosciute utilizzano MySpace per i loro scopi: come piattaforma pubblicitaria per i loro nuovi CD, film o per la loro prossima tournée. Inviano lettere circolari, inviti o video a centinaia di «amici». Per molti utenti di MySpace il fatto di avere il maggior numero possibile di contatti è visto come uno status symbol. Alcuni fornitori di servizi particolarmente ingegnosi vi hanno riconosciuto una nicchia di mercato: ai membri dei portali di social networking, essi offrono dunque la possibilità di «noleggiare» a pagamento amici dall aspetto attraente. I veri divi e le starlette divenute famose grazie a MySpace ottengono invece diverse centinaia o migliaia di richieste di amicizia al giorno. Nei loro profili gli utenti di MySpace scrivono sui loro hobby o sulle loro preferenze musicali o cinematografiche. Gli amici fanno commenti, talvolta ci si da addirittura appuntamento tramite MySpace. Sussiste la possibilità di rendere accessibile il proprio profilo unicamente per gli amici invitati. Un profilo interessante è fondamentale su myspace.com. MySpace non è responsabile dei contenuti presentati dagli utenti sulla rete, tuttavia, si riserva il diritto di cancellare i profili che non rispettano le condizioni d utilizzo. In linea di massima, meglio svelare un po meno informazioni che troppe. Da sapere: myspace.com Gruppo target consigliato: giovani dai 16 anni Ricerca profili: possibile senza essere registrati Creare il proprio profilo: occorre registrarsi (gratuito) Effetto di apprendimento Stimola le competenze sociali Sviluppo della personalità Rischio Pubblicazione di informazioni personali senza riflettere Pagine a contenuto pornografico WebTi.ch è un portale di social networking con oltre 5000 utenti provenienti dal Ticino, sono prevalentemente ragazzi o giovani adulti. Ogni profilo è suddiviso in varie pagine: chi sono, amicizie, foto o blog. Gli utenti registrati possono mettersi in rete con amici e rilasciare commenti sui siti degli altri. Un logo familiare a molti giovani svizzeri: webti.ch. Gli esercenti di WebTi.ch segnalano chiaramente che il loro portale serve alla ricerca e all intrattenimento tra amici. Profili, contenuti e discussioni su WebTi.ch sono controllati da dieci moderatori. Sussite la possibilità di limitare l accesso al proprio profilo ai soli utenti registrati. Il primo punto delle condizioni d utilizzo segnala chiaramente che per eseguire l iscrizione i minorenni devono avere il consenso dei genitori. Per cercare di risolvere il problema degli utenti falsi (non reali) è stato introdotto un sistema di classificazione degli utenti basato su un numero di stelle. I profili con un massimo di cinque stelle possono essere considerati autentici. Il sito non accetta materiali legati alla pornografia, alle rappresentazioni di scene violente, all estremismo e/o al razzismo. WebTi.ch si riserva il diritto di cancellare i profili che non si attengono alle condizioni d utilizzo. LINK CODE: NETWORK L obiettivo degli utenti di WebTi: comunicare in rete e collezionare amici. Da sapere: webti.ch Gruppo target consigliato: giovani dai 12 anni con permesso dei genitori Ricerca profili: possibile senza essere registrati Per creare il proprio profilo occorre registrarsi (gratuito) Effetto di apprendimento Stimola le competenze sociali Sviluppo della personalità Rischio Pubblicazione di informazioni personali senza riflettere Commenti degradanti di altri utenti

7 12» I giovani in Internet 13 Giochi online: giocare in Internet Giocare in Internet è una delle occupazioni del tempo libero preferite dai ragazzi svizzeri. Secondo lo studio Komm-Tech 2006, il 20 % degli adolescenti giocano regolarmente online. Si tratta soprattutto di giovani maschi. I giochi online si possono fare da soli, ma molti sono previsti per essere giocati in gruppo. Ed è questa l attrattiva: a differenza dei giochi sulla console (ad es. Playstation) in questo caso si interagisce live in grandi gruppi contro giocatori di tutto il mondo. È il fascino di una gara virtuale attraverso continenti e fusi orari. Ad ogni giocatore il suo gioco preferito Ci sono vari generi di giochi online: Azione / avventura: suspense e azione ove spesso i giocatori devono risolvere ardui compiti in un mondo di fantasia come ad esempio trovare oggetti o Un mestiere su Internet: maestra di yoga. In Second Life si può entrare in combattere mostri. qualsiasi ambito vitale. Casinò e giochi di società: roulette e giochi a carte online. Il più gettonato del momento è il poker. Giochi di ruolo: il giocatore assume un ruolo da lui scelto e s immerge in mondi misteriosi ove deve affrontare innumerevoli compiti. I giocatori si riuniscono in gilde o clan, essi possono comunicare tra loro in tempo reale. Shooter: giochi a sfondo violento. Si tratta di condurre al traguardo la propria figura (personaggio) eliminando i concorrenti sparando loro addosso (dall inglese to shoot = sparare). Si pos- al loro universo sviluppandolo in continuazione. Il gioco è stato creato nel 2003 dalla società californiana Linden Lab. Attualmente conta circa 3,6 milioni di membri, ogni giorno se ne aggiungono Gli svizzeri registrano una presenza sopra la media nella comunità di Second Life collocandosi al 12º posto nella classifica nazionale. All inizio del gioco i giocatori si creano un avatar, la loro figura virtuale. Il fascino di Second Life sta nel fatto che questo mondo virtuale assomiglia moltissimo a quello reale. Gli avatar si dedicano a occupazioni quotidiane come guardare la TV, mangiare o sono giocare anche in gruppo. Giochi sportivi: riproduzione piuttosto esatta della realtà sportiva. Chi lo desidera può ad esempio assumere il ruolo di un giocatore di hockey o di un manager di una squadra di calcio: si tratta di sportività e fair play. Second Life: la vita parallela nel www secondlife.com è una comunità virtuale tridimensionale online in cui i residenti aggiungono elementi Da sapere: SECONDLIFE.COM Gruppo target consigliato: giovani dai 13 anni anni: accesso riservato all area per i giovani Teen-Area ove è bloccato l accesso ai contenuti pornografici e rischiosi per la gioventù Da 18 anni: accesso a tutti i settori tranne alla Teen-Area Registrazione gratuita Molte attività sono a pagamento, anche nella Teen-Area Conteggio tramite carta di credito, fornitore di telefonia mobile o PayPal Effetto d apprendimento Sviluppo della personalità Stimolo della creatività e del senso degli affari Rischio Anche nella Teen-Area non sussiste una garanzia assoluta dall accesso di estranei Oltre la Teen-Area: contenuti non adatti per gli adolescenti fare la spesa. Inoltre, Second Life e la vita reale sono uniti dal denaro. Contro «dollari Linden» si può procurarsi quasi tutto in Second Life. Attualmente un franco vale circa 325 «dollari Linden». Sempre più aziende reali scoprono il mondo economico di Second Life in quanto piattaforma pubblicitaria lucrativa o per le loro prestazioni virtuali come ad esempio la vendita di immobili e terreni virtuali che permettono di conseguire guadagni reali. Anche l industria della musica utilizza Second Life a scopi promozionali, gruppi come U2 o Duran Duran fanno già concerti nel mondo virtuale. World of Warcraft: la battaglia tra due mondi fantastici worldofwarcraft.com è probabilmente il gioco di ruolo online più apprezzato in Svizzera. A livello mondiale sono già stati venduti oltre 4 milioni di esemplari di World of Warcraft prima dell espansione «World of Warcraft: The Burning Crusade» presentata nel All inizio del gioco il giocatore decide per quale delle due parti vuole combattere: per l Orda o per l Alleanza. In seguito può scegliere un popolo e una classe. Il personaggio (o avatar) deve ora adempiere i cosiddetti «quests» (compiti/missioni), ad esempio combattere mostri, collezionare trofei o portare il salvo a personaggi importanti. A titolo di ricompensa per le missioni portate a termine con successo il giocatore ottiene dei punti o premi che gli permettono di migliorare il suo avatar. Ogni giocatore può comunicare in tempo reale con i giocatori della sua parte creando contatti anche nella vita al di fuori del gioco. Inoltre, il successo di un personaggio dipende dalla sua capacità di associarsi in una cosiddetta «gilda» allo scopo di affrontare insieme i compiti. Elevato rischio di dipendenza Le missioni non si esauriscono mai, il personaggio può essere migliorato in continuazione e il gioco è Da sapere: WORLDOFWARCRAFT.COM Gruppo target consigliato: consigliato ai giovani dai 12 anni Versione di base: 28 franchi Altre opzioni a pagamento Registrazione obbligatoria Grazie alla funzione parental control i genitori potranno monitorare la navigazione dei propri figli e regolarla in orari e giorni stabiliti. Il parental control è protetto da una password. Effetto d apprendimento Riflessione strategica Stimola la competenza sociale all interno del gioco Rischio Elevato rischio di dipendenza In casi estremi alienazione dalla realtà Negligenza di hobby, scuola e amici LINK CODE: GAMES

8 14» I giovani in Internet 15 «Quando gioco sono sveglio e rapido» I mondi fantastici di World of Warcraft ammaliano milioni di giocatori. infinito. Poiché vengono premiati solo i giocatori che giocano a lungo e intensamente sussiste un elevato rischio di dipendenza. Vi si aggiunge la pressione del gruppo dato che i giocatori si danno appuntamento per adempiere insieme una missione e se ne manca uno solo la missione fallisce. Nei casi estremi i giocatori organizzano il loro tempo libero in funzione del gioco. Giochi online opportunità o pericolo? Spesso i media ritengono i giochi online a carattere violento responsabili dell aumento della violenza tra i giovani. Quali pericoli celano realmente questi giochi? Secondo la ricerca del mass mediologo Heinz Bonfadelli, chi gioca regolarmente giochi violenti diventa meno sensibile alle scene di violenza nella vita reale. Talvolta aumenta anche la disposizione a compiere atti di violenza. Il modo in cui un giocatore gestisce il suo hobby dipende comunque da vari fattori: l ambiente sociale, la situazione famigliare e la sua personalità. Il legame con la violenza non può dunque essere considerato diretto. I giochi violenti come ad esempio gli shooter trasmettono agli adolescenti valori che spesso si oppongono a quelli dei loro genitori: i conflitti non vengono risolti pacificamente ma l avversario viene semplicemente eliminato. Chi gioca troppo fugge forse dai problemi scolastici e può diventare dipendente o addirittura perdere il legame con la realtà. Inoltre, chi gioca in modo eccessivo si muove troppo poco, mangia male e non beve a sufficienza. Ma i giochi online hanno anche il loro lato istruttivo: a seconda del gioco vengono stimolati il pensiero logico e quello strategico, la fantasia, le competenze sociali durante il gioco in gruppo oppure le capacità di multitasking, ad esempio quando durante il gioco i giovani s intrattengono con i loro compagni. Suggerimenti per i genitori Se ritenete preoccupante il comportamento di gioco di vostro figlio, discutete con lui delle sue abitudini di gioco e proponetegli alternative per l allestimento del suo tempo libero. Che ne direbbe ad esempio di qualche ora in piscina, di un corso di chitarra o di lezioni di hip hop? Chiedete anche a vostro figlio di presentarvi il suo gioco preferito affinché possiate meglio capire e valutare il suo hobby. Inoltre, potete limitare il consumo di Internet dei vostri figli installando ad esempio un programma di tutela dei bambini che limita le ore di gioco quotidiane. Nel caso di World of Warcraft i genitori devono rivolgersi alla gestione degli acconti tramite il punto del menù «parental control». Una password impedisce ai ragazzi di loggarsi al di fuori dalle ore di gioco prestabilite. Tuttavia, non tutti i giochi online offrono questa funzione. LINK CODE: SUGGERIMENTI GENITORI Fabrice Gindrat, 20, di Lyss (BE) frequenta il 1 anno di apprendistato di mediamatico presso Swisscom. Si interessa del mondo online e di tutto ciò che riguarda la tecnica, gli piace la musica e uscire con gli amici. Fabrice gioca volentieri ai giochi online. A 13 anni ha rischiato di diventarne dipendente. Oggi è in grado gestire il suo hobby. Fabrice, ti piace giocare ai giochi online. Cosa giochi? Principalmente sono ego-shooter come Unreal Tournament Talvolta gioco anche a giochi di strategia. Cosa ti affascina nel gioco Unreal Tournament? Devo essere molto veloce e sveglio e affermarmi grazie a una buona reazione Ti attira il fatto di sparare contro altri nel gioco? Per me non si tratta di provare l ebbrezza di uccidere. Mi interessano piuttosto i vari tipi di armi e le possibilità del gioco, che è concepito fin nei dettagli ed è molto reale. Questo mi piace. Si tratta anche di assumere un altro ruolo? Certamente. E dove si trova per te il fascino dei giochi online in generale? Nel fatto di poter giocare con gente di tutto il mondo. È interessante giocare contro altri senza vederli. Non so quanti anni hanno, che aspetto hanno e talvolta neppure in che paese si trovano. Non esistono funzioni chat che vi permettono di comunicare tra voi? Sì, ma durante il gioco è troppo pericoloso rendersi visibili poiché mentre apro una finestra chat sono «senza protezione». Spesso chattiamo qualche minuto prima del gioco. Quanto tempo giochi? Talvolta diverse ore di fila, poi mi succede di non giocare per una settimana. A anni giocavo anche notti intere o talvolta tutto un fine settimana. Dopo pranzo mi rintanavo subito nella mia stanza per continuare a giocare. Ai tempi ero quasi dipendente dal gioco, non riuscivo più a smettere. Ora è diverso. Perché adesso i giochi ti attirano meno? Sono cresciuto, i miei interessi si sono spostati anche altrove. Ora durante i fine settimana mi piace uscire e trovarmi con i miei amici. In generale, come ti comporti con i nuovi media? Uso il mio telefonino e MSN per conversare con i miei amici. Mi interessa tutto ciò che riguarda la tecnica e mi piace sperimentare le cose nuove.

9 16» I giovani in Internet 17 Portali fotografici e videoportali Spegni la tele, accendi il computer? Molti giovani utilizzano già il computer come una televisione poiché online dispongono di una vasta gamma di possibilità d intrattenimento (audio)visuali. Le offerte come YouTube sorpassano addirittura la televisione: l utente può scegliere un film tra migliaia. Un altro vantaggio consiste nel fatto che ognuno può anche collocare in Internet le proprie produzioni, rendendole dunque accessibili a un vasto pubblico. YouTube: un tubo per diventare famoso? youtube.com, il videoportale in lingua inglese fondato nel 2005, è uno dei grandi successi di Internet degli scorsi anni. Su YouTube gli utenti possono visualizzare e scaricare gratuitamente videofilmati. Quotidianamente vengono visualizzati oltre 100 milioni di video e registrati nuovi filmati. Molti video «casalinghi» fanno il giro del mondo grazie a YouTube. L utente può cercare nelle rubriche o mediante parole chiave, anche video in italiano. YouTube offre la possibilità di allestire una lista personale di filmati, di contrassegnare e collezionare i video preferiti oppure di riunirsi in gruppi d interesse insieme ad altri utenti. Inoltre, ogni utente registrato può commentare i filmati degli altri. Ventiquattromila clic Il fascino di youtube.com sta nel fatto che alcuni video privati sono spesso visualizzati da milioni di persone. Il video amatoriale di un gruppo di giovani che a Roma distribuiscono abbracci gratuiti è stato cliccato diverse migliaia di volte. Inoltre, tornano alla ribalta tesori da tempo dimenticati come il titolo «Azzurro» interpretato nel 1968 da Adriano Celentano. Un po di prudenza non guasta mai I giovani non dovrebbero pubblicare troppo avventatamente i loro video personali dato che quello che al momento sembra divertente potrebbe essere imbarazzante più tardi. Spesso su YouTube le star risentono anche i lati negativi della loro popolarità, poiché gli altri utenti giudicano severamente e non lesinano le critiche. Video a contenuto razzista, pornografico, discriminatorio o di agitazione popolare violano le Condizioni d utilizzo di YouTube. Tuttavia, in pratica succede regolarmente che giungano sul sito filmati a contenuti dubbi, tra cui anche materiale propagandistico di terroristi o video musicali di gruppi di estrema destra. Da sapere: YOUTUBE.COM Gruppo target consigliato: giovani dai 14 anni Possibilità di visualizzare i video senza registrarsi Occorre registrarsi (gratuito) per le funzioni ulteriori quali scaricare video o scrivere commenti Effetto d apprendimento Nei film di produzione propria: apprendimento delle tecniche video Rischio I video compromettenti possono essere visualizzati in tutto il mondo Alcuni contenuti non sono idonei per i giovani Violazione dei diritti d autore LINK CODE: FOTOVIDEO Per gli utenti di Flickr, basta immettere una parola chiave e già trovano le immagini corrispondenti. Flickr: il paradiso di fotografia flickr.com, il portale in lingua inglese per fotografi dilettanti e amanti di foto, offre possibilità quasi illimitate: ricercare, collezionare, classificare, scambiare. Gli oltre 4 millioni di membri di Flickr scaricano sulle sue pagine Internet un enorme quantità di foto provenienti da tutti i settori attribuendo loro parole chiave. Le foto potranno poi essere ricercate mediante queste parole chiave, che offrono buoni risultati anche per l italiano, oppure tramite parametri di ricerca come ad esempio il luogo o la data di ripresa. Gli utenti registrati possono commentare ogni fotografia, le immagini particolarmente riuscite si riconoscono spesso dal numero di commenti. Ogni fotografo decide quali foto collocare nell area pubblica e quali rendere visibili solo per gli ospiti invitati. Oltre l 80 % delle fotografie presenti su Flickr vengono collocate nell area pubblica dai loro autori. Si può scaricarle sulle pagine di Flickr anche via o cellulare. Sono visibili pubblicamente solo le ultime 200 fotografie di un utente. Flickr minaccia gli utenti che pubblicano foto pornografiche nell area comune con la cancellazione del loro conto utenti. Questo sistema sembra funzionare molto bene: addirittura immettendo parole chiave come «pornografia» o «sesso» appaiono solo immagini relativamente innocue. Da sapere: FLICKR.COM Gruppo target consigliato: giovani dai 10 anni Si possono visualizzare foto senza essere registrati Occorre registrarsi (gratuito) per le funzioni ulteriori quali scaricare foto o scrivere commenti Volume massimo scaricabile al mese: 100 MB Grandezza massima delle foto: 5 MB Effetto d apprendimento Utilizzo dei media: foto, e telefonino Rischio Basso: buon filtraggio dei contenuti critici tramite Flickr LINK CODE: FOTOVIDEO

10 18» I giovani in Internet 19 Chat e instant messaging conversazione telefonica trattandosi di comunicazioni private da un PC all altro. Spesso l instant messaging viene usato solo nella cerchia di amici. Bluewin giovani: la chat per i giovani Chattare è una delle attività online preferite dai giovani. Oltre la metà accede regolarmente alle chat. Il fascino delle chat sta nel relativo anonimato dato che si comunica sotto uno pseudonimo, il cosiddetto nickname. I giovani si mettono alla prova, conoscono gente nuova, parlano dei loro argomenti preferiti e flirtano. bluewin.ch offre una chat creata appositamente per i giovani, la bluewin.ch giovani. All iscrizione l utente viene informato delle regole vigenti in chat. Chi si sente molestato può rivolgersi agli operatori chat (riconoscibili davanti al nickname) o bloccare i messaggi dell utente molesto. Instant-messaging sicuro, presupposti Configurare le impostazioni di sicurezza sul livello massimo Bloccare i messaggi indesiderati e rifiutare le richieste di contatto degli utenti sconosciuti Mantenere la parte pubblica del profilo il più possibile anonima Da sapere: MSN.COM Gruppo target consigliato: giovani dai 13 anni Download gratuito del programma Occorre registrarsi per la prima volta Si possono invitare amici per LINK CODE: CHAT Da sapere: BLUEWIN CHAT Gruppo target consigliato: giovani dai 13 anni È necessaria l iscrizione (gratuito) dello pseudonimo Chat e instant-messenger riscontrano grande successo soprattutto presso le ragazze. Skatergirl15 scrive in chat: «Ciao a tutti, c è qualcuno di voi che viene dal Canton Ticino?» El_Pablo di Swisscom per giovani dagli 11 ai 16 anni. Se cercate più informazioni consultate il dossier chat risponde: «Ciao Skatergirl, io vengo da Bellinzona. E tu?» È tanto semplice per i giovani trovare contatti LINK CODE: CHATDOSSIER nelle chat pubbliche. In chat possono crearsi discussioni interessanti o addirittura amicizie via . Chat e instant messaging Purtroppo molti giovani non esitano a rivelare informazioni personali che potrebbero essere utilizzate a ttenersi) e instant messenger (in italiano: trasmissio- Chat (dall inglese: to chat, ossia chiacchierare, intra- fini indebiti da chatter sconosciuti, ad esempio età, ne immediata di messaggi) si basano su uno stesso nome o domicilio. principio. Entrambi i media permettono agli utenti di comunicare in tempo reale con altri utenti. La differenza sta nel fatto che le chat sono piatteforme LINK CODE: SUGGERIMENTI GENITORI pubbliche in cui spesso si discute con sconosciuti, LINK CODE: SUGGERIMENTI INSEGNANTI mentre l instant messaging è paragonabile a una Windows Live Messenger: chiacchierare con amici Il Windows Live Messenger (ai tempi: MSN Messenger) conta oltre 200 milioni di utenti ed è la rete di messaggi istantanei più popolare del mondo. I giovani lo usano principalmente per chattare con amici. Esso permette anche di organizzare videoconferenze (tramite webcam), di scambiare dati o di telefonare via Internet. Molti ragazzi usano l instant messenger come sostituti del telefono, per chiacchierare o darsi appuntamento gratuitamente, dato che, a parte i costi per l accesso a Internet, il Live Messenger è gratuito.

11 20» I giovani in Internet 21 «In chat mi sento compresa» Telefonia online: Skype Jennifer Hobi, 15, di Reinach (BL) frequenta le terza preginnasiale. A casa si divide il computer con i genitori e la sorella minore. Jennifer preferisce chattare via MSN con amici e compagne di classe. Solitamente, dopo mezz ora lascia il posto a sua sorella. Jennifer, la tua webcam è sempre accesa quando sei in chat? No. Ma se si incontra qualcuno in Internet che poi si conosce meglio, ci si incuriosisce sul suo aspetto. In queste situazioni accendo la webcam, ma lo faccio solo nelle chat private, ossia quando non sono presenti altre persone. Di cosa parli in chat? Discutiamo degli argomenti d attualità o di musica. Ci confidiamo anche i vari problemi. Una chat è il luogo ideale per discutere di problemi personali? Secondo me sì. In chat si parla di altre cose del solito. Se abbiamo qualcuno davanti, forse non osiamo affrontare un determinato argomento. In chat è più facile. devo dire ai miei genitori se metto in rete una mia foto. Ti è già successo di sentirti molestata in una chat? Sì, questo succede. Alcuni utenti pongono domande imbarazzanti o sono importuni. Come reagisci a questo tipo di molestie? Sono in grado di proteggermi molto bene. Inizialmente non presto attenzione a questa persona. Poi ho la possibilità di selezionare il comando «ignora» in chat affinché questi messaggi non giungano più a me ma vengano intercettati direttamente. Hai già chattato più di mezz ora? Sì, questo succede, ma solo durante le vacanze. Finora il mio record sono cinque ore di fila. Lo ritieni problematico se i giovani trascorrono tanto tempo in Internet? Lo trovo pericoloso se qualcuno non riesce più a concentrarsi a scuola perché ogni giorno rimane in chat fino a tarda notte. Per fortuna questo non succede tra i miei amici. skype.com permette di telefonare gratuitamente da un PC all altro con un cosiddetto headset, ossia mediante cuffie e microfono, offre altri servizi gratuiti quali instant messenger, chat di gruppo, videotelefonia e trasmissione dati. Dalla sua fondazione, nel 2003, conta circa 35 milioni di iscritti, tra cui approssimativamente 5,5 milioni che utilizzano concretamente questo servizio. Le chiamate verso la rete fissa o sui cellulari sono soggette a pagamento, questa funzione viene chiamata «SkypeOut». Anche il servizio «SkypeIn» costa, quest ultimo permette all utente di Skype di ricevere chiamate dalla rete telefonica. Skype è facile da installare. Per chi desidera una La telefonia online semplifica i contatti su e giù per il globo. buona qualità della voce si consiglia un accesso a banda larga, in linea di massima è tuttavia possibile telefonare anche con un collegamento via modem o ISDN. con famigliari, amici e conoscenti, ecco la grande attrattiva di Skype. Si comunica mediante cuffiemicrofono e durante la videotelefonia online anche grazie ad una webcam. Inoltre, si possono organizzare conferenze telefoniche tra 10 utenti contemporaneamente. Molti giovani chattano con altri utenti di Skype mentre telefonano via headset oppure si scambiano foto, film o link. Via Skype si possono anche discutere le prossime mosse da fare in un gioco online. Sta all utente decidere Ogni utente di Skype decide personalmente con chi e quando desidera entrare in contatto. Onde evitare una presa di contatto indesiderata si consiglia di disattivare la modalità «Skype Me» diventando dunque invisibili per gli utenti di Skype che non appartengono alla cerchia degli amici. Da sapere: SKYPE.COM Gruppo target consigliato: giovani dai 10 anni Download gratuito Registrazione unica Servizi supplementari a pagamento (ad es. SkypeOut, SkypeIn) Requisiti tecnici Preferibilmente accesso a banda larga Cuffie-microfono Effetto di apprendimento Promuove le capacità di multitasking Ampliamento delle competenze sociali A casa tua vigono regole in merito a Internet? Sì. Se mio padre lavora al computer devo aspettare il mio turno. E dopo mezz ora tocca mia sorella. Inoltre, non posso andare su Internet a tutte le ore e Chattare, telefonare, guardare in parallelo Parlare, ascoltare, guardare, leggere e scrivere: Skype permette tutte queste attività, e addirittura contemporaneamente. Telefonare in tutto il mondo Rischio Basso, nella misura in cui è disattivata la modalità «Skype Me» LINK CODE: TELEFONO

12 22» Opportunità e rischi 23 Opportunità in Internet Ciò che un tempo si diceva degli Stati Uniti, lo si può dire ora di Internet: è una terra dalle possibilità illimitate. Permette di scoprire tutto il mondo, entrare in contatto con altre persone o presentarsi con un semplice clic. Internet ha molto da proporre anche a bambini e giovani. Ampliamento della cerchia di amici Spesso nelle chat, nei forum o sui portali di socialnetworking s incontrano sempre le stesse persone. Si entra in discussione dato che l esitazione di rivolgere la parola ad uno sconosciuto è minore di quanto non lo sia nella vita reale. Talvolta, da una chiacchierata superficiale, nasce una discussione seria e addirittura un amicizia. Via , programmi di instant messaging e telefonia online si possono coltivare contatti con tutto il mondo. L invio di un messaggio in Giappone o in Brasile è presto fatto e altrettanto rapidamente può essere ricevuto dal destinatario, il tutto quasi sempre senza costi supplementari. Gli handicap rimangono invisibili Grandi o piccoli, grassi o magri, attraenti o meno: in Internet è cosa secondaria. Identità e aspetto esteriore non sono legati. In chat, forum, profili utente o giochi online si può calarsi in un altro ruolo, eventualmente adattare il proprio carattere e varcare i confini sociali. Se in un forum un utente si esprime spesso in modo qualificato, egli si procura rispetto, indipendentemente dall età o dal livello d istruzione. Stimolo della competenza sociale Scambiarsi segreti via instant messenger, conoscere gente nuova nei forum o flirtare in chat: online i giovani testano modi di comportamento imparando per la vita. Vengono a sapere che anche in Internet esistono regole di buona educazione e codici di comportamento. Chi offende altri utenti in chat sarà ignorato o rimproverato dagli altri. Invece, chi è gentile e servizievole sarà apprezzato. Sviluppo della personalità Le identità virtuali aiutano i giovani nella ricerca del proprio io. Internet permette di vivere alcuni lati della propria personalità che nella vita reale non vengono considerati a sufficienza. Online, gli adolescenti possono provare nuovi modi di comportamento e, se trovano conferma, metterli in pratica anche nella vita quotidiana. Il relativo anonimato di Internet riduce inibizioni e paure semplificando la comunicazione tra gli esseri umani. Inoltre, le reazioni positive di altri utenti rafforzano l autostima. Stimolo della creatività In Internet i giovani possono vivere la loro creatività. I portali di foto e video motivano a fotografare o girare video. Molti giochi online richiedono strategie singolari per risolvere compiti e missioni. Inoltre, alcuni utenti sono estremamente originali quando allestiscono la loro homepage o un profilo su MySpace, spesso il desiderio di creare un sito fa nascere l interesse per i linguaggi di programmazione dei siti web. Competenza mediatica Nella società odierna la competenza mediatica è considerata una qualifica chiave. I giovani vanno accompagnati in Internet, occorre tuttavia lasciarli agire autonomamente ove possibile affinché facciano le loro esperienze. Genitori e insegnanti sono necessari a trasmettere un uso responsabile e critico di questo mezzo di comunicazione. I bambini sono curiosi e scoprono ben presto il vasto mondo sconosciuto di «Internet».

13 24» Opportunità e rischi 25 Rischi in Internet Il problema della dipendenza a Internet: dove inizia? Il professore e massmediologo Heinz Bonfadelli non si occupa solo professionalmente dei rischi celati dai giochi online e dal consumo eccessivo di Internet, ma anche i suoi figli sono appassionati giocatori online. Il seguente estratto di una chat tra Heinz Bonfadelli e alcuni giocatori mostra dove si trovano i rischi. Marcus B.: Come valuta il fatto che tanti giovani passino il loro tempo libero davanti e con il computer? Prof. Heinz Bonfadelli: I ragazzi e i giovani di oggi sono cresciuti con una grande quantità di media. Parte di essi passa ora meno tempo davanti alla televisione apprezzando invece le nuove forme interattive proposte dalle chat e dai giochi sul computer. Tuttavia, la maggior parte ha ancora diversi hobby. Internet diventa soltanto un problema se si trascurano i contatti sociali. Edith H.: Come si fa a riconoscere se qualcuno è dipendente dai giochi online? Oltre alla necessità di tempo (ad es. oltre tre ore al giorno) giocano un ruolo anche criteri soggettivi come ad esempio il fatto di non riuscire a smettere, di dimenticare il tempo, di trascurare i contatti sociali, sintomi da astinenza. Edith H.: I «contatti virtuali» possono essere considerati contatti sociali? Nella scienza si parla di interazione parasociale. Questo termine suona un po astratto ma in sintesi significa che l interazione può essere considerata sia virtuale che sociale. La comunicazione virtuale ha sembianze con quella quotidiana, ad esempio in quanto possono crearsi anche posizioni positive o negative nei confronti dei personaggi del gioco. Gamer29: Cosa ne dice la scienza? I giochi di violenza rendono aggressivi o meno? La questione è controversa poiché ci sono studi che presentano risultati positivi mentre altri non riscontrano nessun legame con la violenza. Tuttavia, considerando diversi studi si nota effettivamente un nesso tra la violenza vissuta nei giochi e la disponibilità alla violenza nel mondo reale. Questo dipende comunque dall ambiente sociale e dalla personalità. Pertanto il legame non è diretto. Nessuno diventa aggressivo senza motivo. Edith H.: Non è un impoverimento se si è in contatto unicamente con persone che non si vedono e che non si conosceranno probabilmente mai? Se mette l accento su «unicamente» sono d accordo con lei. Ma anche durante la lettura di libri interagiamo con gli eroi del romanzo e pure questo può arricchire la nostra esperienza. Inoltre, ci sono casi in cui un gruppo di amici gioca insieme a giochi di gruppo comunicando tra loro via Skype. Mario S.: Quali sono gli effetti collaterali indesiderati dei giochi online? Da una parte è chiaramente la dipendenza. Questo significa anche che i giovani diventano unilaterali indirizzando la loro percezione in primo luogo sul computer e sul prossimo gioco. Di conseguenza non avranno abbastanza tempo per il resto, ad esempio la scuola, gli amici o le attività al di fuori del mondo virtuale. André: In America esistono già «Campi di disintossicazione dai videogiochi». Arriveremo a questo punto anche in Svizzera? Se esiste una domanda certamente... Dalle di giocatori «dipendenti», secondo gli studi circa il 5%, si scopre che una forte dipendenza può effet- tivamente portare a gravi problemi scolastici o all isolamento sociale. Dario S.: Non è compito dei genitori, evitare la creazione di una tale «dipendenza»? Né il computer, né la TV sostituiscono l obbligo di educazione. Secondo me si parla troppo poco di questo problema Sì, è vero. Ma come si fa? Una volta si pensava che i divieti fossero il mezzo ideale. Oggi si è giunti alla conclusione che i ragazzi devono imparare a vivere nel mondo dei media. È come se ci si trovasse di fronte a un copioso buffet: anche in questo caso bisogna smettere prima di avere il mal di pancia LINK CODE: SUGGERIMENTI GENITORI LINK CODE: GAMES Prof. Heinz Bonfadelli Il professor Heinz Bonfadelli, anno di nascita 1949, ha studiato psicologia sociale, sociologia e pubblicistica. Nel 1992 ha conseguito l abilitazione sulla ricerca concernente il divario del sapere e da quell anno insegna all Università di Zurigo. Il professor Bonfadelli ha pubblicato numerosi saggi in merito all utilizzo dei media e al loro effetto, in particolare per quanto riguarda i bambini e i giovani, sulla comunicazione online, scientifica, ambientale e sulla comunicazione a rischio. Mass-mediologo Prof. Heinz Bonfadelli insegna all Università di Zurigo: «Secondo quanto emerge dagli studi, circa il 5% dei giocatori sono dipendenti».

14 26» guida 27 Suggerimenti per insegnanti Come trasmettere ai propri allievi un uso responsabile e poco rischioso di Internet? Quali regole occorre seguire? È importante mostrare agli allievi che determinati comportamenti e valori non valgono solo a scuola ma anche per l uso privato di Internet. Come accompagnare i giovani in Internet Motivate i genitori a mostrare interesse per il consumo di Internet dei loro figli e se necessario a limitarlo. Rendete attenti gli allievi che i dati personali non sono sicuri in Internet. non devono assolutamente trasmettere password e dati personali via Internet (nome, indirizzo, età, nome della scuola). in chat devono usare un nickname che non permette di dedurre il nome o l età. in Internet non si sa mai esattamente chi ci sta veramente di fronte. conviene essere molto reticenti nel comunicare il proprio indirizzo . Suggerimenti pratici per insegnanti 1. Discutete nel collegio docenti in merito all eventuale installazione di «software guardiani» (ad es. Cyberpatrol, NetNanny). 2. Per motivi di sicurezza non indicate il nome dei ragazzi sulla didascalia delle foto di classe e delle immagini di attività scolastiche che pubblicate in Internet. 3. Se nella vostra scuola è in linea di massima permesso chattare, dovrebbe sempre essere presente un sorvegliante adulto. 4. Il compito della sorveglianza risulterà più semplice se i monitor dei computer sono ben visibili per l insegnante. 5. Se gli allievi volessero pubblicare qualcosa, sorvegliatene il contenuto: bambini e giovani possono diventare colpevoli ad esempio mediante commenti razzisti od offese. Consigli pratici nel comportamento con gli allievi 1. In collaborazione con gli allievi (e i genitori), allestite direttive per l utilizzo di Internet sotto forma di una «convenzione d utilizzo». 2. In funzione della loro età, spiegate agli allievi i contenuti illegali di Internet. 3. Qualora i vostri allievi dovessero capitare su contenuti inadatti mentre navigano parlatene. Contribuite così all elaborazione di eventuali problemi durante la conversazione.... motivateli a mostrarvi i contenuti illegali trovati. non esitate a denunciare i contenuti illegali alla polizia. 4. Informate gli allievi che è illegale ricercare contenuti proibiti come ad esempio pornografia, siti di estrema destra o sinistra. 5. Fate un quiz sulla sicurezza in Internet con i vostri allievi. Più informazioni online Lezione sull argomento dell identità virtuale, da scaricare in formato PDF Convenzione d utilizzo di Internet, da scaricare in formato PDF Modulo di denuncia del servizio di coordinamento contro la criminalità in Internet qualora sospettate contenuti illegali Link verso il Quiz sulla sicurezza in Internet per giovani LINK CODE: SUGGERIMENTI INSEGNANTI Gli allievi che hanno un atteggiamento critico nei confronti di Internet sono avvantaggiati.

15 28» guida Suggerimenti per i genitori Insieme alla scoperta di Internet: i genitori possono assistere i loro figli. I giovani sono utenti esperti di Internet: scrivono Il ruolo dei genitori quasi ogni giorno , chattano con amici o ricercano informazioni per la scuola. Ma non è tutto, e giovani devono imparare ad usare queste possibi- Le offerte in Internet sono quasi illimitate. Bambini gli adolescenti sono curiosi, vogliono mettersi alla lità in modo ponderato e sicuro. I genitori possono prova, fare nuove esperienze anche online. Alcuni assumere il ruolo di moderatori: parlate con i vostri cercano siti pornografici in modo mirato o fingono figli delle loro abitudini in Internet. Se non siete un un altra identità in chat. Come reagire correttamente in quanto genitore? plicazioni dai vostri utente provetto fatevi spiegare i programmi e le ap- figli. Modulo di ordinazione Qui potete ordinare gratuitamente le 10 edizioni delle SchoolNetGuides (fino a esaurimento delle scorte): «Lettore e autore allo stesso tempo: blog e wiki» (N. 9; 2006) «Online sono Ribelle_3000: giovani in Internet» (N. 10; 2007) «Sicurezza e sfera privata in Internet» (N. 7; 2004) «Fare ricerche con successo» (N. 8; 2005) «Famiglia e internet» (N. 4; 2003, 2 a edizione 2005) «Internet durante la lezione» N. 5; 2003) «In mio bambino ed io in linea» (N. 6; 2003) «Internet» (N. 1; 2000) «Infrastruttura» (N. 2; 2002, 2 a edizione 2004) «E-learning» (N. 3; 2002) Potete ordinare le SchoolNetGuide anche online o scaricarle in formato pdf: da

16 31 Indirizzo Cognome Nome Signor Signora Vogliate inviare la mia ordinazione all indirizzo seguente: Occorre fiducia Non potete e non dovreste sorvegliare completamente l attività dei vostri figli in Internet. Fidatevi di loro ed offrite loro sostegno affinché scoprano e imparino ad utilizzare questo mezzo di comunicazione. I vostri figli apprenderanno molto e beneficeranno di queste conoscenze anche più tardi, ad esempio quando si tratterà di trovare un posto d apprendistato e nella vita lavorativa. È importante che i giovani imparino a valutare correttamente i rischi di Internet e a gestirli in modo responsabile. Un primo passo può consistere ad esempio in un accordo in cui viene comunemente stabilito quanto tempo i vostri figli possono trascorrere in Internet. A proposito, se il computer si trova in un locale comune vi sarà più facile osservare le attività in Internet dei vostri ragazzi. 7. Anche in Internet occorre comportarsi rispettosamente: bambini e giovani devono attenersi a queste regole quanto gli adulti. 8. Vietate ai ragazzi di incontrarsi con una persona conosciuta in Internet senza essere accompagnati da un adulto. 9. Spiegate ai giovani cosa significa il diritto d autore e che è illegale copiare contenuti protetti (ad es. musica). Sotto (in tedesco) trovate altri suggerimenti e informazioni. «Kids am Compi»: Suggerimenti su Internet per i genitori Swisscom AG Scuole in Internet Redazione servizio scolastico 3050 Bern Voglia inviare questa ordinazione mediante busta affrancata a: Sì, desidero abbonarmi gratuitamente alla SchoolNetGuide. SchoolNetGuide «Kids am Compi» è un progetto pedagogico che si occupa degli effetti dei mezzi d informazione e di comunicazione sulla nostra vita quotidiana. «SchoolNetGuide» ha riassunto per voi alcuni suggerimenti di «Kids am Compi». 1. Internet è utile e divertente. Scoprite i lati positivi di Internet insieme ai vostri figli. 2. Comunicate i vostri valori morali e imponetevi. 3. Motivate i giovani a condividere con voi le esperienze positive e quelle negative fatte su Internet. 4. Accompagnate i ragazzi nella scelta delle offerte su Internet. Decidete insieme ove vale la pena registrarsi. 5. Vietate ai vostri figli di comunicare dati personali in Internet senza il vostro accordo. 6. Spiegate ai giovani che in Internet non sempre viene detta o scritta la verità. Più informazioni online Chat idonee a bambini e giovani Siti web idonei per bambini Convenzione famigliare in merito alla protezione online di bambini e giovani LINK CODE: SUGGERIMENTI GENITORI

17 Il regalo migliore che possiamo fare alle prossime generazioni è una buona istruzione. Ecco perché Swisscom sostiene gli studenti e i docenti di tutte le 5000 scuole svizzere con connessioni a internet gratuite. Per comunicare, studiare e fare ricerche nel mondo della storia, della cultura, della natura, della tecnica e dei media nonché negli archivi dei giornali. Ieri, oggi e domani.

MINI GUIDA PER NAVIGARE SICURI NEL WEB CLASSI 5 A 5 B SCUOLA PRIMARIA DI LIBANO ANNO SCOLASTICO 2012-2013

MINI GUIDA PER NAVIGARE SICURI NEL WEB CLASSI 5 A 5 B SCUOLA PRIMARIA DI LIBANO ANNO SCOLASTICO 2012-2013 MINI GUIDA PER NAVIGARE SICURI NEL WEB CLASSI 5 A 5 B SCUOLA PRIMARIA DI LIBANO ANNO SCOLASTICO 2012-2013 1 CHE COS È INTERNET? INTERNET (connessione di rete) E' la "rete delle reti" perché collega fra

Dettagli

Torino, 18 ottobre 2013 - Centro Incontri della Regione Piemonte

Torino, 18 ottobre 2013 - Centro Incontri della Regione Piemonte Giammaria de Paulis Autore del libro Facebook: genitori alla riscossa Torino, 18 ottobre 2013 - Centro Incontri della Regione Piemonte in una stanza dove sia accesa soltanto una candela, basta una mano

Dettagli

1. Il nome utente: NON può essere modificato 2. Il tuo nome (ne trovate prescritto uno generico): metti il tuo vero nome SENZA il cognome

1. Il nome utente: NON può essere modificato 2. Il tuo nome (ne trovate prescritto uno generico): metti il tuo vero nome SENZA il cognome Guida NetPupils Un social network è un sito che dà la possibilità alle persone di entrare in contatto e condividere informazioni. I social network si basano su quella che viene definita amicizia : concedendo

Dettagli

Riepilogo Vedi le risposte complete

Riepilogo Vedi le risposte complete 1 di 11 risposte Riepilogo Vedi le risposte complete 1. Quanti anni hai? 12 anni 77 16% 13 anni 75 16% 14 anni 134 28% 15 anni 150 32% 16 anni 27 6% Other 8 2% 2. Quale scuola stai frequentando? Medie

Dettagli

LA RETE SIAMO NOI QUESTIONARIO N

LA RETE SIAMO NOI QUESTIONARIO N LA RETE SIAMO NOI QUESTIONARIO N CIAO! Abbiamo bisogno di te. Vogliamo sapere come i ragazzi e le ragazze della tua età usano il cellulare e la rete Internet. Non scrivere il tuo nome. 1. Sei? 1 Un ragazzo

Dettagli

- 1 reference coded [3,14% Coverage]

<Documents\bo_min_11_M_16_ita_stu> - 1 reference coded [3,14% Coverage] - 1 reference coded [3,14% Coverage] Reference 1-3,14% Coverage quindi ti informi sulle cose che ti interessano? sì, sui blog dei miei amici ah, i tuoi amici hanno dei

Dettagli

Progetto Cittadini della rete,

Progetto Cittadini della rete, Progetto Cittadini della rete, IIS G. Galilei di Crema Scuole Medie Galmozzi di Crema Scuole Medie di Sergnano. Coinvolti: 471 ragazze /i Età: tra i 12 ed i 16 anni, Silvio Bettinelli, 14 novembre 2012

Dettagli

eguide: Social media

eguide: Social media eguide: Social media 1 eguide: Social media Indice Facebook... 2 Cosa bisogna considerare nel caso di Facebook?... 2 Pagine fan di Facebook... 3 Le pagine fan... 3 Creare una pagina fan... 3 Linguette

Dettagli

Presentazione Nunziata Francesco 3^ A MERCURIO

Presentazione Nunziata Francesco 3^ A MERCURIO Presentazione Nunziata Francesco 3^ A MERCURIO INTRODUZIONE Con l invenzione della stampa e il suo progressivo miglioramento la cultura e il sapere hanno potuto circolare più facilmente. Ma la storia,

Dettagli

Comunicare e relazionarsi in Rete. Marco Gui Marina Micheli

Comunicare e relazionarsi in Rete. Marco Gui Marina Micheli Comunicare e relazionarsi in Rete Marco Gui Marina Micheli Prima parte L evoluzione dei media STAMPA TELEVISIONE 1456 d.c. 1940 3000 a.c. fine 1800 d.c. anni 90 SCRITTURA CINEMA INTERNET I media digitali

Dettagli

Io e le mie tracce Informazione per il docente

Io e le mie tracce Informazione per il docente Informazione per il docente 1/8 Compito Diverse persone e gruppi, ad esempio futuri datori di lavoro, locatori, banche ecc., sono interessati ad ottenere maggiori informazioni su determinate persone. Uso

Dettagli

rielaborazione dal fascicolo I SOCIAL NETWORK RIFLESSIONI E PRECAUZIONI reperibile su: www.garanteprivacy.it

rielaborazione dal fascicolo I SOCIAL NETWORK RIFLESSIONI E PRECAUZIONI reperibile su: www.garanteprivacy.it rielaborazione dal fascicolo I SOCIAL NETWORK RIFLESSIONI E PRECAUZIONI reperibile su: www.garanteprivacy.it 1 COSA SONO? piazze virtuali, luoghi in cui, via Internet, ci si ritrova portando con sé e condividendo

Dettagli

CONSIGLI PER GIOVANI NAVIGANTI (anche già navigati).

CONSIGLI PER GIOVANI NAVIGANTI (anche già navigati). CONSIGLI PER GIOVANI NAVIGANTI (anche già navigati). HEY! SONO QUI! (Ovvero come cerco l attenzione). Farsi notare su internet può essere il tuo modo di esprimerti. Essere apprezzati dagli altri è così

Dettagli

Una guida per i genitori su. 2015 ConnectSafely.org

Una guida per i genitori su. 2015 ConnectSafely.org Una guida per i genitori su 2015 ConnectSafely.org Le 5 PRINCIPALI domande che i genitori hanno su Instagram 1. Perché i ragazzi adorano Instagram? Perché adorano i contenuti multimediali e amano condividerli

Dettagli

Cultura digitale e consapevolezza critica. Riflessioni su potenzialità e rischio della rete tra alunni e genitori

Cultura digitale e consapevolezza critica. Riflessioni su potenzialità e rischio della rete tra alunni e genitori Cultura digitale e consapevolezza critica. Riflessioni su potenzialità e rischio della rete tra alunni e genitori Marco Grollo Responsabile Nazionale Progetti, Associazione Media Educazione Comunità www.edumediacom.it

Dettagli

Riepilogo Vedi le risposte complete

Riepilogo Vedi le risposte complete risposte Riepilogo Vedi le risposte complete Scuola Primaria 0 0% Secondaria 281 100% Classe IV Primaria 0 0% V Primaria 1 0% I Secondaria 101 36% II Secondaria 84 30% III Secondaria 95 34% Comune di Cafasse

Dettagli

Riepilogo Vedi le risposte complete

Riepilogo Vedi le risposte complete risposte Riepilogo Vedi le risposte complete Scuola Primaria 155 100% Secondaria 0 0% Classe IV Primaria 68 44% V Primaria 87 56% I Secondaria 0 0% II Secondaria 0 0% III Secondaria 0 0% Comune di Cafasse

Dettagli

Profili, messenger, you tube, emule, chat 3D. ABC per internauti alle prime armi

Profili, messenger, you tube, emule, chat 3D. ABC per internauti alle prime armi Profili, messenger, you tube, emule, chat 3D ABC per internauti alle prime armi Internet 1969 ARPAnet 1991 world wide web, con la tecnica dell ipertesto 1995 dalla National Science Foundation alla reti

Dettagli

Questa non è una lezione

Questa non è una lezione Questa non è una lezione Sono appunti, idee su Internet tra rischi e opportunità. Che vuol dire non dobbiamo stare a guardare? È il Web 2.0... i cui attori siete voi Chi vi ha insegnato ad attraversare

Dettagli

Internet e Social Networks: Sicurezza e Privacy

Internet e Social Networks: Sicurezza e Privacy Internet e Social Networks: Sicurezza e Privacy M. Claudia Buzzi, Marina Buzzi IIT-CNR, via Moruzzi 1, Pisa Marina.Buzzi@iit.cnr.it, Claudia.Buzzi@iit.cnr.it Nativi digitali: crescere nell'era di Internet

Dettagli

DOMANDE FREQUENTI PER COMINCIARE

DOMANDE FREQUENTI PER COMINCIARE DOMANDE FREQUENTI In queste pagine potete trovare un elenco di domande e dubbi che riguardano www.i-d-e-e.it. Per qualsiasi altra informazione, non esitate a contattarci via mail all indirizzo info@i-d-e-e.it.

Dettagli

Rischi e pericoli del mondo virtuale: accorgimenti per navigare sicuri

Rischi e pericoli del mondo virtuale: accorgimenti per navigare sicuri Incontro 3: Corso di aggiornamento sull uso di internet Rischi e pericoli del mondo virtuale: accorgimenti per navigare sicuri Istituto Alberghiero De Filippi Via Brambilla 15, 21100 Varese www.istitutodefilippi.it

Dettagli

La tutela della privacy nei social network. I social network come Facebook, Twitter, My Space raggiungono oggi un livello di

La tutela della privacy nei social network. I social network come Facebook, Twitter, My Space raggiungono oggi un livello di La tutela della privacy nei social network di Stefano Santini I social network come Facebook, Twitter, My Space raggiungono oggi un livello di diffusione e di accesso pressoché illimitato, permettendo

Dettagli

A tutte le domande che non prevedono alternative per ogni riga (sì, no; molto, abbastanza ecc.) va data un unica risposta

A tutte le domande che non prevedono alternative per ogni riga (sì, no; molto, abbastanza ecc.) va data un unica risposta Progetto: Ragazzi digitali. Per un uso consapevole dei nuovi media. Agli studenti vi invitiamo a rispondere al seguente questionario, anonimo, al fine di comprendere il rapporto che i giovani hanno con

Dettagli

Si verifica quando qualcuno compie atti di

Si verifica quando qualcuno compie atti di CYBER BULLISMO E IL TERMINE USATO PER INDICARE IL BULLISMO ONLINE Si verifica quando qualcuno compie atti di vessazione, umiliazione, molestia, diffamazione, o azioni aggressive nei confronti di un altro,

Dettagli

SCUOLA MEDIA STATALE A.Diaz OLBIA

SCUOLA MEDIA STATALE A.Diaz OLBIA SCUOLA MEDIA STATALE A.Diaz OLBIA REGOLE PER UN USO ACCETTABILE E RESPONSABILE DI INTERNET La Commissione incaricata dal Dirigente Scolastico ha elaborato questo documento sull uso accettabile della rete

Dettagli

GIOVANNI CALABRESE. Sito E-learning Istituto Tridente. Guida all utilizzo di Moodle per gli studenti

GIOVANNI CALABRESE. Sito E-learning Istituto Tridente. Guida all utilizzo di Moodle per gli studenti GIOVANNI CALABRESE Sito E-learning Istituto Tridente Guida all utilizzo di Moodle per gli studenti Sommario 1. COS È MOODLE... 1 1.1 Requisiti necessari...1 1.2 Configurazione del browser...1 Impostazione

Dettagli

Internet in due parole

Internet in due parole Internet in due parole Versione 1.1 18-9-2002 INTERNET IN DUE PAROLE...1 VERSIONE 1.1 18-9-2002...1 COSA È INTERNET?... 2 TIPI DI CONNESSIONE.... 2 Cosa è un modem...2 ADSL...2 Linee dedicate...2 CONNESSIONE

Dettagli

Primi Passi Guadagno

Primi Passi Guadagno Primi Passi Guadagno Online Questo è un report gratuito. E possibile la sua distribuzione, senza alterare i contenuti, gratuitamente. E vietata la vendita INTRODUZIONE Mai come in questo periodo è scoppiato

Dettagli

Glossario 117. Glossario

Glossario 117. Glossario Glossario 117 Glossario Account È lo spazio concesso su un sito a un utente, per accedere ad alcune funzioni. Al momento della registrazione occorre fornire un username e una password, che diventeranno

Dettagli

Riepilogo Vedi le risposte complete

Riepilogo Vedi le risposte complete risposte Riepilogo Vedi le risposte complete Scuola Primaria 155 36% Secondaria 281 64% Classe IV Primaria 68 16% V Primaria 88 20% I Secondaria 101 23% II Secondaria 84 19% III Secondaria 95 22% Comune

Dettagli

Proteggi la tua famiglia online

Proteggi la tua famiglia online con la collaborazione di Proteggi la tua famiglia online Pensi che il PHISHING sia solo un tipo di pesca? Pensi che i COOKIE siano solo biscotti? Pensi che un VIRUS sia solo un raffreddore? Proteggi la

Dettagli

Indagine conoscitiva sugli stili di vita dei giovani di terza media a cura di Simone Feder

Indagine conoscitiva sugli stili di vita dei giovani di terza media a cura di Simone Feder Indagine conoscitiva sugli stili di vita dei giovani di terza media a cura di Simone Feder 1. Dati anagrafici Gli studenti che hanno compilato il questionario sono in totale 121 I maschi sono il 43% e

Dettagli

''I 5 Passi per Dupplicare il modo di fare Network Marketing'' ---> 5) lezione: ''Come Ottimizzare la tua Presenza in facebook e nei Gruppi''

''I 5 Passi per Dupplicare il modo di fare Network Marketing'' ---> 5) lezione: ''Come Ottimizzare la tua Presenza in facebook e nei Gruppi'' J.AThePowerOfSponsorship Di Giuseppe Angioletti http://www.segretidei7uero.altervista.org ''I 5 Passi per Dupplicare il modo di fare Network Marketing'' ---> 5) lezione: ''Come Ottimizzare la tua Presenza

Dettagli

CLAROLINE DIDATTICA ONLINE MANUALE DEL DOCENTE

CLAROLINE DIDATTICA ONLINE MANUALE DEL DOCENTE CLAROLINE DIDATTICA ONLINE MANUALE DEL DOCENTE Sommario 1. Introduzione... 3 2. Registrazione... 3 3. Accesso alla piattaforma (login)... 4 4. Uscita dalla piattaforma (logout)... 5 5. Creazione di un

Dettagli

COMUNICAZIONE E VIDEO-COMUNICAZIONE

COMUNICAZIONE E VIDEO-COMUNICAZIONE 74 COMUNICAZIONE E VIDEO-COMUNICAZIONE Presentazione Una grande associazione come l Aics non può rimanere insensibile alla grande rivoluzione che si sta verificando nel campo delle comunicazioni interpersonali

Dettagli

Polizia di Stato. L uso sicuro della Rete e dei social network

Polizia di Stato. L uso sicuro della Rete e dei social network L uso sicuro della Rete e dei social network LA POLIZIA POSTALE E DELLE COMUNICAZIONI Servizio Centrale 20 Compartimenti regionali 80 Sezioni provinciali Compartimenti Polizia Postale Sezioni della Polizia

Dettagli

- 1 reference coded [0,86% Coverage]

<Documents\bo_min_9_M_18_ita_stu> - 1 reference coded [0,86% Coverage] - 1 reference coded [0,86% Coverage] Reference 1-0,86% Coverage E le altre funzioni, le fotografie, o, non so le altre cose che può offrire il cellulare sono cose che

Dettagli

Maurizio Lazzarini Pedagogista Dirigente scolastico

Maurizio Lazzarini Pedagogista Dirigente scolastico FOTOGRAFIE DEI RAGAZZI DI OGGI Maurizio Lazzarini Pedagogista Dirigente scolastico Cosa ha cambiato la TV? La comunicazione in famiglia La diversa diffusione dei valori Valore al possesso L oggetto

Dettagli

Cosa ti porti a casa?

Cosa ti porti a casa? 8. L o p i n i o n e d e i r a g a z z i e d e l l e r a g a z z e Cosa ti porti a casa? A conclusione dell incontro di restituzione è stato richiesto ai ragazzi di riportare in forma anonima una valutazione

Dettagli

POLLICINO NELLA RETE EDUCARE A UNA NAVIGAZIONE SICURA: SI PUÒ!

POLLICINO NELLA RETE EDUCARE A UNA NAVIGAZIONE SICURA: SI PUÒ! POLLICINO NELLA RETE EDUCARE A UNA NAVIGAZIONE SICURA: SI PUÒ! Introduzione pag. 2 Strumenti utili per aiutare Pollicino a non perdersi nella Rete pag. 3 A cura di Symantec Consigli utili per aiutare Pollicino

Dettagli

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Realizzata da: Commissionata da: 1 INDICE 1. Metodologia della ricerca Pag. 3 2. Genitori e Internet 2.1 L utilizzo del computer e di Internet in famiglia

Dettagli

AFFETTIVITA E SESSUALITA BENESSERE A SCUOLA

AFFETTIVITA E SESSUALITA BENESSERE A SCUOLA AFFETTIVITA E SESSUALITA BENESSERE A SCUOLA DR.SSA MAIORANO ANGELA (PSICOLOGA E PSICOTERAPEUTA) PUBBLICHE RELAZIONI PARCHETTI CRISTINA COREOGRAFA E BALLERINA VERGINELLI MAURA L ADOLESCENZA PORTA CON SÉ

Dettagli

Guida all uso! Moodle!

Guida all uso! Moodle! Guida all uso della piattaforma online Moodle Guida Piattaforma Moodle v. 1.3 1. Il primo accesso Moodle è un CMS (Course Management System), ossia un software Open Source pensato per creare classi virtuali,

Dettagli

VITA DIGITALE VITA REALE IL RICORDO DEL FAR WEST

VITA DIGITALE VITA REALE IL RICORDO DEL FAR WEST AVVISI AI NAVIGANTI VITA DIGITALE VITA REALE Non esiste più una separazione tra la vita on-line e quella off-line. Quello che scrivi e le immagini che pubblichi sui social network hanno quasi sempre un

Dettagli

DIOCESI DI RIETI Ufficio per la Pastorale della Salute IL DIRETTORE

DIOCESI DI RIETI Ufficio per la Pastorale della Salute IL DIRETTORE Grazie a voi ragazzi, ai vostri Professori, ai vostri Presidi che vi hanno dato il permesso di partecipare al nostro incontro. Il nostro incontro formativo di oggi ha un titolo particolare: Facebook: Dalla

Dettagli

Giorno 2: il mondo Internet. Potenzialità, sviluppo e impatto sociale di internet

Giorno 2: il mondo Internet. Potenzialità, sviluppo e impatto sociale di internet Giorno 2: il mondo Internet Potenzialità, sviluppo e impatto sociale di internet Contenuti del modulo: La comunicazione attraverso il WEB Mailing list Forum Chat Telefonia VOIP / Videoconferenze Social

Dettagli

Luca Milani C.Ri.d.e.e. & Unità di Ricerca in Psicologia Scolastica Università Cattolica di Milano

Luca Milani C.Ri.d.e.e. & Unità di Ricerca in Psicologia Scolastica Università Cattolica di Milano Luca Milani C.Ri.d.e.e. & Unità di Ricerca in Psicologia Scolastica Università Cattolica di Milano 1. I tempi cambiano 2. I dati del questionario 3. Bisogni e rischi 4. Istruzioni per l uso? 5. Indicazioni

Dettagli

Musica, Film, TV e Internet La guida per genitori e insegnanti

Musica, Film, TV e Internet La guida per genitori e insegnanti Musica, Film, TV e Internet La guida per genitori e insegnanti Musica digitale quello che bisogna sapere Ci sono molti modi per avere accesso in maniera sicura e legale a musica, film e TV sul web. Questa

Dettagli

Educazione e genitorialità: parliamone insieme Incontri formativo-informativi gratuiti per genitori

Educazione e genitorialità: parliamone insieme Incontri formativo-informativi gratuiti per genitori Educazione e genitorialità: parliamone insieme Incontri formativo-informativi gratuiti per genitori «Un PC per amico» uso consapevole del computer nei social network e per i compiti http://www.powtoon.com/show/f7jleflspt9/un-pc-per-amico/#/

Dettagli

Abitudini e stili di vita degli adolescenti 2005

Abitudini e stili di vita degli adolescenti 2005 Abitudini e stili di vita degli adolescenti 2005 Tu sei: 1 Maschio 2 Femmina In che città abiti? Prov Quanti anni hai? Nella compilazione del questionario leggi attentamente le indicazioni riportate e

Dettagli

- 1 reference coded [1,02% Coverage]

<Documents\bo_min_2_M_17_ita_stu> - 1 reference coded [1,02% Coverage] - 1 reference coded [1,02% Coverage] Reference 1-1,02% Coverage Sì, adesso puoi fare i filmati, quindi alla fine se non hai niente da fare passi anche un ora al cellulare

Dettagli

PUA (Politica d Uso Accettabile e Sicura della rete) Introduzione e processo di revisione

PUA (Politica d Uso Accettabile e Sicura della rete) Introduzione e processo di revisione PUA (Politica d Uso Accettabile e Sicura della rete) Introduzione e processo di revisione ( Questa versione (bozza iniziale) della PUA è stata creata da una Commissione, incaricata dal Dirigente Scolastico,

Dettagli

ESSERE PRUDENTI ON-LINE

ESSERE PRUDENTI ON-LINE ESSERE PRUDENTI ON-LINE LINEE GUIDA PER UN CORRETTO USO DI INTERNET Per non rischiare una brutta avventura, prendi nota delle seguenti regole relative all'utilizzo di internet. Avvicinarsi al computer

Dettagli

I.T.S. G. GIRARDI. Progetto legalità a.s. 2014/2015 Privacy e disagio giovanile. Risultati dei questionari somministrati agli studenti

I.T.S. G. GIRARDI. Progetto legalità a.s. 2014/2015 Privacy e disagio giovanile. Risultati dei questionari somministrati agli studenti I.T.S. G. GIRARDI Progetto legalità a.s. 214/215 Privacy e disagio giovanile Risultati dei questionari somministrati agli studenti Classi coinvolte: 3AA 3AT 3AR 3BR 3CR 3AS - 3BS Rilevazione dei dati relativi

Dettagli

PIÙ IN DETTAGLIO Come si crea una scuola virtuale? Come viene associato un insegnate alla scuola? Cos è il Codice scuola?

PIÙ IN DETTAGLIO Come si crea una scuola virtuale? Come viene associato un insegnate alla scuola? Cos è il Codice scuola? PIÙ IN DETTAGLIO Come si crea una scuola virtuale? Quando si compila il modulo di registrazione, selezionare l opzione scuola.una volta effettuata la registrazione, si può accedere a un ambiente molto

Dettagli

I Social media sono solo una moda. o l evento più importante dopo la Rivoluzione industriale?

I Social media sono solo una moda. o l evento più importante dopo la Rivoluzione industriale? I Social media sono solo una moda Anni per raggiungere 50 milioni di utenti 38 anni 13 anni 3 anni o l evento più importante dopo la Rivoluzione industriale? Le reti sociali Una delle ultime possibilità

Dettagli

Giacomo Bruno I 5 SEGRETI DEI BLOG

Giacomo Bruno I 5 SEGRETI DEI BLOG Giacomo Bruno I 5 SEGRETI DEI BLOG Report tratto da: Fare Soldi Online con Blog e MiniSiti Puoi distribuire gratuitamente questo ebook a chiunque. Puoi inserire i tuoi link affiliato. I segreti dei Blog

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO 1 DON BOSCO MELLONI

ISTITUTO COMPRENSIVO 1 DON BOSCO MELLONI ISTITUTO COMPRENSIVO 1 DON BOSCO MELLONI Presidenza Corso Garibaldi,142 Portici (NA)Tel.Fax081/475580 Via Roma, 32 -Portici (NA) Tel. 081/482463 Fax 081/471036 C.F. 95169940632 - Cod. Istituto NAIC8CA00L

Dettagli

575risposte. Riepilogo Vedi le risposte complete Pubblica i dati di analisi. 1 di 9 07/05/2013 12.00. Dati generali.

575risposte. Riepilogo Vedi le risposte complete Pubblica i dati di analisi. 1 di 9 07/05/2013 12.00. Dati generali. 1 di 9 07/05/2013 12.00 mediacocchi@gmail.com Modifica questo modulo 575risposte Riepilogo Vedi le risposte complete Pubblica i dati di analisi Dati generali Quale plesso della scuola frequenti? Todi 378

Dettagli

«Ciao, sono io!» Commento didattico

«Ciao, sono io!» Commento didattico «Ciao, sono io!» Commento didattico Cari insegnanti, con il quaderno di lavoro «Ciao, sono io!» per la scuola primaria disponete di uno strumento didattico che permette ai vostri allievi di conoscere meglio

Dettagli

Guida di apprendimento degli studenti. Social Networking W W W. M Y P A S T M Y P R E S E N T - I T. E U 1

Guida di apprendimento degli studenti. Social Networking W W W. M Y P A S T M Y P R E S E N T - I T. E U 1 M I O PA S S AT O M I O P R E S E N T E W W W. M Y P A S T M Y P R E S E N T - I T. E U Guida di apprendimento degli studenti Social Networking W W W. M Y P A S T M Y P R E S E N T - I T. E U 1 2 M I O

Dettagli

LA STRUTTURA DEL SITO

LA STRUTTURA DEL SITO LA STRUTTURA DEL SITO è molto semplice: Nella parte superiore c è il logo di Radio Maria il tasto per ASCOLTARE la diretta online - il link a World Family dove troverete le Radio Maria sparse in tutto

Dettagli

competenze trasversali che permettano loro di affrontare con maggiore serenità

competenze trasversali che permettano loro di affrontare con maggiore serenità Il percorso in quinta elementare La proposta di lavoro è finalizzata a sostenere gli alunni nella fase di passaggio alla scuola media. È necessario infatti un azione orientativa che aiuti gli alunni a

Dettagli

NAVIGARE IN SICUREZZA. Come guidare i bambini e i ragazzi ad un uso sicuro e consapevole dei nuovi mezzi di comunicazione

NAVIGARE IN SICUREZZA. Come guidare i bambini e i ragazzi ad un uso sicuro e consapevole dei nuovi mezzi di comunicazione NAVIGARE IN SICUREZZA Come guidare i bambini e i ragazzi ad un uso sicuro e consapevole dei nuovi mezzi di comunicazione Una grande rete di reti chiamata Internet Non esitono limiti anagrafici:bambini,

Dettagli

QUESTIONARIO CONCORSO CORTOMETRAGGI - ZONA 4 SCUOLE SUPERIORI E CENTRI GIOVANI

QUESTIONARIO CONCORSO CORTOMETRAGGI - ZONA 4 SCUOLE SUPERIORI E CENTRI GIOVANI QUESTIONARIO CONCORSO CORTOMETRAGGI - ZONA 4 SCUOLE SUPERIORI E CENTRI GIOVANI Definizione e Forme Di Cyber-Violenza Definizione di violenza (OMS 2002) L uso intenzionale della forza fisica o del potere,

Dettagli

Comunicare la scuola sul web

Comunicare la scuola sul web AIART UCIIM 18 marzo 2009 comunicare rendere partecipi, entrare in relazione con gli altri scuola come istituzione, luogo di lavoro, attività di insegnamento, educazione e trasmissione dell insegnamento

Dettagli

La rete siamo noi. Uso della rete internet e dei social network. Bologna, 19 maggio 2011

La rete siamo noi. Uso della rete internet e dei social network. Bologna, 19 maggio 2011 La rete siamo noi Uso della rete internet e dei social network Bologna, 19 maggio 2011 Il progetto La Rete Siamo Noi è un progetto nato dalla collaborazione tra il Difensore Civico e il CORECOM Emilia-Romagna.

Dettagli

Come ti immagini gi insegnanti?

Come ti immagini gi insegnanti? a Come ti immagini gi insegnanti? Quello dell insegnante è un ruolo complesso, in cui entrano in gioco diverse caratteristiche della persona che lo esercita e della posizione che l insegnante occupa nella

Dettagli

Social Network : Tra Rischi e Opportunità

Social Network : Tra Rischi e Opportunità Social Network : Tra Rischi e Opportunità Analisi Cosa non fare Cosa fare Franco Battistello Imprenditore IT battistello.franco@ibs.vi.it WEB : evoluzione velocissima Quiz : valore di un cellulare Quiz

Dettagli

Guida didattica all unità 2 In libreria

Guida didattica all unità 2 In libreria Destinazione Italiano Livello 3 Guida didattica all unità 2 In libreria 1. Proposta di articolazione dell unità 1. Come attività propedeutica, l insegnante svolge un attività di anticipazione, che può

Dettagli

QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE

QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE INTRODUZIONE AL QUESTIONARIO Questo questionario viene usato per scopi scientifici. Non ci sono risposte giuste o sbagliate. Dopo aver letto attentamente

Dettagli

Come ci si relaziona con gli adolescenti? Bruno Tagliapietra Pediatra

Come ci si relaziona con gli adolescenti? Bruno Tagliapietra Pediatra Come ci si relaziona con gli adolescenti? Bruno Tagliapietra Pediatra Firenze Pinguini 2010 Cosa accadra oggi Perche sono qui? Per parlarvi di una esperienza interessante che ho fatto e che voglio condividere

Dettagli

QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI. elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013

QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI. elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013 QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013 F= risposta degli alunni/figli G = risposta dei genitori F: 1- Cosa pensi della dipendenza elettronica?

Dettagli

Questionario DAPHNE: Qualcosa di te

Questionario DAPHNE: Qualcosa di te Questionario DAPHNE: Qualcosa di te Questo questionario ci dirà qualcosa di te, della tua famiglia, e di come ti senti riguardo a te stesso. È strutturato in quattro sezioni. Il questionario è segreto

Dettagli

1) Il mio avatar: uguali o diversi? L esercizio permette di apprendere il concetto di avatar e comprenderne la tipologia.

1) Il mio avatar: uguali o diversi? L esercizio permette di apprendere il concetto di avatar e comprenderne la tipologia. DISCUSSION STARTERS - Definisci a parole tue cosa è un avatar. - Quali sono le funzioni psicologiche dell avatar? - L avatar può essere sempre come tu lo vorresti? - Quanti tipi di avatar conosci? - In

Dettagli

DOMANDA APERTA: COSA TI PIACE DEL CELLULARE a me del cellulare piace tutto a me il cellulare non piace ma in alcune occasioni, per esempio se fai un

DOMANDA APERTA: COSA TI PIACE DEL CELLULARE a me del cellulare piace tutto a me il cellulare non piace ma in alcune occasioni, per esempio se fai un a me del cellulare piace a me il cellulare non piace ma in alcune occasioni, per esempio se fai un incidente è molto utile a me il cellulare piace ma me lo prendono solo a 12 anni. La cosa più bella è

Dettagli

Maurizio Del Corso. Internet CASH. I Segreti per guadagnare veramente dalla rete

Maurizio Del Corso. Internet CASH. I Segreti per guadagnare veramente dalla rete Maurizio Del Corso Internet CASH I Segreti per guadagnare veramente dalla rete 1 Titolo Internet CASH Autore Maurizio Del Corso Editore Top Ebook Sito internet http://www.top-ebook.it ATTENZIONE: questo

Dettagli

5. Fondamenti di navigazione e ricerca di informazioni sul Web

5. Fondamenti di navigazione e ricerca di informazioni sul Web 5. Fondamenti di navigazione e ricerca di informazioni sul Web EIPASS Junior SCUOLA PRIMARIA Pagina 43 di 47 In questo modulo sono trattati gli argomenti principali dell universo di Internet, con particolare

Dettagli

Repubblica@SCUOLA. Manuale d uso Referente d istituto / Professore (Caporedattore) Versione 1.7 del 04/11/2008. [ www.repubblicascuola.

Repubblica@SCUOLA. Manuale d uso Referente d istituto / Professore (Caporedattore) Versione 1.7 del 04/11/2008. [ www.repubblicascuola. Repubblica@SCUOLA Manuale d uso Referente d istituto / Professore (Caporedattore) [ www.repubblicascuola.it ] Versione 1.7 del 04/11/2008 Pagina 1 di 1 INDICE 1. INTRODUZIONE 3 2. REGISTRAZIONE SCUOLA

Dettagli

Guida Ariel Studenti

Guida Ariel Studenti TECNOLOGIE E LA DIDATTICA UNIVERSITARIA MULTIMEDIALE E A DISTANZA Guida Ariel Studenti La logica della piattaforma e i suoi strumenti Anno Accademico 2013/2014 CTU -CENTRO DI SERVIZIO PER LE Struttura

Dettagli

Quaderni per l'uso di computer

Quaderni per l'uso di computer Quaderni per l'uso di computer con sistemi operativi Linux Ubuntu 5 ACCESSO E UTILIZZO DEI SERVIZI ON LINE a cura di Marco Marchetta Aprile 2013 1 ACCESSO AI SERVIZI ON LINE Oggi tutte le istituzioni della

Dettagli

Guida all uso degli strumenti

Guida all uso degli strumenti Guida all uso degli strumenti Sommario 1. CONOSCIAMO IL NUOVO MONDO: INIZIAMO CON L AVATAR... 3 1.1 L avatar... 3 1.2 Comunicare... 4 1.3 Agire: il galateo... 5 2. FOCUS SUL MOVIMENTO ALL INTERNO DI BASILICATALIVE...

Dettagli

Blog, social network marketing virale: esserci sì, ma come? Relatore: Marco Magistri - Webmaster G&P communication

Blog, social network marketing virale: esserci sì, ma come? Relatore: Marco Magistri - Webmaster G&P communication Blog, social network marketing virale: esserci sì, ma come? Relatore: Marco Magistri - Webmaster G&P communication G&P communication srl - Milano Dal web 1.0 al web 2.0 la grande rivoluzione web 1.0 Statico

Dettagli

Il tuo Blog in 5 mosse (o anche meno )

Il tuo Blog in 5 mosse (o anche meno ) Cos è un blog? E' uno spazio di interazione, un modo per stare (virtualmente) insieme agli altri e per esprimere liberamente la propria creatività, la propria opinione sui più svariati argomenti; è anche

Dettagli

I 5 errori più frequenti

I 5 errori più frequenti I 5 errori più frequenti degli ottici su di Mauro Gamberini In questo report scoprirai: i 5 errori più frequenti commessi dagli Ottici su FB Qual è l errore principale e perché non commetterlo i 5 motivi

Dettagli

Discussione e confronti

Discussione e confronti farescuola Elena Troglia Discussione e confronti I bambini imparano proponendo problemi, discutendone, cercando soluzioni argomentative. La discussione diviene un importante strumento didattico: i ragazzi

Dettagli

dott.ssa Licia Marozzo

dott.ssa Licia Marozzo dott.ssa Licia Marozzo La comunicazione è una straordinaria prerogativa della persona, che è per definizione un essere in relazione. Ripercorrendo la storia dei medium 97% dei giovani ha un telefono

Dettagli

Un analisi su teenager e multimedialità, partendo dai dati della ricerca DOXA Junior 2007

Un analisi su teenager e multimedialità, partendo dai dati della ricerca DOXA Junior 2007 Un analisi su teenager e multimedialità, partendo dai dati della ricerca DOXA Junior 2007 KIDS & CO Il più completo sistema di ricerche dedicato al mondo 0-18 anni Doxa Junior, Baby&Teens I principali

Dettagli

COME USARE LA PIATTAFORMA ALLA LARGA DAI PERICOLI ASPETTI GENERALI

COME USARE LA PIATTAFORMA ALLA LARGA DAI PERICOLI ASPETTI GENERALI COME USARE LA PIATTAFORMA ALLA LARGA DAI PERICOLI ASPETTI GENERALI La piattaforma, per l anno scolastico 2013/2014, prevede l implementazione dei temi legati al solo rischio sismico. Per gli anni successivi

Dettagli

GIOVANI E FELICITA Bisogna farcela, si deve guardare avanti

GIOVANI E FELICITA Bisogna farcela, si deve guardare avanti GIOVANI E FELICITA Bisogna farcela, si deve guardare avanti (riflessione di un giovane) Considerazioni in merito agli incontri con giovani di una Scuola Media della Lombardia PRIMA DELL INCONTRO Secondo

Dettagli

Linee guida per la comunicazione elettronica Per collaboratori, praticanti e apprendisti di login formazione professionale SA

Linee guida per la comunicazione elettronica Per collaboratori, praticanti e apprendisti di login formazione professionale SA Linee guida per la comunicazione elettronica Per collaboratori, praticanti e apprendisti di login formazione professionale SA Indice 1. Principi per la comunicazione elettronica 3 2. Quattro principi per

Dettagli

SOCIAL NETWORK MANUALE OPERATIVO

SOCIAL NETWORK MANUALE OPERATIVO SOCIAL NETWORK MANUALE OPERATIVO 1 INTRODUZIONE I social media sono diventati uno strumento essenziale di comunicazione e marketing e vengono utilizzati da utenti di ogni fascia di età: dai teenager agli

Dettagli

CYBERBULLISMO è un tipo di bullismo che si verifica attraverso i mezzi elettronici: social network, chat, sms, email...

CYBERBULLISMO è un tipo di bullismo che si verifica attraverso i mezzi elettronici: social network, chat, sms, email... Dott.ssa Vera Blasutti 1 FIGLI ALLE PRESE COI SOCIAL NETWORK: COME SENTIRSI AL SICURO Come i genitori possono educare i figli ad un utilizzo attento della rete COSA SONO I SOCIAL NETWORK Si tratta di siti

Dettagli

CHI HA PERSO LA BUSSOLA?

CHI HA PERSO LA BUSSOLA? CHI HA PERSO LA BUSSOLA? Consigli ai genitori per una navigazione sicura e protetta in Internet IV edizione A cura dell insegnate Elena Serventi Funzione strumentale TIC (Tecnologie dell Informazione e

Dettagli

Downlovers.it: registriamoci e scarichiamo il nostro primo brano.

Downlovers.it: registriamoci e scarichiamo il nostro primo brano. Downlovers.it: registriamoci e scarichiamo il nostro primo brano. Tutorial realizzato da Domenico A. Di Renzo il 12 dicembre 2008 (versione 1.0) Il documento originale si trova su: www.musicapuntoamici.com

Dettagli

..conoscere il Servizio Volontario Europeo

..conoscere il Servizio Volontario Europeo ..conoscere il Servizio Volontario Europeo 1. LʼEDITORIALE 1. LʼEDITORIALE Cari amici, il tempo dell estate è un tempo che chiede necessariamente voglia di leggerezza. Proprio di questa abbiamo bisogno

Dettagli

All attenzione dell Onorevole Consiglio di Stato Cancelleria dello Stato Residenza Governativa 6501 Bellinzona. Bellinzona, 20 aprile 2012

All attenzione dell Onorevole Consiglio di Stato Cancelleria dello Stato Residenza Governativa 6501 Bellinzona. Bellinzona, 20 aprile 2012 All attenzione dell Onorevole Consiglio di Stato Cancelleria dello Stato Residenza Governativa 6501 Bellinzona Bellinzona, 20 aprile 2012 Onorevoli Consiglieri di Stato, è con piacere che il comitato del

Dettagli

POLIZIA DI STATO COMPARTIMENTO POLIZIA POSTALE E DELLE COMUNICAZIONI BOLOGNA

POLIZIA DI STATO COMPARTIMENTO POLIZIA POSTALE E DELLE COMUNICAZIONI BOLOGNA POLIZIA DI STATO COMPARTIMENTO POLIZIA POSTALE E DELLE COMUNICAZIONI BOLOGNA POLIZIA DI STATO La rete siamo noi Seminario organizzato dal CORECOM e Difensore Civico 19 maggio 2011 Ispettore Capo Luca Villani

Dettagli