Brescia, 24 gennaio 2013 Prot. n. 39/P. A tutti i Direttori dei CFA Loro sedi. CIRCOLARE n. 5. Oggetto: Accreditamenti regionali ed AiFOS

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Brescia, 24 gennaio 2013 Prot. n. 39/P. A tutti i Direttori dei CFA Loro sedi. CIRCOLARE n. 5. Oggetto: Accreditamenti regionali ed AiFOS"

Transcript

1 Brescia, 24 gennaio 2013 Prot. n. 39/P A tutti i Direttori dei CFA Loro sedi CIRCOLARE n. 5 Oggetto: Accreditamenti regionali ed AiFOS Premessa Le circolari e le norme A seguito dei diversi Accordi Stato Regioni in applicazione del D. Lgs. 81/2008 ed alle circolari ministeriali nonché alle deliberazioni regionali l AiFOS ha precisato in tre circolari i diversi aspetti che coinvolgono la struttura periferica dei C.F.A. Centri di Formazione Aifos. Le circolari emesse sono: Circolare n. 4 Svolgimento Corsi e Attestati Definizione dei riferimenti giuridici e normativi relativi allo svolgimento dei Corsi di formazione svolti dall AiFOS, quale ente ope legis, e dai C.F.A. Centri di Formazione Aifos nonché al rilascio degli Attestati. Circolare n. 5 Accreditamenti regionali e AiFOS La differenza tra Accreditamento ed ope legis e le ricadute organizzative sui C.F.A. per lo svolgimento della formazione quali strutture di diretta emanazione. Circolare n. 6 Collaborazione Organismi Paritetici (e Bilaterali) Chiarimenti e semplificazioni per l attuazione della collaborazione in applicazione del comma 12 dell art. 37 del D. Lgs. 81/2008. Destinatari I corsi sono svolti dai CFA quali strutture di diretta emanazione dell AiFOS per lo svolgimento delle attività formative. Si richiama l attenzione sul fatto che le aziende convenzionate quali CFA devono obbligatoriamente svolgere i corsi quali CFA. Tale indicazione deve essere ben presente nei programmi dei corsi e nelle lettere e materiali correlati. Altre attività ed iniziative svolte dall Azienda non rientrano nel quadro degli accordi con i CFA. La struttura di diretta emanazione vale, quindi, per la formazione di cui AiFOS è soggetto ope legis precisando che i CFA non sono ope legis ma una diretta emanazione dell AiFOS solo per lo svolgimento dei corsi.

2 CIRCOLARE n. 5 ACCREDITAMENTI REGIONALI E AiFOS Una premessa di chiarezza Nell ambito della collaborazione che caratterizza i rapporti di AiFOS con le Istituzioni pubbliche - le Regioni in particolare - si vuole dare un elemento di chiarezza al fine di evitare dubbi e confusioni che possono ingenerare arbitrarie applicazioni della norma con ricadute organizzative che non aiutano lo sviluppo di un sistema di qualità della formazione della sicurezza sul lavoro. È chiaro che, alla luce della legislazione vigente, i soggetti organizzatori dei corsi di formazione sono di due tipologie: a) I soggetti legittimati ope legis b) I soggetti accreditati alle singole regioni e gli ulteriori soggetti previsti negli Accordi Stato- Regioni 1. Gli enti ope legis nel D. Lgs. 81/2008 Il termine ope legis (letteralmente così dice la legge ) lo si trova nell art. 32, comma 4 del D. Lgs. 81/2008 allorquando viene definito che i corsi di formazione per RSPP e ASPP sono organizzati da una serie di soggetti di cui la legge fa un elenco e che, per la precisione, sono: - Regioni, Università, INAIL, Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, Amministrazioni dello Stato, Associazioni sindacali dei datori di lavoro, Associazioni sindacali dei lavoratori, Organismi paritetici (e non gli Enti Bilaterali a meno che gli stessi non operino in base all art. 51 ovvero come previsto per gli Organismi Paritetici). I soggetti legittimati ope legis in alcuni casi sono definiti dagli Accordi Stato regioni in quanto il D. Lgs. (1/2008 ne demanda la definizione dei soggetti. Altri soggetti formatori sono previsti dal punto 4 dell Accordo Stato Regioni del 26 gennaio (Atto n. 2407, GU n. 37 del 14/02/2006) mentre altri soggetti formatori possono essere individuati in sede di Conferenza permanente per i Rapporti Stato Regioni e che saranno oggetto di successivi Accordi. Altri richiami ai soggetti definiti dalle legge si trovano al comma 7-bis dell art. 37 riferito alla formazione dei lavoratori che può essere effettuata anche presso gli organismi paritetici (e non gli enti bilaterali. ndr) o le scuole edili o presso le Associazioni sindacali dei Datori di Lavoro o dei lavoratori. Pertanto l AiFOS è soggetto formatore ope legis e, come precisato in altri Accordi, opera tramite le proprie strutture di diretta emanazione. Sempre nel D. Lgs. n. 81/2008 sono definiti all art. 98, c.2 (Coordinatore per la progettazione e l esecuzione dei lavori) una serie di soggetti tra cui, per quanto riguarda l AiFOS, le Associazioni sindacali dei datori di lavoro. Nell Allegato XXI sono invece riportati i soggetti formatori per i corsi relativi ai lavori in quota. 2. C.F.A. Centri di Formazione AiFOS soggetti formatori di diretta emanazione L AiFOS quale soggetto formatore ope legis è soggetto alla legge e tutti gli Accordi Stato-Regioni ne confermano lo stato. Vale la pena ricordare come nell Accordo Stato-Regioni del 26 gennaio 2006 è previsto al punto che qualora i soggetti formatori intendano avvalersi di soggetti formatori

3 esterni alla propria struttura, questi ultimi dovranno essere in possesso dei requisiti di accreditamento definiti a ogni Regione. Successivamente con l Accordo Stato-Regioni del 5 ottobre 2006 (Atto n. 2635, GU n. 285 del 7/12/2006) al punto 4 viene precisato che Le associazioni sindacali dei datori di lavoro o dei lavoratori e gli organismi paritetici possono effettuare le attività formative e di aggiornamento o direttamente o avvalendosi unicamente di strutture formative di loro diretta ed esclusiva emanazione. In questo caso non sono richiesti i requisiti previsti alle lettere a), b) e c) del punto dell Accordo ovvero l Accreditamento alle Regioni. Tali concetti sono espressamente richiamati e precisati nell Accordo del 21 dicembre 2012 (Atto n. 223, GU n. 8 dell 11 gennaio 2012) relativo alla formazione dei datori di lavoro dove si precisa che per Università, INAIL, Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco, Scuole delle singole amministrazioni, fondi interprofessionali di settore e ordini e collegi professionali, qualora intendano avvalersi di soggetti formatori esterni alla propria struttura devono essere in possesso dell Accreditamento regionale. Dopo questa chiara ed evidente formulazione che, a secondo la prassi è a valere anche sui precedenti accordi, vi è una precisa nota esplicativa: Le associazioni sindacali dei datori di lavoro possono effettuare le attività formative e di aggiornamento direttamente o avvalendosi di strutture formative di loro diretta emanazione : Sulla base di questa definizione, più volte confermata dagli Accordi Stato-Regioni l AiFOS, quale soggetto formatore ope legis, effettua la propria attività di formazione sia direttamente o avvalendosi di strutture formative di propria diretta ed esclusiva emanazione che assumono la denominazione di Centri di Formazione AiFOS. Il Centro di Formazione AiFOS sul territorio opera quale struttura di diretta emanazione dell associazione e applica le procedure che sono state determinate dal sistema di qualità di AiFOS ISO 9001:2008 certificato dal RINA n /08/S. In considerazione di ciò, i CFA sono periodicamente soggetti a verifiche da parte di ispettori di AiFOS e sottoposte al controllo dell Organismo di Vigilanza creato in applicazione delle norme di cui al D. Lgs. n. 231/2001. Come si evince dall Accordo Stato-Regioni succitato, per i Centri di Formazione AiFOS quali strutture di diretta emanazione, non sono richiesti i requisiti di accreditamento previsti per altri soggetti di cui al punto dell Accordo Stato-Regioni del 26 gennaio 2006 rientrando questi ultimi al punto 4 dell Accordo Stato-Regioni del 5 ottobre Tale impostazione viene confermata dalla nota in calce al punto 1 dell Accordo Stato-Regioni del 21 dicembre Si precisa che l Accordo Stato-Regioni del 22 febbraio 2012 (Atto n. 53 GU n. 60 del 12/3/2012) relativo alla formazione per i lavoratori incaricati dell uso delle attrezzature di cui all art. 73, comma 5 del D. Lgs. 81/2008, non prevede la possibilità per i soggetti ope legis di utilizzare le strutture formative di diretta ed esclusiva emanazione. Detti corsi verranno organizzati direttamente dall AiFOS o tramite le strutture formative accreditate alle Regioni. 3. Gli Accordi Stato-Regioni La durata, i contenuti minimi e le modalità della formazione sono definiti dagli Accordi Stato- Regioni a valere sia per i soggetti ope legis e sia per gli eventuali ulteriori soggetti formativi individuati in sede di Conferenza Stato-Regioni. I requisiti dei docenti, l organizzazione dei corsi di formazione e di aggiornamento, la metodologia di insegnamento e apprendimento, l articolazione del percorso formativo, la valutazione e la certificazione nonché il rilascio degli Attestati sono definiti dai singoli Accordi Stato-Regioni.

4 Ne conseguono due distinti modelli e sistemi operativi: a) I soggetti formatori operanti ope legis - i soggetti formatori di diretta ed esclusiva emanazione che nella loro attività seguono le prescrizioni indicate dagli Accordi Stato-Regioni b) I soggetti formatori Accreditati dalle singole regioni che nella loro attività seguono le direttive della Regione, presso cui sono accreditati, e sui quali la Regione esercita poteri di vigilanza e controllo. 4. Accreditamento alle Regioni L accreditamento è di esclusiva competenza delle Regioni in conformità del modello definito in ogni Regione ai sensi dell intesa sancita in data 20 marzo 2008 e pubblicata sulla G.U. del 23 gennaio Ogni Regione segue, al momento, un proprio e differente sistema di accreditamento che, nel riconoscimento dei titoli e dagli attestati emessi da ciascuna regione, non consente ad un ente accreditato in una regione di svolgere attività formativa in altra regione Soggetti Accreditati e soggetti di diretta emanazione (CFA) Si verifica, in diverse occasioni, che molti CFA siano, allo stesso tempo, soggetti di diretta emanazione dell AiFOS ed allo stesso tempo Accreditati presso una Regione. Non vi è nessun conflitto. Il soggetto può scegliere liberamente se svolgere la formazione utilizzando il sistema gestionale dell Associazione, ed operare quindi come struttura formativa di diretta emanazione dell AiFOS oppure operare quale ente accreditato alla Regione seguendone le regole e le norme definite dalla singola Regione. Per qualsiasi tipologia di corsi, anche quelli finanziati dai Fondi Interprofessionali, i soggetti Accreditati o CFA possono liberamente scegliere il sistema da seguire. Le norme per l organizzazione dei corsi per i CFA sono definiti dal sistema di gestione dell AiFOS, mentre per gli enti accreditati tali indicazioni sono differenti in ogni singola regione. Naturalmente, solo quando si tratta di corsi finanziati dalla Regione è obbligatorio utilizzare gli strumenti previsti e le regole dell accreditamento regionale. Tutti gli attestati emessi sia dal soggetto formatore ope legis AiFOS e sia dalle singole Regioni hanno il medesimo valore e sono riconosciuti, entrambi, su tutto il territorio nazionale Accreditamento AiFOS Al fine di fare ulteriore chiarezza, si precisa che AiFOS, nella struttura della Direzione Nazionale dell associazione, sita in Brescia, via Branze n. 45, è ente di formazione accreditato presso la Regione Lombardia nella filiera Istruzione, Formazione e Lavoro, sezione B, operatore n Tale accreditamento, tuttavia - preme precisarlo - non si estende in alcun modo alle strutture, pure proprie dell associazione, dei Centri di Formazione AiFOS. 5. Delibere, Decreti, Circolari delle Regioni La Conferenza Permanente per i rapporti tra lo Stato e le Regioni sancisce gli accordi denominati Accordi Stato-Regioni. Le Regioni attraverso un processo alquanto complesso che deve essere approvato all unanimità (parere tecnico del Coordinamento istruzione e lavoro e del Coordinamento salute, assenso sul testo definitivo da parte della Conferenza dei Presidenti delle Regioni) e, pertanto l Accordo al momento della sua approvazione è di fatto approvato sia dal Governo e sia dalle Regioni.

5 Successivamente l Accordo viene pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale e, salvo diversa indicazione, entrerà in vigore 15 giorni dopo la sua pubblicazione. Gli Accordi, pertanto, entrano in vigore su tutto il territorio nazionale. Le Regioni, che di fatto hanno approvato gli Accordi, agiscono in maniera differente utilizzando le seguenti tipologie attuative: a) Regioni che non adottano nessun provvedimento in quanto ritengono approvato ed applicabile l Accordo così come è stato definito e pubblicato in G.U. b) Regioni che con Delibera di Giunta recepiscono l Accordo e lo ripropongono tale e quale senza alcuna modifica. c) Regioni che con Decreti o Delibere di Giunta ne recepiscono l Accordo con piccole modifiche, integrazioni ed interpretazioni. d) Regioni che con Circolari ne danno orientamenti, linee applicative, operative ed organizzative. Ci si trova di fronte ad un sistema differente da Regione a Regione con evidenti difficoltà unificanti sull intero territorio nazionale. Risulta naturalmente, nella lettura attenta di ogni atto o documento delle Regioni, che sono sempre considerati i due sistemi di identificazione dei soggetti formatori: a) I soggetti formatori ope legis b) I soggetti formatori Accreditati alle Regioni Pertanto le indicazioni contenute negli atti delle singole regioni si applicano agli enti Accreditati sui quali le Regioni hanno poteri di indirizzo e di vigilanza. Eventuali indicazioni delle Regioni ai soggetti formatori ope legis devono essere conformi a quanto previsto dagli accordi stessi. 6. L emissione degli Attestati L AiFOS quale associazione sindacale datoriale nello svolgimento delle azioni formative, attenendosi ai programmi ed alle indicazioni previste dagli Accordi Stato Regioni, direttamente o avvalendosi delle strutture formative di propria e diretta emanazione ne rilascia gli Attestati sulla base delle indicazioni dei citati Accordi Stato Regioni. Si rileva, al proposito, come correttamente molte Regioni che con proprie circolari, delibere o decreti di recepimento degli Accordi Stato Regini ne definiscano sempre e correttamente i due livelli dei soggetti formatori: i soggetti ope legis per i quali valgono le sole indicazioni degli Accordi ed i soggetti Accreditati per i quali valgono esclusivamente le indicazioni e gli atti delle rispettive regioni. I corsi sono progettati e strutturati con docenti e formatori qualificati e competenti nelle differenti materie. La Direzione Nazionale ne valida la progettazione didattica. I corsi svolti dall AiFOS rappresentano la messa in pratica di nuovi modelli didattici ed organizzativi nell ambito della formazione alla sicurezza sul lavoro la cui finalità è l efficacia della formazione stessa che deve essere sostanziale e partecipativa e non puramente formale nell osservanza normativa. Gli attestati rilasciati ai singoli partecipanti ai corsi sono rilasciati direttamente da AiFOS quale soggetto formatore ope legis. In tutti i casi valgono le norme del riconoscimento della reciprocità fra le Regioni di tutti gli Attestati emessi sia dai soggetti ope legis e sia dai soggetti Accreditati. Gli Attestati AiFOS individuali per ogni partecipante, contengono tutti i dati previsti negli Accordi, sono numerati ed inseriti nel registro associativo nazionale della formazione. L Attesto AiFOS è sempre presente, in formato elettronico pdf, nell area riservata del sito e può essere richiesto, in qualsiasi momento, da parte degli organismi che esercitano la Vigilanza.

6 Gli attestati in originale e muniti di un bollino olografo e numerato, vengono firmati dal direttore del Centro di Formazione AiFOS che ne ha curato gli aspetti organizzativi e dal legale rappresentante di AiFOS. In considerazione dei richiami sull utilizzazione del Libretto Formativo del Cittadino, di cui all articolo 2, comma 1, lettera i), del D. Lgs. 10 settembre 2003, n. 276 e s.m., previsto nei diversi articoli del Titolo I del D. Lgs. 81/2008 se concretamente disponibile in quanto attivato nel rispetto delle vigenti disposizioni non è di fatto realizzato dalle Regioni l AiFOS ne ha redatto un modello per la sola parte terza, in ottemperanza a quanto previsto dalla norma. Tale Libretto Formativo consegnato ad ogni partecipante ai corsi è considerato dal datore di lavoro ai fini della programmazione della formazione e di esso gli organi di vigilanza tengono conto ai fini della verifica degli obblighi dei datori di lavoro. (comma 14, ultimo capoverso, art. 37 del D. Lgs. 81/2008). Conclusioni Questa circolare potrà essere utilizzata quale strumento di comunicazione ed informazione, improntate nell ambito della trasparenza e della chiarezza dei rapporti e della collaborazione con le istituzioni pubbliche e private ed in modo particolare le Regioni, le ASL, le Direzioni Regionali e Provinciali del Lavoro nonché le Associazioni Sindacali dei Datori di Lavoro e dei Lavoratori. In particolare si forniscono gli elementi normativi al fine di una corretta e seria applicazione degli Accordi Stato Regioni in relazione ai soggetti formatori confermando che vi sono due tipologie così definite: a) Soggetti formatori ope legis b) Soggetti formatori Accreditati alle singole Regioni In questi ambiti è auspicabile una sempre correttezza e collaborazione tra i soggetti formatori sia essi ope legis o accreditati. Ovvero le Regioni hanno il compito, nei propri atti, di tenerne conto nelle forme e nelle modalità utili ai fini dello sviluppo della sicurezza sul lavoro. I C.F.A. potranno utilizzare questa circolare per quanto consentito dalla legge ed in modo particolare con aziende e datori di lavoro per conto dei quali svolgono corsi di formazione. L AiFOS ed i CFA, con chiarezza e senso di responsabilità, continueranno nello spirito di reciproca collaborazione e nella consapevolezza di portare un serio contributo su un aspetto importante e qualificante nello sviluppo della formazione della sicurezza nei luoghi di lavoro. IL SEGRETERAIO GENERALE (dott. Francesco Naviglio) IL PRESIDENTE DELL AiFOS (prof. Rocco Vitale) Referente: dott.ssa Maria Frassine Tel

Brescia, 24 gennaio 2013 Prot. n. 38/P. A tutti i Direttori dei CFA Loro sedi. CIRCOLARE n. 4. Oggetto: AiFOS soggetto formazione nazionale ope legis

Brescia, 24 gennaio 2013 Prot. n. 38/P. A tutti i Direttori dei CFA Loro sedi. CIRCOLARE n. 4. Oggetto: AiFOS soggetto formazione nazionale ope legis Brescia, 24 gennaio 2013 Prot. n. 38/P A tutti i Direttori dei CFA Loro sedi CIRCOLARE n. 4 Oggetto: AiFOS soggetto formazione nazionale ope legis Premessa Le circolari e le norme A seguito dei diversi

Dettagli

Brescia, 24 gennaio 2013 Prot. n. 40/P. A tutti i Direttori dei CFA Loro sedi. CIRCOLARE n. 6. Oggetto: Collaborazione con organismi paritetici

Brescia, 24 gennaio 2013 Prot. n. 40/P. A tutti i Direttori dei CFA Loro sedi. CIRCOLARE n. 6. Oggetto: Collaborazione con organismi paritetici Brescia, 24 gennaio 2013 Prot. n. 40/P A tutti i Direttori dei CFA Loro sedi CIRCOLARE n. 6 Oggetto: Collaborazione con organismi paritetici Premessa Le circolari e le norme A seguito dei diversi Accordi

Dettagli

Corsi di formazione per addetti e responsabili SPP D. Lgs 195/03 (G. U. 14 febbraio 2006)

Corsi di formazione per addetti e responsabili SPP D. Lgs 195/03 (G. U. 14 febbraio 2006) Corsi di formazione per lo svolgimento diretto da parte del datore di lavoro dei compiti di prevenzione e protezione dai rischi ai sensi dell art. 34, commi 2 e 3 del d.lgs. 81/08 e per la formazione dei

Dettagli

REGIONE LIGURIA - Giunta Regionale Dipartimento Sviluppo Economico e Politiche dell'occupazione Sicurezza e Qualità del Lavoro - Ufficio

REGIONE LIGURIA - Giunta Regionale Dipartimento Sviluppo Economico e Politiche dell'occupazione Sicurezza e Qualità del Lavoro - Ufficio REGIONE LIGURIA Dipartimento Sviluppo Economico e Politiche dell Occupazione Ufficio Sicurezza e Qualità del lavoro Prime disposizioni in materia di formazione delle figure professionali di Responsabile

Dettagli

PROGRAMMA DEL CORSO. Docente/i : Formatori esperti sulla sicurezza sul lavoro in possesso dei requisiti previsti dalla legge. Presentazione del corso

PROGRAMMA DEL CORSO. Docente/i : Formatori esperti sulla sicurezza sul lavoro in possesso dei requisiti previsti dalla legge. Presentazione del corso PROGRAMMA DEL CORSO LA FORMAZIONE DEL RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA (D. Lgs. 9 aprile 2008 n. 81 art. 37 Accordo Stato Regioni del 21/12/2011) Durata del corso 32 ore Segreteria organizzativa

Dettagli

ORGANIZZAZIONE E GESTIONE corsi per Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza Aula, Training on the job, e-learning

ORGANIZZAZIONE E GESTIONE corsi per Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza Aula, Training on the job, e-learning SCUOLA SUPERIORE AIFOS DI FORMAZIONE DEI FORMATORI CON METODOLOGIE DIDATTICHE INNOVATIVE ORGANIZZAZIONE E GESTIONE corsi per Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza Aula, Training on the job, e-learning

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE 14 marzo 2013, n. 449

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE 14 marzo 2013, n. 449 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE 14 marzo 2013, n. 449 Modifica della deliberazione 18 luglio 2008, n. 1820 (Sistema di accreditamento per l'affidamento in gestione degli interventi formativi cofinanziati

Dettagli

Corso di formazione per RSPP (MOD. C) - Corso abilitante alla funzione -

Corso di formazione per RSPP (MOD. C) - Corso abilitante alla funzione - Studio di Consulenza e Formazione Consulting Professional Napoli - Corso Arnaldo Lucci 102 Cell. 393.943.81.57 Centro di formazione Riferimenti legislativi D.Lgs. 09 Aprile 2008 n. 81 art. 32 comma 2 Per

Dettagli

PROGRAMMA CORSO RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA (R.L.S.)

PROGRAMMA CORSO RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA (R.L.S.) PROGRAMMA CORSO RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA (R.L.S.) (Decreto Legislativo coordinato 81/2008 e 106/2009 art. 37, commi 10,11 e art. 47) Durata del corso Corso di 32 ore da svolgersi

Dettagli

ORGANIZZAZIONE E GESTIONE

ORGANIZZAZIONE E GESTIONE SCUOLA SUPERIORE AIFOS DI FORMAZIONE DEI FORMATORI CON METODOLOGIE DIDATTICHE INNOVATIVE ORGANIZZAZIONE E GESTIONE corsi per Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza Aula, Training on the job, e

Dettagli

SICUREZZA SUL LAVORO CORSO DI FORMAZIONE DEI PREPOSTI FORMAZIONE PARTICOLARE AGGIUNTA

SICUREZZA SUL LAVORO CORSO DI FORMAZIONE DEI PREPOSTI FORMAZIONE PARTICOLARE AGGIUNTA SICUREZZA SUL LAVORO CORSO DI FORMAZIONE DEI PREPOSTI FORMAZIONE PARTICOLARE AGGIUNTA ( art. 37 del D.Lgs. 9 aprile 2008 n 81 Accordo Stato Regioni 21/12/2011 ) PER TUTTI I SETTORI DI ATTIVITA 8 ore Il

Dettagli

Decreto RSPP : le ulteriori indicazioni delle Regioni per favorire l interpretazione univoca del testo dell Accordo

Decreto RSPP : le ulteriori indicazioni delle Regioni per favorire l interpretazione univoca del testo dell Accordo ASSOCIAZIONE AMBIENTE E LAVORO Associazione di Protezione Ambientale di interesse nazionale (D.M. 1/3/88 - G.U. 19/5/88) Decreto RSPP : le ulteriori indicazioni delle Regioni per favorire l interpretazione

Dettagli

Repubblica Italiana. Regione Siciliana

Repubblica Italiana. Regione Siciliana OGGETTO: Formazione degli addetti e dei responsabili SPP di cui al D. Lgs. 195/03 (Gazzetta Ufficiale Serie Generale numero 37 del 14 febbraio 2006) Indice 1.Premessa 2.Soggetti Formatori 3.Procedure 4.Certificazione

Dettagli

Servizio di prevenzione e protezione dai rischi

Servizio di prevenzione e protezione dai rischi Servizio di prevenzione e protezione dai rischi Il DATORE di lavoro DESIGNA (oppure) INCARICA NOMINA Servizio INTERNO di prevenzione e protezione Servizio ESTERNO di consulenza alla sicurezza MEDICO competente

Dettagli

Accordi Stato - Regioni

Accordi Stato - Regioni AiFOS Certificazioni La formazione: Lavoratori Preposti Dirigenti Datori di lavoro Accordi Stato - Regioni 21 dicembre 2011 AiFOSè un'associazione senza scopo di lucro costituita da formatori, docenti,

Dettagli

Premesso. convengono quanto segue

Premesso. convengono quanto segue Le Regioni e Province Autonome Premesso a) che in data 14 febbraio 2006 è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 37 l Accordo, siglato in Conferenza Stato-Regioni, attuativo dell art.2, commi 2 e

Dettagli

Corso di formazione per Addetto al Servizio di Emergenza - Prevenzione incendio

Corso di formazione per Addetto al Servizio di Emergenza - Prevenzione incendio di Emergenza - Prevenzione incendio - Aziende a basso, medio ed alto rischio - Studio di Consulenza e Formazione Consulting Professional Napoli - Corso Arnaldo Lucci 102 Cell. 393.943.81.57 Centro di formazione

Dettagli

ASPETTI METODOLOGICI ED ORGANIZZATIVI

ASPETTI METODOLOGICI ED ORGANIZZATIVI PROGRAMMA DEL CORSO CORSO DI AGGIORNAMENTO MONTAGGIO SMONTAGGIO TRASFORMAZIONE DI PONTEGGI art. 136 comma 8 e allegato XXI del D.Lgs. n 81 del 09/04/2008 e 106/2009 (Coordinato al D. Lgs. 3 agosto 2009,

Dettagli

CONVENZIONE PER LA COSTITUZIONE DI CENTRI DI ALTA FORMAZIONE

CONVENZIONE PER LA COSTITUZIONE DI CENTRI DI ALTA FORMAZIONE CONVENZIONE PER LA COSTITUZIONE DI CENTRI DI ALTA FORMAZIONE tra l UGL - Ufficio Sicurezza nei luoghi di lavoro, articolazione centrale di associazione sindacale confederale a carattere nazionale con sede

Dettagli

Collaborazione degli organismi paritetici alla formazione

Collaborazione degli organismi paritetici alla formazione Sintesi : Adeguamento e linee applicative degli accordi ex articolo 34, comma 2, e 37, comma 2, del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81, e successive modificazioni e integrazioni Articolo 34 Svolgimento

Dettagli

REGOLAMENTO SOGGETTI ACCREDITATI PER ORGANIZZAZIONE CORSI ENTI/AZIENDE/PROFESSIONISTI INDOMITA

REGOLAMENTO SOGGETTI ACCREDITATI PER ORGANIZZAZIONE CORSI ENTI/AZIENDE/PROFESSIONISTI INDOMITA REGOLAMENTO SOGGETTI ACCREDITATI PER ORGANIZZAZIONE CORSI ENTI/AZIENDE/PROFESSIONISTI INDOMITA 1 Premessa. L Ente Formazione Sicurezza E.F.S. Cantiere Scuola Nazionale in riferimento alle progettazioni

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 3 dicembre 2013, n. 2319

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 3 dicembre 2013, n. 2319 42803 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 3 dicembre 2013, n. 2319 Recepimento dell Accordo tra Governo, Regioni e Province Autonome del 22 febbraio 2012 sui corsi di formazione abilitanti per l utilizzo

Dettagli

R.S.P.P./A.S.P.P. MODULO B6 (RESPONSABILE E ADDETTO AL SERVIZIO PREVENZIONE E

R.S.P.P./A.S.P.P. MODULO B6 (RESPONSABILE E ADDETTO AL SERVIZIO PREVENZIONE E PROGRAMMA DEL CORSO R.S.P.P./A.S.P.P. MODULO B6 (RESPONSABILE E ADDETTO AL SERVIZIO PREVENZIONE E PROTEZIONE MODULO DI SPECIALIZZAZIONE) MACROSETTORE N. 6 COMMERCIO, TRASPORTO (Decreto Legislativo coordinato

Dettagli

-PROGRAMMA DEL CORSO- Metodologia in Aula

-PROGRAMMA DEL CORSO- Metodologia in Aula -PROGRAMMA DEL CORSO- Metodologia in Aula CORSO RSPP DATORE DI LAVORO ALTO RISCHIO 48ORE D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81 art. 34 coordinato al D. Lgs. 3 agosto 2009, n. 106 ed Accordo Stato-Regioni del 21

Dettagli

Corso di formazione per Addetto al Servizio di Primo Soccorso (corso di aggiornamento)

Corso di formazione per Addetto al Servizio di Primo Soccorso (corso di aggiornamento) Corso di formazione per Addetto al Servizio di Primo Soccorso (corso di aggiornamento) - AZIENDE GRUPPO A - B - C - Studio di Consulenza e Formazione Consulting Professional Napoli - Corso Arnaldo Lucci

Dettagli

Corso di formazione per RSPP Datore di lavoro - Aggiornamento quinquennale -

Corso di formazione per RSPP Datore di lavoro - Aggiornamento quinquennale - Studio di Consulenza e Formazione Consulting Professional Napoli - Corso Arnaldo Lucci 102 Celll.393.943.81.57 Centro di formazione Iscritta Albo Operatori Accreditati Servizi di Formazione n. 164 Riferimenti

Dettagli

- Guida Esplicativa - ASSOCIAZIONE NAZIONALE CONSULENTI DEL LAVORO Unione Provinciale di Napoli

- Guida Esplicativa - ASSOCIAZIONE NAZIONALE CONSULENTI DEL LAVORO Unione Provinciale di Napoli Linee applicative Accordo Stato Regioni in materia di formazione dei lavoratori, Dirigenti e Preposti per la sicurezza sul lavoro. Formazione dei Datori di lavoro che assumono il ruolo di RSPP. - Guida

Dettagli

L'Organismo Paritetico dell'artigianato per la Provincia di (OPTA)

L'Organismo Paritetico dell'artigianato per la Provincia di (OPTA) PROCEDURA PER LA COLLABORAZIONE CON L'ORGANISMO PARITETICO LINEE DI INDIRIZZO SULLA FORMAZIONE DEI LAVORATORI E DEI LORO RAPPRESENTANTI AZIENDALI, DEI PREPOSTI E DEI DIRIGENTI. L'Organismo Paritetico dell'artigianato

Dettagli

Decreto RSPP : linee interpretative dell Accordo Stato-Regioni sulla Formazione RSPP approvate dalla Conferenza Stato-Regioni il 05 ottobre 2006

Decreto RSPP : linee interpretative dell Accordo Stato-Regioni sulla Formazione RSPP approvate dalla Conferenza Stato-Regioni il 05 ottobre 2006 Decreto RSPP : linee interpretative dell Accordo Stato-Regioni sulla Formazione RSPP approvate dalla Conferenza Stato-Regioni il 05 ottobre 2006 Pubblichiamo in anteprima le Linee interpretative del cosiddetto

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 37 DEL 2 LUGLIO 2007

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 37 DEL 2 LUGLIO 2007 REGIONE CAMPANIA - Giunta Regionale - Seduta del 18 maggio 2007 - Deliberazione N. 853 - Area Generale di Coordinamento N. 17 - Istruzione - Educazione - Formazione Professionale - Politica Giovanile e

Dettagli

MINIMASTER IN REDAZIONE DI SCHEDE DI DATI DI SICUREZZA

MINIMASTER IN REDAZIONE DI SCHEDE DI DATI DI SICUREZZA MINIMASTER IN REDAZIONE DI SCHEDE DI DATI DI SICUREZZA Corso di aggiornamento RSPP ASPP Date Sabato 02 Aprile 2016 Orari Dalle ore 9.00 alle ore 13.00 Durata 4 ore Sede C.F.A. Normachem srl, via Roma 14

Dettagli

Corso di formazione per ASPP - RSPP (MOD. B) - Corso abilitante alla funzione -

Corso di formazione per ASPP - RSPP (MOD. B) - Corso abilitante alla funzione - Studio di Consulenza e Formazione Consulting Professional Napoli - Corso Arnaldo Lucci 102 Cell. 393.943.81.57 Centro di formazione Riferimenti legislativi D.Lgs. 09 Aprile 2008 n. 81 art. 32 comma 2 Per

Dettagli

DAI VOCE ALLA FORMAZIONE

DAI VOCE ALLA FORMAZIONE DAI VOCE ALLA FORMAZIONE A.I.F.E.S. Associazione Italiana Formatori ed Esperti in Sicurezza sul Lavoro è un Associazione datoriale rappresentativa a livello nazionale. Opera su tutto il territorio tramite

Dettagli

FAC-SIMILE DA NON COMPILARE

FAC-SIMILE DA NON COMPILARE FAC-SIMILE DA NON COMPILARE E.F.E.I. ENTE FORMAZIONE EDILE ITALIA CF.: 97784700581 P.Iva: 13269791003 CONVENZIONE N. ------ DEL ---------- L'anno il giorno del mese di, con la presente da far valere a

Dettagli

D.Lgs. 81/08 Art. 34 - Svolgimento diretto da parte del datore di lavoro dei compiti di prevenzione e protezione dai rischi

D.Lgs. 81/08 Art. 34 - Svolgimento diretto da parte del datore di lavoro dei compiti di prevenzione e protezione dai rischi LA FORMAZIONE PER DATORI DI LAVORO ACCORDO CONFERENZA STATO - REGIONI D.Lgs. 81/08 Art. 34 - Svolgimento diretto da parte del datore di lavoro dei compiti di prevenzione e protezione dai rischi 2. Il datore

Dettagli

SICUREZZA SUL LAVORO CORSO DI FORMAZIONE DEI DIRIGENTE. ( art. 37 comma 7 del D.Lgs. 9 aprile 2008 n 81 Accordo Stato Regioni 21/12/2011 )

SICUREZZA SUL LAVORO CORSO DI FORMAZIONE DEI DIRIGENTE. ( art. 37 comma 7 del D.Lgs. 9 aprile 2008 n 81 Accordo Stato Regioni 21/12/2011 ) SICUREZZA SUL LAVORO CORSO DI FORMAZIONE DEI DIRIGENTE ( art. 37 comma 7 del D.Lgs. 9 aprile 2008 n 81 Accordo Stato Regioni 21/12/2011 ) 16 ore PER TUTTI I SETTORI DI ATTIVITA Il corso vuole fornire ai

Dettagli

Aggiornamento professionale

Aggiornamento professionale ROBERTO DE LORENZIS E GIUSEPPE VIBRACCI Sicurezza Lavoro Informazione, formazione e addestramento L informazione, la formazione e l addestramento per lavoratori, dirigenti, preposti, RLS, rientrano fra

Dettagli

D. LGS 81/2008. Informazione ai lavoratori

D. LGS 81/2008. Informazione ai lavoratori D. LGS 81/2008 L INFORMAZIONE E LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI L ADDESTRAMENTO Informazione ai lavoratori 1. Il datore di lavoro provvede affinché ciascun lavoratore riceva una adeguata informazione: a)

Dettagli

CONVENZIONE N. --------- DEL ---------

CONVENZIONE N. --------- DEL --------- E.N.B.L.I. ENTE NAZIONALE BILATERALE LAVORO E IMPRESA Via Appia Nuova n. 612 00179 Roma CF.: 97752910584 P.Iva: 12936051007 CONVENZIONE N. --------- DEL --------- L'anno ----- il giorno ----- del mese

Dettagli

REGOLAMENTO SOGGETTI PER ORGANIZZAZIONE CORSI di diretta emanazione O.NA.P.S. O.NA.P.S. Territoriali

REGOLAMENTO SOGGETTI PER ORGANIZZAZIONE CORSI di diretta emanazione O.NA.P.S. O.NA.P.S. Territoriali REGOLAMENTO SOGGETTI PER ORGANIZZAZIONE CORSI di diretta emanazione O.NA.P.S. O.NA.P.S. Territoriali ENTI FORMAZIONE E PROFESSIONISTI (ISCRITTI O.NA.P.S.) Impossibile visualizzare l'immagine. La memoria

Dettagli

Corso R.S.P.P. Datore di Lavoro - Rischio Basso

Corso R.S.P.P. Datore di Lavoro - Rischio Basso in collaborazione con Ente Accreditato dalla Regione Veneto per la Formazione Continua e la Formazione Superiore Corso R.S.P.P. Datore di Lavoro - Rischio Basso L'art. 34 del D.Lgs. 81/2008 prevede la

Dettagli

FORMAZIONE FORMATORI ELEMENTI DI DIDATTICA

FORMAZIONE FORMATORI ELEMENTI DI DIDATTICA FORMAZIONE FORMATORI ELEMENTI DI DIDATTICA PER LA QUALIFICAZIONE (art.6, comma 8, lettera m bis, D. Lgs n. 81/2008 e s.m.i. Decreto Interministeriale 6 marzo 2013) CORSO di SPECIALIZZAZIONE con ESAME FINALE

Dettagli

NUOVI OBBLIGHI FORMATIVI PER DATORI DI LAVORO - RSPP

NUOVI OBBLIGHI FORMATIVI PER DATORI DI LAVORO - RSPP NUOVI OBBLIGHI FORMATIVI PER DATORI DI LAVORO - RSPP CONFERENZA PERMANENTE PER I RAPPORTI TRA STATO REGIONI PROVINCIE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO Accordo tra il Ministro del lavoro e delle politiche sociali,

Dettagli

Date e orari delle lezioni 01-10-14 dicembre 2015. Sede del corso. Segreteria organizzativa Direzione didattica. Obiettivi e Finalità del corso

Date e orari delle lezioni 01-10-14 dicembre 2015. Sede del corso. Segreteria organizzativa Direzione didattica. Obiettivi e Finalità del corso FORMAZIONE FORMATORI Elementi di didattica per la qualificazione Art. 6, comma 8, lettera m-bis, D.Lgs. n. 81/08 e s.m.i Decreto interministeriale 6 marzo 2013 Corso di specializzazione con ESAME FINALE

Dettagli

CORSO PROJECT MANAGEMENT PER LA SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO

CORSO PROJECT MANAGEMENT PER LA SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO CORSO PROJECT MANAGEMENT PER LA SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO VALIDO ANCHE COME AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE RSPP/ASPP (Art. 32 D.Lgs. 9 Aprile 2008 n.81 e s.m.i. Accordo Stato Regioni 26/01/2006) PROGRAMMA

Dettagli

Corsi RSPP: 14 febbraio 2007, cosa succede?

Corsi RSPP: 14 febbraio 2007, cosa succede? ASSOCIAZIONE AMBIENTE E LAVORO Associazione di Protezione Ambientale di interesse nazionale (D.M. 1/3/88 - G.U. 19/5/88) Corsi RSPP: 14 febbraio 2007, cosa succede? Certezze e dubbi su obblighi, tempi

Dettagli

Il ruolo strategico della formazione per la tutela della salute e sicurezza sul lavoro e relativi adempimenti normativi nazionali e regionali

Il ruolo strategico della formazione per la tutela della salute e sicurezza sul lavoro e relativi adempimenti normativi nazionali e regionali 28 APRILE 2016 GIORNATA MONDIALE DELLA SICUREZZA SUL LAVORO CONVEGNO: SICUREZZA E COMUNICAZIONE Università degli Studi di Palermo Il ruolo strategico della formazione per la tutela della salute e sicurezza

Dettagli

Corso di formazione per lavoratori addetti alla conduzione di carrello elevatore semovente

Corso di formazione per lavoratori addetti alla conduzione di carrello elevatore semovente Corso di formazione per lavoratori addetti alla conduzione di carrello elevatore semovente Carrello industriale semovente / Carrello semovente a braccio telescopico Carrello elevatore semovente telescopico

Dettagli

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Allegato alla Delib.G.R. n. 30/ 35 del 2.8.2007 Disposizioni per la formazione dei responsabili e addetti del servizio di prevenzione e protezione (RSPPe ASPP), di cui all Accordo Stato - Regioni su D.Lgs.

Dettagli

Formazione, informazione, addestramento: le caratteristiche dei percorsi formativi previste per le diverse figure

Formazione, informazione, addestramento: le caratteristiche dei percorsi formativi previste per le diverse figure Formazione, informazione, addestramento: le caratteristiche dei percorsi formativi previste per le diverse figure 30 ottobre 2008 - Como Nicoletta Cornaggia Art. 2 comma 1 - Definizioni aa) «formazione

Dettagli

FORMAZIONE FORMATORI Elementi di didattica per la qualificazione

FORMAZIONE FORMATORI Elementi di didattica per la qualificazione FORMAZIONE FORMATORI Elementi di didattica per la qualificazione Art. 6, comma 8, lettera m-bis, D.Lgs. n. 81/08 e s.m.i Corso di specializzazione con ESAME FINALE FORMATORE-DOCENTE SICUREZZA (Valido come

Dettagli

Nomina a RSPP e ASPP e obblighi di Formazione dopo il 14 febbraio 2008

Nomina a RSPP e ASPP e obblighi di Formazione dopo il 14 febbraio 2008 ASSOCIAZIONE AMBIENTE E LAVORO Soggetto accreditato per la Formazione dalla Regione Lombardia Associazione di Protezione Ambientale di interesse nazionale (D.M. 1/3/88 - G.U. 19/5/88) Nomina a RSPP e ASPP

Dettagli

Elementi essenziali dei corsi di formazione in materia di salute e sicurezza

Elementi essenziali dei corsi di formazione in materia di salute e sicurezza Elementi essenziali dei corsi di formazione in materia di salute e sicurezza La normativa italiana in materia di salute e sicurezza sul lavoro è il risultato di una serie di interventi, succedutisi in

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE SPECIFICA PER LAVORATORI SETTORE AGRICOLTURA art. 37 del D.Lgs. n 81 del 09/04/2008 e Nuovo Accordo Stato Regioni del 21/12/2011

CORSO DI FORMAZIONE SPECIFICA PER LAVORATORI SETTORE AGRICOLTURA art. 37 del D.Lgs. n 81 del 09/04/2008 e Nuovo Accordo Stato Regioni del 21/12/2011 SICUREZZA SUL LAVORO CORSO DI FORMAZIONE SPECIFICA PER LAVORATORI SETTORE AGRICOLTURA art. 37 del D.Lgs. n 81 del 09/04/2008 e Nuovo Accordo Stato Regioni del 21/12/2011 PER I SETTORI DI ATTIVITA AGRICOLTURA

Dettagli

RISCHIO TECNOSTRESS LAVORO CORRELATO PER FORMATORI (Decreto legislativo 9 Aprile 2008 n. 81 e s.m.i)

RISCHIO TECNOSTRESS LAVORO CORRELATO PER FORMATORI (Decreto legislativo 9 Aprile 2008 n. 81 e s.m.i) PROGRAMMA DEL CORSO RISCHIO TECNOSTRESS LAVORO CORRELATO PER FORMATORI (Decreto legislativo 9 Aprile 2008 n. 81 e s.m.i) VERRANNO RILASCIATI 16 CREDITI FORMATIVI Durata del corso Date e orari del corso

Dettagli

Contrattazione Collettiva Sistema di accordi tra le associazioni che rappresentano i datori di lavoro e i sindacati che rappresentano i lavoratori. E' composto da tre fondamentali livelli: Contrattazione

Dettagli

CORSO PROJECT MANAGEMENT PER LA SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO

CORSO PROJECT MANAGEMENT PER LA SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO CORSO PROJECT MANAGEMENT PER LA SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO VALIDO ANCHE COME AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE RSPP/ASPP (Art. 32 D.Lgs. 9 Aprile 2008 n.81 e s.m.i. Accordo Stato Regioni 26/01/2006) PROGRAMMA

Dettagli

LA FORMAZIONE SPECIFICA DEI LAVORATORI RISCHIO ALTO

LA FORMAZIONE SPECIFICA DEI LAVORATORI RISCHIO ALTO PROGRAMMA DEL CORSO LA FORMAZIONE SPECIFICA DEI LAVORATORI RISCHIO ALTO Art.37 del D.Lgs. 9 Aprile 2008, n.81 Accordo Stato Regioni 21/12/2011 Durata del corso Date e orari del corso Sede del corso 12

Dettagli

Corso di 28 ore Mega Italia Media - via Cavallera, 10 Torbole Casaglia - Brescia

Corso di 28 ore Mega Italia Media - via Cavallera, 10 Torbole Casaglia - Brescia Soggetto Formatore Nazionale riconosciuto ope legis art. 8bis, comma 3 del D.Lgs. 626/94 Via Cavallera, 10 25030 Torbole C. (Bs) www.aifos.it - segreteria@aifos.it Centro Formazione AIFOS - organizzazione

Dettagli

I NUOVI ACCORDI STATO-REGIONI SUGLI OBBLIGHI FORMATIVI IN MATERIA DI SICUREZZA SUL LAVORO

I NUOVI ACCORDI STATO-REGIONI SUGLI OBBLIGHI FORMATIVI IN MATERIA DI SICUREZZA SUL LAVORO I NUOVI ACCORDI STATO-REGIONI SUGLI OBBLIGHI FORMATIVI IN MATERIA DI SICUREZZA SUL LAVORO Sicurezza sul lavoro in edilizia a Bologna e provincia: dati e riflessioni sul 2011 Bologna, 3/5/2012 Dr. Paolo

Dettagli

LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI E LA COLLABORAZIONE CON GLI ORGANISMI PARITETICI E GLI ENTI BILATERALI. Quaderno

LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI E LA COLLABORAZIONE CON GLI ORGANISMI PARITETICI E GLI ENTI BILATERALI. Quaderno Quaderno a cura di Ing. G. Degl Innocenti Ing. M. Di Pasquale - Ing. E. Grimaldi commissione Sicurezza nei cantieri temporanei e mobili visto da: Ing. M. Innocenti - Ing. M. Cerri LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI

Dettagli

Corso per Datori di Lavoro RSPP (art. 34 D.Lgs 81/08 e s.m.i)

Corso per Datori di Lavoro RSPP (art. 34 D.Lgs 81/08 e s.m.i) Corso per Datori di Lavoro RSPP (art. 34 D.Lgs 81/08 e s.m.i) Destinatari Datori di lavoro che intendono e possono svolgere direttamente i compiti propri del responsabile del servizio di prevenzione e

Dettagli

SEMINARIO. Come cambia la formazione in materia di Sicurezza sul lavoro dopo i recenti accordi Stato-Regioni

SEMINARIO. Come cambia la formazione in materia di Sicurezza sul lavoro dopo i recenti accordi Stato-Regioni SEMINARIO Come cambia la formazione in materia di Sicurezza sul lavoro dopo i recenti accordi Stato-Regioni La formazione in materia di sicurezza obbligatoria e normata, i requisiti dei documenti e degli

Dettagli

Allegato II. La durata ed i contenuti della formazione sono da considerarsi minimi. 3. Soggetti formatori e sistema di accreditamento

Allegato II. La durata ed i contenuti della formazione sono da considerarsi minimi. 3. Soggetti formatori e sistema di accreditamento Allegato II Schema di corsi di formazione per preposti e lavoratori, addetti alle attività di pianificazione, controllo e apposizione della segnaletica stradale destinata alle attività lavorative che si

Dettagli

Decreto RSPP : le principali Regole

Decreto RSPP : le principali Regole Decreto RSPP : le principali Regole di Rino Pavanello segretario naz. Associazione Ambiente e Lavoro Le nuove regole hanno luci e ombre ma costituiscono, comunque una innovazione straordinaria ed una opportunità

Dettagli

PROCEDURE PER L ACCERTAMENTO DEGLI ADEMPIMENTI RELATIVI ALLA FORMAZIONE ALLA SALUTE E SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO DI CUI AL DLGS 81/08 E S.M.I.

PROCEDURE PER L ACCERTAMENTO DEGLI ADEMPIMENTI RELATIVI ALLA FORMAZIONE ALLA SALUTE E SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO DI CUI AL DLGS 81/08 E S.M.I. PROCEDURE PER L ACCERTAMENTO DEGLI ADEMPIMENTI RELATIVI ALLA FORMAZIONE ALLA SALUTE E SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO DI CUI AL DLGS 81/08 E S.M.I. FEBBRAIO 2016 PREMESSA La sicurezza e la salute nei luoghi

Dettagli

La Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano

La Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano Accordo ai sensi dell'articolo 4 del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281, concernente le linee guida interpretative dell'accordo sancito in Conferenza Stato-Regioni il 26 gennaio 2006, in attuazione

Dettagli

Il Decreto RSPP, n. 195/2003: Novità e prospettive

Il Decreto RSPP, n. 195/2003: Novità e prospettive Il Decreto RSPP, n. 195/2003: Novità e prospettive Rino Pavanello, Segretario Ass. ambiente e Lavoro 1. Le nuove Regole per RSPP e ASPP a Regime 2. Le nuove Regole per RSPP e ASPP nella fase transitoria

Dettagli

vista la Legge Regionale del 7.08.2002, n. 15 Riforma della Formazione Professionale, pubblicata sul BURP n. 104 del 09/08/2002; PARTE SECONDA

vista la Legge Regionale del 7.08.2002, n. 15 Riforma della Formazione Professionale, pubblicata sul BURP n. 104 del 09/08/2002; PARTE SECONDA 1294 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 10 del 18-1-2007 PARTE SECONDA Deliberazioni del Consiglio e della Giunta DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 11 dicembre 2006, n. 1899 Sperimentazione

Dettagli

Valido anche come aggiornamento per RSPP/RLS 8ore. 06 novembre 2014 SAFETY CONTACT SRL Gallarate. Mauro Pepe Elisabetta Maier

Valido anche come aggiornamento per RSPP/RLS 8ore. 06 novembre 2014 SAFETY CONTACT SRL Gallarate. Mauro Pepe Elisabetta Maier Valido anche come aggiornamento per RSPP/RLS 8ore 06 novembre 2014 SAFETY CONTACT SRL Gallarate Mauro Pepe Elisabetta Maier SAFETY CONTACT SRL è CFA - AiFOS Agenzia Europea per la salute e la sicurezza

Dettagli

CORSO PER RSPP DATORI DI LAVORO

CORSO PER RSPP DATORI DI LAVORO DIPARTIMENTO SALUTE E SICUREZZA CORSO PER RSPP DATORI DI LAVORO Roma, 28 marzo 2013 Come annunciato in precedenti comunicazioni, la FABI da avvio ai propri corsi di Formazione certificati ai sensi della

Dettagli

SEMINARIO IL RUOLO DELLE ASSOCIAZIONI PROFESSIONALI E SINDACALI NELLA EROGAZIONE DELLA FORMAZIONE IN MATERIA DI SICUREZZA SUL LAVORO

SEMINARIO IL RUOLO DELLE ASSOCIAZIONI PROFESSIONALI E SINDACALI NELLA EROGAZIONE DELLA FORMAZIONE IN MATERIA DI SICUREZZA SUL LAVORO SEMINARIO IL RUOLO DELLE ASSOCIAZIONI PROFESSIONALI E SINDACALI NELLA EROGAZIONE DELLA FORMAZIONE IN MATERIA DI SICUREZZA SUL LAVORO 22-23-24 ottobre 2014 BOLOGNA Relatore: Luigi Ferrara Presidente A.N.CO.R.S.

Dettagli

Collabora alla formazione dei Lavoratori e dei Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza ai sensi dell art.37 c.12 del D.Lgs 81/08 e ss.mm.

Collabora alla formazione dei Lavoratori e dei Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza ai sensi dell art.37 c.12 del D.Lgs 81/08 e ss.mm. RUOLO DEGLI ORGANISMI PARITETICI L O.P.P. ha come finalità nel proprio ambito territoriale: Svolgere, anche mediante convenzioni, attività di informazione, assistenza, consulenza, formazione, promozione

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE RSPP DATORI DI LAVORO

CORSO DI FORMAZIONE RSPP DATORI DI LAVORO SEGRETERIA NAZIONALE 00198 ROMA VIA TEVERE, 46 TEL. 06.84.15.751 FAX 06.85.59.220 06.85.52.275 SITO INTERNET: www.fabi.it E-MAIL: federazione@fabi.it Ai Sindacati Autonomi Bancari FABI LORO SEDI PROTOCOLLO:

Dettagli

CONFERENZA PERMANENTE PER I RAPPORTI TRA LO STATO LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO PROVVEDIMENTO 26 gennaio 2006

CONFERENZA PERMANENTE PER I RAPPORTI TRA LO STATO LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO PROVVEDIMENTO 26 gennaio 2006 CONFERENZA PERMANENTE PER I RAPPORTI TRA LO STATO LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO PROVVEDIMENTO 26 gennaio 2006 Accordo tra il Governo e le regioni e province autonome, attuativo

Dettagli

PROGRAMMA DEL CORSO INCARICATO DI PRIMO SOCCORSO AZIENDA GRUPPO A

PROGRAMMA DEL CORSO INCARICATO DI PRIMO SOCCORSO AZIENDA GRUPPO A PROGRAMMA DEL CORSO INCARICATO DI PRIMO SOCCORSO AZIENDA GRUPPO A (Decreto Legislativo coordinato 81/2008 e 106/2009 art. 45 e DM 15/07/03, n.388) Durata del corso Date e orari del corso Sede del corso

Dettagli

CORSO DATORE DI LAVORO - RSPP

CORSO DATORE DI LAVORO - RSPP CORSO DATORE DI LAVORO - RSPP RISCHIO BASSO Corso rivolto ai datori di lavoro Date Orari Durata 16 ore (non è inclusa l ora di verifica finale) Sede C.F.A. HSM Consulting - Via Castellana, 40-30174 Zelarino

Dettagli

SICUREZZA SUL LAVORO PER SETTORI SPECIFICI DI ATTIVITA

SICUREZZA SUL LAVORO PER SETTORI SPECIFICI DI ATTIVITA SICUREZZA SUL LAVORO CORSO DI FORMAZIONE AMBIENTI SOSPETTI DI INQUINAMENTO O CONFINATI E UTILIZZO DI DPI DI III a CATEGORIA artt. 37, 66, 121 D.Lgs. 9 aprile 2008 n. 81 e D.P.R 14 settembre 2011 n. 177

Dettagli

COMMENTO ACCORDI FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO DATORE LAVORO-RSPP

COMMENTO ACCORDI FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO DATORE LAVORO-RSPP ALLEGATO 1 COMMENTO ACCORDI FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO DATORE LAVORO-RSPP Premessa. I corsi hanno una durata minima di 16 ore e a determinate condizioni e entro certi limiti (v. punto 4), è consentito

Dettagli

CONFERENZA PERMANENTE PER I RAPPORTI TRA LO STATO LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO

CONFERENZA PERMANENTE PER I RAPPORTI TRA LO STATO LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO CONFERENZA PERMANENTE PER I RAPPORTI TRA LO STATO LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO PROVVEDIMENTO 26 gennaio 2006 Accordo tra il Governo e le regioni e province autonome, attuativo

Dettagli

Oggetto: accordi per la formazione sulla sicurezza per lavoratori e datori di lavoro.

Oggetto: accordi per la formazione sulla sicurezza per lavoratori e datori di lavoro. Roma, 9 febbraio 2012 Circ. n. 39 / 2012 Prot. n. 113 / AS Arch. n. 2 / D ALLE ASSOCIAZIONI ALBERGATORI ALLE UNIONI REGIONALI AI SINDACATI NAZIONALI AL CONSIGLIO DIRETTIVO AI REVISORI DEI CONTI LORO SEDI

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO SERVIZIO EUROPA Prot. n. DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE N. 95 DI DATA 22 Luglio 2013 O G G E T T O: Concessione dell'accreditamento specifico per la sicurezza ai sensi dell'allegato

Dettagli

Accordi Stato - Regioni

Accordi Stato - Regioni La formazione: Lavoratori Preposti Dirigenti Datori di lavoro Accordi Stato - Regioni 21 dicembre 2011 AiFOS Certificazioni AiFOS è un'associazione senza scopo di lucro costituita da formatori, docenti,

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE MODULO A PER RESPONSABILI E ADDETTI AL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE (RSPP E ASPP)

CORSO DI FORMAZIONE MODULO A PER RESPONSABILI E ADDETTI AL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE (RSPP E ASPP) CORSO DI FORMAZIONE MODULO A PER RESPONSABILI E ADDETTI AL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE (RSPP E ASPP) Premessa Il Responsabile del Servizio Prevenzione e Protezione (RSPP), come definito nel D.Lgs.

Dettagli

CONVEGNO regionale DIRIGENTI SCOLASTICI LA GESTIONE DELLA SICUREZZA NELLE ISTTITUZIONI SCOLASTICHE: 1 Dicembre 2014

CONVEGNO regionale DIRIGENTI SCOLASTICI LA GESTIONE DELLA SICUREZZA NELLE ISTTITUZIONI SCOLASTICHE: 1 Dicembre 2014 CONVEGNO regionale DIRIGENTI SCOLASTICI LA GESTIONE DELLA SICUREZZA NELLE ISTTITUZIONI SCOLASTICHE: RUOLI E RESPONSABILITÀ 1 Dicembre 2014 IS E. MOLINARI Via Crescenzago, 110 - Milano Formazione ed informazione

Dettagli

COORDINAMENTO DELLE REGIONI E P.A. PER IL LAVORO E LA FORMAZIONE PROFESSIONALE

COORDINAMENTO DELLE REGIONI E P.A. PER IL LAVORO E LA FORMAZIONE PROFESSIONALE COORDINAMENTO DELLE REGIONI E P.A. PER IL LAVORO E LA FORMAZIONE PROFESSIONALE Roma, 2 luglio 2003 OSSERVAZIONI DELLE REGIONI E PROVINCE AUTONOME SULLO SCHEMA DI DECRETO LEGISLATIVO APPROVATO DAL CONSIGLIO

Dettagli

DOCUMENTO SINTESI SULLA FORMAZIONE ACCORDI CONFERENZA STATO-REGIONI. Como, 29 aprile 2013

DOCUMENTO SINTESI SULLA FORMAZIONE ACCORDI CONFERENZA STATO-REGIONI. Como, 29 aprile 2013 DOCUMENTO SINTESI SULLA FORMAZIONE ACCORDI CONFERENZA STATO-REGIONI Como, 29 aprile 2013 Accordo Conferenza Stato-Regioni 21/12/2011 Formazione dei lavoratori ai sensi dell art. 37, comma 2 del D.Lgs.

Dettagli

PROGRAMMA DI VENERDI 13/02/09

PROGRAMMA DI VENERDI 13/02/09 Via Molino della Splua 2, 10028 Trofarello (TO) Tel. 011 649 91 41, Fax. 011 649 12 02 www.ecotarget.it e-mail: segreteria@ecotarget.it Organismo accreditato per la Formazione (Certificato n. 749/001)

Dettagli

LA CONFERENZA PERMANENTE PER I RAPPORTI TRA LO STATO, LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO

LA CONFERENZA PERMANENTE PER I RAPPORTI TRA LO STATO, LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO CONFERENZA PERMANENTE PER I RAPPORTI TRA LO STATO LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO PROVVEDIMENTO 5 ottobre 2006 Accordo ai sensi dell'articolo 4 del decreto legislativo 28 agosto 1997,

Dettagli

Accordo Conferenza Stato-Regioni 21/12/2011 Formazione dei lavoratori ai sensi dell art. 37, comma 2 del D.Lgs. 81/08

Accordo Conferenza Stato-Regioni 21/12/2011 Formazione dei lavoratori ai sensi dell art. 37, comma 2 del D.Lgs. 81/08 Accordo Conferenza Stato-Regioni 21/12/2011 Formazione dei lavoratori ai sensi dell art. 37, comma 2 del D.Lgs. 81/08 Accordo Conferenza Stato-Regioni 21/12/2011 Sui corsi di formazione per lo svolgimento

Dettagli

PUBBLICATI SULLA G.U. N 8 DELL 11 GENNAIO 2012 GLI ACCORDI PER LA FORMAZIONE APPROVATI IL 21 DICEMBRE 2011

PUBBLICATI SULLA G.U. N 8 DELL 11 GENNAIO 2012 GLI ACCORDI PER LA FORMAZIONE APPROVATI IL 21 DICEMBRE 2011 PUBBLICATI SULLA G.U. N 8 DELL 11 GENNAIO 2012 GLI ACCORDI PER LA FORMAZIONE APPROVATI IL 21 DICEMBRE 2011 Pubblicato in Gazzetta Ufficiale nella Serie Generale n. 8 del 11-1-2012 ed entrato in vigore

Dettagli

Bozza: Accordo Stato Regioni

Bozza: Accordo Stato Regioni PROPOSTA D ACCORDO DATORI DI LAVORO Bozza: Accordo Stato Regioni Accordo in Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato le Regioni e le Province Autonome sui corsi di formazione per lo svolgimento

Dettagli

ENBIC Ente Nazionale Bilaterale Confederale ANPIT, CIDEC, CONFAZIENDA, FEDIMPRESE E UNICA CISAL, CISAL TERZIARIO, FEDERAGENTI

ENBIC Ente Nazionale Bilaterale Confederale ANPIT, CIDEC, CONFAZIENDA, FEDIMPRESE E UNICA CISAL, CISAL TERZIARIO, FEDERAGENTI ENBIC Ente Nazionale Bilaterale Confederale ANPIT, CIDEC, CONFAZIENDA, FEDIMPRESE E UNICA CISAL, CISAL TERZIARIO, FEDERAGENTI REGOLAMENTO COMMISSIONE NAZIONALE FORMAZIONE SICUREZZA LAVORO VISTO lo Statuto

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Reg.delib.n. 1902 Prot. n. 13 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE O G G E T T O: Sicurezza e salute dei lavoratori. Approvazione del documento recante le "Linee

Dettagli

Criteri di qualificazione della figura del formatore per la salute e sicurezza sul lavoro

Criteri di qualificazione della figura del formatore per la salute e sicurezza sul lavoro Criteri di qualificazione della figura del formatore per la salute e sicurezza sul lavoro Decreto Interministeriale 6 marzo 2013 Consulenza organizzativa e formazione 1 Sommario Sintesi dei requisiti per

Dettagli

Accordo Stato-Regioni del 22 Febbraio 2012

Accordo Stato-Regioni del 22 Febbraio 2012 Accordo Stato-Regioni del 22 Febbraio 2012 individuazione delle attrezzature di lavoro per le quali è richiesta una specifica abilitazione degli operatori, modalità per il riconoscimento di tale abilitazione,

Dettagli

PROGRAMMA DEL CORSO COD.1.3

PROGRAMMA DEL CORSO COD.1.3 PROGRAMMA DEL CORSO COD.1.3 LE PIATTAFORME DI LAVORO MOBILI ELEVABILI PLE CON E SENZA STABILIZZATORI (D. Lgs. 9 aprile 2008 n. 81 art. 73 Allegato VI Accordo Stato Regioni del 22/02/2012) Durata del corso

Dettagli

FORMAZIONE ALLA SICUREZZA PER LE ATTREZZATURE DI LAVORO Accordo Conferenza Stato Regioni del 22/02/2012

FORMAZIONE ALLA SICUREZZA PER LE ATTREZZATURE DI LAVORO Accordo Conferenza Stato Regioni del 22/02/2012 FORMAZIONE ALLA SICUREZZA PER LE ATTREZZATURE DI LAVORO Accordo Conferenza Stato Regioni SEMINARIO FEDERLAZIO DEL 01/02/2013 Tecnico della prevenzione Dott. SORDILLI MAURIZIO Servizio Pre.S.A.L. - A.S.L.

Dettagli