-Indice. -Introduzione

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "-Indice. -Introduzione"

Transcript

1

2 -Indice -Introduzione -Valorizzazione degli spazi attraverso la creazione di un immagine coordinata - Intervista a Roberto Necco -Valorizzazione degli spazi attraverso la riqualificazione degli spazi -Valorizzazione degli spazi attraverso le nuove tecnologie -Futuro Il 5 luglio 1841, Thomas Cook, sfruttando le nuove possibilità offerte dal treno, organizzò un viaggio di 11 miglia da Leicester a Loughborough: ben 570 persone vi parteciparono, al costo di uno scellino a testa. Il primo esempio di turismo moderno. Il successo fu tale da spingere lo stesso Cook ad organizzare pacchetti turistici sempre più articolati, dando inizio all'industria turistica modernamente intesa. Da questa data, il viaggiare è diventato sempre più "turismo" (cioè un viaggio organizzato prevalentemente da altri), e negli ultimi decenni il turismo è enormemente cresciuto grazie all'evoluzione e alla moltiplicazione dei mezzi di trasporto, all'incremento dei redditi nel mondo occidentale e, ultimamente, anche ai nuovi mass media che hanno cambiato l'accesso alle informazioni (es. internet, pubblicità...). Tutti elementi che hanno indotto nelle società industrializzate e ricche nuovi bisogni di mobilità. Il turismo è la pratica, l'azione svolta da coloro che viaggiano e visitano luoghi a scopo di svago, conoscenza e istruzione; secondo la definizione dell'organizzazione Mondiale del Turismo (World Tourism Organization, un dipartimento delle Nazioni Unite), un turista è una persona che si allontana almeno 80 chilometri da casa a scopo ricreativo o conoscitivo. Il turismo è una importante fonte di entrate per molti paesi del mondo, e porta denaro alle casse dello stato, sia direttamente che indirettamente. Proprio per questo, in un'epoca caraterizzata dal consumo, anche il turismo è considerato al pari della merce, una realtà da proporre e da vendere. Ed è così che la cultura del consumo si dissemina sul territorio, invadendo molti luoghi, che necessitano di essere resi visibili attraverso un surplus di immagine. L'obbiettivo di questi luoghi diventa di valorizzare il contesto urbano, creando così nuovi spazi da visitare, nuovi itinerari, per attrarre turisti. introduzione I luoghi sono fatti di cose, di strade, di piazze, i case, di monumenti, di infrastrutture, di centri produttivi, ma sono fatti ugualmente dagli uomini che li abitano, sono luoghi e fasci complessi di relazioni sociali, a cui si danno identità, confini, dialoghi. In essi la fisicità e la loro configurazione non possono essere lette senza i percorsi e gli usi, che peraltro la strutturazione predispone e iscrive. In esse realtà e descrizione della realtà, la narrazione del territorio e i processi che lo trasformano sono inseparabili. Così come è inseparabile il momento descrittivo da quello progettuale e strategico. Il discorso sui luoghi è parte della costruzione dei luoghi. E lo stesso vale per la loro rappresentazione. I luoghi non si danno senza qualcuno che li racconti. Il che significa che la descrizione dell'immagine dei luoghi contemporanei è tutt'uno con la loro costruzione. Le configurazioni dello spazio strutturano una società, dando forma ai suoi valori e significati. E il racconto prende forma nella molteplicità di linguaggi, saperi, rappresentazioni: la mappa, la geografia, la storia, la fotografia, la pittura, l'architettura, la sociologia, l'antropologia, le tecniche di mercato e di consumo...e il design. C'è bisogno di ricostruire i paesaggi urbani e recuperare la storia, vera o immaginaria o impasticciata o confezionata per il consumo. Sta dunque avvenendo una ristrutturazione e un rilancio dei luoghi e il mutamento della loro immagine e dei loro spazi, per trasformarli in merce, in modo che esercitino un ruolo spettacolare e comunicativo, anche perchè il consumo attuale è caratterizzato dal piacere dello sguardo. I luoghi hanno bisogno di qualcuno che trovi nuovi spazi di narrazione e di identità. Che sappia trasformarli. Che sappia raccontarli. Che sappia dar loro un senso compiuto, in un disegno urbano ipercomplesso. Che sappia caratterizzarli con lo stile. Che sappia dar loro un significato, non importa se effimero o profondo, realmente radicato nel vissuto o prodotto dallo spettacolo delle merci. Tutte queste competenze non sono forse racchiuse nella figura del designer? E' il designer che ha la padronanza dei linguaggi per riprogettare e comunicare dei significati... Ed è forse proprio per questo che oggi il design assume un ruolo fondamentele per la valorizzazione dei luoghi.

3 ORGANIZZAZIONI, FIERE ED EVENTI Organizzazione Mondiale del Turismo introduzione L'Organizzazione Mondiale del Turismo (UNWTO acronimo inglese di United Nations World Tourism Organization) è stata fondata nel 1925 con la denominazione di International Congress of Official Tourist Traffic Associations, per il coordinamento delle politiche e la promozione del turismo. La denominazione attuale è stata adottata nel 1975, anno in cui l'organizzazione ha fissato la sua sede a Madrid. Dal 1976 è divenuta una branca operativa dell'undp e nel 2003 ha assunto a tutti gli effetti lo status di agenzia dell'onu. Vi partecipano al 2006 oltre 150 stati membri e più di 300 membri associati in rappresentanza del settore privato, del turismo scolastico e educativo, delle istituzioni locali di promozione turistica. L'Italia ha aderito all'organizzazione nel Oltre alla rappresentanza governativa ne fanno parte come "membri affiliati" 24 organizzazioni italiane. BIT, Borsa Internazionale del Turismo La BIT, Borsa Internazionale del Turismo è una manifestazione internazionale tesa a radunare operatori turistici, agenti di viaggio, aziende e ditte di promozione turistica o comunque legate all'indotto di settore, al fine di lanciare ad un osservatorio qualificato l'offerta turistica di singole realtà di tutto il mondo. Essa si tiene a Milano, ma ha risonanza mondiale. All'edizione 2007, la ventisettesima, hanno preso parte visitatori di cui operatori professionisti, oltre a decine di migliaia di agenti di viaggio. Per questo motivo, la Bit rappresenta il maggiore trampolino di lancio dell'offerta turistica di ciascun territorio in Italia. Alla Bit sono legati inoltre una serie di eventi collaterali volti a scandagliare il mercato turistico globale, con conferenze, seminari, tavole rotonde ed esposizioni. ENIT, Ente Nazionale Italiano per il Turismo Nato nel 1919, l'ente Nazionale Italiano per il Turismo trasformato in ENIT- Agenzia nazionale del turismo con legge n.80, è lo strumento primario per realizzare le politiche di promozione dell'immagine turistica dell'italia e di supporto alla commercializzazione dei prodotti turistici italiani nel mondo, qualificandosi anche come riferimento per azioni istituzionali mirate nell'ambito comunitario ed internazionale. Giornata Mondiale del Turismo La Giornata mondiale del turismo (WTD) è celebrata a livello mondiale ogni 27 settembre, una data che è stata scelta in coincidenza con un importante pietra miliare per il turismo mondiale, l'anniversario dell'adozione dello statuto dell'organizzazione Mondiale del Turismo il 27 settembre Alle falde del Kilimangiaro Alle falde del Kilimangiaro è un programma televisivo che va in onda su Raitre. Il programma è condotto da Licia Colò e va in onda ogni domenica. Questo programma presenta documentari da diversi luoghi del mondo.

4 valorizzazione degli itinerari attraverso Una delle possibili applicazioni del design ai fini della valorizzazione di itinerari turistici, è quella offerta dal graphic designer. Se, come abbiamo già detto, i luoghi sono diventati vera e propria merce da proporre, allora anch essi hanno bisogno di pubblicità. Grazie all'efficienza comunicativa e alla penetrazione onnipresente dovuta alla sua connesione con il mercato, e in quanto sorgente autorevole di modelli di comportamento per il pubblico ed elemento condizionante della circolazione delle informazioni nei mezzi di comunicazione, la pubblicità diventa il veicolo ideale per comunicare un luogo o un evento, e quindi per promuoverlo. Ma la semplice pubblicità non basta: spesso per comunicare dei luoghi si sceglie di creare una vera e propria immagine coordinata, come funziona per le aziende. L'immagine coordinata, infatti, è l'insieme di elementi che concorrono alla creazione dell'immagine di un'azienda e alla sua identificazione e riconoscibilità presso il pubblico. Questi elementi vanno dalla creazione del marchio, alla scelta del colore o del gruppo di colori che identificano l'azienda nella comunicazione visiva e in relazione alle diverse gamme di prodotti, alla comunicazione attraverso i media, alla progettazione del packaging. Un'azione coordinata di promozione di un prodotto prevede l'utilizzo di vari canali di comunicazione e di vari media (affissione, pubblicità istituzionale su periodici a stampa, radio, televisione, organizzazione di eventi). Comprende l'intervento di un graphic designer in funzione di art director, responsabile del coordinamento generale dell'immagine del prodotto o del produttore, o di progettista dei singoli strumenti destinati a ciascun mezzo di comunicazione. Tra gli esempi italiani, da ricordare le immagini coordinate realizzate da B. Norda per la Metropolitana Milanese (1962), grazie alle quali vinse anche il compasso d oro nel la creazione di un immagine coordinata «Esiste un carattere Noorda, un carattere che porta il suo nome? R: Quello della metropolitana di Milano. Ho disegnato lettera per lettera, seguendo un carattere esistente, Helvetica, che allora era anche abbastanza nuovo. Però io dovevo usare questo carattere bianco su rosso, cioè in negativo. Allora utilizzando l Helvetica su questo fondo, il chiaro era troppo chiaro, il nero diventava troppo chiaro, perché l effetto in negativo è sempre di amplificazione: il carattere si allarga otticamente. In più, ho accorciato tutti i discendenti e ascendenti delle lettere, in maniera che l occhio del carattere fosse più grande. Questo proprio sulla banda continua funzionava molto meglio.» Bob Noorda aveva ovviamente progettato un carattere che ben si adattasse al progetto e alle necessità d uso, carattere che oggi non è più visibile in quanto l azienda milanese ha abbandonato quella grafica. Nel 2003 inoltre, Norda vinse il concorso Una targa per le botteghe storiche di Milano indetto dal Comune, in collaborazione con la Camera di Commercio, il Politecnico di Milano - Facoltà del design e l ADI. La targa ideata da Noorda era finalizzata alla valorizzazione del patrimonio cittadino costituito da locali, botteghe artigianali, imprese, che costituiscono una presenza storica sul territorio. Nel 1974 un gruppo di famosi grafici che operano in Italia (B. Norda, R. Sambonet, B. Munari, e P. Tovaglia) crea il marchio della regione Lombardia ridisegnando la celebre rosa camuna e crendo il logotipo che ancora oggi costituisce il simbolo di quell'istituzione. Il simbolo della Regione Lombardia è leggermente orientato verso destra. Questa posizione gli imprime un moto in senso orario, la figura diventa dinamica. L'immaginazione lo accosta a tante cose: la pianta di un castello feudale, il disegno di un rosone, la sezione di un pilastro gotico, una ruota, una turbina. Nel 1998 la Giunta Regionale ha approvato il "manuale d'uso" del marchio, definendone formalmente i lineamenti e le possibili declinazioni in funzione dei diversi utilizzi.

5 valorizzazione degli itinerari attraverso la creazione di un immagine coordinata L'immagine cordinata ha anche il compito di rafforzare e sottolineare lo slancio innovativo di determinate aziende, pubbliche o private che siano. La crezione di un manuale di corporate identity per la città di Trieste, commissionato dal comune e realizzato a partire dal 1998 da P. Tassinari e P. Vetta, ha avuto come effetto il totale rinnovamento dell'immagine dell'ente pubblico nei confronti della cittadinanza. L'immagine Coordinata della Soprintendenza Archeologica di Pompei, progettata nel 2002, prevede la realizzazione di un sistema di comunicazione visiva con relativo manuale, in cui sono specificati il disegno del marchio istituzionale e di quelli relativi al prodotto. Il Ministero del Turismo francese ha creato il marchio "Qualité Tourisme", per riunire tutte le iniziative legate alla qualità e guidare meglio i consumatori nella scelta e per differenziare la sua offerta turistica Un logo con i colori della Francia è stato creato per identificare i professionisti del turismo detentori del marchio.riconoscibile attraverso una targa posta all'ingresso degli esercizi turistici, questo marchio viene riconosciuto facilmente e indica l'alta qualità dei servizi proposti.

6 valorizzazione degli itinerari attraverso la creazione di un immagine coordinata In ogni caso qualsiasi ente che voglia promuovere i suoi luoghi attraverso questi linguaggi, si affida a degli studi di graphic design. Il graphic designer è un progettista della comunicazione visiva che applica il metodo operativo del design a prodotti destinati alla stampa o al web. La forte percezione dell'identità e delle peculiarità della propria disciplina ha portato questi progettisti a costruire associazioni professionali autonome, nazionali ed internazionali. (AIAP, BEDA, ICOGRADA). e' un settore del design che opera nel campo della comunicazione curando la progettazione degli aspetti visivi dei prodotti destinati alla stampa o al web, dei prodotti in generale, del loro imballaggio, nonchè l'immagine coordinata di aziende e di linee di prodotti. Un esempio di studio di graphic designer potrebbe essere quello dello studio torinese Brunazzi & associati: creata nel 1985 da Giovanni Brunazzi, uno dei pionieri delle agenzie di comunicazione e di immagine corporata in italia, è un agenzia di pubblicità italiana specializzata in corporate identity, publishing e packaging, capace di garantire l'esclusività, servizi di alta professionalità nel campo delle strategie di comunicazione. Tra i suoi lavori ce ne sono alcuni che si legano al turismo, per esempio lo studio di un marchio per Isola, un organizzazione nata nel 1957 dall'autorità regionale della Sardegna per cordinare lo sviluppo, l'organizzazione e la promozione della produzione locale a mano, oppure SITCO, un simbolo disegnato nel 1980 e mai usato per la città di Palau, sulla costa nord est della Sardegna, che è stato riutilizzato un complesso turistico, situato solo a poche centinaia di metri dalla famosa "bear rock", il simbolo della città. Ex Art director dello studio Brunazzi & Associati, Roberto Necco, ora fondatore dello studio di grafica Elyron, ha concesso l intervista riportata qui di seguito.

7 intervista Elyron è una società nata tre anni fa, composta da due graphic design, Roberto Necco e Roberto Balocco. Si occupa di creare dei progetti grafici per aziende o per eventi, proponendo soluzioni di immagine coordinata. Molti progetti sono stati fatti nell ambito torinese, come per esempio Square, progetto di un magazine per la Piazza dei Mestieri di Torino, o l immagine coordinata per un ciclo di mostre presso lo Spazio Steiner di Torino. Altri progetti sono stati fatti per varie aziende, qualche esempio: un magazine promozionale per le cartiere Burgo, l immagine coordinata per un commercialista, dei progetti grafici per delle copertine di CD musicali, o per eventi come un festival di arpa celtica Intervista a: Roberto Necco della società Elyron, ex art-director dello studio Brunazzi & associati PARTIAMO DA LEI Come ha cominciato la carriera? Ho cominciato la mia attività come freelance presso varie agenzie, studi, aziende varie, una delle quali Brunazzi, ma non solo quella ovviamente, e dopo di che, ormai da tre anni, ho aperto questa agenzia. Background professionale? Architettura. Una cosa abbastanza usuale per i grafici della mia generazione, fino a non molti anni fa non esistevano master in graphic design oppure strutture universitarie. C'era fondalmentalmente l'università di architettura. Serviva un po' a questi scopi insomma. In realtà la figura dell'architetto è molto diversa, però molti miei colleghi sono architetti. La mia formazione nella grafica deriva dal fatto che prima di aver fatto architettura ho fatto una scuola di grafica, sono perito grafico. E una scuola molto più tecnica, soprattutto qui a Torino, molto più volta alla produzione. Dopo di che tutti gli aspetti legati al grafic design sotto stati frutto di autodidattica. Come considera il suo lavoro? Difficile. Molto difficile. Molto bello, nel senso che non credo che riuscirei a fare altro, ma comunque difficile. Le condizioni di lavoro attuali sono molto impegnative, soprattutto per quanto riguarda gli aspetti più logistici, gli aspetti più legati alla valorizzazione del lavoro...per niente facile insomma. Direi che mi piace però. Perché le piace? Direi per gli aspetti direttamente legati a questa professione, che sono proprio molto simili ad un mestiere di carattere artigianale, nel senso di fare delle cose che vengono costruite da se stesse, fargli veder la luce...a prescindere dal fatto che sia grafica, o scarpe, o quant'altro. Mi racconta la giornata lavorativa tipo? Inizia molto presto perché ho due bambini piccoli. Quindi inizia attorno alle 6. Per iniziare a lavorare alle 8.30, e per finire normalmente abbastanza tardi, sulle Non c'è una vera e propria giornata tipo, nel senso che comunque è molto varia, gli impegni vengono un po' costruiti volta per volta, a seconda dei clienti, degli impegni...chiaramente la variazione è molto ampia.ci possono essere giorni molto più tranquilli, altri invece assolutamente isterici, ma questo è normale. Quali sono i tempi più intensi durante l anno? Per esperienza un po' il periodo primaverile, e quello natalizio, per quanto riguarda la mia esperienza. Ci sono due grossi sbarramenti in estate e in inverno, e in corrispondenza di questi sbarramenti c'è sempre un po' più di follia generalizzata, però diciamo che si fronteggiano. Non è che ci siano dei momenti più intensi, la media è abbastanza costante con delle punte che sono quelle. Adesso è un po' più tranquillo. Quali sono i Suoi clienti? Come li ha contattati la prima volta? O è stato contattato? Adesso lavoriamo con clienti fidelizzati, e da questi clienti a volte se ne originano altri. Chiaramente all'inizio c'è stata un'attività quasi più di ricerca, però devo dire che siamo sempre stati abbastanza contattati, più che noi a contattare. I suoi clienti nell ambito del turismo? Noi abbiamo lavorato indirettamente per la città di Torino. Per esempio in un lavoro per la gestione dei parchi di Torino, che comunque è una cosa abbastanza a sé, rispetto alla città. Fa riferimento direttamente al verde, che ha una certa autonomia, poi Torino ha una certa tradizione, ha tanti parchi, questo lo dicono tutti. Quindi insomma ho lavorato per i parchi, non per Torino, ma indirettamente è come se avessi lavorato per la città. Poi forse lei è a conoscenza che nel 2008 ci sarà una serie di eventi legati alla capitale del design. Noi abbiamo collaborato, nella parte dell'immagine coordinata, abbiamo fatto dei progetti. Chiaramente anche qui si tratta di una committenza abbastanza trasversale rispetto alla città. Il settore è in crescita? In crisi? Perché? E in crisi...ma potrebbe essere un bene, paradossalmente. Nel senso che è in crisi un certo tipo di fare graphic design. Forse è più in crisi la pubblicità che il graphic design. Il graphic design vive molto in una dimensione più nascosta, poi è una cosa molto strana, il graphic design molte volte non viene percepito. A noi spesso ci capita di essere chiamati a fare della pubblicità, mentre ci troviamo a fare del graphic design, e non è la stessa cosa, non è assolutamene la stessa cosa. Molte aziende considerano la pubblicità parte del graphic design o considerano tout court la pubblicità come espressione grafica.

8 Quindi sta a voi far cabiar loro idea? In realtà è un atteggiamento. Che poi la differanza tra un atteggiamento tipico di un'agenzia di pubblicità e quello di un graphic designer è forse proprio quest aspetto speculativo rispetto ai problemi. Alcuni dicono che è solo una questione di dimensioni, per certi versi è vero, noi siamo piccoli, le agenzie di pubblicità sono grandi, ma c'è un 'altra differenza che io trovo interessante rimarcare, ed è l'aspetto un po' speculativo rispetto ai problemi, nel senso che comunque le agenzie di pubblicità considerano il graphic designer uno strumento per veicolare dei messaggi, e si occupano molte volte di gestire una certa strategia. Non che noi non lo facciamo, ma normalmente le agenzie hanno una visione up-down, cioè dall'alto verso il basso, dove il graphic design è un po' l'ultima cosa, perchè prima bisogna pianificare, bisogna fare, eccetera. A noi invece capita spesso di fare della pubblicità però partendo dal graphic design, cioè partendo dal basso. A me capita di partire dall'immagine coordinata, dal disegno del marchio, dall'alfabeto. E questa è una visione molto bottom- up, cioè si parte dal basso, cioè dai mattoni, per poi costruire delle cose: è un atteggiamento più tipico del graphic designer che delle agenzie. Le agenzie hanno un approccio più pubblicitario, partono dal prodotto. Noi è difficile che partiamo dal prodotto, a meno che non venga proprio richiesto. Dove si trovano le idee? Eh...dove le trovo..chi lo sa? Direi che non c'è una ricetta precisa. Diciamo che il grapic design è molto più affine alla letteratura ormai che non forse con gli artisti. Tutto ciò investe quello che si chiama fonte d'ispirazione ma non è una definizione così precisa insomma..normalmente lavoriamo sui dati che ci vengono dati. Molto spesso i veri creativi sono l'azienda, sono i prodotti dell'azienda...perché alla fine sono loro che hanno inventato un certo tipo di servizio. Comunicarlo bene ha degli aspetti che si legano al prodotto oppure all'essenza del marchio, ma tutto sommato la nostra è un'attività abbastanza di servizio. Cos è per Lei il design? Cos'è il design?uh...ci sono molte definizioni in corso, io non ne ho trovato ancora una che calzasse. Ci sono poi forse più definizioni su cos'è il designer, che su cos'è il design. Non saprei dare una risposta precisa su cos'è il design, diciamo che il design si trova in alcuni momenti. Sicuramente il design oggi, o comunque per come lo intendo io, sta più nel processo che nel prodotto finale, sta più nello svolgimento che nel risultato. Non credo si possa parlare di design tout court vedendo un bell'oggetto, quello bisogna capire, potrebbe essere anche solo stile. E abbastanza calzante la definizione di Potter, cioè che il design esiste sempre quando c'è un certo spazio di pensiero tra un'esigenza e un risultato. Lo spazio di pensiero è il design. Poi tutti possono esserlo, no? Per altro io sono abbastanza contrario alle lauree in design. Poi voglio dire, da qualche parte bisogna pur uscire, quindi ben vengano, però non credo che la laurea in design sia il luogo dove si ottiene la patente di designer. Si acquisisce una certa visione culturale sui processi, e questo è sanissimo. intervista La nostra generazione, sulla trentina, ha dovuto farsi da sè, ha avuto più difficoltà, a volte però con visioni laterali interessanti. Trovare un luogo in cui si possa in qualche modo aprire un forum sul design è sicuramente importante e consente di formarsi più in fretta, i risultat però poi sono del tutto individuali. Non è detto che da una scuola d design escano più buoni designer. Io tengo dei corso allo IED, di logo design, e io sono sempre più convinto che per fare bene il designer bisogna studiare lettere, bisogna avere una cultura umanistica molto forte, perchè si ha a che fare con le persone. Non è solo una disciplina tecnica, e poi la tecnica si impara...non è mai stato un grande problema la tecnica. Poi nel nostro mestiere non mandiamo razzi sulla luna, bisogna solo disegnare dei marchi o impaginare libri, cosa difficile, per carità, però tutte cose imparabili. Invece la sensazione che si ha a che fare con una comunità strutturata e con una certa visione della cultura, si lavora con la memoria delle persone, con l'immaginario collettivo, con quello che le persone pensano di un certo problema. Se non si sono sviluppati questi temi si fanno dei progettini, magari anche belli, ma che mancano di qualcosa.

9 ECCO, IL DESIGN. Il design sarà importante nel futuro? Lo è sempre stato. Io sono totalmente scettico su questa visione futur oriented del design. Secondo lei il termine designer è compreso da tutti? O per molti indica semplicemente colui che disegna.. Il termine designer comprende tutte le persone, sicuramente non soltanto gli industrial designer o i graphic designer. Ci sono designer più radicali, quelli sì, quelli che si avvicinano di più all'essenza delle cose. Come ad esempio i designer più radicali che esistono oggi secondo me sono i designer che disegnano le lettere da scrivere. Secondo me quella è la visione più radicale che ci possa essere del design, perchè chi fa quella cosa lì è veramente un primitivo, quello che fa è il primo passo, perchè poi con un alfabeto ci puoi scrivere tutto e puoi fare tante altre cose. Chi inventa l'alfabeto è proprio il cavernicolo del design, ma non nel senso cattivo, anzi, nel senso buono, radicale, quello che veramente inventa. Ma secondo lei il termine andrebbe comunicato meglio? Il termine designer è solo una questione di lemma, di lessico. Conosco dei calzolai che sono degli ottimi designer, non ha nessuna importanza che non usino un computer o che non abbiano uno studio, o che non siano inseriti in un certo flusso di persone e di conoscenze. E un termine che andrebbe usato di più. Ma senza connotarlo come si fa oggi, per cui il designer è una professione fantastica, per forza proiettata in un certo mondo. Un cuoco è un eccellente designer. Forse bisognerebbe usarla nel senso più anglosassone del termine, molto più flat. Noi abbiamo un po' questa remora stilistica rispetto al designer. I designer sono quelli lì, si comportano così, fan le robe strane, eccetera. Un buon organizattore, un buon media planner, deve essere un eccellente designer e lo è. Non è che gli strumenti del designer siano solo quelle delle arti visive o plastiche. Io penso che i designer che compaiono nelle riviste siano i più superficiali alla fine, perché limitano sè stessi, fanno stile di fatto, non fanno più i designer. Fanno stile...con tutto il rispetto che posso avere per Ron Arad, che per me è un maestro assoluto, ma oramai lui fa lo stilista, lo stilista di se stesso. Bisognerebbe chiedersi che senso ha oggi disegnare una sedia, una sedia in più, che senso ha fare oggi il salone della sedia, o il salone del mobile...quando Ron Arad fa la sua ultima sedia, mi sembra Valentino che fa il suo ultimo tailleur, niente di più. Lui è un grande designer, ma fa anche progetti di stile. E quindi il vero designer cosa fa di quella sedia? Il vero designer è quello che ci sta a fianco di Ron Arad. Ron Arad disegna la bellissima sedia, e il vero designer è quello che gli permette di realizzare quella sedia in modo assolutamente economico, con un materiale solo, con uno solo stampo, secondo me è più designer lui di Ron Arad. Ma qui non crede che si entri nel campo dell ingegneria? Sì ma l'ingegneria è la radice del design. intervista

10 PARLANDO DEL VOSTRO STUDIO Nel vostro ufficio quante persone lavorano? La loro estrazione formativa? Lavoriamo in tre, un collaboratore esterno e due membri effettivi. Siamo tutti graphic designer. Quali sono le professioni più ricercate per un azienda come la vostra? Professioni sulla grafica e web, diciamo. Grafica applicata. Voi fate stage? Ne abbiamo fatti. Ci siamo a volte riusciti, a volte molto meno. Non le nascondo che abbiamo qualche remora nel fare stage perchè secondo me per fare dei buoni stage bisogna essere delle grandi aziende ed essere molto organizzati. Perchè bisogna avere la possiblità di insegnare a queste persone, mentre oggi troppo spesso lo stagista è visto come una forza lavoro immediata, e questo non è assolutamente produttivo. Come avvicinate i giovani? Vi spediscono progetti? Li analizzate? Sì, ci mandano il curriculum, noi ne riceviamo spesso, e a volte abbiamo contattato delle persone. Diciamo che non è che ricerchiamo delle figure precise, molto spesso è bello anche contaminarsi un po. Certamente l'area dev'essere quella del graphic design, perchè noi facciamo quello. Ci spediscono il loro portfolio, i loro lavori. Quale estrazione culturale predilige? Architettura? Design? Ingegneria? O lettere? Visto che ne ha parlato prima Non saprei rispondere, nel senso che poi è sempre la persona che fa la differenza. Io, come tutti, diffido dei curriculum troppo lunghi, troppo altisonanti. Anche perché come diceva prima Lei crede poco nell università di design? No, infatti. Che poi non è che io non ci creda: credo che siano dei luoghi dove si possa respirare un certo condensato in qualche modo, per cui tu entri lì, e se non altro hai un' accellerazione di nozioni. Ma quello non vuol dire che automaticamente si diventi dei buoni designer, o comunque dei creativi. Non esistono poi delle università più adatte di altre: dipende sempre dalla persona, dal suo grado di curiosità, di attitudine. intervista Negli ultimi anni sono nati tanti corsi universitari nel design, vorrei un parere obiettivo Penso che comunque sia un segno interessante di un attenzione che è positiva. Se non altro hanno dato la possibilità a delle persone, e dico sopratutto ai docenti, di condersarsi intorno a qualcosa. Questo è stato sicuramente positivo, ha innescato dei meccanismi in alcuni casi virtuosi in altri meno. Per gli studenti che ci capitano vuol dire già partire con una bel vantaggio rispetto a quanto abbiamo avuto noi anche soltanto fino a pochi anni fa. C'è chiaramente anche il rovescio della medaglia, in alcuni casi ad esempio un po' la presunzione di essere dei designer formati. La presunzione di sentirsi già art director, sia negli studenti che nel clima generale, per cui a volte c'è questa autoesaltazione negli esami finali, ad esempio, durante i quali vengono tessuti elogi smisurati..ecco, non credo molto a queste dinamiche.

11 Pensa che questi giovani troveranno un lavoro facilmente? No, non troveranno lavoro facilmente ma questo non dipende da loro, dipende da una società come la nostra che è poco propensa ad investire sulle persone. Investire sul design vuol dire investire sulle persone, non tanto investire su un progetto. Andare da uno e dire beh mi piace come sei mi piace il tuo modo di vedere la realtà, io ti sponsorizzo. La visione nostra del design, un po' italiana, devo dire, è quella per cui io vado dal designer perché ho già le idee un po' chiare e voglio soltanto quella cosa lì, che sia così, che funzioni così, voglio soltanto uno che mi metta in bella le cose, però senza una visione strategica sotto, di reale investimento, che ripeto, secondo me non si fa soltanto sul progetto. I progetti poi possono essere belli o brutti, però bisogna investire sulle persone, bisogna fidarsi, bisogna dire io credo in quello che tu fai, e fargliele fare le cose, perchè altrimenti poi viene a mancare proprio l'aspetto vero e progettuale del design che è quello del processo. Infatti siamo pieni di progetti senz'anima, che non comunicano niente, che non hanno una storia dietro. Un buon lavoro di gaphic design ha una storia dietro. E un processo sempre lungo, che però porta da qualche parte. Questo si può fare soltanto se si investe nel designer, non nel design..quando gli si da la possibilità di costruire delle cose. Il design usa e getta dei marchi progettati e poi buttati su una brochure è molto più stile che non design, è molto più sporcare i fogli che non dire delle cose. Per dire delle cose bisogna viverle, pensarle, strutturarle, bisogna anche cambiare idea. Il settore emergente? L'ingegneria dei materiali. In qualsiasi cosa, che poi questo comporta qualsiasi altra cosa. Nel graphic design il materiale è un po' più evanescente però c è lo stesso. Poi il nostro settore specifico del design si sta, secondo me, evolvendo verso dimensioni sempre più materiche, sempre più solide. Comunque il nostro materiale sono anche i testi scritti, non è soltanto la carta e gli inchiostri. Il nostro materiale sono anche i contenuti. Un consiglio pratico per chi desidera entrare nel suo settore? Di studiare lettere. Di studiare storia. Prendere un libro di storia e studiare la storia del paese in cui vive, del luogo in cui vive, di leggere tantissimo, di non leggere più di tanto libri di graphic design, ormai non ne possiamo più, e di dare molto ascolto a chi costruisce veramente questo mestiere,, quindi a chi disegna i caratteri, chi si mette lì con pazienza e cerca di inventare materiali nuovi per il nostro mestiere, chi lavora in questi settori apparentemente marginali che però sono i mattoni. Finchè il graphic design è considerato una specie di imbellettamento carino non si va molto lontano Gli olandesi l'hanno capito da molto più tempo, noi siamo un pochettino indietro. intervista

12 -Indice -Introduzione -Valorizzazione degli spazi attraverso la creazione di un immagine coordinata - Intervista a Roberto Necco -Valorizzazione degli spazi attraverso la riqualificazione degli spazi -Valorizzazione degli spazi attraverso le nuove tecnologie -Futuro Oggi gli interventi di riprogettazione di musei, palazzi, sedi, piazze eseguiti da designer e architetti famosi sono meta di visite turistiche organizzate. Ecco quindi che la ricerca e la progettazione di luoghi dotati di stile, in cui riconoscersi e strutturare la propria immagine, fa affidamento al design. Della trasformazione dei luoghi fanno parte la spettacolarizzazione dei centri e delle piazze, i parchi a tema e i nuovi luoghi del consumo. Il tema è importante anche all'interno del tessuto urbano, in cui è possibile far valere e rendere utili le qualità dei luoghi, della storia, della memoria in essi incorporate, oppure si possono produrre luoghi con qualità speciali, nell'ottica della valorizzazione dei locali e della riconfigurazione della loro identità e immagine. In Italia il tema acquista una dimensione particolare, dove l'adeguamento degli impianti e dei servizi deve sempre fare i conti con un tessuto storico da rispettare e valorizzare, con l'inserimento di tipologie moderne in un contesto stabilizzato a volte da secoli. L'attenzione al tema da parte del design italiano risale agli anni '80 del '900, con i progetti per Terni di P. Di Giuli e, a Milano, con la realizzazione di alcune grandi opere come la pavimentazione di corso Vittorio emanuele (A. Grassi, MID design/comunicazione). Ancora a Milano, negli anni '90 si assiste alla progettazione di oggetti specificatamente pensati per dare dignità ai microspazi urbani, tra cui i sistemi di immagine e di servizio delle Ferrovie Nord di Milano( MID design/comunicazione, studio G 14, P. Molinari), l'attrezzatura di grandi spazi coperti degli aeroporti di Linate e Malpensa (A. Cortesi-GPI e studio G 14). Più recentemente ha acquistato importanza il tema dell'illuminazione urbana come elemento di valorizzazione del contesto storico (iguzzini Illuminazione). valorizzazione degli itinerari attraverso la riqualificazione degli spazi

13 valorizzazione degli itinerari attraverso la riqualificazione degli spazi Genova oggi presenta delle interessanti ristrutturazioni, che hanno portato novità al porto e l hanno reso più interessante per il turismo. Le più famose sono ovviamente quelle progettate da Renzo Piano: la Bolla e il Bigo. La prima, situata accanto all'acquario, è stata realizzata su progetto dell'architetto per il G8 di Genova nel Il Bigo invece si ispira alle gru del porto, e la sua struttura permette da un lato di sorreggere la tenso struttura della piazza delle feste (dove si svolgono varie manifestazioni e d'inverno viene preparata una pista di pattinaggio su ghiaccio), dall'altra regge un ascensore ruotante e panoramico che si solleva fino a 40 metri d'altezza permettendo di avere una visuale a 360 gradi sulla città. Il Bigo è stato costruito per le celebrazioni Colombiane del 1992 e dall'allora la sua sagoma è diventata uno dei simboli di Genova.

14 valorizzazione degli itinerari attraverso la riqualificazione degli spazi Oltre alla riprogettazione di palazzi, sedi e piazze per uno scopo estetico e culturale, si riprogettano anche hotel, per renderli più interessanti agli occhi dei turisti, affidando il compito di rivederne lo stile a designer famosi, così da assicurarsi pubblicità e stile originale. Ron Arad, per esempio, firma l hotel Duomo del centro storico di Rimini: trentaquattro stanze e nove suite per un comfort totale, con colori vivaci, forme insolite e materiali alternativi.

15 valorizzazione degli itinerari attraverso le nuove tecnologie L'uso del web ha indotto trasformazioni profonde dei nostri modi di pensare lo spazio, e di conseguenza tutta l'aria concettuale tradizionalmente legata all'architettura e all'urbanistica. Gli spazi della comunicazione sono spazi astratti, che lasciano libera creatività alle menti dei web designer e dei graphic designer. Ed ecco che nel web compaiono, dopo i portali dedicati al turismo a cui ormai siamo abituati, altre modalità per far promuovere la propria città: intoscana.it, il portale ufficiale della regione Toscana, presenta la nuova iniziativa della regione, che consiste nella creazione di uno spazio in Second Life. Second Life è più che un semplice gioco online, è una vera e propria seconda vita in rete, dove la regione Toscana, ha acquistato uno spazio virtuale: l isola è costata dollari, al suo interno si potrà passeggiare e darsi appuntamento accanto al Duomo di Firenze, alla Torre di Pisa, piazza del Campo o sul Ponte Vecchio. «Sarà come immergersi in una città ideale costruita con le opere più preziose presenti nelle 10 province toscane» spiega Mirko Lalli, responsabile della comunicazione della Fondazione Sistema Toscana. Ci saranno pure morbidi prati, colline, cipressi e vigneti che marcano gli orizzonti. L ambiente toscano verrà quindi riprodotto in quest isola virtuale, dove verranno ospitati anche eventi come mostre d arte.

16 valorizzazione degli itinerari attraverso le nuove tecnologie Ma non solo le nuove tecnologie del web attirano l interesse delle città e dei graphic designer che sono chiamati a progettare le interfacce di questi nuovi strumenti: anche le tecnologie dei cellulari e dei palmari rappresentano una nuova frontiera. Econoetica, per esempio, società incubata da Itechoff dell Università di Bologna, ha sviluppato Arianna, guida turistica multimediale per il capoluogo toscano. Arianna è utilizzabile con un computer palmare e associa le caratteristiche di una guida turistica multimediale a quelle di un navigatore satellitare. La guida, distribuita sotto forma di noleggio al costo di 15 euro al giorno, consente di individuare facilmente i punti di interesse, di definire il migliore percorso per la loro visita e di acquisire informazioni sui servizi disponibili nelle aree nelle quali il turista si trova. Questa funzionalità può fungere anche come sistema per la veicolazione di messaggi pubblicitari mirati e contestuali alla geografia della città. Opere d arte, alberghi, negozi, locali, ma anche i mercati e l agenda degli eventi teatrali e cinematografici, tutto è contenuto nel database di Arianna che è dotata di un interfaccia che ne rende l utilizzo estremamente semplice e di un sistema di ricerca, simile a quelli di internet, che aiuta il turista a individuare rapidamente ciò che cerca. Sony invece propone Passport to, un programma che trasforma la PlayStation Portable in manuale sulle città europee. Realizzate in collaborazione con Lonely Planet, le guide turistiche della Sony sfruttetanno le caratteristiche intrinseche della Playstation Portable: per ogni città saranno a disposizione informazioni generali, indirizzi utili di ristoranti, negozi, alberghi, luoghi di interesse culturale e artistico, panorami e locali notturni, con fotografie e mappe dettagliate ma anche la consultazione dei mezzi di trasporto per raggiungere i luoghi segnalati o l'ascolto delle didascalie sonore. Nel disco saranno incluse visite guidate in formato audio, che potranno essere ascoltate dal viaggiatore mentre segue l'itinerario prescelto e sarà lasciata la libertà all'utente di programmare i propri giri in città, costruendo tragitti personalizzati grazie alla cartina interattiva.

17 futuro Tutta la città moderna si pensa ora nella comunicazione, nella leggerezza e trasparenza. La tecnologia sta cambiando l'aspetto del mondo: pareti-schermi, giardini virtuali, ambienti di luce ridisegnano nuovi modi dell'abitare che si fa leggero, trasparente, impalpabile. Si allude a spazi sedttivi, al surplus di emozioni Jean Nouvel a Barcellona costruisce la Torre Agbar: non è una torre o un grattacielo- dice Nouvel- è un estrusione unica, si configura come una massa fluida che sembra perforare il suolo. La superficie dell edificio evoca l acqua: liscia, continua, ma anche vibrante perché la materia si legge in profondità, colorata e incerta, luminosa e sfumata. Lo studio Forster & partners propone invece una torre ecologica pensata per ridurre il consumo energetico. E la sede londinese della Swiss Re. La struttura diagonale permette l eliminazione delle colonne e una copertura interamente di vetro che filtra la luce. Ogni piano ruota in corrispondenza di quello inferiore.

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Intervista ad Alessandro Franceschini presidente Equo Garantito rilasciata in occasione di World Fair Trade Week

Intervista ad Alessandro Franceschini presidente Equo Garantito rilasciata in occasione di World Fair Trade Week Intervista ad Alessandro Franceschini presidente Equo Garantito rilasciata in occasione di World Fair Trade Week Maggio 2015 Scusi presidente, ma il commercio equo e solidale è profit o non profit? La

Dettagli

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI In questa lezione ci siamo collegati via Skype con la Professoressa Paola Begotti, docente di lingua italiana per stranieri dell Università Ca Foscari di Venezia che ci ha parlato delle motivazioni che

Dettagli

Dichiarazione Popolazione e cultura

Dichiarazione Popolazione e cultura IX/11/1 Dichiarazione Popolazione e cultura I Ministri delle Parti contraenti della Convenzione delle Alpi attribuiscono agli aspetti socio economici e socio culturali indicati all art 2, comma 2, lettera

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI

FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI PREMESSA Nell ambito del Programma Torino e le Alpi, la Compagnia di San Paolo ha promosso dal 12 al 14 settembre 2014,

Dettagli

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO Le seguenti affermazioni descrivono alcune abitudini di studio e modi di imparare. Decidi in quale misura ogni affermazione si applica nel tuo caso: metti una

Dettagli

IL FESTIVAL. Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio

IL FESTIVAL. Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio IL FESTIVAL Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio della Tuscia ma con una forte vocazione internazionale, premiato al Jazzit Awards come

Dettagli

GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006

GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006 GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006 PROGRAMMA: Area Management e Marketing dei Beni Culturali INTRODUZIONE AL MARKETING Introduzione ed Obiettivi Il marketing nell

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

Progetto Mappa CET Versione 1.0 del 08-12-2010

Progetto Mappa CET Versione 1.0 del 08-12-2010 Progetto Mappa CET Versione 1.0 del 08-12-2010 La capacità di godere richiede cultura, e la cultura equivale poi sempre alla capacità di godere. Thomas Mann 1 Oggetto Il progetto consiste nella creazione

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del GLI ASSI CULTURALI Nota rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del La normativa italiana dal 2007 13 L Asse dei linguaggi un adeguato utilizzo delle tecnologie dell

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente un grande evento mondiale una grande festa popolare Che cos è Far east Film Festival? Un grande evento popolare Far East

Dettagli

Progetto Rubiera Centro

Progetto Rubiera Centro LE POLITICHE DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA PER LA QUALIFICAZIONE DEI CENTRI COMMERCIALI NATURALI Progetti anno 2013 (D.G.R. n. 1822/2013) Bologna, 1 luglio 2014 Progetto Rubiera Centro Il progetto del comune

Dettagli

PROGETTAZIONE ARTISTICA PER L IMPRESA. Accademia di Belle Arti di Brera - Milano

PROGETTAZIONE ARTISTICA PER L IMPRESA. Accademia di Belle Arti di Brera - Milano IO E PROGETTAZIONE ARTISTICA PER L IMPRESA Accademia di Belle Arti di Brera - Milano Il diploma accademico di primo livello è equipollente alla laurea triennale. La scuola, a livello universitario, intende

Dettagli

Come è fatto un giornale?

Come è fatto un giornale? Come è fatto un giornale? 1. Com'è fatto un giornale? 2. Per iniziare o la testata è il titolo del giornale. o le manchette (manichette) sono dei box pubblicitari che le stanno al lato 3. La prima pagina

Dettagli

la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook

la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook wishpond EBOOK la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook wishpond.it indice Capitolo 1 Metodo #1 per aumentare i Mi piace su Facebook: Concorsi 5 Capitolo 5 Metodo #5 per aumentare

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Forse sarebbe necessario che iniziassi correggendo il titolo di questa mia breve introduzione: non cultura, creatività e sviluppo sostenibile, ma cultura globalizzata,

Dettagli

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE Volume VIII manuali campi volontariato Il fare e il dire di Legambiente nei campi Dal 1991 ad oggi sono stati oltre 3.000 i campi di volontariato che Legambiente

Dettagli

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola IC n 5 L.Coletti Progetto GREEN SCHOOL Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola GREEN SCHOOL Principio fondante del Progetto GREEN SCHOOL..Coniugare conoscenza, ambiente, comportamenti nell

Dettagli

Ciao!! Un cielo stellato così come lo puoi vedere con i tuoi occhi. Il cielo visto da un potente telescopio molto lontano dalle città

Ciao!! Un cielo stellato così come lo puoi vedere con i tuoi occhi. Il cielo visto da un potente telescopio molto lontano dalle città 1 Ciao!! Quando guardi il cielo ogni volta che si fa buio, se è sereno, vedi tanti piccoli punti luminosi distribuiti nel cielo notturno: le stelle. Oggi si apre l immaginario Osservatorio per guardare...

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012 9 / 30 settembre 2012 Il progetto 2012 Il progetto 2012 di DimoreDesign, sulla scia del successo dell edizione 2011, ne riprende e amplia l obiettivo fondamentale di rendere fruibile il patrimonio artistico,

Dettagli

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini,

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini, Cari bambini, Civile questo libretto che vi viene oggi proposto vi aiuterà a conoscere i rischi e ad imparare come difendervi, in particolare dai rischi legati al terremoto. Questo come tutti sapete è

Dettagli

Alberto Bartoli Presidente Corso di Studi Ingegneria Informatica Coordinatore Dottorato di Ricerca Ingegneria dell Informazione

Alberto Bartoli Presidente Corso di Studi Ingegneria Informatica Coordinatore Dottorato di Ricerca Ingegneria dell Informazione Alberto Bartoli Presidente Corso di Studi Ingegneria Informatica Coordinatore Dottorato di Ricerca Ingegneria dell Informazione Dipartimento di Elettrotecnica, Elettronica, Informatica Università di Trieste

Dettagli

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore g Dimore di La o Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore Dimore di Lago Dimore di Lago, terzo volume storico della Collana

Dettagli

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei Allegato A Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei I percorsi liceali forniscono allo studente gli strumenti culturali e metodologici per una comprensione approfondita della realtà, affinché

Dettagli

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore!

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! oppure La Pubblicità su Google Come funziona? Sergio Minozzi Imprenditore di informatica da più di 20 anni. Per 12 anni ha lavorato

Dettagli

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15 Istituto «San Giuseppe» Scuole Primaria e dell Infanzia Paritarie 71121 Foggia, via C. Marchesi, 48-tel. 0881/743467 fax 744842 pec: istitutosangiuseppefg@pec.it e-mail:g.vignozzi@virgilio.it sito web:

Dettagli

Come si fa un giornale

Come si fa un giornale Come si fa un giornale COME SI FA UN GIORNALE dall idea alla distribuzione Un giornale è una struttura complessa composta da un gruppo di persone che lavorano insieme che chiameremo LA REDAZIONE Al vertice

Dettagli

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE 66 Bologna, 11 febbraio 2015 MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE Per dare feste non serve sempre un motivo. Ma quelle di Meglio Così, il ciclo di eventi che si terrà a Bologna tra febbraio

Dettagli

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa L ITALIA E IL TURISMO INTERNAZIONALE NEL Risultati e tendenze per incoming e outgoing Venezia, 11 aprile 2006 I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE Caratteristiche e comportamento di spesa Valeria Minghetti CISET

Dettagli

EVENTI! LABORATORI! ESCURSIONI!

EVENTI! LABORATORI! ESCURSIONI! ESTATE 2015 EVENTI LABORATORI ESCURSIONI Con il patrocinio di: In collaborazione con www.sopraesottoilmare.net ESTATE 2015 UNA PROPOSTA INNOVATIVA SOPRA E SOTTO IL MARE PROPONE UN ATTIVITA UNICA IN ITALIA

Dettagli

Assessorato regionale dell'agricoltura, dello sviluppo rurale e della pesca mediterranea Dipartimento della pesca mediterranea

Assessorato regionale dell'agricoltura, dello sviluppo rurale e della pesca mediterranea Dipartimento della pesca mediterranea Assessorato regionale dell'agricoltura, dello sviluppo rurale e della pesca mediterranea Dipartimento della pesca mediterranea Ufficio del Responsabile Unico della Regione Sicilia per il Cluster Bio-Mediterraneo

Dettagli

Autodesk Un nuovo modello per la fornitura di software agli istituti didattici Domande frequenti Europa

Autodesk Un nuovo modello per la fornitura di software agli istituti didattici Domande frequenti Europa Autodesk Un nuovo modello per la fornitura di software agli istituti didattici Domande frequenti Europa Un nuovo modello per la fornitura di software agli istituti didattici Europa Nell'ottobre 2014, Autodesk

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... LA CITTÀ VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: città... città industriale... pianta della città...

Dettagli

RESPONS.In.City - Methodology

RESPONS.In.City - Methodology RESPONS.In.City - Methodology THE METHODOLOGY OF A RESPONSIBLE CITIZENSHIP PROMOTION Metodologia di Promozione della Cittadinanza come Responsabilità Condivisa 1 Premessa La possibilità di partecipare

Dettagli

Resellers Kit 2003/01

Resellers Kit 2003/01 Resellers Kit 2003/01 Copyright 2002 2003 Mother Technologies Mother Technologies Via Manzoni, 18 95123 Catania 095 25000.24 p. 1 Perché SMS Kit? Sebbene la maggior parte degli utenti siano convinti che

Dettagli

L 8 maggio 2002 il Ministero

L 8 maggio 2002 il Ministero > > > > > Prima strategia: ascoltare le esigenze degli utenti, semplificare il linguaggio e la navigazione del sito. Seconda: sviluppare al nostro interno le competenze e le tecnologie per gestire in proprio

Dettagli

Creazione di un disegno realistico con CorelDRAW

Creazione di un disegno realistico con CorelDRAW Creazione di un disegno realistico con CorelDRAW Hugo Hansen L'autore L'autore Hugo Hansen vive appena fuori dalla splendida città di Copenhagen. Esperto professionista nell'ambito del design grafico,

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

Studio Immobiliare Regina srl Via Villa della Regina n 1 10131 Torino

Studio Immobiliare Regina srl Via Villa della Regina n 1 10131 Torino Cantiere Pastiglie Leone Rita Miccoli Cell. 335.80.22.975 r.miccoli@studioimmobiliareregina.it www.studioimmobiliareregina.it Studio Immobiliare Regina srl Via Villa della Regina n 1 10131 Torino RINASCE

Dettagli

Spiegami e dimenticherò, mostrami e

Spiegami e dimenticherò, mostrami e PROGETTO Siracusa e Noto anche in lingua dei segni Spiegami e dimenticherò, mostrami e ricorderò, coinvolgimi e comprenderò. (Proverbio cinese) Relatrice: Prof.ssa Bernadette LO BIANCO Project Manager

Dettagli

Principioattivo Architecture Group presenta cre-active garden: arte, design e food al fuori salone Porta Venezia in Design

Principioattivo Architecture Group presenta cre-active garden: arte, design e food al fuori salone Porta Venezia in Design Principioattivo Architecture Group presenta cre-active garden: arte, design e food al fuori salone Porta Venezia in Design Dove: Principioattivo Via Melzo 34, 20129 Milano Giorni/Orari apertura: 14/19

Dettagli

Il paracadute di Leonardo

Il paracadute di Leonardo Davide Russo Il paracadute di Leonardo Il sogno del volo dell'uomo si perde nella notte dei tempi. La storia è piena di miti e leggende di uomini che hanno sognato di librarsi nel cielo imitando il volo

Dettagli

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, TEATRO LA DIDATTICA DEL FARE 1 BISOGNI Sulla scorta delle numerose riflessioni che da parecchi anni aleggiano sulla realtà

Dettagli

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria Il luogo: la storia Castello Sforzesco Accademia Brera Montenapoleone Il complesso dei Chiostri dell Umanitaria nasce insieme all adiacente Chiesa di Santa Maria della Pace, voluta da Bianca di Visconti

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

E se domani non ci fossero più gli artigiani? Campagna di sensibilizzazione di Confartigianato Imprese Grosseto a tutela del lavoro

E se domani non ci fossero più gli artigiani? Campagna di sensibilizzazione di Confartigianato Imprese Grosseto a tutela del lavoro E se domani non ci fossero più gli artigiani? Campagna di sensibilizzazione di Confartigianato Imprese Grosseto a tutela del lavoro E se domani, d'improvviso, non esistessero più gli artigiani? Una macchina

Dettagli

Principi base per un buon CV. La struttura del Curriculum

Principi base per un buon CV. La struttura del Curriculum Principi base per un buon CV Il curriculum vitae è il resoconto della vostra vita professionale, e può essere il vostro rappresentante più fedele, a patto che sia fatto bene. Concentratevi sui punti essenziali

Dettagli

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia Nel mondo ci sono 150 milioni di Italici: sono i cittadini italiani d origine, gli immigrati di prima e seconda generazione, i nuovi e vecchi emigrati e i loro discendenti,

Dettagli

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1 Nutrire il pianeta: qual è il contributo delle tecnologie, e in particolare di quelle meccaniche, elettroniche, digitali realizzate in Emilia-Romagna? Idee per un progetto di ricerca economica sui sistemi

Dettagli

DOP&IGP_Guida. Il documento informativo necessario per conoscere e proteggere la qualità dei prodotti a livello comunitario INDICE INTERATTIVO

DOP&IGP_Guida. Il documento informativo necessario per conoscere e proteggere la qualità dei prodotti a livello comunitario INDICE INTERATTIVO +39.06.97602592 DOP&IGP_Guida Il documento informativo necessario per conoscere e proteggere la qualità dei prodotti a livello comunitario INDICE INTERATTIVO Pag. 2 Intro e Fonti Pag. 3 DOP o IGP? Differenze

Dettagli

Elaidon Web Solutions

Elaidon Web Solutions Elaidon Web Solutions Realizzazione siti web e pubblicità sui motori di ricerca Consulente Lorenzo Stefano Piscioli Via Siena, 6 21040 Gerenzano (VA) Telefono +39 02 96 48 10 35 elaidonwebsolutions@gmail.com

Dettagli

Descrizione della pratica: 1. Identificazione:

Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Istituto scolastico dove si sviluppa la pratica: Al momento attuale (maggio 2008) partecipano al progetto n. 47 plessi di scuola primaria e n. 20 plessi di

Dettagli

IL 7 PQ in breve Come partecipare al Settimo programma quadro per la ricerca

IL 7 PQ in breve Come partecipare al Settimo programma quadro per la ricerca Ricerca comunitaria idee cooperazione persone euratom capacità IL 7 PQ in breve Come partecipare al Settimo programma quadro per la ricerca Guida tascabile per i nuovi partecipanti Europe Direct è un servizio

Dettagli

Garanzia Giovani a un anno dall'avvio: dalle voci dei giovani emergono tante criticità

Garanzia Giovani a un anno dall'avvio: dalle voci dei giovani emergono tante criticità Garanzia Giovani a un anno dall'avvio: dalle voci dei giovani emergono tante criticità Affidati al monitoraggio di ADAPT e Repubblica degli Stagisti ben 3mila racconti: il problema principale sono i lunghi

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1115 Prot. n 8165 Data 23.04.2009 Titolo III Classe V UOR Post Laurea - Master VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004,

Dettagli

Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM

Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM INDICE Premessa Adotta una Scuola per l EXPO 2015: obiettivi Tipologie di scuole La procedura di selezione delle scuole Le modalità per adottare la

Dettagli

Guida agli strumenti etwinning

Guida agli strumenti etwinning Guida agli strumenti etwinning Registrarsi in etwinning Prima tappa: Dati di chi effettua la registrazione Seconda tappa: Preferenze di gemellaggio Terza tappa: Dati della scuola Quarta tappa: Profilo

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA IL SE E L ALTRO SCUOLA DELL INFANZIA ANNI 3

CAMPO DI ESPERIENZA IL SE E L ALTRO SCUOLA DELL INFANZIA ANNI 3 IL SE E L ALTRO ANNI 3 Si separa facilmente dalla famiglia. Vive serenamente tutti i momenti della giornata scolastica. E autonomo. Stabilisce una relazione con gli adulti e i compagni. Conosce il nome

Dettagli

6. I RISULTATI RELATIVI AGLI ENTI LOCALI

6. I RISULTATI RELATIVI AGLI ENTI LOCALI dell Ambiente del 6. I RISULTATI RELATIVI AGLI ENTI LOCALI In questo capitolo esporremo i risultati che ci sembrano di maggior interesse tra quelli emersi dall elaborazione dei dati restituitici dagli

Dettagli

che gli spunti visivi possano modificare ogni prospettiva andando a toccare profonde connessioni emotive.

che gli spunti visivi possano modificare ogni prospettiva andando a toccare profonde connessioni emotive. Crediamo... che gli spunti visivi possano modificare ogni prospettiva andando a toccare profonde connessioni emotive. Collaborazione di ampi gruppi, problem-solving e progettazione di soluzioni Conferenze,

Dettagli

GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO

GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO Consigli e trucchi da esperti del settore IN QUESTA GUIDA: I. COME ORGANIZZARE UN TRASLOCO II. PRIMA DEL TRASLOCO III. DURANTE IL TRASLOCO IV. DOPO IL TRASLOCO V. SCEGLIERE

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A delle Vie Francigene Pacchetto Soci 2015 1 MOSTRA DA CANTERBURY A ROMA: 1.800 KM ATTRAVERSO L EUROPA La mostra approfondisce, attraverso immagini supportate da testi

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

Sono secoli che viviamo del futuro

Sono secoli che viviamo del futuro Sono secoli che viviamo del futuro La Toscana a Expo Milano 2015 LA TOSCANA A EXPO 2015 (1-28 MAGGIO) "Sono secoli che viviamo nel futuro" è questo il claim scelto dalla Toscana per presentarsi ad Expo

Dettagli

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT SEGUI LE STORIE DI IGNAZIO E DEL SUO ZAINO MAGICO Ciao mi chiamo Ignazio Marino, faccio il medico e voglio fare il sindaco di Roma.

Dettagli

Alice e la zuppa di quark e gluoni

Alice e la zuppa di quark e gluoni Alice e la zuppa di quark e gluoni Disegnatore: Jordi Boixader Storia e testo: Federico Antinori, Hans de Groot, Catherine Decosse, Yiota Foka, Yves Schutz e Christine Vanoli Produzione: Christine Vanoli

Dettagli

Torno Subito è un'iniziativa della Regione Lazio Assessorato alla Formazione, Ricerca, Scuola e Università

Torno Subito è un'iniziativa della Regione Lazio Assessorato alla Formazione, Ricerca, Scuola e Università COS'È TORNO SUBITO Torno Subito è un'iniziativa della Regione Lazio Assessorato alla Formazione, Ricerca, Scuola e Università finanziata con fondi POR FSE Lazio 2007-2013 Asse II Occupabilità; Asse V Transnazionalità

Dettagli

BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO

BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO Requisiti d'ammissione Dal Regolamento didattico del Conservatorio di Como Ex Art. 24: Ammissione ai corsi di

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

LIMITARE LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTO? PER I CITTADINI SI PUÒ FARE

LIMITARE LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTO? PER I CITTADINI SI PUÒ FARE LIMITARE LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTO? PER I CITTADINI SI PUÒ FARE AUDIMOB O SSERVATORIO SUI C OMPORTAMENTI DI M OBILITÀ DEGLI I TALIANI Dicembre 2007 LE FERMATE AUDIMOB S U L L A M O B I L I T A n. 3 La

Dettagli

alberi PER I GIARDINI DEL FILARETE Atelier Castello

alberi PER I GIARDINI DEL FILARETE Atelier Castello alberi PER I GIARDINI DEL FILARETE novantanove Atelier Castello o- vata- ove alberi ABBIAMO RIDOTTO L AREA PEDONALE DELIMITANDO I BRACCI A FILO DELLE TORRI DEL CASTELLO. IN QUESTO MODO LA PIAZZA CON I

Dettagli

Roma 2020: valori e opinioni I valori economici dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Roma 2020

Roma 2020: valori e opinioni I valori economici dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Roma 2020 Roma 2020: valori e opinioni I valori economici dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Roma 2020 Roma 2020: valori e opinioni I valori economici dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Roma 2020 La spesa complessiva

Dettagli

S.p.a. 24050 ZANICA (BG) Italia Via Stezzano, 16 tel +39 035 671 013 fax +39 035 672 265 www.styl-comp.it infostylcomp@styl-comp.

S.p.a. 24050 ZANICA (BG) Italia Via Stezzano, 16 tel +39 035 671 013 fax +39 035 672 265 www.styl-comp.it infostylcomp@styl-comp. CATTANEO & Co. - BG SC_I 01/2005 S.p.a. 24050 ZANICA (BG) Italia Via Stezzano, 16 tel +39 035 671 013 fax +39 035 672 265 www.styl-comp.it infostylcomp@styl-comp.it Realizzare un connubio perfetto fra

Dettagli

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI Via Pietro Maroncelli 33 59013 Montemurlo (Prato) tel. +39 0574 683312 fax +39 0574 689194 email pois00300c@istruzione.it pec pois00300c@pec.istruzione.it

Dettagli

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Scuola Primaria 1 Circolo di Cuneo PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Responsabile del Progetto: Ins. Rosanna BLANDI 2 INDICE PRESENTAZIONE DEL PROGETTO pag. 5 L

Dettagli

INTERACTIVE ADVERTISING New media per nuove strategie

INTERACTIVE ADVERTISING New media per nuove strategie INTERACTIVE ADVERTISING New media per nuove strategie Mobile Marketing Interattivo QR Code Inside Active Mailing Interattivo Interattivo Chi Siamo Interactive Advertising si avvale di un network di manager

Dettagli

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58 format nell accostare gli ingredienti e da raffinatezza della presentazione che fanno trasparire la ricchezza di esperienze acquisite nelle migliori cucine di Europa e Asia da questo chef 45enne d origini

Dettagli

HELPDESK PER LE AZIENDE. 1. Che cos è uno stage o tirocinio internazionale?

HELPDESK PER LE AZIENDE. 1. Che cos è uno stage o tirocinio internazionale? HELPDESK PER LE AZIENDE AZIENDE OSPITANTI 1. Che cos è uno stage o tirocinio internazionale? E un tipo di formazione sul lavoro che si realizza in aziende di un Paese diverso da quello nel quale il giovane

Dettagli

CORSI BREVI. Catalogo formativo 2015. /FitzcarraldoFon

CORSI BREVI. Catalogo formativo 2015. /FitzcarraldoFon CORSI BREVI Catalogo formativo 2015 La svolge attività di formazione dal 1989 ed è stata tra i primi in Italia a introdurre percorsi formativi legati al management e al marketing culturale. L'offerta formativa

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni.

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. 8 regioni settentrionali: il Piemonte (Torino), la Val d Aosta (Aosta),

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

Content marketing per acquisire e fi delizzare i clienti

Content marketing per acquisire e fi delizzare i clienti Alessandra Cimatti*, Paolo Saibene Marketing Content marketing per acquisire e fi delizzare i clienti Nelle fasi iniziali del processo d acquisto, oggigiorno, i compratori sono dei fai da te e - sempre

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Anno Scolastico 2010-2011 Email: icsauro@yahoo.it Fratelli Grimm La Scuola

Dettagli

Se dico la parola TEMPO che cosa ti viene in mente?

Se dico la parola TEMPO che cosa ti viene in mente? Se dico la parola TEMPO che cosa ti viene in mente? Ognuno di noi ha espresso le proprie opinioni, poi la maestra le ha lette ad alta voce. Eravamo proprio curiosi di conoscere le idee ti tutti! Ecco tutti

Dettagli

" CI SON DUE COCCODRILLI... "

 CI SON DUE COCCODRILLI... PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2014-2015 " CI SON DUE COCCODRILLI... " Le attività in ordine all'insegnamento della religione cattolica, per coloro che se ne avvalgono, offrono

Dettagli

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi La Scuola del Cuoio è stata fondata dopo la Seconda Guerra Mondiale grazie alla collaborazione dei Frati Francescani Minori Conventuali della Basilica di Santa Croce e delle famiglie Gori e Casini, artigiani

Dettagli