Facoltà di Ingegneria

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Facoltà di Ingegneria"

Transcript

1 Facoltà di Ingegneria Corso di laurea in Ingegneria dell Informazione FONDAMENTI DI INFORMATICA SECONDA PARTE Realizzazione di una Web App Pubblica PROFESSORE: STUDENTE: Prof. Mario Bochicchio Paiano Luigi ANNO ACCADEMICO 2013/2014 0

2 SOMMARIO IMPLEMENTAZIONE E TEST CONFIGURAZIONE FARM CREAZIONE DI DOCUMENTI ATTIVAZIONE SHAREPOINT ONLINE MODIFICARE IL SITO WEB PUBBLICO PROGETTAZIONE DATABASE MODELLAZIONE DEL DATABASE DIZIONARIO DEI DATI PROGETTAZIONE DEL DATABASE IN ACCESS CREAZIONE WEB APP SHAREPOINT ACCESSO DA SMARTPHONE ELENCO SITI WEB REALIZZATI CON SHAREPOINT SITOGRAFIA E BIBLIOGRAFIA RINGRAZIAMENTI INDICE 1

3 IMPLEMENTAZIONE E TEST Per installare Sharepoint è necessario disporre di un server al quale poi tutti i client si collegheranno per accedere alle risorse. Sebbene il nostro progetto miri a individuare un servizio cloud che metta a disposizione il servizio di Sharepoint 2013 per realizzare un database dal quale estrapolare dati non strutturati da pubblicare online attraverso le maschere del software, abbiamo ritenuto necessario installare il software su locale per familiarizzare con installazione e funzionalità. Abbiamo quindi, in un primo momento, pensato di installare sui nostri computer (che operano in ambiente Windows) una macchina virtuale Oracle Virtual Machine VirtualBox, sulla quale effettuare il setup di Windows Server Purtroppo, al momento dell installazione di SQL Server, si sono verificati problemi di instabilità del Sistema Operativo presente sui nostri dispositivi (Windows 8). A questo punto, abbiamo deciso di procedere con una partizione primaria del nostro disco, sulla quale successivamente installare Windows Server Abbiamo scelto di creare una partizione del disco di circa 100 Gb, una capacità più che sufficiente per soddisfare gli obiettivi del nostro progetto. Quindi abbiamo seguito tutti i passi necessari all installazione di Sharepoint. A tal proposito, si rimanda al Manuale di Installazione dell ECMs SharePoint allegato al presente documento. Data la complessità di Microsoft SharePoint Server 2013, non è stato possibile procedere alla configurazione locale del sito web pubblico e alla creazione di una Web App fruibile da dispositivi mobili, questo è dovuto al fatto che tutti i servizi di cui necessita SharePoint devono essere installati su server differenti. Pertanto, si è proceduto all attivazione di SharePoint Online, servizio ufficiale della Microsoft che offre tutte le potenti funzionalità di SharePoint, evitando così il sovraccarico che deriva dalla gestione locale dell'infrastruttura. 2

4 CONFIGURAZIONE FARM Prima di poter utilizzare gli strumenti messi a disposizione da SharePoint, occorre effettuare una configurazione guidata farm, che ci consentirà di abilitare/disabilitare i servizi desiderati. 3

5 I servizi selezionati in figura, sono quelli attivati di default e consentono di avere, se opportunamente configurati, maggiori funzionalità. 4

6 5

7 Interfaccia lato client di SharePoint Server 2013: 6

8 CREAZIONE DI UN DOCUMENTO DOCUMENTO MICROSOFT OFFICE WORD Procediamo alla creazione di un documento. Selezioniamo il file che vogliamo condividere all interno del nostro Site of team, tale operazione risulta essere utile come forma di collaborazione, perché vi è la possibilità di effettuare operazioni simultanee sullo stesso file da parte di più utenti. 7

9 Il documento in formato (.doc) è stato condiviso con successo. Per apportare modifiche al documento, occorre effettuare un click, il file verrà aperto all interno di Microsoft Office Word. 8

10 Microsoft Office Word, durante la fase di salvataggio del documento, effettuerà una connessione al Server di SharePoint. All interno di SharePoint, è disponibile Office Online che riunisce le tradizionali caratteristiche di Office con funzionalità di creazione condivisa in tempo reale, per collaborare con il proprio team su documenti, presentazioni, fogli di calcolo e blocchi appunti condivisi, in questo modo i documenti possono essere aperti/modificati direttamente dal browser. 9

11 DOCUMENTO MICROSOFT VISIO Nella fase di configurazione guidata della farm, tra i vari servizi attivi di default, è stato selezionato Servizio Grafica di Visio, analizziamo ora il procedimento per poter utilizzare questo servizio. Occorre effettuare l upload, all interno della pagina documenti" del file in formato (.vsdx), creato con Microsoft Visio. 10

12 Per poter attivare il servizio che SharePoint mette a disposizione per i file realizzati in Visio, occorre procedere alla creazione di una Web Part. Selezioniamo, in alto a destra la voce Modifica Pagina. Clicchiamo su Aggiungi Web Part, tra le voci di menù, selezioniamo: INSERISCI,Categorie Dati Business Visio Web Access 11

13 Procediamo con Fare click qui per aprire il riquadro degli strumenti e selezioniamo la cartella Documenti contenente il file realizzato in Visio, precedentemente caricato nella stessa. 12

14 13

15 Ecco in atto il servizio messo a disposizione di Microsoft SharePoint Server 2013, ossia, la possibilità di incorporare all interno del sito web gli elementi grafici realizzati con Microsoft Visio. 14

16 SHAREPOINT ONLINE ATTIVAZIONE Come già anticipato all interno di Implementazione e test, data la complessità di Microsoft SharePoint Server 2013, non è stato possibile procedere alla configurazione locale del sito web pubblico e alla creazione di una Web App fruibile da dispositivi mobili. Pertanto, si è proceduto all attivazione di SharePoint Online, evitando così il sovraccarico che deriva dalla gestione locale dell'infrastruttura. L analisi dei servizi, precedente a questo capitolo, rimane valida per SharePoint Online. Cercheremo ora di analizzare nuove funzionalità. Dopo aver attivato l account SharePoint Online, effettuare l accesso mediante la pagina: https://portal.microsoftonline.com/admin/default.aspx, Dalla menù in alto di Office 365, selezionare Sites. 15

17 Successivamente cliccare su Public Site. N.B Team Site è stato oggetto di analisi nella configurazione locale di SharePoint Server 2013 In pochi secondi verrà aperta l homepage di esempio nel nuovo sito Web. MODIFICARE IL SITO WEB PUBBLICO Nella parte superiore della pagina sono visibili tre schede: Sfoglia, Pagina e Sito. Sfoglia consente di visualizzare gli elementi già presenti. Per iniziare a personalizzare la pagina visualizzata, fare click su Pagina. 16

18 Per modificare l aspetto del nostro sito web, cliccare sulla scheda Sito. Sulla barra multifunzione vengono visualizzate le diverse opzioni. Per cambiare il titolo del sito web, fare clic su Modifica titolo, aggiungere il titolo personalizzato, ed eventualmente una descrizione, per confermare, fare click su OK. Per aggiungere un logo, fare click su Cambia logo, e selezionare un immagine da utilizzare come logo del sito web. Il file di immagine può essere disponibile nel computer o su un sito condiviso. Per modificare l Aspetto del sito web occorre fare click su Cambia aspetto e scegliere uno dei modelli visualizzati. Un modello include elementi di progettazione preconfezionati, quali layout di pagina, tipi di carattere e combinazioni di colori. Una volta selezionato un modello, è possibile sperimentare l'uso di sfondi, combinazioni di colori, layout e così via. 17

19 Mediante l interfaccia user-friendly di SharePoint, molto comune alla barra degli strumenti della suite Microsoft Office, è stato possibile personalizzare, attraverso semplici click le pagine del sito web, inserendo testi e contenuti multimediali. 18

20 PROGETTAZIONE DATABASE SCENARIO ANALISI DEI REQUISITI Gestione delle valutazioni degli esami sostenuti dagli studenti dell Università del Salento. REQUISITI Il sistema deve poter gestire l anagrafica degli studenti, i corsi della facoltà, e gli esami di ciascun corso. Ogni ESAME è suddiviso in una parte scritta, una parte orale e, opzionalmente, un progetto. In particolare è costituito da: 1. Un QUIZ iniziale, che incide per 1/6 sulla valutazione della parte scritta dell esame, e che per essere superato e accedere così alla parte successiva dell esame scritto, deve avere una valutazione minima di 10/ Una PROVA SCRITTA, che può essere di due tipi, ESAME UNICO o DUE ESONERI, ed ha un peso di 5/6 sulla valutazione dell'esame scritto, che si suddivide 2/6 per il primo e 3/6 per il secondo nel caso in cui l esame è suddiviso per esoneri. 3. Una PROVA ORALE, a cui si accede solo se la media ponderata (in trentesimi) delle prove scritte è pari o uguale al voto minimo definito dal docente. Definito il voto di partenza con le prove scritte, la valutazione dopo la prova orale sarà a discrezione del docente. 4. A seconda del corso che lo studente ha seguito, si può prevedere la realizzazione di un PROGETTO, altrimenti il voto dell esame sarà definito dopo la prova orale. Il progetto aggiunge al voto maturato fino a questo momento dallo studente un minimo di 1 punto fino ad un massimo di 5 punti: il voto massimo raggiungibile è 30/30 e l eventuale superamento di questo limite può implicare la lode. Il sistema deve permettere al docente di creare nuove sessioni di esame legate al corso da lui tenuto, specificandone la metodologia (esoneri o esame unico e se è previsto o meno il progetto); definire aula, data e orario in cui si svolgerà ogni singola parte dell esame ed eventualmente modificare tali informazioni; gestire ogni singolo esame con gli studenti che lo sostengono, quelli che superano ogni step e la relativa valutazione parziale e finale. 19

21 MODELLAZIONE DEL DATABASE DIAGRAMMA E/R (CONCETTUALE) STUDENTE N 1 iscritto a CDL N 1 di FACOLTA MATRICOLA NOME COGNOME DATA_DI_NASCITA INDIRIZZO CITTA M M prenota DATA_PRENOTAZIONE CODICE_CDL NOME_CDL ha N M MODULO 1 N CODICE_MOD NOME_MOD CREDITI CODICE_FAC NOME_FAC N relativa a sostiene N PROVA N DATA_SOST VALUTAZIONE N è di tipo CODICE_PROVA AULA DATA_PROVA prevede CODICE_TIPO TIPO PESO 1 TIPO PROVA M 20

22 21 MODELLO RELAZIONALE STUDENTE CDL FACOLTA MODULO HA PROVA TIPO_PROVA PREVEDE SOSTIENE PRENOTA MATRICOLA PK NOME COGNOME DATA_DI_NASCITA INDIRIZZO CITTA ID_CDL FK ID_CDL PK NOME_CDL ID_FAC FK ID_FAC PK NOME_FAC ID_MOD PK NOME_MOD CREDITI ID_CDL PK FK ID_MOD PK FK ID_PROVA PK AULA DATA_PROVA ID_TIPO PK TIPO PESO ID_MOD PK FK ID_MOD FK ID_TIPO PK FK ID_TIPO FK MATRICOLA FK PK ID_PROVA FK PK MATRICOLA PK FK ID_PROVA PK FK DATA_SOST VALUTAZIONE DATA_PRENOTAZIONE

23 DIZIONARIO DEI DATI Si descrivono di seguito entità e relazioni (con relativi attributi) facenti parte del diagramma EER. TIPI DI ENTITÀ STUDENTE: Fornisce l anagrafica (matricola, nome, cognome, data di nascita, indirizzo, citta, ecc.) di tutti gli studenti universitari presenti all interno del sistema. Gli attributi che descrivono il tipo di entità STUDENTE sono: Matricola: codice univoco che identifica uno studente; Nome: nome dello studente; Cognome: cognome dello studente; Data di nascita: data di nascita dello studente; Indirizzo: indirizzo dello studente; Città: città in cui lo studente risiede; indirizzo dello studente; CDL (Corso di Laurea): Fornisce informazioni sui corsi di laurea presenti all interno delle facoltà; gli attributi che la descrivono sono: CODICE CDL: codice univoco che identifica il corso di Laurea; NOME CDL: indica il nome del corso di laurea; FACOLTÀ: Fornisce informazioni sulle facoltà presenti all interno del sistema; è descritta dai seguenti attributi: CODICE FACOLTÀ: codice univoco che identifica la facoltà; NOME CDL: indica il nome della facoltà; 22

24 MODULO: Fornisce informazioni sui moduli dei diversi corsi di laurea presenti all interno del sistema; gli attributi che la descrivono sono: CODICE MODULO: codice univoco che identifica il modulo; NOME MODULO: indica il nome del modulo; CREDITI: rappresenta i crediti del modulo; TIPO PROVA: Fornisce informazioni sui tipi di prova; gli attributi che la descrivono sono: CODICE TIPO PROVA: codice univoco che identifica il tipo di prova; TIPO: indica il nome del tipo di prova; PESO: indica il peso del tipo di prova; PROVA: Fornisce informazioni sulle prove (esami), gli attributi che la descrivono sono: CODICE PROVA: codice univoco che identifica la prova; AULA: rappresenta l aula, luogo della prova d esame; DATA PROVA: indica la data di in cui si terrà la prova; RELAZIONI ISCRITTO A: Relazione 1:N tra CORSO DI LAUREA e STUDENTE. Serve a tenere traccia delle coppie (CORSO DI LAUREA, STUDENTE). DI: Relazione 1:N tra FACOLTÀ e CORSO DI LAUREA. Serve a tenere traccia delle coppie (). HA: Relazione N:M tra CORSO DI LAUREA e MODULO. Serve a tenere traccia delle coppie (). 23

25 PREVEDE: Relazione N:M tra MODULO e TIPO PROVA. Serve a tenere traccia delle coppie (). RELATIVA A: Relazione 1:N tra MODULO e PROVA. Serve a tenere traccia delle coppie (). È DI TIPO: Relazione 1:N tra TIPO PROVA e PROVA. Serve a tenere traccia delle coppie (). SOSTIENE: Relazione M:N, consente di tenere traccia delle relazioni tra gli studenti e le rispettive prove sostenute. Attributi: DATA SOSTENIMENTO: rappresenta la data di sostenimento della prova; VALUTAZIONE: indica il voto della prova. PRENOTA: Relazione M:N, consente di tenere traccia delle prenotazioni effettuate dagli studenti alle relative alle prove. Attributi: DATA PRENOTAZIONE: rappresenta la data di prenotazione alla prova; 24

26 IL DBMS ACCESS Access è un DBMS (Database Management System) realizzato da Microsoft ed incluso nella suite dei prodotti Microsoft Office. Access offre la possibilità di creare sia database vuoti, progettandoli da 0, sia database partendo da modelli preimpostati. Per definire una nuova tabella, Access offre diverse modalità: Visualizzazione foglio dati: con cui si definisce lo schema della tabella come se si operasse su un foglio EXCEL Visualizzazione struttura: attraverso tale impostazione si definiscono per prima cosa i campi poi una serie di domini (ad es. testo, numerico, data/ora, etc.). Per ogni campo possono poi esser specificate ulteriori proprietà (es. dimensione campo, formato, etichetta, valido se, etc.). l ultimo passaggio sarà quello di specificare la chiave primaria (selezionando Chiave primaria dal menù VISUALIZZA). Creazione guidata: opera attraverso uno strumento che permette di costruire la nostra tabella attraverso domande ed esempi a cui far riferimento. Importa e collega tabella: tali opzioni permettono di importare o collegare dall esterno una tabella. Con Access è possibile archiviare i dati da gestire in tabelle composte da un numero elevato di record, ed ogni record contiene i dati distinti per campi. Se una tabella non fosse sufficiente per inglobare i dati necessari e quindi fosse necessario utilizzarne altre, è possibile collegare le varie tabelle tra di loro con una relazione. In Access, un unico file comprende tutti gli elementi utilizzabili per lo sviluppo di applicazioni complete quali tabelle, query, maschere, report, macro, pagine e moduli. Nello specifico le tabelle sono i contenitori dove vengono memorizzati i dati; le query sono gli strumenti idonei all'interrogazione ed alla manipolazione dei dati; le maschere (o form) consentono mediante elementi grafici di far interagire gli utenti con i dati delle tabelle o delle query; i report consentono la visualizzazione, destinata alla stampa, dei risultati basati sui dati, tabelle e query; le macro possono contenere semplici sequenze di istruzioni, tipicamente tutto ciò che è possibile ottenere attraverso i menu di Access; infine le pagine (ossia pagine di accesso ai dati) permettono la pubblicazione dei dati attraverso un server web. 25

27 PROGETTAZIONE DEL DATABASE IN ACCESS Procediamo con la progettazione del database all interno di Access. Dopo aver aperto Microsoft Access 2013, creare un nuovo progetto di database. N.B Affinché il database possa successivamente essere esportato in SharePoint come web app, occorre che la versione di Access utilizzata sia uguale o superiore alla CREARE UNA TABELLA Creare le tabelle necessarie in modalità struttura. Impostare i campi ( Nome campo, Tipo dati, Descrizione ) e la chiave primaria (attributo che permette di individuare univocamente un record / tupla in una tabella). Procedere analogamente per ogni tabella presente nel modello relazionale. 26

28 CREARE UNA RELAZIONE TRA TABELLE Nella scheda Strumenti Database, fare click su Relazioni Aggiungere le tabelle (dalla finestra Mostra tabella ). Posizioniamo il mouse sul campo MATRICOLA della tabella STUDENTE e trasciniamolo sul campo MATRICOLA della tabella SOSTIENE. A video appare la finestra Modifica relazioni che consente di gestire il tipo di relazione tra i due campi. Il tipo di relazione che viene proposta in automatico da Access, è la relazione UNO-A-MOLTI; quindi, non ci resta che confermare con un click sul pulsante ok e chiudere la scheda Relazione attraverso il pulsante Chiudi posto sulla barra diprogettazione. Quando si crea una Relazione tra tabelle, non è necessario che i campi comuni abbiano gli stessi nomi, sebbene ciò avvenga spesso. È invece necessario che i campi comuni contengano lo stesso tipo di dati. Si procede in maniera analoga per le altre tabelle. 27

29 CREAZIONE WEB APP All interno del sito web pubblico di SharePoint, fare click su Site Contents Successivamente far click su Access App 28

30 All interno della scheda Adding an Access app, digitare il nome dell app e confermare facendo click su Create. Fare click sull app appena creata. 29

31 Procedere facendo click su Open this app in Access to start adding tables. Il browser effettuerà il download del file con estensione.accdw, aprirlo con Access 2010 o versione superiore. L interfaccia per le Web App in Access, è differente da quella standard, le funzionalità sono ridotte. Si procede aggiungendo le tabelle precedentemente create all interno di Access facendo click su: Import data from an Access client database. Dopo aver selezionato il percorso del database, il software importerà automaticamente le tabelle e le relazioni. 30

32 Per ogni tabella, il software creerà una pagina in grado di effettuare CRUD (Create, Read, Update, Delete) dei dati, senza dover inserire nessuna riga di codice SQL (Structured Query Language). Al fine di migliorare la presentazione dei contenuti, sono state effettuate delle modifiche all interno di Access, rinominando le tabelle e nascondendo quelle derivanti dalle relazioni N:M. 31

33 Di seguito i contenuti presenti all interno della pagina Facoltà. All interno delle pagine sono presenti i diversi campi delle tabelle sotto forma di textbox (casella di testo utile all input) e label (etichetta). Attraverso la barra PROGETTAZIONE è possibile inserire caselle di testo relative ai campi delle tabelle, etichette, pulsanti, controlli web browser, caselle combinate, caselle di controllo, immagini, controlli a completamento automatico, controlli collegamenti ipertestuali, visualizzazioni secondarie, caselle di testo multiriga, controlli degli elementi correlati. In seguito ad ogni singola modifica in fase di progettazione, avviene l aggiornamento della web app pubblicata all interno di SharePoint. N.B Il popolamento del database è avvenuto mediante l app pubblicata online, i dati possono essere inseriti solo dall amministratore o da altri utenti autorizzati. Nel nostro caso gli utenti autorizzati potrebbero essere il Docente, la Segreteria Didattica e il Manager Didattico. 32

34 Effettuando le dovute modifiche e personalizzazioni, abbiamo ottenuto i risultati riportati negli screenshot. FACOLTÀ CORSI DI LAUREA GESTIONE MODULI 33

35 GESTIONE ANAGRAFICA GESTIONE PROVE GESTIONE PRENOTAZIONI 34

36 REGISTRO ESAMI CREARE UNA QUERY Analizziamo il procedimento per la creazione di query all interno di Access per le Web App. Supponiamo di voler visualizzare per ogni studente universitario, i risultati degli esami effettuati con: il numero della matricola, la data di esame, il tipo di esame, la valutazione e la rispettiva media a seconda del tipo di prova sostenuta. Per progettare la query, dalla scheda HOME, fare click su AVANZATE, QUERY 35

37 Importare le tabelle coinvolte nella query e collegarle attraverso le rispettive primary key e foreign key. Verrà visualizzata anche la griglia di interrogazione delle tabelle QBE (Query by Example) di Access. La QBE è uno strumento incluso in varie applicazioni di database utile a realizzare facilmente le query. In genere, senza QBE, le query verrebbero realizzate utilizzando la sintassi di SQL (Structured Query Language). SQL è un linguaggio dichiarativo che tutti i programmi di database supportano. L utilizzo dell interfaccia QBE, consente all utente di realizzare query senza dover conoscere il linguaggio SQL. La QBE di Microsoft Access è conosciuta come "Query Design View" ed è completamente grafica. 36

38 Nella QBE compaiono varie righe ciascuna identificata da un termine specifico. Campo: riporta il nome del campo prelevato dalla tabella a cui la query è collegata (la tabella compare sopra la QBE). Tabella: indica la tabella da cui provengono i /il campi/o. È possibile utilizzare questa riga, in una query a più tabelle, per definire l'appartenenza di un campo ad una determinata tabella. Ordinamento: specifica il tipo di ordinamento per una query (crescente / decrescente). Per ordinare un campo, selezionare una cella Ordinamento, e selezionare il tipo di ordinamento. Formula: esegue calcoli di riepilogo o raggruppa i dati. Per evidenziare o nascondere la riga FORMULA, scegliere dal menù VISUALIZZA la voce formule. Casella di Controllo MOSTRA : visualizza, quando è evidenziata, o nasconde una colonna nei risultati della query. Anche se una colonna viene nascosta è sempre possibile utilizzarla per specificare determinati criteri. Criteri e OPPURE (OR) : definisce uno o più combinazioni di limitazioni, in modo da ottenere un set di record specifico nei risultati della query. Quando sono segnalati criteri anche sulla riga oppure (OR) si indicano almeno 2 condizioni ed almeno una delle 2 condizioni deve essere valida. A differenza del connettivo logico AND che vincola entrambe le condizioni. 37

39 In visualizzazione foglio dati la query assume l aspetto come riportato sotto nell immagine, compaiono solo i record che rispondono alle condizioni selezionate o evidenziate con opportune richieste. 38

40 CAMPO CALCOLATO Dato che nel nostro caso ogni tipo di prova sostenuta dallo studente ha un peso differente per il calcolo della media finale, occorre realizzare un campo calcolato. ID_TIPO PESO Q1 1/6 EUS 5/6 PE 2/6 SE 3/6 Posizionarsi sulla riga campo, fare click con il tasto destro e selezionare Genera Incollare il seguente codice che utilizza la funzione predefinita in Access, IIf Espr1: IIf([PROVA.ID_TIPO]="Q1";[VALUTAZIONE]*(1/6);IIf([PROVA.ID_TIPO]="EUS";[VALUTAZIONE]*(5/6);IIf([PROVA.ID_ TIPO]="PE";[VALUTAZIONE]*(2/6);IIf([PROVA.ID_TIPO]="SE";[VALUTAZIONE]*(3/6);[VALUTAZIONE])))) In questo modo avremo realizzato il campo calcolato. Salvare la query. 39

41 PUBBLICARE LE QUERY Per pubblicare la query realizzata, dall ambiente di progettazione Access selezionare una delle pagine disponibili, ad esempio Registro Esami. All interno della pagina, fare click su, per aggiungere una nuova visualizzazione. Inserire: il nome della visualizzazione: RISULTATI, il tipo di visualizzazione: Riepilogo, l origine record, query risultati (quella precedentemente creata). Dopo aver aggiunto la nuova visualizzazione, aprirla, e cliccare su. 40

42 Fare click sulla colonna sinistra, ed impostare i dati: Raggruppamento: MATRCOLA, Ordinamento: Crescente ; Conteggio: spuntare la casella di controllo, Intestazione di calcolo: Media in 30. : Campo di calcolo: Espr1 (campo calcolato precedentemente realizzato), Tipo di calcolo: Somma, in questo modo verà effettuata la somma sui record del campo calcolato (Espr1) raggruppati per matricola. La query realizzata, nel sito web pubblico, risulta in questo modo: 41

43 SHAREPOINT ACCESSO DA SMARTPHONE Tutti i contenuti pubblicati mediate SharePoint possono essere consultati da qualsiasi smartphone (ricordiamo che l obiettivo del progetto era proprio quello di realizzare una Web App fruibile da dispositivi mobili). Seguono gli screenshot effettuati dal S.O android e ios di alcune pagine del sito web pubblico. ANDROID (Device: Samsung Galaxy S4) 42

44 43

45 IOS (Device: Iphone 5) 44

46 ELENCO SITI WEB REALIZZATI CON SHAREPOINT NOME SITO WEB LINK ANTEPRIMA Marina Militare Italiana Ferrari - Casa Automobilistica Di Maranello eway.aspx?countryid=123&cou ntrytitle=italia Sirti - Telecomunicazioni Ministero Australiano Per L'immigrazione E Della Protezione Delle Frontiere University of Northampton Gruppo Renault 45

47 Unipol Gruppo Finanziario Central Michigan University https://www.cmich.edu Challenger Institute of Technology Universidad de Monterrey Amplifon Trinity College Fiat Chrysler Automobiles 46

48 College Boston Carlsberg Group Amd Support Healthy Childrren L elenco dei siti web è scaturito da ricerche effettuate attraverso il motore di ricerca Google, con successiva verifica del codice sorgente web. Dall elenco è possibile notare i diversi settori di utilizzo di SharePoint e di come il layout di un sito web possa essere personalizzato. 47

49 SITOGRAFIA E BIBLIOGRAFIA [1] [2] HA aspx [3] [4] [5] Web-Apps [6] enterprise-e-midsize-ha aspx [7] HA aspx?CTT=5&origin=HA [8] sharepoint-online-tramite-dispositivi-mobili- HA aspx?CTT=5&origin=HA [9] 48

50 RINGRAZIAMENTI Il progetto è stato realizzato e l obiettivo è stato raggiunto grazie: alla sfida iniziale lanciata dal prof. Mario Bochicchio, alla partnership dell Università del Salento con Microsoft Dreamspark, che ha consentito di utilizzare i programmi necessari gratuitamente; al dottor Massimiliano Palese, che ha fornito le corrette procedure per la configurazione di un server locale; alla tempestiva assistenza tecnica di Microsoft Azure e Microsoft 365; al continuo monitoraggio del progetto effettuato dall Ingegner Lucia Vaira. 49

51 INDICE SOMMARIO... 1 IMPLEMENTAZIONE E TEST... 2 CONFIGURAZIONE FARM... 3 CREAZIONE DI UN DOCUMENTO... 7 Microsoft office Word... 7 Microsoft Visio SHAREPOINT ONLINE ATTIVAZIONE MODIFICARE IL SITO WEB PUBBLICO PROGETTAZIONE DATABASE SCENARIO MODELLAZIONE DEL DATABASE Diagramma E/R (concettuale) Modello Relazionale DIZIONARIO DEI DATI Tipi di entità Relazioni IL DBMS ACCESS PROGETTAZIONE DEL DATABASE IN ACCESS Creare una tabella Creare una relazione tra tabelle CREAZIONE WEB APP Creare una query Pubblicare le query SHAREPOINT ACCESSO DA SMARTPHONE ELENCO SITI WEB REALIZZATI CON SHAREPOINT RINGRAZIAMENTI N.B Il progetto sarà online fino al 30 Ottobre 2014 all indirizzo: https://universityofsalento-public.sharepoint.com 50

Microsoft Scuola Storie di Cloud. Presentazione progetto di Luigi Paiano

Microsoft Scuola Storie di Cloud. Presentazione progetto di Luigi Paiano Microsoft Scuola Storie di Cloud Presentazione progetto di Luigi Paiano 1 2 SCENARIO Il progetto d esame è stato realizzato presso il dipartimento di Ingegneria dell Innovazione dell Università del Salento

Dettagli

B C. Panoramica di Access 2010. Elementi dell interfaccia

B C. Panoramica di Access 2010. Elementi dell interfaccia Panoramica di Access 2010 A B C D E Elementi dell interfaccia A Scheda File (visualizzazione Backstage) Consente l accesso alla nuova visualizzazione backstage di Access 2010, che contiene un menu di comandi

Dettagli

Basi di dati Microsoft Access

Basi di dati Microsoft Access Basi di dati Microsoft Access Importare dati esterni Prof. Francesco Accarino IIS Altiero Spinelli via Leopardi 132 Sesto San Giovanni Breve Introduzione a Microsoft Access 2007 Microsoft Access 2007 è

Dettagli

5.2 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE

5.2 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE 5.2 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE Base offre la possibilità di creare database strutturati in termini di oggetti, quali tabelle, formulari, ricerche e rapporti, di visualizzarli e utilizzarli in diverse modalità.

Dettagli

Le query. Lezione 6 a cura di Maria Novella Mosciatti

Le query. Lezione 6 a cura di Maria Novella Mosciatti Lezione 6 a cura di Maria Novella Mosciatti Le query Le query sono oggetti del DB che consentono di visualizzare, modificare e analizzare i dati in modi diversi. Si possono utilizzare query come origine

Dettagli

Organizzazione delle informazioni: Database

Organizzazione delle informazioni: Database Organizzazione delle informazioni: Database Laboratorio Informatico di base A.A. 2013/2014 Dipartimento di Scienze Aziendali e Giuridiche Università della Calabria Dott. Pierluigi Muoio (pierluigi.muoio@unical.it)

Dettagli

Creazione ed uso di un data base in ACCESS Lezioni ed esercizi

Creazione ed uso di un data base in ACCESS Lezioni ed esercizi Creazione ed uso di un data base in ACCESS Lezioni ed esercizi 1 ACCESS Gli archivi Gli archivi sono un insieme organizzato di informazioni. Aziende Clienti e fornitori Personale Magazzino Enti pubblici

Dettagli

MICROSOFT ACCESS. Fabrizio Barani 1

MICROSOFT ACCESS. Fabrizio Barani 1 MICROSOFT ACCESS Premessa ACCESS è un programma di gestione di banche dati, consente la creazione e modifica dei contenitori di informazioni di un database (tabelle), l inserimento di dati anche mediante

Dettagli

MODULO 5 Basi di dati (database)

MODULO 5 Basi di dati (database) MODULO 5 Basi di dati (database) I contenuti del modulo: questo modulo riguarda la conoscenza da parte del candidato dei concetti fondamentali sulle basi di dati e la sua capacità di utilizzarli. Il modulo

Dettagli

MODULO 5 BASI DI DATI

MODULO 5 BASI DI DATI MODULO 5 BASI DI DATI A cura degli alunni della VD 2005/06 del Liceo Scientifico G. Salvemini di Sorrento NA Supervisione prof. Ciro Chiaiese SOMMARIO 5.1 USARE L APPLICAZIONE... 3 5.1.1 Concetti fondamentali...

Dettagli

Prof.Claudio Maccherani [rielaborazione e ampliamento, nella prima parte, delle dispense di???]

Prof.Claudio Maccherani [rielaborazione e ampliamento, nella prima parte, delle dispense di???] 2000 Prof.Claudio Maccherani [rielaborazione e ampliamento, nella prima parte, delle dispense di???] Access, della Microsoft, è uno dei programmi di gestione dei database (DBMS, Data Base Management System)

Dettagli

Dispense Corso Access

Dispense Corso Access Dispense Corso Access Introduzione La dispensa più che affrontare Access, dal punto di vista teorico, propone l implementazione di una completa applicazione Access, mettendo in risalto i punti critici

Dettagli

Utilizzo di FileMaker Pro con Microsoft Office

Utilizzo di FileMaker Pro con Microsoft Office Guida Pratica Utilizzo di FileMaker Pro con Microsoft Office Integrare FileMaker Pro con Office pagina 1 Sommario Introduzione... 3 Prima di iniziare... 4 Condivisione di dati tra FileMaker Pro e Microsoft

Dettagli

Esercitazione n. 9: Creazione di un database relazionale

Esercitazione n. 9: Creazione di un database relazionale + Strumenti digitali per la comunicazione A.A 2013/14 Esercitazione n. 9: Creazione di un database relazionale Scopo: Scopo di questa esercitazione è la creazione di una base dati relazionale per la gestione

Dettagli

REALIZZAZIONE DI REPORT MEDIANTE MICROSOFT EXCEL 2007

REALIZZAZIONE DI REPORT MEDIANTE MICROSOFT EXCEL 2007 SISTEMA A SUPPORTO DEI PROCESSI DI PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO DI GESTIONE NELLE ORGANIZZAZIONI PUBBLICHE REALIZZAZIONE DI REPORT MEDIANTE MICROSOFT EXCEL 2007 Copyright 2010 CSIO Società di Informatica

Dettagli

Basi di dati. Introduzione. Una breve introduzione sulla suite di OpenOffice.org e la gestione dei database

Basi di dati. Introduzione. Una breve introduzione sulla suite di OpenOffice.org e la gestione dei database Basi di dati Introduzione Una breve introduzione sulla suite di OpenOffice.org e la gestione dei database OpenOffice.org (www.openoffice.org) è un potente software opensource che ha, quale scopo primario,

Dettagli

Cultura Tecnologica di Progetto

Cultura Tecnologica di Progetto Cultura Tecnologica di Progetto Politecnico di Milano Facoltà di Disegno Industriale - DATABASE - A.A. 2003-2004 2004 DataBase DB e DataBase Management System DBMS - I database sono archivi che costituiscono

Dettagli

Microsoft Access - dispensa didattica ECDL Modulo 5 - a cura di Antonino Terranova PAG 1

Microsoft Access - dispensa didattica ECDL Modulo 5 - a cura di Antonino Terranova PAG 1 Microsoft Access - Determinare l input appropriato per il database...2 Determinare l output appropriato per il database...2 Creare un database usando l autocomposizione...2 Creare la struttura di una tabella...4

Dettagli

Esercitazione n. 8: Funzionalità base di MS Access

Esercitazione n. 8: Funzionalità base di MS Access + Strumenti digitali per la comunicazione A.A 2013/14 Esercitazione n. 8: Funzionalità base di MS Access Scopo: Familiarizzare con le funzionalità principali del DBMS (Database Management System) Microsoft

Dettagli

Schema Modulo 5 ECDL Access

Schema Modulo 5 ECDL Access Schema Modulo 5 ECDL Access Argomento DBMS (Data Base Management System) sono software specifici per la gestione di banche dati. Un database è costituito da un insieme di strumenti, come tabelle, query,

Dettagli

7. Microsoft Access. 1) Introduzione a Microsoft Access

7. Microsoft Access. 1) Introduzione a Microsoft Access 1) Introduzione a Microsoft Access Microsoft Access è un programma della suite Microsoft Office utilizzato per la creazione e gestione di database relazionali. Cosa è un database? Un database, o una base

Dettagli

Database 1 biblioteca universitaria. Testo del quesito

Database 1 biblioteca universitaria. Testo del quesito Database 1 biblioteca universitaria Testo del quesito Una biblioteca universitaria acquista testi didattici su indicazione dei professori e cura il prestito dei testi agli studenti. La biblioteca vuole

Dettagli

L ARCHIVIAZIONE E LA GESTIONE DATI ATTRAVERSO L INTERAZIONE TRA MICROSOFT ACCESS ED EXCEL 1 INTRODUZIONE

L ARCHIVIAZIONE E LA GESTIONE DATI ATTRAVERSO L INTERAZIONE TRA MICROSOFT ACCESS ED EXCEL 1 INTRODUZIONE Roccatello Ing. Eduard L ARCHIVIAZIONE E LA GESTIONE DATI ATTRAVERSO L INTERAZIONE TRA MICROSOFT ACCESS ED EXCEL 1 INTRODUZIONE Agenda Presentazione docente Definizione calendario Questionario pre corso

Dettagli

. A primi passi con microsoft a.ccepss SommarIo: i S 1. aprire e chiudere microsoft access Start (o avvio) l i b tutti i pro- grammi

. A primi passi con microsoft a.ccepss SommarIo: i S 1. aprire e chiudere microsoft access Start (o avvio) l i b tutti i pro- grammi Capitolo Terzo Primi passi con Microsoft Access Sommario: 1. Aprire e chiudere Microsoft Access. - 2. Aprire un database esistente. - 3. La barra multifunzione di Microsoft Access 2007. - 4. Creare e salvare

Dettagli

INFORMATICA PER LE APPLICAZIONI ECONOMICHE PROF.SSA BICE CAVALLO

INFORMATICA PER LE APPLICAZIONI ECONOMICHE PROF.SSA BICE CAVALLO Basi di dati: Microsoft Access INFORMATICA PER LE APPLICAZIONI ECONOMICHE PROF.SSA BICE CAVALLO Database e DBMS Il termine database (banca dati, base di dati) indica un archivio, strutturato in modo tale

Dettagli

Descrizione dettagliata dell ambiente Access 2007

Descrizione dettagliata dell ambiente Access 2007 01 Descrizione dettagliata dell ambiente Access 2007 Premessa Premettiamo da subito che Microsoft Access risulta essere uno degli applicativi della famiglia di Microsoft Office con una curva di apprendimento

Dettagli

Il DATABASE Access. Concetti Fondamentali

Il DATABASE Access. Concetti Fondamentali Il DATABASE Access Concetti Fondamentali Con la nascita delle comunità di uomini, si è manifestata la necessità di conservare in maniera ordinata informazioni per poi poterne usufruire in futuro. Basta

Dettagli

Corso introduttivo a MS Excel ed MS Access. sergiopinna@tiscali.it

Corso introduttivo a MS Excel ed MS Access. sergiopinna@tiscali.it Corso introduttivo a MS Excel ed MS Access sergiopinna@tiscali.it Seconda Parte: Ms Access (lezione #2) CONTENUTI LEZIONE Query Ordinamento Avanzato Maschere Report Query (interrogazioni) Gli strumenti

Dettagli

INFORMATICA PER L IMPRESA (Docente Prof. Alfredo Garro)

INFORMATICA PER L IMPRESA (Docente Prof. Alfredo Garro) INFORMATICA PER L IMPRESA (Docente Prof. Alfredo Garro) ESERCIZIO 1a a) Creare, utilizzando Microsoft Access, la base di dati Università,, seguendo lo schema logico relazionale seguente: DATABASE Università

Dettagli

Guida introduttiva. Ottenere assistenza Fare clic sul punto interrogativo per accedere al contenuto della Guida.

Guida introduttiva. Ottenere assistenza Fare clic sul punto interrogativo per accedere al contenuto della Guida. Guida introduttiva Microsoft Access 2013 ha un aspetto diverso dalle versioni precedenti. Per questo abbiamo creato questa guida per facilitare l'apprendimento. Cambiare le dimensioni dello schermo o chiudere

Dettagli

Lezione 1: Introduzione Struttura e aspetto di PowerPoint Sviluppare una presentazione. Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 6

Lezione 1: Introduzione Struttura e aspetto di PowerPoint Sviluppare una presentazione. Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 6 Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 6 Lezione 1: Introduzione Struttura e aspetto di PowerPoint Sviluppare una presentazione Anno 2009/2010 Syllabus 5.0 Microsoft PowerPoint è un software progettato

Dettagli

CORSI DI FORMAZIONE AMMEGA.IT. Formazione informatica di base IC 3 /MOS. http://www.ammega.it

CORSI DI FORMAZIONE AMMEGA.IT. Formazione informatica di base IC 3 /MOS. http://www.ammega.it Formazione informatica di base IC 3 /MOS http://www.ammega.it Formazione informatica di base IC 3 Descrizione sintetica IC 3 è un Programma di Formazione e Certificazione Informatica di base e fornisce

Dettagli

Sistemi di Elaborazione delle Informazioni (C.I. 15) Access

Sistemi di Elaborazione delle Informazioni (C.I. 15) Access Università degli Studi di Palermo Dipartimento di Ingegneria Informatica Sistemi di Elaborazione delle Informazioni (C.I. 15) Anno Accademico 2009/2010 Docente: ing. Salvatore Sorce Access C.d.L. in Igiene

Dettagli

Foglio dati Struttura Foglio dati

Foglio dati Struttura Foglio dati 1 Nozioni di base Avviare Access e aprire un database Interfaccia di Access Riquadro di spostamento Creare un database vuoto Chiudere un database Creare un database basandosi su un modello Creare un database

Dettagli

MODULO 5 DATA BASE PROGRAMMA. Progettazione rapida introduzione alla progettazione di DB

MODULO 5 DATA BASE PROGRAMMA. Progettazione rapida introduzione alla progettazione di DB MODULO 5 DATA BASE MODULO 5 - DATA BASE 1 PROGRAMMA Introduzione: concetti generali di teoria Progettazione rapida introduzione alla progettazione di DB Utilizzo di Access pratica sulla creazione e l utilizzo

Dettagli

Basi di dati. Microsoft Access. Cosa è. Pietro Pala (pala@dsi.unifi.it) Come iniziare. Aprire un database. Creare un database. Creare un database

Basi di dati. Microsoft Access. Cosa è. Pietro Pala (pala@dsi.unifi.it) Come iniziare. Aprire un database. Creare un database. Creare un database Cosa è Basi di dati Pietro Pala (pala@dsi.unifi.it) Microsoft Access Access è un DBMS relazionale in grado di supportare: Specifica grafica dello schema della base dati Specifica grafica delle interrogazioni

Dettagli

Appunti sulle basi di dati. Cos è una base base di dati? Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005

Appunti sulle basi di dati. Cos è una base base di dati? Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005 Appunti sulle basi di dati D. Gubiani Università degli Studi G.D Annunzio di Chieti-Pescara 19 Luglio 2005 1 Cos è una base di dati? 2 3 Cos è una base base di dati? Cos è una base di dati? Una base di

Dettagli

Obiettivi del corso. Creare, modificare e formattare un semplice database costituito da tabelle, query, maschere e report utilizzando Access 2000.

Obiettivi del corso. Creare, modificare e formattare un semplice database costituito da tabelle, query, maschere e report utilizzando Access 2000. ECDL Excel 2000 Obiettivi del corso Creare, modificare e formattare un semplice database costituito da tabelle, query, maschere e report utilizzando Access 2000. Progettare un semplice database Avviare

Dettagli

Iniziativa Comunitaria Equal II Fase IT G2 CAM - 017 Futuro Remoto. Approfondimento SOFTWARE PER L ARCHIVIAZIONE

Iniziativa Comunitaria Equal II Fase IT G2 CAM - 017 Futuro Remoto. Approfondimento SOFTWARE PER L ARCHIVIAZIONE APPROFONDIMENTO ICT Iniziativa Comunitaria Equal II Fase IT G2 CAM - 017 Futuro Remoto Approfondimento SOFTWARE PER L ARCHIVIAZIONE ORGANISMO BILATERALE PER LA FORMAZIONE IN CAMPANIA INDICE SOFTWARE PER

Dettagli

PROGRAMMA CORSI DI INFORMATICA

PROGRAMMA CORSI DI INFORMATICA PROGRAMMA CORSI DI INFORMATICA Kreativa realizza corsi di informatica di base e corsi di office di diversi livelli, per utenti privati, dipendenti e aziende CORSO INFORMATICA DI BASE PER AZIENDE Modulo

Dettagli

Microsoft Access. Microsoft Access

Microsoft Access. Microsoft Access Microsoft Access E. Tramontana E. Tramontana 1 Microsoft Access Un Database è una collezione di dati relazionati e strutturati MS Access è uno strumento per la gestione di Database Consente di archiviare

Dettagli

Uso delle basi di dati DBMS. Cos è un database. DataBase. Esempi di database

Uso delle basi di dati DBMS. Cos è un database. DataBase. Esempi di database Uso delle basi di dati Uso delle Basi di Dati Il modulo richiede che il candidato comprenda il concetto di base dati (database) e dimostri di possedere competenza nel suo utilizzo. Cosa è un database,

Dettagli

Database Modulo 3 DEFINIRE LE CHIAVI

Database Modulo 3 DEFINIRE LE CHIAVI Database Modulo 3 DEFINIRE LE CHIAVI Nell organizzazione di un archivio informatizzato è indispensabile poter definire univocamente le informazioni in esso inserite. Tale esigenza è abbastanza ovvia se

Dettagli

Programma Corso Office ECDL

Programma Corso Office ECDL Programma Corso Office ECDL FASE DI AULA PRIMA LEZIONE MICROSOFT WORD Concetti generali: Primi passi Aprire (e chiudere) Microsoft Word. Aprire uno o più documenti. Creare un nuovo documento (predefinito

Dettagli

Microsoft Office 2007 Master

Microsoft Office 2007 Master Microsoft Office 2007 Master Word 2007, Excel 2007, PowerPoint 2007, Access 2007, Outlook 2007 Descrizione del corso Il corso è rivolto a coloro che, in possesso di conoscenze informatiche di base, intendano

Dettagli

GUIDA UTENTE INTERNET CAFE MANAGER (Vers. 5.2.0)

GUIDA UTENTE INTERNET CAFE MANAGER (Vers. 5.2.0) GUIDA UTENTE INTERNET CAFE MANAGER (Vers. 5.2.0) GUIDA UTENTE INTERNET CAFE MANAGER (Vers. 5.2.0)...1 Installazione e configurazione...2 Installazione ICM Server...3 Primo avvio e configurazione di ICM

Dettagli

Database e Microsoft Access. Ing. Antonio Guadagno

Database e Microsoft Access. Ing. Antonio Guadagno Database e Microsoft Access Ing. Antonio Guadagno Database e Microsoft Access Un Database non è altro che un insieme di contenitori e di strumenti informatici che ci permette di gestire grossi quantitativi

Dettagli

disponibili nel pacchetto software.

disponibili nel pacchetto software. Modulo syllabus 4 00 000 00 0 000 000 0 Modulo syllabus 4 DATABASE 00 000 00 0 000 000 0 Richiede che il candidato dimostri di possedere la conoscenza relativa ad alcuni concetti fondamentali sui database

Dettagli

4.1 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE

4.1 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE 4.1 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE Il foglio elettronico (definito anche spreadsheet) è uno strumento formidabile. Possiamo considerarlo come una specie di enorme tabellone a griglia il cui utilizzo si estende

Dettagli

Esportare dati da Excel

Esportare dati da Excel Esportare dati da Excel Per esportare i fogli di Excel occorre salvarli in altri formati. Si possono poi esportare direttamente i dati da un foglio di Excel in un foglio dati di Access, mentre per altri

Dettagli

Le Basi di Dati. Le Basi di Dati

Le Basi di Dati. Le Basi di Dati Le Basi di Dati 20/05/02 Prof. Carlo Blundo 1 Le Basi di Dati Le Base di Dati (database) sono un insieme di tabelle di dati strutturate in maniera da favorire la ricerca di informazioni specializzate per

Dettagli

Sistemi Informativi e Basi di Dati

Sistemi Informativi e Basi di Dati Sistemi Informativi e Basi di Dati Laurea Specialistica in Tecnologie di Analisi degli Impatti Ecotossicologici Docente: Francesco Geri Dipartimento di Scienze Ambientali G. Sarfatti Via P.A. Mattioli

Dettagli

Esercizio data base "Biblioteca"

Esercizio data base Biblioteca Rocco Sergi Esercizio data base "Biblioteca" Database 2: Biblioteca Testo dell esercizio Si vuole realizzare una base dati per la gestione di una biblioteca. La base dati conterrà tutte le informazioni

Dettagli

Facoltà di Ingegneria

Facoltà di Ingegneria Facoltà di Ingegneria Corso di laurea in Ingegneria dell Informazione FONDAMENTI DI INFORMATICA PRIMA PARTE Manuale di Installazione dell ECMs SharePoint PROFESSORE: STUDENTE: Prof. Mario Bochicchio Paiano

Dettagli

Reti Informatiche: Internet e posta. elettronica. Tina Fasulo. Guida a Internet Explorer e alla posta elettronica Windows Live Mail

Reti Informatiche: Internet e posta. elettronica. Tina Fasulo. Guida a Internet Explorer e alla posta elettronica Windows Live Mail Reti Informatiche: Internet e posta elettronica Tina Fasulo 2012 Guida a Internet Explorer e alla posta elettronica Windows Live Mail 1 Parte prima: navigazione del Web Il browser è un programma che consente

Dettagli

Per ulteriori informazioni, vedere l'articolo Nozioni fondamentali della progettazione di database.

Per ulteriori informazioni, vedere l'articolo Nozioni fondamentali della progettazione di database. 1 di 13 22/04/2012 250 Supporto / Access / Guida e procedure di Access 2007 / Tabelle Guida alle relazioni tra tabelle Si applica a: Microsoft Office Access 2007 Uno degli obiettivi di una buona strutturazione

Dettagli

Modulo 1. Database: concetti introduttivi

Modulo 1. Database: concetti introduttivi Modulo 1 Database: concetti introduttivi Iniziamo questi primi passi introducendo alcune definizioni e concetti fondamentali sul software DBMS, basilare nella moderna gestione dei dati. 2 Il termine informatica

Dettagli

Sommario SELEZIONARE UN OGGETTO UTILIZZANDO LA BARRA DEGLI OGGETTI 10 NAVIGARE ATTRAVERSO I RECORD IN UNA TABELLA, IN UNA QUERY, IN UNA MASCHERA 12

Sommario SELEZIONARE UN OGGETTO UTILIZZANDO LA BARRA DEGLI OGGETTI 10 NAVIGARE ATTRAVERSO I RECORD IN UNA TABELLA, IN UNA QUERY, IN UNA MASCHERA 12 $FFHVV;3 A Sommario cura di Ninni Terranova Marco Alessi DETERMINARE L INPUT APPROPRIATO PER IL DATABASE 3 DETERMINARE L OUTPUT APPROPRIATO PER IL DATABASE 3 CREARE LA STRUTTURA DI UNA TABELLA 3 STABILIRE

Dettagli

Introduzione ad Access

Introduzione ad Access Introduzione ad Access Luca Bortolussi Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Trieste Access E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un supporto transazionale

Dettagli

Sommario. Prefazione... 15. Parte 1 - Introduzione

Sommario. Prefazione... 15. Parte 1 - Introduzione Sommario Prefazione... 15 Parte 1 - Introduzione 1.1 L interfaccia utente e le operazioni più comuni... 19 La scheda File...24 Ridurre la barra multifunzione...29 Personalizzare la barra multifunzione...29

Dettagli

Dispensedi Access. Via Paleologi, 22

Dispensedi Access. Via Paleologi, 22 Accreditamento Regione Piemonte Sede operativa di formazione professionale Organismo: certificato nr. 098/001 ER 0988/2003 ES-0988/2003 ISO 9001:2000 Dispensedi Access CampusLab - Agenzia Formativa Sede

Dettagli

Foglio di calcolo. Numero Valuta Testo Data e Ora Percentuale

Foglio di calcolo. Numero Valuta Testo Data e Ora Percentuale Foglio di calcolo Foglio di calcolo Foglio organizzato in forma matriciale: migliaia di righe e centinaia di colonne In corrispondenza di ciascuna intersezione tra riga e colonna vi è una CELLA Una cella

Dettagli

WGDESIGNER Manuale Utente

WGDESIGNER Manuale Utente WGDESIGNER Manuale Utente Pagina 1 SOMMARIO 1 Introduzione... 3 1.1 Requisiti hardware e software... 3 2 Configurazione... 3 3 Installazione... 4 3.1 Da Webgate Setup Manager... 4 3.2 Da pacchetto autoestraente...

Dettagli

Manuale Progetto Placement

Manuale Progetto Placement Manuale Progetto Placement V. 5 del 20/06/2013 FUNZIONI PRINCIPALI: Fornire uno strumento per la gestione centralizzata di stage, alternanze e placement. Costruire un database contenente i curriculum degli

Dettagli

Informatica I per la. Fisica

Informatica I per la. Fisica Corso di Laurea in Fisica Informatica I per la Fisica Lezione: Software applicativo II Fogli elettronici e Data Base Software: software di sistema (BIOS) sistema operativo software applicativo ROM Dischi

Dettagli

Ri.Um. Gestione Risorse Umane

Ri.Um. Gestione Risorse Umane RiUm Ri.Um. Gestione Risorse Umane SOMMARIO 1. INTRODUZIONE 4 1.1. COS E RI.UM.... 4 1.2. PREREQUISITI... 4 2. RI.UM. 5 2.1. AVVIO... 5 2.2. CONSULTAZIONE TABELLE... 6 2.3. GESTIONE TABELLE... 6 2.3.1

Dettagli

GUIDA UTENTE FATTURA IMPRESA

GUIDA UTENTE FATTURA IMPRESA GUIDA UTENTE FATTURA IMPRESA (Vers. 4.5.0) Installazione... 2 Prima esecuzione... 5 Login... 6 Funzionalità... 7 Documenti... 8 Creazione di un nuovo documento... 9 Ricerca di un documento... 17 Calcolare

Dettagli

Microsoft Access Maschere

Microsoft Access Maschere Microsoft Access Maschere Anno formativo: 2007-2008 Formatore: Ferretto Massimo Mail: Skype to: ferretto.massimo65 Profile msn: massimoferretto@hotmail.com "Un giorno le macchine riusciranno a risolvere

Dettagli

Informatica - Office

Informatica - Office Informatica - Office Corso di Informatica - Office Base - Office Avanzato Corso di Informatica Il corso intende insegnare l utilizzo dei concetti di base della tecnologia dell informazione - Windows Word

Dettagli

Piano didattico. Disporre il testo in colonne. Modificare l aspetto di un grafico

Piano didattico. Disporre il testo in colonne. Modificare l aspetto di un grafico Piano didattico Word Specialist Creare un documento Iniziare con Word Creare un documento Salvare un file per utilizzarlo in un altro programma Lavorare con un documento esistente Modificare un documento

Dettagli

MODULO 3. Microsoft Excel. TEST ED ESERCIZI SU: http://www.informarsi.net/ecdl/excel/index.php

MODULO 3. Microsoft Excel. TEST ED ESERCIZI SU: http://www.informarsi.net/ecdl/excel/index.php MODULO 3 Microsoft Excel TEST ED ESERCIZI SU: http:///ecdl/excel/index.php Foglio Elettronico - SpreadSheet Un foglio elettronico (in inglese spreadsheet) è un programma applicativo usato per memorizzare

Dettagli

Microsoft Access 2000

Microsoft Access 2000 Microsoft Access 2000 Corso introduttivo per l ECDL 2004 Pieralberto Boasso Indice Lezione 1: le basi Lezione 2: le tabelle Lezione 3: creazione di tabelle Lezione 4: le query Lezione 5: le maschere Lezione

Dettagli

MANUALE PERSONALIZZAZIONE STAMPE PROGRAMMI ARGO DEL 12/05/2008

MANUALE PERSONALIZZAZIONE STAMPE PROGRAMMI ARGO DEL 12/05/2008 MANUALE PERSONALIZZAZIONE STAMPE PROGRAMMI ARGO DEL 12/05/2008 Tutti i nominativi riportati in questo documento sono inventati e non riconducibili a nessuna persona realmente esistente (in ottemperanza

Dettagli

1. I database. La schermata di avvio di Access

1. I database. La schermata di avvio di Access 7 Microsoft Access 1. I database Con il termine database (o base di dati) si intende una raccolta organizzata di dati, strutturati in maniera tale che, effettuandovi operazioni di vario tipo (inserimento

Dettagli

Gestione dei contenuti web Ultimi eventi

Gestione dei contenuti web Ultimi eventi Gestione dei contenuti web Ultimi eventi Questo manuale illustra le operazioni più comuni per la manutenzione e aggiornamento del sito web http://terremoti.ingv.it/ultimi eventi/ tramite l interfaccia

Dettagli

Prof. Antonio Sestini

Prof. Antonio Sestini Prof. Antonio Sestini 1 - Formattazione Disposizione del testo intorno ad una tabella Selezionare la tabella Dal menù contestuale scegliere il comando «proprietà» Selezionare lo stile di disposizione del

Dettagli

Esercizio sui data base "Gestione conti correnti"

Esercizio sui data base Gestione conti correnti Database "Gestione conto correnti" Testo del quesito La banca XYZ vuole informatizzare le procedure di gestione dei conti correnti creando un archivio dei correntisti (Cognome, Nome, indirizzo, telefono,

Dettagli

Modulo 4.2 Fogli di calcolo elettronico

Modulo 4.2 Fogli di calcolo elettronico Modulo 4.2 Fogli di calcolo elettronico 1 Finestra principale di Excel 2 Finestra principale di Excel Questi pulsanti servono per ridurre ad icona, ripristinare e chiudere la finestra dell applicazione.

Dettagli

Basi di dati. Basi di dati = database. Basi di dati

Basi di dati. Basi di dati = database. Basi di dati Basi di dati Da leggere: Cap. 6 Sawyer, Williams (testo A) Basi di dati = database Sono una delle applicazioni informatiche che hanno avuto il maggiore utilizzo in uffici, aziende, servizi -> oggi anche

Dettagli

Access. Microsoft Access. Aprire Access. Creare un nuovo database. Aprire un database

Access. Microsoft Access. Aprire Access. Creare un nuovo database. Aprire un database Access Microsoft Access Anno accademico: 2011 2012 (Versione 2007) È un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: Un supporto transazionale limitato Meccanismi di sicurezza, protezione di

Dettagli

PROGRAMMA DEL CORSO OFFICE BASE (48 ORE)

PROGRAMMA DEL CORSO OFFICE BASE (48 ORE) PROGRAMMA DEL CORSO OFFICE BASE (48 ORE) Il programma del corso Office Base è costituito da 5 moduli (Word, Excel, PowerPoint, Access, Internet, Posta elettronica, Teoria e sistemi operativi) di cui elenchiamo

Dettagli

Che cos'è un modulo? pulsanti di opzione caselle di controllo caselle di riepilogo

Che cos'è un modulo? pulsanti di opzione caselle di controllo caselle di riepilogo Creazione di moduli Creazione di moduli Che cos'è un modulo? Un elenco di domande accompagnato da aree in cui è possibile scrivere le risposte, selezionare opzioni. Il modulo di un sito Web viene utilizzato

Dettagli

Stampa Unione per lettere tipo

Stampa Unione per lettere tipo per lettere tipo Con Stampa Unione è possibile creare lettere tipo, etichette per indirizzi, buste, elenchi indirizzi e liste per la distribuzione via posta elettronica e fax in grandi quantitativi. Lo

Dettagli

Introduzione ai database I concetti fondamentali Database e DBMS Per comprendere appieno cos'è un Database e quali sono i vantaggi legati al suo impiego, soprattutto nel settore gestionale, è necessario

Dettagli

Free.intershop.it Manuali gratis online Microsoft Office Access

Free.intershop.it Manuali gratis online Microsoft Office Access Free.intershop.it Manuali gratis online Microsoft Office Access Corso di Access INTRODUZIONE AL DATABASE Struttura del Database Il Database è un archivio elettronico, dotato di un programma di interfaccia

Dettagli

5.6.1 REPORT, ESPORTAZIONE DI DATI

5.6.1 REPORT, ESPORTAZIONE DI DATI 5.6 STAMPA In alcune circostanze può essere necessario riprodurre su carta i dati di tabelle o il risultato di ricerche; altre volte, invece, occorre esportare il risultato di una ricerca, o i dati memorizzati

Dettagli

Suite di produttività office automation

Suite di produttività office automation Suite di produttività office automation Cosa è una SUITE Una suite è una collezione di applicativi software ciascuno dei quali svolge un ruolo specifico all interno di un medesimo ambito (es: sicurezza,

Dettagli

Maschere. Microsoft Access. Maschere. Maschere. Maschere. Aprire una maschere. In visualizzazione foglio dati: Maschere

Maschere. Microsoft Access. Maschere. Maschere. Maschere. Aprire una maschere. In visualizzazione foglio dati: Maschere Microsoft Access In visualizzazione foglio dati: È necessario spostarsi tra i campi come in un foglio di lavoro tipico di un foglio elettronico (Excel ecc.) Le maschere: una finestra progettata e realizzata

Dettagli

CORSO DI INFORMATICA DI BASE - 1 e 2 Ciclo 2013-2014. Programma del Corso Sistemi Microsoft Windows

CORSO DI INFORMATICA DI BASE - 1 e 2 Ciclo 2013-2014. Programma del Corso Sistemi Microsoft Windows CORSO DI INFORMATICA DI BASE - 1 e 2 Ciclo 2013-2014 Programma del Corso Sistemi Microsoft Windows CORSO BASE DI INFORMATICA Il corso di base è indicato per i principianti e per gli autodidatti che vogliono

Dettagli

Guida rapida all uso di Moodle per i docenti

Guida rapida all uso di Moodle per i docenti Guida rapida all uso di Moodle per i docenti L intento di questa guida rapida è mostrare, in poche pagine, come diventare operativi in breve tempo con Moodle e riuscire a popolare il proprio corso con

Dettagli

NUOVO PORTALE ANCE. MANUALE per la GESTIONE della HOME PAGE VAI ALL INDICE DEI CONTENUTI

NUOVO PORTALE ANCE. MANUALE per la GESTIONE della HOME PAGE VAI ALL INDICE DEI CONTENUTI NUOVO PORTALE ANCE MANUALE per la GESTIONE della HOME PAGE VAI ALL INDICE DEI CONTENUTI DEI CONTENUTI ACCESSO AL MENU PRINCIPALE PAG. 3 CREAZIONE DI UNA NUOVA HOME PAGE 4 SELEZIONE TIPO HOME PAGE 5 DATA

Dettagli

Database 3 affitto veicoli. Testo del quesito

Database 3 affitto veicoli. Testo del quesito Database 3 affitto veicoli Testo del quesito La società salento trasporti dispone di diversi tipi di veicoli (moto, auto, furgoni, camion, ) che affitta ai propri clienti. La società vuole informatizzare

Dettagli

I Database con ACCESS. Prof. Michele SIMONE

I Database con ACCESS. Prof. Michele SIMONE I Database con ACCESS Archivi tradizionali Database Definizione di ARCHIVIO Un archivio è un insieme organizzato di informazioni tra cui esiste un nesso logico, cioè una raccolta di dati correlati tra

Dettagli

ECDL - Database. European Computer Driving Licence - Modulo 5 - Database LEZIONE 2

ECDL - Database. European Computer Driving Licence - Modulo 5 - Database LEZIONE 2 ECDL - Database European Computer Driving Licence - Modulo 5 - Database LEZIONE 2 Ripasso Introduzione - Ripasso Cosa si intende per dbms? e cosa per database? Quali sono gli elementi che lo compongono?

Dettagli

Manuale per la compilazione dei Questionari di rilevazione Monitor440 Modalità On-line e Off-Line

Manuale per la compilazione dei Questionari di rilevazione Monitor440 Modalità On-line e Off-Line Manuale per la compilazione dei Questionari di rilevazione Monitor440 Modalità On-line e Off-Line INVALSI Istituto nazionale per la valutazione del sistema educativo di istruzione e di formazione Via Borromini,

Dettagli

&RUVRGLLQWURGX]LRQH DOO LQIRUPDWLFD. Microsoft Word. Tutorial

&RUVRGLLQWURGX]LRQH DOO LQIRUPDWLFD. Microsoft Word. Tutorial &RUVRGLLQWURGX]LRQH DOO LQIRUPDWLFD Microsoft Word Tutorial Sommario Introduzione Formattazione del documento Formattazione della pagina Layout di pagina particolari Personalizzazione del documento Integrazione

Dettagli

Microsoft Access Guida Rapida

Microsoft Access Guida Rapida Microsoft ccess Guida Rapida E ()Pulsante di Microsoft Office (Menu) Visualizza un menu di comandi di uso comune (Nuovo, pri, Salva con nome, Stampa, hiudi database ecc.) e sostituisce il menu File che

Dettagli

hottimo procedura di installazione

hottimo procedura di installazione hottimo procedura di installazione LATO SERVER Per un corretto funzionamento di hottimo è necessario in primis installare all interno del server, Microsoft Sql Server 2008 (Versione minima Express Edition)

Dettagli

Silvana Lombardi Piero Del Gamba. Modulo AM5 Database. Guida introduttiva Syllabus 2.0. Edizione 2011. Livello Avanzato

Silvana Lombardi Piero Del Gamba. Modulo AM5 Database. Guida introduttiva Syllabus 2.0. Edizione 2011. Livello Avanzato Edizione 2011 Silvana Lombardi Piero Del Gamba Modulo AM5 Database Guida introduttiva Syllabus 2.0 Livello Avanzato Software di Riferimento: Microsoft Access XP/2007 Silvana Lombardi Piero Del Gamba Modulo

Dettagli

Google Drive i tuoi file sempre con te

Google Drive i tuoi file sempre con te IMMAGINE TRATTA DALL'EBOOK "GOOGLE DRIVE E LA DIDATTICA" DI A. PATASSINI ICT Rete Lecco Generazione Web Progetto Faro Google Drive Che cos è? Nato nel 2012 Drive è il web storage di Google, un spazio virtuale

Dettagli