Rassegna Stampa del 03/10/ :15

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Rassegna Stampa del 03/10/2007 09:15"

Transcript

1 SICT Rassegna Stampa del 03/10/ :15 La proprietà intellettuale degli articoli è delle fonti (quotidiani o altro) specificate all'inizio degli stessi; ogni riproduzione totale o parziale del loro contenuto per fini che esulano da un utilizzo di Rassegna Stampa è compiuta sotto la responsabilità di chi la esegue; MIMESI s.r.l. declina ogni responsabilità derivante da un uso improprio dello strumento o comunque non conforme a quanto specificato nei contratti di adesione al servizio.

2 INDICE UNIVERSITÀ E CONSORZIO FERRARA RICERCHE 03/10/2007 La Repubblica LA PUGLIA PROTAGONISTA A MARMOMACC /10/2007 Il Resto del Carlino Utef, s'inaugura l'anno accademico 03/10/2007 Il Resto del Carlino Da Bush a Copernico: «Non abbiate paura di mettervi in gioco» 03/10/2007 Il Resto del Carlino UNIVERSITA ' Laurea honoris causa ad Antonio Finotti: domani la cerimonia 02/10/2007 Il Gazzettino Sono un medico ed ho una figlia... 03/10/2007 Corriere dell'alto Adige Fascino evoluzionista Roversi fa il pienone 03/10/2007 Corriere dell'alto Adige Fascino evoluzionista Roversi fa il pienone 03/10/2007 Corriere delle Alpi CONFERITA DALL' ATENEO DI FERRARA 03/10/2007 Giornale di Brescia Le donne e la società al centro del congresso nazionale delle ostetriche 03/10/2007 Il Centro Sette università a confronto sull'area attorno al casello 03/10/2007 Il Mattino di Padova CONFERITA DALL' ATENEO DI FERRARA 03/10/2007 La Nuova Ferrara Il programma del mese 03/10/2007 La Nuova Ferrara Il Premio Cento stampa lancia il dibattito in città 03/10/2007 La Nuova Ferrara Il tempio di S. Cristoforo

3 03/10/2007 La Nuova Ferrara Domani laurea Honoris causa conferita ad Antonio Finotti 03/10/2007 La Nuova Ferrara BREVI 03/10/2007 La Nuova Ferrara Le liste nei tre collegi ferraresi 03/10/2007 La Nuova Ferrara La ricerca per lo sviluppo A lezione dall'ambasciatore 03/10/2007 La Nuova Sardegna Contro gli ubriachi al volante c'è il naso spia: l'auto si blocca 03/10/2007 La Nuova Venezia CONFERITA DALL' ATENEO DI FERRARA 03/10/2007 La Tribuna di Treviso CONFERITA DALL' ATENEO DI FERRARA

4 AZIENDA OSPEDALIERA S.ANNA 03/10/2007 La Nuova Ferrara «Ospedale, la giunta fa demagogia» 03/10/2007 La Nuova Ferrara Prendersi cura degli anziani 03/10/2007 La Nuova Ferrara Ritardi su Cona, una buona notizia 03/10/2007 La Nuova Ferrara Il Consiglio della Nord Est riunito sul futuro dell' ospedale 03/10/2007 La Nuova Ferrara I tanti mediatori interculturali 03/10/2007 La Nuova Ferrara Cona, i ritardi gonfiano il debito 03/10/2007 La Nuova Ferrara Liberal e ambientalisti al fianco di Veltroni 03/10/2007 La Nuova Ferrara «Polo» di Cona senza vendite rischio debiti AZIENDA USL DI FERRARA 03/10/2007 Il Resto del Carlino Venerdì arriva il ministro Bindi 03/10/2007 La Nuova Ferrara BREVI AZIENDA USL FERRARA LOCALI 03/10/2007 Il Resto del Carlino Cuore matto, cardioradiologi a raduno per le tecnologie di ultima generazione 03/10/2007 Il Resto del Carlino «Tagli al Borselli, il sindaco è isolato» 03/10/2007 La Nuova Ferrara Tenta il suicidio, lo salvano i carabinieri

5 03/10/2007 La Nuova Ferrara Un dibattito sulla solidarietà 48

6 SCENARIO SANITA E SALUTE 03/10/2007 Corriere della Sera Pane, amore e sanità Campagna di Toscani per ospedali e Asl 03/10/2007 La Repubblica Mauriziano tutto sbagliato tutto da rifare 03/10/2007 La Repubblica La Croce Rossa invade il Consiglio "Siamo senza soldi, aiutateci" 02/10/2007 Il Sole 24 Ore Sanita' Sì alla diagnosi pre-impianto 02/10/2007 Il Sole 24 Ore Sanita' Rinnovi, la partita è aperta UNIVERSITA E RICERCA 03/10/2007 Il Sole 24 Ore Talenti, missione ritorno Est e Asia ci provano 03/10/2007 La Repubblica Un test sul rischio infarto 03/10/2007 Il Sole 24 Ore - CentroNord I sostegni pubblici non attivano la spesa in ricerca 02/10/2007 Il Sole 24 Ore Sanita' «Biotecnologo... Dove lavora costui?» 02/10/2007 Il Sole 24 Ore Sanita' Il gap di competitività affossa l'early stage 02/10/2007 Il Sole 24 Ore Sanita' Italia Bio: botte piccola, belle performance 02/10/2007 Il Sole 24 Ore Sanita' Tra scarsità di capitali e belle speranze, quotazioni crescono

7 UNIVERSITÀ E CONSORZIO FERRARA RICERCHE 21 articoli

8 03/10/2007 La Repubblica Pag. 47 ED. NAZIONALE LA PUGLIA PROTAGONISTA A MARMOMACC 2007 La Puglia, grazie all'impegno dell'assessorato regionale allo Sviluppo Economico e Innovazione Tecnologica, sarà protagonista assoluta della 42esima edizione di Marmomacc, fiera internazionale di marmi, pietre, design e tecnologie, che si terrà a Verona dal 4 al 7 ottobre. Oltre ad uno stand istituzionale di 64 mq ideato e realizzato secondo i nuovi dettami dell'exhibition design internazionale in modo da attirare l'attenzione del maggior numero di visitatori sull'ampia offerta di marmi e pietre pugliesi, la Regione Puglia promuove nell'ambito di quella che si può definire senza alcun dubbio una delle più importanti fiere internazionali dedicate al mondo dei materiali lapidei, un convegno intitolato "PUGLIA di PIETRE, territori, materiali, architetture" in programma il 4 ottobre dalle ore presso la Sala Vivaldi del Centro Congressi Europa della Fiera di Verona e una mostra, ugualmente intitolata, allestita nel padiglione 7B, che sarà inaugurata lo stesso giorno del convegno e aperta al pubblico per l'intero periodo della fiera. Il programma del convegno prevede il saluto ai partecipanti da parte di Mauro Albano, Brand Manager di Marmomacc - Veronafiere, di Dario Stefàno, Presidente IV Commissione Attività Produttive della Regione Puglia e gli interventi di Vincenzo Pavan, Curatore degli eventi culturali di MARMOMACC su "Pietre Mediterranee: sostenibilità e progetto", Alessandro Anselmi, Docente alla facoltà di Architettura dell'università degli Studi Roma Tre, su " Il concetto e la sua materia: il Cimitero di Parabita quarant'anni dopo la progettazione " e Alfonso Acocella, Docente alla facoltà di Architettura dell'università di Ferrara, su " Conoscenza e comunicazione per la promozione dell'architettura litica pugliese ". Coordinerà gli interventi Domenico Potenza, Docente alla facoltà di Architettura dell'università di Pescara. Concluderà Sandro Frisullo, Vice Presidente e Assessore allo Sviluppo Economico e Innovazione Tecnologica della Regione Puglia. Sempre il 4 ottobre, come anticipato, sarà inaugurata la mostra a cura di Domenico Potenza che sarà allestita nel padiglione 7B e che, attraverso circa sessanta pannelli ed un plastico, riproporrà opere di architettura pugliese realizzate negli ultimi anni maggiormente significative dell'espressione del rapporto tra tradizione storica ed innovazione contemporanea, rappresentando i diversi territori con le peculiarità dei propri materiali, delle proprie lavorazioni e dei nuovi prodotti. Completeranno la mostra un video che accompagnerà i pannelli espositivi e un catalogo edito da Claudio Grenzi Editore che raccoglierà tutti i materiali della mostra fornendo un supporto per l'approfondimento di aspetti specifici di ognuna delle opere in esposizione. Nel 2006, l'insieme delle imprese attive nel settore lapideo in Puglia ha esportato materiale lapideo per un totale di circa 15 milioni di euro, confermando la tendenza positiva in atto negli ultimi anni e portando a segno un incremento del valore delle vendite all'estero pari al 9% rispetto all'anno precedente. Sebbene il peso delle esportazioni del settore lapideo in Puglia risulti ancora modesto rispetto alle dinamiche del settore a livello nazionale, pari al 4,8% delle esportazioni nazionali nello stesso settore, i produttori pugliesi confermano il proprio primato nel Mezzogiorno con una quota dei relativi esportativi pari al 66%. UNIVERSITÀ E CONSORZIO FERRARA RICERCHE 8

9 03/10/2007 Il Resto del Carlino Pag. XXI FERRARA Utef, s'inaugura l'anno accademico RIPARTE L'UTEF (università per l'educazione permanente città di Ferrara). La cerimonia di apertura si terrà il 10 ottobre, alle 15,30, nell'aula magna della biblioteca Muratori di Palazzo Bellini. Luigi Costato, ordinario di diritto dell'unone Europea introdurrà il nuovo anno accademico sul tema 'Ferrara : il sogno infranto della navigazione sul Po - Il taglio di Porto Viro'. Le lezioni si terranno tutti i mercoledì, a partire dal 17 ottobre (ore 15,30-17,30), con la prima lezione affidata a Carlo Alberto Campi, preside della Facoltà di Lettere e Filosofia dell'università di Ferrara, che tratterà il tema 'Dalle guerre per il petrolio ai conflitti per l'acqua'. Per la partecipazione ai corsi non è richiesto alcun titolo di studio, ma è necessario essere iscritti. Info: tel l.b. UNIVERSITÀ E CONSORZIO FERRARA RICERCHE 9

10 03/10/2007 Il Resto del Carlino Pag. IX FERRARA Da Bush a Copernico: «Non abbiate paura di mettervi in gioco» LA VISITA L'AMBASCIATORE USA RONALD SPOGLI IERI IN CITTA': 'LEZIONE' A ECONOMIA, INCONTRI IN COMUNE E PROVINCIA UN AMERICANO a Ferrara. Non uno statunitense qualsiasi, bensì l'ambasciatore in Italia Ronald Spogli, che ieri ha trascorso un'intera giornata in città. Dopo l'accoglienza a palazzo Municipale da parte del sindaco Gaetano Sateriale, il diplomatico è stato protagonista della Lezione Copernicana nell'aula magna di Economia. «Non abbiate paura di sfidare il sistema, prendetevi rischi», ha detto Spogli rivolto agli studenti nel corso del suo discorso. Tutto dedicato ai rapporti stretti che devono intercorrere, «una collaborazione naturale» ha detto esplicitamente, tra università e industria. Sui modelli dell'ateneo di Stanford e della Silicon Valley californiana, più volte citati. Spogli ha illustrato ai presenti il programma 'Partnership for growth' che si propone di stimolare l'imprenditorialità e gli investimenti statunitensi in Italia: «Ferrara può avere un ruolo rilevante sia nel campo dell'alta tecnologia e nel biomedicale che nella valorizzazione del patrimonio culturale». «Prendo sul serio la sua proposta - ha affermato il rettore Patrizio Bianchi, cui si deve la visita in città di Spogli -, siamo già nelle condizioni di attrarre investimenti, e mettere in campo i primi esperimenti». Nel pomeriggio, dopo l'incontro con il presidente della Provincia Pier Giorgio Dall'Acqua, l'ambasciatore ha fatto visita al centro Spin-off del polo tecnologico di via Saragat. Fabio Terminali UNIVERSITA' Invito ai giovani ed al rettore Bianchi a proporre idee di collaborazione UNIVERSITÀ E CONSORZIO FERRARA RICERCHE 10

11 03/10/2007 Il Resto del Carlino Pag. VII FERRARA UNIVERSITA ' Laurea honoris causa ad Antonio Finotti: domani la cerimonia Nella solenne cornice dell'aula magna dell'università, domani alle 11.30, si terrà la cerimonia di conferimento della laurea honoris causa in Giurisprudenza ad Antonio Finotti, presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo. Dopo il saluto del rettore Patrizio Bianchi, la presentazione del laureato da parte del Professore Gian Guido Balandi e la lettura della motivazione da parte del Preside della facoltà, il professore Baldassare Pastore, Antonio Finotti terrà la lectio doctoralis dal titolo 'Innovazione sociale e capacità di networking: il ruolo delle fondazioni di origine bancaria in Italia'. UNIVERSITÀ E CONSORZIO FERRARA RICERCHE 11

12 02/10/2007 Il Gazzettino Pag. 12 ED. NAZIONALE Sono un medico ed ho una figlia... Sono un medico ed ho una figlia che, questo anno, è riuscita a fare ed a superare il test di ammissione a Medicina. Perché questa premessa e perché sottolineo la parola fare? Cominciamo da questo: mia figlia, maturità classica conseguita lo scorso anno a Padova, decide di fare il test di ammissione a Medicina e, come tutti, fa un certo numero di pre-iscrizioni in facoltà di alcune città. Nel fare le pre-iscrizioni considera, come molti, alcune variabili come per esempio il rapporto iscritti al test\\numero di posti disponibili, migliore\\peggiore punteggio. Inoltre passa l'estate dopo la maturità a prepararsi con serietà e partecipa ai corsi alfa test. Le pre-iscrizioni, come risaputo, hanno anche un costo, in diritti di segreteria, variabile da università ad università. Fatte le proprie valutazioni, mia figlia decide di sostenere la prova di ammissione a Ferrara ma il giorno fatidico non viene ammessa perché ha pagato oltre il termine stabilito dal bando i diritti di segreteria che, per inciso,erano il doppio rispetto ad altre università e che, la procedura informatica adottata dall'università, ha accettato nonostante fossero scaduti i termini. In altre università non funzionava in questo modo. Dopo consultazione con il mio avvocato abbiamo deciso di fare ricorso al Tar di Bologna. Il Tar,oltre a darci ragione nel merito (e il merito è che in un bando non si possono mettere delle clausole così stupide - consentitemi il termine - e che come risultato hanno comportato per mia figlia la perdita di un anno di studio o peggio di lavoro futuro) aveva stabilito che l'università di Ferrara utilizzasse una prova di riserva come quella che si utilizzerà sicuramente oggi per Catanzaro. Strano paese (con la minuscola sì) questo dove un ente pubblico e un ministero ignorano le disposizioni di un tribunale, quando si tratta di un singolo,mentre ora che c'è uno scandalo non c'è bisogno neanche di una sentenza. Ad ogni modo, questo anno, mia figlia si è presentata a Padova, dove tradizionalmente vi sono sempre stati i candidati più preparati e, lo giuro su quanto di più sacro possa esserci, senza alcun imbroglio o aiuto, con le sue sole capacità, preparazione e determinazione, ha superato il test ponendosi circa a metà graduatoria. Ora sarebbe un vero abominio se qualcuno, che comunque non è stato in grado di garantire il corretto svolgimento delle prove, decidesse di annullare i test in tutta Italia. Già lo scorso anno mia figlia ne soffrì amaramente sentendosi anche colpevole e fallita, questa volta non se ne farebbe certo una ragione e di sicuro non avrebbe mai più fiducia non dico nello Stato ma in nessuna istituzione, in nessun adulto che avesse la pretesa di insegnarli qualcosa (le università insegnano?). Ho iniziato dicendo che sono un medico: mi sono laureato nel 1977 con 110 e lode; quando mi sono iscritto non vi era il numero chiuso e le aule, a Padova, non contenevano tutti gli studenti che andavano a lezione ma ho studiato ugualmente, a volte neanche frequentando le lezioni. Dopo la laurea il lavoro che credo di svolgere bene nonostante il modo in cui ho frequentato l'università. Quello che voglio dire è che, forse, il numero programmato rispondeva a delle necessità (pletora di studenti e poi di medici) ma ha tolto la libertà di seguire i propri desideri, le proprie predisposizioni, le proprie illusioni e perché no, fallimenti. Ho l'impressione che i giovani abbiano perso di vista da molto tempo l'importanza di alcuni concetti generali come appunto la libertà. Ma persone, più o meno, della mia età come il ministro, queste cose le dovrebbero ricordare. Attilio Colangelo Padova UNIVERSITÀ E CONSORZIO FERRARA RICERCHE 12

13 03/10/2007 Corriere dell'alto Adige Pag. 12 TRENTO Serata a teatro con Telmo Pievani e Guido Barbujani Fascino evoluzionista Roversi fa il pienone In scena al Sociale il viaggio di Darwin Dialogo fra scienziati e «turisti per caso» TEATRO - Riempire un teatro parlando di evoluzionismo. È possibile se - com'è accaduto l'altra sera a Trento, al teatro Sociale - chi modera l'incontro con il pubblico è Patrizio Roversi, il noto «turista per caso» del piccolo schermo. E se alla regia c'è un'istituzione (il Museo tridentino di scienze naturali) che da anni investe nella divulgazione scientifica. Evoluti per caso - questo il nome dell'appuntamento - ha narrato al pubblico una grande avventura: quella compiuta da Adriatica, barca a vela supertecnologica e superecologica, sulle orme del grande naturalista vittoriano Charles Darwin, in un viaggio dalle Galapagos al Brasile, passando per la Terra del Fuoco. Capitanata da Roversi e dall'inseparabile Syusy Blady, una squadra composta di volta in volta da scienziati esperti di varie discipline ha così circumnavigato l'america Latina, regalando agli esperti occasioni di studio, e alla coppia conduttrice «un'opportunità per vedere a che punto è l'evoluzione dell'uomo». Al teatro Sociale la prospettiva della scienza era rappresentata da due esperti - Telmo Pievani e Guido Barbujani - coinvolti sin dal principio nella programmazione del viaggio e nella scelta dei temi scientifici da affrontare in ogni meta. Pievani, filosofo della scienza, ha partecipato alla tappa ecuadoregna, comprensiva di visite a comunità indios e ricerche di animali dai comportamenti inconsueti. Quella di Barbujani, professore di genetica all'università di Ferrara ed esperto di studi sul Dna antico, è stata invece «soprattutto un'esperienza didattica. Volevamo portare gli studenti - ha spiegato lo studioso - a vedere i luoghi di Darwin, e far capire loro la portata delle sue scoperte». Darwin non conosceva certo la genetica; eppure, tale disciplina rientra oggi perfettamente negli schemi tracciati dal grande scienziato per fondare la sua teoria evoluzionistica. «Darwin trovò, nel corso del suo viaggio, le ossa di animali estinti. E fece un'osservazione importante, e cioè che gli animali del passato non erano come quelli del presente. Qualcosa era cambiato. D'altro canto, questi animali estinti avevano parentele con quelli attuali. Da questo gli derivò l'idea che le specie attuali si fossero sviluppate a partire da antenati comuni. Si delineava così l'idea di evoluzione». La tappa di Buenos Aires non si è curata però di resti di dinosauro. «Ci siamo occupati di un caso specifico - ha proseguito Barbujani - ovvero dello studio del Dna nelle ossa degli individui scomparsi durante la dittatura argentina e poi sepolti in fosse comuni. Abbiamo intervistato una donna, Sofia Caravelos: una delle poche persone cui hanno restituito i corpi dei genitori desaparecidos, identificati con l'analisi del patrimonio genetico». Caso isolato, quello della Caravelos. «Ma in Argentina, oggi, non si tratta di identificare un singolo cadavere, come fa la polizia anche qui in Italia, e di trovare il colpevole di un crimine. Si tratta invece di dare un'identità a un numero che va dai 15 ai 30mila individui, scomparsi durante la dittatura e mai più ritornati». La spiegazione del procedimento necessario per l'identificazione ricorda qualche macabro thriller: «Per prima cosa bisogna avere un'idea a priori di chi possa essere stata la persona di cui si cercano i resti. Poi si prendono le ossa dalla sepoltura e si confronta il Dna estratto con quello dei parenti ancora in vita. Un figlio ha il 50% del Dna del padre, un fratello un po' di meno, un cugino meno ancora. Ma è una sorta di carta d'identità che non permette errori». Il dettaglio delle ricerche rientra in un quadro più ampio: far capire al grande pubblico l'immensa portata degli studi darwiniani. Paragonato a Freud e a Einstein, Charles Darwin «aveva capito che gli individui con certe caratteristiche, che oggi chiamiamo genetiche, sono più adatti a sopravvivere in un UNIVERSITÀ E CONSORZIO FERRARA RICERCHE 13

14 03/10/2007 Corriere dell'alto Adige Pag. 12 TRENTO certo ambiente. E che chi sopravvive di più lascia più figli, le cui caratteristiche si diffondono nella popolazione. Una scoperta che apre gli occhi sul mondo moderno». Elisabetta Curzel IL GENETISTA In Argentina ci siamo occupati dello studio del Dna nelle ossa dei desaparecidos. Si sta cercando di dare un'identità a un numero che va dai 15 ai 30mila individui scomparsi SCIENZA Patrizio Roversi ha condotto al teatro Sociale un seguitissimo incontro sull'evoluzionismo con gli studiosi Telmo Pievani e Guido Barbujani UNIVERSITÀ E CONSORZIO FERRARA RICERCHE 14

15 03/10/2007 Corriere dell'alto Adige Pag. 12 TRENTO Serata a teatro con Telmo Pievani e Guido Barbujani Fascino evoluzionista Roversi fa il pienone In scena al Sociale il viaggio di Darwin Dialogo fra scienziati e «turisti per caso» TEATRO - Riempire un teatro parlando di evoluzionismo. È possibile se - com'è accaduto l'altra sera a Trento, al teatro Sociale - chi modera l'incontro con il pubblico è Patrizio Roversi, il noto «turista per caso» del piccolo schermo. E se alla regia c'è un'istituzione (il Museo tridentino di scienze naturali) che da anni investe nella divulgazione scientifica. Evoluti per caso - questo il nome dell'appuntamento - ha narrato al pubblico una grande avventura: quella compiuta da Adriatica, barca a vela supertecnologica e superecologica, sulle orme del grande naturalista vittoriano Charles Darwin, in un viaggio dalle Galapagos al Brasile, passando per la Terra del Fuoco. Capitanata da Roversi e dall'inseparabile Syusy Blady, una squadra composta di volta in volta da scienziati esperti di varie discipline ha così circumnavigato l'america Latina, regalando agli esperti occasioni di studio, e alla coppia conduttrice «un'opportunità per vedere a che punto è l'evoluzione dell'uomo». Al teatro Sociale la prospettiva della scienza era rappresentata da due esperti - Telmo Pievani e Guido Barbujani - coinvolti sin dal principio nella programmazione del viaggio e nella scelta dei temi scientifici da affrontare in ogni meta. Pievani, filosofo della scienza, ha partecipato alla tappa ecuadoregna, comprensiva di visite a comunità indios e ricerche di animali dai comportamenti inconsueti. Quella di Barbujani, professore di genetica all'università di Ferrara ed esperto di studi sul Dna antico, è stata invece «soprattutto un'esperienza didattica. Volevamo portare gli studenti - ha spiegato lo studioso - a vedere i luoghi di Darwin, e far capire loro la portata delle sue scoperte». Darwin non conosceva certo la genetica; eppure, tale disciplina rientra oggi perfettamente negli schemi tracciati dal grande scienziato per fondare la sua teoria evoluzionistica. «Darwin trovò, nel corso del suo viaggio, le ossa di animali estinti. E fece un'osservazione importante, e cioè che gli animali del passato non erano come quelli del presente. Qualcosa era cambiato. D'altro canto, questi animali estinti avevano parentele con quelli attuali. Da questo gli derivò l'idea che le specie attuali si fossero sviluppate a partire da antenati comuni. Si delineava così l'idea di evoluzione». La tappa di Buenos Aires non si è curata però di resti di dinosauro. «Ci siamo occupati di un caso specifico - ha proseguito Barbujani - ovvero dello studio del Dna nelle ossa degli individui scomparsi durante la dittatura argentina e poi sepolti in fosse comuni. Abbiamo intervistato una donna, Sofia Caravelos: una delle poche persone cui hanno restituito i corpi dei genitori desaparecidos, identificati con l'analisi del patrimonio genetico». Caso isolato, quello della Caravelos. «Ma in Argentina, oggi, non si tratta di identificare un singolo cadavere, come fa la polizia anche qui in Italia, e di trovare il colpevole di un crimine. Si tratta invece di dare un'identità a un numero che va dai 15 ai 30mila individui, scomparsi durante la dittatura e mai più ritornati». La spiegazione del procedimento necessario per l'identificazione ricorda qualche macabro thriller: «Per prima cosa bisogna avere un'idea a priori di chi possa essere stata la persona di cui si cercano i resti. Poi si prendono le ossa dalla sepoltura e si confronta il Dna estratto con quello dei parenti ancora in vita. Un figlio ha il 50% del Dna del padre, un fratello un po' di meno, un cugino meno ancora. Ma è una sorta di carta d'identità che non permette errori». Il dettaglio delle ricerche rientra in un quadro più ampio: far capire al grande pubblico l'immensa portata degli studi darwiniani. Paragonato a Freud e a Einstein, Charles Darwin «aveva capito che gli individui con certe caratteristiche, che oggi chiamiamo genetiche, sono più adatti a sopravvivere in un UNIVERSITÀ E CONSORZIO FERRARA RICERCHE 15

16 03/10/2007 Corriere dell'alto Adige Pag. 12 TRENTO certo ambiente. E che chi sopravvive di più lascia più figli, le cui caratteristiche si diffondono nella popolazione. Una scoperta che apre gli occhi sul mondo moderno». Elisabetta Curzel IL GENETISTA In Argentina ci siamo occupati dello studio del Dna nelle ossa dei desaparecidos. Si sta cercando di dare un'identità a un numero che va dai 15 ai 30mila individui scomparsi SCIENZA Patrizio Roversi ha condotto al teatro Sociale un seguitissimo incontro sull'evoluzionismo con gli studiosi Telmo Pievani e Guido Barbujani UNIVERSITÀ E CONSORZIO FERRARA RICERCHE 16

17 03/10/2007 Corriere delle Alpi Pag. 9 ED. NAZIONALE CONFERITA DALL' ATENEO DI FERRARA CONFERITA DALL'ATENEO DI FERRARA LAUREA HONORIS PER FINOTTI Antonio Finotti, presidente della Fondazione Cariparo, domani riceverà la laurea honoris causa in Giurisprudenza dall'università di Ferrara. UN'ALTRA CONTROLLATA DOPO BPT FRIULIA PREPARA UNA QUOTAZIONE Friulia, la holding del Friuli Venezia Giulia, mentre sta portando in Borsa la Bpt, «sta già pensando al mercato per un'altra sua controllata». Lo ha detto Federico Marescotti, spiegando che il Cda l'ha già approvata e la quotazione è prevista entro la prima metà del NUOVA FILIALE A MONSELICE CARIFE CRESCE IN VENETO La Cassa di Risparmio di Ferrara (Carife) ha inaugurato la filiale di Monselice. Carife è sempre più presente nel Veneto e oggi può contare su dodici filiali dislocate nelle province di Padova, Vicenza e Rovigo; a queste poi si aggiungono le dipendenze di Banca di Treviso (10 sportelli) e quelle della CreverBanca di Verona (5). UNIVERSITÀ E CONSORZIO FERRARA RICERCHE 17

18 03/10/2007 Giornale di Brescia Pag. 6 NEI GIORNI SCORSI A BRESCIA Le donne e la società al centro del congresso nazionale delle ostetriche La disciplina ostetrica nel panorama di una professione e di una società in continua evoluzione, nella quale emergono nuovi problemi e bisogni concernenti la salute della donna. Il trentunesimo Congresso nazionale delle Ostetriche (organizzato dalla Federazione nazionale Collegi Ostetriche), ospitato dal 26 al 29 settembre scorsi alla Camera di Commercio di Brescia, ha dedicato i lavori al tema «L'ostetrica per la donna e la società». All'appuntamento, strutturato in workshop precongressuali e in sessioni e simposi dedicati a un ampio spettro di tematiche, hanno presenziato relatori provenienti da tutta Italia. L'apertura della fase congressuale è stata affidata alla presidente e alla vicepresidente della Fnco, Maria Santo e Maria Vicario, al presidente della Icm Victor Varela, alla presidente del Collegio delle Ostetriche di Brescia e provincia, Miriam Guana e alle autorità locali. «Da quando sono stati istituiti i collegi e gli ordini professionali è la prima volta che il congresso nazionale viene organizzato a Brescia», sottolinea Miriam Guana. Nell'ambito del congresso, sono state allestite alcune mostre fotografiche: «La donna nei Paesi in via di sviluppo», organizzata dalla Facoltà di Medicina e chirurgia dell'università degli studi di Brescia (Dipartimento Materno-Infantile e delle Tecnologie Biomediche, Cattedra di Scienze Infermieristiche, Ostetrico-Ginecologiche), coordinata da Miriam Guana, con fotografie legate alle esperienze di alcune studentesse del corso di Laurea in Ostetricia e di alcuni docenti, tra cui PierGiovanni Grigolato; «La levatrice e la somministrazione del Santo battesimo nella storia», curata da Alessandro Porro, docente di Storia della Medicina, Erika Vaccari, vicepresidente del Collegio delle Ostetriche bresciane, e Raffaella Gualerzi, presidente del Collegio delle Ostetriche di Reggio Emilia; «Iconografia di qualità percettiva», a cura di Gianna Turazza, presidente del Collegio delle Ostetriche di Ferrara. «Siamo orgogliose - conclude Miriam Guana - che il premio "Lucia Sassi", un riconoscimento consegnato alla migliore comunicazione scientifica del congresso, sia stato assegnato a un'ostetrica bresciana, Desirée Gatti, che lavora all'ospedale Sant'Orsola, per il suo "Studio epidemiologico sulla tutela della salute sessuale - riproduttiva delle donne in un carcere femminile». p. gr. UNIVERSITÀ E CONSORZIO FERRARA RICERCHE 18

19 03/10/2007 Il Centro Pag. 4 TERAMO Oggi incontro sul nodo di Mosciano Sette università a confronto sull'area attorno al casello MOSCIANO. Oggi a Pescara, nell'aula rossa della facoltà di architettura di viale Pindaro, saranno presentati i risultati dei lavori del seminario sul nodo infrastrutturale di Mosciano. Un "pezzo" del piano d'area della Val Tordino, avviato dalla Provincia. Le facoltà di architettura di sette università (Pescara, Ljubljana, Patras, Camerino, Ferrara, Politecnica delle Marche e Roma Tre) hanno analizzato l'area che gravita intorno al casello autostradale di Mosciano, una zona investita da trasformazioni urbanistiche particolarmente interessanti, nodo centrale del sottosistema della Val Tordino inserito in un più ampio territorio che è quello della "città Adriatica". L'immagine restituita da queste "vision" di larga scala tendono ad incardinare l'area del casello di Mosciano entro dinamiche molto vitali e in una sorta di "campo di tensione" tra la direzione Nord-Sud (sistema adriatico) e quella Est-Ovest (sistema adriatico-tirrenico). I lavori saranno aperti dal presidente Ernino D'Agostino alle e dal preside della facoltà di architettura, Alberto Clementi. «Siamo alle fasi iniziali del piano d'area e il valore del nodo infrastrutturale di Mosciano, vero crocevia fra il sistema adriatico e quello tirrenico, è confermato dall'interesse che ha suscitato in queste università», dichiara il Presidente, «la visione d'insieme che si ricava dai lavori del seminario verrà utilizzato dai tecnici incaricati di redigere il piano; uno strumento che ha come obiettivo quello di pianificare progetti e azioni per valorizzare le risorse e le dinamiche socio-economiche della vallata del Tordino». UNIVERSITÀ E CONSORZIO FERRARA RICERCHE 19

20 03/10/2007 Il Mattino di Padova Pag. 17 ED. NAZIONALE CONFERITA DALL' ATENEO DI FERRARA CONFERITA DALL'ATENEO DI FERRARA LAUREA HONORIS PER FINOTTI Antonio Finotti, presidente della Fondazione Cariparo, domani riceverà la laurea honoris causa in Giurisprudenza dall'università di Ferrara. UN'ALTRA CONTROLLATA DOPO BPT FRIULIA PREPARA UNA QUOTAZIONE Friulia, la holding del Friuli Venezia Giulia, mentre sta portando in Borsa la Bpt, «sta già pensando al mercato per un'altra sua controllata». Lo ha detto Federico Marescotti, spiegando che il Cda l'ha già approvata e la quotazione è prevista entro la prima metà del NUOVA FILIALE A MONSELICE CARIFE CRESCE IN VENETO La Cassa di Risparmio di Ferrara (Carife) ha inaugurato la filiale di Monselice. Carife è sempre più presente nel Veneto e oggi può contare su dodici filiali dislocate nelle province di Padova, Vicenza e Rovigo; a queste poi si aggiungono le dipendenze di Banca di Treviso (10 sportelli) e quelle della CreverBanca di Verona (5). UNIVERSITÀ E CONSORZIO FERRARA RICERCHE 20

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Allegato 1 Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Progetto e Concorso Dalle aule parlamentari alle aule di scuola. Lezioni di Costituzione

Dettagli

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE 25 foto di Sophie Anne Herin GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE ALTRE PAROLE PER DIRLO Diamo corpo e parola alla forza delle donne Libere di scegliere Libere di desiderare Libere di

Dettagli

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Introduzione... 3 Università Politecnica delle Marche (Ancona)... 4 Università degli Studi di

Dettagli

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 REGOLAMENTO DEL PREMIO LETTERARIO LA GIARA PER I NUOVI TALENTI DELLA NARRATIVA ITALIANA 1) Il Premio fa capo alla Direzione Commerciale Rai, nel cui ambito

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO La riorganizzazione dell ospedale dev essere affrontata in Consiglio In Consiglio comunale si parlerà ancora di riorganizzazione ospedaliera.

Dettagli

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1 Nutrire il pianeta: qual è il contributo delle tecnologie, e in particolare di quelle meccaniche, elettroniche, digitali realizzate in Emilia-Romagna? Idee per un progetto di ricerca economica sui sistemi

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

Mercoledì 24 ottobre: PORTE APERTE ALLE CELEBRAZIONI TRIESTINE PROGRAMMATE PER LA GIORNATA MONDIALE DELLE NAZIONI UNITE

Mercoledì 24 ottobre: PORTE APERTE ALLE CELEBRAZIONI TRIESTINE PROGRAMMATE PER LA GIORNATA MONDIALE DELLE NAZIONI UNITE COMUNICATO STAMPA 17.10.2007 Con cortese preghiera di diffusione Mercoledì 24 ottobre: PORTE APERTE ALLE CELEBRAZIONI TRIESTINE PROGRAMMATE PER LA GIORNATA MONDIALE DELLE NAZIONI UNITE -Incontro pubblico

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

Preambolo LA CAMERA DEI DEPUTATI ED IL SENATO DELLA REPUBBLICA HANNO APPROVATO; IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA PROMULGA LA SEGUENTE LEGGE:

Preambolo LA CAMERA DEI DEPUTATI ED IL SENATO DELLA REPUBBLICA HANNO APPROVATO; IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA PROMULGA LA SEGUENTE LEGGE: LEGGE 12 MARZO 1968, n. 442 (GU n. 103 del 22/04/1968) ISTITUZIONE DI UNA UNIVERSITÀ STATALE IN CALABRIA. (PUBBLICATA NELLA GAZZETTA UFFICIALE N.103 DEL 22 APRILE 1968) URN: urn:nir:stato:legge:1968-03-12;442

Dettagli

Durc online: dal 1 luglio nuova procedura di verifica della regolarita' contributiva

Durc online: dal 1 luglio nuova procedura di verifica della regolarita' contributiva RASSEGNA STAMPA UNISANNIO 02/07/2015 Indice Il Sannio Quotidiano 1 Unisannio Atenei campani, il rettore Filippo de Rossi al vertice Il Mattino 2 Unisannio Coordinamento atenei campani: de Rossi al vertice

Dettagli

COMUNE DI PREGNANA MILANESE Provincia di Milano REGOLAMENTO DEL PREMIO DI LAUREA EUGENIO ZUCCHETTI

COMUNE DI PREGNANA MILANESE Provincia di Milano REGOLAMENTO DEL PREMIO DI LAUREA EUGENIO ZUCCHETTI REGOLAMENTO DEL PREMIO DI LAUREA EUGENIO ZUCCHETTI 1 OGGETTO DEL PREMIO l Amministrazione Comunale di Pregnana Milanese Assessorato alla Cultura istituisce un premio annuale di laurea intitolato alla memoria

Dettagli

Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia

Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia Perugia, 17 febbraio 2013 Ai Soci CIPUR Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia Cari colleghi, la progressiva implementazione

Dettagli

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria di UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria Master di I livello in Manager delle imprese sociali e delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale Indirizzi: - Manager delle Imprese

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Abruzzo Azienda per il diritto agli studi universitari (Adsu) Viale dell Unità d Italia, 32 66013 Chieti scalo Tel. +39

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION

UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION The Italian Think Tank UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION Vision propone un nuovo modello di ranking multi-dimensionale che mette a confronto le università italiane sulla base di cinque parametri

Dettagli

Indice. BEST in Europa 3. BEST Rome Tor Vergata 4. ibec 7. Le Giornate 8. Contatti 9

Indice. BEST in Europa 3. BEST Rome Tor Vergata 4. ibec 7. Le Giornate 8. Contatti 9 Indice BEST in Europa 3 BEST Rome Tor Vergata 4 ibec 7 Le Giornate 8 Contatti 9 Chi Siamo BEST è un network studentesco europeo senza fini di lucro, di stampo volontario ed apolitico. Gli obiettivi dell

Dettagli

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Dialoghi tra scuole d Europa: esperienze e curricola a confronto Scuola media Manzoni Lucarelli di Bari - Carbonara 21

Dettagli

RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015

RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015 RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015 COMUNICATO STAMPA La Regione che vogliamo: la CIDA organizza il confronto con i candidati alla Presidenza della regione Toscana 29 Aprile

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

Curriculum Vitae. Titoli di Studio e Professionali ed Esperienze Lavorative

Curriculum Vitae. Titoli di Studio e Professionali ed Esperienze Lavorative Curriculum Vitae Nome Da Campo Gianluigi Data di nascita 07.12.1958 Qualifica Dirigente di 1 livello Amministrazione Azienda 12 Veneziana Incarico attuale Responsabile di struttura semplice in chirurgia

Dettagli

CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA

CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA Collegno, 17 novembre 2014 CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA PROPOSTA DI TRENO STORICO RIEVOCATIVO DA TORINO A UDINE progetto per la realizzazione di una tradotta militare rievocativa, da Torino a Udine

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010 Art. 1 Ambito di applicazione L Università, in applicazione del D.M. 242/98 ed ai

Dettagli

Sardegna. della memoria. Collana diretta da. Romano Cannas. Gli Archivi. Su Balente e sa Emina. con Michelangelo Pira

Sardegna. della memoria. Collana diretta da. Romano Cannas. Gli Archivi. Su Balente e sa Emina. con Michelangelo Pira Sardegna Gli Archivi della memoria Collana diretta da Romano Cannas Su Balente e sa Emina con Michelangelo Pira presentazione di Bachisio Bandinu Gli Archivi della memoria Collana diretta da Romano Cannas

Dettagli

DIALOGHI SUL COMPORRE

DIALOGHI SUL COMPORRE TORRI DELL ACQUA 2 workshop di composizione assistita da computer. Seminari, lezioni e concerti dal 28 al 30 dicembre presso le Torri dell'acqua di Budrio Il fondamentale ruolo interpretato dalle Torri

Dettagli

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris BANDO II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris Spiegami i diritti dell uomo: diritto all Educazione, diritto

Dettagli

CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE

CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE CHIAMATA AL LAVORO 25 maggio 2015 San Michele all Adige 3 e 4 giugno 2015 Rovereto Progetto dell associazione culturale Artea di Rovereto in collaborazione con

Dettagli

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) Savignano SI FEST 2014 a cura di Italo Zannier di Io sono una forza della natura.. Io sono una forza del Passato. Solo nella tradizione

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015 THE FUND RAISING SCHOOL Calendario Corsi 2015 www.fundraisingschool.it LA PRIMA SCUOLA ITALIANA DI RACCOLTA FONDI Nata nel 1999 The Fund Raising School è la prima scuola di formazione italiana dedicata

Dettagli

Convegno. riflessioni PRESENTAZIONE. Copernico, 38. Via. Rev. 0 del 19/10/2010. pag. 1 di 6

Convegno. riflessioni PRESENTAZIONE. Copernico, 38. Via. Rev. 0 del 19/10/2010. pag. 1 di 6 Convegno AL TERMINE DI TELEMACO riflessioni a margine dell esperienza svolta www.telemaco.regione.lombardia.it Codice evento: SDSS 10092/AE VENERDI 12 NOVEMBRE 2010, ore 10.000 18.00 Politecnico di Milano

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

Le pagelle alle università Vince il Politecnico di Milano - Bocconi al top tra le private

Le pagelle alle università Vince il Politecnico di Milano - Bocconi al top tra le private Istruzione. La classifica degli atenei in base alla qualità dell'offerta formativa agli studenti Le pagelle alle università Vince il Politecnico di Milano - Bocconi al top tra le private La qualità accademica

Dettagli

La cooperativa Fai compie 30 anni

La cooperativa Fai compie 30 anni Anziani e assistenza La cooperativa Fai compie 30 anni TRENTO Fai, la prima cooperativa sociale che si occupa di assistenza domiciliare in Trentino, si prepara a festeggiare ben 30 anni di attività. Sabato

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FORUM PER LE POLITICHE E GLI STUDI DI GENERE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FORUM PER LE POLITICHE E GLI STUDI DI GENERE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FORUM Tra differenza e identità. Percorso di formazione sulla storia e la cultura delle donne Costituito con Decreto del Rettore il 22 gennaio 2003, «al fine di avviare

Dettagli

TCS Carta Aziendale: assistenza su misura per la Sua azienda

TCS Carta Aziendale: assistenza su misura per la Sua azienda TCS Carta Aziendale Soccorso stradale e protezione giuridica circolazione per veicoli aziendali TCS Carta Aziendale: assistenza su misura per la Sua azienda Un problema in viaggio? Ci pensa il Suo pattugliatore

Dettagli

All roads are long that lead toward one s heart s desire. Convegno interdisciplinare. Firenze, 18 marzo 2016

All roads are long that lead toward one s heart s desire. Convegno interdisciplinare. Firenze, 18 marzo 2016 decima edizione In collaborazione con Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano Dipartimento di Scienze linguistiche e letterature straniere

Dettagli

ai giovani 18 24 anni che non hanno conseguito il diploma di scuola media superiore al 10%.

ai giovani 18 24 anni che non hanno conseguito il diploma di scuola media superiore al 10%. COMUNE di SASSARI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI PROTOCOLLO D INTESA INTERISTITUZIONALE FINALIZZATO ALLA CONOSCENZA DEL FENOMENO DELLA DISPERSIONE SCOLASTICA E ALLA PRIMA INDIVIDUAZIONE DI MISURE DI

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

CORSO UNIVERSITARIO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE IN SERVIZI PUBBLICI DIPARTIMENTO DI DIRITTO ECONOMIA E CULTURE. Anno accademico 2013-2014

CORSO UNIVERSITARIO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE IN SERVIZI PUBBLICI DIPARTIMENTO DI DIRITTO ECONOMIA E CULTURE. Anno accademico 2013-2014 CORSO UNIVERSITARIO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE IN SERVIZI PUBBLICI DIPARTIMENTO DI DIRITTO ECONOMIA E CULTURE Anno accademico 2013-2014 Como - Varese, 15 febbraio 2014 DESCRIZIONE DELLA PROPOSTA DI

Dettagli

SUA-RD Sperimentazione anno 2013

SUA-RD Sperimentazione anno 2013 Firenze 21 Gennaio 2015 Sperimentazione anno 2013 La Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) è strutturata in 3 parti Parte I Obiettivi, risorse e gestione del Dipartimento Parte II:

Dettagli

CITTÀ POLITICA CRONACA SINDACATI SPETTACOLO SPORT ECONOMIA. Viabilità provinciale, aggiudicati i lavori finanziati con i Fondi FAS

CITTÀ POLITICA CRONACA SINDACATI SPETTACOLO SPORT ECONOMIA. Viabilità provinciale, aggiudicati i lavori finanziati con i Fondi FAS Pagina 1 di 5 Home 0881.568734 redazione@teleradioerre.it CITTÀ POLITICA CRONACA SINDACATI SPETTACOLO SPORT ECONOMIA SANITÀ CULTURA Invia query BREAKING NEWS un corso educativo per la vignetta razzista

Dettagli

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni.

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. 8 regioni settentrionali: il Piemonte (Torino), la Val d Aosta (Aosta),

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli

Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione

Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione 1 di 11 ID_Candidato 19 Nome Cognome Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione fabrizio di bella Data_Nascita 31/01/1962 Luogo_Nascita Provincia_Nascita Residenza_Comune

Dettagli

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana Edizione giugno 2014 IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 perchè diventare cittadini italiani?

Dettagli

Il Sindaco presenta la sua Giunta

Il Sindaco presenta la sua Giunta Comunicato stampa Il Sindaco presenta la sua Giunta Il primo cittadino ha svelato i nomi e le deleghe degli assessori che comporranno la Giunta. «Scelte condivise ha commentato Checchi, adottate sulla

Dettagli

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Allegato n.1 (Prova di ammissione per i corsi di laurea e laurea magistrale cui agli articoli 2, 4, 5 e 6 ) 1. Il Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca si avvale del CINECA Consorzio

Dettagli

CI INTERESSA visione, strategia, politiche

CI INTERESSA visione, strategia, politiche CI INTERESSA visione, strategia, politiche 45 Convegno Santa Margherita Ligure Grand Hotel Miramare 5 6 giugno 2015 La politica e le politiche sono cose molto diverse. La prima troppo spesso sembra attenta

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi La Scuola del Cuoio è stata fondata dopo la Seconda Guerra Mondiale grazie alla collaborazione dei Frati Francescani Minori Conventuali della Basilica di Santa Croce e delle famiglie Gori e Casini, artigiani

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI

MANIFESTO DEGLI STUDI UFFICIO ALTA FORMAZIONE ED ESAMI DI STATO MANIFESTO DEGLI STUDI MASTER DI II LIVELLO con modalità didattica multimediale, integrata e a distanza MANAGEMENT E DIRIGENZA NELLA SCUOLA (istituito ai sensi

Dettagli

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE L EVENTO ASSEGNERÀ CREDITI ECM Sabato 16 giugno 2012 ore 8,30 UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE SEDE DEL CORSO Via Masaccio, 19 MILANO PER ISCRIZIONI www.chirurgiavascolaremilano.it Il Convegno

Dettagli

STATUTO DEL POLITECNICO DI MILANO

STATUTO DEL POLITECNICO DI MILANO Emanato con Decreto Rettorale n. 623/AG del 23 febbraio 2012 e pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 52 del 2 marzo 2012 STATUTO DEL POLITECNICO DI MILANO TITOLO I - DISPOSIZIONI GENERALI E PRINCIPI Art.

Dettagli

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente.

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. 2 e3 anno narrativa CONTEMPORAN scuola second. di I grado EA I GIORNI DELLA TARTARUGA ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. AUTORE: C. Elliott

Dettagli

La Responsabilità Sociale d Impresa

La Responsabilità Sociale d Impresa La Responsabilità Sociale d Impresa Claudio Toso Direttore Soci e Comunicazione claudio.toso@nordest.coop.it Piacenza 21 giugno 2005 1 Coop Consumatori Nordest Consuntivo 2004 460.000 Soci 78 supermercati

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 *è stato invitato a partecipare; da confermare 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE - Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30-11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI

Dettagli

Stabile la movimentazione passeggeri via traghetto negli scali considerati attesa a fine 2015 (+0,32% sul 2014).

Stabile la movimentazione passeggeri via traghetto negli scali considerati attesa a fine 2015 (+0,32% sul 2014). COMUNICATO STAMPA ADRIATIC SEA FORUM: al via oggi a Dubrovnik la seconda edizione di Adriatic Sea Forum cruise, ferry, sail & yacht, evento internazionale itinerante dedicato ai settori del turismo via

Dettagli

48 Congresso SItI. Milano, 14-18 Ottobre 2015 Opportunita' d'intervento riservate agli Sponsors. www.siti2015.org

48 Congresso SItI. Milano, 14-18 Ottobre 2015 Opportunita' d'intervento riservate agli Sponsors. www.siti2015.org 48 Congresso Milano, 14-18 Ottobre 2015 Opportunita' d'intervento riservate agli Sponsors COMITATI Presidente del Congresso: Carlo Signorelli, Presidente Presidente Comitato organizzatore: Francesco Auxilia,

Dettagli

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Testo approvato definitivamente dal Senato Accademico e dal Consiglio di Amministrazione rispettivamente

Dettagli

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia Nel mondo ci sono 150 milioni di Italici: sono i cittadini italiani d origine, gli immigrati di prima e seconda generazione, i nuovi e vecchi emigrati e i loro discendenti,

Dettagli

Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni

Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni! Statuto del Politecnico di Torino TITOLO 2 - ORGANI DI GOVERNO DEL POLITECNICO Art. 2.3 - Senato Accademico 1. Il Senato Accademico è

Dettagli

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Attivita` culturali e Comunicazione Via Palestro, 68-00185 Roma tel. 06478091 - fax 0647809270 scuola@unicef.it pubblicazioni@unicef.it

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

DA CHE PARTE STARE. dagli 11 anni ALBERTO MELIS

DA CHE PARTE STARE. dagli 11 anni ALBERTO MELIS PIANO DI LETTURA dagli 11 anni DA CHE PARTE STARE ALBERTO MELIS Illustrazioni di Paolo D Altan Serie Rossa n 78 Pagine: 144 Codice: 566-3117-3 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTORE Alberto Melis, insegnante,

Dettagli

Ministero dell Università e della Ricerca

Ministero dell Università e della Ricerca Statuto dei diritti e dei doveri degli Studenti Universitari In attuazione dell art. 34 della Costituzione della Repubblica Italiana, che sancisce il diritto per tutti i capaci e meritevoli, anche se privi

Dettagli

STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*)

STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*) 1 STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*) I - Costituzione dell Accademia Articolo 1 1. L Accademia Nazionale dei Lincei, istituzione di alta cultura, con sede in Roma, ai sensi dell art. 33 della

Dettagli

Test d ingresso per i curricula in lingua inglese Coloro che intendono iscriversi ai curricula in lingua inglese Economics of Financial and Insurance

Test d ingresso per i curricula in lingua inglese Coloro che intendono iscriversi ai curricula in lingua inglese Economics of Financial and Insurance Note e istruzioni per i test di ingresso ai Corsi di Studio del Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Matematiche e Statistiche (DEAMS) a.a. 2013/2014 Gli insegnamenti relativi ai Corsi di Laurea

Dettagli

Università degli Studi del Sannio NUCLEO DI VALUTAZIONE RIUNIONE NUCLEO DI VALUTAZIONE

Università degli Studi del Sannio NUCLEO DI VALUTAZIONE RIUNIONE NUCLEO DI VALUTAZIONE Verbale n. 10 del 5 Novembre 2014 RIUNIONE Il giorno 5 Novembre 2014, alle ore 10.40, il Nucleo di Valutazione dell Università degli Studi del Sannio, si è riunito per discutere sugli argomenti iscritti

Dettagli

La filosofia di Idecom è idee e comunicazione con contenuti, che sviluppa nei seguenti diversi ambiti di attività:

La filosofia di Idecom è idee e comunicazione con contenuti, che sviluppa nei seguenti diversi ambiti di attività: Idecom è una società nata dal gruppo Ladurner che da anni è specializzato nella progettazione, costruzione e gestione di impianti nel campo dell ecologia e dell ambiente, in particolare in impianti di

Dettagli

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica);

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica); DIPARTIMENTO DI LINGUE, LETTERATURE E CULTURE STRANIERE Corso di laurea triennale in LINGUE E CULTURE STRANIERE Classe L 11/Classe dellee lauree in Lingue e culture moderne Guida breve per l orientamento

Dettagli

Ereditarietà legata al cromosoma X

Ereditarietà legata al cromosoma X 16 Ereditarietà legata al cromosoma X Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra e dal Parco tecnologico di Londra IDEAS Genetic Knowledge Park in accordo alle

Dettagli

COS E CRES: CLIMA RESILIENTI

COS E CRES: CLIMA RESILIENTI COS E CRES: CLIMA RESILIENTI PROGETTO DI KYOTO CLUB VINCITORE DI UN BANDO DEL MINISTERO DELL AMBIENTE SUI PROGETTI IN MATERIA DI EDUCAZIONE AMBIENTALE E SVILUPPO SOSTENIBILE OBIETTIVI DEL PROGETTO CRES

Dettagli

ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati

ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati VISTO DAI BAMBINI E DAI RAGAZZI ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati in questa sezione riguardano progetti e proposte in aree di verde pubblico. Se il primo lavoro è finalizzato all arredo

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

PROGETTO internazionale di TEATRODANZA 26/ 31 maggio 2014 TEATRO MASSIMO DI CAGLIARI A cura di Ars et Inventio

PROGETTO internazionale di TEATRODANZA 26/ 31 maggio 2014 TEATRO MASSIMO DI CAGLIARI A cura di Ars et Inventio GENER-AZIONI PROGETTO internazionale di TEATRODANZA 26/ 31 maggio 2014 TEATRO MASSIMO DI CAGLIARI A cura di Ars et Inventio Con il sostegno di Circuito Regionale Danza in Sardegna, Associazione Enti Locali

Dettagli

Progetto Le piazze del sapere per apprendere sempre ottobre 2011 febbraio 2012

Progetto Le piazze del sapere per apprendere sempre ottobre 2011 febbraio 2012 Città di Caserta Assessorato alla Cultura Progetto Le piazze del sapere per apprendere sempre ottobre 2011 febbraio 2012 Caserta, Sala Giunta del Comune 04 ottobre 2011 ore 16,00 Riunione con le associazioni

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA Titolo I Norme comuni Art. 1 Oggetto e finalità del Regolamento 1. Il presente regolamento disciplina il conferimento

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

DIRITTO ALLO STUDIO. Università degli Studi del Sannio. Costruiamo insieme il tuo FUTURO

DIRITTO ALLO STUDIO. Università degli Studi del Sannio. Costruiamo insieme il tuo FUTURO DIRITTO ALLO STUDIO I capaci e i meritevoli, anche se privi di mezzi, hanno diritto di raggiungere i gradi più alti degli studi. art. 34 Costituzione della Repubblica Italiana Diritto allo studio universitario

Dettagli

per la partecipazione a Master di I e II livello Corsi universitari di perfezionamento Corsi universitari di specializzazione

per la partecipazione a Master di I e II livello Corsi universitari di perfezionamento Corsi universitari di specializzazione BANDO DI CONCORSO per l erogazione di borse di studio in favore dei figli e degli orfani dei dipendenti iscritti alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali (art.1,c.245 della legge 662/96)

Dettagli

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS MA IL CIELO È SEMPRE PIÙ BLU di Rino Gaetano Didattizzazione di Greta Mazzocato Univerisità Ca Foscari di Venezia Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano

Dettagli

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE BROCHURE INFORMATIVA 2013-2015 L Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) è un organizzazione inter-governativa e multi-disciplinare

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA Il Museo Diocesano di Catania desidera, anche quest anno, proseguire con le scuole l impegno e la ricerca educativa con particolare attenzione ai Beni Culturali, Artistici e Ambientali. L alleanza fra

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli