RASSEGNA WEB DEL 24 marzo 2014

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "RASSEGNA WEB DEL 24 marzo 2014"

Transcript

1 RASSEGNA WEB DEL 24 marzo 2014 POLITICA E ISTITUZIONI... 3 DELEGA AI GIOCHI PER LEGNINI, E PRIMI INCONTRI ISTITUZIONALI... 3 PENE NON CARCERARIE IN AULA, REATI SU GIOCHI E SCOMMESSE ESCLUSI... 3 NEWSLOT E VLT... 3 VLT E CONTI PUBBLICI: LA VERITÀ SUL SISTEMA DI GIOCO DOPO L INCHIESTA DE LE IENE... 3 ADM. RIORGANIZZAZIONE ELENCO OPERATORI... 5 SCOMMESSE, POKER E ONLINE... 5 MICROGAME ALL ENADA DI RIMINI: VIRTUAL BETTING E POKER MOBILE FIORI ALL OCCHIELLO... 5 SICILIA: LA FINANZA LANCIA LA LOTTA ALLE SCOMMESSE ILLEGALI... 6 CRONACA... 6 SAMP, PER LO SPONSOR APPUNTAMENTO A FINE STAGIONE... 6 SAMPDORIA: SPONSOR, INIZIANO I PRIMI MOVIMENTI PER LA PROSSIMA STAGIONE... 7 LUDOPATIE: GIOCO, SALUTE E TUTELA DEL CITTADINO. VERSO IL MODELLO EUROPEO. IL 27 MARZO UN CONVEGNO A ROMA PATROCINATO DAL SENATO... 7 PREVENZIONE DELLE LUDOPATIE, SI VA VERSO IL MODELLO EUROPEO... 8 OPINIONI E COMMENTI... 8 GIOCHI: ON. GIORGETTI, HO PAGATO PER LA MIA POSIZIONE SULLE LEGGI REGIONALI... 8 LE IENE E LE VLT: PROBLEMI DI VERITÀ E LOTTE INTESTINE... 8 DISTANTE (SAPAR): DELEGA FISCALE, VIA PER RISOLVERE DIATRIBE TRA STATO ED ENTI LOCALI... 9 MUSICCO(SAPAR) RISPONDE A SBORDONI: L ATTIVITÀ FRATRICIDA AUMENTA QUANDO MANCA IL REGOLATORE.. 9 A CURA DELL UFFICIO STAMPA E COMUNICAZIONE DI GAMENET S.P.A.

2 Rassegna WEB di lunedì 24 marzo 2014 Pag. 2

3 POLITICA E ISTITUZIONI DELEGA AI GIOCHI PER LEGNINI, E PRIMI INCONTRI ISTITUZIONALI (GIOCONEWS 24/03/2014) Manca ancora l ufficialità, che si avrà con il decreto ministeriale. Ma pare ormai certo che al sottosegretario all economia Giovanni Legnini sia stata conferita la delega ai giochi, tant è che lo stesso avrebbe già avviato i primi incontri istituzionali. Legnini, 55enne di origine abruzzese, in quota Pd, assumerà il ruolo svolto da Alberto Giorgetti sotto il governo Letta e certamente il compito più importante che lo attende è di occuparsi del decreto legislativo relativo all articolo 14 della delega fiscale, che prevede il riordino normativo e fiscale del settore del gioco pubblico. Legnini sarà anche chiamato a interloquire, già nella fase di stesura del decreto, con le commissioni parlamentari competenti. PENE NON CARCERARIE IN AULA, REATI SU GIOCHI E SCOMMESSE ESCLUSI (GIOCONEWS 24/03/2014) Concluso l iter in commissione, approda lunedì nell Aula di Montecitorio, per la discussione generale, la proposta di legge (approvata, in un testo unificato, dalla Camera e modificata dal Senato) recante Deleghe al Governo in materia di pene detentive non carcerarie e di riforma del sistema sanzionatorio. Disposizioni in materia di sospensione del procedimento con messa alla prova e nei confronti degli irreperibili. L articolo 2 prevede la delega al governo per la riforma della disciplina sanzionatoria e in dettaglio, come si legge al comma 1, che l esecutivo sia delegato ad adottare ( ) uno o più decreti legislativi per la riforma della disciplina sanziona-toria dei reati e per la contestuale introduzione di sanzioni amministrative e civili. Secondo le disposizioni dell articolo, potranno essere trasformati in illeciti amministrativi tutti i reati per i quali è prevista la sola pena della multa o dell ammenda, ad eccezione di diverse materie, tra queste giochi d azzardo e scommesse. NEWSLOT E VLT VLT E CONTI PUBBLICI: LA VERITÀ SUL SISTEMA DI GIOCO DOPO L INCHIESTA DE LE IENE (GIOCONEWS 24/03/2014) Dopo anni in cui si è continuato a parlare del settore delle videolotterie come uno dei sistemi di gioco più sicuri al mondo - al punto che, in molti, temevano e temono ancora oggi la possibile scomparsa delle new slot proprio attraverso la diffusione delle Vlt proprio per le maggiori garanzie in grado di offrire allo Stato arriva l inchiesta del programma Mediaset Le Iene a screditare (anche) questo segmento del gioco pubblico, accusandolo di essere tecnicamente 'fuori controllo'. Secondo la ricostruzione della trasmissione, lo Stato non avrebbe contezza della raccolta se non in base ai dati prodotti dai concessionari che gestiscono il business. Possibile che un così importante settore economico possa essere affidato a una tale approssimazione? Fortunatamente, non è affatto così, e per questa ragione, dopo le tante richieste di chiarimenti ricevuta da questa redazione in seguito all ultima puntata della trasmissione televisiva, vogliamo fare chiarezza su come funziona il settore delle videolotterie. COME FUNZIONANO LE VLT - Partiamo dall inizio, osservando prima di tutto come le videolotterie (Vlt o comma 6/b del testo unico di pubblica sicurezza) sono dei videoterminali collegati a un sistema centralizzato che determina il risultato di ogni giocata per mezzo di un generatore di numeri casuali (in gergo: Rng, Random Number Generator) che definisce centralmente l ammontare dei premi riconosciuti al giocatore (Rtp - Return To Player). Per questa ragione, in virtù delle notevoli sofisticazioni introdotte da questo tipo di gioco, si può affermare che le Vlt rappresentano un'evoluzione rispetto alle tradizionali Awp. Non solo. È bene ricordare, anzitutto, che tutte le Vlt sono sempre collegate al sistema centrale del concessionario: il collegamento è in tempo reale e la Vlt non può funzionare se il collegamento non è attivo. il sistema centrale del concessionario registra immediatamente tutte le giocate e lo stesso sistema è 'congelato' e non può essere in alcun modo modificato dal concessionario, senza l autorizzazione preventiva dell Agenzia delle Dogane e dei Monopoli (quindi, del Ministero dell Economia). La stessa Amministrazione, attraverso Rassegna WEB di lunedì 24 marzo 2014 Pag. 3

4 Sogei, ha il controllo continuo di tutto ciò che avviene o viene registrato nel sistema centrale, nonché dell integrità dello stesso. Le Vlt si differenziano dalle Awp in quanto veri e propri terminali connessi ad un sistema di gioco centrale, privi di 'scheda di gioco' al loro interno; il gioco e l'esito della giocata si sviluppa sul sistema centrale e successivamente viene visualizzato sullo schermo della Vlt. In caso di assenza di collegamento telematico tra la singola videolottery su cui si sta effettuando la giocata ed il sistema centrale, la partita non va avanti fino a che il collegamento telematico non torna ad essere disponibile. Generalmente sono terminali multi gioco, infatti è possibile, sullo stesso apparecchio Vlt, scegliere tra vari giochi. I DATI CONTABILI - È inoltre garantito l invio giornaliero a Sogei, da parte del concessionario della raccolta di ogni piattaforma di gioco attraverso messaggi previsti dal protocollo di comunicazione. Sogei ha a disposizione una Consolle di controllo attraverso la quale può fare in qualunque momento ogni operazione di monitoraggio sull'attività di ogni sistema di gioco, secondo loro procedure e pertanto anche operazioni di riscontro dei dati sulla raccolta. LE VINCITE - La contabilizzazione delle singole partite effettuate su ogni videolottery viene gestita sia a livello di sala che di sistema centrale del concessionario. Il sistema del concessionario è sottoposto a rigoroso e costante controllo da parte dell'agenzia delle dogane e dei Monopoli e di Sogei. Il costo della partita varia da un minimo di 50 centesimi fino ad un massimo di 10 euro. Le Vlt accettano monete, banconote e ticket di gioco. La percentuale delle somme giocate destinate alla vincita non può essere inferiore all'85%. È possibile vincere fino a 5mila euro e, su determinate piattaforme, c'è anche la la possibilità di vincere il jackpot nazionale (fino a euro) o un Jackpot locale (fino a 100mila euro). L'erogazione della vincita avviene con la stampa di un ticket che riporta l'importo da riscuotere; per ritirare tale importo basta consegnare questo ticket al gestore della sala e, laddove tale cifra superi il valore di euro, si applica la normativa antiriciclaggio. DOVE SI TROVANO LE VLT - Gli apparecchi Vlt possono essere installati esclusivamente nelle sale bingo, nelle agenzie di scommesse sportive, nelle agenzie di scommesse ippiche, nei negozi di gioco ippici e sportivi, nelle sale giochi ed infine nelle sale dedicate comma 6 (Art. 9, del Decreto del 22 Gennaio 2010). LA SICUREZZA - I sistemi centrale dei concessionari ed i relativi giochi, sono stati oggetto di certificazione di conformità agli standard di sicurezza e affidabilità vigenti a livello internazionale da parte dell'agenzia delle Dogane e dei Monopoli con il supporto del partner tecnologico Sogei. Il processo di verifica di conformità di un sistema di gioco o di un gioco è, più in generale, l'insieme di tutti quegli atti amministrativi e tecnici volti a verificare la rispondenza del prototipo del sistema di gioco e/o gioco presentato alla normativa vigente, attraverso la raccolta di informazioni, l'analisi documentale, l'ispezione del codice sorgente e l'esecuzione di una sequenza di test anche al fine di riprodurre condizioni critiche di funzionamento. Il collegamento tra concessionari e Sogei avviene attraverso comunicazioni dedicate. Il processo, in generale, è realizzato secondo standard elevati di qualità attraverso la predisposizione di laboratori dedicati, la raccolta di documentazione, la preparazione di test case specifici sui prototipi dei sistemi di gioco presentati e sui giochi e l'ispezione e analisi del relativo hardware e software. La conclusione positiva di verifica del processo genera l'emissione da parte dell'agenzia delle Dogane e dei Monopoli della certificazione rilasciata al Concessionario, attestante la compatibilità del sistema di gioco Vlt o del gioco ai requisiti richiesti. Insomma, niente di più sicuro e rigoroso. Eppure, nonostante questo, il messaggio comunicato al grande pubblico attraverso il programma televisivo di Mediaset è stato completamente opposto. Da qui l'esigenza di fare chiarezza, sul nostro portale, augurandoci che anche le Iene possano fare in futuro, dopo aver ricevuto anche la smentita dell'agenzia delle Dogane e dei Monopoli. Rassegna WEB di lunedì 24 marzo 2014 Pag. 4

5 ADM. RIORGANIZZAZIONE ELENCO OPERATORI (JAMMA 24/03/2014) Si informa che sul sito istituzionale dell Agenzia delle Dogane e dei Monopoli Area Monopoli, è stata effettuata una riorganizzazione dell area dedicata all elenco dei soggetti di cui all art.1 comma 82 della legge di stabilità per il 2011, già esistente. Accedendo all Area Monopoli >- sezione GIOCHI >- Apparecchi da intrattenimento, per la sezione ELENCO SOGGETTI, oltre all Elenco vigente, consultabile anche con funzioni di ricerca, sono state individuate le seguenti Sottosezioni : Normativa, nella quale sono pubblicate le norme di riferimento; Comunicati, comprendono le comunicazioni periodicamente pubblicate dall Agenzia delle Dogane e dei Monopoli Area Monopoli relativamente alla gestione dell elenco dei soggetti; Modulistica, che comprende: - modulo RIES C6 per iscrizione/rinnovo all elenco; - modulo per consenso informato dei dati ai sensi del Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 Codice in materia di protezione dei dati personali ; - modulo autocertificazione per soggetti diversi dal richiedente l iscrizione all elenco; - modulo DISE per segnalare subentri. La suddetta modulistica, che aggiorna e sostituisce tutti i moduli precedentemente pubblicati, dovrà essere utilizzata per le domande presentate a decorrere dalla data odierna; possono ritenersi comunque valide le domande già pervenute ai competenti Uffici utilizzando la vecchia modulistica. SCOMMESSE, POKER E ONLINE MICROGAME ALL ENADA DI RIMINI: VIRTUAL BETTING E POKER MOBILE FIORI ALL OCCHIELLO (AGIMEG - 24/03/2014) Si sono dati appuntamento a Rimini, in concomitanza con l Enada la fiera internazionale del gaming, i concessionari che danno vita al network People s. Per i partner che animano lo storico marchio del gioco online, è stata l occasione per tracciare un bilancio delle attività svolte e per illustrare alcune delle novità più interessanti pronte a sbarcare nelle piattaforme sin dalle prossime settimane. La prima, particolarmente attesa, è l applicazione mobile che permetterà di accedere alla lobby e scegliere l evento pokeristico al quale si desidera partecipare. I tecnici della piattaforma hanno illustrato il piano di test a cui, in queste ore, è sottoposto il modulo informatico dell applicazione: la certificazione partita già da qualche giorno sta andando avanti spedita ed i primi risultati sono particolarmente confortanti. Appena terminata la sperimentazione diretta, che dovrebbe concludersi al massimo entro tre settimane, l applicazione troverà spazio nell App Store per essere scaricata su tutti i dispositivi ios. Tra i risultati più confortanti presentati nel corso del meeting, sicuramente c è la buona riuscita dei tornei con montepremi garantito, in particolare dei domenicali. L incremento del giocato, oltre alla qualità dell offerta presente in lobby che si è arricchita di appuntamenti nuovi e sempre più appetibili, è da ricondurre anche alla recente introduzione del tasto chiama moderatore che ha consentito di assicurare all utenza un ambiente di gioco particolarmente sicuro ed assistito. Tra le novità più interessanti presentate, grande spazio anche per il ricchissimo palinsesto di avvenimenti virtual. Saranno 500 gli eventi complessivamente dedicati al mondo delle scommesse virtuali. Inizialmente il palinsesto sarà incentrato sulle corse dei cavalli e dei cani, poi si aggiungerà il calcio che potrà contare su ben 240 partite: l equivalente di un campionato completo a 16 squadre. Sarà possibile consultare statistiche e report per piazzare la propria scommessa, che a differenza degli avvenimenti sportivi reali potrà anche puntare su un mix di eventi eterogenei che incroci le diverse discipline quotate. Rassegna WEB di lunedì 24 marzo 2014 Pag. 5

6 Particolarmente apprezzata l idea di realizzare una sezione community con i nickname dei giocatori capaci di conquistare le vincite più elevate. lp/agimeg SICILIA: LA FINANZA LANCIA LA LOTTA ALLE SCOMMESSE ILLEGALI (GIOCONEWS 24/03/2014) Lotta alle scommesse illegali e clandestine da parte della Guardia di Finanza. L ultima operazione delle fiamme gialle, ha interessato ieri mattina, la città di Canicattì dove è stato scoperto e sequestrato un centro scommesse illegali. E' la Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Agrigento a spingere sulla prevenzione e sul contrasto dei fenomeni illeciti che interessano il settore dei giochi e delle scommesse rivolte alla raccolta proibita delle somme in gioco da parte di operatori non autorizzati. Nei giorni scorsi i finanzieri hanno dato corso ad una serie di controlli in città, finalizzati al contrasto del fenomeno dell accettazione illegale delle scommesse sportive. Chiusa, una ricevitoria dove usavano internet per veicolare le scommesse che raccoglievano su una serie di eventi sportivi italiani e non in direzione di società estere. Ma lo facevano da un net-point non autorizzato. L attività investigativa ha avuto inizio dal controllo dei ticket giocati privi del logo dell Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato dal numero di concessione che l Aams rilascia al concessionario, dal numero del punto vendita del concessionario e dal codice alfanumerico che indica il numero di giocata che la Sogei registra presso gli archivi dell Aams a seguito dell accettazione delle scommesse. L operazione della Guardia di Finanza a Canicattì ha portato inoltre al sequestro di 8 computer, stampanti, e tagliandi di scommesse che erano già state effettuate. CRONACA SAMP, PER LO SPONSOR APPUNTAMENTO A FINE STAGIONE (ILSECOLOIXI.IT - 24/03/2014) Genova - È in primavera, quindi adesso, che si inizia a giocare la prossima stagione calcistica. Questo vale a livello organizzativo, tecnico ma anche per marketing e logistica. E tra le scadenze che ha in agenda la Sampdoria proprio in questo periodo c è anche quella che riguarda lo sponsor di maglia. Il contratto con la gaming company italiana partecipata da Trilantic Capital Partners che compare sulla casacca blucerchiata ormai dal campionato , quello della serie B, prevede infatti un opzione per un ulteriore stagione. E nel caso sarebbe perciò la quarta consecutiva. Opzione che al momento però non è stata esercitata, di comune accordo. Lo sponsor e l area marketing di Corte Lambruschini hanno infatti convenuto di rivedersi a maggio, alla fine cioè della stagione calcistica in corso, per fare il punto della situazione. I rapporti tra le parti sono sicuramente ottimi e anche l entità del contratto (circa 1.5 milioni di euro a stagione) è in linea con il valore commerciale del brand Sampdoria. Le premesse per proseguire, quindi, ci sono tutte. Ma nel frattempo la società blucerchiata sarebbe finita nel mirino di almeno un paio di altre aziende che potrebbero essere intenzionate a legare il loro nome a quello della Sampdoria. Si parla ad esempio di una grande agenzia di lavoro interinale ma anche di alcuni collegamenti con l estero e in particolare con la Cina, dove la Sampdoria da qualche mese sta portando avanti un innovativo e solido progetto di collaborazioni a livello non solamente sportivo. Già nel recente passato, ad esempio, proprio una multinazionale della Repubblica Popolare specializzata in elettrodomestici presente anche sul mercato italiano si era proposta come sponsor di maglia, poi quasi in dirittura d arrivo la trattativa si era inceppata. Ma non è detto che non possa riaprirsi, se non con quella stessa azienda magari con un altra. Il calcio in Cina è in espansione e la serie A comunque esercita un ottimo appeal a Pechino e dintorni. Nessuna novità invece per quanto riguarda lo sponsor tecnico: il contratto con Kappa scadrà infatti a giugno 2015 e peraltro le maglie della prossima stagione sportiva sono già state prodotte e anche testate, saranno composte di un materiale innovativo ultra leggero, a Bogliasco da alcuni giocatori blucerchiati. Si sta definendo poi la trattativa con Bardonecchia per il prolungamento del contratto, che dovrebbe essere firmato in tempi brevi. Quello in essere infatti scadrebbe al termine del prossimo ritiro estivo che Rassegna WEB di lunedì 24 marzo 2014 Pag. 6

7 indicativamente (dovrà essere l allenatore poi a dare le indicazioni definitive) potrebbe svolgersi dal al luglio. Sicuramente l ultima amichevole, dovrebbero essere complessivamente quattro nelle due settimane di lavoro, verrà disputata a Bardonecchia a differenza dell anno scorso (si giocò a Chiusa Pesio). Ma l intenzione è quella di andare avanti per ulteriori due stagioni e cioè fino al ritiro dell estate Per quanto riguarda la seconda parte del ritiro, ancora niente è stato decisivo. Assai improbabile però la squadra blucerchiata torni nella caldissima a Buk, in Ungheria. SAMPDORIA: SPONSOR, INIZIANO I PRIMI MOVIMENTI PER LA PROSSIMA STAGIONE (SAMPDORIANEWS.NET- 24/03/2014) Iniziano i primi movimenti per programmare la prossima stagione calcistica. Non ci sono solamente le questioni tecniche da risolvere, ma anche quelle legate alle sponsorizzazioni. Dalla stagione 2011/2012, sulla maglia blucerchiata compare il nome della gaming company italiana Gamenet, con la quale è prevista un'opzione per un'altra stagione che ancora non è stata esercitata. Secondo quanto riporta il quotidiano Il Secolo XIX, le parti si dovrebbero incontrare a maggio per discutere della situazione. Nel frattempo, però, il marchio Sampdoria potrebbe aver attirato l'attenzione di altre aziende, tra le quali pare possa figurare anche un interesse dall'estero, in particolare dalla Cina, dove la Sampdoria da diversi mesi sta portando avanti alcuni progetti di collaborazione, non solamente dal punto di vista sportivo. Non sembrano esserci novità invece per quanto riguarda lo sponsor tecnico, poichè il contratto con Kappa scadrà a giugno LUDOPATIE: GIOCO, SALUTE E TUTELA DEL CITTADINO. VERSO IL MODELLO EUROPEO. IL 27 MARZO UN CONVEGNO A ROMA PATROCINATO DAL SENATO (AGIMEG - 24/03/2014) Giovedì 27 marzo a partire dalle 9.30 presso la Sala Capitolare del Senato della Repubblica si terrà il convegno Gioco, Salute e Tutela del cittadino. Verso il modello Europeo. Il convegno è organizzato da La Fondazione Centro di Formazione Culturale con il patrocinio del Senato della Repubblica, di Federgioco (Associazione di rappresentanza dei quattro casinò italiani), dell European Casino Association, di UGL Medici, Effemedica e Adonp e si prefigge di portare all attenzione un tema di primario interesse, quale la tutela dei cittadini-giocatori e le forme di prevenzione delle ludopatie. Il dibattito cercherà di sensibilizzare la popolazione, il personale sanitario e le istituzioni, sulle iniziative e le proposte messe in campo dalle case da gioco italiane per fronteggiare questo fenomeno. Alla luce delle vigenti normative i relatori affronteranno le tematiche anche con uno sguardo all Europa soprattutto in riferimento alla normativa sulla Sanità Transfrontaliera. Il dibattito si orienterà su un aspetto più generale che esaminerà il settore giochi, presentando tutte le già citate forme di prevenzione attuate dalle case da gioco italiane, con riferimenti al più generale modello europeo cui si tende. A illustrare lo stato dell arte dei quattro casinò italiani sarà il presidente della Federgioco, dott. Marco Cambiaso, cui seguirà anche il dott. Carlo Pagan, Board Europeo dell European Casinò Association che si occuperà di spiegare come si attua il già richiamato modello europeo. Sarà presente anche il senatore Albert Laniece, membro dell intergruppo parlamentare sul gioco d azzardo, che nel proprio intervento illustrerà la proposta per una legge di regolamentazione del gioco d azzardo. Faranno parte della platea dei relatori anche alcuni rappresentanti dei dipartimenti di riferimento del Ministero degli Interni e del Ministero della Salute, oltre a rappresentanti del Comune di Roma che hanno già ampiamente trattato l argomento ludopatie. Ma, il convegno permetterà di dare attenzione anche all aspetto tecnico-sanitario che prevede il contributo di relatori scientifici, oltre alla presenza di Danilo Papa dell Ugl Medici, che illustrerà i Criteri europei per la sicurezza sociale in materia di dipendenze. Avvierà i lavori il segretario de La Fondazione, nonché Dirigente Nazionale UGL Medici, dott. Fordellone. A moderare il convegno sarà il direttore dell Agenzia Stampa AGIMEG, Fabio Felici. I giornalisti interessati a partecipare all evento dovranno inviare le richieste di accredito all Ufficio Stampa del Senato (fax: oppure Le richieste devono contenere i dati anagrafici (luogo e data di nascita), gli estremi della tessera dell Ordine dei giornalisti, gli estremi del documento di identità per gli altri operatori dell informazione, e l indicazione della testata di riferimento. Rassegna WEB di lunedì 24 marzo 2014 Pag. 7

8 PREVENZIONE DELLE LUDOPATIE, SI VA VERSO IL MODELLO EUROPEO (JAMMA 24/03/2014) L amministratore delegato del Casinò Campione d Italia, Carlo Pagan, in veste di membro del direttivo dell European Casino Association, ECA che rappresenta pressoché la totalità delle case da gioco del continente, illustrerà il modello europeo di prevenzione delle ludopatie nell ambito del convegno dedicato a Gioco, salute e tutela del cittadino che si svolgerà il prossimo 27 marzo a Roma, nella Sala Capitolare del Senato della Repubblica. Il convegno, finalizzato a promozione e diffusione delle iniziative delle case da gioco italiane per contrastare le ludopatie, nonché alla prefigurazione del modello europeo la cui applicazione è improrogabile per uniformare gli interventi di prevenzione e terapia, è organizzato da La Fondazione-Centro di formazione culturale con il patrocinio del Senato, di Federgioco, l associazione di categoria dei quattro casinò italiani, della citata European Casino Association, di UGL Medici, Effemedica e Adonp, tutti interessati alla massima sensibilizzazione circa la tutela dei cittadinigiocatori anche in riferimento alle norme sanitarie transnazionali in realtà, come quella dell Alta Lombardia, toccate dal pendolarismo del gioco. A illustrare la situazione dei casinò italiani sarà il presidente di Federgioco, Marco Cambiaso, l attuazione del modello europeo sarà prospettata, come detto, da Carlo Pagan, ai lavori del convegno presenzierà anche il senatore Albert Laniece, membro dell intergruppo parlamentare competente, che presenterà una proposta di legge per la regolamentazione del gioco d azzardo. OPINIONI E COMMENTI GIOCHI: ON. GIORGETTI, HO PAGATO PER LA MIA POSIZIONE SULLE LEGGI REGIONALI (AGIMEG - 24/03/2014) Il settore dei giochi negli anni ha avuto una serie di difficoltà. Abbiamo bisogno di completare l assetto normativo con delle regole che disciplinano l uscita dei concessionari in difficoltà o che hanno problemi di infiltrazioni criminali o di tenuta di carattere finanziario. E evidente che oggi la norma non è chiara su come ci debba comportare a livello amministrativo. Lo ha detto l on. Giorgetti oggi presente a Enada Rimini, commentando quanto accade nel settore giochi, con gli occhi esperti di chi si è occupato per anni di questo settore in veste di sottosegretario con apposita delega. Giorgetti ha ricordato che una serie di norme, poi non più approvate, regolavano in maniera efficace la questione dei concessionari e dei CTD presenti sul territorio. Ora mi auguro che questi due argomenti vadano di pari passo. La situazione, ha ribadito Giorgetti, va senza dubbio risolta: basti pensare alla Puglia che ha una legge regionale con norme molto severe sulle distanze dai luoghi sensibili, e che però ha assistito al proliferare di centri scommesse illegali. Per risolvere la questione, non serve aspettare i decreti delegati, il governo può intervenire innestando nuove regole in materia, su qualunque decreto, ha aggiunto. Per quanto riguarda invece il suo pensiero sulla richiesta di vietare completamente la pubblicità sui giochi, Giorgetti ha risposto di non essere d accordo. Dobbiamo tutelare i soggetti deboli e gestirla con responsabilità visto il prodotto dal notevole impatto sociale ha detto ma non è una soluzione efficace eliminare completamente la pubblicità. Sull emanazione delle leggi regionali anti-ludopatia che da un anno a questa parte stanno muovendo una vera e propria guerra ai giochi, Giorgetti ha sottolineato di come ci potrebbero essere difficoltà per l Erario. Io ho sempre sostenuto questo anche in Parlamento, ma il fatto che sia un pensiero impopolare che ho sempre sostenuto mi ha fatto pagare un prezzo politico. Sono rimasto solo ha poi concluso. lp/agimeg LE IENE E LE VLT: PROBLEMI DI VERITÀ E LOTTE INTESTINE (JAMMA 24/03/2014) Il servizio andato in onda mercoledì sera durante il programma televisivo Le Iene - scrive l avvocato Stefano Sbordoni - ha riscaldato gli animi del settore dei giochi, riunito in questi giorni a Rimini, per l Enada. Non solo sono intervenuti i Monopoli di Stato, ma anche operatori e concessionari hanno espresso il proprio assoluto sdegno per un servizio che ha veicolato informazioni false all opinione pubblica nazionale, Rassegna WEB di lunedì 24 marzo 2014 Pag. 8

9 presso cui Le Iene sono molto accreditate: stima di cui si sono servite per portare avanti una battaglia che appare però parziale e che, almeno nell ultimo servizio sulle Videolottery mandato in onda questa settimana, poco si è nutrita data la voracità con cui la iena è riconosciuta presso il pubblico sentire di un elemento fondamentale del buon giornalismo: il dovere del doppio riscontro. In questa situazione e per dovere, quindi, è necessario prima di tutto sottolineare che le VLT sono collegate alla rete e i Monopoli conoscono perfettamente quanti videoterminali siano attivi e quanto ognuno incassi. Non solo: l Agenzia conosce esattamente il numero delle VLT presenti in ogni singola sala e la relativa raccolta di gioco, perché ogni macchina è connessa ad un complesso sistema informatico verificato da Sogei e certificato dall Agenzia, in assenza del quale non sarebbe in grado di consentire il gioco. La gestione di tale sistema è attribuita a norma di legge dello Stato ai concessionari pubblici scelti dallo Stato stesso per la gestione della rete degli apparecchi da gioco sul territorio, aziende che sono sottoposte a rigorosi e costanti controlli, previsti dalla normativa, sia da parte dell Agenzia, sia da parte del fisco, che di Sogei. Le Iene, ricostruendo in maniera del tutto arbitraria la raccolta complessiva della rete delle Videolottery in Italia, hanno snocciolato numeri che non hanno alcun riscontro reale: un incasso medio quotidiano per macchina circa sei volte superiore a quello vero, poi moltiplicato per il numero di macchine attive e per i giorni dell anno. Con un risultato a dir poco fuorviante, considerando che i Monopoli di Stato, come detto, conoscono perfettamente quanto incassa ogni terminale ogni giorno, in tempo reale. Il danno alla verità recato dal servizio delle Iene, tuttavia, non è l elemento più grave di quanto riportato dal servizio: si parla di un amico gestore, del rischio di una guerra fratricida quindi, interna al sistema stesso della filiera degli operatori del gioco. Forse qualcuno che non ha mai digerito le Videolottery (peraltro terminali del genere esistevano ma fuori da ogni controllo), o qualcuno a cui questa tipologia di gioco ha portato nocumento dal punto di vista imprenditoriale. L amara riflessione di Umberto Saba che definiva il popolo italiano come un popolo di fratricidi, oggi è quanto mai attuale. Il timore è che nel sistema, alla gogna mediatica si siano aggiunte le tentazioni di diffamazione dei più vicini: nel momento di una crisi neanche troppo taciuta, il settore (l intrattenimento automatico ha riscontrato un calo degli incassi nel 2013) non può doversi difendere anche da se stesso. DISTANTE (SAPAR): DELEGA FISCALE, VIA PER RISOLVERE DIATRIBE TRA STATO ED ENTI LOCALI (GIOCONEWS 24/03/2014) Rimini - "Occorre che la politica e l'amministrazione diano certezza delle regole per il nostro settore". È da questo principio che secondo il vice presidente Sapar, Domenico Distante, bisogna ripartire, garantendo alla filiera del gioco pubblico una certezza che negli ultimi tempi sembra essere andata persa. "Ogni territorio ha messo in campo norme differenti per quanto riguarda il gioco pubblico e questo non fa che creare confusione e dare campo libero all'illegalità, i cui numeri negli ultimi tempi sono decisamente lievitati. Credo che la Delega fiscale possa tracciare la via per una riorganizzazione del comparto che non sia limitativa per chi opera nella legalità e soprattutto risolva finalmente la diatriba tra legge statale e azioni locali in tema di gioco. Solo così potranno essere messe in campo le innovazioni per il comparto, dando spazio anche a una giusta informazione che non sia mossa da preconcetti e mancanza di conoscenza". MUSICCO(SAPAR) RISPONDE A SBORDONI: L ATTIVITÀ FRATRICIDA AUMENTA QUANDO MANCA IL REGOLATORE (JAMMA 24/03/2014) L esternazione dell avvocato Stefano Sbordoni scrive alla redazione di Jamma il presidente onorario di SAPAR, Lorenzo Musicco mi offre l opportunità per aggiungere alla mia precedente dichiarazione sul programma de Le Iene un tema che nessuno, nonostante i vari interventi, sembra aver tenuto nella giusta considerazione. Rassegna WEB di lunedì 24 marzo 2014 Pag. 9

10 All avvocato Sbordoni, che conosco per la fama di onesto e valido professionista, chiedo di valutare soprattutto il contesto in cui l apparecchio VLT è stato introdotto, oltre ad invitarlo a visionare anche i precedenti servizi della giornalista Nadia Toffa. Ricordo dichiarazioni trionfanti di alcuni concessionari sulla sicurezza raggiunta nell offerta di gioco grazie all utilizzo del terminale VLT in luogo della Newslot, ricordo la distinzione tra locali sicuri come le sale VLT e il pericolosissimo bar di quartiere. Da ultimo le deliranti affermazioni di innominabili rappresentanti di settore che gratuitamente hanno asserito dubbia l attività di tutta la piccola impresa dedita alla raccolta di gioco. C era veramente bisogno di scomodare L amara riflessione di Umberto Saba che definiva il popolo italiano come un popolo di fratricidi per ricordare che oggi è quanto mai attuale. Di segnali ne potevamo trovare già e in abbondanza. La guerra fratricida ha raggiunto il culmine quando qualcuno, per chiari interessi di parte, ha proposto la riduzione delle installazioni di slot per sfuggire alla gogna mediatica, specificando esclusivamente la riduzione delle Newslot, senza nemmeno accennare ad un approccio razionale e condiviso di modifica dell attuale decreto per il contingentamento apparecchi. La competizione sul mercato c è sempre stata e senza esclusioni di colpi, peraltro ogni metodo è divenuto lecito nel silenzio dell Amministrazione di riferimento che è intervenuta solo quando si toccavano gli interessi dei fondi di investimento che hanno acquistato questo settore. Avvocato, ha dimenticato per quanto tempo i dati della raccolta non sono stati pubblicati dall ADM? È al corrente che l Agenzia delle Entrate sanziona i terzi incaricati proprio quelli come l amico gestore perché i concessionari dello Stato hanno omesso di certificare la raccolta pubblica negli anni precedenti al 2010? Il timore non è che nel sistema, alla gogna mediatica si siano aggiunte le tentazioni di diffamazione dei più vicini, questo è un dato di fatto. La preoccupazione è, invece, per quanto tempo ancora potrà durare questo strano equilibrio e fino a che punto chi continua a perdere lavoro per colpa di divieti e leggi non attuate potrà sopportare le prepotenze e la diffamazione quotidiane. Probabilmente lei non ha clienti tra i terzi incaricati della raccolta, io invece rappresento da decenni le loro attività e la loro Associazione, quel amico gestore forse ha voluto a modo suo mettere in evidenza un fenomeno che lo preoccupa. Nei terminali VLT non è stato ancora completamente risolto il problema del riciclaggio di denaro, così il gestore registra grande volume di denaro in ingresso che non diventa guadagno. Solo un cambio di valuta, un lavaggio a costo zero se vogliamo essere più espliciti. E su questo tema AAMS è stata sensibilizzata, il dovere del doppio riscontro è stato più volte garantito anche da Le Iene in passato ma nessuno ha mostrato sensibilità per queste anomalie che si tende generalmente a minimizzare. Rassegna WEB di lunedì 24 marzo 2014 Pag. 10

AUDIZIONE DEL SOTTOSEGRETARIO ON. PIER PAOLO BARETTA

AUDIZIONE DEL SOTTOSEGRETARIO ON. PIER PAOLO BARETTA COMMISSIONE PARLAMENTARE DI INCHIESTA SUL FENOMENO DELLE MAFIE E SULLE ALTRE ASSOCIAZIONI CRIMINALI ANCHE STRANIERE AUDIZIONE DEL SOTTOSEGRETARIO ON. PIER PAOLO BARETTA ROMA 08 LUGLIO 2015 PALAZZO SAN

Dettagli

GIOCO, SALUTE E TUTELA DEL CITTADINO. ''VERSO UN MODELLO EUROPEO'' RASSEGNA STAMPA

GIOCO, SALUTE E TUTELA DEL CITTADINO. ''VERSO UN MODELLO EUROPEO'' RASSEGNA STAMPA GIOCO, SALUTE E TUTELA DEL CITTADINO. ''VERSO UN MODELLO EUROPEO'' RASSEGNA STAMPA Roma, convegno Gioco salute e tutela cittadino. Verso modello europeo Patrocinato dal Senato si terrà il 27 marzo

Dettagli

Agenzia delle Dogane e dei Monopoli

Agenzia delle Dogane e dei Monopoli Agenzia delle Dogane e dei Monopoli IL VICEDIRETTORE Visto il regio decreto 18 giugno 1931, n. 773, recante Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, ed in particolare l articolo 88 che disciplina

Dettagli

Giochi pubblici: le grandezze di riferimento (2014)

Giochi pubblici: le grandezze di riferimento (2014) 25 giugno 2015 Giochi pubblici: le grandezze di riferimento (2014) Valori in Milioni di euro 90.000 RACCOLTA TUTTI I GIOCHI 90.000 RIPARTIZIONE RACCOLTA 80.000 80.000 70.000 60.000 50.000 40.000 Raccolta

Dettagli

GIOCHI, GINESTRA (ASSOSNAI): "AGENZIE IN CRISI: VIA LE TABACCHERIE

GIOCHI, GINESTRA (ASSOSNAI): AGENZIE IN CRISI: VIA LE TABACCHERIE GIOCHI, GINESTRA (ASSOSNAI): "AGENZIE IN CRISI: VIA LE TABACCHERIE SCOMMESSE DA BAR E ROMA - Razionalizzare la rete di scommesse in Italia che "non può sopportare più di 3 mila punti fisici (contro gli

Dettagli

Ministero dell economia e delle finanze AMMINISTRAZIONE AUTONOMA DEI MONOPOLI DI STATO

Ministero dell economia e delle finanze AMMINISTRAZIONE AUTONOMA DEI MONOPOLI DI STATO Prot. n. 2006/7902/GIOCHI/UD Ministero dell economia e delle finanze AMMINISTRAZIONE AUTONOMA DEI MONOPOLI DI STATO Misure per la regolamentazione della raccolta a distanza delle scommesse del bingo e

Dettagli

Il lavoro del nuovo esecutivo in materia di giochi e scommesse. Di Stefano Sbordoni

Il lavoro del nuovo esecutivo in materia di giochi e scommesse. Di Stefano Sbordoni Dl fiscale. Versamento Preu con F24, tassa sulla vincite e requisiti antimafia. Tutte le modifiche per il settore giochi In: Politica, Primopiano 4 aprile 2012-16:47 Le peculiarietà del sistema concessorio.

Dettagli

MANUALE DI COLLAUDO DEI SISTEMI DI GIOCO PER LE SCOMMESSE SU EVENTI SIMULATI VERSIONE 1.0

MANUALE DI COLLAUDO DEI SISTEMI DI GIOCO PER LE SCOMMESSE SU EVENTI SIMULATI VERSIONE 1.0 MANUALE DI COLLAUDO DEI SISTEMI DI GIOCO PER LE SCOMMESSE SU EVENTI SIMULATI VERSIONE 1.0 PER LE SCOMMESSE SU SIMULAZIONI DI EVENTI PAG. 2 DI 15 INDICE 1. ELENCO REVISIONI 4 2. PREMESSA 5 2.1 PREDISPOSIZIONE

Dettagli

RASSEGNA WEB DEL 21 marzo 2014

RASSEGNA WEB DEL 21 marzo 2014 RASSEGNA WEB DEL 21 marzo 2014 ENADA... 3 SFORZA (AD GAMENET) LA RAPIDITÀ DI RISPOSTA AL MERCATO E LA TUTELA DEL GESTORE I NOSTRI PUNTI DI FORZA... 3 CODERE: ENADA RIMINI 2014, CON CODERENT, L OPPORTUNITÀ

Dettagli

ANALISI MERCATO DEL GIOCO E DEL SETTORE NEWSLOT

ANALISI MERCATO DEL GIOCO E DEL SETTORE NEWSLOT ANALISI MERCATO DEL GIOCO E DEL SETTORE NEWSLOT ELABORAZIONE DATI A CURA DEL CENTRO STUDI AUTOMAT INDICE DEL DOCUMENTO AUDIZIONE DR. MAGISTRO ALLA COMMISSIONE FINANZE DELLA CAMERA DEI DEPUTATI...2 SCENARIO

Dettagli

VISTA la direttiva del Ministro dell'economia e delle finanze in data 30 maggio 2002, che ha affidato al direttore generale dell'amministrazione

VISTA la direttiva del Ministro dell'economia e delle finanze in data 30 maggio 2002, che ha affidato al direttore generale dell'amministrazione VISTA la direttiva del Ministro dell'economia e delle finanze in data 30 maggio 2002, che ha affidato al direttore generale dell'amministrazione autonoma dei monopoli di Stato l autorizzazione alla raccolta

Dettagli

Il gioco online in Italia. Carlo Gualandri Presidente e Amministratore Delegato Gioco Digitale e bwin Italia

Il gioco online in Italia. Carlo Gualandri Presidente e Amministratore Delegato Gioco Digitale e bwin Italia Il gioco online in Italia Carlo Gualandri Presidente e Amministratore Delegato Gioco Digitale e bwin Italia Titolo, Le nuove Capri frontiere 8-9 ottobre del mercato consumer, Capri 8 ottobre 2009 Il gioco

Dettagli

L Austria segue la via italiana

L Austria segue la via italiana L Austria segue la via italiana U n paio d anni di lavoro a ritmi serrati sono serviti al governo austriaco per rinnovare, in maniera sostanziale, la legge del 1989. e il risultato finale è in linea con

Dettagli

Lo schema di Conto giudiziale riporterà le seguenti espressioni per le motivazioni indicate:

Lo schema di Conto giudiziale riporterà le seguenti espressioni per le motivazioni indicate: NOTA ILLUSTRATIVA PER LA COMPILAZIONE DEI CONTI GIUDIZIALI RELATIVI ALLA GESTIONE DEI SEGUENTI GIOCHI: - GIOCHI DI ABILITA A DISTANZA NONCHE DEI GIOCHI DI SORTE A QUOTA FISSA E DEI GIOCHI DI CARTE ORGANIZZATI

Dettagli

Ten.Col. Pasquale Arena Comando Provinciale G. di F. Roma I Gruppo - C.te I Nucleo Operativo

Ten.Col. Pasquale Arena Comando Provinciale G. di F. Roma I Gruppo - C.te I Nucleo Operativo Ten.Col. Pasquale Arena Comando Provinciale G. di F. Roma I Gruppo - C.te I Nucleo Operativo 2011 2012 fonte: AAMS Raccolta Vincite Spesa giocatori 2 Entrate «nette» Totale 79,9 61,3 18,5 8,8 scommesse

Dettagli

IL DIRETTORE GENERALE dell'amministrazione autonoma dei monopoli di Stato

IL DIRETTORE GENERALE dell'amministrazione autonoma dei monopoli di Stato DECRETO 22 febbraio 2010 Disciplina dei requisiti tecnici e di funzionamento dei sistemi di gioco VLT, di cui all'articolo 110, comma 6, lettera b) del T.U.L.P.S. (10A01679) (GU n. 32 del 9-2-2010 ) IL

Dettagli

AGENZIA DELLE DOGANE E DEI MONOPOLI IL VICEDIRETTORE DELL'AGENZIA

AGENZIA DELLE DOGANE E DEI MONOPOLI IL VICEDIRETTORE DELL'AGENZIA PROT. R.I. N. 2681/2016 AGENZIA DELLE DOGANE E DEI MONOPOLI IL VICEDIRETTORE DELL'AGENZIA VISTO il decreto legislativo 14 aprile 1948, n. 496, e successive modificazioni, concernente la disciplina delle

Dettagli

NOTIZIE CONTRASTANTI. Cordialità E.Bernardi. La Provincia di Como. il caso

NOTIZIE CONTRASTANTI. Cordialità E.Bernardi. La Provincia di Como. il caso NOTIZIE CONTRASTANTI Da un lato i Casinò che si premuniscono, con annessa fregola politica verso le sorti dei medesimi, dall altro le amministrazioni comunali di ogni colore politico stanno cercando di

Dettagli

Approvata con la fiducia al Senato l imposta aggiuntiva di 500 milioni per il gioco automatico (testo)

Approvata con la fiducia al Senato l imposta aggiuntiva di 500 milioni per il gioco automatico (testo) Approvata con la fiducia al Senato l imposta aggiuntiva di 500 milioni per il gioco automatico (testo) In: Politica, Primopiano 19 dicembre 2014-17:39 (Jamma) Con 162 voti favorevoli, 37 contrari e nessun

Dettagli

Fine del modello italiano dei giochi?

Fine del modello italiano dei giochi? Fine del modello italiano dei giochi? C O N V E G N O 1 8 N O V E M B R E 2 0 1 4 S A L A O R L A N D O, C O N F C O M M E R C I O P I A Z Z A G I U S E P P E G I O A C C H I N O B E L L I, 2, 0 0 1 5

Dettagli

Note Esplicative. n) T.U.L.P.S., il Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, di cui al regio decreto 18

Note Esplicative. n) T.U.L.P.S., il Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, di cui al regio decreto 18 Note Esplicative Di seguito vengono riportate brevi note esplicative sulle attività connesse all esercizio e all utilizzo degli apparecchi di cui al comma 6 lettera a), art. 110 T.U.L.P.S. Ai soli fini

Dettagli

CAPITOLO UNO AUTOVALUTAZIONE DELLE ABITUDINI DI GIOCO D AZZARDO

CAPITOLO UNO AUTOVALUTAZIONE DELLE ABITUDINI DI GIOCO D AZZARDO CAPITOLO UNO AUTOVALUTAZIONE DELLE ABITUDINI DI GIOCO D AZZARDO Sommario Questo capitolo tratta di gioco d azzardo e di gioco d azzardo problematico. Le esercitazioni di questo capitolo le consentiranno

Dettagli

LEGGE 23 dicembre 2005, n.266,

LEGGE 23 dicembre 2005, n.266, Proprio mentre la Toffa mandava in onda in suo servizio, in alcune sale delle Marche la vincita del jackpot alle videolotteries si è tramutata in una rapida disillusione: il sistema così è stato detto

Dettagli

IL DIRETTORE GENERALE

IL DIRETTORE GENERALE Prot. 2010/ 43745 /Giochi Ltt INDIZIONE E MODALITÀ TECNICHE DI SVOLGIMENTO DELLA LOTTERIA AD ESTRAZIONE ISTANTANEA CON PARTECIPAZIONE A DISTANZA DENOMINATA RISULTATO FINALE ON LINE IL DIRETTORE GENERALE

Dettagli

POLIZIA DI STATO Questura di Udine. Divisione di Polizia Amministrativa e Sociale e dell Immigrazione

POLIZIA DI STATO Questura di Udine. Divisione di Polizia Amministrativa e Sociale e dell Immigrazione POLIZIA DI STATO Questura di Udine Divisione di Polizia Amministrativa e Sociale e dell Immigrazione Norme principali di riferimento in materia di scommesse e gioco Testo Unico delle Leggi di Pubblica

Dettagli

LE DISPOSIZIONI IN MATERIA DI GIOCHI CONTENUTE NELLA LEGGE

LE DISPOSIZIONI IN MATERIA DI GIOCHI CONTENUTE NELLA LEGGE LE DISPOSIZIONI IN MATERIA DI GIOCHI CONTENUTE NELLA LEGGE FINANZIARIA 2005 Sommario: 1. - Premessa. - 2. Rideterminazione delle misure destinate al finanziamento dello sport. - 3. Modifiche alla disciplina

Dettagli

Dietro le quinte dei sistemi VLT

Dietro le quinte dei sistemi VLT Grazie al Convegno indetto da Awedacity nel corso di Enada Primavera abbiamo potuto apprendere le principali disposizioni tecniche inserite nel manuale di collaudo Sogei A cura di Massimo Roma Marco Cerigioni

Dettagli

Proposte per una legge di regolamentazione del gioco d azzardo

Proposte per una legge di regolamentazione del gioco d azzardo Proposte per una legge di regolamentazione del gioco d azzardo 1. Definizione di gioco d azzardo La presente legge ha per oggetto interventi normativi in materia di gioco d'azzardo e della patologia che

Dettagli

Ministero dell economia e delle finanze

Ministero dell economia e delle finanze Prot. n. 2011/666/Giochi/GAD Ministero dell economia e delle finanze AMMINISTRAZIONE AUTONOMA DEI MONOPOLI DI STATO IL DIRETTORE GENERALE Disciplina dei giochi di abilità nonché dei giochi di sorte a quota

Dettagli

COMPANY PROFILE bwin bwin bwin bwin bwin Italia bwin e Gioco Digitale Gruppo bwin Italia bwin Gioco Digitale,

COMPANY PROFILE bwin bwin bwin bwin bwin Italia bwin e Gioco Digitale Gruppo bwin Italia bwin Gioco Digitale, COMPANY PROFILE bwin Fondata nel 1997 e quotata alla Borsa di Vienna (ATX) dal 2000, bwin Interactive Entertainment AG ( bwin ) si è affermata rapidamente come uno dei principali operatori internazionali

Dettagli

Riportiamo a tutti i nostri clienti quanto scritto da SAPAR sulle disposizioni riguardanti il Decreto BALDUZZI.

Riportiamo a tutti i nostri clienti quanto scritto da SAPAR sulle disposizioni riguardanti il Decreto BALDUZZI. Riportiamo a tutti i nostri clienti quanto scritto da SAPAR sulle disposizioni riguardanti il Decreto BALDUZZI. In osservanza delle disposizioni dettate dal Decreto Balduzzi ai comma 5 e 8 dell art. 7,

Dettagli

Il costi sociali del gioco d azzardo

Il costi sociali del gioco d azzardo Il costi sociali del gioco d azzardo Roma, 4 dicembre 212 Matteo Iori CONAGGA «Coordinamento Nazionale Gruppi per Giocatori d Azzardo» Italia fra i primi paesi al mondo per spesa procapite Nel 211 il mercato

Dettagli

CITTA' DI TORINO CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE SETTORE SERVIZI INTEGRATI Ufficio Studi e Formazione

CITTA' DI TORINO CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE SETTORE SERVIZI INTEGRATI Ufficio Studi e Formazione CITTA' DI TORINO CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE SETTORE SERVIZI INTEGRATI Ufficio Studi e Formazione CIRCOLARE N. 93 Operativa OGGETTO: Polizia Giudiziaria e di Sicurezza.. Pubblica sicurezza e ordine pubblico

Dettagli

Telematico: e' partito il sito HappyBet.it. Al debutto la rete degli HappyBet Point Ultimo aggiornamento Venerdì 10 Settembre 2010 20:27

Telematico: e' partito il sito HappyBet.it. Al debutto la rete degli HappyBet Point Ultimo aggiornamento Venerdì 10 Settembre 2010 20:27 Il Gruppo HappySoft si attiva definitivamente sul telematico: è già on line il nuovo sito per le scommesse ed il gioco a distanza, realizzato in collaborazione con RePlatz, HappyBet.it. Destinati a pubblicizzare

Dettagli

Senato della Repubblica XVII Legislatura. Fascicolo Iter DDL S. 1353

Senato della Repubblica XVII Legislatura. Fascicolo Iter DDL S. 1353 Senato della Repubblica XVII Legislatura Fascicolo Iter DDL S. 1353 Misure di contrasto al fenomeno della ludopatia e razionalizzazione dei punti di rivendita di gioco pubblico 17/08/2015-14:05 Indice

Dettagli

OGGETTO: apparecchi per la raccolta a distanza dei giochi pubblici (Totem).

OGGETTO: apparecchi per la raccolta a distanza dei giochi pubblici (Totem). Roma, 3 maggio 2010 Agli Uffici Regionali e loro Sezioni distaccate Loro sedi Agli Uffici della Direzione per i giochi Sede Prot. n1325 /Strategie/UCA Al Responsabile per le attività normative, legali

Dettagli

Scommesse e concorsi a pronostico

Scommesse e concorsi a pronostico Scommesse singole ippiche e sportive Scommesse e concorsi a pronostico La percentuale di probabilità di vincita si ricava dal rapporto tra il singolo esito e il numero di esiti possibili, ovvero: (Singolo

Dettagli

Il ruolo di AAMS nel governo dei giochi ( 1 )

Il ruolo di AAMS nel governo dei giochi ( 1 ) Il ruolo di AAMS nel governo dei giochi ( 1 ) Ente cui è attribuita la riserva Governance Esercizio Scelte politiche Art. 1 D.Lvo. 496 del 14/4/48 L'organizzazione e l'esercizio di giuochi di abilità e

Dettagli

UNITA DI INFORMAZIONE FINANZIARIA

UNITA DI INFORMAZIONE FINANZIARIA UNITA DI INFORMAZIONE FINANZIARIA COMUNICAZIONE UIF SCHEMI RAPPRESENTATIVI DI COMPORTAMENTI ANOMALI AI SENSI DELL'ART. 6, COMMA 7, LETT. B) DEL D. LGS n. 231/2007- OPERATIVITÀ CONNESSA CON IL SETTORE DEI

Dettagli

gioco&mercato Il punto vendita terra di conquista L esplosione

gioco&mercato Il punto vendita terra di conquista L esplosione L eterna sfida fra Lottomatica e Sisal e tra questi due concessionari e i Terzi incaricati si fa sempre più accesa. Facciamo i conti in tasca agli esercenti A cura di Remo Molinari e Marco Cerigioni gioco&mercato

Dettagli

AMMINISTRAZIONE AUTONOMA DEI MONOPOLI DI STATO DIREZIONE PER I GIOCHI

AMMINISTRAZIONE AUTONOMA DEI MONOPOLI DI STATO DIREZIONE PER I GIOCHI Prot. N. 2006/33725/Giochi/LTT AMMINISTRAZIONE AUTONOMA DEI MONOPOLI DI STATO DIREZIONE PER I GIOCHI Caratteristiche tecniche ed organizzative a valere per la sperimentazione delle lotterie con partecipazione

Dettagli

Ministero dell economia e delle finanze

Ministero dell economia e delle finanze Protocollo n 2011/30011/giochi/UD Ministero dell economia e delle finanze IL DIRETTORE GENERALE DELL AMMINISTRAZIONE AUTONOMA DEI MONOPOLI DI STATO Visto il testo unico delle leggi di pubblica sicurezza

Dettagli

PROPOSTA DI LEGGE ALLE CAMERE

PROPOSTA DI LEGGE ALLE CAMERE PROPOSTA DI LEGGE ALLE CAMERE AI SENSI DELL ARTICOLO 121 DELLA COSTITUZIONE DELLA REPUBBLICA ITALIANA E DELLA LETTERA N), COMMA 4), ART. 26 DELLO STATUTO DELLA REGIONE CAMPANIA concernente DISPOSIZIONI

Dettagli

Ministero dell economia e delle finanze AMMINISTRAZIONE AUTONOMA DEI MONOPOLI DI STATO IL DIRETTORE GENERALE

Ministero dell economia e delle finanze AMMINISTRAZIONE AUTONOMA DEI MONOPOLI DI STATO IL DIRETTORE GENERALE Prot. n. 2008/ 18726 /Giochi/SCO Ministero dell economia e delle finanze AMMINISTRAZIONE AUTONOMA DEI MONOPOLI DI STATO IL DIRETTORE GENERALE VISTO il decreto legislativo 14 aprile 1948, n. 496, e successive

Dettagli

Circolare N.93 del 22 Giugno 2011. Operatori new slot e VLT: entro il 30.06.2011 l iscrizione all elenco istituito dall AAMS

Circolare N.93 del 22 Giugno 2011. Operatori new slot e VLT: entro il 30.06.2011 l iscrizione all elenco istituito dall AAMS Circolare N.93 del 22 Giugno 2011 Operatori new slot e VLT: entro il 30.06.2011 l iscrizione all elenco istituito dall AAMS Operatori new slot e VLT: entro il 30.06.2011 l iscrizione all elenco istituito

Dettagli

AGENZIA DELLE DOGANE E DEI MONOPOLI IL VICEDIRETTORE DELL AGENZIA

AGENZIA DELLE DOGANE E DEI MONOPOLI IL VICEDIRETTORE DELL AGENZIA Prot. n. 2013/ 14432 /giochi/ud AGENZIA DELLE DOGANE E DEI MONOPOLI IL VICEDIRETTORE DELL AGENZIA Visto il decreto legislativo 14 aprile 1948, n. 496, e successive modificazioni, concernente la disciplina

Dettagli

Carboni&Partners GIOCO ONLINE. Un gioco, molti giochi. Milano, 7 luglio 2014

Carboni&Partners GIOCO ONLINE. Un gioco, molti giochi. Milano, 7 luglio 2014 GIOCO ONLINE Un gioco, molti giochi Milano, 7 luglio 2014 COS È IL GIOCO ONLINE? q Partecipazione del giocatore mediante tecnologia che consente comunicazione a distanza q Senza interazione fisica con

Dettagli

AGENZIA IPPICA WINNER-4094.,

AGENZIA IPPICA WINNER-4094., SENT. 46/2014 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE DEI CONTI SEZIONE GIURISDIZIONALE PER LA REGIONE LAZIO composta dai seguenti giudici: dott. Ivan DE MUSSO Presidente dott. Enrico

Dettagli

Delibera Numero 36 del 31/03/2016

Delibera Numero 36 del 31/03/2016 COMUNE DI FIORANO MODENESE Provincia di Modena Delibera Numero 36 del 31/03/2016 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Oggetto : ISTITUZIONE DEL TAVOLO TECNICO PER LA PROGETTAZIONE DI AZIONI PER

Dettagli

Contesto di riferimento e Normativa VLT. Numero di revisione: 1.0. Autore: Lottomatica Videolot Rete

Contesto di riferimento e Normativa VLT. Numero di revisione: 1.0. Autore: Lottomatica Videolot Rete VLT Contesto di riferimento e Normativa Numero di revisione: 1.0 Autore: Lottomatica Videolot Rete Data: 24/06/2010 Informazione importante Le informazioni contenute nel presente documento sono soggette

Dettagli

9 marzo 2016. Tassazione giochi

9 marzo 2016. Tassazione giochi Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori Nota a cura di Paola Serra Tassazione giochi 9 marzo 2016 Introduzione La tassazione dei giochi ha subito profondi cambiamenti nel tempo, rispondendo alle mutate

Dettagli

Ing.%Giovanni%Carboni% %3%ottobre%2013%% 1%

Ing.%Giovanni%Carboni% %3%ottobre%2013%% 1% STORIA%E%ATTUALITÀ%DEL%GIOCO%A%DISTANZA%ITALIANO% Abstract( La presente scheda fornisce una sintesi della storia del gioco a distanza con vincita in denaro in Italia,interminidinormativaedidimensionietrenddelmercato.

Dettagli

Circolare AAMS 14 Luglio 2003

Circolare AAMS 14 Luglio 2003 Circolare AAMS 14 Luglio 2003 D.M. 15 febbraio 2001, n.156. D. D. 30 maggio 2002 concernenti la raccolta telefonica e telematica delle giocate relative a scommesse. Chiarimenti della relativa disciplina.

Dettagli

Corte dei Conti. SEZIONI RIUNITE Adunanza del 24 maggio 2010

Corte dei Conti. SEZIONI RIUNITE Adunanza del 24 maggio 2010 N. 2 /2010/CONS Corte dei Conti SEZIONI RIUNITE Adunanza del 24 maggio 2010 Vista la nota n. 37901 del 21 marzo 2008 del Dipartimento della Ragioneria Generale dello StatoIspettorato Generale di Finanza

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA STESURA DELLE SPECIFICHE TECNICO FUNZIONALI DEL SISTEMA DI GIOCO VIRTUALE

LINEE GUIDA PER LA STESURA DELLE SPECIFICHE TECNICO FUNZIONALI DEL SISTEMA DI GIOCO VIRTUALE LINEE GUIDA PER LA STESURA DELLE SPECIFICHE TECNICO FUNZIONALI DEL SISTEMA DI GIOCO VIRTUALE VERSIONE 0.90 Premessa... 2 Percorso della verifica di conformità... 2 Documento specifiche tecnico-funzionali

Dettagli

Ministero dell economia e delle finanze AMMINISTRAZIONE AUTONOMA DEI MONOPOLI DI STATO IL DIRETTORE GENERALE

Ministero dell economia e delle finanze AMMINISTRAZIONE AUTONOMA DEI MONOPOLI DI STATO IL DIRETTORE GENERALE Prot n. 2009/37249/giochi/GST Ministero dell economia e delle finanze AMMINISTRAZIONE AUTONOMA DEI MONOPOLI DI STATO IL DIRETTORE GENERALE Visto il regio decreto 18 novembre 1923, n. 2440, recante disposizioni

Dettagli

AGENPARL STAMINALI: METODO STAMINA, INCONGRUITA' TUTTA ITALIANA

AGENPARL STAMINALI: METODO STAMINA, INCONGRUITA' TUTTA ITALIANA AGENPARL STAMINALI: METODO STAMINA, INCONGRUITA' TUTTA ITALIANA - Roma 11 giu - Le cellule staminali possono rappresentare una possibile opzione terapeutica per diverse malattie di vari organi e apparati

Dettagli

RASSEGNA WEB DEL 18 FEBBRAIO 2013

RASSEGNA WEB DEL 18 FEBBRAIO 2013 RASSEGNA WEB DEL 18 FEBBRAIO 2013 POLITICA E ISTITUZIONI... 3 INGROIA: MENO SPRECHI IN SANITÀ, PIÙ FONDI PER CURARE GIOCO PATOLOGICO... 3 GIORGIO GORI SCENDE IN CAMPO CONTRO IL GIOCO: LA LUDOPATIA IN ITALIA?

Dettagli

[Digitare qui] [Digitare qui] [Digitare qui] 642. In attesa del riordino della materia dei giochi pubblici in attuazione dell articolo 14 della legge

[Digitare qui] [Digitare qui] [Digitare qui] 642. In attesa del riordino della materia dei giochi pubblici in attuazione dell articolo 14 della legge 642. In attesa del riordino della materia dei giochi pubblici in attuazione dell articolo 14 della legge 11 marzo 2014, n. 23, per assicurare la tutela dell ordine pubblico e della sicurezza, nonche delle

Dettagli

Sisal è la Società pioniera nel mondo dei giochi in Italia, con il lancio nel 1946 della Schedina Sisal, diventata poi famosa come Totocalcio.

Sisal è la Società pioniera nel mondo dei giochi in Italia, con il lancio nel 1946 della Schedina Sisal, diventata poi famosa come Totocalcio. DAL 1946 UNA REALTÀ FONDATA SU UN SOGNO: RENDERE SEMPRE PIÙ SEMPLICE E DIVERTENTE LA VITA DEGLI ITALIANI, ATTRAVERSO VALORI, COMPORTAMENTI ETICI ED INIZIATIVE DI RESPONSABILITÀ SOCIALE Sisal è la Società

Dettagli

Ordine dei Dottori Commercialisti

Ordine dei Dottori Commercialisti COMMISSIONE DI STUDIO ENTI LOCALI DEL 10 OTTOBRE 2013 In data 10 ottobre 2013 alle ore 12.45 presso la sede dell ODCEC di Padova si è tenuta la riunione della Commissione di Studio ENTI LOCALI, a seguito

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 574 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI BASSO, SPERANZA, MARIASTELLA BIANCHI, BONAFÈ, BORGHI, BRAGA, CARBONE, CAROCCI, CARRESCIA,

Dettagli

TORNEO FANTAPRONOSTICI 2015-2016

TORNEO FANTAPRONOSTICI 2015-2016 Numero squadre partecipanti : 80 TORNEO FANTAPRONOSTICI 2015-2016 IL NUOVO TORNEO PREVEDERA VARIE SFIDE E COMPETIZIONI TRA I CONCORRENTI : Ci saranno infatti : CAMPIONATI : quattro campionati da 20 squadre

Dettagli

1) VIDEOGIOCHI denuncia entro il 21 marzo 2003. 2) INTERVENTI A FAVORE DELL IMPRENDITORIA FEMMINILE - proroga al 15.4.2003

1) VIDEOGIOCHI denuncia entro il 21 marzo 2003. 2) INTERVENTI A FAVORE DELL IMPRENDITORIA FEMMINILE - proroga al 15.4.2003 Anno XXXII n. 6 Chieti 15.3.2003-1 - S O M M A R I O: 1) VIDEOGIOCHI denuncia entro il 21 marzo 2003 2) INTERVENTI A FAVORE DELL IMPRENDITORIA FEMMINILE - proroga al 15.4.2003 3) TELEMACO PAY certificati

Dettagli

REGOLAMENTAZIONE DELLE SCOMMESSE A TOTALIZZATORE SULLE CORSE DEI CAVALLI DENOMINATE VINCENTE NAZIONALE ED ACCOPPIATA NAZIONALE.

REGOLAMENTAZIONE DELLE SCOMMESSE A TOTALIZZATORE SULLE CORSE DEI CAVALLI DENOMINATE VINCENTE NAZIONALE ED ACCOPPIATA NAZIONALE. VISTO il decreto legislativo 14 aprile 1948, n. 496, e successive modificazioni ed integrazioni, concernente la disciplina delle attività di gioco; VISTO il decreto del Presidente della Repubblica del

Dettagli

Rischi di riciclaggio nell e gaming Avv. Maurizio Arena,Avv. Marcello Presilla

Rischi di riciclaggio nell e gaming Avv. Maurizio Arena,Avv. Marcello Presilla Rischi di riciclaggio nell e gaming Avv. Maurizio Arena,Avv. Marcello Presilla Filodiritto.it [estratto dal libro Giochi, scommesse e normativa antiriciclaggio, Filodiritto Editore, Bologna 2012] Nella

Dettagli

COMUNE di BITONTO CITTA METROPOLITANA DI BARI

COMUNE di BITONTO CITTA METROPOLITANA DI BARI COMUNE di BITONTO CITTA METROPOLITANA DI BARI 15 - SERVIZIO DI POLIZIA LOCALE ORDINANZA N. 362 del 26/11/2015 OGGETTO: Disciplina comunale degli orari di esercizio delle sale giochi autorizzate ai sensi

Dettagli

3.1 Autorizzazione all esercizio dei giochi di abilità - piattaforma di gioco

3.1 Autorizzazione all esercizio dei giochi di abilità - piattaforma di gioco Ministero dell Economia e delle Finanze Amministrazione autonoma dei monopoli di Stato DIREZIONE GENERALE Direzione per i giochi Uffico 15 - Scommesse sportive ed ippiche a quota fissa e scommesse ippiche

Dettagli

Protocollo per il Bingo a distanza PBAD V3 F.A.Q

Protocollo per il Bingo a distanza PBAD V3 F.A.Q 1 2 3 Il Sistema di controllo del gioco del bingo a distanza (BAD_SCG) valida i vincitori o e sufficiente che il concessario si limiti a comunicare i vincitori? Il concessionario deve inviare al Il Sistema

Dettagli

Varato il sodalizio. A cura di Marco Cerigioni

Varato il sodalizio. A cura di Marco Cerigioni Per promuovere il gioco responsabile e favorire un omogenea applicazione delle norme sul territorio, la Sapar ha realizzato un importante sinergia con l Associazione dei Comuni, stipulando un protocollo

Dettagli

MOZIONE ex Art. 109 Misure di prevenzione del gioco d azzardo patologico L ASSEMBLEA CAPITOLINA. Premesso che

MOZIONE ex Art. 109 Misure di prevenzione del gioco d azzardo patologico L ASSEMBLEA CAPITOLINA. Premesso che MOZIONE ex Art. 109 Misure di prevenzione del gioco d azzardo patologico L ASSEMBLEA CAPITOLINA Premesso che - dalla Legge n. 220 del 13 dicembre 2010, emerge la necessità che il Ministero dell Economia

Dettagli

Lega Lombarda - Lega Nord per l Indipendenza della Padania. Sezione di Desio

Lega Lombarda - Lega Nord per l Indipendenza della Padania. Sezione di Desio Al Presidente del Consiglio Comunale dott. Carmine MESSAGGIERO Piazza Giovanni Paolo II 20832 DESIO (MB) e per conoscenza, al Sindaco di Desio ing. Roberto Corti e per conoscenza, ai Capigruppo Consiliari

Dettagli

Ministero dell economia e delle finanze AMMINISTRAZIONE AUTONOMA DEI MONOPOLI DI STATO

Ministero dell economia e delle finanze AMMINISTRAZIONE AUTONOMA DEI MONOPOLI DI STATO Ministero dell economia e delle finanze AMMINISTRAZIONE AUTONOMA DEI MONOPOLI DI STATO Misure per la regolamentazione della raccolta a distanza delle scommesse del bingo e delle lotterie IL DIRETTORE GENERALE

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA STESURA DELLE SPECIFICHE TECNICO FUNZIONALI DEL SISTEMA DI GIOCO PER LE SCOMMESSE SU EVENTI SIMULATI

LINEE GUIDA PER LA STESURA DELLE SPECIFICHE TECNICO FUNZIONALI DEL SISTEMA DI GIOCO PER LE SCOMMESSE SU EVENTI SIMULATI LINEE GUIDA PER LA STESURA DELLE SPECIFICHE TECNICO FUNZIONALI DEL SISTEMA DI GIOCO PER LE SCOMMESSE SU EVENTI SIMULATI Premessa... 2 Percorso della verifica di conformità... 2 Documento specifiche tecnico-funzionali

Dettagli

REPUBBLICA DI SAN MARINO

REPUBBLICA DI SAN MARINO REPUBBLICA DI SAN MARINO DECRETO DELEGATO 29 luglio 2014 n.126 Noi Capitani Reggenti la Serenissima Repubblica di San Marino Visti l articolo 2, comma 10 e l articolo 10, comma 3, della Legge 25 luglio

Dettagli

MOZIONE ai sensi dell articolo 18, comma 4, dello Statuto e dell articolo 102 del Regolamento interno. trattazione in Aula trattazione in Commissione

MOZIONE ai sensi dell articolo 18, comma 4, dello Statuto e dell articolo 102 del Regolamento interno. trattazione in Aula trattazione in Commissione BOZZA Versione Al Presidente del Consiglio regionale del Piemonte MOZIONE ai sensi dell articolo 18, comma 4, dello Statuto e dell articolo 102 del Regolamento interno trattazione in Aula trattazione in

Dettagli

IL DIRETTORE GENERALE

IL DIRETTORE GENERALE IL DIRETTORE GENERALE Vista la legge 2 agosto 1982, n. 528, concernente l'ordinamento del gioco del Lotto, e le successive modifiche introdotte con la legge 19 aprile 1990, n. 85; Visto il decreto del

Dettagli

MARONI TOGLIE IL BOLLO AI MOTORINI La proposta della Lega Nord ora è realtà

MARONI TOGLIE IL BOLLO AI MOTORINI La proposta della Lega Nord ora è realtà Lombardia Libera Bollettino a cura del Gruppo Lega Nord in Regione Lombardia (Fonti utilizzate: agenzia di stampa Lombardia Notizie e siti web Regione Lombardia) MARONI TOGLIE IL BOLLO AI MOTORINI La proposta

Dettagli

Ministero dell Economia e delle Finanze Amministrazione autonoma dei monopoli di Stato. Ai CONCESSIONARI DELLA GESTIONE DEL BINGO

Ministero dell Economia e delle Finanze Amministrazione autonoma dei monopoli di Stato. Ai CONCESSIONARI DELLA GESTIONE DEL BINGO Roma, 15 luglio 2008 Ministero dell Economia e delle Finanze Amministrazione autonoma dei monopoli di Stato DIREZIONE GENERALE Prot. n. 2008/ 27600 /GIOCHI/BNG Ai CONCESSIONARI DELLA GESTIONE DEL BINGO

Dettagli

BREVE RELAZIONE SUL GIOCO PER LOCALI PUBBLICI IN ITALIA

BREVE RELAZIONE SUL GIOCO PER LOCALI PUBBLICI IN ITALIA Sissa (PR) 21/02/14 BREVE RELAZIONE SUL GIOCO PER LOCALI PUBBLICI IN ITALIA In questa breve relazione mi preme distingue correttamente la terminologia e riconosce la diversa pericolosità sociale fra gli

Dettagli

dei cosiddetti ambienti dedicati

dei cosiddetti ambienti dedicati In risposta ad una richiesta di Sapar e con una propria circolare del 7 settembre l Amministrazione ha chiarito i vari dubbi interpretativi sugli ambienti dedicati introdotti dal Decreto del 22 gennaio

Dettagli

R.D. 773 del 18/06/1931 - Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza -

R.D. 773 del 18/06/1931 - Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza - R.D. 773 del 18/06/1931 - Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza - Art. 110. 1. In tutte le sale da biliardo o da gioco e negli altri esercizi, compresi i circoli privati, autorizzati alla pratica

Dettagli

1.1 Turnover / Raccolta Lorda... 2. 1.2 Restituzione per vincite (Payout)... 2. 1.3 Prelievo / Raccolta netta... 2. 2.1 Erario...

1.1 Turnover / Raccolta Lorda... 2. 1.2 Restituzione per vincite (Payout)... 2. 1.3 Prelievo / Raccolta netta... 2. 2.1 Erario... 1 DEFINIZIONI ECONOMICHE... 2 1.1 Turnover / Raccolta Lorda... 2 1.2 Restituzione per vincite (Payout)... 2 1.3 Prelievo / Raccolta netta... 2 2 RIPARTIZIONE TRA I DIVERSI SOGGETTI DEL PRELIEVO / RACCOLTA

Dettagli

Perché scegliere eprofessionals?

Perché scegliere eprofessionals? RECAPITI TELEFONICI Cirelli Nicolino Ufficio 0652169132 Cellulare 3385265092 Di Veroli Cesare Ufficio 065783032 Cellulare 3386325912 Tocci Giovanni Ufficio 062157801 Cellulare 3356102364 Perché scegliere

Dettagli

COMUNICATO STAMPA IL GIOCO A DISTANZA AL 31 OTTOBRE 2009. ANALISI DEI DATI

COMUNICATO STAMPA IL GIOCO A DISTANZA AL 31 OTTOBRE 2009. ANALISI DEI DATI Ministero dell Economia e delle Finanze Amministrazione autonoma dei monopoli di Stato UFFICIO STAMPA COMUNICATO STAMPA IL GIOCO A DISTANZA AL 31 OTTOBRE 29. ANALISI DEI DATI Presentiamo in queste pagine

Dettagli

RASSEGNA WEB DEL 7 febbraio 2014

RASSEGNA WEB DEL 7 febbraio 2014 RASSEGNA WEB DEL 7 febbraio 2014 POLITICA E ISTITUZIONI... 3 DDL EDUCAZIONE: PD CHIEDE COPERTURA CON MODIFICHE AL PREU E AL MONTEPREMI DELLE GIOCATE... 3 DDL PENE NON CARCERARIE: ESAME ALLA CAMERA. IL

Dettagli

LEGGE REGIONALE 21 OTTOBRE 2013 - N. 8 NORME PER LA PREVENZIONE E IL TRATTAMENTO DEL GIOCO D AZZARDO PATOLOGICO

LEGGE REGIONALE 21 OTTOBRE 2013 - N. 8 NORME PER LA PREVENZIONE E IL TRATTAMENTO DEL GIOCO D AZZARDO PATOLOGICO Gruppo Consiliare LEGGE REGIONALE 21 OTTOBRE 2013 - N. 8 NORME PER LA PREVENZIONE E IL TRATTAMENTO DEL GIOCO D AZZARDO PATOLOGICO INDICE Le finalità della Legge... pag. 4 Le squadra... pag. 5 I destinatari...

Dettagli

DIREZIONE GESTIONE TRIBUTI e MONOPOLIO GIOCHI UFFICIO APPARECCHI DA INTRATTENIMENTO LINEE GUIDA INDICE

DIREZIONE GESTIONE TRIBUTI e MONOPOLIO GIOCHI UFFICIO APPARECCHI DA INTRATTENIMENTO LINEE GUIDA INDICE DIREZIONE GESTIONE TRIBUTI e MONOPOLIO GIOCHI UFFICIO APPARECCHI DA INTRATTENIMENTO LINEE GUIDA INDICE - CREDENZIALI DI ACCESSO E REGISTRAZIONE NELL AREA RISERVATA - COMPILAZIONE DOMANDA ISCRIZIONE - FIRMA

Dettagli

più alibi per i clandestini»

più alibi per i clandestini» articolo di martedì 05 gennaio 2010 0HGiochi, operazione pulizia: «Nel 2010 non ci saranno più alibi per i clandestini» di Filippo Grassia La promessa: «Chi opera in maniera illegale va colpito in maniera

Dettagli

S E N A T O D E L L A R E P U B B L I C A

S E N A T O D E L L A R E P U B B L I C A S E N A T O D E L L A R E P U B B L I C A X I I I L E G I S L A T U R A 8 a COMMISSIONE PERMANENTE (Lavori pubblici, comunicazioni) 4 o R e s o c o n t o s t e n o g r a f i c o SEDUTA DI MARTEDÌ 5 NOVEMBRE

Dettagli

Intervento a Ecomondo Oroblu 2013 su Tariffazione, regolazione, ruolo di pubblico e privato

Intervento a Ecomondo Oroblu 2013 su Tariffazione, regolazione, ruolo di pubblico e privato Intervento a Ecomondo Oroblu 2013 su Marisa Abbondanzieri, Presidente A.N.E.A. Pagina 1 di 4 Il compito che mi è stato assegnato è quello di fare una riflessione sul futuro degli ATO nel nuovo contesto

Dettagli

Registro Ufficiale n. 0019453 del 6 3 2014. e, p.c. Alle Direzioni centrali

Registro Ufficiale n. 0019453 del 6 3 2014. e, p.c. Alle Direzioni centrali Direzione Centrale Accertamento e Riscossione Area Monopoli Registro Ufficiale n. 0019453 del 6 3 2014 Alle Direzioni Territoriali e Sezioni distaccate Area Monopoli e, p.c. Alle Direzioni centrali - Coordinamento

Dettagli

Prot. 2009/ 44059 /Giochi Ltt

Prot. 2009/ 44059 /Giochi Ltt Prot. 2009/ 44059 /Giochi Ltt INDIZIONE E MODALITÀ TECNICHE DI SVOLGIMENTO DELLA LOTTERIA AD ESTRAZIONE ISTANTANEA CON PARTECIPAZIONE A DISTANZA DENOMINATA NUOVO FAI SCOPA ON LINE IL DIRETTORE GENERALE

Dettagli

ORDINE DEL GIORNO IN MERITO ALLE ATTIVITÀ E POLITICHE DI SENSIBILIZZAZIONE RISPETTO AI RISCHI PATOLOGICI CONNESSI AL FENOMENO DEL GIOCO D AZZARDO

ORDINE DEL GIORNO IN MERITO ALLE ATTIVITÀ E POLITICHE DI SENSIBILIZZAZIONE RISPETTO AI RISCHI PATOLOGICI CONNESSI AL FENOMENO DEL GIOCO D AZZARDO ORDINE DEL GIORNO IN MERITO ALLE ATTIVITÀ E POLITICHE DI SENSIBILIZZAZIONE RISPETTO AI RISCHI PATOLOGICI CONNESSI AL FENOMENO DEL GIOCO D AZZARDO approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 17

Dettagli

Dr. Alessandra Alberti Ser.T. zona Valtiberina Dip.to Dipendenze A.USL 8

Dr. Alessandra Alberti Ser.T. zona Valtiberina Dip.to Dipendenze A.USL 8 Dr. Alessandra Alberti Ser.T. zona Valtiberina Dip.to Dipendenze A.USL 8 Normalmente azzardo perché il gioco d azzardo è anch esso una forma di gioco normale, ma anche perché possiamo dire che in qualche

Dettagli

slot machines come giocare

slot machines come giocare slot machines come giocare Indice Le slot machines al Casinò di Lugano 4 Come si gioca alle slot machines? 7 Tipologie di Jackpot 8 Progressive Jackpot 8 Mystery Jackpot 8 I punti CashCard 9 Si desidera

Dettagli