Mission: il nostro impegno per un futuro sostenibile

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Mission: il nostro impegno per un futuro sostenibile"

Transcript

1

2 Mission: il nostro impegno per un futuro sostenibile Quello che per molti è solo un concetto alla moda, per noi di ESS è uno stile di vita e di professione. Siamo un gruppo di professionisti che investono nella propria formazione continua con l obiettivo di ideare soluzioni progettuali innovative e sempre, e sempre più, sostenibili. Soluzioni progettuali in grado di sostenere (dal latino subtenere, sorreggere) nuovi modelli di sviluppo, nuovi non solo perché mai pensati o brevettati ma anche perché inconsueti nello spazio e nel tempo. Per essere competitivi è necessario evolvere continuamente e migliorarsi, è indispensabile investire in ricerca ed innovazione sfruttando le nuove tecnologie, essere in grado di prevedere con lungimiranza le scelte del futuro ed anticiparlo, selezionare ed adottare le innovazioni tecnologiche nel panorama globale allargando i propri orizzonti verso i nuovi scenari mondiali. Questi principi guidano il lavoro di ESS che dal 2001 si dedica alla progettazione sostenibile. La sostenibilità è evoluzione, non staticità. L evoluzione è caratteristica, non può essere copiata e incollata. Per questo ogni nostra analisi, studio, concept o progetto sono costruiti su misura per i nostri clienti e per le situazioni che ci vengono proposte. Ognuna delle quali rappresenta l occasione imperdibile di soddisfare i desideri e le richieste di chi si rivolge a noi pensando, progettando, creando nuove soluzioni tecnologiche evolute e sempre più sostenibili. Ogni nostro progetto rappresenta così un nuovo passo verso un progresso sostenibile, per noi di ESS e per i nostri Clienti. Ogni singolo progetto diventa per noi un impegno consapevole per far sì che le generazioni future possano godere dei colori, della natura, della bellezza del nostro Pianeta così come abbiamo potuto farlo noi. Ecco perché affrontiamo ogni progetto con l impegno e la passione, la dedizione e l abnegazione che garantiscono risultati eclatanti per noi ma soprattutto per i nostri Clienti. Il nostro è un lavoro di Energia. ESS. Energia per lo Sviluppo Sostenibile. E.S.S. sviluppa le vostre idee trasformandole in progetti e guidandovi verso le migliori soluzioni via Costa di Trex, Assisi (PG) C.F. e P. IVA: Tel: Mobile: e-fax: web:

3 Chi siamo ESS nasce ad Assisi nel 2001 come società di professionisti con il nome di Engineering Service System. Da subito ESS si caratterizza come soggetto professionale innovativo che, oltre alla progettazione convenzionale, offre ai propri clienti servizi aggiuntivi quali studi di fattibilità tecnico-economica, ricerca applicata per la scelta di soluzioni tecnologiche innovative, sviluppo di nuove idee sotto forma di brevetti e prototipi. Negli anni dal 2003 al 2010 la ESS conquista un ruolo di eccellenza nel settore dell energia grazie alle soluzioni innovative progettate, alla qualificata specializzazione nella normativa tecnica di settore e all attenzione rivolta alle energie rinnovabili, all efficienza energetica, alla sostenibilità ambientale. I risultati ottenuti sono anche merito di una continua formazione unita alla ricerca scientifica e tecnologica (in collaborazione con le Università degli Studi di Perugia e La Sapienza di Roma). Nel 2008 ESS diventa una Società a Responsabilità Limitata per servizi di ingegneria integrata ed architettura grazie alla partnership con lo Studio Costa & Partners s.r.l. di Roma. Nel 2012 ESS rinnova la sua immagine. L acronimo della società diventa anche l acronimo dello slogan Energia per lo Sviluppo Sostenibile coniato nel 2012 che rende evidenti in maniera concreta gli indirizzi programmatici e i cardini di sviluppo della società. Il mondo dell energia è in rapida evoluzione e non è possibile concepire alcun tipo di sviluppo senza lavorare nell ottica della sostenibilità. Oggi ESS è una società di giovani ingegneri, guidati dall esperienza della Prof. Ing. Stefania Proietti, esperta di livello internazionale nella ricerca scientifica e nella libera professione nei settori energia, ambiente e sostenibilità. Team Amministratore Delegato e Presidente del CDA: Dott.ssa Ing. Stefania Proietti, Ph.D Divisione Energia: Dott. Ing. Francesco Sensi Divisione R&D e normativa: Dott. Paolo Sdringola, Ph.D

4 FINA 13th World Championship Roma09 Anche grazie ad ESS i Mondiali di Nuoto, che si sono tenuti dal 17 luglio al 2 agosto 2009 a Roma sono stati un evento completamente sostenibile.. ESS ha contribuito a rendere un avvenimento di rilevanza mondiale e con visitatori un evento a impatto zero per quanto riguarda l energia, le emissioni inquinanti, i materiali e i rifiuti. ESS ha collaborato con la società Jumbo Grandi Eventi, responsabile della gestione e del meccanismo organizzativo della manifestazione sportiva e con il Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare. La sostenibilità dell evento è stata garantita da interventi diretti volti a ridurre al minimo possibile le emissioni di gas serra, in particolare CO 2 (anidride carbonica), ed al raggiungimento della massima efficienza energetica. Il contenimento della CO 2 è stato effettuato anche nell ambito dei trasporti connessi all evento, realizzando una mobilità sostenibile. Inoltre è stato gestito in maniera ecocompatibile l intero ciclo dei rifiuti. La manifestazione ha adottato la filosofia plastic-free, ovvero tutti gli stands per la ristorazione sono stati dotati di stoviglie in materiali biodegradabili, per oltre due milioni di pezzi in bioplastica. Per tutti gli altri materiali, dai contenitori agli imballaggi, è stata effettuata la raccolta differenziata, che ha consentito il loro completo riciclaggio in tutta l area della manifestazione. Durante lo svolgimento dell evento sono stati valutati i fabbisogni energetici e l intero ciclo di vita della manifestazione, i consumi, e le emissioni di CO 2.

5 FINA 13th World Championship Roma09 Durante lo svolgersi della manifestazione è stata quantificato la carbon footprint dell evento. Ma allora perché si parla di evento a impatto zero se le emissioni di CO2, anche se ridotte, sono comunque presenti? La risposta a questa domanda è la neutralizzazione delle emissioni. Esistono dei meccanismi internazionali (ad esempio, meccanismi flessibili previsti dal Protocollo di Kyoto quali i CDM - Clean Development Mechanism o schemi volontari VCS) per i quali è possibile l acquisto di quote di CO2 evitate, cioè di crediti di emissione, sul mercato volontario, generati da progetti di alto profilo in termini di sostenibilità ambientale, sociale e di sviluppo economico locale. Lo scopo di questo meccanismo è duplice; da una parte permette ai paesi in via di sviluppo di disporre di tecnologie più pulite ed orientarsi sulla via dello sviluppo sostenibile oppure, nel caso degli schemi volontari, permette la realizzazione di progetti ecocompatibili ma non economicamente fattibili; dall'altra permette l'abbattimento delle emissioni lì dove è economicamente più conveniente e quindi la riduzione del costo complessivo di adempimento degli obblighi derivanti dal Protocollo di Kyoto. Si è provveduto a neutralizzare la Carbon Footprint attraverso un progetto consistente nell evitare una deforestazione imminente in aree identificate come a rischio. Proprio a proposito della soddisfazione di tali obblighi, la sostenibilità ambientale dell evento Roma09 sarà realizzata in partnership con il Ministero dell Ambiente nell ambito degli impegni di riduzione sottoscritti a livello istituzionale proprio con il protocollo di Kyoto. Tutti le analisi effettuate e gli interventi sono stati attuati renderanno i Campionati Mondiali di nuoto Roma09 un evento assolutamente unico, capace di legare i valori dello sport con il rispetto dell ambiente, così come idealmente trovano già la loro unione nell acqua, elemento della natura sinonimo di purezza e trasparenza.

6 FEI European Endurance Championship Open Assisi La manifestazione internazionale FEI European Endurance Championship Open 2009, svoltasi ad Assisi, grazie anche all operato di ESS in partnership con il Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, è stato un evento completamente ecosostenibile. La sostenibilità dell evento è stata raggiunta con una serie di interventi diretti ed indiretti volti alla riduzione dell impatto ambientale complessivo. Per ridurre al minimo possibile le emissioni di gas ad effetto serra, in particolare CO2, sono stati progettati e scelti sistemi per il raggiungimento della massima efficienza energetica quali impianti di illuminazione a basso consumo energetico ed a diffusione, impianti elettrici ottimizzati e strutture per l ombreggiamento solare. Sempre in un ottica di risparmio energetico le tensostrutture del Misura Village non sono state dotate di nessun sistema di climatizzazione, pur garantendo il massimo comfort per gli occupanti ed i visitatori e sono inoltre tutte di colore bianco riflettente per ridurre l impatto dell irraggiamento solare ed amplificare l effetto albedo. È stato gestito in modo ecocompatibile anche l intero ciclo dei rifiuti: la manifestazione ha adottato la filosofia plastic free ovvero la ristorazione è stata dotata di stoviglie in materiali plastici biodegradabili, che sono stati conferiti agli impianti di compostaggio. Per tutti gli altri materiali è stata realizzata la raccolta differenziata. I consumi energetici e le conseguenti emissioni di CO 2 sono stati monitorati così come le emissioni di CO 2 legate ai trasporti. Tali emissioni sono state poi compensate tramite l acquisto di quote di CO 2 evitate, cioè di crediti di emissione, sul mercato volontario, generati da progetti di alto profilo in termini di sostenibilità ambientale, sociale e di sviluppo economico locale. La sostenibilità ambientale dell evento rientra nell ambito degli impegni per l attuazione del protocollo di Kyoto.

7 PROGETTARE IL FUTURO Questo evento, tenutosi a Perugia dall 8 al 10 ottobre 2010, è stato propedeutico alla creazione della manifestazione Perugia Green Days, ed è consistito in una serie di incontri, promossi dall associazione Progettare il Futuro con la collaborazione del Green Building Council, del Programme for Endorsement of Forest Cerification schemes (PEFC) e del Movimento per la Decrescita Felice. Le conferenze hanno spaziato dal tema della sostenibilità in edilizia alla possibilità di creare sviluppo economico a partire da tecnologie e modalità imprenditoriali virtuose. Ai convegni si sono affiancate visite guidate ed esposizioni. I partecipanti sono stati chiamati a compilare un breve questionario in cui hanno indicato i mezzi di trasporto utilizzati per raggiungere il luogo dell evento e la distanza percorsa. In questo modo è stato possibile, grazie alla consulenza di ESS, quantificare le emissioni di CO 2 prodotte e successivamente neutralizzarle co-finanziando un opera di rimboschimento effettuata dal Consorzio Forestale dell Amiata (Arcidosso GR), un progetto di gestione forestale che è certificato in conformità agli standard internazionali di sostenibilità forestale del PEFC. PERUGIA GREEN DAYS - Conferenza inaugurale Intera edizione 2012 Perugia Green Days è una manifestazione la cui prima edizione si è tenuta dall 11 al 15 maggio 2011 e consiste in un incontro nazionale del mondo imprenditoriale, del terzo settore, delle istituzione, di enti certificatori e consumatori che operano in un ottica comune di sostenibilità ambientale, secondo i canoni del risparmio energetico e dei consumi responsabili, con la finalità di generare il circolo virtuoso di una nuova economia ecologicamente compatibile. L evento è stato promosso dal Comune di Perugia e dalle associazioni Progettare il Futuro e Energy Days, con il patrocinio della Regione Umbria, della Provincia di Perugia e dell Università degli Studi di Perugia ed è stato caratterizzato da 30 stand delle imprese impegnate nella green economy, dislocati tra Piazza Italia e corso Vannucci, con mostre, esposizioni e concerti, ospitati nella Rocca Paolina, e convegni con oltre cento relatori. Hanno preso parte alla manifestazione oltre visitatori e studenti delle scuole umbre sono stati coinvolti nei percorsi didattici per educare ai consumi responsabili dell acqua, dell energia e al corretto smaltimento dei rifiuti. Le emissioni di CO 2 prodotte dai partecipanti che si sono spostati utilizzando treni, auto, moto e autobus sono state calcolate da parte degli organizzatori avvalendosi della consulenza e dell esperienza di ESS e successivamente compensate finanziando un progetto dedicato. ESS ha realizzato anche la app ufficiale di Perugia Green Days, con l obiettivo di creare un modello di applicazione per smartphone per eventi sostenibili in grado di offrire una concreta occasione per la sensibilizzazione dei visitatori sui passi verso la sostenibilità e per un effettiva riduzione dell impatto ambientale.

8 Progetto EREM Energie Rinnovabili per l EuroMediterraneo Progetto realizzato in collaborazione con IPALMO per il Ministero dell Ambiente Analisi degli scenari di sviluppo delle energie rinnovabili nei Paesi dell area EU-MENA al Indagine sullo stato dell arte e sulle potenzialità di sviluppo sostenibile nei Paesi dell area EU-MENA: analisi di scenario a breve-medio termine e studio di fattibilità per lo sviluppo di distretti energetici basati sull utilizzo di fonti rinnovabili. Progetto di massima e business plan di tre distretti energetici: 1. Hakfenir (Marocco): distretto eolico CSP e desalinizzazione 2. Lezha/Scutari (Albania): distretto eolico idroelettrico biomasse 3. El Zayt/Hurghada (Egitto): distretto eolico CSP e desalinizzazione Progetto MEDREF MEDiterranean Renewable Energy Focus Progetto realizzato in collaborazione con IPALMO per il Ministero dell Ambiente Approfondimento sull analisi di fattibilità per lo sviluppo di distretti energetici basati su fonti rinnovabili nei Paesi dell area MENA maggiormente interessati dalla primavera araba. Progetto di massima e business plan di tre distretti energetici ed un progetto pilota 1. Adrar (Algeria): distretto eolico e CSP/gas ibrido 2. Jeddah (Saudi Arabia): distretto eolico e CPV con dissalazione di acqua 3. El-Kef (Tunisia): distretto eolico e CSP/gas ibrido 4. Qatar: impianto pilota Sahara Forest Project Progetto e-ibam energy for Italy and Brasil, Argentina, Mexico Progetto da realizzare in collaborazione con IPALMO per il Ministero dell Ambiente Obiettivi: Creazione di partnership fra realtà produttive italiane e dei Paesi di Brasile, Argentina e Messico nell ambito dell efficienza energetica e delle fonti energetiche rinnovabili Capacity building e/o technology transfer finalizzate alla realizzazione di progetti virtuosi in termini di minimizzazione della carbon footprint e in generale delle emissioni climalteranti Iniziative nel campo dell efficienza energetica e delle energie rinnovabili in grado di garantire la riduzione di un quantitativo minimo di un milione di tonnellate CO 2

9 Progettazione di impianti Progettiamo a tutti i livelli impianti tecnologici di varie tipologie: Impianti di climatizzazione: riscaldamento, raffrescamento, condizionamento, idrico-sanitari Impianti antincendio Impianti elettrici e speciali: building automation e domotica sistemi automatizzati e meccanizzati trasmissione dati impianti di potenza Altri impianti: cogenerazione e teleriscaldamento produzione di energia da fonti rinnovabili depurazione e trattamento acque smaltimento e riutilizzo di rifiuti trattamento fumi meccanici di mobilità tecnologici speciali gas medicali Per tali interventi ESS fornisce servizi di Progettazione Preliminare, Definitiva, Esecutiva, Direzione Lavori e Contabilità, Coordinamento per la Sicurezza in fase di progettazione ed in fase di Esecuzione dei Lavori. Forniamo inoltre collaudi di opere civili e industriali, pubbliche e private, comprese opere meccaniche e civili di infrastrutture e trasporti. Tutti i servizi di architettura sono curati dallo Studio Costa&Partners. ESS opera nell ottica della progettazione integrata finalizzata all efficienza energetica e al risparmio e riutilizzo delle risorse. ESS progetta per la sostenibilità, o meglio, ESS progetta la sostenibilità. E.S.S. progetta la sostenibilità

10 Servizi per l energia Siamo specializzati nell offerta di numerosi servizi: studio di fattibilità e progettazione completa di impianti da fonte rinnovabile audit energetico finalizzato all uso razionale dell energia nel settore civile, terziario e industriale consulenza per il risparmio energetico nel mercato elettrico e del gas naturale liberalizzati e sviluppo di strategie per la diminuzione dei consumi energetici energy management e ottimizzazione tariffaria trading dell energia elettrica e del gas naturale consulenza specialistica e gestione di società di distribuzione e vendita energia elettrica, energia termica e gas naturale consulenza su servizi energetici e meccanismi di incentivazione dell efficienza energetica, specialistica per le ESCO (Energy Service COmpany) consulenza e trading sui mercati per l energia e l ambiente (Borsa Elettrica, Mercato dei Certificati Bianchi, Mercato dei Certificati Verdi, Mercato delle Emissioni) consulenza per il rispetto delle normative ambientali finanziamenti agevolati per l energia: selezione, predisposizione, presentazione e liquidazione domande di finanziamento

11 Certificazione energetica Realizziamo analisi e diagnosi energetiche di edifici ed impianti. Effettuiamo la Certificazione Energetica degli edifici secondo diverse metodologie, ai sensi delle Direttive europee sul risparmio energetico nell edilizia (Direttiva 2010/31/EU dell Unione Europea sugli edifici a energia quasi zero, UNITS parte 1 e 2). Il personale ESS è accreditato SACERT, al fine di svolgere l attività di Certificatore Energetico degli Edifici, ha specifica formazione CasaClima ed è inoltre titolare di brevetti su innovative metodologie di certificazione energetica degli edifici. L esperienza acquisita da ESS permette di guidare e coordinare la progettazione e le scelte costruttive ed impiantistiche per portare gli edifici in esame all ottenimento della certificazione energetica in Classe A. ESS, in collaborazione con l Agenzia per l Energia e l Ambiente della Provincia di Perugia S.p.A., ha ottenuto l approvazione ed il finanziamento dalla Commissione Europea del progetto NEC (New Concept of local sustainable development in pilot communities Nuovo concetto di sviluppo sostenibile in comunità pilota). Si tratta di un progetto pilota che ha anticipato la certificazione energetica degli edifici e ha visto coinvolti Italia, Romania, Bulgaria. Per l Italia sono partners del progetto la Regione dell Umbria, il Comune di Foligno e l AEA. Il progetto è iniziato il 1 gennaio 2006 e si è concluso il 31/12/2007, mentre nel mese di aprile 2007 si è conclusa con successo la fase di CERTIFICAZIONE ENERGETICA degli edifici selezionati. E.S.S. realizza analisi e diagnosi energetiche di edifici ed impianti Sia civili che industriali

12 Normativa e incentivi Offriamo consulenza specialistica su tutta la normativa tecnica relativa al complesso settore dell energia. Garantiamo ai propri clienti la ricerca continua e costante di strumenti di finanziamento per le scelte di efficienza energetica, assistendoli nella presentazione delle domande di finanziamento con un servizio completo. Effettuiamo tra l altro la presentazione delle istanze per il riconoscimento di impianti a fonte rinnovabile, impianti di cogenerazione e teleriscaldamento, conseguimento dei certificati verdi e dei certificati bianchi, assistenza al raggiungimento della qualifica ESCO, consulenza per la presentazione di progetti a consuntivo per l ottenimento di titoli di efficienza energetica. ESS è anche soggetto attivo nella predisposizione di progetti CDM (Clean Development Mechanism) previsti dal Protocollo di Kyoto. Coordinamento per l efficienza energetica E.S.S. fornisce consulenza specialistica sulla normativa tecnica nel settore energetico relativa al settore dell energia Il Coordinamento per l Efficienza Energetica in fase di progettazione ed esecuzione dei lavori è una innovazione nella progettazione ideata e realizzata da ESS, applicata con successo in importanti progetti edilizi a livello nazionale. Il progetto del sistema edificio-impianti in tutte le sue sfaccettature (architettonico, strutturale, impiantistico, acustico) viene interamente coordinato da ESS al fine di massimizzare l efficienza energetica complessiva. Il Coordinamento per l Efficienza Energetica nell ambito di un progetto edilizio integrato si esplica in più fasi: 1. progetto energetico base (piano attuativo) 2. pre-calcolo con software applicativi e strumenti di certificazione energetica 3. progetto preliminare 4. controllo standard normativi e limiti di legge (termici, acustici) 5. varianti alla qualità dell involucro e scelte impiantistiche con ottimizzazione del risparmio energetico 6. progettazione definitiva, esecutiva 7. realizzazione del progetto 8. certificazione energetica 9. valutazione di sostenibilità ambientale 10.scelte di gestione con ottimizzazione del risparmio energetico (ESCo) I risultati del Coordinamento per l Efficienza Energetica sono il raggiungimento della sostenibilità energetica ed ambientale del progetto accanto a significativi risparmi energetici ed economici per costruttori ed utenti finali..

13 Ambiente Effettuiamo analisi ambientali e redige documenti di valutazione ambientale quali: analisi di Life Cycle Assesment carbon footprint di processo e organizzazione e di prodotto progetti per la riduzione delle emissioni climalteranti Valutazioni di Impatto Ambientale (VIA) Studi di Impatto Ambientale (SIA) Valutazioni Ambientali Strategiche (VAS) Valutazioni di Incidenza Ambientali gestione pratiche, permessi e nulla osta ambientali per l impatto di opere civili e tecnologiche valutazioni di impatto acustico per ambienti di vita ai sensi della L. 477/95 valutazioni del rischio rumore per ambienti di lavoro ai sensi del D.Lgs. 81/08 valutazioni dell esposizione dei lavoratori alle vibrazioni meccaniche ai sensi del D.lgs. 81/08 Specializzazioni e abilitazioni possesso del NOS (Nulla Osta di Sicurezza) rilasciato dal Ministero delle Infrastrutture per la progettazione e la presa visione di documenti classificati dal Governo Italiano come riservatissimo su tutto il territorio Nazionale attestazione ESCO (Energy Service Company) accreditamento SACERT per CERTIFICAZIONE ENERGETICA formazione KlimaHouse - CasaClima specifica formazione per Coordinamento per la Sicurezza ai sensi del nuovo D.Lgs. 81/08 abilitazione antincendio ai sensi della Legge 818/84 iscrizione all Albo della Regione Umbria in materia di acustica ambientale iscrizione all albo ministeriale elenchi di cui al D.M. 6 aprile 2000 per le verifiche ai sensi della ex L. 46/90 su impianti a gas, impianti termici, impianti idro-sanitari, antincendio, ascensori esperienza in materia di amianto: metodi di valutazione e cantieri speciali per lo smaltimento

14 Solare fotovoltaico Offriamo consulenza completa per impianti chiavi in mano, che comprende: sopralluoghi progettazione assolvimento delle incombenze amministrative per l allaccio dell impianto alla rete assistenza necessaria all ottenimento di finanziamenti per l impianto utilizzando gli incentivi previsti dal Conto Energia verifica della sussistenza dei requisiti per ottenere ulteriori finanziamenti Inoltre seguiamo progetti sperimentali per l applicazione di nuove tecnologie (vetri fotovoltaici di ultima generazione) Energia eolica Offriamo consulenza completa per impianti chiavi in mano, in Italia e all estero, occupandosi anche dell attuazione delle procedure tecnicoautorizzative finalizzate al riconoscimento IAFR (Impianto Alimentato da Fonti Rinnovabili) e all ottenimento dei CV (Certificati Verdi). Effettuiamo due diligence tecnico-normative per la valutazione dei progetti ed il finanziamento degli impianti. Attualmente è in corso un progetto per la realizzazione di un impianto eolico da 30 MW di potenza a Cuba.

15 Biomasse ESS offre consulenza completa per impianti chiavi in mano, in Italia e all estero, occupandosi anche dell attuazione delle procedure tecnico-autorizzative finalizzate al riconoscimento IAFR (Impianto Alimentato da Fonti Rinnovabili) e all ottenimento dei CV (Certificati Verdi). La ESS valuta anche il processo di due diligence eventualmente richiesto per il finanziamento dell impianto. Sono attive collaborazioni con spin-off universitari per la ricerca relativa ad impianti a pirolisi. Energia idroelettrica ESS offre consulenza completa per impianti chiavi in mano, in Italia e all estero, occupandosi anche degli studi di fattibilità tecnico-economica e dell attuazione delle procedure tecnico-autorizzative finalizzate al riconoscimento IAFR (Impianto Alimentato da Fonti Rinnovabili) e all ottenimento dei CV (Certificati Verdi). La ESS valuta anche il processo di due diligence eventualmente richiesto per il finanziamento dell impianto. Vengono inoltre effettuati esami per la valutazione della sussistenza del diritto ai Certificati Verdi nel caso di sostituzione o rewamping di impianti esistenti. Sistemi energetici innovativi ESS collabora con istituti di ricerca ed Università in progetti di ricerca su celle a combustibile, generazione distribuita, micro-cogenerazione, edilizia sostenibile ed impianti solari innovativi. La società è attiva nel settore dell innovazione, della prototipazione, della ingegnerizzazione e dei brevetti.

16 Centro multifunzionale SOLARIA di Ponte San Giovanni (PG) Il progetto del centro multifunzionale SOLARIA di Ponte San Giovanni si caratterizza per le scelte volte alla sostenibilità ambientale e al risparmio energetico. Il progetto nel suo complesso (architettonico, impiantistico, aree esterne, utilizzo dei materiali) è stato concepito in modo da adottare tra tutte le soluzioni costruttive possibili quelle maggiormente ecosostenibili, nel rispetto del comfort degli utenti e nell ottica di garantire ad essi un risparmio significativo in fase di esercizio, che si concretizzerà in un risparmio immediato nella bolletta energetica e in un valore aggiunto del bene immobiliare per effetto della ottima classe di efficienza energetica. SOLARIA è un intervento edilizio di riqualificazione di una area industriale dismessa localizzata in pieno centro urbano a Ponte San Giovanni e comprende la realizzazione di residenze (55%), comparto direzionale e commerciale (40%) e servizi urbani territoriali (5%). Il comparto sarà asservito al primo impianto di tri-generazione ad alta efficienza di quartiere che sorgerà nel Comune di Perugia, che produrrà energia elettrica, termica e frigorifera veicolate tramite rete di teleriscaldamento/raffrescamento ad oltre 350 utenze residenziali, oltre che commerciali e direzionali. La maggiore efficienza energetica di questo impianto rispetto agli impianti tradizionali con caldaie autonome garantirà un minore impatto ambientale in termini di emissioni inquinanti ed un immediato risparmio economico agli utenti (10% della bolletta per energia termica oltre alla riduzione degli oneri di sicurezza e manutenzione). SOLARIA è il primo complesso per il quale è stata effettuata la Valutazione di Sostenibilità secondo il regolamento edilizio del Comune di Perugia. Il Ministero dell'ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare ha ritenuto il complesso SOLARIA un progetto pilota di interesse nazionale, attraverso il riconoscimento di un contributo che permetterà l adozione di soluzioni progettuali innovative che lo renderanno un esempio di edilizia sostenibile unico a livello nazionale. In particolare: installazione di un impianto di illuminazione fotovoltaico autonomo per le aree verdi esterne (attraverso lampioni fotovoltaici Stapelia brevettati nel Centro Ricerche Enea di Portici); installazione di vetri speciali nei sistemi solari passivi (serre solari e cuscini termici); utilizzo di materiali disinquinanti fotocatalitici per i rivestimenti (intonaci) esterni; installazione sperimentale di vetri autopulenti fotocromici e fotovoltaici. Il progetto descritto rappresenta un modello avanzato, ma anche riproducibile, di progettazione integrata, unico nel panorama edilizio regionale. Il complesso Solaria sarà inoltre certificato in Classe A attraverso la procedura BESTClass promossa da Sacert. La progettazione integrata e il coordinamento per l efficienza energetica in fase di progettazione e di esecuzione, ideato da ESS, ha reso possibile il raggiungimento di un elevato grado di ecosostenibilità mantenendo contenuti costi di realizzazione.

17 Centro multifunzionale SOLARIA di Ponte San Giovanni (PG) L edificio direzionale del comparto sarà dotato di un impianto fotovoltaico di 20 kwp mentre gli edifici residenziali/commerciali sono dotati di impianti solari termici per la produzione di acqua calda sanitaria per oltre il 50% del fabbisogno e di sistemi solari passivi (serre solari e cuscini termici ) per la captazione diretta ed il recupero dell energia per irraggiamento solare in inverno, dotati di sistemi di schermatura con brise-soleil scorrevoli che garantiscono il comfort interno anche nella stagione estiva. Per l intero comparto verrà effettuato il recupero dell acqua piovana, utilizzata per l irrigazione del verde esterno, per gli spazi d acqua esterni volti al miglioramento del microclima e per l alimentazione della riserva idrica antincendio. Gli impianti interni agli appartamenti di tipo radiante a pavimento, tutti con contabilizzazione autonoma, garantiscono un elevato rendimento di distribuzione unitamente a condizioni di comfort interno ottimali. I paramenti esterni, le coperture, le murature perimetrali, i serramenti con doppi vetri ad elevato isolamento termico sono stati studiati in maniera tale da minimizzare i consumi energetici e garantire il miglior comfort attraverso materiali naturali e nel rispetto delle normative vigenti (D. Lgs 311/06) massimizzando l uso di materiale presente in sito. La progettazione acustica, dell involucro edilizio e degli impianti termo-tecnici e speciali sono state condotte in maniera integrata al fine di garantire una armonizzazione delle soluzioni adottate e il raggiungimento sinergico delle prestazioni termo-acustiche richieste dalle norme. Per l'intervento edilizio è stata effettuata, all atto della richiesta di concessione edilizia, la Certificazione Energetica ai sensi del regolamento Edilizio del Comune di Perugia che ne attesta l'appartenenza alla classe A di efficienza energetica (così come individuata dalla procedura di certificazione presente nel regolamento edilizio comunale pubblicato sul BUR Umbria n. 2 dell 11/01/2006, Supp. Ord. n. 5 ed attualmente vigente).

18 Centro Nuovo Ospedale dei Castelli Romani ESS ha progettato gli impianti tecnologici e speciali del nuovo complesso ospedaliero. Il progetto preliminare si caratterizza per l attenzione alla sostenibilità, l utilizzo di fonti e- nergetiche rinnovabili, l adozione di tecnologie innovative. Sono stati progettati e previsti: centrale tecnologica innovativa serra fotovoltaica impianto di trigenerazione impianto solare termico impianti di riscaldamento e raffrescamento a pannelli radianti impianti di climatizzazione ad induzione recupero delle acque piovane impianti innovativi di telegestione e controllo impianti speciali per i gas medicali

19 Centro multidestinazione di Bagni di Tivoli (Roma) Il progetto si caratterizza per l attenzione alla sostenibilità mantenendo i costi di costruzione contenuti. L utilizzo di fonti energetiche rinnovabili, l adozione di tecnologie innovative, la massimizzazione dell efficienza energetica si coniugano con costi di costruzione contenuti in un centro residenziale, commerciale e direzionale in cui ESS ha progettato (progetto preliminare, definitivo, esecutivo) tutti gli impianti tecnologici. Sono stati progettati e previsti: centrale tecnologica innovativa serre solari impianto di cogenerazione e teleriscaldamento impianto solare termico impianto fotovoltaico impianti di riscaldamento a pannelli radianti impianti di climatizzazione ad alta efficienza pompe di calore geotermiche Il complesso sarà certificato in classe A di efficienza energetica e risponde ai requisiti della più recente normativa regionale in materia di edilizia sostenibile e bioarchitettura.

20 Casa albergo residenza sociale, via Ivrea 24 - Torino Il progetto rappresenta il primo esempio in Italia di housing sociale. Si tratta della ristrutturazione di un edificio esistente con rifacimento completo di tutti gli impianti ed inserimento di tecnologie innovative. L edificio è costituito da 180 alloggi disposti nei piani dal primo all ottavo, poliambulatori al piano primo, ristorante, bar e attività commerciali al piano terra, autorimessa al piano interrato. Sono stati progettati e previsti: centrale tecnologica innovativa serre solari impianto di trigenerazione e teleriscaldamento impianto solare termico impianto fotovoltaico impianti di riscaldamento e raffrescamento a fan coils impianto antincendio

21 Centro multidestinazione di Santa Maria degli Angeli Il complesso edilizio sarà costituito da tre comparti con differenti destinazioni d uso: un blocco residenziale; un blocco per attività direzionali e commerciali (nuova costruzione); un blocco per attività direzionali e commerciali (ristrutturazione edilizia). Sarà progettato secondo la logica della progettazione integrata, con edifici caratterizzati da bassi consumi energetici e costi di costruzione e di successiva vendita contenuti. Il nuovo complesso, curato negli aspetti della sostenibilità energetica ed ambientale, prenderà il posto di un deposito per lo stoccaggio di carburanti ed un distributore, riqualificando così l intera zona. L intervento si pone come obiettivo la progettazione di un organismo edificio-impianti che sia in grado di ottimizzare le relazioni energetiche con l ambiente circostante mediante il disegno architettonico e le scelte impiantistiche. La scelta prioritaria è stata quella di utilizzare come elementi fondanti della progettazione le caratteristiche legate alla qualità globale dell edificio, ossia gli aspetti tecnologici, con riferimento al tipo e alle caratteristiche dei materiali e delle tecniche e impiantistiche utilizzate, gli aspetti sociali, con riferimento alle caratteristiche dell utenza e suoi bisogni ed esigenze, e gli aspetti ecologici, con riferimento al rapporto col suolo, al consumo e al riciclo di risorse e di energia. Punti fermi della progettazione sono l uso di materiali biocompatibili, l utilizzo di fonti energetiche rinnovabili tramite sistemi attivi e passivi ed una attenta distribuzione interna in relazione all esposizione. In particolare si segnalano le seguenti scelte per l efficienza energetica: allaccio alla rete di teleriscaldamento basato su cogenerazione ad alto rendimento impianto solare termico perfettamente integrato nell architettura impianto fotovoltaico perfettamente integrato nell architettura progettazione che tiene conto della migliore insolazione sistema di recupero e riutilizzo delle acque piovane illuminazione pubblica con lampioni LED ad alta efficienza certificato di sostenibilità ambientale La centrale di cogenerazione a cui si allaccia la rete di teleriscaldamento sarà predisposta per funzionare in futuro anche in assetto di trigenerazione, cioè in modo da produrre contemporaneamente, oltre che calore ed energia elettrica, anche energia frigorifera per il raffrescamento. A tale scopo la rete di distribuzione del fluido vettore è stata realizzata con quattro tubazioni (due di mandata e due di ritorno), che garantiranno il trasporto sia del caldo che del freddo. In futuro infatti sarà previsto lo sfruttamento dell energia termica prodotta nella stagione estiva per produrre energia frigorifera, tramite una macchina ad assorbimento che verrà posizionata in un locale apposito della centrale. L allaccio al teleriscaldamento consentirà di ricevere, tramite le tubazioni dedicate, l energia termica necessaria a soddisfare interamente il fabbisogno per il riscaldamento nei mesi invernali e l energia frigorifera necessaria al raffrescamento nei mesi estivi.

22 Centro multidestinazione di Santa Maria degli Angeli Gli altri vantaggi legati all utilizzo del teleriscaldamento riguardano principalmente tre aspetti: sicurezza, comodità, risparmio. La maggior sicurezza è dovuta all'assenza di combustibili e di fiamme libere all'interno dell'edificio teleriscaldato. La combustione, infatti, viene realizzata presso la centrale di cogenerazione, ubicata in luogo lontano dalle abitazioni e comunque sotto il controllo di personale specializzato; si evita in questo modo il pericolo di avvelenamento da fumi, fughe di gas o esplosioni. Inoltre, gli scambiatori acqua/acqua delle sottocentrali d'utenza hanno un livello di affidabilità superiore rispetto ai generatori di calore tradizionali e ciò permette di diminuire i rischi di guasti o interruzioni del servizio. Tale rischio è ulteriormente ridotto dalla presenza in centrale di caldaie di integrazione e riserva. Nonostante l impianto sia di tipo centralizzato, ogni sottocentrale d'utenza sarà dotata di appositi strumenti (satelliti) per la contabilizzazione dell'energia ed ogni utente potrà gestire e regolare la propria richiesta energetica, come farebbe con una caldaia autonoma. Il complesso sarà dotato di un impianto solare termico, posizionato in copertura del blocco residenziale, orientato a Sud-Est, inclinato di 20 rispetto all orizzonte ed occupante una superficie pari a circa 30 m 2. L acqua calda prodotta verrà inviata ad una serie di accumuli termici, interconnessi con gli atri sistemi di produzione di calore (sottostazione del teleriscaldamento) e presenti nelle centrali tecnologiche, così da soddisfare l esigenza di acqua calda sanitaria anche nei periodi di scarsa produzione da fonte solare. L impianto fotovoltaico installato in copertura del comparto residenziale garantirà almeno 1 kw p elettrico di produzione per ciascuna unità abitativa. Tale impianto sarà realizzato a cura di un soggetto ESCO, senza gravare economicamente sul costruttore. L impianto sarà costituito da un campo fotovoltaico di almeno 20 kw p che occuperà circa 140 m 2 di superficie e sarà connesso ad un gruppo di conversione CC/AC (inverter); esso sarà collegato alla rete mediante un opportuno quadro di consegna dell energia elettrica e ad un sistema di misura dell energia elettrica prodotta. A corredo dell impianto fotovoltaico sarà previsto un impianto di messa a terra, costituito da un piatto di acciaio zincato posato sull area del generatore; da questo piatto saranno derivate corde di rame nudo che si collegheranno con l impianto di terra esistente del fabbricato. Per quanto riguarda i due blocchi direzionali/commerciali saranno installati sulla copertura un impianto orientato a Sud-Ovest per una potenza pari a 5,4 kw p un numero di pannelli pari a 54 (27 per edificio), che occuperanno circa 74 m 2 di superficie (37 m 2 ad edificio). Sarà effettuato il recupero delle acque piovane per il quale verrà realizzata una vasca di accumulo di circa litri, utilizzabile per irrigazione e manutenzione delle aree verdi e per autolavaggio ad uso privato. Tale cisterna, sarà dislocata nel piano seminterrato, all interno di struttura apposita adiacente ai parcheggi. La progettazione del complesso edilizio, è stata effettuata tenendo conto dei possibili apporti solari gratuiti derivanti dalle buone condizioni di soleggiamento durante tutto l anno garantite dalla conformazione architettonica e urbanistica. A tal fine sono stati condotti attraverso software specialistici studi del soleggiamento dei vari corpi edilizi al fine di determinare gli effettivi apporti solari gratuiti una corretta allocazione degli eventuali sistemi solari passivi (serre solari e brise-soleil). L illuminazione pubblica sarà realizzata utilizzando lampioni con corpi illuminanti a LED, in grado di assicurare il massimo comfort visivo, il massimo risparmio energetico e la massima durata nel tempo.

23 Progetto ICCPCEH Tianjin (Cina) La società ESS in collaborazione con Studio Costa & Partners ha vinto il 3 premio al concorso internazionale di progettazione per la City Planning & Construction Exhibiting Hall a Tianjin (Cina). La soluzione progettuale di SC-P è stata apprezzata dalla giuria perché concepisce il progetto come landmark funzionale e formale della città che diventa contemporaneamente spazio pubblico, paesaggio e passeggiata lungofiume. La ESS ha proposto per tale progetto alcune soluzioni impiantistiche e costruttive che permettono di ottenere un risparmio energetico di circa il 50% rispetto ad un edificio convenzionale, fra le quali: sistema di trigenerazione impianto di riscaldamento e raffrescamento ad aria sotto pavimento fotovoltaico a film sottile integrato in copertura semitrasparente vetri e serramenti ad alta efficienza energetica pompa di calore ad acqua facciate ventilate impianti di illuminazione con regolazione automatica del flusso serre e camini solari tetti giardino uso dell illuminazione naturale Impianti mini-idroelettrici Marcite di Norcia (PG) La zona delle Marcite Benedettine di Norcia è stata analizzata al fine di poterne valutare il potenziale energetico idroelettrico e contestualmente effettuarne la riqualificazione in termini ambientali. Il progetto ha previsto: la riqualificazione della zona, ripristinando il regolare deflusso delle acque la gestione integrata della flora e della fauna dell area nel rispetto dei vincoli ambientali la dotazione di autonomia energetica alle strutture dei mulini mediante l installazione, all interno degli stessi, di impianti mini idroelettrici che sfruttano le esistenti strutture e il deflusso naturale delle acque per produrre energia la realizzazione di percorsi verdi ambientali-culturali per la disseminazione integrata della cultura storica, ambientale ed energetica la realizzazione di iniziative per la diffusione dei risultati La possibilità di dotare le strutture dei mulini e l area delle Marcite di energia elettrica e di illuminazione assume una particolare valenza ambientale in quanto realizzata attraverso lo sfruttamento di energia rinnovabile (micro idroelettrica) senza dover ricorrere a costose e impattanti strutture di rete elettrica per portare l energia dalla città fino all area Marcite, che rimarrebbe così incontaminata, rivalutandola dal punto di vista turistico-culturale.

24 Sicurezza Effettuiamo il Coordinamento per la Sicurezza in fase di Progettazione ed Esecuzione dei Lavori con personale qualificato ai sensi del D. Lgs. 81/08. In questo settore ESS vanta significative referenze, tra le quali il Minimetrò di Perugia, il Castello Angioino di Gaeta, il Palazzo Veglia di Perugia. Forniamo consulenza specializzata nel settore sicurezza sui luoghi di lavoro e formazione sulla sicurezza ai sensi del testo unico D. Lgs. n.81 del 09/04/2008 e annoveriamo tra i nostri clienti la Ferrovia Centrale Umbra srl (oggi parte di Umbria Mobilità TPL).

25 Jumeirah Beach Club Dubai Saranno realizzate tra l altro: pompa di calore acqua/acqua sistemi di schermatura solare brise-soleil coperture piatte calpestabili e tetti giardino Il progetto per il Jumeira Beach Club a Dubai consiste in un complesso di blocchi funzionali organizzati attorno ad un sistema di corti aperte che, scendendo di quota, distribuiscono tutti i percorsi e collegano le diverse funzioni. Ogni blocco funzionale, con un altezza differente dagli altri a seconda della funzione che ospita, degrada dolcemente verso la spiaggia. La corte centrale, cuore della composizione, permette una visione complessiva del progetto e del sito sino al mare. Le coperture dei volumi che compongono il complesso sono trattate come tetto-giardino attraversate da percorsi pedonali per gli utenti che vogliono godere di uno spazio verde e della vista panoramica della spiaggia e della città. Le soluzioni da noi proposte consentono di ottenere un risparmio energetico del 50% rispetto ad un edificio convenzionale. Gli accorgimenti adottati permettono di risparmiare ogni anno 34 TEP (tonnellate equivalenti di petrolio) ed evitano l emissione in atmosfera di 90 tonnellate di CO 2.

26 Nuova sede Archimede Solar Energy - Massa Martana (PG) ESS ha offerto la propria consulenza tecnica nella scelta del pacchetto stratigrafico delle componenti opache per la nuova sede di Archimede Solar Energy, società del Gruppo Angelantoni Industrie S.p.A., attiva nel campo delle energie rinnovabili, produttrice di tubi ricevitori solari ad alta temperatura per centrali solari termodinamiche a sali fusi. La sede, inaugurata il 14 settembre 2011, si trova all interno del Polo Energetico per la Produzione di Energia da Fonti Rinnovabili di Massa Martana (PG), e si sviluppa su tre livelli fuori terra per circa 3500 m 2 ospitando nel piano seminterrato parcheggi e locali tecnici, al piano terreno funzioni di accoglienza al pubblico, reception e sale riunioni, al primo e secondo piano uffici operativi e dirigenziali, al piano terrazza parte impiantistica e spazi ricreativi. Il sistema costruttivo si compone di una struttura portante in c.a. e acciaio, la parete sud in acciaio e vetro, l involucro sui lati est/ovest/nord in pannelli prefabbricati in legno, con isolamento termico con materiali riflettenti e rivestimento esterno in thermowood. Rispetto ad un edificio standard, sono stati stimati un risparmio energetico compreso tra il 50% (estate) e l 80% (inverno) ed emissioni evitate di CO 2 pari a 92 ton/annue. Archimede Solar Energy ha infatti voluto raggiungere l obiettivo di massimizzazione dell efficienza energetica dell edificio, avvicinandosi al Carbon Neutral (zero emissioni di C0 2 ). ESS ha valutato le prestazioni energetiche di diversi pacchetti stratigrafici proposti, evidenziando vantaggi e criticità riscontrate. Sulla base dell analisi tecnica di ESS, i progettisti architettonici hanno selezionato la tamponatura con caratteristiche ottimali.

27 Curriculum Vitae Prof. Ing. STEFANIA PROIETTI, Prof. Ing. Stefania Proietti, Ph. D. Costa di Trex, Assisi (PG) Mob Università degli Studi Guglielmo Marconi Via Plinio, Roma Tel Nasce ad Assisi (PG) il 5/1/1975. Laurea magistrale in ingegneria meccanica - energia (AA 1999/00) presso l Università di Perugia. Iscrizione all ordine degli Ingegneri di Perugia (A1844) dal 19/10/2000. Master di II livello in Gestione dei Sistemi Energetici (2003). Dottorato di ricerca in Ingegneria Industriale (2004). Abilitazione alla funzione di Professore Universitario di II Fascia Settore Scientifico 09/C1. Attualmente Professore associato di Macchine a Fluido presso l Università degli Studi Guglielmo Marconi di Roma, svolge attività di ricerca principalmente nei settori: mitigazione dei cambiamenti climatici, sostenibilità, analisi LCA e Carbon Footprint, energie rinnovabili ed efficienza energetica, mercati energetici e ambientali, carbon credits. Dal 2000 in collaborazione con l Università di Perugia per attività di ricerca sulla mitigazione dei cambiamenti climatici (generazione distribuita, separazione della CO 2 e riduzione delle emissioni, efficienza energetica, mercati energetici ed ambientali). Autrice di oltre 50 pubblicazioni scientifiche ed inventrice di brevetti nel settore energetico, relatrice di tesi di laurea e di dottorato di ricerca in ingegneria, coordinatrice di progetti di ricerca e relatrice a convegni nazionali e internazionali. Dal 2001 è anche libera professionista, fondatrice, titolare e Amministratore Delegato della società di ingegneria Engineering Service System srl che si occupa di progettazione ecosostenibile. Nel 2005 fonda lo spin-off dell Università di Perugia TREE (Tecnologie per la Riduzione delle Emissioni Engineering) di cui è attualmente Presidente, una delle prime realtà in Italia nel carbon management, carbon footprint, carbon offset, Emission Trading, tecnologie per la riduzione delle emissioni di gas effetto serra e mercati ambientali. Energy manager e certificatore energetico degli edifici accreditato SACERT, membro ASME (American Society of Mechanical Engineers), AIEE (Associazione Italiana Economisti dell Energia),

28 dell Energia), IAEE (International Association for Energy Economics), IN/ARCH (Istituto Nazionale di Architettura), Ass. PROGETTARE IL FUTURO (Perugia). Dal 2007 al 2015 è professore a contratto di Economia nel corso di laurea in Ingegneria Industriale dell Università degli studi di Perugia. Nel 2009 ha ideato e realizzato, come sustainability manager, il progetto di ecosostenibilità di eventi internazionali (13th FINA World Championship Rome 09, Meydan City FEI Open European Endurance Championships, Perugia Green Days). Nel 2010 è stata candidata come autore del V Rapporto di Valutazione sui Cambiamenti Climatici redatto per le Nazioni Unite dall IPCC Intergovernmental Panel on Climate Change. Dal 2010 è Project Manager per l istituto IPALMO per i progetti di ricerca EREM, MEDREF, e-ibam per lo sviluppo energie rinnovabili nel Mediterraneo e in America Latina. Dal 2011 è componente dei nuclei ispettivi del Gestore dei servizi energetici - GSE S.p.A. e nel gruppo di lavoro GHG - Gas ad effetto serra dell UNI (Ente Nazionale Italiano di Unificazione), referente nazionale presso ISO per la cattura e lo stoccaggio della CO2. Dal 2012 è Coordinatrice delle attività di Capacity Building del progetto SHARE Stations at High Altitude for Research on the Environment dell Istituto di Ricerca EvK2CNR, che gestisce il laboratorio di ricerca più alto al mondo (5500 m sull Everest). Dal 2013 è vicepresidente di ONE (One Network for Environment), prima rete di imprese spin-off dell Università di Perugia per l ambiente in Italia. In ambito internazionale, dal 2006 partecipa in qualità di relatore alle Conferenze delle Nazioni Unite sui Cambiamenti Climatici organizzate dall UNFCCC. Expert reviewer del V Rapporto di Valutazione sui Cambiamenti Climatici IPCC (Intergovernmental Panel on Climate Change) per WGII (Impacts, Adaptation and Vulnerability) e WGIII (Mitigation of Climate Change). Dal 2013 è Carbon Trader Specialist per Asian Development Bank, e consulente del nascente mercato per la riduzione delle emissioni di CO 2 di Pechino. Nel 2015 è stata selezionata e invitata dal Ministero degli Esteri israeliano in visita ufficiale in Israele come Future European Leader per lo sviluppo dei rapporti con la generazione future dell Europa e la promozione del dialogo fra Europa e Israele negli ambiti Economia e innovazione in rappresentanza del settore della ricerca italiano. Componente della Commissione per la Pastorale Sociale e il Lavoro della Diocesi di Assisi Nocera Umbra e Gualdo Tadino e della Commissione per il Lavoro, Pace e Salvaguardia del Creato della CEU Conferenza Episcopale Umbra con delega alla custodia del creato. Componente del Gruppo di studio sulla Custodia del Creato della CEI (Conferenza Episcopale Italiana). Esperto scientifico sul tema Città e famiglia: l abitare al convegno nazionale dei direttori diocesani della pastorale sociale (ottobre 2012) e relatore-segretario sul tema Abitare la città nella 47 settimana sociale dei cattolici italiani (settembre 2013). Coordinatrice del seminario nazionale Per uno sviluppo umano sostenibile: idee e percorsi capaci di futu-

29 ro (marzo 2012), del convegno nazionale La fede nel Creatore per abitare la terra (marzo 2013) e della celebrazione nazionale della 8 Giornata per la Custodia del Creato, (Assisi- Gubbio, 31 agosto-1 settembre 2013). Delegata dalla Conferenza Episcopale Italiana come responsabile per i temi ambientali presso il Consiglio delle Conferenze dei Vescovi d'europa (Consilium Conferentiarum Episcoporum Europae, CCEE). Vice Presidente della Fondazione Sorella Natura (www.sorellanatura.org) ente di protezione ambientale riconosciuto che annovera ai vertici della propria struttura esponenti di spicco della vita religiosa, culturale, sociale, politica, economica e scientifica.

30 Il nostro logo è fatto di energia ed equilibrio. Queste sono le caratteristiche principali del concetto di sviluppo sostenibile. Per poter sviluppare un progetto occorre energia; per portarlo a termine senza sprecare risorse occorre equilibrio. L energia del rosso e della linea curva, l equilibrio della sfera e del blu. Un energia consapevole ed un equilibrio stabile, come la condizione fisica individuata da una sfera posta sul fondo di una parabola. Se la sfera viene spostata senza allontanarla troppo dal punto di equilibrio, essa tende a ritornare rapidamente nella posizione originaria. Sostenibilità significa appunto impiegare le risorse necessarie allo sviluppo in maniera tale da renderne possibile il continuo ripristino, preservando così il patrimonio appartenente alle future generazioni. Energia per lo Sviluppo Sostenibile. segui ESS sui social network via Costa di Trex, Assisi (PG) C.F. e P. IVA: Tel: Mobile: e-fax: web:

Mission: il nostro impegno per un futuro sostenibile

Mission: il nostro impegno per un futuro sostenibile Mission: il nostro impegno per un futuro sostenibile Quello che per molti è solo un concetto alla moda, per noi di ESS è uno stile di vita e di professione. Siamo un gruppo di professionisti che investono

Dettagli

degli Ingg.ri G.Fedrigo C.Gorio www.ingambiente.it - e-mail: ingambiente@bolbusiness.it

degli Ingg.ri G.Fedrigo C.Gorio www.ingambiente.it - e-mail: ingambiente@bolbusiness.it degli Ingg.ri G.Fedrigo C.Gorio VIA SOLFERINO N 55-25121 - BRESCIA www.ingambiente.it - e-mail: ingambiente@bolbusiness.it Tel. 030-3757406 Fax 030-2899490 1 2 3 INDICE 1 Generalità pag. 04 2 Il comparto

Dettagli

ALLEGATO ENERGETICO AI REGOLAMENTI EDILIZI COMUNALI E STRUMENTI A SUPPORTO DEI TECNICI COMUNALI E PROGETTISTI

ALLEGATO ENERGETICO AI REGOLAMENTI EDILIZI COMUNALI E STRUMENTI A SUPPORTO DEI TECNICI COMUNALI E PROGETTISTI ALLEGATO ENERGETICO AI REGOLAMENTI EDILIZI COMUNALI E STRUMENTI A SUPPORTO DEI TECNICI COMUNALI E PROGETTISTI prof. ing. Politecnico di Torino - Dipartimento di Energetica - Gruppo di Ricerca TEBE Legislazione

Dettagli

CHI SIAMO ESTRA CLIMA S.R.L.

CHI SIAMO ESTRA CLIMA S.R.L. CHI SIAMO ESTRA CLIMA S.R.L. È LA SOCIETÀ DEL GRUPPO ESTRA CHE DA ANNI OPERA NEL SETTORE DEL RISPARMIO ENERGETICO, VANTANDO UNA LUNGA ESPERIENZA E NUMEROSE COMMITTENZE PUBBLICHE E PRIVATE. Il core business

Dettagli

CENTRAL PARK Soluzioni per il Risparmio Energetico e la Salvaguardia Ambientale previste nell ambito del Piano Attuativo di iniziativa mista pubblico-privata dell area Officine Franchi- Bastia Umbra L

Dettagli

Provincia di Torino Torino, 25 febbraio 2008 L ALLEGATO ENERGETICO AMBIENTALE TIPO AI REGOLAMENTI EDILIZI DEI COMUNI DELLA PROVINCIA DI TORINO

Provincia di Torino Torino, 25 febbraio 2008 L ALLEGATO ENERGETICO AMBIENTALE TIPO AI REGOLAMENTI EDILIZI DEI COMUNI DELLA PROVINCIA DI TORINO Provincia di Torino Torino, 25 febbraio 2008 L ALLEGATO ENERGETICO AMBIENTALE TIPO AI REGOLAMENTI EDILIZI DEI COMUNI DELLA PROVINCIA DI TORINO prof. ing. Politecnico di Torino Dipartimento di Energetica

Dettagli

DISPOSIZIONI RIGUARDO ALLA SOSTENIBILITÀ DEGLI INSEDIAMENTI. Requisiti degli insediamenti in materia di ottimizzazione dell energia

DISPOSIZIONI RIGUARDO ALLA SOSTENIBILITÀ DEGLI INSEDIAMENTI. Requisiti degli insediamenti in materia di ottimizzazione dell energia DISPOSIZIONI RIGUARDO ALLA SOSTENIBILITÀ DEGLI INSEDIAMENTI Requisiti degli insediamenti in materia di ottimizzazione dell energia 1 Riferimenti: Legge 9/10 del 1991: Norme per l'attuazione del Piano energetico

Dettagli

Ruolo dei comuni nell applicazione della legislazione energetica edilizia

Ruolo dei comuni nell applicazione della legislazione energetica edilizia 1 Ruolo dei comuni nell applicazione della legislazione energetica edilizia 2 Ruolo dei comuni REGOLAMENTAZIONE CONTROLLO - Redazione allegati energetico-ambientali ai regolamenti edilizi - Accertamenti

Dettagli

L E R E S I D E N Z E D E L D O S S O

L E R E S I D E N Z E D E L D O S S O L E R E S I D E N Z E D E L D O S S O REALIZZAZIONE DI NUOVI EDIFICI RESIDENZIALI SOSTENIBILI A EMISSIONI ZERO VIA DELLE MARASCHE VIA XXV APRILE L intervento immobiliare che si intende sviluppare sulle

Dettagli

ENG TEAM & PARTNERS ENG TEAM & PARTNERS

ENG TEAM & PARTNERS ENG TEAM & PARTNERS Chi siamo LA SOCIETA ENG TEAM & PARTNERS è una società di consulenza del Nord Est Italia. Gli ambiti in cui opera sono molteplici proponendosi con competenze specifiche nei settori delle infrastrutture,

Dettagli

C ERTIFICATORE E NERGETICO DEGLI E DIFICI

C ERTIFICATORE E NERGETICO DEGLI E DIFICI Il COLLEGIO DEI GEOMETRI della Provincia di Bologna in collaborazione con AFOR organizza il C ORSO C ERTIFICATORE E NERGETICO DEGLI E DIFICI requisiti Tecnici qualificati, singoli o associati, con diploma

Dettagli

CHECK LIST A SOSTENIBILITA DELLA VAS Art. 5.10 del Rapporto Ambientale

CHECK LIST A SOSTENIBILITA DELLA VAS Art. 5.10 del Rapporto Ambientale CHECK LIST A SOSTENIBILITA DELLA VAS Art. 5.10 del Rapporto Ambientale CRITERI EDILIZI 1. Involucro Componenti dell involucro dotati di caratteristiche atte alla limitazione degli apporti solari estivi

Dettagli

ENERGIA ENERGIA EMERGENZE ENERGETICHE ED AMBIENTALI DEI NOSTRI TEMPI PROTOCOLLO DI KYOTO. Modifica delle condizioni climatiche del pianeta

ENERGIA ENERGIA EMERGENZE ENERGETICHE ED AMBIENTALI DEI NOSTRI TEMPI PROTOCOLLO DI KYOTO. Modifica delle condizioni climatiche del pianeta EMERGENZE ENERGETICHE ED AMBIENTALI DEI NOSTRI TEMPI ENERGIA ENERGIA Mantenimento standard di vita Sviluppo delle società industriali e di quelle emergenti Inquinamento Modifica delle condizioni climatiche

Dettagli

REGOLAMENTO DI SOSTENIBILITA AMBIENTALE

REGOLAMENTO DI SOSTENIBILITA AMBIENTALE Legge regionale 03 gennaio 2005, n. 1 Norme per il governo del territorio. Art. 01 - Oggetto e finalità della legge Comma 2. Ai fini di cui al comma 1, i comuni, le province e la Regione perseguono, nell'esercizio

Dettagli

ENERGIA E AMBIENTE UN OFFERTA COMPLETA DI PRODOTTI E SERVIZI INNOVATIVI

ENERGIA E AMBIENTE UN OFFERTA COMPLETA DI PRODOTTI E SERVIZI INNOVATIVI Energia e Ambiente UN OFFERTA COMPLETA DI PRODOTTI E SERVIZI INNOVATIVI uroshunt propone soluzioni avanzate nel campo della produzione di energia, del riscaldamento e del raffreddamento. uroshunt, in partnership

Dettagli

impianto di teleriscaldamento e cogenerazione a gas con potenzialita pari a 650 kw presso gli edifici comunali del comune di Brembate di Sopra (BG)

impianto di teleriscaldamento e cogenerazione a gas con potenzialita pari a 650 kw presso gli edifici comunali del comune di Brembate di Sopra (BG) Studio di consulenza, ingegneria, progettazione e certificazione ING s.r.l. Via G. D'Alzano, 10-24122 Bergamo Tel. 035.215736 - F ax 035.3831266 info@ingsrl.it - www.ingsrl.it P.IVA. 03124050166 PROGETTO:

Dettagli

Adria Energy. risparmiare, naturalmente

Adria Energy. risparmiare, naturalmente Adria Energy risparmiare, naturalmente Le soluzioni ottimali per ottenere energia: cogenerazione, fotovoltaico, solare termico, biomasse, geotermico, idroelettrico, eolico. Adria Energy risparmiare, naturalmente

Dettagli

Presentazione Aziendale

Presentazione Aziendale Presentazione Aziendale Beta Formazione opera nel settore dell aggiornamento professionale e della formazione continua con l obiettivo di arricchire i curricula dei professionisti alle prese con un panorama

Dettagli

LEGGE REGIONALE N. 28 DEL 28-12-2007 REGIONE BASILICATA

LEGGE REGIONALE N. 28 DEL 28-12-2007 REGIONE BASILICATA LEGGE REGIONALE N. 28 DEL 28-12-2007 REGIONE BASILICATA Disposizioni per la formazione del Bilancio di Previsione Annuale e Pluriennale della Regione Basilicata Legge Finanziaria 2008 Fonte: BOLLETTINO

Dettagli

TELERISCALDAMENTO AD AOSTA. I PRIMI PASSI DI UNA GRANDE RETE. INAUGURAZIONE DEL CANTIERE DELLA CENTRALE DI TELERISCALDAMENTO IN CITTÀ.

TELERISCALDAMENTO AD AOSTA. I PRIMI PASSI DI UNA GRANDE RETE. INAUGURAZIONE DEL CANTIERE DELLA CENTRALE DI TELERISCALDAMENTO IN CITTÀ. 27-09-2013 Comunicato stampa TELERISCALDAMENTO AD AOSTA. I PRIMI PASSI DI UNA GRANDE RETE. INAUGURAZIONE DEL CANTIERE DELLA CENTRALE DI TELERISCALDAMENTO IN CITTÀ. Per contatti e ulteriori informazioni:

Dettagli

Etexia: Ingegneria per l Energia

Etexia: Ingegneria per l Energia Etexia: Ingegneria per l Energia I PARTE: Company Profile II PARTE: E 2 MAP Etexia Energy Management Protocol BIOMASSA FOTOVOLTAICO/SOLARE EOLICO POMPE DI CALORE ILLUMINAZIONE ENERGIA DOMOTICA Pag.2 I

Dettagli

CERTIFICATI BIANCHI:

CERTIFICATI BIANCHI: Divisione CERTIFICATI BIANCHI: UNO STRUMENTO PER FINANZIARE L EFFICIENZA ENERGETICA Ing. Alessio Schiavon Edilvi spa Divisione ESCO schiavon@edilvi.it Forum Green Economy 2014 Roma, 4/5 giugno 2014 EDILVI

Dettagli

www.progettoscer.it PROGETTO PILOTA per Poli Industriali PRIMO in ITALIA

www.progettoscer.it PROGETTO PILOTA per Poli Industriali PRIMO in ITALIA nuovo S istema di C limatizzazione di edifici artigianali in ambito urbano basato sulle fonti Energetiche Rinnovabili PROGETTO PILOTA per Poli Industriali PRIMO in ITALIA www.progettoscer.it Il progetto

Dettagli

Indice. Prefazione 13

Indice. Prefazione 13 Indice Prefazione 13 1 Energia e sostenibilità: il ruolo chiave dell Energy 15 management 1.1 Sviluppo sostenibile e sistemi energetici 16 1.2 Il contesto delle politiche energetiche: competitività, energia

Dettagli

RIQUALIFICARE FA RISPARMIARE

RIQUALIFICARE FA RISPARMIARE RIQUALIFICARE FA RISPARMIARE Riqualificare il patrimonio, contenere e ottimizzare la spesa Federico Della Puppa Università IUAV di Venezia Theorema sas Bergamo, 13 dicembre 2013 Imparare a farsi le giuste

Dettagli

Consulenza e Gestione TEE - Generare valore economico dall efficienza energetica

Consulenza e Gestione TEE - Generare valore economico dall efficienza energetica JPE2010 ha ottenuto la certificazione secondo la UNI CEI 11352, la norma italiana che stabilisce i requisiti per le società che svolgono il ruolo di Energy Service Company Jpe 2010 S.c.r.l. E.S.Co. Via

Dettagli

ALLEGATO A CRITERI GENERALI PER LA PROGETTAZIONE

ALLEGATO A CRITERI GENERALI PER LA PROGETTAZIONE ALLEGATO A CRITERI GENERALI PER LA PROGETTAZIONE I criteri a cui fare riferimento per la progettazione sono quelli di seguito indicati e, comunque, quelli volti all utilizzo di soluzioni sperimentali e

Dettagli

PROGETTAZIONE SCOLASTICA BIOCOMPATIBILE

PROGETTAZIONE SCOLASTICA BIOCOMPATIBILE Dipartimento di Sanità Pubblica PROGETTAZIONE SCOLASTICA BIOCOMPATIBILE ARCH STEFANO DELLI - DELEGATO A.N.A.B. stefanodelli@iperbole.bologna.it ANAB Associazione Nazionale Architettura Biologica ANAB è

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE LA CERTIFICAZIONE DELLA PRESTAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI

CORSO DI FORMAZIONE LA CERTIFICAZIONE DELLA PRESTAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI CORSO DI FORMAZIONE LA CERTIFICAZIONE DELLA PRESTAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI Durata 80 ore + 2 ore di ulteriore esercitazione (project work) Conforme al D.P.R. 16 aprile 2013 n. 75 MODULO I 6 ore LA

Dettagli

IL SISTEMA DELLE QUALIFICHE PER LA CERTIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI IN EMILIA-ROMAGNA 1. SOGGETTI CERTIFICATORI 2.

IL SISTEMA DELLE QUALIFICHE PER LA CERTIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI IN EMILIA-ROMAGNA 1. SOGGETTI CERTIFICATORI 2. LA CERTIFICAZIONE ENERGETICA IN EMILIA-ROMAGNA FORMAZIONE QUALIFICA IL SISTEMA DELLE QUALIFICHE PER LA CERTIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI IN EMILIA-ROMAGNA 1. SOGGETTI CERTIFICATORI 2. ISPETTORI LA

Dettagli

CORSO PER CERTIFICATORI ENERGETICI DEGLI EDIFICI Convalidato da SACERT e riconosciuto dalla Regione Emilia Romagna*

CORSO PER CERTIFICATORI ENERGETICI DEGLI EDIFICI Convalidato da SACERT e riconosciuto dalla Regione Emilia Romagna* KYOTO CLUB in collaborazione con organizzano a Roma CORSO PER CERTIFICATORI ENERGETICI DEGLI EDIFICI Convalidato da SACERT e riconosciuto dalla Regione Emilia Romagna* Coordinatore scientifico: arch. Patricia

Dettagli

simultaneamente produrre e scambiare energia dando forma ad una nuova architettura economica e sociale, sostenibile ed autosufficiente.

simultaneamente produrre e scambiare energia dando forma ad una nuova architettura economica e sociale, sostenibile ed autosufficiente. Quando milioni di microimpianti domestici saranno connessi alla rete ogni persona potrà simultaneamente produrre e scambiare energia dando forma ad una nuova architettura economica e sociale, sostenibile

Dettagli

POWER HOUSE EUROPE INDICAZIONI PER LA PRESENTAZIONE DEL VS. CASO DI STUDIO

POWER HOUSE EUROPE INDICAZIONI PER LA PRESENTAZIONE DEL VS. CASO DI STUDIO POWER HOUSE EUROPE INDICAZIONI PER LA PRESENTAZIONE DEL VS. CASO DI STUDIO Siamo lieti del Vs. Interesse a presentare un caso studio al fine di condividere la Vs. Esperienza con altri organizzazioni europee

Dettagli

SIRAM al servizio del progresso energetico

SIRAM al servizio del progresso energetico SIRAM al servizio del progresso energetico Il Gruppo Siram in Italia SIRAM SPA Leader in Italia nei servizi energetici e multitecnologici per il mercato Pubblico e Privato sede legale Milano 4 Unità di

Dettagli

Project Energy Consulting. Progettazione ad elevate prestazioni energetiche

Project Energy Consulting. Progettazione ad elevate prestazioni energetiche TERMOGRAFIA COMPUTERIZZATA CERTIFICAZIONI ENERGETICHE ASSISTENZA ALLE IMPRESE ANALISI ENERGETICHE ANALISI PONTI TERMICI IMPIANTI TERMOTECNICI CALCOLO DELLO SFASAMENTO RIQUALIFICAZIONE ENERGETICHE CONSULENZA

Dettagli

EFFICIENZA ENERGETICA (1)

EFFICIENZA ENERGETICA (1) Tutti gli incentivi per i cittadini come da: - Finanziaria 2008 (e modifiche del Gennaio 2009) - Nuovo Conto Energia per il Fotovoltaico (Febbraio 07) Indice: pagina 3: le diverse possibilità di intervento

Dettagli

PFF GROUP SRL CHI SIAMO

PFF GROUP SRL CHI SIAMO CHI SIAMO PFF srl, è un azienda giovane e dinamica dedicata alla progettazione, sviluppo e realizzazione di tutti i sistemi ed impianti da fonte di energia rinnovabile studiati per il risparmio energetico.

Dettagli

Edilizia. innovativa. Bioclimatica, bioedilizia e progettazione di impianti tecnologici. www.moroniepartners.it

Edilizia. innovativa. Bioclimatica, bioedilizia e progettazione di impianti tecnologici. www.moroniepartners.it Edilizia innovativa Bioclimatica, bioedilizia e progettazione di impianti tecnologici www.moroniepartners.it REALIZZAZIONI Alcuni dei nostri lavori: L esperienza maturata dalla Moroni & Partners e dallo

Dettagli

Tutti gli incentivi per i cittadini come da:

Tutti gli incentivi per i cittadini come da: - Finanziaria 2008 Tutti gli incentivi per i cittadini come da: - Nuovo Conto Energia per il Fotovoltaico (Febbraio 07) - Certificati Verdi e le nuove incentivazioni per la produzione di energia elettrica

Dettagli

La certificazione energetica degli edifici e l auditl energetico: l esperienza l Certiquality

La certificazione energetica degli edifici e l auditl energetico: l esperienza l Certiquality La certificazione energetica degli edifici e l auditl energetico: l esperienza l di Certiquality Ing. Matteo Locati Area Ambiente e Sicurezza Certiquality S.r.l. m.locati@certiquality.it Tel. 02 80 69

Dettagli

Costruzioni sostenibili

Costruzioni sostenibili Ing. Dimitri Celli - Casa S.p.A. Costruzioni sostenibili Roma, 25 gennaio 2011 Consumi in generale 2 in dettaglio 3 4 5 6 E quindi necessario costruire/recuperare secondo canoni di efficienza energetica

Dettagli

Piano Energetico Regionale e Certificazione Energetica degli edifici

Piano Energetico Regionale e Certificazione Energetica degli edifici Piano Energetico Regionale e Certificazione Energetica degli edifici dott. Damiano Zoffoli Presidente Commissione Politiche Economiche Assemblea Legislativa Regione Emilia-Romagna Confartigianato Forlì-Cesena

Dettagli

PIÙ ENERGIA ALL ENERGIA.

PIÙ ENERGIA ALL ENERGIA. PIÙ ENERGIA ALL ENERGIA. COFELY. Leader nell efficienza energetica e ambientale. Gestione energia e fotovoltaico Case History // Comune e Provincia di Roma Per il Comune di Roma, Cofely si occupa della

Dettagli

Guida all acquisto. I requisiti qualitativi e tecnici che un immobile di nuova costruzione deve avere sono illustrati nei successivi sette punti:

Guida all acquisto. I requisiti qualitativi e tecnici che un immobile di nuova costruzione deve avere sono illustrati nei successivi sette punti: Guida all acquisto L acquisto di una nuova casa richiede la conoscenza di una serie di elementi indispensabili per effettuare un investimento sicuro e consapevole. Prima di procedere all acquisto è auspicabile

Dettagli

PEP (PIANO ENERGETICO

PEP (PIANO ENERGETICO ENERGIE RINNOVABILI E RISPARMIO ENERGETICO PER LE PP.AA. PIANIFICAZIONI ENERGETICHE LOCALI ED OPPORTUNITA PER L ENTE PUBBLICO E LA COMUNITA PEN (PIANO ENERGETICO NAZIONALE) PER (PIANO ENERGETICO REGIONALE)

Dettagli

Forum Internazionale Lo sviluppo delle Smart Cities e dei Green Ports nell area mediterranea

Forum Internazionale Lo sviluppo delle Smart Cities e dei Green Ports nell area mediterranea 1 Forum Internazionale Lo sviluppo delle Smart Cities e dei Green Ports nell area mediterranea CONVEGNI E WORKSHOP della manifestazione programma preliminare 12 e 13 Novembre 2012 Palazzo di Ateneo e Centro

Dettagli

Conferenza Internazionale Riuso Sostenibile del Patrimonio Edilizio Torino, 5 giugno 2007 L ENERGIA: CHIAVE DI VOLTA DEL RIUSO EDILIZIO SOSTENIBILE Marco Filippi Dipartimento di Energetica, Politecnico

Dettagli

Gli interventi di efficienza energetica e gli standard di riferimento per la riduzione dei consumi energetici

Gli interventi di efficienza energetica e gli standard di riferimento per la riduzione dei consumi energetici Gli interventi di efficienza energetica e gli standard di riferimento per la riduzione dei consumi energetici Arch. Francesco Ricchiuto Direttore Tecnico Filca Cooperative Mostra Convegno Expoconfort Fiera

Dettagli

L Efficienza Energetica per gli Hotel Investire nel Risparmio. Relatore: Ing. Roberto Canu, A.D. Myenergy S.p.A.

L Efficienza Energetica per gli Hotel Investire nel Risparmio. Relatore: Ing. Roberto Canu, A.D. Myenergy S.p.A. L Efficienza Energetica per gli Hotel Investire nel Risparmio Relatore: Ing. Roberto Canu, A.D. Myenergy S.p.A. INTERNATIONAL TOURFILM FESTIVAL 2012 Convegno Nazionale su ECOTURISMO, IL FUTURO COMPATIBILE

Dettagli

La sfida dell efficienza e del risparmio energetico come opportunità per le PMI della provincia di Brindisi MARCO DAMIANO, DINTEC SCRL

La sfida dell efficienza e del risparmio energetico come opportunità per le PMI della provincia di Brindisi MARCO DAMIANO, DINTEC SCRL WORKSHOP Efficienza energetica e sostenibilità per un posizionamento turistico competitivo La sfida dell efficienza e del risparmio energetico come opportunità per le PMI della provincia di Brindisi MARCO

Dettagli

f o green ro so o lar EcoroofEc

f o green ro so o lar EcoroofEc Ecoroof solar green La copertura di un edificio rappresenta uno degli elementi piu significativi della sua configurazione e funzionamento. Inoltre circa il 25% delle dispersioni totale di energia di un

Dettagli

WE EEN Wizard of the Environment: the Enterprise Europe Network. Energinnova. Casi pratici di ristrutturazioni energetiche degli edifici

WE EEN Wizard of the Environment: the Enterprise Europe Network. Energinnova. Casi pratici di ristrutturazioni energetiche degli edifici WE EEN Wizard of the Environment: the Enterprise Europe Network Casi pratici di ristrutturazioni energetiche degli edifici Polo Tecnologico per l Energia Energinnova Padova, 11/10/2013 Eurosportello del

Dettagli

ALLEGATO A SPECIFICHE DELLE TIPOLOGIE E DEI REQUISITI TECNICI MINIMI DEGLI INTERVENTI

ALLEGATO A SPECIFICHE DELLE TIPOLOGIE E DEI REQUISITI TECNICI MINIMI DEGLI INTERVENTI REGIONE BASILICATA AVVISO PUBBLICO CONTRIBUTI PER INTERVENTI DI RISPARMIO ENERGETICO SU UNITA ABITATIVE PRIVATE ALLEGATO A SPECIFICHE DELLE TIPOLOGIE E DEI REQUISITI TECNICI MINIMI DEGLI INTERVENTI ALLEGATO

Dettagli

CERTIFICATI BIANCHI DAVIDE FRACCARO / 328 9489871 MATTEO SCANTAMBURLO / 393 2010250

CERTIFICATI BIANCHI DAVIDE FRACCARO / 328 9489871 MATTEO SCANTAMBURLO / 393 2010250 CERTIFICATI BIANCHI DAVIDE FRACCARO / 328 9489871 MATTEO SCANTAMBURLO / 393 2010250 mitigazione efficientamento mitigazione adattamento mitigazione rinnovamento mitigazione adattamento Divisione Energia

Dettagli

CORSO PER CERTIFICATORI ENERGETICI DEGLI EDIFICI Riconosciuto dalla Regione Emilia Romagna

CORSO PER CERTIFICATORI ENERGETICI DEGLI EDIFICI Riconosciuto dalla Regione Emilia Romagna Ente Certificatore delle Competenze e CESVIP in collaborazione con SACERT organizzano in Regione Emilia Romagna CORSO PER CERTIFICATORI ENERGETICI DEGLI EDIFICI Riconosciuto dalla Regione Emilia Romagna

Dettagli

Incontro con le aziende del settore industriale e terziario

Incontro con le aziende del settore industriale e terziario Comuni di Airuno, Brivio Incontro con le aziende del settore industriale e terziario Brivio, 25 giugno 2015 Sportello Energia Dal mese di maggio 2015 è aperto lo sportello energia : lo Sportello Energia

Dettagli

Applicazione dell Allegato Energetico al Regolamento Edilizio. Riqualificazione energetica del parco edilizio privato

Applicazione dell Allegato Energetico al Regolamento Edilizio. Riqualificazione energetica del parco edilizio privato Scheda R Azione R.1 Fabbisogni energetici dell edilizia residenziale esistente Applicazione dell Allegato Energetico al Regolamento Edilizio. Riqualificazione energetica del parco edilizio privato Obiettivi

Dettagli

Chi l ha detto che la qualità costa cara?

Chi l ha detto che la qualità costa cara? Chi l ha detto che la qualità costa cara? al giusto prezzo bella e green Casadieci è il frutto di un lungo e attento studio delle migliori tecniche e materiali che è oggi possibile impiegare nelle costruzioni

Dettagli

Gli impianti geotermici

Gli impianti geotermici Gli impianti geotermici Valutazioni generali Nell ambito della provincia di Verona, qualunque sia il contesto geologico in cui realizzare l impianto geotermico, il criterio generale prevede di utilizzare

Dettagli

ALLEGATO 8 METODOLOGIE PER LA DETERMINAZIONE DELLA PRESTAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI

ALLEGATO 8 METODOLOGIE PER LA DETERMINAZIONE DELLA PRESTAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI ALLEGATO 8 METODOLOGIE PER LA DETERMINAZIONE DELLA PRESTAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI Sulla base delle diverse finalità e tenuto conto delle esperienze acquisite di diagnosi, certificazione, progettazione

Dettagli

Casa ad Emissioni ZERO Certificate

Casa ad Emissioni ZERO Certificate Casa ad Emissioni ZERO Certificate 3 Abbiamo anticipato il futuro Dopo il 31 dicembre 2018 tutti gli immobili dovranno produrre tanta energia quanta ne consumano, ovvero dovranno essere autonomi per il

Dettagli

Sistemi BEMS e gestione energetica evoluta degli edifici. 1 ottobre 2014

Sistemi BEMS e gestione energetica evoluta degli edifici. 1 ottobre 2014 Seminario formativo Sistemi BEMS e gestione energetica evoluta degli edifici Introduzione Bari ing. Pasquale Capezzuto 1 Efficienza energetica Energia chiave dello sviluppo sostenibile diritto strumentale

Dettagli

Il Ruolo degli Enti locali nel quadro degli obiettivi del Protocollo di Kyoto. Giuseppe (Beppe) Gamba Kyoto Club - GdL Enti Locali

Il Ruolo degli Enti locali nel quadro degli obiettivi del Protocollo di Kyoto. Giuseppe (Beppe) Gamba Kyoto Club - GdL Enti Locali Il Ruolo degli Enti locali nel quadro degli obiettivi del Protocollo di Kyoto Giuseppe (Beppe) Gamba Kyoto Club - GdL Enti Locali PROBLEMATICHE ENERGETICHE ECONOMICHE ED AMBIENTALI SCENARI INTERNAZIONALI

Dettagli

Qualità ambientale esterna. Qualità degli ambienti di vita. Salute. Tutela delle risorse. Pratiche e regolamenti per una buona edilizia

Qualità ambientale esterna. Qualità degli ambienti di vita. Salute. Tutela delle risorse. Pratiche e regolamenti per una buona edilizia Pratiche e regolamenti per una buona Regolamento per l l sostenibile ed il risparmio energetico Comune di Altopascio Arch. Lucia Flosi Cheli 20 novembre 2013 Aspetti relativi alla buona previsti dal regolamento

Dettagli

Giampiero Colli Anima/Coaer. Logo associazione nello schema

Giampiero Colli Anima/Coaer. Logo associazione nello schema Work shop tecnico: Edifici Impianti a pompa di calore per la climatizzazione annuale e la produzione di acqua calda sanitaria: soluzioni per edifici polifunzionali, residenziali, uffici. Giampiero Colli

Dettagli

ABITA Via San Niccolò 89/a 50121 Firenze Tel. 055 2055556 E-mail: abita@taed.unifi.it http://www.centroabita.unifi.it/mdswitch.

ABITA Via San Niccolò 89/a 50121 Firenze Tel. 055 2055556 E-mail: abita@taed.unifi.it http://www.centroabita.unifi.it/mdswitch. NUOVO CENTRO IN AMBIENTI VIRTUALI E ICT DI LUCCA Dipartimento Pianificazione Territoriale e Infrastrutture Palazzo Ducale Piazza Napoleone, 32, 55100 Lucca Tel. 39/05834171 E-mail: info@provincia.lucca.it

Dettagli

Energetiqa srl PRESENTAZIONE SOCIETARIA

Energetiqa srl PRESENTAZIONE SOCIETARIA L energia è quella risorsa di cui ogni organismo ha bisogno per vivere e per svolgere qualsiasi attività. Per muoverci, come per pensare, utilizziamo infatti l energia immagazzinata nel nostro corpo. Anche

Dettagli

Programma Culturale Experimentdays Milano 2015 #xdaysmi15

Programma Culturale Experimentdays Milano 2015 #xdaysmi15 Programma Culturale Experimentdays Milano 2015 #xdaysmi15 Risparmiare energia collaborando A cura di Legambiente Risparmiare energia collaborando Le nuove offerte di riqualificazione energetica integrata

Dettagli

Riqualificazione energetica nell ambito del progetto Smart City: i casi di Treviso e Jesolo

Riqualificazione energetica nell ambito del progetto Smart City: i casi di Treviso e Jesolo Riqualificazione energetica nell ambito del progetto Smart City: i casi di Treviso e Jesolo Prof. ing. Luigi Schibuola Dipartimento di Culture del Progetto - Università IUAV di Venezia Unità di ricerca

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

Diventa esperto CasaClima

Diventa esperto CasaClima Formazione Diventa esperto CasaClima Il progetto CasaClima è stato sviluppato per mettere in luce un modo di costruire energeticamente efficiente e sostenibile. Il 17 Luglio 2008, presso la Sala Luca Giordano

Dettagli

Costruire con sole, vento, acqua

Costruire con sole, vento, acqua Costruire con sole, vento, acqua Il progetto D.A.R.E. BIO per un architettura sostenibile a Cecina La certificazione energetica degli edifici Roberto Bianco Cecina - 4 maggio 2006 DIRETTIVA EUROPEA SUL

Dettagli

L OSPEDALE IN EVOLUZIONE CONTINUA UN OSPEDALECHE NON SPRECA SOLUZIONI DI ENERGY EFFICIENT DESIGN

L OSPEDALE IN EVOLUZIONE CONTINUA UN OSPEDALECHE NON SPRECA SOLUZIONI DI ENERGY EFFICIENT DESIGN UN OSPEDALECHE NON SPRECA SOLUZIONI DI ENERGY EFFICIENT DESIGN 13 Novembre 2013 ing. stefano maestrelli 1di 21 LA VISION SULL EFFICIENZA ENERGETICA La progettazione di un ospedale che abbia come input

Dettagli

Progettazione ed esecuzione di edifici a basso consumo energetico

Progettazione ed esecuzione di edifici a basso consumo energetico Progettazione ed esecuzione di edifici a basso consumo energetico Relatore: Ing. Raffaela Fontana PO Attuazione del PEAR ed Efficienza Energetica Giunta Regione Marche Convegno su EDIFICI A ENERGIA QUASI

Dettagli

EFFICIENZA ENERGETICA NEGLI EDIFICI Paradigmi progettuali, le tecnologie rilevanti ed esempi di intervento

EFFICIENZA ENERGETICA NEGLI EDIFICI Paradigmi progettuali, le tecnologie rilevanti ed esempi di intervento Corso ENERGY MANAGER Paradigmi progettuali, le tecnologie rilevanti ed esempi di intervento Reggio Calabria 09 giugno 2009 Ripartizione del fabbisogno energetico In Europa i consumi complessivi di energia

Dettagli

Progetto Green Communities e i sistemi di rating dei territori montani. Salvatore Leto

Progetto Green Communities e i sistemi di rating dei territori montani. Salvatore Leto Progetto Green Communities e i sistemi di rating dei territori montani Salvatore Leto Consorzio Natura Energia Territorio Polo di Innovazione Regione Calabria per l Energia e l Ambiente TERRITORI OGGETTO

Dettagli

Le Guide di MCE. mostra convegno expocomfort. Solare Termico e Geotermia: A casa tra comfort e sostenibilità risparmiando energia e denaro

Le Guide di MCE. mostra convegno expocomfort. Solare Termico e Geotermia: A casa tra comfort e sostenibilità risparmiando energia e denaro Le Guide di MCE mostra convegno expocomfort Solare Termico e Geotermia: A casa tra comfort e sostenibilità risparmiando energia e denaro Il Solare termico e la Geotermia: un risparmio energetico ed economico

Dettagli

EFFICIENZA ENERGETICA (1)

EFFICIENZA ENERGETICA (1) Tutti gli incentivi per i cittadini: - La detrazione fiscale del 55% per rinnovabili e risparmio energetico nelle abitazioni - Il Conto Energia per il Fotovoltaico - La tariffa omnicomprensiva e i certificati

Dettagli

1.125 ENTI UNITI INCEV PER

1.125 ENTI UNITI INCEV PER 1.125 ENTI UNITI INCEV PER AFFRONTARE IL FUTURO Strumenti e Finanziamenti per raggiungere l obiettivo 20-20-20 ILPATTO DEISINDACI Il Patto dei Sindaci è la principale iniziativa Europea rivolta alle Autorità

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO ORGANIZZATIVO CORSI di MASTER di I e II LIVELLO. Corso di Master e suoi Organi

REGOLAMENTO DIDATTICO ORGANIZZATIVO CORSI di MASTER di I e II LIVELLO. Corso di Master e suoi Organi Allegato 1CM REGOLAMENTO DIDATTICO ORGANIZZATIVO CORSI di MASTER di I e II LIVELLO Corso di Master e suoi Organi 1. Per l anno accademico. 2014/2015 è attivato il Corso di Master di I livello in: Progettazione

Dettagli

ENERGIA A IMPATTO ZERO, EMISSIONI ZERO E COSTO ZERO OTTENUTA ATTRAVERSO L UNICA FONTE RINNOVABILE GIORNALMENTE E PULITA DISPONIBILE: IL SOLE.

ENERGIA A IMPATTO ZERO, EMISSIONI ZERO E COSTO ZERO OTTENUTA ATTRAVERSO L UNICA FONTE RINNOVABILE GIORNALMENTE E PULITA DISPONIBILE: IL SOLE. powered by ENERGIA A IMPATTO ZERO, EMISSIONI ZERO E COSTO ZERO OTTENUTA ATTRAVERSO L UNICA FONTE RINNOVABILE GIORNALMENTE E PULITA DISPONIBILE: IL SOLE. L esplosione inarrestabile verso l alto dei prezzi

Dettagli

Guida per il risparmio energetico negli edifici

Guida per il risparmio energetico negli edifici www.citiesonpower.eu Provincia di Ravenna Guida per il risparmio energetico negli edifici diagnosi migliorare tecnologie rinnovabili incentivi Il Progetto Cities on Power e l impegno della Provincia di

Dettagli

Il Ruolo degli Enti locali nel quadro degli obiettivi del Protocollo di Kyoto. Giuseppe (Beppe) Gamba Kyoto Club - GdL Enti Locali

Il Ruolo degli Enti locali nel quadro degli obiettivi del Protocollo di Kyoto. Giuseppe (Beppe) Gamba Kyoto Club - GdL Enti Locali Il Ruolo degli Enti locali nel quadro degli obiettivi del Protocollo di Kyoto Giuseppe (Beppe) Gamba Kyoto Club - GdL Enti Locali PROBLEMATICHE ENERGETICHE ECONOMICHE ED AMBIENTALI SCENARI INTERNAZIONALI

Dettagli

LA SITUAZIONE IMPIANTISTICA IN ITALIA Introduzione

LA SITUAZIONE IMPIANTISTICA IN ITALIA Introduzione LA SITUAZIONE IMPIANTISTICA IN ITALIA Introduzione INTRODUZIONE SITUAZIONE PARCO IMMOBILIARE IN ITALIA Edifici residenziali STATISTICHE 2013 11,7 milioni di EDIFICI RESIDENZIALI 29 milioni di ABITAZIONI

Dettagli

Il mondo produttivo e la Green Economy

Il mondo produttivo e la Green Economy Bologna Venerdì, 22 ottobre 2010 Verso un nuovo PER: linee di indirizzo per un Piano partecipato Il mondo produttivo e la Green Economy LA POLITICA ENERGETICA EUROPEA, LE GREEN TECHNOLOGIES, IL PIANO ANTICRISI

Dettagli

AUTODIAGNOSI ENERGETICA

AUTODIAGNOSI ENERGETICA AUTODIAG ENERGETICA Puoi fare una prima verifica delle prestazioni energetiche della tua impresa attraverso un autodiagnosi. Ecco una check list per identificare abitudini e comportamenti non corretti

Dettagli

Convegno: Efficienza Energetica: opportunità e casi di eccellenza IL CONTRATTO SERVIZIO ENERGIA UN OPPORTUNITA PER IMPRESE E CLIENTI

Convegno: Efficienza Energetica: opportunità e casi di eccellenza IL CONTRATTO SERVIZIO ENERGIA UN OPPORTUNITA PER IMPRESE E CLIENTI Convegno: Efficienza Energetica: opportunità e casi di eccellenza Venerdì 23 marzo 2012 IL CONTRATTO SERVIZIO ENERGIA UN OPPORTUNITA PER IMPRESE E CLIENTI Relatore: Ing. Maurizio Landolfi Consumi energetici

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE IN ACUSTICA AMBIENTALE E IN EDILIZIA Milano Edizione Ottobre 2010 ns. prot 1065 F

CORSO DI FORMAZIONE IN ACUSTICA AMBIENTALE E IN EDILIZIA Milano Edizione Ottobre 2010 ns. prot 1065 F CORSO DI FORMAZIONE IN ACUSTICA AMBIENTALE E IN EDILIZIA Milano Edizione Ottobre 010 ns. prot 1065 F OBIETTIVI Il Tecnico Competente in Acustica Ambientale, ai sensi della L. 7/95 art. c. 6, è la figura

Dettagli

Consulenza e Gestione TEE Generare valore economico dall efficienza energetica

Consulenza e Gestione TEE Generare valore economico dall efficienza energetica Consulenza e Gestione TEE Generare valore economico dall efficienza energetica Chi siamo Siamo una società dinamica e flessibile con esperienza pluriennale nel settore delle energie rinnovabili. La nostra

Dettagli

LA GIUNTA REGIONALE D E L I B E R A

LA GIUNTA REGIONALE D E L I B E R A DELIBERAZIONE DELLA 2 OGGETTO: LR 22/2009 interventi della Regione per il riavvio delle attività edilizie al fine di fronteggiare la crisi economica, difendere l occupazione, migliorare l sicurezza degli

Dettagli

Decreto Efficienza Energetica (102/14) Implicazioni e nuove prospettive per le imprese

Decreto Efficienza Energetica (102/14) Implicazioni e nuove prospettive per le imprese Decreto Efficienza Energetica (102/14) Implicazioni e nuove prospettive per le imprese Gianluca Riu, Direttore Impianti Energia Gruppo Egea Energie a servizio del territorio 22-24 maggio 2015 mercoledì

Dettagli

INIZIATIVE ENIA NEL CAMPO DELL ENERGIA: IL TELERISCALDAMENTO

INIZIATIVE ENIA NEL CAMPO DELL ENERGIA: IL TELERISCALDAMENTO Convegno Risparmio Energetico e Uso di Fonti Rinnovabili in Edilizia Parma, 2 febbraio 2006 INIZIATIVE ENIA NEL CAMPO DELL ENERGIA: IL TELERISCALDAMENTO Sara Moretti IL TELERISCALDAMENTO: COS E Per teleriscaldamento

Dettagli

Il decreto legislativo 102/2014 sull efficienza energetica: scenari ed opportunità

Il decreto legislativo 102/2014 sull efficienza energetica: scenari ed opportunità Il decreto legislativo 102/2014 sull efficienza energetica: scenari ed opportunità Fare impresa con l efficienza energetica: il decreto legislativo 102/2014. Smart Energy Expo Verona -8 ottobre 2014 Mauro

Dettagli

Serre bioclimatiche con sistemi in PVC

Serre bioclimatiche con sistemi in PVC Serre bioclimatiche con sistemi in PVC Le serre nascono come luoghi ideali per la coltivazione di piante e fiori, già a partire dai giardini babilonesi e in seguito romani. In Inghilterra, dal XVI secolo,

Dettagli

Madonna del Piano, marzo 2013 CHE COSA È IL TELERISCALDAMENTO COME FUNZIONA IL TELERISCALDAMENTO MODO DI PROCEDERE

Madonna del Piano, marzo 2013 CHE COSA È IL TELERISCALDAMENTO COME FUNZIONA IL TELERISCALDAMENTO MODO DI PROCEDERE Madonna del Piano, marzo 2013 CHE COSA È IL TELERISCALDAMENTO Definizione: "È un sistema di riscaldamento a distanza di un quartiere o di una città che utilizza il calore prodotto da una centrale termica,

Dettagli

EDIFICI A ENERGIA ZERO Il protocollo SACERT ZEB. Prof. Giuliano Dall O (Politecnico di Milano) Ing. Elisa Bruni (SACERT)

EDIFICI A ENERGIA ZERO Il protocollo SACERT ZEB. Prof. Giuliano Dall O (Politecnico di Milano) Ing. Elisa Bruni (SACERT) EDIFICI A ENERGIA ZERO Il protocollo SACERT ZEB AGOMENTI TRATTATI La Direttiva europea 31/2010 e gli edifici a energia quasi zero Elementi che caratterizzano le metodologie esistenti per gli edifici ZEB

Dettagli

ALLEGATO I. (Articolo 11)

ALLEGATO I. (Articolo 11) ALLEGATO I. (Articolo 11) REGIME TRANSITORIO PER LA PRESTAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI 1. Per tutte le categorie di edifici, così come classificati in base alla destinazione d uso all articolo 3 del

Dettagli

Certicazione Energetica degli Edifici

Certicazione Energetica degli Edifici Certicazione Energetica degli Edifici Accreditato ERMES ENERGIA - Emilia Romagna Obiettivi Fornire una panoramica della legislazione e normativa vigente sulla qualificazione e certificazione degli edifici

Dettagli

SELEZIONE DOCENTI PER CORSO

SELEZIONE DOCENTI PER CORSO SELEZIONE DOCENTI PER CORSO TECNICO SUPERIORE PER IL RISPARMIO ENERGETICO NELL EDILIZIA SOSTENIBILE e TECNICO SUPERIORE PER LA GESTIONE E LA VERIFICA DI IMPIANTI ENERGETICI Il Comitato Tecnico Scientifico

Dettagli