manuale di identità visiva asl salerno

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "manuale di identità visiva asl salerno"

Transcript

1 manuale di identità visiva asl salerno dicembre 2014

2 realizzato dal gruppo di lavoro aziendale Ivana Cirillo - coordinatore Laura Abagnara Vittoria Cosentino Tommaso Manzi

3 Presentazione del Direttore Generale Tra le numerose attività messe in essere da questa Direzione, la stesura di un Manuale di Identità Visiva vuole rappresentare un altro tassello nel processo di modernizzazione e di sviluppo aziendale. Stare al passo con i tempi, ci permetterà di ottimizzare il nostro lavoro evidenziando, il continuo e costante miglioramento che in questi anni si è andato consolidando. Il suo utilizzo favorirà la riduzione dei tempi decisionali. Con l applicazione della metodologia indicata siamo certi di ottenere un perfezionamento delle procedure di lavoro e solo sostenendo ed incentivando l impegno comune all utilizzo di procedure comunicative chiare, efficaci e, soprattutto, omogenee per l intero sistema aziendale, riusciremo a presentarci all esterno come un corpo unico riconoscibile ed affidabile. L Identità Visiva riveste, infatti, un valore fondamentale per l identificazione e la riconoscibilità dell Azienda sia nella percezione esterna che interna, consentendo una comunicazione più fluida ed efficace che rinforza il senso di coesione e di appartenenza di tutti i dipendenti. L utilizzo strategico di elementi grafici coordinati ed omogenei è espressione della sostanziale compattezza del sistema e di conseguenza la comunicazione dell Azienda in ogni sua espressione risulta potenziata e di immediata fruibilità. Attenersi scrupolosamente alle indicazioni date è la conditio sine qua non affinché si ottengano i risultati attesi a cui Tutti avremo contribuito. Il Manuale di Identità Visiva è quindi uno strumento ad alta valenza simbolica, concettuale e operativa che questa Direzione ha fortemente voluto al fine di valorizzare il comune lavoro, l identità collettiva, il senso di appartenenza e l immagine stessa dell Azienda. Nel presentarlo e nel disporne l acquisizione nella pratica quotidiana, non può che richiedersi un positivo riscontro da parte di Tutti coloro che in esso troveranno un valido supporto alla propria attività lavorativa. Il Direttore Generale Dott. Antonio Squillante manuale di identità visiva

4

5 UTILITA E CONTENUTI DEL MANUALE DI IDENTITA VISIVA DELL L ASL Salerno attraverso il Manuale di Identità Visiva vuole ufficializzare la Sua immagine con la rappresentazione, in ogni forma e modo, di tutti gli elementi che La rendono visibile a coloro che con essa s interfacciano quotidianamente, dandole in tal modo un Identità chiara, precisa e immediatamente riconoscibile. Avere un unità di elementi che richiamano l idea e i principi a cui l Azienda s ispira La rendono sicuramente più vicina al mondo esterno creando anche una maggiore sintonia tra chi lavora e chi fruisce. Regolando in modo omogeneo e organico l utilizzo dei materiali di comunicazione, declinandoli nei molteplici utilizzi, si fortifica anche lo spirito di appartenenza che ogni dipendente deve avvertire, in quanto si evidenziano anche le numerose Funzioni di cui l ASL Salerno è composta. E necessaria quindi la collaborazione di tutti coloro che sono parte attiva del sistema, che dovranno attenersi rigorosamente alle indicazioni di seguito riportate. Questi sono gli intenti che valorizzano e supportano la nascita di un attività di comunicazione finalizzata a far confluire tutti gli elementi che ruotano intorno all Azienda in un unico quadro, che Le dia coerenza, risalto e valore aggiunto. Gli strumenti Lo strumento principale per conferire un immagine coerente e uniforme è sicuramente il Logo, con le sue molteplici caratteristiche (font, colori, dimensioni, manuale di identità visiva proporzioni, posizionamento ecc.), ma per creare un immagine realmente coordinata è necessario sviluppare anche altri elementi di comunicazione maggiormente utilizzati: dall impostazione grafica della carta intestata alle buste da lettera, dai manifesti agli inviti, dalla segnaletica alle cartelline. Il Logo Il nuovo logo s ispira alla Croce di Malta dei Cavalieri Ospitalieri, noti come Cavalieri dell Ordine dell Ospedale di San Giovanni di Gerusalemme, in seguito conosciuti come Cavalieri di Malta. E tradizione che l Ordine Ospedaliero Benedettino abbia avuto origine intorno all XI secolo a Gerusalemme e sia divenuto, dopo la prima crociata, un ordine cavalleresco Cristiano a cui fu affidata la cura e la difesa dei pellegrini. Il simbolo dell Ordine è una Croce Ottagona (a otto punte), simbolo anche della Repubblica Marinara di Amalfi già dall XI secolo. Le sue otto punte rappresentano i principi cui dovevano ispirarsi gli antichi cavalieri: - Spiritualità; - Semplicità; - Umiltà; - Compassione; - Giustizia; - Misericordia; - Sincerità; - Sopportazione. Principi che dovranno rappresentare la Stella Polare per l Azienda nell erogazione dei servizi sanitari e socio-sanitari ponendo così la persona al centro della sua azione.

6 ELEMENTI DI BASE Croce ottagona o croce di Malta, con l area interna priva di colore. manuale di identità visiva Una seconda croce ottagona o croce di Malta di dimensioni più grandi rispetto alla prima, con un angolo di 80, linee di contorno con traccia al 60%, area interna priva di colore. Una terza croce ottagona o croce di Malta della dimensione di 1/3 rispetto alla prima, con l area interna di colore bianco all 80% di opacità. Un cerchio di colore blu che contiene al centro i tre simboli precedenti, determinando spazi e confini. Dalla combinazione dei quattro elementi si sviluppa il nuovo logo dell

7 LETTERING Il lettering é stato scelto in base alla sua riproducibilità e leggibilità su ogni formato. L acronimo ASL viene sviluppato con il colore celeste, diverso rispetto a SALER- NO, elemento invece che richiama il colore blu del logo e l area territoriale di riferimento. Al di sotto di, è posta la dicitura, di colore grigio. Il nuovo lettering é elemento fondamentale della comunicazione e deve essere sempre utilizzato in combinazione con il logo prima descritto, nei modi e nei rapporti definiti dal presente manuale. Il font scelto è il Calibri: non è possibile utilizzare font diversi. ASL SALERNO L area di rispetto, necessaria per individuare lo spazio intorno al logo, in cui in nessun caso devono essere inseriti testi, immagini o altri loghi, onde non alterare la riconoscibilità del logo, è almeno del 25% della larghezza. manuale di identità visiva

8 COLORI L'immagine coordinata dell'azienda Sanitaria Locale Salerno è basata sui rapporti di tre cromie, che non possono essere modificate. C = 92 M = 58 Y = 16 K = 4 Pantone 652C manuale di identità visiva C = 75 M = 25 Y = 0 K = 0 Pantone 2915C C = 56 M = 47 Y = 47 K = 13 Pantone 423C

9 FONT L individuazione del carattere istituzionale è stata compiuta all interno di quelle tipologie di font a bastoni denominati Humanist sans serif, più calligrafici dei sansserif, che presentano forme ovali e variazioni di spessore del tratto, tali da permettere una migliore leggibilità rispetto ad altri font sans serif. Il loro disegno, moderno, senza grazie e al tempo stesso morbido è risultato il più adatto ad esprimere il senso nuovo dell'azienda Sanitaria Salerno. Il Calibri è stato adottato sia per il logo sia come carattere istituzionale in tutte le comunicazioni aziendali. Il Benton Sans Cond è stato invece scelto per la produzione di elementi tipografici. Calibri Calibri, bastoni (humanist san-serif). Disegnato da L. De Groot per Microsoft, sostituisce i classici Times New Roman e Arial come carattere predefinito nella suite Microsoft Office. La sua massiccia diffusione, unita alla modernità e alla leggibilità a video, ne fanno un carattere piacevole e semplice. A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z ( ) Benton Sans Cond Benton Sans Cond, bastoni (realist sans-serif). Disegnato da T. Frere Jones nel 1995 e aggiornato da C. Highsmith per Font Bureau. Deriva dagli studi di M.F. Benton per la realizzazione del News Gothic. La varietà di spessori, dal Regular all Extra Compressed, lo rendono estremamente versatile e leggibile. A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z ( ) mmanuale di identità visiva

10 APPLICAZIONI E VARIANTI Logo a colori manuale di identità visiva Logo in scala di grigi Logo monocromatico Logo stilizzato

11 DIMENSIONI Il Logo dovrà essere sempre leggibile e riconoscibile. Per garantire leggibilità Logo e scritta dovranno sempre essere ridotti in proporzione, rispettando il limite inferiore di cm 2,5 in larghezza. L = 15 cm L = 10 cm L = 5 cm L = 2,5 cm manuale di identità visiva

12 LOGO IN NEGATIVO E SU SFONDO COLORATO In caso di stampa ad un colore o su sfondo colorato è preferibile la versione monocromatica del marchio. Su sfondi scuri, anche fotografici, il marchio va riprodotto in bianco. manuale di identità visiva

13 APPLICAZIONI DEL LOGO NON CONSENTITE Non alterare in alcun modo le proporzioni del marchio. Non applicare effetti, come ombreggiature, trasparenze o altro, che potrebbero compromettere la leggibilità del marchio. Non alterare o cambiare i colori e non disporre gli elementi in configurazioni diverse da quelle espressamente indicate in questo manuale. DOTT. CARLO GELO DOTT.SSA ELENA VERDE SIG. STEFANO PRIMO manuale di identità visiva

14 mmanuale di identità visiva

15 UTILIZZO DEL LOGO NEI DOCUMENTI La carta intestata di tutte le strutture dell ASL Salerno (Strutture Centrali, Presidi Ospedalieri, Distretti Sanitari, e Dipartimenti) è in formato A4 (21*29.7 cm). E ammessa solo la configurazione del marchio con le dimensioni di seguito indicate. L area utilizzabile per il testo è al netto dei margini sinistro e destro (1,5 cm), superiore (5.5 cm) e inferiore (1,5 cm). La carta intestata presenta sullo sfondo un immagine in filigrana del marchio Aziendale. È prevista una versione senza sfondo per venire incontro a eventuali problemi di stampa. Si raccomanda di non modificare in alcun modo gli stili dell intestazione e del piede pagina qui indicati, evitando di utilizzare caratteri in grassetto, corsivo o sottolineato. Si ricorda, inoltre, che non è permessa nessuna modifica al marchio o al logotipo. 1,5 cm 1,5 cm 7 cm Direzione Generale Via Nizza, Salerno - Tel /48 Fax PEC: Intestazione centrata - Font Calibri dimensione 8 pt 4 cm 5,5 cm L unico font utilizzabile è il Calibri. Il corpo del testo deve avere sempre dimensione di 11 pt Interlinea 1,5 Il piede di pagina è formato da 3 elementi Denominazione azienda Indirizzi e riferimenti Portale web 1,5 cm - Via Nizza Salerno C.F. e P.I Tel cm manuale di identità visiva

16 1,5 cm 1,5 cm 4 cm Direzione Generale Via Nizza, Salerno - Tel /48 Fax PEC: 5,5 cm manuale identità visiva Intestazione max 3 righe, allineamento centrale, interlinea singola. Font: Calibri Dimensione: 8 pt Piè di pagina allineamento centrale. - Via Nizza Salerno C.F. e P.I Tel ,5 cm

17 Direzione Generale Via Nizza, Salerno - Tel /48 Fax PEC: manuale identità visiva

18 MODELLO PER LETTERA mmanuale di identità visiva Nell'esempio di fianco è riprodotto il modello a colori di carta intestata formato A4, con le indicazioni di spaziatura, font e dimensione testo, da utilizzare da parte di tutto il personale aziendale. In base a tale modello: - il logo è posto in alto al centro; - l'indicazione della struttura da cui il documento è prodotto è posta al di sotto, con una spaziatura di 1 pt rispetto al logo, - il nome della struttura è posto sul primo rigo in posizione centrata; - sul secondo rigo, sempre in posizione centrata sono indicate la sede della struttura ed i riferimenti telefonici e/o fax; - il terzo rigo contiene l' della struttura emittente e l'eventuale indirizzo di posta elettronica certificata PEC il tutto sempre centrato; - il font da utilizzare è sempre il Calibri con una dimensione di 8 pt; - il corpo della lettera occuperà una larghezza di 18 cm ed una altezza di 21,5 cm; - il testo della lettera dovrà avere dimensione 11 pt ed il font sarà sempre il Calibri; - interlinea 1,5; - firma in basso a destra; - le indicazioni all'interno dovranno seguire la disposizione data dall'esempio; - il pié di pagina che occupa uno spazio di 3 cm di altezza e 18 di larghezza, dovrà essere sempre riportato poiché reca i riferimenti dell'azienda; - l eventuale seconda pagina recherà sempre il logo, in formato ridotto al centro, e l intestazione occuperà uno spazio di cm 4; - il font sarà sempre il Calibri con dimensione 11 pt. 1,5 cm 3 cm 4 cm 5,5 cm Direzione Generale Via Nizza, Salerno - Tel /48 Fax PEC: Prot. del _ 1,5 cm Ai Direttori Funzioni Centrali Ai Direttori Strutture Complesse LORO SEDI Il Direttore Generale, evellitinis aut laborum sit quam renihil luptium accuptum volut restiatur, to ium sit, veliquis nulparit, seque consend undandam harchiciisci opta nulpa nosam iniendist facest quatemp orerovi taturem imagnis diciet eatur adiorporem quatin remolut occum et aut quunt qui quo magnihic tempora consequis simolles doleste pel mo int fuga. Ehendam hiliqui con nus es ent id quidusaperi dolor arum essum ra dis nis ut ut andam, ut aut quunt dolupta tibustibus. Ibust, ape ea vel ini nosanda volupta tibus, simus velluptas enest faccum endem abore conseditia ent dolorem eat quis volupta nobit, corem et re maiost, odit, verum, amus ad que idestiumquia perupic ilitatem et odias aut autem ex eosaper feratiundi dolore denitiis ex ereheni aut volum anduci quiae et im voluptatum, nullor sim quam voloressum reped quiasinctum ut perit voles eum nisitius sant aliqui quam fugiti re mo quam dis nis explaut aceror sumquo molupis doluptas qui alique none volupidit fugit aut mincimporio con peribus estiuri ossinctus expla nim inus praestint abo. Itatios undia dernatempos denihil luptatia delent ea et et res por as nisitias aceprehendis eatum quatem quiam es que sedi dignate nitiis eatint. Xerum quos arum, nis et aut ipsam, sit, conseque ommolorest porestiae enditi culpari busamus vent, qui aut iminvent etur? Itaesti atectam, cor si optatios imolor aut quidelitae vendis ut errunt eumentia non eaque velliquiae cullorem la nonecti int, que aris si dignimilique non pra pore, aspid etur soloraturest aut alitat. Funzione titolo, nome, cognome Firma - Via Nizza Salerno C.F. e P.I Tel ,5 cm evellitinis aut laborum sit quam renihil luptium accuptum volut restiatur, to ium sit, veliquis nulparit, seque consend 1,5 cm undandam harchiciisci opta nulpa nosam iniendist facest quatemp orerovi taturem imagnis diciet eatur adiorporem quatin remolut occum et aut quunt qui quo magnihic tempora consequis simolles doleste pel mo int fuga. Ehendam hiliqui con nus es ent id quidusaperi dolor arum essum ra dis nis ut ut andam, ut aut quunt dolupta tibustibus. Ibust, ape ea vel ini nosanda volupta tibus, simus velluptas enest faccum endem abore conseditia ent dolorem eat quis volupta nobit, corem et re maiost, odit, verum, amus ad que idestiumquia perupic ilitatem et odias aut autem ex eosaper feratiundi dolore denitiis ex ereheni aut volum anduci quiae et im voluptatum, nullor sim quam voloressum reped quiasinctum ut perit voles eum nisitius sant aliqui quam fugiti re mo quam dis nis explaut aceror sumquo molupis doluptas qui alique none volupidit fugit aut mincimporio con peribus estiuri ossinctus expla nim inus praestint abo. Itatios undia dernatempos denihil luptatia delent ea et et res por as nisitias aceprehendis eatum quatem quiam es que sedi dignate nitiis eatint. Xerum quos arum, nis et aut ipsam, sit, conseque ommolorest porestiae enditi culpari busamus vent, qui aut iminvent etur? Itaesti atectam, cor si optatios imolor aut quidelitae vendis ut errunt eumentia non eaque velliquiae cullorem la nonecti int, que aris si dignimilique non pra pore, aspid etur soloraturest aut alitat. 3 cm - Via Nizza Salerno C.F. e P.I Tel

19 Modello per lettera variante con filigrana 5,5 cm Direzione Generale Via Nizza, Salerno - Tel /48 Fax PEC: 1^ pagina 1,5 cm Prot. del _ 1,5 cm Ai Direttori Funzioni Centrali Ai Direttori Strutture Complesse LORO SEDI Il Direttore Generale, evellitinis aut laborum sit quam renihil luptium accuptum volut restiatur, to ium sit, veliquis nulparit, seque consend undandam harchiciisci opta nulpa nosam iniendist facest quatemp orerovi taturem imagnis diciet eatur adiorporem quatin remolut occum et aut quunt qui quo magnihic tempora consequis simolles doleste pel mo int fuga. Ehendam hiliqui con nus es ent id quidusaperi dolor arum essum ra dis nis ut ut andam, ut aut quunt dolupta tibustibus. Ibust, ape ea vel ini nosanda volupta tibus, simus velluptas enest faccum endem abore conseditia ent dolorem eat quis volupta nobit, corem et re maiost, odit, verum, amus ad que idestiumquia perupic ilitatem et odias aut autem ex eosaper feratiundi dolore denitiis ex ereheni aut volum anduci quiae et im voluptatum, nullor sim quam voloressum reped quiasinctum ut perit voles eum nisitius sant aliqui quam fugiti re mo quam dis nis explaut aceror sumquo molupis doluptas qui alique none volupidit fugit aut mincimporio con peribus estiuri ossinctus expla nim inus praestint abo. Itatios undia dernatempos denihil luptatia delent ea et et res por as nisitias aceprehendis eatum quatem quiam es que sedi dignate nitiis eatint. Xerum quos arum, nis et aut ipsam, sit, conseque ommolorest porestiae enditi culpari busamus vent, qui aut iminvent etur? Itaesti atectam, cor si optatios imolor aut quidelitae vendis ut errunt eumentia non eaque velliquiae cullorem la nonecti int, que aris si dignimilique non pra pore, aspid etur soloraturest aut alitat. Funzione titolo, nome, cognome Firma 3 cm - Via Nizza Salerno C.F. e P.I Tel cm Pagine successive alla prima 1,5 cmevellitinis aut laborum sit quam renihil luptium accuptum volut restiatur, to ium sit, veliquis nulparit, seque consend 1,5 cm undandam harchiciisci opta nulpa nosam iniendist facest quatemp orerovi taturem imagnis diciet eatur adiorporem quatin remolut occum et aut quunt qui quo magnihic tempora consequis simolles doleste pel mo int fuga. Ehendam hiliqui con nus es ent id quidusaperi dolor arum essum ra dis nis ut ut andam, ut aut quunt dolupta tibustibus. Ibust, ape ea vel ini nosanda volupta tibus, simus velluptas enest faccum endem abore conseditia ent dolorem eat quis volupta nobit, corem et re maiost, odit, verum, amus ad que idestiumquia perupic ilitatem et odias aut autem ex eosaper feratiundi dolore denitiis ex ereheni aut volum anduci quiae et im voluptatum, nullor sim quam voloressum reped quiasinctum ut perit voles eum nisitius sant aliqui quam fugiti re mo quam dis nis explaut aceror sumquo molupis doluptas qui alique none volupidit fugit aut mincimporio con peribus estiuri ossinctus expla nim inus praestint abo. Itatios undia dernatempos denihil luptatia delent ea et et res por as nisitias aceprehendis eatum quatem quiam es que sedi dignate nitiis eatint. Xerum quos arum, nis et aut ipsam, sit, conseque ommolorest porestiae enditi culpari busamus vent, qui aut iminvent etur? Itaesti atectam, cor si optatios imolor aut quidelitae vendis ut errunt eumentia non eaque velliquiae cullorem la nonecti int, que aris si dignimilique non pra pore, aspid etur soloraturest aut alitat. 3 cm - Via Nizza Salerno C.F. e P.I Tel manuale di identità visiva

20 Esempi di carta intestata Direzione Generale. Direzione Generale Via Nizza, Salerno - Tel /48 Fax PEC: Direzione Generale Via Nizza, Salerno - Tel /48 Fax PEC: manuale di identità visiva - Via Nizza Salerno C.F. e P.I Tel Via Nizza Salerno C.F. e P.I Tel Variante ridotta per pagine successive alla prima - Via Nizza Salerno C.F. e P.I Tel Via Nizza Salerno C.F. e P.I Tel

21 Esempi di carta intestata per Funzioni Centrali, Presidi Ospedalieri, Distretti Sanitari, Dipartimenti. Dipartimento Salute Mentale - U.O. S.M. Cava-Costa d Amalfi Via Civita, 40 - Castiglione di Ravello (SA) - Tel. Fax PEC: Dipartimento di Prevenzione Via Ottavio De Marsilio, Vallo della Lucania (SA) - Tel Fax PEC: - Via Nizza Salerno C.F. e P.I Tel Via Nizza Salerno C.F. e P.I Tel Presidio Ospedaliero Umberto I Via San Francesco Nocera Inferiore (SA) - Tel Fax PEC: Distretto Sanitario 66 Via Vernieri, Salerno - Tel Fax PEC: - Via Nizza Salerno C.F. e P.I Tel Via Nizza Salerno C.F. e P.I Tel manuale di identità visiva

22 UTILIZZO DEL LOGO SU CARTA INSTESTATA IN PRESENZA DI ALTRI LOGHI Logo 1 Logo 2 manuale immagine coordinata Logo allineato a sinistra Dimensione 7 cm Altri loghi Dimensione 3 cm - Via Nizza Salerno C.F. e P.I Tel

23 MODELLO FAX fax A: [Nome des natario] DA:... FAX: [Numero di fax des natario] PAGINE: [Numero di pagine] TELEFONO: [Numero di telefono des natario] DATA: [Selezionare la data] RIF.: [Ogge o] CC: [Nomi] Urgente Da approvare Richiesta commen Risposta necessaria Da inoltrare Commen : [Inserire qui i commen ] Direzione Generale - Via Nizza, Salerno Tel /48 Fax PEC: - Via Nizza Salerno C.F. e P.I Tel manuale immagine coordinata

24 MODELLI BUSTE Busta postale bianca 23 x 11 cm Sede legale Via Nizza SALERNO C.F. e P.I Sede legale Via Nizza SALERNO C.F. e P.I manuale di identità visiva Busta postale bianca 23 x 11 cm con finestra Busta postale gialla 23,9 x 17,6 cm Sede legale Via Nizza SALERNO C.F. e P.I Sede legale Via Nizza SALERNO C.F. e P.I Busta postale a sacco 33 x 23 cm

25 Biglietto da visita cm 8,5x5,5 BIGLIETTI DA VISITA ETICHETTE BLOCK NOTES POST lt Direzione Generale Via Nizza Salerno Tel Fax Etichette autoadesive cm 5,4x3,6 Antonio Squillante Direttore Generale Blocco note cm 15x10 Blocco note cm 7,6x7,6 - Via Nizza Salerno C.F. e P.I Tel manuale di identità visiva

26 LOREM IPSUM ALIQUANDO DARI CARTELLINE SHOPPER manuale di identità visiva - Via Nizza Salerno C.F. e P.I Tel LOREM IPSUM ALIQUANDO DARI Folder Folder aziendale con alette interne. Il Logo aziendale è posto al centro della copertina recante una banda di colore blu con parte del logo aziendale retinato nella parte in basso a sinistra. I riferimenti aziendali, comprensivi del logo sono riportati anche in 4^ di copertina. Shopper in carta o plastificata, con manico di colore blu, banda dello stesso colore sul lato sinistro, richiamo del logo aziendale retinato. Shopper

27 CD-ROM TIMBRO CONTENUTO: AZIENDA SANITARIA LOCALE SALERNO AZIENDA SANITARIA LOCALE SALERNO CD con copertina AZIENDA SANITARIA LOCALE SALERNO - VIA NIZZA SALERNO - CONTENUTO: - Via Nizza Salerno C.F. e P.I Tel Via Nizza Salerno C.F. e P.I Tel Timbro manuale di identità visiva

28 BROCHURE FLYER - A5 INTRODUZIONE INFO/CONTATTI Con il patrocinio di Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Nunc tellus ligula, molestie vel vestibulum at, bibendum a magna. Cras bibendum vestibulum rutrum. Etiam orci sapien, vehicula sit amet ornare at, sodales in est. Phasellus velit urna, fermentum vel rhoncus cursus, semper eu orci. Proin id risus neque, et blandit ante. Maecenas lobortis placerat lorem sed tristique. Sed vitae tortor id tortor laoreet porttitor. Phasellus quis est id dolor sagittis semper non bibendum metus. Proin eleifend nisi ut est egestas vitae mattis magna blandit. Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Nunc tellus ligula, molestie vel vestibulum at, bibendum a magna. Cras bibendum vestibulum rutrum. Etiam orci sapien, vehicula sit amet ornare. Lorem Ipsum Aliquando manuale di identità visiva LOREM IPSUM Nam vel arcu eu libero porta laoreet sit amet et ipsum. Duis tempor rutrum blandit. Fusce fringilla elit nec quam mattis laoreet. Phasellus et lorem vel eros porta dictum. Class aptent taciti sociosqu ad litora torquent per conubia nostra, per inceptos himenaeos. Maecenas nisi augue, consequat a pharetra vitae, accumsan vitae enim accumsan vitae enim. Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Nunc tellus ligula, molestie vel vestibulum at, bibendum a magna. Cras bibendum vestibulum rutrum. Etiam orci sapien, vehicula sit amet ornare at, sodales in est. Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Nunc tellus ligula, molestie vel vestibulum at, bibendum a magna. Cras bibendum vestibulum rutrum. Etiam orci sapien, vehicula sit amet ornare at, sodales in est. Phasellus velit urna, fermentum vel rhoncus cursus, semper eu orci. Proin id risus neque, et blandit ante. Maecenas lobortis placerat lorem sed tristique. Sed vitae tortor id tortor laoreet porttitor. Phasellus quis est id dolor sagittis semper non bibendum metus. Proin eleifend nisi ut est egestas vitae mattis magna blandit. LOREM IPSUM Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Nunc tellus ligula, molestie vel vestibulum at, bibendum a magna. Cras bibendum vestibulum rutrum. Etiam orci sapien, vehicula sit amet ornare. Azienda Sanitaria Sanitaria Locale Locale Salerno Salerno - Via Nizza Salerno C.F. e P.I Tel Brochure 3 ante formato A4 Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Nunc tellus ligula, molestie vel vestibulum at, bibendum a magna. Cras bibendum vestibulum rutrum. Etiam orci sapien, vehicula sit amet ornare at, sodales in est. Phasellus velit urna, fermentum vel rhoncus cursus, semper eu orci. Proin id risus neque, et blandit ante. Maecenas lobortis placerat lorem sed tristique. Sed vitae tortor id tortor laoreet porttitor. Phasellus quis est id dolor sagittis semper non bibendum metus. Proin eleifend nisi ut est egestas vitae mattis magna blandit. AZIENDA SANITARIA DICEMBRE LOREM IPSUM CLASS APTENT NAM VEL ARCU Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Nunc tellus ligula, molestie vel vestibulum at, bibendum a magna. Cras bibendum vestibulum rutrum. Etiam orci sapien, vehicula sit. Nam vel arcu eu libero porta laoreet sit amet et ipsum. Duis tempor rutrum blandit. Fusce fringilla elit nec quam mattis laoreet. Phasellus et lorem vel eros porta dictum. Class aptent taciti sociosqu ad litora torquent per conubia nostra, per inceptos himenaeos. Maecenas nisi augue, consequat a pharetra vitae, accumsan vitae enim umsan vitae enim. Nam vel arcu eu libero porta laoreet sit amet et ipsum. Duis tempor rutrum blandit. Fusce fringilla elit nec quam mattis laoreet. Phasellus et lorem vel eros porta dictum. Class aptent taciti sociosqu ad litora torquent per conubia nostra, per inceptos himenaeos. Maecenas nisi augue, consequat a pharetra vitae, accumsan vitae enim umsan vitae enim. Class aptent taciti sociosqu ad litora torquent per conubia nostra, per inceptos himenaeos. Class aptent taciti sociosqu ad litora torquent per conubia nostra, per inceptos himenaeos. Maecenas nisi augue, consequat a pharetra vat a pharetra vitae, accumsan vitae enim. - Via Nizza Salerno C.F. e P.I Tel Flyer formato A5 Con il patrocinio di Con il contributo di S.C. Comunicazione Lorem Ipsum Aliquando Dari AZIENDA SANITARIA DICEMBRE - Via Nizza Salerno C.F. e P.I Tel

29 INVITI Invito pieghevole 2 ante INVITO Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Duis vehicula, odio ut blandit pharetra, quam nisi fermentum erat, vel sagittis sapien purus id est. Cras leo neque, sodales in suscipit. Vel, commodo a tortor. Fusce pellentesque ligula vitae lacus egestas pretium. Vestibulum eu ullamcorper felis. Praesent sit amet dui a massa ultricies facilisis quis eget lectus. Invito rettangolare Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Duis vehicula, odio ut blandit pharetra, quam nisi fermentum erat, vel sagittis sapien purus id est. Cras leo neque, sodales. Vel, commodo a tortor. Fusce pellentesque ligula vitae lacus egestas pretium. Vestibulum eu ullamcorper felis. Praesent sit amet dui a massa ultricies facilisis quis eget lectus. INVITO Lorem ipsum dolor. manuale di identità visiva

Come scrivere (correttamente) una tesina per l Esame di Stato sotto il profilo tipografico

Come scrivere (correttamente) una tesina per l Esame di Stato sotto il profilo tipografico Come scrivere (correttamente) una tesina per l Esame di Stato sotto il profilo tipografico Mauro Sacchetto 1 Premessa In via preliminare, sottolineiamo che non è affatto necessario presentare una tesina

Dettagli

colori istituzionali PANTONE 185 C PANTONE 295 C PANTONE 185 C

colori istituzionali PANTONE 185 C PANTONE 295 C PANTONE 185 C 2 Questo manuale presenta gli elementi del sistema di identità visiva di 50&PiùEnasco. Il presente documento è destinato agli utilizzatori al fine di riprodurre correttamente il simbolo di 50&PiùEnasco,

Dettagli

Lo spreco alimentare: cause, impatti e proposte

Lo spreco alimentare: cause, impatti e proposte Lo spreco alimentare: cause, impatti e proposte LA VISIONE DEL BARILLA CENTER FOR FOOD & NUTRITION Il Il Barilla Center for Food & Nutrition (BCFN) è un centro di di analisi e proposte dall approccio multidisciplinare

Dettagli

Territorio. Cultura. il Modello. il Modello. il Marketing. le referenze. le referenze. Sistema Territorio e Passaparola. del.

Territorio. Cultura. il Modello. il Modello. il Marketing. le referenze. le referenze. Sistema Territorio e Passaparola. del. marketing, comunicazione 1979-2004 25 ANNI DI COMUNICAZIONE PUbbLICA il Marketing Territorio del PAR TECIPAZIONE INNOV AZIONE S VILUPPO DEL TERRITORIO Sistema Territorio e Passaparola Il territorio è un

Dettagli

Introduzione al L A TEX

Introduzione al L A TEX Università di Udine Dipartimento di Matematica e Informatica Introduzione al L A TEX Gianluca Gorni 25 febbraio 2015 Il corso 2 Qui si insegna: a usare il L A TEX, un sistema professionale; ad apprezzare

Dettagli

MANUALE DI CORRETTO UTILIZZO DEL MARCHIO BORMIO

MANUALE DI CORRETTO UTILIZZO DEL MARCHIO BORMIO MANUALE DI CORRETTO UTILIZZO DEL MARCHIO BORMIO IL MARCHIO COLORI ISTITUZIONALI PANT. COOL GRAY 6 CVP CMYK: 0-0-0-31 RGB: 196-197-198 PANTONE 485 CVP CMYK: 0-95-100-0 RGB: 227-34-25 MARCHIO IN BIANCO/NERO

Dettagli

Come realizzare una buona presentazione (traduzione libera a cura della redazione di EpiCentro)

Come realizzare una buona presentazione (traduzione libera a cura della redazione di EpiCentro) Come realizzare una buona presentazione (traduzione libera a cura della redazione di EpiCentro) Quando si realizzano dei documenti visivi per illustrare dati e informazioni chiave, bisogna sforzarsi di

Dettagli

SCHEDA TECNICA PRODOTTO PUBBLICAZIONE INFORMATIVA NO PROFIT

SCHEDA TECNICA PRODOTTO PUBBLICAZIONE INFORMATIVA NO PROFIT SCHEDA TECNICA PRODOTTO PUBBLICAZIONE INFORMATIVA NO PROFIT APRILE 2011 INDICE INDICE... 2 DOCUMENTI CITATI... 3 1 CARATTERISTICHE GENERALI... 3 1.1 OBIETTIVI DI QUALITÀ... 3 1.2 PREREQUISITI DI AMMISSIBILITÀ...

Dettagli

MANUALE D USO Linee guida per l uso dell identità visiva del marchio Italiangas

MANUALE D USO Linee guida per l uso dell identità visiva del marchio Italiangas MANUALE D USO Linee guida per l uso dell identità visiva del marchio Italiangas Uso del Manuale Il nuovo Manuale fornisce ai vari settori le indicazioni riguardanti le applicazioni per un uso corretto

Dettagli

1.3c: Font BITMAP e Font SCALABILI

1.3c: Font BITMAP e Font SCALABILI Prof. Alberto Postiglione Dipartimento di Scienze della Comunicazione Facoltà di Lettere e Filosofia Università degli Studi di Salerno : Font BITMAP e Font SCALABILI Informatica Generale (Corso di Studio

Dettagli

Appunti sugli Elaboratori di Testo. Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005

Appunti sugli Elaboratori di Testo. Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005 Appunti sugli Elaboratori di Testo D. Gubiani Università degli Studi G.D Annunzio di Chieti-Pescara 19 Luglio 2005 1 Cos è un elaboratore di testo? 2 3 Cos è un elaboratore di testo? Cos è un elaboratore

Dettagli

SCHEDA TECNICA PRODOTTO PROMOZIONE NO PROFIT

SCHEDA TECNICA PRODOTTO PROMOZIONE NO PROFIT SCHEDA TECNICA PRODOTTO PROMOZIONE NO PROFIT LUGLIO 2012 INDICE DOCUMENTI CITATI... 3 1 CARATTERISTICHE GENERALI... 3 1.1 OBIETTIVI DI QUALITÀ... 3 1.2 PREREQUISITI DI AMMISSIBILITÀ... 3 1.3 REGIMI TARIFFARI...

Dettagli

Guida sull utilizzo del logo

Guida sull utilizzo del logo Centro di Servizio per il Volontariato della provincia di Vicenza http://www.csv-vicenza.org 2011 Perché questa Guida? La Guida fornisce indicazioni sull utilizzo del logo del CSV di Vicenza al fine di

Dettagli

Ola 20. Design Fuoriserie.

Ola 20. Design Fuoriserie. Ola 20. Design Fuoriserie. Design Fuoriserie OLA 20. NUOVE RISPOSTE A NUOVE SFIDE Ola, un progetto che esprime la necessitá di cambiare lo spazio domestico / una nuova dimensione estetica / una nuova consapevolezza

Dettagli

Informazioni su CI/CD dei mezzi di comunicazione nel layout di RailAway FFS.

Informazioni su CI/CD dei mezzi di comunicazione nel layout di RailAway FFS. Informazioni su CI/CD dei mezzi di comunicazione nel layout di RailAway FFS. Ultimo aggiornamento: dicembre 2014 Inhalt. 1 Indicazioni generali sul CI/CD delle FFS.... 2 1.1 Principi relativi all immagine

Dettagli

I Grafici. La creazione di un grafico

I Grafici. La creazione di un grafico I Grafici I grafici servono per illustrare meglio un concetto o per visualizzare una situazione di fatto e pertanto la scelta del tipo di grafico assume notevole importanza. Creare grafici con Excel è

Dettagli

STRANIERI TEMPORANEAMENTE PRESENTI STP PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE IN STRUTTURE PRIVATE ACCREDITATE PROCEDURA OPERATIVA. Aggiornamento dicembre 2013

STRANIERI TEMPORANEAMENTE PRESENTI STP PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE IN STRUTTURE PRIVATE ACCREDITATE PROCEDURA OPERATIVA. Aggiornamento dicembre 2013 STRANIERI TEMPORANEAMENTE PRESENTI STP PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE IN STRUTTURE PRIVATE ACCREDITATE PROCEDURA OPERATIVA Aggiornamento dicembre 2013 1 ASPETTI DI SISTEMA 2 PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE

Dettagli

PATENTE DI GUIDA ITALIA DESCRIZIONE MODELLO 720 P

PATENTE DI GUIDA ITALIA DESCRIZIONE MODELLO 720 P Modello di patente di guida utilizzato dal 19 gennaio 2013 (Mod. 720 P) PATENTE DI GUIDA ITALIA DESCRIZIONE MODELLO 720 P Decreto legislativo 18 aprile 2011, n. 59, con cui sono state recepite, le direttive

Dettagli

Famiglie di font. roman ( normale ) corsivo o italic grassetto o bold grassetto corsivo o bold italic

Famiglie di font. roman ( normale ) corsivo o italic grassetto o bold grassetto corsivo o bold italic Famiglie di font Nella maggior parte dei casi, un font appartiene a una famiglia I font della stessa famiglia hanno lo stesso stile grafico, ma presentano varianti Le varianti più comuni sono: roman (

Dettagli

LA MISURAZIONE DEL CARATTERE

LA MISURAZIONE DEL CARATTERE TPO PROGETTAZIONE UD 03 GESTIONE DEL CARATTERE IL TIPOMETRO LA MISURAZIONE DEL CARATTERE A.F. 2011/2012 MASSIMO FRANCESCHINI - SILVIA CAVARZERE 1 IL TIPOMETRO: PARTI FONDAMENTALI Il tipometro è uno strumento

Dettagli

GUIDA ALL USO CORRETTO DI MICROSOFT OFFICE WORD 2007 PER LA REALIZZAZIONE E LA FORMATTAZIONE DI DOCUMENTI PROFESSIONALI

GUIDA ALL USO CORRETTO DI MICROSOFT OFFICE WORD 2007 PER LA REALIZZAZIONE E LA FORMATTAZIONE DI DOCUMENTI PROFESSIONALI GUIDA ALL USO CORRETTO DI MICROSOFT OFFICE WORD 2007 PER LA REALIZZAZIONE E LA FORMATTAZIONE DI DOCUMENTI PROFESSIONALI Francesca Plebani Settembre 2009 Sommario 1. INTRODUZIONE... 3 2. WORD E L ASPETTO

Dettagli

IL NUOVO VOLTO DELL EURO. Scopri la nuova banconota da 10. www.nuove-banconote-euro.eu www.euro.ecb.europa.eu

IL NUOVO VOLTO DELL EURO. Scopri la nuova banconota da 10. www.nuove-banconote-euro.eu www.euro.ecb.europa.eu IL NUOVO VOLTO DELL EURO Scopri la nuova banconota da 10 www.euro.ecb.europa.eu LA SERIE EUROPA : CARATTERISTICHE DI SICUREZZA Facili da controllare e difficili da falsificare Le nuove banconote da 5 e

Dettagli

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI GG. PRES./ GG.LAVORATIVI % CENTRO CONTROLLO DIREZIONALE 95,45 DIPARTIMENTO PREVENZIONE

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI GG. PRES./ GG.LAVORATIVI % CENTRO CONTROLLO DIREZIONALE 95,45 DIPARTIMENTO PREVENZIONE Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso nel mese /. Pag. di assenza ingiustificata, infortunio e permessi retribuiti vari (legge, avis, allattamento, matrimonio, lutto,

Dettagli

L AUTORIZZAZIONE VA COMPILATA IN TUTTE LE SUE PARTI

L AUTORIZZAZIONE VA COMPILATA IN TUTTE LE SUE PARTI Marca da Bollo 16,00 Al Sig. Presidente della Provincia di Pavia Ufficio concessioni pubblicitarie Piazza Italia, 2 27100 Pavia AUTORIZZAZIONE OGGETTO: Richiesta di autorizzazione per il posizionamento

Dettagli

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI GG. PRES./ GG.LAVORATIVI % CENTRO CONTROLLO DIREZIONALE 80,00 DIPARTIMENTO PREVENZIONE

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI GG. PRES./ GG.LAVORATIVI % CENTRO CONTROLLO DIREZIONALE 80,00 DIPARTIMENTO PREVENZIONE Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso nel mese /. Pag. di assenza ingiustificata, infortunio e permessi retribuiti vari (legge, avis, allattamento, matrimonio, lutto,

Dettagli

Carta Regionale dei Servizi Linee guida per l identità visiva

Carta Regionale dei Servizi Linee guida per l identità visiva Carta Regionale dei Servizi Linee guida per l identità visiva Queste linee guida spiegano nel dettaglio con quali regole e modalità l identità visiva della Carta Regionale dei Servizi debba essere rigorosamente

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome SCALA UMBERTO Nazionalità Italiana Data di nascita 28/02/1956 ESPERIENZA LAVORATIVA ATTUALE Dal 01-05-2003 a tutt oggi Indirizzo sede

Dettagli

Il canale protettivo del Kundalini Yoga

Il canale protettivo del Kundalini Yoga Il canale protettivo del Kundalini Yoga PER COMINCIARE E consigliabile avere un ora ed un luogo determinati dedicati allo yoga. Tempo e spazio sono le coordinate della relatività della nostra esistenza

Dettagli

ANALISI PREZZI AGGIUNTIVI

ANALISI PREZZI AGGIUNTIVI PA.01 Oneri di discarica valutati a mc misurato sul volume effettivo di scavo o demolizione. Oneri di discarica MC 1.000 24.76 24.76 TOTALE 24.76 PREZZO TOTALE PER MC 24.76 Pagina 1 di 11 PA.02 Fornitura

Dettagli

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali DynDevice ECM La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali Presentazione DynDevice ECM Cos è DynDevice ICMS Le soluzioni di DynDevice

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

CASSAFORMA RIUTILIZZABILE IN ABS PER SOLAI MONODIREZIONALI. skyrail. sistema per solai monodirezionali RIUTILIZZABILE MODULARE RESISTENTE

CASSAFORMA RIUTILIZZABILE IN ABS PER SOLAI MONODIREZIONALI. skyrail. sistema per solai monodirezionali RIUTILIZZABILE MODULARE RESISTENTE CASSAFORMA RIUTILIZZABILE IN PER SOLAI MONODIREZIONALI skyrail sistema per solai monodirezionali RIUTILIZZABILE MODULARE RESISTENTE w w w. g e o p l a s t. i t SOLAI 02 VISION Con la Sapienza di costruisce

Dettagli

STANDARD DI COMPOSIZIONE INDIRIZZI

STANDARD DI COMPOSIZIONE INDIRIZZI STANDARD DI COMPOZIONE INDIRIZZI EDIZIONE APRILE 2009 La corretta scrittura dell indirizzo da apporre sugli oggetti postali contribuisce a garantire un recapito rapido e sicuro. Per le aziende l indirizzo

Dettagli

Esercitazioni di Excel

Esercitazioni di Excel Esercitazioni di Excel A cura dei proff. A. Khaleghi ed A. Piergiovanni. Queste esercitazioni hanno lo scopo di permettere agli studenti di familiarizzare con alcuni comandi specifici di Excel, che sono

Dettagli

Disciplinare per la concessione e l uso del Marchio La Sardegna Compra Verde

Disciplinare per la concessione e l uso del Marchio La Sardegna Compra Verde Disciplinare per la concessione e l uso del Marchio La Sardegna Compra Verde Articolo 1 Oggetto 1. Il presente disciplinare regolamenta la concessione e l utilizzo del Marchio La Sardegna Compra Verde.

Dettagli

BANDO DI SELEZIONE ESPERTI PON- FSE - 2007-IT 05 1 PO007 Competenze per lo sviluppo Annualità 2014 IL DIRIGENTE SCOLASTICO

BANDO DI SELEZIONE ESPERTI PON- FSE - 2007-IT 05 1 PO007 Competenze per lo sviluppo Annualità 2014 IL DIRIGENTE SCOLASTICO ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE LUIGI EINAUDI Distr. Sc. n 9 - Via V. Veneto 89822 SERRA SAN BRUNO (VV) FONDI STRUTTURALI 2007-2013 PEC: vvis003008@pec.istruzione.it PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE FONDO

Dettagli

SPECIFICHE DISEGNI TECNICI

SPECIFICHE DISEGNI TECNICI SPECIFICHE DISEGNI TECNICI ISTRUZIONI DI LAVORO IO_SUP02_R1 Cod. file: IO_02_R1-Specifiche tecniche.docx Pagina 1 di 9 INDICE 1. GENERALITA 2. DENOMINAZIONE DISEGNI TECNICI 3. LAYER, LINEE, COLORI E SPESSORI

Dettagli

ThemixInfo Gestione Informazione al Pubblico per Laboratori di analisi e Poliambulatori. Manuale d uso. themix Italia srl

ThemixInfo Gestione Informazione al Pubblico per Laboratori di analisi e Poliambulatori. Manuale d uso. themix Italia srl Gestione Informazione al Pubblico per Laboratori di analisi e Poliambulatori Manuale d uso Versione 08/07/2014 themix Italia srl tel. 06 35420034 fax 06 35420150 email info@themix.it LOGIN All avvio il

Dettagli

IL MAGGIO DEI LIBRI. Premessa

IL MAGGIO DEI LIBRI. Premessa IL MAGGIO DEI LIBRI Premessa Fino al 2010 esistevano in Italia due iniziative a carattere nazionale per la promozione del libro e dell a lettura, del tutto distinte per patrocinatore, soggetto promotore,

Dettagli

Client PEC Quadra Guida Utente

Client PEC Quadra Guida Utente Client PEC Quadra Guida Utente Versione 3.2 Guida Utente all uso di Client PEC Quadra Sommario Premessa... 3 Cos è la Posta Elettronica Certificata... 4 1.1 Come funziona la PEC... 4 1.2 Ricevuta di Accettazione...

Dettagli

LA FINESTRA DI OPEN OFFICE CALC

LA FINESTRA DI OPEN OFFICE CALC LA FINESTRA DI OPEN OFFICE CALC Barra di Formattazione Barra Standard Barra del Menu Intestazione di colonna Barra di Calcolo Contenuto della cella attiva Indirizzo della cella attiva Cella attiva Intestazione

Dettagli

Passaporti. della. Repubblica Italiana

Passaporti. della. Repubblica Italiana Passaporti della Repubblica Italiana Passaporti Elettronici I nuovi passaporti elettronici italiani rappresentano un documento di nuova generazione conforme alle norme ICAO e alla risoluzione dell Unione

Dettagli

1. IMBALLAGGIO E CONFEZIONAMENTO

1. IMBALLAGGIO E CONFEZIONAMENTO GUIDA AL CONFEZIONAMENTO 1. IMBALLAGGIO E CONFEZIONAMENTO Si devono rispettare i limiti massimi di dimensioni e peso indicati nella tabella: prodotto limite massimo di peso dimensioni massime Pacco ordinario

Dettagli

OGGETTO STRUTTURE SEMPLICI DIPARTIMENTALI E STRUTTURE SEMPLICI

OGGETTO STRUTTURE SEMPLICI DIPARTIMENTALI E STRUTTURE SEMPLICI 1 OGGETTO STRUTTURE SEMPLICI DIPARTIMENTALI E STRUTTURE SEMPLICI QUESITO (posto in data 31 luglio 2013) pongo un quesito relativo alla organizzazione gerarchica delle strutture operative semplici e semplici

Dettagli

LA POSTA ELETTRONICA

LA POSTA ELETTRONICA LA POSTA ELETTRONICA Nella vita ordinaria ci sono due modi principali di gestire la propria corrispondenza o tramite un fermo posta, creandosi una propria casella postale presso l ufficio P:T., oppure

Dettagli

Le formule possono essere scritte utilizzando un insieme di funzioni predefinite che Excel mette a disposizione, raggruppate per argomento.

Le formule possono essere scritte utilizzando un insieme di funzioni predefinite che Excel mette a disposizione, raggruppate per argomento. Excel: le funzioni Le formule possono essere scritte utilizzando un insieme di funzioni predefinite che Excel mette a disposizione, raggruppate per argomento. DEFINIZIONE: Le funzioni sono dei procedimenti

Dettagli

Manuale Software. www.smsend.it

Manuale Software. www.smsend.it Manuale Software www.smsend.it 1 INTRODUZIONE 3 Multilanguage 4 PANNELLO DI CONTROLLO 5 Start page 6 Profilo 7 Ordini 8 Acquista Ricarica 9 Coupon AdWords 10 Pec e Domini 11 MESSAGGI 12 Invio singolo sms

Dettagli

Client di Posta Elettronica PECMailer

Client di Posta Elettronica PECMailer Client di Posta Elettronica PECMailer PECMailer è un semplice ma completo client di posta elettronica, ovvero un programma che consente di gestire la composizione, la trasmissione, la ricezione e l'organizzazione

Dettagli

TITOLOPROGETTO SEDE DI ATTUAZIONE N. VOL... ED IO AVRÒ CURA DI TE A CASTELLAMMARE - Viale Europa -

TITOLOPROGETTO SEDE DI ATTUAZIONE N. VOL... ED IO AVRÒ CURA DI TE A CASTELLAMMARE - Viale Europa - BANDO PER LA SELEZIONE DI 2.005 VOLONTARI DA IMPIEGARE IN PROGETTI DI SERVIZIO CIVILE NAZIONALE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA EUROPEO GARANZIA GIOVANI NELLA REGIONE CAMPANIA Art. 1 Progetti e sedi di

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

1 BI Business Intelligence

1 BI Business Intelligence K Venture Corporate Finance Srl Via Papa Giovanni XXIII, 40F - 56025 Pontedera (PI) Tel/Fax 0587 482164 - Mail: info@kventure.it www.kventure.it 1 BI Business Intelligence Il futuro che vuoi. Sotto controllo!

Dettagli

Parte II specifica Edificio RM022 - Villino A Via degli Apuli, 1-00185 Roma. Il Responsabile dell Uspp Arch. Simonetta Petrone

Parte II specifica Edificio RM022 - Villino A Via degli Apuli, 1-00185 Roma. Il Responsabile dell Uspp Arch. Simonetta Petrone PIANO DI EMERGENZA ED EVACUAZIONE (ai sensi del D.Lgs. 81/08 artt.18, 43, 46 e del D.M. 10/03/98 art. 5) Il presente documento è parte integrante del Documento di Valutazione dei Rischi di cui all art.

Dettagli

Font e tipi di carattere

Font e tipi di carattere Font e tipi di carattere Un font è un insieme di caratteri e simboli creato con un determinato stile. Lo stile viene definito tipo di carattere. Tramite l'uso dei diversi tipi di carattere, è possibile

Dettagli

Introduzione ad Access

Introduzione ad Access Introduzione ad Access Luca Bortolussi Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Trieste Access E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un supporto transazionale

Dettagli

IL CLASSICO NEL PENSIERO E NELLE FORME

IL CLASSICO NEL PENSIERO E NELLE FORME - CEREA, VERONA IL CLASSICO NEL PENSIERO E NELLE FORME DALL AGNELLO F.LLI & C. s.n.c. di Dall Agnello Luigi Via Muselle, 377-37050 ISOLA RIZZA (VR) Tel. +39 045 6970644 - +39 045 7135697 - Fax +39 045

Dettagli

TIP-ON per ante. Apertura confortevole con regolazione della fuga dell anta integrata. www.blum.com

TIP-ON per ante. Apertura confortevole con regolazione della fuga dell anta integrata. www.blum.com TIP-ON per ante Apertura confortevole con regolazione della fuga dell anta integrata www.blum.com Apertura agevole al tocco Con TIP-ON, il supporto per l'apertura meccanico di Blum, i frontali senza maniglia

Dettagli

ORGANISMO INDIPENDENTE DI VALUTAZIONE AUSL DI FROSINONE

ORGANISMO INDIPENDENTE DI VALUTAZIONE AUSL DI FROSINONE ORGANISMO INDIPENDENTE DI VALUTAZIONE AUSL DI FROSINONE Esito monitoraggioal 30/09/2013 (ai sensi dell'art. 14, comma 4, lettera a ), del decreto legislativo 27 ottobre 2009, n.150) 1 30.09.2013 PREMESSA

Dettagli

Sviluppo di Excel base in Farmacia applicato al monitoraggio dei consumi di materiali sanitari

Sviluppo di Excel base in Farmacia applicato al monitoraggio dei consumi di materiali sanitari Sistema Regionale ECM Pagina 1 di 7 1 Sviluppo di Excel base in Farmacia applicato al monitoraggio dei consumi di materiali sanitari 1. Presentazione: L evento, destinato alle figure professionali di Tecnici

Dettagli

Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25

Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25 Introduzione al programma POWERPOINT Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25 Introduzione al programma POWERPOINT 1 1 Introduzione al programma 3 2 La prima volta con Powerpoint 3 3 Visualizzazione

Dettagli

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE L EVENTO ASSEGNERÀ CREDITI ECM Sabato 16 giugno 2012 ore 8,30 UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE SEDE DEL CORSO Via Masaccio, 19 MILANO PER ISCRIZIONI www.chirurgiavascolaremilano.it Il Convegno

Dettagli

STRUTTURA DELL ELABORATO Copertina frontespizio indice testo appendici (eventuali) bibliografia sitografia (eventuale)

STRUTTURA DELL ELABORATO Copertina frontespizio indice testo appendici (eventuali) bibliografia sitografia (eventuale) NORME ESSENZIALI PER LA REDAZIONE DELLA TESI DI LAUREA 1 (per i corsi di laurea in Lingue e culture moderne e Lingue moderne per la comunicazione e la cooperazione internazionale) STRUTTURA DELL ELABORATO

Dettagli

Impiego Appropriato dei font

Impiego Appropriato dei font Impiego Appropriato dei font Quando si vuol comunicare applicando i principi della grafica bisogna prestare attenzione a un considerevole numero di particolari. Se si individuano i dettegli giusti s ottiene,

Dettagli

ORGANIZZAZIONE CORSI Referente: D.ssa Anna Incelli

ORGANIZZAZIONE CORSI Referente: D.ssa Anna Incelli (Gustav Klimt, 1905) CONSULTORIO FAMILIARE RIETI Responsabile: Dr. Attilio Mozzetti ORGANIZZAZIONE CORSI Referente: D.ssa Anna Incelli (Immagini tratte dal web e utilizzate per finalità istituzionali)

Dettagli

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI MATEMATICA Scuola Primaria Classe Quinta Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE

IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE Access permette di specificare una maschera che deve essere visualizzata automaticamente all'apertura di un file. Vediamo come creare una maschera di

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica

I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica I Edizione 28 Settembre 2012 II Edizione 23 Novembre 2012 Martinengo - Sala Congressi Diapath L evento è stato

Dettagli

Procura della Repubblica presso il Tribunale di MILANO

Procura della Repubblica presso il Tribunale di MILANO INFORMAZIONI GENERALI PER LA PERSONA INFORMATA SUI FATTI CITATA A COMPARIRE DAVANTI AL PUBBLICO MINISTERO Il decreto di citazione di persona informata sui fatti, per rendere sommarie informazioni testimoniali

Dettagli

SEZIONE PRIMAVERA PROGETTO DI AMPLIAMENTO DELL OFFERTA FORMATIVA RIVOLTO AI BAMBINI DAI 24 36 MESI A.S. 2012/13

SEZIONE PRIMAVERA PROGETTO DI AMPLIAMENTO DELL OFFERTA FORMATIVA RIVOLTO AI BAMBINI DAI 24 36 MESI A.S. 2012/13 Con l Europa investiamo nel vostro futuro DIREZIONE DIDATTICA STATALE Circolo San Giovanni Bosco C.so Fornari, 68-70056 - MOLFETTA (Ba) Tel 080809 Fax 0808070 Codice Fiscale N 80047079 Distretto n. 6 Molfetta

Dettagli

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti L UNIONE EUROPEA Prima di iniziare è importante capire la differenza tra Europa e Unione europea. L Europa è uno dei cinque continenti, insieme all Africa, all America, all Asia e all Oceania. Esso si

Dettagli

Dipendente pubblico tempo indeterminato - Settore Sanità - Tecnico Sanitario di Radiologia Medica Cat. D - R 3

Dipendente pubblico tempo indeterminato - Settore Sanità - Tecnico Sanitario di Radiologia Medica Cat. D - R 3 Curriculum Vitae Informazioni personali Cognome Nome DI LECCE GIOVANNI Indirizzo Via Lancisi, 137 61121 PESARO (PU) - ITALIA - Telefono Casa: 0721201445 cell. 3396173661 E-mail giangidile@libero.it Cittadinanza

Dettagli

Regole semplici per creare una buona presentazione

Regole semplici per creare una buona presentazione Regole semplici per creare una buona presentazione di Maria Rosa Mazzola Alla cl@sse 2.0 G.B. Piranesi Roma A.S. 2011-12 Le presentazioni offrono la possibilità di organizzare in modo sintetico i dati

Dettagli

Università Vita~Salute San Raffaele

Università Vita~Salute San Raffaele Università Vita~Salute San Raffaele DECRETO RETTORALE N. 4185 IL RETTORE Visto lo Statuto dell'università Vita-Salute San Raffaele approvato con Decreto del Ministero dell'università e della Ricerca Scientifica

Dettagli

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 30 luglio 2012, n. 151

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 30 luglio 2012, n. 151 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 30 luglio 2012, n. 151 Regolamento recante modifiche al decreto del Presidente della Repubblica 16 dicembre 1992, n. 495, concernente il regolamento di esecuzione

Dettagli

ACCREDITAMENTO EVENTI

ACCREDITAMENTO EVENTI E.C.M. Educazione Continua in Medicina ACCREDITAMENTO EVENTI Manuale utente Versione 1.5 Maggio 2015 E.C.M. Manuale utente per Indice 2 Indice Revisioni 4 1. Introduzione 5 2. Accesso al sistema 6 2.1

Dettagli

Pagina 1 di 6. Dipartimento Amministrativo e Tecnico Centrale Servizio Acquisti e Logistica

Pagina 1 di 6. Dipartimento Amministrativo e Tecnico Centrale Servizio Acquisti e Logistica Pagina 1 di 6 Dipartimento Amministrativo e Tecnico Centrale Servizio Acquisti e Logistica OGTTO: Adesione al Lotto n. 5 della convenzione denominata AUSILI DISABILI 2, per la fornitura di Sollevatori

Dettagli

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI LA FONDAZIONE ISTITUTO TECNICO SUPERIORE PER L EFFICIENZA ENERGETICA

Dettagli

Cieg, zop, mat, a so tutt mé

Cieg, zop, mat, a so tutt mé Comune di Pesaro Servizio Politiche dei Beni Culturali Concorso letterario riservato agli studenti delle scuole superiori Omaggio a Odoardo Giansanti Cieg, zop, mat, a so tutt mé era l'alba del secolo

Dettagli

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting. explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.it Procedura di gestione per Laboratori di Analisi Cliniche Pag.

Dettagli

CHOREOGRAPHIC COLLISION part 3 CHECK UP Percorso di formazione coreografica

CHOREOGRAPHIC COLLISION part 3 CHECK UP Percorso di formazione coreografica CHOREOGRAPHIC COLLISION part 3 CHECK UP Percorso di formazione coreografica DIREZIONE ARTISTICA ISMAEL IVO Choreografic Collision è un laboratorio di ricerca. È un percorso di formazione per stimolare

Dettagli

Il Mobile Significante 2015 XII edizione

Il Mobile Significante 2015 XII edizione Internazionale Fondazione Aldo Morelato sull arte applicata nel mobile. Il Mobile Significante XII edizione I Luoghi del relax 2.0 oggetti d arredo per il relax domestico Art. 1 Tema del concorso Lo spazio

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO WORD

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO WORD WORD SOMMARIO 1. Muoversi nel testo... 1 2. Taglia, copia e incolla... 2 3. Aprire, salvare e chiudere... 3 4. Trovare e sostituire... 4 5. Visualizzare in modi diversi... 6 6. Formattare e incolonnare...

Dettagli

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0 Documentazione Servizio SMS WEB Versione 1.0 1 Contenuti 1 INTRODUZIONE...5 1.1 MULTILANGUAGE...5 2 MESSAGGI...7 2.1 MESSAGGI...7 2.1.1 INVIO SINGOLO SMS...7 2.1.2 INVIO MULTIPLO SMS...9 2.1.3 INVIO MMS

Dettagli

LEADER EUROPEO. Blocchi e Solai in Legno Cemento. Struttura antisismica testata e collaudata

LEADER EUROPEO. Blocchi e Solai in Legno Cemento. Struttura antisismica testata e collaudata LEADER EUROPEO Blocchi e Solai in Legno Cemento Struttura antisismica testata e collaudata Come da Linee Guida del Ministero LLPP Luglio 2011 TERREMOTO IN EMILIA 2012 Asilo a Ganaceto (MO) Intervento a

Dettagli

COPERTURA WI-FI (aree chiamate HOT SPOT)

COPERTURA WI-FI (aree chiamate HOT SPOT) Wi-Fi Amantea Il Comune di Amantea offre a cittadini e turisti la connessione gratuita tramite tecnologia wi-fi. Il progetto inserisce Amantea nella rete wi-fi Guglielmo ( www.guglielmo.biz), già attivo

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

Creazione di un disegno realistico con CorelDRAW

Creazione di un disegno realistico con CorelDRAW Creazione di un disegno realistico con CorelDRAW Hugo Hansen L'autore L'autore Hugo Hansen vive appena fuori dalla splendida città di Copenhagen. Esperto professionista nell'ambito del design grafico,

Dettagli

REGOLAMENTO OPERAZIONE A PREMIO Rif. n. 14/080 Dixan ti regala 10euro per la tua spesa

REGOLAMENTO OPERAZIONE A PREMIO Rif. n. 14/080 Dixan ti regala 10euro per la tua spesa REGOLAMENTO OPERAZIONE A PREMIO Rif. n. 14/080 Dixan ti regala 10euro per la tua spesa Promosso da HENKEL ITALIA S.r.l. Divisione Detergenza Soggetto Promotore HENKEL ITALIA S.r.l. Divisione detergenza

Dettagli

Il metodo SP/ FO per la valutazione di efficacia

Il metodo SP/ FO per la valutazione di efficacia PRIMO LABORATORIO PER GLI OPERATORI DEL SERT DELLA ASL 2 LUCCA VALUTARE L EFFICACIA DEL LAVORO PER PROGETTI PERSONALIZZATI CON BAMBINI E RAGAZZI A RISCHIO DI ALLONTANAMENTO CHE VIVONO IN FAMIGLIE MULTIPROBLEMATICHE.

Dettagli

Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie

Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie Informazioni utili Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie Informazioni utili U.O. AFFARI GENERALI E SEGRETERIA

Dettagli

HI- MACS vous presente son nouveau mobilier contemporain

HI- MACS vous presente son nouveau mobilier contemporain Communiqué de presse Octobre 2013 HI- MACS vous presente son nouveau mobilier contemporain Minimal e asimmetrici, due tavoli firmati Mjiila in HI-MACS Il design, è l arte di progettare degli oggetti per

Dettagli

ESENZIONE 048:LE PRINCIPALI CRITICITA PER LA SUA APPLICAZIONE

ESENZIONE 048:LE PRINCIPALI CRITICITA PER LA SUA APPLICAZIONE ESENZIONE 048:LE PRINCIPALI CRITICITA PER LA SUA APPLICAZIONE Fare clic per modificare lo stile del sottotitolo dello schema I CAS DELLE AZIENDE OSPEDALIERE DOTT. A. CAPALDI I.R.C.C.s Candiolo Regione

Dettagli

La lettera di presentazione

La lettera di presentazione La lettera di presentazione Aggiornato a novembre 2008 La lettera di presentazione è necessaria nel caso di autocandidatura e facoltativa (quando non richiesta esplicitamente dall'azienda) negli altri

Dettagli

Guida alla promozione, all adesione e al sostegno dell iniziativa europea Uno di Noi.

Guida alla promozione, all adesione e al sostegno dell iniziativa europea Uno di Noi. Guida alla promozione, all adesione e al sostegno dell iniziativa europea Uno di Noi. 6 maggio 2013 Perché l embrione umano è già uno di noi Comitato italiano UNO DI NOI Lungotevere dei Vallati 10, 00186

Dettagli

WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso. Struttura di un Documento Complesso

WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso. Struttura di un Documento Complesso Parte 5 Adv WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso 1 di 30 Struttura di un Documento Complesso La realizzazione di un libro, di un documento tecnico o scientifico complesso, presenta

Dettagli

2 Editor di... stile. 2 Colonna... metrica. 6 Percentuale... di carotaggio. 10 Colonne... libere/utente 11 Colonne... grafico

2 Editor di... stile. 2 Colonna... metrica. 6 Percentuale... di carotaggio. 10 Colonne... libere/utente 11 Colonne... grafico I Parte I Introduzione 1 1 Introduzione... 1 2 Editor di... stile 1 Parte II Modello grafico 4 1 Intestazione... 4 2 Colonna... metrica 4 3 Litologia... 5 4 Descrizione... 5 5 Quota... 6 6 Percentuale...

Dettagli

Anno 2014. Anno 2014 Individuati nel sub obiettivo. Anno 2015. Individuati nel sub obiettivo. Anno 2014 Numero operatori della Struttura partecipanti

Anno 2014. Anno 2014 Individuati nel sub obiettivo. Anno 2015. Individuati nel sub obiettivo. Anno 2014 Numero operatori della Struttura partecipanti A.S.L. TO4 Piano della performance ed obiettivi - S.C. Affari Generali Direttore: Dott.ssa Carla CIAMPORCERO FOR Sviluppare le attività di formazione su appropriatez prescrittiva farmaci e prestazioni

Dettagli

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Qualifica Professionale MARZIALI GIUSEPPE Medico Chirurgo, Specialista in Malattie dell Apparato Cardiovascolare,

Dettagli

Convegno. riflessioni PRESENTAZIONE. Copernico, 38. Via. Rev. 0 del 19/10/2010. pag. 1 di 6

Convegno. riflessioni PRESENTAZIONE. Copernico, 38. Via. Rev. 0 del 19/10/2010. pag. 1 di 6 Convegno AL TERMINE DI TELEMACO riflessioni a margine dell esperienza svolta www.telemaco.regione.lombardia.it Codice evento: SDSS 10092/AE VENERDI 12 NOVEMBRE 2010, ore 10.000 18.00 Politecnico di Milano

Dettagli

I vostri documenti sempre disponibili e sincronizzati.

I vostri documenti sempre disponibili e sincronizzati. gestione documentale I vostri documenti sempre disponibili e sincronizzati. In qualsiasi momento e da qualsiasi parte del mondo accedendo al portale Arxidoc avete la possibilità di ricercare, condividere

Dettagli