La questione Molticucciolitrovatiperstrada Abbandoni, emergenza al canile

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "La questione Molticucciolitrovatiperstrada Abbandoni, emergenza al canile"

Transcript

1 Seguici tutti i giorni su settimanale gratuito- n Tel Fax Giovedì 31 gennaio apagina 3 Ilbilancio La città che cambia Exospedaleprontoin3anni Opere pubbliche Investimenti, ma servono 23 milioni apagina 7 La questione Molticucciolitrovatiperstrada Abbandoni, emergenza al canile L onorevole Girlanda: Il nostro territorio, in rapporto agli abitanti, tra i più beneficiati dai fondi statali Eccoimieicinqueanni allacameradeideputati apagina 6 Il concorso In palio una cena romatica San Valentino, invialatua dedica Ilpersonaggio Spettacoliecultura Allascoperta dell immenso archiviodi Roberto Brunamonti Gli scatti della città antica Quarant annidipassione Alla scoperta dell immenso archivio di Roberto Brunamonti, con immagini, scritti e oggetti sullacittàdigubbio.dallapiazzadelmercatosenzaigiardinettiallachiesadisanrocco in fondo alla Calata dei Ferranti. Mi sento piùricercatorechecollezionista.lamiapassione?duradaoltre40anni. apagina21 L ultima fatica si chiama Il sogno di Giuseppe La nuova sfida del gruppo teatrale della pastorale Il gruppo teatrale della pastorale giovanile torna in scena con la rappresentazione de Il sogno di Giuseppe dal 5 al 7 aprile al teatro comunaledigubbio.dopoilsuccessode Ilre leone, Ubaldol eternomiracolo ealtriancora, i ragazzi stanno per affrontare una nuova avventura iniziata tra ottobre e novembre. apagina10e11 Tra le problematiche affrontate, il mantenimento della sede del tribunale e della Forestale, la difesa degli Eurostar e gli interventi nelle scuole apagina 4 e5 Sport RossoblùaPisaconl exprovercellidipiazza Fioriti rassicura i tifosi Giammarioli resta Dopo la sosta e la conclusione del mercato che ha portato in rossoblù l attaccante Di Piazza, il presidente Fioriti guarda al rush finale della stagione: Giammarioli resta con noi,agiugnoseneriparlerà.oraconcentriamoci sulla salvezza, obiettivo assolutamente da non fallire. apagina30e31

2 2 Giovedì31gennaio 2013 TuttoGUBBIO

3 Tutto GUBBIO Ilpunto Serve un Consiglio che faccia davvero gli interessi della città A volte le cose nascono per caso. Come lo spunto a questo editoriale. L assist ce lo serve Calogero Alessi ai funerali di Giampiero Agostinelli, un passato da segretario della Democrazia Cristiana e consigliere comunale negli anni 70. Una persona schietta di comprovato rigore morale il cui percorso politico si interrompe non appena emerge l impossibilità di servire da una parte il partito e la suacittàedall altralafamigliaconlostesso impegno e la medesima disponibilità. L attuale consiglio comunale avrebbe fortemente bisogno di persone come lui, ricorda Alessi dal pulpito della chiesadisanpietro.unmonito cheva dritto al cuore del problema. Perché, seppur senza generalizzare e banalizzare (ci sonoancorapersonechesiimpegnanoesi dannoun granda fare), èfin troppo evidente che la macchina di Palazzo Pretorio non funziona. Sedute che si interrompono senza alcuna decisione, liti furibonde su argomenti futili, formalismi inutili, diatribe di maggioranza che si riflettono nella celerità della macchina comunale, continui passaggi da una sponda all altra che rendono nebulose le votazioni più semplici. Direte, situazioni che ci sono state anche in passato. Forse, ma solo negli ultimi anni. Perché se andiamo a ritroso e ripercorriamo la storia del consiglio comunale è facile pensare a legislature caratterizzate da dibattiti seri e approfonditi. Accesi, certo, ma nel rispetto delleregoleedelfairplay.esoprattuttocon protagonisti consiglieri di caratura culturale e di indiscutibile spessore morale. Un esigenza che si rende, oggi, più che mai necessaria. La crisi economica che a Gubbiosifasemprepiùforteechetoglie certezze e punti di riferimento sicuri anche nei tradizionali baluardi industriali, imponeuncambiodirotta.imponeachi rappresenta la città un comportamento rigoroso che dia risposte precise alle legittime richieste dei cittadini. dilucamercadini Anna Maria Minelli Lagiuntahaapprovatoilprogramma triennale delle opere pubbliche per un investimento complessivo di quasi 23 milioni di euro. Tra gli interventi più cospiscui il Puc 2 che prevede la realizzazione della città della salute, della nuova farmacia comunale ed il consolidamentodi una parte dei locali in cessione. Diversi i lavori anche sulla viabilità dal centro storico alla immediata periferia: l intersezione tra via Paruccini e via Leonardo da Vinci ( euro ), primo lotto del Coppiolo sport center(ridisegno dell area sulla quale insistono gli impianti sportivi), riqualificazione di via della Repubblica (tratto da piazza Quaranta Martiri a Corso Garibaldi), realizzazione di un percorso pedonale da piazza Quaranta Martiri a piazza San Giovanni, riqualificazione parcheggio del teatro romano (primo lotto) e di via Campo di Marte( euro ) intersezione tra via della Piaggiola e via Frate Lupo ( euro ), intersezione tra via Benedetto Croce e raccordo circonvallazione( euro ), riqualificazione via di Porta Romana (marciapiede euro ), traversa via Beniamino Ubaldi (secondo tratto ), sistemazione via Leonardo da Vinci e via Venata ( ). In arrivo anche riqualificazioni per via Perugina (due interventi euro e euro tra il 2013 ed il 2014) e della stradadisangirolamo(messain sicurezza del costone roccioso euro ). In programma anche interventi per il Palazzo dei Consoli, consolidamento, restauro e pulitura delle facciate, PRIMO PIANO Giovedì 31 gennaio Operepubbliche Ilpianotriennalevaratodallagiuntacomprendeexospedale,parcheggiodelteatroromanoeviabilità Lacittàprontaarifarsiillook macivogliono23milionidieuro scale e torretta, come il restauro di palazzo Fonti ( euro ) ed il restauro di ex biblioteca, archivio storico e una parte della biblioteca Sperelliana, la realizzazione di un polo integrato per la cultura contadina. Non mancano anche gli interventi sulla discarica di Colognola per la realizzazionediunacellaperrifiuti,biogas e riambientamento. Varie le ristrutturazioni per le scuole: l infanzia di Madonna di Mezzo Piano ( euro) e Villa Fassia ( ), la primaria di Cipolleto( ), le elementari di Semonte ( ), Scorcello( ). Maggioranza in continua fibrillazione. Il sindaco Guerrini nella vignetta vede lo spettro del commissario. Che sia Montalbano?

4 4 Giovedì31gennaio 2013 ATUPERTU TuttoGUBBIO Ilbilancio L onorevole Girlanda fresco di nomina a coordinatore regionale del Pdl dell Umbria, ripercorre i cinque anni alla Camera Ilmioimpegnohaportatooltre duemilionidieuroperlacittà Un attenzione costante per il territorio e le problematiche della città. Ma anche una pioggiadifondi,comenonsenevedevano da tempo: quasi 2,3 milioni di euro in cinque anni. Sono state queste alcune delle costanti che hanno visto impegnato l'onorevole Rocco Girlanda, classe 1966, in Parlamento dal 2008, nel corso della XVI legislatura. Statistiche alla mano, nessun politico eugubino ha fatto di più nella storia della Repubblica, a Roma come in Regione. Ora il deputato di Gubbio è frescodi nomina a coordinatore regionale del Popolo della Libertà dell'umbria, avvenuta pochi giorni fa ad opera di Silvio Berlusconi e Angelino Alfano, e candidato in buona posizione in vistadelleelezionidel24e25febbraio. Finanziamenti Sin dai primi mesi dal suo insediamento, l'attività di Rocco Girlanda è stata diretta al reperimento di fondi per venire incontro alle svariate richieste provenienti dal territorio, dalle associazioni, dagli enti e dalle categorie. Un'opera che ha visto il deputato eugubino, nella sua qualità di componente della commissione bilancio di Montecitorio, interessarsi sempre per la sua città, in modo particolare per investimenti sul fronte dell'edilizia scolastica e del recupero e della riqualificazione del patrimonio artistico, architettonico, religioso e culturale della città. Senza dimenticare, ovviamente, la festa simbolo della Regione Umbria, per cui il deputato Pdl è riuscito a destinare 30mila euro alle famiglie ceraiole. Gubbio, in tal modo, è stato uno dei territori a livello nazionale Inprimafilaper Eurostar e tutela di tribunale eforestale maggiormente beneficiati nel corso dell'ultima legislatura da parte dei fondi di provenienza statale, in rapporto al numero degli abitanti, come ricordato da un articolo de L'Espresso, che battezzò la cittàdipietra comela culla di Rocco Girlanda. Il mio attaccamento alla città- ha commentato a proposito Girlanda - mi ha portato a superare totalmente qualsiasi logica o calcolo di tipo politico-ideologico, facendo prevalere unicamente il bene della collettività e l'amore per Gubbio. L'interesse della città Anche le problematiche della città hanno avuto in Rocco Girlanda un punto di riferimento quale rappresentante cittadino nella massima assemblea nazionale. Tra gli atti più importanti, in tal senso, vi fu l'interessamento presso l'allora Ministro delle Politiche Agricole, Luca Zaia, per il riconoscimento della Denominazione di Origine Protetta al tartufo bianco di Gubbio; l'azione presso l'ex ministro della Giustizia, Angelino Alfano, per il mantenimento della sede distaccata di Gubbio nel tribunale di Perugia, così come la strenua difesa delle fermate dei treni Eurostar a Fossato di Vico, nella tratta che collega Roma ad Ancona. In questo quadro si colloca anche l'azione volta a scongiurare l'accorpamento di alcune classi nel liceo Mazzatinti, così come il mantenimento del coordinamento distrettuale del nucleo operativo speciale del Corpo Forestale dello Stato. Senza dimenticare i tanti politici di primo piano a livello nazionale che sono intervenuti in città per eventi e manifestazioni, tra ministri quali Gianfranco Rotondi, Mara Carfagna, Altero Matteoli, Andrea Ronchi o il collegamento telefonico con Silvio Berlusconi nel corso della campagna elettorale del L'opposizione Spirito collaborativo e costruttivo per il bene della città e la difesa e la tutela del territorio, tanto più nel difficile momento di crisi economica, ma anche una dura e costante opposizione nel perio-

5 Tutto GUBBIO ATUPERTU Giovedì31gennaio20135 do finale del mandato di Orfeo Goracci, nell'anno del pro sindaco Maria Cristina Ercoli e dell'attuale primo cittadino, Diego Guerrini. Una lotta senza esclusione di colpi, come ama dire Girlanda, incentrata su un consenso in crescita per il centrodestra, che Dinuovocandidato, èilsecondoinlista in vista delle elezioni del24e25febbraio nel maggio 2011 è riuscito ad eleggere 4 consiglieri sui 24 totali, in luogo dei 2 su 30 che erano usciti dalla tornata elettorale del Elezioni in cui, tra gli eletti, ha raggiunto un numero altissimo di preferenze Luigi Girlanda, attuale capogruppo del Pdl, fratello del deputato. Tra le critiche da sempre mosse da Girlanda all'amministrazione eugubina, una costante è rappresentata dalla scarsa tenuta della maggioranza, tutt'oggi alle prese con una situazione delicata e diversi mal di pancia interni alla coalizione, nonchè quella che Girlanda ha definito una gestione feudale del potere da parte della sinistra, che ha avuto il suo apice nell'inchiesta che vide coinvolto proprio l'ex sindaco Goracci. Guido Giovagnoli Laquestione Passo significativo nell intricata vicenda del cantiere di San Pietro Puc 1, il Comune torna proprietario Ora serve l acquirente delle Orfanelle Ora è ufficiale. Il Comune di Gubbio torna ad essere il proprietario dell'immobiledisanpietroedelcantiererelativoalpuc1.lafirmadellatransazione è stata siglata a Palazzo Pretorio, alla presenza del segretario generale dell'ente Paola Bastianini, del sindaco Diego Guerrini e dei rappresentanti della San Pietro project financing, ex ditta responsabile dei lavori. Con la sottoscrizione di tale atto viene risolta così consensualmente (senza strascichi giudiziari) la convenzione legata alla concessione per la progettazione esecutiva, la costruzione e la gestione del parcheggio di San Pietro e delle opere connesse. Il Comune di Gubbio è divenuto proprietario di tutte le costruzioni e di tutte le opere realizzate in esecuzione della convenzione- si legge in una nota dell Ente - senza limiti ed eccezioni. È stato compiuto dunque il primo passo di una questione piuttosto complicata, ancora lontano dall essere risolta definitivamente. Guerrini, nell intervista pubblicata nel numero di Tutto Gubbio dello scorso 24 gennaio, aveva affermato che il cantiere sarebbe ripartito entro i primi di febbraio. Il prossimo passo prevede in realtà che il Comune indichi un altro bando per l ultimazione dell intervento. In ballo c è la copertura dei costi dell intera struttura (intorno ai 3 milioni di euro), che nei piani dell amministrazione andrebbero a carico del soggetto eventualmente interessato alla permuta del palazzo delle Orfanelle, in via XX Settembre. Quest ultimo dovrebbe occuparsi poi di concludere i lavori;unsoggetto peròcheancoranon è IlcantieredelPuc1diSanPietro stato individuato: "Non è facile trovare un potenziale acquirente senza che i lavori non ricomincino", aveva ammesso il sindaco sempre nell'intervista uscita la settimana scorsa. Senza dimenticare come lo stesso edificio delle Orfanelle sia a sua volta coinvolto in un ulteriore progetto dell'amministrazione. Attualmente infatti ospita alcuni uffici comunali, i quali potrebbero trasferirsi a San Martino, occupandoilocalidellalumsa.nelcasoin cui però da Roma l'ateneo decidesse di venire incontro alla richiesta degli studenti universitari di mantenere la sede eugubina, la giunta per forza di cose sarà chiamata a studiare un'ipotesi alternativa. Roberto Minelli

6 6 Giovedì31gennaio 2013 IL CONCORSO TuttoGUBBIO San Valentino la festa dei fiori e dei cioccolatini, San Valentino martire, protettore delle giovani coppie, San Valentino tripudio di cuori e cherubini, San Valentino del single che si sente ancora più single, San Valentino ti adoro, San Valentino ti detesto. Ma... nonostante tutto è la festa dell amore, e chi vuol festeggiare liberi la fantasia e la passione! COME FARE Il 14 febbraio non è troppo lontanoenelgiornopiùdolce dell'anno anche Tutto Gubbio, come ormai fa da qualche anno, ha deciso di 14febbraio Messaggi con sms ed , scrivi il tuo amore a Tutto Gubbio. In palio una cena romantica alla Taverna del Lupo SanValentino,inviaundolce pensieroallapersonacheami Liberosfogoetantosentimento, almenoperungiorno,ricordandocheunafrase romanticaèpiùd'effettosea sentirla èilmondointero dedicarsi agli innamorati con un concorso a tema. Libero sfogo e tanto sentimento, almeno per ungiorno.eper giocare d'anticipo, un'idea in più ve la diamo noi, ricordando cheunafraseromantica è più d'effetto se a sentirla è il mondo intero, insieme alla nostra dolce metà. Per questo, anche quest'anno, vi invitiamo a mandarci i vostri pensieri e le frasi d'amore dedicate alla persona che con voi sta condividendo un felice e più o meno lungo, pezzo di vita. Potete farlo inviando un messaggio sms al numero o una a entro lunedì 11 febbraio alle ore 13 indicandoinomi(dachiarrivaladedicaeachièrivolta) e un recapito telefonico. In paliouna cenaperduealristorante La Taverna del Lupo e il pensiero d'amore, poi sarà pubblicato nel numero di Tutto Gubbio in distribuzione da giovedì 14 febbraio assieme ad alcuni tra quelli giudicati i migliori arrivati in redazione. LA FESTA La festa di San Valentino è una ricorrenza dedicata agli innamorati e celebrata in gran parte del mondo il 14 San Valentino In vista del 14 febbraio torna il concorso più dolce del nostro settimanale Vannoindicatiinomi,dachiarriva ladedicaeachièrivolta Serve anche il recapito telefonico febbraio. Prende il nome dal santo e martire cristiano San Valentino da Terni, e venne istituitanel 496daPapaGelasio I, andando a sostituirsi alla precedente festa pagana delle lupercalia. La pratica moderna di celebrazione della festa, centrata sullo scambio di messaggi d'amore e regali fra innamorati, risale probabilmente all' alto Medioevo, e potrebbe essere in particolare riconducibile al circolo di GeoffreyChaucerincuipreseforma la tradizione dell'amor cortese. Alla sua diffusione, soprattutto in Francia ed in Inghilterra, contribuirono i benedettini, attraverso i numerosi loro monasteri, essendo stati affidatari della Basilica di San Valentino a Terni dalla fine della seconda metà del settimo secolo. Soprattutto nei paesi di cultura anglosassone, e per imitazione anche altrove, il tratto più caratteristico della festa di San Valentino è lo scambio di valentine, bigliettini d'amore sagomati nella forma di cuori stilizzati o secondo altri temi tipici della rappresentazione popolare dell'amore romantico(la colomba, l'immagine di Cupido con arco e frecce, e così via). COMEANDÒNEL2011 L ultima edizione fu vinta da Cecilia con la dedica rivolta avalerio: Senzailtuobaciodelbuongiorno nessuna giornata è degnadiesserevissuta.

7 Tutto GUBBIO FOCUS Giovedì 31 gennaio Nelle immagini tanti cani in attesa di una famiglia alcuni vivono a Ferratelle da sempre Solo negli ultimi giorni sono stati salvati 17 cuccioli abbandonati Anna Maria Minelli Sono 143, ma dovrebbero essere al massimo 100. Il canile comprensoriale di Ferratelle è stracolmo, non si riescono ad affidare neanche i cuccioli, che in genere trovano più facilmente una famiglia. L effetto crisi si abbatte anche sul migliore amico dell uomolacuipresenzaincasafalievitareicosti,manon è detto che sia così, perchè c è ancora chi al canile non c èmaistatoemagariadotta cani a chilometri di distanza senza provare a cercare a duepassidacasa.lastruttura è gestita dalla comunità montana in collaborazione con i Comuni della Fascia e la Asl presta la sua assistenza,comprendeilrifugioedil canile sanitario dal quale passano tutti gli animali catturati, anche quelli che poi vengono trasferiti a Gualdo Tadino. Nell area sanitaria gli animali dovrebbero essere custoditi per pochi giorni, ma proprio perchè non c è più posto, alla fine viene utilizzata come una sede permanente. L affollamento mette in crisi la vivibilità, più cani sono costretti a dividere lo stesso spazio e solo l accortezza del custode Fabrizio Radicchi, che valuta il caratterediognianimaleedipossibili accostamenti evitando i grossi scontri, mantiene la situazione sotto controllo. Laquestione Ferratelle ospita 143 cani ma ne può contenere solo 100. Tanti quelli trovati senza microchip Boomdiabbandoni Ilcanileèalcollasso L unicasoluzioneèl ampliamento dellastrutturapergarantire spazio adeguato a 150 animali Maperchèilcanileèarrivato al collasso? Le cause sono fondamentalmente due. La piaga più grande rimane quella dell abbandono, che forse non tutti sanno che è reato penale, con un vero e proprio boom negli ultimi giorni. Sono stati trovati tre cuccioliasanmartinoincolle, due alla Vittorina, quattro a Ponte d Assi e ben ottosono stati lasciati davanti alla porta del canile. Altro nodo è quello della mancanza del microchip che invece consente di risalire subito al propietario del cane qualora si fosse perso. Al canile il costo per la microchippatura è di 14,50euroeseentrotremesi il proprietario intende regalare il cane ad un altra persona il passaggio è gratuito. Va detto che gli animali nel canile sono tutti vaccinati, microchippati e le cagne sterilizzate. Una soluzione sarebbe la costruzione di una nuova area per arrivare a contenere 150 cani, un tetto massimo possibile che nasce dal bilanciamento tra adozioniemortinaturali.delresto sesi pensache ilservizioattualmente non costi alla comunità si sbaglia. Per ogni cane si spendono 3 euro al giorno, un migliaio all anno, che moltiplicate per gli attuali143fanno mila.la vita media di un cane è tra i 10 ed i 15 anni e ce ne sono alcunichedasempresonoa Ferratelle.

8 8 Giovedì31gennaio 2013 ATTUALITA' TuttoGUBBIO Turismo L assessore Bellucci fa il bilancio e a chi critica dice: Facile come nel calcio improvvisarsi allenatori, ma ci vuole impegno costante e lavoro in sinergia Sbancal extralberghiero,2011e2012darecord Anna Maria Minelli Nel 2007 si è segnato il record storico, poi è arrivata la crisi, ma l ultimo biennio ha retto bene. I dati sono dell assessorato al Turismo e per la prima volta si traccia il trend degli ultimi sei anni. L analisi comparativa degli ultimi 6 anni-il2007èl annomigliore rispetto a tutti quelli precedenti a partire dal dimostra che sono proprio gli ultimidueadesserestatiimigliori in assoluto- commenta l assessore Marco Bellucci - sebbene le cifre da record storico assoluto del 2011 non siano state raggiunte nel 2012 appena trascorso, è motivo di grande soddisfazione constatare che, stante una crisi feroce, l ultimo anno si attesta quale secondo miglior anno degli ultimi sei, subito dopo il2011,siainterminidiarrivi che di presenze. Rispetto al precedente record prima della crisi attuale (2007), il 2011 hasegnatoun+7,5%sianegli arrivi che nelle presenze, mentre il 2012, nonostante la crisi pungente, mantiene un +3,48% negli arrivi e un +0,54% nelle presenze. Gli stranieri in sostanza trainano i flussi nel 2012, segnando il record storico per arrivi e bissando le presenze del Bene anche gli arrivi degli italiani,anchesenel2012incalo. Cambiano le preferenze dei vacanzieri, soffre l alberghieroche per laprima volta nella storia locale nel 2012 è stato superato dall extralberghiero. Ma a commento dei dati ci tiene l assessore anche a sottolineare: La materia turistica è complessa e altamente variabile negli esiti in quanto dipendente da una molteplicità di fattori, che chiamanoin causa moltisoggettidiversi; tale caratteristica strutturale fa sì che ragionevolmente non si possa ipotizzare nessun determinismo direttotraunaopiùazionieirisultati conseguiti, quanto piuttosto la necessità di una sedimentazione prolungata e crescente, specie sul piano qualitativo, di sforzi paralleli e sinergici. Per tutto questo è altrettanto vero che il turismo - un po come il calcio - rischia di vedere tutti, specie i più distanti dalla materia, improvvisarsi allenatori. Da Lanotizia quiilrincorrersiavoltediluoghi comuni e ricette magiche che non sempre portano beneficio alla collettività.ben vengano comunque proposte progettuali concrete rispetto alle quali l amministrazione è sempre disponibile. Bollette troppo salate e servizi mai richiesti É attivo lo Sportello per consumatori e utenti Quali quindi i progetti in cantiere per rendere ancora più appetibile la città? Sono in programma una serie di mostre a partire da febbario. Cominceremo con quella dedicataaklimtconlapartecipazione di molti artisti. Sono stati appena ultimati l installazione della segnaletica turistica nelcentrostoricoeilavoridi riqualificazione dell ufficio di via della Repubblica, entro iprosismiduemesisaràcompletato il sistema multimediale integrato con touch screen e maxi schermo in piazza Quaranta Martiri. È stato inoltre avviato un progetto di estensione della segnaletica turistica per i principali castelli e pievi del territorio, conunaguidaperpercorsidi visita strutturati. La sede di via del Popolo 15 è a disposizione ogni lunedì pomeriggio dalle ore 15,30 alle ore 18 Attivazione di servizi telefonici mai richiesti, bollette salate per errori nelle fatturazioni e passaggi da un gestore all altro difficoltosi e poco chiari. Sono queste le problematiche più comuni e frequenti segnalate dai cittadini allo Sportello Acu Umbria di Gubbio, con sede in via del Popolo 15. L Associazione Consumatori Utenti (Acu) Umbria, sensibile a tematiche quali la tutela della salute, dell acqua, del territorio, della mobilità e della qualità dell aria, ha attivato un servizio anche nel territorio eugubino affidandolo a personale qualificato. Particolarmente attento alla difesa dei diritti fondamentali di cittadini, utenti e consumatori, lo Sportello Acu ha registrato numerosi casi in cui gli associati si sono rivolti per richiedere informazioni, consulenza ed assistenza stragiudiziale, per risolvere i tanti problemi quotidiani in svariati settori: dalle utenze domestiche ai servizi pubblici, fino ai rapporti con enti e imprese. Lo Sportello Acu, nel predisporre tutti i documenti necessari (diffide, reclami, istanze, recessi, conciliazioni ecc.) ha assistito i propri associati nella risoluzione delle loro questioni, contestando, ad esempio, le fatturazioni i cui consumi erano stati stimati in eccesso, richiedendo rimborsi di fatture pagate indebitamente, o ancora avviando conciliazioni con gestori telefonici. Numerose sono state, inoltre, le istanze di informazioni per il rimborso delle somme versate al gestore del servizio idrico locale(umbra Acque) a titolo di deposito cauzionale, dichiarato illegittimo a seguito della sentenza del Tribunale civile di Perugia depositata il 16 marzo Non sono mancate, infine, richieste di assistenzanei rapporticonentiedimprese(banche, assicurazioni, ecc.) e richieste di informazioni relative a locazioni, condoni, oimpostecometarsueimu. Si può considerare dunque positivo il bilancio complessivo del primo anno di attività dello Sportello Acu di Gubbio che, con il nuovo anno, riprende l attività associativa tutti i lunedì dalle 15,30 alle 18, nellasedediviadelpopolo15.ilservizio sarà pertanto pronto, grazie alle adesioni degli associati, a dar voce alle rivendicazioni di tutti i consumatori e utenti eugubini,allepreseconidisagiche,tratassee lungaggini burocratiche, si è chiamati quotidianamente ad affrontare.

9 Tutto GUBBIO Laricorrenza CRONACHE Giovedì 31 gennaio Laquestione Apocomenodiunmesedallacessionedelleattivitàdellosportello,alcunicittadinialzanolavoce Equitaliahachiuso,nessuno cihaparlatodellealternative Guido Giovagnoli IlGiornodellamemoriaall Edificioscolastico Don Fausto, le bombe eilricordodellamadre Bombardavano la nostra casa, a ogni colpo cadevano oggetti per terra, mio fratello piangeva a dirotto. Mia madre riusciva in qualche modo a rendere divertenti questi attimi terribili e riusciva addirittura a farmiridere.quandohovistoperlaprimavolta La vitaèbella dibenignimièvenutainmentesubito leielasuaumanità.ériuscitoastentoatrattenere la commozione il vicario della diocesi don Fausto Panfili mentre ha raccontato davanti alla platea degli studenti della scuola media Mastro Giorgio i suoi ricordi di bambino (aveva appena 3 anni) durante i bombardamenti tedeschi nella sua casa di Branca nel Lo ha fatto nell iniziativa, tenutasi nell aula Magna dell Edificio scolastico e organizzata dall associazione Famiglie 40 Martiri, dedicata al Giorno della memoria, istituito dal 2000 per ricordare le vittime del nazismo. Il racconto di don Fausto è stato tra i momenti più emozionanti della manifestazione, a cui hanno preso parte, oltre ad autorità civili, religiose e militari, il professore Giancarlo Pellegrini, autore del libro Una strage archiviata, Gubbio 22 giugno 1944, che ha coordinato gli interventi, il sindaco Diego Guerrini e il presidente dell associazione Famiglie 40 Martiri Marcello Rogari. Questo giorno deve essere l occasione per riflettere- ha spiegato lo stesso Rogari -: i giovani eugubini devono visitare i luoghi della memoria (proprio in questo edificio furono tenuti prigionieri i 40 civili poi fucilati dai tedeschi nel giugno del'44), ascoltare i testimoni e approfondire i fatti affinché simili episodi non si ripetano. É difendendo la democrazia e la dignità umana, valori fondanti della Costituzione- ha affermatoilsindacoguerrini-chesialimentalacoscienza civica nei giovani. E nell ambito dell iniziativa proprio i giovani, e in particolare i ragazzi del Ccrr, hanno voluto ricordare il dramma dell Olocausto leggendo alcuni dei brani e delle poesie più toccanti dedicati al tema. Rob. Min. Apocomenodiunmesedalla chiusura dello sportello Equitalia in via Leonardo da Vinci si alzano le prime lamentele. In particolare gente anziana evidenzia i disagi, molti quelli che si dicono spiazzati: Per pagare determinate imposte come il canone televisivo (e non solo) non sappiamo come fare, ci sono soluzioni alternative che non abbiamo compreso ancheperchéseneèparlato pochissimo e quindi non le conosciamo. Senza dimenticareche la perditadiquesto ulteriore servizio è oltremodo penalizzante per la comunità eugubina già alle prese con gravi difficoltà. So- ha aggiunto un anziana signora -cheèrimastaapertalasede di via Settevalli a Perugia. Ma per me diventa frustrante spostarmi a Perugia per una operazione che prima concludevo nel giro di mezz ora. Doveroso ricostruire i fatti. Da lunedì 2 gennaio, a seguito della riorganizzazione territoriale di Equitalia Centro, hanno chiuso definitivamente gli sportelli di Castiglione del Lago, Gubbio, Marsciano e Amelia. La direzione centrale dell'agenzia di riscossione a suo tempo fece sapere che i pagamenti possono essere effettuati utilizzando il bollettino RAV, inviato insieme alla cartella, presso qualsiasi sportello bancario, ufficio postale e tabaccaio abilitato(si può consultare in proposito il sito nonché attraverso le funzionalità di home banking messe a disposizione dagli istituti di credito e da Poste italiane (con una commissione aggiuntiva rispetto al pagamento presso gli sportelli Equitalia). Il fatto ha tuttavia scatenato la polemica. A Gubbio le istituzionisisonoschieratecontrola decisione di Equitalia, e il sindaco Guerrini inviò una lettera al primo cittadino di Perugia Wladimiro Boccali e alla presidente della Regione Umbria Catiuscia Marini per cercare di risolvere il problema che a tutt oggi resta tale. In merito alla questione Economia altri cittadini sono stati chiari: Spostarsi presso altre sedi regionali per avere chiarimenti e delucidazioni con gli uffici di Equitalia è fonte di gravi disagi. Consideriamo anche gli annosi problemi di viabilità che affliggono il nostro territorio. Si attendono Afebbraioapreuncontactcenternellasededell exagenziadelleentrate IlgruppoCepuarrivaincittà Selezioni per cento operatori UnasocietàdelGruppoCepuapreaGubbio un contact center di eccellenza per sperimentare nuove più avanzate forme di comunicazione commerciale. Ha scelto questa città come territorio più rappresentativo del tessuto culturale, sociale e produttivo della provincia italiana facilmente raggiungibile dalla sede centrale del gruppo stesso. Il centro è situato in via Matteotti(ex Agenzia delle Entrate) e sarà operativo da febbraio. È iniziata la selezione degli operatori part time che - hanno fatto sapere da Cepu - a regime, saranno almeno 100. Le caratteristiche minime richieste sono la disponibilità a La sportello di Equitalia era operativo in via Leondardo da Vinci La chiusura ha scatenato le reazioni della gente novità dai vertici nazionali di Equitalia, per evitare quellachesiprospettacomeuna forte penalizzazione di servizi per gran parte dell'umbria. Ma ci crediamo poco - hanno concluso - l andazzo che stiamo vedendo è quello dei tempi peggiori. imparare nuove operatività, attitudine alla comunicazione diretta, voglia di impegnarsi per crescere in un ambiente competitivo basato sulla meritocrazia. Non ci sonolimitazioni di età né di sesso, per il personale già esperto c'è anche la possibilità di lavorare da casa. Sono previsti contratti di collaborazione a termine con ottime prospettive di crescita professionale ed economica. Il percorso formativo sarà gratuito basato sulla trasmissione delle esperienze delle oltre 500 unità che già operano come telemarketer nel sistema Cepu in tutta Italia. Inviare curriculum a

10 10 Giovedì31gennaio 2013 SPETTACOLI& CULTURA TuttoGUBBIO Tante le rappresentazioni portate a teatro: Il re leone, Ubaldo, l eterno miracolo e La bella e la bestia tra le più apprezzate Benedetta Pierotti Work in progress per il gruppo teatrale della pastorale giovanile, che tornerà in scena con la rappresentazione de Il sogno di Giuseppe dal 5 al 7 aprile al teatro comunale di Gubbio. Dopo il successo de Il re leone, Ubaldo l'eterno miracolo, Labellaelabestia ealtriancora, i ragazzi stanno per affrontare una nuova appassionante avventura, un cammino iniziato tra ottobre e novembre. Si riuniscono ogni sabato sera - da ora anche di domenica - perché tutto riesca al meglio. Sappiamo che questo è il nostro impegno, e non ci preoccupiamo se sacrifichiamo altro, qui stiamo bene, insieme. Un momento di preghiera collettiva apre ogni incontro. Saranno circa un centinaio i ragazzi (ed i personaggi) che si alterneranno sul palcoscenico tra canti, balli e recitazione, dove le tematiche sociali e i sentimenti più autentici saranno interpretati dall'ironia, dalla genuinità e dal sincero impegno di questi giovani in un musicallirico-rockaduetempi,unmixtratoni orientaleggianti e modernità. Confermata la presenza straordinaria del coro dei Cantores Beati Ubaldi. Il testo è tratto dalla storia biblica di Giuseppe, figlio di Giacobbe, reinterpretato dal copione di Belardinelli e Castellacci, edito da Paoline(Roma, 2004). Il gruppo è diretto, ancora una volta, dall'attenta regia di don Mirko Orsini, coadiuvato dall'aiuto-regista Gabriele Ferrantiedaaltriragazzitraipiùgrandi:Elena, Maria, Alessio, Elisabetta, Mirko, Viola, Riccardo, Marco, tra gli altri, che si occupano dello spettacolo (interamente autofinanziato, il cui ricavato in parte andrà in beneficenza) dagli aspetti organizzativi e amministrativi ai costumi(oltre 300), dalla scenografia alla promozione, dalle coreografie all'acustica. Il gruppo teatrale pastorale è attivo da circa vent'anni ma nel tempo ha saputo evolversi e reinventarsi, Alcuni momenti di preparazione del gruppo teatrale Carlo Nardelli L evento Dal 5 al 7 aprile tornano sulla scena i giovani attori: cento personaggi che affinano la tecnica all oratorio Don Bosco IlsognodiGiuseppe conilgruppo teatraledellapastoralegiovanile ampliando e diversificando il repertorio e attirando sempre più persone, in particolare giovani, dai quattordici anni in su, che hanno voglia di imparare e mettersi in gioco in un clima sano e divertente, oltre ad una decina i bambini tra i sette ed i dieci anni che quest'anno hanno preso parte alla realizzazione dello spettacolo. Quasi tutti iniziamo con una parte nel balletto, poi col tempo passiamo anche alla recitazione spiegano Elisabetta ed Elena - nel gruppo fin dal Il teatro è un mondo terapeutico, permette ed aiuta- dichiarano alcune mamme, che accompagnano i bambini in sala prove, presso l'oratoriodonbosco-atirarefuorilecapacità dei bambini che hanno la forte necessità di esprimersi in un ambiente educativo, dove imparano regole valide nella vita, il rispetto di sé e degli altri, e poi chissà, potrebbe essere sempre una carta in più da giocarsi nella vita. LADEDICA Dal 2010 il gruppo teatrale della pastorale giovanile è dedicato a Carlo Nardelli, il regista che da sempre aveva affiancato don Mirko nell'allestimento degli spettacoli, ma che un male incurabile ha sottratto all'affetto di parenti ed amici. Carlo è sempre stato una pietra importante e portante

11 Tutto GUBBIO DonMirkoOrsini: Il sodalizio è intitolato acarlonardellichemi affiancò nella regia per anni. Le mamme dei protagonisti: È un mondo terapeutico dove si imparano regole valide nella vita per il gruppo dichiara don Mirko. Siamo un gruppo eterogeneo, ciascuno ha l'opportunità - proseguono Elena e Maria - di esprimere la sua personalità, trova una sua collocazione e fa la sua parte. È un modo produttivo di stare insieme, si scoprono doti nascoste, ci sono momenti diversi da rispettare, ma si creano amicizie vere che durano nel tempo. Questa rappresentazione è già stata proposta al pubblico una decina di anni fa, stavolta arricchita dall'esperienza. È con questo spettacolo-continuamaria-cheentrainelgruppo teatrale, e oggi sono ancoraqui, mi ha aiutato a superare la mia timidezza, abbiamo uno stretto legame, grazie a don Mirko, sempre vicino a noi giovani, sa ascoltarci veramente. Il teatro aiuta ad imparareagestireilpropriocorpoeleemozioni, ci siamo noi dietro le maschere, con la nostra personalità diamo qualcosa in più ai personaggi. Anche la costruzione della scenografia (a ridosso della prima ) ci fa rendere conto che il tutto sta davvero prendendo corpo. La speranza e l'augurio - conclude don Mirko - è che la rappresentazione sia apprezzatacomemerita,tantoèillavoroela passione che ci sono dietro. Il teatro è un modo di realizzare se stessi ed i propri sogni, è bello vedere tanti giovani avvicinarsi a questa realtà. Richiede sacrifici ma allo stesso tempo arricchisce tutti. SPETTACOLI& CULTURA Giovedì 31 gennaio Lamostra Dal 20 aprile al 26 maggio l esposizione didattica di Benelli La storia della fotografia Dai primordi ai nostri giorni Nella mia vita sono stato sempre attratto dalle immagini. La prima cosa che ho sempre cercato in un librosonostateleimmagini.mai,però,mi erapassato perla mente che la fotografia era stata un mezzo tanto potente in aiuto allo sviluppo della scienza e della tecnica. Giuliano Benelli spiega in questo modo la quarta mostra didattica-espositiva sulla fotografia aggiungendo: Dopounaricercasu1000personesceltecasualmenteneiluoghieneltempo proponendo la domanda... qual è l impiego più importante nell uso della fotografia.. solo il 4per cento ha risposto... si usa molto nella ricerca scientifica (la percentuale più alta, il 62per cento,(ha risposto...servesoloapoterrivederepersone,coseosituazioni checihanno colpito ndr). Questa minima percentuale ha centrato il problema di mio interesse. E tenuto conto delle lamentele di molti intervistati sulla poco diffusa documentazione dell origine della fotografia (o troppo succinta o troppo descrittiva), ho deciso di allestireunamostra.siterràdal20aprile al 26 maggio nei locali espositivi di via Lucarelli. Questa mostra, con l ausilio della visita guidata - ha aggiunto - ha lo scopo di presentare un aggiornata e dettagliata descrizione cronologica dell invenzione della fotografia. Si parte dal quinto secolo avanti Cristo, fino a oggi, con le prime osservazioni di ottica. Completa la mostra un dettagliato elenco dei personaggi, siano essi cinesi, arabi, greci, romani e via via Unodeipezziinmostra finoadoggi,ediquantisisonoprodigati per arrivare fino alle attuali realizzazioni, completando il tutto conimmaginiebrevicennisullaloro vita e le loro attività. Importantissimoèstatoanchefarvederequanti scienziati, tecnici, inventori, professionisti, artigiani, dilettanti e amatori, hanno contribuito al suo sviluppo e alla conseguente realizzazione della fotografia. La manifestazione organizzata da Giuliano Benelli col supporto del Circolo Anspi di Ponte d Assi, è patrocinata da Comune, Provincia, Regione e dall ufficio regionale della scuola e ha ingresso gratuito per tutte le scolaresche. Guido Giovagnoli

12 12 Giovedì31gennaio 2013 TuttoGUBBIO

13 Latendenza Abito, decorazioni ericevimento Le nozze d inverno Ecco gli ingredienti per una calda atmosfera Sempre più i matrimoni sono diluiti nell arco dell anno e anche l inverno è diventata una stagione nella quale convolare a nozze. Ecco come creare con molti dettagli una calda atmosfera per nozze invernali. Sarà molto suggestivo ispirarsi ai colori di questa stagione, che ben si presta a celebrare le proprie nozze al calduccio, ai colori dei mesi più freddi: dal bianco della neve, all oro passando al rosso delle calde fiamme di un caminetto accesso nel mezzo della tormenta. Le decorazioni floreali e il bouquet saranno a base di fiori di stagione(bacche, bulbose, rose e molte foglie del sottobosco). Al bouquet si potranno aggiungere rami d'edera ma anche cristalli Swarovski o goccioline di vetro decorativo. I colori qui saranno tendenzialmente bianco, rosa, azzurro. L abito bianco latteo sarà impreziosito da un collo alto in pizzo raffinatoe,senonsivuolerinunciare alle spalle coperte, guanti di pizzo prezioso potranno ricoprire braccia e mani. Il ricevimento Sui tavoli vi sarà una profusione di dettagli come candele, lanterne vintage accese, collanine di perleopalline,masenzamai perdere di vista l'eleganza e la raffinatezza. E, se vi piace il genere, optate per una scultura di ghiaccio per il centro tavola. Se per caso la location del vostro matrimonio sarà verso la montagna e cadesse laneve,checosapotrestedesiderare di più che un manto innevato come tappeto per camminare con il vostro lui verso la prima esperienza di vitadamaritoemoglie!

14 14 Giovedì31gennaio 2013 TuttoGUBBIO

15 Tutto GUBBIO Se siete in procinto di sposarsi, sicuramente sarete interessate a conoscere le più belle acconciature da sposa 2013, sia che voi abbiate i capelli corti sia che li abbiate belli lunghi. Ovviamente nel primo caso le soluzioni saranno decisamente più limitate rispetto al secondo, ma con gli accessori giusti potremo sbizzarrirci nella creazione di acconciatura di tendenza. Sappiate che non potete improvvisare l hairstyle del giorno del vostro matrimonio: dovreste studiarloconcuraconilvostro parrucchiere, che sarà uno dei pochi a conoscere ogni minimo dettaglio del vostro abito da sposa, per abbinare l acconciatura perfetta sia per il tipo di cerimoniasiaperillookcheindosserete. Con lui concorderete anche una prova, per vedere se, effettivamente, la soluzione scelta è quella giusta per il vostro viso. Noi, intanto, vi suggeriamo le migliori acconciaturedasposa2013,piùtrendyeglamour!conicapelli lunghi potete sbizzarrirvi con la vostra acconciatura da sposa: lo chignon raccolto,magariatreccia,vasempre per la maggiore, soprattutto se avete optato per una sorta di tiara o per il velo. Non è da sottovalutare nemmeno un acconciatura sciolta, con morbidi boccoli che cadono sulle vostre spalle, da sfoggiare in particolari con abiti che prevedono la schiena scoperta: per chi ha un vestito bianco accollato, invece, consigliamo il raccolto. I capelli lunghi si possono anche acconciare Capelli Ideeperleacconciature piùglamourdasfoggiare ilgiornodelmatrimonio Chignonraccolto etaglioallagarconne atrecciaoconmorbidecode di cavallo laterali, per avere sempre i capelli apposto. I capelli corti per la sposa 2013 sono una tendenza ormai confermata: una donna infatti può essere decisamente femminile, molto sensuale e romantica anche con un acconciatura cortissima. I tagli corti più sbarazzini saranno perfetti per una sposa moderna e molto glamour, che non rinuncia ad essere bellissima nel suo grande giorno. Ricci o lisci, castani o biondi, poco importa: il punto fondamentale è trovare un taglio e una pettinatura che valorizziilvostrovisoeilvostro abito da sposa e che renda giustizia alla vostra figura e al vostro fisico. I capelli corti per la sposa sono una scelta decisamente di carattere: le sposine moderne non passano più gli ultimi mesi prima delle nozze a sperare chelechiomesiallunghino di qualche centimetro, ma portano fiere la loro acconciatura cortissima.itaglipiùcortiinfattisi abbineranno molto bene SPECIALE Giovedì 31 gennaio Un esempio di chignon raccolto cheva per la maggiore in questo anno Ma anche icapelli corti fanno chic ad abiti fluenti, magari di chiffon, lineari e ricercati: un look amatissimo soprattutto dalle spose più giovani che desiderano un aria etera e raffinata. Da evitare invece gli abiti da principessa troppo pomposi, che stonerebbero con la vostra acconciatura minimal. Potretedecidereperuntaglioalla garconne, per un caschetto morbido o per un taglio corto con ciuffo più lungo: l importante, se scegliete questo look, è mantenere an acconciatura naturaleediclasse. Illookditendenzaperlasposa2013 Trucco Occhi di gatto e labbra scure Make up La tendenza dice occhi di gtto e rossetto scuro nelle varie sfumature del rosso, prugna, bordeaux Per le spose che non vogliono rinunciare ad avere un occhio con un make-up particolare per il loro matrimonio ecco gli occhi di gatto! Il look di tendenza periltruccodasposanel2013èilmakeupnaturalema con un tocco di colore che rende gli occhi protagonisti. Il trucco degli occhi non è troppo appariscente, ma abbastanza espressivo. Il make up da occhi di gatto può anche essere fatto facilmente da soli. Possono essere realizzati con un contrasto tra l eyeliner nero e un bianco o un ombretto con un colore deciso. Tutto una questione di gusto. Dagli occhi alle labbra: il grande trend2013perilmakeupsposaèilrossettoscuronelle varie sfumature del rosso, prugna, bordeaux. Reminescenza del grande boom del classico rossetto rosso, il rossetto scuro, lungi dall essere un make up che passa inosservato, è accattivante e audace e dona un tocco di colore, mantenendosi sobrio e sofisticato. La sua versatilità dona al make up della sposa grande effetto: il rossetto scuro è inoltre molto indicato sia con unosmokyeyes perfettopersposebrune siaconun make up nude. In entrambi i casi il risultato è affascinante e un po misterioso. Diversamente, è fondamentale è scegliere un colore che non faccia a pugni con i vostri colori naturali. Vorrete essere spose radiose e luminose, quindi la sfumatura di rossetto giusta è quella in grado di illuminarvi.

16 16 Giovedì31gennaio 2013 SPECIALE TuttoGUBBIO Fiorid arancio Scopriamo il trend per il 2013: ecco quali tonalità e forme andranno di moda. In arrivo proposte e idee originali C èancheilbouqueteco-friendly Quali sono i nuovi trend per il bouquet sposa 2013? Sembra che si sia pronti a sperimentare molto e a proporre qualcosa di molto originale, ovviamente dipende tutto dal gusto personale della sposa! Il bouquet tradizionale è un classico intramontabile il cui stilenonpasseràmaidimoda.la sua forma rotonda simboleggia la chiusura del cerchio del corteggiamento da parte del futuro sposo, che, per tradizione, è colui che regala il giorno delle nozze alla sua promessa sposa il bouquet. Il colore bianco che dominaquestotipodibouquetèun emblema di purezza e candore. Per chi, invece, vuole allontanarsi dai canoni tradizionali e sperimentare qualcosa di nuovo è possibile scegliere dei bouquet originali sia per colore, forma e materiali!chil hadettocheilbouquet deve essere composto necessariamentedafiori?c èchihalanciato una tendenza eco-friendly di bouquet composti da bottoni dipinti a mano impreziositi dalla presenza di fiori di carta riciclata, fioridiraso,perleepizzo.questi materiali danno la possibilità di creare bouquet personalizzati che possono essere conservati pertuttalavitaaricordodelgiorno delle nozze. Ogni bouquet di bottoni è infatti unico e inimitabile per colore e materiali utilizzati e viene composto su indicazioni precise della sposa. Un nuovo trend, inoltre, è rappresentato dall inserimento di piume di pavone all interno del bouquet di fiori per impreziosirlo con un Il bouquet è l ultimo gradito omaggio che lo sposo offre alla futura sposa tocco di assoluta originalità. E per chi vuole spingersi oltre è possibile alternare piume bianche e nere per avere un effetto cigno black and white. In entrambi i casi è consigliabile giocare sul contrasto di colori chiari con tonalità piùfortiescure,inmododacreare un insieme equilibrato e non troppo scuro. Altro aspetto caratterizza il bouquet da sposa: il colore. Gli ultimi dictat modaioli viaggiano nel senso opposto al classico bianco, specie se l abito è tradizionaleenonvaoltreilcoloravorio o champagne. Serve uno staccodi tonalità e nulla come un variopinto mazzo di fiori può darlo. Via libera alla forma tondeggianteconbocciolididueopiùcolori o a quella elaborata, con tanto di rametti intrecciati. Perlasposaconanimanoirandrà moltissimo il black and white, con infiorescenze di questi due colori. Bellissime le petunie o le roseneredaabbinareadellecontroparti bianche. L importante è nonesagerareconitoniscuri,ma metterne qua e là nel mazzo per creare particolari effetti di ombre e luci. Bellissimo è l ornitogalo arabicum, un particolare fiore che sboccia in tarda primavera e che è caratterizzato da petali bianchi con pistillo nero. Regoled oro Consigli per tutti i gusti Come armonizzare il mazzolino dasposaalfisico Per armonizzare il bouquet con il vostro fisico, basta rispettare queste regole. Il bouquet rotondo e compatto: composto da piccoli fiori, si abbina bene a un abito corto e informale; è quello considerato universale poichéèadattoatuttelestature e figure. Il bouquet aperto e voluminoso: è perfetto per un modello di vestito senzalo strascicolungoerichiede una sposa oltre che snella anche abbastanza alta. Il bouquet ricadente: detto anche a cascata con fiori a grappolo (orchidea, glicine, edera ) è riservato adunabitoconstrascico,decisamente importante e, dato che attirando l'attenzione verso il basso crea un effetto dimagrante, è indicato soprattutto per una sposa altaerobusta.ilbouquetafascio: composto magari da fiori a gambi lunghi (rose, calle, tulipani ) è indicato per i tailleur; va appoggiato al braccio e portato con disinvoltura da una sposa slanciata. Avete trovato il bouquet che fa per voi? Ora sarebbe utile fare preparare dal vostro fiorista un bouquet prova, cosi potreterendervicontoseduratutto il giorno senza appassire, nonvisporcal abito,seèmaneggevoleenonètroppopesante.

17 Tutto GUBBIO SPECIALE Giovedì 31 gennaio Lefedi Unaguida sui pezzi dove è possibile chiedere personalizzazioni Platino e titanio le nuove tendenze Ma l oro giallo non tramonta mai Latortanuziale Suggerimenti per trovare la wedding cake perfetta per il ricevimento di nozze Piacesempreildolce multistratoinstileinglese Latortanuzialeèlagrandeprotagonista del ricevimento di nozze. Ecco allora qualche suggerimento per trovare la wedding cake perfetta per il proprio matrimonio, in base ai gusti preferiti, giocando con le forme e i colori, e usandoifiorielaraffinatezzaper ottenere un effetto mozzafiato e assolutamente chic. Scelta del pasticciere Confezionare una torta di nozze non è cosa da tutti, soprattutto se le vostre richieste non sono comuni. Non tutti i pasticcieri, benché bravi, sanno produrre una torta multistrato in stile inglese. Consultatelo prima di affidargli l incarico, spiegategli esattamente ciò che voleteecomelovolete,siatedettagliate e comunicategli le vostre emozioni. Chiedetegli di assaggiare qualche fetta di torta o pasticcinosimileallatorta chevi staproponendoesiatesincericonluisui vostri gusti esulvostro budgetdi spesa. Foto e immagini Non esitate a mostrare al pasticcere la fotografia della torta dei vostri sogni. Chiedetegli onestamente se ha giàfattotortedelgenereecercate dicapireseèsincero.ripeto,fare unatortainstileinglesenonèda tutti e troppi sono gli improvvisati. Assaggio Assaggiate. Gustate. Guardate e mangiate con gli occhi. Chiedete al pasticciere di farvi una torta simile a quella che vi piace (magari solo con il ripieno o con una bozza di decorazione esterna) ma in versione piccola, per 6 persone per esempio. Assaggiatelaeseilrisultatononviconvince, cercate un altra pasticceria. Quando avrete trovato quella giusta, ve ne accorgerete subito! Le fedi, simbolo di impegno eamore eterno, hanno una storia secolare Come scegliere la fede nuziale? Ecco una mini-guida con i modelli base sui quali è possibile chiedere personalizzazioni. La classica È quella dei nostri genitori. Bombata e tradizionale all esterno e piatta all interno, rappresenta il legame del matrimonio. La larghezza dell anello è intorno ai 4 mm. Solitamente in oro giallo, nonsonoraricolorochelascelgonoinorobianco. LacomodaÈunafedetradizionalemahaiprofiliinternistondatied è per questo più comfortevole da indossare. In oro giallo, oro bianco o platino, è spesso preferita dagli uomini, poco abituati a portare anelli. La francesina È tradizionale, classica, ma più sottile. Viene solitamente preferita dalle donne perchè si può abbinare più facilmente con altri anelli e con verette di diamanti. La mantovana A differenza della precedente, è più larga (6 mm). All interno, è piatta e anche l esterno ha una curvatura inferiore rispetto alla classica. La flat È sempre rotonda, ma a sezione quadrata con 4 facce, una interna, due laterali e l ultima esterna. Viene preferita dalle coppie che preferiscono un anello che non dia l impressione di una fede nuziale o da coppie che vogliano distinguersi. La napoletana È tagliata a metà e nasconde un segreto: una piccola incisione permette all anello di aprirsi in due parti. L interno può essere personalizzato con una scritta o con una data cara. L incrociata Si compone di 3 cerchi uniti così non sarà mai possibile separarli, né perderli. Solitamente i tre cerchi che compongono l anello sono di 3 ori diversi(giallo, bianco e rosa).

18 18 Giovedì31gennaio 2013 SPECIALE TuttoGUBBIO Una suggestiva immagine della Polinesia Francesce tra spiagge incantevoli e un mare blu zaffiro ideale per chi ama il sole Occasionienovità Low cost: un occhio alle tasche Consigli per organizzare un viaggio di nozze low cost con un occhio alle tasche Lunadimiele Quando si deve scegliere si è sempre indecisi. Ecco alcune proposte Viaggiodinozze, lemetedasogno DalleIsoleVerginiallanostra Capri passando per Tahiti, Messico e Nuova Zelanda Il viaggio di nozze deve essere considerato come il più dolce e romantico epilogo del meraviglioso romanzo d amore che starete vivendo con il compagno che avrete scelto per la vita e con il quale vi appresterete avivere,conilcuorecolmo di speranza, la splendida avventura attesa da anni... Quando si deve scegliere per il viaggio di nozze, si è sempre indecisi. Ecco alcune proposte. Isole Vergini Britanniche Il mare delle Antille è una metà che può affascinare sicuramente gli sposi, anche daunpuntodivistaromantico. Più di quaranta isole non faranno che dare un tocco di avventura alla vacanza, potendo scegliere tra molte spiagge con acqua trasparente. Qui le attività di snorkeling e le varie immersioni sono assolutamente da provare. Tahiti, Polinesia Francese Forse uno dei principali luoghi da sogno che le coppie sperano un giorno di visitare è Tahiti. Tra spiagge incantevoli e mare di un blu zaffiro, è ideale per le coppie che si vogliono rilassare al sole. Coba, Messico Per chi invece preferisce i viaggi itineranti, Chichen Itza può rappresentare un opportunità per riscoprire civiltà antiche. Inoltre, grazie allostatodiquintanarooe Tulum, ci si potrà anche rilassaregraziealmaredafavola. Nuova Zelanda Da Queenstown a Wellington, da Auckland allo ShotoverCanyon,iltuttoinbar- ca fra le pareti di roccia, tra divertimento e relax, le coste neozelandesi potranno divertire chiunque. Inoltre, grazie alla tipologia di vacanza fly and drive, si potranno raggiungere punti suggestivi. Capri Nella lista non poteva mancare però anche il nostro stato. Capri, vera e propria gemma del Mediterraneo, è famosa per le acque cristalline e la Grotta Azzurra. Una dellemetepiùadatteaigiovani sposi. Risparmiare sul viaggio di nozze è possibile. Ecco consigli per organizzare un viaggio di nozze low cost. Innanzitutto è utile posticipare la data della partenza. Partire la notte stessa del matrimonio, è suggestivo e romantico ma non vi consente di usufruire di condizioni economiche vantaggiose, poiché le partenze infrasettimanali solitamente costano meno di quelle nel weekend. Per alleggerire ancora il budget della luna di miele potete optare per un viaggio in macchina, eliminando la spesa per l aereo. È affascinante e sono molte le mete in Italia e in Europa che possono essere raggiunti con l auto. Poi, per organizzare un matrimonio low cost è consigliabile sposarsi fuori stagione. Convolare a nozze in inverno apre le porte a una gamma di destinazioni che non hanno prezzi da alta stagione. La vacanza culturale Il viaggio di nozze culturale è una peculiarità del E tra le mete preferite spicca Kosice(in Slovacchia), capitale europea della cultura in questo anno (insieme alla città francese di Marsiglia) che si anima con festival ed eventi nelle quattro stagioni, dove si respira l aria di rivoluzione culturale, dove si scopre una febbre creativa giovane e dinamica. Fino al 15 aprile si tiene una mostra della cinematografia internazionale con uno speciale focus sui registi slovacchi, dalle prime pellicole ai giorni nostri. Da non perdere a maggio la Notte della Letteratura. Gli sposi appassionati d arte possono anche passare a visitare la Cattedrale di Santa Elisabetta, la chiesa più grande del paese e la cattedrale gotica più orientale d'europa.

19 Tutto GUBBIO Tra tutti i preparativi pre-grande giorno, non bisogna dimenticarelalistanozze! Almeno tre mesi prima è necessario stilare una bozza della lista e fare un sopralluogo del punto vendita scelto per fare le cose come si deve. Le esigenze Ilprimostepèpensarequalisonoleesigenze: perlaprima voltasi lascia lacasa deigenitori, o sihauna casada singleo, ancora, si sta già convivendo? Una volta inquadrata la situazione, partire da un inventario di cosa si ha a disposizione. Ad esempio, se la tavola di tutti i giorni ègiàcompleta,sipuòinvestire di più sul cosiddetto servizio bello o su elettrodomestici o accessori per la cucina. Se invecesihagiàtutto,sipuòpuntare su una lista nozze alternativa,inagenziadiviaggiadesempio. La scelta Dopodiché orientarsi nella scelta seguendo la propria personalità.selacoppiaèmondanainserire pezzi mix&match giovani e di design, per gli appassionati di vini, scegliere tra una gamma di prodotti specializzati e così via. Lalistanozzeèunasortadilista dei desideri della coppia: inserire non solo lo stretto necessario, ma ditutto unpo'. Dalle porcellane alla posateria, dagli utensili dacucinaavetriecristalli. È importante inoltre la scelta del negozio. Oltre a controllare l'assortimento marche, occorre stare attenti al rapporto qualità SPECIALE Giovedì 31 gennaio Regali Almeno tre mesi prima è necessario stilare una bozza ed effettuare un sopralluogo del punto vendita scelto Regoled oroperunalistanozzeperfetta Il primo step èpensare quali sono le esigenze prezzo, al trattamento riservato agli sposi e se ciò che non verrà regalato non deve essere necessariamente acquistato. Informarsi sulle modalità di consegna e se il negozio scelto offre la modalista lista nozze on line, per controllare con un click l'andamento. Per una lista nozze più varia e abbordabile per tutte le tasche, scegliere prodotti con prezzi diversi inmodo da nonmetterein imbarazzo chi ha deciso di farvi solo un piccolo presente. Tenereinconto checisaràsempreunavecchiaziachevuoleregalare qualcosa fuori dalla lista nozze e a quel punto occorre sperare che sia qualcosa che incontra il vostro gusto o provare a indirizzarla con qualche indizio per non ritrovarsi invasi da porcellane cinesi o da improbaili centrotavola. Inoltre, se siete diduecittàdiverse,sipuòpensaredifareduelistenozzediverse nelle relative città stando attenti a non inserire gli stessi articoli. Infine una raccomandazione: mai e poi mai inserire l'indirizzo del negozio sulle partecipazioni! È compito dei genitori indirizzare gli invitati verso il punto vendita scelto. Anche la lista nozzesegueilbonton. Sull altare Fare senza fretta Testimoni, la scelta di comune accordo traluielei Tra i tanti preparativi per l organizzazione del matrimonio, c è la scelta dei testimoni. Scegliere senza fretta, i nomi verranno da soli. Non farsi guidare dal fatto che si tratta del miglioreamico,cheèilfiglio dichissàchiocosedelgenere. Si tratta di decidere chi sarà il testimone del matrimonio e non bisogna concedere questo onore come ricompensa per qualcosa, ma solo perché lo si desidera davvero. Sia nella cerimonia civile che nel rito religioso servono due testimoni, ma si può optare anche per qualcuno in più. Scegliere di comune accordo. I testimoni sono di entrambi e io ne scelgo uno e tu l altro può avere come conseguenzacheunodeidue prescelti non piaccia moltoaunodeidue.sesidecide di avere come testimonidinozzeduemembridi uno stesso gruppo - per esempio la comitiva di amici- sarebbe bene spiegare i motivi della scelta. Sesièungrupponumeroso, ci sarà sempre qualcuno che si offenderà. Una frase che funziona è: vogliamo bene a tutti, tanto che abbiamo dovuto fare ad estrazione ed è uscito Tizio.

20 20 Giovedì31gennaio 2013 TuttoGUBBIO

Un sondaggio rivela che il 70% delle donne detesta questa ricorrenza Marte & Venere a confronto il 14 Febbraio

Un sondaggio rivela che il 70% delle donne detesta questa ricorrenza Marte & Venere a confronto il 14 Febbraio Un sondaggio rivela che il 70% delle donne detesta questa ricorrenza Marte & Venere a confronto il 14 Febbraio Sapevate che sia le donne single che quelle in coppia hanno gli incubi pensando alla Festa

Dettagli

Livello CILS A2 Modulo bambini

Livello CILS A2 Modulo bambini Livello CILS A2 Modulo bambini MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI

Dettagli

stelle, perle e mistero

stelle, perle e mistero C A P I T O L O 01 In questo capitolo si parla di un piccolo paese sul mare. Elenca una serie di parole che hanno relazione con il mare. Elencate una serie di parole che hanno relazione con il mare. Poi,

Dettagli

Amore in Paradiso. Capitolo I

Amore in Paradiso. Capitolo I 4 Amore in Paradiso Capitolo I Paradiso. Ufficio dei desideri. Tanti angeli vanno e vengono nella stanza. Arriva un fax. Lo ha mandato qualcuno dalla Terra, un uomo. Quando gli uomini vogliono qualcosa,

Dettagli

Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì

Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì PREGHIERA PER LA NASCITA DI UN FIGLIO. Benedetto sei Tu, Signore, per l'amore infinito che nutri per noi. Benedetto sei Tu, Signore, per la tenerezza di cui ci

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

Il galateo del matrimonio

Il galateo del matrimonio Il giorno del matrimonio è destinato a diventare una delle date più ricordate e festeggiate, quindi è importante che la cerimonia e i festeggiamenti che la seguono appaghino i gusti e la volontà degli

Dettagli

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript 2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Beginners (Section I Listening) Transcript Familiarisation Text MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: Ciao Monica, vuoi venire al concerto di Cold

Dettagli

Learning News Giugno 2012, anno VI - N. 6

Learning News Giugno 2012, anno VI - N. 6 Learning News Giugno 2012, anno VI - N. 6 A che ruolo giochiamo? Il teatro al servizio della formazione di Francesco Marino Una premessa: di che cosa parliamo quando parliamo di Parleremo di teatro (che

Dettagli

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 25 ottobre 2013 INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 Audio da min. 12:00 a 20:45 su http://www.radio24.ilsole24ore.com/player.php?channel=2&idprogramma=focuseconomia&date=2013-10-25&idpuntata=gslaqfoox,

Dettagli

*** SASHA per SEMPRE ***

*** SASHA per SEMPRE *** *** SASHA per SEMPRE *** Siamo una coppia di portoghesi che abita in Italia da più di 10 anni. Abbiamo un figlio piccolo e nel 2010 abbiamo deciso di avventurarci in un progetto di solidarietà e di Amore:

Dettagli

..conoscere il Servizio Volontario Europeo

..conoscere il Servizio Volontario Europeo ..conoscere il Servizio Volontario Europeo 1. LʼEDITORIALE 1. LʼEDITORIALE Cari amici, il tempo dell estate è un tempo che chiede necessariamente voglia di leggerezza. Proprio di questa abbiamo bisogno

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e messaggi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo. Alla fine del

Dettagli

Ogni gruppo, partendo dalla 1a elementare fino alle Medie, presenta un segno ed il motivo del ringraziamento (vedi allegato)

Ogni gruppo, partendo dalla 1a elementare fino alle Medie, presenta un segno ed il motivo del ringraziamento (vedi allegato) Conclusione dell anno catechistico Elementari e Medie Venerdì 30 maggio 2014 FESTA DEL GRAZIE Saluto e accoglienza (don Giancarlo) Canto: Alleluia, la nostra festa Presentazione dell incontro (Roberta)

Dettagli

Unità 6. Al Pronto Soccorso. Lavoriamo sulla comprensione. Università per Stranieri di Siena Livello A1. In questa unità imparerai:

Unità 6. Al Pronto Soccorso. Lavoriamo sulla comprensione. Università per Stranieri di Siena Livello A1. In questa unità imparerai: Unità 6 Al Pronto Soccorso In questa unità imparerai: a comprendere testi che danno informazioni su come funziona il Pronto Soccorso parole relative all accesso e al ricovero al Pronto Soccorso l uso degli

Dettagli

L ESERCITO DEI BISCOTTI

L ESERCITO DEI BISCOTTI L ESERCITO DEI BISCOTTI Siamo gli alunni del Convitto Nazionale Paolo Diacono, un Istituzione Educativa dello Stato, presente a Cividale del Friuli dal 1876. L offerta formativa del Convitto comprende:

Dettagli

LABORATORI DIDATTICI MULTIMEDIALI

LABORATORI DIDATTICI MULTIMEDIALI LABORATORI DIDATTICI MULTIMEDIALI In un mondo che ha perso quasi ogni contatto con la natura, di essa è rimasta solo la magia. Abituati come siamo alla vita di città, ormai veder spuntare un germoglio

Dettagli

(in carica dal 1 Novembre 2010) Pisa, 18/10/2010

(in carica dal 1 Novembre 2010) Pisa, 18/10/2010 Intervento di Fabio Beltram, Direttore eletto Scuola Normale Superiore (in carica dal 1 Novembre 2010) Pisa, 18/10/2010 Signor Presidente della Repubblica mi permetta di unire la mia personale gratitudine

Dettagli

4 Consigli per una gita in fattoria. La guida per organizzare al meglio la visita alla fattoria didattica. Una guida a cura della Redazione di:

4 Consigli per una gita in fattoria. La guida per organizzare al meglio la visita alla fattoria didattica. Una guida a cura della Redazione di: 4 Consigli per una gita in fattoria La guida per organizzare al meglio la visita alla fattoria didattica Una guida a cura della Redazione di: PERCHÉ UNA GITA IN FATTORIA? I motivi per fare una gita in

Dettagli

Un pinguino in seconda A o forse più di uno?

Un pinguino in seconda A o forse più di uno? Un pinguino in seconda A o forse più di uno? Immaginiamo, per un momento, che una cicogna un po distratta voli con un fagotto tra le zampe. Nel fagotto c è un pinguino. Un delizioso, buffo e tenero pinguino.

Dettagli

LE SFIDE SULLE SPALLE!

LE SFIDE SULLE SPALLE! LE SFIDE Questo quarto incontro vuole aiutare a riflettere sulle sfide che l animatore si trova a vivere, sia in rapporto all educazione dei ragazzi, sia in riferimento alla propria crescita. Le attività

Dettagli

SCUOLA DELLA FEDE [4] La risposta dell uomo a Dio [5.03. 2013]

SCUOLA DELLA FEDE [4] La risposta dell uomo a Dio [5.03. 2013] SCUOLA DELLA FEDE [4] La risposta dell uomo a Dio [5.03. 2013] 1. La risposta a Dio che ci parla; a Dio che intende vivere con noi; a Dio che ci fa una proposta di vita, è la fede. Questa sera cercheremo

Dettagli

CULTO DELLA SCUOLA DOMENICALE: FACCIAMO FESTA!

CULTO DELLA SCUOLA DOMENICALE: FACCIAMO FESTA! CULTO DELLA SCUOLA DOMENICALE: FACCIAMO FESTA! PREPARATIVI - Preparare un grande cerchio di cartoncino marrone (la torta ) e tanti spicchi di diversi colori vivaci (le fette ), in modo che ci sia uno spicchio

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità

INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità Programmazione IRC 2014-2015 1 INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità della Chiesa, sia perché

Dettagli

events and wedding planning

events and wedding planning events and wedding planning Servizi I matrimoni firmati Vatel sono il risultato di una profonda ricerca artistica, di una passione per i dettagli e vocazione all eleganza. Idee innovative e ricercate,

Dettagli

DOSSIER MESE DEGLI INCONTRI

DOSSIER MESE DEGLI INCONTRI DOSSIER MESE DEGLI INCONTRI 1 Caro educatore, quest'anno, come ben sai, Il richiamo al Concilio Vaticano II ha rappresentato il filo conduttore del cammino di tutti i ragazzi, i giovani e gli adulti di

Dettagli

PRESENTAZIONE DEL LIBRO Siria MON AMOUR

PRESENTAZIONE DEL LIBRO Siria MON AMOUR PRESENTAZIONE DEL LIBRO Siria MON AMOUR Reading del libro a cura dei ragazzi della IIIA della scuola media n. 2 "S. Farina" Con la collaborazione della libreria Il Labirinto di Alghero Un matrimonio combinato,

Dettagli

DOSSIER CONFCOMMERCIO MODENA Lunedì, 16 giugno 2014

DOSSIER CONFCOMMERCIO MODENA Lunedì, 16 giugno 2014 DOSSIER CONFCOMMERCIO MODENA Lunedì, 16 giugno 2014 15/06/2014 Gazzetta di Modena Pagina 11 15/06/2014 Il Resto del Carlino (ed. Modena) Pagina 5 15/06/2014 Gazzetta di Modena Pagina 9 DOSSIER CONFCOMMERCIO

Dettagli

Tutta un altra storia

Tutta un altra storia Elisabetta Maùti Tutta un altra storia Come spiegare ai bambini la diversità Illustrazioni di Salvatore Crisà Indice Introduzione 9 Il principe con due piedi destri (Cos è normale?) 13 E tu da dove vieni?

Dettagli

SCUOLA ITALIANA PIETRO DELLA VALLE TEHERAN

SCUOLA ITALIANA PIETRO DELLA VALLE TEHERAN 1 SCUOLA ITALIANA PIETRO DELLA VALLE TEHERAN Aprile 2013 ESAME FINALE LIVELLO 3 Nome: Cognome: E-mail & numero di telefono: Numero tessera: 1 2 1. Perché Maria ha bisogno di un lavoro? PROVA DI ASCOLTO

Dettagli

L INTERVISTA ESCLUSIVA CON LAURA BRUNO, A TU PER TU CON LA FORTE LATERALE DELLA FUTSAL P5.

L INTERVISTA ESCLUSIVA CON LAURA BRUNO, A TU PER TU CON LA FORTE LATERALE DELLA FUTSAL P5. L INTERVISTA ESCLUSIVA CON LAURA BRUNO, A TU PER TU CON LA FORTE LATERALE DELLA FUTSAL P5. 1) Ciao Laura e ben trovata, parliamo del Campionato appena terminato, un ottimo risultato della vostra squadra

Dettagli

Diana Dimonte. L affido: dall infanzia all adolescenza, un percorso alternativo. Un aiuto per capire, crescere, ritrovarsi

Diana Dimonte. L affido: dall infanzia all adolescenza, un percorso alternativo. Un aiuto per capire, crescere, ritrovarsi L affido: dall infanzia all adolescenza, un percorso alternativo Un aiuto per capire, crescere, ritrovarsi In occasione del Convegno sull affido Genitori di scorta si nasce o si diventa? - Strade e percorsi

Dettagli

giornodi ordinaria nail art

giornodi ordinaria nail art U&B Story / lettrici doc di Marco Pirani foto Max Salani un giornodi ordinaria nail art» Paolo Caprioni, affermato hair stylist e make up artist, vanta nel suo curriculum la cura del look di numerose star

Dettagli

DISCORSO DI INSEDIAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE Sangano, 12 giugno 2014

DISCORSO DI INSEDIAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE Sangano, 12 giugno 2014 DISCORSO DI INSEDIAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE Sangano, 12 giugno 2014 Care e cari Sanganesi, egregi Assessori, egregi Consiglieri, caro Dott. Russo, carissima Flavia oggi si insedia il nuovo Consiglio

Dettagli

UdA 1: introduzione all inquadratura (2 incontri)

UdA 1: introduzione all inquadratura (2 incontri) UdA 1: introduzione all inquadratura (2 incontri) Obiettivi: abilità sociali (S): consolidare il clima di fiducia, lavorare sulla costruzione del gruppo fotografia (F): conoscenza dei diversi piani (figura

Dettagli

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana 1. LA MOTIVAZIONE Imparare è una necessità umana La parola studiare spesso ha un retrogusto amaro e richiama alla memoria lunghe ore passate a ripassare i vocaboli di latino o a fare dei calcoli dei quali

Dettagli

SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II. Don Przemyslaw Kwiatkowski

SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II. Don Przemyslaw Kwiatkowski SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II Don Przemyslaw Kwiatkowski Ciao a tutti! Siamo Alberto e Silvia di Cherasco, in Piemonte e siamo sposati da quasi 6 anni. E noi siamo Alberto

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2013/2014 INSEGNANTE: VIALE ELVIRA

ANNO SCOLASTICO 2013/2014 INSEGNANTE: VIALE ELVIRA ANNO SCOLASTICO 2013/2014 INSEGNANTE: VIALE ELVIRA DOPO LE OSSERVAZIONI FATTE DALLE MAESTRE DURANTE I NOSTRI GIOCHI CON IL MATERIALE DESTRUTTURATO SI SONO FORMATI QUATTRO GRUPPI PER INTERESSE DI GIOCO.

Dettagli

La Sagrada Famiglia 2015

La Sagrada Famiglia 2015 La Sagrada Famiglia 2015 La forza che ti danno i figli è senza limite e per fortuna loro non sanno mai fino in fondo quanto sono gli artefici di tutto questo. Sono tiranni per il loro ruolo di bambini,

Dettagli

La tua Parola, Signore, è Luce alla mia strada

La tua Parola, Signore, è Luce alla mia strada La tua Parola, Signore, è Luce alla mia strada Che cos è la Lectio divina La Lectio Divina è l esercizio ordinato dell ascolto personale della Parola. ESERCIZIO: è qualcosa di attivo e, per questo, è importante.

Dettagli

CCR: ESPERIENZA DEL PRIMO BIENNIO 2007/2009

CCR: ESPERIENZA DEL PRIMO BIENNIO 2007/2009 CCR: ESPERIENZA DEL PRIMO BIENNIO 2007/2009 Presso la scuola media Consiglieri, insegnante ed eventuali operatori esterni 6/7 incontri all anno 1 Consapevolezza diritti e doveri 2 Funzioni propositive

Dettagli

Il processo di partecipazione si articola in 4 momenti

Il processo di partecipazione si articola in 4 momenti Questa che andrete a leggere è una simulazione di un bellissimo progetto realizzato a Canegrate, 12000 abitanti, nel milanese. Abbiamo sostituito date, nomi, cifre e progetti per renderlo aderente alla

Dettagli

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO ESERCIZI PUNTATA N. 3 LA SCUOLA CORSI DI ITALIANO PER STRANIERI A cura di Marta Alaimo Voli Società Cooperativa - 2011 DIALOGO PRINCIPALE A- Buongiorno. B- Buongiorno, sono

Dettagli

1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi.

1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi. Nome studente Data TEST DI AMMISSIONE AL LIVELLO B1.1 (Medio 1) 1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi. Es. Ieri sera non ti (noi-chiamare) abbiamo chiamato

Dettagli

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA HEAL YOUR LIFE WORKSHOP 4/5 OTTOBRE 2014 PRESSO CENTRO ESTETICO ERIKA TEMPIO D IGEA 1 E il corso dei due giorni ideato negli anni 80 da Louise Hay per insegnare il

Dettagli

Come si fa a stare bene insieme?

Come si fa a stare bene insieme? Come si fa a stare bene insieme? Stare insieme è bello. Alle volte per noi bambini è difficile. Abbiamo intrapreso questo viaggio alla scoperta di un modo migliore per vivere a scuola e non solo. Progetto

Dettagli

servizio civile volontario

servizio civile volontario c r i s t i n a Mi chiamo Cristina e ho svolto servizio presso una cooperativa SERVIZIO CIVILE NAZIONALE che ha sede a Ivrea, che mi ha selezionato per un progetto di supporto educativo ai minori per evitare

Dettagli

INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007. 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione?

INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007. 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione? INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione? Nasce nel 1997 per volontà di cittadini stranieri e italiani, come associazione

Dettagli

Livello CILS A1 Modulo adolescenti

Livello CILS A1 Modulo adolescenti Livello CILS A1 Modulo adolescenti MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

NOTIZIE DA ADOTTANDO N. 16 25 GENNAIO 2014

NOTIZIE DA ADOTTANDO N. 16 25 GENNAIO 2014 Adozioni a Distanza e Progetti di Solidarietà NOTIZIE DA ADOTTANDO N. 16 25 GENNAIO 2014 Progetti Un successo in più. Il progetto di recupero scolastico e socializzazione riservato agli ospiti del Dom

Dettagli

Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013

Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013 Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013 Breve saluto con tre slides. Chi siamo: fondamentalmente siamo genitori per genitori

Dettagli

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. ( Section I Listening) Transcript

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. ( Section I Listening) Transcript 2015 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Beginners ( Section I Listening) Transcript Familiarisation Text Ciao Roberta! Da quanto tempo che non ci vediamo Dove vai? Ehh Francesco! Sono stata

Dettagli

Ernesto Riggi POI VENNE L AURORA

Ernesto Riggi POI VENNE L AURORA Poi venne l aurora Ernesto Riggi POI VENNE L AURORA Romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright 2014 Ernesto Riggi Tutti i diritti riservati A tutti i giovani coraggiosi, capaci di lottare pur di realizzare

Dettagli

Pinguini nel deserto Concorso a tema per le scuole di ogni ordine e grado sul tema della disabilità intellettiva: I Edizione 2009

Pinguini nel deserto Concorso a tema per le scuole di ogni ordine e grado sul tema della disabilità intellettiva: I Edizione 2009 Concorso a tema per le scuole di ogni ordine e grado sul tema della disabilità intellettiva: I Edizione 2009 Iscritto per: Scuola Secondaria Primo Grado Motto di iscrizione: Raccontami e dimenticherò-mostrami

Dettagli

SLOWEAR A SLOW TALE CONTEST GIULIA MENICONZI UN AMORE IMPOSSIBILE PARTNER

SLOWEAR A SLOW TALE CONTEST GIULIA MENICONZI UN AMORE IMPOSSIBILE PARTNER SLOWEAR A SLOW TALE CONTEST GIULIA MENICONZI UN AMORE IMPOSSIBILE PARTNER Idea Una ragazza è innamorata della sua istruttrice, ma è spaventata da questo sentimento, non avendo mai provato nulla per una

Dettagli

La bravura vale un premio

La bravura vale un premio 02/06/2013 - PAG. 21 Giornata della scuola Assegno di 350 euro per 166 studenti La bravura vale un premio di Stefania Piccotti A PERUGIA - Centosessantasei studenti umbri premiati per il loro impegno nello

Dettagli

Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla!

Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla! Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla! Quarta Primaria - Istituto Santa Teresa di Gesù - Roma a.s. 2010/2011 Con tanto affetto... un grande grazie anche da me! :-) Serena Grazie Maestra

Dettagli

ELEZIONI AMMINISTRATIVE 31 MAGGIO 2015 PROGRAMMA AMMINISTRATIVO DEL CANDIDATO LORENZA OREFICE

ELEZIONI AMMINISTRATIVE 31 MAGGIO 2015 PROGRAMMA AMMINISTRATIVO DEL CANDIDATO LORENZA OREFICE ELEZIONI AMMINISTRATIVE 31 MAGGIO 2015 PROGRAMMA AMMINISTRATIVO DEL CANDIDATO LORENZA OREFICE PREMESSA La nostra città ha bisogno di normalità. Dopo tanti anni di proclami e di promesse credo che sia giunto

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO BUONARROTI CORSICO PROGETTO TEATRO SCUOLA SECONDARIA I GRADO BUONARROTI A.S. 2012-2013

ISTITUTO COMPRENSIVO BUONARROTI CORSICO PROGETTO TEATRO SCUOLA SECONDARIA I GRADO BUONARROTI A.S. 2012-2013 ISTITUTO COMPRENSIVO BUONARROTI CORSICO PROGETTO TEATRO SCUOLA SECONDARIA I GRADO BUONARROTI A.S. 2012-2013 Il Progetto Teatro viene proposto ogni anno a gruppi di classe individuati in base alle scelte

Dettagli

(Ricostruita con l uso delle fonti) Classe 2^B

(Ricostruita con l uso delle fonti) Classe 2^B (Ricostruita con l uso delle fonti) Classe 2^B A.s. 2010/2011 1 Con un genitore o di un adulto che ti conosce bene, rivivi il momento bellissimo della tua nascita e poi, con il suo aiuto, raccogli foto,

Dettagli

QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI. elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013

QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI. elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013 QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013 F= risposta degli alunni/figli G = risposta dei genitori F: 1- Cosa pensi della dipendenza elettronica?

Dettagli

Indovinelli Algebrici

Indovinelli Algebrici OPENLAB - Università degli Studi di Firenze - Alcuni semplici problemi 1. L EURO MANCANTE Tre amici vanno a cena in un ristorante. Mangiano le stesse portate e il conto è, in tutto, 25 Euro. Ciascuno di

Dettagli

SPECIALE RIENTRO NELLA SCENA POLITICA DI SILVIO BERLUSCONI Il Presidente di Forza Italia alla scuola di formazione politica Forza Futuro, a Calvagese

SPECIALE RIENTRO NELLA SCENA POLITICA DI SILVIO BERLUSCONI Il Presidente di Forza Italia alla scuola di formazione politica Forza Futuro, a Calvagese SPECIALE RIENTRO NELLA SCENA POLITICA DI SILVIO BERLUSCONI Il Presidente di Forza Italia alla scuola di formazione politica Forza Futuro, a Calvagese della Riviera. L intervento del nostro leader in 20

Dettagli

Il ritratto, come fotografare un volto

Il ritratto, come fotografare un volto Il ritratto, come fotografare un volto Amo fotografare le persone, e sono convinto che dietro ogni fotografia di un volto si possa nascondere una storia un infinità di sfumature e di colori che si leggono

Dettagli

La parola ROSARIO deriva dalla lingua latina e significa GIARDINO DI ROSE o MAZZO DI ROSE. Quando noi recitiamo il Rosario, rivolgiamo a Maria, la

La parola ROSARIO deriva dalla lingua latina e significa GIARDINO DI ROSE o MAZZO DI ROSE. Quando noi recitiamo il Rosario, rivolgiamo a Maria, la La parola ROSARIO deriva dalla lingua latina e significa GIARDINO DI ROSE o MAZZO DI ROSE. Quando noi recitiamo il Rosario, rivolgiamo a Maria, la mamma di Gesù, tante preghiere; ogni preghiera ricorda

Dettagli

Relazione del Presidente di ESA Giovanni Frangioni

Relazione del Presidente di ESA Giovanni Frangioni Relazione del Presidente di ESA Giovanni Frangioni La nostra aspettativa è creare le condizioni di una autonomia del nostro territorio riguardante il ciclo dei rifiuti, attraverso una azienda di chiaro

Dettagli

UNITA DI APPRENDIMENTO n 2 Natale in fiore di Petrillo Roberta (bambini di 4 anni) Anno Scolastico 2013-2014 Dal 2 al 20 dicembre 2013

UNITA DI APPRENDIMENTO n 2 Natale in fiore di Petrillo Roberta (bambini di 4 anni) Anno Scolastico 2013-2014 Dal 2 al 20 dicembre 2013 UNITA DI APPRENDIMENTO n 2 Natale in fiore di Petrillo Roberta (bambini di 4 anni) Anno Scolastico 2013-2014 Dal 2 al 20 dicembre 2013 1. TIPOLOGIA DELL UNITA APPRENDIMENTO Il Natale è una festività molto

Dettagli

1. Scrivere ad amici e parenti

1. Scrivere ad amici e parenti 1. Scrivere ad amici e parenti In questo capitolo ci concentreremo sulle lettere per le persone che conosciamo. Normalmente si tratta di lettere i cui argomenti sono piuttosto vari, in quanto i nostri

Dettagli

Regolamento del Consiglio dei Ragazzi di Castel Maggiore

Regolamento del Consiglio dei Ragazzi di Castel Maggiore Regolamento del Consiglio dei Ragazzi di Castel Maggiore Articolo 1 Nell'ambito del programma amministrativo rivolto alla formazione civica delle bambine e dei bambini, delle ragazze e dei ragazzi e al

Dettagli

I nostri sogni e desideri cambiano il mondo.

I nostri sogni e desideri cambiano il mondo. PRESENTAZIONE Giornalino sul FATTO DA I BAMBINI DELLA 4^B CON L AIUTO DELL INS.TE (PISCHEDDA ELISABETTA) DELLA SCUOLA ELEMENTARE ITALO CALVINO DELL ISTITUTO COMPRENSIVO DI BEINASCO ANNO SCOLASTICO 2005/2006

Dettagli

Classe 5^A. a.s. 2011-2012 Scuola Primaria Statale Neria Secchi (Bibbiano, Reggio Emilia)

Classe 5^A. a.s. 2011-2012 Scuola Primaria Statale Neria Secchi (Bibbiano, Reggio Emilia) Classe 5^A a.s. 2011-2012 Scuola Primaria Statale Neria Secchi (Bibbiano, Reggio Emilia) Autori: Bagni Heloà Cadeddu Federico Caramaschi Marco Carretti Elisa Cella Samuele Collaku Selmir De Luca Annapia

Dettagli

DAL CORTILE. IDEE E SCELTE PER L ORATORIO BRESCIANO

DAL CORTILE. IDEE E SCELTE PER L ORATORIO BRESCIANO DAL CORTILE. IDEE E SCELTE PER L ORATORIO BRESCIANO IDEE E SCELTE PER L ORATORIO BRESCIANO Struttura in 3 sezioni: 1. Il Cuore dell oratorio Le idee sintetiche che definiscono in termini essenziali e vitali

Dettagli

UN FIORE APPENA SBOCCIATO

UN FIORE APPENA SBOCCIATO UN FIORE APPENA SBOCCIATO "Dio ha tanto amato il mondo che ha dato il suo unigenito Figlio, affinché chiunque creda in Lui non perisca, ma abbia vita eterna" (Giovanni 3:16). uesto verso racchiude tutto

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

Le Vostre idee per migliorare il nostro paese

Le Vostre idee per migliorare il nostro paese I giovani e Cavour Le Vostre idee per migliorare il nostro paese Questionario Ai giovani dai 21 ai 30 anni rivolto ai giovani dai 21 ai 30 anni Carissimo/a giovane, quante volte, passeggiando per Cavour

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

P.A.U. Education / Col.legi Miró, Barcelona

P.A.U. Education / Col.legi Miró, Barcelona 3 È possibile ricreare dei rapporti intergenerazionali reali attraverso attività in cui bambini e anziani, in uno stesso spazio, imparino gli uni dagli altri in uno scambio di esperienze. Un incontro di

Dettagli

INSIEME A LUPO ROSSO

INSIEME A LUPO ROSSO Istituto Comprensivo n.1 Bologna Anno Scolastico 2007-2008 Scuola dell'infanzia "Giovanni XXIII" INSIEME A LUPO ROSSO IMPARIAMO LE REGOLE DELLA STRADA PROGETTO DI EDUCAZIONE STRADALE GUIDATO DA SILVIA

Dettagli

QUESTIONARI PER GENITORI E BAMBINI

QUESTIONARI PER GENITORI E BAMBINI QUESTIONARI PER GENITORI E BAMBINI UISP SEDE NAZIONALE Largo Nino Franchellucci, 73 00155 ROMA tel. 06/43984345 - fax 06/43984320 www.diamociunamossa.it www.ridiamociunamossa.it progetti@uisp.it ridiamociunamossa@uisp.it

Dettagli

EDUCARE ALLA SESSUALITA E ALL AFFETTIVITA

EDUCARE ALLA SESSUALITA E ALL AFFETTIVITA EDUCARE ALLA SESSUALITA E ALL AFFETTIVITA Accompagnare i nostri figli nel cammino dell amore di Rosangela Carù QUALE EDUCAZIONE IN FAMIGLIA? Adolescenti Genitori- Educatori Educazione 1. CHI E L ADOLESCENTE?

Dettagli

Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo

Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo di Redazione Sicilia Journal - 09, ott, 2015 http://www.siciliajournal.it/il-trailer-di-handy-sbarca-al-cinema-una-mano-protagonista-sul-grandeschermo/

Dettagli

Come migliorare la tua relazione di coppia

Come migliorare la tua relazione di coppia Ettore Amato Come migliorare la tua relazione di coppia 3 strategie per essere felici insieme I Quaderni di Amore Maleducato Note di Copyright Prima di fare qualunque cosa con questo Quaderno di Amore

Dettagli

Carissimi Giovani, Ufficio di Pastorale Giovanile. ho pensato di invitarvi a fare sinodo, a camminare insieme per

Carissimi Giovani, Ufficio di Pastorale Giovanile. ho pensato di invitarvi a fare sinodo, a camminare insieme per Carissimi Giovani, ho pensato di invitarvi a fare sinodo, a camminare insieme per rivitalizzare la pastorale giovanile diocesana, confrontarvi su tali problemi, per scambiarci opinioni e suggerire rimedi,

Dettagli

Sono stato crocifisso!

Sono stato crocifisso! 12 febbraio 2012 penultima dopo l epifania ore 11.30 con i fidanzati Sono stato crocifisso! Sia lodato Gesù Cristo! Paolo, Paolo apostolo nelle sue lettere racconta la sua storia, la storia delle sue comunità

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA SANTA LUCIA - ISTITUTO COMPRENSIVO «GABRIELE ROSSETTI» IN COLLABORAZIONE CON LA CLASSE 4 C DEL LICEO DELLE SCIENZE UMANE

SCUOLA DELL INFANZIA SANTA LUCIA - ISTITUTO COMPRENSIVO «GABRIELE ROSSETTI» IN COLLABORAZIONE CON LA CLASSE 4 C DEL LICEO DELLE SCIENZE UMANE SCUOLA DELL INFANZIA SANTA LUCIA - ISTITUTO COMPRENSIVO «GABRIELE ROSSETTI» IN COLLABORAZIONE CON LA CLASSE 4 C DEL LICEO DELLE SCIENZE UMANE «PANTINI PUDENTE» VASTO (CH) IL MAGGIO DEI LIBRI nella SCUOLA

Dettagli

(Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.)

(Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.) 23 febbraio 2014 penultima dopo l Epifania h. 18.00-11.30 (Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.) Celebriamo la Messa vigiliare

Dettagli

SPETTACOLO del 10 novembre 2012

SPETTACOLO del 10 novembre 2012 SPETTACOLO del 10 novembre 2012 CONTRIBUTI DI : presso il teatro Studio Milano Zena Elisa, 4 A scientifico Cantaluppi Giulia, III A classico Scotto Davide, III A classico Gaddi Valentino, I A classico

Dettagli

La mia Storia. nome. cognome. Istituto Comprensivo di Scuola Primaria di Classe II sez. By Maestra Luciana. Spazio riservato alla foto del bambino

La mia Storia. nome. cognome. Istituto Comprensivo di Scuola Primaria di Classe II sez. By Maestra Luciana. Spazio riservato alla foto del bambino La mia Storia nome Spazio riservato alla foto del bambino cognome Istituto Comprensivo di Scuola Primaria di Classe II sez. Questa è la copia del mio documento d identità: ( Spazio riservato alla copia

Dettagli

Sindaco BERGAGNA Stefano Poi, vediamo l ordine del giorno. Qui mi. pare che qualcuno voleva cambiare. Briante, avevi chiesto una

Sindaco BERGAGNA Stefano Poi, vediamo l ordine del giorno. Qui mi. pare che qualcuno voleva cambiare. Briante, avevi chiesto una 1 Sindaco BERGAGNA Stefano Poi, vediamo l ordine del giorno. Qui mi pare che qualcuno voleva cambiare. Briante, avevi chiesto una modifica dell ordine del giorno? (Voci confuse). Io direi che per logica

Dettagli

Consiglio Comunale Montelupo F.no del 30/03/2015 Intervento insediamento CCR Anno Scolastico 2014/2015

Consiglio Comunale Montelupo F.no del 30/03/2015 Intervento insediamento CCR Anno Scolastico 2014/2015 Consiglio Comunale Montelupo F.no del 30/03/2015 Intervento insediamento CCR Anno Scolastico 2014/2015 Buonasera a tutti, in particolare a tutti i componenti della Giunta comunale, ai professori presenti,

Dettagli

La Democrazia spiegata dal Difensore Civico del Comune di Segrate, avv. Fabrizia Vaccarella, al Consiglio Comunale dei Ragazzi

La Democrazia spiegata dal Difensore Civico del Comune di Segrate, avv. Fabrizia Vaccarella, al Consiglio Comunale dei Ragazzi La Democrazia spiegata dal Difensore Civico del Comune di Segrate, avv. Fabrizia Vaccarella, al Consiglio Comunale dei Ragazzi Vi avevo anticipato l anno scorso che il Difensore Civico s interessa dei

Dettagli

Esercizi il condizionale

Esercizi il condizionale Esercizi il condizionale 1. Completare secondo il modello: Io andare in montagna. Andrei in montagna. 1. Io fare quattro passi. 2. Loro venire da noi. 3. Lui prendere un caffè 4. Tu dare una mano 5. Noi

Dettagli

Mediterranea INTRODUZIONE

Mediterranea INTRODUZIONE 7 INTRODUZIONE guerrieri Palermo, anno 1076. Dopo che - per più di duecento anni - gli arabi erano stati i padroni della Sicilia, a quel tempo nell isola governavano i normanni, popolo d i guerrieri venuti

Dettagli

ALCUNE IMMAGINI DELLE NOSTRE ESPERIENZE DI QUESTI PRIMI MESI DI SCUOLA

ALCUNE IMMAGINI DELLE NOSTRE ESPERIENZE DI QUESTI PRIMI MESI DI SCUOLA ALCUNE IMMAGINI DELLE NOSTRE ESPERIENZE DI QUESTI PRIMI MESI DI SCUOLA PICCOLO BLU E PICCOLO GIALLO La storia di Piccolo blu e piccolo giallo ha fatto da filo conduttore per le attività dei primi giorni,

Dettagli

Tutti i giorni con me, i miei consigli e le mie ricette

Tutti i giorni con me, i miei consigli e le mie ricette Tutti i giorni con me, i miei consigli e le mie ricette Introduzione... 7 Ti lascio una ricetta... 9 Ottobre... 13 Novembre... 51 Dicembre... 89 Gennaio...127 Febbraio...167 Marzo... 203 Aprile... 241

Dettagli

11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa

11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa 11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio raccolta integrato dei rifiuti solidi urbani. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa delibera di Consiglio,

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di OSPITALETTO SCUOLA PRIMARIA A. CANOSSI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE VERTICALE RELIGIONE CATTOLICA

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di OSPITALETTO SCUOLA PRIMARIA A. CANOSSI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE VERTICALE RELIGIONE CATTOLICA ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di OSPITALETTO SCUOLA PRIMARIA A. CANOSSI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE VERTICALE ANNO SCOLASTICO 2015/2016 CLASSE PRIMA L alunno riflette su Dio Creatore e Padre, sui dati fondamentali

Dettagli

Arrivederci! 1 Unità 4 Tempo libero

Arrivederci! 1 Unità 4 Tempo libero Chi è? Indicazioni per l insegnante Obiettivi didattici porre semplici domande su una persona i verbi essere e avere i numeri il genere (dei nomi e dei sostantivi) Svolgimento L insegnante distribuisce

Dettagli

Nicolò UGANDA Gapyear

Nicolò UGANDA Gapyear Nicolò, Diario dall Uganda Se c è il desiderio, allora il grande passo è compiuto, e non resta che fare la valigia. Se invece ci si riflette troppo, il desiderio finisce per essere soffocato dalla fredda

Dettagli