ccr news Bilancio 2009 in crescita Ottimi risultati in tempi difficili

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ccr news Bilancio 2009 in crescita Ottimi risultati in tempi difficili"

Transcript

1 ccr news GANASSI Proprietario: Credito Cooperativo Reggiano - società cooperativa - San Giovanni di Querciola (RE) Progetto grafico: Gold Studio di Michele Campani Stampa: Tipolitografia Moderna snc - Rivalta (RE) - Distribuzione gratuita MAGGIO 2010 Bilancio 2009 in crescita Ottimi risultati in tempi difficili Luciano Aguzzoli* Con l Assemblea dei Soci del 23 maggio anche il bilancio 2009 passerà agli archivi. Quello appena trascorso è stato un anno provato dalla crisi economica che, cominciata già nel 2008, non ha concesso nessun tipo di tregua. Fortunatamente, la nostra Banca è in controtendenza. Sinora abbiamo affrontato e superato le complessità del momento e anche quest anno presentiamo un Bilancio positivo con dati in crescita e ottimi risultati economici. La raccolta globale si attesta a 328,4 milioni di euro (+5,3%), gli impieghi a 251,6 milioni di euro (+ 10,0%) e il patrimonio netto a 29,6 milioni (+13,4%). Riguardo al conto economico registriamo incrementi sia del margine di interesse sia del margine da servizi che si attestano rispettivamente a 9,1 milioni (+33,5%) e 1,9 milioni (+20,2%). Il margine da intermediazione sale pertanto da 8,4 milioni a 11,0 milioni (+30,7%); questo grazie al notevole sviluppo dei volumi intermediati e alle oculate politiche gestionali. Nel versante dei costi registriamo un incremento delle spese per il personale da 3,6 a 4,1 milioni a seguito dell ampliamento dell organico che passa ora a 67 unità e un incremento delle altre spese amministrative da 2,7 a 3,0 milioni per effetto della crescita operativa. L utile netto d esercizio, dopo prudenziali rettifiche sui crediti, sale a 1,7 milioni (+43,2%) che consentirà la distribuzione di un dividendo ai Soci pari al 2%. La rischiosità si mantiene fra le più basse del sistema creditizio nazionale con sofferenze nette sugli impieghi allo 0,19% a riprova della grande attenzione riposta nella gestione del comparto. A riguardo il motto della nostra Banca è da sempre Fare credito a chi lo merita. E indubbio che la profonda conoscenza del territorio e le basi solide dell economia della nostra Provincia ci hanno favorito nel conseguimento di questi risultati. Oltre ai numeri ci piace sottolineare che abbiamo continuato a dedicare grande attenzione alle relazioni con i Soci e i Clienti, vero patrimonio della Banca. Le sane politiche sugli investimenti, la trasparenza nelle condizioni e l efficienza dei servizi ci hanno consentito di consolidare in questi anni il rapporto fiduciario, fiducia confermata dal fatto che non abbiamo in essere alcun reclamo o contenzioso con la Clientela. In un momento molto critico per la finanza e l economia abbiamo impostato la nostra operatività su regole molto chiare e semplici: razionalità, concretezza, onestà e trasparenza. Nella incertezza generale, dove tanti valori sono messi continuamente in discussione, dove l economia virtuale e di carta è stata spazzata via da questa crisi mondiale, dove non esiste più l illusione dei facili guadagni di borsa e nemmeno vi è spazio per le speculazioni immobiliari, dobbiamo tutti assolutamente ricercare punti fermi, mantenere i piedi ben saldi a terra e gestire le varie situazioni con concretezza e determinazione. Anche nel 2010 continueremo pertanto a mantenere politiche selettive nella concessione e nella gestione del credito, politiche prudenziali negli investimenti sia di proprietà sia della clientela e a riservare massima attenzione al sistema dei controlli interni presidiando tutte le criticità e rischiosità della struttura. Grazie alla riorganizzazione dell area commerciale e al potenziamento delle Filiali è nostro intendimento proseguire il percorso di crescita sia dei volumi intermediati sia della compagine sociale. A tale scopo sono allo studio nuove iniziative dedicate ai Soci e ai Giovani che a breve verranno rese note attraverso importanti campagne di comunicazione. I risultati attesi per il 2010 sono parimenti positivi a quelli del 2009 e già nel primo trimestre sono in linea con le aspettative. Nel 2010 andremo altresì a potenziare le nostre strutture con l inaugurazione della nuova Sede Centrale di Scandiano e i nuovi Uffici di Area nella palazzina di proprietà di Reggio Emilia. Abbiamo di fronte a noi un futuro molto impegnativo ma siamo convinti di avere un patrimonio di risorse e le forze necessarie per affrontarlo al meglio. Questo patrimonio è rappresentato dai Soci, dalla dedizione di tutto il Personale, dalla sana gestione degli Amministratori, dalla attenta vigilanza degli Organi di Controllo e dalla fiducia che ci viene riservata dalla clientela. *Direttore Generale SAN GIOVANNI DI QUERCIOLA 23 MAGGIO 2010 ORE 09:30 Assemblea dei Soci ORDINE DEL GIORNO PARTE ORDINARIA 1 - Discussione ed approvazione del bilancio e della nota integrativa al , udite le relazioni del Consiglio di Amministrazione, del Collegio Sindacale e della Società di Revisione sull andamento della gestione e sulla situazione dell impresa. Destinazione dell utile netto a norma dell art. 50 dello Statuto sociale. 2 - Incarico alla Società di revisione Baker Tilly Consulaudit di Bologna per lo svolgimento della funzione di controllo contabile per il novennio 2010/ Modifica delle politiche di remunerazione a favore dei Consiglieri di amministrazione e di Dipendenti o Collaboratori non legati da rapporti di lavoro subordinato. 4 - Stipula di Polizza di Responsabilità Civile degli Amministratori, Sindaci e Dirigenti (D&O) e di Polizza infortuni professionali degli Amministratori e Sindaci. PARTE STRAORDINARIA 1 - Modifiche statutarie: recepimento nuove disposizioni di vigilanza emanate dalla Banca d Italia in materia di organizzazione e governo societario delle banche con proposta di modifica degli articoli 20 e 41 dello Statuto.

2 Per proseguire con entusiasmo Giorgio Munarini Lo scorso 21 dicembre, nonostante l aria fredda e pungente, diversi operai, tecnici e artigiani lavoravano alacremente per completare le rifiniture della nuova sede di Reggio Emilia Est. Nelle strade gli alpini dell Ana di Viano gestivano il traffico automobilistico con la consueta cordialità e solerzia affinché i convenuti potessero parcheggiare nelle vicinanze. Alle 17 il piazzale era gremito di Soci, Clienti e di tante altre persone venute a festeggiare l apertura della nuova succursale. Numerose le autorità presenti che, con i loro discorsi, hanno voluto onorare l evento. Il primo a intervenire è stato il nostro Presidente Emmore Canelli che, dopo aver portato il saluto dei Consiglieri, ha ringraziato coloro che con il loro operato hanno contribuito alla realizzazione dell importante progetto imprenditoriale, a testimonianza dell attenzione della nostra banca per la città di Reggio Emilia. Sono seguiti, poi, gli interventi del dott. Roberto Marchetti, Direttore della sede bolognese della Banca d Italia; della Dott.ssa Sira Zedda, Responsabile della filiale di Reggio Emilia della stessa Banca d Italia; del dott. Valentino Cattani, Vice Direttore della Federazione Regionale delle Bcc. I ringraziamenti e i saluti sono proseguiti con il Direttore Luciano Aguzzoli e con il Responsabile di filiale Alessandro Franzoni, sino alla benedizione dei locali celebrata da don Pietro, parroco di San Maurizio e Sant Alberto. Dopo il tradizionale rituale del taglio del nastro, i locali sono stati visitati dai presenti ottenendo unanime consenso e ammirazione. In particolare ha destato interesse il nuovo sportello bancomat studiato per l accesso diretto in automobile, una novità assoluta nella provincia di Reggio Emilia. La natura mutualistica e cooperativa della nostra banca è stata la chiave del successo che ha accompagnato la nostra crescita. Le Bcc sono molto diffuse sul territorio nazionale, grazie all attenzione che prestano per consentire lo sviluppo del territorio in cui operano e che ha contribuito ad accrescerne la solidità patrimoniale e la redditività. In particolare, negli ultimi due anni di crisi economica, le Bcc hanno supportato le piccole e medie imprese continuando a erogare i mezzi finanziari necessari. Pur mantenendo la propria autonomia operativa, ogni banca è parte di un sistema federativo che le rappresenta, che propone linee strategiche e un supporto indispensabile nell offerta di prodotti e servizi aggiornati. Lo stesso Governatore della Banca d Italia Mario Draghi ha avuto parole di elogio per le Casse Rurali ed Artigiane. Noi del Credito Cooperativo Reggiano abbiamo intenzione di proseguire con entusiasmo su questa strada, continuando la nostra espansione nella provincia di Reggio Emilia dove la presenza delle Bcc è percentualmente inferiore rispetto alla media regionale. Gli obiettivi saranno il consolidamento dei rapporti con le economie locali e l ulteriore rafforzamento della compagine sociale. L inaugurazione della nuova sede del CCR di Reggio Emilia Est. LA MIA BANCA E DIFFERENTE (E ANCH IO NON SCHERZO) Lo staff della filiale di Reggio Emilia Est....c è molta gente che va in banca ma una sola Banca che va dalla gente: il Credito Cooperativo

3 LE RIFLESSIONI DEL PRESIDENTE EMMORE CANELLI Il Credito Cooperativo: le sfide di un modello Emmore Canelli E passato poco più di un anno dal fallimento della Lehman Brothers, il più grande nella storia delle bancarotte mondiali. Questo è stato l evento emblematico della crisi finanziaria, cominciata già un anno prima con l inizio della messa in mora dei famigerati mutui sub prime americani. Da quel fallimento è scaturita una crisi di liquidità senza precedenti, i cui effetti si sono esplicati in maniera traumatica anche sull economia reale di tutto il mondo. In questa crisi è emerso, con decisione, il ruolo positivo svolto dalle Banche di Credito Cooperativo. Il nostro modello di fare credito è stato rivalutato da quel mercato che, sino a qualche anno fa, ci considerava un po fuori tempo. Certi luoghi comuni sono stati finalmente messi in discussione. E i riconoscimenti non sono mancati. Il Ministro dell economia, eminenti studiosi e molte associazioni imprenditoriali hanno pubblicamente riconosciuto il nostro punto di forza, ovvero il sostegno al territorio, alle famiglie e all imprenditoria locale. E così risultato a tutti palese come le BCC abbiano continuato in questi mesi ad erogare credito alle piccole e medie imprese, a differenza di quanto fatto dalla generalità delle banche commerciali. La stessa Banca d Italia, attraverso le parole del Governatore e di altri membri del Direttorio, ha più volte speso parole positive per il modello del Credito Cooperativo. La capacità delle BCC di rispondere alle esigenze di finanziamento delle famiglie e delle piccole imprese deriva dalla loro consuetudine a valutare il merito di credito utilizzando le informazioni raccolte nel rapporto diretto con i clienti. Le BCC sono banche a più alta intensità di lavoro rispetto agli altri Istituti di Credito proprio perché investono nel capitale umano necessario per conoscere il territorio di insediamento e le imprese che vi operano. In questi anni le BCC hanno partecipato attivamente al processo di trasformazione generale delle strutture di offerta dell industria bancaria. Il numero medio di sportelli è salito da 4 a 10, l attivo medio a prezzi costanti è più che raddoppiato. Per le banche piccole è indubbio che la crescita dimensionale porti cospicui benefici. L innalzamento dei livelli medi di efficienza spiega soltanto in parte il successo delle BCC nel mercato del credito. Esso appare dovuto principalmente alla capacità di continuare a offrire finanziamenti sulla base di una stretta interazione con il cliente. Il forte radicamento nel territorio e la fiducia accordata loro dai risparmiatori hanno consentito alle BCC di esercitare un ruolo stabilizzatore delle fonti di finanziamento delle piccole imprese, di estendere il sostegno anche a quelle di medie dimensioni che incontrano difficoltà a trovare finanziamenti presso le banche più grandi. Il percorso di crescita non è privo di difficoltà. Il conseguimento di strutture organizzative adeguate si è rivelato un passaggio arduo per diversi intermediari. Una gestione improntata a criteri di efficienza, l attenzione ai rischi, un efficace governo societario sono i presupposti affinché la mutualità delle BCC possa essere stabilmente al servizio delle comunità locali. Un importante contributo può e deve essere fornito dalle strutture centrali di categoria, che continuano ad operarsi per rafforzare la capacità di risposta del sistema, con l obiettivo di conseguire una maggiore efficienza. La logica di sistema è un punto di forza del credito cooperativo. Le BCC hanno resistito ai momenti di difficoltà grazie ad alcune caratteristiche di fondo del modello cooperativo: la prevalente desti- OBBLIGAZIONI CCR RENDICREDIT Soluzioni vantaggiose per la protezione dei vostri risparmi Le nostre Obbligazioni Rendicredit a capitale garantito, come i titoli di Stato, permettono di soddisfare i bisogni essenziali di bassa rischiosità e di incassare un rendimento certo nel tempo. Le principali caratteristiche delle Obbligazioni Rendicredit a tasso variabile sono le seguenti: Cedola interessi: trimestrale Rendimento: pari alla quotazione Euribor a tre mesi Nessuna spesa per sottoscrizione e custodia Denaro sempre disponibile Per investimenti a tasso fisso segnaliamo l ultima emissione Rendicredit a tassi crescenti. 1 anno: tasso lordo del 2,00% 2 anno: tasso lordo del 2,20% 3 anno: tasso lordo del 3,20% Una ottima opportunità per un investimento a rendimenti garantiti. Prima dell investimento consultate i prospetti informativi presso le nostre Filiali dove con massima trasparenza sono riportate tutte le caratteristiche degli investimenti. nazione degli utili a patrimonio ha contribuito a irrobustire nel tempo la loro dotazione patrimoniale e a costituire risorse aggiuntive da utilizzare nelle fasi negative del ciclo economico; l operatività prevalente con soci e i vincoli all operatività le hanno protette dalle oscillazioni dei mercati finanziari. Una vigilanza particolarmente vicina e prudente le ha accompagnate in questo percorso. Il radicamento territoriale e la prossimità con la clientela sono per le BCC beni preziosi: vanno preservati e utilizzati al meglio per continuare a sostenere lo sviluppo delle economie locali. L adeguatezza patrimoniale non è il solo presidio della stabilità. Occorre anche un organizzazione ben delineata e adeguata al modello d impresa prescelto. Al pari degli altri intermediari, le banche di credito cooperativo devono disporre di rigorosi ed efficaci sistemi di controllo e gestione di tutti i rischi, anche di quelli non quantificabili. Su questo terreno le strutture del movimento sono chiamate a raccogliere le migliori intelligenze e a profondere ogni impegno, per la salvaguardia delle BCC, nonché per la tutela delle comunità locali.

4 È GIÀ IN FASE DI STUDIO IL POTENZIAMENTO DELLE NOSTRE STRUTTURE IN CITTÀ Reggio Emilia: lanciati verso nuovi traguardi La nuova filiale di Reggio Est. Inizio d anno col botto per la neonata sede di Reggio Emilia Est: il successo riscontrato in occasione dell inaugurazione ha prodotto importanti successi fin dai primi mesi. I risultati al 30 aprile 2010 sono incoraggianti. La filiale ha incrementato il numero dei soci e sono stati aperti molti rapporti di c/c. Importanti legami sono sorti con le associazioni locali anche elargendo contributi solidali e sottoscrivendo contratti di sponsorizzazione. Tutto questo si aggiunge agli ottimi risultati ottenuti dall altra sede cittadina Reggio Emilia Ovest, che dall inaugurazione ad oggi non ha mai smesso di crescere e di svilupparsi per servire al meglio la propria Clientela e i propri Soci. Reggio Emilia, coi suoi abitanti, sta diventando una realtà sempre più importante, in cui vi è una significativa presenza di imprese in diversi settori. E da considerarsi un vero luogo di eccellenza in termini di qualità della vita, coesione sociale, tenuta e capacità di innovazione della propria economia. La città ha un tessuto produttivo caratterizzato da una forte presenza di piccolissime e piccole imprese: l alta percentuale di lavoro autonomo è dimostrazione di una città con un elevata vocazione all imprenditorialità. Esiste, inoltre, un comparto industriale esteso e ramificato in moltissimi settori che spaziano principalmente dalla industria meccanica a quella alimentare, tessile ed a molti altri ancora. Reggio Emilia è una delle maggiori produttrici dell economia regionale; questo distretto in termini occupazionali e di ricchezza procapite forma una macrozona economica estremamente sviluppata e florida. Per una banca locale come la nostra che, tra le altre cose può vantare una notevole esperienza proprio a sostegno di questi piccoli imprenditori, essere riuscita ad inserirsi in un simile contesto cittadino è un traguardo importante. In più, questi dati relativi al tessuto economico in cui noi operiamo, ci spronano ulteriormente per ottenere il massimo dalle nostre attività e per cercare di farci valere nonostante la forte concorrenza bancaria, che opera attraverso gli oltre 150 sportelli presenti in città. A conferma di ciò, nel prossimo futuro abbiamo intenzione di allestire nuovi Uffici Direzionali nella sede di Reggio Emilia Est e di individuare 1 o 2 nuovi immobili per prossime aperture di filiali sempre nell area urbana, rafforzando così la nostra presenza in città. La filiale di Reggio Ovest al Direzionale Il Volo.

5 INIZIATIVA ALLA SCUOLA ELEMENTARE DI ROTEGLIA Viaggio nei segreti della Banca Lo scorso marzo la filiale di Roteglia ha organizzato due incontri nella scuola elementare del paese in cui ai bambini delle classi quarte e quinte è stato spiegato il funzionamento di una banca e i relativi vantaggi derivanti da una gestione oculata dei propri risparmi. Per farlo è stato utilizzato un librettino ad hoc intitolato Viaggio nei segreti della Banca il manuale del piccolo investitore creato appositamente per i bambini di quell età. E un volumetto di circa venti pagine che, tramite parole semplici e immagini colorate, spiega che cos è il risparmio e quali sono i passaggi che devono essere effettuati per riuscire a ottenerlo. Questi incontri, divisi in due giornate, hanno avuto un esito più che positivo, in quanto i bambini si sono rivelati attenti e interessati, partecipando attivamente alla lezione e dimostrando di possedere già notevoli conoscenze relative al mondo bancario, nonostante la tenera età. Anche l insegnante era molto propositiva, partecipava in modo dinamico e aiutava gli alunni (soprattutto i più timidi) nei ragionamenti e nel farsi avanti per chiedere delucidazioni in merito a dubbi o curiosità. L attenzione e la bravura dimostrate sono state premiate dal CCR che ha donato ai bambini alcuni gadget tra i quali un maialino salvadanaio, che ha suscitato parecchio entusiasmo. L iniziativa ha avuto un esito più che favorevole e sicuramente, in futuro, ci sarà la possibilità di organizzare ulteriori incontri con altre scuole elementari per diffondere, per lo meno a livello locale, la responsabilità verso il risparmio e verso un uso corretto del proprio patrimonio, per evitare un inutile consumismo, fin troppo presente nella società odierna. Marco Landini Gli alunni insieme al direttore della filiale di Roteglia Marco Landini. REGGIO EMILIA OVEST Largo Giambellino, 1 Tel REGGIO EMILIA EST Via Emilia Ospizio, 102 Tel SCANDIANO Via F. Crispi, 1/C Tel CASALGRANDE Via Statale 467, 39 Tel VIANO Via Roma, 2 Tel ROTEGLIA Via Radici in Monte, 62 Tel CASINA P.zza IV Novembre, 6/A Tel S. GIOVANNI DI Q.LA Via Prediera, 2/A Tel Nuove truffe: precauzioni utili Occhi ben aperti su una pratica che sembra prendere piede proprio in questi giorni e che viene segnalata da diversi Istituti di credito. Finti possibili clienti telefonano in Banca, chiedono il nome di chi si occupa, ad esempio, della gestione di investimenti, del Direttore o del Vice-Direttore, quindi si procurano un appuntamento al quale regolarmente non si presentano. In compenso telefonano in qualche casa, si presentano con la qualifica e il nome carpito dalla Banca e chiedono un incontro con qualcuno della famiglia per presentare prodotti o servizi. Se il malcapitato risulta cliente dell Istituto di credito a nome del quale i potenziali truffatori si presentano, questi ultimi chiedono di poter passare per raccogliere la firma per alcuni documenti. Chi ricevesse chiamate di quel genere è bene si metta in contatto direttamente con la Banca e non si limiti a controllare se il nome con il quale si è presentato corrisponda proprio a quello di un dipendente dell Istituto. Dal centralino potrebbe avere una rassicurazione che non lo mette però al riparo da eventuali sgradite visite. Meglio, allora, informarsi sulla veridicità dell oggetto della telefonata, ovvero chiedere se effettivamente la Banca abbia propri incaricati che girano casa per casa per il tipo di servizio proposto o anche farsi passare la persona che si sarebbe presentata durante la telefonata di contatto. Prima di aprire le porte facciamo una telefonata! TRUFFE SU INTERNET BANKING TRAMITE PHISHING Diffidate di qualunque richiesta di invio, tramite posta elettronica o inserimento su pagina web, di password, dati riservati, numeri di carte di credito, chiavi di accesso al servizio home banking o qualsivoglia informazione personale. Se pur graficamente identica ai colori del sito cui generalmente vi collegate, si tratta certamente di un tentativo di estorsione dei vostri dati di accesso. Una banca non richiederebbe mai ai propri clienti tali informazioni e ancor meno via posta elettronica o sms. OBBLIGO LIVELLO MINIMO DI SICUREZZA A causa di questi sempre più frequenti attacchi informatici che si sono verificati anche a danno del nostro sito BancaInCasa, al fine di rendere il più possibile sicuro l accesso al servizio, con decorrenza 27/01/2010 è stata resa obbligatoria l attivazione da parte di tutta la clientela di almeno una tra le prime due soluzioni sotto riportate oltre all eventuale notifica via mail e/o sms: Autorizzazione Login mediante squillo telefonico Questa è la soluzione da preferire in quanto altamente affidabile, completamente gratuita e veloce. Questa modalità consente di validare l accesso all Internet Banking mediante squillo telefonico proveniente da uno dei 3 numeri di cellulare o fisso preventivamente inseriti dal titolare nella sezione profilo di sicurezza. Fino al momento della ricezione dello squillo da parte dei nostri server al numero la coppia user/ password sarà bloccata. La telefonata deve essere effettuata dopo l accesso al servizio su richiesta da parte del sistema. Al segnale di occupato l operazione sarà conclusa. Per un corretto funzionamento del servizio accertarsi che il numero di telefono dal quale si effettua lo squillo NON sia un numero anonimo (il numero chiamante deve poter essere visualizzato dal destinatario). Il servizio non è utilizzabile dall estero. CERTIFICATO CLIENT E anche disponibile il certificato client che permette di scaricare e installare sul proprio browser, un particolare certificato di crittografia generato dal server della banca, in modo da consentire e autenticare l accesso ESCLUSIVAMENTE da una particolare postazione. Ovviamente questa soluzione è indicata soltanto per chi accede sempre dallo stesso computer in quanto il cliente non riuscirebbe anche se in buona fede ad accedere al proprio Internet Banking da un computer diverso da quello sul quale è stato installato il certificato a meno che non esporti il certificato dal Suo PC (ad esempio su una chiavetta USB) e lo reimporti sul nuovo pc. NOVITÀ TOKEN CARD A breve sarà disponibile una nuova sicurezza denominata Token card : si tratta di una carta plastificata simile alla carta di credito sulla quale vengono stampati dei codici numerici associati ad un determinato terminale internet banking che vengono chiesti in modo casuale durante l autenticazione o l invio disposizioni. L attivazione della token card può avvenire solo in filiale a differenza delle altre sicurezze che possono essere personalizzate in qualsiasi momento tramite il proprio terminale internet banking.

6 Bilancio 2009: stato patrimoniale

7 Bilancio 2009: conto economico LE LINEE EVOLUTIVE DELLA BANCA NEL 2010 Sviluppo delle masse di raccolta come da Piano Strategico 2009/2011 e degli impieghi in misura pari a circa il 12,50%; Comparto crediti: mantenimento delle politiche selettive in sede di concessione ed incremento delle attività di gestione e monitoraggio; Consolidamento del Patrimonio aziendale attraverso un ulteriore aumento della redditività e l ingresso di nuovi Soci nella Compagine Sociale; Entrata a regime della Direzione Commerciale. Miglioramento della qualità e quantità delle relazioni con i Soci e Clienti attraverso l attivazione di piattaforma CRM (Customer Relationship Management); Promozione dell immagine aziendale attraverso campagne commerciali rivolte a nuova Clientela e ai Giovani; Proseguimento del percorso formativo a tutto il Personale; Potenziamento del sistema dei controlli e vigilanza interna. RISULTATI ATTESI NEL 2010 Raccolta diretta: da 270,6 mil a 307,4 mil (+13,60%); Impieghi: da 242,9 a 273 mil (+12,39%); Utile netto: da 1,67 mil a 1,88 mil; Soci: da n a n ; Capitale sociale: da 19,1 mil a 22,0 mil; Patrimonio netto: da 29,6 mil a 33,5 mil; Rapporto patrimonio netto/impieghi 12,25%; Mantenimento attuali livelli di rischiosità; Incremento organico da 67 a 71 unità; Ultimazione e inaugurazione nuova Sede Sociale; Allestimento nuovi Uffici Direzionali Reggio Emilia; Individuazione di n. 1/2 nuovi immobili per prossime aperture Filiali in Città.

8 La revisione legale dei conti: Baker Tilly Consulaudit S.p.A. Il Credito Cooperativo Reggiano è già da tempo assoggettato al controllo contabile ai sensi del Codice Civile. A seguito dell entrata in vigore del D. Lgs n. 39, le banche sono diventate Enti di Interesse Pubblico e di conseguenza sottoposte alla revisione legale dei conti da parte di un revisore o di una società di revisione (fatte salve le norme transitorie). La norma definisce chiaramente le attività che il revisore o la società di revisione deve effettuare ovvero: Esprimere con apposita relazione un giudizio sul bilancio di esercizio e sul bilancio consolidato, ove redatto; Verificare nel corso dell esercizio la regolare tenuta della contabilità sociale e la corretta rilevazione dei fatti di gestione nelle scritture contabili. Profilo della società proposta Baker Tilly Consulaudit S.p.A., facente parte del network internazionale Baker Tilly International, è una società di revisione ed organizzazione contabile iscritta all Albo della Consob dal 1974 e membro di Assirevi, con 6 uffici in Bologna (sede anche legale e amministrativa), Milano, Torino, Roma, Genova e Verona, 13 partners e circa 100 professionisti. La società è retta da un Consiglio di Amministrazione Presidente Dott. Maurizio Godoli, Vice Presidente Dott. Bruno Piazza, Consiglieri Dott. Francesco Lentini, Dott. Dionigi Crisigiovanni e Dott. Gianluca Gatti. La società presta i propri servizi ad un ampia fascia di clientela che comprende società quotate, gruppi industriali privati e pubblici, italiani ed internazionali, società finanziarie, casse edili, operatori di private equity, aziende di servizi, cooperative, banche ed intermediari finanziari. In particolare nel settore bancario ha maturato una importante esperienza sia nel campo della revisione contabile, che in quello dell internal auditing, dell assistenza alla redazione di regolamenti interni e alla corretta applicazione dei Principi Contabili Internazionali; a tal fine ha sviluppato un team specializzato nel settore bancario a seguito dei numerosi incarichi ottenuti da banche locali e società finanziarie, in grado di offrire servizi professionali adeguati alla realtà specifica dell intermediazione finanziaria. Nella nostra regione è la società di riferimento per le Banche di Credito Cooperativo grazie ad accordi specifici sottoscritti con la Federazione delle Banche di Credito Cooperativo dell Emilia Romagna. NUOVO DECRETO LEGISLATIVO Cambiano i controlli sui conti aziendali E recentemente entrata in vigore la nuova disciplina della revisione legale dei conti, che va obbligatoriamente applicata anche nella nostra BCC. Tra le varie norme contenute dal nuovo decreto legislativo è prevista la regola per la quale l affidamento dell incarico di revisione legale dei conti è deliberato dall assemblea sulla base di una proposta motivata del Collegio sindacale. Il Collegio sindacale, prima di fare la proposta all assemblea di affidare l incarico di revisione legale, ha il compito di vagliare i requisiti della società di revisione in termini di adeguatezza, professionalità e indipendenza dei revisori e di formulare, alla luce di tale esame preliminare, una o più proposte alternative all assemblea. L assemblea dovrà limitarsi ad accogliere o respingere la proposta, oppure scegliere nell ambito delle candidature presentate dall organo di controllo. La norma presuppone peraltro l affidamento dell incarico a revisori esterni, perciò tale funzione non può essere affidata al Collegio sindacale. Da notare, poi, che la motivazione che accompagna la proposta che farà l organo di controllo dovrà incentrarsi sulla verifica dei requisiti dei revisori, e non sui preventivi presentati, dato che il compenso è di esclusiva competenza dell assemblea. In conseguenza delle modifiche apportate in materia dal nuovo decreto legislativo, il Collegio sindacale provvederà a formulare la sua proposta in occasione della prossima assemblea dei soci convocata per il 23 maggio Cesare Campani Presidente Collegio sindacale Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Le condizioni contrattuali sono indicate sui Fogli Informativi a disposizione del pubblico presso i nostri sportelli. S C E G L I I L C O N T O PROFESSIONISTI

9 IL NOSTRO SOSTEGNO ALLE ATTIVITA SPORTIVE E CULTURALI DEL TERRITORIO CCR: una banca giovane dove ci sono i giovani I pulcini del Casina Da sinistra: Matteo Davoli, Marco Ferrari, Luca Serri, Luca Amorini, Valentino Andrea Alinovi, Mattia Domenichini, Bilal Mihainni, Giuseppe Alba, Matteo Favali e l allenatore Rino Incerti. Fra le attività sportive sostenute dalla Banca c è anche il ping-pong, grazie all Associzaione Tennis Tavolo Reggio Emilia. R O E I Attività sportiva alla scuola media Boiardo. Le ragazze del basket della Pol. Gramsci. 20mila euro in beneficenza e contributo scuola Nel corso dell anno 2009 la nostra Banca ha elargito circa 15mila euro in beneficenza. Tra le altre, hanno beneficiato degli aiuti le seguenti associazioni: Aiutiamo il Mondo di Padre Marco, Gruppo Violontari del Soccorso di Baiso, Comitato Avis di Casina, Progetto Ospedale che vorrei di Casina dei Bimbi, Compagnia Teatrale I Termosifoni di Roteglia, Parrocchia di Saltino, Croce Rossa Italiana di Carpineti, Auser Scandiano, Croce Rossa Italiana di Scandiano, Progetto Inseguiamo un sogno del Gr.A.d.E., Hospice Madonna dell Uliveto, Progetto Ristrutturazione San Siro della Parrocchia di San Giovanni di Querciola, Parrocchia S. Bartolomeo di Casalgrande, WWF Reggio Emilia Onlus. Sempre nell anno 2009 è stata elargita la somma complessiva di euro come contributo scuola ai figli dei soci che hanno avuto profitti eccellenti o voti brillanti in diplomi e lauree. La visita degli ex amministratori e dirigenti BCC Lo scorso 25 aprile il CCR ha ospitato per la prima volta sul suo territorio una delegazione dell Acred, l Associazione regionale degli ex Amministratori e Dirigenti del Credito Cooperativo. Una settantina di soci guidati dal presidente Giampaolo Ceccarelli e dal factotum Roberto Zalambani sono state ricevute dai vertici della Banca. Guardando al futuro, il Credito Cooperativo Reggiano ha ritenuto di ricercare nuove opportunità da dedicare ai Soci di domani. In questa direzione è stato creato il libretto senza spese PRIMO DEPOSITO, un prodotto speciale, riservato ai figli dei Soci in età compresa da 0 a 14 anni, che prevede una elevata remunerazione sulle somme depositate, oltre a numerosi servizi gratuiti. Nel caso di accensione del rapporto contestualmente alla nascita, accredito di 50,00 euro da parte del CCR. Per accedere alle agevolazioni e per le relative informazioni, i nostri Sportelli sono a Vostra completa disposizione.

10 ENTUSIASMO ED EMOZIONE ALLA CONVENTION LO SCORSO 7 MAGGIO I dipendenti riuniti a Maranello E stata una giornata di impegno, ma anche di svago e divertimento quella del 7 maggio scorso. Tutti i dipendenti, insieme al Direttore Luciano Aguzzoli e al Presidente Emmore Canelli, si sono riuniti all Auditorium Ferrari a Maranello per confrontarsi sui risultati conseguiti dalla BCC, sulla situazione organizzativa interna e sulle politiche gestionali adottate negli ultimi esercizi, allo scopo anche di discutere delle migliorie che possono essere apportate per conseguire al meglio gli obiettivi. Non sono mancati momenti particolarmente toccanti, soprattutto nei discorsi proferiti da alcuni colleghi e nello stesso discorso del Presidente, che si è detto orgoglioso non solo dei risultati ottenuti ma soprattutto del capitale umano che la banca possiede, il quale ogni giorno si impegna affinché tutto proceda nel miglior modo possibile. Durante la convention hanno preso parola il Direttore Generale Luciano Aguzzoli che ha presentato i risultati di bilancio e di gestione nonché le linee evolutive che si intendono perseguire nell anno in corso per raggiungere gli obiettivi prefissati. Dopo di lui, i Direttori di Filiale hanno proseguito mostrando ai colleghi i risultati ottenuti dalle rispettive sedi e tutto quello che intendono compiere per mantenere gli stessi ritmi di crescita anche nel Infine i colleghi Responsabili dei Servizi Interni sono passati a illustrare il loro operato e la loro funzione all interno della banca, dimostrando quanto ogni singolo servizio sia necessario al fine di far funzionare la totalità nel modo migliore possibile. Dopo l intensa mattinata passata tra dati, statistiche e discorsi, la giornata è proseguita con il pranzo al ristorante Cavallino, dove i dipendenti hanno gustato piatti tipici della cucina modenese; ma il momento clou della giornata è stato il pomeriggio: è stata data a tutti la possibilità di fare un giro su una Ferrari, o come passeggero o come pilota, e di visitare il museo Ferrari. L entusiasmo era alle stelle, c è stata una vera e propria gara per essere tra i primi a guidare uno di questi cavallini rampanti. Memorabile la partenza del Direttore: da vero pilota! Anche le donne del Credito Cooperativo Reggiano non si sono certo tirate indietro e la maggioranza di esse ha voluto testare quella sensazione mista tra euforia e ansia che si prova non appena ci si posiziona alla guida. Tralasciando i commenti sul pomeriggio trascorso (ovviamente tutti più che positivi), le osservazioni riguardanti la mattinata sono state ottime, poiché, nonostante siano stati presentati dati e siano stati fatti discorsi perlopiù tecnici, è stata una bellissima occasione per i colleghi per ritrovarsi tutti insieme e per condividere dal vivo quei valori di cooperazione e unione che fanno parte del modo di essere della nostra banca.

11 Nuove regole per i servizi di pagamento La PAYEMENTE Service Directive (PSD) è una direttiva europea che nasce nel 2005, che si applica a tutti i servizi di pagamento effettuati sia dalle aziende sia dai privati, in Euro e nelle altre divise ufficiali degli Stati dello Spazio Economico Europeo (27 paesi dell Unione Europea più Norvegia, Islanda e Liechtenstein), indipendentemente dal mezzo con cui viene effettuato il pagamento e dal valore della transazione. Questa direttiva,entrata in vigore anche in Italia, si pone l obiettivo di creare un sistema di pagamenti sicuri, unico e semplice in tutta l area UE, e di assicurare nel contempo un incremento dei livelli di protezione per il consumatore, riunendo sotto un unica normativa i pagamenti europei. In particolare la PSD ha l obiettivo di standardizzare il quadro normativo sui servizi di pagamento in tutti i paesi dell Unione Europea al fine di: Aumentare la tutela dei clienti, attraverso la puntuale definizione di tutta una serie di diritti e doveri per banche e clienti; Migliorare la trasparenza sui servizi di pagamento; Accrescere l efficienza del mercato dei servizi di pagamento. La nuova direttiva si applica a tutti i servizi di pagamento in euro e nelle altre valute degli Stati Membri dell UE, esclusi i servizi che si basano sul titolo cartaceo (assegni, effetti cambiari, ecc.). In particolare i servizi di pagamento sono i seguenti: I bonifici Italia e nello Spazio Economico Europeo; Gli incassi commerciali Italia (RID, Ri. Ba., M. AV. e bollettini bancari); I pagamenti e i prelievi con carta di pagamento nei paesi europei; Il versamento di contanti su un conto di pagamento; Pagamento con bollettino postale, anche se effettuato in banca (bollettini in bianco, premarcati, utenze, ecc.); Gli altri servizi di pagamento accessori (es. bollo auto). LE PRINCIPALI NOVITA OPERATIVE IN VIGORE DAL 1 MARZO 2010 Il cliente che vuole disporre un bonifico non può indicare una valuta per il beneficiario antecedente la data di esecuzione del bonifico. La banca che riceve l ordine di bonifico dal cliente deve eseguire l operazione entro la giornata lavorativa successiva alla data in cui il cliente ha disposto l ordine di bonifico. La banca è tenuta a mettere immediatamente a disposizione del cliente beneficiario del bonifico le somme accreditate. Qualora il cliente disponga Bonifici interni (pagatore e beneficiario stessa banca) e giroconti Giovanni Mazzi, responsabile servizi amministrativi. (trasferimento su conti dello stesso cliente) la banca è tenuta a effettuare l addebito e l accredito dell operazione nella stessa giornata. Affinché i bonifici vengano eseguiti nei tempi previsti, le disposizioni del cliente devono pervenire alla banca entro l orario limite indicato dalla banca stessa. In caso contrario i bonifici dovranno essere considerati come ricevuti il primo giorno lavorativo successivo. Tali orari limite verranno debitamente comunicati alla clientela sia attraverso l aggiornamento dei contratti sia mediante avvisi esposti presso le nostre filiali. Per la corretta esecuzione del bonifico, il cliente dovrà inserire l IBAN del cliente beneficiario. E importante sapere che nel caso di ordini incompleti la banca non potrà dar corso all esecuzione dell operazione. Tuttavia se mancano alcune voci o risulta impossibile eseguire l ordine, la banca deve informare il cliente dell impossibilità ad eseguire l ordine, indicandogli le modalità per correggere gli errori. Almeno una volta al mese la banca fornisce gratuitamente al cliente che espressamente lo richiede una rendicontazione delle operazioni di pagamento effettuate. CARTE DI PAGAMENTO E POS Il cliente può contestare un addebito non autorizzato effettuato con carte di pagamento entro un termine prefissato (13 mesi). Nel caso in cui il cliente chiuda anticipatamente un contratto di carta di pagamento la banca ha l obbligo di restituire al cliente la quota relativa al periodo non utilizzato. Per quanto riguarda i Pos si applica la norma che prevede la disponibilità immediata delle somme al beneficiario così come previsto per gli altri servizi di pagamento. INCASSI COMMERCIALI (RID, RI.BA., MAV E BOLLETTINI BANCARI) Per quanto riguarda invece gli incassi commerciali (RID, Ri.Ba., MAV e Bollettini Bancari Freccia) le disposizioni previste dalla PSD entreranno in vigore il 5 luglio 2010, affinché le banche possano adeguarsi alle nuove regole. Per i RID, i MAV e i bollettini bancari le principali novità riguardano la valuta di accredito al beneficiario che dovrà avere la disponibilità immediata delle somme accreditate; e la comunicazione al cliente da parte della banca nel caso in cui il RID non possa essere eseguito. Inoltre, per i RID e solo per tale tipologia di incasso commerciale, il cliente consumatore avrà la possibilità di chiedere il rimborso dell addebito entro un termine prefissato (8 settimane). Per le Ri.Ba. (ricevute bancarie elettroniche) oltre a quanto previsto sopra circa la disponibilità immediata delle somme accreditate e la comunicazione al cliente qualora non sia possibile eseguire l ordine da lui richiesto, le novità attengono alla impossibilità di effettuare il pagamento delle stesse oltre la scadenza.

12 Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Le condizioni contrattuali sono indicate sui Fogli Informativi a disposizione del pubblico presso i nostri sportelli Soci lo confermano: la nostra Banca è differente! Porta un nuovo amico anche tu!

La Guida di. La banca multicanale. In collaborazione con: ADICONSUM

La Guida di. La banca multicanale. In collaborazione con: ADICONSUM La Guida di & La banca multicanale ADICONSUM In collaborazione con: 33% Diffusione internet 84% Paesi Bassi Grecia Italia 38% Spagna Svezia Francia 80% Germania Gran Bretagna 52% 72% 72% 63% 77% Diffusione

Dettagli

Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking.

Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking. Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking. Servizi via internet, cellulare e telefono per aziende ed enti. Informazioni sulla banca. Intesa Sanpaolo S.p.A. Sede legale e amministrativa: Piazza

Dettagli

I NUOVI SERVIZI SEPA: BONIFICI E ADDEBITI DIRETTI.

I NUOVI SERVIZI SEPA: BONIFICI E ADDEBITI DIRETTI. I NUOVI SERVIZI SEPA: BONIFICI E ADDEBITI DIRETTI. BancoPosta www.bancoposta.it numero gratuito: 800 00 33 22 COME CAMBIANO INCASSI E PAGAMENTI CON LA SEPA PER I TITOLARI DI CONTI CORRENTI BANCOPOSTA DEDICATI

Dettagli

Internet Banking Aggiornato al 13.01.2015

Internet Banking Aggiornato al 13.01.2015 Foglio informativo INTERNET BANKING INFORMAZIONI SULLA BANCA Credito Cooperativo Mediocrati Società Cooperativa per Azioni Sede legale ed amministrativa: Via Alfieri 87036 Rende (CS) Tel. 0984.841811 Fax

Dettagli

IL GIUDIZIO SUL BILANCIO DEL REVISORE LEGALE

IL GIUDIZIO SUL BILANCIO DEL REVISORE LEGALE CAPITOLO 19 IL GIUDIZIO SUL BILANCIO DEL REVISORE LEGALE di Piero Pisoni, Fabrizio Bava, Donatella Busso e Alain Devalle 1. PREMESSA La relazione del revisore legale deve esprimere il giudizio sull attendibilità

Dettagli

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO FOGLIO INFORMATIVO NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO INFORMAZIONI SULLA BANCA UNIPOL BANCA S.p.A. SEDE LEGALE

Dettagli

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI 1. IDENTITÀ E CONTATTI DEL FINANZIATORE/ INTERMEDIARIO DEL CREDITO Finanziatore/Emittente CartaSi S.p.A. Indirizzo Corso Sempione, 55-20145 Milano Telefono 02.3488.1 Fax 02.3488.4115 Sito web www.cartasi.it

Dettagli

OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE

OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE FOGLIO INFORMATIVO OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione e forma giuridica Cassa di

Dettagli

Il conto corrente in parole semplici

Il conto corrente in parole semplici LE GUIDE DELLA BANCA D ITALIA Il conto corrente in parole semplici La SCELTA e i COSTI I DIRITTI del cliente I CONTATTI utili Il conto corrente dalla A alla Z conto corrente Il conto corrente bancario

Dettagli

DOCUMENTO APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 12 DICEMBRE

DOCUMENTO APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 12 DICEMBRE REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DELL ORGANISMO DI VIGILANZA D.LGS 231/01 DI GALA S.P.A. DOCUMENTO APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 12 DICEMBRE 2013 INDICE ARTICOLO 1 SCOPO E AMBITO DI APPLICAZIONE..3

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO N. 38/006 Relativo a: Operazioni di pagamento non rientranti in un contratto quadro ai sensi del D.LGS. N.

FOGLIO INFORMATIVO N. 38/006 Relativo a: Operazioni di pagamento non rientranti in un contratto quadro ai sensi del D.LGS. N. INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo di BUCCINO Società Cooperativa fondata nel 1982 Sede legale in Buccino, Piazza Mercato Loc. Borgo, cap. 84021 Tel.: 0828-752200 Fax: 0828-952377 [e-mail

Dettagli

Se la Banca non ci fosse... 12 disegni per sorridere e riflettere su come sarebbe il mondo senza le banche

Se la Banca non ci fosse... 12 disegni per sorridere e riflettere su come sarebbe il mondo senza le banche Se la Banca non ci fosse... 12 disegni per sorridere e riflettere su come sarebbe il mondo senza le banche Se la Banca non ci fosse... Come accade per tutte quelle aziende che servono in ogni momento

Dettagli

FINANZIAMENTI IMPORT IN EURO

FINANZIAMENTI IMPORT IN EURO Data release 1/07/2014 N release 0009 Pagina 1 di 6 INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione Sede legale: BANCA CARIM Cassa di Risparmio di Rimini S.p.A. P.za Ferrari 15 47921 Rimini Nr. di iscriz. Albo

Dettagli

Deutsche Bank Easy. db contocarta. Guida all uso.

Deutsche Bank Easy. db contocarta. Guida all uso. Deutsche Bank Easy. Guida all uso. . Le caratteristiche. è il prodotto di Deutsche Bank che si adatta al tuo stile di vita: ti permette di accedere con facilità all operatività tipica di un conto, con

Dettagli

0,00 EUR Canone mensile. 0,00 EUR Canone/forfait/spese trimestrali. 0,00 EUR Spese annue per conteggio interessi e competenze (*)

0,00 EUR Canone mensile. 0,00 EUR Canone/forfait/spese trimestrali. 0,00 EUR Spese annue per conteggio interessi e competenze (*) CONTO CORRENTE WEBANK L offerta commerciale della Banca contempla prodotti, servizi e attività differenti che si contraddistinguono per specifiche caratteristiche (es. i prodotti contraddistinti dal marchio

Dettagli

Cos è e come si costituisce una cooperativa. Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna

Cos è e come si costituisce una cooperativa. Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna Cos è e come si costituisce una cooperativa Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna 1 Che cos è una cooperativa un'associazione autonoma di persone che si uniscono volontariamente per soddisfare i propri

Dettagli

La Direttiva Europea sui servizi di pagamento (PSD) e il Credito Cooperativo. Compendio sulle nuove regole dei Servizi di Pagamento

La Direttiva Europea sui servizi di pagamento (PSD) e il Credito Cooperativo. Compendio sulle nuove regole dei Servizi di Pagamento La Direttiva Europea sui servizi di pagamento (PSD) e il Credito Cooperativo Compendio sulle nuove regole dei Servizi di Pagamento Versione 1.0, 16 febbraio 2010 Indice 1 Premessa... 7 1.1 Contenuti di

Dettagli

Dicembre 2010. Conto 3. Guida pratica alla Fattura.

Dicembre 2010. Conto 3. Guida pratica alla Fattura. Dicembre 200 Conto 3. Guida pratica alla Fattura. La guida pratica alla lettura della fattura contiene informazioni utili sulle principali voci presenti sul conto telefonico. Gentile Cliente, nel ringraziarla

Dettagli

Bonifico e RID lasciano il posto ai nuovi strumenti di pagamento SEPA. Informati, ti riguarda!

Bonifico e RID lasciano il posto ai nuovi strumenti di pagamento SEPA. Informati, ti riguarda! Bonifico e RID lasciano il posto ai nuovi strumenti di pagamento SEPA Informati, ti riguarda! 3 La SEPA (Single Euro Payments Area, l Area unica dei pagamenti in euro) include 33 Paesi: 18 Paesi della

Dettagli

PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO

PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO Edizione n. 26 del 03.07.2015 A. TASSO CREDITORE ANNUO NOMINALE GIACENZE FRUTTIFERE CONTO CORRENTE FREEDOM PIU... 1 B. TASSO

Dettagli

Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life

Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life 3 Indice 1. Autorizzazione e valori depositati 4 2. Apertura di un deposito 4 3. Autorizzazione di iscrizione

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di FOGLIO INFORMATIVO relativo alle operazioni di FINANZIAMENTI IMPORT, ANTICIPI E PREFINANZIAMENTI EXPORT, FINANZIAMENTI SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE (questi ultimi se non rientranti nel credito ai consumatori)

Dettagli

Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari

Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari Circ.-CFB 98/2 Commerciante di valori mobiliari Pagina 1 Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari (Commerciante di valori mobiliari)

Dettagli

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri Prospetto Informativo Semplificato per l offerta al pubblico di strumenti diversi dai titoli di capitale emessi in modo continuo o ripetuto da banche di cui all art. 34-ter, comma 4 del Regolamento Consob

Dettagli

P.O.S. (POINT OF SALE)

P.O.S. (POINT OF SALE) P.O.S. (POINT OF SALE) INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare dell Emilia Romagna società cooperativa Sede legale e amministrativa in Via San Carlo 8/20 41121 Modena Telefono 059/2021111 (centralino)

Dettagli

Istruzioni per la compilazione

Istruzioni per la compilazione ARBITRO BANCARIO FINANZIARIO ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL RICORSO - RISOLUZIONE STRAGIUDIZIALE DELLE CONTROVERSIE RICORSO ALL ARBITRO BANCARIO FINANZIARIO Istruzioni per la compilazione ATTENZIONE:

Dettagli

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi il risparmio, dove lo ora? metto le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi Vademecum del risparmiatore le principali domande emerse da una recente ricerca di mercato 1

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati Pagina 1/8 FOGLIO INFORMATIVO 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati INFORMAZIONI SULLA BANCA CASSA DI RISPARMIO DI VOLTERRA S.p.A. Sede Legale: Piazza dei Priori, 16/18 56048 Volterra (PI) Tel.:

Dettagli

STATUTO DEL CONSIGLIO PARROCCHIALE PER GLI AFFARI ECONOMICI. La Parrocchia

STATUTO DEL CONSIGLIO PARROCCHIALE PER GLI AFFARI ECONOMICI. La Parrocchia STATUTO DEL CONSIGLIO PARROCCHIALE PER GLI AFFARI ECONOMICI La Parrocchia Art. 1. La parrocchia è una persona giuridica pubblica, costituita con decreto dell Ordinario Diocesano (can. 515,3 ), riconosciuta

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO Apertura di credito per finanziamenti a fronte di certificati/dichiarazioni di conformità di autoveicoli

FOGLIO INFORMATIVO Apertura di credito per finanziamenti a fronte di certificati/dichiarazioni di conformità di autoveicoli FOGLIO INFORMATIVO Apertura di credito per finanziamenti a fronte di certificati/dichiarazioni di conformità di autoveicoli INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione Credito Emiliano SpA Iscrizione in albi

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015 Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

Dettagli

PROFESSIONALE ORDINE DEGLI INGEGNERI DI TREVISO

PROFESSIONALE ORDINE DEGLI INGEGNERI DI TREVISO CONVENZIONE POLIZZA DI RESPONSABILITA CIVILE PROFESSIONALE ORDINE DEGLI INGEGNERI DI TREVISO FOR INSURANCE BROKER SRL, Società di Brokeraggio con sede principale a Castelfranco V.to, Ha stipulato con i

Dettagli

Condizioni generali di fornitura

Condizioni generali di fornitura Condizioni generali di fornitura 1) Responsabilità di trasporto Resa e imballo a ns. carico. 2) Custodia dopo consegna in cantiere Dopo la posa da parte ns. del materiale / macchine in cantiere la responsabilità

Dettagli

Allegato "A" al N. 67357/8101 di repertorio Milano il 10.02.2009 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE "In Atto" Art. 1) Ai sensi della Legge 7

Allegato A al N. 67357/8101 di repertorio Milano il 10.02.2009 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE In Atto Art. 1) Ai sensi della Legge 7 Allegato "A" al N. 67357/8101 di repertorio Milano il 10.02.2009 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE "In Atto" Art. 1) Ai sensi della Legge 7 dicembre 2000, n. 383 e delle norme del codice civile in tema

Dettagli

SEZIONE I - DISPOSIZIONI GENERALI. 1 di 5

SEZIONE I - DISPOSIZIONI GENERALI. 1 di 5 CONTRATTO QUADRO PER LO SVOLGIMENTO DEI SERVIZI DI PAGAMENTO A VALERE SUL CONTO CORRENTE (Contratto per persone fisiche che agiscono per scopi estranei all attività imprenditoriale o professionale) Mod.

Dettagli

Di seguito due profili carta realizzabili combinando le diverse modalità di addebito, esemplificativi della versatilità che caratterizza YouCard.

Di seguito due profili carta realizzabili combinando le diverse modalità di addebito, esemplificativi della versatilità che caratterizza YouCard. YouCard, la prima carta in Italia che consente di personalizzare il codice PIN, è anche l unica carta al mondo che unisce la sicurezza delle carte prepagate, la semplicità delle carte di debito e la flessibilità

Dettagli

Il Commissario Delegato per la Ricostruzione Presidente della Regione Abruzzo

Il Commissario Delegato per la Ricostruzione Presidente della Regione Abruzzo Il Commissario Delegato per la Ricostruzione Presidente della Regione Abruzzo DECRETO N. 12 (Disposizioni regolamentari per la costituzione dei consorzi obbligatori ai sensi dell art. 7 dell ordinanza

Dettagli

FINANZIAMENTI IMPORT

FINANZIAMENTI IMPORT Aggiornato al 01/01/2015 N release 0004 Pagina 1 di 8 INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione e forma giuridica: BANCA INTERPROVINCIALE S.p.A. Forma giuridica: Società per Azioni Sede legale e amministrativa:

Dettagli

IL MERCATO FINANZIARIO

IL MERCATO FINANZIARIO IL MERCATO FINANZIARIO Prima della legge bancaria del 1936, in Italia, era molto diffusa la banca mista, ossia un tipo di banca che erogava sia prestiti a breve che a medio lungo termine. Ma nel 1936 il

Dettagli

FINANZIAMENTI ALTRI ESTERO

FINANZIAMENTI ALTRI ESTERO Data release 01/07/2014 N release 0009 Pagina 1 di 6 INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione Sede legale: BANCA CARIM Cassa di Risparmio di Rimini S.p.A. P.za Ferrari 15 47921 Rimini Nr. di iscriz. Albo

Dettagli

DesioWeb Banking DesioWeb Banking Light DesioWeb Trade DesioPhone DesioMobile

DesioWeb Banking DesioWeb Banking Light DesioWeb Trade DesioPhone DesioMobile GUIDA AI SERVIZI DESIOLINE DesioWeb Banking DesioWeb Banking Light DesioWeb Trade DesioPhone DesioMobile Versione 1.8 del 10/6/2013 Pagina 1 di 96 Documentazione destinata all uso da parte dei clienti

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE (ai sensi dell art. 4 del Regolamento adottato da Consob con delibera n. 17221 del 12 marzo 2010, come successivamente modificato ed integrato) INDICE 1. OBIETTIVI

Dettagli

Repertorio n. 7885 Raccolta n. 5360 VERBALE DI RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REPUBBLICA ITALIANA L'anno duemilaquindici, in questo giorno

Repertorio n. 7885 Raccolta n. 5360 VERBALE DI RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REPUBBLICA ITALIANA L'anno duemilaquindici, in questo giorno Repertorio n. 7885 Raccolta n. 5360 VERBALE DI RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REPUBBLICA ITALIANA L'anno duemilaquindici, in questo giorno di martedì trenta del mese di giugno, alle ore 10 e

Dettagli

STAGIONE SPORTIVA 2014/2015. CONTRIBUTI A CARICO DELLE SOCIETÀ NON PROFESSIONISTICHE E CENTRI MINIBASKET Consiglio federale n. 6 del 10 maggio 2014

STAGIONE SPORTIVA 2014/2015. CONTRIBUTI A CARICO DELLE SOCIETÀ NON PROFESSIONISTICHE E CENTRI MINIBASKET Consiglio federale n. 6 del 10 maggio 2014 STAGIONE SPORTIVA 2014/2015 CONTRIBUTI A CARICO DELLE SOCIETÀ NON PROFESSIONISTICHE E CENTRI MINIBASKET Consiglio federale n. 6 del 10 maggio 2014 COMUNICATO UFFICIALE N. 1097 del 10 maggio 2014 Indice

Dettagli

ANTICIPO IMPORT / EXPORT FINANZIAMENTI IN DIVISA

ANTICIPO IMPORT / EXPORT FINANZIAMENTI IN DIVISA INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare Etica Società Cooperativa per Azioni Via Niccolò Tommaseo, 7 35131 Padova Tel. 049 8771111 Fax 049 7399799 E-mail: posta@bancaetica.it Sito Web: www.bancaetica.it

Dettagli

CERVED RATING AGENCY. Politica in materia di conflitti di interesse

CERVED RATING AGENCY. Politica in materia di conflitti di interesse CERVED RATING AGENCY Politica in materia di conflitti di interesse maggio 2014 1 Cerved Rating Agency S.p.A. è specializzata nella valutazione del merito creditizio di imprese non finanziarie di grandi,

Dettagli

POPOLARE VITA S.p.A.

POPOLARE VITA S.p.A. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE SULLA VITA IN FORMA MISTA, A PREMIO UNICO CON RIVALUTAZIONE ANNUALE DEL CAPITALE (TARIFFA N. 560) Orizzonte Sicuro Il presente Fascicolo Informativo, contenente: la Scheda Sintetica;

Dettagli

UNIONE TERRED ACQUA IL RESPONSABILE P.O.

UNIONE TERRED ACQUA IL RESPONSABILE P.O. SERVIZIO PERSONALE SCADENZA 13/08/2015 AVVISO DI MOBILITA PER EVENTUALE ASSUNZIONE A TEMPO INDETERMINATO E TEMPO PIENO, DI N. 1 POSTO DI ISTRUTTORE DIRETTIVO AMMINISTRATIVO CAT. GIUR. D1, DEL COMUNE DI

Dettagli

PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO

PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO Edizione n. 13 del 02.10.2014 A. TASSO CREDITORE ANNUO NOMINALE GIACENZE FRUTTIFERE CONTO CORRENTE FREEDOM PIU 1 B. TASSI

Dettagli

> IL RIMBORSO PARTE VI DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI

> IL RIMBORSO PARTE VI DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI PARTE VI > IL RIMBORSO DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI Rimborsi risultanti dal modello Unico Rimborsi eseguiti su richiesta 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI Accredito su conto corrente

Dettagli

INDICE. 1. Cos è la carta prepagata Pag. 3. 2. Sito carteprepagate.cc Pag. 10. 3. Come acquistare on line Pag. 14

INDICE. 1. Cos è la carta prepagata Pag. 3. 2. Sito carteprepagate.cc Pag. 10. 3. Come acquistare on line Pag. 14 INDICE Carte Prepagate istruzioni per l uso 1. Cos è la carta prepagata Pag. 3 2. Sito carteprepagate.cc Pag. 10 3. Come acquistare on line Pag. 14 4. Come creare il 3D security Pag. 16 5. Collegamento

Dettagli

Aggiornato al 19/12/2014 1

Aggiornato al 19/12/2014 1 SERVIZI Estero Foglio Informativo n. 041108 Finanziamenti Import TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI Titolo VI (artt. 115-128) Testo Unico Bancario FOGLI INFORMATIVI INFORMAZIONI SULLA BANCA

Dettagli

Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine

Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine Informazioni su CheBanca! Denominazione Legale: CheBanca! S.p.A. Capitale Sociale: Euro 220.000.000 i.v. Sede Legale: Via Aldo Manuzio, 7-20124 MILANO

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT

FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT INFORMAZIONI SULLA BANCA BANCA CREMASCA Credito Cooperativo Società Cooperativa Piazza Garibaldi 29 26013 Crema (CR) Tel.: 0373/8771 Fax: 0373/259562

Dettagli

DECRETO 28 maggio 2001, n.295. Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego

DECRETO 28 maggio 2001, n.295. Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego DECRETO 28 maggio 2001, n.295 Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego Capo I Art. 1 Definizioni 1. Nel presente regolamento l'espressione: a)

Dettagli

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori ABC degli investimenti Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori I vantaggi di investire con Fidelity Worldwide Investment Specializzazione Fidelity è una società indipendente e si

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI TRENTO (Approvato con delibera del Consiglio in data 12 gennaio

Dettagli

293,10 Non previsto. Servizio non commercializzato unitamente al conto corrente, si rinvia al foglio informativo del relativo contratto

293,10 Non previsto. Servizio non commercializzato unitamente al conto corrente, si rinvia al foglio informativo del relativo contratto Questo conto è particolarmente adatto per chi al momento dell apertura del conto pensa di svolgere un numero bassissimo di operazioni o non può stabilire, nemmeno orientativamente, il tipo o il numero

Dettagli

Si precisa che nessuna delle modifiche rientra tra le ipotesi che attribuiscono ai soci il diritto di recesso.

Si precisa che nessuna delle modifiche rientra tra le ipotesi che attribuiscono ai soci il diritto di recesso. RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLE MODIFICHE DEGLI ARTICOLI 15, 17, 27 E 28 DELLO STATUTO SOCIALE, E SULL INTRODUZIONE DELL ART. 28 BIS. La presente Relazione ha lo scopo di illustrare in

Dettagli

Tasso Annuo Effettivo Globale (TAEG)

Tasso Annuo Effettivo Globale (TAEG) INFORMAZIONI SULLA BANCA FOGLIO INFORMATIVO BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI LOCOROTONDO Cassa Rurale ed Artigiana - Società Cooperativa Piazza Marconi, 28-70010 Locorotondo (BA) Tel.: 0804351311 - Fax:

Dettagli

GUIDA ALL ESTRATTO DI CONTO CORRENTE

GUIDA ALL ESTRATTO DI CONTO CORRENTE GUIDA ALL ESTRATTO DI CONTO CORRENTE Tutto quello che c è da sapere per comprendere meglio l estratto di conto corrente. In collaborazione con la Banca MPS e le Associazioni dei Consumatori: Acu Adiconsum

Dettagli

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014 Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano Agosto 2014 Banca Generali in pillole Banca Generali è uno degli assetgathererdi maggior successo e in grande crescita nel mercato italiano, con oltre

Dettagli

postafuturo partecipa special Ed. ottobre 2013

postafuturo partecipa special Ed. ottobre 2013 postafuturo partecipa special Ed. ottobre 2013 Contratto di assicurazione sulla vita con partecipazione agli utili Il presente Fascicolo Informativo contenente la Scheda Sintetica, la Nota Informativa,

Dettagli

QUANTO PUÒ COSTARE IL FIDO. Servizio non commercializzato unitamente al conto corrente, si rinvia al foglio informativo del relativo contratto

QUANTO PUÒ COSTARE IL FIDO. Servizio non commercializzato unitamente al conto corrente, si rinvia al foglio informativo del relativo contratto INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo di Barlassina Società Cooperativa Via C. Colombo, 1/3 20825 BARLASSINA (MB) Tel.: 036257711 - Fax: 0362564276 Email: info@bccbarlassina.it - Sito internet:

Dettagli

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO Il disegno di legge 1212 Disposizioni sulle Città metropolitane, sulle Province, sulle unioni e fusioni di Comuni approvato dal Senato ha

Dettagli

L Offerta di cui al presente Prospetto è stata depositata in CONSOB in data 31 gennaio 2008 ed è valida dal 1 febbraio 2008.

L Offerta di cui al presente Prospetto è stata depositata in CONSOB in data 31 gennaio 2008 ed è valida dal 1 febbraio 2008. Offerta pubblica di sottoscrizione di CAPITALE SICURO prodotto finanziario di capitalizzazione (Codice Prodotto CF900) Il presente Prospetto Informativo completo si compone delle seguenti parti: Parte

Dettagli

Economia e Finanza delle. Assicurazioni. Introduzione al corso. Mario Parisi. Università di Macerata Facoltà di Economia

Economia e Finanza delle. Assicurazioni. Introduzione al corso. Mario Parisi. Università di Macerata Facoltà di Economia Economia e Finanza delle Assicurazioni Università di Macerata Facoltà di Economia Mario Parisi Introduzione al corso 1 Inquadramento del corso 1996: Gruppo di ricerca sulle metodologie di analisi, sugli

Dettagli

Il Credito. in parole semplici. La SCELTA e i COSTI. I DIRITTI del cliente. I CONTATTI utili. Il credito ai consumatori dalla A alla Z

Il Credito. in parole semplici. La SCELTA e i COSTI. I DIRITTI del cliente. I CONTATTI utili. Il credito ai consumatori dalla A alla Z LE GUIDE DELLA BANCA D ITALIA Il Credito ai consumatori in parole semplici La SCELTA e i COSTI I DIRITTI del cliente I CONTATTI utili Il credito ai consumatori dalla A alla Z ISSN 2384-8871 (stampa) ISSN

Dettagli

COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto)

COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto) COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto) REGOLAMENTO DI ISTITUZIONE DELLE POSIZIONI ORGANIZZATIVE Art. 1 - Area delle posizione organizzative 1. Nel rispetto dei criteri generali contenuti nelle disposizioni

Dettagli

Organismo per la gestione degli elenchi degli agenti in attività finanziaria e dei mediatori creditizi. Circolare n. 19/14

Organismo per la gestione degli elenchi degli agenti in attività finanziaria e dei mediatori creditizi. Circolare n. 19/14 Organismo per la gestione degli elenchi degli agenti in attività finanziaria e dei mediatori creditizi Circolare n. 19/14 contenente disposizioni inerenti gli obblighi di formazione e di aggiornamento

Dettagli

Modulo di richiesta chiusura conto corrente BancoPosta Persone Fisiche

Modulo di richiesta chiusura conto corrente BancoPosta Persone Fisiche Modulo di richiesta chiusura conto corrente BancoPosta Persone Fisiche Il presente modulo, sottoscritto e corredato della documentazione necessaria, può essere: consegnato in un qualunque Ufficio Postale

Dettagli

SERVIZIO DI OPERATIVITÀ TRAMITE FILIALI DI ALTRE BANCHE DEL GRUPPO UNIONE DI BANCHE ITALIANE

SERVIZIO DI OPERATIVITÀ TRAMITE FILIALI DI ALTRE BANCHE DEL GRUPPO UNIONE DI BANCHE ITALIANE DISCIPLINA DELLA TRASPARENZA DELLE CONDIZIONI CONTRATTUALI DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI - (Titolo VI Testo Unico Bancario - D. Lgs. 385/1993) FOGLIO INFORMATIVO Il presente Foglio

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA

REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA Lombardia 300/2014/PAR REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA composta dai magistrati: dott. Gianluca Braghò dott. Donato Centrone dott. Andrea Luberti

Dettagli

News per i Clienti dello studio

News per i Clienti dello studio N. 165 del 6 Novembre 2013 News per i Clienti dello studio Ai gentili clienti Loro sedi POS obbligatorio per esercenti di attività di vendita di prodotti e servizi, anche professionali (Articolo 15 commi

Dettagli

Deutsche Bank. db Corporate Banking Web Guida al servizio

Deutsche Bank. db Corporate Banking Web Guida al servizio Deutsche Bank db Corporate Banking Web Guida al servizio INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. SPECIFICHE DI SISTEMA... 4 3 MODALITÀ DI ATTIVAZIONE E DI PRIMO COLLEGAMENTO... 4 3. SICUREZZA... 5 4. AUTORIZZAZIONE

Dettagli

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi ONDI OMUNI: AI A CELTA IUSTA Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi CONOSCERE I FONDI D INVESTIMENTO, PER FARE SCELTE CONSAPEVOLI I fondi comuni sono

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO Finanziamenti import, anticipi export, finanziamenti liberi (con e senza garanzia ipotecaria)

FOGLIO INFORMATIVO Finanziamenti import, anticipi export, finanziamenti liberi (con e senza garanzia ipotecaria) FOGLIO INFORMATIVO Finanziamenti import, anticipi export, finanziamenti liberi (con e senza garanzia ipotecaria) INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare dell Alto Adige Società cooperativa per azioni Via

Dettagli

Cos è una cooperativa e come si costituisce

Cos è una cooperativa e come si costituisce Cos è una cooperativa e come si costituisce SOMMARIO 1. Introduzione al mondo della cooperazione 2. La società cooperativa 3. Costituzione di una cooperativa 4. Libri e adempimenti formali della cooperativa

Dettagli

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Firmato digitalmente da Sede legale Via Nazionale, 91 - Casella Postale 2484-00100 Roma - Capitale versato Euro

Dettagli

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE 7 TH QUALITY CONFERENCE Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE INFORMAZIONI DI BASE 1. Stato: Italia 2. Nome del progetto: La diffusione di Best Practice presso gli Uffici Giudiziari

Dettagli

ICCREA BANCA Spa - Istituto Centrale del Credito Cooperativo. Sede legale e amministrativa Via Lucrezia Romana, 41/47 00178 Roma

ICCREA BANCA Spa - Istituto Centrale del Credito Cooperativo. Sede legale e amministrativa Via Lucrezia Romana, 41/47 00178 Roma PRODOTTO BASE UTENTE INFORMAZIONI SULL EMITTENTE ICCREA BANCA Spa - Istituto Centrale del Credito Cooperativo Sede legale e amministrativa Numero telefonico: 800.991.341 Numero fax: 06.87.41.74.25 E-mail

Dettagli

Foglio informativo n. 178/003. Prestito personale Viaggia con Me.

Foglio informativo n. 178/003. Prestito personale Viaggia con Me. Informazioni sulla banca. Foglio informativo n. 178/003. Prestito personale Viaggia con Me. Intesa Sanpaolo S.p.A. Sede legale e amministrativa: Piazza San Carlo 156-10121 Torino. Tel.: 800.303.306 (Privati),

Dettagli

La informiamo che Utroneo s.r.l. è il titolare del trattamento dei suoi dati personali.

La informiamo che Utroneo s.r.l. è il titolare del trattamento dei suoi dati personali. Come utilizziamo i suoi dati è un prodotto di ULTRONEO SRL INFORMAZIONI GENERALI Ultroneo S.r.l. rispetta il Suo diritto alla privacy nel mondo di internet quando Lei utilizza i nostri siti web e comunica

Dettagli

Come riscuotere elettronicamente i crediti in euro SEPA di base per gli addebiti diretti e SEPA per gli addebiti

Come riscuotere elettronicamente i crediti in euro SEPA di base per gli addebiti diretti e SEPA per gli addebiti Schema SEPA per gli addebiti diretti Beneficiari Come riscuotere elettronicamente i crediti in euro SEPA di base e SEPA per gli addebiti diretti B2B (SEPA Core e B2B Direct Debit) per beneficiari di pagamenti

Dettagli

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro.

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro. La collana TOP è una famiglia di applicazioni appositamente studiata per il Terzo Settore. Essa è stata infatti realizzata in continua e fattiva collaborazione con i clienti. I programmi di questa collana

Dettagli

STATUTO ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE

STATUTO ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE STATUTO L Associazione denominata CORILA - Consorzio per il coordinamento delle ricerche inerenti al sistema lagunare di Venezia, è costituita ai sensi degli artt. 14

Dettagli

Deliberazione n.119/2015/par. REPUBBLICA ITALIANA Corte dei conti Sezione di controllo per la Regione siciliana

Deliberazione n.119/2015/par. REPUBBLICA ITALIANA Corte dei conti Sezione di controllo per la Regione siciliana Deliberazione n.119/2015/par REPUBBLICA ITALIANA Corte dei conti Sezione di controllo per la Regione siciliana nella camera di consiglio del 12 febbraio 2015 visto il T.U. delle leggi sulla Corte dei conti,

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO 150 BONIFICI ITALIA ED ESTERO (import/export) Aggiornamento al 03 novembre 2014

FOGLIO INFORMATIVO 150 BONIFICI ITALIA ED ESTERO (import/export) Aggiornamento al 03 novembre 2014 INFORMAZIONI SU CREDIVENETO Denominazione e forma giuridica CREDITO COOPERATIVO INTERPROVINCIALE VENETO Società Cooperativa Società Cooperativa per Azioni a Resp. Limitata Sede Legale e amministrativa:

Dettagli

9) promozione della cultura e dell'arte ; 10) tutela dei diritti civili ; 11) ricerca scientifica di particolare interesse sociale svolta

9) promozione della cultura e dell'arte ; 10) tutela dei diritti civili ; 11) ricerca scientifica di particolare interesse sociale svolta Le ONLUS Secondo le previsioni dell'art. 10 del decreto 460/97 possono assumere la qualifica di Onlus le associazioni riconosciute e non, i comitati, le fondazioni, le società cooperative e tutti gli altri

Dettagli

REGOLAMENTO ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI

REGOLAMENTO ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI ISTITUTO di ISRUZIONE SUPERIORE - Luigi Einaudi Sede Legale ed Amministrativa Porto Sant Elpidio (FM) - Via Legnano C. F. 81012440442 E-mail: apis00200g@istruzione.it Pec: apis00200g@pec.istruzione.it

Dettagli

COMUNICATO STAMPA L ASSEMBLEA DEI SOCI DI BANCA FINNAT HA APPROVATO

COMUNICATO STAMPA L ASSEMBLEA DEI SOCI DI BANCA FINNAT HA APPROVATO COMUNICATO STAMPA L ASSEMBLEA DEI SOCI DI BANCA FINNAT HA APPROVATO IL BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2014 CHE CHIUDE CON UN UTILE NETTO CONSOLIDATO DI EURO 4,25 MILIONI LA DISTRIBUZIONE DI UN DIVIDENDO LORDO

Dettagli

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di:

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di: Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014 Sede di Torino RUGGIERI Nicoletta Maria Mobility Manager Elaborazione e Cura di: CAGGIANIELLO Giorgio SAPIO Michele VENTURA Lorella Amministrazione

Dettagli

POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI. Versione 9.0 del 9/03/2015. Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015

POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI. Versione 9.0 del 9/03/2015. Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015 POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI Versione 9.0 del 9/03/2015 Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015 Policy conflitti di interesse Pag. 1 di 14 INDICE 1. PREMESSA... 3 1.1 Definizioni... 4 2. OBIETTIVI...

Dettagli

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA 1. A norma degli articoli 14 e seguenti del Codice Civile è costituita la Fondazione dell

Dettagli

CONVOCAZIONE DI ASSEMBLEA ORDINARIA

CONVOCAZIONE DI ASSEMBLEA ORDINARIA Mid Industry Capital S.p.A Sede Legale Galleria Sala dei Longobardi 2, 20121 Milano Cod. Fisc. e P.IVA R.I. Milano 05244910963, R.E.A. Mi 1806317, Capitale Sociale Euro 5.000.225 i.v. CONVOCAZIONE DI ASSEMBLEA

Dettagli

Regolamento tecnico interno

Regolamento tecnico interno Regolamento tecnico interno CAPO I Strumenti informatici e ambito legale Articolo 1. (Strumenti) 1. Ai sensi dell articolo 2, comma 5 e dell articolo 6, comma 1, l associazione si dota di una piattaforma

Dettagli

WEB INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

WEB INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI WEB INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI 1. Identità e contatti del finanziatore/ intermediario del credito Finanziatore Indirizzo Telefono Email Fax Sito web Creditis Servizi Finanziari

Dettagli

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010 PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010 approvate dal Consiglio di Amministrazione di Davide Campari-Milano S.p.A. l 11 novembre 2010 e in

Dettagli

NOTE OPERATIVE PER IL NUOVO TRADING

NOTE OPERATIVE PER IL NUOVO TRADING Integrazione Webank-WeTrade NOTE OPERATIVE PER IL NUOVO TRADING La fusione tra Webank e WeTrade, avvenuta lo scorso 18 dicembre, ha comportato alcune novità nella tua operatività di trading. Te li riassumiamo

Dettagli