UNIONE DEI COMUNI BASSA ROMAGNA Lunedì, 30 dicembre 2013

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "UNIONE DEI COMUNI BASSA ROMAGNA Lunedì, 30 dicembre 2013"

Transcript

1 UNIONE DEI COMUNI BASSA ROMAGNA Lunedì, 30 dicembre 2013

2 Prime Pagine Il Sole 24 Ore 1 Prima Pagina del 30/12/2013 Il Resto del Carlino (ed. Ravenna) 2 Prima Pagina del 30/12/2013 La Voce di Romagna 3 Prima Pagina del 30/12/2013 PRONTI ALLE SCADENZE DEL Da Il Sole 24 Ore del T07:00:00 LUCE E CONTRATTI ALLA SVOLTA 8 Da Il Sole 24 Ore del T07:00:00 SULLA CASA UN INGORGO DI SIGLE 12 Da Il Sole 24 Ore del T07:00:00 PIÙ ANNI PER LASCIARE IL LAVORO 17 Da Il Sole 24 Ore del T07:00:00 RINNOVO PATENTE: STOP AL BOLLINO 22 Da Il Sole 24 Ore del T07:00:00 In Regione trasparenza a metà 25 Da Il Sole 24 Ore del T07:00:00 Quel bisogno di vedere l' onestà in chi governa 27 Da Il Sole 24 Ore del T07:00:00 Un mese di spesa in meno 29 Da Il Sole 24 Ore del T07:00:00 Permessi edilizi e paesaggistici con tempi diversi 31 Da Il Sole 24 Ore del T07:00:00 Dagli studi legali 34 Da Italia Oggi Sette del T05:35:00 Giustizia più cara dal nuovo anno 36 Da Italia Oggi Sette del T05:35:00 Tasi, l' aliquota resta congelata 38 Da Italia Oggi Sette del T05:35:00 P.a., sblocco debiti a termine 39 Da Italia Oggi Sette del T05:35:00 Per lo smobilizzo serve la certificazione automatica 41 Da Italia Oggi Sette del T05:35:00 Risparmi, dribbling tra le tasse 42 Da Italia Oggi Sette del T05:36:00 Trento e Bolzano senza rivali 44 Da Italia Oggi Sette del T05:36:00 A Milano la crisi pesa meno 45 Da Italia Oggi Sette del T05:36:00 Grandi città sempre più insicure 47 Da Italia Oggi Sette del T05:36:00 In Trentino Alto Adige dove la vita è migliore 48 Da Italia Oggi Sette del T05:36:00 La Toscana scoppia di salute 50 Da Italia Oggi Sette del T05:36:00 Scuola, Trento sul podio 51 Da Italia Oggi Sette del T05:36:00 L' aria migliore? Si respira in provincia 52 Da Italia Oggi Sette del T05:36:00 Bolzano al top nella sanità A Siena aziende in ginocchio 53 Da Italia Oggi Sette del T05:36:00 Como, legno e arredo fanno da traino agli affari 55 Da Italia Oggi Sette del T05:36:00 Viver bene serve a fare impresa 56 Da Italia Oggi Sette del T05:36:00 Milano Roma asse degli affari 58 Da Italia Oggi Sette del T05:36:00 Qualità della vita in ripresa 60 Da Italia Oggi Sette del T05:36:00 Presentazione dell' indagine 65 Da Italia Oggi Sette del T05:36:00 Affari & lavoro 66 Da Italia Oggi Sette del T05:36:00 Tabella affari e lavoro 68 Da Italia Oggi Sette del T08:25:00 Ambiente 69 Da Italia Oggi Sette del T05:36:00 Tabella ambiente 71 Da Italia Oggi Sette del T08:26:00 Criminalità 72 Da Italia Oggi Sette del T05:36:00 Tabella criminalità 74 Da Italia Oggi Sette del T08:26:00 Disagio sociale 75 Da Italia Oggi Sette del T05:36:00 Tabella disagio sociale 77 Da Italia Oggi Sette del T08:27:00 Popolazione 78 Da Italia Oggi Sette del T08:25:00 Tabella popolazione 79 Da Italia Oggi Sette del T08:27:00 Servizi finanziari 80 Da Italia Oggi Sette del T05:36:00 Lunedì, 30 dicembre 2013

3 Tabella servizi finanziari 82 Da Italia Oggi Sette del T08:27:00 Sistema salute 83 Da Italia Oggi Sette del T05:36:00 Tabella sistema salute 85 Da Italia Oggi Sette del T08:28:00 Tempo libero 86 Da Italia Oggi Sette del T05:36:00 Tabella tempo libero 88 Da Italia Oggi Sette del T08:28:00 Tenore di vita 89 Da Italia Oggi Sette del T05:36:00 Tabella tenore di vita 91 Da Italia Oggi Sette del T08:29:00 AAA ecoprofessionisti cercansi 92 Da Italia Oggi Sette del T05:36:00 Strumenti di lavoro 94 Da Italia Oggi Sette del T05:36:00 Web Verdi Ecologisti Civici Bassa Romagna: "Quanto ci costano ASL unica e Case Da Lugonotizie.it del T06:31:00 Slow Food organizza a Bagnacavallo un Master di 1 livello sulla birra 98 Da Lugonotizie.it del T06:31:00 Oggi al Teatro Goldoni di Bagnacavallo "Suoni in festa" 99 Da Lugonotizie.it del T06:32:00 Fusignano, premiati i partecipanti dell' 11 concorso di "Addobbiamo Da Più Notizie del T06:32:00 Massalombarda, sniffano cocaina in auto, indagati due giovani bolognesi 101 Da Settesere.it del T06:33:00 L'areo Nieuport 17 di Baracca da Lugo a Modena senza ritorno? 102 Da PavaglioneLugo.net del T06:34:00 Una politica familiare responsabile e coerente 104 Da PavaglioneLugo.net del T06:34:00 Questa è la nuova democrazia del PD!! 105 Da PavaglioneLugo.net del T06:35:00 Il bando di mobilità per il dirigente di Polizia Municipale Da PavaglioneLugo.net del T06:35:00 I costi delle Case della Salute 107 Da PavaglioneLugo.net del T06:36:00 Lo Stato pare sottovaluti il gioco d'azzardo 109 Da PavaglioneLugo.net del T06:36:00 Fra pochi mesi si concluderà il mio mandato come Sindaco 110 Da PavaglioneLugo.net del T06:37:00 Il Fine Anno al centro scociale Il tondo 112 Da PavaglioneLugo.net del T06:38:00 Tante giovani lame a Lugo 113 Da PavaglioneLugo.net del T06:38:00 Andiamo al cinema nella Bassa Romagna 114 Da PavaglioneLugo.net del T06:39:00 Pranzo di Solidarietà della san Vincenzo 116 Da PavaglioneLugo.net del T06:39:00 La Marcia della Pace 117 Da PavaglioneLugo.net del T06:40:00 Il concorso presepi della parrocchia di San Giacomo di Lugo 118 Da PavaglioneLugo.net del T06:41:00 A proposito di presepi 119 Da PavaglioneLugo.net del T06:41:00 I vincitori di "Addobbiamo il Natale" a Fusignano 120 Da PavaglioneLugo.net del T06:41:00 Il Resto del Carlino Ravenna Anno nuovo, più farmacie. Il "via' a Santerno 121 Da Il Resto del Carlino (ed. Ravenna) del T05:24:00 Ausl unica: «Continua la raccolta di firme contro la Casa della Da Il Resto del Carlino (ed. Ravenna) del T05:24:00 Corriere di Romagna Ravenna Affitti calmierati Ultimi giorni per accedere 123 Da Corriere di Romagna (ed. Ravenna Imola) del T05:02:00 Cotignola Furti a raffica nelle case 125 Da Corriere di Romagna (ed. Ravenna Imola) del T05:02:00 La Voce di Romagna Ravenna Bionde o rosse la testa la fan girare a tutti 126 Da La Voce di Romagna del T05:01:00 Tagliano l' ospedale e spendono 127 Da La Voce di Romagna del T05:01:00 La storia della frutticoltura 129 Da La Voce di Romagna del T05:01:00

4 Il Sole 24 Ore Prima Pagina 1

5 Il Resto del Carlino (ed. Ravenna) Prima Pagina 2

6 La Voce di Romagna Prima Pagina 3

7 Pagina 2 Il Sole 24 Ore LE NOVITÀ IN ARRIVO Dall' agricoltura ai beni culturali I soggetti interessati. PRONTI ALLE SCADENZE DEL 2014 Settore per settore, le misure previste da legge di Stabilità e altri provvedimenti che entrano in vigore nei prossimi mesi. PAGINE A CURA DI Rossella Cadeo Addio domani a questo 2013 carico di incertezze con un brindisi a un anno nuovo ma altrettanto denso di attese e questioni in sospeso. Alcuni punti fermi però già ci sono, almeno per quanto riguarda gli ambiti economici, normativi e fiscali ed è bene tenerli presenti per arrivare preparati a scadenze, obblighi, rincari ed evitare dimenticanze o errori. Ma anche per essere in grado di cogliere eventuali opportunità, agevolazioni, alternative. In questa e nelle tre pagine seguenti ecco quindi lo specialissimo "oroscopo agenda" realizzato dal Sole 24 Ore e rivolto a famiglie, imprese, professionisti e settori della pubblica amministrazione. Articolate in oltre venti settori (dalla «A» di agricoltura alla «T» di trasporti, passando per settori cruciali quali gli immobili, il fisco e il lavoro) sono oltre cento le novità individuate dagli esperti del quotidiano per ciascuna materia. Ad esempio nel capitolo «Ambiente» arriva la nuova tassa rifiuti, la cosiddetta Tari, che va a sostituire la Tares, nata solo lo scorso anno mentre chi ha dei risparmi in banca ricordi che l' imposta di bollo sul deposito titolo sale dall' 1,5 al 2% (ma nel contempo viene abolita la soglia minima di 34,20 euro). Passando al settore «Immobili», i proprietari di casa sappiano che avranno ancora tutti i prossimi dodici mesi per effettuare interventi di risparmio energetico e usufruire dell' ecobonus del 65 per cento. Cose da sapere anche nel capitolo «Previdenza»: ad esempio per le partite Iva iscritte esclusivamente alla gestione separata è confermata al 27% l' aliquota per i contributi previdenziali e per una parte di pensionati quest' anno scatta la rivalutazione Istat. E ancora: debutto della web tax, prime prove di cuneo fiscale, adeguamento delle pensioni, istituzione del liceo sportivo, revisione della bolletta elettrica, stop al contante nel pagamento degli affitti, taglio delle sedi dei giudici di pace, restyling della patente di guida. Molte delle novità e degli adempimenti elencati derivano dalle misure contenute nella legge di Stabilità, la legge 147/2013 (un unico articolo ma con oltre 500 commi) varata la scorsa settimana e pubblicata sulla «Gazzetta Ufficiale del 27 dicembre e nel pacchetto Destinazione Italia (Dl 145/2013), altre ancora da precedenti provvedimenti o da decreti attuativi. Continua > 4

8 Pagina 2 < Segue Il Sole 24 Ore Chi vuol farsi un' idea di quel che gli riserva il 2014, può trovare in queste pagine le prime indicazioni. Senza dimenticare che i lavori su norme e regole sono sempre in corso: sarà interessante, alla fine dei prossimi dodici mesi, verificare quanto di questa lista è stato confermato, modificato o integrato. Ma soprattutto quante promesse o intenzioni non sono state rispettate. RIPRODUZIONE RISERVATA IMPRESE FAMIGLIE PROFESSIONISTI P. A. HANNO COLLABORATO Giacomo Albano, Laura Ambrosi, Deborah Appolloni, Francesca Barbieri, Teresa Benvenuto, Michele Brusatella, Annamaria Capparelli, Maurizio Caprino, Lorenzo Cavalca, Antonello Cherchi, Andrea Curiat, Paolo Del Bufalo, Cristiano Dell' Oste, Maurizio Di Rocco, Paola Ficco, Aldo Forte, Valentina Maglione, Silvia Marzialetti, Carlo Mazzini, Valentina Melis, Giovanni Parente, Selene Pascasi, Morena Pivetti, Alessandro Rota Porta, Alessandro Selmin, Elio Silva, Sara Todaro, Gianni Trovati, Claudio Tucci, Valeria Uva, Annalisa Vergati AGRICOLTURA 1 Gasolio meno scontato Da gennaio accise ridotte a 25 euro per mille litri per il carburante utilizzato nelle serre. Con la stabilità inoltre sono state tagliate del 15% le assegnazioni di gasolio agevolato per tutti gli agricoltori. Legge 98/2013 (Dl del fare 69/2013) SOGGETTI: 2 Acquisto terreni agevolato Ripristinate da gennaio le agevolazioni sugli acquisti di terreni agricoli. L' imposta di registro è all' 1% e quelle ipotecaria e catastale in misura fissa. Aumenta al 12% l' imposta di registro per gli acquisti di terreni agricoli da parte di "non professionali" Legge di Stabilità 2014, n. 147/2013 SOGGETTI: 3 Opzione per la tassazione Per le società di capitali agricole (escluse le Spa) è confermata l' opzione per la tassazione su base catastale. Resta anche la tassazione su base forfetaria per le Srl costituite da Iap e coltivatori diretti per la commercializzazione dei prodotti; i soggetti non perdono la qualifica agricola Legge di Stabilità 2014, n. 147/2013 SOGGETTI: 4 Scia se c' è carburante Novità da ottobre in tema di sicurezza: scatta l' obbligo della certificazione o della Scia per tutti i depositi di carburante delle aziende agricole che perdono così l' esonero previsto dall' articolo 14 del decreto legislativo 99/2004. Dpr 151/2011 SOGGETTI: AMBIENTE 5 Il rame esce dai rifiuti Dal 1 gennaio 2014 le imprese che effettuano recupero di rottami di rame al fine di farne cessare la qualifica di rifiuto (end of waste), devono dotarsi di un sistema di gestione interno attuato e verificato da un organismo di certificazione accreditato. Regolamento Ue 715/2013 SOGGETTI: 6 Si avvia il Sistri Dal 3 marzo produttori iniziali di rifiuti speciali pericolosi (compresi coloro i quali raccolgono e trasportano i rifiuti pericolosi autoprodotti) devono iniziare a utilizzare il Sistri per la tracciabilità elettronica dei rifiuti. Dal 30 giugno scatta la fase sperimentale per l' applicazione del Sistri ai rifiuti urbani pericolosi dal momento in cui tali rifiuti sono conferiti in centri di raccolta o stazioni ecologiche comunali o altre aree di raggruppamento o stoccaggio. E dal 2 agosto si applicano le sanzioni previste dal Dlgs 152/06 per la mancata adesione al Sistri da parte dei soggetti obbligati (esclusi quelli sottoposti a sperimentazione) e per il mancato o scorretto utilizzo dei dispositivi elettronici (chiavette Usb e black boxes) e delle schede collegate. Dl 101/13 (Legge 125/13), articolo 11, c. 3 e 3 bis SOGGETTI: 7 Tari invece della Tares Debutta la Tari: è parte della Iuc (Imposta unica comunale), insieme alla Tasi (Tributo per servizi indivisibili). Presupposto della Tari è il possesso o la detenzione a qualsiasi titolo di locali o di aree scoperte suscettibili di produrre rifiuti urbani. Entro giugno 2014 un regolamento individuerà i sistemi di misurazione puntuale della tariffa da parte dei Comuni. La Tari sostituisce la Tarsu, la Tia e la Tares ma entro il 24 gennaio 2014, è comunque effettuato il versamento della maggiorazione standard Tare. Legge di Stabilità 2014, n. 147/2013 SOGGETTI: APPALTI 8 Più alte le soglie per la Ue Dal 1 gennaio la soglia di valore del contratto oltre la quale è necessario far scattare una gara europea passa da 5milioni a 5,186 milioni di euro. La revisione avviene ogni due anni. Per servizi e forniture delle amministrazioni non statali si va dai 200mila a 214mila euro che scendono a 134mila euro per le statali. I nuovi valori si applicano ai bandi pubblicati dopo il 1 gennaio. Al di sotto di questi importi sono sufficienti le regole italiane sugli appalti. Regolamento Ue 1336/2013 SOGGETTI: 9 Check online dei requisiti La banca dati dell' Autorità contratti pubblici per la verifica dei requisiti (Avcpass) dal 1 Continua > 5

9 Pagina 2 < Segue Il Sole 24 Ore gennaio diventa obbligatoria in tutte le gare di lavori, servizi e forniture sopra i 40mila euro. Le amministrazioni appaltanti devono chiedere il riscontro delle autocertificazioni presentate dai concorrenti in gara direttamente ad Avcpass. Possibili disagi nella fase iniziale: per alcuni certificati la verifica sarà gestita in via telematica, in altri si procederà ancora su carta con attese per le imprese. Non è più ammessa la presentazione "manuale" dei documenti. Dlgs 163/2006, articolo 6 bis SOGGETTI: 10 Trasparenza sulle gare Entro il 31 gennaio le amministrazioni devono pubblicare sul proprio sito le informazioni essenziali sulle gare d' appalto di lavori, servizi e forniture bandite da dicembre 2012, compresi tempi di esecuzione e importi liquidati. Le stesse informazioni saranno inserite dall' Autorità contratti pubblici in un portale dedicato. L' Authority segnalerà alla Corte dei conti le Pa inadempienti. Legge 190/2012, articolo 1, comma 32 SOGGETTI: 11 Più mercato in autostrada Dal primo gennaio sale dal 40 al 60% la quota di lavori che i concessionari autostradali devono appaltare a imprese terze tramite gara e non possono svolgere direttamente. Dl 1/2012, articolo 51 SOGGETTI: 12 Appalti lavori più rigidi Più difficile restare nel mercato dei lavori pubblici per le imprese che negli ultimi anni hanno ridotto organico, attrezzatura o fatturato in lavori. Dal 1 gennaio le verifiche triennali su questi requisiti diventano più severe: lo scostamento dai valori originari scende dal 50 al 25 per cento. L' impresa che non riesce a centrare l' obiettivo rischia di vedersi ridurre l' attestato Soa e quindi di partecipare a gare più modeste o di venire espulsa. Dpr 207/2010, articolo 357, comma 21 bis SOGGETTI: 13 Grandi imprese facilitate Grazie al decreto milleproroghe le grandi imprese di costruzione hanno tempo fino al 31 dicembre di quest' anno per utilizzare i certificati rilasciati dalle società di attestazione (Soa), comprovanti l' accesso alle gare di importo illimitato, al posto dei certificati dei lavori effettivamente svolti. Dl Milleproroghe SOGGETTI: 14 Anticipi verso la fine Solo fino al 31 dicembre resta in vigore l' obbligo per le amministrazioni di versare alle imprese appaltatrici un anticipo del 10% dell' importo contrattuale. L' anticipazione nei lavori pubblici è stata reintrodotta nel 2013, in risposta alla crisi e ai ritardi nei pagamenti della Pa. Per ora ha una applicazione sperimentale limitata al Dl 69/2013, articolo 26 ter SOGGETTI: ASSICURAZIONI 15 Bus più «coperti» Dal 1 gennaio l' Italia raddoppia i massimali della copertura Rca per i bus (massa max oltre 3,5 tonnellate e più di 8 posti oltre al conducente): in deroga alla normativa Ue, devono essere stipulati per non meno di 10 milioni e un milione per sinistro (lesioni e danni a cose). Possibili modifiche entro febbraio. Direttiva 2005/14 SOGGETTI: 16 Riduzioni per la Rc auto Entro febbraio veste definitiva per le novità del pacchetto Rca varato con Destinazione Italia. Salvo modifiche in sede di conversione in legge del Dl, tra le novità: polizze con sconti minimi fissati per legge (4 10%) per chi accetta di farsi montare la scatola nera o riparazioni o diagnosi di lesioni da carrozziere o medici convenzionati con la compagnia; tre mesi per denunciare un sinistro (salvo gravi lesioni a persone); stretta sui testimoni; più giorni per la compagnia per la perizia dei danni. Dl 145/2013 Destinazione Italia SOGGETTI: 17 Premi meno detraibili Meno sconti fiscali per le polizze rischio morte e infortuni non inferiori al 5 per cento. In Unico o nel 730 del 2014, il limite massimo su cui calcolare la detrazione dei premi passa da 1.291,14 a 630 euro. Il tetto sconto scenderà ancora nell' anno d' imposta 2014 (con effetti quindi nella dichiarazione dei redditi 2015) a 530 euro. Stesse soglie per le polizze vita e contro gli infortuni stipulate o rinnovate entro il Solo per le polizze per il rischio di non autosufficienza tetto di 1.291,14 euro dal periodo d' imposta Dl 102/2013, articolo 12, commi 1, 2 SOGGETTI: 18 La quota Ssn non si deduce Dal periodo d' imposta 2014 (con effetto quindi nella dichiarazione dei redditi 2015) addio alla deducibilità dalle imposte sui redditi e dall' Irap per la quota della polizza Rca che va al Ssn. La deduzione era stata già limitata dalla Continua > 6

10 Pagina 2 < Segue Il Sole 24 Ore legge Fornero alla sola parte che supera i 40 euro, limite che resta in vigore fino a Unico e 730 del Dl 102/2013, articolo 12, comma 2 bis SOGGETTI: BANCHE E RISPARMIO 19 Gratuito trasferire i conti I clienti bancari possono chiedere di trasferire sia i c/c sia i servizi di pagamento connessi senza spese aggiuntive. Il trasferimento deve perfezionarsi entro 14 giorni lavorativi dalla richiesta del cliente. La portabilità gratuita dei conti corrente potrebbe diventare effettiva nel corso del 2014, dopo il coordinamento della normativa italiana con le direttive europee. Legge di Stabilità 2014, n. 147/2013 SOGGETTI: 20 Cambia il costo dei depositi Dal 1 gennaio i titolari di investimenti in conto titoli non dovranno più pagare l' imposta di bollo minima di 34,20 euro ma l' aliquota sale dallo 0,15 allo 0,2 per cento. L' importo massimo del bollo per i soggetti diversi dalle persone fisiche sale da a 14mila euro. Legge di Stabilità 2014, n. 147/2013 SOGGETTI: 21 Un fondo per i mutui Istituito presso il ministero dell' Economia un fondo nazionale per la concessione di garanzie, a prima richiesta, sui mutui ipotecari per la prima casa. Avrà una dotazione di 200 milioni di euro all' anno per il 2014, 2015 e La garanzia è concessa fino al 50% della quota capitale, con priorità per l' accesso al credito da parte delle giovani coppie o dei nuclei familiari monogenitoriali con figli minori, nonché degli under 35 titolari di un rapporto di lavoro atipico. Legge di Stabilità 2014, n. 147/2013 SOGGETTI: BENI CULTURALI 22 Risorse anti degrado Otto milioni di euro per interventi di tutela di parti del patrimonio a rischio deterioramento e per la celebrazione di ricorrenze. Individuerà gli interventi un decreto dei Beni culturali entro il 7 gennaio. Legge Valore cultura 112/13, art. 5, c. 3 bis e 4 SOGGETTI: 23 Artisti a canone agevolato Immobili statali come caserme inutilizzate saranno date a cooperative o associazioni di giovani artisti residenti in Italia perché li trasformino in atelier. Il canone (150 euro/mese) alimentarà un fondo da un milione di euro tramite il quale erogare contributi agli artisti per opere di manutenzione straordinaria sui beni affittati. Entro il 7 gennaio i criteri per assegnare i contributi. Legge Valore cultura, articolo 6, commi 1 3 SOGGETTI: CADEO ROSSELLA 7

11 Pagina 3 Il Sole 24 Ore LE NOVITÀ IN ARRIVO Dalle bollette alla giustizia. LUCE E CONTRATTI ALLA SVOLTA Revisione della tariffa oraria e debutto di un' ulteriore opzione Armonizzazione del recesso nella Ue. BENI CULTURALI 24 Sostegno allo spettacolo Dal 1 gennaio le misure di sostegno al cinema sono rese permanenti. Il credito d' imposta (tax credit) è esteso anche ai produttori indipendenti di opere audiovisive. Il limite di spesa per entrambi i settori è di 110 milioni di euro. Credito d' imposta anche per la promozione della musica di giovani artisti e compositori emergenti e per gli spettacoli dal vivo "minori". In questo caso il tax credit è per tre anni ( ), con un limite di spesa di 4,5 milioni l' anno e nella misura del 30% dei costi sostenuti (massimo 200mila euro nei tre anni d' imposta). Entro il 9 gennaio il ministero dei Beni culturali individuerà le modalità applicative delle due misure. Legge Valore cultura, articoli 7 8 SOGGETTI: 25 Mini mecenati facilitati Le donazioni fino a 10mila euro potranno essere effettuate secondo procedure semplificate e senza oneri, tramite versamento bancario o postale o altre modalità, tali comunque da consentire la tracciabilità del contributo. Dovrà essere garantita la destinazione della donazione agli scopi indicati dal mecenate e data piena pubblicità agli aiuti ricevuti e al loro impiego. Le modalità saranno indicate dal decreto che il ministero dei Beni culturali dovrà predisporre entro il 7 gennaio. Legge Valore cultura, articolo 12 SOGGETTI: 26 Un piano per Pompei Obiettivo: sviluppo delle aree archeologiche di Pompei, Ercolano e Torre Annunziata attraverso il rilancio economico sociale della zona e la sua riqualificazione ambientale e urbanistica. Per questo è stata pensata l' unità "Grande Pompei", al cui vertice siede Giovanni Nistri, il quale dovrà spendere entro il 2015 i 105 milioni in gran parte stanziati dalla Ue per fermare il degrado del sito archeologico famoso in tutto il mondo. All' interno dell' unità "Grande Pompei", un comitato di gestione dovrà predisporre entro il 9 ottobre 2014 un piano strategico per rilanciare l' intera area archeologica. Legge Valore cultura, articolo 1, commi 4 5 SOGGETTI: 27 Strategia per il turismo Il decreto legge "Valore turismo" secondo le intenzioni del ministro dei Beni culturali, Massimo Bray vedrà la luce entro fine gennaio, preceduto dall' illustrazione alle Regioni del piano strategico per il turismo. Tra le misure: riorganizzazione dell' Enit, interventi di sostegno alle strutture ricettive, un fondo a sostegno del settore, nuovi parametri per la classificazione degli alberghi. Continua > 8

12 Pagina 3 < Segue Il Sole 24 Ore Decreto legge Valore turismo SOGGETTI: BOLLETTE 28 Nuove tariffe acqua Dal 1 gennaio entra in vigore il nuovo metodo tariffario idrico introdotto dall' Aeeg. Previsti quattro diversi tipi di schemi tariffari selezionabili dagli enti locali in base alle relative esigenze. Nel collegato ambiente alla legge di Stabilità è invece prevista una tariffa che varia in base al reddito degli utenti. Diventa inoltre operativa la direttiva sulla trasparenza delle bollette. Fra le altre iniziative, un' indagine per verificare il rispetto delle norme sulla lettura dei consumi e la gestione del contatore. Dco 550/2013/R/Idr e 586/2012/R/Idr SOGGETTI: 29 Danni da gas più garantiti L' Aeeg ha approvato il nuovo contratto di assicurazione contro gli incidenti provocati dal gas in rete, stipulato dal Cig. La polizza sarà valida sino alla fine del 2016 e prevede un costo più basso del 17% circa, un aumento dei massimali per i danni, una diaria giornaliera per i casi di invalidità permanente totale (250 euro/giorno per i primi 40 e con una copertura decrescente) Delibera 473/2013/R/gas SOGGETTI: 30 Tra risparmi e revisioni Il decreto legge Destinazione Italia dà indirizzo all' Aeeg per modificare gli attuali criteri di riferimento dell' energia elettrica sul mercato libero. Cambierà in particolare la tariffa bioraria, così da tener conto dei costi reali registrati anche alla luce della produzione di energie rinnovabili nelle ore diurne. È quindi previsto un arretramento delle fasce a maggior risparmio alla luce delle nuove condizioni economiche di mercato. Viene introdotto un sistema opzionale per i produttori di energia elettrica rinnovabile, che potrebbe determinare un risparmio in bolletta per gli utenti quantificato in circa 850 milioni di euro. Dl 145/2013 Destinazione Italia SOGGETTI: 31 Una tariffa sperimentale Chi ha dei sistemi di riscaldamento esclusivamente a pompa di calore potrà scegliere la nuova tariffa sperimentale di rete "D1", non più legata al volume dell' energia elettrica utilizzata ma costante e indipendente dai consumi. Una scelta teoricamente vantaggiosa perché l' uso di una pompa di calore porta inevitabilmente a una crescita dei consumi e, quindi, della bolletta tradizionale. La nuova tariffa incentiva quindi l' utilizzo di energia elettrica per usi termici ad alta efficienza. Delibera Aeeg 607/2013/R/eel SOGGETTI: CONSUMI 32 Recesso fino a 14 giorni Approvato a inizio dicembre uno schema di Dlgs per il recepimento e l' attuazione entro giugno della direttiva 2011/83/Ue che intende rafforzare i diritti dei consumatori e dare nuovo impulso alle vendite transfrontaliere, prevedendo in particolare l' obbligo di maggiori informazioni precontrattuali negli acquisti a distanza o fuori dai locali commerciali. Sarà anche armonizzata la disciplina europea in tema di recesso, con l' innalzamento a 14 giorni del periodo in cui esercitarlo (con alcune esclusioni). Direttiva 2011/83/Ue SOGGETTI: 33 Utenti più protetti dai Raee Uno schema di Dlgs approvato a inizio dicembre darà attuazione entro il 2014 alla Direttiva 2011/65/Ue sulla restrizione dell' uso di sostanze pericolose nelle apparecchiature elettriche ed elettroniche. Obiettivo: tutelare la salute umana e l' ambiente anche attraverso recupero e smaltimento corretti dei Raee. Direttiva 2011/65/Ue SOGGETTI: 34 Agriturismi con i «soli» Verso una classificazione degli agriturismi: il recepimento del Dm del 13 febbraio 2013 del ministero dell' Agricoltura è affidato a ciascuna Regione. La classificazione prevede l' impiego di una scale da uno a cinque soli, equivalente a quella delle stelle in uso per gli alberghi Dm 13 febbraio 2013 SOGGETTI: 35 Cooperative finanziatrici In attesa di un riordino complessivo degli strumenti e comunque fino al dicembre 2014 l' attività di intermediazione finanziaria potrà essere svolta dalle società cooperative senza obbligo di iscrizione all' albo intermediari a condizione che siano già esistenti al 1 gennaio 1996 e che le relative azioni non siano negoziate nei mercati regolamentari. Tali cooperative non potranno raccogliere risparmi, bensì continuare a concedere credito ai propri soci, per importi fino a 20mila euro e un volume complessivo non superiore a 15 milioni di euro. Legge 98/2013 (Dl del fare 69/2013) SOGGETTI: 36 Un bonus per i libri Detrazione fiscale del 19% sull' acquisto di libri cartacei. Lo sgravio potrà interessare una spesa fino a 2mila euro annui: metà per i testi scolastici e metà per le altre pubblicazioni. In attesa dei provvedimenti di attuazione Dl 145/2013 Continua > 9

13 Pagina 3 < Segue Il Sole 24 Ore Destinazione Italia SOGGETTI: FISCO 37 Mini sanatoria Equitalia Due mesi di tempo per chiudere i conti con Equitalia per cartelle e avvisi di accertamento con la chance di non pagare interessi di mora e di ritardata iscrizione a ruolo. Ammessi alla sanatoria gli importi da recuperare affidati a Equitalia fino al 31 ottobre I contribuenti interessati avranno, però, poco tempo a disposizione perché dovranno pagare tutto l' importo, con lo sconto degli interessi, entro il 28 febbraio Poi entro la fine di giugno Equitalia informerà sia gli enti creditori su quanti hanno aderito alla sanatoria sia i contribuenti dell' avvenuta estinzione del debito. Legge di Stabilità n.147/2013 SOGGETTI: 38 Sale il tetto compensazioni Il limite massimo dei crediti d' imposta utilizzabili in compensazione con altri debiti d' imposta o rimborsabili in conto fiscale per ciascun anno aumenta da 516mila a 700mila euro. La legge di Stabilità rende, però, necessario il visto di conformità anche per Irpef/Ires e Irap quando il credito da compensare superi i 15mila euro. In questo modo la disciplina si allinea a quanto già previsto per l' Iva. Per le società in cui il controllo è esercitato da un revisore o una società di revisore, può bastare una dichiarazione sottoscritta anche dal rappresentante legale che attesti i controlli effettuati sulla regolarità delle scritture contabili. Dl 35/2013, articolo 9, c. 3; Legge Stabilità 2014 SOGGETTI: 39 Cresce l' Ivafe Ritocco in aumento per l' Ivafe, l' imposta sulle attività finanziarie detenute all' estero da contribuenti residenti in Italia: l' aliquota passa dallo 0,15% allo 0,2 per cento. Un ritocco necessario per allineare il prelievo all' aumento del bollo sulle comunicazioni relative ai prodotti finanziari e per evitare che un regime fiscale più appetibile all' estero non si tramutasse in un incentivo alla fuoriuscita dei capitali dall' Italia. In base alle dichiarazioni dei redditi 2012 sono più di 71mila i contribuenti che risultano aver dichiarato attività finanziarie detenute all' estero per un controvalore complessivo di 18,5 miliardi di euro. L' aumento di aliquota dovrebbe portare un incremento di gettito stimato in 3,7 milioni di euro. Legge di Stabilità 2014,, n. 147/2013 SOGGETTI: 40 Meno tasse sui dipendenti Aumentano (anche se non di molto) le detrazioni per 20 milioni di lavoratori dipendenti a partire dall' anno d' imposta Fino a 8mila euro lordi all' anno spetta una detrazione di base, che sale da a euro. Per i redditi da 8mila euro a 28mila euro c' è uno sconto base da 978 euro a cui si aggiunge una quota ulteriore, che parte da 902 euro e poi scende progressivamente insieme all' aumentare del reddito dichiarato, fino ad azzerarsi quando l' imponibile da lavoro dipendente è a 28mila euro. Poi da 28mila euro parte il terzo scaglione: la detrazione base (sempre da 978 euro) è riconosciuta per una quota proporzionale che cambia con il reddito fino ad annullarsi per chi ha uno stipendio di almeno 55mila euro all' anno. I maggiori effetti riguarderanno i contribuenti con 15mila euro: lo sconto fiscale sarà superiore di 226,3 euro all' anno (in pratica 17,4 euro spalmati sulle dodici buste paga più la tredicesima). Legge di Stabilità 2014, n. 147/2013 SOGGETTI: 41 Più Iva alle macchinette Nel 2014 la pausa caffè potrebbe risultare più cara. Aumenta dal 4% al 10% l' aliquota Iva su snack e bevande vendute tramite distributori automatici presenti, tra l' altro, in ospedali, case di cura, uffici, scuole, caserme e altri edifici destinati a collettività. La legge di Stabilità prevede, inoltre che i prezzi dei contratti di somministrazione già stipulati entro il 4 agosto 2013 possono essere rideterminati in aumento per adeguarli all' incremento dell' Iva. Legge 90/2013 (Dl del fare 63/2013) SOGGETTI: 42 Interventi sul 19% Spese mediche e farmaceutiche, interessi sul mutuo, spese funebri. Sono alcune delle voci che danno diritto alla detrazione d' imposta del 19% ma che potrebbero essere oggetto di un taglio già dalle prossime dichiarazione dei redditi. La legge di Stabilità ha previsto un' operazione di riordino delle detrazioni fiscali che dovrà portare a risparmi di spesa per 488,4 milioni di euro nel 2014, a 772,8 milioni di euro nel 2015 e a 564,7 milioni di euro dal Il riordino dovrà essere attuato con provvedimenti da adottare entro il 31 gennaio 2014 tenendo conto dell' esigenza di tutelare i soggetti invalidi, disabili o non autosufficienti. In caso contrario, scatterà una riduzione lineare della percentuale di detrazione dal 19% al 18% già per Continua > 10

D.L. 30 dicembre 2013, n. 151

D.L. 30 dicembre 2013, n. 151 D.L. 30 dicembre 2013, n. 151 Disposizioni di carattere finanziario indifferibili, finalizzate a garantire la funzionalità di enti locali, la realizzazione di misure in tema di infrastrutture, trasporti

Dettagli

COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE

COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE VISTO l art. 1, comma 639 della Legge 27 dicembre 2013, n. 147, che ha istituito, a decorrere dal 1 gennaio 2014, l imposta

Dettagli

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 Bonus IRPEF 80 euro Nel nuovo modello 730/2015 trova spazio il bonus IRPEF 80 euro ricevuto nel 2014, essendo previsto l obbligo di

Dettagli

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF)

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF) I TRIBUTI 89 APPROFONDIMENTI IL CODICE TRIBUTO Ogni pagamento effettuato con i modelli F23 o F24 deve essere identificato in modo preciso, abbinando a ogni versamento un codice di tributo. Nella tabella

Dettagli

TARSU poi TARES ed ora TARI e TASI

TARSU poi TARES ed ora TARI e TASI TARSU poi TARES ed ora TARI e TASI di Luigi Cenicola 1. Premessa. A decorrere dall anno 2014, per il servizio di raccolta dei rifiuti solidi urbani e per i servizi indivisibili comunali, si pagheranno

Dettagli

IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO

IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO Patrizia Clementi IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO La legge Biagi 1 ha disciplinato sotto il profilo civilistico le collaborazioni coordinate e continuative, già presenti nel nostro

Dettagli

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti CIRCOLARE 11/E Roma, 23 marzo 2015 OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti 2 INDICE 1 DESTINATARI DELLA DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA... 5

Dettagli

C O M U N E DI O P E R A

C O M U N E DI O P E R A copia Codice Ente 11047 OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE IMU ANNO 2014 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Adunanza Ordinaria di Prima convocazione - seduta Pubblica. L'anno duemilaquattordici

Dettagli

News per i Clienti dello studio

News per i Clienti dello studio News per i Clienti dello studio Ai gentili clienti Loro sedi Il nuovo regime forfettario previsto dalla legge di stabilità per il 2015 Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che con la

Dettagli

REGIME FORFETARIO 2015

REGIME FORFETARIO 2015 OGGETTO: Circolare 4.2015 Seregno, 19 gennaio 2015 REGIME FORFETARIO 2015 La Legge di Stabilità 2015, L. 190/2014 articolo 1 commi da 54 a 89, ha introdotto a partire dal 2015 un nuovo regime forfetario

Dettagli

IMU: analisi dei versamenti 2012

IMU: analisi dei versamenti 2012 IMU: analisi dei versamenti 2012 1. Analisi dei versamenti complessivi I versamenti IMU totali aggiornati alle deleghe del 25 gennaio 2013 ammontano a circa 23,7 miliardi di euro, di cui 9,9 miliardi di

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA Approvato il 3 agosto 2011 Indice Disposizioni generali Art. 1 Oggetto del Regolamento Art. 2 Requisiti, obbligatorietà e modalità di iscrizione Art. 3 Casi particolari di prosecuzione

Dettagli

CIRCOLARE N. 22/E. Direzione Centrale Normativa. Roma, 9 giugno 2015

CIRCOLARE N. 22/E. Direzione Centrale Normativa. Roma, 9 giugno 2015 CIRCOLARE N. 22/E Direzione Centrale Normativa Roma, 9 giugno 2015 OGGETTO: Modifiche alla disciplina dell IRAP Legge di Stabilità 2015 2 INDICE Premessa... 3 1) Imprese operanti in concessione e a tariffa...

Dettagli

I.U.C. Imposta Unica Comunale

I.U.C. Imposta Unica Comunale COMUNE DI MARCON I.U.C. Imposta Unica Comunale Con la Legge n. 147/2013 (Legge di stabilità 2014) è stata istituita a decorrere dal 01/01/2014 l Imposta Unica Comunale (IUC). L imposta unica comunale (IUC)

Dettagli

La deduzione IRAP. DEDUZIONI IRAP 2013 E 2014 Art. 11 D.Lgs. 446/1997, come modificato dall art. 1, commi 484 e 485, L. 228/2012

La deduzione IRAP. DEDUZIONI IRAP 2013 E 2014 Art. 11 D.Lgs. 446/1997, come modificato dall art. 1, commi 484 e 485, L. 228/2012 DEDUZIONI IRAP 2013 E 2014 Art. 11 D.Lgs. 446/1997, come modificato dall art. 1, commi 484 e 485, L. 228/2012 LE DEDUZIONI IRAP 2013 E 2014 La quota forfetaria deducibile per ogni singolo lavoratore subordinato

Dettagli

JOBS ACT: DISPOSIZIONI LEGGE N. 78 DEL 16/05/2014 DI CONVERSIONE DEL D.L. N. 34 DEL 20/03/2014

JOBS ACT: DISPOSIZIONI LEGGE N. 78 DEL 16/05/2014 DI CONVERSIONE DEL D.L. N. 34 DEL 20/03/2014 Tipologia: LAVORO Protocollo: 2006614 Data: 26 maggio 2014 Oggetto: Jobs Act: disposizioni Legge n. 78 del 16/05/2014 di conversione del D.L. n. 34 del 20/03/2014 Allegati: No JOBS ACT: DISPOSIZIONI LEGGE

Dettagli

LA COMPENSAZIONE DEI RUOLI ERARIALI

LA COMPENSAZIONE DEI RUOLI ERARIALI Circolare N. 21 Area: TAX & LAW Periodico plurisettimanale 18 marzo 2011 LA COMPENSAZIONE DEI RUOLI ERARIALI Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del DM 10 febbraio 2011, trovano piena attuazione

Dettagli

BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI

BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI Si esamina il trattamento dei benefici concessi a dipendenti, collaboratori e amministratori - collaboratori. I fringe benefits costituiscono la parte della

Dettagli

I VERSAMENTI VOLONTARI

I VERSAMENTI VOLONTARI I VERSAMENTI VOLONTARI Le Guide Inps Direttore Annalisa Guidotti Capo Redattore Iride di Palma Testi Daniela Cerrocchi Fulvio Maiella Antonio Silvestri Progetto grafico Peliti Associati Impaginazione Aldo

Dettagli

Regolamento per la disciplina del tributo per i servizi indivisibili. TASI

Regolamento per la disciplina del tributo per i servizi indivisibili. TASI Comune di Cerignola Provincia di Foggia Regolamento per la disciplina del tributo per i servizi indivisibili. TASI INDICE Art. 1 - Art. 2 - Art. 3 - Art. 4 - Art. 5 - Art. 6 - Art. 7 - Art. 8 - Art. 9

Dettagli

L INCENTIVO PER LE ASSUNZIONI DEI GIOVANI DI ETA COMPRESA TRA I 18 ED I 29 ANNI

L INCENTIVO PER LE ASSUNZIONI DEI GIOVANI DI ETA COMPRESA TRA I 18 ED I 29 ANNI L INCENTIVO PER LE ASSUNZIONI DEI GIOVANI DI ETA COMPRESA TRA I 18 ED I 29 ANNI (pubblicato sul n. 51 della rivista: "The world of il Consulente") (Le considerazioni che seguono sono frutto esclusivo del

Dettagli

CIRCOLARE N. 45/E. Roma, 12 ottobre 2011

CIRCOLARE N. 45/E. Roma, 12 ottobre 2011 CIRCOLARE N. 45/E Roma, 12 ottobre 2011 Direzione Centrale Normativa OGGETTO: Aumento dell aliquota IVA ordinaria dal 20 al 21 per cento - Articolo 2, commi da 2-bis a 2-quater, decreto legge 13 agosto

Dettagli

Bologna, 29 maggio 2013 Lucio Agrimano (*) Direzione Regionale dell'emilia Romagna Settore Servizi e Consulenza Ufficio Gestione Tributi

Bologna, 29 maggio 2013 Lucio Agrimano (*) Direzione Regionale dell'emilia Romagna Settore Servizi e Consulenza Ufficio Gestione Tributi Le principali novità in materia di tassazione dei redditi fondiari Bologna, 29 maggio 2013 Lucio Agrimano (*) Direzione Regionale dell'emilia Romagna Settore Servizi e Consulenza Ufficio Gestione Tributi

Dettagli

SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO. C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016

SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO. C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016 SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016 MINIMI RETRIBUTIVI FISSATI DALLA COMMISSIONE NAZIONALE DECORRENZA 1 GENNAIO 2014 CONVIVENTI DI CUI ART. 15-2

Dettagli

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE. Documento aggiornato il 28 maggio 2015

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE. Documento aggiornato il 28 maggio 2015 DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE Documento aggiornato il 28 maggio 2015 DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE Decreto Legislativo 5 dicembre 2005, n. 252 Documento aggiornato 28 maggio 2015 Via Savoia, 82-00198 Roma,

Dettagli

IL SISTEMA TRIBUTARIO INTRODUZIONE

IL SISTEMA TRIBUTARIO INTRODUZIONE IL SISTEMA TRIBUTARIO INTRODUZIONE Sistema tributario Insieme di tributi intesi come prestazioni di denaro obbligatorie (art. 53 Costituzione) L obbligatorietà vs. la contribuzione volontaria dovrebbe

Dettagli

non posso permettermi la casa che vorrei... se solo quell appartamento costasse un pò meno..

non posso permettermi la casa che vorrei... se solo quell appartamento costasse un pò meno.. Comune di Modena ASSESSORATO ALLE POLITICHE SOCIALI SANITARIE E ABITATIVE non posso permettermi la casa che vorrei... se solo quell appartamento costasse un pò meno.. Cerchi casa e stai vivendo un momento

Dettagli

CIRCOLARE N. 12/E. Roma, 19 febbraio 2008

CIRCOLARE N. 12/E. Roma, 19 febbraio 2008 CIRCOLARE N. 12/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 19 febbraio 2008 OGGETTO: Profili interpretativi emersi nel corso della manifestazione Telefisco 2008 del 29 Gennaio 2008 e risposte ad

Dettagli

CIRCOLARE N. 13/E. Roma, 26 marzo 2015

CIRCOLARE N. 13/E. Roma, 26 marzo 2015 CIRCOLARE N. 13/E Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti Roma, 26 marzo 2015 OGGETTO: Articolo 1, comma 154, legge 23 dicembre 2014, n. 190 (Legge stabilità 2015) Contributo del cinque per mille dell

Dettagli

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale.

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. 9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. Art. 27 Adeguamento della legge regionale n.3/2007 alla normativa nazionale 1. Alla legge

Dettagli

Progetto di legge di iniziativa popolare: Per un fisco più equo e giusto

Progetto di legge di iniziativa popolare: Per un fisco più equo e giusto Progetto di legge di iniziativa popolare: Per un fisco più equo e giusto Negli ultimi mesi lo scenario europeo ha avuto un'evoluzione nuova e positiva. I margini di flessibilità del Fiscal Compact sono

Dettagli

IMU - che cos'è. Se possiedi questi immobili, hai tempo fino al 16 giugno 2014 per pagare l acconto. Cos è l IMU Imposta municipale propria

IMU - che cos'è. Se possiedi questi immobili, hai tempo fino al 16 giugno 2014 per pagare l acconto. Cos è l IMU Imposta municipale propria IMU - che cos'è L IMU si continua a pagare sulle case di lusso (categorie A/1, A/8 e A/9), sulle seconde case e su tutti gli altri immobili (ad esempio laboratori, negozi, capannoni, box non di pertinenza

Dettagli

IMU Come si applica l imposta municipale propria per l anno 2012

IMU Come si applica l imposta municipale propria per l anno 2012 IMU Come si applica l imposta municipale propria per l anno 2012 OGGETTO DELL IMU L IMU sostituisce l ICI e, per la componente immobiliare, l IRPEF e le relative addizionali regionali e comunali, dovute

Dettagli

Autorizzazione per l'anno 2015 all'emissione della bollettazione in acconto per il primo semestre da parte del soggetto gestore AMA

Autorizzazione per l'anno 2015 all'emissione della bollettazione in acconto per il primo semestre da parte del soggetto gestore AMA Protocollo RC n. 4480/15 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 20 FEBBRAIO 2015) L anno duemilaquindici, il giorno di venerdì venti del mese di febbraio, alle ore

Dettagli

Le novità per gli appalti pubblici

Le novità per gli appalti pubblici Le novità per gli appalti pubblici La legge 98/2013 contiene disposizioni urgenti per il rilancio dell economia del Paese e, fra queste, assumono particolare rilievo quelle in materia di appalti pubblici.

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER GLI INCENTIVI ALLE IMPRESE Circolare 10 febbraio 2014, n. 4567 Termini e modalità di presentazione delle domande per la concessione e l erogazione

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Gruppo di Lavoro ITACA Regioni/Presidenza del Consiglio dei Ministri Aggiornamento 14 novembre 2011 Dipartimento

Dettagli

Congedo parentale Domanda per i lavoratori dipendenti

Congedo parentale Domanda per i lavoratori dipendenti Domanda per i lavoratori dipendenti Per ottenere il congedo parentale, oltre a possedere i requisiti di legge, è necessario compilare il modulo in tutte le sue parti e consegnarlo sia al datore di lavoro

Dettagli

TRASFERIMENTI IMMOBILIARI: LA NUOVA TASSAZIONE IN VIGORE DAL 1 GENNAIO 2014

TRASFERIMENTI IMMOBILIARI: LA NUOVA TASSAZIONE IN VIGORE DAL 1 GENNAIO 2014 TRASFERIMENTI IMMOBILIARI: LA NUOVA TASSAZIONE IN VIGORE DAL 1 GENNAIO 2014 Sommario 1. Inquadramento normativo generale 2. Trasferimenti di fabbricati 3. terreni edificabili 4. terreni agricoli 5. Successioni

Dettagli

La riforma dell ISEE. Maggiore equità ed efficacia nella valutazione della condizione economica della famiglia

La riforma dell ISEE. Maggiore equità ed efficacia nella valutazione della condizione economica della famiglia Maggiore equità ed efficacia nella valutazione della condizione economica della famiglia 2 La riforma dell ISEE (Indicatore della situazione economica equivalente) rappresenta un passo fondamentale per

Dettagli

Roma, 11 marzo 2011. 1. Premessa

Roma, 11 marzo 2011. 1. Premessa CIRCOLARE N. 13/E Direzione Centrale Accertamento Roma, 11 marzo 2011 OGGETTO : Attività di controllo in relazione al divieto di compensazione, in presenza di ruoli scaduti, di cui all articolo 31, comma

Dettagli

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO FOGLIO INFORMATIVO NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO INFORMAZIONI SULLA BANCA UNIPOL BANCA S.p.A. SEDE LEGALE

Dettagli

2. L iscrizione nel Registro delle Imprese

2. L iscrizione nel Registro delle Imprese 2. L iscrizione nel Registro delle Imprese 2.1 Gli effetti dell iscrizione nel Registro delle Imprese L art. 2 del d.lgs. 18 maggio 2001, n. 228 (in materia di orientamento e modernizzazione del settore

Dettagli

Fiscal News N. 206. Sospensione feriale dei termini processuali. La circolare di aggiornamento professionale 23.07.2013. Premessa

Fiscal News N. 206. Sospensione feriale dei termini processuali. La circolare di aggiornamento professionale 23.07.2013. Premessa Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 206 23.07.2013 Sospensione feriale dei termini processuali Categoria: Contenzioso Sottocategoria: Processo tributario Anche quest anno, come di

Dettagli

Buoni lavoro per lavoro occasionale accessorio

Buoni lavoro per lavoro occasionale accessorio Buoni lavoro per lavoro occasionale accessorio Cosa sono I buoni lavoro (o voucher) rappresentano un sistema di pagamento del lavoro occasionale accessorio, cioè di quelle prestazioni di lavoro svolte

Dettagli

Adempimenti fiscali nel fallimento

Adempimenti fiscali nel fallimento ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI ED ESPERTI CONTABILI DI LECCO Adempimenti fiscali nel fallimento A cura della Commissione di studio in materia fallimentare e concorsuale Febbraio 2011 INDICE 1. Apertura

Dettagli

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa PER IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITÀ NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M.Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI CONCERNENTI

Dettagli

Modulo BPS : Art. 23 Lavoro subordinato: assunzione di lavoratori inseriti nei progetti speciali. Informazioni generali

Modulo BPS : Art. 23 Lavoro subordinato: assunzione di lavoratori inseriti nei progetti speciali. Informazioni generali Modulo BPS : Art. 23 Lavoro subordinato: assunzione di lavoratori inseriti nei progetti speciali Informazioni generali Il Ministero dell'interno, Dipartimento per le Libertà Civili e l Immigrazione, ha

Dettagli

Differenze tra il trattamento di mobilità in deroga annualità 2012 e annualità 2013

Differenze tra il trattamento di mobilità in deroga annualità 2012 e annualità 2013 Vademecum per la gestione del trattamento di mobilità in deroga Annualità 2013 Istruzioni per la compilazione della domanda di mobilità in deroga e informazioni generali sul trattamento. Differenze tra

Dettagli

DECRETO 28 maggio 2001, n.295. Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego

DECRETO 28 maggio 2001, n.295. Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego DECRETO 28 maggio 2001, n.295 Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego Capo I Art. 1 Definizioni 1. Nel presente regolamento l'espressione: a)

Dettagli

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA. VISTI gli articoli 76, 87, quinto comma, e 117, terzo comma, della Costituzione;

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA. VISTI gli articoli 76, 87, quinto comma, e 117, terzo comma, della Costituzione; SCHEMA DI DECRETO LEGISLATIVO RECANTE DISPOSIZIONI PER IL RIORDINO DELLA NORMATIVA IN MATERIA DI AMMORTIZZATORI SOCIALI IN CASO DI DISOCCUPAZIONE INVOLONTARIA E DI RICOLLOCAZIONE DEI LAVORATORI DISOCCUPATI,

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA Titolo I Norme comuni Art. 1 Oggetto e finalità del Regolamento 1. Il presente regolamento disciplina il conferimento

Dettagli

Redditi diversi Prof. Maurizio Sebastiano Messina. Redditi diversi

Redditi diversi Prof. Maurizio Sebastiano Messina. Redditi diversi Redditi diversi Redditi diversi - art. 67 Sono redditi diversi se non costituiscono redditi di capitale, ovvero se non sono conseguiti nell esercizio di arti e professioni o di imprese commerciali, o da

Dettagli

Allegato Mod. Q Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente

Allegato Mod. Q Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente Allegato Mod. Q Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente CONTRATTO DI SOGGIORNO (Art. 5 bis del D.lvo n. 286/98 e successive modifiche)

Dettagli

MODELLO DI PAGAMENTO: TASSE, IMPOSTE, SANZIONI E ALTRE ENTRATE

MODELLO DI PAGAMENTO: TASSE, IMPOSTE, SANZIONI E ALTRE ENTRATE TASSE IMPOSTE SANZIONI COG DENOMINAZIONE O RAGIONE SOCIALE COG DENOMINAZIONE O RAGIONE SOCIALE (DA COMPILARE A CURA DEL CONCESSIONARIO DELLA BANCA O DELLE POSTE) FIRMA Autorizzo addebito sul conto corrente

Dettagli

AVVISO PUBBLICO BANDO 2014

AVVISO PUBBLICO BANDO 2014 ALLEGATO "A" Dipartimento politiche Abitative Direzione Interventi Alloggiativi AVVISO PUBBLICO Concessione del contributo integrativo di cui all art. 11 della legge 9 dicembre 1998, n. 431 e successive

Dettagli

CORSO DI DIRITTO SPORTIVO I RAPPORTI DI LAVORO ALL INTERNO DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE AVV. MARIA ELENA PORQUEDDU

CORSO DI DIRITTO SPORTIVO I RAPPORTI DI LAVORO ALL INTERNO DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE AVV. MARIA ELENA PORQUEDDU CORSO DI DIRITTO SPORTIVO I RAPPORTI DI LAVORO ALL INTERNO DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE AVV. MARIA ELENA PORQUEDDU INTRODUZIONE ALLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE IN QUALSIASI FORMA COSTITUITE

Dettagli

La riforma delle pensioni. Obiettivi e strumenti Nuove regole Misure temporanee

La riforma delle pensioni. Obiettivi e strumenti Nuove regole Misure temporanee La riforma delle pensioni Obiettivi e strumenti Nuove regole Misure temporanee Obiettivi Strumenti 2 Obiettivi e strumenti della riforma sostenibilità I REQUISITI DI PENSIONAMENTO SONO LEGATI ALLA LONGEVITA'

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

Il regime fiscale delle anticipazioni erogate dai fondi pensione Michela Magnani Dottore commercialista in Bologna

Il regime fiscale delle anticipazioni erogate dai fondi pensione Michela Magnani Dottore commercialista in Bologna PREVIDENZA COMPLEMENTARE E TFR Guida al Lavoro Il regime fiscale delle anticipazioni erogate dai fondi pensione Michela Magnani Dottore commercialista in Bologna 14 Confronto di convenienza, anche fiscale,

Dettagli

(invio telematico accessibile a partire dal 15 giugno 2015) NOVITA

(invio telematico accessibile a partire dal 15 giugno 2015) NOVITA NOTE ILLUSTRATIVE PER LA DETERMINAZIONE DEI CONTRIBUTI DOVUTI IN AUTOLIQUIDAZIONE - MOD. 5/2015 (Comunicazione obbligatoria ex artt. 17 e 18 della Legge n. 576/1980, artt. 9 e 10 della legge n. 141/1992

Dettagli

La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità

La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità La sezione relativa all esposizione sintetica e analitica dei dati relativi al Tfr, alle indennità equipollenti e alle altre indennità e somme,

Dettagli

COLF E BADANTI. Via Abruzzi, 3-00187 Roma tel. 06/8440761 - fax 06/42085830 caaf.nazionale@cisl.it www.caafcisl.it

COLF E BADANTI. Via Abruzzi, 3-00187 Roma tel. 06/8440761 - fax 06/42085830 caaf.nazionale@cisl.it www.caafcisl.it COLF E BADANTI Lo sportello Colf e Badanti del Caf Cisl nasce per fornire alle famiglie tutta l assistenza necessaria per la gestione del rapporto di lavoro di colf, assistenti familiari, baby sitter,

Dettagli

JOBS ACT : I CHIARIMENTI SUL CONTRATTO A TERMINE

JOBS ACT : I CHIARIMENTI SUL CONTRATTO A TERMINE Lavoro Modena, 02 agosto 2014 JOBS ACT : I CHIARIMENTI SUL CONTRATTO A TERMINE Legge n. 78 del 16 maggio 2014 di conversione, con modificazioni, del DL n. 34/2014 Ministero del Lavoro, Circolare n. 18

Dettagli

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI 24.12.2013 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 352/1 II (Atti non legislativi) REGOLAMENTI REGOLAMENTO (UE) N. 1407/2013 DELLA COMMISSIONE del 18 dicembre 2013 relativo all applicazione degli articoli

Dettagli

Comune di Mentana Provincia di Roma

Comune di Mentana Provincia di Roma BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI INTEGRATIVI A SOSTEGNO DEL PAGAMENTO DEI CANONI DI LOCAZIONE ANNUALITA FINANZIARIA 2013 IL RESPONSABILE DEL SETTORE SERVIZI ALLA PERSONA - VISTO l articolo 11 della

Dettagli

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI 1. IDENTITÀ E CONTATTI DEL FINANZIATORE/ INTERMEDIARIO DEL CREDITO Finanziatore/Emittente CartaSi S.p.A. Indirizzo Corso Sempione, 55-20145 Milano Telefono 02.3488.1 Fax 02.3488.4115 Sito web www.cartasi.it

Dettagli

La legge Fornero e la tutela dei lavoratori sospesi o cessati dal rapporto di lavoro. Antonino Sgroi Andrea Rossi

La legge Fornero e la tutela dei lavoratori sospesi o cessati dal rapporto di lavoro. Antonino Sgroi Andrea Rossi La legge Fornero e la tutela dei lavoratori sospesi o cessati dal rapporto di lavoro. Antonino Sgroi Andrea Rossi La legge n. 92 del 2012 è intervenuta nella materia previdenziale laddove la stessa appresta

Dettagli

Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici

Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici SOMMARIO SERVIZI ALLE AZIENDE E AGLI ENTI PUBBLICI - accoglienza; - consulenza relativa alle comunicazioni obbligatorie; - servizio

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati Pagina 1/8 FOGLIO INFORMATIVO 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati INFORMAZIONI SULLA BANCA CASSA DI RISPARMIO DI VOLTERRA S.p.A. Sede Legale: Piazza dei Priori, 16/18 56048 Volterra (PI) Tel.:

Dettagli

DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA

DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA PER CHI E PREDISPOSTA COSA OCCORRE PER VISUALIZZARLA QUANDO E ONLINE I DATI PRESENTI NELLA DICHIARAZIONE MODIFICA E PRESENTAZIONE I VANTAGGI DEL MODELLO PRECOMPILATO Direzione

Dettagli

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Ai Gentili Clienti Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Con i co. da 324 a 335 dell unico articolo della L. 24.12.2012 n. 228 (Legge di Stabilità 2013), l ordinamento

Dettagli

L.R. 15/2014, art. 9, c. 29 B.U.R. 4/3/2015, n. 9 L.R. 13/2014, art. 26. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 18 febbraio 2015, n. 036/Pres.

L.R. 15/2014, art. 9, c. 29 B.U.R. 4/3/2015, n. 9 L.R. 13/2014, art. 26. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 18 febbraio 2015, n. 036/Pres. L.R. 15/2014, art. 9, c. 29 B.U.R. 4/3/2015, n. 9 L.R. 13/2014, art. 26 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 18 febbraio 2015, n. 036/Pres. Regolamento attuativo dell articolo 9, commi da 26 a 34 della

Dettagli

DECRETO RENZI IL BONUS DI 80 AL MESE E I VANTAGGI PER I FONDI PENSIONE

DECRETO RENZI IL BONUS DI 80 AL MESE E I VANTAGGI PER I FONDI PENSIONE DECRETO RENZI IL BONUS DI 80 AL MESE E I VANTAGGI PER I FONDI PENSIONE RIFERIMENTI NORMATIVI: Decreto legge n. 66 del 24 aprile 2014 Circolare Agenzia delle Entrate, 8/E/2014 ASPETTI GENERALI: Il DL 66/2014

Dettagli

PER AZIENDE AVENTI ALLE PROPRIE DIPENDENZE SOLO IMPIEGATI (VERSIONE AGGIORNATA AL 23 GENNAIO 2015)

PER AZIENDE AVENTI ALLE PROPRIE DIPENDENZE SOLO IMPIEGATI (VERSIONE AGGIORNATA AL 23 GENNAIO 2015) Procedura relativa alla gestione delle adesioni contrattuali e delle contribuzioni contrattuali a Prevedi ex art. 97 del CCNL edili-industria del 1 luglio 2014 e ex art. 92 del CCNL edili-artigianato del

Dettagli

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila Modello B) REGIONE ABRUZZO CONSIGLIO REGIONALE Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila acquisito di materiale di cancelleria per l Ufficio amministrativo

Dettagli

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15)

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) La redazione del bilancio civilistico 2014 : le principali novità. La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) dott. Paolo Farinella

Dettagli

REL. 5/2015 Italiano GUIDA ALLE DETRAZIONI E AI CONTRIBUTI

REL. 5/2015 Italiano GUIDA ALLE DETRAZIONI E AI CONTRIBUTI REL. 5/2015 Italiano GUIDA ALLE DETRAZIONI E AI CONTRIBUTI Agevolazioni all acquisto L acquisto di un montascale a poltroncina, a piattaforma e di una piattaforma elevatrice per l utilizzo in abitazioni

Dettagli

TRASFERIMENTI FINANZIARI AI COMUNI «IERI, OGGI E DOMANI»

TRASFERIMENTI FINANZIARI AI COMUNI «IERI, OGGI E DOMANI» TRASFERIMENTI FINANZIARI AI COMUNI «IERI, OGGI E DOMANI» Prefettura Ufficio Territoriale del Governo di Avellino a cura del dr. Pasquale Trocchia Dirigente del Ministero dell Interno Responsabile delle

Dettagli

COMUNE DI MACCAGNO con PINO e VEDDASCA

COMUNE DI MACCAGNO con PINO e VEDDASCA VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE DELIBERAZIONE N 26 del 30/09/2014 OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE E DETRAZIONI DELL'IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (I.M.U.) - ANNO 2014 L'anno 2014, addì trenta

Dettagli

Circolare n. 12/E. Direzione Centrale Normativa. Roma, 3 maggio 2013

Circolare n. 12/E. Direzione Centrale Normativa. Roma, 3 maggio 2013 Circolare n. 12/E Direzione Centrale Normativa Roma, 3 maggio 2013 OGGETTO: Commento alle novità fiscali - Decreto legge 18 ottobre 2012, n. 179, convertito, con modificazioni, dall articolo 1, comma 1,

Dettagli

Detrazione Fiscale e Scambio sul Posto

Detrazione Fiscale e Scambio sul Posto Gentile Cliente, il momento storico della fine del Conto Energia in Italia è arrivato lo scorso 6 luglio ed ha rappresentato un punto di svolta per tutti gli operatori del solare. La tanto discussa grid

Dettagli

TUTTO QUELLO CHE SI DEVE SAPERE SULL IMU. Guida a cura della UIL Servizio Politiche Territoriali LE ALIQUOTE

TUTTO QUELLO CHE SI DEVE SAPERE SULL IMU. Guida a cura della UIL Servizio Politiche Territoriali LE ALIQUOTE TUTTO QUELLO CHE SI DEVE SAPERE SULL IMU Guida a cura della UIL Servizio Politiche Territoriali Aliquota ordinaria rurali LE ALIQUOTE Aliquota ordinaria I casa Aliquota ordinaria altri 2 per mille 4 per

Dettagli

CIRCOLARE N. 37/E. Roma, 29 dicembre 2006

CIRCOLARE N. 37/E. Roma, 29 dicembre 2006 CIRCOLARE N. 37/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 29 dicembre 2006 OGGETTO: IVA Applicazione del sistema del reverse-charge nel settore dell edilizia. Articolo 1, comma 44, della legge

Dettagli

Il mutuo per la casa in parole semplici

Il mutuo per la casa in parole semplici LE GUIDE DELLA BANCA D ITALIA Il mutuo per la casa in parole semplici La SCELTA e i COSTI I DIRITTI del cliente I CONTATTI utili Il mutuo dalla A alla Z ISSN 2384-8871 (stampa) ISSN 2283-5989 (online)

Dettagli

VIA S. BOAGNO 11 17015 - CELLE LIGURE Tel. 019/99801 Fax 019/993599 info@comune.celle.sv.it www.comune.celle.sv.it

VIA S. BOAGNO 11 17015 - CELLE LIGURE Tel. 019/99801 Fax 019/993599 info@comune.celle.sv.it www.comune.celle.sv.it COMUNE DI CELLE LIGURE PROVINCIA DI SAVONA VIA S. BOAGNO 11 17015 - CELLE LIGURE Tel. 019/99801 Fax 019/993599 info@comune.celle.sv.it www.comune.celle.sv.it Ufficio Entrate Tributarie e Tariffarie A decorrere

Dettagli

Nuova detrazione IRPEF del 50% per l acquisto di mobili ed elettrodomestici - Chiarimenti dell Agenzia delle Entrate

Nuova detrazione IRPEF del 50% per l acquisto di mobili ed elettrodomestici - Chiarimenti dell Agenzia delle Entrate Informativa ONB Nuova detrazione IRPEF del 50% per l acquisto di mobili ed elettrodomestici - Chiarimenti dell Agenzia delle Entrate INDICE 1 Premessa... 2 2 Soggetti beneficiari... 2 3 Ambito oggettivo

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA

SENATO DELLA REPUBBLICA SENATO DELLA REPUBBLICA Attesto che il Senato della Repubblica, il 21 dicembre 2007, ha approvato il seguente disegno di legge, d iniziativa del Governo, già approvato dal Senato e modificato dalla Camera

Dettagli

INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2015 IN BASE ALLA CERTIFICAZIONE UNICA 2015

INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2015 IN BASE ALLA CERTIFICAZIONE UNICA 2015 INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2015 IN BASE ALLA CERTIFICAZIONE UNICA 2015 Di seguito, riepiloghiamo i principali campi della Certificazione Unica (CU) che DEVONO essere inseriti

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il presente documento ha finalità meramente illustrative della tassazione degli interessi e degli altri redditi

Dettagli

IMMOBILI. Art.1. Art.2

IMMOBILI. Art.1. Art.2 Comune di Marta Provincia di Viterbo Piazza Umberto I n.1 010100 Marta (VT) Tel. 0769187381 Fax 0761873828 Sito web www..comune.marta.vt.it REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL IMPOSTA COMUNALE SUGLI IMMOBILI

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Art. 1 - Finalità e ambito di applicazione Il presente Regolamento, emanato ai sensi della legge 9 maggio 1989, n. 168, disciplina, in armonia con i principi generali stabiliti dalla Carta Europea dei

Dettagli

Deliberazione del Consiglio Comunale

Deliberazione del Consiglio Comunale Deliberazione del Consiglio Comunale Adunanza Ordinaria Seduta di Prima convocazione Comune di Finale Ligure Provincia di Savona Numero progressivo 56 OGGETTO Determinazione delle aliquote e detrazioni

Dettagli

Testi di: Simona Pigini Disegni di: Mario Dalbon

Testi di: Simona Pigini Disegni di: Mario Dalbon UNIONE NAZIONALE CONSUMATORI COMITATO REGIONALE E PROVINCIALE DI MILANO CONIACUT GUIDA PRATICA ALLA COMPRAVENDITA DELLA CASA Progetto cofinanziato dal Ministero delle Attività Produttive RegioneLombardia

Dettagli

Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente

Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente Allegato Mod. R CONTRATTO DI SOGGIORNO (Art. 5 bis del D.lvo n. 286/98 e successive modifiche)

Dettagli

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio:

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio: FATTURAZIONE In linea generale l Iva deve essere applicata sull ammontare complessivo di tutto ciò che è dovuto al cedente o al prestatore, quale controprestazione della cessione del bene o della prestazione

Dettagli

L ASSEGNO PER IL NUCLEO FAMILIARE - ANF E L ASSEGNO FAMILIARE - AF

L ASSEGNO PER IL NUCLEO FAMILIARE - ANF E L ASSEGNO FAMILIARE - AF L ASSEGNO PER IL NUCLEO FAMILIARE - ANF E L ASSEGNO FAMILIARE - AF A cura di Adelmo Mattioli Direttore regionale Inca-Cgil Emilia Romagna Silverio Ghetti Segretario regionale Spi-Cgil Romagna L ASSEGNO

Dettagli

VADEMECUM BREVE GUIDA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI

VADEMECUM BREVE GUIDA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI VADEMECUM BREVE GUIDA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI 28 luglio 2014 Sommario 1 Cos è la certificazione dei crediti... 3 1.1 Quali crediti possono essere certificati... 3 1.2 A quali amministrazioni o

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione Con questa Guida la COVIP intende illustrarti, con un linguaggio semplice e l aiuto di alcuni esempi,

Dettagli