Calcolo LHC. Commissione Scientifica Nazionale I Roma, 2 Aprile 2006

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Calcolo LHC. Commissione Scientifica Nazionale I Roma, 2 Aprile 2006"

Transcript

1 Calcolo LHC Francesco Forti, Università e INFN Pisa Per il gruppo di referaggio: F. Bossi, C. Bozzi, R. Carlin, R. Ferrari, F.F., D.Martello, M.Morandin, M. Taiuti Commissione Scientifica Nazionale I Roma, 2 Aprile 2006

2 Outline Modifiche ai modelli di calcolo esperimenti LHC Tier1 Tier2 2 Aprile 2007 F.Forti - Calcolo LHC 2

3 Calcolo esperimenti LHC Computing Models Gli esperimenti LHC hanno presentato i computing models a dicembre 2004 Review di LHCC gennaio 2005 Computing TDRs presentati a giugno 2005 Review di LHCC ottobre 2005 Nuova schedule di LHC presentata a giugno 2006 Update dei piani di calcolo degli esperimenti novembre 2006 WLCG (LCG Phase II) Gestisce i servizi di Grid per LHC MoU con le agenzie firmato a fine 2005 Definisce le risorse che ciascuna nazione si impegna a mettere a disposizione Da updatare ad Aprile 2007 con i nuovi piani 2 Aprile 2007 F.Forti - Calcolo LHC 3

4 Running assumptions 2007 plan compared to 2 Aprile 2007 F.Forti - Calcolo LHC 4

5 Basic parameters 2007 plan compared to Param et er Unit ALICE ATLAS CMS LHCb p-p Pb-Pb Event recording rate Hz RAW Ev en t size MB REC/ ESD Ev e n t size MB AOD Event size kb TAG Event size kb N/A Time to reconstruct 1 evenk SI2k sec Time to simulate 1 event k SI2k sec Note: first reality checks are coming with cosmic challenges etc. 2 Aprile 2007 F.Forti - Calcolo LHC 5

6 ATLAS Changes in computing model: ESD size increase: MB/ev Simulation time increase: ksi2k-s/ev Introduzione dello streaming degli eventi 2 Aprile 2007 F.Forti - Calcolo LHC 6

7 CMS Computing model revision No change in basic numbers Increase in HLT rate from 150Hz to 300Hz initially, reduced down to 150Hz by Aprile 2007 F.Forti - Calcolo LHC 7

8 Motivation for HLT rate increase 2 Aprile 2007 F.Forti - Calcolo LHC 8

9 LHCb Basic parameters reassessment More output streams from stripping (30 instead of 4) 2 Aprile 2007 F.Forti - Calcolo LHC 9

10 Tier-1 Planning for 2008 ALICE ATLAS CMS LHCb SUM 2008 Offered CPU - MSI2K Disk - PBytes Tape - PBytes TDR Requirements Balance -46% -5% -24% -0% -18% Offered TDR Requirements Balance -63% -13% -21% -10% -26% Offered TDR Requirements Balance -55% 1% -42% -9% -32% Tier-2 Planning for 2008 ALICE ATLAS CMS LHCb SUM 2008 Offered CPU - MSI2K TDR Requirements Balance -58% 0% -3% -42% -20% Disk - PBytes Offered TDR Requirements n/a 17.1 Balance -59% -30% -1% n/a -22% # Tier-2 federations - included(expected) 16 (17) 24 (30) 26 (29) 11 (12) 41 (49) Tier-0 Planning for 2008 ALICE ATLAS CMS LHCb SUM 2008 Offered CPU - MSI2K TDR Requirements Balance 0% 0% 0% 0% 0% Offered TDR Requirements Balance 0% 0% 0% 0% 0% Offered TDR Requirements Balance 0% 0% 0% 0% 0% CAF Planning for 2008 ALICE ATLAS CMS LHCb SUM 2008 Offered CPU - MSI2K Disk - PBytes Tape - PBytes Summary of Regional Centre Capacities 4/6/2006 Includes current planning for all Tier-1 centres Disk - PBytes Tape - PBytes TDR Requirements Balance -22% -22% -22% -21% -22% Offered TDR Requirements Balance -20% -20% -20% -20% -20% Offered TDR Requirements Balance -23% -23% -23% -23% -23%

11 Summary of Regional Centre Capacities 2/1/2007 Pledges will be updated in April Tier-1 Planning for 2008 ALICE ATLAS CMS LHCb SUM 2008 Offered CPU - MSI2K Disk - PBytes Tape - PBytes Includes current planning for all Tier-1 centres TDR Requirements Balance -34% 32% -3% 182% 12% Offered TDR Requirements Balance -47% 32% 3% 140% 10% Offered TDR Requirements Balance -56% 17% -27% 123% -18% Tier-2 Planning for 2008 ALICE ATLAS CMS LHCb SUM 2008 Offered CPU - MSI2K TDR Requirements Balance -37% 12% 31% -18% 5% Disk - PBytes Offered TDR Requirements n/a 14.4 Balance -41% -23% 21% n/a -9% # Tier-2 federations - included(expected) 16 (18) 25 (30) 28 (31) 11 (12) 43 (50) Tier-0 Planning for 2008 ALICE ATLAS CMS LHCb SUM 2008 Offered CPU - MSI2K Disk - PBytes Tape - PBytes TDR Requirements Balance 0% 0% 0% 0% 0% Offered TDR Requirements Balance 0% 0% 0% 0% 0% Offered TDR Requirements Balance 0% 0% 0% 0% 0% CAF Planning for 2008 ALICE ATLAS CMS LHCb SUM 2008 Offered CPU - MSI2K Disk - PBytes Tape - PBytes TDR Requirements Balance 0% 0% 0% 0% 0% Offered TDR Requirements Balance 0% 0% 0% 0% 0% Offered TDR Requirements Balance 0% 0% 0% 0% 0%

12 Overall comments Changes in LHC running schedule has been incorporated in experiments plans Delay used to fill the gap between required and available resources Reality checks on basic parameters assumptions (event size etc.) Overall requirements reduced to about 80% for 2008 and 2009 Back to TDR value for 2010 Requirements are not far from pledged resources for all experiments except Alice But often pledged resources do not appear at T1/T2 centers Remodulation of LHC schedule should be used to make the best use of available funds Buy as late as possible 2 Aprile 2007 F.Forti - Calcolo LHC 12

13 Tier1 Il Tier1 è stato finanziato nel 2003 per 22 M E la cifra di riferimenti per l investimento totale, inclusa l infrastruttura. Gare autorizzate di volta in volta dai referee Spesi circa 6-7M per l infrastruttura e le farm Necessari altri 4M per l upgrade infrastrutturale Le capacità necessarie per LHC devono essere realizzabili con i fondi allocati dominano le dimensioni del centro Il supporto per gli esperimenti non-lhc è parzialmente incluso Grosse richieste devono essere finanziate a parte Comunque dal 2008 le risorse degli esperimenti non LHC dovranno essere finanziate dalle CSN Chiara indicazione dell ente: utilizziamo il CNAF per quanto possibile Necessario adeguarsi alla struttura GRID esistente per non gravare sul già scarso manpower. 2 Aprile 2007 F.Forti - Calcolo LHC 13

14 Suddivisione risorse CNAF Comitato di gestione Gruppo deputato a definire la suddivisione delle risorse e le altre scelte operative del centro Da utilizzare in modo sistematico e continuativo Nuovo coordinatore delle richieste degli esperimenti è Umberto Marconi (sostituisce Paolo Capiluppi) Richieste esperimenti LHC Basate sui Computing TDR degli esperimenti e successive modifiche Vagliate da questo comitato Risorse disponibili dichiarate al CERN e firmate in un MoU Richieste esperimenti non-lhc Babar e CDF Comitato calcolo non-lhc di CSN1 Referaggio in fase di transizione per unificazione Esperimenti di CSN2: Argo, Virgo, Pamela, Opera, Magic Valutazione in CSN2 Esperimenti di CSN4 numeri piccoli Esperimenti di CSN3 Per ora nessuno oltre Alice. 2 Aprile 2007 F.Forti - Calcolo LHC 14

15 Terabyte e costi Il significato di terabyte si presta ad alcune ambiguità Net o raw: effett % a seconda della tecnologia Decimale (10 12 ) o binario (2 40 ): effetto 10% Definiamo lo standard Terabyte Netto Decimale: TB-N Estrapolazione dei costi (ovviamente incerta) Anno CPU (keuro/ksi2k) Disco NET (keuro/tb-n) Cassette (keuro/tb) Aprile 2007 F.Forti - Calcolo LHC 15

16 Upgrade infrastrutturale CNAF L infrastruttura del CNAF è insufficiente a ospitare la potenza di calcolo necessaria Progettato per 3700 KSI2K nel 2007 contro le necessità di 11000KSI2K nel 2010 Presenti limitazioni dovute al sistema di raffreddamento Nel 2006 è iniziato un processo per l upgrade infrastrutturale del centro Necessità di nuova distribuzione elettrica e nuovo raffreddamento Lavori molto significativi che si svolgeranno nel 2007 Piano di migrazione definito per garantire la funzionalità del centro durante i lavori. 2 Aprile 2007 F.Forti - Calcolo LHC 16

17 Situazione upgrade Progetti di massima e preliminare completatti Impianti elettrici e raffreddamento Progettazione esecutiva lavori assegnata con contratto del 15/1/07. Dovrebbe concludersi in questi giorni. Appalto lavori subito a seguire Cabina elettrica completata progettazione esecutiva, in fase di selezione ditta esecutrice Isole ad alta densità Gara completata 2 Aprile 2007 F.Forti - Calcolo LHC 17

18 CNAF dopo upgrade infrastrutturali 11 Isola HD MAX. 36 Rack 10 ZONA1 ZONA2 ZONA Aprile 2007 F.Forti - Calcolo LHC 18

19 Migrazione Racks presenti oggi al T1 Rack (27) di Nodi Calcolo Zona 2: 10 Rack di Worker Node + 1 DB Zona 3: 10 Rack di Worker Node + 1,5/2 Babar Zona 2: 4 Rack di Server (Interni e Nazionali) Zona 2: 4 rack server Grid Rack (21) di Storage 13 Rack di dischi (IBM, STK, Infotrend) 2 Rack di Disk Servers 1 Rack NAS Procom 5 Rack 400TB EMC Piano di migrazione: La zona 1 viene attrezzata con distribuzione elettrica e raffreddamento. Vengono spostati tutti i rack in zona 1 (un po per volta) Si compartimentano le zone grid, rete, garr Si eseguono i lavori Alla fine La zona 1 rimane dedicata allo storage La zona 2 sara dedicata ai server, worker node, servizi Possibilita di espansione in zona 1 o 3 per le librerie lineari 2 Aprile 2007 F.Forti - Calcolo LHC 19

20 Experiment % CPU DISK TAPE CPU DISK TAPE CPU DISK TAPE CPU DISK TAPE CPU DISK TAPE KSI2K TB-N TB KSI2K TB-N TB KSI2K TB-N TB KSI2K TB-N TB KSI2K TB-N TB ALICE 22% ATLAS 32% CMS 35% LHCB 11% Total LHC TIER BaBar CDF LHCB TIER TOTALE GRUPPO I AMS ARGO GLAST MAGIC PAMELA Virgo TOTALE GRUPPO II All experiments All w/ overlap factor CNAF TOTAL (PLAN) CNAF ACTUAL Relative Contingency CNAF Plan March % 30% 40% 50% Absolute contingency Zoccolo duro (TOTAL-CONTINGENCY) INFN T1 P2P INFN T1 P2P P2P = Planned to be pledged = MoU committment. Significantly smaller than the plan

21 Costi del Tier1 (LHC) % CPU Disco Nastro CPU Disco Nastro CPU Disco Nastro CPU Disco Nastro (ksi2k) (TB-N) (TB) (ksi2k) (TB-N) (TB) (ksi2k) (TB-N) (TB) (ksi2k) (TB-N) (TB) ALICE ATLAS CMS LHCb Totale Acquistando in due anni k Costo CPU Costo Disco Costo Nastro Acquistando nell'anno in corso Costo CPU Costo Disco Costo Nastro Aprile 2007 F.Forti - Calcolo LHC 21

22 Costi del Tier1 (CSN1) 2007-Q Q Q Q4 CPU Disco Nastro CPU Disco Nastro CPU Disco Nastro CPU Disco Nastro (ksi2k) (TB-N) (TB) (ksi2k) (TB-N) (TB) (ksi2k) (TB-N) (TB) (ksi2k) (TB-N) (TB) BaBar CDF Totale Acquistando in due anni TOT Costo CPU Costo Disco Costo Nastro Acquistando nell'anno in corso Costo CPU Costo Disco Costo Nastro Q Q Q Q4 CPU Disco Nastro CPU Disco Nastro CPU Disco Nastro CPU Disco Nastro (ksi2k) (TB-N) (TB) (ksi2k) (TB-N) (TB) (ksi2k) (TB-N) (TB) (ksi2k) (TB-N) (TB) LHCB TIER Acquistando in due anni Acquistando nell'anno in corso Aprile 2007 F.Forti - Calcolo LHC 22

23 TIER2

24 Sedi Tier2 ALICE Torino e Catania approvati Legnaro e Bari in incubatore ATLAS Roma1 e Napoli approvati Milano SJ Frascati in incubatore CMS Legnaro e Roma1 approvati Pisa SJ Bari in incubatore LHCb CNAF SJ si propone l approvazione Intensa attività: vedi dettagli nelle slides della riunione di referaggio: conferencedisplay.py?confid=19 Fa parte strutturalmente del TIER1, ma deve essere finanziato dalla CSN1 come gli altri TIER2. Solo CPU per simulazione 2 Aprile 2007 F.Forti - Calcolo LHC 24

25 Definiti degli sheet standard A B C D E F G H I J K L M N O P Q n. funzione utilizzo tipo CPU RAM capacità data acquis. data sost. capacità totale cost o costo totale ksi2k TB ksi2k TB keuro keuro Tier2-a esistente WN 3 APPRO Blade 2xOpteron 240 (1.4 GHz) x2 Jul APPRO Blade 2xOpteron 242 (1.6 GHz) x2 Jul Sun V20z 2xOpteron 252 (2.6GHz) x2 Dec Sun 2xOpteron 185 (2.6GHz) 2 Oct CE 1 IBM BladeCen2xXeon 2.8 GHz x SE 1 SuperMicro 2xPentium III 1 GHz 1 400x2 800 DiskServer 2 dcache pool Sun V20z 2xOpteron 252 (2.6GHz) x2 Dec Virtual Server 1 vmwar serverhp DL 585 4xOpteron 850 (2.2 GHz) x4 Dec DISK 1 PANASAS Infortrend Chaparral RIO 2 2 totale 23 WN server storage 11 nuove acquisizioni proposte totale Mantenuti insieme alla documentazione progetti 10 WN Uniwide App 4xOpteron 280 (2.4 GHz) 4 GB 1500x4 Mar storage Dischi SAN 20 Apr Aprile 2007 F.Forti - Calcolo LHC 25

26 ATLAS Roma1 Lavori edili in corso. Consegne rack in maggio. Sala operativa giugno 2007 Napoli Sala Tier2-INFN operativa da dicembre Sala addizionale progetto Scope operativa a febbraio 2008 Milano SJ Questioni infrastrutturali (raffreddamento) risolte. Infrastruttura in fase di implementazione Frascati (in incubatore) Non necessita upgrade infrastrutturali per il Aprile 2007 F.Forti - Calcolo LHC 26

27 Richieste ATLAS 2007 Richieste 2007 (adattate a disponibilit disponibilità s.j.).) Situazione Nominale (marzo 2007) Motivazioni richieste 2007 Richieste risorse 2007 adattate Costo indicativo Risorse Totali Sito KSI2K TB KSI2K TB Keuro KSI2K TB LNF Proto-Tier Milano Tier-2 (Sblocco s.j.) Napoli Tier Roma Tier Totale euro/si2k Bologna 6/3/2007 Lamberto Luminari - ATLAS Italia Computing euro/gb 2 Aprile 2007 F.Forti - Calcolo LHC 27

28 PISA CMS Legnaro Infrastruttura sostanzialmente pronta Roma1 Infrastruttura vedi ATLAS. A corto di CPU rispetto alle necessità Pisa SJ Infrastruttura realizzata con collaborazione di SNS, Dipartimento Grossa quantità di CPU installata Bari (in incubatore) Nuova sala calcolo in fase di preparazione da parte della sezione 2 Aprile 2007 F.Forti - Calcolo LHC 28

29 Richieste CMS per 2007 Summa per il 2007 sede attuale CPU attuale disco richieste CPU richieste disco tot CPU 2007 tot disco 2007 ksi2k TB Legnaro Roma Pisa Bari tot Aprile 2007 F.Forti - Calcolo LHC 29

30 Richieste 2007 Sono stati previsti 500K sj sul bilancio 2007 per i Tier2 di Atlas e CMS. I referee considerano urgenti le richieste di disco. Per le CPU, pensiamo sia più saggio acquistarle a fine anno rapida evoluzione del mercato disponibilità effettiva di CPU proveniente da altre sorgenti (PON, accordi, etc.) unica eccezione Roma1/CMS, per portarla a livello degli altri Tier2 approvati e permettergli il salto di qualità. 2 Aprile 2007 F.Forti - Calcolo LHC 30

31 ATLAS: Sblocchi SJ Richieste Aprile 2007 Richieste Apr (m attuale attuale attuale richiest richiest richiest tot CPU tot tot Euro Euro Totale sede CPU disco disco e CPU e disco e disco 2007 disco disco CPU disco Euro ksi2k TB lordi TB netti TB lordi TB netti TB lordi TB netti Roma Napoli Milano LNF tot TB lordo = 0,75 TB netti 1 TB netto = 1,55 keuro 1 ksi2k = 0,4 keuro 1 WN = 6 ksi2k = 2,4 keuro Proposte Referee tot CPU 2007 tot disco 2007 Proposte Referee (monetizzate) ksi2k TB ksi2k TB keuro keuro Totale Roma Napoli Milano LNF tot Aprile 2007 F.Forti - Calcolo LHC 31

32 CMS: sblocchi SJ Richieste Aprile 2007 Richieste Aprile 2007 (monet attuale attuale attuale richiest richiest richiest tot tot tot Euro Euro Euro Totale sede CPU disco disco e CPU e disco e disco CPU disco disco CPU disco altro Euro ksi2k TB TB TB TB TB TB Legnaro Roma Pisa Bari tot TB lordo = 0,75 TB netti 1 TB netto = 1,55 keuro 1 ksi2k = 0,4 keuro 1 WN = 6 ksi2k = 2,4 keuro tot CPU 2007 tot disco 2007 TB netti Proposte Proposte Referee Referee (monetizzate) ksi2k TB netti ksi2k keuro CPU keuro Disco Altro keuro Totale keuro Legnaro Roma Pisa Bari tot Altro: 3 keuro a Legnaro per uno switch di rete 2 Aprile 2007 F.Forti - Calcolo LHC 32

33 Piano dei Tier2 com era nel 2005 Piano dei Tier2 nel 2005 Capacità integrata CPU Disco CPU Disco CPU Disco CPU Disco CPU Disco CPU Disco (ksi2k) (TB-N) (ksi2k) (TB-N) (ksi2k) (TB-N) (ksi2k) (TB-N) (ksi2k) (TB-N) (ksi2k) (TB-N) ALICE ATLAS CMS LHCb Totale LHC P2P Costi con acquisto nell'anno in corso, rimpiazzi a partire dal Usando la tabella dei costi estrapolati nel 2005 Incluso rimp Incluso rimp TOTALE CPU Disco CPU Disco CPU Disco CPU Disco CPU Disco CPU Disco k k k k k k k k k k k k ALICE ATLAS CMS LHCb Tot. GR1 Totale LHC Aprile 2007 F.Forti - Calcolo LHC 33

34 Piano dei Tier2 nel 2007 Piano dei Tier2 nel 2007 Capacità integrata CPU Disco CPU Disco CPU Disco CPU Disco CPU Disco CPU Disco (ksi2k) (TB-N) (ksi2k) (TB-N) (ksi2k) (TB-N) (ksi2k) (TB-N) (ksi2k) (TB-N) (ksi2k) (TB-N) ALICE ATLAS CMS LHCb Totale LHC P2P P2P ALICE ATLAS CMS LHCb P2P 2007 TOTALE Tiene conto delle modifiche di schedule di LHC Permette una crescita graduale delle risorse Suddivide i TIER2 in 4 federazioni necessaria l approvazione formale del Tier2 di LHCb al CNAF. 2 Aprile 2007 F.Forti - Calcolo LHC 34

35 Piano dei Tier2 (SOLDI) Costi con acquisto nell'anno in corso, rimpiazzi a partire dal Usando la tabella dei costi estrapolati nel 2007 ALICE ATLAS CMS LHCb Tot. GR1 Totale LHC Incluso rimp Incluso rimp TOTALE CPU Disco CPU Disco CPU Disco CPU Disco CPU Disco CPU Disco k k k k k k k k k k k k Esercizi di bilancio Mat 2007 Mat 2008 Mat 2008 Mat 2009 Mat 2009 Mat 2010 Mat 2010 Mat 2011 Acquisti Gr Bilancio GR Acquisti GR Bilancio GR Aprile 2007 F.Forti - Calcolo LHC 35

Redatto da Product Manager info@e4company.com. Verificato da E4 Team Supporto supporto@e4company.com

Redatto da Product Manager info@e4company.com. Verificato da E4 Team Supporto supporto@e4company.com Redatto da Product Manager info@e4company.com Verificato da E4 Team Supporto supporto@e4company.com 2 SOMMARIO 1 INTRODUZIONE... 4 2 SOLUTION OVERVIEW... 5 3 SOLUTION ARCHITECTURE... 6 MICRO25... 6 MICRO50...

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

Sizing di un infrastruttura server con VMware

Sizing di un infrastruttura server con VMware Sizing di un infrastruttura server con VMware v1.1 Matteo Cappelli Vediamo una serie di best practices per progettare e dimensionare un infrastruttura di server virtuali con VMware vsphere 5.0. Innanzitutto

Dettagli

DigitPA egovernment e Cloud computing

DigitPA egovernment e Cloud computing DigitPA egovernment e Cloud computing Esigenze ed esperienze dal punto di vista della domanda RELATORE: Francesco GERBINO 5 ottobre 2010 Agenda Presentazione della Società Le infrastrutture elaborative

Dettagli

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC 5 giugno 09 IT-BOOK Configurazioni e cartatteristiche tecniche possono essere soggette a variazioni senza preavviso. Tutti i marchi citati sono registrati dai rispettivi proprietari. Non gettare per terra:

Dettagli

Cinque best practice per amministratori VMware: Microsoft Exchange su VMware

Cinque best practice per amministratori VMware: Microsoft Exchange su VMware Cinque best practice per amministratori VMware: Microsoft Exchange su VMware Scott Lowe Founder and Managing Consultant del 1610 Group Modern Data Protection Built for Virtualization Introduzione C è stato

Dettagli

Per questa ragione il nostro sforzo si è concentrato sugli aspetti elencati qui di seguito:

Per questa ragione il nostro sforzo si è concentrato sugli aspetti elencati qui di seguito: Autore : Giulio Martino IT Security, Network and Voice Manager Technical Writer e Supporter di ISAServer.it www.isaserver.it www.ocsserver.it www.voipexperts.it - blogs.dotnethell.it/isacab giulio.martino@isaserver.it

Dettagli

La gestione integrata della sicurezza in Agenzia ANSA: dal firewalling all'utm Michelangelo Uberti, Sales Engineer Babel S.r.l.

La gestione integrata della sicurezza in Agenzia ANSA: dal firewalling all'utm Michelangelo Uberti, Sales Engineer Babel S.r.l. La gestione integrata della sicurezza in Agenzia ANSA: dal firewalling all'utm Michelangelo Uberti, Sales Engineer Babel S.r.l. Babel S.r.l. - P.zza S. Benedetto da Norcia 33, 00040 Pomezia (RM) www.babel.it

Dettagli

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process)

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) All data aquired from a scan position are refered to an intrinsic reference system (even if more than one scan has been performed) Data

Dettagli

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com CORPORATE OVERVIEW www.akhela.com BRIDGE THE GAP CORPORATE OVERVIEW Bridge the gap Akhela è un azienda IT innovativa che offre al mercato servizi e soluzioni Cloud Based che aiutano le aziende a colmare

Dettagli

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE Programma Enti Locali Innovazione di Sistema Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE 1 Premessa Il presente documento ha lo scopo di facilitare la disseminazione e il riuso

Dettagli

Indicizzazione terza parte e modello booleano

Indicizzazione terza parte e modello booleano Reperimento dell informazione (IR) - aa 2014-2015 Indicizzazione terza parte e modello booleano Gruppo di ricerca su Sistemi di Gestione delle Informazioni (IMS) Dipartimento di Ingegneria dell Informazione

Dettagli

Rational Unified Process Introduzione

Rational Unified Process Introduzione Rational Unified Process Introduzione G.Raiss - A.Apolloni - 4 maggio 2001 1 Cosa è E un processo di sviluppo definito da Booch, Rumbaugh, Jacobson (autori dell Unified Modeling Language). Il RUP è un

Dettagli

SISTEMA DI CONTROLLO DISTRIBUITO DI UN IMPIANTO DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA RIFIUTI NON PERICOLOSI

SISTEMA DI CONTROLLO DISTRIBUITO DI UN IMPIANTO DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA RIFIUTI NON PERICOLOSI SISTEMA DI CONTROLLO DISTRIBUITO DI UN IMPIANTO DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA RIFIUTI NON PERICOLOSI s.d.i. automazione industriale ha fornito e messo in servizio nell anno 2003 il sistema di controllo

Dettagli

Mod. VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES

Mod. VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES Mod VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES Mod VS/AM 65 1 2 VS/AM 65 STANDARD VS/AM 65 CON RACCORDI VS/AM 65

Dettagli

Luca Mambella Disaster recovery: dalle soluzioni tradizionali al cloud, come far evolvere le soluzioni contenendone i costi.

Luca Mambella Disaster recovery: dalle soluzioni tradizionali al cloud, come far evolvere le soluzioni contenendone i costi. Luca Mambella Disaster recovery: dalle soluzioni tradizionali al cloud, come far evolvere le soluzioni contenendone i costi. I modelli di sourcing Il mercato offre una varietà di modelli di sourcing, ispirati

Dettagli

Guida al backup. 1. Introduzione al backup. Backup dei dati una parte necessaria nella gestione dei rischi. Backup su nastro media ideale

Guida al backup. 1. Introduzione al backup. Backup dei dati una parte necessaria nella gestione dei rischi. Backup su nastro media ideale 1. Introduzione al backup Guida al backup Backup dei dati una parte necessaria nella gestione dei rischi Con l aumentare dei rischi associati a virus, attacchi informatici e rotture hardware, implementare

Dettagli

Il Cloud Computing. Lo strumento per un disaster recovery flessibile. Giorgio Girelli. Direttore Generale Actalis 12/10/2012

Il Cloud Computing. Lo strumento per un disaster recovery flessibile. Giorgio Girelli. Direttore Generale Actalis 12/10/2012 Il Cloud Computing Lo strumento per un disaster recovery flessibile Giorgio Girelli Direttore Generale Actalis 12/10/2012 Agenda Il Gruppo Aruba Disaster Recovery: costo od opportunità? L esperienza Aruba

Dettagli

DISCIPLINA IVA NEL SUBAPPALTO

DISCIPLINA IVA NEL SUBAPPALTO DISCIPLINA IVA NEL SUBAPPALTO L articolo 35, comma 5, D.L. n. 223/2006 ha aggiunto il seguente comma all articolo 17, D.P.R. n. 633/72: Le disposizioni di cui al comma precedente si applicano anche alle

Dettagli

PROGETTO VIRTUALIZZAZIONE DELLA SERVER FARM DI TURISMO TORINO E PROVINCIA E SERVIZI CONNESSI CAPITOLATO TECNICO. Pagina 1 di 10

PROGETTO VIRTUALIZZAZIONE DELLA SERVER FARM DI TURISMO TORINO E PROVINCIA E SERVIZI CONNESSI CAPITOLATO TECNICO. Pagina 1 di 10 PROGETTO VIRTUALIZZAZIONE DELLA SERVER FARM DI TURISMO TORINO E PROVINCIA E SERVIZI CONNESSI CAPITOLATO TECNICO Pagina 1 di 10 INDICE: DESCRIZIONE NR. PAGINA 1. PREMESSA 3 2. OGGETTO DELL APPALTO 3 3.

Dettagli

Release Management. Obiettivi. Definizioni. Responsabilità. Attività. Input

Release Management. Obiettivi. Definizioni. Responsabilità. Attività. Input Release Management Obiettivi Obiettivo del Release Management è di raggiungere una visione d insieme del cambiamento nei servizi IT e accertarsi che tutti gli aspetti di una release (tecnici e non) siano

Dettagli

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM ALLEGATO 2 FULL PROJECT FORM FORM 1 FORM 1 General information about the project PROJECT SCIENTIFIC COORDINATOR TITLE OF THE PROJECT (max 90 characters) TOTAL BUDGET OF THE PROJECT FUNDING REQUIRED TO

Dettagli

Il supporto all'utenza e alle applicazioni sul sistema SCoPE:

Il supporto all'utenza e alle applicazioni sul sistema SCoPE: Il supporto all'utenza e alle applicazioni sul sistema SCoPE: l'esperienza di UNINA G.B. Barone, V. Boccia, D. Bottalico, L. Carracciuolo 1. Introduzione Obiettivo di tale documento è descrivere l'esperienza

Dettagli

Analisi dei requisiti e casi d uso

Analisi dei requisiti e casi d uso Analisi dei requisiti e casi d uso Indice 1 Introduzione 2 1.1 Terminologia........................... 2 2 Modello della Web Application 5 3 Struttura della web Application 6 4 Casi di utilizzo della Web

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Claudio Chiarenza (General Manager and Chief Strategy Officer) Italtel, Italtel logo and imss (Italtel Multi-Service

Dettagli

UML Component and Deployment diagram

UML Component and Deployment diagram UML Component and Deployment diagram Ing. Orazio Tomarchio Orazio.Tomarchio@diit.unict.it Dipartimento di Ingegneria Informatica e delle Telecomunicazioni Università di Catania I diagrammi UML Classificazione

Dettagli

Active Solution & Systems illustra La virtualizzazione dei Server secondo il produttore di Storage Qsan

Active Solution & Systems illustra La virtualizzazione dei Server secondo il produttore di Storage Qsan Active Solution & Systems illustra La virtualizzazione dei secondo il produttore di Storage Qsan Milano, 9 Febbraio 2012 -Active Solution & Systems, società attiva sul mercato dal 1993, e da sempre alla

Dettagli

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Versione 04 1/28 INTRODUZIONE La Guida ai Parametri contiene la disciplina relativa ai limiti di variazione

Dettagli

La nostra storia. 1994 : Fondazione. 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it

La nostra storia. 1994 : Fondazione. 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it Il Gruppo Aruba La nostra storia 1994 : Fondazione 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it 2000: Nascita del brand Aruba come fornitore di servizi hosting, registrazione

Dettagli

Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS)

Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS) Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS) EZChrom Edition e ChemStation Edition Requisiti hardware e software Agilent Technologies Informazioni legali Agilent Technologies, Inc. 2013 Nessuna parte

Dettagli

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence?

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? Cos è? Per definizione, la Business Intelligence è: la trasformazione dei dati in INFORMAZIONI messe a supporto delle decisioni

Dettagli

GARR WS9. OpenSource per l erogazione di servizi in alta disponibilità. Roma 17 giugno 2009

GARR WS9. OpenSource per l erogazione di servizi in alta disponibilità. Roma 17 giugno 2009 GARR WS9 OpenSource per l erogazione di servizi in alta disponibilità Roma 17 giugno 2009 Mario Di Ture Università degli Studi di Cassino Centro di Ateneo per i Servizi Informatici Programma Cluster Linux

Dettagli

Zeroshell su vmware ESXi 4.1

Zeroshell su vmware ESXi 4.1 Zeroshell su vmware ESXi 4.1 Introduzione Vediamo come installare Zeroshell su Vmware ESXi 4.1 usando come immagine quella per IDE,SATA e USB da 1GB. Cosa ci serve prima di iniziare: Una distro Live io

Dettagli

Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione

Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione Forum PA Webinar, 21 luglio 2015 Parleremo di: Il Gruppo e il network di Data Center Panoramica sul Cloud Computing Success Case: Regione Basilicata

Dettagli

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Microsoft Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Profile Redirezione dei documenti Offline files Server Presentation Management Desktop Windows Vista Enterprise Centralized Desktop Application

Dettagli

24V DC ±10% 0.5... 1 W. Fluido Fluid. 15 Nl/min

24V DC ±10% 0.5... 1 W. Fluido Fluid. 15 Nl/min elettropiloti 0 mm 0 mm solenoids Elettropilota Solenoid valve 0 mm 00.44.0 ACCESSORI - ACCESSORIES 07.049.0 Connettore per elettropilota 0 mm con cavetto rosso/nero, lunghezza 400 mm - connector for 0

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Corso di Certificazione in Business Process Management Progetto Didattico 2015 con la supervisione scientifica del Dipartimento di Informatica Università degli Studi di Torino Responsabile scientifico

Dettagli

[HOSTING] Shared (S) Entry (S) Professional (S) VPS (S) [CF] Cold Fusion9 9,00 39,00 79,00

[HOSTING] Shared (S) Entry (S) Professional (S) VPS (S) [CF] Cold Fusion9 9,00 39,00 79,00 [HOSTING] Shared (S) Entry (S) Professional (S) VPS (S) [CF] Cold Fusion9 9,00 39,00 79,00 [CF] Domain & Space - Dominio di 2 Liv. (.IT,.COM) 1 1 1 - Dominio di 3 Liv. (mapping IIS/Apache) 1 10 100 - Disk

Dettagli

Earned Value e monitoring del progetto

Earned Value e monitoring del progetto IT Project Management Lezione 8 Earned Value Federica Spiga A.A. 2009-2010 1 Aspetti economico-finanziari (1) Costi C Fine progetto T Tempo La curva a S è chiamata baseline dei costi risultato dell aggregazione

Dettagli

Introduzione agli algoritmi e alla programmazione in VisualBasic.Net

Introduzione agli algoritmi e alla programmazione in VisualBasic.Net Lezione 1 Introduzione agli algoritmi e alla programmazione in VisualBasic.Net Definizione di utente e di programmatore L utente è qualsiasi persona che usa il computer anche se non è in grado di programmarlo

Dettagli

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011]

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] 2 Esegui il login: ecco la nuova Home page per il portale servizi. Log in: welcome to the new Peg Perego Service site. Scegli il servizio selezionando

Dettagli

INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 DHCP Dynamic Host Configuration Protocol Fausto Marcantoni fausto.marcantoni@unicam.

INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 DHCP Dynamic Host Configuration Protocol Fausto Marcantoni fausto.marcantoni@unicam. Laurea in INFORMATICA INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 Dynamic Host Configuration Protocol fausto.marcantoni@unicam.it Prima di iniziare... Gli indirizzi IP privati possono essere

Dettagli

Manuale installazione KNOS

Manuale installazione KNOS Manuale installazione KNOS 1. PREREQUISITI... 3 1.1 PIATTAFORME CLIENT... 3 1.2 PIATTAFORME SERVER... 3 1.3 PIATTAFORME DATABASE... 3 1.4 ALTRE APPLICAZIONI LATO SERVER... 3 1.5 ALTRE APPLICAZIONI LATO

Dettagli

Progetto BPR: Business Process Reengineering

Progetto BPR: Business Process Reengineering Progetto BPR: Business Process Reengineering Riflessioni frutto di esperienze concrete PER LA CORRETTA INTERPRETAZIONE DELLE PAGINE SEGUENTI SI DEVE TENERE CONTO DI QUANTO ILLUSTRATO ORALMENTE Obiettivo

Dettagli

Guida Dell di base all'acquisto dei server

Guida Dell di base all'acquisto dei server Guida Dell di base all'acquisto dei server Per le piccole aziende che dispongono di più computer è opportuno investire in un server che aiuti a garantire la sicurezza e l'organizzazione dei dati, consentendo

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

Teoria della misurazione e misurabilità di grandezze non fisiche

Teoria della misurazione e misurabilità di grandezze non fisiche Teoria della misurazione e misurabilità di grandezze non fisiche Versione 12.6.05 Teoria della misurazione e misurabilità di grandezze non fisiche 1 Il contesto del discorso (dalla lezione introduttiva)

Dettagli

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI Architettura di un sistema informatico Realizzata dal Dott. Dino Feragalli 1 CONCETTI GENERALI 1.1 Obiettivi Il seguente progetto vuole descrivere l amministrazione dell ITC (Information Tecnology end

Dettagli

Energy risk management

Energy risk management Il sistema di supporto alle tue decisioni Energy risk management Un approccio orientato agli attori M.B.I. Srl, Via Francesco Squartini 7-56121 Pisa, Italia - tel. 050 3870888 - fax. 050 3870808 www.powerschedo.it

Dettagli

RIF 101 TECNA, MECA MULTINEEDLE ROTATIVE HOOK LOCK STITCH QUILTER

RIF 101 TECNA, MECA MULTINEEDLE ROTATIVE HOOK LOCK STITCH QUILTER RIF 101 TECNA, MECA MULTINEEDLE ROTATIVE HOOK LOCK STITCH QUILTER Price ExWorks Gallarate 60.000,00euro 95 needles, width of quilting 240cm, 64 rotative hooks, Pegasus software, year of production 1999

Dettagli

Fondamenti di Informatica e Laboratorio T-AB T-16 Progetti su più file. Funzioni come parametro. Parametri del main

Fondamenti di Informatica e Laboratorio T-AB T-16 Progetti su più file. Funzioni come parametro. Parametri del main Fondamenti di Informatica e Laboratorio T-AB T-16 Progetti su più file. Funzioni come parametro. Parametri del main Paolo Torroni Dipartimento di Elettronica, Informatica e Sistemistica Università degli

Dettagli

Zeroshell su HP Microserver

Zeroshell su HP Microserver Zeroshell su HP Microserver Introduzione Un Captive Portal su HP Microserver Approfondisco l argomento Zeroshell, mostrando la mia scelta finale per la fornitura di un captive portal in versione boxed,

Dettagli

MIPS Instruction Set 2

MIPS Instruction Set 2 Laboratorio di Architettura 15 aprile 2011 1 Architettura Mips 2 Chiamata a Funzione 3 Esercitazione Registri MIPS reference card: http://refcards.com/docs/waetzigj/mips/mipsref.pdf 32 registri general

Dettagli

BBC Betonrossi Basic Concrete a cura di Luigi Coppola e del Servizio Tecnologico di Betonrossi S.p.A.

BBC Betonrossi Basic Concrete a cura di Luigi Coppola e del Servizio Tecnologico di Betonrossi S.p.A. 22 IL CONTROLLO DELLA QUALITA DEL CALCESTRUZZO IN OPERA S e i risultati del controllo di accettazione dovessero non soddisfare una delle disuguaglianze definite dal tipo di controllo prescelto (A o B)

Dettagli

Prot. 1377. Cagliari, 13/03/2013. > Spett.le IT Euromedia Srl Via Galvani, 27/29 09047 SELARGIUS - CA. Fax: 070.7731009 e-mail: info@iteuromedia.

Prot. 1377. Cagliari, 13/03/2013. > Spett.le IT Euromedia Srl Via Galvani, 27/29 09047 SELARGIUS - CA. Fax: 070.7731009 e-mail: info@iteuromedia. Prot. 1377 Cagliari, 13/03/2013 > Spett.le IT Euromedia Srl Via Galvani, 27/29 09047 SELARGIUS - CA Fax: 070.7731009 e-mail: info@iteuromedia.eu ORDINE D ACQUISTO N. 39/2013 RIF. DET. A CONTRARRE N. 31

Dettagli

LIVELLO STRATEGICO E TATTICO

LIVELLO STRATEGICO E TATTICO Corso di Laurea Triennale in INGEGNERIA GESTIONALE Anno Accademico 2012/13 Prof. Davide GIGLIO 1 ESEMPI DI PROBLEMI DECISIONALI LIVELLO STRATEGICO Capacity growth planning LIVELLO TATTICO Aggregate planning

Dettagli

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Under the Patronage of Comune di Portofino Regione Liguria 1ST INTERNATIONAL OPERA SINGING COMPETITION OF PORTOFINO from 27th to 31st July 2015 MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Direzione artistica

Dettagli

Massimo Paolucci (paolucci@dist.unige.it) DIST Università di Genova. Metodi per supportare le decisioni relative alla gestione di progetti

Massimo Paolucci (paolucci@dist.unige.it) DIST Università di Genova. Metodi per supportare le decisioni relative alla gestione di progetti Project Management Massimo Paolucci (paolucci@dist.unige.it) DIST Università di Genova Project Management 2 Metodi per supportare le decisioni relative alla gestione di progetti esempi sono progetti nell

Dettagli

Process and Outcome Evaluation. Gabriele Tomei Bologna 26/02/2015

Process and Outcome Evaluation. Gabriele Tomei Bologna 26/02/2015 Process and Outcome Evaluation Gabriele Tomei Bologna 26/02/2015 Il gioco del croquet Alice pensava che in vita sua non aveva mai veduto un terreno più curioso per giocare il croquet; era tutto a solchi

Dettagli

Il business risk reporting: lo. gestione continua dei rischi

Il business risk reporting: lo. gestione continua dei rischi 18 ottobre 2012 Il business risk reporting: lo strumento essenziale per la gestione continua dei rischi Stefano Oddone, EPM Sales Consulting Senior Manager di Oracle 1 AGENDA L importanza di misurare Business

Dettagli

Università degli Studi di Parma. Facoltà di Scienze MM. FF. NN. Corso di Laurea in Informatica

Università degli Studi di Parma. Facoltà di Scienze MM. FF. NN. Corso di Laurea in Informatica Università degli Studi di Parma Facoltà di Scienze MM. FF. NN. Corso di Laurea in Informatica A.A. 2007-08 CORSO DI INGEGNERIA DEL SOFTWARE Prof. Giulio Destri http://www.areasp.com (C) 2007 AreaSP for

Dettagli

Lezione 12: La visione robotica

Lezione 12: La visione robotica Robotica Robot Industriali e di Servizio Lezione 12: La visione robotica L'acquisizione dell'immagine L acquisizione dell immagine Sensori a tubo elettronico (Image-Orthicon, Plumbicon, Vidicon, ecc.)

Dettagli

Ricerca Operativa Branch-and-Bound per problemi di Programmazione Lineare Intera

Ricerca Operativa Branch-and-Bound per problemi di Programmazione Lineare Intera Ricerca Operativa Branch-and-Bound per problemi di Programmazione Lineare Intera L. De Giovanni AVVERTENZA: le note presentate di seguito non hanno alcuna pretesa di completezza, né hanno lo scopo di sostituirsi

Dettagli

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control Asset sotto controllo... in un TAC Latitudo Total Asset Control Le organizzazioni che hanno implementato e sviluppato sistemi e processi di Asset Management hanno dimostrato un significativo risparmio

Dettagli

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso doc.4.12-06/03 Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso A belaying plate that can be used in many different conditions Una piastrina d'assicurazione che può essere utilizzata in condizioni diverse.

Dettagli

Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI

Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI Forniamo in questo articolo le risposte ai 53 quesiti ricevuti

Dettagli

IBM Cloud Computing - un opportunità? - una moda? Andrea Reggio Myserverfarm. 2011 IBM Corporation

IBM Cloud Computing - un opportunità? - una moda? Andrea Reggio Myserverfarm. 2011 IBM Corporation IBM Cloud Computing - un opportunità? - una moda? Andrea Reggio Myserverfarm 2011 IBM Corporation Cosa si intende per Cloud Computing Cloud è un nuovo modo di utilizzare e di distribuire i servizi IT,

Dettagli

Analisi di massima: L utente dovrà inserire un numero limite, e tramite vari calcoli verrà stampato a video la sequenza.

Analisi di massima: L utente dovrà inserire un numero limite, e tramite vari calcoli verrà stampato a video la sequenza. Relazione tecnica Fibonacci ANDENA GIANMARCO Traccia: Creare un algoritmo che permetta, dato un valore intero e positivo, di stabilire la sequenza utilizzando la regola di fibonacci dei numeri fino al

Dettagli

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi.

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. LIBERI DI NON PENSARCI Basta preoccupazioni per il back-up e la sicurezza dei tuoi dati. Con la tecnologia Cloud Computing l archiviazione e la protezione dei

Dettagli

www.queen.it info@mbox.queen.it Gruppo Queen.it Listino Utente Finale Gennaio 2001

www.queen.it info@mbox.queen.it Gruppo Queen.it Listino Utente Finale Gennaio 2001 Listino Gennaio 2001 pag. 1 Gruppo Queen.it Listino Utente Finale Gennaio 2001 Profilo aziendale Chi è il Gruppo Queen.it Pag. 2 Listino connettività Listino Connettività RTC Pag. 3 Listino Connettività

Dettagli

5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak

5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak Tipo: Type: 5 cabine (1 main deck+ 4 lower deck) 5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak Tessuti: Dedar Fanfara, Paola Lenti Fabrics: Dedar Fanfara,

Dettagli

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA IL PRIMO GIORNO CON LA FAMIGLIA OSPITANTE FIRST DAY WITH THE HOST FAMILY Questa serie di domande, a cui gli studenti risponderanno insieme alle loro famiglie, vuole aiutare

Dettagli

Basi di Dati. S Q L Lezione 5

Basi di Dati. S Q L Lezione 5 Basi di Dati S Q L Lezione 5 Antonio Virdis a.virdis@iet.unipi.it Sommario Gestione eventi Gestione dei privilegi Query Complesse 2 Esercizio 9 (lezione 4) Indicare nome e cognome, spesa e reddito annuali

Dettagli

Web Conferencing Open Source

Web Conferencing Open Source Web Conferencing Open Source A cura di Giuseppe Maugeri g.maugeri@bembughi.org 1 Cos è BigBlueButton? Sistema di Web Conferencing Open Source Basato su più di quattordici componenti Open-Source. Fornisce

Dettagli

Ricognizione di alcune Best Practice

Ricognizione di alcune Best Practice Linee guida sulla qualità dei beni e dei servizi ICT per la definizione ed il governo dei contratti della Pubblica Amministrazione Manuale di riferimento Ricognizione di alcune Best Practice applicabili

Dettagli

Determinazione con parere di ragioneria DIRIGENTE (O U.O.P.C.) DI: SETTORE PIANIFICAZIONE TERRITOR., MOBILITA, ENERGIA - MASTELLA MASSIMO

Determinazione con parere di ragioneria DIRIGENTE (O U.O.P.C.) DI: SETTORE PIANIFICAZIONE TERRITOR., MOBILITA, ENERGIA - MASTELLA MASSIMO Determinazione con parere di ragioneria DIRIGENTE (O U.O.P.C.) DI: SETTORE PIANIFICAZIONE TERRITOR., MOBILITA, ENERGIA - MASTELLA MASSIMO P.G. 58467/2012 Data firma: 13/07/2012 Data esecutività: 20/07/2012

Dettagli

A vele spiegate verso il futuro

A vele spiegate verso il futuro A vele spiegate verso il futuro Passione e Innovazione per il proprio lavoro La crescita di Atlantica, in oltre 25 anni di attività, è sempre stata guidata da due elementi: la passione per il proprio lavoro

Dettagli

Opere di urbanizzazione

Opere di urbanizzazione Opere di urbanizzazione di Catia Carosi Con il termine opere di urbanizzazione si indica l insieme delle attrezzature necessarie a rendere una porzione di territorio idonea all uso insediativo previsto

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management L'importanza dell'analisi dei processi nelle grandi e medie realtà italiane Evento Business Strategy 2.0 Firenze 25 settembre 2012 Giovanni Sadun Agenda ITSM: Contesto di riferimento

Dettagli

Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica

Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica Marco Citterio, Gaetano Fasano Report RSE/2009/165 Ente per le Nuove tecnologie,

Dettagli

Questionario di valutazione: la preparazione di un istituzione

Questionario di valutazione: la preparazione di un istituzione Questionario di valutazione: la preparazione di un istituzione Abbiamo creato questo questionario per aiutarti a prepararti per il workshop e per farti pensare ai diversi aspetti delle collezioni digitali

Dettagli

CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA

CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA 2ª PARTE NEL CAPITOLO PRECEDENTE NOTA METODOLOGICA LA PAROLA AI CIO I MIGLIORI HYPERVISOR AFFIDARSI AI VENDOR INVESTIRE PER IL CLOUD APPLICAZIONI

Dettagli

Qual è l errore più comune tra i Trader sul Forex e come possiamo evitarlo? David Rodriguez, Quantitative Strategist drodriguez@dailyfx.

Qual è l errore più comune tra i Trader sul Forex e come possiamo evitarlo? David Rodriguez, Quantitative Strategist drodriguez@dailyfx. Qual è l errore più comune tra i Trader sul Forex e come possiamo evitarlo? David Rodriguez, Quantitative Strategist drodriguez@dailyfx.com Avvertenza di Rischio: Il Margin Trading su forex e/o CFD comporta

Dettagli

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete.

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete. Premessa. La traccia di questo anno integra richieste che possono essere ricondotte a due tipi di prove, informatica sistemi, senza lasciare spazio ad opzioni facoltative. Alcuni quesiti vanno oltre le

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management ITIL: I concetti chiave ed il livello di adozione nelle aziende italiane Matteo De Angelis, itsmf Italia (I) 1 Chi è itsmf italia 12 th May 2011 - Bolzano itsmf (IT Service Management

Dettagli

La soluzione open source per l'it Asset Management: CMDB, workflow, interoperabilità www.cmdbuild.org

La soluzione open source per l'it Asset Management: CMDB, workflow, interoperabilità www.cmdbuild.org 1 La soluzione open source per l'it Asset Management: CMDB, workflow, interoperabilità www.cmdbuild.org Fabio Bottega f.bottega@tecnoteca.com www.tecnoteca.com Il progetto CMDBuild CMDBuild è nato nel

Dettagli

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING UN BUON MOTIVO PER [cod. E603] L obiettivo del corso è fornire le competenze e conoscenze

Dettagli

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A.

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A. Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica Laboratorio di Informatica Applicata Introduzione all IT Governance Lezione 5 Marco Fusaro KPMG S.p.A. 1 CobiT: strumento per la comprensione di una

Dettagli

Il servizio di concierge?...è anche mobile!

Il servizio di concierge?...è anche mobile! Il servizio di concierge?...è anche mobile! Visit Bologna - by Hotel Cosmopolitan IL TUO BANNER This app is offered by: Il nostro Hotel Musei Parchi Monumenti Teatri IL TUO HOTEL GUIDA DELLA CITTA PRENOTA/

Dettagli

Requisiti di sistema di Cisco WebEx Meetings Server

Requisiti di sistema di Cisco WebEx Meetings Server Prima pubblicazione: 21 Ottobre 2012 Ultima modifica: 21 Ottobre 2012 Americas Headquarters Cisco Systems, Inc. 170 West Tasman Drive San Jose, CA 95134-1706 USA http://www.cisco.com Tel: 8 526-00 800

Dettagli

Configurazione avanzata di IBM SPSS Modeler Entity Analytics

Configurazione avanzata di IBM SPSS Modeler Entity Analytics Configurazione avanzata di IBM SPSS Modeler Entity Analytics Introduzione I destinatari di questa guida sono gli amministratori di sistema che configurano IBM SPSS Modeler Entity Analytics (EA) in modo

Dettagli

Setup e installazione

Setup e installazione Setup e installazione 2 Prima di muovere i primi passi con Blender e avventurarci nel vasto mondo della computer grafica, dobbiamo assicurarci di disporre di due cose: un computer e Blender. 6 Capitolo

Dettagli

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls Information Technology General Controls Indice degli argomenti Introduzione agli ITGC ITGC e altre componenti del COSO Framework Sviluppo e manutenzione degli applicativi Gestione operativa delle infrastrutture

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

Introduzione a MySQL

Introduzione a MySQL Introduzione a MySQL Cinzia Cappiello Alessandro Raffio Politecnico di Milano Prima di iniziare qualche dettaglio su MySQL MySQL è un sistema di gestione di basi di dati relazionali (RDBMS) composto da

Dettagli

Sistemi Operativi 1. Mattia Monga. a.a. 2008/09. Dip. di Informatica e Comunicazione Università degli Studi di Milano, Italia mattia.monga@unimi.

Sistemi Operativi 1. Mattia Monga. a.a. 2008/09. Dip. di Informatica e Comunicazione Università degli Studi di Milano, Italia mattia.monga@unimi. 1 Mattia Dip. di Informatica e Comunicazione Università degli Studi di Milano, Italia mattia.monga@unimi.it a.a. 2008/09 1 c 2009 M.. Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo 2.5 Italia

Dettagli

Il Project management in IS&T L esperienza Alstom

Il Project management in IS&T L esperienza Alstom Il Project management in IS&T L esperienza Alstom Agata Landi Convegno ANIMP 11 Aprile 2014 IL GRUPPO ALSTOM Project management in IS&T L esperienza Alstom 11/4/2014 P 2 Il gruppo Alstom Alstom Thermal

Dettagli

ma: serve a qualcosa?

ma: serve a qualcosa? ma: serve a qualcosa? ma: serve a qualcosa? Michael Faraday (1791-67): a proposito dei suoi studi sull induzione elettromagnetica, rispose al Primo Ministro Sir Robert Peel: I know not, but I wager that

Dettagli