COMUNE DI BARI SARDO PROVINCIA OGLIASTRA SERVIZIO AMMINISTRATIVO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMUNE DI BARI SARDO PROVINCIA OGLIASTRA SERVIZIO AMMINISTRATIVO"

Transcript

1 COMUNE DI BARI SARDO PROVINCIA OGLIASTRA SERVIZIO AMMINISTRATIVO DETERMINAZIONE N. 198 DEL OGGETTO: Deliberazione Giunta Comunale nr. 117 del Modifica dotazione organica e integrazione programma assunzioni triennio 2013/2015 e programma annuale Copertura posto vacante Istruttore Direttivo Amministrativo Contabile, Categoria D, Posizione Economica D1 da assegnare al Servizio Economico Finanziario. Indizione procedura mobilità esterna e concorso pubblico, per titoli ed esami. Approvazione bando di mobilità, bando di concorso e schemi di domanda. Prenotazione impegno di spesa. IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO PREMESSO CHE: l art. 39, comma 1, della Legge n. 449/1997 e ss.mm.int., stabilisce che, al fine di assicurare le esigenze di funzionalità e di ottimizzazione delle risorse per il migliore funzionamento dei servizi, compatibilmente con le disponibilità finanziarie e di bilancio, gli organi di vertice delle Amministrazioni Pubbliche sono tenuti alla programmazione triennale del fabbisogno di personale, comprensivo delle unità di personale delle categorie protette; l art. 91 del D. Lgs n. 267/2000, riprendendo il disposto dell art. 39, comma 1, della Legge n. 449, stabilisce che gli organi di vertice delle amministrazioni locali sono tenuti alla programmazione triennale del fabbisogno del personale, comprensivo delle unità di cui alla Legge nr. 68, finalizzata alla riduzione programmata delle spese del personale; l art.6, commi 3 e 4, del D. Lgs. 165/2001 precisa che le variazioni alle dotazioni organiche sono approvate dall organo di vertice delle Amministrazioni in coerenza con la programmazione triennale del fabbisogno di personale di cui all art. 39 della Legge 449/1997 e ss.mm. prevedendo, nel contempo, che le medesime Amministrazioni che non provvedono agli adempimenti di cui all art. 6 non possono assumere nuovo personale; CONSIDERATO che l art. 33 del Decreto Legislativo 30 marzo 2001 n. 165, come sostituito dall art. 16 della Legge 12 novembre 2011, n. 183 stabilisce che: Le pubbliche amministrazioni che hanno situazioni in soprannumero o rilevino comunque eccedenze di personale, in relazione alle esigenze funzionali o alla situazione finanziaria, anche in sede di ricognizione annuale prevista dall art. 6, comma 1, terzo e quarto periodo, sono tenute ad osservare le procedure previste dal presente articolo dandone immediata comunicazione al Dipartimento della Funzione Pubblica. Le Amministrazioni che non adempiono alla ricognizione annuale di cui al comma 1 non possono effettuare assunzioni o instaurare rapporti di lavoro con qualunque tipologia di contratto pena la nullità degli atti posti in essere ; RILEVATO pertanto, che la rideterminazione della dotazione organica del personale almeno ogni tre anni e l adozione della programmazione triennale del fabbisogno del personale rappresentano un adempimento obbligatorio, in mancanza del quale non è possibile assumere nuovo personale; RICHIAMATE a tal proposito: la deliberazione della Giunta Comunale nr. 116 del , dichiarata immediatamente esecutiva ai sensi di legge, con la quale si è dato atto della mancata presenza di situazioni di soprannumero o eccedenze di personale, in relazione alle esigenze funzionali o alla situazione finanziaria, che rendano necessaria l attivazione di procedure di mobilità o di collocamento in disponibilità di personale ai sensi del sopra richiamato articolo 33 del D. Lgs. 165/2001 e ss. mm.;

2 la deliberazione di Giunta Comunale n. 117 del , dichiarata immediatamente esecutiva ai sensi di legge, con la quale si è proceduto all approvazione della programmazione triennale del fabbisogno del personale per il triennio 2013/2015 e il piano annuale delle assunzioni 2013 nonché alla modifica e approvazione della dotazione organica dell Ente, per i motivi indicati nel medesimo atto, che si richiamano integralmente, prevedendo le sottoelencate modifiche: la trasformazione di n. 1 posto, categoria B, posizione economica B1, profilo professionale di Collaboratore Amministrativo in quello di Istruttore Amministrativo Contabile Categoria C1, a tempo pieno e indeterminato appartenente alle categorie protette, da assegnare al Servizio amministrativo; la trasformazione di n. 1 posto, categoria A, posizione economica A1, profilo professionale di Esecutore Amministrativo in quello di Esecutore Tecnico, Categoria B1, a tempo pieno e indeterminato da assegnare al Servizio Tecnico; PRESO ATTO che: ai sensi dell articolo 31, comma 1, della Legge 12 novembre 2011, n. 183, questo Ente, avendo una popolazione superiore a abitanti, dal 2013 è anch esso soggetto al patto di stabilità interno e conseguentemente si applica allo stesso la disciplina vincolistica in materia di spese di personale; l'ente non versa nelle situazioni strutturalmente deficitarie di cui all'art. 242 del D. Lgs. n. 267/2000 e successive modificazioni; CONSIDERATO quanto disposto dalla Legge n. 296 del (Legge finanziaria 2007) e, nello specifico, dal comma 557 che stabilisce che gli enti sottoposti al patto di stabilità assicurano la riduzione delle spese di personale, garantendo il contenimento della dinamica retributiva, anche attraverso la razionalizzazione delle strutture burocratiche; DATO ATTO che la Corte dei Conti, Sezione Autonomie, con delibera n. 2/2010 ha stabilito che per calcolare la riduzione della spesa di personale si debba fare riferimento alla spesa dell anno precedente, in modo tale da garantire una diminuzione, in termini costanti e progressivi, di anno in anno, coerentemente con il vigente quadro normativo che impone la programmazione dei fabbisogni e l ottimizzazione delle risorse disponibili; VISTO l articolo 76 comma 7 del D. L. 112/08 e ss.mm.ii. il quale prescrive il divieto per gli enti locali di procedere ad assunzioni di personale a qualsiasi titolo e con qualsivoglia tipologia contrattuale se l incidenza delle spese del personale è pari o superiore al 50% delle spese correnti; RICORDATO che l art.76, comma 7, DL 112/2008 come riformulato dall art. 14, comma 9, DL 78/2010 e dall art. 1 comma 118, L 220/2010 (a decorrere dal 1/1/2011) e dall art. 20, comma 9DL 98/2011 e dall art. 4, comma 103, L 183/2011 (a decorrere dal 1/1/2012) e dall art. 4-ter, comma 10, L. 44/2012 (a decorrere dal 29/4/2012) stabilisce che gli enti sottoposti al patto di stabilità interna che abbiano rispettato le ulteriori condizioni normativamente previste possono procedere ad assunzioni di personale a tempo indeterminato nel limite del 40 per cento della spesa corrispondente alle cessazioni dell'anno precedente. Ai soli fini del calcolo delle facoltà assunzionali, l'onere per le assunzioni del personale destinato allo svolgimento delle funzioni in materia di polizia locale, di istruzione pubblica e del settore sociale è calcolato nella misura ridotta del 50 per cento; le predette assunzioni continuano a rilevare per intero ai fini del calcolo delle spese di personale previsto dal primo periodo del presente comma..per gli enti nei quali l'incidenza delle spese di personale è pari o inferiore al 35 per cento delle spese correnti sono ammesse, in deroga al limite del 40 per cento e comunque nel rispetto degli obiettivi del patto di stabilità interno e dei limiti di contenimento complessivi delle spese di personale, le assunzioni per turn-over che consentano l'esercizio delle funzioni fondamentali previste dall'articolo 21, comma 3, lettera b), L. 42/2009; in tal caso le disposizioni di cui al secondo periodo trovano applicazione solo in riferimento alle assunzioni del personale destinato allo svolgimento delle funzioni in materia di istruzione pubblica e del settore sociale ;, RICHIAMATO inoltre, l art. 9 comma 28, del D.L. 78/2010 convertito, con modificazioni, dalla Legge n. 122/2010, modificato con la Legge 183/2011 e, per ultimo, l art. 4-ter comma 12 del D.L.

3 16/2012 convertito con Legge 44/20112 che fissa un limite di spesa annuo con riferimento alla spesa sostenuta nell anno 2009, relativamente all acquisizione di personale a tempo determinato o altre forme di lavoro flessibile; PRESO ATTO che in relazione ai sopraindicati vincoli alle assunzioni di personale a tempo indeterminato il Responsabile del Servizio Finanziario ha attestato, come da documento prot. n del allegato all originale della deliberazione della Giunta Comunale n. 117 del : che questo Ente per l anno 2012 non era soggetto al Patto di stabilità interno; che la programmazione del fabbisogno di personale per il triennio rispetta il principio di riduzione e contenimento della spesa di personale stabilito dall art. 1, comma 557, della L. n. 296/2006 alla luce dello schema di bilancio di previsione per l anno 2013 e del bilancio pluriennale depositati presso gli uffici della ragioneria e confrontati con i dati del pre-consuntivo anno 2012; che l incidenza della spesa di personale calcolata con riferimento allo schema di bilancio 2013 è inferiore al 50% delle spese correnti; che per l anno 2013, ai fini del rispetto della percentuale di sostituzione delle cessazioni di cui all art. 76, comma 7, del D.L. n. 112/2008 il limite del 40% delle cessazioni degli anni risulta essere pari ad ,78 come da calcolo meglio dettagliato in allegato, detratte le somme occorrenti per la trasformazione del rapporto di lavoro dell Ing. Nappo Giuseppe da tempo parziale 30 ore a tempo pieno con decorrenza e tenuto conto del vincolo di spesa generale sostenuta nel 2012; che per l anno 2014 ai fini del rispetto della percentuale di sostituzione delle cessazioni di cui all art. 76, comma 7, del D.L. n. 112/2008 il limite del 40% delle cessazioni dell anno 2013 risulta essere pari ad ,24 come da calcolo meglio dettagliato nell allegato; che la capacità teorica di spesa per lavoro flessibile di cui alle predette tipologie per l anno 2013 è pari ad ,14 come da nota del Servizio Finanziario prot. n del , mentre quella effettivamente utilizzabile è pari ad ,78 nel rispetto del vincolo di spesa generale sostenuta nel 2012; PRESO ATTO, pertanto, che l attuale dotazione organica evidenzia n. 20 posti di cui n. 3 vacanti, rappresentati da n. 1 posto di Istruttore Direttivo Amministrativo Contabile, Categoria D1, presso il Servizio Economico Finanziario e n. 1 posto di Istruttore Amministrativo Contabile, Categoria C1, appartenente alle categorie protette, presso il Servizio Amministrativo e n. 1 posto di Esecutore Tecnico, Categoria B1 presso il Servizio Tecnico; ATTESO che l Amministrazione Comunale ha stabilito di garantire la copertura dei suddetti posti nell anno 2013 attraverso l espletamento di procedure selettive pubbliche, per titoli ed esami, previo espletamento delle procedure di mobilità esterna obbligatorie per legge; PRECISATO che sulla base dei vincoli dalla normativa vigente con la richiamata deliberazione è stato stabilito di effettuare le assunzioni a tempo indeterminato che possono essere effettuate da parte di questo Comune, in quanto Ente soggetto al patto di stabilità, come in appresso specificate: Istruttore Direttivo Amministrativo Contabile, Categoria D, Posizione Economica D1, Servizio Economico Finanziario (posto vacante dal ); VISTE, le deliberazione della Corte dei Conti- Sezione Controllo della Regione Sardegna n. 85/2011, Sezione Lombardia n. 79/2011, n. 80/2011, n. 498/2011, n. 140/2013 secondo cui le procedure di mobilità tra enti sottoposti a limiti sulle assunzioni non rientrano nel limite del turnover del 40% rispetto alla spesa delle cessazioni dell anno precedente qualora siano rispettagli gli altri tre vincoli posti in materia di assunzioni, e cioè: rispetto del patto di stabilità, riduzione della spesa del personale rispetto all anno precedente, rapporto fra spese del personale e spese correnti inferiore al 50%; EVIDENZIATO, pertanto, che l Amministrazione, nel rispetto del principio generale della riduzione delle spese di personale previsto dall art. 1, comma 557, della Legge 296/2006, può procedere ad acquisire unità di personale, esclusivamente attraverso l attivazione dell istituto della

4 mobilità volontaria da altri Enti soggetti a limiti assunzionali, per la copertura del posto vacante in organico relativo alla seguente figura professionale: Esecutore Tecnico, Categoria B, Posizione Economica B1, Servizio Tecnico; VISTO l'art. 3 della Legge 68/1999 il quale dispone che i datori di lavoro pubblici e privati sono tenuti ad avere alle loro dipendenze lavoratori appartenenti alle categorie disabili, come indicate all'art. 1 della medesima legge, in una misura predefinita e ivi indicata; PRECISATO che se i lavoratori occupati risultano quantificati in un numero da 15 a 35 dipendenti, il legislatore impone l'obbligo di assumere n. 1 lavoratore disabile; VISTO l art. 7 comma 6 del D.L. 101 del convertito con Legge n.125/2013 Disposizioni urgenti per il perseguimento di obiettivi di razionalizzazione nelle pubbliche amministrazioni, in vigore dal 30 ottobre c.a., che ha posto in capo alle Pubbliche Amministrazioni l obbligo di rideterminare il numero delle assunzioni obbligatorie delle categorie protette e obbligatoriamente alla loro assunzione a tempo indeterminato, derogando così agli attuali divieti di nuove assunzioni anche nel caso in cui l amministrazione interessata sia in soprannumero; RICHIAMATA inoltre la costante interpretazione della giurisprudenza consultiva della Corte dei Conti (Sezione Veneto n. 94/2007 e 287/2011/PAR, e 143/2013, Sezione Emilia Romagna, deliberazione n. 60/2013, Sezione Piemonte 6/2013 e 15/2013), suffragata anche da circolari e note ministeriali (vedi MEF, Ragioneria Generale dello Stato, circolare n. 9/2006, Dipartimento della Funzione pubblica, circolare n. 6/2009 e nota n del 22 febbraio 2011), le spese sostenute dall ente locale per il personale appartenente alle c.d. categorie protette vanno escluse dal computo della spesa di personale, ai fini del rispetto dei limiti imposti dalla normativa in vigore qualora rientranti nella percentuale d obbligo o quota di riserva, stabilita dal legislatore in funzione del numero dei dipendenti dell ente procedente; RITENUTO, pertanto, potersi procedere all attivazione delle procedure selettive relative alla seguente figura professionale appartenente alle categorie protette ai sensi della Legge 68/99: Istruttore Amministrativo Contabile Cat. C1, Servizio Amministrativo; PRESO ATTO che con la succitata deliberazione di Giunta Comunale n. 117 del l Amministrazione ha apportato una modifica alla composizione dell Ufficio di Staff del Sindaco, e ha stabilito di procedere, ai sensi dell art. 90 del D. Lgs. 267/2000 e ss. mm all assunzione delle sottoelencate figure professionali, con contratto a tempo pieno e determinato fino al : n. 3 Istruttori Direttivi Amministrativi, Categoria D, Posizione Economica D1 in possesso di laurea in Giurisprudenza, Economia e Commercio o titoli equivalenti; CONSIDERATO dover porre in essere gli adempimenti successivi e conseguenti gli indirizzi formulati dalla Giunta Comunale con la richiamata deliberazione nr. 117 del , dichiarata immediatamente esecutiva ai sensi di legge; RITENUTO conseguentemente dover procedere con il presente atto all indizione della procedura di mobilità esterna per la copertura di n. 1 posto di Istruttore Direttivo Amministrativo, Contabile, Categoria D, Posizione Economica D1 e, contestualmente, all approvazione degli schemi del bando di selezione per mobilità esterna e della domanda di ammissione alla stessa, che si uniscono alla presente determinazione per farne parte integrante e sostanziale; RITENUTO, al fine di velocizzare il procedimento, procedere contestualmente alla mobilità, anche all indizione del concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura del posto vacante di Istruttore Direttivo Amministrativo, Contabile, Categoria D, Posizione Economica D1; RITENUTO dover, tuttavia, dare atto che l espletamento delle prove concorsuali, previa verifica di ammissibilità delle domande di partecipazione ai concorsi, è subordinato alla definizione delle procedure: di cui all art. 34 bis del D. Lgs. 165/2001 e ss. mm., a seguito della comunicazione trasmessa da parte di questo Ente ai sensi dell art. 34 del medesimo D. Lgs. 165/2001 e ss. mm., in materia di personale appartenente alle Pubbliche Amministrazioni collocato in disponibilità;

5 di cui all art. 30, comma 2 bis, del D. Lgs. 165/2001 e ss. mm., in materia di mobilità volontaria del personale delle Pubbliche Amministrazioni; RAVVISATA pertanto la necessità di dare comunicazione alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento della Funzione Pubblica, all Assessorato Regionale al Lavoro e alla Direzione Provinciale del Lavoro di Nuoro in ordine alla vacanza del posto suindicato ai sensi dell art. 34 bis del D. Lgs. 165/2001 e ss. mm.; CONSIDERATO dover stabilire che verrà dato corso, contestualmente alla procedura di mobilità esterna anche alle procedure concorsuali per la definitiva copertura del posto in oggetto, significando, tuttavia, che in caso di comunicazione positiva del Dipartimento della Funzione Pubblica e/o dell Assessorato Regionale al Lavoro e/o in caso di esito positivo della procedura di mobilità esterna ai sensi dell art. 30 del D.Lgs. 165/2001 e ss. mm. si procederà all annullamento del bando di concorso; CONSIDERATO pertanto dover procedere all indizione di un concorso pubblico, per titoli ed esami: per la copertura di n. 1 posto di Istruttore Direttivo Amministrativo Contabile, Categoria D, Posizione Economica D1; VISTO il bando di concorso e lo schema di domanda, uniti alla presente determinazione per farne parte integrante e sostanziale, e ritenuto poter procedere all approvazione degli stessi; RITENUTO procedere alla prenotazione del relativo impegno di spesa; VISTI gli schemi del Bilancio di Previsione 2013 approvati con deliberazione della Giunta Comunale nr. 123 approvata in data odierna , dichiarata immediatamente esecutiva ai sensi di legge; VISTO l articolo 8, comma 1 del Decreto Legge 31 agosto 2013 n. 102 ha previsto quanto segue: "Il termine per la deliberazione del bilancio annuale di previsione 2013 degli enti locali, di cui all'articolo 151 del Testo unico delle leggi sull'ordinamento degli enti locali, approvato con decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267, già prorogato al 30 settembre 2013, dall'articolo 10, comma 4- quater, lettera b), punto 1), del Decreto Legge 8 aprile 2013, n. 35, convertito, con modificazioni, dalla Legge 6 giugno 2013, n. 64, é ulteriormente differito al 30 novembre 2013 ; VISTA la deliberazione della Giunta Comunale nr. 3 del , dichiarata immediatamente esecutiva ai sensi di legge, con la quale è stata disposta l assegnazione provvisoria di risorse ai Responsabili dei Servizi per il corrente anno 2013; VISTO lo Statuto Comunale; VISTO il vigente Regolamento Comunale sull ordinamento generale degli Uffici e dei Servizi; VISTO il vigente Regolamento Comunale dei Concorsi; VISTO il D. Lgs. 18 Agosto 2000 n. 267 e ss. mm. e int. recante Testo Unico delle leggi sull ordinamento degli Enti Locali"; VISTO il Decreto Legislativo nr. 165 del e ss. mm. e int. con la quale sono state dettate le Norme generali sull ordinamento del lavoro alle dipendenze delle Amministrazioni Pubbliche ; VISTA la Legge 27 Dicembre 1997, n. 449; VISTA la Legge 23 Dicembre 1998, n. 448 e successive modificazioni e integrazioni; VISTA la Legge 12 marzo 1999, n. 68; VISTO l art. 19 della Legge 28 Dicembre 2001, n. 448; VISTO l art. 34 della Legge 27 Dicembre 2002, n. 289; VISTO l art. 3 della Legge 24 Dicembre 2003, n. 350; VISTO l art. 1, commi 93 e 102, della Legge 30 Dicembre 2004, n. 311; VISTO l art. 1, commi 198 e 1999 della Legge 23 Dicembre 2005, n. 266 (Legge Finanziaria 2006); VISTO l art. 1, comma 562, della Legge n. 296 (Legge Finanziaria 2007); VISTO altresì l art. 3, comma 36, della Legge n. 244 (Legge Finanziaria 2008); VISTA la Legge nr. 203 (Legge Finanziaria 2009); VISTA la Legge Finanziaria 2010;

6 VISTA la Legge Finanziaria 2011; VISTA la Legge Finanziaria 2012; VISTI i Decreti del Sindaco nr. 2, 3, 4 del e nr. 14, 15, 16 del con i quali sono stati nominati i Responsabili dei Servizi e sono stati conferiti gli incarichi di titolarità di posizione organizzativa per l anno 2013; DETERMINA 1) di indire, ai sensi dell art. 30 del D. Lgs. 165/2001 e ss. mm., una procedura di mobilità esterna per la copertura definitiva di n. 1 posto di Istruttore Direttivo Amministrativo Contabile, Categoria D, da assegnare al Servizio Economico Finanziario; 2) di dare comunicazione, ai sensi dell art. 34 bis del Decreto Legislativo n. 165/2001 e ss. mm., alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento della Funzione Pubblica, all Assessorato Regionale al Lavoro e alla Direzione Provinciale del Lavoro di Nuoro in ordine alla vacanza di n. 1 posto di Istruttore Direttivo Amministrativo Contabile, Categoria D, da assegnare al Servizio Economico Finanziario; 3) di dare atto che l assunzione mediante mobilità volontaria, di cui al richiamato articolo 30 del D. Lgs. 165/2001 e ss. mm., resta subordinata all esito negativo della procedura di mobilità obbligatoria di cui all art. 34 bis del Decreto Legislativo nr. 165/2001 e ss. mm. in corso di espletamento; 4) di stabilire che, al fine della velocizzazione del procedimento amministrativo, contestualmente alla procedura di mobilità esterna per la copertura di n. 1 posto di Istruttore Direttivo Amministrativo Contabile, Categoria D, da assegnare al Servizio Economico Finanziario, verrà dato corso alle procedure concorsuali per la definitiva copertura del posto in oggetto, significando, tuttavia, che in caso di comunicazione positiva del Dipartimento della Funzione Pubblica e/o dell Assessorato Regionale al Lavoro e/o in caso di esito positivo delle procedure di mobilità esterna di cui all art. 30 del D. Lgs. 165/2001 e ss. mm. si procederà all annullamento del bando di concorso; 5) di allegare alla presente determinazione per farne parte integrante e sostanziale, approvandoli, lo schema di bando di mobilità esterna e della domanda di ammissione alla medesima procedura e lo schema di bando di concorso e lo schema di domanda di ammissione alla procedura concorsuale per la copertura del posto in oggetto; 6) di ribadire che, comunque, l espletamento della prove concorsuali, previa verifica di ammissibilità delle domande di partecipazione al concorso, è subordinato alla definizione delle procedure: di cui all art. 34 bis del D. Lgs. 165/2001 e ss. mm., a seguito della comunicazione trasmessa da parte di questo Ente ai sensi dell art. 34 del medesimo D. Lgs. 165/2001 e ss. mm., in materia di personale appartenente alle Pubbliche Amministrazioni collocato in disponibilità; di cui all art. 30, comma 2 bis, del D. Lgs. 165/2001 e ss. mm., in materia di mobilità del personale delle Pubbliche Amministrazioni; 7) di procedere con il presente atto alla prenotazione del relativo impegno di spesa; 8) di dare atto che la relativa spesa derivante dalla assunzione suddetta verrà fatta gravare sull intervento nr (Capitoli nr e nr. 1112) del redigendo Bilancio di Previsione del corrente Esercizio Finanziario 2013 e nei corrispondenti interventi e capitoli delle successive annualità, ove esiste la necessaria disponibilità; 9) di rimandare a separata e successiva determinazione, all esito positivo della procedura di mobilità esterna e, in caso di esito negativo della stessa, l approvazione degli atti della procedura selettiva, la nomina del vincitore, l approvazione del contratto individuale di lavoro e l assunzione del necessario impegno di spesa;

7 10) di dare atto che il Comune di Bari Sardo si riserva di non procedere all assunzione in oggetto qualora intervengano disposizioni normative che limitano la possibilità di assunzione da parte dell Ente; 11) di trasmettere copia della presente determinazione al Servizio Economico Finanziario per gli adempimenti di competenza; 12) di disporre la pubblicazione della presente determinazione sul sito web dell Ente per fini di pubblicità notizia; 13) di disporre la pubblicazione del bando di mobilità esterna e dei relativi allegati all albo pretorio on line e sul sito istituzionale dell Ente, nonché la trasmissione degli stessi per la pubblicazione a tutti i Comuni dell Ogliastra e all ex Provincia dell Ogliastra. IL RESP.LE SERV. AMM.VO ( Dr.ssa Emilia Taccori )

COMUNE DI BARI SARDO PROVINCIA OGLIASTRA SERVIZIO AMMINISTRATIVO IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO

COMUNE DI BARI SARDO PROVINCIA OGLIASTRA SERVIZIO AMMINISTRATIVO IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO COMUNE DI BARI SARDO PROVINCIA OGLIASTRA SERVIZIO AMMINISTRATIVO DETERMINAZIONE N. 120 DEL 29/5/2014 OGGETTO: Concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di n. 1 posto vacante Istruttore Amministrativo

Dettagli

COMUNE DI VILLACIDRO PROVINCIA DEL MEDIO CAMPIDANO

COMUNE DI VILLACIDRO PROVINCIA DEL MEDIO CAMPIDANO DELIBERAZIONE N 207 COMUNE DI VILLACIDRO PROVINCIA DEL MEDIO CAMPIDANO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Oggetto: Approvazione programmazione del fabbisogno del personale per il triennio 2013/2015.

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 50 DEL 26 Marzo 2013 OGGETTO: PROGRAMMAZIONE TRIENNALE DEL FABBISOGNO DI PERSONALE - PIANO ASSUNZIONI 2013 * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * *

Dettagli

01/04/2014 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 26. Regione Lazio. Atti della Giunta Regionale e degli Assessori

01/04/2014 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 26. Regione Lazio. Atti della Giunta Regionale e degli Assessori Regione Lazio Atti della Giunta Regionale e degli Assessori Deliberazione 25 marzo 2014, n. 139 Programmazione triennale del fabbisogno del personale della Giunta regionale del Lazio 2014-2016. OGGETTO:

Dettagli

COMUNE DI SERDIANA Provincia di Cagliari

COMUNE DI SERDIANA Provincia di Cagliari COMUNE DI SERDIANA Provincia di Cagliari VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE ORIGINALE N. 14 DEL OGGETTO: Approvazione piano fabbisogno del personale triennio 2015-2017 e approvazione piano

Dettagli

COMUNE DI ROVIGO VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO CON I POTERI DELLA GIUNTA COMUNALE DLGC/2015/26 O G G E T T O

COMUNE DI ROVIGO VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO CON I POTERI DELLA GIUNTA COMUNALE DLGC/2015/26 O G G E T T O COMUNE DI ROVIGO VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO CON I POTERI DELLA GIUNTA COMUNALE DLGC/2015/26 O G G E T T O Piano fabbisogni assunzionali 2015-2017: mobilità reciproca tra enti

Dettagli

Deliberazione n.36/2014/par. REPUBBLICA ITALIANA La Corte dei conti. Sezione di controllo per la Regione siciliana

Deliberazione n.36/2014/par. REPUBBLICA ITALIANA La Corte dei conti. Sezione di controllo per la Regione siciliana Deliberazione n.36/2014/par REPUBBLICA ITALIANA La Corte dei conti Sezione di controllo per la Regione siciliana nelle camere di consiglio dell adunanza generale del 18 dicembre 2013 e del 10 marzo 2014;

Dettagli

Allegato a) Relazione al Piano triennale del fabbisogno di personale 2014-2016

Allegato a) Relazione al Piano triennale del fabbisogno di personale 2014-2016 Allegato a) Relazione al Piano triennale del fabbisogno di personale 2014-2016 La programmazione triennale del fabbisogno di personale, da deliberarsi ed aggiornarsi annualmente in coerenza con le indicazioni

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE COMMISSARIALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE COMMISSARIALE VERBALE DI DELIBERAZIONE COMMISSARIALE N. 70 /G del 11/12/2014 ( CON I POTERI SPETTANTI ALLA GIUNTA COMUNALE) Oggetto: PROGRAMMAZIONE TRIENNALE DEL FABBISOGNO DI PERSONALE 2015-2017 - AP- PROVAZIONE =====================================================================================

Dettagli

COMUNE DI RAGALNA COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE

COMUNE DI RAGALNA COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE COMUNE DI RAGALNA COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE DATA 05/8/2015 OGGETTO: Programmazione triennale del fabbisogno di personale 2015-2017. Piano occupazionale anno 2015. N. 78 L anno duemilaquindici

Dettagli

COMUNE DI VERTOVA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. N 127 del 19/11/2014

COMUNE DI VERTOVA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. N 127 del 19/11/2014 COMUNE DI VERTOVA Provincia di Bergamo Via Roma, 12 - Tel. Uffici Amm.vi 035 711562 Fax 035 720496 Cod.Fisc. e P. IVA 00238520167 COPIA Codice Ente : 10238 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 127 del

Dettagli

COMUNE DI CIVITAVECCHIA PROVINCIA DI ROMA

COMUNE DI CIVITAVECCHIA PROVINCIA DI ROMA ORIGINALE COMUNE DI CIVITAVECCHIA PROVINCIA DI ROMA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE (Deliberazione n. 51 del 10/03/2011) OGGETTO: APPROVAZIONE DOTAZIONE ORGANICA E DOCUMENTO DI PROGRAMMAZIONE

Dettagli

COMUNE DI CARONNO VARESINO PROVINCIA DI VARESE

COMUNE DI CARONNO VARESINO PROVINCIA DI VARESE COMUNE DI CARONNO VARESINO PROVINCIA DI VARESE COPIA Codice ente Protocollo n. 10081 DELIBERAZIONE N. 103 in data: 16.10.2014 Soggetta invio capigruppo VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO:

Dettagli

COMUNE DI CASTELPIZZUTO Provincia di Isernia

COMUNE DI CASTELPIZZUTO Provincia di Isernia Repubblica Italiana COMUNE DI CASTELPIZZUTO Provincia di Isernia DELIBERAZIONE di GIUNTA MUNICIPALE COPIA n. 37 del 01-09-2014 OGGETTO: PROGRAMMAZIONE TRIENNALE D ANNUALE DEL FABBISOGNO DEL PERSONALE 2014/2016

Dettagli

Unione di Comuni Terre di Castelli (Provincia di Modena)

Unione di Comuni Terre di Castelli (Provincia di Modena) Unione di Comuni Terre di Castelli (Provincia di Modena) Determinazione nr. 217 Del 09/04/2015 Risorse Umane OGGETTO: Avviso di mobilitã volontaria esterna per la copertura di n. 1 posto vacante a tempo

Dettagli

COMUNE DI BARI SARDO PROVINCIA OGLIASTRA SERVIZIO AMMINISTRATIVO

COMUNE DI BARI SARDO PROVINCIA OGLIASTRA SERVIZIO AMMINISTRATIVO COMUNE DI BARI SARDO PROVINCIA OGLIASTRA SERVIZIO AMMINISTRATIVO DETERMINAZIONE N. 64 DEL 17/3/2014 OGGETTO: Vertenza Comune di Bari Sardo / Società Ecologica di F. Podda srl Villasor. Tribunale Civile

Dettagli

COMUNE DI PIAZZOLA SUL BRENTA Provincia di Padova

COMUNE DI PIAZZOLA SUL BRENTA Provincia di Padova . 021 di reg. del 08.03.2013 COMUNE DI PIAZZOLA SUL BRENTA Provincia di Padova VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE PIANO TRIENNALE DELLE ASSUNZIONI 2013/2015 E PROGRAMMA PER L ANNO 2013. CONTESTUALE

Dettagli

CITTA' DI TRICASE PROVINCIA DI LECCE COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

CITTA' DI TRICASE PROVINCIA DI LECCE COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE CITTA' DI TRICAE PROVINCIA DI LECCE COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Atto n. 156 Del 10/07/2014 Oggetto: ART.39, COMMA 1, DELLA L. 449/97 - PROGRAMMAZIONE DEL FABBIOGNO DI PERONALE PER IL TRIENNIO

Dettagli

COMUNE DI BARI SARDO PROVINCIA OGLIASTRA SERVIZIO AMMINISTRATIVO SCOLASTICO CULTURALE COMMERCIO

COMUNE DI BARI SARDO PROVINCIA OGLIASTRA SERVIZIO AMMINISTRATIVO SCOLASTICO CULTURALE COMMERCIO COMUNE DI BARI SARDO PROVINCIA OGLIASTRA SERVIZIO AMMINISTRATIVO SCOLASTICO CULTURALE COMMERCIO DETERMINAZIONE N. 182 DEL 1/10/2012 OGGETTO: Legge 23.12.1998 n. 448 Piano Regionale di riparto tra i Comuni

Dettagli

COMUNE DI SANT ARCANGELO

COMUNE DI SANT ARCANGELO COMUNE DI SANT ARCANGELO (Provincia di Potenza) ORIGINALE VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO Numero 35 Del 28-04-2015 Oggetto: PROGRAMMAZIONE TRIENNALE DI FABBISOGNO DEL PERSONALE -

Dettagli

Comune di Sant Anastasia Provincia di Napoli

Comune di Sant Anastasia Provincia di Napoli Comune di Sant Anastasia Provincia di Napoli VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO ORIGINALE N 186 del 20/06/2014 OGGETTO: RICOGNIZIONE ANNUALE DELLE SITUAZIONI DI ECCEDENZA DI PERSONALE

Dettagli

COMUNE DI VILLAREGGIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

COMUNE DI VILLAREGGIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COPIA ALBO COMUNE DI VILLAREGGIA Provincia di Torino VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 24 OGGETTO : PROGRAMMAZIONE TRIENNALE DEL FABBISOGNO DI PERSONALE PER IL TRIENNIO 2014-2016 L anno

Dettagli

Comune di Fabriano GIUNTA COMUNALE

Comune di Fabriano GIUNTA COMUNALE L anno duemiladodici addì ventitre del mese di ottobre alle ore 15.30 in Fabriano si è riunita la Giunta Comunale nel prescritto numero legale con l intervento dei Signori: Risultano PRESENTI: SAGRAMOLA

Dettagli

COMUNE DI VALGUARNER4 ( Provincia dì Enna )

COMUNE DI VALGUARNER4 ( Provincia dì Enna ) COMUNE DI VALGUARNER4 ( Provincia dì Enna ) DELIBERA Di GIUNTA COMUNALE N. DEL OGGETTO: Revisione programmatica triennale dei fabbisogno di personale 2013/2015 - piano occupazionale 2013 COMPONENTI LA

Dettagli

Comune di Galatina Provincia di Lecce

Comune di Galatina Provincia di Lecce Comune di Galatina Provincia di Lecce DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE Numero 318 del 05-03-2015 REGISTRO GENERALE DELLE DETERMINAZIONI PRATICA N. DT - 315-2015 del 03-03-2015 L estensore CONGEDO LUCIANA TERESA

Dettagli

COMUNE DI VILLACIDRO PROVINCIA DEL MEDIO CAMPIDANO

COMUNE DI VILLACIDRO PROVINCIA DEL MEDIO CAMPIDANO DELIBERAZIONE N 113 COMUNE DI VILLACIDRO PROVINCIA DEL MEDIO CAMPIDANO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Oggetto: Rettifica programmazione fabbisogno del personale a tempo indeterminato e

Dettagli

COMUNE DI ORISTANO. Comuni de Aristanis

COMUNE DI ORISTANO. Comuni de Aristanis Comuni de Aristanis DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE (N. 122 DEL 24/06/2015) ORIGINALE OGGETTO: Approvazione piano triennale delle assunzioni 2015/2017. L anno 2015 il giorno 24 del mese di Giugno nella

Dettagli

Unione di Comuni Terre di Castelli (Provincia di Modena) Risorse Umane

Unione di Comuni Terre di Castelli (Provincia di Modena) Risorse Umane Unione di Comuni Terre di Castelli (Provincia di Modena) Determinazione nr. 401 Del 04/06/2015 Risorse Umane OGGETTO: ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO DI UNA UNITA' DI PERSONALE AL P.P. DI "COLLABORATORE

Dettagli

COMUNE DI BARI SARDO PROVINCIA OGLIASTRA SERVIZIO AMMINISTRATIVO, SCOLASTICO CULTURALE, COMMERCIO

COMUNE DI BARI SARDO PROVINCIA OGLIASTRA SERVIZIO AMMINISTRATIVO, SCOLASTICO CULTURALE, COMMERCIO COMUNE DI BARI SARDO PROVINCIA OGLIASTRA SERVIZIO AMMINISTRATIVO, SCOLASTICO CULTURALE, COMMERCIO DETERMINAZIONE N. 250 DEL 14.12.2012 OGGETTO: Acquisto attraverso lo strumento delle Convenzioni CONSIP

Dettagli

PROVINCIA REGIONALE DI RAGUSA Denominata LIBERO CONSORZIO COMUNALE

PROVINCIA REGIONALE DI RAGUSA Denominata LIBERO CONSORZIO COMUNALE PROVINCIA REGIONALE DI RAGUSA Denominata LIBERO CONSORZIO COMUNALE Deliberazione del Commissario Straordinario con i poteri della Giunta Provinciale N. 239/2014 di registro Settore 1 Deliberazione N 101/2014

Dettagli

C O M U N E D I C E R V I G N A N O D E L F R I U L I PROVINCIA DI UDINE

C O M U N E D I C E R V I G N A N O D E L F R I U L I PROVINCIA DI UDINE C O M U N E D I C E R V I G N A N O D E L F R I U L I PROVINCIA DI UDINE Verbale di deliberazione della GIUNTA COMUNALE Registro delibere di Giunta Comunale COPIA N. 34 OGGETTO: Approvazione della programmazione

Dettagli

DECRETO-LEGGE 31 agosto 2013, n. 101

DECRETO-LEGGE 31 agosto 2013, n. 101 DECRETO-LEGGE 31 agosto 2013, n 101 Disposizioni urgenti per il perseguimento di obiettivi di razionalizzazione nelle pubbliche amministrazioni (GU Serie Generale n204 del 31-8-2013) (Entrata in vigore

Dettagli

DELIBERAZIONE DI GIUNTA N. 20 DEL 14/03/2014

DELIBERAZIONE DI GIUNTA N. 20 DEL 14/03/2014 DELIBERAZIONE DI GIUNTA N. 20 DEL 14/03/2014 OGGETTO: Camera di Commercio e Azienda Speciale: ricognizione della dotazione organica, programmazione triennale del fabbisogno di personale 2014-2016 e piano

Dettagli

Determinazione dirigenziale

Determinazione dirigenziale SETTORE AMMINISTRAZIONE E SVILUPPO DELLE RISORSE UMANE --- SERVIZIO CONCORSI - ASSUNZIONI Determinazione dirigenziale Registro Generale N. 164 del 17/03/2014 Registro del Settore N. 47 del 17/03/2014 Oggetto:

Dettagli

CITTÀ DI PIOSSASCO Provincia di Torino

CITTÀ DI PIOSSASCO Provincia di Torino CITTÀ DI IOSSASCO rovincia di Torino ORIGINALE C O I A VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 98 Oggetto: rogrammazione triennale del fabbisogno di personale 2013-2014- 2015 e piano annuale

Dettagli

Presidenza del Consiglio dei Ministri

Presidenza del Consiglio dei Ministri Presidenza del Consiglio dei Ministri DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA Ufficio per il personale delle pubbliche amministrazioni e MINISTERO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE Dipartimento della Ragioneria

Dettagli

della L. n. 68/1999 Norme per il diritto al lavoro dei disabili ;

della L. n. 68/1999 Norme per il diritto al lavoro dei disabili ; 20444 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia n. 71 del 21 05 2015 DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SERVIZIO PERSO NALE E ORGANIZZAZIONE 1 aprile 2015, n.187 D.G.R. n. 2745 del 22/12/2014, avente ad oggetto

Dettagli

COMUNE DI BARI SARDO PROVINCIA OGLIASTRA SERVIZIO AMMINISTRATIVO

COMUNE DI BARI SARDO PROVINCIA OGLIASTRA SERVIZIO AMMINISTRATIVO COMUNE DI BARI SARDO PROVINCIA OGLIASTRA SERVIZIO AMMINISTRATIVO DETERMINAZIONE N. 140 DEL 8/8/2013 OGGETTO: Affidamento servizi postali del Comune di Bari Sardo. Proroga convenzione mesi 1 convenzione

Dettagli

Comune di Acquarica del Capo PROVINCIA DI LECCE. COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 112 del 30/12/2014

Comune di Acquarica del Capo PROVINCIA DI LECCE. COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 112 del 30/12/2014 Comune di Acquarica del Capo PROVINCIA DI LECCE COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 112 del 30/12/2014 OGGETTO: PROGRAMMAZIONE FABBISOGNO PERSONALE A TEMPO INDETERMINATO TRIENNIO 2015/ 2017

Dettagli

Nella camera di consiglio del 24 settembre 2015 composta da: Referendario Carmelina Addesso Relatore

Nella camera di consiglio del 24 settembre 2015 composta da: Referendario Carmelina Addesso Relatore Deliberazione n. 200/PAR/2015 REPUBBLICA ITALIANA la Corte dei conti in Sezione regionale di controllo per la Puglia Nella camera di consiglio del 24 settembre 2015 composta da: Presidente di Sezione Agostino

Dettagli

COMUNE DI MARACALAGONIS

COMUNE DI MARACALAGONIS COMUNE DI MARACALAGONIS PROVINCIA DI CAGLIARI COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. DEL 59 OGGETTO: ARTICOLO 48, COMMA 1, D.LGS. 11/04/2006 N. 198 "CODICE DELLE PARI OPPORTUNITA' TRA UOMO E DONNA

Dettagli

COMUNE DI BARI SARDO PROVINCIA OGLIASTRA SERVIZIO AMMINISTRATIVO, SCOLASTICO CULTURALE, COMMERCIO

COMUNE DI BARI SARDO PROVINCIA OGLIASTRA SERVIZIO AMMINISTRATIVO, SCOLASTICO CULTURALE, COMMERCIO COMUNE DI BARI SARDO PROVINCIA OGLIASTRA SERVIZIO AMMINISTRATIVO, SCOLASTICO CULTURALE, COMMERCIO DETERMINAZIONE N. 212 DEL 2.11.2012 OGGETTO: Affidamento diretto, ai sensi dell art. 125, comma 11, D.

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE DELLE RICERCHE

CONSIGLIO NAZIONALE DELLE RICERCHE CONSIGLIO NAZIONALE DELLE RICERCHE ACCORDO DECENTRATO DI ENTE SU: Deroga ai vincoli di durata dei contratti a tempo determinato stipulati dal CNR Sottoscritto il 1 CONSIGLIO NAZIONALE DELLE RICERCHE ACCORDO

Dettagli

C O M U N E D I C U R I N G A

C O M U N E D I C U R I N G A C O M U N E D I C U R I N G A (Provincia di Catanzaro) R.G. n. 277 del 01/07/2014 AREA FINANZIARIA DETERMINAZIONE N. 19 del 30.06.2014 OGGETTO : Anticipazioni di liquidità, ai sensi dell art. 13, comma

Dettagli

1)Misure che incidono sulla spesa di personale e istituti correlati riferiti agli Enti Locali

1)Misure che incidono sulla spesa di personale e istituti correlati riferiti agli Enti Locali STRUMENTO GIURIDICO DI APPROFONDIMENTO IN TEMA DI SPESE PER IL PERSONALE 1)Misure che incidono sulla spesa di personale e istituti correlati riferiti agli Enti Locali Enti locali soggetti al patto di stabilità:...

Dettagli

DISPOSIZIONI SULLA GESTIONE DEL PERSONALE DELLE PROVINCE

DISPOSIZIONI SULLA GESTIONE DEL PERSONALE DELLE PROVINCE DISPOSIZIONI SULLA GESTIONE DEL PERSONALE DELLE PROVINCE DIVIETO DI ASSUNZIONI A TEMPO INDETERMINATO L art. 16, comma 9, del Decreto Legge 6 luglio 2012 n. 95 - Disposizioni urgenti per la revisione della

Dettagli

SE.AM. SERVIZI AMPEZZO UNIPERSONALE S.R.L.

SE.AM. SERVIZI AMPEZZO UNIPERSONALE S.R.L. SE.AM. SERVIZI AMPEZZO UNIPERSONALE S.R.L. DETERMINAZIONE DELL AMMINISTRATORE UNICO N 6/14 Cortina d Ampezzo, 10 aprile 2014 OGGETTO: INDIRIZZI IN MATERIA DI POLITICHE ASSUNZIONALI E DI GESTIONE DEL PERSONALE

Dettagli

1 ANNO 2. www.publika.it SOMMARIO. Dalle interpretazioni alle soluzioni

1 ANNO 2. www.publika.it SOMMARIO. Dalle interpretazioni alle soluzioni NUMERO 1 ANNO 2 Dalle interpretazioni alle soluzioni SOMMARIO Editoriale... 3 La programmazione del personale... 5 Elezioni per il rinnovo delle RSU... 21 Ancora sulle limitazioni al lavoro flessibile...

Dettagli

COMUNE DI VILLARICCA PROVINCIA DI NAPOLI

COMUNE DI VILLARICCA PROVINCIA DI NAPOLI COMUNE DI VILLARICCA PROVINCIA DI NAPOLI ORIGINALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 55 DEL 29/06/2011 OGGETTO: Fabbisogno del personale per il triennio 2011-2013 e programmazione delle assunzioni.

Dettagli

BANDO MOBILITÀ ESTERNA FUNZIONARI SPECIALISTI PROGRAMMI COMUNITARI

BANDO MOBILITÀ ESTERNA FUNZIONARI SPECIALISTI PROGRAMMI COMUNITARI FEDERAZIONE CONFSAL-UNSA COORDINAMENTO NAZIONALE BENI CULTURALI c/o Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo Via del Collegio Romano, 27-00186 Roma Tel. 06.67232889 - Tel./Fax 0667232348

Dettagli

IL DIRETTORE GENERALE

IL DIRETTORE GENERALE C.I.S.A.P. CONSORZIO INTERCOMUNALE DEI SERVIZI ALLA PERSONA Comuni di Collegno e Grugliasco DETERMINAZIONE N 27/2015 DEL 13/03/2015 ORIGINALE Oggetto: Assunzione a tempo determinato per sostituzione dipendente

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Copia della presente determinazione viene trasmessa a: SINDACO SEGRETARIO GENERALE ASSESSORE ALLE RISORSE UMANE DIRIGENTE ORGANIZZAZIONE E SVILUPPO RISORSE UMANE SERVIZIO FINANZIARIO ALTRI SERVIZI ALBO

Dettagli

COMUNE DI BERTINORO REGOLAMENTO SULLA MOBILITA' ESTERNA DEL PERSONALE

COMUNE DI BERTINORO REGOLAMENTO SULLA MOBILITA' ESTERNA DEL PERSONALE . COMUNE DI BERTINORO Provincia di Forlì - Cesena REGOLAMENTO SULLA MOBILITA' ESTERNA DEL PERSONALE Approvato con deliberazione della Giunta Comunale n. 79 del 04/07/2014 Art. 1. Principi generali 1. Il

Dettagli

COMUNE DI CALASETTA PROVINCIA DI CARBONIA-IGLESIAS

COMUNE DI CALASETTA PROVINCIA DI CARBONIA-IGLESIAS COMUNE DI CALASETTA PROVINCIA DI CARBONIA-IGLESIAS C O P I A DETERMINAZIONE DEL SETTORE: Area Amministrativa - Affari Generali Oggetto: QUANTIFICAZIONE DEL LIMITE DI SPESA PER PERSONALE ASSUNTO CON FORME

Dettagli

NOTA DI LETTURA LE DISPOSIZIONI IN MATERIA DI PUBBLICO IMPIEGO VALEVOLI PER GLI ENTI LOCALI

NOTA DI LETTURA LE DISPOSIZIONI IN MATERIA DI PUBBLICO IMPIEGO VALEVOLI PER GLI ENTI LOCALI NOTA DI LETTURA DECRETO-LEGGE 31 AGOSTO 2013, N. 101, COME MODIFICATO DALLA LEGGE DI CONVERSIONE 30 OTTOBRE 2013, N. 125, RECANTE «DISPOSIZIONI URGENTI PER IL PERSEGUIMENTO DI OBIETTIVI DI RAZIONALIZZAZIONE

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca MIUR.AOODRSA.REGISTRO UFFICIALE(U).0008376.27-07-2015 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca IL DIRETTORE GENERALE Cagliari, 27/07/2015 VISTO il testo unico delle disposizioni legislative

Dettagli

Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario della Toscana

Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario della Toscana Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario della Toscana Legge Regionale 26 luglio 2002, n. 32 e ss.mm. PROVVEDIMENTO DEL DIRETTORE N 260/14 del 30/05/2014 Oggetto: AUTORIZZAZIONE AL RECLUTAMENTO

Dettagli

CORTE DEI CONTI SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER IL PIEMONTE

CORTE DEI CONTI SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER IL PIEMONTE CORTE DEI CONTI SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER IL PIEMONTE Delibera n. 15/2013/SRCPIE/PAR La Sezione Regionale di Controllo per il Piemonte, composta dai Magistrati: Dott.ssa Enrica LATERZA Presidente

Dettagli

COMUNE DI SAN VITO PROVINCIA DI CAGLIARI

COMUNE DI SAN VITO PROVINCIA DI CAGLIARI COMUNE DI SAN VITO PROVINCIA DI CAGLIARI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COPIA N. 30 del 21.04.2015 OGGETTO: Sistema di misurazione e valutazione delle performance dei Responsabili di unità organizzativa

Dettagli

COMUNE DI ROSSANO VENETO PROVINCIA DI VICENZA -------------------- Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale

COMUNE DI ROSSANO VENETO PROVINCIA DI VICENZA -------------------- Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale Comunicazione Prefettura ex art. 135 D.Lgs. 267/2000 COPIA WEB Deliberazione N. 158 in data 17/12/2013 Prot. N.. COMUNE DI ROSSANO VENETO PROVINCIA DI VICENZA -------------------- Verbale di Deliberazione

Dettagli

BANDO DI MOBILITÀ ESTERNA VOLONTARIA, AI SENSI DELL ART. 30 D.LGS. N.165/2001, PER LA COPERTURA, CON CONTRATTO A TEMPO PIENO E INDETERMINATO DI N

BANDO DI MOBILITÀ ESTERNA VOLONTARIA, AI SENSI DELL ART. 30 D.LGS. N.165/2001, PER LA COPERTURA, CON CONTRATTO A TEMPO PIENO E INDETERMINATO DI N Codice bando n. 365.134 DIITET IRC CTER BANDO DI MOBILITÀ ESTERNA VOLONTARIA, AI SENSI DELL ART. 30 D.LGS. N.165/2001, PER LA COPERTURA, CON CONTRATTO A TEMPO PIENO E INDETERMINATO DI N.1 POSTO DI COLLABORATORE

Dettagli

Determina Personale Organizzazione/0000194 del 12/12/2014

Determina Personale Organizzazione/0000194 del 12/12/2014 Comune di Novara Determina Personale Organizzazione/0000194 del 12/12/2014 Area / Servizio Area Organizzativa (05.UdO) Proposta Istruttoria Unità Area Organizzativa (05.UdO) Proponente Monzani/Battaini

Dettagli

REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 6 VICENZA DELIBERAZIONE. n. 359 del 29-5-2015 O G G E T T O

REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 6 VICENZA DELIBERAZIONE. n. 359 del 29-5-2015 O G G E T T O REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 6 VICENZA DELIBERAZIONE n. 359 del 29-5-2015 O G G E T T O Saldo fondo per la ponderazione qualitativa delle quote capitarie di cui all'art. 59,

Dettagli

COMUNE DI GORLA MINORE

COMUNE DI GORLA MINORE COMUNE DI GORLA MINORE PROVINCIA DI VARESE DETERMINAZIONE Area Affari Generali e Demografici C O P I A DETERMINAZIONE NR. 566 DEL 19/12/2013 AREA: SERVIZIO: Personale Affari Generali e Demografici NUMERO:

Dettagli

Regione Calabria ARPACAL Agenzia Regionale per la Protezione dell' Ambiente della Calabria

Regione Calabria ARPACAL Agenzia Regionale per la Protezione dell' Ambiente della Calabria 4 ARPA Regione Calabria ARPACAL Agenzia Regionale per la Protezione dell' Ambiente della Calabria ENTE DI DIRITTO PUBBLICO LEGGE REGIONALE N. 20 del 3 agosto 1999 e s.m.i. REGIONE +!+ " CALABRIA DEUBERA

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DI PROFESSORI STRAORDINARI E DI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO AI SENSI DELL ARTICOLO 1, COMMA 12 DELLA LEGGE 4 NOVEMBRE 2005, N. 230 E DELL ARTICOLO 24 DELLA LEGGE 30

Dettagli

Contenimento del ricorso a forme di lavoro flessibile

Contenimento del ricorso a forme di lavoro flessibile 30-1-2007 Speciale Finanziaria 2008 Legge 24 dicembre 2007, n. 244 II Pubblico impiego a cura di IGOR GIUSSANI E TOMMASO PIZZO Le disposizioni in materia di pubblico impiego contenute nella Finanziaria

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 623 DEL 22/08/2013

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 623 DEL 22/08/2013 AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI Via Coppino, 26-07100 SASSARI C.F. - P. IVA 02268260904 DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 623 DEL 22/08/2013 OGGETTO: Avvisi di pubblica selezione, per

Dettagli

AVVISO DI MOBILITA ESTERNA VOLONTARIA RISERVATO AL PERSONALE ATTUALMENTE IN POSIZIONE DI COMANDO PRESSO IL CONSIGLIO REGIONALE DELLA CALABRIA

AVVISO DI MOBILITA ESTERNA VOLONTARIA RISERVATO AL PERSONALE ATTUALMENTE IN POSIZIONE DI COMANDO PRESSO IL CONSIGLIO REGIONALE DELLA CALABRIA Consiglio Regionale della Calabria Segretariato Generale Allegato A AVVISO DI MOBILITA ESTERNA VOLONTARIA RISERVATO AL PERSONALE ATTUALMENTE IN POSIZIONE DI COMANDO PRESSO IL CONSIGLIO REGIONALE DELLA

Dettagli

IL RESPONSABILE RENDE NOTO

IL RESPONSABILE RENDE NOTO Prot. N. 0000076 BANDO SPECIALE DI CONCORSO PUBBLICO PER TITOLI ED ESAMI FINALIZZATO A VALORIZZARE CON APPOSITO PUNTEGGIO L ESPERIENZA PROFESSIONALE MATURATA DAL PERSONALE PRECARIO DI QUESTO COMUNE AI

Dettagli

Determina Personale Organizzazione/0000084 del 24/06/2015

Determina Personale Organizzazione/0000084 del 24/06/2015 Comune di Novara Determina Personale Organizzazione/0000084 del 24/06/2015 Area / Servizio Area Organizzativa (05.UdO) Proposta Istruttoria Unità Area Organizzativa (05.UdO) Proponente Monzani Nuovo Affare

Dettagli

DETERMINAZIONE N.26160/2517 del 12/06/2015

DETERMINAZIONE N.26160/2517 del 12/06/2015 Servizio degli Affari Generali, Bilancio e Controlli Fse Oggetto: Aggiudicazione definitiva relativa all offerta per l acquisizione in economia mediante cottimo fiduciario attraverso mercato elettronico

Dettagli

Immediatamente eseguibile

Immediatamente eseguibile DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 159 Del 15/06/2015 Oggetto: Autorizzazione alla spesa di cui al D.Lgs. 165/01 per la stipula dei CC.CC.II.AA. di individuazione ed utilizzo risorse del Personale

Dettagli

COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto)

COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto) COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto) REGOLAMENTO DI ISTITUZIONE DELLE POSIZIONI ORGANIZZATIVE Art. 1 - Area delle posizione organizzative 1. Nel rispetto dei criteri generali contenuti nelle disposizioni

Dettagli

LaPrevidenza.it, 24/06/2013

LaPrevidenza.it, 24/06/2013 L'obbligo di coprire le quote di riserva per le categorie protette è sospeso fintanto che la P.A. non abbia posti disponibili nella dotazione organica (Dipartimento della Funzione Pubblica - Parere 22.5.2013

Dettagli

LA GESTIONE DELLE RISORSE UMANE NELL ENTE LOCALE

LA GESTIONE DELLE RISORSE UMANE NELL ENTE LOCALE Servizio Sviluppo risorse umane e Servizio Decentramento e Assistenza amministrativa ai piccoli Comuni Piano di formazione pluriennale per i dipendenti dei Comuni e delle Comunità Montane della Provincia

Dettagli

ART.3 CONDIZIONI PRELIMINARI PER L ATTIVAZIONE DELLA MOBILITÀ ESTERNA BANDO PUBBLICO...3

ART.3 CONDIZIONI PRELIMINARI PER L ATTIVAZIONE DELLA MOBILITÀ ESTERNA BANDO PUBBLICO...3 INDICE DISCIPLINA DEI CRITERI REGOLAMENTARI E PROCEDURALI PER LA MOBILITÀ ESTERNA ED INTERNA DEL PERSONALE Approvato con Deliberazione di Giunta Comunale n.16 del 3.7.2012 ART.1 CRITERI GENERALI E AMBITO

Dettagli

COMUNE DI ALTOPASCIO

COMUNE DI ALTOPASCIO COMUNE DI ALTOPASCIO PROVINCIA DI LUCCA Criteri per il conferimento di incarichi individuali con contratti di lavoro autonomo, di natura occasionale o coordinata e continuativa ed il conferimento di incarichi

Dettagli

Area Risorse Umane Ufficio Gestione del Rapporto di Lavoro del Personale Tecnico- Amministrativo e dei Collaboratori ed Esperti Linguistici

Area Risorse Umane Ufficio Gestione del Rapporto di Lavoro del Personale Tecnico- Amministrativo e dei Collaboratori ed Esperti Linguistici Area Risorse Umane Ufficio Gestione del Rapporto di Lavoro del Personale Tecnico- Amministrativo e dei Collaboratori ed Esperti Linguistici Firenze, 12 ottobre 2009 Prot. n. 68452 AI RESPONSABILI DELLE

Dettagli

Visto il testo unico delle leggi sulla Corte dei conti, approvato con Regio Decreto 12

Visto il testo unico delle leggi sulla Corte dei conti, approvato con Regio Decreto 12 CORTE DEI CONTI SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER IL PIEMONTE Delibera n. 34/2014/SRCPIE/PAR La Sezione Regionale di Controllo per il Piemonte, composta dai Magistrati: Dott. Giuseppe Maria MEZZAPESA

Dettagli

COMUNE DI CAMPOTOSTO

COMUNE DI CAMPOTOSTO COMUNE DI CAMPOTOSTO Provincia di L Aquila C.A.P. 67013 C. F. 00085160661 c.c.p. 12153672 Tel. 0862 900142 900320 fax ----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Dettagli

Deliberazione n. 371/2012/PAR

Deliberazione n. 371/2012/PAR Deliberazione n. 371/2012/PAR SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER L EMILIA-ROMAGNA composta dai Magistrati dott. Mario Donno dott. Ugo Marchetti dott.ssa Benedetta Cossu dott. Riccardo Patumi presidente;

Dettagli

Direzione generale Organizzazione Servizio Il

Direzione generale Organizzazione Servizio Il Assunzione a tempo indeterminato di personale nel profilo professionale di "operatore alla custodia, vigilanza e accoglienza" della Seconda area - fascia retributiva "Fi", per 10 posti riservati alle categorie

Dettagli

COMUNE DI SONCINO Provincia di Cremona

COMUNE DI SONCINO Provincia di Cremona COMUNE DI SONCINO Provincia di Cremona Codice Ente 10800 1 Soncino VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE ORIGINALE N 131 del 17/10/2013 OGGETTO: RIDETERMINAZIONE DOTAZIONE ORGANICA E FABBISOGNO

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE Codifica adempimenti L.R. 15/08 (trasparenza) Ufficio istruttore Direzione Generale Tipo materia attività negoziale Misura/Azione No Privacy No Pubblicazione integrale

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE ATTI NORMATIVI E DI AMMINISTRAZIONE

BOLLETTINO UFFICIALE MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE ATTI NORMATIVI E DI AMMINISTRAZIONE MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE ANNO 133 Roma, 12-19 ottobre 2006 N. 41-42 BOLLETTINO UFFICIALE ATTI NORMATIVI E DI AMMINISTRAZIONE Poste Italiane S.p.A. - sped. in abb. post. 70% - DCB Roma ISTITUTO

Dettagli

Decreto legge n. 90/2014 sulla pubblica amministrazione

Decreto legge n. 90/2014 sulla pubblica amministrazione TESTO Decreto legge n. 90/2014 sulla pubblica amministrazione NOTE CAPO I - PERSONALE Art.1 (Disposizioni per il ricambio generazionale nelle pubbliche amministrazioni) 1. Sono abrogati l articolo 16 del

Dettagli

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca DECRETO MINISTERIALE 15 OTTOBRE 2013, N.827 LINEE GENERALI DI INDIRIZZO DELLA PROGRAMMAZIONE DELLE UNIVERSITA PER IL TRIENNIO 2013-2015 VISTO il decreto legge 16 maggio 2008 n. 85, convertito con modificazioni

Dettagli

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE LA MOBILITA VOLONTARIA ESTERNA E PER L'UTILIZZO DI GRADUATORIE DI CONCORSI PUBBLICI

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE LA MOBILITA VOLONTARIA ESTERNA E PER L'UTILIZZO DI GRADUATORIE DI CONCORSI PUBBLICI ALLEGATO ALLA DELIBERAZIONE G.C. N. 34 DEL 20 febbraio 2014 REGOLAMENTO DISCIPLINANTE LA MOBILITA VOLONTARIA ESTERNA E PER L'UTILIZZO DI GRADUATORIE DI CONCORSI PUBBLICI 1 Art. 1 Ambito di applicazione

Dettagli

Comune di Galatina. Provincia di Lecce. L estensore. Il responsabile del procedimento. Data. Il responsabile di servizio. Data Data Il Dirigente

Comune di Galatina. Provincia di Lecce. L estensore. Il responsabile del procedimento. Data. Il responsabile di servizio. Data Data Il Dirigente Provincia di Lecce REGISTRO DETERMINAZIONE Numero GENERALE 992 DELLE del DEL 08072014 DETERMINAZIONI DIRIGENTE Comune di Galatina PRATICA OREFICE del 08072014 N. DT 1028 2014 DATA 08072014 ANTONIO CLAUDIO

Dettagli

COMUNE DI MARACALAGONIS PROVINCIA DI CAGLIARI

COMUNE DI MARACALAGONIS PROVINCIA DI CAGLIARI COMUNE DI MARACALAGONIS PROVINCIA DI CAGLIARI Servizio Ec. Finanziario e Politiche Sociali C O P I A DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO N. 158 del 06/03/2014 del registro generale OGGETTO: EROGAZIONE

Dettagli

UIL Pubblica Amministrazione INFORMAZIONI SINDACALI

UIL Pubblica Amministrazione INFORMAZIONI SINDACALI UIL Pubblica Amministrazione MINISTERI - ENTI PUBBLICI - UNIVERSITA - RICERCA - AZIENDE AUTONOME - COMPARTO SICUREZZA AGENZIE FISCALI - PRESIDENZA DEL CONSIGLIO VIGILI DEL FUOCO AUTORITA INDIPENDENTI SETTORE

Dettagli

PROVINCIA DI BRINDISI BANDO DI SELEZIONE PER MOBILITA ESTERNA

PROVINCIA DI BRINDISI BANDO DI SELEZIONE PER MOBILITA ESTERNA PROVINCIA DI BRINDISI BANDO DI SELEZIONE PER MOBILITA ESTERNA Visto l art. 30 del D.Lgs n. 165/2001 e s.m.i. ai sensi del D.Lgs. n. 150/2009; In esecuzione delle deliberazioni di Giunta Provinciale n.

Dettagli

in vigore dal 14 Luglio 2011 Art. 1 Oggetto e ambito di applicazione

in vigore dal 14 Luglio 2011 Art. 1 Oggetto e ambito di applicazione REGOLAMENTO PER RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO AI SENSI DELL ART 24 DELLA LEGGE 240/2010 (Emanato con D.R. n. 1284 del 13 luglio 2011; pubblicato nel B.U. n. 94) in vigore dal 14 Luglio 2011 Art. 1 Oggetto

Dettagli

COMUNE DI SAN VITO Provincia di Cagliari DI DETERMINAZIONE

COMUNE DI SAN VITO Provincia di Cagliari DI DETERMINAZIONE COMUNE DI SAN VITO Provincia di Cagliari Servizio Affari Generali COPIA DI DETERMINAZIONE Registro del Servizio N. 18 del 05.02.2013 OGGETTO: Assicurazione per Scuola Civica di Musica - Determinazione

Dettagli

COMUNE DI GRAVINA IN PUGLIA DIREZIONE PP. PP01 - Personale Registro di Servizio: 11 del 07/07/2015

COMUNE DI GRAVINA IN PUGLIA DIREZIONE PP. PP01 - Personale Registro di Servizio: 11 del 07/07/2015 COMUNE DI GRAVINA IN PUGLIA DIREZIONE PP PP01 - Personale Registro di Servizio: 11 del 07/07/2015 OGGETTO: Concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di n. 4 posti a tempo pieno e indeterminato

Dettagli

Deliberazione n. 130/2015/PAR SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER L EMILIA-ROMAGNA. composta dai magistrati:

Deliberazione n. 130/2015/PAR SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER L EMILIA-ROMAGNA. composta dai magistrati: Deliberazione n. 130/2015/PAR SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER L EMILIA-ROMAGNA composta dai magistrati: dott. Antonio De Salvo dott. Massimo Romano dott. Italo Scotti dott.ssa Benedetta Cossu dott.

Dettagli

COMUNE DI BARI SARDO PROVINCIA OGLIASTRA

COMUNE DI BARI SARDO PROVINCIA OGLIASTRA COMUNE DI BARI SARDO PROVINCIA OGLIASTRA TEL. 0782/29523-29593 FAX 0782/28065 C.F. 82001410917 Prot. n. 2372 Bari Sardo,03.03.2014 OGGETTO: Concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura a tempo

Dettagli

COMUNE DI (PROVINCIA DI NUORO) DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

COMUNE DI (PROVINCIA DI NUORO) DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE CGIL FP CGIL FUNZIONE PUBBLICA FEDERAZIONE PROVINCIALE DI NUORO Via Oggiano, 15 08100 N U O R O - Tel. 0784/37639 Fax 0784/35853 COMUNE DI (PROVINCIA DI NUORO) DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. di

Dettagli

L'anno duemilaquattordici, il giorno ventidue del mese di agosto, nel proprio ufficio, IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO

L'anno duemilaquattordici, il giorno ventidue del mese di agosto, nel proprio ufficio, IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO C O M U N E D I A L A N N O (PROVINCIA DI PESCARA) DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO AREA AFFARI GENERALI - UFFICIO PERSONALE N. 162 del Reg. Oggetto: PROCEDURA DI MOBILITA, PER TITOLI E COLLOQUIO

Dettagli