UTI -- CON$ORTAXI / L"T.N. / SITAN A.T.N. / FEDERTAXI / UNINfiPRESA / S'TT{ / URI / CIT / UNICA CGIL

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "UTI -- CON$ORTAXI / L"T.N. / SITAN A.T.N. / FEDERTAXI / UNINfiPRESA / S'TT{ / URI / CIT / UNICA CGIL"

Transcript

1 UTI -- CON$ORTAXI / L"T.N. / SITAN A.T.N. / FEDERTAXI / UNINfiPRESA / S'TT{ / URI / CIT / UNICA CGIL L,E OO.SS. DI CATEGORIA TAXI DI NAPOLI DIICONO BASTA ALL'AUMENTO SPROPORZIONATO DELLE ASSICU RAZION I RCA AUTO!!! LE GOMPAGNIE INTENZIONATE AD 'CI A.ISSICL'RARCI TENGONO PER LA GOLA COISTRII\IGENDOCI A VERSARE PREMI ANNUI rmp ROPON EIL!,COME Dl SEGUITO ILL.I.JSTRATO NELLO ESEMPIO SOTTOSTANTE : FIAT IDEA 1.3 MJ 1 CM827SXNAPOLI FIAT IDEA 1.3 MJ 1 CM827SXSORRENTO (NA) FIAT IDEA I.3 MJ 1 CM827SXROMA 1.6. FIAT IDEA 1.3 MJ 1 CM827SXMILANO 725. FIAT IDEA 1.3 MJ FIAT IDEA 1.3 MJ FIAT IDEA 1.3 MJ FIAT IDEA 1.3 MJ CM827SX 7.6, CM827SX ,OO CM827SXBOLOGNA 4.4. cm827sxtrieste

2 OI l-\ \O.î Ln lo $ cn F. Ln (O $ N to $ tn N Or r-l cr) r-{ N c t Or N tn N \f, V c } I.. O CO to q q q q q q I n 14 q co q cl2 q \ q q q ro q ry l-r) r-r l.r) (o Oì N \f, o) Or r-l 1.. r-l $ fn \d- r.t l.r F-l N Cî r--j Ln Fl N N N NrO cfl.i g ì O O r L o rr,t 'jj 9 O E G q, E.9 Ct! ú,9 ; o o.e r:s o t, U l-t aî \O N f'. $ \O Al F. +1 l-. r-t rr tf) or O ot F. Oì \f, Cr) CO N r-l Or N O r-r, N.r r-l O N N N (c) f.. C'l Cî,i N S '-.1 \j- 'r-{ \O 1 CO CD Fr Cî N cî o\l \ls s s s s s s s s s s s s s s s s s s s a { q q oì ul \ q. -t_ \ q of a uì a q -1 a I -1 N $ Cî C! r-{ N?.1 O i-l r-{ Cn N N N N!--t N N N N cr) N \ Ln r-l $ \O \J- O lt- O NrN Ln $ (\ Ln d- Ot O-) tf) Ir) $ f) $ r-r tr) o r-l rn vt-,t (o \f, (o Fr N Ln s o q o, q \ q q i g i q to I q,q q q \ q c'r q q cî r'l È o o) o ro c'l N \í- N (-f-) rn l]î ' Ìi N N \t r-{ r-l rl r-l F-{ R \-- d) \- <l^ l- --t (-/,4, 'tj 'o t, {J tr l-l

3 tuqtpreventivs Oggetto: Richiedente: Richierita No: Data Elarborazione: <pnfronto di preventivi per copertura RC Auto lidertaxinapoli REQ i r-212 ELENCO DEI PREVENTIVI PERVENUTI Gentile utsnte, di seguúto riportiamo I'tdsnco dei preventivi pervenuti a fronte della sua richicsta. I preventivi sono presentati in ordine di converlienza economica e, a parita di importo, per ordine alfabetico della compagnia La tabella dei preventivi presenta i seguenti dati: 1) Rif. l$o. : rulmero di riferimetrto con cui identificare il prwentivo presso la compaeda; 2) Compagnia : nome della compagnia che emette il preventivo; 3) Data Scadenza : dxta di scadenza del preventivo; 4) ftnpcrto Premio Euro: importo del prwentivo per copertura RCAuto di durata annuale. Attenzione! In seguito all'entrata in \'igore del "federalismo fiscale" (d.igs. n- 68 del 6 maggio 2ll) te province a stafuto ordinario possono deliberarre una variazione sull"imposta dell'assicurazione RC.Auto nella misura massima del 3,5% in aumenùo o in diminuzione rispetto a quella attualmente prevista del l2,5yo del premio. Dalla data di entrata in vigore della nuova aliquota (che per un primo Srtrppo di provincie decone dal I agosto 21l) le Compagnie devsno comunque determinare il preventivo richiesto sulla base della stessa Sul sito ifltemet del Ministero dell'economia e delle Finanze.(www-finaoze.gov.it) è possibile consultae I'elenco delle provincie che hanno nrodificato la suddetta aliquota. Pertantcr,per i preveltivi con decorrenza polizra zuccessiva all'entrata in vigme delle nusve aliquote potrebbe determinacsi un disallintnmento tra il prernio indicato nel preventivo ed il premio ricfiesto rtalle esnìpagnia di assiourazicne prescelta al momeaúo della stipula del contatto. $ HELVETIA COMPAGMA SVZZERA D'ASSICURAZIONI t ta L2-2r2 PRW2Ar229Zr3294f/659r6 r r7-12-2a12 3& t-2i3 Page 1/6

4 3t6257 COMPAGNIA ITALI-ANADI PREVIDENZA, ASSICURAZIONI E RIASSICURAZIONI 3-l r-212 2r8 t. 27s687 BCC Assicurazioni 3-1t-2An 2211.U 3 I 684 INTESA SANPAOLO ól I ASSICURA CREDTIRAS ASSICURAZIOM r s 3t-12-2Ar2 223s I ALLIANZ - Divisione RAS 3t s s ALLIANZ - Divisione Lloyd Adriatico s2t;3lr 3696 s2 AILIANZ - Dvisione Allianz Subalpina Er ABC ASSICURA 3-l r IJMQAPROTEZTONE 3-1 I W TUA ASSICURAZIONI 3G I 35 FATAA,SSICI.JRAZOM DANNI GROUPAMA ASSICTJRAZIONI u2q ERGO ASSICURA.AOM 244r2A A 5475 INCHIARO ASSICURAZIONI 4891 DUOMO UNIONE 4716/'9 ASSICURAZIONI SOCIETA'CATTOLIC,A DI ASSICURAZIO}IE DI ASSÍCURAZIONB - Divisione Oo-Litr t7-12-2t ffi 3-1 l-212 2A6ó-6s S.lt SOCIETA'REALE MUTUA CREDITACRICOIE y74.42 ASSICURAZIONI GENIALLOYD ANTOMANAVENETA POPOLARE ASSICI,IRAZIOM 3G'lr r I,]BIASSICURAZIONI t GENIAL+ 26' *9.AA oú24t2r AVIPOP ASSICURAZÍO}II 3S tuwzalzrt26t32ffi AVTVA 3-tr-2t OO INAASSITALTA t.7 34J)>Z12 ASSIMOCO i3 58E1.31 cod ,ALLEANZATORO- ìdivisione Augusta :t7 I preventivi elaborati dal sisterna sono vircolanti per le isprese psr alrrreno 6 giorni dalla data del loro ricevimento e Page A6

5 comunclue non oltre la durata della tariffa in corso. Nella fixe dí acquisto della polizza si ha diritto di ricevere dall'impresa o dai suoi intermediari [a nota informativa precodtrattuale e le coodizioni di contratto (disponibili per il ramo RC-Auto sui siti internet aziendali e nei punti vendita). Per ragroni di semplicità i preventivi ottenuti sono basati sulle ipotesi più comuni e diffirse, owero: formula tariftria bonus nralus; massimale minimo di legge; caso della "guidu libera" e della "guida esperta" Si tengrl tuttavia presente che: - d: possibile stipulare polizze anche con formule tariffirie diverse dal bonus malus classico (pet r:sempio "con fran<;higia" owero "bonus malus con franchigia") è possibile stipulare lap[z"aper importi di massimale più elevati del minimo di legge; èr possibile ottenere preventivi basati sulla c.d- "guida esclusiva" (formula in base alla quale si plò pagare un prennio significativamente più basso indicando uno specifico conducente); ctalle dirczioni o dai punti vendita delle compagnie si possono ottenere sconti, sia per ragioni commerciali, sia per I'inserimento in speciali convenzioni owero per la presenza a bordo del reicolo assicurato rli dispositivi di infomobilità; si possono stipulare contratti r.c. auto che prevedono olausole pa il risarcimento del denno in forma specifica ft) r cui, a condizione che la riparaziote del veicolo sia effettuata presso auúoriparatori convendonati con l'impresa di assicruazione, si ottiene rrna riduzioae del premio). Page 3/6

6 DATI FORNITI PER I,A DETERMINAZIONE DEL PREMIO RCA Tipologia di Veicoto Settore: Classe: Uso: DatÍ Generali Data di decorrenza della poli"za; Massinra.le: Sifuazione assicurativa: Forrna tariffaria Bonus Mlalus: Tipo di utilizo: Data prima immatricolazi qne: Data vcrltura al PRA: KM annui: Gancio di traino: Ricovero in box: Mese registrazione Lrfocar: Amo registrazione Infocau: Marca: Tipo guida: Codice tnarca: Codice rnodello: Modellc' del veicolo: AllestirrLento del veicolo: Codice allestimento: Codice lnfocar: Alime,ntazione: CilindraA: Cavalli liscali (potenza fisrcale): Potenza, inl KW: Massa ilr KG: Turbo: Catozz*na: Dati deu'lntestatario Tipo intestatario: Contraente è intestatario: Sesso: Autotassametri Autovettura Autotassametro MINMO DI LEGGE Attestato in corso di vatdità SI Atrari W A4 3 NO NO 1 23 FIAT Esperta Idea 1.3 Multijer l6vachal (23) 6s gesolio rzw turtocornpressore multispazio Peîsona Fisica SI Maschio Page 4/6

7 fu flreventivot Data di nascita: Stato residenza: Provinc:ia di residenra : Comun,e di residenza: Cap resiclenza intestatario: Data conseguimetrto patetúe (gg-mm-eeea)1 Profess;Lone/Settore Attivtità : Storia r\'rsicurativa Classe ljrúversale di asse;gnazione: Scaden a contatto precedente: Nrunerc, cli anni di permarrenza in classe CUI: Forma tariffaria precedente : Sinist'i pagati con responsabilità principate 212: Sinistri ipagati con responmbilita p aúeliaà}l}: Sinistri pagah2ol2: Sinistri riiservati a persone 212: Sinistri riservati a cose 212: Sinisti pagati con responsabilita principale 2l l: Sinisni pagati con responsabitità paritaria 211: Sinistoi pagati 211: Siaishi riservati a persone 2 I 1 : Sinishi riservati a cose 2 [ l: Sinishi pagatí con responsabilità principale 21: Sinishi pagati con responsabilità paritaria 21: Sinisti lngati 21: Sinistri riservati a pcrsone 21; Sinistri riservati a cose 21i: Sinishi p,agsfi con responsrbiliè principale 29: Siaistri p'agati coa responsilbilità paritaria 2O9: Sinistri pagati 29: Sinishi niservati a persone 29: Sinishi niservati a cose 219: Sinistri pagati con re.sponsabilita principale 2g: Sinisti pagati coa responsabilita paritaria 2g: Sinistri pagati 28: SinisFi riswvati a persone lzg; Sinistri riservati a cose 2g: Sinishi pag,ati con responsabilità principale 27: Sinisbi pagati con responsabilita paritaria 27: XTALIA Napoli Napoli 813s 25{5-199 Artigiano Classe CU l 26-tt-212 >di5 Bonus Malus o Page il6

8 tupprevenfivo i riservati a persone 27: i riservati a cose 27: Da'ti Intestatario Coniugato C 2 Licenza media inferiore A] Anno Provi è in leasing?: GPL installato dopo immaticolazione: disabili: isto veicolo: di circolazione: continuativamerrte r,la anni : <nnùrnnti abituali: persone con patenle nel nucleo: di veicoli nel nucleo: getti di nascita cotrtra nt : ità contraetrte: di nascita conducente: conducente: nascita coniuge: coiluge: di nascita familiare: ità familiare: di ruucita locatario: Iocatario: NO NO NO 2/. Napoli 5 1 I I TTALIA TTALIA Page 6/6

9 ASISOCIAZIONI DI CATEGORIA TAXI NAPOLI Tel/Fax S13.61 _ 81 b lrlapoli, Li 1 9l1Ol2O12 COMUNICATO I TASSI l-t pt NApoL! _raglteccta! p4!le ASStcuRAztoN! PROTESTANO A ROMA. BASTA CON LA INSOPPORTABILE DTSCRIMINAZIONE LAVORA NEI CONFRONTI A NAPOLI: tl DI COSTO CHI DELLA RCA IIVIPOSTO RIISCHIA AI TASSISTT DI FHRMARE NAPOLETANT IL SERVIZTO PUBBLICO NON DI LTNEA IN CITTA'. E' uno scandalo da bloccare subito. I premi insostenibili N'poli che le e, in particolare, colppagnie applicano nel settore a Taxi non r"iléi;;tificati nerlla dal tassoii media, incidentalità mil dall' esigenza che e di alimentare,n p"ir"rro sistema la " filiera " di affari che gira che investe intorno tutta alle Assicurazioni. A dimostrare ciò ci sono le statistiche sul numero di incidenti registratijn in<;identi che ltalia: si verificano il numero a Napoli di sono inferiori a tante quasi artre cùtà la in cui la pohzzasi metà. paga con quali criteri le compagnie costruiscono il premio da pagare, oggettivi? con quali parametri criteri devono valere in tutta ltalia.. Classe dli merito - tasso di incidentalità;. Tipo di auto;. Km percclrsi;. Età del pnoprietario. ollre a questi <;i sono altri che evidentemente devono tener conto delte caratteristiche ambientali, del ceto sociale, della razza? Non e possibile! Siarmo qui perché costretti dalle difficoltà economiche e dall' assenza dei di soggetti risposte da parte interessati, e resteremo fino alla convocazione di questione. un tavolo dove affrontare la UnrimpresaiMobilità Raffaele Serpico Sítern/Atn Ottaviano pasquale UT /Consortaxi Ciro Langella LTll Antonietta Ottaviano Feclertaxi Patrizirc Nacarlo URI Pietro Zannellli C.l. I. Ferdinando Ottaviano Unir:a Cgil Massinriliano pagano

10 ASSOCIAZIONI DI CATEGORIA TAXI NAPOLI Tel/Fax Ministero dello Sviluppo Economico Via Molise Roma ISVAP - lstituto per la Vigilanza suile - Assicurazioni private e di tnteresse Collettivo Via del Quirinale. 2'l 187 Roma le lmprese Assicuratrici Yia della Frezza. TO, Roma Confcons umatori' - Gonfederazione Generale dei Consumatori Via Mazzini, parma e.p.c. Sig. Sindaco di Napoli On. L: De Magistris Ass. Alla Mobilità On. A. Donati Ass. alle Attività Produttive Dott. M. Esposito Napoli, Li Le OOSS rappresentanti del settore Taxi di Napoli denunciano da anni premi lo scandalo insostenitrili dei che le compagnie applicano a i\apoli e, in particolare, nel settore Prezzi Taxi. non gius;tificati dal tasso di incidentalità che e nella'media, ma dall'esigenza alirtentare di un perverso sistema di affari in tutta la " filiera,, che gira Assícurazioni. intorno alle La circostanza è stata rappresentata alf'amministrazione comunale della città pollitiched istítuzionali e afle forze del territorio. L' unico tentativo concreto con I' obbiettivo di abbassare le taríffe Napoletani della RCA per i cittadini, è stato awiato dal comune con una convenzione che con non una é compagnia risorultiva estera per i probremi deila nostra caiugori,

11 In virtù delle gravi problematiche assicurative che hanno settore' messo con il rischio in ginocchio di sospensione un intero dei servizi pubblici urgente non di con gll rinà", attori si chiede interessati per un incontro affrontare in via questione. definitiva e in iempi rapidi l, annosa si invitano le lstituzioni in indirizzo ad accogtierefa inr:ontro richiesta presso e convocare ir Ministero con urgenza deile Attività projuftive.- un Le ooss hanno individuato tale questione prioritaria icosti la cui dei risoluzione servizi nei quari è in grado ra RCA di incide ridurre perra gr"n p"rt". In caso di mancato riscontro nei prossimi quindici gio.rl il l\/inistero,, sarà con organizzato una delegazione un presidio delle c/o Associazioni incontro Ji cut"goria richiesto. fùo alla concessione dell, Certi di un sicuro interessamento porgiamo Dis,tinti Saluti F.to Le OO.SS Taxi Napoli Unim presa/mobilità Raffaele Serpico Sítan/Atn Ottaviano pasquale UTl,/Consortaxi Ciro Langella LTNI Antonietta Ottaviano Fedrertaxi Patrizio Nacarlo URI Pietro Zannelli C. l.l-. Ferdinando Ottaviano Unica Cgil Massirnilíano pagano S.T.N. Ciro Romano

12 Taxi, governo in campo contro il caro Rca Incontro a Roma delle associazioni di categoria dei tassisti napoletani e del comune" In vista un tavolo tecnico ll governo è in campo per contrastare ir fenomeno del caro Rcauto e studiera in particolare il caso dei tassisti di Napoli. È quanto emerso dall'incontro che si è tenuto a Roma questa mattina, presso il ministero dello sviruppo economico. Da un lato del tavolo i dirigenti Gianfranco Romeo e Massimo Greco, dall'altro ll'assessore alle Attivita produttive del Comune di Napoli Marco Esposito e i rappresentanti della categoria dei tassisti Uticonsortaxi, Ltn, sitan Atn, Federtaxi, Unimpiesa, stn, uri, cit e Unica Cgil. I tassisti hanno sottolineato la situazione di estrema difficolta nella quale sono costretti ad operare, portando esempi concreti di listini, con polizze di 1.s48 euro in classe 1 e di 7.6 euro in cfasse di ingresso a fronte di 1.6 e euro per il medesimo autoveicolo se la residenza cambia da Napoli a Roma. l-'assessore Esposito ha illurstrato gli effetti della convenzione Rca l\apoli Virtuosa sottolineando come da un lato l'iniziativa dimostri che ridurre i prezzi è possibile dall'altro lato il fatto che le grandi compagnie abbiano preferito restare a guardare alimenta il sospetto che il mercato non sia ancora pienamente concorrenrziale. [ìomeo e Greco hanno riassunto te novita normativentrate in vigore la scorsa settimana in materia di contrasto alle frodi assicurative - con le compagnie obbrigate a denunciare - e di trasparenza tanffaria. Talfl norme, ad avviso degli esponenti del ministero dello Sviluppo economico, favoriranno la riduzione delle tariffe. ciò non toglie che per situazioni specifiche e particolarrnente gravi con'ìe quella evidenziata dai tassistidi

13 Napoli servirà un'azione diretta. lr governo si è impegnato pertanto ad analizzare con rsvap e Ania la documentazione consegnata, in vista della possibire apertura di un tavolo, al quale prenderà parte anche il Comune di Napoli. Da parte sua I'assessore Esposito ha annunciato che studiera una convenzione tariffaria per i tassisti, al momento esclusi da Rca Napoli Virtuosa, in modo da ridurre le tariffe. Tale operazione sarà proposta a tutte le società assicurative attive a Napoli tuttavla, ha sottolineato Esposito, la convenzione sarà possibile soltanto se le azioni messe in campo dal governo saranno in grado di contrastare comportamenti ostruzioàlstlci da parte delle compagnie. I rappresentanti della categoria dei tassisti, pur apprezzando I'impegno del governo, confermano ro stato di agitazione si preparano ad attuare iniziative di lotta anche clamorose se gli interventi annunciati non dovessero portare in tempi brevi risultati positivi.

ELENCO DEI PREVENTIVI PERVENUTI

ELENCO DEI PREVENTIVI PERVENUTI Oggetto: confronto di preventivi per copertura RC Auto Richiedente: e.ceparano Richiesta No: REQ-39750523-0.98595200 1368048703 Data Elaborazione: 08-05-2013 ELENCO DEI PREVENTIVI PERVENUTI Gentile utente,

Dettagli

ELENCO DEI PREVENTIVI PERVENUTI

ELENCO DEI PREVENTIVI PERVENUTI Oggetto: confronto di preventivi per copertura RC Auto Richiedente: SBERNA18 Richiesta No: REQ-30141312-0.85033100 1339580494 Data Elaborazione: 13-06-2012 ELENCO DEI PREVENTIVI PERVENUTI Gentile utente,

Dettagli

IL PREVENTIVATORE UNICO RC AUTO

IL PREVENTIVATORE UNICO RC AUTO IL PREVENTIVATORE UNICO RC AUTO GUIDA RAPIDA CONTENUTI DELLA GUIDA - Domande e risposte - Consigli utili - La home page del Preventivatore Unico DOMANDE E RISPOSTE Che cos è? Come si accede? Cosa serve

Dettagli

Risparmiare fino a 1.951,00 scegliendo la compagnia più conveniente per la polizza RC Auto in Trentino

Risparmiare fino a 1.951,00 scegliendo la compagnia più conveniente per la polizza RC Auto in Trentino Risparmiare fino a 1.951,00 scegliendo la compagnia più conveniente per la polizza RC Auto in Trentino Un ragazzo diciottenne, celibe, residente a Trento, studente, che assicura un autovettura a benzina

Dettagli

Mini Guida. Le classi di merito

Mini Guida. Le classi di merito Mini Guida Le classi di merito Guida realizzata da Con il patrocinio ed il contributo finanziario del LE CLASSI DI MERITO Non sempre chi si accinge a stipulare un contratto assicurativo R.C. Auto conosce

Dettagli

Convenzione FUNZIONARI E DIPENDENTI UGL (incluso pensionati ex dipendenti) e loro familiari conviventi

Convenzione FUNZIONARI E DIPENDENTI UGL (incluso pensionati ex dipendenti) e loro familiari conviventi DIVISIONE UNIPOL Agenzia Generale Roma 2174 Via Nizza 67 00198 Roma tel. 06.44252499 fax 06.44252595 mail: roma.nizza.agente@agenzia.unipol.it Convenzione FUNZIONARI E DIPENDENTI UGL (incluso pensionati

Dettagli

Domanda: 52587 C 1 Qual è la formula assicurativa R.C.A. che premia l assicurato che nel corso dell anno non ha provocato danni a terzi?

Domanda: 52587 C 1 Qual è la formula assicurativa R.C.A. che premia l assicurato che nel corso dell anno non ha provocato danni a terzi? Esame: Test C Domanda: 52587 C 1 Qual è la formula assicurativa R.C.A. che premia l assicurato che nel corso dell anno non ha provocato danni a terzi? 1) 1. Bonus Malus 2) 2. A franchigia fissa 3) 3. A

Dettagli

COGNIZIONE DEI PRINCIPI APPLICABILI IN MATERIA DI ASSICURAZIONE, CONTABILITA COMMERCIALE, REGIME DELLE TARIFFE PREZZI E CONDIZIONI DI TRASPORTO.

COGNIZIONE DEI PRINCIPI APPLICABILI IN MATERIA DI ASSICURAZIONE, CONTABILITA COMMERCIALE, REGIME DELLE TARIFFE PREZZI E CONDIZIONI DI TRASPORTO. COGNIZIONE DEI PRINCIPI APPLICABILI IN MATERIA DI ASSICURAZIONE, CONTABILITA COMMERCIALE, REGIME DELLE TARIFFE PREZZI E CONDIZIONI DI TRASPORTO. C C 1 Qual è la formula assicurativa R.C.A. che premia l

Dettagli

Periodico informativo n. 67/2012. R.c. auto nel D.L. liberalizzazione

Periodico informativo n. 67/2012. R.c. auto nel D.L. liberalizzazione Periodico informativo n. 67/2012 R.c. auto nel D.L. liberalizzazione Gentile cliente, con la stesura del presente documento informativo intendiamo metterla a conoscenza che il decreto liberalizzazione

Dettagli

TABELLE DI CONVERSIONE UNIVERSALE IN VIGORE DAL 15 APRILE 2008 (come da regolamento n. 4 dell Isvap del 9/8/2006 e Legge 40/2007 art.

TABELLE DI CONVERSIONE UNIVERSALE IN VIGORE DAL 15 APRILE 2008 (come da regolamento n. 4 dell Isvap del 9/8/2006 e Legge 40/2007 art. TABELLE DI CONVERSIONE UNIVERSALE IN VIGORE DAL 15 APRILE 2008 (come da regolamento n. 4 dell Isvap del 9/8/2006 e Legge 40/2007 art. 5) Formule tariffarie Allianz S.p.A. Divisione Allianz Subalpina e

Dettagli

Preventivatore on line

Preventivatore on line Preventivatore on line MANUALE D USO Maggio 2007 PREMESSA Questo documento costituisce una guida pratica per utilizzare al meglio il sistema di confronto delle tariffe RCAuto attivo all interno del sito

Dettagli

CIRCOLARE N 2/2015 DEMATERIALIZZAZIONE ATTESTATI DI RISCHIO

CIRCOLARE N 2/2015 DEMATERIALIZZAZIONE ATTESTATI DI RISCHIO Milano 3 giugno 2015 CIRCOLARE N 2/2015 DEMATERIALIZZAZIONE ATTESTATI DI RISCHIO L IVASS ha emanato il Regolamento n. 9 del 19 maggio 2015 che fissa le regole per la dematerializzazione dell attestato

Dettagli

Assicurazione danni: quanto mi costi? Milano, 20 maggio 2013 1

Assicurazione danni: quanto mi costi? Milano, 20 maggio 2013 1 Assicurazione danni: quanto mi costi? Il prezzo dell assicurazione contro i danni 1 Cos è un Impresa? E un ente organizzato per la produzione di beni o la prestazione di servizi destinati alla vendita

Dettagli

SERVIZIO TUTELA DEL CONSUMATORE DIVISIONE PRODOTTI E PRATICHE DI VENDITA

SERVIZIO TUTELA DEL CONSUMATORE DIVISIONE PRODOTTI E PRATICHE DI VENDITA SERVIZIO TUTELA DEL CONSUMATORE DIVISIONE PRODOTTI E PRATICHE DI VENDITA Roma 9 marzo 2015 Prot. n. 45-15 001407 All.ti n. Alle Imprese di assicurazione con sede legale in Italia che esercitano la r.c.

Dettagli

REGOLAMENTO n. X del XX / XXXX / 2015 L IVASS

REGOLAMENTO n. X del XX / XXXX / 2015 L IVASS REGOLAMENTO n. X del XX / XXXX / 2015 REGOLAMENTO RECANTE LA DISCIPLINA DELLA BANCA DATI ATTESTATI DI RISCHIO E DELL ATTESTAZIONE SULLO STATO DEL RISCHIO DI CUI ALL ART. 134 DEL DECRETO LEGISLATIVO 7 SETTEMBRE

Dettagli

DECRETO LIBERALIZZAZIONI (D.L. 1/2012) E L RCA

DECRETO LIBERALIZZAZIONI (D.L. 1/2012) E L RCA IL DECRETO LIBERALIZZAZIONI (D.L. 1/2012) E L RCA IL DECRETO LIBERALIZZAZIONI E L RCA Il c.d. decreto liberalizzazioni (D.L. 1/2012) interessa anche l RCA e, per essa, tutti gli operatori del settore,

Dettagli

ATTESTATO DI RISCHIO. Che cos è. L attestazione sullo stato del rischio è il documento che la compagnia di

ATTESTATO DI RISCHIO. Che cos è. L attestazione sullo stato del rischio è il documento che la compagnia di ATTESTATO DI RISCHIO Che cos è L attestazione sullo stato del rischio è il documento che la compagnia di assicurazione rilascia in prossimità della scadenza annuale della polizza RCA, nel quale sono indicate

Dettagli

Statistica associativa ramo infortuni Anni 2009 e 2010

Statistica associativa ramo infortuni Anni 2009 e 2010 Statistica associativa ramo infortuni Anni 2009 e 2010 Ed. settembre 2013 Agenda Obiettivo della statistica Oggetto della statistica Grado di partecipazione Alcuni confronti con la statistica precedente

Dettagli

Polizze RC Auto abbinate a scatole nere A che punto siamo?

Polizze RC Auto abbinate a scatole nere A che punto siamo? A che punto siamo? Flavio Fidani Consiglio Nazionale degli Attuari Roma, 7 giugno 2013 Agenda Definizione e Finalità Iter normativo Stato dell arte Prossimi passi Prodotti Black Box sul mercato italiano

Dettagli

,,,,, ,,, omississ,,, Art. 5. Misure per la concorrenza e per la tutela del consumatore nei servizi assicurativi

,,,,, ,,, omississ,,, Art. 5. Misure per la concorrenza e per la tutela del consumatore nei servizi assicurativi LEGGE 2 aprile 2007, n.40 Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 31 gennaio 2007, n. 7, recante misure urgenti per la tutela dei consumatori, la promozione della concorrenza, lo sviluppo

Dettagli

Informazioni per il calcolo del preventivo veicoli commerciali Consigli utili

Informazioni per il calcolo del preventivo veicoli commerciali Consigli utili Consigli utili Il preventivo ha validità di 60 giorni dalla data di emissione, per decorrenze che rientrino in tale periodo. Per calcolare correttamente il tuo preventivo tieni a portata di mano i seguenti

Dettagli

Riviera Trasporti SpA Azienda certificata UNI EN ISO 9001:2000 N 16038 Via Nazionale 365 - IMPERIA

Riviera Trasporti SpA Azienda certificata UNI EN ISO 9001:2000 N 16038 Via Nazionale 365 - IMPERIA Riviera Trasporti SpA Azienda certificata UNI EN ISO 9001:2000 N 16038 Via Nazionale 365 - IMPERIA DOCUMENTO ALLEGATO AL DISCIPLINARE DI GARA ANNO 2012 MODALITA OPERATIVE CON LE INDICAZIONI NECESSARIE

Dettagli

Assicurazione Auto. Diritti del consumatore. Campagna di informazione in tema di RC Auto e Conciliazione

Assicurazione Auto. Diritti del consumatore. Campagna di informazione in tema di RC Auto e Conciliazione Assicurazione Auto Diritti del consumatore Campagna di informazione in tema di RC Auto e Conciliazione GLOSSARIETTO ANIA: è l'associazione che rappresenta le imprese di assicurazione operanti in Italia.

Dettagli

Trasparenza nei contratti RCA e Regolamento ISVAP n. 35: Un'occasione mancata?

Trasparenza nei contratti RCA e Regolamento ISVAP n. 35: Un'occasione mancata? Trasparenza nei contratti RCA e Regolamento ISVAP n. 35: Un'occasione mancata? Milano, 23 febbraio 2011 A cura della Commissione RCA del SNA - Sindacato Nazionale Agenti Nel vocabolario del nostro tempo

Dettagli

Alessandro Pierantoni Broker di assicurazioni

Alessandro Pierantoni Broker di assicurazioni MODELLO 7/A COMUNICAZIONE INFORMATIVA SUGLI OBBLIGHI DI COMPORTAMENTO CUI GLI INTERMEDIARI SONO TENUTI NEI CONFRONTI DEI CONTRAENTI Ai sensi delle disposizioni del d.lgs n. 209/2005 (Codice delle assicurazioni

Dettagli

Oggetto: Comunicazione Isvap del 19/4/2012 su alcune disposizioni contenute nella Legge n.27/2012

Oggetto: Comunicazione Isvap del 19/4/2012 su alcune disposizioni contenute nella Legge n.27/2012 CIRCOLARE 43/12 Da: DANNI E RETI A: Agenzie in gestione libera e in economia Struttura Commerciale Territoriale Struttura Territoriale Sinistri Ispettori Amministrativi e Tecnici Uffici di Sede Milano,

Dettagli

L ISVAP. (Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private e di interesse collettivo)

L ISVAP. (Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private e di interesse collettivo) REGOLAMENTO N. 4 DEL 9 AGOSTO 2006 REGOLAMENTO CONCERNENTE GLI OBBLIGHI INFORMATIVI A CARICO DELLE IMPRESE IN OCCASIONE DI CIASCUNA SCADENZA ANNUALE DEI CONTRATTI R.C.AUTO DI CUI AL TITOLO XIV (VIGILANZA

Dettagli

I cambiamenti recenti... pag. 4

I cambiamenti recenti... pag. 4 CONTENUTI Highlights... pag. 3 I cambiamenti recenti... pag. 4 Autovetture... pag. 7 Andamento del pricing Trend generale Trend per canale Trend per profilo Trend per provincia La Compagnia e il mercato....

Dettagli

REGOLE DI ASSEGNAZIONE DELLA CLASSE INTERNA E CORRISPONDENZA CLASSE CU (IN VIGORE DALL 1.2.2011)

REGOLE DI ASSEGNAZIONE DELLA CLASSE INTERNA E CORRISPONDENZA CLASSE CU (IN VIGORE DALL 1.2.2011) REGOLE DI ASSEGNAZIONE DELLA CLASSE INTERNA E CORRISPONDENZA CLASSE CU (IN VIGORE DALL 1.2.2011) Come richiesto dalla vigente normativa, per ciascuna forma tariffaria, l Impresa, ha determinato un criterio

Dettagli

Hai già una polizza? - Se SI, indica il premio annuo Lordo (euro): Eventuale premio richiesto per questa nuova Polizza (euro):

Hai già una polizza? - Se SI, indica il premio annuo Lordo (euro): Eventuale premio richiesto per questa nuova Polizza (euro): Cap.Soc.uro. 0.000,00 i.v. SCHEDA DETTAGLIO COPERTURA PRESENTAZIONE DEL RISCHIO Rif. quotazione n.: Data: 0//00 Telefono: Nome Cognome / azienda: Indirizzo: Cap/citta/Prov.: Cod. Fisc./P.Iva: Professione/attività:

Dettagli

L ISVAP. (Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private e di interesse collettivo)

L ISVAP. (Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private e di interesse collettivo) REGOLAMENTO N. 4 DEL 9 AGOSTO 2006 REGOLAMENTO CONCERNENTE GLI OBBLIGHI INFORMATIVI A CARICO DELLE IMPRESE IN OCCASIONE DI CIASCUNA SCADENZA ANNUALE DEI CONTRATTI R.C.AUTO DI CUI AL TITOLO XIV (VIGILANZA

Dettagli

Assicurazione e Responsabilità Civile e Penale

Assicurazione e Responsabilità Civile e Penale Assicurazione e Responsabilità Civile e Penale Pagina 1 La responsabilità civile grava (è): sul conducente; sul proprietario del veicolo in solido. Non grava sul proprietario quando può dimostrare che

Dettagli

INFORMAZIONI DA RENDERE AL CONTRAENTE PRIMA DELLA SOTTOSCRIZIONE DELLA PROPOSTA O, QUALORA NON PREVISTA, DEL CONTRATTO N. 7A

INFORMAZIONI DA RENDERE AL CONTRAENTE PRIMA DELLA SOTTOSCRIZIONE DELLA PROPOSTA O, QUALORA NON PREVISTA, DEL CONTRATTO N. 7A ALLEGATO N. 7A e 7B del Regolamento ISVAP n. 5/2006 INFORMAZIONI DA RENDERE AL CONTRAENTE PRIMA DELLA SOTTOSCRIZIONE DELLA PROPOSTA O, QUALORA NON PREVISTA, DEL CONTRATTO N. 7A Comunicazione informativa

Dettagli

NOTA INFORMATIVA. Il contraente deve prendere visione delle condizioni di assicurazione prima della sottoscrizione della polizza

NOTA INFORMATIVA. Il contraente deve prendere visione delle condizioni di assicurazione prima della sottoscrizione della polizza NOTA INFORMATIVA contratto di assicurazione Novit Auto- motocicli e ciclomotori contratto di assicurazione di responsabilità civile per la circolazione dei veicoli a motore modello n.1060 del 1 dicembre

Dettagli

MODELLO UNICO DI INFORMATIVA PRECONTRATTUALE EX ART. 49 REGOLAMENTO ISVAP. 5/2006

MODELLO UNICO DI INFORMATIVA PRECONTRATTUALE EX ART. 49 REGOLAMENTO ISVAP. 5/2006 MODELLO UNICO DI INFORMATIVA PRECONTRATTUALE EX ART. 49 REGOLAMENTO ISVAP. 5/2006 SEZIONE A (ex modello 7A) COMUNICAZIONE INFORMATIVA SUGLI OBBLIGHI DI COMPORTAMENTO CUI GLI INTERMEDIARI SONO TENUTI NEI

Dettagli

http://alca.intra.infocamere.it/esam/esamiquestservlet

http://alca.intra.infocamere.it/esam/esamiquestservlet Pagina 1 di 6 NORME DI COMPORTAMENTO TAXI ED AUTONOLEGGIO CON CONDUCENTE 1) Qual è la formula assicurativa R.C.A. che premia l'assicurato che nel corso dell'anno non ha provocato danni a terzi? A [*] Bonus-Malus

Dettagli

Informazioni per il calcolo del preventivo auto

Informazioni per il calcolo del preventivo auto Consigli utili Il preventivo ha validità di 60 giorni dalla data di emissione, per decorrenze che rientrino in tale periodo. Se la decorrenza richiesta è oltre due mesi dalla data di emissione del preventivo,

Dettagli

COMUNICATO. Nella tarda serata del 18 giugno si è conclusa la trattativa raggiungendo una intesa sull ipotesi di rinnovo.

COMUNICATO. Nella tarda serata del 18 giugno si è conclusa la trattativa raggiungendo una intesa sull ipotesi di rinnovo. COMUNICATO Il giorno 17 giugno è ripresa la trattativa per il rinnovo del Contratto Integrativo Aziendale del Gruppo Allianz ed è proseguita il giorno successivo con l intento di giungere ad una fase finale.

Dettagli

STRALCIO DEI PRINCIPALI ARTICOLI DEL CODICE DELLE ASSICURAZIONI PRIVATE INERENTI L RC AUTO APPENDICE NORMATIVA

STRALCIO DEI PRINCIPALI ARTICOLI DEL CODICE DELLE ASSICURAZIONI PRIVATE INERENTI L RC AUTO APPENDICE NORMATIVA ART. 129 - SOGGETTI ESCLUSI DALL ASSICURAZIONE 1 Non e considerato terzo e non ha diritto ai benefici derivanti dal contratto di assicurazione obbligatoria il solo conducente del veicolo responsabile del

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 4791 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI BARBATO, SOGLIA, STRIZZOLO, VESSA, GRANATA, TABACCI, OCCHIUTO, GIULIETTI, CATONE, VICO, PALAGIANO,

Dettagli

CAMPER CLUB LA GRANDA www.camperclublagranda.it beppe@cnnet.it

CAMPER CLUB LA GRANDA www.camperclublagranda.it beppe@cnnet.it CAMPER CLUB LA GRANDA www.camperclublagranda.it beppe@cnnet.it BREVE GUIDA ALLE TARIFFE DELL ASSICURAZIONE R.C.AUTO A cura dell ANIA - Il premio di assicurazione - Inversione del ciclo produttivo - Le

Dettagli

MODELLO UNICO DI INFORMATIVA PRECONTRATTUALE EX ART. 49 REGOLAMENTO ISVAP. 5/2006

MODELLO UNICO DI INFORMATIVA PRECONTRATTUALE EX ART. 49 REGOLAMENTO ISVAP. 5/2006 MODELLO UNICO DI INFORMATIVA PRECONTRATTUALE EX ART. 49 REGOLAMENTO ISVAP. 5/2006 SEZIONE A (ex modello 7A) COMUNICAZIONE INFORMATIVA SUGLI OBBLIGHI DI COMPORTAMENTO CUI GLI INTERMEDIARI SONO TENUTI NEI

Dettagli

1. CONTESTO NORMATIVO

1. CONTESTO NORMATIVO PARITÀ DI TRATTAMENTO TRA UOMINI E DONNE NEI SERVIZI ASSICURATIVI: INFORMATIVA PER L UTENZA E PER LE IMPRESE DI ASSICURAZIONE, AI SENSI DEL REGOLAMENTO ISVAP N. 30. 1. CONTESTO NORMATIVO La Direttiva 2004/113/CE,

Dettagli

MODALITÀ DA RISPETTARE PER LA FORMULAZIONE DEL PREVENTIVO ED EVENTUALE STIPULA DELLA POLIZZA R.C.A. VEICOLI STORICI

MODALITÀ DA RISPETTARE PER LA FORMULAZIONE DEL PREVENTIVO ED EVENTUALE STIPULA DELLA POLIZZA R.C.A. VEICOLI STORICI PolizzadiAssicurazione OLDTIMER RSA SunInsuranceOfficeLtd RappresentanzaGeneraleeDirezioneperl Italia CorsoFrancescoFerrucci89/D10138Torino Tel.0114340389 Fax.0114305704 MODALITÀDARISPETTAREPERLAFORMULAZIONEDELPREVENTIVOED

Dettagli

INFORMATIVA PRECONTRATTUALE EX ART. 49 REGOLAMENTO ISVAP N. 5 DEL 16 OTTOBRE 2006

INFORMATIVA PRECONTRATTUALE EX ART. 49 REGOLAMENTO ISVAP N. 5 DEL 16 OTTOBRE 2006 ALLEGATO 7A COMUNICAZIONE INFORMATIVA SUGLI OBBLIGHI DI COMPORTAMENTO CUI GLI INTERMEDIARI SONO TENUTI NEI CONFRONTI DEI CONTRAENTI Ai sensi delle disposizioni del D.lgs. n. 209/2005 (Codice delle assicurazioni

Dettagli

CIRCOLARE N. 303 del 2 Giugno 1997

CIRCOLARE N. 303 del 2 Giugno 1997 CIRCOLARE N. 303 del 2 Giugno 1997 OGGETTO: art. 123 del decreto legislativo n. 175 del 17 marzo 1995: obblighi di informativa nei contratti di assicurazione diretta diversa dalla assicurazione sulla vita.

Dettagli

ISVAP Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private e di interesse collettivo

ISVAP Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private e di interesse collettivo ISVAP Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private e di interesse collettivo CIRCOLARE N. 555/D Oggetto: Disposizioni in materia di assicurazione obbligatoria R.C.Auto disciplina del bonus/malus.

Dettagli

ARISCOM COMPAGNIA DI ASSICURAZIONI S.p.A. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE Resp. Civile Professionale Patrocinatore Stragiudiziale Accordo ANEIS

ARISCOM COMPAGNIA DI ASSICURAZIONI S.p.A. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE Resp. Civile Professionale Patrocinatore Stragiudiziale Accordo ANEIS ARISCOM COMPAGNIA DI ASSICURAZIONI S.p.A. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE Resp. Civile Professionale Patrocinatore Stragiudiziale Accordo ANEIS Il presente Fascicolo Informativo contenente la Nota Informativa,

Dettagli

I S V A P. 25 marzo 2003

I S V A P. 25 marzo 2003 I S V A P Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private e di interesse collettivo 25 marzo 2003 363148 Alle Imprese di assicurazione con sede legale in Italia Alle Rappresentanze Generali di Imprese

Dettagli

LEADERSHIP DIRETTORI GENERALI DIRETTORI SPORTIVI RESPONSABILI SETTORE GIOVANILE RESPONSABILI SCUOLE CALCIO

LEADERSHIP DIRETTORI GENERALI DIRETTORI SPORTIVI RESPONSABILI SETTORE GIOVANILE RESPONSABILI SCUOLE CALCIO LEADERSHIP DIRETTORI GENERALI DIRETTORI SPORTIVI RESPONSABILI SETTORE GIOVANILE RESPONSABILI SCUOLE CALCIO Giovanni Di Rocca giovanni@dirocca.it definizioni 2 I leader sono posti nella condizione di decidere

Dettagli

I S V A P. 3 ottobre 2003. Alle Imprese di assicurazione e riassicurazione LORO SEDI

I S V A P. 3 ottobre 2003. Alle Imprese di assicurazione e riassicurazione LORO SEDI I S V A P Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private e di interesse collettivo SERVIZIO STATISTICA 317566 4 3 ottobre 2003 Alle Imprese di assicurazione e riassicurazione LORO SEDI Alle Rappresentanze

Dettagli

I S V A P. Alle Imprese di assicurazione e riassicurazione LORO SEDI

I S V A P. Alle Imprese di assicurazione e riassicurazione LORO SEDI I S V A P Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private e di interesse collettivo SERVIZIO STATISTICA 20 giugno 2003 317543 CIRCOLARE N. 508/S 4 Alle Imprese di assicurazione e riassicurazione

Dettagli

REGOLE DI ASSEGNAZIONE DELLA CLASSE INTERNA E CORRISPONDENZA CLASSE CU (IN VIGORE DALL 1.5.2011)

REGOLE DI ASSEGNAZIONE DELLA CLASSE INTERNA E CORRISPONDENZA CLASSE CU (IN VIGORE DALL 1.5.2011) REGOLE DI ASSEGNAZIONE DELLA CLASSE INTERNA E CORRISPONDENZA CLASSE CU (IN VIGORE DALL 1.5.2011) Come richiesto dalla vigente normativa, per ciascuna forma tariffaria, l Impresa ha determinato un criterio

Dettagli

Condizioni della Convenzione Luoghi di Lavoro Aziende Cooperative della Provincia di Modena

Condizioni della Convenzione Luoghi di Lavoro Aziende Cooperative della Provincia di Modena Allegato A) Condizioni della Convenzione Luoghi di Lavoro Aziende Cooperative della Provincia di Modena CONDIZIONI ASSICURATIVE (in aggiunta e/o in aggiornamento delle Condizioni previste dalla Convenzione

Dettagli

ANIA. focus rcauto. Executive Summary. Statistica Trimestrale - Dati al 30/06/2005. Andamento degli indicatori tecnici

ANIA. focus rcauto. Executive Summary. Statistica Trimestrale - Dati al 30/06/2005. Andamento degli indicatori tecnici Executive Summary Andamento degli indicatori tecnici Nella prima metà dell anno, la frequenza dei sinistri denunciati al settore assicurativo per il complesso dei veicoli analizzati (pari al 9,00%), risulta

Dettagli

COMUNITA MONTANA DELLA CARNIA VIA CARNIA LIBERA 1944 N. 29 33028 TOLMEZZO UD Partita IVA 01216420305 Codice Fiscale 93002260300

COMUNITA MONTANA DELLA CARNIA VIA CARNIA LIBERA 1944 N. 29 33028 TOLMEZZO UD Partita IVA 01216420305 Codice Fiscale 93002260300 COMUNITA MONTANA DELLA CARNIA VIA CARNIA LIBERA 1944 N. 29 33028 TOLMEZZO UD Partita IVA 01216420305 Codice Fiscale 93002260300 DISCIPLINARE CONDIZIONI COPERTURA ASSICURATIVA R.C. VEICOLI DELLA COMUNITA

Dettagli

Profili economici della riforma dell RC Auto

Profili economici della riforma dell RC Auto PROSPETTIVE EVOLUTIVE DELLA NORMATIVA IN MATERIA DI RC AUTO Per una riforma equilibrata a beneficio della collettività SENATO 30 gennaio 2014 Profili economici della riforma dell RC Auto Vittorio Verdone

Dettagli

INFORMAZIONI DA RENDERE AL CONTRAENTE PRIMA DELLA SOTTOSCRIZIONE DELLA PROPOSTA O, QUALORA NON PREVISTA, DEL CONTRATTO N. 7A

INFORMAZIONI DA RENDERE AL CONTRAENTE PRIMA DELLA SOTTOSCRIZIONE DELLA PROPOSTA O, QUALORA NON PREVISTA, DEL CONTRATTO N. 7A ALLEGATO N. 7A e 7B del Regolamento ISVAP n. 5/2006 INFORMAZIONI DA RENDERE AL CONTRAENTE PRIMA DELLA SOTTOSCRIZIONE DELLA PROPOSTA O, QUALORA NON PREVISTA, DEL CONTRATTO N. 7A Comunicazione informativa

Dettagli

Legge 12 dicembre 2002, n. 273 (S.O. n. 230/L alla G.U. 14 dicembre 2002, n. 293)

Legge 12 dicembre 2002, n. 273 (S.O. n. 230/L alla G.U. 14 dicembre 2002, n. 293) Legge 12 dicembre 2002, n. 273 (S.O. n. 230/L alla G.U. 14 dicembre 2002, n. 293) Misure per favorire l iniziativa privata e lo sviluppo della concorrenza Capo III DISPOSIZIONI IN MATERIA DI RC AUTO 1

Dettagli

POLIZZA RC PROFESSIONALE AVVOCATO

POLIZZA RC PROFESSIONALE AVVOCATO Roma, 21 luglio 2014 POLIZZA RC PROFESSIONALE AVVOCATO Tabella Premi Polizza RC Professionale Avvocato INTROITI 250.000,00 500.000,00 MASSIMALI 1.000.000,00 1.500.000,00 3.000.000,00 25.000,00 297,00 356,00

Dettagli

02.80509477 FISAC CARE SRL. CARE S.r.L. Via G. Carducci, 37-20123 Milano - email: preventivi.fisac@brokercare.com

02.80509477 FISAC CARE SRL. CARE S.r.L. Via G. Carducci, 37-20123 Milano - email: preventivi.fisac@brokercare.com 02.80509477 FISAC CARE SRL CARE S.r.L. Via G. Carducci, 37-20123 Milano - email: preventivi.fisac@brokercare.com MODELLO UNICO DI INFORMATIVA PRECONTRATTUALE EX ART. 49 REGOLAMENTO ISVAP 5/2006 SEZ. A

Dettagli

Oggetto: Indagine statistica riferita all assicurazione di responsabilità civile autoveicoli.

Oggetto: Indagine statistica riferita all assicurazione di responsabilità civile autoveicoli. SERVIZIO STUDI SEZIONE STUDI UFFICIO STATISTICA Roma 24 febbraio 2010 Prot. n. All.ti n. 36-10-000012 6 Alle Imprese di assicurazione che esercitano la r.c.auto con sede legale in Italia LORO SEDI Alle

Dettagli

ISVAP Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private e di interesse collettivo

ISVAP Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private e di interesse collettivo ISVAP Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private e di interesse collettivo Disposizioni in materia di assicurazione obbligatoria R.C.Auto disciplina del bonus/malus. Relazione di presentazione

Dettagli

REGOLE DI ASSEGNAZIONE DELLA CLASSE INTERNA E CORRISPONDENZA CLASSE CU (IN VIGORE DALL 1.7.2012)

REGOLE DI ASSEGNAZIONE DELLA CLASSE INTERNA E CORRISPONDENZA CLASSE CU (IN VIGORE DALL 1.7.2012) REGOLE DI ASSEGNAZIONE DELLA CLASSE INTERNA E CORRISPONDENZA CLASSE CU (IN VIGORE DALL 1.7.2012) Come richiesto dalla vigente normativa, per ciascuna forma tariffaria, l Impresa ha determinato un criterio

Dettagli

ART. 1. (Disposizioni in materia di assicurazione r.c. auto)

ART. 1. (Disposizioni in materia di assicurazione r.c. auto) SCHEMA DI DISEGNO DI LEGGE RECANTE DISPOSIZIONI IN MATERIA DI ASSICURAZIONE R.C. AUTO ART. 1 (Disposizioni in materia di assicurazione r.c. auto) 1. Al decreto legislativo 7 settembre 2005, n. 209, e successive

Dettagli

ALLEGATO 7 A: OBBLIGHI DI COMPORTAMENTO CUI GLI INTERMEDIARI SONO TENUTI NEI CONFRONTI DEI CONTRAENTI

ALLEGATO 7 A: OBBLIGHI DI COMPORTAMENTO CUI GLI INTERMEDIARI SONO TENUTI NEI CONFRONTI DEI CONTRAENTI DAINA FINANCE LTD 130 Shaftesbury Avenue, 2nd Floor London W1D5EU United Kingdom Branch italiana: Viale Filippo Tommaso Marinetti 221, 00143 Roma Regolamento ISVAP N. 5/2006 Modello Unico - Edizione 11/2013

Dettagli

MODELLO UNICO DI INFORMATIVA PRECONTRATTUALE EX ART. 49 REGOLAMENTO ISVAP. 5/2006

MODELLO UNICO DI INFORMATIVA PRECONTRATTUALE EX ART. 49 REGOLAMENTO ISVAP. 5/2006 MODELLO UNICO DI INFORMATIVA PRECONTRATTUALE EX ART. 49 REGOLAMENTO ISVAP. 5/2006 SEZIONE A (ex modello 7A) COMUNICAZIONE INFORMATIVA SUGLI OBBLIGHI DI COMPORTAMENTO CUI GLI INTERMEDIARI SONO TENUTI NEI

Dettagli

MODELLO UNICO DI INFORMATIVA PRECONTRATTUALE EX ART. 49 REGOLAMENTO ISVAP. 5/2006

MODELLO UNICO DI INFORMATIVA PRECONTRATTUALE EX ART. 49 REGOLAMENTO ISVAP. 5/2006 MODELLO UNICO DI INFORMATIVA PRECONTRATTUALE EX ART. 49 REGOLAMENTO ISVAP. 5/2006 SEZIONE A (ex modello 7A) COMUNICAZIONE INFORMATIVA SUGLI OBBLIGHI DI COMPORTAMENTO CUI GLI INTERMEDIARI SONO TENUTI NEI

Dettagli

INFORMAZIONI E DOCUMENTI DA RENDERE AL CONTRAENTE PRIMA DELLA SOTTOSCRIZIONE. Ai sensi degli art. 120 D.Lgs 209/2005 e del

INFORMAZIONI E DOCUMENTI DA RENDERE AL CONTRAENTE PRIMA DELLA SOTTOSCRIZIONE. Ai sensi degli art. 120 D.Lgs 209/2005 e del Qwzxcvbnmqwertyuiopasdfghjklzxc vbnmqwertyuiopasdfghjklzxcvbnmrt yuiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopas dfghjklzxcvbnmqwertyuiopasdfghjklz xcvbnmqwertyuiopasdfghjklzxcvbnm qwertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwerty uiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasd

Dettagli

Art. 21 - FORME DI TARIFFA -

Art. 21 - FORME DI TARIFFA - Art. - FORME DI TARIFFA - Le forme di tariffa sottoindicate sono valide se espressamente richiate in polizza. A ) - FISSA - La presente for di tariffa, che non prevede aumenti e/o diminuzioni di premio

Dettagli

Assicurazione Auto: i prezzi variano in base all'alimentazione e residenza dell'assicurato

Assicurazione Auto: i prezzi variano in base all'alimentazione e residenza dell'assicurato Assicurazione Auto: i prezzi variano in base all'alimentazione e residenza dell'assicurato gennaio 2015 Indice: Indice p. 1 Introduzione p. 2 L'assicurazione auto: la situazione in Italia p. 2 Come ridurre

Dettagli

L Assicurazione R.C. auto in Italia: analisi e proposte

L Assicurazione R.C. auto in Italia: analisi e proposte L Assicurazione R.C. auto in Italia: analisi e proposte INTRODUZIONE INDICE PRIMA PARTE: ANALISI DEL MERCATO ANALISI TECNICA DEL RAMO R.C. AUTO IN ITALIA DAL 1994 AL 1999 Premessa 1. I premi del lavoro

Dettagli

INFORMATIVA PRECONTRATTUALE EX ART. 49 REGOLAMENTO ISVAP N. 5 DEL 16 OTTOBRE 2006

INFORMATIVA PRECONTRATTUALE EX ART. 49 REGOLAMENTO ISVAP N. 5 DEL 16 OTTOBRE 2006 ALLEGATO 7A COMUNICAZIONE INFORMATIVA SUGLI OBBLIGHI DI COMPORTAMENTO CUI GLI INTERMEDIARI SONO TENUTI NEI CONFRONTI DEI CONTRAENTI Ai sensi delle disposizioni del D.lgs. n. 209/2005 (Codice delle assicurazioni

Dettagli

REGOLE DI ASSEGNAZIONE DELLA CLASSE INTERNA E CORRISPONDENZA CLASSE CU (IN VIGORE DALL 1.2.2010)

REGOLE DI ASSEGNAZIONE DELLA CLASSE INTERNA E CORRISPONDENZA CLASSE CU (IN VIGORE DALL 1.2.2010) REGOLE DI ASSEGNAZIONE DELLA CLASSE INTERNA E CORRISPONDENZA CLASSE CU (IN VIGORE DALL 1.2.2010) Come richiesto dalla vigente normativa, per ciascuna forma tariffaria, l Impresa, ha determinato un criterio

Dettagli

REGOLE DI ASSEGNAZIONE DELLA CLASSE INTERNA E CORRISPONDENZA CLASSE CU (IN VIGORE DALL 1.7.2011)

REGOLE DI ASSEGNAZIONE DELLA CLASSE INTERNA E CORRISPONDENZA CLASSE CU (IN VIGORE DALL 1.7.2011) REGOLE DI ASSEGNAZIONE DELLA CLASSE INTERNA E CORRISPONDENZA CLASSE CU (IN VIGORE DALL 1.7.2011) Come richiesto dalla vigente normativa, per ciascuna forma tariffaria, l Impresa ha determinato un criterio

Dettagli

Oggetto: DECRETO LEGGE 24/1/2012 N.1 DISPOSIZIONI URGENTI PER LA CONCORRENZA, LO SVILUPPO DELLE INFRASTRUTTURE E LA COMPETITIVITA

Oggetto: DECRETO LEGGE 24/1/2012 N.1 DISPOSIZIONI URGENTI PER LA CONCORRENZA, LO SVILUPPO DELLE INFRASTRUTTURE E LA COMPETITIVITA CIRCOLARE 11/12 Da: DANNI E RETI A: Agenzie in gestione libera e in economia Struttura Commerciale Territoriale Struttura Territoriale Sinistri Ispettori Amministrativi e Tecnici Uffici di Sede Milano,

Dettagli

Statistica Annuale R.C. Auto Esercizio 2007. Sergio Desantis e Gianni Giuli Statistiche e Studi Attuariali ANIA

Statistica Annuale R.C. Auto Esercizio 2007. Sergio Desantis e Gianni Giuli Statistiche e Studi Attuariali ANIA Statistica Annuale R.C. Auto Esercizio 2007 Sergio Desantis e Gianni Giuli Statistiche e Studi Attuariali ANIA Milano, 25 febbraio 2009 CONTENUTI 1. I risultati della nuova statistica annuale RC Auto gli

Dettagli

Tabelle di Assegnazione. (In vigore dal 1 Settembre 2010)

Tabelle di Assegnazione. (In vigore dal 1 Settembre 2010) Tabelle di Assegnazione (In vigore dal 1 Settembre 2010) TABELLE DI ASSEGNAZIONE DELLA CLASSE DI MERITO In vigore dal 1 Settembre 2010 N.B.: nelle sottostanti tabelle per Sinistro pagato si intende: per

Dettagli

Oggetto: Convenzione con Gruppo Polidori Srl Agenzia di Assicurazioni.

Oggetto: Convenzione con Gruppo Polidori Srl Agenzia di Assicurazioni. Segreteria nazionale A tutti gli iscritti Oggetto: Convenzione con Gruppo Polidori Srl Agenzia di Assicurazioni. Il CIS HELIOS (Centro di iniziative sociali) informa di aver ricontrattato, migliorandole,

Dettagli

Top 10 delle marche in tutta la Svizzera 6.6% 6.2% 5.9% 5.9% 5.7% 5.6% 4.5% 4.0% 4.0% TOYOTA MERCEDES PEUGEOT 14% VOLVO FORD 10% 8.0% 7.

Top 10 delle marche in tutta la Svizzera 6.6% 6.2% 5.9% 5.9% 5.7% 5.6% 4.5% 4.0% 4.0% TOYOTA MERCEDES PEUGEOT 14% VOLVO FORD 10% 8.0% 7. Auto - una copertura assicurativa ottimale al miglior prezzo! Quali sono le marche e i modelli di auto più amati in Svizzera? Quali le differenze al volante tra uomini e donne? Tra Svizzeri romandi e Svizzeri

Dettagli

NOTA INFORMATIVA. Il contraente deve prendere visione delle condizioni di assicurazione prima della sottoscrizione della polizza

NOTA INFORMATIVA. Il contraente deve prendere visione delle condizioni di assicurazione prima della sottoscrizione della polizza NOTA INFORMATIVA contratto di assicurazione Novit Auto- NATANTI contratto di assicurazione di responsabilità civile per la circolazione dei natanti modello n. 1060 del 1 dicembre 2010 La presente nota

Dettagli

Denominazione: (in caso di Studio Associato o Società)

Denominazione: (in caso di Studio Associato o Società) MODULO PROPOSTA PER L ASSICURAZIONE DEGLI ESBORSI CONSEGUENTI A RESPONSABILITÀ CIVILE PER L'ATTIVITA' DI ASSISTENZA FISCALE MEDIANTE APPOSIZIONE DEI VISTI DI CONFORMITA' SULLE DICHIARAZIONI AI SENSI DELL'ART.

Dettagli

PROVINCIA DI TERNI LOTTO N

PROVINCIA DI TERNI LOTTO N PROVINCIA DI TERNI LOTTO N 7 R.C.A. LIBRO MATRICOLA VEICOLI DI PROPRIETA' DELLA PROVINCIA DI TERNI R.C.A. LIBRO MATRICOLA Contraente : PROVINCIA DI TERNI Codice Fiscale: 00179350558 Domicilio : VIALE DELLA

Dettagli

Genialloyd è la compagnia di Allianz per la vendita diretta di prodotti assicurativi.

Genialloyd è la compagnia di Allianz per la vendita diretta di prodotti assicurativi. Genialloyd è la compagnia di Allianz per la vendita diretta di prodotti assicurativi. L attività principale offre, attraverso il canale Internet e Call center, polizze per auto, moto, camper, veicoli commerciali,

Dettagli

REGOLE DI ASSEGNAZIONE DELLA CLASSE INTERNA E CORRISPONDENZA CLASSE CU (IN VIGORE DALL 1.7.2011)

REGOLE DI ASSEGNAZIONE DELLA CLASSE INTERNA E CORRISPONDENZA CLASSE CU (IN VIGORE DALL 1.7.2011) REGOLE DI ASSEGNAZIONE DELLA CLASSE INTERNA E CORRISPONDENZA CLASSE CU (IN VIGORE DALL 1.7.2011) Come richiesto dalla vigente normativa, per ciascuna forma tariffaria, l Impresa ha determinato un criterio

Dettagli

Il Ruolo delle Autorità Indipendenti

Il Ruolo delle Autorità Indipendenti LIBERALIZZAZIONI: IL CITTADINO CONSUMATORE AL CENTRO DELLA REGOLAZIONE DEI MERCATI; UN RUOLO PIU MODERNO PER LA P.A. Il Ruolo delle Autorità Indipendenti Dott.ssa Flavia MAZZARELLA Vice Direttore Generale

Dettagli

COMUNICAZIONE INFORMATIVA SUGLI OBBLIGHI DI COMPORTAMENTO CUI GLI INTERMEDIARI SONO TENUTI NEI CONFRONTI DEI CONTRAENTI

COMUNICAZIONE INFORMATIVA SUGLI OBBLIGHI DI COMPORTAMENTO CUI GLI INTERMEDIARI SONO TENUTI NEI CONFRONTI DEI CONTRAENTI MODELLO UNICO DI INFORMATIVA PRECONTRATTUALE EX ART. 49 REGOLAMENTO ISVAP. 5/2006 SEZIONE A (ex modello 7A) COMUNICAZIONE INFORMATIVA SUGLI OBBLIGHI DI COMPORTAMENTO CUI GLI INTERMEDIARI SONO TENUTI NEI

Dettagli

SVD: regolamento Ivass 9/2015. Dematerializzazione attestato di rischio

SVD: regolamento Ivass 9/2015. Dematerializzazione attestato di rischio Circolare ai collaboratori di Südtirol Vita & Danni CIRCOLARE N. 046/2015 Alla c.a. di Tutti i collaboratori di Südtirol Vita & Danni Milano, 1 luglio 2015 SVD: regolamento Ivass 9/2015. Dematerializzazione

Dettagli

Genialloyd è la compagnia di Allianz per la vendita diretta di prodotti assicurativi.

Genialloyd è la compagnia di Allianz per la vendita diretta di prodotti assicurativi. Genialloyd è la compagnia di Allianz per la vendita diretta di prodotti assicurativi. L attività principale offre, attraverso il canale Internet e Call center, polizze per auto, moto, camper, veicoli commerciali,

Dettagli

Tecnica attuariale delle assicurazioni a.a.2010/2011

Tecnica attuariale delle assicurazioni a.a.2010/2011 Tecnica attuariale delle assicurazioni a.a.2010/2011 Prof.ssa Anna Maria Palazzo Donatella Rossi Il reg. ISVAP n.16/2008 definisce le funzioni dell attuario: descrivere le metodologie, i criteri e le ipotesi

Dettagli

Il Contratto Base RC Auto nel contesto delle misure di liberalizzazione del settore. Workshop ACB Milano, 4 aprile 2013. Avv.

Il Contratto Base RC Auto nel contesto delle misure di liberalizzazione del settore. Workshop ACB Milano, 4 aprile 2013. Avv. Il Contratto Base RC Auto nel contesto delle misure di liberalizzazione del settore Workshop ACB Milano, 4 aprile 2013 Avv. Andrea Maura Il contesto normativo Qual è il contesto normativo nel quale ci

Dettagli

Il pricing nel settore RCA: profili attuariali e di mercato

Il pricing nel settore RCA: profili attuariali e di mercato ASSICURAZIONI E CONCORRENZA: EFFICIENZA DELLA REGOLAZIONE? Il pricing nel settore RCA: profili attuariali e di mercato GIAMPAOLO CRENCA Presidente Consiglio Nazionale Attuari Principal Actuary Crenca &

Dettagli

ADDIO TAGLIANDO DI CARTA

ADDIO TAGLIANDO DI CARTA RC AUTO Dal 18 ottobre non si dovrà più esporre sul parabrezza della propria auto il contrassegno assicurativo. Il controllo della copertura assicurativa verrà effettuato dalle Forze dell'ordine attraverso

Dettagli

PARTE I Informazioni generali sull intermediario che entra in contatto con il Contraente

PARTE I Informazioni generali sull intermediario che entra in contatto con il Contraente Allegato 7B Collaboratore Iscritto (Agenzia Società) INFORMAZIONI DA RENDERE AL CONTRAENTE PRIMA DELLA SOTTOSCRIZIONE DELLA PROPOSTA O, QUALORA NON PREVISTA, DEL CONTRATTO, NONCHE IN CASO DI MODIFICHE

Dettagli

Presentazione "contratto base" per RC Auto

Presentazione contratto base per RC Auto Presentazione "contratto base" per RC Auto Roma, 14 febbraio 2013 1 L'azione del Governo nel settore assicurativo ha toccato più fronti Le iniziative hanno contribuito a disegnare un quadro disciplinare

Dettagli

La responsabilitàcivile automobilistica Strategia, innovazione e normativa nei modelli di offerta

La responsabilitàcivile automobilistica Strategia, innovazione e normativa nei modelli di offerta La responsabilitàcivile automobilistica Strategia, innovazione e normativa nei modelli di offerta Consap e l R.C. Auto: il Risarcimento Diretto e la Stanza di compensazione Paolo Panarelli Direttore Generale

Dettagli

In Auto Più New (prodotto 589) Giugno 2011. Edizione Giugno 2011 (V032011) 1 di 45

In Auto Più New (prodotto 589) Giugno 2011. Edizione Giugno 2011 (V032011) 1 di 45 Tariffa R.C.A. Valida dal Salvo modifiche che verranno comunicate almeno 60 giorni prima della loro applicazione Tutti gli importi sono in Euro e non comprendono le imposte RCA (12,50%) e il contributo

Dettagli

COMUNICAZIONE INFORMATIVA SUGLI OBBLIGHI DI COMPORTAMENTO CUI GLI INTERMEDIARI SONO TENUTI NEI CONFRONTI DEI CONTRAENTI

COMUNICAZIONE INFORMATIVA SUGLI OBBLIGHI DI COMPORTAMENTO CUI GLI INTERMEDIARI SONO TENUTI NEI CONFRONTI DEI CONTRAENTI COMUNICAZIONE INFORMATIVA SUGLI OBBLIGHI DI COMPORTAMENTO CUI GLI INTERMEDIARI SONO TENUTI NEI CONFRONTI DEI CONTRAENTI Ai sensi delle disposizioni del d. lgs. n. 209/2005 del reg. ISVAP n. 5/2006 in tema

Dettagli

Servizio Studi e Gestione Dati Divisione Studi e Statistiche

Servizio Studi e Gestione Dati Divisione Studi e Statistiche Servizio Studi e Gestione Dati Divisione Studi e Statistiche Premi lordi contabilizzati a tutto il terzo trimestre 2014 dalle Imprese di assicurazione nazionali e dalle Rappresentanze per l Italia delle

Dettagli

Analisi trasversale dai sinistri all assunzione

Analisi trasversale dai sinistri all assunzione Analisi trasversale dai sinistri all assunzione Fabio Sacchi Responsabile commerciale assicurazioni e mercato autoriparativo Milano 24 febbraio 2009 I clienti Rc auto della nostra Compagnia Tra tutti prendiamone

Dettagli