Ecco i quartieri più belli (e costosi)

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Ecco i quartieri più belli (e costosi)"

Transcript

1 n dal 6 al 19 ottobre tel GRATUITO Per leggere il giornale su internet. Tutte le edizioni e l archivio degli articoli già pubblicati Il Caffè rispetta l ambiente Il nostro giornale viene stampato utilizzando carta riciclata al 100% Ecco i quartieri più belli (e costosi) Viaggio tra le città castellane dove la popolazione vive meglio... e nel verde Frascati e Grottaferrata sono le due città più quotate da chi vuole prender casa ai Castelli: grandi ville in periferia, bei palazzi in centro e tanto verde pubblico sono le maggiori attrattive. Da non sottovalutare però il fascino della zona del lago Albano a Castel Gandolfo, dove le ville hanno il privilegio di un paesaggio mozzafiato. Per le spaziose ville fuori città si arriva a spendere anche 600mila euro, mentre gli appartamenti nei piccoli centri si possono acquistare anche a 110mila euro. Prezzi che a quanto pare fanno gola anche agli stranieri che comprano casa qui. a pag. 11 SAN RAFFAELE, INCATENATI AL NOSTRO LAVORO GENZANO Lo Statuto comunale cambia: l acqua è di tutti Emiliano Viti Approvata la modifica che dichiara l acqua bene pubblico a pag. 35 Pavona è fuori dall emergenza idrica Il Sindaco Colacchi: «Acea ha lavorato per potenziare la rete» a pag. 28 FRASCATI L astronauta Nespoli ospite nei laboratori Esa Milioni di euro nelle tasche di editori amici dei politici. Addio alla libertà della stampa da pag. 2 Alcuni dipendenti della clinica di Velletri si sono incatenati ai cancelli dell ospedale per difendere il loro impiego: «Vogliamo sapere perché la struttura sanitaria chiude» a pag. 36 POSTE ITALIANE S.p.A. - Spedizione in abbonamento postale 70% - tassa pagata - DCB Latina Albano, Genzano e Ariccia perseguono lo stesso obiettivo: ridurre i rifiuti Le tre città che... si differenziano Albano aspetta la sua isola ecologica, Genzano ne vuole aprire una e Ariccia ne avrà addirittura due a pag. 6 Rifiuti abbandonati, scattano le multe Non solo durante le elezioni Manifesti abusivi, città come delle giungle di carta Montagne di affissioni illecite danneggiano il decoro dei centri cittadini castellani Frascati: approvata l ordinanza che stabilisce sanzioni salatissime a chi abbandona gli ingombranti per strada a pag. 22 a pag. 8 a pag. 22 MARINO GLI ASILI SONO POCHI, I BIMBI RESTANO A CASA a pag. 26 LANUVIO LEONI: «NESSUNA CRISI. L OPPOSIZIONE SPARLA» a pag. 36

2 2 EDITORIA DROGATA n dal 6 al 19 ottobre 2011 Centinaia di milioni di euro nelle tasche di editori amici dei politici, mentre lo Stato affonda La casta stampata mangiasoldi I DANNI DEI CONTRIBUTI PER L EDITORIA Hanno incoraggiato un economia drogata di aziende editoriali incapaci di sostenersi senza continue iniezioni di denaro pubblico. Stefano Carugno Lo Stato Italiano non ha soldi e taglia. Taglia su pensioni, stipendi, sanità, aiuti sociali, sicurezza: taglia su tutto, ma non sui contributi per l editoria. Ogni anno centinaia di milioni di euro (nostri) vanno nelle tasche di pochi editori, di destra e di sinistra, laici e cattolici, padani e persino stranieri, l mportante è che siano amici di qualche politico. Così anche quest anno tutti noi pagheremo una parte di tasse per finanziare giornali che non leggeremo mai. Assurdo: il Caffè lo leggi e non lo paghi, queste testate invece le paghi e non le leggi! La missione dei giornali è urlare uno contro l altro in modo da confondere il lettore e distrarlo dai veri problemi IL PAESE DEI FURBI Per questi editori, sovvenzionati da noi, il rischio d impresa non esiste, lo Stato gli rimborsa fino anche al 60% dei costi. Sono testate giornalistiche che senza cospicui e continui aiuti non reggerebbero il mercato. Ma a questi soldi bisogna poi aggiungere quelli elargiti indirettamente. Pagine pubblicitarie per centinaia di milioni di euro vengono obbligtoriamente comprate su questi giornali da enti e società controllate dalla politica o che dai politici devono avere determinati favori. Giornali e giornalisti perdono così ogni autonomia e il loro fine diventa urlare informazione di parte, l una contro l altra, l importante è alzare i toni in modo da confondere i lettori, farli Hanno creato una diseguaglianza tra concorrenti, sovvenzionando gli editori legati ai politici. Hanno ridotto la libertà di espressione dei giornalisti. Hanno allontanato l attenzione dei lettori dai veri problemi. Hanno completamente annientato la possibilità del cittadino di avere un informazione corretta. diventare tifosi, allontanarli da scomode verità. Il nostro paese è un esempio unico di commistione tra politica, affari e informazione, così le lobby, legate ai partiti, riescono ad esercitare un controllo totale. STAMPA: LA LIBERTÀ NEGATA L Istituto statunitense Freedom House da anni stila la classifica dei paesi dove la stampa è più libera. E da anni l Italia è sempre inserita tra i paesi a parziale libertà di stampa, VALTER LAVITOLA Direttore de L Avanti LA CLASSIFICA DEI GIORNALI CHE PAGHIAMO (E NON LEGGIAMO) Contributi dello Stato relativi all anno 2010 Unità ,80 Avvenire ,04 Italia Oggi ,72 Padania ,15 Manifesto ,44 Cronaca Qui.it ,28 Europa ,08 Foglio ,78 Liberazione ,23 Conquiste del Lavoro ,60 Secolo d'italia ,59 Primorski Dnevnik ,90 Cronache di Liberal ,84 L'Avanti ,81 Corriere di Forlì ,81 Corriere Mercantile ,81 Provincia ,81 Cittadino ,81 Discussione ,81 Giornale Nuovo Toscana ,81 Nuovo Corriere di Firenze ,81 Voce di Romagna ,81 Cronaca ,96 Rinascita ,37 Terra ,16 Denaro ,22 Cittadino Oggi ,46 Corriere Puglia e Lucania ,05 Metropoli Day ,05 Opinione delle Libertà ,81 Voce Nuova ,15 Giornale dell'umbria ,36 Corriere Laziale ,29 Verità ,84 Sannio ,29 Scuola Snals ,68 Quotidiano di Sicilia ,67 Cronache di Napoli ,75 Metropolis ,37 L'informazione ,48 Dolomiten ,06 Corriere di Como ,78 Corriere Canadese ,32 Voce di Mantova ,78 Domani ,49 America Oggi ,25 Globo ,25 Nuovo Corriere ,34 Ottopagine ,90 Buongiorno Campania ,54 AREA ,52 Dire ,52

3 n dal 6 al 19 ottobre 2011 EDITORIA DROGATA 3 IN ITALIA C È LA LIBERTÀ DI STAMPA, MA NON LA LIBERTÀ DELLA STAMPA Lʼistituto governativo statunitense Freedom House misura, attraverso uno studio attento di diversi parametri, la libertà della stampa in ogni nazione. In questa speciale classifica da anni lʼitalia occupa posizioni molto arretrate, classificata come paese a libertà ridotta, affiancata a nazioni come Tanzania, Botswana, Indonesia, Ecuador, Ucraina, Niger, Burkina Faso, Mongolia. Tra le potenze occidentali lʼitalia risulta allʼultimo posto. Il giudizio è categorico: in Italia la libertà di stampa cʼè, perché garantita dalla Costituzione; quello che purtroppo manca, però, è la libertà della stampa, troppo legata ad interessi di parte Stampa libera Stampa parzialmente libera Stampa non libera , , , , ,44 equiparata a molte nazioni africane. In Italia la libertà di stampa è un diritto costituzionle, ma il vero problema è che non esiste la libertà della stampa: i cittadini non hanno la possibilità di conoscere come stanno davvero i fatti e farsi quindi un opinione propria. Tutto il sistema democratico viene così stravolto e i risultati sono sotto gli occhi di tutti noi. I GRANDI PROFESSIONISTI DEL CONTRIBUTO PUBBLICO Guardando la classifica dei giornali più finanziati appare subito evidente che sono proprio quelli che si riempiono la bocca di parole come libertà, giustizia, democrazia. Mancano in classifica i giornali Libero e Il Riformista, che negli anni precedenti erano tra i primissimi posti per soldi succhiati. Le due testate, entrambe ricollegabili al senatore Antonio Angelucci, dovranno restituire i circa 43 milioni di euro di L accusa: l editore Angelucci deve restituire 43 milioni di euro, Ciarrapico 45 milioni contributi percepiti negli anni , per aver omesso informazioni relative al loro assetto societario. Altro senatore legato alle provvidenze per l editoria è Giuseppe Ciarrapico, editore anche di Latina Oggi: secondo la Corte dei Conti avrebbe percepito indebitamente 45 milioni di euro di contributi pubblici per l'editoria. SOLDI (NOSTRI) PER TUTTI Quest anno la medaglia d oro come la testata meno indipendente va a L Unità, giornale famoso anche per aver stipendiato profumatamente giornalisti che scrivevano 1 articolo ogni 2 mesi. Nemmeno La Padania disdegna circa 3 milioni e mezzo di euro che arrivano da Roma ladrona. Il primo furbo: Giuliano Ferrara In una intervista contenuta nel libro La Casta dei giornali di Beppe Lopez, Giuliano Ferrara si attribuisce il merito di aver creato il primo esempio (con Il Foglio) di organo dʼinformazione di un partito che non cʼè, con relativa pioggia di soldi pubblici. Sʼinventò di sana pianta il movimento Convenzione per la giustizia a cui aderirono il forzista Marcello Pera e il verde Marco Boato. Per legge a un quotidiano basta essere organo di una forza politica per ciucciarsi milioni di euro di provvidenze. Così come Il Foglio di Giuliano Ferrara, un vero gioiello in fatto di legami tra politica e informazione (vedi box a fianco). Solo 2 milioni e mezzo di euro invece per l ormai famoso Valter Lavitola e il suo L Avanti. Niente male anche i comunisti de Il Manifesto a cui sono andati più di 3,7 milioni di euro Tra le testate laziali in classifica troviamo il quotidiano La Provincia, diffuso tra Latina e Frosinone, che nel 2010 ha ottenuto 2,5 milioni di euro. A Il Corriere Laziale, che parla solo di sport locale, sono andati più di 1,9 milioni di euro, al settimanale di Anzio e Nettuno Il Granchio circa euro. Tra le varie testate finanziate degne di cronaca, non fosse altro che per il nome, troviamo anche Romanista (giornale che parla della Roma calcio), Chitarre, Motocross, Mare e Monti, Sabato sera, Corriere canadese, Primorsky Dnevnik (quasi 3 milioni di euro), Suono Stereo Hi fi, Distribuzione carburanti, Car audio e Fm, Buddismo e società, Lampade viventi nella Chiesa, Italia ornitologica. Tutti giornali che paghiamo anche noi. GIULIANO FERRARA Direttore de Il Foglio

4 4 CENSIMENTO n dal 6 al 19 ottobre 2011 Poste Italiane sta consegnando le schede per il XV Censimento nazionale: si può anche rispondere via internet 9 ottobre: parte la conta degli Italiani Chi compila le schede a mano può consegnarle in Posta o al Comune Stefano Cortelletti Siamo ormai al conto alla rovescia. Stanno arrivando nelle case degli italiani, attraverso il servizio postale, le buste contenenti i questionari relativi al 15 censimento nazionale. Non si tratta di sondaggi o di pubblicità, ma di un obbligo di legge. Il censimento, che si svolge ogni 10 anni (l'ultimo risale al 2001) serve per contare gli italiani e capire quale è la loro situazione culturale, economica e familiare. Una fotografia dell'italia a cui tutti sono chiamati a partecipare. Ci chiederanno i dati sulla famiglia, la superficie delle abitazioni, le condizioni di vita e lavoro, le abitudini, gli spostamenti. C È TEMPO FINO AL 20 NOVEMBRE PER RISPONDERE Le consegne presso le abitazioni dovrebbero terminare il 22 ottobre questionari dovranno essere compilati via internet (insieme al plico cartaceo c'è anche la password ed il sito a cui collegarsi) oppure a penna e consegnati presso il più vicino Ufficio Postale o nei centri raccolta che ogni Comune ha allestito. Chi ha difficoltà nel riempire i moduli potrà chiedere aiuto ai rilevatori che operano nei diversi centri di raccolta comunali. Gli anziani che non possono muoversi da casa non devono temere: ogni Comune si è adoperato per facilitare le operazioni di consegna dei moduli. Non rispondi? Multa NUMERO VERDE È attivo il numero verde nazionale a cui rivolgersi per ogni dubbio. Risponderanno operatori ben formati. L Istat: Leggete 2 volte il questionario Il censimento 2011, per gli italiani, resta ancora uno sconosciuto da decifrare. Dilagano le polemiche e le richieste di chiarezza da parte dei cittadini. Il testo per i consumatori risulta troppo complicato, di difficile lettura. Sono migliaia le richieste di aiuto nella compilazione delle 84 domande, da parte dei cittadini alle associazioni di consumatori: «I quesiti risultano lacunosi e complicati, soprattutto per le persone più anziane. Di fatto spiega Carlo Pileri, presidente dellʼadoc sarebbe stato opportuno utilizzare vocaboli più semplici e un formato di scrittura più grande». Giuseppe Stassi, dirigente del servizio censimenti dellʼistat, consiglia agli utenti di leggere il censimento due volte: se ad una prima lettura si hanno delle difficoltà, alla seconda tutto sembrerà più semplice. Purtroppo esistono termini specifici, come alloggio o coabitazione, che non possono essere sostituiti». Una rilevazione complessiva sullo stato delle persone e delle comunità. Famiglie intese anche nelle situazioni di single, persone che vivono da sole o in coppia con una persona del suo stesso sesso. Ci sarà chiesto se abbiamo un contratto a tempo determinato o indeterminato, se abitiamo in una roulotte o in una baracca, se c'è acqua all'interno dell'abitazione e di quanti gabinetti si dispone, a che ora ci si alza per andare a lavorare, se si utilizzano impianti di produzione di energia solare. Una società che cambia, insomma: il censimento si è dovuto necessariamente adeguare a questo nuovo corso.dal 9 ottobre al 20 novembre i Il censimento è un dovere di tutti i cittadini e rispondere al questionario proposto dallʼistat è obbligatorio. Dopo il 20 novembre, data ultima per consegnare il questionario o inviarlo via internet, scenderanno in campo i rilevatori dellʼistat per trovare tutti coloro che, volontariamente o involontariamente, non hanno rispedito il questionario. Una volta accertate le responsabilità del mancato invio, partiranno salate sanzioni: si va dai 200 ai 2000 euro per tutti coloro che si rifiuteranno di compilare lʼintero modulo o solo alcune parti, o per chi dovesse dichiarare il falso.

5 INCHIESTA n dal 6 al 19 ottobre Con l Irap e l Irpef ai massimi nazionali i cittadini e le aziende laziali sono i più tartassati d Italia. Vi spieghiamo perché Perché nel Lazio si pagano più tasse? La Regione Lazio col suo debito è in mano agli speculatori finanziari, che ora sperano fallisca Roberto Lessio I bilanci dei nostri enti locali, Regione in testa, sono pieni di operazioni tese a realizzare speculazioni finanziarie private con beni, servizi e proprietà pubbliche. Tutte manovre che stanno contribuendo ad indebitare ulteriormente il nostro Paese, rischiando di farlo fallire. Lo scrivemmo esattamente tre anni fa (vedi Il Caffè n. 154 e n. 155), mentre esplodeva la crisi finanziaria in tutto il mondo. Giusto 3 anni fa uscì l'inchiesta de Il Caffè in cui ci chiedevamo come mai una serie di strane società finanziarie stavano comprando i crediti sanitari che migliaia di ambulatori privati, farmacisti e fornitori vari vantavano nei confronti della Regione Lazio. Volevamo poi capire come e perché lo Stato avesse messo in vendita decine di migliaia di immobili, a Nettuno, Latina, a Ciampino come a Terracina, e nel resto d'italia. Patrimonio che era, e in parte è ancora, di proprietà degli enti previdenziali italiani, a cominciare dall'inps. Immobili che rappresentavano una forma di investimento a garanzia di IL CAFFÈ AVEVA DENUNCIATO GIÀ DAL 2008 Sul n. 154 di settembre 2008 l inchiesta spiegava l assurda cartolarizzazione del debito laziale LA REGIONE INTRAPPOLATA La Regione Lazio, circa cinque anni fa, è stata retrocessa nella graduatoria dell'affidabilità con un declassamento: in gergo si chiama downgrading. Ad eseguirlo sono state le ormai note società di rating (la valutazione della capacità di pagare i propri debiti). Così, esattamente come sta avvenendo per il debito pubblico dell'italia, l'amministrazione regionale è stata costretta a rinegoziare i pagamenti con i propri creditori, tra i quali figurano le principali banche d'affari che hanno destabilizzato l'intero sistema finanziaro mondiale con le loro spericolate e spregiudicate operazioni. La più tipica di queste operazioni sono i prodotti finanziari derivati (ad esempio, i CDS Credit Default Swap) con cui il debitore è costretto a procurarsi una sorta di assicurazione, quasi sempre fornita Leggi le inchieste su Il Caffè denunciò per primo. Nessuna risposta dalla Regione chi ha versato i contributi per la propria pensione. Ci eravamo imbattuti in strane Srl che, pur avendo un capitale sociale di appena 10 mila euro (il minimo imposto dalla legge), compivano operazioni finanziare di dimensioni enormi, attraverso le cosiddette cartolarizzazioni. Ed a capo di queste società avevamo trovato, così come in qualche caso troviamo ancora, un cittadino inglese ultraottantenne: Gordon Edwin Charles Borrows, residente a Londra. Chiedemmo lumi all'allora Assessore regionale al Bilancio, Luigi Nieri. Nessuna risposta. Leggi Il Caffè n. 154 pag. 5 e n. 155 pag. 8 da una banca, contro il rischio di insolvenza: maggiore è questo rischio, più sono richiesti questi prodotti. Di conseguenza si è innescato un gigantesco gioco finanziario, dove da una parte c'è chi ha tutto l'interesse affinché il debitore fallisca per intascare l'assicurazione, dall'altra c'è la resistenza del debitore stesso che, una volta fallito, non può più pagare stipendi né erogare servizi. Il debito laziale gestito da oscure società estere. Perciò le tasse aumentano e i servizi peggiorano DANNATE CARTOLARIZZAZIONI Questo assurdo scenario è stato innescato da quella che viene definita economia di carta, dove il denaro non è più considerato valore di scambio, ma un mezzo diretto per fare altro denaro, attraverso la sistematica creazione di un debito. La ricchezza annualmente prodotta sull'intero pianeta vale circa 74 mila miliardi di dollari, mentre solamente i cosiddetti prodotti finanziari derivati attualmente valgono 466 mila miliardi di dollari. Ciò avviene soprattutto attraverso due meccanismi. Uno è quello delle cartolarizzazioni, proprio quello in cui è finito il patrimonio regionale del Lazio, soprattutto le strutture ospedaliere. Funziona così: mutui dei privati e debiti di enti e Stati vengono impacchettati tra di loro e venduti nei mercati finanziari sotto forma di obbligazioni. Anche queste operazioni sono sempre accompagnate da prodotti finanziari derivati. Vendendo le obbligazioni, cioè rivendendosi i crediti, la banca che ha prestato i Il mondo produce ogni anno ricchezza per 74mila miliardi di $, mentre circolano derivati per 466mila miliardi di $ soldi li recupera immediatamente. LE BANCHE PRESTANO I SOLDI CHE NON HANNO In questo modo, insieme al meccanismo del credito frazionario, può essere prodotta dal nulla una montagna di denaro liquido. Il credito frazionario è la quantità di denaro che può essere prestato dagli istituti di credito in base alla propria riserva bancaria (quantità di denaro che l istituto deve avere materialmente nelle proprie casseforti). Normalmente questa riserva è del 2%. Vale dire che ogni 100 euro depositati, il sistema bancario nel suo complesso, a seconda delle teorie, ne può prestare oppure Un fattore di moltiplicazione sbalorditivo, dove il denaro letteralmente sbuca fuori dal nulla. UN GIOCO CHE UCCIDE L ECONOMIA Tutto ciò ha intossicato l'economia mondiale, sta strozzando le casse pubbliche e ha intaccato la possibilità, ad esempio in regioni come il Lazio, di ricevere servizi adeguati. Ha inoltre obbligato anche chi è solvibile, cioè può pagare i debiti, a procurarsi un'assicurazione con i prodotti finanziari derivati. Lo Stato italiano in generale e la Regione Lazio in particolare, a causa dell'altissimo indebitamento, si trovano nel bel mezzo di questa tempesta. Infatti la Regione Lazio, lo scorso anno, è stata costretta ad incrementare l'aliquota IRAP ed IRPEF. Grazie a questi giochi finanziari i cittadini laziali sono ora i più tartassati d'italia. I record del Lazio Il Lazio è in testa alle classifiche nazionali per consumo di territorio, credito per l'acquisto di beni di consumo, presenza di ipermercati e numero di sportelli bancari. Tutto sembra funzionale alla creazione esponenziale di mutui e cioè di debiti sui quali si fonda lo strapotere di banche e borsa.

6 6 RIFIUTI n dal 6 al 19 ottobre 2011 I tre Comuni castellani, con metodi diversi, perseguono lo stesso obiettivo: ridurre i rifiuti da conferire in discarica Genzano, Ariccia e Albano si differenziano Genzano vuole comprare un isola ecologica mentre ad Ariccia aspettano la seconda Gianni Galleri La questione ambientale rappresenta un nodo sempre più centrale per tutte le amministrazioni comunali. Il cosidetto Asse Appia non fa certo eccezione. Raccolta differenziata porta a porta e decoro pubblico sono frequentemente contenuti nei programmi elettorali. Perciò Albano, Ariccia e Genzano con prima Nicola Marini e un anno dopo con Emilio Cianfanelli e Flavio Gabbarini hanno utilizzato questi argomenti. Ma questi temi sanno essere boomerang implacabili: LUCA ANDREASSI Assessore all Ambiente di Albano FABRIZIO PROFICO Assessore all Ambiente di Ariccia GIORGIO ERCOLANI Delegato all Ambiente di Genzano Risultati e obiettivi dei Comuni non si contano più, ad esempio, gli articoli che annunciano partenze in pompa magna o individuazioni presunte di isole ecologiche, con relative brutte figure e perdite di credibilità dei politici che le rilasciano. Talvolta è solo il caso, talvolta le capacità (o la mancanza di queste), talvolta impedimenti oggettivi a determinare se e quando la raccolta porta a porta prenderà il via. Certo è che, come sempre, le dichiarazioni sanno essere dei pericolosi boomerang, che segnano in maniera significativa la carriera politica di assessori e delegati. Per approfondire la situazione abbiamo incontrato i tre responsabili dei tre Comuni castellani: Giorgio Ercolani per Genzano, Fabrizio Profico per Ariccia e Luca Andreassi per Albano. Albano Ariccia Genzano Partenza Porta a Porta (a primavera) Popolazione raggiunta % 20% 100% 65% (a dicembre) Isola ecologica Autorizzata Individuata la 2 a Individuata Raggiungimento 100% Fine 2013 Inizio 2014 Già raggiunto Metà 2013 Azioni decoro e rilievo ambientale (effettuate o programmate) Giornate pulizia straordinaria, ispettori ecologici, raccoglitori oli esausti Ecofraschetta, area compost, miniera urbana Acqua bene comune pubblico, ufficio mobile Acea Ariccia. Presto l ecofraschetta. In programma anche l area compost Ariccia è lʼavanguardia ambientalista dei tre Comuni. Fonte ispiratrice per molti, quello che il Sindaco Cianfanelli è riuscito a realizzare già da alcuni anni, altre amministrazioni fanno fatica a metterlo in agenda per il futuro. Il fiore all'occhiello delle prossime iniziative di Ariccia sarà il marchio di ecofraschetta. Le attività che vorranno potranno sottoscrivere un accordo: tutto quello che verrà usato dovrà poter finire nel ciclo di compostaggio. Ecco allora piatti, bicchieri e finanche posate pensate ad hoc per questo scopo. «Vogliamo anche rendere tracciabili le buste, cominceremo dalle attività per arrivare in ultimo anche alle abitazioni private», spiega l'assessore Profico. Mentre cʼè chi arranca per la prima isola ecologica, il Comune di Ariccia, che ormai è partito da due anni con il porta a porta, ha individuato addirittura la seconda isola ecologica in zona Campoleone. In questa sede c'è anche l'intenzione di realizzare la "miniera urbana", dove fra le altre cose verranno conferiti gli elettrodomestici rotti. Si conta in questo modo, assemblando i pezzi, di riuscire ad ottenere persino nuova attrezzatura. Inoltre, l'assessore del Sel ricorda che c'è il grande progetto dell'area compost consortile. Al momento però l'amministratore non si sbilancia su chi potrebbero essere i componenti di questo ambizioso consorzio. I ben informati però parlano di Ciampino e Ardea. Gabbarini fa sul serio: dopo l acqua, la differenziata Albano: Andreassi vuole recuperare il tempo perso Genzano, dei tre Comuni, è quello che più recentemente ha cambiato amministrazione. Il programma di Flavio Gabbarini era ricchissimo di riferimenti all'ambiente. Viste le prime misure prese in Consiglio, ad esempio l'acqua pubblica per statuto, si può ben sperare per le altre promesse. Il delegato è Giorgio Ercolani, che riveste anche la carica di vicesindaco. «Puntiamo a un'isola ecologica di proprietà; siamo in trattativa per un appezzamento di terreno (angolo via Selva - via Pozzo Bonelli) di circa mq con il contributo della Provincia. Stiamo facendo il frazionamento dell'area e approntando il progetto definitivo per poterci avvalere del finanziamento». Dopo gli iniziali problemi dovuti al mancato rinnovo di contratto con la vecchia azienda di gestione rifiuti, da parte della vecchia amministrazione, la situazione a Genzano sembra sotto controllo. Nelle intenzioni di chi governa c'è anche quella di risolvere la questione dell'altra isola ecologica. «Quella che si trova in via Montegiove, proprietà di un privato che ha un contratto con l'ama, non è utilizzabile da circa due anni e mezzo perché sotto sequestro. Stiamo cercando di risolvere anche questo problema per far tornare tale area libera da vincoli ed eventualmente bonificata». Adesso quindi non resta che attendere le ultime fasi del progetto differenziata porta a porta. «Da metà ottobre, poi, partirà la campagna di sensibilizzazione (la Vivagroup ha vinto una gara) con il censimento degli utenti e poi inizierà la vera campagna di informazione di pari passo con il bando di gara, con le riunioni con gli amministratori dei condomini, i cittadini, le associazioni e una conferenza stampa». Albano è il Comune rimasto più indietro riguardo i rifiuti. Nonostante un anno e mezzo a disposizione, non ha cambiato la situazione di stallo in cui l'aveva lasciato il decennio Mattei. L'attuale assessore regionale, contrariamente alla delega che gli è stata assegnata, in "patria" non è certo ricordato per le misure ambientali. Da poco tempo ad Albano il compito di occuparsi dei rifiuti è stato scorporato da quello all'ambiente. Adesso si vedrà se la nomina di Luca Andreassi, consigliere Udc, porterà il tanto atteso cambio di marcia. Intanto è stata individuata e autorizzata l'isola ecologica, che sorgerà in zona Cancelliera. La partenza del porta a porta è prevista per l'anno prossimo e ci si augura di raggiungere il 100% della popolazione per la fine del Nel frattempo, come ci ricorda lo stesso Andreassi, sono state intraprese alcune azioni per il decoro pubblico, come le Giornate di pulizia straordinaria. L'idea è semplice: concentrare in limitate aree del territorio di Albano, Volsca (per raccolta, spazzamento e taglio erba cigli strada), giardinieri comunali (per la cura del verde pubblico), Protezione Civile (per il lavaggio strada e pulizia e disinfezione tombini). Insieme alla Polizia Municipale per la viabilità e il rispetto dei divieti. «Altrimenti non si riesce a pulire la strada con le macchine parcheggiate», dichiara Andreassi. A breve saranno disponibili sull'intero territorio contenitori per la raccolta degli oli esausti e sarà introdotta la figura degli ispettori ecologici, che avranno il ruolo di monitorare e sanzionare coloro che non rispettano le regole nel gettare i rifiuti: da chi butta la carta per terra all'azienda che getta chili di rifiuti non domestici e che per legge non può gettare nei cassonetti. La ricetta è quella di ravvivare la coscienza civica ed ecologica della gente, per ottenere il giusto rispetto che Albano si merita.

7

8 8 DEGRADO n dal 6 al 19 ottobre 2011 Montagne di manifesti affissi illecitamente danneggiano il decoro delle nostre città... e non c entrano solo le elezioni Manifesti abusivi, città come giungle di carta Occupati anche muri dei sottopassi, cassonetti e centraline elettriche Emanuele Menicocci Da 1,28 euro a un massimo di 2,50 euro. Questa l esorbitante cifra dovuta ad un Comune per ogni spazio espositivo affittato. Le famose plance comunali per le affissioni. Eppure in parecchi sentono l esigenza di dire quello che fanno e quanto sono bravi a sfregio del decoro urbano. Espongono i propri manifesti su qualunque cosa possa dare visibilità. Vengono utilizzati muri che costeggiano strade e autostrade, cassonetti, fermate della stazione ferroviaria, fermate degli autobus, pareti di palazzi: una giungla di carta. Ma chi sono i colpevoli? I soggetti risultano più o meno sempre gli stessi: le campane e i secchioni dell immondizia vengono ricoperti per lo più dagli adesivi delle ditte di trasloco; i muri dei sottopassi e le centrali dell energia elettrica sono invece preda di mobilifici e Spesso chi paga per le affissioni viene coperto abusivamente da qualche irrispettoso di controversi spettacoli del circo; i mobilifici sono anche fastidiosamente presenti nelle stazioni dei treni e in quelle degli autobus, nonché audacemente sulle plance comunali a copertura di chi invece paga per essere presente; sulle lamiere di recinzione di lavori pubblici troviamo con assiduità eventi, concerti e discoteche. Tutte queste postazioni hanno una cosa in comune: vengono tutte coperte periodicamente da manifesti politici in maniera abusiva, toccando il paradosso quando manifesti abusivi vanno a denunciare a loro volta altri manifesti abusivi. Il meccanismo è semplice. Esistono due leggi, la 515/1993 e la 212/1956, che disciplinano le affissioni e le affissioni abusive. La prima è relativa alle affissioni in generale, la seconda è specifica per quelle elettorali. Come denunciare Fotografare il manifesto abusivo. Segnarsi data, via e numero civico. Compilare il modello di denuncia, recuperando i numeri di fax della tua città. Consegnare la denuncia a mano oppure inviarla via fax o via posta, se possibile allegando una fotocopia anche in bianco e nero della foto. Qualora non puoi fare la denuncia, invia foto e dati a ci penseremo noi. Un manifesto è abusivo se... È affisso fuori dagli spazi consentiti: muri, cabine telefoniche, cassonetti immondizia, etc. Sanzione da 200 a euro. È affisso sugli spazi commerciali del Comune (quelli fissi tutto lʼanno); se non ha il timbro comunale, vuol dire che non ha pagato i diritti allʼerario. Sanzione da 100 a 500 euro. È affisso sui tabelloni messi apposta per elezioni, ma negli spazi assegnati agli altri partiti, prevista sanzione da 200 a euro. avviene, nessun committente compare sul cartaceo e quindi difficile diventa risalire al responsabile dell abuso. Per sopperire alle barbarie dell'abusivismo, recentemente il Sindaco di Roma Alemanno ha inasprito la dose per gli imbrattatori. Infatti ha dichiarato che, oltre alle sanzioni amministrative, a chi si macchierà di queste nefandezze verrà contestato anche il reato di danneggiamento, che prevede pene che vanno dai sei mesi ai tre anni. Il paradosso dei manifesti Ma cosa cʼè scritto sui manifesti abusivi? Le cose più disparate che, quando sono fuori gli spazi appositi, fanno anche ridere se interpretate. C'è chi scrive: «Ora tocca a noi», chissà se intendono dire che toccherà a noi pulire. C'è chi invece dice che con la destra aumentano le tasse, mentre con la sinistra stendere i manifesti sulle campane del vetro viene meglio. Insomma una situazione insostenibile, una bagarre su carta alla quale bisogna dare forse un freno a tutti. Entrambe sono chiare nel sanzionare i committenti e chi viene colto in flagranza di reato (chi si macchia di attacchinaggio abusivo). In particolare gli attacchini vengono puniti con ammenda pari a 50 euro per ogni manifesto attaccato, mentre il committente dai 200 ai euro e al sostenimento dei costi per la rimozione dell abuso. Sarebbe valido per tutti il discorso, ma siamo nel paese in cui del diritto non v è certezza. Per i manifesti bisognerebbe, sempre secondo norma, indicare all interno del messaggio sia il committente che lo stampatore, un po come avviene per quegli spot radiofonici dove vengono impiegati gli ultimi 4 o 5 secondi per dire chi propone l annuncio. Ovviamente questo non

Make Roads Safe, ce lo dice anche l ONU

Make Roads Safe, ce lo dice anche l ONU Make Roads Safe, ce lo dice anche l ONU documento aggiornato al 11 luglio 2011 10 maggio 2008 al TG1 delle 13,30: a seguito di una ricerca promossa dalla Fondazione ANIA che ha monitorato la rischiosità

Dettagli

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 25 ottobre 2013 INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 Audio da min. 12:00 a 20:45 su http://www.radio24.ilsole24ore.com/player.php?channel=2&idprogramma=focuseconomia&date=2013-10-25&idpuntata=gslaqfoox,

Dettagli

COME CRESCERE IL MICROCREDITO IN ITALIA

COME CRESCERE IL MICROCREDITO IN ITALIA COME CRESCERE IL MICROCREDITO IN ITALIA 61 di TEODORO FULGIONE * Intervista ad Alessandro Luciano capo del progetto Monitoraggio delle politiche del lavoro con le politiche di sviluppo locale dei sistemi

Dettagli

Guida all uso. on line

Guida all uso. on line Guida all uso on line www.romatiburtina.it Ricco di storia, di attività, di tanti beni e servizi che sono cresciuti insieme alle case, alle famiglie e alle loro esigenze, nel V Municipio, tutto è a portata

Dettagli

La parola agli addetti ai lavori.

La parola agli addetti ai lavori. La parola agli addetti ai lavori. Il parere degli Amministratori condominiali sulla riforma. Commenti, critiche e consigli degli amministratori. (a cura dell Avv. Nicola Nicodemo Damiano) Intervista all

Dettagli

Premessa. Gilberto Pichetto Presidente del gruppo regionale

Premessa. Gilberto Pichetto Presidente del gruppo regionale Settembre 2014 Premessa Se prima la difficoltà abitativa era un problema, ora è una vera e propria emergenza. Il perdurare della crisi economica rende le famiglie sempre più povere ed insostenibili i costi

Dettagli

Tratterò un argomento che riguarda, in questo momento particolare, il rapporto delle piccole e

Tratterò un argomento che riguarda, in questo momento particolare, il rapporto delle piccole e Parlamento della Padania Sarego, 4 febbraio 2012 On. Maurizio Fugatti Grazie, buongiorno a tutti. Tratterò un argomento che riguarda, in questo momento particolare, il rapporto delle piccole e medie imprese

Dettagli

Nota. Incontro con il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca. On. Stefania Giannini

Nota. Incontro con il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca. On. Stefania Giannini Nota Incontro con il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca On. Stefania Giannini Roma, 28 maggio 2014 Premessa Come è noto le Province si occupano del funzionamento, della manutenzione

Dettagli

PRESIDENTE DEL CONSIGLIO ENRICO LETTA IN CONFERENZA STAMPA

PRESIDENTE DEL CONSIGLIO ENRICO LETTA IN CONFERENZA STAMPA DEBITI P.A. decreto del fare Di Emanuele Bellano PRESIDENTE DEL CONSIGLIO ENRICO LETTA IN CONFERENZA STAMPA L impegno che il Ministero dell Economia in particolare sta attuando con grande determinazione

Dettagli

La crisi del sistema. Dicembre 2008 www.quattrogatti.info

La crisi del sistema. Dicembre 2008 www.quattrogatti.info La crisi del sistema Dicembre 2008 www.quattrogatti.info Credevo avessimo solo comprato una casa! Stiamo vivendo la più grande crisi finanziaria dopo quella degli anni 30 La crisi finanziaria si sta trasformando

Dettagli

L acqua si infiltra. Scuola Primaria- Classe Prima. Dante - Pontedera- I. C. Pacinotti - Insegnante Natalina Grasso

L acqua si infiltra. Scuola Primaria- Classe Prima. Dante - Pontedera- I. C. Pacinotti - Insegnante Natalina Grasso L acqua si infiltra Scuola Primaria- Classe Prima Dante - Pontedera- I. C. Pacinotti - Insegnante Natalina Grasso Schema per costruire il diario di bordo riguardo a precise situazioni di lavoro scelte

Dettagli

SCUOLA ITALIANA PIETRO DELLA VALLE TEHERAN

SCUOLA ITALIANA PIETRO DELLA VALLE TEHERAN 1 SCUOLA ITALIANA PIETRO DELLA VALLE TEHERAN Aprile 2013 ESAME FINALE LIVELLO 3 Nome: Cognome: E-mail & numero di telefono: Numero tessera: 1 2 1. Perché Maria ha bisogno di un lavoro? PROVA DI ASCOLTO

Dettagli

Il Piano Finanziario Parte 2: Equilibrio e Investimento

Il Piano Finanziario Parte 2: Equilibrio e Investimento Il Piano Finanziario Parte 2: Equilibrio e Investimento Non aspettare, il tempo non potrà mai essere " quello giusto". Inizia da dove ti trovi, e lavora con qualsiasi strumento di cui disponi, troverai

Dettagli

Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013

Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013 Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013 Breve saluto con tre slides. Chi siamo: fondamentalmente siamo genitori per genitori

Dettagli

No, grazie! Si nota una certa tensione nel mercato immobiliare mondiale, quello italiano sembra resistere egregiamente. A cura di Donato Palombella

No, grazie! Si nota una certa tensione nel mercato immobiliare mondiale, quello italiano sembra resistere egregiamente. A cura di Donato Palombella CRISI NEL MERCATO immobiliare? No, grazie! Si nota una certa tensione nel mercato immobiliare mondiale, quello italiano sembra resistere egregiamente. A cura di Donato Palombella 36 CRISI NEL MERCATO IMMOBILIARE?

Dettagli

Articolo giornale campo scuola 2014

Articolo giornale campo scuola 2014 Articolo giornale campo scuola 2014 Condivisione, stare assieme sempre, conoscersi? In queste tre parole racchiuderei la descrizione del campo estivo. Sono sette giorni bellissimi in cui si impara prima

Dettagli

www.italy-ontheroad.it

www.italy-ontheroad.it www.italy-ontheroad.it Rotonda, rotatoria: istruzioni per l uso. Negli ultimi anni la rotonda, o rotatoria stradale, si è molto diffusa sostituendo gran parte delle aree semaforizzate, ma l utente della

Dettagli

Sulla disoccupazione, tuttavia, ci sarebbe qualcosa da aggiungere. In questi giorni sentiamo ripetere, dai giornali e dalle tv, che il tasso di

Sulla disoccupazione, tuttavia, ci sarebbe qualcosa da aggiungere. In questi giorni sentiamo ripetere, dai giornali e dalle tv, che il tasso di ECONOMIA Disoccupazione mai così alta nella storia d Italia La serie storica dell Istat si ferma al 1977, ma guardando i dati del collocamento e i vecchi censimenti si scopre che nella crisi del 1929 e

Dettagli

Le risorse vere del Comune,tra racconto e realtà

Le risorse vere del Comune,tra racconto e realtà Le risorse vere del Comune,tra racconto e realtà Conoscere in maniera attendibile il debito del Comune e quindi le risorse disponibili è la base per qualsiasi ripartenza. Sinora però tutti coloro che avevano

Dettagli

++++++++++++++++++++++++ Come si fa un giornale

++++++++++++++++++++++++ Come si fa un giornale ++++++++++++++++++++++++ Come si fa un giornale COME SI FA UN GIORNALE dall idea alla distribuzione Un giornale è una struttura complessa composta da un gruppo di persone che lavorano insieme che chiameremo

Dettagli

In questa foto si vede l antica chiesa di Creola che si trovava nel vecchio borgo del paese. La strada non è asfaltata e ci sono delle persone che vi

In questa foto si vede l antica chiesa di Creola che si trovava nel vecchio borgo del paese. La strada non è asfaltata e ci sono delle persone che vi In questa foto si vede l antica chiesa di Creola che si trovava nel vecchio borgo del paese. La strada non è asfaltata e ci sono delle persone che vi camminano in mezzo. A destra si nota una macchina d

Dettagli

MUTUO SOCIALE OLUZIONARIA. e tu e io e noi dobbiamo capire che DIRITTO ALLA CASA è una pericolosa bugia con cui ipnotizzano

MUTUO SOCIALE OLUZIONARIA. e tu e io e noi dobbiamo capire che DIRITTO ALLA CASA è una pericolosa bugia con cui ipnotizzano MUTUO SOCIALE UNA A MENZOGNA A : DIRITTO O ALLA A CASC ASA Hai mai pensato al significato delle parole: DIRITTO ALLA CASA? L'affermazione DIRITTO ALLA CASA prevede questo: tu hai diritto ad una casa, però

Dettagli

Come si fa un giornale

Come si fa un giornale Come si fa un giornale COME SI FA UN GIORNALE dall idea alla distribuzione Un giornale è una struttura complessa composta da un gruppo di persone che lavorano insieme che chiameremo LA REDAZIONE Al vertice

Dettagli

Gli strumenti della geografia

Gli strumenti della geografia Gli strumenti della geografia La geografia studia lo spazio, cioè i tanti tipi di luoghi e di ambienti che si trovano sulla Terra. La geografia descrive lo spazio e ci spiega anche come è fatto, come vivono

Dettagli

APPROFONDIMENTO 2 METODO CICLICO

APPROFONDIMENTO 2 METODO CICLICO METODO CICLICO FS- BORSA ATTENZIONE: ATTENDI QUALCHE SECONDO PER IL CORRETTO CARICAMENTO DEL MANUALE APPROFONDIMENTO 2 METODO CICLICO METODO CHE UTILIZZO PER LE MIE ANALISI - 1 - www.fsborsa.com NOTE SUL

Dettagli

venerdì 28 giugno 2013, 17:22

venerdì 28 giugno 2013, 17:22 A tutto Gas 1 Cambiare il mondo si può A tutto Gas Un modo semplice e rivoluzionario di fare la spesa venerdì 28 giugno 2013, 17:22 di Silvia Allegri A tutto Gas 2 A tutto Gas 3 A tutto Gas 4 A tutto Gas

Dettagli

Le slide che Renzi non vi farà vedere sui due anni di governo di Giulio Marcon

Le slide che Renzi non vi farà vedere sui due anni di governo di Giulio Marcon Le slide che Renzi non vi farà vedere sui due anni di governo di Giulio Marcon Ci sono delle slide che Renzi in occasione dei due anni dall insediamento del suo governo (22 gennaio 2014) non vi farà certamente

Dettagli

Alberto Gagliardi Sottosegretario agli Affari Regionali

Alberto Gagliardi Sottosegretario agli Affari Regionali Alberto Gagliardi Sottosegretario agli Affari Regionali Verso la conferenza nazionale per la casa Torino 19 novembre 2004 1 Intervento del Sottosegretario di Stato Alberto Gagliardi Presidente, autorità,

Dettagli

SEGRETO N.2 Come usare l'effetto leva per ritorni del 100%

SEGRETO N.2 Come usare l'effetto leva per ritorni del 100% SEGRETO N.2 Come usare l'effetto leva per ritorni del 100% Risparmiare in acquisto è sicuramente una regola fondamentale da rispettare in tutti i casi e ci consente di ottenere un ritorno del 22,1% all

Dettagli

ITALIA S.P.A. uno Stato Patologico Avanzato in vendita di Gianni Cavinato L Italia è in vendita! Noi no!!!

ITALIA S.P.A. uno Stato Patologico Avanzato in vendita di Gianni Cavinato L Italia è in vendita! Noi no!!! ITALIA S.P.A. uno Stato Patologico Avanzato in vendita di Gianni Cavinato L Italia è in vendita! Noi no!!! A comprare il nostro Paese sono pronte le maggiori istituzioni finanziarie internazionali che,

Dettagli

GIORGIO MOTTOLA Chiedo scusa, io avevo preso il biglietto ad Alta Velocità per il treno delle 14.20. Posso prendere questo?

GIORGIO MOTTOLA Chiedo scusa, io avevo preso il biglietto ad Alta Velocità per il treno delle 14.20. Posso prendere questo? IL BIGLIETTO INFLESSIBILE di Giorgio Mottola CLAUDIA DI PASQUALE Tutto si gioca sull Alta Velocità. Intanto i pendolari si devono arrangiare perché sembra che non interessino a nessuno. Ma i passeggeri

Dettagli

Passaggio a Nord-Ovest

Passaggio a Nord-Ovest Passaggio a Nord-Ovest di Edoardo E. Macallè 16 settembre 2013 NIKKAIA Strategie 1 Breve, Brevissimo, Medio, Lungo: parole che un tempo qualificavano anche coloro che giusto su tali basi operative lavoravano

Dettagli

MILENA GABANELLI IN STUDIO Alle società di recupero crediti per piccole cifre, è normale che paghiamo noi le spese di notifica?

MILENA GABANELLI IN STUDIO Alle società di recupero crediti per piccole cifre, è normale che paghiamo noi le spese di notifica? LA CITAZIONE di Giulio Valesini MILENA GABANELLI IN STUDIO Alle società di recupero crediti per piccole cifre, è normale che paghiamo noi le spese di notifica? PRIMA OPERATRICE CALL CENTER Noi le stiamo

Dettagli

BOZZA NON CORRETTA. MISSIONE A BARI 26 gennaio 2010 PRESIDENZA DEL VICEPRESIDENTE VINCENZO DE LUCA. La seduta inizia alle 18.29.

BOZZA NON CORRETTA. MISSIONE A BARI 26 gennaio 2010 PRESIDENZA DEL VICEPRESIDENTE VINCENZO DE LUCA. La seduta inizia alle 18.29. MISSIONE A BARI 26 gennaio 2010 PRESIDENZA DEL VICEPRESIDENTE VINCENZO DE LUCA 1/6 La seduta inizia alle 18.29. PRESIDENTE. Siamo in audizione durante la seconda missione in Puglia come Commissione parlamentare

Dettagli

I bambini vengono costretti a lavorare

I bambini vengono costretti a lavorare Un continente segnato dalle violenze, dai soprusi e dalle ingiustizie. Il destino di schiavitù che nei secoli scorsi ha colpito l'africa non si è esaurito nemmeno nel Terzo millennio. Nell'Ottocento, uomini

Dettagli

Assemblea dei soci 29 gennaio 2011

Assemblea dei soci 29 gennaio 2011 Assemblea dei soci 29 gennaio 2011 Iniziamo ricordando che il 27 scorso è stata la giornata della memoria; quest anno non abbiamo fatto in tempo a organizzare qualche iniziativa come lo scorso anno ma

Dettagli

Caritas/Migrantes. Dossier Statistico Immigrazione 2009. XIX Rapporto. Immigrazione: conoscenza e solidarietà

Caritas/Migrantes. Dossier Statistico Immigrazione 2009. XIX Rapporto. Immigrazione: conoscenza e solidarietà Caritas/Migrantes Dossier Statistico Immigrazione 2009 XIX Rapporto Immigrazione: conoscenza e solidarietà In Europa, e specialmente nel nostro Paese, l immigrazione continua a crescere nonostante la crisi,

Dettagli

M AMA O NON M AMA? Campione rappresentativo di 2000 elettori romani per sesso, età, scolarità, professione, area residenza, dimensione

M AMA O NON M AMA? Campione rappresentativo di 2000 elettori romani per sesso, età, scolarità, professione, area residenza, dimensione M AMA O NON M AMA? Campione rappresentativo di 2000 elettori romani per sesso, età, scolarità, professione, area residenza, dimensione a cura di Roberta Angelilli (Capodelegazione di An al Parlamento europeo)

Dettagli

L Impero bizantino. L Impero bizantino. 4. L Impero paga ai Germani tanto oro per far rimanere i Germani lontani dai confini delle regioni orientali.

L Impero bizantino. L Impero bizantino. 4. L Impero paga ai Germani tanto oro per far rimanere i Germani lontani dai confini delle regioni orientali. il testo: 01 L Impero romano d Oriente ha la sua capitale a Costantinopoli. Costantinopoli è una città che si trova in Turchia, l antico (vecchio) nome di Costantinopoli è Bisanzio, per questo l Impero

Dettagli

Comune di Pesaro AUTONOMIA È SALUTE. Roma - 23 novembre 2015

Comune di Pesaro AUTONOMIA È SALUTE. Roma - 23 novembre 2015 Convegno internazionale AUTONOMIA È SALUTE PESARO RO. A scuola ci andiamo da soli. un progetto partecipato per l autonomia dei bambini e la mobilità sostenibile arch. Paola Stolfa Roma - 23 novembre 2015

Dettagli

COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING!

COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING! COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING Grazie per aver scaricato questo EBOOK Mi chiamo Fabio Marchione e faccio network marketing dal 2012, sono innamorato e affascinato da questo sistema di business

Dettagli

IL CAVALIERE DEL LAVORO Di Sigfrido Ranucci

IL CAVALIERE DEL LAVORO Di Sigfrido Ranucci IL CAVALIERE DEL LAVORO Di Sigfrido Ranucci Qualcosa che va nella direzione giusta ogni tanto c è. Domenica scorsa avevamo parlato del Cavalier Tanzi e del suo presunto tesoro nascosto. GIORNALISTA Io

Dettagli

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO ESERCIZI PUNTATA N 4 GLI UFFICI COMUNALI A cura di Marta Alaimo Voli Società Cooperativa - 2011 GLI UFFICI COMUNALI DIALOGO PRINCIPALE A- Buongiorno. B- Buongiorno. A- Scusi

Dettagli

STORIA DEGLI STATI UNITI D AMERICA (U.S.A.)

STORIA DEGLI STATI UNITI D AMERICA (U.S.A.) STORIA DEGLI STATI UNITI D AMERICA (U.S.A.) OGGI Oggi gli Stati Uniti d America (U.S.A.) comprendono 50 stati. La capitale è Washington. Oggi la città di New York, negli Stati Uniti d America, è come la

Dettagli

Trasporto pubblico, servono 40 mld per colmare il gap con gli altri paesi Ue

Trasporto pubblico, servono 40 mld per colmare il gap con gli altri paesi Ue Rassegna Stampa del 3 aprile 2015 Trasporto pubblico, servono 40 mld per colmare il gap con gli altri paesi Ue E' QUANTO EMERGE DALL ANALISI CONDOTTA A LIVELLO MONDIALE DALLA SOCIETÀ GLOBALE DI CONSULENZA

Dettagli

Allegato n. 2 QUESTIONARIO CONOSCITIVO SUL PATRIMONIO VERDE COMUNALE O PROVINCIALE ESEMPIO

Allegato n. 2 QUESTIONARIO CONOSCITIVO SUL PATRIMONIO VERDE COMUNALE O PROVINCIALE ESEMPIO Allegato n. 2 QUESTIONARIO CONOSCITIVO SUL PATRIMONIO VERDE COMUNALE O PROVINCIALE ESEMPIO Si prega di compilare il seguente questionario, costituente parte integrante dell iter per l attribuzione del

Dettagli

2. Lei dice che la mafia oggi sia più discreta che nel passato. Secondo Lei: La Mafia e più potente o meno potente che diciamo dieci anni fa?

2. Lei dice che la mafia oggi sia più discreta che nel passato. Secondo Lei: La Mafia e più potente o meno potente che diciamo dieci anni fa? 1. In Germania c'è l'impressione che in Italia il periodo degli grandi assassini della mafia sia passato: Non si vede più grandi attentati come quellineglianninovanta.comemai?egiustoquestaimpressione?

Dettagli

Intervista a Yonous Muhammadi, President of Greek Forum of Refugees

Intervista a Yonous Muhammadi, President of Greek Forum of Refugees Carovana per i diritti dei migranti, per la dignità e la giustizia Lampedusa 22 novembre-torino 6 dicembre 2014 Ci può descrivere qual è la condizione che vivono i richiedenti asilo in Grecia? Intervista

Dettagli

PROPOSTE PER IL CONSIGLIO COMUNALE RAGAZZI

PROPOSTE PER IL CONSIGLIO COMUNALE RAGAZZI PROPOSTE PER IL CONSIGLIO COMUNALE RAGAZZI Anno Sc. 2006/ 07 Classe 4^ A Migliorare la scuola (giardino, fontana ) Ambiente a San Vito (verde, traffico, pulizia) Venire a scuola a piedi o in bicicletta

Dettagli

GUIDA ALLE SOLUZIONI FINANZIARIE PER VIVERE MEGLIO DOPO I 65 ANNI

GUIDA ALLE SOLUZIONI FINANZIARIE PER VIVERE MEGLIO DOPO I 65 ANNI GUIDA ALLE SOLUZIONI FINANZIARIE PER VIVERE MEGLIO DOPO I 65 ANNI I pensionati vivono meglio e più a lungo. Sono sempre più una parte rilevante della popolazione italiana, un segmento demografico fiorente,

Dettagli

Obiettivo Principale: Spiegare come la stessa cosa possa essere realizzata in molti modi diversi e come, a volte, ci siano modi migliori di altri.

Obiettivo Principale: Spiegare come la stessa cosa possa essere realizzata in molti modi diversi e come, a volte, ci siano modi migliori di altri. 6 LEZIONE: Algoritmi Tempo della lezione: 45-60 Minuti. Tempo di preparazione: 10-25 Minuti (a seconda che tu abbia dei Tangram disponibili o debba tagliarli a mano) Obiettivo Principale: Spiegare come

Dettagli

I sondaggi consentono la realizzazione di strategie di marketing, promozione e PR, consapevoli e mirate. LORENZA MIGLIORATO - CONSULENTE

I sondaggi consentono la realizzazione di strategie di marketing, promozione e PR, consapevoli e mirate. LORENZA MIGLIORATO - CONSULENTE La comunicazione efficace - cioè quella qualità nella comunicazione che produce il risultato desiderato nell interlocutore prescelto - è il prodotto di un perfetto ed equilibrato mix di scientificità,

Dettagli

UN NUOVO MODELLO FISCALE E PREVIDENZIALE

UN NUOVO MODELLO FISCALE E PREVIDENZIALE UN NUOVO MODELLO FISCALE E PREVIDENZIALE ell Italia Nuova lo STATO chiede ai cittadini solo il 15% dei loro guadagni e non un soldo di più! Tutti devono pagare però una tassa minima all anno, di 3 mila

Dettagli

SCENARI IMMOBILIARI ISTITUTO INDIPENDENTE DI STUDI E RICERCHE

SCENARI IMMOBILIARI ISTITUTO INDIPENDENTE DI STUDI E RICERCHE SCENARI IMMOBILIARI ISTITUTO INDIPENDENTE DI STUDI E RICERCHE OSSERVATORIO NAZIONALE IMMIGRATI E CASA 9 RAPPORTO LUGLIO 2012 VIA LORENZO MAGALOTTI, 15 00197 ROMA TEL. 06/8558802 FAX 06/84241536 E' in corso

Dettagli

Quale pensi sia la scelta migliore?

Quale pensi sia la scelta migliore? Quale pensi sia la scelta migliore? Sul nostro sito www.respect4me.org puoi vedere le loro storie e le situazioni in cui si trovano Per ogni storia c è un breve filmato che la introduce Poi, puoi vedere

Dettagli

La mobilità sostenibile nel contesto urbano LE OPPORTUNITA DA COGLIERE Letizia Rigato

La mobilità sostenibile nel contesto urbano LE OPPORTUNITA DA COGLIERE Letizia Rigato La mobilità sostenibile nel contesto urbano LE OPPORTUNITA DA COGLIERE Letizia Rigato Convegno Direzione Futuro Mobilità Elettrica e Autoriparazione 18 maggio 2013 ore 15.00 CROWNE PLAZA, via Po 197 -

Dettagli

BILANCIO PARTECIPATIVO Incontro del 1 febbraio 2011

BILANCIO PARTECIPATIVO Incontro del 1 febbraio 2011 BILANCIO PARTECIPATIVO Incontro del 1 febbraio 2011 Assessorato al Bilancio Comune di Ostra (AN) 1 - Premessa Con queste diapositive si vuol tentare di illustrare come funziona il bilancio di un comune

Dettagli

Caso Pratico Stili di Direzione

Caso Pratico Stili di Direzione In questo caso, vi proponiamo di analizzare anche 4 situazioni relative alla presa di decisioni. Questa documentazione, come sapete già, è centrata su modelli di stili di direzione e leadership, a seconda

Dettagli

PROPOSTA PER LA RIQUALIFICAZIONE DI PIAZZA MERCATO VECCHIO

PROPOSTA PER LA RIQUALIFICAZIONE DI PIAZZA MERCATO VECCHIO PROPOSTA PER LA RIQUALIFICAZIONE DI PIAZZA MERCATO VECCHIO PRESIDENTE Nell analizzare le criticità e le potenzialità per una riqualificazione del centro antico di Fasano, l associazione ha fatto emergere

Dettagli

Mentore. Rende ordinario quello che per gli altri è straordinario

Mentore. Rende ordinario quello che per gli altri è straordinario Mentore Rende ordinario quello che per gli altri è straordinario Vision Creare un futuro migliore per le Nuove Generazioni Come? Mission Rendere quante più persone possibili Libere Finanziariamente Con

Dettagli

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana 1. LA MOTIVAZIONE Imparare è una necessità umana La parola studiare spesso ha un retrogusto amaro e richiama alla memoria lunghe ore passate a ripassare i vocaboli di latino o a fare dei calcoli dei quali

Dettagli

ESPERTI IN FINANZIAMENTI PER LA FARMACIA APOFIN SOCIÉTÉ DE FINANCEMENT SA FINANZIERUNGSGESELLSCHAFT AG

ESPERTI IN FINANZIAMENTI PER LA FARMACIA APOFIN SOCIÉTÉ DE FINANCEMENT SA FINANZIERUNGSGESELLSCHAFT AG ESPERTI IN FINANZIAMENTI PER LA FARMACIA APOFIN SOCIÉTÉ DE FINANCEMENT SA FINANZIERUNGSGESELLSCHAFT AG APOFIN SOCIÉTÉ DE FINANCEMENT SA FINANZIERUNGSGESELLSCHAFT AG Avete un progetto d installazione, acquisto,

Dettagli

Invecchiare con cura: tutelare la libertà di scelta dell anziano e dei familiari

Invecchiare con cura: tutelare la libertà di scelta dell anziano e dei familiari Nono Seminario regionale della Rete europea dei difensori civici Cardiff 22 24 giugno Seconda sessione: Promuovere i diritti di una popolazione che invecchia Invecchiare con cura: tutelare la libertà di

Dettagli

Oggetto: LE REGOLE PER L EFFETTUAZIONE DI FINANZIAMENTI DA PARTE DEI SOCI ALLE SOCIETÀ PARTECIPATE

Oggetto: LE REGOLE PER L EFFETTUAZIONE DI FINANZIAMENTI DA PARTE DEI SOCI ALLE SOCIETÀ PARTECIPATE Ai gentili Clienti Loro sedi Oggetto: LE REGOLE PER L EFFETTUAZIONE DI FINANZIAMENTI DA PARTE DEI SOCI ALLE SOCIETÀ PARTECIPATE Molto spesso i soci persone fisiche si trovano nella condizione di sostenere

Dettagli

Guadagnare Con i Sondaggi Remunerati

Guadagnare Con i Sondaggi Remunerati ebook pubblicato da: www.comefaresoldi360.com Guadagnare Con i Sondaggi Remunerati Perché possono essere una fregatura Come e quanto si guadagna Quali sono le aziende serie Perché alcune aziende ti pagano

Dettagli

Sicurezza stradale e nuovi cittadini

Sicurezza stradale e nuovi cittadini Sicurezza stradale e nuovi cittadini Premessa Dall Unità d Italia ad oggi, la presenza straniera nel nostro Paese è profondamente mutata sia nei numeri che nella tipologia. Se, infatti, fino a qualche

Dettagli

Cari bambini, Mi chiamo x02 e arrivo da Ecopolis, un pianeta lontano anni luce. A causa di un guasto alla mia astronave sono atterrato sulla terra.

Cari bambini, Mi chiamo x02 e arrivo da Ecopolis, un pianeta lontano anni luce. A causa di un guasto alla mia astronave sono atterrato sulla terra. Cari bambini, Mi chiamo x02 e arrivo da Ecopolis, un pianeta lontano anni luce. A causa di un guasto alla mia astronave sono atterrato sulla terra. Che puzza extragalattica c è qui!. Il mio mondo è bello,

Dettagli

ESERCITAZIONE OSSERVARE UN ALBERO

ESERCITAZIONE OSSERVARE UN ALBERO L esercizio richiesto consiste nella scelta di un albero e il suo monitoraggio/racconto al fine di sviluppare l osservazione attenta come mezzo per la conoscenza del materiale vegetale. L esercitazione

Dettagli

Attività dell Urban Center

Attività dell Urban Center Attività dell Urban Center Report dell incontro con i rappresentanti di associazioni e cooperative 14 giugno 2012 www.rosignanofacentro.it info@rosignanofacentro.it Percorso di partecipazione promosso

Dettagli

OLIMPIA ARMANI JEANS MILANO

OLIMPIA ARMANI JEANS MILANO OLIMPIA ARMANI JEANS MILANO HEAD COACH ATTILIO CAJA DIFESA SUL PICK AND ROLL Nell analizzare le tendenze offensive delle squadre avversarie ci siamo resi conto di come una grandissima percentuale degli

Dettagli

Il comportamento economico delle famiglie straniere

Il comportamento economico delle famiglie straniere STUDI E RICERCHE SULL ECONOMIA DELL IMMIGRAZIONE Il comportamento economico delle straniere Redditi, consumi, risparmi e povertà delle straniere in Italia nel 2010 Elaborazioni su dati Banca d Italia Perché

Dettagli

SERVIZIO CIVILE: GIOVANI PER UN ITALIA SOLIDALE ROMA 2 GIUGNO 2015 - CAMERA DEI DEPUTATI

SERVIZIO CIVILE: GIOVANI PER UN ITALIA SOLIDALE ROMA 2 GIUGNO 2015 - CAMERA DEI DEPUTATI IL SOTTOSEGRETARIO DI STATO SERVIZIO CIVILE: GIOVANI PER UN ITALIA SOLIDALE ROMA 2 GIUGNO 2015 - CAMERA DEI DEPUTATI INTERVENTO ON.LE BOBBA On. Presidente Boldrini, signori Ministri e membri del Governo,

Dettagli

Il chicco di caffè. Scuola Primaria I. Nievo Spinea Classe quarta A. S. 2004 2005. Ins. Monica Bellin A.S. 2004/2005.

Il chicco di caffè. Scuola Primaria I. Nievo Spinea Classe quarta A. S. 2004 2005. Ins. Monica Bellin A.S. 2004/2005. Il chicco di caffè Scuola Primaria I. Nievo Spinea Classe quarta A. S. 2004 2005 Ins. Silvia e Martina ci parlano del caffè Noi acquistiamo il caffè al supermercato: lo troviamo sotto forma di confezioni

Dettagli

IL FACTORING COME SOLUZIONE AD ALCUNE PROBLEMATICHE FINANZIARIE LEGATE AL SETTORE DELLA VENDITA

IL FACTORING COME SOLUZIONE AD ALCUNE PROBLEMATICHE FINANZIARIE LEGATE AL SETTORE DELLA VENDITA Factoring tour: Brescia - Il factoring: la gestione professionale dei crediti al servizio dell impresa (10 ottobre 2006 ) Giuseppe Masserdotti - Stefana S.p.A. Il factoring come soluzione ad alcune problematiche

Dettagli

Un laboratorio d integrazione nel cuore di Palermo

Un laboratorio d integrazione nel cuore di Palermo Intervista a Rosita Marchese, Rappresentante Legale dell asilo il Giardino di Madre Teresa di Palermo, un associazione di promozione sociale. L asilo offre una serie di servizi che rappresentano una risorsa

Dettagli

Nella Mia Città si Respira!

Nella Mia Città si Respira! Nella Mia Città si Respira! Un Programma Scolastico per le Scuole Medie Superiori della Provincia di Torino Unità didattica 11 La Pianificazione della Mobilità in città: misure di sostegno alla mobilità

Dettagli

Introduzione dell autore

Introduzione dell autore Introduzione dell autore Scrivo questo libro nel gennaio del 1998, in pieno boom della Borsa italiana, sapendo che arriverà il tempo in cui i molti che si sono avvicinati a Piazza degli Affari, allettati

Dettagli

Nella legge di stabilità 2016 le misure a favore della famiglia e u... Carta dedicata. Sarà la svolta?

Nella legge di stabilità 2016 le misure a favore della famiglia e u... Carta dedicata. Sarà la svolta? Direttore Domenico Delle Foglie Servizio Informazione Religiosa MANOVRA ECONOMICA Nella legge di stabilità 2016 le misure a favore della famiglia e una Carta dedicata. Sarà la svolta? 23 dicembre 2015

Dettagli

i dossier TUTTO QUELLO CHE AVRESTE VOLUTO SAPERE SULLE BANCHE DI RENZI (E BOSCHI) E NESSUNO VI HA MAI DETTO www.freefoundation.com

i dossier TUTTO QUELLO CHE AVRESTE VOLUTO SAPERE SULLE BANCHE DI RENZI (E BOSCHI) E NESSUNO VI HA MAI DETTO www.freefoundation.com 065 www.freenewsonline.it i dossier www.freefoundation.com TUTTO QUELLO CHE AVRESTE VOLUTO SAPERE SULLE BANCHE DI RENZI (E BOSCHI) E NESSUNO VI HA MAI DETTO 15 dicembre 2015 a cura di Renato Brunetta EXECUTIVE

Dettagli

Oggetto: Premio Artistico Letterario Natale De Grazia I Edizione 2014-15. Invio elaborati entro il 15 gennaio 2015

Oggetto: Premio Artistico Letterario Natale De Grazia I Edizione 2014-15. Invio elaborati entro il 15 gennaio 2015 Il Presidio dei Castelli Romani di Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie Natale De Grazia Piazza della Repubblica, 18 -Ariccia Ai Dirigenti Scolastici e ai Docenti Scuole Primarie Scuole

Dettagli

OSSERVATORIO REGIONALE DEL MERCATO IMMOBILIARE IN EMILIA ROMAGNA

OSSERVATORIO REGIONALE DEL MERCATO IMMOBILIARE IN EMILIA ROMAGNA OSSERVATORIO REGIONALE DEL MERCATO IMMOBILIARE IN EMILIA ROMAGNA PERIODO DI RIFERIMENTO NOVEMBRE 2007 - MARZO 2008 - 2 - SOMMARIO Premessa L indagine ha l obiettivo di valutare l andamento del mercato

Dettagli

1 Forum Internazionale sulla Regolazione dei Servizi Idrici e la Sostenibilità

1 Forum Internazionale sulla Regolazione dei Servizi Idrici e la Sostenibilità 1 Forum Internazionale sulla Regolazione dei Servizi Idrici e la Sostenibilità Roma, 21 Gennaio 2009 Palazzo Marini Sala delle Colonne Discorso di apertura, Luciano Baggiani Presidente ANEA Illustri ospiti,

Dettagli

Livello CILS A1 Modulo per l integrazione in Italia

Livello CILS A1 Modulo per l integrazione in Italia Livello CILS A1 Modulo per l integrazione in Italia GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto - Prova n.1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento.

Dettagli

Unità 1. I Numeri Relativi

Unità 1. I Numeri Relativi Unità 1 I Numeri Relativi Allinizio della prima abbiamo introdotto i 0numeri 1 naturali: 2 3 4 5 6... E quattro operazioni basilari per operare con essi + : - : Ci siamo però accorti che la somma e la

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N 44 Seduta del 28 settembre 2006 IL CONSIGLIO COMUNALE VISTI i verbali delle sedute del 12.06.06 (deliberazioni n. 23, 24, 25, 26, 27), del 4.07.2006 (deliberazioni

Dettagli

COGENERAZIONE IN ITALIA: UN GRANDE POTENZIALE POCO SFRUTTATO

COGENERAZIONE IN ITALIA: UN GRANDE POTENZIALE POCO SFRUTTATO COGENERAZIONE IN ITALIA: UN GRANDE POTENZIALE POCO SFRUTTATO Uno studio del GSE rivela che già nel 2010 l Italia sarebbe in grado di aumentare del settanta per cento il calore prodotto in cogenerazione

Dettagli

STILE CLASSICO STILE MODERNO

STILE CLASSICO STILE MODERNO IL PROGETTO Nel cuore del centro di Torino, con la sua ricca storia, boutique eleganti, ristoranti e bar storici, strade pedonali, abitare al 222 offre una qualità di vita senza pari, paragonabile a quella

Dettagli

L economia: i mercati e lo Stato

L economia: i mercati e lo Stato Economia: una lezione per le scuole elementari * L economia: i mercati e lo Stato * L autore ringrazia le cavie, gli alunni della classe V B delle scuole Don Milanidi Bologna e le insegnati 1 Un breve

Dettagli

Formato A5l. Stampa i tuoi volantini a prezzi UNICI e competitivi. - Stampa fronte-retro 4/4 colori su carta

Formato A5l. Stampa i tuoi volantini a prezzi UNICI e competitivi. - Stampa fronte-retro 4/4 colori su carta I sono importantissimi per un'azienda, possono aiutarti ad ottimizzare le vendite nei momenti più importanti per la tua azienda; momenti in cui devi fare un annuncio importante e vuoi attirare più clienti

Dettagli

PUBBLICITA' E DECORO URBANO. stampa chiudi

PUBBLICITA' E DECORO URBANO. stampa chiudi stampa chiudi PUBBLICITA' E DECORO URBANO Cartelloni abusivi mai rimossi: i comitati per il decoro denunciano sindaco e assessore «Omissione d'atti d'ufficio» e «collocamento pericoloso di cose» i reati

Dettagli

23 24 25 26 27 settembre 2016

23 24 25 26 27 settembre 2016 Associazione culturale Bareggese Via Don Biella 2 Bareggio (MI) P. IVA : 07178300963 www.numtuccinsema.it Castelli Romani e Speciale Roma TOUR DI CINQUE GIORNI 23 24 25 26 27 settembre 2016 Venerdì 23

Dettagli

GUARDA IL FILM. domande e chiarimenti. Testimonianze italiane. Testimonianze internazionali e sito ufficiale in inglese

GUARDA IL FILM. domande e chiarimenti. Testimonianze italiane. Testimonianze internazionali e sito ufficiale in inglese Si consiglia di SALVARE QUESTA GUIDA prima di continuare la lettura. Se ancora non hai visto il film che sta cambiando la vita di migliaia di persone, puoi guardarlo gratuitamente cliccando su GUARDA IL

Dettagli

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE Volume VIII manuali campi volontariato Il fare e il dire di Legambiente nei campi Dal 1991 ad oggi sono stati oltre 3.000 i campi di volontariato che Legambiente

Dettagli

MOBILITÀ SOSTENIBILE APPLICATA AI DIPENDENTI COMUNALI

MOBILITÀ SOSTENIBILE APPLICATA AI DIPENDENTI COMUNALI Scheda tecnica MOBILITÀ SOSTENIBILE APPLICATA AI DIPENDENTI COMUNALI Redazione a cura di Contesto Oramai in molte realtà urbane è diventato difficoltoso riuscire a percorrere il tragitto che separa la

Dettagli

VISION a Casa del Volontariato VOCE

VISION a Casa del Volontariato VOCE Un oasi di solidarietà, nel cuore della città. VISION a Casa del Volontariato VOCE LVolontari al Centro è il luogo che racchiude in modo nuovo la dimensione comunitaria della vita a Milano e nella sua

Dettagli

11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa

11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa 11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio raccolta integrato dei rifiuti solidi urbani. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa delibera di Consiglio,

Dettagli

L INDAGINE TECNOBORSA 2004: LE FAMIGLIE ITALIANE E IL MERCATO IMMOBILIARE - IL RICORSO ALLE ASTE IMMOBILIARI E AI MUTUI

L INDAGINE TECNOBORSA 2004: LE FAMIGLIE ITALIANE E IL MERCATO IMMOBILIARE - IL RICORSO ALLE ASTE IMMOBILIARI E AI MUTUI L INDAGINE TECNOBORSA 2004: LE FAMIGLIE ITALIANE E IL MERCATO IMMOBILIARE - IL RICORSO ALLE ASTE IMMOBILIARI E AI MUTUI a cura di Giovanni Chessa e Alice Ciani Centro Studi sull Economia Immobiliare di

Dettagli

Èuna situazione complessa e per

Èuna situazione complessa e per LE RISORSE PER IL VOLONTARIATO NELLA CRISI: COME QUADRARE IL CERCHIO? Investire nella qualità della progettazione, ricerca di nuovi potenziali finanziatori, ricorso a campagne di sottoscrizione popolare.

Dettagli

Questa lettera aperta vuole informare sulla grave situazione economica dei Comuni e che potrà riversarsi direttamente sui cittadini e le imprese.

Questa lettera aperta vuole informare sulla grave situazione economica dei Comuni e che potrà riversarsi direttamente sui cittadini e le imprese. I COMUNI RISPARMIANO, MA LE AMMINISTRAZIONI CENTRALI SPENDONO. TAGLIARE ANCORA VUOL DIRE TOGLIERE 6 MILIARDI DI EURO ALLE IMPRESE E MOLTI SERVIZI AI CITTADINI. I Comuni sono oggetto di una ingiusta campagna

Dettagli

MoVimento 5 Stelle Castelfranco Emilia INTERPELLANZA

MoVimento 5 Stelle Castelfranco Emilia INTERPELLANZA Al Sindaco Stefano Reggianini Al Presidente del Consiglio Comunale Renzo Vincenzo Alla Giunta Comunale All Assessore competente Castelfranco Emilia, 08/05/2015 INTERPELLANZA Oggetto Disagio frazione di

Dettagli