Ecco i quartieri più belli (e costosi)

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Ecco i quartieri più belli (e costosi)"

Transcript

1 n dal 6 al 19 ottobre tel GRATUITO Per leggere il giornale su internet. Tutte le edizioni e l archivio degli articoli già pubblicati Il Caffè rispetta l ambiente Il nostro giornale viene stampato utilizzando carta riciclata al 100% Ecco i quartieri più belli (e costosi) Viaggio tra le città castellane dove la popolazione vive meglio... e nel verde Frascati e Grottaferrata sono le due città più quotate da chi vuole prender casa ai Castelli: grandi ville in periferia, bei palazzi in centro e tanto verde pubblico sono le maggiori attrattive. Da non sottovalutare però il fascino della zona del lago Albano a Castel Gandolfo, dove le ville hanno il privilegio di un paesaggio mozzafiato. Per le spaziose ville fuori città si arriva a spendere anche 600mila euro, mentre gli appartamenti nei piccoli centri si possono acquistare anche a 110mila euro. Prezzi che a quanto pare fanno gola anche agli stranieri che comprano casa qui. a pag. 11 SAN RAFFAELE, INCATENATI AL NOSTRO LAVORO GENZANO Lo Statuto comunale cambia: l acqua è di tutti Emiliano Viti Approvata la modifica che dichiara l acqua bene pubblico a pag. 35 Pavona è fuori dall emergenza idrica Il Sindaco Colacchi: «Acea ha lavorato per potenziare la rete» a pag. 28 FRASCATI L astronauta Nespoli ospite nei laboratori Esa Milioni di euro nelle tasche di editori amici dei politici. Addio alla libertà della stampa da pag. 2 Alcuni dipendenti della clinica di Velletri si sono incatenati ai cancelli dell ospedale per difendere il loro impiego: «Vogliamo sapere perché la struttura sanitaria chiude» a pag. 36 POSTE ITALIANE S.p.A. - Spedizione in abbonamento postale 70% - tassa pagata - DCB Latina Albano, Genzano e Ariccia perseguono lo stesso obiettivo: ridurre i rifiuti Le tre città che... si differenziano Albano aspetta la sua isola ecologica, Genzano ne vuole aprire una e Ariccia ne avrà addirittura due a pag. 6 Rifiuti abbandonati, scattano le multe Non solo durante le elezioni Manifesti abusivi, città come delle giungle di carta Montagne di affissioni illecite danneggiano il decoro dei centri cittadini castellani Frascati: approvata l ordinanza che stabilisce sanzioni salatissime a chi abbandona gli ingombranti per strada a pag. 22 a pag. 8 a pag. 22 MARINO GLI ASILI SONO POCHI, I BIMBI RESTANO A CASA a pag. 26 LANUVIO LEONI: «NESSUNA CRISI. L OPPOSIZIONE SPARLA» a pag. 36

2 2 EDITORIA DROGATA n dal 6 al 19 ottobre 2011 Centinaia di milioni di euro nelle tasche di editori amici dei politici, mentre lo Stato affonda La casta stampata mangiasoldi I DANNI DEI CONTRIBUTI PER L EDITORIA Hanno incoraggiato un economia drogata di aziende editoriali incapaci di sostenersi senza continue iniezioni di denaro pubblico. Stefano Carugno Lo Stato Italiano non ha soldi e taglia. Taglia su pensioni, stipendi, sanità, aiuti sociali, sicurezza: taglia su tutto, ma non sui contributi per l editoria. Ogni anno centinaia di milioni di euro (nostri) vanno nelle tasche di pochi editori, di destra e di sinistra, laici e cattolici, padani e persino stranieri, l mportante è che siano amici di qualche politico. Così anche quest anno tutti noi pagheremo una parte di tasse per finanziare giornali che non leggeremo mai. Assurdo: il Caffè lo leggi e non lo paghi, queste testate invece le paghi e non le leggi! La missione dei giornali è urlare uno contro l altro in modo da confondere il lettore e distrarlo dai veri problemi IL PAESE DEI FURBI Per questi editori, sovvenzionati da noi, il rischio d impresa non esiste, lo Stato gli rimborsa fino anche al 60% dei costi. Sono testate giornalistiche che senza cospicui e continui aiuti non reggerebbero il mercato. Ma a questi soldi bisogna poi aggiungere quelli elargiti indirettamente. Pagine pubblicitarie per centinaia di milioni di euro vengono obbligtoriamente comprate su questi giornali da enti e società controllate dalla politica o che dai politici devono avere determinati favori. Giornali e giornalisti perdono così ogni autonomia e il loro fine diventa urlare informazione di parte, l una contro l altra, l importante è alzare i toni in modo da confondere i lettori, farli Hanno creato una diseguaglianza tra concorrenti, sovvenzionando gli editori legati ai politici. Hanno ridotto la libertà di espressione dei giornalisti. Hanno allontanato l attenzione dei lettori dai veri problemi. Hanno completamente annientato la possibilità del cittadino di avere un informazione corretta. diventare tifosi, allontanarli da scomode verità. Il nostro paese è un esempio unico di commistione tra politica, affari e informazione, così le lobby, legate ai partiti, riescono ad esercitare un controllo totale. STAMPA: LA LIBERTÀ NEGATA L Istituto statunitense Freedom House da anni stila la classifica dei paesi dove la stampa è più libera. E da anni l Italia è sempre inserita tra i paesi a parziale libertà di stampa, VALTER LAVITOLA Direttore de L Avanti LA CLASSIFICA DEI GIORNALI CHE PAGHIAMO (E NON LEGGIAMO) Contributi dello Stato relativi all anno 2010 Unità ,80 Avvenire ,04 Italia Oggi ,72 Padania ,15 Manifesto ,44 Cronaca Qui.it ,28 Europa ,08 Foglio ,78 Liberazione ,23 Conquiste del Lavoro ,60 Secolo d'italia ,59 Primorski Dnevnik ,90 Cronache di Liberal ,84 L'Avanti ,81 Corriere di Forlì ,81 Corriere Mercantile ,81 Provincia ,81 Cittadino ,81 Discussione ,81 Giornale Nuovo Toscana ,81 Nuovo Corriere di Firenze ,81 Voce di Romagna ,81 Cronaca ,96 Rinascita ,37 Terra ,16 Denaro ,22 Cittadino Oggi ,46 Corriere Puglia e Lucania ,05 Metropoli Day ,05 Opinione delle Libertà ,81 Voce Nuova ,15 Giornale dell'umbria ,36 Corriere Laziale ,29 Verità ,84 Sannio ,29 Scuola Snals ,68 Quotidiano di Sicilia ,67 Cronache di Napoli ,75 Metropolis ,37 L'informazione ,48 Dolomiten ,06 Corriere di Como ,78 Corriere Canadese ,32 Voce di Mantova ,78 Domani ,49 America Oggi ,25 Globo ,25 Nuovo Corriere ,34 Ottopagine ,90 Buongiorno Campania ,54 AREA ,52 Dire ,52

3 n dal 6 al 19 ottobre 2011 EDITORIA DROGATA 3 IN ITALIA C È LA LIBERTÀ DI STAMPA, MA NON LA LIBERTÀ DELLA STAMPA Lʼistituto governativo statunitense Freedom House misura, attraverso uno studio attento di diversi parametri, la libertà della stampa in ogni nazione. In questa speciale classifica da anni lʼitalia occupa posizioni molto arretrate, classificata come paese a libertà ridotta, affiancata a nazioni come Tanzania, Botswana, Indonesia, Ecuador, Ucraina, Niger, Burkina Faso, Mongolia. Tra le potenze occidentali lʼitalia risulta allʼultimo posto. Il giudizio è categorico: in Italia la libertà di stampa cʼè, perché garantita dalla Costituzione; quello che purtroppo manca, però, è la libertà della stampa, troppo legata ad interessi di parte Stampa libera Stampa parzialmente libera Stampa non libera , , , , ,44 equiparata a molte nazioni africane. In Italia la libertà di stampa è un diritto costituzionle, ma il vero problema è che non esiste la libertà della stampa: i cittadini non hanno la possibilità di conoscere come stanno davvero i fatti e farsi quindi un opinione propria. Tutto il sistema democratico viene così stravolto e i risultati sono sotto gli occhi di tutti noi. I GRANDI PROFESSIONISTI DEL CONTRIBUTO PUBBLICO Guardando la classifica dei giornali più finanziati appare subito evidente che sono proprio quelli che si riempiono la bocca di parole come libertà, giustizia, democrazia. Mancano in classifica i giornali Libero e Il Riformista, che negli anni precedenti erano tra i primissimi posti per soldi succhiati. Le due testate, entrambe ricollegabili al senatore Antonio Angelucci, dovranno restituire i circa 43 milioni di euro di L accusa: l editore Angelucci deve restituire 43 milioni di euro, Ciarrapico 45 milioni contributi percepiti negli anni , per aver omesso informazioni relative al loro assetto societario. Altro senatore legato alle provvidenze per l editoria è Giuseppe Ciarrapico, editore anche di Latina Oggi: secondo la Corte dei Conti avrebbe percepito indebitamente 45 milioni di euro di contributi pubblici per l'editoria. SOLDI (NOSTRI) PER TUTTI Quest anno la medaglia d oro come la testata meno indipendente va a L Unità, giornale famoso anche per aver stipendiato profumatamente giornalisti che scrivevano 1 articolo ogni 2 mesi. Nemmeno La Padania disdegna circa 3 milioni e mezzo di euro che arrivano da Roma ladrona. Il primo furbo: Giuliano Ferrara In una intervista contenuta nel libro La Casta dei giornali di Beppe Lopez, Giuliano Ferrara si attribuisce il merito di aver creato il primo esempio (con Il Foglio) di organo dʼinformazione di un partito che non cʼè, con relativa pioggia di soldi pubblici. Sʼinventò di sana pianta il movimento Convenzione per la giustizia a cui aderirono il forzista Marcello Pera e il verde Marco Boato. Per legge a un quotidiano basta essere organo di una forza politica per ciucciarsi milioni di euro di provvidenze. Così come Il Foglio di Giuliano Ferrara, un vero gioiello in fatto di legami tra politica e informazione (vedi box a fianco). Solo 2 milioni e mezzo di euro invece per l ormai famoso Valter Lavitola e il suo L Avanti. Niente male anche i comunisti de Il Manifesto a cui sono andati più di 3,7 milioni di euro Tra le testate laziali in classifica troviamo il quotidiano La Provincia, diffuso tra Latina e Frosinone, che nel 2010 ha ottenuto 2,5 milioni di euro. A Il Corriere Laziale, che parla solo di sport locale, sono andati più di 1,9 milioni di euro, al settimanale di Anzio e Nettuno Il Granchio circa euro. Tra le varie testate finanziate degne di cronaca, non fosse altro che per il nome, troviamo anche Romanista (giornale che parla della Roma calcio), Chitarre, Motocross, Mare e Monti, Sabato sera, Corriere canadese, Primorsky Dnevnik (quasi 3 milioni di euro), Suono Stereo Hi fi, Distribuzione carburanti, Car audio e Fm, Buddismo e società, Lampade viventi nella Chiesa, Italia ornitologica. Tutti giornali che paghiamo anche noi. GIULIANO FERRARA Direttore de Il Foglio

4 4 CENSIMENTO n dal 6 al 19 ottobre 2011 Poste Italiane sta consegnando le schede per il XV Censimento nazionale: si può anche rispondere via internet 9 ottobre: parte la conta degli Italiani Chi compila le schede a mano può consegnarle in Posta o al Comune Stefano Cortelletti Siamo ormai al conto alla rovescia. Stanno arrivando nelle case degli italiani, attraverso il servizio postale, le buste contenenti i questionari relativi al 15 censimento nazionale. Non si tratta di sondaggi o di pubblicità, ma di un obbligo di legge. Il censimento, che si svolge ogni 10 anni (l'ultimo risale al 2001) serve per contare gli italiani e capire quale è la loro situazione culturale, economica e familiare. Una fotografia dell'italia a cui tutti sono chiamati a partecipare. Ci chiederanno i dati sulla famiglia, la superficie delle abitazioni, le condizioni di vita e lavoro, le abitudini, gli spostamenti. C È TEMPO FINO AL 20 NOVEMBRE PER RISPONDERE Le consegne presso le abitazioni dovrebbero terminare il 22 ottobre questionari dovranno essere compilati via internet (insieme al plico cartaceo c'è anche la password ed il sito a cui collegarsi) oppure a penna e consegnati presso il più vicino Ufficio Postale o nei centri raccolta che ogni Comune ha allestito. Chi ha difficoltà nel riempire i moduli potrà chiedere aiuto ai rilevatori che operano nei diversi centri di raccolta comunali. Gli anziani che non possono muoversi da casa non devono temere: ogni Comune si è adoperato per facilitare le operazioni di consegna dei moduli. Non rispondi? Multa NUMERO VERDE È attivo il numero verde nazionale a cui rivolgersi per ogni dubbio. Risponderanno operatori ben formati. L Istat: Leggete 2 volte il questionario Il censimento 2011, per gli italiani, resta ancora uno sconosciuto da decifrare. Dilagano le polemiche e le richieste di chiarezza da parte dei cittadini. Il testo per i consumatori risulta troppo complicato, di difficile lettura. Sono migliaia le richieste di aiuto nella compilazione delle 84 domande, da parte dei cittadini alle associazioni di consumatori: «I quesiti risultano lacunosi e complicati, soprattutto per le persone più anziane. Di fatto spiega Carlo Pileri, presidente dellʼadoc sarebbe stato opportuno utilizzare vocaboli più semplici e un formato di scrittura più grande». Giuseppe Stassi, dirigente del servizio censimenti dellʼistat, consiglia agli utenti di leggere il censimento due volte: se ad una prima lettura si hanno delle difficoltà, alla seconda tutto sembrerà più semplice. Purtroppo esistono termini specifici, come alloggio o coabitazione, che non possono essere sostituiti». Una rilevazione complessiva sullo stato delle persone e delle comunità. Famiglie intese anche nelle situazioni di single, persone che vivono da sole o in coppia con una persona del suo stesso sesso. Ci sarà chiesto se abbiamo un contratto a tempo determinato o indeterminato, se abitiamo in una roulotte o in una baracca, se c'è acqua all'interno dell'abitazione e di quanti gabinetti si dispone, a che ora ci si alza per andare a lavorare, se si utilizzano impianti di produzione di energia solare. Una società che cambia, insomma: il censimento si è dovuto necessariamente adeguare a questo nuovo corso.dal 9 ottobre al 20 novembre i Il censimento è un dovere di tutti i cittadini e rispondere al questionario proposto dallʼistat è obbligatorio. Dopo il 20 novembre, data ultima per consegnare il questionario o inviarlo via internet, scenderanno in campo i rilevatori dellʼistat per trovare tutti coloro che, volontariamente o involontariamente, non hanno rispedito il questionario. Una volta accertate le responsabilità del mancato invio, partiranno salate sanzioni: si va dai 200 ai 2000 euro per tutti coloro che si rifiuteranno di compilare lʼintero modulo o solo alcune parti, o per chi dovesse dichiarare il falso.

5 INCHIESTA n dal 6 al 19 ottobre Con l Irap e l Irpef ai massimi nazionali i cittadini e le aziende laziali sono i più tartassati d Italia. Vi spieghiamo perché Perché nel Lazio si pagano più tasse? La Regione Lazio col suo debito è in mano agli speculatori finanziari, che ora sperano fallisca Roberto Lessio I bilanci dei nostri enti locali, Regione in testa, sono pieni di operazioni tese a realizzare speculazioni finanziarie private con beni, servizi e proprietà pubbliche. Tutte manovre che stanno contribuendo ad indebitare ulteriormente il nostro Paese, rischiando di farlo fallire. Lo scrivemmo esattamente tre anni fa (vedi Il Caffè n. 154 e n. 155), mentre esplodeva la crisi finanziaria in tutto il mondo. Giusto 3 anni fa uscì l'inchiesta de Il Caffè in cui ci chiedevamo come mai una serie di strane società finanziarie stavano comprando i crediti sanitari che migliaia di ambulatori privati, farmacisti e fornitori vari vantavano nei confronti della Regione Lazio. Volevamo poi capire come e perché lo Stato avesse messo in vendita decine di migliaia di immobili, a Nettuno, Latina, a Ciampino come a Terracina, e nel resto d'italia. Patrimonio che era, e in parte è ancora, di proprietà degli enti previdenziali italiani, a cominciare dall'inps. Immobili che rappresentavano una forma di investimento a garanzia di IL CAFFÈ AVEVA DENUNCIATO GIÀ DAL 2008 Sul n. 154 di settembre 2008 l inchiesta spiegava l assurda cartolarizzazione del debito laziale LA REGIONE INTRAPPOLATA La Regione Lazio, circa cinque anni fa, è stata retrocessa nella graduatoria dell'affidabilità con un declassamento: in gergo si chiama downgrading. Ad eseguirlo sono state le ormai note società di rating (la valutazione della capacità di pagare i propri debiti). Così, esattamente come sta avvenendo per il debito pubblico dell'italia, l'amministrazione regionale è stata costretta a rinegoziare i pagamenti con i propri creditori, tra i quali figurano le principali banche d'affari che hanno destabilizzato l'intero sistema finanziaro mondiale con le loro spericolate e spregiudicate operazioni. La più tipica di queste operazioni sono i prodotti finanziari derivati (ad esempio, i CDS Credit Default Swap) con cui il debitore è costretto a procurarsi una sorta di assicurazione, quasi sempre fornita Leggi le inchieste su Il Caffè denunciò per primo. Nessuna risposta dalla Regione chi ha versato i contributi per la propria pensione. Ci eravamo imbattuti in strane Srl che, pur avendo un capitale sociale di appena 10 mila euro (il minimo imposto dalla legge), compivano operazioni finanziare di dimensioni enormi, attraverso le cosiddette cartolarizzazioni. Ed a capo di queste società avevamo trovato, così come in qualche caso troviamo ancora, un cittadino inglese ultraottantenne: Gordon Edwin Charles Borrows, residente a Londra. Chiedemmo lumi all'allora Assessore regionale al Bilancio, Luigi Nieri. Nessuna risposta. Leggi Il Caffè n. 154 pag. 5 e n. 155 pag. 8 da una banca, contro il rischio di insolvenza: maggiore è questo rischio, più sono richiesti questi prodotti. Di conseguenza si è innescato un gigantesco gioco finanziario, dove da una parte c'è chi ha tutto l'interesse affinché il debitore fallisca per intascare l'assicurazione, dall'altra c'è la resistenza del debitore stesso che, una volta fallito, non può più pagare stipendi né erogare servizi. Il debito laziale gestito da oscure società estere. Perciò le tasse aumentano e i servizi peggiorano DANNATE CARTOLARIZZAZIONI Questo assurdo scenario è stato innescato da quella che viene definita economia di carta, dove il denaro non è più considerato valore di scambio, ma un mezzo diretto per fare altro denaro, attraverso la sistematica creazione di un debito. La ricchezza annualmente prodotta sull'intero pianeta vale circa 74 mila miliardi di dollari, mentre solamente i cosiddetti prodotti finanziari derivati attualmente valgono 466 mila miliardi di dollari. Ciò avviene soprattutto attraverso due meccanismi. Uno è quello delle cartolarizzazioni, proprio quello in cui è finito il patrimonio regionale del Lazio, soprattutto le strutture ospedaliere. Funziona così: mutui dei privati e debiti di enti e Stati vengono impacchettati tra di loro e venduti nei mercati finanziari sotto forma di obbligazioni. Anche queste operazioni sono sempre accompagnate da prodotti finanziari derivati. Vendendo le obbligazioni, cioè rivendendosi i crediti, la banca che ha prestato i Il mondo produce ogni anno ricchezza per 74mila miliardi di $, mentre circolano derivati per 466mila miliardi di $ soldi li recupera immediatamente. LE BANCHE PRESTANO I SOLDI CHE NON HANNO In questo modo, insieme al meccanismo del credito frazionario, può essere prodotta dal nulla una montagna di denaro liquido. Il credito frazionario è la quantità di denaro che può essere prestato dagli istituti di credito in base alla propria riserva bancaria (quantità di denaro che l istituto deve avere materialmente nelle proprie casseforti). Normalmente questa riserva è del 2%. Vale dire che ogni 100 euro depositati, il sistema bancario nel suo complesso, a seconda delle teorie, ne può prestare oppure Un fattore di moltiplicazione sbalorditivo, dove il denaro letteralmente sbuca fuori dal nulla. UN GIOCO CHE UCCIDE L ECONOMIA Tutto ciò ha intossicato l'economia mondiale, sta strozzando le casse pubbliche e ha intaccato la possibilità, ad esempio in regioni come il Lazio, di ricevere servizi adeguati. Ha inoltre obbligato anche chi è solvibile, cioè può pagare i debiti, a procurarsi un'assicurazione con i prodotti finanziari derivati. Lo Stato italiano in generale e la Regione Lazio in particolare, a causa dell'altissimo indebitamento, si trovano nel bel mezzo di questa tempesta. Infatti la Regione Lazio, lo scorso anno, è stata costretta ad incrementare l'aliquota IRAP ed IRPEF. Grazie a questi giochi finanziari i cittadini laziali sono ora i più tartassati d'italia. I record del Lazio Il Lazio è in testa alle classifiche nazionali per consumo di territorio, credito per l'acquisto di beni di consumo, presenza di ipermercati e numero di sportelli bancari. Tutto sembra funzionale alla creazione esponenziale di mutui e cioè di debiti sui quali si fonda lo strapotere di banche e borsa.

6 6 RIFIUTI n dal 6 al 19 ottobre 2011 I tre Comuni castellani, con metodi diversi, perseguono lo stesso obiettivo: ridurre i rifiuti da conferire in discarica Genzano, Ariccia e Albano si differenziano Genzano vuole comprare un isola ecologica mentre ad Ariccia aspettano la seconda Gianni Galleri La questione ambientale rappresenta un nodo sempre più centrale per tutte le amministrazioni comunali. Il cosidetto Asse Appia non fa certo eccezione. Raccolta differenziata porta a porta e decoro pubblico sono frequentemente contenuti nei programmi elettorali. Perciò Albano, Ariccia e Genzano con prima Nicola Marini e un anno dopo con Emilio Cianfanelli e Flavio Gabbarini hanno utilizzato questi argomenti. Ma questi temi sanno essere boomerang implacabili: LUCA ANDREASSI Assessore all Ambiente di Albano FABRIZIO PROFICO Assessore all Ambiente di Ariccia GIORGIO ERCOLANI Delegato all Ambiente di Genzano Risultati e obiettivi dei Comuni non si contano più, ad esempio, gli articoli che annunciano partenze in pompa magna o individuazioni presunte di isole ecologiche, con relative brutte figure e perdite di credibilità dei politici che le rilasciano. Talvolta è solo il caso, talvolta le capacità (o la mancanza di queste), talvolta impedimenti oggettivi a determinare se e quando la raccolta porta a porta prenderà il via. Certo è che, come sempre, le dichiarazioni sanno essere dei pericolosi boomerang, che segnano in maniera significativa la carriera politica di assessori e delegati. Per approfondire la situazione abbiamo incontrato i tre responsabili dei tre Comuni castellani: Giorgio Ercolani per Genzano, Fabrizio Profico per Ariccia e Luca Andreassi per Albano. Albano Ariccia Genzano Partenza Porta a Porta (a primavera) Popolazione raggiunta % 20% 100% 65% (a dicembre) Isola ecologica Autorizzata Individuata la 2 a Individuata Raggiungimento 100% Fine 2013 Inizio 2014 Già raggiunto Metà 2013 Azioni decoro e rilievo ambientale (effettuate o programmate) Giornate pulizia straordinaria, ispettori ecologici, raccoglitori oli esausti Ecofraschetta, area compost, miniera urbana Acqua bene comune pubblico, ufficio mobile Acea Ariccia. Presto l ecofraschetta. In programma anche l area compost Ariccia è lʼavanguardia ambientalista dei tre Comuni. Fonte ispiratrice per molti, quello che il Sindaco Cianfanelli è riuscito a realizzare già da alcuni anni, altre amministrazioni fanno fatica a metterlo in agenda per il futuro. Il fiore all'occhiello delle prossime iniziative di Ariccia sarà il marchio di ecofraschetta. Le attività che vorranno potranno sottoscrivere un accordo: tutto quello che verrà usato dovrà poter finire nel ciclo di compostaggio. Ecco allora piatti, bicchieri e finanche posate pensate ad hoc per questo scopo. «Vogliamo anche rendere tracciabili le buste, cominceremo dalle attività per arrivare in ultimo anche alle abitazioni private», spiega l'assessore Profico. Mentre cʼè chi arranca per la prima isola ecologica, il Comune di Ariccia, che ormai è partito da due anni con il porta a porta, ha individuato addirittura la seconda isola ecologica in zona Campoleone. In questa sede c'è anche l'intenzione di realizzare la "miniera urbana", dove fra le altre cose verranno conferiti gli elettrodomestici rotti. Si conta in questo modo, assemblando i pezzi, di riuscire ad ottenere persino nuova attrezzatura. Inoltre, l'assessore del Sel ricorda che c'è il grande progetto dell'area compost consortile. Al momento però l'amministratore non si sbilancia su chi potrebbero essere i componenti di questo ambizioso consorzio. I ben informati però parlano di Ciampino e Ardea. Gabbarini fa sul serio: dopo l acqua, la differenziata Albano: Andreassi vuole recuperare il tempo perso Genzano, dei tre Comuni, è quello che più recentemente ha cambiato amministrazione. Il programma di Flavio Gabbarini era ricchissimo di riferimenti all'ambiente. Viste le prime misure prese in Consiglio, ad esempio l'acqua pubblica per statuto, si può ben sperare per le altre promesse. Il delegato è Giorgio Ercolani, che riveste anche la carica di vicesindaco. «Puntiamo a un'isola ecologica di proprietà; siamo in trattativa per un appezzamento di terreno (angolo via Selva - via Pozzo Bonelli) di circa mq con il contributo della Provincia. Stiamo facendo il frazionamento dell'area e approntando il progetto definitivo per poterci avvalere del finanziamento». Dopo gli iniziali problemi dovuti al mancato rinnovo di contratto con la vecchia azienda di gestione rifiuti, da parte della vecchia amministrazione, la situazione a Genzano sembra sotto controllo. Nelle intenzioni di chi governa c'è anche quella di risolvere la questione dell'altra isola ecologica. «Quella che si trova in via Montegiove, proprietà di un privato che ha un contratto con l'ama, non è utilizzabile da circa due anni e mezzo perché sotto sequestro. Stiamo cercando di risolvere anche questo problema per far tornare tale area libera da vincoli ed eventualmente bonificata». Adesso quindi non resta che attendere le ultime fasi del progetto differenziata porta a porta. «Da metà ottobre, poi, partirà la campagna di sensibilizzazione (la Vivagroup ha vinto una gara) con il censimento degli utenti e poi inizierà la vera campagna di informazione di pari passo con il bando di gara, con le riunioni con gli amministratori dei condomini, i cittadini, le associazioni e una conferenza stampa». Albano è il Comune rimasto più indietro riguardo i rifiuti. Nonostante un anno e mezzo a disposizione, non ha cambiato la situazione di stallo in cui l'aveva lasciato il decennio Mattei. L'attuale assessore regionale, contrariamente alla delega che gli è stata assegnata, in "patria" non è certo ricordato per le misure ambientali. Da poco tempo ad Albano il compito di occuparsi dei rifiuti è stato scorporato da quello all'ambiente. Adesso si vedrà se la nomina di Luca Andreassi, consigliere Udc, porterà il tanto atteso cambio di marcia. Intanto è stata individuata e autorizzata l'isola ecologica, che sorgerà in zona Cancelliera. La partenza del porta a porta è prevista per l'anno prossimo e ci si augura di raggiungere il 100% della popolazione per la fine del Nel frattempo, come ci ricorda lo stesso Andreassi, sono state intraprese alcune azioni per il decoro pubblico, come le Giornate di pulizia straordinaria. L'idea è semplice: concentrare in limitate aree del territorio di Albano, Volsca (per raccolta, spazzamento e taglio erba cigli strada), giardinieri comunali (per la cura del verde pubblico), Protezione Civile (per il lavaggio strada e pulizia e disinfezione tombini). Insieme alla Polizia Municipale per la viabilità e il rispetto dei divieti. «Altrimenti non si riesce a pulire la strada con le macchine parcheggiate», dichiara Andreassi. A breve saranno disponibili sull'intero territorio contenitori per la raccolta degli oli esausti e sarà introdotta la figura degli ispettori ecologici, che avranno il ruolo di monitorare e sanzionare coloro che non rispettano le regole nel gettare i rifiuti: da chi butta la carta per terra all'azienda che getta chili di rifiuti non domestici e che per legge non può gettare nei cassonetti. La ricetta è quella di ravvivare la coscienza civica ed ecologica della gente, per ottenere il giusto rispetto che Albano si merita.

7

8 8 DEGRADO n dal 6 al 19 ottobre 2011 Montagne di manifesti affissi illecitamente danneggiano il decoro delle nostre città... e non c entrano solo le elezioni Manifesti abusivi, città come giungle di carta Occupati anche muri dei sottopassi, cassonetti e centraline elettriche Emanuele Menicocci Da 1,28 euro a un massimo di 2,50 euro. Questa l esorbitante cifra dovuta ad un Comune per ogni spazio espositivo affittato. Le famose plance comunali per le affissioni. Eppure in parecchi sentono l esigenza di dire quello che fanno e quanto sono bravi a sfregio del decoro urbano. Espongono i propri manifesti su qualunque cosa possa dare visibilità. Vengono utilizzati muri che costeggiano strade e autostrade, cassonetti, fermate della stazione ferroviaria, fermate degli autobus, pareti di palazzi: una giungla di carta. Ma chi sono i colpevoli? I soggetti risultano più o meno sempre gli stessi: le campane e i secchioni dell immondizia vengono ricoperti per lo più dagli adesivi delle ditte di trasloco; i muri dei sottopassi e le centrali dell energia elettrica sono invece preda di mobilifici e Spesso chi paga per le affissioni viene coperto abusivamente da qualche irrispettoso di controversi spettacoli del circo; i mobilifici sono anche fastidiosamente presenti nelle stazioni dei treni e in quelle degli autobus, nonché audacemente sulle plance comunali a copertura di chi invece paga per essere presente; sulle lamiere di recinzione di lavori pubblici troviamo con assiduità eventi, concerti e discoteche. Tutte queste postazioni hanno una cosa in comune: vengono tutte coperte periodicamente da manifesti politici in maniera abusiva, toccando il paradosso quando manifesti abusivi vanno a denunciare a loro volta altri manifesti abusivi. Il meccanismo è semplice. Esistono due leggi, la 515/1993 e la 212/1956, che disciplinano le affissioni e le affissioni abusive. La prima è relativa alle affissioni in generale, la seconda è specifica per quelle elettorali. Come denunciare Fotografare il manifesto abusivo. Segnarsi data, via e numero civico. Compilare il modello di denuncia, recuperando i numeri di fax della tua città. Consegnare la denuncia a mano oppure inviarla via fax o via posta, se possibile allegando una fotocopia anche in bianco e nero della foto. Qualora non puoi fare la denuncia, invia foto e dati a ci penseremo noi. Un manifesto è abusivo se... È affisso fuori dagli spazi consentiti: muri, cabine telefoniche, cassonetti immondizia, etc. Sanzione da 200 a euro. È affisso sugli spazi commerciali del Comune (quelli fissi tutto lʼanno); se non ha il timbro comunale, vuol dire che non ha pagato i diritti allʼerario. Sanzione da 100 a 500 euro. È affisso sui tabelloni messi apposta per elezioni, ma negli spazi assegnati agli altri partiti, prevista sanzione da 200 a euro. avviene, nessun committente compare sul cartaceo e quindi difficile diventa risalire al responsabile dell abuso. Per sopperire alle barbarie dell'abusivismo, recentemente il Sindaco di Roma Alemanno ha inasprito la dose per gli imbrattatori. Infatti ha dichiarato che, oltre alle sanzioni amministrative, a chi si macchierà di queste nefandezze verrà contestato anche il reato di danneggiamento, che prevede pene che vanno dai sei mesi ai tre anni. Il paradosso dei manifesti Ma cosa cʼè scritto sui manifesti abusivi? Le cose più disparate che, quando sono fuori gli spazi appositi, fanno anche ridere se interpretate. C'è chi scrive: «Ora tocca a noi», chissà se intendono dire che toccherà a noi pulire. C'è chi invece dice che con la destra aumentano le tasse, mentre con la sinistra stendere i manifesti sulle campane del vetro viene meglio. Insomma una situazione insostenibile, una bagarre su carta alla quale bisogna dare forse un freno a tutti. Entrambe sono chiare nel sanzionare i committenti e chi viene colto in flagranza di reato (chi si macchia di attacchinaggio abusivo). In particolare gli attacchini vengono puniti con ammenda pari a 50 euro per ogni manifesto attaccato, mentre il committente dai 200 ai euro e al sostenimento dei costi per la rimozione dell abuso. Sarebbe valido per tutti il discorso, ma siamo nel paese in cui del diritto non v è certezza. Per i manifesti bisognerebbe, sempre secondo norma, indicare all interno del messaggio sia il committente che lo stampatore, un po come avviene per quegli spot radiofonici dove vengono impiegati gli ultimi 4 o 5 secondi per dire chi propone l annuncio. Ovviamente questo non

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Comune di San Giustino. STUDIO DELLA VIABILITÀ nella frazione di Selci IPOTESI PROGETTUALI

Comune di San Giustino. STUDIO DELLA VIABILITÀ nella frazione di Selci IPOTESI PROGETTUALI Comune di San Giustino STUDIO DELLA VIABILITÀ nella frazione di Selci IPOTESI PROGETTUALI Presentazione pubblica del 19.02.2015 IPOTESI PROGETTUALI CONSIDERAZIONI PRELIMINARI TUTELARE L ACCESSIBILITÀ AI

Dettagli

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore g Dimore di La o Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore Dimore di Lago Dimore di Lago, terzo volume storico della Collana

Dettagli

Come si fa un giornale

Come si fa un giornale Come si fa un giornale COME SI FA UN GIORNALE dall idea alla distribuzione Un giornale è una struttura complessa composta da un gruppo di persone che lavorano insieme che chiameremo LA REDAZIONE Al vertice

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Un po di storia Il seme dell affido è germogliato in casa Tagliapietra nel lontano 1984 su un esigenza di affido consensuale in ambito parrocchiale. Questo seme ha cominciato

Dettagli

Dov è andata a finire l inflazione?

Dov è andata a finire l inflazione? 24 novembre 2001 Dov è andata a finire l inflazione? Sono oramai parecchi anni (dai primi anni 90) che la massa monetaria mondiale cresce ininterrottamente dell 8% all anno nel mondo occidentale con punte

Dettagli

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO La riorganizzazione dell ospedale dev essere affrontata in Consiglio In Consiglio comunale si parlerà ancora di riorganizzazione ospedaliera.

Dettagli

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A.

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. 01 Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010 Soci Fondatori - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. - Associazione Partners di Palazzo Strozzi Promossa da 02 MISSION Volontariato

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

I Militari possono far politica?

I Militari possono far politica? I Militari possono far politica? Il personale in servizio attivo delle Forze Armate (Esercito, Marina, Aeronautica, Arma dei Carabinieri e Guardia di Finanza) può fare politica? Siccome ci sono tanti mestatori,

Dettagli

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum La prima operazione da fare, una volta ricevuti i moduli per la raccolta, è quella della Vidimazione. La vidimazione. Viene effettuata dal

Dettagli

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare 1 Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare.. 1. LA RAPPRESENTAZIONE DEI MEDIA Dal 23 aprile 2010 dai mezzi di comunicazione italiani, tramite: Agenzie stampa;

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... LA CITTÀ VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: città... città industriale... pianta della città...

Dettagli

Sommario Rassegna Stampa

Sommario Rassegna Stampa Sommario Rassegna Stampa Pagina Testata Data Titolo Pag. Rubrica Edilizia 38 Il Sole 24 Ore 23/01/2015 IN BREVE - EDILIZIA 3 Rubrica Lavori pubblici 36 Il Messaggero - Cronaca di Roma 23/01/2015 DAL MUSEO

Dettagli

OPERAZIONE TAVINA. gli 8 motivi per cui pensiamo sia senza senso CEMENTO E SOLO CEMENTO

OPERAZIONE TAVINA. gli 8 motivi per cui pensiamo sia senza senso CEMENTO E SOLO CEMENTO CEMENTO E SOLO CEMENTO Il futuro di Salò non può essere ancora di mattoni, di seconde case, di case vuote e di case invendute. La volumetria approvata (oltre 250 appartamenti) corrisponde a circa il 10%

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

www.italy-ontheroad.it

www.italy-ontheroad.it www.italy-ontheroad.it Rotonda, rotatoria: istruzioni per l uso. Negli ultimi anni la rotonda, o rotatoria stradale, si è molto diffusa sostituendo gran parte delle aree semaforizzate, ma l utente della

Dettagli

Essere biblioteca, fare biblioteche Spazi, servizi, risorse

Essere biblioteca, fare biblioteche Spazi, servizi, risorse Essere biblioteca, fare biblioteche Spazi, servizi, risorse Trento 20 maggio 2011 1 Il Consorzio SBCR Atto Costitutivo 31 Luglio 1997 Il Consorzio per il sistema bibliotecario dei Castelli Romani è nato

Dettagli

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE Volume VIII manuali campi volontariato Il fare e il dire di Legambiente nei campi Dal 1991 ad oggi sono stati oltre 3.000 i campi di volontariato che Legambiente

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale.

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione - CNR progetto internazionale "La città dei bambini" Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Non mi mancava la memoria o l intelligenza,

Dettagli

TITOLO I Ambito di applicazione. TITOLO II Disposizioni generali.

TITOLO I Ambito di applicazione. TITOLO II Disposizioni generali. Regolamento d uso del verde Adottato dal Consiglio Comunale nella seduta del 17.7.1995 con deliberazione n. 173 di Reg. Esecutiva dal 26.10.1995. Sanzioni approvate dalla Giunta Comunale nella seduta del

Dettagli

ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati

ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati VISTO DAI BAMBINI E DAI RAGAZZI ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati in questa sezione riguardano progetti e proposte in aree di verde pubblico. Se il primo lavoro è finalizzato all arredo

Dettagli

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere ...... Le partecipate...... Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere le partecipate comunali in perdita, i Comuni italiani dispongono ancora di un portafoglio di partecipazioni molto rilevante,

Dettagli

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria Il luogo: la storia Castello Sforzesco Accademia Brera Montenapoleone Il complesso dei Chiostri dell Umanitaria nasce insieme all adiacente Chiesa di Santa Maria della Pace, voluta da Bianca di Visconti

Dettagli

A NE T O I S AZ I C O S VE AS

A NE T O I S AZ I C O S VE AS ASSOCIAZIONE VESTA L'Associazione Culturale Vesta nasce nel 2013 dall idea di creare un laboratorio di idee destinate alla fruizione e alla valorizzazione del patrimonio storico, culturale e naturalistico

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Come è fatto un giornale?

Come è fatto un giornale? Come è fatto un giornale? 1. Com'è fatto un giornale? 2. Per iniziare o la testata è il titolo del giornale. o le manchette (manichette) sono dei box pubblicitari che le stanno al lato 3. La prima pagina

Dettagli

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione AVVISO DI SELEZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI Progetto M.E.D. Progetto nr. LLP-LdV-PLM-11-IT-254 Titolo M.E.D. (N. LLPLink 2011-1-IT1-LEO02-01757) Destinazione: IRLANDA art. 1 SOGGETTO

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

TONNARA di SCOPELLO Comunione Tonnare Scopello & Guzzo

TONNARA di SCOPELLO Comunione Tonnare Scopello & Guzzo Vi preghiamo di tener presente che le sistemazioni offerte sono in linea con lo spirito del luogo, lontane dal comfort e dagli standard delle strutture ricettive. In particolare, alcune abitazioni hanno

Dettagli

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO PRINCIPI FONDANTI 1. Volontario è la persona che, adempiuti i doveri di ogni cittadino, mette a disposizione il proprio tempo e le proprie capacità per gli altri, per

Dettagli

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani Comune di Ragusa Regolamento assistenza domiciliare agli anziani REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI approvato con delib. C.C. n.9 del del 24/02/84 modificato con delib. C.C.

Dettagli

LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper

LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper le famiglie in condizioni economiche precarie ROSIGNANO

Dettagli

Meglio prevenire. Alcuni accorgimenti da adottare contro i ladri:

Meglio prevenire. Alcuni accorgimenti da adottare contro i ladri: Introduzione Sono ormai sempre più frequenti i furti negli appartamenti, nelle case e negli uffici. Il senso di insicurezza della popolazione è comprensibile. Con questo opuscolo si vuole mostrare che

Dettagli

Roma 2020: valori e opinioni I valori economici dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Roma 2020

Roma 2020: valori e opinioni I valori economici dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Roma 2020 Roma 2020: valori e opinioni I valori economici dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Roma 2020 Roma 2020: valori e opinioni I valori economici dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Roma 2020 La spesa complessiva

Dettagli

6. I RISULTATI RELATIVI AGLI ENTI LOCALI

6. I RISULTATI RELATIVI AGLI ENTI LOCALI dell Ambiente del 6. I RISULTATI RELATIVI AGLI ENTI LOCALI In questo capitolo esporremo i risultati che ci sembrano di maggior interesse tra quelli emersi dall elaborazione dei dati restituitici dagli

Dettagli

GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO

GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO Consigli e trucchi da esperti del settore IN QUESTA GUIDA: I. COME ORGANIZZARE UN TRASLOCO II. PRIMA DEL TRASLOCO III. DURANTE IL TRASLOCO IV. DOPO IL TRASLOCO V. SCEGLIERE

Dettagli

Sono gocce, ma scavano il marmo

Sono gocce, ma scavano il marmo Sono gocce, ma scavano il marmo di Alberto Spampinato G occiola un liquido lurido e appiccicoso. Cade a gocce. A gocce piccole, a volte a goccioloni. Può cadere una sola goccia in due giorni. Possono caderne

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

Progetto Rubiera Centro

Progetto Rubiera Centro LE POLITICHE DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA PER LA QUALIFICAZIONE DEI CENTRI COMMERCIALI NATURALI Progetti anno 2013 (D.G.R. n. 1822/2013) Bologna, 1 luglio 2014 Progetto Rubiera Centro Il progetto del comune

Dettagli

OGGETTO: Piano coordinato di interventi per la sicurezza urbana e il decoro

OGGETTO: Piano coordinato di interventi per la sicurezza urbana e il decoro A Sua Eccellenza il Signor Prefetto di Roma OGGETTO: Piano coordinato di interventi per la sicurezza urbana e il decoro Signor Prefetto, come abbiamo concordato nei nostri precedenti incontri, Le scrivo

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR

REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR Indice degli articoli Art. 1 Definizioni...2 Art. 2 Oggetto ed ambito di applicazione...2 Art. 3 Deroghe al divieto di circolazione

Dettagli

ISERNIA. Il ponte ferroviario

ISERNIA. Il ponte ferroviario ISERNIA Caparbia, questo sembra Isernia: quanta determinazione dev essere costato far arrivare il treno nella parte alta della città, quanta opera di convincimento per ottenere un viadotto così grandioso

Dettagli

Risanamento delle tubazioni dall interno

Risanamento delle tubazioni dall interno La soluzione di oggi per le tubazioni di ieri: Risanamento delle tubazioni dall interno Costi inferiori fino al 50% niente demolizioni, niente sporco, niente macerie nessuna interruzione nella gestione

Dettagli

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni.

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. 8 regioni settentrionali: il Piemonte (Torino), la Val d Aosta (Aosta),

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

TUTTO QUELLO CHE SAI SUGLI ZINGARI È FALSO

TUTTO QUELLO CHE SAI SUGLI ZINGARI È FALSO TUTTO QUELLO CHE SAI SUGLI ZINGARI È FALSO L ITALIA È PIENA DI ZINGARI FALSO. In Italia rom, sinti e camminanti sono circa 170mila cioè lo 0,25% della popolazione complessiva, UNA DELLE PERCENTUALI PIÙ

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

Mini Guida. Lotta alle frodi nella RC Auto

Mini Guida. Lotta alle frodi nella RC Auto Mini Guida Lotta alle frodi nella RC Auto Guida realizzata da Con il patrocinio ed il contributo finanziario del LOTTA ALLE FRODI NELLA RC AUTO Le frodi rappresentano un problema grave per il settore della

Dettagli

La cooperativa Fai compie 30 anni

La cooperativa Fai compie 30 anni Anziani e assistenza La cooperativa Fai compie 30 anni TRENTO Fai, la prima cooperativa sociale che si occupa di assistenza domiciliare in Trentino, si prepara a festeggiare ben 30 anni di attività. Sabato

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

L AUTORIZZAZIONE VA COMPILATA IN TUTTE LE SUE PARTI

L AUTORIZZAZIONE VA COMPILATA IN TUTTE LE SUE PARTI Marca da Bollo 16,00 Al Sig. Presidente della Provincia di Pavia Ufficio concessioni pubblicitarie Piazza Italia, 2 27100 Pavia AUTORIZZAZIONE OGGETTO: Richiesta di autorizzazione per il posizionamento

Dettagli

La par condicio. Sintesi dei principali adempimenti per l emittenza radiotelevisiva locale

La par condicio. Sintesi dei principali adempimenti per l emittenza radiotelevisiva locale La par condicio Sintesi dei principali adempimenti per l emittenza radiotelevisiva locale Par condicio fonti normative Legge 515/93 (Disciplina delle campagne elettorali per l elezione alla Camera dei

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

Inchiesta sull importanza del patrimonio in Svizzera. realizzata per l Ufficio federale della cultura

Inchiesta sull importanza del patrimonio in Svizzera. realizzata per l Ufficio federale della cultura Dipartimento federale dell'interno DFI Ufficio federale della cultura UFC Inchiesta sull importanza del patrimonio in Svizzera realizzata per l Ufficio federale della cultura Luglio 2014 Rapport_I Indice

Dettagli

I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto

I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto ARTICOLO 1- COSTITUZIONE E' costituito il Club denominato I Borghi più Belli d'italia ai sensi dello Statuto dell Associazione Nazionale Comuni Italiani, in breve ANCI.

Dettagli

www.integration.zh.ch

www.integration.zh.ch Cantone di Zurigo Dipartimento della giustizia e degli interni Ufficio cantonale per l integrazione Informazioni per i nuovi arrivati dall estero www.integration.zh.ch Indice 03 Immigrazione e diritto

Dettagli

PISTE CICLABILI IN SEDE PROPRIA

PISTE CICLABILI IN SEDE PROPRIA Infrastrutture Give Cycling a Push INFRASTRUTTURE / COLLEGAMENTI DELLA RETE PISTE CICLABILI IN SEDE PROPRIA Visione d insieme Una pista ciclabile in sede propria è l infrastruttura ciclabile di qualità

Dettagli

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Il primo maggio 2015 si inaugura a Milano l EXPO, un contenitore di tematiche grandi come l universo: "Nutrire il pianeta. Energia per la vita. Una

Dettagli

8 - LE OPERE DI URBANIZZAZIONE. Prof. Pier Luigi Carci

8 - LE OPERE DI URBANIZZAZIONE. Prof. Pier Luigi Carci 8 - LE OPERE DI URBANIZZAZIONE Prof. Pier Luigi Carci Introduzione Introduzione Le opere di urbanizzazione costituiscono tutte le strutture e i servizi necessari per rendere un nuovo insediamento adatto

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

Enrico Persico, Il Giornale di Fisica, 1, (1956), 64-67. 1

Enrico Persico, Il Giornale di Fisica, 1, (1956), 64-67. 1 Che cos è che non va? Enrico Persico, Il Giornale di Fisica, 1, (1956), 64-67. 1 Mi dica almeno qualcosa sulle onde elettromagnetiche. La candidata, che poco fa non aveva saputo dire perché i fili della

Dettagli

Tavola n. 20 Titolo: Peccato che sia una puttana Anno di produzione 2014 Tecnica mista su cartoncino Dimensioni: 55 cm x 34,5 Costo: 2850 euro

Tavola n. 20 Titolo: Peccato che sia una puttana Anno di produzione 2014 Tecnica mista su cartoncino Dimensioni: 55 cm x 34,5 Costo: 2850 euro Tavola n. 20 Titolo: Peccato che sia una puttana Dimensioni: 55 cm x 34,5 Costo: 2850 euro Tavola n. 30 Titolo: Presunte avventure di Lucrezia e Cesare Dimensioni: 50 cm x 35 cm Costo: 2625 euro Tavola

Dettagli

COMUNE DI LENDINARA Provincia di Rovigo REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DIFESA DELL ASSETTO IDRAULICO DEL TERRITORIO

COMUNE DI LENDINARA Provincia di Rovigo REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DIFESA DELL ASSETTO IDRAULICO DEL TERRITORIO COMUNE DI LENDINARA Provincia di Rovigo REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DIFESA DELL ASSETTO IDRAULICO DEL TERRITORIO Approvato con Delibera di Consiglio Comunale n 74 del 30.11.2009 ESECUTIVO DAL 28.12.2009

Dettagli

L ACQUA A ERICE una storia di mala vita, ma anche una battaglia di civiltà Per maggiori informazioni visita il sito del Comune di Erice: www.comune.erice.tp.it OGGETTO: Attivazione iniziative emergenziali

Dettagli

Il Magistrato alle Acque di Venezia per la riqualificazione dell Arsenale

Il Magistrato alle Acque di Venezia per la riqualificazione dell Arsenale 1 Maria Giovanna Piva * * Presidente del Magistrato alle Acque di Venezia Il Magistrato alle Acque di Venezia per la riqualificazione dell Arsenale Da moltissimi anni il Magistrato alle Acque opera per

Dettagli

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali Calo degli esercizi commerciali in sede fissa. Nell ultimo decennio l intero comparto della distribuzione commerciale ha

Dettagli

PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI DI AFFISSIONE E ALTRI MEZZI PUBBLICITARI

PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI DI AFFISSIONE E ALTRI MEZZI PUBBLICITARI COMUNE DI SIRIGNANO PROVINCIA DI AVELLINO Piazza Aniello Colucci 83020 SIRIGNANO (AV) Tel. 081-5111570 Fax 081-5111625 CF 80004370641 P. IVA 00256240649 PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI DI AFFISSIONE E ALTRI

Dettagli

TARIFFE LUCE E GAS: CONFRONTO INTERNAZIONALE

TARIFFE LUCE E GAS: CONFRONTO INTERNAZIONALE TARIFFE LUCE E GAS: CONFRONTO INTERNAZIONALE Italiani Energia elettrica e metano costano poco, rispetto al resto d Europa, solo per livelli bassi di consumo. Man mano che l utilizzo aumenta, diventiamo

Dettagli

RICHIESTA RILASCIO LICENZA PER MANIFESTAZIONI TEMPORANEE DI PUBBLICO SPETTACOLO

RICHIESTA RILASCIO LICENZA PER MANIFESTAZIONI TEMPORANEE DI PUBBLICO SPETTACOLO C O M U N E D I R O V E R B E L L A Via Solferino e San Martino, 1 46048 Roverbella Tel. 0376/6918220 Fax 0376/694515 PEC PROTOCOLLO : roverbella.mn@legalmail.it RICHIESTA RILASCIO LICENZA PER MANIFESTAZIONI

Dettagli

- Altri servizi generali. QUADRO A Elementi specifici. Gestione Associata in Unione di comuni

- Altri servizi generali. QUADRO A Elementi specifici. Gestione Associata in Unione di comuni generali di amministrazione, di gestione e di controllo - Organi istituzionali, partecipazione e decentramento - Segreteria generale, Personale e Organizzazione - Gestione economica, Finanziaria, Programmazione,

Dettagli

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela di Kristiina Salmela Gole di Fara San Martino (CH) Hei! Ciao! Sono un bel TONTTU - uno gnometto mezzo finlandese mezzo abruzzese, e mi chiamo Cristian alias Rikke. Più di sei anni fa sono nato nel Paese

Dettagli

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT SEGUI LE STORIE DI IGNAZIO E DEL SUO ZAINO MAGICO Ciao mi chiamo Ignazio Marino, faccio il medico e voglio fare il sindaco di Roma.

Dettagli

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Attivita` culturali e Comunicazione Via Palestro, 68-00185 Roma tel. 06478091 - fax 0647809270 scuola@unicef.it pubblicazioni@unicef.it

Dettagli

PISTE CICLABILI SU CORSIA RISERVATA

PISTE CICLABILI SU CORSIA RISERVATA Infrastrutture Give Cycling a Push INFRASTRUTTURE / COLLEGAMENTI DELLA RETE PISTE CICLABILI SU CORSIA RISERVATA Visione d insieme Una pista ciclabile su corsia riservata è uno spazio sulla strada riservato

Dettagli

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012 9 / 30 settembre 2012 Il progetto 2012 Il progetto 2012 di DimoreDesign, sulla scia del successo dell edizione 2011, ne riprende e amplia l obiettivo fondamentale di rendere fruibile il patrimonio artistico,

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli

Articoli 6 e 8 dello Statuto; articoli 2, 3 e 4 del Regolamento per gli istituti di partecipazione

Articoli 6 e 8 dello Statuto; articoli 2, 3 e 4 del Regolamento per gli istituti di partecipazione Proposta di iniziativa popolare concernente il programma di recupero urbano laurentino e l'inserimento del Fosso della Cecchignola nella componente primaria della rete ecologica e destinazione dell'intera

Dettagli

INTERVENTI DELL ON. RENATO BRUNETTA E DELL ON. LAURA RAVETTO

INTERVENTI DELL ON. RENATO BRUNETTA E DELL ON. LAURA RAVETTO 916 INTERVENTI DELL ON. RENATO BRUNETTA E DELL ON. LAURA RAVETTO Comunicazioni del presidente del Consiglio dei Ministri in vista del Consiglio europeo straordinario del 23 aprile 2015 22 aprile 2015 a

Dettagli

CODICE ETICO. Sommario 1. Premessa Pag. 2 2. Principi Pag. 2

CODICE ETICO. Sommario 1. Premessa Pag. 2 2. Principi Pag. 2 Sommario 1. Premessa Pag. 2 2. Principi Pag. 2 2.1 Principi generali Pag. 2 2.2. Principi di condotta Pag. 2 2.3 Comportamenti non etici Pag. 3 2.3. Principi di trasparenza Pag. 4 3 Relazioni can il personale

Dettagli

GLI ITALIANI E LO STATO

GLI ITALIANI E LO STATO GLI ITALIANI E LO STATO Rapporto 2014 NOTA INFORMATIVA Il sondaggio è stato condotto da Demetra (sistema CATI) nel periodo 15 19 dicembre 2014. Il campione nazionale intervistato è tratto dall elenco di

Dettagli

BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO

BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO La banca è un istituto che compie operazioni monetarie e finanziarie utilizzando il denaro proprio e quello dei clienti. In particolare la Banca effettua

Dettagli

E gliene sono senz'altro grato. Continuiamo con l evidenza. La spianata dove c'è il casotto e dove era stata preparata la tavola è abbastanza grande

E gliene sono senz'altro grato. Continuiamo con l evidenza. La spianata dove c'è il casotto e dove era stata preparata la tavola è abbastanza grande ELEMENTARE è elementare, mi creda... senz'altro elementare, mio caro. L'importante è non dare per scontate quelle cose che sono solo evidenti. L'evidenza, di per sé, non è sinonimo di verità. La verità

Dettagli

Studio Immobiliare Regina srl Via Villa della Regina n 1 10131 Torino

Studio Immobiliare Regina srl Via Villa della Regina n 1 10131 Torino Cantiere Pastiglie Leone Rita Miccoli Cell. 335.80.22.975 r.miccoli@studioimmobiliareregina.it www.studioimmobiliareregina.it Studio Immobiliare Regina srl Via Villa della Regina n 1 10131 Torino RINASCE

Dettagli

ROVERETO: PERCORSO NELLE TRINCEE

ROVERETO: PERCORSO NELLE TRINCEE ROVERETO: PERCORSO NELLE TRINCEE Introduzione Il quindici e il sedici ottobre siamo andati in viaggio d'istruzione a Rovereto con la 3 C. Rovereto è una città a sud di Trento ricco di molte attrazioni

Dettagli

Progetto, realizzazione e manutenzione di un laghetto da giardino - Direttive generali -

Progetto, realizzazione e manutenzione di un laghetto da giardino - Direttive generali - Progetto, realizzazione e manutenzione di un laghetto da giardino - Direttive generali - (tratto dalla relazione di Martino Buzzi del 17.09.06) Lo stagno: un angolo di natura Avere uno stagno nel proprio

Dettagli

CONTO DEL BILANCIO 2013

CONTO DEL BILANCIO 2013 CONTO DEL BILANCIO 03 IMPEGNI PER SPESE CORRENTI I N T E R V E N T I C O R R E N T I Personale Acquisto di beni di Consumo e/o di Materie Prime Prestazioni di servizi Utilizzo di Beni di terzi Trasferimenti

Dettagli

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it -

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - info@giulianovaparcodeiprincipi.it La Vostra Vacanza Benvenuti La Famiglia

Dettagli

Pochi e semplici consigli per essere e sentirsi più sicuri

Pochi e semplici consigli per essere e sentirsi più sicuri Pochi e semplici consigli per essere e sentirsi più sicuri In caso di rapina in un pubblico esercizio Mantieni la massima calma ed esegui prontamente ciò che viene chiesto dai rapinatori. Non prendere

Dettagli

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco?

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Le elezioni per il prossimo Parlamento europeo sono state fissate per il 22-25 maggio 2014. Fra pochi mesi quindi i popoli europei

Dettagli

TUTTO CIO CHE AVRESTE SEMPRE VOLUTO SAPERE E NON AVETE MAI OSATO CHIEDERE SUI DANNI A TAPPETI!!!

TUTTO CIO CHE AVRESTE SEMPRE VOLUTO SAPERE E NON AVETE MAI OSATO CHIEDERE SUI DANNI A TAPPETI!!! TUTTO CIO CHE AVRESTE SEMPRE VOLUTO SAPERE E NON AVETE MAI OSATO CHIEDERE SUI DANNI A TAPPETI!!! LIBERA CHIACCHIERATA CON UN CONSULENTE DEL SOTTOSCRITTO, ESPERTO CONOSCITORE DI TAPPETI. Durante l attività

Dettagli