Otto milioni di abitanti e nuova immigrazione

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Otto milioni di abitanti e nuova immigrazione"

Transcript

1 Anno 43 N.11, novembre 2012 Mensile degli Svizzeri in Italia con comunicazioni ufficiali delle Autorità svizzere e informazioni del Segretariato degli Svizzeri all estero Internet: La Svizzera verso i 10 milioni di residenti Otto milioni di abitanti e nuova immigrazione La Svizzera ha superato lo scorso mese d agosto la soglia degli otto milioni di abitanti. Le prospettive di crescita del paese inducono alcuni studiosi a prevedere che cosa sarà la Svizzera, fra qualche anno, con dieci milioni di abitanti. I media del paese si sono sbizzarriti e hanno cominciato col constatare che questo ottavo milionesimo abitante è sicuramente uno straniero. L impressione è confermata dai dati ufficiali pubblicati in ottobre: la popolazione svizzera è cresciuta nel 2011 a quasi 8 milioni di abitanti, il 22% dei quali sono stranieri. Se consideriamo i tassi di incremento vediamo che il contributo maggiore è dato dagli stranieri per l 80%, mentre mentre l aumento degli svizzeri è del 20% soltanto. Il tasso di crescita naturale è generalmente debole, per cui l impulso alla crescita della popolazione è dato essenzialmente dall immigrazione, Profilo dell avv. Markus Wiget Chi si occupa ora di rubrica legale? Dal numero di agosto/settembre 2011, l avv. Markus Wiget cura la Rubrica legale, le pagine più lette della Gazzetta Svizzera. Segue l avv. Ugo Guidi che ha introdotto questa rubri- ca oltre quarant anni fa e l ha sempre seguita, senza mai saltare un numero, per tutto questo tempo, fino al suo pensionamento. In questo numero descrivo gli studi di Markus Wiget e i suoi anni professionali iniziali, passati allo studio Guidi, anche collaborando alla preparazione del materiale per la Rubrica legale. Robert Engeler pagina 2 La nuova tassa su immobili all estero pagina 20 I Circoli di Roma e Firenze in Santa Croce continua a pagina 5 pagina 24 Porre un freno agli studi medici pagina 25 Studenti stranieri con sussidi propri proveniente soprattutto dall UE. Immigrazione che sta pure cambiando volto. L ottavo milionesimo abitante è infatti probabilmente tedesco, con un diploma di studi superiori, medico o ingegnere, quindi un salariato di livello alto, che contribuisce alla prosperità e alla crescita della Svizzera. Non a caso, oggi, oltre la metà dei professori universitari in Svizzera sono stranieri. Nessuo misconosce l apporto significativo di questa popolazione al benessere generale, ma spesso si constata che lo svizzero vede in questo nuovo arrivato un forte concorrente per il posto di lavoro, con una certa pressione sui salari e un possibile ostacolo alla carriera. A lui si attribuiscono anche i rincari delle pigioni, gli ingorghi stradali, l occupazione selvaggia del paesaggio e perfino che all asilo non può più parlare dialetto. i.b. Attendiamo le vostre risposte Sondaggio 2012 fra i nostri lettori A distanza di circa vent anni, Gazzetta Svizzera si rivolge di nuovo ai suoi lettori mediante un inchiesta-sondaggio. Vogliamo conoscere la vostra opinione sul nostro mensile e farne tesoro per migliorare la nostra produzione e cercare di rispondere alle richieste dei nostri affezionati lettori. Vi preghiamo quindi di approfittare del questionario per segnalarci i vostri desideri e permetterci di continuare a fornirvi un mensile utile e apprezzato. La vostra collaborazione ci è molto preziosa. Questionario a pag. 15, 16, 17 e 18 pagina 28 Aus dem Bundeshaus pagina 30 Voto popolare per il nuovo caccia? In Svizzera non si vota Gli accordi fiscali attendono Berlino Il referendum contro gli accordi per l imposizione alla fonte dei capitali depositati in Svizzera non è riuscito. Di conseguenza la votazione popolare prevista il 25 novembre su questo tema viene a cadere. Le firme necessarie, non sono state raccolte, ma è sorta qualche polemica, perché un certo numero di firme è giunto alla Cancelleria federale dopo la scadenza del termine utile. L amministrazione di Ginevra ha, per esempio, spedito le firme per posta B, causando così il ritardo nella consegna. La riuscita del referendum, e ancor di più l eventuale successo in votazione avrebbero creato non pochi grattacapi al Consiglio federale, che sta facendo ogni sforzo per portare in porto i primi accordi sulla tassazione dei capitali esteri con Germania, Gran Bretagna e Austria. Mentre per gli ultimi due paesi non sussistono difficoltà, in Germania l accordo deve ancora superare lo scoglio parlamentare. Se la Camera dei Länder, nella quale la sinistra gode della maggioranza, respingerà l accordo, vi sarà una battuta d arresto che potrebbe condizionare le trattative future. La discussione è tuttora aperta anche con l Italia, con il governo Monti che ha mostrato una certa disponibilità a discuterne, mentre da parte svizzera si vorrebbe includere anche il tema della tassazione dei frontalieri. Per il momento non ci sono però passi concreti verso la firma di un accordo. Il governo italiano è infatti occupato su molti altri temi e probabilmente attende l esito della decisione parlamentare tedesca. Presentiamo un analisi della situazione a pag. 26, attirando l attenzione sul fatto che la firma di questi accordi concerne anche gli Svizzeri residenti in uno dei paesi firmatari, ai quali verranno applicate le stesse regole. Ignazio Bonoli

2 2 La nuova tassa sugli immobili situati all estero Su Salva-Italia dubbi interpretativi Circolare dell Agenzia delle Entrate Rubrica legale dell Avv. Markus W. Wiget Egregio Avv. Wiget, le scrivo questa lettera sperando di ricevere da Lei qualche consiglio utile per il mio caso. Le spiego. Io sono una cittadina svizzera e risiedo dal 2004 in Italia, per la precisione nella campagna emiliana. Alcuni anni fa è deceduto mio padre, anch egli cittadino svizzero, che ha lasciato in eredità a me e mia madre (cittadina italiana) una casa sul Lago Maggiore sponda svizzera, dove i miei genitori vivevano e dove mia madre vive tuttora. Più precisamente su questa casa mio padre ha lasciato a mia madre il diritto di usufrutto, a me, quale unica figlia, la nuda proprietà. Vista la mia situazione, proprio perché trattava l argomento della tassazione degli immobili situati all estero, mi aveva incuriosito un Suo articolo di qualche mese fa. Le chiedo quindi se questa nuova tassa riguarda anche me che sono svizzera e, se sì, cosa devo fare. Sperando di leggere la Sua risposta, la saluto e ringrazio. M. H. (Piacenza) Risposta Cara Lettrice, anzitutto La ringrazio della Sua lettera. In effetti, la rubrica legale sulla Gazzetta Svizzera dello scorso mese di Maggio aveva accennato all IVIE, ossia la nuova tassa sugli immobili situati all estero, introdotta dal noto Decreto Legge Salva-Italia (D.L n. 201, convertito in L n. 214 e poi variamente modificato ed integrato). La Sua lettera (come quella di altri lettori), quindi, ci offre la possibilità di ritornare sul tema, anche perché, come del resto avevo già sottolineato in quell articolo, la lettura delle novità introdotte dal Decreto Salva-Italia (attinenti non solo i beni immobili), faceva emergere molti dubbi interpretativi. Fin d allora io auspicavo degli interventi chiarificatori da parte delle autorità competenti. Ebbene, a riprova delle legittime e diffuse perplessità sollevate dagli esperti, è stata emanata dall Agenzia delle Entrate la Circolare n. 28/E del Dalla Sua lettera ricaviamo però solo che l immobile in Svizzera Le è pervenuto per successione, ma non quando e se è stato oggetto di scudo fiscale. Non disponendo di maggiori dettagli, pertanto, cercherò di descrivere almeno per sommi capi il contenuto della Circolare e la disciplina relativa. L Imposta sul Valore degli Immobili situati all Estero, o più semplicemente IVIE, è stata introdotta a decorrere dal 2011, e si applica ai beni immobili di cui siano titolari le persone fisiche residenti nel territorio dello Stato italiano, a prescindere dal concreto uso cui essi siano destinati. La citata Circolare n. 28/E del ha inteso precisare che l imposta si applica anche agli immobili fatti oggetto di emersione attraverso i vari scudi fiscali che dal 2001 in poi si sono susseguiti. Ambito soggettivo della tassazione. I residenti in Italia In materia tributaria, occorre tener presente che, al fine di determinare il luogo di residenza della persona soggetta a questa tassa, si deve fare sempre riferimento alla nozione contenuta nell articolo 2, comma 2, del Testo Unico delle Imposte sul Reddito (TUIR), in base alla quale si considerano residenti le persone che per la maggior parte del periodo d imposta sono iscritte nelle anagrafi della popolazione residente o hanno nel territorio dello Stato (italiano, ndr) il domicilio o la residenza ai sensi del codice civile. L IVIE, infatti, prescinde dalla nazionalità del soggetto tenuto al imposizione fiscale in questione, rilevando unicamente se il soggetto è il proprietario dell immobile ovvero il titolare di altro diritto reale sullo stesso. I destinatari effettivi. Con specifico riferimento a questo profilo, la Circolare n. 28/E ha chiarito che destinatari dell IVIE sono: a) il proprietario di fabbricati, aree fabbricabili a qualsiasi uso destinati (compresi quelli strumentali destinati ad attività di impresa o di lavoro autonomo); b) il titolare del diritto reale di usufrutto, uso e abitazione, enfiteusi e superficie sugli stessi; c) il concessionario nel caso di concessione di aree demaniali; d) il locatario per gli immobili, anche da costruire o in corso di costruzione, concessi in locazione finanziaria. Non sono viceversa ricompresi i titolari della nuda proprietà. Ovviamente il legislatore italiano fa riferimento a categorie giuridiche italiane. Per individuare quali siano i diritti reali che attribuiscono ai loro titolari l obbligo di pagamento dell imposta, si deve fare riferimento ad analoghi istituti previsti negli ordinamenti esteri in cui l immobile è ubicato, il che talvolta può non essere agevole. Laddove poi gli immobili siano detenuti in comunione da più persone, l imposta è dovuta da ciascun soggetto partecipante alla comunione con riferimento al valore relativo alla propria quota. Infine, l imposta trova applicazione anche nel caso in cui gli immobili siano detenuti per il tramite di società fiduciarie, nonché Editore: Associazione Gazzetta Svizzera CH-6963 Cureggia Redazione: Dott. Ignazio Bonoli CP 146, CH-6932 Breganzona Tel , Fax Pubblicità: Mediavalue srl Via G. Biancardi, Milano (Italy) Tel Fax Testi e foto da inviare per a: Mensile degli svizzeri in Italia. Fondata nel Internet: Gazzetta svizzera viene pubblicata 11 volte all anno. Tiratura media mensile copie. Gazzetta svizzera viene distribuita gratuitamente a tutti gli Svizzeri residenti in Italia a condizione che siano regolarmente immatricolati presso le rispettive rappresentanze consolari. Cambiamento di indirizzo: Per gli Svizzeri immatricolati in Italia comunica re il cambiamento dell indirizzo esclusivamente al Consolato. Introiti: Contributi volontari, la cui entità viene lasciata alla discrezione dei lettori. Dall ltalia: versamento sul conto corrente postale italiano no intestato a «As so cia zio ne Gazzetta Svizzera, CH-6963 Cureggia». Oppure con bonifico alla Banca Popolare di Milano, Agenzia 344, Milano, sul conto corrente intestato a «Collegamento Svizzero in Italia, Rubrica Gazzetta». IBAN IT78 N Dalla Svizzera: versamento sul conto corrente postale svizzero no , intestato a «Associazione Gazzetta Svizzera, 6963 Cureggia». IBAN CH , BIC POFICHBEXXX Composizione e impaginazione: TBS, La Buona Stampa sa Via Fola 11 CH-6963 Pregassona (Lugano) I soci ordinari dell Associazione Gazzetta Svizzera sono tutte le istituzioni volontarie svizzere in Italia (circoli svizzeri, società di beneficenza, scuole ecc.). Soci simpatizzanti sono i lettori che versano un contributo all Associazione. L Associazione Gazzetta Svizzera fa parte del Collegamento Svizzero in Italia (www.collegamentosvizzero.it).

3 3 nei casi in cui essi siano formalmente intestati ad entità giuridiche (ad esempio società, fondazioni, o trusts) che agiscono come interposte persone, valutando caso per caso. Base imponibile dell IVIE. Il calcolo del valore In linea generale, il valore dell immobile preso in considerazione ai fini impositivi è costituito dal prezzo risultante dall atto di acquisto o dal diverso contratto di acquisto di diritti reali diversi dalla proprietà. Il principio è semplice solo in apparenza. Laddove, ad esempio, il valore del diritto reale diverso dalla proprietà (come l usufrutto) non emerga da un contratto, esso deve essere desunto dai criteri dettati dalla legislazione del Paese in cui l immobile è situato. Nel caso di immobili di nuova costruzione, si deve fare riferimento al costo di costruzione sostenuto dal proprietario e risultante dalla relativa documentazione. In mancanza di tali valori, o in mancanza della relativa documentazione, inoltre, si assume il valore di mercato rilevabile al termine di ciascun anno solare nel luogo in cui è situato l immobile. Qualora l immobile non sia più posseduto alla data del 31 dicembre dell anno di riferimento, si deve prendere in considerazione il valore dell immobile rilevato nel momento in cui lo si è ceduto. Per quanto riguarda gli immobili acquisiti per successione o donazione, il valore è quello dichiarato nella dichiarazione di successione o nell atto registrato o in altri atti previsti dagli ordinamenti esteri con finalità analoghe. In mancanza, si considera il costo di acquisto o di costruzione sostenuto dal de cuius o dal donante risultante dalla relativa documentazione; in assenza anche di tale documentazione viene considerato il valore di mercato come sopra determinato. Immobili situati in Europa (UE e SEE) La Circolare dell Agenzia delle Entrate tiene a precisare che solo per gli immobili situati in Paesi appartenenti alla Unione europea o in Paesi aderenti allo Spazio economico europeo (SEE), il valore da utilizzare al fine della determinazione dell imposta è prioritariamente quello catastale, anche se gli immobili sono pervenuti per successione o donazione. In mancanza del valore catastale, si deve fare riferimento al costo risultante dall atto di acquisto e, in assenza, al valore di mercato rilevabile nel luogo in cui è situato l immobile. Ovviamente, le particolari disposizioni in esame, relative all utilizzo del valore catastale, si applicano solo nel caso di immobili situati in Paesi appartenenti alla Unione europea o in Paesi aderenti al SEE (ossia oltre ai Paesi membri dell Unione Europea, anche la Norvegia e l Islanda). Non rientrando la Svizzera in questo ambito, per l individuazione della base imponibile degli immobili siti nella Confederazione elvetica, si dovrà necessariamente fare riferimento ai parametri generali di cui al paragrafo precedente. La misura dovuta per l IVIE. Le esenzioni L importo dell IVIE concretamente dovuto è pari allo 0,76% del valore dell immobile determinato sulla base dei criteri appena descritti. L imposta è dovuta proporzionalmente alla quota di titolarità del diritto (di proprietà o altro diritto reale) e ai mesi dell anno nei quali tale diritto si è protratto. Ciò, con la precisazione che dopo 15 giorni, si computa il mese intero. Viceversa, se l immobile vale meno di euro , nessuna imposta a tale titolo è dovuta. In questi casi, infatti, non superando l imposta la somma di euro 200, la stessa non deve essere pagata. La soglia di esenzione di euro 200, però, va calcolata sul valore complessivo dell immobile a prescindere da quote e periodo di possesso e senza tenere conto delle detrazioni previste per lo scomputo dei crediti di imposta di cui diremo tra breve. Nell ipotesi di esenzione, peraltro - precisa la Circolare 28/E - il contribuente non è neppure tenuto ad indicare i dati relativi all immobile nel quadro RM della dichiarazione dei redditi, fermo restando l obbligo di compilazione del modulo RW2. Le detrazioni Dall imposta si detrae, fino a concorrenza del suo ammontare, un credito d imposta pari all importo dell eventuale imposta patrimoniale versata nell anno di riferimento nello Stato estero in cui è situato l immobile e ad esso relativa. È dunque previsto che dall IVIE dovuta per il 2011 si possa detrarre l imposta patrimoniale pagata all estero nello stesso anno. In tutti i casi in cui, invece, l imposta patrimoniale corrisposta all estero abbia ad oggetto anche altri beni, diversi dagli immobili, occorre effettuare un calcolo proporzionale al fine di individuare la quota parte dell imposta riferibile agli immobili. La Circolare 28/E considera ed elenca appositamente per gli immobili detenuti in Europa, le imposte di natura patrimoniale che danno diritto allo scomputo dall IVIE. Con riferimento a Paesi extra UE, invece, ed in particolare la Svizzera, si precisa che devono essere scorporate dall IVIE l Imposta sulla sostanza delle persone fisiche e l Imposta immobiliare. Per tutto quello che concerne, poi, termini e modalità della dichiarazione e del versamento dell IVIE, non essendo questo il mio ambito di competenza, suggerisco come sempre di rivolgersi ad un commercialista esperto di questo tipo di questioni. Conclusione Come certamente avrà compreso, poi, Cara Lettrice, nel Suo caso specifico, avendo Lei acquisito solo un diritto di nuda proprietà, non è tenuta al pagamento dellivie. Né può ritenersi tenuta al pagamento di alcunché Sua madre, che pur essendo titolare di un diritto di usufrutto, a quanto ho capito, è residente in Svizzera. Ovviamente, però, tutto questo è destinato a cambiare solo allorquando Lei dovesse consolidare la Sua proprietà, ereditando i diritti ora spettanti a Sua madre sull immobile della Sua famiglia. Un eventualità che auguro a Lei ed a Sua madre la più remota possibile. Avv. Markus W. Wiget Elezioni cantonali nel Canton Argovia L UDC argoviese vince per il Gran Consiglio Chiamati ad eleggere Governo e Parlamento assieme per la prima volta, gli argoviesi hanno confermato l attuale composizione partitica dell Esecutivo, rieleggendo i quattro ministri uscenti. A livello di Gran Consiglio, l UDC si è confermato il primo partito del Cantone, mentre PLR, PBD e Verdi liberali (PVL) hanno guadagnato mandati. PS ed Evangelici (PEV) sono rimasti stabili. Hanno perso seggi PPD e Verdi. La partecipazione al voto è stata del 31,9%. Per i partiti minori una difficoltà maggiore era rappresentata dalle soglie di sbarramento. Con i 45 seggi conquistati su 140, l UDC ha confermato la propria leadership cantonale. Il PPD ha perso due seggi ritrovandosi con 19 mandati. Il PLR si è ritrovato invece con due esponenti in più nel legislativo a quota 22. La composizione partitica dell Esecutivo è rimasta immutata, con un esponente ciascuno per PLR, UDC, PPD, PS e Verdi. I liberali radicali hanno conservato il seggio lasciato vacante da un loro esponente. La partecipazione al voto è stata del 31,8%. All UDC non è però riuscito il tentativo di ottenere un secondo seggio in Consiglio di Stato. Tuttavia il risultato ottenuto per il Gran Consiglio è di notevole portata, poiché si dava l UDC in difficoltà e si temeva una perdita di consensi a favore del PBD. Ciò non è invece avvenuto. Il PBD sembra invece togliere voti agli altri partiti. Questa volta in particolare al PPD che si vede ridurre la rappresentanza in GC.

4 4 Come posso trasferire la mia atività in Svizzera Contributi ed imposte italiane assorbono oltre metà del mio reddito AVS/AI Assicurazioni sociali di Robert Engeler Vivo in Italia dal 1981, anno in cui mi sono sposata con un cittadino italiano e ho la doppia nazionalità svizzera/italiana. Dopo vari anni come impiegata in Italia con contributi previdenziali pagati all Inps, nel 2007 sono diventata libera professionista con partita IVA e da allora pago i miei contributi nella gestione separata dell INPS che attualmente rappresenta il 27% del mio fatturato netto e aumenterà di un punto percentuale ogni anno fino a raggiungere il 33% nel Premetto questo particolare che costituisce il motivo della mia intenzione di chiudere i conti con l amministrazione italiana, quelli professionali innanzitutto ma forse anche quelli personali e vengo alle mie domande: 1) Trasferendo la mia attività professionale, ma non la mia residenza in Svizzera, potrò nuovamente versare i contributi AVS (ho qualche anno di contributi risalenti a prima del 1981)? 2) Potrò contrarre un assicurazione sui rischi professionali (Berufsrisikoversicherung) e un assicurazione malattia anche senza residenza in Svizzera, eventualmente con il domicilio della mia attività? 3) Stando al mio commercialista dovrò continuare a pagare l IRPEF qui in Italia se mantengo la residenza attuale. Nella giungla degli ultimi provvedimenti in materia fiscale è previsto a sua conoscenza un ulteriore tassazione del reddito (da lavoro) conseguito all estero o tale provvedimento si limita ai redditi finanziari? Altrimenti detto: il mio modesto reddito (poco superiore a annuo) sarà soggetto ad altre tasse oltre l IRPEF? 4) Nel caso in cui tutto questo dovesse essere problematico o non fattibile per qualunque motivo, sposterei anche la mia residenza in Svizzera e qui mi si presenta un altra domanda. Tra le tante soddisfazioni del mio lavoro c è il vantaggio di poter Ai gentili lettori lavorare da qualunque posto al mondo (provvisto di accesso a internet, ovviamente): esiste una qualche legge svizzera che mi obbliga a passare un determinato tempo dell anno in patria? So che per le persone con attività ma non la residenza nel paese esiste l obbligo di passarci almeno 180 giorni all anno, ma non credo questo valga anche per i cittadini svizzeri. Le sarei riconoscente per qualsiasi suggerimento o consiglio, magari mi saprà indicare anche a chi posso rivolgermi per avere ulteriori chiarimenti. La ringrazio in anticipo per una sua gradita risposta e invio cordiali saluti. Una lettrice Risposta Gentile lettrice, ho studiato le leggi e interpellato un mio conoscente specializzato nelle relazioni italosvizzere. Le rispondo: 1) Presupposto per pagare l AVS in Svizzera è normalmente la residenza; può però anche essere il pagamento di imposte in Svizzera su un reddito di libera professione esercitata materialmente in Svizzera. 2) Per la residenza nei paesi europei valgono in linea di massima le seguenti regole: Permanenza in questo paese per almeno 180 giorni all anno, anche se è difficile controllarlo e provarlo con precisione in genere i comuni svizzeri non controllano, soprattutto i più grandi. È comunque importante che la residenza sia verosimile, cioè che esistano i presupposti (appartamento, anche in condivisione, presenza regolare) è piuttosto l Italia che ha iniziato a fare dei controlli incrociati per scoprire chi, per ragioni fiscali, abbia spostato la sua residenza all estero. Non sarà Lei nel mirino per prima, però Quindi Oltre al lavoro di volontariato di tutto il comitato, il Signor Robert Engeler e l Avvocato Markus Wiget offrono anche, nei settori di rispettiva competenza, un importante consulenza mensile, pure assolutamente gratuita, a favore di molti lettori. Dato che i contributi che molti Svizzeri benemeriti versano volontariamente alla Gazzetta Svizzera bastano purtroppo soltanto per coprire i costi di stampa e di spedizione, ma non bastano certo per le altre numerose spese che devono essere sostenute, chiediamo a tutti i Lettori e, in particolare, a quelli che ricevono le suddette consulenze dai signori Engeler e Wiget, di utilizzare il bollettino allegato alla Gazzetta Svizzera (in aprile e ottobre) e versare anch essi un adeguato contributo. soprattutto in Italia è necessario che lo spostamento di residenza sia verosimile e, in caso di contestazione, dimostrabile. Per l Italia, come doppia cittadina, dovrà iscriversi all AIRE. 3) Se volesse sottoporre il Suo reddito da lavoro indipendente a tassazione in Svizzera, dovrebbe disporre di base fissa in Svizzera (un ufficio, telefono) e poter eventualmente provare all Italia che questo fatturato sia attribuibile a detta base fissa (articolo 14 Convenzione di doppia imposizione italo-svizzera del 1976). Questi introiti non sono più imponibili in Italia. 4) Le faccio presente che i contributi AVS in Svizzera per indipendenti sono circa dell 11%, ma le prestazioni (pensioni) sono molto inferiori a quelle italiane. Cioè quello che Lei paga in meno di contributi lo avrà in meno nella vecchiaia. 5) Lei può contrarre un assicurazione malattia in Svizzera pur restando residente in Italia, ma il premio annuo sarà difficilmente inferiore a Fr A questo si aggiunge un assicurazione rischio professionale sul mercato libero, pure poche migliaia di franchi 6) Facciamo un po di conti dei costi annui: Un modesto ufficio (1 locale) con telefono in Svizzera Le costa almeno Fr , con AVS, imposte (supposto 12% su Fr , molto variabile secondo cantone e comune) e assicurazioni il totale costi arriva circa a Fr , cioè bruciano quasi tutto il Suo reddito. Certamente può abbassare il costo se un familiare Le mette a disposizione un locale gratis da adibire a base fissa, però gli altri costi rimangono press a poco uguali al risparmio. E alla fine prenderà una pensione più bassa 7) A questo deve aggiungere il costo di un fiscalista e un avvocato qualora l Italia Le contestasse questa soluzione, per provare che Lei è perfettamente a posto. 8) La mia conclusione: O lasciare stare le cose come stanno, oppure chiudere completamente con l Italia e spostarsi realmente in Svizzera. Ma non mi sembra che quest ultima soluzione sia ciò che Lei sta cercando. 9) Queste considerazioni non valgono necessariamente con un reddito nettamente più alto e con l intenzione di tornare in Svizzera dopo la pensione. I costi fissi (ufficio assicurazioni) rimangono invariati, e con la temuta ulteriore rivalutazione del franco svizzero rispetto all Euro la pensione svizzera potrebbe diventare meno svantaggiosa. Le porgo i miei migliori auguri. Robert Engeler

5 Le principali fonti di informazione e le conoscenze personali Come trovare in Svizzera un Centro per la formazione professionale? 5 Gentile Signor Robert Engeler nella Gazzetta Svizzera del luglio ho visto che Lei consiglia a persone che vorrebbero tornare in Svizzera il direttore di un cento formazione professionale nel Ticino. Mi potrebbe consigliare qualcuno nel cantone di Berna, per avere informazioni su professioni e possibilità di lavoro? Ho 39 anni, sono casalinga e coadiuvante agricola con una maturità cantonale del Tipo E, cioè economia e francese/inglese, di madrelingua tedesca. I miei stanno nel cantone di Berna, ma non ho altre conoscenze lì al momento. Ringraziando Le porgo distinti saluti C.S. Risposta Gentile Lettrice, come avevo scritto sul numero di luglio, il servizio di consulenza per l integrazione nel mondo professionale di persone che arrivano dall estero dell Organizzazione Cristiana Sociale Ticinese a Lugano esiste solo in Ticino. Anche se il servizio dopo la prima consulenza è a pagamento, e un aiuto validissimo che porta la persona fino al perfetto inserimento nel mondo del lavoro, se necessario attraverso corsi di formazione o l ottenimento di diplomi. Ricordo qui l indirizzo del responsabile del servizio Negli altri cantoni non esiste un ente che ci prende per mano; bisogna arrangiarsi da sè. Anche se l organizzazione è identica in tutta la Svizzera, il livello delle prestazioni variano molto da cantone a cantone, da persona a persona. Una fonte di informazioni importante è che fornisce gli indirizzi degli uffici di orientamento in Svizzera; il tipo di assistenza necessaria a Lei può essere trovato sotto la voce Perfezionamento/ Laufbahn/de carrière. Chieda un appuntamento via o telefono. Un altro sito molto utile è lì troverà tutte le posizioni aperte segnalate agli Uffici Regionali di Collocamento URC/Regionale Arbeitsvermittlung RAV/Office Régional de Placement ORP, può farsi un idea del mercato del lavoro e cercare di avere consigli presso questi uffici della regione da Lei prescelta. Alcune filiali saranno molto servizievoli, altre non La prenderanno neanche in considerazione. Per altri aspetti del Suo trasferimento può prendere contatto con l Organizzazione degli Svizzeri all Estero a Berna, Alpenstrasse 26 nella persona della signora Sara Mastantuoni, E sopratutto, non mi stanco di ripeterlo, deve appoggiarsi alla Sua rete personale, i familiari ed amici. Durante il Congresso degli Svizzeri all Estero a Sorrento nel maggio di quest anno dedicato al rientro in Svizzera i partecipanti hanno avuto molti consigli su come affrontarlo, sulla ricerca di lavoro in Svizzera e di come ci si candida con successo. Un riassunto è stato pubblicato sulla Gazzetta in giugno, ma purtroppo non può sostituire quattro ore di consigli di specialisti. Le porgo i migliori auguri per il Suo progetto! Robert Engele Profilo dell avv. Markus Wiget, che ha sostituito l avv. Ugo Guidi, attivo per oltre 40 anni Chi si occupa ora della rubrica legale? Sostituire l avv. Ugo Guidi sembrava un compito impossibile, tanta era l esperienza acquisita nei decenni. Due anni fa mi chiamò Ugo per dirmi che fra alcuni mesi, dopo aver condotto per 50 anni il suo studio legale a Milano, intendeva ritirarsi. Senza l assistenza del suo studio non si sentiva più in grado di seguire con il suo L avvocato Markus W. Wiget. continua dalla prima abituale grande impegno la rubrica legale della Gazzetta Svizzera. Il Presidente dell Associazione Gazzetta Svizzera, ing. Arwed Büchi, ed io ci mettevamo in contatto con alcuni professionisti svizzeri di Milano che corrispondevano al profilo richiesto: dopo breve, potevo dire ad Ugo che un suo ex collaboratore, l avvocato Markus Wiget che per di più lo aveva molte volte assistito nel preparare gli articoli sarebbe disponibile ad accettare l incarico. Ugo mi disse: Come mai non ci ho pensato io? Meno male che ci avete pensato voi, è senz altro la persona che, data la passata esperienza con me, farà meno fatica ad entrare in materia e renderà agli svizzeri in Italia un ottimo servizio. Chi è l avvocato Wiget? Markus Wiget nasce nel 1967 a Milano, secondo figlio di padre immigrato da Lucerna e madre umbra. Frequenta la Scuola Germanica dalla materna alla maturità. (Non ha saputo rispondermi alla domanda: Perché non la Scuola Svizzera? avevano deciso i genitori). Studia giurisprudenza all Università Cattolica di Milano dove si laurea con il massimo dei voti nel Conosce l avv. Ugo Guidi quando, ancora al liceo, gli chiede alcuni consigli. Quando decide di studiare legge, lo chiama per un colloquio e si propone di collaborare con lui durante lo studio. Ugo Guidi accetta subito e così incominciano per lui anni monacali: Frequenza dell Università e lavoro con Ugo Guidi durante il giorno, studio la sera. Terminati gli studi, entra subito nello studio Guidi dove fa molteplici esperienze professionali collaborazione con Ugo in casi difficili, anche di diritto internazionale, difensore d ufficio e dopo due anni passa l esame di Stato, nei primi 10 tra oltre candidati. Continua la collaborazione nello studio Guidi, creandosi gradualmente una clientela propria, tratta i casi più complessi con Ugo, ma diventando man mano più autonomo, partner dello studio Guidi dopo alcuni anni. Già poco dopo l inizio della collaborazione, Ugo Guidi lo incarica frequentemente della preparazione del materiale per gli articoli della Rubrica Legale sulla Gazzetta Svizzera e si fa perciò una bella esperienza sui problemi degli svizzeri in Italia. Robert Engeler (segue)

6 6 «Chi sono cosa fanno» A cura di Annamaria Lorefice www. gazzettasvizzera.it L artista ci rivela un inedito retroscena: quando litigò con il grande regista Luca Ronconi Applaudita nel mondo, Margherita Palli un talento svizzero della scenografia A marzo l Istituto Svizzero di Milano ha omaggiato Margherita Palli con una mostra. Ad ottobre è stata ospite di una serata del Lions Club Ceresio, a Lugano. Foto di Oscar Ferrari. Svizzera, ticinese, Margherita Palli, si è diplomata in scenografia all Accademia di Belle Arti di Brera nel Oltre gli allestimenti di mostre d arte di rilievo, ha firmato sin da giovane importanti lavori in campo teatrale portati in tutto il mondo, con autorevoli registi tra cui Luca Ronconi, (col quale collabora in modo continuativo fino ad oggi), Liliana Cavani, Franco Branciaroli e Cesare Lievi (con il quale ha portato nel 2005 Giulio Cesare all Opernhaus di Zurigo). Ha svolto molte mostre personali. È docente di scenografia in alcune università tra cui la Nuova Accademia di Milano-NABA ed è Direttrice del Triennio di Scenografia. Numerosi i premi tra cui citiamo il primo e l ultimo: Premio UBU 1985 Per la scenografia di Le due commedie in commedia. Premio Associazione Nazionale dei Critici di Teatro È nel Guinness World Records 2007 con il muro di schermi più grande del mondo. Per altre info: Lugano Lavora in tutto il mondo, è definita un genio della scenografia, si chiama Marghetita Palli ed è una svizzera residente a Milano. Una ticinese che di strada ne ha fatta, da quando andò a studiare a Milano, prima al Liceo artistico e poi all Accademia di Brera. Erano gli anni Settanta. L abbiamo incontrata lo scorso ottobre a Lugano, ospite del Lions Club Ceresio, in una serata dedicata a lei e alla sua arte. Alla Gazzetta racconta alcuni momenti della sua straordianaria vita, ricca di lavori e importanti personaggi del teatro. Se ci fosse stato un liceo artistico in Ticino, la sua carriera sarebbe stata la medesima? «Penso che nella vita, possiamo essere bravi o no, bisogna avere anche un momento di fortuna. E io ho avuto degli incontri speciali nella mia vita, quasi tutti in Italia, dove ho incontrato le persone con cui sono potuta crescere. Chi lo sa? Magari avrei incontrato persone straordinarie anche qui, e magari adesso sarei a Zurigo a svolgere la mia professione. Non so immaginare come sarebbe potuta andare la vita». E come è andata nella realtà? «Terminata l Accademia di belle arti di Brera non sono andata a lavorare in teatro, com era logico che fosse, ma dallo scultore Alik Cavaliere perché ero innamorata della scutura, e lo sono ancora. Ma fu lui stesso a farmi rendere conto che era una strada difficile. Fare la scultrice è fare l artista, mentre la scenografia è un mestiere». E così? «Ebbi l occasione di lavorare con Pierluigi Nicolin all allestimento delle mostre della Galleria del disegno per la Triennale di Milano. Mi appassionai a quell attività di cui ancora oggi mi occupo, e decisi che sarebbe stata la mia professione». Invece? «Di lì a poco realizzai alcune scenografie per il teatro. Scoprii che anche quello era un mondo che mi piaceva talmente da restarci tutta la vita. La famosa architetto Gae Aulenti si trovò all improvviso senza assistente e mi chiese di aiutarla per alcuni spettacoli teatrali e per il progetto del Museé d Orsay. Mi capitavano ingaggi per cose importanti ed ero molto giovane. In genere per anni si fa l assistente di qualcuno. Io l ho fatta solo due volte. Mi accusano di non aver fatto gavetta». È vero? «È vero, anche perché nell 84 avevo già aperto il mio studio e lavoravo non solo per le mostre ma anche per il teatro con un regista come Luca Ronconi. Nacque subito un affiatamento con questo grande Maestro. Da parte mia conoscevo il suo lavoro, da parte sua non so cosa abbia apprezzato di me, forse in quel periodo aveva un cane bovaro bernese e io ero svizzera». Modestia a parte, è certo che sapeva del suo talento. «Fatto sta che nell 84 feci il primo spettacolo con lui, e ho continuato fino ad oggi. Ho lavorato con soddisfazione anche con altri noti registi. Per questo mi ritengo una persona fortunata». Quanto conta l intesa con il regista? «Io tendo a lavorare con le persone che conosco, delle quali conosco bene il lavoro. Non si tratta di una professione commerciale, devi avere un affiatamento e ti deve piacere quello che fa quella persona. Anche se poi ci possono essere anche dei conflitti in alcuni momenti». Per esempio? «È quello che successe al mio terzo spettacolo con Ronconi nell 86. Non lo dimenticherò mai. E questa è la prima volta che lo racconto. Si trattava di Ignorabimus, al Teatro il Fabbricone di Prato. Abbiamo cominciato a provare il 6 di gennaio e dovevamo debuttare intorno al 25 marzo. Per motivi vari, abbiamo debuttato in ritardo, il 18 maggio. In tutto quel periodo io non sono mai tornata a casa. Lavoravamo 24 ore al giorno. Eravamo tutti isterici. Io ero dimagrita tanto. Le scenate erano all ordine del giorno. Tutti urlavano sempre, c era sempre qualcuno che piangeva per i nervi che cedevano. Una volta una sarta era in preda al pianto, le abbiamo chiesto cosa avesse e ci rispose di non saperlo e che tanto piangevano tutti Era veramente un clima surreale. Un giorno avevo fatto posizionare, in modo temporaneo, un oggetto di scena appoggiato su una zeppa e che quindi traballava un po. Ronconi per questa zeppa mi fece una scenata furibonda davanti a tutti. Ero esausta, ma forse intervenne il mio dna svizzero poco propenso a queste situazioni. Mi dissi: Va bè, questi son tutti pazzi. Adesso finiremo questo lavoro e poi mollo tutto e farò altre esperienze da altre parti». Quanti giorni mancavano al debutto? «Cinque o sei. Cercavo di evitare Ronconi desiderando solo che si arrivasse al debutto per chiudere finalmente quella vicenda. E lui evitava me. La sera della prima, sono uscita insieme a lui per i ringraziamenti sul palco. Poi gli ho scritto una bella lettera che ho arrotolato insieme ad alcuni miei disegni per un altro lavoro che avremmo dovuto fare insieme, e l ho chiusa in un tubo di cartone per fargliela pervenire tramite il segretario della compagnia».

7 Cosa diceva la lettera? «Grazie mille per la meravigliosa esperienza, ma io non voglio rovinarmi la vita per una zeppa. Grazie di tutto. Qui ci sono i disegni per Bologna, non mi importa se qualcun altro li userà, conclusi con i miei saluti e mi sentii libera». Cos era il lavoro per il quale aveva già fatto i disegni? «La mia prima opera lirica con Ronconi a Bologna. Una prima importante per me, dato che ero giovane. A 34 anni firmare cose grosse in teatro sarebbe stata una bella occasione. Ma rinunciavo pur di non rischiare di rivivere più un esperienza simile a quella appena conclusa». Come reagì Ronconi aprendo il tubo? «Pare che il tubo abbia girato un po. Il segretario di compagnia aveva capito che c era qualcosa che scottava e l aveva dato a qualcun altro e così via. Nel frattempo io ero partita subito per Lugano, proprio per non farmi trovare e starmene tranquilla. All epoca non c erano i telefonini, tuttavia riuscirono a rintracciarmi. Mi dissero che il Maestro voleva vedermi alla Piccola Scala di Milano, almeno per parlarsi e chiarirsi di persona e non, dopo tre anni di collaborazione, tramite due righe su un foglio, come avevo fatto io». Ci è andata? «Sì. Ho preso un treno e sono andata ad affrontare la cosa. Tutti alla Scala sapevano dell accaduto, e furono molto affettuosi con me. Ronconi al termine di una conferenza stampa, circondato dai giornalisti, venne verso di me dicendomi Ma dai, ma come la fai lunga per una zeppa! Adesso ricominciamo a lavorare. Ridemmo tutti e due. Da quel momento non abbiamo più bisticciato». Simpatici bisticci a parte, quali sono le difficoltà di questo lavoro? «Forse c erano all inizio. Oggi ci sono le registe, le macchiniste che montano e muovono le scene, e così via. Io ho cominciato a lavorare in teatro nell 81 quando, specie in Italia, il personale tecnico era composto di soli uomini. Le donne, a parte le attrici, erano per lo più segretarie, sarte o costumiste. All inizio, io ero riservata, molto educata non avrei mai osato dire parolacce a un macchinista. Poi però, nonostante il mio metro e sessanta ho imparato a farmi rispettare. Ho imparato a strillare». Qual è uno dei lati interessanti nel lavoro della scenografia? «Lo studio storico degli ambienti. Ora sto approfondendo le locande austriache per un opera teatrale. Questo è divertente, passare da una locanda austriaca a un paesaggio egizio». Nei teatri del mondo dove lei lavora, quali differenze ci sono? «Una cosa bella del teatro è che è il luogo meno razzista del mondo. Le abitudini sono simili tra la gente di teatro di un certo livello. È una grande famiglia. A me capita di andare a Mosca e di ritrovare la cantante che ho conosciuto a Milano e il direttore tecnico con cui ho lavorato a Zurigo. Specie nell opera, trovi il direttore d orchestra italiano e metà dei musicisti di tutto il mondo. Si parla una babele di lingue». La Svizzera esprime artisti teatrali di alto livello «Certo, abbiamo un ottimo teatro sia comico sia drammatico. Il Teatro dell Opera di Zurigo è uno dei più considerati al mondo, arrivare a fare qualcosa lì equivale a farla alla Scala. Le celebrità sono molte, come Finzi Pasca, Dimitri. Friedrich Dürrenmatt è uno degli autori più usati nel teatro di prosa anche in Italia». Oggi consiglierebbe a una giovane svizzera di fare la scenografa? «Sì, io insegno scenografia e dico che oggi è ancora più interessante di ieri, quando aveva solo lo sbocco del cinema e del teatro. Oggi costruiamo l effimero per ogni evento, dalla sfilata, alla mostra, alle vetrine, e persino con i centri tavola di una cena prestigiosa. Basta possedere e impegnarsi nell arte della creatività». 7 I Diplomi della Scuola Internazionale di Cosmetologia dr. Gabriella Hunger Ricci Gentilino Un Diploma conseguito alla Scuola Internazionale di Estetica e Cosmetologia Dr. Gabriella Hunger Ricci è qualcosa d importante. Lo sanno bene le allieve che giungono da ogni parte del mondo, dagli Stai Uniti, dal Brasile, dalla Russia, oltre che dalla vicina Italia e, ovviamente, dalla Svizzera. Nata nel 1964 a Lugano, la Scuola continua a formare estetiste professioniste di alto livello. Lo scorso ottobre si è svolta nella sede della Scuola l annuale festa di consegna dei diplomi, presenti autorità e personalità svizzere e italiane. Ogni anno la Scuola mette in palio Borse di Studio per le migliori allieve. Quest anno l importo complessivo è stato di quasi Frs. Inoltre sono offerti in omaggio tutti i corsi specialistici di cui la Scuola dispone. Alcuni dei quali unici e non esistenti in altri paesi. La Scuola fornisce un assistenza continua alle diplomate, cosa che sta molto a cuore alla fondatrice, la dottoressa Gabriella Hunger Ricci: «Le allieve che hanno ottenuto il nostro diploma possono lavorare da subito in tutta la Svizzera, sia in proprio sia come dipendenti. Per l Italia possono lavorare subito alle dipendenze di un istituto professionale e dopo due anni possono anche avviare un attività per conto proprio. Due nostre allieve italiane dello scorso anno si sono già sistemate in un impiego interessante». La scuola resta in contatto con le allieve anche dopo che queste ne sono uscite? «Certo, perché ci interessa conoscere il percorso professionale, reale e concreto, che svolgeranno. In genere è sempre molto positivo, dato che la serietà della nostra Scuola è riconosciuta dagli anni Sessanta ad oggi da tutti gli operatori del settore a livello internazionale». Quando escono dalla Scuola, sanno fare tutto o sono specializzate in qualcosa? «Sanno praticare tutte le cure estetiche e cosmetologiche per il viso e per il corpo, ossia tutti i nostri trattamenti, i massaggi, la riflessologia, pédicure e manicure. E infine anche il trucco, perché da alcuni anni abbiamo una truccatrice specializzata in questa materia. C è inoltre lo studio dell anatomia del derma, che è basilare per comprendere cos è e come funziona la pelle. Dopo il diploma possono quindi lavorare bene e in modo indipendente perché sono in grado di gestire ogni problematica che gli si presenta in concreto».

8 8 I fasti di un rito che si ripete e si rinnova La Festa di Fine Estate alla Società Svizzera di Milano L estate sta finendo e un anno se ne va sto diventando grande e questo non mi va, in spiaggia d ombrelloni non ce ne sono più è il solito rituale, ma ora manchi tu I Righeira 1985 E come nell accattivante motivo, anche a noi non va che l estate stia finendo e che alle dolci serate ed ai cieli azzurri si sostituiscano le nebbie autunnali, le foglie gialle e grigie nubi dal già piovoso aspetto. Ma se così dev esser, che il passaggio avvenga in festa grande, in cena d amici, in gioia di tutti ed in comuni balli. Si scacci la tristezza, si allontanino gli affanni e non si abbia fretta a diventar grandi che anche questo non ci va! Ed allora, in sospension d affanni si balli, si beva, si ceni e si rida in svagata ed allegra compagnia d amici. Così, lo scorso 24 settembre in una Sala Meili ottimamente arredata per l occasione, con tavoli al nome di piante e con un apparecchiatura degna di reggia, si è svolta celebrandone il rito la cena di Fine Estate. Passato il caldo dell attesa estate, sorta la luna che in Bilancia sale, Pegaso apparso che lascia la Lira e poi le stelle delle brevi notti, passato Scorpio che più non si vede, fatte più lunghe le notti già brevi, ci siam trovati a festeggiar l autunno per ricordar l estate che fu riposo e svago sotto quel Cigno che veleggia nel cielo. E raccontar di viaggi, di verdi mari ed alti monti, di strette valli e dolci colli, di scogli arditi ed ondeggianti barche, tramonti rossi e cene allegre d improvvisate mense. Di gioie nuove e di piaceri antichi, di ore vaghe a non voler dormire, che fuggon presto all apparir del giorno. Di cose viste, di libri letti e sogni fatti, ricordi belli di serate al mare, di passeggiate a ricercare il fresco, il gusto dolce d un gelato al passo o l alba attesa in teneri abbracci. Di cibi buoni, di luoghi ameni, di conoscenze antiche e amici nuovi. D aperitivi in quel bar di moda, di birra fresca al chiosco del molo o sulla spiaggia attendendo il tramonto. E così narrando ci siam fatti gioia di gustosi assaggi e di prosecco fresco con olive ascolane e fregola sarda in insalata, accompagnate da un vellutato Bellini. Ci siamo accomodati poi alle approntate mense ove abbiamo gustato un ottimamente mantecato risotto allo champagne dal perlaceo color cangiante assai, oggetto di complimenti e di richieste ancora. Ed a seguire poi, le morbidissime scaloppine in leggera infarinatura, scottate al vino bianco, in vellutata salsa di cottura con un tortino di piccole verdure appena appena rosolate in teglia dal leggero sentore d aromatiche erbe dell estate trascorsa. E per finire un racchiuso scrigno di fine pasta in forma di cestino con all interno cioccolato fondente ed in corona, una squisita crema di gelato al sentor d esotica vaniglia, oggetto di bis. Il vino bianco e rosso Lungarotti sempre e poi caffè ed orzo in tazza per chi nel primo non trova suo sonno. E poi di nuovo e ancora storie e racconti dell estate andata. Ecco Riccardo - atteso arrivo che ci raggiunge al dolce - anch egli ansioso di raccontar l estate, il sole, il mare e le lontane terre d isole note e l acque salse color dell inchiostro. Le rotte ignote e i conosciuti porti, le vele al vento e le cime tese, le stelle amiche e i venti ostili, la scia di poppa nel solco del mare, gabbiani alti dalle ferme ali. Ed i motivi per la saltata cena e poi l impegno di scriver qualcosa. E così dopo la lauta cena, eccolo amici a mantener promessa di questo pezzo a quattro mani scritto. E poiché ogni promessa è debito, ecco Riccardo a parlar della sera e del ballo, del canto e degli accordi e le chiacchiere belle della cena passata. I Coriandoli, sarò sincero, sono un gruppo che non ha quasi mai suonato il genere di musica che preferisco, devo però dire, se posso essere critico ma costruttivo, che questa volta si sono impegnati più del solito, coinvolgendo i partecipanti in vorticose danze dal Tango alla Polca, dal Valzer a Samba e Salsa e così via. La buona risposta è stata confermata non solo dagli ospiti frequentatori incalliti, ma anche da un folto gruppo di giovani insegnanti della Scuola Svizzera e dal nuovo Console Generale Aggiunto Marino Cuenat che ci ha onorato della sua presenza. I giovani dunque hanno dato prova di partecipazione anche se qualcuno avrebbe gradito sentire qualche pezzo di un repertorio più attuale. Questa volta, anche se i boys se la sono cavata egregiamente, anche se mancava la cantante storica sostituita da un valente Coriandolo maschio. Ed ora poi che queste lunghe sere han preso il posto delle brevi notti d agosto e già si sente profumo d inverno e d altre Feste e Cene, consentiteci cari soci, amici e lettori, una riflessione: è nostro dovere pensare al futuro della nostra cara Società e se vogliamo sviluppare una presenza continuativa e assidua dei giovani senza tralasciare i giovani dentro, occorrerebbe forse alternare la presenza dei gruppi per variare il genere ed repertorio, ma senza privarci di musica e danza che tanto piace e rallegra tutti. Complimenti veri e tanti infine, a Sara per l insostituibile e fondamentale contributo organizzativo sia nella predisposizione dei tavoli e della sala che nell ardua assegnazione dei posti che, infine nella distribuzione dei premi che come di consueto, hanno incontrato la soddisfazione d un interessato pubblico: i sempre ambiti biglietti delle Ferrovie Retiche e prima: cappellini, bottiglie di Fendant, tappetini per mouse e porta CD. E se provassimo poi a variare anche questi? E poi di nuovo in pista per un ultimo ballo e poi ancora un altro ed un giro ancora! E così di nota in nota, di ballo in ballo, la serata è filata via verso i saluti, verso la notte ed il rientro a casa. Qualche saluto ancora, qualche racconto in più giù per le scale discese pian piano e via di nuovo per altre notti ancora nella nostra Milano che ci passa accanto, ma c attende sempre come amante all uscio. Riccardo Klinguely* e Niccolò G. Ciseri** NOTE 1. L estate sta finendo: I Righeira (Stefano Rota detto Michael (1961) e Stefano Righi detto Johnson(1960)) nel 1985 ritrovarono il successo trionfale, partecipando ad Un disco per l estate e vincendo il Festivalbar con L estate sta finendo, canzone in ritmo ska che a dispetto del titolo fu lanciata quando la stagione delle vacanze era appena cominciata. Oltre che per i loro singoli, i Righeira erano apprezzati dal pubblico giovane anche per il modo stravagante di presentarsi; per il loro primo successo furono soliti abbigliarsi con baffi finti alla maniera dell attore Tiberio Murgia. I due fratelli si esibirono anche al Festival di Sanremo 1986 con la canzone Innamoratissimo (tu che fai battere forte il mio cuore), che si classificò al quindicesimo posto nelle votazioni abbinate al Totip. Anche questo brano era imperniato su arrangiamenti elettronici. Altri successi: Vamos alla playa e No tengo dinero (1983), Innamoratissimo (1986). 2. Menu della serata: Welcome Cocktail: Salatini di pasta sfoglia variegati, quiches lorraine variegate, olive ascolane, focacce variegate, insalata di fregola sarda vegetariana, succhi di frutta variegati, vino prosecco selezione, acqua; a tavola : risotto mantecato allo champagne, scaloppine di vitello al vino bianco con verdurine saltate, tortino al cioccolato fondente con gelato alla crema, vini selezione e caffè. 3. Contatti e nephila.it

9 Col vecchio trenino e l accompagnamento della Dixie Band Una gita entusiasmante per i Soci della Società Svizzera di Milano 9 La Dixie Band sul trenino d epoca Dixie Express e la signora in abiti d epoca che ha accompagnato la gita. È stata proprio una splendida giornata quella di domenica 6 settembre allietata da una numerosa compagnia e da un sole ancora estivo. Ci siamo trovati alla Stazione di Mendrisio e subito la sagoma dello storico trenino ha riscosso la simpatia di tutti i partecipanti che hanno cominciato a fotografarlo come una vera star già molto prima di salire e prender posto negli eleganti scompartimenti in stile retrò. Il viaggio breve ma intenso è stato allietato dai suonatori della Dixie Band e dalla simpatia del personale di bordo, un plauso a questi volontari del Club San Gottardo che con tanta passione e dedizione vegliano e mandano avanti queste tradizioni. Una sosta alla vecchia stazione di Malnate è stata l occasione per un piacevole goloso aperitivo. Poi abbiamo ripreso il trenino trainato dalla sbuffante superfotografata Tigerli E3/3 fino a Stabio dove due auto postali (per la cronaca i partecipanti erano una settantina di cui 24 della nostra Società) ci hanno accompagnati alla scenografica tenuta Montalbano i cui vigneti ricchi di grappoli quasi maturi e lo splendido panorama hanno suscitato l ammirazione di tutti. Ottimo il pranzo culminato con la premiazione della signora in mise d epoca! Tanta allegria, cordialità e... sole! Proprio il massimo! Erwin Albert Maier Società Svizzera Milano Coordinatore Manifestazioni Alla Società Svizzera di Milano Natale dei Bambini sabato 15 dicembre Cari Amici della Comunità Svizzera, la ricorrenza che tutti i bambini attendono con più trepidazione si avvicina velocemente e anche quest anno Babbo Natale ci ha promesso che verrà a festeggiare con noi il NATALE DEI BAMBINI, sabato 15 dicembre 2012 alle ore 15.00, presso la Società Svizzera, al terzo piano di Via Palestro 2 (Piazza Cavour), Milano. In attesa che arrivi Babbo Natale con il suo sacco colmo di doni, un gruppo di allievi della Scuola Svizzera di Milano ci allieterà con un programma natalizio. Con il prezioso contributo della Banca dello Stato del Cantone Ticino e con il sostegno della Camera di Commercio Svizzera in Italia, Vi invitiamo a partecipare a questa nostra tradizionale iniziativa che si estende a tutti i bambini, figli o nipoti di nostri Soci, ed a tutti i bambini di nazionalità svizzera, anche figli di non Soci della nostra Società, nati dal 2000 al 2009 ovvero tra i 3 ed i 12 anni. Tutti i bambini, debitamente iscritti riceveranno un regalo. Per le iscrizioni Vi preghiamo di compilare il modulo d iscrizione che potete scaricare dal nostro sito internet e inviarlo entro lunedì 3 dicembre 2012 alla nostra segreteria it e/o per posta alla Società Svizzera Via Palestro 2, Milano. Trascorsa tale data non sarà più possibile prendere in considerazione altre iscrizioni per ragioni organizzative, fax dal lunedì al venerdì dalle ore alle ore Per l acquisto dei doni contiamo molto sulla generosità dei nostri Soci e dei nostri Connazionali! Pur avendo o meno figli o nipoti iscritti alla festa, ci permetterete di renderla ancora più bella ed allegra con il Vostro contributo che potrete farci avere tramite bonifico bancario sul nostro conto corrente n ,28 presso la Banca Monte dei Paschi di Siena, filiale di Milano ag. 62 di Piazza Cavour, coordinate IBAN: IT 86 K BIC: PASCITM1645. Nell esprimervi anticipatamente la nostra viva gratitudine, Vi inviamo i nostri più cordiali saluti. Il Presidente J. P. Hardegger

10 10 Chiesa Cristiana Protestante in Milano: Oltre un centinaio persone alla Festa dei Riformati 2012 Domenica 30 settembre oltre 100 persone hanno partecipato alla Festa dei Riformati. Il culto del pastore Robert Maier, sul tema della fede secondo la lettera ai Galatei è stato accompagnato dal Coro Svizzero della Valle Bormida (Piemonte). Un lungo applauso alla fine era il segno di quanto i canti ecclesiastici moderni e antichi e il Padre Nostro cantato dimostravano quanto i presenti erano commossi. In una bella giornata in mezzo ad un periodo piovoso il coro accompagnava anche l aperitivo nel giardino della Chiesa. In seguito, oltre 70 persone parteciparono al pranzo all aperto. Dopo un primo di insalata mista una metà si godeva l originale Raclette del Vallese, l altra metà le salsicce di San Gallo con Bürli. Un piatto ricco di frutta, nonché Bretzeli e panna cotta preparati da due membri riformati a casa, chiudevano il menu. Una giornata veramente armonica, riflessiva e allegra nella nostra Chiesa. Un grande grazie al pastore Robert Maier ed agli aiutanti molto impegnati, e soprattutto al Coro Svizzero della Valle di Bormida. Rosmarie Lang Chiesa Cristiana Protestante in Milano Il coro davanti alla chiesa e (sopra) un momento del pranzo all aperto. Reformierte Gottesdienste in Mailand a Milano Culti Riformati Die nächsten Termine/ le prossime date domenica 4 novembre domenica 25 novembre domenica 9 dicembre domenica 23 dicembre ogni volta alle ore di mattina Pastore riformato Robert Maier Piazzale Susa, Milano Tel Cell Culti Riformati mensili alla casa di riposo svizzera Fondazione La Residenza Via Lazzari, Malnate tel Sono invitati tutti i riformati a partecipare le prossime date sono le seguenti: domenica 25 novembre domenica 23 dicembre ogni volta alle ore (pomeriggio) inoltre il 25 novembre alle ore (pomeriggio, prima del culto) piccola conferenza sulla storia protestante in Italia con il pastore Robert Maier

11 Scuola Svizzera: l incontro con i genitori degli alunni delle due scuole Informazione e accoglienza al Campus di Caslino (Como) 11 Ad un anno di distanza dalla sua inaugurazione, la scuola Svizzera, Campus di Caslino ha dato il via al nuovo anno scolastico con quello che sarà un appuntamento consueto: l incontro con i genitori degli alunni della scuola dell infanzia e della scuola primaria. Il primo gruppo ad essere ricevuto è stato quello dei papà e delle mamme dei piccoli. A loro il Presidente Robert Engeler ha subito comunicato una novità: la signora Christine Urech, che ha diretto la scuola svizzera di Milano e il Campus di Caslino fino ad agosto, ha passato il testimone al signor Claudio Burkard, a cui tutti hanno augurato Benvenuto e buon lavoro. È stato, quindi, il turno delle insegnanti Miriam Toteff, Isabelle Flueckiqer e Tamara Bracchini, che hanno presentato la programmazione che intendono svolgere durante il corrente anno scolastico; lo hanno fatto anche con esempi pratici, cantando simpatiche canzoncine che hanno divertito e coinvolto il pubblico. Per riempire i pomeriggi, sono previsti corsi di musica e yoga, anche questi illustrati dalle operatrici. È seguito un momento di socializzazione, in attesa dell arrivo dei genitori degli alunni delle elementari: è stato offerto dalla scuola un semplice rinfresco a base di appetitosi panini e succhi di frutta. Durante questo intervallo, genitori ed insegnanti hanno avuto modo di chiacchierare, scambiare idee, chiedere e fornire informazioni: l atmosfera è apparsa amichevole e distesa. È giunto, infine, il momento informativo per i parenti degli alunni più grandi, mentre i pochi bambini giunti con i rispettivi genitori erano gentilmente intrattenuti dalla segretaria, Loredana Montani, presente anche lei a questo momento comunitario. Le insegnanti Ursula Leitenberger, Ursula Lercher e Palazzo Arcangela hanno esposto le programmazioni di tedesco, matematica, italiano, aggiungendo alcune precisazioni e raccomandazioni volte ad aiutare i bambini a raggiungere una sempre maggiore maturità oltre che acquisire un consapevole senso del dovere verso l attività scolastica. L ascolto è apparso sereno e attento, poche le precisazioni richieste. Al termine i genitori hanno potuto visitare le aule del primo piano, appena terminato, e lo spazio dove i bambini trascorrono giocando i momenti di pausa. L incontro è terminato con un Arrivederci alla prossima occasione e reciproci auguri di buon lavoro. Arcangela Palazzo A partire dall anno scolastico Christian Zwingli sarà direttore del Campus Circolo Svizzero di Firenze La scomparsa di Marlise Glaser Apicella Il consiglio scolastico ha nominato Christian Zwingli futuro direttore della nostra filiale di Cadorago. Inizierà la Sua collaborazione nell anno scolastico prossimo. Sarà responsabile della sede e dipenderà direttamente dal sig. Claudio Burkhard, direttore di Milano. Nel contempo sarà insegnante titolare, l anno prossimo, della 3 classe che seguirà per tre o quattro anni. Christian Zwingli nasce nel 1956 in Svizzera, si è formato insegnante di scuola elementare in Svizzera e vanta una carriera di insegnante e direttiva di successo. Terminato i suoi studi, ha insegnato dalla terza alle sesta classe elementare, per sei anni in Svizzera e altri sei anni alla Scuola Svizzera di Città del Messico. Ritornato in Svizzera, ha insegnato per quattro anni in una scuola media superiore ed una scuola elementare. Altri sei anni insegnava di nuovo nella Scuola Svizzera di Città del Messico e fu nominato nel 1998 direttore della Scuola Svizzera di Cuernavaca, filiale della scuola di Città del Messico, istituzione che dirigerà fino a luglio del È sposato con Chris Zwingli, pittrice. In questi quasi 15 anni ha portato la Scuola Svizzera di Cuernavaca da 135 a 335 allievi, introdotto il liceo, costruito un nuovo edificio scolastico con impianti sportivi e successivamente un edificio per il liceo. Insegna ancora oggi a tempo parziale nella scuola elementare. Siamo molto felici poter annoverare Christian Zwingli tra di noi. Ha esattamente l esperienza necessaria per dare la confidenza ai nostri genitori di una scuola molto seria, sviluppare la nostra filiale e al momento opportuno pianificare e costruire il nuovo edificio a Caslino al Piano. Da un anno studia l italiano con grande impegno per poter dialogare con i genitori. Robert Engeler In attesa di entrare nel vivo, l attività del Circolo Svizzero di Firenze è iniziata con una cena di inizio stagione, che si è tenuta nei locali sociali di Via del Pallone venerdì 12 ottobre. La mattina di sabato 20 ottobre si è svolta una visita alla basilica di Santa Croce a Firenze, in comune con i soci di Roma, giunti per l occasione. Per il mese di novembre è già in programma il consueto mercatino, di cui forniremo maggiori informazioni nel prossimo numero della Gazzetta Svizzera. La scomparsa di Marlise Apicella Con grande tristezza il Circolo Svizzero di Firenze annuncia che Marlise Glaser, sposata Apicella, è venuta a mancare lo scorso 6 ottobre, dopo breve malattia. Da tre anni Marlise faceva parte del comitato del Circolo Svizzero, dove si impegnava con forza e entusiasmo per una maggiore apertura maggiore verso la Svizzera francese, verso le persone arrivate da poco in Italia o le persone sole. Marlise era socia del Circolo da sempre, portando i ragazzi a fare lavoretti manuali, frequentando insieme al marito cene e manifestazioni culturali. David Tarallo

12 12 Visita in Capriasca, nel Malcantone e a Lugano Il Circolo Svizzero di Trieste alla ricerca delle origini di molti ticinesi A Breno: Gino Pavan, Rossella Fabiani e Giuseppe Reina sulla porta della casa dei Righetti-Bernini (Ca d Barnin) e a Campestro (a destra): il gruppo degli ospiti triestini in piazza Architetto Pietro Nobile. Si è conclusa lunedì 24 settembre, con un incontro all Accademia di architettura di Mendrisio, la visita in Ticino di una qualificata delegazione del Circolo svizzero di Trieste, guidata dal presidente dott. Giuseppe Reina e della Società di Minerva, rappresentata dal presidente prof. Gino Pavan. Era inoltre presente la dott.ssa Rossella Fabiani, direttrice del Museo storico del castello di Miramare. Ricevuti ufficialmente dai Comuni di Lugano, Capriasca e Altomalcantone, i graditi ospiti sono stati guidati alla scoperta dei luoghi di origine dei molti ticinesi che hanno contribuito alla prosperità e alla bellezza di Trieste. Particolarmente significativa è stata la visita al nucleo di Campestro, luogo d origine dell architetto Pietro Nobile ( ), un grande nella storia dell emigrazione ticinese. Fra le strette viuzze acciottolate si è incamminato un visibilmente emozionato prof. Gino Pavan, il grande studioso ultranovantenne che, in una vita di lavoro, ha salvato e valorizzato la memoria dell illustre capriaschese. Questa emozione si è poi riversata nella stracolma sala dell Oratorio di Tesserete, dove in una breve conferenza è stata riassunta l opera del Nobile, da Campestro, a Trieste, a Roma e infine a Vienna, direttore per un trentennio dell Imperial Regia Accademia di Belle Arti. Nel pomeriggio la comitiva si è spostata nel Malcantone, sulle tracce della dinastia dei Righetti e di Giovanni Gallacchi di Breno, tutti attivi nel campo della costruzione come capomastri, architetti e ingegnere l ultimo. Si pensi che nel solo centro storico di Trieste, oltre sessanta edifici sono ascrivibili alla loro opera. I partecipanti all incontro si sono lasciati con la promessa di sviluppare ulteriormente i contatti stabiliti, in vista di nuove collaborazioni orientate allo studio della nostra emigrazione. Bernardino Croci Maspoli, conservatore del Museo del Malcantone. Visita al Vittoriale e al Giardino dei Sensi La Società Svizzera di Bergamo in gita sul Lago di Garda Sabato 13 ottobre un gruppo di una ventina di fedelissimi svizzeri di Bergamo si è recata in gita sul Lago di Garda. Il programma della giornata, iniziata con il ritrovo alle ore 8.30 e terminata alle ore 20.00, è stato intenso ma accolto con entusiasmo dai partecipanti. All arrivo a Gardone Riviera il gruppo ha visitato il Vittoriale di Gabriele d Annunzio. Assistiti da guide locali, i partecipanti hanno potuto ammirare la per certi versi bizzarra residenza del noto poeta e aviatore e passeggiare per il magnifico parco, ricco di curiosità di incredibile fascino. All ora di pranzo, la comitiva si è spostata in un ristorante tipico della zona, dove con piacevole sorpresa è stata raggiunta dall Ing. Arwed Buechi, delegato territoriale del Collegamento svizzero e Presidente della Gazzetta Svizzera. Nel pomeriggio il gruppo è risalito il costone sovrastante Gardone Riviera per visitare

13 13 il magnifico Giardino dei Sensi. Questo magnifico parco di 10 ettari ha sorpreso tutti per la sua bellezza e varietà di fiori e piante e, non da ultimo, per la sua incredibile vista sul Lago di Garda. Accompagnato dall ideatore e proprietario del parco, Sig. Raffaele Bonaspetti, il gruppo ha passeggiato per più di due ore lungo i sentieri del Giardino dei Sensi, godendo di una natura senza eguali. Un esperienza veramente unica e affascinante che si è conclusa in terrazza con un buon caffè ad ascoltare i racconti e gli aneddoti del Sig. Bonaspetti sulla nascita e realizzazione del Giardino dei Sensi. Alle 19, dopo una lunga ma bellissima giornata il gruppo risaliva in torpedone per fare ritorno nell amata Bergamo. Il prossimo appuntamento della Società Svizzera di Bergamo sarà la consueta cena natalizia, che avrà luogo la sera di venerdì 14 dicembre. Per prenotazioni contattare: cell Il gruppo dei fedelissimi di Bergamo Giardino dei Sensi. Una scuola prestigiosa e l apporto degli Svizzeri al Piemonte Ex alunni del Politecnico di Zurigo in visita al Circolo Svizzero di Torino Il 28 settembre 2012 il Circolo Svizzero di Torino, il suo Presidente Luis Aglietta ed il Console di Svizzera a Torino, Giacomo Buechi, hanno ricevuto la gradita visita di un folto gruppo di ex allievi del Politecnico di Zurigo (ETH). Il gruppo era guidato da Hugo Wyss che aveva lungamente preparato l incontro e la visita della nostra città. Da loro abbiamo avuto conferma che il Politecnico di Zurigo, fondato nel 1855, gode di fama internazionale, che da una recente indagine occupa l ottavo posto tra le più importanti Università del mondo dopo Princeton (2 ) e Stanford (5 ) e che, per quanto riguarda l ingegneria e le scienze applicate, occupa addirittura il quarto posto in Europa e il primo nell Europa continentale. Tra i laureati di questo Politecnico figurano venti premi Nobel tra cui spiccano i nomi universalmente noti di Albert Einstein e di Wolfang Pauli. Dai nostri ospiti abbiamo pure appreso che questi ex allievi sono riuniti in un network internazionale che li collega tutti fra loro. L ing. Wyss, un esperto del ramo orologi, dopo un breve discorso in perfetto italiano sulla orologeria svizzera, sulla sua rinascita, sull eccellenza dei suoi marchi più famosi noti in tutto il mondo, ancora basati sulla meccanica di precisione, ha donato al Circolo un raro esemplare fuori commercio di Swatch fabbricato nel 2002 in occasione del ventennale della società. Da parte nostra Franco Schellenbaum ha illustrato la storia del nostro Circolo fondato nel 1882 e soprattutto le vicende dei tanti Il folto gruppo di ex allievi del Politecnico di Zurigo. svizzeri che hanno operato in Piemonte e a Torino nel corso dei secoli, dagli artisti ticinesi, ai soldati, ai banchieri, agli industriali tessili e della birra, a uomini di cultura come l editore Boringhieri. Costoro hanno lasciato traccie della loro attività che meritano un perenne ricordo. Come è noto, queste memorie sono state raccolte in un libro: «Svizzera Piemonte, un confine che unisce», scritto per intero dai loro discendenti. Copia del libro è stata offerta in dono a chi lo desiderava dei nostri graditi ospiti. Che tra Torino e la Svizzera ci siano stati vincoli secolari lo dimostra anche un importante volume edito successivamente dalla Società Editrice Ticino Management di Lugano, intitolato appunto: «Svizzeri a Torino» nel quale il tema è stato illustrato con dovizia sterminata di particolari inediti. Con questi due libri, che hanno destato in città un grande interesse, si è aperto un fecondo campo di indagine a livello universitario. Il pomeriggio si è concluso festosamente con un rinfresco, tutti lieti di aver fatto la reciproca conoscenza e noi soprattutto per avere avuto l occasione di ospitare al Circolo persone molto qualificate del nostro Paese. Gualtiero Buechi

14 14 Far evolvere e rafforzare le sinergie fra artisti e realtà cultuale La Fondazione Brodbeck e la Sicilia ospitano l esperimento Orlando Dopo aver concluso i programmi di residenze internazionali Fortino 1 e Cretto (che, dietro la cura di Giovanni Iovane e Helmut Friedel il primo e di Nuno Faria il secondo hanno animato gli spazi espositivi della ex fabbrica catanese negli ultimi quattro anni), la Fondazione Brodbeck ha inaugurato una nuova stagione espositiva con una mostra collettiva che mira al coinvolgimento di diversi spazi siciliani e di giovanissimi artisti emergenti nell attuale scena europea. Stiamo parlando di Orlando: questo il titolo che Luca Francesconi, curatore del progetto (ma anche artista in prima persona), ha scelto per identificare questa esperienza che ha dato vita ad un format per la ricerca collettiva, una ricerca che si sviluppa attraverso elementi insieme reali e virtuali. Orlando si è infatti sviluppato nel corso dell ultimo anno e grazie al contributo di un gruppo di artisti riuniti nel proporre una rilettura della tradizione mediterranea e una immagine tutt altro che stereotipata della Sicilia, che ne è il punto (ma anche lo spunto) - geografico e concettuale - di partenza. Come ha scritto il curatore, Orlando vuol dare corpo ad un ipertesto ambiguo nel quale il Mediterraneo è traslato attraverso la sua derivazione latina, e dove le suggestioni della storia o le sue raffigurazioni classiche si scontrano con immagini stereotipate ( ) Così, il ritratto della Sicilia è volutamente sbagliato o, meglio, generalizzato, massificato: un compendio estetico divergente. Una rappresentazione di Antropologia Radicale che potremo accomunare alle nuove pratiche di Gonzo-antropology o di aquired tastes, nelle quali il folklore, l immaginario collettivo, la cultura digitale, così come elaborazioni di particolarità siciliane, si fondono in maniera subliminale. Gli artisti coinvolti David Douard, Yannic Joray, George Henry Longly, Emanuele Marcuccio, Christoph Meier, Katja Novitskova e Andrea Romano hanno prima lavorato a distanza, costruendo una piattaforma di scambio e confronto virtuale, e hanno poi trascorso un breve periodo di residenza presso la Fondazione stessa, dialogando con la struttura (oltre che con il concetto di tradizione siciliana) e mettendo in discussione gli spazi fisici dell architettura industriale, così carichi di ogni memoria che nel tempo si è accumulata e che continua a farsi materia visibile. Gli altri spazi che hanno ospitato e contribuito alla diffusione del format sono il Museo Lucio Piccolo di Ficarra (ME) e altre realtà indipendenti e di ricerca, come l A project space (Palermo), BOCS (Catania), C.O.C.A. (Modica). In particolare, presso il Museo Lucio Piccolo, Un opera di David Douard esposta a Orlando. l artista svizzero Yannic Joray, con il supporto della Pro Helvetia, fondazione svizzera per la cultura, ha avuto occasione di svolgere un periodo di residenza finalizzato alla produzione dell opera che è stata successivamente presentata ed esposta nelle sedi del Museo Piccolo stesso e della Fondazione Brodbeck. La mostra presso la Fondazione catanese sarà visibile fino al 10 novembre, ma l intento Sezione Tiratori Milano Schützenabend il 19 novembre La SEZIONE TIRATORI in collaborazione con la SOCIETÀ SVIZZERA Vi invita per il giorno LUNEDI 19 NOVEMBRE 2012, con inizio alle ore presso la Sala Meili, al terzo piano di Via Palestro 2 (Piazza Cavour), Milano, per festeggiare insieme la fine della stagione agonistica. Nel corso dell aperitivo, nella nostra caratteristica STUBE, sarà possibile ammirare le coppe e le medaglie ed assistere alla premiazione degli Amici Tiratori che maggiormente si sono distinti durante l anno. Accompagnati dalle musiche del Complesso dei CORIANDOLI potremo poi gustare un ottima cena. Vogliate cortesemente prenotare la Vostra partecipazione entro giovedì 15 novembre di Orlando è di mantenere una continuità capace di far evolvere e di rafforzare le sinergie avviate tra gli artisti e la realtà culturale e sociale del territorio siciliano. Un sito internet appositamente creato (www.orl4ndo.com) raccoglie, inoltre, le suggestioni che hanno portato alla realizzazione di questa esperienza, offrendo una raccolta tematica di immagini dedicate all evento ancora in progress. Erika Drina 2012 presso la nostra segreteria dal lunedì al venerdì, dalle ore alle ore Tel ; fax ; e- mail: www. societasvizzera.it Il prezzo, bevande incluse, per i Soci è di 40 Euro, per i Soci fino a 33 anni 30 Euro, per i giovani Soci fino a 25 anni 25 Euro, e per i non Soci 50 Euro. Vi ricordiamo che la serata è ovviamente aperta a TUTTI I SOCI ED AGLI AMICI (non soltanto ai Tiratori!) e pertanto ci auguriamo di incontrarvi numerosi. SEZIONE TIRATORI SOCIETÀ SVIZZERA Il Presidente Il Presidente A. Hachen J. P. Hardegger

15 15 Sondaggio Leserumfrage Sondage Sondaggio presso i nostri lettori Gentile lettrice, gentile lettore della Gazzetta Svizzera, circa 20 anni fa la Gazzetta Svizzera si è rivolta ai propri lettori con un sondaggio simile. Allora come oggi il pensiero di fondo era quello di offrire ai nostri lettori un servizio ancora migliore. Il tempo passa e cambiano anche le nostre necessità, le idee e le aspettative. Con il seguente sondaggio desideriamo rivolgerci personalmente ad ognuno di voi e chiedervi la vostra opinione. A questo scopo abbiamo compilato un questionario, che vi dà la possibilità di esprimere il vostro parere in modo specifico. Naturalmente il trattamento di questo sondaggio avverrà nella maniera più confidenziale. Solo l amministrazione e la redazione del nostro, vostro giornale sarà a conoscenza delle opinioni trasmesse. L elaborazione delle risposte sarà per noi uno strumento per rinnovare la Gazzetta Svizzera e adeguarla ai vostri desideri. Sicuramente pubblicheremo il risultato sulla Gazzetta affinché voi ne siate al corrente. Vi prego di rispondere alle seguenti domande, segnando una crocetta nella casella delle domande che più vi aggradano. Alcune domande vi invitano ad esprimere con una frase la vostra opinione, a queste risposte faremo particolarmente attenzione. Staccate per cortesia il foglio centrale completo delle pagine 15, 16, 17 e 18 dal giornale, piegatelo e inviatecelo con la busta allegata. Sarei molto felice se ciò avvenisse ancora quest anno. Conto fermamente sulla vostra collaborazione, dedicateci 10 minuti del vostro tempo ed aiutate noi ed i vostri connazionali in Italia. Auguro a voi e alle vostre famiglie un santo Natale ma soprattutto un felice e sereno anno nuovo. Arwed G. Buechi Presidente Associazione Gazzetta Svizzera Liebe Leserin, lieber Leser der Gazzetta Svizzera, vor 20 Jahren hatte sich die Gazzetta an seine Leser gewandt, mit einer ähnlichen Umfrage wie heute. Damals wie heute war der Grundgedanke derselbe: wie können wir unseren Lesern einen noch besseren Service bieten? Die Zeit vergeht und damit ändern sich auch unsere Bedürfnisse, unsere Ideen und unsere Erwartungen. Wir möchten mit der nachfolgenden Umfrage an Sie ganz persönlich herantreten, und Sie bitten uns Ihre Meinung dar zu tun! Dafür haben wir einen Fragenkatalog zusammengestellt, der Ihnen die Möglichkeit gibt, Ihre Meinung sehr spezifisch bekannt zu geben. Selbstverständlich wird diese Umfrage vertraulich behandelt und wird nur der Administration und der Redaktion unserer, Ihrer Zeitung zugänglich sein. Die Auswertung der Antworten soll für uns ein Werkzeug werden, die Gazzetta Svizzera neu zu gestalten und vor allem vermehrt Ihren Wünschen anzupassen! Natürlich werden wir die Auswertungen in der Gazzetta darstellen, so dass auch Sie Kenntnis über das Resultat dieser Umfrage haben. Ich bitte Sie, die nachfolgenden Fragen zu beantworten, indem Sie ein Kreuz in das für Sie in Frage kommende Kästchen setzen. Einige Fragen fordern Sie auf, mit einem Satz Ihre Meinung darzustellen, wir werden vor allem diese Antworten besonders beachten. Trennen Sie bitte das ganze Blatt mit den Seiten 15, 16, 17 und 18 aus der Zeitung heraus und senden sie dieses Blatt gefaltet mittels dem beiliegen Kuvert an uns. Ich würde mich ganz besonders freuen, wenn Sie das noch in diesem Jahr erledigen könnten. Selbstverständlich zähle ich auf Ihre Mitarbeit, nehmen Sie sich 10 Minuten Zeit und helfen Sie uns und all Ihren Landsleuten hier in Italien. Ich wünsche Ihnen und Ihrer Familie eine gesegnete Weihnacht und vor allem ein gutes und glückliches Neues Jahr. Sondaggio Leserumfrage Sondage

16 16 Sondaggio Leserumfrage Sondage Capitolo I 1.1 A quale gruppo di età appartiene? 1 fino a 20 anni anni anni anni 5 oltre 80 anni 1.2 Quale è la sua formazione? 1 terza media 2 maturità 3 diploma 4 laurea 1.3 Da quanti anni vive in Italia? 1 dalla nascita anni anni anni 5 oltre 1.4 Legge la Gazzetta Svizzera? 1 Si 2 No 1.5 Quanti lettori, oltre Lei, leggono la Gazzetta Svizzera in casa Sua? 1 nessuno 2 altri 1 3 altri 2 4 altri 3 5 altri 4 6 altri Riceve la Gazzetta solo on-line? 1 Si 2 No 1.7 Riceve la Gazzetta per posta? 1 Si 2 No 1.8 Le arriva regolarmente 1 Si 2 No 1.9 Legge la Gazzetta sia su carta che on-line? 1 Si 2 No Capitolo II 2.1 Mi interessa 1 tutto 2 niente 2.2 Mi interessa la rubrica legale dell Avv. Wiget 1 molto 2 poco 3 non mi interessa 4 nessuna risposta 2.3 Mi interessa la rubrica Assicurazioni Sociali di Robert Engeler 1 molto 2 poco 3 non mi interessa 4 nessuna risposta 2.4 Mi interessano le notizie da Palazzo Federale a Berna 1 molto 2 poco 3 non mi interessano 4 nessuna risposta Sondaggio Leserumfrage Sondage

17 17 Sondaggio Leserumfrage Sondage 2.5 Mi interessano le notizie dall Organizzazione degli Svizzeri all estero (OSE) 1 molto 2 poco 3 non mi interessano 4 nessuna risposta 2.6 Mi interessano informazioni sulla politica svizzera e su importanti avvenimenti in Svizzera 1 molto 2 poco 3 non mi interessano 4 nessuna risposta 2.7 Mi interessano le informazioni sulle Associazioni Svizzere in Italia 1 molto 2 poco 3 non mi interessano 4 nessuna risposta 2.8 Mi interessano gli articoli Chi sono e cosa fanno di Annamaria Lorefice 1 molto 2 poco 3 non mi interessano 4 nessuna risposta 2.9 Vorrei più articoli in lingua tedesca 2 francese 2.10 Vorrei altre informazioni e articoli su nuovi argomenti, per esempio: Capitolo III 3.1 Utilizzo regolarmente il sito della Gazzetta Svizzera 1 molto 2 poco 3 non mi interessa 4 nessuna risposta 3.2 Mi piacerebbe un più vasto collegamento fra le varie istituzioni svizzere in Italia via internet 1 molto 2 poco 3 non mi interessa 4 nessuna risposta 3.3 Mi piacerebbe un collegamento con altre persone via Internet, in particolare: via Swissbook, il sito per gli svizzeri in Italia (www.swissbook.gazzettasvizzera.it) 1 molto 2 poco 3 non mi interessa 4 nessuna risposta via SwissCommunity, il sito per gli svizzeri nel mondo (www.swisscomunnity.org) 1 molto 2 poco 3 non mi interessa 4 nessuna risposta Siamo aperti a suggerimenti che possano rendere più interessante il nostro giornale: Sondaggio Leserumfrage Sondage

18 18 Sondaggio Leserumfrage Sondage Come fare? Dopo aver risposto a tutte le domande, togliete il foglio centrale dal giornale. Ripiegatelo ancora una volta in modo che entri nella busta allegata. La busta è già provvista di indirizzo: DeSystem srl Via A. Sacchini Milano Anleitung Nachdem Sie alle Frage beantwortet haben, trennen Sie das zentrale Blatt aus der Zeitung heraus. Und falten Sie das Blatt noch einmal, sodass es in das beiliegende Kuvert passt. Dieses Kuvert ist bereits adressiert mit folgender Adresse: DeSystem srl Via A. Sacchini Milano Questa società elaborerà tutti i questionari inserendoli in un computer, in modo che il risultato sia attendibile in maniera semplice, corretta e veloce. È anche possibile scaricare il questionario in modo telematico: Sul sito della Gazzetta Svizzera sotto il titolo Sondaggio Questo documento è archiviato sotto il formato Words e può essere stampato. Noi della Gazzetta Svizzera Vi ringraziamo per il vostro aiuto e la collaborazione! Diese Firma wird alle Fragebogen überarbeiten und die Daten in einen Computer übertragen, sodass dann auf einfache und vor allem schnelle und korrekte Art und Weise die Auswertung erstellt werden kann. Es besteht die Möglichkeit den Fragebogen im Internet abzurufen, auf dem sito der Gazzetta Svizzera findet sich dieser unter dem Titel Sondaggio Dieses Dokument ist in Format Words abgelegt und kann ausgedruckt werden. Wir von der Gazzetta Svizzera bedanken uns herzlich für Ihre Hilfe und Mitarbeit! Sondaggio Leserumfrage Sondage Vorsorgen in Schweizer Franken. Agentur Auslandschweizer Stefan Böni Dorfstrasse 140, 8706 Meilen ,

19 4 c ourrier des lecteurs 19 Domenica 16 dicembre 2012: Culto Natalizio une attitude choquante Invito del Circolo L UDC ne lutte pour la scolarisation plus tardive et contre là d une grosse farce qui dis de juin 2012 examine la question du rôle de la Suisse en Eu l école de jour que pour décrédite la Suisse aux yeux du Svizzero di Roma rope, alla mais ne lecomunità fait absolument di Fede Protestante fendre son modèle familial tra monde. Heureusement, je ne pas de prise de position L éditorial de la «Revue Suisse» qui sont déjà dépassés par ceux des autres proposants. Il s agit le vote électronique pour les suisses à l étranger J ai profité de la première occasion d utiliser le vote électronique et je m en félicite. Par le PAS de manière impartiale, ditionnel axé sur la mère participe pas par des impôts passé, les documents envoyés comme en témoigne l approche au foyer. J ai quitté la Suisse à àcet achat inqualifiable. par la poste nous sont parvenus partisane de l auteur. Ainsi l âge de 12 ans au milieu des g. Ph. striberni, lopburi, juste avant l échéance à maintes avance t elle Cosa significa le vivere «mythelontano de l ex dallception» pour qualifier ceux cet avis était très partagé. fois empêchés de voter. Toute années origini? soixante. À l époque, thaïlande reprises, ce qui nous a plusieurs Come possiamo recuperare il senso della nostra presenza e della nostra testimonianza anche qui elle in est un en luogo désaccord, diverso dalle Jenostre suis choqué de constater une bonne chose... ma famille se réjouit de cette avec entre radici autres. in una epoca Si la «Revue invasa dall uso quotidiano qu il l est toujours autant... que ce vote électronique. nouvelle possibilité. Suisse» di tecnologie? a certes pour vocation par une grande partie de la population, En tant que citoyen suisse rési Fritz burri, bahias De queste un demi siècle plus dant à l étranger, il me per huatulco, mexique de Per susciter cercare lainsieme réflexion, una ellerisposta a domande la comunità svizzera di fede protestante ha pensato di proporre uno spazio ne doit nullement adopter des tard. Ce n est guère mieux que met de participer activement positions per condividere si tranchées il culto sur durante un periodo le Tea Party et ces personnes aux votations de mon pays, le passeport suisse des di festa. questions L occasione qui divisent si è les presentata sont per plus la bas que terre. dont je pourrais ou dont je a perdu son charme partis festa della et la population. Luce, in un luogo nuovo con una hermann meierhans, vais profiter à l avenir. Je tiens à exprimer ma colère cerimonia legata alexander ad un pastore wylie, evangelico heidelberg,allemagne Merci aux pouvoirs publics concernant la procédure de che è riuscito a far convivere diverse culture cambridge, royaume-uni suisses, qui nous permettent de demande d un nouveau passeport suisse pour les Suisses de ed a coinvolgere diverse età. René Bruel queste domande se le è achat già poste, anche perché l Italia è il quarto Jepaese suis retraité et je vis en recte. l étranger. Je pense m exprimer d avions de combat participer à la démocratie di félicitations Votre dove ha article vissuto. «Tour Grazie dua monde queste esperienze, Thaïlande. Via la «Revue hans Peter auer, au nom de nombreuses personnes dans le même cas. maritime da una parte, à l énergie egli è solaire» stato arricchito Suisse» dagli et «RTS.ch», je suis ekaterinbourg,russie accenti che ha sentito, dalle persone che m a enchantée et je ne suis probablemencorso: sente pasinfatti la seule. di Ce aver récit superato Je suis molti vivement surpris de votes de l étranger nouveau passeport (en raison régulièrement les infos suisses. De fait, toute demande d un ha conosciuto, dalle distanze che ha per- retient dei pregiudizi la pluse vive delle attention limitazioni che avrebbe l attitude du conseiller fédéral À l instar de certains amis des photos, des empreintes du avuto début se fosse à la fin. rimasto L on ne dove peutera cresciuto. Ueli Maurer. Il Jeluogo ne saisdove pas si verrà tenuta suisses la qui funzione résident evangelica comme il 16 dicembre digitales, prossimo. de la signature, etc.) être Dall altra que dithyrambique parte, però, percepisce par anche ce dernier un est incapable, bouché moi à Natal au Brésil, je doit impérativement être senso di sradicamento, provocato dal sottile senso di estraneità che provoca l essere un occasione per ritrovarci, per conoscerci, Via degli Ausoni 84, alle ore Ap- rapport à son initiateur. ou autre, mais ses interventions radici: et non interventions per scambiarci notizie e Internet soprattutto si c était per ri- possible, puntamento ce près alle duore consulat compétent. Il culto si svol- voterais immédiatement via formulée personnellement au Je in tiens un luogo à vous diverso en féliciter da quello et à delle vous sa di remercier essere in una de nous realtà avoir diversa, ma ainsi vuole que sesflettere petits secretse meditare insieme quesulla nous nostra attendons fede, depuis gerà in italiano, Résidant tedesco à Dortmund, e francese jee suis sarà fait trovare partager serenità l aboutissement anche lontano dalle origini commencente affinché à sérieusement essa illumini la longtemps nostra ricerca déjà. sulle Pour cecosì qui un occasione donc contraint per festeggiare de prendre il Natale du calore génie anche de Raphaël lontano Domjan da casa. énerver. Unradici rapport del très mondo, un mondo est des che campagnes, ci appare nousanche pouvons nous procurer des inforrir quelque 600km en voi arricchiti un jour dalla decultura congésvizzera. et de parcou Dopo Il Circolo Svizzero Roma, promotore dell iniziativa, propone così alla Comunità svizzera Dio si fece uomo, di quando l eternità as- informazioni: spesso disorientato; parleremo di quando il culto, ci sarà un aperitivo. Per maggiori et de toute son équipe. Je souhaite di fede uneprotestante très longueresidente vie a Roma, pen est ma publié, sunse des il experts tempo, neun corpo mations ed una àgeografia; tout moment sur Siamo lieti ture di condividere pour demander questo unmomen- nou critique à l encontre des Gri àanche la«revue alle famiglie Suisse» di (papier), altre confessioni si recommandent e comunque parleremo pas cet di achat, come Dio Internet. ci propone Presque una vita tous les to di conoscenza veau passeport. e comunione Ce que del je culto di conçue a chi et réalisée. si trova oggi alla ricerca mais Monsieur di che Maurer sappia persiste far tesoro delle partis esperienze, et revues possèdent dei fede en protestante ne pourrais da cui imposer potranno à ma prendere fille bien Dio, un incontro presso la Chiesa Evangelica San Lorenzo (www. cesanlorenzo.it), ove passati e di quelli dove ora ci troviamo. e relazioni. posti e dei momenti attraverso i quali siamo spunto nuove proposte per ulteriori incontri monique thomas, le cannet, et signe un accord avec la effet une page d accueil. de quatre mois. Pour demander France Suède. Ceci pour des avions rené gusset, Pium, brésil un passeport, je devrais donc il suo Pastore René Breuel ci invita ad un Il culto si terrà Domenica 16 Dicembre Floriane Bourgeois Culto Natalizio il 16 Dicembre Sarà alla Chiesa Evangelica San Lorenzo, in Vice Presidente Circolo Svizzero Roma revue suisse octobre 2012 / n o 5 Spezialisiert auf das Steuerrecht in der Schweiz (insbesondere Graubünden), in Liechtenstein und international. CH-Kontaktadresse und Vertretung für international Steuerpflichtige, Steuerberatung und Steuererklärungen für Privatpersonen, Beratung und Steuerservice für Expatriates, Steuergutachten und Steuerrulings. Suche nach Angehörigen o. Familienmitgliedern! Wir suchen Mitgl. der Fam. Eberhardt, evtl auch nur mit «t» oder «d» geschrieben mit Heimatkanton Grafenried. Fr. Helga Eberhardt (inzw. 90-ig jährig!) ist eine geb. Weik (ehem. aus Pforzheim). Des weiteren in Betracht kommende Namen sind die der Fam. Ries aus Berlin sowie Klein ehem. Oberrabbiner Klein. Mitgl. u. Angeh. der Familienzweige der o. g. Namen die inner- o. außerhalb der Schweiz leben u./o. Interess. an d. Fam.geschichte u. d. Familienwappen haben, bitte Kont. aufn. m. Wolfgang Eberhardt, Vogesenstraße 16, D Breisach, Mail: Fatecci Faites-nous faites nous dunque donc il piacere le plaisir di d une una visita visite.

20 20 I romani hanno apprezzato l arte fiorentina e la cucina maremmana I Circolo Svizzeri di Firenze e Roma si sono incontrati in Santa Croce I Circoli Svizzeri di Firenze e Roma si sono incontrati per la visita guidata alla Basilica di Santa Croce. Un Socio del Circolo di Firenze, ingegnere di professione e guida volontaria per scelta e passione, ha illuminato i convenuti in una dotta illustrazione, inquadrandola nel contesto storico, artistico ed architettonico sui vari capolavori presenti e celati nella Basilica, nella Cappella dei Pazzi e nel museo dove sono state insieme ripercorse varie epoche storiche dal 1200 in poi. I lavori di costruzione della Chiesa di Santa Croce a Firenze sono iniziati nel 1294 secondo il progetto di Arnolfo di Cambio. La sua edificazione ha avuto una durata di circa 150 anni in quanto finanziata interamente dai Fedeli ed è stata consacrata nel 1443 alla presenza di Eugenio IV. Le epoche sono confermate dalle diverse date impresse in vari punti della chiesa in particolare sulle travi del tetto che confermano gli stati di avanzamento dei lavori. L impronta della chiesa segue l ordine Francescano a cui ancora oggi compete la sua Cura. L interno è formato da 3 navate, le pareti e le vetrate sono ornate con affreschi raffiguranti le Storie di San Francesco opera di Giotto e dei suoi allievi. Anche Donatelo ha voluto lasciare all interno della chiesa una testimonianza del suo passaggio scolpendo il bellissimo crocifisso e l annunciazione. Accanto alla sacrestia si trova la cappella del noviziato costruita da Michelozzo e decorata da Andrea della Robbia; nel chiostro dei morti si trova la cappella dei pazzi progettata dal Brunelleschi a cui è da attribuirsi anche il progetto del Chiostro Grande poi costruito da Bernardo Rossellino. Nel tempo e nella sua evoluzione la chiesa di Santa Croce si è arricchita con donazioni di ricche famiglie fiorentine alle quali veniva concessa sepoltura. Sono tati sepolti personaggi di ogni ramo del sapere e di altissimo livello tra cui artisti, scienziati, filosofi: per citare qualche nome il Machiavelli, Michelangelo, Galielo Galilei, l Alfieri. La chiesa e le sue tombe furono cantate da Ugo Foscolo nell opera I Sepolcri. Abbiamo proseguito la nostra visita nella Cappella dei Pazzi, accanto alla chiesa di Santa Croce per vedere il bel chiostro trecentesco, dai loggiati in puro stile toscano, gioiello di grazia per armonia di linee con un portico sorretto da sei snelle colonne corinzie, ed un elegante trabeazione tutta decorata da medaglioni riproducenti deliziose teste di cherubini; al centro é una piccola cupola emisferica impreziosita da terrecotte di Luca della Robbia; la magnifica porta fu intagliata da Giulio da Maiano. L interno, rettangolare, ha pareti bianche, spoglie, ma le linee sono vigorosamente sottolineate da lesene e Nelle foto (dall alto): La Basilica di Santa Croce a Firenze, il Crocifisso di Cimabue, in attesa di entrare a visitare il museo e a cena al ristorante La Maremma, gestito da una famiglia svizzera.

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE

COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE VISTO l art. 1, comma 639 della Legge 27 dicembre 2013, n. 147, che ha istituito, a decorrere dal 1 gennaio 2014, l imposta

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF)

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF) I TRIBUTI 89 APPROFONDIMENTI IL CODICE TRIBUTO Ogni pagamento effettuato con i modelli F23 o F24 deve essere identificato in modo preciso, abbinando a ogni versamento un codice di tributo. Nella tabella

Dettagli

LA PENSIONE DI VECCHIAIA

LA PENSIONE DI VECCHIAIA Le pensioni di vecchiaia e di invalidità specifica per i lavoratori dello spettacolo (Categorie elencate nei numeri da 1 a 14 dell art. 3 del Dlgs CPS n.708/1947) Questa scheda vuole essere un primo contributo

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

Legge federale su l acquisto e la perdita della cittadinanza svizzera

Legge federale su l acquisto e la perdita della cittadinanza svizzera Legge federale su l acquisto e la perdita della cittadinanza svizzera (Legge sulla cittadinanza, LCit) 1 141.0 del 29 settembre 1952 (Stato 1 gennaio 2013) L Assemblea federale della Confederazione Svizzera,

Dettagli

DIVISIONE DELLE CONTRIBUZIONI DEDUZIONI PER FIGLI AGLI STUDI (ART. 34 LT) Pag. 1. Presupposti 2

DIVISIONE DELLE CONTRIBUZIONI DEDUZIONI PER FIGLI AGLI STUDI (ART. 34 LT) Pag. 1. Presupposti 2 5.2.4 DIVISIONE DELLE CONTRIBUZIONI Bellinzona, gennaio 2009 CIRCOLARE N. 4/2008 Abroga la circolare n. 4/2007 del gennaio 2008 DEDUZIONI PER FIGLI AGLI STUDI (ART. 34 LT) Pag. 1. Presupposti 2 2. Scuole

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

4.04 Prestazioni dell AI Rendite d invalidità dell AI

4.04 Prestazioni dell AI Rendite d invalidità dell AI 4.04 Prestazioni dell AI Rendite d invalidità dell AI Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Hanno diritto a prestazioni dell assicurazione invalidità (AI) gli assicurati cui un danno alla salute di lunga

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Riscatto degli anni di laurea

Riscatto degli anni di laurea Riscatto degli anni di laurea Riscatto degli anni di laurea scuola Chi è giovane e fresco di laurea, di regola, non vede l ora di mettersi a lavorare e, certamente, per prima cosa non pensa alla pensione.

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

www.integration.zh.ch

www.integration.zh.ch Cantone di Zurigo Dipartimento della giustizia e degli interni Ufficio cantonale per l integrazione Informazioni per i nuovi arrivati dall estero www.integration.zh.ch Indice 03 Immigrazione e diritto

Dettagli

LA TERRITORALITÀ IVA DEI SERVIZI RIFERITI AGLI IMMOBILI

LA TERRITORALITÀ IVA DEI SERVIZI RIFERITI AGLI IMMOBILI INFORMATIVA N. 204 14 SETTEMBRE 2011 IVA LA TERRITORALITÀ IVA DEI SERVIZI RIFERITI AGLI IMMOBILI Artt. 7-ter, 7-quater e 7-sexies, DPR n. 633/72 Regolamento UE 15.3.2011, n. 282 Circolare Agenzia Entrate

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere

Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere 2.09 Contributi Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Questo promemoria fornisce informazioni sui contributi che i lavoratori indipendenti

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

CIRCOLARE N. 13/E. Roma, 26 marzo 2015

CIRCOLARE N. 13/E. Roma, 26 marzo 2015 CIRCOLARE N. 13/E Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti Roma, 26 marzo 2015 OGGETTO: Articolo 1, comma 154, legge 23 dicembre 2014, n. 190 (Legge stabilità 2015) Contributo del cinque per mille dell

Dettagli

La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità

La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità La sezione relativa all esposizione sintetica e analitica dei dati relativi al Tfr, alle indennità equipollenti e alle altre indennità e somme,

Dettagli

Mod. 730/2013: quadro B e codici utilizzo

Mod. 730/2013: quadro B e codici utilizzo Mod. 730/2013: quadro B e codici utilizzo Come noto, l'imu sostituisce, in caso di immobili non locati, l'irpef e relative addizionali riguardanti i redditi fondiari. Il Mod. 730/2013, è stato di conseguenza

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI

BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI Si esamina il trattamento dei benefici concessi a dipendenti, collaboratori e amministratori - collaboratori. I fringe benefits costituiscono la parte della

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Una Pulce sull Albero di Babbo Natale?

Una Pulce sull Albero di Babbo Natale? Una Pulce sull Albero di Babbo Natale? Copione natalizio in rima per i bambini della Scuola dell Infanzia. Autore: Silvia Di Castro (Bisia) UNA PULCE SULL ALBERO DI BABBO NATALE? 1 Copione natalizio in

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM XXVIII TEMPO ORDINARIO 11 ottobre 2009 VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM Mc 10, 17-30 [In quel tempo], mentre Gesù andava per la strada, un tale gli corse incontro

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

Indennità di perdita di guadagno. Persone aventi diritto alle indennità

Indennità di perdita di guadagno. Persone aventi diritto alle indennità 6.01 Stato al 1 gennaio 2009 perdita di guadagno Persone aventi diritto alle indennità 1 Hanno diritto alle indennità di perdita di guadagno (IPG) le persone domiciliate in Svizzera o all estero che: prestano

Dettagli

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 Bonus IRPEF 80 euro Nel nuovo modello 730/2015 trova spazio il bonus IRPEF 80 euro ricevuto nel 2014, essendo previsto l obbligo di

Dettagli

IL RIMARIO IL RICALCO

IL RIMARIO IL RICALCO Preparare un rimario: IL RIMARIO - gli alunni, a coppie o singolarmente, scrivono su un foglio alcune parole con una determinata rima; - singolarmente, scelgono uno dei fogli preparati e compongono nonsense

Dettagli

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte)

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte) La canzone dei colori Rosso rosso il cane che salta il fosso giallo giallo il gallo che va a cavallo blu blu la barca che va su e giù blu blu la barca che va su e giù Arancio arancio il grosso cappello

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

TUTTO QUELLO CHE SI DEVE SAPERE SULL IMU. Guida a cura della UIL Servizio Politiche Territoriali LE ALIQUOTE

TUTTO QUELLO CHE SI DEVE SAPERE SULL IMU. Guida a cura della UIL Servizio Politiche Territoriali LE ALIQUOTE TUTTO QUELLO CHE SI DEVE SAPERE SULL IMU Guida a cura della UIL Servizio Politiche Territoriali Aliquota ordinaria rurali LE ALIQUOTE Aliquota ordinaria I casa Aliquota ordinaria altri 2 per mille 4 per

Dettagli

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana Edizione giugno 2014 IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 perchè diventare cittadini italiani?

Dettagli

VIA S. BOAGNO 11 17015 - CELLE LIGURE Tel. 019/99801 Fax 019/993599 info@comune.celle.sv.it www.comune.celle.sv.it

VIA S. BOAGNO 11 17015 - CELLE LIGURE Tel. 019/99801 Fax 019/993599 info@comune.celle.sv.it www.comune.celle.sv.it COMUNE DI CELLE LIGURE PROVINCIA DI SAVONA VIA S. BOAGNO 11 17015 - CELLE LIGURE Tel. 019/99801 Fax 019/993599 info@comune.celle.sv.it www.comune.celle.sv.it Ufficio Entrate Tributarie e Tariffarie A decorrere

Dettagli

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO Sono arrivata in Italia in estate perché i miei genitori lavoravano già qui. Quando ero in Cina, io e mia sorella Yang abitavamo con i nonni, perciò mamma e papà erano tranquilli.

Dettagli

I.U.C. Imposta Unica Comunale

I.U.C. Imposta Unica Comunale COMUNE DI MARCON I.U.C. Imposta Unica Comunale Con la Legge n. 147/2013 (Legge di stabilità 2014) è stata istituita a decorrere dal 01/01/2014 l Imposta Unica Comunale (IUC). L imposta unica comunale (IUC)

Dettagli

L Operatore Locale di Progetto OLP

L Operatore Locale di Progetto OLP L Operatore Locale di Progetto OLP L Operatore Locale di Progetto CHI E? Qualcuno piu esperto del volontario, con il quale stabilisce un rapporto da apprendista a maestro, dal quale imparera, sara seguito,

Dettagli

Il successo sin dai primi passi. Consigli per il vostro colloquio di presentazione. Adecco Career

Il successo sin dai primi passi. Consigli per il vostro colloquio di presentazione. Adecco Career Il successo sin dai primi passi Consigli per il vostro colloquio di presentazione Adecco Career Adecco: al vostro fianco per la vostra carriera. Da oltre 50 anni Adecco opera nei servizi del personale

Dettagli

La bellezza è la perfezione del tutto

La bellezza è la perfezione del tutto La bellezza è la perfezione del tutto MERANO ALTO ADIGE ITALIA Il generale si piega al particolare. Ai tempi di Goethe errare per terre lontane era per molti tutt altro che scontato. I viandanti erano

Dettagli

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna...

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna molto probabilmente avrei un comportamento diverso. Il mio andamento scolastico non è dei migliori forse a causa dei miei interessi (calcio,videogiochi, wrestling ) e forse mi applicherei

Dettagli

ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI

ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI L argomento che tratterò è molto discusso in tutto il mondo. Per introdurlo meglio inizio a darvi alcune informazioni sul matrimonio omosessuale, il quale ha sempre

Dettagli

IMU Come si applica l imposta municipale propria per l anno 2012

IMU Come si applica l imposta municipale propria per l anno 2012 IMU Come si applica l imposta municipale propria per l anno 2012 OGGETTO DELL IMU L IMU sostituisce l ICI e, per la componente immobiliare, l IRPEF e le relative addizionali regionali e comunali, dovute

Dettagli

Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza

Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza Che cos è un Master Universitario? Il Master Universitario è un corso di perfezionamento scientifico e di alta qualificazione formativa, finalizzato

Dettagli

Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life

Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life 3 Indice 1. Autorizzazione e valori depositati 4 2. Apertura di un deposito 4 3. Autorizzazione di iscrizione

Dettagli

La cooperativa Fai compie 30 anni

La cooperativa Fai compie 30 anni Anziani e assistenza La cooperativa Fai compie 30 anni TRENTO Fai, la prima cooperativa sociale che si occupa di assistenza domiciliare in Trentino, si prepara a festeggiare ben 30 anni di attività. Sabato

Dettagli

Quadro RW e obblighi dichiarativi ai fini IVIE e IVAFE

Quadro RW e obblighi dichiarativi ai fini IVIE e IVAFE Circolare Monografica 12 giugno 2014 n. 1990 DICHIARAZIONI Quadro RW e obblighi dichiarativi ai fini IVIE e IVAFE Soggetti obbligati, modalità di compilazione e di calcolo ed esemplificazioni di Armando

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE...

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... Una volta si fece la festa degli alberi nel bosco e io e una bimba, che non lo sapevo chi era, giocavamo con gli alberi

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

4.Che cosa... di bello da vedere nella tua città? (A) c'è (B) è (C) ci sono (D) e

4.Che cosa... di bello da vedere nella tua città? (A) c'è (B) è (C) ci sono (D) e DIAGNOSTIC TEST - ITALIAN General Courses Level 1-6 This is a purely diagnostic test. Please only answer the questions that you are sure about. Since this is not an exam, please do not guess. Please stop

Dettagli

DICHIARAZIONE ANNUALE PER IL DIRITTO ALLE DETRAZIONI D IMPOSTA

DICHIARAZIONE ANNUALE PER IL DIRITTO ALLE DETRAZIONI D IMPOSTA Istituto Nazionale Previdenza Sociale ALLE DETRAZIONI D IMPOSTA (articolo 23 del D.P.R. 29 settembre 1973, n. 600 e successive modifiche e integrazioni) In base all art. 7, D.L. n. 70/2011 non è più obbligatorio

Dettagli

Alcol: ma quanto ce n'è in quello che bevo?

Alcol: ma quanto ce n'è in quello che bevo? www.iss.it/stra ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ DIPARTIMENTO AMBIENTE E CONNESSA PREVENZIONE PRIMARIA REPARTO AMBIENTE E TRAUMI OSSERVATORIO NAZIONALE AMBIENTE E TRAUMI (ONAT) Franco Taggi Alcol: ma quanto

Dettagli

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 2 La mamma diceva che ero dimagrito e così mi portò dal medico. Il dottore guardò le urine, trovò dello

Dettagli

2. Quali persone sono assoggettate all imposta alla fonte? 3. Quali prestazioni sono assoggettate all imposta alla fonte?

2. Quali persone sono assoggettate all imposta alla fonte? 3. Quali prestazioni sono assoggettate all imposta alla fonte? Kanton Zürich Finanzdirektion Scheda informativa per i dipendenti assoggettati all imposta alla fonte nel Cantone di Zurigo Valida dal 1 gennaio 2015 Kantonales Steueramt Dienstabteilung Quellensteuer

Dettagli

IMU - che cos'è. Se possiedi questi immobili, hai tempo fino al 16 giugno 2014 per pagare l acconto. Cos è l IMU Imposta municipale propria

IMU - che cos'è. Se possiedi questi immobili, hai tempo fino al 16 giugno 2014 per pagare l acconto. Cos è l IMU Imposta municipale propria IMU - che cos'è L IMU si continua a pagare sulle case di lusso (categorie A/1, A/8 e A/9), sulle seconde case e su tutti gli altri immobili (ad esempio laboratori, negozi, capannoni, box non di pertinenza

Dettagli

Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono

Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono Contenuti: competenza lessicale: espressioni lessicali e metaforiche; competenza grammaticale: ripresa dei pronomi diretti e indiretti; competenza pragmatica:

Dettagli

1. Lo sport mens sana in corpore sano

1. Lo sport mens sana in corpore sano 1. Lo sport mens sana in corpore sano Mens sana in corpore sano è latino e vuol dire che lo sport non fa bene soltanto al corpo ma anche alla mente. E già ai tempi dei romani si apprezzavano le attività

Dettagli

LEGGE 27 LUGLIO, N.212. "Disposizioni in materia di statuto dei diritti del contribuente"

LEGGE 27 LUGLIO, N.212. Disposizioni in materia di statuto dei diritti del contribuente LEGGE 27 LUGLIO, N.212 "Disposizioni in materia di statuto dei diritti del contribuente" pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 177 del 31 luglio 2000 Art. 1. (Princìpi generali) 1. Le disposizioni della

Dettagli

La Svizzera nel raffronto europeo. La situazione socioeconomica degli studenti delle scuole universitarie

La Svizzera nel raffronto europeo. La situazione socioeconomica degli studenti delle scuole universitarie La Svizzera nel raffronto europeo La situazione socioeconomica degli studenti delle scuole universitarie Neuchâtel, 2007 Il sistema universitario svizzero La Svizzera dispone di un sistema universitario

Dettagli

ORGANO UFFICIALE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA DELLE ASSOCIAZIONI SINDACALI NOTARILI. Consigli

ORGANO UFFICIALE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA DELLE ASSOCIAZIONI SINDACALI NOTARILI. Consigli ORGANO UFFICIALE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA DELLE ASSOCIAZIONI SINDACALI NOTARILI In collaborazione con Assessorato Aree Cittadine e Consigli di Zona Consigli Quanto costa comprar casa CASA: LE TASSE DA

Dettagli

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier Sommelier, nella prestigiosa realtà della Sommellerie di Roma e del Lazio, significa Professionismo nel vino. Chiediamo agli appassionati di essere professionisti del buon bere in maniera concreta, nella

Dettagli

ALLA SCUOLA MATERNA UNITÁ 16

ALLA SCUOLA MATERNA UNITÁ 16 ALLA SCUOLA MATERNA Marzia: Buongiorno, sono venuta per iscrivere il mio bambino. Maestra: Buongiorno, signora. Io sono la maestra. Come si chiama il bambino. Marzia: Si chiama Renatino Ribeiro. Siamo

Dettagli

Frisch. unità 1. 1 Leggi il testo

Frisch. unità 1. 1 Leggi il testo unità 1 1 Leggi il testo Frisch Frisch era un abitudinario, come lo sono del resto quasi tutte le persone della sua età. Ogni mattina nei tre giorni che passava alla villa si alzava puntualmente alle sette

Dettagli

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Ai Gentili Clienti Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Con i co. da 324 a 335 dell unico articolo della L. 24.12.2012 n. 228 (Legge di Stabilità 2013), l ordinamento

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

Bologna, 29 maggio 2013 Lucio Agrimano (*) Direzione Regionale dell'emilia Romagna Settore Servizi e Consulenza Ufficio Gestione Tributi

Bologna, 29 maggio 2013 Lucio Agrimano (*) Direzione Regionale dell'emilia Romagna Settore Servizi e Consulenza Ufficio Gestione Tributi Le principali novità in materia di tassazione dei redditi fondiari Bologna, 29 maggio 2013 Lucio Agrimano (*) Direzione Regionale dell'emilia Romagna Settore Servizi e Consulenza Ufficio Gestione Tributi

Dettagli

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi il risparmio, dove lo ora? metto le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi Vademecum del risparmiatore le principali domande emerse da una recente ricerca di mercato 1

Dettagli

Regolamento per la disciplina del tributo per i servizi indivisibili. TASI

Regolamento per la disciplina del tributo per i servizi indivisibili. TASI Comune di Cerignola Provincia di Foggia Regolamento per la disciplina del tributo per i servizi indivisibili. TASI INDICE Art. 1 - Art. 2 - Art. 3 - Art. 4 - Art. 5 - Art. 6 - Art. 7 - Art. 8 - Art. 9

Dettagli

Gestione separata INPS: gli aumenti dal 1 gennaio 2015

Gestione separata INPS: gli aumenti dal 1 gennaio 2015 Ai gentili clienti Loro sedi Gestione separata INPS: gli aumenti dal 1 gennaio 2015 Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che, in assenza di provvedimenti sul punto da parte della L.

Dettagli

Redditi diversi Prof. Maurizio Sebastiano Messina. Redditi diversi

Redditi diversi Prof. Maurizio Sebastiano Messina. Redditi diversi Redditi diversi Redditi diversi - art. 67 Sono redditi diversi se non costituiscono redditi di capitale, ovvero se non sono conseguiti nell esercizio di arti e professioni o di imprese commerciali, o da

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA PARTECIPAZIONE AL SZIGET & HOME SOUND FEST 2015 PREMESSE FONDAMENTALI

REGOLAMENTO PER LA PARTECIPAZIONE AL SZIGET & HOME SOUND FEST 2015 PREMESSE FONDAMENTALI REGOLAMENTO PER LA PARTECIPAZIONE AL SZIGET & HOME SOUND FEST 2015 -- selezioni nazionali per il Sziget Festival 2015 di Budapest (HU) e per l Home Festival 2015 di Treviso -- La selezione denominata SZIGET

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

Il sei gennaio, c è la festa dell Epifania. In quel giorno la Befana, una buona vecchietta con una scopa fra le gambe, porta regali per i bambini.

Il sei gennaio, c è la festa dell Epifania. In quel giorno la Befana, una buona vecchietta con una scopa fra le gambe, porta regali per i bambini. A) Le feste italiane Naturalmente la più grande festa per i bambini e gli italiani è Natale. In Italia non mancano mai l albero di Natale, il presepio e molti regalini: la sera della Vigilia, il ventiquattro

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

Che cosa fai di solito?

Che cosa fai di solito? Che cosa fai di solito? 2 1 Ascolta la canzone La mia giornata, ritaglia e incolla al posto giusto le immagini di pagina 125. 10 dieci Edizioni Edilingua unità 1 2 Leggi. lindylindy@forte.it ciao Cara

Dettagli

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS MA IL CIELO È SEMPRE PIÙ BLU di Rino Gaetano Didattizzazione di Greta Mazzocato Univerisità Ca Foscari di Venezia Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano

Dettagli

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA!

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! Buona, pulita e giusta Linee guida per una mensa scolastica di qualità 1 A cura di: Valeria Cometti, Annalisa D Onorio, Livia Ferrara, Paolo Gramigni In collaborazione con:

Dettagli

Un workshop eccezionale

Un workshop eccezionale Un posto splendido Ischia, l isola bella nel Golfo di Napoli, nata da un vulcano. Al sud dell Isola si trova un albergo in mezzo alla natura, 200 m sopra il mare, in un giardino romantico con le palme,

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio CREDO IN GESÙ CRISTO, IL FIGLIO UNIGENITO DI DIO La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio Incominciamo a sfogliare il Catechismo della Chiesa Cattolica. Ce ne sono tante edizioni. Tra le mani abbiamo

Dettagli

Editoriale. XX Congresso Fismad e riorganizzazione della SIED: comunicazioni del Presidente

Editoriale. XX Congresso Fismad e riorganizzazione della SIED: comunicazioni del Presidente XX Congresso Fismad e riorganizzazione della SIED: comunicazioni del Presidente Cari Associati, abbiamo da poco celebrato a Napoli il ventennale del Congresso Fismad, appuntamento scientifico riconosciuto

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare 1 Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare.. 1. LA RAPPRESENTAZIONE DEI MEDIA Dal 23 aprile 2010 dai mezzi di comunicazione italiani, tramite: Agenzie stampa;

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

Lucca. Project contest 2015. Premio Giovanni Martinelli. XI concorso nazionale per nuovi autori di fumetto

Lucca. Project contest 2015. Premio Giovanni Martinelli. XI concorso nazionale per nuovi autori di fumetto art.1 Per favorire l inserimento di nuovi talenti nel panorama editoriale italiano, comics & Games, in collaborazione con edizioni BD, organizza il contest Premio Giovanni Martinelli, concorso per progetti

Dettagli

COMUNE DI MORGONGIORI. I.M.U. anno 2012

COMUNE DI MORGONGIORI. I.M.U. anno 2012 COMUNE DI MORGONGIORI PROVINCIA DI ORISTANO IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA I.M.U. anno 2012 VADEMECUM ILLUSTRATIVO Con l art. 13 del D.L. 6 dicembre 2011, n. 201, convertito in Legge 22 dicembre 2011, n. 214

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME ART. 1 Oggetto Il presente regolamento disciplina le procedure per la trasformazione dei rapporti di lavoro da tempo pieno a tempo parziale dei dipendenti

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli