Auguri Latina CITTADELLA GIUDIZIARIA, UNA PESANTE EREDITÁ PER DI GIORGI LE PRIME SCUOLE DI LITTORIA E LE AULE VUOTE PER LE PARATE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Auguri Latina CITTADELLA GIUDIZIARIA, UNA PESANTE EREDITÁ PER DI GIORGI LE PRIME SCUOLE DI LITTORIA E LE AULE VUOTE PER LE PARATE"

Transcript

1 L I N F O R M A Z I O N E A P O R T A T A D I M A N O Anno 1 - NUMERO 6-21 DICEMBRE 2011 Quindicinale gratuito - - NATALE REGALI LAST MINUTE A PREZZI MODICI,ECCO COME FARE CITTADELLA GIUDIZIARIA, UNA PESANTE EREDITÁ PER DI GIORGI Auguri Latina Alla ricerca dei motivi validi per fare festa, con l aiuto e gli auspici dei nostri lettori POLITICA STORIA LE PRIME SCUOLE DI LITTORIA E LE AULE VUOTE PER LE PARATE

2 Domenico Ippoliti LATINA PER STRADA Quindicinale di attualità ed approfondimenti Copia gratuita Anno 1 numero 6 del 21/12/2011 DIRETTORE RESPONSABILE Domenico Ippoliti DIRETTORE EDITORIALE Stefano Scala REDAZIONE Fabrizio Agostini, Sergio Corsetti, Umberto Paluzzi, Alessia Tomasini, Maria Corsetti, Franco Borretti, Emanuela Iuliano EDIZIONI Associazione culturale Latina per Strada Viale Le Corbusier 145, Latina PRESIDENTE Stefano Scala RESPONSABILE ORGANIZZATIVO Roberto Martin MARKETING E PUBBLICITA Valentina Di Giorgio RESPONSABILE SVILUPPO WEB Giuseppe Ippoliti Concessionaria esclusiva della pubblicità DIA Italia Srl Tel. 0773/ PROGETTO GRAFICO: Veronica Somma - DIA Italia Srl Stampa: Monti Srl Distribuzione: Dia Italia INFO E CONTATTI - Tel. 0773/ Testata iscritta nel Registro Stampa del Tribunale di Latina con ordinanza del , depositata il , n. 13/11 E se non parlassimo di crisi? Questa lugubre etichetta compare ovunque. Sulle vetrine o negli scaffali dei negozi, tra i discorsi al bar tra improvvisati economisti, nei telegiornali e sulla carta stampata, in mezzo ai cortei di scioperanti, sulle tabelle dei benzinai, perfino nelle scuole dimensionate. La crisi avvolge ogni cosa e sembra condizionare e limitare la nostra quotidianità, come un ombra che offusca e rende inutili i nostri sforzi. Negli ultimi tempi il tanto temuto clima di recessione è piombato sulla vita degli italiani e si fa sentire di brutto anche nella realtà locale. Davanti ad un quadro così catastrofico il Natale sembra comunque capitare a proposito. Perchè è in questo periodo che si diventa più ottimisti, oltre che più buoni. Iniziamo con lo smettere di pronunciarla, quella parola. Sarà un rimedio da pazzi visionari, ma aiuta a dissolvere le ombre. Anche dopo le Feste. Su questo numero 12 Associazioni 14/15 -Rubriche 21 - Eventi 9 - Quartieri per strada speciale borghi 16 - Sport/Calcio - Pausa preziosa per il Latina 10 - Sondaggio - Tutti vogliono l ospedale 20 - Libri - Autori pontini sulla cresta dell onda PRESTITI & MUTUI Finanziamo tutti! PRESTITO PERSONALE Fino a Anche AZZERA prestiti (estinzione prestiti con rata unica) CESSIONE V / DELEGA da a (rimborsi da 24 a 120 mesi) Anche con altri prestiti in corso Anche in caso di disguidi (trattenuta in busta paga/pensione) MUTUO Acquisto - Liquidità - Consolidamento Gruppo U.I.F. n. A Albo Agenti Attività Finanziaria Telefonata gratuita da rete fissa Esempi senza altre spese Prendi Paghi una rata di 234 TAN 6,6% - TAEG 11,3% - durata 24 mesi Promozione prestito personale. Rimborso con RID Prendi Agenzia Generale Società del Gruppo Paghi una rata di 369 TAN 7,2% - TAEG 9,3% - durata 96 mesi SENZA MEDIAZIONE Ø SPESE EXTRACONTRATTO Esempi per un Dipendente PUBBLICO di 45 anni di età e con 20 anni di servizio. Rimborso con trattenuta in busta paga. In casi diversi, per Dipendenti di Aziende Private e per Pensionati, la rata sarà di poco superiore. ROMA Via Alessandria, 91 (Zona Porta Pia) POMEZIA Via Roma, 179 (a m. 100 S.S. Pontina) NETTUNO Via Calcare, 1 (traversa Via Santa Barbara) LATINA Via IV Novembre, 72

3

4 SPECIALE NATALE Daniele - Ingegnere informatico «Auguro a Latina di raggiungere obiettivi prestigiosi in tutte le discipline esportando anche i propri talenti nel panorama sportivo nazionale Alessandro - Insegnante «Auguro alla mia città qualche impianto sportivo pubblico in più di accesso gratuito che dia la possibilità a tutti di poter fare liberamente sport» Sabrina - Casalinga Ramon - Graphic Designer «Auguro alla città di Latina, di avere più spazi verdi in grado di poter accogliere i nostri animali. C è poco spazio per i nostri cani» «Auguro a Latina un futuro ricco di cultura e creatività, di eventi che possano generare turismo e quindi lavoro per i giovani, il motore di questa città» Alessio - Ingegnere spaziale Antonella - Impiegata Paolo - Libero professionista «Auguro a Latina di avere un mare meraviglioso, che diventi il vero cuore della città e un motivo di vanto turistico in tutta Italia» «Auguro a Latina un mare di isole pedonali, soprattutto in centro. In giro per la città vorrei vedere meno macchine e più persone che passeggiano» «Auguro alla citta' di Latina di avere finalmente un centro polivalente che sia in grado di ospitare tutti, sopratutto i giovani di tutte le età» Andrea - Giornalista Simone - Giornalista Mario - Commerciante «Auguro alla città di Latina, la nascita di una comunità orgogliosa di essere pontina che non cerchi origini in altre città limitrofe» «Quale sarebbe un sogno che vorrei vedere realizzato? La Marina di Latina finalmente sviluppata a dovere: abbiamo a disposizione una costa invidiabile e inspiegabilmente non la sfruttiamo» «Spero che la mia città possa ricevere in regalo maggiori servizi e maggiore tutela per chi la abita» 4 Marco - Programmatore «Auguro a Latina di avere un Palasport nuovo, più capiente e più adatto alle esigenze della città» Martina - Studente «Auguro a Latina di destinare degli spazi adeguati ai giovani e di potenziare l Università»

5 Lorena - Scenografa «Auguro a Latina un teatro funzionale con abbia una direzione artistica e che dia spazio soprattutto alle compagnie indipendenti» Gianpiero - Giornalista «Auguro a Latina di elevarsi dalla sua condizione di provincialismo. Ai giovani di avere gli spazi che meritano invece di essere costretti ad emigrare in altri lidi» SPECIALE NATALE Carmine - Venditore «Auguro a Latina una crescita delle aziende che possano dare ampio spazio ai suoi cittadini senza costringerli ad andare altrove» Arianna - Impiegata «Auguro a Latina di disporre di più asili nido, in modo che le famiglie non debbano più aspettare lunghe liste o spendere spropositi nelle strutture private» Claudio - Ingegnere «Auguro alla città più spazi verdi, luoghi di aggregazione che possano far crescere socialmente questa città» «Auguro alla mia città di avere presto un aeroporto, sarebbe la svolta per il turismo e l economia locali» Monica - Agente di viaggio Mario - Operaio «Il mio augurio è tutto per il settore industriale locale, che possa risorgere dopo la vera strage degli ultimi anni» Cesare - Tecnico «Auguro a Latina di diventare la Rimini del Centro Sud, con strutture balneari all altezza: il mare e le bellezze naturali non ci mancano» Auguri a Latina, da chi la vive

6 Gustiamoci le feste, ma evitiamo lo stress SPECIALE NATALE Quest anno non fa eccezione: il 24 dicembre alle 20 bisogna aver riempito il sacco di regali, nonostante qualcuno ancora si ostini a negare l esistenza di Babbo Natale. L evidenza dei fatti dimostra che il vecchio con la barba bianca corre e parecchio in questi giorni. Primo della lista il regalo importante, quello alla dolce metà che in genere è anche il più costoso. Si dice che alle donne è più facile fare i regali, basta entrare in gioielleria e le idee vengono da sole. Basta avere il coraggio di entrarci, in gioielleria, di questi tempi. Però è anche vero che si trovano oggetti bellissimi a costi accettabili, basta saper indagare tra i gusti dell amata. L effetto sorpresa? Solo se si è sicurissimi, altrimenti meglio condividere la scelta. Sarà poco elegante dover mediare tra gli occhioni di lei e gli inesorabili cartellini dei prezzi, ma almeno si eviteranno sguardi di intensa delusione sotto il vischio. E per lui? La tecnologia è di grande aiuto, il giocattolo per il cucciolone che non cresce mai si trova sempre. Tolto il pensiero più gravoso si parte alla carica dei pensierini per familiari, amici, parenti, conoscenti, colleghi, vicini di casa. Qui il budget dovrebbe aggirarsi tra i cinque e i venti euro con picchi che arrivano a cinquanta in casi particolari. E che ci compro con cinque euro? Le banalissime e sempre in auge mutande rosse per capodanno, una chiavetta usb da 2 gb, un libro tascabile, una piccola ricarica telefonica, oppure un gratta e vinci e la parola passa alla fortuna. Con venti euro si possono fare i medesimi regali, migliorando la qualità della biancheria intima, aumentando la capacità della chiavetta e della ricarica telefonica. Uno sforzo in più e si può regalare una smart box per due aperitivi sontuosi in uno dei più bei locali del mondo. Una bottiglia di vino? Purché sia eccellente, altrimenti meglio un paio di bottiglie di qualche birra rara. Una pianta? La stella di Natale va bene, ma che sia bella e con le foglie intatte. Ma non bastava il pensiero? Sì, purché accompagnato da una prova tangibile dello stesso. foto puntofuturo.wordpress.com Cronache dal caminetto Maria Corsetti Candele e sali da bagno Cd, purchè sia musica pensata 6 Hanno un significato che va oltre l oggetto stesso. L importante è scegliere l aroma giusto, il resto si lascia alla fantasia. Tecnologia per tutte le tasche Da solo potrebbe dire poco o nulla, accompagnato da una frase molto evocativa il cd può sortire un effetto insperato. Dalla mini chiavetta usb, passando per il tablet o il cellulare, la tecnologia sembra essere il vero pronto soccorso per chi è a caccia di regali. Si parte da una base di pochi euro e si può arrivare a qualsiasi cifra. L offerta è vastissima e il desiderio in questo campo non conosce limiti né di sesso né di età. Avvertenza: allegare sempre lo scontrino, serve in caso di guasto per la garanzia. Basta camuffarlo dentro un cartoncino. Il prezzo sarà svelato solo al momento del bisogno.

7 Regali, guerra aperta alle idee scontate L intramontabile fascino dell oggetto inutile Animali: quadrupedi, alati o esotici solo se concordati con tutta la famiglia La crisi c è e si fa sentire, perché non concedersi allora il lusso minimo dell oggetto inutile? Purché non si spenda molto donare una cornice per le foto oppure un gancio da borsa o anche un agendina tutta luccichini e fiocchetti può essere consolatorio. Meno inutili, ma pur sempre superflui, fermacapelli, guanti, cappelli e calze rifiniti in maniera improbabile. Di quelle cose che dici: le indosserò a capodanno, salvo poi rimanere nell armadio per sempre e solo per la gioia degli occhi, rinviando ogni volta il momento di sfoggiarli. Libri, non si sbaglia mai Difficile sbagliare con un libro. La scelta è vastissima, dalla cucina, alle scienze, alla letteratura. Si fa sempre bella figura. Solo se richiesti e concordati con la famiglia del destinatario e se si è sicuri che il cucciolo riceverà tutte le cure necessarie: ricevere un animale in regalo è una grande gioia, ma deve esserlo per tutti. Se si decide di regalare un cane sarà il caso di informarsi prima circa la compatibilità della razza con i più piccoli, nel caso in famiglia ci siano bambini. A chi invece un animale già ce l ha si può regalare un accessorio: un collarino con gli strass, una ciotola firmata, una copertina nuova, un tiragraffi colorato. SPECIALE NATALE Regalo riciclato, basta che il gesto sia dichiarato Riciclare i regali è un arte e non tutti sono all altezza del compito. Richiede notevoli capacità nel confezionare il pacchetto e possibilmente una scorta di etichette di qualche negozio. Se non siete dotati di tutto questo meglio denunciare il riciclo: «guarda, mi hanno regalato questa cosa bellissima, so che a te piace tanto, io invece non ci faccio niente, quindi te la regalo per Natale». Alle volte funziona. Non sempre. Smartbox: io pago, tu scegli E all ultimo momento Tenere sempre qualcosa per le emergenze. Idee? Chiavetta usb, oggettino inutile, libro tascabile. All occorrrenza basta scrivere il nome del destinatario sul bigliettino. Si parte da una base di 25 euro per arrivare a svariate centinaia. La Smartbox è un buono spesa vestito a festa. Si trova con facilità nelle librerie, nei negozi di elettronica e nelle agenzie di viaggio. L offerta è vastissima: lanci con il paracadute, massaggi esotici, degustazioni, per arrivare a fine settimana tutto compreso tranne il viaggio. Meglio evitare, quindi, di regalare soggiorni all estero che costringono ad acquistare successivamente il biglietto dell aereo.

8 POLITICA Non possiamo più tentennare o farci trovare impreparati alla svolta cui il tempo e la società ci chiamano. Siamo la classe dirigente che i cittadini hanno indicato per amministrare. Non possiamo sottrarci a questo compito fatto di doveri e scelte precise». Il sindaco di Latina, Giovanni Di Giorgi, illustra così con orgoglio i primi mesi di governo di una città come Latina dove tante cose si stanno facendo ma molte altre restano sospese. I movimenti rivoluzionari marxisti hanno convogliato i fermenti e le attese estranee alla politica nell arena pubblica, ma le hanno immunizzate dalla trasforma-zione e dalla critica. Le democrazie liberali hanno mostrato la maggiore capacità di accogliere i cambiamenti e di trasmetterli alla politica. Di Giorgi ha accettato le critiche, a volte le ha solo digerite come si fa con i rospi, ma ha tirato dritto sulla sua strada. Solo un passaggio si fa irremovibile. «L opposizione in questa città non ha cartucce e si fa scudo con la demagogia attaccando senza ragione quello che è il più grande orgoglio per Latina, ossia la squadra che la governa in massima armonia sul piano della condivisione e - spiega il sindaco - del raggiungimento degli obiettivi che si è prefissata nel programma sottoposto alla scelta dei cittadini». Eppure sull entusiasmo ecco spuntare la spada di Damocle delle cose incompiute. Quei cantieri su cui si muoveva la speranza di uno sviluppo organico e consequenziale e che sono isole vuote. Tra questi campeggia quella cittadella giudiziaria ferma alla soglia delle potenzialità inespresse. L'area su cui è sorta la struttura è di proprietà comunale, nel cuore del centro direzionale, e misura circa tre ettari per 22 mila metri quadrati di Il sindaco di Latina Giovanni Di Giorgi superficie coperta. I lavori sono stati avviati nel Ma hanno subito un brusco stop per la mancanza di fondi statali. Da anni si discute sulla necessità di rilanciare la realizzazione dell'opera, anche per coprire le carenze strutturali degli uffici giudiziari comprendendo una parte del tribunale, della procura, del giudice di pace e del tribunale amministrativo, il posto di polizia e una stazione dei carabinieri. Ora tutto è sospeso. «Troveremo una soluzione - conclude Di Giorgi - ma non posso dire che sarà semplice. E il classico esempio del passo più lungo della gamba. Nella mia gestione non accadrà mai più». Alessia Tomasini 8 I platani di Latina Resteranno una croce per i cittadini. La direttiva europea li tutela come il panda. Non si possono tagliare finchè l ultima foglia non sarà caduta. Tra poesia ed assurdità Armando Cusani Il presidente della Provincia di Latina resta in sella e finalmente anche il Governo Monti si rende conto che l abolizione delle province sarebbe un atto incostituzionale ed antidemocratico

9 Un borgo abbandonato A Montello, tristemente noto per la discarica, sono da anni sul piede di guerra per il degrado lungo via Sterpara. E l uscita dal tunnel non si vede QUARTIERI PER STRADA on solo quartieri per strada ma è anche il caso di guardare chi storce il naso anche fuori da Latina. Stavolta è il caso di borgo Montello, un luogo davvero al centro di molte polemiche in questi ultimi anni. Vivere fuori città sulla carta dovrebbe avere alcuni vantaggi che qualsiasi centro abitato non può darti. Il verde e la tranquillità che invece sembra non avere più questo borgo. Il disagio più grande arriva da via Sterpara a pochi passi dal canale Lanciante Astura. Ovviamente sono sempre i cittadini ad aver espresso più volte il loro malcontento per l emergenza rifiuti ed il degrado completo che sta vivendo questa zona. Un caso che ha fatto parlare di sé per parecchio tempo ma, che ha visto l attenzione di tutti i media ma di nessun politico (salvo sotto elezione). Le accuse sono sempre le stesse: aver fatto diventare quel luogo una discarica e un posto ormai poco consigliato. praticamente di tutto ed ora, con l inverno, i violenti acquazzoni hanno solo che peggiorato la situazione. «è davvero inconcepibile come cosa dichiara Consuelo, abitante del borgo questo abbandono non lo meritiamo sia a livello di immagine e sia come vita quotidiana. Ci siamo mossi già nel 2008 per denunciare questa vera e propria discarica ma non abbiamo mai visto nulla di concreto». Via Sterpara resta abbandonata anche se poi, in fase di elezioni, è sempre una delle zone più visitate. Una delle zone dove poter promettere di più e far sognare ancora qualche ingenuo. Alcune immagini in via Sterpara che evidenziano il completo degrado (foto borghidilatina.it) Ogni quartiere ha il suo luogo di culto, il suo punto da martellare in fase di campagna elettorale. Stavolta però borgo Montello non ne può davvero più e sarà davvero il caso di portare in campagna elettorale uno dei primi risultati: la risoluzione del caso via Sterpara. Stefano Scala

10 Ospedale e autostrada, IL SONDAGGIO Con il nostro sondaggio lanciato le scorse settimane abbiamo raccolto svariati pareri attraverso facebook, sul gruppo Latina per Strada, con il nostro sito, con le mail alla redazione e soprattutto con le interviste realizzate...per Strada. L argomento era quello delle grandi infrastrutture/grandi chimere, il quesito riguardava la priorità da assegnare alle opere pubbliche più attese e desiderate per Latina e dintorni. Tra le persone avvicinate per le strade della città è emerso che quasi la metà degli intervistati pensa che a Latina ci sia bisogno di un nuovo ospedale. Antonio 68 anni, precisa che «l esperienza che ho avuto con l ospedale di Latina è ottima, però andrebbe ingrandito, perché i nosocomi più piccoli stanno chiudendo e quello che c è ora non basta più», mentre la signora Rita 45 anni negoziante, commenta «serve un altro ospedale, convenzionato, e che magari non ti fa fare file di un anno per una visita». Altri indicano invece l autostrada al centro delle loro aspettative. Per Ilenia 23 anni studentessa, «serve un autostrada per Roma, perché con i problemi dei treni, spesso rischio di non arrivare in tempo a lezione». Corrad o, impiegato, azzarda anche dei confronti: «Senza il collegamento con l A1 sei tagliato fuori dall Italia e dall Europa, perchè non dobbiamo avere lo stesso privilegio di Frosinone?». Nell elenco delle chimere da inseguire figurano poi le piste ciclabili e le strutture sportive, richieste da latinensi di tutte le età. Per gli abitanti l ultima cosa di cui ha bisogno la città è un aeroporto, non è ritenuto necessario al momento. Alcuni invece hanno preferito spaziare, come il signor Giorgio, 84 anni: «Le strade sono tutte in pessimo stato, sono come quando io ero piccolo. C è abbandono delle cose che si dovrebbero fare. Si fanno piccole mosse per accontentare la gente sul momento e poi più niente». Emanuela Iuliano A proposito di infrastrutture...

11 Rocco: Tutti soddisfatti i clienti di Rocco Domenico e Figli. Lo si nota girando tra gli scaffali del grande punto vendita di via Isonzo, a Latina. La signora Franca, per esempio, impiega ben poco a trovare quanto le serve per il suo bambino: Qui ho trovato una vasta gamma di articoli per l infanzia delle migliori marche e a prezzi imbattibili. Per il mio piccolo ho potuto acquistare tutto l occorrente, dai sedili per l auto ai biberon, dai passeggini ai seggioloni. Ora che è più grande, invece, vado sul sicuro per quanto riguarda i giocattoli: ho già acquistato tanti prodotti de La Giraffa, una vera garanzia come marchio. Entusiasta anche il signor Mario, gestore di un locale del capoluogo: Da Rocco ho trovato sedie e tavoli per il mio ristorante, ma anche articoli per arricchire lo spazio esterno: gazebo, amache, poltroncine e tanto altro. Qui c è un ampia scelta e poi i prezzi sono competitivi!. Infine la signora Eugenia, sempre alla ricerca di novità per le stanze del suo appartamento: Gli articoli per la casa sono presenti in quantità industriale, ho appena acquistato piatti e posate di una bellissima linea e ora devo tornare con le misure esatte per le nuove tovaglie in sala da pranzo. Da Rocco mi trovo benissimo, anche perché il personale è cordiale e sempre disponibile: è proprio come sentirmi a casa mia!. Da Rocco mi trovo benissimo, anche perché il personale è cordiale e sempre disponibile: è proprio come sentirmi a casa mia! MESSAGGIO PROMOZIONALE 11

12 Crescere giocando ASSOCIAZIONI Solo chi ha giocato da ragazzo e che ha visto tutte le sfaccettature che può regalare lo sport poteva avere un idea così piena di passione come quella di Jogastudiando. Lo sport è aggregazione, lo sport è sociale e da qui possono nascere numerose iniziative per crescere insieme. I media non mandano il giusto messaggio che può dare lo sport soprattutto a livello giovanile ed è quello che vuole fare l associazione Jogastudiando, nata solo sei mesi fa ma pronta a diventare un vero punto di riferimento per tutti più piccoli. Al centro di quest associazione una persona che crede ancora in certi ideali come Enrico Ceccano, il fondatore insieme a Davide Cipolla, Francesco ARcese e Simone Cassani. «Jogastudiando è l associazione del futuro afferma proprio Ceccano vogliamo diffondere la cultura, l arte del gioco attraverso la nuova frontiera dei linguaggi multimediali. L obiettivo è educare all uso corretto di questo slang digitalizzato il cui abuso può distorcere la nostra esistenza». Sono già tante le iniziative che portano questa nuova firma, tutte a sfondo culturale e sportivo. La prima è arrivata in estate con un torneo provinciale per console che ha visto la partecipazione di quasi cinquanta ragazzi di tutte le età. Una lega che già si sta espandendo ed ora vanta quattro gironi (Sezze, Sezze Scalo, Pontinia e Latina). Jogastudiando però non è solo campionati su console ma anche flashmob. «Dobbiamo ringraziare le istituzioni e tutti i ragazzi che ci hanno aiutato per realizzare questa bella giornata che ha avuto come tema l unità d Italia». Sezze Scalo un po il centro di tutte queste iniziative che però cominciano a far parlare di sé. è già attivo da qualche mese il cineforum con la collaborazione del maestro Giancarlo Loffarelli, un iniziativa che avrà il suo culmine con la realizzazione di un cortometraggio nel 2012 mentre l idea più bella e coinvolgente è ancora in fase di strutturazione. Jogastudiando infatti si sta mettendo all opera per la realizzazione di un torneo culinario dedicato ai rioni di Sezze e lo Scalo. «C è bisogno di tempo per portare alla luce questo progetto, bisogna fare tante riunioni» ha dichiarato Ceccano che avrebbe in serbo un altra bella sorpresa: «Purtroppo è sempre più difficile organizzare queste manifestazioni per la mancanza di fondi ma la Jogastudiando vorrebbe riuscire ad organizzare La mente in gioco ovvero portare nelle scuole l educazione digitale che sta prendendo piede educando tutti, genitori e insegnanti compresi». Enrico Ceccano, presidente dell associazione socio culturale Jogastudiando Stefano Scala Il tavolo di premiazione di una delle iniziative Jogastudiando dedicata ai bambini La conferenza di presentazione dell associazione

13 Nascono le prime scuole, parate permettendo... A Littoria sorgono i primi plessi: le aule si aprono a Piazza Dante, allo Scalo e a Casal delle Palme. Sono in molti, però, a saltare le lezioni. Colpa delle frequenti manifestazioni paramilitari, indispensabili in quei tempi Balilla schierati prima di una parata opo due anni dalla fondazione Littoria guarda lontano. Oltre al lavoro bisogna pensare anche, e soprattutto, alla cultura Ecco allora che proprio nel capoluogo viene costruito il primo plesso scolastico: è quello di piazza Dante mentre ci sono strutture analoghe anche allo Scalo, Casal delle Palme e Piscinara Però, c è un però: mentre allo Scalo e nelle altre scuole le lezioni si svolgono con una certa regolarità a piazza Dante c è malumore da parte degli insegnanti. Le continue manifestazioni e le rassegne paramilitari, infatti, impediscono ai ragazzi di frequentare regolarmente le lezioni. L immagine di rappresentanza è molto forte e bisogna fare di necessità virtù. Ma ci sono anche altri due aspetti che contribuiscono a rendere le aule semivuote: in primis la distanza tra le abitazioni degli scolari e piazza Dante: In inverno, con il maltempo è problematico raggiungere a piedi la scuola mentre in primavera, essendo la maggior parte delle famiglie di estrazione contadina, servono braccia per l agricoltura e allora va da sé che le assenze sono massicce. La presenza, in questi casi è circa del 40%. Ovvio, allora, che molti risultano bocciati e costretti a ripetere l anno. Nel primo anno, infatti, oltre il 50% è ripetente. Comunque, tra una vacanza e l altra, i ragazzi oltre ad apprendere quanto prescritto dal programma scolastico vengono anche coinvolti nell analisi dell alimentazione, salute pubblica e igiene. Tre aspetti fondamentali vista la natura del territorio. A Littoria, più che altrove, l insegnamento dell igiene è di primaria importanza. Intanto proprio la scuola ha l obbligo di comunicare alle autorità competenti lo stato di salute degli scolari, per individuare i malanni e indirizzare le famiglie verso l assistenza sanitaria disponibile in loco. Durante l estate, invece i più gracilini hanno la possibilità di usufruire gratuitamente della colonia marina di Torre Olevola dove possono essere tenuti in stretta osservazione dai medici del governo. Umberto Paluzzi 13

14 Aiutiamoli a crescere a cura della Dott.ssa Civita Macone Terapista della Neuro e Psico motricità dell'età evolutiva Fisioterapista Giocare per crescere RUBRICHE Comunemente il temine "gioco" si discosta completamente da una qualsiasi connotazione di "serietà". Se però ci soffermiamo sulla citazione di Montaigne, notiamo come sia sinonimo di azione seria quando ci riferiamo ad un bambino. Ogni bambino gioca naturalmente, perché prova una sensazione di benessere; nulla quindi è tolto all'aspetto ludico in se stesso, ma, anzi, è proprio il piacere intrinseco nel gioco che comporta e favorisce nuove componenti. Attraverso il gioco, infatti, il bambino incomincia a comprendere cosa si può o non si può fare con determinati oggetti, si rende conto dell'esistenza di leggi del caso e della probabilità e di regole di comportamento che vanno rispettate. L'esperienza del gioco insegna al bambino ad essere perseverante e ad avere fiducia nelle proprie capacità; è un processo attraverso il quale diventa consapevole del proprio mondo interiore e di quello esteriore. «L'uomo è pienamente tale solo quando gioca», dice Schiller, perché si ritrova e si conosce: giocando, infatti, ogni individuo riesce a liberare la propria mente da contaminazioni esterne, quale può essere il giudizio altrui, e ha la possibilità di scaricare la propria istintualità ed emotività. Il bambino che gioca sorprende se stesso e nella sorpresa acquisisce nuove modalità per entrare in relazione con il mondo esterno. A secondo dell'età, il bambino nel giocare impara ad essere creativo, sperimenta le sue capacità cognitive, scopre se stesso, entra in relazione con i suoi coetanei e sviluppa quindi l'intera personalità. Allora bambini non ci resta che giocare e.. crescere bene! L anziano in primo piano a cura di Ludovico Bersani Presidente provinciale ANAP Confartigianato Latina Il momento degli auguri PER INFORMAZIONI, DUBBI O DOMANDE RIGUARDANTI LE NOSTRE RUBRICHE SCRIVETE A Dopo la presentazione delle molteplici attività associative del precedente numero, in questa sesta puntata, che definirei pre-festiva, mi limito, sempre per restare nel tema della tutela della nostra salute riferita proprio al periodo delle Festività e ai suoi conseguenti pericoli dovuti ad eventuali stravizi, a riportarvi quanto consigliatomi dal nostro consulente sanitario: «Ricordati che la salute per l Anziano comincia a tavola», riservandomi, ovviamente, di continuare con le nostre, ora più che mai molteplici problematiche, nel prossimo numero di gennaio 2012 quando, passate le feste, torneremo a confrontarci con la nuova realtà che speriamo non sia veramente nera come ora sembra apparire. Detto questo, approfitto dell occasione per augurare a tutta la categoria, soci e non e rispettive famiglie, anche a nome di Anap Confartigianato Latina, di poter trascorrere le prossime Festività nella più grande serenità. Un particolare augurio di cuore a tutto il gent.mo staff delle signore del Patronato INAPA e di Confartigianato Latina, al sig.montomoli, al sig. Cartolano, al direttore Ivan Simeone e al nostro presidente Aldo Mantovani. Buone Feste a tutti. Infine, mi corre l obbligo, oltre che di fare i più sentiti auguri di buone feste, di ringraziare tutta l organizzazione della redazione di Latina per strada per la possibilità che ci ha offerto fino ad ora, e che spero continui, di far sentire la nostra voce su questa rubrica. Grazie a tutti, Domenico Ippoliti in testa.

15 Colpo d occhio Vedo Nero Latina a colori...vista da un artista di Elisa Saltarelli Scommetto che avete pensato ad una mia improvvisa visione negativa della vita niente affatto! Ho sempre adorato il nero. Il nero inquieta e seduce, è mistero che attrae e allontana, incuriosisce e spaventa. Elegante, sfacciatamente sicuro di sé, consapevole della sua potenza, possiede una straordinaria capacità di entrare negli spazi modificandone il contenuto, impossessandosi dei piani con l impeto pari a due occhi scuri profondi che sfondano la porta dell anima senza chiedere permesso. Il nero domina con l incredibile forza di adattarsi alle situazioni offrendo con abile virtuosismo una lettura di sé che va dall austero minimale, all inquietante ingombrante. Nero è il colore dell ombra, nell ombra c è un mondo da scoprire, da trovare, se c è ombra c è spessore, c è consistenza,c è volume tangibile quindi c è esistenza. La mia passeggiata in città oggi è scandita dal ritmo del chiaro scuro dei portici e delle facciate dei palazzi che ovunque portano la firma del razionale quasi a voler sottolineare la vittoria strappata ad una palude in cui l esistere sarebbe stata cosa ardua se non avessimo pagato pegno alla natura impervia con le vite di tanti padri dagli accenti diversi ma dallo scopo uguale. Ieri era il nero melmoso che inquinava il sangue, oggi è il bianco del travertino che proietta in avanti ma lascia vivo il ricordo, in ragione di un amore incondizionato per questa terra. L aria adesso si fa umida, il sole scompare e le colonne non si specchiano più sull asfalto. Faccio ritorno a casa e in lontananza vedo un nuvolone nero minaccioso, nero come l inchiostro che continuerà a scrivere altre storie, nero come le quinte di un palcoscenico prima che esplodano di colore, mai nero abbastanza per farmi cambiare idea sul suo fascino parola d artista! Aforismi strada facendo Come si dice, come si scrive La strada per la grandezza passa attraverso il silenzio. Friedrich Nietzsche La strada sbagliata pare sempre la più ragionevole. George Moore Scegli la strada in salita, è quella che ti porterà alla felicità. Jean Salem Tutte le rivoluzioni cominciano per strada e finiscono a tavola. Leo Longanesi Un sorriso fa il doppio di strada di un brontolio. Robert Baden-Powell Sulla strada per eccellere non ci sono limiti di velocità. Samuel Johnson Torna la nostra rubrica dedicata ai piccoli dubbi e alle scomode regole grammaticali che tante volte condizionano o penalizzano il nostro modo di esprimerci. Uno spazio che ha suscitato un notevole interesse tra i nostri lettori, visto che all indirizzo sono giunte diverse richieste di delucidazioni. Tra le mail pervenute abbiamo voluto scegliere quella di Tommaso, un nostro fan anche nel gruppo di Latina per Strada su facebook, deciso a risolvere una sorta di enigma con una domanda telegrafica ma significativa: «Quando capita di scrivere un po, si usa l apostrofo o l accento?». La regola impone l uso dell apostrofo, perché stiamo parlando del troncamento, cioè del fenomeno per cui in alcune parole si verifica la caduta della vocale finale o della sillaba finale atona (senza accento). Ad esempio, le parole nessuno, buono, bello, suora, dottore possono diventare nessun (ragazzo), buon (consiglio), bel (tramonto), suor (Celeste), dottor (Verdi). I troncamenti non vogliono mai l apostrofo, ad eccezione degli imperativi da, di, fa, sta, va, o del nostro suddetto po (che sta per poco ). Scriveteci per altri dubbi, vi forniremo una risposta via mail o all interno di questo spazio. 15

16 Voltare pagina SPORT CALCIO Marco Ghirotto ha preferito staccare la spina. Una sola seduta lunedì scorso e poi tutti a casa, fino al 27 dicembre. A suo dire il lungo riposo servirà a recuperare energie fisiche e mentali, proprio quello di cui ha terribilmente bisogno il Latina dopo essere giunto al giro di boa con il misero bottino di 16 punti. Alla ripresa dei giochi, l 8 gennaio in casa della capolista Siracusa, servirà infatti un gruppo ritemprato e nuovamente consapevole dei propri mezzi, magari da ritoccare a dovere nel corso del mercato di riparazione. Il girone d andata ha emesso infatti degli inappellabili verdetti sul valore effettivo dell organico pontino: prima di tutto non si può dipendere dal solo Jefferson, circondato da una moltitudine di mezze o seconde punte ma da nessuno che abbia le caratteristiche di attaccante da area di rigore; poi si deve disporre di adeguati ricambi nel parco under, perchè il delizioso Fossati delle ultime Vincenzo Giannusa, un faro del quale sarà impossibile fare a meno Foto Gianluca Biniero uscite avrà comunque bisogno di un alternativa; infine è necessario un innesto di esperienza nelle retrovie, perchè per motivi diversi Cafiero, Agius e Mariniello non sono in grado di fornire garanzie adeguate. La pausa servirà anche per riflettere sui movimenti in uscita, perchè ad oggi non sembrano essere utili al progetto elementi come Zampaglione, Ancora, Toscano e lo stesso Agius. L ossatura formata da Farina, Giannusa e Jefferson rimane valida, ma è il contorno che necessita di ritocchi. Solo così, e magari con un pizzico di mala sorte in meno, si potrà sperare di raccogliere 10 punti in più rispetto al girone d andata, quanto basta per restare in Prima divisione. Domenico Ippoliti Prossime gare Domenica 8 gennaio Siracusa - Latina Domenica 15 Gennaio Latina - Carrarese Vista da un tifoso Inviateci il vostro contributo scrivendo a E adesso...almeno tre rinforzi! Mi rivolgo direttamente al presidente Condò, una persona che stimo e che ritengo veramente innamorata del Latina. Voglio chiedergli di fare uno sforzo con la campagna acquisti che si aprirà a gennaio, perchè solo così possiamo sperare di rimanere in Prima divisione. Questa squadra ha bisogno di essere rinforzata, perchè secondo me ha undici buoni titolari e poche, pochissime riserve veramente all altezza. Secondo me per salvarci abbiamo bisogno di tre acquisti: almeno un altro giovane di Lega e soprattutto un difensore e un attaccante da area di rigore. Serve soprattutto uno che segna, non possiamo farne a meno. Ci faccia questo regalo presidente! Aldo

17 Si punta alla coppa Rush finale del girone di andata per l Andreoli Latina che ha tutte le carte in regola per qualificarsi alle finali di Coppa Italia. Per accedervi basterà arrivare tra le prime otto e l attuale nona posizione dei pontini a fronte delle tre gare ancora rimaste sono un buon trampolino di lancio. La sconfitta di Modena è da prendere con tranquillità, senza fasciarsi troppo la testa perché ora il calendario sorride all Andreoli. Il giorno di Santo Stefano, come consuetudine per la serie A1, si giocherà e Latina ospiterà la non irresistibile Fidia Padova. Ovvio che i pontini dovranno raccogliere il massimo e poi fare altrettanto nella successiva trasferta di tre giorni dopo a Ravenna, squadra ultima in classifica. Due sfide alla portata che possono spalancare le porte della Coppa mentre l ultima di andata, in programma il 5 gennaio, sarà contro la corazzata Itas Trentino e in quella giornata fare punti sarà un impresa quasi impossibile. Ecco perché è fondamentale raccogliere sei punti nelle prossime due gare. In questo girone di andata Sottile e compagni hanno mostrato di essere un gruppo di valore, formato da giocatori esperti su cui fare affidamento e giovani pronti a raccogliere il massimo. Sono poche le apparizioni nel quale i pontini hanno giocato veramente male, ovvero a Monza, al Palabianchini contro Macerata e a Modena dove il rendimento dei biancoblù non è stato certo dei migliori. Il lavoro svolto dal tecnico Silvano Prandi sia a livello fisico che tattico e psicologico sta portando i suoi frutti e se la squadra manterrà questa capacità di sacrificio puntando tutto sulle sue qualità migliori, ovvero la battuta e l attacco, i tifosi possono stare tranquilli perché le soddisfazioni non mancheranno di certo. In questo periodo i problemi fisici stanno risparmiando l Andreoli e questo sta facilitando la scalata della classifica. Il rush finale può Il tecnico pontino Prandi, in basso il gruppo Andreoli regalare grandi soddisfazioni, basterà mantenere alta l intensità di gioco e la voglia di vincere. Fabrizio Agostini 17

18 Il cavaliere nerazzurro SPORT - IL PERSONAGGIO Da anni sulla cresta dell onda dello sport pontino, accompagnato da una grande passione ed una infinita pazienza. Per questa stagione, promette nuove e suggestive emozioni da regalare agli appassionati della palla a spicchi latinense. Il tempo passa, ma il Cavalier Lucio Benacquista, presidente della Benacquista Assicurazioni Latina Basket, resta sempre l uomo da battere per serietà e impegno profuso nello sport. L ultima perla, nella stagione 2011/2012 in cui, la società ha stipulato un accordo con il settore giovanile targato Sport Management Il presidente della Latina Basket Group. Un ottimo motivo in più, per Lucio Benacquista, sotto il tecnico dell under 17 guardare decisi al futuro ma soprattutto al Smg Di Manno e Ferreri della Benacquista presente, per il quale il Cavalier Benacquista c è un obiettivo da raggiungere: «Il traguardo principale è conservare la categoria dichiara il presidente -. Anche se una piccola ambizione e speranza di play off c è sempre». Il presidente, non manca di sottolineare di come, per mandare avanti un bel progetto, sia importante anche l appoggio del pubblico: «Questo nostro accordo con l SMG è una gran bella novità per la pallacanestro di Latina, perché dà la possibilità a tanti ragazzi, oltre che di esordire in DNA e di rimanere nel capoluogo per coltivare la propria passione senza andare a cercare fortuna altrove. Solo questo, a mio avviso, basterebbe a valere il prezzo del biglietto per avvicinare le famiglie e gli amanti del basket al Palabianchini». Stefano Scala

19

20 Le nuove pubblicazioni di autori emergenti L Eretica tutta da leggere Un premio nazionale a Gianluca Campagna LIBRI A due anni di distanza dal romanzo Perdono l Amore, la giornalista di Latina Alessia Tomasini torna nelle librerie con un lavoro fondato sulle eresie, intese come ribellioni agli schemi, alla normalità, alla mediocrità. L Eretica, ovvero tutto quello che le donne pensano degli uomini e gli uomini preferiscono non sapere, è edito dall associazione Liberamente per Odisseo Libri. Alessia si è dunque prodotta in una nuova avventura, accantonando momentaneamente il suo impegno di giornalista specializzata in politica, ruolo che peraltro svolge sulla nostra rivista offrendoci la sua preziosa collaborazione. Rispetto a Perdono l Amore il libro descrive il lato oscuro di quanto raccontato in precedenza, è una lettura disincantata e capovolta dell'amore davanti alla quale i rappresentanti del cosiddetto sesso forte possono rimanere spiazzati o addirittura offesi. In definitiva si tratta di un diario quotidiano, o meglio, di pura perplessità quotidiana di una donna che cerca di capire l altra metà del cielo. Senza riuscirci. Lo scrittore e giornalista di Latina Gian Luca Campagna è tra i selezionati dell antologia Viterbo in giallo edizione 2011, in distribuzione da questi giorni nel circuito nazionale. Una doppia soddisfazione per l autore, sia perché un suo racconto è stato selezionato nell antologia sia perché la manifestazione ricalca in parte la sua fortunata rassegna Giallolatino, all insegna della narrativa applicata al territorio. Il racconto di Campagna si intitola Di padre in figlio, appartiene al filone giallo dell autore ed ha come punti di forza i dialoghi, la profonda ironia e un amore sviscerato per la tavola tricolore e il colpo di scena finale. Il terzo romanzo di Francesco Giuliano Dopo I sassi di Kasmenai e Come fumo nell aria Francesco Giuliano sorprende ancora con un nuovo, suggestivo lavoro. Il professore di Chimica negli IIS di Latina, originario di Francofonte e docente a contratto di Didattica della Chimica presso l Università RomaTre, ha appena pubblicato Il Cercatore di tramonti, edito da Il Foglio. E la storia di Remo, vittima di una delusione amorosa che cerca di cogliere i veri sentimenti di un altra donna attraverso un attenta osservazione del calar del sole all'orizzonte. Remo si sforza di non farsi condizionare da ciò che è bello da vedere e dagli stereotipi, anche se in un primo momento si lascia trasportare dagli impulsi passionali. Si sforza, in definitiva, di entrare nell'intimità della donna e di afferrarne l'intima essenza. Un romanzo per giovani e per adulti e per chi è interessato a questioni socio-teo-filosofico-scientifici e sentimentali e a problemi di coppia.

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 INDICE Le tante facce della documentazione Pag.3 Il progetto per lo sviluppo e l apprendimento

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente.

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. 2 e3 anno narrativa CONTEMPORAN scuola second. di I grado EA I GIORNI DELLA TARTARUGA ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. AUTORE: C. Elliott

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

dall introduzione dell Assessore Luppi

dall introduzione dell Assessore Luppi Presenti: Giulia Luppi Assessore alla scuola Alessandra Caprari pedagogista Maurizia Cocconi insegnante Scuola Primaria De Amicis Giuliana Bizzarri insegnante Scuola d infanzia A.D Este Tondelli Rita insegnante

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI In questa lezione ci siamo collegati via Skype con la Professoressa Paola Begotti, docente di lingua italiana per stranieri dell Università Ca Foscari di Venezia che ci ha parlato delle motivazioni che

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS MA IL CIELO È SEMPRE PIÙ BLU di Rino Gaetano Didattizzazione di Greta Mazzocato Univerisità Ca Foscari di Venezia Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo.

Concorso La Fiorentina che vorrei. Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Mi chiamo Chiara abito a Sesto Fiorentino e per iniziare voglio fare una premessa. Io di calcio ci capisco

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

DA CHE PARTE STARE. dagli 11 anni ALBERTO MELIS

DA CHE PARTE STARE. dagli 11 anni ALBERTO MELIS PIANO DI LETTURA dagli 11 anni DA CHE PARTE STARE ALBERTO MELIS Illustrazioni di Paolo D Altan Serie Rossa n 78 Pagine: 144 Codice: 566-3117-3 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTORE Alberto Melis, insegnante,

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola IC n 5 L.Coletti Progetto GREEN SCHOOL Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola GREEN SCHOOL Principio fondante del Progetto GREEN SCHOOL..Coniugare conoscenza, ambiente, comportamenti nell

Dettagli

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna...

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna molto probabilmente avrei un comportamento diverso. Il mio andamento scolastico non è dei migliori forse a causa dei miei interessi (calcio,videogiochi, wrestling ) e forse mi applicherei

Dettagli

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier Sommelier, nella prestigiosa realtà della Sommellerie di Roma e del Lazio, significa Professionismo nel vino. Chiediamo agli appassionati di essere professionisti del buon bere in maniera concreta, nella

Dettagli

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Il silenzio per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Istituto Comprensivo Monte S. Vito Scuola dell infanzia F.lli Grimm Gruppo dei bambini Farfalle Rosse (3 anni) Anno Scolastico 2010-2011 Ins. Gambadori

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it -

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - info@giulianovaparcodeiprincipi.it La Vostra Vacanza Benvenuti La Famiglia

Dettagli

" CI SON DUE COCCODRILLI... "

 CI SON DUE COCCODRILLI... PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2014-2015 " CI SON DUE COCCODRILLI... " Le attività in ordine all'insegnamento della religione cattolica, per coloro che se ne avvalgono, offrono

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere!

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Anna La Prova Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Chi sono i bambini Oppositivi e Provocatori? Sono bambini o ragazzi che sfidano l autorità, che sembrano provare piacere nel far

Dettagli

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Anno Scolastico 2010-2011 Email: icsauro@yahoo.it Fratelli Grimm La Scuola

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria Il luogo: la storia Castello Sforzesco Accademia Brera Montenapoleone Il complesso dei Chiostri dell Umanitaria nasce insieme all adiacente Chiesa di Santa Maria della Pace, voluta da Bianca di Visconti

Dettagli

Tavola n. 20 Titolo: Peccato che sia una puttana Anno di produzione 2014 Tecnica mista su cartoncino Dimensioni: 55 cm x 34,5 Costo: 2850 euro

Tavola n. 20 Titolo: Peccato che sia una puttana Anno di produzione 2014 Tecnica mista su cartoncino Dimensioni: 55 cm x 34,5 Costo: 2850 euro Tavola n. 20 Titolo: Peccato che sia una puttana Dimensioni: 55 cm x 34,5 Costo: 2850 euro Tavola n. 30 Titolo: Presunte avventure di Lucrezia e Cesare Dimensioni: 50 cm x 35 cm Costo: 2625 euro Tavola

Dettagli

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale.

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione - CNR progetto internazionale "La città dei bambini" Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Non mi mancava la memoria o l intelligenza,

Dettagli

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Scuola Primaria 1 Circolo di Cuneo PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Responsabile del Progetto: Ins. Rosanna BLANDI 2 INDICE PRESENTAZIONE DEL PROGETTO pag. 5 L

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

La bellezza è la perfezione del tutto

La bellezza è la perfezione del tutto La bellezza è la perfezione del tutto MERANO ALTO ADIGE ITALIA Il generale si piega al particolare. Ai tempi di Goethe errare per terre lontane era per molti tutt altro che scontato. I viandanti erano

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

2- Quando entrambi hanno una vita di coppia soddisfacente per cui si vive l amicizia in modo genuino e disinteressato

2- Quando entrambi hanno una vita di coppia soddisfacente per cui si vive l amicizia in modo genuino e disinteressato L amicizia tra uomo e donna. Questo tipo di relazione può esistere? Che rischi comporta?quali sono invece i lati positivi? L amicizia tra uomini e donne è possibile solo in età giovanile o anche dopo?

Dettagli

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può!

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! Pag. 1/3 Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! (Articolo tratto da ALCER n 153 edizione 2010) Conoscere posti nuovi, nuove culture e relazionarsi con persone di altri paesi, di altre città

Dettagli

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA Il ciclo di Arcabas Arcabas è lo pseudonimo dell artista francese Jean Marie Pirot, nato nel 1926. Nella chiesa della Risurrezione a Torre de Roveri (BG) negli anni 1993-1994 ha realizzato un ciclo di

Dettagli

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio.

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio. articolo N.40 MARZO 2007 RIVISTA ELETTRONICA DELLA CASA EDITRICE WWW.ALLENATORE.NET REG. TRIBUNALE DI LUCCA N 785 DEL 15/07/03 DIRETTORE RESPONSABILE: FERRARI FABRIZIO COORDINATORE TECNICO: LUCCHESI MASSIMO

Dettagli

Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche

Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche Strumenti per la didattica, l educazione, la riabilitazione, il recupero e il sostegno Collana diretta da Dario Ianes Rossana Colli e Cosetta Zanotti Giro,

Dettagli

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012 9 / 30 settembre 2012 Il progetto 2012 Il progetto 2012 di DimoreDesign, sulla scia del successo dell edizione 2011, ne riprende e amplia l obiettivo fondamentale di rendere fruibile il patrimonio artistico,

Dettagli

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Per la quarta annualità ho ricoperto il ruolo di Responsabile del Piano dell'offerta Formativa e dell Autovalutazione di

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Attivita` culturali e Comunicazione Via Palestro, 68-00185 Roma tel. 06478091 - fax 0647809270 scuola@unicef.it pubblicazioni@unicef.it

Dettagli

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT SEGUI LE STORIE DI IGNAZIO E DEL SUO ZAINO MAGICO Ciao mi chiamo Ignazio Marino, faccio il medico e voglio fare il sindaco di Roma.

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

Come è fatto un giornale?

Come è fatto un giornale? Come è fatto un giornale? 1. Com'è fatto un giornale? 2. Per iniziare o la testata è il titolo del giornale. o le manchette (manichette) sono dei box pubblicitari che le stanno al lato 3. La prima pagina

Dettagli

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore Sac. Don Giuseppe Pignataro L oratorio: centro del suo cuore L'anima del suo apostolato di sacerdote fu l'oratorio: soprattutto negli anni di Resina, a Villa Favorita per circa un decennio, dal 1957 al

Dettagli

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli

Una storia vera. 1 Nome fittizio.

Una storia vera. 1 Nome fittizio. Una storia vera Naida 1 era nata nel 2000, un anno importante, porterà fortuna si diceva. Era una ragazzina come tante, allegra, vivace e che odiava andare a scuola. Era nata a Columna Pasco, uno dei tanti

Dettagli

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA DE ACCESO A LA UNIVERSIDAD MAYORES DE 25 Y 45 AÑOS PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA 2013ko MAIATZA MAYO 2013 L incontro con Guido Dorso Conobbi Dorso quando ero quasi un ragazzo. Ricordo che un amico

Dettagli

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia Scuola Primaria Istituto Casa San Giuseppe Suore Vocazioniste Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar Classe IV Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia È il 19 febbraio 2011

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

1. Lo sport mens sana in corpore sano

1. Lo sport mens sana in corpore sano 1. Lo sport mens sana in corpore sano Mens sana in corpore sano è latino e vuol dire che lo sport non fa bene soltanto al corpo ma anche alla mente. E già ai tempi dei romani si apprezzavano le attività

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... LA CITTÀ VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: città... città industriale... pianta della città...

Dettagli

UN MONDO MIGLIORE: ne abbiamo il diritto

UN MONDO MIGLIORE: ne abbiamo il diritto Provincia di Ravenna Album fotografico UN MONDO MIGLIORE: ne abbiamo il diritto CONSIGLI/CONSULTE DEI COMUNI PARTECIPANTI SCUOLA Consulta ragazzi di Alfonsine Michelacci Andrea Scuola Primaria "Matteotti

Dettagli

Tip #2: Come siriconosceun leader?

Tip #2: Come siriconosceun leader? Un saluto alla Federazione Italiana Tennis, all Istituto Superiore di Formazione e a tutti gli insegnanti che saranno presenti al SimposioInternazionalechesiterràilprossimo10 maggio al ForoItalico. Durante

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07 GRUPPO ANNI 3 Novembre- maggio Documentazione a cura di Quaglietta Marica Per sviluppare Pensiero creativo e divergente Per divenire

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) Savignano SI FEST 2014 a cura di Italo Zannier di Io sono una forza della natura.. Io sono una forza del Passato. Solo nella tradizione

Dettagli

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO 1. Il bambino sviluppa il senso dell identità personale, è consapevole delle proprie esigenze e dei propri sentimenti, sa controllarli ed esprimerli in modo adeguato

Dettagli

Edizione N 8 Mese GIUGNO/LUGLIO 2011. Giorni da ricordare nei mesi di APRILE e MAGGIO. 28/05/2011 Qui affianco la nostra Elide che compie 100 anni!!!

Edizione N 8 Mese GIUGNO/LUGLIO 2011. Giorni da ricordare nei mesi di APRILE e MAGGIO. 28/05/2011 Qui affianco la nostra Elide che compie 100 anni!!! 09/05/2011 e 16/05/2011 Fazzoletto Bandiera con i ragazzi del catechismo!! 12/05/2011 Uscita al mercato Paesano.. 18/04/2011 CINOTERAPIA!! 08/05/2011 FESTA DELLA MAMMA 03/04/2011 Canti e Balli con Rinaldo

Dettagli

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela di Kristiina Salmela Gole di Fara San Martino (CH) Hei! Ciao! Sono un bel TONTTU - uno gnometto mezzo finlandese mezzo abruzzese, e mi chiamo Cristian alias Rikke. Più di sei anni fa sono nato nel Paese

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Crescere un bambino Indaco o Cristallo è un privilegio speciale in questo momento di turbolenze e cambiamenti. Come genitori, state contribuendo

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

Scuola primaria: obiettivi al termine della classe 5

Scuola primaria: obiettivi al termine della classe 5 Competenza: partecipare e interagire con gli altri in diverse situazioni comunicative Scuola Infanzia : 3 anni Obiettivi di *Esprime e comunica agli altri emozioni, sentimenti, pensieri attraverso il linguaggio

Dettagli

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 2 La mamma diceva che ero dimagrito e così mi portò dal medico. Il dottore guardò le urine, trovò dello

Dettagli

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58 format nell accostare gli ingredienti e da raffinatezza della presentazione che fanno trasparire la ricchezza di esperienze acquisite nelle migliori cucine di Europa e Asia da questo chef 45enne d origini

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI MATEMATICA Scuola Primaria Classe Quinta Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

OBIETTIVI DELL ATTIVITA FISICA DEI BAMBINI DAI 6 AGLI 11 ANNI SECONDA PARTE LA CORSA

OBIETTIVI DELL ATTIVITA FISICA DEI BAMBINI DAI 6 AGLI 11 ANNI SECONDA PARTE LA CORSA OBIETTIVI DELL ATTIVITA FISICA DEI BAMBINI DAI 6 AGLI 11 ANNI SECONDA PARTE LA CORSA Dopo avere visto e valutato le capacità fisiche di base che occorrono alla prestazione sportiva e cioè Capacità Condizionali

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

Una Pulce sull Albero di Babbo Natale?

Una Pulce sull Albero di Babbo Natale? Una Pulce sull Albero di Babbo Natale? Copione natalizio in rima per i bambini della Scuola dell Infanzia. Autore: Silvia Di Castro (Bisia) UNA PULCE SULL ALBERO DI BABBO NATALE? 1 Copione natalizio in

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

12 ATTIVARE LE RISORSE DEL GRUPPO CLASSE. Figura 1 OTTO STRATEGIE PER VALORIZZARE IL GRUPPO CLASSE COME RISORSA EDUCATIVA E DIDATTICA

12 ATTIVARE LE RISORSE DEL GRUPPO CLASSE. Figura 1 OTTO STRATEGIE PER VALORIZZARE IL GRUPPO CLASSE COME RISORSA EDUCATIVA E DIDATTICA 12 ATTIVARE LE RISORSE DEL GRUPPO CLASSE Figura 1 OTTO STRATEGIE PER VALORIZZARE IL GRUPPO CLASSE COME RISORSA EDUCATIVA E DIDATTICA LE CARATTERISTICHE PEDAGOGICHE DEL GRUPPO CLASSE 13 1 Le caratteristiche

Dettagli

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B.

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A. Ignone - M. Pichiassi unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A B 1. È un sogno a) vuol dire fare da grande quello che hai sempre sognato

Dettagli

ATTIVITA 2012 L ORMA. Educazione e Promozione Sociale. Presentazione servizi e attività Anno 2012

ATTIVITA 2012 L ORMA. Educazione e Promozione Sociale. Presentazione servizi e attività Anno 2012 ATTIVITA 2012 L ORMA Educazione e Promozione Sociale Presentazione servizi e attività Anno 2012 L Orma è una realtà che opera da più di 10 anni nel settore dell Educazione e della Promozione Sociale. Tutte

Dettagli

Progetto Educazione al Benessere. Per star bene con sé e con gli altri. Progetto di Circolo

Progetto Educazione al Benessere. Per star bene con sé e con gli altri. Progetto di Circolo DIREZIONE DIDATTICA 3 Circolo di Carpi Progetto Educazione al Benessere Per star bene con sé e con gli altri Progetto di Circolo Anno scolastico 2004/2005 Per star bene con sé e con gli altri Premessa

Dettagli