Fondazione per la Formazione Forense Ordine degli Avvocati di Firenze. 3 Aprile I Social Networks: Privacy e profili giuridici

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Fondazione per la Formazione Forense Ordine degli Avvocati di Firenze. 3 Aprile 2012. I Social Networks: Privacy e profili giuridici"

Transcript

1 Fondazione per la Formazione Forense Ordine degli Avvocati di Firenze 3 Aprile 2012 I Social Networks: Privacy e profili giuridici 1 2

2 Rischi, obblighi e cautele nell'uso dei social networks Avv. Felix Hofer Studio Legale Associato Hofer Lösch Torricelli Firenze

3 L'Articolazione del Contributo La rilevanza del fenomeno - 2. Sulla soggettività del senso dell umorismo - 3. Rischi legati all uso dei Social Networks 3

4 L'Articolazione del Contributo Arginare i rischi: i tentativi dell UE - 5. In casa nostra: profili normativi e di autoregolamentazione - 6. Considerazioni finali 4

5 Il fenomeno dei Social Networks 2009: Facebook diventa il Social Network leader in Europa Feb : utenti Facebook in Europa = 123 mil. (Feb. 12 nel mondo, 845 mil. = +39% rispetto al 2011). Società vale da 75 a 100 mlrd. USD e assorbe ca. il 4.9% tempo complessivo passato on-line da Internauti (1.1% nel 2008) Italia (paese con bassa percentuale di utilizzo Internet): - utenti FB registrati = 2 mil. nel 2008 (6,5 mil. 2009). 5

6 Il fenomeno dei Social Networks L Italia dei nostri tempi lnternauti attivi 35 mil. (nel 2011: 21 mil. reg. su FB, 13 mil. di accessi al giorno) 86% fa uso di qualche Social Network (79% negli USA) Percentuale raddoppiata dal 2010 SN settoriale Linkedin : 2010 meno di iscritti, 2011 apre filiale a MI, di iscritti 6

7 Social Networks rischiosi? Ma no! Lì siamo tutti amici. Davvero? 7 Europa: 50% delle ricerche di risorse umane verifica la reputazione on-line dei candidati, 25% candidati RIFIUTATI per commenti non appropriati o video / foto non consoni, consapevolezza bassa circa implicazioni: 9% GB, % Francia e Germania

8 Qualche scherzetto in ambiente di lavoro: Pronto Soccorso di un Ospedale Stress 24H su 24: qualche scherzetto per rompere la tensione? Tenete presente che datori di lavori, organi di pubbl. amm. e sorveglianza di norma assai scarsi quanto a senso d. umorismo. Effetti secondari e indesiderati per i post su FB - Paziente intubato - Paziente ubriaco 8

9 Amara constatazione: senso d. umorismo deve fare i conti con la percezione sogg. Amm. Ospedaliera apre procedimento disciplinare. Garante Privacy avvia indagine per violazioni. Procura valuta rilevanza e responsabilità penali. Colleghi di lavoro inferociti per la propria presenza (indesiderata) su FaceBook. 9

10 Ancora sulla soggettività della percezione di cosa è buffo e cosa non lo è. - Palestra di liceo temporaneamente indisponibile, - Tutti in classe, insegnante chiacchiera con studenti, - Atmosfera molto rilassata, perché non accendere una sigaretta? - Ganzo! Perché non fare una foto col cellulare e postarla su FB? 10

11 Non proprio una buona idea! - Procura della Corte dei Conti avvia procedimento di responsabilità - Contestata all insegnante la lesione della buona immagine dell Amministrazione della scuola pubblica - Sentenza n. 70 del 4/02/2009 condanna insegnante a risarcimento danni per Euro Ganzo per niente! La sigaretta più cara di sempre. 11

12 Rischi nell uso dei Social Networks: Bambini e Minorenni 12

13 Bambini e Minorenni: una (sconvolgente) ricerca italiana - Foto con nudi int. o parz. o con contenuto sessuale espliciti: - 4 su 100 bambini nella fascia di età tra i 12 e 14 anni, - 8 su 100 ragazzi tra i 15 e 17 anni, - Abitudini riscontrate fra 453 sogg. intervistati (età 12 17): - 43%: caricato messaggi con riferimenti sessuali, - 43%: reso disponibili informazioni pers. agli amici on-line, - 41%: visto contenuti sessualmente espliciti, - 40%: fornito proprio numero di cell. a contatti su Internet, - 22%: intrapreso relazioni intime con soggetti reperiti on-line 13

14 Una lezione da ricordare bene Per dirla con un proverbio: Quel che succede a Las Vegas, (non) rimane a Las Vegas! MA: Come il diamante, un post è per sempre! 14

15 15 Arginare i rischi: i tentativi dell UE

16 Iniziative a livello comunitario4. Arginare i rischi: i tentativi Accordo Pan-Europeo Safer Social Networking Principles for the EU (firmato nel Feb da 20 SN Service Providers) Obiettivi primari: - Formazione su esigenze di sicurezza e di uso accettabile - Servizi appropriati in relazione età utenti, - Selezione impostazioni per utenti, - Facilità di segnalazione comportamenti illeciti e contenuto inappropriato, - Reazione tempestiva a tali segnalazioni, - Educazione utenti su approccio sicuro a caricamento di informazioni e dati personali, - Strumenti per blocco comportamenti e/o 16 contenuti illeciti

17 Iniziative a livello comunitario4. Arginare i rischi: i tentativi Importante riconoscimento nell'ambito di detto Acc. Pan-Europeo Molteplici componenti della società/comunità vanno coinvolte: - Genitori, insegnanti, educatori, assistenti all'infanzia: attraverso un'azione di dialogo continuo e di informaz. adeguata, - Governi e Amm. Pubbl.: con iniziative legislative, di prevenzione, di repressione e di collaboraz. internazionale, - Autorità di controllo e Forze di Polizia: con interventi investigativi, di prevenzione, repressione e di collaboraz. reciproca (anche internaz.), - Società Civile (e sue organizzazioni): collaboraz. costante con tutti gli interlocutori interessati a un dialogo continuativo, - Utenti: con l'uso di misure di sicurezza, comportamenti adeguati, osservanza regole di condotta. 17

18 L'Autodisciplina Safer Social Networking Principles for the EU Trae spunto da (e sviluppa) un iniziativa di auto-disciplina: "European Framework on Safer Mobile Use by Younger Teenagers and Children Questo accordo di auto-regolamentazione venne stipulato dagli operatori del settore nel 2007 e tre anni dopo ha visto l 80% dei firmatari adottare misure atte a controllare l accesso di minorenni a contenuti appropriati solo per adulti e più del 65% di essi approntare materiale educativo/informativo sull uso sicuro di 18 dispositivi di comunicazione mobile.

19 Linee Guida Gruppo Lavoro ex Art. 29 (12 Giugno 2009 WP 163) Provider di servizi di SN sono soggetti ai principi e obblighi delle Direttive UE sul trattamento di dati personali. Osservanza principi generali (uso consono e proporzionato dati, conservazione solo per il periodo necessario). Ottemperanza a prescrizioni specifiche, quali: informativa utenti, indicazioni su rischi privacy, offerta facili impostazioni di preservazione privacy, protezione dei minorenni, rispetto diritti dei terzi, cancellazione account abbandonati, Garanzia diritti utenti fissati dalle Direttive Privacy da assicurare anche con facili procedure di obiezione e utilizzo di pseudonimi, Tecniche di direct marketing (in particolare quelle di commercializz. comportamentale, contestuale e segmentata ) devono rispettare le prescrizioni a tutela della privacy degli utenti 19

20 Comm. UE per Società dell Informaz. verifica (Feb su 25 Provider) efficacia accordo Safer Social Networking Principles del 2009 Situazione migliorata quanto adozione misure di sicurezza, linee guida per utenti, indicazioni rischi per minorenni on-line MA in generale NON ancora soddisfacente, poiché: - Solo nel 50% dei casi ai motori di ricerca è impedito di raccogliere profili di minorenni, - Solo in 9 casi trovati adeguati sistemi per raccogliere (nonché reagire a) esposti/richieste di aiuto utenti minorenni, - Profili minorenni visibili solo agli amici in meno del 50% dei 20 casi

21 Si mira a: Stesso Comm. UE spinge per maggiore educazione: Feb iniziativa Think B4 U Post - Mettere i minorenni in guardia sui rischi di IM e Profile Sharing, - Renderli consapevoli dei pericoli della condivisione di profili, dati e info pers, foto, video, diari, musica, blogs, - Far comprendere il rischio di possibili sfruttamenti a fini sessuali, - Offrire suggerimenti su comportamenti corretti e accorti nel mondo on-line, - Invitarli di denunciare comportamenti 21 sospetti

22 Ancora sull'approccio dell UE Educazione-Informazione-Collaborazione Nel 1999 la Commissione UE crea Safer Internet Programme - SIP Nel 2004 viene varato Insafe network per promuovere SIP Ad oggi Insafe ha realizzato 30 Safer Internet Centres SIC (nei 27 paesi membri UE + Islanda, Norvegia e Russia) Ogni SIC dotato di awareness centre, helpline, hotline&youth panel Helpline offre informazioni e assistenza a bambini, adolescenti, genitori e insegnanti su come stare on-line senza rischi, Dal 2005 Insafe organizza ogni anno (a febbraio) il Safer Internet Day (iniziativa oggi ripresa in più di 70 paesi in 6 continenti) 22

23 L'approccio comunitario e internazionale 2008 Parere n. 1 (WP 148) ricorda a motori di ricerca che le norme delle Direttive Privacy si applicano quando MdR: - dispone di uno stabilimento sul territorio di stato membro, - fa uso di strumenti nel territorio di stato membro (salvo..) 2009 Parere n. 5 (WP 163) precisa che le tecniche di commercializz. diretta devono tenere conto delle prescrizioni delle Direttiva Privacy 2011 Parere n. 13 (WP 185) giunge a stessa conclusione per i servizi di geo-localizzazione Direttiva UE 2009/136/CE pone nuovi problemi per l uso di cookies e 23 key logs

24 L'approccio comunitario e internazionale Risoluz. Strasburgo del pone 10 regole per rispetto privacy sui SN -1 Attenzione a cosa e a quanto pubblicare, -2 Rispetto per la privacy degli altri, -3 Controllo dei contenuti presenti che ci riguardano, -4 Mirare a impostazioni di default atte a garantire sufficiente privacy, -5 Potenziare misure di sicurezza dei sistemi, -6 Garantire diritto di accesso per modifiche a dati presenti, -7 Assicurare accesso per recesso e cancellazioni profili, -8 Consentire l utilizzo di pseudonimi, -9 Prevenire accessi non autorizzati di terzi, -10 Profilazione e monitoraggio utenti solo previa informativa e consenso espresso. 24

25 Ripercussione interna della posizione UE 11 Febbraio 2010: Facebook apre la sua filiale tedesca (Amburgo) con una intensa campagna promozionale 20 Febbraio 2010: Garante Privacy tedesco si congratula per l iniziativa e ricorda che FB: - ora è soggetto a legge e giurisdizione tedesca, - deve adeguarsi alle prescrizioni tedesche in tema di trattamento di dati personali Facile immaginare l entusiasmo della società USA!

26 Cosa bolle in pentola? La riforma della Direttiva Privacy Dal dicembre 2011 sono pubblicate per consultazioni intra-servizi: - proposta di regolamento per sostituzione integrale dell attuale Direttiva n. 46 del 1995, - proposta di direttiva per protezione dati pers. fisiche a fini di prevenzione, indagine, accertamento o persecuzione dei reati e nell ambito delle connesse attività giudiziarie

27 Punti salienti delle nuove proposte UE - Uso regolamento evita discordanze nazionali in sede di trasposizione, quindi no flessibilità e maggiore armonizz. - Competenza di unica Autorità Garante (quella del paese dello stabilimento principale dell impresa), - Incremento poteri sanz. Autorità (sanzioni fina a 1 mil. o 2% fatturato mondiale annuo dell impresa), - Sistema sarà rigorosamente opt-in, quindi no consenso presunto, ma sempre esplicito.

28 Impatto nuove soluzioni UE per SN - Obbligo di garantire diritto all oblio attraverso possibilità di ottenere cancellazione dati nelle le ipotesi di detenzione senza validi motivi, - Comunicazione casi di grave violazione dei dati entro 24 ore, - Maggiore trasparenza quanto ad uso dati, - Obiettivo di ottenere privacy by design, - Prescrizione di assicurare privacy by default (= impostazioni base che assicurano il massimo livello possibile di tutela dei dati).

29 E a casa nostra? Il Garante della Privacy ha: - partecipato al Gruppo di Lavoro ex art. 29 e ne condivide le posiz. - già nel novembre 2009 emana linee guida ad evidenziare molteplici effetti collaterali legati all uso dei SN: illusione spazio personali o di comunità ristretta, illusione di intimità, eccessiva esposizione di aspetti privati, perdita di controllo sui dati, impossibilità di cancellaz. (spesso solo disattivaz.), individuaz. difficile localizzaz. provider (ligi a dinamiche economiche), attribuzione di profili falsi. - invitato a considerare: diritti di terzi, rispetto personalità altrui, pericoli della rete (cyber bullying, predatori, presenza perenne 29 contenuti caricati, mobbing)

30 Linee Guida del Garante Indicazioni per gli utenti: AUTOGOVERNO: Pensarci bene prima di pubbl. propri dati pers. (soprattutto nome, indirizzo, numero di telefono) in un profilo-utente. USO CONSAPEVOLE: Tenere a mente che immagini e informazioni possono riemergere, complici i motori di ricerca, a distanza di anni. RISPETTARE I TERZI: Astenersi dal pubblicare informazioni personali e foto relative ad altri senza il loro consenso. Ci potrebbero essere ripercussioni penali. CAMBIARE LOGIN E PASSWORD: Usare login e password diversi da quelli utilizzati su altri siti web, ad es. per la posta elett. e per la gestione del conto corrente bancario. ESSERE INFORMATI: Informarsi su gestore servizio e su garanzie offerte da provider rispetto a tratt. dati pers. Utilizzare impostazioni orientate alla privacy, limitando la disponibilità di informazioni, soprattutto rispetto alla reperibilità dei dati da parte dei motori di ricerca. 30

31 Linee Guida del Garante Indicazioni per i fornitori di servizi: FAVORIRE LA PRIVACY: I fornitori di social network devono prevedere configurazioni tecniche orientate a favorire la privacy. INFORMAZIONE TRASPARENTE: Devono informare gli utenti in modo trasparente sulle conseguenze che potrebbero derivare dalla pubblicazione di dati personali in un profilo. GARANTIRE NON RINTRACCIABILITÀ DATI: Devono garantire che i dati degli utenti non siano rintracciabili dai motori di ricerca se non con il loro previo consenso. LIMITARE VISIBILITÀ INTERO PROFILO: Agli utenti deve essere consentito di limitare visibilità dell intero profilo, di recedere facilmente dal servizio e di cancellare ogni info pubblicata sul SN. 31

32 L'Autodisciplina Italiana: Codice Internet e Minori del Ministero, Internet Providers e loro Associazioni mirano a: - favorire uso corretto e consapevole rete telematica, - realizzare misure per prevenire il contatto dei minori con contenuti illeciti o dannosi allo sviluppo, - assicurare al minore un accesso sicuro alle risorse della rete, - tutelare la riservatezza dei dati personali del minore e il loro trattamento, - offrire collaborazione piena alle Autorità nella prevenzione, nel contrasto e nella repressione della criminalità informatica. 32

33 Regolamentazione di settore: Garante delle Comunicazioni Del. n. 661 del 2006 Misure di sicurezza su terminali mobili per la tutela dei minori: - Sistemi di protezione a prevenire accessi dei minori a contenuti nocivi o riservati agli adulti, - Modalità/funzione di parental control per servizi audiovisivi e multimediali riservati a pubblico adulto, - Adeguata informazione nella comunicazione commerciale circa la disponibilità di detta modalità/funzione, - Sanzioni amm.ve (anche pesanti) in caso di mancata osservanza. 33

34 Garante Privacy: Linee Guida di settore per siti web dedicati alla salute ( ) Scambio informaz., invio commenti, richiesta consigli o consulenze su siti web, blog, forum, social network offre vantaggi, ma implica rischi. Quindi specifica "avvertenza di rischio" su home page (in riferimento a possibilità che patologie e altri dati riservati siano captati dai MdR e siano resi disponibili a tutti). Suscitare consapevolezza, offrire possibilità di selezione, acquisire consenso interessati, informare su scopi, modi/tempi conservazione, assicurare accesso per controllo degli interessati. Adottare sempre idonee misure di sicurezza. 34

35 Garante Privacy 2012: Smartphone e Tablet Indagine con interlocutori selez. (Apple, Google, Nokia, Microsoft). - Dispositivi e applicazioni capaci di catturare enormi quantità di dati (conservati anche in remoto e accessibili da terzi, anche altri utenti), quali informazioni: - di geo-localizzazione (con indicaz. luoghi e posizioni di permanenza), - di natura finanziaria e bancarie (rivelatrici di capacità economica) - circa stato di salute o di abitudini personali, - relative all'ambiente di lavoro. 35

36 36 Garante Privacy 2012: Smartphone e Tablet Estrema facilità d'uso dei dispositivi incrementa i rischi: * utilizzatore di apps = facilmente identificabile, * social networking oltremodo 'pervasivo' per processo di continua integrazione e arricchimento con nuove info sempre più dettagliate, * interscambio dati impedisce il controllo loro flusso, * tale diminuzione di controllo incrementa pericoli di stalking sociale, intercettazioni, furto di account, * applicazioni suscettibili di 'intrecciare' aspetti vita utenti in modo non prevedibile, non chiaro e non sempre desiderato, * esposizione a tecniche di monitoring o profiling

37 Garante Privacy 2012: Smartphone e Tablet 37 Le proposte operative del Garante: - Produttori/distributori da coinvolgere in problematiche di sicurezza, - Intermediario di mobile apps diventa punto di riferimento centrale (nel rapporto tra utente finale sviluppatore/fornitore servizio), in quanto dotato di un potere di deterrenza, - Scelte responsabili degli utenti presuppongono consapevolezza, - Essenziale mantenimento controllo sui dati conferiti (anche a prevenire eccessiva conservazione degli stessi), - Auspicabili azioni a livello comunitario (anche tramite una armonizzazione contratti con sviluppatori/fornitori)

38 In conclusione: Troppe preoccupazioni? Perché non godersi semplicemente questi giocattoli meravigliosi e gli 'amici' su FB? Ricerca MS (feb. 2012) in 27 paesi, europei e mediorientali, rivela: - solo 2% Internauti italiani suff. consapevole rischi rete e capace di proteggersi adeguatamente, - 71% dotato di protezione on-line di base, ma incapace di affrontare minacce sofisticate, - indice sicurezza (con scala 1 a 100 e media 27 paesi = 44), Italia = terzultima con punteggio di 39 (primi: Slovacchia 56, e Finlandia 50). 38

39 Ancora dalla ricerca di MS - Molti utenti dotati di firewall, software antiv. e pw complesse non a conoscenza di azioni/strumenti a contrastare minacce sofisticate tipo social engineering, - 60% intervistati non informato come prevenire furti identità, - 79% ignora tecniche più innovative a difesa reputazione on-line, - 33% utenti SN modifica impostaz. privacy a limitare condivisione inf. - 32% ricorre a filtri browser e anti-phishing, - 47% esegue aggiornamento software, - 24% usa software antivirus o antispyware sul cellulare, - 70% fascia modif. imp. privacy (27% fascia 45-59). 39

40 EST MODUS IN REBUS! Grazie dell attenzione. Domande e commenti? 40

TERMINI E CONDIZIONI DI UTILIZZO

TERMINI E CONDIZIONI DI UTILIZZO Informazioni Societarie Fondazione Prada Largo Isarco 2 20139 Milano, Italia P.IVA e codice fiscale 08963760965 telefono +39.02.56662611 fax +39.02.56662601 email: amministrazione@fondazioneprada.org TERMINI

Dettagli

La privacy a scuola DAI TABLET ALLA PAGELLA ELETTRONICA. LE REGOLE DA RICORDARE

La privacy a scuola DAI TABLET ALLA PAGELLA ELETTRONICA. LE REGOLE DA RICORDARE La privacy DAI TABLET ALLA PAGELLA ELETTRONICA. LE REGOLE DA RICORDARE Temi in classe Non lede la privacy l insegnante che assegna ai propri alunni lo svolgimento di temi in classe riguardanti il loro

Dettagli

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Realizzata da: Commissionata da: 1 INDICE 1. Metodologia della ricerca Pag. 3 2. Genitori e Internet 2.1 L utilizzo del computer e di Internet in famiglia

Dettagli

Proteggi la tua faccia

Proteggi la tua faccia Proteggi la tua faccia Tutorial per i minori sull uso sicuro e consapevole di Facebook a cura di Clementina Crocco e Diana Caccavale È come se ogni giorno intingessimo una penna nell inchiostro indelebile

Dettagli

FACEBOOK & CO SOCIAL NETWORK: ATTENZIONE AGLI EFFETTI COLLATERALI AVVISO AI NAVIGANTI

FACEBOOK & CO SOCIAL NETWORK: ATTENZIONE AGLI EFFETTI COLLATERALI AVVISO AI NAVIGANTI SOCIAL NETWORK: ATTENZIONE AGLI EFFETTI COLLATERALI FACEBOOK & CO AVVISO AI NAVIGANTI TI SEI MAI CHIESTO? CONSIGLI PER UN USO CONSAPEVOLE DEI SOCIAL NETWORK IL GERGO DELLA RETE SOCIAL NETWORK: ATTENZIONE

Dettagli

La informiamo che Utroneo s.r.l. è il titolare del trattamento dei suoi dati personali.

La informiamo che Utroneo s.r.l. è il titolare del trattamento dei suoi dati personali. Come utilizziamo i suoi dati è un prodotto di ULTRONEO SRL INFORMAZIONI GENERALI Ultroneo S.r.l. rispetta il Suo diritto alla privacy nel mondo di internet quando Lei utilizza i nostri siti web e comunica

Dettagli

Privacy Policy del sito http://www.plastic-glass.com

Privacy Policy del sito http://www.plastic-glass.com Cos'è una PRIVACY POLICY Privacy Policy del sito http://www.plastic-glass.com Questo documento, concernente le politiche di riservatezza dei dati personali di chi gestisce il sito Internet http://www.plastic-glass.com

Dettagli

PRIVACY POLICY MARE Premessa Principi base della privacy policy di Mare Informativa ai sensi dell art. 13, d. lgs 196/2003

PRIVACY POLICY MARE Premessa Principi base della privacy policy di Mare Informativa ai sensi dell art. 13, d. lgs 196/2003 PRIVACY POLICY MARE Premessa Mare Srl I.S. (nel seguito, anche: Mare oppure la società ) è particolarmente attenta e sensibile alla tutela della riservatezza e dei diritti fondamentali delle persone e

Dettagli

CODICE ETICO. Sommario 1. Premessa Pag. 2 2. Principi Pag. 2

CODICE ETICO. Sommario 1. Premessa Pag. 2 2. Principi Pag. 2 Sommario 1. Premessa Pag. 2 2. Principi Pag. 2 2.1 Principi generali Pag. 2 2.2. Principi di condotta Pag. 2 2.3 Comportamenti non etici Pag. 3 2.3. Principi di trasparenza Pag. 4 3 Relazioni can il personale

Dettagli

DIRITTI DEI CONSUMATORI

DIRITTI DEI CONSUMATORI DIRITTI DEI CONSUMATORI 1. Quali sono i diritti dei consumatori stabiliti dal Codice del Consumo 2. Qual è la portata della disposizione? 3. Qual è l origine dell elencazione? 4. In che cosa consiste il

Dettagli

Elaidon Web Solutions

Elaidon Web Solutions Elaidon Web Solutions Realizzazione siti web e pubblicità sui motori di ricerca Consulente Lorenzo Stefano Piscioli Via Siena, 6 21040 Gerenzano (VA) Telefono +39 02 96 48 10 35 elaidonwebsolutions@gmail.com

Dettagli

Cosa fare in caso di violazioni di sicurezza

Cosa fare in caso di violazioni di sicurezza OUCH! Settembre 2012 IN QUESTO NUMERO I vostri account utente I vostri dispositivi I vostri dati Cosa fare in caso di violazioni di sicurezza L AUTORE DI QUESTO NUMERO Chad Tilbury ha collaborato alla

Dettagli

Cosa fare in caso di perdita di smartphone o tablet

Cosa fare in caso di perdita di smartphone o tablet OUCH! Ottobre 2012 IN QUESTO NUMERO Introduzione Le precauzioni da prendere Cosa fare in caso di smarrimento o furto Cosa fare in caso di perdita di smartphone o tablet L AUTORE DI QUESTO NUMERO Heather

Dettagli

Domanda di partecipazione alla Fiera:

Domanda di partecipazione alla Fiera: Domanda di partecipazione alla Fiera: ARTI & MESTIERI EXPO -Roma, Fiera di Roma, 12 15 dicembre 2013 MODULO DA RESTITUIRE DEBITAMENTE COMPILATO ENTRO E NON OLTRE L 11 NOVEMBRE 2013 a: FIERA ROMA SRL SEGRETERIA

Dettagli

ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET

ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET Il presente Accordo è posto in essere tra: Maiora Labs S.r.l. ( Maiora ), in persona del legale rappresentante

Dettagli

All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI. Art. 1-

All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI. Art. 1- All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI Art. 1- Diritti e doveri degli studenti I diritti e i doveri degli studenti sono disciplinati dagli art. 2 e 3 del D.P.R. 21

Dettagli

PRIVACY POLICY. Smartphone Innovations S.r.l. (di seguito anche solo identificata come "SI") è titolare del sito

PRIVACY POLICY. Smartphone Innovations S.r.l. (di seguito anche solo identificata come SI) è titolare del sito PRIVACY POLICY Smartphone Innovations S.r.l. (di seguito anche solo identificata come "SI") è titolare del sito www.stonexsmart.com ( Sito ) e tratta i tuoi dati personali nel rispetto della normativa

Dettagli

NORME E CONDIZIONI DEL SERVIZIO TELEPASS PYNG

NORME E CONDIZIONI DEL SERVIZIO TELEPASS PYNG NORME E CONDIZIONI DEL SERVIZIO TELEPASS PYNG Premessa TELEPASS S.p.A. Società per Azioni, soggetta all attività di direzione e coordinamento di Autostrade per l Italia S.p.A., con sede legale in Roma,

Dettagli

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO REGOLAMENTO ART. 11 D.P.R. 26 OTTOBRE 2001, 430 CONCORSO A PREMI #WHYILOVEVENICE

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO REGOLAMENTO ART. 11 D.P.R. 26 OTTOBRE 2001, 430 CONCORSO A PREMI #WHYILOVEVENICE MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO REGOLAMENTO ART. 11 D.P.R. 26 OTTOBRE 2001, 430 CONCORSO A PREMI Soggetto delegato #WHYILOVEVENICE PROMOSSO DALLA SOCIETA BAGLIONI HOTELS SPA BAGLIONI HOTELS S.P.A. CON

Dettagli

INFORMATIVA SUI COOKIE

INFORMATIVA SUI COOKIE INFORMATIVA SUI COOKIE I Cookie sono costituiti da porzioni di codice installate all'interno del browser che assistono il Titolare nell erogazione del servizio in base alle finalità descritte. Alcune delle

Dettagli

Guida per genitori, bambini e giovani

Guida per genitori, bambini e giovani Guida per genitori, bambini e giovani Conseils régionaux de préven on et de sécurité (CRPS) Italiano - luglio 2012 Département de la sécurité et de l environnement (DSE) Département de la forma on, de

Dettagli

EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE. IT Security. Syllabus

EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE. IT Security. Syllabus EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE IT Security Syllabus Scopo Questo documento presenta il syllabus di ECDL Standard IT Security. Il syllabus descrive, attraverso i risultati del processo di apprendimento,

Dettagli

Accordo d Uso (settembre 2014)

Accordo d Uso (settembre 2014) Accordo d Uso (settembre 2014) Il seguente Accordo d uso, di seguito Accordo, disciplina l utilizzo del Servizio on line 4GUEST, di seguito Servizio, che prevede, la creazione di Viaggi, Itinerari, Percorsi,

Dettagli

REQUISITI FORMALI DELLA RICETTA NON RIPETIBILE Alla luce del D.LGS. 219 DEL 2006 Codice di recepimento normativa europea farmaci ad uso umano

REQUISITI FORMALI DELLA RICETTA NON RIPETIBILE Alla luce del D.LGS. 219 DEL 2006 Codice di recepimento normativa europea farmaci ad uso umano REQUISITI FORMALI DELLA RICETTA NON RIPETIBILE [STUDIO avv. Paola Ferrari ] info@studiolegaleferrari.it per Pronto Soccorso fimmg lombardia QUESITO: Mi è arrivata una notifica di violazione amministrativa

Dettagli

POLITICA ANTI-CORRUZIONE DI DANAHER CORPORATION

POLITICA ANTI-CORRUZIONE DI DANAHER CORPORATION I. SCOPO POLITICA ANTI-CORRUZIONE DI DANAHER CORPORATION La corruzione è proibita dalle leggi di quasi tutte le giurisdizioni al mondo. Danaher Corporation ( Danaher ) si impegna a rispettare le leggi

Dettagli

Codice di Comportamento Genesi Uno. Linee Guida e Normative di Integrità e Trasparenza

Codice di Comportamento Genesi Uno. Linee Guida e Normative di Integrità e Trasparenza Codice di Comportamento Genesi Uno Linee Guida e Normative di Integrità e Trasparenza Caro Collaboratore, vorrei sollecitare la tua attenzione sulle linee guida ed i valori di integrità e trasparenza che

Dettagli

Il Comitato dei Ministri, ai sensi dell'articolo 15.b dello Statuto del Consiglio d'europa,

Il Comitato dei Ministri, ai sensi dell'articolo 15.b dello Statuto del Consiglio d'europa, CONSIGLIO D EUROPA Raccomandazione CM/REC(2014) 3 del Comitato dei Ministri agli Stati Membri relativa ai delinquenti pericolosi (adottata dal Comitato dei Ministri il 19 febbraio 2014 nel corso della

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni DOMANDA DI CARTA DELL AZIENDA ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA di DATI DELL AZIENDA Denominazione

Dettagli

Regolamento per l'accesso alla rete Indice

Regolamento per l'accesso alla rete Indice Regolamento per l'accesso alla rete Indice 1 Accesso...2 2 Applicazione...2 3 Responsabilità...2 4 Dati personali...2 5 Attività commerciali...2 6 Regole di comportamento...3 7 Sicurezza del sistema...3

Dettagli

DICHIARAZIONE DEI DIRITTI IN INTERNET

DICHIARAZIONE DEI DIRITTI IN INTERNET DICHIARAZIONE DEI DIRITTI IN INTERNET Testo elaborato dalla Commissione per i diritti e i doveri in Internet costituita presso la Camera dei deputati (Bozza) PREAMBOLO Internet ha contribuito in maniera

Dettagli

nasce il futuro v secolo a. c. agorà virtuale

nasce il futuro v secolo a. c. agorà virtuale dell e-learning nasce il futuro v secolo a. c. Con Agorà, nell antica Grecia, si indicava la piazza principale della polis, il suo cuore pulsante, il luogo per eccellenza di una fertilità culturale e scientifica

Dettagli

Il Ministro della Pubblica Istruzione

Il Ministro della Pubblica Istruzione Prot. n. 30/dip./segr. Roma, 15 marzo 2007 Ai Direttori Generali Regionali Loro Sedi Ai Dirigenti degli Uffici scolastici provinciali Loro Sedi Al Sovrintendente Scolastico per la Provincia di Bolzano

Dettagli

Non è compresa nel presente contratto l assistenza tecnica sui sistemi hardware e software dell UTENTE.

Non è compresa nel presente contratto l assistenza tecnica sui sistemi hardware e software dell UTENTE. CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO DEL PROGRAMMA ONEMINUTESITE 1. PREMESSA L allegato tecnico contenuto nella pagina web relativa al programma ONEMINUTESITE(d ora in avanti: PROGRAMMA, o SERVIZIO O SERVIZI)

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza Per modifica dati SOSTITUZIONE Smarrimento Furto Malfunzionamento/Danneggiamento CARTA

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA di CONDUCENTE Cognome Nome 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza

Dettagli

Proprio con l obiettivo di aumentare la consapevolezza degli utenti e offrire loro ulteriori spunti di riflessione e strumenti di tutela, il Garante

Proprio con l obiettivo di aumentare la consapevolezza degli utenti e offrire loro ulteriori spunti di riflessione e strumenti di tutela, il Garante SOCIAL PRIVACY COME TUTELARSI NELL ERA DEI SOCIAL NETWORK FACEBOOK & CO AVVISI AI NAVIGANTI TI SEI MAI CHIESTO? 10 CONSIGLI PER NON RIMANERE INTRAPPOLATI IL GERGO DELLA RETE PREMESSA: DALLA VITA DIGITALE

Dettagli

ACCESSO CIVICO, ACCESSO AGLI ATTI E PROTEZIONE DEI DATI: AMBITO DI RILEVANZA

ACCESSO CIVICO, ACCESSO AGLI ATTI E PROTEZIONE DEI DATI: AMBITO DI RILEVANZA ACCESSO CIVICO, ACCESSO AGLI ATTI E PROTEZIONE DEI DATI: AMBITO DI RILEVANZA L art. 4 della L.P. 4/2014, nel regolamentare (ai commi 2, 3 e 4) la procedura per l esercizio dell accesso civico, ne definisce

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Villanova d Asti (AT) Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di 1

Istituto Comprensivo Statale Villanova d Asti (AT) Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di 1 Pagina 1 di 8 REGOLAMENTO SULL USO DI INTERNET E DELLA POSTA ELETTRONICA MESSO A DISPOSIZONE DEI DIPENDENTI PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI D UFFICIO () Approvato con deliberazione del Consiglio di Istituto

Dettagli

Note legali. Termini e condizioni di utilizzo. Modifiche dei Termini e Condizioni di Utilizzo. Accettazione dei Termini e Condizioni

Note legali. Termini e condizioni di utilizzo. Modifiche dei Termini e Condizioni di Utilizzo. Accettazione dei Termini e Condizioni Note legali Termini e condizioni di utilizzo Accettazione dei Termini e Condizioni L'accettazione puntuale dei termini, delle condizioni e delle avvertenze contenute in questo sito Web e negli altri siti

Dettagli

Note e informazioni legali

Note e informazioni legali Note e informazioni legali Proprietà del sito; accettazione delle condizioni d uso I presenti termini e condizioni di utilizzo ( Condizioni d uso ) si applicano al sito web di Italiana Audion pubblicato

Dettagli

Guida alla prevenzione della pirateria software SIMATIC

Guida alla prevenzione della pirateria software SIMATIC Guida alla prevenzione della pirateria software SIMATIC Introduzione Questa guida è stata realizzata per aiutare la vostra azienda a garantire l utilizzo legale del software di Siemens. Il documento tratta

Dettagli

Il trattamento dei dati personali e l utilizzo degli strumenti informatici in ambito lavorativo

Il trattamento dei dati personali e l utilizzo degli strumenti informatici in ambito lavorativo Il trattamento dei dati personali e l utilizzo degli strumenti informatici in ambito lavorativo Argomenti 1) Trattamento dei dati personali. Cenno ai principi generali per il trattamento e la protezione

Dettagli

CODICE ETICO DI CEDAM ITALIA S.R.L.

CODICE ETICO DI CEDAM ITALIA S.R.L. CODICE ETICO DI CEDAM ITALIA S.R.L. Il presente codice etico (di seguito il Codice Etico ) è stato redatto al fine di assicurare che i principi etici in base ai quali opera Cedam Italia S.r.l. (di seguito

Dettagli

INFORMAZIONI GENERALI...2 INSTALLAZIONE...5 CONFIGURAZIONE...6 ACQUISTO E REGISTRAZIONE...11 DOMANDE FREQUENTI:...13 CONTATTI:...

INFORMAZIONI GENERALI...2 INSTALLAZIONE...5 CONFIGURAZIONE...6 ACQUISTO E REGISTRAZIONE...11 DOMANDE FREQUENTI:...13 CONTATTI:... INFORMAZIONI GENERALI...2 INSTALLAZIONE...5 CONFIGURAZIONE...6 ACQUISTO E REGISTRAZIONE...11 DOMANDE FREQUENTI:...13 CONTATTI:...14 Ultimo Aggiornamento del Documento: 23 / Marzo / 2012 1 INFORMAZIONI

Dettagli

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE Modello 730 precompilato e fatturazione elettronica Roma, 11 marzo 2015 2 PREMESSA Signori

Dettagli

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME Gli Orari Visite Fiscali 2014 2015 INPS lavoratori assenti per malattia dipendenti pubblici, insegnanti, privati,

Dettagli

MODELLO DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA

MODELLO DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA MODELLO DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA Spett.le ACSM-AGAM S.p.A. Via P. Stazzi n. 2 22100 COMO CO Oggetto: Dichiarazione sostitutiva in merito al possesso dei requisiti di ordine generale prescritti dall

Dettagli

L esperienza irlandese: affrontare l abuso agli anziani

L esperienza irlandese: affrontare l abuso agli anziani L esperienza irlandese: affrontare l abuso agli anziani 2011 Censite 535,595 2021Stimate 909,000 Età 80+ 2.7% della popolazione nel 2011 14% dal 2006 2041-1397,000 7.3% della popolazione nel 2041 La maggior

Dettagli

Gruppo PRADA. Codice etico

Gruppo PRADA. Codice etico Gruppo PRADA Codice etico Indice Introduzione 2 1. Ambito di applicazione e destinatari 3 2. Principi etici 3 2.1 Applicazione dei Principi etici: obblighi dei Destinatari 4 2.2 Valore della persona e

Dettagli

Catalogo formativo. Kaleidos Comunicazione Training Dpt. 01/01/2014

Catalogo formativo. Kaleidos Comunicazione Training Dpt. 01/01/2014 2014 Catalogo formativo Kaleidos Comunicazione Training Dpt. 01/01/2014 Internet Training Program Email Marketing Negli ultimi anni l email è diventata il principale strumento di comunicazione aziendale

Dettagli

LA TUA ASSICURAZIONE SULLA CARRIERA: FAR LAVORARE I SOCIAL MEDIA PER TE

LA TUA ASSICURAZIONE SULLA CARRIERA: FAR LAVORARE I SOCIAL MEDIA PER TE LA TUA ASSICURAZIONE SULLA CARRIERA: FAR LAVORARE I SOCIAL MEDIA PER TE LA TUA POLIZZA D ASSICURAZIONE SULLA CARRIERA: FAR LAVORARE I SOCIAL MEDIA PER TE I social media impattano praticamente su ogni parte

Dettagli

Tutela dei dati personali Vi ringraziamo per aver visitato il nostro sito web e per l'interesse nella nostra società. La tutela dei vostri dati privati riveste per noi grande importanza e vogliamo quindi

Dettagli

Codice Deontologico degli psicologi italiani

Codice Deontologico degli psicologi italiani Codice Deontologico degli psicologi italiani Testo approvato dal Consiglio Nazionale dell Ordine nell adunanza del 27-28 giugno 1997 Capo I - Principi generali Articolo 1 Le regole del presente Codice

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO DI GETYOURHERO PER GLI UTENTI

CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO DI GETYOURHERO PER GLI UTENTI CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO DI GETYOURHERO PER GLI UTENTI GetYourHero S.L., con sede legale in Calle Aragón 264, 5-1, 08007 Barcellona, Spagna, numero di identificazione fiscale ES-B66356767, rappresentata

Dettagli

Napoli. Riconosciuto dal Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca M.I.U.R.

Napoli. Riconosciuto dal Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca M.I.U.R. Napoli Centro Psicopedagogico Formazione Studi e Ricerche OIDA Scuola di Formazione riconosciuta dal M.I.U.R. Decreto 3 agosto 2011 Scuola di Formazione riconosciuta dalla P.ED.I.AS. Comunicazione Efficace

Dettagli

INFORTUNI SUL LAVORO E MALATTIE PROFESSIONALI

INFORTUNI SUL LAVORO E MALATTIE PROFESSIONALI INFORTUNI SUL LAVORO E MALATTIE PROFESSIONALI Dott. Sergio Biagini Tecnico della Prevenzione Perché Sicurezza e Igiene del Lavoro? Tutela della salute dei lavoratori La salute, intesa come lo stato di

Dettagli

Associazione Italiana Brokers di Assicurazioni e Riassicurazioni

Associazione Italiana Brokers di Assicurazioni e Riassicurazioni Associazione Italiana Brokers di Assicurazioni e Riassicurazioni Codice Etico Rev. 03 Versione del 21/01/2013 Approvato della Giunta Esecutiva del 18/02/2013 Ratificato del Consiglio Direttivo entro il

Dettagli

Bonifico e RID lasciano il posto ai nuovi strumenti di pagamento SEPA. Informati, ti riguarda!

Bonifico e RID lasciano il posto ai nuovi strumenti di pagamento SEPA. Informati, ti riguarda! Bonifico e RID lasciano il posto ai nuovi strumenti di pagamento SEPA Informati, ti riguarda! 3 La SEPA (Single Euro Payments Area, l Area unica dei pagamenti in euro) include 33 Paesi: 18 Paesi della

Dettagli

Mobile Messaging SMS. Copyright 2015 VOLA S.p.A.

Mobile Messaging SMS. Copyright 2015 VOLA S.p.A. Mobile Messaging SMS Copyright 2015 VOLA S.p.A. INDICE Mobile Messaging SMS. 2 SMS e sistemi aziendali.. 2 Creare campagne di mobile marketing con i servizi Vola SMS.. 3 VOLASMS per inviare SMS da web..

Dettagli

«Ogni società, grande o piccola che sia, ha bisogno di una serie di standard di guida che ne regolino i comportamenti interni ed esterni.

«Ogni società, grande o piccola che sia, ha bisogno di una serie di standard di guida che ne regolino i comportamenti interni ed esterni. «Ogni società, grande o piccola che sia, ha bisogno di una serie di standard di guida che ne regolino i comportamenti interni ed esterni.» Code of Conduct Comunicazione del CEO «Ogni società, grande o

Dettagli

Salute e Sicurezza sul luogo di lavoro Valori limite di Rumore e Vibrazioni

Salute e Sicurezza sul luogo di lavoro Valori limite di Rumore e Vibrazioni Valori limite di Rumore e Vibrazioni Le Norme UE Protezione sul Lavoro entrano nel diritto tedesco Crescita del livello di Sicurezza e di tutela della Salute sul luogo di lavoro Le Norme relative alla

Dettagli

Guida al nuovo sistema di posta. CloudMail UCSC. (rev.doc. 1.4)

Guida al nuovo sistema di posta. CloudMail UCSC. (rev.doc. 1.4) Guida al nuovo sistema di posta CloudMail UCSC (rev.doc. 1.4) L Università per poter migliorare l utilizzo del sistema di posta adeguandolo agli standard funzionali più diffusi ha previsto la migrazione

Dettagli

Cybermobbing: tutto ciò prevede la legge

Cybermobbing: tutto ciò prevede la legge Cybermobbing: tutto ciò prevede la legge Informazioni sul tema del cybermobbing e relativo quadro giuridico Una pubblicazione della polizia e della Prevenzione Svizzera della Criminalità (PSC) un centro

Dettagli

COSA FARE SE SI È VITTIMA DI STALKING? Strategie d azione

COSA FARE SE SI È VITTIMA DI STALKING? Strategie d azione COSA FARE SE SI È VITTIMA DI STALKING? Strategie d azione Non esiste un'unica soluzione che vada bene per ogni situazione di molestie assillanti. Le strategie d azione rivelatesi efficaci nel contrastare

Dettagli

Principi d Azione. www.airliquide.it

Principi d Azione. www.airliquide.it Principi d Azione Codice Etico www.airliquide.it Il bene scaturisce dall'onestà; l'onestà ha in sè la sua origine: quello che è un bene avrebbe potuto essere un male, ciò che è onesto, non potrebbe essere

Dettagli

DIFENDERSI DAI MODERNI ATTACCHI DI PHISHING MIRATI

DIFENDERSI DAI MODERNI ATTACCHI DI PHISHING MIRATI DIFENDERSI DAI MODERNI ATTACCHI DI PHISHING MIRATI DIFENDERSI DAI MODERNI ATTACCHI DI PHISHING MIRATI 2 Introduzione Questa email è una truffa o è legittima? È ciò che si chiedono con sempre maggiore frequenza

Dettagli

Che cos è un focus-group?

Che cos è un focus-group? Che cos è un focus-group? Si tratta di interviste di tipo qualitativo condotte su un ristretto numero di persone, accuratamente selezionate, che vengono riunite per discutere degli argomenti più svariati,

Dettagli

Regolamento del Concorso a premi Con Penny vinci 20 Toyota Ai sensi dell art. 11 del Decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 2001 n 430.

Regolamento del Concorso a premi Con Penny vinci 20 Toyota Ai sensi dell art. 11 del Decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 2001 n 430. Regolamento del Concorso a premi Con Penny vinci 20 Toyota Ai sensi dell art. 11 del Decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 2001 n 430. Ditta Promotrice Billa Aktiengesellschaft sede secondaria

Dettagli

Profilo Commerciale Collabor@

Profilo Commerciale Collabor@ Profilo Commerciale Collabor@ 1. DESCRIZIONE DEL SERVIZIO E REQUISITI Collabor@ è un servizio di web conferenza basato sulla piattaforma Cisco WebEx, che consente di organizzare e svolgere riunioni web,

Dettagli

CODICE ETICO SOMMARIO. Premessa Principi generali. pag. 2 pag. 2 pag. 3 pag. 3 pag. 4 pag. 4 pag. 5 pag. 7 pag. 7 pag. 7 pag. 8 pag. 8 pag.

CODICE ETICO SOMMARIO. Premessa Principi generali. pag. 2 pag. 2 pag. 3 pag. 3 pag. 4 pag. 4 pag. 5 pag. 7 pag. 7 pag. 7 pag. 8 pag. 8 pag. CODICE ETICO SOMMARIO Premessa Principi generali Art. I Responsabilità Art. II Lealtà aziendale Art. III Segretezza Art. IV Ambiente di Lavoro, sicurezza Art. V Rapporti commerciali Art. VI Rapporti con

Dettagli

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 - Roma CIG 03506093B2

Dettagli

Company Profile 2014

Company Profile 2014 Company Profile 2014 Perché Alest? Quando una nuova azienda entra sul mercato, in particolare un mercato saturo come quello informatico viene da chiedersi: perché? Questo Company Profile vuole indicare

Dettagli

Convenzione per la protezione dei diritti dell uomo e la dignità dell essere umano riguardo alle applicazioni della biologia e della medicina

Convenzione per la protezione dei diritti dell uomo e la dignità dell essere umano riguardo alle applicazioni della biologia e della medicina Traduzione 1 Convenzione per la protezione dei diritti dell uomo e la dignità dell essere umano riguardo alle applicazioni della biologia e della medicina (Convenzione sui diritti dell uomo e la biomedicina)

Dettagli

2008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari. applicabili all esecuzione di transazioni su titoli

2008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari. applicabili all esecuzione di transazioni su titoli 008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari applicabili all esecuzione di transazioni su titoli Indice Preambolo... 3 A Direttive generali... 4 Art. Base legale... 4 Art. Oggetto... 5 B

Dettagli

a. Destinatario dei percorsi formativi on line sono gli operatori della sanità che potranno accedere ai contenuti previa registrazione

a. Destinatario dei percorsi formativi on line sono gli operatori della sanità che potranno accedere ai contenuti previa registrazione CONDIZIONI D'USO 1. Accesso al sito L'accesso al sito www.stilema-ecm.it è soggetto alla normativa vigente, con riferimento al diritto d'autore ed alle condizioni di seguito indicate quali patti contrattuali.

Dettagli

Un'infrastruttura IT inadeguata provoca danni in tre organizzazioni su cinque

Un'infrastruttura IT inadeguata provoca danni in tre organizzazioni su cinque L'attuale ambiente di business è senz'altro maturo e ricco di opportunità, ma anche pieno di rischi. Questa dicotomia si sta facendo sempre più evidente nel mondo dell'it, oltre che in tutte le sale riunioni

Dettagli

1. non intraprendere trattative di affari con operatori senza prima aver raccolto informazioni sull esistenza e l affidabilita della controparte;

1. non intraprendere trattative di affari con operatori senza prima aver raccolto informazioni sull esistenza e l affidabilita della controparte; CAUTELE NELLE TRATTATIVE CON OPERATORI CINESI La Cina rappresenta in genere un partner commerciale ottimo ed affidabile come dimostrato dagli straordinari dati di interscambio di questo Paese con il resto

Dettagli

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Un po di Storia ISP & Web Engineering ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Breve cenno sulla storia dell informatica: dagli albori ai giorni nostri; L evoluzione di Windows: dalla

Dettagli

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris BANDO II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris Spiegami i diritti dell uomo: diritto all Educazione, diritto

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

Ultimo aggiornamento avvenuto il 18 giugno 2014. Sostituisce la versione del 2 maggio 2013 nella sua interezza.

Ultimo aggiornamento avvenuto il 18 giugno 2014. Sostituisce la versione del 2 maggio 2013 nella sua interezza. Condizioni di utilizzo aggiuntive di Acrobat.com Ultimo aggiornamento avvenuto il 18 giugno 2014. Sostituisce la versione del 2 maggio 2013 nella sua interezza. SERVIZI ONLINE ADOBE RESI DISPONIBILI SU

Dettagli

La legislazione italiana ed europea sul diritto d'autore. Avv. Pierluigi Perri Cirsfid - Università di Bologna

La legislazione italiana ed europea sul diritto d'autore. Avv. Pierluigi Perri Cirsfid - Università di Bologna La legislazione italiana ed europea sul diritto d'autore Avv. Pierluigi Perri Cirsfid - Università di Bologna Un pò di storia - Il diritto naturale d'autore nasce nei primi anni del 1700 in Inghilterra;

Dettagli

CONTRATTO DI PROCACCIAMENTO D AFFARI

CONTRATTO DI PROCACCIAMENTO D AFFARI CONTRATTO DI PROCACCIAMENTO D AFFARI eprice s.r.l. con Socio Unico (di seguito denominata "SITONLINE") con sede legale in Milano, via degli Olivetani 10/12, 20123 - Italia, Codice Fiscale e Partita I.V.A

Dettagli

1. Premessa. Il contesto generale.

1. Premessa. Il contesto generale. Linee di indirizzo del Comitato interministeriale (d.p.c.m. 16 gennaio 2013) per la predisposizione, da parte del Dipartimento della funzione pubblica, del PIANO NAZIONALE ANTICORRUZIONE di cui alla legge

Dettagli

Ambiente di lavoro improntato al rispetto

Ambiente di lavoro improntato al rispetto Principio: Tutti hanno diritto a un trattamento rispettoso nell ambiente di lavoro 3M. Essere rispettati significa essere trattati in maniera onesta e professionale, valorizzando il talento unico, le esperienze

Dettagli

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni di CONDUCENTE Cognome Nome 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza

Dettagli

Smartphone Innovations S.r.l. gestisce il sito www.stonexone.com ( Sito ). Smartphone Innovations S.r.l.

Smartphone Innovations S.r.l. gestisce il sito www.stonexone.com ( Sito ). Smartphone Innovations S.r.l. TERMINI E CONDIZIONI Smartphone Innovations S.r.l. gestisce il sito www.stonexone.com ( Sito ). Smartphone Innovations S.r.l. ha predisposto le seguenti Condizioni generali per l utilizzo del Servizio

Dettagli

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7.

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7. MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO D IMPRESA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 Roma

Dettagli

Configurazioni Mobile Connect

Configurazioni Mobile Connect Mailconnect Mail.2 L EVOLUZIONE DELLA POSTA ELETTRONICA Configurazioni Mobile Connect iphone MOBILE CONNECT CONFIGURAZIONE MOBILE CONNECT PER IPHONE CONFIGURAZIONE IMAP PER IPHONE RUBRICA CONTATTI E IPHONE

Dettagli

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta isstock Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta 7 PAA Programma generale di azione dell Unione in materia di ambiente fino al 2020 A partire dalla metà degli anni 70 del secolo scorso, la politica

Dettagli

Legge sulla protezione dei dati personali (LPDP) 1)

Legge sulla protezione dei dati personali (LPDP) 1) 1.6.1.1 Legge sulla protezione dei dati personali (LPDP) (del 9 marzo 1987) IL GRAN CONSIGLIO DELLA REPUBBLICA E CANTONE TICINO visto il messaggio 2 ottobre 1985 n. 2975 del Consiglio di Stato, decreta:

Dettagli

RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO

RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO Mod. NAM FATT-PA Rev.7.0 RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO PREMESSE La presente Richiesta di attivazione del Servizio sottoscritta dal, Operatore Economico

Dettagli

Il ruolo delle terze parti nelle azioni di lobbying

Il ruolo delle terze parti nelle azioni di lobbying by Cattaneo Zanetto & Co. Il ruolo delle terze parti nelle azioni di lobbying di Alberto Cattaneo Partner, Cattaneo Zanetto & Co. Il ruolo delle terze parti nelle azioni di lobbying Ormai è diventato un

Dettagli

Prot. n. 505 Verona, 11/02/2015 LA FONDAZIONE ARENA DI VERONA

Prot. n. 505 Verona, 11/02/2015 LA FONDAZIONE ARENA DI VERONA LA FONDAZIONE ARENA DI VERONA procede alla raccolta di domande al fine di effettuare selezioni per eventuali assunzioni con contratto subordinato, a tempo determinato, relativamente al Festival Areniano

Dettagli

Premessa. Tratto dall introduzione di e-competence Framework for ICT User

Premessa. Tratto dall introduzione di e-competence Framework for ICT User Programma analitico d esame EIPASS 7 Moduli User - Rev. 4.0 del 16/02/2015 1 Premessa La competitività, l innovazione, l occupazione e la coesione sociale dipendono sempre più da un uso strategico ed efficace

Dettagli

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale Giunta Regionale Direzione Generale delle Politiche Territoriali, Ambientali e per la Mobilità Area di Coordinamento Mobilità e Infrastrutture Settore Pianificazione del Sistema Integrato della Mobilità

Dettagli