M. G. Corsini. Perché il Medioevo ellenico non esiste.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "M. G. Corsini. Perché il Medioevo ellenico non esiste."

Transcript

1 M. G. Corsini Perché il Medioevo ellenico non esiste. 15 Agosto Tutti i diritti riservati. Partiamo dal fatto che il Viaggio di Odisseo, nucleo dell Odissea, celebra Odisseo e fu pubblicata poco prima del 680 a. C., data in cui appare il cratere di Aristonothos proveniente da Cere (ora nel Palazzo dei Conservatori/Musei Capitolini a Roma) che sintetizza il messaggio dell opera: Coloro che hanno per dea Athena, dea della sapienza, dei lumi della ragione e della civiltà, combattono e vincono i pirati (greci, che vengono a depredare il tempio di Pyrgi), mantengono l ordine della legalità internazionale (battaglia navale con nave rostrata sul cui albero maestro è l immagine di Athena), allo stesso modo che Odisseo ha accecato l occhio di Polifemo il barbaro spregiatore delle leggi umane (sul lato opposto del cratere). Il poema è stato scritto a Roma, come è stato scritto a Roma il nucleo dell Iliade, l Ira d Achille, per il 649 a. C., centenario delle celebrazioni (4 anni dopo la fondazione non di Roma bensì della monarchia a Roma si ebbero le celebrazioni dell evento da parte di Romolo come ci dice Dionisio d Alicarnasso in Storia di Roma arcaica). In Iliade Omero mette in bocca a Odisseo il programma della monarchia: No, non è un bene il comando di molti: uno sia il capo, uno il re, cui diede il figlio di Crono, pensiero complesso, e scettro e leggi, ché agli altri provveda (II, 204ss). Odisseo era il lawagètas la cui nave nera era posta al centro dello schieramento delle navi achee dove erano anche gli altari degli dèi, perché col grido arrivasse a un capo e all altro e potesse quindi dare e far udire i suoi ordini (VIII, 222ss; XI, 5ss, 806ss). Mentre Agamennone era il capo militare, wánax, della coalizione, re o piuttosto governatore di Micene grazie al matrimonio con l italiana Clitemnestra, figlia di Leda, figlia di Testio, la cui genealogia risaliva fino a Etolo/Italo e ai Curati sabini (è un po complicato, ma la colpa è dei Greci falsari; i Romani prima di Roma inviavano le donne per mantenere il sangue puro e legittimare il governo sui vari territori dei re o principi), Odisseo rappresentava direttamente Roma, città capitale dell impero di Atlantide, che ovviamente non è mai affondata come i Greci avrebbero invece voluto, e dunque esercitava un controllo superiore come fosse un commissario politico. Athena è la dea di Odisseo. Per un momento diamo per vero che Odisseo, l artefice della caduta di

2 Troia, abbia compiuto la sua impresa come dicono nel 1200 a. C. circa, ma i Greci l hanno sparata così grossa che non ci si raccapezzavano più e le date si sono moltiplicate come il pop corn dal 1344 al 1150 (le cronache egizie, l unica bussola seria di cui gode lo storico suggeriscono di datarla al 1175 a. C.) Le celebrazioni avverrebbero a distanza di 4 secoli in Roma. L etimologia di Odisseo è la stessa di Osto Ostilio marito di Ersilia e di Tullo Ostilio re di Roma (committente dell Ira d Achille) discendente di Romolo marito di Ersilia. Tullo Ostilio ha celebrato Odisseo (4 secoli dopo la sua impresa) perché era sua antenato? Certo con Tullo Ostilio la scrittura, alfabetica, introdotta dall VIII secolo a Roma, finalmente era possibile scrivere un poema che celebrasse degnamente e più che degnamente l avo, ma come avranno celebrato nel frattempo Odisseo i discendenti che si sono succeduti fino a Tullo Ostilio? 4 secoli sono tanti. Ci si può arrivare con la memoria, ma più che noi, dobbiamo chiederci come ci arrivassero con la memoria i greci di Dulichio o Itaca che Omero (divagazione poetica, e Omero copre la verità con una fantasia senza limiti) afferma, Odisseo, essere il loro re. E se Odisseo era re di Itaca chi e come, in loco, ha conservato viva la memoria del re che aveva preso Troia col cavallo di legno? Difficile, essendo questa una regione periferica tipo i Cossovari o gli Albanesi, popoli pastori. Dopo la caduta dei palazzi micenei da loro era iniziato il cosiddetto medioevo ellenico in cui come un enorme buco nero esisteva prima della ripresa della civiltà con Omero, che, senza prove, affermavano poeta della Grecia d Asia con una sfilza di città che tutte volevano salire sul carro del vincitore. Eppure ho dimostrato che Omero da ovunque poteva provenire fuorché dall Asia Minore in quanto sbaglia clamorosamente l ubicazione non solo di Troia ma di tutto il regno di Priamo: E anche tu, vecchio sappiamo fosti felice prima: quanto paese di sopra limita Lesbo, la sede di Mácaro, e di sotto la Frigia e lo sconfinato Ellesponto, su tutti, raccontano, o vecchio, per figli e ricchezze splendevi (XXIV, 543ss). Una citazione così solo Trimalchione poteva farla, il Siro che aveva due o tre biblioteche ripartite linguisticamente ma che aveva letto di corsa, molto di corsa. Io ho conosciuto un Trimalchione dei nostri tempi che aveva acquisito biblioteche attraverso pignoramenti (più che aste pubbliche come asseriva) e diceva di non avere il tempo nemmeno per leggere i conti della spesa. Lesbo si trova sotto Troia e la Frigia ancora più sotto, mentre l Ellesponto citato insieme alla Frigia si trova sopra Lesbo ed è la localizzazione di Troia. Immaginate una guerra atomica che spazza via ogni più piccolo manufatto e la possibilità di vita sulla terra appunto per 4 secoli, o più addirittura, se consideriamo che Omero non è contemporaneo di Romolo (anche se poté conoscerlo) ma di Numa Pompilio e Tullo Ostilio. Questo dovrebbe aver posto fine ai palazzi micenei. Assurdo. Assurdo che coloro che distrussero i palazzi micenei per quanto rozzi non abbiano lasciato nessuna prova della loro esistenza. Fossero tornati all età della pietra in 4 o più secoli ci avrebbero lasciato qualche segno della loro esistenza,

3 eppure nulla, quasi che la terra di Grecia nel frattempo fosse stata colpita da una maledizione ed evitata come luogo dove poter vivere. Voglio far notare che al contrario stranamente a Roma si moltiplicano i manufatti che ricordano la guerra di Troia e questa guerra di Troia vinta dai Greci, in Grecia manca di ricordi, che sono solo letterari e comunque tardi. Torniamo a Tullo Ostilio. Come costui avrebbe potuto conservare le memorie del suo antenato. Ma certo, che sbadato, dimenticavo, la vicina Alba Longa fondata da Ascanio figlio di Enea. Epperò Enea era troiano e tutto avrebbe la sua stirpe trapiantata nel Lazio, accolta dopo il rogo di Troia, ricordato, sulla base della sola memoria, fuorché quanto i Greci avevano compiuto di feroci stragi ai loro danni. Ne sarebbe mancato l interesse che al contrario era odio, ne sarebbe mancato il tempo di raccogliere le informazioni, per altro arse dall olocausto, in quelle ore frenetiche di fuggi fuggi. Che strano, nella vicina Pyrgi si ricordava (Sul frontone del tempio A pervenutoci coi suoi alto rilievi che emergono con tutta la loro crudezza, di Tideo che azzanna il cranio di Melanippo) l epopea dei Sette contro Tebe alla quale si dice avrebbero preso parte i Greci di una generazione prima della guerra di Troia, e non la guerra di Troia che pure era più vicina nel tempo. E qui osservo che mentre i Greci ricordavano attraverso la tragedia di Eschilo le epopee degli italiani e col Marmo di Paro, i Romani e gli Etruschi le realizzavano in opere dell arte. Che strano. Ho recentemente acquisito alle mie prove le immagini del carro da Monteleone di Spoleto al Metropolitan Museum di NY, che raffigura addirittura Teti che consegna le armi di Vulcano al figlio Achille (XIX libro), il peggior nemico dei Troiani. Sorge il sospetto che i Greci siano estranei alla guerra di Troia, l abbiano ereditata con la lingua e sia rimasta un fatto di letteratura. Anche i vasi che riproducono a figure rosse o nere scene della guerra di Troia, uno crede che siano stati scoperti in Grecia e invece provengono dalle tombe etrusche, magari commissionati ad artisti greci ma trasferitisi nell eldorado Etruria. Sono vasi richiesti per esaltare memorie locali, non degli Etruschi, ma dei Tirreni, di lingua greca prima di loro (gli sciatti greci li confondono, Tirreni sempre, per una damnatio memoriae dell Italia), di cui gli Etruschi sono i migliori eredi pur parlando lemnio. Torniamo a Tullo Ostilio. Sappiamo della moda che si sarebbe diffusa fra gli Italiani (o meglio della moda supposta dai professori universitari che non sanno come spiegare il fenomeno o forse non è più tempo per tornare indietro e si arrampicano sugli specchi) di fare carte false per allacciare i propri antenati agli eroi della guerra di Troia e un caso valga per tutti: Giulio Cesare che vantava discendere attraverso la gens Julia cioè Enea,

4 da Venere (di cui posseggo un testimonio per ora incerto ma che non appena abbia trovato il modo di spiegarlo senza distruggere la trama dei documenti storici che faticosamente ho ricostruito non mancherò di mostrare). Ma questa moda da sola, ammesso e non concesso che sia solo moda, non spiegherebbe perché sia più concreta che non la supposta storia della Grecia. Insomma per storia, letteralmente, l avremmo in Grecia e per moda avremmo mille manufatti che materialmente ce la raccontano nel Lazio. Dunque Tullo Ostilio discendente di Osto Ostilio, della gens Ostilia, lat. Hostilia, ostile, nemico, accortosi che in Odissea si da l etimologia di Odisseo da odio (XIX, 407ss) avrebbe potuto costruire una fittizia discendenza da Odisseo, l eroe tanto dell Odissea quanto della guerra di Troia in quanto autore dell inganno del cavallo pieno di guerrieri con cui prese la città. (Non dell Iliade poema Omerico il cui protagonista è più Ettore, portatore delle virtù civiche, che dunque attesterebbe il contemporaneo, a Romolo, livello di civiltà raggiunto da Roma, che non Achille che alla fine si adegua e passa dalle sue caratteristiche letteralmente ferine a quelle civili). Curioso che un re di Roma che teoricamente dovrebbe tifare per Enea troiano, tifi invece per Odisseo greco, attirandosi le ire del popolo romano. Ma ciò che più mi attira è da dove Omero possa aver recuperato la tradizione della guerra di Troia vista da parte greca tanto più che sostiene: noi la fama ascoltiamo, ma nulla vedemmo (II, 486). Abbiamo visto che Alba Longa non è città da cui poter raccogliere la fama della guerra di Troia vista dalla parte dei Greci (del resto Dionisio d Alicarnasso ne smonta la presunta priorità a Roma, non ultima la lista dei re scopiazzata malamente da quelli di Roma stessa), ammesso che Odisseo sia greco, né Pyrgi etrusca che pare abbia conservato saghe più antiche, viste apparentemente da parte greca, ma non la guerra di Troia. Né l Asia Minore dove la guerra ebbe luogo ma Omero supposto greco d Asia Minore non riesce nemmeno a localizzare Troia. Del resto lo ha detto lui che non vide coi suoi occhi ma solo seppe ascoltando la fama e certo non in Asia Minore. Roma intorno all VIII secolo, ma in genere le città del Lazio, aveva tutte le caratteristiche di grandezza e ricchezza, manifestata dai grandi tumuli dei personaggi eminenti, carichi d ori e manufatti dell orientalizzante, per supportare i poemi omerici, laddove se non ricorrono all Asia Minore, e non possono ricorrervi, i sostenitori di Omero greco, e comunque d Omero che canta in Grecia pei Greci, non sanno più dove collocarlo. Dunque parrebbe che per quattro secoli se non 5 la memoria della guerra

5 di Troia si sarebbe conservata in Roma supposta dai Greci un villaggio di povere capanne dove d estate si moriva dalla malaria e d inverno dal freddo fino al momento in cui vi arrivarono i due pastorelli Romolo e Remo che il buon nonnino Numitore invitò a farsi una città per conto loro purché lontano da Alba Longa, lontano dalle balle. Qui più che la celebrazione di Odisseo antenato di Tullo Ostilio, cioè supposte favole e ambizioni vanesie di un re che non ha nient altro da fare sarebbe di celebrare una Roma che dal nulla s è elevata a quel che è sotto Tullo Ostilio, dove si risistema il piazzale davanti alla Curia, sede del Senato, costruita da questo re, e dove nei lavori si riscopre il luogo dove durante una tempesta improvvisa Romolo colpito da un fulmine è stato assunto al Cielo come Quirino. Colpito da un fulmine dunque impuro, nefasto, e sepolto lì dov è caduto, lasciandovi, i posteri, a memoria del luogo infausto, il Lapis Niger, e il re Tullo Ostilio il Cippo del Foro che ricorda le circostanze che gli fecero ritrovare la tomba di Romolo, il fondatore di Roma. Tutto questo ragionare complesso è ridotto a zero se Tullo Ostilio anziché celebrare un suo mitico antenato vissuto 4 o più secoli prima celebra Romolo marito di Ersilia come Osto Ostilio marito di Ersilia re di Roma secondo Varrone dal 753 al 715 a. C. Era questo l antenato ricordato col suo nome greco, Odisseo, lingua parlata a Roma fino a che arrivarono i Sabini dagli Appennini e trasformarono il greco in latino. I poemi omerici sono l ultimo relitto della civiltà di Atlantide, della Roma prima di Roma come osserva Dionisio d Alicarnasso, che osserva anche che la lingua di Roma è greca (ovviamente in origine visto che ormai è contaminata dal sabino), e lo dimostra coi linguisti del suo tempo e pare una piaggeria e invece non lo è. Roma come asserivano altri greci era davvero una città greca, la più greca di tutte, la città madre. Già Tullo Ostilio fa scrivere il Cippo del Foro in latino bustrofedico, la prima iscrizione latina che possediamo. Il latino contaminato dal sabino, lingua occidentale, come occidentale è l Italia, fa kéntum per 100 e come kéntum fa il greco ékaton, evolutosi dal greco impostovi dai Tirreni, che se il greco fosse nato in Grecia, a Oriente, farebbe similmente a sàtem avestico. Dunque fummo noi per primi a parlare e scrivere in greco, che invece era la lingua degli Ausoni di Ausonia/Italia (incipit dell Apoteosi di Radamanto, 1339 a. C.; Dionisio d Alicarnasso dice Ausonia essere il nome più antico dell Italia), che possiamo definire anche Tirreni (costruttori di torri = nuraghi e pyrgoi della toponomastica laziale) prima dell arrivo a nord del Tevere degli Etruschi di lingua lemnia (detti ugualmente Tirreni dagli sciatti Greci), nostri coloni metallurgi scappati dalle loro regioni di Lemno Imbro e Samotracia dopo la guerra di Troia e l avanzata nella regione degli Assiri di Tiglat-pileser III ( ). E l età di Romolo. Durante tutto questo tempo della guerra di Troia e del ritorno a Roma, gli dèi omerici se ne vanno dagli Etiopi a ricevere sacrifici (Odissea I, 22ss; Iliade I, 423), gli Etiopi della XXV dinastia etiopica (di Piankhy, a.

6 C.) regnante sull Egitto, che ha sostituito quelle egizie perché non sono più. E l età di Romolo. Dentro il cavallo di Troia c erano soldati armati di ferro (l età del ferro: VIII secolo), come i carri cerchiati di ferro dei maryannu e dei filistei che da Sisara (che affronta questi scalmanati a nord-ovest della piana di Israel) fino ai generali filistei Saul e David che poi nello sfascio dell impero atlantideo in Siria-Palestina si creano regnucoli per proprio conto. I succitati generali romani difendevano la Siria-Palestina, i suoi sindaci di città, i cosiddetti giudici (i locali, non gli ebrei ), suffeti, dagli invasati sciamani, dalle furie del Mar Nero, portatori di Jahvè, sacrificatori di vergini e di primogeniti, aronniti, armeni (che incolparono poi dei loro crimini i musiti, hyksos/fenici/cananei), perché spregiatori degli dèi e della verità, eppure sulla pretesa di credere in una divinità (infame da qualsiasi punto di vista la si osservi: Jahvè dio della guerra della morte della pestilenza; Gesù falso profeta detto l Egiziano teorico del terrorismo antiromano scatenante dal Monte degli Olivi la rivolta antiromana che si conclude con Masada) fondarono (a Gerusalemme, la banca-tempio esclusiva, di nicchia, degli Ebrei) e godono tuttora di un impero mondiale da cui traggono denari immensi perché si rifiutano di pagare le tasse e per giunta prendono l 8 per mille (Chiesa Cattolica di Roma), che nonostante la breccia di Porta Pia e Roma capitale, imperterriti, continuamente mettono alla prova con le loro provocazioni il governo di Roma e dell Italia. Tipo: loro organizzano il giubileo (sempre per far soldi) e noi dobbiamo sopportare le spese per accogliere i pellegrini. Quando la finiremo con il tafano del Vaticano? Della serpe in seno? L VIII secolo è l età del ferro. Anche di Esiodo. A proposito, eravamo noi gli Achei, nome suggerito a Omero da Equi? Come Danai deve essere stato suggerito da Dauni, tipo Diomede che dopo la guerra torna in Daunia, in Puglia (ho dimostrato che la coalizione a Troia era costituita da italiani delle diverse regioni da Roma in giù, Siculi e Sardi compresi), ed eravamo noi anche i Troiani, caduti nel frattempo sotto dominazione ittita. Odisseo liberò Troia, meglio, gli italiani prigionieri degli ittiti. Fu un operazione di evacuazione senza precedenti portata a termine con successo, tornando tutti a casa, non a caso, in Italia.

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo

Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo La storia del museo Il Museo deriva il suo nome da quello delle Muse, personaggi della mitologia greca. Le Muse erano 9 ed erano figlie

Dettagli

5ª tappa L annuncio ai Giudei

5ª tappa L annuncio ai Giudei Centro Missionario Diocesano Como 5 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Febbraio 09 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 5ª tappa L annuncio ai Giudei Pagina

Dettagli

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio CREDO IN GESÙ CRISTO, IL FIGLIO UNIGENITO DI DIO La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio Incominciamo a sfogliare il Catechismo della Chiesa Cattolica. Ce ne sono tante edizioni. Tra le mani abbiamo

Dettagli

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM XXVIII TEMPO ORDINARIO 11 ottobre 2009 VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM Mc 10, 17-30 [In quel tempo], mentre Gesù andava per la strada, un tale gli corse incontro

Dettagli

Il Regno dato a gente che ne produca i frutti (Mt 21,43)

Il Regno dato a gente che ne produca i frutti (Mt 21,43) Parrocchia S. M. Kolbe Viale Aguggiari 140 - Varese Il Regno dato a gente che ne produca i frutti (Mt 21,43) 1. PREGHIAMO INSIEME Salmo 80 (79) 1 Al maestro del coro. Su «Il giglio della testimonianza».

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO P. F. Fumagalli, 31.10.2104 Il Dialogo è una componente essenziale dell essere umano nel mondo, in qualsiasi cultura alla quale si voglia fare riferimento: si

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

Gli ebrei nel medioevo. L istituzione di uno dei primi capri espiatori della Storia

Gli ebrei nel medioevo. L istituzione di uno dei primi capri espiatori della Storia Gli ebrei nel medioevo L istituzione di uno dei primi capri espiatori della Storia I rapporti tra ebrei e cristiani Gli ebrei entrarono nel turbine della storia, dopo la dissoluzione del loro stato, con

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia

IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia Affronteremo un breve viaggio per scoprire il significato che la volta celeste aveva per i popoli

Dettagli

La terra di Punt. Per saperne di più. Ricostruire la storia

La terra di Punt. Per saperne di più. Ricostruire la storia Ricostruire la storia La terra di Punt Tuthmosi II ebbe, come tutti gli altri faraoni, molte mogli, ma la sua preferita era Hatshepsut, da cui però ebbe soltanto figlie femmine. Alla morte di Tuthmosi

Dettagli

CONCERTO/ SPETTACOLO MUSICALE SULLA GRANDE GUERRA

CONCERTO/ SPETTACOLO MUSICALE SULLA GRANDE GUERRA CORO VALCAVASIA Cavaso del Tomba (TV) CONCERTO/ SPETTACOLO MUSICALE SULLA GRANDE GUERRA chi siamo Il progetto sulla grande guerra repertorio discografia recapiti, contatti Chi siamo Il coro Valcavasia

Dettagli

Scacchi ed enigmistica

Scacchi ed enigmistica Scacchi ed enigmistica Di Adolivio Capece Sciopero della fame in massa Visto che con un capo avean da fare col qual non si potea più ragionare nessuno, ad un tratto, s'è più fatto avanti e han smesso di

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

Fin dove andrà il clonaggio?

Fin dove andrà il clonaggio? Fin dove andrà il clonaggio? Mark Post, il padrone della sezione di fisiologia dell Università di Maastricht, nei Paesi Bassi, ha dichiarato durante una conferenza tenuta a Vancouver, in Canada, che aveva

Dettagli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Decisamente stimolanti le provocazioni del brano di Matteo (22,1-14) che ci accompagnerà nel corso dell anno associativo 2013-2014: terzo

Dettagli

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ====================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO www.lachiesa.it/liturgia ====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

Dettagli

IV domenica di Quaresima - Anno A 2014

IV domenica di Quaresima - Anno A 2014 IV domenica di Quaresima - Anno A 2014 Dal Vangelo secondo Giovanni 9, 1.6-9.13-17.34-38 In quel tempo, Gesù passando vide un uomo cieco dalla nascita. Sputò per terra, fece del fango con la saliva, spalmò

Dettagli

INDICE INTRODUZIONE GENERALE AL LAVORO SVOLTO INTRODUZIONE AL DIBATTITO SULL ORIGINE DEGLI ETRUSCHI

INDICE INTRODUZIONE GENERALE AL LAVORO SVOLTO INTRODUZIONE AL DIBATTITO SULL ORIGINE DEGLI ETRUSCHI INDICE INTRODUZIONE GENERALE AL LAVORO SVOLTO INTRODUZIONE AL DIBATTITO SULL ORIGINE DEGLI ETRUSCHI I NOMI DI ETRURIA E ETRUSCHI; ORIGINE DEGLI ETRUSCHI ARGOMENTI A SOSTEGNO DELLA PRIMA TEORIA STUDI RECENTI

Dettagli

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA Il ciclo di Arcabas Arcabas è lo pseudonimo dell artista francese Jean Marie Pirot, nato nel 1926. Nella chiesa della Risurrezione a Torre de Roveri (BG) negli anni 1993-1994 ha realizzato un ciclo di

Dettagli

La mobilità sociale tra Stato e mercato

La mobilità sociale tra Stato e mercato La mobilità sociale tra Stato e mercato di Carlo Lottieri, Università di Siena Nella cultura contemporanea si tende a guardare alla mobilità sociale intesa quale possibilità di ascendere da una posizione

Dettagli

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni.

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. 8 regioni settentrionali: il Piemonte (Torino), la Val d Aosta (Aosta),

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi come Anno scolastico 2012-2013 Classe 2 a D 1 Istituto Comprensivo G. Mazzini Erice Trentapiedi Dirigente Scolastico: Filippo De Vincenzi Ideato e realizzato

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

leggi, scrivi e condividi le tue 10 righe dai libri http://www.10righedailibri.it

leggi, scrivi e condividi le tue 10 righe dai libri http://www.10righedailibri.it leggi, scrivi e condividi le tue 10 righe dai libri http://www.10righedailibri.it INDICE PAGINA 9 PREFAZIONE di Rossella Grenci 13 PRESENTAZIONE Rossella Grenci, Daniele Zanoni 20 LISTA DI ALCUNI DISLESSICI

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE Presentazione La guida dell educatore vuole essere uno strumento agile per preparare gli incontri con i ragazzi.

Dettagli

La rappresentazione dello spazio nel mondo antico

La rappresentazione dello spazio nel mondo antico La rappresentazione dello spazio nel mondo antico L esigenza di creare uno spazio all interno del quale coordinare diversi elementi figurativi comincia a farsi sentire nella cultura egizia e in quella

Dettagli

ROVERETO: PERCORSO NELLE TRINCEE

ROVERETO: PERCORSO NELLE TRINCEE ROVERETO: PERCORSO NELLE TRINCEE Introduzione Il quindici e il sedici ottobre siamo andati in viaggio d'istruzione a Rovereto con la 3 C. Rovereto è una città a sud di Trento ricco di molte attrazioni

Dettagli

Una storia vera. 1 Nome fittizio.

Una storia vera. 1 Nome fittizio. Una storia vera Naida 1 era nata nel 2000, un anno importante, porterà fortuna si diceva. Era una ragazzina come tante, allegra, vivace e che odiava andare a scuola. Era nata a Columna Pasco, uno dei tanti

Dettagli

CAPACI DI CONDIVIDERE OGNI DONO

CAPACI DI CONDIVIDERE OGNI DONO GRUPPOPRIMAMEDIA Scheda 03 CAPACI DI CONDIVIDERE OGNI DONO Nella chiesa generosita e condivisione Leggiamo negli Atti degli Apostoli come è nata la comunità cristiana di Antiochia. Ad Antiochia svolgono

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia Scuola Primaria Istituto Casa San Giuseppe Suore Vocazioniste Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar Classe IV Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia È il 19 febbraio 2011

Dettagli

CHE COS È L INDULGENZA?

CHE COS È L INDULGENZA? CHE COS È L INDULGENZA? La dottrina dell'indulgenza è un aspetto della fede cristiana, affermato dalla Chiesa cattolica, che si riferisce alla possibilità di cancellare una parte ben precisa delle conseguenze

Dettagli

3) Heidegger: dall esistenza all ontologia

3) Heidegger: dall esistenza all ontologia 3) Heidegger: dall esistenza all ontologia Vita e opere Martin Heidegger (1889-1976) frequentò la facoltà di teologia dell Università di Friburgo. Nel 1919 divenne assistente e in seguito successore di

Dettagli

Potrei dire a quell attimo: fermati dunque, sei così bello! Goethe (Faust)

Potrei dire a quell attimo: fermati dunque, sei così bello! Goethe (Faust) IL TEMPO DI MENTINA Potrei dire a quell attimo: fermati dunque, sei così bello! Goethe (Faust) E tempo di occuparci di Mentina, la mia cuginetta che mi somiglia tantissimo; l unica differenza sta nella

Dettagli

Painting by Miranda Gray

Painting by Miranda Gray Guarire le antenate Painting by Miranda Gray Questa è una meditazione facoltativa da fare specificamente dopo la benedizione del grembo del 19 ottobre. Se quel giorno avete le mestruazioni questa meditazione

Dettagli

e degno di ogni lode, tremendo sugli dei. Do Sol La Tutti gli dei delle nazioni sono un niente e vanità,

e degno di ogni lode, tremendo sugli dei. Do Sol La Tutti gli dei delle nazioni sono un niente e vanità, CANTATE AL SIGNORE (Sal 96) Fa Cantate al Signore un canto nuovo, cantate al Signore da tutta la terra. Fa Benedite il suo nome perché è buono, annunziate ogni giorno la sua salvezza. Si- Narrate la sua

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

NEL 1600. Ma la prima metà del '600 fu dominata dalla guerra dei Trent'anni. combattuta dal 1618 al 1648

NEL 1600. Ma la prima metà del '600 fu dominata dalla guerra dei Trent'anni. combattuta dal 1618 al 1648 NEL 1600 1. c'erano Stati che avevano perso importanza = SPAGNA ITALIA- GERMANIA 2. altri che stavano acquisendo importanza = OLANDA INGHILTERRA FRANCIA Ma la prima metà del '600 fu dominata dalla guerra

Dettagli

NOSTRO SIGNORE. Is 45, 1 7 Sal 146 (145) At 2, 29 36 Gv 21, 5 7

NOSTRO SIGNORE. Is 45, 1 7 Sal 146 (145) At 2, 29 36 Gv 21, 5 7 NOSTROSIGNORE Is45,1 7 Sal146(145) At2,29 36 Gv21,5 7 Tra gli elementi costitutivi dell'esistenza umana, la dipendenza dell'uomo daun'autoritàè unfattoincontrovertibile. L'aggettivosostantivatokyriossignifica:

Dettagli

SCELTI FIN DAL GREMBO DELLA MADRE

SCELTI FIN DAL GREMBO DELLA MADRE Assemblea Nazionale Missio Giovani Roma, 10 aprile 2011 SCELTI FIN DAL GREMBO DELLA MADRE 1. STORIE DI UOMINI L immagine da cui partiamo è esplicitamente riferita all esperienza di Paolo: 15 Ma quando

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

I ROMANI E GLI ALTRI POPOLI: tra conflitto e integrazione. Un ipotesi di percorso didattico

I ROMANI E GLI ALTRI POPOLI: tra conflitto e integrazione. Un ipotesi di percorso didattico I ROMANI E GLI ALTRI POPOLI: tra conflitto e integrazione Un ipotesi di percorso didattico Motivazioni culturali ed educative rilevanza del tema nella storia e nella cultura romana codici di interpretazione

Dettagli

Il rosario è composto da quattro corone. A ognuna di queste sono relazionati 5 misteri della vita terrena di Cristo:

Il rosario è composto da quattro corone. A ognuna di queste sono relazionati 5 misteri della vita terrena di Cristo: universale viva in ogni popolo. Ogni giorno, da soli, in famiglia o in comunità, insieme con Maria, la Madre di Dio e dell umanità, percorriamo i continenti per seminarvi la preghiera e il sacrificio,

Dettagli

" CI SON DUE COCCODRILLI... "

 CI SON DUE COCCODRILLI... PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2014-2015 " CI SON DUE COCCODRILLI... " Le attività in ordine all'insegnamento della religione cattolica, per coloro che se ne avvalgono, offrono

Dettagli

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Corona Biblica per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Imprimatur S. E. Mons. Angelo Mascheroni, Ordinario Diocesano Curia Archiepiscopalis

Dettagli

INCOLLARE DIPINTO ANNUNCIO AI PASTORI DI SANO DI PIETRO

INCOLLARE DIPINTO ANNUNCIO AI PASTORI DI SANO DI PIETRO INCOLLARE DIPINTO ANNUNCIO AI PASTORI DI SANO DI PIETRO Rallegrati Maria Dal vangelo di Luca (1, 26-38) 26 Al sesto mese, l angelo Gabriele fu mandato da Dio in una città della Galilea, chiamata Nàzaret,

Dettagli

Oleggio, 25/12/2009. Natività- Dipinto del Ghirlandaio

Oleggio, 25/12/2009. Natività- Dipinto del Ghirlandaio 1 Oleggio, 25/12/2009 NATALE DEL SIGNORE Letture: Isaia 9, 1-6 Salmo 96 Tito 2, 11-14 Vangelo: Luca 2, 1-14 Cantori dell Amore Natività- Dipinto del Ghirlandaio Ci mettiamo alla Presenza del Signore, in

Dettagli

Il paracadute di Leonardo

Il paracadute di Leonardo Davide Russo Il paracadute di Leonardo Il sogno del volo dell'uomo si perde nella notte dei tempi. La storia è piena di miti e leggende di uomini che hanno sognato di librarsi nel cielo imitando il volo

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

IDEE DI RESISTENZA. Il progetto, nato per ricordare il 70 anno dalla Liberazione, parte da due considerazioni propedeutiche:

IDEE DI RESISTENZA. Il progetto, nato per ricordare il 70 anno dalla Liberazione, parte da due considerazioni propedeutiche: PREMESSA Insignita della Medaglia d Argento al Valor Militare della Resistenza, Pistoia, al pari di altre città toscane, è stata teatro di avvenimenti tragici, la maggior parte dei quali intercorsi tra

Dettagli

Abbiamo visto la sua gloria

Abbiamo visto la sua gloria DANIEL ATTINGER Abbiamo visto la sua gloria Riconoscere il Signore nella fragilità dei segni Editrice AVE Presentazione Le meditazioni qui raccolte s inseriscono nel quadro del pellegrinaggio organizzato

Dettagli

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte)

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte) La canzone dei colori Rosso rosso il cane che salta il fosso giallo giallo il gallo che va a cavallo blu blu la barca che va su e giù blu blu la barca che va su e giù Arancio arancio il grosso cappello

Dettagli

Nascita di Gesù (Dal Vangelo di Luca)

Nascita di Gesù (Dal Vangelo di Luca) Nascita di Gesù (Dal Vangelo di Luca) [1]In quei giorni un decreto di Cesare Augusto ordinò che si facesse il censimento di tutta la terra. Questo primo censimento fu fatto quando era governatore della

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

LA STORIA DEL VECCHIO F di Patrizia Toia

LA STORIA DEL VECCHIO F di Patrizia Toia Patrizia Toia Patrizia Toia (born on 17 March 1950 in Pogliano Milanese) is an Italian politician and Member of the European Parliament for North-West with the Margherita Party, part of the Alliance of

Dettagli

Discorso diretto e indiretto

Discorso diretto e indiretto PERCORSI DIDATTICI di: Mavale Discorso diretto e indiretto scuola: Cremona area tematica: Lingua italiana pensato per: 8-11 anni scheda n : 1 OBIETTIVO DIDATTICO: Saper riconoscere ed usare il discorso

Dettagli

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata Osservatorio internazionale Cardinale Van Thuân La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata + Giampaolo Crepaldi Arcivescovo-Vescovo Relazione introduttiva al Convegno del 3 dicembre 2011

Dettagli

Discorso di Pericle agli ateniesi, (è stata omessa soltanto l ultima parte per rendere più agevole la lettura del testo) Tucidide, Storie, II, 34-36

Discorso di Pericle agli ateniesi, (è stata omessa soltanto l ultima parte per rendere più agevole la lettura del testo) Tucidide, Storie, II, 34-36 Discorso di Pericle agli ateniesi, (è stata omessa soltanto l ultima parte per rendere più agevole la lettura del testo) Tucidide, Storie, II, 34-36 1 (36) Comincerò prima di tutto dagli antenati: è giusto

Dettagli

A NE T O I S AZ I C O S VE AS

A NE T O I S AZ I C O S VE AS ASSOCIAZIONE VESTA L'Associazione Culturale Vesta nasce nel 2013 dall idea di creare un laboratorio di idee destinate alla fruizione e alla valorizzazione del patrimonio storico, culturale e naturalistico

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

Il mondo in cui viviamo

Il mondo in cui viviamo Il mondo in cui viviamo Il modo in cui lo vediamo/ conosciamo Dalle esperienze alle idee Dalle idee alla comunicazione delle idee Quando sono curioso di una cosa, matematica o no, io le faccio delle domande.

Dettagli

N on discuterò qui l idea di Patria in sé. Non mi piacciono queste

N on discuterò qui l idea di Patria in sé. Non mi piacciono queste L obbedienza non è più una virtù di Lorenzo Milani lavorare per la pace leggere scrivere TESTO INFORMATIVO- ESPOSITIVO livello di difficoltà Lorenzo Milani (Firenze, 1923-1967) Sacerdote ed educatore,

Dettagli

La nascita di Cristo e il Natale (Prima parte)

La nascita di Cristo e il Natale (Prima parte) La nascita di Cristo e il Natale (Prima parte) 1. Luca 1:26-38: L annuncio del concepimento Per iniziare questa analisi delle cose che la Bibbia dice sulla nascita di Gesù Cristo, andiamo a leggere il

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

Dal lato della strada

Dal lato della strada Dal lato della strada Quando ero piccolo, e andavo a scuola insieme a mio fratello, mia madre mi diceva di tenerlo per mano, e questo mi sembrava giusto e anche responsabile. Quello che non capivo è perché

Dettagli

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Celebriamo Colui che tu, o Vergine, hai portato a Elisabetta Sulla Visitazione della beata vergine Maria Festa del Signore Appunti dell incontro

Dettagli

ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO

ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO 1 2. Economia e società nel mondo romano-germanico. ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO mondo romano germanico mondo bizantino mondo arabo Cartina 1 UN MONDO CON MOLTI BOSCHI, POCHI UOMINI E

Dettagli

Il viaggio oltre la vita. Gli Etruschi e l aldilà tra capolavori e realtà virtuale

Il viaggio oltre la vita. Gli Etruschi e l aldilà tra capolavori e realtà virtuale Comunicato stampa Venerdì 24 ottobre 2014 alle ore 17.30 presso Palazzo Pepoli. Museo della Storia di Bologna (via Castiglione, 8 Bologna) inaugura la mostra Il viaggio oltre la vita. Gli Etruschi e l

Dettagli

Il suo nome sarà Odisseo

Il suo nome sarà Odisseo Il suo nome sarà Odisseo È Omero stesso a rivelarci le circostanze della nascita di Odisseo e dell imposizione del suo nome. Il contesto è quello del libro XIX dell Odissea: l eroe è tornato nella sua

Dettagli

L OLIVO E LA SUA STORIA

L OLIVO E LA SUA STORIA L OLIVO E LA SUA STORIA L olivo è una pianta che ancora oggi è presente nelle tradizioni e nella cultura dei popoli. Fin dalla antichità ha rappresentato un simbolo di pace e di prosperità ed è stata oggetto

Dettagli

I Militari possono far politica?

I Militari possono far politica? I Militari possono far politica? Il personale in servizio attivo delle Forze Armate (Esercito, Marina, Aeronautica, Arma dei Carabinieri e Guardia di Finanza) può fare politica? Siccome ci sono tanti mestatori,

Dettagli

La Famiglia La maggior parte delle Istituzioni religiose e politiche basa la struttura sociale dell Uomo sul Semplice racchiuso nel concetto di

La Famiglia La maggior parte delle Istituzioni religiose e politiche basa la struttura sociale dell Uomo sul Semplice racchiuso nel concetto di La Famiglia La maggior parte delle Istituzioni religiose e politiche basa la struttura sociale dell Uomo sul Semplice racchiuso nel concetto di famiglia, e stabilisce condizioni proprie per assegnare questa

Dettagli

VIAGGIANDO CON LA NATURA

VIAGGIANDO CON LA NATURA VIAGGIANDO CON LA NATURA Il progetto intende, attraverso l esplorazione del mondo naturale (terra, acqua, aria e fuoco) sistematizzare le conoscenze per comprendere l organizzazione dell ecosistema naturale.

Dettagli

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Forse sarebbe necessario che iniziassi correggendo il titolo di questa mia breve introduzione: non cultura, creatività e sviluppo sostenibile, ma cultura globalizzata,

Dettagli

DALL ALTRA PARTE DEL MARE

DALL ALTRA PARTE DEL MARE PIANO DI LETTURA dai 9 anni DALL ALTRA PARTE DEL MARE ERMINIA DELL ORO Illustrazioni di Giulia Sagramola Serie Arancio n 149 Pagine: 128 Codice: 566-3278-1 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTRICE La scrittrice

Dettagli

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Nella prima parte dell anno scolastico 2014-2015 alcune classi del

Dettagli

GLI EGIZI UNITA DIDATTICA REALIZZATA DA: MARIANNA MEME

GLI EGIZI UNITA DIDATTICA REALIZZATA DA: MARIANNA MEME GLI EGIZI UNITA DIDATTICA REALIZZATA DA: MARIANNA MEME 1 PREMESSA Questa unità didattica è stata realizzata per bambini stranieri di livello linguistico A2 che frequentano la classe IV della Scuola Primaria.

Dettagli

I mutamenti tecnologici fra le due guerre.

I mutamenti tecnologici fra le due guerre. I mutamenti tecnologici fra le due guerre. Vediamo ora i cambiamenti tecnologici tra le due guerre. È difficile passare in rassegna tutti i più importanti cambiamenti tecnologici della seconda rivoluzione

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

Già gli studiosi dell'antichità avevano

Già gli studiosi dell'antichità avevano Già gli studiosi dell'antichità avevano notato che la geografia omerica presentava enormi incongruenze rispetto alla realtà del mondo greco-mediterraneo. Ma la geografia omerica è stata motivo di perplessità

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA DI MONTE VIDON COMBATTE CLASSE V INS. VIRGILI MARIA LETIZIA

SCUOLA PRIMARIA DI MONTE VIDON COMBATTE CLASSE V INS. VIRGILI MARIA LETIZIA SCUOLA PRIMARIA DI MONTE VIDON COMBATTE CLASSE V INS. VIRGILI MARIA LETIZIA Regoli di Nepero Moltiplicazioni In tabella Moltiplicazione a gelosia Moltiplicazioni Con i numeri arabi Regoli di Genaille Moltiplicazione

Dettagli

EZIO si fermò un attimo, confuso e disorientato. Dov era? Che posto era mai questo? Mentre si riprendeva, vide suo zio Mario staccarsi dal gruppo

EZIO si fermò un attimo, confuso e disorientato. Dov era? Che posto era mai questo? Mentre si riprendeva, vide suo zio Mario staccarsi dal gruppo 1 EZIO si fermò un attimo, confuso e disorientato. Dov era? Che posto era mai questo? Mentre si riprendeva, vide suo zio Mario staccarsi dal gruppo degli Assassini, avvicinarsi a lui e stringergli il braccio.

Dettagli

LA PROGETTAZIONE SECONDO LA ISO 9001: 2000 (Giorgio Facchetti)

LA PROGETTAZIONE SECONDO LA ISO 9001: 2000 (Giorgio Facchetti) LA PROGETTAZIONE SECONDO LA ISO 9001: 2000 (Giorgio Facchetti) Uno degli incubi più ricorrenti per le aziende certificate l applicazione del requisito relativo alla progettazione in occasione dell uscita

Dettagli

Domenica, 15 novembre 2009. Dov'è il tuo zelo

Domenica, 15 novembre 2009. Dov'è il tuo zelo Domenica, 15 novembre 2009 Dov'è il tuo zelo Apocalisse 3:14-22- All'angelo della chiesa di Laodicea scrivi: queste cose dice l'amen, il testimone fedele e veritiero, il principio della creazione di Dio:

Dettagli

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE.

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE. 1 SE UNA SORPRESA VOLETE TROVARE ATTENTAMENTE DOVETE CERCARE. VOI ALLA FINE SARETE PREMIATI CON DEI GOLOSI DOLCINI INCARTATI. SE ALLE DOMANDE RISPONDERETE E NON CADRETE IN TUTTI I TRANELLI, SE TROVERETE

Dettagli

DISCERNIMENTO NEL MEDIOEVO

DISCERNIMENTO NEL MEDIOEVO DISCERNIMENTO NEL MEDIOEVO San Bernardo (1090-1153) Jean Gerson (1363-1429) S. Bernardo (1090-1153) Bernardo ha formato la sua saggezza basandosi principalmente sulla Bibbia e alla scuola della Liturgia.

Dettagli

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Dialoghi tra scuole d Europa: esperienze e curricola a confronto Scuola media Manzoni Lucarelli di Bari - Carbonara 21

Dettagli

Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto

Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto Ci sono momenti nella storia in cui i popoli sono chiamati a compiere scelte decisive. Per noi europei, l inizio del XXI secolo rappresenta uno di

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

(da I Malavoglia, cap. XV)

(da I Malavoglia, cap. XV) 4. GIOVANNI VERGA (ANALISI DEL TESTO) L addio di Ntoni Una sera, tardi, il cane si mise ad abbaiare dietro l uscio del cortile, e lo stesso Alessi, che andò ad aprire, non riconobbe Ntoni il quale tornava

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

APPUNTAMENTO CON GLI ITINERARI DI SPIRITUALITA E INCONTRI ECUMENICI INTERRELIGIOSI

APPUNTAMENTO CON GLI ITINERARI DI SPIRITUALITA E INCONTRI ECUMENICI INTERRELIGIOSI APPUNTAMENTO CON GLI ITINERARI DI SPIRITUALITA E INCONTRI ECUMENICI INTERRELIGIOSI PELLEGRINAGGIO IN TERRA SANTA con visita della Samaria e dei Monasteri della Palestina dal 28 Maggio al 4 Giugno 2015

Dettagli