M. G. Corsini. Perché il Medioevo ellenico non esiste.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "M. G. Corsini. Perché il Medioevo ellenico non esiste."

Transcript

1 M. G. Corsini Perché il Medioevo ellenico non esiste. 15 Agosto Tutti i diritti riservati. Partiamo dal fatto che il Viaggio di Odisseo, nucleo dell Odissea, celebra Odisseo e fu pubblicata poco prima del 680 a. C., data in cui appare il cratere di Aristonothos proveniente da Cere (ora nel Palazzo dei Conservatori/Musei Capitolini a Roma) che sintetizza il messaggio dell opera: Coloro che hanno per dea Athena, dea della sapienza, dei lumi della ragione e della civiltà, combattono e vincono i pirati (greci, che vengono a depredare il tempio di Pyrgi), mantengono l ordine della legalità internazionale (battaglia navale con nave rostrata sul cui albero maestro è l immagine di Athena), allo stesso modo che Odisseo ha accecato l occhio di Polifemo il barbaro spregiatore delle leggi umane (sul lato opposto del cratere). Il poema è stato scritto a Roma, come è stato scritto a Roma il nucleo dell Iliade, l Ira d Achille, per il 649 a. C., centenario delle celebrazioni (4 anni dopo la fondazione non di Roma bensì della monarchia a Roma si ebbero le celebrazioni dell evento da parte di Romolo come ci dice Dionisio d Alicarnasso in Storia di Roma arcaica). In Iliade Omero mette in bocca a Odisseo il programma della monarchia: No, non è un bene il comando di molti: uno sia il capo, uno il re, cui diede il figlio di Crono, pensiero complesso, e scettro e leggi, ché agli altri provveda (II, 204ss). Odisseo era il lawagètas la cui nave nera era posta al centro dello schieramento delle navi achee dove erano anche gli altari degli dèi, perché col grido arrivasse a un capo e all altro e potesse quindi dare e far udire i suoi ordini (VIII, 222ss; XI, 5ss, 806ss). Mentre Agamennone era il capo militare, wánax, della coalizione, re o piuttosto governatore di Micene grazie al matrimonio con l italiana Clitemnestra, figlia di Leda, figlia di Testio, la cui genealogia risaliva fino a Etolo/Italo e ai Curati sabini (è un po complicato, ma la colpa è dei Greci falsari; i Romani prima di Roma inviavano le donne per mantenere il sangue puro e legittimare il governo sui vari territori dei re o principi), Odisseo rappresentava direttamente Roma, città capitale dell impero di Atlantide, che ovviamente non è mai affondata come i Greci avrebbero invece voluto, e dunque esercitava un controllo superiore come fosse un commissario politico. Athena è la dea di Odisseo. Per un momento diamo per vero che Odisseo, l artefice della caduta di

2 Troia, abbia compiuto la sua impresa come dicono nel 1200 a. C. circa, ma i Greci l hanno sparata così grossa che non ci si raccapezzavano più e le date si sono moltiplicate come il pop corn dal 1344 al 1150 (le cronache egizie, l unica bussola seria di cui gode lo storico suggeriscono di datarla al 1175 a. C.) Le celebrazioni avverrebbero a distanza di 4 secoli in Roma. L etimologia di Odisseo è la stessa di Osto Ostilio marito di Ersilia e di Tullo Ostilio re di Roma (committente dell Ira d Achille) discendente di Romolo marito di Ersilia. Tullo Ostilio ha celebrato Odisseo (4 secoli dopo la sua impresa) perché era sua antenato? Certo con Tullo Ostilio la scrittura, alfabetica, introdotta dall VIII secolo a Roma, finalmente era possibile scrivere un poema che celebrasse degnamente e più che degnamente l avo, ma come avranno celebrato nel frattempo Odisseo i discendenti che si sono succeduti fino a Tullo Ostilio? 4 secoli sono tanti. Ci si può arrivare con la memoria, ma più che noi, dobbiamo chiederci come ci arrivassero con la memoria i greci di Dulichio o Itaca che Omero (divagazione poetica, e Omero copre la verità con una fantasia senza limiti) afferma, Odisseo, essere il loro re. E se Odisseo era re di Itaca chi e come, in loco, ha conservato viva la memoria del re che aveva preso Troia col cavallo di legno? Difficile, essendo questa una regione periferica tipo i Cossovari o gli Albanesi, popoli pastori. Dopo la caduta dei palazzi micenei da loro era iniziato il cosiddetto medioevo ellenico in cui come un enorme buco nero esisteva prima della ripresa della civiltà con Omero, che, senza prove, affermavano poeta della Grecia d Asia con una sfilza di città che tutte volevano salire sul carro del vincitore. Eppure ho dimostrato che Omero da ovunque poteva provenire fuorché dall Asia Minore in quanto sbaglia clamorosamente l ubicazione non solo di Troia ma di tutto il regno di Priamo: E anche tu, vecchio sappiamo fosti felice prima: quanto paese di sopra limita Lesbo, la sede di Mácaro, e di sotto la Frigia e lo sconfinato Ellesponto, su tutti, raccontano, o vecchio, per figli e ricchezze splendevi (XXIV, 543ss). Una citazione così solo Trimalchione poteva farla, il Siro che aveva due o tre biblioteche ripartite linguisticamente ma che aveva letto di corsa, molto di corsa. Io ho conosciuto un Trimalchione dei nostri tempi che aveva acquisito biblioteche attraverso pignoramenti (più che aste pubbliche come asseriva) e diceva di non avere il tempo nemmeno per leggere i conti della spesa. Lesbo si trova sotto Troia e la Frigia ancora più sotto, mentre l Ellesponto citato insieme alla Frigia si trova sopra Lesbo ed è la localizzazione di Troia. Immaginate una guerra atomica che spazza via ogni più piccolo manufatto e la possibilità di vita sulla terra appunto per 4 secoli, o più addirittura, se consideriamo che Omero non è contemporaneo di Romolo (anche se poté conoscerlo) ma di Numa Pompilio e Tullo Ostilio. Questo dovrebbe aver posto fine ai palazzi micenei. Assurdo. Assurdo che coloro che distrussero i palazzi micenei per quanto rozzi non abbiano lasciato nessuna prova della loro esistenza. Fossero tornati all età della pietra in 4 o più secoli ci avrebbero lasciato qualche segno della loro esistenza,

3 eppure nulla, quasi che la terra di Grecia nel frattempo fosse stata colpita da una maledizione ed evitata come luogo dove poter vivere. Voglio far notare che al contrario stranamente a Roma si moltiplicano i manufatti che ricordano la guerra di Troia e questa guerra di Troia vinta dai Greci, in Grecia manca di ricordi, che sono solo letterari e comunque tardi. Torniamo a Tullo Ostilio. Come costui avrebbe potuto conservare le memorie del suo antenato. Ma certo, che sbadato, dimenticavo, la vicina Alba Longa fondata da Ascanio figlio di Enea. Epperò Enea era troiano e tutto avrebbe la sua stirpe trapiantata nel Lazio, accolta dopo il rogo di Troia, ricordato, sulla base della sola memoria, fuorché quanto i Greci avevano compiuto di feroci stragi ai loro danni. Ne sarebbe mancato l interesse che al contrario era odio, ne sarebbe mancato il tempo di raccogliere le informazioni, per altro arse dall olocausto, in quelle ore frenetiche di fuggi fuggi. Che strano, nella vicina Pyrgi si ricordava (Sul frontone del tempio A pervenutoci coi suoi alto rilievi che emergono con tutta la loro crudezza, di Tideo che azzanna il cranio di Melanippo) l epopea dei Sette contro Tebe alla quale si dice avrebbero preso parte i Greci di una generazione prima della guerra di Troia, e non la guerra di Troia che pure era più vicina nel tempo. E qui osservo che mentre i Greci ricordavano attraverso la tragedia di Eschilo le epopee degli italiani e col Marmo di Paro, i Romani e gli Etruschi le realizzavano in opere dell arte. Che strano. Ho recentemente acquisito alle mie prove le immagini del carro da Monteleone di Spoleto al Metropolitan Museum di NY, che raffigura addirittura Teti che consegna le armi di Vulcano al figlio Achille (XIX libro), il peggior nemico dei Troiani. Sorge il sospetto che i Greci siano estranei alla guerra di Troia, l abbiano ereditata con la lingua e sia rimasta un fatto di letteratura. Anche i vasi che riproducono a figure rosse o nere scene della guerra di Troia, uno crede che siano stati scoperti in Grecia e invece provengono dalle tombe etrusche, magari commissionati ad artisti greci ma trasferitisi nell eldorado Etruria. Sono vasi richiesti per esaltare memorie locali, non degli Etruschi, ma dei Tirreni, di lingua greca prima di loro (gli sciatti greci li confondono, Tirreni sempre, per una damnatio memoriae dell Italia), di cui gli Etruschi sono i migliori eredi pur parlando lemnio. Torniamo a Tullo Ostilio. Sappiamo della moda che si sarebbe diffusa fra gli Italiani (o meglio della moda supposta dai professori universitari che non sanno come spiegare il fenomeno o forse non è più tempo per tornare indietro e si arrampicano sugli specchi) di fare carte false per allacciare i propri antenati agli eroi della guerra di Troia e un caso valga per tutti: Giulio Cesare che vantava discendere attraverso la gens Julia cioè Enea,

4 da Venere (di cui posseggo un testimonio per ora incerto ma che non appena abbia trovato il modo di spiegarlo senza distruggere la trama dei documenti storici che faticosamente ho ricostruito non mancherò di mostrare). Ma questa moda da sola, ammesso e non concesso che sia solo moda, non spiegherebbe perché sia più concreta che non la supposta storia della Grecia. Insomma per storia, letteralmente, l avremmo in Grecia e per moda avremmo mille manufatti che materialmente ce la raccontano nel Lazio. Dunque Tullo Ostilio discendente di Osto Ostilio, della gens Ostilia, lat. Hostilia, ostile, nemico, accortosi che in Odissea si da l etimologia di Odisseo da odio (XIX, 407ss) avrebbe potuto costruire una fittizia discendenza da Odisseo, l eroe tanto dell Odissea quanto della guerra di Troia in quanto autore dell inganno del cavallo pieno di guerrieri con cui prese la città. (Non dell Iliade poema Omerico il cui protagonista è più Ettore, portatore delle virtù civiche, che dunque attesterebbe il contemporaneo, a Romolo, livello di civiltà raggiunto da Roma, che non Achille che alla fine si adegua e passa dalle sue caratteristiche letteralmente ferine a quelle civili). Curioso che un re di Roma che teoricamente dovrebbe tifare per Enea troiano, tifi invece per Odisseo greco, attirandosi le ire del popolo romano. Ma ciò che più mi attira è da dove Omero possa aver recuperato la tradizione della guerra di Troia vista da parte greca tanto più che sostiene: noi la fama ascoltiamo, ma nulla vedemmo (II, 486). Abbiamo visto che Alba Longa non è città da cui poter raccogliere la fama della guerra di Troia vista dalla parte dei Greci (del resto Dionisio d Alicarnasso ne smonta la presunta priorità a Roma, non ultima la lista dei re scopiazzata malamente da quelli di Roma stessa), ammesso che Odisseo sia greco, né Pyrgi etrusca che pare abbia conservato saghe più antiche, viste apparentemente da parte greca, ma non la guerra di Troia. Né l Asia Minore dove la guerra ebbe luogo ma Omero supposto greco d Asia Minore non riesce nemmeno a localizzare Troia. Del resto lo ha detto lui che non vide coi suoi occhi ma solo seppe ascoltando la fama e certo non in Asia Minore. Roma intorno all VIII secolo, ma in genere le città del Lazio, aveva tutte le caratteristiche di grandezza e ricchezza, manifestata dai grandi tumuli dei personaggi eminenti, carichi d ori e manufatti dell orientalizzante, per supportare i poemi omerici, laddove se non ricorrono all Asia Minore, e non possono ricorrervi, i sostenitori di Omero greco, e comunque d Omero che canta in Grecia pei Greci, non sanno più dove collocarlo. Dunque parrebbe che per quattro secoli se non 5 la memoria della guerra

5 di Troia si sarebbe conservata in Roma supposta dai Greci un villaggio di povere capanne dove d estate si moriva dalla malaria e d inverno dal freddo fino al momento in cui vi arrivarono i due pastorelli Romolo e Remo che il buon nonnino Numitore invitò a farsi una città per conto loro purché lontano da Alba Longa, lontano dalle balle. Qui più che la celebrazione di Odisseo antenato di Tullo Ostilio, cioè supposte favole e ambizioni vanesie di un re che non ha nient altro da fare sarebbe di celebrare una Roma che dal nulla s è elevata a quel che è sotto Tullo Ostilio, dove si risistema il piazzale davanti alla Curia, sede del Senato, costruita da questo re, e dove nei lavori si riscopre il luogo dove durante una tempesta improvvisa Romolo colpito da un fulmine è stato assunto al Cielo come Quirino. Colpito da un fulmine dunque impuro, nefasto, e sepolto lì dov è caduto, lasciandovi, i posteri, a memoria del luogo infausto, il Lapis Niger, e il re Tullo Ostilio il Cippo del Foro che ricorda le circostanze che gli fecero ritrovare la tomba di Romolo, il fondatore di Roma. Tutto questo ragionare complesso è ridotto a zero se Tullo Ostilio anziché celebrare un suo mitico antenato vissuto 4 o più secoli prima celebra Romolo marito di Ersilia come Osto Ostilio marito di Ersilia re di Roma secondo Varrone dal 753 al 715 a. C. Era questo l antenato ricordato col suo nome greco, Odisseo, lingua parlata a Roma fino a che arrivarono i Sabini dagli Appennini e trasformarono il greco in latino. I poemi omerici sono l ultimo relitto della civiltà di Atlantide, della Roma prima di Roma come osserva Dionisio d Alicarnasso, che osserva anche che la lingua di Roma è greca (ovviamente in origine visto che ormai è contaminata dal sabino), e lo dimostra coi linguisti del suo tempo e pare una piaggeria e invece non lo è. Roma come asserivano altri greci era davvero una città greca, la più greca di tutte, la città madre. Già Tullo Ostilio fa scrivere il Cippo del Foro in latino bustrofedico, la prima iscrizione latina che possediamo. Il latino contaminato dal sabino, lingua occidentale, come occidentale è l Italia, fa kéntum per 100 e come kéntum fa il greco ékaton, evolutosi dal greco impostovi dai Tirreni, che se il greco fosse nato in Grecia, a Oriente, farebbe similmente a sàtem avestico. Dunque fummo noi per primi a parlare e scrivere in greco, che invece era la lingua degli Ausoni di Ausonia/Italia (incipit dell Apoteosi di Radamanto, 1339 a. C.; Dionisio d Alicarnasso dice Ausonia essere il nome più antico dell Italia), che possiamo definire anche Tirreni (costruttori di torri = nuraghi e pyrgoi della toponomastica laziale) prima dell arrivo a nord del Tevere degli Etruschi di lingua lemnia (detti ugualmente Tirreni dagli sciatti Greci), nostri coloni metallurgi scappati dalle loro regioni di Lemno Imbro e Samotracia dopo la guerra di Troia e l avanzata nella regione degli Assiri di Tiglat-pileser III ( ). E l età di Romolo. Durante tutto questo tempo della guerra di Troia e del ritorno a Roma, gli dèi omerici se ne vanno dagli Etiopi a ricevere sacrifici (Odissea I, 22ss; Iliade I, 423), gli Etiopi della XXV dinastia etiopica (di Piankhy, a.

6 C.) regnante sull Egitto, che ha sostituito quelle egizie perché non sono più. E l età di Romolo. Dentro il cavallo di Troia c erano soldati armati di ferro (l età del ferro: VIII secolo), come i carri cerchiati di ferro dei maryannu e dei filistei che da Sisara (che affronta questi scalmanati a nord-ovest della piana di Israel) fino ai generali filistei Saul e David che poi nello sfascio dell impero atlantideo in Siria-Palestina si creano regnucoli per proprio conto. I succitati generali romani difendevano la Siria-Palestina, i suoi sindaci di città, i cosiddetti giudici (i locali, non gli ebrei ), suffeti, dagli invasati sciamani, dalle furie del Mar Nero, portatori di Jahvè, sacrificatori di vergini e di primogeniti, aronniti, armeni (che incolparono poi dei loro crimini i musiti, hyksos/fenici/cananei), perché spregiatori degli dèi e della verità, eppure sulla pretesa di credere in una divinità (infame da qualsiasi punto di vista la si osservi: Jahvè dio della guerra della morte della pestilenza; Gesù falso profeta detto l Egiziano teorico del terrorismo antiromano scatenante dal Monte degli Olivi la rivolta antiromana che si conclude con Masada) fondarono (a Gerusalemme, la banca-tempio esclusiva, di nicchia, degli Ebrei) e godono tuttora di un impero mondiale da cui traggono denari immensi perché si rifiutano di pagare le tasse e per giunta prendono l 8 per mille (Chiesa Cattolica di Roma), che nonostante la breccia di Porta Pia e Roma capitale, imperterriti, continuamente mettono alla prova con le loro provocazioni il governo di Roma e dell Italia. Tipo: loro organizzano il giubileo (sempre per far soldi) e noi dobbiamo sopportare le spese per accogliere i pellegrini. Quando la finiremo con il tafano del Vaticano? Della serpe in seno? L VIII secolo è l età del ferro. Anche di Esiodo. A proposito, eravamo noi gli Achei, nome suggerito a Omero da Equi? Come Danai deve essere stato suggerito da Dauni, tipo Diomede che dopo la guerra torna in Daunia, in Puglia (ho dimostrato che la coalizione a Troia era costituita da italiani delle diverse regioni da Roma in giù, Siculi e Sardi compresi), ed eravamo noi anche i Troiani, caduti nel frattempo sotto dominazione ittita. Odisseo liberò Troia, meglio, gli italiani prigionieri degli ittiti. Fu un operazione di evacuazione senza precedenti portata a termine con successo, tornando tutti a casa, non a caso, in Italia.

SCRIVIAMO UN IPERTESTO IN HTML

SCRIVIAMO UN IPERTESTO IN HTML SCRIVIAMO UN IPERTESTO IN HTML COMPONENTI DI UN IPERTESTO: home-page (prima pagina) pagine successive STRUTTURA DI UN IPERTESTO: ad albero Home-page Pagina1 Pagina 2 Pagina 1.1 Pagina 1.2 lineare Indice

Dettagli

Argomento: L Odissea Destinatari: studenti con una competenza linguistica B2 Classi: 1^ Istituto Tecnico Tecnologico e Liceo delle Scienze Applicate

Argomento: L Odissea Destinatari: studenti con una competenza linguistica B2 Classi: 1^ Istituto Tecnico Tecnologico e Liceo delle Scienze Applicate Argomento: L Odissea Destinatari: studenti con una competenza linguistica B2 Classi: 1^ Istituto Tecnico Tecnologico e Liceo delle Scienze Applicate Il contenuto è la semplificazione di un libro di testo

Dettagli

SCUOLA BOTTEGA S. POLO A. s. 2014 /2015 CLASSE 1CD. STORIA E GEOGRAFIA (Prof.ssa Manuela Magurno) RECUPERO /POTENZIAMENTO ESTIVO

SCUOLA BOTTEGA S. POLO A. s. 2014 /2015 CLASSE 1CD. STORIA E GEOGRAFIA (Prof.ssa Manuela Magurno) RECUPERO /POTENZIAMENTO ESTIVO SCUOLA BOTTEGA S. POLO A. s. 2014 /2015 CLASSE 1CD STORIA E GEOGRAFIA (Prof.ssa Manuela Magurno) RECUPERO /POTENZIAMENTO ESTIVO Civiltà minoica e micenea Quale civiltà si sviluppò nell isola di Creta?

Dettagli

Romolo. Nascita: 24 marzo del 771 a.c Morte: il 5 o il 7 luglio del 716 a.c. Consorte: Ersilia Regno: 753-715 a.c Sucessore:Numa Pompilio

Romolo. Nascita: 24 marzo del 771 a.c Morte: il 5 o il 7 luglio del 716 a.c. Consorte: Ersilia Regno: 753-715 a.c Sucessore:Numa Pompilio Romolo Primo re di Roma Nascita: 24 marzo del 771 a.c Morte: il 5 o il 7 luglio del 716 a.c. Consorte: Ersilia Regno: 753-715 a.c Sucessore:Numa Pompilio Cosa fece? Figlio del dio Marte e di Rea Silvia

Dettagli

Gli Etruschi. Roma Caput Tour della D.ssa Marta De Tommaso telefono 333.4854287 www.romacaputour.it info@romacaputour.it partita iva 02158020566

Gli Etruschi. Roma Caput Tour della D.ssa Marta De Tommaso telefono 333.4854287 www.romacaputour.it info@romacaputour.it partita iva 02158020566 Gli Etruschi Ori, bronzi e terracotte etrusche nel Museo etrusco di Villa Giulia Alla scoperta dei corredi funerari etruschi nel Museo Gregoriano etrusco dei Musei Vaticani Dove riposano gli antenati dei

Dettagli

Mediterranea INTRODUZIONE

Mediterranea INTRODUZIONE 7 INTRODUZIONE guerrieri Palermo, anno 1076. Dopo che - per più di duecento anni - gli arabi erano stati i padroni della Sicilia, a quel tempo nell isola governavano i normanni, popolo d i guerrieri venuti

Dettagli

Il programma svolto ha seguito la scansione del testo in adozione: B. Corradi -A. Giardina- B. Gregari, Il mosaico e gli specchi, Editori Laterza

Il programma svolto ha seguito la scansione del testo in adozione: B. Corradi -A. Giardina- B. Gregari, Il mosaico e gli specchi, Editori Laterza Istituto di Istruzione Cittadella T.L.Caro a.s. 2007/2008 PROGRAMMA di STORIA classe I A Docente: prof. Maurizio Tessaro Il programma svolto ha seguito la scansione del testo in adozione: B. Corradi -A.

Dettagli

1Le origini. Una storia che parte dal centro della Terra

1Le origini. Una storia che parte dal centro della Terra 1 Dalle prime forme di vita alle prime civiltà 1Le origini. Una storia che parte dal centro della Terra º 1. Dalle origini della Terra alle origini della vita 4 º 2. L origine delle specie 6 º 3. La nascita

Dettagli

Domenica, 19 aprile 2009. Il Signore è con te

Domenica, 19 aprile 2009. Il Signore è con te Domenica, 19 aprile 2009 Il Signore è con te Marco 16:15-20- E disse loro: Andate per tutto il mondo, predicate il vangelo a ogni creatura. Chi avrà creduto e sarà stato battezzato sarà salvato; ma chi

Dettagli

ILIADE. Prof.ssa Marcella Costato IC Cornate d Adda a.s.2006/07

ILIADE. Prof.ssa Marcella Costato IC Cornate d Adda a.s.2006/07 ILIADE 1 PERSONAGGI DELL ILIADE I PERSONAGGI DELL ILIADE SONO UOMINI E DEI, ABITANTI DELLA GRECIA E DI TROIA. GLI UOMINI, SONO ECCEZIONALI E HANNO QUALITA FUORI DAL COMUNE. ESSI SONO GUERRIERI VALOROSI

Dettagli

VIAGGIO IN GRECIA. Giuseppe Cappello

VIAGGIO IN GRECIA. Giuseppe Cappello Giuseppe Cappello VIAGGIO IN GRECIA Un itinerario fotografico della Grecia classica con a fronte storia, miti, letteratura e filosofia dell antica civiltà ellenica Giuseppe Cappello, Viaggio in Grecia

Dettagli

LA REPUBBLICA ROMANA (un ripasso della storia prima di Augusto)

LA REPUBBLICA ROMANA (un ripasso della storia prima di Augusto) LA REPUBBLICA ROMANA (un ripasso della storia prima di Augusto) La Repubblica è una forma di governo. La Repubblica è un modo per governare uno Stato. Nella Repubblica romana c era un Senato e c erano

Dettagli

IL CALENDARIO CELESTE DEGLI ANTICHI

IL CALENDARIO CELESTE DEGLI ANTICHI Libri pubblicati in Russia nel 2011 T.V. Fomenko, A. T. Fomenko, G.V. IL CALENDARIO CELESTE DEGLI ANTICHI Gli zodiaci egiziani. La storia dei secoli di mezzo sulla carta del cielo. L astronomia cinese.

Dettagli

Le Sezioni della Bibbia L Apocalisse

Le Sezioni della Bibbia L Apocalisse Le Sezioni della Bibbia L Apocalisse Contiene tre tipi di letteratura: Apocalisse: «Rivelazione (αποκαλυψις) di Gesù Cristo, che Dio gli diede per mostrare ai suoi servi le cose che devono avvenire tra

Dettagli

LA CIVILTA NURAGICA O SHARDANA E CIVILTA OCCIDENTALE?

LA CIVILTA NURAGICA O SHARDANA E CIVILTA OCCIDENTALE? LA CIVILTA NURAGICA O SHARDANA E CIVILTA OCCIDENTALE? Da anni sostengo che i Sardi hanno origini occidentali, non orientali come i più credono. Quella sarda è civiltà megalitica e la civiltà megalitica

Dettagli

Un lapbook sulla civiltà micenea

Un lapbook sulla civiltà micenea Un lapbook sulla civiltà micenea In queste pagine inserisco materiale che può ispirare la costruzione di un lapbook sulla civiltà degli Achei. Resta fermo, però, il principio che un lapbook non è un lavoretto

Dettagli

L Iliade. Disegni, colori e testi ad opera della 4ªC. Istituto Comprensivo DANTE ALIGHIERI

L Iliade. Disegni, colori e testi ad opera della 4ªC. Istituto Comprensivo DANTE ALIGHIERI L Iliade Disegni, colori e testi ad opera della 4ªC Istituto Comprensivo DANTE ALIGHIERI Sara S Da nove anni si combatte sotto la città di Troia: Greci e Troiani si affrontano in una battaglia sanguinosa.

Dettagli

CRETA e MICENE Vol. I, pp. 48-57

CRETA e MICENE Vol. I, pp. 48-57 CRETA e MICENE 1700-1400 1400 a.c. La civiltà minoica (dal re Minosse) ) si sviluppa parallelamente a quella egizia e mesopotamica La posizione geografica di è strategica per l area del Mediterraneo Già

Dettagli

LA SECONDA GUERRA MONDIALE

LA SECONDA GUERRA MONDIALE LA SECONDA GUERRA MONDIALE 1 SETTEMBRE 1939 - GERMANIA INVADE POLONIA Il 1 settembre 1939 l esercito tedesco invade la Polonia. La Gran Bretagna e la Francia dichiarano guerra alla Germania. I generali

Dettagli

BELLEI ANDREA BERTELLI LEONARDO FERRACINI ALESSANDRO MANICARDI PIETRO 1 Abstract Pagina Motivazione Pagina 4 Problema Pagina 5 Differenze fra le 2 maschere Pagina 6 Analisi dei reperti Pagina 7-8 Egizi

Dettagli

GRECIA CLASSICA architettura

GRECIA CLASSICA architettura GRECIA CLASSICA architettura 1200-400 a.c. Grecia classica La Mesopotamia è stata la culla delle più antiche civiltà del Vicino Oriente mentre m la Grecia ha rappresentato la radice della civiltà occidentale

Dettagli

Mythos: dei ed eroi nelle sculture antiche della Galleria degli Uffizi

Mythos: dei ed eroi nelle sculture antiche della Galleria degli Uffizi Ministero per i Beni e le Attività Culturali Soprintendenza Speciale per il Patrimonio Storico Artistico ed Etnoantropologico e per il Polo Museale della città di Firenze SEZIONE DIDATTICA 2011 Schede

Dettagli

PROGETTO SCUOLEINSIEME

PROGETTO SCUOLEINSIEME Bando Fondazione Cariplo PROMUOVERE PERCORSI DI INTEGRAZIONE INTERCULTURALE TRA SCUOLA E TERRITORIO PROGETTO SCUOLEINSIEME UNITÀ DIDATTICA SEMPLIFICATA Elaborata da: Dott.ssa Bellante Ilaria A cura di:

Dettagli

Micene, foto aerea. i Micenei

Micene, foto aerea. i Micenei Micene, foto aerea i Micenei MICENEI All inizio del II millennio a.c. una popolazione indoeuropea iniziò a stanziarsi nel continente greco, e quindi occupò l isola di Creta: i nuovi abitanti furono chiamati

Dettagli

Dio ricompensa quelli che lo cercano

Dio ricompensa quelli che lo cercano Domenica, 22 agosto 2010 Dio ricompensa quelli che lo cercano Ebrei 11:6- Or senza fede è impossibile piacergli; poiché chi si accosta a Dio deve credere che Egli è, e che ricompensa tutti quelli che lo

Dettagli

Dalle guerre persiane ad Alessandro Magno

Dalle guerre persiane ad Alessandro Magno Dalle guerre persiane ad Alessandro Magno Il periodo storico che viene trattato in questa unità didattica va dagli inizi del V secolo a.c. alla fine del I secolo a.c. e riguarda la Grecia, la Macedonia

Dettagli

FRATELLI D'ITALIA. spettacolo teatrale per scuole medie inferiori e biennio delle scuole medie superiori

FRATELLI D'ITALIA. spettacolo teatrale per scuole medie inferiori e biennio delle scuole medie superiori FRATELLI D'ITALIA spettacolo teatrale per scuole medie inferiori e biennio delle scuole medie superiori Di seguito vi proponiamo una serie di tematiche, presenti nello spettacolo teatrale, che possono

Dettagli

LA BIBBIA. composto da 46 libri, suddivisi in Pentateuco Storici Sapienziali Profetici 5 16 7 18

LA BIBBIA. composto da 46 libri, suddivisi in Pentateuco Storici Sapienziali Profetici 5 16 7 18 GRUPPOQUINTAELEMENTARE Scheda 02 LA La Parola di Dio scritta per gli uomini di tutti i tempi Antico Testamento composto da 46 libri, suddivisi in Pentateuco Storici Sapienziali Profetici 5 16 7 18 Nuovo

Dettagli

ERAVAMO SOLO BAMBINI UN RACCONTO PER NON DIMENTICARE

ERAVAMO SOLO BAMBINI UN RACCONTO PER NON DIMENTICARE ERAVAMO SOLO BAMBINI UN RACCONTO PER NON DIMENTICARE CATERINA ROMANO 27/01/2012 Nonna, posso sedermi vicino a te? Ho paura. In televisione ci sono dei brutti film. Fanno vedere tante persone malate e dicono

Dettagli

Sparta sive Lacedemone

Sparta sive Lacedemone Sparta sive Lacedemone 1 Situata nel Peloponneso, in una valle alluvionale creata dal fiume Eurota, è circondata da monti, tra cui il massiccio del Taigeto a ovest e il Parnone a est Fiume Eurota Monte

Dettagli

Introduzione A cura del Dott. Cravero, psicologo de Il Cerchio - Centro Adozioni ASL Milano 1

Introduzione A cura del Dott. Cravero, psicologo de Il Cerchio - Centro Adozioni ASL Milano 1 Relazione Incontro del 30 Settembre 2008 BAMBINI ADOTTIVI E BIOLOGICI INSIEME IN FAMIGLIA Introduzione A cura del Dott. Cravero, psicologo de Il Cerchio - Centro Adozioni ASL Milano 1 La genitorialità

Dettagli

L Impero bizantino. L Impero bizantino. 4. L Impero paga ai Germani tanto oro per far rimanere i Germani lontani dai confini delle regioni orientali.

L Impero bizantino. L Impero bizantino. 4. L Impero paga ai Germani tanto oro per far rimanere i Germani lontani dai confini delle regioni orientali. il testo: 01 L Impero romano d Oriente ha la sua capitale a Costantinopoli. Costantinopoli è una città che si trova in Turchia, l antico (vecchio) nome di Costantinopoli è Bisanzio, per questo l Impero

Dettagli

...Dove non c era che legno, noi lasciammo asfalto e marmo.

...Dove non c era che legno, noi lasciammo asfalto e marmo. ...Dove non c era che legno, noi lasciammo asfalto e marmo. Proprio come all inizio del principato augusteo l Africa che si presentava agli occhi dei visitatori europei ed ai nostri occhi di occupanti

Dettagli

-Due materie a confronto: metodi e strumenti della Storia e della Geografia.

-Due materie a confronto: metodi e strumenti della Storia e della Geografia. A.S. 2014/2015 Liceo Scientifico G. d Alessandro -Bagheria. Programma di Geostoria-Classe I I Prof.ssa A. Maciocio -Percorso storico/politico: -Due materie a confronto: metodi e strumenti della Storia

Dettagli

Indice_del volume. capitolo 1_La preistoria. capitolo 2_Imperi e culture del Vicino Oriente

Indice_del volume. capitolo 1_La preistoria. capitolo 2_Imperi e culture del Vicino Oriente Indice_del volume capitolo 1_La preistoria 1_Prima della storia 2 2_Problemi di sopravvivenza e capacità di adattamento 2 Le Parole della Storia_Uomo 3 3_«Uomini» 5 4_La diffusione della specie umana 6

Dettagli

PROGETTO SCUOLEINSIEME

PROGETTO SCUOLEINSIEME Bando Fondazione Cariplo PROMUOVERE PERCORSI DI INTEGRAZIONE INTERCULTURALE TRA SCUOLA E TERRITORIO PROGETTO SCUOLEINSIEME UNITÀ DIDATTICA SEMPLIFICATA Elaborata da: Dott.ssa Bellante Ilaria A cura di:

Dettagli

L ultimo viaggio di Gesù a Gerusalemme

L ultimo viaggio di Gesù a Gerusalemme L ultimo viaggio di Gesù a Gerusalemme L arrivo di Gesù a Gerusalemme per gli eventi definiti come la «Settimana della Passione», era stato pianificato. Infatti, «come s avvicinava il tempo della sua assunzione,

Dettagli

l metodo della ricerca storica 2 a classificazione delle fonti e la Storiografia 5 ORIGINI ED EVOLUZIONE: IL PIANETA TERRA E LA SPECIE UMANA

l metodo della ricerca storica 2 a classificazione delle fonti e la Storiografia 5 ORIGINI ED EVOLUZIONE: IL PIANETA TERRA E LA SPECIE UMANA ßIndice del volume AVVIO ALLO STUDIO DELLA STORIA I L l metodo della ricerca storica 2 1 Differenza tra Storia e Preistoria 2 2 Cronologia e periodizzazione 4 a classificazione delle fonti e la Storiografia

Dettagli

Le guerre del V secolo

Le guerre del V secolo Le guerre del V secolo I Guerra Persiana (490) II Guerra Persiana (480-479) Guerra del Peloponneso (431-404) La prima guerra persiana Fonti importanti: Erodoto Studialo nelle note Eschilo (tragediografo),

Dettagli

============================================ II DOMENICA DOPO NATALE (ANNO C) ======================================================================

============================================ II DOMENICA DOPO NATALE (ANNO C) ====================================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO 03.01.2016 Grado della Celebrazione: DOMENICA Colore liturgico: Bianco ============================================ II DOMENICA

Dettagli

QUELLO CHE E' NATO DA DIO VINCE IL MONDO

QUELLO CHE E' NATO DA DIO VINCE IL MONDO Domenica 9 dicembre 2012 QUELLO CHE E' NATO DA DIO VINCE IL MONDO 1 GIOVANNI 5:4 Tutto quello che è nato da Dio vince il mondo, e questa è la vittoria che ha vinto il mondo, la nostra fede. Giovanni sta

Dettagli

º 1. Perché sono necessari il sistema di riferimento

º 1. Perché sono necessari il sistema di riferimento Gli uomini e la storia º 1. Che cos è la storia 1 º 2. Le coordinate della storia: il tempo e lo spazio 2 º 3. Le molte domande della storia 4 º 4. Il documento 5 º 5. Il mestiere dello storico 6 º 6.

Dettagli

La numismatica (dal latino numisma, a sua volta dal greco: νόμισμα - nomisma - cioè moneta) è lo studio scientifico della moneta e della sua storia,

La numismatica (dal latino numisma, a sua volta dal greco: νόμισμα - nomisma - cioè moneta) è lo studio scientifico della moneta e della sua storia, La numismatica (dal latino numisma, a sua volta dal greco: νόμισμα - nomisma - cioè moneta) è lo studio scientifico della moneta e della sua storia, in tutte le sue varie forme, dal punto di vista storico,

Dettagli

Come vivere senza ansia con accanto un amico di nome Gesù.

Come vivere senza ansia con accanto un amico di nome Gesù. PREFAZIONE Voglio sottolineare che questo libro è stato scritto su dettatura di Gesù Cristo. Come per il libro precedente, desidero con questo scritto arrivare al cuore di tante persone che nella loro

Dettagli

I Cristiani e gli Ebrei

I Cristiani e gli Ebrei I Cristiani e gli Ebrei La casa del Papa: Basilica di San Pietro e Musei Vaticani Le catene di San Pietro e la neve estiva nella Basilica di San Pietro in vincoli e nella Basilica di Santa Maria Maggiore

Dettagli

NATALINA INSERRA FABIO, UNA VITA SPEZZATA quando l errore medico cambia l esistenza Bonfirraro Editore 3

NATALINA INSERRA FABIO, UNA VITA SPEZZATA quando l errore medico cambia l esistenza Bonfirraro Editore 3 Zeta 1 1 2 NATALINA INSERRA FABIO, UNA VITA SPEZZATA quando l errore medico cambia l esistenza Bonfirraro Editore 3 2010 by Bonfirraro Editore Viale Ritrovato, 5-94012 Barrafranca - Enna Tel. 0934.464646-0934.519716

Dettagli

RELIGIONE. In ogni città c era un dio preferito. Tutti però credevano in Baal e la moglie Astarte.

RELIGIONE. In ogni città c era un dio preferito. Tutti però credevano in Baal e la moglie Astarte. RELIGIONE I Fenici erano un popolo molto religioso: erano politeisti, cioè credevano in molti dei. Questi dei erano i fenomeni naturali: la pioggia, i tuoni, i fulmini, i fiumi, i mari, le stagioni, la

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO STATALE A. EINSTEIN. Storia: (Libro in adozione: M. Meschini-R. Persico, Popoli, tempi e storie, I, Archimede).

LICEO SCIENTIFICO STATALE A. EINSTEIN. Storia: (Libro in adozione: M. Meschini-R. Persico, Popoli, tempi e storie, I, Archimede). LICEO SCIENTIFICO STATALE A. EINSTEIN. PROGRAMMA A.S. 2014-2015. CLASSE I A. MATERIA: Storia-Geografia Prof. Crescenzo Palumbo Storia: (Libro in adozione: M. Meschini-R. Persico, Popoli, tempi e storie,

Dettagli

La ritirata di Russia. Dal fiume Don a Varsavia (1942-43)

La ritirata di Russia. Dal fiume Don a Varsavia (1942-43) La ritirata di Russia. Dal fiume Don a Varsavia (1942-43) Riccardo Di Raimondo LA RITIRATA DI RUSSIA. DAL FIUME DON A VARSAVIA (1942-43) Memorie di un soldato italiano www.booksprintedizioni.it Copyright

Dettagli

ENEA. www.inmigrazione.it. Esercizi. collana LINGUA ITALIANA L2

ENEA. www.inmigrazione.it. Esercizi. collana LINGUA ITALIANA L2 ENEA Esercizi www.inmigrazione.it collana LINGUA ITALIANA L2 Consigli per l uso: abbiamo affiancato questo allegato al PP La storia di Enea con il testo stampabile (aiuta molto farlo su fogli colorati)

Dettagli

Alessandro Magno e la civiltà ellenistica, ovvero dalla Macedonia all Impero Universale

Alessandro Magno e la civiltà ellenistica, ovvero dalla Macedonia all Impero Universale 1 e la civiltà ellenistica, ovvero dalla Macedonia all Impero Universale Alla morte di Filippo II, avvenuta nel 336 a.c., salì sul trono della Macedonia il figlio Alessandro. Il giovane ventenne era colto

Dettagli

I sette SACRAMENTI CATECHESI DI PAPA FRANCESCO

I sette SACRAMENTI CATECHESI DI PAPA FRANCESCO I sette SACRAMENTI CATECHESI DI PAPA FRANCESCO I sette SACRAMENTI CATECHESI DI PAPA FRANCESCO SHALOM 1 Editrice Shalom - 06.08.2014 Trasfigurazione del Signore 2008 Fondazione di Religione Santi Francesco

Dettagli

LA CLASSE IV D ALLA PINACOTECA DI BRERA

LA CLASSE IV D ALLA PINACOTECA DI BRERA LA CLASSE IV D ALLA PINACOTECA DI BRERA ANNO SCOLASTICO 2011/ 12 UNA GIORNATA A BRERA Venerdì 17 febbraio sono andato con la mia classe e la IV E a Brera. Quando siamo arrivati le guide ci hanno diviso

Dettagli

RELIGIONE SCUOLA PRIMARIA

RELIGIONE SCUOLA PRIMARIA RELIGIONE CLASSE PRIMA SCUOLA PRIMARIA 1 - IO NELLA CLASSE 1. Presentarsi nella propria particolarità 2. Capire che ognuno ha un posto 3. Comprendere che in classe non si è soli Presentazione degli insegnanti

Dettagli

Ciao, Fabio. Caro Alessandro D avena,

Ciao, Fabio. Caro Alessandro D avena, Al termine del percorso alla scoperta di Omero e Virgilio, i ragazzi della classe quinta primaria della Scuola Paritaria G. Veronesi scrivono le loro scoperte ad Alessandro d'avenia... Caro Signor Alessandro

Dettagli

qwertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwerty uiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasd

qwertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwerty uiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasd qwertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwerty uiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasd Progetto Libri digitali dell'istituto 16 Valpantena Verona fghjklzxcvbnmqwertyuiopasdfghjklzx cvbnmqwertyuiopasdfghjklzxcvbnmq wertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwertyui

Dettagli

LA PERLA IL TESORO PREZIOSO

LA PERLA IL TESORO PREZIOSO LA PERLA E IL TESORO PREZIOSO In quel tempo, Gesù disse alla folla: Il regno dei cieli è simile a un tesoro nascosto in un campo; un uomo lo trova e lo nasconde di nuovo, poi va, pieno di gioia, vende

Dettagli

LA SECONDA GUERRA MONDIALE

LA SECONDA GUERRA MONDIALE CONCORSO A.N.P.I. IC S.P. DAMIANO Scuola secondaria di 1 grado Classe: 3^C Insegnante: Anita Vitali Discipline: Italiano e Storia Abbiamo colto l occasione offerta da questo concorso per affrontare lo

Dettagli

La religione dei Greci. Classe 5 E Boragine Valerio Massimo Anno scolastico 2014/2015

La religione dei Greci. Classe 5 E Boragine Valerio Massimo Anno scolastico 2014/2015 La religione dei Greci Classe 5 E Boragine Valerio Massimo Anno scolastico 2014/2015 La nascita della civiltà greca Noi quest anno abbiamo studiato la nascita della Grecia, la vita quotidiana dei Greci,

Dettagli

I SETTE RE DI ROMA. Uno dei sensi possibili della storia è ricostruire un rapporto umano con il passato

I SETTE RE DI ROMA. Uno dei sensi possibili della storia è ricostruire un rapporto umano con il passato I SETTE RE DI ROMA Uno dei sensi possibili della storia è ricostruire un rapporto umano con il passato La storia è una disciplina, anzi un corpo di discipline, perché è ricerca, è narrazione, è studio

Dettagli

Dopo Zancle fu la volta di Naxos (735 a. C.), per lungo tempo considerata la prima colonia greca

Dopo Zancle fu la volta di Naxos (735 a. C.), per lungo tempo considerata la prima colonia greca Itinerario della Sicilia Greca La Sicilia è culla di un antica storia che affonda le sue radici nei lontanissimi secoli Ante Christum, quando a dominare erano i greci, diffusori di una cultura fatta di

Dettagli

PROGRAMMA DI STORIA-GEOGRAFIA classe 1 C

PROGRAMMA DI STORIA-GEOGRAFIA classe 1 C Anno scolastico 2010/2011 Liceo scientifico E. Fermi Nuoro PROGRAMMA DI STORIA-GEOGRAFIA classe 1 C STORIA UNITA 1: LA PREISTORIA 1-L origine della vita La formazione dei continenti La teoria dell evoluzione

Dettagli

Canti per i funerali. Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese

Canti per i funerali. Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese Canti per i funerali Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese SYMBOLUM 77 (84) 1. Tu sei la mia vita, altro io non ho Tu sei la mia strada, la mia verità Nella tua parola io camminerò

Dettagli

Esame di Alfabetizzazione Informatica. L'Impero Romano 1

Esame di Alfabetizzazione Informatica. L'Impero Romano 1 Facoltà di Lettere e Filosofia Corso di Laurea in Lingue e Letterature Moderne Esame di Alfabetizzazione Informatica L'Impero Romano 1 A.A 2010/2011 Prof. Francesco FONTANELLA 1 Questo documento è stato

Dettagli

Parrocchia di San Sperate CORSO DI FORMAZIONE PER CATECHISTI 2012-13

Parrocchia di San Sperate CORSO DI FORMAZIONE PER CATECHISTI 2012-13 Parrocchia di San Sperate CORSO DI FORMAZIONE PER CATECHISTI 2012-13 LE FONTI DELLA CATECHESI RINNOVAMENTO DELLA CATECHESI Al capitolo VI il Documento di Base indica 4 fonti per la catechesi: 1. la SACRA

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

Le carte Ti aiutano a collocare meglio nello spazio e nel tempo gli eventi trattati.

Le carte Ti aiutano a collocare meglio nello spazio e nel tempo gli eventi trattati. per studiare L approccio narrativo ai fatti del passato e la riflessione guidata sui temi e problemi della storia che caratterizzano Correva l anno ti offrono un avvicinamento critico alla storia politico-istituzionale

Dettagli

5ª tappa L annuncio ai Giudei

5ª tappa L annuncio ai Giudei Centro Missionario Diocesano Como 5 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Febbraio 09 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 5ª tappa L annuncio ai Giudei Pagina

Dettagli

LOCUZIONI AL MONDO. Il mistero di ogni persona (22/4/2013 24/4/2013) Testi tradotti dai messaggi originali pubblicati sul sito Locutions to the World

LOCUZIONI AL MONDO. Il mistero di ogni persona (22/4/2013 24/4/2013) Testi tradotti dai messaggi originali pubblicati sul sito Locutions to the World LOCUZIONI AL MONDO Il mistero di ogni persona (22/4/2013 24/4/2013) Testi tradotti dai messaggi originali pubblicati sul sito Locutions to the World 2 Sommario 1. La decisione della SS. Trinità al tuo

Dettagli

NASCE UN NUOVO POPOLO: I GRECI

NASCE UN NUOVO POPOLO: I GRECI NASCE UN NUOVO POPOLO: I GRECI Intorno al 1200 a.c. nuovi popoli arrivano in Grecia. Questi popoli partono dal Nord dell'asia e dal Nord dell'europa. Queste persone diventano i nuovi padroni del territorio.

Dettagli

Verona: rifugio del Sommo Poeta

Verona: rifugio del Sommo Poeta Verona: rifugio del Sommo Poeta La nostra fantastica avventura in Veneto incomincia a Verona, importante centro d arte e letteratura italiana. Appena arrivati, dopo un introduzione da parte della guida

Dettagli

-------------^------------- Cfr Lc 2,10-12.16.

-------------^------------- Cfr Lc 2,10-12.16. Vi annuncio una grande gioia, che sarà di tutto il popolo: oggi, nella città di Davide, è nato per voi un salvatore, che è Cristo Signore. Questo per voi il segno: troverete un bambino avvolto in fasce,

Dettagli

Museo del Risorgimento:

Museo del Risorgimento: Museo del Risorgimento: Il giorno 14 gennaio la classe 3C ha visitato il museo del Risorgimento. Il museo, prima di diventare tale,è stato la residenza di casa de Marchi, il quale una volta morto, ha donato

Dettagli

Un complotto in Julia Augusta Taurinorum

Un complotto in Julia Augusta Taurinorum Giulia Piovano Un complotto in Julia Augusta Taurinorum I diritti di traduzione, memorizzazione elettronica, riproduzione e di adattamento totale o parziale con qualsiasi mezzo (compresi i microfilm e

Dettagli

LE CIVILTÀ CRETESE E MICENEA

LE CIVILTÀ CRETESE E MICENEA LE CIVILTÀ CRETESE E MICENEA Creta è l isola più grande dell arcipelago greco. Si trova al centro del Mar Mediterraneo. L isola aveva un territorio fertile. Queste caratteristiche dell isola hanno permesso

Dettagli

La civiltà greca. Mondadori Education

La civiltà greca. Mondadori Education La civiltà greca I Greci, discendenti dei Micenei e dei Dori, vivevano in un territorio montuoso con pochi spazi coltivabili; fondarono città-stato indipendenti, le poleis, spesso in lotta tra loro. Le

Dettagli

a. Legga questo primo brano e scelga il titolo corretto tra i tre proposti:

a. Legga questo primo brano e scelga il titolo corretto tra i tre proposti: Recupero TVI per matricole straniere a.a. 2010-11 Rosella Bozzone Costa - Lingua Italiana (13049 e 92020) Materiale 1b (Rg) TEST D INGRESSO Data Nome Cognome Matr.: Risultato della prova: PROVA DI COMPRENSIONE

Dettagli

Tanti luoghi, tanta storia, tanti volti nella memoria

Tanti luoghi, tanta storia, tanti volti nella memoria Tanti luoghi, tanta storia, tanti volti nella memoria 4 ottobre 2015 Giornata delle famiglie al Museo PROGETTO: Liliana Costamagna Progetto Grafico: Roberta Margaira Questo album ti accompagna a scoprire

Dettagli

Logopedia in musica e. canzoni

Logopedia in musica e. canzoni Logopedia in musica e canzoni Un Lavoro di Gruppo, Giugno 2013 INTRODUZIONE Siamo un gruppo di persone, chi ricoverato in Degenza e chi in Day Hospital, del Presidio Ausiliatrice-don Gnocchi di Torino

Dettagli

FIABE GIAPPONESI. La principessa del bambù. La fanciulla del melone. Le due Fortune. Luna e Stella. Le Creature delle fiabe giapponesi.

FIABE GIAPPONESI. La principessa del bambù. La fanciulla del melone. Le due Fortune. Luna e Stella. Le Creature delle fiabe giapponesi. http://web.tiscali.it La principessa del bambù. La fanciulla del melone. Le due Fortune. Luna e Stella. FIABE GIAPPONESI Le Creature delle fiabe giapponesi. LA PRINCIPESSA DEL BAMBÙ. C'erano una volta

Dettagli

Musica, arti e creatività. Musica e poesia: una partitura nel testo parlato Relazione a due voci di ANNALISA SPADOLINI e MICHELE TORTORICI

Musica, arti e creatività. Musica e poesia: una partitura nel testo parlato Relazione a due voci di ANNALISA SPADOLINI e MICHELE TORTORICI Musica, arti e creatività Il fondamento filosofico del fare musica tutti nel sistema formativo Convegno internazionale di studi IV Edizione Roma, 31 marzo - 1 aprile 2011 Musica e poesia: una partitura

Dettagli

LA RAGAZZA DELLA FOTO

LA RAGAZZA DELLA FOTO dai 9 anni LA RAGAZZA DELLA FOTO LIA LEVI Illustrazioni di Desideria Guicciardini Serie Arancio n 78 Pagine: 240 Codice: 978-88-566-3995-7 Anno di pubblicazione: 2014 L AUTRICE Lia Levi, di famiglia ebrea,

Dettagli

3] PRINCIPATI E STATI REGIONALI

3] PRINCIPATI E STATI REGIONALI 3] PRINCIPATI E STATI REGIONALI SIGNORI E PRINCIPI Fra la metà del Duecento e il Quattrocento, nell'italia settentrionale e centrale > numerose signorie. Molti signori, dopo avere preso il potere con la

Dettagli

LABORATORIO GIOCHI MATEMATICI ANNO SCOLASTICO 2010/2011 PRIMO QUADRIMESTRE

LABORATORIO GIOCHI MATEMATICI ANNO SCOLASTICO 2010/2011 PRIMO QUADRIMESTRE LABORATORIO GIOCHI MATEMATICI ANNO SCOLASTICO 2010/2011 PRIMO QUADRIMESTRE Le immagini contenute in questa presentazione sono estratte da pagine web, se qualcuno dovesse trovare immagini coperte da copyright,

Dettagli

PRIMA DI INIZIARE: CERCA LA GRECIA SU UNA CARTA GEOGRAFICA I GRECI

PRIMA DI INIZIARE: CERCA LA GRECIA SU UNA CARTA GEOGRAFICA I GRECI PRIMA DI INIZIARE: CERCA LA GRECIA SU UNA CARTA GEOGRAFICA I GRECI MOLTO TEMPO FA IN GRECIA C'ERA LA CIVILTÀ MICENEA. NEL 1200 A. C. I DORI (UN POPOLO CHE VENIVA DALL'EUROPA) INVASERO LA GRECIA. I DORI

Dettagli

I Fenici - l oriente in occidente 21 ottobre 2004 17 aprile 2005

I Fenici - l oriente in occidente 21 ottobre 2004 17 aprile 2005 COMUNICATO STAMPA I Fenici - l oriente in occidente 21 ottobre 2004 17 aprile 2005 La mostra è organizzata dalla Fondazione di Via Senato in collaborazione con la Società Cooperativa Archeologica di Milano

Dettagli

Fotografie: Contrasto: Erich Lessing pp. 97, 114; Everett Collection p. 66 Corbis: Atlantide Phototravel p. 94 basso

Fotografie: Contrasto: Erich Lessing pp. 97, 114; Everett Collection p. 66 Corbis: Atlantide Phototravel p. 94 basso STORIA Testi: Andrea Bachini Impaginazione e redazione: Pier Paolo Puxeddu+Francesca Vitale studio associato Progetto grafico copertina: Isabel Rocìo Gonzalez Fotografie: Contrasto: Erich Lessing pp. 97,

Dettagli

I colori dell autunno

I colori dell autunno I quaderni di Classe II A Scuola Secondaria di I Grado A. Zammarchi Castrezzato (BS) I colori dell autunno Haiku Poëtica Novembre 2009 Poëtica Classe II A - Scuola Secondaria di I Grado A. Zammarchi -

Dettagli

L AGNELLO E I SETTENARI DEI SIGILLI E DELLE TROMBE

L AGNELLO E I SETTENARI DEI SIGILLI E DELLE TROMBE Parrocchia Maria Ss. Assunta - LIBRO DELL APOCALISSE L AGNELLO E I SETTENARI DEI SIGILLI E DELLE TROMBE (cc 4-11) 1 Schema di Ap. 1-16 1 16 1. Prologo (cap. 1): Introduzione: intento: rivelazione contenuto:

Dettagli

L Europa e il mondo nel primo Novecento p. 8

L Europa e il mondo nel primo Novecento p. 8 Libro misto DVD Atlante Storico Percorso di cittadinanza e Costituzione con testi integrali Materiali aggiuntivi per lo studio individuale immagini, carte, mappe concettuali RISORSE ONLINE Schede per il

Dettagli

DELLA SCUOLA DEL SABATO CRISI IN CIELO 1 TRIMESTRE 2016

DELLA SCUOLA DEL SABATO CRISI IN CIELO 1 TRIMESTRE 2016 LEZIONE 1 DELLA SCUOLA DEL SABATO CRISI IN CIELO 1 TRIMESTRE 2016 SABATO 2 GENNAIO 2016 Durante questo trimestre studieremo i risultati della ribellione di Satana, e come fu contrastata dal piano divino

Dettagli

ISTITUTO SAN GIUSEPPE CALASANZIO LICEI CLASSICO SCIENTIFICO LINGUISTICO Via Cortina D Ampezzo, 256 Roma

ISTITUTO SAN GIUSEPPE CALASANZIO LICEI CLASSICO SCIENTIFICO LINGUISTICO Via Cortina D Ampezzo, 256 Roma ISTITUTO SAN GIUSEPPE CALASANZIO LICEI CLASSICO SCIENTIFICO LINGUISTICO Via Cortina D Ampezzo, 256 Roma Elaborato Seminario Interdisciplinare I Biennio Dialogare... è bello! Sul tema: L amicizia: una splendida

Dettagli

I A ISTITUTO TECNICO L. EINAUDI MURAVERA MATERIA:RELIGIONE. PROFESSORE: FAEDDA SIMONE Anno 2014-2015

I A ISTITUTO TECNICO L. EINAUDI MURAVERA MATERIA:RELIGIONE. PROFESSORE: FAEDDA SIMONE Anno 2014-2015 I A ISTITUTO TECNICO L. EINAUDI MURAVERA MATERIA:RELIGIONE. PROFESSORE: FAEDDA SIMONE 1. Unità di apprendimento: IL MISTERO DELL ESISTENZA - Chi sono io? Le domande di senso nell esistenza di qualsiasi

Dettagli

Centro Internazionale di Scrittura Drammaturgica La Loggia

Centro Internazionale di Scrittura Drammaturgica La Loggia 35 Centro Internazionale di Scrittura Drammaturgica La Loggia Centro Internazionale di Scrittura Drammaturgica La Loggia internet: www.teatrinodeifondi.it e-mail: cisd@teatrinodeifondi.it Gertjan Durmishi

Dettagli

http://circolopliniocorreadeoliveira.blogspot.it/2010/10/santa-teresa-davila.html Santa Teresa d Avila

http://circolopliniocorreadeoliveira.blogspot.it/2010/10/santa-teresa-davila.html Santa Teresa d Avila http://circolopliniocorreadeoliveira.blogspot.it/2010/10/santa-teresa-davila.html Santa Teresa d Avila Le mura di Avila Santa Teresa d Avila (1515-1582) era al Carmelo di Toledo quando il re del Portogallo,

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

MIGRANTI. La classe I B. incontra la professoressa Giovanna Cipollari (CVM) docente referente: prof.ssa Patrizia Monetti. Progetto di intercultura

MIGRANTI. La classe I B. incontra la professoressa Giovanna Cipollari (CVM) docente referente: prof.ssa Patrizia Monetti. Progetto di intercultura MIGRANTI La classe I B incontra la professoressa Giovanna Cipollari (CVM) docente referente: prof.ssa Patrizia Monetti Progetto di intercultura Essere giovani nella società globale: in viaggio da me a

Dettagli

La BIBBIA è il libro più diffuso nel mondo.

La BIBBIA è il libro più diffuso nel mondo. La BIBBIA è il libro più diffuso nel mondo. La parola BIBBIA deriva da una parola greca (biblia) che vuol dire I LIBRI. Possiamo dire, infatti che la Bibbia è una BIBLIOTECA perché raccoglie 73 libri.

Dettagli

PRIMI GIORNI IN ANGOLA.

PRIMI GIORNI IN ANGOLA. PRIMI GIORNI IN ANGOLA. Sono già tante le cose da raccontare, e non so da che parte cominciare! 1. IL LAVORO. Nella lettera precedente ( Che ci faccio qui ) vi ho già descritto a grandi linee il progetto

Dettagli