Seminari Formativi Tematici. In collaborazione con:

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Seminari Formativi Tematici. In collaborazione con:"

Transcript

1 Seminari Formativi Tematici In collaborazione con:

2 Materiali da costruzione e LEED Materiali e ISO Esperienze pratiche nei progetti LEED a Milano_Porta Nuova

3 GREENWICH Srl (opera sul LEED dal 2007) 3 professionisti accreditati LEED (LEED AP) Pinoli_Zaffino_Mottura + Brenna 1 professionista Formatore GBC Italia 1 professionista Revisore GBC Italia. Socio del Green Building Council (GBC) Italia

4 Area Porta Nuova Milano Garibaldi Isola Varesine M. Pinoli_ Referente LEED per la costruzione

5 Campus Basilisco Progetto Basilisco Multiple buildings LEED NC mq Peschiera Borromeo (MI)

6 CREDITI LEED DI COSTRUZIONE Applicazione dei crediti LEED di costruzione

7 CERTIFICAZIONE LEED Durante la Costruzione 1. CREDITI SS - PREREQUISITE, Construction Activity Pollution Prevention - Approccio comune lotto1 e lotto2 - Stato avanzamento cantiere, strategie impiegate, Planimetria ESC Plan. 2. CREDITI MR - MR Credit 2.1 & 2.2, Construction Waste Management - Approccio gestionale unico per lotto1 e lotto2 - MR Credit 4.1 & 4.2, Recycled Content; MR Credit 5.1 & 5.2, Regional Materials - Aggiornamento Tabella elenco materiali installati - Aggiornamento Tabelle a consuntivo e previsionale rispetto quanto riportato nella definizione dei costi materiali. - Avanzamento fornitori LOTTO2 3. CREDITI EQ - EQ Credit 3, Construction IAQ Management Plan. - EQ Credit 4.1, 4.2, 4.3 & 4.4, Low Emitting Materials

8 CERTIFICAZIONE LEED Applicazione Crediti Famiglia MR MR Credit 4.1 & 4.2, Recycled Content, 10% / 20% (post-consumer + ½ pre-consumer) OBIETTIVO: Aumentare l utilizzo di materiali derivati dal riciclo di materiali di scarto di lavorazioni (Pre-consumo) e di materiali di scarto costituenti rifiuto ( Post-consumo). Pre-Consumo: Materiale di scarto di processi di lavorazione che non sono stati utilizzati per il loro fine. Si considera solo il 50% del valore. Le percentuali (10-20 %) sono da calcolarsi sul valore dei materiali ad installazione permanente in cantiere. Post-Consumo: Materiale / prodotti di scarto che hanno completato il loro ciclo di vita (rifiuti). Si considera il 100% del valore. Non sono considerabili ai fini dei crediti 4.1 e 4.2 impianti elettrici, meccanici, idrico-sanitari e ascensori. ES: carcasse di auto, elettrodomestici, bottiglie di plastica, vetro, etc.

9 CREDITO MR 4: RECYCLED CONTENT OBIETTIVO: Aumentare l utilizzo di materiali derivati dal riciclo di materiali di scarto di lavorazioni (Pre-consumo) e di materiali di scarto costituenti rifiuto ( Post-consumo). Contenuto riciclato Pre-Consumo: Materiale di scarto di processi di lavorazione che non sono stati utilizzati per il loro fine. Si considera solo il 50% del valore. Contenuto riciclato Post-Consumo: Materiale / prodotti di scarto che hanno completato il loro ciclo di vita (rifiuti). Si considera il 100% del valore. ES: carcasse di auto, elettrodomestici, bottiglie di plastica, vetro, etc.

10 CREDITO MR 4: RECYCLED CONTENT Le percentuali (10% per ottenere 1 punto o 20% per ottenere 2 punti) sono da calcolarsi sul valore dei materiali ad installazione permanente in cantiere. Valore contenuto riciclato di ogni singolo materiale( ) = (% contenuto riciclato post-consumo x costo materiale) + 0,5 (% contenuto riciclato pre-consumo x costo materiale) Percentuale contenuto riciclato di progetto = (Valore di contenuto riciclato totale ( ) / Costo totale dei materiali ( ) ) x 100

11 CREDITO MR 4: RECYCLED CONTENT Per il calcolo del costo totale dei materiali si possono utilizzare due opzioni: 1.Somma del costo di tutti i materiali installati permanentemente in cantiere, da capitolato prezzi 2.Utilizzare un valore di default del 45%: Costo totale materiali = Costo totale di progetto x 0,45

12 CREDITO MR 4: RECYCLED CONTENT Costo di ogni materiale: deve essere calcolato il solo costo dei materiali, esclusi di posa e manodopera Costo totale dei materiali: considerare il costo dei materiali contenuti nelle sezioni da 3 a 10, 31 e 32 del CSI Master Format 2004 Edition. Divisione 3: Calcestruzzo Divisione 4: Murature Divisione 5: Metalli Divisione 6: Legno, plastica Divisione 7: Materiali isolanti Divisione 8: Facciate, finestre e porte Divisione 9: Finiture Divisione 10: Sistemi accessori (accessori bagni, serrature, ecc.) Divisione 31: Fondazioni Divisione 32: Sistemazioni esterne e piantumazioni Non sono considerabili ai fini del credito 4 impianti elettrici, meccanici, idrico-sanitari e ascensori.

13 Contributo Acciaio e Calcestruzzo

14 CERTIFICAZIONE LEED MR Credit 4.1 & 4.2: consuntivo Consuntivo a marzo 2010 Aggiornamento materiali installati , i tu cn re alo V 0 Marzo 2010 Obiettivo MR 4.1 Obiettivo MR 4.2 Contributo ferro e calcestruzzo

15 CERTIFICAZIONE LEED Valore contenuto riciclato Fine lavori Considerando il solo contributo di: - Ferro; - Calcestruzzo , Fine Lavori Obiettivo MR 4.1 Obiettivo MR 4.2 Stato avanzamento crediti LEED di costruzione MR Credit 4.1 & 4.2: previsionale

16 Materiali a contenuto riciclato MR Credit 4.1 & 2.2, Recycled Content, 10% / 20% ( post-consumer + ½ preconsumer) ESEMPI: -AGGREGATI RICICLATI SOSTITUTIVI -DELLE GHIAIE E SABBIE NATURALI - COME Matrix PER IL CLS AGMatrix PER BLOCCHI CLS REALIZZATO CON Matrix DI:

17 Materiali a contenuto riciclato ESEMPI: -LATERIZI REALIZZATI CON Matrix 0-2: Applicazione dei crediti LEED di costruzione MR Credit 4.1 & 2.2, Recycled Content, 10% / 20% ( post-consumer + ½ preconsumer)

18 COMUNICAZIONE LEED cartellonistica

19 Applicazione Crediti Famiglia MR MR Credit 5.1 & 5.2, Regional Materials, 10% / 20% extracted, Processed & Manufactured Regionally OBIETTIVO: Aumentare l utilizzo di materiali che sono estratti, lavorati e realizzati a livello locale ovvero entro 350 km dal cantiere (500 miles USA) Le percentuali (10-20 %) sono da calcolarsi sul valore dei materiali ad installazione permanente in cantiere. Non sono considerabili ai fini dei crediti 5.1 e 5.2 impianti elettrici, meccanici, idrico-sanitari e ascensori. Pinoli, Zaffino, Roncalli Stato avanzamento crediti LEED di costruzione CERTIFICAZIONE LEED

20 CREDITO MR 5: REGIONAL MATERIALS OBIETTIVO: Aumentare l utilizzo di materiali che sono estratti, lavorati e realizzati a livello locale ovvero entro 500 miglia dal cantiere. Le percentuali (10% per ottenere 1 punto o 20% per ottenere 2 punti) sono da calcolarsi sul valore dei materiali ad installazione permanente in cantiere. Costo totale dei materiali: considerare il costo dei materiali contenuti nelle sezioni da 3 a 10, 31 e 32 del CSI Master Format 2004 Edition. Non sono considerabili ai fini del credito 5 impianti elettrici, meccanici, idrico-sanitari e ascensori. Percentuale di materiali regionali = Costo totale dei materiali regionali ( ) / Costo totale materiali di progetto ( )

21 CERTIFICAZIONE LEED Consuntivo a marzo 2010 Aggiornamento materiali installati a marzo Valore contenuto regionale , Marzo 2010 Obiettivo MR Obiettivo MR Contributo ferro e calcestruzzo Pinoli, Zaffino, Roncalli Stato avanzamento crediti LEED di costruzione MR 5.1, 5.2: Risultati provenienza regionale _ LOTTO 1

22 Seminari Formativi Tematici In collaborazione con:

23 CREDITO MR 4: RECYCLED CONTENT Calcolo del contenuto riciclato di materiali composti Materiali composti possono essere costituiti da diverse tipologie di materiali (pannelli di legno composto e sistemi di finestre). Per il calcolo del contenuto riciclato considerare le percentuali di materiale riciclato postconsumo e pre-consumo dei singoli componenti utilizzando la percentuale in peso di ogni componente. Si applica la seguente formula: Valore contenuto riciclato dei materiali composti( ) = (% contenuto riciclato post-consumo/peso totale materiale) x costo materiale composto + (% contenuto riciclato pre-consumo/peso totale materiale ) x costo materiale composto x 0,5

LEED NC ALLEGATO AL REGOLAMENTO EDILIZIO COMUNALE

LEED NC ALLEGATO AL REGOLAMENTO EDILIZIO COMUNALE CAPO II SINTESI DELLE TEMATICHE LEED NC ALLEGATO AL REGOLAMENTO EDILIZIO COMUNALE S I N T E S I D E L L E T E M A T I C H E USO SOSTENIBILE DELLE AREE SOGGETTE A TRASFORMAZIONE EDILIZIA SUSTAINABLE SITES

Dettagli

SISTEMI DI CERTIFICAZIONE LEED E GBC: IL CONTRIBUTO DELLA LANA DI ROCCIA CREATE AND PROTECT

SISTEMI DI CERTIFICAZIONE LEED E GBC: IL CONTRIBUTO DELLA LANA DI ROCCIA CREATE AND PROTECT SISTEMI DI CERTIFICAZIONE LEED E GBC: IL CONTRIBUTO DELLA LANA DI ROCCIA CREATE AND PROTECT I sistemi di rating LEED e GBC I sistemi di rating LEED (Leadership in Energy and Environmental Design) e GBC

Dettagli

Servizi di consulenza per la certificazione LEED LEED Italia 2009 - LEED 2009 for NC & for Retail LEED 2009 for C&S - LEED 2009 for CI LEED 2009 for

Servizi di consulenza per la certificazione LEED LEED Italia 2009 - LEED 2009 for NC & for Retail LEED 2009 for C&S - LEED 2009 for CI LEED 2009 for Servizi di consulenza per la certificazione LEED LEED Italia 2009 - LEED 2009 for NC & for Retail LEED 2009 for C&S - LEED 2009 for CI LEED 2009 for EBOM - GBC Home Edifici Residenziali CONSULENZA LEED

Dettagli

Il GBC Italia ha il compito di sviluppare, secondo le linee guida comuni a tutti gli aderenti alla comunità internazionale LEED,, le caratteristiche

Il GBC Italia ha il compito di sviluppare, secondo le linee guida comuni a tutti gli aderenti alla comunità internazionale LEED,, le caratteristiche Il GBC Italia ha il compito di sviluppare, secondo le linee guida comuni a tutti gli aderenti alla comunità internazionale LEED,, le caratteristiche del sistema LEED Italia, che dovrà tener presenti le

Dettagli

LEED COME STRUMENTO DI PROJECT MANAGEMENT: LE RIPERCUSSIONI SUI COSTI

LEED COME STRUMENTO DI PROJECT MANAGEMENT: LE RIPERCUSSIONI SUI COSTI LEED COME STRUMENTO DI PROJECT MANAGEMENT: LE RIPERCUSSIONI SUI COSTI Silvio A. Manfredini, ingegnere, senior partner Open Project Marco Orlandini, architetto, senior partner Open Project Andrea Bozzini,

Dettagli

FORMAZIONE SAPA. Arch. Paola Moschini LEED AP BD+C MACRO DESIGN STUDIO. Bolzano, 30 ottobre 2012 14 novembre 2012

FORMAZIONE SAPA. Arch. Paola Moschini LEED AP BD+C MACRO DESIGN STUDIO. Bolzano, 30 ottobre 2012 14 novembre 2012 1 FORMAZIONE SAPA Arch. Paola Moschini LEED AP BD+C MACRO DESIGN STUDIO Bolzano, 30 ottobre 2012 14 novembre 2012 1 2 3 4 Un fenomeno assai noto, lo scioglimento dei ghiacciai e l innalzamento dei livelli

Dettagli

Crediti LEED di riferimento per Tosi Serramenti

Crediti LEED di riferimento per Tosi Serramenti REPORT PRODOTTI RISPETTO ALLO STANDARD LEED Crediti LEED di riferimento per Tosi Serramenti Documento redatto da Erika Endrizzi Rovereto, 23 novembre 2010 1 REPORT PRODOTTI / SERVIZI RISPETTO ALLO STANDARD

Dettagli

REPORT DI MAPPATURA LEED

REPORT DI MAPPATURA LEED REPORT DI MAPPATURA LEED DEI PRODOTTI BRIANZA PLASTICA Rilasciato da: Habitech Distretto Tecnologico Trentino Piazza Manifattura, 1 38068 Rovereto (TN) Tel. 0464 443450 Settembre 2012 Sommario Premessa

Dettagli

ARCA, marchio di qualità per gli edifici in legno 7 ottobre 2011 MADE Rho (MI)

ARCA, marchio di qualità per gli edifici in legno 7 ottobre 2011 MADE Rho (MI) ARCA, marchio di qualità per gli edifici in legno 7 ottobre 2011 MADE Rho (MI) Prof. Antonio Frattari Facoltà di Ingegneria - Università di Trento) Titolo intervento: LA SOSTENIBILITÀ DEGLI EDIFICI IN

Dettagli

Sapa Building System. e la sostenibilità ambientale secondo i parametri dei protocolli LEED E GBC.

Sapa Building System. e la sostenibilità ambientale secondo i parametri dei protocolli LEED E GBC. Sapa Building System e la sostenibilità ambientale secondo i parametri dei protocolli LEED E GBC. PROFILO AZIENDALE Sapa Group, azienda multinazionale con sede a Stoccolma, è uno dei maggiori produttori

Dettagli

ETERNO IVICA PEDESTAL WOODECK CONTRIBUTO ALLA CERTIFICAZIONE LEED INTRODUZIONE. Le Competenze di Qualitynet

ETERNO IVICA PEDESTAL WOODECK CONTRIBUTO ALLA CERTIFICAZIONE LEED INTRODUZIONE. Le Competenze di Qualitynet ETERNO IVICA PEDESTAL WOODECK CONTRIBUTO ALLA CERTIFICAZIONE LEED INTRODUZIONE Le Competenze di Qualitynet Siamo specializzati dal 1997 in Servizi ad alto contenuto professionale per la Conformità di Prodotti,

Dettagli

23/03/2013 SOMMARIO SOMMARIO MISSION. GREEN BUILDING COUNCIL ITALIA (www.gbcitalia.com) U.S. GREEN BUILDING COUNCIL (www.usgbc.

23/03/2013 SOMMARIO SOMMARIO MISSION. GREEN BUILDING COUNCIL ITALIA (www.gbcitalia.com) U.S. GREEN BUILDING COUNCIL (www.usgbc. GREEN JOBS Being LEED AP Arch. Paola Moschini - LEED AP BD+C MACRO DESIGN STUDIO srl MACRO DESIGN STUDIO srl Arch. Paola Moschini LEED AP BD+C GBC HOME AP Roma, 23 marzo 2013 1 2 U.S. Green Building Council

Dettagli

DECORK Finitura decorativa a base sughero applicabile a parete e pavimento (granulometria 0 1 mm).

DECORK Finitura decorativa a base sughero applicabile a parete e pavimento (granulometria 0 1 mm). DECORATIVI DECORK 1608203 Rivestimento decorativo a base di sughero e resine all'acqua (granulometria 0 1 mm) per la decorazione di pavimenti, pareti e soffitti. Il rivestimento presenta tutti i vantaggi

Dettagli

MASTER IN PROGETTAZIONE URBANA SOSTENIBILE A21 BRESCIA REGOLAMENTO EDILIZIO SOSTENIBILE

MASTER IN PROGETTAZIONE URBANA SOSTENIBILE A21 BRESCIA REGOLAMENTO EDILIZIO SOSTENIBILE MASTER IN PROGETTAZIONE URBANA SOSTENIBILE A21 BRESCIA REGOLAMENTO EDILIZIO SOSTENIBILE A21 Brescia- Regolamento edilizio sostenibile: Principi Scopo Semplicità Coniugare il mito dell igiene con la tutela

Dettagli

Nuove tematiche ambientali per le Aziende (EPD, LEED, FSC, EXPO 2015) Mario Pinoli

Nuove tematiche ambientali per le Aziende (EPD, LEED, FSC, EXPO 2015) Mario Pinoli Nuove tematiche ambientali per le Aziende (EPD, LEED, FSC, EXPO 2015) Mario Pinoli 3 5 Sostenibilità: perché??? buildings are an important part of the environmental solution to climate change United

Dettagli

www.daliform.com Casseforme a perdere per il getto simultaneo di travi di fondazione e soletta

www.daliform.com Casseforme a perdere per il getto simultaneo di travi di fondazione e soletta www.daliform.com Casseforme a perdere per il getto simultaneo di travi di fondazione e soletta LEGENDA: Acqua, vasche di raccolta Fondazioni CENTRALINO Telefono Fax +39 0422 2083 +39 0422 800234 SEGRETERIA

Dettagli

VIGLOLO VATTARO 27 OTTOBRE 2010 CINZIA ZINI

VIGLOLO VATTARO 27 OTTOBRE 2010 CINZIA ZINI PRESENTE E FUTURO DELLE ENERGIE RINNOVABILI VIGLOLO VATTARO 27 OTTOBRE 2010 CINZIA ZINI GREEN BUILDING COUNCIL ITALIA Gli obiettivi: Il GBC Italia è un associazione non profit promossa dalla Società Consortile

Dettagli

CORSO LIVELLO 400. Arch. Paola Moschini LEED AP BD+C Prodotti da costruzione per un Green Market : know-how essenziale per i produttori

CORSO LIVELLO 400. Arch. Paola Moschini LEED AP BD+C Prodotti da costruzione per un Green Market : know-how essenziale per i produttori CORSO LIVELLO 400 Arch. Paola Moschini LEED AP BD+C Prodotti da costruzione per un Green Market : know-how essenziale per i produttori 1 COPYRIGHT DIRITTI D AUTORE Questa presentazione è di esclusiva proprietà

Dettagli

Ristrutturazione e riqualificazione energetica con il termo intonaco a base sughero Diathonite Evolution

Ristrutturazione e riqualificazione energetica con il termo intonaco a base sughero Diathonite Evolution Ristrutturazione e riqualificazione energetica con il termo intonaco a base sughero Diathonite Evolution 22 marzo 2013 Roma IN COLLABORAZIONE CON Diasen: chi siamo Diasen nasce nel 1980 come divisione

Dettagli

Trentino Sviluppo S.p.A. ALLEGATO AL CAPITOLATO SPECIALE CERTIFICAZIONE LEED

Trentino Sviluppo S.p.A. ALLEGATO AL CAPITOLATO SPECIALE CERTIFICAZIONE LEED Trentino Sviluppo S.p.A. ALLEGATO AL CAPITOLATO SPECIALE CERTIFICAZIONE LEED 1 1 RIFERIMENTO AL CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO Il seguente documento costituisce un allegato al Capitolato Speciale di Appalto

Dettagli

in questo spazio puoi rinnovare un davanzale UNA RIVOLUZIONE in soli 6 mm

in questo spazio puoi rinnovare un davanzale UNA RIVOLUZIONE in soli 6 mm in questo spazio puoi rinnovare un davanzale UNA RIVOLUZIONE in soli 6 mm EASYSILL rinnova soglie e davanzali in un solo giorno senza opere murarie INCREDIBILMENTE SOTTILE Easysill 6mm Thermosill 26,6mm

Dettagli

LEED Leadership in Energy and Environmental Design. Linee guida per l applicazione dei crediti LEED alle piastrelle di ceramica

LEED Leadership in Energy and Environmental Design. Linee guida per l applicazione dei crediti LEED alle piastrelle di ceramica LEED Leadership in Energy and Environmental Design Linee guida per l applicazione dei crediti LEED alle piastrelle di ceramica Il presente documento è stato impostato e realizzato da Andrea Canetti, Valentina

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA ELEMENTI CHE COMPONGONO L'OFFERTA ECONOMICAMENTE PIU VANTAGGIOSA

DISCIPLINARE DI GARA ELEMENTI CHE COMPONGONO L'OFFERTA ECONOMICAMENTE PIU VANTAGGIOSA DISCIPLINARE DI GARA ELEMENTI CHE COMPONGONO L'OFFERTA ECONOMICAMENTE PIU VANTAGGIOSA PREMESSA. Il presente documento definisce i parametri e i criteri di valutazione dell offerta, pertinenti alla natura,

Dettagli

Crediti Leed e materiali da costruzione

Crediti Leed e materiali da costruzione I Quaderni di Edilio Crediti Leed e materiali da costruzione La scelta di prodotti o materiali con determinate caratteristiche può contribuire ad ottenere la certificazione di sostenibilità di un edificio

Dettagli

Leadership in Energy and Environmental Design

Leadership in Energy and Environmental Design LEED Leadership in Energy and Environmental Design LEED è lo standard di certificazione energetica e di sostenibilità degli edifici più in uso al mondo: si tratta di una serie di criteri sviluppati negli

Dettagli

Terre della Badia S.p.A. DOCUMENTO SULLA REGIONALITA SECONDO I CRITERI LEED e GBC UNA FILIERA PRODUTTIVA MADE IN ITALY: TERRE DELLA BADIA

Terre della Badia S.p.A. DOCUMENTO SULLA REGIONALITA SECONDO I CRITERI LEED e GBC UNA FILIERA PRODUTTIVA MADE IN ITALY: TERRE DELLA BADIA DOCUMENTO SULLA REGIONALITA SECONDO I CRITERI LEED e GBC UNA FILIERA PRODUTTIVA MADE IN ITALY: TERRE DELLA BADIA Documento sulla regionalita secondo i criteri LEED e GBC Data di emissione 11-02-2013 Revisione

Dettagli

Porta Nuova Milano. Il Progetto

Porta Nuova Milano. Il Progetto Forza. Azione.Passione. Porta Nuova Milano Holcim (Italia) Il Progetto Un maxi intervento di trasformazione urbana; la riqualificazione di oltre 290mila mq di aree dismesse che consentirà di riallacciare

Dettagli

L offerta formativa di Green Building Council Italia

L offerta formativa di Green Building Council Italia Presentazione GBC Home Trento, Sala Congressi della Federazione Trentina della Cooperazione 6 marzo 2012 L offerta formativa di Green Building Council Italia Alessandro Speccher Senior Developer, GBC Italia

Dettagli

Tutor accademico: Prof. Vincenzo Corrado Tutor aziendale: Ing. Lorenzo Balsamelli. Studente: Daniela Stimolo

Tutor accademico: Prof. Vincenzo Corrado Tutor aziendale: Ing. Lorenzo Balsamelli. Studente: Daniela Stimolo Il protocollo LEED 2009 Italia Nuove Costruzioni e Ristrutturazioni Verifica dell applicabilità del Prerequisito 2 dell area tematica Energia e Atmosfera a un edificio storico Tutor accademico: Prof. Vincenzo

Dettagli

AGGREGATI DIRICICLO E POSSIBILI UTILIZZI

AGGREGATI DIRICICLO E POSSIBILI UTILIZZI AGGREGATI DIRICICLO E POSSIBILI UTILIZZI (DM 203/2003 CIRC. N 5205/05) IMPIANTO DI PRODUZIONE : Via Rinaldi n 101 Località Cavazzoli Reggio Emilia D.M. n 203/2003 Impone alle Pubbliche Amministrazioni

Dettagli

Macro Design Studio ORGANIZZA FORMAZIONE LEED A MILANO

Macro Design Studio ORGANIZZA FORMAZIONE LEED A MILANO Macro Design Studio ORGANIZZA FORMAZIONE LEED A MILANO Macro Design Studio fornisce servizi di consulenza in materia di sostenibilità con l obie

Dettagli

GARBARI S.p.A. Via dell Ora del Garda 1, 38121 TRENTO Tel. +39 0461 957700 Fax +39 0461 957727- www.garbari.it

GARBARI S.p.A. Via dell Ora del Garda 1, 38121 TRENTO Tel. +39 0461 957700 Fax +39 0461 957727- www.garbari.it GARBARI S.p.A. Via dell Ora del Garda 1, 38121 TRENTO Tel. +39 0461 957700 Fax +39 0461 957727- www.garbari.it Quello che fai, fallo bene. È questo il motto presente nell affresco che si trova all entrata

Dettagli

RISTRUTTURAZIONE FABBRICATO RESIDENZIALE Oneri per la sicurezza dorante tutta la durata del cantiere. ONERI SICUREZZA % 1,5 187.791,84 2.

RISTRUTTURAZIONE FABBRICATO RESIDENZIALE Oneri per la sicurezza dorante tutta la durata del cantiere. ONERI SICUREZZA % 1,5 187.791,84 2. RISTRUTTURAZIONE FABBRICATO RESIDENZIALE Oneri per la sicurezza dorante tutta la durata del cantiere. ONERI SICUREZZA % 1,5 187.791,84 2.816,88 MAT 270 MATERIALI DA COSTRUZIONE NOLEGGI E TRASPORTI 270.

Dettagli

Introduzione alla Certificazione LEED per i solai prefabbricati e doppie lastre in calcestruzzo

Introduzione alla Certificazione LEED per i solai prefabbricati e doppie lastre in calcestruzzo 56 Introduzione alla Certificazione LEED per i solai prefabbricati e doppie lastre in calcestruzzo Michele Locatelli, Consulente ASSOBETON Sezione Solai e Doppia Lastra Gianpiero Montalti, Segretario Sezione

Dettagli

DIATHONITE RINZAFFO Rinzaffo deumidificante con funzione di barriera antisalina

DIATHONITE RINZAFFO Rinzaffo deumidificante con funzione di barriera antisalina RINZAFFO DIATHONITE RINZAFFO deumidificante con funzione di barriera antisalina 1424309 Malta premiscelata a base calce idraulica naturale e aggregati minerali selezionati in opportuna curva granulometrica

Dettagli

R I P O R T O. CALCOLO MANODOPERA: Prezzo Voce euro 36,232 Utili Impresa 10% euro -3,294 Spese Generali 15% euro -4,296

R I P O R T O. CALCOLO MANODOPERA: Prezzo Voce euro 36,232 Utili Impresa 10% euro -3,294 Spese Generali 15% euro -4,296 pag. 1 R I P O R T O LAVORI A CORPO 1 RIMOZIONE DI INFISSI IN LEGNO, inclusi la parte vetrata, il D.0012.F001. cassonetto e il telo avvolgibile in PVC; compresi altresì il 0001 telaio, il controtelaio,

Dettagli

Planimetria generale: identificazione degli edifici e nomenclatura

Planimetria generale: identificazione degli edifici e nomenclatura 8 Planimetria generale: identificazione degli edifici e nomenclatura A B C Destinazione Residenziale Residenziale Commerciale/Residenziale Planimetria generale dell intervento, in evidenza la nomenclatura

Dettagli

GUIDA PER LA REDAZIONE DEL PIANO DI GESTIONE DEI RIFIUTI DA COSTRUZIONE

GUIDA PER LA REDAZIONE DEL PIANO DI GESTIONE DEI RIFIUTI DA COSTRUZIONE Le informazioni riguardo all Associazione Green Building Council Italia, nel seguito indicata anche come GBC-ITALIA, sono reperibili sul sito internet www.gbcitalia.org. La Sede di GBC ITALIA si trova

Dettagli

REGOLE PARTICOLARI PER LA CERTIFICAZIONE DI PRODOTTI PLASTICI IN POLIPROPILENE CON CONTENUTO RICICLATO

REGOLE PARTICOLARI PER LA CERTIFICAZIONE DI PRODOTTI PLASTICI IN POLIPROPILENE CON CONTENUTO RICICLATO PROCEDURA OPERATIVA REGOLE PARTICOLARI PER PRODOTTI PLASTICI IN 0 15/03/2012 RQ LTM 1 di 7 1. SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE...3 2. TERMINOLOGIA...3 2.1 RICICLO DI MATERIALI PLASTICI...3 2.2 MATERIALE PLASTICO

Dettagli

I materiali riciclati driver dell edilizia sostenibile

I materiali riciclati driver dell edilizia sostenibile I materiali riciclati driver dell edilizia sostenibile Alessandra Bonoli DICAM, Dipartimento di Ingegneria Civile, Chimica, Ambientale e Materiali, Università degli Studi di Bologna Per contrastare il

Dettagli

PROVINCIA DI BERGAMO SETTORE 13 - EDILIZIA

PROVINCIA DI BERGAMO SETTORE 13 - EDILIZIA PROVINCIA DI BERGAMO SETTORE 13 - EDILIZIA SERVIZIO PROGETTAZIONE OPERE DI EDILIZIA SCOLASTICA ED ISTITUZIONALE I.S.I.S. "DON MILANI" ROMANO DI LOMBARDIA - BG REALIZZAZIONE NUOVA SEDE - 1 LOTTO FUNZIONALE

Dettagli

COOL ROOF 102% SINTOFOIL RG Bianco Reflecta Foglio impermeabilizzante in poliolefine (TPO/FPA) S.R.I.

COOL ROOF 102% SINTOFOIL RG Bianco Reflecta Foglio impermeabilizzante in poliolefine (TPO/FPA) S.R.I. COOL ROOF SINTOFOIL RG Bianco Reflecta Foglio impermeabilizzante in poliolefine (TPO/FPA) S.R.I. 102 INDEX SOLAR REFLECTANCE ISOLE DI CALORE URBANE Nelle grandi città la temperatura, sia in estate che

Dettagli

Aggiornamento sulle norme UNI e CEI

Aggiornamento sulle norme UNI e CEI Aggiornamento sulle norme UNI e C Elenco tematico delle norme UNI e C per l edilizia nuove o aggiornate, suddiviso in 7 capitoli: I. sistema edilizio e tecnologico; II. applicazioni di fisica tecnica;

Dettagli

Sistemi di gestione dell energia e Green Building:

Sistemi di gestione dell energia e Green Building: Sistemi di gestione dell energia e Green Building: Marzo 2014 Marco Mari I temi trattati 1. Tendenze e orientamenti europei 2. La garanzia per la committenza: UNI CEI 11352:2010 Requisiti per le ESCO 1.

Dettagli

TREND: GLI AMBIENTI CHE SOGNI NEL RISPETTO DEL PIANETA

TREND: GLI AMBIENTI CHE SOGNI NEL RISPETTO DEL PIANETA Green Update Dicembre 2009 TREND: GLI AMBIENTI CHE SOGNI NEL RISPETTO DEL PIANETA A poco più di un anno dal lancio dell Eco-philosophy, TREND GROUP presenta i primi, importanti risultati frutto della nuova

Dettagli

Chi, come, quanto e perché.

Chi, come, quanto e perché. Chi, come, quanto e perché. L evoluzione di LEED in 4 anni e 35 progetti italiani Thomas Miorin Direttore Habitech Analisi TERRITORIO SISTEMA DI MERCATO PROGETTO Analisi PROGETTO Cosa rappresenta Leed?

Dettagli

COMUNE DI CASTEL ROZZONE (BG) PALESTRA COMUNALE DI VIA TASSO. LAVORI DI RIFACIMENTO COPERTURA CONTENENTE AMIANTO RELAZIONE TECNICA

COMUNE DI CASTEL ROZZONE (BG) PALESTRA COMUNALE DI VIA TASSO. LAVORI DI RIFACIMENTO COPERTURA CONTENENTE AMIANTO RELAZIONE TECNICA architetto Bruno Nessi COMUNE DI CASTEL ROZZONE (BG) PALESTRA COMUNALE DI VIA TASSO. LAVORI DI RIFACIMENTO COPERTURA CONTENENTE AMIANTO RELAZIONE TECNICA La palestra oggetto di intervento è stata realizzata

Dettagli

COMPUTO METRICO EDIFICIO TIPO A UN PIANO

COMPUTO METRICO EDIFICIO TIPO A UN PIANO COMPUTO METRICO EDIFICIO TIPO A UN PIANO Designazione dei lavori parti uguali lung. largh. H/peso quantità unit. totale 1 Scavo di sbancamento eseguito con mezzi meccanici, in terreni di media consistenza

Dettagli

OGGETTO: Progetto MARIE, Programma Med 2007-2013, Realizzazione percorso formativo in

OGGETTO: Progetto MARIE, Programma Med 2007-2013, Realizzazione percorso formativo in Perugia, ottobre 2013 OGGETTO: Progetto MARIE, Programma Med 2007-2013, Realizzazione percorso formativo in materia di efficienza energetica e tecniche innovative per ridurre i consumi energetici degli

Dettagli

METODI DI VALUTAZIONE DELLA SOSTENIBILITÀ DEGLI EDIFICI

METODI DI VALUTAZIONE DELLA SOSTENIBILITÀ DEGLI EDIFICI CELENIT I PUNTI DELLA SOSTENIBILITÀ METODI DI VALUTAZIONE DELLA SOSTENIBILITÀ DEGLI EDIFICI Testi: M. Barucco SOMMARIO I PUNTI DELLA SOSTENIBILITÀ 3 3 4 6 7 8 9 10 11 CHE COSA SIGNIFICA COSTRUIRE SOSTENIBILE

Dettagli

Mobilferro. arreda il mondo della scuola

Mobilferro. arreda il mondo della scuola Mobilferro arreda il mondo della scuola 2010 1 Profilo dell azienda e mission Da più di quarant anni Mobilferro progetta e arreda gli spazi destinati all educazione, producendo arredi apprezzati nelle

Dettagli

Tecnico per l edilizia. Figura professionale:

Tecnico per l edilizia. Figura professionale: Tecnico per l edilizia Disegnatore ed aiuto progettista CAD Tecnico di gestione commessa Tecnico di conduzione cantiere e di contabilità dei lavori Progettazione, conduzione tecnica e contabile dei cantieri

Dettagli

Competenze e conoscenze come SGQ in ambito di vigilanza ex Reg.to UE 333/11 e D.Lgs 100/11. M.C. Romano, M. Ranieri

Competenze e conoscenze come SGQ in ambito di vigilanza ex Reg.to UE 333/11 e D.Lgs 100/11. M.C. Romano, M. Ranieri Competenze e conoscenze come SGQ in ambito di vigilanza ex Reg.to UE 333/11 e D.Lgs 100/11 M.C. Romano, M. Ranieri Le giornate di Corvara 18 Convegno di Igiene Industriale Corvara (Bz)) 28-30 marzo 2012

Dettagli

Arch. Simoncelli Filippo

Arch. Simoncelli Filippo Il sistema it di certificazione i LEED La salvaguardia ambientale non più come onere ma come investimento Arch. Simoncelli Filippo filippo.simoncelli email filippo.simoncelli@jts.vr.it La crisi secondo

Dettagli

ANALISI DEL SOSTENIBILE DEI MATERIALI CICLO DI VITA LCA E PROGETTAZIONE. Sponsorizzato da:

ANALISI DEL SOSTENIBILE DEI MATERIALI CICLO DI VITA LCA E PROGETTAZIONE. Sponsorizzato da: ANALISI DEL CICLO DI VITA LCA E PROGETTAZIONE SOSTENIBILE DEI MATERIALI numero 14 gennaio 2011 2 Sommario{ 3 Introduzione 4 Certificazioni e controlli per le costruzioni 5 I servizi per la sostenibilità

Dettagli

CERTIFICAZIONE DI PRODOTTO PER CAREATTERISTICHE DEFINITE IN ACCORDO A LEED 2009 I & F BUREAU VERITAS ITALIA REGOLAMENTO PARTICOLARE

CERTIFICAZIONE DI PRODOTTO PER CAREATTERISTICHE DEFINITE IN ACCORDO A LEED 2009 I & F BUREAU VERITAS ITALIA REGOLAMENTO PARTICOLARE REGOLAMENTO PARTICOLARE CERTIFICAZIONE DI PRODOTTO PER INDICE 1. REQUISITI GENERALI... 3 2. RIFERIMENTI SPECIFICI... 3 3. TERMINOLOGIA... 3 3.1 REQUISITO:... 3 3.2 CONFORMITÀ:... 4 3.3 NON CONFORMITÀ:...

Dettagli

Sono ascrivibili, a titolo di esempio e in maniera non esaustiva, nel Repertorio del riciclaggio:

Sono ascrivibili, a titolo di esempio e in maniera non esaustiva, nel Repertorio del riciclaggio: Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio: Circolare 15/07/2005 N. 5205 Indicazioni per l'operatività nel settore edile, stradale e ambientale, ai sensi del decreto ministeriale 8 maggio 2003,

Dettagli

Il manuale SARMa La produzione di aggregati riciclati da rifiuti inerti

Il manuale SARMa La produzione di aggregati riciclati da rifiuti inerti G. Bressi E. Pavesi G. Volpe Workshop nazionale Parma 27 maggio 2011 Palazzo Soragna Strada al Ponte Caprazucca, 6/a Parma sede dell Unione Parmense degli Industriali Attività estrattive, sostenibilità

Dettagli

Figure professionali. «Edilizia sostenibile» TECNICO CERTIFICATORE AMBIENTALE. GREEN JOBS Formazione e Orientamento

Figure professionali. «Edilizia sostenibile» TECNICO CERTIFICATORE AMBIENTALE. GREEN JOBS Formazione e Orientamento Figure professionali «Edilizia sostenibile» TECNICO CERTIFICATORE AMBIENTALE GREEN JOBS Formazione e Orientamento TECNICO CERTIFICATORE AMBIENTALE Certificare dal punto di vista ambientale un edificio

Dettagli

CORSO PER MANUTENTORI E INSTALLATORI DI PORTE RESISTENTI AL FUOCO E AL FUMO - 2 LIVELLO ANNO 2009

CORSO PER MANUTENTORI E INSTALLATORI DI PORTE RESISTENTI AL FUOCO E AL FUMO - 2 LIVELLO ANNO 2009 CORSO PER MANUTENTORI E INSTALLATORI DI PORTE RESISTENTI AL FUOCO E AL FUMO - 2 LIVELLO ANNO 2009 Via Ragazzi del 99, 17 38123 Trento Tel: 0461-392100 Fax: 0461-392093 e-mail: info@ucct.it In seguito ai

Dettagli

FERRACIN. www.ferracinsrl.it SISTEMI IN PLASTICA PER L EDILIZIA

FERRACIN. www.ferracinsrl.it SISTEMI IN PLASTICA PER L EDILIZIA FERRACIN SISTEMI IN PLASTICA PER L EDILIZIA VESPAIO SVELTO è un cassero a perdere in polipropilene riciclato adatto per realizzare vespai, intercapedini e pavimenti aerati in ogni tipo di costruzione nuova

Dettagli

defender la protezione per il tuo interrato DRENAGGIO OTTIMALE RESISTENTE E ROBUSTO CANTIERE SEMPLIFICATO

defender la protezione per il tuo interrato DRENAGGIO OTTIMALE RESISTENTE E ROBUSTO CANTIERE SEMPLIFICATO PANNELLO MODULARE PER LA PROTEZIONE DEI MURI CONTROTERRA defender la protezione per il tuo interrato DRENAGGIO OTTIMALE RESISTENTE E ROBUSTO CANTIERE SEMPLIFICATO w w w. g e o p l a s t. i t EDILIZIA 02

Dettagli

3 aprile/ Bari. Evitare il greenwashing: certificare la sostenibilità per garantire le prestazioni. Lorenzo Orsenigo

3 aprile/ Bari. Evitare il greenwashing: certificare la sostenibilità per garantire le prestazioni. Lorenzo Orsenigo 3 aprile/ Bari Evitare il greenwashing: certificare la sostenibilità per garantire le prestazioni Lorenzo Orsenigo Green o Greenwashing? La sostenibilità, oggi un importante fattore di marketing Evitare

Dettagli

PRODOTTI DA COSTRUZIONE CON L OBBLIGO DI DOP E MARCATURA CE (elenco aggiornato al 31 luglio 2014) ACCIAI e altri PRODOTTI DA COSTRUZIONE

PRODOTTI DA COSTRUZIONE CON L OBBLIGO DI DOP E MARCATURA CE (elenco aggiornato al 31 luglio 2014) ACCIAI e altri PRODOTTI DA COSTRUZIONE CON L OBBLIGO DI DOP E MARCATURA CE (elenco aggiornato al 31 luglio 2014) ACCIAI e altri Acciai per la realizzazione di strutture metalliche e di strutture composte (laminati, tubi senza saldatura, tubi

Dettagli

La Rampa Progetto villa singola in classe A Noceto (Pr)

La Rampa Progetto villa singola in classe A Noceto (Pr) La Rampa Progetto villa singola in classe A Noceto (Pr) Albinia Tre srl via Roma 12/2 25049 ISEO (Bs) tel. 030-981959 - fax 030-9868498 www.pelli.it - www.larampa.net email: albiniatre@pelli.it Inserimento

Dettagli

PALOK: produzione e certificazione di pallet sicuri

PALOK: produzione e certificazione di pallet sicuri PALOK: produzione e certificazione di pallet sicuri Convegno Pallet Trentino e Meta-Logistica Trento, 19 novembre 2009 Dott. Mattia Sarzi Madidini Responsabile Laboratorio Prove CRIL Sommario del workshop

Dettagli

LA REGISTRAZIONE EMAS APPLICATA AD UN IMPIANTO DI RECUPERO DI RIFIUTI INERTI: BILANCIO DI 12 ANNI DI ATTIVITÀ Dott. Roberto Marsicola RIME 1 srl

LA REGISTRAZIONE EMAS APPLICATA AD UN IMPIANTO DI RECUPERO DI RIFIUTI INERTI: BILANCIO DI 12 ANNI DI ATTIVITÀ Dott. Roberto Marsicola RIME 1 srl LA REGISTRAZIONE EMAS APPLICATA AD UN IMPIANTO DI RECUPERO DI RIFIUTI INERTI: BILANCIO DI 12 ANNI DI ATTIVITÀ Dott. Roberto Marsicola RIME 1 srl IL SITO E LE ATTIVITÀ La RIME 1 è una società che svolge

Dettagli

guttadrytek 2.0: l evoluzione dei vespai

guttadrytek 2.0: l evoluzione dei vespai guttadrytek 2.0: l evoluzione dei vespai Sistema vespaio e vespaio aerato La presenza eccessiva d umidità nelle parti costituenti un edificio rappresenta certamente un elemento di degrado ed insalubrità.

Dettagli

VILLA BIFAMILIARE OLBIA - LOC. PITTULONGU

VILLA BIFAMILIARE OLBIA - LOC. PITTULONGU VILLA BIFAMILIARE OLBIA - LOC. PITTULONGU SINTESI DELL INTERVENTO Il lotto dista 160 mt. dalle spiagge di Pittulongu e lo Squalo (Vedi immagine). La zona antistante il lotto non è edificata per la presenza

Dettagli

La Filiera RI-inerte - da rifiuto a risorsa

La Filiera RI-inerte - da rifiuto a risorsa La Filiera RI-inerte - da rifiuto a risorsa RISERVATA ALLE IMPRESE EDILI DEL SETTORE EDILE-STRADALE E/O MOVIMENTO TERRA D. Lgs. 3/4/2006 n 152 (TUA) D.M. 8/5/2003 n 203 Circ. MinAmbiente 15/7/2005 n 5205

Dettagli

In attesa immagine definitiva. innovazione. Sistema AquaBoard. formazione a regola d arte. Il sistema a secco

In attesa immagine definitiva. innovazione. Sistema AquaBoard. formazione a regola d arte. Il sistema a secco In attesa immagine definitiva innovazione Sistema AquaBoard formazione a regola d arte Il sistema a secco esce sistema allo lastrescoperto. PREGYAQUABOARD INDICE - I vantaggi nelle applicazioni - - Applicazioni

Dettagli

RESIDENZA ACERI VIA LUCOMAGNO, BELLINZONA

RESIDENZA ACERI VIA LUCOMAGNO, BELLINZONA RESIDENZA ACERI VIA LUCOMAGNO, BELLINZONA PREMESSA Le singole proprietà (PPP) vengono consegnate secondo la prassi vigente denominata chiavi in mano. Tutti i lavori sono eseguiti tenendo conto delle attuali

Dettagli

LA CERTIFICAZIONE ENERGETICA ED AMBIENTALE

LA CERTIFICAZIONE ENERGETICA ED AMBIENTALE LA CERTIFICAZIONE ENERGETICA ED AMBIENTALE Ing. Leonardo Maffia Maffia@studiolce.it Formato del Certificato (aggiornabile) Certificato Energetico-Ambientale Prestazione energetica dell edificio EPi come

Dettagli

ANCORANTI ED ACCESSORI PER SISTEMI D ISOLAMENTO TERMICO

ANCORANTI ED ACCESSORI PER SISTEMI D ISOLAMENTO TERMICO ANCORANTI ED ACCESSORI PER SISTEMI D ISOLAMENTO TERMICO PROTEZIONE, RISPARMIO, SOSTENIBILITÀ FIRE TEST Scelta dell ancorante ANCORANTI PER ETICS Le caratteristiche tecniche consigliate per gli ETICS sono:

Dettagli

La Registrazione EMAS III. A cura di Enrico BUSSO (Free Managers s.r.l.)

La Registrazione EMAS III. A cura di Enrico BUSSO (Free Managers s.r.l.) La Registrazione EMAS III A cura di Enrico BUSSO (Free Managers s.r.l.) www.benassiambiente.it Piattaforma COREPLA per gli imballaggi secondari e terziari e come piattaforma di preselezione degli imballaggi

Dettagli

Voce di Capitolato e prestazioni tecniche

Voce di Capitolato e prestazioni tecniche Voce di Capitolato e prestazioni tecniche Serramenti Serie R40 Struttura dei serramenti I serramenti Sistema R della serie R40, prodotti da Sapa Profili srl, sono realizzati con profilati estrusi in lega

Dettagli

Pavimentazioni Architettoniche e Arredo Urbano. Pavimenta. Vibrapac. Elementi per costruire

Pavimentazioni Architettoniche e Arredo Urbano. Pavimenta. Vibrapac. Elementi per costruire Pavimenta Pavimentazioni Architettoniche e Arredo Urbano Elementi per costruire Vibrapac 1 Vibrapac 50 anni di tecnologia e design Nella foto, i cinque soci fondatori di Vibrapac Spa: dott. Angelo Maccola,

Dettagli

Città del Vasto RESIDENCE CONO A MARE. Alla Ricerca del Buon Vivere

Città del Vasto RESIDENCE CONO A MARE. Alla Ricerca del Buon Vivere Città del Vasto RESIDENCE CONO A MARE Alla Ricerca del Buon Vivere Una perla che si affaccia sull Adriatico Adagiata su uno degli angoli più pittoreschi dell'adriatico, Vasto immediatamente mostra, a quanti

Dettagli

LEED. Leadership in Energy and Environmental Design

LEED. Leadership in Energy and Environmental Design LEED Leadership in Energy and Environmental Design Linee guida di interpretazione da parte della Unione Costruttori Chiusure Tecniche e Habitech dei contributi rispetto ai crediti dello standard LEED Il

Dettagli

PROGETTO PRELIMINARE

PROGETTO PRELIMINARE 17/04/2009 1 PROGETTO PRELIMINARE D. Lgs. 163/2006; DM 05.11.2001 Tavola E.3 del Progetto Preliminare delle Opere di Urbanizzazione -Strada di circa 900 m con andamento Nord Sud, parallela a Via Unità

Dettagli

Disciplinare Sistema IT01 100% Qualità Originale Italiana Made in Italy Certificate Appendice Parte A.A - Appendice Settore Arredo

Disciplinare Sistema IT01 100% Qualità Originale Italiana Made in Italy Certificate Appendice Parte A.A - Appendice Settore Arredo Disciplinare Sistema IT01 100% Qualità Originale Italiana Made in Italy Certificate Appendice Parte A.A - Appendice Settore Arredo Pagina 1 di 6 APPENDICE SETTORE ARREDO 1 - Obiettivo Il presente documento

Dettagli

K O R T E N S R L. EDIFCIO POLIVALENTE COMMERCIALE PER SERVIZI/ DIREZIONALE / ARTIGIANALE DI SERVIZIO Località Pieve al Toppo Arezzo

K O R T E N S R L. EDIFCIO POLIVALENTE COMMERCIALE PER SERVIZI/ DIREZIONALE / ARTIGIANALE DI SERVIZIO Località Pieve al Toppo Arezzo EDIFCIO POLIVALENTE COMMERCIALE PER SERVIZI/ DIREZIONALE / ARTIGIANALE DI SERVIZIO Località Pieve al Toppo Arezzo CAPITOLATO DELLE OPERE ALLEGATO B ALLA PROPOSTA DI ACQUISTO / PRELIMINARE DI VENDITA Premessa

Dettagli

Paolo Luigi Bizzozero IBM Tivoli Client Technical Professional Smarter Infrastructure

Paolo Luigi Bizzozero IBM Tivoli Client Technical Professional Smarter Infrastructure Paolo Luigi Bizzozero IBM Tivoli Client Technical Professional Smarter Infrastructure Green Infrastructure: gestione di un edificio sostenibile e risparmio energetico L edificio... Persona Organizzazione

Dettagli

OPI163. Minimal design CASE PREFABBRICATE IN LEGNO

OPI163. Minimal design CASE PREFABBRICATE IN LEGNO OPI163 Minimal design CASE PREFABBRICATE IN LEGNO Realizzato in COLLABORAZIONE con Il SISTEMA costruttivo La cura per il dettaglio Timberkube è l innovativo sistema costruttivo modulare realizzato interamente

Dettagli

Progetto Green Communities e i sistemi di rating dei territori montani. Salvatore Leto

Progetto Green Communities e i sistemi di rating dei territori montani. Salvatore Leto Progetto Green Communities e i sistemi di rating dei territori montani Salvatore Leto Consorzio Natura Energia Territorio Polo di Innovazione Regione Calabria per l Energia e l Ambiente TERRITORI OGGETTO

Dettagli

2. INTERVENTI DI ADEGUAMENTO DEGLI EDIFICI ESISTENTI PROPEDEUTICI ALLA REALIZZAZIONE DELL IMPIANTO FOTOVOLTAICO... 4

2. INTERVENTI DI ADEGUAMENTO DEGLI EDIFICI ESISTENTI PROPEDEUTICI ALLA REALIZZAZIONE DELL IMPIANTO FOTOVOLTAICO... 4 SOMMARIO 1. PREMESSA... 2 2. INTERVENTI DI ADEGUAMENTO DEGLI EDIFICI ESISTENTI PROPEDEUTICI ALLA REALIZZAZIONE DELL IMPIANTO FOTOVOLTAICO... 4 3. INTERVENTI DI ADEGUAMENTO DELL AREA PARCHEGGI PER LA POSA

Dettagli

Piano di dismissione dell impianto

Piano di dismissione dell impianto Sommario PREMESSA... 2 1. SOSTENIBILITÀ DELL IMPIANTO FOTOVOLTAICO... 2 2. DECOMMISSIONING DELL IMPIANTO FOTOVOLTAICO... 3 3. TIPOLOGIA DEI MATERIALI... 3 3.1 Pannelli FV :... 3 3.2 Strutture di sostegno:...

Dettagli

MEMBRANE IMPERMEABILIZZANTI AUTOADESIVE. Leader nelle tecnologie autoadesive!

MEMBRANE IMPERMEABILIZZANTI AUTOADESIVE. Leader nelle tecnologie autoadesive! MEMBRANE IMPERMEABILIZZANTI AUTOADESIVE Leader nelle tecnologie autoadesive! Applicazione in totale sicurezza Facili da applicare Sovrapposizioni sicure e perfette con gli esclusivi brevetti Fastlap e

Dettagli

RICICLO ECO EFFICIENTE

RICICLO ECO EFFICIENTE RICICLO ECO EFFICIENTE L industria italiana del riciclo tra globalizzazione e sfide della crisi Duccio Bianchi Istituto di ricerche Ambiente Italia I temi del rapporto L industria del riciclo e la green

Dettagli

Brochure servizi di consulenza tecnica 2012 2013. La consulenza in outsourcing

Brochure servizi di consulenza tecnica 2012 2013. La consulenza in outsourcing Brochure servizi di consulenza tecnica 2012 2013 La consulenza in outsourcing Il sistema di gestione della qualita Il Sistema di Gestione della Qualità è l'elemento basilare da cui partire per aumentare

Dettagli

AZIENDA CERTICATA: ISO 9001:2000 ATTESTAZIONE SOA: CATEGORIA OS18

AZIENDA CERTICATA: ISO 9001:2000 ATTESTAZIONE SOA: CATEGORIA OS18 AZIENDA CERTICATA: ISO 9001:2000 ATTESTAZIONE SOA: CATEGORIA OS18 PREFABBRICATI E COSTRUZIONI METALLICHE SAPIL S.R.L. Via Alessandro Volta 16 29010 Villanova Sull Arda (PC) P.I.: 00839500337 C.F.: 00451900344

Dettagli

DIAMOND TOWER PORTA NUOVA - MILAN

DIAMOND TOWER PORTA NUOVA - MILAN DIAMOND TOWER PORTA NUOVA - MILAN OUR MISSION VALORIZZARE L INVESTIMENTO DELLA PROPRIETA, TRASFORMANDO TEMPORANEAMENTE IMMOBILI INUTILIZZATI ATTRAVERSO LA PROGETTAZIONE E LA GESTIONE DI INTRATTENIMENTO

Dettagli

ELENCO DELLE ATTIVITÀ DI CUI ALL ARTICOLO 5, PUNTO 7 ( 1 )

ELENCO DELLE ATTIVITÀ DI CUI ALL ARTICOLO 5, PUNTO 7 ( 1 ) ELENCO DELLE ATTIVITÀ DI CUI ALL ARTICOLO 5, PUNTO 7 ( 1 ) NACE Rev. 1 ( 1 ) 45 Costruzioni Questa divisione comprende: nuove costruzioni, restauri e riparazioni comuni. 45000000 45.1 Preparazione del

Dettagli

SEDRO143. L equilibrio delle proporzioni CASE PREFABBRICATE IN LEGNO

SEDRO143. L equilibrio delle proporzioni CASE PREFABBRICATE IN LEGNO SEDRO143 L equilibrio delle proporzioni CASE PREFABBRICATE IN LEGNO Realizzato in COLLABORAZIONE con Il SISTEMA costruttivo La cura per il dettaglio Timberkube è l innovativo sistema costruttivo modulare

Dettagli

DOCUMENTAZIONE DI VENDITA

DOCUMENTAZIONE DI VENDITA EDIFICI AL MAPPALE 1700 6517 ARBEDO - CASTIONE DOCUMENTAZIONE DI VENDITA PER INFORMAZIONI: FIDECONTO SA BELLINZONA TEL. 091/820.67.67 UGO BASSI SA LUGANO PREGASSONA TEL. 091/941.75.55 MAPPALE 1700 VIA

Dettagli

Torre Isozaki. 1 di 7

Torre Isozaki. 1 di 7 Torre Isozaki Location: Milano, ex polo urbano della Fiera Developer: CityLife S.p.A. Architetti: Arata Isozaki, con Andrea Maffei Destinazione: uffici Tenant: Gruppo Allianz General contractor: Colombo

Dettagli

TRATTAMENTI DI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DI EDIFICI ESISTENTI COIBENTAZIONE DI PARETI CON SISTEMA A CAPPOTTO INTERNO

TRATTAMENTI DI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DI EDIFICI ESISTENTI COIBENTAZIONE DI PARETI CON SISTEMA A CAPPOTTO INTERNO TRATTAMENTI DI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DI EDIFICI ESISTENTI COIBENTAZIONE DI PARETI CON SISTEMA A CAPPOTTO INTERNO Voci di capitolato delle lavorazioni 1 - PACCHETTO CON IPERISOLANTE TERMORIFLETTENTE

Dettagli