I NODI IN ARRAMPICATA. Scuola di alpinismo e arrampicata Gianni Calcagno, Finale Ligure

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "I NODI IN ARRAMPICATA. Scuola di alpinismo e arrampicata Gianni Calcagno, Finale Ligure"

Transcript

1 I NODI IN ARRAMPICATA

2 DEI NODI IN ARRAMPICATA Unione corda-imbragatura. Giunzione di corde e cordini. Assicurazione. Esecuzione di manovre. Segnalazione del termine della corda.

3 NECESSARIE DEI NODI UTILIZZATI IN ARRAMPICATA Facile esecuzione. Non devono sciogliersi da soli. Devono essere ordinati. Possibilità di essere sciolti anche se sottoposti a grandi tensioni. Non ridurre troppo il carico di rottura (stress) della corda.

4 Affinchè I nodi possano svolgere correttamente la loro funzione, è necessario conoscerne: il corretto utilizzo e la perfetta esecuzione. Un nodo non è mai quasi ben fatto. Se non è perfetto, è pericolosamente sbagliato.

5 NODO A OTTO (nodo delle guide con frizione) Facile esecuzione. Stress limitato sulla corda. Ottima resistenza allo. scioglimento involontario. La sicurezza di questo nodo deriva dalla sua natura "restringente", cioè più viene messo in tensione, più il nodo si stringe. Monotiro: manovra in sosta.

6 OTTO RIPASSATO (nodo delle guide con frizione) Lunghezza pari a 10 volte il diametro Della corda Facile esecuzione. Stress limitato sulla corda. Ottima resistenza allo. scioglimento involontario. Collegamento della corda all'imbragatura.

7 NODO BARCAIOLO Facile esecuzione. Permette di regolare la distanza dall'ancoraggio restando assicurati. Forte stress sulla corda in caso di forti sollecitazioni. Autoassicurazione. Manovre di soccorso.

8 DOPPIO INGLESE (nodo a contrasto doppio) cordino in kevlar 3 spire cordino in nylon 2 spire lunghezza pari a 10 volte Il diametro della corda Stress minimo sulla corda. Facile da sciogliere anche se sottoposto a forte trazione. Esecuzione leggermente difficoltosa. Chiusura di anelli di cordino.

9 NODO PRUSIK Facile esecuzione. Autobloccante bidirezionale. Resta bloccato anche se viene a contatto con la parete. Monotiro: sicurezza nella calata da un solo ancoraggio. Sicurezza nella discesa in corda doppia. Risalita su corda.

10 NODO MACHARD Facile esecuzione. Autobloccante. Bidirezionale. Sicurezza nella discesa in corda doppia. Risalita su corda.

11 NODO GALLEGGIANTE (nodo guide semplice) 25/30cm Facile esecuzione. Durante il recupero delle corde si autoposiziona sempre dalla parte opposta alla roccia galleggiando sugli ostacoli. Va sempre stretto con forza un capo alla volta. Vanno lasciati almeno 25/30cm tra il nodo e le estremità delle corde. Giunzione di due corde per la discesa in corda doppia.

12 ASOLA DI BLOCCAGGIO Permette di bloccare e, se necessario sbloccare la corda sotto carico lasciando libere le mani. Manovre di soccorso.

13 CONTROASOLA Evita di sciogliere l'asola con una trazione involontaria della corda. Manovre di soccorso.

14 LONGE Si realizza con un anello chiuso di cordino o fettuccia di circa 150cm. Discesa in corda doppia Autoassicurazione alla sosta.

PER RIPASSARE NODI E MANOVRE ESSENZIALI Aprile MP

PER RIPASSARE NODI E MANOVRE ESSENZIALI Aprile MP PER RIPASSARE NODI E MANOVRE ESSENZIALI Aprile 2016- MP COLLEGAMENTO DELLA CORDATA Nodo delle guide con frizione Detto anche nodo Savoia o Otto ripassato. Deve essere eseguito il più vicino possibile all'imbrago

Dettagli

CLUB ALPINO ITALIANO SEZIONE DI SEREGNO

CLUB ALPINO ITALIANO SEZIONE DI SEREGNO CLUB ALPINO ITALIANO SEZIONE DI SEREGNO NODI DI CORDATA Nodi per legarsi Nodo della guide con frizione Nodi di assicurazione NODI ROCCIA Barcaiolo Mezzo barcaiolo + asola di bloccaggio e controasola Nodi

Dettagli

VieNormali.it - www.vienormali.it

VieNormali.it - www.vienormali.it VieNormali.it - www.vienormali.it Progressione a Y Nodi e Progressione in Via Ferrata di Alberto Bernardi Per chi va in montagna e non si improvvisa Alpinista è bene avere dimestichezza con i nodi qui

Dettagli

CORSO D ARMO I NODI. Scuola di Speleologia del Gruppo Speleo-Archeologico Giovanni Spano

CORSO D ARMO I NODI. Scuola di Speleologia del Gruppo Speleo-Archeologico Giovanni Spano 1 CORSO D ARMO I NODI Scuola di Speleologia del Gruppo Speleo-Archeologico Giovanni Spano 2 SOMMARIO INTRODUZIONE... 3 1. DEFINIZIONI... 4 2. EFFETTI DEL NODO... 4 3. CATEGORIE DEI NODI... 5 3.1. NODI

Dettagli

I Nodi dell Alpinista

I Nodi dell Alpinista I Nodi dell Alpinista Introduzione Lo scopo di questo lavoro e quello di raccogliere ed illustrare in maniera organica l esecuzione passo-passo dei principali nodi usati nell alpinismo di base. Per ogni

Dettagli

A Resistenza residua circa 65% B Scorrimento a circa 85% C Resistenza residua circa 50%

A Resistenza residua circa 65% B Scorrimento a circa 85% C Resistenza residua circa 50% NODO DELLE GUIDE o ASOLA SEMPLICE Questo nodo viene comunemente utilizzato nell'alpinismo e nei lavori in fune. E' il piu' facile da confezionare e si utilizza per fissare un capo della fune ad ancoraggi,

Dettagli

CALATA DI EMERGENZA DA UN SOLO ANCORAGGIO. Scuola di alpinismo e arrampicata Gianni Calcagno, Finale Ligure

CALATA DI EMERGENZA DA UN SOLO ANCORAGGIO. Scuola di alpinismo e arrampicata Gianni Calcagno, Finale Ligure CALATA DI EMERGENZA DA UN SOLO ANCORAGGIO sequenze di operazioni da effettuare per calarsi in caso di emergenza da un solo ancoraggio secondo la tipologia dell'ancoraggio stesso MATERIALE OCCORRENTE un

Dettagli

La corda è l attrezzo fondamentale per la pratica dell arrampicata sportiva. Ad essa è affidata la sicurezza dell arrampicatore.

La corda è l attrezzo fondamentale per la pratica dell arrampicata sportiva. Ad essa è affidata la sicurezza dell arrampicatore. LA CORDA La corda è l attrezzo fondamentale per la pratica dell arrampicata sportiva. Ad essa è affidata la sicurezza dell arrampicatore. Le corde attuali sono il frutto di una complessa evoluzione che

Dettagli

Cordata a due componenti Cordata a tre componenti

Cordata a due componenti Cordata a tre componenti LA PROGRESSIONE IN GHIACCIAIO Nella progressione in cordata su ghiacciaio sono fondamentali alcuni accorgimenti utili a trattenere la caduta accidentale in un crepaccio. Parte fondamentale di tali accorgimenti

Dettagli

PER RIPASSARE NODI E MANOVRE

PER RIPASSARE NODI E MANOVRE PER RIPASSARE NODI E MANOVRE COLLEGAMENTO DELLA CORDATA Nodo delle guide con frizione Detto anche nodo Savoia o Otto ripassato. Deve essere eseguito il più vicino possibile all'imbrago e possibilmente

Dettagli

Club Alpino Italiano Sezione di Treviglio. Attività di Alpinismo Giovanile. i-miei-nodi

Club Alpino Italiano Sezione di Treviglio. Attività di Alpinismo Giovanile. i-miei-nodi Club Alpino Italiano Sezione di Treviglio Attività di Alpinismo Giovanile i-miei-nodi Il nodo semplice 1 1 2 3 Formare un asola con la corda (1). Facendo ruotare in senso orario la corda formare un anello

Dettagli

Corso Base di Alpinismo A1 2009-2010 DISPENSA SUI NODI

Corso Base di Alpinismo A1 2009-2010 DISPENSA SUI NODI SCUOLA INTERSEZIONALE SIBILLA DI ALPINISMO E SCIALPINISMO Corso Base di Alpinismo A1 2009-2010 DISPENSA SUI NODI NODI A cosa servono i nodi in Alpinismo? formare una cordata congiungere corde e chiudere

Dettagli

Scuola Centrale di Alpinismo e Arrampicata Libera Scuola Centrale di Scialpinismo. Progressione in CONSERVA CORTA

Scuola Centrale di Alpinismo e Arrampicata Libera Scuola Centrale di Scialpinismo. Progressione in CONSERVA CORTA Scuola Centrale di Alpinismo e Arrampicata Libera Scuola Centrale di Scialpinismo Progressione in CONSERVA CORTA INTRODUZIONE Il presente lavoro, in riferimento alla progressione in conserva corta, è stato

Dettagli

CORSO SA2 LUCCA 2008. USO della CORDA

CORSO SA2 LUCCA 2008. USO della CORDA CORSO SA2 LUCCA 2008 USO della CORDA 1 Bibliografia [1] Manuale CAI, Alpinismo su Ghiaccio e Misto (sito Focolaccia). [2] Manuale CNGAI, Autosoccorso (biblioteca Focolaccia). [3] Manuale CNGAI, Sicurezza

Dettagli

Manovre di emergenza. per. Istruttori di Sci Fondo Escursionismo

Manovre di emergenza. per. Istruttori di Sci Fondo Escursionismo Manovre di emergenza per Istruttori di Sci Fondo Escursionismo Sommario Premessa...3 Attrezzatura...3 Corde, cordini e fettucce...3 Corde...3 Cordini...4 Fettucce...4 Moschettoni...4 Manovre di emergenza...5

Dettagli

AGGIORNAMENTO SU TECNICHE E MANOVRE DI CORDA

AGGIORNAMENTO SU TECNICHE E MANOVRE DI CORDA CLUB ALPINO ITALIANO Commissione Nazionale Scuole di Alpinismo e Sci Alpinismo Scuola Centrale di Alpinismo Scuola Centrale di Sci Alpinismo AGGIORNAMENTO SU TECNICHE E MANOVRE DI CORDA pprovato dalla

Dettagli

NODI E CORDE APPUNTI

NODI E CORDE APPUNTI NODI E CORDE APPUNTI I NODI di base, pag.1 I NODI Autobloccanti, pag.5 I NODI per l imbragatura e la sicura, pag.7 I NODI di giunzione. pag.11 1 I nodi di base: Pagina quadro I nodi autobloccanti I nodi

Dettagli

I nodi, l'uso di corda, cordini, imbracatura e moschettoni

I nodi, l'uso di corda, cordini, imbracatura e moschettoni Corso di Escursionismo I nodi, l'uso di corda, cordini, imbracatura e moschettoni a cura di Stefano Cambi Istruttore di Alpinismo I I nodi, l'uso di corda e cordini Imbracatura Programma della serata Progressione

Dettagli

L'asola inglobata. Vellis Baù (CIMT VFG)

L'asola inglobata. Vellis Baù (CIMT VFG) L'asola inglobata Vellis Baù (CIMT VFG) Premessa Il collegamento degli ancoraggi di sosta fra loro e al freno (o alla persona che assicura) avviene, secondo la procedura standard, con un cordino come mostrato

Dettagli

Club Alpino Italiano NODI E MANOVRE DI CORDA PER L ESCURSIONISMO. Ettore Castiglioni CLUB ALPINO ITALIANO SEZIONE DI TREGNAGO

Club Alpino Italiano NODI E MANOVRE DI CORDA PER L ESCURSIONISMO. Ettore Castiglioni CLUB ALPINO ITALIANO SEZIONE DI TREGNAGO CLU LPINO ITLINO C I CLU LPINO ITLINO E S C U RSIONISMO Club lpino Italiano SEZIONE DI TREGNGO Ettore Castiglioni CLU LPINO ITLINO CLU LPINO ITLINO SEZIONE DI TREGNGO Vicolo Cipolla, 20-37039 Tregnago

Dettagli

Corso ghiaccio. La catena di assicurazione

Corso ghiaccio. La catena di assicurazione Corso ghiaccio La catena di assicurazione 07/09/2004 OBIETTIVI : Presentare la problematica Definire le caratteristiche degli elementi in gioco Definire gli strumenti di base Acquisire uno schema comportamentale

Dettagli

PROGRESSIONE IN FERRATA CON MINORI UTILIZZO DEL KIT DA FERRATA MONORAMO. Scuola AG - VFG Aggiornamento AAG Arco 25-26 maggio 2013

PROGRESSIONE IN FERRATA CON MINORI UTILIZZO DEL KIT DA FERRATA MONORAMO. Scuola AG - VFG Aggiornamento AAG Arco 25-26 maggio 2013 PROGRESSIONE IN CON MINORI UTILIZZO DEL KIT DA MONORAMO Scuola AG - VFG Aggiornamento AAG Arco 25-26 maggio 2013 PROGRESSIONE IN CON OBIETTIVI DELL AGGIORNAMENTO: MINORI Presentare le tecniche di progressione

Dettagli

DISPENSA DI TECNICA D ARRAMPICATA, DI NODI E DI MANOVRE DI CORDA. CORSO ROCCIA MAGGIO GIUGNO 2015

DISPENSA DI TECNICA D ARRAMPICATA, DI NODI E DI MANOVRE DI CORDA. CORSO ROCCIA MAGGIO GIUGNO 2015 55 CORSO ROCCIA MAGGIO GIUGNO 2015 DISPENSA DI TECNICA D ARRAMPICATA, DI NODI E DI MANOVRE DI CORDA. WWW.SCUOLAVALMONTANAIA.IT Scan per download dispensa alta risoluzione NODO FETTUCCIA Questo nodo è caratterizzato

Dettagli

Recuperi da crepaccio/parete

Recuperi da crepaccio/parete Recuperi da crepaccio/parete D I seguito vengono presentate le manovre di recupero in crepaccio/parete usate nell ambito dell autosoccorso e alcune nozioni di primo intervento su valanga corredate dalle

Dettagli

I nodi Mercoledì 25 Maggio :05

I nodi Mercoledì 25 Maggio :05 Tutti gli Scouts devono sapere fare i nodi. Fare un nodo sembra una cosa molto semplice; però, c'è il giusto modo di farlo, e ci sono modi sbagliati, e gli Scouts devono conoscere la maniera giusta. Una

Dettagli

SISTEMA VANZO. descrizione sequenza operativa

SISTEMA VANZO. descrizione sequenza operativa PARANCO MEZZO POLDO Il "mezzo Poldo" è un paranco utilizzato nella pratica alpinistica e scialpinistica, non è molto veloce ma garantisce il successo del recupero anche se ad agire si è da soli. Il "mezzo

Dettagli

CENNI DI TECNICHE D ARMO

CENNI DI TECNICHE D ARMO CENNI DI TECNICHE D ARMO a cura di Giovanni Ferrarese Gruppo Speleologico Padovano CAI COLLEGAMENTO DI PIU ANCORAGGI IN PARALLELO carico distribuito sugli ancoraggi attacco in mezzo ai due ancoraggi attacco

Dettagli

PROGRAMMA DEL CORSO 1 SETTIMANA

PROGRAMMA DEL CORSO 1 SETTIMANA GIORNO Ministero dell'interno D.V.F.S.P.D.C. Servizio Tecnico Centrale PROGRAMMA DEL CORSO 1 SETTIMANA 08,00-09,30 09,40-11,20 11,30-12,30 INTERVALLO MENSA 12,30-13,30 MENSA 13,30-15,00 15,10-17,00 Verifica

Dettagli

Scuola Nazionale di Alpinismo Emilio Comici Della Società Alpina delle Giulie Sezione di Trieste del Club Alpino Italiano LA CATENA DI SICUREZZA

Scuola Nazionale di Alpinismo Emilio Comici Della Società Alpina delle Giulie Sezione di Trieste del Club Alpino Italiano LA CATENA DI SICUREZZA Scuola Nazionale di Alpinismo Emilio Comici Della Società Alpina delle Giulie Sezione di Trieste del Club Alpino Italiano LA CATENA DI SICUREZZA Sommario Il movimento della cordata La caduta Metodi di

Dettagli

Club Alpino Italiano Scuola di Alpinismo e di Arrampicata Libera Cosimo Zappelli Sezioni C.A.I. M. Bacci Viareggio - E.

Club Alpino Italiano Scuola di Alpinismo e di Arrampicata Libera Cosimo Zappelli Sezioni C.A.I. M. Bacci Viareggio - E. Club Alpino Italiano Scuola di Alpinismo e di Arrampicata Libera Cosimo Zappelli Sezioni C.A.I. M. Bacci Viareggio - E. Bertini Prato La parola chiave in montagna è Sicurezza 2 Materiale I cordini e i

Dettagli

EVAK 500 è esclusivamente riservato ai professionisti che abbiano ricevuto l addestramento richiesto per manovre di soccorso.

EVAK 500 è esclusivamente riservato ai professionisti che abbiano ricevuto l addestramento richiesto per manovre di soccorso. evak 500 argano-paranco a corda a corsa illimitata concepito per operazioni di salvataggio e di evacuazione SOMMARIO Pagina Avvertenze importanti 2 1. Generalità 2 2. Sicurezza 3 3. Installazione 3 4.

Dettagli

Linee guida operatori

Linee guida operatori Linee guida operatori Cascata della Mola Operatori Mola ESPERTI: Gestiscono, insieme agli altri, le operazioni di check-in. Sono responsabili dell ancoraggio di partenza, attaccano la persona al sistema

Dettagli

Direttore IA Carlo Cardella. Vice Direttore IAL Mauro Giambastiani. Relatore IAL Daniele Fontanelli

Direttore IA Carlo Cardella. Vice Direttore IAL Mauro Giambastiani. Relatore IAL Daniele Fontanelli Scuola Alpinismo e Sci Alpinismo CAI Lucca CORSO AR1 2016 Direttore IA Carlo Cardella Vice Direttore IAL Mauro Giambastiani Relatore IAL Daniele Fontanelli Autosoccorso della Cordata Gli esperti muoiono

Dettagli

Manovre di autosoccorso: Paranchi

Manovre di autosoccorso: Paranchi Angela Montanari Paranchi Pag. 1/8 Manovre di autosoccorso: Paranchi Recupero di ferito con paranco mezzo Poldo con piastrina. Questo sistema di recupero va adottato, oltre che in alpinismo su ghiaccio

Dettagli

ISL D-01. Oggetto: Rev. 0 del 22/04/2012 RECUPERO UOMO A UOMO METODO DIRETTO. Pag. 1 di 1

ISL D-01. Oggetto: Rev. 0 del 22/04/2012 RECUPERO UOMO A UOMO METODO DIRETTO. Pag. 1 di 1 ISL D-01 RECUPERO UOMO A UOMO METODO DIRETTO Attrezzatura utilizzata: attrezzatura individuale, un cordino chiuso ad anello in kevlar della lunghezza di 20 25 cm., un moschettone con ghiera ( in alternativa

Dettagli

CLUB ALPINO ITALIANO

CLUB ALPINO ITALIANO 2 CORSO DI Arrampicata Libera Indoor - Outdoor 2016-2017 Il Corso si propone i seguenti obiettivi: 1) ACQUISIRE LE ABILITA' DI BASE RIGUARDANTI IL MOVIMENTO DI BASE NECESSARIO PER FREQUENTARE SUCCESSIVI

Dettagli

CLUB ALPINO ITALIANO. Commissione Centrale Escursionismo. SCE - Scuola Centrale di Escursionismo MANUALE DIDATTICA MODULO EEA

CLUB ALPINO ITALIANO. Commissione Centrale Escursionismo. SCE - Scuola Centrale di Escursionismo MANUALE DIDATTICA MODULO EEA CLUB ALPINO ITALIANO Commissione Centrale Escursionismo SCE - Scuola Centrale di Escursionismo MANUALE DIDATTICA MODULO EEA SCE Manuale didattica per modulo EEA rev. 00 01-05-2015 pagina 1 di 33 PREMESSA

Dettagli

ANCORAGGI. Alpic Accès Difficiles, Gorges du Borne, France Petzl / Lafouche

ANCORAGGI. Alpic Accès Difficiles, Gorges du Borne, France Petzl / Lafouche 112 Alpic Accès Difficiles, Gorges du Borne, France Petzl / Lafouche Ancoraggi roccia e calcestruzzo Elementi che consentono la realizzazione di ancoraggi fissi smontabili o installati permanentemente.

Dettagli

1 Corso di Arrampicata Libera Indoor Struttura di arrampicata palazzetto Coppi Tortona

1 Corso di Arrampicata Libera Indoor Struttura di arrampicata palazzetto Coppi Tortona Scuola Intersezionale di Alpinismo e Scialpinismo ALPHARD Acqui - Alessandria - Casale M. - Novi L. - Ovada - S. Salvatore Tortona - Valenza Po 1 Corso di Arrampicata Libera Indoor 2015 Struttura di arrampicata

Dettagli

CLUB ALPINO ITALIANO

CLUB ALPINO ITALIANO CLUB ALPINO ITALIANO Commissione Nazionale Scuole di Alpinismo e Sci Alpinismo Scuola centrale di Alpinismo Scuola centrale di Sci Alpinismo AGGIORNAMENTO SU TECNICHE E MANOVRE DI CORDA Approvato dalla

Dettagli

LA QUASI TOTALITÀ DEL TESTO CONTENUTO IN QUESTA DISPENSA È STATO TRATTO DAI MANUALI DEL C.A.I. PREMESSA

LA QUASI TOTALITÀ DEL TESTO CONTENUTO IN QUESTA DISPENSA È STATO TRATTO DAI MANUALI DEL C.A.I. PREMESSA LA QUASI TOTALITÀ DEL TESTO CONTENUTO IN QUESTA DISPENSA È STATO TRATTO DAI MANUALI DEL C.A.I. ALPINISMO SU GHIACCIO E MISTO E ALPINISMO SU ROCCIA ; SONO STATE CAMBIATE LA QUASI TOTALITÀ DELLE FOTO ED

Dettagli

Tike Saab guide alpine

Tike Saab guide alpine Tike Saab guide alpine Arrampicata su roccia e vie ferrate Dalla mia esperienza di guida alpina ho cercato di sintetizzare al massimo le cose più utili e necessarie per iniziare a frequentare la montagna

Dettagli

CDR LA SCALETTA DELLA SCALATA

CDR LA SCALETTA DELLA SCALATA CDR L E D I S P E N S E D E L C ORSO D I R O C C I A P R O G R E S S I O N E D E L L A C O R D A T A LA SCALETTA DELLA SCALATA Questa dispensa riporta in maniera schematica: 1. le fasi della progressione

Dettagli

Soste mobili e soste fisse per l alpinismo e l arrampicata Considerazioni sull uso e sul loro insegnamento nelle Scuole CAI

Soste mobili e soste fisse per l alpinismo e l arrampicata Considerazioni sull uso e sul loro insegnamento nelle Scuole CAI Soste mobili e soste fisse per l alpinismo e l arrampicata Considerazioni sull uso e sul loro insegnamento nelle Scuole CAI G. Bressan, C. Melchiorri, E. Olivero CSMT - SCA 23 marzo 2016 1. Introduzione

Dettagli

Nodi e Manovre per l Escursionismo C.A.I. Padova Scuola di Escursionismo Vasco Trento. Sommario

Nodi e Manovre per l Escursionismo C.A.I. Padova Scuola di Escursionismo Vasco Trento. Sommario Club Alpino Italiano Sezione di Padova Scuola di Escursionismo Vasco Trento Nodi e Manovre per l Escursionismo Sommario Introduzione... 3 1. Nodi per legarsi... 4 1.1. Nodo delle Guide... 4 1.2. Nodo a

Dettagli

TECNICHE DI RECUPERO DA CREPACCIO

TECNICHE DI RECUPERO DA CREPACCIO CLUB ALPINO ITALIANO Commissione Nazionale Scuole di Alpinismo e Sci Alpinismo Scuola Centrale di Alpinismo Scuola Centrale di Sci Alpinismo TECNICHE DI RECUPERO DA CREPACCIO Approvato dalla CNSASA il

Dettagli

Pericoli della montagna e autosoccorso della cordata

Pericoli della montagna e autosoccorso della cordata Pericoli della montagna e autosoccorso della cordata Cosa vedremo in questa lezione? Pericoli in montagna Soggettivi Oggettivi Autosoccorso Cosa si può fare in caso di incidente Richiesta di soccorso 2

Dettagli

Corso di arrampicata su roccia

Corso di arrampicata su roccia Corso di arrampicata su roccia organizzato presso la Sezione di Reggio Emilia del Club Alpino Italiano Scuola Intersezionale di Alpinismo Scialpinismo e Arrampicata Libera BISMANTOVA L alpinismo è l arte

Dettagli

ESERCITAZIONE SU GHIACCIAIO 2007

ESERCITAZIONE SU GHIACCIAIO 2007 1 ESERCITAZIONE SU GHIACCIAIO 2007 Carlo Petrongolo, Gruppo Focolaccia 12 Novembre 2007 1. INTRODUZIONE Questa dispensa riassume alcune tecniche di progressione e di autosoccorso in ghiacciaio, ed e' rivolta

Dettagli

AUTOSOCCORSO SU ROCCIA

AUTOSOCCORSO SU ROCCIA AUTOSOCCORSO SU ROCCIA LE OPERAZIONI SEGUENTI DEVONO ESSERE BEN CHIARE NELLA MENTE DI CHI LE ESEGUE E FRUTTO DI PERIODICHE ESERCITAZIONI, AFFINCHÈ NON SIANO CAUSA DI FATALI CONSEGUENZE, ALTRIMENTI FERMARSI

Dettagli

GRUPPO SCOUT AGESCI CANDA 1 Reparto Grande Magnolia MANUALE DEI NODI

GRUPPO SCOUT AGESCI CANDA 1 Reparto Grande Magnolia MANUALE DEI NODI GRUPPO SCOUT AGESCI CANDA 1 Reparto Grande Magnolia MANUALE DEI NODI ALCUNI CONSIGLI DI B.-P. Che pasticcioni sono quei ragazzi, non lupetti o scout, che fanno un groviglio di corda o di spago che probabilmente

Dettagli

Scuola Nazionale di Alpinismo Emilio Comici Della Società alpina delle Giulie Sezione di Trieste del Club Alpino Italiano.

Scuola Nazionale di Alpinismo Emilio Comici Della Società alpina delle Giulie Sezione di Trieste del Club Alpino Italiano. Scuola Nazionale di Alpinismo Emilio Comici Della Società alpina delle Giulie Sezione di Trieste del Club Alpino Italiano Ancoraggi Ancoraggi A cosa servono? Ridure al minimo o neutralizzare le conseguenze

Dettagli

Alcune considerazioni sulle soste in arrampicata

Alcune considerazioni sulle soste in arrampicata Alcune considerazioni sulle soste in arrampicata Si riportano in questa nota alcune considerazioni sulle caratteristiche ed utilizzo delle soste mobili e fisse per uso in arrampicata, focalizzando il discorso

Dettagli

Arrampicata in auto assicurazione

Arrampicata in auto assicurazione Arrampicata in auto assicurazione V inc enzo C erv i w w w. interat tiv am ent e. net 1/24 Autore Web site E-mail Licenza Versione Stesura Vincenzo Cervi www.interattivamente.net info@interattivamente.net

Dettagli

Club Alpino Italiano Scuola di Alpinismo e Sci-Alpinismo CAI-Lucca Scuola di Alpinismo e Arrampicata Libera C. Zappelli Viareggio Prato

Club Alpino Italiano Scuola di Alpinismo e Sci-Alpinismo CAI-Lucca Scuola di Alpinismo e Arrampicata Libera C. Zappelli Viareggio Prato Club Alpino Italiano Scuola di Alpinismo e Sci-Alpinismo CAI-Lucca Scuola di Alpinismo e Arrampicata Libera C. Zappelli Viareggio Prato Aggiornamento tecnico Le protezioni in arrampicata e alpinismo: analisi

Dettagli

I Nodi. Nodo semplice. Nodo del cappuccino. Nodi di Giunzione Nodo piano, o nodo del terzarolo

I Nodi. Nodo semplice. Nodo del cappuccino. Nodi di Giunzione Nodo piano, o nodo del terzarolo I Nodi Saper fare i nodi è una delle nozioni fondamentali per la vita scout. Non c'è lavoro di pionieristica e non c'è momento di vita all'aperto in cui essi non vengano richiesti: dal nodo per il tirante

Dettagli

AUTO SOCCORSO in parete CORSO di Tecniche e Manovre

AUTO SOCCORSO in parete CORSO di Tecniche e Manovre AUTO SOCCORSO in parete CORSO di Tecniche e Manovre Diamo pure per scontato, e già questo è un azzardo, che sappiate che passare da una situazione orizzontale, condizione che consideriamo normale, ad una

Dettagli

RECUPERO da CREPACCIO

RECUPERO da CREPACCIO recupero da crepaccio 1 RECUPERO da CREPACCIO G. Galli - maggio 2010 recupero da crepaccio 2 premessa 1 condizioni dell incidente la caduta in un crepaccio può verificarsi per un alpinista: legato e preventivamente

Dettagli

13 Corso di Alpinismo di Base - A1. Progressione della Cordata su Ghiaccio

13 Corso di Alpinismo di Base - A1. Progressione della Cordata su Ghiaccio 13 Corso di Alpinismo di Base - A1 Progressione della Cordata su Ghiaccio 1 PREPARAZIONE e SCELTA DELL ITINERARIO Prima della Partenza: Ø Informarsi sulle previsioni del tempo, già una se6mana prima. Ø

Dettagli

NEW. à ANTICADUTA JAG SYSTEM JAG JAG TRAXION. Moschettone con ghiera di bloccaggio automatico Am D TRIACT-LOCK (vedi pag. 33) Kit di recupero

NEW. à ANTICADUTA JAG SYSTEM JAG JAG TRAXION. Moschettone con ghiera di bloccaggio automatico Am D TRIACT-LOCK (vedi pag. 33) Kit di recupero JAG SYSTEM Kit di recupero NEW Moschettone con ghiera di bloccaggio automatico Am D TRIACT-LOCK (vedi pag. 33) Polivalenza d uso: permette di sganciare l infortunato, realizzare un ancoraggio sbloccabile,

Dettagli

Catena dinamica di assicurazione e Materiali

Catena dinamica di assicurazione e Materiali Scuola di Alpinismo Scialpinismo e Arrampicata Libera Cai - Lucca Corso di AR1 2016 Catena dinamica di assicurazione e Materiali Lucca 22 Aprile 2016 Pietro del Frate L essenza dell alpinismo può essere

Dettagli

La "sosta classica" Nella "sosta classica", i due ancoraggi sono collegati tra loro con due moschettoni ed un anello di cordino.

La sosta classica Nella sosta classica, i due ancoraggi sono collegati tra loro con due moschettoni ed un anello di cordino. La "sosta classica" 6 aprile 2005 La progressione della cordata su una parete è caratterizzata dal movimento non contemporaneo degli alpinisti. Durante la progressione della cordata, la sosta è il punto

Dettagli

Lezione abbigliamento ed attrezzatura

Lezione abbigliamento ed attrezzatura Scuola Alpinismo "Cosimo Zappelli" CAI Viareggio Lezione abbigliamento ed attrezzatura ura di: Cristiano Cavalletti-Aspirante Istruttore Sezionale Alpinismo Gli argomenti La Normativa Corde Cordini, Kevlar

Dettagli

UNITA DI SOCCORSO PISTE DI SCI

UNITA DI SOCCORSO PISTE DI SCI CROCE ROSSA ITALIANA COMITATO CENTRALE SERVIZIO ATTIVITA SANITARIE REGOLAMENTO NAZIONALE UNITA DI SOCCORSO PISTE DI SCI ART. 1 Presso ogni Unità della C.R.I. con delibera del Comitato Provinciale possono

Dettagli

CONNETTORI E ANCORAGGI MOBILI

CONNETTORI E ANCORAGGI MOBILI CONNETTORI E ANCORAGGI MOBILI FETTUCCIA AZ-900 EN 354 PINZA PER TUBI AZ-200 EN 362 AZ-200-01 lungh.: 340 mm - apertura 80 mm AZ-200-02 lungh.: 390 mm - apertura 125 mm AZ-200-03 lungh.: 440 mm - apertura

Dettagli

SISTEMI DI SICUREZZA LINEA DI VITA. a Norma EN 795-C. Travspring. DA 144 A 159 OK :44 Pagina 10

SISTEMI DI SICUREZZA LINEA DI VITA. a Norma EN 795-C. Travspring. DA 144 A 159 OK :44 Pagina 10 DA 144 A 159 OK 8-01-2007 12:44 Pagina 10 SISTEMI DI SICUREZZA a Norma EN 795-C 154 6 LINEA DI VITA 5 1 Travspring La linea di vita Travspring e una linea di vita flessibile orizzontale, montata su supporti

Dettagli

Progressione su roccia

Progressione su roccia Scuola di Alpinismo e Scialpinismo FALC CORSO DI ALPINISMO AVANZATO A2 2012 Progressione su roccia Enrico Volpe (INSA) PREMESSA!!! Questa serie di diapositive ha il solo scopo di essere un filo conduttore

Dettagli

La catena di assicurazione

La catena di assicurazione 55 corso di roccia La catena di assicurazione Relatore: Alessandro Miot CHE COS È? È l insieme degli elementi che, collegati tra loro, concorrono alla sicurezza della cordata in caso di caduta QUAL E IL

Dettagli

SISTEMI DI CONNESSIONE

SISTEMI DI CONNESSIONE SISTEMI DI CONNESSIONE Connettori AM009 Fissaggio rapido in acciaio inossidabile. Grande apertura 150 mm. Occhiello di ancoraggio R > 22 kn. 80 g 1 kg 240 g 10 g AM022X2 Kit di 2 connettori a chiusura

Dettagli

SCUOLA DI SPELEOLOGIA C. FINOCCHIARIO Corso Base di speleologia 2015 DISPENSA SUI NODI

SCUOLA DI SPELEOLOGIA C. FINOCCHIARIO Corso Base di speleologia 2015 DISPENSA SUI NODI SCUOLA DI SPELEOLOGIA C. FINOCCHIARIO Corso Base di speleologia 2015 DISPENSA SUI NODI I nodi si possono definire come una manovra che sfruttando la somma degli attriti rende solidali due corde o la corda

Dettagli

Schede tecniche per lavoro su funi

Schede tecniche per lavoro su funi Schede tecniche per lavoro su funi Tecniche e materiali per i lavori in quota nell attività di soccorso, quadro didattico ANVVFC,, Presidenza Nazionale, marzo 2008 pag 1 Scheda : 0 PRINCIPI GENERALI: lavori

Dettagli

Ambiti Operativi - Attività

Ambiti Operativi - Attività Ambiti Operativi - Attività Il Soccorso in Terreni in Pendenza (SALVATAGGIO) Tecniche e strumenti per raggiungere e recuperare in collaborazione con altri enti vittime da terreni accidentati e scoscesi

Dettagli

VIA FERRATA. Premessa

VIA FERRATA. Premessa VIA FERRATA Premessa Una via ferrata è un percorso in parete, attrezzato con infissi metallici (fittoni, cavi d acciaio, gradini, scale, ponti, ecc) da utilizzare per la progressione. Questo tipo d attrezzatura

Dettagli

Le Fasi della manovra sono:

Le Fasi della manovra sono: È indispensabile per una questione di sicurezza imparare a svolgere la manovra seguendo una sequenza di operazioni predeterminate. Le Fasi della manovra sono: 1. Auto-assicurazione 2. Predisposizione dell'ancoraggio

Dettagli

COPERTURA RAGGIUNGIBILE

COPERTURA RAGGIUNGIBILE CRITERI PROGETTUALI Scheda: CR004 Rev: 24/05/2011 12.59.00 Pagina 1/5 COPERTURA RAGGIUNGIBILE AREA RAGGIUNGIBILE IN SICUREZZA DISTANZA E POSIZIONAMENTO ANCORAGGI USO DEL CORDINO UNI EN 354 DI LUNGHEZZA

Dettagli

1991 Norme per corde gemellari(twin Rope)

1991 Norme per corde gemellari(twin Rope) 1991 Norme per corde gemellari(twin Rope) Questa esposizione di date ed eventi sull entrata in uso di alcuni materiali per l arrampicata e lo studio delle norme per la loro costruzione. Come è messo bene

Dettagli

MANUALE PRATICO DEI NODI

MANUALE PRATICO DEI NODI MANUALE PRATICO DEI NODI Nodi di ARRESTO Si eseguono all'estremità delle corde per impedire di sferire. I più comuni sono i seguenti nodi: 1. Sem plice 2. Savoia o a otto 3. Del Cappuccino 4. Del Francescano

Dettagli

Ancoraggi e tecniche di assicurazione

Ancoraggi e tecniche di assicurazione Scuola di Alpinismo e Scialpinismo FALC CORSO DI ALPINISMO AVANZATO A2 2012 Ancoraggi e tecniche di assicurazione Claudio Caldini (INSA) Ramon Maj (IA) Ancoraggi su roccia Ancoraggi naturali spuntoni,

Dettagli

CDR. Imbragatura intera: L imbragatura combinata (cosciale + pettorale) realizzata in un pezzo unico, è chiamata imbragatura intera.

CDR. Imbragatura intera: L imbragatura combinata (cosciale + pettorale) realizzata in un pezzo unico, è chiamata imbragatura intera. CDR L E D ISPENSE DEL C ORSO D I R OCCIA E QUIPAGGIAMENTO E MATERIALI PER IL C ORSO CARATTERISTICHE TECNICHE DEL MATERIALE RICHIESTO PER LE LEZIONI PRATICHE DEL CORSO DI ROCCIA Imbragatura Lo scopo dell

Dettagli

CLUB ALPINO ITALIANO SCUOLA DI ALPINISMO, SCIALPINISMO, ARRAMPICATA LIBERA E SCIESCURSIONISMO SILVIO SAGLIO - MILANO

CLUB ALPINO ITALIANO SCUOLA DI ALPINISMO, SCIALPINISMO, ARRAMPICATA LIBERA E SCIESCURSIONISMO SILVIO SAGLIO - MILANO Questa dispensa è dedicata all impegno, appassionato e competente, di un amico e di un compagno di cordata, Marcello Meroni (INA) Massimo Pantani (INA) Ultimo aggiornamento e revisione Marzo 2016 CLUB

Dettagli

PROTECCIÓN CABEZA Y ANTICAÍDAS

PROTECCIÓN CABEZA Y ANTICAÍDAS PROTECCIÓN CABEZA Y ANTICAÍDAS SISTEMI DI POSIZIONAMENTO, ANTICADUTA E PROTEZIONE DEL CAPO IMBRAGATURA KOALA 3/1 Cod. N002 Imbragatura anticaduta in materiale 100% poliammide con punti di ancoraggio sternale

Dettagli

189 Curt Mangan CORDE

189 Curt Mangan CORDE Mute per chitarra elettrica Nickel Wound 127 069 10840 Muta per chitarra elettrica 8-10-12-20W-30-40 127 071 10942 Muta per chitarra elettrica 9-11-16-24W-32-42 127 073 10946 Muta per chitarra elettrica

Dettagli

Volendo si possono inventare nodi nuovi, l'importante è testarne sempre l'efficacia e la resistenza prima di adoperali.

Volendo si possono inventare nodi nuovi, l'importante è testarne sempre l'efficacia e la resistenza prima di adoperali. La tecnica dei nodi è un'arte e una tradizione secolare. Con due corde si possono fare un'infinità di nodi, ma per le situazioni di sopravvivenza l'importante è saper fare i principali che sono: nodo semplice,

Dettagli

CLUB ALPINO ITALIANO CNSASA. Regolamenti dei corsi sezionali. organizzati dalle Scuole di Alpinismo

CLUB ALPINO ITALIANO CNSASA. Regolamenti dei corsi sezionali. organizzati dalle Scuole di Alpinismo CNSASA Regolamenti dei corsi sezionali Aggiornamento 11 settembre 2010 (Ver. 3.0) Pagina 1 di 89 CLUB ALPINO ITALIANO CNSASA COMMISSIONE NAZIONALE SCUOLE ALPINISMO SCIALPINISMO ARRAMPICATA LIBERA SETTEMBRE

Dettagli

ATTACCHI CON COLLANTE CHIMICO

ATTACCHI CON COLLANTE CHIMICO ATTACCHI CON COLLANTE CHIMICO Standard di riferimento e condizioni sperimentali Per supporti rocciosi standard sono stati utilizzati dei blocchetti di Marmo Bianco Carrara (MBC) - una roccia nota per le

Dettagli

à MOSCHETTONI AM D SCREW LOC AM D BALL LOCK AM D TRIACT LOCK WILLIAM SCREW LOCK WILLIAM BALL LOCK WILLIAM TRIACT LOCK OMNI TRIACT SCREW LOCK

à MOSCHETTONI AM D SCREW LOC AM D BALL LOCK AM D TRIACT LOCK WILLIAM SCREW LOCK WILLIAM BALL LOCK WILLIAM TRIACT LOCK OMNI TRIACT SCREW LOCK AM D SCREW LOC Sistema Keylock per evitare l aggancio improvviso del moschettone durante le manovre. Indicatore visivo rosso quando il moschettone non è bloccato (su versione SCREW-LOCK). PE-M34SL 28 13,10

Dettagli

L ESPERIENZA AL SERVIZIO DELLA SICUREZZA

L ESPERIENZA AL SERVIZIO DELLA SICUREZZA RETI ANTICADUTA L ESPERIENZA AL SERVIZIO DELLA SICUREZZA w www. w w. f f a ar-reti.it r - r e t i. i t RETI DI PROTEZIONE ANTICADUTA E RETI PER L' EDILiZIA CONFORMI AGLI STANDARD EUROPEI ED ACCURATAMENTE

Dettagli

Presidenza Nazionale ANVVFC

Presidenza Nazionale ANVVFC Associazione Nazionale Vigili del Fuoco in Congedo Volontariato e Protezione Civile Presidenza Nazionale ANVVFC AI COMITATI PROVINCIALI LORO SEDE AI COMITATI REGIONALI LORO SEDE OGGETTO: Corsi di formazione.

Dettagli

SINTESI NORMA UNI EN 795:2002

SINTESI NORMA UNI EN 795:2002 SINTESI NORMA UNI EN 795:2002 DISPOSITIVI DI ANCORAGGIO ANTICADUTA DALL ALTO" PER LE COPERTURE" www.lineasikura.it I DISPOSITIVI ANTICADUTA DALLE COPERTURE SONO SOTTOPOSTI ALLA NORMA UNI EN 795:2002 La

Dettagli

Requisiti e caratteristiche dei teli, delle reti di protezione e delle cinghie di fissaggio

Requisiti e caratteristiche dei teli, delle reti di protezione e delle cinghie di fissaggio Requisiti e caratteristiche dei teli, delle reti di protezione e delle cinghie di fissaggio Istruzioni per la copertura di carri merci scoperti Gruppo di prodotto Valevole dall agosto 2012 Trasporti di

Dettagli

Arrampicare divertimento assicurato! Il tuo upi

Arrampicare divertimento assicurato! Il tuo upi Per la tua sicurezza L upi è il centro svizzero di competenza per la prevenzione degli infortuni al servizio della popolazione. Conformemente al mandato federale, l upi persegue lo scopo di divulgare i

Dettagli

assicurazione 6.000.000 PRODOTTI. INSTALLAZIONI

assicurazione 6.000.000 PRODOTTI. INSTALLAZIONI Linea vita GREEN CLASSE C se utilizzato nell ambito di una linea vita flessibile CLASSE D linea vita in contesto industriale CLASSE A1 se utilizzato come punto di ancoraggio singolo PRODOTTO BREVETTATO

Dettagli

SCUOLA INTERREGIONALE DEL CONVEGNO LPV PROPOSTA DI STANDARD CORSO DI ARRAMPICATA SU CASCATE DI GHIACCIO

SCUOLA INTERREGIONALE DEL CONVEGNO LPV PROPOSTA DI STANDARD CORSO DI ARRAMPICATA SU CASCATE DI GHIACCIO COMMISSIONE INTERREGIONALE SCUOLE DI ALPINISMO LIGURE - PIEMONTESE - VALDOSTANA SCUOLA INTERREGIONALE DEL CONVEGNO LPV PROPOSTA DI STANDARD CORSO DI ARRAMPICATA SU CASCATE DI GHIACCIO Proposta curata da

Dettagli

La catena di assicurazione. a cura di Stefano Cordola (IA)

La catena di assicurazione. a cura di Stefano Cordola (IA) La catena di assicurazione a cura di Stefano Cordola (IA) Premessa Se nella pratica dell arrampicata non sussistesse il rischio di caduta, non avrebbe senso parlare di catena di assicurazione. La catena

Dettagli

SCUOLA SCIALPINISMO VAL RENDENA CORSO AVANZATO SA2 PROGRAMMA TECNICO PERISTRUTTORI SA2 2014. ISTRUTTORE RESPONSABILE Matteo e Mattia

SCUOLA SCIALPINISMO VAL RENDENA CORSO AVANZATO SA2 PROGRAMMA TECNICO PERISTRUTTORI SA2 2014. ISTRUTTORE RESPONSABILE Matteo e Mattia PROGRAMMA TECNICO PERISTRUTTORI SA2 2014 SERATA DI APERTURA DEL CORSO 1 marzo 2014 presentazione del corso e del programma delle uscite; lezione sui materiali. Matteo e Mattia Paolo e Matteo RITROVO: ore

Dettagli

SCALE A PIOLI D.Lgs. 81 / 2008 Art. 113, Allegato XX - Norma UNI EN 131 parte 1 e 2

SCALE A PIOLI D.Lgs. 81 / 2008 Art. 113, Allegato XX - Norma UNI EN 131 parte 1 e 2 SCALE A PIOLI D.Lgs. 81 / 2008 Art. 113, Allegato XX - Norma UNI EN 131 parte 1 e 2 ISTRUZIONI CHE DEVE RILASCIARE IL COSTRUTTORE Descrizione della scala e dei suoi elementi; Indicazioni sul corretto utilizzo;

Dettagli

Corso di Roccia 2014 I a uscita (10-11 Maggio): Traversella

Corso di Roccia 2014 I a uscita (10-11 Maggio): Traversella Corso di Roccia 2014 I a uscita (10-11 Maggio): Traversella Programma dell uscita Scaleremo (sia sabato, sia domenica) alla falesia di Traversella (827 m s.l.m.). Traversella si trova in Valchiusella,

Dettagli

La Catena di Assicurazione (CdA)

La Catena di Assicurazione (CdA) La Catena di Assicurazione (CdA) Agenda: Richiami di fisica I materiali che compongono la CdA Ancoraggi e soste Tecniche di assicurazione Cos e È l insieme degli elementi che permettono, in caso di caduta,

Dettagli

CLUB ALPINO ITALIANO SCUOLA DI ALPINISMO "Vero Masoni" Sez. Pistoia Sesto Fiorentino

CLUB ALPINO ITALIANO SCUOLA DI ALPINISMO Vero Masoni Sez. Pistoia Sesto Fiorentino CLUB ALPINO ITALIANO SCUOLA DI ALPINISMO "Vero Masoni" Sez. Pistoia Sesto Fiorentino CORSO DI ARRAMPICATA (AL2)-2016 CARATTERISTICHE DEL CORSO E REQUISITI DEI PARTECIPANTI La Scuola di Alpinismo "Vero

Dettagli

RISCHIO DI CADUTA E USO DEI SISTEMI ANTICADUTA

RISCHIO DI CADUTA E USO DEI SISTEMI ANTICADUTA RISCHIO DI CADUTA E USO DEI SISTEMI ANTICADUTA Rischio di Caduta Il tempo di esposizione a tale rischio senza protezioni deve essere uguale a zero RISCHIO DI CADUTA E USO DEI SISTEMI ANTICADUTA Rischi

Dettagli