I TUMORI IN PROVINCIA DI REGGIO EMILIA

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "I TUMORI IN PROVINCIA DI REGGIO EMILIA"

Transcript

1 SERVIZIO SANITARIO REGIONALE Azienda Unità Sanitaria Locale di SERVIZIO SANITARIO REGIONALE Azienda Ospedaliera di Arcispedale S. Maria Nuova REGISTRO TUMORI REGGIANO I TUMORI IN PROVINCIA DI REGGIO EMILIA ANNI 9- Lucia Mangone Massimo Vicentini Simonetta Piana Stefania Caroli Tiziana Cassetti Enza Di Felice Francesca Ferrari Annamaria Pezzarossi Francesca Roncaglia Cinzia Storchi Romano Sassatelli Paolo Giorgi Rossi RAPPORTO 14

2

3 REGISTRO TUMORI REGGIANO I TUMORI IN PROVINCIA DI REGGIO EMILIA ANNI 9- PREFAZIONE La collana de I tumori nella provincia di si arricchisce di questo nuovo volume che presenta i dati 9-. È il frutto della professionalità e della competenza dei colleghi del Registro reggiano che confermano, anche con questa pubblicazione, il loro interesse per la disseminazione di un informazione epidemiologica di alta qualità in campo oncologico, con anche l attenzione verso una forma grafica che ne permette una facile comprensione. Le schede tumore specifiche, che rappresentano il core del volume, riportano tutti gli indicatori epidemiologici principali, quantificando il carico diagnostico-terapeutico e assistenziale nell area, a beneficio del sanitari, dei cittadini e dei decisori. Il confronto con altre realtà italiane permette di meglio comprendere quale sia la situazione oncologica a. I trend della sopravvivenza mostrano come questa sia, per molte sedi tumorali, buona e il suo incremento nel tempo documenta un quadro in costante miglioramento. La riduzione della mortalità, presente per molte delle sedi tumorali più rilevanti in termini di frequenza, testimonia l efficacia del sistema sanitario reggiano nel suo complesso preventivo-terapeutico. Inoltre, la disponibilità di una serie storica ormai lunga quindici anni, permette di ben analizzare gli andamenti temporali e di immaginare anche i bisogni di domani. Il Registro Reggiano è parte attiva della realtà italiana contribuendo alla rete dell Associazione na Registri Tumori (Airtum) sia con i propri dati che con la professionalità dei propri operatori. Fra questi non posso non ringraziare la dr.ssa Mangone che è membro, da molti anni, del Consiglio Direttivo, Vicesegretaria e con la responsabilità della Commissione Formazione ed Eventi. Questa Commissione è una delle più importanti per Airtum per l azione che svolge a sostegno degli operatori dei Registri. La dr.ssa Mangone nel suo ruolo associativo ha fornito e fornisce un contributo continuo e propositivo del quale tutti i Registri italiani beneficiano e le sono riconoscenti. Ai colleghi del Registro Tumori della Provincia di va il mio personale compiacimento per questa nuova e importante pubblicazione e l augurio che l Associazione na Registri Tumori trovi in tutti i soci il loro entusiasmo, la loro buona volontà e il loro senso collaborativo. Emanuele Crocetti Segretario Nazionale AIRTUM Associazione na Registri Tumori 3

4

5 REGISTRO TUMORI REGGIANO I TUMORI IN PROVINCIA DI REGGIO EMILIA ANNI 9- PRESENTAZIONE Presentiamo in questo volume i dati di incidenza e mortalità dei tumori occorsi nella Provincia di nel biennio 9- ed i dati aggiornati di sopravvivenza e prevalenza. Questo importante traguardo, raggiunto grazie al lavoro degli operatori del Registro in stretta collaborazione con i professionisti delle due Aziende Sanitarie di, mette a disposizione informazioni per un lungo periodo temporale (1 anni) che permettono di costruire trend di incidenza e mortalità utili per capire l andamento della patologia oncologica nella nostra provincia. I dati pubblicati in questo volume forniscono un importante supporto alla pianificazione delle risorse ed alla valutazione dei servizi sanitari erogati, in particolare per quel che concerne la prevenzione, la cura e la riabilitazione delle patologie neoplastiche. I dati rappresentano anche una risorsa preziosa per i clinici che vogliono fare ricerca in ambito sanitario: questo diventa ancora più rilevante nel territorio reggiano, dove la presenza di un IRCCS oncologico pone la ricerca come necessario complemento dell assistenza e ne fa una priorità per i professionisti. Inoltre i dati sono costantemente usati per la valutazione di impatto degli screening oncologici e per analisi ecologiche ed eziologiche, al fine di rispondere alle frequenti richieste dei cittadini in termini di impatto ambientale e rischio tumorale. Un caloroso ringraziamento va alle persone che forniscono i dati: lo staff dell Anatomia Patologica (Dott. Gardini e Dott.ssa Piana), lo staff Programmazione e Controllo per il supporto delle SDO e archivi informatizzati (Dott.ssa Paterlini) e il Registro Mortalità (Dott. Luberto). Vogliamo ringraziare tutti gli specialisti che lavorano nelle due Aziende nel campo della diagnostica e cura dei tumori e tutti i Medici di Medicina Generale che periodicamente vengono contattati per recuperare informazioni aggiuntive. Un grazie a tutto il personale del RT di Reggio Emilia per l intenso lavoro svolto in questi anni ed agli operatori dei RT di Modena, Parma e Piacenza che spesso vengono coinvolti per scambi di informazioni. Infine un sentito ringraziamento all ing. Ivan Rashid che ha curato le elaborazione statistiche e l editing del volume. Lucia Mangone Responsabile Registro Tumori Reggiano Paolo Giorgi Rossi Direttore SOC interaziendale di Epidemiologia

6

7 REGISTRO TUMORI REGGIANO I TUMORI IN PROVINCIA DI REGGIO EMILIA ANNI 9- INDICE STRUTTURA ORGANIZZATIVA SINTESI DEI RISULTATI SCHEDE TUMORALI 14 Tutti i tumori 44 Tumori della prostata 16 Tumori della testa e del collo 46 Tumori del testicolo 18 Tumori dell esofago 48 Tumori del rene Tumori dello stomaco Tumori della vescica 22 Tumori del colon, retto e ano 2 Tumori dell encefalo e del S.N.C. 24 Tumori del fegato 4 Tumori della tiroide 26 Tumori delle vie biliari 6 Linfomi di Hodgkin 28 Tumori del pancreas 8 Linfomi non Hodgkin 3 Tumori del polmone 6 Mielomi e altri tumori plasmacellulari 32 Melanoma della cute 62 Leucemia linfatica acuta 34 Tumori della mammella 64 Leucemia linfatica cronica 36 Tumori del collo dell utero 66 Leucemia mieloide acuta 38 Tumori del corpo dell utero 68 Leucemia mieloide cronica 4 Tumori dell utero 7 Leucemie 42 Tumori dell ovaio 73 APPROFONDIMENTI 74 Tumori della mammella 82 Prevalenza 77 Tumori del colon-retto 84 Tumori del pancreas 79 Mesotelioma 8 Tumori della cervice uterina 87 MATERIALI E METODI 93 APPENDICI 94 Tabb.1. Incidenza. Frequenza per anno 1 Tabb.6. Mortalità. Tassi grezzi e std. 96 Tabb.2. Mortalità. Frequenza per anno 114 Tabb.7. Base di diagnosi per età 98 Tabb.3. Incidenza. Frequenza per età 116 Tab. 8. Sopravvivenza per periodo 2 Tabb.4. Incidenza. Tassi grezzi e std. 1 Tab. 9. Sopravvivenza per età 6 Tabb.. Mortalità. Frequenza per età 122 Bibliografia 7

8 SERVIZIO SANITARIO REGIONALE Azienda Unità Sanitaria Locale di SERVIZIO SANITARIO REGIONALE Azienda Ospedaliera di Arcispedale S. Maria Nuova STRUTTURA ORGANIZZATIVA Registro Tumori Reggiano Servizio Interaziendale di Epidemiologia Azienda Unità Sanitaria Locale e IRCCS-ASMN Via Amendola, 2 Tel Fax PEC: AUSL Direttore Generale Dr. Fausto Nicolini Direttore Sanitario Dr.ssa Daniela Riccò Direttore Amministrativo Dr.ssa Eva Chiericati Gruppo di Lavoro del Registro Tumori Direttore SOC interaziendale di Epidemiologia Dr. Paolo Giorgi Rossi Dirigente medico referente registro tumori Dr.ssa Lucia Mangone Rilevazione dati e codifica Dr.ssa Stefania Caroli Dr.ssa Annamaria Pezzarossi Dr. Massimo Vicentini Statistico Dr.ssa Enza Di Felice Registro mesoteliomi Dr. Antonio Romanelli Dr.ssa Cinzia Storchi Registro Nominativo Cause di Morte Dr. Ferdinando Luberto Il Registro è ubicato presso il Dipartimento di Sanità Pubblica - Padiglione Ziccardi (foto) 8

9 SINTESI DEI RISULTATI

10 SERVIZIO SANITARIO REGIONALE Azienda Unità Sanitaria Locale di SERVIZIO SANITARIO REGIONALE Azienda Ospedaliera di Arcispedale S. Maria Nuova SINTESI DEI RISULTATI Il Registro Tumori della provincia di dispone ad oggi della casistica incidente dal 1996 al. In questo volume vengono aggiornati soprattutto i dati relativi al biennio 9- ma per analizzare meglio l impatto della patologia oncologica nella nostra provincia abbiamo valutato l incidenza per un periodo più lungo: 6-. La valutazione dei trend di incidenza e mortalità ha riguardato l intera casistica dal 1996 al. INCIDENZA Nel biennio 9- si sono registrati in provincia di 7.81 nuovi casi di tumore (4.192 negli uomini e nelle donne) con un tasso di incidenza standardizzato medio annuale pari a 89 su. uomini e 4 su. donne. In particolare i tumori sono stati nel 9 (2.93 maschi e 177 femmine) e 3.92 nel (2.99 maschi e 1.83 femmine). Nonostante la consistenza numerica della patologia oncologica e la percezione dell opinione pubblica, i tassi di incidenza dei tumori in provincia di Reggio Emilia non sono più in crescita da diversi anni: si osserva, anzi, un calo statisticamente significativo negli uomini a partire dal 4 (-2.% annuo), mentre tra le donne si osserva una sostanziale stabilità del tasso a partire dal (-1.4% annuo). In particolare (Tabella 1) sono in calo tumori con forte impatto sulla popolazione sia per frequenza sia per mortalità (i tumori dello stomaco in entrambi i sessi, colon-retto, prostata e polmone nei maschi); in aumento invece i melanomi cutanei e i tumori Tabella 1. Sedi tumorali con trend temporali di incidenza in aumento ( ) o in diminuzione ( ) in modo statisticamente significativo. trend in aumento trend in diminuzione Melanoma cutaneo Tiroide Stomaco Colon-retto Polmone Prostata trend in aumento trend in diminuzione Polmone Stomaco Melanoma cutaneo Collo dell utero Tiroide Ovaio della tiroide in entrambi i sessi. Continua il trend in aumento dei tumori del polmone nelle donne. In Figura 1 sono riportate le sedi più frequenti nei due generi negli anni 9-. Negli uomini si conferma la graduatoria delle sedi più frequenti: la prostata è sede del 18,3% dei tumori, seguita dal polmone (14,7%) e dal colon-retto (11,7%). Nelle donne la mammella è sede di quasi un terzo di tutti i tumori femminili (31,7%), seguita dal colonretto (9,6%) e dalla tiroide (7,1%). I confronti di incidenza tra i singoli distretti sanitari rispetto all intera provincia sono stati effettuati calcolando i SIR (Standardized Incidence Ratio) e i relativi intervalli di confidenza al 9% per alcuni raggruppamenti tumorali: (A) tutte le sedi esclusi i tumori cutanei non melanomatosi, le sindromi mielodisplastiche (SMD) e le altre malattie mieloproliferative croniche (MMPC); (B) tutte le Figura 1. Incidenza: tumori più frequenti per genere. Anni 9-. Prostata Polmone Colon e retto Vescica Stomaco LNH Rene Testa collo Fegato Pancreas 4,9 4,6 4,4 4, 3,6 3,2 18,3 14,7 11,7,4 Mammella Colon e retto Tiroide Polmone Utero, corpo LNH Stomaco Melanoma Vescica Pancreas 9,6 7,1 6,6 4,8 4,3 3,7 3,7 3, 3, 31,7 3 percentuale 3 4 percentuale

11 REGISTRO TUMORI REGGIANO I TUMORI IN PROVINCIA DI REGGIO EMILIA ANNI 9- sedi escluse le precedenti ed anche prostata e tiroide (potenzialmente oggetto di anticipazione diagnostica); (C) il tumore del polmone. L obiettivo è valutare se esistono eccessi/difetti nei tassi di incidenza statisticamente significativi rispetto alla media provinciale (Tabella 2). (A) Escludendo cute, SMD e MMPC, il distretto di mostra un eccesso statisticamente significativo solo per i maschi. Anche i distretti di Guastalla per i maschi e Correggio per le femmine mostrano eccessi di incidenza significativi. (B) Se dall analisi si escludono anche prostata e tiroide, l eccesso di rischio rimane solo per il distretto di. Interessante notare che i distretti di Castelnuovo ne Monti nei maschi e Scandiano nelle femmine mostrano rischi più bassi dell atteso. (C) Per quanto riguarda il tumore del polmone, gli unici dati degni di nota sono gli eccessi di casi nelle femmine nel distretto di e la bassa incidenza registrata nei maschi nel distretto di Castelnuovo ne Monti. MORTALITÀ Nel biennio 9- sono deceduti per tumore in provincia di residenti (1.614 uomini e donne) con un tasso di mortalità standardizzato medio annuale pari a 3 su. uomini e 121 su. donne. Nello stesso periodo i decessi per tumore sono stati 1.41 nel 9 e 1.42 nel. La mortalità è in calo significativo in entrambi i sessi per tutti i tumori (-2% annuo negli uomini e -1% nelle donne) e per i tumori del colon-retto e i linfomi non Hodgkin. La mortalità è in calo per i tumori di stomaco, polmone, prostata, vescica e leucemie negli uomini e per mammella, fegato e ovaio nelle donne. Le sedi tumorali con maggior mortalità tra gli uomini e le donne sono riportate in Figura 2. Tabella 2. Rapporto standardizzato di incidenza % (SIR) intervalli di confidenza al 9% (CI9%) per distretto sanitario. Anni 6-. (A) Tutti i tumori escluso (1)(2) M F SIR IC9% SIR IC9% Castelnuovo ne' Monti Correggio Guastalla Montecchio Emilia Scandiano (B) Tutti i tumori escluso (1)(2)(3)(4) M F SIR IC9% SIR IC9% Castelnuovo ne' Monti Correggio Guastalla Montecchio Emilia Scandiano (C) Tumori del polmone M F SIR IC9% SIR IC9% Castelnuovo ne' Monti Correggio Guastalla Montecchio Emilia Scandiano (1) tumori non melanomatosi della cute; (2) SMD e MMPC; (3) tumori della prostata; (4) tumori della tiroide Negli uomini il 28,% dei decessi per tumore è legato ai tumori del polmone, seguono i tumori del colon e del retto (9,1%) e dello stomaco (7%). Nelle donne invece, si conferma al primo posto la mammella (17,9%), al secondo il polmone con 12,7%, seguiti dai tumori del colon e del retto (8,6%). Figura 2. Mortalità: decessi per tumore più frequenti per genere. Anni 9-. Polmone Colon e retto Stomaco Sedi mal def. Prostata Pancreas Fegato Vescica Rene Testa collo 9,1 7, 6,9 6,9 6,4 6,4,2 3,3 3,3 28, Mammella Polmone Colon e retto Sedi mal def. Stomaco Pancreas Ovaio LNH Fegato Leucemie 4, 3,6 3,3 3,2 8,6 8, 8, 7,9 12,7 17,9 3 4 percentuale 3 percentuale 11

12 SERVIZIO SANITARIO REGIONALE Azienda Unità Sanitaria Locale di SERVIZIO SANITARIO REGIONALE Azienda Ospedaliera di Arcispedale S. Maria Nuova Tabella 3. Sedi tumorali a migliore e peggiore prognosi (sopravvivenza % standardizzata per età a anni dalla diagnosi). Migliore prognosi Peggiore Prognosi Tiroide (94) Vie biliari (6) Prostata (93) Pancreas (11) Testicolo (9) Polmone (14) Melanoma cutaneo (9) Fegato (17) Linfoma di Hodgkin (87) Esofago () Migliore prognosi Peggiore Prognosi Tiroide (98) Pancreas (11) Melanoma cuteneo (92) Polmone (16) Mammella (89) Fegato (17) Corpo dell utero (82) Esofago (18) Linfoma di Hodgkin (81) Vie biliari (18) SOPRAVVIVENZA Complessivamente la sopravvivenza relativa standardizzata per età calcolata a anni dalla diagnosi è aumentata in modo significativo nei periodi di tempo analizzati sia tra gli uomini (2% nel , 9% nel 2-7 e 6% stimato per il 8-), sia tra le donne (63% nel , 6% nel 2-7 e 69% stimato per il 8-). In particolare le sedi in cui si è registrato un aumento significativo sono colon retto in entrambi i generi, prostata e mieloma negli uomini e linfoma non Hodgkin nelle donne. Le analisi distinte per sesso indicano una sopravvivenza a anni significativamente più elevata nelle donne solo per il totale delle sedi, determinata da una predominanza nel sesso femminile di tumori a prognosi migliore, infatti le analisi sede-specifica non mostrano differenze statisticamente significative. Nella tabella 3 sono riportati i tumori a migliore e peggiore prognosi a anni nei due sessi. PREVALENZA Si stima che al 1 gennaio 11 in provincia di Reggio Emilia ci siano persone che hanno avuto, negli ultimi anni, una diagnosi di tumore (esclusi i tumori cutanei, le sindromi mielodisplastiche e le malattie mieloproliferative), vale a dire 3,2 soggetti ogni abitanti. Analizzando la prevalenza a anni nei 3 quinquenni disponibili, si evidenzia l aumento nel numero di casi che ha determinato forti ripercussioni sull organizzazione del servizio sanitario (Tabella 4). Tabella 4. Andamento della prevalenza a anni dalla diagnosi per periodo di diagnosi e genere, numero casi e percentuale sulla popolazione residente alla fine del periodo. e femmine Numero casi Percentuale Numero casi Percentuale Numero casi Percentuale Anni , , ,8 Anni , , ,9 Anni ,9.2 2, 4.9 1,8 12

13 SCHEDE TUMORALI

14 SERVIZIO SANITARIO REGIONALE Azienda Unità Sanitaria Locale di SERVIZIO SANITARIO REGIONALE Azienda Ospedaliera di Arcispedale S. Maria Nuova Include tumori maligni (comportamento: /3) e i tumori non maligni della vescica (sede: C67 comportamento: /1, /2). Esclude carcinomi della cute (sede: C44, morfologia:: , , , ), SMD e altre MMP croniche (morfologia: ) TUTTI I TUMORI Figura 1. Tassi di incidenza per età in provincia di e confronti nazionali. Anni 6-. Tasso età specifico (1) Tabella 1. Sintesi dei risultati. Anni 9-. INCIDENZA MORTALITÀ M+F M F M+F M F Numero casi Percentuale sul totale Tasso grezzo (1) 81,8 627,4 37, ,7 234, 46, ,9 13,9 199,8 119, Rischio cumulativo -74 anni (%) 28,6 31,7 2,8, 13,1 8,1 (1) per. abitanti Tabella 2. Cambiamento percentuale annuo (APC) del tasso standardizzato (pop. europea). Anni Trend stabile Trend in aumento - APC significativamente> Trend in diminuzione - APC significativamente< Età alla diagnosi Tasso età specifico (1) Figura 2. Tassi standardizzati in provincia di e confronti nazionali. Anni 6-. Nord-Est INCIDENZA MORTALITÀ M F M F 1. +2,8% (1996-4) +1,16% (1996-) -2,9% (1996-) -1,11% (1996-) 2. -2,47% (4-) -1,4% (-) Età alla diagnosi Nord-Est Incidenza Mortalità Nord-Ovest Nord-Ovest Centro Centro Sud Sud Figura 3. Andamento temporale dei tassi standardizzati per anno. Anni Incidenza Mortalità Anno di diagnosi Anno di diagnosi

15 REGISTRO TUMORI REGGIANO I TUMORI IN PROVINCIA DI REGGIO EMILIA ANNI 9- Tabella 3. Distribuzione dei casi per modalità di diagnosi e sesso. Anni 6- M+F M F Modalità di diagnosi N % N % N % Istologica , ,2 9 81,6 Citologica 42 6,7 493,9 49 7,6 Clinica 177, ,6 739,2 Altro 16,1 14,2 2 Certificato di decesso 3,3 14,2 39, Figura 4. Sopravvivenza relativa cumulata (standardizzata per età) per periodo di diagnosi. Anni Figura. Sopravvivenza relativa cumulata per fascia di età. Anni Stima Include tumori maligni (comportamento: /3) e i tumori non maligni della vescica (sede: C67 comportamento: /1, /2). Esclude carcinomi della cute (sede: C44, morfologia:: , , , ), SMD e altre MMP croniche (morfologia: ) TUTTI I TUMORI Figura 6. Prevalenza osservata per tempo trascorso dalla diagnosi. Al 1 gennaio anni 2- anni - anni Periodo N - anni anni 2-2 anni 23 Numero pazienti Tasso grezzo (1) Periodo N - anni anni 49-2 anni 2283 Numero pazienti Tasso grezzo (1) 1

16 SERVIZIO SANITARIO REGIONALE Azienda Unità Sanitaria Locale di SERVIZIO SANITARIO REGIONALE Azienda Ospedaliera di Arcispedale S. Maria Nuova Sedi ICD-O-3: C-C14 (labbro, cavità orale e faringe), C3 (cavità nasale e orecchio medio), C32 (laringe) Morfologie ICD-O-3: Tutte escluso , 9-9,914 Comportamenti ICD-O-3: /3 (maligno) TUMORI DI TESTA E COLLO Figura 1. Tassi di incidenza per età in provincia di e confronti nazionali. Anni 6-. Tasso età specifico (1) Tabella 1. Sintesi dei risultati. Anni 9-. INCIDENZA MORTALITÀ M+F M F M+F M F Numero casi Percentuale sul totale 2,7 3,9 1,3 2,1 3,2,7 Tasso grezzo (1) ,3,8 1,7 11,9 19,,2 4 7, 1 Rischio cumulativo -74 anni (%) 1 1,6,,4,6,1 (1) per. abitanti Tabella 2. Cambiamento percentuale annuo (APC) del tasso standardizzato (pop. europea). Anni Trend stabile Trend in aumento - APC significativamente> Trend in diminuzione - APC significativamente< INCIDENZA MORTALITÀ M F M F 1. -,% (1996-) +,42% (1996-) -1,39% (1996-) -,4% (1996-) Età alla diagnosi Tasso età specifico (1) Figura 2. Tassi standardizzati in provincia di e confronti nazionali. Anni 6-. Nord-Ovest Nord-Est Sud Centro Età alla diagnosi Nord-Ovest Nord-Est Sud Centro Incidenza Mortalità Figura 3. Andamento temporale dei tassi standardizzati per anno. Anni Incidenza Mortalità Anno di diagnosi Anno di diagnosi

17 REGISTRO TUMORI REGGIANO I TUMORI IN PROVINCIA DI REGGIO EMILIA ANNI 9- Tabella 3. Distribuzione dei casi per modalità di diagnosi e sesso. Anni 6- M+F M F Modalità di diagnosi N % N % N % Istologica , , ,2 Citologica 6 1,3 3,8 3 3,3 Clinica 17 3,7 12 3,3, Altro Certificato di decesso 1,2 1,3 Figura. Sopravvivenza relativa cumulata per fascia di età. Anni Tabella 4. Distribuzione dei casi per gruppo morfologico e sesso. Anni 6- Figura 4. Sopravvivenza relativa cumulata (standardizzata per età) per periodo di diagnosi. Anni M+F M F Gruppo morfologico N % N % N % Ca. squamocellulare , , ,7 Adenocarcinoma ,3 Carcinoma NAS 12 2,7 11 3,1 1 1,2 Altre morfologie 14 3,2 2,8 4 4,7 Non specificato 2, 1,3 1 1, Stima TUMORI DI TESTA E COLLO Sedi ICD-O-3: C-C14 (labbro, cavità orale e faringe), C3 (cavità nasale e orecchio medio), C32 (laringe) Morfologie ICD-O-3: Tutte escluso , 9-9,914 Comportamenti ICD-O-3: /3 (maligno) Figura 6. Prevalenza osservata per tempo trascorso dalla diagnosi. Al 1 gennaio anni 2- anni - anni Periodo N - anni anni anni 3 Numero pazienti Tasso grezzo (1) Periodo N 1 - anni 11 - anni 67-2 anni 33 Numero pazienti Tasso grezzo (1) 17

18 SERVIZIO SANITARIO REGIONALE Azienda Unità Sanitaria Locale di SERVIZIO SANITARIO REGIONALE Azienda Ospedaliera di Arcispedale S. Maria Nuova Sedi ICD-O-3: C1 (esofago) Morfologie ICD-O-3: Tutte escluso , 9-9,914 Comportamenti ICD-O-3: /3 (maligno) TUMORI DELL ESOFAGO Figura 1. Tassi di incidenza per età in provincia di e confronti nazionali. Anni 6-. Tasso età specifico (1) Tabella 1. Sintesi dei risultati. Anni 9-. INCIDENZA MORTALITÀ M+F M F M+F M F Numero casi Percentuale sul totale,6,8,2,8 1,2,4 Tasso grezzo (1) 3,3,4 1,3 2,3 3,7,9 2,6 4,,8 1,6 2,9, Rischio cumulativo -74 anni (%),2,4,1,1,2 (1) per. abitanti Tabella 2. Cambiamento percentuale annuo (APC) del tasso standardizzato (pop. europea). Anni Trend stabile Trend in aumento - APC significativamente> Trend in diminuzione - APC significativamente< Età alla diagnosi Tasso età specifico (1) Figura 2. Tassi standardizzati in provincia di e confronti nazionali. Anni 6-. Nord-Ovest Nord-Est Sud Centro INCIDENZA MORTALITÀ M F M F 1. -,3% (1996-) +,74% (1996-) -1,9% (1996-) -3,39% (1996-) Età alla diagnosi Nord-Ovest Nord-Est Centro Sud Incidenza Mortalità Figura 3. Andamento temporale dei tassi standardizzati per anno. Anni Incidenza Mortalità Anno di diagnosi Anno di diagnosi

19 REGISTRO TUMORI REGGIANO I TUMORI IN PROVINCIA DI REGGIO EMILIA ANNI 9- Tabella 3. Distribuzione dei casi per modalità di diagnosi e sesso. Anni 6- M+F M F Modalità di diagnosi N % N % N % Istologica 77 89, 61 92, Citologica 1 1,2 1 1, Clinica 7 8,1 4 6,1 3 1 Altro Certificato di decesso 1 1,2 1 Tabella 4. Distribuzione dei casi per gruppo morfologico e sesso. Anni 6- Figura 4. Sopravvivenza relativa cumulata (standardizzata per età) per periodo di diagnosi. Anni Figura. Sopravvivenza relativa cumulata per fascia di età. Anni M+F M F Gruppo morfologico N % N % N % Ca. squamocellulare 47 6,3 37 9,7 62, Adenocarcinoma 27 34, ,9 6 37, Carcinoma NAS 2 2,6 2 3,2 Altre morfologie 1 1,3 1 1,6 Non specificato 1 1,3 1 1, Stima Sedi ICD-O-3: C1 (esofago) Morfologie ICD-O-3: Tutte escluso , 9-9,914 Comportamenti ICD-O-3: /3 (maligno) TUMORI DELL ESOFAGO Figura 6. Prevalenza osservata per tempo trascorso dalla diagnosi. Al 1 gennaio anni 2- anni - anni Periodo N - anni 38 - anni 28-2 anni 1 Numero pazienti Tasso grezzo (1) Periodo N - anni 7 - anni -2 anni 3 Numero pazienti Tasso grezzo (1) 19

20 SERVIZIO SANITARIO REGIONALE Azienda Unità Sanitaria Locale di SERVIZIO SANITARIO REGIONALE Azienda Ospedaliera di Arcispedale S. Maria Nuova Sedi ICD-O-3: C16 (stomaco) Morfologie ICD-O-3: Tutte escluso , 9-9,914 Comportamenti ICD-O-3: /3 (maligno) Tabella 1. Sintesi dei risultati. Anni 9-. INCIDENZA MORTALITÀ M+F M F M+F M F Numero casi Percentuale sul totale 4,3 4,8 3,7 7,3 6,9 7,9 Tasso grezzo (1) 2, 31,1 21,4 18,7 14,8,6,1,6 13, 8,3 Rischio cumulativo -74 anni (%) 1,1 1,4,7,6,8, (1) per. abitanti Tabella 2. Cambiamento percentuale annuo (APC) del tasso standardizzato (pop. europea). Anni Trend stabile Trend in aumento - APC significativamente> Trend in diminuzione - APC significativamente< Figura 1. Tassi di incidenza per età in provincia di e confronti nazionali. Anni INCIDENZA MORTALITÀ M F M F 1. -4,14% (1996-) -2,81% (1996-) -,6% (1996-) -2,1% (1996-) 3 3 TUMORI DELLO STOMACO Tasso età specifico (1) Età alla diagnosi Figura 2. Tassi standardizzati in provincia di e confronti nazionali. Anni 6-. Nord-Ovest Nord-Est Centro Sud Tasso età specifico (1) Età alla diagnosi Centro Nord-Est Nord-Ovest Sud Incidenza Mortalità Figura 3. Andamento temporale dei tassi standardizzati per anno. Anni Incidenza Mortalità Anno di diagnosi Anno di diagnosi

21 REGISTRO TUMORI REGGIANO I TUMORI IN PROVINCIA DI REGGIO EMILIA ANNI 9- Tabella 3. Distribuzione dei casi per modalità di diagnosi e sesso. Anni 6- M+F M F Modalità di diagnosi N % N % N % Istologica , , ,8 Citologica 2,3 2, Clinica , 17, Altro 1,1 1,2 Certificato di decesso 2,3 2,7 Tabella 4. Distribuzione dei casi per gruppo morfologico e sesso. Anni 6- Figura 4. Sopravvivenza relativa cumulata (standardizzata per età) per periodo di diagnosi. Anni Figura. Sopravvivenza relativa cumulata per fascia di età. Anni M+F M F Gruppo morfologico N % N % N % Ca. anello con castone 9 8,6 27 6, ,1 Adenocarcinoma NAS 7 83, , ,6 Altri adenocarcinomi 11 1,6 9 2,3 2,7 Altre morfologie 26 3,8 11 2,8 1,2 Carcinoma NAS 19 2, ,4 Non specificato 1,1 1, Stima Sedi ICD-O-3: C16 (stomaco) Morfologie ICD-O-3: Tutte escluso , 9-9,914 Comportamenti ICD-O-3: /3 (maligno) TUMORI DELLO STOMACO Figura 6. Prevalenza osservata per tempo trascorso dalla diagnosi. Al 1 gennaio anni 2- anni - anni Periodo N - anni anni anni 87 Numero pazienti Tasso grezzo (1) Periodo N - anni 17 - anni 9-2 anni Numero pazienti Tasso grezzo (1) 21

22 SERVIZIO SANITARIO REGIONALE Azienda Unità Sanitaria Locale di SERVIZIO SANITARIO REGIONALE Azienda Ospedaliera di Arcispedale S. Maria Nuova Sedi ICD-O-3: C18 (colon), C19 (giunzione rettosigmoidea), C (retto), C21 (ano e canale anale) Morfologie ICD-O-3: Tutte escluso , 9-9,914 Comportamenti ICD-O-3: /3 (maligno) TUMORI DEL COLON, RETTO E ANO Figura 1. Tassi di incidenza per età in provincia di e confronti nazionali. Anni 6-. Tasso età specifico (1) Tabella 1. Sintesi dei risultati. Anni 9-. INCIDENZA MORTALITÀ M+F M F M+F M F Numero casi Percentuale sul totale, 11,4 9,4 8,8 9 8, Tasso grezzo (1) 62,1 73,1 1, 23,9 27,7,1 39,2 1, ,2 17,6 Rischio cumulativo -74 anni (%) 2,9 3,7 2,1 1 1,2,7 (1) per. abitanti Età alla diagnosi Figura 3. Andamento temporale dei tassi standardizzati per anno. Anni Tabella 2. Cambiamento percentuale annuo (APC) del tasso standardizzato (pop. europea). Anni Trend stabile Trend in aumento - APC significativamente> Trend in diminuzione - APC significativamente< INCIDENZA MORTALITÀ M F M F 1. +2,73% (1996-6) +2,6% (1996-6) -1,98% (1996-) -1,7% (1996-) 2. -9,32% (6-) -11,22% (6-) Anno di diagnosi Tasso età specifico (1) Figura 2. Tassi standardizzati in provincia di e confronti nazionali. Anni Nord-Est Nord-Ovest Centro Sud Età alla diagnosi Nord-Est Nord-Ovest Centro Sud Incidenza Incidenza Mortalità Mortalità Anno di diagnosi 22

23 REGISTRO TUMORI REGGIANO I TUMORI IN PROVINCIA DI REGGIO EMILIA ANNI 9- Tabella 3. Distribuzione dei casi per modalità di diagnosi e sesso. Anni 6- M+F M F Modalità di diagnosi N % N % N % Istologica 179 9,4 37 9, ,8 Citologica 1,1 1,1 Clinica 79 4, , Altro Certificato di decesso 6,3 2,2 4, Tabella 4. Distribuzione dei casi per gruppo morfologico e sesso. Anni 6- Figura 4. Sopravvivenza relativa cumulata (standardizzata per età) per periodo di diagnosi. Anni Figura. Sopravvivenza relativa cumulata per fascia di età. Anni Figura 6. Prevalenza osservata per tempo trascorso dalla diagnosi. Al 1 gennaio 11. Periodo N - anni 18 - anni 73-2 anni 3 Numero pazienti Tasso grezzo (1) M+F M F Gruppo morfologico N % N % N % Adenocarcinoma NAS 143 8, , ,6 Altri adenocarcinomi 283 1,8 16 1, ,3 Carcinoma NAS 13,7 6,6 7,9 Altre morfologie 7 3,2 28 2,7 29 3,8 Non specificato 3,2 1,1 2, Stima Periodo N - anni anni 69-2 anni anni Numero pazienti anni anni Tasso grezzo (1) Sedi ICD-O-3: C18 (colon), C19 (giunzione rettosigmoidea), C (retto), C21 (ano e canale anale) Morfologie ICD-O-3: Tutte escluso , 9-9,914 Comportamenti ICD-O-3: /3 (maligno) TUMORI DEL COLON, RETTO E ANO 23

24 SERVIZIO SANITARIO REGIONALE Azienda Unità Sanitaria Locale di SERVIZIO SANITARIO REGIONALE Azienda Ospedaliera di Arcispedale S. Maria Nuova Sedi ICD-O-3: C22 (fegato e dotti biliari intraepatici) Morfologie ICD-O-3: Tutte escluso , 9-9,914 Comportamenti ICD-O-3: /3 (maligno) TUMORI DEL FEGATO Figura 1. Tassi di incidenza per età in provincia di e confronti nazionali. Anni 6-. Tasso età specifico (1) Tabella 1. Sintesi dei risultati. Anni 9-. INCIDENZA MORTALITÀ M+F M F M+F M F Numero casi Percentuale sul totale 2,6 3, 1,6 6,4 3,2 Tasso grezzo (1) 1,4 22, 8,6 13, 19,6 7,6,3 16,9 4, 8,3 14,1 3,3 Rischio cumulativo -74 anni (%),8 1,3,4,6 1,2 (1) per. abitanti Tabella 2. Cambiamento percentuale annuo (APC) del tasso standardizzato (pop. europea). Anni Trend stabile Trend in aumento - APC significativamente> Trend in diminuzione - APC significativamente< INCIDENZA MORTALITÀ M F M F 1. +1,11% (1996-) -2,2% (1996-) -,27% (1996-) -4,18% (1996-) Età alla diagnosi Tasso età specifico (1) Figura 2. Tassi standardizzati in provincia di e confronti nazionali. Anni 6-. Nord-Ovest Nord-Est Sud Età alla diagnosi Sud Nord-Ovest Nord-Est Incidenza Mortalità Centro Centro Figura 3. Andamento temporale dei tassi standardizzati per anno. Anni Incidenza Mortalità Anno di diagnosi Anno di diagnosi

25 REGISTRO TUMORI REGGIANO I TUMORI IN PROVINCIA DI REGGIO EMILIA ANNI 9- Tabella 3. Distribuzione dei casi per modalità di diagnosi e sesso. Anni 6- M+F M F Modalità di diagnosi N % N % N % Istologica , , ,2 Citologica 1,4 4 1,6 1,9 Clinica , , Altro 1,4 4 1,6 1,9 Certificato di decesso 6 1,6 1,4 4, Tabella 4. Distribuzione dei casi per gruppo morfologico e sesso. Anni 6- Figura 4. Sopravvivenza relativa cumulata (standardizzata per età) per periodo di diagnosi. Anni Figura. Sopravvivenza relativa cumulata per fascia di età. Anni M+F M F Gruppo morfologico N % N % N % Epatocarcinoma 83 6, ,6 Colangiocarcinoma 31 24, Carcinoma NAS 3,9 4 4, 1 2,6 Altre morfologie 7, 2 2,3 12,8 Non specificato 1,8 1 1, Stima Sedi ICD-O-3: C22 (fegato e dotti biliari intraepatici) Morfologie ICD-O-3: Tutte escluso , 9-9,914 Comportamenti ICD-O-3: /3 (maligno) TUMORI DEL FEGATO Figura 6. Prevalenza osservata per tempo trascorso dalla diagnosi. Al 1 gennaio anni 2- anni - anni Periodo N - anni anni 92-2 anni 6 Numero pazienti Tasso grezzo (1) Periodo N - anni 42 - anni 33-2 anni Numero pazienti Tasso grezzo (1) 2

26 SERVIZIO SANITARIO REGIONALE Azienda Unità Sanitaria Locale di SERVIZIO SANITARIO REGIONALE Azienda Ospedaliera di Arcispedale S. Maria Nuova Sedi ICD-O-3: C23 (colecisti), C24 (altre parti e parti non specificate delle vie biliari) Morfologie ICD-O-3: Tutte escluso , 9-9,914 Comportamenti ICD-O-3: /3 (maligno) TUMORI DELLE VIE BILIARI Figura 1. Tassi di incidenza per età in provincia di e confronti nazionali. Anni 6-. Tasso età specifico (1) Tabella 1. Sintesi dei risultati. Anni 9-. INCIDENZA MORTALITÀ M+F M F M+F M F Numero casi Percentuale sul totale ,7 1,4 2,1 Tasso grezzo (1) 6 6,4,6 4,6 4,2 3,3 4 2,8 2,3 2,4 2,4 Rischio cumulativo -74 anni (%),2,3,2,1,1,1 (1) per. abitanti Tabella 2. Cambiamento percentuale annuo (APC) del tasso standardizzato (pop. europea). Anni Trend stabile Trend in aumento - APC significativamente> Trend in diminuzione - APC significativamente< INCIDENZA MORTALITÀ M F M F 1. +1,67% (1996-) -3,16% (1996-) -,63% (1996-) -3,9% (1996-) Età alla diagnosi Tasso età specifico (1) Figura 2. Tassi standardizzati in provincia di e confronti nazionali. Anni 6-. Sud Nord-Ovest Nord-Est Centro Età alla diagnosi Sud Nord-Ovest Centro Nord-Est Incidenza Mortalità Figura 3. Andamento temporale dei tassi standardizzati per anno. Anni Incidenza Mortalità Anno di diagnosi Anno di diagnosi

27 REGISTRO TUMORI REGGIANO I TUMORI IN PROVINCIA DI REGGIO EMILIA ANNI 9- Tabella 3. Distribuzione dei casi per modalità di diagnosi e sesso. Anni 6- M+F M F Modalità di diagnosi N % N % N % Istologica 82 4,7 33 1, Citologica , Clinica 6 43, , , Altro Certificato di decesso Tabella 4. Distribuzione dei casi per gruppo morfologico e sesso. Anni 6- Figura 4. Sopravvivenza relativa cumulata (standardizzata per età) per periodo di diagnosi. Anni Figura. Sopravvivenza relativa cumulata per fascia di età. Anni M+F M F Gruppo morfologico N % N % N % Colangiocarcinoma 7 88, , ,6 Carcinoma NAS,9 2 6,1 3,8 Altre morfologie 3 3, 3,8 Non specificato 2 2,4 2 3, Stima Sedi ICD-O-3: C23 (colecisti), C24 (altre parti e parti non specificate delle vie biliari) Morfologie ICD-O-3: Tutte escluso , 9-9,914 Comportamenti ICD-O-3: /3 (maligno) TUMORI DELLE VIE BILIARI Figura 6. Prevalenza osservata per tempo trascorso dalla diagnosi. Al 1 gennaio anni 2- anni - anni Periodo N - anni 19 - anni 16-2 anni 13 Numero pazienti Tasso grezzo (1) Periodo N - anni 29 - anni -2 anni 13 Numero pazienti Tasso grezzo (1) 27

28 SERVIZIO SANITARIO REGIONALE Azienda Unità Sanitaria Locale di SERVIZIO SANITARIO REGIONALE Azienda Ospedaliera di Arcispedale S. Maria Nuova Sedi ICD-O-3: C2 (pancreas) Morfologie ICD-O-3: Tutte escluso , 9-9,914 Comportamenti ICD-O-3: /3 (maligno) Tabella 1. Sintesi dei risultati. Anni 9-. INCIDENZA MORTALITÀ M+F M F M+F M F Numero casi Percentuale sul totale 3,3 3,1 3,4 7 6,4 7,8 Tasso grezzo (1) 19,4 18, ,6 18, 11,1 13,6 8,7,6 12,9 8,4 Rischio cumulativo -74 anni (%),8 1,2,,8 1, (1) per. abitanti Tabella 2. Cambiamento percentuale annuo (APC) del tasso standardizzato (pop. europea). Anni Trend stabile Trend in aumento - APC significativamente> Trend in diminuzione - APC significativamente< Figura 1. Tassi di incidenza per età in provincia di e confronti nazionali. Anni INCIDENZA MORTALITÀ M F M F 1. +2,33% (1996-) +,6% (1996-4) +,6% (1996-) +6,74% (1996-6) 2. -7,29% (4-) -11,46% (6-) 14 1 TUMORI DEL PANCREAS Tasso età specifico (1) Età alla diagnosi Figura 2. Tassi standardizzati in provincia di e confronti nazionali. Anni 6-. Nord-Est Nord-Ovest Centro Sud Tasso età specifico (1) Età alla diagnosi Nord-Est Nord-Ovest Centro Sud Incidenza Mortalità 1 1 Figura 3. Andamento temporale dei tassi standardizzati per anno. Anni Incidenza Mortalità Anno di diagnosi Anno di diagnosi

29 REGISTRO TUMORI REGGIANO I TUMORI IN PROVINCIA DI REGGIO EMILIA ANNI 9- Tabella 3. Distribuzione dei casi per modalità di diagnosi e sesso. Anni 6- M+F M F Modalità di diagnosi N % N % N % Istologica 1 37,6 7 42, ,1 Citologica 86 16, , ,4 Clinica 244 4,6 9 37, , Altro Certificato di decesso 4,7 1,4 3 1,1 Tabella 4. Distribuzione dei casi per gruppo morfologico e sesso. Anni 6- Figura 4. Sopravvivenza relativa cumulata (standardizzata per età) per periodo di diagnosi. Anni Figura. Sopravvivenza relativa cumulata per fascia di età. Anni M+F M F Gruppo morfologico N % N % N % Adenocarcinoma 231 8, ,2 2 77,3 Altre morfologie 16,6 8,2 8 6,1 Carcinoma NAS 18 6,3 8,2 7,6 Non specificato 22 7,7 6, 12 9, Stima Sedi ICD-O-3: C2 (pancreas) Morfologie ICD-O-3: Tutte escluso , 9-9,914 Comportamenti ICD-O-3: /3 (maligno) TUMORI DEL PANCREAS Figura 6. Prevalenza osservata per tempo trascorso dalla diagnosi. Al 1 gennaio anni 2- anni - anni Periodo N - anni 48 - anni 39-2 anni 28 Numero pazienti Tasso grezzo (1) Numero pazienti 4 3 Periodo N - anni - anni 4-2 anni Tasso grezzo (1) 29

30 SERVIZIO SANITARIO REGIONALE Azienda Unità Sanitaria Locale di SERVIZIO SANITARIO REGIONALE Azienda Ospedaliera di Arcispedale S. Maria Nuova Sedi ICD-O-3: C33 (trachea), C34 (bronchi e polmoni) Morfologie ICD-O-3: Tutte escluso , 9-9,914 Comportamenti ICD-O-3: /3 (maligno) Tabella 1. Sintesi dei risultati. Anni 9-. INCIDENZA MORTALITÀ M+F M F M+F M F Numero casi Percentuale sul totale,7 14,4 6,4 21,2 28,1 12,6 Tasso grezzo (1) 63,4 92,4 3,3 7,9 86,8 29,8 4,8 63, ,6 7 17,2 Rischio cumulativo -74 anni (%) 3,3 4,8 2 2,7 4,2 1,4 (1) per. abitanti Tabella 2. Cambiamento percentuale annuo (APC) del tasso standardizzato (pop. europea). Anni Trend stabile Trend in aumento - APC significativamente> Trend in diminuzione - APC significativamente< INCIDENZA MORTALITÀ M F M F 1. +,31% (1996-6) +3,26% (1996-) -1,91% (1996-) +1,9% (1996-) 2. -8,9% (6-) Figura 1. Tassi di incidenza per età in provincia di e confronti nazionali. Anni TUMORI DEL POLMONE Tasso età specifico (1) Età alla diagnosi Figura 2. Tassi standardizzati in provincia di e confronti nazionali. Anni 6-. Nord-Ovest Nord-Est Centro Tasso età specifico (1) Età alla diagnosi Nord-Est Nord-Ovest Centro Incidenza Mortalità Sud Sud Figura 3. Andamento temporale dei tassi standardizzati per anno. Anni Incidenza Mortalità Anno di diagnosi Anno di diagnosi

31 REGISTRO TUMORI REGGIANO I TUMORI IN PROVINCIA DI REGGIO EMILIA ANNI 9- Tabella 3. Distribuzione dei casi per modalità di diagnosi e sesso. Anni 6- M+F M F Modalità di diagnosi N % N % N % Istologica 1 8, , Citologica , ,3 Clinica ,4,1 Altro Certificato di decesso 4,2 1,1 3,6 Figura. Sopravvivenza relativa cumulata per fascia di età. Anni Tabella 4. Distribuzione dei casi per gruppo morfologico e sesso. Anni 6- Figura 4. Sopravvivenza relativa cumulata (standardizzata per età) per periodo di diagnosi. Anni M+F M F Gruppo morfologico N % N % N % Ca. squamocellulare 31 22, ,9 32 8,1 Adenocarcinoma 43 38, 39 3, ,6 Ca. grandi cellule 17 1,2 14 1,4 3,8 Ca. non a piccole cellule 4,3 3,3 1,3 Ca. piccole cellule 221 1,7 13 1, ,2 Carcinoma NAS ,2 3 7,6 Altre morfologie 3,9 26 2,6 29 7,3 Non specificato 142,1 94 9, , Stima Sedi ICD-O-3: C33 (trachea), C34 (bronchi e polmoni) Morfologie ICD-O-3: Tutte escluso , 9-9,914 Comportamenti ICD-O-3: /3 (maligno) TUMORI DEL POLMONE Figura 6. Prevalenza osservata per tempo trascorso dalla diagnosi. Al 1 gennaio anni 2- anni - anni Periodo N - anni 39 - anni 31-2 anni 184 Numero pazienti Tasso grezzo (1) Periodo N 1 - anni 6 - anni 1-2 anni 97 Numero pazienti Tasso grezzo (1) 31

32 SERVIZIO SANITARIO REGIONALE Azienda Unità Sanitaria Locale di SERVIZIO SANITARIO REGIONALE Azienda Ospedaliera di Arcispedale S. Maria Nuova Tabella 1. Sintesi dei risultati. Anni 9-. INCIDENZA MORTALITÀ M+F M F M+F M F Numero casi Percentuale sul totale 3,2 2,8 3,6 1,1 1,1 1,2 Tasso grezzo (1) 18,9 17,7 3 3,3 2,8 1,6 14,9 16,8 2,1 2,4 1,8 Rischio cumulativo -74 anni (%) 1,2 1,1 1,3,2,2,2 (1) per. abitanti Sedi ICD-O-3: C44 (cute) Morfologie ICD-O-3: (melanomi e nevi) Comportamenti ICD-O-3: /3 (maligno) MELANOMI DELLA CUTE Figura 1. Tassi di incidenza per età in provincia di e confronti nazionali. Anni 6-. Tasso età specifico (1) Tabella 2. Cambiamento percentuale annuo (APC) del tasso standardizzato (pop. europea). Anni Trend stabile Trend in aumento - APC significativamente> Trend in diminuzione - APC significativamente< INCIDENZA MORTALITÀ M F M F 1. +3,8% (1996-) +3,89% (1996-) -,4% (1996-) +1,3% (1996-) Età alla diagnosi Tasso età specifico (1) Figura 2. Tassi standardizzati in provincia di e confronti nazionali. Anni 6-. Nord-Est Nord-Ovest Centro Sud Età alla diagnosi Nord-Est Nord-Ovest Centro Sud Incidenza Mortalità Figura 3. Andamento temporale dei tassi standardizzati per anno. Anni Incidenza Mortalità Anno di diagnosi Anno di diagnosi

33 REGISTRO TUMORI REGGIANO I TUMORI IN PROVINCIA DI REGGIO EMILIA ANNI 9- Tabella 3. Distribuzione dei casi per modalità di diagnosi e sesso. Anni 6- M+F M F Modalità di diagnosi N % N % N % Istologica , , Citologica Clinica Altro Certificato di decesso 1,2 1, Tabella 4. Distribuzione dei casi per gruppo morfologico e sesso. Anni 6- Figura 4. Sopravvivenza relativa cumulata (standardizzata per età) per periodo di diagnosi. Anni Figura. Sopravvivenza relativa cumulata per fascia di età. Anni M+F M F Gruppo morfologico N % N % N % A diffusione superficiale 314 7, , ,3 Nodulare 37 8, ,1 14 6,6 Melanoma in lentigo m. 6 1,4 4 1,9 2,9 Acrale lentigginoso 1,2 1, 4 1,9 Altre morfologie 1 3,6 9 4,3 6 2,8 Melanoma NAS 41 9,8 19 9,2 22, Stima Sedi ICD-O-3: C44 (cute) Morfologie ICD-O-3: (melanomi e nevi) Comportamenti ICD-O-3: /3 (maligno) MELANOMI DELLA CUTE Figura 6. Prevalenza osservata per tempo trascorso dalla diagnosi. Al 1 gennaio anni 2- anni - anni Periodo N - anni anni anni 89 Numero pazienti Tasso grezzo (1) Periodo N - anni anni anni Numero pazienti Tasso grezzo (1) 33

34 SERVIZIO SANITARIO REGIONALE Azienda Unità Sanitaria Locale di Rapporto 14 I Tumori in provincia di Sedi ICD-O-3: C (mammella) Morfologie ICD-O-3: Tutte escluso , 9-9,914 Comportamenti ICD-O-3: /3 (maligno) TUMORI DELLA MAMMELLA Figura 1. Tassi di incidenza per età in provincia di e confronti nazionali. Anni 6-. Tabella 1. Sintesi dei risultati. Anni 9-. INCIDENZA MORTALITÀ M+F M F M+F M F Numero casi Percentuale sul totale 14,7,2 31,1 7,9,2 17,7 Tasso grezzo (1) 87,2 1,2 17, 21,6,6 42 6,6,9 126,1 13,2,4 24,2 Rischio cumulativo -74 anni (%),3,1,1,9 <,1 1,8 Figura 2. Tassi standardizzati in provincia di e confronti nazionali. Anni 6-. Incidenza Mortalità Figura 3. Andamento temporale dei tassi standardizzati per anno. Anni Tabella 2. Cambiamento percentuale annuo (APC) del tasso standardizzato (pop. europea). Anni Tasso età specifico (1) Età alla diagnosi Anno di diagnosi (1) per. abitanti Trend stabile Trend in aumento - APC significativamente> Trend in diminuzione - APC significativamente< INCIDENZA MORTALITÀ M F M F 1. +,82% (1996-) +,12% (1996-) -,23% (1996-) -1,84% (1996-) Incidenza Mortalità Nord-Ovest Nord-Est Centro Sud 34

35 Rapporto 14 I Tumori in provincia di REGISTRO TUMORI REGGIANO Tabella 3. Distribuzione dei casi per modalità di diagnosi e sesso. Anni M+F M F Modalità di diagnosi N % N % N % Istologica ,4 1 93, ,4 Citologica 212 9, 1 6, , Clinica 4 1,8 4 1,8 Altro Certificato di decesso 6,3 6,3 Figura 4. Sopravvivenza relativa cumulata (standardizzata per età) per periodo di diagnosi. Anni Stima 8- Tabella 4. Distribuzione dei casi per gruppo morfologico e sesso. Anni Figura. Sopravvivenza relativa cumulata per fascia di età. Anni M+F M F Gruppo morfologico N % N % N % Carcinoma duttale 167 7, , ,7 Carcinoma lobulare 1 9,2 1 9,3 Carcinoma mucinoso 39 1,8 39 1,8 Carcinoma tubulare,, Carcinoma papillare 14,6 1 6,2 13,6 Altre morfologie Carcinoma NAS 2, 2, Non specificato 166 7,6 1 6,2 16 7, Sedi ICD-O-3: C (mammella) Morfologie ICD-O-3: Tutte escluso , 9-9,914 Comportamenti ICD-O-3: /3 (maligno) TUMORI DELLA MAMMELLA Figura 6. Prevalenza osservata per tempo trascorso dalla diagnosi. Al 1 gennaio anni 2- anni - anni Periodo N - anni anni anni 874 Numero pazienti Tasso grezzo (1) 3

36 SERVIZIO SANITARIO REGIONALE Azienda Unità Sanitaria Locale di Rapporto 14 I Tumori in provincia di Sedi ICD-O-3: C3 (cervice uterina) Morfologie ICD-O-3: Tutte escluso , 9-9,914 Comportamenti ICD-O-3: /3 (maligno) TUMORI DEL COLLO DELL UTERO Figura 1. Tassi di incidenza per età in provincia di e confronti nazionali. Anni 6-. Tabella 1. Sintesi dei risultati. Anni 9-. INCIDENZA M+F M F Numero casi 34 Percentuale sul totale 1,2 Tasso grezzo (1) 6,3,1 Rischio cumulativo -74 anni (%),4 Figura 2. Tassi standardizzati in provincia di e confronti nazionali. Anni 6-. Incidenza Figura 3. Andamento temporale dei tassi standardizzati per anno. Anni Tabella 2. Cambiamento percentuale annuo (APC) del tasso standardizzato (pop. europea). Anni Trend stabile Trend in aumento - APC significativamente> Trend in diminuzione - APC significativamente< INCIDENZA M F 1. -6,13% (1996-) Incidenza Tasso età specifico (1) Età alla diagnosi Nord-Ovest Centro Nord-Est Sud Anno di diagnosi NOTA: Non sono riportati dati di mortalità poiché soggetti a misclassificazione. Si rimanda alla scheda dei tumori dell utero. Si tenga presente che circa 1/3 dei decessi complessivi per tumori dell utero (cervice, corpo e nas) sono da attribuire alla cervice e i restanti 2/3 al corpo dell utero. (1) per. abitanti 36

37 Rapporto 14 I Tumori in provincia di Tabella 3. Distribuzione dei casi per modalità di diagnosi e sesso. Anni 6- REGISTRO TUMORI REGGIANO Tabella 4. Distribuzione dei casi per gruppo morfologico e sesso. Anni 6- M+F M F Modalità di diagnosi N % N % N % Istologica 7 93,3 Citologica 1 1,3 Clinica 3 4 Altro Certificato di decesso 1 1,3 Figura 4. Sopravvivenza relativa cumulata (standardizzata per età) per periodo di diagnosi. Anni Stima Figura. Sopravvivenza relativa cumulata per fascia di età. Anni Figura 6. Prevalenza osservata per tempo trascorso dalla diagnosi. Al 1 gennaio anni 2- anni - anni M+F M F Gruppo morfologico N % N % N % Ca. squamocell. NAS 47 67,1 Ca. sq. microinvasivo 9 12,9 Adenocarcinoma 14 Altre morfologie 1 1, Periodo N 4 - anni anni anni 31 Numero pazienti Tasso grezzo (1) Sedi ICD-O-3: C3 (cervice uterina) Morfologie ICD-O-3: Tutte escluso , 9-9,914 Comportamenti ICD-O-3: /3 (maligno) TUMORI DEL COLLO DELL UTERO 37

SINTESI DEI RISULTATI

SINTESI DEI RISULTATI Nell 22 in provincia di Modena sono stati diagnosticati 4138 nuovi casi di tumore, 2335 tra gli uomini e 183 tra le donne. Sempre nello stesso periodo sono deceduti per tumore 1159 uomini e 811 donne.

Dettagli

Sintesi dei risultati

Sintesi dei risultati Sintesi dei risultati Il presente volume riporta il quadro epidemiologico della patologia oncologica per l anno 211 nelle province di odena e Parma. Per l analisi dei trend temporali è stato considerato

Dettagli

Sintesi dei risultati

Sintesi dei risultati Sintesi dei risultati Nel presente volume vengono riportati i dati di incidenza, mortalità e sopravvivenza relativi alle popolazioni di Parma e odena. Le analisi presentate in questo rapporto documentano

Dettagli

Incidenza dei tumori a Prato e nella Circoscrizione Sud nel decennio

Incidenza dei tumori a Prato e nella Circoscrizione Sud nel decennio Istituto per lo Studio e la Prevenzione Oncologica Registro Tumori Toscano Incidenza dei tumori a Prato e nella Circoscrizione Sud nel decennio 2000-09 A cura di: Alessandro Barchielli, G. Manneschi a.barchielli@ispo.toscana.it

Dettagli

Registro Tumori del Veneto. Baracco M, Bovo E, Dal Cin A, Fiore AR, Greco A, Guzzinati S, Monetti D, Rosano A, Stocco C, Tognazzo S e Zambon P.

Registro Tumori del Veneto. Baracco M, Bovo E, Dal Cin A, Fiore AR, Greco A, Guzzinati S, Monetti D, Rosano A, Stocco C, Tognazzo S e Zambon P. Ottobre 2012 REGIONE DEL VENETO - Assessorato alle Politiche Sanitarie ISTITUTO ONCOLOGICO VENETO - IRCCS Analisi dell'incidenza dei tumori nell' di Rovigo: periodo 2004-2006. Baracco M, Bovo E, Dal Cin

Dettagli

Registro Tumori del Veneto. Baracco M, Bovo E, Dal Cin A, Fiore AR, Greco A, Guzzinati S, Monetti D, Rosano A, Stocco C, Tognazzo S e Zambon P.

Registro Tumori del Veneto. Baracco M, Bovo E, Dal Cin A, Fiore AR, Greco A, Guzzinati S, Monetti D, Rosano A, Stocco C, Tognazzo S e Zambon P. Novembre 2012 REGIONE DEL VENETO - Assessorato alle Politiche Sanitarie ISTITUTO ONCOLOGICO VENETO - IRCCS Analisi dell'incidenza dei tumori nell' di Adria: periodo 2004-2006. Baracco M, Bovo E, Dal Cin

Dettagli

Baracco M, Baracco S, Bovo E, Dal Cin A, Fiore AR, Greco A, Guzzinati S, Monetti D, Rosano A, Stocco C, Tognazzo S, Zorzi M e Dei Tos AP

Baracco M, Baracco S, Bovo E, Dal Cin A, Fiore AR, Greco A, Guzzinati S, Monetti D, Rosano A, Stocco C, Tognazzo S, Zorzi M e Dei Tos AP agosto 2014 Registro Tumori del Veneto, SER Sistema Epidemiologico Regionale Azienda ULSS 4 Alto Vicentino Area Sanità e Sociale - Sezione Controlli Governo e Personale SSR Regione Veneto Analisi dell'incidenza

Dettagli

nell'azienda ULSS 16 Padova: anno 2013

nell'azienda ULSS 16 Padova: anno 2013 settembre 2016 Registro Tumori del Veneto, SER Sistema Epidemiologico Regionale Azienda ULSS 4 Alto Vicentino Area Sanità e Sociale - Sezione Controlli Governo e Personale SSR Regione Veneto Analisi dell'incidenza

Dettagli

Registro Tumori del Veneto

Registro Tumori del Veneto REGIONE DEL VENETO Assessorato alle Politiche Sanitarie ISTITUTO ONCOLOGICO VENETO - IRCCS Registro Tumori del Veneto ANALISI DELL INCIDENZA DEI TUMORI NELL ASL 3 DI BASSANO DEL GRAPPA Registro Tumori

Dettagli

Registro Tumori del Veneto. Baracco M, Bovo E, Dal Cin A, Fiore AR, Greco A, Guzzinati S, Monetti D, Rosano A, Stocco C, Tognazzo S e Zambon P.

Registro Tumori del Veneto. Baracco M, Bovo E, Dal Cin A, Fiore AR, Greco A, Guzzinati S, Monetti D, Rosano A, Stocco C, Tognazzo S e Zambon P. REGIONE DEL VENETO - Assessorato alle Politiche Sanitarie ISTITUTO ONCOLOGICO VENETO - IRCCS Registro Tumori del Veneto Analisi dell'incidenza dei tumori nell'asl 20 di Verona: periodo 1995-1999 e andamenti

Dettagli

Registro Tumori del Veneto

Registro Tumori del Veneto REGIONE DEL VENETO Assessorato alle Politiche Sanitarie ISTITUTO ONCOLOGICO VENETO - IRCCS Registro Tumori del Veneto ANALISI DELL INCIDENZA DEI TUMORI NELL ASL 18 DI ROVIGO Registro Tumori del Veneto

Dettagli

Registro Tumori del Veneto. Baracco M, Bovo E, Dal Cin A, Fiore AR, Greco A, Guzzinati S, Monetti D, Rosano A, Stocco CF, Tognazzo S e Zambon P.

Registro Tumori del Veneto. Baracco M, Bovo E, Dal Cin A, Fiore AR, Greco A, Guzzinati S, Monetti D, Rosano A, Stocco CF, Tognazzo S e Zambon P. REGIONE DEL VENETO - Assessorato alle Politiche Sanitarie ISTITUTO ONCOLOGICO VENETO - IRCCS Registro Tumori del Veneto ANALISI DELL INCIDENZA DEI TUMORI NELL ASL 19 DI PERIODO 1999-2003 Registro Tumori

Dettagli

Registro Tumori del Veneto. Baracco M, Bovo E, Dal Cin A, Fiore AR, Greco A, Guzzinati S, Monetti D, Rosano A, Stocco C, Tognazzo S e Zambon P.

Registro Tumori del Veneto. Baracco M, Bovo E, Dal Cin A, Fiore AR, Greco A, Guzzinati S, Monetti D, Rosano A, Stocco C, Tognazzo S e Zambon P. Ottobre 2009 REGIONE DEL VENETO - Assessorato alle Politiche Sanitarie ISTITUTO ONCOLOGICO VENETO - IRCCS Analisi dell'incidenza dei tumori nell'asl 20 di Verona: periodo 1999-2003. Baracco M, Bovo E,

Dettagli

Registro Tumori del Veneto RTV.

Registro Tumori del Veneto RTV. REGIONE DEL VENETO Assessorato alle Politiche Sanitarie ISTITUTO ONCOLOGICO VENETO - IRCCS Registro Tumori del Veneto ANALISI DELL INCIDENZA DEI TUMORI NELL ASL 1 DI BELLUNO 199-22 Registro Tumori del

Dettagli

Baracco M, Bovo E, Dal Cin A, Fiore AR, Greco A, Guzzinati S, Monetti D, Musumeci S, Rosano A, Stocco CF, Tognazzo S e Zambon P.

Baracco M, Bovo E, Dal Cin A, Fiore AR, Greco A, Guzzinati S, Monetti D, Musumeci S, Rosano A, Stocco CF, Tognazzo S e Zambon P. REGIONE DEL VENETO Assessorato alle Politiche Sanitarie ISTITUTO ONCOLOGICO VENETO - IRCCS Registro Tumori del Veneto ANALISI DELL INCIDENZA DEI TUMORI NELL EX ULSS 1 DI TREVISO 199-22 Registro Tumori

Dettagli

REGIONE DEL VENETO - Assessorato alle Politiche Sanitarie Registro Tumori del Veneto

REGIONE DEL VENETO - Assessorato alle Politiche Sanitarie Registro Tumori del Veneto Aprile 2012 REGIONE DEL VENETO - Assessorato alle Politiche Sanitarie Analisi dell'incidenza dei tumori nell' di Asolo: periodo 2004-2006. Baracco M, Bovo E, Dal Cin A, Fiore AR, Greco A, Guzzinati S,

Dettagli

La sopravvivenza dei malati di tumore in Veneto

La sopravvivenza dei malati di tumore in Veneto settembre 2016, SER Sistema Epidemiologico Regionale Azienda ULSS 4 Alto Vicentino Area Sanità e Sociale - Sezione Controlli Governo e Personale SSR Regione Veneto La sopravvivenza dei malati di tumore

Dettagli

I dati di incidenza, mortalità, sopravvivenza e prevalenza del Registro Tumori della provincia di Sondrio anni :

I dati di incidenza, mortalità, sopravvivenza e prevalenza del Registro Tumori della provincia di Sondrio anni : I dati di incidenza, mortalità, sopravvivenza e prevalenza del Registro Tumori della provincia di Sondrio anni 1998-2007 : Il Registro Tumori della Provincia di Sondrio ha completato la raccolta dei dati

Dettagli

REGIONE DEL VENETO - Assessorato alle Politiche Sanitarie Registro Tumori del Veneto

REGIONE DEL VENETO - Assessorato alle Politiche Sanitarie Registro Tumori del Veneto Luglio 2011 REGIONE DEL VENETO - Assessorato alle Politiche Sanitarie Analisi dell'incidenza dei tumori nell' di Bassano del Grappa: periodo 2000-2005. Baracco M, Bovo E, Dal Cin A, Fiore AR, Greco A,

Dettagli

Baracco M, Baracco S, Bovo E, Dal Cin A, Fiore AR, Greco A, Guzzinati S, Monetti D, Rizzato S, Rosano A, Stocco C, Tognazzo S, Zorzi M e Rugge M

Baracco M, Baracco S, Bovo E, Dal Cin A, Fiore AR, Greco A, Guzzinati S, Monetti D, Rizzato S, Rosano A, Stocco C, Tognazzo S, Zorzi M e Rugge M gennaio 2016 Registro Tumori del Veneto, SER Sistema Epidemiologico Regionale Azienda ULSS 4 Alto Vicentino Area Sanità e Sociale - Sezione Controlli Governo e Personale SSR Regione Veneto Analisi dell'incidenza

Dettagli

Baracco M, Bovo E, Dal Cin A, Fiore AR, Greco A, Guzzinati S, Monetti D, Musumeci S, Rosano A, Stocco CF, Tognazzo S e Zambon P.

Baracco M, Bovo E, Dal Cin A, Fiore AR, Greco A, Guzzinati S, Monetti D, Musumeci S, Rosano A, Stocco CF, Tognazzo S e Zambon P. REGIONE DEL VENETO Assessorato alle Politiche Sanitarie ISTITUTO ONCOLOGICO VENETO - IRCCS Registro Tumori del Veneto ANALISI DELL INCIDENZA DEI TUMORI IN PROVINCIA DI BELLUNO Registro Tumori del Veneto

Dettagli

Registro Tumori del Veneto. Baracco M, Bovo E, Dal Cin A, Fiore AR, Greco A, Guzzinati S, Monetti D, Rosano A, Stocco C, Tognazzo S e Zambon P.

Registro Tumori del Veneto. Baracco M, Bovo E, Dal Cin A, Fiore AR, Greco A, Guzzinati S, Monetti D, Rosano A, Stocco C, Tognazzo S e Zambon P. Ottobre 2012 REGIONE DEL VENETO - Assessorato alle Politiche Sanitarie ISTITUTO ONCOLOGICO VENETO - IRCCS Analisi dell'incidenza dei tumori nell' di Verona: periodo 2004-2006. Baracco M, Bovo E, Dal Cin

Dettagli

REGIONE DEL VENETO - Assessorato alle Politiche Sanitarie Registro Tumori del Veneto

REGIONE DEL VENETO - Assessorato alle Politiche Sanitarie Registro Tumori del Veneto Giugno 2011 REGIONE DEL VENETO - Assessorato alle Politiche Sanitarie Analisi dell'incidenza dei tumori nell' di Vicenza: periodo 2000-2005. Baracco M, Bovo E, Dal Cin A, Fiore AR, Greco A, Guzzinati S,

Dettagli

Registro Tumori del Veneto. Baracco M, Bovo E, Dal Cin A, Fiore AR, Greco A, Guzzinati S, Monetti D, Rosano A, Stocco C, Tognazzo S e Zambon P.

Registro Tumori del Veneto. Baracco M, Bovo E, Dal Cin A, Fiore AR, Greco A, Guzzinati S, Monetti D, Rosano A, Stocco C, Tognazzo S e Zambon P. agosto 2010 REGIONE DEL VENETO - Assessorato alle Politiche Sanitarie ISTITUTO ONCOLOGICO VENETO - IRCCS Analisi dell'incidenza dei tumori nella provincia di Belluno: periodo 2001-2005 e andamenti temporali

Dettagli

I tumori ginecologici

I tumori ginecologici I tumori ginecologici Baracco M, Bovo E, Dal Cin A, Fiore AR, Greco A, Guzzinati S, Monetti D, Rosano A, Stocco CF, Tognazzo S, Zorzi M e Zambon P. Indice 1 Indicatori. 2 Nuovi casi di tumori stimati in

Dettagli

1.3.9 INCIDENZA DEI TUMORI MALIGNI NEL CANTONE TICINO

1.3.9 INCIDENZA DEI TUMORI MALIGNI NEL CANTONE TICINO Repubblica e Cantone Ticino Dipartimento della sanità e della socialità Sezione sanitaria 1.3.9 INCIDENZA DEI TUMORI MALIGNI NEL CANTONE TICINO 1996-2003 DEFINIZIONE La compilazione di questa scheda si

Dettagli

Ultimo aggiornamento dei dati del Registro Tumori della provincia di Sondrio (pubblicato novembre 2012, sui dati inerenti gli anni )

Ultimo aggiornamento dei dati del Registro Tumori della provincia di Sondrio (pubblicato novembre 2012, sui dati inerenti gli anni ) Ultimo aggiornamento dei dati del Registro Tumori della provincia di Sondrio (pubblicato novembre 2012, sui dati inerenti gli anni 1998-2010) Il Registro Tumori della Provincia di Sondrio ha completato

Dettagli

I TUMORI IN PROVINCIA DI MODENA NEL 2003

I TUMORI IN PROVINCIA DI MODENA NEL 2003 I TUMORI IN PROVINCIA DI MODENA NEL 2003 MASSIMO FEDERICO (1) IVAN RASHID (2) MARIA ELISA ARTIOLI (2) CLAUDIA CIRILLI (2) ANTONELLA FRACCA (2) MARCO VINCETI (3) ANTONIO MAIORANA (4) GIANFRANCO DE GIROLAMO

Dettagli

Confronto dei tassi di incidenza tra le ASL del Veneto, periodo

Confronto dei tassi di incidenza tra le ASL del Veneto, periodo agosto 2014, SER Sistema Epidemiologico Regionale Azienda ULSS 4 Alto Vicentino Area Sanità e Sociale - Sezione Controlli Governo e Personale SSR Regione Veneto Confronto dei tassi di incidenza tra le

Dettagli

I TUMORI IN PROVINCIA DI CATANZARO R T RAPPORTO 2017 D P

I TUMORI IN PROVINCIA DI CATANZARO R T RAPPORTO 2017 D P AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE CATANZARO REGIONE CALABRIA I TUMORI IN PROVINCIA DI CATANZARO RAPPORTO 217 D P R T A S P C A CURA DI: ANTONELLA SUTERA SARDO, STEFANIA DEL DUCA, ANNA MARIA LAVECCHIA, FILOMENA

Dettagli

VALUTAZIONE EPIDEMIOLOGICA DELLO STATO DI SALUTE DELLA POPOLAZIONE RESIDENTE NEL COMUNE DI CIVITAVECCHIA

VALUTAZIONE EPIDEMIOLOGICA DELLO STATO DI SALUTE DELLA POPOLAZIONE RESIDENTE NEL COMUNE DI CIVITAVECCHIA Roma, 24 marzo 2009 VALUTAZIONE EPIDEMIOLOGICA DELLO STATO DI SALUTE DELLA POPOLAZIONE RESIDENTE NEL COMUNE DI CIVITAVECCHIA Introduzione L obiettivo di questo rapporto è la valutazione delle condizioni

Dettagli

Registro Tumori del Veneto

Registro Tumori del Veneto ottobre 2015 Registro Tumori del Veneto, SER Sistema Epidemiologico Regionale Azienda ULSS 4 Alto Vicentino Area Sanità e Sociale - Sezione Controlli Governo e Personale SSR Regione Veneto Analisi dell'incidenza

Dettagli

Sede legale ARPA PUGLIA

Sede legale ARPA PUGLIA Sede legale ARPA PUGLIA Corso Trieste 27, 70126 Bari Agenzia regionale per la prevenzione Tel. 080 5460111 Fax 080 5460150 e la protezione dell ambiente www.arpa.puglia.it C.F. e P.IVA. 05830420724 Direzione

Dettagli

VALUTAZIONE EPIDEMIOLOGICA DELLO STATO DI SALUTE DELLA POPOLAZIONE RESIDENTE NEL COMUNE DI ANAGNI

VALUTAZIONE EPIDEMIOLOGICA DELLO STATO DI SALUTE DELLA POPOLAZIONE RESIDENTE NEL COMUNE DI ANAGNI Roma, 20 aprile 2010 VALUTAZIONE EPIDEMIOLOGICA DELLO STATO DI SALUTE DELLA POPOLAZIONE RESIDENTE NEL COMUNE DI ANAGNI Obiettivo Valutare le condizioni di salute della popolazione residente nel comune

Dettagli

Epidemiologia dei tumori testa-collo in Veneto

Epidemiologia dei tumori testa-collo in Veneto Epidemiologia dei tumori testa-collo in Veneto Stefano Guzzinati Registro Tumori del Veneto (RTV) Servizio Epidemiologico Regionale (SER) Padova, 23 maggio 2016 Quale classificazione usare? ICD-X nelle

Dettagli

I TUMORI IN PROVINCIA DI MODENA NEL 2002

I TUMORI IN PROVINCIA DI MODENA NEL 2002 I TUMORI IN PROVINCIA DI MODENA NEL 2002 MASSIMO FEDERICO (1) MARIA ELISA ARTIOLI (1) IVAN RASHID (1) CLAUDIA CIRILLI (1) ANTONELLA FRACCA (1) LAURA CORTESI (1) STEFANO LUMINARI (1) ANTONIO MAIORANA (2)

Dettagli

U.O. Epidemiologia Registro Tumori ASL Lecce. Dati di incidenza e Mortalità

U.O. Epidemiologia Registro Tumori ASL Lecce. Dati di incidenza e Mortalità U.O. Epidemiologia Registro Tumori ASL Lecce Dati di incidenza e Mortalità Popolazione Provincia di Lecce Popolazione: 806.412 (ISTAT: 1/1/2014) Superficie: 2.759 km 2 Densità: 293 abitanti/km 2 Numero

Dettagli

Sede legale ARPA PUGLIA

Sede legale ARPA PUGLIA Sede legale ARPA PUGLIA Corso Trieste 27, 70126 Bari Agenzia regionale per la prevenzione Tel. 080 5460111 Fax 080 5460150 e la protezione dell ambiente www.arpa.puglia.it C.F. e P.IVA. 05830420724 Direzione

Dettagli

sintesi dei risultati

sintesi dei risultati sintesi dei risultati In questo primo rapporto collaborativo tra i registri tumori delle province emiliane di Parma, Reggio Emilia e Modena vengono presentati i dati di incidenza, mortalità e sopravvivenza

Dettagli

S.S. Infrastruttura Registri Registro Tumori Toscano Responsabile Alessandro Barchielli

S.S. Infrastruttura Registri Registro Tumori Toscano Responsabile Alessandro Barchielli S.S. Infrastruttura Registri Registro Tumori Toscano Responsabile Alessandro Barchielli a.barchielli@ispo.toscana.it I tumori nei Comuni della Piana Fiorentina: incidenza nel periodo 2000-08, confronto

Dettagli

Registro tumori TARANTO

Registro tumori TARANTO Registro tumori TARANTO Asl Taranto S.C. Statistica Epidemiologia RTP Puglia REGISTRI TUMORI ACCREDITATI IN ITALIA 1 13 1 MARZO AIRTUM associazione italiana registri tumori Maschi triennio Registro Tumori

Dettagli

VALUTAZIONE DELLO STATO DI SALUTE DEI RESIDENTI NELL AREA FRASCHETTA DEL COMUNE DI ALESSANDRIA: STUDIO DI MORTALITÀ LOCALE ( )

VALUTAZIONE DELLO STATO DI SALUTE DEI RESIDENTI NELL AREA FRASCHETTA DEL COMUNE DI ALESSANDRIA: STUDIO DI MORTALITÀ LOCALE ( ) VALUTAZIONE DELLO STATO DI SALUTE DEI RESIDENTI NELL AREA FRASCHETTA DEL COMUNE DI ALESSANDRIA: STUDIO DI MORTALITÀ LOCALE (1996-2014) A cura del Coordinamento del Piano Locale di Prevenzione - Funzioni

Dettagli

I nuovi dati di sopravvivenza dei pazienti oncologici in provincia di Ragusa

I nuovi dati di sopravvivenza dei pazienti oncologici in provincia di Ragusa I nuovi dati di sopravvivenza dei pazienti oncologici in provincia di Ragusa Rosario Tumino Dirigente Medico di Anatomia Patologica OMPA Ragusa, Responsabile Registro Tumori, Dipartimento Prevenzione Medica

Dettagli

ANNO SISP - dr. Paolo Mancarella

ANNO SISP - dr. Paolo Mancarella ANNO 2009 LA POPOLAZIONE La popolazione oggetto dello studio è quella dell ex Distretto 1, corrispondente oggi all intera A.ULSS 14. 390.27 Kmq 3 Comuni: Cavarzere, Chioggia, Cona 69137 abitanti (al 31/12/2008):

Dettagli

EPIDEMIOLOGIA DEL TUMORE DEL MELANOMA CUTANEO IN VENETO

EPIDEMIOLOGIA DEL TUMORE DEL MELANOMA CUTANEO IN VENETO dicembre 213 EPIDEMIOLOGIA DEL TUMORE DEL MELANOMA CUTANEO IN VENETO Registro Tumori del Veneto Baracco M, Bovo E, Dal Cin A, Fiore AR, Greco A, Guzzinati S, Monetti D, Rosano A, Stocco CF, Tognazzo S,

Dettagli

Regione del Veneto Istituto Oncologico Veneto Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico

Regione del Veneto Istituto Oncologico Veneto Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico ANALISI DELL INCIDENZA DEI TUMORI NELL ASL 19 DI ADRIA A cura di Paola Zambon Introduzione I territori delle ASL 18 e 19 appartengono all area del Delta del Po di Polesine, dichiarata nel 1996 a elevato

Dettagli

I TUMORI IN PROVINCIA DI MODENA NEL 2001

I TUMORI IN PROVINCIA DI MODENA NEL 2001 REGISTRO TUMORI DELLA PROVINCIA DI MODENA I TUMORI IN PROVINCIA DI MODENA NEL 2001 MASSIMO FEDERICO (1) MARIA ELISA ARTIOLI (1) IVAN RASHID (1) CLAUDIA CIRILLI (1) ANTONELLA FRACCA (1) ANTONIO MAIORANA

Dettagli

Registri tumori e profili di rischio della popolazione

Registri tumori e profili di rischio della popolazione Presentazione Rapporto Registro Tumori Puglia 17 Settembre 2016 - BARI Registri tumori e profili di rischio della popolazione Enzo Coviello Registro Tumori Puglia Sezione Asl BT Barletta Premessa L istituzione

Dettagli

ARPA PUGLIA - Unica AOO Protocollo del 24/02/ SRFI

ARPA PUGLIA - Unica AOO Protocollo del 24/02/ SRFI ARPA PUGLIA - Unica AOO - 0032 - Protocollo 0009832 del 24/02/2011 - SRFI ARPA PUGLIA - Unica AOO - 0032 - Protocollo 0009832 del 24/02/2011 - SRFI ARPA PUGLIA - Unica AOO - 0032 - Protocollo 0009832 del

Dettagli

Roma, 13 luglio 2009. Introduzione

Roma, 13 luglio 2009. Introduzione Roma, 13 luglio 2009 VALUTAZIONE EPIDEMIOLOGICA DELLO STATO DI SALUTE DELLA POPOLAZIONE RESIDENTE NEI COMUNI DI CIVITAVECCHIA, ALLUMIERE, TARQUINIA, TOLFA E SANTA MARINELLA Introduzione L obiettivo di

Dettagli

1. La dimensione del problema: dati epidemiologici

1. La dimensione del problema: dati epidemiologici 1. La dimensione del problema: dati epidemiologici 1.1 I dati del Registro Tumori Piemonte Il Registro Tumori Piemonte ha reso disponibili le misure d incidenza, mortalità, sopravvivenza e prevalenza nelle

Dettagli

Foto in copertina di proprietà del Comune di Reggio Emilia

Foto in copertina di proprietà del Comune di Reggio Emilia I TUMORI IN PROVINCIA DI REGGIO EMILIA ANNO 28 Lucia Mangone Paola Ballotari Stefania Caroli Enza Di Felice Stefania D Angelo Carlotta Pellegri Annamaria Pezzarossi Massimo Vicentini Silvia Candela 1 Foto

Dettagli

Registro tumori TARANTO

Registro tumori TARANTO Registro tumori TARANTO Asl Taranto RTP Puglia S.C. Statistica Epidemiologia REGISTRI TUMORI ACCREDITATI IN ITALIA 2010 2013 21 MARZO AIRTUM associazione italiana registri tumori Maschi triennio Registro

Dettagli

Tumori: incidenza e mortalità nella popolazione del Veneto

Tumori: incidenza e mortalità nella popolazione del Veneto Tumori: incidenza e mortalità nella popolazione del Veneto Padova, 28 gennaio 2016 Ugo Fedeli Stima nuovi casi di tumore diagnosticati nel 2012 tra i residenti in Veneto http://www.registrotumoriveneto.it

Dettagli

Situazione Tumori in Alto Adige

Situazione Tumori in Alto Adige Situazione Tumori in Alto Adige 20.03.2013 Copyright 2013, Cancer Registry South Tyrol Storia del Registro Tumori Inizio attività nel 1995 Situato presso il reparto di Anatomia e Istologia Patologica dell

Dettagli

epidemiologia del melanoma

epidemiologia del melanoma epidemiologia del melanoma Il Melanoma metastatico: tra efficacia delle terapie e governance Palace Hotel Como 17 dicembre 2013 UO Registro Tumori e Screening dr.ssa Gemma Gola Prevenzione Primaria Prima

Dettagli

CheckAIRTUM: Interpretazione dei risultati

CheckAIRTUM: Interpretazione dei risultati Corso Intensivo di formazione sui Controlli di Qualità Salerno, 10-12 Giugno 2015 CheckAIRTUM: Interpretazione dei risultati Ivan Rashid Strategia di decisione: diagramma di Pareto BENCHMARK TOTALE: 92.38%

Dettagli

Convegno Ambiente e Salute: attualità e prospettive di ricerca e di intervento nel territorio di Brindisi

Convegno Ambiente e Salute: attualità e prospettive di ricerca e di intervento nel territorio di Brindisi Convegno Ambiente e Salute: attualità e prospettive di ricerca e di intervento nel territorio di Brindisi Convegno Ambiente e Salute: attualità e prospettive di ricerca e di intervento nel territorio di

Dettagli

Principali aspetti epidemiologici dei tumori nel Mediterraneo

Principali aspetti epidemiologici dei tumori nel Mediterraneo Principali aspetti epidemiologici dei tumori nel Mediterraneo Napoli, 11 febbraio 2016 Ettore Bidoli Epidemiologia e Biostatistica Registro Tumori del Friuli Venezia Giulia IRCCS Centro di Riferimento

Dettagli

Incidenza dei tumori maligni nei distretti dell ASL di Brescia

Incidenza dei tumori maligni nei distretti dell ASL di Brescia Incidenza dei tumori maligni nei distretti dell ASL di Brescia la relazione estesa è consultabile sul sito www.aslbrescia.it dalla homepage, sezione pubblicazioni L incidenza dei tumori maligni nelle diverse

Dettagli

OSSERVATORIO ONCOLOGICO. [D.G.M. n. 317 del 4/5/2012 ]

OSSERVATORIO ONCOLOGICO. [D.G.M. n. 317 del 4/5/2012 ] OSSERVATORIO ONCOLOGICO [D.G.M. n. 317 del 4/5/2012 ] 1 Associazione Napoletana Giovani Ricercatori Costituita da 14 Soci: 2 Medici Oncologi 1 Statistico 4 Sociologi 2 Ingegneri Informatici 3 Chimica e

Dettagli

Raccomandazioni cliniche per i principali tumori solidi: tumori della mammella, del polmone, del colon-retto, della prostata e ginecologici

Raccomandazioni cliniche per i principali tumori solidi: tumori della mammella, del polmone, del colon-retto, della prostata e ginecologici Raccomandazioni cliniche per i principali tumori solidi: tumori della mammella, del polmone, del colon-retto, della prostata e ginecologici Luglio 2005 CAPITOLO 1 EPIDEMIOLOGIA DESCRITTIVA DEI PRINCIPALI

Dettagli

Dipartimento di Prevenzione Servizio Epidemiologia e Prevenzione ex A.S.L. Napoli 4

Dipartimento di Prevenzione Servizio Epidemiologia e Prevenzione ex A.S.L. Napoli 4 Dipartimento di Prevenzione Servizio Epidemiologia e Prevenzione ex A.S.L. Napoli 4 ASSOCIAZIONE TRA MORTALITA' GENERALE E PER GRANDI GRUPPI DI CAUSE, INCIDENZA E MORTALITA ONCOLOGICA E DISEGUAGLIANZE

Dettagli

-------------------------------------------------------------------------------------------------- AL Sig. Sindaco Comune di Corato Bari, 6.12.2012 Oggetto: STATO DI SALUTE NEL COMUNE DI CORATO. Analisi

Dettagli

Prime valutazioni di impatto dello screening del colon-retto in provincia di Reggio Emilia Enza Di Felice, Registro Tumori Reggiano

Prime valutazioni di impatto dello screening del colon-retto in provincia di Reggio Emilia Enza Di Felice, Registro Tumori Reggiano XIV Riunione AIRTUM Sabaudia, 21-23 aprile 2010 Prime valutazioni di impatto dello screening del colon-retto in provincia di Reggio Emilia Enza Di Felice, Registro Tumori Reggiano Alcuni dati di contesto

Dettagli

EPIDEMIOLOGIA DEL TUMORE DEL COLON RETTO IN VENETO

EPIDEMIOLOGIA DEL TUMORE DEL COLON RETTO IN VENETO EPIDEMIOLOGIA DEL TUMORE DEL COLON RETTO IN VENETO Registro Tumori del Veneto settembre 213 Baracco M, Bovo E, Dal Cin A, Fiore AR, Greco A, Guzzinati S, Monetti D, Rosano A, Stocco CF, Tognazzo S, Zorzi

Dettagli

LA SALUTE NELLE AREE GEOTERMICHE TOSCANE

LA SALUTE NELLE AREE GEOTERMICHE TOSCANE LA SALUTE NELLE AREE GEOTERMICHE TOSCANE Daniela Nuvolone*, Francesco Cipriani*, Fabrizio Bianchi** * Agenzia Regionale di Sanità ** Fondazione Toscana Gabriele Monasterio CNR, Pisa daniela.nuvolone@ars.toscana.it

Dettagli

Amianto e salute Alcuni dati riferiti alla città di Bologna

Amianto e salute Alcuni dati riferiti alla città di Bologna Amianto e salute Alcuni dati riferiti alla città di Bologna Dr. Paolo Pandolfi Dipartimento di Sanità Pubblica - UOC Epidemiologia, Promozione della Salute e Comunicazione del Rischio Evidenze scientifiche

Dettagli

Epidemiologia del tumore del polmone in Veneto. Periodo

Epidemiologia del tumore del polmone in Veneto. Periodo maggio 2016, SER Sistema Epidemiologico Regionale Azienda ULSS 4 Alto Vicentino Area Sanità e Sociale - Sezione Controlli Governo e Personale SSR Regione Veneto Epidemiologia del tumore del polmone in

Dettagli

Aree ad elevato rischio di crisi ambientale

Aree ad elevato rischio di crisi ambientale OMS Centro Europeo Ambiente e Salute Roma Aree ad elevato rischio di crisi ambientale Marco Martuzzi*, Francesco Mitis*, Annibale Biggeri**, Roberto Bertollini* *OMS, Centro Europeo Ambiente e Salute,

Dettagli

Il cancro in Svizzera in cifre

Il cancro in Svizzera in cifre Il in Svizzera in cifre Stato: novembre 2016 Quante persone si ammalano ogni anno di in Svizzera? Qual è la mortalità del della prostata? Il del polmone colpisce più uomini o donne? Quotidianamente, la

Dettagli

REG_Nord3 056) Fegato e d.b.i.: % dotti biliari intraepatici (7.2% - 5.9%) p-value: ) Vie biliari: % colecisti (51.9% - 53.

REG_Nord3 056) Fegato e d.b.i.: % dotti biliari intraepatici (7.2% - 5.9%) p-value: ) Vie biliari: % colecisti (51.9% - 53. CONTROLLO DATI versione 1.0.4 Anni di diagnosi: 2002-2005 Registro: (nessuno) Aggiustamento: Nord Tipo RT: Manuale Follow-up al 31/12/2007 Esclusioni: *!!!Encefalo non infiltranti!!!* (23/05/2010-20:32:53)

Dettagli

Dipartimento Programmazione e Controllo Direttore: Gerardantonio Coppola. A cura di: Gerardantonio Coppola Mario Cialdini

Dipartimento Programmazione e Controllo Direttore: Gerardantonio Coppola. A cura di: Gerardantonio Coppola Mario Cialdini Dipartimento Programmazione e Controllo Direttore: Gerardantonio Coppola A cura di: Gerardantonio Coppola Mario Cialdini Marzo 2007 INDICE I tumori nell ASL 8: un introduzione pag. 1 Le specificità dei

Dettagli

L A MOBILITÀ SANITA R I A D A E VERSO IL P I E M O N T E

L A MOBILITÀ SANITA R I A D A E VERSO IL P I E M O N T E CAPITOLO 3 L A MOBILITÀ SANITA R I A D A E VERSO IL P I E M O N T E Di tutti i ricoveri avvenuti in Piemonte nel corso del 1999 (n=872.055) 124.847 (14.3%) erano oncologici. Dei 62.227 ricoveri di residenti

Dettagli

Il miglioramento della sopravvivenza dei tumori emolinfopoieticiècorrelato all introduzione di nuovi farmaci?

Il miglioramento della sopravvivenza dei tumori emolinfopoieticiècorrelato all introduzione di nuovi farmaci? 13-15 Aprile 2016 Reggio Children c/o Centro Internazionale Loris Malaguzzi REGGIO EMILIA Il miglioramento della sopravvivenza dei tumori emolinfopoieticiècorrelato all introduzione di nuovi farmaci? Enza

Dettagli

I primi dati del Registro Tumori della provincia di Como, con particolare attenzione alle patologie oggetto di screening

I primi dati del Registro Tumori della provincia di Como, con particolare attenzione alle patologie oggetto di screening Convegno IL REGISTRO TUMORI ASL DI COMO Un nuovo strumento a disposizione della Rete interaziendale e territoriale per la patologia oncologica 19 novembre 2010 I primi dati del Registro Tumori della provincia

Dettagli

Il cancro in Svizzera in cifre

Il cancro in Svizzera in cifre Il in Svizzera in cifre Stato: ottobre 2014 Quante persone si ammalano ogni anno di in Svizzera? Qual è la mortalità del della prostata? Il del polmone colpisce più uomini o donne? Quotidianamente, la

Dettagli

SARCOMA DI KAPOSI "CLASSICO" IN ITALIA: UN'ANALISI DEI DATI DI MORTALITA

SARCOMA DI KAPOSI CLASSICO IN ITALIA: UN'ANALISI DEI DATI DI MORTALITA SARCOMA DI KAPOSI "CLASSICO" IN ITALIA: UN'ANALISI DEI DATI DI MORTALITA V. Ascoli, G. Minelli, L. Frova, M. Pace, S. Conti Lo studio è in collaborazione tra: Dip. di Medicina Sperimentale, Università

Dettagli

Analisi dei dati sull impatto dello screening dal registro di patologia regionale F. FALCINI

Analisi dei dati sull impatto dello screening dal registro di patologia regionale F. FALCINI La sorveglianza epidemiologica dello screening mammografico nella Regione Emilia-Romagna Seminario di studio Bologna, 18 marzo 2013 Analisi dei dati sull impatto dello screening dal registro di patologia

Dettagli

Analisi della Mortalità generale e per cause. nell ASL VC di Vercelli e nei Distretti. Anno 2011

Analisi della Mortalità generale e per cause. nell ASL VC di Vercelli e nei Distretti. Anno 2011 Analisi della Mortalità generale e per cause nell ASL VC di Vercelli e nei Distretti Anno 2011 STRUTTURA: S.S. d. UVOS - S.S. Epidemiologia Tel. +39 0161 593976 - Fax. +39 0161 593408 E-mail: epidemiologia@aslvc.piemonte.it

Dettagli

MAPPE DI MORTALITÀ ANNI

MAPPE DI MORTALITÀ ANNI MAPPE DI MORTALITÀ ANNI 1998-2002 31 casi di morte per MORTALITÀ TOTALE (000-999) 23812 1153.77 ++ ++ 0.79 1.94 4642 1076.82 ++ ++ 0.86 1.19 32 casi di morte per MALATTIE INFETTIVE (001-139) 164 7.94 ++

Dettagli

Prevalenza qualificata per il cancro del colon retto: metodologia di calcolo attraverso i Registri Tumori

Prevalenza qualificata per il cancro del colon retto: metodologia di calcolo attraverso i Registri Tumori XVII Riunione Scientifica Annuale dell Associazione Italiana Registri Tumori Bolzano, 20-22 Marzo 2013 Prevalenza qualificata per il cancro del colon retto: metodologia di calcolo attraverso i Registri

Dettagli

Le prospettive dei registri tumori in Puglia. Giorgio Assennato Francesco Cuccaro Università degli Studi di Bari RTJS

Le prospettive dei registri tumori in Puglia. Giorgio Assennato Francesco Cuccaro Università degli Studi di Bari RTJS Le prospettive dei registri tumori in Puglia Giorgio Assennato Francesco Cuccaro Università degli Studi di Bari RTJS Gruppo di lavoro Registro Tumori Jonico Salentino Prof. Giorgio Assennato: Responsabile

Dettagli

Progetto * : Osservatorio Oncologico

Progetto * : Osservatorio Oncologico Progetto * : Osservatorio Oncologico A cura di A.N.Gi.R. (Associazione Napoletana Giovani Ricercatori) http://www.angir.it/ PRESENTAZIONE L Associazione A.N.Gi.R. (Associazione Napoletana Giovani Ricercatori)

Dettagli

QUALI MODELLI DI GOVERNANCE ADOTTARE A LIVELLO REGIONALE PER GARANTIRE UNA GESTIONE SOSTENIBILE DELL INNOVAZIONE IN ONCOLOGIA

QUALI MODELLI DI GOVERNANCE ADOTTARE A LIVELLO REGIONALE PER GARANTIRE UNA GESTIONE SOSTENIBILE DELL INNOVAZIONE IN ONCOLOGIA QUALI MODELLI DI GOVERNANCE ADOTTARE A LIVELLO REGIONALE PER GARANTIRE UNA GESTIONE SOSTENIBILE DELL INNOVAZIONE IN ONCOLOGIA Antonio Russo Unità di Epidemiologia Agenzia per la Tutela della Salute della

Dettagli

LA FREQUENZA DEL CANCRO IN UMBRIA,

LA FREQUENZA DEL CANCRO IN UMBRIA, REGIONE DELL UMBRIA GIUNTA REGIONALE Direzione regionale sanità e servizi sociali UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA Dipartimento di Specialità medico-chirurgiche e Sanità Pubblica Sezione di sanità Pubblica

Dettagli

RELAZIONE DI ATTIVITA DEL REGISTRO TUMORI INFANTILI DELLA REGIONE CAMPANIA

RELAZIONE DI ATTIVITA DEL REGISTRO TUMORI INFANTILI DELLA REGIONE CAMPANIA RELAZIONE DI ATTIVITA DEL REGISTRO TUMORI INFANTILI DELLA REGIONE CAMPANIA INCIDENZA E MORTALITA ONCOLOGICA RELATIVA ALLA POPOLAZIONE INFANTILE CAMPANA (0-19 ANNI) NEL QUINQUENNIO 2008-2012 1 2 Rete di

Dettagli

Registro Tumori del Veneto. Baracco M, Bovo E, Dal Cin A, Fiore AR, Greco A, Guzzinati S, Monetti D, Rosano A, Stocco C, Tognazzo S e Zambon P.

Registro Tumori del Veneto. Baracco M, Bovo E, Dal Cin A, Fiore AR, Greco A, Guzzinati S, Monetti D, Rosano A, Stocco C, Tognazzo S e Zambon P. giugno 2009 REGIONE DEL VENETO - Assessorato alle Politiche Sanitarie ISTITUTO ONCOLOGICO VENETO - IRCCS Analisi dell'incidenza dei tumori nell'asl 8 di Asolo: periodo 1999-2003 e andamenti temporali dal

Dettagli

Registro Tumori del Veneto. Baracco M, Bovo E, Dal Cin A, Fiore AR, Greco A, Guzzinati S, Monetti D, Rosano A, Stocco C, Tognazzo S e Zambon P.

Registro Tumori del Veneto. Baracco M, Bovo E, Dal Cin A, Fiore AR, Greco A, Guzzinati S, Monetti D, Rosano A, Stocco C, Tognazzo S e Zambon P. aprile 212 REGIONE DEL VENETO - Assessorato alle Politiche Sanitarie ISTITUTO ONCOLOGICO VENETO - IRCCS ANALISI DELL INCIDENZA DI LINFOMI, SARCOMI E LEUCEMIE NELL ASL 8 DI ASOLO PERIODO 199-26 Baracco

Dettagli

Registro tumori della Basilicata

Registro tumori della Basilicata Registro tumori della Basilicata I dati dell incidenza tumorale del triennio 2005-2007 4 dicembre 2012 Tassi specifici per età da 0 a 84 anni Nota: dati triennio 2005-2007. Rappresentazione grafica basata

Dettagli

LA MORTALITÀ PER CAUSA NELLE AZIENDE ULSS DEL VENETO,

LA MORTALITÀ PER CAUSA NELLE AZIENDE ULSS DEL VENETO, LA MORTALITÀ PER CAUSA ELLE AZIEDE ULSS DEL VEETO, PERIODO 2007-2009 A cura del Sistema Epidemiologico Regionale-SER Direzione Controlli e Governo SSR LA MORTALITA PER CAUSA ELLE AZIEDE ULSS DEL VEETO,

Dettagli

Silvia Mancini, Elisa Rinaldi, Rosa Vattiato, Fabio Falcini

Silvia Mancini, Elisa Rinaldi, Rosa Vattiato, Fabio Falcini Silvia Mancini, Elisa Rinaldi, Rosa Vattiato, Fabio Falcini 1 #2003-2007 1996-2007 ^1997-2006 INVASIVI ^1997-2005 IN SITU *1997-2007 2 Centro di screening In situ Invasivi Linfomi n medio Totale D06 C53

Dettagli

REGISTRO TUMORI DI NUORO. Incidenza Report

REGISTRO TUMORI DI NUORO. Incidenza Report REGISTRO TUMORI DI NUORO Incidenza 2003-2012 Report Dicembre 2015 Prefazione La patologia tumorale è una delle più frequenti nella popolazione e il carico sanitario dovuto ai tumori rappresenta un indicatore

Dettagli

Il cancro in Svizzera in cifre

Il cancro in Svizzera in cifre Il cancro in Svizzera in cifre Stato: ottobre 2015 Quante persone si ammalano ogni anno di cancro in Svizzera? Qual è la mortalità del cancro della prostata? Il cancro del polmone colpisce più uomini o

Dettagli

INQUINAMENTO E SALUTE L IMPATTO SANITARIO DELLE ATTIVITA A RISCHIO E DEI SITI INQUINATI

INQUINAMENTO E SALUTE L IMPATTO SANITARIO DELLE ATTIVITA A RISCHIO E DEI SITI INQUINATI INQUINAMENTO E SALUTE L IMPATTO SANITARIO DELLE ATTIVITA A RISCHIO E DEI SITI INQUINATI Mantova 19-20 settembre 2014 Il ruolo del Registro Tumori e delle altre fonti informative per la valutazione del

Dettagli

Rapporto sulla mortalità ASL NAPOLI 3 SUD. Periodo

Rapporto sulla mortalità ASL NAPOLI 3 SUD. Periodo Rapporto sulla mortalità ASL NAPOLI 3 SUD Periodo 1982-2010 Uno strumento per la valutazione dello stato di salute della popolazione e per la programmazione sanitaria Servizio Epidemiologia e Prevenzione

Dettagli

Fig. 1 Tassi di natalità in serie storica dei due distretti della provincia di Rimini. Fonte: Rem

Fig. 1 Tassi di natalità in serie storica dei due distretti della provincia di Rimini. Fonte: Rem 4.NATALITA, MORTALITA, SPERANZA DI VITA 4.1 LA NATALITÀ Il tasso di natalità, in caduta libera dagli anni 70 (del secolo scorso) ha raggiunto il valore più basso alla fine degli anni 80 (7,6 nati per mille

Dettagli

Sede legale ARPA PUGLIA

Sede legale ARPA PUGLIA Sede legale ARPA PUGLIA Corso Trieste 27, 70126 Bari Agenzia regionale per la prevenzione Tel. 080 5460111 Fax 080 5460150 e la protezione dell ambiente www.arpa.puglia.it C.F. e P.IVA. 05830420724 Direzione

Dettagli

I tumori in Svizzera. Salute Neuchâtel, 2011

I tumori in Svizzera. Salute Neuchâtel, 2011 4 Salute 83-000 I tumori in Svizzera Swiss Childhood Cancer Registry (SCCR) Schweizer Kinderkrebsregister (SKKR) Registre Suisse du Cancer de l Enfant (RSCE) Registro Svizzero dei Tumori Pediatrici (RSTP)

Dettagli

STUDIO EPIDEMIOLOGICO PERMANENTE MALATTIA NEOPLASTICA

STUDIO EPIDEMIOLOGICO PERMANENTE MALATTIA NEOPLASTICA SOC ONCOLOGIA MEDICA - ASL VCO STUDIO EPIDEMIOLOGICO PERMANENTE MALATTIA NEOPLASTICA NEL VCO Verbania, lunedì 2 febbraio 2015 relatore: Giulio Barigelletti responsabile tecnico/scientifico di progetto

Dettagli