Arch. Antonella Cafiero Studio di Architettura Lighting Design ss 275 km Miggiano -LEwww.cafieroarchitettura.it.

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Arch. Antonella Cafiero Studio di Architettura Lighting Design ss 275 km Miggiano -LEwww.cafieroarchitettura.it."

Transcript

1 4 -Aiuti al disegno Facilitazione nell immissione di punti Predisposizione di una griglia di riferimento Aiuto al disegno ortogonale Aiuto al disegno assonometrico Finestre di dialogo impostazione disegno richiesta di informazioni

2 Aiuti al disegno: facilitazione nell immissione di punti (SNAP) FUNZIONE: Forza lo spostamento del puntatore a croce incorrispondenza dei nodi di una matrice rettangolare invisibile di cui è possibile stabilire le caratteristiche. IMMISSIONE: Tastiera : SNAP (alias SN) OSS: - L immissione di punti da tastiera non è condizionata dall intervallo di snap impostato - Il modo di snap può essere attivato o disattivato anche nel corso dell esecuzione di altri comandi, cliccando sul pulsante SNAP sulla barra di stato o premendo il tasto di funzione F9.

3

4 Aiuti al disegno: griglia di riferimento (GRID) FUNZIONE: Visualizza una griglia di riferimento costituita da una matrice di punti posti a distanza specificata. IMMISSIONE: Tastiera : GRIGLIA OSS: - Il modo Griglia può essere attivato ato o disattivato ato anche nel corso dell esecuzione di altri comandi, cliccando sul pulsante SNAP sulla barra di stato o premendo il tasto di funzione F7.

5

6 Aiuti al disegno: aiuto al disegno ortogonale L attivazione i del modo Orto forza le linee secondo la direzione i degli assi x e y consentendo di tracciare esclusivamente linee perpendicolari. Il modo Orto è controllato dal comando ORTHO. Esso dispone delle sole opzioni ON/OFF attivabili cliccando sul pulsante sulla barra di stato o premendo il tasto F8. Il comando è trasparente. L attivazione del modo Orto non condiziona l immissione di punti da tastiera e provoca la disattivazione automatica del puntamento polare.

7 Aiuti al disegno: aiuto al disegno assonometrico (1/2) AutoCAD mette a disposizione i i alcuni strumenti ti per disegnare in assonometria isometrica i Essi non consentono di eseguire veri e propri disegni tridimensionali bensì di disegnare oggetti che pur giacendo su un unico piano, si presentano come collocati nello spazio 3D.

8 Aiuti al disegno: aiuto al disegno assonometrico (2/2)

9 Aiuti al disegno: finestra di dialogo impostazioni disegno (1/8) L utilizzo della finestra di dialogo Impostazioni disegno permette di intervenire globalmente sull impostazione di numerosi aiuti per il disegno. Attivazione: Menu Strumenti: Impostazioni disegno... ; Tastiera: IMPOSTADIS (alias IDS) Sono disponibili 4 schede: snap a griglia puntamento polare snap ad oggetto input dinamico

10 Aiuti al disegno: finestra di dialogo impostazioni disegno (2/8)

11 Aiuti al disegno: finestra di dialogo impostazioni disegno (3/8) In questa scheda, attivabile direttamente selezionando la voce Impostazioni dal menu di scelta rapida che appare cliccando col pulsante destro del mouse in corrispondenza del pulsante POLARE sulla barra di stato, è possibile controllare tutte le funzioni di puntamento automatico (AutoTrack).L impostazione prevista per default risponde perfettamente alle esigenze che si riscontrano con maggior frequenza nell ambito del disegno tecnico. È quindi solo in casi particolari che può risultare utile apportare modifiche permanenti, alcune delle quali possono essere eseguite intervenendo nella scheda Disegno della finestra di dialogo Opzioni. Le condizioni standard di attivazione del puntamento polare prevedono la visualizzazione di traiettorie di allineamento con angolo d incremento di 90 gradi ogniqualvolta AutoCAD, dopo l immissione di un punto, richiede un punto successivo. Tale condizione di ortogonalità, prevista anche per il puntamento rispetto a punti individuati dai modi di snap ad oggetto attivi (vedi scheda Snap ad oggetto), pòessere può modificata temporaneamente per l immissione di un punto singolo digitando il carattere < seguito dal valore dell angolo di puntamento polare desiderato. Per disattivare e riattivare in modo rapido il puntamento polare senza modificarne l impostazione è sufficiente cliccare sul pulsante POLARE sulla barra di stato o premere il tasto funzione F10. L attivazione del puntamento polare provoca la disattivazione automatica del modo Orto.

12 Aiuti al disegno: finestra di dialogo impostazioni disegno (4/8) Attraverso questa scheda attivabile direttamente anche in uno dei seguenti modi: Barra strumenti Snap ad oggetto: Tastiera: OSNAP (alias OS) Menu di scelta rapida: Cliccare con il pulsante destro del mouse in corrispondenza del pulsante OSNAP o OPUNTAMENTO sulla barra di stato e selezionare la voce Impostazioni è possibile eseguire impostazioni che consentono di immettere punti con estrema precisione nell area di disegno facendo ricorso alla funzione snap ad oggetto che forza il posizionamento del puntatore a croce in corrispondenza di punti geometricamente significativi di entità già presenti sullo schermo quali: l estremità di una linea, il centro di un cerchio, il punto medio di un arco, Attraverso la scheda è possibile eseguire l impostazione permanente di una o più modalità di snap ad oggetto che influenzerà la successiva immissione di punti e che resterà corrente finché non ne verrà predisposta una nuova.

13 Aiuti al disegno: finestra di dialogo impostazioni disegno (5/8) Fine Aggancia l estremità più vicina dell entità selezionata. Medio Aggancia il punto medio dell entità selezionata. Centro Aggancia il centro di un cerchio o di un arco. Nodo Aggancia l entità punto. Quadrante Aggancia l estremità del quadrante di un cerchio o di un arco (a 0, 90, 180 e 270 gradi) più vicino al punto di selezione. Intersezione Aggancia il punto di intersezione delle entità che rientrano nel mirino di selezione. Estensione Usato congiuntamente allo snap ad oggetto Fine consente di individuare punti che giacciono sul prolungamento di linee ed archi. Per rendere attiva la modalità è necessario soffermarsi con il puntatore in corrispondenza di un estremità dell entità desiderata fino alla comparsa di un piccolo contrassegno a forma di croce. Inserimento Aggancia il punto di inserimento di un testo, di un blocco o di un attributo. Perpendicolare Aggancia il punto che, con riferimento al punto precedente o seguente, determina la direzione perpendicolare all entità selezionata. Tangente Aggancia il punto di un cerchio o di un arco che, con riferimento al punto precedente o seguente, determina la condizione di tangenza. Vicino Aggancia il punto dell entitàentità che risulta più vicino alla posizione del puntatore a croce. Intersezione apparente Aggancia il punto di intersezione apparente delle entità selezionate. Parallelo Immesso il primo punto di una linea, consente di collocare il secondo punto lungo una traiettoria parallela alla linea già presente nel disegno su cui ci si è soffermati con il puntatore fino alla comparsa di un piccolo contrassegno a forma di croce.

14 Aiuti al disegno: finestra di dialogo impostazioni disegno (6/8) Eseguita la selezione delle modalità desiderate va quindi attivata la casella Snap ad oggetto (F3) per avere a disposizione gli snap ad oggetto impostati ogniqualvolta un comando in esecuzione richiede l immissione di un punto. L attivazione della casella Puntamento snap ad oggetto (F11) consente inoltre di individuare punti che giacciono sulle traiettorie di allineamento, impostate nella scheda Puntamento polare, passanti per i punti di snap ad oggetto su cui ci si sofferma con il puntatore a croce. Per facilitare l individuazione dei punti aventi le caratteristiche degli snap ad oggetto impostati è prevista per default l attivazione di un aiuto visivo, chiamato AutoSnap, costituito da un contrassegno specifico e da un suggerimento in corrispondenza dei punti di snap ad oggetto relativi alle entità su cui verrà posizionato il puntatore a croce, la cui area sensibile (casella di apertura) può essere modificata, così come molte altre modalità operative, intervenendo nella scheda Disegno della finestra di dialogo Opzioni. Qualora la casella di apertura sia collocata in modo tale da individuare id diversi ipunti di snap ad oggetto possibili, AutoCAD sceglierà il punto relativo all entità più vicina alla posizione del puntatore a croce ed evidenzierà ciclicamente tutti i punti di snap disponibili premendo il tasto TAB. IMPORTANTE!!! Si consiglia di limitare il numero di snap attivi, a quelli di più g p q p frequente utilizzo (fine, medio, intersezione, centro)

15 Aiuti al disegno: finestra di dialogo impostazioni disegno (7/8) Eseguita la selezione delle modalità desiderate va quindi attivata la casella Snap ad oggetto (F3) per avere a disposizione gli snap ad oggetto impostati ogniqualvolta un comando in esecuzione richiede l immissione di un punto. L attivazione i della casella Puntamento snap ad oggetto (F11) consente inoltre di individuare id punti che giacciono i sulle traiettorie di allineamento, impostate nella scheda Puntamento polare, passanti per i punti di snap ad oggetto su cui ci si sofferma con il puntatore a croce.

16 Aiuti al disegno: finestra di dialogo impostazioni disegno (8/8) Per default, ogniqualvolta un comando richiede l immissione di un punto, vengono visualizzati i valori delle coordinate all interno di piccole finestre poste accanto al puntatore a croce: in formato assoluto all immissione del primo punto, in formato relativo polare all immissione dei punti successivi. L impostazione di default può essere modificata cliccando sul pulsante Impostazioni Per default, quando un comando di disegno richiede l immissione di un secondo punto, vengono visualizzati: i valori della distanza dal primo punto (sotto forma di quota) e l angolo che si forma rispetto al verso positivo dell asse x. La visualizzazione dell input di quota è attiva anche quando si apportano modifiche ad oggetti già disegnati utilizzando i grip. L impostazione di default può essere modificata cliccando sul pulsante Impostazioni La scelta di lavorare con l input dinamico attivo o disattivo risponde a criteri assolutamente soggettivi. Si consiglia pertanto di sperimentare le varie possibilità di impostazione personalizzata, per individuare la modalità di comunicazione con il sistema ritenuta più congeniale.

17

18

19

20

21

22 Aiuti al disegno: richiesta di informazioni I di h tt di tt i f i i di i tilità i d ti il di i f di I comandi che seguono permettono di ottenere informazioni di varia utilità riguardanti il disegno in fase di esecuzione. Le funzioni svolte da ciascun comando sono le seguenti:

23

24 Esercizio 5_1

25 Esercizio 5_2

26 Esercizio 5_3

27 Esercizio 5_4

28 Esercizio 5_5

29 Esercizi 5_6

30 Esercizi 5_7

31 Esercizi 5_8

32 Esercizio 5_9

33 Esercizio 5_10

Arch. Antonella Cafiero Studio di Architettura Lighting Design ss 275 km Miggiano -LEwww.cafieroarchitettura.it.

Arch. Antonella Cafiero Studio di Architettura Lighting Design ss 275 km Miggiano -LEwww.cafieroarchitettura.it. 7 - Disegno e modifica di oggetti (Parte II) Disegno di archi e circonferenze Disegno di polilinee Disegno di rettangoli Disegno di poligoni regolari Spostamento di oggetti Copia di oggetti Copia speculare

Dettagli

LEZIONE 2 COORDINATE RELATIVE

LEZIONE 2 COORDINATE RELATIVE LEZIONE 2 In questa lezione vediamo come muoversi nell area grafica per disegnare qualsiasi oggetto. Come abbiamo visto nella prima lezione Autocad utilizza le coordinate cartesiane come riferimento per

Dettagli

CORSO BASE DI AutoCad

CORSO BASE DI AutoCad AutoCad CORSO BASE DI AutoCad Ing. Lorenzo Procino Email : lorenzo.procino@unifi.it Durata del corso: 10 ore in 5 lezioni Previsto elaborato finale individuale Obiettivo: apprendere i concetti fondamentali

Dettagli

AutoCAD. Creazione di un Nuovo Disegno. a.a docente: Giuseppe 1 Modica

AutoCAD. Creazione di un Nuovo Disegno. a.a docente: Giuseppe 1 Modica AutoCAD Creazione di un Nuovo Disegno Everyday drafting will never be the same Corsi di Disegno tecnico e Strumenti di analisi del territorio Laboratorio di progettazione e disegno tecnico computerizzato

Dettagli

S.C.S. - survey CAD system Tel. 045 /

S.C.S. - survey CAD system Tel. 045 / 4 - Disegna FIGURA 4.1 Il menu a tendina Disegna contiene un gruppo di comandi di disegno base CAD quali punto, linea, polilinea, ecc. ed un gruppo di comandi appositi di disegno topografico per l integrazione

Dettagli

Arch. Antonella Cafiero Studio di Architettura Lighting Design ss 275 km Miggiano -LEwww.cafieroarchitettura.it.

Arch. Antonella Cafiero Studio di Architettura Lighting Design ss 275 km Miggiano -LEwww.cafieroarchitettura.it. 9 - Disegno e modifica di oggetti (Parte IV) Stiramento di oggetti Rotazione di oggetti Scanalatura di oggetti Allineamento di oggetti Disegno di curve spline Disegno di punti Suddivisione di entità e

Dettagli

Indice. Introduzione. Capitolo 1 Primi passi con AutoCAD Comprensione della finestra di AutoCAD 1

Indice. Introduzione. Capitolo 1 Primi passi con AutoCAD Comprensione della finestra di AutoCAD 1 Indice Introduzione XV Capitolo 1 Primi passi con AutoCAD 1 1.1 Comprensione della finestra di AutoCAD 1 Componenti della finestra 6 Utilizzo della barra dei menu 13 Utilizzo della Plancia di comando 17

Dettagli

Laboratorio di informatica

Laboratorio di informatica Laboratorio di informatica GEOMETRIA DELLO SPAZIO Introduzione a Geogebra 3D La versione 5 di Geogebra prevede anche la possibilità di lavorare in ambiente 3D. Basta aprire Visualizza - Grafici 3D: sullo

Dettagli

La quotatura con Autocad. Modulo CAD, 1

La quotatura con Autocad. Modulo CAD, 1 La quotatura con Autocad 1 Argomenti della lezione 1. Cenni preliminari sulle quota 2. Creazione di quote 3. Creazione e modifica degli stili di quota 4. Modifica delle quote 5. Creazione e modifica di

Dettagli

Sommario. Capitolo 1 - L ambiente di lavoro Capitolo 2 - L uso dei comandi in AutoCAD... 17

Sommario. Capitolo 1 - L ambiente di lavoro Capitolo 2 - L uso dei comandi in AutoCAD... 17 Sommario L autore... XI Ringraziamenti... XI Per chi è scritto il libro... XI Convenzioni grafiche...xii Il Booksite e il materiale per le esercitazioni...xiii Perché il Booksite...XIII Accesso al Booksite

Dettagli

gestione del disegno Arch. Antonella Cafiero Studio di Architettura Lighting Design ss 275 km Miggiano -LEwww.cafieroarchitettura.

gestione del disegno Arch. Antonella Cafiero Studio di Architettura Lighting Design ss 275 km Miggiano -LEwww.cafieroarchitettura. 5 - Impostazione, organizzazione e gestione del disegno Aspetto delle coordinate e degli angoli Limiti del disegno Proprietà degli oggetti Layer colori, tipi di linea e spessori di linea Impostazione e

Dettagli

MANUALE DI USO. Documento: Manuale 009 TASTI FUNZIONALI E FACILITAZIONI DI INSERIMENTO

MANUALE DI USO. Documento: Manuale 009 TASTI FUNZIONALI E FACILITAZIONI DI INSERIMENTO MANUALE DI USO Documento: Manuale 009 TASTI FUNZIONALI E FACILITAZIONI DI INSERIMENTO Ultima revisione 04 Marzo 2016 Man009 Tasti funzionali e facilitazioni di inserimento 04 marzo 2016 Pag. 1 TASTI FUNZIONALI

Dettagli

Capitolo 12: Inserimento attrezzature di cottura

Capitolo 12: Inserimento attrezzature di cottura Capitolo 12: Inserimento attrezzature di cottura Avviate MasterChef dall icona presente sul vostro Desktop. Nota: Se state utilizzando una versione dimostrativa, una volta caricato il programma, un messaggio

Dettagli

I grip. Figura 26.1 Visualizzazione dei grip. Materiale di proprietà di 4m group Tutti i diritti riservati.

I grip. Figura 26.1 Visualizzazione dei grip. Materiale di proprietà di 4m group  Tutti i diritti riservati. I grip I grip appaiono a video come piccoli quadrati, generalmente di colore blu, che vengono visualizzati nei punti notevoli degli oggetti selezionati. L utilizzo dei grip, ai quali è interamente dedicato

Dettagli

Presentazione con PowerPoint

Presentazione con PowerPoint Presentazione con PowerPoint L applicazione PowerPoint permette di creare documenti da mostrare su diapositive per presentazioni. Sarai facilitato nell utilizzo di PowerPoint perché molti pulsanti e molte

Dettagli

LA FORMATTAZIONE Impostare la pagina, i paragrafi e il corpo del testo

LA FORMATTAZIONE Impostare la pagina, i paragrafi e il corpo del testo LA FORMATTAZIONE Impostare la pagina, i paragrafi e il corpo del testo Prima di apprestarsi alla stesura del documento è opportuno definire alcune impostazioni riguardanti la struttura della pagina, dei

Dettagli

Presentazione con PowerPoint

Presentazione con PowerPoint Presentazione con PowerPoint L applicazione PowerPoint permette di creare documenti da mostrare su diapositive per presentazioni. Sarai facilitato nell utilizzo di PowerPoint perché molti pulsanti e molte

Dettagli

Capitolo 16: Piano di lavoro speciale

Capitolo 16: Piano di lavoro speciale Capitolo 16: Piano di lavoro speciale Avviate MasterChef dall icona presente sul vostro Desktop. Nota: Se state utilizzando una versione dimostrativa, una volta caricato il programma, un messaggio vi comunicherà

Dettagli

Automatizzare le attività con le macro di Visual Basic

Automatizzare le attività con le macro di Visual Basic Automatizzare le attività con le macro di Visual Basic Se non si ha esperienza con le macro, non c'è da preoccuparsi. Una macro è semplicemente un insieme registrato di sequenze di tasti e di istruzioni,

Dettagli

TUTORIAL SULLE ASSONOMETRIE

TUTORIAL SULLE ASSONOMETRIE TUTORIAL SULLE ASSONOMETRIE 1 Le viste assonometriche Le viste assonometriche si basano sulla proiezione parallela di un oggetto tridimensionale con la direzione di un punto improprio, detto centro di

Dettagli

Database Modulo 6 CREAZIONE DI MASCHERE

Database Modulo 6 CREAZIONE DI MASCHERE Database Modulo 6 CREAZIONE DI MASCHERE!1 Per la gestione dei dati strutturati è possibile utilizzare diverse modalità di visualizzazione. Si è analizzata sinora una rappresentazione di tabella (foglio

Dettagli

3.6.1 Inserimento. Si apre la finestra di dialogo Inserisci Tabella:

3.6.1 Inserimento. Si apre la finestra di dialogo Inserisci Tabella: 3.6.1 Inserimento Per decidere dove collocare una tabella è necessario spostare il cursore nella posizione desiderata. Per inserire una tabella esistono diversi modi di procedere: Menù Tabella Inserisci

Dettagli

CORSO BASE DI AUTOCAD

CORSO BASE DI AUTOCAD CORSO BASE DI AUTOCAD 27/11/12 ing. P. Rordorf arch. D. Bruni arch. A. Chiesa ing. A. Ballarini 1(13) 1. Vantaggi del CAD CAD sta per Computer-Aided Design cioè PROGETTAZIONE ASSISTITIA DAL COMPUTER Rispetto

Dettagli

Arch. Antonella Cafiero Studio di Architettura Lighting Design ss 275 km Miggiano -LEwww.cafieroarchitettura.it.

Arch. Antonella Cafiero Studio di Architettura Lighting Design ss 275 km Miggiano -LEwww.cafieroarchitettura.it. 6 - Disegno e modifica di oggetti (Parte I) Sfalsatura di entità Esecuzione di smussi Esecuzione di raccordi Taglio di entità Estensione di entità Spezzatura di entità Tratteggio e riempimento di aree

Dettagli

Modificare il tipo di grafico Spostare, ridimensionare, cancellare un grafico

Modificare il tipo di grafico Spostare, ridimensionare, cancellare un grafico 4.6 GRAFICI Il programma Calc si presta non solo alla creazione di tabelle e all esecuzione di calcoli, ma anche alla creazione di grafici che riepilogano visivamente i dati, ne rendono immediata la loro

Dettagli

InDesign CS5: gestire i documenti

InDesign CS5: gestire i documenti 03 InDesign CS5: gestire i documenti In questo capitolo Imparerai a creare e a salvare un nuovo documento con una o più pagine. Apprenderai come gestire le opzioni di visualizzazione di un documento. Apprenderai

Dettagli

Elenco comandi. Apre un progetto precedentemente salvato. Avvia il programma in memoria: la tartaruga si muove lentamente.

Elenco comandi. Apre un progetto precedentemente salvato. Avvia il programma in memoria: la tartaruga si muove lentamente. Elenco comandi Barra del menù Crea un nuovo progetto. Apre un progetto precedentemente salvato. Salva il progetto. Visualizza le procedure. Mostra / nasconde la tartaruga. Alterna lo schermo pieno allo

Dettagli

Scheda 13 Estrazione dati per l Azienda USL Parte A Creazione del file di estrazione dati

Scheda 13 Estrazione dati per l Azienda USL Parte A Creazione del file di estrazione dati Scheda 13 Estrazione dati per l Azienda USL Parte A Creazione del file di estrazione dati FLUR20XX 1) Premere questo tasto nella finestra principale 2) Leggere il messaggio LE SCHEDE INCOMPLETE NON VENGONO

Dettagli

Capitolo 2. Figura 21. Inserimento dati

Capitolo 2. Figura 21. Inserimento dati Capitolo 2 INSERIMENTO DI DATI In ogni cella del foglio di lavoro è possibile inserire dati che possono essere di tipo testuale o numerico, oppure è possibile inserire formule le quali hanno la caratteristica

Dettagli

sommario 01 I fondamentali e l interfaccia di base 1 03 Apertura, creazione e salvataggio di disegni Strumenti di ausilio al disegno 45

sommario 01 I fondamentali e l interfaccia di base 1 03 Apertura, creazione e salvataggio di disegni Strumenti di ausilio al disegno 45 sommario 01 I fondamentali e l interfaccia di base 1 AutoCAD, AutoCAD per Mac, e 1 L avvio di AutoCAD 2 I primi cenni sull interfaccia 2 L area di disegno 5 Il cursore grafico 6 L icona del sistema di

Dettagli

FONDAMENTI DI POWER POINT

FONDAMENTI DI POWER POINT Scuola Internet Formazione Didattica http://digilander.iol.it/docenti FONDAMENTI DI POWER POINT In questo manuale troverete le informazioni basilari per lavorare con Power Point. L utilizzo delle diverse

Dettagli

Università degli studi di Verona. Corso di Informatica di Base. Lezione 4 - Parte 2. Rifinitura di un documento

Università degli studi di Verona. Corso di Informatica di Base. Lezione 4 - Parte 2. Rifinitura di un documento Università degli studi di Verona Corso di Informatica di Base Lezione 4 - Parte 2 Rifinitura di un documento In questa seconda parte vedremo le principali rifiniture di un documento. In particolare: 1.

Dettagli

Modulo 3 - Elaborazione Testi 3.4 Oggetti

Modulo 3 - Elaborazione Testi 3.4 Oggetti Università degli Studi dell Aquila Corso ECDL programma START Modulo 3 - Elaborazione Testi 3.4 Oggetti Oggetti: le tabelle Gli oggetti sono entità, diverse da un testo, dotate di un propria identità:

Dettagli

(b) - Creazione del layout delle pagine nella vista Layout

(b) - Creazione del layout delle pagine nella vista Layout (b) - Creazione del layout delle pagine nella vista Layout La vista Layout di Dreamweaver semplifica l utilizzo delle tabelle per il layout delle pagine. Nella vista Layout, è possibile progettare le pagine

Dettagli

Poligoni. Creazione di un nuovo poligono...2. Opzioni di chiusura per i poligoni...4. Continuare un poligono con un arco...5

Poligoni. Creazione di un nuovo poligono...2. Opzioni di chiusura per i poligoni...4. Continuare un poligono con un arco...5 Poligoni Creazione di un nuovo poligono...2 Opzioni di chiusura per i poligoni...4 Continuare un poligono con un arco...5 Continuare un poligono con un segmento...6 1 Creazione di un nuovo poligono Potete

Dettagli

ATTACCAIMM. ATTACCAIMM (Riferimento rapido) Guida di riferimento dei comandi di AutoCAD 2008 > Comandi > A - Comandi > ATTACCAIMM >

ATTACCAIMM. ATTACCAIMM (Riferimento rapido) Guida di riferimento dei comandi di AutoCAD 2008 > Comandi > A - Comandi > ATTACCAIMM > ATTACCAIMM (Riferimento rapido) Guida di riferimento dei comandi di AutoCAD 2008 > Comandi > A - Comandi > ATTACCAIMM > ATTACCAIMM Concetto Procedura Riferimento rapido Attacca una nuova immagine al disegno

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE DOCENTI DELLE SCUOLE PUBBLICHE A GESTIONE PRIVATA ECDL, LA PATENTE EUROPEA PER L USO DEL COMPUTER GUIDA SINTETICA

CORSO DI FORMAZIONE DOCENTI DELLE SCUOLE PUBBLICHE A GESTIONE PRIVATA ECDL, LA PATENTE EUROPEA PER L USO DEL COMPUTER GUIDA SINTETICA M ECDL ECDL, LA PATENTE EUROPEA PER L USO DEL COMPUTER LA POSTA ELETTRONICA Parte Generale GUIDA SINTETICA 1 - Primi passi Aprire il programma di posta elettronica Outlook Express Aprire la cassetta delle

Dettagli

9In questa sezione. Ordinare e filtrare i dati. Dopo aver aggiunto dati ai fogli di lavoro, potresti voler

9In questa sezione. Ordinare e filtrare i dati. Dopo aver aggiunto dati ai fogli di lavoro, potresti voler 9In questa sezione Ordinare e filtrare i dati Ordinare i dati del foglio di lavoro Creare un elenco personalizzato Filtrare rapidamente i dati con Filtro automatico Creare un filtro avanzato Convalidare

Dettagli

Fondamenti di informatica. Word Elaborazione di testi

Fondamenti di informatica. Word Elaborazione di testi Fondamenti di informatica Word Elaborazione di testi INTRODUZIONE Cos è Word? Word è un word processor WYSIWYG (What You See Is What You Get) in grado di soddisfare molte esigenze di word processing e

Dettagli

Tutorial 13. Come costruire un aggetto in un solaio.

Tutorial 13. Come costruire un aggetto in un solaio. 13 Tutorial 13. Come costruire un aggetto in un solaio. Con questo tutorial imparerete velocemente come costruire un aggetto su due lati in un solaio di cui uno di forma irregolare. Eseguite questo esercizio

Dettagli

14Ex-Cap11.qxd :20 Pagina Le macro

14Ex-Cap11.qxd :20 Pagina Le macro 14Ex-Cap11.qxd 21-12-2006 11:20 Pagina 203 11 Le macro Creare le macro Registrare una macro Eseguire una macro Riferimenti assoluti e relativi nelle macro Assegnare un pulsante a una macro Modificare una

Dettagli

L INTERFACCI DELL APPLICAZIONE

L INTERFACCI DELL APPLICAZIONE 1 MANUALE UTENTE L INTERFACCI DELL APPLICAZIONE Di seguito è riprodotta la pagina con il webgis che permette la visualizzazione delle mappe. 2 3 1 5 6 4 2 7 1. Mappa La mappa viene visualizzata nella parte

Dettagli

La modifica delle quote

La modifica delle quote CAPITOLO 14 Dopo un breve capitolo dedicato ai comandi di creazione delle quote e degli stili, rimanete concentrati sull argomento perché è la volta delle modifiche alle quote. Le quote possono essere

Dettagli

Dwell Clicker 2. Manuale

Dwell Clicker 2. Manuale Dwell Clicker 2 Manuale Contenuti Cos è Dwell Clicker 2 2 Come installare Dwell Clicker 2 2 Iniziamo 3 Dwell Clicking 4 Visualizzatore 5 Bersagli cliccabili 6 Click destro e altre funzioni 7 Click lock

Dettagli

Funzionamento del mappaggio per l'esportazione di quotedi Revit in AutoCAD

Funzionamento del mappaggio per l'esportazione di quotedi Revit in AutoCAD Funzionamento del mappaggio per l'esportazione di quotedi Revit in AutoCAD Parametro di quota di Revit Quota allineata Quota lineare Quota angolare Quota radiale Quota lunghezza arco Quota altimetrica

Dettagli

INDICE. Vista Libretto Livello Digitale 2. Importazione di dati da strumento 3. Inserisci File Vari 5. Compensazione Quote 5.

INDICE. Vista Libretto Livello Digitale 2. Importazione di dati da strumento 3. Inserisci File Vari 5. Compensazione Quote 5. Prodotto da INDICE Vista Libretto Livello Digitale 2 Importazione di dati da strumento 3 Inserisci File Vari 5 Compensazione Quote 5 Uscite 6 File Esporta Livellazioni (.CSV) 6 Corso Livello Digitale Pag.

Dettagli

Grafici. 1 Generazione di grafici a partire da un foglio elettronico

Grafici. 1 Generazione di grafici a partire da un foglio elettronico Grafici In questa parte analizzeremo le funzionalità relative ai grafici. In particolare: 1. Generazione di grafici a partire da un foglio elettronico 2. Modifica di un grafico 1 Generazione di grafici

Dettagli

Capitolo 11: Inserimento attrezzature

Capitolo 11: Inserimento attrezzature Capitolo 11: Inserimento attrezzature Avviate MasterChef dall icona presente sul vostro Desktop. Nota: Se state utilizzando una versione dimostrativa, una volta caricato il programma, un messaggio vi comunicherà

Dettagli

Tutorial 18. Come creare uno stipite personalizzato e inserirlo in libreria

Tutorial 18. Come creare uno stipite personalizzato e inserirlo in libreria Tutorial 18. Come creare uno stipite personalizzato e inserirlo in libreria Con questo tutorial imparerete velocemente come creare degli oggetti parametrici personalizzati e inserirli in libreria. Inoltre,

Dettagli

LEZIONE 4 AUTOCAD 2D

LEZIONE 4 AUTOCAD 2D TIROCINIO FORMATIVO ATTIVO (TFA) - A.A. 2014 2015 DISEGNO TECNICO EDILE UNIVERSITÀ DI PISA LEZIONE 4 AUTOCAD 2D 1 AUTOCAD 2D: ELEMENTI BASE Gli elementi principali che costituiscono un disegno bidimensionale

Dettagli

Manuale Stampe Registro elettronico SOGI

Manuale Stampe Registro elettronico SOGI Manuale Stampe Registro elettronico SOGI Visualizza stampa In questa sezione del registro è possibile visualizzare in formato per la stampa tutte le informazioni che contiene il registro elettronico suddivise

Dettagli

Catalogo Elettronico Mercedes Benz & Smart Manuale sulla Navigazione

Catalogo Elettronico Mercedes Benz & Smart Manuale sulla Navigazione Catalogo Elettronico Mercedes Benz & Smart Manuale sulla Navigazione Indice Manuale Introduzione Navigazione per VIN (n di telaio) Caratteristiche prodotto Utilizzo carrello ( Lista Spesa ) Funzionalità

Dettagli

Disegno delle carpenterie di piano

Disegno delle carpenterie di piano Capitolo 15 Disegno delle carpenterie di piano Questo capitolo presenta una panoramica dei comandi e delle procedure per la generazione degli esecutivi delle carpenterie di piano. Verranno affrontati i

Dettagli

MODIFICA FOTO CON NERO MEDIA HUB

MODIFICA FOTO CON NERO MEDIA HUB MODIFICA FOTO CON NERO MEDIA HUB La schermata foto viene visualizzata quando si fa clic sul pulsante nella schermata di ricerca delle foto o nella schermata Presentazione. Nella schermata è possibile visualizzare,

Dettagli

In questa guida pratica viene spiegato come implementare in modo rapido e facile queste opzioni.

In questa guida pratica viene spiegato come implementare in modo rapido e facile queste opzioni. Menu Smart3D in Nero Vision 4 È possibile creare video con un'introduzione animata e menu tridimensionali utilizzando i nuovi modelli di menu Smart3D in Nero Vision 4. A tal fine, avviare un progetto CD

Dettagli

7 - Calibrazione di una mappa in formato raster per n punti

7 - Calibrazione di una mappa in formato raster per n punti 7 - Calibrazione di una mappa in formato raster per n punti 7.1 - Calibrazione con rototraslazione in coordinate assolute Passiamo ora ad un elaborazione diversa della nostra mappa RASTER; procediamo infatti

Dettagli

Definire una chiave primaria. Microsoft Access. Definire una chiave primaria. Definire una chiave primaria. Definire una chiave primaria

Definire una chiave primaria. Microsoft Access. Definire una chiave primaria. Definire una chiave primaria. Definire una chiave primaria Microsoft Access Chiavi, struttura delle tabelle 1. Portare la tabella in Visualizzazione struttura Selezionare la tabella sulla quale si desidera intervenire nella finestra del database Poi: Fare clic

Dettagli

La finestra principale di lavoro

La finestra principale di lavoro Capitolo 3 La finestra principale di lavoro Questo capitolo presenta una panoramica dei comandi e delle finestre contenute nella finestra di lavoro principale. La descrizione approfondita delle funzioni

Dettagli

Pagina iniziale Come spostarsi sulla mappa Sezione Tavola Sezione di Ricerca Come cercare un Comune... 5

Pagina iniziale Come spostarsi sulla mappa Sezione Tavola Sezione di Ricerca Come cercare un Comune... 5 GUIDA ALL USO Sommario Pagina iniziale... 3 Come spostarsi sulla mappa... 4 Sezione Tavola... 5 Sezione di Ricerca... 5 Come cercare un Comune... 5 Come cercare una strada... 5 Come cercare un civico...

Dettagli

Relazioni. Microsoft Access. Relazioni. Relazioni

Relazioni. Microsoft Access. Relazioni. Relazioni Relazioni Microsoft Access Relazioni In Access, le relazioni non sono le relazioni del modello relazionale! Relazioni: legate ai concetti di Join Integrità referenziale Relazioni I tipi di relazione possono

Dettagli

Questo comando permette di riportare la mappa al livello di zoom e alle coordinate iniziali predefinite. Utilizzo: cliccare sul pulsante.

Questo comando permette di riportare la mappa al livello di zoom e alle coordinate iniziali predefinite. Utilizzo: cliccare sul pulsante. Strumenti standard La barra degli strumenti si trova sopra la mappa. Gli strumenti sono identificati da pulsanti il cui aspetto grafico già di per sè spesso ne descrive la funzione. Sostando con il puntatore

Dettagli

Power Point prima lezione

Power Point prima lezione Power Point prima lezione 1 Aprire il programma Il programma Power Point serve per creare presentazioni. Si apre dal menu start programmi o con l icona sul desktop 2 Il programma potrebbe essere inserito

Dettagli

Capitolo 19: Creazione del layout di stampa

Capitolo 19: Creazione del layout di stampa Capitolo 19: Creazione del layout di stampa Avviate MasterChef dall icona presente sul vostro Desktop. Nota: Se state utilizzando una versione dimostrativa, una volta caricato il programma, un messaggio

Dettagli

4. Strumenti di aiuto al lavoro

4. Strumenti di aiuto al lavoro 4. Strumenti di aiuto al lavoro GRIGLIA E SNAP La GRIGLIA è una matrice rettangolare di punti o linee (a seconda dello stile di visualizzazione) disposti secondo un intervallo X e Y che si estende sull'area

Dettagli

Tabelle. Verdi A. Bianchi B. Rossi C. 12/02 Trasferta a Milano. Corso in sede. Riunione Ispettori a Milano Riunione in sede.

Tabelle. Verdi A. Bianchi B. Rossi C. 12/02 Trasferta a Milano. Corso in sede. Riunione Ispettori a Milano Riunione in sede. 1 Tabelle Una tabella è una griglia composta da righe e colonne: l intersezione fra una riga e una colonna si chiama cella ed è un elemento di testo indipendente che può avere un proprio formato. Spesso,

Dettagli

RenderCAD S.r.l. Formazione

RenderCAD S.r.l. Formazione Descrizione AutoCAD rappresenta sempre più, oltre che un software di disegno assistito, una piattaforma ed uno standard di lavoro dal quale non si può più prescindere per tutti coloro che operano in ambito

Dettagli

ESEMPIO DI DISEGNO TRIDIMENSIONALE

ESEMPIO DI DISEGNO TRIDIMENSIONALE ESEMPIO DI DISEGNO TRIDIMENSIONALE Si voglia disegnare il seguente pezzo rappresentante un componente di una gamba carrello di un FIAT G91. Per eseguire tale disegno in 3D esistono varie procedure, ed

Dettagli

Capitolo 18 - Progetto DWG Creazione del layout di stampa

Capitolo 18 - Progetto DWG Creazione del layout di stampa Capitolo 18 - Progetto DWG Creazione del layout di stampa Avviate MasterChef dall icona presente sul vostro Desktop. Nota: Se state utilizzando una versione dimostrativa, una volta caricato il programma,

Dettagli

CAD - lezione n. 2 (imparare disegnando)

CAD - lezione n. 2 (imparare disegnando) CAD - lezione n. 2 (imparare disegnando) Augusto Scatolini (webmaster@comunecampagnano.it) (a.scatolini@linux4campagnano.net) Miniguida n. 164 Ver. 1.0 Aprile 2012 ESERCIZIO In questa lezione impareremo

Dettagli

Excel 2. Master Universitario di II livello in MANAGER NELLE AMMINISTRAZIONI PUBBLICHE A.A Prof.ssa Bice Cavallo

Excel 2. Master Universitario di II livello in MANAGER NELLE AMMINISTRAZIONI PUBBLICHE A.A Prof.ssa Bice Cavallo Excel 2 Master Universitario di II livello in MANAGER NELLE AMMINISTRAZIONI PUBBLICHE A.A. 2013-2014 Prof.ssa Bice Cavallo Grafici Excel offre diversi tipi di grafici standard (Area, Barre, Istogramma,

Dettagli

Capitolo 14: Prodotto speciale fuori misura

Capitolo 14: Prodotto speciale fuori misura Capitolo 14: Prodotto speciale fuori misura Avviate MasterChef dall icona presente sul vostro Desktop. Nota: Se state utilizzando una versione dimostrativa, una volta caricato il programma, un messaggio

Dettagli

Capitolo 6: Inserimento infissi

Capitolo 6: Inserimento infissi Capitolo 6: Inserimento infissi Avviate MasterChef dall icona presente sul vostro Desktop. Nota: Se state utilizzando una versione dimostrativa, una volta caricato il programma, un messaggio vi comunicherà

Dettagli

Utilizzo delle Maschere in Microsoft Access

Utilizzo delle Maschere in Microsoft Access Utilizzo delle Maschere in Microsoft Access Uso delle maschere Permettono di definire delle interfacce grafiche per la gestione dei dati del database Permettono di realizzare delle piccole applicazioni

Dettagli

ELEMENTI DI BASE DEL DISEGNO CAD 2D E 3D

ELEMENTI DI BASE DEL DISEGNO CAD 2D E 3D ELEMENTI DI BASE DEL DISEGNO CAD 2D E 3D CONTENUTI. Avvio del programma e attivazione dei comandi... 2 2. Gestione e visualizzazione dei disegni... 7 3. Organizzazione del disegno: i layer... 3 4. Disegnare

Dettagli

RHINOCEROS FLAMINGO PENGUIN BONGO

RHINOCEROS FLAMINGO PENGUIN BONGO RHINOCEROS FLAMINGO PENGUIN BONGO INDICE:.02 07 / 0 introduzione a Rhinoceros struttura del programma: riga dei comandi, barra di stato, barra degli strumenti layer, proprietà oggetti, mouse e tastiera

Dettagli

Excel. Il foglio di lavoro. Il foglio di lavoro Questa viene univocamente individuata dalle sue coordinate Es. F9

Excel. Il foglio di lavoro. Il foglio di lavoro Questa viene univocamente individuata dalle sue coordinate Es. F9 Excel Un foglio di calcolo o foglio elettronico è un programma formato da: un insieme di righe e di colonne visualizzate sullo schermo in una finestra scorrevole in cui è possibile disporre testi, valori,

Dettagli

L INTERFACCIA GRAFICA DI EXCEL

L INTERFACCIA GRAFICA DI EXCEL Dopo l avvio del foglio elettronico apparirà un interfaccia grafica nella quale verrà aperta una nuova cartella di lavoro alla quale il PC assegnerà automaticamente il nome provvisorio di Cartel1. La cartella

Dettagli

GUIDA RAPIDA EDILCONNECT

GUIDA RAPIDA EDILCONNECT 1 GUIDA RAPIDA EDILCONNECT Prima di iniziare In EdilConnect è spesso presente il simbolo vicino ai campi di inserimento. Passando il mouse sopra tale simbolo viene visualizzato un aiuto contestuale relativo

Dettagli

11-Cap :40 Pagina Tabelle pivot

11-Cap :40 Pagina Tabelle pivot 11-Cap08 29-08-2003 9:40 Pagina 147 8Tabelle pivot Creare tabelle pivot per riassumere i dati Strutturare la tabella pivot Mostrare i dati per categoria Rimuovere dati da una tabella pivot Cambiare la

Dettagli

Il colore originale e quello di sostituzione possono essere scelti o dalla tabella colori o facendo clic sull immagine.

Il colore originale e quello di sostituzione possono essere scelti o dalla tabella colori o facendo clic sull immagine. 3.3.29 Trova e sostituisci Con questo comando un colore dell immagine può essere sostituito con un altro colore. Si può assegnare un tolleranza per poter così intervenire su colori molto simili. Il colore

Dettagli

MANUALE 3DPRN ware 1

MANUALE 3DPRN ware 1 MANUALE 3DPRNware 1 Sommario 1. Installazione e configurazione... 3 2. Form principale... 6 3. Prima stampa... 11 2 1. Installazione e configurazione Scaricare il setup di 3DPRNWARE dal link: http://www.3dprn.com/download/3dprnware_v.1.2.0.0.zip

Dettagli

Il foglio elettronico

Il foglio elettronico Istituto Europeo Ricerca Formazione Orientamento Professionale Onlus Il foglio elettronico Docente: Filippo E. Pani I fogli elettronici L organizzazione a celle del foglio

Dettagli

Verifica di resistenza al fuoco di un. edificio in cemento armato. Esempio guidato 9 Pag. 1

Verifica di resistenza al fuoco di un. edificio in cemento armato. Esempio guidato 9 Pag. 1 Esempio guidato 9 Verifica di resistenza al fuoco di un edificio in cemento armato Esempio guidato 9 Pag. 1 Esempio guidato 9 - Verifica di resistenza al fuoco di un edificio in cemento armato In questo

Dettagli

Autore Paolo Sidoli MANUALE VECTORWORKS 4-PRIME BASI

Autore Paolo Sidoli MANUALE VECTORWORKS 4-PRIME BASI 4-PRIME BASI - Apriamo VectorWorks - File>New o (Mela N) - In Create Document, spuntare Use Document Template (Usa un Modello) - Dal Menu a tendina selezionare Disegno campione - OK - Se nell'area di lavoro

Dettagli

La geometria con il CABRI

La geometria con il CABRI La geometria con il CABRI Cabrì è un micromondo dove si "materializzano" gli enti astratti della geometria elementare del piano (punti, rette, angoli, figure) sotto forma di disegni, su "fogli virtuali"

Dettagli

L'IMPOSTAZIONE DELPROGETTO

L'IMPOSTAZIONE DELPROGETTO Dopo aver iniziato un nuovo disegno, la prima operazione da fare è quella di impostare le preferenze di progetto (e salvarle magari come.dwt); in particolare è utile impostrare i valori di snap e griglia.

Dettagli

Manuale GWCAP MANUALE. Software per la realizzazione di capitolati d appalto per gli impianti elettrici

Manuale GWCAP MANUALE. Software per la realizzazione di capitolati d appalto per gli impianti elettrici MANUALE Software per la realizzazione di capitolati d appalto per gli impianti elettrici 1 INDICE: 10 - Introduzione... 3 100 - Menu... 4 1000 - Menu File... 4 1001 - Nuovo... 4 1003 - Salva... 4 1002

Dettagli

Guida introduttiva. Introduzione a Impress Presentazioni con OpenOffice.org

Guida introduttiva. Introduzione a Impress Presentazioni con OpenOffice.org Guida introduttiva Introduzione a Impress Presentazioni con OpenOffice.org Cos'è Impress? Impress è il programma di presentazione di diapositive (presentazioni) di OpenOffice.org. Con Impress potete creare

Dettagli

GUIDA IN LINEA per l'utilizzo del PORTALE. ricerca sugli archivi alfanumerici (NAVIGAZIONE ALFANUMERICA)

GUIDA IN LINEA per l'utilizzo del PORTALE. ricerca sugli archivi alfanumerici (NAVIGAZIONE ALFANUMERICA) 1.Premessa GUIDA IN LINEA per l'utilizzo del PORTALE Il portale permette la CONSULTAZIONE DINAMICA sia di mappe cartografiche, sia di archivi alfanumerici provenienti dal sistema (banca dati) dati creato

Dettagli

CORSO DI INFORMATICA GENERALE. Università degli Studi di Bergamo

CORSO DI INFORMATICA GENERALE. Università degli Studi di Bergamo CORSO DI INFORMATICA GENERALE Università degli Studi di Bergamo Microsoft Excel E un software applicativo per la gestione dei fogli di calcolo. E un programma che consente la gestione e l organizzazione

Dettagli

Impostazione WEB per i Campionati Provinciali

Impostazione WEB per i Campionati Provinciali Impostazione WEB per i Campionati Provinciali 2012-2013 Anche per la corrente stagione è attiva la sezione Campionati On-line a cui le società dovranno attenersi per l iscrizione ai campionati provinciali.

Dettagli

Appunti di Excel per risolvere alcuni problemi di matematica (I parte) a.a

Appunti di Excel per risolvere alcuni problemi di matematica (I parte) a.a Appunti di Excel per risolvere alcuni problemi di matematica (I parte) a.a. 2001-2002 Daniela Favaretto* favaret@unive.it Stefania Funari* funari@unive.it *Dipartimento di Matematica Applicata Università

Dettagli

INFORMAZIONI SU MIMIOSTUDIO

INFORMAZIONI SU MIMIOSTUDIO INFORMAZIONI SU MIMIOSTUDIO Di seguito sono riportate le applicazioni principali di MimioStudio, utilizzate per la creazione e la presentazione di informazioni: Blocco note MimioStudio Strumenti MimioStudio

Dettagli

IPaRos Architettura. Quote

IPaRos Architettura. Quote IPaRos Architettura Quote External per PowerCADD 8 Ing. Paolo Rossi corso Cavour 66/1 27026 Garlasco (PV) Italia tel +39-0382-822.268 fax +39-0382-828.112 e-mail paolo@iparos.it WEB www.iparos.it Sommario

Dettagli

EXCEL: FORMATTAZIONE E FORMULE

EXCEL: FORMATTAZIONE E FORMULE EXCEL: FORMATTAZIONE E FORMULE Test VERO o FALSO (se FALSO giustifica la risposta) 1) In excel il contenuto di una cella viene visualizzato nella barra di stato 2) In excel il simbolo = viene utilizzato

Dettagli

Gli strumenti LIM a supporto della didattica

Gli strumenti LIM a supporto della didattica Gli strumenti LIM a supporto della didattica Per inserire uno sfondo alla pagina di lavoro basta cliccare su formato nella barra dei menù e all'apertura dell'elenco a discesa, selezionare sfondo. Qui si

Dettagli

Navigazione. Nelle varie maschere, l utente può eseguire le funzioni elencate sulla sinistra (V3) o in alto (V4) nella barra dei comandi:

Navigazione. Nelle varie maschere, l utente può eseguire le funzioni elencate sulla sinistra (V3) o in alto (V4) nella barra dei comandi: Navigazione Menu Principale:per muoversi all interno del programma l utente ha quattro possibilità: - cliccare con il mouse sul menu desiderato; - muoversi tramite frecce e digitare Invio per selezionare

Dettagli

Catalogo Elettronico Mercedes Benz & Smart

Catalogo Elettronico Mercedes Benz & Smart Catalogo Elettronico Mercedes Benz & Smart Manuale sulla Navigazione Release 1.0 Indice Manuale Introduzione Navigazione per VIN (n di telaio) Caratteristiche prodotto Utilizzo carrello ( Lista Spesa )

Dettagli

EXCEL: FORMATTAZIONE E FORMULE

EXCEL: FORMATTAZIONE E FORMULE EXCEL: FORMATTAZIONE E FORMULE Test VERO o FALSO (se FALSO giustifica la risposta) 1) In excel il contenuto di una cella viene visualizzato nella barra di stato 2) In excel il simbolo = viene utilizzato

Dettagli

NOVITA X2308. Sommario

NOVITA X2308. Sommario NOVITA X2308 Sommario 1. Inserimento colonna protocollo nella finestra Verifica misurate 2. PREFERENZE PREGEO- Creazione dell archivio dei tecnici redattori 3. Anteprima dei tipi di aggiornamento all interno

Dettagli