STUDI PER LA FORMAZIONE DEL PARCO DI INTERESSE SOVRACOMUNALE DEL FIUME TORMO.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "STUDI PER LA FORMAZIONE DEL PARCO DI INTERESSE SOVRACOMUNALE DEL FIUME TORMO."

Transcript

1 STUDI PER LA FORMAZIONE DEL PARCO DI INTERESSE SOVRACOMUNALE DEL FIUME TORMO. Provincia di BERGAMO Comune di Arzago d'adda. Provincia di CREMONA Comuni di Agn adello, Pandino, Palazzo Pignano, Monte Cremasco, Dovera Provincia di LODI Comuni di Crespiati ca, Corte Palasio, Abbadia Cerreto. Rif. Cap. 4 - Percorsi CINQUE CIRCUITI ESEMPLIFICATIVI GIUGNO 2003 Tecnico incaricato : dr. ar ch. Ester Berto zzi - Crema Collaborazione : Stu dio di Architettura e Urbanistica Bianchessi - Crema Consulenti : dr. Giovanni Bassi geologo - Soncino; dr. Valerio Ferrari natur alista - Salvirola.

2 I percorsi ciclopedonali nel parco del fiume Tormo. CINQUE CIRCUITI ESEMPLIFICATIVI I percorsi ciclabili sono uno degli strumenti principali per potenziare la fruizione del territo rio e la confidenza con esso. La pianificazione dei perco rsi può essere differente se si privilegia un turismo extracomunale o il turismo locale. Nel primo caso, i circuiti da progra mmare dovranno necessariamente co nsiderare i poli di interesse maggior e (quali il castello di Pandino, la pieve di Palazzo Pignano e gli scavi archeologici, piuttosto che Abbadia Cerreto, ma anche S.Rocco di Dovera); nel secondo caso potranno considerare anche emergenze minori, purchè il percorso ne sia dotato. Le Tavole n 4 degli Studi Preliminari descrivono la rete di perco rsi che può interessare l intero territorio definibile parco del Tormo. Lo sviluppo di questa rete raggiunge un ampiezza tale (circa 150 km.) da poter far nascere una difficoltà nel crederla facilmente realizzabile. Si è proceduto pertanto ad individuare delle campionature di percorsi definibili compiuti, ognuno di lunghezza contenut a dagli 11 ai 16 Km. circa, per i quali un riscontro immediato è facile e alla portata di chiunque. Nella tavola allegata in scala 1: sono evidenziati cinque circuiti, all interno della rete complessiva dei percorsi. I circuiti interessano tutti i comuni coinvolti nella formazione del parco, e so no proposti anche con l intento di suggerire come essi possano essere alla portata delle risorse finanziarie perfino del singolo comune. La loro moder ata lunghezza, inoltre, e la presenza di raccordi intermedi ch e possono anche dimezzarla,li rende intrapr endibili anche per passeggiate (at leti podisti ma forse anche nonni, che magari scarrozz ano i nipotini), non solo pe r gite in bicicletta. Ciò significa acquisire ad ogni Comune una fetta di campagna quale proprio par co urbano, con una dilatazione reale della dotazione degli standard di verde. Inoltre, all interno dei circuiti sono indicati raccordi intermedi, o alternat ive : sopratt utto per chi frequenta spesso un territorio e lo fruisce in bicicletta, la presenza di variazioni dei percorsi costituisce sempre una valenza aggiuntiva e una caratt eristica apprezzata. Se ogni circuito costituisce l offerta minima per il turismo locale, la somma o megli o il collegamento, l inanellamento di questi circuiti può rest ituire facilmente percorsi ciclabili di interesse turistico alla scala sovracomunale. Non sono stati differenziati i diversi tipi di pavimentazione attuali dei percorsi; per un age vole fruizione da parte dei ciclisti alcuni dei sentieri indicati dovranno essere migliorati, almeno nella regolarità della loro pavimentazione, di qualsiai materiale essa sia. In due punti viene proposta la formazione di un ponte sul fiume Tormo : ma anche qui, fino alla futura realizzazione dell opera, si è evidenziato un percorso alternativo. Si riportano di seguito le brevi descrizioni di ogni circuito proposto, così come compaiono sulle tavole ALLEGATO A TAV.4 - PERCORSI corredate di fotografie, e la Tabella complessiva della rete dei percorsi individuata nelle Tavole 4NORD e 4SUD degli Studi preliminari. I circuiti vengono elencati da nord verso sud. 2

3 Circuito n 1 CIRCUITO CASCINE PARADISO/S.ANTONIO CASCINA ROVAJOLA ARZAGO- CASIRATE ORATORIO DEL CORNEANELLO CASCINA MORANZELLA - AGNADELLO. LUNGHEZZA TOTALE : ML (= 16,4 KM.). Questo circuito è già interamente percorribile; inoltre solo un trat to di ml. 210 in Comune di Arzago prevede di percorre re la strada Rivoltana, attualmente non dotata di apposita corsia ciclabile. Gli attraversamenti delle strade ad alto traffico sono in tutto tre: due sulla Rivoltana e uno sulla strada Agnadello-Arzago ex s.s. 472 (prossimità zona industriale di Agnadello). Tutto il resto ricalca strade sterrate esistenti, o già asfaltate. Sono indicati degli ulteriori t racciati intermedi all anello perimetrale: quelli che intersecano il centro di Arzago, e qu elli che conducono ai fontanili (vedi la Roggia Murata). (I raccordi mancanti assommano a ml. 878; se fo ssero realizzati consentirebbero di fruire di una rete ulteriore di strade sterrate esistenti di almeno ml , anche se con due attraversamenti della strada Agnadello-Arzago). Circuito n 2 CIRCUITO MADONNA DELLE ASSI (MONTE CR. ) PALAZZO PIGNANO CASCINE GANDINI MADONNA DELLA VITTORIA PANDINO CANALE VACCHELLI/MADONNA DELLE ASSI: LUNGHEZZA TOTALE : ML (= 11, 5 KM.). Per la continuità di questo intero circuito l unico intoppo appare la sbarra apposta all accesso della Cascina Mèlesa, da lla quale poi si raggiunge il Canale Vacchelli. Questo circuito attra versa due volte la strada Spino Soncino, di notevole traffico. Una parziale variante di percorso, a Palazzo Pignano, differisce di soli 300 ml (in meno), e presenta la carat teristica di un guado, post o proprio a nord del parco di pertinenza della Villa Marazzi. Circuito n 3 CIRCUITO S.ROCCO-RONCADELLO-CASCINA FORMICA -BARBUZZERA-CASCINA STELLA-DOVERA-POSTINO RACCORDO A S.ROCCO: LUNGHEZZA TOTALE : ML (= 11 KM.). Il raccordo necessario verso S.Rocco, compreso il ponte sul Tormo, corrisponde a ml. 164 di lunghezza co mplessiva. (Nota : il percorso da Postino verso sud, nelle due varianti descritte, è di lunghezza equivalente). In questa pro posta di circuito possono essere raccordati anche percorsi che conducono ai fontanili, rendendo il circuito ricco di valenze naturalistiche; in questo caso la lunghezza del circuito complessivo potrebbe assommare ulteriori ml (2 KM.), dei quali ml di sentiero campestre esistente, e ml.634 da formare (o da ri-formare, poiché fino a pochi anni fa il sentiero c era). 3

4 Circuito n 4 CIRCUITO S.ROCCO-DOVERA-POSTINO-CASCINA LIVIA-MONTE CREMASCO- CRESPIATICA-CASCINA GINA-FRAZIONE TORMO. LUNGHEZZA TOTALE : ML (= 14,1 KM.). Questo circuito è già interamente percorribile; il tratto meridionale prevede di percorrere per circa mt.500 la strada Crema -Lodi, attualmente non dotat a di corsia solo ciclabile. Tutto il resto ricalca comode strade sterrat e o asfaltate. Sono indicati degli ulteriori tracciati intermedi all anello perimetrale: il collegamento Crespiatica- Postino, su strada comunale asfaltata, di ml (=Km.1,6) ; il collegamento Postino-Frazione Tormo, che passa vicino alla Cascina Gina e si affaccia direttamente al Tormo, di ml (=Km. 2,8). Infine, se si realizzasse un raccord o di ml. 164 (compreso un ponte sul fiume), si collegherebbe direttamente S. Rocco con la sponda sinistra del Tormo (verso Crespiatica). Circuito n 5 CIRCUITO : FRAZIONE TORMO - CADILANA CASCINA S. MARCELLINO TERRAVERDE CORTE PALASIO ABBADIA CERRETO PRADA TORMO. LUNGHEZZA TOTALE : ML (= 15,2 KM.). Questo circuito viene ora proposto nella soluzione già interamente percor ribile (anche se su fondi disomogenei); un tratto della strada Crema-Lodi (per ml circa) vi è incluso, anche se la strada non è ancor a dotata di specifica corsia ciclabile ed è interessata da traffico veloce. Quando fosse re alizzato il raccordo di strade campestri a sud della frazione Tormo (per complessivi ml. 480 di sentieri campestri, incluso il necessario po nte sul Tormo), il circuito potrebbe svolgersi interamente su st rade a bassa intensità di traffico. Lo sviluppo di collegamenti interni al circuito aggiunge almeno ml ; e lo sviluppo del circuito ad est, verso Chieve, indica altri ml aggiuntivi. 4

5 DALLA RELAZIONE DEGLI STUDI PRELIMINARI: CAPITOLO 4c Gli studi preliminari: PERCORSI E INSEDIAMENTI RETE DEI PERCORSI CICLABILI (suddivisi per territorio comunale) PERCORSI CICLOPEDONALI TRATTI DI COMPLETAMENTO IN PROGETTO (sviluppo complessivo) TRATTI DI COMPLETAMENTO SU STRADE A GRANDE SCORRIMENTO N ATTRAVERSAMENTI DA METTERE IN SICUREZZA ARZAGO D ADDA m. 874 m m. 3 AGNADELLO m. 130 m. 540 m. 2 PANDINO m m m. 4 PALAZZO PIGNANO m. 1 DOVERA m m. 360 m. 1 (di cui 420 m. tratto da ricostruire) MONTE CREMASCO m. 85 m. 1 CRESPIATICA m. 486 m. 284 m. 2 CORTE PALASIO m. 877 m * m. 1 ABBADIA CERRETO m. TOTALE m m m. N 15 Lunghezze dei percorsi *Il tratto della Crema Lodi si presume completamente in territorio del Comune di Corte Palasio, compreso il tratto a confine con il territorio Comunale di Dovera. 5

PLIS del Tormo - Elenco Agriturismi e/o strutture ricettive per la ristorazione

PLIS del Tormo - Elenco Agriturismi e/o strutture ricettive per la ristorazione PLIS del Tormo - Elenco Agriturismi e/o strutture ricettive per la ristorazione Provincia di Bergamo Arzago D Adda La Villetta Bar Trattoria Via Tenente Adami, 19 24040 Arzago D Adda (Bg) Tel. 0363/87216

Dettagli

INTERAZIONE CON LE ALTRE AMMINISTRAZIONI TERRITORIALI

INTERAZIONE CON LE ALTRE AMMINISTRAZIONI TERRITORIALI INTERAZIONE CON LE ALTRE AMMINISTRAZIONI TERRITORIALI 48 Come si diceva non ci si deve dimenticare che la rete provinciale va intesa come substrato per un successivo allargamento, come proposta propedeutica

Dettagli

PV-04 Lomellina, tra il Po e la pianura

PV-04 Lomellina, tra il Po e la pianura PV-04 Lombardia in bicicletta - Itinerari Partenza: Lomello, stazione ferroviaria Arrivo: Pavia, stazione ferroviaria Lunghezza Totale (km): 51.5 Percorribilità: Bici ibride (city-bike) e Mountain Bike

Dettagli

9. SCHEDE DEI PERCORSI SUB-AREA SANDONATESE

9. SCHEDE DEI PERCORSI SUB-AREA SANDONATESE 9. SCHEDE DEI PERCORSI SUB-AREA SANDONATESE Il progetto di fattibilità presenta 9 percorsi nella sub-area sandonatese: Percorso 1 Piave Vecchia e fiume Sile - Comune di Musile di Piave Percorso di completamento

Dettagli

AD01 - L'Adda e il naviglio di Paderno

AD01 - L'Adda e il naviglio di Paderno AD01 - L'Adda e il naviglio di Paderno Partenza Arrivo Lunghezza totale Categoria Tipo di bicicletta consigliato Tempo di percorrenza in bici Dislivello in salita Dislivello in discesa Quota massima Difficoltà

Dettagli

l eredita dei canossa da ferrara asuzzra 5 giorni /4 notti

l eredita dei canossa da ferrara asuzzra 5 giorni /4 notti l eredita dei canossa da ferrara asuzzra Ferrara Felonica - San Benedetto Po - Suzzara Lombardia, Emilia Romagna 5 giorni /4 notti In bici da Ferrara a Suzzara passando per le terre dei Canossa, nell anno

Dettagli

Figura 1 - Inquadramento lotto d'intervento

Figura 1 - Inquadramento lotto d'intervento Indice 1. Inquadramento...2 2. Consistenza degli edifici esistenti...4 3. Regole urbanistiche e ambientali...4 4. Assetto planivolumetrico...6 5. Ubicazione e descrizione dell'area...6 6. Opere di urbanizzazione

Dettagli

STRUTTURA UNICA PER LA GESTIONE ASSOCIATA DEL SERVIZIO POLITICHE COMUNITARIE E PROGRAMMI DI SVILUPPO DEI COMUNI DI

STRUTTURA UNICA PER LA GESTIONE ASSOCIATA DEL SERVIZIO POLITICHE COMUNITARIE E PROGRAMMI DI SVILUPPO DEI COMUNI DI STRUTTURA UNICA PER LA GESTIONE ASSOCIATA DEL SERVIZIO POLITICHE COMUNITARIE E PROGRAMMI DI SVILUPPO DEI COMUNI DI COMUNE DI CINQUEFRONDI Provincia di Reggio Calabria Regione Calabria Assessorato Urbanistica

Dettagli

MI-01 Il Mincio dal Garda a Mantova

MI-01 Il Mincio dal Garda a Mantova MI-01 Lombardia in bicicletta - Itinerari Partenza: Peschiera del Garda, stazione ferroviaria Arrivo: Mantova, stazione ferroviaria Lunghezza Totale (km): 46.0 Percorribilità: In bicicletta Tempo di percorrenza

Dettagli

Percorso Ciclabile di Interesse Regionale

Percorso Ciclabile di Interesse Regionale SCHEDA DESCRITTIVA PCIR 09 Navigli Allegato 2 Percorso Ciclabile di Interesse Regionale 09 Navigli Lunghezza: 66 Km Territori provinciali attraversati: Milano Collegamenti con: altri percorsi ciclabili

Dettagli

PERCORSI NATURALISTICI INTEGRATI ALL'INTERNO DEI COMUNI ADERENTI AL "PROGETTO INTEGRATO D'AREA RURALE DEL

PERCORSI NATURALISTICI INTEGRATI ALL'INTERNO DEI COMUNI ADERENTI AL PROGETTO INTEGRATO D'AREA RURALE DEL Comune di Arcole Comune di Cologna Veneta Comune di Pressana Comune di Roveredo di Guà Comune di San Bonifacio Comune di Veronella Comune di Zimella PERCORSI NATURALISTICI INTEGRATI ALL'INTERNO DEI COMUNI

Dettagli

Progettazione di percorsi ecoturistici e valorizzazione urbanistica del Fiume Piave

Progettazione di percorsi ecoturistici e valorizzazione urbanistica del Fiume Piave Progetto Drava Piave Fiumi e Architetture nr.3241 del 25/11/08 Concorso di Idee Progettazione di percorsi ecoturistici e valorizzazione urbanistica del Fiume Piave Relazione Descrittiva Descrizione generale

Dettagli

RELAZIONE TECNICA INERENTE LO STUDIO DEL TRAFFICO RELATIVO AL P.G.T. DEL COMUNE DI SOVERE (BG)

RELAZIONE TECNICA INERENTE LO STUDIO DEL TRAFFICO RELATIVO AL P.G.T. DEL COMUNE DI SOVERE (BG) RELAZIONE TECNICA INERENTE LO STUDIO DEL TRAFFICO RELATIVO AL P.G.T. DEL COMUNE DI SOVERE (BG) PREMESSA Lo studio del traffico relativo al Piano del Governo del Territorio si articolerà in tre fasi distinte:

Dettagli

Studio della VIABILITÀ LENTA percorsi pedonali e ciclabili n. 38 VIA DEL TONALE E DELLA MENDOLA-VIA NAZIONALE (S.S. 42)

Studio della VIABILITÀ LENTA percorsi pedonali e ciclabili n. 38 VIA DEL TONALE E DELLA MENDOLA-VIA NAZIONALE (S.S. 42) n. 38 VIA DEL TONALE E DELLA MENDOLA-VIA NAZIONALE (S.S. 42) Località: Endine Gaiano Comune di Endine Gaiano Comune di Endine Gaiano Comune di Endine Gaiano Comune di Endine Gaiano Comune di Endine Gaiano

Dettagli

EX-Po: storie di acqua e castelli in provincia di Pavia

EX-Po: storie di acqua e castelli in provincia di Pavia POR Competitività 2007-2013 2013 Asse 4 Expo 2015 Linea di intervento 4.1.1.1 2 2 Bando Progetto Integrato d Area: d Fra Fra il Ticino e l EXl EX-Po: storie di acqua EX-Po: storie di acqua L idea del Progetto

Dettagli

TI-01 Il Parco del Ticino

TI-01 Il Parco del Ticino TI-01 - Itinerari Partenza: Sesto Calende, stazione ferroviaria Arrivo: Abbiategrasso, stazione ferroviaria Lunghezza Totale (km): 54.7 Percorribilità: In bicicletta, a piedi Tempo di percorrenza (ore.min):

Dettagli

Consorzio di Gestione 24058 Romano di Lombardia (BG) P.zza Rocca 1 tel.0363/901455 fax 0363/902393 e.mail: parcodelserio@tin.it

Consorzio di Gestione 24058 Romano di Lombardia (BG) P.zza Rocca 1 tel.0363/901455 fax 0363/902393 e.mail: parcodelserio@tin.it Consorzio di Gestione 24058 Romano di Lombardia (BG) P.zza Rocca 1 tel.0363/901455 fax 0363/902393 e.mail: parcodelserio@tin.it parco regionale del serio PIANO DI SETTORE STRALCIO PER LA FRUIZIONE PUBBLICA

Dettagli

INDICE 1 PREMESSE 3 2 INQUADRAMENTO GENERALE 3

INDICE 1 PREMESSE 3 2 INQUADRAMENTO GENERALE 3 N1 SEGNALETICA TURISTICA UNITARIA TESA A EVIDENZIARE LE VALENZE INDICE 1 PREMESSE 3 2 INQUADRAMENTO GENERALE 3 3 ELEMENTI DI SEGNALETICA 5 3.1 Totem monomaterico a lastra piegata 5 3.2 Totem a lastra con

Dettagli

STUDIO RELATIVO ALLA REALIZZAZIONE DI UN NUOVO INNESTO CON IMPIANTO DI ILLUMINAZIONE SULLA S.S.12

STUDIO RELATIVO ALLA REALIZZAZIONE DI UN NUOVO INNESTO CON IMPIANTO DI ILLUMINAZIONE SULLA S.S.12 Comune di Pavullo nel Frignano Piano Urbanistico Attuativo di Iniziativa Privata Ambito ASP 2.7 di rilievo sovracomunale sito in località Casa Zanaroli Cà del Lupo e denominato: POLO ARTIGIANALE INDUSTRIALE

Dettagli

RELAZIONE TECNICA OGGETTO: ANALISI DELLA VIABILITA DI ACCESSO ALL AREA ESTRATTIVA.

RELAZIONE TECNICA OGGETTO: ANALISI DELLA VIABILITA DI ACCESSO ALL AREA ESTRATTIVA. Loc. Ponticino via Nazionale n 212/D 52020 Laterina (AR) Tel/Fax 0575/898447 P.Iva 02046860512 www.edilconsulting.info E-mail: info@edilconsulting.info RELAZIONE TECNICA OGGETTO: ANALISI DELLA VIABILITA

Dettagli

risposte ai verbali allegati al verbale della conferenza di servizi del 22/04/2015

risposte ai verbali allegati al verbale della conferenza di servizi del 22/04/2015 1 Proponente: Centro Culturale Islamico Via Tasso 37 Sesto San Giovanni Realizzazione del nuovo Centro Culturale Islamico di Sesto San Giovanni risposte ai verbali allegati al verbale della conferenza

Dettagli

PI 2014 COMUNE DI CASIER

PI 2014 COMUNE DI CASIER PI 2014 COMUNE DI CASIER Variante n. 4 (Legge Regionale n. 11/2004 e s.m.i.) SCHEDE F (Art.3 L.R. 50/2012) 11.04.2014 19.12.2013 12.12.2013 06.12.2013 Elaborato 24 AREE DEGRADATE Art.3 L.R. n. 50/2012

Dettagli

PROGRAMMA UNIONE EUROPEA OPERATIVO REGIONE LAZIO FONDI EUROPEI COMUNE DI FONDI

PROGRAMMA UNIONE EUROPEA OPERATIVO REGIONE LAZIO FONDI EUROPEI COMUNE DI FONDI PROGRAMMA UNIONE EUROPEA OPERATIVO REGIONE LAZIO FONDI EUROPEI COMUNE DI FONDI LETTERA AI CITTADINI Cari concittadini, il presente lavoro è redatto per approfondire la conoscenza degli interventi previsti

Dettagli

Porte di accesso e percorsi di collegamento

Porte di accesso e percorsi di collegamento Porte di accesso e percorsi di collegamento 2 Parco del Taglio a Calcara 1 Lungo eno a Bologna Al capo opposto del percorso principale il Parco del Taglio a Calcara è un altro contesto che ha già una visibilità

Dettagli

Sviluppo Rete Stradale. Condividiamo. 20 marzo 2012. I percorsi ciclabili quale mezzo per valorizzare il patrimonio culturale del territorio 1

Sviluppo Rete Stradale. Condividiamo. 20 marzo 2012. I percorsi ciclabili quale mezzo per valorizzare il patrimonio culturale del territorio 1 Sviluppo Rete Stradale Condividiamo 20 marzo 2012 I percorsi ciclabili quale mezzo per valorizzare il patrimonio culturale del territorio 1 Cos è una pista ciclabile Infrastruttura dedicata ad una circolazione

Dettagli

Manifesto dei Giovani a confronto sulla riforma delle autonomie in Lombardia

Manifesto dei Giovani a confronto sulla riforma delle autonomie in Lombardia Manifesto dei Giovani a confronto sulla riforma delle autonomie in Lombardia Lo scenario Il contesto istituzionale, in seguito alla Legge Del Rio ed alla revisione Costituzionale e in forte mutamento.

Dettagli

Picenengo Via Sesto Via Milano

Picenengo Via Sesto Via Milano Inquadramento cartografico Picenengo Via Sesto Via Milano Descrizione/introduzione L itinerario principale è radiale e collega il quartiere di Picenengo e relativa zona industriale e il quartiere di via

Dettagli

Peschiera Borromeo - Via Trieste 39 c/o Il Truciolo Bar Caffetteria OSSERVAZIONI E PROPOSTE

Peschiera Borromeo - Via Trieste 39 c/o Il Truciolo Bar Caffetteria OSSERVAZIONI E PROPOSTE OSSERVAZIONI E PROPOSTE OSSERVAZIONI E PROPOSTE AL PGT ADOTTATO IN DATA 27/02/2012 OSSERVAZIONI 1) Gli elaborati del PGT propongono la realizzazione di una strada posta tra il Castello della Longhignana

Dettagli

Il Sud Milano e le sue risorse in vista di EXPO 2015

Il Sud Milano e le sue risorse in vista di EXPO 2015 Il Sud Milano e l Abbazia di Chiaravalle. Una grande risorsa di storia, di agricoltura e di fede Abbazia di Chiaravalle venerdì 30 gennaio 2015 Il Sud Milano e le sue risorse in vista di EXPO 2015 Maria

Dettagli

ITINERARIO UNESCO LOMBARDIA/EMILIA ROMAGNA

ITINERARIO UNESCO LOMBARDIA/EMILIA ROMAGNA ITINERARIO UNESCO Mantova Sabbioneta Brescello Suzzara LOMBARDIA/EMILIA ROMAGNA 5 giorni/4 notti Il patrimonio Unesco di Mantova e Sabbioneta, il mito di Don Camillo e Peppone, i paesaggi che li contraddistinguono

Dettagli

Scuola di Architettura e Design Eduardo Vittoria UNICAM Esame di Abilitazione all esercizio della professione di Architetto LAUREA SPECIALISTICA

Scuola di Architettura e Design Eduardo Vittoria UNICAM Esame di Abilitazione all esercizio della professione di Architetto LAUREA SPECIALISTICA Scuola di Architettura e Design Eduardo Vittoria UNICAM Esame di Abilitazione all esercizio della professione di Architetto LAUREA SPECIALISTICA Prova pratico-grafica (6 ore) 1 Tema Progetto di Villa Urbana

Dettagli

FL-01. Sulle orme dei pellegrini in Lomellina. PROVINCIA DI PAVIA Assessorato al Turismo e Attività Termali

FL-01. Sulle orme dei pellegrini in Lomellina. PROVINCIA DI PAVIA Assessorato al Turismo e Attività Termali FL-01 Sulle orme dei pellegrini in Lomellina La Via Francigena in auto Partenza: Palestro, stazione ferroviaria Arrivo: Gropello Cairoli, Piazza S. Rocco Lunghezza Totale (km): 60.3 Segnaletica: Assente

Dettagli

LODI SAN COLOMBANO AL LAMBRO LODI KM 50 SU CICLOVIA

LODI SAN COLOMBANO AL LAMBRO LODI KM 50 SU CICLOVIA ENTE NAZIONALE PER LA PROTEZIONE E L ASSISTENZA DEI SORDI Costituito dall Associazione Italiana Minorati dell Udito e della Parola ONLUS Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale SEZIONE PROVINCIALE

Dettagli

1. Attrezzature scolastiche DATI GENERALI PLANIMETRIA FOTOGRAFIE DATI URBANISTICI DATI UTENZA E ATTREZZATURE ATTREZZATURE E SICUREZZA VINCOLI

1. Attrezzature scolastiche DATI GENERALI PLANIMETRIA FOTOGRAFIE DATI URBANISTICI DATI UTENZA E ATTREZZATURE ATTREZZATURE E SICUREZZA VINCOLI 1. Attrezzature scolastiche N SCHEDA 84 DATI GENERALI TIPOLOGIA 1.1 asilo nido PROPRIETA' pubblica SPECIFICA PROP comunale LOCALITA' PONTECCHIO GESTIONE mista INDIRIZZO via Porrettana 197 DENOMINAZIONE

Dettagli

1. Il calendario degli incontri

1. Il calendario degli incontri TERZO CICLO DI INCONTRI CON GLI UFFICI TECNICI 1. Il calendario degli incontri Gli uffici tecnici sono stati convocati a quattro tavoli di lavoro: 1. presso il Comune di Villasanta, martedì 7 settembre

Dettagli

Relazione tecnica descrittiva

Relazione tecnica descrittiva Studio Tecnico Associato Carinelli e Piolini 1 Relazione tecnica descrittiva 1. Inquadramento L ambito urbano interessato dal progetto è situato nel settore nord orientale di Lodi, a sud di via Cavallotti

Dettagli

PIAE 2009-2028 1 TIPOLOGIA DI POLO. LITOLOGIA DEL GIACIMENTO Sabbie fini. COMUNI INTERESSATI Ferrara INQUADRAMENTO DELL AREA

PIAE 2009-2028 1 TIPOLOGIA DI POLO. LITOLOGIA DEL GIACIMENTO Sabbie fini. COMUNI INTERESSATI Ferrara INQUADRAMENTO DELL AREA TIPOLOGIA DI POLO LITOLOGIA DEL GIACIMENTO Sabbie fini COMUNI INTERESSATI Ferrara INQUADRAMENTO DELL AREA L area è ubicata a nord degli abitati di Porotto e Cassana, nel Comune di Ferrara, confina a nord

Dettagli

Ufficio Piani Urbanistici. Arch.Francesca Corbetta, Arch. Angela Cortini, Ing. Chiara Della Rossa,

Ufficio Piani Urbanistici. Arch.Francesca Corbetta, Arch. Angela Cortini, Ing. Chiara Della Rossa, Assessorato al Territorio Settore Programmazione e Pianificazione Territoriale, Urbanistica Operativa, Mobilità e Viabilità Servizio Programmazione e Pianificazione Territoriale Ufficio Piani Urbanistici

Dettagli

Itinerario 13. Orgia, Itinerari del Museo del Bosco: La passeggiata del Conte, Il fiume, il Romitorio, le carbonaie

Itinerario 13. Orgia, Itinerari del Museo del Bosco: La passeggiata del Conte, Il fiume, il Romitorio, le carbonaie Itinerario 13 Orgia, Itinerari del Museo del Bosco: La passeggiata del Conte, Il fiume, il Romitorio, le carbonaie Museo del Bosco e della Mezzadria 1 - La passeggiata del Conte Km 1,5 tempo a piedi 40

Dettagli

Fonti: Progetto Itinerari Dal GiraSile al GiraLivenza Misura 313 Azione 1 Provincia di Treviso

Fonti: Progetto Itinerari Dal GiraSile al GiraLivenza Misura 313 Azione 1 Provincia di Treviso Scheda n.1 Provincia di Pordenone Realizzazione itinerario di collegamento tra il centro storico e Villa Varda, ed in destra Livenza tra il centro storico e Gaiarine nelle due direzioni Via Livenza (verso

Dettagli

Progetto integrato d area per la realizzazione di un programma di interventi infrastrutturali e di valorizzazione turistica, ambientale e culturale

Progetto integrato d area per la realizzazione di un programma di interventi infrastrutturali e di valorizzazione turistica, ambientale e culturale Progetto integrato d area per la realizzazione di un programma di interventi infrastrutturali e di valorizzazione turistica, ambientale e culturale del sistema dei Navigli e delle vie d acque lombarde

Dettagli

TI04 - L'Ipposidra, la ex-ferrovia a cavallo

TI04 - L'Ipposidra, la ex-ferrovia a cavallo TI04 - L'Ipposidra, la ex-ferrovia a cavallo Partenza Arrivo Lunghezza totale Categoria Tipo di bicicletta consigliato Tempo di percorrenza in bici Dislivello in salita Dislivello in discesa Quota massima

Dettagli

Ambito AC 11a 1. CARATTERI FISICI E CONDIZIONI AMBIENTALI

Ambito AC 11a 1. CARATTERI FISICI E CONDIZIONI AMBIENTALI Ambito AC 11a 1. CARATTERI FISICI E CONDIZIONI AMBIENTALI Localizzazione: l ambito AC 11a è parte del settore S. Prospero che si trova a circa 2 chilometri a est dalla città in direzione Reggio Emilia.

Dettagli

provincia di mantova

provincia di mantova La rete ciclabile provinciale: programmi e progetti arch. Annarosa Rizzo Sicurezza Stradale e Mobilità Sostenibile provincia di mantova Perché la provincia di mantova si è impegnata per costruire una rete

Dettagli

4. IL TRACCIATO PROPOSTO

4. IL TRACCIATO PROPOSTO 4. IL TRACCIATO PROPOSTO 4.1 ESIGENZE DEL SERVIZIO OFFERTO Tenendo presente il quadro della domanda nel territorio della Provincia di Cremona, i servizi sulla nuova Crema - Milano dovrebbero essere impostati

Dettagli

Telefono 0363901455 Fax 0363902393 E-mail info@parcodelserio.it

Telefono 0363901455 Fax 0363902393 E-mail info@parcodelserio.it PROGETTO Un nuovo modo di vivere e scoprire il territorio e i suoi beni culturali nel parco cicloturistico della Media Pianura Lombarda TITOLO L ABC del Parco del Serio (Alimentazione, biodiversita e cultura)

Dettagli

email: ciclabili@gmail.com

email: ciclabili@gmail.com Sito web: www.abruzzoinbici.it/coordinamento email: ciclabili@gmail.com Al sindaco del Comune di Montorio al Vomano Alessandro Di Giambattista All assessore alla viabilità del Comune di Montorio al Vomano

Dettagli

CICLOPISTA DELL ARNO: DA FIRENZE (Ponte all Indiano) ALLE SIGNE

CICLOPISTA DELL ARNO: DA FIRENZE (Ponte all Indiano) ALLE SIGNE CICLOPISTA DELL ARNO: DA FIRENZE (Ponte all Indiano) ALLE SIGNE Resoconto di un sopralluogo sull anello Firenze (ponte all Indiano), Scandicci, Lastra a Signa, Signa, San Donnino, Firenze(ponte all Indiano)

Dettagli

IL PARCO DI CINTURA TAV.1 IL PARCO DI CINTURA PARCO DELLE COLLINE BRIANTEE PARCO DI MONZA PARCO DELLA CAVALLERA PARCO DI CINTURA

IL PARCO DI CINTURA TAV.1 IL PARCO DI CINTURA PARCO DELLE COLLINE BRIANTEE PARCO DI MONZA PARCO DELLA CAVALLERA PARCO DI CINTURA PARCHI REGIONALI PLIS IL PARCO DI CINTURA TAV.1 IL PARCO DI CINTURA PARCO DELLA VALLE DEL LAMBRO PARCO DELL ADDA PARCO DELLE COLLINE BRIANTEE PARCO DELLE GROANE PARCO DELLA BRIANZA CENTRALE PARCO DI MONZA

Dettagli

- la circonvallazione Nord (asse Viale 1 Maggio, Via Cafiero, Viale di Vittorio); - Via Gramsci e viale dei Mille.

- la circonvallazione Nord (asse Viale 1 Maggio, Via Cafiero, Viale di Vittorio); - Via Gramsci e viale dei Mille. 33. Sistema AMBIENTE Sub sistema: Rumore La Regione Toscana ha emanato a più riprese norme che incidono sistematicamente sulle varie fonti potenziali e sui requisiti per le opere di mitigazione e/o limitazione

Dettagli

ASSESSORATO AI LAVORI PUBBLICI E VIABILITÁ RACCOMANDAZIONI PER LE ATTIVITÀ DEGLI UFFICI TECNICI COMUNALI

ASSESSORATO AI LAVORI PUBBLICI E VIABILITÁ RACCOMANDAZIONI PER LE ATTIVITÀ DEGLI UFFICI TECNICI COMUNALI ASSESSORATO AI LAVORI PUBBLICI E VIABILITÁ RACCOMANDAZIONI PER LE ATTIVITÀ DEGLI UFFICI TECNICI COMUNALI 1 AREA TECNICA Direttore Ing. Carlo Faccin Titolo Raccomandazioni ad indirizzo dell attività degli

Dettagli

A.S.D. SOLIGHETTO Via Papa Lucani, 10 31053 PIEVE DI SOLIGO TREVISO

A.S.D. SOLIGHETTO Via Papa Lucani, 10 31053 PIEVE DI SOLIGO TREVISO A.S.D. SOLIGHETTO Via Papa Lucani, 10 31053 PIEVE DI SOLIGO TREVISO Tel. 0438-840266 ore Ufficio Guido Bernardi Cell. 347-2228421 Guido Bernardi Fax 0438-840266 E-mail : agenziabalbi@libero.it E-mail :

Dettagli

Progettazione urbanistica 1 A.A. 2010/11 Prof.ssa Chiara Barattucci Collaboratrice: Valentina Antoniucci Il Veneto e gli strumenti di pianificazione

Progettazione urbanistica 1 A.A. 2010/11 Prof.ssa Chiara Barattucci Collaboratrice: Valentina Antoniucci Il Veneto e gli strumenti di pianificazione Progettazione urbanistica 1 A.A. 2010/11 Prof.ssa Chiara Barattucci Collaboratrice: Valentina Antoniucci Il Veneto e gli strumenti di pianificazione Contenuti della comunicazione: Il PRUSST della Riviera

Dettagli

EXPO 2015 Il progetto Vie d Acqua

EXPO 2015 Il progetto Vie d Acqua EXPO 2015 Il progetto Vie d Acqua Antonio Acerbo L Aquila - 11 ottobre 2013 www.expo2015.org Expo Milano 2015 Dati di sintesi Tema: «Nutrire il pianeta, energia per la vita» Date: 1 Maggio 31 Ottobre 2015

Dettagli

VENTO IL PROGETTO DELLA CICLOVIA

VENTO IL PROGETTO DELLA CICLOVIA VENTO IL PROGETTO DELLA CICLOVIA Alessandro Giacomel, DIAP Politecnico i di Milano Venezia, 19 luglio 2012 VENTO. UN PROGETTO CHE CAMBIA LA SCALA TERRITORIALE VENTO è il progetto di una grande infrastruttura

Dettagli

SCHEDE DESCRITTIVE AREE DEGRADATE

SCHEDE DESCRITTIVE AREE DEGRADATE SCHEDE DESCRITTIVE AREE DEGRADATE In adeguamento al Regolamento n.1 di attuazione della legge regionale n. 50/2012, articolo 2 - comma 6, nel Comune di Tezze sul Brenta è stata individuata un area degradata

Dettagli

COMUNE DI PAVIA STUDIO PER LA DEFINIZIONE DELLA COMPONENTE GEOLOGICA, IDROGEOLOGICA E SISMICA DEL PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO

COMUNE DI PAVIA STUDIO PER LA DEFINIZIONE DELLA COMPONENTE GEOLOGICA, IDROGEOLOGICA E SISMICA DEL PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO COMUNE DI PAVIA STUDIO PER LA DEFINIZIONE DELLA COMPONENTE GEOLOGICA, IDROGEOLOGICA E SISMICA DEL PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO (L.R. 11/03/2005, N.12; D.G.R. 28/05/2008, N.8/7374) DESCRIZIONE DEL RETICO

Dettagli

IL SISTEMA DEGLI ELEMENTI STRATEGICI

IL SISTEMA DEGLI ELEMENTI STRATEGICI IL SISTEMA DEGLI ELEMENTI STRATEGICI PER LA VALORIZZAZIONE DELL AMBIENTE Itinerari di fruizione; ciclabili fuori dai centri abitati Base: carta dei percorsi ciclabili provinciali LEGENDA Tavola di inquadramento

Dettagli

ESAME DI STATO PER L ABILITAZIONE ALL ESERCIZIO DELLA PROFESSIONE DI GEOLOGO

ESAME DI STATO PER L ABILITAZIONE ALL ESERCIZIO DELLA PROFESSIONE DI GEOLOGO ESAME DI STATO PER L ABILITAZIONE ALL ESERCIZIO DELLA PROFESSIONE DI GEOLOGO SECONDA SESSIONE 2012 PRIMA PROVA SCRITTA Tema n. 1 Aspetti geologici, minero-petrografici e normativi relativi alle attività

Dettagli

Comune di Belluno. Assessorato alle politiche ambientali PARCHI NEL PARCO:

Comune di Belluno. Assessorato alle politiche ambientali PARCHI NEL PARCO: Comune di Belluno Assessorato alle politiche ambientali PARCHI NEL PARCO: Parchi e sentieri urbani nel capoluogo del Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi Direzione area sviluppo e programmazione Servizio

Dettagli

www.new-engineering.it

www.new-engineering.it www.new-engineering.it PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO SERVIZIO OPERE STRADALI Realizzazione strada di collegamento Realizzazione del collegamento della zona industriale di Lavis con l Autostrada del Brennero

Dettagli

Cap. 2. L ex- deposito ATAC e il quartiere Della Vittoria. 1. Le prime linee tranviarie elettrificate a Roma e l espansione urbana

Cap. 2. L ex- deposito ATAC e il quartiere Della Vittoria. 1. Le prime linee tranviarie elettrificate a Roma e l espansione urbana Cap. 2. L ex- deposito ATAC e il quartiere Della Vittoria 1. Le prime linee tranviarie elettrificate a Roma e l espansione urbana Fig. 1 Foto aerea del 1924 Il deposito ha avuto un ruolo importante nelle

Dettagli

CARTA DEI SENTIERI DEI MONTI PICENTINI

CARTA DEI SENTIERI DEI MONTI PICENTINI CARTA DEI SENTIERI DEI MONTI PICENTINI presentazione a cura di Valerio Bozza Vicepresidente CAI Salerno Responsabile Manutenzione Sentieri Dalla vecchia alla nuova carta L edizione del 1994 Scala 1:30.000

Dettagli

via Calzolai via Malpasso

via Calzolai via Malpasso Nel corso del 2015 il Comune di Ferrara ha realizzato un grosso intervento di ricucitura di un percorso ciclo-pedonale che nel suo complesso attraversa i centri abitati di Francolino, Malborghetto di Boara,

Dettagli

Mesagne vivibile a piedi e in bicicletta. Studio di fattibilità a cura di Antonio Licciulli, Cosimo Dadorante, Alberto Marescotti

Mesagne vivibile a piedi e in bicicletta. Studio di fattibilità a cura di Antonio Licciulli, Cosimo Dadorante, Alberto Marescotti Mesagne vivibile a piedi e in bicicletta Studio di fattibilità a cura di Antonio Licciulli, Cosimo Dadorante, Alberto Marescotti L Associazione CICLOAMICI FIAB Vision Mesagne e il suo territorio Pianura

Dettagli

Provincia di Varese COMUNE DI ALBIZZATE. Studio del reticolo idrico comunale (D.G.R. del 25-01-02 n 7/7868 e s.m.i.)

Provincia di Varese COMUNE DI ALBIZZATE. Studio del reticolo idrico comunale (D.G.R. del 25-01-02 n 7/7868 e s.m.i.) REGIONE LOMBARDIA Provincia di Varese COMUNE DI ALBIZZATE Studio del reticolo idrico comunale (D.G.R. del 25-01-02 n 7/7868 e s.m.i.) Dicembre 2011 INDIVIDUAZIONE DEL RETICOLO IDROGRAFICO MINORE Studio

Dettagli

Piazzale Michelangelo, S. Leonardo, Arcetri e Pian de Giullari

Piazzale Michelangelo, S. Leonardo, Arcetri e Pian de Giullari Cascine Argingrosso e borghi antichi Albereta Rovezzano e i mulini Bellosguardo e Monteoliveto Castello e le ville medicee Piazzale Michelangelo, S. Leonardo, Arcetri e Pian de Giullari Ponte a Mensola

Dettagli

COMUNE DI GENOVA. Progetto Integrato PRA MARINA

COMUNE DI GENOVA. Progetto Integrato PRA MARINA COMUNE DI GENOVA Progetto Integrato PRA MARINA 1 Obiettivo Restituire agli abitanti di Prà l accesso alla Fascia di Rispetto. A questo si legano le esigenze di alleviare il peso di un traffico eccessivo

Dettagli

Nell'ultimo anno, tra gli altri numerosi lavori di manutenzione ordinaria, sono stati realizzati i seguenti interventi a carattere straordinario:

Nell'ultimo anno, tra gli altri numerosi lavori di manutenzione ordinaria, sono stati realizzati i seguenti interventi a carattere straordinario: I lavori di manutenzione straordinaria dell anno 2006. Nell'ultimo anno, tra gli altri numerosi lavori di manutenzione ordinaria, sono stati realizzati i seguenti interventi a carattere straordinario:

Dettagli

TUTTE LE GUSTO. Crema e dintorni: percorsi tra arte e gastronomia

TUTTE LE GUSTO. Crema e dintorni: percorsi tra arte e gastronomia TUTTE LE STRADE PORTANO AL GUSTO Crema e dintorni: percorsi tra arte e gastronomia EDIZIONE Scoprite le nostre proposte di percorsi, visite guidate gratuite e soggiorni a Crema e dintorni! Gli itinerari

Dettagli

AD02 - Il Parco Adda Sud

AD02 - Il Parco Adda Sud AD02 - Il Parco Adda Sud Descrizione Partenza Cassano d'adda, stazione ferroviaria Arrivo Lodi, stazione ferroviaria Lunghezza totale 32.5 km Categoria In bici Tipo di bicicletta consigliato Ibrida Tempo

Dettagli

Le idee IL TRACCIATO. I documenti sono liberamente scaricabili dai siti www.metrogenova.com e www.mondotram.it

Le idee IL TRACCIATO. I documenti sono liberamente scaricabili dai siti www.metrogenova.com e www.mondotram.it Claudio Bellini Associazione Metrogenova Fiorenzo Pampolini Associazione Utenti Trasporto Pubblico Le idee Genova Mobilità 2020 Nel 2008 Metrogenova ha presentato un documento di visione strategica del

Dettagli

BE-01 Il Naviglio di Bereguardo

BE-01 Il Naviglio di Bereguardo BE-01 Lombardia in bicicletta - Itinerari Partenza: Abbiategrasso, stazione ferroviaria Arrivo: Pavia, stazione ferroviaria Lunghezza Totale (km): 47.1 Percorribilità: In bicicletta Tempo di percorrenza

Dettagli

COMUNE DI COSTABISSARA PROVINCIA DI VICENZA

COMUNE DI COSTABISSARA PROVINCIA DI VICENZA COMUNE DI COSTABISSARA PROVINCIA DI VICENZA COSTRUZIONE DI UNA PISTA CICLOPEDONALE LUNGO VIA MARTIRI DELLA LIBERTA' PROGETTO DEFINITIVO - I STRALCIO TRATTO IN CORRISPONDENZA DEL MAPPALE 87 PIANO PARTICELLARE

Dettagli

HOME HOLIDAY AD OLBIA SARDEGNA

HOME HOLIDAY AD OLBIA SARDEGNA HOME HOLIDAY AD OLBIA SARDEGNA Per informazioni: +393926779464 holidaybellaitalia@gmail.com www.olbiaholiday.weebly.com TURISMO E CULTURA Nata con il concetto del turismo culturale la moderna villa di

Dettagli

BICIPLAN 2015 COMMISSIONE AMBIENTE 01 APRILE 2015

BICIPLAN 2015 COMMISSIONE AMBIENTE 01 APRILE 2015 BICIPLAN 2015 COMMISSIONE AMBIENTE 01 APRILE 2015 COSA NON SI INTENDE PER BICIPLAN? Mero progetto di piste ciclabili esse costituiscono solo uno degli ingredienti della ciclabilità sarebbe un po come fare

Dettagli

DOVE. Comune di Milano www.comune.milano.it/parcocolombo parcocolombo@comune.milano.it

DOVE. Comune di Milano www.comune.milano.it/parcocolombo parcocolombo@comune.milano.it DOVE L area interessata dalla raccolta di idee si trova in via Cardellino 15 (nota anche come ex Campo Colombo), quartiere Inganni-Lorenteggio. Ha una superficie complessiva di circa 20.000 mq. ed è identificata

Dettagli

FOGLIO PARTICELLA SUP. CATASTALE (mq) 18 410 3.080,00 18 434 45.083,00 18 436 21.370,00

FOGLIO PARTICELLA SUP. CATASTALE (mq) 18 410 3.080,00 18 434 45.083,00 18 436 21.370,00 AREA ASSOGGETTATA A PEC L area interessata dall intervento è posta nel Comune di Quattordio, in provincia di Alessandria, fuori dal centro storico principale. Attualmente la zona interessata dall intervento

Dettagli

VERSO LA NUOVA VIABILITÀ

VERSO LA NUOVA VIABILITÀ Verso la nuova viabilità4 AUTO:Layout 1 09/06/10 08:56 Pagina 1 città di CERNUSCO SUL NAVIGLIO VERSO LA NUOVA VIABILITÀ Una città dove muoversi sarà più agevole e sicuro CERNUSCO sul NAVIGLIO 2010 Verso

Dettagli

1.4 DESCRIZIONI E INTERPRETAZIONI. 1.4. Commercio e attività produttive

1.4 DESCRIZIONI E INTERPRETAZIONI. 1.4. Commercio e attività produttive DESCRIZIONI E INTERPRETAZIONI 1.4. Commercio e attività produttive 1.4 ANALISI E DATI Lo spazio attualmente occupato dal commercio e delle attività produttive è l 11% del territorio, pari 1.707.968 mq.

Dettagli

La mappa delle esigenze del territorio

La mappa delle esigenze del territorio La mappa delle esigenze del territorio Settembre - Ottobre 2014 Luoghi di aggregazione Valorizzando strutture già esistenti, serve la creazione di nuovi luoghi di socializzazione e integrazione, per favorire

Dettagli

Elaborato n 1 RELAZIONE TECNICA

Elaborato n 1 RELAZIONE TECNICA COMUNE DI TURRIACO PROVINCIA DI GORIZIA LAVORI DI SISTEMAZIONE VIABILITA PER REALIZZAZIONE DI UN PERCORSO CICLABILE - PEDONALE E SUPERAMENTO BARRIERE ARCHITETTONICHE IN VIA AQUILEIA, VIA ROMA, VIA MEITNER,

Dettagli

SV02 - La ciclovia dei Parchi

SV02 - La ciclovia dei Parchi SV02 - La ciclovia dei Parchi Partenza Arrivo Lunghezza totale Categoria Tipo di bicicletta consigliato Tempo di percorrenza in bici Dislivello in salita Dislivello in discesa Quota massima Difficoltà

Dettagli

RETI CICLABILI per favorire la mobilità ciclistica in ambito urbano ed extraurbano

RETI CICLABILI per favorire la mobilità ciclistica in ambito urbano ed extraurbano RETI CICLABILI per favorire la mobilità ciclistica in ambito urbano ed extraurbano prima edizione gennaio 2006 ultimo aggiornamento 14-06-2011 1 La mobilità ciclistica Tutti, a ragione, ritengono che l

Dettagli

Bike tour dell Oglio 30 31 maggio 1 e 2 giugno 2015

Bike tour dell Oglio 30 31 maggio 1 e 2 giugno 2015 Bike tour dell Oglio 30 31 maggio 1 e 2 giugno 2015 Aperte le iscrizioni al Bike Tour dell Oglio, la pedalata non competitiva per 50 ciclisti, lungo la Ciclovia del Fiume Oglio: 280 chilometri in quattro

Dettagli

Sviluppo sostenibile, tutela della biodiversità e dell ambiente, qualità della vita

Sviluppo sostenibile, tutela della biodiversità e dell ambiente, qualità della vita Sviluppo sostenibile, tutela della biodiversità e dell ambiente, qualità della vita Azioni di valorizzazione turistica e culturale e strategie di tutela ambientale e paesaggistica lungo il fiume Ticino

Dettagli

Studio di trasporto solido sul fiume Serchio Il gruppo di ricerca è così composto: - Prof. Geol. Massimo Rinaldi, docente di Geologia Applicata presso il Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale

Dettagli

Art. 3 Elaborati di piano... 2. Art. 6 Dati di piano... 5

Art. 3 Elaborati di piano... 2. Art. 6 Dati di piano... 5 SOMMARIO Art. 1 Campo di applicazione... 2 Art. 2 Ambito del Piano Urbanistico Attuativo... 2 Art. 3 Elaborati di piano... 2 Art. 4 Convenzione attuativa... 3 Art. 5 Modalità di intervento... 3 Art. 6

Dettagli

PV-01 La Lomellina tra Pavia e Vigevano

PV-01 La Lomellina tra Pavia e Vigevano PV-01 Lombardia in bicicletta - Itinerari Partenza: Pavia, stazione ferroviaria Arrivo: Vigevano, stazione ferroviaria Lunghezza Totale (km): 42.1 Percorribilità: Biciclette di qualsiasi tipo eccetto bici

Dettagli

Magnifico appartamento di 4 ½ locali alla Residenza Parco Carona inserito in un parco di 13'000 m2 a Ciona-Carona

Magnifico appartamento di 4 ½ locali alla Residenza Parco Carona inserito in un parco di 13'000 m2 a Ciona-Carona Magnifico appartamento di 4 ½ locali alla Residenza Parco Carona inserito in un parco di 13'000 m2 a Ciona-Carona Nel 2013 il comune di Carona si è aggregato alla Nuova Lugano. Carona è situata tra i monti

Dettagli

A REGISTRO DELLE OSSERVAZIONI

A REGISTRO DELLE OSSERVAZIONI VARIANTE PARZIALE AL REGOLAMENTO URBANISTICO PER MODIFICA SCHEDA NORMA 2-T2 NELLA FRAZIONE DI VADA E VARIANTE CARTOGRAFICA PER PRESA D ATTO DEL NUOVO TRACCIATO AUTOSTRADALE E DELLA VIABILITÀ SECONDARIA.

Dettagli

AREA VERDE TRA VIA BARGAGNA E VIA CISANELLO VARIANTE ALLA SCHEDA 7.5 DEL REGOLAMENTO URBANISTICO

AREA VERDE TRA VIA BARGAGNA E VIA CISANELLO VARIANTE ALLA SCHEDA 7.5 DEL REGOLAMENTO URBANISTICO AREA VERDE TRA VIA BARGAGNA E VIA CISANELLO VARIANTE ALLA SCHEDA 7.5 DEL REGOLAMENTO URBANISTICO Adottata dal Consiglio Comunale il 8 Novembre 2012 COMUNE DI PISA DIREZIONE URBANISTICA REGOLAMENTO URBANISTICO

Dettagli

MU-01 La Muzza tra Cassano e Lodi

MU-01 La Muzza tra Cassano e Lodi MU-01 Lombardia in bicicletta - Itinerari Partenza: Cassano d'adda, stazione erroviaria Arrivo: Lodi, stazione erroviaria Lunghezza Totale (): 35.8 Percorribilità: Bici ibride (city-bike) e Mountain Bike

Dettagli

La Via Francigena. Tappa LA06 Da Sutri a Campagnano

La Via Francigena. Tappa LA06 Da Sutri a Campagnano Tappa LA06 Da Sutri a Campagnano La Via Francigena Partenza: Sutri, Anfiteatro etrusco Arrivo: Campagnano di Roma, Chiesa del Gonfalone Lunghezza Totale (): 24.3 Percorribilità: A piedi, in mountain bike

Dettagli

LE AREE OGGETTO DI STUDIO

LE AREE OGGETTO DI STUDIO Comune di SARMATO Provincia di PIACENZA PROGETTO DI RECUPERO E VALORIZZAZIONE AREE EX ZUCCHERIFICIO ERIDANIA REALIZZAZIONE DI UN PARCO FOTOVOLTAICO ALL INTERNO DEL COMPARTO APEA LE AREE OGGETTO DI STUDIO

Dettagli

Fiume Cassarate al Piano Stampa. POSA PRIMA PIETRA PASSERELLA D ATTRAVERSAMENTO Venerdì 17 aprile 2015, ore 10:30

Fiume Cassarate al Piano Stampa. POSA PRIMA PIETRA PASSERELLA D ATTRAVERSAMENTO Venerdì 17 aprile 2015, ore 10:30 1 2 Ricostruzione fotografica Luigi Tunesi, Ingegneria SA, Lugano-Pregassona, 2015 Fiume Cassarate al Piano Stampa POSA PRIMA PIETRA PASSERELLA D ATTRAVERSAMENTO Venerdì 17 aprile 2015, ore 10:30 Documentazione

Dettagli

4. CARTA IDROGRAFICA (TAV. 4, SCALA 1 : 10.000)

4. CARTA IDROGRAFICA (TAV. 4, SCALA 1 : 10.000) 4. CARTA IDROGRAFICA (TAV. 4, SCALA 1 : 10.000) 4.1 RETICOLO IDROGRAFICO Il territorio comunale di Capergnanica è caratterizzato dalla presenza di numerosi corsi d acqua, alcuni dei quali di origine storica

Dettagli

LA CITTÀ NUOVA RIQUALIFICAZIONE URBANISTICA MONTECATINI TERME

LA CITTÀ NUOVA RIQUALIFICAZIONE URBANISTICA MONTECATINI TERME LA CITTÀ NUOVA RIQUALIFICAZIONE URBANISTICA MONTECATINI TERME MAGGIO 2009 VILLAGGIO TERMALE MOBILITÀ URBANA RIQUALIFICAZIONE POLI LA CITTÀ CONDIVISA VILLAGGIO TERMALE - ARREDO URBANO - EVENTI ED ATTIVITÀ

Dettagli

CAMPAGNOLA CREMASCA Email: pec@pec.comune.campagnolacremasca. cr.it. CASALETTO CEREDANO Email: comune.casalettoceredano@pec.regione.l ombardia.

CAMPAGNOLA CREMASCA Email: pec@pec.comune.campagnolacremasca. cr.it. CASALETTO CEREDANO Email: comune.casalettoceredano@pec.regione.l ombardia. Regione Lombardia - Giunta DIREZIONE GENERALE TERRITORIO, URBANISTICA E DIFESA DEL SUOLO DIFESA DEL SUOLO CONSORZI DI BONIFICA, RETICOLI E DEMANIO IDRICO Piazza Città di Lombardia n.1 20124 Milano www.regione.lo

Dettagli

immagini STORIA DI UNA RIQUALIFICAZIONE URBANA

immagini STORIA DI UNA RIQUALIFICAZIONE URBANA MURA LORENESI A LIVORNO STORIA DI UNA RIQUALIFICAZIONE URBANA Il 29 novembre 2003 sono stati presentati alla città dal Sindaco di Livorno Gianfranco Lamberti gli interventi del Programma di Riqualificazione

Dettagli