Direzione Territoriale Produzione

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Direzione Territoriale Produzione"

Transcript

1 Direzione Territoriale Produzione DIREZIONE TERRITORIALE PRODUZIONE Allegato al verbale del /2/2009 pagina di 4 SCHEMA ORGANIZZATIVO TIPO Staff Ingegneria Amministrazione Budget e Controllo (**) Controllo Staff Segreteria SIGS RSPP e Addetti sicurezza Referente ambientale Ingegneria/Tecnologie (Vedi focus slide successive) Terminali e Servizi Staff Segreteria Gestione Operativa Territoriale Gestione Contratti (**) Gestione Tecnica e Sicurezza Tecnica (**) Controllo Produzione (**) Team Manutenzione Staff Segreteria V E R B A L E D E L TLC (*) TLC Z RTM Tecnico/GL (**) Pianificazione (*) (*) Quadri B come da Accordo 2/05/04 Logistica (**) Tecnico/GL (**) Unità Territoriali (**) Oltre al responsabile, Quadro B (***) Rispetto Accordo 2/05/04 + Quadro B analista guasti da CEI Pianificazione (***) Staff Segreteria Reparti Lavori (*) TRONCHI SSE (*) SSE Z Reparti IE-IS-TE-UN (*) ZONE CMA CMA UT

2 Ingegneria & Tecnologie Allegato al verbale del /2/2009 pagina 2 di 4 SCHEMA ORGANIZZATIVO TIPO Ingegneria Tecnologie Staff Geologia Team Sviluppo Locale Team Sviluppo Locale Armamento (*) Trazione Elettrica, Linee Primarie, SSE, LFM e Meccanismi speciali (*) Impianti di Sicurezza e Segnalamento (*) Telecomunicazioni (*) Patrimonio, Espropri e Attraversamenti (**) Sede, Opere d Arte, Fabbricati, Impianti Speciali (*) Modifiche, Verifiche e Attivazioni IS (***) Ingegneria Squadra Ponti, Op. Metalliche Ingegneria SCHEMA ORGANIZZATIVO TIPO Staff Geologia Armamento (*) Patrimonio, Espropri e Attraversamenti (**) Sede, Opere d Arte, Fabbricati, Impianti Speciali (*) Squadra Ponti, Op. Metalliche Team Sviluppo Locale Trazione Elettrica, Linee Primarie, SSE, LFM e Meccanismi speciali (*) Telecomunicazioni (*) Impianti di Sicurezza e Segnalamento (*) Modifiche, Verifiche e Attivazioni IS (***) (*) quadro B Progettazione + quadro B Direzione Lavori (**) quadro B (***) Quadri B per CVT 2

3 Centro Operativo Esercizio Rete Allegato al verbale del /2/2009 pagina 3 di 4 COER SCHEMA ORGANIZZATIVO TIPO Gestione Esercizio Esercizio Staff per Segreteria, Controllo gestione e servizi dlgs 88/2003, Sicurezza (SPP/SIGS) Pianificazione e Sviluppo Programmazione e Controllo/ Gestione Impianti (*) Sviluppo Impianti (*) Sicurezza Esercizio (*) Specifiche e Validazione Orari (*) Master Circolazione Infrastruttura e Reti Informazione e Comunicazione Quadro B Regolatore CEI DOTE Presidio Prescrizioni DC/DCO/ DMO (*) Oltre al Capo massimo n 2 quadri B, in relazione a: quantità/complessità impianti ricadenti nella giurisdizione del COER, per tutte le attività; quantità risorse utilizzate in attività di esercizio dipendenti da COER, solo per attività Gestione Impianti e Sicurezza Esercizio ; n Treni regionali circolanti su linee giurisdizione, solo per attività Programmazione e Controllo ; n Tkm circolanti nella giurisdizione, solo per attività Programmazione e Controllo e Specifiche e validazione orari 3

4 Personale e Organizzazione Territoriale Allegato al verbale del /2/2009 pagina 4 di 4 SCHEMA ORGANIZZATIVO TIPO Personale e Organizzazione Territoriale Normativa e Contenzioso (*) Staff Segreteria Per ogni ambito di giurisdizione Gestione Territoriale (**) (*) Oltre al Capo quadro B (**) Oltre al Capo quadro B per Gestione e quadro B per Amministrazione 4

5 Allegato 2 al verbale del /2/2009 pagina di Programma internalizzazione attività Armamento e TE Attività Anno Consistenza BC Km Livellati % CMA Ditta Km Livellati % Km Livellati % Livellamento del binario Attività Livellamento deviatoi Attività Attività linea di contatto TE ,00.262,46 48,7% 8.84,53 72,7% 3.077,93 27,3% , ,76 47,4% 8.380,66 76,4% 2.587,0 30,9% , ,35 46,% 8.590,95 80,6% 2.066,40 24,% , ,58 45,2% 8.565,52 82,0%.883,06 22,0% , ,66 44,3% 9.329,6 9,0% 926,05 9,9% , ,78 44,0% 9.76,28 95,5% 460,50 4,7% , ,3 43,3% 0.08,3 00,0% 0,00 0,0% Anno CMA Ditta Dvt Livellati % Dvt Livellati % , ,00 30,5% 6.48,00 78,4%.768,00 2,6% , ,00 30,0% 6.536,00 8,0%.530,00 9,0% , ,00 29,9% 6.906,00 86,0%.2,00 4,0% , ,00 29,6% 7.52,00 90,0% 792,00 0,0% , ,00 29,3% 7.30,00 92,8% 569,00 7,2% , ,00 29,% 7.578,00 96,9% 243,00 3,% , ,00 28,8% 7.743,00 00,0% 0,00 0,0% Anno Consistenza Deviatoi AB+BC n Deviatoi livellati n Internalizzate Cantieri Mecc. TE Zone TE Totale % 52% 74% 26% 00% % 5% 79% 2% 00% 20 35% 45% 80% 20% 00% % 45% 90% 0% 00% % 44% 00% 0% 00% % Imprese esterne Totale

6 Potenziamento ed organizzazione Cantieri Meccanizzati Armamento Tipologia di CMA Allegato 3 al verbale del /2/2009 pagina di 5 DCI Sigla Km bin. di corsa N. scambi (AB+BC) 200 km/h ANM 63, BASE ANCONA ANM2 325, BASE ANM3 57, BASE BARI BAM 868, BASE BAM2 757, BASE BOM 236,77 8 X PLUS BOLOGNA BOM2 577, X PLUS BOM3 637,68 46 BASE CAGLIARI CAM 476, BASE FIM 637, BASE FIRENZE FIM2 956, X X PLUS FIM3 563, BASE FIM4 497, BASE GENOVA GEM 46, BASE GEM2 533, BASE MIM 397, X PLUS MILANO MIM2 946, BASE MIM3 064, X PLUS NAM 465, BASE NAPOLI NAM2 439, BASE NAM3 737, X PLUS PAM 553, BASE PALERMO PAM2 495, BASE PAM3 57, BASE REGGIO C. RCM 680, BASE RCM2 733, BASE RMM 545, BASE ROMA RMM2 409, X PLUS RMM3 20, X PLUS TOM 423, BASE TORINO TOM2 950, X PLUS TOM3 98, BASE TRIESTE TSM 752, BASE VENEZIA VERONA VEM VRM 569,59 698, BASE BASE VEM2 VRM2 622,34 566, BASE BASE TOTALI 23280, U.T. AV/AC Linee V> Tipo CMA 2 tipologie di cantiere: BASE (per i cantieri che insistono sulle linee di gruppo A-B-C-D) per complessivi 28 cantieri PLUS (per i cantieri che insistono sulle linee AV/AC); per complessivi 9 cantieri

7 Potenziamento ed organizzazione Cantieri Meccanizzati Armamento Dotazione standard CMA Allegato 3 al verbale del /2/2009 pagina 2 di 5 CMA-UT Attività Mezzi Personale Categoria Quantità Qualifica Quantità BASE per Cantieri che insistono su Linee di Gruppo A-B-C-D (n.28) PLUS per Cantieri che insistono su Linee AV/AC Livellamento Livellamento Oper/Tecnici 2 Rc linea/scambi Capo Tecnico Rc Combi Oper/Tecnici CT+2 Op/Tec 3 Profilatrice Oper/Tecnici 2 TOTALE 8 Oper/Tecnici 2 Rc linea Capo Tecnico Oper/Tecnici 2 Rc scambi Capo Tecnico Stabilizzatrice(*) Oper/Tecnici Il numero di agenti è riferito all equipaggio per un turno di lavoro di ogni macchina (n. 9) Rc Combi Oper/Tecnici CT+2 Op/Tec 3 Profilatrice 2 Oper/Tecnici 4 TOTALE 4 * non potrà essere presente più di stabilizzatrice per Compartimento 2

8 Potenziamento ed organizzazione Cantieri Meccanizzati Armamento Programma dotazione mezzi pesanti Allegato 3 al verbale del /2/2009 pagina 3 di 5 RINCALZATRICI DA LINEA RINCALZATRICI COMBINATE RINCALZATRICI COMBI (rinc+prof) PROFILATRICI Direzione Territoriale Dotazione da dismettere Dotazione attuale da dismettere Prossima Dotazione da dismettere Dotazione attuale da dismettere ANCONA BARI BOLOGNA CAGLIARI 2 FIRENZE GENOVA MILANO NAPOLI PALERMO 2 3 REGGIO CALABRIA ROMA TORINO TRIESTE 2 2 VENEZIA VERONA Le Rincalzatrici Combi saranno fornite entro il 205 TOTALE

9 Potenziamento e nuova organizzazione CMTE RFI - Direzione Produzione - Attività della Manutenzione Infrastruttura Consistenza temporale Cantieri Meccanizzati TE Allegato 3 al verbale del /2/2009 pagina 4 di 5 Direzioni Territoriali Produzione 2009 Ipotesi Ipotesi Ipotesi Ipotesi Nord Ovest Torino Genova x Nord Milano x x x x x Nord Est Verona Venezia Trieste x Centro Nord Bologna x x x x x Centro Sud Firenze x x Adriatica Ancona Bari x x x x x Tirrenica Roma Napoli x x x x x Tirrenica Sud Reggio C. Palermo x x 4

10 Potenziamento Cantieri Meccanizzati TE STUDIO / PROGETTO ASSEGNAZIONE MEZZI D'OPERA SU ROTAIA TE PER Allegato 3 al verbale del /2/2009 pagina 5 di 5 Dismissioni e acquisti dei mezzi d'opera Consistenza 2/2008 ANNO 2009 ANNO 200 ANNO 20 ANNO 202 ANNO 203 TOTALE Dismissioni Acquisti Dismissioni Acquisti Dismissioni Acquisti Dismissioni Acquisti Dismissioni Acquisti Dismissioni Acquisti Consistenza 2/203 Consistenza 2008/203 Autoscale APV Autoscale pesanti Scale motorizz Carrelli recuperatori Carri di tesatura Totali

Rete Ferroviaria Italiana S.p.A. Direzione Risorse Umane e Organizzazione

Rete Ferroviaria Italiana S.p.A. Direzione Risorse Umane e Organizzazione Rete Ferroviaria Italiana S.p.A. Direzione Risorse Umane e Organizzazione Consistenza RFI Luglio 2017 Consistenza Personale a Ruolo al 01.07.2017 25.637 Assunzioni dal 01.01.2017 a luglio 2017 526 Uscite

Dettagli

Direzione Commerciale ed Esercizio Rete

Direzione Commerciale ed Esercizio Rete Direzione Commerciale ed Rete Articolazione Territoriale dalla DO 56/58 alla DO77 Roma, 14 aprile 2011 Evoluzione dei COER verso le direttrici Garantire una visione commerciale univoca sui principali direttrici

Dettagli

Roma 11 settembre Progetto OPERATION Integrazione al documento presentato il 10 settembre 2008: Focus Direzione Servizi

Roma 11 settembre Progetto OPERATION Integrazione al documento presentato il 10 settembre 2008: Focus Direzione Servizi Roma 11 settembre 2008 Progetto OPERATION Integrazione al documento presentato il 10 settembre 2008: Focus Direzione Servizi Direzione Servizi Direzione Servizi quadri B pari al numero UT Autorizzazioni

Dettagli

Roma 14 luglio Nuova Organizzazione Territoriale

Roma 14 luglio Nuova Organizzazione Territoriale Roma 14 luglio 2009 Nuova Organizzazione Territoriale Indice Linee guida Direzione Produzione Direzione Commerciale ed Esercizio Rete Direzione Investimenti Direzione Personale e Organizzazione Logiche

Dettagli

Ing. Luciano Frittelli

Ing. Luciano Frittelli Ing. Luciano Frittelli Tornare a Standardizzare gli impianti Predisporre PRG nazionali (intera Rete) per tutti gli impianti strategici (DOTE, CTC/SCC, ACC, BCA; VOIP; RTB; VIP; RETE MULTISERVIZI; ecc

Dettagli

PREVISIONI IN CHIAVE NUMERICA. Ruote. Terzine per ambo VALIDE DALL ESTRAZIONE DEL 05/11/2013. sabato 16/11/2013

PREVISIONI IN CHIAVE NUMERICA. Ruote. Terzine per ambo VALIDE DALL ESTRAZIONE DEL 05/11/2013. sabato 16/11/2013 VALIDE DALL ESTRAZIONE DEL 05/11/2013 Bari 25 38 25 16 7 38 29 20 Cagliari 23 36 23 14 5 36 27 18 Firenze 06 19 06 87 78 19 10 1 Genova 77 90 77 68 59 90 81 72 Milano 51 64 51 42 33 64 55 46 Napoli 69

Dettagli

Roma, 9 maggio Direzione Commerciale ed Esercizio Rete

Roma, 9 maggio Direzione Commerciale ed Esercizio Rete Roma, 9 maggio 2011 Direzione Commerciale ed Esercizio Rete Le dimensioni del mercato del Gestore RFI 35 30 25 20 15 10 5 0 Imprese Operative a febbraio 2011 31 28 28 21 22 13 14 15 10 4 5 1 1 1999 2000

Dettagli

RICORSO A SISTEMI DI QUALIFICAZIONE RFI

RICORSO A SISTEMI DI QUALIFICAZIONE RFI Direzione Acquisti INFORMATIVA RICORSO A SISTEMI DI QUALIFICAZIONE RFI Si rende noto che la Direzione Acquisti ha avviato per conto di Direzione Produzione la procedura n. DAC.0012.2017 avente per oggetto

Dettagli

Nuova organizzazione della Manutenzione Infrastrutture (Aggiornamento documento del , a seguito dell incontro sindacale del 6.5.

Nuova organizzazione della Manutenzione Infrastrutture (Aggiornamento documento del , a seguito dell incontro sindacale del 6.5. Nuova organizzazione della Manutenzione Infrastrutture (Aggiornamento documento del 14.3.2014, a seguito dell incontro sindacale del 6.5.2014) Roma, 8 maggio 2014 1 Indice 2 Indice 1. Logiche nuova organizzazione

Dettagli

RFI - Bologna Produzione Direzione e Staff Candidati RSU. RFI - Bologna Produzione Direzione e Staff Candidati RLS

RFI - Bologna Produzione Direzione e Staff Candidati RSU. RFI - Bologna Produzione Direzione e Staff Candidati RLS RFI - Bologna Produzione Direzione e Staff Candidati RSU 07 Cimatti Gian Luca Rep. Telecomunicazioni Tec-BO Specialista Tecnico Amministrativo 07 Marinelli Stefano Rep. Ammins.budget-Contr.BO Spec. Tecnico

Dettagli

Roma, 17 ottobre 2012

Roma, 17 ottobre 2012 Incontro con le OO.SS. Nazionali Roma, 17 ottobre 2012 Direzione Commerciale Esercizio Rete Riorganizzazione delle Direttrici Prosecuzione del percorso relazionale avviato il 10.10.2012 1 DIRETTRICI -

Dettagli

VERBALE DI ACCORDO FRA RFI SPA E OO.SS.NAZIONALI FILT-CGIL, FIT-CISL, UILTrasporti, SMA-Fast, UGL Ferrovie in data 21 maggio 2004 a Roma

VERBALE DI ACCORDO FRA RFI SPA E OO.SS.NAZIONALI FILT-CGIL, FIT-CISL, UILTrasporti, SMA-Fast, UGL Ferrovie in data 21 maggio 2004 a Roma VERBALE DI ACCORDO FRA RFI SPA E OO.SS.NAZIONALI FILT-CGIL, FIT-CISL, UILTrasporti, SMA-Fast, UGL Ferrovie in data 21 maggio 2004 a Roma Oggetto: riorganizzazione processo manutenzione infrastruttura.

Dettagli

Nuova Organizzazione del Processo Circolazione in ambito Produzione (aggiornamento al documento per OO.SS. del ) Roma, 6 agosto2014

Nuova Organizzazione del Processo Circolazione in ambito Produzione (aggiornamento al documento per OO.SS. del ) Roma, 6 agosto2014 Nuova Organizzazione del Processo Circolazione in ambito Produzione (aggiornamento al documento per OO.SS. del 14.3.2014) Roma, 6 agosto2014 Indice 2 Indice 1. Contesto Organizzativo 1.1 - Contesto organizzativo

Dettagli

12 E 13 SETTEMBRE 2009 LINEA FIRENZE - ROMA MODIFICHE CIRCOLAZIONE TRENI

12 E 13 SETTEMBRE 2009 LINEA FIRENZE - ROMA MODIFICHE CIRCOLAZIONE TRENI LINEA FIRENZE - ROMA MODIFICHE CIRCOLAZIONE TRENI Sabato 12 e domenica 13 settembre 2009, per lavori di potenziamento infrastrutturale nei pressi di Chiusi, i seguenti treni sulla linea Firenze- Roma subiranno

Dettagli

DECRETO N. 4/2010 DEL 10/05/2010 «in vigore il giorno 7 settembre 2010» DEL DIRETTORE DELL AGENZIA NAZIONALE PER LA SICUREZZA DELLE FERROVIE

DECRETO N. 4/2010 DEL 10/05/2010 «in vigore il giorno 7 settembre 2010» DEL DIRETTORE DELL AGENZIA NAZIONALE PER LA SICUREZZA DELLE FERROVIE DECRETO N. 4/2010 DEL 10/05/2010 «in vigore il giorno 7 settembre 2010» DEL DIRETTORE DELL AGENZIA NAZIONALE PER LA SICUREZZA DELLE FERROVIE Modifiche al All Istruzione per il Servizio dei Manovratori

Dettagli

L ATTIVAZIONE DELL AC PADOVA -MESTRE INTERVENTI PREVISTI NEL 2006

L ATTIVAZIONE DELL AC PADOVA -MESTRE INTERVENTI PREVISTI NEL 2006 INTERVENTI PREVISTI NEL 2006 ATTIVAZIONE ACC PADOVA 27.11.2005 INTERVENTI PREVISTI A MESTRE NEL 2002 PER L INGRESSO DELL AC INTERVENTI PREVISTI A MESTRE NEL 2005 PER L INGRESSO DELL AC INTERVENTI PREVISTI

Dettagli

RIASSETTO FUNZIONALE-ORGANIZZATIVO DEL SETTORE TECNICO-LOGISTICO ROMA, 13 NOVEMBRE 2017

RIASSETTO FUNZIONALE-ORGANIZZATIVO DEL SETTORE TECNICO-LOGISTICO ROMA, 13 NOVEMBRE 2017 RIASSETTO FUNZIONALE-ORGANIZZATIVO DEL SETTORE TECNICO-LOGISTICO ROMA, 13 NOVEMBRE 2017 1. ORGANIZZAZIONE ATTUALE DIRETTORE CENTRALE Prefetto UFFICIO AA.GG. E PIANIFICAZIONE Vice Prefetto UFFICIO PER IL

Dettagli

Italia-Ferrara: Lavori di costruzione 2016/S Sistema di qualificazione Settori speciali

Italia-Ferrara: Lavori di costruzione 2016/S Sistema di qualificazione Settori speciali 1 / 6 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:217629-2016:text:it:html Italia-Ferrara: di costruzione 2016/S 121-217629 Sistema di qualificazione Settori speciali Direttiva 2004/17/CE

Dettagli

Ministero della Giustizia. Servizio Statistica. Dipartimento per la Giustizia minorile e di comunità UFFICI DI SERVIZIO SOCIALE PER I MINORENNI

Ministero della Giustizia. Servizio Statistica. Dipartimento per la Giustizia minorile e di comunità UFFICI DI SERVIZIO SOCIALE PER I MINORENNI Ministero della Giustizia Dipartimento per la Giustizia minorile e di comunità Servizio Statistica UFFICI DI SERVIZIO SOCIALE PER I MINORENNI Anno 2016 Roma, 9 marzo 2017 Dipartimento Giustizia minorile

Dettagli

DISPOSIZIONE ORGANIZZATIVA n. 56/AD del 07 lug. 2009 Rete Ferroviaria Italiana

DISPOSIZIONE ORGANIZZATIVA n. 56/AD del 07 lug. 2009 Rete Ferroviaria Italiana l Amministratore Delegato DISPOSIZIONE ORGANIZZATIVA n. 56/AD del 07 lug. 2009 Rete Ferroviaria Italiana La presente Disposizione Organizzativa modifica il modello organizzativo di Rete Ferroviaria Italiana

Dettagli

Circolare Territoriale

Circolare Territoriale RFI_DPR_DTP_RC Circolare Territoriale CT 4/2015 PAGINA 1 DI 6 In vigore dal 21/06/2015 ore 01:20 Fascicolo Circolazione Linee di: REGGIO C. N fasc. Linea interessata/parte Generale Tratto/i di linea Località

Dettagli

Codifica: RFI TC.PATC ST CM 02 D31 D INDICE 1 PREMESSA SIGNIFICATO DELL AREA GEOGRAFICA E DEL NUMERO IDENTIFICATIVO DEI PI...

Codifica: RFI TC.PATC ST CM 02 D31 D INDICE 1 PREMESSA SIGNIFICATO DELL AREA GEOGRAFICA E DEL NUMERO IDENTIFICATIVO DEI PI... 2 di 12 INDICE 1 PREMESSA...4 2 SIGNIFICATO DELL AREA GEOGRAFICA E DEL NUMERO IDENTIFICATIVO DEI PI...5 3 SUDDIVISIONE DELLE AREE GEOGRAFICHE...6 4 CRITERIO DI ASSEGNAZIONE DELLE AREE GEOGRAFICHE...7 5

Dettagli

Verbale della Commissione di Garanzia Nazionale DELIBERA N. 7

Verbale della Commissione di Garanzia Nazionale DELIBERA N. 7 ELEZIONI RAPPRESENTANZE SINDACALI UNITARIE E RAPPRESENTANTI DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA DEL GRUPPO FSI 24 25 26 27 NOVEMBRE 215 COMMISSIONE DI GARANZIA NAZIONALE Via Morgagni 27 161 Roma Tel. 6/4476421

Dettagli

Direzione Produzione di RFI

Direzione Produzione di RFI Incontro con le OO.SS. Nazionali Direzione Produzione di RFI Progetto «Pulizia, decoro e piccola manutenzione stazioni» Prosecuzione del percorso relazionale in atto Roma, 21 Maggio 2013 Finalità del progetto

Dettagli

Circolare Territoriale BOLOGNA RFI DP/DTP_BO RFI DP/DTP_VR CT 6/2014 CT 8/2014. In vigore dal 30/06/2014 ore 12:00. Fascicolo Circolazione Linee di:

Circolare Territoriale BOLOGNA RFI DP/DTP_BO RFI DP/DTP_VR CT 6/2014 CT 8/2014. In vigore dal 30/06/2014 ore 12:00. Fascicolo Circolazione Linee di: RFI DP/DTP_BO RFI DP/DTP_VR Circolare Territoriale CT 6/2014 CT 8/2014 PAGINA 1 DI 10 In vigore dal 30/06/2014 ore 12:00 Fascicolo Circolazione Linee di: N fasc. Linea interessata/parte Generale 82 Salsomaggiore

Dettagli

Nuova Organizzazione del Processo Circolazione in ambito Produzione. Roma, 14 marzo 2014

Nuova Organizzazione del Processo Circolazione in ambito Produzione. Roma, 14 marzo 2014 Nuova Organizzazione del Processo Circolazione in ambito Produzione Roma, 14 marzo 2014 1 Indice 2 Indice 1. Contesto Organizzativo 1.1 - Contesto organizzativo di riferimento 1.2 - Attuale organizzazione

Dettagli

rete viaria d d interesse nazionale

rete viaria d d interesse nazionale VIABILITA ITALIA rete viaria d d interesse nazionale saranno possibili variazioni in relazione agli avanzamenti dei lavori 22 NORD-OVEST 20 luglio - 2 settembre 2012 A5 Torino Aosta tratto Torino Quincinetto

Dettagli

Personale impiegato in attività amministrative e/o di supporto DTP NA. Evoluzione consistenze ottobre 2013 dicembre 2014

Personale impiegato in attività amministrative e/o di supporto DTP NA. Evoluzione consistenze ottobre 2013 dicembre 2014 VERBALE DELL'INCONTRO A LIVELLO DI UNITA' PRODUTTIVA TENUTOSI IL GIORNO 28 GENNAIO 2015 FRA LA SOCIETA' RFI E LE OO.SS. FILT-FIT-UILT-UGL-FAST-ORSA DELLA REGIONE CAMPANIA CONGIUNTAMENTE ALLA RSU N. 19

Dettagli

Prefettura - UTG di Roma. Prefettura - UTG di Napoli. Prefettura - UTG di Milano. Prefettura - UTG di Palermo. Prefettura - UTG di Torino

Prefettura - UTG di Roma. Prefettura - UTG di Napoli. Prefettura - UTG di Milano. Prefettura - UTG di Palermo. Prefettura - UTG di Torino Allegato 1 - fascia lettera D) Prefettura - UTG di Roma Prefettura - UTG di Napoli Prefettura - UTG di Milano Prefettura - UTG di Palermo Prefettura - UTG di Torino Prefettura - UTG di Bari Prefettura

Dettagli

Divisione Passeggeri Regionale

Divisione Passeggeri Regionale Roma, 19 marzo 2008 Divisione Passeggeri Regionale MANUTENZIONE CORRENTE E PULIZIE Contratto di Servizio - Catalogo CATALOGO A) Pedaggio B) Servizi di Trasporto C) Servizi Costo del Pedaggio secondo Normativa

Dettagli

Elettronica I T A L I A LAUREA DI PRIMO LIVELLO (TRIENNALE) PER SINGOLI INDIRIZZI O CURRICULA CONSULTARE L INDIRIZZO INTERNET DELLE SINGOLE UNIVERSITA

Elettronica I T A L I A LAUREA DI PRIMO LIVELLO (TRIENNALE) PER SINGOLI INDIRIZZI O CURRICULA CONSULTARE L INDIRIZZO INTERNET DELLE SINGOLE UNIVERSITA Elettronica I T A L I A LAUREA DI PRIMO LIVELLO (TRIENNALE) PER SINGOLI INDIRIZZI O CURRICULA CONSULTARE L INDIRIZZO INTERNET DELLE SINGOLE UNIVERSITA CLASSE DELLE LAUREE - INGEGNERIA DELL INFORMAZIONE

Dettagli

SEGRETERIA REGIONALE PIEMONTE E VALLE D AOSTA

SEGRETERIA REGIONALE PIEMONTE E VALLE D AOSTA informa www.fastferrovie.it SEGRETERIA REGIONALE PIEMONTE E VALLE D AOSTA FOGLIO INFORMATIVO STAMPATO IN PROPRIO - ANNO 3, N. 134 - APRILE 2010 COMUNICAZIONE GESTIONALE N. 32/DPO DEL 25 FEBBRAIO 2010 FAST

Dettagli

Piano d Impresa 2016 2020

Piano d Impresa 2016 2020 Piano d Impresa 2016 2020 Focus sul processo di Internalizzazione Ing. 1 La Direzione Produzione nel Piano d Impresa di RFI Obiettivi Strategici Internalizzazione Vendita Servizio di Diagnostica Efficientamento

Dettagli

DISPOSIZIONE ORGANIZZATIVA n. 62/AD del 08 settembre 2011. Direzione Generale

DISPOSIZIONE ORGANIZZATIVA n. 62/AD del 08 settembre 2011. Direzione Generale l Amministratore Delegato DISPOSIZIONE ORGANIZZATIVA n. 62/AD del 08 settembre 2011 Direzione Generale La presente Disposizione Organizzativa istituisce, con decorrenza 01 ottobre p.v., una struttura centrale

Dettagli

14 e 15 NOVEMBRE 2009 LINEA FIRENZE - ROMA MODIFICHE CIRCOLAZIONE TRENI

14 e 15 NOVEMBRE 2009 LINEA FIRENZE - ROMA MODIFICHE CIRCOLAZIONE TRENI LINEA FIRENZE - ROMA MODIFICHE CIRCOLAZIONE TRENI Sabato 14 e domenica 15 novembre 2009, per lavori programmati di manutenzione nei pressi di Arezzo, i treni tra Firenze e Roma subiranno i seguenti ritardi:

Dettagli

Tabella 3 Piano di prevenzione per gli effetti delle ondate di calore nelle città italiane

Tabella 3 Piano di prevenzione per gli effetti delle ondate di calore nelle città italiane Tabella 3 Piano di prevenzione per gli effetti delle ondate di calore nelle città italiane Città con un sistema di allarme HHWWS operativo Città ANCONA BARI BOLOGNA BOLZANO BRESCIA CAGLIARI CAMPOBASSO

Dettagli

Le reti. Ca p i t o l o X. A. Le infrastrutture lineari e puntuali B. Le infrastrutture digitali: accesso e utilizzo delle tecnologie Ict.

Le reti. Ca p i t o l o X. A. Le infrastrutture lineari e puntuali B. Le infrastrutture digitali: accesso e utilizzo delle tecnologie Ict. Ca p i t o l o X Le reti A. Le infrastrutture lineari e puntuali B. Le infrastrutture digitali: accesso e utilizzo delle tecnologie Ict A) Le infrastrutture lineari e puntuali Ferrovie I dati sulla lunghezza

Dettagli

Progetto Treni Alta Capacità

Progetto Treni Alta Capacità Progetto Treni Alta Capacità Convegno Fercargo: I primi effetti della Cura del ferro Inizio di una svolta Copyright Interporto Servizi Cargo SpA Roma 27.06.17 Indice 1. SCOPO DEL PROGETTO o Trailers P400

Dettagli

Circolare Territoriale BOLOGNA DP-DTP-BO CT 3/2016. In vigore dal 20/03/2016 ore 01:00. Fascicolo Circolazione Linee di: 82 Piacenza - Bologna Rubiera

Circolare Territoriale BOLOGNA DP-DTP-BO CT 3/2016. In vigore dal 20/03/2016 ore 01:00. Fascicolo Circolazione Linee di: 82 Piacenza - Bologna Rubiera DP-DTP-BO Circolare Territoriale CT 3/2016 PAGINA 1 DI 4 In vigore dal 20/03/2016 ore 01:00 Fascicolo Circolazione Linee di: BOLOGNA N fasc. Linea interessata/parte Generale Tratto/i di linea Località

Dettagli

Informativa OO.SS. (orario ) Ripartizione Nazionale Servizi di Bordo

Informativa OO.SS. (orario ) Ripartizione Nazionale Servizi di Bordo Informativa OO.SS. Trenitalia S.p.A. Divisione Passeggeri N/I, Esercizio servizio Base N/I, Equipaggi Servizi Base N/I Programmazione Equipaggi Servizio Universale (orario 13.12.2015) Ripartizione Nazionale

Dettagli

Alta Formazione, Formazione al Ruolo, Tecnico-Specialistica e sulla Sicurezza

Alta Formazione, Formazione al Ruolo, Tecnico-Specialistica e sulla Sicurezza Roma, 16 aprile 2013 Alta Formazione, Formazione al Ruolo, Tecnico-Specialistica e sulla Sicurezza Piano Formativo Aziendale Multiregionale ID 83584 a valere sul conto formazione Fondimpresa Fondo interprofessionale

Dettagli

Componenti privati presso gli Uffici Giudiziari per i minorenni

Componenti privati presso gli Uffici Giudiziari per i minorenni DIPARTIMENTO GIUSTIZIA MINORILE UFFICIO I DEL CAPO DIPARTIMENTO Componenti privati presso gli Uffici Giudiziari per i minorenni Situazione al 31 dicembre 2014 A cura del Servizio Componenti privati Via

Dettagli

LA FINANZA TERRITORIALE IN ITALIA Rapporto 2015 e Proposte 2016

LA FINANZA TERRITORIALE IN ITALIA Rapporto 2015 e Proposte 2016 LA FINANZA TERRITORIALE IN ITALIA Rapporto 2015 e Proposte 2016 Il finanziamento degli investimenti degli Enti locali e territoriali: gli strumenti ed il loro utilizzo Roma, 23 marzo 2016 1 Agenda - Analisi

Dettagli

M G I U S T I Z I A N O R I L E

M G I U S T I Z I A N O R I L E M G I U S T I Z I A N O R I L E Dati statistici relativi all adozione Anno 2013 A cura del Servizio Statistico Dipartimento Giustizia Minorile Ufficio I del Capo Dipartimento Servizio Statistico Via Damiano

Dettagli

IL SISTEMA AV/AC TORINO MILANO NAPOLI - SALERNO

IL SISTEMA AV/AC TORINO MILANO NAPOLI - SALERNO Nota stampa IL SISTEMA AV/AC TORINO MILANO NAPOLI - SALERNO l Alta Capacità le linee Alta Velocità in cifre l avanzamento lavori i nodi urbani e le stazioni AV Milano - Roma, 24 marzo 2009 Già attiva dagli

Dettagli

Posto Centrale Centrale Milano Milano Greco Pirelli

Posto Centrale Centrale Milano Milano Greco Pirelli Posto Centrale Milano Greco Pirelli Milano 08/04/2016 Circolazione ferroviaria: la gestione dei nodi e delle linee Centri di controllo circolazione incrementare la regolarità del traffico attraverso una

Dettagli

Modello di classificazione Uffici Postali 2007

Modello di classificazione Uffici Postali 2007 Modello di classificazione Uffici Postali 2007 Roma, novembre 2006 SCHEMA DI SINTESI TECNICO CLASSIFICAZIONE UFFICI POSTALI 2007 Nello schema di seguito allegato e nelle slide seguenti in relazione alla

Dettagli

UNIVERSITA MEDITERRANEA DI REGGIO CALABRIA LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA CIVILE CORSO DI INFRASTRUTTURE FERROVIARIE

UNIVERSITA MEDITERRANEA DI REGGIO CALABRIA LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA CIVILE CORSO DI INFRASTRUTTURE FERROVIARIE UNIVERSITA MEDITERRANEA DI REGGIO CALABRIA LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA CIVILE CORSO DI INFRASTRUTTURE FERROVIARIE LECTURE 01 - GENERALITA SUL TRASPORTO FERROVIARIO Docente: Ing. Marinella Giunta CENNI

Dettagli

DAL 16 SETTEMBRE AL 2 OTTOBRE 2011 VERONA - BOLZANO; ROMA - ANCONA - RAVENNA; ROMA - FIRENZE; ROMA - FOLIGNO - PERUGIA;

DAL 16 SETTEMBRE AL 2 OTTOBRE 2011 VERONA - BOLZANO; ROMA - ANCONA - RAVENNA; ROMA - FIRENZE; ROMA - FOLIGNO - PERUGIA; LINEE: MILANO - ROMA - NAPOLI; TORINO - ROMA - NAPOLI; ROMA - VENEZIA - UDINE; ROMA - VERONA - BOLZANO; ROMA - ANCONA - RAVENNA; ROMA - FIRENZE; ROMA - FOLIGNO - PERUGIA; ROMA - BRESCIA; ROMA - VIENNA;

Dettagli

Sistema di gestione e manutenzione dei ponti in RFI. Convegno CIFI Padova 24/05/2013

Sistema di gestione e manutenzione dei ponti in RFI. Convegno CIFI Padova 24/05/2013 Sistema di gestione e manutenzione dei ponti in RFI Convegno CIFI Padova 24/05/2013 Evoluzione normativa Introduzione delle logiche su cui si basa l algoritmo di DOMUS anche per le visite tradizionali

Dettagli

2.4 Sistemi di Gestione all interno delle società del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane G R I 4. 8 4. 1 2 S O 9 S O 1 0

2.4 Sistemi di Gestione all interno delle società del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane G R I 4. 8 4. 1 2 S O 9 S O 1 0 2.4 Sistemi di Gestione all interno delle società del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane G R I 4. 8 4. 1 2 S O 9 S O 1 0 Nel secondo semestre del 2013 e nei primi mesi del 2014, proseguendo il percorso

Dettagli

Architettura Urbanistica

Architettura Urbanistica LAUREA QUINQUENNALE (A CICLO UNICO) CLASSE DELLE LAUREE MAGISTRALI A CICLO UNICO: LM-4 - ARCHITETTURA E INGEGNERIA EDILE ARCHITETTURA Architettura Urbanistica I T A L I A Politecnico di BARI http://www.unipoliba.it

Dettagli

Velocizzazione della linea ferroviaria Bologna-Rimini Nuovi ponti ferroviari per treni più veloci. I corridori intermodali europei della rete Ten-T

Velocizzazione della linea ferroviaria Bologna-Rimini Nuovi ponti ferroviari per treni più veloci. I corridori intermodali europei della rete Ten-T Velocizzazione della linea ferroviaria Bologna-Rimini Nuovi ponti ferroviari per treni più veloci I corridori intermodali europei della rete Ten-T Ing. Eugenio Fedeli Direzione Territoriale Produzione

Dettagli

ITALIAN HOTEL MONITOR - trademark italia

ITALIAN HOTEL MONITOR - trademark italia GENNAIO 2012 TORINO 48,0% +2,6 97,51 FIRENZE 58,0% +2,4 114,86 GENOVA 39,2% -1,6 91,89 PISA 51,2% -3,0 89,23 MILANO 67,8% +2,4 119,28 SIENA 55,0% +1,5 91,34 COMO 37,6% +4,7 89,45 ANCONA 38,1% -0,4 87,95

Dettagli

Presentazione Lavori TLC

Presentazione Lavori TLC Presentazione Lavori TLC 1 Presentazione Azienda (1/3) La Sysco dal 1978, data di fondazione, si è sempre occupata con successo del progetto, sviluppo, installazione e servizio di manutenzione post-vendita

Dettagli

TAV. A.1 - NUMERI INDICI DEI PREZZI AL CONSUMO PER L'INTERA COLLETTIVITA' - INDICI NAZIONALI PER VOCE DI PRODOTTO BASE 1995=100

TAV. A.1 - NUMERI INDICI DEI PREZZI AL CONSUMO PER L'INTERA COLLETTIVITA' - INDICI NAZIONALI PER VOCE DI PRODOTTO BASE 1995=100 TAV. A.1 - NUMERI INDICI DEI PREZZI AL CONSUMO PER L'INTERA COLLETTIVITA' - INDICI NAZIONALI PER VOCE DI PRODOTTO BASE 1995=100 PRODOTTI ALIMENTARI E BEV. ANALCOLICHE 116,0 119,6 122,2 122,2 124,3 127,9

Dettagli

Ministero della Giustizia. Servizio Statistica. Dipartimento per la Giustizia minorile e di comunità Servizio Statistica

Ministero della Giustizia. Servizio Statistica. Dipartimento per la Giustizia minorile e di comunità Servizio Statistica Ministero della Giustizia Dipartimento per la Giustizia minorile e di comunità Dati statistici relativi all adozione Anno 2015 Roma, novembre 2016 Dipartimento Giustizia minorile e di comunità Ufficio

Dettagli

DCICT NUOVO MODELLO DI FUNZIONAMENTO DELL AMMINISTRAZIONE DEL PERSONALE A LIVELLO TERRITORIALE

DCICT NUOVO MODELLO DI FUNZIONAMENTO DELL AMMINISTRAZIONE DEL PERSONALE A LIVELLO TERRITORIALE NUOVO MODELLO DI FUNZIONAMENTO DELL AMMINISTRAZIONE DEL PERSONALE A LIVELLO TERRITORIALE 1 HRO Sviluppo 1 Organizzativo Le logiche di progettazione Obiettivo: Cogliere le opportunità di razionalizzazione

Dettagli

ORGANISMI DEL SUPPORTO TECNICO-LOGISTICO DECENTRATO E RELATIVE COMPETENZE TERRITORIALI

ORGANISMI DEL SUPPORTO TECNICO-LOGISTICO DECENTRATO E RELATIVE COMPETENZE TERRITORIALI ORGANISMI DEL SUPPORTO TECNICO-LOGISTICO DECENTRATO E RELATIVE COMPETENZE TERRITORIALI Il supporto tecnico-logistico alle attività svolte dagli Uffici periferici dell Amministrazione della Pubblica Sicurezza

Dettagli

Internazionale. Cityday. CityNight. Allegato 1. Variazione Offerta Commerciale Orario

Internazionale. Cityday. CityNight. Allegato 1. Variazione Offerta Commerciale Orario Informativa OO.SS. Trenitalia S.p.A. Divisione Passeggeri N/I, Esercizio servizio Base N/I, Equipaggi Servizi Base N/I Programmazione Equipaggi Servizio Universale (orario 13.12.2015) Ripartizione Nazionale

Dettagli

Referenti Territoriali Filatelia

Referenti Territoriali Filatelia Consegnato OO.SS. 15/11/16 1 Referenti Territoriali Filatelia Rafforzamento Presidio Novembre 2016 Razionali d intervento 2 RAZIONALI DI INTERVENTO A seguito dell'incontro dello scorso 8/3/2016 è stata

Dettagli

COMMESSA LOTTO IN09 INDICE 3 PROGRAMMAZIONE INTERVENTI SISTEMAZIONE DEL NODO AV/AC DI VERONA... 4

COMMESSA LOTTO IN09 INDICE 3 PROGRAMMAZIONE INTERVENTI SISTEMAZIONE DEL NODO AV/AC DI VERONA... 4 RG ES 02 1 2/11 INDICE 1 PREMESSA... 3 2 SCOPO DEL... 4 3 PROGRAMMAZIONE INTERVENTI... 4 3.1 DESCRIZIONE DELLA SITUAZIONE ATTUALE DEL NODO... 4 3.2 DESCRIZIONE DELLA SITUAZIONE DI PROGETTO... 5 3.3 CONDIZIONI

Dettagli

FERROVIA QUALI PROSPETTIVE PER I GIOVANI TECNICI

FERROVIA QUALI PROSPETTIVE PER I GIOVANI TECNICI ITI PACINOTTI_SCAFATI ING. NELLO STANZIONE FERROVIA (Rif. Enc. Treccani) Sistema e impresa di trasporto terrestre veloce e su lunghe distanze per grandi masse di persone e cose, attuato mediante convogli

Dettagli

SEGRETERIE REGIONALI CAMPANIA

SEGRETERIE REGIONALI CAMPANIA SEGRETERIE REGIONALI CAMPANIA CGIL FAX 5539899 CISL FAX 5674547 UIL FAX 5674579 UGL FAX 5674595 FAST FAX 5672317 RFI S.p.A. Direzione Produzione Ing. M. Gentile Direzione P.O. Dott. S. Savino DTP Napoli

Dettagli

Direzione Produzione di RFI

Direzione Produzione di RFI Incontro con le OO.SS. Nazionali Direzione Produzione di RFI Prosecuzione del percorso relazionale in atto Roma, 4 aprile 2013 Sviluppo del percorso relazionale in atto (1/3) 23.04.2012: richiesta di incontro

Dettagli

ISTAT Indici del costo di costruzione di manufatti dell edilizia Aprile Giugno 2001

ISTAT Indici del costo di costruzione di manufatti dell edilizia Aprile Giugno 2001 settembre 21 ISTAT Indici del costo di costruzione di manufatti dell edilizia Aprile Giugno 21 Gli indici del costo di costruzione di manufatti dell edilizia misurano le variazioni dei costi diretti per

Dettagli

515 IC VENTIMIGLIA 6.33 ROMA TERMINI 14.14 LIMITATO A PISA 10.57

515 IC VENTIMIGLIA 6.33 ROMA TERMINI 14.14 LIMITATO A PISA 10.57 Treno Partenza Arrivo N. Categoria stazione orario stazione orario Note 227 EN DOMODOSSOLA 2.30 ROMA TERMINI 9.51 CONFERMATO 235 EN TARVISIO 0.41 ROMA TERMINI 9.05 CONFERMATO 313 EN DOMODOSSOLA 1.45 ROMA

Dettagli

Le Città Metropolitane nel Rapporto ICityRate ICityLab Milano, 24 ottobre

Le Città Metropolitane nel Rapporto ICityRate ICityLab Milano, 24 ottobre Le Città Metropolitane nel Rapporto ICityRate 2017 ICityLab 2017 -Milano, 24 ottobre Inclusione SOFFERENZA ECONOMICA POPOLAZIONE A RISCHIO POVERTA' DISAGIO ABITATIVO SFRATTI CURA INFANZIA ASSISTENZA ANZIANI

Dettagli

ALLEGATO A RIEPILOGO RIORGANIZZAZIONE EX GRUPPO BANCA ITALEASE

ALLEGATO A RIEPILOGO RIORGANIZZAZIONE EX GRUPPO BANCA ITALEASE ALLEGATO A RIEPILOGO RIORGANIZZA EX GRUPPO BANCA ITALEASE - 3 Dicembre 2009 - RIEPILOGO RIORGANIZZA: TO BE - AS IS RIEPILOGO RIORGANIZZA GRUPPO: TO BE - AS IS TO BE AS IS AMMINISTRATIVA AS IS AMMINISTRATIVA

Dettagli

Progetto di accorpamento del DCO Foligno presso il Posto Centrale COER Roma (Chiusura del DCO di Foligno)

Progetto di accorpamento del DCO Foligno presso il Posto Centrale COER Roma (Chiusura del DCO di Foligno) Progetto di accorpamento del DCO Foligno presso il Posto Centrale COER Roma (Chiusura del DCO di Foligno) Confronto con le Organizzazioni Sindacali della regione Umbria/RSU 25 Foligno, 2 dicembre 2011

Dettagli

I residenti a Firenze al 30 settembre 2014 sono di cui stranieri. Dall inizio dell anno sono aumentati di unità.

I residenti a Firenze al 30 settembre 2014 sono di cui stranieri. Dall inizio dell anno sono aumentati di unità. Servizio Statistica e Toponomastica del Comune di Firenze Focus sulle città metropolitane Dall edizione di ottobre 2014 del Bollettino Mensile di Statistica del Comune di Firenze una panoramica sulle nuove

Dettagli

Circolare Territoriale TRIESTE RFI DPR/DTP_TS CT 1/2016. In vigore dal 15/01/2016 ore 00:01. Fascicolo Circolazione Linee di:

Circolare Territoriale TRIESTE RFI DPR/DTP_TS CT 1/2016. In vigore dal 15/01/2016 ore 00:01. Fascicolo Circolazione Linee di: RFI DPR/DTP_TS Circolare Territoriale CT 1/2016 PAGINA 1 DI 4 In vigore dal 15/01/2016 ore 00:01 Fascicolo Circolazione Linee di: N fasc. Linea interessata/parte Generale 67 Trieste Campo Marzio - Tratto/i

Dettagli

Nuove risorse per investimenti nell Aggiornamento 2015 del Contratto di Programma tra MIT e RFI. Roma, 11 febbraio 2016

Nuove risorse per investimenti nell Aggiornamento 2015 del Contratto di Programma tra MIT e RFI. Roma, 11 febbraio 2016 Nuove risorse per investimenti nell Aggiornamento 2015 del Contratto di Programma tra MIT e RFI Roma, 11 febbraio 2016 Nuovi finanziamenti per il Contratto di Programma parte Investimenti tra il MIT e

Dettagli

DIREZIONE TERRITORIALE PRODUZIONE DI TORINO SERVIZIO IN TEMPO DI NEVE

DIREZIONE TERRITORIALE PRODUZIONE DI TORINO SERVIZIO IN TEMPO DI NEVE DIREZIONE TERRITORIALE PRODUZIONE DI TORINO SERVIZIO IN TEMPO DI NEVE 2015-2016 Fasi del Piano di Emergenza Neve 1. Organizzazione preventiva 2. Gestione dell emergenza 2 Obiettivi Organizzazione preventiva

Dettagli

Schema di decreto ministeriale recante la graduazione degli incarichi di funzioni dirigenziali del CNVVF

Schema di decreto ministeriale recante la graduazione degli incarichi di funzioni dirigenziali del CNVVF Prot. 20/14 del 26 novembre 2014 Al Sig. Capo del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco Dott.Ing. Gioacchino Giomi Al Responsabile dell Ufficio per la garanzia dei diritti sindacali Dott. Darco Pellos Oggetto:

Dettagli

Committente Principale Alta Sorveglianza Contraente Generale INDICE

Committente Principale Alta Sorveglianza Contraente Generale INDICE INDICE INDIRIZZO DEL PROGETTO... 3 Generalità... 3 Modello di esercizio... 3 CONFERIMENTO MATERIALI... 4 Sistema di conferimento materiali... 4 Tipologia e quantità di materiale... 6 Metodologia operativa...

Dettagli

M G I U S T I Z I A N O R I L E

M G I U S T I Z I A N O R I L E M G I U S T I Z I A N O R I L E Centri di Prima Accoglienza Anno 2014 A cura del Dipartimento Giustizia Minorile Ufficio I del Capo Dipartimento Via Damiano Chiesa 24-00136 Tel. 06/681881 - Fax 06/68807087

Dettagli

Grafico 1 - Numero e importo dei bandi di gara pubblicati per mese. Fonte: CRESME Europa Servizi

Grafico 1 - Numero e importo dei bandi di gara pubblicati per mese. Fonte: CRESME Europa Servizi Grafico 1 - Numero e importo dei bandi di gara pubblicati per mese 7.000 1.800 6.000 1.600 1.400 Importo (Meuro) 5.000 4.000 3.000 1.200 1.000 800 Numero 2.000 600 400 1.000 200 0 gen-11 feb-11 mar-11

Dettagli

NLTL PROGETTO PRELIMINARE SINTESI DEI COSTI D INVESTIMENTO

NLTL PROGETTO PRELIMINARE SINTESI DEI COSTI D INVESTIMENTO Osservatorio Torino - Lione NLTL PROGETTO PRELIMINARE SINTESI DEI COSTI D INVESTIMENTO 23 settembre 2010 1 STATO D AVANZAMENTO Nel corso del mese di giugno, LTF ed RFI hanno completato il Progetto Preliminare

Dettagli

Bivio Piacenza Ovest - PM Piacenza Ovest Bivio Battiferro - Castelmaggiore S. Giorgio di Piano - Castelmaggiore Bologna Interporto - Castelmaggiore

Bivio Piacenza Ovest - PM Piacenza Ovest Bivio Battiferro - Castelmaggiore S. Giorgio di Piano - Castelmaggiore Bologna Interporto - Castelmaggiore 1 DI 8 In vigore dal 23/08/2016 ore 10:00 Fascicolo Circolazione Linee di: N fasc. Linea interessata/parte Generale Tratto/i di linea 82 Piacenza - Bologna Pontenure - Piacenza Castelguelfo - Parma Castelfranco

Dettagli

Incontro con le Organizzazioni Sindacali. Modello di caring e nuova turnistica in ambito Customer Operations Business.

Incontro con le Organizzazioni Sindacali. Modello di caring e nuova turnistica in ambito Customer Operations Business. GRUPPO TELECOM ITALIA DMO CO Business Incontro con le Organizzazioni Sindacali Modello di caring e nuova turnistica in ambito Customer Operations Business Roma, 13 novembre 2009 Il modello di caring AS

Dettagli

Decentramento: criteri assegnazione impianti di manutenzione

Decentramento: criteri assegnazione impianti di manutenzione Decentramento: criteri assegnazione impianti di manutenzione Manutenzione ciclica: assegnazione a DTAI mantenendo l organizzazione per linea di rotabili Manutenzione corrente: assegnazione al business

Dettagli

TRENTO 28 aprile 2006

TRENTO 28 aprile 2006 TRENTO 28 aprile 2006 Bologna - Verona Doppio Binario (già attivato) Semplice Binario ATTIVAZIONE: anno 2002 Appalti in Corso ATTIVAZIONE: dic. 2008 Ponte sul Po ATTIVAZIONE: set. 2008 ATTIVAZIONE:

Dettagli

CLASSIFICA RAGGRUPPAMENTO FACOLTA SCIENTIFICO-TECNICHE

CLASSIFICA RAGGRUPPAMENTO FACOLTA SCIENTIFICO-TECNICHE CLASSIFICA RAGGRUPPAMENTO FACOLTA SCIENTIFICO-TECNICHE N.B. per tutte le questioni di natura metodologica e la guida alle lettura si rinvia alla nota metodologica 2010 consultabile seguendo il link: http://www.censisguida.it/document/it/nota_metodologica/universita

Dettagli

MINISTERO DELLA DIFESA SEGRETARIATO GENERALE DELLA DIFESA E DIREZIONE NAZIONALE DEGLI ARMAMENTI DIREZIONE DEI LAVORI E DEL DEMANIO

MINISTERO DELLA DIFESA SEGRETARIATO GENERALE DELLA DIFESA E DIREZIONE NAZIONALE DEGLI ARMAMENTI DIREZIONE DEI LAVORI E DEL DEMANIO MINISTERO DELLA DIFESA SEGRETARIATO GENERALE DELLA DIFESA E DIREZIONE NAZIONALE DEGLI ARMAMENTI DIREZIONE DEI LAVORI E DEL DEMANIO II REPARTO VI DIV ISIONE I SEZIONE Indirizzo Postale: Piazza della Marina,

Dettagli

Circolare Territoriale

Circolare Territoriale RFI_DPR_DTP_RC Circolare Territoriale CT 8/205 PAGINA DI 4 In vigore dal 06/09/205 ore 03:00 Fascicolo Circolazione Linee di: REGGIO C. N fasc. Linea interessata/parte Generale 42 Battipaglia Reggio Cal.

Dettagli

1. ZES e politiche di sviluppo

1. ZES e politiche di sviluppo PRESENTAZIONE CINQUE OBIETTIVI STRATEGICI 1. ZES e politiche di sviluppo 2. Gateway 3. Hub Transhipment 4. Sistema portuale 5. Ricerca e formazione 1.1 Contesto e criticità 1. ZES e politiche di sviluppo

Dettagli

CLASSIFICA RAGGRUPPAMENTO FACOLTA SCIENTIFICO-TECNICHE

CLASSIFICA RAGGRUPPAMENTO FACOLTA SCIENTIFICO-TECNICHE CLASSIFICA RAGGRUPPAMENTO FACOLTA SCIENTIFICO-TECNICHE N.B. per tutte le questioni di natura metodologica e la guida alle lettura si rinvia alla nota metodologica 2012 consultabile seguendo il link: http://www.censismaster.it/media/nota_metodologica_2012_2013

Dettagli

ABRUZZO Treno Pescara ABRUZZO Aereo Pescara

ABRUZZO Treno Pescara ABRUZZO Aereo Pescara Sezione Tipo di Trasporto ORIGINE Data Partenza_Origine Data Arrivo_Destinaz. Data Partenza_Destinaz. Data Arrivo_Origine ABRUZZO Treno Pescara 31-07- 15 01-08- 15 05-08- 15 06-08- 15 ABRUZZO Aereo Pescara

Dettagli

PRIMO. DIR. MED. DIR. SUP. G.S. PRIMO DIR. G.S. DIRETTIVI DIR. SUP. MED. DIRETT. MED. DIRETT. G.S. SD ISP COMANDI PROVINCIALI

PRIMO. DIR. MED. DIR. SUP. G.S. PRIMO DIR. G.S. DIRETTIVI DIR. SUP. MED. DIRETT. MED. DIRETT. G.S. SD ISP COMANDI PROVINCIALI DIRIG. SUP.. PRIMI DIRIG.. COMANDI PROVINCIALI COMANDO AGRIGENTO TOT 1 4 2 9 25 83 220 2 0 1 1 7 3 4 8 370 COMANDO ALESSANDRIA TOT 1 4 2 8 20 70 160 2 0 1 1 7 3 4 6 289 COMANDO ANCONA NON SPECIALISTI TOT

Dettagli

Indici del costo di costruzione di manufatti dell edilizia Gennaio - Marzo 2001

Indici del costo di costruzione di manufatti dell edilizia Gennaio - Marzo 2001 Indici del costo di costruzione di manufatti dell edilizia Gennaio - Marzo 20 25 giugno 20 Informazioni e chiarimenti: Istat - Servizio delle statistiche i prezzi Roma, via Torino 6-084 Laura Leoni tel.

Dettagli

Italia-Roma: Servizi di progettazione architettonica 2016/S Avviso di aggiudicazione di appalti Settori speciali

Italia-Roma: Servizi di progettazione architettonica 2016/S Avviso di aggiudicazione di appalti Settori speciali 1 / 9 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:409445-2016:text:it:html -Roma: Servizi di progettazione architettonica 2016/S 224-409445 Avviso di aggiudicazione di appalti Settori

Dettagli

MILANO - BOLOGNA La linea, 182 km, è operativa dal 14 dicembre 2008, con un collegamento tra i due capoluoghi regionali in 65 minuti.

MILANO - BOLOGNA La linea, 182 km, è operativa dal 14 dicembre 2008, con un collegamento tra i due capoluoghi regionali in 65 minuti. Nota stampa IL SISTEMA AV/AC TORINO MILANO NAPOLI - SALERNO l entità dei lavori i nodi urbani e le stazioni AV le tecnologie le linee in cifre Salerno Torino Milano, 5 dicembre 2009 Con l attivazione dei

Dettagli

MODIFICHE REGOLAMENTARI

MODIFICHE REGOLAMENTARI Direzione Tecnica S.O. Norme e Standard di Circolazione MODIFICHE REGOLAMENTARI Chiusi, Novembre 2007 CRITERI GENERALI DELLE MODIFICHE Attivazione del servizio di condotta treni con un solo agente in cabina

Dettagli

Roma, 17 ottobre 2012

Roma, 17 ottobre 2012 Incontro con le OO.SS. Nazionali Roma, 17 ottobre 2012 Direzione Commerciale Esercizio Rete Riorganizzazione delle Direttrici Prosecuzione del percorso relazionale avviato il 10.10.2012 1 DIRETTRICI -

Dettagli

FASI - Federazione Italiana Arrampicata Sportiva - 01 Dati provinciali assoluti 2001

FASI - Federazione Italiana Arrampicata Sportiva - 01 Dati provinciali assoluti 2001 PIEMONTE TORINO 12 581 123 12 5 2 7 574 581 60 47 12 59 4 123 8 8 131 VERCELLI 0 7 0 0 0 0 0 7 7 0 0 0 0 0 0 0 0 0 BIELLA 1 27 7 1 0 0 0 27 27 5 2 0 2 0 7 0 0 7 VERBANIA 0 41 2 0 1 0 1 40 41 0 2 0 2 0

Dettagli

FIPT - Federazione Italiana Palla Tamburello - 09 Dati provinciali assoluti 2001

FIPT - Federazione Italiana Palla Tamburello - 09 Dati provinciali assoluti 2001 PIEMONTE TORINO 5 39 5 5 31 8 39 4 0 1 5 2 2 7 VERCELLI 0 28 3 0 24 4 28 2 1 0 3 1 1 4 BIELLA 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 VERBANIA 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 NOVARA 1 90 11 1 67 23 90 10 0 1 11 1 1 12

Dettagli

FID - Federazione Italiana Dama - 05 Dati provinciali assoluti 1999

FID - Federazione Italiana Dama - 05 Dati provinciali assoluti 1999 PIEMONTE TORINO 1 72 7 1 47 0 47 25 72 4 3 7 4 4 11 VERCELLI 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 BIELLA 1 21 4 1 12 0 12 9 21 4 0 4 1 1 5 VERBANIA 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 NOVARA 1 27 5 1 22 0 22 5 27 4

Dettagli

FITAV - Federazione Italiana Tiro a Volo - 41 Dati provinciali assoluti 2001

FITAV - Federazione Italiana Tiro a Volo - 41 Dati provinciali assoluti 2001 PIEMONTE TORINO 16 732 149 16 712 20 732 120 7 22 149 2 2 151 VERCELLI 2 121 17 2 117 4 121 14 0 3 17 1 1 18 BIELLA 1 42 8 1 40 2 42 7 0 1 8 1 1 9 VERBANIA 1 7 8 1 7 0 7 7 0 1 8 1 1 9 NOVARA 5 246 44 5

Dettagli

FISI - Federazione Italiana Sport Invernali - 35 Dati provinciali assoluti 2001

FISI - Federazione Italiana Sport Invernali - 35 Dati provinciali assoluti 2001 PIEMONTE TORINO 67 6091 1236 67 19 86 644 199 843 3744 1504 5248 6091 617 139 414 553 66 1236 10 10 1246 VERCELLI 9 596 208 9 11 20 32 9 41 412 143 555 596 101 28 69 97 10 208 10 10 218 BIELLA 17 1112

Dettagli