Nuove risorse per investimenti nell Aggiornamento 2015 del Contratto di Programma tra MIT e RFI. Roma, 11 febbraio 2016

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Nuove risorse per investimenti nell Aggiornamento 2015 del Contratto di Programma tra MIT e RFI. Roma, 11 febbraio 2016"

Transcript

1 Nuove risorse per investimenti nell Aggiornamento 2015 del Contratto di Programma tra MIT e RFI Roma, 11 febbraio 2016

2 Nuovi finanziamenti per il Contratto di Programma parte Investimenti tra il MIT e RFI Aggiornamento , Contratto di Programma Investimenti Progetti ultimati Trasferimento «Torino- Lione» a FS Italiane Nuovi finanziamenti (Legge Stabilità 2015 e DL Sblocca Italia) Contratto di Programma Investimenti Aggiornamento

3 9 miliardi di nuove opere avviate con l Aggiornamento 2015 del Contratto di Programma parte Investimenti Vista per tabelle contrattuali A01 Sicurezza e mantenimento in efficienza A02 Tecnologie A03-A04 Sviluppo network in ottica cliente B Lotti costruttivi Totale TPL - Aree metropolitane TPL - Linee regionali 264 Merci 487 PAX Prosecuzione piani di adeguamento agli standard UE e nazionali, in particolare per la gestione del rischio idrogeologico Adeguamento degli impianti tecnologici per migliorare la risposta alle richieste del mercato e della produzione Mix di investimenti leggeri (rimozione dei colli di bottiglia, tecnologie e velocizzazioni) e investimenti di sviluppo infrastrutturale (raddoppi, varianti, nuove linee) per promuovere la crescita dell offerta nei settori TPL, Passeggeri mediolunga percorrenza e Merci Prosecuzione e avvio di nuovi Lotti Costruttivi al fine di sviluppare i corridoi europei Vista per destinazione dell investimento Investimenti di interesse per le Regioni Investimenti per lo sviluppo dei corridoi europei Totale Interventi per garantire la sicurezza e regolarità dell esercizio ferroviario Upgrade tecnologico per migliorare l qualità dell offerta Interventi a supporto dello sviluppo dei modelli di offerta di trasporto regionali e metropolitani Prosecuzione delle nuove infrastrutture per potenziare i collegamenti con l Europa Adeguamento prestazionale dell infrastruttura per rispondere alle richieste della mobilità merci Nuove infrastrutture ferroviarie per l efficientamento dei collegamenti ai porti Potenziamento dei collegamenti con gli aeroporti milioni di euro 2

4 proseguimento dei programmi di sicurezza M Sicurezza Piano per la sicurezza della circolazione ferroviaria dismissione contesti di esercizio obsoleti, protezione cantieri e mezzi d'opera, diagnostica, protezione venti trasversali, tecnologie innovative mln Nuovi avvii 2015 Idrogeologia (2 e 3 fase) 260 Piano miglioramento accessibilità ed adeguamento ad obblighi di legge terminali viaggiatori 120 Soppressione Passaggi a Livello 100 Altri Obblighi di Legge (Smaltimento materiali inquinanti) 91 Piano per la Sicurezza della circolazione ferroviaria: sistemi di Protezione Passaggi a Livello Sismica 80 Sicurezza in galleria 70 Risanamento acustico 70 Piano per la Sicurezza della circolazione ferroviaria: Rilevamento Termico Boccole e Pese dinamiche Totale

5 ammodernamento tecnologico della dotazione delle linee e degli impianti ferroviari 485 M mln Tecnologie per la circolazione e l'efficientamento Piano di attrezzaggio tecnologico 1^ Fase Piano nazionale apparati per il governo della Circolazione (ACC), upgrading sottostazioni elettriche (SSE), interventi di upgrading linee e impianti per adeguamento a modello di esercizio concordati con EE.LL. Upgrading tecnologico linee per il miglioramento della regolarità della circolazione Torino-Padova, Bologna-Padova, Napoli-Salerno-Battipaglia Nuovi avvii Sistemi informativi 35 Polfer - Upgrading impianti di sicurezza attiva 30 Telecomunicazioni e Global System for Mobile Communications Railway (GSM-R) 25 European Rail Traffic Management System (ERTMS) Totale

6 interventi per la mobilità nelle aree metropolitane e Piano Stazioni 758 M TPL: Aree metropolitane e Stazioni Piano Stazioni ed ulteriori interventi per lo sviluppo delle aree metropolitane adeguamento banchine a standard metropolitano, upgrading sistemi di informazione al pubblico, mobilità integrata, comfort e qualità stazioni mln Nuovi avvii 2015 Upgrading infrastrutturale e tecnologico nodo di Roma 172 Upgrading infrastrutturale e tecnologico nodo di Firenze 70 Upgrading infrastrutturale e tecnologico nodo di Milano 45 Upgrading infrastrutturale e tecnologico nodo di Torino 30 Upgrading infrastrutturale e tecnologico nodo di Bologna 30 Totale

7 ... sviluppo e ammodernamento della rete per il rilancio del TPL M TPL: linee regionali mln Nuovi avvii 2015 Potenziamento infrastrutturale Pistoia-Montecatini Terme-Lucca 415 Interventi diffusi su linee regionali e aree metropolitane per lo sviluppo del TPL Completamento raddoppio Genova-Ventimiglia: tratta Andora-Finale Ligure 225 Ammodernamento e potenziamento rete ferroviaria della Regione Calabria 100 Ammodernamento, potenziamento e interventi per la sicurezza rete ferroviaria della Regione Sardegna Ammodernamento infrastrutturale regioni obiettivo di convergenza (Campania, Puglia, Calabria e Sicilia) Velocizzazione Venezia-Trieste avvio fase realizzativa Collegamenti ferroviari con aeroporti Progettazioni Milano Malpensa, Venezia, Roma Fiumicino, Bergamo, Genova e realizzazione nuova fermata Catania Fontanarossa Totale

8 miglioramento della regolarità di esercizio e velocizzazione assi viaggiatori 487 M Upgrading e velocizzazione corridoi viaggiatori mln Nuovi avvii 2015 Upgrading infrastrutturale linea Direttissima Firenze-Roma 200 Upgrading infrastrutturale e tecnologico linee Roma-Napoli 102 Upgrading infrastrutturale e tecnologico linea storica Milano-Bologna 70 Piano di attrezzaggio infrastrutturale e tecnologico per la velocizzazione linee viaggiatori (fase) 65 Upgrading tecnologico linea Genova-Ventimiglia 50 Totale 487 7

9 adeguamento prestazionale linee merci ed potenziamento connessioni con porti e terminali 264 M mln Adeguamento prestazionale corridoi merci Upgrading corridoio Reno-Alpi Adeguamento Sottostazione elettrica (SSE), tecnologie e eliminazione interferenze linea Luino, tecnologie linea Domodossola Nuovi avvii Porti e terminali interventi prioritari nei porti di Trieste e Genova, eliminazione interferenze linee di collegamento porto di Ravenna 52 Upgrading corridoio Scandinavia - Mediterraneo porti Tirreno adeguamento moduli - ulteriore fase 27 Upgrading corridoio Baltico-Adriatico adeguamento moduli - ulteriore fase 25 Upgrading corridoio Scandinavia - Mediterraneo porti Adriatico e Mezzogiorno adeguamento moduli - ulteriore fase, adeguamento sagoma - ulteriore fase 20 Upgrading corridoio Mediterraneo upgrade linea Cremona-Codogno e progettazione linea dei bivi di Venezia Mestre 10 Totale 264 Moduli: possibilità di effettuare treni più lunghi Sagome: possibilità di effettuare treni con maggiori tipologie di carico 8

10 proseguimento delle opere da realizzarsi per lotti costruttivi M Investimenti realizzati per Lotti Costruttivi mln Nuovi avvii 2015 Linea AV/AC Milano - Verona: tratta Brescia - Verona (Lotto 2) Linea AV/AC Verona-Padova: subtratta Verona-Vicenza (Lotto 1) Nuovo valico del Brennero (Lotto 3) 869 Tratta AV/AC Terzo valico dei Giovi (Lotto 3) 600 Totale

11 8,2 miliardi stanziati nella Legge di stabilità 2016 La volontà di tornare ad investire sulle infrastrutture ferroviarie è stata confermata dalla Legge di stabilità Per gli investimenti arrivano ulteriori 8,2 miliardi Il MIT e RFI si impegnano a produrre in tempi rapidi l aggiornamento 2016 del Contratto di Programma 10

12 ripartono gli investimenti sull infrastruttura ferroviaria nazionale Il profilo della spesa annua per investimenti si riferisce sia agli interventi compresi nel CdPInvestimenti che alla manutenzione straordinaria regolata dal CdP-Servizi. 4,6 3,5 4,8 5,2 5,3 4,0 2,8 Miliardi di euro 11

13 per il rilancio del Trasporto Pubblico Locale Capacità Sistemazione del piano del ferro e potenziamento tecnologico dei grandi impianti di nodo, per consentire una separazione dei flussi di traffico e una maggiore flessibilità Raddoppio delle tratte di ingresso ai nodi delle linee regionali più congestionate ERTMS ad Alta Densità per consentire la riduzione del distanziamento treni fino a 4 anche in presenza di traffico promiscuo (regionali, passeggeri e merci) Regolarità e produttività Upgrade tecnologico tratte di nodo e linee regionali Qualità del Servizio Adeguamento marciapiedi a standard metropolitano (H 55 cm), per migliorare l accesso al treno Upgrade sistemi di Informazione al Pubblico (IaP) miglioramento dei servizi nelle stazioni, in termini di accessibilità, decoro e security. Risultati attesi + 9 Grandi Impianti nell ambito dei nodi di Milano, Roma, Venezia, Napoli, Genova, Firenze e Bari + 20 km di linee raddoppiate (Roma-Guidonia e Bari-Bitetto) + 25 km di alta densità nei Nodi di Roma, Milano e Firenze 100 % delle linee dei nodi di RM e MI gestiti con nuove tecnologie, con positive ricadute sulla regolarità di esercizio Circa 400 nuovi marciapiedi adeguati a standard metropolitano Circa 600 impianti con nuovi sistemi/ periferiche per le informazioni al pubblico 12

14 il miglioramento dei servizi medio-lunga percorrenza Aumento della capacità Estensione rete AV/AC Attrezzaggio ERTMS livello 2 su linee fondamentali Raddoppio linee fondamentali viaggiatori Nuovi collegamenti transfrontalieri Risultati attesi Km di rete AV/AC (Treviglio-Brescia, bretella AV Bologna-Venezia..) km di rete ERTMS (asse Torino-Trieste, Chiasso- Milano-Genova, Brennero-Verona e nodi di MI, RM e FI + 4 % Rete a doppio binario (primi lotti AC Napoli-Bari e Palermo-Catania/Messina, Genova-Ventimiglia) Nuova linea (Arcisate-Stabio) Riduzione dei tempi di percorrenza Incremento di velocità, grazie alle nuove tecnologie per la gestione della circolazione e interventi sull infrastruttura (rettifica curve, piccole varianti, ) Regolarità e produttività Miglioramento della regolarità di esercizio e ottimale sfruttamento delle potenzialità dell infrastruttura esistente, grazie alle nuove tecnologie per la gestione della circolazione + 20 % di rete storica a velocità più elevate, fino a 200 km/h (VE-TS, BO-BA-LE, TO-GE, SA-RC, FI-PI) Km di rete adeguata a velocità superiore a 250 Km/h (tratta Firenze-Roma) + 5% di rete gestita con nuove tecnologie per la circolazione (BO-PD, RM-Na via Formia e Cassino, linea storica MI-BO, Milano-Genova-Ventimiglia) 13

15 con significativi benefici per il settore merci. Allungamento del modulo di linea Adeguamento a modulo di linea per consentire le circolazione di treni lunghi fino a 750 m Adeguamento della sagoma Riclassificazione a P/C 80 per consentire il traffico di semirimorchi e autostrada viaggiante sui corridoi internazionali Riclassificazione a P/C 45 per consentire il traffico di contenitori high-cube di ultima generazione sulle altre linee fondamentali merci Incremento carico massimo trasportabile Riclassificazione a D4 massa assiale su tutte le linee fondamentali merci per consentire il transito di treni più pesanti Infrastrutturazione porti e terminali merci core Adeguamento a modulo e centralizzazione impianti Potenziamento connessioni alla rete Risultati attesi km di rete adeguati a modulo 750m (55% dei Core Corridor) km di rete adeguati a modulo 650m (7% dei Core Corridor) km di rete riclassificata per il trasporto di Semirimorchi e autostrada viaggiante P/C 80 (60% dei Core Corridor) km di rete riclassificata per il trasporto di High Cube P/C 45 (15% dei Core Corridor) +400 km, 91% di rete riclassificata per trasporto sino a 22,5 t di carico per asse + 20% treni*km trasporto merci 14

Velocizzazione della linea ferroviaria Bologna-Rimini Nuovi ponti ferroviari per treni più veloci. I corridori intermodali europei della rete Ten-T

Velocizzazione della linea ferroviaria Bologna-Rimini Nuovi ponti ferroviari per treni più veloci. I corridori intermodali europei della rete Ten-T Velocizzazione della linea ferroviaria Bologna-Rimini Nuovi ponti ferroviari per treni più veloci I corridori intermodali europei della rete Ten-T Ing. Eugenio Fedeli Direzione Territoriale Produzione

Dettagli

Roma, 9 maggio Direzione Commerciale ed Esercizio Rete

Roma, 9 maggio Direzione Commerciale ed Esercizio Rete Roma, 9 maggio 2011 Direzione Commerciale ed Esercizio Rete Le dimensioni del mercato del Gestore RFI 35 30 25 20 15 10 5 0 Imprese Operative a febbraio 2011 31 28 28 21 22 13 14 15 10 4 5 1 1 1999 2000

Dettagli

* * * Roma, 10 agosto 2016

* * * Roma, 10 agosto 2016 * * * Roma, 10 agosto 2016 Comunicato stampa IL CIPE ASSEGNA 15 MILIARDI DI EURO DEL FONDO PER LO SVILUPPO E LA COESIONE, 13,4 MILIARDI DI EURO PER I PATTI PER IL SUD, 9 MILIARDI PER LA RETE FERROVIARIA,

Dettagli

Primo incontro con il Partenariato Economico Tavolo Tecnico dell Area Logistica Integrata Campana. Napoli, 12 Aprile 2017

Primo incontro con il Partenariato Economico Tavolo Tecnico dell Area Logistica Integrata Campana. Napoli, 12 Aprile 2017 Primo incontro con il Partenariato Economico Tavolo Tecnico dell Area Logistica Integrata Campana Napoli, 12 Aprile 2017 Ing. Andrea Esposito Rete Ferroviaria Italiana Direzione Commerciale ed Esercizio

Dettagli

Area Logistica integrata Tavolo Tecnico del Polo Logistico di Gioia Tauro

Area Logistica integrata Tavolo Tecnico del Polo Logistico di Gioia Tauro Area Logistica integrata Tavolo Tecnico del Polo Logistico di Gioia Tauro Ing. Andrea Esposito Rete Ferroviaria Italiana Direzione Commerciale ed Esercizio Rete Direttrice Tirrenica Sud Reggio Calabria,

Dettagli

I primi effetti della Cura del ferro Il contributo di RFI

I primi effetti della Cura del ferro Il contributo di RFI I primi effetti della Cura del ferro Il contributo di RFI Ing. Gianpiero Strisciuglio Direttore Commerciale ed Esercizio Rete di RFI Roma, 27 giugno 2017 Highlights Il mercato: trend e prospettive Il potenziamento

Dettagli

Potenziamento infrastrutturale linea Pontremolese (Parma La Spezia) Stato di attuazione del Progetto Quadro Finanziario Aspetti commerciali

Potenziamento infrastrutturale linea Pontremolese (Parma La Spezia) Stato di attuazione del Progetto Quadro Finanziario Aspetti commerciali Potenziamento infrastrutturale linea Pontremolese (Parma La Spezia) Stato di attuazione del Progetto Quadro Finanziario Aspetti commerciali 10 settembre 2014 Inquadramento territoriale della linea Milano

Dettagli

MIT: l Italia, il San Gottardo, i valichi e i corridoi europei. Delrio, modernizzazione traffico merci

MIT: l Italia, il San Gottardo, i valichi e i corridoi europei. Delrio, modernizzazione traffico merci MIT: l Italia, il San Gottardo, i valichi e i corridoi europei. Delrio, modernizzazione traffico merci Author : com Date : 1 giugno 2016 (FERPRESS) - Roma, 1 GIU - "Per il Governo Renzi il potenziamento

Dettagli

Verso un sistema logistico integrato: le sfide della logistica e dei trasporti tra criticità e proposte

Verso un sistema logistico integrato: le sfide della logistica e dei trasporti tra criticità e proposte Verso un sistema logistico integrato: le sfide della logistica e dei trasporti tra criticità e proposte L Italia L Italia si si fa fa strada Intervento Prof.ssa Francesca Moraci Consigliere di Amministrazione

Dettagli

Rete Ferroviaria Italiana - DCER Milano 9 luglio 2013

Rete Ferroviaria Italiana - DCER Milano 9 luglio 2013 Le scelte di RFI per la gestione dell infrastruttura ferroviaria: pianificazione scali, contratti e servizi di manovra Rete Ferroviaria Italiana - DCER Milano 9 luglio 201 Le sfide di RFI per il traffico

Dettagli

SISTEMA AV/AC: CONFRONTI ED EVOLUZIONI EFFETTI INTRODUZIONE AV SU ALTRE RETI EUROPEE

SISTEMA AV/AC: CONFRONTI ED EVOLUZIONI EFFETTI INTRODUZIONE AV SU ALTRE RETI EUROPEE Nota per la stampa SISTEMA AV/AC: CONFRONTI ED EVOLUZIONI Bologna, 16 dicembre 2007 IL RAFFRONTO CON FRANCIA E GERMANIA FS AV DB ICE SNCF TGV Velocità max 300 km/h 300 km/h 320 km/h kmq 331.336 357.030

Dettagli

Gennaio Proposte di interventi infrastrutturali nel Veneto

Gennaio Proposte di interventi infrastrutturali nel Veneto Gennaio 2010 Proposte di interventi infrastrutturali nel Veneto Legenda acronimi: ACEI: CTC: PdB: SCC: SCMT: SSE: Tbo: apparato centrale elettrico ad itinerari controllo del traffico centralizzato personale

Dettagli

Genova, 14 gennaio 2011. Nodo di Genova Potenziamento infrastrutturale Genova Voltri Genova Brignole

Genova, 14 gennaio 2011. Nodo di Genova Potenziamento infrastrutturale Genova Voltri Genova Brignole Genova, 14 gennaio 2011 Nodo di Genova Potenziamento infrastrutturale Genova Voltri Genova Brignole 1 Nodo di Genova Potenziamento infrastrutturale Voltri-Brignole Progetto strategico del Piano di Priorità

Dettagli

Le opere infrastrutturali: l esperienza ligure

Le opere infrastrutturali: l esperienza ligure Le opere infrastrutturali: l esperienza ligure 1 Esercizio e gestione di reti di trasporto pubblico di interesse regionale e locale: Esperienze europee a confronto GENOVA - Facoltà di Ingegneria - Villa

Dettagli

Posizionamento. Rilevanza strategica comunitaria, nodo del core network;

Posizionamento. Rilevanza strategica comunitaria, nodo del core network; Porto di Ancona Posizionamento Rilevanza strategica comunitaria, nodo del core network; Corridoio scandinavo-mediterraneo (38% traffico tir del porto proviene da Paesi lungo questo asse, Italia esclusa);

Dettagli

I principali sistemi portuali italiani. Febbraio 2015

I principali sistemi portuali italiani. Febbraio 2015 I principali sistemi portuali italiani Febbraio 2015 I principali porti nel mondo e in Europa Mondo: Volumi di traffico nei primi 20 porti (Mln tonn) Europa: Volumi di traffico nei primi 20 porti (Mln

Dettagli

BANDI DI GARA PER LAVORI PUBBLICI IN CALO NEL PRIMO TRIMESTRE 2016: -13,5% IN NUMERO E -35,4% IN VALORE

BANDI DI GARA PER LAVORI PUBBLICI IN CALO NEL PRIMO TRIMESTRE 2016: -13,5% IN NUMERO E -35,4% IN VALORE Direzione Affari Economici e Centro Studi BANDI DI GARA PER LAVORI PUBBLICI IN CALO NEL PRIMO TRIMESTRE 2016: -13,5% IN NUMERO E -35,4% IN VALORE Dopo la crescita registrata nel biennio 2014-2015, nei

Dettagli

Infrastrutture e mobilità in Lombardia: ma quanto resta da fare!

Infrastrutture e mobilità in Lombardia: ma quanto resta da fare! Infrastrutture e mobilità in Lombardia: ma quanto resta da fare! Milano, 18 giugno 2008 Marco Cesca Direzione Generale Infrastrutture e Mobilità Deficit infrastrutturale Deficit infrastrutture autostradali

Dettagli

Le grandi infrastrutture. Loggia di Banchi. Gennaio 2012

Le grandi infrastrutture. Loggia di Banchi. Gennaio 2012 Le grandi infrastrutture Loggia di Banchi Gennaio 2012 Premessa La metropolitana: oggi e domani Le interconnessioni con le altre modalità di trasporto Il nodo ferroviario genovese Il trasporto verticale

Dettagli

IL SISTEMA AV/AC TORINO MILANO NAPOLI - SALERNO

IL SISTEMA AV/AC TORINO MILANO NAPOLI - SALERNO Nota stampa IL SISTEMA AV/AC TORINO MILANO NAPOLI - SALERNO l Alta Capacità le linee Alta Velocità in cifre l avanzamento lavori i nodi urbani e le stazioni AV Milano - Roma, 24 marzo 2009 Già attiva dagli

Dettagli

Andamento traffici porto di Genova

Andamento traffici porto di Genova Andamento traffici porto di Genova Composizione traffici porto di Genova 2012 32% 1% 1% 6% 2% 40% Traffico containerizzato Traffico convenzionale Rinfuse solide Oli minerali Oli vegetali, vino 16% Prodotti

Dettagli

Corridoio Scandinavia - Mediterraneo Itinerario AV/AC Napoli Bari

Corridoio Scandinavia - Mediterraneo Itinerario AV/AC Napoli Bari Corridoio Scandinavia - Mediterraneo Itinerario AV/AC Napoli Bari Legge 11 novembre 2014, n. 164, di conversione del Decreto Legge n.133/2014 «Sblocca Italia» Grottaminarda, 15 dicembre 2014 1 Il Gruppo

Dettagli

TERZO VALICO DEI GIOVI. Carrosio, 8 febbraio 2014

TERZO VALICO DEI GIOVI. Carrosio, 8 febbraio 2014 TERZO VALICO DEI GIOVI Carrosio, 8 febbraio 2014 Importanza dell'opera Il Terzo Valico dei Giovi e' una nuova linea ferroviaria che consente di potenziare i collegamenti del sistema portuale ligure con

Dettagli

Premessa - 0- Pagina 0. Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti

Premessa - 0- Pagina 0. Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Premessa Il PON è stato adottato dalla CE con Decisione C(2015)5451 del 29 luglio 2015 La dotazione finanziaria è pari a 1.843.733.334: 1.382.800.000 finanziati FESR e 460.933.334 % dal Fondo di Rotazione

Dettagli

Legnano, 5 maggio 2009. FIERA - MALPENSA: Andata / Ritorno

Legnano, 5 maggio 2009. FIERA - MALPENSA: Andata / Ritorno Legnano, 5 maggio 2009 FIERA - MALPENSA: Andata / Ritorno 1 Progetti Prioritari rete TEN e corridoi paneuropei 2 Progetto Prioritario 6 (TEN.T) e del Corridoio Paneuropeo V Connessione con il sistema dei

Dettagli

I principali aeroporti nazionali ed il collegamento alla rete ferroviaria. Febbraio 2015

I principali aeroporti nazionali ed il collegamento alla rete ferroviaria. Febbraio 2015 I principali aeroporti nazionali ed il collegamento alla rete ferroviaria Febbraio 2015 Traffico passeggeri dei principali Aeroporti nazionali - 2014 Aeroporto Nazionali Internazionali di cui C. Europea

Dettagli

MILANO - BOLOGNA La linea, 182 km, è operativa dal 14 dicembre 2008, con un collegamento tra i due capoluoghi regionali in 65 minuti.

MILANO - BOLOGNA La linea, 182 km, è operativa dal 14 dicembre 2008, con un collegamento tra i due capoluoghi regionali in 65 minuti. Nota stampa IL SISTEMA AV/AC TORINO MILANO NAPOLI - SALERNO l entità dei lavori i nodi urbani e le stazioni AV le tecnologie le linee in cifre Salerno Torino Milano, 5 dicembre 2009 Con l attivazione dei

Dettagli

Studi preparatori alla revisione del Piano Nazionale della Logistica

Studi preparatori alla revisione del Piano Nazionale della Logistica Studi preparatori alla revisione del Piano Nazionale della Logistica Scenari infrastrutturali nel Nord Ovest Milano, 27 Febbraio2012 Oliviero Baccelli CERTeT Università Bocconi con la collaborazione di

Dettagli

Pendolaria 2010 Quinto Rapporto sulla situazione e gli scenari del trasporto ferroviario pendolare in Italia. 24 Febbraio 2011, Roma

Pendolaria 2010 Quinto Rapporto sulla situazione e gli scenari del trasporto ferroviario pendolare in Italia. 24 Febbraio 2011, Roma Pendolaria 2010 Quinto Rapporto sulla situazione e gli scenari del trasporto ferroviario pendolare in Italia 24 Febbraio 2011, Roma COS E PENDOLARIA La campagna Pendolaria di Legambiente vuole dare visibilità

Dettagli

Primo incontro con il Partenariato Economico Tavolo Tecnico dell Area Logistica Integrata Campana. Napoli, 12 Aprile 2017

Primo incontro con il Partenariato Economico Tavolo Tecnico dell Area Logistica Integrata Campana. Napoli, 12 Aprile 2017 Primo incontro con il Partenariato Economico Tavolo Tecnico dell Area Logistica Integrata Campana Napoli, 12 Aprile 2017 Gli obiettivi strategici del PON I&R 2014-2020 e la metodologia delle ALI - Ing.

Dettagli

I NUOVI PROGRAMMI S.I.S.Te.M.A.

I NUOVI PROGRAMMI S.I.S.Te.M.A. Allegato 1 I NUOVI PROGRAMMI S.I.S.Te.M.A. I sistemi territoriali ed i contesti-bersaglio individuati B A C E H 8 K D F G I J - 1 2 3 4 6 7 5 Progetto Pilota Complessità territoriali (Centro-nord) Progetto

Dettagli

Investimenti infrastrutturali in Sicilia Nuovo collegamento Palermo - Catania. S.O. Progetto Nodo di Catania

Investimenti infrastrutturali in Sicilia Nuovo collegamento Palermo - Catania. S.O. Progetto Nodo di Catania 11 Novembre 2011 Investimenti infrastrutturali in Sicilia Nuovo collegamento Palermo - Catania Direzione Programmi Investimenti Direttrice Sud S.O. Progetto Nodo di Catania POTENZIAMENTO ITINERARIO MESSINA

Dettagli

LE INFRASTRUTTURE STRATEGICHE Dalla "legge obiettivo" alle opere prioritarie

LE INFRASTRUTTURE STRATEGICHE Dalla legge obiettivo alle opere prioritarie XVII LEGISLATURA LE INFRASTRUTTURE STRATEGICHE Dalla "legge obiettivo" alle opere prioritarie 10 Rapporto per la VIII Commissione ambiente, territorio e lavori pubblici LA PROGRAMMAZIONE DELLE INFRASTRUTTURE

Dettagli

Il trasporto pubblico locale in Emilia Romagna Ing. Giuseppe Marta. Direttore Direttrice Asse Verticale Bologna,

Il trasporto pubblico locale in Emilia Romagna Ing. Giuseppe Marta. Direttore Direttrice Asse Verticale Bologna, Il trasporto pubblico locale in Emilia Romagna Ing. Giuseppe Marta 1 Direttore Direttrice Asse Verticale Bologna, 28 02 2017 Summary Il mercato del TPL in Emilia Romagna RFI per il TPL in Emilia Romagna

Dettagli

Evoluzione del sistema ferroviario. Nizza, 17 marzo 2005

Evoluzione del sistema ferroviario. Nizza, 17 marzo 2005 Evoluzione del sistema ferroviario Nizza, 17 marzo 2005 Progetti Prioritari della rete TEN e corridoi Paneuropei interessanti l Italia Tratti italiani del Progetto Prioritario 6 (TEN) e del Corridoio Paneuropeo

Dettagli

LE OPPORTUNITA PER IL RILANCIO DEGLI INVESTIMENTI PUBBLICI E IL SETTORE DELLE COSTRUZIONI

LE OPPORTUNITA PER IL RILANCIO DEGLI INVESTIMENTI PUBBLICI E IL SETTORE DELLE COSTRUZIONI LE OPPORTUNITA PER IL RILANCIO DEGLI INVESTIMENTI PUBBLICI E IL SETTORE DELLE COSTRUZIONI Ing. Romain Bocognani Direzione Affari Economici e Centro Studi «Programmare e costruire al tempo del pareggio

Dettagli

Posto Centrale Centrale Milano Milano Greco Pirelli

Posto Centrale Centrale Milano Milano Greco Pirelli Posto Centrale Milano Greco Pirelli Milano 08/04/2016 Circolazione ferroviaria: la gestione dei nodi e delle linee Centri di controllo circolazione incrementare la regolarità del traffico attraverso una

Dettagli

CORRIDOIO MEDITERRANEO

CORRIDOIO MEDITERRANEO CORRIDOIO MEDITERRANEO FINANZIAMENTO (FONTE: ALLEGATO INFRASTRUTTURE AL DEF 2015 APRILE 2015) MILIONI DI EURO 20% 40% 60% 80% 100% 5.402,0 1.869,0 3.533,0 1 IN ESERCIZIO FINE LAVORI INIZIO LAVORI PE (APPROVAZ.)

Dettagli

Evoluzione del sistema ferroviario. Marsiglia, 29 marzo 2005

Evoluzione del sistema ferroviario. Marsiglia, 29 marzo 2005 Evoluzione del sistema ferroviario Marsiglia, 29 marzo 2005 Progetti Prioritari della rete TEN e corridoi Paneuropei interessanti l Italia Tratti italiani del Progetto Prioritario 6 (TEN) e del Corridoio

Dettagli

EVOLUZIONE DELL ERTMS PER I BISOGNI DELLE LINEE LOCALI E REGIONALI

EVOLUZIONE DELL ERTMS PER I BISOGNI DELLE LINEE LOCALI E REGIONALI EVOLUZIONE DELL ERTMS PER I BISOGNI DELLE LINEE LOCALI E REGIONALI Fabio Senesi RFI Responsabile di Standard Tecnologie Indice L esperienza di RFI nel sistema ERTMS: 10 anni di operatività Come valorizzare

Dettagli

PIANO DEGLI INVESTIMENTI E DEGLI INTERVENTI PER IL POTENZIAMENTO DELLE LINEE FERROVIARIE EMPOLI-FIRENZE E EMPOLI-SIENA

PIANO DEGLI INVESTIMENTI E DEGLI INTERVENTI PER IL POTENZIAMENTO DELLE LINEE FERROVIARIE EMPOLI-FIRENZE E EMPOLI-SIENA PIANO DEGLI INVESTIMENTI E DEGLI INTERVENTI PER IL POTENZIAMENTO DELLE LINEE FERROVIARIE EMPOLI-FIRENZE E EMPOLI-SIENA Maurizio Gentile Amministratore Delegato RFI Castelfiorentino 11 Novembre 2016 Il

Dettagli

TRASPORT ARE LA RIPRESA

TRASPORT ARE LA RIPRESA Convegno Confcommercio Roma, 14 Maggio 2014 TRASPORT ARE LA RIPRESA Amministratore Delegato RFI Ing. Michele Mario Elia Overview 1 La rete transeuropea dei trasporti (TEN-T) e l infrastruttura ferroviaria

Dettagli

Un momento dello scavo della galleria di Vasto (6.833 metri); 157 milioni di euro l investimento

Un momento dello scavo della galleria di Vasto (6.833 metri); 157 milioni di euro l investimento Un momento dello scavo della galleria di Vasto (6.833 metri); 157 milioni di euro l investimento Tra gli interventi completati nel corso del 2005 lungo la costa abruzzese, particolarmente significativi

Dettagli

Roma 14 luglio Nuova Organizzazione Territoriale

Roma 14 luglio Nuova Organizzazione Territoriale Roma 14 luglio 2009 Nuova Organizzazione Territoriale Indice Linee guida Direzione Produzione Direzione Commerciale ed Esercizio Rete Direzione Investimenti Direzione Personale e Organizzazione Logiche

Dettagli

Contratto Istituzionale di Sviluppo per la realizzazione della direttrice ferroviaria. Messina-Catania-Palermo 28 febbraio 2013

Contratto Istituzionale di Sviluppo per la realizzazione della direttrice ferroviaria. Messina-Catania-Palermo 28 febbraio 2013 Il Ministro per la Coesione Territoriale Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Contratto Istituzionale di Sviluppo Messina-Catania-Palermo 28 febbraio 2013 Regione Siciliana 2 Il Contratto Istituzionale

Dettagli

Indagine Nazionale Sosta e Parcheggi Edizione 2003

Indagine Nazionale Sosta e Parcheggi Edizione 2003 CONFERENZA STAMPA Presentazione Indagine Nazionale Sosta e Parcheggi Edizione 2003 Roma 24 Settembre 2003 Sintesi della Indagine Nazionale Sosta e Parcheggi Edizione 2003 Ing. Andrea Roli Coordinatore

Dettagli

LO SVILUPPO DEL TRASPORTO MERCI TRANSALPINO

LO SVILUPPO DEL TRASPORTO MERCI TRANSALPINO LO SVILUPPO DEL TRASPORTO MERCI TRANSALPINO Paolo Ciochetta NORDCARGO S.r.l. Roma, 13 dicembre 2011 IL TRAFFICO TRANSALPINO Evoluzione delle condizioni operative: - 2002: accordo UE Svizzera (armonizzazione

Dettagli

INTERVENTI, PROBLEMI, SOLUZIONI TRE TEMI D INTERESSE TERRITORIALE

INTERVENTI, PROBLEMI, SOLUZIONI TRE TEMI D INTERESSE TERRITORIALE INTERVENTI, PROBLEMI, SOLUZIONI TRE TEMI D INTERESSE TERRITORIALE 15/03/2014 VARESE CCIAA 1 COSA E ACG Alta Capacità Gottardo, composta di due tronconi, Italiano e Svizzero, è un associazione - senza scopo

Dettagli

D o s sie r Fe r r ovie

D o s sie r Fe r r ovie D o ssie r Fe r r ovie D o s sie r Fe r r ovie I C A NTIERI FERR O VIARI ESIST O N O, N O N O STA NTE TUTT O Lavori in corso PER LE FERROVIE FABRIZIO BONOMO Le infrastrutture ferroviarie rappresentano

Dettagli

Primo incontro con il Partenariato Economico Tavolo Tecnico dell Area Logistica Integrata Campana Giancarlo Laguzzi - Presidente FerCargo

Primo incontro con il Partenariato Economico Tavolo Tecnico dell Area Logistica Integrata Campana Giancarlo Laguzzi - Presidente FerCargo Primo incontro con il Partenariato Economico Tavolo Tecnico dell Area Logistica Integrata ampana Giancarlo Laguzzi - Presidente Ferargo Napoli, 12 aprile 2017 1 riticità ed Ferargo riticità verso La Svizzera

Dettagli

Tavolo regionale per la mobilità delle merci. Sottogruppo 1 Infrastrutture e intermodalità

Tavolo regionale per la mobilità delle merci. Sottogruppo 1 Infrastrutture e intermodalità Tavolo regionale per la mobilità delle merci Sottogruppo 1 Infrastrutture e intermodalità Sottogruppo 1- Infrastrutture e intermodalità Premessa L Assessorato ai Trasporti e alla Mobilità della Regione

Dettagli

BANDI DI GARA PER LAVORI PUBBLICI IN AUMENTO NEL 2014: +30,4% IN NUMERO E +18,3% IN VALORE

BANDI DI GARA PER LAVORI PUBBLICI IN AUMENTO NEL 2014: +30,4% IN NUMERO E +18,3% IN VALORE Direzione Affari Economici e Centro Studi BANDI DI GARA PER LAVORI PUBBLICI IN AUMENTO NEL 2014: +30,4% IN NUMERO E +18,3% IN VALORE Lo scorso anno sono stati pubblicati circa 3.700 bandi in più rispetto

Dettagli

Segreterie Regionali Sicilia

Segreterie Regionali Sicilia CONFERENZA STAMPA Cgil Cisl Uil, e Federazioni Trasporti per presentare la mobilitazione regionale del 6 luglio 2017 sulla firma del contratto di servizio. Il trasporto ferroviario siciliano è a rischio.

Dettagli

L Alta Velocità e le politiche per la mobilità e il trasporto integrato a livello regionale

L Alta Velocità e le politiche per la mobilità e il trasporto integrato a livello regionale L Alta Velocità e le politiche per la mobilità e il trasporto integrato a livello regionale Paolo Ferrecchi Direttore Generale Reti Infrastrutturali, Logistica e Sistemi di Mobilità 7 Novembre 2012 Urban

Dettagli

Tavolo di confronto Pendolari ACAM TRENITALIA. Progetto per il potenziamento dei servizi nel biennio

Tavolo di confronto Pendolari ACAM TRENITALIA. Progetto per il potenziamento dei servizi nel biennio Tavolo di confronto Pendolari ACAM TRENITALIA Progetto per il potenziamento dei servizi nel biennio 2009-2010 Napoli, 21 ottobre 2009 dott. Alberto Santel Coordinatore Consulta Regionale per la Mobilità

Dettagli

A4 Venezia Trieste Asse portante del sistema intermodale del Friuli Venezia Giulia e del Veneto

A4 Venezia Trieste Asse portante del sistema intermodale del Friuli Venezia Giulia e del Veneto A4 Venezia Trieste Asse portante del sistema intermodale del Friuli Venezia Giulia e del Veneto La rete di Autovie Venete Autovie Venete gestisce una rete autostradale di 210 chilometri che si sviluppa

Dettagli

Servizio ferroviario regionale in Lombardia: progetto e prospettive

Servizio ferroviario regionale in Lombardia: progetto e prospettive Brescia 21 settembre 2015 Elena Foresti Regione Lombardia - DG Infrastrutture e Mobilità Servizio ferroviario regionale in Lombardia: progetto e prospettive Il servizio ferroviario regionale oggi FS-RFI:

Dettagli

CONFERENZA STAMPA RFI per Expo Milano 2015. Maurizio Gentile Amministratore Delegato RFI Milano 15.04.2015

CONFERENZA STAMPA RFI per Expo Milano 2015. Maurizio Gentile Amministratore Delegato RFI Milano 15.04.2015 CONFERENZA STAMPA RFI per Expo Milano 2015 Maurizio Gentile Amministratore Delegato RFI Milano 15.04.2015 4 tr/g Collegamenti notte da e per il sud Italia Offerta Expo Milano 2015 Volumi e frequenze S14

Dettagli

Le Aree Logistiche Integrate e gli obiettivi strategici del PON I&R Ing. Giovanni Infante

Le Aree Logistiche Integrate e gli obiettivi strategici del PON I&R Ing. Giovanni Infante Le Aree Logistiche Integrate e gli obiettivi strategici del PON I&R 2014-2020 - Ing. Giovanni Infante Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Direzione Generale per lo sviluppo del territorio la

Dettagli

CONTRATTO DI PROGRAMMA PARTE INVESTIMENTI AGGIORNAMENTO tra. il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti

CONTRATTO DI PROGRAMMA PARTE INVESTIMENTI AGGIORNAMENTO tra. il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti CONTRATTO DI PROGRAMMA 212 216 PARTE INVESTIMENTI AGGIORNAMENTO 215 tra il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e Rete Ferroviaria Italiana SpA Roma, XX 23 ottobre 215 1 CONTRATTO DI PROGRAMMA

Dettagli

LO SVILUPPO DELL'INGEGNERIA FERROVIARIA ITALIANA NEL MONDO

LO SVILUPPO DELL'INGEGNERIA FERROVIARIA ITALIANA NEL MONDO LO SVILUPPO DELL'INGEGNERIA FERROVIARIA ITALIANA NEL MONDO Roma, 30 Novembre 2016 Collegamento della Svizzera alla rete ad alta velocità europea 29 treni con più opzioni Treno convenzionale (Categoria

Dettagli

DAL 16 SETTEMBRE AL 2 OTTOBRE 2011 VERONA - BOLZANO; ROMA - ANCONA - RAVENNA; ROMA - FIRENZE; ROMA - FOLIGNO - PERUGIA;

DAL 16 SETTEMBRE AL 2 OTTOBRE 2011 VERONA - BOLZANO; ROMA - ANCONA - RAVENNA; ROMA - FIRENZE; ROMA - FOLIGNO - PERUGIA; LINEE: MILANO - ROMA - NAPOLI; TORINO - ROMA - NAPOLI; ROMA - VENEZIA - UDINE; ROMA - VERONA - BOLZANO; ROMA - ANCONA - RAVENNA; ROMA - FIRENZE; ROMA - FOLIGNO - PERUGIA; ROMA - BRESCIA; ROMA - VIENNA;

Dettagli

Il PRIIM dal dire al fare: Le grandi opere ferroviarie e tramviarie in Toscana. La cura del ferro

Il PRIIM dal dire al fare: Le grandi opere ferroviarie e tramviarie in Toscana. La cura del ferro Il PRIIM dal dire al fare: Le grandi opere ferroviarie e tramviarie in Toscana. La cura del ferro Enrico Becattini Direzione Politiche Mobilità Infrastrutture e Trasporto Pubblico Locale, Regione Toscana

Dettagli

Alberto Milotti CERTeT Università Bocconi MEMIT Università Bocconi

Alberto Milotti CERTeT Università Bocconi MEMIT Università Bocconi Alberto Milotti Università Bocconi MEMIT Università Bocconi Trento 15 Aprile 2016 1 La filiera del trasporto intermodale Contesto politico-normativo Strada Terminal Ferrovia Terminal Strada Autotra sportatore

Dettagli

S.F.M.R. SISTEMA FERROVIARIO METROPOLITANO REGIONALE

S.F.M.R. SISTEMA FERROVIARIO METROPOLITANO REGIONALE 1 SISTEMA INTEGRATO DI TRASPORTO PUBBLICO A SERVIZIO DELL AREA METROPOLITANA DIFFUSA CENTRALE VENETA CON OBIETTIVI DI: DECONGESTIONE DELLE RETI INFRASTRUTTURALI VIARIE RIEQUILIBRIO MODALE CON PASSAGGIO

Dettagli

Potenzialità, prestazioni e criticità della linea storica Torino-Lione

Potenzialità, prestazioni e criticità della linea storica Torino-Lione Potenzialità, prestazioni e criticità della linea storica Torino-Lione Documento presentato da Rfi ed Ltf nella riunione del 22 dicembre 2006, con corografie e schemi funzionali della linea e dati sui

Dettagli

Corridoio Scandinavia-Mediterraneo Itinerario AV/AC Napoli-Bari. Grottaminarda, 15 dicembre 2014

Corridoio Scandinavia-Mediterraneo Itinerario AV/AC Napoli-Bari. Grottaminarda, 15 dicembre 2014 Corridoio Scandinavia-Mediterraneo Itinerario AV/AC Napoli-Bari Grottaminarda, 15 dicembre 2014 Itinerario Napoli - Bari: gli obiettivi del progetto L itinerario Napoli Bari, consentirà di integrare l

Dettagli

Dai corridoi europei ai servizi della logistica di corridoio. La competitività industriale applicata ai servizi di trasporto e logistica

Dai corridoi europei ai servizi della logistica di corridoio. La competitività industriale applicata ai servizi di trasporto e logistica Dai corridoi europei ai servizi della logistica di corridoio La competitività industriale applicata ai servizi di trasporto e logistica Dai corridoi alla logistica: le esigenze del mercato Trieste, 19

Dettagli

CORRIDOIO PLURIMODALE ADRIATICO

CORRIDOIO PLURIMODALE ADRIATICO CORRIDOIO PLURIMODALE ADRIATICO Asse ferroviario Bologna-Bari-Lecce-Taranto Raddoppio Pescara-Bari Raddoppio Pescara-Bari: tratta Termoli-Chieuti-Lesina SCHEDA N. 208 LOCALIZZAZIONE CUP: TIPOLOGIA OPERA:

Dettagli

Pubblicazione dell'elenco dei Beneficiari del PON Reti e Mobilità

Pubblicazione dell'elenco dei Beneficiari del PON Reti e Mobilità Pubblicazione dell'elenco dei Beneficiari del PON Reti e Mobilità 2007-2013 L art. 7 del Reg. (CE) 1828/2006 prevede in capo all di Gestione del PON Reti e Mobilità l onere della pubblicazione, elettronica

Dettagli

Elenco treni ammessi alla conciliazione per viaggi dall' 11 dicembre 2011 al 9 giugno 2012 EC 12 MILANO CENTRALE 7.10 CHIASSO 7.49

Elenco treni ammessi alla conciliazione per viaggi dall' 11 dicembre 2011 al 9 giugno 2012 EC 12 MILANO CENTRALE 7.10 CHIASSO 7.49 EC 12 MILANO CENTRALE 7.10 CHIASSO 7.49 EC 13 CHIASSO 10.11 MILANO CENTRALE 10.50 EC 14 MILANO CENTRALE 9.10 CHIASSO 9.49 EC 15 CHIASSO 12.11 MILANO CENTRALE 12.50 EC 16 MILANO CENTRALE 11.10 CHIASSO 11.49

Dettagli

Contratto Istituzionale di Sviluppo. Sassari-Olbia

Contratto Istituzionale di Sviluppo. Sassari-Olbia Il Ministro per la Coesione Territoriale Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Contratto Istituzionale di Sviluppo Sassari-Olbia 06 marzo 2013 Il Contratto Istituzionale di Sviluppo (CIS) è stato

Dettagli

DAL 7 AL 21 MAGGIO 2012 NODO DI BOLOGNA MODIFICHE CIRCOLAZIONE TRENI

DAL 7 AL 21 MAGGIO 2012 NODO DI BOLOGNA MODIFICHE CIRCOLAZIONE TRENI NODO DI BOLOGNA MODIFICHE CIRCOLAZIONE TRENI Da lunedì 7 a lunedì 21 maggio 2012, per lavori di potenziamento infrastrutturale nel Nodo di Bologna, i seguenti treni della Lunga Percorrenza secondo la propria

Dettagli

1. ZES e politiche di sviluppo

1. ZES e politiche di sviluppo PRESENTAZIONE CINQUE OBIETTIVI STRATEGICI 1. ZES e politiche di sviluppo 2. Gateway 3. Hub Transhipment 4. Sistema portuale 5. Ricerca e formazione 1.1 Contesto e criticità 1. ZES e politiche di sviluppo

Dettagli

CORRIDOIO PLURIMODALE ADRIATICO Asse ferroviario Bologna-Bari-Lecce-Taranto Collegamento Orte-Falconara con la Linea Adriatica - Nodo di Falconara

CORRIDOIO PLURIMODALE ADRIATICO Asse ferroviario Bologna-Bari-Lecce-Taranto Collegamento Orte-Falconara con la Linea Adriatica - Nodo di Falconara CORRIDOIO PLURIMODALE ADRIATICO Asse ferroviario Bologna-Bari-Lecce-Taranto Collegamento Orte-Falconara con la Linea Adriatica - Nodo di Falconara SCHEDA N. 59 LOCALIZZAZIONE CUP: TIPOLOGIA OPERA: SOGGETTO

Dettagli

CORRIDOIO MEDITERRANEO

CORRIDOIO MEDITERRANEO CORRIDOIO MEDITERRANEO FINANZIAMENTO (FONTE: ALLEGATO INFRASTRUTTURE AL DEF 2015 APRILE 2015) MILIONI DI EURO Costo 20% 40% 60% 80% 100% 3.954,0 Disponibilità 2.268,0 Fabbisogno 1.686,0 1 IN ESERCIZIO

Dettagli

Primo incontro con il Partenariato Economico Tavolo Tecnico dell Area Logistica Integrata Campana

Primo incontro con il Partenariato Economico Tavolo Tecnico dell Area Logistica Integrata Campana Primo incontro con il Partenariato Economico Tavolo Tecnico dell Area Logistica Integrata Campana Intervento di Francesca Iacono Regione Campania - Ufficio VIII UDCP Programmazione Unitaria Napoli, 12

Dettagli

Reti e servizi di trasporto collettivo

Reti e servizi di trasporto collettivo Reti e servizi di trasporto collettivo per la mobilità sostenibile in Regione Campania Anna Donati direttore generale Benevento, 4 marzo 2010 Densità abitativa sul territorio della regione Campania NAPOLI

Dettagli

Più mobilità e meno gas serra. Linee di indirizzo per la redazione del PUMS metrobo

Più mobilità e meno gas serra. Linee di indirizzo per la redazione del PUMS metrobo Più mobilità e meno gas serra Linee di indirizzo per la redazione del PUMS metrobo Ambiente Mobilità Sviluppo economico Occupazione Cultura 47,1% 42,9% 35,3% 30,7% 26,7% Istruzione e formazione Semplificazione

Dettagli

LE NUOVE AUTOSTRADE LOMBARDE PROGETTI E TERRITORIO, RISORSE E FATTIBILITA IMPEGNI DELLA MILANO SERRAVALLE. Giampio Bracchi

LE NUOVE AUTOSTRADE LOMBARDE PROGETTI E TERRITORIO, RISORSE E FATTIBILITA IMPEGNI DELLA MILANO SERRAVALLE. Giampio Bracchi LE NUOVE AUTOSTRADE LOMBARDE PROGETTI E TERRITORIO, RISORSE E FATTIBILITA IMPEGNI DELLA MILANO SERRAVALLE Giampio Bracchi Presidente Milano Serravalle - Milano Tangenziali LE REALIZZAZIONI RECENTI NELLA

Dettagli

Corridoio Rotterdam-Genova: quali infrastrutture per il traffico intermodale?

Corridoio Rotterdam-Genova: quali infrastrutture per il traffico intermodale? Corridoio Rotterdam-Genova: quali infrastrutture per il traffico intermodale? Workshop CODE 24 Piero Solcà Direttore Logistica Milano, 03.12.2010 Facts & figures Anno di fondazione 1967 Capitale azionario

Dettagli

Linee programmatiche del nuovo management aziendale

Linee programmatiche del nuovo management aziendale Linee programmatiche del nuovo management aziendale Commissione congiunta Mobilità, Trasporti, Politiche Ambientali, Protezione Civile, Animali e Verde e Verifica e Controllo Enti Partecipati Luca Bianchi,

Dettagli

Decisioni assunte dal Governo nel 2009 in materia di politica infrastrutturale

Decisioni assunte dal Governo nel 2009 in materia di politica infrastrutturale Direzione Affari Economici e Centro Studi PIANO CIPE DELLE OPERE PRIORITARIE Decisioni assunte dal Governo nel 2009 in materia di politica infrastrutturale In un periodo di crisi come quello ancora in

Dettagli

Enti e Paesi beneficiari

Enti e Paesi beneficiari LIFE: AZIONI Le sovvenzioni per azioni possono finanziare i seguenti progetti: progetti pilota progetti dimostrativi progetti di buone pratiche progetti integrati, principalmente nei settori natura, acqua,

Dettagli

CORRIDOIO PLURIMODALE TIRRENICO-NORD EUROPA

CORRIDOIO PLURIMODALE TIRRENICO-NORD EUROPA CORRIDOIO PLURIMODALE TIRRENICO-NORD EUROPA Asse ferroviario Salerno - Reggio Calabria - Palermo - Catania Velocizzazione linea Catania-Siracusa 1ª fase funzionale - tratta Bicocca-Targia SCHEDA N. 42

Dettagli

Estate Campagna di security

Estate Campagna di security Estate 206 - Campagna di security 6 206 mese lun mar mer gio ven sab dom mese lun mar mer gio ven sab dom L u g l i o 2 3 4 5 6 7 8 9 0 A 2 3 4 5 6 7 2 3 4 5 6 7 8 9 0 2 3 4 8 9 20 2 22 23 24 5 6 7 8 9

Dettagli

Linea di accesso sud alla galleria di base del Brennero I progetti di potenziamento RFI per lo sviluppo del traffico merci

Linea di accesso sud alla galleria di base del Brennero I progetti di potenziamento RFI per lo sviluppo del traffico merci Linea di accesso sud alla galleria di base del Brennero I progetti di potenziamento RFI per lo sviluppo del traffico merci Marzo 2015 Il contesto europeo: i Core Corridors che interessano l Italia Corridoio

Dettagli

DOCUMENTO DI ECONOMIA E FINANZA 2015

DOCUMENTO DI ECONOMIA E FINANZA 2015 DOCUMENTO DI ECONOMIA E FINANZA 2015 TABELLA 1 QUADRO GENERALE DELLE OPERE STRATEGICHE PER COPERTURA IMPORTI IN MILIONI EURO COSTO TOT. FABBISOGNO NECESSITA' X IN % SUL COSTO NECESSITA NEI 3 ANNI COPERTURA

Dettagli

Logistica e intermodalità merci in Lombardia: le condizioni per lo sviluppo

Logistica e intermodalità merci in Lombardia: le condizioni per lo sviluppo Logistica e intermodalità merci in Lombardia: le condizioni per lo sviluppo Convegno, Assolombarda 07 febbraio 2011 Ing. Giorgio Pennacchi Direttore Engineering Gruppo HUPAC Davanti a noi c è il presente,

Dettagli

Intervista ad Alessandro Andrei - Direttore Pianificazione Strategica RFI 1

Intervista ad Alessandro Andrei - Direttore Pianificazione Strategica RFI 1 Intervista ad Alessandro Andrei - Direttore Pianificazione Strategica RFI 1 Il ruolo di rete ferroviaria italiana Rete Ferroviaria Italiana (RFI), la società dell infrastruttura del Gruppo Ferrovie dello

Dettagli

I Trasporti multi-modali, ostacoli e opportunità

I Trasporti multi-modali, ostacoli e opportunità Intermodal Connections in the Adriatic Ionian Macro Region I Trasporti multi-modali, ostacoli e opportunità Roberto Laghezza Direttore Direttrice Adriatica Ancona, 02 Luglio 2015 La Rete TEN-T che attraversa

Dettagli

Prof.Ing. Ennio Cascetta Università di Napoli Federico II

Prof.Ing. Ennio Cascetta Università di Napoli Federico II Prof.Ing. Ennio Cascetta Università di Napoli Federico II 1. Il trasporto pubblico nelle città metropolitane 2. Lo spread della mobilità non sostenibile 3. Verso una nuova stagione degli investimenti del

Dettagli

Avellino, 11 gennaio 2014 Mirella Liuzzi Commissione Trasporti e Vigilanza Rai

Avellino, 11 gennaio 2014 Mirella Liuzzi Commissione Trasporti e Vigilanza Rai Avellino, 11 gennaio 2014 Mirella Liuzzi Commissione Trasporti e Vigilanza Rai Domanda di trasporto pendolare maggiore in Lombardia, Lazio, Campania, Toscana, Piemonte, Emilia-Romagna, Veneto, Puglia

Dettagli

CANONI DI ACCESSO E UTILIZZO DELL INFRASTRUTTURA FERROVIARIA

CANONI DI ACCESSO E UTILIZZO DELL INFRASTRUTTURA FERROVIARIA Misure di regolazione CANONI DI ACCESSO E UTILIZZO DELL INFRASTRUTTURA FERROVIARIA 18 novembre 2015 foto di copertina: ETR450 presso Milano Centrale - di Giorgio Stagni pubblicata con licenza Creative

Dettagli

L OFFERTA NEL LAZIO LO SCENARIO EVOLUTIVO. Roma li, 2 ottobre 2014

L OFFERTA NEL LAZIO LO SCENARIO EVOLUTIVO. Roma li, 2 ottobre 2014 L OFFERTA NEL LAZIO LO SCENARIO EVOLUTIVO Roma li, 2 ottobre 2014 L affluenza sui treni MONTEROTONDO LADISPOLI COLLEFERRO CAMPOLEONE APRILIA Un network stazioni ad elevata qualità: progetto 500 stazioni

Dettagli

ASSOLOMBARDA UNIONE INDUSTRIALE DI TORINO CONFINDUSTRIA GENOVA. CORRIDOIO Reno-Alpi (ex Corridoio 6 Genova-Rotterdam )

ASSOLOMBARDA UNIONE INDUSTRIALE DI TORINO CONFINDUSTRIA GENOVA. CORRIDOIO Reno-Alpi (ex Corridoio 6 Genova-Rotterdam ) ASSOLOMBARDA UNIONE INDUSTRIALE DI TORINO CONFINDUSTRIA GENOVA CORRIDOIO Reno-Alpi (ex Corridoio 6 Genova-Rotterdam ) Dicembre 2013 1. Inquadramento territoriale e programmatico Il Corridoio Reno-Alpi

Dettagli

CORRIDOIO PLURIMODALE PADANO

CORRIDOIO PLURIMODALE PADANO CORRIDOIO PLURIMODALE PADANO Asse ferroviario sull'itinerario del corridoio 5 Lione-Kiev (Torino-Trieste) Potenziamento della linea Seregno-Bergamo (Gronda ferroviaria nord est di Milano) SCHEDA N. 6 LOCALIZZAZIONE

Dettagli

IL PROGETTO DI RADDOPPIO E VELOCIZZAZIONE DELLE LINEE PISTOIA-LUCCA-VIAREGGIO/PISA. Lucca, 5 luglio 2013

IL PROGETTO DI RADDOPPIO E VELOCIZZAZIONE DELLE LINEE PISTOIA-LUCCA-VIAREGGIO/PISA. Lucca, 5 luglio 2013 IL PROGETTO DI RADDOPPIO E VELOCIZZAZIONE DELLE LINEE PISTOIA-LUCCA-VIAREGGIO/PISA Lucca, 5 luglio 2013 Indice Il quadro di riferimento; Le linee Pistoia-Lucca-Viareggio/Pisa; Le linee Pistoia-Lucca-Viareggio/Pisa:

Dettagli

TRENTO 28 aprile 2006

TRENTO 28 aprile 2006 TRENTO 28 aprile 2006 Bologna - Verona Doppio Binario (già attivato) Semplice Binario ATTIVAZIONE: anno 2002 Appalti in Corso ATTIVAZIONE: dic. 2008 Ponte sul Po ATTIVAZIONE: set. 2008 ATTIVAZIONE:

Dettagli

Potenziamento del Nodo di Genova e Terzo Valico dei Giovi

Potenziamento del Nodo di Genova e Terzo Valico dei Giovi Potenziamento del Nodo di Genova e Terzo Valico dei Giovi Inquadramento di rete Investimenti Terzo Valico dei Giovi Potenziamento Nodo di Genova Marsiglia Ventimiglia Collegamento del sistema portuale

Dettagli