Vademecum per Contratti in Modalità Elettronica

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Vademecum per Contratti in Modalità Elettronica"

Transcript

1 Provincia di Milano Vademecum per Contratti in Modalità Elettronica Art. 11, comma 13, D.Lgs. 163/2006 Segretario Generale Diodora Valerino Staff Segretario Erminia Figini

2 NUOVE DISPOSIZIONI NORMATIVE Il D.L. 18 ottobre 2012, n.179 (c.d. Decreto Crescita-bis o Decreto Sviluppo-bis), convertito, con modificazioni, dalla Legge 17 dicembre 2012, n. 221 ha introdotto misure per: L innovazione quale fattore strutturale di crescita sostenibile e di rafforzamento della competitività delle imprese; Diffusione di servizi digitali per i cittadini; L innovazione nelle P.A. anche attraverso la modifica della disciplina sulla forma dei contratti pubblici (art. 6, comma 3); Accordi tra PA viene modificato l art. 15 Legge n. 241/1990 e si prevede che, a far data dal 1 gennaio 2013, gli accordi fra pubbliche amministrazioni pena la nullità degli stessi devono essere sottoscritti con firma digitale, firma elettronica avanzata, ovvero con altra firma elettronica qualificata (art. 6, comma 2). 1

3 NUOVE DISPOSIZIONI NORMATIVE L art. 11, comma 13, D. Lgs n. 163 Codice dei Contratti Pubblici modificato dal D.L. n.179/2012, convertito dalla L. 221/2012 ha disposto che dal 1 gennaio 2013 Il contratto è stipulato, a pena di nullità, con atto pubblico notarile informatico, ovvero, in modalità elettronica secondo le norme vigenti per ciascuna stazione appaltante, in forma pubblica amministrativa a cura dell Ufficiale rogante dell amministrazione aggiudicatrice o mediante scrittura privata 2

4 VECCHIA DISPOSIZIONE NORMATIVA L art. 11, comma 13, D. Lgs n. 163 Codice dei Contratti Pubblici sino al 31 dicembre 2012 Il contratto è stipulato mediante atto pubblico notarile, o mediante forma pubblica amministrativa a cura dell'ufficiale rogante dell'amministrazione aggiudicatrice, ovvero mediante scrittura privata, nonché in forma elettronica secondo le norme vigenti per ciascuna stazione appaltante. 3

5 INTERPRETAZIONI NORMATIVE Con l entrata in vigore della norma si sono affermate divergenze interpretative: Tesi restrittiva che sostiene l obbligatorietà della modalità elettronica solo per gli atti notarili. Tesi estensiva che afferma l obbligo della modalità elettronica per tutti i contratti. Tesi diffusa che riconosce l obbligo della modalità elettronica per gli atti notarili e per gli atti in forma pubblica amministrativa, con esclusione della scrittura privata. 4

6 INTERPRETAZIONI NORMATIVE Dossier di documentazione della Camera dei Deputati XVI Legislatura, AC n /XVI del redatto dal servizio del Dipartimento attività produttive, dove, in relazione all art. 6, comma 3, del D.L. n. 179/2012 si legge: ai commi 3 e 4, la modifica dell articolo 11 del D.lgs. n. 163 del 2006 (Codice dei contratti pubblici) prevedendo, per un verso, che il contratto deve essere stipulato a pena di nullità nelle modalità ivi previste e, per l altro, che il contratto può essere stipulato in forma pubblica amministrativa in modalità elettronica. 5

7 CIRCOLARI ESPLICATIVE La disposizione riguarda esclusivamente i contratti pubblici di appalto o di concessione aventi per oggetto l acquisizione di servizi, di forniture, ovvero l esecuzione di opere o di lavori Trattandosi di norma inserita nel codice dei contratti pubblici la medesima non trova applicazione per i contratti aventi ad oggetto locazioni o compravendite immobiliari oppure la costituzione di diritti reali di godimento sugli immobili. 6

8 CIRCOLARI ESPLICATIVE 1 Risposta del a Quesito La norma avendo modificato una disposizione del Codice dei Contratti, è da ritenersi applicabile ai soli contratti di appalto di lavori, servizi, forniture, disciplinati dallo stesso codice. Nulla vieta, stante anche la finalità della norma, che l adempimento sia esteso a tutti i contratti. In ogni caso, eccezionalmente, le parti sprovviste di firma digitale, ai sensi dell art. 52-bis della Legge Notarile posso sottoscrivere il contratto con firma elettronica, consistente anche nell acquisizione digitale della sottoscrizione autografa (cioè scannerizzando la sottoscrizione autografa), in quanto avvalorata dalla sottoscrizione digitale dell ufficiale rogante. Per gli atti stipulati in forma pubblica amministrativa è opportuno che ciascuna amministrazione regolamenti la materia disciplinando le modalità della stipula e della sottoscrizione, la conservazione degli atti e il rilascio di copie. 7

9 CIRCOLARI ESPLICATIVE 2/1 Determinazione dell AVCP (Autorità di Vigilanza sui Contratti Pubblici) del 13/02/2013 n. 1 Indicazioni interpretative concernenti la forma dei contratti pubblici, ai sensi dell art. 11, comma 13 del Codice 8.. OMISSIS Il Consiglio ritiene che: L applicazione dell art. 11, comma 13, del decreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163 e s.m.i., nel testo novellato dall art. 6, comma 3, del decreto-legge 18 ottobre 2012, n. 179, convertito con modificazioni dalla legge 17 dicembre 2012, n. 221, sia circoscritta alla species di contratto pubblico di cui all art. 3 del Codice; I contratti pubblici di cui all art. 3 del medesimo Codice debbano essere redatti, a pena di nullità, o mediante atto pubblico notarile informatico o in forma pubblica amministrativa, con modalità elettronica secondo le norme vigenti per ciascuna stazione appaltante, a cura dell Ufficiale Rogante dell Amministrazione aggiudicatrice, o mediante scrittura privata; per la scrittura privata, quindi, resta ammissibile la forma cartacea e le forme equipollenti ammesse dall ordinamento; la <modalità elettronica> della forma pubblica amministrativa possa essere assolta anche attraverso l acquisizione digitale della sottoscrizione autografa, nel rispetto di quanto prescritto dall art. 25, comma 2, del decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82 CAD %

10 CIRCOLARI ESPLICATIVE 2/2 Determinazione dell AVCP (Autorità di Vigilanza sui Contratti Pubblici) del 13/02/2013 n. 1 Indicazioni interpretative concernenti la forma dei contratti pubblici, ai sensi dell art. 11, comma 13 del Codice COMMENTO L AVCP ha quindi chiarito in primo luogo che l ambito di applicazione delle nuove disposizioni riguarda le sole tipologie di contratti pubblici soggetti alla disciplina del Codice degli Appalti (D.Lgs. N. 163/2006) e definiti dall art. 3 del Codice stesso, ovvero: 1) Contratti di appalto o di concessione aventi per oggetto l esecuzione di lavori o l acquisizione di forniture e servizi; 2) Accordi quadro; 3) Contratti di locazione finanziaria di opere pubbliche o di pubblica utilità; 4) Contratti di disponibilità; 5) Contratti di partenariato pubblico privato. In ordine alle nuove modalità di stipulazione (in forma cartacea o elettronica) dei contratti pubblici l AVCP ha poi ritenuto che le nuove disposizioni siano da interpretare nel senso che: Il contratto mediante atto pubblico notarile può essere stipulato solo in modalità informatica, ai sensi della legge sull ordinamento del notariato e degli archivi notarili (L n. 89 s.m.i.); Il contratto in forma pubblica amministrativa può essere stipulato solo in modalità elettronica secondo le norme vigenti per ciascuna stazione appaltante, a cura dell Ufficiale rogante dell amministrazione aggiudicatrice; Il contratto mediante scrittura privata può invece essere stipulato con madalità cartacea o elettronica, a scelta della stazione appaltante. 9

11 CIRCOLARI ESPLICATIVE 3/1 Il Parere della Corte dei Conti Sezione Regionale di Controllo della Regione Lombardia deliberazione n. 97/Pareri/2013 del emesso in materia di contabilità pubblica. 10 OMISSIS In sintesi, la difformità testuale rispetto alla precedente formula legislativa si compendia nella: 1) Previsione della nullità testuale per difetto delle forme ad substantiam indicate dalla norma; 2) Superamento della tassatività della forma scritta cartacea, mediante la previsione di forme alternative ad substantiam; 3) Attribuzione dell aggettivo informatico all atto pubblico notarile; 4) Dequotazione della forma elettronica a modalità elettronica secondo le norme vigenti per ciascuna stazione appaltante. La disposizione ha inteso adeguare alle moderne tecnologie l utilizzo delle forme contrattuali in cui è trasfusa la volontà della pubblica amministrazione, aggiungendo, ma non sostituendo alle tradizionali forme scritte cartacee la forma pubblica elettronica e/o digitale, con l avvertenza che qualora le norme vigenti per la singola stazione appaltante (regolamentari o di legge) prevedessero l adozione della sola modalità elettronica, l utilizzo di altra metodologia di documentazione, ancorché scritta o cartacea, in violazione delle norme speciali, sarebbe affetta da nullità assoluta. %

12 CIRCOLARI ESPLICATIVE 3/2 Il Parere della Corte dei Conti Sezione Regionale di Controllo della Regione Lombardia deliberazione n. 97/Pareri/2013 del emesso in materia di contabilità pubblica. %. Ciò posto, al fine di rispondere ai singoli quesiti prospettati dall amministrazione, alla luce del chiaro dato testuale, la Sezione si ritiene che: a) La comminatoria di nullità prevista dalla norma è riferita a tutte le forme ad substantiam di stipulazione previste dalla citata disposizione; b) in quanto forme scritte peculiari di scrittura privata (scambio di proposta ed accettazione nei contratti inter absenstes), in caso di trattativa privata, conservano piena validità le forme di stipulazione, previste dall art. 17 del R.D. 18 novembre 1923 n (la scrittura privata è prevista anche nell art. 11 comma 13 del D. Lgs. 12 aprile 2006, n. 163); c) la stipulazione in forma pubblica amministrativa deve avvenire in modalità elettronica solo se essa è prevista quale metodologia esclusiva da specifiche norme di legge o di regolamento applicabili alla stazione appaltante, essendo ancora validamente stipulabile il contratto in forma pubblica amministrativa su supporto cartaceo; d) l adozione del rogito notarile condurrà invece all utilizzo esclusivo del documento informatico notarile, alla stregua del richiamo selettivo contenuto nella dizione normativa; e) la locuzione le norme vigenti per ciascuna stazione appaltante riferita alla modalità elettronica della stipulazione dei contratti è da intendersi non come potere della singola stazione appaltante di autodeterminazione, ma come rinvio ad una normativa tecnica, di rango legislativo o regolamentare, di fonte statale (art. 117, comma 2, lett. l Cost), che detti i precetti in modo uniforme sulla compilazione, sottoscrizione e conservazione sostitutiva degli atti pubblici e contratti stipulati in modalità elettronica. 11

13 NORMATIVA DI RIFERIMENTO - 1 All Atto Pubblico Amministrativo si applica, in quanto compatibile, la Legge Notarile e più precisamente : L n. 89 Ordinamento del Notariato e degli Archivi Notarili ; Regio Decreto n Approvazione del Regolamento per l esecuzione della L. 16 febbraio 1913, n. 89, riguardante l ordinamento del notariato e degli archivi notarili; Regio Decreto n Nuove disposizioni sull'amministrazione del patrimonio e sulla contabilità generale dello Stato L n. 69, art. 18 Delega al Governo in materia di atto pubblico informatico redatto dal Notaio ; D. Lgs n. 163 Codice dei contratti Pubblici D. Lgs n. 110 Disposizioni in materia di atto pubblico informatico redatto dal Notaio, a norma dell articolo 65 della Legge 18 giugno 2009, n

14 NORMATIVA DI RIFERIMENTO - 2 Legge Notarile n. 89 del L atto pubblico informatico è ricevuto in conformità a quanto previsto dall art. 47 ed è letto dal Notaio mediante l uso e il controllo personale degli strumenti informatici (comma 2, art. 47-ter): Ricevimento atto in presenza delle parti; Indagine sulla volontà delle stesse; Compilazione dell atto sotto la propria responsabilità 13

15 NORMATIVA DI RIFERIMENTO - 3 Legge Notarile n. 89 del Il Notaio nell atto pubblico e nell autenticazione delle firme deve attestare anche la validità dei certificati di firma eventualmente utilizzati dalle parti (comma 3, art. 47-ter) Tale adempimento deve avvenire prima dell apposizione della firma da parte dell Ufficiale Rogante: con riferimento ai requisiti di cui all art. 28 del C.A.D. (Codice Amministrazione Digitale); attraverso un sistema di verifica delle firme digitali e validazione temporale dei documenti informatici (art. 14 D.P.C.M pubblicato in G.U.R.I. n. 117 del che sostituisce il D.P.C.M ); 14

16 MODALITA OPERATIVE PER LA STIPULA Nel caso di atto pubblico amministrativo, laddove ciascun contraente sia già munito di firma digitale, l Ufficiale Rogante: redige l atto su supporto informatico (Video Scrittura) dà lettura dell atto alle parti (direttamente dallo schermo del computer) trasforma l atto in formato elettronico PDF/A 1/A ; fa firmare digitalmente l atto alle parti; accerta ed attesta la validità dei certificati di firma utilizzati dalle parti; (Formula di Rito) appone la propria firma digitale sull atto. 15

17 MODALITA OPERATIVE PER LA STIPULA In questa ipotesi, nella formula di rito, si potrebbe specificare: E, richiesto, io Segretario Ufficiale Rogante ho ricevuto questo atto, redatto da persona di mia fiducia mediante strumenti informatici su pagine a video, dandone lettura alle parti, le quali l hanno dichiarato e riconosciuto conforme alle loro volontà, per cui a conferma lo sottoscrivono in mia presenza, previa accertamento delle identità personali, con firma digitale ai sensi dell art. 24, del D.Lgs , n. 82 Codice dell Amministrazione Digitale, di seguito verificata a mia cura ai sensi dell art. 14 del D.P.C.M In presenza delle parti io Segretario comunale/provinciale ufficiale rogante ho firmato il presente documento informatico con firma digitale. 16

18 MODALITA OPERATIVE PER LA STIPULA L art. 52-bis della Legge notarile, come modificata dal D.Lgs. N. 110/2010, prevede che la firma elettronica possa consistere anche nell acquisizione digitale della sottoscrizione autografa. L art. 25, comma 2, del C.A.D. recita: L autenticazione della firma elettronica, anche mediante l acquisizione digitale della sottoscrizione autografa, o di qualsiasi altro tipo di firma elettronica avanzata, consiste nell attestazione, da parte del pubblico ufficiale, che la firma è stata apposta in sua presenza dal titolare, previo accertamento della sua identità personale, della validità dell eventuale certificato elettronico utilizzato e del fatto che il documento sottoscritto non è in contrasto con l ordinamento giuridico 17

19 MODALITA OPERATIVE PER LA STIPULA Pertanto nel caso di atto pubblico amministrativo, con l operatore economico contraente che sia ancora sprovvisto di firma digitale, l Ufficiale Rogante può procedere nel seguente modo: redige l atto su supporto cartaceo; dà lettura dell atto alle parti; fa sottoscrivere, al contraente privato, l atto con firma autografa; scannerizza il supporto cartaceo contenente la firma autografa in formato elettronico PDF/A 1/A ; fa firmare digitalmente l atto dal Funzionario dell Ente; accerta ed attesta la validità dei certificati di firma utilizzati dalle parti; (Formula di Rito) appone la propria firma digitale sull atto. 18

20 MODALITA OPERATIVE PER LA STIPULA In questa ipotesi, nella formula di rito, si potrebbe specificare: E richiesto, io Segretario Ufficiale Rogante ho ricevuto questo atto, redatto da persona di mia fiducia mediante strumenti informatici su pagine a video, dandone lettura alle parti, le quali l hanno dichiarato e riconosciuto conforme alle loro volontà, per cui a conferma lo sottoscrivono in mia presenza, previa accertamento delle identità personali, come di seguito specificato: 1) Il Sig. mediante l apposizione della firma autografa acquisita digitalmente ai sensi dell art. 25, comma 2, del D.Lgs , n. 82 Codice dell Amministrazione Digitale (CAD). 2) Il Responsabile Dr... mediante l apposizione della firma digitale ai sensi dell art. 24, del D.Lgs , n. 82 Codice dell Amministrazione Digitale (CAD), verificata a mia cura ai sensi dell art. 14 del D.P.C.M In presenza delle parti io Segretario comunale/provinciale ufficiale rogante ho firmato il presente documento informatico con firma digitale. 19

21 ALLEGATI AL CONTRATTO Per quanto riguarda i documenti da allegare al contratto, si ricorda che l articolo 137 del Regolamento del Codice dei Contratti (D. Lgs. 163/2006) prevede che al contratto (di lavori) vengano materialmente allegati il Capitolato Speciale e l Elenco Prezzi mentre gli altri documenti e progetti possono essere anche solo richiamati nel contratto e depositati presso l Amministrazione previa firma delle parti. Si ricorda, inoltre, che ai sensi dell art. 26, comma 3 del D. Lgs. N. 81 del 2008 è prevista l allegazione del DUVRI. Si tratta in ogni caso di prescrizioni non a pena di nullità del contratto. Gli allegati dovranno avere la medesima forma (e modalità di stipula) del contratto ed essere conservati unitamente ad esso. In merito alle modalità si richiama l articolo 57-bis della Legge Notarile, che stabilisce che quando deve essere allegato un documento redatto su supporto cartaceo ad un documento informatico, se ne allega copia informatica, certificata conforme ai sensi dell art. 22, comma 1 e 3 del CAD. 20

22 Copia atto: modalità 1. Copie Informatiche di documenti analogici (art. 22 del Codice Amministrazione Digitale); 2. Copie analogiche di documenti informatici (art. 23 del Codice Amministrazione Digitale); 3. Duplicati e Copie informatiche di documento informatico (art. 23-bis del Codice Amministrazione Digitale); 21

23 Attestazione di conformità per la copia analogica di documento originale informatico La presente copia cartacea di documento informatico composta di fogli è conforme all'originale informatico munito delle prescritte firme. Le sottoscrizioni elettroniche sono state apposte come segue: Da con firma digitale il cui certificato n. è stato rilasciato dal Certificatore la cui verifica in data alle ore ha avuto esito positivo. È stata/non è stata apposta marcatura temporale in data alle ore presso il sistema di marcatura temporale del Certificatore verificato all'indirizzo. Luogo e data del rilascio Firma e timbro 22

24 ADEMPIMENTI PRELIMINARI 1. Acquistare la firma digitale per Segretario Generale; 2. Acquistare le marche temporali; 3. Richiedere l abilitazione di utilizzo del servizio telematico per i Pubblici Ufficiali (provvedimento Agenzie Entrate) compilando il Modulo scaricabile dal sito dell Agenzia alla pagina ed inviando raccomandata all Agenzia delle Entrate Ufficio Provinciale di Roma Territorio, Viale Antonio Ciamarra n Roma o, in alternativa alla PEC: 4. Arriverà una mail con all interno l Attestazione di abilitazione al servizio di trasmissione telematica degli atti - Provvedimento interdirigenziale "Estensione delle procedure telematiche di cui all art. 3- bis del decreto legislativo 18 dicembre 1997, n.463, ad altri pubblici ufficiali" e tutti i passaggi per abilitarsi alla Piattaforma Sister. 5. Installare il software UniMod Client 4.3 Versione Completa, scaricabile dal sito dell Agenzia del Territorio alla pagina per la creazione del M.U.I. (Modello Unico Informatico) che consente anche il pagamento dell Imposta di Registro e l Imposta di Bollo; 6. Installare un software che permetta di salvare il file del contratto in formato PDF/A (versione 1/A); 7. Accreditarsi nel portale Sister; Predisporre una postazione informatica per la lettura dell atto a video e la firma digitale delle parti.

25 Tipologia di atto - 1: Scrittura Privata cartacea o informatica (per la quale è prevista la registrazione ai sensi del D.P.R n. 131) 1. Predisporre il contratto firmato in modalità autografa o digitale dai contraenti; 2. Inserire l atto a repertorio degli atti in registrazione; 3. Apporre la marca temporale; 4. Creare un Plico M.U.I. in UniMod (contenente Testo atto, Mod. 69, F23 in modalità informatica); 5. Firmare il Plico M.U.I. generato dal programma UniMod con firma digitale del soggetto abilitato; 6. Inviare il Plico M.U.I. telematicamente all Agenzia delle Entrate tramite Sister; 7. Acquisire, dal portale Sister, la ricevuta di avvenuta registrazione e di pagamento; 8. Associare la ricevuta di trasmissione e registrazione al contratto; 9. Registrare nel registro di repertorio l avvenuta registrazione; 10. Inserire copia cartacea nella raccolta dei contratti. 24

26 Tipologia di atto - 2: Scrittura Privata autenticata cartacea o informatica (ai sensi del D.P.R n. 131) 1. Predisporre il contratto nel quale riportare la firma dei contraenti in modalità autografa o digitale e, a chiusura dell atto, l attestazione di autentica firmata digitalmente dal pubblico ufficiale; 2. Inserire l atto a repertorio degli atti in registrazione (Art. 2, D.P.R. 131/1986) 3. Apporre la marca temporale; 4. Creare un Plico M.U.I. in UniMod (contenente Testo atto, Mod. 69, F23 in modalità informatica); 5. Firmare il Plico M.U.I. generato dal programma UniMod con firma digitale del Segretario comunale/provinciale; 6. Inviare il Plico M.U.I. telematicamente all Agenzia delle Entrate tramite Sister; 7. Acquisire, dal portale Sister, la ricevuta di avvenuta registrazione e di pagamento; 8. Associare la ricevuta di trasmissione e registrazione al contratto; 9. Registrare nel registro di repertorio l avvenuta registrazione; 10. Inserire copia cartacea nella raccolta dei contratti. 25

27 Tipologia di atto - 3: Atto Pubblico Amministrativo elettronico 1. Predisporre il contratto che verrà firmato dai contraenti in modalità autografa o digitale e firmato digitalmente dall Ufficiale Rogante; 2. Inserire l atto a repertorio degli atti in registrazione (Art. 2, D.P.R. 131/1986) 3. Apporre la marca temporale; 4. Creare un Plico M.U.I. in UniMod (contenente Testo atto, Mod. 69, F23 in modalità informatica); 5. Firmare il Plico M.U.I. generato dal programma UniMod con firma digitale del Segretario comunale/provinciale; 6. Inviare il Plico M.U.I. telematicamente all Agenzia delle Entrate tramite Sister; 7. Acquisire, dal portale Sister, la ricevuta di avvenuta registrazione e di pagamento; 8. Associare la ricevuta di trasmissione e registrazione al contratto; 9. Registrare nel registro di repertorio l avvenuta registrazione; 10. Inserire copia cartacea nella raccolta dei contratti. 26

28 Tipologia di atto - 4: Atto Pubblico Notarile Informatico Il contratto verrà predisposto e firmato direttamente dal Notaio individuato dall Ente. 27

29 Registrazione Telematica UniMod 1 (vedi istruzioni inserimento dati UniMod-Sister) Inserimento DATI UTENTE: Identificarsi come Altro Pubblico Ufficiale ; Inserire l Ufficio dell Agenzia delle Entrate presso cui si registra; Inserire il proprio Codice Fiscale (del Segretario); La denominazione: Segretario comunale/provinciale; Indirizzo: dell Ente (es. Comune); Convenzione bancaria: CF Segretario (Persona fisica), CF Studio il CF Comune (Persona giuridica) IBAN della Tesoreria Comunale presso cui sono autorizzati gli altri adempimenti telematici (F24EP); Dopo aver inserito i dati richiesti dai campi della maschera ed aver cliccato sul tasto Salva verrà visualizzata in giallo la convenzione bancaria memorizzata ed attiva per l invio telematico dei contratti tramite piattaforma Sister. Infine Chiudi Questo adempimento viene effettuato solamente la prima volta che si accede ad UniMod 28

30 Registrazione Telematica UniMod 2 (vedi istruzioni inserimento dati UniMod-Sister allegata) Creazione dell Adempimento: Inserire numero di Repertorio; Codice Fiscale del Segretario e Dati dell Ufficiale Rogante; Dati generali del Titolo: Atto Pubblico Amministrativo; Atto non esente da bollo; Modalità di pagamento: pagamento eseguito con modalità diverse dalle precedenti; Soggetti Principali: Estremi dei comparenti; Registrazione e liquidazione: Importo del contratto; Creato l identificativo tra i Dati negozi liquidati, Cliccare su Imponibile ed inserire codice negozio 7003 (appalto), danti ed aventi causa; Tassazione Agenzia Entrate: codici tributo 9802 (Bollo 45,00) 9814 (Registro 168,00); Testo atto: inserire con tasti CTRL e V il testo del contratto precedentemente copiato dalla video scrittura; Salva e chiudi. 29

31 Registrazione Telematica UniMod 3 Creazione del Plico: Inserire Nuovo Plico; Inserire nel campo progressivo invio il numero consequenziale del Plico (es. n. 1 se trattasi del primo) Selezionare la convenzione bancaria Selezionare l adempimento memorizzato; Salva ; Si aprirà una schermata con il riepilogo degli importi da corrispondere all Agenzia delle Entrate, verificare la loro correttezza e cliccare sul tasto Avanti ; Cliccare sul tasto Genera Salvare il plico in formato.xlm da utilizzare per l invio tramite il portale Sister; Avviare controllo del Plico ed accertarsi che non vi siano anomalie. 30

32 Invio Telematico tramite portale SISTER Invio tramite Sister, dopo aver effettuato Primo Accesso Responsabile : Aprire la maschera Presentazione Documenti ; Cliccare su Invio di un nuovo documento ; Firmare digitalmente il Plico generato da UniMod; Selezionare invio di Prova, il sistema verifica immediatamente la correttezza del Plico ; Selezionare Invio Effettivo e premere il tasto conferma ; Il contratto è stato registrato. 31

33 Tariffe dell Imposta di Bollo sugli atti trasmessi per via Telematica - 1 Il DM 22 febbraio 2007 ha modificato la parte prima della tariffa del Testo unico dell Imposta di Bollo D.P.R. 642/1972 introducendo le nuove tariffe dovute per gli atti rogati, ricevuti o autenticati da notai o da altri pubblici ufficiali sottoposti a registrazione con procedure telematiche: per i contratti di appalto, forniture e servizi: 45,00=; per gli atti aventi per oggetto i trasferimenti o la costituzione di diritti reali di godimento su beni immobili: 230,00=; per gli atti che comportano formalità nei pubblici registri immobiliari (rimozione dei vincoli convenzionali): 155,00=. 32

34 Tariffe dell Imposta di Bollo sugli atti trasmessi per via Telematica - 2 Il Bollo forfettario (a prescindere dalle pagine) comprende: Originale; Allegati non soggetti a bollo sin dall origine; Copia per la registrazione; Copia per la trascrizione e la voltura Il Bollo forfettario NON comprende: Allegati soggetti a bollo sin dall origine (procure, estratti, CDU, ecc.) Gli allegati tecnici sono assoggettati all imposta di bollo in caso d uso ovvero se presentati all ufficio del Registro (risoluzione Agenzia delle Entrate 74/E del 2009). 33

35 Imposta di Bollo sugli atti trasmessi per via Telematica - 3 Sull atto verrà apposta la seguente dicitura: Imposta di Bollo assolta in modalità telematica mediante Modello Unico Informatico ai sensi dell art. 1, comma1/bis del D.P.R. 642 del come modificato dal D.M

36 Repertoriazione del contratto elettronico Il Repertorio sarà formato e conservato dal Segretario Generale su supporto informatico nel rispetto dei principi del D.Lgs. N. 82/2005 (CAD). In via transitoria, in attesa del perfezionamento della procedura informatica, il Segretario continuerà a formare e conservare il Repertorio su supporto cartaceo. 35

37 Conservazione del Contratto Elettronico (Art. 43 del Codice Amministrazione Digitale) E fatto obbligo all ente conservare i contratti firmati in modalità elettronica, per un tempo illimitato con tecnologie sicure che ne garantiscano anche la fruizione. Ai sensi dell art. 43 del CAD la conservazione deve essere effettuata in modo da garantire la conformità dei documenti agli originali, nel rispetto delle regole tecniche stabilite ai sensi dell articolo 71. Ad oggi le Regole Tecniche non sono ancora state approvate. Si può fare dunque riferimento alla Delibera CNIPA n. 11 del Regole tecniche per la riproduzione e conservazione di documenti su supporto ottico idoneo a garantire la conformità dei documenti agli originali che definisce il processo di conservazione digitale definita conservazione sostitutiva dei documenti: Nomina di un Responsabile della Conservazione, i cui compiti sono elencati nell art. 5 della delibera CNIPA; Definizione di un manuale di conservazione; Ogni 5 anni verificare la fruibilità dei documenti informatici e nel caso attivare le procedure di riversamento sostitutivo. 36

38 Conservazione del Contratto Elettronico (Art. 43 del Codice Amministrazione Digitale) In attesa di definire meglio le procedure organizzative in merito alla Conservazione dei contratti formati in modalità elettronica: i Notai si avvalgono di una struttura tecnologica messa a punto dalla Società informatica del Notariato, NOTARTEL, con il coordinamento della commissione informatica interna. Questo percorso è in fase di sperimentazione collaborativa, in alcuni contesti, anche per gli atti rogati dai Segretari Comunali; alcuni Comuni stanno valutando l adesione ai servizi regionali relativi all archiviazione sostitutiva nell ambito della rete telematica regionale; alcuni Comuni stanno integrando i propri software di gestione documentale con un sistema di archiviazione sostitutiva. 37

39 INCIDENTI DI PERCORSO Programma UniMod: il percorso di installazione, ovvero la scelta della cartella di destinazione, non deve assolutamente contenere spazi intermedi vedi pag. 9 manuale utente UniMod - e sul sistema operativo Windows 7 è altresì consigliabile non effettuare tale installazione su cartelle del tipo \Progam files, nel caso contrario durante la fase di controllo del plico il software va in crash. E consigliabile una cartella del tipo c:\unimodclient4_3 Tabelle del programma: E consigliabile visitare periodicamente il sito dell Agenzia, alla pagina per verificare eventuali aggiornamenti sui controlli delle formalità in particolar modo nella sezione Tabelle da aggiornare per permettere al programma di adeguare le tabelle (liste) alle modifiche normative eventualmente intervenute. Inserimento Indirizzi: Nella lista dei Comuni proposti, alcuni nomi sono preceduti da asterischi: ciò indica che quel comune è stato cancellato o non compare più nella provincia selezionata (es. Monza ora è Prov. di Monza-Brianza) tra parentesi compare la sigla della nuova provincia in cui cercare. Per persone nate all Estero, selezionare nel campo Provincia la voce Estero, nel campo Comuni compariranno gli Stati. 38

I CONTRATTI IN FORMA ELETTRONICA

I CONTRATTI IN FORMA ELETTRONICA I CONTRATTI IN FORMA ELETTRONICA ANCE- Direzione Legislazione Opere Pubbliche CAGLIARI, 27 SETTEMBRE 2013 1 LA FORMA DEI CONTRATTI ART. 11 CODICE, comma 13 - prima Il contratto è stipulato mediante atto

Dettagli

Art. 1 - Finalità. Art. 2 - Formazione del contratto in modalità elettronica

Art. 1 - Finalità. Art. 2 - Formazione del contratto in modalità elettronica DISCIPLINARE PER LA REDAZIONE, STIPULA, REGISTRAZIONE E CONSERVAZIONE DI CONTRATTI STIPULATI IN MODALITA ELETTRONICA. Art. 1 - Finalità 1. Ai sensi dell art. 11, comma 13, del D.Lgs. n. 163/2006, come

Dettagli

e, p.c. Ufficio Audit e Sicurezza SEDE

e, p.c. Ufficio Audit e Sicurezza SEDE Direzione Regionale delle Marche Ufficio Gestione Tributi Ancona, 22 marzo 2013 Ai Comuni della Regione Marche LORO SEDI e, p.c. Ufficio Audit e Sicurezza SEDE Reg. Uff. n. 7446 - All. n. 1 OGGETTO: Codice

Dettagli

DISCIPLINARE PER LA STIPULAZIONE DEI CONTRATTI IN MODALITÀ ELETTRONICA

DISCIPLINARE PER LA STIPULAZIONE DEI CONTRATTI IN MODALITÀ ELETTRONICA DISCIPLINARE PER LA STIPULAZIONE DEI CONTRATTI IN MODALITÀ ELETTRONICA Approvato con Delibera di GC n. 133 del 10 luglio 2014 C O M U N E D I C O L L E F E R R O Provincia di Roma DISCIPLINARE PER LA STIPULAZIONE

Dettagli

Prot. n. 0004601 del 05/02/2015 Monterotondo, 5 febbraio 2015

Prot. n. 0004601 del 05/02/2015 Monterotondo, 5 febbraio 2015 Prot. n. 0004601 del 05/02/2015 Monterotondo, 5 febbraio 2015 Al Dirigente del Dipartimento Governo del Territorio arch. Luca Lozzi Al Dirigente del Dipartimento Risorse Finanziarie ed Economiche dr.ssa

Dettagli

L ERA DEI CONTRATTI DIGITALI Carlo Martone Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia

L ERA DEI CONTRATTI DIGITALI Carlo Martone Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia L ERA DEI CONTRATTI DIGITALI Carlo Martone Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia Udine, 11 giugno 2013 2013: anno nuovo.norme nuove Cadeva la neve L. 221/2012 e meteoriti giuridiche 2 Le nuove disposizioni

Dettagli

ASL 2 SAVONESE. FORMA DEI CONTRATTI Tutti i contratti della Pubblica amministrazione richiedono, a pena di nullità, la forma scritta.

ASL 2 SAVONESE. FORMA DEI CONTRATTI Tutti i contratti della Pubblica amministrazione richiedono, a pena di nullità, la forma scritta. ASL 2 SAVONESE REGOLAMENTO PER LA STIPULA DEI CONTRATTI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE (Approvato con Deliberazione del Direttore Generale n 1152 del 30/12/2014) OGGETTO Il presente Regolamento, nell osservanza

Dettagli

La dematerializzazione dei documenti amministrativi. La formazione del documento digitale. Notaio Gea Arcella garcella@notariato.

La dematerializzazione dei documenti amministrativi. La formazione del documento digitale. Notaio Gea Arcella garcella@notariato. La dematerializzazione dei documenti amministrativi La normativa di riferimento (cenni al DL 179/2012 in vigore dal 20 ottobre 2012) La formazione del documento digitale Notaio Gea Arcella garcella@notariato.it

Dettagli

R E G O L A M E N T O SUI CONTRATTI IN FORMA ELETTRONICA

R E G O L A M E N T O SUI CONTRATTI IN FORMA ELETTRONICA COMUNE DI BORDIGHERA Provincia di Imperia R E G O L A M E N T O SUI CONTRATTI IN FORMA ELETTRONICA Articolo 11 comma 13 del D.L.gs 163 del 2006 e articolo 15 della Legge 7 Agosto 1990, n. 241, come modificati

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE CONTRATTI INFORMATICI

SOFTWARE GESTIONE CONTRATTI INFORMATICI SOFTWARE GESTIONE CONTRATTI INFORMATICI Gestione Contratti Informatici NORMATIVA LA STIPULA DEI CONTRATTI DAL 1 GENNAIO 2013: Decreto legge 179/2012: Ulteriori misure urgenti per la crescita del Paese

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE CONTRATTI INFORMATICI

SOFTWARE GESTIONE CONTRATTI INFORMATICI s.r.l. LA SUITE SOFTWARE SOFTWARE GESTIONE CONTRATTI INFORMATICI Gestione Contratti Informatici NORMATIVA LA STIPULA DEI CONTRATTI DAL 1 GENNAIO 2013: Decreto legge 179/2012: Ulteriori misure urgenti per

Dettagli

I riflessi della responsabilità notarile nell attività amministrativa. Notaio Gea Arcella garcella@notariato.it

I riflessi della responsabilità notarile nell attività amministrativa. Notaio Gea Arcella garcella@notariato.it I riflessi della responsabilità notarile nell attività amministrativa L atto notarile informatico e l atto amministrativo informatico Notaio Gea Arcella garcella@notariato.it Trieste 18 ottobre 2013 1

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA STIPULA DEI CONTRATTI E LE FUNZIONI DELL UFFICIALE ROGANTE

REGOLAMENTO PER LA STIPULA DEI CONTRATTI E LE FUNZIONI DELL UFFICIALE ROGANTE REGOLAMENTO PER LA STIPULA DEI CONTRATTI E LE FUNZIONI DELL UFFICIALE ROGANTE Approvato con deliberazione del C.d.A. n. 65 del 9 aprile 2014 PREMESSA Il presente regolamento indica: - i criteri cui l Ente

Dettagli

PRIMO PASSO. Agenzia Entrate Direzione Provinciale di Trento Ufficio Gestione Tributi

PRIMO PASSO. Agenzia Entrate Direzione Provinciale di Trento Ufficio Gestione Tributi Manuale Tutorial REGISTRAZIONE ATTI TELEMATICI da parte degli ENTI PUBBLICI PRIMO PASSO Gli Enti interessati all'invio telematico richiedono l abilitazione al servizio compilando l apposito modello disponibile

Dettagli

RISOLUZIONE N. 194/E

RISOLUZIONE N. 194/E RISOLUZIONE N. 194/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 16 maggio 2008 OGGETTO: imposta di bollo Art. 1, comma 1-bis, della tariffa allegata al DPR 26 ottobre 1972, n. 642. Allegati agli

Dettagli

Le modalità di stipula dei contratti pubblici

Le modalità di stipula dei contratti pubblici Le modalità di stipula dei contratti pubblici Dott. Turcato Gian Paolo Vecchio testo Art. 11, comma 13, D.Lgs. n. 163/2006 è stipulato mediante atto pubblico notarile, o mediante forma pubblica amministrativa

Dettagli

CIRCOLARE N. 58/E. Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti. Roma 17 ottobre 2008

CIRCOLARE N. 58/E. Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti. Roma 17 ottobre 2008 CIRCOLARE N. 58/E Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti Roma 17 ottobre 2008 Oggetto: Trasferimento di quote di S.r.l. Art. 36 del decreto legge 25 giugno 2008, n. 112, convertito, con modificazioni,

Dettagli

Fondazione Luca Pacioli

Fondazione Luca Pacioli Fondazione Luca Pacioli TENUTA E CONSERVAZIONE DELLE SCRITTURE CONTABILI CON MODALITA INFORMATICHE Documento n. 27 del 24 ottobre 2005 CIRCOLARE Via G. Paisiello, 24 00198 Roma tel.: 06/85.440.1 (fax 06/85.440.223)

Dettagli

Fatturazione elettronica adempimento degli obblighi fiscali e tenuta delle scritture contabili mediante strumenti digitali

Fatturazione elettronica adempimento degli obblighi fiscali e tenuta delle scritture contabili mediante strumenti digitali Fatturazione elettronica adempimento degli obblighi fiscali e tenuta delle scritture contabili mediante strumenti digitali Milano, 4 giugno 2004 Avv. Luigi Neirotti Studio Legale Tributario - EYLaw 1 Normativa

Dettagli

COMUNE DI AREZZO DIREZIONE SERVIZI FINANZIARI SERVIZIO GARE E PATRIMONIO DISCIPLINARE DI GARA

COMUNE DI AREZZO DIREZIONE SERVIZI FINANZIARI SERVIZIO GARE E PATRIMONIO DISCIPLINARE DI GARA COMUNE DI AREZZO DIREZIONE SERVIZI FINANZIARI SERVIZIO GARE E PATRIMONIO DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE 1 In esecuzione della deliberazione di Consiglio

Dettagli

AZIENDA PUBBLICA DI SERVIZI ALLA PERSONA SOLIDARIETA - MONS. D. CADORE. Allegato allo schema di convenzione per la gestione del

AZIENDA PUBBLICA DI SERVIZI ALLA PERSONA SOLIDARIETA - MONS. D. CADORE. Allegato allo schema di convenzione per la gestione del AZIENDA PUBBLICA DI SERVIZI ALLA PERSONA SOLIDARIETA - MONS. D. CADORE ALLEGATO A) ALLA DELIBERAZIONE C.D.A N. 10 IN DATA 15.04.2016 Allegato allo schema di convenzione per la gestione del Servizio di

Dettagli

CONFERENZA DELLE REGIONI E DELLE PROVINCE AUTONOME 13/121/CU06/C4

CONFERENZA DELLE REGIONI E DELLE PROVINCE AUTONOME 13/121/CU06/C4 CONFERENZA DELLE REGIONI E DELLE PROVINCE AUTONOME 13/121/CU06/C4 INTESA SULLE MODALITÀ DI STIPULA DEI CONTRATTI PUBBLICI CONCLUSI AI SENSI DELL ARTICOLO 6, COMMA 3 DEL DECRETO LEGGE 18 OTTOBRE 2012, N.

Dettagli

ISCRIZIONE AL REGISTRO IMPRESE DEGLI ATTI DI TRASFERIMENTO DI QUOTE DI SRL A CURA DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEI NOTAI

ISCRIZIONE AL REGISTRO IMPRESE DEGLI ATTI DI TRASFERIMENTO DI QUOTE DI SRL A CURA DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEI NOTAI ISCRIZIONE AL REGISTRO IMPRESE DEGLI ATTI DI TRASFERIMENTO DI QUOTE DI SRL A CURA DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEI NOTAI Ottobre 2008 1 Art. 36 comma 1-bis legge 133/2008 e suo coordinamento con le norme

Dettagli

LA PREPARAZIONE E L INVIO TELEMATICO DEL BILANCIO D ESERCIZIO E DELL ELENCO SOCI CON L UTILIZZO DEL SOFTWARE FEDRA O ALTRI PROGRAMMI COMPATIBILI

LA PREPARAZIONE E L INVIO TELEMATICO DEL BILANCIO D ESERCIZIO E DELL ELENCO SOCI CON L UTILIZZO DEL SOFTWARE FEDRA O ALTRI PROGRAMMI COMPATIBILI LA PREPARAZIONE E L INVIO TELEMATICO DEL BILANCIO D ESERCIZIO E DELL ELENCO SOCI CON L UTILIZZO DEL SOFTWARE FEDRA O ALTRI PROGRAMMI COMPATIBILI di Claudio Venturi Sommario: 1. Premessa. 2. Preparazione

Dettagli

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Prot. n. 02/ALBO/CN 11 SETTEMBRE 2013 Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare ALBO NAZIONALE GESTORI AMBIENTALI Deliberazione 11 settembre 2013 Regolamento per la gestione telematica

Dettagli

La Conservazione Sostitutiva dei Libri Contabili alla luce delle novità normative. Relatore Avv. Valentina Frediani

La Conservazione Sostitutiva dei Libri Contabili alla luce delle novità normative. Relatore Avv. Valentina Frediani La Conservazione Sostitutiva dei Libri Contabili alla luce delle novità normative Relatore Avv. Valentina Frediani 2 La conservazione elettronica dei documenti e le formalità da rispettare L argomento

Dettagli

Direttive concernenti le comunicazioni con le pubbliche amministrazioni e lo scambio di documenti per via telematica.

Direttive concernenti le comunicazioni con le pubbliche amministrazioni e lo scambio di documenti per via telematica. ALLEGATO A) Direttive concernenti le comunicazioni con le pubbliche amministrazioni e lo scambio di documenti per via telematica. 1. Premessa Le presenti direttive disciplinano le comunicazioni telematiche

Dettagli

Visto Visto Visto Visto Visto Visto Visto Vista

Visto Visto  Visto Visto Visto Visto Visto Vista Approvazione del formato elettronico dei modelli di certificato tipo inerenti il registro delle imprese di cui al decreto ministeriale 13 luglio 2004, come modificato e integrato dal decreto ministeriale

Dettagli

PER IL RILASCIO E L UTILIZZO DEL SERVIZIO DI POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA DELL AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA FEDERICO II PER FINI ISTITUZIONALI

PER IL RILASCIO E L UTILIZZO DEL SERVIZIO DI POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA DELL AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA FEDERICO II PER FINI ISTITUZIONALI REGOLAMENTO PER IL RILASCIO E L UTILIZZO DEL SERVIZIO DI POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA DELL AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA FEDERICO II PER FINI ISTITUZIONALI Approvato con deliberazione n. 463 del 10.08.2015

Dettagli

IL RAGIONIERE GENERALE DELLO STATO

IL RAGIONIERE GENERALE DELLO STATO Determina del Ragioniere generale dello Stato concernente le modalità di trasmissione e gestione di dati e comunicazioni ai Registri di cui al decreto legislativo 27 gennaio 2010, n. 39, concernente la

Dettagli

Documento informatico e firme elettroniche

Documento informatico e firme elettroniche Documento informatico e firme elettroniche Prof. Avv. Giusella Finocchiaro Studio legale Finocchiaro www.studiolegalefinocchiaro.it www.blogstudiolegalefinocchiaro.it Le firme elettroniche Il documento

Dettagli

CIRCOLARE N. 2. N pagine complessive:10 L originale cartaceo firmato è archiviato presso l Ente emittente

CIRCOLARE N. 2. N pagine complessive:10 L originale cartaceo firmato è archiviato presso l Ente emittente CIRCOLARE N. 2 PROT. N 3135 ENTE EMITTENTE: OGGETTO: DESTINATARI: Direzione Centrale Cartografia, Catasto e Pubblicità Immobiliare Attivazione del servizio di trasmissione telematica del modello unico

Dettagli

PROVINCIA DI COSENZA DISPOSIZIONI ATTUATIVE PER LA DISCIPLINA DELL ALBO PRETORIO ON-LINE

PROVINCIA DI COSENZA DISPOSIZIONI ATTUATIVE PER LA DISCIPLINA DELL ALBO PRETORIO ON-LINE PROVINCIA DI COSENZA DISPOSIZIONI ATTUATIVE PER LA DISCIPLINA DELL ALBO PRETORIO ON-LINE INDICE GENERALE Art. 1 - Oggetto Art. 2 - Istituzione dell Albo Pretorio on-line Art. 3 - Finalità della pubblicazione

Dettagli

a) GENERAZIONE DELL IMMAGINE DELL ASSEGNO (art. 3 e capitoli 1 e 2 dell Allegato tecnico)

a) GENERAZIONE DELL IMMAGINE DELL ASSEGNO (art. 3 e capitoli 1 e 2 dell Allegato tecnico) Osservazioni a cura di ANORC (Associazione Nazionale Operatori e Responsabili della Conservazione digitale), ANORC Professioni e AIFAG (Associazione Italiana Firma elettronica Avanzata biometrica e grafometrica)

Dettagli

Guida alla trasmissione della richiesta di erogazione della prima quota di contributo v.2

Guida alla trasmissione della richiesta di erogazione della prima quota di contributo v.2 Guida alla trasmissione della richiesta di erogazione della prima quota di contributo v.2 1. Credenziali di accesso alla piattaforma Ai fini della trasmissione della richiesta di erogazione della prima

Dettagli

RISOLUZIONE N. 220/E. Con l interpello specificato in oggetto, concernente l interpretazione del D.M. 23 gennaio 2004, è stato esposto il seguente

RISOLUZIONE N. 220/E. Con l interpello specificato in oggetto, concernente l interpretazione del D.M. 23 gennaio 2004, è stato esposto il seguente RISOLUZIONE N. 220/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 13 agosto 2009 OGGETTO: Istanza di interpello - Art. 11 della legge n. 212 del 2000 - Conservazione sostitutiva dei documenti analogici

Dettagli

R E G I O N E U M B R I A GIUNTA REGIONALE. Direzione Affari Generali della Presidenza e della Giunta regionale. Servizio Segreteria della Giunta

R E G I O N E U M B R I A GIUNTA REGIONALE. Direzione Affari Generali della Presidenza e della Giunta regionale. Servizio Segreteria della Giunta R E G I O N E U M B R I A GIUNTA REGIONALE Direzione Affari Generali della Presidenza e della Giunta regionale Servizio Segreteria della Giunta Disciplinare sull utilizzo della posta elettronica certificata

Dettagli

dott. Enrico ZANETTI

dott. Enrico ZANETTI TRASFERIMENTI DI QUOTE DI SRL PROCEDURA CON FIRMA DIGITALE dott. Enrico ZANETTI Diretta 27 ottobre 2008 PROFILI INTRODUTTIVI CO. 1-BIS DELL ART. 36 DEL DL 112/2008 L ATTO DI TRASFERIMENTO DI CUI AL SECONDO

Dettagli

DOCUMENTI INFORMATICI CONSERVAZIONE e RIPRODUZIONE ai FINI degli OBBLIGHI FISCALI

DOCUMENTI INFORMATICI CONSERVAZIONE e RIPRODUZIONE ai FINI degli OBBLIGHI FISCALI Circolare informativa per la clientela Settembre Nr. 2 DOCUMENTI INFORMATICI CONSERVAZIONE e RIPRODUZIONE ai FINI degli OBBLIGHI FISCALI In questa Circolare 1. Codice dell amministrazione digitale 2. Modifiche

Dettagli

LA DOMANDA DI INSINUAZIONE AL PASSIVO ALLA LUCE DEL D.P.C.M. 13.11.2014. RIMINI 12 GIUGNO 2015 RELATORE: Avv. Andrea Deangeli

LA DOMANDA DI INSINUAZIONE AL PASSIVO ALLA LUCE DEL D.P.C.M. 13.11.2014. RIMINI 12 GIUGNO 2015 RELATORE: Avv. Andrea Deangeli LA DOMANDA DI INSINUAZIONE AL PASSIVO ALLA LUCE DEL D.P.C.M. 13.11.2014 RIMINI 12 GIUGNO 2015 RELATORE: Avv. Andrea Deangeli LA DOMANDA DI INSINUAZIONE AL PASSIVO ALLA LUCE DEL D.P.C.M. 13.11.2014 RIMINI

Dettagli

Testo in vigore dal 3 agosto 2010 IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

Testo in vigore dal 3 agosto 2010 IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA DECRETO LEGISLATIVO 2 luglio 2010, n. 110 Disposizioni in materia di atto pubblico informatico redatto dal notaio, a norma dell'articolo 65 della legge 18 giugno 2009, n. 69. (10G0132) (GU n. 166 del 19-7-2010

Dettagli

IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI dalla G.U. n. 59 del 12 marzo 2014 (s.o. n. 20) DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 3 dicembre 2013 Regole tecniche in materia di sistema di conservazione ai sensi degli articoli 20, commi

Dettagli

OPENKEY S.r.l. - Via Luigi Dari, 14-63100, Ascoli Piceno (AP) - http://www.openkey.it - info@openkey.it

OPENKEY S.r.l. - Via Luigi Dari, 14-63100, Ascoli Piceno (AP) - http://www.openkey.it - info@openkey.it DECRETO LEGISLATIVO 2 luglio 2010, n. 110: Disposizioni in materia di atto pubblico informatico redatto dal notaio, a norma dell'articolo 65 della legge 18 giugno 2009, n. 69 1. (Gazzetta Ufficiale n.

Dettagli

5. VALIDAZIONE E SCARICO DELLA PRATICA DISTINTA DI ACCOMPAGNAMENTO

5. VALIDAZIONE E SCARICO DELLA PRATICA DISTINTA DI ACCOMPAGNAMENTO 5. VALIDAZIONE E SCARICO DELLA PRATICA DISTINTA DI ACCOMPAGNAMENTO In questo capitolo tratteremo: a) dello scarico della pratica, b) della predisposizione della distinta di accompagnamento e c) di tutte

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento.

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento. PROT. N. 2010/143663 Provvedimento attuativo della comunicazione dell impronta relativa ai documenti informatici rilevanti ai fini tributari, ai sensi dell articolo 5 del decreto 23 gennaio 2004. IL DIRETTORE

Dettagli

Comune di Bassano del Grappa

Comune di Bassano del Grappa Comune di Bassano del Grappa DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Registro Unico 1247 / 2014 Area Staff OGGETTO: ACQUISIZIONE SERVIZIO AGGIORNAMENTO TECNOLOGICO DEL SOFTWARE APPLICATIVO PER LA GESTIONE ECONOMICA

Dettagli

Il nuovo CAD: luci e ombre Prof. ing. Pierluigi Ridolfi Università di Bologna

Il nuovo CAD: luci e ombre Prof. ing. Pierluigi Ridolfi Università di Bologna Il nuovo CAD: luci e ombre Prof. ing. Pierluigi Ridolfi Università di Bologna Genova Ospedali Galliera 14 ottobre 2011 CAD Dlgs. 7 marzo 2005, n. 82. Modificato e integrato dal Dlgs. 4 aprile 2006, n.

Dettagli

COMUNE DI CALCIO Provincia di Bergamo

COMUNE DI CALCIO Provincia di Bergamo COMUNE DI CALCIO Provincia di Bergamo AREA AFFARI GENERALI COPIA DETERMINAZIONE N.6/ 2 DEL 09/01/2015 OGGETTO: AFFIDAMENTO DIRETTO DEL SERVIZIO DI POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA - NR. 5 CASELLE PEC PER

Dettagli

RISOLUZIONE 353/E QUESITO. Le questioni rappresentate dall interpellante sono così riassumibili:

RISOLUZIONE 353/E QUESITO. Le questioni rappresentate dall interpellante sono così riassumibili: RISOLUZIONE 353/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 05 dicembre 2007 OGGETTO: Istanza di interpello ART. 11, legge 27 luglio 2000, n. 212. Imposta di bollo art. 1, comma 1-bis.1 della tariffa.

Dettagli

Registri delle Imprese della LIGURIA

Registri delle Imprese della LIGURIA Registri delle Imprese della LIGURIA ISTRUZIONI per l iscrizione nel Registro delle Imprese degli atti di: trasferimento di partecipazioni di S.R.L. recesso di socio di S.R.L. trasferimento sede sociale

Dettagli

C O M U N E D I F E R M O

C O M U N E D I F E R M O C O M U N E D I F E R M O ---==*==--- Repertorio n.. del.. OGGETTO: AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEI CENTRI SOCIO EDUCATIVI RIABILITATIVI DIURNI PER DISABILI DEL COMUNE DI FERMO. Codice C.I.G. 64128589D3

Dettagli

La conservazione elettronica dei documenti nell attuale scenario normativo Norme, regole, esempi concreti. Relatore : Mautino Luisella

La conservazione elettronica dei documenti nell attuale scenario normativo Norme, regole, esempi concreti. Relatore : Mautino Luisella La conservazione elettronica dei documenti nell attuale scenario normativo Norme, regole, esempi concreti Relatore : Mautino Luisella INDICE Quadro normativo vigente Documenti da archiviare definizioni

Dettagli

Atto notarile informatico

Atto notarile informatico Angelo Busani Atto notarile informatico Norme & ICT: digitalizzazione, bilanci, IAS IFRS, e commerce Fare clic per modificare lo stile del sottotitolo dello schema 26.11.2010 Politecnico di Torino D.Lgs.

Dettagli

società "Enervit S.p.A." con sede in Milano, in Viale Achille Papa n. 30, capitale sociale Euro 4.628.000,00 interamente versato, iscritta nel

società Enervit S.p.A. con sede in Milano, in Viale Achille Papa n. 30, capitale sociale Euro 4.628.000,00 interamente versato, iscritta nel 1 & A s s o c i a t i!" #$!"" N. 54699 di Repertorio N. 13737 di Raccolta VERBALE DI ASSEMBLEA REPUBBLICA ITALIANA 19 ottobre 2015 L'anno duemilaquindici, il giorno diciannove del mese di ottobre alle

Dettagli

Integrazioni Volontarie Firma Elettronica o Firma Autografa? Certificato di Ruolo

Integrazioni Volontarie Firma Elettronica o Firma Autografa? Certificato di Ruolo Integrazioni Volontarie Firma Elettronica o Firma Autografa? Certificato di Ruolo Hanno inviato pratiche 76 professionisti Pratiche inviate al 17/10/2014: 164 Hanno inviato pratiche 76 professionisti Pratiche

Dettagli

Determina Servizi Sociali ed Educativi/0000042 del 04/02/2013

Determina Servizi Sociali ed Educativi/0000042 del 04/02/2013 Comune di Novara Determina Servizi Sociali ed Educativi/0000042 del 04/02/2013 Area / Servizio Servizi Sociali Educativi (23.UdO) Proposta Istruttoria Unità Servizi Sociali Educativi (23.UdO) Proponente

Dettagli

COMUNE DI BORDIGHERA (IM)

COMUNE DI BORDIGHERA (IM) COMUNE DI BORDIGHERA (IM) Repertorio n. APPALTO DEI SERVIZI DI (CIG ). ============= R E P U B B L I C A I T A L I A N A ============== L anno duemila, il giorno del mese di ( / / ), in Bordighera (Im),

Dettagli

PROCEDURA OPERATIVA N. 105 DEL 8 GIUGNO 2006 PROT. N. 42877 modificata dalla PROCEDURA OPERATIVA N. 106 DEL 16 GIUGNO 2006 PROT. N.

PROCEDURA OPERATIVA N. 105 DEL 8 GIUGNO 2006 PROT. N. 42877 modificata dalla PROCEDURA OPERATIVA N. 106 DEL 16 GIUGNO 2006 PROT. N. PROCEDURA OPERATIVA N. 105 DEL 8 GIUGNO 2006 PROT. N. 42877 modificata dalla PROCEDURA OPERATIVA N. 106 DEL 16 GIUGNO 2006 PROT. N. 45067 Gestione del servizio di trasmissione telematica del modello unico

Dettagli

Comune di Ponte San Pietro Cümü de Pùt San Piero Provincia di Bergamo Bèrghem

Comune di Ponte San Pietro Cümü de Pùt San Piero Provincia di Bergamo Bèrghem Comune di Ponte San Pietro Cümü de Pùt San Piero Provincia di Bergamo Bèrghem SETTORE 2 SERVIZIO 2.02 Gestione dei servizi sul territorio e delle infrastrutture Pianificazione e progettazione ll.pp. BANDO

Dettagli

Il documento informatico: sottoscrizione e conservazione

Il documento informatico: sottoscrizione e conservazione Il documento informatico: sottoscrizione e conservazione Prof. Avv. Giusella Finocchiaro Studio legale Finocchiaro www. studiolegalefinocchiaro.it 1 Il quadro normativo Percorso lungo e complesso: normativa

Dettagli

COMUNE DI BRUSAPORTO PROVINCIA DI BERGAMO

COMUNE DI BRUSAPORTO PROVINCIA DI BERGAMO DETERMINAZIONE N. 100 DEL 17 marzo 2014 COPIA N. Proposta Settore: 34 OGGETTO: COD CIG ZA90E017AD. MANUTENZIONE ALLE APPARECCHIATURE ANTINCENDIO ED ANTINFORTUNISTICHE PRESSO GLI EDIFICI COMUNALI (ESTINTORI

Dettagli

Posta Elettronica Certificata obbligo e opportunità per le Imprese e la PA

Posta Elettronica Certificata obbligo e opportunità per le Imprese e la PA Posta Elettronica Certificata obbligo e opportunità per le Imprese e la PA Belluno 28 gennaio 2014 www.feinar.it PEC: Posta Elettronica Certificata Che cos'è e come funziona la PEC 3 PEC: Posta Elettronica

Dettagli

La conservazione sostitutiva fatture elettroniche e documenti digitali è il sistema attraverso il quale professionisti, aziende e autonomi possono

La conservazione sostitutiva fatture elettroniche e documenti digitali è il sistema attraverso il quale professionisti, aziende e autonomi possono La conservazione sostitutiva fatture elettroniche e documenti digitali è il sistema attraverso il quale professionisti, aziende e autonomi possono creare, emettere, gestire, archiviare e conservare fatture

Dettagli

- che il Consiglio di Amministrazione della società "Enervit S.p.A.", come risulta dal citato verbale in data 19 ottobre 2015 a mio rogito al n.

- che il Consiglio di Amministrazione della società Enervit S.p.A., come risulta dal citato verbale in data 19 ottobre 2015 a mio rogito al n. 1 & A s s o c i a t i!" #$!"" N. 55231 di Repertorio N. 13941 di Raccolta ATTO DI FUSIONE REPUBBLICA ITALIANA 21 dicembre 2015 L'anno duemilaquindici, il giorno ventuno del mese di dicembre. In Milano,

Dettagli

Gestione della privacy nell'e-procurement

Gestione della privacy nell'e-procurement Gestione della privacy nell'e-procurement l'esempio della piattaforma telematica di EmPULIA Centrale di acquisto territoriale della Regione Puglia Avv. Pasquale Lopriore Divisione Informatica Telematica

Dettagli

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) SETTORE ESECUZIONE PAGAMENTI, SISTEMI E SICUREZZA INFORMATICA

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) SETTORE ESECUZIONE PAGAMENTI, SISTEMI E SICUREZZA INFORMATICA ART A Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) SETTORE ESECUZIONE PAGAMENTI, SISTEMI E SICUREZZA INFORMATICA Decreto n. 140 del 8 novembre 2012 Oggetto: Acquisizione

Dettagli

COMUNE DI CANEGRATE. (Provincia di Milano) CONTRATTO PER L AFFIDAMENTO DEI LAVORI DI ABBATTIMENTO

COMUNE DI CANEGRATE. (Provincia di Milano) CONTRATTO PER L AFFIDAMENTO DEI LAVORI DI ABBATTIMENTO Marca da bollo assolta virtualmente con F23 Repertorio n. COMUNE DI CANEGRATE (Provincia di Milano) CONTRATTO PER L AFFIDAMENTO DEI LAVORI DI ABBATTIMENTO BARRIERE ARCHITETTONICHE NELLE VIE E. TOTI/VERDI

Dettagli

UTILIZZO della FIRMA DIGITALE sugli ATTESTATI DI PRESTAZIONE ENERGETICA (APE) 1 FIRMA DIGITALE E APE

UTILIZZO della FIRMA DIGITALE sugli ATTESTATI DI PRESTAZIONE ENERGETICA (APE) 1 FIRMA DIGITALE E APE UTILIZZO della FIRMA DIGITALE sugli ATTESTATI DI PRESTAZIONE ENERGETICA (APE) 1 FIRMA DIGITALE E APE 1 Cosa è la firma digitale La firma digitale è il risultato di un informazione informatica (validazione)

Dettagli

Il Momento Legislativo

Il Momento Legislativo Il Momento Legislativo Modulo PCT Redattore atti Iscrizione a ruolo telematica delle procedure esecutive mobiliari, immobiliari e presso terzi 31 marzo 2015 1 Introduzione Le diapositive che seguono illustreranno

Dettagli

MANUALE DI GESTIONE DEL PROTOCOLLO INFORMATICO

MANUALE DI GESTIONE DEL PROTOCOLLO INFORMATICO Prot. n. 4519 del 12/10/2015 MANUALE DI GESTIONE DEL PROTOCOLLO INFORMATICO PREMESSA II presente manuale, previsto dall'art. 5 del DPCM 3 dicembre 2013, descrive il sistema di gestione e di conservazione

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA Settore Lavori Pubblici Servizio Amministrativo Direttore di Settore e R.U.P. arch. Antonello Longoni Protocollo int. n. 15993 AL/gp Lecco, 18.03.2015 DISCIPLINARE DI GARA Cottimo fiduciario ad affidamento

Dettagli

La sottoscrizione del bilancio

La sottoscrizione del bilancio Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 159 26.05.2015 La sottoscrizione del bilancio Categoria: Bilancio e contabilità Sottocategoria: Varie Secondo quanto previsto dall articolo 2435,

Dettagli

COMUNE DI MARACALAGONIS PROVINCIA DI CAGLIARI

COMUNE DI MARACALAGONIS PROVINCIA DI CAGLIARI COMUNE DI MARACALAGONIS PROVINCIA DI CAGLIARI SERVIZIO GIURIDICO SOCIALE C O P I A DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO N. 778 del 30/11/2015 del registro generale OGGETTO: ATTO DI SOTTOMISSIONE

Dettagli

OGGETTO: Interpello ai sensi dell art. 11 della legge n. 212 del 2000 conservazione elettronica dei titoli di acquisto di beni agevolati

OGGETTO: Interpello ai sensi dell art. 11 della legge n. 212 del 2000 conservazione elettronica dei titoli di acquisto di beni agevolati RISOLUZIONE N. 52/E Roma, 17 giugno 2010 Direzione Centrale Normativa OGGETTO: Interpello ai sensi dell art. 11 della legge n. 212 del 2000 conservazione elettronica dei titoli di acquisto di beni agevolati

Dettagli

DIREZIONE GESTIONE TRIBUTI e MONOPOLIO GIOCHI UFFICIO APPARECCHI DA INTRATTENIMENTO LINEE GUIDA INDICE

DIREZIONE GESTIONE TRIBUTI e MONOPOLIO GIOCHI UFFICIO APPARECCHI DA INTRATTENIMENTO LINEE GUIDA INDICE DIREZIONE GESTIONE TRIBUTI e MONOPOLIO GIOCHI UFFICIO APPARECCHI DA INTRATTENIMENTO LINEE GUIDA INDICE - CREDENZIALI DI ACCESSO E REGISTRAZIONE NELL AREA RISERVATA - COMPILAZIONE DOMANDA ISCRIZIONE - FIRMA

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATICO E FIRME ELETTRONICHE, PAGAMENTI, LIBRI E SCRITTURE

DOCUMENTO INFORMATICO E FIRME ELETTRONICHE, PAGAMENTI, LIBRI E SCRITTURE DOCUMENTO INFORMATICO E FIRME ELETTRONICHE, PAGAMENTI, LIBRI E SCRITTURE Art 1 c. 1., q DEFINIZIONE DI DOCUMENTO INFORMATICO documento informatico: la rappresentazione informatica di atti, fatti o dati

Dettagli

& A s s o c i a t i ATTO. 18 ottobre 2012 REP. N. 21.863/12.664 NOTAIO MARIO NOTARI

& A s s o c i a t i ATTO. 18 ottobre 2012 REP. N. 21.863/12.664 NOTAIO MARIO NOTARI & A s s o c i a t i!" #$!"" ATTO 18 ottobre 2012 REP. N. 21.863/12.664 NOTAIO MARIO NOTARI N. 21863 di Repertorio N. 12664 di Raccolta MODIFICA DI EMISSIONE DI PRESTITO OBBLIGAZIONARIO REPUBBLICA ITALIANA

Dettagli

COMUNE DI POLLUTRI Provincia di Chieti

COMUNE DI POLLUTRI Provincia di Chieti COMUNE DI POLLUTRI Provincia di Chieti V E R B A L E D I D E L I B E R A Z I O N E D E L L A G I U N T A C O M U N A L E NUMERO 62 DATA 20/10/2015 OGGETTO: Nomina del Responsabile del Procedimento di Conservazione

Dettagli

La predisposizione delle pratiche telematiche mediante ComUnica e l'accesso ai servizi del registro delle imprese

La predisposizione delle pratiche telematiche mediante ComUnica e l'accesso ai servizi del registro delle imprese La predisposizione delle pratiche telematiche mediante ComUnica e l'accesso ai servizi del registro delle imprese Forlì, 30 novembre 2010 A CURA DI :Maria Giovanna Briganti- Conservatore Registro delle

Dettagli

DOCUMENTI INFORMATICI, POSTA CERTIFICATA E DEMATERIALIZZAZIONE

DOCUMENTI INFORMATICI, POSTA CERTIFICATA E DEMATERIALIZZAZIONE Prof. Stefano Pigliapoco DOCUMENTI INFORMATICI, POSTA CERTIFICATA E DEMATERIALIZZAZIONE s.pigliapoco@unimc.it Codice dell amministrazione digitale Il codice dell amministrazione digitale (Co.A.Di.) è contenuto

Dettagli

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Prot. n. 01/ALBO/CN 23 LUGLIO 2014 Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare ALBO NAZIONALE GESTORI AMBIENTALI Deliberazione 23 Luglio 2014 Modalità per la fruizione telematica dei

Dettagli

COMUNE DI PALAZZOLO ACREIDE PROVINCIA DI SIRACUSA UFFICIO TECNICO

COMUNE DI PALAZZOLO ACREIDE PROVINCIA DI SIRACUSA UFFICIO TECNICO COMUNE DI PALAZZOLO ACREIDE PROVINCIA DI SIRACUSA UFFICIO TECNICO In esecuzione alla Determina del Dirigente del 4 Settore LL.PP. e Servizi Ufficio Tecnico - del Comune di Palazzolo Acreide n. 187 del

Dettagli

Presentazione della domanda di Voucher in modalità telematica

Presentazione della domanda di Voucher in modalità telematica BANDO VOUCHER PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE MICRO, PICCOLE E MEDIE IMPRESE LOMBARDE 2012 Accordo di Programma Competitività tra Regione Lombardia e le Camere di Commercio lombarde Decreto n. 705 del

Dettagli

Servizio Tecnico Strumentale, Sicurezza sui Luoghi di Lavoro

Servizio Tecnico Strumentale, Sicurezza sui Luoghi di Lavoro DETERMINAZIONE N. 773 DEL 16/12/2015 Servizio Tecnico Strumentale, Sicurezza sui Luoghi di Lavoro Struttura proponente: AREA INFORMATICA OGGETTO: ORDINE DIRETTO DI ACQUISTO SU STRUMENTO DI NEGOZIAZIONE

Dettagli

NUOVE MODALITÀ DI ATTUAZIONE DEGLI OBBLIGHI FISCALI INERENTI AI DOCUMENTI INFORMATICI CON RILEVANZA TRIBUTARIA

NUOVE MODALITÀ DI ATTUAZIONE DEGLI OBBLIGHI FISCALI INERENTI AI DOCUMENTI INFORMATICI CON RILEVANZA TRIBUTARIA Segnalazioni Novità Prassi Interpretative NUOVE MODALITÀ DI ATTUAZIONE DEGLI OBBLIGHI FISCALI INERENTI AI DOCUMENTI INFORMATICI CON RILEVANZA TRIBUTARIA Il decreto del Ministro dell economia e delle finanze

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA ADESIONE ALL ACCORDO QUADRO. per la realizzazione di lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria, ai sensi

REPUBBLICA ITALIANA ADESIONE ALL ACCORDO QUADRO. per la realizzazione di lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria, ai sensi Repertorio n. 2668 Prot. 2014/13387/CAL REPUBBLICA ITALIANA ADESIONE ALL ACCORDO QUADRO per la realizzazione di lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria, ai sensi dell art. 12, comma 5, D.L. 98/2011,

Dettagli

Il nuovo CAD L atto pubblico informatico

Il nuovo CAD L atto pubblico informatico Il nuovo CAD L atto pubblico informatico Prof. Avv. Giusella Finocchiaro Studio legale Finocchiaro www.studiolegalefinocchiaro.it www.blogstudiolegalefinocchiaro.it Il nuovo CAD Il nuovo Codice dell Amministrazione

Dettagli

& A s s o c i a t i ATTO. 1 ottobre 2012 REP. N. 63.911/10.524 NOTAIO FILIPPO ZABBAN

& A s s o c i a t i ATTO. 1 ottobre 2012 REP. N. 63.911/10.524 NOTAIO FILIPPO ZABBAN & A s s o c i a t i!" #$!"" ATTO 1 ottobre 2012 REP. N. 63.911/10.524 NOTAIO FILIPPO ZABBAN N. 63911 di Repertorio N. 10524 di Raccolta EMISSIONE DI PRESTITO OBBLIGAZIONARIO REPUBBLICA ITALIANA 1 ottobre

Dettagli

CAPITOLATO PER LA FORNITURA DI LIBRI DI TESTO PER LE SCUOLE PRIMARIE DEL COMUNE DI CORSICO - ANNO SCOLASTICO 2014/2015

CAPITOLATO PER LA FORNITURA DI LIBRI DI TESTO PER LE SCUOLE PRIMARIE DEL COMUNE DI CORSICO - ANNO SCOLASTICO 2014/2015 Allegato 1 CAPITOLATO PER LA FORNITURA DI LIBRI DI TESTO PER LE SCUOLE PRIMARIE DEL COMUNE DI CORSICO - ANNO SCOLASTICO 2014/2015 Art. 1 OGGETTO DELLA FORNITURA L appalto ha per oggetto la fornitura di

Dettagli

SU@P. Comune di AFRAGOLA Servizio S.U.A.P. Attivazione del S.U.A.P. Telematico Informazioni sulle procedure telematiche

SU@P. Comune di AFRAGOLA Servizio S.U.A.P. Attivazione del S.U.A.P. Telematico Informazioni sulle procedure telematiche SU@P Comune di AFRAGOLA Servizio S.U.A.P. Attivazione del S.U.A.P. Telematico Informazioni sulle procedure telematiche Modalità di presentazione telematica delle istanze e delle SCIA La S.C.I.A. (Segnalazione

Dettagli

Nuovo sistema informativo dei servizi di pubblicità immobiliare

Nuovo sistema informativo dei servizi di pubblicità immobiliare Nuovo sistema informativo dei servizi di pubblicità immobiliare La pubblicità immobiliare: a che punto siamo Il sistema attuale: criticità La normativa 20 giugno 2007 2 Il sistema attuale: Criticità Il

Dettagli

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti DIPARTIMENTO PER LE INFRASTRUTTURE, I SERVIZI INFORMATIVI E STATISTICI DIREZIONE GENERALE EDILIZIA STATALE E INTERVENTI SPECIALI CONVENZIONE TRA IL MINISTERO

Dettagli

REGOLAMENTO N. 8 DEL 3 MARZO 2015

REGOLAMENTO N. 8 DEL 3 MARZO 2015 REGOLAMENTO N. 8 DEL 3 MARZO 2015 REGOLAMENTO CONCERNENTE LA DEFINIZIONE DELLE MISURE DI SEMPLIFICAZIONE DELLE PROCEDURE E DEGLI ADEMPIMENTI NEI RAPPORTI CONTRATTUALI TRA IMPRESE DI ASSICURAZIONI, INTERMEDIARI

Dettagli

UTILIZZO DEL SOFTWARE FEDRA PLUS

UTILIZZO DEL SOFTWARE FEDRA PLUS UTILIZZO DEL SOFTWARE FEDRA PLUS GUIDA ALLA PREDISPOSIZIONE DI UNA PRATICA TELEMATICA Come predisporre una pratica telematica - 1 - Registro delle Imprese PREDISPOSIZIONE DI UNA PRATICA 1. CONFIGURAZIONE

Dettagli

MODALITA OPERATIVE PER LA FORMAZIONE E PUBBLICAZIONE DEI DOCUMENTI DIGITALI SULL ALBO PRETORIO ON LINE. (AGGIORNAMENTO A NOTA PROT.

MODALITA OPERATIVE PER LA FORMAZIONE E PUBBLICAZIONE DEI DOCUMENTI DIGITALI SULL ALBO PRETORIO ON LINE. (AGGIORNAMENTO A NOTA PROT. Prot. n. 15776 del 25/11/2011 Alla RESPONSABILE DELLA PUBBLICAZIONE - GERMANI SARA MODALITA OPERATIVE PER LA FORMAZIONE E PUBBLICAZIONE DEI DOCUMENTI DIGITALI SULL ALBO PRETORIO ON LINE. PREMESSO CHE:

Dettagli

COMUNE DI SENNARIOLO PROVINCIA DI ORISTANO

COMUNE DI SENNARIOLO PROVINCIA DI ORISTANO COMUNE DI SENNARIOLO PROVINCIA DI ORISTANO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE n 54 del 09/10/2015 OGGETTO ATTIVAZIONE SISTEMA DI CONSERVAZIONE DEI DOCUMENTI INFORMATICI-INDIVIDUAZIONE DEL RESPONSABILE

Dettagli

VADEMECUM PER LA STAMPA E LA CONSERVAZIONE OTTICA DEI REGISTREI CONTABILI

VADEMECUM PER LA STAMPA E LA CONSERVAZIONE OTTICA DEI REGISTREI CONTABILI VADEMECUM PER LA STAMPA E LA CONSERVAZIONE OTTICA DEI REGISTREI CONTABILI Come noto, le imprese / lavoratori autonomi, in relazione ai registri contabili nonché, limitatamente alle imprese in contabilità

Dettagli

Autentiche degli atti trascrivibili al P.R.A.

Autentiche degli atti trascrivibili al P.R.A. Autentiche degli atti trascrivibili al P.R.A. AUTENTICHE DI FIRMA ex L. 248/2006 L autentica di firma, sugli atti di alienazione e di costituzione di diritti reali di garanzia, può essere richiesta gratuitamente

Dettagli

Conservazione elettronica della fatturapa

Conservazione elettronica della fatturapa Conservazione elettronica della fatturapa Tanti i dubbi legati agli adempimenti amministrativi e in Unico 2015. Lo scorso 31.03.2015 si è realizzato il definitivo passaggio dalla fattura cartacea a quella

Dettagli

Agenzia Regionale per la Prevenzione e Protezione Ambientale del Veneto Regolamento per la gestione delle procedure di pubblicazione all albo online

Agenzia Regionale per la Prevenzione e Protezione Ambientale del Veneto Regolamento per la gestione delle procedure di pubblicazione all albo online Raccolta Regolamenti ARPAV n. 35 Agenzia Regionale per la Prevenzione e Protezione Ambientale del Veneto Regolamento per la gestione delle procedure di pubblicazione all albo online Approvato con deliberazione

Dettagli