PER L INSTALLATORE SCHEMI DI COLLEGAMENTO DI APPARECCHIATURE PER CIVILE E TERZIARIO 2OO9

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PER L INSTALLATORE SCHEMI DI COLLEGAMENTO DI APPARECCHIATURE PER CIVILE E TERZIARIO 2OO9"

Transcript

1 PER L STALLATORE SCHEM D COLLEGAMETO D APPARECCHATURE PER CVLE E TERZARO 2OO9

2 Sommario ntroduzione dell impianto a relè...pag Confronto tra impianto a relè e impianto tradizionale, unzione...1, interruttore unipolare... pag Confronto tra impianto a relè e impianto tradizionale, unzione...6, commutatore 3 sequenze... pag Certificazione e Omologazioni prodotto... pag. 12, 13 Serie 10 - Relè crepuscolare... pag Serie 11 - Relè crepuscolare... pag Serie 12 - nterruttore orario... pag Serie 13 - Relè ad impulsi elettronico...pag Serie 14 - Relè luce scale modulare...pag Serie 15 - Relè ad impulsi regolabile - Dimmer.pag Serie 18 - Rilevatore di movimento... pag Serie 20 - Relè ad impulsi modulare... pag Serie 22 - Relè monostabile modulare...pag. 56, 57 Serie 26 - Relè ad impulsi... pag Serie 27 - Relè ad impulsi... pag. 62, 63 Schema di collegamento comparato tra tipi: 27.01, 26.01, 13.71, e pag. 35 Serie 1T - Termostato da parete... pag. 64, 65 Serie 19 - Relè modulare Auto-On-Off... pag. 66 Serie 48 - nterfaccia modulare a relè... pag. 67 Serie 4C - nterfaccia modulare a relè...pag. 68 Serie 58 - nterfaccia modulare a relè... pag. 69 Serie 7E - Contatore di energia... pag Serie 7P - Scaricatori di sovratensione... pag Serie 72 - Relè di controllo livello... pag Tipo Relè di controllo fasi...pag. 93 Serie 80 - Temporizzatore modulare... pag Serie 81 - Temporizzatore modulare... pag

3 ntroduzione all impianto a relè L installatore che si occupa d impianti di tipo civile o terziario, dispone oggi di una valida alternativa alle soluzioni tradizionali. Economia e flessibilità La realizzazione di un impianto dotato di più punti di comando, posti anche ad una notevole distanza tra di loro, è sempre stata una pratica complessa e costosa: basti pensare, ad esempio, che se per ogni deviatore debbono essere utilizzati tre fili, per l invertitore ne occorrono quattro. L alternativa più vantaggiosa è offerta dall impiego del relè ad impulsi, che: - semplifica la realizzazione dell impianto - lo rende facilmente espandibile - consente di ridurne sensibilmente i costi d installazione. Semplicità L installatore, utilizzando i pulsanti e il relè al posto dei vari interruttori, deviatori ed invertitori, vedrà senza dubbio semplificarsi il proprio lavoro, che consisterà nella messa in opera di un circuito detto di comando, fisicamente separato da quello legato all utenza, estendibile a più punti, con due soli conduttori che potranno essere di sezione inferiore (fino a 0,5 mm 2 come consigliato dalla norma CE 64-8), in quanto dovranno commutare solo il carico relativo alla bobina 2 del relè ( ma). l circuito di potenza, invece, dovrà essere di sezione adeguata, ma anziché seguire il tragitto di andate e ritorni tipico dell impianto tradizionale, partirà dai morsetti del relè per arrivare direttamente all utenza. Sicurezza Se particolari esigenze di impiego lo richiedono, è possibile (usando un trasformatore) fornire al circuito di comando una gamma di tensioni diverse da quelle di rete, sia in A.C. che in D.C. essun altro componente attualmente disponibile consente pari: - versatilità in presenza di condizioni di utilizzo particolari - sicurezza data dalla separazione dei circuiti di comando e potenza - risparmio legato alla semplificazione dell impianto. Versatilità Oltre ai già descritti vantaggi tecnici, è necessario sottolineare la versatilità dei sistemi di fissaggio, che spaziano dal semplice inserimento in una normale scatola di derivazione a muro, sino a comprendere fissaggio a vite o clip di fissaggio su barra 35 mm (E 60715).

4 ntroduzione all impianto a relè Conformità alle norme L evoluzione del campo normativo prevede, con la legge 46/90 e successivo regolamento di attuazione, che i soggetti abilitati alla realizzazione di un impianto, per attuare la condizione nota come lavoro a regola d arte, debbano fare uso di materiali e componenti costruiti secondo norme U e CE: i componenti elettrici, in particolare, possono raggiungere questa condizione sia con la dichiarazione di conformità alle norme su citate, sia con certificati di omologazione del prodotto attribuiti da specifici organismi, a questo preposti. relè ad impulsi DER sono costruiti in conformità alle norme CE ed inoltre, a seconda dei tipi, hanno ottenuto dagli enti per il controllo della qualità, certificati di omologazione rilasciati dopo capillari e ripetute prove di controllo. Per questo si rimanda in particolare al capitolo Omologazioni, alle pagine 12 e 13 della presente guida. ella gamma DER compare sia il relè a funzionamento elettromeccanico, sia il relè elettronico ad impulsi (dotato di contatto a relè in uscita) che, rispondendo ai severi requisiti di sicurezza imposti dalla normativa, garantisce l isolamento puro dei contatti. ORME CE: E : Relè elettrici a tutto o niente e di misura. E : Apparecchi di comando non automatici (interruttori per installazione fissa per uso domestico e similare). 64-8: mpianti elettrici. Diminuzione della rumorosità La continua ricerca di evoluzione tecnica vede DER cogliere positivi risultati anche nella diminuizione del microinquinamento acustico, generato dalla commutazione meccanica dei contatti. Oggi l utilizzatore può infatti disporre di prodotti che, rispetto alle precedenti versioni di relè ad impulsi, generano un incremento in decibel pari ad un normale interruttore (circa 20 db) con le serie 20, 26 e 27 mentre con i RELÈ AD MPULS SLEZOSO e 13.81, l incremento indotto dalla commutazione risulta impercettibile sul rumore di fondo dell ambiente. 3

5 Confronto tra impianto a relè e impianto tradizionale unzione...1, interruttore unipolare mpianto a relè per tipi Pulsante Pulsante Pulsante Pulsante Esempio di impianto con relè tipo unzione...1 Raffrontando le due soluzioni impiantistiche si può constatare che, anche per la funzione più semplice, l'impianto a relè risulta vantaggioso. nfatti per il circuito di comando del relè, sono sufficienti due soli fili che possono essere di sezione inferiore (fino a 0,5 mm 2 ); per l'impianto tradizionale invece, i conduttori devono essere rigorosamente di sezione 4 Lampade Passo 1 Passo 2 O O adeguata al carico ed in numero superiore. n termini economici, oltre alla riduzione dei costi sui materiali, va considerato anche il risparmio di tempo ottenibile dal tecnico per la realizzazione dell'impianto a relè, il quale permette inoltre facili interventi per modifiche o ampliamenti.

6 Confronto tra impianto a relè e impianto tradizionale unzione...1, interruttore unipolare mpianto tradizionale Deviatore nvertitore nvertitore Deviatore 5

7 Confronto tra impianto a relè e impianto tradizionale unzione...1, interruttore unipolare Schema di collegamento impianto a relé ase eutro Lampada () Pulsanti Esempio con tipo

8 Confronto tra impianto a relè e impianto tradizionale unzione...1, interruttore unipolare Schema di collegamento impianto tradizionale eutro ase Lampada Deviatore nvertitore Deviatore 7

9 Confronto tra impianto a relè e impianto tradizionale unzione...6, commutatore 3 sequenze mpianto a relè per tipi Zona 1 Zona 2 Pulsante Pulsante Pulsante Pulsante Esempio di impianto con relè tipo unzione...6 Per funzioni più complesse come quella in figura, è sufficiente guardare lo schema per comprendere la semplicità e soprattutto la convenienza dell'impianto a relè che, in questo caso consente un risparmio superiore al 40% in rapporto all'impianto tradizionale. Lampade Passo 1 Passo 2 Passo 3 Zona 1 O O O Zona 2 O O O l principale obiettivo di questo impianto è offrire un comando di 2 circuiti con un solo relè ad impulsi con 2 contatti indipendenti: azionando un pulsante il circuito è collegato, e, azionando nuovamente il pulsante l altro circuito è collegato. 8

10 Confronto tra impianto a relè e impianto tradizionale unzione...6, commutatore 3 sequenze mpianto tradizionale Deviatore nvertitore nvertitore Deviatore 9

11 Confronto tra impianto a relè e impianto tradizionale unzione...6, commutatore 3 sequenze Schema di collegamento impianto a relé ase eutro Pulsanti Lampada () Esempio con tipo

12 Confronto tra impianto a relè e impianto tradizionale unzione...6, commutatore 3 sequenze Schema di collegamento impianto a relé eutro Lampada Lampada ase Deviatore nvertitore Deviatore 11

13 Certificazione e Omologazioni di prodotto (a seconda dei tipi) CERTCAZOE SMBOLO ETE SGLA PAESE Dichiarazione di Conformità del costruttore CE Unione Europea SGS imko inladia OMOLOGAZO Germanischer Lloyd s GL Germania SMBOLO ETE SGLA PAESE Asociación y Certificación, A.C. ACE Messico Gost Gost Russia Canadian Standards Association CSA Canada stituto taliano del Marchio di Qualità MQ talia UL nternational Demko D Danimarca Laboratoire Central des ndustries Electriques LCE rancia 12

14 Certificazione e Omologazioni di prodotto (a seconda dei tipi) SMBOLO ETE SGLA PAESE SMBOLO ETE SGLA PAESE Lloyd s Register of Shipping Lloyd s Register nghilterra Underwriters Laboratoires UL Stati Uniti emko orvegia Registro taliano avale ntertek Testing Service ETL Semko RA S talia Svezia Underwriters Laboratoires UL Stati Uniti e Canada VDE Prüf-und Zertifizierungsinstitut Zeichengenehmigung VDE Germania Tüv Rheinland TÜV Germania 13

15 l Sole tramonta: si accende la Terra. Con i crepuscolari inder si risparmia energia e si rispetta l ambiente. Produttore di relè e temporizzatori dal 1954

16 Serie 10 - Relè crepuscolare Collegamento relè crepuscolare Tipo Singola uscita, interruzione bipolare (L+) - 2 O, 16 A 230 V AC - Alimentazione: AC - Montaggio a palo o a parete Selettore retroilluminato (LED) Collegamenti interni al relè 15

17 Serie 10 - Relè crepuscolare Collegamento relè crepuscolare Tipo Singola uscita, interruzione unipolare (L) - 1 O, 16 A 230 V AC - Alimentazione: AC - issaggio a palo o a parete Selettore retroilluminato (LED) Collegamenti interni al relè 16

18 Serie 10 - Relè crepuscolare Collegamento relè crepuscolare Tipo Doppia regolazione, doppia uscita, interruzione unipolare (L) - 2 O, 16 A 230 V AC - Alimentazione: AC - issaggio a palo o a parete Selettore retroilluminato (LED) Selettore retroilluminato (LED) Collegamenti interni al relè 17

19 Serie 10 - Relè crepuscolare Collegamento relè crepuscolare Tipo Singola uscita, interruzione unipolare (L) - 1 O, 12 A 230 V AC - Alimentazione: AC - issaggio a palo o a parete Collegamento interno al relè 18

20 Serie 10 - Relè crepuscolare Vantaggi derivati dall utilizzo dell'innovativo principio di compensazione dell'influenza delle luci comandate (brevettato) Relè crepuscolare senza influenza delle lampade comandate Relè crepuscolare tradizionale con influenza delle lampade comandate Relè crepuscolare tipo 10.32, e con la compensazione dell'influenza delle lampade comandate Soglia O ricalcolata Soglia impostata Soglia impostata Soglia impostata unzionamento corretto unzionamento errato (le lampade ciclano tra stato O e O) L'innovativo principio di compensazione dell'influenza delle lampade comandate evita fastidiosi spegnimenti e accensioni causati da un'errata installazione. Livello di luce ambiente misurato dal sensore interno al relè crepuscolare Livello di luce ambiente + luce di lampada controllata misurato dal sensore interno al relè crepuscolare ote: 1. Si raccomanda in ogni caso di effettuare un'installazione corretta, evitando che la luce emessa dalla lampada comandata possa influenzare il sensore; lo speciale sistema di compensazione dell'influenza della luce comandata è utile quando non è possibile evitare che una parte della luce emessa colpisca il sensore. Per effetto della compensazione, lo spegnimento delle lampade avverrà con ritardo rispetto al momento in cui avrebbe spento senza influenza della luce comandata. 2. l principio di compensazione non è più efficace se la risultante tra luce ambiente e luce comandata supera i 120 lux. 3. Sui tipi e il principio è compatibile anche con lampade ad accensione lenta, in quanto il circuito elettronico insegue il livello della luce delle lampade controllate sino a 10 minuti. 19

21 Serie 11 - Relè crepuscolare modulare isteresi zero Collegamento del carico indipendente dalla rete Tipo scambio, 16 A 250 V AC - Alimentazione: AC - Montaggio su barra 35 mm (E 60715) Accessori - Elemento fotosensibile Selezione scala lux LED rosso Regolazione lux Tipo Grado di protezione: P 54 Pressacavi: Ø ( )mm Tipo cavo consigliato: H05VV 2x1.5 mm 2 Elemento fotosensibile 20

22 Serie 11 - Relè crepuscolare modulare isteresi zero Relè crepuscolare a isteresi zero Relè crepuscolare standard Soglia O/O Soglia impostata Soglia O Soglia O l crepuscolare STERES ZERO garantisce l'accensione e lo spegnimento alla soglia impostata. Un normale crepuscolare, per evitare malfunzionamenti, si spegne ad una soglia superiore a quella dell'accensione, pertanto subisce un ritardo con inutile incremento di consumi. T= inutile periodo di illuminazione con luce solare già esistente. Luminosità della luce naturale l contatto O del crepuscolare è chiuso (carico attivato) 21

23 Serie 11 - Relè crepuscolare modulare Collegamento del carico indipendente dalla rete Tipo scambio, 16 A 250 V AC - Alimentazione: AC o DC - Montaggio su barra 35 mm (E 60715) Accessori - Elemento fotosensibile LED rosso Regolazione lux Tipo Grado di protezione: P 54 Pressacavi: Ø ( )mm Tipo cavo consigliato: H05VV 2x1.5 mm 2 Elemento fotosensibile 22

24 Serie 12 - nterruttore orario Collegamento interruttore orario Tipo nterruttore orario elettromeccanico giornaliero, larghezza 35.8 mm - 1 scambio, 16 A 250 V AC - Alimentazione: AC - Montaggio su barra 35 mm (E 60715) 23

25 Serie 12 - nterruttore orario Collegamento interruttore orario Tipo nterruttore orario elettromeccanico giornaliero, larghezza 17.6 mm - 1 O, 16 A 250 V AC - Alimentazione: AC - Montaggio su barra 35 mm (E 60715) 24

26 Serie 12 - nterruttore orario Collegamento interruttore orario Tipi e nterruttore orario digitale settimanale, larghezza 35.8 mm - 1 o 2 scambi, 16 A 250 V AC - Alimentazione: AC o DC - Montaggio su barra 35 mm (E 60715) Tipo Tipo Tipo

27 Serie 12 - nterruttore orario Collegamento interruttore orario Tipo nterruttore orario elettromeccanico giornaliero/settimanale, larghezza 72 mm - 1 scambio, 16 A 250 V AC - Alimentazione: AC - Montaggio da retroquadro 26

28 Serie 12 - nterruttore orario Collegamento interruttore orario Tipo nterruttore orario digitale settimanale, larghezza 17.6 mm - 1 scambio, 16 A 250 V AC - Alimentazione: AC o DC - Montaggio su barra 35 mm (E 60715) Accessori - Modulo di programmazione con PC Tipo Contenuto: adattatore, cavo di serie e software - Tensione di alimentazione: porta seriale PC-RS232 - Assorbimento: < 10 ma - Temperatura ambiente: ( ) C - Grado di protezione: P 00 nterruttore orario Adattatore Cavo seriale PC nstallazione del software nserire il CD nel lettore CD Cliccare su START Seguire le istruzioni sul video Scegliere la lingua e le porte COM1...COM4 dal menù impostazioni 27

29 Serie 12 - nterruttore orario Collegamento interruttore orario Tipi e ZETH nterruttore orario digitale settimanale unzione Astro Larghezza 35.8 mm - 1 o 2 scambi, 16 A 250 V AC - Alimentazione: AC - Montaggio su barra 35 mm (E 60715) Tipo Tipo Tipo

30 Serie 13 - Relè ad impulsi elettronico silenzioso Collegamento relè bistabile (bistable) Tipo scambio, 16 A 250 V AC - Alimentazione: AC o DC - Montaggio su barra 35 mm (E 60715) Collegamento relè monostabile (monostable) Tipo umero di impulsi Sequenze LED rosso LED rosso Pulsante nterruttore 29

31 Relè di chiamata con comando di reset APPLCAZO hotel, scuole, ospedali, case di riposo, cliniche, ambienti rumorosi, impianti di edifici residenziali e commerciali in cui gli occupanti possono avere bisogno di richiedere assistenza Tipo Alimentazione: 12V AC/DC o 24V AC 1 modulo, 17.5 mm Comando di Set/Start & Reset Tempo minimo dell impulso: 300 ms Conforme alle orme E e E Produttore di relè e temporizzatori dal 1954

32 Serie 13 - Relè ad impulsi elettronico Collegamento relè bistabile di chiamata Tipo Relè bistabile modulare Relè di chiamata con comando di reset - 1 CO + 1 O, 8 A 250 V AC - Alimentazione: AC - Montaggio su barra 35 mm (E 60715) Reset Start * Verificare che il carico applicato sia compatibile con un alimentazione continuativa. * es. Suoneria 31

33 Serie 13 - Relè ad impulsi elettronico silenzioso Tipo umero di impulsi Sequenze Tipo Adatti per impianti a 3 e 4 fili, con riconoscimento automatico - 1 O, 10 A 230 V AC - Alimentazione: AC - Montaggio a pannello Collegamento a 3 fili con o senza pulsanti luminosi Collegamento a 4 fili con o senza pulsanti luminosi 32 Pulsanti Max 15 pulsanti luminosi ( 1 ma) Pulsanti

34 Serie 13 - Relè ad impulsi elettronico modulare silenzioso Tipo umero di impulsi Sequenze Tipo O, 16 A 230 V AC - Alimentazione: AC - Montaggio su barra 35 mm (E 60715) Collegamento a 3 fili Collegamento a 4 fili Pulsanti Pulsanti 33

35 Serie 13 - Relè ad impulsi elettronico silenzioso Tipo umero di impulsi Sequenze Tipo O, 10 A 230 V AC - Alimentazione: AC - Montaggio in scatola da incasso per serie civili Collegamento a 3 fili Collegamento a 4 fili 34 Pulsanti Max 12 pulsanti luminosi ( 1 ma) Pulsanti

36 Schema di collegamento comparato tra tipi: 27.01, 26.01, 13.71, e Pulsanti Per informazioni vedere: Tipo pagina 32 Tipo pagina 33 Tipo pagina 44 e 45 Tipo pagina 58 e 59 Tipo pagina 62 35

37 Serie 14 - Temporizzatore luce scale modulare (T) Relé a impulsi temporizzato Tipo O, 16 A 230 V AC - Alimentazione: AC - Scala tempi da 30 s a 20 min - Montaggio su barra 35 mm (E 60715) (BP) Luce scale temporizzato riarmabile con preavviso di spegnimento (P) Relé a impulsi temporizzato con preavviso di spegnimento unzioni selezionabili tramite selettore rotativo frontale: (BE) Luce scale temporizzato riarmabile (R) Relè ad impulsi (passo - passo) Luce fissa 36

38 Serie 14 - Temporizzatore luce scale modulare Collegamento a 3 fili Collegamento a 4 fili Pulsanti Pulsanti 1 = Selezione funzioni 2 = Regolazione tempo 3 = ndicatori LED 1 = Selezione funzioni 2 = Regolazione tempo 3 = ndicatori LED 37

39 Serie 14 - Temporizzatore luce scale modulare unzioni: Luce scale temporizzato riarmabile Tipo O, 16 A 230 V AC - Alimentazione: AC - Scala tempi da 30 s a 20 min - Montaggio su barra 35 mm (E 60715) Pulizia scale 38

40 Serie 14 - Temporizzatore luce scale modulare Collegamento a 3 fili Collegamento a 4 fili Pulsanti Pulsanti 1 = Regolazione tempo 2 = ndicatore LED 1 = Regolazione tempo 2 = ndicatore LED 39

41 Serie 14 - Temporizzatore luce scale modulare unzioni: Luce scale temporizzato riarmabile Tipo O, 16 A 230 V AC - Alimentazione: AC - Scala tempi da 30 s a 20 min - Morsetti su stesso lato - Montaggio su barra 35 mm (E 60715) Pulizia scale 40

42 Serie 14 - Temporizzatore luce scale modulare Collegamento a 3 fili Collegamento a 4 fili 1 1 Pulsanti (occorre configurazione tramite pulsanti, come spiegato nelle istruzioni d'installazione) Pulsanti 1 = Regolazione tempo 1 = Regolazione tempo 41

43 CQUE MOTV PER SCEGLERE DER... DOV È TO L SELETTORE DEL LUCE SCALE 14.71? COME POSSO ARE LA PULZA SCALE SEZA LA LEVETTA PER LA LUCE SSA? O SA CHE COL UOVO BASTA TEERE PREMUTO L PULSATE 5 SECOD PER AVERE 1 ORA D LUCE?...E CO ALTR 5 SECOD S DSATTVA LA UZOE... COSÌ O PERDERÀ 5 MUT OG VOLTA! DAVVERO? E O DOVRÀ PÙ ARE 5 PA D SCALE! E O RSCHERÀ PÙ D SCORDARE LE LUC ACCESE PER 5 ORE! LA UOVA UZOE PULZA SCALE È DECSAMETE 5 VOLTE PÙ COMODA!! OPS! LA UZOE PULZA SCALE È DSPOBLE E MODELL E 14.81

44 Serie 14 - Temporizzatore luce scale modulare Tipo O, 16 A 230 V AC - Alimentazione: AC - Scala tempi da 30 s a 20 min - 3 morsetti dallo stesso lato - Montaggio su barra 35 mm (E 60715) 1 unzioni: Luce scale temporizzato Pulsanti (i pulsanti devono essere adeguati al carico) 1 = Regolazione tempo 43

45 Serie 15 - Relè ad impulsi regolabile - Dimmer Programma 1 con memoria: il livello dell'intensità luminosa precedentemente regolato viene memorizzato (programma preimpostato). Tipo Potenza max. commutabile: 400 W 230 V AC - Alimentazione: AC - Montaggio a pannello Variazione programma. E' possibile cambiare il programma usando questa sequenza: a) togliere tensione di alimentazione; b) tenere premuto un pulsante; c) ridare tensione, sempre tenendo premuto il pulsante per almeno 3 ; d) al rilascio del pulsante, il relè ad impulsi segnalerà il passaggio al programma 2 con due brevi lampi di accensione sulle lampade ad esso collegate ed il passaggio al programma 1 con un breve lampo di accensione sulle lampade. Ogni utilizzo della sequenza causa il passaggio dal programma 1 al 2 e viceversa. 44 Comando con impulsi lunghi (tramite pressione del pulsante): regolazione a 10 gradini dell'intensità luminosa, in aumento o in diminuzione. Comando con impulsi brevi: passaggio da stato di spento a stato di acceso al livello di intensità luminosa precedentemente regolato, o da stato di acceso a stato di spento. Programma 2 senza memoria: ad ogni spegnimento, il livello di intensità luminosa precedentemente regolato non viene memorizzato. Comando con impulsi lunghi (tramite pressione del pulsante): regolazione a 10 gradini dell'intensità luminosa, in aumento o in diminuzione. Comando con impulsi brevi: passaggio da stato di spento a stato di acceso, con la massima intensità luminosa, indipendentemente dal livello precedentemente regolato, o da stato di acceso a stato di spento.

46 Serie 15 - Relè ad impulsi regolabile - Dimmer Collegamento a 3 fili Collegamento a 4 fili Pulsanti Pulsanti Se il carico è rappresentato da lampade alogene a bassa tensione, alimentate tramite trasformatori (sia elettromeccanici che elettronici), si consiglia di collegare un solo trasformatore al dimmer tipo

47 Serie 15 - Relè ad impulsi regolabile - Dimmer Programma 1 con memoria: il livello dell'intensità luminosa precedentemente regolato viene memorizzato (programma preimpostato). Tipo Potenza max. commutabile: 500 W 230 V AC - Alimentazione: AC - Montaggio su barra 35 mm (E 60715) Variazione programma. el tipo si può selezionare il programma tramite l'apposito selettore frontale. Comando con impulsi lunghi (tramite pressione del pulsante): regolazione a 10 gradini dell'intensità luminosa, in aumento o in diminuzione. Comando con impulsi brevi: passaggio da stato di spento a stato di acceso al livello di intensità luminosa precedentemente regolato, o da stato di acceso a stato di spento. Programma 2 senza memoria: ad ogni spegnimento, il livello di intensità luminosa precedentemente regolato non viene memorizzato. 46 Comando con impulsi lunghi (tramite pressione del pulsante): regolazione a 10 gradini dell'intensità luminosa, in aumento o in diminuzione. Comando con impulsi brevi: passaggio da stato di spento a stato di acceso, con la massima intensità luminosa, indipendentemente dal livello precedentemente regolato, o da stato di acceso a stato di spento.

48 Serie 15 - Relè ad impulsi regolabile - Dimmer Collegamento a 3 fili Collegamento a 4 fili Pulsanti Pulsanti Se il carico è rappresentato da lampade alogene a bassa tensione, alimentate tramite trasformatori (sia elettromeccanici che elettronici), si consiglia di collegare max 2 trasformatori al dimmer tipo

49 Serie 18 - Rilevatore di movimento a infrarossi Tipo per interni grado di protezione P 40 Tipo per esterni grado di protezione P 54-1 O, 10 A 230 V AC - Alimentazione: AC - Montaggio a parete o a soffitto l relè si diseccita dopo il tempo impostato T, dopo l'ultima rilevazione del movimento. Rilevazione movimento Regolazione soglia di intervento crepuscolare Regolazione ritardo allo spegnimento Contatto 48

50 Serie 18 - Rilevatore di movimento a infrarossi Orientamento Campo di copertura , issaggio a parete m m m ( ) m Vista laterale. Vista in pianta. Campo di copertura issaggio a soffitto, installazione da interni issaggio a soffitto, installazione da esterni. 49

51 Serie 18 - Rilevatore di movimento a infrarossi Tipo per interni fissaggio a soffitto grado di protezione P 40 Tipo per interni montaggio ad incasso o a controsoffitto grado di protezione P 40-1 O, 10 A 230 V AC - Alimentazione: 230 V AC l relè si diseccita dopo il tempo impostato T, dopo l'ultima rilevazione del movimento. Rilevazione movimento Regolazione ritardo allo spegnimento Regolazione soglia di intervento crepuscolare Contatto 50

52 Serie 18 - Rilevatore di movimento a infrarossi Campo di copertura 18.21, nstallazione da interno, montaggio a soffitto o a controsoffitto. nstallazione singola nstallazione multipla Accessori Palpebra/membrana limitatrice di raggio per tipi e

53 Serie 20 - Relè ad impulsi modulare Collegamento del comando con alimentazione coincidente con la rete Tipo O, 16 A 250 V AC - Alimentazione: AC o DC - Montaggio su barra 35 mm (E 60715) Tipo umero di impulsi Sequenze Pulsanti

54 Serie 20 - Relè ad impulsi modulare Collegamento del comando a bassa tensione Collegamento del comando con alimentazione coincidente con la rete e utilizzo di pulsanti luminosi Pulsanti luminosi Pulsanti Condensatore Accessori - Modulo per pulsanti luminosi Condensatore TPO Versione ermetica con reofori isolati e flessibili da 7.5 cm. È necessario il montaggio in parallelo del modulo alla bobina del relè (fino a 15 pulsanti luminosi da 1 ma max 230 V). 53

55 Serie 20 - Relè ad impulsi modulare Collegamento del comando con alimentazione coincidente con la rete Tipi 20.22/23/24/26/28-2 O, 16 A 250 V AC - 1 O + 1 C, 16 A 250 V AC (solo per 20.23) - Alimentazione: AC o DC - Montaggio su barra 35 mm (E 60715) Tipo umero di impulsi Sequenze Pulsanti

56 Serie 20 - Relè ad impulsi modulare Collegamento del comando a bassa tensione Collegamento del comando con alimentazione coincidente con la rete e utilizzo di pulsanti luminosi Pulsanti luminosi Pulsanti Condensatore Accessori - Modulo per pulsanti luminosi Condensatore TPO Versione ermetica con reofori isolati e flessibili da 7.5 cm. È necessario il montaggio in parallelo del modulo alla bobina del relè (fino a 15 pulsanti luminosi da 1 ma max 230 V). 55

57 Serie 22 - Relè monostabile modulare Collegamento del comando con alimentazione coincidente con la rete Collegamento del comando a bassa tensione Tipo O, 20 A 250 V AC - Alimentazione: AC o DC - Montaggio su barra 35 mm (E 60715) nterruttore nterruttore 56

58 Serie 22 - Relè monostabile modulare Collegamento del comando con alimentazione coincidente con la rete Collegamento del comando a bassa tensione Tipi 22.22/23/24-2 O, 20 A 250 V AC (solo per 22.22) - 1 O + 1 C, 20 A 250 V AC (solo per 22.23) - 2 C, 20 A 250 V AC (solo per 22.24) - Alimentazione: AC o DC - Montaggio su barra 35 mm (E 60715) nterruttore nterruttore

59 Serie 26 - Relè ad impulsi Tipo umero di impulsi Sequenze Tipo O, 10 A 250 V AC - Alimentazione: AC - Montaggio a pannello Collegamento con comando a bassa tensione alternata Collegamento del comando con alimentazione coincidente con la rete Pulsanti Pulsanti 58

60 Serie 26 - Relè ad impulsi Collegamento con comando in corrente continua Collegamento del comando con alimentazione coincidente con la rete e utilizzo di pulsanti luminosi Pulsanti luminosi Adattatore Pulsanti Condensatore Accessori - Modulo per pulsanti luminosi Condensatore TPO Versione ermetica con reofori isolati e flessibili da 7.5 cm. È necessario il montaggio in parallelo del modulo alla bobina del relè (fino a 15 pulsanti luminosi da 1 ma max 230 V). Accessori - Adattatore Tipo Tensione nominale 12 V DC 24 V DC Max temperatura ambiente + 40 C + 40 C Campo di funzionamento ( )U 59

61 Serie 26 - Relè ad impulsi Tipo umero di impulsi Sequenze Tipo umero di impulsi Sequenze Tipi 26.02/03/04/06/08-2 O, 10 A 250 V AC - 1 O + 1 C, 10 A 250 V AC (26.03) - Alimentazione: AC - Montaggio a pannello Collegamento del comando con alimentazione coincidente con la rete Collegamento con comando a bassa tensione alternata Pulsanti Pulsanti 60

62 Serie 26 - Relè ad impulsi Collegamento con comando in corrente continua Collegamento del comando con alimentazione coincidente con la rete e utilizzo di pulsanti luminosi Pulsanti luminosi Adattatore Pulsanti Condensatore Accessori - Modulo per pulsanti luminosi Condensatore TPO Versione ermetica con reofori isolati e flessibili da 7.5 cm. È necessario il montaggio in parallelo del modulo alla bobina del relè (fino a 15 pulsanti luminosi da 1 ma max 230 V). Accessori - Adattatore Tipo Tensione nominale 12 V DC 24 V DC Max temperatura ambiente + 40 C + 40 C Campo di funzionamento ( )U 61

63 Serie 27 - Relè ad impulsi Tipo umero di impulsi Sequenze Tipo O, 10 A 230 V AC - Alimentazione: AC - Montaggio a pannello Collegamento del comando con alimentazione coincidente con la rete Collegamento del comando con alimentazione coincidente con la rete e utilizzo di pulsanti luminosi Condensatore Pulsanti luminosi Pulsanti Accessori Modulo per pulsanti luminosi Condensatore TPO ino a 15 pulsanti luminosi da 1 ma max 230 V. l modulo deve essere inserito direttamente sul relè. 62

64 Serie 27 - Relè ad impulsi Tipo umero di impulsi Sequenze Tipi 27.05/06-2 O, 10 A 230 V AC - Alimentazione: AC - Montaggio a pannello Collegamento del comando con alimentazione coincidente con la rete Collegamento del comando con alimentazione coincidente con la rete e utilizzo di pulsanti luminosi Condensatore Pulsanti luminosi Pulsanti Accessori Modulo per pulsanti luminosi Condensatore TPO ino a 15 pulsanti luminosi da 1 ma max 230 V. l modulo deve essere inserito direttamente sul relè. 63

65 Termostati ambiente Produttore di relè e temporizzatori dal 1954 Codice 1T Colore ero Termostato da parete tipo 1T.31 Codice 1T Colore Bianco Ultrasottile (18 mm) Estrema facilità d uso Design moderno Montaggio compatibile con scatole da incasso 3 moduli (es. 503)

66 Serie 1T - Termostato da parete Tipo 1T Tipo 1T unzioni: Antigelo/Off/Estate/nverno - 1 scambio, 5 A 230 V AC - Tensione di alimentazione: 3V DC (2 pile 1.5VDC AAA) - 2 livelli di temperatura selezionabili ( ) C 65

67 Serie 19 - Relè modulare Auto-On-Off Collegamento del comando a bassa tensione Tipo scambio, 10 A 250 V AC - Alimentazione: AC o DC - Montaggio su barra 35 mm (E 60715) (max 24 V AC/DC 300 ma) Selezione funzioni nterruttore LED verde unzioni O O = Relè sempre eccitato = Relè sempre diseccitato AUTO = unzionamento come relè monostabile 66

68 Serie 48 - nterfaccia modulare a relè Tipo scambi, 8 A 250 V AC - Alimentazione: AC o DC - Montaggio su barra 35 mm (E 60715) (combinazione relè/zoccolo)

69 21 6 COM O C 2 12 A2 1 COL 8 11 A1 Serie 4C - nterfaccia modulare a relè Tipo 4C.52-2 scambi, 8 A 250 V AC - Alimentazione: AC o DC - Montaggio su barra 35 mm (E 60715) (combinazione relè/zoccolo)

70 Serie 58 - nterfaccia modulare a relè Tipo scambi, 7 A 250 V AC - Alimentazione: AC o DC - Montaggio su barra 35 mm (E 60715) (combinazione relè/zoccolo) A2 A

71 Produttore di relè e temporizzatori dal 1954 Serie 7E Contatore di energia

72 Serie 7E - Contatore di energia Tipo 7E.12 - Corrente nominale 10 A (25 A massima) - Monofase 230 V AC - Larghezza 35 mm - Montaggio su barra 35 mm (E 60715) Accessori Tipo 07E.16 Coprimorsetti piombabile Utilizzare 2 coprimorsetti per chiusura antimanomissione dei terminali. 71

73 Serie 7E - Contatore di energia Tipo 7E.13 - Corrente nominale 5 A (32 A massima) - Monofase 230 V AC - Larghezza 17.5 mm - Montaggio su barra 35 mm (E 60715) PTB Accessori Tipo 07E.13 Coprimorsetti piombabile Utilizzare 2 coprimorsetti per chiusura antimanomissione dei terminali. 72

74 Serie 7E - Contatore di energia Tipo 7E.16 - Corrente nominale 10 A (65 A massima) - Monofase 230 V AC - Larghezza 35 mm - Montaggio su barra 35 mm (E 60715) PTB Accessori Tipo 07E.16 Coprimorsetti piombabile Utilizzare 2 coprimorsetti per chiusura antimanomissione dei terminali. 73

75 Serie 7E - Contatore di energia Tipo 7E Corrente nominale 10 A (65 A massima) - Trifase - Larghezza 70 mm - Montaggio su barra 35 mm (E 60715) PTB Accessori Tipo 07E.16 Coprimorsetti piombabile Utilizzare 4 coprimorsetti per chiusura antimanomissione dei terminali. 74

76 Serie 7E - Contatore di energia R T1,T2 = Dispositivo per il cambio della tariffa Tipo 7E Corrente nominale 10 A (65 A massima) - Trifase - Doppia tariffa (es: giorno e notte) - Larghezza 70 mm - Montaggio su barra 35 mm (E 60715) PTB Accessori Tipo 07E.16 Coprimorsetti piombabile Utilizzare 4 coprimorsetti per chiusura antimanomissione dei terminali. 75

77 Serie 7P Scaricatori di sovratensione Produttore di relè e temporizzatori dal 1954

78 Gli scaricatori di sovratensione inder ti aiutano a proteggere gli elettrodomestici e tutte le apparecchiature elettriche ed elettroniche di casa tua dai fulmini e dalle sovratensioni di manovra causate da eventi legati al normale funzionamento della rete di distribuzione dell'energia elettrica. Ad esempio corto circuito, apertura di una linea per manutenzione, inserzione o disinserzione di grossi carichi. Gli scaricatori di sovratensione inder sono adatti anche ad installazioni industriali ed impianti fotovoltaici.

79 Serie 7P - Scaricatori di sovratensione TT o T-S monofase a valle del differenziale Tipo 7P Protezione Varistore L - - SPD Tipo 2 (1 varistore) - Adatto per sistemi/ applicazioni 230 V - Sistema monofase - Modulo intercambiabile - Segnalazione con contatto remoto dello stato del varistore in caso di guasto - Montaggio su barra 35 mm (E 60715) L PE 2 x 7P L/ L/ EBB (L/) (L/) ota: si suggerisce D tipo S 78

80 Serie 7P - Scaricatori di sovratensione TT monofase a monte del differenziale Tipo 7P L Protezione Varistore L - + Spinterometro a gas -PE - SPD Tipo 2 (1 varistore + 1 spinterometro a gas) PE EBB - Adatto per sistemi/applicazioni 230 V - Sistema monofase - Modulo intercambiabile - Segnalazione con contatto remoto dello stato del varistore in caso di guasto L PE - Montaggio su barra 35 mm (E 60715) 7P

81 Serie 7P - Scaricatori di sovratensione T-C trifase a valle della protezione Tipo 7P Protezione Varistore L1, L2, L3 - SPD Tipo 2 (3 varistori) - Adatto per sistemi/applicazioni 230V/400V - Sistema trifase - Modulo intercambiabile, 3 contatti - Segnalazione con contatto remoto dello stato del varistore in caso di guasto - Montaggio su barra 35 mm (E 60715) L1 L2 L3 PE L1 L2 L3 7P PE 80

82 Serie 7P - Scaricatori di sovratensione TT o T-S trifase a monte del differenziale Type 7P Protezione Varistore L1, L2, L3, + Spinterometro a gas PE - SPD Tipo 2 (3 varistori + 1 Spinterometro a gas) L1 L2 L3 - Adatto per sistemi/applicazioni 230V/400V - Sistema trifase - Modulo intercambiabile - Segnalazione con contatto remoto dello stato del varistore in caso di guasto PE - Montaggio su barra 35 mm (E 60715) L1 L2 L3 PE EBB 7P

83 Serie 7P - Scaricatori di sovratensione Tipo 7P Protezione Varistore L1, L2, L3 + Protezione Varistore PE - SPD Tipo 2 (4 varistori) - Adatto per sistemi/applicazioni 230V/400V - Sistema trifase - Modulo intercambiabile - Segnalazione con contatto remoto dello stato del varistore in caso di guasto - Montaggio su barra 35 mm (E 60715) TT trifase a valle del differenziale T-S trifase a valle della protezione L1 L2 L3 PE EBB L1 L2 L3 PE L1 L2 L3 L1 L2 L3 7P P ota: si suggerisce D tipo S 82 PE PE

84 Serie 7P - Scaricatori di sovratensione Esempi di schemi d'installazione - fotovoltaico Tipo 7P SPD Tipo 2 (2 varistori + 1 Spinterometro a gas) per 420 V DC sistemi fotovoltaici - Modulo intercambiabile - Segnalazione con contatto remoto dello stato del varistore in caso di guasto - Montaggio su barra 35 mm 7P (E 60715) L L PE 7P

85 Serie 7P - Scaricatori di sovratensione Esempi di schemi d'installazione - fotovoltaico Tipo 7P SPD Tipo 2 (3 varistori) per 700 V DC sistemi fotovoltaici - Modulo intercambiabile - Segnalazione con contatto remoto dello stato del varistore in caso di guasto - Montaggio su barra 35 mm (E 60715) 7P P L L PE 7P Tipo 7P SPD Tipo 2 (3 varistori) per 1000 V DC sistemi fotovoltaici - Modulo intercambiabile - Segnalazione con contatto remoto dello stato del varistore in caso di guasto - Montaggio su barra 35 mm (E 60715) 84

86 Serie 7P - Scaricatori di sovratensione TT o T-S monofase - installazione ad incasso Tipo 7P SPD Tipo 3 (coordinato con SPD Tipo 2) - Adatto per la protezione dei dispositivi elettonici in applicazioni a 230 V (esempio: TV, Hi-i, PC...) - Segnalazione acustica in caso di guasto del varistore - Protezione garantita dalla combinazione di varistore + spinterometro a gas (evita correnti di fuga verso terra) - Minimo ingombro - Montaggio in scatola da incasso L PE 7P

87 Serie 72 - Relè di controllo livello per liquidi conduttivi Collegamento con 3 sonde Tipo sensibilità regolabile - 1 scambio, 16 A 250 V AC - Alimentazione: AC o DC - Montaggio su barra 35 mm (E 60715) Selettore funzioni LED rosso Regolazione della sensibilità unzioni L = Controllo livello in riempimento, ritardo (7 sec). EL = Controllo livello in svuotamento, ritardo (7 sec). S = Controllo livello in riempimento, ritardo (0.5 sec). ES = Controllo livello in svuotamento, ritardo (0.5 sec). 86 Esempio schema riempimento. Vedere pagina 90.

88 Serie 72 - Relè di controllo livello per liquidi conduttivi Collegamento con 2 sonde Tipo sensibilità regolabile - 1 scambio, 16 A 250 V AC - Alimentazione: AC o DC - Montaggio su barra 35 mm (E 60715) Selettore funzioni LED rosso Regolazione della sensibilità unzioni L = Controllo livello in riempimento, ritardo (7 sec). EL = Controllo livello in svuotamento, ritardo (7 sec). S = Controllo livello in riempimento, ritardo (0.5 sec). ES = Controllo livello in svuotamento, ritardo (0.5 sec). Esempio schema svuotamento. Vedere pagina

89 Serie 72 - Relè di controllo livello per liquidi conduttivi Collegamento con 3 sonde Tipo sensibilità fissa - 1 scambio, 16 A 250 V AC - Alimentazione: AC o DC - Montaggio su barra 35 mm (E 60715) LED rosso unzioni = Controllo livello in riempimento, Z1 Z2 aperto. Ritardo fisso a 1sec. E = Controllo livello in svuotamento, Z1 Z2 ponticellati. Ritardo fisso a 1sec. 88 Esempio schema riempimento. Vedere pagina 90.

90 Serie 72 - Relè di controllo livello per liquidi conduttivi Collegamento con 2 sonde Tipo sensibilità fissa - 1 scambio, 16 A 250 V AC - Alimentazione: AC o DC - Montaggio su barra 35 mm (E 60715) LED rosso unzioni = Controllo livello in riempimento, Z1 Z2 aperto. Ritardo fisso a 1sec. E = Controllo livello in svuotamento, Z1 Z2 ponticellati. Ritardo fisso a 1sec. Esempio schema svuotamento. Vedere pagina

91 Serie 72 - Relè di controllo livello per liquidi conduttivi unzione di riempimento Esempio con 3 sonde. Esempio con 2 sonde. livello livello 90

92 Serie 72 - Relè di controllo livello per liquidi conduttivi unzione di svuotamento Esempio con 3 sonde. Esempio con 2 sonde. livello livello 91

93 Accessori per relè di controllo livello per liquidi conduttivi Serie 72 Tipo Lunghezza del cavo: 6 m (1.5 mm 2 ) Tipo Lunghezza del cavo: 15 m (1.5 mm 2 ) Cavo-sonda per liquidi conduttivi cablata con cavo per controllo di liquidi in pozzi e serbatoi non sotto pressione. Totalmente realizzata con materiali compatibili con alimenti (conforme alla Direttiva Europea 2002/72 e codice DA titolo 21 parte 177). Tipo Portaelettrodo bipolare, un polo collegato all elettrodo e uno per la massa collegato direttamente al supporto filettato in acciaio. Adatta per serbatoi in metallo e attacco filettato G3/8. Tipo Portaelettrodo tripolare. Esempio di montaggio Elettrodo e raccordo per elettrodo. Tipo Distanziale per sonda tripolare. Tipo Elettrodo Lunghezza 500 mm. 92 Tipo Raccordo per elettrodo

94 Serie 72 - Relè di controllo fasi per reti trifase Tipo scambio, 6 A 250 V AC - Alimentazione: ( )V AC 3~ - Controllo: sequenza fasi mancanza fasi - Montaggio su barra 35 mm (E 60715) LED 93

95 Serie 80 - Temporizzatore modulare Collegamento con Start coincidente con l alimentazione Tipi 80.01/11/21/61-1 scambio, 16 A 250 V AC - 1 scambio, 8 A 250 V AC (solo per 80.61) - Alimentazione: AC o DC - Montaggio su barra 35 mm (E 60715) nterruttore Start 94

96 Serie 80 - Temporizzatore modulare unzioni U = Alimentazione Tipi 80.01, Tipi 80.01, = Contatto O del relè (A) Ritardo all'eccitazione Applicare tensione al timer. L'eccitazione del relè avviene dopo che è trascorso il tempo impostato. l relè si diseccita soltanto quando viene tolta la tensione al timer. (D) Ritardo passante all'eccitazione Applicare tensione al timer. L'eccitazione del relè avviene immediatamente. Trascorso il tempo impostato il relè si diseccita. Tipo Tipo (SW) ntermittenza simmetrica inizio O Applicare tensione al timer. l relè inizia a ciclare tra O (relè eccitato) e O (relè diseccitato) con tempi di O e O uguali tra loro e pari al valore impostato. (B) Ritardo alla diseccitazione (senza alimentazione ausiliaria) Applicare tensione al timer (Tmin=300ms). L eccitazione del relè avviene immediatamente. Si diseccita quando, dopo l annullamento della tensione di alimentazione, è trascorso il tempo impostato. 95

97 Serie 80 - Temporizzatore modulare Collegamento con Start esterno Tipi 80.01/41/91-1 scambio, 16 A 250 V AC - Alimentazione: AC o DC - Montaggio su barra 35 mm (E 60715) nterruttore Start 96

98 Serie 80 - Temporizzatore modulare unzioni U = Alimentazione S = Start esterno = Contatto O del relè Tipo (CE) Ritardo all eccitazione e alla diseccitazione (start esterno) l relè si eccita alla chiusura del contatto di START dopo che è trascorso il tempo impostato, mantenendo l eccitazione. All apertura del contatto di START il relè si diseccita dopo che è trascorso il tempo impostato. (DE) Ritardo passante all eccitazione (istantaneo al comando) l relè si eccita alla chiusura del contatto di START. Si diseccita dopo che è trascorso il tempo impostato. Tipi 80.01, (BE) Ritardo alla diseccitazione (al rilascio del comando) l relè si eccita alla chiusura del contatto di START. Si diseccita quando, dopo il rilascio dello START, è trascorso il tempo impostato. Tipo (LE) ntermittenza asimmetrica inizio O (start esterno) Alla chiusura del contatto di START, il relè inizia a ciclare tra O (relè eccitato) e O (relè diseccitato) con tempi di O e O diversi tra loro pari ai valori impostati di T1 e T2. 97

99 Serie 80 - Temporizzatore modulare (SST) Collegamento con Start coincidente con l alimentazione Collegamento con Start esterno Tipo (SST) Temporizzatore con uscita a stato solido - 1 O, 1 A ( )V AC/DC - Alimentazione: AC o DC - Montaggio su barra 35 mm (E 60715) nterruttore Start nterruttore Start senza START esterno con START esterno ( )V AC/DC ( )V AC/DC 98

100 Serie 80 - Temporizzatore modulare unzioni U = Alimentazione = Contatto O del relè (A) Ritardo all eccitazione. Applicare tensione al timer. L'eccitazione del relè avviene dopo che è trascorso il tempo impostato. l relè si diseccita soltanto quando viene tolta la tensione al timer. (D) Ritardo passante all eccitazione. Applicare tensione al timer. L'eccitazione del relè avviene immediatamente. Trascorso il tempo impostato il relè si diseccita. (SW) ntermittenza simmetrica inizio O. Applicare tensione al timer. l relè inizia a ciclare tra O (relè eccitato) e O (relè diseccitato) con tempi di O e O uguali tra loro e pari al valore impostato. (BE) Ritardo alla diseccitazione (al rilascio del comando). l relè si eccita alla chiusura del contatto di START. Si diseccita quando, dopo il rilascio dello START, è trascorso il tempo impostato. (CE) Ritardo all eccitazione e alla diseccitazione (start esterno). l relè si eccita alla chiusura del contatto di START dopo che è trascorso il tempo impostato, mantenendo l eccitazione. All apertura del contatto di START il relè si diseccita dopo che è trascorso il tempo impostato. (DE) Ritardo passante all eccitazione (istantaneo al comando). l relè si eccita alla chiusura del contatto di START. Si diseccita dopo che è trascorso il tempo impostato. 99

101 Serie 80 - Temporizzatore modulare Collegamento con Start coincidente con l alimentazione Tipo scambio, 16 A 250 V AC - Alimentazione: AC o DC - Montaggio su barra 35 mm (E 60715) nterruttore Start unzioni U = Alimentazione = Contatto O del relè (L) ntermittenza asimmetrica inizio O Applicare tensione al timer. l relè inizia a ciclare tra O (relè eccitato) e O (relè diseccitato) con tempi di O e O diversi tra loro pari ai valori impostati di T1 e T2. 100

102 Serie 80 - Temporizzatore modulare Collegamento con Start coincidente con l alimentazione Tipo O, 6 A 250 V AC - Alimentazione: AC o DC - Montaggio su barra 35 mm (E 60715) nterruttore Start unzioni U = Alimentazione = Contatto O del relè Δ (SD) Commutatore stella - triangolo Applicare tensione al timer. La chiusura del contatto per l avviamento a stella ( ) avviene immediatamente. Trascorso il tempo impostato il contatto ( ) si apre. Dopo una pausa di Tu=( )s il contatto per l avviamento a triangolo (Δ) viene chiuso permanentemente. Δ 101

103 Serie 81 - Temporizzatore modulare Tipo Temporizzatore multifunzione e multitensione - 1 scambio, 16 A 250 V AC - Alimentazione: AC o DC - Montaggio su barra 35 mm (E 60715) Scale tempi ( )s (1...10)s ( )s (1...10)min ( )min (1...10)h OTA: scale tempi e funzioni devono essere impostate prima di alimentare il temporizzatore unzionamento del Reset (R) unzione = ritardo all'eccitazione. Al rilascio del comando di RESET, il temporizzatore riprende dall'inizio la funzione impostata. 102 Schema di collegamento (senza START esterno) Schema di collegamento (con START esterno) unzione = ritardo passante all'eccitazione (istantaneo al comando). Al rilascio del comando di RESET, occorre agire nuovamente sullo START per riprendere dall'inizio la funzione impostata.

104 Serie 81 - Temporizzatore modulare Collegamento con Start coincidente con l alimentazione Collegamento con Start esterno nterruttore Reset nterruttore Reset nterruttore Start 103

105 Serie 81 - Temporizzatore modulare U = Alimentazione unzioni = Contatto O del relè (A) Ritardo all'eccitazione. Applicare tensione al timer. L'eccitazione del relè avviene dopo che è trascorso il tempo impostato. l relè si diseccita soltanto quando viene tolta la tensione al timer. (D) Ritardo passante all'eccitazione. Applicare tensione al timer. L'eccitazione del relè avviene immediatamente. Trascorso il tempo impostato il relè si diseccita. (SW) ntermittenza simmetrica inizio O. Applicare tensione al timer. l relè inizia a ciclare tra O (relè eccitato) e O (relè diseccitato) con tempi di O e O uguali tra loro e pari al valore impostato. (SP) ntermittenza simmetrica inizio O. Applicare tensione al timer. l relè inizia a ciclare tra O (relè diseccitato) e O (relè eccitato) con tempi di O e O uguali tra loro e pari al valore impostato. U = Alimentazione S = Start esterno = Contatto O del relè (BE) Ritardo alla diseccitazione (al rilascio del comando). l relè si eccita alla chiusura del contatto di START. Si diseccita quando, dopo il rilascio dello START, è trascorso il tempo impostato. (DE) Ritardo passante all eccitazione (istantaneo al comando). l relè si eccita alla chiusura del contatto di START. Si diseccita dopo che è trascorso il tempo impostato. (EE) Ritardo passante all'eccitazione (al rilascio del comando). l relè si eccita al rilascio del contatto di START. Si diseccita dopo che è trascorso il tempo impostato. 104

106 AX - Richiesta informazioni DER S.p.A. Via Drubiaglio, ALMESE (Torino) tel fax Desidero ricevere: LSTO PREZZ CATALOGO LA VSTA D U TECCO ome:... Ruolo:... Società:... ndirizzo:... CAP:... Città: Telefono:... ax:... Cliente inder: S O

107 L intera gamma di prodotti DER è disponibile presso i migliori grossisti e distributori di materiale elettrico. Timbro del Distributore catalogo on-line Z0201T - V/ MG - Printed in taly

Serie 12 - Interruttore orario 16 A. Caratteristiche SERIE 12 12.01 12.11 12.31

Serie 12 - Interruttore orario 16 A. Caratteristiche SERIE 12 12.01 12.11 12.31 Serie - nterruttore orario 16 A SERE Caratteristiche.01.11.31 nterruttore orario elettromeccanico - Giornaliero * - Settimanale ** Tipo.01-1 contatto in scambio 16 A larghezza 35.8 mm Tipo.11-1 contatto

Dettagli

P od o u d z u io i n o e n e d e d l e l l a l a c o c r o ren e t n e e a l a t l er e na n t a a alternatori. gruppi elettrogeni

P od o u d z u io i n o e n e d e d l e l l a l a c o c r o ren e t n e e a l a t l er e na n t a a alternatori. gruppi elettrogeni Produzione della corrente alternata La generazione di corrente alternata viene ottenuta con macchine elettriche dette alternatori. Per piccole potenze si usano i gruppi elettrogeni. Nelle centrali elettriche

Dettagli

2capitolo. Alimentazione elettrica

2capitolo. Alimentazione elettrica 2capitolo Alimentazione elettrica Regole fondamentali, norme e condotte da seguire per gestire l'interfaccia tra la distribuzione elettrica e la macchina. Presentazione delle funzioni di alimentazione,

Dettagli

IMPIANTI ELETTRICI CIVILI

IMPIANTI ELETTRICI CIVILI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI FIRENZE Facoltà di Architettura Corso di Fisica Tecnica Ambientale Prof. F. Sciurpi - Prof. S. Secchi A.A. A 2011-20122012 IMPIANTI ELETTRICI CIVILI Per. Ind. Luca Baglioni Dott.

Dettagli

Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I)

Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I) Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I) 5. MOTORE ELETTRICO 2 Generalità 2 CONFIGURAZIONE PART-WINDING 2 CONFIGURAZIONE STELLA-TRIANGOLO 3 Isolamento del motore elettrico 5 Dispositivi di

Dettagli

SEGNI GRAFICI PER SCHEMI

SEGNI GRAFICI PER SCHEMI Corrente e Tensioni Corrente continua Trasformatore a due avvolgimenti con schermo trasformatore di isolamento CEI 14-6 Trasformatore di sicurezza CEI 14-6 Polarità positiva e negativa Convertitori di

Dettagli

Manuale d uso. Per abitazioni, baite, camper, caravan, barche

Manuale d uso. Per abitazioni, baite, camper, caravan, barche Manuale d uso Regolatore di carica EP5 con crepuscolare Per abitazioni, baite, camper, caravan, barche ITALIANO IMPORTANTI INFORMAZIONI SULLA SICUREZZA Questo manuale contiene importanti informazioni sulla

Dettagli

CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613

CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613 CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613 MANUALE D ISTRUZIONE SEMPLIFICATO La centralina elettronica FAR art. 9600-9612-9613 è adatta all utilizzo su impianti di riscaldamento dotati di valvola

Dettagli

La potenza della natura, il controllo della tecnologia Dall esperienza ABB, OVR PV: protezione dalle sovratensioni in impianti fotovoltaici

La potenza della natura, il controllo della tecnologia Dall esperienza ABB, OVR PV: protezione dalle sovratensioni in impianti fotovoltaici La potenza della natura, il controllo della tecnologia Dall esperienza ABB, OVR PV: protezione dalle sovratensioni in impianti fotovoltaici Fatti per il sole, minacciati dalle scariche atmosferiche L importanza

Dettagli

1. Instruzioni d uso 2

1. Instruzioni d uso 2 1. Instruzioni d uso 2 1.0 Prefazione Leggere attentamente queste instruzione d uso per utilizzare in modo ottimale tutte le funzioni dell interruttore orario. Il progetto di questo interruttore orario

Dettagli

ALPHA MED Quadri per applicazioni medicali

ALPHA MED Quadri per applicazioni medicali ALPHA MED Quadri per applicazioni medicali /2 Introduzione /5 Norme di riferimento e interruttori magnetotermici /6 Trasformatore d isolamento e di sicurezza / Controllore d isolamento e pannelli di controllo

Dettagli

G722/... G723/... G723H/... G724/... G725/...

G722/... G723/... G723H/... G724/... G725/... F80/MC F80/MCB F80/MMR F80/SG F80/SGB F7FA0AP-0W0 F9H0AP-0W0 = Led indicazione di guasto per cortocircuito = Led Indicazione di guast o verso terra = Pulsante interfaccia utente = Indicazione sezionamento

Dettagli

TB-SMS. Combinatore telefonico GSM-SMS Manuale di installazione ed uso. Ver. 1.6.10 31/07/07

TB-SMS. Combinatore telefonico GSM-SMS Manuale di installazione ed uso. Ver. 1.6.10 31/07/07 TB-SMS Combinatore telefonico GSM-SMS Manuale di installazione ed uso Ver. 1.6.10 31/07/07 MANUALE DI INSTALLAZIONE ED USO INTRODUZIONE. Il combinatore TB-SMS offre la possibilità di inviare sms programmabili

Dettagli

Wolly 2 EDILIZIA VERTICALE

Wolly 2 EDILIZIA VERTICALE LIMITED WARRANTY EDILIZIA VERTICALE Wolly 2 La centrale che per la sua versatilità di installazione ha rivoluzionato il concetto di aspirapolvere centralizzato, consentendo la sua installazione anche nei

Dettagli

Protezione degli apparecchi utilizzatori Acti 9

Protezione degli apparecchi utilizzatori Acti 9 Protezione degli apparecchi utilizzatori Acti 9 Interruttori per protezione motore P5M 68 Ausiliari per interruttore P5M 70 Sezionatori-fusibili STI 7 Limitatori di sovratensione di Tipo PRF Master 7 Limitatori

Dettagli

Sepam Serie 20: note per la regolazione da tastierino frontale o da software SFT2841 secondo norma CEI 0-16

Sepam Serie 20: note per la regolazione da tastierino frontale o da software SFT2841 secondo norma CEI 0-16 Sepam Serie 20: note per la regolazione da tastierino frontale o da software SFT2841 secondo norma CEI 0-16 Sepam Serie 20: note per la regolazione da tastierino frontale o da software SFT2841 secondo

Dettagli

ATTIVATORE STABILIZZATO PER BOBINE DI SGANCIO A LANCIO DI CORRENTE.

ATTIVATORE STABILIZZATO PER BOBINE DI SGANCIO A LANCIO DI CORRENTE. Compatibilità totale con ogni apparato. Si usa con pulsanti normalmente chiusi. ella linea dei pulsanti c'è il 24Vcc. Insensibile alle interruzioni di rete. Insensibile agli sbalzi di tensione. Realizzazione

Dettagli

Modulo di ricezione radio NBFP490 con telecomando master Istruzioni di montaggio, uso e manutenzione

Modulo di ricezione radio NBFP490 con telecomando master Istruzioni di montaggio, uso e manutenzione WWW.FUHR.DE Modulo di ricezione radio NBFP490 con telecomando master Istruzioni di montaggio, uso e manutenzione Le presenti istruzioni dovranno essere trasmesse dall addetto al montaggio all utente MBW24-IT/11.14-8

Dettagli

DESCRIZIONE. Elettrodi per rilevazione acqua. Dimensioni contenitore ca.: 71 (L) x 71 (H) x 30 (P) mm. (Da abbinare a modulo sonda art.

DESCRIZIONE. Elettrodi per rilevazione acqua. Dimensioni contenitore ca.: 71 (L) x 71 (H) x 30 (P) mm. (Da abbinare a modulo sonda art. 1009/001 1009/002D 1009/002S 1009/005D 1009/005S Frontale piatto da 25 mm per serratura e maniglia Personal Lock Frontale destro da 40 mm per serratura e maniglia Personal Lock Frontale sinistro da 40

Dettagli

Caratteristiche principali

Caratteristiche principali Il regolatore semaforico Hydra nasce nel 1998 per iniziativa di CTS Engineering. Ottenute le necessarie certificazioni, già dalla prima installazione Hydra mostra sicurezza ed affidabilità, dando avvio

Dettagli

TESTER PROVA ALIMENTATORI A 12 VOLT CC CON CARICO VARIABILE MEDIANTE COMMUTATORI DA 4,2 A 29,4 AMPÉRE.

TESTER PROVA ALIMENTATORI A 12 VOLT CC CON CARICO VARIABILE MEDIANTE COMMUTATORI DA 4,2 A 29,4 AMPÉRE. TESTER PROVA ALIMENTATORI A 12 VOLT CC CON CARICO VARIABILE MEDIANTE COMMUTATORI DA 4,2 A 29,4 AMPÉRE. Nello Mastrobuoni, SWL 368/00 (ver. 1, 06/12/2011) Questo strumento è utile per verificare se gli

Dettagli

Il centralino contemporaneo Da ABB consigli e soluzioni per trasformare la regola dell arte in un opera d arte.

Il centralino contemporaneo Da ABB consigli e soluzioni per trasformare la regola dell arte in un opera d arte. Il centralino contemporaneo Da ABB consigli e soluzioni per trasformare la regola dell arte in un opera d arte. Il montante L autostrada che porta al centralino Il montante È la conduttura che collega

Dettagli

ESEMPI APPLICATIVI. esempi di progettazione ed installazione

ESEMPI APPLICATIVI. esempi di progettazione ed installazione lighting management ESEMPI APPLICATIVI esempi di progettazione ed installazione 2 INDICE LIGHTING MANAGEMENT ESEMPI APPLICATIVI 04 L offerta di BTICINO 05 ORGANIZZAZIONE DELLA GUIDA CONTROLLO LOCALE -

Dettagli

Sistemi di citofonia e videocitofonia Posti interni Zenith Posti esterni Musa

Sistemi di citofonia e videocitofonia Posti interni Zenith Posti esterni Musa Sistemi di citofonia e videocitofonia Posti interni Zenith Posti esterni Musa Indice Sistemi di citofonia e videocitofonia - Tecnologia e qualità... - Installazione più facile e rapida... 4 - I sistemi

Dettagli

Interruttori di sicurezza ad azionatore separato con sblocco a serratura

Interruttori di sicurezza ad azionatore separato con sblocco a serratura Interruttori di sicurezza ad azionatore separato con sblocco a serratura Diagramma di selezione VF KEYF VF KEYF1 VF KEYF2 VF KEYF3 VF KEYF7 VF KEYF AZIONATORI UNITA DI CONTATTO 1 2 21 22 2NO+1NC FD FP

Dettagli

U.D.: LABORATORIO ELETTRICITA

U.D.: LABORATORIO ELETTRICITA U.D.: LABORATORIO ELETTRICITA 1 ATTREZZI MATERIALI 2 Tavoletta compensato Misure: 30cmx20-30 cm spellafili punteruolo cacciavite Nastro isolante Metro da falegname e matita Lampadine da 4,5V o 1,5V pinza

Dettagli

feeling feeling rf Bedienungsanleitung Operating Manual Mode d emploi Instruzioni per l uso Instrucciones de uso Manual de instruções

feeling feeling rf Bedienungsanleitung Operating Manual Mode d emploi Instruzioni per l uso Instrucciones de uso Manual de instruções feeling feeling rf D GB F E P NL CZ Bedienungsanleitung Operating Manual Mode d emploi nstruzioni per l uso nstrucciones de uso Manual de instruções Bedieningshandleiding Návod k obsluze 2 42 82 122 162

Dettagli

Manuale d'istruzioni. Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280

Manuale d'istruzioni. Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280 Manuale d'istruzioni Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280 382280 Introduzione Congratulazioni per aver acquistato l'alimentatore DC Programmabile 382280 della Extech.

Dettagli

Elettrificatori per recinti

Elettrificatori per recinti Elettrificatori per recinti 721 Cod. R315527 Elettri catore multifunzione PASTORELLO SUPER PRO 10.000 Articolo professionale, dotato di rotoregolatore a 3 posizioni per 3 diverse elettroscariche. Può funzionare

Dettagli

Elettrovalvole a comando diretto Serie 300

Elettrovalvole a comando diretto Serie 300 Elettrovalvole a comando diretto Serie 00 Minielettrovalvole 0 mm Microelettrovalvole 5 mm Microelettrovalvole mm Microelettrovalvole mm Modulari Microelettrovalvole mm Bistabili Elettropilota CNOMO 0

Dettagli

Elegant ECM. La serie è composta da 12 modelli: la versione RE-ECM, Condizionatore Pensile

Elegant ECM. La serie è composta da 12 modelli: la versione RE-ECM, Condizionatore Pensile Elegant ECM Condizionatore Pensile I condizionatori Elegant ECM Sabiana permettono, con costi molto contenuti, di riscaldare e raffrescare piccoli e medi ambienti, quali negozi, sale di esposizione, autorimesse,

Dettagli

Oscilloscopi serie WaveAce

Oscilloscopi serie WaveAce Oscilloscopi serie WaveAce 60 MHz 300 MHz Il collaudo facile, intelligente ed efficiente GLI STRUMENTI E LE FUNZIONI PER TUTTE LE TUE ESIGENZE DI COLLAUDO CARATTERISTICHE PRINCIPALI Banda analogica da

Dettagli

Interruttori di posizione precablati serie FA

Interruttori di posizione precablati serie FA Interruttori di posizione precablati serie FA Diagramma di selezione 01 08 10 11 1 15 1 0 guarnizione guarnizione esterna in esterna in gomma gomma AZIONATORI 1 51 5 54 55 56 5 leva leva regolabile di

Dettagli

Descrizione del prodotto

Descrizione del prodotto Dati tecnici 2CDC501067D0901 ABB i-bus KNX Descrizione del prodotto Gli alimentatori di linea KNX con bobina integrata generano e controllano la tensione del sistema KNX (SELV). Con la bobina integrata

Dettagli

IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA INSTALLATI SU EDIFICI

IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA INSTALLATI SU EDIFICI IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA INSTALLATI SU EDIFICI LINEE D INDIRIZZO PER LA VALUTAZIONE DEI RISCHI CORRELATI ALL INSTALLAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOTAICI SU EDIFICI DESTINATI

Dettagli

AC Anywhere. Inverter. Manuale utente. F5C400u140W, F5C400u300W F5C400eb140W e F5C400eb300W

AC Anywhere. Inverter. Manuale utente. F5C400u140W, F5C400u300W F5C400eb140W e F5C400eb300W AC Anywhere Inverter (prodotto di classe II) Manuale utente F5C400u140W, F5C400u300W F5C400eb140W e F5C400eb300W Leggere attentamente le istruzioni riguardanti l installazione e l utilizzo prima di utilizzare

Dettagli

Eaton Moeller Electric S.r.l. Via Giovanni XXIII, 43 20090 Rodano MI Tel. 02.95950.1

Eaton Moeller Electric S.r.l. Via Giovanni XXIII, 43 20090 Rodano MI Tel. 02.95950.1 www.eaton.com www.moeller.it An Eaton Brand Apparecchi di protezione e sezionamento per Fotovoltaico. Dall applicazione residenziale ai grandi Campi Solari. Impianti Fotovoltaici: un Energia sostenibile

Dettagli

Misura di livello Microondo guidate Descrizione del prodotto VEGAFLEX 61 4 20 ma/hart. Livelli Soglie Pressione

Misura di livello Microondo guidate Descrizione del prodotto VEGAFLEX 61 4 20 ma/hart. Livelli Soglie Pressione Misura di livello Microondo guidate Descrizione del prodotto VEGAFLEX 61 4 20 ma/hart Livelli Soglie Pressione 2 VEGAFLEX 61 4 20 ma/hart Indice Indice 1 Descrizione dell'apparecchio...4 1.1 Struttura...

Dettagli

ELEMENTI DI RISCHIO ELETTRICO. Ing. Guido Saule

ELEMENTI DI RISCHIO ELETTRICO. Ing. Guido Saule 1 ELEMENTI DI RISCHIO ELETTRICO Ing. Guido Saule Valori delle tensioni nominali di esercizio delle macchine ed impianti elettrici 2 - sistemi di Categoria 0 (zero), chiamati anche a bassissima tensione,

Dettagli

idee per essere migliori SISTEMA ANTINTRUSIONE

idee per essere migliori SISTEMA ANTINTRUSIONE idee per essere migliori SISTEMA ANTINTRUSIONE UN SISTEMA INTEGRATO COMUNICAZIONE VERSO L ESTERNO Istituti di vigilanza Invio allarmi con protocollo CONTACT ID Comunicatore PSTN Espansione GSM Telefono

Dettagli

VAV-EasySet per VARYCONTROL

VAV-EasySet per VARYCONTROL 5/3.6/I/3 per VARYCONTROL Per la sanificazione di regolatori di portata TROX Italia S.p.A. Telefono 2-98 29 741 Telefax 2-98 29 74 6 Via Piemonte 23 C e-mail trox@trox.it 298 San Giuliano Milanese (MI)

Dettagli

CABLAGGI ED ISTRUZIONI DI UTILIZZO

CABLAGGI ED ISTRUZIONI DI UTILIZZO VALIDO PER MOD. DTCHARGE E 1000 CABLAGGI ED ISTRUZIONI DI UTILIZZO LEGGERE CON CURA IN OGNI SUA PARTE PRIMA DI ALIMENTARE TOGLIAMO IL COPERCHIO, COSA FARE?? Il DTWind monta alternatori tri fase. Ne consegue

Dettagli

Capitolo 4 Protezione dai contatti indiretti.

Capitolo 4 Protezione dai contatti indiretti. Capitolo 4 Protezione dai contatti indiretti. La protezione contro i contatti indiretti consiste nel prendere le misure intese a proteggere le persone contro i pericoli risultanti dal contatto con parti

Dettagli

TELECAMERA SUBACQUEA MINI DV RD31 DIVERS

TELECAMERA SUBACQUEA MINI DV RD31 DIVERS www.gmshopping.it TELECAMERA SUBACQUEA MINI DV RD31 DIVERS MANUALE UTENTE Questo documento è di proprietà di Ciro Fusco ( Cfu 2010 ) e protetto dalle leggi italiane sul diritto d autore (L. 633 del 22/04/1941

Dettagli

OVR Guida pratica per la protezione contro le sovratensioni

OVR Guida pratica per la protezione contro le sovratensioni OVR Guida pratica per la protezione contro le sovratensioni Indice Protezione contro le sovratensioni Danni causati dalle sovratensioni... 2 Origine delle sovratensioni Scariche atmosferiche... 4 Manovre

Dettagli

MANUALE TECNICO 080406 E SMS

MANUALE TECNICO 080406 E SMS IT MANUALE TECNICO 080406 E SMS MANUALE DI INSTALLAZIONE ED USO INTRODUZIONE. Il combinatore E-SMS offre la possibilità di inviare sms programmabili a numeri telefonici preimpostati e di attivare uscite

Dettagli

Unità 12. La corrente elettrica

Unità 12. La corrente elettrica Unità 12 La corrente elettrica L elettricità risiede nell atomo Modello dell atomo: al centro c è il nucleo formato da protoni e neutroni ben legati tra di loro; in orbita intorno al nucleo si trovano

Dettagli

Technical Support Bulletin No. 15 Problemi Strumentazione

Technical Support Bulletin No. 15 Problemi Strumentazione Technical Support Bulletin No. 15 Problemi Strumentazione Sommario! Introduzione! Risoluzione dei problemi di lettura/visualizzazione! Risoluzione dei problemi sugli ingressi digitali! Risoluzione di problemi

Dettagli

Come utilizzare il contatore elettronico trifase. E scoprirne tutti i vantaggi.

Come utilizzare il contatore elettronico trifase. E scoprirne tutti i vantaggi. Come utilizzare il contatore elettronico trifase. E scoprirne tutti i vantaggi. Indice Il contatore elettronico. Un sistema intelligente che lavora con te 2 Un contatore che fa anche bella figura 3 Oltre

Dettagli

E-VISION Tempo. Timer luci a microprocessore. Manuale d uso e installazione

E-VISION Tempo. Timer luci a microprocessore. Manuale d uso e installazione E-VISION Tempo Timer luci a microprocessore Manuale d uso e installazione ELOS E-VISION - Tempo Controllo Luci Acquario a Microprocessore. 1. Semplice da programmare 2. Gestisce sia lampade a led sia lampade

Dettagli

DATA: 20/02/2014 DOC.MII11166 REV. 2.21 GUIDA APPLICATIVA PER L ANALIZZATORE DI INTERRUTTORI E MICRO-OHMMETRO MOD. CBA 1000

DATA: 20/02/2014 DOC.MII11166 REV. 2.21 GUIDA APPLICATIVA PER L ANALIZZATORE DI INTERRUTTORI E MICRO-OHMMETRO MOD. CBA 1000 DATA: 20/02/2014 DOC.MII11166 REV. 2.21 GUIDA APPLICATIVA PER L ANALIZZATORE DI INTERRUTTORI E MICRO-OHMMETRO MOD. CBA 1000 Doc. MII11166 Rev. 2.21 Pag. 2 di 138 REVISIONI SOMMARIO VISTO N PAGINE DATA

Dettagli

COMPRESSORE ROTATIVO A VITE CSM MAXI 7,5-10 - 15-20 HP

COMPRESSORE ROTATIVO A VITE CSM MAXI 7,5-10 - 15-20 HP LABORATORI INDUSTRIA COMPRESSORE ROTATIVO A VITE CSM MAXI HP SERVIZIO CLIENTI CSM Maxi la Gamma MAXI HP Una soluzione per ogni esigenza Versione su Basamento Particolarmente indicato per installazioni

Dettagli

Sistem Cube PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES

Sistem Cube PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES LIMITED WARRANTY PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES Sistem Cube La centrale Sistem Cube è una soluzione geniale per tutti gli spazi ridotti. Compattezza, razionalità e potenza la rendono adatta

Dettagli

Avviatore d emergenza 12-24 Volts 4500-2250 A

Avviatore d emergenza 12-24 Volts 4500-2250 A 443 00 49960 443 00 49961 443 00 49366 443 00 49630 443 00 49963 443 00 49964 443 00 49965 976-12 V 2250 A AVVIATORE 976 C-CARICATORE AUTOM. 220V/RICAMBIO 918 BATT-BATTERIA 12 V 2250 A/RICAMBIO 955 CAVO

Dettagli

OGGETTO: PAROS GREEN. Vi indichiamo le principali caratteristiche tecniche:

OGGETTO: PAROS GREEN. Vi indichiamo le principali caratteristiche tecniche: OGGETTO: Egregi, a breve verrà commercializzata una nuova gamma di caldaie a condensazione, chiamata Paros Green, che andranno a integrare il catalogo listino attualmente in vigore. Viene fornita in tre

Dettagli

Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo WAGO INGRESSI/USCITE remoti e Fieldbus

Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo WAGO INGRESSI/USCITE remoti e Fieldbus Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo 86-W Sistema integrato compatto di valvole con I/O elettronici Sistemi personalizzati premontati e collaudati per il pilotaggio del

Dettagli

Istruzioni di montaggio e per l'uso. Altoparlante ad incasso 1258 00

Istruzioni di montaggio e per l'uso. Altoparlante ad incasso 1258 00 Istruzioni di montaggio e per l'uso Altoparlante ad incasso 1258 00 Descrizione dell'apparecchio Con l'altoparlante ad incasso, il sistema di intercomunicazione Gira viene integrato in impianti di cassette

Dettagli

Altre novità della nostra ampia gamma di strumenti!

Altre novità della nostra ampia gamma di strumenti! L innovazione ad un prezzo interessante Altre novità della nostra ampia gamma di strumenti! Exacta+Optech Labcenter SpA Via Bosco n.21 41030 San Prospero (MO) Italia Tel: 059-808101 Fax: 059-908556 Mail:

Dettagli

FCS-320_TM rivelatori di fumo ad aspirazione convenzionali

FCS-320_TM rivelatori di fumo ad aspirazione convenzionali Sistemi di Rivelazione Incendio FCS-320_TM rivelatori di fumo ad aspirazione convenzionali FCS-320_TM rivelatori di fumo ad aspirazione convenzionali Per il collegamento a centrali di rivelazione incendio

Dettagli

CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING

CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING POTENZA FRIGORIFERA DA 4 A 26,8 kw ED.P 161 SF E K 98 FC La gamma di condizionatori

Dettagli

MAGIC.SENS rivelatore d'incendio automatico LSN

MAGIC.SENS rivelatore d'incendio automatico LSN Sistemi di Rivelazione Incendio MAGIC.SENS rivelatore d'incendio automatico LSN MAGIC.SENS rivelatore d'incendio automatico LSN Proprietà del rivelatore adatte all'utilizzo in ambienti interni Regolazione

Dettagli

Bravo 10. Telefono con vivavoce e grandi tasti. Manuale d`istruzioni-italiano

Bravo 10. Telefono con vivavoce e grandi tasti. Manuale d`istruzioni-italiano Bravo 10 Telefono con vivavoce e grandi tasti Manuale d`istruzioni-italiano Caratteristiche principali PRESTAZIONI SPECIALI Conversazione in vivavoce Grandi tasti con numeri ben visibili Grande indicatore

Dettagli

Centralina Compatta. Manuale d istruzioni. 04/2015 Dati tecnici soggetti a modifi che. info@psg-online.de www.psg-online.de

Centralina Compatta. Manuale d istruzioni. 04/2015 Dati tecnici soggetti a modifi che. info@psg-online.de www.psg-online.de Centralina Compatta 04/2015 Dati tecnici soggetti a modifi che info@psg-online.de www.psg-online.de Manuale d istruzioni Messa in funzione Il regolatore viene fornito con le impostazioni standard pronto

Dettagli

SOCCORRITORE IN CORRENTE CONTINUA Rev. 1 Serie SE

SOCCORRITORE IN CORRENTE CONTINUA Rev. 1 Serie SE Le apparecchiature di questa serie, sono frutto di una lunga esperienza maturata nel settore dei gruppi di continuità oltre che in questo specifico. La tecnologia on-line doppia conversione, assicura la

Dettagli

Elettrobisturi ad alta frequenza AUTOCON II 80 UNITS 7-2 07/2014-IT

Elettrobisturi ad alta frequenza AUTOCON II 80 UNITS 7-2 07/2014-IT Elettrobisturi ad alta frequenza AUTOCON II 80 UNITS 7-2 07/2014-IT Elettrobisturi ad alta frequenza AUTOCON II 80 L unità AUTOCON II 80 è un elettrobisturi ad alta frequenza compatto e potente che convince

Dettagli

SIMATIC FM 351. Getting Started Edizione 02/2000

SIMATIC FM 351. Getting Started Edizione 02/2000 SIATIC F 351 Getting Started Edizione 02/2000 Le presenti informazioni guidano l utente, sulla base di un esempio concreto articolato in cinque fasi, nell esecuzione della messa in servizio fino ad ottenere

Dettagli

Prodotti e soluzioni per applicazioni fotovoltaiche

Prodotti e soluzioni per applicazioni fotovoltaiche Prodotti e soluzioni per applicazioni fotovoltaiche Prodotti e soluzioni per applicazioni fotovoltaiche Portafusibili e fusibili gpv Quadri di campo Scaricatore in DC Sezionatore in DC SPI Scaricatore

Dettagli

Come utilizzare il contatore elettronico monofase. E scoprirne tutti i vantaggi.

Come utilizzare il contatore elettronico monofase. E scoprirne tutti i vantaggi. Come utilizzare il contatore elettronico monofase. E scoprirne tutti i vantaggi. Indice Il contatore elettronico. Un sistema intelligente che vive con te 2 Un contatore che fa anche bella figura 3 Oltre

Dettagli

Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5. 9356197 Edizione 1

Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5. 9356197 Edizione 1 Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5 9356197 Edizione 1 DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ Noi, NOKIA CORPORATION, dichiariamo sotto la nostra esclusiva responsabilità che il prodotto SU-5 è conforme alle

Dettagli

Soluzioni per la comunicazione al pubblico Plena Un approccio flessibile per la gestione audio

Soluzioni per la comunicazione al pubblico Plena Un approccio flessibile per la gestione audio Soluzioni per la comunicazione al pubblico Plena Un approccio flessibile per la gestione audio 2 Soluzioni per la comunicazione al pubblico Plena Il vostro sistema per la comunicazione al pubblico di facile

Dettagli

ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01. Ecoenergia. I d e e d a i n s t a l l a r e

ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01. Ecoenergia. I d e e d a i n s t a l l a r e ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01 Ecoenergia I d e e d a i n s t a l l a r e Lo sviluppo sostenibile Per uno sviluppo energetico sostenibile, compatibile

Dettagli

Lo schema a blocchi di uno spettrofotometro

Lo schema a blocchi di uno spettrofotometro Prof.ssa Grazia Maria La Torre è il seguente: Lo schema a blocchi di uno spettrofotometro SORGENTE SISTEMA DISPERSIVO CELLA PORTACAMPIONI RIVELATORE REGISTRATORE LA SORGENTE delle radiazioni elettromagnetiche

Dettagli

LIBRETTO D ISTRUZIONI

LIBRETTO D ISTRUZIONI I LIBRETTO D ISTRUZIONI APRICANCELLO SCORREVOLE ELETTROMECCANICO girri 130 VISTA IN SEZIONE DEL GRUPPO RIDUTTORE GIRRI 130 ELETTROMECCANICO PER CANCELLI SCORREVOLI COPERCHIO COFANO SUPPORTO COFANO SCATOLA

Dettagli

MBC-300-SE MBC-700-SE MBC-1200-SE MBC-300-N MBC-700-N

MBC-300-SE MBC-700-SE MBC-1200-SE MBC-300-N MBC-700-N GasMultiBloc Combinato per regolazione e sicurezza Servoregolatore di pressione MBC-300-SE MBC-700-SE MBC-10-SE MBC-300-N MBC-700-N 7.01 Max. pressione di esercizio 3 mbar (36 kpa) forma compatta grande

Dettagli

IMPIANTI FOTOVOLTAICI IN CONTO ENERGIA

IMPIANTI FOTOVOLTAICI IN CONTO ENERGIA IMPIANTI FOTOVOLTAICI IN CONTO ENERGIA Un impianto solare fotovoltaico consente di trasformare l energia solare in energia elettrica. Non va confuso con un impianto solare termico, che è sostanzialmente

Dettagli

MODULO SOLARE A DUE VIE PER IMPIANTI SVUOTAMENTO

MODULO SOLARE A DUE VIE PER IMPIANTI SVUOTAMENTO Schede tecniche Moduli Solari MODULO SOLARE A DUE VIE PER IMPIANTI SVUOTAMENTO Il gruppo con circolatore solare da 1 (180 mm), completamente montato e collaudato, consiste di: RITORNO: Misuratore regolatore

Dettagli

Riscaldamento dell acqua con pannelli fotovoltaici

Riscaldamento dell acqua con pannelli fotovoltaici RISCALDATORI DI ACQUA IBRIDI LOGITEX LX AC, LX AC/M, LX AC/M+K Gamma di modelli invenzione brevettata Riscaldamento dell acqua con pannelli fotovoltaici Catalogo dei prodotti Riscaldatore dell acqua Logitex

Dettagli

Termometri portatili. Temp 16 RTD Basic. Temp 10 K Basic Per sonde a termocoppia K. Temp 6 Basic

Termometri portatili. Temp 16 RTD Basic. Temp 10 K Basic Per sonde a termocoppia K. Temp 6 Basic Temp 360 Professional Datalogger, per sonde Pt100 RTD - 0,01 C Temp 300 Professional Datalogger, a doppio canale, per sonde a termocoppia K, T, J, B, R, E, S, N Temp 16 RTD Basic Per sonde Pt100 RTD Temp

Dettagli

ABB i-bus KNX Modulo di monitoraggio e controllo carichi SE/S 3.16.1 Manuale del prodotto

ABB i-bus KNX Modulo di monitoraggio e controllo carichi SE/S 3.16.1 Manuale del prodotto ABB i-bus KNX Modulo di monitoraggio e controllo carichi SE/S 3.16.1 Manuale del prodotto Indice Indice Pagina 1 Generale... 3 1.1 Uso del manuale del prodotto... 3 1.1.1 Struttura del manuale del prodotto...

Dettagli

SEGNI GRAFICI E SIMBOLI ELETTRICI PER SCHEMI DI IMPIANTO

SEGNI GRAFICI E SIMBOLI ELETTRICI PER SCHEMI DI IMPIANTO LA PROTEZIONE DELLE CONDUTTURE CONTRO LE SOVRACORRENTI DEFINIZIONI NORMA CEI 64-8/2 TIPOLOGIE DI SOVRACORRENTI + ESEMPI SEGNI GRAFICI E SIMBOLI ELETTRICI PER SCHEMI DI IMPIANTO DISPOSITIVI DI PROTEZIONE

Dettagli

PROTEZIONE DAI CONTATTI INDIRETTI NEI SISTEMI TT

PROTEZIONE DAI CONTATTI INDIRETTI NEI SISTEMI TT POTEZONE DA CONTATT NDETT NE SSTEM TT Appunti a cura dell ng. Emanuela Pazzola Tutore del corso di Elettrotecnica per meccanici, chimici e biomedici A.A. 2005/2006 Facoltà d ngegneria dell Università degli

Dettagli

Programmazione TELXXC

Programmazione TELXXC Manuale Programmazione Versione 5.0 Programmazione TELXXC TELLAB Via Monviso, 1/B 24010 Sorisole (Bg) info@tellab.it INDICE Programmazione e comandi... 2 Messaggio comando multiplo.. Formato... 3 Messaggi

Dettagli

REGOLE TECNICHE PER LA CONNESSIONE DI IMPIANTI DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA

REGOLE TECNICHE PER LA CONNESSIONE DI IMPIANTI DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA RTC REGOLE TECNICHE PER LA CONNESSIONE DI IMPIANTI DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA ALLA RETE DI DISTRIBUZIONE IN BASSA TENSIONE DELL AZIENDA PUBBLISERVIZI BRUNICO INDICE 1. Scopo 3 2. Campo di applicazione

Dettagli

Attivatore Telefonico GSM

Attivatore Telefonico GSM Part. U1991B - 10/09-01 PC Attivatore Telefonico GSM art. F462 Istruzioni d uso INFORMAZIONI PER LA SICUREZZA L'impiego dell'attivatore GSM art. F462 in componenti o sistemi per supporto vita non è consentito

Dettagli

FAS-420-TM rivelatori di fumo ad aspirazione LSN improved version

FAS-420-TM rivelatori di fumo ad aspirazione LSN improved version Sistemi di Rivelazione Incendio FAS-420-TM rivelatori di fumo ad FAS-420-TM rivelatori di fumo ad Per il collegamento alle centrali di rivelazione incendio FPA 5000 ed FPA 1200 con tecnologia LSN improved

Dettagli

REGOLE TECNICHE DI CONNESSIONE DI UTENTI ATTIVI E PASSIVI ALLE RETI MT DI AEM TORINO DISTRIBUZIONE S.p.A.

REGOLE TECNICHE DI CONNESSIONE DI UTENTI ATTIVI E PASSIVI ALLE RETI MT DI AEM TORINO DISTRIBUZIONE S.p.A. REGOLE TECNICHE DI CONNESSIONE DI UTENTI ATTIVI E PASSIVI ALLE RETI MT DI AEM TORINO DISTRIBUZIONE S.p.A. Pagina 1 di 48 INDICE 1. SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE... 5 2. BASI PRINCIPALI E DEFINIZIONI...

Dettagli

Il miglior investimento che tu possa fare. Riscaldamento sottopavimento per ogni ambiente

Il miglior investimento che tu possa fare. Riscaldamento sottopavimento per ogni ambiente Il miglior investimento che tu possa fare Riscaldamento sottopavimento per ogni ambiente Il miglior investimento che tu possa fare Se progettate di rinnovare o costruire un nuovo bagno, una cucina o un

Dettagli

TRACER218 MODULO DATALOGGER RS485 MODBUS SPECIFICA PRELIMINARE

TRACER218 MODULO DATALOGGER RS485 MODBUS SPECIFICA PRELIMINARE TRACER218 MODULO DATALOGGER RS485 MODBUS SPECIFICA PRELIMINARE V.00 AGOSTO 2012 CARATTERISTICHE TECNICHE Il modulo TRACER218 485 è un dispositivo con porta di comunicazione RS485 basata su protocollo MODBUS

Dettagli

Concetti di base sulla CORRENTE ELETTRICA

Concetti di base sulla CORRENTE ELETTRICA Concetti di base sulla CORRENTE ELETTRICA Argomenti principali Concetti fondamentali sull'atomo, conduttori elettrici, campo elettrico, generatore elettrico Concetto di circuito elettrico (generatore-carico)

Dettagli

Contatti elettrici. Accessori. Applicazioni. Caratteristiche distintive. Descrizione. Opzioni

Contatti elettrici. Accessori. Applicazioni. Caratteristiche distintive. Descrizione. Opzioni Accessori Contatti elettrici Modello 8, contatto a magnetino Modello 83, contatto induttivo Modello 830 E, contatto elettronico Modello 85, contatti Reed WIKA scheda tecnica AC 08.0 Applicazioni Controllo

Dettagli

TLZ 20 CONTROLLORE ELETTRONICO DIGITALE A MICROPROCESSORE PER UNITA REFRIGERANTI. ISTRUZIONI PER L'USO Vr. 01 (ITA) - cod.

TLZ 20 CONTROLLORE ELETTRONICO DIGITALE A MICROPROCESSORE PER UNITA REFRIGERANTI. ISTRUZIONI PER L'USO Vr. 01 (ITA) - cod. TLZ 20 CTROLLORE ELETTRICO DIGITALE A MICROPROCESSORE PER UNITA REFRIGERANTI ISTRUZII PER L'USO Vr. 0 (ITA) - cod.: ISTR 06280 TECNOLOGIC S.p.A. VIA INDIPENDENZA 6 27029 VIGEVANO (PV) ITALY TEL.: +39 038

Dettagli

Dell Smart-UPS 1500 3000 VA

Dell Smart-UPS 1500 3000 VA Dell Smart-UPS 100 000 VA 0 V Protezione interattiva avanzata dell'alimentazione per server e apparecchiature di rete Affidabile. Razionale. Efficiente. Gestibile. Dell Smart-UPS, è l'ups progettato da

Dettagli

Pannello agli infrarossi con lampada alogena ELIR Per tutte le applicazioni esterne in cui si desidera un'elevata flessibilità.

Pannello agli infrarossi con lampada alogena ELIR Per tutte le applicazioni esterne in cui si desidera un'elevata flessibilità. 1200 W Riscaldamento elettrico 1 model Pannello agli infrarossi con lampada alogena ELIR Per tutte le applicazioni esterne in cui si desidera un'elevata flessibilità. Applicazioni ELIR offre un riscaldamento

Dettagli

Manuale d Istruzioni. Extech EX820 Pinza Amperometrica 1000 A RMS con Termometro IR

Manuale d Istruzioni. Extech EX820 Pinza Amperometrica 1000 A RMS con Termometro IR Manuale d Istruzioni Extech EX820 Pinza Amperometrica 1000 A RMS con Termometro IR Introduzione Congratulazioni per aver acquistato la Pinza Amperometrica Extech EX820 da 1000 A RMS. Questo strumento misura

Dettagli

D-CAM 500 SENSORE PIROELETTRICO CON TELECAMERA AUDIO INTEGRATA MANUALE DI INSTALLAZIONE

D-CAM 500 SENSORE PIROELETTRICO CON TELECAMERA AUDIO INTEGRATA MANUALE DI INSTALLAZIONE D-CAM 500 SENSORE PIROELETTRICO CON TELECAMERA AUDIO INTEGRATA MANUALE DI INSTALLAZIONE 1 MORSETTIERA INTERNA Qui di seguito è riportato lo schema della morsettiera interna: Morsettiera J1 12 V + - N.C.

Dettagli

PMVF 20 SISTEMA DI PROTEZIONE DI INTERFACCIA MANUALE OPERATIVO

PMVF 20 SISTEMA DI PROTEZIONE DI INTERFACCIA MANUALE OPERATIVO I354 I 0712 31100174 PMVF 20 SISTEMA DI PROTEZIONE DI INTERFACCIA MANUALE OPERATIVO ATTENZIONE!! Leggere attentamente il manuale prima dell utilizzo e l installazione. Questi apparecchi devono essere installati

Dettagli

In un collegamento in parallelo ogni lampadina ha. sorgente di energia (pile) del circuito. i elettrici casalinghi, dove tutti gli utilizzatori sono

In un collegamento in parallelo ogni lampadina ha. sorgente di energia (pile) del circuito. i elettrici casalinghi, dove tutti gli utilizzatori sono I CIRCUITI ELETTRICI di CHIARA FORCELLINI Materiale Usato: 5 lampadine Mammut 4 pile da 1,5 volt (6Volt)+Portabatteria Tester (amperometro e voltmetro) I circuiti in Parallelo In un collegamento in parallelo

Dettagli

Il motore asincrono trifase

Il motore asincrono trifase 7 Giugno 2008 1SDC007106G0901 Quaderni di Applicazione Tecnica Il motore asincrono trifase Generalità ed offerta ABB per il coordinamento delle protezioni Quaderni di Applicazione Tecnica Il motore asincrono

Dettagli

Unità monoblocco aria - aria. Scroll : solo unità NE. modello 65 a 155 GAMMA LIMITI OPERATIVI. Batteria interna. Batteria esterna

Unità monoblocco aria - aria. Scroll : solo unità NE. modello 65 a 155 GAMMA LIMITI OPERATIVI. Batteria interna. Batteria esterna Unità monoblocco Potenza frigorifera: da 11 a 70.6 kw Potenza calorifica: da 11.7 a 75.2 kw Unità verticali compatte Ventilatori centrifughi Aspirazione e mandata canalizzate Gestione free-cooling con

Dettagli

MANUALE D ISTRUZIONE PIANI A INDUZIONE. cod. 7372 241

MANUALE D ISTRUZIONE PIANI A INDUZIONE. cod. 7372 241 MANUALE D ISTRUZIONE PIANI A INDUZIONE cod. 7372 241 Gentile cliente Il piano cottura induzione ad incasso è destinato all uso domestico. Per l imballaggio dei nostri prodotti usiamo materiali che rispettano

Dettagli