PER L INSTALLATORE SCHEMI DI COLLEGAMENTO DI APPARECCHIATURE PER CIVILE E TERZIARIO 2OO9

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PER L INSTALLATORE SCHEMI DI COLLEGAMENTO DI APPARECCHIATURE PER CIVILE E TERZIARIO 2OO9"

Transcript

1 PER L STALLATORE SCHEM D COLLEGAMETO D APPARECCHATURE PER CVLE E TERZARO 2OO9

2 Sommario ntroduzione dell impianto a relè...pag Confronto tra impianto a relè e impianto tradizionale, unzione...1, interruttore unipolare... pag Confronto tra impianto a relè e impianto tradizionale, unzione...6, commutatore 3 sequenze... pag Certificazione e Omologazioni prodotto... pag. 12, 13 Serie 10 - Relè crepuscolare... pag Serie 11 - Relè crepuscolare... pag Serie 12 - nterruttore orario... pag Serie 13 - Relè ad impulsi elettronico...pag Serie 14 - Relè luce scale modulare...pag Serie 15 - Relè ad impulsi regolabile - Dimmer.pag Serie 18 - Rilevatore di movimento... pag Serie 20 - Relè ad impulsi modulare... pag Serie 22 - Relè monostabile modulare...pag. 56, 57 Serie 26 - Relè ad impulsi... pag Serie 27 - Relè ad impulsi... pag. 62, 63 Schema di collegamento comparato tra tipi: 27.01, 26.01, 13.71, e pag. 35 Serie 1T - Termostato da parete... pag. 64, 65 Serie 19 - Relè modulare Auto-On-Off... pag. 66 Serie 48 - nterfaccia modulare a relè... pag. 67 Serie 4C - nterfaccia modulare a relè...pag. 68 Serie 58 - nterfaccia modulare a relè... pag. 69 Serie 7E - Contatore di energia... pag Serie 7P - Scaricatori di sovratensione... pag Serie 72 - Relè di controllo livello... pag Tipo Relè di controllo fasi...pag. 93 Serie 80 - Temporizzatore modulare... pag Serie 81 - Temporizzatore modulare... pag

3 ntroduzione all impianto a relè L installatore che si occupa d impianti di tipo civile o terziario, dispone oggi di una valida alternativa alle soluzioni tradizionali. Economia e flessibilità La realizzazione di un impianto dotato di più punti di comando, posti anche ad una notevole distanza tra di loro, è sempre stata una pratica complessa e costosa: basti pensare, ad esempio, che se per ogni deviatore debbono essere utilizzati tre fili, per l invertitore ne occorrono quattro. L alternativa più vantaggiosa è offerta dall impiego del relè ad impulsi, che: - semplifica la realizzazione dell impianto - lo rende facilmente espandibile - consente di ridurne sensibilmente i costi d installazione. Semplicità L installatore, utilizzando i pulsanti e il relè al posto dei vari interruttori, deviatori ed invertitori, vedrà senza dubbio semplificarsi il proprio lavoro, che consisterà nella messa in opera di un circuito detto di comando, fisicamente separato da quello legato all utenza, estendibile a più punti, con due soli conduttori che potranno essere di sezione inferiore (fino a 0,5 mm 2 come consigliato dalla norma CE 64-8), in quanto dovranno commutare solo il carico relativo alla bobina 2 del relè ( ma). l circuito di potenza, invece, dovrà essere di sezione adeguata, ma anziché seguire il tragitto di andate e ritorni tipico dell impianto tradizionale, partirà dai morsetti del relè per arrivare direttamente all utenza. Sicurezza Se particolari esigenze di impiego lo richiedono, è possibile (usando un trasformatore) fornire al circuito di comando una gamma di tensioni diverse da quelle di rete, sia in A.C. che in D.C. essun altro componente attualmente disponibile consente pari: - versatilità in presenza di condizioni di utilizzo particolari - sicurezza data dalla separazione dei circuiti di comando e potenza - risparmio legato alla semplificazione dell impianto. Versatilità Oltre ai già descritti vantaggi tecnici, è necessario sottolineare la versatilità dei sistemi di fissaggio, che spaziano dal semplice inserimento in una normale scatola di derivazione a muro, sino a comprendere fissaggio a vite o clip di fissaggio su barra 35 mm (E 60715).

4 ntroduzione all impianto a relè Conformità alle norme L evoluzione del campo normativo prevede, con la legge 46/90 e successivo regolamento di attuazione, che i soggetti abilitati alla realizzazione di un impianto, per attuare la condizione nota come lavoro a regola d arte, debbano fare uso di materiali e componenti costruiti secondo norme U e CE: i componenti elettrici, in particolare, possono raggiungere questa condizione sia con la dichiarazione di conformità alle norme su citate, sia con certificati di omologazione del prodotto attribuiti da specifici organismi, a questo preposti. relè ad impulsi DER sono costruiti in conformità alle norme CE ed inoltre, a seconda dei tipi, hanno ottenuto dagli enti per il controllo della qualità, certificati di omologazione rilasciati dopo capillari e ripetute prove di controllo. Per questo si rimanda in particolare al capitolo Omologazioni, alle pagine 12 e 13 della presente guida. ella gamma DER compare sia il relè a funzionamento elettromeccanico, sia il relè elettronico ad impulsi (dotato di contatto a relè in uscita) che, rispondendo ai severi requisiti di sicurezza imposti dalla normativa, garantisce l isolamento puro dei contatti. ORME CE: E : Relè elettrici a tutto o niente e di misura. E : Apparecchi di comando non automatici (interruttori per installazione fissa per uso domestico e similare). 64-8: mpianti elettrici. Diminuzione della rumorosità La continua ricerca di evoluzione tecnica vede DER cogliere positivi risultati anche nella diminuizione del microinquinamento acustico, generato dalla commutazione meccanica dei contatti. Oggi l utilizzatore può infatti disporre di prodotti che, rispetto alle precedenti versioni di relè ad impulsi, generano un incremento in decibel pari ad un normale interruttore (circa 20 db) con le serie 20, 26 e 27 mentre con i RELÈ AD MPULS SLEZOSO e 13.81, l incremento indotto dalla commutazione risulta impercettibile sul rumore di fondo dell ambiente. 3

5 Confronto tra impianto a relè e impianto tradizionale unzione...1, interruttore unipolare mpianto a relè per tipi Pulsante Pulsante Pulsante Pulsante Esempio di impianto con relè tipo unzione...1 Raffrontando le due soluzioni impiantistiche si può constatare che, anche per la funzione più semplice, l'impianto a relè risulta vantaggioso. nfatti per il circuito di comando del relè, sono sufficienti due soli fili che possono essere di sezione inferiore (fino a 0,5 mm 2 ); per l'impianto tradizionale invece, i conduttori devono essere rigorosamente di sezione 4 Lampade Passo 1 Passo 2 O O adeguata al carico ed in numero superiore. n termini economici, oltre alla riduzione dei costi sui materiali, va considerato anche il risparmio di tempo ottenibile dal tecnico per la realizzazione dell'impianto a relè, il quale permette inoltre facili interventi per modifiche o ampliamenti.

6 Confronto tra impianto a relè e impianto tradizionale unzione...1, interruttore unipolare mpianto tradizionale Deviatore nvertitore nvertitore Deviatore 5

7 Confronto tra impianto a relè e impianto tradizionale unzione...1, interruttore unipolare Schema di collegamento impianto a relé ase eutro Lampada () Pulsanti Esempio con tipo

8 Confronto tra impianto a relè e impianto tradizionale unzione...1, interruttore unipolare Schema di collegamento impianto tradizionale eutro ase Lampada Deviatore nvertitore Deviatore 7

9 Confronto tra impianto a relè e impianto tradizionale unzione...6, commutatore 3 sequenze mpianto a relè per tipi Zona 1 Zona 2 Pulsante Pulsante Pulsante Pulsante Esempio di impianto con relè tipo unzione...6 Per funzioni più complesse come quella in figura, è sufficiente guardare lo schema per comprendere la semplicità e soprattutto la convenienza dell'impianto a relè che, in questo caso consente un risparmio superiore al 40% in rapporto all'impianto tradizionale. Lampade Passo 1 Passo 2 Passo 3 Zona 1 O O O Zona 2 O O O l principale obiettivo di questo impianto è offrire un comando di 2 circuiti con un solo relè ad impulsi con 2 contatti indipendenti: azionando un pulsante il circuito è collegato, e, azionando nuovamente il pulsante l altro circuito è collegato. 8

10 Confronto tra impianto a relè e impianto tradizionale unzione...6, commutatore 3 sequenze mpianto tradizionale Deviatore nvertitore nvertitore Deviatore 9

11 Confronto tra impianto a relè e impianto tradizionale unzione...6, commutatore 3 sequenze Schema di collegamento impianto a relé ase eutro Pulsanti Lampada () Esempio con tipo

12 Confronto tra impianto a relè e impianto tradizionale unzione...6, commutatore 3 sequenze Schema di collegamento impianto a relé eutro Lampada Lampada ase Deviatore nvertitore Deviatore 11

13 Certificazione e Omologazioni di prodotto (a seconda dei tipi) CERTCAZOE SMBOLO ETE SGLA PAESE Dichiarazione di Conformità del costruttore CE Unione Europea SGS imko inladia OMOLOGAZO Germanischer Lloyd s GL Germania SMBOLO ETE SGLA PAESE Asociación y Certificación, A.C. ACE Messico Gost Gost Russia Canadian Standards Association CSA Canada stituto taliano del Marchio di Qualità MQ talia UL nternational Demko D Danimarca Laboratoire Central des ndustries Electriques LCE rancia 12

14 Certificazione e Omologazioni di prodotto (a seconda dei tipi) SMBOLO ETE SGLA PAESE SMBOLO ETE SGLA PAESE Lloyd s Register of Shipping Lloyd s Register nghilterra Underwriters Laboratoires UL Stati Uniti emko orvegia Registro taliano avale ntertek Testing Service ETL Semko RA S talia Svezia Underwriters Laboratoires UL Stati Uniti e Canada VDE Prüf-und Zertifizierungsinstitut Zeichengenehmigung VDE Germania Tüv Rheinland TÜV Germania 13

15 l Sole tramonta: si accende la Terra. Con i crepuscolari inder si risparmia energia e si rispetta l ambiente. Produttore di relè e temporizzatori dal 1954

16 Serie 10 - Relè crepuscolare Collegamento relè crepuscolare Tipo Singola uscita, interruzione bipolare (L+) - 2 O, 16 A 230 V AC - Alimentazione: AC - Montaggio a palo o a parete Selettore retroilluminato (LED) Collegamenti interni al relè 15

17 Serie 10 - Relè crepuscolare Collegamento relè crepuscolare Tipo Singola uscita, interruzione unipolare (L) - 1 O, 16 A 230 V AC - Alimentazione: AC - issaggio a palo o a parete Selettore retroilluminato (LED) Collegamenti interni al relè 16

18 Serie 10 - Relè crepuscolare Collegamento relè crepuscolare Tipo Doppia regolazione, doppia uscita, interruzione unipolare (L) - 2 O, 16 A 230 V AC - Alimentazione: AC - issaggio a palo o a parete Selettore retroilluminato (LED) Selettore retroilluminato (LED) Collegamenti interni al relè 17

19 Serie 10 - Relè crepuscolare Collegamento relè crepuscolare Tipo Singola uscita, interruzione unipolare (L) - 1 O, 12 A 230 V AC - Alimentazione: AC - issaggio a palo o a parete Collegamento interno al relè 18

20 Serie 10 - Relè crepuscolare Vantaggi derivati dall utilizzo dell'innovativo principio di compensazione dell'influenza delle luci comandate (brevettato) Relè crepuscolare senza influenza delle lampade comandate Relè crepuscolare tradizionale con influenza delle lampade comandate Relè crepuscolare tipo 10.32, e con la compensazione dell'influenza delle lampade comandate Soglia O ricalcolata Soglia impostata Soglia impostata Soglia impostata unzionamento corretto unzionamento errato (le lampade ciclano tra stato O e O) L'innovativo principio di compensazione dell'influenza delle lampade comandate evita fastidiosi spegnimenti e accensioni causati da un'errata installazione. Livello di luce ambiente misurato dal sensore interno al relè crepuscolare Livello di luce ambiente + luce di lampada controllata misurato dal sensore interno al relè crepuscolare ote: 1. Si raccomanda in ogni caso di effettuare un'installazione corretta, evitando che la luce emessa dalla lampada comandata possa influenzare il sensore; lo speciale sistema di compensazione dell'influenza della luce comandata è utile quando non è possibile evitare che una parte della luce emessa colpisca il sensore. Per effetto della compensazione, lo spegnimento delle lampade avverrà con ritardo rispetto al momento in cui avrebbe spento senza influenza della luce comandata. 2. l principio di compensazione non è più efficace se la risultante tra luce ambiente e luce comandata supera i 120 lux. 3. Sui tipi e il principio è compatibile anche con lampade ad accensione lenta, in quanto il circuito elettronico insegue il livello della luce delle lampade controllate sino a 10 minuti. 19

21 Serie 11 - Relè crepuscolare modulare isteresi zero Collegamento del carico indipendente dalla rete Tipo scambio, 16 A 250 V AC - Alimentazione: AC - Montaggio su barra 35 mm (E 60715) Accessori - Elemento fotosensibile Selezione scala lux LED rosso Regolazione lux Tipo Grado di protezione: P 54 Pressacavi: Ø ( )mm Tipo cavo consigliato: H05VV 2x1.5 mm 2 Elemento fotosensibile 20

22 Serie 11 - Relè crepuscolare modulare isteresi zero Relè crepuscolare a isteresi zero Relè crepuscolare standard Soglia O/O Soglia impostata Soglia O Soglia O l crepuscolare STERES ZERO garantisce l'accensione e lo spegnimento alla soglia impostata. Un normale crepuscolare, per evitare malfunzionamenti, si spegne ad una soglia superiore a quella dell'accensione, pertanto subisce un ritardo con inutile incremento di consumi. T= inutile periodo di illuminazione con luce solare già esistente. Luminosità della luce naturale l contatto O del crepuscolare è chiuso (carico attivato) 21

23 Serie 11 - Relè crepuscolare modulare Collegamento del carico indipendente dalla rete Tipo scambio, 16 A 250 V AC - Alimentazione: AC o DC - Montaggio su barra 35 mm (E 60715) Accessori - Elemento fotosensibile LED rosso Regolazione lux Tipo Grado di protezione: P 54 Pressacavi: Ø ( )mm Tipo cavo consigliato: H05VV 2x1.5 mm 2 Elemento fotosensibile 22

24 Serie 12 - nterruttore orario Collegamento interruttore orario Tipo nterruttore orario elettromeccanico giornaliero, larghezza 35.8 mm - 1 scambio, 16 A 250 V AC - Alimentazione: AC - Montaggio su barra 35 mm (E 60715) 23

25 Serie 12 - nterruttore orario Collegamento interruttore orario Tipo nterruttore orario elettromeccanico giornaliero, larghezza 17.6 mm - 1 O, 16 A 250 V AC - Alimentazione: AC - Montaggio su barra 35 mm (E 60715) 24

26 Serie 12 - nterruttore orario Collegamento interruttore orario Tipi e nterruttore orario digitale settimanale, larghezza 35.8 mm - 1 o 2 scambi, 16 A 250 V AC - Alimentazione: AC o DC - Montaggio su barra 35 mm (E 60715) Tipo Tipo Tipo

27 Serie 12 - nterruttore orario Collegamento interruttore orario Tipo nterruttore orario elettromeccanico giornaliero/settimanale, larghezza 72 mm - 1 scambio, 16 A 250 V AC - Alimentazione: AC - Montaggio da retroquadro 26

28 Serie 12 - nterruttore orario Collegamento interruttore orario Tipo nterruttore orario digitale settimanale, larghezza 17.6 mm - 1 scambio, 16 A 250 V AC - Alimentazione: AC o DC - Montaggio su barra 35 mm (E 60715) Accessori - Modulo di programmazione con PC Tipo Contenuto: adattatore, cavo di serie e software - Tensione di alimentazione: porta seriale PC-RS232 - Assorbimento: < 10 ma - Temperatura ambiente: ( ) C - Grado di protezione: P 00 nterruttore orario Adattatore Cavo seriale PC nstallazione del software nserire il CD nel lettore CD Cliccare su START Seguire le istruzioni sul video Scegliere la lingua e le porte COM1...COM4 dal menù impostazioni 27

29 Serie 12 - nterruttore orario Collegamento interruttore orario Tipi e ZETH nterruttore orario digitale settimanale unzione Astro Larghezza 35.8 mm - 1 o 2 scambi, 16 A 250 V AC - Alimentazione: AC - Montaggio su barra 35 mm (E 60715) Tipo Tipo Tipo

30 Serie 13 - Relè ad impulsi elettronico silenzioso Collegamento relè bistabile (bistable) Tipo scambio, 16 A 250 V AC - Alimentazione: AC o DC - Montaggio su barra 35 mm (E 60715) Collegamento relè monostabile (monostable) Tipo umero di impulsi Sequenze LED rosso LED rosso Pulsante nterruttore 29

31 Relè di chiamata con comando di reset APPLCAZO hotel, scuole, ospedali, case di riposo, cliniche, ambienti rumorosi, impianti di edifici residenziali e commerciali in cui gli occupanti possono avere bisogno di richiedere assistenza Tipo Alimentazione: 12V AC/DC o 24V AC 1 modulo, 17.5 mm Comando di Set/Start & Reset Tempo minimo dell impulso: 300 ms Conforme alle orme E e E Produttore di relè e temporizzatori dal 1954

32 Serie 13 - Relè ad impulsi elettronico Collegamento relè bistabile di chiamata Tipo Relè bistabile modulare Relè di chiamata con comando di reset - 1 CO + 1 O, 8 A 250 V AC - Alimentazione: AC - Montaggio su barra 35 mm (E 60715) Reset Start * Verificare che il carico applicato sia compatibile con un alimentazione continuativa. * es. Suoneria 31

33 Serie 13 - Relè ad impulsi elettronico silenzioso Tipo umero di impulsi Sequenze Tipo Adatti per impianti a 3 e 4 fili, con riconoscimento automatico - 1 O, 10 A 230 V AC - Alimentazione: AC - Montaggio a pannello Collegamento a 3 fili con o senza pulsanti luminosi Collegamento a 4 fili con o senza pulsanti luminosi 32 Pulsanti Max 15 pulsanti luminosi ( 1 ma) Pulsanti

34 Serie 13 - Relè ad impulsi elettronico modulare silenzioso Tipo umero di impulsi Sequenze Tipo O, 16 A 230 V AC - Alimentazione: AC - Montaggio su barra 35 mm (E 60715) Collegamento a 3 fili Collegamento a 4 fili Pulsanti Pulsanti 33

35 Serie 13 - Relè ad impulsi elettronico silenzioso Tipo umero di impulsi Sequenze Tipo O, 10 A 230 V AC - Alimentazione: AC - Montaggio in scatola da incasso per serie civili Collegamento a 3 fili Collegamento a 4 fili 34 Pulsanti Max 12 pulsanti luminosi ( 1 ma) Pulsanti

36 Schema di collegamento comparato tra tipi: 27.01, 26.01, 13.71, e Pulsanti Per informazioni vedere: Tipo pagina 32 Tipo pagina 33 Tipo pagina 44 e 45 Tipo pagina 58 e 59 Tipo pagina 62 35

37 Serie 14 - Temporizzatore luce scale modulare (T) Relé a impulsi temporizzato Tipo O, 16 A 230 V AC - Alimentazione: AC - Scala tempi da 30 s a 20 min - Montaggio su barra 35 mm (E 60715) (BP) Luce scale temporizzato riarmabile con preavviso di spegnimento (P) Relé a impulsi temporizzato con preavviso di spegnimento unzioni selezionabili tramite selettore rotativo frontale: (BE) Luce scale temporizzato riarmabile (R) Relè ad impulsi (passo - passo) Luce fissa 36

38 Serie 14 - Temporizzatore luce scale modulare Collegamento a 3 fili Collegamento a 4 fili Pulsanti Pulsanti 1 = Selezione funzioni 2 = Regolazione tempo 3 = ndicatori LED 1 = Selezione funzioni 2 = Regolazione tempo 3 = ndicatori LED 37

39 Serie 14 - Temporizzatore luce scale modulare unzioni: Luce scale temporizzato riarmabile Tipo O, 16 A 230 V AC - Alimentazione: AC - Scala tempi da 30 s a 20 min - Montaggio su barra 35 mm (E 60715) Pulizia scale 38

40 Serie 14 - Temporizzatore luce scale modulare Collegamento a 3 fili Collegamento a 4 fili Pulsanti Pulsanti 1 = Regolazione tempo 2 = ndicatore LED 1 = Regolazione tempo 2 = ndicatore LED 39

41 Serie 14 - Temporizzatore luce scale modulare unzioni: Luce scale temporizzato riarmabile Tipo O, 16 A 230 V AC - Alimentazione: AC - Scala tempi da 30 s a 20 min - Morsetti su stesso lato - Montaggio su barra 35 mm (E 60715) Pulizia scale 40

42 Serie 14 - Temporizzatore luce scale modulare Collegamento a 3 fili Collegamento a 4 fili 1 1 Pulsanti (occorre configurazione tramite pulsanti, come spiegato nelle istruzioni d'installazione) Pulsanti 1 = Regolazione tempo 1 = Regolazione tempo 41

43 CQUE MOTV PER SCEGLERE DER... DOV È TO L SELETTORE DEL LUCE SCALE 14.71? COME POSSO ARE LA PULZA SCALE SEZA LA LEVETTA PER LA LUCE SSA? O SA CHE COL UOVO BASTA TEERE PREMUTO L PULSATE 5 SECOD PER AVERE 1 ORA D LUCE?...E CO ALTR 5 SECOD S DSATTVA LA UZOE... COSÌ O PERDERÀ 5 MUT OG VOLTA! DAVVERO? E O DOVRÀ PÙ ARE 5 PA D SCALE! E O RSCHERÀ PÙ D SCORDARE LE LUC ACCESE PER 5 ORE! LA UOVA UZOE PULZA SCALE È DECSAMETE 5 VOLTE PÙ COMODA!! OPS! LA UZOE PULZA SCALE È DSPOBLE E MODELL E 14.81

44 Serie 14 - Temporizzatore luce scale modulare Tipo O, 16 A 230 V AC - Alimentazione: AC - Scala tempi da 30 s a 20 min - 3 morsetti dallo stesso lato - Montaggio su barra 35 mm (E 60715) 1 unzioni: Luce scale temporizzato Pulsanti (i pulsanti devono essere adeguati al carico) 1 = Regolazione tempo 43

45 Serie 15 - Relè ad impulsi regolabile - Dimmer Programma 1 con memoria: il livello dell'intensità luminosa precedentemente regolato viene memorizzato (programma preimpostato). Tipo Potenza max. commutabile: 400 W 230 V AC - Alimentazione: AC - Montaggio a pannello Variazione programma. E' possibile cambiare il programma usando questa sequenza: a) togliere tensione di alimentazione; b) tenere premuto un pulsante; c) ridare tensione, sempre tenendo premuto il pulsante per almeno 3 ; d) al rilascio del pulsante, il relè ad impulsi segnalerà il passaggio al programma 2 con due brevi lampi di accensione sulle lampade ad esso collegate ed il passaggio al programma 1 con un breve lampo di accensione sulle lampade. Ogni utilizzo della sequenza causa il passaggio dal programma 1 al 2 e viceversa. 44 Comando con impulsi lunghi (tramite pressione del pulsante): regolazione a 10 gradini dell'intensità luminosa, in aumento o in diminuzione. Comando con impulsi brevi: passaggio da stato di spento a stato di acceso al livello di intensità luminosa precedentemente regolato, o da stato di acceso a stato di spento. Programma 2 senza memoria: ad ogni spegnimento, il livello di intensità luminosa precedentemente regolato non viene memorizzato. Comando con impulsi lunghi (tramite pressione del pulsante): regolazione a 10 gradini dell'intensità luminosa, in aumento o in diminuzione. Comando con impulsi brevi: passaggio da stato di spento a stato di acceso, con la massima intensità luminosa, indipendentemente dal livello precedentemente regolato, o da stato di acceso a stato di spento.

46 Serie 15 - Relè ad impulsi regolabile - Dimmer Collegamento a 3 fili Collegamento a 4 fili Pulsanti Pulsanti Se il carico è rappresentato da lampade alogene a bassa tensione, alimentate tramite trasformatori (sia elettromeccanici che elettronici), si consiglia di collegare un solo trasformatore al dimmer tipo

47 Serie 15 - Relè ad impulsi regolabile - Dimmer Programma 1 con memoria: il livello dell'intensità luminosa precedentemente regolato viene memorizzato (programma preimpostato). Tipo Potenza max. commutabile: 500 W 230 V AC - Alimentazione: AC - Montaggio su barra 35 mm (E 60715) Variazione programma. el tipo si può selezionare il programma tramite l'apposito selettore frontale. Comando con impulsi lunghi (tramite pressione del pulsante): regolazione a 10 gradini dell'intensità luminosa, in aumento o in diminuzione. Comando con impulsi brevi: passaggio da stato di spento a stato di acceso al livello di intensità luminosa precedentemente regolato, o da stato di acceso a stato di spento. Programma 2 senza memoria: ad ogni spegnimento, il livello di intensità luminosa precedentemente regolato non viene memorizzato. 46 Comando con impulsi lunghi (tramite pressione del pulsante): regolazione a 10 gradini dell'intensità luminosa, in aumento o in diminuzione. Comando con impulsi brevi: passaggio da stato di spento a stato di acceso, con la massima intensità luminosa, indipendentemente dal livello precedentemente regolato, o da stato di acceso a stato di spento.

48 Serie 15 - Relè ad impulsi regolabile - Dimmer Collegamento a 3 fili Collegamento a 4 fili Pulsanti Pulsanti Se il carico è rappresentato da lampade alogene a bassa tensione, alimentate tramite trasformatori (sia elettromeccanici che elettronici), si consiglia di collegare max 2 trasformatori al dimmer tipo

49 Serie 18 - Rilevatore di movimento a infrarossi Tipo per interni grado di protezione P 40 Tipo per esterni grado di protezione P 54-1 O, 10 A 230 V AC - Alimentazione: AC - Montaggio a parete o a soffitto l relè si diseccita dopo il tempo impostato T, dopo l'ultima rilevazione del movimento. Rilevazione movimento Regolazione soglia di intervento crepuscolare Regolazione ritardo allo spegnimento Contatto 48

50 Serie 18 - Rilevatore di movimento a infrarossi Orientamento Campo di copertura , issaggio a parete m m m ( ) m Vista laterale. Vista in pianta. Campo di copertura issaggio a soffitto, installazione da interni issaggio a soffitto, installazione da esterni. 49

51 Serie 18 - Rilevatore di movimento a infrarossi Tipo per interni fissaggio a soffitto grado di protezione P 40 Tipo per interni montaggio ad incasso o a controsoffitto grado di protezione P 40-1 O, 10 A 230 V AC - Alimentazione: 230 V AC l relè si diseccita dopo il tempo impostato T, dopo l'ultima rilevazione del movimento. Rilevazione movimento Regolazione ritardo allo spegnimento Regolazione soglia di intervento crepuscolare Contatto 50

52 Serie 18 - Rilevatore di movimento a infrarossi Campo di copertura 18.21, nstallazione da interno, montaggio a soffitto o a controsoffitto. nstallazione singola nstallazione multipla Accessori Palpebra/membrana limitatrice di raggio per tipi e

53 Serie 20 - Relè ad impulsi modulare Collegamento del comando con alimentazione coincidente con la rete Tipo O, 16 A 250 V AC - Alimentazione: AC o DC - Montaggio su barra 35 mm (E 60715) Tipo umero di impulsi Sequenze Pulsanti

54 Serie 20 - Relè ad impulsi modulare Collegamento del comando a bassa tensione Collegamento del comando con alimentazione coincidente con la rete e utilizzo di pulsanti luminosi Pulsanti luminosi Pulsanti Condensatore Accessori - Modulo per pulsanti luminosi Condensatore TPO Versione ermetica con reofori isolati e flessibili da 7.5 cm. È necessario il montaggio in parallelo del modulo alla bobina del relè (fino a 15 pulsanti luminosi da 1 ma max 230 V). 53

55 Serie 20 - Relè ad impulsi modulare Collegamento del comando con alimentazione coincidente con la rete Tipi 20.22/23/24/26/28-2 O, 16 A 250 V AC - 1 O + 1 C, 16 A 250 V AC (solo per 20.23) - Alimentazione: AC o DC - Montaggio su barra 35 mm (E 60715) Tipo umero di impulsi Sequenze Pulsanti

56 Serie 20 - Relè ad impulsi modulare Collegamento del comando a bassa tensione Collegamento del comando con alimentazione coincidente con la rete e utilizzo di pulsanti luminosi Pulsanti luminosi Pulsanti Condensatore Accessori - Modulo per pulsanti luminosi Condensatore TPO Versione ermetica con reofori isolati e flessibili da 7.5 cm. È necessario il montaggio in parallelo del modulo alla bobina del relè (fino a 15 pulsanti luminosi da 1 ma max 230 V). 55

57 Serie 22 - Relè monostabile modulare Collegamento del comando con alimentazione coincidente con la rete Collegamento del comando a bassa tensione Tipo O, 20 A 250 V AC - Alimentazione: AC o DC - Montaggio su barra 35 mm (E 60715) nterruttore nterruttore 56

58 Serie 22 - Relè monostabile modulare Collegamento del comando con alimentazione coincidente con la rete Collegamento del comando a bassa tensione Tipi 22.22/23/24-2 O, 20 A 250 V AC (solo per 22.22) - 1 O + 1 C, 20 A 250 V AC (solo per 22.23) - 2 C, 20 A 250 V AC (solo per 22.24) - Alimentazione: AC o DC - Montaggio su barra 35 mm (E 60715) nterruttore nterruttore

59 Serie 26 - Relè ad impulsi Tipo umero di impulsi Sequenze Tipo O, 10 A 250 V AC - Alimentazione: AC - Montaggio a pannello Collegamento con comando a bassa tensione alternata Collegamento del comando con alimentazione coincidente con la rete Pulsanti Pulsanti 58

60 Serie 26 - Relè ad impulsi Collegamento con comando in corrente continua Collegamento del comando con alimentazione coincidente con la rete e utilizzo di pulsanti luminosi Pulsanti luminosi Adattatore Pulsanti Condensatore Accessori - Modulo per pulsanti luminosi Condensatore TPO Versione ermetica con reofori isolati e flessibili da 7.5 cm. È necessario il montaggio in parallelo del modulo alla bobina del relè (fino a 15 pulsanti luminosi da 1 ma max 230 V). Accessori - Adattatore Tipo Tensione nominale 12 V DC 24 V DC Max temperatura ambiente + 40 C + 40 C Campo di funzionamento ( )U 59

61 Serie 26 - Relè ad impulsi Tipo umero di impulsi Sequenze Tipo umero di impulsi Sequenze Tipi 26.02/03/04/06/08-2 O, 10 A 250 V AC - 1 O + 1 C, 10 A 250 V AC (26.03) - Alimentazione: AC - Montaggio a pannello Collegamento del comando con alimentazione coincidente con la rete Collegamento con comando a bassa tensione alternata Pulsanti Pulsanti 60

62 Serie 26 - Relè ad impulsi Collegamento con comando in corrente continua Collegamento del comando con alimentazione coincidente con la rete e utilizzo di pulsanti luminosi Pulsanti luminosi Adattatore Pulsanti Condensatore Accessori - Modulo per pulsanti luminosi Condensatore TPO Versione ermetica con reofori isolati e flessibili da 7.5 cm. È necessario il montaggio in parallelo del modulo alla bobina del relè (fino a 15 pulsanti luminosi da 1 ma max 230 V). Accessori - Adattatore Tipo Tensione nominale 12 V DC 24 V DC Max temperatura ambiente + 40 C + 40 C Campo di funzionamento ( )U 61

63 Serie 27 - Relè ad impulsi Tipo umero di impulsi Sequenze Tipo O, 10 A 230 V AC - Alimentazione: AC - Montaggio a pannello Collegamento del comando con alimentazione coincidente con la rete Collegamento del comando con alimentazione coincidente con la rete e utilizzo di pulsanti luminosi Condensatore Pulsanti luminosi Pulsanti Accessori Modulo per pulsanti luminosi Condensatore TPO ino a 15 pulsanti luminosi da 1 ma max 230 V. l modulo deve essere inserito direttamente sul relè. 62

64 Serie 27 - Relè ad impulsi Tipo umero di impulsi Sequenze Tipi 27.05/06-2 O, 10 A 230 V AC - Alimentazione: AC - Montaggio a pannello Collegamento del comando con alimentazione coincidente con la rete Collegamento del comando con alimentazione coincidente con la rete e utilizzo di pulsanti luminosi Condensatore Pulsanti luminosi Pulsanti Accessori Modulo per pulsanti luminosi Condensatore TPO ino a 15 pulsanti luminosi da 1 ma max 230 V. l modulo deve essere inserito direttamente sul relè. 63

65 Termostati ambiente Produttore di relè e temporizzatori dal 1954 Codice 1T Colore ero Termostato da parete tipo 1T.31 Codice 1T Colore Bianco Ultrasottile (18 mm) Estrema facilità d uso Design moderno Montaggio compatibile con scatole da incasso 3 moduli (es. 503)

66 Serie 1T - Termostato da parete Tipo 1T Tipo 1T unzioni: Antigelo/Off/Estate/nverno - 1 scambio, 5 A 230 V AC - Tensione di alimentazione: 3V DC (2 pile 1.5VDC AAA) - 2 livelli di temperatura selezionabili ( ) C 65

67 Serie 19 - Relè modulare Auto-On-Off Collegamento del comando a bassa tensione Tipo scambio, 10 A 250 V AC - Alimentazione: AC o DC - Montaggio su barra 35 mm (E 60715) (max 24 V AC/DC 300 ma) Selezione funzioni nterruttore LED verde unzioni O O = Relè sempre eccitato = Relè sempre diseccitato AUTO = unzionamento come relè monostabile 66

68 Serie 48 - nterfaccia modulare a relè Tipo scambi, 8 A 250 V AC - Alimentazione: AC o DC - Montaggio su barra 35 mm (E 60715) (combinazione relè/zoccolo)

69 21 6 COM O C 2 12 A2 1 COL 8 11 A1 Serie 4C - nterfaccia modulare a relè Tipo 4C.52-2 scambi, 8 A 250 V AC - Alimentazione: AC o DC - Montaggio su barra 35 mm (E 60715) (combinazione relè/zoccolo)

70 Serie 58 - nterfaccia modulare a relè Tipo scambi, 7 A 250 V AC - Alimentazione: AC o DC - Montaggio su barra 35 mm (E 60715) (combinazione relè/zoccolo) A2 A

71 Produttore di relè e temporizzatori dal 1954 Serie 7E Contatore di energia

72 Serie 7E - Contatore di energia Tipo 7E.12 - Corrente nominale 10 A (25 A massima) - Monofase 230 V AC - Larghezza 35 mm - Montaggio su barra 35 mm (E 60715) Accessori Tipo 07E.16 Coprimorsetti piombabile Utilizzare 2 coprimorsetti per chiusura antimanomissione dei terminali. 71

73 Serie 7E - Contatore di energia Tipo 7E.13 - Corrente nominale 5 A (32 A massima) - Monofase 230 V AC - Larghezza 17.5 mm - Montaggio su barra 35 mm (E 60715) PTB Accessori Tipo 07E.13 Coprimorsetti piombabile Utilizzare 2 coprimorsetti per chiusura antimanomissione dei terminali. 72

74 Serie 7E - Contatore di energia Tipo 7E.16 - Corrente nominale 10 A (65 A massima) - Monofase 230 V AC - Larghezza 35 mm - Montaggio su barra 35 mm (E 60715) PTB Accessori Tipo 07E.16 Coprimorsetti piombabile Utilizzare 2 coprimorsetti per chiusura antimanomissione dei terminali. 73

75 Serie 7E - Contatore di energia Tipo 7E Corrente nominale 10 A (65 A massima) - Trifase - Larghezza 70 mm - Montaggio su barra 35 mm (E 60715) PTB Accessori Tipo 07E.16 Coprimorsetti piombabile Utilizzare 4 coprimorsetti per chiusura antimanomissione dei terminali. 74

76 Serie 7E - Contatore di energia R T1,T2 = Dispositivo per il cambio della tariffa Tipo 7E Corrente nominale 10 A (65 A massima) - Trifase - Doppia tariffa (es: giorno e notte) - Larghezza 70 mm - Montaggio su barra 35 mm (E 60715) PTB Accessori Tipo 07E.16 Coprimorsetti piombabile Utilizzare 4 coprimorsetti per chiusura antimanomissione dei terminali. 75

77 Serie 7P Scaricatori di sovratensione Produttore di relè e temporizzatori dal 1954

78 Gli scaricatori di sovratensione inder ti aiutano a proteggere gli elettrodomestici e tutte le apparecchiature elettriche ed elettroniche di casa tua dai fulmini e dalle sovratensioni di manovra causate da eventi legati al normale funzionamento della rete di distribuzione dell'energia elettrica. Ad esempio corto circuito, apertura di una linea per manutenzione, inserzione o disinserzione di grossi carichi. Gli scaricatori di sovratensione inder sono adatti anche ad installazioni industriali ed impianti fotovoltaici.

79 Serie 7P - Scaricatori di sovratensione TT o T-S monofase a valle del differenziale Tipo 7P Protezione Varistore L - - SPD Tipo 2 (1 varistore) - Adatto per sistemi/ applicazioni 230 V - Sistema monofase - Modulo intercambiabile - Segnalazione con contatto remoto dello stato del varistore in caso di guasto - Montaggio su barra 35 mm (E 60715) L PE 2 x 7P L/ L/ EBB (L/) (L/) ota: si suggerisce D tipo S 78

80 Serie 7P - Scaricatori di sovratensione TT monofase a monte del differenziale Tipo 7P L Protezione Varistore L - + Spinterometro a gas -PE - SPD Tipo 2 (1 varistore + 1 spinterometro a gas) PE EBB - Adatto per sistemi/applicazioni 230 V - Sistema monofase - Modulo intercambiabile - Segnalazione con contatto remoto dello stato del varistore in caso di guasto L PE - Montaggio su barra 35 mm (E 60715) 7P

81 Serie 7P - Scaricatori di sovratensione T-C trifase a valle della protezione Tipo 7P Protezione Varistore L1, L2, L3 - SPD Tipo 2 (3 varistori) - Adatto per sistemi/applicazioni 230V/400V - Sistema trifase - Modulo intercambiabile, 3 contatti - Segnalazione con contatto remoto dello stato del varistore in caso di guasto - Montaggio su barra 35 mm (E 60715) L1 L2 L3 PE L1 L2 L3 7P PE 80

82 Serie 7P - Scaricatori di sovratensione TT o T-S trifase a monte del differenziale Type 7P Protezione Varistore L1, L2, L3, + Spinterometro a gas PE - SPD Tipo 2 (3 varistori + 1 Spinterometro a gas) L1 L2 L3 - Adatto per sistemi/applicazioni 230V/400V - Sistema trifase - Modulo intercambiabile - Segnalazione con contatto remoto dello stato del varistore in caso di guasto PE - Montaggio su barra 35 mm (E 60715) L1 L2 L3 PE EBB 7P

83 Serie 7P - Scaricatori di sovratensione Tipo 7P Protezione Varistore L1, L2, L3 + Protezione Varistore PE - SPD Tipo 2 (4 varistori) - Adatto per sistemi/applicazioni 230V/400V - Sistema trifase - Modulo intercambiabile - Segnalazione con contatto remoto dello stato del varistore in caso di guasto - Montaggio su barra 35 mm (E 60715) TT trifase a valle del differenziale T-S trifase a valle della protezione L1 L2 L3 PE EBB L1 L2 L3 PE L1 L2 L3 L1 L2 L3 7P P ota: si suggerisce D tipo S 82 PE PE

84 Serie 7P - Scaricatori di sovratensione Esempi di schemi d'installazione - fotovoltaico Tipo 7P SPD Tipo 2 (2 varistori + 1 Spinterometro a gas) per 420 V DC sistemi fotovoltaici - Modulo intercambiabile - Segnalazione con contatto remoto dello stato del varistore in caso di guasto - Montaggio su barra 35 mm 7P (E 60715) L L PE 7P

85 Serie 7P - Scaricatori di sovratensione Esempi di schemi d'installazione - fotovoltaico Tipo 7P SPD Tipo 2 (3 varistori) per 700 V DC sistemi fotovoltaici - Modulo intercambiabile - Segnalazione con contatto remoto dello stato del varistore in caso di guasto - Montaggio su barra 35 mm (E 60715) 7P P L L PE 7P Tipo 7P SPD Tipo 2 (3 varistori) per 1000 V DC sistemi fotovoltaici - Modulo intercambiabile - Segnalazione con contatto remoto dello stato del varistore in caso di guasto - Montaggio su barra 35 mm (E 60715) 84

86 Serie 7P - Scaricatori di sovratensione TT o T-S monofase - installazione ad incasso Tipo 7P SPD Tipo 3 (coordinato con SPD Tipo 2) - Adatto per la protezione dei dispositivi elettonici in applicazioni a 230 V (esempio: TV, Hi-i, PC...) - Segnalazione acustica in caso di guasto del varistore - Protezione garantita dalla combinazione di varistore + spinterometro a gas (evita correnti di fuga verso terra) - Minimo ingombro - Montaggio in scatola da incasso L PE 7P

87 Serie 72 - Relè di controllo livello per liquidi conduttivi Collegamento con 3 sonde Tipo sensibilità regolabile - 1 scambio, 16 A 250 V AC - Alimentazione: AC o DC - Montaggio su barra 35 mm (E 60715) Selettore funzioni LED rosso Regolazione della sensibilità unzioni L = Controllo livello in riempimento, ritardo (7 sec). EL = Controllo livello in svuotamento, ritardo (7 sec). S = Controllo livello in riempimento, ritardo (0.5 sec). ES = Controllo livello in svuotamento, ritardo (0.5 sec). 86 Esempio schema riempimento. Vedere pagina 90.

88 Serie 72 - Relè di controllo livello per liquidi conduttivi Collegamento con 2 sonde Tipo sensibilità regolabile - 1 scambio, 16 A 250 V AC - Alimentazione: AC o DC - Montaggio su barra 35 mm (E 60715) Selettore funzioni LED rosso Regolazione della sensibilità unzioni L = Controllo livello in riempimento, ritardo (7 sec). EL = Controllo livello in svuotamento, ritardo (7 sec). S = Controllo livello in riempimento, ritardo (0.5 sec). ES = Controllo livello in svuotamento, ritardo (0.5 sec). Esempio schema svuotamento. Vedere pagina

89 Serie 72 - Relè di controllo livello per liquidi conduttivi Collegamento con 3 sonde Tipo sensibilità fissa - 1 scambio, 16 A 250 V AC - Alimentazione: AC o DC - Montaggio su barra 35 mm (E 60715) LED rosso unzioni = Controllo livello in riempimento, Z1 Z2 aperto. Ritardo fisso a 1sec. E = Controllo livello in svuotamento, Z1 Z2 ponticellati. Ritardo fisso a 1sec. 88 Esempio schema riempimento. Vedere pagina 90.

90 Serie 72 - Relè di controllo livello per liquidi conduttivi Collegamento con 2 sonde Tipo sensibilità fissa - 1 scambio, 16 A 250 V AC - Alimentazione: AC o DC - Montaggio su barra 35 mm (E 60715) LED rosso unzioni = Controllo livello in riempimento, Z1 Z2 aperto. Ritardo fisso a 1sec. E = Controllo livello in svuotamento, Z1 Z2 ponticellati. Ritardo fisso a 1sec. Esempio schema svuotamento. Vedere pagina

91 Serie 72 - Relè di controllo livello per liquidi conduttivi unzione di riempimento Esempio con 3 sonde. Esempio con 2 sonde. livello livello 90

92 Serie 72 - Relè di controllo livello per liquidi conduttivi unzione di svuotamento Esempio con 3 sonde. Esempio con 2 sonde. livello livello 91

93 Accessori per relè di controllo livello per liquidi conduttivi Serie 72 Tipo Lunghezza del cavo: 6 m (1.5 mm 2 ) Tipo Lunghezza del cavo: 15 m (1.5 mm 2 ) Cavo-sonda per liquidi conduttivi cablata con cavo per controllo di liquidi in pozzi e serbatoi non sotto pressione. Totalmente realizzata con materiali compatibili con alimenti (conforme alla Direttiva Europea 2002/72 e codice DA titolo 21 parte 177). Tipo Portaelettrodo bipolare, un polo collegato all elettrodo e uno per la massa collegato direttamente al supporto filettato in acciaio. Adatta per serbatoi in metallo e attacco filettato G3/8. Tipo Portaelettrodo tripolare. Esempio di montaggio Elettrodo e raccordo per elettrodo. Tipo Distanziale per sonda tripolare. Tipo Elettrodo Lunghezza 500 mm. 92 Tipo Raccordo per elettrodo

94 Serie 72 - Relè di controllo fasi per reti trifase Tipo scambio, 6 A 250 V AC - Alimentazione: ( )V AC 3~ - Controllo: sequenza fasi mancanza fasi - Montaggio su barra 35 mm (E 60715) LED 93

95 Serie 80 - Temporizzatore modulare Collegamento con Start coincidente con l alimentazione Tipi 80.01/11/21/61-1 scambio, 16 A 250 V AC - 1 scambio, 8 A 250 V AC (solo per 80.61) - Alimentazione: AC o DC - Montaggio su barra 35 mm (E 60715) nterruttore Start 94

96 Serie 80 - Temporizzatore modulare unzioni U = Alimentazione Tipi 80.01, Tipi 80.01, = Contatto O del relè (A) Ritardo all'eccitazione Applicare tensione al timer. L'eccitazione del relè avviene dopo che è trascorso il tempo impostato. l relè si diseccita soltanto quando viene tolta la tensione al timer. (D) Ritardo passante all'eccitazione Applicare tensione al timer. L'eccitazione del relè avviene immediatamente. Trascorso il tempo impostato il relè si diseccita. Tipo Tipo (SW) ntermittenza simmetrica inizio O Applicare tensione al timer. l relè inizia a ciclare tra O (relè eccitato) e O (relè diseccitato) con tempi di O e O uguali tra loro e pari al valore impostato. (B) Ritardo alla diseccitazione (senza alimentazione ausiliaria) Applicare tensione al timer (Tmin=300ms). L eccitazione del relè avviene immediatamente. Si diseccita quando, dopo l annullamento della tensione di alimentazione, è trascorso il tempo impostato. 95

97 Serie 80 - Temporizzatore modulare Collegamento con Start esterno Tipi 80.01/41/91-1 scambio, 16 A 250 V AC - Alimentazione: AC o DC - Montaggio su barra 35 mm (E 60715) nterruttore Start 96

98 Serie 80 - Temporizzatore modulare unzioni U = Alimentazione S = Start esterno = Contatto O del relè Tipo (CE) Ritardo all eccitazione e alla diseccitazione (start esterno) l relè si eccita alla chiusura del contatto di START dopo che è trascorso il tempo impostato, mantenendo l eccitazione. All apertura del contatto di START il relè si diseccita dopo che è trascorso il tempo impostato. (DE) Ritardo passante all eccitazione (istantaneo al comando) l relè si eccita alla chiusura del contatto di START. Si diseccita dopo che è trascorso il tempo impostato. Tipi 80.01, (BE) Ritardo alla diseccitazione (al rilascio del comando) l relè si eccita alla chiusura del contatto di START. Si diseccita quando, dopo il rilascio dello START, è trascorso il tempo impostato. Tipo (LE) ntermittenza asimmetrica inizio O (start esterno) Alla chiusura del contatto di START, il relè inizia a ciclare tra O (relè eccitato) e O (relè diseccitato) con tempi di O e O diversi tra loro pari ai valori impostati di T1 e T2. 97

99 Serie 80 - Temporizzatore modulare (SST) Collegamento con Start coincidente con l alimentazione Collegamento con Start esterno Tipo (SST) Temporizzatore con uscita a stato solido - 1 O, 1 A ( )V AC/DC - Alimentazione: AC o DC - Montaggio su barra 35 mm (E 60715) nterruttore Start nterruttore Start senza START esterno con START esterno ( )V AC/DC ( )V AC/DC 98

100 Serie 80 - Temporizzatore modulare unzioni U = Alimentazione = Contatto O del relè (A) Ritardo all eccitazione. Applicare tensione al timer. L'eccitazione del relè avviene dopo che è trascorso il tempo impostato. l relè si diseccita soltanto quando viene tolta la tensione al timer. (D) Ritardo passante all eccitazione. Applicare tensione al timer. L'eccitazione del relè avviene immediatamente. Trascorso il tempo impostato il relè si diseccita. (SW) ntermittenza simmetrica inizio O. Applicare tensione al timer. l relè inizia a ciclare tra O (relè eccitato) e O (relè diseccitato) con tempi di O e O uguali tra loro e pari al valore impostato. (BE) Ritardo alla diseccitazione (al rilascio del comando). l relè si eccita alla chiusura del contatto di START. Si diseccita quando, dopo il rilascio dello START, è trascorso il tempo impostato. (CE) Ritardo all eccitazione e alla diseccitazione (start esterno). l relè si eccita alla chiusura del contatto di START dopo che è trascorso il tempo impostato, mantenendo l eccitazione. All apertura del contatto di START il relè si diseccita dopo che è trascorso il tempo impostato. (DE) Ritardo passante all eccitazione (istantaneo al comando). l relè si eccita alla chiusura del contatto di START. Si diseccita dopo che è trascorso il tempo impostato. 99

101 Serie 80 - Temporizzatore modulare Collegamento con Start coincidente con l alimentazione Tipo scambio, 16 A 250 V AC - Alimentazione: AC o DC - Montaggio su barra 35 mm (E 60715) nterruttore Start unzioni U = Alimentazione = Contatto O del relè (L) ntermittenza asimmetrica inizio O Applicare tensione al timer. l relè inizia a ciclare tra O (relè eccitato) e O (relè diseccitato) con tempi di O e O diversi tra loro pari ai valori impostati di T1 e T2. 100

102 Serie 80 - Temporizzatore modulare Collegamento con Start coincidente con l alimentazione Tipo O, 6 A 250 V AC - Alimentazione: AC o DC - Montaggio su barra 35 mm (E 60715) nterruttore Start unzioni U = Alimentazione = Contatto O del relè Δ (SD) Commutatore stella - triangolo Applicare tensione al timer. La chiusura del contatto per l avviamento a stella ( ) avviene immediatamente. Trascorso il tempo impostato il contatto ( ) si apre. Dopo una pausa di Tu=( )s il contatto per l avviamento a triangolo (Δ) viene chiuso permanentemente. Δ 101

103 Serie 81 - Temporizzatore modulare Tipo Temporizzatore multifunzione e multitensione - 1 scambio, 16 A 250 V AC - Alimentazione: AC o DC - Montaggio su barra 35 mm (E 60715) Scale tempi ( )s (1...10)s ( )s (1...10)min ( )min (1...10)h OTA: scale tempi e funzioni devono essere impostate prima di alimentare il temporizzatore unzionamento del Reset (R) unzione = ritardo all'eccitazione. Al rilascio del comando di RESET, il temporizzatore riprende dall'inizio la funzione impostata. 102 Schema di collegamento (senza START esterno) Schema di collegamento (con START esterno) unzione = ritardo passante all'eccitazione (istantaneo al comando). Al rilascio del comando di RESET, occorre agire nuovamente sullo START per riprendere dall'inizio la funzione impostata.

104 Serie 81 - Temporizzatore modulare Collegamento con Start coincidente con l alimentazione Collegamento con Start esterno nterruttore Reset nterruttore Reset nterruttore Start 103

105 Serie 81 - Temporizzatore modulare U = Alimentazione unzioni = Contatto O del relè (A) Ritardo all'eccitazione. Applicare tensione al timer. L'eccitazione del relè avviene dopo che è trascorso il tempo impostato. l relè si diseccita soltanto quando viene tolta la tensione al timer. (D) Ritardo passante all'eccitazione. Applicare tensione al timer. L'eccitazione del relè avviene immediatamente. Trascorso il tempo impostato il relè si diseccita. (SW) ntermittenza simmetrica inizio O. Applicare tensione al timer. l relè inizia a ciclare tra O (relè eccitato) e O (relè diseccitato) con tempi di O e O uguali tra loro e pari al valore impostato. (SP) ntermittenza simmetrica inizio O. Applicare tensione al timer. l relè inizia a ciclare tra O (relè diseccitato) e O (relè eccitato) con tempi di O e O uguali tra loro e pari al valore impostato. U = Alimentazione S = Start esterno = Contatto O del relè (BE) Ritardo alla diseccitazione (al rilascio del comando). l relè si eccita alla chiusura del contatto di START. Si diseccita quando, dopo il rilascio dello START, è trascorso il tempo impostato. (DE) Ritardo passante all eccitazione (istantaneo al comando). l relè si eccita alla chiusura del contatto di START. Si diseccita dopo che è trascorso il tempo impostato. (EE) Ritardo passante all'eccitazione (al rilascio del comando). l relè si eccita al rilascio del contatto di START. Si diseccita dopo che è trascorso il tempo impostato. 104

106 AX - Richiesta informazioni DER S.p.A. Via Drubiaglio, ALMESE (Torino) tel fax Desidero ricevere: LSTO PREZZ CATALOGO LA VSTA D U TECCO ome:... Ruolo:... Società:... ndirizzo:... CAP:... Città: Telefono:... ax:... Cliente inder: S O

107 L intera gamma di prodotti DER è disponibile presso i migliori grossisti e distributori di materiale elettrico. Timbro del Distributore catalogo on-line Z0201T - V/ MG - Printed in taly

Schemi di collegamento di apparecchiature per civile e terziario PER L INSTALLATORE 2 O11

Schemi di collegamento di apparecchiature per civile e terziario PER L INSTALLATORE 2 O11 Schemi di collegamento di apparecchiature per civile e terziario PER L ISTALLATORE 2 O11 Sommario Introduzione dell impianto a relè...pag. 2...3 Confronto tra impianto a relè e impianto tradizionale, unzione...1,

Dettagli

PER L INSTALLATORE. Schemi di collegamento di apparecchiature per civile e terziario

PER L INSTALLATORE. Schemi di collegamento di apparecchiature per civile e terziario PER L ISTALLATORE Schemi di collegamento di apparecchiature per civile e terziario Sommario Introduzione dell impianto a relè... pag. 1...13 Serie 10 - Relè crepuscolare... pag. 14...19 Serie 11 - Relè

Dettagli

18.01. 1 NO 10 A Installazione da interno Particolarmente indicato per il fissaggio a parete 230/230 230/230 2300 2300 350 350 CFL W

18.01. 1 NO 10 A Installazione da interno Particolarmente indicato per il fissaggio a parete 230/230 230/230 2300 2300 350 350 CFL W Serie 18 - Rilevatore di movimento 10 A SERIE 18 Caratteristiche Rilevatore di movimento a infrarossi Dimensioni ridotte Dotato di sensore crepuscolare e tempo di ritardo Utilizzabile in qualsiasi posizione

Dettagli

SERIE 80 Temporizzatore modulare 16 A. Multitensione Multifunzione

SERIE 80 Temporizzatore modulare 16 A. Multitensione Multifunzione SERIE Temporizzatore modulare 16 A SERIE Temporizzatori multifunzione e monofunzione.01.11.01 - Multifunzione & multitensione.11 - Ritardo all'inserzione, multitensione Larghezza 17.5 mm Sei scale tempi

Dettagli

Multitensione Multifunzione. Multitensione Monofunzione

Multitensione Multifunzione. Multitensione Monofunzione Serie 80 - Temporizzatore modulare 16 A Caratteristiche Temporizzatori multifunzione e monofunzione - Multifunzione & multitensione 80.11 - Ritardo all'inserzione, multitensione Larghezza 17.5 mm Sei scale

Dettagli

1 NO 1 NO 1 NO Corrente nominale/max corrente istantanea A

1 NO 1 NO 1 NO Corrente nominale/max corrente istantanea A Serie - Rilevatore di movimento e di presenza 10 A SERIE Caratteristiche.41.51.61 Rilevatore di movimento e di presenza Ampia area di copertura fino a 120m 2 Due aree di rilevamento (tipo.51): zona presenza

Dettagli

Si compongono di : Lato DC

Si compongono di : Lato DC Centralini di Campo precablati per DC e AC Monofase e Trifase Quadro di campo comprensivo di cablaggio lato DC e lato AC verso inverter e contatore ENEL. CENTRALINO ISL - CABUR DC Inverter Monofase / Trifase

Dettagli

PER L INSTALLATORE. Schemi di collegamento di apparecchiature per civile e terziario

PER L INSTALLATORE. Schemi di collegamento di apparecchiature per civile e terziario PER L STALLATORE 2007 Schemi di collegamento di apparecchiature per civile e terziario Sommario ntroduzione dell impianto a relè...pag. 2, 3 Confronto tra impianto a relè e impianto tradizionale, unzione...1,

Dettagli

IMPIANTI ELETTRICI INDUSTRIALI

IMPIANTI ELETTRICI INDUSTRIALI indice ALIMENTATORE TRIFASE ALIMENTATORE CC ALIMENTATORI DL 2102AL DL 2102ALCC MODULI PULSANTE DI EMERGENZA TRE PULSANTI TRE LAMPADE DI SEGNALAZIONE CONTATTORE RELE TERMICO RELE A TEMPO SEZIONATORE SENSORE

Dettagli

Telecomando TM per interruttore C60 86. Ausiliario di riarmo ATm per telecomando Tm C60 87. Teleruttore TL, Teleruttore-invertitore TLI 88

Telecomando TM per interruttore C60 86. Ausiliario di riarmo ATm per telecomando Tm C60 87. Teleruttore TL, Teleruttore-invertitore TLI 88 Telecomando Telecomando TM per interruttore C60 86 Ausiliario di riarmo ATm per telecomando Tm C60 87 Teleruttore T, Teleruttore-invertitore TI 88 Teleruttori ad alte prestazioni T+ 90 Teleruttori a funzione

Dettagli

Apparecchi di comando System pro M compact Nuovi interruttori luce scale elettronici E 232E

Apparecchi di comando System pro M compact Nuovi interruttori luce scale elettronici E 232E Apparecchi di comando System pro M compact Nuovi interruttori luce scale elettronici E 232E I nuovi interruttori luce scale elettronici E 232E sono ideali per il controllo di luci, ventole, piccoli automatismi

Dettagli

Serie 40 - Mini relè per circuito stampato ed a innesto 8-10 - 16 A. Caratteristiche 40.31 40.51 40.52

Serie 40 - Mini relè per circuito stampato ed a innesto 8-10 - 16 A. Caratteristiche 40.31 40.51 40.52 Serie 40 - Mini relè per circuito stampato ed a innesto 8-10 - 16 A Caratteristiche 40.31 40.51 40.52 Relè con 1 o 2 contatti 40.31-1 contatto 10 A (passo 3.5 mm) 40.51-1 contatto 10 A (passo 5 mm) 40.52-2

Dettagli

INSTALLAZIONI ELETTRICHE CIVILI

INSTALLAZIONI ELETTRICHE CIVILI indice ALIMENTATORE MONOFASE ALIMENTATORE MONOFASE ALIMENTATORI DL 2101ALA DL 2101ALF MODULI INTERRUTTORI E COMMUTATORI DL 2101T02RM INVERTITORE DL 2101T04 INVERTITORE E DEVIATORI A DUE VIE DL 2101T04RM

Dettagli

< Apparecchiatura di controllo di fiamma > RIVELAZIONE FIAMMA BI ELETTRODO. SAITEK srl

< Apparecchiatura di controllo di fiamma > RIVELAZIONE FIAMMA BI ELETTRODO. SAITEK srl Serie CF3q < Apparecchiatura di controllo di fiamma > SAITEK srl www.saitek.it info@saitek.it Casalgrande (RE) ITALY Tel. +39 0522 848211 Fax +39 0522 849070 CONTROLLO DI FIAMMA SERIE C F 3 Q pag. 1 di

Dettagli

Novità in fiera. www.lovatoelectric.com. pedale. Componenti modulari. Strumenti di misura digitali COMPONENTI ELETTRICI PER AUTOMAZIONE INDUSTRIALE

Novità in fiera. www.lovatoelectric.com. pedale. Componenti modulari. Strumenti di misura digitali COMPONENTI ELETTRICI PER AUTOMAZIONE INDUSTRIALE ENERMOTIVE 2007 Novità in fiera Pad. 22 Stand C01 Partenze motore e applicazioni di potenza Finecorsa, microinterruttori e interruttori a pedale Componenti modulari Strumenti di misura digitali www.lovatoelectric.com

Dettagli

LISTINO I.E. IMPIANTI ELETTRICI ASCENSORI

LISTINO I.E. IMPIANTI ELETTRICI ASCENSORI CITTÀ DI IMOLA SETTORE URBANISTICA, EDILIZIA PRIVATA E AMBIENTE PREZZIARIO DEL COMUNE DI IMOLA (ai sensi dell art. 133 D.Lgs. 163/2006) LISTINO I.E. IMPIANTI ELETTRICI ASCENSORI Anno 2013 *** INDICE ***

Dettagli

Sistema di rivelazione fughe gas. contatti del modulo relè opzionale LZY20-R. Descrizione. Centralina di comando. Sonda per gas metano IP44

Sistema di rivelazione fughe gas. contatti del modulo relè opzionale LZY20-R. Descrizione. Centralina di comando. Sonda per gas metano IP44 s 7 682.1 INTELLIGAS Sistema di rivelazione fughe gas per centrali termiche QA..13/A QA..13/A Sistema elettronico per la rivelazione di fughe gas per una o più sonde per il comando di una elettrovalvola

Dettagli

Sistema di rilevazione fughe gas. per centrali termiche e luoghi similari. Descrizione. Centralina di comando. Sonda per gas metano IP44

Sistema di rilevazione fughe gas. per centrali termiche e luoghi similari. Descrizione. Centralina di comando. Sonda per gas metano IP44 s 7 601 INTELLIGAS Sistema di rilevazione fughe gas per centrali termiche e luoghi similari Centralina elettronica per la rilevazione di fughe gas ad una sonda per il comando di una elettrovalvola di intercettazione

Dettagli

IMPIANTO ELETTRICO RELATIVO A STABILE ADIBITO AD USO BAITA-BIVACCO, REALIZZATO IN ZONA PIAN VADA (COMUNE DI AURANO - VB)

IMPIANTO ELETTRICO RELATIVO A STABILE ADIBITO AD USO BAITA-BIVACCO, REALIZZATO IN ZONA PIAN VADA (COMUNE DI AURANO - VB) RELATIVO A STABILE ADIBITO AD USO BAITA-BIVACCO, REALIZZATO IN ZONA PIAN VADA (COMUNE DI AURANO - VB) 1. INTRODUZIONE Il bivacco di Pian Vadà è costituito da un edificio a due piani, ciascuno di superficie

Dettagli

DL 2102AL DL 2102ALCC

DL 2102AL DL 2102ALCC DL 2102T01 Pulsante di Emergenza Pulsante di emergenza a fungo di colore rosso per il controllo manuale e la rapida apertura del circuito in caso di emergenza. Pulsante completo di un contatto normalmente

Dettagli

DL 2101ALA. DL 2101ALW Alimentatore Monofase da parete DL 2101ALF. Alimentatore Monofase. Alimentatore Monofase

DL 2101ALA. DL 2101ALW Alimentatore Monofase da parete DL 2101ALF. Alimentatore Monofase. Alimentatore Monofase DL 2101ALA Alimentatore Monofase Uscita: tensione di rete monofase su boccole di sicurezza. Protezione con interruttore magnetotermico bipolare. Alimentazione monofase di rete con lampada spia di presenza

Dettagli

TERMINALE REMOTO mod. 630 SCHEDA DECODIFICA mod. 633 ORGANO DI COMANDO PROGRAMMABILE A CODICE NUMERICO

TERMINALE REMOTO mod. 630 SCHEDA DECODIFICA mod. 633 ORGANO DI COMANDO PROGRAMMABILE A CODICE NUMERICO GESCO SECURKEY TERMINALE REMOTO mod. 630 SCHEDA DECODIFICA mod. 633 ORGANO DI COMANDO PROGRAMMABILE A CODICE NUMERICO Adatto a comandare impianti di allarme antiintrusione eda controllare accessi o apparecchiature,mediante

Dettagli

EG4 Star CENTRALE A MICROPROCESSORE

EG4 Star CENTRALE A MICROPROCESSORE Curtarolo (Padova) Italy MANUALE DI INSTALLAZIONE EG4 Star CENTRALE A MICROPROCESSORE IST0571V1.3-1 - Generalità Indice Generalità... pag. 2 Caratteristiche tecniche... pag. 2 Scheda della centrale...

Dettagli

OPERA Specifiche tecniche per moduli telegestione Hardware, Quadri di campo e di rete FV

OPERA Specifiche tecniche per moduli telegestione Hardware, Quadri di campo e di rete FV SPECIFICHE TECNICHE OPERA Specifiche tecniche per moduli telegestione Hardware, Quadri di campo e di rete FV RSST04I00 rev. 0 0113 SPECIFICA SIGLA TIPO DI PRODOTTO A DIM/F TELEGESTIONE QUADRI DI CAMPO

Dettagli

ABB i-bus KNX Modulo di monitoraggio e controllo carichi, MDRC SE/S 3.16.1

ABB i-bus KNX Modulo di monitoraggio e controllo carichi, MDRC SE/S 3.16.1 Dati tecnici ABB i-bus KNX Descrizione del prodotto Il modulo di monitoraggio e controllo carichi è un apparecchio di serie di design Pro M per l installazione nei sistemi di distribuzione. L apparecchio

Dettagli

Alimentatore Switching (SMPS) Trifase per montaggio su barra DIN, tipo SMP23 24 V DC/10 A

Alimentatore Switching (SMPS) Trifase per montaggio su barra DIN, tipo SMP23 24 V DC/10 A tipo SMP3 4 V DC/0 A Descrizione Alimentatore Switching per montaggio su barra DIN, alimentazione con tensione trifase, alto rendimento, filtro integrale in ingresso, protezione sovratemperatura,power

Dettagli

System pro M compact. Comandi motorizzati e dispositivi autorichiudenti per interruttori 2CSC400013B0901

System pro M compact. Comandi motorizzati e dispositivi autorichiudenti per interruttori 2CSC400013B0901 System pro M compact Comandi motorizzati e dispositivi autorichiudenti per interruttori 2CSC400013B0901 Comandi motorizzati S2C-CM, F2C-CM e dispositivo autorichiudente F2C-ARI: funzioni e prestazioni

Dettagli

Controllo fase Relè di controllo fase monofunzione - 7,5 mm Controllo su reti trifase: ordine di fase, assenza totale di fase Multitensione da x 08 a x 480 V Controlla la propria tensione d alimentazione

Dettagli

Serie 12 - Interruttore orario 16 A. Caratteristiche SERIE 12 12.01 12.11 12.31

Serie 12 - Interruttore orario 16 A. Caratteristiche SERIE 12 12.01 12.11 12.31 Serie - nterruttore orario 16 A SERE Caratteristiche.01.11.31 nterruttore orario elettromeccanico - Giornaliero * - Settimanale ** Tipo.01-1 contatto in scambio 16 A larghezza 35.8 mm Tipo.11-1 contatto

Dettagli

Switch Sensor da incasso con tecnologia PIR

Switch Sensor da incasso con tecnologia PIR Switch Sensor da incasso con tecnologia PIR BMSA101 Descrizione Dispositivo di controllo e comando dotato di differenti sensori che grazie alla combinazione dei quali è in grado di gestire l illuminazione

Dettagli

BRAVO 15C REGOLATORE DI CARICA A MICROPROCESSORE PER MODULI FOTOVOLTAICI MANUALE D USO E DI INSTALLAZIONE PER IL SETTORE CIVILE

BRAVO 15C REGOLATORE DI CARICA A MICROPROCESSORE PER MODULI FOTOVOLTAICI MANUALE D USO E DI INSTALLAZIONE PER IL SETTORE CIVILE BRAVO 15C REGOLATORE DI CARICA A MICROPROCESSORE PER MODULI FOTOVOLTAICI >ITALIANO MANUALE D USO E DI INSTALLAZIONE PER IL SETTORE CIVILE TAU srl via E. Fermi, 43-36066 Sandrigo (VI) Italia - Tel ++390444750190

Dettagli

Unità di misura della corrente elettrica.

Unità di misura della corrente elettrica. Ampere Unità di misura della corrente elettrica. Cavo Centralino È un elemento fondamentale di un circuito elettrico: ha il compito di trasportare la corrente dal generatore fino all utilizzatore. (vedi

Dettagli

Centrale d allarme monozona Mod. EA-104

Centrale d allarme monozona Mod. EA-104 XON Electronics Manuale Utente EA104 Centrale d allarme monozona Mod. EA104! Attenzione prodotto alimentato a 220V prima di utilizzare, leggere attentamente il manuale e particolarmente le Avvertenze a

Dettagli

CAPITOLATO. Sistema di automazione domestica. Appartamento tipo 90 m 2 - dotazione base. Divisione My Home Progettazione Applicazioni Domotiche

CAPITOLATO. Sistema di automazione domestica. Appartamento tipo 90 m 2 - dotazione base. Divisione My Home Progettazione Applicazioni Domotiche CAPITOLATO Sistema di automazione domestica Appartamento tipo 90 m 2 - dotazione base Pagina 1 di 11 25/09/06 Introduzione Divisione My Home Da alcuni anni si sta assistendo ad una radicale trasformazione

Dettagli

Rivelatori di fughe gas Serie CIVIC1 - CIVIC4

Rivelatori di fughe gas Serie CIVIC1 - CIVIC4 Rivelatori di fughe gas Serie - Caratteristiche principali - Adatti per applicazioni domestiche e industriali. - Funzionamento mediante elettronica con autodiagnostica. - Collegabili fino a 4 sensori IP44

Dettagli

PROTEZIONI. SEZIONE 5 (Rev.G) Scaricabile dal sito www.urmetdomus.com nell area Manuali Tecnici. sez.5. INSTALLAZIONE...6 Avvertenze...

PROTEZIONI. SEZIONE 5 (Rev.G) Scaricabile dal sito www.urmetdomus.com nell area Manuali Tecnici. sez.5. INSTALLAZIONE...6 Avvertenze... SEZIONE 5 (Rev.G) Scaricabile dal sito www.urmetdomus.com nell area Manuali Tecnici. Le sovratensioni di rete RIMEDI CONTRO LE SOVRATENSIONI... INDICE DI SEZIONE...6 Avvertenze...6 Schema di collegamento...6

Dettagli

SP 02 & SP 03. Pistole di prova per alta tensione SP 02 & SP 03. www.spselectronic.com

SP 02 & SP 03. Pistole di prova per alta tensione SP 02 & SP 03. www.spselectronic.com Pistole di prova per alta tensione SP 02 & SP 03 SP 02 & SP 03 Marchio, secondo le norme EN 50 191 Tensione operativa 10 kvdc/8 kvac max. Tensione di prova 21 kvdc Materiale plastico resistente all usura

Dettagli

Le novità settembre 2004 1

Le novità settembre 2004 1 INDICE CASA ATTIVA Sistemi di protezione per il residenziale pag. 2 RESTART con AUTOTEST RESTART BIOCOMFORT ACTIVO SERIE 90 introduzione pag. 6 catalogo pag. 20 introduzione pag. 7 catalogo pag. 21 introduzione

Dettagli

Il sole ci da l energia,

Il sole ci da l energia, Il sole ci da l energia, SANTON la sicurezza E fuori discussione che i sistemi fotovoltaici siano fra le opzioni più interessanti quando si tratta di produrre energia. Il sole splende tutti i giorni e

Dettagli

EG8 Star CENTRALE A MICROPROCESSORE

EG8 Star CENTRALE A MICROPROCESSORE Curtarolo (Padova) Italy MANUALE DI INSTALLAZIE EG8 Star CENTRALE A MICROPROCESSORE IST0274V3.2-1 - Generalità Indice Generalità... pag. 2 Caratteristiche tecniche... pag. 2 Scheda della centrale... pag.

Dettagli

LP 2000 INSTALLAZIONE E MANUTENZIONE

LP 2000 INSTALLAZIONE E MANUTENZIONE LP 2000 INSTALLAZIONE E MANUTENZIONE INDICATORE, REGOLATORE DI LIVELLO PER IL COMANDO DI DUE POMPE CON SENSORE PIEZORESISTIVO TIPO LP 2000 Questo strumento è stato studiato per dare una soluzione tecnologicamente

Dettagli

ZEUS cod: 22031. TRENDY2 cod: 27777. CRONOS TITOCCO cod: 27692. APOLLO 2 cod: 27708

ZEUS cod: 22031. TRENDY2 cod: 27777. CRONOS TITOCCO cod: 27692. APOLLO 2 cod: 27708 CRONOTERMOSTATO DIGITALE SETTIMANALE DA INCASSO ZEUS cod: 22031 Zeus è un cronotermostato compatto e abbinabile alle principali serie civili in commercio con una programmazione semplificata grazie alla

Dettagli

Interruttori. orari PROGRAMMAZIONE. Introduzione. Interruttori. orari modulari. Interruttori. Temporizzatori. Programmatori a spina

Interruttori. orari PROGRAMMAZIONE. Introduzione. Interruttori. orari modulari. Interruttori. Temporizzatori. Programmatori a spina PROGRAMMAZIONE orari Introduzione orari modulari Pag. 328 Introduzione Pag. 331 orari analogici modulari orari da parete Pag. 332 orari analogici da parete Temporizzatori Pag. 341 Temporizzatore modulare

Dettagli

2capitolo. Alimentazione elettrica

2capitolo. Alimentazione elettrica 2capitolo Alimentazione elettrica Regole fondamentali, norme e condotte da seguire per gestire l'interfaccia tra la distribuzione elettrica e la macchina. Presentazione delle funzioni di alimentazione,

Dettagli

La configurazione e la messa in servizio dei dispositivi del sistema, si esegue facilmente e con poche operazioni: Fig. 2 2 a fase: trasmissione

La configurazione e la messa in servizio dei dispositivi del sistema, si esegue facilmente e con poche operazioni: Fig. 2 2 a fase: trasmissione Sistema RF comando e controllo Configurazione dei dispositivi a configurazione e la messa in servizio dei dispositivi del sistema, si esegue facilmente e con poche operazioni: A - Associazione tra i dispositivi

Dettagli

Protezione da sovratensioni per illuminazioni a LED

Protezione da sovratensioni per illuminazioni a LED Protezione da sovratensioni per illuminazioni a LED Vantaggi di corpi illuminanti a LED elevata durata quasi indipendenti dalla temperatura elevata luminosità nessun ritardo nell accensione http://www.google.de/imgres?q=led

Dettagli

PA100. Pulsante manuale a riarmo wireless. Manuale Installazione/Uso

PA100. Pulsante manuale a riarmo wireless. Manuale Installazione/Uso I PA100 Pulsante manuale a riarmo wireless DS80SB32001 LBT80856 Manuale Installazione/Uso DESCRIZIONE GENERALE Il pulsante manuale a riarmo wireless PA100 è un dispositivo che consente di generare una

Dettagli

Strumenti di misura digitali iamp, ivlt, ifre 138. Strumenti di misura analogici AMP, VLT 139. Contatori d energia analogici monofase iem2000

Strumenti di misura digitali iamp, ivlt, ifre 138. Strumenti di misura analogici AMP, VLT 139. Contatori d energia analogici monofase iem2000 Misura Acti 9 Strumenti di misura digitali iamp, ivlt, ifre 138 Strumenti di misura analogici AMP, VLT 139 Contatori d energia analogici monofase iem2000 140 novità Contatori elettronici d energia digitali

Dettagli

SECURBOX 226 CENTRALE DI ALLARME ANTINTRUSIONE MANUALE TECNICO

SECURBOX 226 CENTRALE DI ALLARME ANTINTRUSIONE MANUALE TECNICO SECURBOX 226 CENTRALE DI ALLARME ANTINTRUSIONE MANUALE TECNICO La centrale SECURBOX 226 è stata progettata per impianti di allarme antintrusione professionali. Adatta all'utenza che predilige la semplicità,

Dettagli

ARMATURA A 32 LED. per sbraccio tra -5 e + 5. per cima palo tra 0 e + 10

ARMATURA A 32 LED. per sbraccio tra -5 e + 5. per cima palo tra 0 e + 10 ARMATURA A 32 LED Armatura stradale compatta dalla linea innovativa e aerodinamica. Il Corpo portante è in pressofusione di lega di alluminio UNI 5076, verniciato con polveri poliesteri di colore RAL 7035.

Dettagli

Cablaggio ed esempi applicativi di comandi illuminati

Cablaggio ed esempi applicativi di comandi illuminati 1 Guida Tecnica Cablaggio ed esempi applicativi di comandi illuminati L illuminazione dei comandi della serie civile Mylos può essere effettuata in 2 modi: utilizzando i dispositivi con led incorporato

Dettagli

Ricevitore RF 8 canali EIB - da incasso GW 10 798 GW 12 798 GW 14 798

Ricevitore RF 8 canali EIB - da incasso GW 10 798 GW 12 798 GW 14 798 Ricevitore RF 8 canali EIB - da incasso GW 0 798 GW 798 GW 4 798 3 8 A 3 4 5 4 0 5 9 6 7 6 Pulsante di test canali EIB 3 4 5 6 LED multifunzione LED di programmazione indirizzo fisico Tasto di programmazione

Dettagli

BOX A3 TEST 3 20-07-2012. REV. DATA Verifica ed Approvazione R.T.

BOX A3 TEST 3 20-07-2012. REV. DATA Verifica ed Approvazione R.T. BOX A3 TEST 3 20-07-2012 REV. DATA Verifica ed Approvazione R.T. INDICE 1 - PREMESSA...Pag. 3 2 - BOX A3 TEST PER ASCENSORI IDRAULICI...Pag. 3 2.1 FUNZIONAMENTO GENERALE...Pag. 3 2.2 MODALITA DI ESECUZIONE

Dettagli

INCONTRO TECNICO CON: ---VITRIUM --- Riqualificazione impianti elettrici, di edifici esistenti, senza opere murarie.

INCONTRO TECNICO CON: ---VITRIUM --- Riqualificazione impianti elettrici, di edifici esistenti, senza opere murarie. INCONTRO TECNICO CON: ---VITRIUM --- Riqualificazione impianti elettrici, di edifici esistenti, senza opere murarie. VITRIUM Riqualificazione impianti elettrici, di edifici esistenti, senza opere murarie.

Dettagli

THR01 THR02 THR03 THV01 THV02 THV03

THR01 THR02 THR03 THV01 THV02 THV03 Termostati THV THR TERMOSTATI Termostato compatto per montaggio su guida DIN 35 mm. Per mezzo di un elemento bimetallico fornisce un contatto normalmente aperto o chiuso. Sono disponibili 2 versioni: THVxx

Dettagli

CS FS-1 Caratteristiche tecniche Custodia Generali Modulo temporizzatore di sicurezza con contatti ritardati all eccitazione Alimentazione

CS FS-1 Caratteristiche tecniche Custodia Generali Modulo temporizzatore di sicurezza con contatti ritardati all eccitazione Alimentazione odulo di sicurezza CS S-1 Caratteristiche tecniche Custodia Custodia in poliammide PA 6.6, autoestinguente V0 secondo UL 94 Grado di protezione IP40 (custodia, IP20 (morsettiera Dimensioni vedere pagina

Dettagli

Interfaccia contatti a 2 ingressi indipendenti

Interfaccia contatti a 2 ingressi indipendenti Il dispositivo è utilizzato per collegare al sistema antintrusione i contatti magnetici di allarme normalmente chiusi, contatti elettromeccanici a fune per la protezione di avvolgibili e tapparelle e sensori

Dettagli

3 b Relè di controllo delle reti trifase e della temperatura motore RM35 TM

3 b Relè di controllo delle reti trifase e della temperatura motore RM35 TM Sommario 0 - Zelio Control Guida alla scelta............................................pagina /2 modulari b Relè di controllo delle reti trifase RM17 TG v Presentazione, caratteristiche..............................

Dettagli

CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613

CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613 CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613 MANUALE D ISTRUZIONE SEMPLIFICATO La centralina elettronica FAR art. 9600-9612-9613 è adatta all utilizzo su impianti di riscaldamento dotati di valvola

Dettagli

Sistemi di protezione per impianti fotovoltaici.... per portare energia

Sistemi di protezione per impianti fotovoltaici.... per portare energia Sistemi di protezione per impianti fotovoltaici... per portare energia Introduzione alla protezione del fotovoltaico Soluzioni di protezione da sovratensioni Arnocanali Ai terminali degli organi elettromeccanici

Dettagli

SPECIFICHE TECNICHE Moduli fotovoltaici. gruppo di conversione

SPECIFICHE TECNICHE Moduli fotovoltaici. gruppo di conversione GENERALITA Gli impianti previsti nel presente progetto dovranno complessivamente essere in grado di produrre non meno 200.000 kwh/anno. I siti individuati, in cui si prevede di installare i moduli, risultano

Dettagli

CTR29 MANUALE TECNICO GENERALE

CTR29 MANUALE TECNICO GENERALE CTR29 MANUALE TECNICO GENERALE A) - Destinazione dell apparecchiatura Quadro elettronico adibito al comando di 1 motore asincrono monofase alimentato a 230 vac destinato all automazione di una tapparella

Dettagli

Dedicatevi. e al clima ci pensiamo noi 800-012613. Numero Verde

Dedicatevi. e al clima ci pensiamo noi 800-012613. Numero Verde scuole in sicurezza Dedicatevi alla cultura alla luce e al clima ci pensiamo noi Numero Verde 800-012613 scuole in sicurezza Controllo illuminazione di cortili e scalinate di accesso Interruttore orario

Dettagli

Centralina di regolazione con gestione a distanza

Centralina di regolazione con gestione a distanza Centralina di regolazione con gestione a distanza L apparecchio regola la temperatura dell acqua di mandata dell impianto di riscaldamento. Adatte per tutti i tipi di impianti di riscaldamento di condomini,

Dettagli

Econtek. Tecnologie per l'energia e il controllo LAMPIONE STRADALE FOTOVOLTAICO TECNOLOGIA LED SOX

Econtek. Tecnologie per l'energia e il controllo LAMPIONE STRADALE FOTOVOLTAICO TECNOLOGIA LED SOX LAMPIONE STRADALE FOTOVOLTAICO TECNOLOGIA LED SOX Zero spese di energia elettrica massima sicurezza da folgorazione recupero dei vecchi pali e dei cavi interrati riciclandoli zero manutenzione linee elettriche

Dettagli

Manuale Utente Leonardo Inverter 1500. Western Co. Leonardo Inverter

Manuale Utente Leonardo Inverter 1500. Western Co. Leonardo Inverter Western Co. Leonardo Inverter 1 Leonardo Inverter 1500 Inverter ad onda sinusoidale pura Potenza continua 1500W Potenza di picco 2250W per 10sec. Tensione di Output: 230V 50Hz Distorsione Armonica

Dettagli

ISMG Inverter Solare. Descrizione Generale. Selezione Modello. Codice d Ordine ISMG 1 50 IT. Approvazioni RD 1663/2000 RD 661/2007 DK5940

ISMG Inverter Solare. Descrizione Generale. Selezione Modello. Codice d Ordine ISMG 1 50 IT. Approvazioni RD 1663/2000 RD 661/2007 DK5940 ISMG 1 60 Descrizione Generale Elevato range d ingresso fotovoltaico (da 100VCC a 450VCC) e controllo MPP Tracking Fino a 2 / 3 MPP Tracking indipendenti controllati da un esclusiva tecnologia Smart MPPT

Dettagli

BETA Apparecchi Modulari e Fusibili BT

BETA Apparecchi Modulari e Fusibili BT Relè passopasso le soluzioni per una veloce e sicura installazione! Nuova gamma di relè passopasso per applicazioni industriali e civili I relè passopasso sono costituiti da una bobina e da dei contatti

Dettagli

complementari Apparecchi elettronici MY HOME complementari Apparecchi elettronici

complementari Apparecchi elettronici MY HOME complementari Apparecchi elettronici pparecchi elettronici MY HOME pparecchi elettronici pparecchi elettronici Caratteristiche generali elle serie civili iving International, ight, e ight Tech è disponibile una vasta gamma di apparecchi elettronici

Dettagli

Gruppo di alimentazione ALSCC276V42C. Manuale di installazione

Gruppo di alimentazione ALSCC276V42C. Manuale di installazione Gruppo di alimentazione ALSCC276V42C Manuale di installazione PAGINA 1 CARATTERISTICHE GENERALI Il gruppo di alimentazione ALSCC276V42C è stato progettato in conformità alla normativa EN 54-4 ed. 1999.

Dettagli

HCS-DEC-1-2-3-4/F Manuale d uso 650201040-1041-1042

HCS-DEC-1-2-3-4/F Manuale d uso 650201040-1041-1042 La scheda di decodifica HCS-DEC-1-2-4/F è una centralina a 1-2-4 canali comandata da un qualsiasi trasmettitore con encoder HCS Keeloq Trademark di Microchip, programmato con codice Aur el. Dispone della

Dettagli

Le verifiche negli impianti elettrici: tra teoria e pratica. Guida all esecuzione delle verifiche negli impianti elettrici utilizzatori a Norme CEI

Le verifiche negli impianti elettrici: tra teoria e pratica. Guida all esecuzione delle verifiche negli impianti elettrici utilizzatori a Norme CEI Le verifiche negli impianti elettrici: tra teoria e pratica (Seconda parte) Guida all esecuzione delle verifiche negli impianti elettrici utilizzatori a Norme CEI Concluso l esame a vista, secondo quanto

Dettagli

Scheda prodotto. Caratteristiche del prodotto. IBS control : Controlla il rendimento e l autonomia di energia.

Scheda prodotto. Caratteristiche del prodotto. IBS control : Controlla il rendimento e l autonomia di energia. IBS control : Controlla il rendimento e l autonomia di energia. Scheda prodotto Elettronica IBS : Sensore Intelligente per Batteria con display a colori per reti di bordo a 12 V Monitoraggio preciso e

Dettagli

CATALOGO TC 12. Settore ENERGIA ALTERNATIVA. Gruppo UX Lampade da giardino fotovoltaiche

CATALOGO TC 12. Settore ENERGIA ALTERNATIVA. Gruppo UX Lampade da giardino fotovoltaiche CATALOGO TC 12 Settore ENERGIA ALTERNATIVA Gruppo UX Lampade da giardino fotovoltaiche - 0464 414194 fax 0464 412534 0464 414194 fax 0464 412534 LAMPADE DA GIARDINO ALIMENTATE DALL ENERGIA SOLARE NO CAVI,

Dettagli

Q71A. 230V ac Q71A. CENTRALE DI GESTIONE PER CANCELLO BATTENTE Manuale di installazione e uso

Q71A. 230V ac Q71A. CENTRALE DI GESTIONE PER CANCELLO BATTENTE Manuale di installazione e uso Q71A CENTRALE DI GESTIONE PER CANCELLO BATTENTE Manuale di installazione e uso 230V ac Q71A Centrale di gestione per cancello battente 230Vac ad 1 o 2 ante Programmazione semplificata del ciclo di funzionamento

Dettagli

RIVELATORE LINEARE DI FUMO CON CATARIFRANGENTE 3-30 m

RIVELATORE LINEARE DI FUMO CON CATARIFRANGENTE 3-30 m RIVELATORE LINEARE DI FUMO CON CATARIFRANGENTE 3-30 m 48BFC000 Leggere questo manuale prima dell uso e conservarlo per consultazioni future 1 A. GENERALITA' A.1. APPLICAZIONE Questo manuale è riferito

Dettagli

GEMNIS CS MF201M0-P. Modulo multifunzione pre-programmato CS MF. Struttura codice 5/69. Introduzione

GEMNIS CS MF201M0-P. Modulo multifunzione pre-programmato CS MF. Struttura codice 5/69. Introduzione H Modulo multifunzione pre-programmato CS MF Introduzione Un numero crescente di utilizzatori desidera prodotti che svolgano più funzioni di sicurezza senza però la complessità di gestione di un PLC di

Dettagli

Manuale d uso. Per abitazioni, baite, camper, caravan, barche

Manuale d uso. Per abitazioni, baite, camper, caravan, barche Manuale d uso Regolatore di carica EP5 con crepuscolare Per abitazioni, baite, camper, caravan, barche ITALIANO IMPORTANTI INFORMAZIONI SULLA SICUREZZA Questo manuale contiene importanti informazioni sulla

Dettagli

GE Industrial Solutions. WattStation. Wall Mount. Stazione di ricarica per auto elettriche. GE imagination at work

GE Industrial Solutions. WattStation. Wall Mount. Stazione di ricarica per auto elettriche. GE imagination at work GE Industrial Solutions WattStation Wall Mount Stazione di ricarica per auto elettriche GE imagination at work WattStation Stand-alone Design WattStation Quello che mancava alla tua auto elettrica Perchè

Dettagli

3554-3555 PROVA BATTERIE

3554-3555 PROVA BATTERIE 3554-3555 PROVA BATTERIE 3555 3554 Prova le batterie anche senza scollegarle dal circuito di mantenimento = RISPARMIO di tempo e costo!! Resistenza interna Capacità di scarica L efficienza di molti dispositivi

Dettagli

CENTRALE ALLARME ANTINTRUSIONE G8 PLUS

CENTRALE ALLARME ANTINTRUSIONE G8 PLUS CENTRALE ALLARME ANTINTRUSIONE G8 PLUS Le centrali di allarme G-Quattro plus (4 zone) e G-Otto plus (8 zone) nascono con lo scopo di facilitare la realizzazione e la gestione di impianti di allarme di

Dettagli

arsic Italia Voltmetri

arsic Italia Voltmetri Voltmetri Il voltmetro è uno strumento per la misura della differenza di potenziale elettrico tra due punti di un circuito, la cui unità di misura è il volt con simbolo V. L'unità di misura possiede questo

Dettagli

Building Automation. Inquinamento e risparmio energetico

Building Automation. Inquinamento e risparmio energetico Building Automation Il concetto edificio intelligente o meglio conosciuto come Building Automation, identifica quelle costruzioni progettate e costruite in modo da consentire la gestione integrata e computerizzata

Dettagli

QUADRO DI CONTROLLO MANUALE/AUTOMATICO (ACP) Serie GBW

QUADRO DI CONTROLLO MANUALE/AUTOMATICO (ACP) Serie GBW QUADRO DI CONTROLLO MANUALE/AUTOMATICO () Generalità Quadro di comando e controllo manuale/automatico () fornito a bordo macchina, integrato e connesso al gruppo elettrogeno. Il quadro utilizza un compatto

Dettagli

CATALOGO GENERALE > INSTALLAZIONE > GESTIONE E MISURA. www.orbisitalia.it > INTERRUTTORI ORARI > TEMPORIZZATORI > RIVELATORI > COMFORT

CATALOGO GENERALE > INSTALLAZIONE > GESTIONE E MISURA. www.orbisitalia.it > INTERRUTTORI ORARI > TEMPORIZZATORI > RIVELATORI > COMFORT CATALOGO GENERALE www.orbisitalia.it > INSTALLAZIONE > INTERRUTTORI ORARI > TEMPORIZZATORI > RIVELATORI > COMFORT > GESTIONE E MISURA > CONTATORI D ENERGIA > STRUMENTI DI MISURA SERVIZI ATC - ASSISTENZA

Dettagli

RIVELATORI DI FUGHE DI GAS METANO E GPL

RIVELATORI DI FUGHE DI GAS METANO E GPL RIVELATORI DI FUGHE DI GAS METANO E GPL P21 - P22 Sicurgas P21 e P22 è un dispositivo che, mediante una sensibilissima sonda, rivela la presenza di concentrazioni di gas metano (P21) e GPL (P22) in ambienti

Dettagli

Interruttore magnetotermico 2216-S...

Interruttore magnetotermico 2216-S... Interruttore magnetotermico 226-S... Descrizione Interruttore magnetotermico a uno e due poli in un design compatto con attuatore con guida, meccanismo con scatto libero, diverse caratteristiche di scatto

Dettagli

SPECIFICA TECNICA DI FORNITURA PER LA REALIZZAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI CONNESSI ALLA RETE DI POTENZA NOMINALE COMPRESA TRA 1 E 20 kwp

SPECIFICA TECNICA DI FORNITURA PER LA REALIZZAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI CONNESSI ALLA RETE DI POTENZA NOMINALE COMPRESA TRA 1 E 20 kwp SPECIFICA TECNICA DI FORNITURA PER LA REALIZZAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI CONNESSI ALLA RETE DI POTENZA NOMINALE COMPRESA TRA 1 E 20 kwp SCOPO Lo scopo della presente specifica è quello di fornire le

Dettagli

QUADRO ELETTRICO AUTOMATICO DI COMANDO E CONTROLLO PER GRUPPI ELETTROGENI

QUADRO ELETTRICO AUTOMATICO DI COMANDO E CONTROLLO PER GRUPPI ELETTROGENI QUADRO ELETTRICO AUTOMATICO DI COMANDO E CONTROLLO PER GRUPPI ELETTROGENI GENERALITA': il quadro elettrico, oggetto della presente specifica, è destinato al comando e controllo di gruppi elettrogeni automatici

Dettagli

Controlgas 3 Sistema di rivelazione fughe di gas

Controlgas 3 Sistema di rivelazione fughe di gas Controlgas 3 Sistema di rivelazione fughe di gas Termoidraulica Scheda tecnica 52 IT 02 1 Indice Controlgas 3... 3 Elettrovalvole a riarmo manuale per gas... 6 Testi di capitolato... 14 2 Controlgas 3

Dettagli

B 5000 Sistema di saldatura

B 5000 Sistema di saldatura B 5000 Sistema di saldatura Oggi per dimostrare la propria competenza tecnica e soddisfare le esigenze del mercato, un costruttore di impianti per produzioni in massa di componenti deve conoscere a fondo

Dettagli

NV780. Manuale d installazione V2.51. (Cod. PXNV780) Rivelatore digitale a doppia visione laterale da esterno con 4x sensori doppi DT02168DI0612R00

NV780. Manuale d installazione V2.51. (Cod. PXNV780) Rivelatore digitale a doppia visione laterale da esterno con 4x sensori doppi DT02168DI0612R00 NV780 (Cod. PXNV780) Rivelatore digitale a doppia visione laterale da esterno con 4x sensori doppi Manuale d installazione V2.51 DT02168DI0612R00 Introduzione Il rivelatore NV780 incorpora due rivelatori

Dettagli

PDF created with pdffactory trial version www.pdffactory.com

PDF created with pdffactory trial version www.pdffactory.com 1 INTRODUZIONE La Norma CEI 64-8/6 tratta delle verifiche per gli impianti elettrici in BT. Le prove eseguibili sono in ordine sequenziale dirette a verificare e/o misurare: continuità dei conduttori di

Dettagli

FIELDBUS CM CLEVER MULTIMACH DISTRIBUTORI

FIELDBUS CM CLEVER MULTIMACH DISTRIBUTORI FIELDBUS CM CLEVER MULTIMACH 1 INTRODUZIONE INTRODUZIONE DATI TECNICI GENERALI Connessioni bocche valvole Attacco alimentazione piloti sul terminale tipo 1-11 Numero massimo piloti Numero massimo valvole

Dettagli

VALVOLE ISO 5599/1 SERIE SAFE AIR

VALVOLE ISO 5599/1 SERIE SAFE AIR Partendo da una serie di valvole robusta ed affidabile come quelle a norma ISO 5599/1, sono state aggiunte alcune caratteristiche peculiari quali la presenza di un sistema di diagnostica dello stato della

Dettagli

Nasce GreenLight F2C-ARH. La tua casa ringrazia. F2C-ARH

Nasce GreenLight F2C-ARH. La tua casa ringrazia. F2C-ARH Nasce GreenLight F2C-ARH. La tua casa ringrazia. F2C-ARH Nasce GreenLight F2C-ARH. Via libera all energia. Sempre. Il dispositivo di riarmo automatico GreenLight F2C-ARH è la nuova offerta ABB per la sicurezza

Dettagli

PRODUZIONE E CONTROLLO DELL ENERGIA

PRODUZIONE E CONTROLLO DELL ENERGIA Quadri elettrici FOX PRODUZIONE E CONTROLLO DELL ENERGIA QUADRI ELETTRICI FOX INNOVAZIONE PRESTAZIONI VERSATILITÀ CONVENIENZA Un unico quadro per più applicazioni Svuotamento Riempimento Pressurizzazione

Dettagli

Manuale di istruzioni del regolatore di carica per modulo fotovoltaico. Serie EPRC10-EC/PWM ITA

Manuale di istruzioni del regolatore di carica per modulo fotovoltaico. Serie EPRC10-EC/PWM ITA Manuale di istruzioni del regolatore di carica per modulo fotovoltaico Serie EPRC10-EC/PWM ITA Serie EPRC10-EC/PWM 12V O 24V (RICONOSCIMENTO AUTOMATICO) EPRC10-EC è un regolatore di carica PWM che accetta

Dettagli

CAPITOLATO. Sistema di automazione domestica. Appartamento tipo 90 m 2 - dotazione lusso. Divisione My Home Progettazione Applicazioni Domotiche

CAPITOLATO. Sistema di automazione domestica. Appartamento tipo 90 m 2 - dotazione lusso. Divisione My Home Progettazione Applicazioni Domotiche CAPITOLATO Sistema di automazione domestica Appartamento tipo 90 m 2 - dotazione lusso Pagina 1 di 17 25/09/06 Introduzione Divisione My Home Da alcuni anni si sta assistendo ad una radicale trasformazione

Dettagli

U.M.I. 3 - SCHEDE TECNICHE CORPI ILLUMINANTI, SOSTEGNI E QUADRO COMANDO

U.M.I. 3 - SCHEDE TECNICHE CORPI ILLUMINANTI, SOSTEGNI E QUADRO COMANDO U.M.I. 3 - SCHEDE TECNICHE CORPI ILLUMINANTI, SOSTEGNI E QUADRO COMANDO Marca Articolo Note AEC Illuminazione S.p.A. Lampione Triloga1 Scheda prodotto AEC Illuminazione S.p.A. Palo EC5 Estratto catalogo

Dettagli