Quanto guadagna un lavoratore a Cuba? Qual è il costo della vita?

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Quanto guadagna un lavoratore a Cuba? Qual è il costo della vita?"

Transcript

1 Dossier: Costo della vita a Cuba Ricerca di Ferraroli Gianclaudio, traduzione di Massimo Genini Cuba da sempre desta grandi passioni, interminabili discussioni e un forte posizionamento ideologico a favore o contro, però indipendentemente dal fatto che la si appoggi o la si critichi Cuba rimane una nazione che ha passato e sta passando tuttora periodi molto difficili. Situata in un contesto di paesi dipendenti e saturi di miseria, essa mantiene una posizione degna nella lotta contro l imperialismo mantenendo aperte finestre sociali inimmaginabili in qualsiasi altro paese dei Caraibi senza embargo e del mondo intero. Numerosi problemi economici e sociali sono stati causati infatti da questo vergognoso blocco economico americano a cui Cuba è sottomessa da ormai 42 anni. Tutto ciò è causa inoltre di irregolarità nell ambito della giustizia sociale che colpiscono prima di tutto il livello di vita della popolazione. Per fortuna la direzione del Paese ha dato il via a un piano di recupero in questo senso iniziando a fare passi decisi seguendo una sapiente strategia appositamente disegnata, anche se per noi europei alcune volte è di difficile compressione. Quanto guadagna un lavoratore a Cuba? Qual è il costo della vita? Questo è l argomento principale su cui attaccano i nemici che confondono così i Cubani che confrontano loro stessi il proprio salario con quello degli Stati Uniti o di altri Paesi del mondo. Tale argomento è molto complesso e per questo difficile da approfondire. Le spese che esistono a Cuba sono le spese di tutti i paesi civili e moderni del mondo: l alimentazione, gli studi dei bambini, la salute, i sevizi, i trasporti, il telefono, l elettricità, l acqua, il gas, i sevizi funerari.; le attività sociali, ricreative, culturali, sportive, ecc.. E le tasse. Una volta considerati questi aspetti si può passare ad analizzare il potere d acquisto del peso cubano.. ABITAZIONE I costi di una casa a Cuba sono modesti rispetto ai nostri. Dai primi anni della rivoluzione la dimora è considerata un diritto dei cittadini e un patrimonio dello Stato e durante tutti questi anni si sono adottate diverse precauzioni nei confronti dei possibili acquirenti. Tra queste le più importanti sono: 1. Un primo ribasso degli affitti del 50% (anni 70) 2. Un secondo ribasso degli affitti fino ad arrivare ad essere un massimo del 10% del salario del affittuario 3. Per ciascuna casa è stato stabilito un valore (il nostro valore catastale) che non deve essere superiore all affitto da pagare in un periodo compreso tra i 20 e i 30 anni seguenti l anno di costruzione della medesima. Una volta stabilito questo valore si firma un profitto tra l Istituto Nazionale della Casa (proprietario delle case), gli affittuari e il Banco Nacional De Cuba che concede il prestito agli affittuari per permettere che questi soggetti acquistino la casa versando successivamente al Banco le mensilità richieste fino a completare il valore della casa. Tutti potranno pagare la propria casa in un tempo minore,senza corrispondere nessun interesse bancario. In questo modo tutti diventano proprietari della propria casa. Oggi si calcola che l 85 % dei proprietari ha terminato di pagare la propria abitazione. Come si può osservare il tema della dimora non costituisce per i Cubani un vero e proprio problema economico. In conclusione oggi le case nuove assumono valore in base ai metri quadrati, ebbene a

2 Cuba nessun valore mensile da corrispondere dovrà essere maggiore del 10% del salario del proprietario. Ma come, dirà qualcuno, a Cuba esiste la proprietà privata? SI. Da notare che con questo sistema si evita tante e vergognose speculazioni molto di moda in Italia e non solo. ALIMENTAZIONE Mercado Agropecuario Estatal La Caridad Havana La rivoluzione ha introdotto il principio, di assicurare a tutta la popolazione un alimentazione adeguata in calorie e in proteine, che possa essere alla portata di qualsiasi cittadino, indipendentemente dal salario o dalle oscillazioni dell offerta e della domanda del mercato.per ottenere questo si è istituita La Libreta ( il libretto) di approvvigionamento attraverso la quale si assegna a ciascuna persona una quota degli alimenti principali, a prezzo politico sussidiato dallo Stato. Questa però non è l unica via attraverso la quale si possono acquisire questi prodotti, infatti si può ottenere una quantità maggiore come si desidera pagando in Pesos a prezzi di mercato o in CUC (Pesos Convertibili) Ndt. Attualmente un Cuc vale 0,80 $ USA, che lo Stato compra con un rapporto di 1CUC per 24 Pesos e vende 1CUC per 25 Pesos.ndt dal 1maggio 2005 il rapporto è cambiato per una rivalutazione del Pesos Cubano del 3 % 1CUC per 23 Pesos e 24 pesos per ottenere un CUC In altri tipi di negozi si trovano differenze di prezzo e diverse varianti di prodotti. I prezzi sotto elencati sono dei prodotti distribuiti nel territorio di Las Tunas, e che possono subire variazioni in altri territori del paese. Per facilitarne la comprensione premetto anticipatamente alcuni esempi di prodotti che si ricevono in forma sussidiaria con la libreta di approvvigionamento, la quantità che si riceve, la frequenza della distribuzione e i suoi prezzi. Una considerazione: il riso a Cuba è l alimento principale come da noi la pasta. Stipendio medio mensile di un lavoratore cubano è di 312 pesos= Euro= lire (312:24 = CUC 13 x 0,9 = Euro 11,70). Questo stipendio equivale allo stipendio medio italiano di Euro Data la completa e gratuita assistenza ai bambini ( da pochi mesi fino all università) quasi tutte le madri lavorano per cui gli stipendi diventano due. (1 CUC=1,08 $: 1,20=0,90 Euro. Per cui 1 Euro. 1CUC= 24 pesos. 1 pesos = 0,045 Euro=90 lire circa) CUC = moneta convertibile cubana Tutti i dati sono per persona

3 Tabella n. 1 PANIERE BASE PRODOTTO QUANTITA Distribuito: FREQUENZA PREZZO Pesos Riso 2,5 kg. Popolazione Mensile ,38 E Riso 1 kg Popolazione Mensile Gratis Riso 1 kg Bambini e anziani Mensile 0.44 Chícharos (*) 1 kg Bambini e anziani Mensile 0.35 Fagioli / chícharos 600 gr. Popolazione Mensile 0.32 / 0.16 Olio 250 gr. Popolazione Mensile E Zucchero 2,5 kg. Popolazione Mensile ,13 E Composta (*) 4 confezioni Bambini (0-3 anni) Mensile 0.40 Sapone da bagno 1 unità Popolazione Mensile 0.20 Sapone da lavare 1 unità Popolazione Mensile 0.20 Caffè 30 gr. Popolazione Settimanale ,14 E Sigari 2 scatole Popolazione adulta Quindicinale $ 2.00 * Fiammiferi 2 scatole Ogni 3 persone Mensile 0.05 Dentifricio 1 unità Núcleo familiare Mensile 0.65 Latte 1 litro Bambini (1-7 anni) e anziani Giornaliero ,70 E Latte (in polvere) 1 kg Dieta médica Mensile $ 2.50 * Latte(condensato) 6 scatole Bambini (0-1 anno) Ogni 9 giorni 0.40 Sale 1 Kg Popolazione Ogni 3 Mesi ,11 E Yogurt 1 litro Bambini (7-13 anni) Ogni 2 giorni $ 1.00 * Pane 50 g Popolazione Giornaliero ,14 E Carne bianca Prosciutto cotto 250 gr. Bambini (0-7 anni), anziani e dieta médica 250 gr. Popolazione (eccetto bambini 0-7 anni) Settimanale Settimanale 0.70/lb 3.00/lb 3,44 E Pollo 500 gr. Popolazione Settimanale 0.70/lb Carne rossa 500 gr. Popolazione (eccetto bambini 0-7 anni) 0.60/lb Uova 8 unità Popolazione Mensile 1,2 1,25 E Composta = Omogenenizzato Chicharos = fagioli I negozi dove vendono solo ai cubani i prodotti sopra elencati con la libreta si chiamano Ponchera Le cifre in rosso nella Tabella n. 1 sono il costo in Italia in Euro rilevati presso Eurospin di Bellano per poter calcolare il potere di acquisto del pesos nei confronti dell Euro. Comunque è risaputo che in Italia tra diversi negozi ci sono delle sostanziali differenze di prezzo dello stesso prodotto.

4 Questo grafico indica in modo visibile il potere di acquisto del pesos cubano e dell Euro di alcuni prodotti alimentari. Un esempio: Il riso con 1000 Euro(stipendio medio italiano) si può acquistare n. 357 confezioni da 2,5 kg., mentre con 312 pesos (stipendio medio cubano) si acquistano ben 1500 confezioni da 2,5 kg. Per cui riso e zucchero il potere del pesos è superiore all Euro. Olio, caffè, prosciutto e uova il potere dell Euro è superiore al pesos. Il latte ha lo stesso potere di acquisto pesos/euro. Le carni, le patate o il platano (ndt il platano è una specie di banana) non sono sempre disponibili sul mercato e quando ci sono ogni persona può acquistarne 0,40 libre. (200 gr.circa) Se si analizza ognuno di questi prodotti singolarmente, non sarà difficile notare che alcune volte possono essere insufficienti rispetto al periodo di tempo di distribuzione e al consumo, si rende per cui necessario approvvigionarsi con altre opzioni per compensare le necessità personali. Il mercato libero è una delle alternative possibili per acquisire altri beni di consumo che altresì sono necessari e che non arrivano ai consumatori tramite la libreta di approvvigionamento, per esempio la carne (Maiale e manzo) vivande, ortaggi, frutta, fagioli, riso, erbe aromatiche per condimenti. Non è nemmeno sicuro che in questi luoghi si possa trovare la quantità di prodotto necessaria, però tra il prezzo di questa variante e della precedente esiste un enorme differenza come è dimostrato dalla tabella seguente.

5 Tabella n. 2 MERCATO LIBERO PRODOTTO QUANTITA PREZZO in CUC Riso lb (500 gr.) $ $ 5.00 Fagioli lb $ $ Carne di manzo lb $ Carne di maiale lb $ Mais pannocchia 0.50 (45 lire) Plátano unità $ 2.50 Boniato (1) lb (500 gr.) $ 2.00 Guayaba lb $ $ 5.00 Banane frutta unità 0.50 $ 1.00 Mango unità $ $ 3.00 Ananas unità $ 5.00 Avogado unità $ $ 7.00 Peperone unità $ $ 2.00 Cipolla unità $ 1.50 Aglio unità $ 1.00 (1) il boniato è una specie di patata dolce. La convivenza delle due monete crea una dualità nella economia cubana, che obbliga i suoi abitanti ad andare nei negozi di articoli di importazione i cui prezzi risulteranno essere bassi se il lavoratore percepisce il suo salario in Pesos Convertibili (CUC). (principalmente gli addetti al turismo). Vediamo nel quadro successivo dove vengono mostrati i prezzi di alcuni prodotti:

6 Tabella n. 3 PRODOTTO DESCRIZIONE PREZZO CUC (PESOS) Riso lb 0.67 (16,75) Fagioli lb 1.34 (33,50) Zucchero lb 0.74 (18,50) Caffè ½ kg (500 gr.) 6.70 (167,5) Spaghetti 300 g 0.75 (18,75) Uova Unità 0.10 (2,50) Salsicce 225 gr 1.20 (30) Olio vegetale litro 2.40 (60) Carne (Del Res) kg 6.55 (163,75) Carne tritata kg 6.52 (163) (Del Res) Pollo kg 3.50 (87,5) Latte in polvere kg 5.80 (145) Latte Fresco kg 1.30 (32,5) Latte lata 1.30 (32,5) vaporizzato Latte lata 1.45 (36,25) Condensato Burro kg 3.52 (88) Formaggio kg 9.43 (235,75) Arancione Farina di kg 1.75 (43,75) frumento Pasta kg 2.00 (50) alimentare Carne pressata lata 1.65 (41,25) Sugo pomodoro Lata 1 Kg (42,5) Come si è potuto osservare, il tema dell alimentazione è complesso e rappresenta la spesa principale per alcune famiglie.

7 Tabella n. 4 Articolo Descrizione Prezzo (CUC) Detergente in polvere 700 Grammi Dentifricio 100 Grammi 2.20 Fregaccio per pavimenti Unità 0.90 Scarpe Paio Abbigliamento intimo Uomo Unità Abbigliamento intimo Donna Unità Camicetta Unità Gonna Unità Camicia Unità Maglietta Unità Pantaloni Unità Birra Unità Alcolici (Rum) Bottiglia Sigarette 1 pacchetto EDUCAZIONE Accoglienza della delegazione 2005 del Circolo di Lecco presso la scuola Israel Santos Santos di Las Tunas gemellata con la scuola di Lierna e di Esino Lario Questo aspetto sociale, come è risaputo, è gratuito, per cui non necessita di spiegazioni accurate, anche perché è già stato descritto accuratamente in un precedente articolo, ma occorre precisare e commentare alcuni punti che possono non essere chiari su quello che significhi l educazione gratuita a Cuba e il massimo rispetto dei bambini. L istruzione è gratuita dal primo grado di istruzione fino al grado universitario. E un dovere dello stato stabilito dalla costituzione Cubana. Le uniformi degli studenti si forniscono gratuitamente. I materiali scolastici, Libri, quaderni, penne, etc si forniscono gratuitamente Il pranzo nella scuola è gratis Molti studenti della scuola secondaria e la maggior parte degli studenti universitari studiano come interni e ricevono molto di quello che necessitano per vivere (alimentazione, prodotti per l igiene, lenzuola e coperte per il letto) in forma gratuita. Ugualmente va segnalato che gli studenti universitari pagano solo la metà del prezzo per usufruire dei trasporti pubblici,e per assistere agli spettacoli culturali.

8 SALUTE Stomatologico di Manatì (provincia di Las Tunas) In primo luogo occorre segnalare che la sanità è gratis dal livello base, seguita dal medico di famiglia fino ai trattamenti più complessi come possono essere un trapianto di cuore, una chirurgia plastica o un trattamento di infertilità. Nel caso in cui si renda necessario un ricovero ospedaliero, il paziente riceve gratis l alimentazione e tutti i medicamenti e gli altri materiali che si utilizzano nel suo trattamento. I medicinali che si consumano fuori dall ambito ospedaliero sono a pagamento, ma venduti a un prezzo sussidiato dallo Stato. In caso di utilizzo di medicamenti che si ricevono per via di donazioni, si paga solo il costo del trasporto e le tasse d importazione del prodotto. Il Ministero Della Salute Pubblica (MINSAP) è l organismo rettore del Sistema Nazionale Della Salute, incaricato di dirigere, eseguire e controllare le applicazioni della politica dello Stato e del Governo riguardanti la salute pubblica, e lo sviluppo della scienza medica e dell industria medico farmaceutica le quali seguono il principio dettato dallo stato: l accesso gratuito a tutta la popolazione. SERVIZI Su questo tema parleremo solo di alcuni servizi che si considerano fondamentali. Trasporto Pubblico: Il trasporto pubblico era uno dei servizi più ricercati nel periodo speciale ( ) Nonostante si sia ridotto il numero di viaggi giornalieri, il prezzo si mantiene intorno ai 0,20 o 0,40 Pesos in base al tipo di omnibus utilizzato. Telefono Il costo del telefono pubblico è di 0,05 Pesos (5 lire) per ogni tre minuti di conversazione, le chiamate di lunga distanza nazionali hanno prezzi similari alle chiamate locali. In caso dei telefoni di abitazioni private, si deve pagare una quota base che dipende dal numero di estensioni della linea telefonica che si hanno, inizialmente si hanno 300 minuti di conversazione gratuiti, oltre questo limite ciascun minuto è pari a 0,03 Pesos durante il giorno e 0,02 Pesos la notte. Gli impianti telefonici cubani sono stati eseguiti da una nota ditta italiana. Elettricità

9 Il costo dell elettricità è di 0,09 Pesos\KW ( 8 lire) per i primi 100 KW di consumo, successivamente sale a 0,20 Pesos\KW (18 lire) per i consumi superiori a 100 KW fino a 300 KW. Invece per i consumi superiori a 300 KW si pagano 0,30 Pesos\KW. (27 lire) Esempio per un consumo mensile di 384 KW (*) si ottengono le seguenti tariffe: 100 x 0.09 Pesos = 9 Pesos 200 x 0,20 Pesos = 40 Pesos 84 x 0,30 Pesos = 25,20 Pesos Per un totale di = 74,20 Pesos (*) E evidente che questo esempio è solo per far capire la differenziazione delle tariffe in salita per invogliare a risparmiare energia. In realtà il consumo medio di energia di una famiglia cubana è molto simile ad una famiglia normale italiana: da 180 a 220 KW al mese. Cuba produce circa milioni di kwh (dati del 2000) con centrali termoelettriche e il 6% con centrali eoliche.(in Italia è il 2%) A nord di Varadero i pozzi producono circa tonnellate di petrolio e il resto viene importato dal Venezuela. Grazie anche alla Associazione Nazionale Amicizia Italia/Cuba si stanno costruendo impianti per il recupero degli scarti della fermentazione della canna da zucchero (per produrre il rum) e trasformarli in biogas. Acqua e Fognatura centrali eoliche a Moron Per l acqua e la fognatura c è una quota fissa di 1,30 Pesos (120 lire circa) al mese a persona senza limite di quantità di acqua. Il totale dipenderà dalla quantità di persone che compongono il nucleo familiare. A Cuba ho visto vicino al mare parecchie stazioni di pompaggio e desalinazione dell acqua di mare per usi agricoli. Servizio Funerario Tutti i servizi funerari sono gratuiti e includono secondo l usanza Cubana: la permanenza nella camera funebre, la bara, la traslazione del cadavere fino al cimitero, il suo interramento. Si pagano solo i servizi addizionali come i fiori, automobili addizionali per il trasporto dei familiari al cimitero e altri servizi non contemplati. Imposte A Cuba pagano le tasse solo le compagnie (ditte),e le attività private (il cui numero non supera le in tutta la Nazione) e gli artisti che possono firmare contratti con gli stranieri. Il resto

10 della comunità non paga nessuna tassa, e questo non incide sui costi che già gravano sulle famiglie. Sistema Giuridico Cubano con particolare riferimento ai reati di violenza ai minori A Cuba, il sistema giuridico è strutturato nella seguente modo: esistono tre scalini, nel primo il tribunale di base, che sono costituiti in ciascun municipio del Paese; Il secondo gradino corrisponde ai tribunali provinciali, ne esiste uno in ogni capoluogo di provincia e nel ultimo vi è il Tribunale Supremo Popolare che ha sede nella Capitale della Repubblica. Questi tribunali, i municipali, i provinciali e il tribunale supremo si costituiscono in sale o sessioni integrate in forma collegiale, in un gruppo di giudici. Nei tribunali municipali sono costituiti da tre giudici, per i provinciali cinque e per le sessioni del tribunale supremo possono essere costituiti da cinque giudici più un altro numero di giudici a seconda del tipo di argomento da trattare. I tribunali in tutti i livelli si compongono con giudici professionisti e con giudici popolari. I giudici professionisti sono diplomati in diritto nelle differenti università del Paese, i giudici popolari sono cittadini (studenti, lavoratori, contadini,ecc.)e sono eletti per formare parte dei tribunali, non per essere giurati professionisti ma per rappresentare volta per volta il popolo Cubano nei tribunali di giustizia. I giudici professionisti e i giudici popolari hanno ugual diritto e doveri nei tribunali, le sentenze sempre si risolvono per maggioranza di voto tra tutti gli elementi della giuria. Ogni volta che si esamina un caso,che sia in prima istanza o che si tratti di un ricorso bisogna costituire il numero di giudici che permanentemente costituisce il tribunale. I giudici professionisti e popolari sono eletti, secondo i distinti livelli di istanza, per votazione a cui deve partecipare la metà più uno degli aventi diritto nel eleggere questi giudici. Tutti sono eletti democraticamente. E opportuno ricordare che i giudici professionisti, non sono designati da nessuna autorità, sono ugualmente eletti allo stesso modo dei giudici popolari. In questo tipo di tribunali integrati da giudici popolari e professionisti, tutti i dibattimenti devono tenersi davanti a questo collegio, che decide in forma collettiva e per maggioranza di voto sulla sanzione da comminare. A Cuba, la sola confessione non vale come prova. Esiste anche un sistema di ricorsi che è molto chiaro nella legge. Contro un giudizio del tribunale municipale, si può fare ricorso ad un tribunale provinciale e contro un giudizio del tribunale provinciale in prima istanza si ricorre al Tribunale Supremo. Inoltre, la legge di procedimento stabilisce che ogni volta venga emanata una sentenza, si tiene conto delle ragioni le quali si può ricorrere a questa sentenza, e una volta che il rappresentante legale, l avvocato della parte ricorrente adempie a questi requisiti, il tribunale superiore è obbligato ad accettare il ricorso, ed approfondire lo stesso, ed emanare sentenza che corrisponda. Il sistema giuridico Cubano è così uniforme per tutto il Paese. Vi è un altro punto importante : lo studio come la sua elezione non costano assolutamente niente ai giudici e ai giuristi che vengono scelti per la propria condizione. Non spendono un dollaro in campagna elettorale e non scendono a compromessi ne con chi li aiuta a essere eletti ne con gli elettori,ne oltremodo con l esecutivo che li ha selezionati. E falsa anche l affermazione che dice che si ottiene un abbuono fiscale per il numero di pene capitali che essi infliggono.

11 Nei tribunali com è il procedimento? A Cuba, non si è mai condannato a morte una donna. Ai minori non si può infliggere la condanna capitale, non per questo non ricevono una sanzione attenuata. Essendo minori di 18 anni, sono trattati con procedimento a cui non sono giudicati propriamente, ma da commissioni di sociologhi,o pedagogi, e se hanno commesso delitti di una gravità a tal punto da essere detenuti, non si portano mai in prigioni, ne in campi di lavoro, ma in altre strutture detentive rieducative, dove ricevono una rieducazione, un trattamento per i problemi che originarono la propria condotta. Tutti gli accusati in un giudizio penale, hanno diritto a che si designi un avvocato d ufficio. Questo avvocato deve provvedere alla difesa, e se ottiene una sentenza contraria, ha obbligo di ricorrere quando comprenda che ci sono i presupposti legali per il suo assistito a ricorrere a un tribunale superiore. Esiste un organizzazione di avvocati che si chiama Organización Nacional de Bufetes Colectivos che hanno una tariffa stabilita dalla legge, secondo la gravità dei delitti compiuti. Queste tariffe sono alla portata di qualsiasi lavoratore. Il salario degli avvocati non dipende dai processi, essi ricevono un salario come qualunque professionista di alta qualificazione. Lotta cubana contro l abuso sessuale dei bambini. Politica penale che lo Stato Cubano ha seguito con particolare impegno e severità è quella contro gli abusi sessuali ai bambini e al traffico della droga. La politica sociale di protezione dell infanzia, sempre è stata una priorità di interesse dello Stato Cubano e in questa direzione non si sono risparmiati sforzi, ne il ricorso economico disponibile con il fine di garantire un sano ambiente sociale. Nel quale si soddisfano le necessità indispensabili degli infanti. Nel compimento degli accordi sottoscritti nella conferenza Mondiale a favore dell infanzia (1990) Cuba conta con un programma nazionale di azione che opera come strumento di politica sociale,in appoggio ai programmi che il Paese realizzerà da ora in poi per uno sviluppo integrale dell infanzia L UNICEF ha constatato che le prospettive enunciate in questa conferenza per l anno 2000, nella maggior parte già sono state realizzate a Cuba che tale paese è l unico del mondo dove non c è sfruttamento dei minori. Dalla Commissione Diritti Umani delle Nazioni Unite: 250 milioni di bambini nel mondo sono sfruttati, sono italiani. Nessuno bambino è cubano. Prima di riferirci alla problematica della politica criminale nella protezione degli infanti Cubani dalle azioni di abuso sessuale, dobbiamo chiarire al riguardo dei diversi criteri legali attorno l età per esercitare determinate attività e diritti a Cuba. In questa direzione citeremo alcune varianti di riconoscimento giuridico, riconoscimento che oscilla dipendendo dal ramo di diritto trattato per esempio: Per mandato costituzionale e della legge Elettorale Cubana: Il diritto di voto si esercita al compimento del 16mo anno di età Civilmente si ha piena capacità al compimento del 18mo anno d età Il Codice di Famiglia autorizza a contrarre matrimonio a 18 anni, salvo eccezioni Nel campo lavorativo si può sottoscrivere contratto di lavoro a partire da un età minima di 17 anni

12 La responsabilità penale comincia al compimento del 16 mo anno età. Violenza sessuale Politica Penale Cubana diretta alla repressione del abuso sessuale pedofilo. Secondo l articolo 298, contemplato nel codice penale Cubano, il delitto di violenza prevede la sanzione della privazione della libertà da 7 a 15 anni, se la vittima della violenza carnale ha un età maggiore di 12 anni e minore di 14 anni, situazione che esige per la sua tipologia l occorrenza di alcune delle circostanze di qualifica alluse precedentemente. Nell altra direzione, la seconda variante di aggravio che presenta interesse speciale riguarda l articolo 298, comma 4 del codice penale, nel quale si stabilisce sanzioni tra i 15 e i 30 anni di detenzione e in casi eccezionali la pena di morte per l individuo che causi violenza carnale con bambine o bambini minori di 12 anni di età, anche se non concorrono nessuna delle circostanze di qualifica previste nella figura base del delitto di violazione. Pederastia con violenza: Il legislatore Cubano comincia a interpretare il concetto di Pederastia come la relazione omosessuale tra uomini, che si converte nel tipo penale quando appaiono determinate circostanze. La figura base del delitto Pederastia con violenza si codifica con l articolo 299,comma 1 che stabilisce che: chi commette atti di pederastia attiva con violenza o intimidazione o avvicinandosi alla vittima che privata della ragione o incapace di resistere è sanzionato con la privazione della libertà da 7 a 15 anni Regolato nel articolo 299 comma 2, paragrafo A; esiste un aggravante che stabilisce che la sanzione di privazione della libertà che oscilla tra 15 e 30 anni e fino alla pena di morte quando la vittima di pratiche pederaste è un uomo minore di 14 anni di età, anche se non esiste nessuna delle circostanze speciali relative alla figura base di questo tipo penale. Corruzione di minori : Questa figura delittiva protegge i bambini e le bambine dagli atti corruttivi di persone adulte che pretendono di allontanarli dal corretto comportamento in alcune sfere della vita.come illecito penale consiste nel utilizzare o indurre un minore all esercizio della prostituzione, atti di corruzione, pornografia o atti di omosessualità, ecc ecc. Questo delitto si regola in varie sotto figure che sono contemplate dal articolo 310 fino al articolo 314 del codice penale Cubano. Le sanzioni che si contemplano in questi articoli sono molto variabili, anche nelle sue figure aggravanti la classe delle sanzioni vanno da 20 a 30 anni di reclusione o pena di morte (articolo 310,comma 2). Vendita e traffico di minori: Costituisce una figura delittuale relativamente nuova nella legislazione Cubana, poiché è datata In realtà,a Cuba la vendita, il traffico e l abbandono di minori è un fenomeno che non esiste, anche se nei paesi Latinoamericani e dei carabi è molto frequente. Per questo il nostro legislatore rispondendo a una realtà mondiale e con un indubbia pretesa preventiva decisero la sua inclusione nel codice penale Cubano.

13 Questa tipologia di reato reprime la persona che vende o trasferisca in adozione un minore di 16 anni di età in cambio di una ricompensa,o compensazione finanziaria o di qualsiasi altro tipo. Si stabilisce in questo caso una pena tra 2 e 5 anni di privazione della libertà o una multa variabile da 300 a 1000 quote o entrambe le sanzioni. Le aggravanti della sanzioni oscillano tra 3 e 8 anni di privazione della libertà e se si realizzano atti fraudolenti nel favorire l adozione,essa sia commessa ai danni di persone od istituzioni che sono incaricate del minore,o nel presupposto di trasferirle al di fuori del territorio nazionale. L aggravante regolata dal articolo 316 comma 3 del codice penale Cubano, eleva la sanzione fino a 15 anni di privazione della libertà, se il traffico di minori ha come obbiettivo la pratica di atti pornografici,di corruzione,la pratica della prostituzione, il commercio di organi,etc etc. CONCLUSIONI Prima della rivoluzione l economia di Cuba era basata solo sulla monocoltura della canna da zucchero e il 95% della produzione di tale prodotto era destinata agli Stati Uniti che esercitavano così un effettivo controllo e una tutela politica dell isola. Nel 1959 (anno della rivoluzione) il 40% dei cubani morivano veramente di fame, la disoccupazione era oltre il 55%, l analfabetismo raggiungeva il 40%, i senza casa erano il 61%, la mortalità infantile era del 40 x mille, la speranza di vita era circa 60 anni, non esisteva la sanità, non esisteva una Costituzione votata dal popolo. Oggi, dopo 46 anni di rivoluzione, tali valori sono completamente cambiati; è stato completamente sconfitto l analfabetismo, la sanità è per tutti gratuita, la mortalità infantile è sotto il 3x mille,(la più bassa di tutte le Americhe compreso gli USA) nessuno muore di fame, la speranza di vita è superiore a quella italiana, l 85% dei cubani sono proprietari della loro casa, l agricoltura è stata differenziata, ecc. Certo la rivoluzione non ha vinto ancora la povertà, ma ha vinto la miseria ed ha dato al popolo cubano una dignità e cultura. Meraviglioso il gesto di massima solidarietà di Cuba che ha offerto a Bush aiuti sanitari (medici e medicine) e generi alimentari per le popolazione americana colpita da Katrina. L economia Cubana si sta elevando (dal 2000 il PIL cresce del 4%) e continuerà a migliorare nel tempo, grazie anche al potenziale turistico e all alta formazione culturale e professionale del proprio popolo. In Italia con un aumento del PIL del 0,7 qualcuno grida al miracolo economico!!! Anche se il problema è molto complesso e difficile, le politiche di riforma per avere una moneta ed una economia unica sono già in marcia presso il Parlamento cubano. Auguri amici cubani. Hasta la victoria siempre (fino alla vittoria sempre) Ferra

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. Norme contro il traffico e la vendita degli organi prelevati dai bambini N. 392

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. Norme contro il traffico e la vendita degli organi prelevati dai bambini N. 392 Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 392 PROPOSTA DI LEGGE d iniziativa del deputato VOLONTÈ Norme contro il traffico e la vendita degli organi prelevati dai bambini Presentata

Dettagli

L ALIMENTAZIONE EQUILIBRATA FREQUENZE SETTIMANALI DI CONSUMO E PORZIONI STANDARD

L ALIMENTAZIONE EQUILIBRATA FREQUENZE SETTIMANALI DI CONSUMO E PORZIONI STANDARD ASL LECCO - GRUPPI DI CAMMINO 2008 L ALIMENTAZIONE EQUILIBRATA FREQUENZE SETTIMANALI DI CONSUMO E PORZIONI STANDARD Estratto dalle LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA predisposte dall Istituto

Dettagli

DIABETE E ALIMENTAZIONE

DIABETE E ALIMENTAZIONE DIABETE E ALIMENTAZIONE La pianificazione di una dieta corretta può essere difficile se non si è certi della combinazione di cibi migliore, delle porzioni e dell effetto dei diversi alimenti sui livelli

Dettagli

Le leggi in ordine cronologico 1950-2011 A cura di Livia Turco Eleonora Cicconi e Tiziana Casareggio

Le leggi in ordine cronologico 1950-2011 A cura di Livia Turco Eleonora Cicconi e Tiziana Casareggio Le leggi in ordine cronologico 1950-2011 A cura di Livia Turco Eleonora Cicconi e Tiziana Casareggio 1950 Legge 26 agosto 1950, n. 860 Tutela fisica ed economica delle lavoratrici madri. Proposta da Teresa

Dettagli

Testi semplificati di tecnologia

Testi semplificati di tecnologia Testi semplificati di tecnologia Presentazione Le pagine seguenti contengono testi semplificati su: materie prime; lavoro; agricoltura; alimentazione; energia; inquinamento. Per ogni argomento i testi

Dettagli

TABELLE DIETETICHE. Media Maschi/femmine (Kcal/gg) Fabbisogno Energetico. Nido d infanzia dell infanzia

TABELLE DIETETICHE. Media Maschi/femmine (Kcal/gg) Fabbisogno Energetico. Nido d infanzia dell infanzia TABELLE DIETETICHE La tabella dietetica deve fornire la corretta quantità in nutrienti, sia dal punto di vista qualitativo che quantitativo, in modo che l organismo dell individuo non debba ricorrere ad

Dettagli

Che cos è l agricoltura?

Che cos è l agricoltura? L agricoltura Che cos è l agricoltura? L agricoltura è la coltivazione del terreno. L agricoltura produce gli alimenti necessari agli uomini. L agricoltore semina e lavora la terra. Le piante crescono

Dettagli

QUESTIONARIO PER IL CALCOLO DELL IMPRONTA ECOLOGICA

QUESTIONARIO PER IL CALCOLO DELL IMPRONTA ECOLOGICA QUESTIONARIO PER IL CALCOLO DELL IMPRONTA ECOLOGICA DATI GENERALI DELLA PERSONA DI RIFERIMENTO COD. Nome Cognome Via n. cap Località Quartiere Telefono fax e-mail a) Stile dei consumi alimentari 1. Con

Dettagli

CUORE & ALIMENTAZIONE

CUORE & ALIMENTAZIONE 5 Convegno Socio-Scientifico ASPEC Teatro «Antonio Ghirelli» - Salerno, 27 Giugno 2015 CUORE & ALIMENTAZIONE Annapaola Campana Unità Operativa di Oncoematologia Presidio Ospedaliero Pagani (SA) CAUSE DI

Dettagli

Il Comitato dei Ministri, secondo l articolo 15.b dello Statuto del Consiglio d Europa,

Il Comitato dei Ministri, secondo l articolo 15.b dello Statuto del Consiglio d Europa, Raccomandazione Rec (2012)5 del Comitato dei Ministri agli Stati membri sul Codice Europeo di Etica per il personale penitenziario (adottata dal Comitato dei Ministri il 12 aprile 2012 nel corso della

Dettagli

APPROFONDIMENTI MODULO 7: ALIMENTAZIONE LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA - REVISIONE 1997 ISTITUTO NAZIONALE DELLA NUTRIZIONE

APPROFONDIMENTI MODULO 7: ALIMENTAZIONE LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA - REVISIONE 1997 ISTITUTO NAZIONALE DELLA NUTRIZIONE APPROFONDIMENTI MODULO 7: ALIMENTAZIONE LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA - REVISIONE 1997 ISTITUTO NAZIONALE DELLA NUTRIZIONE 1) CONTROLLA IL PESO E MANTIENITI ATTIVO Pesarsi almeno una

Dettagli

Struttura giuridica e sede del Tribunale

Struttura giuridica e sede del Tribunale Bundesgericht Tribunal fédéral Benvenuti! Visita del Tribunale federale Tribunale federale Tribunal federal Vista della facciata frontale, Tribunale federale Losanna Foto: Philippe Dudouit L organizzazione

Dettagli

La Convenzione europea dei diritti dell uomo tutela i nostri diritti

La Convenzione europea dei diritti dell uomo tutela i nostri diritti La Convenzione europea dei diritti dell uomo tutela i nostri diritti www.fattorediprotezione-d.ch La Convenzione europea dei diritti dell uomo ci protegge tutti In materia di diritti umani, la Svizzera

Dettagli

Al Consiglio dell Ordine degli Avvocati di Gorizia

Al Consiglio dell Ordine degli Avvocati di Gorizia Al Consiglio dell Ordine degli Avvocati di Gorizia DOMANDA D AMMISSIONE AL PATROCINIO A SPESE DELLO STATO(1) Il sottoscritto/a nato/a prov. il cittadinanza residente in (via) n. CAP Città prov. codice

Dettagli

IL SISTEMA GIURIDICO ITALIANO

IL SISTEMA GIURIDICO ITALIANO Studio Legale Associato Tosello & Partners Modello D.Lgs. 231/01 integrato con l art. 30 D.Lgs. 81/08 La responsabilità degli amministratori per mancata adozione del Modello 231 secondo la giurisprudenza

Dettagli

Preparazione all intervento chirurgico in ginecologia oncologica e Nutrizione

Preparazione all intervento chirurgico in ginecologia oncologica e Nutrizione Preparazione all intervento chirurgico in ginecologia oncologica e Nutrizione Lo IEO pubblica una collana di Booklets al fine di aiutare il paziente a gestire eventuali problematiche (quali ad esempio

Dettagli

MODULO I CORSO DI RECUPERO PER ALUNNI STRANIERI IN DIRITTO - CLASSE PRIMA

MODULO I CORSO DI RECUPERO PER ALUNNI STRANIERI IN DIRITTO - CLASSE PRIMA CORSO DI RECUPERO PER ALUNNI STRANIERI IN DIRITTO - CLASSE PRIMA MODULO I La norma giuridica Materiali prodotti nell ambito del progetto I care dalla prof.ssa Giuseppa Vizzini con la collaborazione della

Dettagli

Luca Masera. Lampedusa: politiche di detenzione e rimpatrio

Luca Masera. Lampedusa: politiche di detenzione e rimpatrio Luca Masera Lampedusa: politiche di detenzione e rimpatrio 1. Per comprendere davvero quello che è successo e sta succedendo a Lampedusa, credo sia utile cercare di inserire tale vicenda all interno del

Dettagli

Attori coinvolti. Con il coordinamento e la consulenza tecnica dell Istat

Attori coinvolti. Con il coordinamento e la consulenza tecnica dell Istat Osservatorio Regionale Prezzi Spesa consapevole per il benessere dei consumatori Convegno Nazionale Usci Attori coinvolti Dal 2003 la Regione dell Umbria ha promosso la realizzazione di un importante progetto

Dettagli

LA SPESA DELLE FAMIGLIE PER CONSUMI IN SICILIA

LA SPESA DELLE FAMIGLIE PER CONSUMI IN SICILIA SOCIALE NOTIZIARIO DI STATISTICHE REGIONALI A CURA DEL SERVIZIO STATISTICA ED ANALISI ECONOMICA DELLA REGIONE SICILIANA IN COLLABORAZIONE CON ISTAT ANNO 7 N.3/2015 I consumi privati rappresentano, in economia,

Dettagli

Codice penale Sezione I DEI DELITTI CONTRO LA PERSONALITÀ INDIVIDUALE

Codice penale Sezione I DEI DELITTI CONTRO LA PERSONALITÀ INDIVIDUALE Codice penale Sezione I DEI DELITTI CONTRO LA PERSONALITÀ INDIVIDUALE Art. 600 Riduzione in schiavitù Chiunque riduce una persona in schiavitù, o in una condizione analoga alla schiavitù, è punito con

Dettagli

Alimenti. Gruppi Alimentari

Alimenti. Gruppi Alimentari Alimenti Gli alimenti sono tutto ciò che viene utilizzato come cibo dalla specie umana. Un dato alimento non contiene tutti i nutrienti necessari per il mantenimento di un corretto stato fisiologico La

Dettagli

RACCOMANDAZIONE SUI SERVIZI SOCIALI PER I LAVORATORI, 1956 1

RACCOMANDAZIONE SUI SERVIZI SOCIALI PER I LAVORATORI, 1956 1 Raccomandazione 102 RACCOMANDAZIONE SUI SERVIZI SOCIALI PER I LAVORATORI, 1956 1 La Conferenza generale dell Organizzazione Internazionale del Lavoro, Convocata a Ginevra dal Consiglio di amministrazione

Dettagli

In barca tutti sono tenuti a contribuire con le proprie capacità (o con il lavoro manuale) alla preparazione dei pasti e al riordino.

In barca tutti sono tenuti a contribuire con le proprie capacità (o con il lavoro manuale) alla preparazione dei pasti e al riordino. In barca tutti sono tenuti a contribuire con le proprie capacità (o con il lavoro manuale) alla preparazione dei pasti e al riordino. La collaborazione inizia all'imbarco, l'equipaggio sarà infatti chiamato

Dettagli

AMMINISTRAZIONE DEL PERSONALE

AMMINISTRAZIONE DEL PERSONALE AMMINISTRAZIONE DEL PERSONALE GESTIONE DEL PERSONALE Orario di lavoro Disciplina legale R.D.L. 15 marzo 1923, n. 692 L. 17 aprile 1925, n. 473 L. 30 ottobre 1955, n. 1079 L. 24 giugno 1992, n. 196 (art.13)

Dettagli

Paniere dell'indice dei prezzi al consumo per l'intera collettività nazionale - Anno 2008 coefficienti di ponderazione - base dicembre 2007 = 100

Paniere dell'indice dei prezzi al consumo per l'intera collettività nazionale - Anno 2008 coefficienti di ponderazione - base dicembre 2007 = 100 Riso 1.064 Pane 13.504 Pasta 5.808 Cereali e farine 590 Pasticceria 4.905 Biscotti dolci 2.742 Biscotti salati 1.709 Alimenti dietetici 374 Altri cereali e piatti pronti 2.505 Carne bovina fresca 18.572

Dettagli

AREA SVILUPPO ECONOMICO E FORMAZIONE Ristorazione Scolastica TABELLA DIETETICA. per bambini da 3 a 12/14 mesi

AREA SVILUPPO ECONOMICO E FORMAZIONE Ristorazione Scolastica TABELLA DIETETICA. per bambini da 3 a 12/14 mesi AREA SVILUPPO ECONOMICO E FORMAZIONE Ristorazione Scolastica TABELLA DIETETICA per bambini da 3 a 12/14 mesi A cura della Dietista DIRIGENTE M. Teresa Caprasecca Dr.ssa Cristina Ercolani IL DIVEZZAMENTO

Dettagli

Progetto Osservatorio Regionale Prezzi MINIPANIERE UMBRO

Progetto Osservatorio Regionale Prezzi MINIPANIERE UMBRO Progetto Osservatorio Regionale Prezzi Regione dell'umbria Giunta Regionale Assessorato Attività Produttive Istituto Nazionale di Statistica Comune di Spoleto MINIPANIERE UMBRO Università degli Studi di

Dettagli

DIETA MEDITERRANEA IN MENOPAUSA. Dott. Lorenzo Grandini, biologo nutrizionista, farmacista e naturopata.

DIETA MEDITERRANEA IN MENOPAUSA. Dott. Lorenzo Grandini, biologo nutrizionista, farmacista e naturopata. DIETA MEDITERRANEA IN MENOPAUSA Dott. Lorenzo Grandini, biologo nutrizionista, farmacista e naturopata. Una corretta alimentazione e una costante attività fisica sono la base per una vita sana Perché si

Dettagli

Notizie dall Unione europea

Notizie dall Unione europea Commissione Speciale sui Rapporti con l Unione europea e sulle Attività Internazionali della Regione Notizie dall Unione europea 10 dicembre 2007 Promozione dei prodotti agricoli comunitari all esterno

Dettagli

Osservatorio prezzi Bologna. Settembre 2012

Osservatorio prezzi Bologna. Settembre 2012 Osservatorio prezzi Bologna Settembre 2012 Glossario Capo Dipartimento Programmazione: Gianluigi Bovini Direttore Settore Statistica: Franco Chiarini Redazione a cura di: Paola Ventura Le tendenze dell

Dettagli

Le nuove linee guida dalla teoria alla pratica

Le nuove linee guida dalla teoria alla pratica Mille menùper una grande città Le nuove linee guida dalla teoria alla pratica Paola Boni SIAN AUSL di RE CHE COSA E LA CELIACHIA? La celiachia è una intolleranza permanente al glutine in soggetti geneticamente

Dettagli

COMUNE DI TERNI Direzione Sviluppo Economico e Aziende Servizi Statistici

COMUNE DI TERNI Direzione Sviluppo Economico e Aziende Servizi Statistici COMUNE DI TERNI Direzione Sviluppo Economico e Aziende Servizi Statistici Corso del Popolo 30 05100 Terni Tel +39 0744.549.742-3-5 statistica@comune.tr.it INDICE PREZZI AL CONSUMO PER L INTERA COLLETTIVITÀ

Dettagli

Discorso del Ministro per le Pari Opportunità, Mara Carfagna

Discorso del Ministro per le Pari Opportunità, Mara Carfagna Discorso del Ministro per le Pari Opportunità, Mara Carfagna Rivolgo a voi tutti un caloroso benvenuto, a nome del Governo italiano e mio personale. E per me un onore aprire ufficialmente i lavori di presentazione

Dettagli

PREZZI: ECCO TUTTI GLI AUMENTI DEGLI ULTIMI 10 ANNI!

PREZZI: ECCO TUTTI GLI AUMENTI DEGLI ULTIMI 10 ANNI! 11/09/2011 COMUNICATO STAMPA PREZZI: ECCO TUTTI GLI AUMENTI DEGLI ULTIMI 10 ANNI! DALLA LIRA ALL'EURO, AUMENTI MEDI DEL 53% SUI BENI DI LARGO CONSUMO I CONSUMATORI DI CASPER DENUNCIANO: FAMIGLIE MASSACRATE,

Dettagli

DIVISIONI (anno base 2010=100) Pesi in % % Mese % Anno

DIVISIONI (anno base 2010=100) Pesi in % % Mese % Anno Servizio Statistica Settore Economia, Promozione della città e servizi al cittadino INDICE PREZZI AL CONSUMO PER L'INTERA COLLETTIVITA' NAZIONALE (NIC) L'Ufficio Statistica del Comune di Modena, secondo

Dettagli

COMUNE DI RAPALLO. Allegato n. 2. CARATTERISTICHE e CRITERI per la REALIZZAZIONE del MENU - GRAMMATURE SCHEMA MENU ASILO NIDO

COMUNE DI RAPALLO. Allegato n. 2. CARATTERISTICHE e CRITERI per la REALIZZAZIONE del MENU - GRAMMATURE SCHEMA MENU ASILO NIDO COMUNE DI RAPALLO Allegato n. 2 CARATTERISTICHE e CRITERI per la REALIZZAZIONE del MENU - GRAMMATURE SCHEMA MENU ASILO NIDO 1 MENU CARATTERISTICHE DEL MENU 1. Alimenti sempre BIOLOGICI o a LOTTA INTEGRATA

Dettagli

ASSOCIAZIONE BANCO ALIMENTARE DEL PIEMONTE ONLUS

ASSOCIAZIONE BANCO ALIMENTARE DEL PIEMONTE ONLUS ASSOCIAZIONE BANCO ALIMENTARE DEL PIEMONTE ONLUS Relazione Attività 2012 Cosa è il Banco Alimentare? Una rete di organizzazioni senza fine di lucro con lo scopo di raccogliere le eccedenze di produzione,

Dettagli

Legge Regionale Marche 2 marzo 1998, n. 2

Legge Regionale Marche 2 marzo 1998, n. 2 Legge Regionale Marche 2 marzo 1998, n. 2 Interventi a sostegno dei diritti degli immigrati pubblicata su B.U.R. MARCHE n. 23 del 12 marzo 1998 Capo I Principi generali Art. 1 (Finalità) 1. La Regione,

Dettagli

Consiglio dell Ordine degli Avvocati di Biella. Via Marconi, 28 13900 Biella. Istanza di ammissione al Patrocinio a spese dello Stato

Consiglio dell Ordine degli Avvocati di Biella. Via Marconi, 28 13900 Biella. Istanza di ammissione al Patrocinio a spese dello Stato Depositato / Pervenuto il Ammesso il Consiglio dell Ordine degli Avvocati di Biella Via Marconi, 28 13900 Biella Istanza di ammissione al Patrocinio a spese dello Stato Il / La sottoscritt nat a prov./naz.

Dettagli

La nascita dell Organizzazione delle Nazioni Unite

La nascita dell Organizzazione delle Nazioni Unite La nascita dell Organizzazione delle Nazioni Unite Conferenza di San Francisco (1945) Carta delle Nazioni Unite (San Francisco, USA 1945) : http://www.un.org/en/documents/charter/ 19 capitoli, 111 articoli

Dettagli

Legislazione minorile. Indice. 1 Le misure rieducative ------------------------------------------------------------------------------------ 3

Legislazione minorile. Indice. 1 Le misure rieducative ------------------------------------------------------------------------------------ 3 INSEGNAMENTO DI LEGISLAZIONE MINORILE LEZIONE V LA COMPETENZA AMMINISTRATIVA DEL TRIBUNALE PER I MINORENNI PROF. GIANLUCA GUIDA Indice 1 Le misure rieducative ------------------------------------------------------------------------------------

Dettagli

NUTRIZIONE ed EQULIBRIO

NUTRIZIONE ed EQULIBRIO NUTRIZIONE ed EQULIBRIO Lo sapevi che Una corretta alimentazione è importante per il nostro benessere psico-fisico ed è uno dei modi più sicuri per prevenire diverse malattie. Sono diffuse cattive abitudini

Dettagli

MENU PASTI PER I DEGENTI (n.pag: 18)

MENU PASTI PER I DEGENTI (n.pag: 18) D I E T E DIETA COSIDETTA COMUNE DIETA A Latte parzialmente scremato gr. 250 n. 4 fette biscottate zucchero gr. 10 marmellata o miele gr. 25 in alternativa al latte: un vasetto di yogurt da gr. 125 alla

Dettagli

REGOLAMENTO SUL CIMITERO

REGOLAMENTO SUL CIMITERO Comune di Cauco Cantone dei Grigioni REGOLAMENTO SUL CIMITERO Regolamento sul cimitero Pagina 1 di 12 Indice CAPITOLO 1... 4 GENERALITÀ SORVEGLIANZA E AMMINISTRAZIONE... 4 Art. 1 Base legale...4 Art. 2

Dettagli

Schema della dieta ipoproteica 1

Schema della dieta ipoproteica 1 Schema della dieta ipoproteica 1 Consigli generali: 1. Consumare settimanalmente come secondi piatti: Carne Pesce (fresco e surgelato) Formaggio fresco Prosciutto cotto al naturale Uova Legumi (freschi

Dettagli

Glossario minimo della protezione dei dati

Glossario minimo della protezione dei dati minimo della protezione dei dati www.garanteprivacy.it Glossario minimo della protezione dei dati N.B. Il glossario e le principali domande in tema di dati personali sono schematizzati e hanno una finalità

Dettagli

Dott.ssa Marcella Camellini

Dott.ssa Marcella Camellini Dott.ssa Marcella Camellini ALIMENTAZIONE Aumentare il consumo di frutta fresca, verdure e ortaggi di tutti i tipi, privi di grassi e ricchi di vitamine, minerali e fibre. Privilegiare gli oli vegetali,

Dettagli

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 Norme sui procedimenti e giudizi di accusa (Gazzetta Ufficiale 13 febbraio 1962, n. 39) Artt. 1-16 1 1 Articoli abrogati dall art. 9 della legge 10 maggio 1978, n. 170. Si

Dettagli

Comune di Soazza REGOLAMENTO SUL CIMITERO

Comune di Soazza REGOLAMENTO SUL CIMITERO Comune di Soazza Cantone dei Grigioni REGOLAMENTO SUL CIMITERO Legge comunale sulla costruzione di abitazioni a scopo sociale Pagina 1 di 12 Indice I. GENERALITÀ... 4 SORVEGLIANZA E AMMINISTRAZIONE...

Dettagli

INFORMATIVA AI SENSI DELL ART. 13 D. LGS. 196/2003

INFORMATIVA AI SENSI DELL ART. 13 D. LGS. 196/2003 INFORMATIVA AI SENSI DELL ART. 13 D. LGS. 196/2003 Gentile Cliente, desideriamo informarla che il D.Lgs. 196 del 30 giugno 2003 Codice in materia di protezione dati personali prevede la tutela delle persone

Dettagli

L attività del Banco è assicurata da soli 9 dipendenti remunerati e da circa 280 volontari a cui non viene risposto alcun rimborso o compenso.

L attività del Banco è assicurata da soli 9 dipendenti remunerati e da circa 280 volontari a cui non viene risposto alcun rimborso o compenso. REGIONE PIEMONTE BU38 22/09/2011 Deliberazione della Giunta Regionale 5 settembre 2011, n. 3-2545 Convenzione triennale tra Regione Piemonte e Associazione Banco Alimentare Piemonte per il supporto finanziario

Dettagli

LINEE GUIDA SVEZZAMENTO

LINEE GUIDA SVEZZAMENTO LINEE GUIDA SVEZZAMENTO LATTANTI I bambini sino a 6 mesi assumono solamente latte seguendo le modalità e le dosi imposte dal pediatra. L allattamento artificiale inizierà con: Latte in polvere adattato

Dettagli

OGGETTO LAVORI DI: REALIZZAZIONE IMPIANTO FOTOVOLTAICO DI POTENZA NOMINALE PARI A 19,60 kwp PRESSO IL CENTRO SPORTIVO COMUNALE

OGGETTO LAVORI DI: REALIZZAZIONE IMPIANTO FOTOVOLTAICO DI POTENZA NOMINALE PARI A 19,60 kwp PRESSO IL CENTRO SPORTIVO COMUNALE Bollo ISTANZA DI AMMISSIONE ALLA GARA E DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA Ai sensi del D.P.R. 28/12/2000 N. 445 Il sottoscritto Nato a Prov. il il In qualità di (carica sociale ) dell Impresa (nome Società) con

Dettagli

Articolo 55 D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 Elettorato passivo

Articolo 55 D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 Elettorato passivo ALL. 1) Articolo 55 D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 Elettorato passivo 1. Sono eleggibili a sindaco, presidente della provincia, consigliere comunale, provinciale e circoscrizionale gli elettori di un qualsiasi

Dettagli

SERVIZIO DI IGIENE DEGLI ALIMENTI E NUTRIZIONE (S.I.A.N. - ASL NO )

SERVIZIO DI IGIENE DEGLI ALIMENTI E NUTRIZIONE (S.I.A.N. - ASL NO ) SERVIZIO DI IGIENE DEGLI ALIMENTI E NUTRIZIONE (S.I.A.N. - ASL NO ) OBIETTIVI del SIAN: sicurezza alimentare prevenzione delle malattie correlate all alimentazione promuovere comportamenti utili per la

Dettagli

I MINORI STRANIERI Introduzione. Divieti di espulsione e di respingimento. Diritto alla salute

I MINORI STRANIERI Introduzione. Divieti di espulsione e di respingimento. Diritto alla salute I MINORI STRANIERI Introduzione. I minori stranieri presenti in territorio italiano possono trovarsi in diverse condizioni giuridiche: alcuni di essi, infatti, sono entrati beneficiando delle disposizioni

Dettagli

Osservatorio prezzi Bologna. Dicembre 2012

Osservatorio prezzi Bologna. Dicembre 2012 Osservatorio prezzi Bologna Dicembre 2012 Glossario Capo Dipartimento Programmazione: Gianluigi Bovini Direttore Settore Statistica: Franco Chiarini Redazione a cura di: Paola Ventura Le tendenze dell

Dettagli

DIETA SPECIALE TIPO A (iperglicidica e ipolipidica)

DIETA SPECIALE TIPO A (iperglicidica e ipolipidica) DIETA SPECIALE TIPO A (iperglicidica e ipolipidica) DATA della richiesta : DATA scadenza dieta : COGNOME E NOME: pasta o riso o orzo o farro con olio e parmigiano reggiano, con pomodoro o con verdure;

Dettagli

UN PASSO IN AVANTI NEL CONTRASTO ALL ABUSO SUI MINORI

UN PASSO IN AVANTI NEL CONTRASTO ALL ABUSO SUI MINORI UN PASSO IN AVANTI NEL CONTRASTO ALL ABUSO SUI MINORI LA CONVENZIONE DI LANZAROTE La Convenzione del Consiglio d Europa per la protezione dei minori contro lo sfruttamento e l abuso sessuale, fatta a Lanzarote

Dettagli

LEGGE 23 dicembre 1993 n. 547

LEGGE 23 dicembre 1993 n. 547 LEGGE 23 dicembre 1993 n. 547 Modificazioni ed integrazioni delle norme del codice penale e del codice di procedura penale in tema di criminalità informatica. La Camera dei Deputati e il Senato della Repubblica

Dettagli

SCHEMA DI RICHIESTA DI INVITO ALLA GARA E ANNESSE AUTODICHIARAZIONI

SCHEMA DI RICHIESTA DI INVITO ALLA GARA E ANNESSE AUTODICHIARAZIONI Allegato 1 SCHEMA DI RICHIESTA DI INVITO ALLA GARA E ANNESSE AUTODICHIARAZIONI All EDiSU - Ente per il Diritto allo Studio Universitario Via Calatafimi, 11 27100 PAVIA Oggetto: Istanza di ammissione alla

Dettagli

Politiche sociali per le famiglie. Stefania Mazza 25 marzo 2015

Politiche sociali per le famiglie. Stefania Mazza 25 marzo 2015 Politiche sociali per le famiglie Stefania Mazza 25 marzo 2015 La legge ordinaria legge 26 luglio 1975 n. 354 Norme sull Ordinamento penitenziario e sulla esecuzione delle misure privative e limitative

Dettagli

TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI

TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI PRANZO PRIMA SETTIMANA LUNEDI': MARTEDI': MERCOLEDI': GIOVEDI': VENERDI': PASTA AL

Dettagli

I DIRITTI DELLE DONNE DAL 1900 AD OGGI

I DIRITTI DELLE DONNE DAL 1900 AD OGGI I DIRITTI DELLE DONNE DAL 1900 AD OGGI TUTELA DELLA DONNA E DEL FANCIULLO: LEGGE 242/1902 CARCANO Riveste un importanza notevole per aver introdotto il congedo di maternità di un mese dopo il parto, riducibile

Dettagli

DICHIARAZIONE UNICA PARTECIPANTI ALLA GARA

DICHIARAZIONE UNICA PARTECIPANTI ALLA GARA Modulo B Avvertenze Nel caso di R.T.I. di cui all art. 34, comma 1, lett. d), del D.Lgs. 163/2006, di consorzi di cui all art. 34, c. 1, lett. c) ed e) del decreto citato, nonché di Geie di cui all art.

Dettagli

Convenzione dell ONU sui Diritti dell Infanzia Versione ridotta

Convenzione dell ONU sui Diritti dell Infanzia Versione ridotta Convenzione dell ONU sui Diritti dell Infanzia Versione ridotta Un impegno totale per l infanzia. Preambolo Nel preambolo, vengono ricordati i principî fondamentali delle Nazioni Unite e le disposizioni

Dettagli

Una sana alimentazione per una sana sanità:

Una sana alimentazione per una sana sanità: CESENA 27 SETTEMBRE 2012 Una sana alimentazione per una sana sanità: l impatto di una corretta alimentazione sulla spesa sanitaria Roberto Copparoni Ministero della salute Direzione Generale per l igiene

Dettagli

LE BASI DELL ALIMENTAZIONE INTRODUZIONE

LE BASI DELL ALIMENTAZIONE INTRODUZIONE LE BASI DELL ALIMENTAZIONE INTRODUZIONE Lo scopo di questa guida alimentare è prevalentemente quello di informare con chiarezza e orientare il proprio stile di vita alimentare, modulando le scelte alimentari

Dettagli

Alla Stazione appaltante COMUNE DI CANNETO PAVESE Prov. PAVIA Via Casabassa n. 7 27044 Canneto Pavese (PV)

Alla Stazione appaltante COMUNE DI CANNETO PAVESE Prov. PAVIA Via Casabassa n. 7 27044 Canneto Pavese (PV) A. Istanza di partecipazione con auto certificazioni 1 2 Alla Stazione appaltante COMUNE DI CANNETO PAVESE Prov. PAVIA Via Casabassa n. 7 27044 Canneto Pavese (PV) OGGETTO: Lavori di ripristino sezione

Dettagli

U.O. Igiene degli Alimenti e della Nutrizione PROGETTO DI PREVENZIONE 2007/2008. Codice

U.O. Igiene degli Alimenti e della Nutrizione PROGETTO DI PREVENZIONE 2007/2008. Codice U.O. Igiene degli Alimenti e della Nutrizione PROGETTO DI PREVENZIONE 2007/2008 Dimmi come mangi Codice 1 2 3 1. Inserisci qui l iniziale del nome di tua mamma 2. Inserisci qui le ultime tre cifre del

Dettagli

Laboratorio di Informatica. Dott. Giovanni Pietro Barbano Cultore della Materia

Laboratorio di Informatica. Dott. Giovanni Pietro Barbano Cultore della Materia Laboratorio di Informatica Dott. Giovanni Pietro Barbano Cultore della Materia Il diritto alla tutela della privacy non trova esplicito riferimento nella Costituzione italiana, ma si ricava dal contenuto

Dettagli

DIVEZZAMENTO PRANZO MERENDA

DIVEZZAMENTO PRANZO MERENDA DIVEZZAMENTO Dal 5-6 mese è consigliabile introdurre alimenti diversi dal latte nella dieta del bambino (divezzamento). Tuttavia il latte, resta il cardine dell'alimentazione del bambino fino a tutto il

Dettagli

S a n a. Gioca con noi! A l i m e n t a z i o n e

S a n a. Gioca con noi! A l i m e n t a z i o n e Regole per 10 una S a n a Gioca con noi! A l i m e n t a z i o n e Ti ricordi quando hai imparato ad andare in bicicletta? La parte più importante è stata cercare il giusto equilibrio. Una volta che l

Dettagli

La dieta deve assicurare al nostro organismo, oltre alle proteine, i grassi, i carboidrati e l energia

La dieta deve assicurare al nostro organismo, oltre alle proteine, i grassi, i carboidrati e l energia 8. Varia spesso le tue scelte a tavola 58 La dieta deve assicurare al nostro organismo, oltre alle proteine, i grassi, i carboidrati e l energia da essi apportata, anche altri nutrienti indispensabili,

Dettagli

CODICE DISCIPLINARE D/903/71 Ed. Nov. 2009

CODICE DISCIPLINARE D/903/71 Ed. Nov. 2009 L art. 69 del D.Lgs. 150/09, modificativo del D.Lgs. 165/01, ha apportato ulteriori modifiche in materia disciplinare. Le norme del Codice disciplinare sotto riportato sono applicate solo se risultano

Dettagli

Allegato 1) Avviso per l accreditamento per la fornitura di libri di testo agli alunni della scuola primaria

Allegato 1) Avviso per l accreditamento per la fornitura di libri di testo agli alunni della scuola primaria Allegato 1) Avviso per l accreditamento per la fornitura di libri di testo agli alunni della scuola primaria Spett.le COMUNE DI COLOGNO AL SERIO VIA ROCCA, 1 24055 COLOGNO AL SERIO AREA SERVIZI ALLA PERSONA

Dettagli

STRUMENTI LEGISLATIVI ITALIANI

STRUMENTI LEGISLATIVI ITALIANI STRUMENTI LEGISLATIVI ITALIANI Chi commette violenza, sta commettendo un reato! Spesso si minimizza la gravità di un atto violento ma, per la legge, ogni atto violento va sanzionato e punito. In Italia,

Dettagli

IC. PARCO DELLA VITTORIA ROMA CLASSE III H SCUOLA MEDIA VALLOMBROSA 2003/04 VALORI E DIRITTI

IC. PARCO DELLA VITTORIA ROMA CLASSE III H SCUOLA MEDIA VALLOMBROSA 2003/04 VALORI E DIRITTI IC. PARCO DELLA VITTORIA ROMA CLASSE III H SCUOLA MEDIA VALLOMBROSA 2003/04 VALORI E DIRITTI Il riconoscimento della dignità inerente a tutti i membri della famiglia umana costituisce il fondamento della

Dettagli

Legge 12 luglio 2011, n. 112

Legge 12 luglio 2011, n. 112 Legge 12 luglio 2011, n. 112 Legge 12 luglio 2011, n. 112 (pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana 19 luglio 2011, n. 166) Istituzione dell Autorità garante per l infanzia e l adolescenza.

Dettagli

Milano I NUMERI DEL TERRITORIO. Abitanti al 9.10.2011 1.242.123 3.038.420. Superficie (km 2 ) 182,1 1.578,9 Densità (ab. per km 2 ) 6.822,2 1.

Milano I NUMERI DEL TERRITORIO. Abitanti al 9.10.2011 1.242.123 3.038.420. Superficie (km 2 ) 182,1 1.578,9 Densità (ab. per km 2 ) 6.822,2 1. I NUMERI DEL TERRITORIO Capoluogo Provincia Abitanti al 9.1.211 1.242.123 3.38.42 Superficie (km 2 ) 182,1 1.578,9 Densità (ab. per km 2 ) 6.822,2 1.924,4 a cura del Settore Statistica del Comune di Milano

Dettagli

LINEE GUIDA SVEZZAMENTO

LINEE GUIDA SVEZZAMENTO LINEE GUIDA SVEZZAMENTO LATTANTI I bambini sino a 6 mesi assumono solamente latte seguendo le modalità e le dosi imposte dal pediatra. L allattamento artificiale inizierà con: Latte in polvere adattato

Dettagli

CITTA DI CATANZARO SETTORE SERVIZI DEMOGRAFICI E TURISMO Ufficio Statistica e Toponomastica

CITTA DI CATANZARO SETTORE SERVIZI DEMOGRAFICI E TURISMO Ufficio Statistica e Toponomastica CITTA DI CATANZARO SETTORE SERVIZI DEMOGRAFICI E TURISMO Ufficio Statistica e Toponomastica Anticipazione del mese di GENNAIO 2015 Indice Prezzi al consumo per l intera collettività - Catanzaro Nel mese

Dettagli

Subocclusione intestinale e Nutrizione

Subocclusione intestinale e Nutrizione Subocclusione intestinale e Nutrizione Lo IEO pubblica una collana di Booklets al fine di aiutare il paziente a gestire eventuali problematiche (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire,

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI DELLA RISTORAZIONE OSPEDALIERA

CARTA DEI SERVIZI DELLA RISTORAZIONE OSPEDALIERA CARTA DEI SERVIZI DELLA RISTORAZIONE OSPEDALIERA Azienda USL 9 Grosseto - UO Comunicazione URP Aziendale - Stampa ottobre 2013 Gentile Utente, nell'augurarle un sereno soggiorno e una pronta guarigione,

Dettagli

MODELLO B AUTOCERTIFICAZIONE DEL POSSESSO DEI REQUISITI DI PARTECIPAZIONE

MODELLO B AUTOCERTIFICAZIONE DEL POSSESSO DEI REQUISITI DI PARTECIPAZIONE MODELLO B AUTOCERTIFICAZIONE DEL POSSESSO DEI REQUISITI DI PARTECIPAZIONE Al Comune di Vittorio Veneto Piazza del Popolo, n. 14 31029 VITTORIO VENETO (TV) Oggetto: Procedura aperta per l affidamento della

Dettagli

SCHEMA DI DIETA PRIVA DI GLUTINE (per scuola materna elementare - media)

SCHEMA DI DIETA PRIVA DI GLUTINE (per scuola materna elementare - media) Dipartimento Cure Primarie Area Dipartimentale salute donna e bambino UOS Pediatria Territoriale Est SCHEMA DI DIETA PRIVA DI GLUTINE (per scuola materna elementare - media) Merenda di metà mattina Latte

Dettagli

ALLEGATO 2) CIG: Z5C0B3412A CUP: F79G13000370005

ALLEGATO 2) CIG: Z5C0B3412A CUP: F79G13000370005 ALLEGATO 2) DICHIARAZIONI PER LA PARTECIPAZIONE ALLA PROCEDURA NEGOZIATA MEDIANTE COTTIMO FIDUCIARIO PER L'APPALTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO PER GLI STUDENTI PENDOLARI RESIDENTI NEL COMUNE DI

Dettagli

AL SUPERMERCATO UNITÁ 11

AL SUPERMERCATO UNITÁ 11 AL SUPERMERCATO Che cosa ci serve questa settimana? Un po di tutto; per cominciare il pane. Sì, prendiamo due chili di pane. Ci serve anche il formaggio. Sì, anche il burro. Prendiamo 3 etti di formaggio

Dettagli

PROVINCIA REGIONALE DI CATANIA Procedura negoziata per la copertura assicurativa RCT/RCO ALLEGATI

PROVINCIA REGIONALE DI CATANIA Procedura negoziata per la copertura assicurativa RCT/RCO ALLEGATI Procedura negoziata per la copertura assicurativa RCT/RCO ALLEGATI PROVINCIA REGIONALE DI CATANIA ALLEGATO A Si precisa che in ogni caso NON costituisce motivo di esclusione la presentazione di modelli

Dettagli

Stili di vita e alimentazione nelle patologie cardiovascolari

Stili di vita e alimentazione nelle patologie cardiovascolari Stili di vita e alimentazione nelle patologie cardiovascolari È una iniziativa Diversity & Inclusion Sandoz Stili di vita e alimentazione nelle patologie cardiovascolari Introduzione: Le malattie cardiovascolari

Dettagli

PICTURES ON HUMAN RIGHTS

PICTURES ON HUMAN RIGHTS Luciano Nadalini ISBN 978-88-97046-01-1 euro 9,90 (i.i.) 9 788897 046011 CAMERA CHIARA EDIZIONI 4 Articolo 1 Tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali in dignità e diritti. Essi sono dotati di ragione

Dettagli

Firma per presa visione ed accettazione Pagina 1 di 14

Firma per presa visione ed accettazione Pagina 1 di 14 ALLEGATO A AL CAPITOLATO TECNICO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI RISTORAZIONE AI DEGENTI E DI MENSA AL PERSONALE DIPENDENTE E/O ALTRI SOGGETTI AUTORIZZATI. Il DIETETICO OSPEDALIERO sarà costituito dalle

Dettagli

COMUNE DI SANTA MARGHERITA LIGURE AREA 3 SERVIZI INTEGRATI ALLA PERSONA

COMUNE DI SANTA MARGHERITA LIGURE AREA 3 SERVIZI INTEGRATI ALLA PERSONA COMUNE DI SANTA MARGHERITA LIGURE AREA 3 SERVIZI INTEGRATI ALLA PERSONA Città Metropolitana di Genova All. A CRITERI PER LA REALIZZAZIONE DEI MENU Il menù è soggetto a validazione da parte del competente

Dettagli

PREMESSA ART. 1 OGGETTO E AMBITO DI APPLICAZIONE

PREMESSA ART. 1 OGGETTO E AMBITO DI APPLICAZIONE Allegato alla deliberazione di Assemblea Consortile n 10 del 29/11/2012 REGOLAMENTO PER LA COMPARTECIPAZIONE DEI GENITORI AL PAGAMENTO DELLE RETTE DEI MINORI INSERITI IN STRUTTURE RESIDENZIALI O IN PARTICOLARI

Dettagli

Professioni sanitarie:

Professioni sanitarie: Professioni sanitarie: Natura e controllo delle professioni sanitarie Generalità. Secondo il Testo unico delle leggi sanitarie le professioni sanitarie si distinguono in principali, ausiliari e arti ausiliari

Dettagli

adempiere in modo sempre più qualificato alla funzione di controllo sociale, insita nella loro stessa ragione istituzionale.

adempiere in modo sempre più qualificato alla funzione di controllo sociale, insita nella loro stessa ragione istituzionale. Assessorato Regionale della Famiglia delle Politiche Sociali e delle Autonomie Locali Provincia Regionale di Caltanissetta Assessorato Politiche Sociali Casa Famiglia Rosetta Onlus Caltanissetta Necessità

Dettagli

DIRIGENTE RESPONSABILE UFFICIO DI PIANO Prot. n. 5737 Scandiano, 21 ottobre 2014

DIRIGENTE RESPONSABILE UFFICIO DI PIANO Prot. n. 5737 Scandiano, 21 ottobre 2014 IV SETTORE DIRIGENTE RESPONSABILE UFFICIO DI PIANO Prot. n. 5737 Scandiano, 21 ottobre 2014 AVVISO DI INDAGINE DI MERCATO PER L INDIVIDUAZIONE DELLE DIT- TE DA INVITARE PER L AFFIDAMENTO A TERZI DELLA

Dettagli

I gruppi alimentari GRUPPO N GRUPPO N. CARNI, PESCI, UOVA Forniscono: proteine ad alto valore biologico; minerali quali ferro,

I gruppi alimentari GRUPPO N GRUPPO N. CARNI, PESCI, UOVA Forniscono: proteine ad alto valore biologico; minerali quali ferro, I nutrienti I gruppi alimentari NEL NOSTRO VIVER COMUNE, NON RAGIONIAMO CON NUTRIENTI MA CON ALIMENTI: SONO PERTANTO STATI RAGGRUPPATI GLI ALIMENTI SECONDO CARATTERISTICHE NUTRITIVE IN COMUNE. GRUPPO N

Dettagli

Cosa spiega le differenze nei consumi

Cosa spiega le differenze nei consumi I consumi di prodotti agro-alimentari: differenziazioni nello spazio e nel tempo Cosa spiega le differenze nei consumi tra individui diversi tra paesi diversi per uno stesso individuo, o per uno stesso

Dettagli