ORIENTAGIOVANI PER L ENERGIA Lunedì 9 Marzo Gruppo Amsa. Amsa S.p.A.

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ORIENTAGIOVANI PER L ENERGIA Lunedì 9 Marzo Gruppo Amsa. Amsa S.p.A."

Transcript

1 ORIENTAGIOVANI PER L ENERGIA Lunedì 9 Marzo 2009 Gruppo Amsa Amsa S.p.A.

2 Servizi di igiene ambientale a Milano Novate Milanese Bresso Città di Milano popolazione superficie 181 kmq Pendolari, stimati circa unità/giorno Pero Settimo Milanese Segrate Trezzano sul Naviglio Comuni limitrofi: Popolazione abitanti Basiglio This information was prepared by A2A and it is not to be relied on by any 3rd party without A2A s prior written consent. 2

3 Raccolta rifiuti a Milano dati 2008 VOLUMINOSI - INGOMBRANTI 3,6% Totale Raccolta Differenziata 35,5 % PLASTICA LATTINE 5,5% VETRO 8,6% RUR- RI FI UT I RE SI DUALI DA R. D 64,5% CARTA-CARTONE 12,6% ORGANICO 5,2% This information was prepared by A2A and it is not to be relied on by any 3rd party without A2A s prior written consent. 3

4 Raccolta differenziata a Milano 40% 35% 34.9 % 35.5 % 30% 25% 20% 15% 10% 5% 0% This information was prepared by A2A and it is not to be relied on by any 3rd party without A2A s prior written consent. 4

5 Raccolta differenziata Milano anno ,5% 35,5% TOT RACCOLTA DIFFERENZIATA RUR- RIFIUTI RESIDUALI DA R.D. This information was prepared by A2A and it is not to be relied on by any 3rd party without A2A s prior written consent. 5

6 Raccolta differenziata Milano anno ,5% RUR- RIFIUTI RESIDUALI DA R.D. This information was prepared by A2A and it is not to be relied on by any 3rd party without A2A s prior written consent. 6

7 Valorizzazione della frazione residuale da Raccolta Differenziata Impianto di separazione secco - umido Frazione organica ad impianti di bio-stabilizzazione RUR (Frazione residuale da raccolta differenziata) 64,5 % Frazione secca This information was prepared by A2A and it is not to be relied on by any 3rd party without A2A s prior written consent. 7

8 Filmato Silla 2 This information was prepared by A2A and it is not to be relied on by any 3rd party without A2A s prior written consent. 8

9 Il sistema milanese di gestione integrata dei rifiuti This information was prepared by A2A and it is not to be relied on by any 3rd party without A2A s prior written consent. 9

10 Il Termovalorizzatore SILLA 2 This information was prepared by A2A and it is not to be relied on by any 3rd party without A2A s prior written consent. 10

11 Sezione Silla 2 This information was prepared by A2A and it is not to be relied on by any 3rd party without A2A s prior written consent. 11

12 Bilancio di massa e di energia 100 kg DI RIFIUTI A COMBUSTIONE 86 kwh ENERGIA ELETTRICA 10 kwh CALORE TELERISCALDAMENTO 1,1 kg POLVERI FILTRO A MANICHE (PSR A RECUPERO) 2,3 kg CENERI CALDAIA ELETTROFILTRO 14,4 kg SCORIE (A RECUPERO) 0 mc ACQUA DI SCARICO This information was prepared by A2A and it is not to be relied on by any 3rd party without A2A s prior written consent. 12

13 Produzione di energia elettrica Potenza elettrica lorda MW 59 Potenza elettrica netta MW 51 Rendimento netto % 27,64 Produzione specifica netta KWh/kg 0,884 Se consideriamo che il fabbisogno energetico per famiglia è pari a 2700 KWh/anno, Silla 2, dalla termovalorizzazione dei nostri rifiuti, fa fronte al consumo energetico annuo di circa famiglie. This information was prepared by A2A and it is not to be relied on by any 3rd party without A2A s prior written consent. 13

14 Teleriscaldamento Il calore prodotto dalla termovalorizzazione dei rifiuti è ceduto alla rete di Teleriscaldamento AEM in grado di riscaldare circa famiglie. ACQUA 110 C ACQUA 60 C This information was prepared by A2A and it is not to be relied on by any 3rd party without A2A s prior written consent. 14

15 LE EMISSIONI - Polveri 1/110 This information was prepared by A2A and it is not to be relied on by any 3rd party without A2A s prior written consent. 15

16 LE EMISSIONI - Diossine 1/25 This information was prepared by A2A and it is not to be relied on by any 3rd party without A2A s prior written consent. 16

17 Controllo delle emissioni e trasparenza Le emissioni di Silla 2 sono controllate tramite: rilevazioni in continuo, 24 ore al giorno per 365 giorni all anno; campagne analitiche periodiche eseguite da laboratori certificati; le Autorità preposte al controllo (ARPA ARPA); il Comitato Tecnico Scientifico composto dai membri scelti dai Comuni firmatari del Protocollo d Intesa Intesa. This information was prepared by A2A and it is not to be relied on by any 3rd party without A2A s prior written consent. 17

18 This information was prepared by A2A and it is not to be relied on by any 3rd party without A2A s prior written consent. 18

19 Gruppo Amsa Amsa S.p.A.

Amsa S.p.A. Amsa S.p.a. Termovalorizzatore di Milano bilancio energia e prestazioni ambientali. Viterbo, 24 settembre 2008

Amsa S.p.A. Amsa S.p.a. Termovalorizzatore di Milano bilancio energia e prestazioni ambientali. Viterbo, 24 settembre 2008 Amsa S.p.a. Termovalorizzatore di Milano bilancio energia e prestazioni ambientali Viterbo, 24 settembre 2008 Agenda Agenda Sill2 : Nuovo Impianto DeNox Amsa : Raccolta e Conferimento Rifiuti Silla 2:

Dettagli

Teleriscaldamento: fattore di qualificazione per il paesaggio urbano e l ambiente

Teleriscaldamento: fattore di qualificazione per il paesaggio urbano e l ambiente Teleriscaldamento: fattore di qualificazione per il paesaggio urbano e l ambiente Riccardo Fornaro A2A Calore & Servizi Milano, 18 Marzo 2013 I numeri di A2A A2A, la più grande multiutility italiana, opera

Dettagli

Il teleriscaldamento in A2A

Il teleriscaldamento in A2A Terza conferenza nazionale sull efficienza energetica Sfruttare la miniera del calore Il teleriscaldamento in A2A Riccardo Fornaro A2A Calore & Servizi i Roma, 30 Novembre 2011 I numeri di A2A A2A, la

Dettagli

Amsa S.p.a. Termovalorizzatore Silla 2

Amsa S.p.a. Termovalorizzatore Silla 2 Seminario I Sistemi di Monitoraggio in continuo delle Emissioni (SME) in Regione Lombardia. Stato di fatto e obiettivi futuri: la Rete SME. Sperimentazione in campo della rete SME: esperienze pratiche

Dettagli

La "Doxee Bill" di A2A Energia Milano, 25 novembre 2015

La Doxee Bill di A2A Energia Milano, 25 novembre 2015 La "Doxee Bill" di A2A Energia Milano, 25 novembre 2015 This information was prepared by A2A and it is not to be relied on by any 3rd party without A2A s prior written consent. La "Doxee Bill" di A2A Energia

Dettagli

COMUNE DI FICARRA. CALENDARIO delle frequenze di raccolta differenziata dei rifiuti solidi urbani

COMUNE DI FICARRA. CALENDARIO delle frequenze di raccolta differenziata dei rifiuti solidi urbani LUGLIO 2016 1 Venerdì Secco non riciclabile - imballaggi in legno 2 Sabato Umido ed organico 3 Domenica 4 Lunedì Umido ed organico 5 Martedì Secco non riciclabile carta e cartone 6 Mercoledì Plastica -

Dettagli

COMUNE DI RACCUJA CALENDARIO DI RACCOLTA DIFFERENZIATA PORTA A PORTA -DOMESTICO

COMUNE DI RACCUJA CALENDARIO DI RACCOLTA DIFFERENZIATA PORTA A PORTA -DOMESTICO CALENDARIO DI RACCOLTA DIFFERENZIATA PORTA A PORTA -DOMESTICO GENNAIO 2016 1 Venerdì 2 Sabato Umido ed organico 3 DOMENICA 4 Lunedì Umido ed organico 5 Martedì Secco indifferenziato carta e cartone 6 Mercoledì

Dettagli

Risparmio energetico e tariffa bioraria: il punto di vista del cliente

Risparmio energetico e tariffa bioraria: il punto di vista del cliente Risparmio energetico e tariffa bioraria: il punto di vista del cliente Smart appliance e smart grid per lo sviluppo della domanda attiva Casa dell Energia - Milano 05/04/2013 Ing. Martín Ignacio Isolabella

Dettagli

Dati dimensionali impianto Stato attuale e originale

Dati dimensionali impianto Stato attuale e originale 1 Impianto Silla 2 2 Dati dimensionali impianto Stato attuale e originale Numero di linee n. 3 Carico rifiuti totale t/h 60,42 PCI nominale MJ/kg 11 Potenza termica totale MWt 184,6 Produzione vapore totale

Dettagli

Esperienze di gestione del termovalorizzatore di Acerra

Esperienze di gestione del termovalorizzatore di Acerra Esperienze di gestione del termovalorizzatore di Acerra Piacenza, 16 Maggio 2013 Lorenzo Zaniboni Simone Malvezzi NAPLES AMERICA S CUP - April 2013 This information was prepared by Partenope Ambiente and

Dettagli

Il recupero dei rifiuti a valle delle buone prassi per la loro riduzione

Il recupero dei rifiuti a valle delle buone prassi per la loro riduzione Il recupero dei rifiuti a valle delle buone prassi per la loro riduzione Un esperienza di gestione integrata Seriate, 20 novembre 2010 Recuperare! perché? SVILUPPO SOSTENIBILE Per mantenere un adeguato

Dettagli

A2A per il territorio e l ambiente bresciano. Brescia, 9 febbraio 2009

A2A per il territorio e l ambiente bresciano. Brescia, 9 febbraio 2009 A2A per il territorio e l ambiente bresciano Brescia, 9 febbraio 29 Agenda Ambiente: iniziative in corso e progetti nel territorio bresciano Manutenzione straordinaria del TermoUtilizzatore Sviluppo del

Dettagli

LA RACCOLTA DEI RIFIUTI ORGANICI PORTA A PORTA A MILANO

LA RACCOLTA DEI RIFIUTI ORGANICI PORTA A PORTA A MILANO LA RACCOLTA DEI RIFIUTI ORGANICI PORTA A PORTA A MILANO Simone ORSI Marketing AMSA S.p.A 13 Novembre 2014 Amsa e il ciclo integrato dei rifiuti Amsa è l Azienda del Gruppo A2A che da oltre 100 anni gestisce

Dettagli

Il Termovalorizzatore Silla 2

Il Termovalorizzatore Silla 2 Il Termovalorizzatore Silla 2 Descrizione dell impianto Silla 2 Il termovalorizzatore di rifiuti urbani di Milano Silla 2, in esercizio dal gennaio 2001, smaltisce i rifiuti non riciclabili - i rifiuti

Dettagli

Lo sviluppo del teleriscaldamento a Milano. Milano, 24 ottobre 2012

Lo sviluppo del teleriscaldamento a Milano. Milano, 24 ottobre 2012 Lo sviluppo del teleriscaldamento a Milano Milano, 24 ottobre 2012 Teleriscaldamento: energia per le Smart Cities I moderni sistemi di teleriscaldamento urbano si basano sul riutilizzo delle fonti di calore

Dettagli

Il teleriscaldamento a Bergamo

Il teleriscaldamento a Bergamo Il teleriscaldamento a Bergamo Principali interventi di estendimento rete anno 2013 Bergamo, 3 maggio 2013 La crescita del teleriscaldamento a Bergamo Dati Bergamo anno 2012 Sviluppo Rete (doppio tubo)

Dettagli

Fuel Poverty. Una storia esemplare. Milano, 20 ottobre 2009

Fuel Poverty. Una storia esemplare. Milano, 20 ottobre 2009 Fuel Poverty Una storia esemplare Milano, 20 ottobre 2009 Il Bonus sociale Dal 1 gennaio 2009 tutti i Cittadini in condizioni economicamente disagiate e/o in gravi condizioni di salute, possono richiedere

Dettagli

IL TERMOUTILIZZATORE DI BRESCIA. 23 Agosto 2012

IL TERMOUTILIZZATORE DI BRESCIA. 23 Agosto 2012 IL TERMOUTILIZZATORE DI BRESCIA 23 Agosto 2012 ARGOMENTI Sistema integrato della gestione rifiuti Il Termoutilizzatore Dati di esercizio Evento del 8 Agosto 2012 Cronologia Azioni messe in atto Analisi

Dettagli

LA PRODUZIONE DI CDR NEL POLO INTEGRATO DI FUSINA

LA PRODUZIONE DI CDR NEL POLO INTEGRATO DI FUSINA LA PRODUZIONE DI CDR NEL POLO INTEGRATO DI FUSINA IL CONTESTO TERRITORIALE 1978 1989 Approvazione definitiva della Regione Veneto del progetto del nuovo termovalorizzatore per RSU 1994 1996 Realizzazione

Dettagli

Milano: dalla crisi del 1995 alla gestione integrata

Milano: dalla crisi del 1995 alla gestione integrata Milano: dalla crisi del 1995 alla gestione integrata Amsa - A2A Ambiente Amici della terra Milano, Palazzo delle Stelline 6 ottobre 2014 L emergenza rifiuti a Milano Autunno 1995 emerge l'improvvisa necessità

Dettagli

Amsa e la sfida dell EXPO 2015: innovazione e sostenibilità

Amsa e la sfida dell EXPO 2015: innovazione e sostenibilità Dalla raccolta differenziata agli acquisti verdi: l esperienza milanese Tribunale di Milano 6 ottobre 2010 Amsa e la sfida dell EXPO 2015: innovazione e sostenibilità Sergio Galimberti Presidente Amsa

Dettagli

Utilizzo di pompe di calore geotermiche in sistemi di teleriscaldamento

Utilizzo di pompe di calore geotermiche in sistemi di teleriscaldamento TERZA CONFERENZA NAZIONALE SULLE RINNOVABILI TERMICHE Utilizzo di pompe di calore geotermiche in sistemi di teleriscaldamento - L esperienza di A2A - Roma, 31 maggio 2012 A2A Snapshot A2A nasce dalla fusione,

Dettagli

Centrale Termoelettrica di

Centrale Termoelettrica di Centrale Termoelettrica di Monfalcone Il progetto di riammodernamento della centrale: tecnologie d avanguardia e miglioramenti ambientali Roma, 22 Marzo 2013 M. Tiberga - R. Scottoni Indice 0. Contesto

Dettagli

La sostenibilità per il Gruppo A2A

La sostenibilità per il Gruppo A2A La sostenibilità per il Gruppo A2A Impegni e risultati nel Report 2009 Progetto: riduciamo i rifiuti in città Fulvio Roncari, Aprica Università Cattolica del Sacro Cuore Giovedì 14 ottobre 2010 Corretta

Dettagli

CER IMBALLAGGI IN CARTONE R.P.P. 2013

CER IMBALLAGGI IN CARTONE R.P.P. 2013 Kg Kg RACCOLTA DIFFERENZIATA 213 percentuale frazioni percentuale raccolta CODICE TOTALE differenziate differenziata primo semestre 213 secondo semestre 213 CER 1511 IMBALLAGGI IN CARTONE R.P.P. 4.7 51.6

Dettagli

SISTEMA DI RACCOLTA RIFIUTI COMBINATO CONFERENZA STAMPA

SISTEMA DI RACCOLTA RIFIUTI COMBINATO CONFERENZA STAMPA SISTEMA DI RACCOLTA RIFIUTI COMBINATO CONFERENZA STAMPA Brescia, 1 aprile 2016 ZONE, AVVIO DEL SERVIZIO E GIORNI ESPOSIZIONE 2016 2017 4 APRILE 28 GIUGNO OTTOBRE GENNAIO APRILE BUFFALORA-BETTOLE, CAIONVICO,

Dettagli

Il ruolo di A2A nella prevenzione dei rifiuti

Il ruolo di A2A nella prevenzione dei rifiuti Il ruolo di A2A nella prevenzione dei rifiuti Fulvio Roncari, Aprica Milano Piazza Città di Lombardia, 1 Giovedì 15 novembre 2011 Corretta strategia di sostenibilità nella gestione dei rifiuti SCHEMA A

Dettagli

NUOVO IMPIANTO DI TERMOVALORIZZAZIONE RIFIUTI DI MODENA ANALISI DELLE SCELTE TECNOLOGICHE ADOTTATE

NUOVO IMPIANTO DI TERMOVALORIZZAZIONE RIFIUTI DI MODENA ANALISI DELLE SCELTE TECNOLOGICHE ADOTTATE NUOVO IMPIANTO DI TERMOVALORIZZAZIONE RIFIUTI DI MODENA ANALISI DELLE SCELTE TECNOLOGICHE ADOTTATE Modena, 19 Settembre CONTENUTI DELLA PRESENTAZIONE Descrizione delle migliori tecnologie disponibili (DM

Dettagli

Sintesi tecnica del progetto

Sintesi tecnica del progetto Sintesi tecnica del progetto A2A Ambiente Impianto Vetro di Asti Relatore: ing. Luca Ravetta Ufficio Tecnico Grandi Impianti Ambiente Asti, 25 giugno 2014 Asti Sintesi tecnica Localizzazione e dati generali

Dettagli

Elaborazione attuali flussi rifiuti SRR PALERMO EST

Elaborazione attuali flussi rifiuti SRR PALERMO EST C.E.R. Peso[Kg] %Peso Descrizione CER 080318 105 0,00% TONER PER STAMPA ESAURITI, DIVERSI DA QUELLI DI CUI ALLA VOCE 08 03 17 150101 1251940 2,51% IMBALLAGGI IN CARTA E CARTONE 150102 200730 0,40% IMBALLAGGI

Dettagli

Sperimentazione azioni di prevenzione dei rifiuti a Brescia

Sperimentazione azioni di prevenzione dei rifiuti a Brescia Sperimentazione azioni di prevenzione dei rifiuti a Brescia Compostaggio domestico Pannolini riutilizzabili per bambini Spesa in cassetta Criteri costi - benefici Paola Amadei consulente Aprica/a2a 25

Dettagli

Certificati Bianchi Prospettive

Certificati Bianchi Prospettive Certificati Bianchi Prospettive Roma, 10 dicembre 2010 Gruppo A2A Mercati Ambientali Business A2A coinvolti nei mercati ambientali Società del Gruppo A2A Business Model Emissions Certificati Certificati

Dettagli

LA RACCOLTA DIFFERENZIATA NELLA PROVINCIA DI LECCO MONTE MARENZO 12 MARZO 2014 SILEA SPA

LA RACCOLTA DIFFERENZIATA NELLA PROVINCIA DI LECCO MONTE MARENZO 12 MARZO 2014 SILEA SPA LA RACCOLTA DIFFERENZIATA NELLA PROVINCIA DI LECCO MONTE MARENZO 12 MARZO 2014 SILEA SPA NASCE NEL 1972 COME CONSORZIO DI 60 COMUNI SILEA SpA NEL 1995 TRASFORMAZIONE IN SPA 90 COMUNI SOCI DELLA PROVINCIA

Dettagli

A.E.M. GESTIONI S.r.l. RACCOLTA DIFFERENZIATA PORTA PORTA = PRIMI RISULTATI = Zona CAVATIGOZZI

A.E.M. GESTIONI S.r.l. RACCOLTA DIFFERENZIATA PORTA PORTA = PRIMI RISULTATI = Zona CAVATIGOZZI = PRIMI RISULTATI = Zona CAVATIGOZZI Periodo di osservazione: 4 settimane (dal 4/10 al 31/10/2010). CARTA 6.590 PLASTICA 3.400 33,40 VETRO + LATTINE 4.380 VERDE cassone 7.060 85,20 verde cassone 16,40

Dettagli

Il teleriscaldamento a Brescia e nelle città servite da A2A

Il teleriscaldamento a Brescia e nelle città servite da A2A Il ruolo del teleriscaldamento in un futuro energetico sostenibile Convegno in occasione dei 40 anni di teleriscaldamento a Brescia Il teleriscaldamento a Brescia e nelle città servite da A2A Paolo Rossetti

Dettagli

Città di. Bagnolo Mella. Titolo. La raccolta porta a porta arriva a. Eventuale sottotitolo. Bagnolo Mella. 65% di raccolta differenziata

Città di. Bagnolo Mella. Titolo. La raccolta porta a porta arriva a. Eventuale sottotitolo. Bagnolo Mella. 65% di raccolta differenziata Città di Bagnolo Mella Titolo La raccolta porta a porta arriva a Eventuale sottotitolo Bagnolo Mella Insieme Luogo, data raggiungiamo il 65% di raccolta differenziata Il quadro normativo Il quadro normativo

Dettagli

BILANCIO ENERGETICO ED AMBIENTALE DEI PROCESSI DI DIGESTIONE ANAEROBICA APPLICATI ALLA FORSU

BILANCIO ENERGETICO ED AMBIENTALE DEI PROCESSI DI DIGESTIONE ANAEROBICA APPLICATI ALLA FORSU Convegno Dal progetto PRIN al centro studi MatER Roma, 29 Febbraio 2012 BILANCIO ENERGETICO ED AMBIENTALE DEI PROCESSI DI DIGESTIONE ANAEROBICA APPLICATI ALLA FORSU Gruppo di lavoro Ing. Mario Grosso (Responsabile)

Dettagli

Le BAT per il trattamento delle emissioni in atmosfera negli impianti di termovalorizzazione dei RSU. L esperienza di Brescia. Torino, 30 Ottobre 2008

Le BAT per il trattamento delle emissioni in atmosfera negli impianti di termovalorizzazione dei RSU. L esperienza di Brescia. Torino, 30 Ottobre 2008 Le BAT per il trattamento delle emissioni in atmosfera negli impianti di termovalorizzazione dei RSU L esperienza di Brescia Torino, 30 Ottobre 2008 IL TERMOUTILIZZATORE DI BRESCIA This information was

Dettagli

81% La raccolta domiciliare, l applicazione della tariffa puntuale, un esperienza mantovana.

81% La raccolta domiciliare, l applicazione della tariffa puntuale, un esperienza mantovana. La raccolta domiciliare, l applicazione della tariffa puntuale, un esperienza mantovana. Chi è Tea Tea è una società, a capitale interamente pubblico, nata nel 1998 dalla trasformazione dell Azienda Servizi

Dettagli

Comune di Cardedu GESTORE SERVIZIO: DITTA BOI MARCO - CARDEDU - TEL

Comune di Cardedu GESTORE SERVIZIO: DITTA BOI MARCO - CARDEDU - TEL LA RACCOLTA DIFFERENZIATA Comune di Cardedu GESTORE SERVIZIO: DITTA BOI MARCO - CARDEDU - TEL. 348 6965987 Gennaio 2017 Febbraio 2017 Marzo 2017 Aprile 2017 1 Domenica 1 Mercoledì Umido 1 Mercoledì Umido

Dettagli

Servizio Idrico in Regione Lombardia e Bolletta La Qualità commerciale e la fatturazione dei consumi in A2A C icl c o Id I rico 6 marzo 2012

Servizio Idrico in Regione Lombardia e Bolletta La Qualità commerciale e la fatturazione dei consumi in A2A C icl c o Id I rico 6 marzo 2012 Servizio Idrico in Regione Lombardia e Bolletta La Qualità commerciale e la fatturazione dei consumi in A2A Ciclo Idrico Alberto Hrobat 6 marzo 2012 A2A Ciclo Idrico pag. 3 Il SIVIRI pag. 7 diamo i numeri

Dettagli

La gestione dei rifiuti nella città di Milano: azioni e risultati

La gestione dei rifiuti nella città di Milano: azioni e risultati La gestione dei rifiuti nella città di Milano: azioni e risultati Milano, 6 novembre 2014 Ecomondo - Rimini Massimiliano Stucchi Resp. Pianificazione, Analisi, Progettazione e Sviluppo Amsa S.p.A. Gruppo

Dettagli

RIFIUTI URBANI CENTRO STORICO. - sperimentazione - La riorganizzazione dei. Nuovo modello gestionale ed organizzativo: PROPOSTA

RIFIUTI URBANI CENTRO STORICO. - sperimentazione - La riorganizzazione dei. Nuovo modello gestionale ed organizzativo: PROPOSTA Nuovo modello gestionale ed organizzativo: PROPOSTA Comune di BASSANO DEL GRAPPA La riorganizzazione dei RIFIUTI URBANI in CENTRO STORICO - sperimentazione - La riorganizzazione della RACCOLTA dei RIFIUTI

Dettagli

A T O R. Provincia di Torino. Tecnologie per la valorizzazione energetica dei rifiuti urbani ed assimilabili. la pirolisi lenta a bassa temperatura

A T O R. Provincia di Torino. Tecnologie per la valorizzazione energetica dei rifiuti urbani ed assimilabili. la pirolisi lenta a bassa temperatura A T O R Provincia di Torino Tecnologie per la valorizzazione energetica dei rifiuti urbani ed assimilabili 30 giugno 2008 la pirolisi lenta a bassa temperatura Dott. Ing. Alberto Mauri Consorzio I.CO.M.

Dettagli

Partiamo dalla problematica concreta

Partiamo dalla problematica concreta Gli inceneritori Partiamo dalla problematica concreta ci sono, in generale, diversi cassonetti, per l organico/scarti alimentari, per la carta, per plastica e metalli, per il vetro, per il rifiuto indifferenziato

Dettagli

RACCOLTA, GESTIONE E SMALTIMENTO DEI RIFIUTI SOLIDI URBANI IL SISTEMA LECCO

RACCOLTA, GESTIONE E SMALTIMENTO DEI RIFIUTI SOLIDI URBANI IL SISTEMA LECCO RACCOLTA, GESTIONE E SMALTIMENTO DEI RIFIUTI SOLIDI URBANI IL SISTEMA LECCO SILEA SPA Monte Marenzo settembre 2014 NASCE NEL 1972 COME CONSORZIO DI 60 COMUNI SILEA SpA NEL 1995 TRASFORMAZIONE IN SPA 90

Dettagli

Il recupero energetico derivante dalla raccolta dei rifiuti urbani: la termovalorizzazione e il compostaggio anaerobico

Il recupero energetico derivante dalla raccolta dei rifiuti urbani: la termovalorizzazione e il compostaggio anaerobico Il recupero energetico derivante dalla raccolta dei rifiuti urbani: la termovalorizzazione e il compostaggio anaerobico Giuseppe Merico Responsabile termovalorizzatore Geofor SpA Viale America 105 56025

Dettagli

IL NUOVO INCENERITORE TERMOVALORIZZATORE DEL FRULLO

IL NUOVO INCENERITORE TERMOVALORIZZATORE DEL FRULLO IL NUOVO INCENERITORE TERMOVALORIZZATORE DEL FRULLO Piano di monitoraggio 2005 2006 Report intermedio 28.10.2006 Confronto fra il vecchio e il nuovo impianto Entrata in esercizio 1973 Numero di linee 3

Dettagli

Risultati e attese sui 5 referendum per cambiare Milano. Quarto referendum: energia pulita. Renato Ravanelli Direttore Generale A2A

Risultati e attese sui 5 referendum per cambiare Milano. Quarto referendum: energia pulita. Renato Ravanelli Direttore Generale A2A Risultati e attese sui 5 referendum per cambiare Milano Quarto referendum: energia pulita Renato Ravanelli Direttore Generale A2A Milano, 11 giugno 2013 Il quarto referendum del 12-13/06/2011 Energia pulita

Dettagli

La gestione dei rifiuti in Lombardia

La gestione dei rifiuti in Lombardia La gestione dei rifiuti in Lombardia La produzione o di rifiuti urbani Il presente rapporto analizza i dati 2006 e 2007, anni in cui è entrato in vigore il D. Lgs. n. 152/06, che definisce nuovi modi di

Dettagli

TERMO VALORIZZATORE ACERRA

TERMO VALORIZZATORE ACERRA TERMO VALORIZZATORE ACERRA COSA FA IL TERMOVALORIZZATORE DI ACERRA Recupera e trasforma in elettricità l energia contenuta nei rifiuti non riciclabili. Dal 2010 a oggi ha funzionato al 100% della sua capacità

Dettagli

Servizio Idrico in Regione Lombardia e ruolo delle Associazioni dei Consumatori. Attuazione carta della qualità dei servizi.

Servizio Idrico in Regione Lombardia e ruolo delle Associazioni dei Consumatori. Attuazione carta della qualità dei servizi. Servizio Idrico in Regione Lombardia e ruolo delle Associazioni dei Consumatori Attuazione carta della qualità dei servizi Alberto Hrobat 23 Febbraio 2011 Il servizio idrico integrato nel Gruppo A2A pag.

Dettagli

COMUNE DI PETTINENGO: LA RACCOLTA RIFIUTI: RUOLI E FUNZIONI

COMUNE DI PETTINENGO: LA RACCOLTA RIFIUTI: RUOLI E FUNZIONI LA RACCOLTA RIFIUTI: RUOLI E FUNZIONI CO.S.R.A.B - CONSORZIO SMALTIMENTO RIFIUTI AREA BIELLESE: Vi partecipano tutti i comuni della Provincia; Ha ruolo di programmazione e gestione in materia di rifiuti;

Dettagli

Dott. Ing. Giuseppe Giampaoli DIRETTORE COSMARI

Dott. Ing. Giuseppe Giampaoli DIRETTORE COSMARI Dott. Ing.. Giuseppe Giampaoli DIRETTORE COSMARI Il COSMARI Consorzio Obbligatorio Smaltimento Rifiuti ATO n. 3 Provincia di Macerata è il primo consorzio costituito e operativo nelle Marche nel quadro

Dettagli

L integrazione degli archivi ambientali

L integrazione degli archivi ambientali CORSO DI FORMAZIONE 2007-2008 mercoledì 30 gennaio 2008 - ore 9.15 13.00 Camera di Commercio di Milano MUD 2008: IL MODELLO UNICO DI DICHIARAZIONE AMBIENTALE COME STRUMENTO DI MONITORAGGIO NELLA GESTIONE

Dettagli

Titolo Prevenzione dei rifiuti edeconomiedel riutilizzo: esperienze dal territorio

Titolo Prevenzione dei rifiuti edeconomiedel riutilizzo: esperienze dal territorio Titolo Prevenzione dei rifiuti edeconomiedel riutilizzo: esperienze Eventuale Eventuale sottotitolo sottotitolo dal territorio Luogo, data Ravenna, 26 settembre 2013 Saverio Zetera A2A SpA SHAREHOLDERS

Dettagli

LA RACCOLTA DIFFERENZIATA

LA RACCOLTA DIFFERENZIATA LA RACCOLTA DIFFERENZIATA Comune di Cardedu GESTORE SERVIZIO DITTA BOI MARCO CARDEDU TEL. 348 6965987 Gennaio 2016 Febbraio 2016 Marzo 2016 Aprile 2016 1 Venerdì 1 Lunedì Secco Umido 1 Martedì Carta 1

Dettagli

LCA a supporto della progettazione: la terza linea del termovalorizzatore di Padova

LCA a supporto della progettazione: la terza linea del termovalorizzatore di Padova Centro Studi Qualità Ambiente Dipartimento di Processi Chimici dell Ingegneria Università degli Studi di Padova LCA a supporto della progettazione: la terza linea del termovalorizzatore di Padova Ecomondo

Dettagli

Teleriscaldamento: Efficace Strumento per l Efficienza Energetica. Roma, 09/12/2014

Teleriscaldamento: Efficace Strumento per l Efficienza Energetica. Roma, 09/12/2014 Teleriscaldamento: Efficace Strumento per l Efficienza Energetica Roma, 09/12/2014 Agenda A2A, profilo societario Efficienza Energetica: il ruolo del teleriscaldamento Alcuni esempi applicativi Conclusioni

Dettagli

REGIONE AUTONOMA VALLE D AOSTA. Tecnologie innovative per la valorizzazione dei RSU: stato dell arte e prospettive

REGIONE AUTONOMA VALLE D AOSTA. Tecnologie innovative per la valorizzazione dei RSU: stato dell arte e prospettive REGIONE AUTONOMA VALLE D AOSTA Tecnologie innovative per la valorizzazione dei RSU: stato dell arte e prospettive Quart, 20 gennaio 2010 POLITECNICO DI TORINO DITAG Prof. Ing. Giuseppe GENON Gestione dei

Dettagli

CORSO DI AGGIORNAMENTO O.R.SO

CORSO DI AGGIORNAMENTO O.R.SO Servizio Osservatorio Rifiuti CORSO DI AGGIORNAMENTO O.R.SO Treviso, 27 gennaio 2017 http://www.arpa.veneto.it/temi-ambientali/rifiuti ORSO3.0 regioni convenzionate VALLE D AOSTA comuni 74 - ab. 128.298

Dettagli

PRODUZIONE E GESTIONE DEI RIFIUTI URBANI IN PROVINCIA DI LECCO: DATI 2014.

PRODUZIONE E GESTIONE DEI RIFIUTI URBANI IN PROVINCIA DI LECCO: DATI 2014. Settore Ambiente, Ecologia, Caccia e Pesca, Agricoltura Servizio Rifiuti Osservatorio Rifiuti PRODUZIONE E GESTIONE DEI RIFIUTI URBANI IN PROVINCIA DI LECCO: DATI 2014. Il presente documento vuole costituire

Dettagli

L ESPERIENZA DI MILANO E BRESCIA

L ESPERIENZA DI MILANO E BRESCIA SVILUPPO DELLA GENERAZIONE DIFFUSA IN ITALIA L ESPERIENZA DI MILANO E BRESCIA Luca Gaia Salvatore Pugliese Milano, 30 aprile 2009 Milano - Struttura della rete di distribuzione 220 kv Cabine di trasformazione

Dettagli

TERMO UTILIZZATORE BRESCIA

TERMO UTILIZZATORE BRESCIA TERMO UTILIZZATORE BRESCIA COSA FA IL TERMOUTILIZZATORE DI BRESCIA Recupera energia elettrica e termica dai rifiuti non utilmente riciclabili come materiali. L impianto, in funzione dal 1998, è stato concepito

Dettagli

COMUNE DI NUVOLENTO. This information was prepared by Aprica and it is not to be relied on by any 3rd party without Aprica s prior written consent.

COMUNE DI NUVOLENTO. This information was prepared by Aprica and it is not to be relied on by any 3rd party without Aprica s prior written consent. COMUNE DI NUVOLENTO This information was prepared by Aprica and it is not to be relied on by any 3rd party without Aprica s prior written consent. 1 La novità da lunedì 5 ottobre A NUVOLENTO VERRA MODIFICATO

Dettagli

Il ruolodel progettointegris nel panorama dellesmart Grid

Il ruolodel progettointegris nel panorama dellesmart Grid INTEGRIS:INTElligentINTElligent GRId Sensor communications Il ruolodel progettointegris nel panorama dellesmart Grid L. Cremaschini, D. Della Giustina, S. Pugliese, S. Zanini A2A Reti Elettriche SpA 29

Dettagli

Il Sistema Idroelettrico di A2A Spa

Il Sistema Idroelettrico di A2A Spa Il Sistema Idroelettrico di A2A Spa Ferdinando Bondiolotti Tirano 16 Marzo 2010 A2A A2A Overview A2A è la Società nata dalla fusione tra tre storiche aziende con 100 anni di storia, AEM Milano, AMSA e

Dettagli

Indice: Consumo annuo di energia elettrica [kwh/anno] Consumo annuo di gas metano [m 3 /anno] Consumo idrico annuo [m 3 /anno]

Indice: Consumo annuo di energia elettrica [kwh/anno] Consumo annuo di gas metano [m 3 /anno] Consumo idrico annuo [m 3 /anno] Indice: Consumo annuo di energia elettrica [kwh/anno] Consumo annuo di gas metano [m 3 /anno] Consumo idrico annuo [m 3 /anno] Energia prodotta da fonti rinnovabili [kwh/anno] Bilancio emissioni di CO2

Dettagli

Caso studio: L impianto di gassificazione di Malagrotta

Caso studio: L impianto di gassificazione di Malagrotta SEMINARIO RESIDENZIALE: Analisi e ricomposizione dei conflitti ambientali in materia di gestione del ciclo dei rifiuti e impianti per la produzione di energia, aspetti tecnici, normativi, sociali e sanitari

Dettagli

Da Roma in giù: l emergenza infinita e il miracolo ad Acerra. Ing. Vito Iaboni Amici della Terra

Da Roma in giù: l emergenza infinita e il miracolo ad Acerra. Ing. Vito Iaboni Amici della Terra Da Roma in giù: l emergenza infinita e il miracolo ad Acerra Ing. Vito Iaboni Amici della Terra Sommario Le regioni in emergenza Il caso della Campania L emergenza rifiuti La produzione dei rifiuti La

Dettagli

% Raccolta Differenziata - ultimo triennio

% Raccolta Differenziata - ultimo triennio % Sede Legale: Via G. Di Vittorio, 84-3815 LAVIS (TN) 461 24 11 81 - Fax 461 24 2 35 Prot. n 184 Lavis, 1 marzo 216 OGGETTO: Grafici andamento triennale della raccolta rifiuti con dati aggiornati al 31

Dettagli

PRODUZIONE E GESTIONE GESTIONE INTEGRATA DEI RIFIUTI SOLIDI URBANI PARTE 2. Prof. Salvatore Masi

PRODUZIONE E GESTIONE GESTIONE INTEGRATA DEI RIFIUTI SOLIDI URBANI PARTE 2. Prof. Salvatore Masi PRODUZIONE E GESTIONE GESTIONE INTEGRATA DEI RIFIUTI SOLIDI URBANI PARTE 2 Prof. Salvatore Masi Schematizzazione dei diversi sistemi di raccolta rifiuti solidi urbani RACCOLTA RIFIUTI INDIFFERENZIATA DIFFERENZIATA

Dettagli

Emissions Trading Esperienza di un grande Gruppo A2A. Milano, 22 aprile 2010

Emissions Trading Esperienza di un grande Gruppo A2A. Milano, 22 aprile 2010 Emissions Trading Esperienza di un grande Gruppo A2A Milano, 22 aprile 2010 Agenda - 1 A2A, mercati ambientali ed Emissions Trading Un giorno al mercato This information was prepared by A2A and it is not

Dettagli

Fase 1: Individuazione Quartieri.

Fase 1: Individuazione Quartieri. Risultati sperimentazione Raccolta Differenziata nel Comune di Chieti Progettazione e Realizzazione della Raccolta Differenziata in tre quartieri del Comune di Chieti, dalla raccolta tramite isole ecologiche

Dettagli

La gestione dei rifiuti a Milano: le azioni di Amsa per promuovere la raccolta differenziata

La gestione dei rifiuti a Milano: le azioni di Amsa per promuovere la raccolta differenziata La gestione dei rifiuti a Milano: le azioni di Amsa per promuovere la raccolta differenziata Milano, 20 novembre 2013 Politecnico di Milano Danilo VISMARA Responsabile Marketing Amsa - gruppo A2A e il

Dettagli

Distribuzione elettrica Smart per contesti urbani. Il ruolo delle Utilities nella Ricerca e nell Innovazione Tecnologica Forlì, 13 aprile 2012

Distribuzione elettrica Smart per contesti urbani. Il ruolo delle Utilities nella Ricerca e nell Innovazione Tecnologica Forlì, 13 aprile 2012 Distribuzione elettrica Smart per contesti urbani Il ruolo delle Utilities nella Ricerca e nell Innovazione Tecnologica Forlì, 13 aprile 2012 Agenda La Realtà di A2A Reti Elettriche I Progetti Smart Grid

Dettagli

Panel di indirizzo dell OTD Provinciale

Panel di indirizzo dell OTD Provinciale Panel di indirizzo dell OTD Provinciale Indicatori di efficienza energetica per l Osservatorio Turistico di Destinazione per la Provincia di Livorno Roberto Bianco Livorno, 18 marzo 2013 Determinazione

Dettagli

Sperimentazione azioni di prevenzione dei rifiuti a Brescia

Sperimentazione azioni di prevenzione dei rifiuti a Brescia Sperimentazione azioni di prevenzione dei rifiuti a Brescia Progetti: giornate del riuso; vendita prodotti sfusi e devoluzione dei prodotti invenduti nella GDO Irene ivoi consulente Aprica/a2a 25 settembre

Dettagli

Comune di Flero. Titolo. La raccolta porta a porta arriva nel. Eventuale sottotitolo. mio comune. Cosa cambia. Luogo, data. dal 3 novembre?

Comune di Flero. Titolo. La raccolta porta a porta arriva nel. Eventuale sottotitolo. mio comune. Cosa cambia. Luogo, data. dal 3 novembre? Comune di Flero Titolo La raccolta porta a porta arriva nel Eventuale sottotitolo mio comune Cosa cambia Luogo, data dal 3 novembre? Il quadro normativo Ai sensi dell art. 14 del collegato alla legge di

Dettagli

PIANO INDUSTRIALE DI GESTIONE DEI RIFIUTI

PIANO INDUSTRIALE DI GESTIONE DEI RIFIUTI PIANO INDUSTRIALE DI GESTIONE DEI RIFIUTI (art. 27, L.R.T. 25/98) D2 - I costi per l'impiantistica di Piano A cura di A.T.I.: P&A Professionisti Associati S.r.l. Studio Associato Gasparini Studio Tecnico

Dettagli

ILLUMINAZIONE PUBBLICA LED A BRESCIA

ILLUMINAZIONE PUBBLICA LED A BRESCIA ILLUMINAZIONE PUBBLICA LED A BRESCIA Stato avanzamento e programma lavori Brescia, 17 dicembre 2015 This information was prepared by A2A and is not to be relied on any 3rd party without A2A s prior written

Dettagli

N dei comuni 188 N delle schede da compilare 188 N delle schede compilate 188. PRODUZ. TOTALE PROCAPITE (kg/ab*giorno) 1,37.

N dei comuni 188 N delle schede da compilare 188 N delle schede compilate 188. PRODUZ. TOTALE PROCAPITE (kg/ab*giorno) 1,37. Provincia di Milano Osservatorio provinciale sui Rifiuti MILANO - C.SO DI PORTA VITTORIA, 27 Tel: 02.7740.3826 Fax: 02.7740.3570 Web: www.provincia.milano.it Mail: BASSA osservatorio_rifiuti@provincia.milano.it

Dettagli

Ing. Claudio Mazzari Direttore Tecnoborgo Spa

Ing. Claudio Mazzari Direttore Tecnoborgo Spa Esperienze innovative in Italia sugli aspetti depurativi: un focus sui fanghi. La combustione dei fanghi di depurazione di acque reflue urbane nell impianto di Termovalorizzazione di Piacenza Ing. Claudio

Dettagli

I numeri delle eccellenze nella raccolta differenziata e nel ciclo integrato dei rifiuti in Provincia di Treviso

I numeri delle eccellenze nella raccolta differenziata e nel ciclo integrato dei rifiuti in Provincia di Treviso I numeri delle eccellenze nella raccolta differenziata e nel ciclo integrato dei rifiuti in Provincia di Treviso Relatori: Stefano Riedi, Elisa Bagolin Consorzio servizi di Igiene del Territorio Autorità

Dettagli

SINTESI DEL REPORT MENSILE IMPIANTO. Agosto 2016

SINTESI DEL REPORT MENSILE IMPIANTO. Agosto 2016 SINTESI DEL REPORT MENSILE IMPIANTO Agosto 2016 TERMOVALORIZZATORE MONTALE Società del gruppo LL International SpA soggetta a direzione e coordinamento ai sensi dell art. 2497 C.C. Rev. 9 del 13/09/2012

Dettagli

RACCOLTA DIFFERENZIATA: I MODELLI VINCENTI

RACCOLTA DIFFERENZIATA: I MODELLI VINCENTI RACCOLTA DIFFERENZIATA: I MODELLI VINCENTI come rendere più efficiente la gestione dei rifiuti Bergamo, 10 maggio 00 Modello organizzativo provinciale e proposte per le aree turistiche Relatore: dott.ssa

Dettagli

LA GESTIONE DEI RIFIUTI. Prof. Ing.. Gaspare Viviani

LA GESTIONE DEI RIFIUTI. Prof. Ing.. Gaspare Viviani LA GESTIONE DEI RIFIUTI Prof. Ing.. Gaspare Viviani LA GESTIONE DEI RIFIUTI NEI PAESI IN VIA DI SVILUPPO (PVS) LA PRODUZIONE DEI RIFIUTI Aumento considerevole della produzione di RSU nei Paesi dell OCSE

Dettagli

IL RUOLO DEL TELERISCALDAMENTO

IL RUOLO DEL TELERISCALDAMENTO IL RUOLO DEL TELERISCALDAMENTO NELLA TRANSIZIONE ENERGETICA IN ATTO E PROSPETTIVE FUTURE Ancora un ruolo per il teleriscaldamento? Analisi delle potenzialità: i risultati del progetto Stratego Lorenzo

Dettagli

Le emissioni di Diossine dalla termovalorizzazione dei rifiuti

Le emissioni di Diossine dalla termovalorizzazione dei rifiuti Le emissioni di Diossine dalla termovalorizzazione dei rifiuti EMISSIONI IN ATMOSFERA: LE DIOSSINE Il grafico descrive l andamento delle emissioni in atmosfera di diossine totali annue, come somma di tutti

Dettagli

31 gennaio 2013 - Distillerie F.lli Branca, Milano

31 gennaio 2013 - Distillerie F.lli Branca, Milano 31 gennaio 2013 - Distillerie F.lli Branca, Milano Definizione di Social Media Interconnesso, interdipendente e in evoluzione Immediatezza e facilità di contatto Tipologia di interazioni: (1) Connecting

Dettagli

Rifiuti ed Energia. nel Comune di Perugia. + DIFFERENZIATA + ENERGIA RISPARMIATA Prof. Francesco Asdrubali ing. Flavio Scrucca

Rifiuti ed Energia. nel Comune di Perugia. + DIFFERENZIATA + ENERGIA RISPARMIATA Prof. Francesco Asdrubali ing. Flavio Scrucca Rifiuti ed Energia nel Comune di Perugia + DIFFERENZIATA + ENERGIA RISPARMIATA Prof. Francesco Asdrubali ing. Flavio Scrucca XI FORUM AGENDA 21 del Comune di Perugia IL CICLO DEI RIFIUTI NEL COMUNE DI

Dettagli

Gassificazione di cippato legnoso e motori a gas. Ing. Paolo Magneschi

Gassificazione di cippato legnoso e motori a gas. Ing. Paolo Magneschi Gassificazione di cippato legnoso e motori a gas Ing. Paolo Magneschi Utilizzi delle biomasse in relazione alle loro caratteristiche Potere calorifico legna di castagno Variazione del potere calorifico

Dettagli

Incontro informativo. sulla raccolta differenziata

Incontro informativo. sulla raccolta differenziata Incontro informativo sulla raccolta differenziata e sul compostaggio domestico VENERDÌ 3 FEBBRAIO 2006 ORE 21 IMBERSAGO - MEDIATECA COMUNALE Foglio 2 Quanti rifiuti abbiamo prodotto nel 2004? Foglio 3

Dettagli

Ridurre i rifiuti Vantaggi, rischi e opportunità

Ridurre i rifiuti Vantaggi, rischi e opportunità Ridurre i rifiuti Vantaggi, rischi e opportunità Riduzione dei rifiuti attraverso due azioni: Promozione utilizzo acqua alla spina e imballaggi a rendere nella Filiera Corta Saverio Zetera Aprica SpA Milano,

Dettagli

BIOMASSA COMBUSTIBILE RESIDUALE IN VITICOLTURA

BIOMASSA COMBUSTIBILE RESIDUALE IN VITICOLTURA Filiera del vitivinicolo: valorizzazione delle biomasse Treviso, 12 dicembre 2013 BIOMASSA COMBUSTIBILE RESIDUALE IN VITICOLTURA GIANNI PICCHI e VITO PIGNATELLI Le principali fonti di biomassa legnosa

Dettagli

Città di Marigliano (Provincia di Napoli)

Città di Marigliano (Provincia di Napoli) Città di Marigliano (Provincia di Napoli) Ordinanza n 158 IL SINDACO Premesso : - Che quest Ente sta attuando la raccolta differenziata delle frazioni carta, plastica, lattine e vetro mediante contenitori

Dettagli

Esperienza di gestione di reti con Generazione Distribuita

Esperienza di gestione di reti con Generazione Distribuita Università di Pisa DESE La programmazione dell immissione in rete della produzione da fonti rinnovabili e il Virtual Power Plant 21.02.2011 Firenze Esperienza di gestione di reti con Generazione Distribuita

Dettagli

Teleriscaldamento in Italia: stato dell arte

Teleriscaldamento in Italia: stato dell arte Teleriscaldamento in Italia: stato dell arte Francesco Carcioffo vice presidente AIRU Piancastagnaio, 20 gennaio 2016 Teleriscaldamento Distribuzione tramite rete dell energia termica prodotta da una o

Dettagli

IL VERDE PUBBLICO E LE BIOMASSE RESIDUALI NEL COMUNE DI SASSARI

IL VERDE PUBBLICO E LE BIOMASSE RESIDUALI NEL COMUNE DI SASSARI Energia, Enti Locali e Ambiente Convegno nazionale Sassari, 30 e 31 ottobre 2007 IL VERDE PUBBLICO E LE BIOMASSE RESIDUALI NEL COMUNE DI SASSARI Elaborato di ricerca di:, Dott. Gianfranco Scano E-mail:

Dettagli

SINTESI DEL REPORT MENSILE IMPIANTO. Gennaio 2017

SINTESI DEL REPORT MENSILE IMPIANTO. Gennaio 2017 SINTESI DEL REPORT MENSILE IMPIANTO Gennaio 2017 TERMOVALORIZZATORE MONTALE Società del gruppo LL International SpA soggetta a direzione e coordinamento ai sensi dell art. 2497 C.C. Rev. 9 del 13/09/2012

Dettagli