COMUNICARE E TESTIMONIARE Inizia oggi un nuovo tratto di cammino che percorreremo

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMUNICARE E TESTIMONIARE Inizia oggi un nuovo tratto di cammino che percorreremo"

Transcript

1 Notiziario di collegamento della Comunità Parrocchiale S. Roberto Bellarmino in Roma. N. 0 - dicembre 2006 COMUNICARE E TESTIMONIARE Inizia oggi un nuovo tratto di cammino che percorreremo insieme. Inizia con un grande affetto, in uno slancio di autentico amore gratuito, offertoci dalla consegna di Gesù: Vi do un comandamento nuovo: che vi amiate gli uni gli altri; come io vi ho amato, così amatevi anche voi gli uni gli altri. Da questo tutti sapranno che siete miei discepoli, se avrete amore gli uni per gli altri (Gv 13, 34-35). Con queste pagine, infatti, la comunità desidera offrirsi lo strumento per comunicare in modo sempre più efficace e per trasmettere ciò che ha di più prezioso: il dono della fede nel Risorto. Grazie al dono gratuito della fede, viviamo come uomini e donne risorti, che superano i limiti del deserto dell esistenza, nella certezza che nell amore del Signore il deserto fiorisce e le ferite sono risanate: Si rallegrino il deserto e la terra arida, esulti e fiorisca la steppa. Come fiore di narciso fiorisca; sì, canti con gioia e con giubilo. Le è data la gloria del Libano, lo splendore del Carmelo e di Saròn. (Is 35, 1-6) Agàpe desidera affermare tutto questo. Desidera entrare in tutte le famiglie della comunità parrocchiale per portare un messaggio di speranza, di pace e di amore. Soprattutto desidera essere uno strumento al servizio della trasmissione della fede. Permettetemi, pertanto, di sottolineare alcune espressioni che il nostro Vescovo, il Papa Benedetto XVI, ha pronunziato nel suo discorso ai Vescovi elvetici di martedì 7 novembre Egli ci ha detto: In tutto il travaglio del nostro tempo, la fede deve veramente avere la priorità. Due generazioni fa, essa poteva forse essere ancora presupposta come una cosa naturale: si cresceva nella fede; essa, in qualche modo, era semplicemente presente come una parte della vita e non doveva essere cercata in modo particolare. Aveva bisogno di essere plasmata ed approfondita, appariva però come una cosa ovvia. Oggi appare naturale il contrario, che cioè in fondo non è possibile credere, che di fatto Dio è assente. In ogni caso, la fede della Chiesa sembra una cosa del lontano passato. Così anche cristiani attivi hanno l idea che convenga scegliere per sé, dall insieme della fede della Chiesa, le cose che si ritengono ancora sostenibili oggi. E soprattutto ci si dà da fare per compiere mediante l impegno per gli uomini, per così dire, contemporaneamente anche il proprio dovere verso Dio. Perciò credo che sia importante prendere nuovamente coscienza del fatto che la fede è il centro di tutto Fides tua te salvum fecit dice il Signore ripetutamente a coloro che ha guarito. Lasciamo che queste affermazioni prendano posto nel nostro cuore, carissime sorelle e carissimi fratelli. Infatti, abbiamo il compito come credenti di domandarci in Il parrocco, il presbiterio e le suore augurano a tutta la comunità parrocchiale di S. Roberto Bellarmino un Santo Natale e un felice anno nuovo! quale modo stiamo operando per custodire la fede che abbiamo ricevuto in dono. Si tratta di una grande responsabilità che ci è stata affidata, da cui dipende tutta la nostra vita. La comunità è colma di gioia quando riesce ad annunciare il Vangelo e ad aprire dei varchi nel cuore dei suoi figli per proclamare la bellezza della fede, che deriva dall incontro con il Signore Risorto. Questa comunità cerca, pertanto, ogni possibile percorso per annunciare Gesù.Tanta strada è ancora da percorrere, ma senza alcuna paura, né tristezza. Camminiamo insieme: scopriremo insieme una fede gioiosa, che nasce e deriva dall incontro personale con la persona di Gesù di Nazareth. Gesù ci rivela il suo volto per donarci la gioia del cuore e per condurci all incontro col Padre buono e misericordioso che desidera toccare il cuore di ogni uomo. Gesù è venuto nella storia per manifestarci questo amore; oggi tutta la Chiesa, ed in essa questa porzione di popolo di Dio che è la comunità S. Roberto Bellarmino nel quartiere Parioli, ha la seria responsabilità di testimoniare che questo amore, che riceviamo da Lui, è vita concreta, è attenzione autentica alla crescita di ogni sorella e di ogni fratello, è gioia da condividere. Dando inizio alla vita di questo piccolo periodico, viviamo una rinnovata chiamata a condividere la gioia della fede, come ci è stato chiesto con insistenza dal Papa il 5 giugno scorso, mentre consegnava alla Diocesi di Roma il compito di vivere intensamente l impegno di testimoniare alle giovani generazioni tutta la densità e la forza della fede. In realtà, scoprire la bellezza e la gioia della fede è un cammino che ogni nuova generazione deve percorrere in proprio, perché nella fede viene messo in gioco quanto abbiamo di più nostro e di più intimo, il nostro cuore, la nostra intelligenza, la nostra libertà, in un rapporto profondamente personale con il Signore che opera dentro di noi. Ma la fede è, altrettanto radicalmente, atto ed atteggiamento comunitario, è il noi crediamo della Chiesa. La gioia della fede è dunque una gioia che va condivisa: come afferma l apostolo Giovanni, quello che abbiamo veduto e udito (il Verbo della vita), noi lo annunziamo anche a voi, perché anche voi siate in comunione con noi... Queste cose vi scriviamo, perché la nostra gioia sia perfetta (1Gv 1, 3-4). Perciò educare le nuove generazioni alla fede è un compito grande e fondamentale che coinvolge l intera comunità cristiana. Vorremmo dire a ciascuno: vogliamo provarci ad educare i piccoli ed i giovani alla fede, desideriamo impegnarci in tale direzione, metteremo ogni impegno affinché l annuncio di Cristo Signore della storia risuoni con efficacia nelle famiglie, negli ambienti di lavoro, nella celebrazione comunitaria del mistero eucaristico, nella testimonianza gioiosa e concreta di ognuno, nell ascolto dei bisogni e delle sofferenze, nell accostarci alla solitudine degli anziani e degli ammalati, nel sostegno da offrire a tutti coloro che sono incapaci di risorgere dalla tristezza e dalla paura. C è un altro desiderio grande che accompagna la nascita di Agàpe: che esso divenga un piccolo segno di servizio e di sostegno alla sforzo comune di sentirci sempre più una vera famiglia, una comunità, riunita dalla Parola del Signore e nutrita dalla celebrazione eucaristica per poter offrire nel quartiere e nel mondo l amore di gratuità e di libertà che il Signore riversa a piene mani nel nostro cuore: La speranza poi non delude, perché l amore di Dio è stato riversato nei nostri cuori per mezzo dello Spirito Santo che ci è stato dato (Rm 5, 5). Sogniamo se pensiamo che la parrocchia sia sempre più casa di tutti e si proponga come luogo di dialogo e di riconciliazione, segno di fraternità e di accoglienza? Queste pagine potranno essere strumento di comunicazione e di testimonianza, con lo sguardo rivolto all impegno della comunione, caratteristica essenziale della comunità credente ed orante. Signore ci ha donato. Con gioia autentica e con speranza. Auguri! DON GIANRICO

2 2 n. 0 - dicembre 2006 CHI SIAMO A S. ROBERTO BELLARMINO... PRESBITERIO: Mons. Gianrico Ruzza, parroco Don Giovanni Matichecchia, vicario parrocchiale Don Maurizio Modugno, vicario parrocchiale Mons. Andrea Celli, collaboratore parrocchiale Don Giuseppe Amato, diacono. SUORE ANCELLE GUADALPANE DI CRISTO SACERDOTE: Sr. Soledad Oliva Ramirez, Sr. Domitilla Ramirez Ramirez, Sr. Claudia Alvarado Rojas. CONSIGLIO PASTORALE: Mons. Gianrico Ruzza, Don Giovanni Matichecchia, Don Maurizio Modugno, Mons. Andrea Celli, Sr. Soledad Oliva Ramirez, Marina Annibali, Gian Piero Banini, Francesca Bellagamba, Paolo Boniello, Benedetta Breccia Papasogli, Massimo Cerulli, Stefania Ciullo Marzo, Maria Teresa Covino, Rossella D Agostino, Marisa Davino, Giulio De Benedetti, Maria Teresa Ruta Di Bella, Ferdinando Ferro, Andrea Ferrucci, Titti Grandi, Marilisa Granieri, Paola Levi Della Vida, Alessandro Manzelli, Francesca Monda Bisgrove, Maria Letizia Nucci, Francesca Orlandi, Flavio Parisi, Emanuela Pellerano, Nicola Picardi, Elisabetta Porzio Bolondi, Leonardo Re, Giuseppe Selvaggi, Mariella Spaini, Anton Paolo Tanda, Laura Versace, Lavinia Zileri. CONSIGLIO PER GLI AFFARI ECONOMICI: Mons. Gianrico Ruzza Don Giovanni Matichecchia Don Maurizio Modugno Ing. Franco Annibali Dott.ssa Elena Falsetti Dott. Gianni Ghedini Dott.ssa Francesca Monda Bisgrove. CONSIGLIO CARITAS: Oltre al Presbiterio, ne fanno parte i rappresentanti delle organizzazioni impegnate nella diaconia della carità: Guardaroba (B. Perrone, M.T. Cerquatti); Ass. A. Parisi (S. Marazza); Centro Ascolto Caritas (L. Bagnasco, F. Zoli), GATE (E. Greco); Fede e Luce (M. Zotta); Jandira (T. Grandi, O. Patrizi); Welcome (E. Ducci, F. Ferro, M. Spaini); SAST (P. Pourzaud); Telefono d Argento (R. D Agostino); Vincenziane (O. Giorni Costa); Gruppo famiglie (G. Banini; A.P: Tanda); Rappresentanti Caritas al CPP (F. Bellagamba, F. Parisi); Consulta del Volontariato (A. di Groppello), Catechesi (R. D Agostino, E. Pellerano); Coordinamento Caritas (G. De Benedetti). Coro Ogni giovedì il Coro Polifonico S. Roberto Bellarmino prova i canti per le SS. Messe festive, presso il Centro Culturale in Via Panama 13. Il coro è composto da parrocchiane e parrocchiani di tutte le età. Chiunque abbia anche poca voce, ma molta buona volontà, può farne parte. Rivolgersi a don Maurizio o al segretario Gian Piero Banini. CATECHISTI 1 ANNO: Maria Merola, Valeria Schettini, Sr. Soledad, Francesca Monda, Sr. Giulia, Elena Del Vecchio, Francesca Dei Giudici, Emanuela Pellerano, Sr. Desta, Laura Monsalvo, Marianna. CATECHISTI 2 ANNO: Marcella Chizzola, Maria T. Adamoli, Marika Versace, Nicoletta Parisi, Stefania Ciullo, Sr. Bricti. CATECHISTI 3 ANNO: Sr. Livia, Roberta Cuccaro, Vincenzo Scerbo, Giacomo Cardinali. CATECHISTI 4 ANNO: Sr. Debora, Cristina Pereira, Elvira Monda, Giovanna Nicolosi, Laura Monsalvo. CATECHISTI 5 ANNO: Rossella D Agostino, Laura Versace, Raffaella Fiorani. La Comunità parrocchiale desidera incontrare le famiglie. Per questo in Quaresima avverrà la BENEDIZIONI DELLE FAMIGLIE NELLE CASE. In gennaio, intanto, alcuni membri della comunità parrocchiale incontreranno alcune famiglie per un momento di dialogo e di condivisione. Contatteremo singolarmente le famiglie interessate. Se qualcuno desiderasse avere questa VISITA in casa, è pregato di telefonare in parrocchia al numero , chiedendo della segreteria parrocchiale. Perché non cogliere questa occasione, soprattutto per quelle persone che sentono di avere una seria difficoltà a farsi amare da Dio, che hanno remore ad incontrare un credente, che sono refrattarie a parlare con gente di Chiesa, che si sentono distanti da tutto ciò che sa di sacrestia e di preghiera?

3 n. 0 - dicembre IL PROGETTO PER LA CATECHESI SPIRITUALE Èiniziato il ottobre il ciclo della catechesi degli adulti, secondo una tradizione in cui da molti anni la parrocchia ha trovato uno dei suoi punti di forza. Quest anno il progetto è complesso e il tema particolarmente centrale, emerso dall ascolto e dal confronto di molteplici proposte. Antropologia e fede: è sul senso dell uomo che si gioca oggi più che mai l incontro tra fede e cultura, fede e scienza, e anche tra visione cristiana e altre religioni ; incontro o, lo sappiamo, anche scontro, dialogo faticoso che interessa in prima persona il credente adulto e laico continuamente posto di fronte a scelte di valori e modi di vita. L incontro iniziale Le nuove scienze e la visione cristiana dell uomo è stato articolato in due sere, così da dare ampio spazio dapprima alla voce di un filosofo della scienza, il prof. Gennaro Auletta, attento al dialogo apparentemente inattuale - di scienza e filosofia, capace di accogliere la provocazione che viene dai tre ambiti oggi problematici di fisica, biologia e scienze cognitive, richiamando l orizzonte umanistico dal quale gli sviluppi delle scienze ricevono misura e senso. Subito dopo, l affascinante voce di padre Ladaria ha ripresentato l antropologia cristiana, fino dalle sue fondamenta bibliche, con un pathos e una limpidezza tali da far risuonare un antico discorso con l intensità di una prima volta. La prof. Lucetta Scaraffia ha completato questo trittico antropologico portando sulla questione dell uomo la luce partico- lare che può venire da un punto di vista di donna. È parte del progetto di catechesi di quest anno una rilettura di grandi documenti ecclesiali che hanno molto da dire sulla tematica così introdotta. La Redemptor Hominis, tela di fondo da rimettere in luce; la Deus Caritas est, punto di partenza per un percorso di riflessione sul senso della corporeità e dell affettività (15 gennaio, mons. Rocchetta) e sul valore della giustizia (febbraio); la Gaudete in Domino di Paolo VI, da rileggere per intonare l inno conclusivo di questa complessa sinfonia, con riflessioni e testimonianze sulla gioia (aprile-maggio). Secondo Pascal l ordine del cuore è quello che attraverso tutte le digressioni continua a far vedere un unico centro. Qui il centro è il mistero dell uomo, essere multidimensionale, come ci ha detto p. Ladaria insistendo sul fatto che non si può scomporre in parti l uomo ma moltiplicare le dimensioni, gli aspetti sotto cui comprenderlo. E al centro di questo centro, in trasparenza, in profondità, il mistero di Cristo, l uomo più certo e più vero (Tertulliano), alla luce del quale, oggi e sempre, la riflessione cristiana sull uomo può rinnovarsi. BENEDETTA PAPASOGLI Pompeo Batoni: Il S. Cuore di Gesù. Centro Ascolto Psicologico È operativo presso la nostra Parrocchia un Centro d Ascolto Psicologico che si avvale della collaborazione volontaria di psichiatri, psicoterapeuti e psicologi. È possibile telefonare ogni lunedì dalle alle ed ogni sabato dalle alle al numero GLI INCONTRI DI PADRE P. STANCARI Il futuro, la fine, illumina il presente «Rivelazione, Apokalypsis: Rivelazione di Gesù Cristo che Dio gli diede per rendere noto ai suoi servi le cose che devono presto accadere e che egli manifestò inviando il suo angelo al suo servo Giovanni. Giovanni è incaricato di svolgere un servizio profetico: accogliere e trasmettere questo messaggio che riguarda Gesù Cristo. Anzi il messaggio coincide con la realtà di Gesù Cristo, il Figlio che è morto, risorto, asceso al cielo, che è vittorioso. Notate che Gesù è oggetto e al tempo stesso soggetto della rivelazione: Lui è il contenuto del messaggio ed è Lui il soggetto della rivelazione, l autore di questa novità che oramai è operante nella storia umana e diviene energia che evangelizza, che illumina la scena, che spiega ad ogni povero cuore umano quale pienezza d amore è rivelata come definitiva testimonianza della vittoria di Dio.» Gli incontri con il P. Pino Stancari S.J. si svolgono nel primo martedì di ogni mese al Centro culturale della Parrocchia romana di San Roberto Bellarmino, in Via Panama, 13. Hanno inizio alle ore 19 e termine alle ore Il ciclo 2006/2007 è dedicato all Apocalisse di Giovanni. I testi delle conversazioni ricavati da registrazione su nastro sono disponibili sul sito Internet dell Associazione Maurizio Polverari all indirizzo:

4 4 n. 0 - dicembre 2006 LE ATTIVITÀ DI UN ANNO O Doctor optime, Ecclesiae Sanctae Lumen, Beate Roberte, deprecare pro nobis Filium Dei 2005 Settembre: GIOVEDÌ 15: S. Roberto defensor fidei e teologo ; Mons. Guido Pozzo, docente presso la pontificia Università Gregoriana, membro della Congregazione per la Dottrina della Fede. VENERDÌ 16: S. Roberto e Galileo Galilei: Sacra Scrittura e Scienza ; p. Giancarlo Pani sj, docente presso la Pontificia Università Gregoriana. SABATO 17: Vespri solenni e S. Messa presieduti da Mons. Benedetto Tuzia. DOMENICA 18: S. Messa Solenne presieduta da S. Em. il Card. Paul Poupard, presidente del Pontificio Consiglio della Cultura. Locandina del film Marie de Nazareth. Ottobre: MARTEDÌ 18: Poesia, teatro, musica nell opera letteraria di Karol Wojtyla (testi di Karol Wojtyla, musiche di Marco Frisina). Interventi di S. E. Mons. Angelo Comastri, Vicario del Papa per la Città del Vaticano; di Mons. Marco Frisina, direttore dell Ufficio Liturgico della Diocesi di Roma; del Prof. Emerico Giachery, ordinario emerito di letteratura italiana, che ha parlato sul Michelangiolismo della poesia di Karol Wojtyla : Altro segno michelangiolesco possiamo riscontrare in quello che si potrebbe denominare attraverso l opera poetica, il motivo della pietra : motivo grandioso e doloroso che potrebbe leggersi come misterioso presagio di destino: Tu es Petrus et super hanc petram, con quel che segue [come] richiamo alla dignità dell aspra fatica quotidiana, del lavoro che anche, forse soprattutto, nelle forme più umili è vittoria sulla sorda materia: Dura e piagata, la mano variamente si gonfia serrando il martello, variamente si snoda nella pietra il pensiero umano quando l impeto umano tu stacchi da forze di pietra e tagli al punto giusto l arteria colma di sangue (Giovanni Paolo II, da La cava di pietra). L Orchestra della Diocesi di Roma era diretta da Marco Frisina con musiche tratte dagli oratori La divina misericordia e Trittico Romano ; il canto era affidato a Gianni Proietti; le voci recitanti erano di Marcella Iandolo, Nicola Di Foggia, don Maurizio Modugno, Daniele Scavolini. Ecco la fine invisibile che si trasmuta nell icastica visione, una fine e nel contempo un apogeo della trasparenza. Tale è la via delle generazioni. Non omnis moriar. Quel che di me è imperituro, ora si trova faccia a faccia con Lui, con Lui che è (Giovanni Paolo II, dal Trittico Romano). Dicembre: DOMENICA 18: Il Natale nell arte: conversazione del Prof. Luca Mariani, docente di Arte Liturgica alla Pontificia Università Lateranense, con diapositive ed immagini. Per concludere abbiamo visto come gli artisti hanno voluto rendere visibile la venuta di Nostro Signore tra noi, sia come promessa annunciata, sia nel suo apparire incarnato, mostrando soprattutto la reazione che tale avvento ha prodotto nel nostro animo; glorificazione della gioia della nascita, e impegno a trasmettere ad ogni bimbo, ad ogni nostro figlio la forza e la speranza per un futuro migliore: abbiamo il coraggio dunque di affidare ad ogni nuovo nato il compito che fu del Salvatore:venire tra noi a mostrarci la via della gioia, della felicità e dell amore Gennaio VENERDÌ 27: Il mondo di Narnia, presentazione del libro di A. Monda e Paolo Gulisano sull opera di Clives Staples Lewis, con l intervento del prof. Rocco Buttiglione: È questo il cuore dell opera di Lewis: ritrovare lo sguardo bambino [ ] A questo punto non ci resta altro che ridiventare bambini come Lucy e compiere il viaggio attraverso il fantastico mondo di Narnia (A. Monda). Aprile MERCOLEDÌ 5: Il crocifisso nell arte conversazione del prof. Luca Mariani, con diapositive ed immagini. Maggio 30 e 31: Maria di Nazareth e il cinema : due incontri cinematografici sulla figura della Madre di Cristo nella Settima Arte. Presentazioni di p. Giuseppe Daminelli smm, p. Virgilio Fantuzzi sj, don Maurizio Modugno. È intervenuta Claudia Koll: L arte dovrebbe avvicinarci a Dio attraverso la bellezza e portarci vicini al mistero, farcene sentire il respiro, puntare in alto.attraverso Maria abbiamo una strada e un esempio: affinché la grazia possa passare occorre fiducia La Madonna è sempre stata al mio fianco, anche quando mi ero allontanata dal Signore, dalla Chiesa e vivevo in una condizione di buio spirituale, Lei ha sempre avuto una parte importante, facendomi innamorare della Parola di Dio ed aiutandomi a conoscere Gesù. Giugno VENERDÌ 16: La devozione al S. Cuore di Gesù, meditazione spirituale di Mons. Marco Frisina Il corpo di Cristo è il luogo stupendo in cui Dio incontra l uomo, il tempio nuovo nel quale possiamo vivere l unione beatificante con l autore della vita. Attraverso quel corpo noi partecipiamo alla salvezza e da esso riceviamo ogni bene.il centro di questa corporalità è il suo cuore, che non è semplicemente l organo fisiologico deputato all irrorazione sanguigna dell organismo, ma è la sede della volontà e dell intelletto, così come nel mondo biblico si intende il cuore. È centro fisico e spirituale di Cristo, è la fonte di ogni grazia e di ogni sentimento di Gesù e nello stesso tempo è ciò che lo fa vivere anche come uomo [ ] Come è soave comprendere che ciò che noi

5 n. 0 - dicembre Il Prof. Pasquale Giustiniani. amiamo in Cristo è Dio fatto uomo e l Uomo che è Dio [ ] la devozione al Cuore di Cristo non è altro che il modo in cui esprimere il nostro amore a lui come Uomo-Dio,Verbo fatto carne. Settembre MERCOLEDÌ 13: L inquisitore inquisito? S. Roberto Bellarmino e il caso Giordano Bruno; prof. Pasquale Giustiniani, Ordinario di Filosofia Teoretica nella Facoltà di Teologia dell Italia Meridionale. GIOVEDÌ 14: La musica al tempo di S. Roberto: Concerto dell Ensemble Musica Reservata (musiche di Palestrina,Victoria, Frescobaldi, Galilei, Arcadelt). Ambientazione scenica di Anna Cuocolo. VENERDÌ 15: Il gemito della colomba: alcune riflessioni critiche ecclesiologiche di S. Roberto; prof. don Biagio Amata SDB, già Preside- Decano della Facoltà di Lettere Cristiane e Classiche della Pontificia Università Salesiana: Pubblicato a Roma nel 1617, Il gemito della colomba appartiene al genere letterario delle meditazioni sistematiche sulla S. Scrittura, nel caso specifico sulla necessità della commozione interiore fino al pianto di fronte all immenso amore di Dio L afflato con cui si rivolge ai confratelli diventa non rare volte poesia e contribuì a darle quella notevole risonanza che nello stesso secolo XVII permise almeno quarantuno edizioni in sette lingue. SABATO 16: Visita alla tomba di S. Roberto Bellarmino nella Chiesa di S. Ignazio. S. Messa Vespertina e Vespri Solenni di S. Roberto presieduti da Mons. Gianrico Ruzza. DOMENICA 17: S. Messa Solenne presieduta da S. Em. il Cardinale Attilio Nicora, Presidente dell Amministrazione del Patrimonio della Sede Apostolica. Ottobre 24 e 25: Le nuove scienze e la visione cristiana dell uomo; prof. Gennaro Auletta, p. prof. Luis Ladaria sj, docenti alla Pontificia Università Gregoriana. Concerto dell Ensemble Musica Reservata. Novembre MERCOLEDÌ 22: dopo una rilettura della Redemptor hominis di Giovanni Paolo II La questione antropologica nella lettura al femminile ; prof.ssa Lucetta Scaraffia. La redenzione del mondo questo tremendo mistero dell amore, in cui la creazione viene rinnovata è, nella sua più profonda radice, la pienezza della giustizia in un Cuore umano: nel Cuore del Figlio primogenito, perché esso possa diventare giustizia dei cuori di molti uomini, i quali proprio nel Figlio primogenito sono stati, fin dall eternità, predestinati a divenire figli di Dio e chiamati alla grazia, chiamati all amore (Redemptor Hominis, 9). Dicembre SABATO 2: Pellegrinaggio all Abbazia di Monte Olivato Maggiore e a Siena.

6 6 n. 0 - dicembre 2006 UN ESPERIENZA FORTE E PROFONDA Il gruppo adolescenti FEDE E CULTURA Gli universitari Il gruppo adolescenti. Partecipo a questo gruppo giovani da un anno, dalla nascita, da quando un giovane e brillante prete carico di uno straordinario entusiasmo fu mandato nella parrocchia di S. Roberto Bellarmino. Il suo compito era quello di aiutare i giovani nell affrontare un cammino di fede per conoscere meglio Gesù e di creare una solida realtà giovanile nella parrocchia. Ci è riuscito perfettamente! Forti e molto profonde sono state le esperienze che abbiamo vissuto e che sicuramente rimarranno per sempre fissate nei nostri cuori, perché quelle emozioni provate hanno scavato dentro di noi permettendoci di sperimentare una felicità nuova, diversa da quella che si prova normalmente trascorrendo magari un sabato sera con gli amici. È una felicità profonda e genuina, ma proprio il condividere questa gioia con gli altri, la capacità di stupirsi e di mettersi in discussione, che ci ha arricchito notevolmente. Riflettendoci è incredibile credere che, in realtà, grazie a questo gruppo stiamo vivendo una nuova vita, ancora più intensa e ricca di sentimenti d amore, di gioia più sottile e profonda, ma questo perché la vera gioia si ottiene soltando donando noi stessi agli altri, il nostro tempo, la nostra disponibilità, senza aspettarci nulla in cambio. Questo cammino è una maratona dove però non vince chi arriva per primo perché l obiettivo è quello di arrivare alla stessa meta tutti insieme ed anzi prestare attenzione a quelle che sono le esigenze del nostro prossimo e, se qualcuno rimane indietro, fermarsi ed andare al suo stesso passo. La Parola di Dio che abbiamo ascoltato, durante la catechesi e i ritiri, è penetrata ed ha lavorato dentro di noi rendendo il nostro cuore fertile per far germogliare i doni che Dio ci ha dato, per poi offrirli e condi- viderli con tutti perché...siamo un solo corpo in Cristo e ciascuno per la sua parte siamo membra gli uni degli altri. Chi prepara e dispone il proprio cuore all ascolto, alla docilità, all autenticità cresce con il Signore, si sente amato, e vive a pieno il momento presente; non si preoccupa della propria debolezza, dei propri limiti, perché crede nella forza del Suo sostegno. In breve è mutata l ottica di vedere le cose, abbiamo, infatti, incominciato ad acquistare la capacità di compiere azioni consuete, ordinarie, facenti parte del nostro quotidiano, ma in maniera straordinaria. GRAZIA MARIA MARZO I GRUPPI GIOVANILI della parrocchia di S. Roberto Bellarmino GRUPPO ADOLESCENTI: Responsabili: Mons. Andrea Celli, Don Giuseppe Amato. Animatori: Marco Federici, Andrea Ridolfi. Si riunisce il Lunedì. GRUPPO UNIVERSITARI: Responsabile: Don Maurizio Modugno. Animatori: Sergio Marullo di Condajanni, Andrea Ferrucci, Michele Pigliucci, Nicola Ruta, Flavio Tarquini. Si riunisce il primo e il terzo Lunedì del mese alle ore GRUPPO GIOVANI ADULTI: Responsabile: Don Giovanni Matichecchia. Animatori: Ludovico Pallottino, Laura Versace. Si riunisce il Martedì alle ore BOY SCOUT: Assistenti: Don Giovanni Matichecchia, Don Giuseppe Amato. Capigruppo: Alessandro Marin, Giovanni Paniccia. Tema centrale dei numerosi incontri del gruppo universitari tenutisi nell anno è stato la vocazione. Da tali incontri è emersa la limitatezza e l inadeguatezza del significato che spesso, malgrado gli insegnamenti della Chiesa, noi cattolici attribuiamo a tale termine, riconducendolo riduttivamente a coloro che diventano preti, suore, monaci o monache. In realtà, il significato autentico del termine vocazione si disvela chiaramente se si parte dal presupposto che ogni uomo, fin dal suo concepimento, è ordinato a Dio e destinato alla beatitudine eterna, e che è proprio dell essere umano tendere al compimento della propria dignità rispondendo alla vocazione alla beatitudine divina. Dio chiede a tutti, e quindi anche ai semplici laici, di farsi santi (cioè perfetti) ed apostoli (ossia annunciatori del vangelo). Come può dunque un laico perseguire la perfezione senza abbandonare la vita ordinaria? La risposta è data da S.Paolo: ciascuno continui a vivere secondo la condizione che gli ha assegnato il Signore, così come Dio lo ha chiamato (1 Corinzi 7, 17). Per il laico comune la propria situazione nel mondo, il lavoro ordinario e le occupazioni quotidiane, rappresentano un efficace mezzo per giungere alla perfezione cristiana. In realtà la vocazione è una sola: la partecipazione alla natura divina, il conseguimento della vita eterna. Tuttavia non si può ignorare che i talenti non sono distribuiti in misura uguale. La compresenza di tali differenze, lungi dall essere accidentale, è voluta da Dio, affinché coloro che hanno talenti particolari ne comunichino i benefici a coloro che ne hanno bisogno. Da ciò consegue che ogni uomo può attuare la chiamata alla santità ed all apostolato nel modo che gli è più congeniale, secondo le capacità donategli da Dio. I numerosi incontri tenutisi nel corso dell anno sono stati incentrati proprio sulla molteplicità dei talenti e sull unicità della vocazione, nel senso da noi poc anzi esplicitato. Partendo dall esperienza del tutor del gruppo, Don Maurizio Modugno (chiamato all età di 45 anni ad abbandonare una brillante carriera per celebrare le nozze con Cristo e la Chiesa mediante l ordinazione sacerdotale), si sono susseguiti confronti con religiosi (P. Roberto Nardin O.S.B.), scrittori (Andrea Monda), giornalisti (Dino Sorgonà), antropologi (prof. Gioia Di Cristofaro Longo), musicisti (Federico Longo), cantautori (Niccolò Fabi), dirigenti universitari

7 n. 0 - dicembre Il gruppo universitari ad Assisi. ASCOLTANDO LA PAROLA E LO SPIRITO I giovani adulti (Pier Luigi Celli), che hanno testimoniato, di volta in volta, la grande diversità di carismi nell unità della vocazione divina. Un incontro particolare è stato dedicato ad alcune grandi conversioni che hanno visto protagonisti alcuni esponenti della cultura francese tra l Ottocento ed il Novecento: da Charles de Foucauld a Joris K. Huysmans, da Bernanos a Madeleine Delbrel. Diversi incontri, tra i quali quelli animati dal prof. Francesco D Agostino, hanno affrontato il rapporto tra Università e Fede, evidenziando come non vi sia contrasto tra fides e ratio, e puntualizzando come anche l attività universitaria, al pari di ogni onesto mestiere, sia da considerarsi come un autentica vocazione soprannaturale. Notevole interesse hanno suscitato anche alcune digressioni, come quella volta ad approfondire i concetti di norma naturale, norma divina e norma positiva (Sergio Marullo di Condojanni) e quella dedicata ad esaminare le diverse chiese e comunità esistenti all interno del Cristianesimo (Flavio Tarquini, Francesco Cordelli). La preghiera ha vissuto i suoi momenti culminanti nella giornata di ritiro al santuario francescano di Monteluco (Spoleto), nella partecipazione alle grandi ricorrenze dell anno liturgico ed al pellegrinaggio ad Assisi degli universitari di tutti gli Atenei di Roma. I BOY-SCOUT FLAVIO TARQUINI Tra poche settimane, riprenderanno le attività del gruppo SCOUT RM 1, che, come ogni anno, coinvolgerà circa 100 ragazzi, di età compresa tra gli 8 e i 20 anni. Nello specifico, all interno del gruppo, attualmente sono presenti 3 branche: Lupetti: di cui fanno parte bambini e bambine fra gli 8 e gli 11 anni. Reparto: composto da ragazzi e ragazze tra i 12 e i 16 anni. Clan: in cui si ritrovano i giovani dai 17 ai 20 anni. In ciascuna delle 3 branche, i bambini, gli adolescenti e i giovani che si apprestano a diventare adulti, vivono esperienze diverse, caratterizzate dall utilizzo di strumenti tipici della loro età quali il gioco, l avventura e il servizio che rendono ancora oggi, e forse soprattutto oggi, l esperienza dello scoutismo fortemente educativa. La vita all aria aperta come occasione per avvicinarsi al Creato, l esperienza di vita in comunità, come luogo dove incontrarsi e crescere insieme, il servizio al prossimo, sono alcuni dei valori che lo scoutismo promuove, nell ottica di una sviluppo globale dei bambini e dei ragazzi. A permeare tutto questo, la proposta di un cammino di Fede, condiviso con la comunità parrocchiale, di cui il gruppo fa parte, e auspicato dall associazione tutta. Per tutti coloro che fossero interessati a intraprendere quest avventura con noi, vi ricordiamo che è possibile iscriversi, mandando una semplice mail, con indicati nome, cognome, indirizzo, luogo e data di nascita, a I CAPI SCOUT DEL RM1 Il nostro gruppo è composto da persone in gran parte tra i 25 e i 35 anni di età. Abbiamo iniziato gl incontri nell Ottobre 2004 sotto la guida di don Benedetto Tuzia, l ex parroco di San Roberto poi diventato vescovo. Attualmente la nostra guida spirituale è don Giovanni Matichecchia. L intento con cui abbiamo iniziato era soprattutto di avere dei momenti in cui poter pregare insieme in un contesto di condivisione della propria vita spirituale e di sostegno reciproco nella fede. Perciò la struttura degl incontri fin dall inizio aveva una prima fase dedicata alla preghiera da svolgersi in cappella, con canti e preghiere scelti sulla base di un percorso tematico ed una successiva fase più di condivisione e colloquio che svolgevamo al Centro Culturale sempre tenendo presente il tema trattato. L anno scorso (2005/06) il percorso tematico è stato un approfondimento di alcune figure di santi o beati che abbiamo ritenuto particolarmente significative per sviluppare una riflessione su cosa vuol dire avere fede e, nello stesso tempo, confrontarsi con la realtà. Ogni volta si è rivelata un occasione per parlare di noi e delle nostre vite partendo dalla figura del santo. A turno due di noi, di volta in volta diversi, hanno svolto ricerche e si sono documentati sulla vita e sulle opere di un santo che poi illustravano a tutti gli altri la sera dell incontro e ciò che questa esposizione aveva suscitato in ognuno era l argomento della discussione successiva al momento di preghiera comunitaria. I santi scelti sono stati: San Paolo, che ci ha offerto uno spunto per parlare della conversione; la Beata Gianna Beretta-Molla, che ha preferito dare alla luce il proprio figlio e morire piuttosto che abortire, e che ci ha dato occasione di meditare sulla gratuità incondizionata dell amore di Dio; Padre Charles de Foucault, canonizzato proprio due giorni prima del nostro incontro, che è stato occasione per riflettere sulla missione, sul rapporto con le altre religioni e sulla mitezza che deve animare il nostro confronto con chi è diverso; Annamaria Tonelli (non santa e nemmeno beata, ma figura eccezionale di testimonianza di fede), missionaria uccisa pochi anni fa in Somalia, ci ha permesso di continuare il discorso sulla missione, sul servizio e sull impegno civile; Santa Chiara che, con la sua esperienza claustrale, ci ha spinto a rilevare l estraneazione da noi stessi a cui ci espone la frenesia della vita moderna e ci ha fatto capire l importanza di ritrovare la propria interiorità attraverso periodi di distacco dal mondo; ed infine San Lorenzo, spunto per una riflessione su cosa può voler dire testimoniare la fede in condizioni di ostilità quando questo può costare anche la perdita della propria vita. Il nostro gruppo, oltre agli incontri, ha dato la possibilità a coloro che ne erano interessati, di essere informati ed indirizzati su alcune attività di servizio e di volontariato che si svolgono nella nostra parrocchia, come l attività di catechista o l assistenza agli anziani di cui si occupa l associazione Telefono d Argento. Il gruppo giovani adulti con Mons. Benedetto Tuzia. Abbiamo organizzato anche ritiri in località importanti per la spiritualità e la religiosità come l Abbazia di Farfa, Subiaco, il Santuario delle Tre Fontane all EUR ed inoltre abbiamo partecipato al pellegrinaggio alla salma di Giovanni Paolo II, al santuario del Divino Amore, e alla Giornata Mondiale della Gioventù a Colonia. FRANCESCO GIORDANI

22 SETTEMBRE 2013 FESTA DELLA CATECHESI

22 SETTEMBRE 2013 FESTA DELLA CATECHESI 22 SETTEMBRE 2013 FESTA DELLA CATECHESI Parrocchia dei Santi Faustino e Giovita GRUPPO BETLEMME ICFR Primo anno Il percorso del primo anno offre ai genitori la possibilità di scoprire o riscoprire la bellezza

Dettagli

Diocesi di Caserta Santuario di San Michele Arcangelo e Santa Maria del Monte Programma invernale del Santuario 25 Anniversario della Madonna del Monte Anno Mariano 1987-2012 novembre-aprile 2011-2012

Dettagli

Sulle ali dello Spirito IL PADRE, I POVERI, UNA COMUNITÀ FRATERNA E MISSIONARIA

Sulle ali dello Spirito IL PADRE, I POVERI, UNA COMUNITÀ FRATERNA E MISSIONARIA Sulle ali dello Spirito IL PADRE, I POVERI, UNA COMUNITÀ FRATERNA E MISSIONARIA Orientamenti pastorali per il triennio 2016/2019 Che cosa ci chiede oggi il Signore? Che cosa chiede alla chiesa pistoiese?

Dettagli

OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006

OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006 OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006 I. Vieni Signore Gesù!. Così la chiesa ha ripetuto spesso nella preghiera di Avvento. Così la chiesa, le nostre comunità, ciascuno di noi ha predisposto il cuore

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

MESSAGGIO DEL SANTO PADRE BENEDETTO XVI PER LA XLVI GIORNATA MONDIALE DELLE COMUNICAZIONI SOCIALI

MESSAGGIO DEL SANTO PADRE BENEDETTO XVI PER LA XLVI GIORNATA MONDIALE DELLE COMUNICAZIONI SOCIALI MESSAGGIO DEL SANTO PADRE BENEDETTO XVI PER LA XLVI GIORNATA MONDIALE DELLE COMUNICAZIONI SOCIALI Silenzio e Parola: cammino di evangelizzazione Cari fratelli e sorelle, all avvicinarsi della Giornata

Dettagli

ogni figlio di dio: una promessa di vita cristiana

ogni figlio di dio: una promessa di vita cristiana G.Gatti - Evangelizzare il Battesimo - 199 ogni figlio di dio: una promessa di vita cristiana UNO SGUARDO ALL AVVENIRE L amore vero guarda lontano Chi ama, guarda sempre lontano, al futuro. L amore, infatti,

Dettagli

L adulto destinatario e soggetto di formazione

L adulto destinatario e soggetto di formazione Diocesi di Treviso Anno pastorale 2012-2013 Formare cristiani adulti in una Chiesa adulta Anno secondo L adulto destinatario e soggetto di formazione Orientamenti pastorali per l anno 2012-2013 A cura

Dettagli

Pro r p o ost s e past s or o a r li l per l'anno 2010/2011

Pro r p o ost s e past s or o a r li l per l'anno 2010/2011 Proposte pastorali per l'anno 2010/2011 LITURGIA A - Settimana Eucaristica: 10-17 ottobre 2010 per tutta la Comunità Pastorale: tema Eucarestia e vita. B - Celebrazioni Comunitarie alle ore 21.00: 1 settembre,

Dettagli

Unità Pastorale Cristo Salvatore. Proposta di itinerari per l iniziazione cristiana dei fanciulli e dei ragazzi

Unità Pastorale Cristo Salvatore. Proposta di itinerari per l iniziazione cristiana dei fanciulli e dei ragazzi Unità Pastorale Cristo Salvatore Proposta di itinerari per l iniziazione cristiana dei fanciulli e dei ragazzi 2 3 Introduzione LE DIMENSIONI DELLA FORMAZIONE CRISTIANA In qualsiasi progetto base di iniziazione

Dettagli

٠ Accoglienza ٠ Missione ٠ Internazionalità

٠ Accoglienza ٠ Missione ٠ Internazionalità ٠ Accoglienza ٠ Missione ٠ Internazionalità Dallo statuto leggiamo: Art. 1 L AMI è composta da laici, diaconi, presbiteri che docili all azione dello Spirito Santo intendono vivere una medesima vocazione

Dettagli

Un nuovo anno pastorale è iniziato

Un nuovo anno pastorale è iniziato Un nuovo anno pastorale è iniziato Nella lettera pastorale consegnata alla Diocesi all inizio dell anno pastorale il nostro Vescovo Enrico ci ha indicato alcune priorità che concretizzano il tema proposto

Dettagli

La Santa Sede CELEBRAZIONE EUCARISTICA A CONCLUSIONE DEL «FAMILYFEST» OMELIA DI GIOVANNI PAOLO II. Domenica, 6 giugno 1993

La Santa Sede CELEBRAZIONE EUCARISTICA A CONCLUSIONE DEL «FAMILYFEST» OMELIA DI GIOVANNI PAOLO II. Domenica, 6 giugno 1993 La Santa Sede CELEBRAZIONE EUCARISTICA A CONCLUSIONE DEL «FAMILYFEST» OMELIA DI GIOVANNI PAOLO II Domenica, 6 giugno 1993 1. Che il Signore cammini in mezzo a noi (Es 34, 9). Così prega Mosè, presentandosi

Dettagli

Rivista Diocesana Vigevanese

Rivista Diocesana Vigevanese Rivista 333 A n n o X C = N 9 = 3 0 N o v e m b r e 2 0 1 0 Lettera alla Diocesi per comunicare la nomina di S. E. Mons. Vincenzo Di Mauro Arcivescovo Titolare di Arpi a Vescovo Coadiutore di Vigevano

Dettagli

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ====================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO www.lachiesa.it/liturgia ====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

Dettagli

laici collaborazione Chiesa

laici collaborazione Chiesa Preghiamo insieme Prendi, Signore, e ricevi tutta la mia libertà, la mia memoria, il mio intelletto, la mia volontà, tutto quello che possiedo. Tu me lo hai dato; a te, Signore, io lo ridono. Tutto è tuo:

Dettagli

La forza del suo messaggio

La forza del suo messaggio 6 Testimone di vita santa Anche quest anno nelle varie sedi de La Nostra Famiglia, nelle Parrocchie ambrosiane e nelle comunità delle Piccole Apostole della Carità si è celebrata la memoria liturgica del

Dettagli

Carta di Fondazione, Statuto e Direttorio

Carta di Fondazione, Statuto e Direttorio Carta di Fondazione, Statuto e Direttorio Associazione Comunità Papa Giovanni XXIII CARTA di FONDAZIONE Testo approvato dal Pontificio Consiglio per i Laici il 25 marzo 2004 1) Il carisma della Comunità

Dettagli

Leggete le Beatitudini, vi farà bene.

Leggete le Beatitudini, vi farà bene. Il tema della XXXI Giornata Mondiale della gioventù Cracovia 2016 - è racchiuso nelle parole Beati i misericordiosi, perché troveranno misericordia (Mt 5:7). Il Santo Padre Francesco ha scelto la quinta

Dettagli

Monza Ascensione del Signore Santissima Trinità d Amore

Monza Ascensione del Signore Santissima Trinità d Amore Lettera ai Sacerdoti, ai Membri dei Consigli pastorali parrocchiali, ai Membri dei Consigli per gli Affari economici, ai Membri del Consiglio pastorale decanale del Decanato di Monza Carissimi, è ancora

Dettagli

Nella mia Lettera ai cristiani della Chiesa di Lucca, per quest anno pastorale, chiedevo:

Nella mia Lettera ai cristiani della Chiesa di Lucca, per quest anno pastorale, chiedevo: LITURGIA DEL MANDATO PER IL SERVIZIO DI ANIMATORE DEI GRUPPI DI ASCOLTO DEL VANGELO Sabato 29 novembre 2014 (Rm 10,9-18; Mr 16,9-15) ITALO CASTELLANI Arcivescovo di Lucca Nella mia Lettera ai cristiani

Dettagli

COS È UNA EQUIPES NOTRE DAME. Allegato alla Carta delle Equipes Notre-Dame

COS È UNA EQUIPES NOTRE DAME. Allegato alla Carta delle Equipes Notre-Dame COS È UNA EQUIPES NOTRE DAME Allegato alla Carta delle Equipes Notre-Dame Cos è una Equipe Notre-Dame 1 - Un progetto Vieni e seguimi : questa chiamata, Cristo la rivolge a ciascuno di noi, a ciascuna

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

OPERA FRANCESCANA DELLA PIETÁ

OPERA FRANCESCANA DELLA PIETÁ OPERA FRANCESCANA DELLA PIETÁ Calendario Liturgico Ottobre 2013 Il mese di ottobre è dedicato alla devozione al SS. Rosario. Inoltre nelle Cappelle del Cuore Immacolato di Maria a Campi Bisenzio e della

Dettagli

ITINERARIO PER L INIZIAZIONE CRISTIANA DEI FANCIULLI GIÀ BATTEZZATI

ITINERARIO PER L INIZIAZIONE CRISTIANA DEI FANCIULLI GIÀ BATTEZZATI ITINERARIO PER L INIZIAZIONE CRISTIANA DEI FANCIULLI GIÀ BATTEZZATI 1 Ti ringraziamo, Signore, perché ci permetti di entrare in questo itinerario di formazione e di comunione con tutti i fratelli. Guidaci

Dettagli

La Parrocchia Gesù Maestro. Celebra l anno della Vita Consacrata 2015-2016

La Parrocchia Gesù Maestro. Celebra l anno della Vita Consacrata 2015-2016 La Parrocchia Gesù Maestro Celebra l anno della Vita Consacrata 2015-2016 Carissimi la Chiesa, dallo scorso novembre, celebra l Anno della Vita Consacrata e invita tutti noi a riscoprire la vocazione di

Dettagli

PREGHIERE A SAN FILIPPO SMALDONE SACERDOTE DIOCESANO FONDATORE DELLE SUORE SALESIANE DEI SACRI CUORI E APOSTOLO DEI SORDI

PREGHIERE A SAN FILIPPO SMALDONE SACERDOTE DIOCESANO FONDATORE DELLE SUORE SALESIANE DEI SACRI CUORI E APOSTOLO DEI SORDI PREGHIERE A SAN FILIPPO SMALDONE SACERDOTE DIOCESANO FONDATORE DELLE SUORE SALESIANE DEI SACRI CUORI E APOSTOLO DEI SORDI INTRODUZIONE La preghiera non è solo elevazione dell anima a Dio ma è anche relazione

Dettagli

Carissimi Giovani, Ufficio di Pastorale Giovanile. ho pensato di invitarvi a fare sinodo, a camminare insieme per

Carissimi Giovani, Ufficio di Pastorale Giovanile. ho pensato di invitarvi a fare sinodo, a camminare insieme per Carissimi Giovani, ho pensato di invitarvi a fare sinodo, a camminare insieme per rivitalizzare la pastorale giovanile diocesana, confrontarvi su tali problemi, per scambiarci opinioni e suggerire rimedi,

Dettagli

CONVEGNO DELLA DIOCESI DI ROMA

CONVEGNO DELLA DIOCESI DI ROMA CONVEGNO DELLA DIOCESI DI ROMA CAMILLO CARD. RUINI Famiglia e comunità cristiana: formazione della persona e trasmissione della fede Relazione conclusiva del Cardinale Vicario Basilica di San Giovanni

Dettagli

08-03-2015 All ombra dei campanili. L Eucaristia, cuore della Domenica

08-03-2015 All ombra dei campanili. L Eucaristia, cuore della Domenica E chiedere il dono di nuove vocazioni anche nella nostra parrocchia di PARROCCHIA S. GIOVANNI OLTRONA DI SAN MAMETTE Comunità Appiano Gentile 08-03-2015 All ombra dei campanili L Eucaristia, cuore della

Dettagli

dal 1 dicembre al 10 gennaio

dal 1 dicembre al 10 gennaio DICEMBRE ORARIO SANTE MESSE dal 1 dicembre al 10 gennaio In Basilica: Prefestiva : ore 18.00 Festive : ore 7.30-9.30-11.00-18.00 ore 17.45 Celebrazione dei Vespri Feriali: ore 7.00-9.00 tutti i giorni

Dettagli

CAPPELLA della Sapienza Università di Roma Città Universitaria La Cappella della Sapienza è una comunità cristiana presente ed operante nella realtà universitaria dell Ateneo di Roma. Si propone di essere

Dettagli

CELEBRAZIONE DI APERTURA DELL ANNO DELLA FEDE

CELEBRAZIONE DI APERTURA DELL ANNO DELLA FEDE CELEBRAZIONE DI APERTURA DELL ANNO DELLA FEDE RITI DI INTRODUZIONE DELLA CHIESA STAZIONALE 1. Quando il popolo si è riunito nella Chiesa stazionale il Vescovo saluta la comunità: Nel nome del Padre e del

Dettagli

... uscendo per le strade!

... uscendo per le strade! And a r e...... uscendo per le strade! percorsi giovani _ 2015/2016 Azione Cattolica diocesi di Bergamo Carissimo/a giovane, n e l l An n o Sa n t o della Misericordia, t i p r o p o n ia m o a l c u n

Dettagli

PROGRAMMAZIONE GENERALE DI AZIONE CATTOLICA PARROCCHIA IMMACOLATA - ADELFIA ANNO 2013/2014

PROGRAMMAZIONE GENERALE DI AZIONE CATTOLICA PARROCCHIA IMMACOLATA - ADELFIA ANNO 2013/2014 PROGRAMMAZIONE GENERALE DI AZIONE CATTOLICA PARROCCHIA IMMACOLATA - ADELFIA ANNO 2013/2014 Introduzione unitaria: «Ecco ora il momento favorevole» (2Cor 6,2) Santi nel quotidiano Orientamenti per il triennio

Dettagli

NON DI SOLO PANE. Tema generale: TENTAZIONE E MISERICORDIA. Brano biblico: LUCA 4,1-13 PRESENTAZIONE

NON DI SOLO PANE. Tema generale: TENTAZIONE E MISERICORDIA. Brano biblico: LUCA 4,1-13 PRESENTAZIONE NON DI SOLO PANE Tema generale: TENTAZIONE E MISERICORDIA Brano biblico: LUCA 4,1-13 PRESENTAZIONE Questo secondo anno pastorale vuole continuare il cammino iniziato in quello precedente e portato avanti

Dettagli

La celebrazione dell Anno Santo della Misericordia in Diocesi

La celebrazione dell Anno Santo della Misericordia in Diocesi La celebrazione dell Anno Santo della Misericordia in Diocesi Presentazione Il Giubileo straordinario della Misericordia voluto da Papa Francesco sarà un tempo particolarmente prezioso per la Chiesa. In

Dettagli

Sinodo Diocesano Parroco: Don Ignazio Trogu

Sinodo Diocesano Parroco: Don Ignazio Trogu Sinodo Diocesano Parroco: Don Ignazio Trogu Signore Gesù, come vuoi che sia la tua Chiesa? Chiesa intesa come una famiglia, dove ognuno deve sentirsi partecipe e vivo, ricordandosi che ognuno di noi è

Dettagli

L ESSERE OPERATORE CARITAS MI AIUTA A VIVERE CON E PER CRISTO? DOTT.SSA LAURA SALVO PSICOLOGA-PSICOTERAPEUTA DOCENTE ISSR RICERCATRICE ITCI

L ESSERE OPERATORE CARITAS MI AIUTA A VIVERE CON E PER CRISTO? DOTT.SSA LAURA SALVO PSICOLOGA-PSICOTERAPEUTA DOCENTE ISSR RICERCATRICE ITCI L ESSERE OPERATORE CARITAS MI AIUTA A VIVERE CON E PER CRISTO? DOTT.SSA LAURA SALVO PSICOLOGA-PSICOTERAPEUTA DOCENTE ISSR RICERCATRICE ITCI VIVERE CON E PER CRISTO Evangelizzare significa: Convertire Portare

Dettagli

Schema del cammino GG e giovani

Schema del cammino GG e giovani Schema del cammino GG e giovani Professione di fede GIOVANISSIMI La dignità della persona umana La vocazione cristiana Una chiesa di discepoli GIOVANI Una chiesa di inviati Prima, seconda e terza superiore

Dettagli

L incontro con i cresimandi. 31 marzo, sabato pomeriggio in San Pio V.

L incontro con i cresimandi. 31 marzo, sabato pomeriggio in San Pio V. Tre giorni di festa, dal 30 marzo al 1 aprile, hanno animato la Parrocchia di San Pio V che ha vissuto intensamente la propria Missione Cittadina. Una missione che, partendo dall interno della comunità

Dettagli

SANTA MARIA DEL FONTE presso Caravaggio patrona della diocesi

SANTA MARIA DEL FONTE presso Caravaggio patrona della diocesi 26 maggio SANTA MARIA DEL FONTE presso Caravaggio patrona della diocesi SOLENNITÀ Secondo attendibili testimonianze storiche, il 26 maggio 1432 in località Mazzolengo, vicino a Caravaggio, dove c era una

Dettagli

"Il cammino Vocazionale nel Catechismo dei bambini 0-6 anni" Relatore don Valentino Bulgarelli, direttore Ufficio catechistico regionale

Il cammino Vocazionale nel Catechismo dei bambini 0-6 anni Relatore don Valentino Bulgarelli, direttore Ufficio catechistico regionale "Il cammino Vocazionale nel Catechismo dei bambini 0-6 anni" Relatore don Valentino Bulgarelli, direttore Ufficio catechistico regionale Uno dei catechismi più invidiati nel mondo redatto da una delle

Dettagli

Nuove figure di catechista in un mondo che cambia : identità,, spiritualità, competenze,

Nuove figure di catechista in un mondo che cambia : identità,, spiritualità, competenze, Parrocchia Santi Filippo e Giacomo Capua 15 dicembre 2008 Incontro di formazione e condivisione di esperienze dell equipe equipe degli animatori di catechesi Riflessione su : Nuove figure di catechista

Dettagli

Notiziario delle Parrocchie di Mandrio,Mandriolo e S.Martino Piccolo n 94 aprile-maggio 10. tel.0522/699134 - Stampato in proprio. parole in famiglia

Notiziario delle Parrocchie di Mandrio,Mandriolo e S.Martino Piccolo n 94 aprile-maggio 10. tel.0522/699134 - Stampato in proprio. parole in famiglia La Voce della Parrocchia Notiziario delle Parrocchie di Mandrio,Mandriolo e S.Martino Piccolo n 94 aprile-maggio 10 Tariffa Associazioni Senza Fini di Lucro: Poste Italiane s.p.a. Sped. in Abb. Postale

Dettagli

Catecumenato. (Nei mesi di metà Gennaio fino a Giugno 2009) La storia della salvezza: sguardo generale

Catecumenato. (Nei mesi di metà Gennaio fino a Giugno 2009) La storia della salvezza: sguardo generale Conoscere, amare, seguire, testimoniare Gesù Itinerario d incontro e di formazione; liturgico - esperienziale. «Non abbiate paura di accogliere Cristo! Non abbiate paura! Aprite, anzi, spalancate le porte

Dettagli

CURRICULUM SCUOLA PRIMARIA RELIGIONE CATTOLICA

CURRICULUM SCUOLA PRIMARIA RELIGIONE CATTOLICA Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Istituto Comprensivo Giulio Bevilacqua Via Cardinale Giulio Bevilacqua n 8 25046 Cazzago San Martino (Bs) telefono 030 / 72.50.53 - fax 030 /

Dettagli

Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace!

Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace! LA NOSTRA Parrocchia S.Maria di Lourdes VOCE MILANO - via Induno,12 - via Monviso 25 DICEMBRE 2OO5 Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace! Vi lascio in pace, vi

Dettagli

Arcidiocesi di Udine Ufficio Diocesano per la Pastorale della Famiglia. Pregare nell assemblea liturgica con le famiglie nell anno della Carità

Arcidiocesi di Udine Ufficio Diocesano per la Pastorale della Famiglia. Pregare nell assemblea liturgica con le famiglie nell anno della Carità Arcidiocesi di Udine Ufficio Diocesano per la Pastorale della Famiglia Pregare nell assemblea liturgica con le famiglie nell anno della Carità IN PREGHIERA PER TUTTE LE FAMIGLIE NELLA FESTA DELLA SANTA

Dettagli

IN CARCERE MA LIBERI!

IN CARCERE MA LIBERI! PATRIZIO ASTORRI GENNARO CAROTENUTO TULLIO MENGON SILVANO SPAGNUOLO LORENZO ZOCCA IN CARCERE MA LIBERI! Terza edizione Chirico INDICE Presentazione del Cardinale Michele Giordano XI Lettera del cappellano

Dettagli

COMUNITÀ DI VITA CRISTIANA. Il nostro carisma Vita e organizzazione della Comunità

COMUNITÀ DI VITA CRISTIANA. Il nostro carisma Vita e organizzazione della Comunità PRINCIPI GENERALI DELLA COMUNITÀ DI VITA CRISTIANA Preambolo Il nostro carisma Vita e organizzazione della Comunità Dio ci ama e ci salva L'azione dello Spirito Una storia di grazia PRINCIPIGENERALIDELLACOMUNITÀ

Dettagli

ISCRIZIONE CATECHESI Cammini di educazione e formazione cristiana per bambini, ragazzi e adolescenti

ISCRIZIONE CATECHESI Cammini di educazione e formazione cristiana per bambini, ragazzi e adolescenti DOMENICA 27 SETTEMBRE Parrocchia SS. Nazario e Celso MM. - Urgnano Oratorio S. Giovanni Bosco FESTA DI INIZIO ANNO PASTORALE Ore 10.30 S. MESSA di apertura del nuovo ANNO PASTORALE In questa occasione

Dettagli

«Vado e tornerò da voi.»

«Vado e tornerò da voi.» sito internet: www.chiesasanbenedetto.it e-mail: info@chiesasanbenedetto.it 5 maggio 2013 Liturgia delle ore della Seconda Settimana Sesta Domenica di Pasqua/c Giornata di sensibilizzazione per l 8xmille

Dettagli

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA-DISCIPLINARE Anno Scolastico 2013/2014. Scuola Primaria Classe 1^ - sez. B

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA-DISCIPLINARE Anno Scolastico 2013/2014. Scuola Primaria Classe 1^ - sez. B PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA-DISCIPLINARE Anno Scolastico 2013/2014 Scuola Primaria Classe 1^ - sez. A Disciplina Religione Cattolica Ins. STRIKA LUCIANA Presentazione della classe Livello cognitivo

Dettagli

I Quaresima B. Padre, tu che ci doni il tuo Figlio come Vangelo vivente, fa che torniamo a te attraverso un ascolto rinnovato della tua Parola, pr.

I Quaresima B. Padre, tu che ci doni il tuo Figlio come Vangelo vivente, fa che torniamo a te attraverso un ascolto rinnovato della tua Parola, pr. I Quaresima B Padre buono, ti ringraziamo per aver nuovamente condotto la tua Chiesa nel deserto di questa Quaresima: donale di poterla vivere come un tempo privilegiato di conversione e di incontro con

Dettagli

INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità

INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità Programmazione IRC 2014-2015 1 INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità della Chiesa, sia perché

Dettagli

PAPA FRANCESCO - Nessuna paura della gioia

PAPA FRANCESCO - Nessuna paura della gioia PARROCCHIA S. BARTOLOMEO CARUGO SOGNI E REALTA Foglio di comunicazione e fraternità Ciclostilato in proprio del 4 maggio 2014 - www.parrocchiacarugo.it PAPA FRANCESCO - Nessuna paura della gioia Ci sono

Dettagli

Da Sua Santità Papa Tawadros Secondo Messaggio Natalizio 2013

Da Sua Santità Papa Tawadros Secondo Messaggio Natalizio 2013 Da Sua Santità Papa Tawadros Secondo Messaggio Natalizio 2013 Amati figli, mi congratulo con voi per la Festa della gloriosa Natività... Siano con voi le benedizioni del Nascituro della mangiatoia santa,

Dettagli

20 ottobre 2015. Nell attesa di incontrarci, vi salutiamo cordialmente. don Emanuele e i catechisti del primo annuncio

20 ottobre 2015. Nell attesa di incontrarci, vi salutiamo cordialmente. don Emanuele e i catechisti del primo annuncio 20 ottobre 2015 Carissimi genitori, desideriamo raggiungere i papà e le mamme di tutti i bambini che da quest anno muovono i loro primi passi nel percorso di completamento dell Iniziazione Cristiana. Una

Dettagli

PROGETTO CATECHISTICO PARROCCHIALE DI PONTE NUOVO PER L INIZIAZIONE CRISTIANA

PROGETTO CATECHISTICO PARROCCHIALE DI PONTE NUOVO PER L INIZIAZIONE CRISTIANA PROGETTO CATECHISTICO PARROCCHIALE DI PONTE NUOVO PER L INIZIAZIONE CRISTIANA Che cos è l iniziazione cristiana? È l introduzione e l accompagnamento di ogni persona all incontro personale con Cristo all

Dettagli

1. GIORNO - PREGHIAMO PER I VEGGENTI

1. GIORNO - PREGHIAMO PER I VEGGENTI 1. GIORNO - PREGHIAMO PER I VEGGENTI Gesù disse ai suoi discepoli: Sono queste le parole che vi dicevo quando ero ancora con voi: bisogna che si compiano tutte le cose scritte su di me nella Legge di Mosè,

Dettagli

QUANTE EMOZIONI GESU

QUANTE EMOZIONI GESU SCUOLA DELL INFANZIA SACRA FAMIGLIA La Spezia PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA A.S. 2014-2015 QUANTE EMOZIONI GESU Al centro di qualsiasi programmazione nella scuola dell Infanzia ci deve

Dettagli

11 ottobre 18 ottobre 25 ottobre 1 novembre 8 novembre 15 novembre 22 novembre 29 novembre. Il segno dell Acqua. La comunità cristiana

11 ottobre 18 ottobre 25 ottobre 1 novembre 8 novembre 15 novembre 22 novembre 29 novembre. Il segno dell Acqua. La comunità cristiana Parrocchia Santi Giacomo - Schema per la catechesi dei Fanciulli: Tappa 11 ottobre 18 ottobre 25 ottobre 1 novembre 8 novembre 15 novembre 22 novembre 29 novembre 30 novembre I segni di Primo Anno Ci accoglie

Dettagli

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27 MESSA VIGILIARE 18.00 In questa festa della Sacra Famiglia vorrei soffermarmi su un aspetto del brano di vangelo che abbiamo appena ascoltato. Maria e Giuseppe, insieme, cercano angosciati Gesù. Cosa può

Dettagli

VENITE ALLA FESTA. Nella vita della Chiesa ASCOLTARE SCOPRIRE PARTECIPARE

VENITE ALLA FESTA. Nella vita della Chiesa ASCOLTARE SCOPRIRE PARTECIPARE VENITE ALLA FESTA Nella vita della Chiesa ASCOLTARE SCOPRIRE PARTECIPARE DOPO LA SETTIMANA DELLA CHIESA MANTOVANA Alle comunità parrocchiali, alle associazioni, ai movimenti e gruppi, ai presbiteri e diaconi,

Dettagli

Azione Cattolica Diocesi di Chioggia LINEE PROGRAMMATICHE 2014-2015. Coraggio, sono io. Rimanere, andare, gioire

Azione Cattolica Diocesi di Chioggia LINEE PROGRAMMATICHE 2014-2015. Coraggio, sono io. Rimanere, andare, gioire Azione Cattolica Diocesi di Chioggia LINEE PROGRAMMATICHE 2014-2015 Coraggio, sono io Rimanere, andare, gioire La salvezza che Dio ci offre è opera della sua misericordia. Non esiste azione umana, per

Dettagli

============================================ II DOMENICA DOPO NATALE (ANNO C) ======================================================================

============================================ II DOMENICA DOPO NATALE (ANNO C) ====================================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO 03.01.2016 Grado della Celebrazione: DOMENICA Colore liturgico: Bianco ============================================ II DOMENICA

Dettagli

Mandato agli Operatori pastorali parrocchiali

Mandato agli Operatori pastorali parrocchiali Parrocchia Sacro Cuore Capua Mandato agli Operatori pastorali parrocchiali 29 Settembre 2013 Monizione In questa Eucaristia, il nostro parroco consegnerà il mandato a svolgere il servizio nella pastorale

Dettagli

ANNO SCOLASTI CO 2010/ 2011

ANNO SCOLASTI CO 2010/ 2011 ANNO SCOLASTI CO 2010/ 2011 ANNO SCOLASTI CO 2010/ 2011 FINALITA OBIETTIVI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO CONTENUTI Acquisire atteggiamenti di stima e sicurezza di se e degli altri Scoprire attraverso i racconti

Dettagli

La prima confessione di nostro figlio

La prima confessione di nostro figlio GLI INTERROGATIVI CHE ATTENDONO LA VOSTRA RISPOSTA Parrocchia San Nicolò di Bari Pistunina - Messina QUANDO MI DEVO CONFESSARE ANCORA? Quando senti in te il desiderio di migliorare la tua condotta di figlio

Dettagli

PASTORALE DEI PELLEGRINAGGI. UFFICIO DIOCESANO PELLEGRINAGGI «In cammino per conoscere Gesù e la Chiesa nella nostra vita»

PASTORALE DEI PELLEGRINAGGI. UFFICIO DIOCESANO PELLEGRINAGGI «In cammino per conoscere Gesù e la Chiesa nella nostra vita» PASTORALE DEI PELLEGRINAGGI PASTORALE DEI PELLEGRINAGGI UFFICIO DIOCESANO PELLEGRINAGGI «In cammino per conoscere Gesù e la Chiesa nella nostra vita» IL PELLEGRINAGGIO Il pellegrinaggio metafora della

Dettagli

La Santa Sede DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II DURANTE LA VISITA ALLA PARROCCHIA DI SAN LEONE I. Domenica, 17 dicembre 1989

La Santa Sede DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II DURANTE LA VISITA ALLA PARROCCHIA DI SAN LEONE I. Domenica, 17 dicembre 1989 La Santa Sede DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II DURANTE LA VISITA ALLA PARROCCHIA DI SAN LEONE I Domenica, 17 dicembre 1989 Alla popolazione del quartiere Una visita ad un quartiere difficile quella che compie

Dettagli

IL SIGNORE È VICINO A CHI HA IL CUORE FERITO

IL SIGNORE È VICINO A CHI HA IL CUORE FERITO IL SIGNORE È VICINO A CHI HA IL CUORE FERITO Come mai chiedi da bere a me? Domenica 9 Novembre 2014 DIOCESI DI MILANO SERVIZIO PER LA FAMIGLIA DECANATO SAN SIRO Centro Rosetum Via Pisanello n. 1 h. 16.30

Dettagli

Quaresima 2015. Cammino degli adulti. Unità Pastorale Centro Storico Brescia

Quaresima 2015. Cammino degli adulti. Unità Pastorale Centro Storico Brescia Quaresima 2015 Cammino degli adulti Unità Pastorale Centro Storico Brescia Quaresima è il tempo propizio, è l occasione che annualmente il Signore ci dona per convertirci, per rimettere al centro della

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

NOVENA E FESTA ALLA MADONNA DEL POPOLO 3-8 SETTEMBRE DEDICAZIONE DELLA CHIESA CATTEDRALE 11-13 SETTEMBRE CATTEDRALE DI VERONA

NOVENA E FESTA ALLA MADONNA DEL POPOLO 3-8 SETTEMBRE DEDICAZIONE DELLA CHIESA CATTEDRALE 11-13 SETTEMBRE CATTEDRALE DI VERONA NOVENA E FESTA ALLA MADONNA DEL POPOLO 3-8 SETTEMBRE DEDICAZIONE DELLA CHIESA CATTEDRALE 11-13 SETTEMBRE Sei con noi per questa Novena e festa 2015 Simulacro quattrocentesco che manca dalla Cattedrale

Dettagli

Basilica Parrocchiale di S. Francesco Viterbo P. Agostino Mallucci DIO AMORE SOFFERENZA E CHIARA DI ASSISI

Basilica Parrocchiale di S. Francesco Viterbo P. Agostino Mallucci DIO AMORE SOFFERENZA E CHIARA DI ASSISI Basilica Parrocchiale di S. Francesco Viterbo P. Agostino Mallucci DIO AMORE SOFFERENZA E CHIARA DI ASSISI Dio e il dolore Può Dio soffrire? Particolare risalto nell imminenza del Pasqua. Un vero problema

Dettagli

7 buone ragioni per (ri)mettersi a pregare

7 buone ragioni per (ri)mettersi a pregare 7 buone ragioni per (ri)mettersi a pregare 1. Io non so pregare! È una obiezione comune; tuttavia, se vuoi, puoi sempre imparare; la preghiera è un bene importante perché chi impara a pregare impara a

Dettagli

Maschio e femmina li creò (Gen 1, 27)

Maschio e femmina li creò (Gen 1, 27) Maschio e femmina li creò (Gen 1, 27) Un messaggio sul sacramento del matrimonio Lettera pastorale per la Quaresima 2011 di Mons. Dr. Vito Huonder Vescovo di Coira Cari fratelli e sorelle nel Signore La

Dettagli

Programmazione annuale RELIGIONE CATTOLICA CLASSI I II III IV V

Programmazione annuale RELIGIONE CATTOLICA CLASSI I II III IV V Istituto Comprensivo G Pascoli - Gozzano Anno scolastico 2013/2014 Programmazione annuale RELIGIONE CATTOLICA CLASSI I II III IV V Obiettivi di apprendimento al termine della classe terza della scuola

Dettagli

Anno della Misericordia

Anno della Misericordia Parrocchia San Giuseppe Calasanzio Padri Scolopi Via Don Gnocchi 16 - Milano Tel 02-4075933 www.parrocchiacalasanzio.it e-mail: info@parrocchiacalasanzio.it Progetto pastorale 2015-2016 Anno della Misericordia

Dettagli

COMUNICARE LA FEDE OGGI Quando e come confessarmi? Riflessioni di Monsignor R. Martinelli

COMUNICARE LA FEDE OGGI Quando e come confessarmi? Riflessioni di Monsignor R. Martinelli Parrocchia S.Maria della Clemenza e S. Bernardo COMUNICARE LA FEDE OGGI Quando e come confessarmi? Riflessioni di Monsignor R. Martinelli Si consiglia una lettura graduale, riflettendo su una o due domande

Dettagli

MESSE PROPRIE DELLA CHIESA CAPUANA PREGHIERE DEI FEDELI

MESSE PROPRIE DELLA CHIESA CAPUANA PREGHIERE DEI FEDELI MESSE PROPRIE DELLA CHIESA CAPUANA PREGHIERE DEI FEDELI 5 febbraio S. AGATA, VERGINE E MARTIRE Patrona principale della città di Capua PREGHIERE: dal comune delle Vergini Al Dio tre volte santo, rivolgiamo

Dettagli

RITI DI ACCOGLIENZA. Che nome date al vostro bambino?

RITI DI ACCOGLIENZA. Che nome date al vostro bambino? RITI DI ACCOGLIENZA DIALOGO CON I GENITORI E I PADRINI Celebrante: Genitori:... Che nome date al vostro bambino? Celebrante: Per... che cosa chiedete alla Chiesa di Dio? Genitori: Il Battesimo. Celebrante:

Dettagli

Strumenti della MP I Centri d ascolto del Vangelo

Strumenti della MP I Centri d ascolto del Vangelo Strumenti della MP I Centri d ascolto del Vangelo Roma, 15 giugno 2013 p. Pasquale Castrilli OMI Schema 1. La Missione in Italia oggi 2. Il Centro d ascolto (CDA) strumento di annuncio 3. Icone bibliche

Dettagli

DELEGATE DIOCESANE USMI

DELEGATE DIOCESANE USMI DELEGATE DIOCESANE USMI 24-25 GENNAIO 2015 Lo Statuto USMI definisce con la parola animatrice l identità, la fisionomia e il cuore del compito della delegata diocesana. Così recita: la delegata diocesana

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA DISCIPLINA: RELIGIONE CATTOLICA

SCUOLA PRIMARIA DISCIPLINA: RELIGIONE CATTOLICA SCUOLA PRIMARIA DISCIPLINA: RELIGIONE CATTOLICA TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE ALLA FINE DELLA SCUOLA PRIMARIA 1) L alunno riconosce che Dio si è rivelato attraverso Gesù, stabilendo con l

Dettagli

DOMENICA V DI PASQUA C

DOMENICA V DI PASQUA C DOPO LA COMUNIONE Assisti, Signore, il tuo popolo che hai colmato della grazia di questi santi misteri, e fa che passi dalla decadenza del peccato alla pienezza della vita nuova. Per Cristo nostro Signore.

Dettagli

EPIFANIA DEL SIGNORE Liturgia del 5 e 6 gennaio

EPIFANIA DEL SIGNORE Liturgia del 5 e 6 gennaio EPIFANIA DEL SIGNORE Liturgia del 5 e 6 gennaio Grado della Celebrazione: Solennità' Colore liturgico: Bianco INTRODUZIONE (solo giorno 6) L Epifania è la manifestazione del Cristo nella carne dell uomo

Dettagli

Il Convegno Regionale dei Gruppi del

Il Convegno Regionale dei Gruppi del E D I T O D A L L A C O N F R A T E R N I T A D E L S A N T I S S I M O S A C R A M E N T O DI S A N T A M A R I A IN T R A S T E V E R E I miei Gruppi di Preghiera di Roma e del Lazio A N N O V I I I

Dettagli

DIRETTORIO SULLE COMUNICAZIONI SOCIALI NELLA MISSIONE DELLA CHIESA MESSAGGIO DEL SANTO PADRE BENEDETTO XVI PER LA XLVI GIORNATA MONDIALE

DIRETTORIO SULLE COMUNICAZIONI SOCIALI NELLA MISSIONE DELLA CHIESA MESSAGGIO DEL SANTO PADRE BENEDETTO XVI PER LA XLVI GIORNATA MONDIALE E PROPRIO NECESSARIO UN SITO PARROCCHIALE? DIRETTORIO SULLE COMUNICAZIONI SOCIALI NELLA MISSIONE DELLA CHIESA MESSAGGIO DEL SANTO PADRE BENEDETTO XVI PER LA XLV GIORNATA MONDIALE DELLE COMUNICAZIONI SOCIALI

Dettagli

I. Celebrazione del battesimo

I. Celebrazione del battesimo I. Celebrazione del battesimo Obiettivi Siamo al momento culminante della prima fase della pastorale pre e post battesimale. Dopo il cammino che ha coinvolto i genitori e ha interessato la comunità cristiana,

Dettagli

una profonda devozione eucaristica può aver significato fuori di una dimensione di servizio. L attualità del servizio di Allucio è altrettanto forte:

una profonda devozione eucaristica può aver significato fuori di una dimensione di servizio. L attualità del servizio di Allucio è altrettanto forte: Sant Allucio 2015 «Beato l uomo che trova grande gioia nei tuoi comandamenti» perché i comandamenti del Signore sono gioia, perché il comando del Signore è amare e la gioia più grande di ogni cuore è proprio

Dettagli

PREGARE NELL ASSEMBLEA LITURGICA CON LE FAMIGLIE NELL ANNO DELLA SPERANZA

PREGARE NELL ASSEMBLEA LITURGICA CON LE FAMIGLIE NELL ANNO DELLA SPERANZA A R C I D I O C E S I D I U D I N E Ufficio Diocesano per la Pastorale della Famiglia PREGARE NELL ASSEMBLEA LITURGICA CON LE FAMIGLIE NELL ANNO DELLA SPERANZA CRISTO NOSTRA SPERANZA (1 Tm 1,1) Anno Pastorale

Dettagli

Sono parole che volentieri riprendo con voi, sicuro che aiuteranno la nostra fede e la nostra vita anche per il futuro.

Sono parole che volentieri riprendo con voi, sicuro che aiuteranno la nostra fede e la nostra vita anche per il futuro. Ci ritroviamo in Cattedrale per celebrare la santa Messa di ringraziamento per il dono di Papa Benedetto XVI ed anche per pregare per la Chiesa chiamata, per la responsabilità dei cardinali, ad eleggere

Dettagli

(Memoria dei santi e dei martiri della vita consacrata) (Fori Imperiali, Roma 19/09/15)

(Memoria dei santi e dei martiri della vita consacrata) (Fori Imperiali, Roma 19/09/15) SIATE SANTI COME IL PADRE VOSTRO è SANTO (Mt 5, 48) (Memoria dei santi e dei martiri della vita consacrata) (Fori Imperiali, Roma 19/09/15) Ci siamo riuniti nel cuore della città di Roma per fare un pellegrinaggio,

Dettagli

GIUBILEO DELLA MISERICORDIA

GIUBILEO DELLA MISERICORDIA GIUBILEO DELLA MISERICORDIA INIZIO DELL ANNO GIUBILARE NELLE COMUNITÀ PARROCCHIALI 13 dicembre 2015 Terza Domenica di Avvento 1 Nella terza domenica di Avvento, detta Gaudete, in ogni chiesa cattedrale

Dettagli

Ai Cristiani dell Arcidiocesi di Lucca. Lettera per indicare il cammino pastorale Anno 2012-2013

Ai Cristiani dell Arcidiocesi di Lucca. Lettera per indicare il cammino pastorale Anno 2012-2013 Ai Cristiani dell Arcidiocesi di Lucca Lettera per indicare il cammino pastorale Anno 2012-2013 Per voi sono Vescovo con Voi sono cristiano (S. Agostino) Parti della Lettera Prima Parte: CHIESA di LUCCA

Dettagli

Ogni gruppo, partendo dalla 1a elementare fino alle Medie, presenta un segno ed il motivo del ringraziamento (vedi allegato)

Ogni gruppo, partendo dalla 1a elementare fino alle Medie, presenta un segno ed il motivo del ringraziamento (vedi allegato) Conclusione dell anno catechistico Elementari e Medie Venerdì 30 maggio 2014 FESTA DEL GRAZIE Saluto e accoglienza (don Giancarlo) Canto: Alleluia, la nostra festa Presentazione dell incontro (Roberta)

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO SASSUOLO 2 NORD Via Zanella, 7 41049 Sassuolo (Mo) PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA CLASSI 1^ 2^ 3^ 4^ 5^

ISTITUTO COMPRENSIVO SASSUOLO 2 NORD Via Zanella, 7 41049 Sassuolo (Mo) PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA CLASSI 1^ 2^ 3^ 4^ 5^ Via Zanella, 7 41049 Sassuolo (Mo) PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA CLASSI 1^ 2^ 3^ 4^ 5^ ANNO SCOLASTICO 2015/2016 www.ic2sassuolonord.gov.it CURRICOLO IRC 6 11 anni Diocesi di Reggio Emilia

Dettagli