Copyright Esselibri S.p.A.

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Copyright Esselibri S.p.A."

Transcript

1 CAPITOLO NONO CONTRATTI DI ASSICURAZIONE Sommario: 1. L impresa di assicurazione Il contratto di assicurazione L assicurazione contro i danni L assicurazione sulla vita La riassicurazione L assicurazione obbligatoria della responsabilità civile. 1. L IMPRESA DI ASSICURAZIONE L impresa di assicurazione è un impresa commerciale (art. 2195, n. 4, c.c.) la cui attività consiste nell assunzione, contro un corrispettivo o «premio», di un determinato rischio legato al verificarsi di un evento dannoso o «sinistro». Con l approvazione del D.Lgs. 7 settembre 2005, n. 209, è stato varato il Codice delle assicurazioni private, entrato in vigore a partire dal 1 gennaio 2006 (tranne che per le materie per le quali sono previste le disposizioni di attuazione, che dovranno essere emanate entro 24 mesi da tale termine). Il provvedimento citato costituisce testo unico di riordino di tutta la disciplina del settore assicurativo, accorpando e rivisitando, con molte novità, le oltre norme che hanno regolato in passato la materia. In particolare l art. 354 del D.Lgs. 209/2005 elenca le norme espressamente abrogate, specificando, però, che i contratti già conclusi alla data di entrata in vigore del Codice stesso restano regolati dalle norme anteriori. L assicuratore deve essere un imprenditore d assicurazione espressamente autorizzato. Le imprese assicurative che possono esercitare la loro attività in Italia sono: imprese assicurative nazionali, aventi cioè sede legale in Italia; imprese assicurative comunitarie, cioè con sede legale in un Paese membro dell Unione Europea o in uno Stato aderente allo Spazio economico europeo; imprese assicurative extracomunitarie, cioè con sede legale in uno Stato non appartenente all Unione europea o non aderente allo Spazio economico europeo. L art. 354 del D.Lgs. n. 209/2005 sancisce l abrogazione del D.Lgs. n. 174/1995 e del D.Lgs. n. 175/1995, disciplinanti le condizioni di accesso all attività assicurativa, le condizioni di esercizio e i requisiti che le imprese dovevano possedere per esercitare l attività di cui si discorre. Attualmente ai sensi degli artt. 13 e ss. del D.Lgs. n. 209/2005, l ISVAP autorizza all esercizio dell attività assicurativa le imprese che posseggano i requisiti previsti dall art. 14 del decreto citato.

2 Tra questi, ad esempio, è richiesto che: Capitolo Nono: Contratti di assicurazione sia adottata la forma di società per azioni, di società cooperativa o di società di mutua assicurazione le cui quote di partecipazione siano rappresentate da azioni, nonché nella forma di società europea; il capitale, o il fondo di garanzia, interamente versato sia di ammontare non inferiore al minimo determinato da regolamento dell ISVAP, in misura compresa fra cinque milioni di euro ed un milione e cinquecentomila euro, e sia costituito esclusivamente da conferimenti in denaro; i titolari di partecipazioni rilevanti e i soggetti che svolgono funzioni di amministrazione, direzione e controllo siano in possesso dei requisiti di onorabilità, professionalità ed indipendenza stabiliti con regolamento del Ministro delle attività produttive. 2. IL CONTRATTO DI ASSICURAZIONE L assicurazione è il contratto con il quale una parte (assicuratore), verso pagamento di una somma, detta premio, si obbliga a rivalere l assicurato, entro i limiti convenuti, del danno ad esso prodotto da un sinistro (assicurazione contro i danni) ovvero a pagare un capitale o una rendita al verificarsi di un evento attinente alla vita umana (assicurazione sulla vita) (art c.c.). L assicuratore, in sostanza, assume un rischio di altri, ossia dell assicurato: pertanto si verifica uno spostamento del rischio da un soggetto ad un altro. I due rami di assicurazione, però, restano pur sempre differenziati in quanto: quello contro i danni è caratterizzato dalla natura strettamente indennitaria, ispirata cioè al rigido principio per cui le somme pagate dall assicuratore non debbono in alcun modo superare il danno cagionato dal sinistro; quello sulla vita non ha, invece, carattere indennitario, bensì previdenziale e di capitalizzazione. Assicurazioni obbligatorie e sociali In determinate situazioni, la legge prevede l obbligo legale a contrarre l assicurazione; si hanno così: da un lato, le assicurazioni obbligatorie (es.: sugli infortuni sul lavoro o contro la responsabilità civile conseguente a sinistri automobilistici); dall altro lato, le assicurazioni automatiche o sociali (es.: contro le malattie, l invalidità e la vecchiaia). Soggetti del contratto di assicurazione assicurazione: 71 Sono soggetti del contratto di l assicuratore, cioè colui che si obbliga al pagamento se e quando l evento incerto dedotto in contratto si verificherà;

3 72 Parte Prima: I principali contratti commerciali l assicurato, cioè colui che si impegna a versare il «premio» e che, nelle assicurazioni contro i danni, è il titolare dell interesse esposto al rischio mentre, nell assicurazione sulla vita, è la persona dalla cui morte o spravvivenza deriva l obbligo dell assicuratore di pagare la somma assicurata; il beneficiario, ossia la persona, eventualmente diversa dall assicurato, alla quale deve essere pagata la indennità al verificarsi del sinistro. Il rischio Causa del contratto di assicurazione è il trasferimento di un rischio dalla sfera degli assicurati all assicuratore (contratto aleatorio). Il rischio, inteso come possibilità che un determinato evento dannoso si verifichi nel futuro, costituisce un elemento essenziale del contratto: la sua inesistenza è causa di nullità dello stesso (art c.c.), la sua cessazione è causa di scioglimento (art c.c.), la sua inesatta conoscenza da parte dell assicuratore costituisce causa di annullamento (art c.c.) o di risoluzione o di rettifica (art c.c.). Una diminuzione o un aggravamento del rischio non possono non avere influenza sul destino del rapporto, e il legislatore ne disciplina gli effetti, prevedendo una modificazione della misura del premio e conferendo all assicuratore la facoltà di recedere dal contratto (artt c.c.). Il premio Il premio altro elemento essenziale del contratto è l oggetto della prestazione e costituisce il corrispettivo dovuto all assicuratore; consiste in una somma di danaro, che si determina in funzione di due elementi: il premio netto, che corrisponde all equivalente matematico del rischio; il caricamento, costituito dalle spese e dall utile dell assicuratore. Il premio, di regola, è pagato anticipatamente: in unica soluzione o in rate periodiche. Se non viene pagato alle scadenze convenute, la legge prevede un periodo di tolleranza (15 giorni per l assicurazione danni, 20 giorni per l assicurazione vita) entro il quale l assicuratore, se l evento si verifica, è tenuto egualmente al pagamento della somma stabilita in contratto. La polizza Il contratto di assicurazione deve essere provato per iscritto; esso è, di regola, un contratto per adesione, concluso mediante la sottoscrizione dei moduli predisposti dall assicuratore. Il documento in cui il contratto è consacrato si chiama polizza: essa può essere nominativa ovvero all ordine o al portatore: in tal caso essa costituisce un «titolo improprio» ed il suo trasferimento comporta la cessione del

4 Capitolo Nono: Contratti di assicurazione credito che vi è contenuto nei confronti dell assicuratore (art. 1889, 1º comma, c.c.). Dichiarazioni inesatte o reticenti L assicuratore deve essere posto in condizione di apprezzare il rischio, per decidere circa l opportunità di concludere il contratto o l ammontare del premio da chiedere. Spesso però egli non può procurarsi le notizie necessarie per tale apprezzamento e deve rimettersi alla lealtà dell altro contraente; per questo il legislatore gli ha accordato una particolare protezione: annullabilità del contratto, se le dichiarazioni inesatte o reticenti dipendono da dolo o colpa grave; facoltà di recesso dal contratto, negli altri casi, da esercitarsi nei tre mesi dall avvenuta conoscenza; se prima di tale data si verifica il sinistro, l assicuratore potrà ridurre proporzionalmente il premio convenuto. 3. L ASSICURAZIONE CONTRO I DANNI Alle assicurazioni contro i danni si applica il c.d. principio indennitario, per effetto del quale l indennizzo dovuto dall assicuratore non può mai superare l entità del danno sofferto dall assicurato. L assicurazione è regolata dal legislatore come mezzo di conservazione del patrimonio, e non può, quindi, diventare fonte di arricchimento o di speculazione. Pertanto: il danno risarcibile è soltanto il danno emergente; la eventuale assicurazione del «profitto sperato» è ammessa, ma deve formare oggetto di una espressa pattuizione (art c.c.); l assicurazione non deve stipularsi per una somma eccedente il valore reale della cosa assicurata; il valore delle cose perite o danneggiate va determinato con riferimento al momento del sinistro; soltanto per i prodotti del suolo il danno si determina con riferimento al valore che i prodotti avrebbero avuto al tempo della maturazione o della ordinaria raccolta. Sinistro e risarcimento Entro tre giorni dal sinistro (o dalla conoscenza di esso) l assicurato deve darne avviso all assicuratore; egli, inoltre, deve fare quanto è possibile per evitare o diminuire il danno. Le spese comunque fatte a tale scopo sono poste a carico dell assicuratore anche se superano la somma assicurata ed anche se lo scopo non si raggiunge. 73

5 74 Parte Prima: I principali contratti commerciali In caso di inadempimento degli obblighi di avviso e di salvataggio: se tale inadempimento è doloso, l assicurato perde il diritto all indennità; se è colposo, l assicuratore ha diritto di ridurre l indennità in ragione del pregiudizio sofferto. In conseguenza del carattere strettamente indennitario dell assicurazione contro i danni, quando l assicuratore ha pagato l indennità viene surrogato, fino alla concorrenza dell ammontare di essa, nei diritti dell assicurato verso i terzi responsabili. Inoltre, l assicurato, che abbia conseguito dall assicuratore il risarcimento, non può ottenerlo una seconda volta dal terzo responsabile. 4. L ASSICURAZIONE SULLA VITA L assicurazione sulla vita assolve funzioni di previdenza e non ha carattere indennitario. Con il contratto di assicurazione l assicurato, attraverso il pagamento di un premio, mira a procurarsi una somma o una rendita in relazione ad un evento della vita umana. Allorché l evento previsto si verifica, l assicuratore deve pagare la somma pattuita contrattualmente e l avente diritto non deve fornire alcuna prova di aver subìto un danno. Forme di assicurazione sulla vita distinguersi in: Le assicurazioni sulla vita possono assicurazioni per il caso di morte, in cui l assicuratore si obbliga a pagare una somma alla morte dell assicurato, oppure ad un epoca prestabilita, cessando però il pagamento del premio con la morte dell assicurato; assicurazione per il caso di vita, in cui l assicuratore si obbliga a pagare un capitale o una rendita ad un epoca fissa nel caso che l assicurato sia ancora in vita; assicurazione mista, in cui l assicuratore pagherà il capitale alla morte dell assicurato, o ad epoca fissa, se a tale data l assicurato sia ancora in vita. Si noti che l assicurazione può anche essere contratta sulla vita di un terzo (coniuge, socio etc.). Per evitare, però, che una tale forma di assicurazione costituisca un incentivo all omicidio (per lucrare l indennità), è obbligatorio il consenso della persona sulla cui vita l assicurazione è stipulata (art c.c.).

6 Capitolo Nono: Contratti di assicurazione Assicurazione sulla vita a favore di un terzo È valida e frequente l assicurazione sulla vita a favore di un terzo: le parti stabiliscono che, alla morte dell assicurato, l indennità sia attribuita ad un terzo, designato dalla persona che contrae l assicurazione (beneficiario). La designazione del beneficiario non ha effetto qualora questi attenti alla vita dell assicurato (art c.c.). Obblighi delle parti L obbligazione principale dell assicurato consiste nel pagamento del premio. In caso di mancato pagamento, dopo un termine di tolleranza, l assicurazione cessa di produrre i suoi effetti ed il rischio non è più coperto. Comunque le polizze prevedono, quando il pagamento del premio è avvenuto per un certo tempo regolarmente, che l assicurato possa: riscattare la polizza, cioè sospendere il pagamento del premio ed ottenere dall assicuratore il pagamento immediato di una somma commisurata ai premi versati; ridurre la polizza, cioè limitare il valore assicurato in relazione ai premi già pagati. Cosa si intende per assicurazione infortuni? Una forma particolare di assicurazione sulla persona è la c.d. assicurazione infortuni, destinata a coprire i danni derivanti alla persona da incendi, infortuni etc. Questa assicurazione garantisce il pagamento di somme determinate al verificarsi di un infortunio che cagioni una invalidità permanente, una inabilità temporanea o la morte. Infortunio è l evento dovuto a causa fortuita, violenta ed esterna, tale da produrre all assicurato lesioni personali. L assicurazione per gli infortuni da lavoro rientra tra le assicurazioni sociali ed è assunta dallo Stato a mezzo di un apposito ente pubblico. L assicurazione privata contro gli infortuni, oltre che coesistere con quella sociale, è destinata normalmente a coprire tutti gli infortuni diversi da quelli coperti dalla assicurazione sociale, ovvero è destinata a coloro, come i liberi professionisti, che non beneficiano di assicurazione sociale. 5. LA RIASSICURAZIONE Con questo contratto l impresa assicuratrice (riassicurato), mediante pagamento di un premio, copre presso altra impresa (riassicuratore) il rischio assunto nei confronti dei suoi assicurati, con la conseguenza che, al verificarsi dell evento assicurato per questi ultimi, l assicuratore riassicurato corrisponderà loro la somma pattuita, ma avrà diritto di ottenerne il rimborso dall impresa riassicuratrice, nei limiti della somma riassicurata. 75

7 76 Parte Prima: I principali contratti commerciali 6. L ASSICURAZIONE OBBLIGATORIA DELLA RESPONSABI- LITÀ CIVILE L assicurazione di responsabilità civile è contratta «al fine di tener indenne l assicurato di quanto è tenuto a pagare ad un terzo in conseguenza di un fatto dannoso accaduto, durante il tempo dell assicurazione, nello svolgimento dell attività prevista dal contratto». Il legislatore italiano, allo scopo di garantire la tutela per i danni cagionati dalla circolazione dei veicoli a motore e dei natanti, ha sancito (con la L , n. 990) l obbligatorietà dell assicurazione della responsabilità civile derivante dalla circolazione dei suddetti mezzi. L assicurazione obbligatoria per i danni derivanti dalla circolazione di veicoli a motore e natanti è attualmente disciplinata dal D.Lgs. 7 settembre 2005, n. 209 che ha abrogato la L. 990/1969. Disciplina Ai sensi del Codice delle assicurazioni (artt. 122 e 123), sono obbligati all assicurazione per la responsabilità civile: i veicoli a motore senza guida di rotaie, compresi filoveicoli e rimorchi, i ciclomotori e le macchine agricole; i natanti adibiti a diporto destinati a navigare in acque ad uso pubblico o equiparate, se muniti di motore, indipendentemente dalla stazza: per questi è obbligatoria l assicurazione per i danni alla persona; i natanti adibiti ad uso privato diverso dal diporto o ad uso pubblico, di stazza lorda inferiore alle 25 tonnellate muniti di motore inamovibile superiore a 3 cavalli fiscali; i motori amovibili, di qualsiasi potenza e indipendentemente dall unità cui vengono applicati (risulterà assicurato il natante sul quale è di volta in volta collocato il motore). Il risarcimento del danno e l azione diretta verso l assicuratore La legislazione speciale attribuisce al danneggiato un opportunità in più rispetto al diritto comune: egli, invero, può pretendere di essere risarcito oltre che da ciascuno dei soggetti responsabili a norma dell art c.c. anche dall assicuratore. È l art. 144 del D.Lgs , n. 209 che prevede l azione diretta del danneggiato nei confronti dell assicuratore, entro i limiti delle somme per le quali è stata stipulata l assicurazione (anche se superiori ai massimali obbligatori).

8 Capitolo Nono: Contratti di assicurazione L assicuratore non può opporre al danneggiato, che agisce direttamente nei suoi confronti, eccezioni derivanti dal contratto, né clausole che prevedano l eventuale contributo dell assicurato al risarcimento del danno. Nel giudizio promosso contro l assicuratore, deve essere chiamato anche il responsabile del danno (è questo un caso di litisconsorzio necessario). L azione diretta si prescrive in due anni (art. 144, D.Lgs. 209/2005; art c.c.). L indennizzo diretto L indennizzo diretto, disciplinato dall art. 149 del D.Lgs. 209/2005, rappresenta sicuramente la norma di maggiore portata innovativa. La norma citata prevede, infatti, che in caso di sinistro tra due veicoli (è quindi escluso il ricorso alla procedura nel caso di pluralità di veicoli coinvolti), entrambi identificati ed assicurati, ove siano derivati danni ai veicoli ovvero ai conducenti, i danneggiati debbano rivolgere la loro richiesta non già all assicuratore del veicolo antagonista, come di norma accadeva nel sistema anteriore, ma alla propria impresa di assicurazione. Quanto alla tipologia dei danni, la norma si estende, senza limiti quantitativi, ai danni al veicolo ed ai danni alle cose di proprietà dell assicurato o del conducente (se trasportate a bordo), ed ai danni alla persona del conducente non responsabile, ma nei limiti di cui all art. 139 (cd. lesioni di lieve entità). Il Fondo di garanzia Nel caso in cui il sinistro sia stato cagionato da un veicolo o natante non identificato ovvero non assicurato oppure assicurato con società la quale, al momento del sinistro, si trovi in stato di liquidazione coatta amministrativa, tenuto al risarcimento dei danni è un apposito «Fondo di garanzia per le vittime della strada». A tali ipotesi, già previste dalla normativa precedente, il Codice delle assicurazioni ne ha aggiunta una ulteriore. Infatti, in caso di danni provocati dalla circolazione di un veicolo prohibente domino, ove il proprietario abbia denunziato il fatto all autorità di pubblica sicurezza, viene meno la copertura assicurativa, realizzandosi di fatto una situazione in tutto simile a quella che è prevista per l ipotesi di veicolo sprovvisto di copertura assicurativa. Pertanto, se sotto la vigenza dell abrogato art. 1 della legge n. 990/1969 l assicurazione copriva i soggetti danneggiati, sebbene il veicolo circolasse contro la volontà del proprietario, la scelta fatta dal legislatore del 2005 è quella di escludere l operatività del contratto, assicurando però il ristoro delle vittime tramite l intervento del Fondo di garanzia. Il legislatore ha individuato i soggetti beneficiari dell intervento del Fondo, oltre che nei terzi non trasportati o trasportati contro la loro volontà, 77

9 78 Parte Prima: I principali contratti commerciali anche nei soggetti trasportati volontariamente, ma senza la consapevolezza della illegalità della circolazione. Il Fondo costituisce un patrimonio autonomo; esso è alimentato da un contributo a carico delle imprese che esercitano l assicurazione della responsabilità autoveicoli, in una misura che viene stabilita dall autorità amministrativa. Glossario Contratto aleatorio: è quel contratto nel quale le parti non hanno certezze sui reciproci sacrifici; si ha quando l esistenza o l entità della prestazione dipende da un evento causale che può volgere il vantaggio del contratto verso una parte o piuttosto verso l altra. Liquidazione coatta amministrativa: speciale procedura concorsuale, a carattere liquidatorio, prevista dalla legge fallimentare per particolari categorie di imprese, il cui dissesto economico ha notevoli ripercussioni sociali, o perché lo Stato vi è direttamente impegnato, o per gli interessi che esse coinvolgono. Litisconsorzio necessario: il litisconsorzio è una situazione che si verifica nel processo civile quando sono presenti più attori o più convenuti. In particolare il litisconsorzio necessario (art. 102 c.p.c.) implica che in determinati casi il processo deve necessariamente svolgersi fra più parti, perché altrimenti la sentenza sarebbe inefficace per tutte (per es. la domanda di scioglimento di una comunione presuppone la presenza in causa di tutti i comproprietari). Ne deriva che queste devono agire o essere convenute nello stesso processo. Se questo è promosso da alcune o contro alcune soltanto di esse, il giudice ordina l integrazione del contraddittorio entro un termine perentorio (art. 102 c.p.c.). All integrazione si procede a cura della parte interessata.

16 Lezione CONTRATTO DI ASSICURAZIONE

16 Lezione CONTRATTO DI ASSICURAZIONE L'assicurazione è il contratto con il quale l'assicuratore, verso pagamento di un premio, si obbliga a rivalere l'assicurato, entro i limiti convenuti, del danno ad esso prodotto da un sinistro ovvero

Dettagli

POLIZZA NAUTICA. per l assicurazione di unità da diporto

POLIZZA NAUTICA. per l assicurazione di unità da diporto POLIZZA NAUTICA per l assicurazione di unità da diporto Condizioni di Assicurazione Sommario 1 Definizioni 2 Condizioni Generali di Assicurazione valide per tutte le garanzie 3 Garanzie: Responsabilità

Dettagli

INDICE SOMMARIO GLI ARTT. 1904-1918 DEL CODICE CIVILE E LE ASSICURAZIONI CONTRO I DANNI.

INDICE SOMMARIO GLI ARTT. 1904-1918 DEL CODICE CIVILE E LE ASSICURAZIONI CONTRO I DANNI. INDICE SOMMARIO GLI ARTT. 1904-1918 DEL CODICE CIVILE E LE ASSICURAZIONI CONTRO I DANNI. 1. Le assicurazioni contro i danni. L interpretazione degli articoli 1904-1918 del Codice civile mediante il criterio

Dettagli

INDICE INTRODUZIONE CAPITOLO I

INDICE INTRODUZIONE CAPITOLO I Prefazione alla nona edizione........................... Prefazione alla ottava edizione.......................... Prefazione alla settima edizione.......................... Prefazione alla sesta edizione...........................

Dettagli

INDICE. Prefazione alla decima edizione... Abbreviazioni... INTRODUZIONE CAPITOLO I

INDICE. Prefazione alla decima edizione... Abbreviazioni... INTRODUZIONE CAPITOLO I INDICE Prefazione alla decima edizione.......................... Abbreviazioni.................................... V VII INTRODUZIONE CAPITOLO I A. L ASSICURAZIONE COME OPERAZIONE ECONOMICA...............

Dettagli

UDA. Assicurazioni e contratto assicurativo: schema riassuntivo. Il concetto di assicurazione e gli eventi assicurabili

UDA. Assicurazioni e contratto assicurativo: schema riassuntivo. Il concetto di assicurazione e gli eventi assicurabili Assicurazioni e contratto assicurativo: schema riassuntivo Il concetto di assicurazione e gli eventi assicurabili La percezione dei rischi e i bisogni assicurativi i principi generali che regolano l assicurazione

Dettagli

CONTRATTO DI ASSICURAZIONE RESPONSABILITÀ CIVILE

CONTRATTO DI ASSICURAZIONE RESPONSABILITÀ CIVILE CONTRATTO DI ASSICURAZIONE RESPONSABILITÀ CIVILE PRODOTTO RC Vita Privata in convenzione con la BANCA VERONESE CREDITO COOPERATIVO DI CONCAMARISE Società Cooperativa Il presente fascicolo informativo contenente

Dettagli

ROMA, 12 GIUGNO 2014. Gli intermediari iscritti nella sezione B del RUI

ROMA, 12 GIUGNO 2014. Gli intermediari iscritti nella sezione B del RUI ROMA, 12 GIUGNO 2014 1. I reclami concernenti l accertamento dell osservanza delle disposizioni del decreto legislativo 5 dicembre 2005, n. 252 disciplinanti la trasparenza e le modalità di offerta al

Dettagli

Il Contratto di Assicurazione

Il Contratto di Assicurazione Il Contratto di Assicurazione Concas Alessandra Il Contratto di Assicurazione, è un contratto mediante il quale una parte, che prende il nome di assicurato, versa all'altra parte, che prende il nome di

Dettagli

ARISCOM COMPAGNIA DI ASSICURAZIONI S.p.A. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE Resp. Civile Professionale Patrocinatore Stragiudiziale Accordo ANEIS

ARISCOM COMPAGNIA DI ASSICURAZIONI S.p.A. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE Resp. Civile Professionale Patrocinatore Stragiudiziale Accordo ANEIS ARISCOM COMPAGNIA DI ASSICURAZIONI S.p.A. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE Resp. Civile Professionale Patrocinatore Stragiudiziale Accordo ANEIS Il presente Fascicolo Informativo contenente la Nota Informativa,

Dettagli

INDICE-SOMMARIO. Introduzione pag. 1

INDICE-SOMMARIO. Introduzione pag. 1 INDICE-SOMMARIO Introduzione pag. 1 Capitolo I LE ASSICURAZIONI CONTRO I DANNI 1. L assicurazione contro i danni: fondamenti funzionali.» 11 1.1. La genesi dell assicurazione contro i danni e l evoluzione

Dettagli

Inabilità temporanea totale al lavoro dell assicurato

Inabilità temporanea totale al lavoro dell assicurato UD4 UD4 Lesione degli interessi e protezione del credito L interesse comune di di portare a termine il il rimborso dei canoni di di leasing può subire una lesione nel caso in in cui l utilizzatore non

Dettagli

POLIZZA RC FAMIGLIA INDICE DICHIARAZIONI DEL CONTRAENTE O ASSICURATO 2 DEFINIZIONI 2 CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE 3

POLIZZA RC FAMIGLIA INDICE DICHIARAZIONI DEL CONTRAENTE O ASSICURATO 2 DEFINIZIONI 2 CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE 3 POLIZZA RC FAMIGLIA INDICE DICHIARAZIONI DEL CONTRAENTE O ASSICURATO 2 DEFINIZIONI 2 CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE 3 NORME CHE REGOLANO L'ASSICURAZIONE IN GENERALE 5 Il presente fascicolo è redatto

Dettagli

del contratto assicurativo

del contratto assicurativo Le basi giuridiche del contratto assicurativo Il contratto di assicurazione in generale Le vicende del contratto di assicurazione. 1 Esercitazione Obiettivo: conoscere i termini del contratto Attività:

Dettagli

Bisogn0 di gestione dei rischi puri. Assicurazione previdenza

Bisogn0 di gestione dei rischi puri. Assicurazione previdenza Bisogn0 di gestione dei rischi puri Assicurazione previdenza Bisogni e prodotti BISOGNI PRODOTTI Assicurazione (unità in surplus) Previdenza (unità in surplus) Assicurazione (unità in deficit) Polizze

Dettagli

CONTRATTO DI ASSICURAZIONE DI RESPONSABILITÀ CIVILE

CONTRATTO DI ASSICURAZIONE DI RESPONSABILITÀ CIVILE CONTRATTO DI ASSICURAZIONE DI RESPONSABILITÀ CIVILE LIGURIA PROTEGGE Il presente Fascicolo Informativo contenente a) Nota Informativa b) Condizioni di assicurazione deve essere consegnato al contraente

Dettagli

Essenziale. Nota Informativa. Aviva Italia S.p.A. Gruppo Aviva

Essenziale. Nota Informativa. Aviva Italia S.p.A. Gruppo Aviva Essenziale Nota Informativa Aviva Italia S.p.A. Gruppo Aviva NOTA INFORMATIVA La presente Nota Informativa è redatta secondo lo schema predisposto dall ISVAP ma il suo contenuto non è soggetto alla preventiva

Dettagli

REGOLAMENTO N. 29 DEL 16 MARZO 2009. L ISVAP (Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private e di interesse collettivo)

REGOLAMENTO N. 29 DEL 16 MARZO 2009. L ISVAP (Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private e di interesse collettivo) REGOLAMENTO N. 29 DEL 16 MARZO 2009 REGOLAMENTO CONCERNENTE LE ISTRUZIONI APPLICATIVE SULLA CLASSIFICAZIONE DEI RISCHI ALL INTERNO DEI RAMI DI ASSICURAZIONE AI SENSI DELL ARTICOLO 2 DEL DECRETO LEGISLATIVO

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Abbreviazioni delle Riviste e delle Enciclopedie... Pag. XI Introduzione...» 1

INDICE SOMMARIO. Abbreviazioni delle Riviste e delle Enciclopedie... Pag. XI Introduzione...» 1 INDICE SOMMARIO Abbreviazioni delle Riviste e delle Enciclopedie... Pag. XI Introduzione...» 1 Capitolo I L ASSICURAZIONE FRA DIRITTO NAZIONALE E DIRITTO COMUNITARIO 1. Le fonti... Pag. 3 2. Assicurazione

Dettagli

Consorzio Granterre Società Cooperativa Agricola Via Polonia 30/33 41100 Modena TEL. 059-31.21.62 FAX 059-45.04.41

Consorzio Granterre Società Cooperativa Agricola Via Polonia 30/33 41100 Modena TEL. 059-31.21.62 FAX 059-45.04.41 REGOLAMENTO PER LA RACCOLTA DEL PRESTITO SOCIALE Consorzio Granterre Società Cooperativa Agricola Via Polonia 30/33 41100 Modena TEL. 059-31.21.62 FAX 059-45.04.41 www.granterre.it Art. 1 Il presente Regolamento

Dettagli

NOTA INFORMATIVA. Contratto di Assicurazione malattia/invalidità permanente da malattia

NOTA INFORMATIVA. Contratto di Assicurazione malattia/invalidità permanente da malattia Contratto di Assicurazione malattia/invalidità permanente da malattia Invalidità permanente da malattia/mod. X0420.0 Edizione 11/2007 Assicurazione malattia/ipm La presente Nota Informativa è redatta secondo

Dettagli

Indice corso Agenti e Broker

Indice corso Agenti e Broker Indice corso Agenti e Broker 1. L evoluzione storica e normativa delle assicurazioni - Premessa - Fonti del diritto di assicurazione: i connotati e i problemi peculiari della disciplina di settore - Il

Dettagli

NORME TARIFFARIE PER LA GARANZIA DELLA RESPONSABILITA CIVILE OBBLIGATORIA

NORME TARIFFARIE PER LA GARANZIA DELLA RESPONSABILITA CIVILE OBBLIGATORIA Area Tecnica RAMI AUTO NORME TARIFFARIE in vigore dal 01/04/2013 NORME TARIFFARIE PER LA GARANZIA DELLA RESPONSABILITA CIVILE OBBLIGATORIA ---------------------------------------- NATANTI, IMBARCAZIONI,

Dettagli

LA SURROGA DELL ASSICURATORE

LA SURROGA DELL ASSICURATORE LA SURROGA DELL ASSICURATORE L ASSICURATORE CHE HA PAGATO L INDENNITÀ È SURROGATO, FINO ALLA CONCORRENZA DELL AMMONTARE DI ESSA NEI DIRITTI DELL ASSICURATO VERSO I TERZI RESPONSABILI. (Art. 1916 C.C.)

Dettagli

del 27/02/2007 n. 184

del 27/02/2007 n. 184 D E T E RMINAZI ONE DEL DIRIGENTE del 27/02/2007 n. 184 I X S E T T O R E T u t e l a d e l l A m b i e n t e Oggetto: Approvazione schemi per la stipulazione delle garanzie finanziarie relative alle attività

Dettagli

Fascicolo Informativo Ed. 12/2010

Fascicolo Informativo Ed. 12/2010 Fascicolo Informativo Ed. 12/2010 Contratto di Assicurazione contro gli Infortuni Il presente Fascicolo informativo, contenente: 1. Nota Informativa al Contraente comprensiva del Glossario; 2. Condizioni

Dettagli

Agevolazioni al trasferimento del portafoglio e del personale delle imprese di assicurazione poste in liquidazione coatta amministrativa

Agevolazioni al trasferimento del portafoglio e del personale delle imprese di assicurazione poste in liquidazione coatta amministrativa D.L. 26 settembre 1978, n. 576 convertito, con modificazioni, nella L. 24 novembre 1978, n. 738 (G.U. 28 settembre 1978, n. 272; G.U. 25 novembre 1978, n. 330) Agevolazioni al trasferimento del portafoglio

Dettagli

Condizioni di assicurazione

Condizioni di assicurazione Mod. 5251 RCA - Ed. 08/14 Autovetture Condizioni di assicurazione 1 di 96 2 di 96 1.1 DECORRENZA DELLA GARANZIA E PAGAMENTO DEL PREMIO L assicurazione ha effetto dal giorno e dall ora indicati in polizza

Dettagli

Agente intermediario che agisce in nome o per conto di una o più imprese di assicurazione

Agente intermediario che agisce in nome o per conto di una o più imprese di assicurazione GLOSSARIO DEI TERMINI ASSICURATIVI Agente intermediario che agisce in nome o per conto di una o più imprese di assicurazione Aspettativa periodo di tempo che intercorre tra la data di stipulazione della

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE ASSICURAZIONE INFORTUNI SINDACO E CONSIGLIO

CAPITOLATO SPECIALE ASSICURAZIONE INFORTUNI SINDACO E CONSIGLIO CAPITOLATO SPECIALE ASSICURAZIONE INFORTUNI SINDACO E CONSIGLIO ENTE CONTRAENTE: COMUNE DI B I B B I E N A Decorrenza: dalle ore 24 del 30 Giugno 2010 Scadenza: alle ore 24 del 30 Giugno 2012 1 DEFINIZIONI

Dettagli

Fascicolo Informativo (ai sensi art. 30 del Regolamento n 35 del 26/05/2010)

Fascicolo Informativo (ai sensi art. 30 del Regolamento n 35 del 26/05/2010) Fascicolo Informativo (ai sensi art. 30 del Regolamento n 35 del 26/05/2010) Contratto : Decennale Postuma Il presente Fascicolo Informativo contenente la Nota Informativa e le Condizioni Generali di Assicurazione

Dettagli

ASSICURAZIONE RC PROFESSIONALE OBBLIGATORIA

ASSICURAZIONE RC PROFESSIONALE OBBLIGATORIA ASSICURAZIONE RC PROFESSIONALE OBBLIGATORIA 11 UN OBBLIGO O UN OPPORTUNITA? LINEE GUIDA PER UNA SCELTA CONSAPEVOLE Vicenza, 13 giugno 2012 AGENDA DELL INCONTRO 22 NOVITA LEGISLATIVE IL NUOVO OBBLIGO DI

Dettagli

INDICE-SOMMARIO. Premessa... Pag. XIII. INTRODUZIONE di Gastone Cottino L ASSICURAZIONE TRA PASSATO E PRESENTE

INDICE-SOMMARIO. Premessa... Pag. XIII. INTRODUZIONE di Gastone Cottino L ASSICURAZIONE TRA PASSATO E PRESENTE INDICE-SOMMARIO Premessa... Pag. XIII INTRODUZIONE di Gastone Cottino L ASSICURAZIONE TRA PASSATO E PRESENTE 1. Le origini dell assicurazione.......................... Pag. XV 2. Il nuovo volto del contratto

Dettagli

NOTA INFORMATIVA Polizza Sempre Protetti

NOTA INFORMATIVA Polizza Sempre Protetti NOTA INFORMATIVA Polizza Sempre Protetti La presente Nota Informativa è redatta secondo lo schema predisposto dall ISVAP, ma il suo contenuto non è soggetto alla preventiva approvazione dell ISVAP. Il

Dettagli

CIRCOLARE N. 303 del 2 Giugno 1997

CIRCOLARE N. 303 del 2 Giugno 1997 CIRCOLARE N. 303 del 2 Giugno 1997 OGGETTO: art. 123 del decreto legislativo n. 175 del 17 marzo 1995: obblighi di informativa nei contratti di assicurazione diretta diversa dalla assicurazione sulla vita.

Dettagli

D.LGS. 7 SETTEMBRE 2005, N. 209 CODICE DELLE ASSICURAZIONI PRIVATE

D.LGS. 7 SETTEMBRE 2005, N. 209 CODICE DELLE ASSICURAZIONI PRIVATE INDICE Avvertenza... Elenco delle abbreviazioni.... V XVII D.LGS. 7 SETTEMBRE 2005, N. 209 CODICE DELLE ASSICURAZIONI PRIVATE PARTE PRIMA ASSICURAZIONE OBBLIGATORIA DEI VEICOLI E DEI NATANTI OBBLIGO DI

Dettagli

Via Paracelso, 14-20864 Agrate Brianza (MB) Tel. 039.6056804 - Fax 039.6899940

Via Paracelso, 14-20864 Agrate Brianza (MB) Tel. 039.6056804 - Fax 039.6899940 Via Paracelso, 14-20864 Agrate Brianza (MB) Tel. 039.6056804 - Fax 039.6899940 Filo diretto Assicurazioni S.p.A. - Via Paracelso, 14-20864 Agrate Brianza (MB) - Tel. 039.6056804 - Fax 039.6899940 - www.filodiretto.it

Dettagli

Caricamenti Carta verde Certificato di assicurazione Condizioni generali di assicurazione Constatazione amichevole di incidente Contraente

Caricamenti Carta verde Certificato di assicurazione Condizioni generali di assicurazione Constatazione amichevole di incidente Contraente Glossario A Agente di Assicurazione - Soggetto che, mettendo a disposizione del pubblico la propria competenza tecnica, svolge stabilmente in forma professionale ed autonoma l incarico di provvedere a

Dettagli

NOTA INFORMATIVA CONVENZIONE ASSICURATIVA F.I.A.I.P / ITAS ASSICURAZIONI SPA

NOTA INFORMATIVA CONVENZIONE ASSICURATIVA F.I.A.I.P / ITAS ASSICURAZIONI SPA CONVENZIONE ASSICURATIVA F.I.A.I.P / ITAS ASSICURAZIONI SPA Polizza/Responsabilità Civile Professionale Agenti di Affari in Mediazione e Agenti di Affari in Mediazione Creditizia NOTA INFORMATIVA Polizza

Dettagli

Glossario Dei Termini Previdenziali: La Previdenza Complementare

Glossario Dei Termini Previdenziali: La Previdenza Complementare Glossario Dei Termini Previdenziali: La Previdenza Complementare www.logicaprevidenziale.it A Albo (delle forme pensionistiche complementari): Elenco ufficiale tenuto dalla COVIP cui le forme pensionistiche

Dettagli

5 Condizioni Generali di Assicurazione Natanti

5 Condizioni Generali di Assicurazione Natanti 5 Condizioni Generali di Assicurazione Natanti CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE NATANTI Sommario Definizioni 1.10 Oggetto dell assicurazione 1.20 Esclusione e rivalsa 1.30 Dichiarazioni e comunicazioni

Dettagli

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE. Documento aggiornato il 28 maggio 2015

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE. Documento aggiornato il 28 maggio 2015 DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE Documento aggiornato il 28 maggio 2015 DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE Decreto Legislativo 5 dicembre 2005, n. 252 Documento aggiornato 28 maggio 2015 Via Savoia, 82-00198 Roma,

Dettagli

ASSICURAZIONE TUTELA GIUDIZIARIA DEGLI AMMINISTRATORI, DEI DIRIGENTI E DEI DIPENDENTI DEFINIZIONI

ASSICURAZIONE TUTELA GIUDIZIARIA DEGLI AMMINISTRATORI, DEI DIRIGENTI E DEI DIPENDENTI DEFINIZIONI ASSICURAZIONE TUTELA GIUDIZIARIA DEGLI AMMINISTRATORI, DEI DIRIGENTI E DEI DIPENDENTI DEFINIZIONI Nel testo che segue si intendono: - per Assicurazione : il contratto di assicurazione; - per Polizza :

Dettagli

L urto nella navigazione da diporto Inquadramento della disciplina ed aspetti applicativi

L urto nella navigazione da diporto Inquadramento della disciplina ed aspetti applicativi L urto nella navigazione da diporto Inquadramento della disciplina ed aspetti applicativi Avv. Enrico Mordiglia Studio Legale Mordiglia Genova - Milano Inquadramento normativo > Codice della nautica da

Dettagli

Contratto di Infortuni

Contratto di Infortuni Contratto di Infortuni Edizione 2012 NOTA INFORMATIVA POLIZZA INFORTUNI ISCRITTI AL SI. R. BO (Sindacato Ragionieri Commercialisti di Bologna) appartenenti alle categorie commercialisti e praticanti. La

Dettagli

PrevAer Fondo Pensione

PrevAer Fondo Pensione Pagina 1 di 5 Documento sul Regime Fiscale aggiornato al 27 marzo 2015 Regime fiscale applicabile ai lavoratori iscritti a una forma pensionistica complementare dopo il 31 dicembre 2006 e ai contributi

Dettagli

Decreto del Presidente della Repubblica 24 novembre 1970, n.973. (Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 18 maggio 1992, n. 114, S.O.

Decreto del Presidente della Repubblica 24 novembre 1970, n.973. (Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 18 maggio 1992, n. 114, S.O. Decreto del Presidente della Repubblica 24 novembre 1970, n.973 Regolamento di esecuzione della L.24 dicembre 1969, n.990, sull'assicurazione obbligatoria della responsabilità civile derivante dalla circolazione

Dettagli

A. INFORMAZIONI SULL'IMPRESA DI ASSICURAZIONE.

A. INFORMAZIONI SULL'IMPRESA DI ASSICURAZIONE. NOTA INFORMATIVA POLIZZA CONVENZIONE FIDI XXX La presente Nota Informativa è redatta secondo lo schema predisposto dall ISVAP, ma il suo contenuto non è soggetto alla preventiva approvazione dell ISVAP.

Dettagli

UD1. Le assicurazioni legate al credito

UD1. Le assicurazioni legate al credito UD1 Le assicurazioni legate al credito UD1 Le assicurazioni legate al credito Acquisto di beni e servizi Quali esigenze di tutela si legano al momento dell acquisto del bene finanziato e quali sono le

Dettagli

AutoMia Reale. 6 a 4 a. 2 a A B C D E F G H I. 26 a 30 a 34 a 36 a. 38 a. Contratto di assicurazione per la tutela nella circolazione e nei viaggi

AutoMia Reale. 6 a 4 a. 2 a A B C D E F G H I. 26 a 30 a 34 a 36 a. 38 a. Contratto di assicurazione per la tutela nella circolazione e nei viaggi a14 a 12 10 a 8 a 6 a 4 a a a18 16 a 20 22 a A UTO M I 24 a 26 a 28 a 30 a 32 a 34 a 36 a 38 a CLASSI DI MERITO 2 a A B C L D E F G H I AUTOVETTURE AutoMia Reale Contratto di assicurazione per la tutela

Dettagli

CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE. R C Natanti

CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE. R C Natanti CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE R C Natanti Definizioni Termini assicurativi ed espressioni tecniche ai quali le Parti attribuiscono, nell ambito del presente contratto, il significato qui precisato: Assicurato:

Dettagli

CAPITOLATO DI ASSICURAZIONE PER LE SPESE LEGALI E PERITALI NORME CHE REGOLANO L ASSICURAZIONE IN GENERALE

CAPITOLATO DI ASSICURAZIONE PER LE SPESE LEGALI E PERITALI NORME CHE REGOLANO L ASSICURAZIONE IN GENERALE CAPITOLATO DI ASSICURAZIONE PER LE SPESE LEGALI E PERITALI DEFINIZIONI Nel testo che segue si intendono: per "assicurazione": il contratto di assicurazione; per "polizza": il documento che prova l'assicurazione;

Dettagli

CONTRATTO DI ASSICURAZIONE DI RESPONSABILITÀ CILIVE PROFESSIONALE

CONTRATTO DI ASSICURAZIONE DI RESPONSABILITÀ CILIVE PROFESSIONALE CONTRATTO DI ASSICURAZIONE DI RESPONSABILITÀ CILIVE PROFESSIONALE Responsabilità Civile Professionale Il presente Fascicolo Informativo contenente a) Nota Informativa b) Condizioni di assicurazione deve

Dettagli

Data ultimo aggiornamento: 07/2014

Data ultimo aggiornamento: 07/2014 TECNICA DESCRIZIONE POLIZZA CONTRATTUALE LIMITI ASSUNTIVI E PERIODI DI CDARENZA ESCLUSIONI Assicurazione a termine fisso a capitale rivalutabile a premio annuo costante. È un prodotto rivolto ad una clientela

Dettagli

per le organizzazioni di volontariato

per le organizzazioni di volontariato Le per le organizzazioni di volontariato A cura del Dott. Emidio Valeri Broker assicurativo e Consulente del C.S.V. di Teramo Prima Edizione maggio 2004 Seconda Edizione maggio 2013 Terza Edizione giugno

Dettagli

Prima della sottoscrizione del contratto leggere attentamente la Nota Informativa

Prima della sottoscrizione del contratto leggere attentamente la Nota Informativa FASCICOLO INFORMATIVO POSTUMA DECENNALE RISARCITORIA In riferimento all art.1669 Codice Civile Polizza tutti i rischi della costruzione di opere civili Il Fascicolo Informativo, contenente : a) Nota Informativa,

Dettagli

A. INFORMAZIONI RELATIVE ALL IMPRESA DI ASSICURAZIONE

A. INFORMAZIONI RELATIVE ALL IMPRESA DI ASSICURAZIONE La presente Nota Informativa è redatta secondo lo schema predisposto dall ISVAP, ma il suo contenuto non è soggetto alla preventiva approvazione dell ISVAP. Il Contraente e l Assicurato devono prendere

Dettagli

ART. 1. (Disposizioni in materia di assicurazione r.c. auto)

ART. 1. (Disposizioni in materia di assicurazione r.c. auto) SCHEMA DI DISEGNO DI LEGGE RECANTE DISPOSIZIONI IN MATERIA DI ASSICURAZIONE R.C. AUTO ART. 1 (Disposizioni in materia di assicurazione r.c. auto) 1. Al decreto legislativo 7 settembre 2005, n. 209, e successive

Dettagli

Responsabilità Civile Natanti a Motore

Responsabilità Civile Natanti a Motore Responsabilità Civile Natanti a Motore Condizioni Generali di Assicurazione L Impresa assicura, in conformità alle norme della Legge e del Regolamento, i rischi della responsabilità civile per i quali

Dettagli

SKIPPERASSICURATO. Condizioni Generali di Assicurazione relative alla Responsabilità Civile NATANTI

SKIPPERASSICURATO. Condizioni Generali di Assicurazione relative alla Responsabilità Civile NATANTI SKIPPERASSICURATO Condizioni Generali di Assicurazione relative alla Responsabilità Civile NATANTI Definizioni Nel testo che segue si intendono: per Alienazione: trasferimento a qualsiasi titolo della

Dettagli

Contratto di capitalizzazione a premio unico con rivalutazione annua del capitale

Contratto di capitalizzazione a premio unico con rivalutazione annua del capitale Alleanza Assicurazioni S.p.A. appartenente al Gruppo Generali Contratto di capitalizzazione a premio unico con rivalutazione annua del capitale Condizioni Contrattuali Regolamento Gestione interna separata

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SETTORE AVVOCATURA SERVIZIO APPALTI CONTRATTI E ASSICURAZIONI CONTRATTO DI ASSICURAZIONE PER LA R.C.A. E INFORTUNIO DEL CONDUCENTE CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO DEFINIZIONI Nel testo che segue si intendono:

Dettagli

SOCIETA MUTUA PER L AUTOGESTIONE - MAG

SOCIETA MUTUA PER L AUTOGESTIONE - MAG SOCIETA MUTUA PER L AUTOGESTIONE - MAG STATUTO ART. 1 E costituita a norma della legge 15 aprile 1886 n. 3818 una società di mutuo soccorso, denominata Società Mutua per l Autogestione - MAG. La società

Dettagli

1) SULL OPERATIVITA IN PRIMO O SECONDO RISCHIO DELLE DUE

1) SULL OPERATIVITA IN PRIMO O SECONDO RISCHIO DELLE DUE A.- POLIZZA R.C. PROFESSIONALE 1) SULL OPERATIVITA IN PRIMO O SECONDO RISCHIO DELLE DUE POLIZZE. La polizza Assicuratrice Milanese spa regolamenta il profilo in esame all art. 16 n. 2 delle condizioni

Dettagli

INDICE SOMMARIO PARTE PRIMA

INDICE SOMMARIO PARTE PRIMA INDICE SOMMARIO Prefazione........................................ 1 PARTE PRIMA TESTO DELLA LEGGE 24 DICEMBRE 1969 N. 990, come modificato dal D.L. 23 dicembre 1976 n. 857, convertito, con modificazioni,

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI POLIZZA RESPONSABILITA CIVILE A.N.U.S.C.A.

CONDIZIONI GENERALI POLIZZA RESPONSABILITA CIVILE A.N.U.S.C.A. CONDIZIONI GENERALI POLIZZA RESPONSABILITA CIVILE A.N.U.S.C.A. Art. 1 Oggetto dell Assicurazione La Società si obbliga a tenere indenne gli Assicurati,associati di A.N.U.S.C.A., di quanto questi sia tenuti

Dettagli

La previdenza complementare. I lavoratori interessati. La scelta della destinazione del trattamento di fine rapporto (Tfr o liquidazione)

La previdenza complementare. I lavoratori interessati. La scelta della destinazione del trattamento di fine rapporto (Tfr o liquidazione) La previdenza complementare La previdenza complementare ha lo scopo di pagare pensioni che si aggiungono a quelle del sistema obbligatorio, in modo da assicurare migliori condizioni di vita ai pensionati.

Dettagli

4. Cosa può essere oggetto di conferimento nella s.p.a.? Disciplina dei conferimenti in denaro e dei conferimenti di beni in natura o crediti.

4. Cosa può essere oggetto di conferimento nella s.p.a.? Disciplina dei conferimenti in denaro e dei conferimenti di beni in natura o crediti. Le società di capitali 89 anche se non iscritte, vengono ad esistenza pur assumendo la condizione di società irregolari. In particolare, la società in nome collettivo non registrata è irregolare per tutto

Dettagli

Sezione II - Condizioni particolari per il prodotto SARASAVE club. - Condizioni particolari per il prodotto SARACOVER club

Sezione II - Condizioni particolari per il prodotto SARASAVE club. - Condizioni particolari per il prodotto SARACOVER club SARA assicurazioni spa Assicuratrice ufficiale dell Automobile Club d Italia Capitale Sociale Euro 54.675.000 (i.v.) Sede e Direzione Generale 00198 Roma - Italia - Via Po n. 20 Iscrizione Tribunale Roma

Dettagli

Infortuni Viaggiare. Nota Informativa. Aviva Italia S.p.A. Gruppo Aviva

Infortuni Viaggiare. Nota Informativa. Aviva Italia S.p.A. Gruppo Aviva Infortuni Viaggiare Nota Informativa Aviva Italia S.p.A. Gruppo Aviva NOTA INFORMATIVA La presente Nota Informativa è redatta secondo lo schema predisposto dall IVASS ma il suo contenuto non è soggetto

Dettagli

Assicurazione professionale

Assicurazione professionale Assicurazione professionale dei medici-chirurghi e odontoiatri Caratteristiche per una copertura assicurativa ideale massima Caratteristiche per una copertura assicurativa ideale massima Nell analisi delle

Dettagli

La Nota Informativa non sostituisce quanto regolamentato dalle Condizioni di Assicurazione

La Nota Informativa non sostituisce quanto regolamentato dalle Condizioni di Assicurazione Pag. 1 di 5 NOTA INFORMATIVA CONTRATTO DI ASSICURAZIONE DEL RAMO CREDITO (predisposta in conformità dell art. 185 del D.Lgs. 7 settembre 2005, n. 209 - Codice delle assicurazioni private) Avvertenza La

Dettagli

Il presente Fascicolo Informativo, contenente: Nota informativa comprensiva di glossario Condizioni di Assicurazione

Il presente Fascicolo Informativo, contenente: Nota informativa comprensiva di glossario Condizioni di Assicurazione CONTRATTO DI ASSICURAZIONE A GARANZIA DI PRESTITO CONTRO CESSIONE E/O DELEGAZIONE DI PAGAMENTO DI QUOTE DELLO STIPENDIO Cessione Quinto Il presente Fascicolo Informativo, contenente: Nota informativa comprensiva

Dettagli

NOTA INFORMATIVA R.C. AUTO CICLOMOTORI/MOTOCICLI

NOTA INFORMATIVA R.C. AUTO CICLOMOTORI/MOTOCICLI NOTA INFORMATIVA R.C. AUTO CICLOMOTORI/MOTOCICLI Introduzione La presente nota informativa è redatta secondo lo schema predisposta dall ISVAP (reg. n. 35/2010), ma il suo contenuto non è soggetto alla

Dettagli

POLIZZA COLLETTIVA INFORTUNI e MALATTIA

POLIZZA COLLETTIVA INFORTUNI e MALATTIA POLIZZA COLLETTIVA INFORTUNI e MALATTIA NOTA INFORMATIVA PER I CONTRATTI DI ASSICURAZIONE INFORTUNI E MALATTIA Nota Informativa Mod. 5002002140/S ed. 2011-03 Ultimo aggiornamento 01/03/2011 Ai sensi dell

Dettagli

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 18 luglio 2006, n. 254 1

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 18 luglio 2006, n. 254 1 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 18 luglio 2006, n. 254 1 Regolamento recante disciplina del risarcimento diretto dei danni derivanti dalla circolazione stradale, a norma dell'articolo 150 del decreto

Dettagli

COMUNICAZIONE N 1/2011 FARO ASSICURAZIONI S.P.A IN LIQUIDAZIONE COATTA AMMINISTRATIVA

COMUNICAZIONE N 1/2011 FARO ASSICURAZIONI S.P.A IN LIQUIDAZIONE COATTA AMMINISTRATIVA Milano 2 agosto 2011 COMUNICAZIONE N 1/2011 FARO ASSICURAZIONI S.P.A IN LIQUIDAZIONE COATTA AMMINISTRATIVA Carissimi Associati, Vi segnaliamo che, con decreto pubblicato in data 29 luglio, il Ministro

Dettagli

SCHEDA INFORMATIVA CESSIONE DEL QUINTO DELLO STIPENDIO

SCHEDA INFORMATIVA CESSIONE DEL QUINTO DELLO STIPENDIO CHE COS È LA La Cessione del Quinto dello Stipendio è una particolare forma di prestito personale che viene rimborsata dal soggetto finanziato (Cliente) mediante la cessione pro solvendo alla Banca di

Dettagli

NOTA INFORMATIVA. Il contraente deve prendere visione delle condizioni di assicurazione prima della sottoscrizione della polizza

NOTA INFORMATIVA. Il contraente deve prendere visione delle condizioni di assicurazione prima della sottoscrizione della polizza NOTA INFORMATIVA contratto di assicurazione Novit Auto- NATANTI contratto di assicurazione di responsabilità civile per la circolazione dei natanti modello n. 1060 del 1 dicembre 2010 La presente nota

Dettagli

CARIFECap CAPITALIZZAZIONE FINANZIARIA NOTA INFORMATIVA

CARIFECap CAPITALIZZAZIONE FINANZIARIA NOTA INFORMATIVA CARIFECap CAPITALIZZAZIONE FINANZIARIA NOTA INFORMATIVA CAPITALIZZAZIONE CARIFECap NOTA INFORMATIVA 2004 Contratto di capitalizzazione finanziaria a premio unico e premi unici aggiuntivi Leggere attentamente

Dettagli

RC Natanti. Edizione 03/06. MRA - Mod. 3004. Il presente allegato forma parte integrante della polizza MRA - Mod. 3003 - Ed. 03/03

RC Natanti. Edizione 03/06. MRA - Mod. 3004. Il presente allegato forma parte integrante della polizza MRA - Mod. 3003 - Ed. 03/03 RC Natanti MRA - Mod. 3004 Edizione 03/06 Il presente allegato forma parte integrante della polizza MRA - Mod. 3003 - Ed. 03/03 INDICE DEFINIZIONI pag. 1 CONDIZIONI GENERALI pag. 2 CONDIZIONI SPECIALI

Dettagli

Il contratto di agenzia in Europa

Il contratto di agenzia in Europa Il contratto di agenzia in Europa by Cristina Rigato - Sunday, September 05, 2010 /contratto-agenzia-in-europa-2/ Premessa Tutti i Paesi che fanno parte della UE in sede di adesione si sono impegnati al

Dettagli

CIRCOLARE N. 62 /E. Roma, 31 dicembre 2003. Direzione Centrale Normativa e Contenzioso

CIRCOLARE N. 62 /E. Roma, 31 dicembre 2003. Direzione Centrale Normativa e Contenzioso CIRCOLARE N. 62 /E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 31 dicembre 2003 Oggetto: Modificazioni delle disposizioni tributarie riguardanti i contratti assicurativi stipulati con imprese non

Dettagli

R.C. PATRIMONIALE CONSULENTI E QUADRI DIRETTIVI

R.C. PATRIMONIALE CONSULENTI E QUADRI DIRETTIVI R.C. PATRIMONIALE CONSULENTI E QUADRI DIRETTIVI 1. OGGETTO DELL ASSICURAZIONE GARANZIA PERDITE PATRIMONIALI La Società si obbliga a tenere indenni gli Assicurati di quanto questi siano tenuti a pagare

Dettagli

Viaggiare. Nota Informativa. Aviva Italia S.p.A. Gruppo Aviva

Viaggiare. Nota Informativa. Aviva Italia S.p.A. Gruppo Aviva Viaggiare Nota Informativa Aviva Italia S.p.A. Gruppo Aviva NOTA INFORMATIVA La presente Nota Informativa è redatta secondo lo schema predisposto dall IVASS ma il suo contenuto non è soggetto alla preventiva

Dettagli

RISOLUZIONE N. 186/E. Direzione Centrale Normativa e Contenzioso. Roma, 25 luglio 2007

RISOLUZIONE N. 186/E. Direzione Centrale Normativa e Contenzioso. Roma, 25 luglio 2007 RISOLUZIONE N. 186/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 25 luglio 2007 OGGETTO: Trattamento fiscale applicabile alle prestazioni erogate dal fondo integrativo dell ENEL ai propri dipendenti

Dettagli

INDENNIZZO DIRETTO EX ART. 149 CODICE DELLE ASSICURAZIONI

INDENNIZZO DIRETTO EX ART. 149 CODICE DELLE ASSICURAZIONI INDENNIZZO DIRETTO EX ART. 149 CODICE DELLE ASSICURAZIONI di Guido Belli Cultore di diritto civile nell Università di Bologna SOMMARIO: 1. Il risarcimento diretto. 2. Ambito di applicazione. 3. Questioni

Dettagli

aggiornato al 31 luglio 2014

aggiornato al 31 luglio 2014 aggiornato al 31 luglio 2014 Regime fiscale applicabile ai lavoratori iscritti a una forma pensionistica complementare dopo il 31 dicembre 2006 e ai contributi versati, a partire dal 1 gennaio 2007, dai

Dettagli

Garanzie Massimali (fino a) franchigia. 50% del costo, fino a 500,00 NO

Garanzie Massimali (fino a) franchigia. 50% del costo, fino a 500,00 NO Caratteristiche del prodotto Lastminute.com ed Elvia sono lieti di offrirvi una polizza a copertura delle Spese di Annullamento per il Vostro viaggio. Per consentirvi di verificare che il prodotto assicurativo

Dettagli

FATTI ILLECITI. Responsabilità da fatto illecito. (art. 2043 c.c.)

FATTI ILLECITI. Responsabilità da fatto illecito. (art. 2043 c.c.) Responsabilità da fatto illecito (art. 2043 c.c.) Qualunque fatto doloso o colposo, che cagiona ad altri un danno ingiusto, obbliga colui che ha commesso il fatto a risarcire il danno Responsabilità extra-contrattuale

Dettagli

NOTA INFORMATIVA AL CONTRAENTE. La presente Nota Informativa è redatta secondo lo schema predisposto dall ISVAP ma

NOTA INFORMATIVA AL CONTRAENTE. La presente Nota Informativa è redatta secondo lo schema predisposto dall ISVAP ma UFFICIO REGISTRO BOLLO RADIO ASSICURAZIONI ROMA - Copertina Fascicolo Informativo Sig... Date viaggio... Destinazione... CERTIFICATO DI ASSICURAZIONE 509945135 INTER PARTNER ASSISTANCE Interassistance

Dettagli

COMUNICAZIONE INFORMATIVA SUGLI OBBLIGHI DI COMPORTAMENTO CUI GLI INTERMEDIARI SONO TENUTI NEI CONFRONTI DEI CONTRAENTI

COMUNICAZIONE INFORMATIVA SUGLI OBBLIGHI DI COMPORTAMENTO CUI GLI INTERMEDIARI SONO TENUTI NEI CONFRONTI DEI CONTRAENTI Soggetta all'attività di direzione e coordinamento della Sella Holding Banca SpA (timbro dell intermediario) COMUNICAZIONE INFORMATIVA SUGLI OBBLIGHI DI COMPORTAMENTO CUI GLI INTERMEDIARI SONO TENUTI NEI

Dettagli

L'ASSICURAZIONE SULLA R.C. AUTO

L'ASSICURAZIONE SULLA R.C. AUTO MARCELLO PSARO L'ASSICURAZIONE SULLA R.C. AUTO CEDAM CASA EDITRICE DOTT. ANTONIO MILANI 2003 INDICE - SOMMARIO Elenco delle principali abbreviazioni Pag. XI Parte prima DELL'OBBLIGO DELL'ASSICURAZIONE

Dettagli

NOTA INFORMATIVA. Contratto di Assicurazione infortuni e malattia/quadrifoglio

NOTA INFORMATIVA. Contratto di Assicurazione infortuni e malattia/quadrifoglio Contratto di Assicurazione infortuni e malattia/quadrifoglio Quadrifoglio/Mod. X0442.0 Edizione 2/2008 Assicurazione infortuni e malattia/quadrifoglio La presente Nota Informativa è redatta secondo lo

Dettagli

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 18 luglio 2006, n. 254 1

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 18 luglio 2006, n. 254 1 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 18 luglio 2006, n. 254 1 Regolamento recante disciplina del risarcimento diretto dei danni derivanti dalla circolazione stradale, a norma dell'articolo 150 del decreto

Dettagli

Principali modifiche al Regolamento ISVAP 5/2006 Le modifiche al regolamento introdotte dal provvedimento 2720/2009 sono indicate in rosso

Principali modifiche al Regolamento ISVAP 5/2006 Le modifiche al regolamento introdotte dal provvedimento 2720/2009 sono indicate in rosso Principali modifiche al Regolamento ISVAP 5/2006 Le modifiche al regolamento introdotte dal 2720/2009 sono indicate in rosso Esame semplificato per l iscrizione alla sezione A del RUI per iscritti alle

Dettagli

95 00146 1.750,00 07456230585 620609 R.E.A. C.F.

95 00146 1.750,00 07456230585 620609 R.E.A. C.F. REGOLAMENTO INTERNO della FUTURHAUS Società Cooperativa Edilizia a r.l. Sede in Roma Lungotevere di Pietra Papa, 95 00146 Capitale Sociale versato e sottoscritto Euro 1.750,00 Iscritta al n. 07456230585

Dettagli

POLIZZA FIDEIUSSORIA

POLIZZA FIDEIUSSORIA POLIZZA FIDEIUSSORIA a garanzia degli obblighi ed oneri di cui alle Concessioni Edilizie rilasciate ai sensi di legge Fascicolo Informativo (Ed. 08/2013) Il presente Fascicolo Informativo contenente a)

Dettagli

Roma, 09 settembre 2003

Roma, 09 settembre 2003 RISOLUZIONE N. 178/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 09 settembre 2003 Oggetto: Istanza di interpello. Art. 11, legge 27 luglio 2000, n. 212. Articolo 48 del TUIR: regime tributario dei

Dettagli

ASSICURAZIONI. Polizza R.C. della navigazione

ASSICURAZIONI. Polizza R.C. della navigazione 9052/1 ASSICURAZIONI Polizza R.C. della navigazione NATANTI A MOTORE PARTE A - EDIZIONE 01/07/2003 2 Polizza R.C. Natanti a Motore Prodotto 9052/1 INDICE DEFINIZIONI...............................................

Dettagli