IO 6.3 PRESTAZIONI MINIME DEI LABORATORI IPIA-ITI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "IO 6.3 PRESTAZIONI MINIME DEI LABORATORI IPIA-ITI"

Transcript

1 Pag. 1 di 6 IO 6.3 PRESTAZIONI MINIME DEI LABORATORI IPIA-ITI n ediz. Data Descrizione Firma preparazione Firma approvazione DIR 00 22/09/13 Prima emissione Carlo Ferrari Maria Amodeo

2 Pag. 2 di 6 INDICE 1 SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE 2 LABORATORI SETTORE ELETTRICO 2.1 Laboratori di elettrotecnica/elettronica 2.2 Laboratori di informatica 3 LABORATORI SETTORE MECCANICO 3.1 Laboratorio di tecnologia 3.2 Officina meccanica 3.3 Laboratorio di pneumatica e elettropneumatica 3.4 Laboratorio di informatica

3 1 SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE La presente Istruzione Operativa intende definire le prestazioni che i laboratori devono garantire in termini di lavorazioni, metodologie, prove, Sw utilizzabili, necessarie a perseguire efficacemente il profilo in uscita degli allievi nei diversi corsi di studio IPIA ITI e le competenze applicative richieste dalla filiere produttive di riferimento del territorio. 2 LABORATORI SETTORE ELETTRICO 2.1 Laboratori di elettrotecnica/elettronica N 2 laboratori: Esercitazioni pratiche Misure Elettriche Ogni laboratorio è dotato di banchi per esercitazioni con alimentazione in loco a 24 V monofase per l assemblaggio e il collaudo di circuiti ausiliari e di misura. Specifiche postazioni sono dotate anche di alimentazioni trifase 0-48V per il collaudo di circuiti di potenza. I pannelli didattici (uno per ogni allievo) consentono la realizzazione in simulazione dei principali impianti civili e industriali sia in logica cablata che in logica programmata. Attrezzature significative: - Macrotester - Luxmetri - Misuratori di giri - Multimetri digitali - Oscilloscopi - Generatori di funzione - Alimentatori da banco - Strumenti di misura analogici e digitali (Wattmetri Amperometri Voltmetri T.A.) - PLC Siemens S7 1214C - PLC Siemens S PLC Siemens LOGO! - Componentistica domotica Gewiss e Siemens - Attuatori (motori asincroni, motori in corrente continua, brushless, attuatori pneumatici ) - Sensori (fotocellule, finecorsa..) 1) Misure elettriche - Prove strumentali sugli impianti elettrici previste dalla norma CEI Misure di potenza nei sistemi monofase e trifase - Determinazione dei parametri delle principali macchine elettriche 2) Realizzazione su pannello dei principali impianti elettrici civili: - Impianti a comandi diretti di punti luce - Impianti per avvisatori acustici/luminosi - Impianti a comandi indiretti (relè) di punti luce - Impianti per lampade a scarica nei gas - Impianti per automatismi 3) Realizzazione su pannello dei principali circuiti di comando, protezione e segnalazione per macchine elettriche: - Avviamento dei Motori Asincroni trifase Pag. 3 di 6

4 - Realizzazione di impianti semiautomatici, automatici e/o temporizzati in logica cablata - Realizzazione di impianti automatici in logica programmata tramite PLC 4) Realizzazione su pannello dei circuiti di comando di attuatori elettropneumatici: - Azionamento di distributori monostabili e bistabili - Realizzazione di impianti semiautomatici, automatici e/o temporizzati in logica cablata - Realizzazione di impianti automatici in logica programmata tramite PLC 2.2 Laboratori di informatica N 2 laboratori: LAB 1 Sede - LAB 2 Sede I laboratori informatici sono di ultima generazione per garantire una didattica avanzata e moderna a tutte le classi del nostro Istituto. Ogni laboratorio è dotato di 30 PC con sistema operativo Windows 7 PRO collegati in rete locale corredata di sistema di videoproiezione ed amplificazione audio; ogni postazione usufruisce di connessione ad Internet, accesso ai dati e condivisione di stampante di rete. Software significativi: - Office automation (Word, Excel, PowerPoint ) - CAD 2D - PLC Siemens: STEP 7 - TIA PORTAL LOGO SOFT - Domotica: ETS3 - Simulazione di circuiti elettrici/elettronici: MULTISIM - Progettazione impianti solari fotovoltaici: SOLARIUS PV 1) Simulazione di circuiti elettrici/elettronici - Determinazione dei parametri di un doppio bipolo - Studio di circuiti amplificatori - Incidenza della retroazione negativa e verifica della stabilità 2) Rappresentazioni grafiche tramite CAD - Disegno impianti elettrici (Schemi topografici - Schemi unifilari - Schemi funzionali - Schemi di principio) - Rappresentazione di sequenze (flowchart diagrammi passo/corsa - diagramma degli stati Grafcet) - Calcolo e elaborazione della documentazione di progetto di impianti elettrici civili e industriali 3) PLC - Caratteristiche del software - Configurazione hardware - Elementi grafici del linguaggio di programmazione - Linguaggio ladder - Interfacciamento ed indirizzamento degli ingressi e delle uscite - Utilizzo della funzione programmabile Temporizzazione - Utilizzo della funzione programmabile Conteggio - Utilizzo della funzione programmabile Comparazione - Utilizzo della funzione programmabile Trasferimento - Soluzione di problemi di automazione in logica combinatoria Pag. 4 di 6

5 - Soluzione di problemi di automazione in logica sequenziale - Il linguaggio grafcet - Automazione di motori asincroni e crcuiti elettropneumatici - Utilizzo dei pannelli Touch Screen: Pulsanti - Finestre IN e OUT - Segnali analogici: Segnali 0 /10 V e 4/20 ma - Regolazione PID - Interrupt a tempo e su evento - Encoder e conteggio veloce - Azionamenti: PTO - PWM 4) Domotica - Assegnazione degli Indirizzi Fisici, delle Funzioni e dei Gruppi alle apparecchiature necessarie per realizzare semplici impianti con tecnica EIB-INSTABUS - Programmazione e collaudo di impianti domotici tramite pannelli didattici 5) Impianti fotovoltaici - Calcolo e elaborazione della documentazione di progetto di impianti solari fotovoltaici 3 LABORATORI SETTORE MECCANICO 3.1 Laboratorio di tecnologia Il laboratorio può essere utilizzato per lezioni teoriche prima di passare alle esercitazioni pratiche. Attrezzature significative: - Tornio CNC - Durometri - Rilevatore e misuratore di impronte - Proiettore di profili - Rugosimetro - Forno a muffola - Macchina per prova a trazione - Strumentazione di metrologia 1) Attrezzaggio della macchina 2) Presetting degli utensili 3) Esercizi di programmazione 4) Inserimento programmi ed esercitazioni alla macchina 5) Misure della durezza, della resistenza a trazione 6) Trattamenti termici (tempra, bonifica, cementazione superficiale, prova Jomini) 7) Controllo qualità di singoli pezzi: tolleranze dimensionali, rugosità delle superfici, cilindricità, parallelismo, conicità, del profilo delle filettature e delle ruote dentate 3.2 Officina meccanica Dotazione delle macchine in laboratorio: - N 16 torni paralleli Pag. 5 di 6

6 - N 2 fresatrici universali - N 1 rettificatrice per piani - N 1 trapano radiale - N 2 trapani sensitivi - N 1 banco di tracciatura 1) Lavorazione alle macchine utensili per realizzare pezzi meccanici e assemblaggio di complessivi meccanici. Esercitazioni di tracciatura, di semplice attrezzeria e di lavorazioni al banco. 3.3 Laboratorio di pneumatica e elettropneumatica Il laboratorio è dotato di banchi per esercitazioni pratiche e della componentistica per realizzare circuiti pneumatici ed elettropneumatici. E previsto anche l utilizzo di PLC in dotazione al laboratorio. 1) Realizzazione su appositi banchi di circuiti pneumatici ed elettropneumatici 3.4 Laboratorio di informatica Il laboratorio informatico è di ultima generazione per garantire una didattica avanzata e moderna a tutte le classi del nostro Istituto. Il laboratorio è dotato di 28 PC con sistema operativo Windows 7 PRO collegati in rete locale corredata di sistema di videoproiezione ed amplificazione audio; ogni postazione usufruisce di connessione ad Internet, accesso ai dati e condivisione di stampante di rete. Software significativi: - Office automation (Word, Excel, PowerPoint ) - CAD 2D (Autocad) e 3D (Solid Work) 1) Rappresentazioni grafiche tramite CAD 2) Disegno di complessivi e singoli pezzi meccanici in 2D e 3D Pag. 6 di 6

DISCIPLINA: TECNOLOGIE E PROGETTAZIONE DI SISTEMI ELETTRICI ED ELETTRONICI CLASSE DI CONCORSO: A035 - C270

DISCIPLINA: TECNOLOGIE E PROGETTAZIONE DI SISTEMI ELETTRICI ED ELETTRONICI CLASSE DI CONCORSO: A035 - C270 A: Quadri elettrici OBIETTIVI DEL Conoscere i principali apparecchi di comando, segnalazione e protezione degli impianti elettrici. Conoscere il CAD elettrico. Saper descrivere le caratteristiche degli

Dettagli

Curricolo per Competenze triennio

Curricolo per Competenze triennio Curricolo per Competenze triennio proposte settore meccanico area specialistica tecnologica Istituto Tecnico Industriale Statale Marie Curie PREMESSA I percorsi degli istituti tecnici hanno l obiettivo

Dettagli

Anno Scolastico 2014-2015. INDIRIZZO: Manutenzione e assistenza tecnica Sez.A. DISCIPLINA: Tecnologie meccaniche e applicazioni

Anno Scolastico 2014-2015. INDIRIZZO: Manutenzione e assistenza tecnica Sez.A. DISCIPLINA: Tecnologie meccaniche e applicazioni ISTITUTO PROFESSIONALE PER L INDUSTRIA E L ARTIGIANATO E. BERNARDI PADOVA Anno Scolastico 2014-2015 INDIRIZZO: Manutenzione e assistenza tecnica Sez.A DISCIPLINA: Tecnologie meccaniche e applicazioni CLASSI:

Dettagli

TECNICO SUPERIORE PER LA CONDUZIONE E LA MANUTENZIONE DEGLI IMPIANTI

TECNICO SUPERIORE PER LA CONDUZIONE E LA MANUTENZIONE DEGLI IMPIANTI ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE SETTORE INDUSTRIA E ARTIGIANATO TECNICO SUPERIORE PER LA CONDUZIONE E LA MANUTENZIONE DEGLI IMPIANTI STANDARD MINIMI DELLE COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI TECNICO

Dettagli

Specializzazione Elettronica ed Elettrotecnica Articolazione Elettrotecnica. Elettronica ed Elettrotecnica - Classe 3^

Specializzazione Elettronica ed Elettrotecnica Articolazione Elettrotecnica. Elettronica ed Elettrotecnica - Classe 3^ Specializzazione Elettronica ed Elettrotecnica Articolazione Elettrotecnica Elettronica ed Elettrotecnica - Classe 3^ 1- Reti elettriche in corrente continua Grandezze elettriche fondamentali e loro legami,

Dettagli

LABORATORIO TECNOLOGICO ED ESERCITAZIONI PRIMO BIENNIO

LABORATORIO TECNOLOGICO ED ESERCITAZIONI PRIMO BIENNIO LABORATORIO TECNOLOGICO ED ESERCITAZIONI PRIMO BIENNIO CONOSCENZE Le principali cause di infortunio. La segnaletica antinfortunistica. I dispositivi di protezione individuali e collettiva. Regole di comportamento

Dettagli

#FPCS. Formazione Permanente Continua e Superiore. Corsi di formazione permanente continua nelle seguenti aree: Domotica.

#FPCS. Formazione Permanente Continua e Superiore. Corsi di formazione permanente continua nelle seguenti aree: Domotica. #FPCS Corsi di formazione permanente continua nelle seguenti aree: Informatica CAD Robotica CNC Domotica Meccanica Elettrica Automazione Formazione Permanente Continua e Superiore "Chiunque smetta di imparare

Dettagli

MATERIA : SISTEMI ELETTRICI AUTOMATICI INS. TEORICO: PROF. CIVITAREALE ALBERTO

MATERIA : SISTEMI ELETTRICI AUTOMATICI INS. TEORICO: PROF. CIVITAREALE ALBERTO PIANO DI LAVORO CLASSE 4 ES A.S. 2014-2015 MATERIA : SISTEMI ELETTRICI AUTOMATICI INS. TEORICO: PROF. CIVITAREALE ALBERTO INS. TECNICO-PRATICO: PROF. BARONI MAURIZIO MODULO 1: SISTEMI E MODELLI (30 ore)

Dettagli

OPERATORE IMPIANTI ELETTRICI AREA DELLE COMPETENZE TECNICO/PROFESSIONALE riferite alla qualifica

OPERATORE IMPIANTI ELETTRICI AREA DELLE COMPETENZE TECNICO/PROFESSIONALE riferite alla qualifica OPERATORE IMPIANTI ELETTRICI AREA DELLE COMPETENZE TECNICO/PROFESSIONALE riferite alla qualifica U.C. CAPACITÁ 3 anno 2 anno 1 anno 1. Impostazione 1.1 Interpretare il disegno tecnico-schema costruttivo

Dettagli

DOCENTI : Prof.ssa Elisabetta Piras MATERIA: SISTEMI AUTOMATICI A.S.: 2014-2015 CLASSE: 4BET

DOCENTI : Prof.ssa Elisabetta Piras MATERIA: SISTEMI AUTOMATICI A.S.: 2014-2015 CLASSE: 4BET : Prof.ssa Elisabetta Piras MATERIA: SISTEMI AUTOMATICI Prof. Francesco Martusciello A.S.: 2014-2015 CLASSE: 4BET Continuità di insegnante nella materia rispetto all anno precedente 1 Si No (solo per gli

Dettagli

PREMESSA AUTOMAZIONE E FLESSIBILITA'

PREMESSA AUTOMAZIONE E FLESSIBILITA' PREMESSA In questa lezione analizziamo i concetti generali dell automazione e confrontiamo le diverse tipologie di controllo utilizzabili nei sistemi automatici. Per ogni tipologia si cercherà di evidenziare

Dettagli

PIANO di LAVORO A. S. 2013/ 2014

PIANO di LAVORO A. S. 2013/ 2014 Nome docente DAGHERO LUIGI Materia insegnata MANUTENZIONE ELETTRICA Classe Testo in adozione 4G TECNOLOGIE E TECNICHE DI INSTALLAZIONE E MANUTENZIONE/2 ED. Calderini 1 PIANO di LAVORO Punti della relazione

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE. SETTORE TECNOLOGICO Indirizzo: Elettrotecnica ed Elettronica

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE. SETTORE TECNOLOGICO Indirizzo: Elettrotecnica ed Elettronica ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE Basilio Focaccia via Monticelli (loc. Fuorni) - Salerno PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE SETTORE TECNOLOGICO Indirizzo: Elettrotecnica ed Elettronica Anno scolastico:

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE DOCENTI

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE DOCENTI ISS IPSIA SILVIO CECCATO di MONTECCHIO MAGGIORE ( VI ) classe QUINTA A e B PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE DOCENTI Anno scolastico 2015/16 Materia: LABORATORI TECNOLOGICI ED ESERCITAZIONI Indirizzo :

Dettagli

POLO FORMATIVO PER LA MECCANICA E LE NUOVE TECNOLOGIE CON L UTILIZZO DI MATERIALI AVANZATI PROGETTO IFTS TECNICO SUPERIORE DI AUTOMAZIONE INDUSTRIALE

POLO FORMATIVO PER LA MECCANICA E LE NUOVE TECNOLOGIE CON L UTILIZZO DI MATERIALI AVANZATI PROGETTO IFTS TECNICO SUPERIORE DI AUTOMAZIONE INDUSTRIALE POLO FORMATIVO PER LA MECCANICA E LE NUOVE TECNOLOGIE CON L UTILIZZO DI MATERIALI AVANZATI PROGETTO IFTS TECNICO SUPERIORE DI AUTOMAZIONE INDUSTRIALE SINTESI DEI CONTENUTI DESCRIZIONE Profilo Professionale

Dettagli

Piano di Lavoro. di SISTEMI AUTOMATICI. Secondo Biennio

Piano di Lavoro. di SISTEMI AUTOMATICI. Secondo Biennio Liceo Scientifico Istituto Tecnico Industriale ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE ALDO MORO Via Gallo Pecca n.4/6 10086 RIVAROLO CANAVESE Tel. 0124/45.45.11 - Fax 0124/45.45.45 Cod. Fisc. 85502120018 E-mail:

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA Anno Scolastico: 2009/2010 PROGRAMMAZIONE DIDATTICA Prof.: Secreti Ottavio CLASSE: 3 Ap Materia d insegnamento: ESERCITAZIONI PRATICHE Profilo della classe La classe 3Ap è composta da 12 allievi, di cui

Dettagli

Nel 2012 il Moretto confluisce con l'itis Castelli nel nuovo Istituto di Istruzione Superiore Benedetto Castelli.

Nel 2012 il Moretto confluisce con l'itis Castelli nel nuovo Istituto di Istruzione Superiore Benedetto Castelli. Istituto di Istruzione Superiore "Benedetto Castelli" IPSIA MORETTO OFFERTA FORMATIVA A.S. 2013-2014 Diploma Statale Manutenzione e Assistenza Impiantistica Industriale e Civile Qualifica Regionale / Europea

Dettagli

CATALOGO CORSI CORSI TECNICI: MECCANICA ED ELETTRICITA DISEGNO MECCANICO - LIVELLO BASE

CATALOGO CORSI CORSI TECNICI: MECCANICA ED ELETTRICITA DISEGNO MECCANICO - LIVELLO BASE CATALOGO CORSI CORSI TECNICI: MECCANICA ED ELETTRICITA DISEGNO MECCANICO - LIVELLO BASE Il corso ha la finalità di formare il personale tecnico nell ambito della lettura e dell interpretazione dei disegni

Dettagli

CALENDARIO ALTERNANZA SCUOLA - LAVORO MARCONI AZIENDE Sez. MECCANICA di ASSINDUSTRIA BARI

CALENDARIO ALTERNANZA SCUOLA - LAVORO MARCONI AZIENDE Sez. MECCANICA di ASSINDUSTRIA BARI Calendario formazione in azienda: 1 Intervento 24 ore 2 Intervento 28 ore 3 Intervento 32 ore 4 Intervento 32 ore 5 Intervento 32 ore CALENDARIO ALTERNANZA SCUOLA - LAVORO MARCONI AZIENDE Sez. MECCANICA

Dettagli

LOTTO N. 2B PROGETTO Laboratorio di Elettrotecnica/Elettronica B-4.B-FESR06_POR_CAMPANIA-2012-79 CUP: F63J12000590007 CIG: ZE90EEF866

LOTTO N. 2B PROGETTO Laboratorio di Elettrotecnica/Elettronica B-4.B-FESR06_POR_CAMPANIA-2012-79 CUP: F63J12000590007 CIG: ZE90EEF866 Allegato A Capitolato Tecnico LOTTO N. 2B PROGETTO Laboratorio di Elettrotecnica/Elettronica B-4.B-FESR06_POR_CAMPANIA-202-79 CUP: F63J2000590007 CIG: ZE90EEF866 Importo comprensivo di IVA: euro 6000,00

Dettagli

MATERIA: meccanica applicata. (ore annuali 168)

MATERIA: meccanica applicata. (ore annuali 168) CLASSE: MATERIA: meccanica applicata 2^F m (ore annuali 168) Sicurezza e salute sui luoghi di lavoro Regole di civile convivenza e rispetto. Obblighi e doveri in ambito lavorativo. Abilità Saper assumere

Dettagli

PROGETTUALITA DIDATTICA DIPARTIMENTO

PROGETTUALITA DIDATTICA DIPARTIMENTO Anno Scolastico2015/2016 Istituto Tecnico Tecnologico E. Barsanti Via dei Carpani 19/B 31033 Castelfranco V. ( TV ) Pag. 1 di 10 PROGETTUALITA DIDATTICA DIPARTIMENTO Disciplina SISTEMI E AUTOMAZIONE Classe

Dettagli

PLC - Linguaggi. I linguaggi di programmazione dei PLC sono orientati ai problemi di automazione e utilizzano soprattutto:

PLC - Linguaggi. I linguaggi di programmazione dei PLC sono orientati ai problemi di automazione e utilizzano soprattutto: PLC - Linguaggi Il software è l elemento determinante per dare all hardware del PLC quella flessibilità che i sistemi di controllo a logica cablata non possiedono. Il software che le aziende producono

Dettagli

PLC Sistemi a Logica Programmabile

PLC Sistemi a Logica Programmabile PLC Sistemi a Logica Programmabile Prof. Nicola Ingrosso Guida di riferimento all applicazione applicazione dei Microcontrollori Programmabili IPSIA G.Ferraris Brindisi nicola.ingrosso @ ipsiaferraris.it

Dettagli

CONNOTAZIONI GENERALI DELL INTERVENTO

CONNOTAZIONI GENERALI DELL INTERVENTO FORMULARIO PER LA PROGETTAZIONE DEGLI INTERVENTI FORMATIVI PAG. 1 CONNOTAZIONI GENERALI DELL INTERVENTO A.1 - SOGGETTO PROMOTORE: ISTITUTO PROFESSIONALE DI STATO PER L INDUSTRIA E L ARTIGIANATO CARLO CATTANEO

Dettagli

CFP SAN MARINO ORDINAMENTO DEL BIENNIO DI FORMAZIONE PROFESSIONALE DI BASE PROGRAMMI DELL AREA PROFESSIONALIZZANTE

CFP SAN MARINO ORDINAMENTO DEL BIENNIO DI FORMAZIONE PROFESSIONALE DI BASE PROGRAMMI DELL AREA PROFESSIONALIZZANTE CFP SAN MARINO ORDINAMENTO DEL BIENNIO DI FORMAZIONE PROFESSIONALE DI BASE Settore INDUSTRIA E ARTIGIANATO Qualifica: Installatore di impianti elettrici e fotovoltaici 1 INDICE PROFILO PROFESSIONALE 3

Dettagli

CLASSE 32/C - LABORATORIO MECCANICO-TECNOLOGICO. Programma d'esame. Temi d'esame proposti in precedenti concorsi

CLASSE 32/C - LABORATORIO MECCANICO-TECNOLOGICO. Programma d'esame. Temi d'esame proposti in precedenti concorsi CLASSE 32/C - LABORATORIO MECCANICO-TECNOLOGICO Programma d'esame CLASSE 32/C - LABORATORIO MECCANICO-TECNOLOGICO Temi d'esame proposti in precedenti concorsi CLASSE 32/C - LABORATORIO MECCANICO-TECNOLOGICO

Dettagli

MODULO PREREQUISITI OBIETTIVI CONTENUTI ORE

MODULO PREREQUISITI OBIETTIVI CONTENUTI ORE 1 POTENZA ED ENERGIA Conoscenze di fisica del primo biennio biennio Lettura di schemi elettrici di potenza e di comando per impianti industriali Uso di internet per ricerca materiali e cataloghi. Concetto

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DI T.T.I.M. CLASSE V. Opzione Manutentore Impianti Elettrici e Automazione

PROGRAMMAZIONE DI T.T.I.M. CLASSE V. Opzione Manutentore Impianti Elettrici e Automazione PROGRAMMAZIONE DI T.T.I.M. (TECNOLOGIE E TECNICHE DELL'INSTALLAZIONE E DELLA MANUTENZIONE ) CLASSE V Opzione Manutentore Impianti Elettrici e Automazione (8 ore/settimana programmate su 30 settimane/anno,

Dettagli

Istituto Tecnico Industriale Leonardo da Vinci Pisa

Istituto Tecnico Industriale Leonardo da Vinci Pisa MODULO TECNICO PROFESSIONALE ORE: 60 COMPARTO: IMPIANTISTICA AREA PROFESSIONALE: Impianti elettrici civili ed industriali, N.B. Le ore del modulo tecnico professionale saranno effettuate concordando con

Dettagli

TECNICO - PROFESSIONALI

TECNICO - PROFESSIONALI AREA TEMATICA SVILUPPO COMPETENZE DI BASE TECNICO - PROFESSIONALI Lettura del disegno meccanico 1 CAD meccanico bidimensionale 2 CAD meccanico tridimensionale 3 Montaggi meccanici 4 Programmazione PLC

Dettagli

Dopo il diploma in Elettrotecnica Elettronica

Dopo il diploma in Elettrotecnica Elettronica !! !!!#! %&! (#%) Dopo il diploma in Elettrotecnica Elettronica Sbocchi lavorativi Progettista e installatore di impianti elettrici civili e industriali Progettista e installatore di impianti fotovoltaici

Dettagli

AUTOMATION BUILDING. Catalogo_A&B_Allegato 3_1.doc 1/6 10/05/04

AUTOMATION BUILDING. Catalogo_A&B_Allegato 3_1.doc 1/6 10/05/04 AUTOMATION BUILDING A&B Automation Building - Via S.Rocco 7-005 Monza (MI) Telefax +39 39-00300----- cell. 335-68476 www.aandb.it E-mail: info@aandb.it Catalogo_A&B_Allegato 3_.doc /6 0/05/04 Automation

Dettagli

MATERIA: LABORATORIO DI MECCANICA

MATERIA: LABORATORIO DI MECCANICA UF1 - PRODURRE ALLA FRESATRICE Norme del disegno tecnico. Tolleranze di lavorazione. Lettura degli strumenti di misura e di controllo Conoscenza degli utensili per fresare Calcolo dei parametri di taglio.

Dettagli

KIT PANNELLO DIDATTICO PER LO STUDIO DEI PLC MOD. EVO-AUTO-PLC-1212C

KIT PANNELLO DIDATTICO PER LO STUDIO DEI PLC MOD. EVO-AUTO-PLC-1212C KIT PANNELLO DIDATTICO PER LO STUDIO DEI PLC MOD. EVO-AUTO-PLC-1212C La ventennale esperienza della Evoluzione, nell ambito della domotica e dell automazione industriale, ha consentito la progettazione

Dettagli

SECONDO BIENNIO ISTITUTO TECNICO

SECONDO BIENNIO ISTITUTO TECNICO SETTORE DOCUMENTI PER LA DISCUSSIONE ISTITUTO TECNICO INDIRIZZO ARTICOLAZIONE ELETTROTECNICA TECNOLOGICO ELETTRONICA ED ELETTROTECNICA ESITI DI APPRENDIMENTO (competenze, abilità, conoscenze) Regolamento,

Dettagli

AUTOMATION BUILDING. Catalogo_A&B_Allegato 3_3.doc 1/6 10/05/04

AUTOMATION BUILDING. Catalogo_A&B_Allegato 3_3.doc 1/6 10/05/04 AUTOMATION BUILDING 2 2 A&B Automation Building - Via S.Rocco 27-20052 Monza (MI) Telefax +39 39-200300----- cell. 335-684726 www.aandb.it E-mail: info@aandb.it Catalogo_A&B_Allegato 3_3.doc /6 0/05/04

Dettagli

CIM Computer Integrated Manufacturing

CIM Computer Integrated Manufacturing INDICE CIM IN CONFIGURAZIONE BASE CIM IN CONFIGURAZIONE AVANZATA CIM IN CONFIGURAZIONE COMPLETA DL CIM A DL CIM B DL CIM C DL CIM C DL CIM B DL CIM A Il Computer Integrated Manufacturing (CIM) è un metodo

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DI T.T.I.M. CLASSE IV. Opzione Manutentore Impianti Elettrici e Domotici

PROGRAMMAZIONE DI T.T.I.M. CLASSE IV. Opzione Manutentore Impianti Elettrici e Domotici PROGRAMMAZIONE DI T.T.I.M. (TECNOLOGIE E TECNICHE DELL'INSTALLAZIONE E DELLA MANUTENZIONE ) CLASSE IV Opzione Manutentore Impianti Elettrici e Domotici 1 0 SICUREZZA Normativa fondamentale sulla sicurezza

Dettagli

PROVE STRUTTURATE ASSEGNATE ALLE GARE NAZIONALI PER OPERATORI ELETTRICI

PROVE STRUTTURATE ASSEGNATE ALLE GARE NAZIONALI PER OPERATORI ELETTRICI PROVE STRUTTURATE ASSEGNATE ALLE GARE NAZIONALI PER OPERATORI ELETTRICI IPSIA A. PONTI GALLARATE anno scolastico 2002/2003 BLOCCO TEMATICO: MACCHINE ELETTRICHE MAC01 MAC02 MAC03 MAC04 MAC05 MAC06 MAC07

Dettagli

CIM A CIM B. Computer-Integrated Manufacturing (CIM)

CIM A CIM B. Computer-Integrated Manufacturing (CIM) Computer-Integrated Manufacturing (CIM) Il Computer Integrated Manufacturing (CIM) è un metodo di produzione nel quale l'intero processo produttivo è controllato da un computer. Tipicamente, è composto

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIPARTIMENTO T.E.E. CLASSE V. ( Manutentore Meccanico)

PROGRAMMAZIONE DIPARTIMENTO T.E.E. CLASSE V. ( Manutentore Meccanico) PROGRAMMAZIONE DIPARTIMENTO T.E.E. (TECNOLOGIE ELETTRICO - ELETTRONICHE ) CLASSE V ( Manutentore Meccanico) 1 Modulo 1 Elementi di elettronica : diodi, transistor, raddrizzatori e alimentatori 1.1 Semiconduttori

Dettagli

Automazione e controllo

Automazione e controllo Automazione e controllo Argomento MACCHINE Equipaggiamenti elettrici e quadri a bordo macchina: progettazione e realizzazione Esporre le principali direttive e normative del settore. Illustrare una metodologia

Dettagli

DESTINATARI: ALUNNI DEL TRIENNIO E LE LORO FAMIGLIE PERCORSI E PROGETTI CURRICOLARI ED EXTRACURRICOLARI

DESTINATARI: ALUNNI DEL TRIENNIO E LE LORO FAMIGLIE PERCORSI E PROGETTI CURRICOLARI ED EXTRACURRICOLARI ITIS Sen. O.Jannuzzi PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA ANNO SCOLASTICO 2009-2010 DESTINATARI: ALUNNI DEL TRIENNIO E LE LORO FAMIGLIE PERCORSI E PROGETTI CURRICOLARI ED EXTRACURRICOLARI FINALITA : 1. POTENZIAMENTO

Dettagli

39 Il linguaggio grafico a contatti

39 Il linguaggio grafico a contatti 39 Il linguaggio grafico a contatti Diagramma a contatti, ladder, diagramma a scala sono nomi diversi usati per indicare la stessa cosa, il codice grafico per la programmazione dei PLC con il linguaggio

Dettagli

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE ALDO MORO Liceo Scientifico Via Gallo Pecca n. 4/6 Istituto Tecnico Industriale

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE ALDO MORO Liceo Scientifico Via Gallo Pecca n. 4/6 Istituto Tecnico Industriale ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE ALDO MORO Liceo Scientifico Via Gallo Pecca n. 4/6 Istituto Tecnico Industriale 10086 RIVAROLO CANAVESE Tel 0124 454511 Fax 0124 454545 Cod. Fiscale 85502120018 E-mail:

Dettagli

DISCIPLINA TECNOLOGIE E PROGETTAZIONE DI SISTEMI INFORMATICI E DI TELECOMUNICAZIONI

DISCIPLINA TECNOLOGIE E PROGETTAZIONE DI SISTEMI INFORMATICI E DI TELECOMUNICAZIONI DISCIPLINA TECNOLOGIE E PROGETTAZIONE DI SISTEMI INFORMATICI E DI TELECOMUNICAZIONI INDIRIZZO DI INFORMATICA E TELECOMUNICAZIONI ARTICOLAZIONE TELECOMUNICAZIONI Utilizzare consapevolmente gli strumenti

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DI L.T.E.

PROGRAMMAZIONE DI L.T.E. PROGRAMMAZIONE DI L.T.E. (LABORATORI TECNOLOGICI ED ESERCITAZIONI ) CLASSE II Note: - le classi prime, durante l'anno scolastico, svolgeranno, a rotazione, le lezioni nei laboratori e con i docenti specifici

Dettagli

Automazione Industriale. Automazione Industriale. Università degli Studi di Siena Sede di Arezzo Corso di Laurea in Ingegneria dell Automazione

Automazione Industriale. Automazione Industriale. Università degli Studi di Siena Sede di Arezzo Corso di Laurea in Ingegneria dell Automazione Automazione Industriale Università degli Studi di Siena Sede di Arezzo Corso di Laurea in Ingegneria dell Automazione Automazione Industriale A.A. 2004-2005 Ing. Daniele Rapisarda 4 PARTE Marzo 2005 Corso

Dettagli

Istituto Tecnico Industriale Statale Mondovì IISS G. CIGNA ITIS MONDOVI ANNO SCOLASTICO 2015-2016

Istituto Tecnico Industriale Statale Mondovì IISS G. CIGNA ITIS MONDOVI ANNO SCOLASTICO 2015-2016 IISS G. CIGNA ITIS MONDOVI ANNO SCOLASTICO 2015-2016 PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE MATERIA: SISTEMI ED AUTOMAZIONE INDUSTRIALE CLASSE: 4 A MME DOCENTI: DHO MARCO - COLOTTA GIUSEPPE TESTO: SISTEMI E

Dettagli

Specializzazione Elettronica ed Elettrotecnica Articolazione Automazione. Elettronica ed Elettrotecnica - Classe 3^

Specializzazione Elettronica ed Elettrotecnica Articolazione Automazione. Elettronica ed Elettrotecnica - Classe 3^ Specializzazione Elettronica ed Elettrotecnica Articolazione Automazione Elettronica ed Elettrotecnica - Classe 3^ Elettrotecnica Tipologie di segnali Unità di misura delle grandezze elettriche Simbologia

Dettagli

Tekno Simop. Il compito di questa stazione è quello di alimentare la catena produttiva di pezzi grezzi.

Tekno Simop. Il compito di questa stazione è quello di alimentare la catena produttiva di pezzi grezzi. UNI EN ISO 900:2000 Modulo A Stazione di Alimentazione Il compito di questa stazione è quello di alimentare la catena produttiva di pezzi grezzi. I pezzi vengono caricati manualmente all interno della

Dettagli

MATERIA: SISTEMI AUTOMATICI Perzolla Marco A.S.: 2014-2015 CLASSE: 3AEt

MATERIA: SISTEMI AUTOMATICI Perzolla Marco A.S.: 2014-2015 CLASSE: 3AEt : Silvia Zirti MATERIA: SISTEMI AUTOMATICI Perzolla Marco A.S.: 2014-2015 CLASSE: 3AEt Continuità di insegnante nella materia rispetto all anno precedente 1 Si No (classe iniziale per la disciplina Sistemi

Dettagli

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE "L. EINAUDI" ALBA ANNO SCOLASTICO 2015/2016

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE L. EINAUDI ALBA ANNO SCOLASTICO 2015/2016 ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE "L. EINAUDI" ALBA ANNO SCOLASTICO 2015/2016 CLASSE 5 I Disciplina: TECNOLOGIE E PROGETTAZIONE DI SISTEMI ELETTRICI ED ELETTRONICI PROGETTAZIONE DIDATTICA ANNUALE Elaborata

Dettagli

ELEMENTI FORMATIVI DI BASE PER LO STUDIO DEGLI IMPIANTI ELETTRICI:

ELEMENTI FORMATIVI DI BASE PER LO STUDIO DEGLI IMPIANTI ELETTRICI: ATTIVITA DIDATTICA Obiettivi specifici della disciplina Requisiti minimi Requisiti per l eccellenza METODO DI LAVORO Metodologia Strumenti e materiali didattici Strategie di recupero Conoscere i fondamenti

Dettagli

Componenti per l automazione pneumatica

Componenti per l automazione pneumatica Componenti per l automazione pneumatica www.pneumaxspa.com Con il programma "DIDACTIC" Pneumax si propone di realizzare un pacchetto completo di moduli assemblabili su di un banco di simulazione. Il programma

Dettagli

MODULO PROFESSIONALIZZANTE 40 ORE ACCESS PER LA GESTIONE LOGISTICA (Intersettoriale)

MODULO PROFESSIONALIZZANTE 40 ORE ACCESS PER LA GESTIONE LOGISTICA (Intersettoriale) MODULO PROFESSIONALIZZANTE 40 ORE ACCESS PER LA GESTIONE LOGISTICA (Intersettoriale) AMMINISTRAZIONE DEL PERSONALE (intersettoriale) AMMINISTRAZIONE E CONTABILITA' GENERALE base (Intersettoriale) CONTENUTI

Dettagli

ISTITUTI PROFESSIONALI

ISTITUTI PROFESSIONALI ISTITUTI PROFESSIONALI LINEE GUIDA PER IL PASSAGGIO AL NUOVO ORDINAMENTO OPZIONI Schede disciplinari e quinto anno (Art. 8, comma 4, lettera c) d.p.r. n. 87 del 15 marzo 2010) ISTITUTI PROFESSIONALI -

Dettagli

Programma Svolto. Tecnologie e Tecniche di Installazione e Manutenzione. Classe IIIA

Programma Svolto. Tecnologie e Tecniche di Installazione e Manutenzione. Classe IIIA ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE ALESSANDRO VOLTA Via Volta, 1 - Tel. : 0785/53024 fax: 0785/52654 - e-mail: isisghilarza@tiscalinet.it - C.M. ORIS00100L - C.F.90027890954 09074 GHILARZA (Oristano)

Dettagli

COMANDI PER CICLI. Ciclo: un insieme di operazioni (movimentazioni, ecc.) che evolvono secondo una sequenza prestabilita.

COMANDI PER CICLI. Ciclo: un insieme di operazioni (movimentazioni, ecc.) che evolvono secondo una sequenza prestabilita. COMANDI PER CICLI Ciclo: un insieme di operazioni (movimentazioni, ecc.) che evolvono secondo una sequenza prestabilita. Tipologie di comandi per cicli: 1. MANUALI o ARBITRARI : ogni azione della sequenza

Dettagli

Elenco unità capitalizzabili non presenti nello standard nazionale

Elenco unità capitalizzabili non presenti nello standard nazionale Elenco unità capitalizzabili non presenti nello standard nazionale TITOLO UNITÀ :Utilizzare le tecniche fondamentali della meccanica applicata alle macchine Definire le tecniche per la trasmissione del

Dettagli

Elettronica e Telecomunicazioni

Elettronica e Telecomunicazioni ITIS A.EINSTEIN ROMA Elettronica e Telecomunicazioni Contenuti delle discipline professionalizzanti B.Pellegrni 1 Elettrotecnica 3- anno Teoria dei circuiti Corrente continua Corrente alternata Macchine

Dettagli

ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE "L. EINAUDI" ALBA

ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE L. EINAUDI ALBA ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE "L. EINAUDI" ALBA CLASSE 5H Docenti: Raviola Giovanni Moreni Riccardo Disciplina: Sistemi elettronici automaticih PROGETTAZIONE DIDATTICA ANNUALE COMPETENZE FINALI Al termine

Dettagli

PREMESSA Differenza tra i vari dispositivi meccanici di manovra?

PREMESSA Differenza tra i vari dispositivi meccanici di manovra? PREMESSA Differenza tra i vari dispositivi meccanici di manovra? CONTATTORE / TELERUTTORE e RELÈ / RELAIS DEFINIZIONE (Norma CEI 17 3) : dispositivo meccanico di manovra, generalmente previsto per un numero

Dettagli

Disciplina: TECNOLOGIE INFORMATICHE. Classi: IC IE - IF

Disciplina: TECNOLOGIE INFORMATICHE. Classi: IC IE - IF Programmazione modulare Indirizzo: BIENNIO Disciplina: TECNOLOGIE INFORMATICHE Classi: IC IE - IF Ore settimanali previste: 3 (1 ora Teoria - 2 ore Laboratorio) Prerequisiti per l'accesso al 1: conoscenza

Dettagli

MODULO TECNICO PROFESSIONALE

MODULO TECNICO PROFESSIONALE MODULO TECNICO PROFESSIONALE ORE: 60 COMPARTO: IMPIANTISTICA AREA PROFESSIONALE: IMPIANTI ELETTRICI CIVILI ED INDUSTRIALI U.F.1 REALIZZAZIONE E CONTROLLO DI IMPIANTI ELETTRICI CIVILI Interpreta la simbologia

Dettagli

ELETTROTECNICA E MACCHINE ELETTRICHE

ELETTROTECNICA E MACCHINE ELETTRICHE CORSO DI ELETTROTECNICA E MACCHINE Circuiti in corrente continua e alternata - Misure elettriche e laboratorio - Aspetti costruttivi, funzionamento e caratteristiche delle macchine elettriche 2005, pp.

Dettagli

TECNICO SUPERIORE PER L AUTOMAZIONE INDUSTRIALE

TECNICO SUPERIORE PER L AUTOMAZIONE INDUSTRIALE ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE SETTORE INDUSTRIA E ARTIGIANATO TECNICO SUPERIORE PER L AUTOMAZIONE INDUSTRIALE STANDARD MINIMI DELLE COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI DESCRIZIONE DELLA FIGURA

Dettagli

ITIS E. FERMI DESIO AREA DI PROGETTO D.M. 09/03/1994. Specializzazione: Meccanica

ITIS E. FERMI DESIO AREA DI PROGETTO D.M. 09/03/1994. Specializzazione: Meccanica ITIS E. FERMI DESIO AREA DI PROGETTO D.M. 09/03/1994 Specializzazione: Meccanica L area di progetto E nata dalla necessità di contribuire alla formazione dei nuovi profili professionali, indicati dal Ministero

Dettagli

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE Cigna - Baruffi - Garelli - Mondovì (CN) - (opzione : mezzi di trasporto) ANNO SCOLASTICO 2015/16 - Classi 4 A MC

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE Cigna - Baruffi - Garelli - Mondovì (CN) - (opzione : mezzi di trasporto) ANNO SCOLASTICO 2015/16 - Classi 4 A MC ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE Cigna - Baruffi - Garelli - Mondovì (CN) - (opzione : mezzi di trasporto) PROGRAMMAZIONE MODULARE PER OBIETTIVI MINIMI, FINALIZZATA ALLA CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE ATTESE

Dettagli

E L E T T R I C O - E L E T T R O N I C O -E L E T T R O M E C C A N I C O

E L E T T R I C O - E L E T T R O N I C O -E L E T T R O M E C C A N I C O R I F O R M A I P S I A P R O P O S T A M O D U L I P R O F E S S I O N A L I Z Z A N T I N U O V A Q U A L I F I C A D I A D D E T T O A I S E R V I Z I D I M A N U T E N Z I O N E E L E T T R I C O -

Dettagli

IL CONTROLLO DI UN PROCESSO

IL CONTROLLO DI UN PROCESSO IL CONTROLLO DI UN PROCESSO 1 IL CONTROLLO DI UN PROCESSO Schema a blocchi 2 Il controllore può essere: A LOGICA CABLATA A LOGICA PROGRAMMABILE 3 CONTROLLORE A LOGICA CABLATA (*) (Wired Logic Control)

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DI T.T.I.M. CLASSE V. Opzione Manutentore Impianti Elettrici e Domotici

PROGRAMMAZIONE DI T.T.I.M. CLASSE V. Opzione Manutentore Impianti Elettrici e Domotici I.S.I.S. "LINO ZANUSSI" PN Classe: V A - MANUTENZIONE ED ASSISTENZA TECNICA (SETTORE INDUSTRIA ED ARTIGIANATO Materia: TECNOLOGIA ELETTRICO ELETTRONICA E APPLICAZIONI - 2014/15 Opzione Manutentore impianti

Dettagli

PROFILO PROFESSIONALE

PROFILO PROFESSIONALE TIEL - TECNICO DELLE INDUSTRIE ELETTRICHE --- Programmi MINISTERIALI di insegnamento delle discipline Area di indirizzo corso TIEL (approvati con DM 15 aprile 1994 e pubblicati sulla GU dell 1-7-1994 -

Dettagli

PROGRAMMA SVOLTO di Tecnologie e tecniche di installazione e manutenzione

PROGRAMMA SVOLTO di Tecnologie e tecniche di installazione e manutenzione ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE "G. VERONESE - G. MARCONI" SEZIONE ASSOCIATA G. MARCONI Via T. Serafin, 15-30014 CAVARZERE (VE) Tel. 0426/51151 - Fax 0426/310911 E-mail: ipsiamarconi@ipsiamarconi.it -

Dettagli

ITIS ELETTROTECNICA E AUTOMAZIONE. ITIS ELETTROTECNICA E AUTOMAZIONE disciplina: ELETTROTECNICA

ITIS ELETTROTECNICA E AUTOMAZIONE. ITIS ELETTROTECNICA E AUTOMAZIONE disciplina: ELETTROTECNICA ELETTROTECNICA E AUTOMAZIONE 1. ELETTROTECNICA 2. SISTEMI ELETTRICI AUTOMATICI 3. IMPIANTI ELETTRICI 4. TDP 5. ELETTRONICA PROGRAMMAZIONI DISCIPLINARI a.s. 2012-2013 disciplina: ELETTROTECNICA FINALITA

Dettagli

TECNICO SUPERIORE PER L INFORMATICA INDUSTRIALE

TECNICO SUPERIORE PER L INFORMATICA INDUSTRIALE ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE SETTORE INDUSTRIA E ARTIGIANATO TECNICO SUPERIORE PER L INFORMATICA INDUSTRIALE STANDARD MINIMI DELLE COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI DESCRIZIONE DELLA FIGURA

Dettagli

PIANO di LAVORO A. S. 2013/ 2014

PIANO di LAVORO A. S. 2013/ 2014 Nome docente DAGHERO LUIGI Materia insegnata Classe Testo in adozione TECNICA PROFESSIONALE ELETTROTECNICA 4G TECNOLOGIE ELETTRICO ELETTRONICHE E APPLICAZIONI/1-2 ED. Mondadori 1 PIANO di LAVORO Punti

Dettagli

Perito Informatico. Dipartimento Informatica. I.S. Ascanio Sobrero Casale Monferrato (AL) Presentazione del corso di studio

Perito Informatico. Dipartimento Informatica. I.S. Ascanio Sobrero Casale Monferrato (AL) Presentazione del corso di studio Perito Informatico Presentazione del corso di studio 19/11/2008 Perito Informatico 1 Chi è il Perito in Il perito Industriale per l è in grado di conoscere, valutare, dimensionare e gestire le tecnologie

Dettagli

RIORDINO DEGLI ISTITUTI TECNICI. Figura Professionale Perito Elettronico ed Elettrotecnico

RIORDINO DEGLI ISTITUTI TECNICI. Figura Professionale Perito Elettronico ed Elettrotecnico Il Perito in Elettronica ed Elettrotecnica: RIORDINO DEGLI ISTITUTI TECNICI Figura Professionale Perito Elettronico ed Elettrotecnico ha competenze specifiche nel campo dei materiali e della tecnologia

Dettagli

2002 ISTITUTO PROFESSIONALE (indirizzo Tecnico per le Industrie Elettriche)

2002 ISTITUTO PROFESSIONALE (indirizzo Tecnico per le Industrie Elettriche) 2002 ISTITUTO PROFESSIONALE (indirizzo Tecnico per le Industrie Elettriche) Tema di SISTEMI, AUTOMAZIONE E ORGANIZZAZIONE DELLA PRODUZIONE Un sistema a nastro trasportatore, azionato da un motore con funzione

Dettagli

ORIENTAMENTO ELETTRONICA. Progettazione di Sistemi Elettronici Elettronica per la Robotica Elettronica per l automazione industriale

ORIENTAMENTO ELETTRONICA. Progettazione di Sistemi Elettronici Elettronica per la Robotica Elettronica per l automazione industriale ORIENTAMENTO ELETTRONICA Progettazione di Sistemi Elettronici Elettronica per la Robotica Elettronica per l automazione industriale Progettazione di Sistemi Elettronici a.a. 20011-2012 Michele Corrà michele.corra@3tec.it

Dettagli

PROFILO SOCIETARIO. La De Lorenzo Formazione, per l organizzazione e la gestione di corsi di formazione a vari livelli e in diversi settori.

PROFILO SOCIETARIO. La De Lorenzo Formazione, per l organizzazione e la gestione di corsi di formazione a vari livelli e in diversi settori. PROFILO SOCIETARIO La De Lorenzo fu fondata nel 1951 dall'ingegner Ugo De Lorenzo per rispondere alla crescente domanda di strumentazione elettronica di qualità in campo industriale ed educativo. Verso

Dettagli

ALLEGATO al verbale della riunione del 3 Settembre 2010, del Dipartimento di Elettrotecnica e Automazione.

ALLEGATO al verbale della riunione del 3 Settembre 2010, del Dipartimento di Elettrotecnica e Automazione. ALLEGATO al verbale della riunione del 3 Settembre 2010, del Dipartimento di Elettrotecnica e Automazione. COMPETENZE MINIME- INDIRIZZO : ELETTROTECNICA ED AUTOMAZIONE 1) CORSO ORDINARIO Disciplina: ELETTROTECNICA

Dettagli

ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE "L. EINAUDI" ALBA ANNO SCOLASTICO 2015/2016

ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE L. EINAUDI ALBA ANNO SCOLASTICO 2015/2016 ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE "L. EINAUDI" ALBA ANNO SCOLASTICO 2015/2016 CLASSE 5 I Disciplina: Sistemi automatici Docenti: Linguanti Vincenzo Gasco Giovanni PROGETTAZIONE DIDATTICA ANNUALE COMPETENZE

Dettagli

TECNOLOGIE MECCANICHE ED APPLICAZIONI

TECNOLOGIE MECCANICHE ED APPLICAZIONI ANNO SCOLASTICO 2013/2014 PROGRAMMAZIONE DI TECNOLOGIE MECCANICHE ED APPLICAZIONI CLASSE TERZA B MAT DOCENTE : GARAU STEFANO Pag. 1 di 6 FINALITA L insegnamento della disciplina Tecnologia meccanica ed

Dettagli

MISURE ELETTRICHE AUTOMATIZZATE

MISURE ELETTRICHE AUTOMATIZZATE MISURE ELETTRICHE AUTOMATIZZATE Sistema di acquisizione dati e automazione nelle misure elettriche e macchine elettriche di qualsiasi potenza e caratteristiche elettriche modello ETC-E Il sistema di misure

Dettagli

CLASSE VB1 ELETTROTECNICA E AUTOMAZIONE ITI P. HENSEMBEREGER. Ascensore a tre piani comandato da pannello operatore HMI

CLASSE VB1 ELETTROTECNICA E AUTOMAZIONE ITI P. HENSEMBEREGER. Ascensore a tre piani comandato da pannello operatore HMI ITI P. HENSEMBEREGER Olimpiadi dell automazione Progetto Siemens 2014 2014 Ascensore a tre piani comandato da pannello operatore HMI CLASSE VB1 ELETTROTECNICA E AUTOMAZIONE INDICE - Presentazione del progetto

Dettagli

Luigi Piroddi piroddi@elet.polimi.it

Luigi Piroddi piroddi@elet.polimi.it Automazione industriale dispense del corso 2. Introduzione al controllo logico Luigi Piroddi piroddi@elet.polimi.it Modello CIM Un moderno sistema di produzione è conforme al modello CIM (Computer Integrated

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA INFORMATICA (biennio)

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA INFORMATICA (biennio) PROGRAMMAZIONE DIDATTICA INFORMATICA (biennio) Docente: DI SIMONE PINA Disciplina: INFORMATICA (biennio) Classi PRIME SEZ. A-B-C-D a.s : 2013 14 OBIETTIVI DIDATTICI FINALI Coincidono con l acquisizione

Dettagli

ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE "G. MARCONI" Via Milano n. 51-56025 PONTEDERA (PI) DIPARTIMENTO: Discipline Meccaniche e Grafiche

ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE G. MARCONI Via Milano n. 51-56025 PONTEDERA (PI) DIPARTIMENTO: Discipline Meccaniche e Grafiche PROGRAMMAZIONE COORDINATA TEMPORALMENTE Monte ore annuo 132 Libro di Testo Sistemi ed Automazione Industriale vol1 Natali Aguzzi Ed. Calderini SETTEMBRE Grandezze elettriche, magnetiche e loro unità di

Dettagli

CATALOGO FORMATIVO INTERAZIENDALE PER LE IMPRESE ASSOCIATE DELLA ZONA SUD

CATALOGO FORMATIVO INTERAZIENDALE PER LE IMPRESE ASSOCIATE DELLA ZONA SUD Area Monitoraggio del Territorio e Infrastrutture, Organizzazione Zonale Area Formazione, Scuola, Università e Ricerca CATALOGO FORMATIVO INTERAZIENDALE PER LE IMPRESE ASSOCIATE DELLA ZONA SUD luglio 2005

Dettagli

Articolazione Elettronica. Specializzazione Elettronica ed Elettrotecnica Articolazione Elettronica. Elettronica ed Elettrotecnica - Classe 3^

Articolazione Elettronica. Specializzazione Elettronica ed Elettrotecnica Articolazione Elettronica. Elettronica ed Elettrotecnica - Classe 3^ Articolazione Elettronica Specializzazione Elettronica ed Elettrotecnica Articolazione Elettronica Elettronica ed Elettrotecnica - Classe 3^ Elettrotecnica Tipologie di Segnali Unità di misura delle grandezze

Dettagli

V E N T U R A L U C A

V E N T U R A L U C A V E N T U R A L U C A C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo VENTURA, Luca 138/A, Via salaria (Fraz. Mozzano) - 63100 Ascoli Piceno (AP) Telefono (+39) 0736.310157 Cellulare

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINARE

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINARE Pag 1 di 7 PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINARE Disciplina a.s.2013/2014 Classe:4 Sez. 4AELT INDIRIZZO: Elettronica ed Elettrotecnica articolazione Elettrotecnica Docenti : Prof. Giovanni Antonio Fadda,

Dettagli

L automazione. L automazione. Insieme delle tecniche e dei metodi per sostituire o ridurre l intervento umano in un attività lavorativa

L automazione. L automazione. Insieme delle tecniche e dei metodi per sostituire o ridurre l intervento umano in un attività lavorativa L automazione 1 L automazione Insieme delle tecniche e dei metodi per sostituire o ridurre l intervento umano in un attività lavorativa Politecnico di Torino 1 Automazione delle macchine utensili (M.U.)

Dettagli

ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE Leonardo da Vinci con sez. Commerciale annessa BORGOMANERO (NO) PIANO DI LAVORO. Anno Scolastico 2015 2016

ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE Leonardo da Vinci con sez. Commerciale annessa BORGOMANERO (NO) PIANO DI LAVORO. Anno Scolastico 2015 2016 ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE Leonardo da Vinci con sez. Commerciale annessa BORGOMANERO (NO) PIANO DI LAVORO Anno Scolastico 2015 2016 Materia: Sistemi e Automazione Industriale Classe: 4 a Meccanici Sez.

Dettagli

MODULO PREREQUISITI OBIETTIVI (CONOSCENZE E COMPETENZE) METODOLOGIA. Norme e comportamenti antinfortunistici nei luoghi di lavoro Vie di fuga.

MODULO PREREQUISITI OBIETTIVI (CONOSCENZE E COMPETENZE) METODOLOGIA. Norme e comportamenti antinfortunistici nei luoghi di lavoro Vie di fuga. MATERIA: LTE (Laboratorio Tecnologico ed Esercitazioni) CLASSE: 4 D curvatura manutentori di apparati meccanici (3 ore settimanali programmate su 30 settimane annuali ) MODULO PREREQUISITI OBIETTIVI (CONOSCENZE

Dettagli

PROGRAMMAZIONE. Istituto Tecnico Settore Tecnologico G. Silva M. Ricci. Anno scolastico 2015 /2016 Classe IIIAM

PROGRAMMAZIONE. Istituto Tecnico Settore Tecnologico G. Silva M. Ricci. Anno scolastico 2015 /2016 Classe IIIAM Istituto Tecnico Settore Tecnologico G. Silva M. Ricci Via Nino Bixio, 53 37045 Legnago (VR) 0442/21593 0442/600428 PROGRAMMAZIONE Anno scolastico 2015 /2016 Classe IIIAM PROF. ALESSANDRO ZANAROTTO-PONSO

Dettagli