AZIMUT HOLDING S.p.A.

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "AZIMUT HOLDING S.p.A."

Transcript

1 NON DESTINATO ALLA PUBBLICAZIONE O DISTRIBUZIONE, DIRETTAMENTE O INDIRETTAMENTE, NEGLI STATI UNITI D AMERICA, IN CANADA, IN AUSTRALIA, IN GIAPPONE, IN SUD AFRICA GIAPPONE O IN ALTRI PAESI OVE L OFFERTA O LA VENDITA SINO VIETATE DALLA NORMATIVA APPLICABILE. Il presente comunicato è divulgato a scopo informativo ai sensi della legge italiana e non costituisce un prospetto e non un'offerta di vendita di titoli a soggetti statunitensi o in qualsiasi paese, inclusi Stati Uniti d'america, Australia, Canada, Sud Africa o Giappone o o in qualsiasi altro paese ove l offerta o la vendita siano vietati dalla normativa applicabile. Né il presente comunicato, né il suo contenuto, costituiscono la base di, o essere ritenuti, un'offerta o impegno in qualsiasi paese. Comunicato stampa Conclusa l offerta di obbligazioni subordinate convertibili in azioni ordinarie Azimut Holding S.p.A. per 250 milioni di Euro Milano, 11 novembre 2013 Facendo seguito al comunicato stampa precedentemente diffuso in data odierna, Azimut Holding S.p.A. ( Azimut o la Società ), la capogruppo del principale gruppo Italiano indipendente operante (dal 1989) nel settore del risparmio gestito, comunica che si è concluso il collocamento delle obbligazioni subordinate convertibili in azioni proprie, già emesse e interamente sottoscritte di titolarità della Società, (le Obbligazioni ), per un importo nominale di Euro 250 milioni. Le Obbligazioni saranno emesse al valore nominale, pari ad Euro per ciascuna Obbligazione e saranno a tasso fisso, con cedola fissa annuale del 2,125% da corrispondersi semestralmente, in via posticipata, il 25 novembre e il 25 maggio di ogni anno a partire dal 25 maggio Il premio di conversione è stato fissato al 30% sopra il prezzo di riferimento di Euro 18,6612, calcolato in base alla media ponderata dei prezzi per i volumi delle azioni ordinarie Azimut sulla Borsa Italiana tra il lancio e la definizione dei termini finali. La data di regolamento delle Obbligazioni è prevista per il 25 novembre Gli obbligazionisti avranno il diritto di esercitare il diritto di conversione in ogni momento a partire dal quarto anno e quarantacinquesimo giorno successivo all emissione fino a 20 giorni prima della data di scadenza, salvo il diritto di conversione anticipata al ricorre di determinate circostanze. Salve le ipotesi di conversione, rimborso anticipato o riacquisto e cancellazione, le Obbligazioni saranno rimborsate alla pari il 25 novembre Le Obbligazioni costituiscono obbligazioni dirette, non garantite e subordinate della Società. In caso d insolvenza, liquidazione, scioglimento o fallimento, le obbligazioni di rimborso delle Obbligazioni saranno di grado subordinato rispetto ai diritti dei creditori non subordinati e non garanti di Azimut, ma saranno almeno di pari grado rispetto a tutte le altre obbligazioni subordinate delle Società. Le Obbligazioni saranno inizialmente convertibili in azioni proprie, già emesse, interamente sottoscritte e di titolarità della Società (le Azioni ). La Società avrà comunque la facoltà di consegnare, a compendio delle conversioni, azioni di nuova emissione qualora siano in futuro ottenute le necessarie approvazioni da parte dei competenti organi sociali. Il regolamento del prestito prevederà inoltre che la Società si impegni a non intraprendere alcuna azione che possa determinare un aggiustamento del rapporto di conversione, fatto salvo il caso in cui la Società disponga di un numero sufficiente di azioni, già emesse o di nuova emissione, per soddisfare il diritto di conversione degli obbligazionisti tenuto conto dell aggiustamento del rapporto di conversione. La Società infine si impegnerà a non disporre delle Azioni ed a detenere le stesse presso un conto deposito soggetto a vincolo di destinazione per tutta la durate del prestito obbligazionario. I proventi derivanti dall emissione delle Obbligazioni saranno destinati al perseguimento degli obiettivi aziendali generali della Società, nonché per perseguire uno sviluppo organico e per linee esterne secondo quanto indicato nelle linee strategiche.

2 Azimut richiederà l ammissione a quotazione delle Obbligazioni su un mercato regolamentato ovvero un sistema multilaterale di negoziazione internazionalmente riconosciuto entro la data di primo pagamento degli interessi, ossia entro il 25 maggio Azimut assumerà inoltre impegni di lock-up, con riferimento ad offerte di azioni e di strumenti finanziari equity linked relative ad azioni Azimut, per un periodo che scadrà decorsi 90 giorni dalla data di emissione delle Obbligazioni, fatte salve eventuali eccezioni. Il collocamento è stato condotto da Credit Suisse Securities (Europe) Limited in qualità di Sole Bookrunner. Nel contesto dell operazione Azimut è stata assistita dallo studio legale Latham & Watkins, mentre Credit Suisse Securities (Europe) Limited è stata assistita dallo studio legale Linklaters. Azimut è il principale Gruppo Italiano indipendente operante (dal 1989) nel settore del risparmio gestito. La capogruppo Azimut Holding S.p.A. è quotata alla Borsa di Milano dal 7 Luglio 2004 (AZM.IM) ed è membro, fra gli altri, dell indice FTSE MIB. L azionariato vede oltre 1200 fra gestori, promotori finanziari e dipendenti uniti in un patto di sindacato che controlla il 25,00% della società. Il rimanente 75,00% è flottante. Il Gruppo comprende diverse società attive nella promozione, nella gestione e nella distribuzione di prodotti finanziari ed assicurativi, aventi sede in Italia, Lussemburgo, Irlanda, Cina (Hong Kong e Shanghai), Monaco, Svizzera, Singapore, Brasile, Taiwan e Turchia. In Italia Azimut Capital Management Sgr opera nella promozione e gestione dei fondi comuni di diritto italiano, nei fondi hedge di diritto italiano, nonché nella gestione su base individuale di portafogli di investimento per conto di terzi. In Italia Azimut Consulenza SIM, AZ Investimenti SIM ed Apogeo Consulting SIM curano la distribuzione dei prodotti del Gruppo e di terzi tramite la propria rete di promotori finanziari. Le principali società estere sono la AZ Fund Management (fondata in Lussemburgo nel 1999), che gestisce il fondo multicomparto AZFUND1 e AZ Multi Asset, e le irlandesi AZ Life Ltd, che offre prodotti assicurativi nel ramo vita e la AZ Capital Management Ltd (hedge fund). INVESTOR RELATIONS AZIMUT HOLDING S.p.A. MEDIA RELATIONS Vittorio Pracca tel Viviana Merotto tel Gabriele Blei tel Le attività di stabilizzazione verranno svolte ai sensi delle linee guida ICMA/FCA AVVERTENZE LE INFORMAZIONI CONTENUTE NEL PRESENTE COMUNICATO HANNO UNICAMENTE SCOPO INFORMATIVO E NON DEVONO ESSERE INTESE COME COMPLETE O ESAUSTIVE. NON DOVREBBE ESSERE FATTO NESSUN AFFIDAMENTO PER NESSUNA FINALITÀ SULLE INFORMAZIONI CONTENUTE NEL PRESENTE COMUNICATO O SULLA LORO ACCURATEZZA O COMPLETEZZA. NE CREDIT SUISSE SECURITIES (EUROPE) LIMITED NE ALCUNO DEI PROPRI DIRIGENTI, AMMINISTRATORI, IMPIEGATI, CONSULENTI O AGENTI ACCETTA UNA QUALSIASI RESPONSABILITÀ O PRESTA ALCUNA GARANZIA, ESPRESSA O IMPLICITA, IN MERITO ALLA VERIDICITÀ, ACCURATEZZA, COMPLETEZZA DELLE INFORMAZIONI CONTENUTE NEL PRESENTE COMUNICATO (O DI QUALUNQUE INFORMAZIONE OMESSA NEL PRESENTE COMUNICATO) O IN RELAZIONE A QUALSIASI ALTRA INFORMAZIONE RELATIVA AD AZIMUT, ALLE SUE SOCIETÀ CONTROLLATE O COLLEGATE (AFFILIATE), SIA IN FORMA SCRITTA CHE ORALE O IN FORMA VISIVA O ELETTRONICA, E IN QUALSIASI MODO TRASMESSA O RESA DISPONIBILE, O PER QUALUNQUE PERDITA DERIVANTE DA UN QUALSIASI USO

3 DEL PRESENTE COMUNICATO O DEI SUOI CONTENUTI O CHE COMUNQUE SI VERIFICHI IN RELAZIONE AD ESSO. LA DOCUMENTAZIONE RELATIVA ALL OFFERTA DELLE OBBLIGAZIONI NON E STATA E NON SARA SOTTOPOSTA ALL APPROVAZIONE DI CONSOB AI SENSI DELLA NORMATIVA ITALIANA APPLICABILE, CONSEGUENTEMENTE LE OBBLIGAZIONI NON POTRANNO ESSERE OFFERTE, VENDUTE O CONSEGNATE NELLA REPUBBLICA ITALIANA, AD ECCEZIONE DI : (I) INVESTITORI QUALIFICATI, COME DEFINITI AI SENSI DELL ARTICOLO 100 DEL D.LGS. N. 58 DEL 24 FEBBRAIO 1998, COME SUCCESSIVAMENTE MODIFICATO (DI SEGUITO IL TESTO UNICO DELLA FINANZA ), NONCHÉ AI SENSI DELL ARTICOLO 34-TER, PRIMO COMMA, LETTERA B) DEL REGOLAMENTO CONSOB N DEL 14 MAGGIO 1999, COME DI VOLTA IN VOLTA MODIFICATO (DI SEGUITO, IL REGOLAMENTO CONSOB ), OVVERO (II) OCCORRENDO LE ALTRE CIRCOSTANZE PREVISTE DALL ARTICOLO 100 DEL TESTO UNICO DELLA FINANZA E DALL ARTICOLO 34-TER REGOLAMENTO CONSOB. IN RELAZIONE ALL EMISSIONE DELLE OBBLIGAZIONI, LO STABILISING MANAGER O QUALSIASI ALTRO SOGGETTO CHE AGISCA PER CONTO DELLO STABILISING MANAGER POTRÀ EFFETTUARE UNA SOVRALLOCAZIONE DELLE OBBLIGAZIONI OVVERO ESEGUIRE OPERAZIONI ALLO SCOPO DI MANTENERE IL PREZZO DI MERCATO DELLE OBBLIGAZIONI A UN LIVELLO MAGGIORE RISPETTO A QUELLO CHE DIVERSAMENTE RISULTEREBBE. IN OGNI CASO, NON VI E CERTEZZA ALCUNA CHE LO STABILISING MANAGER (O QUALSIASI SOGGETTO CHE AGISCA PER SUO CONTO) INTRAPRENDA UN AZIONE DI STABILIZZAZIONE. QUALUNQUE AZIONE DI STABILIZZAZIONE, OVE EFFETTIVAMENTE AVVIATA, POTRÀ ESSERE TERMINATA IN QUALSIASI MOMENTO E DOVRÀ ESSERE CONCLUSA DOPO UN PERIODO DI TEMPO LIMITATO. IL PRESENTE COMUNICATO E DIRETTO ESCLUSIVAMENTE AD INVESTITORI ISTITUZIONALI E PROFESSIONALI ED HA FINALITA PURAMENTE INFORMATIVE E NON DEVE ESSERE FATTO AFFIDAMENTO SU QUESTO COMUNICATO IN SOSTITUZIONE DI UN GIUDIZIO DI INVESTIMENTO INDIPENDENTE. IL PRESENTE COMUNICATO NON RAPPRESENTA UNA RACCOMANDAZIONE ALL INVESTIMENTO E IN NESSUNA CIRCOSTANZA DEVE ESSERE USATO O CONSIDERATO COME UN OFFERTA DI VENDITA NE UN INVITO AD OFFRIRE O AD ACQUISTARE, STRUMENTI FINANZIARI O UNA RACCOMANDAZIONE ALL ACQUISTO DI STRUMENTI FINANZIARI LA DIFFUSIONE DEL PRESENTE COMUNICATO PUÒ ESSERE SOGGETTA A RESTRIZIONI AI SENSI DELLA NORMATIVA APPLICABILE IN ALCUNI PAESI E I SOGGETTI CHE ENTRERANNO IN POSSESSO DI QUALSIASI DOCUMENTO O INFORMAZIONE RELATIVI AL PRESENTE COMUNICATO DEVONO PRENDERE INFORMAZIONI AL RIGUARDO ED OSSERVARE CIASCUNA DI TALI RESTRIZIONI. IL MANCATO RISPETTO DI TALI RESTRIZIONI POTREBBE COSTITUIRE UNA VIOLAZIONE DELLE LEGGI SUGLI STRUMENTI FINANZIARI DI CIASCUNO DI DETTI PAESI. IL PRESENTE COMUNICATO NON E FINALIZZATO ALLA PUBBLICAZIONE NE ALLA DISTRIBUZIONE, DIRETTA O INDIRETTA, VERSO O ALL INTERNO DEGLI STATI UNITI D AMERICA (COME DEFINITI NELLA REGULATION S DEL SECURITIES ACT DEL 1933, COME MODIFICATO (IL SECURITIES ACT ). IL PRESENTE COMUNICATO NON COSTITUISCE, NE E PARTE DI, UN OFFERTA DI VENDITA AL PUBBLICO DI STRUMENTI FINANZIARI O UNA SOLLECITAZIONE ALLA

4 SOTTOSCRIZIONE O COMUNQUE ALL ACQUISTO DI STRUMENTI FINANZIARI E NON VI SARA ALCUNA OFFERTA DI STRUMENTI FINANZIARI IN QUALSIASI GIURISDIZIONE PER LA QUALE O NELLA QUALE SIFFATTA OFFERTA SIA ILLEGALE. GLI STRUMENTI FINANZIARI MENZIONATI NEL PRESENTE COMUNICATO NON SONO STATI, E NON SARANNO, OGGETTO DI REGISTRAZIONE, AI SENSI DEL SECURITIES ACT E NON POTRANNO ESSERE OFFERTI O VENDUTI NEGLI STATI UNITI D AMERICA A MENO CHE NON VENGANO REGISTRATI AI SENSI DEL SECURITIES ACT O OFFERTI NELL AMBITO DI UN OPERAZIONE ESENTE O COMUNQUE NON SOGGETTA AI REQUISITI DI REGISTRAZIONE DEL SECURITIES ACT. AD ECCEZIONE DI ALCUNE CIRCOSTANZE SPECIFICHE, LE OBBLIGAZIONI CUI SI RIFERISCE IL PRESENTE COMUNICATO E LE RELATIVE AZIONI DA CONSEGNARSI A SEGUITO DELLA CONVERSIONE NON POTRANNO ESSERE OFFERTI O VENDUTI IN AUSTRALIA, CANADA O GIAPPONE NE PER CONTO O IN FAVORE DI SOGGETTI AVENTI NAZIONALITÀ, RESIDENTI O CITTADINI DI AUSTRALIA, CANADA O GIAPPONE. NON VI SARA ALCUNA OFFERTA PUBBLICA DEGLI STRUMENTI FINANZIARI NEGLI STATI UNITI D AMERICA, O IN ALTRA GIURISDIZIONE. UN INVESTIMENTO NELLE OBBLIGAZIONI COMPORTA UN ELEVATO GRADO DI RISCHIO. NEL FARE QUALSIASI DECISIONE DI INVESTIMENTO DELLE OBBLIGAZIONI, SI CONSIDERERÀ CHE GLI INVESTITORI: (A ) ABBIANO ESPERIENZA DI ATTIVITÀ E FINANZIARIA TALE DA CONSENTIRE LA CAPACITÀ DI PROTEGGERE I PROPRI INTERESSI IN RELAZIONE ALL' ACQUISTO DELLE OBBLIGAZIONI; (B) NON FARANNO AFFIDAMENTO SULLE ATTIVITÀ SVOLTE DAI BOOKRUNNER O DAI SOGGETTI AGLI STESSI COLLEGATI O CHIUNQUE AGISCA PER CONTO DI UNO DEI BOOKRUNNER O QUALUNQUE DEI RISPETTIVI SOGGETTI COLLEGATO IN RELAZIONE ALL'EMITTENTE O AGLI STRUMENTI FINANZIARI ; (C) HANNO PERSO LA PROPRIA DECISIONE DI INVESTIMENTO NELLE OBBLIGAZIONI IN BASE ALLA PROPRIA CONOSCENZA E ANALISI DELL EMITTENTE E DELLE OBBLIGAZIONI; (D) FACCIANO E SI BASINO SULLA PROPRIA VALUTAZIONE DELL'EMITTENTE, DELLE SUE CONTROLLATE, DELLE OBBLIGAZIONI E DELLE CONDIZIONI DEL COLLOCAMENTO SULLA BASE DEL PRESENTE DOCUMENTO E DELLE ALTRE INFORMAZIONI PUBBLICHE CHE LO STESSO CONSIDERA RAGIONEVOLMENTE SUFFICIENTI (E CHE DICHIARA DI AVERE CONSULTATO, LETTO E COMPRESO), E (E) ABBIANO CONSULTATO IL PROPRIO CONSULENTE INDIPENDENTE O COMUNQUE SI SIANO DIVERSAMENTE ACCERTA IN RELAZIONE, TRA L ALTO, ALLE CONSEGUENZE CONTABILI, REGOLAMENTARI, FISCALI O DI ALTRO ALLA LUCE DELLA PROPRIA SITUAZIONE PARTICOLARE AI SENSI DELLE LEGGI DI TUTTE LE GIURISDIZIONI INTERESSATE. IL PRESENTE COMUNICATO E L OFFERTA DELLE OBBLIGAZIONI, QUANDO EFFETTUATA, SARA RIVOLTA ESCLUSIVAMENTE E INDIRIZZATA, NEGLI STATI MEMBRI DELL AREA ECONOMICA EUROPEA ( AEE ) CHE HANNO ATTUATO LA DIRETTIVA PROSPETTI, A SOGGETTI CHE SIANO QUALIFIED INVESTORS (INVESTITORI QUALIFICATI) COME DEFINITI NELLA DIRETTIVA PROSPETTI (CIASCUNO UN INVESTITORE QUALIFICATO ) E VOI DICHIARATE E CONCORDATE CHE VOI (SE VI TROVATE IN UNO DI TALI STATI MEMBRI DELLA AEE) E, OVE APPLICABILE, CIASCUN FONDO PER CONTO DEL QUALE STATE ACQUISTANDO LE OBBLIGAZIONI CHE SI TROVA IN TALE STATO MEMBRO DELLA AEE, SIA UN INVESTITORE QUALIFICATO. AI FINI DEL PRESENTE COMUNICATO, L ESPRESSIONE "DIRETTIVA PROSPETTI" INDICA LA DIRETTIVA 2003/71/CE (COME

5 MODIFICATA, INCLUSA LA 2010 PD AMENDING DIRECTIVE, NELLA MISURA IN CUI SIA STATA ATTUATA NEL RELATIVO STATO MEMBRO EEA) E INCLUDE OGNI MISURA ATTUATIVA NEL RELATIVO STATO MEMBRO DELL AEE E L ESPRESSIONE "2010 PD AMENDING DIRECTIVE" INDICA LA DIRETTIVA 2010/73/EU. IL PRESENTE COMUNICATO E DIRETTO UNICAMENTE A SOGGETTI (I) DOTATI DI ESPERIENZA PROFESSIONALE IN MATERIE RELATIVE AD INVESTIMENTI CHE RICADONO NELL AMBITO DI APPLICAZIONE DELL ART. 19(5) DEL FINANCIAL SERVICES AND MARKETS ACT 2000 (FINANCIAL PROMOTION) ORDER 2005, E SUCCESSIVE MODIFICHE (L ORDER ), E INVESTITORI QUALIFICATI DI CUI ALL ART. 49(2) DA (A) A (D) DELL ORDER, E (II) AI SOGGETTI A CUI IL PRESENTE COMUNICATO POSSA ESSERE TRASMESSO AI SENSI DELLE LEGGI VIGENTI (COLLETTIVAMENTE, I SOGGETTI RILEVANTI ). I SOGGETTI DIVERSI DAI SOGGETTI RILEVANTI NON DEVONO AGIRE O FARE AFFIDAMENTO SUL PRESENTE COMUNICATO. QUALUNQUE INVESTIMENTO O ATTIVITÀ DI INVESTIMENTO A CUI IL PRESENTE COMUNICATO FA RIFERIMENTO E DISPONIBILE SOLO PER I SOGGETTI RILEVANTI E IMPEGNERÀ SOLO I SOGGETTI RILEVANTI. IL PRESENTE COMUNICATO POTREBBE CONTENERE INFORMAZIONI CHE SONO O POTREBBERO COSTITUIRE INFORMAZIONI PREVISIONALI. TALI INFORMAZIONI PREVISIONALI POTREBBERO ESSERE IDENTIFICATE DALL UTILIZZO DI APPOSITA TERMINOLOGIA, INCLUDI I TERMINI «RITIENE», «STIMA», «POTREBBE», «SI ASPETTA», «INTENDE» «FARA», «DOVREBBE» OR, IN CIASCUN CASO, LA RELATIVA FORMA NEGATIVA O TERMINI ANALOGHI O COMPARABILI, OVVERO NELL AMBITO DI DISCUSSIONI RELATIVE ALLA STRATEGIA, AI PIANI, AGLI OBIETTIVI, AI RISULTATI O A EVENTI O INTENZIONI FUTURE. LE INFORMAZIONI DI CARATTERE PREVISIONALE POTREBBERO, E SPESSO DIFFERISCONO, DIFFERIRE ANCHE IN MISURA RILEVANTE DAI RISULTATI EFFETTIVI. QUALSIASI INFORMAZIONE PREVISIONALE RIFLETTE L ATTUALE CONSIDERAZIONE CHE AZIMUT HA DI EVENTI FUTURI E RIMANE SOGGETTA AI RISCHI RELATIVI A TALI EVENTI E AD ALTRI RISCHI, INCERTEZZE E ASSUNZIONI. LE INFORMAZIONI PREVISIONALI SI RIFERISCONO SOLO ALLA DATA IN CUI SONO RESI. AZIMUT E CREDIT SUISSE SECURITIES (EUROPE) LIMITED E I RISPETTIVI SOGGETTI COLLEGATI DICHIARANO DI NON ASSUMERE ALCUN OBBLIGO O IMPEGNO IN RELAZIONE ALL AGGIORNAMENTO, REVISIONE O MODIFICA DEI FORWARD LOOKING STATEMENT CONTENUTI NEL PRESENTE COMUNICATO SIA A SEGUITO DI NUOVE INFORMAZIONI, NUOVI SVILUPPI FUTURI O DI ALTRI EVENTI. CREDIT SUISSE SECURITIES (EUROPE) LIMITED E AUTORIZZATA NEL REGNO UNITO DALLA PRUDENTIAL REGULATION AUTHORITY E REGOLAMENTATO DALLA FINANCIAL CONDUCT AUTHORITY, AGISCE ESCLUSIVAMENTE PER CONTO DI AZIMUT IN RELAZIONE ALL OFFERTA DELLE OBBLIGAZIONI. CREDIT SUISSE SECURITIES (EUROPE) LIMITED NON CONSIDERERA ALTRI SOGGETTI QUALI PROPRI CLIENTI IN RELAZIONE ALL OFFERTA DELLE OBBLIGAZIONI E NON SARA RESPONSABILE NEI CONFRONTI DI NESSUN ALTRO AL DI FUORI DI AZIMUT PER LE TUTELE FORNITE AI RISPETTIVI CLIENTI O PER LA CONSULENZA OFFERTA IN RELAZIONE ALL OFFERTA DELLE OBBLIGAZIONI, IL CONTENUTO DEL PRESENTE COMUNICATO O QUALUNQUE OPERAZIONE, QUESTIONE O ACCORDI CUI IL PRESENTE COMUNICATO FA RIFERIMENTO.

6 CON RIFERIMENTO ALL OFFERTA DELLE OBBLIGAZIONI, CREDIT SUISSE SECURITIES (EUROPE) LIMITED E I SOGGETTI COLLEGATI AGENDO COME INVESTITORI PER PROPRIO CONTO, POSSONO SOTTOSCRIVERE O ACQUISTARE OBBLIGAZIONI DI AZIMUT E A TALE TITOLO DETENERE IN PORTAFOGLIO, ACQUISTARE O VENDERE TALI STRUMENTI FINANZIARI O PORRE IN ESSERE QUALSIASI INVESTIMENTO CORRELATO IN RELAZIONE ALLA PRESENTE OFFERTA E ANCHE AL DI FUORI DELL AMBITO DELL OFFERTA DELLE OBBLIGAZIONI. CREDIT SUISSE SECURITIES (EUROPE) LIMITED E I SOGGETTI COLLEGATI NON INTENDONO DIVULGARE L ENTITÀ DI TALI INVESTIMENTI O OPERAZIONI SE NON NEI LIMITI DI QUANTO RICHIESTO DALLE LEGGI E DAI REGOLAMENTI APPLICABILI.

AZIMUT HOLDING S.p.A.

AZIMUT HOLDING S.p.A. NON DESTINATO ALLA PUBBLICAZIONE O DISTRIBUZIONE, DIRETTAMENTE O INDIRETTAMENTE, NEGLI STATI UNITI D AMERICA, IN CANADA, IN AUSTRALIA, IN GIAPPONE, IN SUD AFRICA GIAPPONE O IN ALTRI PAESI OVE L OFFERTA

Dettagli

Comunicato Stampa n.05 13.02.2014

Comunicato Stampa n.05 13.02.2014 n.05 13.02.2014 NOT FOR RELEASE, PUBLICATION OR DISTRIBUTION DIRECTLY OR INDIRECTLY IN OR INTO THE UNITED STATES, AUSTRALIA, CANADA, JAPAN OR IN ANY OTHER JURISDICTION IN WHICH OFFERS OR SALES WOULD BE

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Milano, 7 marzo 2013

COMUNICATO STAMPA. Milano, 7 marzo 2013 COMUNICATO STAMPA Azimut Holding, progetto di Bilancio al 31 dicembre 2012: utile netto consolidato doppio rispetto all esercizio precedente con dividendo a 0,55 per azione* Ricavi consolidati: 433,6 milioni

Dettagli

Azimut Holding: Trimestrale al 30 settembre 2016

Azimut Holding: Trimestrale al 30 settembre 2016 COMUNICATO STAMPA Azimut Holding: Trimestrale al 30 settembre 2016 Dividendo totale distribuito entro il 2016 di 200 milioni: Dividend Yield al 7% (1) Miglior raccolta netta da inizio anno nel settore:

Dettagli

AZIMUT HOLDING SpA www.azimut.it

AZIMUT HOLDING SpA www.azimut.it COMUNICATO STAMPA Azimut Holding: Trimestrale al 30 settembre 2013 Nei nove mesi utile netto consolidato superiore ai 110 milioni di euro per il secondo anno consecutivo Nei 9M13: Utile netto consolidato:

Dettagli

Informazione Regolamentata n

Informazione Regolamentata n Informazione Regolamentata n. 0092-51-2016 Data/Ora Ricezione 23 Settembre 2016 11:19:42 MTA Societa' : INVESTIMENTI E SVILUPPO Identificativo Informazione Regolamentata : 79369 Nome utilizzatore : INVESVIN02

Dettagli

SAFILO COLLOCA CON SUCCESSO UN PRESTITO OBBLIGAZIONARIO EQUITY- LINKED

SAFILO COLLOCA CON SUCCESSO UN PRESTITO OBBLIGAZIONARIO EQUITY- LINKED Comunicato stampa SAFILO COLLOCA CON SUCCESSO UN PRESTITO OBBLIGAZIONARIO EQUITY- LINKED PER EUR 150 M, NELL AMBITO DI UN RIFINANZIAMENTO GLOBALE DI EUR 300 M Padova, 15 maggio 2014 - Safilo Group S.p.A.

Dettagli

CAMFIN. Comunicato stampa

CAMFIN. Comunicato stampa IL PRESENTE COMUNICATO NON È DESTINATO ALLA PUBBLICAZIONE, DISTRIBUZIONE O CIRCOLAZIONE, DIRETTA O INDIRETTA, NEGLI STATI UNITI D AMERICA, IN AUSTRALIA, CANADA, GIAPPONE, O A SOGGETTI RESIDENTI IN TALI

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Risultati dell offerta pubblica di sottoscrizione di obbligazioni: assegnate n Obbligazioni pari a Euro ,75.

COMUNICATO STAMPA. Risultati dell offerta pubblica di sottoscrizione di obbligazioni: assegnate n Obbligazioni pari a Euro ,75. MITTEL S.P.A. Sede in Milano - Piazza A. Diaz 7 Capitale sociale 87.907.017 i.v. Codice Fiscale - Registro Imprese di Milano - P. IVA 00742640154 R.E.A. di Milano n. 52219 COMUNICATO STAMPA ai sensi degli

Dettagli

COMUNICATO STAMPA Errata corrige e aggiornamento

COMUNICATO STAMPA Errata corrige e aggiornamento NON DESTINATA ALLA COMUNICAZIONE, PUBBLICAZIONE O DISTRIBUZIONE IN O A SOGGETTI SITUATI O RESIDENTI NEGLI STATI UNITI, IN AUSTRALIA, IN CANADA O IN GIAPPONE. LA PRESENTE COMUNICAZIONE E LE RELATIVE INFORMAZIONI

Dettagli

SAFILO AVVIA IL COLLOCAMENTO DI UN PRESTITO OBBLIGAZIONARIO EQUITY-LINKED PER CIRCA EUR 150 M, NELL AMBITO DI UN RIFINANZIAMENTO GLOBALE DI EUR 300 M

SAFILO AVVIA IL COLLOCAMENTO DI UN PRESTITO OBBLIGAZIONARIO EQUITY-LINKED PER CIRCA EUR 150 M, NELL AMBITO DI UN RIFINANZIAMENTO GLOBALE DI EUR 300 M Comunicato stampa SAFILO AVVIA IL COLLOCAMENTO DI UN PRESTITO OBBLIGAZIONARIO EQUITY-LINKED PER CIRCA EUR 150 M, NELL AMBITO DI UN RIFINANZIAMENTO GLOBALE DI EUR 300 M Padova, 15 maggio 2014 - A seguito

Dettagli

MINIBOND. Nuova finanza alle imprese. www.minibond.net

MINIBOND. Nuova finanza alle imprese. www.minibond.net MINIBOND Nuova finanza alle imprese www.minibond.net Decreto Sviluppo 2012 - Strumenti Cambiali finanziarie Obbligazioni () Funding a breve termine (attivo circolante) Durata tra 1 e 36 mesi Ammontare

Dettagli

Comunicato stampa/press release

Comunicato stampa/press release Comunicato stampa/press release IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI MERIDIANA FLY S.P.A. APPROVA LE CONDIZIONI DEFINITIVE DELL AUMENTO DI CAPITALE IN OPZIONE OFFERTA IN OPZIONE DI MASSIME N. 111.526.920

Dettagli

Relazione sulla proposta di acquisto e disposizione di azioni proprie e deliberazioni conseguenti

Relazione sulla proposta di acquisto e disposizione di azioni proprie e deliberazioni conseguenti Relazione sulla proposta di acquisto e disposizione di azioni proprie e deliberazioni conseguenti (redatta ai sensi dell art. 73 del Regolamento Consob n. 11971/99 e successive modifiche ed integrazioni)

Dettagli

BOND TARGET 2015. settembre 2011. Prima dell adesione leggere il prospetto informativo Settembre 2011

BOND TARGET 2015. settembre 2011. Prima dell adesione leggere il prospetto informativo Settembre 2011 Prima dell adesione leggere il prospetto informativo Settembre 2011 1 : LA PREMESSA Nei prossimi 12 mesi scadono in Italia: 100 mld di obbligazioni bancarie 200 mld di titoli di Stato non è un prodotto

Dettagli

SUPPLEMENTO AL PROSPETTO DI BASE

SUPPLEMENTO AL PROSPETTO DI BASE 2 Credito Cooperativo Reggiano Società Cooperativa Sede Legale: Via Prediera, 2/a - 42030 San Giovanni di Querciola- Viano- (RE) Capitale Sociale e riserve al 31/12/2009 Euro 27.949.889 Iscritto al Registro

Dettagli

I Minibond come strumento di finanziamento dell impresa Brevi note

I Minibond come strumento di finanziamento dell impresa Brevi note I Minibond come strumento di finanziamento dell impresa Brevi note Ottobre 2016 Avvertenze Le informazioni contenute nel presente documento (di seguito «Documento») hanno carattere confidenziale e sono

Dettagli

BNL OBBLIGAZIONI A TASSO FISSO ED A TASSO FISSO CALLABLE

BNL OBBLIGAZIONI A TASSO FISSO ED A TASSO FISSO CALLABLE CONDIZIONI DEFINITIVE relative alla NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA BNL OBBLIGAZIONI A TASSO FISSO ED A TASSO FISSO CALLABLE BNL SpA 3,89% 2007/2012 Cod. BNL 1025900 Codice ISIN IT0004233273 redatte dalla

Dettagli

RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE, AI SENSI DELL ART. 125-TER DEL TUF, SUL QUARTO PUNTO ALL ORDINE DEL GIORNO

RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE, AI SENSI DELL ART. 125-TER DEL TUF, SUL QUARTO PUNTO ALL ORDINE DEL GIORNO RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE, AI SENSI DELL ART. 125-TER DEL TUF, SUL QUARTO PUNTO ALL ORDINE DEL GIORNO DELL ASSEMBLEA ORDINARIA DEGLI AZIONISTI DI MOLEKSINE S.P.A., CONVOCATA

Dettagli

TERZO SUPPLEMENTO AL PROSPETTO DI BASE

TERZO SUPPLEMENTO AL PROSPETTO DI BASE Unione di Banche Italiane S.c.p.A. Sede Sociale e Direzione Generale: Bergamo, Piazza Vittorio Veneto, 8 Sedi operative: Brescia e Bergamo Codice Fiscale, Partita IVA ed Iscrizione al Registro delle Imprese

Dettagli

I fondi a cedola di Pictet

I fondi a cedola di Pictet I fondi a cedola di Pictet Cedole predeterminate, sostenibili e a costo zero Aggiornamento al 20 Giugno 2014 Come Banca Pictet intende la distribuzione delle cedole Cedola predefinita Le percentuali di

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE. relative al Prestito Obbligazionario. Banca Popolare di Milano 31 Ottobre 2013/2018 MIN MAX, ISIN IT000495650 1

CONDIZIONI DEFINITIVE. relative al Prestito Obbligazionario. Banca Popolare di Milano 31 Ottobre 2013/2018 MIN MAX, ISIN IT000495650 1 CONDIZIONI DEFINITIVE relative al Prestito Obbligazionario Banca Popolare di Milano 31 Ottobre 2013/2018 MIN MAX, ISIN IT000495650 1 Obbligazioni a Tasso Variabile con Cap e/o Floor con eventuali Cedole

Dettagli

POLICY DI VALUTAZIONE E PRICING DEI PRESTITI OBBLIGAZIONARI DI PROPRIA EMISSIONE

POLICY DI VALUTAZIONE E PRICING DEI PRESTITI OBBLIGAZIONARI DI PROPRIA EMISSIONE POLICY DI VALUTAZIONE E PRICING DEI PRESTITI OBBLIGAZIONARI DI PROPRIA EMISSIONE Approvata dal Consiglio di Amministrazione in data 25 giugno 2015 INDICE 1. PREMESSA...1 2. CARATTERISTICHE DELLE METODOLOGIE

Dettagli

Azimut Holding, progetto di Bilancio al 31 dicembre 2015

Azimut Holding, progetto di Bilancio al 31 dicembre 2015 COMUNICATO STAMPA Azimut Holding, progetto di Bilancio al 31 dicembre 2015 Migliori dati degli oltre 25 anni di storia della società, sia come: Utile netto: 247 milioni ( 92 milioni nel 2014) Raccolta

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE

CONDIZIONI DEFINITIVE Società per Azioni Sede Legale in Aprilia (LT), Piazza Roma, snc Iscrizione al Registro delle Imprese di Latina e Codice Fiscale/Partita Iva n.00089400592 Capitale sociale al 31 dicembre 2006 Euro 6.671.440

Dettagli

Obbligazioni a Tasso Fisso

Obbligazioni a Tasso Fisso CONDIZIONI DEFINITIVE relative al Programma di emissioni denominato Banca di Cividale S.p.A obbligazioni a tasso variabile, tasso fisso, step up Obbligazioni a Tasso Fisso Banca di Cividale S.p.A. 167^

Dettagli

CASSA DI RISPARMIO DI ASTI S.p.A.

CASSA DI RISPARMIO DI ASTI S.p.A. CASSA DI RISPARMIO DI ASTI S.p.A. Sede Legale e Direzione Generale in Asti, Piazza Libertà n. 23 - Iscritta all Albo delle Banche autorizzate al n. 5142 - Capogruppo del Gruppo Bancario Cassa di Risparmio

Dettagli

ARTICOLI 102 E SS. DEL D. LGS. N. 58 DEL 24 FEBBRAIO 1998 E SUCCESSIVE MODIFICHE AVENTE AD OGGETTO PROPRI PRESTITI OBBLIGAZIONARI IN SOFFERENZA

ARTICOLI 102 E SS. DEL D. LGS. N. 58 DEL 24 FEBBRAIO 1998 E SUCCESSIVE MODIFICHE AVENTE AD OGGETTO PROPRI PRESTITI OBBLIGAZIONARI IN SOFFERENZA CONSOB Divisione Emittenti Ufficio OPA e Assetti Proprietari Via G. B. Martini, 3 00198 Roma Fax. n. 06 8416703 Agenzia ANSA Piazza Cavour, 2 20121 Milano Fax. n. 02 76087501 Reuters Viale Testi, 280 20126

Dettagli

BNL OBBLIGAZIONI A TASSO FISSO ED A TASSO FISSO CALLABLE

BNL OBBLIGAZIONI A TASSO FISSO ED A TASSO FISSO CALLABLE CONDIZIONI DEFINITIVE relative alla NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA BNL OBBLIGAZIONI A TASSO FISSO ED A TASSO FISSO CALLABLE BNL SpA 4,270% 2007/2010 Cod. BNL 1027200 Codice ISIN IT0004259997 redatte dalla

Dettagli

INFORMATIVA SUI PRESTITI OBBLIGAZIONARI RICONDUCIBILI ALLA TIPOLOGIA TITOLI A ZERO COUPON BPSA ZERO COUPON

INFORMATIVA SUI PRESTITI OBBLIGAZIONARI RICONDUCIBILI ALLA TIPOLOGIA TITOLI A ZERO COUPON BPSA ZERO COUPON CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA SUI PRESTITI OBBLIGAZIONARI RICONDUCIBILI ALLA TIPOLOGIA TITOLI A ZERO COUPON BPSA ZERO COUPON 15/05/2007 15/11/2009 Codice ISIN IT0004231889 Le presenti Condizioni

Dettagli

RELAZIONI DEGLI AMMINISTRATORI SULLE PROPOSTE ALL ORDINE DEL GIORNO DELL ASSEMBLEA ORDINARIA DEGLI AZIONISTI (13 APRILE 2016 UNICA CONVOCAZIONE)

RELAZIONI DEGLI AMMINISTRATORI SULLE PROPOSTE ALL ORDINE DEL GIORNO DELL ASSEMBLEA ORDINARIA DEGLI AZIONISTI (13 APRILE 2016 UNICA CONVOCAZIONE) RELAZIONI DEGLI AMMINISTRATORI SULLE PROPOSTE ALL ORDINE DEL GIORNO DELL ASSEMBLEA ORDINARIA DEGLI AZIONISTI (13 APRILE 2016 UNICA CONVOCAZIONE) Relazione sul punto 3 all ordine del giorno e relativa proposta

Dettagli

Record storico del Gruppo raggiunto in soli 6 mesi. Pietro Giuliani: prevedo un Utile netto consolidato a fine anno tra 220 300 milioni

Record storico del Gruppo raggiunto in soli 6 mesi. Pietro Giuliani: prevedo un Utile netto consolidato a fine anno tra 220 300 milioni Azimut Holding: Semestrale al 30 giugno 2015 COMUNICATO STAMPA Record storico del Gruppo raggiunto in soli 6 mesi. Pietro Giuliani: prevedo un Utile netto consolidato a fine anno tra 220 300 milioni Nel

Dettagli

Condizioni definitive

Condizioni definitive Società per Azioni Sede Legale in Aprilia (LT), Piazza Roma, snc Iscrizione al Registro delle Imprese di Latina e Codice Fiscale/Partita Iva n.00089400592 Capitale sociale al 31 dicembre 2006 Euro 6.671.440

Dettagli

Energie rinnovabili in Italia Il Private Equity Borsa Italiana, 8 Marzo 2011

Energie rinnovabili in Italia Il Private Equity Borsa Italiana, 8 Marzo 2011 Energie rinnovabili in Italia Il Private Equity Borsa Italiana, 8 Marzo 2011 Amber Capital Societa di Gestione con sede a New York focus principale su Europa continentale, quota molto rilevante in Italia

Dettagli

Informazione Regolamentata n. 0718-27-2015

Informazione Regolamentata n. 0718-27-2015 Informazione Regolamentata n. 0718-27-2015 Data/Ora Ricezione 23 Aprile 2015 08:40:46 MTA Societa' : AZIMUT HOLDING Identificativo Informazione Regolamentata : 56834 Nome utilizzatore : AZIMUTN04 - Pracca

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA. Banca di Credito Cooperativo OROBICA di Bariano e Cologno al Serio.

CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA. Banca di Credito Cooperativo OROBICA di Bariano e Cologno al Serio. Banca di Credito Cooperativo OROBICA di Bariano e Cologno al Serio CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA Banca di Credito Cooperativo OROBICA di Bariano e Cologno al Serio Tasso Fisso

Dettagli

Aspetti fiscali dei nuovi strumenti di finanziamento per le imprese

Aspetti fiscali dei nuovi strumenti di finanziamento per le imprese Aspetti fiscali dei nuovi strumenti di finanziamento per le imprese Giuseppe Alessandro Galeano 08/11/2012 21 MLD* Sono circa 21 i miliardi* che potrebbero entrare nelle casse delle piccole e medie imprese

Dettagli

Come funziona il Bail-in Dott. Fabio Busuoli. Confartigianato Imprese di Bologna e Imola Bologna 28 gennaio 2016

Come funziona il Bail-in Dott. Fabio Busuoli. Confartigianato Imprese di Bologna e Imola Bologna 28 gennaio 2016 Come funziona il Bail-in Dott. Fabio Busuoli Confartigianato Imprese di Bologna e Imola Bologna 28 gennaio 2016 Direttiva 2014/59/UE«BRRD» D.lgsl. 16 novembre 2015 n 180 (attuazione della Direttiva) D.lgsl.

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE di Offerta di prestiti obbligazionari denominati

CONDIZIONI DEFINITIVE di Offerta di prestiti obbligazionari denominati Sede legale in Via C. Carcano n. 6-24047 Treviglio (Bergamo) Sito internet : www.cassaruraletreviglio.it Iscritta all Albo delle Banche tenuto dalla Banca d Italia al n. 3148 Iscritta all Albo delle Società

Dettagli

Azimut Holding: Semestrale al 30 giugno 2011

Azimut Holding: Semestrale al 30 giugno 2011 Azimut Holding: Semestrale al 30 giugno 2011 COMUNICATO STAMPA Nel 1H11: Ricavi consolidati: 174,0 milioni di euro (+1,4% sul 1H10) Utile ante imposte: 48,6 milioni di euro (+2,7% sul 1H10) Utile netto

Dettagli

Aaa (Moody s), AAA (S&P)

Aaa (Moody s), AAA (S&P) Caratteristiche principali del Prestito Obbligazionario Denominazione Strumento Finanziario Tipo investimento Emittente Rating Emittente Scheda prodotto International Bank for Reconstruction and Development

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA

CONDIZIONI DEFINITIVE NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA "B.C.C. DI FORNACETTE OBBLIGAZIONI A TASSO VARIABILE" Emissione n. 183 B.C.C. FORNACETTE 2007/2010 Euribor 3 mesi ISIN IT0004220155 Le presenti

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Azimut Holding: Semestrale al 30 giugno 2016

COMUNICATO STAMPA. Azimut Holding: Semestrale al 30 giugno 2016 COMUNICATO STAMPA Azimut Holding: Semestrale al 30 giugno 2016 Nel 2Q 2016: Ricavi consolidati: 179 milioni ( 176 milioni nel 2Q15) Utile netto consolidato: 47 milioni ( 53 milioni nel 2Q15) Nel 1H 2016:

Dettagli

CASSA DI RISPARMIO DI FERMO S.p.A. CONDIZIONI DEFINITIVE NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA CASSA DI RISPARMIO DI FERMO S.P.A. OBBLIGAZIONI A TASSO FISSO

CASSA DI RISPARMIO DI FERMO S.p.A. CONDIZIONI DEFINITIVE NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA CASSA DI RISPARMIO DI FERMO S.P.A. OBBLIGAZIONI A TASSO FISSO CASSA DI RISPARMIO DI FERMO S.p.A. CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA CASSA DI RISPARMIO DI FERMO S.P.A. OBBLIGAZIONI A TASSO FISSO CASSA DI RISPARMIO DI FERMO S.P.A. TF 3,60% 2006/2010

Dettagli

Corso teorico - pratico di contabilità generale e bilancio

Corso teorico - pratico di contabilità generale e bilancio Corso teorico - pratico di contabilità generale e bilancio a cura di: Enrico Larocca Dottore Commercialista e Revisore Contabile in Matera I prestiti obbligazionari SINTESI I prestiti obbligazionari rappresentano

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA Banca di Credito Cooperativo di Pompiano e della Franciacorta Tasso Fisso

CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA Banca di Credito Cooperativo di Pompiano e della Franciacorta Tasso Fisso 9. MODELLO DELLE CONDIZIONI DEFINITIVE Banca di Credito Cooperativo di Pompiano e della Franciacorta in qualità di Emittente CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA Banca di Credito Cooperativo

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE. per l offerta di

CONDIZIONI DEFINITIVE. per l offerta di CONDIZIONI DEFINITIVE della NOTA INFORMATIVA per l offerta di Obbligazioni Cassa di Risparmio di Ferrara S.p.A. a tasso fisso 2,50% 16/01/2009 2012 codice ISIN IT0004447667 Le presenti Condizioni Definitive

Dettagli

Condizioni Definitive. relative alla quotazione del Prestito Obbligazionario

Condizioni Definitive. relative alla quotazione del Prestito Obbligazionario Sede legale in Largo Mattioli 3, Milano iscritta all Albo delle Banche con il n. 5570 Società appartenente al Gruppo Bancario Intesa Sanpaolo iscritto all Albo dei Gruppi Bancari Società soggetta alla

Dettagli

Banca di Credito Cooperativo di Alba, Langhe e Roero società cooperativa in qualità di Emittente

Banca di Credito Cooperativo di Alba, Langhe e Roero società cooperativa in qualità di Emittente Banca di Credito Cooperativo di Alba, Langhe e Roero società cooperativa in qualità di Emittente CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA BANCA D ALBA CREDITO COOPERATIVO TASSO FISSO BCC

Dettagli

1.2 I titoli sono emessi con un taglio minimo di 20 obbligazioni (corrispondente ad un valore nominale di euro 1.000,00) e successivi multipli.

1.2 I titoli sono emessi con un taglio minimo di 20 obbligazioni (corrispondente ad un valore nominale di euro 1.000,00) e successivi multipli. REGOLAMENTO DEL PRESTITO OBBLIGAZIONARIO CONVERTIBILE della Società Dedagroup S.p.A. 3,5% 2014-2017 di Euro 5.000.000,00 convertibile in azioni ordinarie Dedagroup S.p.A. 1. Importo, Titoli e Prezzo di

Dettagli

PROPOSTA DI AUMENTO DEL CAPITALE SOCIALE RELAZIONE DEGLI AMMINISTRATORI

PROPOSTA DI AUMENTO DEL CAPITALE SOCIALE RELAZIONE DEGLI AMMINISTRATORI Roma 00186 Via del Clementino, 94 T: 0698266000 F: 0698266124 PROPOSTA DI AUMENTO DEL CAPITALE SOCIALE RELAZIONE DEGLI AMMINISTRATORI Il Consiglio di Amministrazione nella riunione del 4 maggio 2015 ha

Dettagli

Condizioni Definitive alla Nota Informativa per l offerta di Banco di Sardegna S.p.A. Obbligazioni a Tasso Fisso

Condizioni Definitive alla Nota Informativa per l offerta di Banco di Sardegna S.p.A. Obbligazioni a Tasso Fisso BANCO DI SARDEGNA S.P.A. Sede legale: Cagliari - Viale Bonaria 33 Sede amministrativa e Direzione generale: Sassari - Viale Umberto 36 Capitale sociale al 31 dicembre 2007 euro 155.247.762,00 i.v. Cod.

Dettagli

Indice generale. A Le questioni in corso e le linee di indirizzo. Il contesto istituzionale ed economico. L attività di vigilanza e l enforcement

Indice generale. A Le questioni in corso e le linee di indirizzo. Il contesto istituzionale ed economico. L attività di vigilanza e l enforcement A Le questioni in corso e le linee di indirizzo l contesto istituzionale ed economico 1 La crisi dell Area euro, la risposta delle istituzioni e le prospettive 5 1.1 L evoluzione della crisi e i riflessi

Dettagli

PER INVESTIRE SULLA GIUSTA ROTTA.

PER INVESTIRE SULLA GIUSTA ROTTA. PRODOTTI CON CEDOLA UBI PRAMERICA OBIETTIVO STABILITÀ UBI PRAMERICA OBIETTIVO CONTROLLO PER INVESTIRE SULLA GIUSTA ROTTA. UBI PRAMERICA OBIETTIVO STABILITÀ E UBI PRAMERICA OBIETTIVO CONTROLLO UBI Pramerica

Dettagli

RELAZIONE ILLUSTRATIVA DELL ORGANO AMMINISTRATIVO SULLA PROPOSTA DI CUI AL SETTIMO PUNTO

RELAZIONE ILLUSTRATIVA DELL ORGANO AMMINISTRATIVO SULLA PROPOSTA DI CUI AL SETTIMO PUNTO RELAZIONE ILLUSTRATIVA DELL ORGANO AMMINISTRATIVO SULLA PROPOSTA DI CUI AL SETTIMO PUNTO DELL ORDINE DEL GIORNO DELLA PARTE ORDINARIA DELL ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI DI PRYSMIAN S.P.A. DEL 16 APRILE 2015

Dettagli

EMISSIONE OBBLIGAZIONE BANCA FINNAT EURAMERICA S.P.A. T.V. APRILE 2011- APRILE 2016 REGOLAMENTO DEL PRESTITO

EMISSIONE OBBLIGAZIONE BANCA FINNAT EURAMERICA S.P.A. T.V. APRILE 2011- APRILE 2016 REGOLAMENTO DEL PRESTITO EMISSIONE OBBLIGAZIONE BANCA FINNAT EURAMERICA S.P.A. T.V. APRILE 2011- APRILE 2016 REGOLAMENTO DEL PRESTITO REGOLAMENTO Prestito obbligazionario Banca Finnat Euramerica S.p.A. T.V. APR. 2011 APR. 2016

Dettagli

OFFERTA PUBBLICA DI VENDITA DI AZIONI ORDINARIE ROTTAPHARM S.P.A. (L OFFERTA )

OFFERTA PUBBLICA DI VENDITA DI AZIONI ORDINARIE ROTTAPHARM S.P.A. (L OFFERTA ) Scheda N. OFFERTA PUBBLICA DI VENDITA DI AZIONI ORDINARIE ROTTAPHARM S.P.A. (L OFFERTA ) Il /La sottoscritto/a Codice Fiscale _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ di aver preso conoscenza del Prospetto Informativo

Dettagli

RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE, AI SENSI DELL ART.P.A.

RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE, AI SENSI DELL ART.P.A. RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE, AI SENSI DELL ART. 125-TER DEL TESTO UNICO DELLA FINANZA, SUL QUARTO PUNTO ALL ORDINE DEL GIORNO DELL ASSEMBLEA ORDINARIA DEGLI AZIONISTI DI FIDIA

Dettagli

Nuovi strumenti di finanziamento per le imprese

Nuovi strumenti di finanziamento per le imprese Nuovi strumenti di finanziamento per le imprese 1. Premessa L art. 32 del D.L. n. 83 del 22 giugno 2012 (c.d. Decreto Sviluppo), convertito con L. n. 134 del 7 agosto 2012, l art. 36, comma 3 del D.L.

Dettagli

SAIPEM S.p.A. ASSEMBLEA ORDINARIA DEL 27 /28 APRILE 2006. Proposta di deliberazione del Consiglio di Amministrazione sul punto 1

SAIPEM S.p.A. ASSEMBLEA ORDINARIA DEL 27 /28 APRILE 2006. Proposta di deliberazione del Consiglio di Amministrazione sul punto 1 Società per Azioni Sede Legale in San Donato Milanese Via Martiri di Cefalonia 67 Capitale Sociale Euro 441.410.900 i.v. Registro delle Imprese di Milano, Codice Fiscale 00825790157 Partita IVA: 00825790157

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE. per l offerta di

CONDIZIONI DEFINITIVE. per l offerta di CONDIZIONI DEFINITIVE della NOTA INFORMATIVA per l offerta di Obbligazioni Cassa di Risparmio di Ferrara S.p.A. a tasso fisso 2,00% 03/08/2009 03/02/2012 codice ISIN IT0004514557 Le presenti Condizioni

Dettagli

Scheda prodotto. Caratteristiche principali del Prestito Obbligazionario. Denominazione Strumento Finanziario Tipo investimento

Scheda prodotto. Caratteristiche principali del Prestito Obbligazionario. Denominazione Strumento Finanziario Tipo investimento Caratteristiche principali del Prestito Obbligazionario Denominazione Strumento Finanziario Tipo investimento Emittente Rating Emittente Scheda prodotto Intesa Sanpaolo S.p.A. a Tasso Variabile 6/5/2015-6/5/2020

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA

CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA Sede sociale Matera Iscritta all Albo delle Banche al n. 5398.3 Facente parte del Gruppo bancario Banca Popolare dell Emilia Romagna Iscritto all Albo dei Gruppi Bancari al n. 5387.6 Capitale Sociale 27.754.180

Dettagli

Bando per l erogazione di contributi alle PMI finalizzati al sostegno per l accesso al credito R E G O L A M E N TO

Bando per l erogazione di contributi alle PMI finalizzati al sostegno per l accesso al credito R E G O L A M E N TO Bando per l erogazione di contributi alle PMI finalizzati al sostegno per l accesso al credito Art. 1 Finalità R E G O L A M E N TO La Camera di Commercio di Como, nell ambito delle iniziative promozionali

Dettagli

Prestito Obbligazionario (Codice ISIN )

Prestito Obbligazionario (Codice ISIN ) MODELLO DI CONDIZIONI DEFINITIVE relative alla Nota Informativa sul Programma di Offerta di Prestiti Obbligazionari denominati Obbligazioni Cassa di Risparmio di Ravenna SPA a Tasso Variabile Il seguente

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. BIOERA: Comunicato stampa ai sensi art. 114, comma 5, Decreto Legislativo n. 58/98.

COMUNICATO STAMPA. BIOERA: Comunicato stampa ai sensi art. 114, comma 5, Decreto Legislativo n. 58/98. COMUNICATO STAMPA BIOERA SpA Milano, 31 maggio BIOERA: Comunicato stampa ai sensi art. 114, comma 5, Decreto Legislativo n. 58/98. A seguito di specifica richiesta di CONSOB ai sensi dell art. 114, comma

Dettagli

CASSA DI RISPARMIO DI CESENA S.P.A.

CASSA DI RISPARMIO DI CESENA S.P.A. CASSA DI RISPARMIO DI CESENA S.P.A. CONDIZIONI DEFINITIVE relative all OFFERTA di CASSA DI RISPARMIO DI CESENA S.P.A. ZERO COUPON Cassa di Risparmio di Cesena S.p.A 13/07/2009 13/07/2014 Z.C. ISIN IT0004514359

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE relative al PROSPETTO DI BASE SUL PROGRAMMA

CONDIZIONI DEFINITIVE relative al PROSPETTO DI BASE SUL PROGRAMMA Società per Azioni Sede Legale in Aprilia (LT), Piazza Roma, snc Iscrizione al Registro delle Imprese di Latina e Codice Fiscale/Partita Iva n.00089400592 Capitale sociale al 31 dicembre 2009 Euro 6.671.440

Dettagli

REGOLAMENTO INTERNO PER LA GESTIONE ED IL TRATTAMENTO DELLE INFORMAZIONI RISERVATE E PER LA COMUNICAZIONE ALL ESTERNO DI DOCUMENTI E DI INFORMAZIONI

REGOLAMENTO INTERNO PER LA GESTIONE ED IL TRATTAMENTO DELLE INFORMAZIONI RISERVATE E PER LA COMUNICAZIONE ALL ESTERNO DI DOCUMENTI E DI INFORMAZIONI REGOLAMENTO INTERNO PER LA GESTIONE ED IL TRATTAMENTO DELLE INFORMAZIONI RISERVATE E PER LA COMUNICAZIONE ALL ESTERNO DI DOCUMENTI E DI INFORMAZIONI Documento approvato dal Consiglio di Amministrazione

Dettagli

Informazione Regolamentata n. 0114-42-2016

Informazione Regolamentata n. 0114-42-2016 Informazione Regolamentata n. 0114-42-2016 Data/Ora Ricezione 29 Aprile 2016 19:26:49 MTA Societa' : SINTESI Identificativo Informazione Regolamentata : 73518 Nome utilizzatore : SINTESIN02 - Bottene Tipologia

Dettagli

Punto IV all ordine del giorno di parte Straordinaria. Signori Azionisti,

Punto IV all ordine del giorno di parte Straordinaria. Signori Azionisti, Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Bulgari S.p.A. (la Società ) per l Assemblea Ordinaria e Straordinaria convocata per il 21 e 22 luglio 2009, rispettivamente in prima e seconda

Dettagli

Dichiaro di aver preso nota del presente messaggio.

Dichiaro di aver preso nota del presente messaggio. NOT FOR PUBLICATION OR DISTRIBUTION IN OR INTO THE US, CANADA, JAPAN OR ANY OTHER JURISDICTION IN WHICH SUCH PUBLICATION OR DISTRIBUTION WOULD BE PROHIBITED BY APPLICABLE LAW. IL PRESENTE COMUNICATO NON

Dettagli

INDICE. pag. Articolo 2 Norme di coordinamento con il testo unico bancario Art Modifiche all articolo 1 del d.lgs. n. 385 del

INDICE. pag. Articolo 2 Norme di coordinamento con il testo unico bancario Art Modifiche all articolo 1 del d.lgs. n. 385 del Decreto legislativo 6 febbraio 2004 n. 37. Modifiche ed integrazioni ai decreti legislativi numeri 5 e 6 del 17 gennaio 2003, recanti la riforma del diritto societario, nonche al testo unico delle leggi

Dettagli

RCS MediaGroup S.p.A.

RCS MediaGroup S.p.A. RCS MediaGroup S.p.A. PROCEDURA IN MERITO ALLA REALIZZAZIONE DI OPERAZIONI SIGNIFICATIVE O IN CUI UN AMMINISTRATORE RISULTI PORTATORE DI INTERESSE (Edizione Gennaio 2011) PREMESSA Il sistema di Corporate

Dettagli

Risposte alle domande più frequenti in materia di divieto di assumere o incrementare posizioni nette corte: nuovo aggiornamento Consob

Risposte alle domande più frequenti in materia di divieto di assumere o incrementare posizioni nette corte: nuovo aggiornamento Consob Risposte alle domande più frequenti in materia di divieto di assumere o incrementare posizioni nette corte: nuovo aggiornamento Consob Categoria News: Autorità di Vigilanza Con Delibera n. 17902 del 12

Dettagli

Banca Europea per gli Investimenti Obbligazioni a Tasso Fisso Callable in Dollaro Usa 21/11/2026. (le Obbligazioni )

Banca Europea per gli Investimenti Obbligazioni a Tasso Fisso Callable in Dollaro Usa 21/11/2026. (le Obbligazioni ) Scheda Prodotto Data redazione scheda: 21/10/2016 Banca Europea per gli Investimenti Obbligazioni a Tasso Fisso Callable in Dollaro Usa 21/11/2026 (le Obbligazioni ) Codice ISIN XS1507486584 Dati Emittente

Dettagli

Economia degli Intermediari Finanziari. I pronti contro termine

Economia degli Intermediari Finanziari. I pronti contro termine Economia degli Intermediari Finanziari I pronti contro termine 1. Definizione L operazione di pronti contro termine (P/T) consiste in una doppia compravendita di titoli che avviene attraverso due distinti

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE

CONDIZIONI DEFINITIVE B-10 MODELLO DELLE CONDIZIONI DEFINITIVE CONDIZIONI DEFINITIVE della NOTA INFORMATIVA per l offerta di obbligazioni Banca di Credito Cooperativo OROBICA Tasso Fisso BCC OROBICA 01/10/08 01/10/12 4,65%

Dettagli

IL DIRETTORE GENERALE DELLA BANCA CENTRALE DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO

IL DIRETTORE GENERALE DELLA BANCA CENTRALE DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO IL DIRETTORE GENERALE DELLA BANCA CENTRALE DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO VISTA la Legge 17 novembre 2005 n. 165 (Legge sulle imprese e sui servizi bancari, finanziari e assicurativi) e in particolare

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE. alla NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA

CONDIZIONI DEFINITIVE. alla NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA BANCA POPOLARE DEL MATERANO SPA OBBLIGAZIONI A TASSO VARIABILE BANCA POPOLARE DEL MATERANO TASSO VARIABILE 15/12/2006 15/12/2009, Codice ISIN IT0004160807

Dettagli

Le strategie di valorizzazione del patrimonio. I fondi immobiliari ad apporto pubblico. Conclusioni

Le strategie di valorizzazione del patrimonio. I fondi immobiliari ad apporto pubblico. Conclusioni Le strategie di valorizzazione del patrimonio I fondi immobiliari ad apporto pubblico Conclusioni Le strategie patrimoniali Obiettivi dell amministrazione pubblica: Economici e finanziari non solo conservazione

Dettagli

Scheda prodotto. Obbligazioni domestiche senior a tasso variabile in euro

Scheda prodotto. Obbligazioni domestiche senior a tasso variabile in euro Caratteristiche principali del Prestito Obbligazionario Denominazione Strumento Finanziario Tipo investimento Emittente Rating Emittente Scheda prodotto Banca IMI S.p.A. Tasso Variabile 28.07.2015 28.07.2020

Dettagli

DL 91/2014 convertito con legge n. 116/2014 decreto competitività 2014

DL 91/2014 convertito con legge n. 116/2014 decreto competitività 2014 INDICE DL 91/2014 convertito con legge n. 116/2014 decreto competitività 2014 Aggiornamento principi OIC Decreto 28 luglio 2014 Provvedimento del 8 agosto 2014 monitoraggio fiscale nuovi adempimenti per

Dettagli

POLITICA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI

POLITICA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI POLITICA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI 1 di 5 Politica di Trasmissione degli Ordini Vegagest Immobiliare Sgr S.p.A. 07/04/2009 INDICE POLITICA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI... 3 1. INTRODUZIONE... 3 2. OGGETTO

Dettagli

Dichiaro di aver preso nota del presente messaggio.

Dichiaro di aver preso nota del presente messaggio. NOT FOR PUBLICATION OR DISTRIBUTION IN OR INTO THE US, CANADA, JAPAN OR ANY OTHER JURISDICTION IN WHICH SUCH PUBLICATION OR DISTRIBUTION WOULD BE PROHIBITED BY APPLICABLE LAW. IL PRESENTE COMUNICATO NON

Dettagli

REGOLAMENTO EMITTENTI MODALITA E TERMINI DEL CONTROLLO SULL INFORMAZIONE FINANZIARIA DIFFUSA DA EMITTENTI AZIONI (ART.

REGOLAMENTO EMITTENTI MODALITA E TERMINI DEL CONTROLLO SULL INFORMAZIONE FINANZIARIA DIFFUSA DA EMITTENTI AZIONI (ART. REGOLAMENTO EMITTENTI MODALITA E TERMINI DEL CONTROLLO SULL INFORMAZIONE FINANZIARIA DIFFUSA DA EMITTENTI AZIONI (ART. 118-BIS DEL TUF) DOCUMENTO DI CONSULTAZIONE 2 marzo 2007 Le osservazioni al presente

Dettagli

CASSA DI RISPARMIO DI PARMA E PIACENZA S.p.A.

CASSA DI RISPARMIO DI PARMA E PIACENZA S.p.A. CASSA DI RISPARMIO DI PARMA E PIACENZA S.p.A. Sede legale ed amministrativa in Via Università 1, 43121 PARMA Capitale sociale Euro 876.761.620,00 interamente versato Codice fiscale, p. I.V.A. e numero

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE Alla Nota Informativa sul Programma

CONDIZIONI DEFINITIVE Alla Nota Informativa sul Programma Banca di Credito Cooperativo di Staranzano e Villesse Società Cooperativa In qualità di Emittente, Offerente e Responsabile del collocamento Sede legale in Piazza della Repubblica 9, 34079 Staranzano (Gorizia)

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE relative al PROSPETTO DI BASE SUL PROGRAMMA

CONDIZIONI DEFINITIVE relative al PROSPETTO DI BASE SUL PROGRAMMA Società per Azioni Sede Legale in Aprilia (LT), Piazza Roma, snc Iscrizione al Registro delle Imprese di Latina e Codice Fiscale/Partita Iva n.00089400592 Capitale sociale al 31 dicembre 2008 Euro 6.671.440

Dettagli

Scheda Sintetica - Informazioni Specifiche

Scheda Sintetica - Informazioni Specifiche Scheda Sintetica - Informazioni Specifiche La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all Investitore-Contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali caratteristiche

Dettagli

OFFERTA PUBBLICA DI VENDITA E SOTTOSCRIZIONE DI AZIONI ORDINARIE IBL BANCA S.P.A. (L OFFERTA PUBBLICA )

OFFERTA PUBBLICA DI VENDITA E SOTTOSCRIZIONE DI AZIONI ORDINARIE IBL BANCA S.P.A. (L OFFERTA PUBBLICA ) Il/La sottoscritto/a Modulo di adesione B (Scheda riservata ai dipendenti del Gruppo) Scheda N. OFFERTA PUBBLICA DI VENDITA E SOTTOSCRIZIONE DI AZIONI ORDINARIE IBL BANCA S.P.A. (L OFFERTA PUBBLICA ) Codice

Dettagli

Presentazione delle più importanti caratteristiche degli strumenti regolamentari di capitale proprio Aggiornato a: 30 giugno 2016

Presentazione delle più importanti caratteristiche degli strumenti regolamentari di capitale proprio Aggiornato a: 30 giugno 2016 Presentazione delle più importanti caratteristiche degli strumenti regolamentari di capitale proprio Aggiornato a: 30 giugno 2016 Tutte le Banche Raiffeisen -- di Capitale CET1 Presa in considerazione

Dettagli

Diversificare il portafoglio con le obbligazioni in valuta

Diversificare il portafoglio con le obbligazioni in valuta Diversificare il portafoglio con le obbligazioni in valuta R e l a t o r i : M a r i o R o m a n i ( A n a l i s t a f i n a n z i a r i o I n t e s a s a n p a o l o ) A l e s s a n d r a A n n o n i

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA

CONDIZIONI DEFINITIVE NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA CONDIZIONI DEFINITIVE relative alla NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA BNL OBBLIGAZIONI A TASSO FISSO E A TASSO FISSO CALLABLE BNL 4,60% 2008/2011 Cod. BNL 1033040 Codice ISIN IT0004395825 redatte dalla Banca

Dettagli

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione in merito al punto 5) della Parte

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione in merito al punto 5) della Parte Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione in merito al punto 5) della Parte Ordinaria dell Ordine del Giorno. Richiesta di autorizzazione all acquisto ed alla disposizione di azioni proprie:

Dettagli

REGOLAMENTO EMITTENTI

REGOLAMENTO EMITTENTI REGOLAMENTO EMITTENTI Allegato 5-ter Incarichi di revisione A CURA DELLA DIVISIONE RELAZIONI ESTERNE UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO MAGGIO 2007 Allegati al regolamento concernente gli emittenti Allegato

Dettagli

BANCA POPOLARE DI RAVENNA

BANCA POPOLARE DI RAVENNA BANCA POPOLARE DI RAVENNA Società per Azioni Ravenna, Via A.Guerrini 14 ------- Iscritta nell Albo delle Banche al n.1161 Gruppo bancario Banca popolare dell Emilia Romagna Attività di direzione e coordinamento:

Dettagli

CASSA DI RISPARMIO DI FERMO S.p.A. CONDIZIONI DEFINITIVE NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA CASSA DI RISPARMIO DI FERMO S.P.A. OBBLIGAZIONI A TASSO FISSO

CASSA DI RISPARMIO DI FERMO S.p.A. CONDIZIONI DEFINITIVE NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA CASSA DI RISPARMIO DI FERMO S.P.A. OBBLIGAZIONI A TASSO FISSO MODELL0 DELLE CONDIZIONI DEFINITIVE TASSO FISSO CASSA DI RISPARMIO DI FERMO S.p.A. CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA CASSA DI RISPARMIO DI FERMO S.P.A. OBBLIGAZIONI A TASSO FISSO

Dettagli

INFORMATIVA SUI PRESTITI OBBLIGAZIONARI RICONDUCIBILI ALLA TIPOLOGIA TITOLI A TASSO VARIABILE BPSA TASSO VARIABILE

INFORMATIVA SUI PRESTITI OBBLIGAZIONARI RICONDUCIBILI ALLA TIPOLOGIA TITOLI A TASSO VARIABILE BPSA TASSO VARIABILE CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA SUI PRESTITI OBBLIGAZIONARI RICONDUCIBILI ALLA TIPOLOGIA TITOLI A TASSO VARIABILE BPSA TASSO VARIABILE 01/12/2006 01/12/2016 Codice ISIN IT0004153950 Le presenti

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE NOTA INFORMATIVA/PROGRAMMA SUL PROGRAMMA

CONDIZIONI DEFINITIVE NOTA INFORMATIVA/PROGRAMMA SUL PROGRAMMA CONDIZIONI DEFINITIVE CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA/PROGRAMMA SUL PROGRAMMA "BANCAETRURIA OBBLIGAZIONI A TASSO VARIABILE" Banca Etruria tv 01/09/2009, ISIN: IT0004099286 Le presenti Condizioni

Dettagli