Futurismo e _avanguardie giapponesi ovvero Mori Ogai e Gabriele D'Annunzio: interscambi letterari nel primo Novecento giapponese

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Futurismo e _avanguardie giapponesi ovvero Mori Ogai e Gabriele D'Annunzio: interscambi letterari nel primo Novecento giapponese"

Transcript

1 Futurismo e _avanguardie giapponesi ovvero Mori Ogai e Gabriele D'Annunzio: interscambi letterari nel primo Novecento giapponese di Doi Hideyuki Sono felice di poter essere nuovamente qui, oggi, a confrontarmi con voi, a un anno e tre mesi dall'ultima occasione, e sempre insieme al gruppo di dottorandi della TUFS. Fra i due appuntamenti romani, se ne è tenuto un altro lo scorso novembre a Tokyo nel nostro campus. Anche quella volta era presente la professoressa Mastrangelo che rivedo oggi con gioia. Dinnanzi a lei e a tutti gli altri convegnisti, avevo trattato in modo piuttosto generico alcune tematiche quali le sette segrete, l'esotismo del primo Novecento, la non poesia composta di versi brevi, ecc. Questo perché l'argomento non era ancora completamente maturo in me, e privo di una logica che collegasse tutti gli elementi. Passati due mesi, la situazione non è variata poi di molto, ma oggi proverò ad essere più chiaro e a concentrarmi di più sui punti chiave. Per le due giornate di oggi e domani la professoressa Mastrangelo ci ha invitato a preparare le relazioni ponendo l'accento sui "metodi di ricerca". Alla luce delle due precedenti esperienze, si volevano forse evitare argomenti troppo specialistici che avrebbero finito per inibire lo svolgimento di un dibattito. Cercherò quindi di focalizzarmi su interessi comuni a tutti, adottando un approccio comparatistico. Devo dunque preannunciarvi che non mi spingerò a trattare le tematiche del futurismo o delle avanguardie. _Inizialmente pensavo di includere solo una premessa sul romanziere Ogai come "ponte" tra le mie relazioni precedenti e i nuovi temi. Tuttavia nell' approfondire l'argomento, ho scoperto diversi episodi interessanti che accomunano O gai e D'Annunzio e che costituiranno il tema centrale del mio intervento. Modificherei perciò il titolo in questa maniera: "Mori Ogai e Gabriele D'Annunzio: interscambi letterari nel primo Novecento giapponese. ".

2 Roma Workshop Parto dalla domanda rivoltami dalla professoressa Mastrangelo in occasione del workshop tenutosi in questa stessa sede nel La mia relazione s'intitolava "Shimoi Harukichi e due riviste napoletane". In essa ho presentato una personalità alquanto irregolare, un poeta giapponese che ha contribuito ad animare la scena letteraria del primo Novecento nell'ambito della rivista napoletana «Diana». Con le sue traduzioni dei versi brevi in stile tanka, egli ha gettato anche le fondamenta degli studi giapponesi in Italia in quanto lettore all'allora Reale Istituto Orientale di Napoli e organizzatore della rivista «Sakura». Sul primo numero di «Sakura» del gi~gno 1920 il poeta Shimoi pubblicò la traduzione di una pièce di Mori Ogai ( ) accompagnata da una nota sull'autore. _ Ebbene la domanda della professoressa Mastrangelo è stata questa: O gai conosceva questa traduzione, che era tra le poche pubblicate mentre lo scrittore, morto nel 1922, era ancora in vita? Tornato in Giappone dopo il precedente workshop romano, e condotta una verifica nelle biblioteche dell'università di Tokyo dovrei rispondere di no alla questione. Consultando i diari riportati nell' Opera omnia, ho trovato soltanto appunti sulle attività burocratiche e ~ulle condizioni di salute dello scrittore: negli ultimi anni della sua vita, Ogai fu da un lato tra i più attivi ed illustri esponenti della narrativa giapponese, e dall'altro operò come generale medico dell'esercito, nonché come direttore incaricato dei Musei nazionali e presidente dell' Accademia. Nonostante io non abbia trovato alcun riferimento a quella traduzione italiana, il perché di ql!ell'interrogativo risulta piuttosto interessante. Essendo specialista di Ogai, la professoressa Mastrangelo sostiene che, a giudicare dallo stile dello scrittore, si può arguire che egli scrivesse le sue opere prevedendone già una traduzione. In quegli anni a cavallo fra due secoli il linguaggio letterario stava subendo drastici mutamenti sia nel lessico, che nella sintassi e nello stile appunto. Ovviamente in tale processo è decisiva l'influenza delle traduzioni da autori europei. Ogai stesso era un fervido traduttore. Si dice che più della metà del suo sconfinato corpus sia interamente costituita da traduzioni. Per la maggior parte si tratta di versioni da~ tedesco, inglese o francese; ma in alcuni casi, attraverso queste lingue, Ogai traduce autori russi, ed anche italiani. La prima opera di O gai tradotta in italiano è, abbiamo detto, un'opera teatrale, o più precisamente un dialogo tra un uomo e una

3 Doi Hideyuki 727 donna. Il titolo originale, Kage cioè "ombre", viene reso dal traduttore Shimoi con Il trionfo della morte. Perché? La trama praticamente si sviluppa sulla falsariga dell' omonimo romanzo dannunziano: le due. ombre di Ippolita Sanzio e Giorgio Aurispa, si ritrovano dopo il suicidio nel finale della storia. Tornando al precipizio sull'adriatico da cui si erano lanciate, le due "ombre" riconsiderano insieme l'estrema resistenza della donna contro la morte, scambiandosi infine promesse per la prossima vita: LUI. [per rinascere] Dico di scegliere una fanciulla giapponese. LEI. Sarà poi un tale paese il Giappone...? LUI. Forse vi soffierà, più o meno, il vento della decadenza; ma sembra che vi rimangano abbastanza luoghi ancora profumati dall'odore della terra vergine. Se vi andiamo, è per amore di ciò. LEI. Allora sceglierò il Giappone. E il curatore Shimoi spiega la scelta di questo pezzo nella premessa alla traduzione: Il Kage «Ombre» è un dialogo in un atto, scritto sul «Trionfo della morte» di D'Annunzio. È uno studio critico di analisi psicologica dei due protagonisti del romanzo dannunziano. Critica e studio non fatti nel solito modo arido e accademico ma in forma letteraria e Per far vedere con quanta larga forza creativa e con quanta precisa.osserv.azione un giapponese stud!~_l'opera letteraria d'italia, abbiamo scelta, prima di tu1!~.' ques~~a le numerose opere c!iogai. Il romanzo n trionfo della morte, pubblicato originariamente nel 1894, ebbe una grande fortuna in Giappone. In un primo momento, grazie alla traduzione parziale di Ueda Bin nella silloge poetica Kaichoon (Il suono della marea) del 1905, il pubblico giapponese conosce l'opera e l'autore. Si dovrà attendere poi fino al 1913 la traduzione completa, anche se dal francese, per mano di Ishikawa Gian. Ma nel frattempo accade uno scandalo che travolge la società giapponese: due giovani tentano un doppio suicidio, poi sventato, imitando proprio n trionfo della morte. Nell'ultima lettera la donna allora ventiduenne chiariva le sue ragioni: «per realizzare me stessa, per portare a compimento il sistema del mio io». È un tentativo quasi superomistico, forse ancor più che nel romanzo di D'Annunzio. Nella piena febbre dello scandalo, in quello stesso 1909, Morita S6hei, il giovane sopravvissuto, su

4 Roma Workshop consiglio del suo maestro, il grande scrittore Natsume S6seki, trae dalla vicenda un romanzo d'appendice autobiografico per pubblicarlo sul giornale Asahi-shinbun. Così il caso di Shiobara, località termale dove si erano recati i due amanti, diventa un caso letterario, noto anche, dal titolo del romanzo, come il caso di Baien (Fuliggine). La donna, Hiratsuka Raich6, fonda invece la prima rivista femminista «Seito» (Calze blu) nel 1911, tre anni dopo l'accaduto, scegliendo per esergo il famoso motto: «In principio, a dire il vero, la donna era il sole». Contemporaneamente alla pubblicazione di Fuliggine dell' allievo Morita, S6seki menziona la storia dannunziana del doppio suicidio nel suo celebre romanzo Sorekara (E poi... ), in cui il protagonista Daisuke non ammette tuttavia l' es~stenza di un'autentica angoscia fra i due amanti. Anche il nostro O gai ne abbozza una versione dal sapore parodico - sulla scia, diremmo, dell' operetta morale leopardiana, benché lo scrittore non ne fosse a conoscenza - forse alludendo allo scandalo nei toni del brano già citato, con particol~e riferimento a quel «vento della decadenza». Per la rivista «Kabuki» Ogai traduce inoltre dal tedesco il poema dannunziano Sogno del tramonto d'autunno del 1898, già famoso a livello europeo in versione sceneggiata sin dal 1905, anno in cui era stato messo in scena da Eleonora Duse. Aggiungo che ad oggi esistono dodici traduzioni diverse de Il trionfo della morte, otto delle quali risalenti al periodo anteguerra. Un'altra variazione in senso letterario si può certamente riconoscere inoltre tra i primi racconti di Mishima Yukio, Misaki niteno monogatari (Storia sul promontorio) del Dobbiamo ammettere che, contrariamente a quanto si crede circa il fervore dannunziano in Giappone, l'apporto maggiore va attribuito non tanto a Il suono della marea di Ueda Bin, quanto alla totalità dei contributi di Ogai. Nella rubrica "Mukudori tsushin" (Notizie dello storno) sulla rivista mensile «Subaru» (Le Pleiadi), nel breve periodo che va dal 1909 al 1913, lo scrittore cita ben più di quaranta volte D'Annunzio. E nella stessa rubrica Ogai, traduce il primo manifesto futurista, addirittura dalla versione italiana (pubblicata a Milano), nel numero del maggio 1909, a distanza di soli tre mesi dalla pubblicazione sul giornale francese «Le Figaro». Nel cappello introduttivo agli undici comandamenti di Marinetti, Ogai definisce quest'ultimo, poeta anti-dannunziano, e piuttosto ispirato ai toni di Vietor Hugo e Nietzsche. Ci sembra che questi due aspetti non si concilino, anzi si contraddicano. O gai, firmandosi scherzosamente «Mumeishi» (Signor Senzanome), non era ancora cosciente delle potenzialità di questo movimento, pur essendo

5 Doi Hide1Juki 729 l'effettivo scopritore di esso. I?'altro canto, il poeta, Yosano Tekkan, su suggerimento del suo amico Ogai, traduce e adotta come proprio stile la poesia futurista, restandole fedele per tutta la vita. Sua moglie, Yosano Akiko, si rivela anche lei seguace di questa novità letteraria; mentre per contro, negli anni successivi gli avanguardisti italiani si lascieranno entusiasmare e influenzare dai versi brevi di Akiko tradotti da Shimoi. Le due reazioni procedono in parallelo nei due paesi, senza incontrarsi mai direttamente. Qui mi devo fermare, a proposito del futurismo, riservandomi magari di ritornarvi in una prossima occasione... Ciò detto, viene da chiedersi perché gli scrittori giapponesi del primo Novecento mostrassero tanta attrazione per D'Annunzio, in particolare quello de Il trionfo della morte. Uno dei motivi ce lo suggerisce il protagonista del già citato E poi..., Daisuke. Secondo questo, i suoi contemporanei leggevano in D'Annunzio una «ansia esistenziale, ovvero un complesso di inferiorità derivato da una decadenza illimitata». Sia l'ansia che il complesso di inferiorità rappresentano dei tratti distintivi fondamentali dell'uomo moderno, come del resto nel caso dello stesso autore S6seki, notoriamente affetto da gravi nevrosi. Tornando al poeta Shimoi, nel tradurre quel dialogo di O gai, egli intendeva probabilmente presentare una società giapponese tanto matura e decadente quanto quella europea. Per chiudere il mio discorso vorrei sottoporre a voi una questione "di metodo", che ha continuato a pressarmi con insistenza durante la preparazione dell'intervento di oggi. Ci sono ancora abbastanza possibilità nella comparatistica per non lasciarsi andare a facili e superficiali paragoni? E come si possono inquadrare i problemi fondamentali in quell'ambito?

6 ffig~~2.~. fìi!t è ~[f[ è -±tf!~3t 1tiJf~iJ\ b ~~~~~~'" )j 31 B ~17 ~17~ *~9'1-1J~g*$jç~~ *Ilmi't-J ti, *.$~~jwax:!jfltii7" o 1""7 J.,. r;liiiit ti, i ~gj!!ffl ft~1j I;: i!!-j <jth~lljf~ihlpxj T **t1siff$rt1lj!jj B HlJ E!J AilU!1lM;;$:.=: ~ E!JAillj

PROGRAMMA D'ITALIANO SVOLTO NELLA CLASSE V E A.s

PROGRAMMA D'ITALIANO SVOLTO NELLA CLASSE V E A.s ISTITUTO D'ISTRUZIONE SUPERIORE «s; SACCO"-SANT'ARSENIO-SA- PROGRAMMA D'ITALIANO SVOLTO NELLA CLASSE V E A.s.2016-2017 TESTO IN ADOZIONE: AUTORI e OPERE della LETIERATURA di Giorgio Barberi Squarotti e

Dettagli

Introduzione alla storia lezione n. 2. Prof. Marco Bartoli

Introduzione alla storia lezione n. 2. Prof. Marco Bartoli Introduzione alla storia lezione n. 2 Prof. Marco Bartoli una domanda che il passato pone al presente L incomprensione del presente nasce inevitabilmente dall ignoranza del passato. Ma non è forse meno

Dettagli

Compiti per le vacanze IV^ Ginnasio sez. B ITALIANO. Grammatica:

Compiti per le vacanze IV^ Ginnasio sez. B ITALIANO. Grammatica: Compiti per le vacanze IV^ Ginnasio sez. B ITALIANO Grammatica: Letture per le vacanze estive Lettura obbligatoria: Virgilio, Eneide, edizione con testo latino a fronte Scegliere tre libri tra

Dettagli

I T A L I A N O. Classe V

I T A L I A N O. Classe V Programmazione del Dipartimento di Lettere PROFILO GENERALE E COMPETENZE Lingua Al termine del percorso quinquennale dell Istituto Tecnico, così come evidenziato dal Profilo Nazionale Istituti Tecnici

Dettagli

Giuseppe Ungaretti

Giuseppe Ungaretti Giuseppe Ungaretti 1888-1970 1970 Vita d un d uomo 1888: nasce ad Alessandria d Egitto d Genitori lucchesi emigrati (forno) Letture (Leopardi, Mallarmè, Baudelaire, Nietzsche) Corrispondenza epistolare

Dettagli

LA «POETICA» DEL FUTURISMO

LA «POETICA» DEL FUTURISMO LA «POETICA» DEL FUTURISMO La «poetica» di G. Ungaretti ALLA NUOVA CONCEZIONE DELLA POESIA, DELLA PAROLA POETICA, DEPURATA DI TUTTE LE SOVRASTRUTTURE STORICHE (GRAMMATICALI, LESSICALI E SEMANTICHE),

Dettagli

Il Neorealismo movimento culturale Italia fine Seconda Guerra Mondiale problemi bisogni rappresentazione realtà Verismo

Il Neorealismo movimento culturale Italia fine Seconda Guerra Mondiale problemi bisogni rappresentazione realtà Verismo Il Neorealismo Questo movimento culturale si sviluppa in Italia dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale, tra il 1945 e il 1955. Nasce dal bisogno di interpretare i problemi e i bisogni reali della società,

Dettagli

LETTURA SCRITTURA ACQUISIZIONE ED ESPANSIONE DEL LESSICO RICETTIVO E PRODUTTIVO

LETTURA SCRITTURA ACQUISIZIONE ED ESPANSIONE DEL LESSICO RICETTIVO E PRODUTTIVO Classe Seconda ASCOLTO E PARLATO LETTURA SCRITTURA ACQUISIZIONE ED ESPANSIONE DEL LESSICO RICETTIVO E PRODUTTIVO ELEMENTI DI GRAMMATICA ESPLICITA E RIFLESSIONE SULL USO DELLA LINGUA Settembre Prove d ingresso

Dettagli

Premio di Poesia, Narrativa e Teatro Memorial Giovanni Leone I valori della famiglia - 1^ Edizione

Premio di Poesia, Narrativa e Teatro Memorial Giovanni Leone I valori della famiglia - 1^ Edizione Premio di Poesia, Narrativa e Teatro Memorial Giovanni Leone I valori della famiglia - 1^ Edizione L Associazione culturale e teatrale Luce dell Arte di Roma indice il Premio di Poesia, Narrativa e Teatro

Dettagli

Il Mahabharata di Jean-Claude Carriére - Vallardi Industrie Grafiche ( )

Il Mahabharata di Jean-Claude Carriére - Vallardi Industrie Grafiche ( ) Il Mahabharata di Jean-Claude Carriére - Vallardi Industrie Grafiche (1989-2003) Per chi non ne sa nulla è bene ricordare che il Mahabharata non è un romanzo scritto da Jean-Claude Carriére, bensì il più

Dettagli

LA PRIMA PROVA DELL'ESAME DI STATO

LA PRIMA PROVA DELL'ESAME DI STATO LA PRIMA PROVA DELL'ESAME DI STATO Realizzazione di un elaborato a scelta tra quattro tipologie testuali Tipologia A Analisi di un testo Tipologia B Saggio breve o articolo di giornale Tipologia C Tema

Dettagli

La partita. La vita è quella cosa che accade mentre tu stai facendo altri progetti. John Lennon. Capitolo 1

La partita. La vita è quella cosa che accade mentre tu stai facendo altri progetti. John Lennon. Capitolo 1 4 La vita è quella cosa che accade mentre tu stai facendo altri progetti. John Lennon Capitolo 1 Napoli. Ore 18.00. Una strana telefonata fra due amici. - Pronto, Margherita? - Ciao, Ciro. Dimmi. - Allora

Dettagli

Verifica di italiano

Verifica di italiano Verifica di italiano Cognome Nome Classe Data Rispondere alle seguenti domande scegliendo una sola risposta: 1. L età del Romanticismo è: tra la fine del secolo X e la metà del secolo XIX tra la fine del

Dettagli

Anna Ascenzi Il Plutarco delle donne

Anna Ascenzi Il Plutarco delle donne (Macerata 1964) è professore straordinario di Pedagogia generale e sociale presso la Facoltà di Scienze della Formazione dell Università degli Studi di Macerata, dove dirige il Dipartimento di Scienze

Dettagli

LIVELLO A2 LIVELLO B1

LIVELLO A2 LIVELLO B1 PROVE DI CERTIFICAZIONE LINGUA INGLESE Test informatizzato (durata 45 min): LIVELLO A2 2 cloze test (esercizi gap-fill di grammatica e lessico) livello A2 al fine di individuare i termini o la tipologia

Dettagli

GABRIELE D ANNUNZIO. Gabriele d Annunzio nel 1889, anno della stesura de Il Piacere. Loescher Editore - Vietata la vendita e la diffusione

GABRIELE D ANNUNZIO. Gabriele d Annunzio nel 1889, anno della stesura de Il Piacere. Loescher Editore - Vietata la vendita e la diffusione GABRIELE D ANNUNZIO Gabriele d Annunzio nel 1889, anno della stesura de Il Piacere. D Annunzio nasce a Pescara il 12 marzo 1863. Le prime prove letterarie risalgono agli anni dell adolescenza e già nel

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE

PROGRAMMAZIONE ANNUALE MATERIA: I T A L I A N O PROGRAMMAZIONE ANNUALE 2016-2017 CLASSE: QUARTA AAT LIBRO DI TESTO: AUTORE: A.RONCORONI, M.M. CAPPELLINI, A.DENDI, E.SADA. O.TRIBULATO TITOLO: IL ROSSO E IL BLU 2. DAL SEICENTO

Dettagli

Istituto di Istruzione Superiore Enriques di Castelfiorentino. Anno Scolastico 2015/2016

Istituto di Istruzione Superiore Enriques di Castelfiorentino. Anno Scolastico 2015/2016 Istituto di Istruzione Superiore Enriques di Castelfiorentino Anno Scolastico 2015/2016 Classe: 5B Tecnico Disciplina: Lingua e letteratura italiana (programma svolto) LEOPARDI La vita e l opera (pagine

Dettagli

Comprensione - Analisi - Contestualizzazione

Comprensione - Analisi - Contestualizzazione Appunti Italiano Tipologia A: analisi del testo - Narrativo - Poetico - Teatrale Tipologia B: saggio breve/articoli di giornale - Artistico letterari - Socio-economico - Storico politico - Tecnico scientifico

Dettagli

Università degli Studi di Napoli "L'Orientale"

Università degli Studi di Napoli L'Orientale Università degli Studi di Napoli "L'Orientale" Facoltà di Lingue e Letterature Straniere La sceneggiata, un genere di teatro popolare a Napoli di Maria Rosaria Guarracino Relatore Paolo Sommaiolo A. A.

Dettagli

Livello elementare (A1-A2) Libro Libro + CD audio

Livello elementare (A1-A2) Libro Libro + CD audio Livello elementare (A1-A2) Libro 978-960-6632-17-4 Libro + CD audio 978-960-6632-77-8 In una calda mattinata di settembre, Giorgio (uno studente universitario di Legge) e Mario (un noto e serio avvocato)

Dettagli

Mostra temporanea. Tanzio a Napoli. Caravaggio e la sua cerchia 25 ottobre gennaio 2015

Mostra temporanea. Tanzio a Napoli. Caravaggio e la sua cerchia 25 ottobre gennaio 2015 Mostra temporanea Tanzio a Napoli. Caravaggio e la sua cerchia 25 ottobre 2014-16 gennaio 2015 Percorsi didattico-museali e formazione agli insegnanti gratuiti per le scuole dell infanzia, primarie e secondarie

Dettagli

Il signor Rigoni DAL MEDICO

Il signor Rigoni DAL MEDICO 5 DAL MEDICO Per i giornali, Aristide Rigoni è l uomo più strano degli ultimi cinquant anni, dal giorno della sua nascita. È un uomo alto, forte, con due gambe lunghe e con una grossa bocca. Un uomo strano,

Dettagli

SCHEDA MATERIA INDIRIZZO TECNICO LINGUA E LETTERATURA ITALIANA. COMPETENZE SECONDO BIENNIO E QUINTO ANNO Allegato A Linee guida DPR 88/2010

SCHEDA MATERIA INDIRIZZO TECNICO LINGUA E LETTERATURA ITALIANA. COMPETENZE SECONDO BIENNIO E QUINTO ANNO Allegato A Linee guida DPR 88/2010 SCHEDA MATERIA INDIRIZZO TECNICO LINGUA E LETTERATURA ITALIANA (Materia) COMPETENZE SECONDO BIENNIO E QUINTO ANNO Allegato A Linee guida DPR 88/2010 individuare e utilizzare gli strumenti di comunicazione

Dettagli

Uomo: - Intendevo naturale acqua minerale, non le sembra naturale che io beva acqua minerale?

Uomo: - Intendevo naturale acqua minerale, non le sembra naturale che io beva acqua minerale? ACQUA MINERALE BREVE ATTO UNICO DI ACHILLE CAMPANILE: LA SCENA RAPPRESENTA UN BAR ALL APERTO, UN TAVOLO AL QUALE SONO SEDUTI L UOMO E LA DONNA, DI FIANCO IL CAMERIERE PRENDE LE ORDINAZIONI. CAMERIERE:

Dettagli

I COLORI DEL GIALLO LA SUSPENSE. In molti generi letterari si utilizza LA SUSPENSE. crea: Incertezza Trepidazione. Questi elementi

I COLORI DEL GIALLO LA SUSPENSE. In molti generi letterari si utilizza LA SUSPENSE. crea: Incertezza Trepidazione. Questi elementi I COLORI DEL GIALLO LA SUSPENSE In molti generi letterari si utilizza LA SUSPENSE Tiene il lettore con il fiato sospeso crea: Invita a proseguire la lettura Incertezza Trepidazione Sospensione emotiva

Dettagli

Un fiore colto nel giardino del pensiero la voce dei poeti

Un fiore colto nel giardino del pensiero la voce dei poeti Un fiore colto nel giardino del pensiero la voce dei poeti Edoardo Santi UN FIORE COLTO NEL GIARDINO DEL PENSIERO LA VOCE DEI POETI www.booksprintedizioni.it Copyright 2013 Edoardo Santi Tutti i diritti

Dettagli

Iniziamo a parlare del Diario come genere, come tipologia di scrittura particolare e specifica.

Iniziamo a parlare del Diario come genere, come tipologia di scrittura particolare e specifica. Iniziamo a parlare del Diario come genere, come tipologia di scrittura particolare e specifica. PERCHE SI SCRIVONO PAGINE DI DIARIO? UN DIARIO SI SCRIVE PER: annotare e commentare fatti e avvenimenti

Dettagli

OGGETTO: Interrogazione sulla gestione della attività preliminari alla costituzione del GAL

OGGETTO: Interrogazione sulla gestione della attività preliminari alla costituzione del GAL Consiglio Comunale Preg.mo Sig. Sindaco della Città di Milazzo S E D E Milazzo, lì 12 maggio 2016 e p.c. agli organi di stampa LORO SEDI OGGETTO: Interrogazione sulla gestione della attività preliminari

Dettagli

ITALO SVEVO VITA OPERE PENSIERO

ITALO SVEVO VITA OPERE PENSIERO ITALO SVEVO VITA OPERE PENSIERO VITA Nasce a Trieste nel 1861 da una famiglia della borghesia commerciale di origine ebraica: suo nonno visse in Renania (Germania). Il suo vero nome è Ettore Schmitz: scelse

Dettagli

Giuseppe Parini e il neoclassicismo. XVIII secolo

Giuseppe Parini e il neoclassicismo. XVIII secolo Giuseppe Parini e il neoclassicismo XVIII secolo classico Scrittore esemplare, superiore alla media, le cui opere servono da modello di riferimento relativo alla cultura greca e romana, intesa come modello

Dettagli

Heidegger e Hölderlin Filosofia e letteratura

Heidegger e Hölderlin Filosofia e letteratura Riflessi: la filosofia si specchia nel mondo videoanimazioni interdisciplinari Heidegger e Hölderlin Filosofia e letteratura Comprensione del testo 1. Da quale poesia sono tratti i versi che aprono l animazione?

Dettagli

Scienze e tecnologie della comunicazione

Scienze e tecnologie della comunicazione ANNO ACCADEMICO 2017/2018 LAUREA TRIENNALE 3 ANNI Scienze e tecnologie della comunicazione IL CORSO IN BREVE Il Corso di studio di Scienze e tecnologie della comunicazione è ad accesso libero. Durante

Dettagli

1 Alberto Frattini, Giorni e sogni, Roma, Edizioni di Pagine Nuove, 1950.

1 Alberto Frattini, Giorni e sogni, Roma, Edizioni di Pagine Nuove, 1950. 95 SALVATORE QUASIMODO I Milano, 14 aprile 1950 Piazza Sant Angelo, 1 ho ricevuto il saggio sulla mia poesia da lei gentilmente inviatomi. La ringrazio molto anche di questa sua attenzione, oggi così rara

Dettagli

La follia 2. Vitangelo Moscarda e Zeno Cosini. Lezioni d'autore

La follia 2. Vitangelo Moscarda e Zeno Cosini. Lezioni d'autore La follia 2. Vitangelo Moscarda e Zeno Cosini Lezioni d'autore Una lettura parallela 1923: Svevo, La coscienza di Zeno 1926: Pirandello, Uno, nessuno e centomila I temi: l inconscio, l alienazione, la

Dettagli

Istituto Comprensivo Trento 5. Torneo di lettura 2012/ e 22 maggio 2013

Istituto Comprensivo Trento 5. Torneo di lettura 2012/ e 22 maggio 2013 Istituto Comprensivo Trento 5 Biblioteca Scuola Secondaria di Primo Grado G. Bresadola Torneo di lettura 2012/2013 Aula Magna Scuola Bresadola 20 e 22 maggio 2013 Regolamento e struttura della gara a cura

Dettagli

Rassegna letteraria itinerante prima edizione I venerdì della narrazione per conoscere e discutere insieme temi e passioni dell essere umano

Rassegna letteraria itinerante prima edizione I venerdì della narrazione per conoscere e discutere insieme temi e passioni dell essere umano Rassegna letteraria itinerante prima edizione 2016 I venerdì della narrazione per conoscere e discutere insieme temi e passioni dell essere umano PRESENTAZIONE Ideatori e organizzatori: CHE COS Ė E COME

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE

PROGRAMMAZIONE ANNUALE PROGRAMMAZIONE ANNUALE 201-2017 MATERIA: CLASSE: I T A L I A N O QUARTA LIBRO DI TESTO: AUTORE: A.RONCORONI, M.M. CAPPELLINI, A.DENDI, E.SADA. O.TRIBULATO TITOLO: IL ROSSO E IL BLU 2. DAL SEICENTO ALL

Dettagli

CONSULAT GENERAL DE FRANCE A MILAN

CONSULAT GENERAL DE FRANCE A MILAN CONSULAT GENERAL DE FRANCE A MILAN Convegno Il visconte Chateaubriand al Congresso di Verona del 1822 Palazzo Erbisti, Vérone 4 mai 2016 Discorso del Console generale di Francia Olivier Brochet Egregio

Dettagli

La letteratura italiana nel XVI secolo

La letteratura italiana nel XVI secolo La letteratura italiana nel XVI secolo La rivoluzione culturale dell Umanesimo nella seconda metà del XV secolo si sviluppa con il Rinascimento nel XVI secolo. La principale aspirazione in questo periodo

Dettagli

Corso serale ITET BENEDETTI PORCARI Istruzione adulti a.s. 2015-16 - UDA. Periodi di svolgimento periodo I II III IV.

Corso serale ITET BENEDETTI PORCARI Istruzione adulti a.s. 2015-16 - UDA. Periodi di svolgimento periodo I II III IV. PIANO DELLE UNITA DI APPRENDIMENTO ISTITUTO TECNICO SETTORE TECNOLOGICO Indirizzo COSTRUZIONI AMBIENTE TERRITORIO Classe V secondo livello terzo periodo didattico Disciplina: LINGUA E LETTERATURA ITALIANA

Dettagli

Testo narrativo in prosa di una certa ampiezza che narra vicende reali o fantastiche

Testo narrativo in prosa di una certa ampiezza che narra vicende reali o fantastiche Il romanzo Testo narrativo in prosa di una certa ampiezza che narra vicende reali o fantastiche ORIGINI STRUTTURA Genere antico, nato dalle letterature orientali; nel medioevo furono creati romanzi in

Dettagli

Modulo n 1 Materie: Italiano

Modulo n 1 Materie: Italiano Linee guida Dipartimento di Italiano Anno scolastico: 2013/2014 Tempi Metodo e strumenti didattici Tipologie di prove e tematici Testi Argomenti Competenze Modulo n 1 Materie: Italiano Barocco ( 600):

Dettagli

HIROSHIGE, Il maestro della natura.

HIROSHIGE, Il maestro della natura. HIROSHIGE, Il maestro della natura. Dal 17 Marzo al 7 Giugno 2009 a Roma Kunisada, Ritratto di Hiroshige Il museo fondazione Roma ospita più di duecento lavori provenienti dall Honolulu Academy of Art,

Dettagli

PIANO DI STUDIO DELLA DISCIPLINA DISCIPLINA: ITALIANO

PIANO DI STUDIO DELLA DISCIPLINA DISCIPLINA: ITALIANO n. 1 L Illuminismo Ore: 15 Periodo: trimestre PIANO DI STUDIO DELLA DISCIPLINA DISCIPLINA: ITALIANO PIANO DELLE DELLA IV IPSIA anno scolastico 2012-2013 aspetti formali dei teatrale. Risalire dai alla

Dettagli

UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE MILANO

UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE MILANO UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE MILANO Dottorato di ricerca in SCIENZE STORICHE, FILOLOGICHE E LETTERARIE DELL'EUROPA E DEL MEDITERRANEO Ciclo XXIII S.S.D: L-FIL-LET/10: LETTERATURA ITALIANA I Fasti

Dettagli

Cari Lettrice/Lettore,

Cari Lettrice/Lettore, PREFAZIONE Cari Lettrice/Lettore, nello scrivere questo libro mi sono proposto un traguardo molto impegnativo, quello di rendere accessibile a tutti il pensiero più profondo e profetico espresso fra fine

Dettagli

Definizione del termine Barocco e origine. Contesto storico. Caratteristiche generali. Sperimentalismo. Generi Letterari Tematiche Linguistico

Definizione del termine Barocco e origine. Contesto storico. Caratteristiche generali. Sperimentalismo. Generi Letterari Tematiche Linguistico IL BAROCCO Definizione del termine Barocco e origine Contesto storico Caratteristiche generali Sperimentalismo Generi Letterari Tematiche Linguistico Con termine Barocco indichiamo la produzione artistica

Dettagli

Prof. Fortunato DAMIANO

Prof. Fortunato DAMIANO I.I.S.S. Galileo Galilei BOLZANO PROGRAMMAZIONE ANNUALE MATERIA LINGUA E LETTERATURA ITALIANA CLASSE 5G H Prof. Fortunato DAMIANO ANNO SCOLASTICO 2014-2015 O B I E T T I V I D I S C I P L I N A R I L insegnamento

Dettagli

MORA EDITRICE SANREMO

MORA EDITRICE SANREMO 1 2 MORA EDITRICE SANREMO 3 ISBN 978-88-942513-3-3 Copyright 2017 by Mora Editrice Edizioni Leucotea Srl Via Fratti 18 18038 Sanremo (IM) Per l immagine di copertina e nel testo: Copyright 2017 by Silvia

Dettagli

ISTITUTO SCOLASTICO PARITARIO SAVOIA RELAZIONE FINALE CLASSE V ITC A. TESTI: PAOLO DI SACCO, Le Basi della Letteratura, vv.

ISTITUTO SCOLASTICO PARITARIO SAVOIA RELAZIONE FINALE CLASSE V ITC A. TESTI: PAOLO DI SACCO, Le Basi della Letteratura, vv. ISTITUTO SCOLASTICO PARITARIO SAVOIA RELAZIONE FINALE CLASSE V ITC A ANNO SCOLASTICO 2014/2015 LINGUA E LETTERATURA ITALIANA PROF. NACCARI OSVALDO TESTI: PAOLO DI SACCO, Le Basi della Letteratura, vv.

Dettagli

Non restare indietro. Laboratorio didattico sul libro di Carlo Greppi. Ludovico Jacopo Cipriani

Non restare indietro. Laboratorio didattico sul libro di Carlo Greppi. Ludovico Jacopo Cipriani Non restare indietro Laboratorio didattico sul libro di Carlo Greppi Ludovico Jacopo Cipriani 1 Il grande scrittore e corrispondente di guerra, Vasilij Grossman, disse: Chi scrive ha il dovere di raccontare

Dettagli

ITALO SVEVO. prof.ssa Bosisio Laura

ITALO SVEVO. prof.ssa Bosisio Laura Nacque a Trieste nel 1861, il suo vero nome è Aron Hector Schmitz; Genitori ebrei; Settimo di otto fratelli; Studiò in un collegio tedesco; 1887: Rientra a Trieste ed inizia studi tecnici ma coltiva grande

Dettagli

Indice. 1. I primi anni del Novecento: tra comico e umorisrao all'insegna della scomposizione

Indice. 1. I primi anni del Novecento: tra comico e umorisrao all'insegna della scomposizione Indice Introduzione 13 PARTE PRIMA. La concezione umoristica pirandelliana 19 1. I primi anni del Novecento: tra comico e umorisrao all'insegna della scomposizione 21 1. 1. Le teorie del comico 21 1.1.1.

Dettagli

PROGRAMMA DISCIPLINARE EFFETTIVAMENTE SVOLTO a. s / 2015

PROGRAMMA DISCIPLINARE EFFETTIVAMENTE SVOLTO a. s / 2015 PROGRAMMA DISCIPLINARE EFFETTIVAMENTE SVOLTO a. s. 2014 / 2015 DOCENTE : ANTONIO SALVATORE MUZZUPAPPA CLASSE : 2^ IB DISCIPLINA : ITALIANO UDA che sono stati effettivamente trattati nel corso del corrente

Dettagli

L ACCADEMIA DELLA CRUSCA STORIA, FINALITÀ E METODOLOGIE. Vicini Camilla V D Liceo Classico L. Costa La Spezia

L ACCADEMIA DELLA CRUSCA STORIA, FINALITÀ E METODOLOGIE. Vicini Camilla V D Liceo Classico L. Costa La Spezia L ACCADEMIA DELLA CRUSCA STORIA, FINALITÀ E METODOLOGIE Vicini Camilla V D Liceo Classico L. Costa La Spezia INTRODUZIONE L Accademia della Crusca, che ha sede a Firenze nella Villa Medicea di Castello,

Dettagli

Premio Letteraria. I Edizione

Premio Letteraria. I Edizione Premio Letteraria I Edizione Letteraria è un Premio per la narrativa edita, attorno al quale prendono vita le Giornate di Letteraria: incontri, seminari, reading, narrazioni possibili i cui protagonisti

Dettagli

Non omnis moriar. Classi quinte Scuola primaria di Spirano a.s.2015/2016

Non omnis moriar. Classi quinte Scuola primaria di Spirano a.s.2015/2016 Non omnis moriar Classi quinte Scuola primaria di Spirano a.s.2015/2016 Il titolo che abbiamo scelto per questa mostra è Non omnis moriar, cioè Non morirò interamente, un verso scritto dal poeta latino

Dettagli

LA REGINA DEL FLAMENCO SARA BARAS

LA REGINA DEL FLAMENCO SARA BARAS @EmbEspItalia ATTIVITÀ CULTURALI MARZO 2016 LA REGINA DEL FLAMENCO SARA BARAS PROMO SPECIALE 20% SCONTO: http://bit.ly/1qkgo07 Martedì 8 e mercoledí 9 marzo VIAGGIO ATTRAVERSO I 5 SENSI DI CERVANTES Associazione

Dettagli

LA POETICA DEL SIMBOLISMO

LA POETICA DEL SIMBOLISMO LA POETICA DEL SIMBOLISMO In Francia, negli stessi anni in cui si afferma il Naturalismo nella narrativa, la poesia è caratterizzata da un rinnovamento tematico e formale, che trova la sua espressione,

Dettagli

Protocollo dei saperi imprescindibili. Ordine di scuola: liceo artistico a.s

Protocollo dei saperi imprescindibili. Ordine di scuola: liceo artistico a.s Ordine di scuola: liceo artistico a.s. 2016-2017 CLASSE PRIMA L alunno deve essere in grado di analizzare qualsiasi testo di tipo letterario: racconto, brano, novella abbastanza semplice. Saper fare riassunti

Dettagli

Italiano - Classe prima pentamestre

Italiano - Classe prima pentamestre Italiano - Classe prima pentamestre COMPETENZE CONOSCENZE CONTENUTI IRRINUNCIABILI COMUNI A TUTTI GLI INDIRIZZI Saper produrre un testo espositivo e un Conoscere le caratteristiche dei testi espositivo

Dettagli

Sicurezza Insicurezza/cambiamento/mistero Riconoscimento/identità/importanza Amore/appartenenza Crescita Contributo

Sicurezza Insicurezza/cambiamento/mistero Riconoscimento/identità/importanza Amore/appartenenza Crescita Contributo 2 BISOGNI EMOZIONI Prologo Non c è un bisogno senza un emozione (tranne i bisogni primari o fisiologici di cui parleremo a parte). I bisogni psicologici dell uomo, facendo una sintesi fra più autori

Dettagli

Pesaro Cultura - Portale tematico del Comune di Pesaro dedicato alla cultura: Home * * * *

Pesaro Cultura - Portale tematico del Comune di Pesaro dedicato alla cultura: Home * * * * Pesaro Cultura Siete qui: Home * * * * Dal 01-01-2015 al 31-12-2017 Pesaro Cultura News Pesaro città E' attiva la newsletter che informa sugli eventi culturali promossi dal Comune. Uno strumento agile

Dettagli

Don Bosco, l operaio di Dio : un musical Made in Cisternino. Intervista a. organizzatrice e direttrice artistica dello spettacolo

Don Bosco, l operaio di Dio : un musical Made in Cisternino. Intervista a. organizzatrice e direttrice artistica dello spettacolo Don Bosco, l operaio di Dio : un musical Made in Cisternino. Intervista a Rosanna Nardelli, organizzatrice e direttrice artistica dello spettacolo Foto: Angelo Scarafile Un musical per don Bosco. Come

Dettagli

desiderio e l ambizione di trovare un varco oltre le piccole e grandi bugie che ci si rac

desiderio e l ambizione di trovare un varco oltre le piccole e grandi bugie che ci si rac è caratterizzata dal tentativo di guardare il mondo rietà L arte della gioiè oggi tradotto in molte lingue è stata una donna ricca di molte contraddizioni con il desiderio e l ambizione di trovare un varco

Dettagli

Poesia e prosa delle avanguardie. tra XIX e XX secolo

Poesia e prosa delle avanguardie. tra XIX e XX secolo Poesia e prosa delle avanguardie tra XIX e XX secolo Caratteri generali delle avanguardie europee formazione della società di massa l opera d arte diventa merce destinata al pubblico per reazione gruppi

Dettagli

III Circolo di Rho. Programmazione annuale. Lingua Italiana. Classe III

III Circolo di Rho. Programmazione annuale. Lingua Italiana. Classe III III Circolo di Rho Programmazione annuale Lingua Italiana Classe III ASCOLTARE E PARLARE Ascolta e comprende le informazioni principali di un messaggio Interviene nel dialogo e nella conversazione in modo

Dettagli

Intervista a me stesso. Cosa c entra Dante con Darwin?

Intervista a me stesso. Cosa c entra Dante con Darwin? Intervista a me stesso Cosa c entra Dante con Darwin? Werther Pattuelli INTERVISTA A ME STESSO Cosa c entra Dante con Darwin? Narrativa www.booksprintedizioni.it Copyright 2015 Werther Pattuelli Tutti

Dettagli

Italiano - Classe prima pentamestre

Italiano - Classe prima pentamestre Italiano - Classe prima pentamestre PRODUZIONE ORALE Numero di prove 3 scritte 3 orali MODALITA DI RECUPERO COMPETENZE Saper produrre un testo espositivo e un testo narrativo Saper scrivere una frase sintatticamente

Dettagli

Lorenzo Montano e il Novecento europeo

Lorenzo Montano e il Novecento europeo Lorenzo Montano e il Novecento europeo Atti della giornata di studio Verona, Biblioteca Civica Sala Farinati 6 dicembre 2008 a cura di Agostino Contò QuiEdit 2009 Copyright by QuiEdit s.n.c. Via S. Francesco,

Dettagli

Lettura e comprensione

Lettura e comprensione PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE DEL DIPARTIMENTO DI LETTERE A.S. 2016-2017 Data:15 ottobre 2016 REVISIONE N 3 ORDINE SCOLASTICO DATI GENERALI MATERIA: ITALIANO CLASSI: QUINTE Compilato da:carboni Giovanni

Dettagli

I vignaioli. Riferimento biblico: Matteo 20, 1-16

I vignaioli. Riferimento biblico: Matteo 20, 1-16 I vignaioli Riferimento biblico: Matteo 20, 1-16 Introduzione: Così infatti è il regno di Dio - comincia a spiegare Gesù, circondato da tanta gente che lo sta ascoltando attentamente Un signore era padrone

Dettagli

MOSTRA DA GIOTTO A DE CHIRICO, I TESORI NASCOSTI

MOSTRA DA GIOTTO A DE CHIRICO, I TESORI NASCOSTI Allegato 1 MOSTRA DA GIOTTO A DE CHIRICO, I TESORI NASCOSTI Progetto espositivo da Giotto a de Chirico I T E S O R I N A S C O S T I U N P R O G E T T O D I R E G I O N E L O M B A R D I A a cura di V

Dettagli

ISTITUTO A.NOBEL LICEO DELLE SCIENZE UMANE PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE ANNUALE (ANNO 2016/17) Piano di lavoro. Il contesto culturale e letterario

ISTITUTO A.NOBEL LICEO DELLE SCIENZE UMANE PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE ANNUALE (ANNO 2016/17) Piano di lavoro. Il contesto culturale e letterario ISTITUTO A.NOBEL LICEO DELLE SCIENZE UMANE PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE ANNUALE (ANNO 2016/17) Classe: 4^ Disciplina: Italiano Piano di lavoro Moduli Contenuti/conoscenze Tempi di attuazione Modulo 1: Il

Dettagli

Mario Albertini. Tutti gli scritti VI a cura di Nicoletta Mosconi. Società editrice il Mulino

Mario Albertini. Tutti gli scritti VI a cura di Nicoletta Mosconi. Società editrice il Mulino Mario Albertini Tutti gli scritti VI. 1971-1975 a cura di Nicoletta Mosconi Società editrice il Mulino Nota per la Giunta esecutiva del Mfe (20 dicembre 1975) Nella situazione politica c è un elemento

Dettagli

COGNOME: Soviano NOME: Rachele ETÀ: 50 anni CITTADINANZA: Italiana RESIDENZA: Segreta STATO CIVILE: Evolutivo PROFESSIONE: Scrittrice

COGNOME: Soviano NOME: Rachele ETÀ: 50 anni CITTADINANZA: Italiana RESIDENZA: Segreta STATO CIVILE: Evolutivo PROFESSIONE: Scrittrice COGNOME: Soviano NOME: Rachele ETÀ: 50 anni CITTADINANZA: Italiana RESIDENZA: Segreta STATO CIVILE: Evolutivo PROFESSIONE: Scrittrice CONNOTATI E CONTRASSEGNI SALIENTI STATURA: Si dice tra 1,65 e 1,75

Dettagli

livello intermedio STUDIARE bene le pagine: 33,36,39,44,45,49,51,55,72,75

livello intermedio STUDIARE bene le pagine: 33,36,39,44,45,49,51,55,72,75 pag. 32 Il linguaggio dell arte impressionista pag. 33 MONET: La Rue Montorgueil a Parigi. Festa del 30 giugno 1878 (descrizione dell opera) pag. 36 MONET: I papaveri (descrizione dell opera) pag. 39 MONET:

Dettagli

CARNEVALE a VENEZIA. Uno Sguardo Divertito Febbraio Febbraio 2017 Giornata Antiche Arti e Mestieri veneziani

CARNEVALE a VENEZIA. Uno Sguardo Divertito Febbraio Febbraio 2017 Giornata Antiche Arti e Mestieri veneziani CARNEVALE a VENEZIA Uno Sguardo Divertito 17-19 Febbraio 2017 & 20 Febbraio 2017 Giornata Antiche Arti e Mestieri veneziani Tra le calli di Venezia si svolge tutti gli anni una rappresentazione di teatrale

Dettagli

Italo Svevo. L'inetto e il male di vivere

Italo Svevo. L'inetto e il male di vivere Italo Svevo L'inetto e il male di vivere Italo Svevo (il suo vero nome Aron Hector Schmitz), nasce a Trieste il 19 dicembre 1861, da un padre ebreo di origine tedesca (il nonno Astolfo era giunto a Trieste

Dettagli

Giornalino della II E: Intervista a Niccolò Ammaniti

Giornalino della II E: Intervista a Niccolò Ammaniti NICCOLO' AMMANITI Scuola Secondaria di I gr. E. Panzacchi Ozzano dell' Emilia Giornalino della II E: Intervista a Niccolò Ammaniti Notizie su Niccolò Ammaniti Niccolò Ammaniti è nato a Roma il 25 settembre

Dettagli

Umberto Saba

Umberto Saba Umberto Saba 1883-1957 Vita e opere scelta dello pseudonimo Saba origine triestina matrimonio e lavoro rapporto conflittuale con la famiglia (abbandonato dal padre) memoria della balia (di cognome Sabaz)

Dettagli

Torneo Letterario IoScrittore

Torneo Letterario IoScrittore Torneo Letterario IoScrittore IoScrittore è l unico torneo letterario italiano gratuito promosso da un grande Gruppo Editoriale (il Gruppo editoriale Mauri Spagnol GeMS) e dai suoi editor, con l intento

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN FILOLOGIA E CRITICA LETTERARIA

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN FILOLOGIA E CRITICA LETTERARIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN FILOLOGIA E CRITICA LETTERARIA Il Corso di Laurea specialistica in Filologia e critica letteraria appartiene alla classe delle lauree specialistiche

Dettagli

PER UN ANALISI DEL TESTO NARRATIVO

PER UN ANALISI DEL TESTO NARRATIVO PER UN ANALISI DEL TESTO NARRATIVO TRAMA PERSONAGGI TEMPO TESTO NARRATIVO SPAZIO NARRATORE TESTO NARRATIVO: un testo è narrativo quando è caratterizzato dallo sviluppo di una trama, dalla presenza di un

Dettagli

Umberto è affidato da piccolissimo a una balia (Peppa Sabaz pseudonimo Saba) Vive con la balia fino a tre anni Vive poi con la madre educazione

Umberto è affidato da piccolissimo a una balia (Peppa Sabaz pseudonimo Saba) Vive con la balia fino a tre anni Vive poi con la madre educazione UMBERTO SABA La vita Nasce a Trieste il 9 marzo 1883 Il vero cognome è Poli Quando il poeta nasce, il padre ha già abbandonato la famiglia Padre ariano (spensierato) Madre ebrea (severa) Umberto è affidato

Dettagli

PIANO DI LAVORO. Gruppo Disciplinare LETTERE TRIENNIO. Anno Scolastico

PIANO DI LAVORO. Gruppo Disciplinare LETTERE TRIENNIO. Anno Scolastico PIANO DI LAVORO Gruppo Disciplinare LETTERE TRIENNIO Anno Scolastico 2016-2017 Classe III Disciplina LATINO Il piano di lavoro tiene conto del drastico ridimensionamento delle ore di latino. La lettura

Dettagli

Una presentazione di Fabio Gabetta

Una presentazione di Fabio Gabetta Una presentazione di Fabio Gabetta Manzoni afferma di voler sempre essere fedele al vero. Ma che cosa si intende con questo «vero»? Il vero deve educare, per Manzoni, e deve essere utile e interessante.

Dettagli

Manuale dell insegnante

Manuale dell insegnante Manuale dell insegnante Definire l Amicizia Tema: Amicizia Età: 11-15 anni Il progetto è cofinanziato dal Programma Comenius della Commissione Europea Il progetto è finanziato con il supporto della Commissione

Dettagli

L'ANNUNCIAZIONE A GIUSEPPE E MARIA I parte

L'ANNUNCIAZIONE A GIUSEPPE E MARIA I parte L'ANNUNCIAZIONE A GIUSEPPE E MARIA I parte GIUSEPPE Prima di narrare il racconto dell'annunciazione a Giuseppe l'evangelista Matteo ha narrato la lunga genealogia degli antenati di Gesù. Egli vuole sottolineare

Dettagli

Francesco Petrarca Il pensiero e la poetica Sambugar, Salà Letteratura+ Nuova Italia

Francesco Petrarca Il pensiero e la poetica Sambugar, Salà Letteratura+ Nuova Italia Francesco Petrarca Il pensiero e la poetica Sambugar, Salà Letteratura+ Nuova Italia Petrarca: precursore dell'umanesimo Imitazione dei classici Modello da seguire e da imitare Antichità classica Rivisitazione

Dettagli

FIAT - DEO GRATIAS 2017

FIAT - DEO GRATIAS 2017 2 LA POSTA FIAT - DEO GRATIAS Ecco, io creo nuovi cieli e nuova terra L affermazione di Isaia non deve trarre in inganno. Riflette, infatti, una situazione di stallo dopo il ritorno dall esilio proprio

Dettagli

Karen Levine. La valigia di Hana. con la versione teatrale di Emil Sher. Traduzione di Roberta Garbarini. Traduzione del testo teatrale di Anna Donato

Karen Levine. La valigia di Hana. con la versione teatrale di Emil Sher. Traduzione di Roberta Garbarini. Traduzione del testo teatrale di Anna Donato Karen Levine La valigia di Hana con la versione teatrale di Emil Sher Traduzione di Roberta Garbarini Traduzione del testo teatrale di Anna Donato Titolo originale: Hana s Suitcase Proprietà letteraria

Dettagli

Premio di studio per scuole secondarie di secondo grado. Giustino Fortunato. III Edizione 2016/2017

Premio di studio per scuole secondarie di secondo grado. Giustino Fortunato. III Edizione 2016/2017 Premio di studio per scuole secondarie di secondo grado Giustino Fortunato III Edizione 2016/2017 1. FINALITÀ DEL PREMIO Il premio di studio Giustino Fortunato promosso dall omonima Università degli Studi

Dettagli

Programma recupero debito e lavoro estivo assegnato

Programma recupero debito e lavoro estivo assegnato SCUOLA: ANNO SCOLASTICO Istituto Alberghiero 2014/2015 DISCIPLINA: Italiano DOCENTE: Fontani Donatella CLASSE: ALB 4 B Programma recupero debito Descrizione analitica del programma da recuperare STORIA

Dettagli

Il linguaggio del corpo

Il linguaggio del corpo Il linguaggio del corpo laboratorio di espressività corporea Obiettivi generali scoperta e controllo delle possibilità di movimento del proprio corpo. presa di coscienza delle potenzialità comunicative

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO GIORDANO BRUNO MESTRE - VENEZIA

LICEO SCIENTIFICO GIORDANO BRUNO MESTRE - VENEZIA LICEO SCIENTIFICO GIORDANO BRUNO MESTRE - VENEZIA Anno scolastico 2010-2011 Classe 2^ C Materie: ITALIANO Docente: ONGARO GIANPIETRO Oggetto: PROGRAMMAZIONE ANNUALE La classe è composta di 24 alunni, palesa

Dettagli

I.I.S Niccolò Machiavelli Pioltello

I.I.S Niccolò Machiavelli Pioltello Pagina 1 di 7 Materia Lingua e cultura greca Anno Scolastico 2015-2016 quinto anno Componenti del Consiglio di Materia: Docente Prof.ssa Lucia Piga (Coordinatore di Materia) Prof.ssa Enrica Piano Prof.ssa

Dettagli

LICEO GINNASIO STATALE G. B. BROCCHI Bassano del Grappa -VI. Progettazione didattico educativa di dipartimento CLASSE INDIRIZZO

LICEO GINNASIO STATALE G. B. BROCCHI Bassano del Grappa -VI. Progettazione didattico educativa di dipartimento CLASSE INDIRIZZO Pagina 1 di 5 DIPARTIMENTO CLASSE INDIRIZZO FRANCESE PRIMO BIENNIO LINGUISTICO SCIENZE UMANE (OPZIONE ECONOMICO-SOCIALE) OBIETTIVI IN TERMINI DI: COMPETENZE, ABILITÀ, CONOSCENZE E ATTIVITÀ COMPETENZA ABILITÀ

Dettagli

La corsa ai regali parte lenta, i commercianti: Siamo fiduciosi

La corsa ai regali parte lenta, i commercianti: Siamo fiduciosi Lecco Notizie La corsa ai regali parte lenta, i commercianti: Siamo fiduciosi lecconotizie.com/attualita/la-corsa-ai-regali-parte-lenta-i-commercianti-siamo-fiduciosi-354768/ LECCO Natale è oramai alle

Dettagli