Autodesk Map 3D GABRIELE CONGIU DAL CAD AL GIS TRIDIMENSIONALE. GC edizioni

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Autodesk Map 3D GABRIELE CONGIU DAL CAD AL GIS TRIDIMENSIONALE. GC edizioni"

Transcript

1 Autodesk Map 3D DAL CAD AL GIS TRIDIMENSIONALE GABRIELE CONGIU GC edizioni

2 SOMMARIO SOMMARIO PRIMA PARTE - INTRODUZIONE Introduzione...XV Dalla cartografi a al GIS...XV Obiettivi del libro...xvii Struttura del libro...xvii Convenzioni di stile...xviii Breve storia da AutoCAD Map ad Autodesk Map 3D XVIII Applicabilità del libro alle Release di Autodesk Map...XVIII Requisiti di sistema per Autodesk MAP 3D...XIX SECONDA PARTE FASI INIZIALI IN AUTODESK MAP 3D 2005 Capitolo 1 - Elementi base in Autodesk Map 3D Interfaccia grafi ca...3 o I Menu a tendina Map e Civil...4 o La tavolozza Area di lavoro...4 o La tavolozza Proprietà...5 La gestione delle cartografi e per progetti...6 o Insieme di Carte...8 Esercizio: come associare fi les ad un progetto con il metodo Drag and Drop...8 Esercizio: come creare un alias e associare fi les ad un progetto...9 Esercizio: come modifi care un insieme di carte...12 Le opzioni Statistiche e Mantenimento...14 Le viste chiave...15 Esercizio: come defi nire e rappresentare una vista chiave...15 Capitolo 2 - Importazione ed esportazione dati...19 Formati di importazione ed esportazione dati...21 Esercizio: come importare una cartografi a dal formato Shape...22 Esercizio: come importare una specifi ca area dal formato Shape...25 Altre opzioni della fi nestra di dialogo Importa...26 o Il signifi cato dei Profi li...26 o L opzione Importa poligoni chiusi come polilinee...26 o Sistema di coordinate della Carta corrente...26 Esercizio: come esportare una cartografi a nel formato Shape...27 PRIMA PARTE

3 VI AUTODESK MAP 3D DAL CAD AL GIS TRIDIMENSIONALE Capitolo 3 - Correzione e modifica delle Carte vettoriali...31 Gli errori più comuni in una Carta geotopografica...33 Le azioni di correzione per una Carta...33 L autocomposizione Correggi cartografia...34 o Linee duplicate...36 Esercizio: come eliminare le linee duplicate...36 o Semplificare gli oggetti...39 Esercizio: come approssimare e generalizzare una carta...39 o Linee con distanza per eccesso e per difetto...40 Esercizio: come estendere gli oggetti con distanza per difetto...40 Esercizio: come eliminare gli oggetti con distanza per eccesso o appendici...41 o Eliminare gli oggetti corti...41 o Dividere le intersezioni...41 o Intersezione apparente...42 Significato dei pseudo nodi...42 o Raggruppare i pseudo nodi...43 o Sciogliere i pseudo nodi...43 Esercizio: come raggruppare i pseudo nodi fra i margini di più carte...43 Oggetti di lunghezza pari a zero...46 Correggere polilinee 3D...46 Strumenti di modifica di Autodesk Map 3D...46 o La funzione Trasforma...46 Esercizio: come eseguire una trasformazione...46 o La funzione Rubber Sheet...47 o Divisione di una carta con un contorno...47 Esercizio: come spezzare lungo un contorno un disegno...47 o Ritagliare carte utilizzando un contorno chiuso...49 Esercizio: come ritagliare ed eliminare gli oggetti lungo un contorno...49 Capitolo 4 Hyperlinks e documenti associati...53 Introduzione alla creazione di un collegamento ipertestuale...55 Esercizio: come creare un collegamento ipertestuale...57 Capitolo 5 Immagini Raster...59 Recupero disegni dal supporto cartaceo...61 Differenza tra cartografia vettoriale e cartografia raster...61 Tipologia dei raster...61 Cosa significa georeferenziare un raster...62 Differenze nel trattamento di immagini raster tra Autodesk Map 3D e Autodesk Raster Design...62

4 SOMMARIO VII o Il file di correlazione: word file...63 Esercizio: come inserire un immagine in Autodesk Map 3D...63 Esercizio: come inserire un immagine georeferenziata in Autodesk Map 3D...64 Esercizio: come georeferenziare un immagine raster con Autodesk Map 3D...66 TERZA PARTE GESTIONE E ANALISI DATI CARTOGRAFICI Capitolo 6 I dati oggetto...69 Introduzione ai Dati oggetto...71 o Creare i Dati oggetto...71 o Visualizzare e modificare i Dati Oggetto...72 Esercizio: come creare i Dati oggetto e inserire i valori...73 Esercizio: come digitalizzate con i Dati oggetto...75 Opzioni di pubblicazione DWF contenente dati oggetto...77 I centroidi nei poligoni...78 Esercizio: come creare i centroidi nei poligoni e trasferirci i dati oggetto...78 Capitolo 7 La classificazione degli oggetti...81 Classe di entità geografiche e di classificazione...83 o Amministratore di sistema e creazione utenti...83 o Importanza delle Classi di entità geografiche...84 Esercizio: come accedere all amministratore utente...84 Esercizio: come modificare la Password del superutente...85 Esercizio: come creare nuovi utenti...85 Esercizio: come creare un file.xml e una classe...86 Esercizio: come associare una classe...88 Esercizio: come associare un file.xml e inserire oggetti con un classe...89 Esercizio: come modificare e aggiornare oggetti gia classificati...90 o Classi gerarchiche...91 Esercizio: come creare una gerarchia di classi...91 o Opzioni di selezione delle Classi...95 Capitolo 8 Le query...97 Le quattro tipologie di Query...99 Query semplici e composte Le modalità di esecuzione di una Query o Fasi principali per eseguire una query generica Esercizio: come eseguire la Query di Posizione o Le altre tipologie di selezione della query di Posizione Esercizio: come eseguire la Query di Proprietà...104

5 VIII AUTODESK MAP 3D DAL CAD AL GIS TRIDIMENSIONALE o Le altre tipologie di selezione della query di Proprietà o La Query con Dati Oggetto Esercizio: come eseguire una Query con Dati oggetto o Come salvare una Query Esercizio: come salvare una query esterna Esercizio: come eseguire una query esterna Esercizio: come salvare una query interna Esercizio: come eseguire una query interna Modalità di salvataggio delle Carte Esercizio: come aggiornare una Carta origine dopo una query La Query SQL (Structured Query Language) L alterazione delle proprietà Esercizio: come alterare la proprietà colore dagli oggetti sottoposti a query Esercizio: come ottenere curve di livello 3D con l alterare proprietà Gli operatori logici e le query composte Esercizio: come utilizzare l operatore AND Esercizio: come utilizzare l operatore OR Esercizio: come utilizzare l operatore NOT Capitolo 9 I sistemi di coordinate Concetti generali di cartografia o Significato del Geoide o Significato di Ellissoide e Datum I sistemi di coordinate utilizzati in Italia o Riconoscere una Carta con un Sistema di Coordinate La gestione dei Sistemi di Coordinate con Autodesk Map 3D Esercizio: come definire un Sistema di Coordinate o Concetto sull assegnazione di un sistema di Coordinate Esercizio: come assegnare un Sistema di Coordinate o Come rimuovere un Sistema di Coordinate assegnato Esercizio: come associare un Sistema di Coordinate Esercizio: come gestire più disegni con Sistemi di Coordinate differenti Esercizio: come assegnare un Sistema di Coordinate alle Carte origine Esercizio: come verificare se un Sistema di Coordinate è Geodetico Traccia Sistemi di Coordinate Distanza Geodetica Capitolo 10 I database esterni Associare un database a una carta geotopografica...143

6 SOMMARIO IX Esercizio: come associare un database ad una carta geotopografica o Il File UDL (Universal Data Link) o Modalità di collegamento dei dati di una tabella all entità grafiche Esercizio: come eseguire un collegamento automatico Esercizio: come eseguire un collegamento manuale Esercizio: come eseguire un collegamento dati tramite digitalizzazione Visualizzare i dati della tabella ed evidenziare gli oggetti collegati o Come visualizzare i dati di una tabella o Come visualizzare i record collegati all entità grafica Le query SQL Esercizio: come eseguire query SQL Esercizio: come eseguire una query Report Esercizio: come creare una tabella di database esterno da Dati oggetto Capitolo 11 Le topologie Le Topologie in Autodesk Map o Alcune considerazioni, prima di eseguire una qualsiasi topologia o Gli errori da correggere nelle Topologie Le relazioni topologiche di Autodesk Map o Relazione asta-nodo o Relazione asta-poligono o Relazione sinistra-destra Come si crea una Topologia nodo, rete e poligono Esercizio: come creare una Topologia Nodo Esercizio: come creare una Topologia Rete Esercizio: come creare una Topologia Poligono Modifica e amministrazione di una topologia o Come modificare una topologia o Come aggiungere un elemento grafico alla topologia o Amministrazione topologia o La funzione Mostra topologia Analisi delle topologie: spaziale e geografica o Overlay topologico Esercizio: come creare una Overlay topologico o Buffer topologico Esercizio: come creare un Buffer topologico o Dissolvi topologico Esercizio: come creare una Dissolvenza di poligoni Esercizio: come creare una Dissolvenza di aste di rete...183

7 X AUTODESK MAP 3D DAL CAD AL GIS TRIDIMENSIONALE Analisi rete Esercizio: come tracciare un percorso tra due punti Creare polilinee chiuse Esercizio: come creare polilinee chiuse Capitolo 12 Poligoni mappa e Annotazioni Introduzione e definizione dell oggetto Poligono mappa o Vantaggi dell oggetto poligono mappa o Il comando MPOLYGON e la barra degli strumenti POLIGONO Esercizio: come creare Poligoni mappa Esercizio: come convertire topologie e polilinee chiuse in Poligoni mappa o Come modificare Poligoni mappa Annotazione: definizione e vantaggi Esercizio: come creare e inserire le Annotazioni Esercizio: come modificare e aggiornare le Annotazioni Usare le query per estrarre testi Esercizio: come estrarre i testi da una topologia Capitolo 13 Gestione visualizzazione e mappe tematiche Introduzione alla Gestione Visualizzazioni Le mappe tematiche e la Stilizzazione con Autodesk Map 3D Esercizio: come creare gli stili in una Carta Esercizio: come creare una legenda o Come modificare le miniature dell anteprima stili o Le scale di visualizzazione Esercizio: come creare le scale di visualizzazione nella gestione stilizzazione o L opzione confronta scale La tavolozza Libreria Visualizzazioni Esercizio: come creare gli stili con la Libreria Visualizzazioni Query tematica topologia Esercizio: come creare una query tematica topologia Query tematica oggetto Esercizio: come creare una query tematica oggetto Capitolo 14 Stampa insieme di Carte Preparare un insieme di Carte per la stampa o Configurare un plotter Esercizio: come aggiungere un nuovo plotter o Definire un layout...231

8 SOMMARIO XI Esercizio: come personalizzare un layout o Definire i contorni delle aree da stampare o Creare una tabella di Dati oggetto e collegarla ai contorni Esercizio: come creare una tabella di dati oggetto e collegarla ai contorni o Associare i disegni origine e salvare una query Esercizio: come associare i disegni e salvare una query o Inserimento di una squadratura come blocco Esercizio: come inserire una squadratura o Come creare la squadratura per l Insieme di Carte Stampare un Insieme di Carte Esercizio: come stampare un Insieme di Carte QUARTA PARTE GESTIONE DEGLI OGGETTI CIVIL Capitolo 15 I punti COGO e i Gruppi di punti Gli oggetti Civil 3D Introduzione ai Punti COGO I Gruppi di Punti Stile Punto e Stile Etichetta La tavolozza Area Strumenti: Prospetto e Impostazioni La tavolozza Panorama Il formato LandXML Limitazioni negli oggetti Civil 3D Esercizio: come importare Punti COGO da un file di testo e modifica degli Stili Esercizio: come importare Punti COGO da punti di AutoCAD Esercizio: come creare un nuovo Gruppo di Punti ed applicazione di nuovi Stili Le Tabelle di Punti Esercizio: come creare una tabella di punti La funzione modifica gruppi di punti Esercizio: come visualizzare e aggiornare le modifiche dei punti o Altre modifiche ai punti Creare blocchi da punti COGO Esercizio: come creare blocchi da punti COGO Esportare punti in un database o in un formato ASCI Comandi di interrogazione e di input Capitolo 16 Le superfici 3D Tipologie di Superfici 3D Definizione di Superfici 3D...281

9 XII AUTODESK MAP 3D DAL CAD AL GIS TRIDIMENSIONALE o La tavolozza Area Strumenti: Prospetto e Impostazioni Esercizio: come creare una Superficie 3D da un file di punti Esercizio: come creare una Superficie 3D da curve di livello Stili di Superficie Esercizio: come creare uno stile di superficie e applicarlo Esercizio: come ottenere curve di livello da una superficie 3D Etichette di Superficie Esercizio: come inserire etichette nelle curve di livello Analisi di Superfici 3D Esercizio: come analizzare una superficie o I bacini idrografici Esercizio: come analizzare i bacini idrografici Tabelle Legenda di superficie Esercizio: come generare e inserire tabelle Legenda Superfici volumetriche Esercizio: come creare una superficie volumetrica Esercizio: come calcolare i volumi nelle superfici Proiettare una ortofoto su di una Superficie 3D Esercizio: come proiettare un ortofoto su di una superficie 3D QUINTA PARTE LE NOVITÀ IN AUTODESK MAP 3D 2006 Capitolo 17 Le novità in Autodesk Map 3D Nuove funzionalità e miglioramenti rispetto ad Autodesk Map 3D o Interfaccia grafica e menu a tendina o Nuove funzioni di AutoCAD o La tavolozza Riquadro attività Esercizio: come stilizzare una Carta e creare la legenda La nuova funzionalità Libro di Carte (Map book) o Significato e informazioni generali sul Libro di Carte Esercizio: come definire il modello di layout per il Libro di Carte Esercizio: come creare i blocchi freccia adiacenti Esercizio: come creare e salvare un Libro di Carte Esercizio: come visualizzare i layout e le sezioni di un Libro di Carte o Ulteriori funzioni con il Libro di Carte...343

10 SOMMARIO XIII SESTA PARTE AUTODESK RASTER DESIGN 2006 Capitolo 18 Funzionalità principali di Autodesk Raster Design Introduzione ad Autodesk Raster Design Sistemi di correlazione e georeferenziazione immagini o La georeferenziazione di un immagine o Differenza tra il metodo Triangolare e Polinomiale Esercizio: come georeferenziare un raster con il metodo Triangolare Esercizio: come georeferenziare un raster con il metodo Polinomiale o Significato dell errore medio quadratico RMS del metodo Polinomiale o Punti di ancoraggio o Come creare il word file di georeferenziazione o Come visualizzare la cornice dei raster Gestione immagini con la tavolozza Area strumenti Esercizio: come modificare il colore dei raster bitonali con l Area strumenti Strumenti di correzione delle immagini Esercizio: come rimuovere le imperfezioni da un immagine bitonale Elaborazione delle immagini Esercizio: come trasformare un immagine a colori in bitonale Manipolazione e restauro delle immagini raster o Come selezione un raster o Come unire le immagini o Come trasformare un vettore in raster o Come ritagliare e rimuovere le immagini Strumenti di vettorizzazione e tracciamento di polilinee o Impostare le opzioni per la vettorizzazione Esercizio: come vettorializzare un immagine Visualizzazione di immagini multispettrali Visualizzazione di modelli Digitali di Elevazione (DEM) INDICE ANALITICO LE OPERE PUBBLICATE DALLA GC EDIZIONI RINGRAZIAMENTI...374

11

12 INTRODUZIONE INTRODUZIONE Dalla cartografia al GIS Rappresentare grafi camente su di una pergamena e poi sulla carta la superficie terrestre o una parte di essa è un esigenza che si perde nella notte dei tempi. Secondo Eratostene, un personaggio storico considerato tra i fondatori di diverse discipline quali matematica, filosofi a, astronomia e geografi a, fu Anassimandro, un fi losofo greco, il primo che cercò di disegnare tutta la superficie terrestre. Da allora sono passati circa 2500 anni e l esigenza di rappresentare grafi camente la superfi cie terrestre è rimasta invariata. Sono cambiate, però, le metodologie e le tecnologie di rappresentazione. Per millenni la geografia e le scienze cartografiche rimasero strettamente legate, come dice il nome, al supporto cartaceo. Grandi progressi si ebbero nel rinascimento, in occasione delle grandi esplorazioni che seguirono alla scoperta delle Americhe. Ma solo negli ultimi due secoli si raggiunse il sogno di Anassimandro, con la completa rappresentazione della superficie terrestre in una unica mappa, che spesso troviamo rappresentata alle pareti delle scuole. PRIMA PARTE

13 XVI AUTODESK MAP 3D DAL CAD AL GIS TRIDIMENSIONALE Dopo millenni di evoluzione, in questi ultimi venti anni si sta affermando una grande rivoluzione in questo campo, grazie all avvento delle tecnologie digitali ed informatiche. Abbiamo assistito, infatti, allo sviluppo di nuove tecnologie digitali, come quella dedicata al CAD (Computer Aided Design) e quella dedicata al GIS (Geographical Information Systems), in italiano SIT, Sistemi Informativi Territoriali. Queste tecnologie, unite alla diffusione delle reti locali e geografiche (Internet) e alle nuove possibilità di comunicazione senza fili (wireless) stanno cambiando completamente il modo di costruire, rappresentare e trasmettere le informazioni geografiche. I sistemi CAD sono stati fondamentali sia nella costruzione di mappe e carte geografiche sia nel loro aggiornamento. Oggi è possibile gestire e modificare mappe unendo informazioni di provenienza molto diversa, dalla tradizionale mappa catastale alla cartografia aerofotogrammetria, dal rilievo topografico fino all immagine da satellite. Parallelamente si è sviluppata la tecnologia GIS dedicata alla rappresentazione delle Carte unite a dati alfanumerici associati. Questa tecnologia si è rivolta inizialmente all analisi spaziale e territoriale, con applicazioni dedicate all analisi dei sistemi territoriali e alla protezione dell ambiente. Negli ultimi anni ha trovato impieghi sempre più vasti, anche grazie alla diffusione di Internet, che vanno dalla protezione civile alla distribuzione di informazioni turistiche, dalla individuazione dei siti ottimali per attività commerciali (geomarketing) all assistenza dei veicoli durante i loro spostamenti su strada, fino ad arrivare ai primi prototipi di servizi rivolti ai dispositivi mobili, come i telefoni cellulari. In questo modo ognuno di noi diviene sempre di più, ed a volte inconsapevolmente, utilizzatore di informazioni geografiche. Per fare fronte a tutte queste esigenze vi è una grande richiesta di produrre ed aggiornare cartografia digitale. Da una parte vi è ancora un grande patrimonio cartografico non ancora digitalizzato, sia presso amministrazioni pubbliche e sia in enti preposti alla gestione di servizi. Dall altra parte il territorio cambia in continuazione, soprattutto a causa dell intervento umano. Nel panorama dei tanti strumenti software GIS contemporanei, uno dei più dotati per rispondere a questa richiesta è quello che illustreremo in questo libro. Autodesk Map 3D, infatti, nasce dall esigenza di mettere a disposizione dei cartografi tutta la potenza della tecnologia CAD per il disegno e l aggiornamento della cartografia, unita alla versatilità della tecnologia GIS. Autodesk Map 3D, infatti, contiene al suo interno AutoCAD, il software più diffuso per il disegno CAD, a cui aggiunge sia gli strumenti per trasformare i semplici disegni in veri e propri progetti GIS, sia le interfacce per trasmetterli a tutti gli altri software GIS più diffusi.

14 INTRODUZIONE XVII Obiettivi del libro Questo libro, Autodesk Map 3D DAL CAD AL GIS TRIDIMENSIONALE, rappresenta l evoluzione del precedente libro Autodesk Map introduzione al GIS, aggiornato con le molte novità introdotte finora, sia nei comandi tradizionali, sia soprattutto con l introduzione dei nuovi oggetti Civil (punti e superfici), che permettono la restituzione e l analisi di rilievi tridimensionali. L opera è stata concepita per consentire un apprendimento graduale e semplice di tutte le funzionalità di Autodesk Map 3D, seguendo un percorso didattico chiaro e sintetico. Ogni concetto è stato illustrato con un esercizio pratico sviluppato passo passo, per un totale di più di 100. Per apprendere agevolmente le funzionalità di Autodesk Map 3D è necessaria una conoscenza di base delle funzionalità bidimensionali di AutoCAD 2005 e 2006 (vi consigliamo la trilogia dei libri di AutoCAD della GC edizioni), che rappresentano il motore sul quale è realizzato Autodesk Map 3D. Al termine della lettura di questo libro, il lettore avrà raggiunto una preparazione tale, da consentirgli di muoversi liberamente, tra le numerose funzionalità di Autodesk Map 3D. Struttura del libro Il libro Autodesk Map 3D - dal CAD al GIS tridimensionale è strutturato in sei parti e contiene un CD allegato con tutti i dati necessari per svolgere correttamente gli esercizi. La prima parte contiene l Introduzione, costiutita da una descrizione sulla storia della cartografia e la sua evoluzione, convenzioni di stile utilizzate nell opera e breve storia da AutoCAD Map fino al Map 3D; La seconda parte, Fasi iniziali in Autodesk Map 3D 2005, introduce gli elementi essenziali per un approccio corretto all uso del software. Dalla conoscenza dell Interfaccia grafica, alla gestione della cartografia per progetti, dalle modalità di importazione ed esportazione dei dati, alla correzione delle Carte vettoriali, per concludere con i collegamenti ipertestuali e le immagini raster; La terza parte, Gestione e analisi dati cartografici, è l anima fondamentale per comprendere al meglio le funzionalità GIS contenute in Autodesk Map 3D. Vi si presentano argomenti basilari, quali il significato e l utilizzo dei dati oggetto, la classificazione degli oggetti, le query, la gestione dei Sistemi di coordinate, l uso di database esterni, le topologie, i poligoni di mappa e le annotazioni, la creazione di carte tematiche e la gestione della visualizzazione, per finire con la procedura di stampa di insiemi di Carte; La quarta parte, Gestione degli oggetti Civil, introduce Autodesk Map 3D, all uso di elementi tridimensionali quali, i Punti COGO e i Gruppi di Punti, la gestione delle superfici 3D, l analisi delle superfici 3D, e la proiezione di un ortofoto su una superficie 3D, il cosiddetto Draping; La quinta parte, Le novità in Autodesk Map 3D 2006, presenta le novità dell ultima Release. Dall Interfaccia grafica alle migliorie sulla gestione della visualizzazione, per finire con l importante aggiunta dei Libri di Carte; La sesta parte, Funzionalità principali di Autodesk Raster Design 2006, rappresenta un capitolo extra per quest opera, molto importante per illustrare le funzionalità principali di questo software aggiuntivo, che spesso è indispensabile nel trattamento delle immagini raster come scansioni di Carte, ortofoto, e perfino immagini da satellite. Quindi, vengono presentate le modalità di georeferenziazione delle immagini raster, le modalità di elaborazione e di correzione delle immagini, la vettorializzazione semiautomatica, il restauro delle immagini e la gestione delle immagini multispettrali; Il CD allegato contiene più di 190 files necessari per realizzare gli esercizi illustrati nei diversi capitoli; Per eseguire gli esercizi è consigliabile copiare la cartella Esercizi presente nel CD allegato nella vostra unità C:\.

15 XVIII AUTODESK MAP 3D DAL CAD AL GIS TRIDIMENSIONALE Consigliamo e suggeriamo di eseguire le funzioni di Map 3D richiamando i comandi principalmente dal menu a tendina Map e dove possibile, utilizzare il tasto destro del mouse nell area di lavoro. L utilizzo della riga dei comandi, data la complessità di molti nomi dei comandi Map (vedi per esempio MapPolylineTopolygon per trasformare una polilinea in poligono), non è molto indicata a meno che non sia l unica strada possibile. Infine, si può personalizzare una barra degli strumenti per inserire le icone che maggiormente vengono utilizzate, per evitare di avere a video le moltissime barre degli strumenti sia di AutoCAD e sia di Raster Design. Convenzioni di stile Per facilitare la lettura del libro, sono state adoperate delle convenzioni di stile, per indicare comandi, nomi di funzioni, concetti che compaiono nel corso dell opera, quali: I comandi da tastiera sono indicati in maiuscolo, minuscolo ed in grassetto, es.: AdeQuery; Il percorso dei comandi presenti nei menu a tendina sono indicati tutti in corsivo, con la prima lettera in maiuscolo, es.: Map > Query > Query tematica oggetto ; Le barre degli strumenti sono indicate semplicemente solo in maiuscolo, es.: MAP; Le variabili sono indicate in maiuscolo, grassetto e sottolineate, es.: FILEDIA; Per evidenziare ulteriori suggerimenti sugli argomenti trattati, in questo libro vengono inserite le note, indicate dalla scritta in grassetto Note; I nomi delle finestre di dialogo e delle opzioni sono indicate tutte in corsivo, es.: Correggi cartografia, Selezione oggetti; Breve storia da AutoCAD Map ad Autodesk Map 3D 2006 La prima Release di AutoCAD Map risale al 1996, strutturata come applicazione per AutoCAD 13 sui sistemi operativi Windows 3.1, Windows 95 ed NT. AutoCAD 13, non supportava ancora le immagini raster, quindi AutoCAD Map, venne dotato di una applicazione aggiuntiva a queste dedicata. La Release successiva, la 2, venne lanciata su AutoCAD 14 nel AutoCAD Map cominciò a prendere quota e a sbarcare realmente in Italia con la Release 3, sempre sulla base di AutoCAD 14, nel Nell anno successivo uscì AutoCAD Map 2000 (Release 4), con sostanziali migliorie in termini di funzionalità, sia dal punto di vista AutoCAD sia da quello più specificamente GIS; anche la sua diffusione cominciò a raggiungere dimensioni significative. Con la Release 2000i (tecnicamente indicata come 4.5) cambiò leggermente il nome (da AutoCAD ad Autodesk Map) e furono introdotte alcune nuove funzionalità dettate dal dilagare di Internet tra gli utenti CAD. Nel 2001 comparve la Release 5, che beneficiò del nuovo AutoCAD 2002, mentre nel 2002 la Release 6, con molte e interessanti novità specifiche GIS. Nel 2003 uscì la versione AutoCAD Map 2004, basato sul nuovo motore AutoCAD 2004, ma senza quasi nessuna nuova funzione di tipo GIS. È del maggio 2004 l innovativa versione chiamata Autodesk Map 3D 2005, che introduce molte rilevanti novità, sia nei comandi tradizionali e sia soprattutto per operare in ambito tridimensionale. Nel maggio 2005 è seguito Autodesk Map 3D 2006, che migliora e consolida molte delle novità introdotte l anno prima ed introduce il Libro di Carte ed il nuovo strumento di connessione ai dati chiamato FDO. Non ci resta che aspettare le nuove Release che attualmente Autodesk presenta nella primavera di ogni anno, per fornirvi attraverso le nostre opere, uno strumento di valido di apprendimento e aiuto per la professione. Applicabilità del libro alle Release di Autodesk Map Questo libro può essere utilizzato dai possessori delle Release 2005 e 2006 di Autodesk Map 3D.

16 INTRODUZIONE XIX Requisiti di sistema per Autodesk Map 3D I requisiti minimi di sistema ufficiali, consigliati per utilizzare correttamente il software Autodesk Map 3D 2005 o 2006 sono: Processore Intel Pentium III o successivo, 1 GHz o superiore Microsoft Windows XP (Professional o Home Edition con Service Pack 1) o versione successiva, oppure Windows 2000 con Service Pack 3 o versione successiva 512 MB di RAM 1 GB di spazio disponibile su disco rigido per l'installazione Monitor 1024x768 a 16,8 milioni di colori Dispositivo di puntamento compatibile MS Mouse Microsoft Internet Explorer 6.0 (SP1) Unità CD-ROM Poiché Autodesk Map 3D, soprattutto con la Release 2006, utilizza intensamente le risorse grafiche nella gestione delle visualizzazioni e nei modelli tridimensionali, consigliamo di utilizzare una scheda grafica che supporti lo standard OpenGL e che abbia almeno 128 Mb di Ram a bordo.

Gli autori: Gabriele Congiu e Giovanni Perego...XI. Obiettivi del libro...xi. Struttura del libro...xii. Convenzioni di stile...

Gli autori: Gabriele Congiu e Giovanni Perego...XI. Obiettivi del libro...xi. Struttura del libro...xii. Convenzioni di stile... - Sommario - SOMMARIO PRIMA PARTE - INTRODUZIONE Introduzione...IX Gli autori: Gabriele Congiu e Giovanni Perego...XI Obiettivi del libro...xi Struttura del libro...xii Convenzioni di stile...xii Breve

Dettagli

Gabriele Congiu. AutoCAD Map 3D CARTOGRAFIA DAL CAD AL GIS. GC edizioni

Gabriele Congiu. AutoCAD Map 3D CARTOGRAFIA DAL CAD AL GIS. GC edizioni Gabriele Congiu AutoCAD Map 3D CARTOGRAFIA DAL CAD AL GIS 2010 2011 GC edizioni Copyright 2011 by GC edizioni tutti i diritti riservati GC edizioni Sede legale Via Genova, 23 09045 Quartu Sant Elena (CA)

Dettagli

Software AutoCAD Map 3D - lezione 0 Introduzione al software

Software AutoCAD Map 3D - lezione 0 Introduzione al software Software AutoCAD Map 3D - lezione 0 Introduzione al software 1) Nome del software AutoCAD Map 3D 2) Genealogia del software Software sviluppato da Autodesk e basato su AutoCAD, di cui contiene tutte le

Dettagli

FONDAMENTI DI AUTOCAD

FONDAMENTI DI AUTOCAD Indice Introduzione XIII PARTE PRIMA FONDAMENTI DI AUTOCAD 1 Capitolo 1 Iniziare a disegnare 3 1.1 Conoscere AutoCAD 3 1.2 Avviare AutoCAD 4 1.3 Creare un nuovo disegno 5 1.4 Utilizzare l interfaccia di

Dettagli

ORDINE REGIONALE GEOLOGI SARDEGNA PROGRAMMA

ORDINE REGIONALE GEOLOGI SARDEGNA PROGRAMMA ORDINE REGIONALE GEOLOGI SARDEGNA PROGRAMMA CORSO E-LEARNING dal titolo GEOGIS Il GIS per i Geologi A.) CORSO E-LEARNING dal titolo GEOGIS Il GIS per i Geologi Il Corso GEOGIS, utilizza la piattaforma

Dettagli

Indice generale. Introduzione. Parte I Panoramica generale. Capitolo 1 L ambiente di lavoro... 3

Indice generale. Introduzione. Parte I Panoramica generale. Capitolo 1 L ambiente di lavoro... 3 Indice generale Introduzione...xv Tra cronaca e storia...xvi Il ruolo di Microsoft...xvii Le versioni di Excel...xviii Convenzioni usate nel libro...xix Parte I Panoramica generale Capitolo 1 L ambiente

Dettagli

A proposito di A colpo d occhio 1. Per iniziare 7. Dedica... xiii Ringraziamenti... xv Autori... xvii

A proposito di A colpo d occhio 1. Per iniziare 7. Dedica... xiii Ringraziamenti... xv Autori... xvii Sommario Dedica................................................ xiii Ringraziamenti.......................................... xv Autori................................................. xvii 1 2 A proposito

Dettagli

Ipsia Monza via Monte Grappa 1 20052 Monza (MI) tel. 039-2003476 fax 039-2003475. Corsi CAD 2D Base. Struttura modulare

Ipsia Monza via Monte Grappa 1 20052 Monza (MI) tel. 039-2003476 fax 039-2003475. Corsi CAD 2D Base. Struttura modulare Corsi CAD 2D Base Struttura modulare Struttura della Parte I Concetti di base 1.a introduzione al Cad 2 1.b definizione delle viste 2 1.c interscambio dei disegni 2 1.d visualizzazione dei disegni 2 Tot.

Dettagli

Microsoft Office XP. dott. ing. Angelo Carpenzano. acarpenzano@neoteksolutions.it. La suite Microsoft Office XP

Microsoft Office XP. dott. ing. Angelo Carpenzano. acarpenzano@neoteksolutions.it. La suite Microsoft Office XP Microsoft Office XP dott. ing. Angelo Carpenzano acarpenzano@neoteksolutions.it 1 La suite Microsoft Office XP Microsoft Word: elaboratore testi (word processor) Microsoft Excel: foglio di calcolo (spreadsheet)

Dettagli

CORSO DI INFORMATICA DI BASE - 1 e 2 Ciclo 2013-2014. Programma del Corso Sistemi Microsoft Windows

CORSO DI INFORMATICA DI BASE - 1 e 2 Ciclo 2013-2014. Programma del Corso Sistemi Microsoft Windows CORSO DI INFORMATICA DI BASE - 1 e 2 Ciclo 2013-2014 Programma del Corso Sistemi Microsoft Windows CORSO BASE DI INFORMATICA Il corso di base è indicato per i principianti e per gli autodidatti che vogliono

Dettagli

23 ore 10,00 11, 00 Webcast online Creazione e modifica di entità geografiche

23 ore 10,00 11, 00 Webcast online Creazione e modifica di entità geografiche OGGETTO: Proposta di iniziative per APC (Art. 4 del Regolamento APC) Sida Informatica & Blumatica Autodesk Authorized Value Added Reseller, Società Leader nel campo dei Sistemi Informativi Territoriali,

Dettagli

Registro unico Antiriciclaggio

Registro unico Antiriciclaggio Registro unico Antiriciclaggio VERSIONE PROFESSIONISTI E CED VERSIONE 4.0.0 Sommario Introduzione... 4 Requisiti di sistema... 5 Installazione del software... 6 Verifica automatica dei requisiti di installazione...

Dettagli

Il menu File contiene tutti i comandi relativi alle seguenti operazioni:

Il menu File contiene tutti i comandi relativi alle seguenti operazioni: 1 - FILE FIGURA 1.1 Il menu File contiene tutti i comandi relativi alle seguenti operazioni: - apertura e salvataggio di disegni nuovi ed esistenti; - spedizione di disegni tramite email; - collegamento

Dettagli

L UTILIZZO DEI GIS PER IL MONITORAGGIO AMBIENTALE Bacino idrografico del fiume Basento (Basilicata)

L UTILIZZO DEI GIS PER IL MONITORAGGIO AMBIENTALE Bacino idrografico del fiume Basento (Basilicata) L UTILIZZO DEI GIS PER IL MONITORAGGIO AMBIENTALE Bacino idrografico del fiume Basento (Basilicata) PREMESSA Il SIstema di MOnitoraggio Ambientale (SIMOA) del bacino idrografico del fiume Basento (attività

Dettagli

. A primi passi con microsoft a.ccepss SommarIo: i S 1. aprire e chiudere microsoft access Start (o avvio) l i b tutti i pro- grammi

. A primi passi con microsoft a.ccepss SommarIo: i S 1. aprire e chiudere microsoft access Start (o avvio) l i b tutti i pro- grammi Capitolo Terzo Primi passi con Microsoft Access Sommario: 1. Aprire e chiudere Microsoft Access. - 2. Aprire un database esistente. - 3. La barra multifunzione di Microsoft Access 2007. - 4. Creare e salvare

Dettagli

5.2 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE

5.2 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE 5.2 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE Base offre la possibilità di creare database strutturati in termini di oggetti, quali tabelle, formulari, ricerche e rapporti, di visualizzarli e utilizzarli in diverse modalità.

Dettagli

autocad sommario 12-10-2006 23:50 Pagina V Indice Introduzione

autocad sommario 12-10-2006 23:50 Pagina V Indice Introduzione autocad sommario 12-10-2006 23:50 Pagina V Indice Introduzione XV Capitolo 1 Introduzione ad AutoCAD 1 1.1 Comprensione della finestra di AutoCAD 1 Componenti della finestra 5 Area di disegno 9 Barra dei

Dettagli

EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE. Use of the GIS Software. Syllabus

EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE. Use of the GIS Software. Syllabus EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE Use of the GIS Software Syllabus Scopo Questo documento presenta il syllabus di ECDL GIS Modulo 3 Uso di un software GIS. Il syllabus descrive, attraverso i risultati

Dettagli

Syllabus P.E.K.I.T. CAD

Syllabus P.E.K.I.T. CAD Syllabus P.E.K.I.T. CAD 1 Fase 1 Concetti di base 1.1 Cominciare a lavorare 1.1.1 Campi di applicazioni del CAD Sistemi di disegno tecnico computerizzato (CAE, CAM, GIS) Autodesk e le versioni di AutoCAD,

Dettagli

Prova di informatica & Laboratorio di Informatica di Base

Prova di informatica & Laboratorio di Informatica di Base Prova di informatica & Laboratorio di Informatica di Base Prof. Orlando De Pietro Programma L' hardware Computer multiutente e personal computer Architettura convenzionale di un calcolatore L unità centrale

Dettagli

CORSI DI FORMAZIONE AMMEGA.IT. Formazione informatica di base IC 3 /MOS. http://www.ammega.it

CORSI DI FORMAZIONE AMMEGA.IT. Formazione informatica di base IC 3 /MOS. http://www.ammega.it Formazione informatica di base IC 3 /MOS http://www.ammega.it Formazione informatica di base IC 3 Descrizione sintetica IC 3 è un Programma di Formazione e Certificazione Informatica di base e fornisce

Dettagli

PROGRAMMA FINALE SVOLTO CLASSE 1 BT A.S. 2014/15

PROGRAMMA FINALE SVOLTO CLASSE 1 BT A.S. 2014/15 Istituto di Istruzione Superiore V. Bachelet Istituto Tecnico Commerciale - Liceo Linguistico Liceo Scientifico Liceo Scienze Umane Via Stignani, 63/65 20081 Abbiategrasso Mi PROGRAMMA FINALE SVOLTO CLASSE

Dettagli

PROGRAMMA FORMATIVO: ARCHITETTURA DEI COMPUTERS, PERIFERICHE, SOFTWARE APPLICATIVO, SISTEMI OPERATIVI, INTERNET E SERVIZI, WEB, RETI DI COMPUTER

PROGRAMMA FORMATIVO: ARCHITETTURA DEI COMPUTERS, PERIFERICHE, SOFTWARE APPLICATIVO, SISTEMI OPERATIVI, INTERNET E SERVIZI, WEB, RETI DI COMPUTER PROGRAMMA FORMATIVO: ARCHITETTURA DEI COMPUTERS, PERIFERICHE, SOFTWARE APPLICATIVO, SISTEMI OPERATIVI, INTERNET E SERVIZI, WEB, RETI DI COMPUTER Architettura dei calcolatori (hardware e software base )

Dettagli

SISTEMI INFORMATIVI GEOGRAFICI E PIANIFICAZIONE TERRITORIALE

SISTEMI INFORMATIVI GEOGRAFICI E PIANIFICAZIONE TERRITORIALE PRESENTA: SISTEMI INFORMATIVI GEOGRAFICI E PIANIFICAZIONE TERRITORIALE Con il patrocinio di PROGRAMMA DEL CORSO (50 ORE) LEZIONE 1 Sabato 19 novembre 2011 Ore 8:30-10:30 - presentazione del corso - Introduzione

Dettagli

SISTEMI INFORMATIVI GEOGRAFICI E PIANIFICAZIONE TERRITORIALE

SISTEMI INFORMATIVI GEOGRAFICI E PIANIFICAZIONE TERRITORIALE PRESENTA: SISTEMI INFORMATIVI GEOGRAFICI E PIANIFICAZIONE TERRITORIALE II EDIZIONE ANNO 2012 Con il patrocinio di Presso la sala conferenze Hotel Dragonara, Via Pietro Nenni 280, 66020 San Giovanni Teatino

Dettagli

S.C.S. - survey CAD system Tel. 045 / 7971883. Il menu file contiene tutti i comandi predisposti per:

S.C.S. - survey CAD system Tel. 045 / 7971883. Il menu file contiene tutti i comandi predisposti per: 1 - File Il menu file contiene tutti i comandi predisposti per: - l apertura e salvataggio di disegni nuovi e esistenti; - al collegamento con altri programmi, in particolare AutoCAD; - le opzioni di importazione

Dettagli

Manuale d uso Manutenzione impianti termici Ver. 1.0.6 [05/01/2015]

Manuale d uso Manutenzione impianti termici Ver. 1.0.6 [05/01/2015] Manuale d uso Manutenzione impianti termici Ver. 1.0.6 [05/01/2015] Realizzato e distribuito da LeggeraSoft Sommario Panoramica... 2 Menù principale... 2 Link Licenza... 3 Link Dati del tecnico... 3 Link

Dettagli

Avviare il computer e collegarsi in modo sicuro utilizzando un nome utente e una password.

Avviare il computer e collegarsi in modo sicuro utilizzando un nome utente e una password. Uso del computer e gestione dei file Primi passi col computer Avviare il computer e collegarsi in modo sicuro utilizzando un nome utente e una password. Spegnere il computer impiegando la procedura corretta.

Dettagli

WORD per WINDOWS95. Un word processor e` come una macchina da scrivere ma. con molte più funzioni. Il testo viene battuto sulla tastiera

WORD per WINDOWS95. Un word processor e` come una macchina da scrivere ma. con molte più funzioni. Il testo viene battuto sulla tastiera WORD per WINDOWS95 1.Introduzione Un word processor e` come una macchina da scrivere ma con molte più funzioni. Il testo viene battuto sulla tastiera ed appare sullo schermo. Per scrivere delle maiuscole

Dettagli

www.epsilon-italia.ititalia.it

www.epsilon-italia.ititalia.it Provincia di Cosenza Settore Programmazione e Gestione Territoriale SIPITEC2 - Sistema Informativo Territoriale per la Gestione del P.T.C.P. www.epsilon-italia.ititalia.it MACRO ARGOMENTI Che cos è un

Dettagli

CORSO GIS BASE PROFESSIONE ARCHITETTO

CORSO GIS BASE PROFESSIONE ARCHITETTO CORSO GIS BASE La Fondazione Centro Studi e Ricerche Professione Architetto organizza un Corso di GIS livello base, della durata di 36 ore. G.I.S. (Geographic Information System) è un sistema informativo

Dettagli

Utilizzo di FileMaker Pro con Microsoft Office

Utilizzo di FileMaker Pro con Microsoft Office Guida Pratica Utilizzo di FileMaker Pro con Microsoft Office Integrare FileMaker Pro con Office pagina 1 Sommario Introduzione... 3 Prima di iniziare... 4 Condivisione di dati tra FileMaker Pro e Microsoft

Dettagli

TiAxoluteNighterAndWhiceStation

TiAxoluteNighterAndWhiceStation 09/09-01 PC Manuale d uso TiAxoluteNighterAndWhiceStation Software di configurazione Video Station 349320-349321 3 INDICE 1. Requisiti Hardware e Software 4 2. Installazione 4 3. Concetti fondamentali

Dettagli

Uso del computer e gestione dei file. Elaborazione testi. Foglio elettronico. Strumenti di presentazione

Uso del computer e gestione dei file. Elaborazione testi. Foglio elettronico. Strumenti di presentazione Il è finalizzato a elevare il livello di competenza nell utilizzo del computer, del pacchetto Office e delle principali funzionalità di Internet. Il percorso formativo si struttura in 7 moduli Concetti

Dettagli

PATENTE EUROPEA DEL COMPUTER 4.0 MODULO

PATENTE EUROPEA DEL COMPUTER 4.0 MODULO PATENTE EUROPEA DEL COMPUTER 4.0 MODULO 2 Uso del Computer e Gestione dei file ( Windows XP ) A cura di Mimmo Corrado MODULO 2 - USO DEL COMPUTER E GESTIONE DEI FILE 2 FINALITÁ Il Modulo 2, Uso del computer

Dettagli

Come installare. Indice. Contenuto della confezione. Manuali: dove trovarli

Come installare. Indice. Contenuto della confezione. Manuali: dove trovarli Indice Contenuto della confezione 2 Manuali: dove trovarli 2 Come installare 3 1. Installazione.Net Framework 3.5 4 2. Installazione SQL Express 7 3. Installazione Client 9 Attivazione licenza 14 Assistenza

Dettagli

Corsi base di informatica

Corsi base di informatica Corsi base di informatica Programma dei corsi Il personal computer e Microsoft Windows 7 (15h) NB gli stessi contenuti del corso si possono sviluppare in ambiente Microsoft Windows XP I vari tipi di PC

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI PROGRAMMI SOFTWARE. DETERMINA A CONTRARRE N. 203 DEL 07.12.2009.

CAPITOLATO TECNICO PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI PROGRAMMI SOFTWARE. DETERMINA A CONTRARRE N. 203 DEL 07.12.2009. Servizio Innovazione Tecnologica ALLEGATO A CAPITOLATO TECNICO PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI PROGRAMMI SOFTWARE. DETERMINA A CONTRARRE N. 203 DEL 07.12.2009. Il presente documento descrive le caratteristiche

Dettagli

ISTAT bt.viewer: Basi Territoriali MANUALE UTENTE. Servizio INT Sistema Informativo Geografico

ISTAT bt.viewer: Basi Territoriali MANUALE UTENTE. Servizio INT Sistema Informativo Geografico ISTAT bt.viewer: Basi Territoriali MANUALE UTENTE Servizio INT Sistema Informativo Geografico INDICE Utilizzare il bt.viewer Navigare nella mappa Confrontare foto aeree Tematismi Tematismi: applicare la

Dettagli

Sommario. Prefazione... 15. Parte 1 - Introduzione

Sommario. Prefazione... 15. Parte 1 - Introduzione Sommario Prefazione... 15 Parte 1 - Introduzione 1.1 L interfaccia utente e le operazioni più comuni... 19 La scheda File...24 Ridurre la barra multifunzione...29 Personalizzare la barra multifunzione...29

Dettagli

Le Proprietà della Barra delle applicazioni e Menu Start di Giovanni DI CECCA - http://www.dicecca.net

Le Proprietà della Barra delle applicazioni e Menu Start di Giovanni DI CECCA - http://www.dicecca.net - Introduzione Con questo articolo chiudiamo la lunga cavalcata attraverso il desktop di Windows XP. Sul precedente numero ho analizzato il tasto destro del mouse sulla Barra delle Applicazioni, tralasciando

Dettagli

A cura dell insegnante Elena Serventi Funzione strumentale TIC (Tecnologie dell Informazione e della Comunicazione) del circolo didattico di Pavone

A cura dell insegnante Elena Serventi Funzione strumentale TIC (Tecnologie dell Informazione e della Comunicazione) del circolo didattico di Pavone A cura dell insegnante Elena Serventi Funzione strumentale TIC (Tecnologie dell Informazione e della Comunicazione) del circolo didattico di Pavone Canavese Febbraio 2011 Cos'è una LIM? LIM è l'acronimo

Dettagli

Lezione 1: Introduzione Struttura e aspetto di PowerPoint Sviluppare una presentazione. Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 6

Lezione 1: Introduzione Struttura e aspetto di PowerPoint Sviluppare una presentazione. Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 6 Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 6 Lezione 1: Introduzione Struttura e aspetto di PowerPoint Sviluppare una presentazione Anno 2009/2010 Syllabus 5.0 Microsoft PowerPoint è un software progettato

Dettagli

Sharpdesk V3.3. Guida all installazione Versione 3.3.04

Sharpdesk V3.3. Guida all installazione Versione 3.3.04 Sharpdesk V3.3 Guida all installazione Versione 3.3.04 Copyright 2000-2009 di SHARP CORPORATION. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione, l adattamento o la traduzione senza previa autorizzazione

Dettagli

Spac Automazione2013. Ottobre 2012

Spac Automazione2013. Ottobre 2012 Spac Automazione2013 Presentazione delle novità Ottobre 2012 AutoCAD OEM 2013 Nuovo Motore grafico Autodesk Nuovo formato DWG Requisiti Hardware e Software Per sistemi operativi a 32 / 64 bit AutoCAD 2010

Dettagli

Stress-Lav. Guida all uso

Stress-Lav. Guida all uso Stress-Lav Guida all uso 1 Indice Presentazione... 3 I requisiti del sistema... 4 L'installazione del programma... 4 La protezione del programma... 4 Per iniziare... 5 Struttura delle schermate... 6 Password...

Dettagli

Indice generale. Gli strumenti per lavorare...xi. Introduzione Uno sguardo panoramico su Windows 8...xvii. Un po di nomenclatura...

Indice generale. Gli strumenti per lavorare...xi. Introduzione Uno sguardo panoramico su Windows 8...xvii. Un po di nomenclatura... Premessa Gli strumenti per lavorare...xi Il personal computer... xi Modulare e demodulare... xiii Reti di computer...xiv Stampanti...xiv Altre periferiche...xv La rete delle reti...xv Il sistema operativo...xv

Dettagli

ESPORTAZIONE FATTURE Manuale Utente

ESPORTAZIONE FATTURE Manuale Utente ESPORTAZIONE FATTURE Manuale Utente Versione 1.0 Personalizzazione per Mago NET Copyright 2004 ArtWare Tutti i diritti riservati Esportazione Fatture personalizzazione Mago NET Manuale dell utente 2004

Dettagli

Le principali novità di Word XP

Le principali novità di Word XP Le principali novità di Word XP di Gemma Francone supporto tecnico di Mario Rinina Il programma può essere aperto in diversi modi, per esempio con l uso dei pulsanti di seguito riportati. In alternativa

Dettagli

SelDXF-2 CONVERTITORE DXF PER CNC S4000

SelDXF-2 CONVERTITORE DXF PER CNC S4000 SelDXF-2 CONVERTITORE DXF PER CNC S4000 SelDXF-2 è un modulo software che consente di convertire uno o più profili bidimensionali CAD dal formato disegno DXF in formato programma per i CNC Selca Serie

Dettagli

Indice generale. Parte I Le nozioni di base... 9. Introduzione...xiii. Presentazione... 1. Capitolo 1 Un po di teoria...11

Indice generale. Parte I Le nozioni di base... 9. Introduzione...xiii. Presentazione... 1. Capitolo 1 Un po di teoria...11 Indice generale Introduzione...xiii A chi si rivolge il libro...xiii Organizzazione del libro... xiv Novità rispetto alla precedente edizione del libro... xv Convenzioni adottate... xv Presentazione...

Dettagli

Il foglio elettronico

Il foglio elettronico Il foglio elettronico Foglio di calcolo, Spreadsheet in inglese, Permette di elaborare DATI NUMERICI. E una TABELLA che contiene numeri che possono essere elaborati con FUNZIONI matematiche e statistiche.

Dettagli

Sommario. Copyright 2008 Apogeo

Sommario. Copyright 2008 Apogeo Sommario Prefazione xix Modulo 1 Concetti di base della Tecnologia dell Informazione 1 1.1 Fondamenti 3 Algoritmi...3 Diagramma di flusso...4 Progettare algoritmi non numerici...5 Progettare algoritmi

Dettagli

Laboratorio informatico di base

Laboratorio informatico di base Laboratorio informatico di base A.A. 2013/2014 Dipartimento di Scienze Aziendali e Giuridiche (DISCAG) Università della Calabria Dott. Pierluigi Muoio (pierluigi.muoio@unical.it) Sito Web del corso: www.griadlearn.unical.it/labinf

Dettagli

WebGis Comune di Novara

WebGis Comune di Novara 1 / 12 Progetto GeoCivit@s 2 / 12 Premesse Con il presente documento si descrive sinteticamente la nuova applicazione personalizzata per la pubblicazione dei dati geografici. Tale documento contiene una

Dettagli

Capitolo 3 Guida operativa del programma TQ Sistema

Capitolo 3 Guida operativa del programma TQ Sistema Capitolo 3 Guida operativa del programma TQ Sistema Panoramica delle funzionalità Questa guida contiene le informazioni necessarie per utilizzare il pacchetto TQ Sistema in modo veloce ed efficiente, mediante

Dettagli

VETTOR DAL BITMAP AL VETTORIALE. Paolo Mantini TEORIA E PRATICA DELLA CONVERSIONE DELLE IMMAGINI DA RASTER A VETTORIALI

VETTOR DAL BITMAP AL VETTORIALE. Paolo Mantini TEORIA E PRATICA DELLA CONVERSIONE DELLE IMMAGINI DA RASTER A VETTORIALI Paolo Mantini VETTOR DAL BITMAP AL VETTORIALE TEORIA E PRATICA DELLA CONVERSIONE DELLE IMMAGINI DA RASTER A VETTORIALI Introduzione Ritengo utile cominciare questo CD-Book definendo cosa significa vettorizzare

Dettagli

Archivio Parrocchiale

Archivio Parrocchiale BREVI INFORMAZIONI PER L UTILIZZO DEL PROGRAMMA Archivio Parrocchiale 1 INDICE PREMESSA...3 CENNI SUL PROGRAMMA...4 REQUISITI MINIMI DEL PC...5 LA FINESTRA PRINCIPALE...6 I PULSANTI DEL MENU PRINCIPALE...7

Dettagli

CORSO EDA Informatica di base. Riassunto comandi e operazioni su file e cartelle Windows XP vs.windows 7

CORSO EDA Informatica di base. Riassunto comandi e operazioni su file e cartelle Windows XP vs.windows 7 CORSO EDA Informatica di base Riassunto comandi e operazioni su file e cartelle Windows XP vs.windows 7 DESKTOP (comandi operativi) Ci sono almeno 2 modalità per eseguire un operazione: (a) scegliendo

Dettagli

PROGRAMMA CORSI DI INFORMATICA

PROGRAMMA CORSI DI INFORMATICA PROGRAMMA CORSI DI INFORMATICA Kreativa realizza corsi di informatica di base e corsi di office di diversi livelli, per utenti privati, dipendenti e aziende CORSO INFORMATICA DI BASE PER AZIENDE Modulo

Dettagli

Concetti Fondamentali

Concetti Fondamentali EXCEL Modulo 1 Concetti Fondamentali Excel è un applicazione che si può utilizzare per: Creare un foglio elettronico; costruire database; Disegnare grafici; Cos è un Foglio Elettronico? Un enorme foglio

Dettagli

STRUMENTI DI PRESENTAZIONE MODULO 6

STRUMENTI DI PRESENTAZIONE MODULO 6 STRUMENTI DI PRESENTAZIONE MODULO 6 2012 A COSA SERVE POWER POINT? IL PROGRAMMA NASCE PER LA CREAZIONE DI PRESENTAZIONI BASATE SU DIAPOSITIVE (O LUCIDI) O MEGLIO PER PRESENTARE INFORMAZIONI IN MODO EFFICACE

Dettagli

PROGRAMMA SVOLTO A.S. 2013/2014 CLASSE 1^ A AFM DISCIPLINA INFORMATICA. DOCENTE PATANÈ RITA S. N. 65 ore svolte sul totale delle ore previste 66

PROGRAMMA SVOLTO A.S. 2013/2014 CLASSE 1^ A AFM DISCIPLINA INFORMATICA. DOCENTE PATANÈ RITA S. N. 65 ore svolte sul totale delle ore previste 66 PROGRAMMA SVOLTO A.S. 2013/2014 CLASSE 1^ A AFM DISCIPLINA INFORMATICA DOCENTE PATANÈ RITA S. N. 65 ore svolte sul totale delle ore previste 66 MODULO E/O UNITA DIDATTICA CONTENUTI OBIETTIVI TIPOLOGIE

Dettagli

PROGRAMMAZIONE PER DISCIPLINE INFORMATICA CLASSE

PROGRAMMAZIONE PER DISCIPLINE INFORMATICA CLASSE Elaborazione testi Il computer e i file La Tecnologia dell Informazione PROGRAMMAZIONE PER DISCIPLINE INFORMATICA CLASSE 5 a SCUOLA PRIMARIA Competenz e Uso di nuove tecnologie e di linguaggi multimediali

Dettagli

Organizzazione delle informazioni: Database

Organizzazione delle informazioni: Database Organizzazione delle informazioni: Database Laboratorio Informatico di base A.A. 2013/2014 Dipartimento di Scienze Aziendali e Giuridiche Università della Calabria Dott. Pierluigi Muoio (pierluigi.muoio@unical.it)

Dettagli

Microsoft PowerPoint

Microsoft PowerPoint Microsoft introduzione a E' un programma che si utilizza per creare presentazioni grafiche con estrema semplicità e rapidità. Si possono realizzare presentazioni aziendali diapositive per riunioni di marketing

Dettagli

Elementi di cartografia: La lettura del territorio. Robbio, 9 Febbraio 2013 Tiziano Cattaneo Legambiente Lombardia

Elementi di cartografia: La lettura del territorio. Robbio, 9 Febbraio 2013 Tiziano Cattaneo Legambiente Lombardia Elementi di cartografia: La lettura del territorio Robbio, 9 Febbraio 2013 Tiziano Cattaneo Legambiente Lombardia Cenni storici Tavoletta di Nippur, 1500 A.C. Cenni storici Carta di Anassimandro, 550 A.C.

Dettagli

Telerilevamento e SIT Prof. Ing. Giuseppe Mussumeci

Telerilevamento e SIT Prof. Ing. Giuseppe Mussumeci Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria per l Ambiente e il Territorio A.A. 2012-2013 Telerilevamento e SIT Prof. Ing. Giuseppe Mussumeci Architettura e funzionalità di una piattaforma GIS. Parte seconda:

Dettagli

Introduzione. Parte 1 Scrivere documenti 1

Introduzione. Parte 1 Scrivere documenti 1 Indice Introduzione xiii Parte 1 Scrivere documenti 1 1 Scrivere con Word 3 1.1 Comandi principali e personalizzazioni...... 3 1.1.1 Barradeimenu... 3 1.1.2 BarrastandardeBarradiformattazione... 4 1.1.3

Dettagli

Prima Lezione: Costruire una mappa

Prima Lezione: Costruire una mappa Prima Lezione: Costruire una mappa I tipi di informazione geografica disponibili Navigazione nella mappa Coordinate e scala Vista panoramica Introduzione ai GIS GIS significa Sistema Informativo Geografico

Dettagli

La creazione e l apertura dei disegni

La creazione e l apertura dei disegni Capitolo 3 La creazione e l apertura dei disegni Per lavorare con efficienza è importante memorizzare i documenti in modo da poterli ritrovare facilmente. È indispensabile, inoltre, disporre di modelli

Dettagli

LA GESTIONE DELLE VISITE CLIENTI VIA WEB

LA GESTIONE DELLE VISITE CLIENTI VIA WEB LA GESTIONE DELLE VISITE CLIENTI VIA WEB L applicazione realizzata ha lo scopo di consentire agli agenti l inserimento via web dei dati relativi alle visite effettuate alla clientela. I requisiti informatici

Dettagli

BMSO1001. Virtual Configurator. Istruzioni d uso 02/10-01 PC

BMSO1001. Virtual Configurator. Istruzioni d uso 02/10-01 PC BMSO1001 Virtual Configurator Istruzioni d uso 02/10-01 PC 2 Virtual Configurator Istruzioni d uso Indice 1. Requisiti Hardware e Software 4 1.1 Requisiti Hardware 4 1.2 Requisiti Software 4 2. Concetti

Dettagli

Le principali novità di Windows XP

Le principali novità di Windows XP Le principali novità di Windows XP di Gemma Francone supporto tecnico di Mario Rinina La nuova versione di Windows XP presenta diverse nuove funzioni, mentre altre costituiscono un evoluzione di quelle

Dettagli

Note di release. Note di release. PlaTav Desk 1.5.0 ottobre 2013. PlaTav Desk 1.4.5 marzo 2012. PlaTav Desk 1.4.4 ottobre 2011

Note di release. Note di release. PlaTav Desk 1.5.0 ottobre 2013. PlaTav Desk 1.4.5 marzo 2012. PlaTav Desk 1.4.4 ottobre 2011 Note di release PlaTav Desk 1.5.0 ottobre 2013 Evolutiva: modifica evolutiva al software PlaTav Desk al fine di utilizzare come immagine di sfondo l immagine.jpg a 200 DPI (su layer RASTER_LOWRES-RASTER_NIEDRIGAUFLOESUNG)

Dettagli

Screenshot dimostrativi degli strumenti presentati alle Roundtables Microsoft

Screenshot dimostrativi degli strumenti presentati alle Roundtables Microsoft Le informazioni contenute in questo documento sono di proprietà di MESA s.r.l. e del destinatario del documento. Tali informazioni sono strettamente legate ai commenti orali che le hanno accompagnate,

Dettagli

Classe prima sezione e-f Indirizzo Turismo

Classe prima sezione e-f Indirizzo Turismo PROGRAMMA DI INFORMATICA Classe prima sezione e-f Indirizzo Turismo Anno Scolastico 2014-2015 Testo: Flavia Lughezzani-Daniela Princivalle CLIPPY START 1 Corso di informatica per il biennio Edizione HOEPLY

Dettagli

Piano didattico. Disporre il testo in colonne. Modificare l aspetto di un grafico

Piano didattico. Disporre il testo in colonne. Modificare l aspetto di un grafico Piano didattico Word Specialist Creare un documento Iniziare con Word Creare un documento Salvare un file per utilizzarlo in un altro programma Lavorare con un documento esistente Modificare un documento

Dettagli

Corso di Informatica

Corso di Informatica Corso di Informatica CL3 - Biotecnologie Orientarsi nel Web Prof. Mauro Giacomini Dott. Josiane Tcheuko Informatica - 2006-2007 1 Obiettivi Internet e WWW Usare ed impostare il browser Navigare in internet

Dettagli

CERTIFICATI CON TIMBRO DIGITALE

CERTIFICATI CON TIMBRO DIGITALE CERTIFICATI CON TIMBRO DIGITALE GUIDA ALL USO DECODER 2D-PLUS Istruzioni per la verifica del Timbro Digitale Comune di Genova Direzione Sistemi Informativi e Città Digitale Istruzioni per la verifica del

Dettagli

7. Microsoft Access. 1) Introduzione a Microsoft Access

7. Microsoft Access. 1) Introduzione a Microsoft Access 1) Introduzione a Microsoft Access Microsoft Access è un programma della suite Microsoft Office utilizzato per la creazione e gestione di database relazionali. Cosa è un database? Un database, o una base

Dettagli

SH.Invoice è un software pratico e completo per la gestione della fatturazione di professionisti e imprese.

SH.Invoice è un software pratico e completo per la gestione della fatturazione di professionisti e imprese. Presentazione: SH.Invoice è un software pratico e completo per la gestione della fatturazione di professionisti e imprese. Il programma si distingue per la rapidità e l elasticità del processo di gestione

Dettagli

Guida introduttiva. Aprire una finestra di dialogo Facendo clic sull'icona di avvio vengono visualizzate ulteriori opzioni per un gruppo.

Guida introduttiva. Aprire una finestra di dialogo Facendo clic sull'icona di avvio vengono visualizzate ulteriori opzioni per un gruppo. Guida introduttiva L'aspetto di Microsoft Excel 2013 è molto diverso da quello delle versioni precedenti. Grazie a questa guida appositamente creata è possibile ridurre al minimo la curva di apprendimento.

Dettagli

Programma per l elaborazione delle buste paga. dei collaboratori domestici VERSIONE 4.0.0 01/07/2010

Programma per l elaborazione delle buste paga. dei collaboratori domestici VERSIONE 4.0.0 01/07/2010 BADANTI & COLF 4 Programma per l elaborazione delle buste paga dei collaboratori domestici MANUALE D INSTALLAZIONE VERSIONE 4.0.0 01/07/2010 LCL srl via G. Bruni, 12-14 25121 Brescia Tel. 030 2807229 Fax

Dettagli

Laboratorio di Informatica. Facoltà di Economia Università di Foggia. Prof. Crescenzio Gallo

Laboratorio di Informatica. Facoltà di Economia Università di Foggia. Prof. Crescenzio Gallo . Laboratorio di Informatica Facoltà di Economia Università di Foggia Prof. Crescenzio Gallo Word è un programma di elaborazione testi che consente di creare, modificare e formattare documenti in modo

Dettagli

CAD 2D / 3D. Autocad 2D/3D - Revit - Inventor - RhinoCeros - Autocad Eletrical

CAD 2D / 3D. Autocad 2D/3D - Revit - Inventor - RhinoCeros - Autocad Eletrical CAD 2D / 3D Autocad 2D/3D - Revit - Inventor - RhinoCeros - Autocad Eletrical Autocad 2D / 3D Questo corso è indirizzato a chi intenda acquisire le conoscenze necessarie per utilizzare AutoCAD 2D e 3D

Dettagli

4.1 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE

4.1 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE 4.1 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE Il foglio elettronico (definito anche spreadsheet) è uno strumento formidabile. Possiamo considerarlo come una specie di enorme tabellone a griglia il cui utilizzo si estende

Dettagli

Sistema Informativo Alice

Sistema Informativo Alice Sistema Informativo Alice Urbanistica MANUALE UTENTE MODULO PROFESSIONISTI WEB settembre 2007 INDICE 1. INTRODUZIONE...2 1.1. Cos è MPWEB?... 2 1.2. Conoscenze richieste... 2 1.3. Modalità di utilizzo...

Dettagli

Corso di Access. Prerequisiti. Modulo L2A (Access) 1.1 Concetti di base. Utilizzo elementare del computer Concetti fondamentali di basi di dati

Corso di Access. Prerequisiti. Modulo L2A (Access) 1.1 Concetti di base. Utilizzo elementare del computer Concetti fondamentali di basi di dati Corso di Access Modulo L2A (Access) 1.1 Concetti di base 1 Prerequisiti Utilizzo elementare del computer Concetti fondamentali di basi di dati 2 1 Introduzione Un ambiente DBMS è un applicazione che consente

Dettagli

Territoriali. prof. ing. Nicola Crocetto

Territoriali. prof. ing. Nicola Crocetto Seconda Università degli Studi di Napoli Facoltà di Ingegneria Corso di Telerilevamento e Sistemi Informativi Territoriali prof. ing. Nicola Crocetto dott. ing. Giuseppe Domenico Santagata GIS Un GIS (Geographic

Dettagli

GUIDA DELL'UTENTE PER IL SOFTWARE P-TOUCH EDITOR. PJ-623/PJ-663 Stampante mobile. Versione 0 ITA

GUIDA DELL'UTENTE PER IL SOFTWARE P-TOUCH EDITOR. PJ-623/PJ-663 Stampante mobile. Versione 0 ITA GUIDA DELL'UTENTE PER IL SOFTWARE P-TOUCH EDITOR PJ-6/PJ-66 Stampante mobile Versione 0 ITA Introduzione Le stampanti mobili Brother, modelli PJ-6 e PJ-66 (con Bluetooth), sono compatibili con numerose

Dettagli

Classi quarta e quinta. Obiettivi specifici di apprendimento. Scuola secondaria

Classi quarta e quinta. Obiettivi specifici di apprendimento. Scuola secondaria ISTITUTO COMPRENSIVO DI VILLONGO COMMISSIONE DIDATTICA CON LE NUOVE TECNOLOGIE Proposta di curriculum per l insegnamento dell informatica nella scuola primaria e secondaria di primo grado Si legge ne I

Dettagli

Compilazione rapporto di Audit in remoto

Compilazione rapporto di Audit in remoto Compilazione rapporto di Audit in remoto Installazione e manuale utente CSI S.p.A. V.le Lombardia 20-20021 Bollate (MI) Tel. 02.383301 Fax 02.3503940 E-mail: info@csi-spa.com Rev. 1.1 23/07/09 Indice Indice...

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

Corso di INFORMATICA GRAFICA. Modulo 2 (CAD) Stefano Cinti Luciani. Introduzione ad AutoCAD

Corso di INFORMATICA GRAFICA. Modulo 2 (CAD) Stefano Cinti Luciani. Introduzione ad AutoCAD Corso di INFORMATICA GRAFICA Modulo 2 (CAD) Stefano Cinti Luciani Introduzione ad AutoCAD Autodesk AutoCAD COS È AUTOCAD? Autodesk AutoCAD è un pacchetto software per la costruzione e modifica di disegni

Dettagli

Relazione introduttiva Febbraio 2006

Relazione introduttiva Febbraio 2006 Amministrazione Provincia di Rieti Febbraio 2006 1 Progetto Sistema Informativo Territoriale Amministrazione Provincia di Rieti Premessa L aumento della qualità e quantità dei servizi che ha caratterizzato

Dettagli

11.2 Uso di strumenti informatici nella didattica di tecnologia e informatica

11.2 Uso di strumenti informatici nella didattica di tecnologia e informatica 11.2 Uso di strumenti informatici nella didattica di tecnologia e informatica a cura di Gian Piero Benente Le competenze necessarie al docente di tecnologia e informatica della scuola elementare e della

Dettagli

Design2Cost 2009.2 HF1

Design2Cost 2009.2 HF1 Design2Cost 2009.2 HF1 Novità versione D2C Questa documentazione è stata realizzata con la maggior cura possibile; qualsiasi responsabilità rimane in ogni caso esclusa. Le documentazioni di Nemetschek

Dettagli

Modulo 6 Strumenti di presentazione

Modulo 6 Strumenti di presentazione Modulo 6 Strumenti di presentazione Gli strumenti di presentazione permettono di realizzare documenti ipertestuali composti da oggetti provenienti da media diversi, quali: testo, immagini, video digitali,

Dettagli

Corsi ECDL 2008 2009 Fabio Naponiello

Corsi ECDL 2008 2009 Fabio Naponiello Chi inizia un'attività di ufficio con l ausilio di strumenti informatici, si imbatte subito nei comuni e ricorrenti lavori di videoscrittura. Redigere lettere, comunicati, piccole relazioni ecc, sono tipiche

Dettagli