Relazioni e Bilanci. al 31 dicembre 2006

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Relazioni e Bilanci. al 31 dicembre 2006"

Transcript

1 Relazioni e Bilanci al 31 dicembre 2006

2 Sommario 5 anni in breve Avviso di Convocazione di Assemblea Ordinaria e Straordinaria Bilancio dell'energia elettrica Bilancio del gas Cariche sociali Missione del Gruppo IRIDE Struttura del Gruppo IRIDE Lettera agli Azionisti Settori di attività del Gruppo IRIDE Informazioni sui titoli IRIDE RELAZIONE SULLA GESTIONE Situazione economica, patrimoniale e finanziaria del Gruppo IRIDE Situazione economica, patrimoniale e finanziaria di IRIDE S.p.A Linee di sviluppo del Gruppo IRIDE Scenario di mercato e normativo Andamento societario Corporate Governance Informazioni societarie sulle società controllate e partecipate Personale e Organizzazione Ricerca e Sviluppo Qualità, Ambiente e Sicurezza IRIDE e la Sostenibilità Capitale intangibile Gestione finanziaria Fatti di rilievo avvenuti dopo la chiusura dell'esercizio Sistemi informativi Evoluzione prevedibile della gestione Proposte del Consiglio di Amministrazione all'assemblea degli Azionisti BILANCIO CONSOLIDATO AL 31 DICEMBRE 2006 Conto economico Gruppo IRIDE Stato patrimoniale Gruppo IRIDE Prospetto delle variazioni del patrimonio netto consolidato Rendiconto finanziario consolidato Note esplicative Premessa I. Contenuto e forma del bilancio consolidato II. Principi di consolidamento III. Area di consolidamento IV. Principi contabili e criteri di valutazione V. Risk management VI. Informativa sulle parti correlate VII. Fatti di rilievo avvenuti dopo la chiusura al 31 dicembre VIII. Altre informazioni IX. Fusione AEM Torino - AMGA - Aspetti contabili X. Informazioni sul conto economico XI. Informazioni sullo stato patrimoniale XII. Garanzie e passività potenziali XIII. Informativa per settori di attività XIV. Allegati al Bilancio consolidato BILANCIO SEPARATO IRIDE S.p.A. AL 31 DICEMBRE 2006 Conto economico Stato patrimoniale Prospetto delle variazioni del patrimonio netto Rendiconto finanziario Note esplicative al Bilancio separato Premessa Fusione AEM Torino - AMGA - Aspetti contabili I. Struttura e contenuto del Bilancio II. Schemi di Bilancio III. Principi contabili e criteri di valutazione IV. Risk management V. Informativa sulle parti correlate VI. Prospetti di riconciliazione previsti dall IFRS VII. Informazioni sul conto economico VIII. Informazioni sullo stato patrimoniale IX. Garanzie e passività potenziali X. Altre informazioni XI. Fatti di rilievo avvenuti dopo la chiusura al 31 dicembre XII. Allegati al bilancio separato Relazione del Collegio Sindacale all Assemblea degli Azionisti Sintesi delle deliberazioni dell Assemblea Glossario Transizione ai Principi Contabili Internazionali di AEM Torino S.p.A

3 5 ANNI IN BREVE (*) 2002(*) Dati Economici (milioni di euro) Ricavi Margine operativo lordo Risultato operativo Risultato prima delle imposte Risultato netto di Gruppo e di Terzi Dati Patrimoniali (milioni di euro) Capitale investito netto Patrimonio netto Posizione finanziaria netta (1.105) (1.006) (768) (632) (687) Indicatori economico-finanziari MOL/Ricavi 12,0% 16,5% 16,1% 18,9% 22,2% ROI 7,3% 8,6% 7,6% 7,4% 7,3% ROACE(**) 8,9% 10,6% 9,9% 9,4% 9,1% ROS 7,1% 10,1% 10,4% 11,3% 13,4% ROE(***) 6,4% 8,1% 7,2% 7,2% 6,0% Debt/Equity 0,8 0,8 0,7 0,6 0,8 Dati tecnici e commerciali Energia elettrica venduta (GWh) Energia termica prodotta (GWh t ) Volumetria teleriscaldata (mln m 3 ) Gas venduto (mln m 3 ) Acqua distribuita (mln m 3 ) N.B.: I dati storici utilizzati ai fini della redazione dei dati pro-forma degli esercizi fino al 2005 sono gli schemi di Stato patrimoniale e di Conto economico consolidati al 31 dicembre 2005 del Gruppo AEM Torino e del Gruppo AMGA così come risultano dai bilanci consolidati, approvati dai rispettivi Consigli di Amministrazione. (*) I dati economico patrimoniali relativi agli esercizi 2002 e 2003 contenuti nel prospetto sono valorizzati sulla base dei principi contabili nazionali. (**) Calcolato al netto delle immobilizzazioni finanziarie. (***) Calcolato su capitale e riserve medie del periodo. Ricavi milioni di euro Margine operativo lordo milioni di euro

4 AVVISO DI CONVOCAZIONE DI ASSEMBLEA ORDINARIA 2 AVVISO DI CONVOCAZIONE DI ASSEMBLEA ORDINARIA E STRAORDINARIA I Signori azionisti sono convocati in Assemblea Ordinaria presso la sede legale in Torino, via Bertola n. 48, per il giorno lunedì 30 aprile 2007 alle ore 10,30, in prima convocazione, ed occorrendo, per il giorno mercoledì 2 maggio 2007, alla stessa ora e nello stesso luogo, in seconda convocazione, per discutere e deliberare sul seguente: ORDINE DEL GIORNO Parte ordinaria 1. Bilancio d'esercizio - Bilancio Consolidato al / Relazioni degli Amministratori sulla gestione/ Relazione del Collegio Sindacale / Relazioni della Società di Revisione / Delibere relative. Parte straordinaria 2. Proposta di modifiche agli articoli 5, 6, 11, 15, 17, 18, 20 dello Statuto sociale, inserimento di due nuovi articoli ad oggetto Dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili societari e Norme imperative, e relativo adeguamento della numerazione. 3. Varie ed eventuali. Ai sensi dell'art. 12 dello statuto della società hanno diritto di intervenire all'assemblea i titolari di diritto di voto legittimati, ai sensi dell'articolo 2370 codice civile, dalla attestazione ottenuta dall'intermediario incaricato, comprovante il deposito delle azioni in regime di dematerializzazione o di gestione accentrata da almeno due giorni non festivi precedenti la riunione assembleare e comunicata alla Società in conformità alla normativa applicabile. Per la rappresentanza in assemblea valgono le norme di legge. La relazione relativa alla proposta all'ordine del giorno della parte straordinaria sarà depositata presso la sede sociale e la sede della Borsa Italiana S.p.A., a sensi dell'art. 72 comma 1 della delibera Consob 11971/99; sarà inoltre disponibile sul sito della Società all'indirizzo Torino, 31 marzo 2007 Per il Consiglio di Amministrazione Il Presidente Ing. Roberto Bazzano AVVISO DEPOSITO PROGETTO BILANCIO ESERCIZIO 2006 Ai sensi degli articoli 82 e 83 della Delibera Consob 11971/99, si informa che il progetto di bilancio d'esercizio ed il bilancio consolidato al 31 dicembre 2006, approvati dal Consiglio di Amministrazione in data 30 marzo 2007, sono a disposizione di chiunque ne faccia richiesta, presso la Sede Sociale e presso Borsa Italiana S.p.A.. I documenti saranno altresì disponibili sul sito internet sezione Investor Relations. La Relazione del Collegio Sindacale, le Relazioni della Società di Revisione e l'ulteriore documentazione verranno depositate in seguito, nei termini di legge.

5 BILANCIO DELL ENERGIA ELETTRICA BILANCIO DELL ENERGIA ELETTRICA 3 GWh Esercizio Esercizio Variazione % FONTI Produzione lorda ,1 a) Termoelettrica ,2 b) Idroelettrica ,2 c) Produzione da impianti Edipower ,0 Acquisto da Acquirente Unico (2,6) Acquisto energia in Borsa Elettrica ,8 Acquisto energia da grossisti, altri produttori e importazioni ,6 Totale Fonti ,7 IMPIEGHI Vendite a clienti vincolati (3,1) Vendite in Borsa Elettrica (3,4) Vendite a clienti idonei finali e grossisti ,8 Vendite ad altri (a GRTN CIP6) 5 6 (16,7) Pompaggi e perdite di distribuzione ,8 Totale Impieghi ,7

6 BILANCIO DEL GAS 4 BILANCIO DEL GAS milioni di metri cubi Esercizio Esercizio Variazione % FONTI Importazioni (Plurigas) ,3 Acquisto da Grossisti ,3 TOTALE FONTI ,5 IMPIEGHI Gas Commercializzato dal Gruppo ,8 Gas destinato ad uso termoelettrico ,1 TOTALE IMPIEGHI ,5

7 CARICHE SOCIALI CARICHE SOCIALI 5 CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE Ing. Roberto Bazzano Presidente Ing. Roberto Garbati Amministratore Delegato Dott. Lorenzo Borgogni Amministratore Ing. Paolo Cantarella Amministratore Ing. Gianfranco Carbonato Amministratore Sen. Franco Debenedetti Amministratore Dott.ssa Carla Patrizia Ferrari Amministratore Ambasciatore Loic Hennekinne Amministratore Sig. Mario Margini Amministratore Dott. Giovanni Quaglia Amministratore Dott. Alcide Rosina Amministratore On. Stefano Zara Amministratore COLLEGIO SINDACALE Dott. Aldo Milanese Presidente Dott. Giuseppe Lalla Sindaco effettivo Dott. Lorenzo Ginisio Sindaco effettivo Dott. Emilio Gatto Sindaco supplente Dott. Massimo Bosco Sindaco supplente SOCIETÀ DI REVISIONE KPMG S.p.A.

8 MISSIONE DEL GRUPPO IRIDE 6 MISSIONE DEL GRUPPO IRIDE IRIDE nasce nel 2006 come una delle primarie società del settore utility nazionale, con l obiettivo di sviluppare in modo sinergico per il Gruppo i settori dell energia elettrica, gas, calore, acqua, anche tramite ulteriori aggregazioni, fornire servizi con elevati livelli di qualità e a condizioni competitive, creare valore per gli azionisti. La salvaguardia dell ambiente, il raggiungimento dell indipendenza negli approvvigionamenti energetici, il contenimento dei consumi energetici, la promozione dello sviluppo economico e sociale dei territori in cui opera, la soddisfazione dei propri clienti, la valorizzazione e l accrescimento delle competenze e delle capacità del personale rappresentano precisi valori che il Gruppo IRIDE vuole rispettare.

9 STRUTTURA DEL GRUPPO IRIDE STRUTTURA DEL GRUPPO IRIDE 7 Il Gruppo IRIDE, con al vertice la holding industriale quotata IRIDE S.p.A. (sede legale: Torino) articolata in dieci direzioni centrali, svolge attività di direzione e coordinamento nell ambito del Gruppo, attraverso le seguenti società operative controllate al 100%: - IRIDE Energia S.p.A. (sede legale: Torino): svolge, direttamente e/o indirettamente, le attività operative inerenti la produzione, la trasmissione e la distribuzione di energia elettrica e calore. Il Presidente è l avv. Giuliano Gallanti, l Amministratore Delegato è l ing. Roberto Garbati; - IRIDE Mercato S.p.A. (sede legale: Genova): svolge, direttamente e/o indirettamente, le attività operative inerenti l approvvigionamento, l intermediazione e la vendita di gas, energia elettrica ed energia termica. Il Presidente è il prof. Giuseppe Gatti, l Amministratore Delegato è l ing. Roberto Bazzano; - IRIDE Acqua Gas S.p.A. (sede legale: Genova): svolge, direttamente e/o indirettamente, le attività operative inerenti il ciclo idrico e la distribuzione del gas. Il Presidente è la sig.ra Anna Ferrero, l Amministratore Delegato è l ing. Roberto Bazzano; - IRIDE Servizi S.p.A. (sede legale: Torino): svolge, direttamente e/o indirettamente, le attività operative inerenti i servizi agli Enti Locali in genere e la gestione delle infrastrutture per le telecomunicazioni. Il Presidente è l ing. Italo Giorgio Alfieri, l Amministratore Delegato è l ing. Roberto Garbati. 8% 11% 30% 51% 100% 100% 100% 100%

10 LETTERA AGLI AZIONISTI 8 LETTERA AGLI AZIONISTI Signori Azionisti, nel 2006 la Vostra Società ha compiuto un passo di fondamentale importanza realizzando la fusione dei gruppi societari AEM Torino e AMGA. La creazione del Gruppo IRIDE, primo operatore nel settore energetico dell area Nord Ovest, ha posto le basi per un rafforzamento aziendale in tutti i settori, con importanti prospettive di sviluppo sia per linee interne sia per linee esterne. La struttura del Gruppo IRIDE si articola su una holding industriale IRIDE S.p.A. - e quattro società caposettore controllate al 100%: IRIDE Energia, cui fanno capo le attività di produzione di energia elettrica e termica, trasmissione, distribuzione e fornitura dell energia elettrica ai clienti vincolati; IRIDE Mercato, cui fanno capo le attività inerenti l approvvigionamento, l intermediazione e la vendita di gas, energia elettrica e calore; IRIDE Acqua Gas, che gestisce, direttamente e indirettamente, le attività riguardanti il ciclo idrico e la distribuzione del gas; IRIDE Servizi, che gestisce le attività inerenti i servizi tecnologici per gli Enti Locali in genere e la gestione delle infrastrutture in fibra ottica. Lo sviluppo e la crescita del Gruppo IRIDE è avvenuta nel corso del 2006 secondo le seguenti principali direttrici: il raggiungimento della leadership nazionale come città maggiormente teleriscaldata, grazie alla nuova rete di teleriscaldamento di Torino Centro, che nel corso del 2006 ha portato la volumetria teleriscaldata a circa 35 milioni di metri cubi complessivi corrispondenti a quasi abitanti; l integrazione industriale e societaria dell ATO genovese, grazie alla fusione per incorporazione di Genova Acque, Acqua Italia e ADFG, in Nicolay, che ha portato alla costituzione di un unica società per la gestione del Servizio Idrico Integrato nell ATO Genovese e che ha assunto la denominazione di Mediterranea delle Acque S.p.A.; l avvio e la progressiva messa a regime dell impianto idroelettrico di Pont Ventoux Susa, il progetto di investimento italiano più rilevante nel settore, con una potenza installata di 150 MW e una capacità produttiva di oltre 400 milioni di kwh annui; il consolidamento della compagine azionaria della Olt Offshore LNG Toscana S.p.A. circa il progetto di impianto di rigassificazione off-shore al largo delle coste toscane per l importazione di circa 4 miliardi di metri cubi, che si configura come progetto di rilevanza strategica nazionale; l avvio del repowering del 2 Gruppo in Cogenerazione della Centrale di Moncalieri e delle attività propedeutiche al completamento del piano di sviluppo della cogenerazione e del teleriscaldamento nella zona di Torino Nord. La realizzazione di parte del significativo piano di crescita, ha richiesto un impegno finanziario anticipato rispetto ai risultati economici che sono in via di raggiungimento. Dal punto di vista commerciale il Gruppo IRIDE ha aumentato la propria presenza su tutti i mercati di riferimento con: l energia elettrica venduta, pari a circa 13 TWh, di cui circa la metà oggetto di intermediazione; il volume di gas erogato milioni di metri cubi; l acqua venduta, che ha superato 122 milioni di metri cubi; il numero di abitanti serviti dal teleriscaldamento, per una volumetria servita di 35 milioni di metri cubi.

11 Gruppo IRIDE 9 Nonostante una situazione climatica eccezionalmente mite registrata nel 2006 il margine operativo lordo è stato 301 milioni, sostanzialmente stabile rispetto all esercizio precedente che per contro beneficiava di significative componenti straordinarie positive. Il risultato operativo è stato di 179 milioni, il risultato prima delle imposte circa 147 milioni, mentre il risultato netto è pari a 83 milioni. Gli investimenti complessivi sono stati 228 milioni e l indebitamento finanziario netto si è attestato a milioni. Il settore delle local utilities è in fase di forte evoluzione e consolidamento; deregolamentazione e liberalizzazione impongono di affrontare con maggior decisione la pressione competitiva, cogliendo le occasioni di crescita aziendale esogena ed endogena che il nuovo scenario di mercato offre. La creazione di valore per gli azionisti, obiettivo prioritario dell azienda, avverrà lungo le seguenti principali linee strategiche: aumento dell efficienza interna, sfruttando le sinergie rese possibili dalla integrazione di attività e strutture di AEM Torino e AMGA; crescita dei ricavi, da un lato grazie agli ingenti investimenti produttivi realizzati e da realizzare negli anni a venire, dall altro con una maggiore presenza commerciale sui mercati di riferimento; presenza attiva nel processo di consolidamento in corso nei settori di attività sia in ambito nazionale sia nelle aree di tradizionale insediamento. Il conseguimento di questi obiettivi richiede una precisa attenzione ai valori ambientali e un costante miglioramento delle prestazioni al cliente; richiede una parallela crescita professionale e motivazionale dei dipendenti tutti. Il Presidente Ing. Roberto Bazzano L Amministratore Delegato Ing. Roberto Garbati

12 SETTORI DI ATTIVITÀ DEL GRUPPO IRIDE 10 SETTORI DI ATTIVITÀ DEL GRUPPO IRIDE IRIDE ENERGIA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA E TERMICA Il Gruppo IRIDE dispone complessivamente di circa MW di potenza installata, di cui MW direttamente e circa 700 MW tramite Edipower. In particolare, IRIDE Energia ha la disponibilità di 16 impianti di produzione di energia elettrica: 12 idroelettrici e 4 termoelettrici in cogenerazione. La potenza termica complessiva del Gruppo IRIDE è di MW t, di cui il 52% proviene dagli impianti di cogenerazione di proprietà e la parte restante è relativa a generatori di calore convenzionali. La produzione annua di calore, che nel 2006 è stata pari a circa GWh t, è al servizio di quasi abitanti, con una volumetria teleriscaldata pari a circa 35 milioni di metri cubi. TRASMISSIONE DI ENERGIA ELETTRICA IRIDE Energia opera nel campo della trasmissione di energia elettrica tramite la controllata AEM Trasporto Energia, che possiede linee di trasmissione a 220 kv e 132 kv per una lunghezza complessiva di poco superiore a 200 km di terne e 5 stazioni di trasformazione AT/MT. DISTRIBUZIONE E VENDITA DI ENERGIA ELETTRICA A CLIENTI VINCOLATI IRIDE Energia, tramite la controllata AEM Torino Distribuzione, svolge l attività di distribuzione e vendita di energia elettrica a clienti vincolati su tutto il territorio della città di Torino (circa abitanti). Nel 2006 l energia elettrica distribuita è stata pari a circa 3,5 TWh, di cui quella anche venduta agli oltre clienti vincolati è stata oltre 2 TWh. IRIDE MERCATO COMMERCIALIZZAZIONE DI ENERGIA ELETTRICA E GAS NATURALE Il Gruppo, tramite la caposettore IRIDE Mercato, opera nel campo dell approvvigionamento, dell intermediazione e della vendita a clienti idonei di energia elettrica e gas ed è operativa nella Borsa Elettrica. IRIDE Mercato si occupa della pianificazione della produzione e dell acquisto di energia elettrica per il Gruppo. La dinamica strategia commerciale sul mercato libero messa in atto ha permesso di gestire nel 2006 circa 1,8 miliardi di metri cubi di gas naturale. Nel settore elettrico, invece, il volume complessivo di energia venduta nel 2006 è stato di circa 11 TWh. I clienti finali, diretti o tramite rivenditori gestiti da IRIDE Mercato sono oltre distribuiti su oltre punti di fornitura.

13 Gruppo IRIDE 11 IRIDE ACQUA GAS SERVIZI IDRICI INTEGRATI La caposettore IRIDE Acqua Gas, tramite le tre società operative controllate Mediterranea delle Acque, Am.Ter e Idro-Tigullio, si occupa della gestione dei servizi idrici nella Provincia Genovese, servendo abitanti. Inoltre, nel corso del 2006, vi è stato l affidamento definitivo alla controllata SAP della gestione trentennale del servizio idrico integrato nella provincia di Palermo (82 Comuni, 1,2 milioni di abitanti). Ad oggi, IRIDE Acqua Gas si configura come uno dei maggiori operatori nazionali nel settore, erogando quantitativi d acqua pari a 122 milioni di metri cubi nel RETI GAS IRIDE Acqua Gas distribuisce gas nel bacino di Genova, di Cassino e di Battipaglia (tramite AQUAMET) e nel comune di Grosseto (tramite GEA S.p.A.). IRIDE SERVIZI SERVIZI AGLI ENTI LOCALI E GLOBAL SERVICE IRIDE Servizi fornisce alla città di Torino il servizio di illuminazione pubblica, il servizio semaforico, la gestione degli impianti termici ed elettrici negli edifici comunali e la gestione in Global Service del Palazzo di Giustizia di Torino. Le infrastrutture telematiche e la connettività nelle città di Torino e Genova sono gestite rispettivamente dalle controllate AEMNet e SasterNet. AES TORINO Le attività di teleriscaldamento e distribuzione del gas nel capoluogo piemontese sono svolte da AES Torino (controllata al 51% da IRIDE S.p.A.), che possiede una delle più estese reti di teleriscaldamento a livello nazionale, circa 335 km di doppia tubazione. La rete del gas serve circa clienti finali e si estende per km, mentre gli allacciamenti raggiungono km. PLURIGAS Plurigas, controllata al 30% da IRIDE S.p.A., svolge l attività di trading di gas naturale, tramite l approvvigionamento in ambito internazionale, la gestione dei servizi di trasporto con l estero.

14 INFORMAZIONI SUI TITOLI IRIDE 12 INFORMAZIONI SUI TITOLI IRIDE FUSIONE TRA AEM TORINO E AMGA In data 31 ottobre 2006 a seguito dell efficacia giuridica della fusione per incorporazione di AMGA in AEM Torino si sono verificati i seguenti eventi: la società incorporante AEM Torino ha assunto la denominazione IRIDE S.p.A.; le azioni ordinarie di IRIDE S.p.A. (già AEM Torino) sono state assegnate in concambio agli azionisti di AMGA in ragione di 0,85 azioni ordinarie IRIDE S.p.A., ogni azione ordinaria AMGA. Dal giorno 1 novembre sono quotate le azioni IRIDE, mentre il titolo AMGA è stato revocato dalla quotazione; le azioni ordinarie AEM Torino in possesso della Finanziaria Città di Torino S.r.l. (società totalitariamente partecipata dal Comune di Torino) sono state convertite in azioni di risparmio non quotate; il capitale sociale di IRIDE S.p.A. è aumentato, a servizio delle azioni AMGA concambiate, di Euro ,00, suddiviso in azioni ordinarie dal valore nominale di euro 1,00. ANDAMENTO NEL 2006 DELLE AZIONI IRIDE Le azioni IRIDE (che erano fino al 31/10/2006 le azioni AEM Torino), quotate sul Mercato Telematico Azionario Italiano nel segmento Blue-Chip, hanno registrato una crescita di valore da inizio anno del 21,5%, a fronte di una crescita del 19,1% del Mibtel, l indice guida delle azioni quotate sul listino della borsa di Milano. A fine anno il titolo ha registrato un prezzo ufficiale di 2,471 euro per azione contro un valore a fine 2005 pari a 2,033 euro per azione. Alla fine del 2006 la capitalizzazione di borsa di IRIDE, ovvero il valore complessivo delle azioni quotate, era pari a milioni di euro. Tale capitalizzazione non include il valore delle azioni di risparmio, in quanto non quotate. Attribuendo a tali azioni un valore di mercato pari al valore delle azioni ordinarie quotate la capitalizzazione a fine 2006 sarebbe pari a milioni di euro. Andamento del titolo IRIDE e del MIBTEL nel % Volumi (n. azioni IRIDE scambiate giornalmente) % % % % % % % % % 0-20% 30 dic 10 feb 24 mar 10 mag 21 giu 02 ago 14 set 26 ott 07 dic Variazione % del prezzo Volumi scambiati - Azioni IRIDE (fino al AEM Torino) Azioni IRIDE (fino al AEM Torino) Mibtel Nel 2006 il valore massimo del titolo IRIDE è stato di 2,566 euro, registrato in data 5 dicembre, a fronte di un minimo pari a 1,899 euro per azione registrato in data 22 giugno. Il valore medio annuo è stato pari a circa 2,275 euro per azione, mentre i volumi complessivamente scambiati nel 2006 ammontano a 145 milioni, in crescita del 17% rispetto a 124 milioni scambiati nel 2005, con una media giornaliera di circa 574 migliaia di azioni trattate.

15 Gruppo IRIDE AZIONI DI RISPARMIO Le Azioni di Risparmio IRIDE, in possesso della Finanziaria Città di Torino, non sono quotate, sono prive di diritto di voto e, salvo il diverso ordine di priorità nella ripartizione dell attivo netto residuo in caso di scioglimento della società, hanno la stessa disciplina delle azioni ordinarie. L Accordo dei Comuni, stipulato tra il Comune di Genova e Finanziaria Sviluppo Utilities, da una parte, e il Comune di Torino e Finanziaria Città di Torino, dall altra, stabilisce che quest ultima non potrà trasferire le Azioni di Risparmio per un periodo di due anni dalla data di efficacia della Fusione, ovvero dal 31 ottobre Inoltre, in caso di cessione di tali azioni da parte di Finanziaria Città di Torino, Finanziaria Sviluppo Utilities gode di un diritto di prelazione. Infine, in caso di cessione le azioni di risparmio saranno convertite automaticamente, alla pari, in azioni ordinarie. 13 ANDAMENTO DEI WARRANT IRIDE NEL 2006 I warrant sono stati emessi a seguito dell offerta in opzione effettuata da AEM Torino nel Dal 1 di ottobre 2003 i possessori dei Warrant AEM Torino avevano il diritto a sottoscrivere azioni AEM Torino al prezzo di 1 euro, nel rapporto di una azione ogni due warrant. A far tempo dalla data di efficacia della fusione (31/10/2006) i warrant, che hanno assunto la denominazione di Warrant IRIDE , danno il diritto ai loro possessori di sottoscrivere azioni IRIDE alle stesse condizioni disciplinate precedentemente la fusione, ovvero al prezzo di 1 euro e nel rapporto di una nuova azione (IRIDE) ogni due warrant. Nel corso del 2006 i warrant sono stati scambiati sul mercato telematico azionario a un prezzo medio di 0,638 euro, con un valore massimo pari a 0,7988 euro ed un valore minimo pari a 0,4834 euro. Nel corso del 2006 sono stati scambiati 38 milioni di warrant. Andamento del Warrant IRIDE nel % Volumi (n. warrant IRIDE scambiati giornalmente) % 30% 20% 10% 0% -10% Variazione % del prezzo 0 30 dic 10 feb 24 mar 10 mag 21 giu 02 ago 14 set 26 ott 07 dic -20% Volumi scambiati - Warrant IRIDE (fino al AEM Torino) Warrant IRIDE (fino al AEM Torino) Rispetto al 31 dicembre 2005 i warrant hanno registrato una performance positiva del 44%. Nel corso del 2006 sono state sottoscritte azioni a fronte dell esercizio di warrant, mentre dall inizio del periodo di esercizio del warrant (1 ottobre 2003) al 31 dicembre 2006 è stato convertito l 86,8% del totale dei warrant emessi. In particolare si segnala che nel mese di marzo 2006 il Comune di Torino e la Finanziaria Città di Torino s.r.l. hanno esercitato il diritto di sottoscrizione di azioni AEM Torino e hanno convertito i n Warrant AEM Torino di loro proprietà (rispettivamente n del Comune e n della Finanziaria Città di Torino s.r.l.).

16 INFORMAZIONI SUI TITOLI IRIDE 14 Per effetto del sopra menzionato esercizio sono state assegnate in sottoscrizione, con efficacia il 22 marzo 2006, al Comune di Torino e alla Finanziaria Città di Torino s.r.l., rispettivamente n e n azioni AEM Torino. A seguito dell esercizio dei warrant e dell aumento di capitale a servizio della fusione con AMGA, al 31 dicembre 2006 il capitale sociale di IRIDE era pari a euro, suddiviso in azioni ordinarie quotate e azioni di risparmio non quotate. EVOLUZIONE Capitale sociale/ Warrant in circol./ % Warrant eserc./ DEL CAPITALE SOCIALE azioni (euro; n. azioni) esercitati (n. warrant) Warrant emessi Capitale sociale al 31/12/ Aumento di capitale giugno ,0 Esercizio warrant ( ) Capitale sociale al 31/12/ ,4 Esercizio warrant ( ) Capitale sociale al 31/12/ ,3 Esercizio warrant ( ) Capitale sociale al 31/12/ ,6 Esercizio warrant dal 1/01/06 al 31/10/ ( ) Aumento di capitale a servizio della fusione Capitale sociale al 31/10/2006 (data di efficacia fusione) ,0 Esercizio warrant dal 1/11/06 al 31/12/ ( ) Capitale sociale al 31/12/ ,8 Come previsto dal Regolamento dei Warrant, l esercizio dei warrant è stato sospeso dal 22 marzo 2006, data di riunione del Consiglio di Amministrazione che ha convocato l Assemblea dei Soci per deliberare sulla distribuzione di dividendi, all 8 maggio 2006, data di stacco del dividendo relativo all esercizio Nel mese di maggio 2006 AEM Torino e AMGA hanno distribuito dividendi, relativi all esercizio 2005, pari rispettivamente 0,03345 per azione AEM Torino e a 0,028 per ciascuna azione AMGA. PER GLI AZIONISTI E I POSSESSORI DI WARRANT Contatti Ufficio Investor Relations tel Sito internet Azioni ordinarie Codice ISIN IT Ticker Reuters IRD.MI Ticker Bloomberg IRD IM Warrant Codice ISIN IT Ticker Reuters WIRD.MI Ticker Bloomberg WIRD IM

17 Gruppo IRIDE OFFERTA PUBBLICA DI ACQUISTO PROMOSSA DA FINANZIARIA SVILUPPO UTILITIES Come previsto dall Accordo Quadro stipulato in data 30 gennaio 2006 tra il Comune di Torino e Finanziaria Città di Torino (società integralmente posseduta dal Comune di Torino), da una parte, e il Comune di Genova e FSU (società all epoca integralmente posseduta dal Comune di Genova) dall altra parte, con l efficacia della fusione FSU ha acquisito il controllo di IRIDE S.p.A. attraverso il conferimento di azioni da parte dei rispettivi Comuni e attraverso l acquisto di ulteriori azioni dal Comune di Torino. In data 26 ottobre 2006 la Consob ha comunicato al Comune di Genova e al Comune di Torino che con l efficacia della fusione sarebbe sorto l obbligo per FSU di promuovere un offerta pubblica di acquisto totalitaria, ai sensi dell art 106 del Testo Unico della Finanza, essendo la stessa FSU venuta a detenere una partecipazione superiore alla soglia del 30% del capitale sociale dell Emittente. In data 8 novembre 2006 l assemblea ordinaria di FSU ha preso atto di quanto deliberato da Consob in data 26 ottobre 2006 ed ha approvato di promuovere un offerta pubblica di acquisto totalitaria ai sensi degli articoli 102 e 106 del Testo Unico della Finanza sulle azioni ordinarie di IRIDE non ancora possedute verso il corrispettivo di Euro 2,1247 ciascuna. In pari data l Offerente ha diffuso un comunicato al mercato ai sensi dell articolo 114 del Testo Unico della Finanza e dell articolo 66 del Regolamento 11971/1999. In data 16 dicembre 2006 Finanziaria Sviluppo Utilities ha pubblicato il documento d offerta avente ad oggetto n azioni ordinarie IRIDE S.p.A. oltre a massime n azioni che avrebbero potuto essere emesse a fronte dell eventuale esercizio dei Warrant IRIDE S.p.A in azioni ordinarie IRIDE S.p.A. ad un corrispettivo unitario offerto di euro 2,1247 per ciascuna azione. L ammontare di tale corrispettivo è stato determinato dalla offerente applicando il criterio previsto dall articolo 106, 2 comma del Testo Unico della Finanza, secondo il quale l offerta pubblica di acquisto di azioni quotate deve essere promossa ad un prezzo non inferiore alla media aritmetica tra: (i) il prezzo medio ponderato di mercato delle azioni nei dodici mesi precedenti all 8 novembre 2006 (pari a euro 2,2090 per azione) e (ii) il prezzo più elevato risultante dal corrispettivo pattuito per l acquisto delle azioni di AEM Torino e di AMGA (pari a euro 2,0404 per azione). L Offerta Pubblica di Acquisto, che è durata dal 19 dicembre 2006 al 16 gennaio 2007, si è conclusa con l apporto in adesione alla medesima di azioni, pari al 0,1301% del numero di azioni oggetto della stessa ed al 0,0481% del capitale sociale sottoscritto e versato da IRIDE per un controvalore complessivo pari ad Euro Si rileva che durante il periodo di offerta, il prezzo delle azioni IRI- DE ha continuato ad essere scambiato in borsa a valori superiori al prezzo di offerta: il prezzo medio delle azioni IRIDE dal 19 dicembre 2006 al 16 gennaio 2007 è stato pari a 2,4742 euro per azione a fronte di un corrispettivo offerto di Euro 2,1247 per azione. FSU ha comunicato, ai sensi della normativa sull internal dealing (art. 152-octies, comma 7 del Regolamento 11971/1999), di aver ricollocato sul mercato in data 18 gennaio 2007 le azioni acquisite nell ambito dell Offerta. 15

18

19 17 RELAZIONE SULLA GESTIONE AL 31 DICEMBRE 2006 IRIDE S.p.A. Via Bertola, Torino Capitale sociale interamente versato euro Registro Imprese di Torino n Codice Fiscale e partita IVA n

20 SITUAZIONE ECONOMICA, PATRIMONIALE E FINANZIARIA 18 SITUAZIONE ECONOMICA, PATRIMONIALE E FINANZIARIA DEL GRUPPO IRIDE CRITERI ADOTTATI NELLA PREDISPOSIZIONE DEGLI SCHEMI DI BILANCIO RICLASSIFICATI Al fine di fornire una rappresentazione chiara ed esaustiva dei principali indicatori economici e patrimoniali relativi al Gruppo IRIDE, nella presente relazione sulla gestione sono pubblicati schemi di bilancio riclassificati che si differenziano dagli schemi di bilancio previsti dallo IAS1. I prospetti di riconciliazione tra gli schemi riclassificati e gli schemi previsti dallo IAS1 sono contenuti nell Allegato Riconciliazione prospetti di bilancio IAS/IFRS con prospetti riclassificati delle Note Illustrative. SITUAZIONE ECONOMICA RICAVI I ricavi consolidati del Gruppo IRIDE hanno raggiunto milioni, con un incremento del 38% rispetto al 2005 determinato dalla crescita in tutti i settori di attività. Complessivamente l energia elettrica venduta è stata pari a 13 TWh (+14%) e ha determinato ricavi per milioni (+43%), che risentono anche della crescita dei prezzi petroliferi. In particolare sul mercato libero sono stati intermediati circa 11 TWh, con un incremento del 17% rispetto a 9 TWh del I ricavi per gas hanno superato 587 milioni (+68%), grazie allo sviluppo commerciale nei confronti di grandi clienti (industriali, termoelettrici e ospedalieri). La crescita della presenza del Gruppo IRIDE nel servizio idrico integrato dell ATO genovese ha consentito di più che raddoppiare i ricavi, che hanno superato 136 milioni. I ricavi per teleriscaldamento hanno raggiunto circa 92 milioni (+8%). Tale variazione risente positivamente dell aumento della volumetria servita determinato dallo sviluppo del teleriscaldamento nella città di Torino (zona Centro). I ricavi da prestazione di servizi hanno raggiunto 119 milioni. Ricavi milioni di euro (*) 2003 (*) (*) I dati relativi agli anni 2002 e 2003 sono valorizzati sulla base dei principi contabili nazionali.

IRIDE S.p.A. Via Bertola 48, 10122 Torino Capitale sociale interamente versato Euro 826.620.227,00 Registro Imprese di Torino, Codice fiscale e

IRIDE S.p.A. Via Bertola 48, 10122 Torino Capitale sociale interamente versato Euro 826.620.227,00 Registro Imprese di Torino, Codice fiscale e IRIDE S.p.A. Via Bertola 48, 10122 Torino Capitale sociale interamente versato Euro 826.620.227,00 Registro Imprese di Torino, Codice fiscale e partita IVA n. 07129470014 [PAGINA VOLUTAMENTE LASCIATA IN

Dettagli

Gruppo IRIDE Il Consiglio di Amministrazione ha approvato i risultati dei primi nove mesi del 2009

Gruppo IRIDE Il Consiglio di Amministrazione ha approvato i risultati dei primi nove mesi del 2009 Gruppo IRIDE Il Consiglio di Amministrazione ha approvato i risultati dei primi nove mesi del RISULTATI OPERATIVI IN FORTE CRESCITA: - RICAVI: 1.625 MILIONI (1.740 NEI 9 MESI, -7%) - MARGINE OPERATIVO

Dettagli

[PAGINA VOLUTAMENTE LASCIATA IN BIANCO]

[PAGINA VOLUTAMENTE LASCIATA IN BIANCO] [PAGINA VOLUTAMENTE LASCIATA IN BIANCO] Avviso di convocazione di assemblea ordinaria Gruppo Iride AVVISO DI CONVOCAZIONE DI ASSEMBLEA ORDINARIA E STRAORDINARIA I Signori azionisti sono convocati in Assemblea

Dettagli

RELAZIONI E BILANCI AL 31 DICEMBRE 2005

RELAZIONI E BILANCI AL 31 DICEMBRE 2005 RELAZIONI E BILANCI AL 31 DICEMBRE 2005 Azienda Energetica Metropolitana Torino S.p.A. Sommario > Avviso di Convocazione di Assemblea Ordinaria 2 > Bilancio dell'energia elettrica 4 > Cariche sociali 5

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Gruppo IREN: il Consiglio di Amministrazione approva i risultati al 31 dicembre 2011.

COMUNICATO STAMPA. Gruppo IREN: il Consiglio di Amministrazione approva i risultati al 31 dicembre 2011. COMUNICATO STAMPA Gruppo IREN: il Consiglio di Amministrazione approva i risultati al 31 dicembre 2011. Ricavi a 3.520,1 milioni di euro (+3,8%) Margine Operativo Lordo (Ebitda) a 591,8 milioni di euro

Dettagli

RELAZIONE SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2006

RELAZIONE SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2006 RELAZIONE SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2006 Azienda Energetica Metropolitana Torino S.p.A. Sommario > Cariche sociali............................................................ 1 > Missione del Gruppo AEM

Dettagli

SITUAZIONE ECONOMICO FINANZIARIA PRO-FORMA DEL GRUPPO IRIDE AL 30 SETTEMBRE 2006 E RELAZIONI TRIMESTRALI DEL GRUPPO AEM TORINO E DEL GRUPPO AMGA AL

SITUAZIONE ECONOMICO FINANZIARIA PRO-FORMA DEL GRUPPO IRIDE AL 30 SETTEMBRE 2006 E RELAZIONI TRIMESTRALI DEL GRUPPO AEM TORINO E DEL GRUPPO AMGA AL SITUAZIONE ECONOMICO FINANZIARIA PRO-FORMA DEL GRUPPO IRIDE AL 30 SETTEMBRE 2006 E RELAZIONI TRIMESTRALI DEL GRUPPO AEM TORINO E DEL GRUPPO AMGA AL 30 SETTEMBRE 2006 INDICE Nasce IRIDE dall aggregazione

Dettagli

COMUNICATO STAMPA 30 Luglio 2015

COMUNICATO STAMPA 30 Luglio 2015 COMUNICATO STAMPA 30 Luglio 2015 Il Consiglio di Amministrazione di A2A S.p.A. ha esaminato e approvato la Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2015 Margine Operativo Lordo, a 562 milioni di euro,

Dettagli

Sommario. Glossario... 121

Sommario. Glossario... 121 Relazione semestrale al 30 giugno 2009 Sommario Gruppo IRIDE in cifre...................................................... 1 Cariche sociali...........................................................

Dettagli

COMUNICATO STAMPA ASCOPIAVE: Approvato dal Consiglio di Amministrazione il resoconto intermedio di gestione del Gruppo Ascopiave al 30 settembre 2014.

COMUNICATO STAMPA ASCOPIAVE: Approvato dal Consiglio di Amministrazione il resoconto intermedio di gestione del Gruppo Ascopiave al 30 settembre 2014. COMUNICATO STAMPA ASCOPIAVE: Approvato dal Consiglio di Amministrazione il resoconto intermedio di gestione del Gruppo Ascopiave al 30 settembre 2014. Posizione Finanziaria Netta a Euro 119,6 milioni,

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Gruppo IREN: il Consiglio di Amministrazione approva i risultati al 31 marzo 2014 (1).

COMUNICATO STAMPA. Gruppo IREN: il Consiglio di Amministrazione approva i risultati al 31 marzo 2014 (1). COMUNICATO STAMPA Gruppo IREN: il Consiglio di Amministrazione approva i risultati al 31 marzo 2014 (1). 1 L andamento climatico e la nuova regolazione del settore gas impattano sulla dinamica delle performance

Dettagli

Gruppo IREN: il Consiglio di Amministrazione approva i risultati al 31 marzo 2015

Gruppo IREN: il Consiglio di Amministrazione approva i risultati al 31 marzo 2015 Gruppo IREN: il Consiglio di Amministrazione approva i risultati al 31 marzo 2015 Nei primi tre mesi del 2015 i principali indicatori economici e finanziari del Gruppo registrano un andamento positivo.

Dettagli

Conference Call, 21 Marzo 2005. Risultati 2004 e Q4 04

Conference Call, 21 Marzo 2005. Risultati 2004 e Q4 04 Conference Call, 21 Marzo 2005 e Q4 04 Presidente Renzo Capra Il flottante a seguito della fusione con BAS è circa il 18% Azionariato A seguito della programmata fusione con BAS Bergamo, il Comune di Brescia

Dettagli

In particolare nel 2009 sono stati distribuiti dividendi alla Capogruppo per 51,4 /mln.

In particolare nel 2009 sono stati distribuiti dividendi alla Capogruppo per 51,4 /mln. Risultati ed andamento della gestione L esercizio in esame rileva un risultato economico positivo che conferma l equilibrio economico della Capogruppo nel compimento della propria attività di holding.

Dettagli

Azienda Energetica Metropolitana Torino S.p.A. Relazione Semestrale al 30 giugno 2005

Azienda Energetica Metropolitana Torino S.p.A. Relazione Semestrale al 30 giugno 2005 Azienda Energetica Metropolitana Torino S.p.A. Relazione Semestrale al 30 giugno 2005 Sommario > Cariche sociali 1 > Missione del Gruppo AEM Torino 2 > Il Gruppo AEM Torino in cifre 3 > Attività del Gruppo

Dettagli

Risultati ed andamento della gestione

Risultati ed andamento della gestione Risultati ed andamento della gestione L esercizio 2011 si chiude con un risultato economico positivo, in quanto la distribuzione dei dividendi di Equitalia Nord ha consentito - insieme ai benefici fiscali

Dettagli

COMUNICATO STAMPA ASCOPIAVE:

COMUNICATO STAMPA ASCOPIAVE: COMUNICATO STAMPA ASCOPIAVE: Approvati dal Consiglio di Amministrazione i risultati dei primi nove mesi del 2010. Utile e margini operativi in forte crescita. Ricavi Consolidati: Euro 620,9 milioni (+11,3%

Dettagli

comunicato stampa Bologna, 20 marzo 2014 Highlight finanziari LINK UTILI MULTIMEDIA Highlight operativi CONTATTI -------------

comunicato stampa Bologna, 20 marzo 2014 Highlight finanziari LINK UTILI MULTIMEDIA Highlight operativi CONTATTI ------------- comunicato stampa Bologna, 20 marzo 2014 Il Gruppo Hera approva i risultati al 31/12/2013 L anno si chiude con valori in crescita, anche grazie dell aggregazione di AcegasAps. Dividendo confermato a 9

Dettagli

AUTOSTRADE MERIDIONALI S.p.A.

AUTOSTRADE MERIDIONALI S.p.A. AUTOSTRADE MERIDIONALI S.p.A. SOCIETÀ SOGGETTA ALL ATTIVITÀ DI DIREZIONE E DI COORDINAMENTO DI AUTOSTRADE PER L ITALIA S.P.A Comunicato Stampa APPROVATO IL PROGETTO DI RELAZIONE FINANZIARIA ANNUALE AL

Dettagli

Comunicato Stampa. Il consiglio di amministrazione di Investimenti e Sviluppo S.p.A. approva il resoconto intermedio di gestione al 31 marzo 2009

Comunicato Stampa. Il consiglio di amministrazione di Investimenti e Sviluppo S.p.A. approva il resoconto intermedio di gestione al 31 marzo 2009 Comunicato Stampa Il consiglio di amministrazione di Investimenti e Sviluppo S.p.A. approva il resoconto intermedio di gestione al 31 marzo 2009 Risultati consolidati al 31 marzo 2009: Ricavi netti pari

Dettagli

COMUNICATO STAMPA MID INDUSTRY CAPITAL APPROVA IL BILANCIO CONSOLIDATO 2013 CON UN UTILE DI 4,2 MILIONI (PERDITA DI 11,8 MILIONI NEL 2012)

COMUNICATO STAMPA MID INDUSTRY CAPITAL APPROVA IL BILANCIO CONSOLIDATO 2013 CON UN UTILE DI 4,2 MILIONI (PERDITA DI 11,8 MILIONI NEL 2012) COMUNICATO STAMPA MID INDUSTRY CAPITAL APPROVA IL BILANCIO CONSOLIDATO 2013 CON UN UTILE DI 4,2 MILIONI (PERDITA DI 11,8 MILIONI NEL 2012) La Holding chiude il 2013 con un utile di 0,5 milioni (perdita

Dettagli

COMUNICATO STAMPA GREENERGYCAPITAL: IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA LA RELAZIONE FINANZIARIA SEMESTRALE CONSOLIDATA AL 30 GIUGNO 2008

COMUNICATO STAMPA GREENERGYCAPITAL: IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA LA RELAZIONE FINANZIARIA SEMESTRALE CONSOLIDATA AL 30 GIUGNO 2008 COMUNICATO STAMPA GREENERGYCAPITAL: IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA LA RELAZIONE FINANZIARIA SEMESTRALE CONSOLIDATA AL 30 GIUGNO 2008 Principali risultati consolidati del primo semestre 2008 Euro/000

Dettagli

COMUNICATO STAMPA SOCIETA ACQUE POTABILI S.P.A.: il Consiglio d Amministrazione ha approvato il bilancio dell esercizio 2009.

COMUNICATO STAMPA SOCIETA ACQUE POTABILI S.P.A.: il Consiglio d Amministrazione ha approvato il bilancio dell esercizio 2009. COMUNICATO STAMPA SOCIETA ACQUE POTABILI S.P.A.: il Consiglio d Amministrazione ha approvato il bilancio dell esercizio 2009. Ricavi a 56,1 milioni di Euro (+3,8% vs 54 mln di Euro al 31/12/2008), EBITDA

Dettagli

Comunicato Stampa. Nel trimestre EBITDA positivo a 10,4 mln di euro e posizione finanziaria migliorata di 12,6 mln di euro

Comunicato Stampa. Nel trimestre EBITDA positivo a 10,4 mln di euro e posizione finanziaria migliorata di 12,6 mln di euro Comunicato Stampa Il CdA di approva i dati relativi al terzo trimestre dell esercizio 2004-05 e propone l autorizzazione al buy-back di azioni proprie Nel trimestre EBITDA positivo a 10,4 mln di euro e

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Gruppo IREN: il Consiglio di Amministrazione approva i risultati al 31 dicembre 2013.

COMUNICATO STAMPA. Gruppo IREN: il Consiglio di Amministrazione approva i risultati al 31 dicembre 2013. COMUNICATO STAMPA Gruppo IREN: il Consiglio di Amministrazione approva i risultati al 31 dicembre 2013. 1 Margine Operativo Lordo (Ebitda) in crescita a 646,0 milioni di euro (+2,6%) Risultato Operativo

Dettagli

COMUNICATO STAMPA IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL BANCO DI DESIO E DELLA BRIANZA S.P.A

COMUNICATO STAMPA IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL BANCO DI DESIO E DELLA BRIANZA S.P.A COMUNICATO STAMPA IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL BANCO DI DESIO E DELLA BRIANZA S.P.A. HA APPROVATO IL BILANCIO CONSOLIDATO E IL PROGETTO DI BILANCIO INDIVIDUALE AL 31 DICEMBRE 2007 DATI DI BILANCIO

Dettagli

comunicato stampa Bologna, 24 marzo 2015

comunicato stampa Bologna, 24 marzo 2015 comunicato stampa Bologna, 24 marzo 2015 Il Gruppo Hera approva i risultati al 31/12/2014 L anno si chiude con tutti i principali valori in crescita, migliorando la performance positiva dei trimestri precedenti.

Dettagli

RELAZIONE TRIMESTRALE AL 31 MARZO 2003

RELAZIONE TRIMESTRALE AL 31 MARZO 2003 Corso Matteotti, 9 Milano Tel. 02.780611 Partita Iva 03650800158 RELAZIONE TRIMESTRALE AL 31 MARZO 2003 CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 15 MAGGIO 2003 INDICE Organi societari Gabetti Holding S.p.A....

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Il Gruppo Iren presenta l aggiornamento del Piano Industriale al 2015.

COMUNICATO STAMPA. Il Gruppo Iren presenta l aggiornamento del Piano Industriale al 2015. COMUNICATO STAMPA Il Gruppo Iren presenta l aggiornamento del Piano Industriale al 2015. Ebitda al 2015 di circa 670 milioni di euro, con una crescita media annua del 3,2%. Posizione finanziaria netta

Dettagli

COMUNICATO STAMPA Milano, 12 novembre 2015 (an informal translation in English of the press release is available on Alerion website)

COMUNICATO STAMPA Milano, 12 novembre 2015 (an informal translation in English of the press release is available on Alerion website) COMUNICATO STAMPA Milano, 12 novembre 2015 (an informal translation in English of the press release is available on Alerion website) Il Consiglio di Amministrazione approva il Resoconto Intermedio sulla

Dettagli

ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI

ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI COMUNICATO STAMPA ESAMINATI DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE I RISULTATI AL 30 SETTEMBRE GRUPPO ITALMOBILIARE RICAVI: 4.908,1 MILIONI DI EURO (+5,4) UTILE NETTO TOTALE:

Dettagli

ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI

ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI COMUNICATO STAMPA ESAMINATI DAL CONSIGLIO I RISULTATI CONSOLIDATI DEL PRIMO TRIMESTRE GRUPPO ITALMOBILIARE: RICAVI: 1.386,4 MILIONI DI EURO (1.452,5 MILIONI NEL PRIMO TRIMESTRE

Dettagli

Impianti idroelettrici

Impianti idroelettrici U N M O N D O D I E N E R G I A Il Gruppo Iren è strutturato nella holding industriale Iren S.p.A. e in cinque società di business interamente controllate che operano nei settori di pertinenza, sia direttamente

Dettagli

AZIENDA ENERGETICA METROPOLITANA TORINO S.p.A. Via Bertola, 48 10122 Torino Capitale sociale interamente versato Euro 346.307.000 Registro Imprese di

AZIENDA ENERGETICA METROPOLITANA TORINO S.p.A. Via Bertola, 48 10122 Torino Capitale sociale interamente versato Euro 346.307.000 Registro Imprese di AZIENDA ENERGETICA METROPOLITANA TORINO S.p.A. Via Bertola, 48 10122 Torino Capitale sociale interamente versato Euro 346.307.000 Registro Imprese di Torino n. 523780/96 Codice Fiscale e partita IVA n.

Dettagli

COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione approva il progetto di bilancio di esercizio e il bilancio consolidato al 30 aprile 2013

COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione approva il progetto di bilancio di esercizio e il bilancio consolidato al 30 aprile 2013 COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione approva il progetto di bilancio di esercizio e il bilancio consolidato al 30 aprile 2013 Proposto all assemblea un dividendo unitario di 0,45 per azione

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Gruppo IREN: il Consiglio di Amministrazione approva i risultati al 30 settembre 2014 (*).

COMUNICATO STAMPA. Gruppo IREN: il Consiglio di Amministrazione approva i risultati al 30 settembre 2014 (*). COMUNICATO STAMPA Gruppo IREN: il Consiglio di Amministrazione approva i risultati al 30 settembre 2014 (*). 1 Ricavi a 2.071,4 milioni di euro (2.416,7 milioni di euro al 30/9/2013) Margine Operativo

Dettagli

Alerion Industries S.p.A. Relazione trimestrale al 31 marzo 2003

Alerion Industries S.p.A. Relazione trimestrale al 31 marzo 2003 Alerion Industries S.p.A. Relazione trimestrale al 31 marzo 2003 Indice pag. Premessa 3 Valore e costi della produzione consolidati 4 Posizione finanziaria netta consolidata 5 Note di commento 6 Stato

Dettagli

COMUNICATO STAMPA CONGIUNTO ai sensi dell articolo 114 d.lgs. 58/1998 OFFERTA PUBBLICA DI SCAMBIO SU AZIONI ORDINARIE KME GROUP S.P.A. E INTEK S.P.A.

COMUNICATO STAMPA CONGIUNTO ai sensi dell articolo 114 d.lgs. 58/1998 OFFERTA PUBBLICA DI SCAMBIO SU AZIONI ORDINARIE KME GROUP S.P.A. E INTEK S.P.A. COMUNICATO STAMPA CONGIUNTO ai sensi dell articolo 114 d.lgs. 58/1998 OFFERTA PUBBLICA DI SCAMBIO SU AZIONI ORDINARIE KME GROUP S.P.A. E INTEK S.P.A. In data odierna i Consigli di Amministrazione di KME

Dettagli

Milano 30.10.2008. Presentazione del progetto di fusione alla comunità finanziaria

Milano 30.10.2008. Presentazione del progetto di fusione alla comunità finanziaria Milano 30.10.2008 Presentazione del progetto di fusione alla comunità finanziaria Agenda Razionali del progetto di fusione Struttura ed elementi principali dell operazione Posizionamento e vantaggi competitivi

Dettagli

RISULTATI CONSOLIDATI DEI PRIMI NOVE MESI DEL 2015

RISULTATI CONSOLIDATI DEI PRIMI NOVE MESI DEL 2015 COMUNICATO STAMPA RISULTATI CONSOLIDATI DEI PRIMI NOVE MESI DEL 2015 VENDITE NETTE: 681,9 milioni (+33,7%) - 510,1 milioni nei primi nove mesi del 2014 EBITDA: 141,3 milioni (+33,7%) pari al 20,7% delle

Dettagli

RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2009

RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2009 RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2009 Filatura di Pollone S.p.A. Sede in Pollone (BI), Via A. Botto n. 29 Capitale sociale: Euro 5.538.000,00 i.v. N.ro Reg. Imprese e Codice Fiscale 81020000022

Dettagli

Alerion Clean Power S.p.A.: Il Consiglio di Amministrazione approva il bilancio consolidato e il progetto di bilancio al 31 dicembre 2014

Alerion Clean Power S.p.A.: Il Consiglio di Amministrazione approva il bilancio consolidato e il progetto di bilancio al 31 dicembre 2014 COMUNICATO STAMPA (an informal translation in English of the press release is available on Alerion website) Milano, 18 marzo 2015 Alerion Clean Power S.p.A.: Il Consiglio di Amministrazione approva il

Dettagli

TERNA: 10 ANNI DI VALORE PER GLI AZIONISTI E PER LA CRESCITA DEL PAESE

TERNA: 10 ANNI DI VALORE PER GLI AZIONISTI E PER LA CRESCITA DEL PAESE TERNA: APPROVATI I RISULTATI AL 30 GIUGNO 2014 Ricavi a 950,4 milioni di euro (918,8 milioni nel 1H 2013, +3,4%) Ebitda a 753 milioni di euro (732,2 milioni nel 1H 2013, +2,8%) Utile netto a 274,5 milioni

Dettagli

comunicato stampa IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA LA RELAZIONE FINANZIARIA SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2015

comunicato stampa IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA LA RELAZIONE FINANZIARIA SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2015 IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA LA RELAZIONE FINANZIARIA SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2015 PRINCIPALI RISULTATI CONSOLIDATI DEL PRIMO SEMESTRE 2015 (VS PRIMO SEMESTRE 2014*): RICAVI NETTI: 226,0 MILIONI

Dettagli

Commento ai risultati economico-finanziari di Eni SpA

Commento ai risultati economico-finanziari di Eni SpA Commento ai risultati economico-finanziari di Eni SpA Operazioni straordinarie Nel 2010 sono state effettuate le seguenti operazioni straordinarie: - fusione di Messina Fuels SpA; l atto di fusione è stato

Dettagli

Risultati ed andamento della gestione

Risultati ed andamento della gestione Risultati ed andamento della gestione L esercizio 2012 si chiude con un risultato economico positivo, in quanto la distribuzione dei dividendi di Equitalia Nord ha permesso unitamente ai benefici fiscali

Dettagli

Azienda Energetica Metropolitana Torino S.p.A. Relazione trimestrale al 31 marzo 2005

Azienda Energetica Metropolitana Torino S.p.A. Relazione trimestrale al 31 marzo 2005 Azienda Energetica Metropolitana Torino S.p.A. Relazione trimestrale al 31 marzo 2005 Sommario > Cariche sociali 2 > Settori di attività del Gruppo AEM Torino 3 > Struttura del Gruppo AEM Torino 4 > Informazioni

Dettagli

Fidia S.p.A.: il CdA approva il Progetto di Bilancio d Esercizio ed il Bilancio Consolidato al 31 dicembre 2014

Fidia S.p.A.: il CdA approva il Progetto di Bilancio d Esercizio ed il Bilancio Consolidato al 31 dicembre 2014 Comunicato stampa Fidia S.p.A.: il CdA approva il Progetto di Bilancio d Esercizio ed il Bilancio Consolidato al 31 dicembre 2014 In considerazione dei positivi risultati economico finanziari il CdA propone

Dettagli

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL BILANCIO CONSOLIDATO DELL ESERCIZIO 2013 PROPOSTE ALL ASSEMBLEA:

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL BILANCIO CONSOLIDATO DELL ESERCIZIO 2013 PROPOSTE ALL ASSEMBLEA: COMUNICATO STAMPA IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL BILANCIO CONSOLIDATO DELL ESERCIZIO 2013 PROPOSTE ALL ASSEMBLEA: - DIVIDENDO DI 0,17 EURO (INVARIATO RISPETTO AL 2013) - AUTORIZZAZIONE ALL

Dettagli

La gestione del valore in un mercato in sviluppo e regolamentato

La gestione del valore in un mercato in sviluppo e regolamentato La gestione del valore in un mercato in sviluppo e regolamentato Massimo Levrino CFO Gruppo IREN Torino, 28 ottobre 2011 0 Diffusione territoriale delle local utilities A S P S.P.A. Pordenone AMPS Parma

Dettagli

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 31 MARZO 2015

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 31 MARZO 2015 IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 31 MARZO 2015 Risultati del Gruppo FNM - Utile netto di Gruppo: 6,958 milioni di euro - EBIT: 7,006 milioni di euro Milano,

Dettagli

Alerion Clean Power S.p.A.: il Consiglio di Amministrazione approva il resoconto intermedio sulla gestione del Gruppo al 31 marzo 2015

Alerion Clean Power S.p.A.: il Consiglio di Amministrazione approva il resoconto intermedio sulla gestione del Gruppo al 31 marzo 2015 COMUNICATO STAMPA (an informal translation in English of the press release is available on Alerion website) Milano, 12 maggio 2015 Alerion Clean Power S.p.A.: il Consiglio di Amministrazione approva il

Dettagli

Nota 14 Patrimonio netto

Nota 14 Patrimonio netto Nota 14 Patrimonio netto E così composto: (migliaia di euro) 31.12.2008 31.12.2007 Capitale emesso 10.673.804 10.673.793 meno Azioni proprie (14.450) (700) Capitale 10.659.354 10.673.093 Riserva da sovrapprezzo

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. FIRMATO UN ACCORDO STRATEGICO PER LO SVILUPPO DEL WiMAX CON LINKEM

COMUNICATO STAMPA. FIRMATO UN ACCORDO STRATEGICO PER LO SVILUPPO DEL WiMAX CON LINKEM COMUNICATO STAMPA FIRMATO UN ACCORDO STRATEGICO PER LO SVILUPPO DEL WiMAX CON LINKEM APPROVATO IL PIANO INDUSTRIALE 2011 2015 APPROVATO IL PROGETTO DI BILANCIO 2010 Valore della produzione di Gruppo a

Dettagli

Perdurare della congiuntura macroeconomica negativa in Area Euro. Quadro normativo/regolatorio meno favorevole rispetto al 2013

Perdurare della congiuntura macroeconomica negativa in Area Euro. Quadro normativo/regolatorio meno favorevole rispetto al 2013 Highlights 2014 Perdurare della congiuntura macroeconomica negativa in Area Euro Quadro normativo/regolatorio meno favorevole rispetto al 2013 Temperature invernali eccezionalmente miti Temperature medie

Dettagli

DATI SULLA PRODUZIONE ED OFFERTA DI ENERGIA ELETTRICA

DATI SULLA PRODUZIONE ED OFFERTA DI ENERGIA ELETTRICA REGIONE SICILIANA - ASSESSORATO INDUSTRIA UFFICIO SPECIALE PER IL COORDINAMENTO DELLE INIZIATIVE ENERGETICHE U.O. 2 DATI SULLA PRODUZIONE ED OFFERTA DI ENERGIA ELETTRICA AGGIORNATI AL MESE DI GIUGNO 2008

Dettagli

DATI SULLA PRODUZIONE ED OFFERTA DI ENERGIA ELETTRICA

DATI SULLA PRODUZIONE ED OFFERTA DI ENERGIA ELETTRICA REGIONE SICILIANA - ASSESSORATO INDUSTRIA UFFICIO SPECIALE PER IL COORDINAMENTO DELLE INIZIATIVE ENERGETICHE U.O. 2 DATI SULLA PRODUZIONE ED OFFERTA DI ENERGIA ELETTRICA AGGIORNATI AL MESE DI MARZO 2009

Dettagli

FATTURATO 2015 A 212,3 MILIONI e PRIMO TRIMESTRE 2016 A +12,6%

FATTURATO 2015 A 212,3 MILIONI e PRIMO TRIMESTRE 2016 A +12,6% COMUNICATO STAMPA FATTURATO 2015 A 212,3 MILIONI e PRIMO TRIMESTRE 2016 A +12,6 Il Presidente Dott. Iginio Liberali ha dichiarato: Nel 2015, abbiamo conseguito un risultato importante, nonostante un quadro

Dettagli

ESAMINATI GLI EFFETTI SUL BILANCIO 2004 DEI NUOVI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI IAS/IFRS

ESAMINATI GLI EFFETTI SUL BILANCIO 2004 DEI NUOVI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI IAS/IFRS CAMFIN s.p.a. COMUNICATO STAMPA RIUNITO IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI CAMFIN SPA ESAMINATI GLI EFFETTI SUL BILANCIO 2004 DEI NUOVI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI IAS/IFRS APPROVATA LA RELAZIONE

Dettagli

Assemblea degli Azionisti. Genova, 24 Aprile 2007

Assemblea degli Azionisti. Genova, 24 Aprile 2007 Assemblea degli Azionisti Genova, 24 Aprile 2007 2 INDICE MEDITERRANEA IN BREVE Struttura societaria e Azionisti Evoluzione EBITDA e Fatturato per Attività Risultati 2006 Consolidati Capitale Investito

Dettagli

Informazione Regolamentata n. 20066-12-2015

Informazione Regolamentata n. 20066-12-2015 Informazione Regolamentata n. 20066-12-2015 Data/Ora Ricezione 16 Settembre 2015 15:48:48 AIM -Italia/Mercato Alternativo del Capitale Societa' : Elettra Investimenti S.p.A. Identificativo Informazione

Dettagli

Ricavi consolidati 2015 pari a 268,8 milioni di Euro, rispetto ai 251,5 milioni di Euro dell esercizio 2014 (+7% a cambi correnti)

Ricavi consolidati 2015 pari a 268,8 milioni di Euro, rispetto ai 251,5 milioni di Euro dell esercizio 2014 (+7% a cambi correnti) COMUNICATO STAMPA AEFFE: Approvati I Risultati Dell 2015 San Giovanni in Marignano, 10 Marzo 2016 Il Consiglio di Amministrazione di Aeffe Spa - società del lusso, quotata al segmento STAR di Borsa Italiana,

Dettagli

Obblighi informativi verso il pubblico previsti dalla delibera Consob n. 11971 del 14.05.1999 e successive modifiche www.gewiss.

Obblighi informativi verso il pubblico previsti dalla delibera Consob n. 11971 del 14.05.1999 e successive modifiche www.gewiss. COMUNICATO STAMPA del 09 maggio 2007 - Cenate Sotto (BG) Obblighi informativi verso il pubblico previsti dalla delibera Consob n. 11971 del 14.05.1999 e successive modifiche www.gewiss.com L Assemblea

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Il Consiglio di Amministrazione dell IFIL approva i risultati dell esercizio 2005

COMUNICATO STAMPA. Il Consiglio di Amministrazione dell IFIL approva i risultati dell esercizio 2005 Torino, 30 marzo 2006 COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione dell IFIL approva i risultati dell esercizio 2005 Sintesi dei risultati Dati in milioni di - Criteri di redazione nei prospetti allegati

Dettagli

AEM TORINO il sistema di teleriscaldamento di Torino e sue estensioni. ing. Marco Codognola Direttore business development e grandi progetti

AEM TORINO il sistema di teleriscaldamento di Torino e sue estensioni. ing. Marco Codognola Direttore business development e grandi progetti AEM TORINO il sistema di teleriscaldamento di Torino e sue estensioni ing. Marco Codognola Direttore business development e grandi progetti Impianti AEM Torino VALLE ORCO 273 MW TORINO AREA 12 MW VAL di

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Bilancio d esercizio consolidato al 31 dicembre 2009

COMUNICATO STAMPA. Bilancio d esercizio consolidato al 31 dicembre 2009 SOCIETÀ PER AZIONI Sede legale: Cagliari - Viale Bonaria 33 Sede amministrativa e Direzione generale: Sassari - Viale Umberto 36 Capitale sociale Euro 155.247.762,00 i.v. Cod. fisc. e num. iscriz. al Registro

Dettagli

- Il Consiglio di Amministrazione approva i risultati consolidati al 30 giugno 2014 -

- Il Consiglio di Amministrazione approva i risultati consolidati al 30 giugno 2014 - COMUNICATO STAMPA SOCIETA ACQUE POTABILI S.P.A: - Il Consiglio di Amministrazione approva i risultati consolidati al 30 giugno 2014 - - Progetto di fusione per incorporazione in Sviluppo Idrico S.p.A.

Dettagli

TRANSIZIONE AI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI (IAS/IFRS)

TRANSIZIONE AI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI (IAS/IFRS) TRANSIZIONE AI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI (IAS/IFRS) Pag. 1 1 INDICE Premessa... 3 PRIMA APPLICAZIONE DEI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI (IFRS1)... 4 RICONCILIAZIONI RICHIESTE DALL IFRS 1...

Dettagli

IL CDA DI CAMFIN SPA APPROVA I RISULTATI AL 30 GIUGNO 2008:

IL CDA DI CAMFIN SPA APPROVA I RISULTATI AL 30 GIUGNO 2008: CAMFIN s.p.a. COMUNICATO STAMPA IL CDA DI CAMFIN SPA APPROVA I RISULTATI AL 30 GIUGNO 2008: RISULTATO NETTO CONSOLIDATO: -42 MLN DI EURO (+9,1 MLN DI EURO NEL PRIMO SEMESTRE 2007). IL DATO RISENTE DEL

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Consiglio di Amministrazione di Enervit S.p.A.:

COMUNICATO STAMPA. Consiglio di Amministrazione di Enervit S.p.A.: COMUNICATO STAMPA Consiglio di Amministrazione di Enervit S.p.A.: - Approvato il Progetto di Bilancio d esercizio e il Bilancio consolidato al 31 dicembre 2012 Principali Risultati del Gruppo Enervit al

Dettagli

COMUNICATO STAMPA APPROVATI DAL CDA I DATI AL 30 SETTEMBRE 2007:

COMUNICATO STAMPA APPROVATI DAL CDA I DATI AL 30 SETTEMBRE 2007: COMUNICATO STAMPA APPROVATI DAL CDA I DATI AL 30 SETTEMBRE 2007: RICAVI AGGREGATI PRO-QUOTA * : 1.071,9 MLN DI EURO (+17%) RISULTATO OPERATIVO COMPRENSIVO DEI PROVENTI DA PARTECIPAZIONI: 164 MLN DI EURO;

Dettagli

DATI SULLA PRODUZIONE ED OFFERTA DI ENERGIA ELETTRICA

DATI SULLA PRODUZIONE ED OFFERTA DI ENERGIA ELETTRICA REGIONE SICILIANA - ASSESSORATO INDUSTRIA UFFICIO SPECIALE PER IL COORDINAMENTO DELLE INIZIATIVE ENERGETICHE U.O. 2 DATI SULLA PRODUZIONE ED OFFERTA DI ENERGIA ELETTRICA AGGIORNATI AL MESE DI SETTEMBRE

Dettagli

DATI SULLA PRODUZIONE ED OFFERTA DI ENERGIA ELETTRICA

DATI SULLA PRODUZIONE ED OFFERTA DI ENERGIA ELETTRICA REGIONE SICILIANA - ASSESSORATO INDUSTRIA UFFICIO SPECIALE PER IL COORDINAMENTO DELLE INIZIATIVE ENERGETICHE U.O. 2 DATI SULLA PRODUZIONE ED OFFERTA DI ENERGIA ELETTRICA AGGIORNATI AL MESE DI MARZO 2007

Dettagli

Interpump Group: il CdA approva i risultati dell esercizio 2001

Interpump Group: il CdA approva i risultati dell esercizio 2001 COMUNICATO STAMPA Interpump Group: il CdA approva i risultati dell esercizio 2001 PROPOSTO DIVIDENDO DI 0,10 EURO, + 15% RISPETTO AL 2000 UTILE NETTO: +12,7% A 21,4 MILIONI DI EURO RICAVI NETTI: +3,5%

Dettagli

C o s t r u z i o n i E l e t t r o m e c c a n i c h e B r e s c i a n e R E S O C O N T O I N T E R M E D I O D I G E S T I O N E

C o s t r u z i o n i E l e t t r o m e c c a n i c h e B r e s c i a n e R E S O C O N T O I N T E R M E D I O D I G E S T I O N E C o s t r u z i o n i E l e t t r o m e c c a n i c h e B r e s c i a n e R E S O C O N T O I N T E R M E D I O D I G E S T I O N E AL 31 MARZO 2015 Cembre S.p.A. Sede in Brescia - via Serenissima, 9 Capitale

Dettagli

COMUNICATO STAMPA IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELLA CAPOGRUPPO BANCO DI DESIO E DELLA BRIANZA S.P.A. HA APPROVATO

COMUNICATO STAMPA IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELLA CAPOGRUPPO BANCO DI DESIO E DELLA BRIANZA S.P.A. HA APPROVATO COMUNICATO STAMPA IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELLA CAPOGRUPPO BANCO DI DESIO E DELLA BRIANZA S.P.A. HA APPROVATO IL BILANCIO CONSOLIDATO E IL PROGETTO DI BILANCIO INDIVIDUALE AL 31 DICEMBRE 2014 NOTA:

Dettagli

Comunicato stampa Progetto di bilancio al 31 dicembre 2013

Comunicato stampa Progetto di bilancio al 31 dicembre 2013 Comunicato stampa Progetto di bilancio al 31 dicembre 2013 Approvati dal Consiglio i risultati 2013: Il bilancio consolidato 2013 conferma i risultati già riportati nel resoconto intermedio di gestione

Dettagli

Fatturato e Cash flow in crescita

Fatturato e Cash flow in crescita GRUPPO SOL COMUNICATO STAMPA RISULTATI DI BILANCIO CONSOLIDATO AL 31-12- 2005 Fatturato e Cash flow in crescita Fatturato consolidato: Euro 346 milioni (+7,5%) Cash Flow: Euro 56,3 milioni (+4 %) Utile

Dettagli

Milano, 30 marzo 2004

Milano, 30 marzo 2004 Milano, 30 marzo 2004 Gruppo TOD S: crescita del fatturato (+8.1% a cambi costanti). Continua la politica di forte sviluppo degli investimenti. 24 nuovi punti vendita nel 2003. TOD S Il Consiglio di Amministrazione

Dettagli

Vianini Lavori: il Consiglio di Amministrazione approva i risultati dell esercizio 2014

Vianini Lavori: il Consiglio di Amministrazione approva i risultati dell esercizio 2014 Vianini Lavori: il Consiglio di Amministrazione approva i risultati dell esercizio 2014 Ricavi a 187,9 milioni di euro (176,2 milioni di euro nel 2013) Margine operativo lordo a 5,2 milioni di euro (9,1

Dettagli

COMUNICATO STAMPA PRICE SENSITIVE AI SENSI DEL TESTO UNICO DELLA FINANZA E DEL REGOLAMENTO CONSOB

COMUNICATO STAMPA PRICE SENSITIVE AI SENSI DEL TESTO UNICO DELLA FINANZA E DEL REGOLAMENTO CONSOB COMUNICATO STAMPA PRICE SENSITIVE AI SENSI DEL TESTO UNICO DELLA FINANZA E DEL REGOLAMENTO CONSOB Gruppo Espresso: l assemblea approva il bilancio 2005, la distribuzione del dividendo ( 0,145, +12% rispetto

Dettagli

SEZIONE 1 DATI DI SINTESI

SEZIONE 1 DATI DI SINTESI SEZIONE 1 DATI DI SINTESI Il 31 marzo 2004 ha avuto inizio l attività di contrattazione dell energia sulla borsa elettrica. Per tutto il 2004 il mercato ha funzionato come un mercato dell offerta nel quale

Dettagli

Enel: il CdA approva i risultati al 30 settembre 2006

Enel: il CdA approva i risultati al 30 settembre 2006 Enel: il CdA approva i risultati al 30 settembre 2006 Ricavi a 28.621 milioni di euro, +17,0% Ebitda a 6.264 milioni di euro, +4,3% Ebit a 4.885 milioni di euro, +12,4% Risultato netto del Gruppo a 2.640

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Il Consiglio di Amministrazione di Enervit S.p.A.: Approvato il Resoconto intermedio di gestione al 31 marzo 2011

COMUNICATO STAMPA. Il Consiglio di Amministrazione di Enervit S.p.A.: Approvato il Resoconto intermedio di gestione al 31 marzo 2011 COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione di Enervit S.p.A.: Approvato il Resoconto intermedio di gestione al 31 marzo 2011 Principali risultati consolidati del primo trimestre 2011: Ricavi: pari

Dettagli

Indice Introduzione XIII Capitolo 1 Il bilancio di esercizio: normativa e principi contabili nazionali

Indice Introduzione XIII Capitolo 1 Il bilancio di esercizio: normativa e principi contabili nazionali Introduzione XIII Capitolo 1 Il bilancio di esercizio: normativa e principi contabili nazionali 1 1.1 Le funzioni del bilancio di esercizio 3 1.2 Il quadro normativo nazionale 4 1.2.1 I postulati del bilancio

Dettagli

Eni: Bilancio Consolidato e Progetto di Bilancio di Esercizio 2014

Eni: Bilancio Consolidato e Progetto di Bilancio di Esercizio 2014 Eni: Bilancio Consolidato e Progetto di Bilancio di Esercizio 2014 Convocazione dell Assemblea degli Azionisti Bilancio consolidato: utile netto di 1,29 miliardi; Bilancio di esercizio: utile netto di

Dettagli

CE DIGITAL TRUST (1) 2013 2014 Δ Δ% Valore della produzione 32.4 41.6 9.2 28.40% EBITDA 6.5 8.7 2.2 33.85%

CE DIGITAL TRUST (1) 2013 2014 Δ Δ% Valore della produzione 32.4 41.6 9.2 28.40% EBITDA 6.5 8.7 2.2 33.85% COMUNICATO STAMPA Tecnoinvestimenti S.p.A.: il Consiglio di Amministrazione approva il progetto di Bilancio di Esercizio e di Bilancio Consolidato al 31 dicembre 2014. I risultati confermano un significativo

Dettagli

Approvati i risultati dei primi nove mesi del 2015

Approvati i risultati dei primi nove mesi del 2015 Comunicato Stampa Approvati i risultati dei primi nove mesi del 2015 Utile netto consolidato a 7,6 milioni di Euro (+52,3% a/a) Ricavi consolidati a 44,8 milioni di Euro (+2,1% a/a) Risultato della gestione

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO

DOCUMENTO INFORMATIVO ERGYCAPITAL S.P.A. Via dei Barucci, 2 50127 Firenze Codice Fiscale e Partita IVA 05815170963 Capitale sociale Euro 26.410.666,24 DOCUMENTO INFORMATIVO Redatto ai sensi dell art. 71 del regolamento di attuazione

Dettagli

Approvati dal Consiglio di Amministrazione i Bilanci della Banca Popolare di Milano e del Gruppo Bipiemme al 31 dicembre 2008.

Approvati dal Consiglio di Amministrazione i Bilanci della Banca Popolare di Milano e del Gruppo Bipiemme al 31 dicembre 2008. Approvati dal Consiglio di Amministrazione i Bilanci della Banca Popolare di Milano e del Gruppo Bipiemme al 31 dicembre 2008. Utile netto consolidato a 75,3 milioni di euro: risente dell andamento negativo

Dettagli

Milano, 12 novembre 2015 COMUNICATO STAMPA ex artt. 114 D.Lgs. 24 febbraio 1998 n. 58 e 66 del Regolamento Consob 11971/99

Milano, 12 novembre 2015 COMUNICATO STAMPA ex artt. 114 D.Lgs. 24 febbraio 1998 n. 58 e 66 del Regolamento Consob 11971/99 Milano, 12 novembre 2015 COMUNICATO STAMPA ex artt. 114 D.Lgs. 24 febbraio 1998 n. 58 e 66 del Regolamento Consob 11971/99 APPROVATI I RISULTATI DEL TERZO TRIMESTRE 2015 Ricavi consolidati totali: 36,1

Dettagli

RELAZIONE TRIMESTRALE AL 31 MARZO 2002

RELAZIONE TRIMESTRALE AL 31 MARZO 2002 RELAZIONE TRIMESTRALE AL 31 MARZO 2002 CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 15 MAGGIO 2002 INDICE Organi societari Gabetti Holding S.p.A.... pag. 2 Struttura del Gruppo Gabetti al 31 marzo 2002... pag. 3 Prima

Dettagli

Il settore elettrico italiano: dal Monopolio alla Concorrenza

Il settore elettrico italiano: dal Monopolio alla Concorrenza Università degli Studi di Roma "Tor Vergata" Facoltà di Ingegneria Corso di Gestione ed Economia dell Energia e Fonti Rinnovabili Il settore elettrico italiano: dal Monopolio alla Concorrenza Ing. Tiziana

Dettagli

INTERPUMP GROUP APPROVA I RISULTATI DEL PRIMO TRIMESTRE 2015

INTERPUMP GROUP APPROVA I RISULTATI DEL PRIMO TRIMESTRE 2015 COMUNICATO STAMPA INTERPUMP GROUP APPROVA I RISULTATI DEL PRIMO TRIMESTRE 2015 VENDITE NETTE: 222,6 milioni (+39,0%) - 160,2 milioni nel primo trimestre 2014 EBITDA: 43,5 milioni (+35,8%) pari al 19,5%

Dettagli

COMUNICATO STAMPA CONGIUNTO

COMUNICATO STAMPA CONGIUNTO COMUNICATO STAMPA CONGIUNTO IRIDE ED F2I COSTITUISCONO UN POLO INDUSTRIALE DELL ACQUA. OFFERTA PUBBLICA DI ACQUISTO VOLONTARIA TOTALITARIA SU AZIONI MEDITERRANEA DELLE ACQUE S.P.A. Iride Acqua e Gas S.p.A.

Dettagli

ACQUE DEL BASSO LIVENZA PATRIMONIO SPA. Relazione sulla gestione del bilancio al 31/12/2014

ACQUE DEL BASSO LIVENZA PATRIMONIO SPA. Relazione sulla gestione del bilancio al 31/12/2014 ACQUE DEL BASSO LIVENZA PATRIMONIO SPA Sede in VIALE TRIESTE 11-30020 ANNONE VENETO (VE) Capitale sociale Euro 7.993.843,00 i.v. Codice fiscale: 04046770279 Iscritta al Registro delle Imprese di Venezia

Dettagli

CONAFI PRESTITÒ Il Consiglio di Amministrazione approva il progetto di bilancio 2008

CONAFI PRESTITÒ Il Consiglio di Amministrazione approva il progetto di bilancio 2008 CONAFI PRESTITÒ Il Consiglio di Amministrazione approva il progetto di bilancio 2008 Approvata la proposta di autorizzazione all acquisto e disposizione di azioni proprie Margine di intermediazione consolidato

Dettagli

2. Rendiconto (produzione e distribuzione del valore aggiunto)

2. Rendiconto (produzione e distribuzione del valore aggiunto) 2. Rendiconto (produzione e distribuzione del valore aggiunto) 2.1. Dati significativi di gestione Nelle pagine che seguono sono rappresentate le principali grandezze economico-patrimoniali, ottenute dalla

Dettagli

Approvati i progetti di bilancio d esercizio e consolidato al 31 dicembre 2014. Avviata azione di responsabilità

Approvati i progetti di bilancio d esercizio e consolidato al 31 dicembre 2014. Avviata azione di responsabilità COMUNICATO STAMPA BIOERA S.p.A. Approvati i progetti di bilancio d esercizio e consolidato al 31 dicembre 2014 Avviata azione di responsabilità Principali risultati consolidati del Gruppo Bioera al 31

Dettagli

Comunicato stampa Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2015

Comunicato stampa Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2015 Comunicato stampa Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2015 Nel primo semestre 2015 il Gruppo Cairo Communication ha continuato a conseguire risultati positivi nei suoi settori tradizionali (editoria

Dettagli