Cam era dei D eputati S en a to della R epubblica

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Cam era dei D eputati 2 2 5 - S en a to della R epubblica"

Transcript

1 Cam era dei D eputati S en a to della R epubblica C om unicazioni di notizia di reato all autorità giudiziaria Segnalazioni 1Trattamento illecito dei dati (art. 167 del Codice) 5 Falsiti nelle dichiarazioni e no rifrazioni (art. 168 del Codice) 2 Omessa adozione delle misure di sicurezza (art. 169 del Codice) 29 Inosservanza di provvedimenti del Garante (art. 170 del Codice) 3 Altre fattispecie (art. 171 del Codice) 23 Altre violazioni penali segnalate all autorità giudiziaria (violazioni del c.p.) 9!... Totale 71 : Tabella 7. Comunicazioni di notìzia di reato all'autorità giudiziaria

2 Cam era dei D eputati S en a to della R epubblica Tabella io. Segnalazioni e reclami Segiulazioni c radam i l'erveituii nell anno Riscontri resi nell am o ' N. locale segnala? oni c reclami 4.3V ! Temi principali Atticu razioni 112 *)0 As.ociai.ioni Centrali rischi 68 1r><> Concessici nari pubblici servizi «6 86 ' Condominio 30 *4 Credito >3 Emi locali 87 1 ( ìiornalismo c libertà d'cjprcssioik' Imprese Internet 76 ~) Istruzione Lavoro 37 l. i i jberi professionisti 8 s Mttrkrtìng 6 - Rccupcro erediti S Sanità e servizi di assistenza sociale Telefonia Tributi 5 5 Videosorvcgl iair/a 17«177 Tabella 11. Atti di sindacato ispettivo e controllo

3 Cam era dei D eputati S en a to della R epubblica XVII LEGISLATURA - DISEGNI DI LEGGE E RELAZIONI - DOCUMENTI - DOC. CXXXVI N. 2

4 Cam era dei D eputati S en a to della R epubblica

5 Cam era dei D eputati S en a to della R epubblica XVII LEGISLATURA - DISEGNI DI LEGGE E RELAZIONI - DOCUMENTI - DOC. CXXXVI N. 2 E-mml «ami nate Contatti telefonici Persone in visita tll'urp Irritazione pratiche relative a fascicoli ì Totaie

6 Cam era dei D eputati S en a to della R epubblica XVII LEGISLATURA - DISEGNI DI LEGGE E RELAZIONI - DOCUMENTI - DOC. CXXXVI N. 2 Grafico 17. [ -mail esam inate dall'ufficio relazioni con II pubblico (grafico d elle categorie)

7 Cam era dei D eputati S en a to della R epubblica PersoiiaJc in servizio (*) Arra In molo (a) In porzione di fuori ruolo (b) (domandalo presso altre am infrazioni 0 in aspettativa [c Impiegato dall Ufficio {a+b-c} Segretario generale 1 _ 1 Dirigenti Funzionari 6I~ * Tabella 19. Personale in servizio Operarivi Esecutivi Totali Personale a contratto 18 Ritorse finanziarie Entrate accertate Anno 2013 Anno 2012 Differenza Enttaie correnti > iti cui ttaìfmmenib fliìio Sutitt Totale entrate Tabella 20. Risorse finanziarie Spese impegnate Anno 2013 Anno 2012 Differenza Spese di fuuzionamenro I9TT J83 Spese in corro capitale Kimborsi al Mef ) Totale spese

8 Cam era dei D eputati S en a to della R epubblica Tabella 21. Attività internazionali dell'autorità * - I \ llp l Unione europea Sessione plenaria Art. 29 Border Travel Law Enforcement (UTl.E) E-Government 26 e 27 Febbraio 16 aprile 5 e 6 giugno 2 e 3 ottobre 3 e 4 dicembre 7 e 8 gennaio 14 ma reo 23 maggio 4 e 5 luglio ì 6 e ) 7 settem bre 21 novembre 8 febbraio 3 aprile 16 maggio! 1 luglio 31 orrobre Financial Matters 14 febbraio 4 aprile «- Future o f Privacy 18 settembre 20 febbraio 10 aprile V. * ' s. '* *... ' Riunioni International Transfers 7 novembre 24 gennaio 30 aprile r i dei sottogruppi Key Provisions 25giugno 19 settembre 15 novembre 12 (dicembre 129 e 30 gennaio 25 e 26 marzo Technology 2 1 e 22 maggio 23 maggio (conference cali) 27 giugno 4 e 5 settembre 5 e 6 novembre Google Privacy Policy Task Force 14 maggio 18 giugno (conference cail) 30 settembre (conference etili) 4 novembre (conferenct culi) 26 novembre (conference ah1:) 16 dicembre (conference cali) Training BCR 14 e 15 novembre W 1MI ' 1 WADA 7 febbraio

9 Cam era dei D eputati S en a to della R epubblica Unione europea A utorità di controllo com une E U R O P O L A utorità di controllo com une E U R O ju S T A utorità di controllo com une D O G A N E 4/8 marzo - ispezione 13 marzo f 8 marzo 29 aprile "ISB W orking G roup Europol Regulacion" 29 e 30 maggio, Sottogruppo Europol New Project G roup' 10 giugno 9 ottobre 27 c 28 novembre, Sottogruppo Europol New Projtcr G roup' 10 dicembre 4/6 febbraio - ispezione 19 marzo 11 giugno 11 novembre 11 dicem bre G ru p p o di coordinam ento della supervisione S ID 11 giugno 11 dicembre A utorità di controllo com une S C H E N G E N 19 marzo G ru p p o di coordinam ento della supervisione SIS II G ru p p o di coordinam ento della supervisione E U R O D A C 1 1 giugno 17 ottobre 12 aprile 16 ottobre 1 G ruppo di coordinam ento della supervisione VIS 1 1 aprile 16 otrobre

10 Cam era dei D eputati S en a to della R epubblica

11 Cam era dei D eputati S en a to della R epubblica Altri fo ru m internazionali Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE) C om itato Working Party on Inform ation Security a n d Privacy 1? gennaio (conference call) 8/10 aprile - Plenaria 6 e 7 giugno - Expert Group Security Guidelines 20 novembre (conference call) 11/13 dicembre - Plenaria Consiglio d Europa P lenaria C om itato T -P D Bureau 15/IS ottobre 5/7 febbraio 28/30 maggio 18/20 dicem bre Gruppi di lavoro specifici In te r n a tio n a l E n fo rcem en t CA H DATA G ruppo internazionale di lavoro sulla protezione dei dati nelle telecom unicazioni (IW G D P T ) A cco un tab ili ty Project 1ECW G (International Enforcem ent Coordination W orking Group) Progetto PH A ED RA G PEN ( Global Privacy Enforcem ent N etivork Sweep) 12/14 novembre :5 e 16 aprile 2 e 3 settembre 20 e 21 febbraio 6/10 maggio 29 aprile (conference call) 28 maggio (conference call) 1 1 settem bre (conference call) 17 giugno (conference call) 3 dicem bre (conference call)

12 Cam era dei D eputati S en a to della R epubblica Conferenze internazionaii Conferenza di prim avera delle A uto rità europee di protezione dati 15/17 maggio, Lisbona 3 5 a Conferenza internazionale delle A utorità di protezione dati 23/27 settem bre. Varsavia Altre conferenze t. ; International Symposium ''Operi D ata - Complementary Concept or Restriction o f Freedom o fin fo rm a tio n?" 27 maggio, Potsdam Octopus Conference - C ooperation A g a in st C yber crim e 416 dicembre, Strasburgo.. 1 C onferenza sulle relazioni tra C onsiglio d Europa, U nione europea e Stati m em bri 15 novembre, Vienna

ATTI PARLAMENTARI XVII LEGISLATURA CAMERA DEI DEPUTATI RELAZIONE DELLA CORTE DEI CONTI SUL RENDICONTO GENERALE DELLO STATO

ATTI PARLAMENTARI XVII LEGISLATURA CAMERA DEI DEPUTATI RELAZIONE DELLA CORTE DEI CONTI SUL RENDICONTO GENERALE DELLO STATO ATTI PARLAMENTARI XVII LEGISLATURA CAMERA DEI DEPUTATI Doc. XIV N. 3 RELAZIONE DELLA CORTE DEI CONTI SUL RENDICONTO GENERALE DELLO STATO (Per l esercizio finanziario 2014) Trasmessa alla Presidenza il

Dettagli

Sintesi delle principali attività dell'autorità. Ricorsi 316. Pareri a Presidenza del Consiglio dei ministri e ministeri (art.

Sintesi delle principali attività dell'autorità. Ricorsi 316. Pareri a Presidenza del Consiglio dei ministri e ministeri (art. [doc. web n. 1550279] Relazione 2007-16 luglio 2008 Parte III - L'Ufficio del Garante Indice generale 23. Dati statistici (*) 23.1. Tabelle e grafici 1. Principali attività dell'autorità Sintesi delle

Dettagli

COMMISSARIATO DEL GOVERNO (Amministrazioni periferiche dello Stato- Enti di servizio nazionali) - 6 fascicoli

COMMISSARIATO DEL GOVERNO (Amministrazioni periferiche dello Stato- Enti di servizio nazionali) - 6 fascicoli Atti Parlam entari - 33 - Camera dei D eputati VII LEGISLATURA DISEGNI DI LEGGE E RELAZIONI DOCUMENTI Num. Oggetto Enti coinvolti Intervento UEsito 3.2 - sanità 894 ATTESTAZIONE STATO DI TOSSICODIPENDENZA

Dettagli

COMANDO CARABINIERI PER LA TUTELA DELLA SALUTE. "Attività dei NAS Carabinieri nel contrasto

COMANDO CARABINIERI PER LA TUTELA DELLA SALUTE. Attività dei NAS Carabinieri nel contrasto COMANDO CARABINIERI PER LA TUTELA DELLA SALUTE "Attività dei NAS Carabinieri nel contrasto alla diffusione i del ldoping" 1962 On. Angelo R. Jervolino alle dipendenze Ministero Sanità 40 sottufficiali

Dettagli

Cam era dei D eputati - 6 5 - Sen a to della R epubblica

Cam era dei D eputati - 6 5 - Sen a to della R epubblica Cam era dei D eputati - 6 5 - Sen a to della R epubblica XVII LEGISLATURA DISEGNI DI LEGGE E RELAZIONI DOCUMENTI DOC. CLX N. 2 4. L'ATTIVITÀ DI VIGILANZA Il decreto legislativo 231/2007 stabilisce un articolata

Dettagli

IL CONTRASTO DEL FINANZIAMENTO AL TERRORISMO INTERNAZIONALE

IL CONTRASTO DEL FINANZIAMENTO AL TERRORISMO INTERNAZIONALE UNIVERSITÀCA FOSCARI VENEZIA -DIPARTIM ENTODI ECONOMIA COLLANA DEL CENTRO STUDI GIURIDICI ---------------- 7 ------------------------------------------------ N U O V A SERIE Sara D e V ido IL CONTRASTO

Dettagli

Camera dei D eputati - 5 1 3 - Senato della R epubblica

Camera dei D eputati - 5 1 3 - Senato della R epubblica Camera dei D eputati - 5 1 3 - Senato della R epubblica TAS 1/EQ/BAS Regione Basilicata - Gestione di cassa - Periodo 2011-2013- Movimenti di cassa da regolarizzare, migliaia di euro codice SIOPE Descrizione

Dettagli

Camera dei D eputati - 9 1 3 - Senato della Repubblica

Camera dei D eputati - 9 1 3 - Senato della Repubblica Camera dei D eputati - 9 1 3 - Senato della Repubblica POR FESR 2 0 0 7-2 0 1 3 A r t.ii.1.1 Prod e n e r g ie rinn (M isura 2 ) "INCENTIVAZIONI ALL'INSEDIAMENTO DI LINEE DI PRODUZIONE DI SISTEM I E COMPONENTI

Dettagli

Manuale Informativo. Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 Codice in materia di protezione dei dati personali

Manuale Informativo. Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 Codice in materia di protezione dei dati personali Manuale Informativo Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 Codice in materia di protezione dei dati personali INDEX Il D.Lgs. 196/2003 Termini e Fondamenti Gli attori Organizzazione e Responsabilità

Dettagli

Cozzo D a c ia VITAE IN FORMATO EUROPEO. E-mail CURRICULUM. Nome. Indirizzo. Telefono. Fax. Nazionalità. Italiana. Data di nascita

Cozzo D a c ia VITAE IN FORMATO EUROPEO. E-mail CURRICULUM. Nome. Indirizzo. Telefono. Fax. Nazionalità. Italiana. Data di nascita CURRICULUM VITAE IN FORMATO EUROPEO I n f o r m a z io n i pe r s o n a l i Nome Indirizzo Cozzo D a c ia Telefono Fax E-mail Nazionalità Italiana Data di nascita E s p e r ie n z a l a v o r a t iv a

Dettagli

Cam era dei D eputati - 1 4 5 - S en a to della R epubblica

Cam era dei D eputati - 1 4 5 - S en a to della R epubblica Cam era dei D eputati - 1 4 5 - S en a to della R epubblica XVII LEGISLATURA DISEGNI DI LEGGE E RELAZIONI DOCUMENTI DOC. XCVIII N. 3 La produzione di energia da impianti fotovoltaici ha presentato un incremento

Dettagli

Numero di rilievi per categoria (valori assoluti)

Numero di rilievi per categoria (valori assoluti) Senato della Repubblica - 97 - XVII LEGISLATURA - DISEGNI DI LEGGE E RELAZIONI - DOCUMENTI - DOC. CLX, N. 3 Grafico 25 - Numero di rilievi per categoria (valori assoluti) - Anni 2011-2014 (fo n te B anca

Dettagli

L ILLECITO TRIBUTARIO

L ILLECITO TRIBUTARIO L ILLECITO TRIBUTARIO Costituisce illecito tributario ogni inosservanza degli obblighi attinenti al rapporto giuridico d imposta. Trattasi di fatti giuridicamente rilevanti da cui l ordinamento tributario

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA XIV LEGISLATURA

SENATO DELLA REPUBBLICA XIV LEGISLATURA SENATO DELLA REPUBBLICA XIV LEGISLATURA N. 1404 DISEGNO DI LEGGE d iniziativa della senatrice STANISCI COMUNICATO ALLA PRESIDENZA IL 14 MAGGIO 2002 Istituzione del marchio «made in Italy» per la tutela

Dettagli

ZAMBON Rag. GIUSEPPE Consigliere Nazionale Coordinatore della Commissione Nazionale per la fiscalità ISTITUTO NAZIONALE TRIBUTARISTI

ZAMBON Rag. GIUSEPPE Consigliere Nazionale Coordinatore della Commissione Nazionale per la fiscalità ISTITUTO NAZIONALE TRIBUTARISTI ZAMBON Rag. GIUSEPPE Consigliere Nazionale Coordinatore della Commissione Nazionale per la fiscalità ISTITUTO NAZIONALE TRIBUTARISTI Riepilogo delle sanzioni penali e amministrative nella nuova normativa

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Sezione prima PROVA PENALE E GIUSTO PROCESSO (Pietro Silvestri)

INDICE SOMMARIO. Sezione prima PROVA PENALE E GIUSTO PROCESSO (Pietro Silvestri) INDICE SOMMARIO Premessa... vii Sezione prima PROVA PENALE E GIUSTO PROCESSO (Pietro Silvestri) Capitolo I DALLA RIFORMA DELL ART. 111 DELLA COSTITUZIONE ALLA LEGGE N. 63/2001 1.1. Premessa... 3 1.2. La

Dettagli

L Ufficio del Garante

L Ufficio del Garante L Ufficio del Garante III. L Ufficio del Garante 22. La gestione amministr trativaa dell Ufficio l Ufficio 22.1. il bilancio, gli impegni di spesa e l attività contrattuale La gestione amministrativa

Dettagli

II Modulo LA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE E I REATI IN MATERIA DI TRIBUTI. Avv. Maria Bruccoleri. www.avvocatobruccoleri.it 1

II Modulo LA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE E I REATI IN MATERIA DI TRIBUTI. Avv. Maria Bruccoleri. www.avvocatobruccoleri.it 1 LA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE E I REATI IN MATERIA DI TRIBUTI II Modulo 1 LA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE GIUDIZIARIA QUESTIONI PRELIMINARI L ampliamento, a livello internazionale, delle frontiere economiche

Dettagli

L'AREA DEL NORD-OVEST PIEMONTE LOMBARDIA LIG U R IA VALLE D'AOSTA

L'AREA DEL NORD-OVEST PIEMONTE LOMBARDIA LIG U R IA VALLE D'AOSTA Cam era dei D e p u ta ti 145 Senato d ella R epubblica C a p it o l o 6 L'AREA DEL NORD-OVEST PIEMONTE LOMBARDIA LIG U R IA VALLE D'AOSTA PAGINA BIANCA Cam era (dei D e p u ta ti 147 Senato d ella R epubblica

Dettagli

Senato della Repubblica - 344 - Camera lei deputati

Senato della Repubblica - 344 - Camera lei deputati Senato della Repubblica - 344 - Camera lei deputati XVII LEGISLATURA - DISEGNI DI LEGGE E RELAZIONI - DOCUMENTI Nel periodo considerato si sono svolti alcuni stage in collaborazione con diverse università.

Dettagli

Autorità Nazionale Anticorruzione Presidente

Autorità Nazionale Anticorruzione Presidente Autorità Nazionale Anticorruzione Presidente Regolamento in materia di esercizio del potere sanzionatorio dell Autorità Nazionale Anticorruzione per l omessa adozione dei Piani triennali di prevenzione

Dettagli

RELAZIONE ANNUALE 2013 ESTRATTO

RELAZIONE ANNUALE 2013 ESTRATTO RELAZIONE ANNUALE 2013 ESTRATTO 1 1. Premessa Con la presente relazione, l OdV (OdV), istituito dall ATER di Pescara in applicazione di quanto previsto dall art. 6 del Dlgs. 231/2001, intende informare

Dettagli

ASPETTI DI PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI NEI SISTEMI AEREI A PILOTAGGIO REMOTO

ASPETTI DI PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI NEI SISTEMI AEREI A PILOTAGGIO REMOTO Aviazione a controllo remoto: normativa e sviluppi ASPETTI DI PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI NEI SISTEMI AEREI A PILOTAGGIO REMOTO Cosimo Comella Garante per la protezione dei dati personali

Dettagli

La responsabilità amministrativa degli enti si estende ai delitti in materia di trattamento dei dati personali. Novità introdotte dal D.l. n. 93/2013.

La responsabilità amministrativa degli enti si estende ai delitti in materia di trattamento dei dati personali. Novità introdotte dal D.l. n. 93/2013. La responsabilità amministrativa degli enti si estende ai delitti in materia di trattamento dei dati personali. Novità introdotte dal D.l. n. 93/2013. Il D.l. 14 agosto 2013, n. 93, entrato il vigore lo

Dettagli

Applicazione del Testo Unico sulla Privacy: Responsabilità e sistema sanzionario Pagina 1 di 8. a cura di. Data Ufficio E-learning

Applicazione del Testo Unico sulla Privacy: Responsabilità e sistema sanzionario Pagina 1 di 8. a cura di. Data Ufficio E-learning Pagina 1 di 8 M.2 RESPONSABILITÀ E SISTEMA SANZIONATORIO a cura di Data Ufficio E-learning Gruppo Data Ufficio Spa Pagina 2 di 8 INDICE DOCUMENTO M2. RESPONSABILITÀ E SISTEMA SANZIONATORIO...3 1. Le sanzioni...3

Dettagli

Cam era dei D eputati 5 S en a to della R epubblica

Cam era dei D eputati 5 S en a to della R epubblica Cam era dei D eputati 5 S en a to della R epubblica XVII LEGISLATURA DISEGNI DI LEGGE E RELAZIONI DOCUMENTI DOC. XV N. 220 D eterm inazione e relazione della Sezione del controllo sugli enti sul risultato

Dettagli

EMENDAMENTI 1-7. IT Unita nella diversità IT 2011/2220(DEC) 21.12.2011. Progetto di parere Jutta Haug (PE476.054v01-00)

EMENDAMENTI 1-7. IT Unita nella diversità IT 2011/2220(DEC) 21.12.2011. Progetto di parere Jutta Haug (PE476.054v01-00) PARLAMENTO EUROPEO 2009-2014 Commissione per l'ambiente, la sanità pubblica e la sicurezza alimentare 21.12.2011 2011/2220(DEC) EMENDAMENTI 1-7 Jutta Haug (PE476.054v01-00) Discarico 2010: Agenzia europea

Dettagli

TAVOLI DI LAVORO 231 PROGRAMMA DEI LAVORI. PLENUM Consulting Group S.r.l.

TAVOLI DI LAVORO 231 PROGRAMMA DEI LAVORI. PLENUM Consulting Group S.r.l. TAVOLI DI LAVORO 231 PROGRAMMA DEI LAVORI N. 1559 UNI EN ISO 9001:2008 PLENUM Consulting Group S.r.l. Via San Quintino, 26/A 10121 TORINO -ITALY Tel +39 011 812 47 05 Fax +39 011 812 70 70 E-mail: plenum@plenum.it

Dettagli

REGOLAMENTO ORGANISMO DI VIGILANZA

REGOLAMENTO ORGANISMO DI VIGILANZA REGOLAMENTO ORGANISMO DI VIGILANZA (approvato con Deliberazione Consiglio di Amministrazione del 25 febbraio 2015) Indice di Revisione Rev. Descrizione delle modifiche Data 1.0 Prima emissione Febbraio

Dettagli

e CARTA DEI SERVIZI An n o d i r i f e r i m e n t o 2 0 0 7 P A R T E P R I M A P R I N C I P I F O N D A M E N T A L I 1. 1 P R E M E S S A P a n s e r v i c e s. a. s. d i F. C u s e o & C. ( d i s

Dettagli

Modello di organizzazione gestione e controllo ai sensi del D.Lgs 231/2001. Sistema Disciplinare

Modello di organizzazione gestione e controllo ai sensi del D.Lgs 231/2001. Sistema Disciplinare Modello di organizzazione gestione e controllo ai sensi del D.Lgs 231/2001 Sistema Disciplinare ELENCO DELLE REVISIONI 2 INDICE Introduzione... 4 Sistema disciplinare... 4 Dirigenti... 5 Amministratori...

Dettagli

INDICE DIRITTO ALLA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI PRINCIPIO DI NECESSITA NEL TRATTAMENTO DEI DATI

INDICE DIRITTO ALLA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI PRINCIPIO DI NECESSITA NEL TRATTAMENTO DEI DATI INDICE PARTE I DISPOSIZIONI GENERALI PRINCIPI GENERALI ART. 1 ART. 2 ART. 3 ART. 4 ART. 5 ART. 6 DIRITTO ALLA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI FINALITA PRINCIPIO DI NECESSITA NEL TRATTAMENTO DEI DATI DEFINIZIONI

Dettagli

Codice. in materia di. Protezione dei Dati Personali

Codice. in materia di. Protezione dei Dati Personali Codice in materia di Protezione dei Dati Personali (D.Lgs. 196/2003) ====================== Incontri Formativi con il Personale della Direzione Didattica del 7 Circolo Didattico G. Carducci di Livorno

Dettagli

ACCESSO ISPETTIVO: LE STRATEGIE DI DIFESA DEL DATORE DI LAVORO

ACCESSO ISPETTIVO: LE STRATEGIE DI DIFESA DEL DATORE DI LAVORO ACCESSO ISPETTIVO: LE STRATEGIE DI DIFESA DEL DATORE DI LAVORO POGGIARDO 20 FEBBRAIO 2013 Art. 8 comma 2, del D.P.R. 520/1955 Gli ispettori hanno facoltà di visitare in ogni parte, a qualunque ora del

Dettagli

PRIVACY CORPORATE COMPLIANCE FORUM

PRIVACY CORPORATE COMPLIANCE FORUM PRIVACY CORPORATE COMPLIANCE FORUM mercoledì 28 e giovedì 29 ottobre 2015 Milano, Via Chiossetto n. 20 Spazio Chiossetto DESTINATARI Il workshop è rivolto alle imprese di tutti i settori, con specifico

Dettagli

e-health e ICT security stato dell'arte e criticità dove stiamo andando e che cosa è già cambiato nel nostro modo di gestire i dati

e-health e ICT security stato dell'arte e criticità dove stiamo andando e che cosa è già cambiato nel nostro modo di gestire i dati ACCREDITED FOR ORGANIZATION BY JOINT COMMISSION INTERNATIONAL Servizio Sanitario Regionale AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA OSPEDALI RIUNITI DI TRIESTE Ospedale di rilievo nazionale e di alta specializzazione

Dettagli

Camera dei D eputati - 3 6 9 - Senato della Repubblica

Camera dei D eputati - 3 6 9 - Senato della Repubblica Camera dei D eputati - 3 6 9 - Senato della Repubblica A ccord o di p rogram m a A b ru zzo 2 0 1 5 A rt.p ro g etti c o n tr a tti di r e te - L inea B INTERNAZ. B ando p er l'a g e v o la z io n e d

Dettagli

Contabilità e Bilancio Il Danno Erariale

Contabilità e Bilancio Il Danno Erariale Contabilità e Bilancio Il Danno Erariale 29 agosto 2008 Vito Meloni - Dottore Commercialista e Revisore 1 Scaletta intervento: La responsabilità del Revisore; I presupposti di danno erariale; Fattispecie

Dettagli

INDICE - SOMMARIO PARTE PRIMA. di Caterina Coco CAPITOLO I LE SANZIONI TRIBUTARIE PENALI DALLA LEGGE N. 516 AL D.LGS. N. 74

INDICE - SOMMARIO PARTE PRIMA. di Caterina Coco CAPITOLO I LE SANZIONI TRIBUTARIE PENALI DALLA LEGGE N. 516 AL D.LGS. N. 74 INDICE - SOMMARIO PARTE PRIMA di Caterina Coco CAPITOLO I LE SANZIONI TRIBUTARIE PENALI DALLA LEGGE N. 516 AL D.LGS. N. 74 1. Le violazioni delle norme tributarie fra illeciti patrimoniali e inosservanza

Dettagli

IV RELAZIONE AL PARLAMENTO

IV RELAZIONE AL PARLAMENTO Cam era dei D e p u ta ti 369 - Senato d ella R epubblica IV RELAZIONE AL PARLAMENTO A N N I 2 0 0 6-2 0 0 7 Decreto dell'assessore per il lavoro, la previdenza sociale, la form azione professionale e

Dettagli

ZAMBON Dott. Rag. GIUSEPPE Consigliere Nazionale Coordinatore della Commissione Nazionale per la fiscalità ISTITUTO NAZIONALE TRIBUTARISTI

ZAMBON Dott. Rag. GIUSEPPE Consigliere Nazionale Coordinatore della Commissione Nazionale per la fiscalità ISTITUTO NAZIONALE TRIBUTARISTI NORMATIVA ANTIRICICLAGGIO: Attività di vigilanza e controllo Sanzioni penali e amministrative (D.Lgs. 231/2007 come modificato (evidenziazione gialla) dal D.Lgs. 151/2009) Dispensa di aggiornamento professionale

Dettagli

INDICE. Parte Prima I PRECEDENTI STORICI: PERCORSI NORMATIVI, DOTTRINALI E GIURISPRUDENZIALI

INDICE. Parte Prima I PRECEDENTI STORICI: PERCORSI NORMATIVI, DOTTRINALI E GIURISPRUDENZIALI Indice VII INDICE Presentazione.... V Parte Prima I PRECEDENTI STORICI: PERCORSI NORMATIVI, DOTTRINALI E GIURISPRUDENZIALI Capitolo Primo LE FONTI NORMATIVE DELLE INVESTIGAZIONI DIFENSIVE 1. Generalità....

Dettagli

XVII LEGISLATURA - DISEGNI DI LEGGE E RELAZIONI - DOCUMENTI - DOC. IX-bis, N. 2

XVII LEGISLATURA - DISEGNI DI LEGGE E RELAZIONI - DOCUMENTI - DOC. IX-bis, N. 2 Senato della Repubblica - 49 - - obiettivo 1: individuazione del set di dati che permetteranno il monitoraggio degli progetti di ricerca e formazione; - obiettivo 2: definizione della modalità di condivisione

Dettagli

ATTI PARLAMENTARI XVII LEGISLATURA CAMERA DEI DEPUTATI RELAZIONE SULL ATTIVITÀ SVOLTA DALLA BANCA D ITALIA. (Anno 2013)

ATTI PARLAMENTARI XVII LEGISLATURA CAMERA DEI DEPUTATI RELAZIONE SULL ATTIVITÀ SVOLTA DALLA BANCA D ITALIA. (Anno 2013) ATTI PARLAMENTARI XVII LEGISLATURA CAMERA DEI DEPUTATI Doc. CXCVIII n. 2 RELAZIONE SULL ATTIVITÀ SVOLTA DALLA BANCA D ITALIA (Anno 2013) (Articolo 19, comma 4, della legge 28 dicembre 2005, n. 262) Presentata

Dettagli

COMUNE DI LAZISE - PROVINCIA DI VERONA - REGOLAMENTO SUL PROCEDIMENTO E SULL'ACCESSO AI DOCUMENTI AMMINISTRATIVI

COMUNE DI LAZISE - PROVINCIA DI VERONA - REGOLAMENTO SUL PROCEDIMENTO E SULL'ACCESSO AI DOCUMENTI AMMINISTRATIVI COMUNE DI LAZISE - PROVINCIA DI VERONA - REGOLAMENTO SUL PROCEDIMENTO E SULL'ACCESSO AI DOCUMENTI AMMINISTRATIVI Approvato con atti del Consiglio Comunale n. 55 in data 28.11.1997 n. 6 in data 04.02.1998

Dettagli

ACCORDO TRA IRLANDA, REGNO DEI PAESI BASSI, REGNO DI SPAGNA, REPUBBLICA ITALIANA, REPUBBLICA PORTOGHESE, REPUBBLICA FRANCESE,

ACCORDO TRA IRLANDA, REGNO DEI PAESI BASSI, REGNO DI SPAGNA, REPUBBLICA ITALIANA, REPUBBLICA PORTOGHESE, REPUBBLICA FRANCESE, ACCORDO TRA IRLANDA, REGNO DEI PAESI BASSI, REGNO DI SPAGNA, REPUBBLICA ITALIANA, REPUBBLICA PORTOGHESE, REPUBBLICA FRANCESE, E REGNO UNITO DI GRAN BRETAGNA ED IRLANDA DEL NORD CHE ISTITUISCE UN CENTRO

Dettagli

Cam era dei D eputati 2 0 9 Sen a to della R epubblica XVII LEGISLATURA DISEGNI DI LEGGE E RELAZIONI DOCUMENTI DOC. CXXXVI N. 2

Cam era dei D eputati 2 0 9 Sen a to della R epubblica XVII LEGISLATURA DISEGNI DI LEGGE E RELAZIONI DOCUMENTI DOC. CXXXVI N. 2 Cam era dei D eputati 2 0 9 Sen a to della R epubblica PAGINA BIANCA Cam era dei D eputati - 2 1 1 - S en a to della R epubblica Ili - L Ufficio del Garante o a La gestione amministrativa deh Ufficio 21.1.

Dettagli

Legge federale sull applicazione di sanzioni internazionali

Legge federale sull applicazione di sanzioni internazionali Legge federale sull applicazione di sanzioni internazionali (Legge sugli embarghi, LEmb) 946.231 del 22 marzo 2002 (Stato 27 luglio 2004) L Assemblea federale della Confederazione Svizzera, visti gli articoli

Dettagli

INFOSECURITY 2005 La privacy nelle PMI Gabriele Faggioli. Milano febbraio 2005

INFOSECURITY 2005 La privacy nelle PMI Gabriele Faggioli. Milano febbraio 2005 INFOSECURITY 2005 La privacy nelle PMI Gabriele Faggioli Milano febbraio 2005 Sostituisce tutta la normativa previgente in materia di tutela dei dati personali Introduce significative modifiche soprattutto

Dettagli

Schem a di d elib erazione n. 50 dell 14 m aggio 2015 V e rb ale n. 14. Com ponenti: Presidente Daniele LEO D O RI H

Schem a di d elib erazione n. 50 dell 14 m aggio 2015 V e rb ale n. 14. Com ponenti: Presidente Daniele LEO D O RI H CONSIGLIO REGIONALE DEL LAZIO u f f i c i o di p r e s id e n z a D e Iib e r a z io n e n. 47 d e l 14 m a g g io 2 0 1 5 OGGETTO: Bando per la concessione di contributi economici a sostegno di progetti

Dettagli

FONDAZIONE PONTIROLO ONLUS INTERCOMUNALE Via Alessandro Volta n. 4-20090 Assago (MI) Tel 02/45.700.758. - Fax 02/89.77.06.74.

FONDAZIONE PONTIROLO ONLUS INTERCOMUNALE Via Alessandro Volta n. 4-20090 Assago (MI) Tel 02/45.700.758. - Fax 02/89.77.06.74. MODELLO DI ORGANIZZAZIONE E GESTIONE EX D.Lgs. n. 231/01 DELLA FONDAZIONE PONTIROLO ONLUS INTERCOMUNALE Approvato dal Consiglio d Amministrazione con deliberazione n. 16 del 06.10.2015 1 Cronologia delle

Dettagli

Accertamenti e verifiche in ordine al rispetto degli obblighi antiriciclaggio da parte dei professionisti

Accertamenti e verifiche in ordine al rispetto degli obblighi antiriciclaggio da parte dei professionisti Accertamenti e verifiche in ordine al rispetto degli obblighi antiriciclaggio da parte dei professionisti Pontassieve, 14 marzo 2014 Col. t. ST Antonino RAIMONDO Comandante del G.I.C.O. Nucleo Polizia

Dettagli

Assistente Sociale sez. A

Assistente Sociale sez. A Assistente Sociale sez. A Requisiti per l ammissione Per l ammissione all esame di Stato è richiesto il possesso della laurea nella classe 57/S Programmazione e gestione delle Politiche e dei Servizi Sociali.

Dettagli

L INFORMATICA GIURIDICA IN ITALIA

L INFORMATICA GIURIDICA IN ITALIA Istituto di Teoria e Tecniche dell Informazione Giuridica del Consiglio N azionale delle Ricerche L INFORMATICA GIURIDICA IN ITALIA CINQUANTANNI DI STUDI, RICERCHE ED ESPERIENZE a cura ài G i n e v r a

Dettagli

pag. ABBREVIAZIONI... SINTESI ESPOSITIVA DELLA MATERIA TRATTATA... 1 GIURISPRUDENZA E DOTTRINA... 15 CAPITOLO PRIMO

pag. ABBREVIAZIONI... SINTESI ESPOSITIVA DELLA MATERIA TRATTATA... 1 GIURISPRUDENZA E DOTTRINA... 15 CAPITOLO PRIMO pag. ABBREVIAZIONI... XIX SINTESI ESPOSITIVA DELLA MATERIA TRATTATA... 1 GIURISPRUDENZA E DOTTRINA......................... 15 CAPITOLO PRIMO I DELITTI IN MATERIA DI DICHIARAZIONE: ELEMENTI COMUNI 1. I

Dettagli

Privacy POLICY PRIVACY DEL SITO WWW.GIOTTOSIM.IT

Privacy POLICY PRIVACY DEL SITO WWW.GIOTTOSIM.IT POLICY PRIVACY DEL SITO WWW.GIOTTOSIM.IT In questa pagina si descrivono le modalità di gestione del sito in riferimento al trattamento dei dati personali degli utenti che lo consultano e ne utilizzano

Dettagli

Laboratorio di Informatica. Dott. Giovanni Pietro Barbano Cultore della Materia

Laboratorio di Informatica. Dott. Giovanni Pietro Barbano Cultore della Materia Laboratorio di Informatica Dott. Giovanni Pietro Barbano Cultore della Materia Il diritto alla tutela della privacy non trova esplicito riferimento nella Costituzione italiana, ma si ricava dal contenuto

Dettagli

Fonti normative. D.lgs del 30 giugno 2003, n. 196. Provvedimento generale del Garante del 18 maggio 2006.

Fonti normative. D.lgs del 30 giugno 2003, n. 196. Provvedimento generale del Garante del 18 maggio 2006. Corso di Amministratore di condominio Privacy Privacy nei confronti delle diverse figure 1 Argomenti trattati I principi generali della legge sulla privacy. Il provvedimento generale del Garante del 18

Dettagli

Art. 167. Trattamento illecito di dati

Art. 167. Trattamento illecito di dati Art. 167. Trattamento illecito di dati 1. Salvo che il fatto costituisca più grave reato, chiunque, al fine di trarne per sè o per altri profitto o di recare ad altri un danno, procede al trattamento di

Dettagli

sistema disciplinare Modello 231/01 di Organizzazione Gestione e Controllo Approvato dal Consiglio di Amministrazione in data 29/02/2012

sistema disciplinare Modello 231/01 di Organizzazione Gestione e Controllo Approvato dal Consiglio di Amministrazione in data 29/02/2012 sistema disciplinare Modello 231/01 di Organizzazione Gestione e Controllo Approvato dal Consiglio di Amministrazione in data 29/02/2012 1 Indice Introduzione... 3 Sistema disciplinare... 3 2 Introduzione

Dettagli

Segnalazione di Comportamenti Illegittimi

Segnalazione di Comportamenti Illegittimi Segnalazione di Comportamenti Illegittimi (Whistleblowing) Global Policy Competence Line Responsabile: Legal & Compliance Data: agosto 2013 Unit: Global Compliance Policy Coordination Versione: 2 Global

Dettagli

Modello Organizzativo ex D.Lgs. 231/01 Cesve Servizi Informatici Bancari S.p.A. Consortile

Modello Organizzativo ex D.Lgs. 231/01 Cesve Servizi Informatici Bancari S.p.A. Consortile Modello Organizzativo ex D.Lgs. 231/01 Cesve Servizi Informatici Bancari S.p.A. Consortile Doc_Dlgs 231 Modello Organizzativo pag. 1 di 14 v1.0 del 24.04.2012 Sommario 1. Scopo del documento... 3 2. Ambito

Dettagli

SICUREZZA DELLE RETI, CLOUD COMPUTING E COMUNICAZIONI ELETTRONICHE

SICUREZZA DELLE RETI, CLOUD COMPUTING E COMUNICAZIONI ELETTRONICHE SICUREZZA DELLE RETI, CLOUD COMPUTING E COMUNICAZIONI ELETTRONICHE a cura di Rocco Panetta / Edoardo Fabbi / Adriano D Ottavio Panetta & Associati Nell era della comunicazione globale in real time, dove

Dettagli

INDICE-SOMMARIO. CAPITOLO I Terrorismo e cooperazione giudiziaria per la tutela dei diritti umani

INDICE-SOMMARIO. CAPITOLO I Terrorismo e cooperazione giudiziaria per la tutela dei diritti umani INDICE-SOMMARIO CAPITOLO I Terrorismo e cooperazione giudiziaria per la tutela dei diritti umani 1. Introduzione... pag. 3 2. Da Sarajevo a Sarajevo...10 3. La sfida globale e quella esterna. L Europa

Dettagli

CBA Studio Legale e Tributario Oltre 120 professionisti nelle sedi di Milano, Roma, Padova, Venezia e Monaco di Baviera.

CBA Studio Legale e Tributario Oltre 120 professionisti nelle sedi di Milano, Roma, Padova, Venezia e Monaco di Baviera. Privacy 2 Riconoscimenti 2016 Studio dell anno PMI TopLegal Industry Awards Paolo Esposito - Avvocato dell anno Oil & Gas Francesco Assegnati - Professionista dell anno Tax Energy 2015 Studio dell anno

Dettagli

SISTEMA DISCIPLINARE ADOTTATO AI SENSI DEL DECRETO LEGISLATIVO 8 GIUGNO 2001, N. 231

SISTEMA DISCIPLINARE ADOTTATO AI SENSI DEL DECRETO LEGISLATIVO 8 GIUGNO 2001, N. 231 SISTEMA DISCIPLINARE ADOTTATO AI SENSI DEL DECRETO LEGISLATIVO 8 GIUGNO 2001, N. 231 1 Documento: Procedura Sanzionatoria File: Procedura Sanzionatoria.doc Approvazione: Consiglio di Amministrazione Revisione:

Dettagli

AUTORI: ELENA ORTU - LUISA ROBERTO

AUTORI: ELENA ORTU - LUISA ROBERTO L e-mail aziendale UNIVERSITÁ DEGLI STUDI DI CAGLIARI FACOLTÁ DI GIURISPRUDENZA DIRITTO PRIVATO DELL INFORMATICA A.A. 2006/2007 DOCENTI: PROF. BRUNO TROISI DOTT. MASSIMO FARINA L uso dell e-mail aziendale

Dettagli

Responsabilità amministrativa degli enti ex D.Lgs. 231/01 nei gruppi (internazionali) e nell attività transfrontaliera

Responsabilità amministrativa degli enti ex D.Lgs. 231/01 nei gruppi (internazionali) e nell attività transfrontaliera Responsabilità amministrativa degli enti ex D.Lgs. 231/01 nei gruppi (internazionali) e nell attività transfrontaliera Avv. Davide Nervegna Responsabile Area Legale e Normativa Assosim Milano, 10 novembre

Dettagli

Delibera n. 70/ 2015

Delibera n. 70/ 2015 Delibera n. 70/ 2015 Avvio del procedimento per l adozione di provvedimenti sanzionatori di cui al decreto legislativo 17 aprile 2014, n. 70, recante la disciplina sanzionatoria per le violazioni delle

Dettagli

htp:/www.normativa.it/do/ato/export

htp:/www.normativa.it/do/ato/export Página1 de7 LEGGE 12 luglio 2011, n. 112 Istituzione dell'autorita' garante per l'infanzia e l'adolescenza. (11G0154) Vigente al: 24-3-2015 La Camera dei deputati ed il Senato della Repubblica hanno approvato:

Dettagli

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA E LA FIRMA DIGITALE

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA E LA FIRMA DIGITALE COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA E LA FIRMA DIGITALE CAPO I - Firma Digitale... 3 ARTICOLO 1... 3 Soggetti abilitati... 3 ARTICOLO

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA

SENATO DELLA REPUBBLICA SENATO DELLA REPUBBLICA ----------------------------------- VI LEGISLATURA ----------------------------------- (N. 909-B) DISEGNO DI LEGGE approvato dalla l l a Commissione permanente (Lavoro, emigrazione,

Dettagli

CODICE ETICO AI SENSI DEL D.LGS. 231/2001

CODICE ETICO AI SENSI DEL D.LGS. 231/2001 CODICE ETICO AI SENSI DEL D.LGS. 231/2001 Approvato dal CdA 15 dicembre 2010 INDICE 1. I PRINCIPI DI TORRICELLI S.R.L.... 5 1.1 Principi generali... 5 1.2 Selezione, gestione e formazione delle risorse

Dettagli

[doc. web n. 3671057] Impianto di videosorveglianza installato presso una farmacia - 20 novembre 2014 Registro dei provvedimenti n.

[doc. web n. 3671057] Impianto di videosorveglianza installato presso una farmacia - 20 novembre 2014 Registro dei provvedimenti n. [doc. web n. 3671057] Impianto di videosorveglianza installato presso una farmacia - 20 novembre 2014 Registro dei provvedimenti n. 559 del 20 novembre 2014 IL GARANTE PER LA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI

Dettagli

approvato dal Consiglio di Amministrazione in data 31 luglio 2014

approvato dal Consiglio di Amministrazione in data 31 luglio 2014 SISTEMA SANZIONATORIO E approvato dal Consiglio di Amministrazione in data 31 luglio 2014 Pag. 1 di 15 Indice 1. Ambito di applicazione... 3 2. Linee guida... 4 3. Sanzioni per il personale dipendente.

Dettagli

CODICE DISCIPLINARE PERSONALE DOCENTE E ATA. Parte prima: personale docente. Decreto Legislativo 16 aprile 1994, n. 297

CODICE DISCIPLINARE PERSONALE DOCENTE E ATA. Parte prima: personale docente. Decreto Legislativo 16 aprile 1994, n. 297 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE F. Ciusa Via Roma 64, 09070 - RIOLA SARDO (OR) Tel. 0783 410331 - Fax. 0783 412226 - Codice Fiscale n. 90027740951 e-mail: oric80400x@istruzione.it CODICE DISCIPLINARE PERSONALE

Dettagli

Legge sulla PRIVACY Dlgs 196/2003 INDICE

Legge sulla PRIVACY Dlgs 196/2003 INDICE Legge sulla PRIVACY Dlgs 196/2003 Dal 01.01.2004 e' entrato in vigore il DLgs 196 del 30.06.2003 cosiddetto Testo Unico sulla Privacy. Di seguito un breve riepilogo dei principali aspetti della norma che

Dettagli

Il quadro normativo sulla Legionella in Italia

Il quadro normativo sulla Legionella in Italia Avv. Enrico Cellentani Studio professionale associato Cellentani Zacco Genzano (RM) 15 marzo 2013 Il quadro normativo sulla Legionella in Italia Le normative di riferimento Obblighi per Strutture Sanitarie

Dettagli

DISEGNI DI LEGGE E RELAZIONI - DOCUMENTI UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO

DISEGNI DI LEGGE E RELAZIONI - DOCUMENTI UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO Senato della Repubblica - 353 344 - Camera Lei deputati XVII LEGISLATURA DISEGNI DI LEGGE E RELAZIONI - DOCUMENTI UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO 2012 E-mail esaminate 19.000 Conratti telefonici 14.969

Dettagli

Presentazione del caso Impresa Pierantoni s.r.l.

Presentazione del caso Impresa Pierantoni s.r.l. Presentazione del caso Impresa Pierantoni s.r.l. Seminario Ordine Ingegneri Roma - 30 settembre 2008 Modello Organizzativo ANCE D.Lgs. 231/2001 e s.m.i. Relatore: Ing. Antonio De Francesco La Società Nata

Dettagli

CONTRATTO TRA PARTNER DI CANALE INDIRETTO - v. EM EA. 2 5. 0 4. 0 7 Pe r r e g i s t r a r s i c o m e Pa r t n e r d i Ca n a l e In d i r e t t o ( In d i r e c t Ch a n n e l Pa r t n e r ) d i Ci s

Dettagli

Antiriciclaggio. Lucia Starola (Commercialista in Torino)

Antiriciclaggio. Lucia Starola (Commercialista in Torino) Lucia Starola (Commercialista in Torino) Antiriciclaggio 1 Antiriciclaggio Figura criminosa di 2 grado Ha per oggetto proventi di altre figure criminose (reato presupposto) Attività volta a dissimulare

Dettagli

TI GARANTIAMO UN ADEGUATA SICUREZZA AZIENDALE NEL PIENO RISPETTO DELLA NORMATIVA

TI GARANTIAMO UN ADEGUATA SICUREZZA AZIENDALE NEL PIENO RISPETTO DELLA NORMATIVA V I D E O S O R V E G L I A N Z A sicurezza aziendale TI GARANTIAMO UN ADEGUATA SICUREZZA AZIENDALE NEL PIENO RISPETTO DELLA NORMATIVA L acquisizione di un immagine di un soggetto che ad esempio entra

Dettagli

Legge 12 luglio 2011, n. 112

Legge 12 luglio 2011, n. 112 Legge 12 luglio 2011, n. 112 Legge 12 luglio 2011, n. 112 (pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana 19 luglio 2011, n. 166) Istituzione dell Autorità garante per l infanzia e l adolescenza.

Dettagli

Il dovere di fedeltà del lavoratore dipendente

Il dovere di fedeltà del lavoratore dipendente Il dovere di fedeltà del lavoratore dipendente L obbligo di fedeltà del prestatore di lavoro ha come fonte principale la norma contenuta nell art. 2105 c.c. che così recita: il prestatore di lavoro non

Dettagli

Va subito evidenziato che il disagio economico-sociale che colpisce. ormai da tempo e duramente i ceti meno abbienti ed anche i ceti medi, nel

Va subito evidenziato che il disagio economico-sociale che colpisce. ormai da tempo e duramente i ceti meno abbienti ed anche i ceti medi, nel Cam era dei D e p u ta ti - 5 - Senato della R epubblica XVII LEGISLATURA DISEGNI DI LEGGE E RELAZIONI DOCUMENTI DOC. CXXVIII N. 23 Va subito evidenziato che il disagio economico-sociale che colpisce ormai

Dettagli

Abbandono di rifiuti, deposito incontrollato e discarica abusiva

Abbandono di rifiuti, deposito incontrollato e discarica abusiva di Avv. Rosa Bertuzzi Abbandono di rifiuti, deposito incontrollato e discarica abusiva Il testo unico ambientale impone il divieto di abbandono di rifiuti, obbligando, in primis, il trasgressore alla rimozione.

Dettagli

PROCEDURA PER LA COMUNICAZIONE DELLE INFORMAZIONI PRIVILEGIATE E OPERAZIONI SUL CAPITALE DELLA LEONE FILM GROUP S.P.A.

PROCEDURA PER LA COMUNICAZIONE DELLE INFORMAZIONI PRIVILEGIATE E OPERAZIONI SUL CAPITALE DELLA LEONE FILM GROUP S.P.A. PROCEDURA PER LA COMUNICAZIONE DELLE INFORMAZIONI PRIVILEGIATE E OPERAZIONI SUL CAPITALE DELLA LEONE FILM GROUP S.P.A. In applicazione del combinato disposto degli articoli 11, 17 e 31 del Regolamento

Dettagli

Notizie dal Consiglio

Notizie dal Consiglio Notizie dal Consiglio FORMAZIONE CONTINUA NUMERO 28/2015 2015 17 SETTEMBRE2015 IN EVIDENZA 1 2 AVVISO Si comunica che è in corso di aggiornamento la pagina di ogni singolo iscritto relativa ai crediti

Dettagli

MODULO DI DICHIARAZIONE UNICA DELL OPERATORE ECONOMICO

MODULO DI DICHIARAZIONE UNICA DELL OPERATORE ECONOMICO MODULO DI DICHIARAZIONE UNICA DELL OPERATORE ECONOMICO Il sottoscritto......... nato a...... il......, nella sua qualità di...... 1, legittimato a rappresentare legalmente il seguente operatore economico,

Dettagli

Notizie dal Consiglio

Notizie dal Consiglio Notizie dal Consiglio FORMAZIONE CONTINUA NUMERO 20/2015 5 GIUGNO 2015 AVVISO Si comunica a tutti gli iscritti che in data 1 gennaio 2015 è entrato in vigore il Nuovo Regolamento per la formazione continua,

Dettagli

DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 9 gennaio 1996

DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 9 gennaio 1996 615 INDICE PRESENTAZIONE di Giuliano Amato................................ Pag. 3 PREMESSA: ASPETTI DELLA POLITICA RELIGIOSA DEGLI ULTIMI QUINDICI ANNI di FrancescoMargiotta Broglio....................................»

Dettagli

La Presidenza di turno italiana del Consiglio dell Unione europea richiede un grande sforzo organizzativo, pianificativo e di coordinamento tra i

La Presidenza di turno italiana del Consiglio dell Unione europea richiede un grande sforzo organizzativo, pianificativo e di coordinamento tra i La Presidenza di turno italiana del Consiglio dell Unione europea richiede un grande sforzo organizzativo, pianificativo e di coordinamento tra i diversi Uffici a vario titolo coinvolti nell ambito settore

Dettagli

NEGOZIATI PER L'ADESIONE DELLA BULGARIA E DELLA ROMANIA ALL UNIONE EUROPEA

NEGOZIATI PER L'ADESIONE DELLA BULGARIA E DELLA ROMANIA ALL UNIONE EUROPEA NEGOZIATI PER L'ADESIONE DELLA BULGARIA E DELLA ROMANIA ALL UNIONE EUROPEA Bruxelles, 31 marzo 2005 (OR. en) AA 14/2/05 REV 2 TRATTATO DI ADESIONE: ATTO DI ADESIONE, ALLEGATO I PROGETTO DI ATTI LEGISLATIVI

Dettagli

SOMMARIO CAPITOLO PRIMO

SOMMARIO CAPITOLO PRIMO SOMMARIO CAPITOLO PRIMO Indagini - Paolo Carretta 1 1. Patrimonio e reddito 4 2. Il provento da attività illecita 6 3. Estensione delle indagini patrimoniali 11 3.1 Alcune altre precisazioni terminologiche

Dettagli

SOMMARIO. Parte Prima LA GESTIONE DEI DATI. Capitolo 1 PRIVACY E DIRITTO ALLA PROTEZIONE DEI DATI

SOMMARIO. Parte Prima LA GESTIONE DEI DATI. Capitolo 1 PRIVACY E DIRITTO ALLA PROTEZIONE DEI DATI SOMMARIO Presentazione... V Introduzione... VII Nota curatore e autori... IX Parte Prima LA GESTIONE DEI DATI Capitolo 1 PRIVACY E DIRITTO ALLA PROTEZIONE DEI DATI 1. Definizione... 3 1.1. Privacy... 3

Dettagli