DISTRETTO TECNOLOGICO 12 - NAUTICA

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DISTRETTO TECNOLOGICO 12 - NAUTICA"

Transcript

1 RESINE ECOCOMPATIBILI DISTRETTO TECNOLOGICO 12 - NAUTICA 1

2 PROGETTO DI RICERCA Dai Distretti Produttivi ai Distretti Tecnologici 2 Distretto 12 - NAUTICA Tematica di riferimento RESINE ECOCOMPATIBILI 2

3 OBIETTIVI DEL PROGRAMMA DI RICERCA E RISULTATI OTTENUTI TRASFERIMENTO AL CAMPO DELLA NAUTICA DI MATERIALI COMPOSITI BIOCOMPATIBILI E PROCESSI PRODUTTIVI ECOSOSTENIBILI REALIZZAZIONE PORTELLONE NAUTICO IN MATERIALE ECOCOMPOSITO > IBRIDO BASALTO LINO CON RESINA VINILESTERE GREEN 3

4 Obiettivo della ricerca Il programma, rivolto all utilizzo di resine ecologiche e fibre naturali per la produzione di materiali ecosostenibili, vuole essere una valida opportunità di ricerca e crescita per il settore della nautica regionale e offrire, a vantaggio delle aziende che vi partecipano, un immediato riscontro in termini di applicazione industriale. 4

5 Attività di indagine 1. Stato dell arte 2. Progettazione dell esperimento 3. Realizzazione dell esperimento 4. Validazione sperimentale 5. Ottimizzazione dei parametri 6. Progettazione di prototipi 7. Ingegnerizzazione del processo 8. Realizzazione di prototipi dimostrativi 9. Validazione dei prototipi 5

6 ATTIVITA SVOLTE 1. Studio preliminare dei materiali compositi e dei loro metodi di lavorazione 2. Scelta dei materiali da utilizzare e ordinazione degli stessi 3. Realizzazione dei materiali presso Style Form di Marco Casadei 2. Prove in laboratorio di trazione, flessione ed impatto dei materiali non condizionati 3. Caratterizzazione meccanica dei materiali non condizionati 4. Condizionamento materiali secondo le direttive del tutor scientifico 5. Prove in laboratorio di flessione ed impatto dei materiali condizionati 6. Caratterizzazione meccanica dei materiali condizionati e confronto dei risultati ottenuti 7. Reverse Engineering portellone nautico 8. Analisi strutturale FEM portellone 9. Realizzazione presso Metaltig del portellone in ecocomposito Ibrido Basalto-Lino Vinilestere 6

7 Aziende fornitrici materiali PER USO STRUTTURALE FORNITORI PER USO NON STRUTTURALE FORNITORI EPOSSIDICA GREEN + FIBRE TECH (CARBONIO O ARAMIDICA) ECOPOXY SISTEMS, ECOGREENRESINS, GREENPOXY 55 EPOSSIDICA GREEN + LINO ECOPOXY SISTEMS, ECOGREENRESINS, GREENPOXY 55,LINEO EPOSSIDICA GREEN + FIBRE IBRIDE (carbonio, lino) ECOPOXY SISTEMS, ECOGREENRESINS, GREENPOXY 55 VINILESTERE GREEN + FIBRE IBRIDE (basalto, lino) POLYNT,ECOTEK,DSM, LINEO EPOSSIDICA GREEN + LINO ECOPOXY SISTEMS, ECOGREENRESINS, GREENPOXY 55,LINEO PREPREG PLA/FLAX BIOTEX (Composites Evolution), Lincore PLA FF VINILESTERE GREEN + FIBRE IBRIDE (basalto, lino) POLYNT,ECOTEK, DSM,LINEO PREPREG PP/FLAX PREPREG EPOXY/FLAX BIOTEX (Composites Evolution), Lincore PP FF LINEO MATERIALI D ANIMA ECO BELLOTTI, DIAB MATERIALI D ANIMA ECO BELLOTTI, DIAB 7

8 Definizione di Ecosostenibilità Qualsiasi materiale, prodotto, attività o processo che nel suo divenire continuo mantenga inalterate le regole a fondamento della realtà ecosistemica in cui si trova ad essere COMPATIBILE CON LE ESIGENZE DI TUTELA DELL ECOLOGIA. USO DI MATERIALI NATURALI (FIBRE VEGETALI O MINERALI) RICICLABILI AL 100% RESINE A BASSA EMISSIONE DI VOC % DI POLIMERI DERIVATI DA FONTI RINNOVABILI 8

9 COMPOSITI ECOSOSTENIBILI COMPONENTI REALIZZATI in : FIBRE NATURALI RESINE ECOLOGICHE MATERIALI RICICLABILI / RICICLATI Benefici ambientali Ridotta CO 2 Risorse sostenibili Biodegradabilità / compostabilità Altri benefici Leggeri Bassi costi di materia prima Ridotto consumo energetico Specifiche performance tecniche 9

10 FIBRE INDIVIDUATE PER IL PROGETTO FIBRE PROPRIETA DENSITA RESISTENZA A TRAZIONE MPA MODULO ELASTICO A TRAZIONE GPA ALLUNGAMENTO A ROTTURA % LINO BASALTO CARBONIO VETRO (E) KEVLAR

11 ECO-COMPOSITI STUDIATI 1. Lino Resina Vinilestere 2. Basalto Resina Vinilestere 3. Ibrido Basalto-Lino Resina Vinilestere 4. Vetro Woven Resina Vinilestere 5. Lino Resina Epossidica (in produzione) 6. Ibrido Carbonio-Lino Resina Epossidica (in produzione) 11

12 REALIZZAZIONE MATERIALI Laminazione manuale (Hand-Lay up) effettuata presso l azienda Style- Form di Marco Casadei Foglio di laminato (1000x500 mm) per ogni materiale dal quale sono stati ritagliati i provini necessari: Provini 120x12 mm, per la Trazione Provini 250x25 mm, per la Flessione Provini 100x150 mm, per l'impatto Provini 250x25 e 100x150 per Flessione e Impatto dopo l'invecchiamento 12

13 PROVE SPERIMENTALI TRAZIONE Normativa ASTM D Standard Test Method for Tensile Properties of Polymer Matrix Composite Materials Macchina utilizzata per lo svolgimento delle prove: Instron Lino Vinil. Basalto Vinil. Ibrido B-L Vinil. Vetro Woven Vinil. F_t_max [N] σ_t_max [MPa] 47, , , ,05465 E_t [MPa] 4853, , ,685 ν 0,2125 0, , , G [MPa] 2001, , , ,6 ε_t_max [%] 0,93 1,4729 1,1205 0,895 13

14 PROVE SPERIMENTALI TRAZIONE Per la misurazione corretta delle deformazioni sono stati utilizzati estensimetri. Essi sono stati applicati ad uno dei 5 provini studiati per ogni materiale. Il grafico Sforzo-Deformazione è da considerarsi QUALITATIVO poiché ottenuto da considerazioni fatte seguendo le formule di teoria e non tramite misurazione diretta.

15 PROVE SPERIMENTALI FLESSIONE Normativa ASTM D790 - Standard Test Methods for Flexural Properties of Unreinforced and Reinforced Plastics and Electrical Insulating Materials) Macchina utilizzata per lo svolgimento delle prove: Instron Lino Vinil. Basalto Vinil. Ibrido B-L Vinil. Vetro Woven Vinil. F_f_max [N] 708, , , ,5 σ_f_max [MPa] 266, , , ,9789 E_f 14481, , , ,54 ε_f_max [%] 1,84 1,69 2,16 1,66 F_ta_max [N] 354, , , ,25 σ_ta_max [MPa] 8, , , , ε_ta_max [%] 0, , , ,

16 PROVE SPERIMENTALI FLESSIONE Seguendo la normativa sono stati ricavati i grafici Forza- Spostamento e Sforzo- Deformazione che caratterizzano ogni materiale Per il successivo studio del comportamento meccanico dei materiali tramite Analisi Strutturale FEM sono stati calcolati i valori del taglio necessari alla caratterizzazione dei materiali in ANSYS

17 PROVE SPERIMENTALI IMPATTO 17

18 PROVE SPERIMENTALI IMPATTO Forza [kn] Confronto Forza-Tempo Lino Vinilestere Basalto Vinilestere Ibrido Basalto Lino Vetro Woven Per poter confrontare i risultati ottenuti bisogna considerare la stessa altezza di caduta del peso per tutti i materiali. Si è quindi considerata l'altezza h=2,5m che è quella massima di rottura per il composito Vetro Woven Vinilestere. 1 Confronto Forza- Spostamento 0 0 0,5 1 1,5 2 2,5 3 3,5 4 4,5 5 Tempo [ms] Grafico Forza Tempo Forza [kn] 3 Forza-Tempo Basalto Vinilestere Ibrido Basalto Lino Vetro Woven 2 Grafico Forza Spostamento Spostamento [mm]

19 PROVE SPERIMENTALI IMPATTO Forza [kn ] 5 4,5 4 3,5 3 2,5 2 1,5 1 0,5 Confronto Provini h=3m Lino-Vinilestere Basalto Ibrido Basalto-Lino Si è considerato interessante osservare il comportamento dell'ibrido Basalto-Lino Vinilestere in relazione a quello del Basalto Vinilestere e Lino Vinilestere con altezza massima h=3m, altezza massima di rottura dell'ibrido Tempo [ms] Come si osserva anche dal grafico, mentre l'ibrido ha acquisito la massima energia per l'altezza considerata rompendosi, il Lino ed il Basalto hanno ancora la possibilità di immagazzinare ulteriore energia, di conseguenza si può lanciare il peso da un'altezza più alta.

20 PROVE SPERIMENTALI IMPATTO Confronto Provini h=3,26m 5 4 Forza [kn] 3 Basalto Ibrido Basalto-Lino Tempo [ms] Grafico Forza-Tempo di confronto tra Lino Vinilestere e Basalto Vinilestere all'altezza massima della macchina h=3.26m. I due compositi non sono stati perforati ma danneggiati su entrambi i lati dei provini; si evince che gli stessi siano in grado di accumulare ancora energia per altezze più alte o considerando un peso più elevato.

21 PROVA DI FLESSIONE Simulazioni FEM Prova di flessione su 3 punti Simulazione statica Mesh quadrilatero lineare - MESH200 Fiber Propriety Layers Thinness Forc e glass isotropic 5 0,65 mm 220 N basalt orthotropic 8 0,48 mm 700 N basalt + flax orthotropic 8 0,63 mm 500 N

22 Simulazioni Fem (Metodo degli Elementi Finiti) Meshatura della geometria: è stato necessario trasformare la geometria ottenuta in forma matematica, cioè in una forma discreta agli elementi finiti, dopo correzione dei contatti tra le superfici dove sono stati applicati gli elementi tetraedrici con una dimensione di 5mm, che in totale rappresenta circa nodi e elementi finiti. Acquisizione della geometria del portellone nautico e sua ottimizzazione: la stessa geometria ha subito le variazioni adeguate in modo da procedere con la realizzazione della mesh agli elementi finiti. La stessa è stata esportata nel formato IGS in modo di poterla utilizzare nel ambito di ANSYS WB. 22

23 carichi: U n peso di 80kg che simula il peso di una persona media seduta sopra il portellone un peso si 100kg distribuito in due superfici, simulando così una persona che sta in piedi sopra il portellone un peso di 100kg che impatto sul portellone caduta libera del portellone, che simula l improvviso cedimento del pistone idraulico Simulazioni Fem (Metodo degli Elementi Finiti) Studio dei carici, vincoli e tipologie di analisi 23

24 Prototipo in vetroresina Portellone gavone per imbarcazione a motore di 20 m. Modello in vetroresina. Componente nautico scelto come prototipo da realizzare con i compositi ecosostenibili. Processo di laminazione (lay up manuale) affettuato presso l azienda Style Form: scopo del progetto è ricreare lo stesso manufatto in materiale ecosostenibile, il più idoneo tra le tipologie di compositi green caratterizzati in laboratorio, partendo dal modello in vetroresina. 24

25 Reverse Engineering Realizzazione del Cad 3D del portellone: utilizzo del processo di Reverse Engineering (RE), nei seguenti passaggi : Digitalizzazione della superficie del portellone Editing e filtraggio dei dati di misura Segmentazione e creazione dei modelli matematici Creazione del modello CAD 3D 25

26 EcoPortellone Realizzazione di un guscio di portellone gavone in materiale ecocomposito, composto in tessuto di fibra di basalto, fibra di lino e resina vinilestere a basso contenuto di stirene. Il manufatto è stato realizzato presso l azienda Metal Tig di Castel San Pietro Terme tramite processo di laminazione hand-up. Prime fasi del processo: 1. preparazione dello stampo 2. taglio dei tessuti 3. impregnazione dei tessuti con la resina 1. disposizione dei tessuti impregnati sullo stampo SKIN COAT 26

27 EcoPortellone Fasi successive: 5. consolidamento skin coat 6. posizionamento materiale d anima (PVC espanso) 7. stesura della seconda pelle 8. disposizione tessuto microforato, tessuto areatore e sacco 9. allacciamento della valvola alla pompa del vuoto 27

28 EcoPortellone 10. Catalizzazione della resina a temperatura ambiente. Dopo 24 ore il guscio del portellone è stato liberato dal sacco a vuoto e tolto dallo stampo, favorendo il distacco mediante spatola di plastica. Il guscio si caratterizza per la sua resistenza meccanica la sua leggerezza (1.8 kg),con minimo spessore,dimostrando quindi che un manufatto in composito ecosotenbile ibrido possa vantaggiosamente sostituire la vetroresina. 28

29 Conclusioni: attività di ricerca svolte Ricerca e studio di documentazione tecnico scientifica Scelta del materiale Acquisto del materiale Realizzazione dei provini Stretta collaborazione tra ricercatori e aziende Lavoro sinergico tra ricercatori e aziende Scelta del prototipo e ottimizzazione delle geometrie Realizzazione del prototipo Tests sperimentali di laboratorio Analisi dei dati e validazione sperimentale Ottimizzazione del processo

30 Grazie per l attenzione

Materiali compositi e impatto ambientale. A. Ratti Politecnico di Milano, Dipartimento INDACO andrea.ratti@polimi.it

Materiali compositi e impatto ambientale. A. Ratti Politecnico di Milano, Dipartimento INDACO andrea.ratti@polimi.it Materiali compositi e impatto ambientale A. Ratti Politecnico di Milano, Dipartimento INDACO andrea.ratti@polimi.it Argomenti trattati Ø Stato dell arte nell utilizzo di risorse rinnovabili per applicazione

Dettagli

TECNOLOGIE DI LIQUID MOULDING

TECNOLOGIE DI LIQUID MOULDING TECNOLOGIE DI LIQUID MOULDING Tecniche legate alla produzione di materiali compositi, caratterizzate dal flusso di una matrice polimerica termoindurente (resina) attraverso un rinforzo asciutto a base

Dettagli

PRODOTTI GELCOAT AUSILIARI MACCHINE RINFORZI RESINE CORE ADESIVI

PRODOTTI GELCOAT AUSILIARI MACCHINE RINFORZI RESINE CORE ADESIVI Aeronautico ] Arredamento ] Automotive ] Edilizia ] Eolico ] Ferroviario ] Industria ] Nautica ] Scenografia ] Sport TECHNOLOGY Resintex Technology è in grado di fornire una vasta gamma di prodotti per

Dettagli

DISPOSITIVI MECCANICI PER L ANCORAGGIO L LAMINE DI FRP NEGLI INTERVENTI DI RINFORZO A FLESSIONE O A PRESSOFLESSIONE DI ELEMENTI STRUTTURALI DI C.A.

DISPOSITIVI MECCANICI PER L ANCORAGGIO L LAMINE DI FRP NEGLI INTERVENTI DI RINFORZO A FLESSIONE O A PRESSOFLESSIONE DI ELEMENTI STRUTTURALI DI C.A. Materiali ed Approcci Innovativi per il Progetto in Zona Sismica e la Mitigazione della Vulnerabilità delle Strutture Università degli Studi di Salerno, 12-13 13 Febbraio 2007 DISPOSITIVI MECCANICI PER

Dettagli

Analisi delle caratteristiche fisico-meccaniche dei materiali compositi, scelta di fibre e matrice, tecnologie di produzione.

Analisi delle caratteristiche fisico-meccaniche dei materiali compositi, scelta di fibre e matrice, tecnologie di produzione. Corso Tecnico Applicativo sull Utilizzo dei Materiali Compositi FRP SRG (Fibre di Carbonio, Vetro.) nel Settore Civile, dalla Conoscenza dei Materiali al Collaudo delle Opere Il corso Organizzato dal Centro

Dettagli

CONVENZIONE UNIVERSITÀ DI PERUGIA DELTATECH. Rapporto Attività di Ricerca. Prove ad impatto su laminati compositi con.

CONVENZIONE UNIVERSITÀ DI PERUGIA DELTATECH. Rapporto Attività di Ricerca. Prove ad impatto su laminati compositi con. CONVENZIONE UNIVERSITÀ DI PERUGIA DELTATECH Rapporto Attività di Ricerca Prove ad impatto su laminati compositi con Ball Drop Tester Prof. L. Torre Fase 1: Terni 18/6/214 METODI Sono stati effettuati test

Dettagli

Tecnologia dei Materiali e Chimica Applicata

Tecnologia dei Materiali e Chimica Applicata Franco Medici Giorgio Tosato Tecnologia dei Materiali e Chimica Applicata Complementi ed esercizi Copright MMIX ARACNE editrice S.r.l. www.aracneeditrice.it info@aracneeditrice.it via Raffaele Garofalo,

Dettagli

FRP; 4 24 28/02 01/03 2013 14/15 03 2013. 550,00 450,00 10%. A

FRP; 4 24 28/02 01/03 2013 14/15 03 2013. 550,00 450,00 10%. A Corso Tecnico Applicativo sull Utilizzo dei Materiali Compositi FRP SRG (Fibre di Carbonio, Vetro.) nel Settore Civile, dalla Conoscenza dei Materiali al Collaudo delle Opere Il corso Organizzato dal Centro

Dettagli

Potenzialità di materiali avanzati per il miglioramento sismico di strutture in c.a. Andrea Prota

Potenzialità di materiali avanzati per il miglioramento sismico di strutture in c.a. Andrea Prota Potenzialità di materiali avanzati per il miglioramento sismico di strutture in c.a. Andrea Prota Ricercatore di Tecnica delle Costruzioni Dipartimento di Ingegneria Strutturale Università degli Studi

Dettagli

Azimut-Benetti. Magellano 50

Azimut-Benetti. Magellano 50 Azimut-Benetti Magellano 50 VIAREGGIO, 13 Dicembre 2010 CONCEPT DI PRODOTTO: Godere del piacere di un intima e confortevole vita a bordo navigando in sicurezza e con tecnologie volte verso l Eco-sostenibilità.

Dettagli

PRINCIPALI APPLICAZIONI DI MATERIALE FIBRO-RINFORZATO IN CARBONIO

PRINCIPALI APPLICAZIONI DI MATERIALE FIBRO-RINFORZATO IN CARBONIO pull PRINCIPALI APPLICAZIONI DI MATERIALE FIBRO-RINFORZATO IN CARBONIO - Sistema IDES-Wrap con Tessuto UNI-direzionale IDES-Wrap C-UNI/220 IDES-Wrap C-UNI/320 IDES-Wrap C-UNI/420 - Sistema IDES-Wrap con

Dettagli

METODOLOGIA DI SVILUPPO DI COMPONENTI STRUTTURALI IN MATERIALE COMPOSITO

METODOLOGIA DI SVILUPPO DI COMPONENTI STRUTTURALI IN MATERIALE COMPOSITO COME INNOVARE CON I MATERIALI INNOVATIVI: MATERIALI E METODOLOGIE PER LO SVILUPPO PRODOTTO Marina di Carrara 22 ottobre 2009 METODOLOGIA DI SVILUPPO DI COMPONENTI STRUTTURALI IN MATERIALE COMPOSITO Marino

Dettagli

Il costo del corso è di 450.00 iva esclusa; agli iscritti degli ordini professionali della Sicilia è riservato uno sconto del 10%.

Il costo del corso è di 450.00 iva esclusa; agli iscritti degli ordini professionali della Sicilia è riservato uno sconto del 10%. Corso Tecnico Applicativo sull Utilizzo dei Materiali Compositi FRP SRG (Fibre di Carbonio, Vetro.) nel Settore Civile, dalla Conoscenza dei Materiali al Collaudo delle Opere Il corso Organizzato dal Centro

Dettagli

Tecniche di rinforzo con materiali innovativi

Tecniche di rinforzo con materiali innovativi Interventi di recupero del patrimonio edilizio, Roma, 29.1.09 Tecniche di rinforzo con materiali innovativi Zila Rinaldi Università di Roma Tor Vergata Dip. di Ingegneria Civile Introduzione Perchè si

Dettagli

Impieghi avanzati per gli adesivi strutturali

Impieghi avanzati per gli adesivi strutturali Impieghi avanzati per gli adesivi strutturali Le barche a vela ed i motoscafi in composito vengono costruiti da decenni seguendo gli schemi tradizionali definiti dalle tecniche e dai materiali utilizzati

Dettagli

Compositi: generalità e proprietà meccaniche

Compositi: generalità e proprietà meccaniche Compositi: generalità e proprietà meccaniche Definiamo materiale composito: Una combinazione di due o più micro o macro costituenti, che differiscono nella forma e nella composizione chimica, insolubili

Dettagli

uredil tenuta Rinforzi strutturali sicurezza Tutti i vantaggi di una grande squadra Forza Sistemi di rinforzo composito a matrice epossidica

uredil tenuta Rinforzi strutturali sicurezza Tutti i vantaggi di una grande squadra Forza Sistemi di rinforzo composito a matrice epossidica uredil Rinforzi strutturali Sistemi di rinforzo composito a matrice epossidica Forza tenuta sicurezza Tutti i vantaggi di una grande squadra Soluzioni certificate per i rinforzi compositi a matrice epossidica.

Dettagli

FRP 4 24 25/26 2015. 400.00 - SRG,

FRP 4 24 25/26 2015. 400.00 - SRG, Corso Tecnico Applicativo sull Utilizzo dei Materiali Compositi FRP SRG (Fibre di Vetro, Carbonio) nel Settore Civile,dalla Conoscenza dei Materiali al Collaudo delle Opere Il corso Organizzato dal Centro

Dettagli

Annalisa Tirella a.tirella@centropiaggio.unipi.it 04/04/2013

Annalisa Tirella a.tirella@centropiaggio.unipi.it 04/04/2013 I materiali compositi Annalisa Tirella a.tirella@centropiaggio.unipi.it 04/04/2013 Definizione Composizione Classificazione Proprietà Materialicomposi5 Matricepolimerica Matricemetallica Matriceceramica

Dettagli

FIDFLAX GRID 300 HS20

FIDFLAX GRID 300 HS20 Proprietà geometriche e meccaniche* -Maggio 2012- Fibra secca (filato) Tensione caratteristica a trazione, σ fibra 512 MPa Modulo elastico, E fibra 21,4 GPa Deformazione a rottura, ε fibra 3,27 % Densità

Dettagli

Fornitura di tubi in materiale composito per armatura di micropali. Controlli e collaudo

Fornitura di tubi in materiale composito per armatura di micropali. Controlli e collaudo Fornitura di tubi in materiale composito per armatura di micropali Controlli e collaudo Le armature di nostra fornitura sono costituite da tubi di diametro 200 mm e spessore 10 mm in resina poliestere

Dettagli

Il casco e le sue varianti

Il casco e le sue varianti Casco D+ Liceo Scientifico Statale Federico II Altamura Il casco e le sue varianti E il nostro progetto riguarda 1 L ELMETTO DA LAVORO Domanda: perché si è soliti non rispettare tale cartello?? PERCHE

Dettagli

TRASMISSIONE DI POTENZA IN AMBITO ELICOTTERISTICO: ANALISI STATICA ED A FATICA DI UNA FUSIONE TRAMITE MODELLI AD ELEMENTI FINITI E PROVE STRUMENTALI.

TRASMISSIONE DI POTENZA IN AMBITO ELICOTTERISTICO: ANALISI STATICA ED A FATICA DI UNA FUSIONE TRAMITE MODELLI AD ELEMENTI FINITI E PROVE STRUMENTALI. Laurea Specialistica in Ingegneria Meccanica TRASMISSIONE DI POTENZA IN AMBITO ELICOTTERISTICO: ANALISI STATICA ED A FATICA DI UNA FUSIONE TRAMITE MODELLI AD ELEMENTI FINITI E PROVE STRUMENTALI. Relatore:

Dettagli

Proprietà meccaniche. Prove meccaniche. prova di trazione prova di compressione prova di piegamento prova di durezza prova di fatica prova di creep

Proprietà meccaniche. Prove meccaniche. prova di trazione prova di compressione prova di piegamento prova di durezza prova di fatica prova di creep Proprietà meccaniche Prove meccaniche prova di trazione prova di compressione prova di piegamento prova di durezza prova di fatica prova di creep Prova di trazione provini di dimensione standard deformazione

Dettagli

Compositi. Portfolio Prodotti. Italia. Contenuti

Compositi. Portfolio Prodotti. Italia. Contenuti Portfolio Prodotti Compositi Italia Contenuti Resine, gelcoats ed adesivi... 2 Fibra di Vetro... 3 Fibre di... 4 Rinforzi a base di fibre naturali... 5 Catalizzatori e inibitori... 6 Materiali d anima

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BRESCIA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BRESCIA ESAME DI STATO DI ABILITAZIONE ALL'ESERCIZIO DELLA PROFESSIONE DI INGEGNERE (Lauree di primo livello D.M. 509/99 e D.M. 270/04 e Diploma Universitario) SEZIONE B - Prima

Dettagli

Tondino UD/B Basalnet S Grid 25x25 ( 50 x50) Tondino UD/B ad.migliorata

Tondino UD/B Basalnet S Grid 25x25 ( 50 x50) Tondino UD/B ad.migliorata BARRE IN FIBRA DI BASALTO Le barre hanno un ruolo fondamentale e consolidato in edilizia e vengono utilizzate principalmente come rinforzo del cemento, costituendo così il calcestruzzo armato. La quasi

Dettagli

RINFORZO DI STRUTTURE MURARIE

RINFORZO DI STRUTTURE MURARIE CNR-DT 200/2004 Istruzioni per la Progettazione, l Esecuzione ed il Controllo di Interventi di Consolidamento Statico mediante l utilizzo dicompositi Fibrorinforzati Materiali, strutture in c.a. e in c.a.p.,

Dettagli

SISTEMA ANTIRIBALTAMENTO PRE E POST SISMA PER TRAMEZZI, TAMPONATURE, PARTIZIONI

SISTEMA ANTIRIBALTAMENTO PRE E POST SISMA PER TRAMEZZI, TAMPONATURE, PARTIZIONI SISTEMA ANTIRIBALTAMENTO PRE E POST SISMA PER TRAMEZZI, TAMPONATURE, PARTIZIONI SCHEMA APPLICATIVO 1) Chiusura con malta bicomponente tipo BS 38/39 2,5 MuCis 2) realizzazione del foro e inserimento del

Dettagli

RELAZIONE DI FINE TIROCINIO

RELAZIONE DI FINE TIROCINIO RELAZIONE DI FINE TIROCINIO Laurea magistrale in ingegneria civile per la protezione del territorio dai rischi naturali A.A. 2014/2015 CARATTERIZZAZIONE DI MATERIALI COMPOSITI FRCM MEDIANTE PROVE A TRAZIONE

Dettagli

www.mpmsrl.com rinforzo statico con fibre di carbonio carbostar materiali protettivi milano

www.mpmsrl.com rinforzo statico con fibre di carbonio carbostar materiali protettivi milano www.mpmsrl.com rinforzo statico con fibre di carbonio carbostar materiali protettivi milano Tradizione, esperienza, innovazione tecnologica. mpm - Materiali Protettivi Milano - s.r.l. è un azienda italiana,

Dettagli

La pultrusione può essere definita sinteticamente. Semilavorati in materiale composito per applicazioni industriali. I pultrusi MATERIALE DEL MESE

La pultrusione può essere definita sinteticamente. Semilavorati in materiale composito per applicazioni industriali. I pultrusi MATERIALE DEL MESE La rubrica Materiale del mese è curata da: Matech materiali innovativi g Alessio Cuccu MaTech Parco Scientifico e Tecnologico Galileo Corso Stati Uniti,14 35127 Padova Tel.+39.049.8705973 - Fax.+39.049.8061222

Dettagli

ATP Via Casa Pagano,31 84012 Angri (SA) Tel +39 081 94 77 77 Fax +39 081 94 77 40 www.atp-pultrsuion.com email: a.giamundo@atp-pultrusion.

ATP Via Casa Pagano,31 84012 Angri (SA) Tel +39 081 94 77 77 Fax +39 081 94 77 40 www.atp-pultrsuion.com email: a.giamundo@atp-pultrusion. IL CONSOLIDAMENTO STATICO CON COMPOSITI PRESTAZIONALI E CONVENIENTI PREMESSA L utilizzo di materiali e tecnologie proprie dell industria dei compositi registrano, negli ultimi anni, una sempre più capillare

Dettagli

MaSTeR Lab: Processi tecnologici e materiali innovativi per il settore nautico

MaSTeR Lab: Processi tecnologici e materiali innovativi per il settore nautico MaSTeR Lab: Processi tecnologici e materiali innovativi per il settore nautico II a Facoltà di Ingegneria Università di Bologna Dipartimento di Ingegneria delle Costruzioni Meccaniche, Nucleari, Aeronautiche

Dettagli

Very High Durability Repair & Prevention Systems

Very High Durability Repair & Prevention Systems 18 FASCIATURE CON MATERIALI COMPOSITI: STRUTTURE VOLTATE IN MATTONI O PIETRA INDICE ANALITICO DELLE OPERE a) Preparazione del supporto b) Preparazione delle piste che ospiteranno il tessuto in materiale

Dettagli

PLASTIC TESTING SCHEDA TECNICA. Visualizzazione dei risultati. Programmi disponibili. Dati ottenibili. Controllo. Posizionamento preliminare

PLASTIC TESTING SCHEDA TECNICA. Visualizzazione dei risultati. Programmi disponibili. Dati ottenibili. Controllo. Posizionamento preliminare DINAMOMETRI ELETTRONICI SERIE TCS SCHEDA TECNICA Strumenti da banco completamente governati da Personal Computer per prove di trazione, compressione, flessione su una vasta gamma di materiali: tessili,

Dettagli

GUIDA AI PRODOTTI BETONTEX IPN SISTEMI FRCM A BASE CALCE CON PROMOTORI DI ADESIONE BETONTEX IPN. Prove Meccaniche. Edizione Gennaio 2014

GUIDA AI PRODOTTI BETONTEX IPN SISTEMI FRCM A BASE CALCE CON PROMOTORI DI ADESIONE BETONTEX IPN. Prove Meccaniche. Edizione Gennaio 2014 LE GUIDE BETONTEX GUIDA AI PRODOTTI BETONTEX IPN SISTEMI FRCM A BASE CALCE CON PROMOTORI DI ADESIONE BETONTEX IPN Prove Meccaniche Edizione Gennaio 2014 ARDEA PROGETTI E SISTEMI SRL - VIA E. CRISTONI 58

Dettagli

www.mpmsrl.com rinforzo statico con fibre di carbonio carbostar materiali protettivi milano

www.mpmsrl.com rinforzo statico con fibre di carbonio carbostar materiali protettivi milano www.mpmsrl.com rinforzo statico con fibre di carbonio carbostar materiali protettivi milano Tradizione, esperienza, innovazione tecnologica. Da oltre 50 anni MPM materiali protettivi milano s.r.l opera

Dettagli

Prodotti per l Edilizia e il Restauro - Tecnologie per l Ambiente e le Infrastrutture

Prodotti per l Edilizia e il Restauro - Tecnologie per l Ambiente e le Infrastrutture S.r.l. Prodotti per l Edilizia e il Restauro - Tecnologie per l Ambiente e le Infrastrutture DESCRIZIONE L uso dei rinforzi FRP SYTEM per il consolidamento di strutture in c.a., murature, legno e acciaio

Dettagli

Malte standard Prodotti cementizi compositi di ultima generazione: Confronto tra le proprietà fisico-meccaniche

Malte standard Prodotti cementizi compositi di ultima generazione: Confronto tra le proprietà fisico-meccaniche Malte standard Prodotti cementizi compositi di ultima generazione: Confronto tra le proprietà fisico-meccaniche malte standard Refor-tec UHPC HPFRCC HFE-tec SHCC ECC Modulo elastico [GPa] 8-30 40-50 8-25

Dettagli

STUDIO DELLE PROPRIETÀ MECCANICHE E DI ADERENZA DI BARRE IN ROTOLO RIBOBINATE DA C.A.

STUDIO DELLE PROPRIETÀ MECCANICHE E DI ADERENZA DI BARRE IN ROTOLO RIBOBINATE DA C.A. Contratto di Ricerca tra FERALPI SIDERURGICA S.p.A. e CONSORZIO CIS-E STUDIO DELLE PROPRIETÀ MECCANICHE E DI ADERENZA DI BARRE IN ROTOLO RIBOBINATE DA C.A. Relazione finale Prof. Ing. Carlo Poggi Prof.

Dettagli

IDEE DI DESIGN SOSTENIBILE DALLA CULTURA DEI MATERIALI. Carlo Santulli (c.santulli@alice.it) Università di Roma La Sapienza & II Università di Napoli

IDEE DI DESIGN SOSTENIBILE DALLA CULTURA DEI MATERIALI. Carlo Santulli (c.santulli@alice.it) Università di Roma La Sapienza & II Università di Napoli IDEE DI DESIGN SOSTENIBILE DALLA CULTURA DEI MATERIALI Carlo Santulli (c.santulli@alice.it) Università di Roma La Sapienza & II Università di Napoli ESPERIENZA Emissione acustica Termografia/Tecniche termoelastiche

Dettagli

NOBILIUM VEL. Velo per armatura di fibra NOBILIUM SCHEDA TECNICO-COMPARATIVA

NOBILIUM VEL. Velo per armatura di fibra NOBILIUM SCHEDA TECNICO-COMPARATIVA NOBILIUM VEL Velo per armatura di fibra NOBILIUM SCHEDA TECNICO-COMPARATIVA Origine: Il velo è un prodotto relativamente nuovo nel settore edilizio ed è principalmente associato alla fibra di vetro e/o

Dettagli

PRINCIPALI APPLICAZIONI DI MATERIALE FIBRO-RINFORZATO IN CARBONIO

PRINCIPALI APPLICAZIONI DI MATERIALE FIBRO-RINFORZATO IN CARBONIO pull PRINCIPALI APPLICAZIONI DI MATERIALE FIBRO-RINFORZATO IN CARBONIO - Sistema IDES-Wrap con Tessuto BI-assiale IDES-Wrap C-BI/188 IDES-Wrap C-BI/320 Pagina 1 di 5 Sistema IDES-Wrap con Tessuto BI-assiale

Dettagli

Associazione ISI Ingegneria Sismica Italiana

Associazione ISI Ingegneria Sismica Italiana Associazione ISI Ingegneria Sismica Italiana Strada Statale Valsesia, 20-13035 Lenta (VC), Tel. (+39) 331 2696084 segreteria@ingegneriasismicaitaliana.it www.ingegneriasismicaitaliana.it Connessioni dissipative

Dettagli

TD13C. Betoncino strutturale di consolidamento e collaborazione statica

TD13C. Betoncino strutturale di consolidamento e collaborazione statica pag. 1 di 6 DESCRIZIONE è un betoncino pronto strutturale, reoplastico, antiritiro, ad alta resistenza meccanica, di calce idraulica naturale NHL 5 ed inerti selezionati. è ideale negli interventi di consolidamento,

Dettagli

STUDIO DI UN APPLICAZIONE IN CAMPO AERONAUTICO DI COMPOSITI STRUTTURALI IBRIDI RESISTENTI AL FUOCO

STUDIO DI UN APPLICAZIONE IN CAMPO AERONAUTICO DI COMPOSITI STRUTTURALI IBRIDI RESISTENTI AL FUOCO AIAS ASSOCIAZIONE ITALIANA PER L ANALISI DELLE SOLLECITAZIONI 42 CONVEGNO NAZIONALE, 11-14 SETTEMBRE 2013, UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SALERNO AIAS 2013-250 STUDIO DI UN APPLICAZIONE IN CAMPO AERONAUTICO

Dettagli

FIBRE DI CARBONIO. Descrizione

FIBRE DI CARBONIO. Descrizione 1 Con tessuto undirezionale del peso di ca. 200 gr/mq. Primo strato. Componente U.m. Quantità Costo unit. Operaio specializzato ora 2,0000 27,86 55,72 Operaio qualificato ora 1,0000 25,98 25,98 Operaio

Dettagli

Ruredil linea. Sistemi di rinforzo e connessione strutturale con fibra in PBO. e matrice inorganica ecocompatibile

Ruredil linea. Sistemi di rinforzo e connessione strutturale con fibra in PBO. e matrice inorganica ecocompatibile innovazione Ruredil mondiale linea Sistemi di rinforzo e connessione strutturale con fibra in PBO e matrice inorganica ecocompatibile specifici per supporti in calcestruzzo e muratura Rinforzi strutturali

Dettagli

Rinforzo di Strutture in Muratura tramite Materiali Compositi Fibrorinforzati (FRP) acuradi: ing.ernesto Grande e.grande@unicas.it

Rinforzo di Strutture in Muratura tramite Materiali Compositi Fibrorinforzati (FRP) acuradi: ing.ernesto Grande e.grande@unicas.it Università degli Studi di Cassino Progettazione Sostenibile bl di Strutture tt Rinforzo di Strutture in Muratura tramite Materiali Compositi Fibrorinforzati (FRP) acuradi: ing.ernesto Grande e.grande@unicas.it

Dettagli

Corso di tecnologia Scuola media a.s. 2010-2011 PROF. NICOLA CARIDI

Corso di tecnologia Scuola media a.s. 2010-2011 PROF. NICOLA CARIDI Corso di tecnologia Scuola media a.s. 2010-2011 PROF. NICOLA CARIDI ARGOMENTI TRATTATI: Oggetti materiali e tecnologie Classificazione dei materiali Proprietà dei materiali Proprietà chimico/fisico Proprietà

Dettagli

CRITERI PROGETTUALI PER IL CONSOLIDAMENTO -Le strutture in legno-

CRITERI PROGETTUALI PER IL CONSOLIDAMENTO -Le strutture in legno- CORSO DI RECUPERO E CONSERVAZIONE DEGLI EDIFICI A.A. 2010-2011 CRITERI PROGETTUALI PER IL CONSOLIDAMENTO -Le strutture in legno- CONSOLIDAMENTO DEL LEGNO BIODEGRADATO Prima che il legno affetto da degrado

Dettagli

IL LASER NELL INDUSTRIA DELLA PLASTICA MODALITA E PROSPETTIVE DELLA RICERCA

IL LASER NELL INDUSTRIA DELLA PLASTICA MODALITA E PROSPETTIVE DELLA RICERCA S.p.A. SEMINARIO TECNOLOGICO Venerdì, 9 novembre 2006 La ricerca applicata alla tecnologia laser utilizzata nel settore dei materiali plastici IL LASER NELL INDUSTRIA DELLA PLASTICA MODALITA E PROSPETTIVE

Dettagli

MINERARIO. Rel.1.0 29/03/2007. Minerario 1

MINERARIO. Rel.1.0 29/03/2007. Minerario 1 MINERARIO Minerario 1 Il consolidamento del fronte di scavo con chiodatura in vetroresina : Il consolidamento del fronte di scavo viene normalmente effettuato in gallerie scavate in terreni coesivi, semicoesivi

Dettagli

u metallurgiau A. Diani, L. Rossetto

u metallurgiau A. Diani, L. Rossetto ANALISI NUMERICA DELLA CONVEZIONE FORZATA DI ARIA IN SCHIUME METALLICHE A. Diani, L. Rossetto Le schiume metalliche sono una promettente classe di materiali cellulari che consistono in una interconnessione

Dettagli

Giornate aicap 2014. Giuseppe Carlo MARANO Pietro MEZZAPESA. Dipartimento di Scienze dell Ingegneria Civile e dell Architettura, Politecnico di Bari

Giornate aicap 2014. Giuseppe Carlo MARANO Pietro MEZZAPESA. Dipartimento di Scienze dell Ingegneria Civile e dell Architettura, Politecnico di Bari Giornate aicap 2014 Giuseppe Carlo MARANO Pietro MEZZAPESA Dipartimento di Scienze dell Ingegneria Civile e dell Architettura, Politecnico di Bari 1 Percentuali dei volumi tra i vari costituenti del calcestruzzo

Dettagli

Distributore per l Italia OMNILIP

Distributore per l Italia OMNILIP Distributore per l Italia OMNILIP Materiali Imateriali delle guarnizioni Saint-Gobain Performance Plastics sono miscelati e trattati per ottenere le migliori prestazioni di tenuta in un ampia varietà di

Dettagli

Prestazioni tipiche dei tessuti (riferite allo spessore di tessuto secco)

Prestazioni tipiche dei tessuti (riferite allo spessore di tessuto secco) FRP Sistema composito costituito da tessuti unidirezionali in fibra di carbonio, aramide e vetro impregnati in situ con matrice polimerica (Fiber Reinforced Polymer) per il rinforzo di elementi in calcestruzzo,

Dettagli

Messa in sicurezza Rinforzi Strutturali Adeguamenti Sismici Resistenza al Fuoco Anticorrosione

Messa in sicurezza Rinforzi Strutturali Adeguamenti Sismici Resistenza al Fuoco Anticorrosione News TECHNOLOGY MICROCALCESTRUZZI Duttili ad Elevata Energia di Frattura e Rapida o Rapidissima Agibilità Strutturale HPFRC - High Performance Fiber Reinforced Concretes UHPFRCC - Ultra High Performance

Dettagli

FIDGLASS GRID 120 AR73

FIDGLASS GRID 120 AR73 Proprietà geometriche e meccaniche* -Giugno 2012- Fibra secca (singolo filamento) Tensione caratteristica a trazione, σ fibra 2000 MPa Modulo elastico, E fibra 75 GPa Deformazione a rottura, ε fibra 2,80

Dettagli

3.2 CARATTERIZZAZIONE MECCANICA DELLE FIBRE DI JUTA

3.2 CARATTERIZZAZIONE MECCANICA DELLE FIBRE DI JUTA 3.2 CARATTERIZZAZIONE MECCANICA DELLE FIBRE DI JUTA La caratterizzazione meccanica delle fibre di juta è stata effettuata in collaborazione con il Dott. S. S. Tripathy [21], sia per la conduzione sperimentale

Dettagli

PROWASTE Efficient Utilisation of Plastic Waste through Product Design and Process Innovation

PROWASTE Efficient Utilisation of Plastic Waste through Product Design and Process Innovation PROWASTE Efficient Utilisation of Plastic Waste through Product Design and Process Innovation AGREEMENT NUMBER: ECO/09/256120/SI2.565732 MATERIALI COMPOSITI, DA RIVESTIMENTO E TECNOLOGIE PER L EDILIZIA

Dettagli

SOMMARIO 1. RAYGLASS... 1 2. RAYGLASS... 3 2. SCALE... 8 3. LAMINATI IN VETRORESINA... 9

SOMMARIO 1. RAYGLASS... 1 2. RAYGLASS... 3 2. SCALE... 8 3. LAMINATI IN VETRORESINA... 9 CATALOGO PRODOTTI SOMMARIO 1. RAYGLASS... 1 1.1 Pultrusione... 1 1.2 Caratteristiche dei prodotti... 1 1.3 Tabella di comparazione... 2 2. RAYGLASS... 3 2.1 Parapetto... 7 2. SCALE... 8 3. LAMINATI IN

Dettagli

Compositi Expo 13 ottobre 2010 Modena. Con il contributo dello Studio Maestrelli

Compositi Expo 13 ottobre 2010 Modena. Con il contributo dello Studio Maestrelli Compositi Expo 13 ottobre 2010 Modena DOMANDA N 1 CERTIFICARE LA PRODUZIONE: PERCHÉ? DOMANDA N 2 CERTIFICARE: COSA SIGNIFICA? DOMANDA N 3 CERTIFICARE: A PRIORI O COME CONSEGUENZA? DOMANDA N 4 CERTIFICARE:

Dettagli

Ruolo dello stampaggio lamiera nel ciclo di sviluppo prodotto nell industria dell automobile

Ruolo dello stampaggio lamiera nel ciclo di sviluppo prodotto nell industria dell automobile Ruolo dello stampaggio lamiera nel ciclo di sviluppo prodotto nell industria dell automobile Engineering GEA S.r.l Via Pavia, 65 10090 Cascine Vica - Rivoli (Torino) 27/03/02 Diapositiva 1 Ciclo di sviluppo

Dettagli

PROGETTARE PER L AUTO CON LEGHE DI ALLUMINIO DA RICICLO

PROGETTARE PER L AUTO CON LEGHE DI ALLUMINIO DA RICICLO PROGETTARE PER L AUTO CON LEGHE DI ALLUMINIO DA RICICLO I mezzi di trasporto del futuro 2020-2050 Brescia, 2 ottobre 2015 Milano, 19 ottobre 2015 PROPOSTA PROGETTUALE NATA IN AMBITO CLM gruppi tematici

Dettagli

Metrologia Tridimensionale a Raggi X

Metrologia Tridimensionale a Raggi X Tomografia a raggi X: l indagine 3D non distruttiva per componenti in carbonio strutturali La MeTriX 3D si pone come partner d avanguardia per tutti i servizi di metrologia e controllo qualità ad alto

Dettagli

STUDIO DELLA RISPOSTA STRUTTURALE DEL TELAIO E DEL FORCELLONE POSTERIORE DI UN MOTOCICLO DUCATI IN CONDIZIONI DI MARCIA SU STRADA

STUDIO DELLA RISPOSTA STRUTTURALE DEL TELAIO E DEL FORCELLONE POSTERIORE DI UN MOTOCICLO DUCATI IN CONDIZIONI DI MARCIA SU STRADA STUDIO DELLA RISPOSTA STRUTTURALE DEL TELAIO E DEL FORCELLONE POSTERIORE DI UN MOTOCICLO DUCATI IN CONDIZIONI DI MARCIA SU STRADA Candidato: Relatore: Giacomo PERNA Chiar.mo prof. Ing. Giorgio BARTOLOZZI

Dettagli

L utilizzo di materiali fibrorinforzati per interventi su strutture esistenti in accordo alle NTC del DM 2008

L utilizzo di materiali fibrorinforzati per interventi su strutture esistenti in accordo alle NTC del DM 2008 L utilizzo di materiali fibrorinforzati per interventi su strutture esistenti in accordo alle NTC del DM 2008 Carlo Poggi - Giulia Fava Dipartimento di Ingegneria Strutturale Politecnico di Milano Compositi

Dettagli

PROPRIETÀ DEI MATERIALI

PROPRIETÀ DEI MATERIALI ESERCITAZIONE 1 PROPRIETÀ DEI MATERIALI SONO LE GRANDEZZE IL CUI VALORE DESCRIVE IL COMPORTAMENTO DEL MATERIALE IN PRESENZA DELLE DIVERSE SOLLECITAZIONI E CONDIZIONI DI SERVIZIO COSTITUISCONO L ELEMENTO

Dettagli

RINFORZO STRUTTURALE CON FIBRE DI CARBONIO

RINFORZO STRUTTURALE CON FIBRE DI CARBONIO RINFORZO STRUTTURALE CON FIBRE DI CARBONIO Capacità portante: quando e come intervenire. Durante la vita di un edificio o di una struttura può accadere che la capacità portante non risulti più adeguata

Dettagli

Materiali Avanzati I parte. Lezioni d'autore di Giorgio Benedetti

Materiali Avanzati I parte. Lezioni d'autore di Giorgio Benedetti Materiali Avanzati I parte Lezioni d'autore di Giorgio Benedetti UN PO DI STORIA Lo sviluppo della civilizzazione è stato fortemente influenzato dalla capacità di modificare e produrre sostanze, materiali

Dettagli

Il gruppo leader da oltre 60 anni attivo nel settore della progettazione e produzione stampi, dello stampaggio dei termoindurenti e termoplastici.

Il gruppo leader da oltre 60 anni attivo nel settore della progettazione e produzione stampi, dello stampaggio dei termoindurenti e termoplastici. Il gruppo leader da oltre 60 anni attivo nel settore della progettazione e produzione stampi, dello stampaggio dei termoindurenti e termoplastici. Attualmente il Gruppo è gestito dalla seconda generazione

Dettagli

Macchine e Sistemi Energetici

Macchine e Sistemi Energetici Macchine e Sistemi Energetici Coordinatore: Prof. Roberto Bettocchi Determinazione delle prestazioni per macchine motrici / operatrici Progettazione fluidodinamica di ventilatori, compressori e pompe SIMULAZIONE

Dettagli

COMPOUND SERIE G. P r o d o t t i S e m i l a v o r a t i i n P T F E. rel. 3

COMPOUND SERIE G. P r o d o t t i S e m i l a v o r a t i i n P T F E. rel. 3 COMPOUND SERIE G P r o d o t t i S e m i l a v o r a t i i n P T F E 1 GUIDA ALLA SCELTA DEL COMPOUND G PIÙ IDONEO 1.1 GUIDA ALLA SCELTA DEL COMPOUND G PIÙ IDONEO GUARNIFLON, oltre al PTFE vergine, dispone

Dettagli

LA SICUREZZA E IL NOSTRO OBIETTIVO

LA SICUREZZA E IL NOSTRO OBIETTIVO EDILIZIA STORICA FIBREBUILD Edilizia storica LA SICUREZZA E IL NOSTRO OBIETTIVO La fragilità e il degrado dei beni storicoarchitettonici, gli eventi sismici che colpiscono periodicamente il nostro territorio,

Dettagli

Metanizzazione di un trattore agricolo

Metanizzazione di un trattore agricolo Workshop: Soluzioni tecnologiche per un agricoltura eco efficiente San Michele all Adige, Stefano Slaghenaufi Centro Ricerche FIAT Trento Branch - Technologies & Design Index Principali aree di intervento

Dettagli

DIMI. Università degli studi di Brescia. Dipartimento Ingegneria Meccanica e Industriale. Dipartimento di Ingegneria Meccanica e Industriale

DIMI. Università degli studi di Brescia. Dipartimento Ingegneria Meccanica e Industriale. Dipartimento di Ingegneria Meccanica e Industriale Componenti strutturali per telai automobilistici: problematiche metallurgiche di assemblaggio e finitura Andrea Panvini, Giovanna Cornacchia, Michela Faccoli DIMI Dipartimento Ingegneria Meccanica e Industriale

Dettagli

LA PROVA DI TRAZIONE

LA PROVA DI TRAZIONE LA PROVA DI TRAZIONE Laboratorio di Metallurgia AA 2007-2008 INTRODUZIONE Le proprietà meccaniche di un materiale rappresentano la resistenza che questo ha nei confronti delle sollecitazioni che operano

Dettagli

Cluster in progress: la Tecnologia dell Architettura in rete per l innovazione

Cluster in progress: la Tecnologia dell Architettura in rete per l innovazione Milano 20 marzo 2015 Cluster in progress: la Tecnologia dell Architettura in rete per l innovazione Produzione edilizia-prodotto edilizio DECLARATORIA E OBIETTIVI 2 à OBIETTIVO Studio delle condizioni

Dettagli

RICERCA SU ADESIVI STRUTTURALI: METODI DI PROGETTAZIONE E APPLICAZIONI

RICERCA SU ADESIVI STRUTTURALI: METODI DI PROGETTAZIONE E APPLICAZIONI RICERCA SU ADESIVI STRUTTURALI: METODI DI PROGETTAZIONE E APPLICAZIONI Ing. Andrea Spaggiari Dipartimento di Scienze e Metodi dell Ingegneria Università di Modena e Reggio Emilia Associazione Meccanica

Dettagli

STRETCH HOOD Imballo sotto stretta protezione

STRETCH HOOD Imballo sotto stretta protezione STRETCH HOOD Imballo sotto stretta protezione YELLOWSTRETCH con Clear ex SH12 YELLOWSTRETCH PERFORMANCE ELEVATE E SOSTENIBILITÀ YELLOWSTRETCH è la risposta di Valota alle esigenze di elevate performance

Dettagli

LA SICUREZZA E IL NOSTRO OBIETTIVO

LA SICUREZZA E IL NOSTRO OBIETTIVO EDILIZIA MODERNA FIBREBUILD Edilizia moderna LA SICUREZZA E IL NOSTRO OBIETTIVO L imponente patrimonio architettonico italiano comprende, oltre alle costruzioni storiche di grande valore storico e artistico,

Dettagli

SOMAIN SOTTOSISTEMI E MATERIALI INNOVATIVI PER LA GESTIONE INTEGRATA DEL CICLO DI VITA DELLE UNITÀ DA DIPORTO

SOMAIN SOTTOSISTEMI E MATERIALI INNOVATIVI PER LA GESTIONE INTEGRATA DEL CICLO DI VITA DELLE UNITÀ DA DIPORTO SOMAIN SOTTOSISTEMI E MATERIALI INNOVATIVI PER LA GESTIONE INTEGRATA DEL CICLO DI VITA DELLE UNITÀ DA DIPORTO A cura di: Prof. Ing. S. zanelli Componenti del gruppo di ricerca Fonoassorbenti per l assorbimento

Dettagli

!"#!!$#!!"!$$% che pone l Italia in posizione di avanguardia tecnica nel settore.

!#!!$#!!!$$% che pone l Italia in posizione di avanguardia tecnica nel settore. !"#!!$#!!"!$$% Si fa nel seguito riferimento alla tecnologia SIKA Italia s.p.a. e al riferimento bibliografico: Carotti A., Composti FibroRinforzati. Costruzioni e Rinforzi strutturali in CPFR, CLUP 2003

Dettagli

TECNICHE INNOVATIVE DI INTERVENTO SUL PATRIMONIO EDILIZIO

TECNICHE INNOVATIVE DI INTERVENTO SUL PATRIMONIO EDILIZIO TECNICHE INNOVATIVE DI INTERVENTO SUL PATRIMONIO EDILIZIO RINFORZO CON COMPOSITI COSTITUITI DA MATRICE IN MALTA CEMENTIZIA E RETI IN FIBRE DI CARBONIO E IN FIBRE DI VETRO Silvia Briccoli Bati Dipartimento

Dettagli

LA TECNICA DELL INFUSIONE NELLA REALIZZAZIONE DI COMPOSITI PER LA NAUTICA LINEE GUIDA

LA TECNICA DELL INFUSIONE NELLA REALIZZAZIONE DI COMPOSITI PER LA NAUTICA LINEE GUIDA LA TECNICA DELL INFUSIONE NELLA REALIZZAZIONE DI COMPOSITI PER LA NAUTICA LINEE GUIDA 1 INDICE 1 - PREMESSA...4 2 DEFINIZIONI...5 3 LA TECNICA DI INFUSIONE...7 3.1 GENERALITA...9 3.2 DESCRIZIONE DEL METODO...12

Dettagli

DURABILITÀ DI MALTE FIBRORINFORZATE AL VARIARE DELLA TEMPERATURA

DURABILITÀ DI MALTE FIBRORINFORZATE AL VARIARE DELLA TEMPERATURA DURABILITÀ DI MALTE FIBRORINFORZATE AL VARIARE DELLA TEMPERATURA I.Iacobini*, S.Candamano*, F.Crea* * Dipartimento di Ingegneria per l'ambiente e il Territorio e Ingegneria Chimica - DIATIC, Università

Dettagli

Consolidamento di edifici esistenti in cemento armato. 2S.I. s.r.l.

Consolidamento di edifici esistenti in cemento armato. 2S.I. s.r.l. Consolidamento di edifici esistenti in cemento armato 2S.I. s.r.l. www.2si.it Ing. Marco Pizzolato Ing. Gennj Venturini 201310 Introduzione Una volta modellato un edificio esistente è possibile assegnare

Dettagli

EUROGRATE GRIGLIATI EUROGRATE PROFILI E VETRORESINA

EUROGRATE GRIGLIATI EUROGRATE PROFILI E VETRORESINA EUROG EUROGRATE GRIGLIATI EUROGRATE PROFILI E strutture IN VETRORESINA CARATTERISTICHE I profili strutturali sono realizzati con processo di pultrusione, (polimerizzazione a caldo di un profilo tirato

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CAGLIARI FACOLTA DI INGEGNERIA DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA STRUTTURALE PROVE SPERIMENTALI SU PIGNATTE IN PSE RELAZIONE

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CAGLIARI FACOLTA DI INGEGNERIA DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA STRUTTURALE PROVE SPERIMENTALI SU PIGNATTE IN PSE RELAZIONE UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CAGLIARI FACOLTA DI INGEGNERIA DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA STRUTTURALE PROVE SPERIMENTALI SU PIGNATTE IN PSE RELAZIONE Il Responsabile Scientifico Dott. Ing. Fausto Mistretta Il

Dettagli

MISURE DI LOCALIZZAZIONE BIDIMENSIONALE IN EMISSIONE ACUSTICA SU COMPOSITO IN POLIPROPILENE DI RICICLO E FIBRA DI CANAPA

MISURE DI LOCALIZZAZIONE BIDIMENSIONALE IN EMISSIONE ACUSTICA SU COMPOSITO IN POLIPROPILENE DI RICICLO E FIBRA DI CANAPA MISURE DI LOCALIZZAZIONE BIDIMENSIONALE IN EMISSIONE ACUSTICA SU COMPOSITO IN POLIPROPILENE DI RICICLO E FIBRA DI CANAPA Claudio Caneva*, Igor M. De Rosa*, Carlo Santulli**, Fabrizio Sarasini* * Dipartimento

Dettagli

Soluzioni per edifici in muratura Sistemi Sika per il risanamento, la deumidificazione, il consolidamento e il rinforzo

Soluzioni per edifici in muratura Sistemi Sika per il risanamento, la deumidificazione, il consolidamento e il rinforzo Soluzioni per edifici in muratura Sistemi Sika per il risanamento, la deumidificazione, il consolidamento e il rinforzo Indice Risanamento, Deumidificazione e leganti Consolidamento idraulici. Sistemi

Dettagli

IMPATTO AMBIENTALE ZERO

IMPATTO AMBIENTALE ZERO IMPATTO AMBIENTALE ZERO v scheda tecnica vasi VIPOT TECNICI STANDARD e FESSURATI SOLUZIONE DI ECCELLENZA PER LA VIVAISTICA E LA FLORICULTURA Nuovi orizzonti si aprono nel campo dei materiali ecocompatibili

Dettagli

Resistenza caratteristica del connettore, f connettore CARATTERISTICHE MATERIALE

Resistenza caratteristica del connettore, f connettore CARATTERISTICHE MATERIALE Proprietà geometriche e meccaniche* -Maggio 2012- Trefolo Tensione caratteristica a trazione, σ filo 2820 MPa Modulo elastico, E filo 190 GPa Deformazione a rottura, ε trefolo 1,50 % Connettore Carico

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TRIESTE Sede Amministrativa del Dottorato di Ricerca

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TRIESTE Sede Amministrativa del Dottorato di Ricerca UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TRIESTE Sede Amministrativa del Dottorato di Ricerca Electrolux Italia S.p.a. - C.T.I. (Cross Technology and Innovation) DOTTORATO DI RICERCA INGEGNERIA E SCIENZA DEI MATERIALI

Dettagli

Relazione di fine tirocinio. Andrea Santucci

Relazione di fine tirocinio. Andrea Santucci Relazione di fine tirocinio Andrea Santucci 10/04/2015 Indice Introduzione ii 1 Analisi numerica con COMSOL R 1 1.1 Il Software.................................... 1 1.1.1 Geometria................................

Dettagli

LABORATORIO MITAI Materiali Innovativi e Tecnologie per Applicazioni Industriali MATERIALI E SOLUZIONI PER L EFFICIENZA ENERGETICA

LABORATORIO MITAI Materiali Innovativi e Tecnologie per Applicazioni Industriali MATERIALI E SOLUZIONI PER L EFFICIENZA ENERGETICA LABORATORIO MITAI Materiali Innovativi e Tecnologie per Applicazioni Industriali MATERIALI E SOLUZIONI PER L EFFICIENZA ENERGETICA Giulia Ruta, Mattia Morganti CertiMaC Ravenna, 26 Settembre 2013 Agenda

Dettagli

STABIL TWIN ECO SN16 TUBI CORRUGATI IN PP AD ALTO MODULO PER SISTEMI DI CANALIZZAZIONI INTERRATE DIAMETRO INTERNO (DN/ID) a norma UNI EN 13476-3

STABIL TWIN ECO SN16 TUBI CORRUGATI IN PP AD ALTO MODULO PER SISTEMI DI CANALIZZAZIONI INTERRATE DIAMETRO INTERNO (DN/ID) a norma UNI EN 13476-3 STABIL TWIN ECO SN16 TUBI CORRUGATI IN PP AD ALTO MODULO PER SISTEMI DI CANALIZZAZIONI INTERRATE DIAMETRO INTERNO (DN/ID) a norma UNI EN 13476-3 STABIL TWIN ECO SN 16 TWIN ECO SN 16 è il nuovo tubo corrugato

Dettagli

GUIDA AI PRODOTTI BETONTEX IPN SISTEMA BETONTEX IPN INTERPENETRATED POLYMER NETWORK PER IL RINFORZO DI STRUTTURE EDILI

GUIDA AI PRODOTTI BETONTEX IPN SISTEMA BETONTEX IPN INTERPENETRATED POLYMER NETWORK PER IL RINFORZO DI STRUTTURE EDILI LE GUIDE BETONTEX GUIDA AI PRODOTTI BETONTEX IPN SISTEMA BETONTEX IPN INTERPENETRATED POLYMER NETWORK PER IL RINFORZO DI STRUTTURE EDILI UN NUOVO SISTEMA BASATO SU RESINE ALL ACQUA A STRUTTURA RETICOLATA

Dettagli