Curriculum Breve. Zsolt M. KOVACS VAJNA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Curriculum Breve. Zsolt M. KOVACS VAJNA"

Transcript

1 Curriculum Breve Zsolt M. KOVACS VAJNA Zsolt M. Kovács Vajna è nato a Budapest in Ungheria. Si è laureato con lode in Ingegneria Elettronica nel 1988 presso l'università degli Studi di Bologna, dove ha anche conseguito nel 1994 il titolo di Dottore di Ricerca in "Ingegneria Elettronica e Informatica". Dal 1989 al 1998 ha lavorato presso il Dipartimento di "Elettronica, Informatica e Sistemistica" (DEIS) a Bologna dove è stato Ricercatore Universitario in Elettronica. Dal 1998 lavora presso il Dipartimento di "Elettronica per l'automazione" (DEA), ora Ingegneria dell Informazione (DII), dell Università degli Studi di Brescia. Attualmente è Professore Ordinario di Elettronica. Insegna i corsi fondamentali di "Progetto di circuiti elettronici" e di "Microelettronica". È stato consulente di STMicroelectronics per diversi anni. Le sue attività di ricerca hanno riguardato la simulazione di circuiti non-lineari, l'analisi dell'interferenza elettromagnetica nei circuiti integrati, diversi aspetti di pattern-recognition e convertitori di tensione integrati, sia capacitivi che induttivi. Ora si occupa di algoritmi per identificare variazioni genetiche responsabili della malattia dell Alzheimer, di dispositivi organici, del progetto di circuiti integrati per applicazioni e tecnologie innovative, tra cui radar UWB per applicazioni civili, e di predizione del colore percepito di pigmenti e di strati di materiale colorato. È autore di oltre 140 pubblicazioni scientifiche internazionali, comprendenti articoli in riviste, in atti di conferenze e brevetti. È Senior Member IEEE. Titoli di Studio e Professionali: Laurea (V.O.) in Ingegneria Elettronica con Lode, presso la Facoltà di Ingegneria, Università degli Studi di Bologna, conseguita il 7 Dicembre 1988 Abilitazione alla Professione di Ingegnere con punti 120/120 nella prima sessione 1989 presso l'università degli Studi di Bologna Corso di perfezionamento in Organizzazione e Direzione presso la Facoltà di Scienze Politiche dell'università degli Studi di Bologna nell'a.a. 1988/1989 Dottorato di Ricerca in Ingegneria Elettronica e Informatica presso Il Dipartimento di "Elettronica, Informatica e Sistemistica dell Università degli Studi di Bologna, conseguito il 25 Luglio 1994 Attività istituzionali: Nominato Ricercatore Universitario nel raggruppamento I21 Elettronica con decorrenza dal presso la Facoltà di Ingegneria dell'università degli Studi di Bologna. Eletto membro della Giunta del Dipartimento di Elettronica, Informatica e Sistemistica dell'università degli Studi di Bologna dal 1994 al Nominato Professore Associato con decorrenza per il settore scientifico disciplinare K01X Elettronica presso la Facoltà di Ingegneria dell'università degli Studi di Brescia. Eletto membro della Giunta di Dipartimento di Elettronica per l'automazione dell'università degli Studi di Brescia dal 1999 al Nominato Segretario del Consiglio di Corso di Laurea in Ingegneria Elettronica dell'università degli Studi di Brescia dal 1999 al 2002.

2 Membro del Collegio dei Docenti per il Dottorato di Ricerca in Ingegneria dell'informazione dell'università degli Studi di Brescia dal Responsabile dell'unità di Ricerca di Brescia nel CINE (Consorzio Interuniversitario Nazionale per l'elettronica). Responsabile dei piani di studio della Laurea Specialistica / Laurea Magistrale in Ingegneria Elettronica per l Automazione. Nominato Professore Straordinario dal per il settore scientifico disciplinare ING/INF01 Elettronica presso la Facoltà di Ingegneria dell'università degli Studi di Brescia. Nominato Segretario del Consiglio di Facoltà di Ingegneria dell'università degli Studi di Brescia dal 2002 al Nominato Professore Ordinario con decorrenza dal per il settore scientifico disciplinare ING/INF01 Elettronica presso la Facoltà di Ingegneria dell'università degli Studi di Brescia. Responsabile del Laboratorio di Microelettronica presso il Dipartimento di Ingegneria dell Informazione Membro del Collegio dei Docenti del Corso di Dottorato in Ingegneria elettronica, sensori e strumentazione Nominato Presidente della Commissione per la Ripartizione dei Fondi di Laboratorio del Dipartimento di Ingegneria dell Informazione dell'università degli Studi di Brescia dal 2009 al Nominato Vicedirettore del Dipartimento di Ingegneria dell Informazione dell'università degli Studi di Brescia dal 2010 al Eletto Presidente del Consiglio dei Corsi di Studio Aggregati in Ingegneria Elettronica e delle Telecomunicazioni per il triennio 2012/ /2015. Attività didattica istituzionale: : Esercitatore del corso di Elettronica applicata I (V.O.) presso la Facoltà di Ingegneria dell Università degli Studi di Bologna, sede di Bologna : Esercitatore del corso di Elettronica II (D.U.) presso la Facoltà di Ingegneria dell Università degli Studi di Bologna, sede di Cesena : Docente titolare del corso di Microelettronica (V.O.) presso la Facoltà di Ingegneria dell Università degli Studi di Brescia : Docente titolare del corso di Progetto di Circuiti Elettronici (L.S & L.M.) presso la Facoltà di Ingegneria dell Università degli Studi di Brescia : Docente titolare del corso di Microelettronica (L.S & L.M.) presso la Facoltà di Ingegneria dell Università degli Studi di Brescia oggi : Docente titolare del corso di Progetto di Circuiti Elettronici (L.M. 9CFU) presso il Dipartimento di Ingegneria dell Informazione dell Università degli Studi di Brescia oggi: Docente titolare del corso di Microelettronica (L.M. 6CFU) presso il Dipartimento di Ingegneria dell Informazione dell Università degli Studi di Brescia Elenco Brevetti depositati: 1. Zs. M. Kovacs, Alphanumeric Character Picture Recognition Device, Japan Patent No. JP , pub. date:

3 2. Zs. Kovacs Vajna, Method and Device for Fingerprint Discrimination, Japan Patent No. JP , pub. date: Zs. M. Kovacs-Vajna, Metodo di Identificazione di Impronte Digitali Utilizzando una Memoria Flash Analogica, Italian Patent No , Filing date: , Issued: Zs. Kovacs Vajna, Method and Device for Identifying Fingerprints, U.S.A. Patent No. US6,236,741, filing date: , Issued: N. Manaresi, R. Rambaldi, M. Tartagni, Zs. Kovacs Vajna, Low-Cost Semiconductor User Input Device, U.S.A. Patent No. US6,256,022, filing date: , Issued: R. Rambaldi, M. Tartagni, Zs. Kovacs Vajna, N. Manaresi, Touchpad Computer Input System and Method, U.S.A. Patent No. US6,292,173, filing date: , Issued: Zs. Kovacs Vajna, Method and Device for Identifying Fingerprints Using an Analog Flash Memory, U.S.A. Patent No. US6,330,347, filing date: , Issued: Zs. M. Kovacs, Apparatus for Recognizing Alphanumeric Characters, U.S.A. Patent No. US6,363,171, filing date: , Issued: Zs. M. Kovacs, Alphanumeric Characters Images Recognizing System, European Patent No. EP , Bulletin 95/29, , Issued: Zs. Kovacs Vajna, Method and Device for Identifying Fingerprints, U.S.A. Patent No. US6,480,617, filing date: , Issued: Zs. Kovacs Vajna, Method and Device for Identifying Fingerprints, European Patent No. EP , Bulletin 1997/35, , Issued: Zs. Kovacs, Alphanumeric Characters Images Recognizing System, German Patent No. DE , pub. date: Zs. Kovacs-Vajna, Method and device for identifying fingerprints, German Patent No. DE , pub. date: M. Carmina, L. Colalongo, Zs. M. Kovacs-Vajna, Hybrid Inductive-Capacitive Charge Pump with Improved Diode Driving Capability, U.S.A. Patent No. US7,034,601, filing date: , pub. date: , Issued: Richelli, A Savio, Zs. M. Kovacs-Vajna, Integrated Transformer Based Step-Up Converter, U.S.A. Patent No. US7,196,915, filing date: , pub. date: , Issued: L. Mensi, A. Richelli, L. Colalongo, Zs. M. Kovacs-Vajna, Charge Pump Circuit with Dynamic Biasing of Pass Transistors, U.S.A. Patent No. US7,248,096, filing date: , pub. date: , Issued: L. Mensi, A. Richelli, L. Colalongo, Zs. M. Kovacs-Vajna, Charge Pump Circuit with Reuse of Accumulated Electrical Charge, U.S.A. Patent No. US7,317,347, filing date: , pub. date: , Issued: F. Mondinelli, M. Borgatti, Zs. Kovacs, Routing Procedure and System, Corresponding Network, such as a Network on Chip (NOC), and Computer Program Product therefor, U.S.A. Patent No. US7,466,701, filing date: , pub. date: , Issued: Cacciatori, G. Cavagnini, Zs. M. Kovacs-Vajna, Radar Apparatus, and Garment and Garment Assembly Comprising such Apparatus, Patent (PCT) No. WO , filing date: , pub. date: F. Torricelli, L. Colalongo, A. Richelli, Zs. M. Kovacs Vajna, Dispositivo di Memoria Non Volatile con Celle di Memoria a Singolo Strato di Polisilicio, Italian Patent No. IT TO2012A000559, filing date: Cacciatori, G. Cavagnini, Zs. M. Kovacs-Vajna, Radar Apparatus, and Garment and Garment Assembly Comprising such Apparatus, EU Patent EP , pub. date: 7/11/ Cacciatori, G. Cavagnini, Zs. M. Kovacs-Vajna, Dispositivo Radar 3D, Italian Patent No , filing date: , pub. date: , Issued: 4/1/2013

4 23. Zs. Kovacs, D. Lena, M. Pasotti, G. Pisoni, F. Torricelli, Single Dispositivo di Memoria FTP Programmabile e Cancellabile a Livello di Cella, Italian Patent No , filing date: , pub. date: , Issued: 4/1/ Cacciatori, G. Cavagnini, Zs. M. Kovacs-Vajna, Dispositivo Radar Perfezionato, Italian Patent No , filing date: , pub. date: , Issued: 4/1/ Cacciatori, G. Cavagnini, Zs. M. Kovacs-Vajna, Generatore di Impulsi, Italian Patent No , filing date: , pub. date: , Issued: 7/2/ F. Torricelli, L. Colalongo, A. Richelli, Zs. M. Kovacs Vajna, Non Volatile Memory Device with Single-Polysilicion-Layer Memory Cells, U.S.A. Patent Application No. US , filing date: F. Torricelli, L. Colalongo, A. Richelli, Zs. M. Kovacs Vajna, Non Volatile Memory Device with Single-Polysilicion-Layer Memory Cells, Chinese Patent Application No X , filing date: M. Pasotti, D. Lena, G. Pisoni, F. Torricelli, Zs. M. Kovacs-Vajna, FTP Memory Device Programmable and Erasable at Cell Level, U.S.A. Patent No. US8,493,787, filing date: , pub. date: , Issued: Elenco delle principali Pubblicazioni Scientifiche: 1. Zs. M. V.-Kovacs, M. Rudan, Boundary-Fitted Coordinate Generation for Device Analysis on Composite and Complicated Geometries, IEEE Trans. on Computer-Aided Design of Integrated Circuits and Systems, Vol. 10, Num. 10, pp , Oct [ISSN: ; DOI: / ] 2. D. Golzio, S. Graffi, Zs. M. V.-Kovacs, G. Masetti, Circuit Macromodels and Large Signal Behaviour of FET-Input Operational Amplifiers, International Journal of Circuit Theory and Applications, Vol. 20, pp , 1992 [ISSN: X; DOI: /cta ] 3. Zs. M. Kovacs, R. Guerrieri, Computer Recognition of Hand-Written Characters using the Distance Transform, IEE Electronics Letters, Vol. 28, No. 19, pp , Sep [ISSN: ; DOI: /el: ] 4. S. Graffi, Zs. M. V.-Kovacs, G. Masetti, D. Golzio, EMI-Induced Failures in Integrated-Circuit Operational Amplifiers, Microelectronics and Reliability, Vol. 32, No. 11, pp , Nov [ISSN: ; DOI: / (92)90455-T] 5. G. F. Dalla Betta, S. Graffi, Zs. M. Kovacs, G. Masetti, CMOS Implementation of an Analogically Programmable Cellular Neural Network, IEEE Transactions on Circuits and Systems - II: Analog and Digital Signal Processing, Vol. 40, No. 3, pp , Mar [ISSN ; DOI: / ] 6. Zs. M. Kovacs, R. Ragazzoni, R. Rovatti, R. Guerrieri, Improved handwritten character recognition using second-order information from training set, Electronics Letters, V. 29, No. 14, pp , Jul 1993 [ISSN: X; DOI: /el: ] 7. D. Golzio, S. Graffi, Zs. M. V.-Kovacs, G. Masetti, Correlation between EMI-Induced Failures and Large-Signal Response of FET-Input Op-Amps, Quality and Reliability Engineering International, Vol. 9, pp , Nov [ISSN: ; DOI: /qre ] 8. Zs. M. Kovacs-V., A. Benedetti, S. Graffi, G. Masetti, MUSIC: a Novel MUltilevel Simulator for Integrated Circuits, IEICE Trans. on Electronics, Vol. E77-C, No. 2, pp , Feb [ISSN: ] 9. Zs. M. Kovacs-V., R. Guerrieri, G. Baccarani, Co-operative Classifiers for High Quality Handprinted Character Recognition, Biosensors and Bioelectronics, Vol. 9, No. 9/10, pp , 1994 [ISSN: ; DOI: / (94) ] 10. P. Mattei, S. Graffi, Zs.M. Kovacs-V., G. Masetti, Design of Integrated BiCMOS Operational Amplifiers with Low-Probability EMI-Induced-Failures, Microelectronics and Reliability, Vol.

5 35, No. 3, pp , Mar [ISSN: ; DOI: / (95) M] 11. Zs. M. Kovacs, R. Guerrieri, Massively-Parallel Hand-Written Character Recognition Based on the Distance Transform, Pattern Recognition, Vol. 28, No. 3, pp , Mar [ISSN: ; DOI: / (94) ] 12. R. Rovatti, R. Ragazzoni, Zs. M. Kovacs, R. Guerrieri, Adaptive Voting Rules fo k-nn Classifiers, Neural Computation, Vol. 7, No. 3, pp , May [ISSN: ; DOI: /neco ] 13. Zs. M. Kovacs-V, A Novel Architecture for High Quality Hand-Printed Character Recognition, Pattern Recognition, Vol. 28, No. 11, pp , Nov [ISSN: ; DOI: / (95)00044-Z] 14. G. Masetti, S. Graffi, D. Golzio, Zs.M. Kovacs-V., Failures Induced on Analog Integrated Circuits from Conveyed Electromagnetic Interferences: a Review, Microelectronics and Reliability, Vol. 36, No. 7/8, pp , 1996 [ISSN: ; DOI: / (96)00025-X] 15. Farina, Zs. M. Kovacs-Vajna, A. Leone, Fingerprint Minutiae Extraction from Skeletonized Binary Images, Pattern Recognition, Vol. 32, No. 5, pp , Apr [ISSN: ; DOI: /S (98) ] 16. N. Manaresi, R. Rambaldi, M. Tartagni, Zs. M. Kovacs-Vajna, R. Guerrieri, A CMOS-only Micro Touch Pointer, IEEE Journal of Solid-State Circuits, Vol. 34, No. 12, pp , Dec [ISSN: ; DOI: / ] 17. Zs. M. Kovacs-Vajna, R. Rovatti, M. Frazzoni, Fingerprint Ridge Distance Computation Methodologies, Pattern Recognition, Vol. 33, No. 1, pp , Jan [ISSN: ; DOI: /S (99) ] 18. Zs. M. Kovacs-Vajna, A Fingerprint Verification System Based on Triangular Matching and Dynamic Time Warping, IEEE Transactions on Pattern Analysis and Machine Intelligence, Vol. 22, No. 11, pp , Nov [ISSN: ; DOI: / ] 19. D. Crescini, V. Ferrari, Zs. Kovacs Vajna, D. Marioli, A. Taroni, A. Borgese, M. Marinelli, E. Milani, A. Paoletti, A. Tucciarone, G. Verona-Rinati, Design and development of a piezoresistive pressure sensor on micromachined silicon for high-temperature applications and of a signal-conditioning electronic circuit, Micro System Technologies, Vol. 9, No. 6-7, Springer Verlag, pp , Sep [ISSN ; DOI: /s ] 20. Richelli, L. Colalongo, Zs. M. Kovacs-Vajna, Increasing the Immunity to Electromagnetic Interferences of CMOS Operational Amplifiers, IEEE Transactions on Reliability, Vol. 52, No. 3, pp , Sep [ISSN: ; DOI: /TR ] 21. Richelli, L. Colalongo, M. Quarantelli, M. Carmina, Zs. M. Kovacs-Vajna, A Fully-Integrated Inductor-Based 1.8-6V Step-up Converter, IEEE Journal of Solid-State Circuits, Vol. 39, No. 1, pp , Jan [ISSN: ; DOI: /JSSC ] 22. F. Mondinelli, Zs. Kovacs-Vajna, Self-Localizing Sensor Network Architectures, IEEE Transactions on Instrumentation and Measurement, Vol. 53, No. 2, pp , Apr [ISSN: ; DOI: /TIM ] 23. Richelli, L. Colalongo, M. Quarantelli, Zs. M. Kovacs-Vajna, Robust design of low EMI susceptibility CMOS OpAmp, IEEE Transactions on ElectroMagnetic Compatibility, Vol. 46, No. 2, pp , May 2004 [ISSN: ; DOI: /TEMC ] 24. E. Calvetti, L. Colalongo, Zs. M. Kovacs-Vajna, Organic Thin Film Transistors: a DC/Dynamic model for Circuit Simulation, Solid State Electronics, Vol. 49/4, pp , 2005 [ISSN: ; DOI: /j.sse ] 25. E. Calvetti, A. Savio, L. Colalongo, Zs. M. Kovacs-Vajna, Analytical Model for Organic Thin- Film Transistors Operating in the Subthreshold Region, Appl. Phys. Lett., Vol. 87, No 22, pp , Nov [ISSN: ; DOI: / ]

6 26. Pretelli, A. Richelli, L. Colalongo, Zs. M. Kovacs-Vajna, Reduction of EMI susceptibility in CMOS bandgap reference circuits, IEEE Transactions on Electromagnetic Compatibility, Vol. 48, No. 4, pp , Nov [ISSN: ; DOI: /TEMC ] 27. Savio, L. Colalongo, M. Quarantelli, Zs. M. Kovacs-Vajna, Automatic Scaling Procedures for Analog Design Reuse, IEEE Transactions on Circuits and Systems I, Vol. 53, No. 12, pp , Dec [ISSN: ; DOI: /TCSI ] 28. V. Ferrari, A. Ghisla, Zs. Kovács Vajna, D. Marioli, A. Taroni, ASIC front-end interface with frequency and duty cycle output for resistive-bridge sensors, Sensors and Actuators A: Physical, Vol. 128/1, pp , Jul [ISSN: ; DOI: /j.sna ] 29. F. Torricelli, Zs. M. Kovacs-Vajna, L. Colalongo, A charge control analytical model for organic thin film transistors, Appl. Phys. Lett., Vol. 92, No. 11, pp , Mar [ISSN: ; DOI: / ] 30. F. Torricelli, Zs. M. Kovacs-Vajna, L.Colalongo, A Charge-Based OTFT Model for Circuit Simulation, IEEE Transactions on Electron Devices, Vo. 56, No. 1, pp , Jan [ISSN: ; DOI: /TED ] 31. Richelli, L. Colalongo, S. Tonoli, Zs. Kovacs-Vajna, A 0.2V-1.2V DC/DC Boost Converter for Power Harvesting Applications, IEEE Transactions on Power Electronics, Vol. 24, No. 6, pp , Jun [ISSN: ; DOI: /TPEL ] 32. Richelli, L. Colalongo, L. Mensi, A. Cacciatori, Zs. M. Kovacs-Vajna, Charge Pump Architectures Based on Dynamic Gate Control of the Pass-Transistors, IEEE Transactions on VLSI, Vol. 17, No. 7, pp , Jul [ISSN ; DOI: /TVLSI ] 33. F. Torricelli, Zs. M. Kovacs-Vajna, L. Colalongo, The Role of the Density of States on the Hole Mobility of Disordered Organic Semiconductors, Organic Electronics, Vol. 10, No. 5, pp , Aug [ISSN: ; DOI: /j.orgel ] 34. S. Sbaraini, A. Richelli, Zs. M. Kovacs-Vajna, EMI Susceptibility in a Bulk-driven Miller OpAmp, IEE Electronics Letters, Vol. 46, No. 16, pp , Aug [ISSN: ; DOI: /el ] 35. F. Torricelli, J. R. Meijboom, E. C. P. Smits, A. K. Tripathi, M. Ferroni, S. Federici, G. H. Gelinck, L. Colalongo, Zs. M. Kovacs-Vajna, D. M. de Leeuw, E. Cantatore, Transport Physics and Device Modeling of Zinc Oxide Thin Film Transistors - Part I: Long Channel Devices, IEEE Transactions on Electron Devices, Vol. 58, No. 8, pp , Aug [ISSN: ; DOI: /TED ] 36. F. Torricelli, E. C. P. Smits, J. R. Meijboom, A. K. Tripathi, G. H. Gelinck, L. Colalongo, Zs. M. Kovacs-Vajna, D. M. de Leeuw, E. Cantatore, Transport Physics and Device Modeling of Zinc Oxide Thin Film Transistors - Part II: Contact Resistance in Short Channel Devices, IEEE Transactions on Electron Devices, Vol. 58, No. 9, pp , Sep [ISSN: ; DOI: /TED ] 37. Richelli, S. Comensoli, Zs. M. Kovacs-Vajna, A DC/DC Boosting Technique and Power Management for Ultra Low Voltage Energy Harvesting Applications, IEEE Transactions on Industrial Electronics, Vol. 59, No. 6, pp , June [ISSN: ; DOI: /TIE ] 38. Richelli, A. Cocchi, Zs. M. Kovacs-Vajna, Design of Hybrid Low Voltage DC/DC Converters Based on Power Efficiency, Journal of Low Power Electronics - JOLPE, Vol. 9, No. 1, pp , Apr [ISSN: ; DOI: /jolpe ] 39. F. Torricelli, L. Milani, A. Richelli, L. Colalongo, M. Pasotti, Zs. M. Kovacs-Vajna, Half-MOS single-poly EEPROM cell in standard CMOS process, IEEE Transactions on Electron Devices, Vol. 60, No. 6, pp , Jun 2013 [ISSN: ; DOI: /TED ] 40. G. Bassi, L. Colalongo, A. Richelli, Zs. Kovács-Vajna, 100mV-1.2V Fully-Integrated DC-DC Converters for Thermal Energy Harvesting, IET Power Electronics, Vol. 6, No. 6, pp , Jun [ISSN: ; DOI: /iet-pel ]

7 41. Cacciatori, D. Modotto, S. Boscolo, M. Midrio, A. Locatelli, C. De Angelis, Zs. M. Kovacs- Vajna, Broadband Printed Directional Bow-Tie Antenna For The Mhz Band, Microwave and Optical Technology Letters, Vol. 55, N. 10, pp , Oct [ISSN: ; DOI: /mop.27837] 42. G. Bassi, L. Colalongo, A. Richelli, Zs. M. Kovacs-Vajna, A 150mV-1.2V Fully-Integrated DC- DC Converter for Thermal Energy Harvesting, Journal of Energy and Power Engineering, V. Hooli, Zs. M. Kovacs-Vajna, M. A. Blumenthal, K. Mullin, M. Mattheisen, C. Zhang, C. Lange, G. Mohapatra, L. Bertram, R. E. Tanzi, Rare Autosomal Copy Number Variations in Early-onset Familial Alzheimer s disease, Molecular Psychiatry - Nature, 2013 [ISSN: ; DOI: /mp ] [Aggiornato il 4/9/2013]

Informazioni generali: Ha conseguito il Diploma di maturità scientifica presso il Liceo Scientifico Statale "G.

Informazioni generali: Ha conseguito il Diploma di maturità scientifica presso il Liceo Scientifico Statale G. CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM FRANCO FRATTOLILLO Informazioni generali: Ha conseguito il Diploma di maturità scientifica presso il Liceo Scientifico Statale "G. Rummo" di Benevento, con votazione 60/60.

Dettagli

Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI

Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI (Versione Abbreviata) Ultimo Aggiornamento: 24 Febbraio 2011 1 Posizioni Enrico Nardelli si è laureato nel 1983 in Ingegneria Elettronica (110/110 con lode) presso l

Dettagli

Lezione 12: La visione robotica

Lezione 12: La visione robotica Robotica Robot Industriali e di Servizio Lezione 12: La visione robotica L'acquisizione dell'immagine L acquisizione dell immagine Sensori a tubo elettronico (Image-Orthicon, Plumbicon, Vidicon, ecc.)

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering ( MODIFICATO IL 29 giugno 2009) Classe 31/S Politecnico di Bari I A Facoltà

Dettagli

BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO

BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO Requisiti d'ammissione Dal Regolamento didattico del Conservatorio di Como Ex Art. 24: Ammissione ai corsi di

Dettagli

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE edizione/edition 04-2010 HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE DESCRIZIONE GENERALE GENERAL DESCRIPTION L'unità di controllo COBO è una centralina elettronica Multiplex Slave ; la sua

Dettagli

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 DATI ANAGRAFICI Cavarretta Giuseppe Alfredo Nato a CROTONE (KR) il 16/02/1954 Residente a 87036 RENDE (CS) Via R.

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Laura Bacci, PMP Via Tezze, 36 46100 MANTOVA Telefono (+39) 348 6947997 Fax (+39) 0376 1810801

Dettagli

La Visione Artificiale: Controllo di Qualità, Fotogrammetria e Realtà Virtuale

La Visione Artificiale: Controllo di Qualità, Fotogrammetria e Realtà Virtuale La Visione Artificiale: Controllo di Qualità, Fotogrammetria e Realtà Virtuale D. Prattichizzo G.L. Mariottini F. Moneti M. Orlandesi M. Fei M. de Pascale A. Formaglio F. Morbidi S. Mulatto SIRSLab Laboratorio

Dettagli

Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30

Iniziativa : Sessione di Studio a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30 Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza Gentili Associati, Il Consiglio Direttivo è lieto di informarvi che, proseguendo nell attuazione delle iniziative promosse dall' volte al processo di miglioramento,

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato Intalio Convegno Open Source per la Pubblica Amministrazione Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management Navacchio 4 Dicembre 2008 Andrea Calcagno Amministratore Delegato 20081129-1

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

Tecnologia personale per l autonomia di persone con disabilità nel calcolo del resto

Tecnologia personale per l autonomia di persone con disabilità nel calcolo del resto Tecnologia personale per l autonomia di persone con disabilità nel calcolo del resto Giovanni Dimauro 1, Marzia Marzo 2 1 Dipartimento di Informatica, Università degli Studi di Bari, dimauro@di.uniba.it

Dettagli

ENERGY-EFFICIENT HOME VENTILATION SYSTEMS

ENERGY-EFFICIENT HOME VENTILATION SYSTEMS SISTEMI DI RECUPERO RESIDENZIALE HOME RECOVERY SYSTEMS RECUPERO DI CALORE AD ALTA EFFICIENZA HIGH EFFICIENCY HEAT RECOVERY VENTILAZIONE A BASSO CONSUMO LOW ENERGY VENTILATION SISTEMI DI RICAMBIO CONTROLLATO

Dettagli

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 - MAGGIO 2010 - DOC 05/10 Il NdV ha esaminato le caratteristiche dei corsi di studio istituiti sulla base

Dettagli

SMARTCARD Studente: Elvis Ciotti Prof: Luciano Margara 1

SMARTCARD Studente: Elvis Ciotti Prof: Luciano Margara 1 SMARTCARD Studente: Elvis Ciotti Prof: Luciano Margara 1 Introduzione SmartCard: Carta intelligente Evoluzione della carta magnetica Simile a piccolo computer : contiene memoria (a contatti elettrici)

Dettagli

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Con esame ufficiale di certificazione ITIL V3 Foundation INTRODUZIONE Un numero crescente di organizzazioni appartenenti ai più diversi settori produttivi

Dettagli

RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE

RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE Prof. PIER LUCA MONTESSORO Facoltà di Ingegneria Università degli Studi di Udine 1999 Pier Luca Montessoro (si veda la nota a pagina 2) 1 Nota di Copyright

Dettagli

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Microsoft Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Profile Redirezione dei documenti Offline files Server Presentation Management Desktop Windows Vista Enterprise Centralized Desktop Application

Dettagli

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA Scuola Politecnica, Dipartimento di Scienze per l Architettura Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività Corso di Laurea TRIENNALE IN DISEGNO

Dettagli

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA ROMA 20-22 OTTOBRE 2014 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA,

Dettagli

Il programma Interreg CENTRAL EUROPE

Il programma Interreg CENTRAL EUROPE Il primo bando del programma Interreg CENTRAL EUROPE, Verona, 20.02.2015 Il programma Interreg CENTRAL EUROPE Benedetta Pricolo, Punto di contatto nazionale, Regione del Veneto INFORMAZIONI DI BASE 246

Dettagli

Unità di ricerca Business Intelligence, Finance& Knowledge

Unità di ricerca Business Intelligence, Finance& Knowledge Unità di ricerca Business Intelligence, Finance& Knowledge ( www.economia.unimi.it/lda/adamss ) Facoltàdi Scienze, Università degli Studi di Milano 10 febbraio 2006 Coordinatore: Davide La Torre (Professore

Dettagli

1. Che cos è. 2. A che cosa serve

1. Che cos è. 2. A che cosa serve 1. Che cos è Il Supplemento al diploma è una certificazione integrativa del titolo ufficiale conseguito al termine di un corso di studi in una università o in un istituto di istruzione superiore corrisponde

Dettagli

email: vito.introna@uniroma2.it telefono: +39.0672597179 luogo: Dip. di Ing. Mecc., st. 2102/13 Sito internet personale: non disponibile

email: vito.introna@uniroma2.it telefono: +39.0672597179 luogo: Dip. di Ing. Mecc., st. 2102/13 Sito internet personale: non disponibile email: vito.introna@uniroma2.it telefono: +39.0672597179 luogo: Dip. di Ing. Mecc., st. 2102/13 Sito internet personale: non disponibile Orario di ricevimento studenti: su appuntamento via mail * foto

Dettagli

LA DIFFERENZA È NECTA

LA DIFFERENZA È NECTA LA DIFFERENZA È NECTA SOLUZIONI BREVETTATE PER UNA BEVANDA PERFETTA Gruppo Caffè Z4000 in versione singolo o doppio espresso Tecnologia Sigma per bevande fresh brew Dispositivo Dual Cup per scegliere il

Dettagli

IL MINISTRO DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA ALLEGATO I parametri e i criteri, definiti mediante indicatori quali-quantitativi (nel seguito denominati Indicatori), per il monitoraggio e la valutazione (ex post) dei risultati dell attuazione dei programmi

Dettagli

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA JEN UNDERWOOD ADVANCED WORKSHOP ROMA 6 MAGGIO 2015 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA, 231

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA JEN UNDERWOOD ADVANCED WORKSHOP ROMA 6 MAGGIO 2015 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA, 231 LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA JEN UNDERWOOD ADVANCED ANALYTICS WORKSHOP ROMA 6 MAGGIO 2015 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA, 231 info@technologytransfer.it www.technologytransfer.it ADVANCED ANALYTICS

Dettagli

Il business risk reporting: lo. gestione continua dei rischi

Il business risk reporting: lo. gestione continua dei rischi 18 ottobre 2012 Il business risk reporting: lo strumento essenziale per la gestione continua dei rischi Stefano Oddone, EPM Sales Consulting Senior Manager di Oracle 1 AGENDA L importanza di misurare Business

Dettagli

Trasport@ndo: l Osservatorio TPL on line.

Trasport@ndo: l Osservatorio TPL on line. Provincia di Cosenza Dipartimento di Economia e Statistica Università della Calabria Trasport@ndo: l Osservatorio TPL on line. Il trasporto pubblico locale della Provincia di Cosenza in rete - 1 - Premessa

Dettagli

PROJECT MANAGEMENT CORSO DI PREPARAZIONE ALLA CERTIFICAZIONE PMP

PROJECT MANAGEMENT CORSO DI PREPARAZIONE ALLA CERTIFICAZIONE PMP www.formazione.ilsole24ore.com PROJECT MANAGEMENT CORSO DI PREPARAZIONE ALLA CERTIFICAZIONE PMP ROMA, DAL 19 NOVEMBRE 2012-1 a edizione MASTER DI SPECIALIZZAZIONE In collaborazione con: PER PROFESSIONISTI

Dettagli

LABORATORIO DI INGEGNERIA DEL SISTEMA NEUROMUSCOLARE (LISiN) Via Cavalli 22H, 10138 Torino

LABORATORIO DI INGEGNERIA DEL SISTEMA NEUROMUSCOLARE (LISiN) Via Cavalli 22H, 10138 Torino Compagnia di San Paolo LABORATORIO DI INGEGNERIA DEL SISTEMA NEUROMUSCOLARE (LISiN) Via Cavalli 22H, 10138 Torino Comunità Europea European Space Agency Attività extraveicolare sulla Stazione Spaziale

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

Art. 1. (Indizione concorso)

Art. 1. (Indizione concorso) Allegato 1 al Provvedimento del Direttore dell Istituto TeCIP n. 66 del 10/02/2015 Concorso per l attribuzione di due Borse di studio per attività di ricerca della durata di 12 mesi ciascuna presso l Istituto

Dettagli

Istituto Tecnico Commerciale Indirizzo AFM articolazione SIA PERCHE???

Istituto Tecnico Commerciale Indirizzo AFM articolazione SIA PERCHE??? Istituto Tecnico Commerciale Indirizzo AFM articolazione SIA PERCHE??? Opportunità di lavoro: ICT - Information and Communication Technology in Azienda Vendite Acquisti Produzione Logistica AFM SIA ICT

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

STRUMENTAZIONE INNOVATIVA E NUOVE METODOLOGIE PER LA VALUTAZIONE DELL ESPOSIZIONE A CAMPI ELETTROMAGNETICI

STRUMENTAZIONE INNOVATIVA E NUOVE METODOLOGIE PER LA VALUTAZIONE DELL ESPOSIZIONE A CAMPI ELETTROMAGNETICI STRUMENTAZIONE INNOVATIVA E NUOVE METODOLOGIE PER LA VALUTAZIONE DELL ESPOSIZIONE A CAMPI ELETTROMAGNETICI Gaetano Licitra, Fabio Francia Italia - Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale della Toscana

Dettagli

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese CMMI-Dev V1.3 Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3 Roma, 2012 Agenda Che cos è il CMMI Costellazione di modelli Approccio staged e continuous Aree di processo Goals

Dettagli

Progetti ARTEMIS-JU CAMMI & D3CoS

Progetti ARTEMIS-JU CAMMI & D3CoS Progetti ARTEMIS-JU CAMMI & D3CoS Cognitive Adaptive Man Machine Interface for Cooperative Systems 19 Settembre 2012 ENAV ACADEMY Forlì (IT) Magda Balerna 1 ARTEMIS JU Sub Project 8: HUMAN Centred Design

Dettagli

Modello OSI e architettura TCP/IP

Modello OSI e architettura TCP/IP Modello OSI e architettura TCP/IP Differenza tra modello e architettura - Modello: è puramente teorico, definisce relazioni e caratteristiche dei livelli ma non i protocolli effettivi - Architettura: è

Dettagli

Indicizzazione terza parte e modello booleano

Indicizzazione terza parte e modello booleano Reperimento dell informazione (IR) - aa 2014-2015 Indicizzazione terza parte e modello booleano Gruppo di ricerca su Sistemi di Gestione delle Informazioni (IMS) Dipartimento di Ingegneria dell Informazione

Dettagli

Università degli Studi di Bergamo Policy sull accesso aperto (Open Access) alla letteratura scientifica

Università degli Studi di Bergamo Policy sull accesso aperto (Open Access) alla letteratura scientifica Università degli Studi di Bergamo Policy sull accesso aperto (Open Access) alla letteratura scientifica Indice 1 Definizioni 2 Premesse 3 Commissione di Ateneo per l Accesso aperto 4 Gruppo di lavoro 5

Dettagli

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DECRETO 30 settembre 2011. Criteri e modalità per lo svolgimento dei corsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno, ai sensi degli articoli 5 e 13 del decreto

Dettagli

Qual è l errore più comune tra i Trader sul Forex e come possiamo evitarlo? David Rodriguez, Quantitative Strategist drodriguez@dailyfx.

Qual è l errore più comune tra i Trader sul Forex e come possiamo evitarlo? David Rodriguez, Quantitative Strategist drodriguez@dailyfx. Qual è l errore più comune tra i Trader sul Forex e come possiamo evitarlo? David Rodriguez, Quantitative Strategist drodriguez@dailyfx.com Avvertenza di Rischio: Il Margin Trading su forex e/o CFD comporta

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1115 Prot. n 8165 Data 23.04.2009 Titolo III Classe V UOR Post Laurea - Master VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004,

Dettagli

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica Il Rettore Decreto n. 122549 (1147) Anno _2012 VISTO l art. 3, comma 9, del D.M. 22 ottobre 2004, n. 270

Dettagli

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer:

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. <file> tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Cos è un protocollo? Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Ciao Ciao Hai l ora? 2:00 tempo TCP connection request TCP connection reply. Get http://www.di.unito.it/index.htm Domanda:

Dettagli

ERIX pg. 3 CS pg. 4 MIZAR pg. 5 PROTON pg. 6 FUTURA pg. 8. CF pg. 10. CE pg. 12. UC pg. 13. IS pg. 14 ISC pg. 15 ISLAND pg. 16

ERIX pg. 3 CS pg. 4 MIZAR pg. 5 PROTON pg. 6 FUTURA pg. 8. CF pg. 10. CE pg. 12. UC pg. 13. IS pg. 14 ISC pg. 15 ISLAND pg. 16 index INDUSTRIAL U.P.S. ERIX pg. 3 CS pg. 4 MIZAR pg. 5 PROTON pg. 6 FUTURA pg. 8 FREQUENCY CONVERTERS CF pg. 10 EMERGENCY CONVERTERS CE pg. 12 POWER SUPPLIES UC pg. 13 INVERTERS IS pg. 14 ISC pg. 15 ISLAND

Dettagli

Architettura dei Calcolatori

Architettura dei Calcolatori Architettura dei Calcolatori Sistema di memoria parte prima Ing. dell Automazione A.A. 2011/12 Gabriele Cecchetti Sistema di memoria parte prima Sommario: Banco di registri Generalità sulla memoria Tecnologie

Dettagli

Potenze di 10 e il SI

Potenze di 10 e il SI Le potenze di 10 e il SI - 1 Potenze di 10 e il SI Particolare importanza assumono le potenze del numero 10, poiché permettono di semplificare la scrittura di numeri grandissimi e piccolissimi. Tradurre

Dettagli

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Presentazione della società Agenda Chi siamo 3 Cosa facciamo 4-13 San Donato Milanese, 26 maggio 2008 Come lo facciamo 14-20 Case Studies 21-28 Prodotti utilizzati

Dettagli

Panorama della ricerca in edilizia nell IEA ETN

Panorama della ricerca in edilizia nell IEA ETN Panorama della ricerca in edilizia nell IEA ETN Ezilda Costanzo, ENEA IEA EUWP building vice-chair Giornata Nazionale IEA IA Ricerca Energetica e Innovazione in Edilizia ENEA Roma, 27 febbraio 2015 Gli

Dettagli

BANDO DI SELEZIONE ESPERTI PON- FSE - 2007-IT 05 1 PO007 Competenze per lo sviluppo Annualità 2014 IL DIRIGENTE SCOLASTICO

BANDO DI SELEZIONE ESPERTI PON- FSE - 2007-IT 05 1 PO007 Competenze per lo sviluppo Annualità 2014 IL DIRIGENTE SCOLASTICO ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE LUIGI EINAUDI Distr. Sc. n 9 - Via V. Veneto 89822 SERRA SAN BRUNO (VV) FONDI STRUTTURALI 2007-2013 PEC: vvis003008@pec.istruzione.it PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE FONDO

Dettagli

INNO-TAL Talenti per l innovazione globale e la professionalizzazione

INNO-TAL Talenti per l innovazione globale e la professionalizzazione INNO-TAL Talenti per l innovazione globale e la professionalizzazione Bando Fondazione Cariplo Promuovere la Formazione di Capitale Umano di Eccellenza 2012-2014 soggetti coinvolti Libera Università di

Dettagli

Guida all accesso ai Corsi di Laurea Magistrale (ordinamento D.M. 270/04) attivati nell A.A. 2014/2015 dall Ateneo di Palermo

Guida all accesso ai Corsi di Laurea Magistrale (ordinamento D.M. 270/04) attivati nell A.A. 2014/2015 dall Ateneo di Palermo 1 2 Guida all accesso ai Corsi di Laurea (ordinamento D.M. 270/04) attivati nell A.A. 2014/2015 dall Ateneo di Palermo Anno Accademico 2014/2015 3 4 Concept and graphic design: Marketing e Fundraising

Dettagli

Watt e Voltampere: facciamo chiarezza

Watt e Voltampere: facciamo chiarezza Watt e Voltampere: facciamo chiarezza White Paper n. 15 Revisione 1 di Neil Rasmussen > Sintesi Questa nota spiega le differenze tra Watt e VA e illustra l uso corretto e non dei termini utilizzati per

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

Il World Wide Web: nozioni introduttive

Il World Wide Web: nozioni introduttive Il World Wide Web: nozioni introduttive Dott. Nicole NOVIELLI novielli@di.uniba.it http://www.di.uniba.it/intint/people/nicole.html Cos è Internet! Acronimo di "interconnected networks" ("reti interconnesse")!

Dettagli

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy CST Consulting è una azienda di Consulenza IT, System Integration & Technology e Servizi alle Imprese di respiro internazionale. E

Dettagli

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica);

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica); DIPARTIMENTO DI LINGUE, LETTERATURE E CULTURE STRANIERE Corso di laurea triennale in LINGUE E CULTURE STRANIERE Classe L 11/Classe dellee lauree in Lingue e culture moderne Guida breve per l orientamento

Dettagli

PRISMA PIATTAFORME CLOUD INTEROPERABILI PER SMART-GOVERNMENT. Progetto PRISMA

PRISMA PIATTAFORME CLOUD INTEROPERABILI PER SMART-GOVERNMENT. Progetto PRISMA PIATTAFORME CLOUD INTEROPERABILI PER SMART-GOVERNMENT PRISMA Progetto PRISMA SMART CITIES AND COMMUNITIES AND SOCIAL INNOVATION Cloud Computing per smart technologies PIATTAFORME CLOUD INTEROPERABILI PER

Dettagli

Architetture CISC e RISC

Architetture CISC e RISC FONDAMENTI DI INFORMATICA Prof. PIER LUCA MONTESSORO Facoltà di Ingegneria Università degli Studi di Udine Architetture CISC e RISC 2000 Pier Luca Montessoro (si veda la nota di copyright alla slide n.

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Cognome/i nome/i Castelli Flavio Email flavio.castelli@gmail.com Sito web personale http://www.flavio.castelli.name Nazionalità Italiana Data di nascita

Dettagli

MASTER UNIVERSITARI CORSI di PERFEZIONAMENTO CORSI di FORMAZIONE AVANZATA

MASTER UNIVERSITARI CORSI di PERFEZIONAMENTO CORSI di FORMAZIONE AVANZATA Allegato 1 al bando di gara SCUOLA TELECOMUNICAZIONI FF.AA. CHIAVARI REQUISITO TECNICO OPERATIVO MASTER UNIVERSITARI CORSI di PERFEZIONAMENTO CORSI di FORMAZIONE AVANZATA MASTER DI 2 LIVELLO 1. DIFESA

Dettagli

il materiale contenuto nel presente documento non può essere utilizzato o riprodotto senza autorizzazione

il materiale contenuto nel presente documento non può essere utilizzato o riprodotto senza autorizzazione Reliability Management La gestione del processo di Sviluppo Prodotto Ing. Andrea Calisti www.indcons.eu Chi sono... Andrea CALISTI Ingegnere meccanico dal 1995 al 2009 nel Gruppo Fiat Assistenza Clienti

Dettagli

La collaborazione come strumento per l'innovazione.

La collaborazione come strumento per l'innovazione. La collaborazione come strumento per l'innovazione. Gabriele Peroni Manager of IBM Integrated Communication Services 1 La collaborazione come strumento per l'innovazione. I Drivers del Cambiamento: Le

Dettagli

Il sistema di accumulo di energia modulare per un'alimentazione di energia affidabile

Il sistema di accumulo di energia modulare per un'alimentazione di energia affidabile Totally Integrated Power SIESTORAGE Il sistema di accumulo di energia modulare per un'alimentazione di energia affidabile www.siemens.com/siestorage Totally Integrated Power (TIP) Portiamo la corrente

Dettagli

Statistiche su produzione e consumo di energia primaria e di energia elettrica

Statistiche su produzione e consumo di energia primaria e di energia elettrica Materiale didattico di supporto al corso di Complementi di macchine Statistiche su produzione e consumo di energia primaria e di energia elettrica Michele Manno Dipartimento di Ingegneria Industriale Università

Dettagli

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING UN BUON MOTIVO PER [cod. E603] L obiettivo del corso è fornire le competenze e conoscenze

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA Titolo I Norme comuni Art. 1 Oggetto e finalità del Regolamento 1. Il presente regolamento disciplina il conferimento

Dettagli

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE -

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - UNIVERSITÀ TELEMATICA LEONARDO DA VINCI A.A 2012/2013 MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - Direttore Prof. Massimo Sargiacomo Università G. d Annunzio

Dettagli

Informatica. Scopo della lezione

Informatica. Scopo della lezione 1 Informatica per laurea diarea non informatica LEZIONE 1 - Cos è l informatica 2 Scopo della lezione Introdurre le nozioni base della materia Definire le differenze tra hardware e software Individuare

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

di4g: Uno strumento di clustering per l analisi integrata di dati geologici

di4g: Uno strumento di clustering per l analisi integrata di dati geologici di4g: Uno strumento di clustering per l analisi integrata di dati geologici Alice Piva 1, Giacomo Gamberoni 1, Denis Ferraretti 1, Evelina Lamma 2 1 intelliware snc, via J.F.Kennedy 15, 44122 Ferrara,

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04

REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04 REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04 1 Indice Art. 1 - Definizioni...4 Art. 2 - Autonomia Didattica... 5 Art. 3 - Titoli, Corsi di studio e Corsi di Alta Formazione.... 5 Art. 4 - Rilascio

Dettagli

Mappa degli standard: stato dell arte ed orientamenti

Mappa degli standard: stato dell arte ed orientamenti Mappa degli standard: stato dell arte ed orientamenti Domenico Natale AB Medica Versione 1 Riunione della Commissione UNINFO Informatica Medica Milano, 30 Settembre 2013 Introduzione La presente nota intende

Dettagli

IL RETTORE. Prot. 4 2_ 5 7.0 M. Vit.C11.1 - Visto il D.P.R. 11 luglio 1980, n. 382; - vista la legge 19 novembre 1990, n. 341;

IL RETTORE. Prot. 4 2_ 5 7.0 M. Vit.C11.1 - Visto il D.P.R. 11 luglio 1980, n. 382; - vista la legge 19 novembre 1990, n. 341; UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DICA IL RETTORE Ii[NyMITÀ DEGLI STUDI MI I ACATANIA Protocollo Generale 0 8 APR. 2014 Prot. 4 2_ 5 7.0 M. Vit.C11.1 - Visto il D.P.R. 11 luglio 1980, n. 382; - vista la legge 19

Dettagli

Classe di abilitazione - A076 Trattamento Testi, Calcolo, Contabilità elettronica ed applicazioni industriali

Classe di abilitazione - A076 Trattamento Testi, Calcolo, Contabilità elettronica ed applicazioni industriali Classe di abilitazione - A076 Trattamento elettronica ed applicazioni industriali Calendario e modalità di delle prove Per lo degli esami sono previste più date in tre diversi periodi (maggio/giugno 2015,

Dettagli

Festo Mobile Process Automation

Festo Mobile Process Automation Festo Mobile Process Automation Caratteristiche dei prodotti Valvole di processo per controllo dei fluidi ad azionamento elettrico Valvole di processo per controllo dei fluidi ad azionamento pneumatico

Dettagli

Governo dei sistemi informativi

Governo dei sistemi informativi Executive Master Governo dei sistemi informativi > II edizione CONFINDUSTRIA VENEZIA CONFINDUSTRIA PADOVA CONFINDUSTRIA VENEZIA gennaio/luglio 2011 Obiettivi Un numero crescente di organizzazioni appartenenti

Dettagli

REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA

REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA Articolo 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA 1. Il presente Regolamento disciplina le modalità di nomina dei Cultori della materia e le loro attività. Articolo 2 Funzioni 1.

Dettagli

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki Conférence des Régions Périphériques Maritimes d Europe Conference of Peripheral Maritime Regions of Europe ANALYSIS PARTICIPATION TO THE FP THROUGH A TERRITORIAL AND REGIONAL PERSPECTIVE MEETING WITH

Dettagli

Finecorsa di prossimità con kit di montaggio Proximity limit switches with mounting kit

Finecorsa di prossimità con kit di montaggio Proximity limit switches with mounting kit Finecorsa di prossimità con di montaggio Proximity limit switches with mounting Interruttori di prossimità induttivi M12 collegamento a 2 fili NO Tensione di alimentazione: 24 240V ; 24 210V. orrente commutabile:

Dettagli

Knowlab Un Sistema Computerizzato per la Valutazione Adattiva della Conoscenza e dell'apprendimento

Knowlab Un Sistema Computerizzato per la Valutazione Adattiva della Conoscenza e dell'apprendimento Knowlab Un Sistema Computerizzato per la Valutazione Adattiva della Conoscenza e dell'apprendimento Debora de Chiusole PhD Candidate deboratn@libero.it Università degli Studi di Padova Dipartimento FISPPA

Dettagli

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI Organizzato da Impact Hub Rovereto in collaborazione con TrentunoTre con la supervisione scientifica di ISIPM SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling settembre dicembre

Dettagli

Ricognizione di alcune Best Practice

Ricognizione di alcune Best Practice Linee guida sulla qualità dei beni e dei servizi ICT per la definizione ed il governo dei contratti della Pubblica Amministrazione Manuale di riferimento Ricognizione di alcune Best Practice applicabili

Dettagli

BPEL: Business Process Execution Language

BPEL: Business Process Execution Language Ingegneria dei processi aziendali BPEL: Business Process Execution Language Ghilardi Dario 753708 Manenti Andrea 755454 Docente: Prof. Ernesto Damiani BPEL - definizione Business Process Execution Language

Dettagli

Workshop sulla revisione della Direttiva MIFID 11 giugno 2014

Workshop sulla revisione della Direttiva MIFID 11 giugno 2014 Workshop sulla revisione della Direttiva MIFID 11 giugno 2014 Plateroti Fabrizio Head of Regulation and Post Trading Page 1 Elenco dei temi La nuova architettura dei mercati MR, MTF e OTF Algo e high frequency

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

19/01/2015 La Repubblica - Affari Finanza - N.2-19 Gennaio 2015

19/01/2015 La Repubblica - Affari Finanza - N.2-19 Gennaio 2015 19/01/2015 La Repubblica - Affari Finanza - N.2-19 Gennaio 2015 Pag. 33 (diffusione:581000) La proprietà intellettuale è riconducibile alla fonte specificata in testa alla pagina. Il ritaglio stampa è

Dettagli

Articolazione didattica on-line

Articolazione didattica on-line L organizzazione della didattica per lo studente L impegno di tempo che lo studente deve dedicare alle attività didattiche offerte per ogni singolo insegnamento è così ripartito: - l auto-apprendimento

Dettagli

Interfaccia Web per customizzare l interfaccia dei terminali e

Interfaccia Web per customizzare l interfaccia dei terminali e SIP - Session Initiation Protocol Il protocollo SIP (RFC 2543) è un protocollo di segnalazione e controllo in architettura peer-to-peer che opera al livello delle applicazioni e quindi sviluppato per stabilire

Dettagli

Modal 2 Modulo Analisi modale Modulo per l Analisi della dinamica strutturale.

Modal 2 Modulo Analisi modale Modulo per l Analisi della dinamica strutturale. Modal 2 Modulo Analisi modale Modulo per l Analisi della dinamica strutturale. L analisi modale è un approccio molto efficace al comportamento dinamico delle strutture, alla verifica di modelli di calcolo

Dettagli

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 SECCOTECH & S 8 SeccoTech & Secco Tecnologia al servizio della deumidificazione Technology at dehumidification's service Potenti ed armoniosi Seccotech

Dettagli

BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA

BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI BRESCIA ANNO ACCADEMICO 2013/2014 BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA Sono aperte le immatricolazioni per l anno accademico 2013/2014 ai corsi di laurea in

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli