AZIENDA PROVINCIALE PER I SERVIZI SANITARI PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Via Degasperi, Trento

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "AZIENDA PROVINCIALE PER I SERVIZI SANITARI PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Via Degasperi, 79-38100 Trento"

Transcript

1 AZIENDA PROVINCIALE PER I SERVIZI SANITARI PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Via Degasperi, Trento CAPITOLATO SPECIALE per la fornitura di un sistema informativo cardiologico per l Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari di Trento 1 Premessa L Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari (d ora in avanti denominata APSS) è l ente di diritto pubblico strumentale della Provincia Autonoma di Trento, con la missione di gestire in modo coordinato i servizi e le attività sanitarie pubbliche per l intero territorio provinciale secondo quanto previsto dalla legge, dal piano sanitario provinciale e dalle direttive della Giunta provinciale. La visione dell APSS è quella di un organizzazione che modella in modo coordinato i processi assistenziali e organizzativi attorno alle legittime esigenze e aspettative dei cittadini, conciliando la centralità dei cittadini stessi con le esigenze e le aspettative, altrettanto legittime, di tutte le altre parti interessate al funzionamento dell Azienda. L APSS coincide territorialmente con l intera provincia di Trento. È articolata in 7 Direzioni/Servizi Centrali, 13 Distretti Sanitari (con o senza Presidio ospedaliero) e 2 Ospedali, quello di Trento e quello di Rovereto. L'APSS provvede a gestire ed erogare l'assistenza sanitaria pubblica nel rispetto dei "LEA" (Livelli Essenziali di Assistenza): assistenza sanitaria collettiva in ambiente di vita e di lavoro; assistenza territoriale ed assistenza ospedaliera. Di seguito alcuni dati numerici utili a dimensionare il livello di attività e complessità dell APSS: Bacino d utenza: persone Spesa sanitaria complessiva: 923 Milioni di (2006) Posti letto: 2510 Ricoveri/anno: Prestazioni specialistiche/anno: oltre 7,8 Milioni 1

2 Dipendenti: 6863 (n. medio unità equivalenti) Utenti dei sistemi informativi: 6000 (utenti) Server: circa 120, Postazioni di lavoro: 4000 (PC) Addetti del Servizio Sistemi Informativi: 50 L APSS ha intrapreso da tempo un programma di sviluppo strategico che ha definito ambiziosi obiettivi di servizio, articolati in tre aree: Promozione della salute Miglioramento continuo della qualità Gestione aziendale I sistemi informativi sono considerati un fattore abilitante per i processi essenziali in tutte e tre le linee strategiche. L Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari dispone di un dipartimento di Cardiologia articolato su Reparti di Cardiologia con le Unità di Terapia Intensiva, presso gli Ospedali di Trento (S.Chiara e Mezzolombardo) e di Rovereto (S.Maria del Carmine ed Ala) e svolge attività cardiologica nelle strutture sanitarie ed ospedaliere: Distretto Giudicarie e Rendena con il Presidio Ospedaliero di Tione, Distretto di Trento e Valle dei Laghi Rotaliana Paganella e Cembra, Distretto Vallagarina, Distretto Valle di Non con il Presidio Ospedaliero di Cles, Distretto Valle di Sole, Distretto Alta Valsugana, Distretto Bassa Valsugana e Tesino con Presidio Ospedaliero di Borgo Valsugana, Distretto di Fiemme con il Presidio Ospedaliero di Cavalese, Distretto di Fassa, Distretto Alto Garda e Ledro con il Presidio Ospedaliero di Arco. E obiettivo dell Azienda evolvere dalla situazione attuale verso un Sistema Informativo di Cardiologia (CIS) unico dipartimentale, per i due Ospedali di Trento e Rovereto in una prima fase e per le altre strutture sanitarie in una seconda fase, in un ottica di ottimizzazione dell attività degli operatori, sia medici che paramedici, con possibilità di interscambio delle informazioni tra le diverse realtà. Risulta inoltre fondamentale l integrazione con le altre componenti del Sistema Informativo Aziendale. 2 Oggetto della fornitura La fornitura è distinta nelle due macro-fasi di seguito descritte: Macro-fase1: destinata ai reparti di Cardiologia degli Ospedali di Trento e Rovereto; Macro-fase2: destinata alle realtà che svolgono attività cardiologica nelle strutture sanitarie ed 2

3 ospedaliere dell'apss (Distretto Giudicarie e Rendena con il Presidio Ospedaliero di Tione, Distretto di Trento e Valle dei Laghi Rotaliana Paganella e Cembra, Distretto Vallagarina, Distretto Valle di Non con il Presidio Ospedaliero di Cles, Distretto Valle di Sole, Distretto Alta Valsugana, Distretto Bassa Valsugana e Tesino con Presidio Ospedaliero di Borgo Valsugana, Distretto di Fiemme con il Presidio Ospedaliero di Cavalese, Distretto di Fassa, Distretto Alto Garda e Ledro con il Presidio Ospedaliero di Arco) e nelle strutture accreditate pubbliche o private del Servizio Sanitario Provinciale che svolgono attività di tipo cardiologico. ed ha per oggetto i seguenti elementi: 1. fornitura di un Sistema Informativo di Cardiologia (CIS) per le attività ambulatoriali e di ricovero in grado di condividere le informazioni cliniche e strumentali; 2. collegamento e/o integrazione, lato CIS, con le altre componenti del Sistema Informativo Aziendale; 3. collegamento con le apparecchiature biomedicali in uso; 4. integrazione con i sistemi di refertazione in uso; 5. recupero dello storico; 6. servizi necessari per l installazione, la configurazione e l'avviamento; 7. formazione per tutto il personale interessato all utilizzo del sistema fornito; 8. servizi di assistenza e manutenzione; La ditta aggiudicataria dovrà predisporre un piano di programma che includa per ogni attività: - descrizione; - durata; - figure professionali coinvolte e livello di giornate fornito (gg/uu) - documentazione prevista; - impegno eventualmente atteso da parte di APSS. Le licenze software devono essere offerte in modalità illimitata, e comunque non devono risultare vincoli per l'utilizzo attuale e futuro sia all interno dell Azienda che nelle strutture accreditate del Servizio Sanitario Provinciale, per quanto riguarda il numero di utenti, stazioni di lavoro, stazioni di refertazione, collegamenti alle apparecchiature biomedicali, integrazione con sistemi di refertazione o altro. Si richiede che il sistema possa essere esteso ad altre specialità senza significativi interventi di manutenzione evolutiva. 3

4 I prodotti offerti devono essere provvisti della marcatura CE relativa alla sicurezza d uso e compatibilità elettromagnetica e, ove richiesto, quella per i dispositivi medici come previsto dalla direttiva 93/42/CE. La certificazione rispetto a norme internazionali di sviluppo, manutenzione e sicurezza del software rappresenta un requisito preferenziale. 2.1 Componenti a carico del fornitore Come meglio descritto nel seguito le componenti a carico del fornitore sono: 1 Sistema Informativo di Cardiologia (CIS); 2 Attivazione dei moduli di gestione del flusso di lavoro di ambulatorio e reparto; 3 Attivazione della cartella clinica cardiologica per attività di ambulatorio e reparto; 4 Integrazione con il Sistema Informativo Aziendale per tutti gli elementi e con le modalità indicate all'art. 3.9 del presente capitolato,; 5 Collegamento delle apparecchiature biomedicali presenti nei reparti e nei servizi di Cardiologia dell'intera APSS limitatamente alle tipologie ed alle caratteristiche descritte negli artt. 3.2 e 3.3 del presente capitolato; 6 Attivazione dei moduli di refertazione; 7 Integrazione con i sistemi di refertazione esistenti come descritto negli artt. 3.2 e 3.3 del presente capitolato; 8 Integrazione con il Sistema PACS aziendale fornito dalla ditta Fuji (immagini DICOM cardiologiche); 9 Recupero dati storici e sostituzioni di applicazioni di refertazione in uso all'interno del Dipartimento di Cardiologia e presso i servizi di cardiologia aziendali; 10 Attivazione dei moduli per la gestione della firma digitale e conservazione sostitutiva; 11 Servizi di installazione, configurazione, avviamento e formazione; 12 Servizi di assistenza e manutenzione; 13 Tutto quanto non espressamente citato nel paragrafo successivo, relativo alle componenti a carico dell Azienda, necessario all avviamento ed al regolare funzionamento del CIS. 2.2 Componenti a carico dell Azienda Saranno a carico dell Azienda esclusivamente le seguenti componenti: 1 Predisposizione degli spazi necessari alla realizzazione di quanto richiesto; 4

5 2 Allacciamenti per il collegamento della rete Aziendale; 3 Integrazione, lato Sistema Informativo Aziendale, secondo quanto definito dal presente capitolato; 4 Eventuale adeguamento HW e SW delle apparecchiature biomedicali sprovviste di protocolli di comunicazione standard (DICOM worklist, DICOM SCU, Query/Retrive, XML, FDA-XML, HL7, PDF) secondo le specifiche indicate dal fornitore nell offerta; 5 Eventuale adeguamento del PACS aziendale per garantire spazi adeguati alla archiviazione delle immagini; 6 Hardware e Software di base per server e stazioni di lavoro, secondo le specifiche dettagliate in offerta; 7 Certificati e kit di firma digitale, secondo la compatibilità dichiarata in offerta; 8 Sistema per la conservazione sostitutiva, secondo la compatibilità dichiarata in offerta. 9 Collegamento ad apparecchiature biomedicali di tipologia e caratteristiche diverse da quanto descritto nell'art. 3.3 del presente capitolato. 2.3 Fasi della realizzazione Considerata la complessità della realizzazione del sistema richiesto, dipendente inoltre da molte componenti direttamente oggetto di questa offerta, si ritiene necessario suddividere il progetto complessivo, ed in particolare ognuna delle due macro-fasi sopra indicate, in più fasi, fra loro chiaramente distinte, e non necessariamente dipendenti o consecutive. Ogni fase include le necessarie attività di configurazione e formazione. Si riporta l elenco delle fasi, ognuna delle quali comprendente le necessarie attività di installazione, configurazione, avviamento e formazione: 1. Attivazione del Sistema Informativo di Cardiologia; 2. Integrazione con le altre componenti del Sistema Informativo Aziendale (PACS escluso); 3. Gestione immagini ed integrazione con il PACS aziendale; 4. Collegamento delle apparecchiature biomedicali; 5. Attivazione dei sistemi di refertazione, integrazione di quelli in uso e recupero dello storico per quelli integrati e sostituiti; 6. Attivazione dei servizi di firma digitale e conservazione sostitutiva; 5

6 7. Attivazione dei servizi di assistenza e manutenzione secondo le specifiche incluse nel capitolato. 3 Requisiti funzionali Il Sistema Informativo di Cardiologia deve soddisfare i seguenti requisiti essenziali: 1 Interfaccia utente di semplice utilizzo ed in lingua italiana; 2 Gestione ottimizzata del flusso di lavoro (workflow) con tempi ridotti per il completamento delle procedure e per l'inserimento dei dati, comprendente la accettazione delle richieste di esami e visite, sia per interni che per esterni, la loro esecuzione, refertazione e la distribuzione dei referti; 3 Cartella cardiologica con moduli flessibili e facilmente configurabili e con funzioni avanzate di stampa di referti e report e di ricerca e analisi; 4 Integrazione con i sistemi di refertazione e con le apparecchiature biomedicali, indicati negli artt. 3.2 e 3.3 del presente capitolato, con gestione di liste di lavoro (dove possibile), riconciliazione automatica dell'anagrafica, recupero del referto e degli eventuali dati clinici prodotti; 5 Gestione immagini DICOM; 6 Stampa e trasmissione dei referti; 7 Recupero dello storico esistente. Il fornitore deve inoltre garantire che, trascorso il ciclo di vita del Sistema, alla sua sostituzione sia possibile recuperare dagli archivi dello stesso tutti i dati ed i relativi referti in essi contenuti. 3.1 Workflow e Cartella Cardiologica In particolare per la parte di workflow e cartella cardiologica, le funzionalità che il CIS deve presentare sono: 1 Gestione della anagrafica dei pazienti, secondo i vincoli derivanti dalla integrazione con il Sistema Informativo Aziendale, dettagliate nell'allegato: Specifiche funzionali di integrazione con il Sistema Informativo della APSS; 2 Accettazione dei pazienti e prenotazione delle richieste di prestazione, provenienti sia da CUP, da Reparti o Servizi, che generate localmente, anche in regime di urgenza; 3 Gestione delle liste di attesa e delle agende di prenotazione/liste di lavoro, in modo armonico e complementare a quelle gestite da CUP; 6

7 4 Refertazione delle prestazioni cardiologiche prevedendo sia l inserimento di testo libero che la compilazione di campi predefiniti nonché tracciati o immagini cliniche; 5 Recupero e integrazione nel referto di informazioni associate a conclusioni, dati, video, o immagini prodotti dai sistemi di refertazione indicati agli art. 3.2 e 3.3 o presenti nel PACS aziendale. 6 Funzioni di stampa, trasmissione e distribuzione dei referti; 7 Stesura della lettera di dimissione e di altra documentazione (ad es. prescrizioni di prestazioni o farmaci), secondo lo schema aziendale attuale, consentendo l integrazione dei referti conclusivi relativi agli accertamenti strumentali effettuati; 8 Comunicazione dell eseguito nei confronti dei sistemi informativi aziendali (CUP e CASSE); 9 Gestione del magazzino dei dispositivi medici della elettrofisiologia, della emodinamica, dell'utic; 10 Funzioni avanzate di ricerca delle informazioni cliniche archiviate: per paziente, per tipologia esame, per data esecuzione, per evento (ricovero o accesso ambulatoriale), o altro; 11 Generazione di grafici per il monitoraggio nel tempo dei principali parametri numerici memorizzati, come ad esempio la frazione di eiezione od altro. 12 Disporre di funzioni avanzate di analisi sui dati archiviati, al fine di eseguire statistiche cliniche, indagini epidemiologiche ed il calcolo degli indicatori di attività, con la possibilità di estrarre su file le elaborazioni per ulteriori analisi con altri strumenti. La produzione della documentazione clinica deve essere compatibile con i minimal data set definiti dalle linee guida ANMCO. Le codifiche utilizzate devono fare riferimento allo standard ICD9-CM. In particolare dovranno essere predisposte, secondo le esigenze dell Azienda, le seguenti schede, specifiche per tipologia di prestazione: Prestazioni in regime ambulatoriale: visita cardiologica, ecg, ecocardiogramma transtoracico, ecocardiogramma transesofageo, eco stress, ecocardiogramma pediatrico, ecocardiogramma fetale, ecovascolare, ecg dinamico secondo Holter, test da sforzo al cicloergometro, test cardiorespiratorio, controllo pacemaker, ciclo riabilitazione, monitoraggio PA ed altre prestazioni cardiologiche in regime ambulatoriale non in elenco. Prestazioni in regime di ricovero: cardioversione elettrica, elettrofisiologia endoesofagea, elettrofisiologia endocavitaria, elettrostimolazione definitiva, elettrostimolazione 7

8 provvisoria, stimolazione biventricolare, impianto ICD, impianto ICD + biventricolare, ablazione transcatetere, sostituzione PM, revisione tasca PM estrazione elettrocatetere, test di soglia ICD, applicazione IABP, pericardiocentesi, studi emodinamici e contrastografici, angioplastica coronarica primaria, angioplastica coronarica non primaria, interventistica cardiopatie congenite dell adulto, interventistica vascolare periferica ed altre prestazioni cardiologiche in regime di ricovero non in elenco. Gestione clinica paziente ricoverato: diagnosi di accettazione, anamnesi, esame obiettivo, percorso diagnostico terapeutico, diario clinico medico ed infermieristico, lettera di dimissione, diagnosi di dimissione, gestione terapia farmacologica con stampa indicazioni per paziente, gestione post ricovero, gestione diete. 3.2 Refertazione ECG In azienda sono presenti tre sistemi di refertazione ECG, Muse della ditta GE Healthcare presso l'ospedale di Trento; escribe della Ditta Mortara presso l'ospedale di Rovereto; MedArchiver della ditta omonima presso l'ospedale di Tione, Per i sistemi di refertazione Muse e escribe si richiede l'integrazione con il CIS (ove disponibile sulla base dello standard IHE/HL7 per i profili e gli attori dichiarati nell'integration statement delle ditte fornitrici) con l'obiettivo minimo di condividere i dati anagrafici del paziente, le liste di lavoro, le conclusioni ed i referti con i relativi tracciati. Anche gli oneri dell'eventuale adeguamento del software e per i servizi necessari a tale integrazione, lato sistemi di refertazione, sono a carico della ditta aggiudicataria. Per ognuno dei sistemi si richiede il dettaglio delle modalità e delle funzionalità ottenibili ed i pre-requisiti richiesti per la realizzazione della stessa. Per il sistema di refertazione ECG MedArchiver si richiede la sostituzione con il recupero dello storico ed il collegamento alle apparecchiature biomedicali in uso presso l'ospedale di Tione e di seguito dettagliate. 3.3 Collegamento apparecchiature biomedicali ed integrazione con i sistemi di refertazione Compatibilmente con le caratteristiche e potenzialità delle apparecchiature a disposizione, deve essere indicata per ognuna di esse la tipologia di collegamento attuabile (on-line, batch, seriale o LAN,...) ed il livello di integrazione raggiungibile, come ad esempio: trasmissione allo strumento del piano di lavoro, worklist, e/o dell'anagrafica del paziente; ricezione dei dati raccolti e/o dell'immagine prodotta; 8

9 ricezione del referto, qualora prodotto direttamente sull'apparecchiatura. Eventuali integrazioni o adattamenti alle apparecchiature esistenti devono essere chiaramente indicati; altrimenti si supporrà che quanto dichiarato sarà eseguito a totale carico del fornitore. Si richiede l'integrazione del CIS con il sistema di refertazione VEPRO/Galaxy e con il sistema di refertazione Bard sulla base dello standard IHE/HL7 per i profili e gli attori dichiarati nell'integration statement delle ditte fornitrici, con l'obiettivo minimo di condividere i dati anagrafici del paziente, le liste di lavoro, le conclusioni ed i referti. Anche gli oneri di eventuale adeguamento del software e per i servizi necessari a tale integrazione, lato sistemi di refertazione, sono a carico della ditta aggiudicataria. Per ognuno dei sistemi si richiede il dettaglio delle modalità e delle funzionalità ottenibili ed i pre-requisiti richiesti per la realizzazione della stessa. Le tipologie di apparecchiature e di sistemi di refertazione per i quali si richiede l'integrazione con il sistema informativo offerto sono riportate nell'elenco seguente. Apparecchiature biomedicali e sistemi di refertazione presenti nell'ospedale di Trento Sistema Note Sistema di refertazione Il sistema informativo offerto deve integrarsi con: Galaxy/Vepro il Sistema di refertazione Galaxy/Vepro in uso presso l'ospedale di Sistema di refertazione Trento che gestisce le seguenti funzionalità: archivio Bard immagini/video, calcoli emodinamici, gestione magazzino,...; il Sistema di refertazione del poligrafo Bard LabSystem Pro. Sistemi per Angiografia collegati sono: Toshiba Infinix CS GE Innova 2100 IQ Poligrafi: Bard LabSystem Pro Ecografi: Philips IE 33 Boston Galaxy 2 GE Vivid 7 Pro GE Vivid 3 Sistema di refertazione ECG: GE Muse Sistema Holter: GE Mars Sistema per Analisi Sforzo: GE Mac Lab Hemo il sistema offerto deve gestire immagini/video con modalità di tipo PACS e sostituire le funzioni di refertazione remota fornite dal software attualmente installato sugli ecografi Vivid 3 di Trento, Rovereto, Borgo, Cavalese, Cles, Tione, Arco e Pergine. Le apparecchiature biomedicali da collegare sono dettagliate a sinistra. Vi sono attualmente collegate circa 30 ECG GE (per la maggior parte intraospedalieri e con poche unità nel P.O. San Giovanni di Mezzolombardo e nell'ospedale Cavalese) e diverse workstation di refertazione GE (un sistema analogo indipendente è installato anche presso l'ospedale di Cles). Fare inoltre riferimento a quanto indicato nell'articolo 3.2 del Capitolato Speciale. Il sistema è dotato di archivio locale (un sistema analogo indipendente è installato anche al P.O. San Giovanni di Mezzolombardo). Le apparecchiature biomedicali da collegare sono dettagliate a sinistra. Il sistema è dotato di archivio locale (installato al P.O. San Giovanni 9

10 Sensormedics Vmax29C di Mezzolombardo). Le apparecchiature biomedicali da collegare sono dettagliate a sinistra. Apparecchiature e sistemi di refertazione presenti nell'ospedale di Rovereto Sistema Note Sistema di refertazione Il sistema informativo offerto deve integrarsi con: Galaxy/Vepro il Sistema di refertazione Galaxy/Vepro che sarà attivato presso Sistema di refertazione l'ospedale di Rovereto e che dovrà gestire le seguenti funzionalità: Bard archivio immagini/video, calcoli emodinamici, gestione magazzino,... il Sistema di refertazione del poligrafo Bard LabSystem Pro. Sistemi per Angiografia collegati sono: Philips Integris Allura Poligrafi: Ecografi: Siemens Sequoia C512 GE Vivid 3 Sistema di refertazione ECG: Mortara E-Scribe Department Sistema Holter: Mortara HScribe Sistema per Analisi Sforzo: Mortara XScribe Bard LabSystem il sistema offerto deve poter gestire immagini/video con modalità di tipo PACS. Vi sono attualmente collegate circa 30 ECG Mortara (circa 20 intraospedalieri e circa 10 in RSA) e più PC aziendali dove è stato installato il software Mortara per l'invio degli ECG e la refertazione. Fare inoltre riferimento a quanto indicato nell'articolo 3.2 del Capitolato Speciale. Il sistema è dotato di archivio locale Il sistema è dotato di archivio locale (installato presso il P.O. di Ala più due di prossima installazione a Rovereto e Arco). Apparecchiature presenti nell'ospedale di Tione Sistema Note Elettrocardiografi Per il sistema MedArchiver a cui sono attualmente collegati gli Remco/Cardioline elettrocardiografi di Tione si richiede la sostituzione ed il recupero Sistema per analisi sforzo dello storico Remco/Cardioline Sistema Holter Ela Medical E' inoltre richiesta la possibilità di estendere il sistema con integrazione o collegamento ad apparecchiature biomedicali UTIC al fine di rendere possibile l'aggregazione dei dati strumentali con la terapia, il diario clinico e le attività infermieristiche e la produzione di un documento riassuntivo, stampabile ed archiviabile nella cartella clinica del paziente. Si richiedono il dettaglio delle funzionalità ottenibili ed i pre-requisiti richiesti per la realizzazione di tali collegamenti o integrazioni nonché l'elenco degli strumenti, con relativo fornitore, per i quali essi sono disponibili. 3.4 Gestione immagini Il CIS deve essere in grado di gestire completamente immagini e filmati cardiologici in particolare deve: 10

11 acquisire e archiviare immagini e filmati provenienti da apparecchiature, ecografi ed angiografi, con e senza protocollo DICOM; essere dotato dei fondamentali servizi di interscambio DICOM, come Worklist, Query/Retrieve, Store in modo integrato con il PACS Fuji in uso presso APSS per la gestione di immagini e filmati DICOM secondo anche quanto specificato nell'allegato Specifiche funzionali di Integrazione con il SI dell'apss ; consentire la consultazione, anche contemporanea, di tracciati elettrocardiografici, ecografie, angiografie ed immagini radiologiche di diverso tipo, archiviate nel CIS o ricavate da altre fonti; Visualizzare le immagini ed i filmati, anche di tipologia diversa, consentendo le necessarie funzioni di elaborazione, misura, confronti ed esportazione nei più comuni formati multimediali (avi, jpeg, tiff, bmp, mpeg, ); produrre in automatico e/o manualmente il CD Paziente, etichettato e completo di referti, immagini e relativo visualizzatore; poter gestire almeno un doppio livello di archiviazione delle immagini, on-line su disco e off-line su supporti rimovibili o dischi ad elevata capacità. 3.5 Stampa e trasmissione dei referti La produzione della documentazione cartacea, referti, lettere, lettere di dimissione, prescrizione ed altro, deve essere realizzabile in modalità grafica, anche a colori, completa di logo della APSS. Si deve poter distinguere tra la produzione all'interno del workflow che prevede l'utilizzo di modelli predefiniti e/o di stampanti centralizzate e quella estemporanea con la possibilità di comporre liberamente il documento includendo nel testo immagini, grafici, registrazioni e tracciati. Ai documenti prodotti deve essere comunque applicabile la firma digitale e la conservazione sostitutiva. 3.6 Volumi di attività Il Sistema Informativo di Cardiologia deve essere in grado di gestire, senza difficoltà e senza cadute di prestazione: 1. tutta l attività di cardiologia dell Ospedale di Trento, che include i Presidi Ospedalieri Santa Chiara e San Giovanni e dell Ospedale di Rovereto che include i Presidi Ospedalieri Santa Maria del Carmine e di Ala; 11

12 2. tutte le attività svolte dai servizi di cardiologia presso le strutture sanitarie aziendali e accreditate con il Servizio Sanitario Provinciale. Sono riportate nelle tabelle seguenti le informazioni relative al carico di lavoro nel 2006 per gli Ospedali di Trento e di Rovereto, il numero di collaboratori negli Ospedali di Trento e Rovereto e le informazioni relative al numero di prestazioni di tipo cardiologico svolte all'interno delle diverse strutture aziendali nel 2006: Carico di lavoro Reparti di cardiologia anno 2006 Ospedale di Trento P.O. Santa Chiara P.O. San Giovanni P.O. Santa Maria del Carmine Ricoveri ordinari Ricoveri Hospital Day Ospedale di Rovereto P.O. di Ala Prestazioni Numero di collaboratori Reparti di Cardiologia. Cardiochirurgia e Angiocardiochirurgia Ospedale di Trento Ospedale di Rovereto Collaboratori Struttura Prestazione Volume dei servizi di cardiologia presso le strutture sanitarie aziendali 1 anno 2006 Ecografia cardiaca Ecocolor dopplergrafia cardiaca Eco(color) doppler grafia cardiaca transesofagea Test cardiovascolar e da sforzo Controllo e programmazio ne pacemaker Elettrocardio gramma dinamico Elettrocardio gramma P.O Santa Chiara P.O. San Giovanni P.O. Santa Maria del Carmine P.O. Ala P.O. Tione P.O Cles P.O. Borgo V P.O. Cavalese P.O. Alto Garda Poliambulatorio Vengono riportati i volumi solo di alcune delle attività riconducibili ai servizi di cardiologia 12

13 Trento Struttura Prestazione Poliambulatorio Rovereto Poliambulatorio S. Chiara Trento Poliambulatorio Pergine Alta Vals. Poliambulatorio Tonadico Bassa Vals. e Primiero Poliambulatorio Predazzo - Fiemme Poliambulatorio Riva Alto Garda Poliambulatorio Pozza di Fassa - Fassa Poliambulatorio Malè Valle di Sole Centro traumatologico Villa Igea Ecografia cardiaca Ecocolor dopplergrafia cardiaca Eco(color) doppler grafia cardiaca transesofagea Test cardiovascolar e da sforzo Controllo e programmazio ne pacemaker Elettrocardio gramma dinamico Elettrocardio gramma Totale Firma digitale e conservazione sostitutiva Il sistema Informativo di Cardiologia deve consentire l utilizzo della firma digitale e della conseguente conservazione sostitutiva, dei referti e di tutte le informazioni digitali, con valore medico legale correlate, come ad esempio dati analitici, immagini e tracciati. In particolare deve: Integrare la firma digitale utilizzando i certificati ed i dispositivi delle più comuni Certification Authority; Consentire la marcatura temporale e la verifica dei documenti firmati; Interagire con soluzioni di Conservazione sostitutiva legale, in modo da garantire archiviazione ricerca, consultazione, visualizzazione ed esibizione legale dei documenti; La composizione dell archivio per la Conservazione sostitutiva deve essere tale da consentirne l utilizzo in modo totalmente indipendente dal CIS. In offerta dovranno essere dichiarate le Certification Authority e le soluzioni di Conservazione sostitutiva integrabili. 13

14 3.8 Integrazione con sistemi LDAP e SSO (Single Sign On) Il Sistema proposto deve attivare automaticamente il profilo utente di accesso all applicativo tramite il rilevamento del contesto sessione (l identificazione automatica dell utente che vuole accedere all applicativo) con sistemi di tipo SSO. 3.9 Integrazione del CIS con il Sistema Informativo Aziendale Il sistema proposto deve integrarsi, con modalità e funzionalità pari o superiori a quanto descritto nel presente capitolato, con le procedure ed i riferimenti del Sistema Informativo Aziendale di seguito dettagliate: 1. Anagrafe MPI; 2. ADT; 3. Centro Unico Prenotazioni (CUP); 4. Clinical Data Repository; 5. Order Management; 6. Minimum Data Set; 7. Sistemi Diagnostici Dipartimentali; 8. PACS. Il fornitore si deve fare carico dello sviluppo delle integrazioni lato CIS secondo gli standard richiesti e le modalità e specifiche dettagliate nel documento allegato Specifiche Funzionali di integrazione con il Sistema Informativo dell'apss (Allegato). 4 Requisiti non funzionali 4.1 Requisiti non funzionali Il sistema informativo in oggetto preferibilmente deve operare in ambiente client-server a 3 livelli, avvalendosi della piattaforma Java e del Data Base Management System (DBMS) Oracle. Il fornitore deve indicare tutte le componenti software che intende utilizzare, e fornire una formale (tramite diagrammi UML) e chiara (tramite documenti di accompagnamento) descrizione tecnologica del sistema da realizzare. E inoltre richiesta la fornitura del diagramma ER dell archivio dati. Dove non altrimenti specificato, viene considerata caratteristica preferenziale l'utilizzo di software Open Source. Il sistema informativo in oggetto deve essere in grado di produrre ed operare con formati di 14

15 documento standard ed aperto. La ditta dovrà illustrare la conformità della predetta offerta agli standard tecnologici dell A.P.S.S. descritti dal documento Standard Tecnologici v disponibile all URL:http://www.apss.tn.it/Public/allegati/DOC_610378_0.pdf. 4.2 Architettura del Sistema Informativo di Cardiologia Il fornitore deve fornire adeguate garanzie relativamente alla bontà e robustezza della architettura della soluzione proposta, in particolare: Utilizzare architetture e prodotti standard, adatti al progetto da realizzate. Disporre di adeguati meccanismi per la distribuzione e l'aggiornamento dell applicativo lato client. Consentire l utilizzo di client portatili, come tablet-pc e palmari, in collegamento wire-less, con interfaccia ottimizzata per l utilizzo pen-based, senza mouse e tastiera Prevedere la storicizzazione delle informazioni non più accedute frequentemente; al fine di mantenere comunque elevate le prestazioni del sistema con il passare del tempo. Deve essere inoltre disponibile un meccanismo per l accesso semplice e veloce alle informazioni storicizzate Dettagliare particolari esigenze nell utilizzo del sistema in rete geografica, per consentire l utilizzo in remoto dagli ambulatori distrettuali Server e stazioni di lavoro I server e le stazioni di lavoro ed il relativo software di base non sono oggetto della fornitura, ma saranno messi a disposizione dalla APSS sulla base dei requisiti definiti in offerta dal fornitore. In particolare si richiede di dimensionare lo spazio disco necessario annualmente per l archiviazione di dati, immagini e referti, sulla base dei volumi di attività indicati. Il dimensionamento dovrà distinguere, in particolare per le immagini, l archiviazione on-line da quella off-line. La soluzione proposta deve presentare nel suo insieme una elevata affidabilità e robustezza, con un grado di resistenza ai guasti tale da garantire il funzionamento ininterrotto 24 ore su 24, 7 giorni su 7. La potenza elaborativa deve essere determinata sul picco di utilizzo e prevedere comunque una buona riserva a disposizione. Le procedure di backup devono essere tali da consentire il salvataggio periodico dei dati su un unico media e le operazioni di salvataggio non dovranno compromettere la normale operatività delle funzioni cardiologiche aziendali. Il fornitore è tenuto ad indicare chiaramente la necessità di utilizzare eventuali prodotti specifici, sia per l Hardware che per il Software di sistema dettagliandone marca e modello, come pure l elenco delle apparecchiature certificate per l utilizzo con i prodotti offerti. 15

16 4.2.2 Rete trasmissione dati Il sistema informativo di cardiologia deve adattarsi senza particolare esigenze alla rete trasmissione dati utilizzata in APSS e dovranno essere evidenziate in offerta eventuali soluzioni e/o prodotti necessari a garantire il buon funzionamento del sistema all interno delle nostre strutture. La rete di trasmissione che collega i presidi ospedalieri e le strutture sanitarie è costituite da WAN da 2Gbit ma alcune tratte sono caratterizzate da velocità anche di 512 Mbit. Esistono anche ambulatori collegati su tratte a 2 Mbit. 5 Formazione L offerta presentata si intende comprensiva degli oneri di formazione come di seguito indicati. L Impresa aggiudicataria si impegna ad erogare la formazione necessaria all uso di quanto fornito a tutto il personale dell A.P.S.S. interessato. Le sessioni formative saranno eseguite presso le strutture dell A.P.S.S.. Fermo restando l art. 8 e l obbligo per l aggiudicataria di eseguire la manutenzione come ivi prevista, l impresa aggiudicataria si impegna inoltre ad erogare la necessaria formazione agli utilizzatori ed ai tecnici informatici dell A.P.S.S. che saranno a supporto e a presidio tecnologico e specialistico del nuovo sistema. Tale formazione sarà pianificata ed eseguita secondo modalità da concordare fra le parti. 6 Configurazione avvio e recupero dello storico La ditta aggiudicataria predispone un progetto di dettaglio relativo alle attività di installazione, configurazione ed avvio del sistema informativo e dei collegamenti, delle integrazioni e dei servizi oggetto del capitolato nonché della formazione destinata agli utenti finali ed al personale del Servizio Sistemi Informativi di APSS. La ditta aggiudicataria deve garantire la migrazione del patrimonio informativo degli attuali sistemi informatici e di refertazione al nuovo sistema. Per migrazione dello storico si intende il recupero di tutti i dati disponibili sul nuovo sistema informativo al fine del loro integrale riutilizzo e gestione all interno del nuovo sistema informativo offerto. La migrazione dei dati viene richiesta per la componente anagrafica, ove è possibile in automatico riconciliare la stessa con l'anagrafe provinciale degli assistibili tramite o il codice tessera sanitaria o tramite i campi valorizzati nome, cognome e data di nascita, e per la relativa componente relativa alle conclusioni mediche. I sistemi informativi in uso ad oggi in APSS sono i seguenti: sistema per la refertazione ECG, Muse della Ditta GE Healthcare, installato presso la Cardiologia di Trento; sistema per la refertazione ECG, escribe della Ditta Mortara, installato presso la Cardiologia 16

17 di Rovereto; sistema per la refertazione ECG, Cardioline - MedArchiver installato presso l'ospedale di Tione; sistema per la refertazione di visite Ecocardiografiche, autoprodotto, in uso presso i reparti di Cardiologia di Trento, Rovereto, Borgo, Tione; Cavalese, Primiero, Distretto di Trento, Ala e Riva del Garda; sistema per l'emodinamica, Galaxy VEPRO, installato nei reparti di Cardiologia dei presidi ospedalieri di Trento e Rovereto; sistema Bard per l'elettrofisiologia, installato nel reparto di Cardiologia dell'ospedale di Trento. 7 Collaudo La Ditta aggiudicataria comunicherà in forma scritta la data di rilascio (e quindi di messa a disposizione) dei servizi a regime per la prima macro-fase che non dovrà superare i sei mesi dalla data di aggiudicazione della gara. La Ditta aggiudicataria comunicherà in forma scritta anche le date di rilascio relative alla seconda macro-fase, per tutte le ulteriori fasi previste nell'articolo 12 fatturazioni e pagamenti. Da tali date decorreranno i termini dei collaudi. La data di completamento della seconda macro-fase non deve superare i dodici mesi dalla data di aggiudicazione della gara (quindi, indicativamente, sei mesi dalla data di completamento della prima macro-fase). Qualora l'esito del collaudo della prima macro-fase fosse negativo, la ditta aggiudicataria avrà 30 giorni solari di tempo per correggere le anomalie riscontrate e ri-sottoporre a collaudo il sistema; un secondo collaudo con esito negativo comporta la risoluzione del contratto in danno della ditta aggiudicataria. Qualora l'esito del collaudo di una delle ulteriori fasi della seconda macro-fase fosse negativo, la ditta aggiudicataria avrà 30 giorni solari di tempo per correggere le anomalie riscontrate e risottoporre a collaudo il sistema; un secondo collaudo con esito negativo comporta la non corresponsione di quanto dovuto, ferme restando eventuali implicazioni di carattere civile o penale, e la richiesta dei danni. 8 Assistenza e manutenzione L Impresa aggiudicataria è obbligata a prestare servizi di assistenza e manutenzione del Sistema Informativo di Cardiologia, in garanzia, per un periodo pari a 2 anni decorrenti dalla data del collaudo. L Impresa aggiudicataria è inoltre obbligata a continuare a prestare detti servizi di assistenza e manutenzione del Sistema Informativo di Cardiologia per un periodo di anni 1 17

18 rinnovabile, di anno in anno, sino ad un massimo di ulteriori 5 (complessivamente, dunque, sei compreso il primo anno contrattuale) secondo le condizioni dalla stessa Impresa indicate nella propria offerta in risposta ai requisiti di seguito specificati tenendo in considerazione che: deve essere previsto un sistema per fronteggiare le criticità del sistema in caso di blocco o in casi di emergenza; deve essere inoltre predisposto un adeguato sistema, idoneo alla gestione delle richieste utente, del bug-tracking e per la gestione delle richieste di modifica. A ciascuna richiesta deve essere associato un numero univoco progressivo (trouble ticket), la data e l'utente che effettua la richiesta. In particolare l offerta deve essere comprensiva almeno di quanto qui di seguito descritto: 8.1 Assistenza Il servizio di assistenza deve facilitare gli Utenti del Sistema Informativo di Cardiologia nell utilizzo operativo e funzionale dell'applicativo e dei servizi previsti. Deve essere fornito nei giorni feriali dalle ore 8.00 alle ore Manutenzione correttiva Il servizio manutenzione correttiva del software si intende attivo 24 ore su 24, sette giorni su sette. Deve essere fornita comunicazione scritta relativa sia alle correzioni applicate che alla problematica risolta con tale correzione. La comunicazione scritta vale sia per problemi segnalati dall' APSS che per problemi rilevati in autonomia dalla Ditta aggiudicataria. Il servizio deve prevedere aggiornamento del software, da concordarsi nelle modalità di effettuazione con i referenti di APSS, estesi alle nuove versioni dell'applicativo. Devono essere forniti, entro il mese successivo al periodo, report trimestrali degli interventi di assistenza con le indicazioni delle informazioni necessarie alla valutazione del rispetto dei livelli di servizio, misurati sul trimestre, negli ambiti della: efficienza della risoluzione dei problemi e cioè il rispetto dei tempi previsti per l intervento e per la risoluzione degli errori; efficacia della risoluzione dei problemi, e cioè la percentuale di interventi a fronte di una problematica già segnalata e considerata risolta. Gli interventi di manutenzione correttiva dovranno essere applicati tempestivamente e nel rispetto degli standard minimi di tempo di intervento e di risoluzione secondo la seguente Tabella 2. Tabella 2 18

19 Errore Descrizione secondo la documentazione CNIPA Tempi di intervento anche in teleassistenza Tempo di risoluzione Gravità 1 L intero sistema è indisponibile agli utenti 1h - 2h per il 90% dei casi - 6h per il 100% dei casi Gravità 2 Almeno una delle funzionalità critiche del sistema sono indisponibili agli utenti 1h 8h Gravità 3 Le funzionalità non critiche del sistema sono indisponibili agli utenti 6h 2 giorni lavorativi Gravità 4 Le funzionalità non critiche del sistema sono indisponibili, senza impatto sulla operatività degli utenti 8h 5 giorni lavorativi 8.3 Manutenzione adeguativa La manutenzione adeguativa riguarda l'aggiornamento del software, delle informazioni e delle modalità di aggregazione o elaborazione dei dati in aderenza a disposizioni normative, aziendali o contrattuali. Gli interventi di manutenzione adeguativa verranno richiesti dall' APSS in forma scritta specificando l'eventuale urgenza. Il fornitore si impegna a produrre gli aggiornamenti necessari in tempo utile alla loro applicazione. Per tutta la durata del contratto deve essere fornita ed installata l'ultima release disponibile del prodotto software. 8.4 Manutenzione evolutiva Nell ambito della manutenzione evolutiva l aggiudicataria si impegna sin d'ora ad eseguire le personalizzazioni che si renderanno necessarie in futuro per l'apss ed a formulare la relativa offerta economica entro e non oltre i 30 giorni dalla richiesta scritta. 9 Penali In caso di mancata applicazione dei servizi richiesti, ferme restando eventuali implicazioni di carattere civile o penale, e la richiesta dei danni, saranno applicate le seguenti penali: 19

20 per l avvio dei sistemi, pari a 250 per ogni giorno di ritardo consecutivo (solare) per quanto riguarda la consegna, l installazione, la configurazione e l avvio del sistema informativo; per il servizio di Assistenza e Manutenzione, pari a 500 per ogni ora di ritardo consecutiva (solare) nella presa in carico e nel ripristino del sistema rispetto ai livelli di servizio richiesti nel paragrafo Assistenza e Manutenzione ; per il servizio di Assistenza e Manutenzione nell'ambito della verifica della efficacia, verranno applicate le penali indicate nella seguente tabella: Tipologia di errore Metrica Obiettivi Penale Gravità 1 o 2 errori bloccanti o gravi numero di interventi (N) riferiti a problematiche già segnalate e considerate risolte N<3 per ogni errore 100,00 per ogni superamento dell'obiettivo Gravità 3 o 4 P=N/M x 100 dove: P è la percentuale di interventi a fronte di una problematica già segnalata e considerata risolta; N è il numero di interventi a fronte di una problematica già segnalata e considerata risolta; M è il numero totale di interventi di manutenzione. un valore di P < 3,0%, rilevamento Trimestrale Per ogni 1% di P superiore al valore obiettivo si applica una penale di importo compreso tra lo 0,5% e l 1% del corrispettivo relativo al periodo di riferimento. Per ogni decade di ritardo nella consegna dei report relativi alla attività di assistenza e manutenzione 150,00 ; per ogni inadempienza grave che non sia già prevista ai precedenti punti, pari a 500 giornalieri. Sono fatte salvi le diverse misure pattiziamente stabilite, nonché il risarcimento dell'eventuale maggior danno subito dall'amministrazione. Resta inteso che l APSS, oltre all eventuale applicazione delle penali previste, riterrà errore grave, ai sensi dell art. 12 comma 1 lett. c) del Dlgs , n. 157 e succ. mod. e integr. la mancata o difforme esecuzione dei lavori, i ritardi continuativi nell esecuzione delle attività, la difformità fra quanto richiesto o proposto e quanto realmente offerto in termini funzionali, applicativi e prestazionali con riferimento ai servizi di cui all articolo 2 e nell allegato di questo Capitolato speciale. 20

Oggetto ed obiettivi dell applicativo di riferimento (sperimentato ed in uso per

Oggetto ed obiettivi dell applicativo di riferimento (sperimentato ed in uso per SISabile: caratteristiche tecniche e funzionali Una piattaforma software per la sperimentazione e l acquisizione di abilità operative nella gestione del percorso diagnostico-terapeutico assistenziale del

Dettagli

INDAGINE DI MERCATO. b) N.6 Licenza di collegamento a ecografi o workstation DICOM (anche di terze parti).

INDAGINE DI MERCATO. b) N.6 Licenza di collegamento a ecografi o workstation DICOM (anche di terze parti). UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL AQUILA DIPARTIMENTO DI MEDICINA INTERNA E SANITÀ PUBBLICA Prot. 626 L Aquila 06. 06. 2012 AVVISO INDAGINE DI MERCATO Il Dipartimento di Medicina Interna e Sanità Pubblica ha

Dettagli

Siamo in grado di fornirvi le soluzioni hardware più adatte al Vostro Reparto. Assistenza in tempo reale via web, soluzioni wireless, ecc

Siamo in grado di fornirvi le soluzioni hardware più adatte al Vostro Reparto. Assistenza in tempo reale via web, soluzioni wireless, ecc CardioRef è il metodo più semplice, completo, duttile e personalizzabile per eseguire la refertazione in ambito Cardiologico. Composto da maschere di refertazione per ogni singolo Ambulatorio / Laboratorio,

Dettagli

Progetto di massima per un network cardiologico provinciale

Progetto di massima per un network cardiologico provinciale AZIENDA SANITARIA DI BOLZANO OSPEDALE GENERALE REGIONALE DI BOLZANO SANITÄTSBETRIEB BOZEN ALLGEMEINES REGIONALKRANKENHAUS BOZEN SERVIZIO INTERAZIENDALE DI INGEGNERIA CLINICA ÜBERBETRIEBLICHER DIENST FÜR

Dettagli

DISCIPLINARE TECNICO

DISCIPLINARE TECNICO Premessa ALLEGATO A del Capitolato Speciale d Appalto DISCIPLINARE TECNICO L Azienda Sanitaria Provinciale di Catanzaro (di seguito anche ), con la presente procedura intende dotarsi di un Sistema

Dettagli

1 Premessa. Allegato al capitolato speciale di gara

1 Premessa. Allegato al capitolato speciale di gara Allegato al capitolato speciale di gara Specifiche Funzionali di Integrazione con il Sistema Informativo dell APSS Il presente documento definisce le specifiche funzionali che devono essere soddisfatte

Dettagli

OGGETTO: SISTEMA INFORMATIVO PER LA GESTIONE DELLE RISORSE UMANE E L ORGANIZZAZIONE DEI SERVIZI DI POLIZIA MUNICIPALE

OGGETTO: SISTEMA INFORMATIVO PER LA GESTIONE DELLE RISORSE UMANE E L ORGANIZZAZIONE DEI SERVIZI DI POLIZIA MUNICIPALE CITTÀ DI RAGUSA www.comune.ragusa.it SETTORE XIV Corpo di Polizia Municipale Via M. Spadola n 56 97100 Ragusa Tel. 0932 244211 676771 Fax 0932 248826 e mail polizia.municipale@comune.ragusa.it OGGETTO:

Dettagli

L NFORMATICA APPLICATA ALLA RADIOLOGIA. Anna Angeloni

L NFORMATICA APPLICATA ALLA RADIOLOGIA. Anna Angeloni L NFORMATICA APPLICATA ALLA RADIOLOGIA Anna Angeloni Gli strumenti utilizzati in radiologia digitale Modalità digitali Rete telematica ( LAN) Applicativo per la gestione della cartella radiologica (RIS)

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI CAGLIARI www.aoucagliari.it QUESITI PERVENUTI ALLA DATA DEL 11/02/2013

AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI CAGLIARI www.aoucagliari.it QUESITI PERVENUTI ALLA DATA DEL 11/02/2013 AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI CAGLIARI www.aoucagliari.it QUESITI PERVENUTI ALLA DATA DEL 11/02/2013 RELATIVI ALLA GARA D'APPALTO CON PROCEDURA APERTA PER IL CONTRATTO DI NOLEGGIO CON RISCATTO FINALE

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE CIG 543712162F

CAPITOLATO SPECIALE CIG 543712162F CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO SOSTITUTIVO DI MENSA MEDIANTE BUONI PASTO ELETTRONICI IN FAVORE DEI DIPENDENTI DELLE SOCIETÀ DEL GRUPPO SALERNO ENERGIA CIG 543712162F Art. 1 Oggetto

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PER LA FORNITURA DI DISPOSITIVI MEDICI UROLOGICI PER L U.O. UROLOGIA E PER L U.O. CHIRURGIA PEDIATRICA

CAPITOLATO SPECIALE PER LA FORNITURA DI DISPOSITIVI MEDICI UROLOGICI PER L U.O. UROLOGIA E PER L U.O. CHIRURGIA PEDIATRICA CAPITOLATO SPECIALE PER LA FORNITURA DI DISPOSITIVI MEDICI UROLOGICI PER L U.O. UROLOGIA E PER L U.O. CHIRURGIA PEDIATRICA Atti 1517/2006 all.10 $%&' I N D I C E Art. 1 Oggetto del capitolato Art. 2 Durata

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE. Fornitura ed installazione di Personal Computer ed attrezzature hardware per il VI settore del Comune di Portici

CAPITOLATO SPECIALE. Fornitura ed installazione di Personal Computer ed attrezzature hardware per il VI settore del Comune di Portici CAPITOLATO SPECIALE Fornitura ed installazione di Personal Computer ed attrezzature hardware per il VI settore del Comune di Portici ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO L appalto ammonta ad. 10250 oltre IVA al

Dettagli

PROCEDURA APERTA PER L ASSISTENZA TECNICA DEL SISTEMA RIS/PACS.

PROCEDURA APERTA PER L ASSISTENZA TECNICA DEL SISTEMA RIS/PACS. 1 PROCEDURA APERTA PER L ASSISTENZA TECNICA DEL SISTEMA RIS/PACS. CAPITOLATO TECNICO 1 OGGETTO Il presente appalto prevede la manutenzione ordinaria ed evolutiva del sistema RIS PACS a marchio FujiFilm

Dettagli

Gestione integrata delle postazioni di lavoro (pdl) presenti presso gli uffici dell amministrazione comunale

Gestione integrata delle postazioni di lavoro (pdl) presenti presso gli uffici dell amministrazione comunale Gestione integrata delle postazioni di lavoro (pdl) presenti presso gli uffici dell amministrazione comunale DISCIPLINARE TECNICO Allegato A al Capitolato d Oneri 1 Premessa Il presente capitolato tecnico

Dettagli

AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE REGGIO CALABRIA. Allegato B

AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE REGGIO CALABRIA. Allegato B AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE REGGIO CALABRIA Allegato B CAPITOLATO SPECIALE PER LA FORNITURA IN SERVICE, LA MANUTENZIONE E LA CONDUZIONE OPERATIVA PER 5 ANNI, DEL GESTIONALE PER I LABORATORI DI ANALISI

Dettagli

COMUNE DI. Capitolato d Oneri per la Fornitura di contatori di energia elettrica BT monofase e trifase

COMUNE DI. Capitolato d Oneri per la Fornitura di contatori di energia elettrica BT monofase e trifase COMUNE DI FRANCAVILLA DI SICILIA P R O V I N C I A D I M E S S I N A Ente del Parco Fluviale dell Alcantara Area Tecnica Lavori Pubblici Servizio Idroelettrico Piazza Annunziata n. 3 98034 Francavilla

Dettagli

Il progetto PIC (Portabilità Individuale Clinica) Abstract del progetto. Obiettivi

Il progetto PIC (Portabilità Individuale Clinica) Abstract del progetto. Obiettivi Il progetto PIC (Portabilità Individuale Clinica) Titolo prodotto: Portabilità Individuale Clinica (P.I.C.) Categoria: e-health Tipologia di prodotto Broadband/Online/WEB (channel): Abstract del progetto

Dettagli

CENSIMENTO DELLE STRUTTURE CARDIOLOGICHE Anno 2005

CENSIMENTO DELLE STRUTTURE CARDIOLOGICHE Anno 2005 CENSIMENTO DELLE STRUTTURE CARDIOLOGICHE Anno 2005 Denominazione Presidio Ospedaliero: Il Presidio Ospedaliero è a carattere monospecialistico? No Si se SI pediatrico riabilitativo ortopedico cardiologico

Dettagli

DISCIPLINARE TECNICO AMMINISTRATIVO ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO DI SERVIZI

DISCIPLINARE TECNICO AMMINISTRATIVO ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO DI SERVIZI PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI REVISIONE VOLONTARIA DELLO STATO PATRIMONIALE AL 01.01.2015 DEL BILANCIO UNICO DI ATENEO - GARA 5/S/2015 CIG: 6251179C17 DISCIPLINARE TECNICO AMMINISTRATIVO

Dettagli

Friuli Innovazione Condizioni generali di contratto Applicabili ai lavori, servizi e forniture Rev.1 21/9/2012

Friuli Innovazione Condizioni generali di contratto Applicabili ai lavori, servizi e forniture Rev.1 21/9/2012 Friuli Innovazione Condizioni generali di contratto Applicabili ai lavori, servizi e forniture Rev.1 21/9/2012 INDICE Art. 1 - Ambito di applicazione e principi generali Art. 2 - Decorrenza e durata del

Dettagli

OGGETTO: Procedura Aperta per l affidamento della gestione in service del Laboratorio di AVVISO A TUTTE LE DITTE PARTECIPANTI

OGGETTO: Procedura Aperta per l affidamento della gestione in service del Laboratorio di AVVISO A TUTTE LE DITTE PARTECIPANTI Via Unità Italiana, 28-81100 Caserta SERVIZIO PROVVEDITORATO/ECONOMATO Tel. 0823/44.5226 Fax 0823/279581 OGGETTO: Procedura Aperta per l affidamento della gestione in service del Laboratorio di Emodinamica

Dettagli

ORCHESTRA UN PRODOTTO ORIOR TECNOLOGIE MARIO.ALIBERTI@ORIORTECNOLOGIE.IT

ORCHESTRA UN PRODOTTO ORIOR TECNOLOGIE MARIO.ALIBERTI@ORIORTECNOLOGIE.IT 2014 ORCHESTRA UN PRODOTTO ORIOR TECNOLOGIE MARIO.ALIBERTI@ORIORTECNOLOGIE.IT Orchestra è una suite di prodotti pensata per l oculistica che permette di acquisire immagini da tutti i principali dispositivi

Dettagli

CAPITOLATO D ONERI E SCHEMA DI CONTRATTO

CAPITOLATO D ONERI E SCHEMA DI CONTRATTO CAPITOLATO D ONERI E SCHEMA DI CONTRATTO INDIVIDUAZIONE DI UN OPERATORE ECONOMICO PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DELLA GESTIONE E DELLA RELATIVA MANUTENZIONE DI UNA FLOTTA DI BICICLETTE A PEDALATA ASSISTITA

Dettagli

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare DIREZIONE GENERALE PER GLI AFFARI GENERALI E DEL PERSONALE Divisione III Sistemi Informativi RDO PER LA FORNITURA DI SERVIZI PER LA GESTIONE

Dettagli

SISTEMI RIS-PACS: METODOLOGIA PER LA PROGETTAZIONE, L ELABORAZIONE DEI CAPITOLATI DI GARA E L IMPLEMENTAZIONE

SISTEMI RIS-PACS: METODOLOGIA PER LA PROGETTAZIONE, L ELABORAZIONE DEI CAPITOLATI DI GARA E L IMPLEMENTAZIONE SISTEMI RIS-PACS: METODOLOGIA PER LA PROGETTAZIONE, L ELABORAZIONE DEI CAPITOLATI DI GARA E L IMPLEMENTAZIONE Elisabetta Borello SISTEMA RIS-PACS Il sistema RIS-PACS costituisce, attraverso la sua integrazione

Dettagli

C I T T A D I G A L A T I N A PROVINCIA DI LECCE Via Umberto I n. 40 Tel. 0836/633111 Fax 0836/ 561543

C I T T A D I G A L A T I N A PROVINCIA DI LECCE Via Umberto I n. 40 Tel. 0836/633111 Fax 0836/ 561543 C I T T A D I G A L A T I N A PROVINCIA DI LECCE Via Umberto I n. 40 Tel. 0836/633111 Fax 0836/ 561543 ******** I Settore Servizio Segreteria CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO DEL SERVIZIO DI REGISTRAZIONE,

Dettagli

R E G I O N E B A S I L I C A T A Dipartimento Salute, Sicurezza e Solidarietà Sociale, Servizi alla Persona e alla Comunità

R E G I O N E B A S I L I C A T A Dipartimento Salute, Sicurezza e Solidarietà Sociale, Servizi alla Persona e alla Comunità D.G.R. N. CONTRATTO PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI MANUTENZIONE ED IMPLEMENTAZIONE SOFTWARE, ASSISTENZA E CONSULENZA DEL NODO REGIONALE DELLA BANCA DATI BOVINA INFORMATIZZATA DI CUI AL REGOLAMENTO CE

Dettagli

CAPITOLATO D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO. periodo dal 01/03/2016 al 31/12/2018

CAPITOLATO D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO. periodo dal 01/03/2016 al 31/12/2018 SEUS SICILIA EMERGENZA-URGENZA SANITARIA SCpA Sede Legale: Via Villagrazia, 46 Edificio B - 90124 Palermo Registro delle Imprese di Palermo Codice Fiscale e Partita Iva. 05871320825 CAPITOLATO D APPALTO

Dettagli

WinLab. Sistema integrato per la gestione dei Laboratori di Analisi

WinLab. Sistema integrato per la gestione dei Laboratori di Analisi WinLab Sistema integrato per la gestione dei Laboratori di Analisi WinLab nasce da decenni di esperienza maturata nella sanità pubblica e privata. E un sistema in continua evoluzione con interfacce intuitive

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO TRATTATIVA PRIVATA PER LA FORNITURA DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INFORMATICA AGLI UTENTI DELL ATENEO FIORENTINO ANNO 2013

CAPITOLATO TECNICO TRATTATIVA PRIVATA PER LA FORNITURA DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INFORMATICA AGLI UTENTI DELL ATENEO FIORENTINO ANNO 2013 CAPITOLATO TECNICO TRATTATIVA PRIVATA PER LA FORNITURA DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INFORMATICA AGLI UTENTI DELL ATENEO FIORENTINO ANNO 2013 1 Oggetto della fornitura Il presente Capitolato ha per

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO PER MANIFESTAZIONE INTERESSE

CAPITOLATO TECNICO PER MANIFESTAZIONE INTERESSE CAPITOLATO TECNICO PER MANIFESTAZIONE INTERESSE FORNITURA SOFTWARE GESTIONALE E MANUTENZIONE PER IL CONTROLLO AMMINISTRATIVO/SANITARIO DELLA ASSISTENZA SPECIALISTICA AMBULATORIALE E RICOVERI OSPEDALIERI

Dettagli

I.N.P.D.A.P. ISTITUTO NAZIONALE DI PREVIDENZA PER I DIPENDENTI DELL AMMINISTRAZIONE PUBBLICA

I.N.P.D.A.P. ISTITUTO NAZIONALE DI PREVIDENZA PER I DIPENDENTI DELL AMMINISTRAZIONE PUBBLICA I.N.P.D.A.P. ISTITUTO NAZIONALE DI PREVIDENZA PER I DIPENDENTI DELL AMMINISTRAZIONE PUBBLICA PROCEDURA APERTA FINALIZZATA ALLʹAFFIDAMENTO DEL SERVIZIO PROFESSIONALE DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO PER LA FORNITURA DI ASSISTENZA, AGGIORNAMENTI E SERVIZI ACCESSORI AI SOFTWARE TECNOS

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO PER LA FORNITURA DI ASSISTENZA, AGGIORNAMENTI E SERVIZI ACCESSORI AI SOFTWARE TECNOS CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO PER LA FORNITURA DI ASSISTENZA, AGGIORNAMENTI E SERVIZI ACCESSORI AI SOFTWARE TECNOS 1. DEFINIZIONI Ai fini del presente contratto si intende per: TECNOS: soggetto che

Dettagli

1. PREMESSA...2 1.1 Ulteriori Definizioni e Acronimi...2 2. IL SERVIZIO...2

1. PREMESSA...2 1.1 Ulteriori Definizioni e Acronimi...2 2. IL SERVIZIO...2 ALLEGATO A DOCUMENTO TECNICO AL CONTRATTO PER L AFFIDAMENTO DEL DI CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA PER I DOCUMENTI INFORMATICI SOTTOSCRITTI CON FIRMA DIGITALE TRA UNI IT S.R.L. E COMUNE DI RIVA DEL GARDA 1.

Dettagli

ASSISTENZA, MANUTENZIONE CORRETTIVA ED EVOLUTIVA DEL SISTEMA INFORMATIVO PER LA GESTIONE DEL PATRIMONIO IMMOBILIARE IN DOTAZIONE ALL ATER DI VERONA

ASSISTENZA, MANUTENZIONE CORRETTIVA ED EVOLUTIVA DEL SISTEMA INFORMATIVO PER LA GESTIONE DEL PATRIMONIO IMMOBILIARE IN DOTAZIONE ALL ATER DI VERONA A.T.E.R. Azienda Territoriale per l Edilizia Residenziale della Provincia di VERONA Piazza Pozza 1/c,d,e - 37123 VERONA telefono 045-8062411 telefax 045-8062432 E-mail: info@ater.vr.it www.ater.vr.it.,

Dettagli

PROCEDURA APERTA PER LA GESTIONE INTEGRATA A SUPPORTO DEI SERVIZI DIAGNOSTICI ED AMBULATORIALI DELL AZIENDA OSPEDALIERA REGIONALE SAN CARLO

PROCEDURA APERTA PER LA GESTIONE INTEGRATA A SUPPORTO DEI SERVIZI DIAGNOSTICI ED AMBULATORIALI DELL AZIENDA OSPEDALIERA REGIONALE SAN CARLO REGIONE BASILICATA Contratto di prestazione di servizi PROCEDURA APERTA PER LA GESTIONE INTEGRATA A SUPPORTO DEI SERVIZI DIAGNOSTICI ED AMBULATORIALI DELL AZIENDA OSPEDALIERA REGIONALE SAN CARLO ALLEGATO

Dettagli

SCHEMA DI CONTRATTO TRA

SCHEMA DI CONTRATTO TRA SCHEMA DI CONTRATTO Repertorio n. del REGIONE PUGLIA Contratto relativo ai Servizi di assistenza tecnica e supporto alle attività, connesse all'applicazione dei Regolamenti (CE) 1083/2006 e 1828/06, dell'autorità

Dettagli

1. OGGETTO DELL ORDINE

1. OGGETTO DELL ORDINE Spett.le Oggetto: Servizio di supporto tecnico per le apparecchiature CISCO situate nelle server farm del GME s.p.a.. LETTERA D ORDINE n. GME/ Rif. Gara n. 2/2009 Il Gestore del mercato elettrico s.p.a.

Dettagli

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare DIREZIONE GENERALE PER GLI AFFARI GENERALI E DEL PERSONALE Divisione III Sistemi Informativi RDO PER LA FORNITURA DI SERVIZI PER LA CONDUZIONE

Dettagli

Disciplinare di gara. Il plico contenente la domanda di partecipazione unitamente alle offerte, pena l esclusione dalla

Disciplinare di gara. Il plico contenente la domanda di partecipazione unitamente alle offerte, pena l esclusione dalla PUBBLICO INCANTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI LAVAGGIO E SISTEMAZIONE DELLA VETRERIA E DEI MATERIALI DI LABORATORIO, PULIZIA DELLA STRUMENTAZIONE E DELLE SUPPELLETTILI DI LABORATORIO DELL AGENZIA

Dettagli

GSILAB. Gestione Laboratorio di Analisi

GSILAB. Gestione Laboratorio di Analisi GSILAB Gestione Laboratorio di Analisi Gsilab è un software di gestione del Laboratorio di Analisi. Con Gsilab è possibile: - Gestire la parte amministrativa e clinica delle prestazioni di laboratorio

Dettagli

A l l e g a t o C. C O M U N E D I C I S T E R N A D I L A T I N A P r o v i n c i a d i L a t i n a SETTORE PROGRAMMAZIONE E SVILUPPO

A l l e g a t o C. C O M U N E D I C I S T E R N A D I L A T I N A P r o v i n c i a d i L a t i n a SETTORE PROGRAMMAZIONE E SVILUPPO A l l e g a t o C C O M U N E D I C I S T E R N A D I L A T I N A P r o v i n c i a d i L a t i n a SETTORE PROGRAMMAZIONE E SVILUPPO Capitolato d oneri per l aggiudicazione del servizio di brokeraggio

Dettagli

CARATTERISTICA / MODULO

CARATTERISTICA / MODULO NextWare Doc è il prodotto che consente di amministrare semplicemente tutte le p roblematiche inerenti la gestione dei documenti; è rivolto sia la settore privato che alla Pubblica Amministrazione, e copre

Dettagli

Si procede alla prenotazione mediante due metodi di ricerca: da esame e da paziente. Ricerca da esame tramite:

Si procede alla prenotazione mediante due metodi di ricerca: da esame e da paziente. Ricerca da esame tramite: Cos è EliosRis è una soluzione integrata che consente di gestire un ambulatorio radiologico dalla prenotazione al ritiro del referto. La soluzione comprende la licenza per l utilizzo del software, l installazione

Dettagli

Ufficio Gare, Contratti e Acquisti CAPITOLATO PER IL BROKERAGGIO ASSICURATIVO

Ufficio Gare, Contratti e Acquisti CAPITOLATO PER IL BROKERAGGIO ASSICURATIVO CAPITOLATO PER IL BROKERAGGIO ASSICURATIVO Art. 1 Finalità Il presente capitolato ha per oggetto l affidamento, da parte della Bari Multiservizi S.p.a. (in seguito, per semplicità, denominata società),

Dettagli

ALLEGATO B. Capitolato Speciale d Appalto (C.S.A.) relativo a FORNITURA IMBARCAZIONE AD USO DI POLIZIA LOCALE

ALLEGATO B. Capitolato Speciale d Appalto (C.S.A.) relativo a FORNITURA IMBARCAZIONE AD USO DI POLIZIA LOCALE ALLEGATO B Capitolato Speciale d Appalto (C.S.A.) relativo a FORNITURA IMBARCAZIONE AD USO DI POLIZIA LOCALE 1 INDICE ART. 1 ART. 2 ART. 3 ART. 4 ART. 5 ART. 6 ART. 7 ART. 8 ART. 9 ART. 10 ART. 11 ART.

Dettagli

ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DEL LAZIO E DELLA TOSCANA M. ALEANDRI

ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DEL LAZIO E DELLA TOSCANA M. ALEANDRI ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DEL LAZIO E DELLA TOSCANA M. ALEANDRI ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTAL ALLEGATO 4 CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO PER ANNI 3 DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO

Dettagli

Caratteristiche Nuova Procedura GI.GA. SOFTWARE Gestione Impegnative 2013

Caratteristiche Nuova Procedura GI.GA. SOFTWARE Gestione Impegnative 2013 Miglioramenti al Data Base Dimensione del file di database di Access 2010 (con estensione accdb) Dimensione del file di database di Access 97 (con estensione Mdb) 2 gigabyte meno lo spazio necessario per

Dettagli

Spett. le. Oggetto: Affidamento fornitura di n. 2 autobus interurbani di linea CIG [4772112765]

Spett. le. Oggetto: Affidamento fornitura di n. 2 autobus interurbani di linea CIG [4772112765] Spett. le.. Inviata a mezzo fax. Vs. rif. Protocollo n. Ns. rif. Protocollo n. Verbania,. Oggetto: Affidamento fornitura di n. 2 autobus interurbani di linea CIG [4772112765] La presente per comunicarvi

Dettagli

Art. 2 Durata dell affidamento

Art. 2 Durata dell affidamento COMUNE DI FIRENZE Direzione Ambiente Servizio di controllo ed informativo del patrimonio arboreo del Comune di Firenze Servizi connessi alla gestione tecnico-amministrativa in applicazione del Regolamento

Dettagli

FORNITURA MATERIALE ELETTRICO

FORNITURA MATERIALE ELETTRICO S.C. TECNICO PROGETTI INTEGRATI A ALLEGATO 1) FORNITURA MATERIALE ELETTRICO REDATTO DALL ASSISTENTE TECNICO SORANZO LORIS VISTO: IL DIRETTORE S.C. TECNICO PROGETTI INTEGRATI A Arch. Antonietta PASTORE

Dettagli

LOTTO N. 1 PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO

LOTTO N. 1 PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO LOTTO N. 1 PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO 1. OGGETTO DELL APPALTO L appalto ha per oggetto l affidamento del servizio

Dettagli

MODALITÀ DI ESECUZIONE DEL CONTRATTO ED OBBLIGHI DEL PROFESSIONISTA

MODALITÀ DI ESECUZIONE DEL CONTRATTO ED OBBLIGHI DEL PROFESSIONISTA CAPITOLATO speciale di appalto per Servizi di domiciliazione e sostituzione di udienza dinanzi alla Corte di Cassazione ed alle altre giurisdizioni superiori con sede in Roma ed agli altri organi giurisdizionali

Dettagli

Piattaforma informatica per il booking online delle strutture ricettive. Allegato tecnico al Capitolato d'appalto

Piattaforma informatica per il booking online delle strutture ricettive. Allegato tecnico al Capitolato d'appalto Piattaforma informatica per il booking online delle strutture ricettive Allegato tecnico al Capitolato d'appalto 06 luglio 2009 Piattaforma informatica per il booking online delle strutture ricettive Specifiche

Dettagli

SUTURATRICI MECCANICHE PER CHIRURGIA APERTA E SERVIZI CONNESSI PER LE AZIENDE DEL SERVIZIO SANITARIO REGIONALE DI CUI ALL ART.

SUTURATRICI MECCANICHE PER CHIRURGIA APERTA E SERVIZI CONNESSI PER LE AZIENDE DEL SERVIZIO SANITARIO REGIONALE DI CUI ALL ART. GARA EUROPEA PER LA FORNITURA DI SUTURATRICI MECCANICHE PER CHIRURGIA APERTA E SERVIZI CONNESSI PER LE AZIENDE DEL SERVIZIO SANITARIO REGIONALE DI CUI ALL ART. 3 COMMA 1 lettera a) L.R. 19/2007 CAPITOLATO

Dettagli

COMUNE DI CASIER CAPITOLATO D ONERI. per il servizio di noleggio full service di macchine fotocopiatrici digitali per gli Uffici comunali

COMUNE DI CASIER CAPITOLATO D ONERI. per il servizio di noleggio full service di macchine fotocopiatrici digitali per gli Uffici comunali COMUNE DI CAER CAPITOLATO D ONERI per il servizio di noleggio full service di macchine fotocopiatrici digitali per gli Uffici comunali Art. 1 Oggetto dell appalto L appalto ha per oggetto il noleggio full-service

Dettagli

Servizio di ricezione e conservazione delle fatture elettroniche PA

Servizio di ricezione e conservazione delle fatture elettroniche PA CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO Servizio di ricezione e conservazione delle fatture elettroniche PA YouPA Pubbliche Amministrazioni Identificazione dei soggetti fornitore, Intermediario e mandatario Il

Dettagli

Allegato 4 CAPITOLATO D ONERI PER LA CATALOGAZIONE DEI DOCUMENTI DELLE BIBLIOTECHE MANTOVANE

Allegato 4 CAPITOLATO D ONERI PER LA CATALOGAZIONE DEI DOCUMENTI DELLE BIBLIOTECHE MANTOVANE Allegato 4 CAPITOLATO D ONERI PER LA CATALOGAZIONE DEI DOCUMENTI DELLE BIBLIOTECHE MANTOVANE DETERMINAZIONE NUMERO 07/08 DEL 3 gennaio 2007 PREMESSA La Provincia di Mantova intende procedere alla catalogazione

Dettagli

COMUNE DI BARI CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO. Pag. 1 di 9

COMUNE DI BARI CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO. Pag. 1 di 9 COMUNE DI BARI CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO Pag. 1 di 9 Art. 1 Finalità Il presente capitolato ha per oggetto l affidamento del servizio di brokeraggio e consulenza

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO Art. 1 Oggetto dei servizi Art. 2 Ammontare complessivo del contratto, durata dei servizi e vincoli per il Comune

CAPITOLATO TECNICO Art. 1 Oggetto dei servizi Art. 2 Ammontare complessivo del contratto, durata dei servizi e vincoli per il Comune CAPITOLATO TECNICO Art. 1 Oggetto dei servizi Il presente Capitolato tecnico disciplina l esecuzione dei servizi postali per la corrispondenza del Comune di Città di Castello comprendente il ritiro e la

Dettagli

SCHEMA DI CONTRATTO. Allegato A 1/8

SCHEMA DI CONTRATTO. Allegato A 1/8 1/8 Allegato A GARA per la progettazione e realizzazione del Sistema Informativo Acquisto Capacità di Stoccaggio e Prodotti Petroliferi e della relativa integrazione con i Flussi Contabili di Acquirente

Dettagli

Settore Amministrativo. U.O. Provveditorato Economato. Capitolato speciale di appalto per:

Settore Amministrativo. U.O. Provveditorato Economato. Capitolato speciale di appalto per: Settore Amministrativo U.O. Provveditorato Economato Capitolato speciale di appalto per: affidamento del servizio di brokeraggio assicurativo in favore di ARPA Lombardia, per la durata di 36 (trentasei)

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER IL SERVIZIO DI RESOCONTAZIONE MEDIANTE STENOTIPIA DELLE RIUNIONI DEGLI ORGANI ISTITUZIONALI DEL CONSIGLIO REGIONALE

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER IL SERVIZIO DI RESOCONTAZIONE MEDIANTE STENOTIPIA DELLE RIUNIONI DEGLI ORGANI ISTITUZIONALI DEL CONSIGLIO REGIONALE CONSIGLIO REGIONALE DEL VENETO VIII LEGISLATURA CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER IL SERVIZIO DI RESOCONTAZIONE MEDIANTE STENOTIPIA DELLE RIUNIONI DEGLI ORGANI ISTITUZIONALI DEL CONSIGLIO REGIONALE Art.

Dettagli

Oggetto: Proposta contrattuale per l affidamento del servizio di manutenzione degli orologi marcatempo Solari e relativo software di gestione.

Oggetto: Proposta contrattuale per l affidamento del servizio di manutenzione degli orologi marcatempo Solari e relativo software di gestione. COMUNE DI FUCECCHIO Prot. n. 31278 del 14/12/2012 Spett.le Ditta Dataaccess Consulting Srl Via Don Milani 18 51031 - Agliana (PT) PEC dataccess@pec.it Oggetto: Proposta contrattuale per l affidamento del

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO SERVIZIO FATTURA PA

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO SERVIZIO FATTURA PA DEFINIZIONI Ai fini del presente contratto si intende per: - Contratto : indica le presenti Condizioni Generali di Contratto, la Richiesta di attivazione del Servizio (o Ordine), l Allegato tecnico ed

Dettagli

REGIONE DEL VENETO ISTITUTO ONCOLOGICO VENETO I.R.C.C.S.

REGIONE DEL VENETO ISTITUTO ONCOLOGICO VENETO I.R.C.C.S. REGIONE DEL VENETO ISTITUTO ONCOLOGICO VENETO I.R.C.C.S. Servizio per la fornitura di prestazioni di radioterapia su pazienti in trattamento presso l Istituto Oncologico Veneto. * * * * * * CIG N.1136442D97

Dettagli

Tra l Agenzia Regionale per lo Sviluppo e i Servizi in Agricoltura Gestione Liquidatoria ex Art. 5

Tra l Agenzia Regionale per lo Sviluppo e i Servizi in Agricoltura Gestione Liquidatoria ex Art. 5 SCHEMA CONTATTO D APPALTO - art. 279 D.P.R. 207/2010 CONTRATTO D APPALTO Tra l Agenzia Regionale per lo Sviluppo e i Servizi in Agricoltura Gestione Liquidatoria ex Art. 5 L.R. 11.05.2007 n. 9 - e la Società,

Dettagli

COMUNE DI BODIO LOMNAGO Provincia di Varese

COMUNE DI BODIO LOMNAGO Provincia di Varese COMUNE DI BODIO LOMNAGO Provincia di Varese SERVIZIO DI ILLUMINAZIONE VOTIVA Cimitero di Viale dei Caduti Cimitero di Via Bartolomeo Baj CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO Articolo 1 Oggetto dell appalto è

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE DEL SITO WEB UFFICIALE DELLA ARECHI MULTISERVICE SPA

CAPITOLATO TECNICO PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE DEL SITO WEB UFFICIALE DELLA ARECHI MULTISERVICE SPA Prot. n 11123 del 19/12/2012 INDAGINE PRELIMINARE DI MERCATO PER L INDIVIDUAZIONE DI OPERATORI ECONOMICI CAPITOLATO TECNICO PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE DEL SITO WEB UFFICIALE

Dettagli

CAPITOLATO D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO ELABORAZIONE STIPENDI ED ADEMPIMENTI PREVIDENZIALI E FISCALI CONNESSI

CAPITOLATO D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO ELABORAZIONE STIPENDI ED ADEMPIMENTI PREVIDENZIALI E FISCALI CONNESSI CAPITOLATO D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO ELABORAZIONE STIPENDI ED ADEMPIMENTI PREVIDENZIALI E FISCALI CONNESSI PER IL PERSONALE DEL PARCO NAZIONALE VAL GRANDE 2016-2020 (CIG ZB415FBACD) Art.

Dettagli

Software gestionale per centri medici specialistici, poliambulatori, enti convenzionati e professionisti della sanità pubblica e privata

Software gestionale per centri medici specialistici, poliambulatori, enti convenzionati e professionisti della sanità pubblica e privata Software gestionale per centri medici specialistici, poliambulatori, enti convenzionati e professionisti della sanità pubblica e privata Gestione anagrafica, amministrativa e statistica, fatturazione Refertazione

Dettagli

INFORMATIVA AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI E SENSIBILI CON DOSSIER SANITARIO ELETTRONICO (DSE) E/O CON FASCICOLO SANITARIO ELETTRONICO (FSE)

INFORMATIVA AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI E SENSIBILI CON DOSSIER SANITARIO ELETTRONICO (DSE) E/O CON FASCICOLO SANITARIO ELETTRONICO (FSE) Sede legale: Via G. Cusmano, 24 90141 PALERMO C.F. e P. I.V.A.: 05841760829 INFORMATIVA AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI E SENSIBILI CON DOSSIER SANITARIO ELETTRONICO (DSE) E/O CON FASCICOLO SANITARIO

Dettagli

Timbro e Firma del Cliente

Timbro e Firma del Cliente Condizioni Generali di Fornitura Tra con sede in P. IVA di seguito indicata e... con sede in... P. IVA... di seguito indicato Cliente, si conviene e si stipula quanto segue: Conclusione ed Efficacia degli

Dettagli

ASCLEPIO Gestione prestazioni ambulatoriali

ASCLEPIO Gestione prestazioni ambulatoriali ASCLEPIO Gestione prestazioni ambulatoriali Asclepio è un software di gestione prestazioni ambulatoriali e diagnostiche. Con Asclepio è possibile: - Gestire la parte amministrativa e clinica delle prestazioni

Dettagli

ERRATA CORRIGE AL DISCIPLINARE DI GARA

ERRATA CORRIGE AL DISCIPLINARE DI GARA Oggetto: gara a procedura aperta ai sensi del D. Lgs. 157/95 e s.m.i., per l affidamento dei servizi professionali per il supporto nella realizzazione di progetti e servizi di gestione degli ambienti del

Dettagli

C O M U N E DI A S S E M I N I PROVINCIA DI CAGLIARI. ************* AREA DIREZIONALE Servizio SIC

C O M U N E DI A S S E M I N I PROVINCIA DI CAGLIARI. ************* AREA DIREZIONALE Servizio SIC allegato B C O M U N E DI A S S E M I N I PROVINCIA DI CAGLIARI ************* AREA DIREZIONALE Servizio SIC DISCIPLINARE TECNICO Per l espletamento del Servizio di assistenza alla rete informatica Comunale

Dettagli

L organizzazione dell Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari

L organizzazione dell Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari ASSESSORATO ALLE POLITICHE PER LA SALUTE WORKSHOP IN MATERIA DI SALUTE E SANITÀ Trento 5 maggio, 19 maggio, 5 giugno 2006 L organizzazione dell Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari Carlo Favaretti,,

Dettagli

COMUNE DI TREZZO SULL ADDA

COMUNE DI TREZZO SULL ADDA COMUNE DI TREZZO SULL ADDA CAPITOLATO D APPALTO PER L AGGIORNAMENTO, LA MANUTENZIONE, L HOSTING, LA GESTIONE DELLE STATISTICHE E L INTRODUZIONE DI NUOVE FUNZIONALITA DEL SITO INTERNET DEL COMUNE DI TREZZO

Dettagli

MANUALE UTENTE CARESTUDIO 2.0

MANUALE UTENTE CARESTUDIO 2.0 MANUALE UTENTE CARESTUDIO 2.0 Documento tecnico Pag. 1 di 19 Indice 1. Introduzione... 3 2. Accesso al sistema... 4 3. Gestione Cartella e Prescrizione... 6 3.1 Identificazione dell assistito... 7 3.2

Dettagli

APPALTO PER IL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO CAPITOLATO SPECIALE

APPALTO PER IL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO CAPITOLATO SPECIALE APPALTO PER IL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO CAPITOLATO SPECIALE ART. 1 - OGGETTO DELL APPALTO Il presente capitolato ha per oggetto l appalto del servizio professionale di consulenza

Dettagli

www.ater.vr.it., protocolloatervr@legalmail.it.

www.ater.vr.it., protocolloatervr@legalmail.it. A.T.E.R. Azienda Territoriale per l Edilizia Residenziale della Provincia di VERONA Piazza Pozza 1/c,d,e - 37123 VERONA telefono 045-8062411 telefax 045-8062432 E-mail: info@ater.vr.it www.ater.vr.it.,

Dettagli

Art. 1 Oggetto dei servizi. Art. 2 Ammontare complessivo del contratto, durata dei servizi e vincoli per il Comune.

Art. 1 Oggetto dei servizi. Art. 2 Ammontare complessivo del contratto, durata dei servizi e vincoli per il Comune. CAPITOLATO TECNICO Art. 1 Oggetto dei servizi. Il presente Capitolato tecnico disciplina l esecuzione dei servizi postali per la corrispondenza del Comune di Città di Conversano, comprendente il ritiro

Dettagli

CONTRATTO DI FORNITURA SERVIZIO DI ASSISTENZA E MANUTENZIONE SOFTWARE E PICCOLI COMPONENTI HARDWARE DELLE APPARECCHIATURE INFORMATICHE DELLA

CONTRATTO DI FORNITURA SERVIZIO DI ASSISTENZA E MANUTENZIONE SOFTWARE E PICCOLI COMPONENTI HARDWARE DELLE APPARECCHIATURE INFORMATICHE DELLA CONTRATTO DI FORNITURA SERVIZIO DI ASSISTENZA E MANUTENZIONE SOFTWARE E PICCOLI COMPONENTI HARDWARE DELLE APPARECCHIATURE INFORMATICHE DELLA C.C.I.A.A. DI LODI. Periodo 1/07/2012 30/06/2015 1 FRA Camera

Dettagli

Prefettura Ufficio Territoriale del Governo Di Lecce

Prefettura Ufficio Territoriale del Governo Di Lecce PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE/FESR Sicurezza per lo Sviluppo Obiettivo Convergenza 2007-2013 Progetto La rete dei responsabili della legalità negli appalti pubblici Obiettivo Operativo 2.7 (CUP F89I12000070006)

Dettagli

ART. 2 REQUISITI MINIMI E CONTENUTI DELLA FORNITURA

ART. 2 REQUISITI MINIMI E CONTENUTI DELLA FORNITURA PROROGA TERMINI CONFRONTO CONCORRENZIALE PER LA FORNITURA DI UN SOFTWARE APPLICATIVO PER LA GESTIONE DELLA CONTABILITÀ E SERVIZIO DI TESORERIA INTEGRATO prot. 4.456/C5-2 del 3/11/2015. L Accademia di Belle

Dettagli

CAPITOLATO AMMINISTRATIVO PER LA FORNITURA DI PRODOTTI SURGELATI

CAPITOLATO AMMINISTRATIVO PER LA FORNITURA DI PRODOTTI SURGELATI ART.1 OGGETTO DELL APPALTO Oggetto del presente documento sono le clausole amministrative relative al contratto di appalto per la fornitura di prodotti alimentari surgelati per le esigenze delle mense

Dettagli

Capitolato Speciale di Appalto

Capitolato Speciale di Appalto Capitolato Speciale di Appalto Affidamento del servizio di progettazione ed esecuzione di una campagna di comunicazione attraverso la messa in onda, presso le principali emittenti del Veneto, di un programma

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO INFORMATICO PER LA FORNITURA DI UN SISTEMA DI BIGLIETTERIA ELETTRONICA

CAPITOLATO TECNICO INFORMATICO PER LA FORNITURA DI UN SISTEMA DI BIGLIETTERIA ELETTRONICA CAPITOLATO TECNICO INFORMATICO PER LA FORNITURA DI UN SISTEMA DI BIGLIETTERIA ELETTRONICA ART. 1 OGGETTO Costituisce oggetto del presente Capitolato per la fornitura di un sistema di vendita ed emissione

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER LA REALIZZAZIONE DI UN SERVIZIO IN OPEN SOURCE PER LO SVILUPPO DI UN APP PER DISPOSITIVI MOBILI FINALIZZATA ALL

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER LA REALIZZAZIONE DI UN SERVIZIO IN OPEN SOURCE PER LO SVILUPPO DI UN APP PER DISPOSITIVI MOBILI FINALIZZATA ALL CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER LA REALIZZAZIONE DI UN SERVIZIO IN OPEN SOURCE PER LO SVILUPPO DI UN APP PER DISPOSITIVI MOBILI FINALIZZATA ALL EROGAZIONE DI CONTENUTI IN MATERIA DI LAVORO PROGETTO PROVINCIALE

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO CITTA DI VITTORIO VENETO Provincia di Treviso Comando Polizia Locale e Protezione Civile CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SERVIZI DI PREVIDENZA COMPLEMENTARE PER IL PERSONALE DELLA POLIZIA LOCALE ART. 1 OGGETTO

Dettagli

Comune di Ponte San Pietro Cümü de Pùt San Piero Provincia di Bergamo Bèrghem CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

Comune di Ponte San Pietro Cümü de Pùt San Piero Provincia di Bergamo Bèrghem CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Comune di Ponte San Pietro Cümü de Pùt San Piero Provincia di Bergamo Bèrghem CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO TRIENNIO 2012-2014 ARTICOLO 1 OGGETTO DELL

Dettagli

SERVIZIO DI MANUTENZIONE HARDWARE E SOFTWARE DEL SISTEMA INFORMATIVO DELL ISTITUTO AUTONOMO CASE POPOLARI DELLA PROVINCIA DI CASERTA

SERVIZIO DI MANUTENZIONE HARDWARE E SOFTWARE DEL SISTEMA INFORMATIVO DELL ISTITUTO AUTONOMO CASE POPOLARI DELLA PROVINCIA DI CASERTA SERVIZIO DI MANUTENZIONE HARDWARE E SOFTWARE DEL SISTEMA INFORMATIVO DELL ISTITUTO AUTONOMO CASE POPOLARI DELLA PROVINCIA DI CASERTA C. E. D. (Centro Elaborazione Dati) Il Responsabile (P.I. Filippo Romano)

Dettagli

Capitolato Speciale d Appalto Procedura aperta N.1/2011

Capitolato Speciale d Appalto Procedura aperta N.1/2011 Capitolato Speciale d Appalto Procedura aperta N.1/2011 Procedura aperta per la Fornitura di un sistema storage per il consolidamento delle risorse infrastrutturali del CRS4 CODICE IDENTIFICATIVO DI GARA

Dettagli

Comune di Empoli. Progetto Sistema Informativo Documentale Gestione Atti Amministrativi

Comune di Empoli. Progetto Sistema Informativo Documentale Gestione Atti Amministrativi Comune di Empoli Progetto Sistema Informativo Documentale Gestione Atti Amministrativi Offerta /P/2014 Vers. 1.0 Data: 17 Luglio 2014 INTRODUZIONE... 4 SCOPO DEL DOCUMENTO... 4 SCOPO DEL DOCUMENTO... 4

Dettagli

Presidenza della Giunta Ufficio Società dell'informazione. ALLEGATO IV Capitolato tecnico

Presidenza della Giunta Ufficio Società dell'informazione. ALLEGATO IV Capitolato tecnico Presidenza della Giunta Ufficio Società dell'informazione ALLEGATO IV Capitolato tecnico ISTRUZIONI PER L ATTIVAZIONE A RICHIESTA DEI SERVIZI DI ASSISTENZA SISTEMISTICA FINALIZZATI ALLA PROGETTAZIONE E

Dettagli

Servizio Sanitario Nazionale - Regione del Veneto UNITA' LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 13 -----------------

Servizio Sanitario Nazionale - Regione del Veneto UNITA' LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 13 ----------------- Servizio Sanitario Nazionale - Regione del Veneto UNITA' LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 13 ----------------- CAPITOLATO SPECIALE PER LA FORNITURA DI PROTESI ODONTOIATRICHE ED ORTODONTICHE (Cod.doc. CS131046.DOC)

Dettagli

GUIDA PROGETTO SISS. 1. SISS Configurazione preliminare. Mediatec Informatica S.r.l. Calle Costa, 14 45017 Loreo (RO) Help Desk 800.192.

GUIDA PROGETTO SISS. 1. SISS Configurazione preliminare. Mediatec Informatica S.r.l. Calle Costa, 14 45017 Loreo (RO) Help Desk 800.192. Mediatec Informatica S.r.l. Calle Costa, 14 45017 Loreo (RO) Help Desk 800.192.700 1. SISS Configurazione preliminare GUIDA PROGETTO SISS Affinché siano attive tutte le funzionalità del progetto SISS,

Dettagli

COMUNE DI CASTIGLIONE DELLA PESCAIA Provincia di Grosseto Area Servizi alle Persone Assessorato all Informatizzazione

COMUNE DI CASTIGLIONE DELLA PESCAIA Provincia di Grosseto Area Servizi alle Persone Assessorato all Informatizzazione FORNITURA DI ATTREZZATURE INFORMATICHE E BENI STRUMENTALI PRESSO IL COMUNE DI CASTIGLIONE DELLA PESCAIA. FOGLIO PATTI E CONDIZIONI ALLEGATO A Art. 1 Oggetto dell appalto Oggetto del presente disciplinare

Dettagli

PROVINCIA DI PRATO CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER LA FORNITURA DI AUTOVETTURE PER L AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE.

PROVINCIA DI PRATO CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER LA FORNITURA DI AUTOVETTURE PER L AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE. PROVINCIA DI PRATO CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER LA FORNITURA DI AUTOVETTURE PER L AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE. Articolo 1 OGGETTO DELLA FORNITURA Le prestazioni richieste al soggetto appaltatore

Dettagli

Fatturazione elettronica verso PA

Fatturazione elettronica verso PA Fatturazione elettronica verso PA Presentazione delle soluzioni 30 Giugno 2014 Introduzione L impatto della nuova normativa sull organizzazione La Finanziaria del 2008 ha introdotto l obbligo della fatturazione

Dettagli