Circolare n 5/2005 A TUTTI I SIGNORI CLIENTI LORO SEDI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Circolare n 5/2005 A TUTTI I SIGNORI CLIENTI LORO SEDI"

Transcript

1 Circolare n 5/2005 A TUTTI I SIGNORI CLIENTI LORO SEDI Milano, 8 Aprile 2005 SOMMARIO OCCHIO ALLE SCADENZE DI APRILE 2005!...2 VERSAMENTI IVA MENSILE...2 VERSAMENTO DELLE RITENUTE E DEI CONTRIBUTI INPS...2 VERSAMENTO DELLE RITENUTE APPLICABILI ALLE PROVVIGIONI...2 PRESENTAZIONE ELENCHI INTRASTAT MENSILI...2 PRESENTAZIONE DICHIARAZIONE PERIODICA CONAI...2 PRESENTAZIONE DEL MODELLO GLA ANNO PRESENTAZIONE DEL MODELLO EMENS PER IL PRIMO TRIMESTRE PRESENTAZIONE ELENCHI INTRASTAT RELATIVI ALLE CESSIONI DEL PRIMO TRIMESTRE NOTIZIARIO MENSILE DI APRILE 2005!...4 DEFINITIVO IL MODELLO PER LE DICHIARAZIONI D INTENTO...4 TRATTAMENTO FISCALE DEI CONFERIMENTI DI OPERE E SERVIZI...4 BENEFICIO PRIMA CASA : CHIARIMENTI MINISTERIALI...4 AGGIORNAMENTO DEI COEFFICIENTI ICI PER I FABBRICATI SENZA RENDITA...4 TUTELA DEGLI ACQUIRENTI DI IMMOBILI DA COSTRUIRE: APPROVATO IL DECRETO...5 LE CONCLUSIONI DELL AVVOCATO GENERALE: IRAP FUORI LEGGE PER LA UE...5 DENUNCIA DEI COMPENSI CORRISPOSTI NEL 2004 PER GLI ISCRITTI ALLA GESTIONE SEPARATA...5 ACCERTATO IL CAMBIO DELLE VALUTE ESTERE PER IL MESE DI FEBBRAIO ISTAT, COMUNICATO L INDICE DEI PREZZI AL CONSUMO FEBBRAIO SCADENZIARIO PRINCIPALI SCADENZE DAL 15 APRILE 2005 AL 15 MAGGIO APPROFONDIMENTO 1: COMUNICAZIONE DATI TELEMATICA DELLE LETTERE DI INTENTO...9 APPROFONDIMENTO 2: DENUNCIA MENSILE EMENS PER I COMPENSI ALLA GESTIONE SEPARATA INPS...11 APPROFONDIMENTO 3: I COEFFICIENTI PER IL CALCOLO ICI (2005) DEI FABBRICATI D IMPRESA...13 Circolare informativa 5/2005 Pag. 1 di 14

2 OCCHIO ALLE SCADENZE di Aprile 2005! Versamenti Iva mensile Scade lunedì 18 aprile 2005, unitamente agli altri tributi e contributi che si versano utilizzando il modello F24, il termine di versamento dell'iva a debito, eventualmente dovuta per il mese di marzo, per i contribuenti che effettuano la liquidazione mensilmente. Versamento delle ritenute e dei contributi INPS Scade lunedì 18 aprile 2005 il termine per il versamento delle ritenute alla fonte effettuate con riferimento al mese di marzo, nonché dei contributi INPS dovuti dai datori di lavoro. Il 18 aprile scade anche il termine per il versamento del contributo alla gestione separata INPS sui compensi corrisposti nel mese di marzo relativamente a rapporti di collaborazione coordinata e continuativa e a progetto, oltre che sui compensi occasionali e degli associati in partecipazione, quando dovuti. Versamento delle ritenute applicabili alle provvigioni Sempre lunedì 18 aprile 2005 scade il termine per effettuare il versamento delle ritenute applicabili alle provvigioni pagate nel mese di marzo. L aliquota applicabile è pari al 23%. Si ricorda che la ritenuta fiscale si calcola sul 50% delle provvigioni, ovvero sul 20% delle medesime qualora i soggetti che si avvalgono in via continuativa dell opera di dipendenti o di terzi abbiano richiesto al committente l applicazione della ritenuta in maniera ridotta. Presentazione elenchi INTRASTAT mensili Mercoledì 20 aprile 2005 è il termine ultimo per presentare all'ufficio doganale competente per territorio l'elenco riepilogativo degli acquisti e delle cessioni intracomunitarie effettuate nel mese di marzo, per i contribuenti che hanno l obbligo di adempiere mensilmente. Presentazione dichiarazione periodica CONAI Scade il 20 aprile 2005 anche il termine di presentazione della dichiarazione periodica CONAI riferita al mese di marzo 2005, da parte dei contribuenti tenuti a tale adempimento con cadenza mensile. Presentazione del modello GLA anno 2004 Scade lunedì 2 maggio 2005 (essendo il 30 aprile non lavorativo e il 1 maggio festivo) il termine di presentazione delle denuncie dei compensi corrisposti ai collaboratori coordinati e continuativi nell anno 2004 (modello GLA), tramite supporti magnetici (floppy disk) o tramite Internet. Il termine di presentazione dei modelli in formato cartaceo era invece fissato lo scorso 31 marzo. Circolare informativa 5/2005 Pag. 2 di 14

3 Presentazione del modello EMens per il primo trimestre 2005 Scade lunedì 2 maggio 2005 (essendo il 30 aprile non lavorativo e il 1 maggio festivo) il termine di presentazione delle comunicazioni relative ai compensi corrisposti a collaboratori coordinati e continuativi e associati in partecipazione nel primo trimestre del L adempimento, di nuova istituzione, sostituisce dal 2005 l invio del modello GLA e viene più dettagliatamente illustrato nell approfondimento riportato nel prosieguo della circolare. Presentazione elenchi INTRASTAT relativi alle cessioni del primo trimestre 2005 Scade sempre il 2 maggio 2005 (essendo il 30 aprile non lavorativo e il 1 maggio festivo) il termine per presentare all Ufficio doganale competente per territorio l elenco riepilogativo delle cessioni intracomunitarie effettuate nel primo trimestre Si ricorda che per quanto riguarda gli acquisti, la scadenza trimestrale è stata soppressa già dal 2003 (l adempimento è mensile oppure direttamente annuale). Circolare informativa 5/2005 Pag. 3 di 14

4 NOTIZIARIO MENSILE di Aprile 2005! Definitivo il modello per le dichiarazioni d intento L Agenzia delle Entrate ha reso disponibile sul proprio sito internet il modello di comunicazione dei dati contenuti nelle dichiarazioni d'intento ricevute, con le istruzioni e le specifiche tecniche per la trasmissione, predisposto per consentire ai soggetti che cedono beni o forniscono servizi, nei confronti di contribuenti che si avvalgono della facoltà di effettuare acquisti senza applicazione dell'imposta, di comunicare all Agenzia i dati contenuti nelle dichiarazioni d'intento ricevute. Si veda anche quanto illustrato dettagliatamente in altra sezione di questa circolare. (Agenzia Entrate Sito Internet) Trattamento fiscale dei conferimenti di opere e servizi L Agenzia delle Entrate ha chiarito il trattamento fiscale dei conferimenti aventi ad oggetto prestazioni d opere e servizi, ai sensi del nuovo art. 2464: tali prestazioni assumono rilevanza fiscale sia per la società, sia per i soci conferenti. La prima può dedurre il costo relativo alla prestazione ricevuta in base al criterio di competenza, i secondi devono sottoporre a tassazione il reddito relativo all'attività svolta (attività di impresa, lavoro autonomo, dipendente o assimilato) in favore della conferitaria. Per questi ultimi, il reddito imponibile coincide con l'ammontare della compensazione effettuata dalla società (tra posizione creditoria relativa al conferimento e posizione debitoria dovuta alla prestazione ricevuta). Il momento impositivo va individuato nella data di effettuazione della suddetta compensazione. (R.M. 16/03/05 n.35) Beneficio prima casa : chiarimenti ministeriali L Agenzia delle Entrate è intervenuta in un paio di occasioni per fornire precisazioni in ordine all agevolazione prima casa in situazioni specifiche. In particolare: 1) nell ipotesi di ampliamento della c.d. prima casa, attuato tramite compravendita di una porzione (stanza) contigua all immobile, già acquistato in regime agevolato, il beneficio relativo all imposta di registro al 3% ed alle imposte ipotecarie e catastali in misura fissa, è esteso anche a tale atto, nel rispetto delle condizioni fissate dalle norme di favore, sulla base di un precedente intervento ministeriale relativo al regime Iva, che in relazione all ampliamento e miglioramento della prima casa stabilisce l ammissione delle relative operazioni al beneficio, purché i nuovi locali non siano definibili quali unità immobiliari autonome e l abitazione conservi caratteristiche non di lusso; 2) in caso di successione mortis causa, l acquisizione in sé del diritto di abitazione della casa adibita a residenza familiare da parte del coniuge superstite che rinunci all eredità, può beneficiare dell'agevolazione prima casa, a condizione che in capo al beneficiario ovvero, in caso di pluralità di beneficiari, in capo ad almeno uno di essi, sussistano i requisiti e le condizioni previste in materia di acquisto della prima abitazione. (R.M. 25/02/05 n.25; R.M. 25/02/05 n.29) Aggiornamento dei coefficienti Ici per i fabbricati senza rendita Il Ministero dell Economia e delle Finanze, ha aggiornato i coefficienti per la determinazione della base imponibile Ici, dovuta per l anno 2005, dei fabbricati d impresa classificabili nel gruppo D e privi di rendita. Si rimanda per l approfondimento a quanto illustrato nel prosieguo della circolare. (Ministero Finanze decreto 22/02/05 G.U. 09/03/05 n.56) Circolare informativa 5/2005 Pag. 4 di 14

5 Tutela degli acquirenti di immobili da costruire: approvato il decreto Il Consiglio dei Ministri, ha approvato in via preliminare, lo schema di decreto legislativo per l attuazione della legge delega per la tutela dei diritti patrimoniali degli acquirenti di immobili per i quali sia stato chiesto il permesso di costruire (e che siano ancora da edificare) o la cui costruzione non sia ancora ultimata, ovvero siano in attesa del rilascio del certificato di agibilità. Fra gli strumenti di tutela viene previsto: - l obbligo di fideiussione e di assicurazione del costruttore promittente; - la previsione dei contenuti obbligatori del contratto preliminare; - taluni limiti all esperibilità dell azione revocatoria fallimentare; - l istituzione di un Fondo di solidarietà per gli acquirenti di beni immobili da costruire che abbiano subito una perdita a seguito dell assoggettamento del costruttore a procedure che implicano una situazione di crisi. Il provvedimento è stato inviato al Parlamento per i prescritti pareri delle Commissioni parlamentari competenti. (Schema D.Lgs. Stampa Specializzata) Le conclusioni dell avvocato generale: Irap fuori legge per la UE L avvocato generale della Corte di Giustizia comunitaria ha espresso, in sede di causa, l illegittimità dell Irap, in base al divieto previsto dall art.33 n.1 della VI Direttiva comunitaria, di istituire altre imposte sulla cifra d affari, oltre all Iva. L analogia con l Iva è individuata in quattro punti: - l applicazione in modo generalizzato a tutte le operazioni inerenti la produzione o scambio di beni e servizi, nell ambito di un attività destinata al commercio o professionale; - la base imponibile è costituita dal valore della produzione netta; - la riscossione in ogni fase del processo produttivo o della distribuzione; - la somma dell imposta riscossa nelle diverse fasi è pari all aliquota applicata al prezzo pagato dal consumatore finale. Quale principale conseguenza è stato segnalato il rischio di un effetto retroattivo dell illegittimità, che comporterebbe il rimborso dell imposta riscossa nei precedenti 48 mesi. L avvocato generale suggerisce al legislatore nazionale di fissare una scadenza futura decorsa la quale, in caso lo Stato non si adegui, i ricorrenti potranno richiedere un rimborso. (Corte Giustizia UE conclusioni Avvocato Generale 17/03/05 Causa n.c-475/03) Denuncia dei compensi corrisposti nel 2004 per gli iscritti alla Gestione separata L Inps è intervenuta per ricordare che gli emolumenti erogati nell anno 2004 ai collaboratori coordinati e continuativi, ivi compresi i collaboratori a progetto, ai lavoratori autonomi occasionali ed agli incaricati alle vendite a domicilio devono essere denunciati tramite il mod. GLA, entro il termine del 31 marzo, su supporto cartaceo, ed entro il 2 maggio (il 30 aprile cade di sabato), su supporto magnetico o per invio telematico. Gli emolumenti corrisposti a decorrere dal mese di gennaio 2005 devono invece essere denunciati mensilmente, in via telematica, con la denuncia denominata EMens. Sull argomento è dedicato uno specifico approfondimento nella presente circolare. (Inps messaggio 11/03/05 n.11587) Accertato il cambio delle valute estere per il mese di febbraio 2005 L Agenzia delle Entrate ha accertato il cambio delle valute estere per il mese di febbraio 2005, ai sensi dell art.110, co.9 del Tuir. (Agenzia Entrate, provvedimento 15/03/05 G.U. 24/03/05 n.69) Circolare informativa 5/2005 Pag. 5 di 14

6 Istat, comunicato l indice dei prezzi al consumo febbraio 2005 L Istituto nazionale di statistica ha reso noto l indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati, relativo al mese di febbraio 2005, che si pubblica ai sensi della L. n.392/78 (disciplina delle locazioni di immobili urbani) e della L. n.449/97 (misure per la stabilizzazione della finanza pubblica). L indice è pari a 124,3. La variazione dell indice, rispetto a quello del corrispondente mese dell anno precedente è pari al + 1,6%. (Istat, comunicato 19/03/05 G.U. 19/03/05 n.65) Circolare informativa 5/2005 Pag. 6 di 14

7 SCADENZIARIO Principali scadenze dal 15 Aprile 2005 al 15 Maggio 2005 Venerdì 15 Aprile Versamento acconto mensile Irap dovuto da enti pubblici, organi e amministrazioni dello Stato. Registrazione cumulativa nel registro dei corrispettivi di scontrini fiscali e ricevute. Annotazione del documento riepilogativo di fatture di importo inferiore a 155 Euro. Emissione e annotazione delle fatture differite per le consegne o spedizioni avvenute nel mese precedente. Annotazione dei corrispettivi e dei proventi conseguiti nel mese precedente dalle associazioni sportive dilettantistiche. Ultimo giorno utile per regolarizzare gli omessi o carenti versamenti non effettuati o effettuati in misura ridotta lo scorso 16 marzo con sanzione ridotta al 3,75%. Lunedì 18 Aprile Versamento delle ritenute alla fonte su redditi di lavoro dipendente e assimilati corrisposti nel mese precedente. Versamento delle ritenute alla fonte su redditi di lavoro autonomo corrisposti nel mese precedente. Versamento dell IVA dovuta per il mese precedente da parte dei contribuenti che effettuano liquidazioni mensili. Versamento della seconda rata IVA risultante dalla dichiarazione annuale relativa al 2004 da parte dei soggetti che hanno deciso di rateizzare l importo a partire dal 16 marzo 2005 con maggiorazione dello 0,50%. Versamento dei contributi INPS dovuti sulle retribuzioni dei dipendenti e sui compensi corrisposti a collaboratori coordinati e continuativi riferiti alle retribuzioni corrisposte nel mese precedente. Versamento della contribuzione sui compensi erogati nel mese precedente agli associati in partecipazione tenuti all iscrizione nella gestione separata Inps di cui all art. 43 L. 326/2003. Versamento del saldo pari al 20% da parte dei contribuenti che hanno deciso di avvalersi delle disposizioni di cui all art. 12 L. 289/2002 pagando il 25% degli importi iscritti a ruolo entro il 30 giugno Mercoledì 20 Aprile Circolare informativa 5/2005 Pag. 7 di 14

8 Presentazione della dichiarazione periodica CONAI riferita al mese precedente e al primo trimestre 2005 da parte dei contribuenti tenuti a tale adempimento con cadenza mensile e trimestrale. Presentazione degli elenchi Intrastat delle cessioni e/o acquisti intracomunitari relativi al mese precedente. Sabato 30 Aprile Versamento della seconda rata trimestrale anticipata dell imposta sull occupazione di spazi e aree pubbliche. Contribuenti che si avvalgono dell assistenza fiscale termine ultimo per presentare al datore di lavoro o ente pensionistico il mod. 730 e della busta contenente la destinazione dell otto per mille dell IRPEF. Lunedì 2 Maggio Presentazione degli elenchi Intrastat delle cessioni intracomunitarie relative al primo trimestre 2005 da parte dei soggetti interessati. Presentazione del modello GLA per l anno 2004 su supporto magnetico. Presentazione modello Emens riferito ai compensi erogati ai collaboratori coordinati e continuativi per i mesi di gennaio, febbraio e marzo Versamento dell imposta di registro sui contratti di locazione nuovi o rinnovati tacitamente con decorrenza Presentazione dell'istanza/modello di rimborso infrannuale relativa al primo trimestre 2005 da parte dei contribuenti per i quali sussistono i presupposti. Domenica 15 Maggio Versamento acconto mensile Irap dovuto da enti pubblici, organi e amministrazioni dello Stato. (L adempimento cadendo in un giorno festivo dovrà essere effettuato entro il 16/05) Registrazione cumulativa nel registro dei corrispettivi di scontrini fiscali e ricevute. Annotazione del documento riepilogativo di fatture di importo inferiore a 155 Euro. Emissione e annotazione delle fatture differite per le consegne o spedizioni avvenute nel mese precedente. Annotazione dei corrispettivi e dei proventi conseguiti nel mese precedente dalle associazioni sportive dilettantistiche. 1 Si veda circolare INPS n.152/2004. Circolare informativa 5/2005 Pag. 8 di 14

9 APPROFONDIMENTO 1: Comunicazione dati telematica delle lettere di intento Entro il prossimo 16 maggio 2005 dovranno essere obbligatoriamente inviate per via telematica le comunicazioni dei dati contenuti nelle dichiarazioni di intento ricevute nei primi quattro mesi dell anno Con l approvazione definitiva del modello di comunicazione dati e delle relative istruzioni alla compilazione dello stesso (reperibili sul sito alla sezione Modulistica), ha concretamente inizio il nuovo adempimento introdotto dalla Finanziaria per l anno 2005 (già commentato nella precedente circolare di Febbraio 2005). Va ricordato che il nuovo adempimento non sostituisce gli obblighi già esistenti per il fornitore, che consistono nella tenuta e conservazione dell apposito registro nel quale annotare le lettere di intento ricevute e protocollate. SOGGETTI OBBLIGATI ALLA COMUNICAZIONE L obbligo di comunicazione riguarda tutti i soggetti passivi d imposta che ricevono da soggetti che si qualificano esportatori abituali le cosiddette lettere di intento con le quali l esportatore abituale chiede al proprio fornitore di eseguire la fornitura, sia di beni che di servizi, senza l applicazione dell IVA. PERIODICITÀ DELL OBBLIGO A regime, i fornitori degli esportatori abituali devono inviare la comunicazione dei dati relativi alle lettere di intento ricevute in ciascun mese, entro il giorno 16 del mese successivo al ricevimento. Transitoriamente, anche per osservare le disposizioni dello Statuto del contribuente e per consentire la predisposizione del modello di comunicazione, il primo adempimento riguarderà le lettere di intento ricevute nei primi quattro mesi dell anno e dovrà essere inviata entro il 16 maggio 2005 e cioè il giorno 16 del mese successivo all ultimo dei mesi interessati. INDIVIDUAZIONE PERIODO DI COMPETENZA Un aspetto fondamentale da tenere in considerazione è quello della corretta individuazione delle lettere di intento da ricomprendere in ciascuna comunicazione. La norma istitutiva parla di dichiarazione ricevuta e, pertanto, ai fini del successivo invio entro il giorno 16 del mese successivo occorre fare riferimento alle lettere di intento ricevute nel mese precedente. A tal fine si consiglia di conservare ed allegare alla lettera di intento la busta o il fax che individuano con certezza la data del ricevimento (che, quasi sempre, sarà diversa da quella indicata nella lettera d intento medesima). Il provvedimento di approvazione del modello di comunicazione risolve anche la questione delle lettere di intento ricevute negli ultimi giorni del mese di dicembre 2004, ma riferite all anno A tale proposito, il provvedimento parla di dichiarazioni di intento ricevute entro il e relative all anno in corso. Pertanto, si ritiene che anche le predette lettere d intento, debbano essere inserite nel modello da inviare entro il prossimo 16 maggio MODALITÀ DI INVIO Il modello di comunicazione dati deve essere presentato esclusivamente per via telematica, essendo espressamente esclusa ogni altra forma di presentazione. Il contribuente, pertanto, potrà compilare ed inviare la comunicazione direttamente (avvalendosi della procedura già nota per l invio delle altre dichiarazioni) oppure rivolgersi, come accade nella maggior parte dei casi, ad un intermediario abilitato (ad esempio il nostro Studio) per l effettuazione di tale nuovo adempimento. La procedura di invio telematico della comunicazione è analoga a quella già prevista per le altre dichiarazioni (stampa in forma libera da parte dell intermediario dell impegno a trasmettere la dichiarazione, rilascio copia della comunicazione con relativa ricevuta di invio telematico pervenuta dall Agenzia delle Entrate). Circolare informativa 5/2005 Pag. 9 di 14

10 CONSEGUENZE L aspetto più delicato del nuovo adempimento è sicuramente legato alle pesanti conseguenze che gravano sul fornitore che omette di inviare la comunicazione o la invia con errori o parti non compilate. E importante precisare che il fornitore che invia la comunicazione nei termini previsti è al riparo da ogni conseguenza di tipo sanzionatorio, anche nel caso in cui si dovesse successivamente scoprire che l esportatore abituale non poteva (casi di splafonamento, carenza dei requisiti) legittimamente inviare al proprio fornitore la richiesta di non applicazione dell IVA. Al contrario, il mancato o ritardato invio della comunicazione comporta in ogni caso l applicazione di sanzioni che, tuttavia, sono più o meno gravi a seconda che sia stata o meno eseguita la fornitura senza applicazione dell IVA. In caso di esecuzione della fornitura, se l esportatore abituale non poteva effettuare la richiesta per mancanza dei requisiti (dato non sempre conoscibile dal fornitore), scatta anche la responsabilità in solido del fornitore per il mancato pagamento dell IVA da parte dell esportatore. Si riporta, di seguito, uno schema che riepiloga le sanzioni applicabili al fornitore nei casi di omesso o irregolare invio della comunicazione dati: Senza effettuazione di forniture in sospensione Con effettuazione di forniture in sospensione regolari Con effettuazione di forniture in sospensione irregolari Sanzione da 258 a euro Sanzione dal 100 al 200% dell IVA non applicata Sanzione dal 100 al 200% dell IVA non applicata + responsabilità solidale per il mancato versamento dell IVA da parte dell esportatore abituale In considerazione delle pesanti conseguenze che ricadono sul fornitore nei casi di mancato invio nei termini della comunicazione dati contenuti nelle lettere di intento, si invitano i Signori Clienti a verificare alla fine di ciascun mese il ricevimento delle predette lettere di intento e di procedere alla consegna delle medesime allo Studio nei primi giorni del mese successivo. Circolare informativa 5/2005 Pag. 10 di 14

11 APPROFONDIMENTO 2: Denuncia mensile EMens per i compensi alla gestione separata Inps Scade il prossimo 2 maggio 2005 (in quanto il 30 aprile e 1 maggio sono giorni festivi) il termine per l invio telematico del nuovo modello EMens che dovrà essere utilizzato per comunicare all INPS i dati retributivi e contributivi relativi al primo trimestre Con la messa a disposizione da parte dell INPS del software di controllo Beta (disponibile sul sito alla sezione Servizi on line ) si completa, quindi, la procedura necessaria all espletamento di tale nuovo adempimento. E opportuno ricordare che a seguito della presentazione delle nuove denunce mensili EMens, dall anno 2006 (anche relativamente al 2005) non dovranno più essere presentate da parte dei committenti le denunce riepilogative annuali di modello GLA/R e GLA/C. ORIGINE DEL NUOVO ADEMPIMENTO L articolo 44 del DL 30 settembre 2003, n. 269, convertito con la legge 24 novembre 2003, n. 326, ha previsto che, a partire dalle retribuzioni corrisposte con riferimento al mese di gennaio 2005, i sostituti d imposta tenuti al rilascio della certificazione unica (CUD), trasmettano mensilmente agli Enti previdenziali in via telematica (direttamente o tramite gli incaricati), entro l ultimo giorno del mese successivo a quello di riferimento, i dati retributivi e le informazioni utili al fine di assolvere al dettato legislativo che impegna l Istituto a ricevere i dati retributivi e le informazioni necessarie per il calcolo dei contributi, l implementazione delle posizioni assicurative individuali, l erogazione delle prestazioni. In occasione dell emanazione delle istruzioni per la compilazione della dichiarazione unica dei sostituti d imposta per l anno 2005 (modello 770/2006) l Istituto effettuerà una revisione delle informazioni da indicare nella parte C del modello 770, che comporterà un alleggerimento degli adempimenti nei confronti dei soggetti che puntualmente hanno ottemperato all obbligo della trasmissione dei flussi mensili EMens. SOGGETTI OBBLIGATI ALLA COMUNICAZIONE Sono obbligati all invio mensile dei dati: i datori di lavoro già tenuti alla compilazione della parte C, dati previdenziali ed assistenziali INPS, del modello 770 semplificato; i committenti che hanno l'obbligo di compilare il modello GLA annualmente; gli associanti in partecipazione. Quindi, i soggetti obbligati all'invio telematico delle denunce sono i sostituti d'imposta tenuti al rilascio della certificazione unica ai propri dipendenti attestante gli imponibili ai fini fiscali e contributivi, l'ammontare delle ritenute operate, delle detrazioni d imposta effettuate e dei contributi previdenziali ed assistenziali, nonché gli altri dati indicati con il provvedimento amministrativo di applicazione della certificazione unica. La trasmissione dei flussi informativi attraverso il nuovo modello di denuncia telematica denominato EMens, riguarderà: i lavoratori dipendenti; i lavoratori iscritti alla gestione separata (lavoratori a progetto e associati in partecipazione che apportano esclusivamente prestazioni lavorative). PERIODICITÀ DELL OBBLIGO A regime, i soggetti sopra individuati devono inviare i dati relativi con cadenza mensile, entro la fine del mese successivo. Transitoriamente, al fine di consentire la predisposizione del modello di comunicazione, il primo adempimento riguarderà i dati relativi ai primi tre mesi dell anno e dovrà essere inviata entro il 30 aprile 2005 (scadenza prorogata al primo giorno successivo non festivo e quindi al 2 maggio 2005), e cioè la fine del mese successivo all ultimo dei mesi interessati. In particolare: per i datori di lavoro, l invio deve avvenire entro l ultimo giorno del mese successivo a quello di competenza, analogamente alla trasmissione del modello DM10/2 telematico; Circolare informativa 5/2005 Pag. 11 di 14

12 per i committenti/associanti, l invio deve avvenire entro l ultimo giorno del mese successivo a quello di pagamento del corrispettivo della prestazione; i datori di lavoro, che rivestano anche la figura di committenti e/o associanti, debbono inviare i dati congiuntamente. MODALITÀ DI INVIO La trasmissione può avvenire in modo diretto o attraverso uno degli intermediari abilitati all invio delle dichiarazioni. Le modalità di invio sono del tutto analoghe a quelle in uso per i flussi DM10, vale a dire che, ultimata la validazione e la certificazione del file prodotto dalla procedura paghe, accedendo all apposita funzione del sito riservata agli utenti registrati (intermediari e aziende), sarà possibile effettuare l inoltro ed ottenere la ricevuta dell avvenuta trasmissione. E già disponibile sul sito internet dell Inps, come ricordato in premessa, il software di controllo che valida il file predisposto dalla procedura paghe, verificandone la conformità al predetto schema ed effettuerà, inoltre, gli opportuni controlli di merito. Tale software certifica il file apponendo l opportuno codice di controllo che ne consente la trasmissione telematica. Circolare informativa 5/2005 Pag. 12 di 14

13 APPROFONDIMENTO 3: I coefficienti per il calcolo Ici (2005) dei fabbricati d impresa Il Dipartimento per le politiche fiscali del ministero delle Finanze, con decreto del 22 febbraio 2005, ha comunicato i nuovi coefficienti necessari per determinare la base imponibile Ici 2005 dei fabbricati d impresa, classificabili nel gruppo D e privi di rendita. La norma dispone che il criterio ordinario di determinazione della base imponibile (valore che si determina applicando all ammontare delle rendite risultanti in catasto, vigenti al 1 gennaio dell anno di imposizione, i moltiplicatori determinati con i criteri e le modalità previsti per l applicazione dell imposta di registro) non si applica per i fabbricati classificabili nel gruppo catastale D, non iscritti in catasto, interamente posseduti da imprese. Costoro, per determinare la base imponibile, utilizzano i dati risultanti dalla contabilità. Nello specifico, se il fabbricato è privo di rendita catastale, si devono applicare determinati coefficienti all ammontare dei costi che risulta, al lordo delle quote di ammortamento, dalle scritture contabili. A tale scopo occorre quindi utilizzare, per ciascun anno di formazione dei costi, i seguenti coefficienti, che, si ricorda, vengono annualmente stabiliti per decreto: Anno Coefficiente Anno Coefficiente , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , e precedenti 2,52 Si ricorda che i costi vanno stratificati per anno di formazione, per applicare i coefficienti in relazione all anno di sostenimento. Questi valori da prendere in considerazione comprendono le seguenti voci: - costo originario di acquisto o di costruzione; - spese incrementative; - rivalutazioni economiche; - rivalutazioni fiscali; - disavanzi di fusione. La stratificazione deve essere effettuata sia che i fabbricati siano beni patrimoniali sia che come nel caso di imprese di costruzione rappresentino rimanenze di magazzino. Circolare informativa 5/2005 Pag. 13 di 14

14 Per i beni costruiti in economia o in appalto nel corso di più anni, il coefficiente da applicare ai costi sostenuti è quello relativo all anno nel corso del quale il fabbricato è divenuto idoneo all uso o è stato comunque utilizzato dal possessore. Nel caso invece di affitto d azienda da parte del titolare dell azienda stessa, questi continua ad essere soggetto passivo d imposta, che verrà calcolata sulla base imponibile derivante dalla moltiplicazione delle rendite catastali (anche presunte) e non sulla base delle risultanze delle scritture contabili, anche se il fabbricato sia privo di rendita catastale. Lo Studio rimane a disposizione per ogni ulteriore chiarimento. Distinti saluti. Luca Galassi Circolare informativa 5/2005 Pag. 14 di 14

Roma, 11 aprile 2005 CIRCOLARE N. 50 / 2005 Prot. 260

Roma, 11 aprile 2005 CIRCOLARE N. 50 / 2005 Prot. 260 Pb-(mod_09_I_Ed_02_Rev_01 / G:\segreteria 2005\CIRCOLARI\AM SERVIZI\15 apr 15 mag.doc / 18/04/05) Roma, 11 aprile 2005 CIRCOLARE N. 50 / 2005 Prot. 260 AGLI ENTI ASSOCIATI FR/pb FISCO ENTI PUBBLICI ECONOMICI

Dettagli

SOMMARIO OCCHIO ALLE SCADENZE DI APRILE 2003!

SOMMARIO OCCHIO ALLE SCADENZE DI APRILE 2003! Circolare n 6/2003 SOMMARIO A TUTTI I SIGNORI CLIENTI LORO SEDI Milano, 3 Aprile 2003 OCCHIO ALLE SCADENZE DI APRILE 2003!... 2 VERSAMENTI IVA... 2 VERSAMENTO DELLE RITENUTE E DEI CONTRIBUTI INPS... 2

Dettagli

Scadenza Tributo/Contributo Soggetti Descrizione 5 GIOVEDÌ

Scadenza Tributo/Contributo Soggetti Descrizione 5 GIOVEDÌ Scadenzario fiscale FEBBRAIO 2009 Scadenza Tributo/Contributo Soggetti Descrizione 5 GIOVEDÌ 6 VENERDÌ IMPOSTE DIRETTE E Soggetti con partita e cessioni intra-ue relative all anno precedente > 40.000,00

Dettagli

SCADENZIARIO FISCALE PER IL MESE DI. Giugno 2008. Approfondimento su: Interessi passivi su mutui relativi all acquisto dell abitazione principale.

SCADENZIARIO FISCALE PER IL MESE DI. Giugno 2008. Approfondimento su: Interessi passivi su mutui relativi all acquisto dell abitazione principale. SCADENZIARIO FISCALE PER IL MESE DI Giugno 2008 Approfondimento su: Interessi passivi su mutui relativi all acquisto dell abitazione principale. Dom. 15 (termine prorogato a lun.16) Fattura differita Scade

Dettagli

studio associato zaniboni

studio associato zaniboni N.protocollo: 04/200 gennaio 200 Oggetto: PRINCIPALI SCADENZE DAL 5 GENNAIO AL 5 FEBBRAIO 200 SCADENZE PARTICOLARI 4 5 Riduzione della misura dell interesse legale Aggiornato al ribasso con un decreto

Dettagli

Versamenti Iva mensili Scade oggi il termine di versamento dell'iva a debito eventualmente dovuta per il mese di giugno (codice tributo 6006).

Versamenti Iva mensili Scade oggi il termine di versamento dell'iva a debito eventualmente dovuta per il mese di giugno (codice tributo 6006). PRINCIPALI SCADENZE DAL 15 LUGLIO 2013 AL 15 AGOSTO 2013 Di seguito evidenziamo i principali adempimenti dal 15 2013 al 15 agosto 2013, con il commento dei termini di prossima scadenza. Si segnala che

Dettagli

Oggetto: PRINCIPALI SCADENZE DAL 15 NOVEMBRE AL 15 DICEMBRE 2011

Oggetto: PRINCIPALI SCADENZE DAL 15 NOVEMBRE AL 15 DICEMBRE 2011 Occhio alle scadenze Ai gentili Clienti Loro sedi Oggetto: PRINCIPALI SCADENZE DAL 15 NOVEMBRE AL 15 DICEMBRE 2011 Di seguito evidenziamo i principali adempimenti dal 15 al 15 dicembre 2011, con il commento

Dettagli

1. PRINCIPALI SCADENZE DAL 15 SETTEMBRE 2013 AL 15 OTTOBRE 2013

1. PRINCIPALI SCADENZE DAL 15 SETTEMBRE 2013 AL 15 OTTOBRE 2013 Principali scadenze 1. PRINCIPALI SCADENZE DAL 15 SETTEMBRE 2013 AL 15 OTTOBRE 2013 Di seguito evidenziamo i principali adempimenti dal 15 2013 al 15 ottobre 2013, con il commento dei termini di prossima

Dettagli

1. PRINCIPALI SCADENZE DAL 16 SETTEMBRE 2014 AL 15 OTTOBRE 2014

1. PRINCIPALI SCADENZE DAL 16 SETTEMBRE 2014 AL 15 OTTOBRE 2014 Principali scadenze 1. PRINCIPALI SCADENZE DAL SETTEMBRE 2014 AL 15 OTTOBRE 2014 Di seguito evidenziamo i principali adempimenti dal al 15 ottobre 2014, con il commento dei termini di prossima scadenza.

Dettagli

SCADENZIARIO DAL 16 GIUGNO 2014 AL 15 LUGLIO 2014

SCADENZIARIO DAL 16 GIUGNO 2014 AL 15 LUGLIO 2014 Modena, 12 2014 SCADENZIARIO DAL 16 GIUGNO 2014 AL 15 LUGLIO 2014 Si segnala ai Signori clienti che tutti gli adempimenti sono stati inseriti, prudenzialmente, con le loro scadenze naturali, nonostante

Dettagli

NOTIZIARIO TRIBUTARIO GENNAIO 2013

NOTIZIARIO TRIBUTARIO GENNAIO 2013 ASSOCIAZIONE NAZIONALE RIVENDITORI SPECIALISTI DI PNEUMATICI NATIONAL ASSOCIATION OF TYRE SPECIALISTS Alle Spettabili Aziende Associate Loro sedi NOTIZIARIO TRIBUTARIO GENNAIO 2013 Precisazione in tema

Dettagli

PRINCIPALI SCADENZE DAL 16 GIUGNO AL 15 LUGLIO 2015

PRINCIPALI SCADENZE DAL 16 GIUGNO AL 15 LUGLIO 2015 Principali scadenze PRINCIPALI SCADENZE DAL GIUGNO AL 15 LUGLIO 2015 Di seguito evidenziamo i principali adempimenti dal al 15 luglio 2015, con il commento dei termini di prossima scadenza. Si segnala

Dettagli

PRINCIPALI SCADENZE DAL 16 AGOSTO AL 15 SETTEMBRE 2015

PRINCIPALI SCADENZE DAL 16 AGOSTO AL 15 SETTEMBRE 2015 Principali scadenze PRINCIPALI SCADENZE DAL 16 AGOSTO AL 15 SETTEMBRE 2015 Di seguito evidenziamo i principali adempimenti dal 16 al 15 settembre 2015, con il commento dei termini di prossima scadenza.

Dettagli

Rag. VITO MAURIZIO CULICCHIA - Commercialista - Revisore dei Conti

Rag. VITO MAURIZIO CULICCHIA - Commercialista - Revisore dei Conti Occhio alle scadenze Ai gentili Clienti Loro sedi Oggetto: PRINCIPALI SCADENZE DAL 15 FEBBRAIO 2014 AL 15 MARZO 2014 Di seguito evidenziamo i principali adempimenti dal 15 2014 al 15 2014, con il commento

Dettagli

PRINCIPALI SCADENZE DAL 16 NOVEMBRE 2014 AL 15 DICEMBRE

PRINCIPALI SCADENZE DAL 16 NOVEMBRE 2014 AL 15 DICEMBRE Principali scadenze PRINCIPALI SCADENZE DAL 16 NOVEMBRE 2014 AL 15 DICEMBRE 2014 Di seguito evidenziamo i principali adempimenti dal 16 al 15 2014, con il commento dei termini di prossima scadenza. Si

Dettagli

Studio Aldrovandi. Oggetto: PRINCIPALI SCADENZE DAL 15 FEBBRAIO 2013 AL 15 MARZO 2013

Studio Aldrovandi. Oggetto: PRINCIPALI SCADENZE DAL 15 FEBBRAIO 2013 AL 15 MARZO 2013 Oggetto: PRINCIPALI SCADENZE DAL 15 FEBBRAIO 2013 AL 15 MARZO 2013 Di seguito evidenziamo i principali adempimenti dal 15 2013 al 15 marzo 2013, con il commento dei termini di prossima scadenza. Si segnala

Dettagli

CNA SERVIZI INFORMA MAGGIO 2010

CNA SERVIZI INFORMA MAGGIO 2010 CNA SERVIZI INFORMA 2010 ELENCO ARGOMENTI TRATTATI Detassazione degli investimenti per ricerca e sviluppo per la realizzazione dei campionari1 Presentazione modello unico dichiarazione ambientale (MUD)

Dettagli

Oggetto: PRINCIPALI SCADENZE DAL 16 APRILE 2014 AL 15 MAGGIO 2014

Oggetto: PRINCIPALI SCADENZE DAL 16 APRILE 2014 AL 15 MAGGIO 2014 CIRCOLARE Aprile 2014 Oggetto: PRINCIPALI SCADENZE DAL 16 APRILE 2014 AL 15 MAGGIO 2014 Gentili clienti! Con la presente circolare vorremmo portarla a conoscenza delle ultime novità. Si segnala ai Signori

Dettagli

SCADENZIARIO DAL 16 SETTEMBRE 2014 AL 15 OTTOBRE 2014

SCADENZIARIO DAL 16 SETTEMBRE 2014 AL 15 OTTOBRE 2014 SCADENZIARIO DAL 16 SETTEMBRE 2014 AL 15 OTTOBRE 2014 Modena, 08 2014 Di seguito evidenziamo i principali adempimenti dal 16 al 15 ottobre 2014, con il commento dei termini di prossima scadenza. Si segnala

Dettagli

SCADENZIARIO FISCALE PER IL MESE DI. Gennaio 2011. Approfondimento su: Rendicontazione del 5 per mille dell irpef

SCADENZIARIO FISCALE PER IL MESE DI. Gennaio 2011. Approfondimento su: Rendicontazione del 5 per mille dell irpef SCADENZIARIO FISCALE PER IL MESE DI Gennaio 2011 Approfondimento su: Rendicontazione del 5 per mille dell irpef Sab. 15 (termine prorogato a lunedì 17) Fattura differita Scade oggi il termine per l emissione

Dettagli

ELENCO ARGOMENTI TRATTATI

ELENCO ARGOMENTI TRATTATI ELENCO ARGOMENTI TRATTATI SISTRI DOPPIA PROROGA PER NUOVO SISTEMA DI TRACCIABILITÀ DEI RIFIUTI... 1 DETASSAZIONE STRAORDINARIO E COMPENSI PER INCREMENTI PRODUTTIVITÀ... 1 ISTAT, COMUNICATO L INDICE DEI

Dettagli

STUDIO SALVETTA DOTTORI COMMERCIALISTI ASSOCIATI Agosto 2011

STUDIO SALVETTA DOTTORI COMMERCIALISTI ASSOCIATI Agosto 2011 DOTTORI COMMERCIALISTI E REVISORI CONTABILI DOTT. COMM. FRANCESCO SALVETTA DOTT. COMM. MARA DAVI COLLABORATORI DOTT. COMM. EMANUELE FRANZOIA DOTT. LUCA VALLE RAG. ERICA CALIARI OP. GEST. BARBARA RAFFONE

Dettagli

a cura dello Studio de Strobel - Forti (Consulenza Societaria e Tributaria) - Roma, Via Montello, 20

a cura dello Studio de Strobel - Forti (Consulenza Societaria e Tributaria) - Roma, Via Montello, 20 Scadenze fiscali Principali adempimenti di carattere fiscale e previdenziale per i Professionisti e le Società in genere in scadenza nel periodo compreso dal 1 gennaio al 31 febbraio 2013. a cura dello

Dettagli

SCADENZARIO DEL MESE DI GIUGNO 2010

SCADENZARIO DEL MESE DI GIUGNO 2010 Sabrina Causio Vincenzo Consiglio Antonello Fagotti Giuseppe Fornari Annalisa Monelletta Sandro Paiano Filippo Maria Pantini Flavia Ricci Massimiliano Tessenda Luca Vannucci * Francesca Ferroni Consuelo

Dettagli

Di seguito evidenziamo i principali adempimenti dal 16 novembre al 15 dicembre 2015, con il commento dei termini di prossima scadenza.

Di seguito evidenziamo i principali adempimenti dal 16 novembre al 15 dicembre 2015, con il commento dei termini di prossima scadenza. FABIO BETTONI LAURA LOCATELLI RACHELE DENEGRI Circolare n. 23 del 11 Novembre 2015 PRINCIPALI SCADENZE DAL NOVEMBRE AL 15 DICEMBRE 2015 Di seguito evidenziamo i principali adempimenti dal al 15 dicembre

Dettagli

CIRCOLARE N. 33 2013/2014 DEL 29 GENNAIO 2014

CIRCOLARE N. 33 2013/2014 DEL 29 GENNAIO 2014 CIRCOLARE N. 33 2013/2014 DEL 29 GENNAIO 2014 Lega Italiana Calcio Professionistico Alle Società di 1 a e 2 a Divisione della Lega Italiana Calcio Professionistico LORO SEDI Circolare n. 2 2014 dell Ufficio

Dettagli

Sperando di farle cosa gradita, Le inviamo lo scadenzario di gennaio 2010. Cordialmente. Lo Studio

Sperando di farle cosa gradita, Le inviamo lo scadenzario di gennaio 2010. Cordialmente. Lo Studio www..com posta@.com Sperando di farle cosa gradita, Le inviamo lo scadenzario di gennaio 2010. Cordialmente. Lo Studio associati dottori commercialisti pierpaolo baldinato gabriele pantaleoni collaboratori

Dettagli

Scadenziario Febbraio 2015

Scadenziario Febbraio 2015 Studio Creanza & Partners Creanza rag. Flavio D Onofrio rag. Loredana Stramazzo dott.ssa Caterina Scadenziario Febbraio 2015 1 Domenica Soggetti con partita Termine iniziale per la presentazione telematica

Dettagli

Circolare Mensile Fiscale SETTEMBRE 2015

Circolare Mensile Fiscale SETTEMBRE 2015 Circolare Mensile Fiscale SETTEMBRE 2015 INDICE Le news del mese In evidenza o La remissione in bonis Scadenzario Le news del mese Detrazione 50% - Obbligo di richiesta del codice fiscale del condominio

Dettagli

SCADENZE FISCALI di Luglio

SCADENZE FISCALI di Luglio SCADENZE FISCALI di Lunedì 6 UNICO 2009 Chi applica gli studi di settore (per esempio, professionisti, imprese, ecc.), entro oggi può pagare le imposte di Unico 2009 (saldi 2008 e acconti per il 2009)

Dettagli

SCADENZE FISCALI di Giugno

SCADENZE FISCALI di Giugno SCADENZE FISCALI di Giugno Martedì 16 Giugno IVA MENSILE Ultimo giorno utile per versare l eventuale imposta a debito relativa al mese di maggio (contribuenti mensili). Il codice tributo da utilizzare

Dettagli

MERCOLEDI 14 DICEMBRE 2011

MERCOLEDI 14 DICEMBRE 2011 MERCOLEDI 14 DICEMBRE 2011 UNICO PF E SP RAVVEDIMENTO SECONDO ACCONTO regolarizzare, mediante il ravvedimento, il versamento del 2 acconto di IRPEF e IRAP dovuto in base alla dichiarazione Unico Persone

Dettagli

SCADENZE FEBBRAIO 2015

SCADENZE FEBBRAIO 2015 SCADENZE FEBBRAIO 2015 MARTEDì 10 FEBBRAIO IMU TERRENI Scade il termine per il versamento dell IMU sui terreni; l imposta è calcolata in base alle aliquote standard (7,6 per mille) tranne quando i Comuni

Dettagli

Sostituti di imposta che prestano assistenza fiscale diretta, CAF e intermediari abilitati

Sostituti di imposta che prestano assistenza fiscale diretta, CAF e intermediari abilitati Scadenza Tributo/Contribu to Soggetti Descrizione 10 GIOVEDI IRPEF Sostituti di imposta Termine per la trasmissione in via telematica all Amministrazione Finanziaria tramite intermediario abilitato della

Dettagli

CIRCOLARE INFORMATIVA APRILE N. 4/2012

CIRCOLARE INFORMATIVA APRILE N. 4/2012 CIRCOLARE INFORMATIVA APRILE N. 4/2012 A TUTTI I CLIENTI LORO SEDI Di seguito evidenziamo i principali adempimenti del mese di aprile. Versamenti Iva mensili Scade Il 16 aprile il termine di versamento

Dettagli

SCADENZARIO PER LE ASD APRILE

SCADENZARIO PER LE ASD APRILE SCADENZARIO PER LE ASD Si segnala che le scadenze riportate tengono conto del rinvio al giorno lavorativo seguente per gli adempimenti che cadono al sabato o giorno festivo, così come stabilito dall art.7

Dettagli

Contributi alle imprese - Termine di presentazione della domanda on line per fruire degli incentivi Inail per la sicurezza sul lavoro.

Contributi alle imprese - Termine di presentazione della domanda on line per fruire degli incentivi Inail per la sicurezza sul lavoro. Sperando di farle cosa gradita, Le inviamo lo scadenzario di marzo 2012. Cordialmente. Lo Studio ADEMPIMENTI MESE DI MARZO 2012 Giovedì 1 marzo DOCUMENTI FISCALI Archiviazione informatica - Termine di

Dettagli

Sperando di farle cosa gradita, Le inviamo lo scadenzario di agosto 2010. Cordialmente. Lo Studio

Sperando di farle cosa gradita, Le inviamo lo scadenzario di agosto 2010. Cordialmente. Lo Studio www..com posta@.com Sperando di farle cosa gradita, Le inviamo lo scadenzario di agosto 2010. Cordialmente. Lo Studio associati dottori commercialisti pierpaolo baldinato gabriele pantaleoni collaboratori

Dettagli

1) Scadenze importanti (pag. 1) 2) Agevolazioni e contributi a favore delle imprese (pag. 7) 3) Varie aggiornamento (pag. 8) 1. Scadenze importanti

1) Scadenze importanti (pag. 1) 2) Agevolazioni e contributi a favore delle imprese (pag. 7) 3) Varie aggiornamento (pag. 8) 1. Scadenze importanti DOTT. RAG. GIOVANNA CASTELLI Via Luigi Sacco 14, Varese Tel.: 0332/288494 288522 Fax: 0332/831583 282850 E-mail: segreteria@gcastelli.com Varese, 30 luglio 2014 SOMMARIO: 1) Scadenze importanti (pag. 1)

Dettagli

Scadenzario Fiscale 2015

Scadenzario Fiscale 2015 Scadenzario Fiscale 2015 Aprile 2015 2014embre 2013 Inquadra il codice QR con il tuo smartphone Per informazioni: Tel: 0573 402389 Fax 0573 905301 info@gcmelaborazioni.it www.gcmelaborazioni.it www.vienintoscana.it

Dettagli

ADEMPIMENTI MESE DI LUGLIO 2012

ADEMPIMENTI MESE DI LUGLIO 2012 ADEMPIMENTI MESE DI LUGLIO 2012 01 DOMENICA Antiriciclaggio Pagamenti in contante Dal 1.07.2012 le Pubbliche Amministrazioni potranno erogare stipendi, pensioni e ogni altro tipo di emolumento, di importo

Dettagli

SPAZIO AZIENDE Spazio aziende Spazio aziende n. 02 del mese di febbraio 2007

SPAZIO AZIENDE  Spazio aziende Spazio aziende n. 02 del mese di febbraio 2007 Commercialisti Associati Bellttramii Pellllegriinii Ciimarollllii Veronesii Zorzii - Basiille 25124 Brescia 38100 Trento 38080 Darzo 20144 Milano 5, Via Aldo Moro 5, Via S. Vigilio 1, Zona Artigianale

Dettagli

Scadenzario Fiscale 2015

Scadenzario Fiscale 2015 Scadenzario Fiscale 2015 Marzo 2015 2014embre 2013 Inquadra il codice QR con i tuo smartphone Per informazioni: Tel: 0573 402389 Fax 0573 905301 info@gcmelaborazioni.it www.gcmelaborazioni.it www.vienintoscana.it

Dettagli

CIRCOLARE N. 30 2011/2012 DEL 10 GENNAIO 2012

CIRCOLARE N. 30 2011/2012 DEL 10 GENNAIO 2012 CIRCOLARE N. 30 2011/2012 DEL 10 GENNAIO 2012 Lega Italiana Calcio Professionistico Alle Società di 1 a e 2 a Divisione della Lega Italiana Calcio Professionistico LORO SEDI Circolare n. 1 2012 dell Ufficio

Dettagli

CIRCOLARE N. 25 2012/2013 DEL 17 GENNAIO 2013

CIRCOLARE N. 25 2012/2013 DEL 17 GENNAIO 2013 CIRCOLARE N. 25 2012/2013 DEL 17 GENNAIO 2013 Lega Italiana Calcio Professionistico Alle Società di 1 a e 2 a Divisione della Lega Italiana Calcio Professionistico LORO SEDI Circolare n. 1 2013 dell Ufficio

Dettagli

SICOM SERVIZI TRIBUTARI S.R.L.

SICOM SERVIZI TRIBUTARI S.R.L. SICOM SERVIZI TRIBUTARI S.R.L. CIRCOLARE A TUTTI I SIGNORI CLIENTI LORO SEDI NOTIZIARIO INTRASTAT Novità sulle dichiarazioni Intrastat a decorrere dal 2010 L Agenzia delle Dogane annuncia l imminente pubblicazione

Dettagli

CNA SERVIZI INFORMA DICEMBRE 2009

CNA SERVIZI INFORMA DICEMBRE 2009 ELENCO ARGOMENTI TRATTATI Novità sulle dichiarazioni Intrastat a decorrere dal 2010... 1 Per le banche anche una piccola anomalia rende obbligatoria la segnalazione... 1 Istat, comunicato l indice dei

Dettagli

SCADENZARIO DEL MESE DI GENNAIO 2010

SCADENZARIO DEL MESE DI GENNAIO 2010 Sabrina Causio Vincenzo Consiglio Antonello Fagotti Giuseppe Fornari Annalisa Monelletta Sandro Paiano Filippo Maria Pantini Flavia Ricci Massimiliano Tessenda Luca Vannucci * Francesca Ferroni Consuelo

Dettagli

SCADENZE SETTEMBRE 2014

SCADENZE SETTEMBRE 2014 SCADENZE SETTEMBRE 2014 LUNEDì 1 SETTEMBRE REGISTRO - Scade il termine per la registrazione dei nuovi contratti di locazione di immobili con decorrenza 1 a- gosto 2014 e per il versamento dell imposta

Dettagli

Al Presidente Ai Consiglieri di Amministrazione

Al Presidente Ai Consiglieri di Amministrazione Direzione centrale delle entrate contributive Direzione centrale organizzazione Direzione centrale pianificazione e controllo di gestione Direzione centrale prestazioni Direzione centrale prestazioni a

Dettagli

Oggetto: PRINCIPALI SCADENZE DAL 16 OTTOBRE AL 15 NOVEMBRE 2015

Oggetto: PRINCIPALI SCADENZE DAL 16 OTTOBRE AL 15 NOVEMBRE 2015 Occhio alle scadenze Ai gentili Clienti Loro sedi Oggetto: PRINCIPALI SCADENZE DAL OTTOBRE AL 15 NOVEMBRE 2015 Di seguito evidenziamo i principali adempimenti dal al 15 novembre 2015, con il commento dei

Dettagli

SCADENZE MAGGIO 2013 DOMENICA 12 MAGGIO

SCADENZE MAGGIO 2013 DOMENICA 12 MAGGIO SCADENZE MAGGIO 2013 DOMENICA 12 MAGGIO AGENTI DI COMMERCIO, MEDIATORI E SPEDIZIONIERI Gli adempimenti previsti entro tale data ed indicati all interno della nostra circolare 10.2013 (http://www.contrino.it/?p=1555)

Dettagli

SCADENZE Novembre 2008

SCADENZE Novembre 2008 SCADENZE Novembre 2008 Avvertenza - Gli adempimenti in generale (compresi quelli aventi di natura fiscale e previdenziale, nonché quelli che comportano versamenti) che risultano scadenti in giorno festivo,

Dettagli

SCADENZE NOVEMBRE 2014

SCADENZE NOVEMBRE 2014 SCADENZE NOVEMBRE 2014 LUNEDì 17 NOVEMBRE RAVVEDIMENTO OPEROSO BREVE Scade il termine per regolarizzare gli adempimenti (omessi, tardivi o insufficienti versamenti di imposte o ritenute) non effettuati

Dettagli

LE SCADENZE DEL MESE DI GENNAIO

LE SCADENZE DEL MESE DI GENNAIO Studio Commerciale Associato Balestieri - Galdenzi Data: 13 gennaio 2009 Circolare: 01/2009 Argomento: Scadenze Gennaio Destinatari: Clienti in indirizzo Dott. Paolo Balestieri Dottore Commercialista Iscr.

Dettagli

Scadenzario Fiscale 2015

Scadenzario Fiscale 2015 Scadenzario Fiscale 2015 Settembre 2015 2014embre 2013 Inquadra il codice QR con il tuo smartphone Per informazioni: Tel: 0573 402389 Fax 0573 905301 info@gcmelaborazioni.it www.gcmelaborazioni.it www.vienintoscana.it

Dettagli

1) Scadenze importanti 2) Agevolazioni e contributi a favore delle imprese 3) Tabella Usufrutto 2015 4) Varie aggiornamento. 1. Scadenze importanti

1) Scadenze importanti 2) Agevolazioni e contributi a favore delle imprese 3) Tabella Usufrutto 2015 4) Varie aggiornamento. 1. Scadenze importanti DOTT. RAG. GIOVANNA CASTELLI Via Luigi Sacco 14, Varese partita iva 00346750128 Tel.: 0332/288494 288522 Fax: 0332/831583-282850 E-mail: segreteria@gcastelli.com cod.fiscale CSTGNN52D41L682L Varese, 9

Dettagli

S T U D I O M A S I E R O D r. A D R I A N O

S T U D I O M A S I E R O D r. A D R I A N O Alla cortese attenzione dei Sigg. Clienti: CIRCOLARE DICEMBRE 2008 ULTIME NOVITÀ FISCALI Accertamento ad una società basato sui c/c dei soci Sentenza Corte Cassazione 14.11.2008, n. 27186 Dichiarazione

Dettagli

PER QUALSIASI COMUNICAZIONE SARA ATTIVO: IL SERVIZIO FAX AL N. 0432.237950 E L INDIRIZZO MAIL dea@deastudiosrl.it INTRASTAT

PER QUALSIASI COMUNICAZIONE SARA ATTIVO: IL SERVIZIO FAX AL N. 0432.237950 E L INDIRIZZO MAIL dea@deastudiosrl.it INTRASTAT Si informa la Spett.le clientela che la delibera del Consiglio Nazionale Ragionieri e Dott.Commercialisti del 24.01.2002 ha approvato il regolamento di formazione professionale permanente che impone l

Dettagli

Si riportano di seguito le principali scadenze del TERZO TRIMESTRE 2011.

Si riportano di seguito le principali scadenze del TERZO TRIMESTRE 2011. INFORMAT N. 156 29 GIUGNO 2011 Si riportano di seguito le principali scadenze del TERZO TRIMESTRE 2011. LUGLIO Le scadenze dei versamenti riferite al mod. UNICO 2011 sono riportate alla luce della proroga

Dettagli

Si riportano di seguito le principali scadenze del TERZO TRIMESTRE 2015.

Si riportano di seguito le principali scadenze del TERZO TRIMESTRE 2015. INFORMAT N. 190 30 GIUGNO 2015 Si riportano di seguito le principali scadenze del TERZO TRIMESTRE 2015. LUGLIO Le scadenze dei versamenti derivanti dal mod. UNICO 2015 sono riportate alla luce della proroga

Dettagli

DETASSAZIONE CONTRATTI PRODUTTIVITA

DETASSAZIONE CONTRATTI PRODUTTIVITA www..com posta@.com Sperando di farle cosa gradita, Le inviamo lo scadenzario di gennaio 2009. Cordialmente. Lo Studio associati dottori commercialisti pierpaolo baldinato gabriele pantaleoni tirocinanti

Dettagli

SCADENZARIO MESE DI AGOSTO 2012

SCADENZARIO MESE DI AGOSTO 2012 SCADENZARIO MESE DI AGOSTO 2012 01/08/2012 Contenzioso Dal 1 agosto 2012 (e fino al 15 settembre 2012) inizia il periodo di sospensione feriale dei termini processuali per le giurisdizioni ordinarie, amministrative

Dettagli

ADEMPIMENTI MESE DI OTTOBRE 2012

ADEMPIMENTI MESE DI OTTOBRE 2012 10 ADEMPIMENTI MESE DI OTTOBRE 2012 10 MERCOLEDI Inps Lavoratori domestici - Ultimo giorno per il versamento dei contributi previdenziali/assistenziali a cadenza trimestrale relativi ai lavoratori domestici.

Dettagli

SCADENZIARIO TRIBUTARIO Memorandum Gennaio 2012

SCADENZIARIO TRIBUTARIO Memorandum Gennaio 2012 SCADENZIARIO TRIBUTARIO Memorandum Gennaio 2012 2 Lunedì CALAMITÀ ED EVENTI ECCEZIONALI - Imposte e tasse - Termini di adempimento Sintesi delle disposizioni relative alla sospensione dei termini a favore

Dettagli

Studio Gallarati & Partners

Studio Gallarati & Partners CIRCOLARE FEBBRAIO 2007 A TUTTI I SIGNORI CLIENTI Vademecum per l utilizzo dell F24 on line L Agenzia delle Entrate ha pubblicato sul proprio sito internet la guida operativa all utilizzo del modello F24

Dettagli

SCADENZARIO LUGIO - AGOSTO - SETTEMBRE 2015 LUGLIO

SCADENZARIO LUGIO - AGOSTO - SETTEMBRE 2015 LUGLIO INFORMAT N. 190 30 GIUGNO 2015 INFORMAT N. 005 07 GENNAIO 2013 SCADENZARIO LUGIO - AGOSTO - SETTEMBRE 2015 Si riportano di seguito le principali scadenze del PRIMO TRIMESTRE 2013. Si riportano di seguito

Dettagli

News per i Clienti dello studio

News per i Clienti dello studio News per i Clienti dello studio N.45 del 25 Marzo 20 Lo scadenziario di Aprile 20 Ai gentili clienti Loro sedi Gentile cliente, con la presente desideriamo fornirle uno scadenziario dei principali adempimenti

Dettagli

PRINCIPALI SCADENZE FISCALI DAL 1 SETTEMBRE 2013 AL 30 SETTEMBRE 2013

PRINCIPALI SCADENZE FISCALI DAL 1 SETTEMBRE 2013 AL 30 SETTEMBRE 2013 PRINCIPALI SCADENZE FISCALI DAL 1 SETTEMBRE 2013 AL 30 SETTEMBRE 2013 I versamenti di ritenute, imposte, contributi, ecc., contemplati dall art. 17, D.Lgs. 241/1997 e gli adempimenti fiscali che cadono

Dettagli

SCADENZE SETTEMBRE 2013

SCADENZE SETTEMBRE 2013 SCADENZE SETTEMBRE 2013 LUNEDì 2 SETTEMBRE IMPOSTE RATEIZZATE - Ultimo giorno utile per effettuare il versamento della rata delle imposte rateizzate da parte dei contribuenti non titolari di partita Iva.

Dettagli

CIRCOLARE INFORMATIVA DEL MESE DI NOVEMBRE

CIRCOLARE INFORMATIVA DEL MESE DI NOVEMBRE Bologna, 16 Novembre 2015 A TUTTI I CLIENTI LORO INDIRIZZI Circolare n 11/2015 CIRCOLARE INFORMATIVA DEL MESE DI NOVEMBRE NOTIZIARIO MENSILE... 2 1. In arrivo PEC che allertano su violazioni legate alla

Dettagli

Edizioni L Informatore Agrario

Edizioni L Informatore Agrario www.informatoreagrario.it Edizioni L Informatore Agrario Tutti i diritti riservati, a norma della Legge sul Diritto d Autore e le sue successive modificazioni. Ogni utilizzo di quest opera per usi diversi

Dettagli

Circolare Mensile Fiscale APRILE 2014

Circolare Mensile Fiscale APRILE 2014 Circolare Mensile Fiscale APRILE 2014 INDICE Le news del mese Approfondimenti Novità per il 2014 nel calcolo dei contributi Enasarco per agenti e rappresentanti di commercio Scadenzario Le news del mese

Dettagli

PRINCIPALI SCADENZE FISCALI DAL 1 OTTOBRE 2013 AL 31 OTTOBRE 2013

PRINCIPALI SCADENZE FISCALI DAL 1 OTTOBRE 2013 AL 31 OTTOBRE 2013 PRINCIPALI SCADENZE FISCALI DAL 1 OTTOBRE 2013 AL 31 OTTOBRE 2013 Martedì 15 ottobre Fatture e autofatture di importo inferiore a euro 300,00 Annotazione dell'eventuale documento cumulativo delle fatture

Dettagli

Persone fisiche sottoposte agli studi di settore. Soggetti iscritti alla gestione artigiani o commercianti dell INPS, sottoposti agli studi di settore

Persone fisiche sottoposte agli studi di settore. Soggetti iscritti alla gestione artigiani o commercianti dell INPS, sottoposti agli studi di settore Scadenzario fiscale LUGLIO 2007 Tributo/ Scadenza contributo 9 Lunedì IRPEF e addizionali, IRAP e 9 Lunedì Contributi INPS artigiani e commercianti 9 Lunedì Contributo INPS ex L. 335/95 9 Lunedì IRAP e

Dettagli

chiarimento e cogliamo l occasione per porgere distinti saluti.

chiarimento e cogliamo l occasione per porgere distinti saluti. Alle ditte Clienti Loro sedi Collecchio, 06/07/2015 Oggetto: Adempimenti e scadenze del mese di luglio 2015. La presente per informarvi in merito a: Adempimenti e scadenze. Certi di garantire un sempre

Dettagli

Scadenzario Fiscale 2014

Scadenzario Fiscale 2014 Scadenzario Fiscale 2014 Novembre 2014 2014 2014embre 2013 Inquadra il codice QR con i tuo smartphone Per informazioni: Tel: 0573 402389 Fax 0573 905301 info@gcmelaborazioni.it www.gcmelaborazioni.it www.vienintoscana.it

Dettagli

Gli esperti del Centro Studi SEAC predispongono mensilmente la rubrica Spazio aziende a disposizione degli abbonati alle Informative Fiscali.

Gli esperti del Centro Studi SEAC predispongono mensilmente la rubrica Spazio aziende a disposizione degli abbonati alle Informative Fiscali. INFORMAT N. 174 BIS 03 LUGLIO 2013 Gli esperti del Centro Studi SEAC predispongono mensilmente la rubrica Spazio aziende a disposizione degli abbonati alle Informative Fiscali. Spazio aziende è destinato

Dettagli

ADEMPIMENTI DI INIZIO ANNO

ADEMPIMENTI DI INIZIO ANNO Dott. Mario Conte Ragioniere Commercialista Dott. Dario Cervi Ragioniere Commercialista Dott. Giovanni Orso Rag. Pierluigi Martin Consulente aziendale Dott.ssa Arianna Bazzacco Dott. Oscar Sartor Dott.ssa

Dettagli

S C A D E N Z A R I O A P R I L E 2 0 1 5

S C A D E N Z A R I O A P R I L E 2 0 1 5 S C A D E N Z A R I O A P R I L E 2 0 1 5 01.04.15 SETTORI: TESSILE, ABBIGLIAMENTO, MODA, CALZATURE, PELLI E CUOIO (PICCOLA INDUSTRIA) AUMENTO MINIMI CONTRATTUALI: seguiranno apposite circolari con nuovi

Dettagli

NEWSLETTER FISCALE FEBBRAIO 2014 ULTIME NOVITÀ FISCALI

NEWSLETTER FISCALE FEBBRAIO 2014 ULTIME NOVITÀ FISCALI NEWSLETTER N. 2/2014 NEWSLETTER FISCALE FEBBRAIO 2014 ULTIME NOVITÀ FISCALI ULTIME NOVITA FISCALI NUOVO ISEE DPCM 5.12.2013, N. 150 MEDIE DI SETTORE E IMPRESA SITUATA IN PERIFERIA CESSIONE IMMOBILE SOTTOCOSTO

Dettagli

RECENTI NOVITÀ FISCALI

RECENTI NOVITÀ FISCALI Egregi CLIENTI - Loro SEDI Treviso, 8 aprile 2013. Aliquota manutenzione impianti di riscaldamento Risoluzione Agenzia Entrate 4.3.2013, n. 15/E Amministratore di condominio Sentenza Corte Cassazione 5.3.2013,

Dettagli

CONSEGNA CERTIFICAZIONE UNICA

CONSEGNA CERTIFICAZIONE UNICA SCADENZE MARZO 2015 LUNEDì 2 MARZO CONSEGNA CERTIFICAZIONE UNICA - Ultimo giorno utile per la consegna al lavoratore da parte del datore di lavoro o dell ente pensionistico della nuova Certificazione Unica

Dettagli

Le scadenze di Agosto 2015

Le scadenze di Agosto 2015 Le scadenze di Agosto 15 Scadenza Tributo/Contributo Soggetto obbligato Adempimento IRPEF e relative addizionali, IRAP e imposte sostitutive Cedolare secca sulle locazioni Imposta sostitutiva del 10% Imposta

Dettagli

GENNAIO INFORMATIVA N. 329 29 DICEMBRE 2014

GENNAIO INFORMATIVA N. 329 29 DICEMBRE 2014 INFORMAT N. 329 29 DICEMBRE 2014 Si riportano di seguito le principali scadenze del PRIMO TRIMESTRE 2015. A seguito dell entrata in vigore delle semplificazioni contenute nel D.Lgs. n. 175/2014 alcuni

Dettagli

SCADENZARIO DEL MESE DI DICEMBRE 2011

SCADENZARIO DEL MESE DI DICEMBRE 2011 Sabrina Causio Vincenzo Consiglio Antonello Fagotti Giuseppe Fornari Annalisa Monelletta Sandro Paiano Filippo Maria Pantini Flavia Ricci Massimiliano Tessenda Luca Vannucci * Francesca Ferroni Consuelo

Dettagli

Scadenzario fiscale. Luglio 2015. In evidenza questo mese. Indicazioni generali sui termini di versamento e di presentazione delle dichiarazioni

Scadenzario fiscale. Luglio 2015. In evidenza questo mese. Indicazioni generali sui termini di versamento e di presentazione delle dichiarazioni Scadenzario fiscale Luglio 20 Indicazioni generali sui termini di versamento e di presentazione delle dichiarazioni Tutti i termini di versamento e di presentazione delle dichiarazioni, compresi gli elenchi

Dettagli

Spett.le DITTA/ SOCIETÀ CIRCOLARE n. CS 09/2014. Con la presente ci pregiamo comunicarvi le principali scadenze fiscali del mese di Settembre 2014.

Spett.le DITTA/ SOCIETÀ CIRCOLARE n. CS 09/2014. Con la presente ci pregiamo comunicarvi le principali scadenze fiscali del mese di Settembre 2014. Spett.le DITTA/ SOCIETÀ CIRCOLARE n. CS 09/2014 Come comunicato con la circolare CC 02/2006, Vi rinnoviamo la segnalazione che nella nuova veste del nostro sito internet www.studiosinergie.it, sono costantemente

Dettagli

Via Guantai Nuovi, 25 80133 Napoli Tel. 081/5520148 Fax 081/5800322 E-mail: info@studioforlani.it

Via Guantai Nuovi, 25 80133 Napoli Tel. 081/5520148 Fax 081/5800322 E-mail: info@studioforlani.it Ultime novità fiscali Movimentazioni di c/c sospette e falsa fatturazione Sentenza Corte Cassazione 7.4.2009, n. 14933 La presenza sul c/c bancario di movimentazioni sospette, ossia non corrispondenti

Dettagli

SCADENZARIO GENNAIO 2011

SCADENZARIO GENNAIO 2011 SCADENZARIO GENNAIO 2011 1 Sabato SETTORE ACCISE: avvio sistema telematico per la generazione del Documento Amministrativo di Accompagnamento dei prodotti spediti in sospensione di accisa (ex DAA) RIFIUTI

Dettagli

Roma 19 gennaio 2011 prot. n. 11.942. Spett.le

Roma 19 gennaio 2011 prot. n. 11.942. Spett.le Roma 19 gennaio 2011 prot. n. 11.942 Spett.le LEGA NAZIONALE PROFESSIONISTI SERIE A LEGA NAZIONALE PROFESSIONISTI SERIE B LEGA PRO LEGA NAZIONALE DILETTANTI UFFICIO AMMINISTRAZIONE F.I.G.C. LORO SEDI Si

Dettagli

IVA Operazioni per le quali sono rilasciate le ricevute o gli scontrini fiscali Annotazione cumulativa nel registro dei corrispettivi

IVA Operazioni per le quali sono rilasciate le ricevute o gli scontrini fiscali Annotazione cumulativa nel registro dei corrispettivi IVA Fatturazione differita Emissione della fattura SOGGETTI OBBLIGATI: SOGGETTI CON PARTITA IVA Scade il termine per l emissione delle fatture relative alle cessioni di beni, comprovate da documenti di

Dettagli

Circolare informativa

Circolare informativa Circolare informativa Ultime novità fiscali Incentivi acquisto eco-veicoli Dati forniti dal contribuente indagato per evasione Decreto Ministero Sviluppo Economico 11.1.2013 È stato pubblicato sulla G.U.

Dettagli