Creazione di un print server con Samba

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Creazione di un print server con Samba"

Transcript

1 Capitolo 3 Creazione di un print server con Samba Un print server è un elemento preposto ad accogliere le richieste di stampa inoltrate dai client presenti in rete e di indirizzarle a una o più stampanti fisicamente collegate al sistema. Il print server permette in sostanza di condividere in LAN una stampante che originariamente è nata come unità locale da collegarsi a un singolo computer tramite la porta USB o parallela. Si tratta di una funzionalità utile e molto apprezzata dalle aziende, soprattutto quelle più piccole, dal momento che le stampanti dotate di porte di rete Ethernet hanno costi più alti. Fortunatamente è molto semplice ed economico realizzare un print server attraverso Linux e risolvere le necessità di condivisione. Nelle prossime pagine si vedrà come mettere in pratica questa soluzione. Il prerequisito è la disponibilità di un sistema Linux dotato di Samba e configurato in modalità workgroup o dominio. A tal proposito si daranno per messi in atto i concetti e le tecniche di cui si sono occupati i Capitoli 1 e 2. Le configurazioni presentate in quei capitoli saranno arricchite con i blocchi e le direttive necessarie per la gestione della stampa. C è però un concetto da tenere bene in considerazione: Samba è preposto unicamente alla gestione della condivisione della stampante e della relativa coda di stampa in rete. Il pacchetto non ha la capacità di interagire direttamente con la stampante o di eseguire alcun tipo di elaborazione sui dati. Queste operazioni sono invece svolte da un componente software denominato sistema di stampa. Samba si appoggia completamente a questo servizio, inoltrandogli il flusso di dati ricevuti dai client presenti in rete. Sommario La stampa su Unix Configurazione della stampante con CUPS Impostazione guidata di una stampante USB Configurare una stampante parallela Configurazione della stampante in SAMBA Checklist

2 38 Capitolo 3 Il sistema di stampa catturerà i dati e provvederà alla comunicazione con la stampante per realizzare la stampa fisica dei lavori. Il sistema di stampa è un aspetto cruciale e prima di eseguire qualunque configurazione su Samba è necessario dare uno sguardo a questo elemento. La stampa su Unix La stampa è una delle aree in cui Linux è stato storicamente considerato debole. Fino a qualche tempo fa si aveva infatti un supporto limitato, riservato a stampanti a modo testo o a costose unità dotate di una scheda interprete per il PostScript. Non si poteva in questo scenario pensare di recarsi in un centro commerciale e comprare una stampante scegliendola, come si fa abitualmente, in base alle proprie esigenze di velocità, risoluzione, qualità e costo. Nella maggior parte dei casi questa stampante non avrebbe funzionato su Linux. Per questo motivo la stampa di lavori complessi su Linux era qualcosa di riservato alle organizzazioni più facoltose, in grado di permettersi stampanti laser di buon livello. Ora la situazione è ben diversa, grazie a un sistema di stampa Open Source denominato CUPS (Common UNIX Printing System), disponibile all indirizzo (Figura 3.1). Si tratta di un progetto un tempo indipendente, diventato nel 2007 proprietà di Apple. L acquisizione non ha alterato la diffusione e la disponibilità di CUPS e non si sono verificati gli scenari di chiusura che molti avevano prospettato. Figura 3.1 Sito ufficiale di CUPS.

3 Creazione di un print server con Samba 39 CUPS fornisce ai costruttori di hardware e agli sviluppatori un supporto completo per la stampa. Qualunque costruttore può in questo modo creare driver Linux per le proprie stampanti, mentre i programmatori possono agganciarsi a CUPS per trasportare su carta i documenti elaborati sugli applicativi. Linux pareggia così la distanza con Windows, sistema operativo storicamente dotato di un sistema di stampa di buona qualità e ben documentato. CUPS non è l unico sistema di stampa disponibile per Linux, ma è quello che ha certamente maggiore successo e diffusione. Gran parte delle distribuzioni integra infatti questo meccanismo in maniera nativa. Il successo è dato in buona misura dalla scelta di aderire al protocollo IPP, uno standard promosso da IEEE (Institute of Electrical and Electronics Engineers) per la stampa aperta in ambienti di rete. Samba supporta pienamente il sistema di stampa CUPS e nelle prossime pagine si vedrà come usufruirne. Configurazione della stampante con CUPS Per cominciare occorre verificare che il sistema CUPS sia presente sul sistema Linux. Per farlo si può utilizzare il sistema di gestione dei pacchetti e verificare la presenza del pacchetto. Su un sistema basato su Red Hat, come per esempio CentOS o Fedora Core, si può usare la sintassi seguente: rpm -q cups Su Ubuntu si può invece usare questa sintassi: dpkg -l cups Se il pacchetto è disponibile, dovrebbe comparire una riga con un messaggio di conferma. Nel caso CUPS non sia presente si deve procedere alla sua installazione attraverso i meccanismi messi a disposizione dalla propria distribuzione. Si tratta comunque di una situazione poco comune nelle distribuzioni oggi disponibili: tutte le installazioni di default, anche quelle light, includono CUPS nell elenco dei pacchetti base. Verificata la presenza del sistema di stampa si può procedere alla sua configurazione. Si prenderà come esempio il caso di un piccolo ufficio con alcuni impiegati che hanno tutti bisogno di stampare. I volumi di stampa in questo ufficio sono modesti e non sussiste l esigenza di fornire una stampante a ogni utente. Si punterà piuttosto al risparmio condividendo una piccola unità. Per cominciare si deve lanciare il demone di CUPS: /etc/init.d/cups start La configurazione prosegue ora attraverso un pannello web per l impostazione guidata della stampante. Nel browser del server Linux si deve digitare l indirizzo web CUPS risponderà con il pannello principale di gestione e configurazione del sistema (Figura 3.2).

4 40 Capitolo 3 Figura 3.2 Pannello web per la configurazione di CUPS. Su alcune distribuzioni, per motivi di sicurezza è possibile lanciare il pannello di configurazione web solo dal server locale. Se si desidera accedere anche dalla LAN, si deve editare il file di configurazione principale /etc/cups/cupsd.conf, cercare la direttiva Listen e operare alcune modifiche. La direttiva indica a CUPS su quali schede di rete restare in ascolto e su quali porte. L esempio seguente, default in molte distribuzioni, permette l accesso al solo traffico proveniente dall interfaccia di loopback locale, quindi solo dal server stesso: Listen :631 Se la scheda eth0 è configurata con l indirizzo , si può permettere l accesso a tutta la sottorete IP relativa indicando questa direttiva: Listen :631 Il comando segnala a CUPS di ascoltare le richieste sulla scheda di rete agganciata all IP , sulla porta 631. Non è però sufficiente. Si deve anche indicare quali indirizzi della LAN sono abilitati all accesso. Per farlo bisogna cercare la direttiva <location /> e abilitare per esempio la propria sottorete IP, come in questo esempio: <Location /> Order allow, deny Allow /24 </Location>

5 Creazione di un print server con Samba 41 È stata aggiunta la riga Allow /24 per abilitare l accesso a tutta la sottorete Si dovrà ripetere l abilitazione anche per le sezioni /admin e /admin/conf. Ora qualunque computer della LAN può puntare con un browser l IP del sistema Linux con CUPS e accedere alla porta 631. Si vedrà così in apertura la pagina mostrata in Figura 3.2. Impostazione guidata di una stampante USB La configurazione della stampante con il pannello web di CUPS è una procedura rapida. Inizialmente non dovrebbe essere presente alcuna configurazione. Bisogna quindi scegliere Aggiungi stampante (oppure Add Printer se si dispone di una versione inglese del sistema di stampa). Comparirà un pannello specifico per la configurazione. Nella riga Name si deve inserire il nome della coda di stampa. Deve essere una stringa corta e senza spazi, cancelletti o barre (/), per esempio Canon. In Location e in Description vanno inseriti testi liberi per indicare il luogo in cui si trova l unità (per esempio Ufficio tecnico) e la descrizione estesa dell unità (per esempio Canon Pixma ip6000d) (Figura 3.3). Inserite queste informazioni si fa clic su Continua (oppure Continue se si dispone di una versione inglese del sistema di stampa). Nella sezione seguente si deve indicare il device di sistema che rappresenta la stampante. Nel caso di connessione USB dovrebbe comparire una riga che identifica la stampante. Se si tratta di una stampante che usa un altro tipo di connessione, per esempio la porta Figura 3.3 Aggiunta di una nuova stampante nel sistema CUPS.

6 42 Capitolo 3 Figura 3.4 La stampante USB Canon si aggancia attraverso l apposito device di sistema. parallela, si deve indicare la voce corretta, per esempio LPT #1. In questo esempio viene utilizzata una stampante Canon connessa tramite una porta USB (Figura 3.4). Il passo seguente richiede il modello della stampante. Bisogna scorrere la lista, selezionarlo e confermare la scelta. Difficilmente però la lista comprenderà tutti i modelli commercializzati dal produttore. In tal caso bisogna aggiungere nel sistema il driver specifico, se fornito dal produttore, oppure selezionare un modello compatibile. Le stampanti sono infatti realizzate per famiglie che condividono la stessa logica di stampa. Basta individuare il modello compatibile corretto tramite il sito del produttore o consultando i gruppi di discussione Linux. La stampante Canon Pixma ip6000d non è presente nell elenco predefinito. L unità è però compatibile con il driver per la BJC7100, a patto che si imposti in seguito la risoluzione a 1200x600 DPI. Si seleziona quindi la BJC7100 in questo passaggio (Figura 3.5) e si conferma la scelta. Potrebbe essere richiesto di indicare le credenziali di amministratore del sistema Linux. La coda sarà creata solo a seguito del corretto inserimento di queste informazioni. Altre stampanti potrebbero avere il driver già incluso in CUPS oppure avere driver scaricabili dal sito del produttore. La coda creata potrà essere usata da Samba, ma anche dagli applicativi presenti sul server Linux stesso.

7 Creazione di un print server con Samba 43 Figura 3.5 Selezione del modello di stampante. Configurare una stampante parallela Se si utilizza una vecchia stampante parallela, si deve percorrere la stessa procedura di configurazione esaminata in precedenza. Dopo aver indicato il nome della stampante, l ubicazione e il commento, si deve specificare, al secondo passaggio, l intenzione di usare il device parallelo (Figura 3.6) e poi confermare la scelta. Al passaggio seguente viene richiesta la marca della stampante. Si può anche evitare di selezionare il nome del produttore, ma scorrere l elenco alla ricerca della modalità Raw (Figura 3.7). In questo modo si chiede al sistema di stampa di non compiere alcuna forma di elaborazione sul processo di stampa e di inoltrare tutto il flusso direttamente alla stampante. Saranno i driver presenti sulle singole macchine Windows a realizzare la conversione del lavoro in un flusso di dati compatibile con la stampante utilizzata. Si conferma la scelta facendo clic sul pulsante di avanzamento in fondo. Nel pannello seguente si deve scegliere il modello di stampante. Avendo scelto Raw si avrà un unico modello, ancora una volta di tipo Raw. Basta semplicemente confermare la scelta e fare clic su Aggiungi stampante (oppure Add Printer se si usa una versione inglese del pacchetto). Ora la stampante di tipo Raw è presente nel sistema ed è pronta per essere utilizzata da Samba. Se c è bisogno di stampare da applicazioni che girano sulla macchina Linux locale è necessario configurare una seconda coda di stampa, ma questa volta nella sezione Marca è necessario specificare il produttore della stampante e in Modello il modello specifico o uno compatibile.

8 44 Capitolo 3 Figura 3.6 Selezione del device LPT per una stampante parallela. Figura 3.7 La modalità Raw è consigliabile per le stampanti laser collegate tramite la porta parallela.

9 Creazione di un print server con Samba 45 Ritoccare la configurazione di CUPS Completate le configurazioni guidate è importante eseguire alcune verifiche manuali sui file di configurazione, per essere sicuri che tutto sia impostato correttamente. Bisogna andare in /etc/cups e aprire il file mime.types. In fondo c è un parametro denominato application/octet-stream: bisogna assicurarsi che non sia preceduto dal carattere # (commento). Questo impedirebbe la stampa in formato raw. Occorre poi aprire il file mime.convs e verificare nuovamente che non ci sia il commento per la riga in che inizia con application/octet-stream. Se sono state eseguite delle modifiche bisogna riavviare il sistema CUPS: /etc/init.d/cups restart Le impostazioni appena implementate permettono ai job in formato raw di essere gestiti correttamente da CUPS. Configurazione della stampante in SAMBA Ora è il momento di configurare Samba. Non si deve realizzare una nuova configurazione, ma bisogna piuttosto continuare da un impostazione di workgroup o di dominio già funzionante. Nell eventualità che questa operazione non sia stata eseguita, si devono prima di tutto seguire le indicazioni presenti nei Capitoli 1 o 2. Il file di configurazione di Samba per il dominio o il workgroup deve essere arricchito con alcuni parametri che indicano l utilizzo del sistema CUPS per la stampa. Questo dettaglio va indicato nella sezione global tramite due direttive: printing = CUPS printcap = CUPS Ora bisogna creare una sezione denominata printers e specificare alcuni aspetti relativi alla stampa: Listato 3.1 [printers] comment = stampanti sul server path = /var/spool/samba printable = YES use client driver = YES Il nome della sezione, ovvero printers, è obbligatorio e indica a Samba che si stanno specificando informazioni relative alle stampanti da condividere. La riga comment contiene un indicazione a testo libero. La direttiva path si riferisce al percorso sul file system del server Linux dove verrà eseguito lo spooling dei job di stampa. I dati in arrivo dai client e destinati alla stampa saranno salvati in questo punto e poi inoltrati alla stampante. L operazione non è però necessariamente diretta. CUPS utilizza di default una propria area di spooling, generalmente /var/spool/cups. Ogni job

10 46 Capitolo 3 di stampa potrebbe quindi transitare in due directory di spooling prima di giungere alla stampante. La direttiva printable = YES permette ai client di scrivere sullo spooler. L ultima direttiva, use client driver = YES, serve per informare i client Windows collegati al server Samba che dovranno usare i driver installati localmente per eseguire la stampa. Configurando in maniera avanzata CUPS è possibile installare i driver di stampa sul server Linux e fare in modo che questi siano prelevati automaticamente dal server. In tal caso la direttiva sarà use client driver = NO. Questa funzionalità può essere molto utile quando si hanno molti client che accedono alle stampanti condivise. Attraverso un opportuna configurazione sul server si può evitare di configurare ogni singolo client. Per maggiori dettagli su come configurare CUPS e Samba per abilitare questa funzionalità si consulti la guida The Official Samba 3.5.x HOWTO and Reference Guide, sezione CUPS, disponibile online all indirizzo CUPS-printing.html. A questo punto si può salvare il file di configurazione di Samba e riavviare il servizio. Samba caricherà automaticamente le stampanti precedentemente configurate e le farà comparire in Risorse di rete (Figura 3.8). Bisogna tenere ben presente che se si eseguono modifiche alle configurazioni delle stampanti tramite il pannello di amministrazione di CUPS bisogna riavviare il servizio Samba per usufruire delle nuove stampanti. Figura 3.8 Stampanti configurate con CUPS e visualizzate in Risorse di rete. Installazione dei driver sui client Windows Il lavoro sul versante server è concluso. Non resta che caricare i driver di stampa sui client Windows.

11 Creazione di un print server con Samba 47 Si deve andare in Pannello di controllo, selezionare l icona Stampanti e fax e fare clic su Aggiungi stampante. Al primo passaggio bisogna specificare che si sta installando una stampante di rete (Figura 3.9). Figura 3.9 Al primo passaggio si deve indicare che la stampante si trova in rete. Ora occorre selezionare l opzione Connetti alla stampante (Figura 3.10) e poi fare clic su Avanti. Comparirà l elenco dei sistemi presenti in rete. Si deve scegliere il print server Samba, in questo caso server1, selezionare la stampante impostata e poi fare clic su Avanti (Figura 3.11). A questo punto occorre selezionare il driver dall elenco presente in Windows (Figura 3.12) oppure indicare il percorso del driver scaricato dal sito del produttore. Per concludere la fase di installazione della stampante, bisogna specificare se l unità è predefinita o meno. Eseguita la scelta si fa clic su Avanti. Ora si può cominciare a stampare sul server di stampa. Da un punto di vista pratico non sussiste alcuna differenza tra una stampante locale e la stampante di rete appena realizzata. Non bisogna quindi cambiare alcun aspetto del proprio modo di lavorare. Di seguito è riportata la configurazione completa di Samba che è stata realizzata in questo capitolo usando un modello di rete a dominio. Listato 3.2 #Configurazione della sezione di stampa per un dominio [global] workgroup = INCIPIT

12 48 Capitolo 3 Figura 3.10 Al passaggio seguente si deve indicare che si desidera cercare la stampante in rete. Figura 3.11 Selezione del print server e dell unità di stampa. netbios name = SERVER1 server string = PDC Linux security = USER smb passwd file = /etc/samba/smbpasswd encrypt passwords = YES

13 Creazione di un print server con Samba 49 Figura 3.12 Scelta del driver di stampa in Windows. log file = /var/log/samba/%m.log max log size = 100 log level = 1 # impostazione del server come domain master browser os level = 255 preferred master = YES local master = YES domain master = YES # abilitazione dei logon W95/W98 domain logons = YES # attivazione supporto WINS wins support = YES # impostazione homedir logon home = \\server1\homedir logon drive = U: # impostazione profili mobili logon path = \\server1\profili\%u # impostazione script di logon logon script = logon.bat #logon script = %u.bat # impostazione stampa printing = CUPS printcap = CUPS

14 50 Capitolo 3 [netlogon] path = /usr/local/samba/netlogon read only = YES write list = root [profili] path = /usr/local/samba/profili read only = NO writable = YES browsable = NO create mask = 0600 directory mask = 0700 [homedir] path = /home/%u read only = NO writable = YES browsable = NO create mask = 0600 directory mask = 0700 hide dot files = YES [comune] comment = cartella comune path =/home/comune public = YES writable = YES [gestionale] comment = area supporto software gestionale path =/home/gestionale public = YES writable = YES [software] comment = file di utilità path =/home/software public = YES writable = NO [printers] comment = stampanti sul server path = /var/spool/samba printable = YES use client driver = YES Checklist 1. Utilizzare una configurazione Samba precedentemente creata per operare su un workgroup oppure su un dominio. 2. Verificare che il pacchetto CUPS sia installato sul sistema. 3. Controllare gli indirizzi IP abilitati alla configurazione di CUPS via browser. 4. Collegarsi al pannello web di CUPS, specificando l indirizzo locale e la porta 631.

15 Creazione di un print server con Samba Configurare su CUPS una nuova stampante, facendo attenzione a impostare la modalità di elaborazione RAW. 6. Aprire il file /etc/cups/mime.types ed eliminare, se presente, il simbolo di commento dalla riga che inizia con #application/octet in fondo al file. 7. Aprire il file /etc/cups/mime.convs ed eliminare, se presente, il simbolo di commento dalla riga che inizia con #application/octet. 8. Aprire il file di configurazione di Samba e nella sezione global, inserire le direttive printing = CUPS e printcap = CUPS. 9. Creare una sezione printers nel file di configurazione di Samba. 10. Inserire la direttiva comment. 11. Indicare nella direttiva path il percorso della directory di spooling. Questa deve ovviamente essere una directory esistente e accessibile. 12. Inserire la direttiva printable = YES per poter effettuare le operazioni di spooling. 13. Inserire la direttiva use client driver = YES per usare i driver di stampa locali sui sistemi Windows NT/2000/XP/Vista/ Verificare la correttezza della configurazione di Samba utilizzando il comando testparm. 15. Riavviare i demoni di Samba. 16. Configurare i client.

Istruzioni per l uso Guida software

Istruzioni per l uso Guida software Istruzioni per l uso Guida software Leggere subito Manuali per questa stampante...8 Preparazione per la stampa Installazione rapida...9 Conferma del metodo di connessione...11 Connessione di rete...11

Dettagli

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi.

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi. I server di stampa vengono utilizzati per collegare le stampanti alle reti. In tal modo, più utenti possono accedere alle stampanti dalle proprie workstation, condividendo sofisticate e costose risorse.

Dettagli

RSYNC e la sincronizzazione dei dati

RSYNC e la sincronizzazione dei dati RSYNC e la sincronizzazione dei dati Introduzione Questo breve documento intende spiegare come effettuare la sincronizzazione dei dati tra due sistemi, supponendo un sistema in produzione (master) ed uno

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli

COPERTURA WI-FI (aree chiamate HOT SPOT)

COPERTURA WI-FI (aree chiamate HOT SPOT) Wi-Fi Amantea Il Comune di Amantea offre a cittadini e turisti la connessione gratuita tramite tecnologia wi-fi. Il progetto inserisce Amantea nella rete wi-fi Guglielmo ( www.guglielmo.biz), già attivo

Dettagli

GUIDA DELL UTENTE IN RETE

GUIDA DELL UTENTE IN RETE GUIDA DELL UTENTE IN RETE Memorizza registro di stampa in rete Versione 0 ITA Definizione delle note Nella presente Guida dell'utente viene utilizzata la seguente icona: Le note spiegano come intervenire

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

DNS (Domain Name System) Gruppo Linux

DNS (Domain Name System) Gruppo Linux DNS (Domain Name System) Gruppo Linux Luca Sozio Matteo Giordano Vincenzo Sgaramella Enrico Palmerini DNS (Domain Name System) Ci sono due modi per identificare un host nella rete: - Attraverso un hostname

Dettagli

NAS 208 WebDAV Un'alternativa sicura per la condivisione di file su FTP

NAS 208 WebDAV Un'alternativa sicura per la condivisione di file su FTP NAS 208 WebDAV Un'alternativa sicura per la condivisione di file su FTP Eseguire il collegamento al NAS tramite WebDAV A S U S T O R C O L L E G E OBIETTIVI DEL CORSO Al termine di questo corso si dovrebbe

Dettagli

Guida alle impostazioni generali

Guida alle impostazioni generali Istruzioni per l uso Guida alle impostazioni generali 1 2 3 4 5 6 7 8 9 Collegamento della macchina Impostazioni di sistema Impostazioni Copiatrice/Document server Impostazioni fax Impostazioni Stampante

Dettagli

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni sul

Dettagli

InitZero s.r.l. Via P. Calamandrei, 24-52100 Arezzo email: info@initzero.it

InitZero s.r.l. Via P. Calamandrei, 24-52100 Arezzo email: info@initzero.it izticket Il programma izticket permette la gestione delle chiamate di intervento tecnico. E un applicazione web, basata su un potente application server java, testata con i più diffusi browser (quali Firefox,

Dettagli

Guida all'installazione rapida di scansione su e-mail

Guida all'installazione rapida di scansione su e-mail Xerox WorkCentre M118i Guida all'installazione rapida di scansione su e-mail 701P42705 Questa guida fornisce un riferimento rapido per l'impostazione della funzione Scansione su e-mail su Xerox WorkCentre

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 6 1.1 Informazioni sul software... 6

Dettagli

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci Manuale di Remote Desktop Connection Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci 2 Indice 1 Introduzione 5 2 Il protocollo Remote Frame Buffer 6 3 Uso di Remote Desktop

Dettagli

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto 2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto previsto in Avvisi legali. 23 giugno 2014 Indice 3 Indice...5

Dettagli

Boot Camp Guida di installazione e configurazione

Boot Camp Guida di installazione e configurazione Boot Camp Guida di installazione e configurazione Indice 3 Introduzione 4 Panoramica dell'installazione 4 Passo 1: Verificare la presenza di aggiornamenti 4 Passo 2: Per preparare il Mac per Windows 4

Dettagli

Creare una pen drive bottabile con Zeroshell oppure installarlo su hard disk. by Gassi Vito info@gassielettronica.com

Creare una pen drive bottabile con Zeroshell oppure installarlo su hard disk. by Gassi Vito info@gassielettronica.com Creare una pen drive bottabile con Zeroshell oppure installarlo su hard disk by Gassi Vito info@gassielettronica.com Questa breve guida pratica ci consentirà installare Zeroshell su pen drive o schede

Dettagli

Configuration Managment Configurare EC2 su AWS. Tutorial. Configuration Managment. Configurare il servizio EC2 su AWS. Pagina 1

Configuration Managment Configurare EC2 su AWS. Tutorial. Configuration Managment. Configurare il servizio EC2 su AWS. Pagina 1 Tutorial Configuration Managment Configurare il servizio EC2 su AWS Pagina 1 Sommario 1. INTRODUZIONE... 3 2. PROGRAMMI NECESSARI... 4 3. PANNELLO DI CONTROLLO... 5 4. CONFIGURARE E LANCIARE UN ISTANZA...

Dettagli

Progettare network AirPort con Utility AirPort. Mac OS X v10.5 + Windows

Progettare network AirPort con Utility AirPort. Mac OS X v10.5 + Windows Progettare network AirPort con Utility AirPort Mac OS X v10.5 + Windows 1 Indice Capitolo 1 3 Introduzione a AirPort 5 Configurare un dispositivo wireless Apple per l accesso a Internet tramite Utility

Dettagli

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1 Glossario... 3 2 Presentazione... 4 3 Quando procedere al ripristino

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA Avvio di Atlas 2.x sul server CONTESTO La macchina deve rispecchiare le seguenti caratteristiche MINIME di sistema: Valori MINIMI per Server di TC con 10 postazioni d'esame

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

IDom. Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it

IDom. Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it IDom MANUALE UTENTE Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it 2 COPYRIGHT Tutti i nomi ed i marchi citati nel documento appartengono ai rispettivi proprietari. Le informazioni

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

CONFIGURAZIONE DEI SERVIZI (seconda parte)

CONFIGURAZIONE DEI SERVIZI (seconda parte) Corso ForTIC C2 LEZIONE n. 10 CONFIGURAZIONE DEI SERVIZI (seconda parte) WEB SERVER PROXY FIREWALL Strumenti di controllo della rete I contenuti di questo documento, salvo diversa indicazione, sono rilasciati

Dettagli

Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER

Installazione ed attivazione della SUITE OFFIS versione SERVER Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER Premessa La versione server di OFFIS può essere installata e utilizzata indifferentemente da PC/Win o Mac/Osx e consente l'accesso contemporaneo

Dettagli

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux.

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux. FAQ su GeCo Qual è la differenza tra la versione di GeCo con installer e quella portabile?... 2 Esiste la versione per Linux di GeCo?... 2 Quali sono le credenziali di accesso a GeCo?... 2 Ho smarrito

Dettagli

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads.

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads. MailStore Proxy Con MailStore Proxy, il server proxy di MailStore, è possibile archiviare i messaggi in modo automatico al momento dell invio/ricezione. I pro e i contro di questa procedura vengono esaminati

Dettagli

Access Point WiFi Powerline 500 XWNB5201 - Guida all installazione

Access Point WiFi Powerline 500 XWNB5201 - Guida all installazione Access Point WiFi Powerline 500 XWNB5201 - Guida all installazione Assistenza tecnica Grazie per aver scelto i prodotti NETGEAR. Una volta completata l'installazione del dispositivo, individuare il numero

Dettagli

12.5 UDP (User Datagram Protocol)

12.5 UDP (User Datagram Protocol) CAPITOLO 12. SUITE DI PROTOCOLLI TCP/IP 88 12.5 UDP (User Datagram Protocol) L UDP (User Datagram Protocol) é uno dei due protocolli del livello di trasporto. Come l IP, é un protocollo inaffidabile, che

Dettagli

FASE DEBUGGING: Compiler Linker. controllando che la voce Genera le informazioni per il debug cioè. "Generate debugging information"

FASE DEBUGGING: Compiler Linker. controllando che la voce Genera le informazioni per il debug cioè. Generate debugging information FASE DEBUGGING: Prima della compilazione, si devono inserire 1 nel progetto informazioni per il debug cioè si devono visualizzare le opzioni di progetto seguendo il percorso: controllando che la voce Genera

Dettagli

Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP

Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP Protocolli di rete Sommario Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP Configurazione statica e dinamica

Dettagli

Guida all'installazione di WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili

Guida all'installazione di WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili Guida all'installazione di WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili 2012 NETGEAR, Inc. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte della presente pubblicazione può essere riprodotta, trasmessa, trascritta,

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

GESTIONE DELLA E-MAIL

GESTIONE DELLA E-MAIL GESTIONE DELLA E-MAIL Esistono due metodologie, completamente diverse tra loro, in grado di consentire la gestione di più caselle di Posta Elettronica: 1. tramite un'interfaccia Web Mail; 2. tramite alcuni

Dettagli

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software.

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software. Generalità Definizione Un firewall è un sistema che protegge i computer connessi in rete da attacchi intenzionali mirati a compromettere il funzionamento del sistema, alterare i dati ivi memorizzati, accedere

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

explorer 2 Manuale dell Installatore e Technical Reference Ver. 2.2.6 del 14 Dicembre 2012

explorer 2 Manuale dell Installatore e Technical Reference Ver. 2.2.6 del 14 Dicembre 2012 explorer 2 Manuale dell Installatore e Technical Reference Ver. 2.2.6 del 14 Dicembre 2012 1 Indice 1. Descrizione del sistema e Requisiti hardware e software per l installazione... 4 1.1 Descrizione del

Dettagli

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore)

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Autore: Matteo Veroni Email: matver87@gmail.com Sito web: matteoveroni@altervista.org Fonti consultate: http://openmeetings.apache.org/

Dettagli

FileMaker Server 13. Guida di FileMaker Server

FileMaker Server 13. Guida di FileMaker Server FileMaker Server 13 Guida di FileMaker Server 2010-2013 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 Stati Uniti FileMaker e Bento sono

Dettagli

NetMonitor. Micro guida all uso per la versione 1.2.0 di NetMonitor

NetMonitor. Micro guida all uso per la versione 1.2.0 di NetMonitor NetMonitor Micro guida all uso per la versione 1.2.0 di NetMonitor Cos è NetMonitor? NetMonitor è un piccolo software per il monitoraggio dei dispositivi in rete. Permette di avere una panoramica sui dispositivi

Dettagli

Risoluzione di altri problemi di stampa

Risoluzione di altri problemi di stampa di altri problemi di stampa Nella tabella riportata di seguito sono indicate le soluzioni ad altri problemi di stampa. 1 Il display del pannello operatore è vuoto o contiene solo simboli di diamanti. La

Dettagli

Gestione posta elettronica (versione 1.1)

Gestione posta elettronica (versione 1.1) Gestione posta elettronica (versione 1.1) Premessa La presente guida illustra le fasi da seguire per una corretta gestione della posta elettronica ai fini della protocollazione in entrata delle mail (o

Dettagli

Guida all utilizzo del dispositivo USB

Guida all utilizzo del dispositivo USB Guida all utilizzo del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1. Glossario... 3 2. Guida all utilizzo del dispositivo USB... 4 2.1 Funzionamento del

Dettagli

Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink

Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink Questa guida riporta i passi relativi all'installazione ed all'utilizzo dell'app "RxCamLink" per il collegamento remoto in mobilità a sistemi TVCC basati

Dettagli

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8 Creare e ripristinare immagine di con Windows 8 La versione Pro di Windows 8 offre un interessante strumento per il backup del computer: la possibilità di creare un immagine completa del, ovvero la copia

Dettagli

WAN 80.80.80.80 / 24. L obiettivo è quello di mappare due server web interni (porta 80) associandoli agli indirizzi IP Pubblici forniti dall ISP.

WAN 80.80.80.80 / 24. L obiettivo è quello di mappare due server web interni (porta 80) associandoli agli indirizzi IP Pubblici forniti dall ISP. Configurazione di indirizzi IP statici multipli Per mappare gli indirizzi IP pubblici, associandoli a Server interni, è possibile sfruttare due differenti metodi: 1. uso della funzione di Address Translation

Dettagli

Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@

Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@ Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@ Installazione Modem USB Momo Gestione segnale di rete Connessione Internet Messaggi di errore "Impossibile visualizzare la pagina" o "Pagina

Dettagli

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1-1/9 HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1 CARATTERISTICHE DI UN DATABASE SQL...1-2 Considerazioni generali... 1-2 Concetto di Server... 1-2 Concetto di Client... 1-2 Concetto di database SQL... 1-2 Vantaggi...

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

ApplicationServer XG Versione 11. Ultimo aggiornamento: 10.09.2013

ApplicationServer XG Versione 11. Ultimo aggiornamento: 10.09.2013 ApplicationServer XG Versione 11 Ultimo aggiornamento: 10.09.2013 Indice Indice... i Introduzione a 2X ApplicationServer... 1 Cos'è 2X ApplicationServer?... 1 Come funziona?... 1 Su questo documento...

Dettagli

Guida alla configurazione della posta elettronica. bassanonet.com

Guida alla configurazione della posta elettronica. bassanonet.com Guida alla configurazione della posta elettronica bassanonet.com 02 Guida alla configurazione della posta elettronica I programmi di posta elettronica consentono di gestire una o più caselle e-mail in

Dettagli

Meetecho s.r.l. Web Conferencing and Collaboration tools. Guida all installazione e all uso di Meetecho beta

Meetecho s.r.l. Web Conferencing and Collaboration tools. Guida all installazione e all uso di Meetecho beta Web Conferencing and Collaboration tools Passo 1: registrazione presso il sito Accedere al sito www.meetecho.com e registrarsi tramite l apposito form presente nella sezione Reserved Area. In fase di registrazione

Dettagli

Come installare e configurare il software FileZilla

Come installare e configurare il software FileZilla Come utilizzare FileZilla per accedere ad un server FTP Con questo tutorial verrà mostrato come installare, configurare il software e accedere ad un server FTP, come ad esempio quello dedicato ai siti

Dettagli

Guida rapida all uso di ECM Titanium

Guida rapida all uso di ECM Titanium Guida rapida all uso di ECM Titanium Introduzione Questa guida contiene una spiegazione semplificata del funzionamento del software per Chiputilizzare al meglio il Tuning ECM Titanium ed include tutte

Dettagli

1 Stampanti HP Deskjet 6500 series

1 Stampanti HP Deskjet 6500 series 1 Stampanti HP Deskjet 6500 series Per trovare la risposta a una domanda, fare clic su uno dei seguenti argomenti: HP Deskjet 6540-50 series Avvisi Funzioni speciali Introduzione Collegamento alla stampante

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

Schema Tipologia a Stella

Schema Tipologia a Stella Cos'e' esattamente una rete! Una LAN (Local Area Network) è un insieme di dispositivi informatici collegati fra loro, che utilizzano un linguaggio che consente a ciascuno di essi di scambiare informazioni.

Dettagli

GUIDA ALL INSTALLAZIONE

GUIDA ALL INSTALLAZIONE GUIDA ALL INSTALLAZIONE INTRODUZIONE BENVENUTO Benvenuto in SPARK XL l applicazione TC WORKS dedicata al processamento, all editing e alla masterizzazione di segnali audio digitali. Il design di nuova

Dettagli

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A Leggere attentamente questo manuale prima dell utilizzo e conservarlo per consultazioni future Via Don Arrigoni, 5 24020 Rovetta

Dettagli

Installazione di GFI Network Server Monitor

Installazione di GFI Network Server Monitor Installazione di GFI Network Server Monitor Requisiti di sistema I computer che eseguono GFI Network Server Monitor richiedono: i sistemi operativi Windows 2000 (SP4 o superiore), 2003 o XP Pro Windows

Dettagli

Manuale dell'amministratore

Manuale dell'amministratore Manuale dell'amministratore di LapLink Host 2 Introduzione a LapLink Host 4 Requisiti per LapLink Host 6 Esecuzione dell'installazione silent di LapLink Host 8 Modifica del file di procedura per l'installazione

Dettagli

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 MANUALE UTENTE DN-16100 SALVAGUARDIA IMPORTANTE Tutti i prodotti senza piombo offerti dall'azienda sono a norma con i requisiti della legge Europea sulla restrizione per l'uso

Dettagli

Luca Mari, Sistemi informativi applicati (reti di calcolatori) appunti delle lezioni. Architetture client/server: applicazioni client

Luca Mari, Sistemi informativi applicati (reti di calcolatori) appunti delle lezioni. Architetture client/server: applicazioni client Versione 25.4.05 Sistemi informativi applicati (reti di calcolatori): appunti delle lezioni Architetture client/server: applicazioni client 1 Architetture client/server: un esempio World wide web è un

Dettagli

Soluzioni multifunzionali, ideali per gestire ogni flusso di lavoro

Soluzioni multifunzionali, ideali per gestire ogni flusso di lavoro Soluzioni multifunzionali, ideali per gestire ogni flusso di lavoro Sistemi digitali per l ufficio sempre più efficienti e facili da usare Ottenere massima efficienza ed elevata professionalità, pur mantenendo

Dettagli

Installare e configurare Easy Peasy (Ubuntu Eee) su Asus Eee PC mini howto

Installare e configurare Easy Peasy (Ubuntu Eee) su Asus Eee PC mini howto Installare e configurare Easy Peasy (Ubuntu Eee) su Asus Eee PC mini howto Augusto Scatolini (webmaster@comunecampagnano.it) Ver. 1.0 (marzo 2009) ultimo aggiornamento aprile 2009 Easy Peasy è una distribuzione

Dettagli

Manuale Utente IMPORT IATROS XP

Manuale Utente IMPORT IATROS XP Manuale Utente IMPORT IATROS XP Sommario Prerequisiti per l installazione... 2 Installazione del software IMPORT IATROS XP... 2 Utilizzo dell importatore... 3 Report della procedura di importazione da

Dettagli

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento minilector/usb minilector/usb...1 Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento...1 1. La segnalazione luminosa (led) su minilector lampeggia?... 1 2. Inserendo una smartcard il led si accende

Dettagli

Setup e installazione

Setup e installazione Setup e installazione 2 Prima di muovere i primi passi con Blender e avventurarci nel vasto mondo della computer grafica, dobbiamo assicurarci di disporre di due cose: un computer e Blender. 6 Capitolo

Dettagli

Guida all'installazione del WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili

Guida all'installazione del WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili Guida all'installazione del WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili Sommario Per iniziare............................................ 3 Il WiFi Booster......................................... 4 Pannello

Dettagli

Alb@conference GO e Web Tools

Alb@conference GO e Web Tools Alb@conference GO e Web Tools Crea riunioni virtuali sempre più efficaci Strumenti Web di Alb@conference GO Guida Utente Avanzata Alb@conference GO Per partecipare ad un audioconferenza online con Alb@conference

Dettagli

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali DynDevice ECM La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali Presentazione DynDevice ECM Cos è DynDevice ICMS Le soluzioni di DynDevice

Dettagli

2 Requisiti di sistema 4 2.1 Requisiti software 4 2.2 Requisiti hardware 5 2.3 Software antivirus e di backup 5 2.4 Impostazioni del firewall 5

2 Requisiti di sistema 4 2.1 Requisiti software 4 2.2 Requisiti hardware 5 2.3 Software antivirus e di backup 5 2.4 Impostazioni del firewall 5 Guida introduttiva Rivedere i requisiti di sistema e seguire i facili passaggi della presente guida per distribuire e provare con successo GFI FaxMaker. Le informazioni e il contenuto del presente documento

Dettagli

LASERJET PROFESSIONAL P1100 Printer series Guida dell utente

LASERJET PROFESSIONAL P1100 Printer series Guida dell utente LASERJET PROFESSIONAL P1100 Printer series Guida dell utente Stampante HP LaserJet Professional serie P1100 Guida dell'utente Copyright e licenza 2014 Copyright Hewlett-Packard Development Company, L.P.

Dettagli

Porta di Accesso versione 5.0.12

Porta di Accesso versione 5.0.12 Pag. 1 di 22 Controlli da effettuare in seguito al verificarsi di ERRORE 10 nell utilizzo di XML SAIA Porta di Accesso versione 5.0.12 Pag. 2 di 22 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. VERIFICHE DA ESEGUIRE...3

Dettagli

PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers

PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers La procedura di installazione è divisa in tre parti : Installazione dell archivio MySql, sul quale vengono salvati

Dettagli

Disabilitare lo User Account Control

Disabilitare lo User Account Control Disabilitare lo User Account Control Come ottenere i privilegi di sistema su Windows 7 1s 2s 1. Cenni Generali Disabilitare il Controllo Account Utente (UAC) Win 7 1.1 Dove può essere applicato questo

Dettagli

UML Component and Deployment diagram

UML Component and Deployment diagram UML Component and Deployment diagram Ing. Orazio Tomarchio Orazio.Tomarchio@diit.unict.it Dipartimento di Ingegneria Informatica e delle Telecomunicazioni Università di Catania I diagrammi UML Classificazione

Dettagli

Manuale di installazione. Data Protector Express. Hewlett-Packard Company

Manuale di installazione. Data Protector Express. Hewlett-Packard Company Manuale di installazione Data Protector Express Hewlett-Packard Company ii Manuale di installazione di Data Protector Express. Copyright Marchi Copyright 2005 Hewlett-Packard Limited. Ottobre 2005 Numero

Dettagli

Di seguito sono descritti i prerequisiti Hardware e Software che deve possedere la postazione a cui viene collegata l Aruba Key.

Di seguito sono descritti i prerequisiti Hardware e Software che deve possedere la postazione a cui viene collegata l Aruba Key. 1 Indice 1 Indice... 2 2 Informazioni sul documento... 3 2.1 Scopo del documento... 3 3 Caratteristiche del dispositivo... 3 3.1 Prerequisiti... 3 4 Installazione della smart card... 4 5 Avvio di Aruba

Dettagli

WEB Conference, mini howto

WEB Conference, mini howto Prerequisiti: WEB Conference, mini howto Per potersi collegare o creare una web conference è necessario: 1) Avere un pc con sistema operativo Windows XP o vista (windows 7 non e' ancora certificato ma

Dettagli

Assistenza. Contenuto della confezione. Modem router Wi-Fi D6200B Guida all'installazione

Assistenza. Contenuto della confezione. Modem router Wi-Fi D6200B Guida all'installazione Assistenza Grazie per aver scelto i prodotti NETGEAR. Una volta completata l'installazione del dispositivo, individuare il numero di serie riportato sull'etichetta del prodotto e utilizzarlo per registrare

Dettagli

In questo manuale, si fa riferimento a ipod touch 5a generazione e iphone 5 con il solo termine iphone con connettore Lightning.

In questo manuale, si fa riferimento a ipod touch 5a generazione e iphone 5 con il solo termine iphone con connettore Lightning. In questo manuale, si fa riferimento a ipod touch 5a generazione e iphone 5 con il solo termine iphone con connettore Lightning. Per collegare un iphone con connettore Lightning ad SPH-DA100 AppRadio e

Dettagli

Lezione n 1! Introduzione"

Lezione n 1! Introduzione Lezione n 1! Introduzione" Corso sui linguaggi del web" Fondamentali del web" Fondamentali di una gestione FTP" Nomenclatura di base del linguaggio del web" Come funziona la rete internet?" Connessione"

Dettagli

Guida rapida Vodafone Internet Key K4607-Z. Progettata da Vodafone

Guida rapida Vodafone Internet Key K4607-Z. Progettata da Vodafone Guida rapida Vodafone Internet Key K4607-Z Progettata da Vodafone Benvenuti nel mondo della comunicazione in mobilità 1 Benvenuti 2 Impostazione della Vodafone Internet Key 4 Windows 7, Windows Vista,

Dettagli

PROGRAMMA IMPORT C/59 ISTAT MANUALE UTENTE

PROGRAMMA IMPORT C/59 ISTAT MANUALE UTENTE PROGRAMMA IMPORT C/59 ISTAT MANUALE UTENTE SETTEMBRE 2013 DATASIEL S.p.A Pag. 2/23 INDICE 1. INTRODUZIONE...3 1.1. Scopo...3 1.2. Servizio Assistenza Utenti...3 2. UTILIZZO DEL PROGRAMMA...4 2.1. Ricevere

Dettagli

Plesk Automation. Parallels. Domande tecniche più frequenti

Plesk Automation. Parallels. Domande tecniche più frequenti Parallels Plesk Automation Primo trimestre, 2013 Domande tecniche più frequenti Questo documento ha come scopo quello di rispondere alle domande tecniche che possono sorgere quando si installa e si utilizza

Dettagli

Le Reti Informatiche

Le Reti Informatiche Le Reti Informatiche modulo 10 Prof. Salvatore Rosta www.byteman.it s.rosta@byteman.it 1 Nomenclatura: 1 La rappresentazione di uno schema richiede una serie di abbreviazioni per i vari componenti. Seguiremo

Dettagli

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido SISSI IN RETE Quick Reference guide guida di riferimento rapido Indice generale Sissi in rete...3 Introduzione...3 Architettura Software...3 Installazione di SISSI in rete...3 Utilizzo di SISSI in Rete...4

Dettagli

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Alex Gotev 1 Contenuti Che cos'è Puppy Linux? Come posso averlo? Come si avvia? Che programmi include? Installazione su Chiavetta USB Domande

Dettagli

Virtualizzazione e installazione Linux

Virtualizzazione e installazione Linux Virtualizzazione e installazione Linux Federico De Meo, Davide Quaglia, Simone Bronuzzi Lo scopo di questa esercitazione è quello di introdurre il concetto di virtualizzazione, di creare un ambiente virtuale

Dettagli

INDICE INTRODUZIONE...3 REQUISITI MINIMI DI SISTEMA...4 INSTALLAZIONE DEI PROGRAMMI...5 AVVIAMENTO DEI PROGRAMMI...7 GESTIONE ACCESSI...

INDICE INTRODUZIONE...3 REQUISITI MINIMI DI SISTEMA...4 INSTALLAZIONE DEI PROGRAMMI...5 AVVIAMENTO DEI PROGRAMMI...7 GESTIONE ACCESSI... ambiente Windows INDICE INTRODUZIONE...3 REQUISITI MINIMI DI SISTEMA...4 INSTALLAZIONE DEI PROGRAMMI...5 AVVIAMENTO DEI PROGRAMMI...7 GESTIONE ACCESSI...8 GESTIONE DELLE COPIE DI SICUREZZA...10 AGGIORNAMENTO

Dettagli

IMPORTAZIONI. TeamPortal - Importazioni 20120200

IMPORTAZIONI. TeamPortal - Importazioni 20120200 IMPORTAZIONI - INDICE... 3 Anagrafiche... 4 Anagrafiche esterne... 5 Client abilitati... 6 2 Le funzioni trattate in questa sezione permettono di gestire la fase di importazione dei dati provenienti da

Dettagli

AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata

AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata Giampiero Carboni Davide Travaglia David Board Rev 5058-CO900C Interfaccia operatore a livello di sito FactoryTalk

Dettagli

Invio SMS via e-mail MANUALE D USO

Invio SMS via e-mail MANUALE D USO Invio SMS via e-mail MANUALE D USO FREDA Annibale 03/2006 1 Introduzione Ho deciso di implementare la possibilità di poter inviare messaggi SMS direttamente dal programma gestionale di Officina proprio

Dettagli

Guida alla configurazione dell'e-mail di altri provider sul cellulare Galaxy S.

Guida alla configurazione dell'e-mail di altri provider sul cellulare Galaxy S. Guida alla configurazione dell'e-mail di altri provider sul cellulare Galaxy S. All accensione del Tab e dopo l eventuale inserimento del codice PIN sarà visibile la schermata iniziale. Per configurare

Dettagli