Scheda Accessibilità SCHEDA DI RILEVAMENTO. Scheda di Accessibilità Struttura Ricettiva Struttura Ricettiva ACCESSO ALLA STRUTTURA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Scheda Accessibilità SCHEDA DI RILEVAMENTO. Scheda di Accessibilità Struttura Ricettiva Struttura Ricettiva ACCESSO ALLA STRUTTURA"

Transcript

1 Scheda Accessibilità SCHEDA DI RILEVAMENTO Scheda di Accessibilità Struttura Ricettiva Struttura Ricettiva me della struttura logia Categoria Comune Provincia Indicare, se possibile, se la struttura sia in grado di ospitare persone che: Hanno difficoltà motorie Sono in carrozzina Sono sordi/sordomuti Sono allergici a tessuti Sono celiaci Hanno necessità di ausili Sono non vedenti/ipovedenti Sono allergici alla polvere o agli acari Sono allergici ad alimenti Altro ACCESSO ALLA STRUTTURA La struttura è raggiungibile con il mezzo pubblico? Sì te Se sì, quale/i? Bus te Distanza fermata più vicina Treno te Distanza dalla stazione Avete a disposizione mezzi di servizio per i clienti (navette)? Sì te Se sì, i mezzi sono attrezzati con pedana elevatrice? Sì te

2 Siete a conoscenza se sul vostro territorio esistono societä /enti che svolgono servizi di trasporto con mezzi dedicati a persone con disabilitä? Si, indicare n so PARCHEGGIO E' presente il parcheggio riservato alle persone disabili? te Numero di posti riservati Il parcheggio Å: Coperto All'aperto te Il tipo di pavimentazione del parcheggio Å: Distanza dal posto auto all'ingresso te INGRESSO NELLA STRUTTURA L'ingresso principale della struttura Å: Accessibile a persone in carrozzina (ausilio meccanico, scivolo, ingresso a livello) Facilmente fruibile per non vedenti /ipovendenti (guide pedotattili, ringhiere) Facilmente fruibile da persone con trolley, passeggini, ecc (scale affiancate da scivolo, ingresso a livello) Se l'ingresso principale non Å accessibile, esiste un ingresso secondario accessibile? te Se sç, Å segnalato come raggiungerlo dall'ingresso principale? te L'ingresso Å segnalato per i non vedenti ed ipovedenti? te

3 Se sç, in che modo? Cromaticamente Tattilmente Elettronicamente Porta d'ingresso Larghezza Cm Spazio antistante cm Spazio Retrostante cm La reception Å: Accessibile a persone in carrozzina Se sç, attraverso: te percorso comune percorso dedicato te Facilmente fruibile per non vedenti/ipovedenti te IL PERSONALE Avete personale che conosce il linguaggio dei segni (LIS)? te Il vostro personale addetto alle cucine ha seguito corsi di formazione a cura dell'aic Associazione Italiana Celiachia) regionale? te I SERVIZI Tipi di pagamento possibili Contanti Assegno Bancomat Carta di Credito Altro te Attrezzatura passaggio carte e digitazione codici facilmente accessibili? te Sportello Bancomat pié vicino: All'interno della struttura All'esterno della struttura Distanza Bancomat esterno pié vicino: te

4 Ufficio postale pié vicino: All'interno della struttura All'esterno della struttura Distanza Ufficio postale pié vicino: te Telefono pubblico Altezza utile da terra: Raggiungibile da disabili motori Indicata su mappe tattili per non vedenti /ipovendenti Ubicato/i te Se all'interno della struttura pubblica non Å presente un telefono pubblico, dov'å situato il pié vicino esternamente alla struttura LocalitÄ Distanza posto telefonico pubblico pié vicino esterno alla struttura te E' presente un SERVIZIO DI ASSISTENZA MEDICA interno alla struttura? te Struttura medico ospedaliera pié vicina: : Situata: Distanza dalla struttura Raggiungibile con: E' consentito l'accesso degli animali nella struttura? te

5 E' presente una zona fumatori? te Avete a disposizione delle carrozzine e/o altri ausili (indicare)? te Utilizzate nella vostra struttura materiali e tessuti ipoallergenici? te Adottate procedure di pulizia particolari per eliminare la presenza di acari e polvere dalla vostra struttura? te Avete mai collaborato con realtä associative specializzate nelle relazioni con il mondo della disabilitä? te Indicate altri eventuali corsi di formazione seguiti dal personale: Ulteriori te: LE CAMERE Il percorso dalla reception alle camere: E' piano E' su piani diversi Ha mancorrenti lungo le pareti E' superabile con scivoli /montascale Ha mappe tattili per indicare la localizzazione delle stanze Per l'accesso alle camere vi sono ascensori, montascale e/o rampe? te Quanti ascensori? Quanti montacarichi? Quanti montascale? Quanti rampe? te Larghezza porta Larghezza Cabina ProfonditÄ cabina

6 Presenza di pulsantiera in Braille Esterna Interna Assente Presenza di segnalazioni visive per sordomuti: Presenza di segnalatore acustico per lo scorrere dei piani Presenza di seduta all'interno dell'ascensore Quanti sono fruibili in carrozzina (120 x 80 cm, apertura 75 cm)? Quanti con pulsantiera in braille all'esterno (chiamata al piano)? Quanti con pulsantiera in braille all'interno (selezione dell piano)? Quanti dispongono di segnalazioni visive per sordomuti? Quanti con segnalatore acustico per lo scorrere dei piani? Quanti dispongono di seduta? Dimensioni pedana montascale Dimensioni rampe Larghezza x Lunghezza Larghezza x Lunghezza x pendenza Numero di camere totali Numero di camere accessibili Le camere accessibili sono: Numeri Distribuite su pié piani Su un unico piano diverso dal piano terreno Al piano terreno Esterne alla struttura principale Le camere sono attrezzate con: Informazioni (numero stanza, informazioni utili) in braille Ausili per sordi/sordomuti (cuscino sveglia, allarmi luminosi, insegne luminose per la comunicazione, ecc) Cuscini e materassi in materiale ipoallergenico logia di camere: Singola Doppia Matrimoniale Tripla Altro

7 Larghezza porta d'ingresso: cm Spazi di manovra interno camera: Spazio laterale al letto: Passaggio pié stretto: Presenza di: Moquette Gradini Presenza di balcone: te Presenza di gradino per accesso al balcone: Se sç altezza gradino cm te Porta d'accesso balcone: Larghezza cm Spazio antistante cm Spazio retrostante cm Sono presenti uscite di sicurezza? te E' presente un sistema di allarme anti incendio ecc.? te Se sç di tipo: Acustico Visivo Vibratile Altro te Presenza di SERVIZIO IGIENICO in camera I servizi igienici all'interno delle camere accessibili hanno: Sufficiente spazio per permettere il movimento delle carrozzine Seduta all'interno della doccia Maniglioni di sostegno Docce in piano

8 Presenza di antibagno Porta d'ingresso: antibagno/bagno) Larghezza cm Spazio antistante cm Spazio retrostante cm Spazi di manovra interno antibagno e bagno Lavabo Sospeso a colonna Incassato nel mobile altro Spazio antistante cm Altezza cm di rubinetteria Water: Altezza cm Maniglioni Lato dx Lato sx Spazio frontale cm Spazio lato dx cm Spazio lato sx cm Presenza di bidet Presenza di Vasca Sostegni e maniglie Seggiolino Presenza doccia Piatto doccia Altezza da terra cm Ampiezza cmxcm Spazio antistante cm di rubinetteria Seduta Sostegni e maniglie Presenza campanello di allarme Altezza e ubicazione te

9 GLI SPAZI COMUNI E' presente un'area PRIMA COLAZIONE? Se sç, situata e raggiungibile tramite: Caratteristiche di accessibilitä /fruibilitä degli spazi comuni: Indicata su mappe tattili per non vedenti/ipovedenti Raggiungibile da disabili motori Presenza di tavoli fruibili da persone in carrozzina n c'å buffet L'eventuale buffet fruibile da persone in carrozzina Adattabile Sono presenti SERVIZI IGIENICI comuni? Caratteristiche di accessibilitä / fruibilitä Raggiungibile da disabili motori Sufficiente spazio per permettere il movimento delle carrozzine Maniglioni di sostegno Presenza di antibagno Porta d'ingresso: antibagno/bagno) Larghezza cm Spazio antistante cm Spazio retrostante cm Spazi di manovra interno antibagno e bagno Lavabo Sospeso a colonna Incassato nel mobile altro Spazio antistante cm Altezza cm di rubinetteria Water: Altezza cm Maniglioni Lato dx Lato sx Spazio frontale cm Spazio lato dx cm Spazio lato sx cm Presenza di bidet Presenza di vasca

10 Sostegni e maniglie Seggiolino Presenza doccia Piatto doccia Altezza da terra cm Ampiezza cmxcm Spazio antistante cm di rubinetteria Seduta Sostegni e maniglie Presenza campanello di allarme Altezza e ubicazione E' presente un RISTORANTE? Se presente Å Se esterno alla struttura Å situato ad una distanza: Situato e raggiungibile tramite E' presente un BAR? Se presente Å Se esterno alla struttura Å situato ad una distanza: Situato e raggiungibile tramite Caratteristiche di accessibilitä /fruibilitä del BAR: Raggiungibile da disabili motori Indicata su mappe tattili per non vedenti/ipovedenti Presenza di tavoli fruibili da persone in carrozzina Zona del bancone adatta agli utenti in carrozzzina Adattabile te:

11 E' presente un GIARDINO aperto ai clienti? Se presente Å Se esterno alla struttura Å situato ad una distanza: Situato e raggiungibile tramite Caratteristiche di accessibilitä /fruibilitä: Raggiungibile da disabili motori Indicata su mappe tattili per non vedenti/ipovedenti Adattabile te: E' presente un SALA CONVEGNI? Se presente Å Se esterno alla struttura Å situato ad una distanza: Situato e raggiungibile tramite Caratteristiche di accessibilitä /fruibilitä: Raggiungibile da disabili motori Indicata su mappe tattili per non vedenti/ipovedenti Adattabile te: E' presente un PISCINA? Se presente Å Se esterno alla struttura Å situato ad una distanza: Situato e raggiungibile tramite Caratteristiche di accessibilitä /fruibilitä: Raggiungibile da disabili motori

12 Indicata su mappe tattili per non vedenti/ipovedenti Presenza di sistema fruibile da persone in carrozzina per accesso in vasca Se sç quale Spogliatoio fruibile da persone in carrozzina Servizi igienici fruibili da persone in carrozzina Doccia fruibile da persone in carrozzina Adattabile te: Gli spogliatoi relativi alla piscina hanno: Porta d'ingresso e Accesso: Larghezza cm Spazio antistante cm Spazio retrostante cm Sufficiente spazio per permettere il movimento delle carrozzine Presenza di panche per permettere il movimento delle carrozzine Presenza di appendiabiti Altezza da terra cm te: I servizi igienici relativi alla piscina hanno: Sufficiente spazio per permettere il movimento delle carrozzine Maniglioni di sostegno Docce in piano Seduta all'interno della doccia Presenza di antibagno Porta d'ingresso: (antibagno/bagno) Larghezza cm Spazio antistante cm Spazio retrostante cm

13 Spazi di manovra interno antibagno e bagno Lavabo Sospeso a colonna Incassato nel mobile altro Spazio antistante cm Altezza cm di rubinetteria Water: Altezza cm Maniglioni Lato dx Lato sx Spazio frontale cm Spazio lato dx cm Spazio lato sx cm Presenza di bidet Presenza di vasca Sostegni e maniglie Seggiolino Presenza doccia Piatto doccia Altezza da terra cm Ampiezza cmxcm Spazio antistante cm di rubinetteria Seduta Sostegni e maniglie Presenza campanello di allarme Altezza e ubicazione te:

14 RISTORANTE Struttura autonoma a se stante Struttura facente parte di altra struttura (Albergo, Agriturismo, ecc.) Quale: Caratteristiche di accessibilitä /fruibilitä: Raggiungibile da disabili motori Indicata su mappe tattili per non vedenti/ipovedenti Presenza di tavoli fruibili da persone in carrozzina L'eventuale buffet da persone in carrozzzina n c'å buffet E' un servizio Self Service Altezza bancone cm Altezza bancone cm Adattabile ACCESSO ALLA STRUTTURA La struttura Å raggiungibile con il mezzo pubblico? te Se sç, quale/i? Bus te Distanza fermata pié vicina Treno te Distanza dalla stazione Avete a disposizione mezzi di servizio per i clienti (navette)? te Se sç, i mezzi sono attrezzati con pedana elevatrice? te

15 Siete a conoscenza se sul vostro territorio esistono societä /enti che svolgono servizi di trasporto con mezzi dedicati a persone con disabilitä? Si, indicare n so PARCHEGGIO E' presente il parcheggio riservato alle persone disabili? te Numero di posti riservati Il parcheggio Å: Coperto All'aperto te Il tipo di pavimentazione del parcheggio Å: Distanza dal posto auto all'ingresso te INGRESSO NELLA STRUTTURA L'ingresso principale della struttura Å: Accessibile a persone in carrozzina (ausilio meccanico, scivolo, ingresso a livello) Facilmente fruibile per non vedenti /ipovendenti (guide pedotattili, ringhiere) Facilmente fruibile da persone con trolley, passeggini, ecc (scale affiancate da scivolo, ingresso a livello) Se l'ingresso principale non Å accessibile, esiste un ingresso secondario accessibile? te Se sç, Å segnalato come raggiungerlo dall'ingresso principale? te L'ingresso Å segnalato per i non vedenti ed ipovedenti? te

16 Se sç, in che modo? Cromaticamente Tattilmente Elettronicamente Porta d'ingresso Larghezza Cm Spazio antistante cm Spazio Retrostante cm Per l'accesso al Ristorante vi sono ascensori, montascale e/o rampe? te Quanti ascensori? Quanti montacarichi? Quanti montascale? Quanti rampe? te Larghezza porta Larghezza Cabina ProfonditÄ cabina Presenza di pulsantiera in Braille Esterna Interna Assente Presenza di segnalazioni visive per sordomuti: Presenza di segnalatore acustico per lo scorrere dei piani Presenza di seduta all'interno dell'ascensore Quanti sono fruibili in carrozzina (120 x 80 cm, apertura 75 cm)? Quanti con pulsantiera in braille all'esterno (chiamata al piano)? Quanti con pulsantiera in braille all'interno (selezione dell piano)? Quanti dispongono di segnalazioni visive per sordomuti? Quanti con segnalatore acustico per lo scorrere dei piani? Quanti dispongono di seduta? Dimensioni pedana montascale Dimensioni rampe Larghezza x Lunghezza Larghezza x Lunghezza x pendenza te

17 Nella SALA DA PRANZO, la distanza tra i tavoli permette il passaggio e la sistemazione di utenti in carrozzina? te Distanza media tra i tavoli cm te Se non esiste distanza sufficiente tra i tavoli, c'å la disponibilitä o la possibilitä di spostare tavoli per permetterlo? te C'Å spazio libero sufficiente sotto al tavolo per l'inserimento di utenti in carrozzina? te Altezza da terra della parte inferiore dei tavoli cm te E' presente una zona fumatori? te Sono presenti uscite di sicurezza? E' presente un sistema di allarme anti incendio ecc.? te Se sç di tipo: Acustico Visivo Vibratile Altro te

18 Il ristorante Å predisposto per la preparazione di mené che rispettino le seguenti diete particolari? Prive di glutine (per celiaci) Antiglicemiche (per diabetici) Iposodiche (per ipertesi) Vegetariane e Vegane Bambini Anziani Allergie e/o intolleranze (lattosio ecc.) Altre diete particolari (insufficienze renali, ecc.) indicare Questi mené sono segnalati sulla carta? te Il mené prevede una descrizione in Braille? te Il personale Å in grado di fornire indicazioni sugli alimenti che compongono le pietanze? te Le cucine sono attrezzate per la preparazione di cibi specifici contro tali intolleranze (utensili e stoviglie dedicati)? te te SERVIZI IGIENICI I servizi igienici del Ristorante hanno: Sufficiente spazio per permettere il movimento delle carrozzine Maniglioni di sostegno Docce in piano Seduta all'interno della doccia te

19 Presenza di antibagno Porta d'ingresso: (antibagno/bagno) Larghezza cm Spazio antistante cm Spazio retrostante cm Spazi di manovra interno antibagno e bagno Lavabo Sospeso a colonna Incassato nel mobile altro Spazio antistante cm Altezza cm di rubinetteria Water: Altezza cm Maniglioni Lato dx Lato sx Spazio frontale cm Spazio lato dx cm Spazio lato sx cm Presenza di bidet Presenza doccia Piatto doccia Altezza da terra cm Ampiezza cmxcm Spazio antistante cm di rubinetteria Seduta Sostegni e maniglie Presenza campanello di allarme Altezza e ubicazione te:

20 Ulteriori note: Ž Ž Ž Ž Ž Ž Ž Ž

HOTEL SOL DON MARCO Europa > Spagna > Torre Molinos

HOTEL SOL DON MARCO Europa > Spagna > Torre Molinos HOTEL SOL DON MARCO Europa > Spagna > Torre Molinos TESTATO PER TE DA: Con l obiettivo di mettere a tua disposizione tutte le informazioni utili per una scelta consapevole Consulta le pagine che seguono

Dettagli

Decreto Ministeriale n 236 del 14/06/1989

Decreto Ministeriale n 236 del 14/06/1989 Decreto Ministeriale n 236 del 14/06/1989 Prescrizioni tecniche necessarie a garantire l'accessibilità, l'adattabilità e la visitabilità degli edifici privati e di edilizia residenziale pubblica e sovvenzionata

Dettagli

CRITERI DI PROGETTAZIONE PER L ACCESSIBILITA AGLI IMPIANTI SPORTIVI

CRITERI DI PROGETTAZIONE PER L ACCESSIBILITA AGLI IMPIANTI SPORTIVI CRITERI DI PROGETTAZIONE PER L ACCESSIBILITA AGLI IMPIANTI SPORTIVI Premessa...Pag.2 1. Introduzione..Pag.2 1.a Definizione di barriera architettonica....pag.2 1.b Antropometria e quadro esigenziale.....pag.3

Dettagli

Censimento Programma di intervento per l abbattimento delle barriere architettoniche e urbanistiche

Censimento Programma di intervento per l abbattimento delle barriere architettoniche e urbanistiche Censimento Programma di intervento per l abbattimento delle barriere architettoniche e urbanistiche Schede rilievo SCHEDA RILIEVO BARRIERE ARCHITETTONICHE SPAZI - strade Vinci Toiano CENTRO ABITATO Sant

Dettagli

Una casa su misura. Domande e risposte per migliorare l accessibilità domestica. A cura di Devis Trioschi

Una casa su misura. Domande e risposte per migliorare l accessibilità domestica. A cura di Devis Trioschi Una casa su misura Domande e risposte per migliorare l accessibilità domestica A cura di Devis Trioschi Fisioterapista Centro Regionale Ausili di Bologna È un iniziativa Regione Emilia Romagna Programma

Dettagli

VILLAGGI TURISTICI Comunicazione dell attrezzatura e dei prezzi per l anno 20

VILLAGGI TURISTICI Comunicazione dell attrezzatura e dei prezzi per l anno 20 MOD.COM/VIT COMUNE di VILLAGGI TURISTICI Comunicazione dell attrezzatura e dei prezzi per l anno 20 1 SEMESTRE (scrivere a macchina o in stampatello) 2 SEMESTRE 01 Denominazione del Villaggio Turistico

Dettagli

(Gli asterischi indicano punti di interesse per i disabili visivi o modifiche richieste nel caso che la circolare fosse sottoposta a revisione).

(Gli asterischi indicano punti di interesse per i disabili visivi o modifiche richieste nel caso che la circolare fosse sottoposta a revisione). (Gli asterischi indicano punti di interesse per i disabili visivi o modifiche richieste nel caso che la circolare fosse sottoposta a revisione). CIRCOLARE N 4 del 1 MARZO 2002 OGGETTO: Linee guida per

Dettagli

LEGGE REGIONALE N. 15 DEL 15-03-1984 REGIONE CAMPANIA

LEGGE REGIONALE N. 15 DEL 15-03-1984 REGIONE CAMPANIA LEGGE REGIONALE N. 15 DEL 15-03-1984 REGIONE CAMPANIA

Dettagli

Scopriamo insieme il

Scopriamo insieme il Scopriamo insieme il SettemariClub Sol Falcó Durante la visita tecnica della struttura, porta con te questo Mini Book inspection, potrà esserti utile. In molti casi, le notizie contenute nel Mini Book

Dettagli

COMUNE DI RONCO SCRIVIA Provincia di Genova. progetto preliminare relazione di progetto elaborati grafi ci * * *

COMUNE DI RONCO SCRIVIA Provincia di Genova. progetto preliminare relazione di progetto elaborati grafi ci * * * COMUNE DI RONCO SCRIVIA Provincia di Genova progetto preliminare relazione di progetto elaborati grafi ci ina 1 L Amministrazione comunale di Ronco Scrivia (provincia di Genova) intende integrare la dotazione

Dettagli

ASSOCIAZIONE TETRA-PARAPLEGICI DEL FRIULI VENEZIA GIULIA ONLUS. Guida alla progettazione accessibile e funzionale

ASSOCIAZIONE TETRA-PARAPLEGICI DEL FRIULI VENEZIA GIULIA ONLUS. Guida alla progettazione accessibile e funzionale ASSOCIAZIONE TETRA-PARAPLEGICI DEL FRIULI VENEZIA GIULIA ONLUS Guida alla progettazione accessibile e funzionale prog_43giparte_cambion.qxp 03/08/2006 10.13 Pagina 3 PENSARE ACCESSIBILE E FUNZIONALE PER

Dettagli

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it -

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - info@giulianovaparcodeiprincipi.it La Vostra Vacanza Benvenuti La Famiglia

Dettagli

RETE DI TRASPORTO. guida per i passeggeri con disabilità

RETE DI TRASPORTO. guida per i passeggeri con disabilità ATM RETE DI TRASPORTO guida per i passeggeri con disabilità PREMESSA Nel corso degli anni gli investimenti per l abbattimento delle barriere architettoniche legate al trasporto pubblico cittadino sono

Dettagli

QUESTIONARIO DI AUTOVALUTAZIONE

QUESTIONARIO DI AUTOVALUTAZIONE QUESTIONARIO DI AUTOVALUTAZIONE N.B. Qualora ritenga importante integrare il questionario con commenti particolari o chiarimenti che ritiene importanti può farlo scrivendo quanto ritiene opportuno nello

Dettagli

Guida alla corretta applicazione della normativa sull abbattimento delle barriere architettoniche

Guida alla corretta applicazione della normativa sull abbattimento delle barriere architettoniche Comune di Parma Guida alla corretta applicazione della normativa sull abbattimento delle barriere architettoniche A vent anni dall entrata in vigore della più importante legge sull abbattimento delle barriere

Dettagli

CONCETTI GENERALI. Tecnologie per l autonomia e la partecipazione delle persone con disabilità corso di alta formazione

CONCETTI GENERALI. Tecnologie per l autonomia e la partecipazione delle persone con disabilità corso di alta formazione Tecnologie per l autonomia e la partecipazione delle persone con disabilità corso di alta formazione Fondazione Don Carlo Gnocchi ONLUS-IRCCS Centro S. Maria Nascente Milano 5 febbraio 2014 Organizzazione

Dettagli

MEETING & CONFERENCE ENNA. www.hotelfedericoenna.it

MEETING & CONFERENCE ENNA. www.hotelfedericoenna.it MEETING & CONFERENCE ENNA www.hotelfedericoenna.it Ci presentiamo Il Federico II Palace Hotel Spa & Congress, sorge a Enna circondato da immense vallate che creano una cornice naturale di verde, ma anche

Dettagli

FABS/M (Facilitators and Barriers Survey/Mobility 1 ) Valutazione di Facilitatori e Barriere/Mobilità (Traduzione sperimentale in lingua italiana)

FABS/M (Facilitators and Barriers Survey/Mobility 1 ) Valutazione di Facilitatori e Barriere/Mobilità (Traduzione sperimentale in lingua italiana) FABS/M (Facilitators and Barriers Survey/Mobility 1 ) Valutazione di Facilitatori e Barriere/Mobilità (Traduzione sperimentale in lingua italiana) n.prog.: Iniz: Luogo di abitazione: Data di nascita: Dominio

Dettagli

GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI

GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI Introduzione Le dimensioni delle cabine degli ascensori debbono rispettare valori minimi stabiliti dalle normative vigenti,

Dettagli

Prevenzione dell allergia ad inalanti

Prevenzione dell allergia ad inalanti Prevenzione dell allergia ad inalanti La patologia allergica respiratoria è molto frequente nella popolazione generale: la sua prevalenza si aggira in media intorno al 10-15%. Inoltre, negli ultimi 20

Dettagli

TONNARA di SCOPELLO Comunione Tonnare Scopello & Guzzo

TONNARA di SCOPELLO Comunione Tonnare Scopello & Guzzo Vi preghiamo di tener presente che le sistemazioni offerte sono in linea con lo spirito del luogo, lontane dal comfort e dagli standard delle strutture ricettive. In particolare, alcune abitazioni hanno

Dettagli

RESIDENZA LE ROSE SCHEDA SERVIZIO DATI ANAGRAFICI STRUTTURA. Residenza LE ROSE. Via delle Rose, 7 35034 Lozzo Atestino PD. info@residenzalerose.

RESIDENZA LE ROSE SCHEDA SERVIZIO DATI ANAGRAFICI STRUTTURA. Residenza LE ROSE. Via delle Rose, 7 35034 Lozzo Atestino PD. info@residenzalerose. RESIDENZA LE ROSE DATI ANAGRAFICI STRUTTURA SCHEDA SERVIZIO Residenza LE ROSE DENOMINAZIONE Via delle Rose, 7 35034 Lozzo Atestino PD INDIRIZZO CAP CITTÀ PROVINCIA 0429 644544 TELEFONO info@residenzalerose.net

Dettagli

5. I PRINCIPALI TIPI DI INTERVENTI AMMESSI ALLA DETRAZIONE IRPEF

5. I PRINCIPALI TIPI DI INTERVENTI AMMESSI ALLA DETRAZIONE IRPEF 5. I PRINCIPALI TIPI DI INTERVENTI AMMESSI ALLA DETRAZIONE IRPEF Ecco un elenco esemplificativo di interventi ammissibili a fruire della detrazione Irpef. In ogni caso, deve essere verificata la conformità

Dettagli

parcheggio cani ammessi camera matrimoniale L albergo ideale Leggi le descrizioni degli alberghi e rispondi alle domande di pag. 47.

parcheggio cani ammessi camera matrimoniale L albergo ideale Leggi le descrizioni degli alberghi e rispondi alle domande di pag. 47. In albergo 1 Che cosa significa? Collega le parole ai disegni. b. frigobar bagno parcheggio a. c. camera singola cani ammessi e. doccia camera matrimoniale d. f. 2 L albergo ideale Leggi le descrizioni

Dettagli

obotica per il relax A New York un esperienza all insegna della tecnologia senza rinunciare ai comfort

obotica per il relax A New York un esperienza all insegna della tecnologia senza rinunciare ai comfort l hotel hi-tech R obotica Se siete persone indipendenti e cercate un ambiente alternativo davvero easy, potete organizzare un giro intercontinentale a New York. Non solo per la città pulsante di vita e

Dettagli

IL MINISTRO DELL INTERNO

IL MINISTRO DELL INTERNO D.M. 16 maggio 1987, n. 246 (G.U. n. 148 del 27 giugno 1987) NORME DI SICUREZZA ANTINCENDI PER GLI EDIFICI DI CIVILE ABITAZIONE IL MINISTRO DELL INTERNO Vista la legge 27 dicembre 1941, n. 1570: Vista

Dettagli

Idee bagno. Nuove. idee. per il vostro bagno.

Idee bagno. Nuove. idee. per il vostro bagno. Idee bagno Nuove idee per il vostro bagno. I 1 La formula INSIDE di wedi Prima della ristrutturazione State pensando a un bagno nuovo o volete semplicemente modernizzarlo? Allora la formula INSIDE di wedi

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Codifica: RFI DMO TVM LG SVI 001 A I.1 SCOPO I.2 CAMPO DI APPLICAZIONE I.3 DOCUMENTI CORRELATI I.4 DEFINIZIONI E ABBREVIAZIONI

Codifica: RFI DMO TVM LG SVI 001 A I.1 SCOPO I.2 CAMPO DI APPLICAZIONE I.3 DOCUMENTI CORRELATI I.4 DEFINIZIONI E ABBREVIAZIONI 1 di 29 PROGETTAZIONE DI PICCOLE STAZIONI E PARTE I PARTE TITOLO I.1 SCOPO I.2 CAMPO DI APPLICAZIONE I.3 DOCUMENTI CORRELATI I.4 DEFINIZIONI E ABBREVIAZIONI PARTE II II.1 METODOLOGIA PER IL DIMENSIONAMENTO

Dettagli

REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U.

REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U. REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U. DISCIPLINA DEI LIMITI E DEI RAPPORTI RELATIVI ALLA FORMAZIONE DI NUOVI STRUMENTI URBANISTICI

Dettagli

REGOLAMENTO PER GLI INQUILINI (Art. 10 del contratto di locazione) Articolo 1

REGOLAMENTO PER GLI INQUILINI (Art. 10 del contratto di locazione) Articolo 1 REGOLAMENTO PER GLI INQUILINI (Art. 10 del contratto di locazione) Articolo 1 Gli inquilini sono tenuti oltre che all osservanza delle disposizioni contenute nel contratto di locazione anche a quelle del

Dettagli

Dipartimento di Elettronica e Informazione

Dipartimento di Elettronica e Informazione Sommario 1. SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE... 3 2. RIFERIMENTI... 3 3. DEFINIZIONI... 5 4. COMPITI E RESPONSABILITÀ... 5 5. DESCRIZIONE DELL IMMOBILE... 5 6. ORGANIZZAZIONE DEL PIANO DI EMERGENZA... 6 6.1

Dettagli

REQUISITI IGIENICO SANITARI PUBBLICI ESERCIZI 06/02/2012 16.43.00

REQUISITI IGIENICO SANITARI PUBBLICI ESERCIZI 06/02/2012 16.43.00 REQUISITI IGIENICO SANITARI PUBBLICI ESERCIZI 06/02/2012 16.43.00 DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE SERVIZIO IGIENE ALIMENTI E NUTRIZIONE Sede di- BASSANO DEL GRAPPA (VI) Via Cereria, 15 tel. 0424 885500 - fax

Dettagli

! " # $" $ () # $ $ % % # % $ + $ & "!" $ $ $ # #

!  # $ $ () # $ $ % % # % $ + $ & ! $ $ $ # # !!"!%!!!& '! " " ()! **" % % % + & "!"!" " ' % ''(, ( ) ) *+ (, + ( +! ( - "&.& + & & ''-- + / 0( 0 1 2 ))3-01"( + ( +! % ( + + & ( + 4 + & ( 5 + + 4 ( 6 + 0 (+ ( + + ( 6 / 6 0 (! ' 7 3!. ( 89 :;:

Dettagli

RELAZIONE TECNICO DESCRITTIVA

RELAZIONE TECNICO DESCRITTIVA Comune della Spezia MARIO NIRO 5S a.s. 2013/2014 RELAZIONE TECNICO DESCRITTIVA RELATIVA AL PROGETTO DI ABITAZIONE UNIFAMILIARE DA EDIFICARE PRESSO IL COMUNE DELLA SPEZIA, VIA MONTALBANO CT FOGLIO 60, MAPPALE

Dettagli

Per il quieto vivere e la sicurezza gli automezzi vanno usati il meno possibile ed in ogni caso l'andatura deve essere a passo d'uomo.

Per il quieto vivere e la sicurezza gli automezzi vanno usati il meno possibile ed in ogni caso l'andatura deve essere a passo d'uomo. REGOLAMENTO Il presente Regolamento con il Listino Prezzi viene consegnato agli Ospiti al momento dell'arrivo ed è esposto in ufficio accettazione. L'entrata in campeggio ne costituisce piena accettazione.

Dettagli

AGGIORNAMENTO DELLE NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE DEL S.U.A.

AGGIORNAMENTO DELLE NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE DEL S.U.A. AGGIORNAMENTO DELLE NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE DEL S.U.A. NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE P.R.G. VIGENTE In base alla tavola di Zonizzazione del P.R.G. vigente l area oggetto dell intervento è normata come

Dettagli

VENICE-SIMPLON ORIENT-EXPRESS

VENICE-SIMPLON ORIENT-EXPRESS : VENICE-SIMPLON ORIENT-EXPRESS Un Viaggio indimenticabile attraverso la Storia Venice-Simplon Orient-Express è il treno più famoso del mondo, con una storia ultracentenaria che nasce nel 1864 e prosegue

Dettagli

AL SINDACO del COMUNE Via San Rocco, 9 63030 ACQUAVIVA PICENA

AL SINDACO del COMUNE Via San Rocco, 9 63030 ACQUAVIVA PICENA Marca da bollo Da. 14,62 Spazio per timbro protocollo AL SINDACO del COMUNE Via San Rocco, 9 63030 ACQUAVIVA PICENA per il successivo inoltro alla A.S.U.R. n. 12 Dipartimento di Prevenzione di SAN BENEDETTO

Dettagli

06/09/2013. Gianfranco Tripi. Deroghe

06/09/2013. Gianfranco Tripi. Deroghe CORSO BASE DI SPECIALIZZAZIONE DI PREVENZIONE INCENDI Analisi di rischio e individuazione delle misure di sicurezza equivalenti. Individuazione delle misure di prevenzione e/o di protezione che permettono

Dettagli

RILEVAZIONE STATISTICA DEI PERMESSI DI COSTRUIRE, DIA,EDILIZIA PUBBLICA (DPR 380/2001, art. 7) SISTEMA STATISTICO NAZIONALE

RILEVAZIONE STATISTICA DEI PERMESSI DI COSTRUIRE, DIA,EDILIZIA PUBBLICA (DPR 380/2001, art. 7) SISTEMA STATISTICO NAZIONALE RILEVAZIONE STATISTICA DEI PERMESSI DI COSTRUIRE, DIA,EDILIZIA PUBBLICA (DPR 380/2001, art. 7) SISTEMA STATISTICO NAZIONALE ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL MODELLO ISTAT/PDC/NRE

Dettagli

FAQ SOMMINISTRAZIONE ALIMENTI E BEVANDE - L.R. 38/2006 - DGR 85-13268/2010

FAQ SOMMINISTRAZIONE ALIMENTI E BEVANDE - L.R. 38/2006 - DGR 85-13268/2010 FAQ SOMMINISTRAZIONE ALIMENTI E BEVANDE - L.R. 38/2006 - DGR 85-13268/2010 D: Quale normativa occorre applicare nel caso di attività di somministrazione di alimenti e bevande all interno di una palestra

Dettagli

ESTRATTO DAL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 02-04-2001 (punto N. 35. ) Delibera N.349 del 02-04-2001

ESTRATTO DAL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 02-04-2001 (punto N. 35. ) Delibera N.349 del 02-04-2001 REGIONE TOSCANA GIUNTA REGIONALE ESTRATTO DAL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 02-04-2001 (punto N. 35. ) Delibera N.349 del 02-04-2001 Proponente SUSANNA CENNI DIPARTIMENTO DELLO SVILUPPO ECONOMICO Pubblicita

Dettagli

Centro diurno socio-assistenziale regionale Ai Gelsi Riva San Vitale

Centro diurno socio-assistenziale regionale Ai Gelsi Riva San Vitale Centro diurno socio-assistenziale regionale Ai Gelsi Riva San Vitale Che cos è il Centro diurno regionale Ai Gelsi? Il nuovo Centro diurno socio-assistenziale con sede a Riva San Vitale si inserisce nel

Dettagli

passione coinvolgente

passione coinvolgente passione coinvolgente Arte ed eleganza impreziosiscono gli interni di una villa appena ristrutturata. L arredo moderno incontra la creatività di artisti internazionali. progettazione d interni far arreda

Dettagli

GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO

GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO Consigli e trucchi da esperti del settore IN QUESTA GUIDA: I. COME ORGANIZZARE UN TRASLOCO II. PRIMA DEL TRASLOCO III. DURANTE IL TRASLOCO IV. DOPO IL TRASLOCO V. SCEGLIERE

Dettagli

CADUTE. In sicurezza ad ogni passo. upi Ufficio prevenzione infortuni

CADUTE. In sicurezza ad ogni passo. upi Ufficio prevenzione infortuni CADUTE In sicurezza ad ogni passo upi Ufficio prevenzione infortuni Andare a fare la spesa, montare una lampadina stando su una scala portatile, fare le scale: sono attività che svolgiamo comunemente ogni

Dettagli

REGOLAMENTO REGIONALE 16 aprile 2015, n. 12

REGOLAMENTO REGIONALE 16 aprile 2015, n. 12 60 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia n. 56 suppl. del 22 04 2015 REGOLAMENTO REGIONALE 16 aprile 2015, n. 12 Regolamento regionale Presidi territoriali di recupero e riabilitazione funzionale dei

Dettagli

SCHEDA DI VALUTAZIONE SOCIALE

SCHEDA DI VALUTAZIONE SOCIALE SCHEDA DI VALUTAZIONE SOCIALE DATI ASSISTITO Cognome Nome Data di nascita Cod. fiscale INDICATORE ADEGUATEZZA CONDIZIONE AMBIENTALE (Valutazione rete assistenziale + valutazione economica di base + valutazione

Dettagli

FAC SIMILE PER LA NOTIFICA AI SENSI ART.67 DEL D.LGS.R DEL 09/04/2008 N. 81

FAC SIMILE PER LA NOTIFICA AI SENSI ART.67 DEL D.LGS.R DEL 09/04/2008 N. 81 CARTA SEMPLICE FAC SIMILE PER LA NOTIFICA AI SENSI ART.67 DEL D.LGS.R DEL 09/04/2008 N. 81 ALL A.S.L. N. CN2 ALBA BRA DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE Servizio Prevenzione Sicurezza Ambienti di Lavoro Via Vida

Dettagli

Ergonomia in uffi cio. Per il bene della vostra salute

Ergonomia in uffi cio. Per il bene della vostra salute Ergonomia in uffi cio Per il bene della vostra salute Ogni persona è unica, anche per quanto riguarda la struttura corporea. Una postazione di lavoro organizzata in modo ergonomico si adatta a questa individualità.

Dettagli

0 m. 15 km Stazione ferroviaria Koper - Capodistria. 50 m P BOUTIQUE HOTEL LOCALITÀ

0 m. 15 km Stazione ferroviaria Koper - Capodistria. 50 m P BOUTIQUE HOTEL LOCALITÀ BOUTIQUE HOTEL NELLE IMMEDIATE VICINANZE DI STRUTTURE SPORTIVE, PISTE CICLISTICE E RICREATIVE ALBERGO CON TRADIZIONE, APERTO TUTTI GIORNI DELL'ANNO PIÙ DI 2400 ORE DI SOLE ANNUALI LOCALITÀ 15 km Stazione

Dettagli

PARCHEGGI MECCANIZZATI CON FOSSA PER L INTERNOL Modello DUO BOX Mod. DP 03 DP 06

PARCHEGGI MECCANIZZATI CON FOSSA PER L INTERNOL Modello DUO BOX Mod. DP 03 DP 06 DESCRIZIONE IMPIANTO MOD. DP03 Sistema per il parcheggio di autoveicoli a comando elettrico con movimentazioni oleodinamiche con tre piattaforme singole sovrapposte idonee a parcheggiare in modo indipendente

Dettagli

1. LA RISPOSTA DELL'ORGANISMO ALLA MOVIMENTAZIONE

1. LA RISPOSTA DELL'ORGANISMO ALLA MOVIMENTAZIONE REGIONE SICILIANA AZIENDA OSPEDALIERA CANNIZZARO DI RIFERIMENTO REGIONALE DI 3 LIVELLO PER L EMERGENZA Via Messina 829 95126 Catania SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE LINEE GUIDA PER LA PREVENZIONE

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE DI IGIENE IN MATERIA DI ALIMENTI E BEVANDE ALLEGATO A REQUISITI DELLE ATTIVITA

REGOLAMENTO COMUNALE DI IGIENE IN MATERIA DI ALIMENTI E BEVANDE ALLEGATO A REQUISITI DELLE ATTIVITA REGOLAMENTO COMUNALE DI IGIENE IN MATERIA DI ALIMENTI E BEVANDE TITOLO I - DISPOSIZIONI GENERALI Art. 1 Principi Art. 2 - Definizioni Art. 3 - Ambito di applicazione Art. 4 - Igiene del personale ed autocontrollo

Dettagli

Telefono Sirio lassico

Telefono Sirio lassico GUIDA USO Telefono Sirio lassico 46755H Aprile 2013 3 Indice INTRODUZIONE...1 CARATTERISTICHE TECNICHE E FUNZIONALI...1 CONTENUTO DELLA CONFEZIONE...1 INSTALLAZIONE...2 DESCRIZIONE DELL APPARECCHIO...3

Dettagli

SCHEDA DI VALUTAZIONE SOCIALE

SCHEDA DI VALUTAZIONE SOCIALE SCHEDA DI VALUTAZIONE SOCIALE DATI ASSTITO Cognome Nome Data di nascita Cod. fiscale INDICATORE ADEGUATEZZA CONDIZIONE AMBIENTALE (Valutazione rete assistenziale + valutazione economica di base + valutazione

Dettagli

La prevenzione delle cadute nell anziano

La prevenzione delle cadute nell anziano Ospedale San Lorenzo Valdagno Dipartimento Medicina Interna Unità Operativa di Lungodegenza Responsabile dr. Marcello Mari La prevenzione delle cadute nell anziano Consigli utili Indice II problema delle

Dettagli

CHECK UP AMBIENTALE DELLE IMPRESE DEL SETTORE TURISTICO

CHECK UP AMBIENTALE DELLE IMPRESE DEL SETTORE TURISTICO CHECK UP AMBIENTALE DELLE IMPRESE DEL SETTORE TURISTICO La gestione ambientale di una struttura turistica prevede di porre sotto controllo, gestire e ridurre gli impatti ambientali legati al ciclo di vita

Dettagli

COMANDO PROVINCIALE VIGILI DEL FUOCO DI ROMA

COMANDO PROVINCIALE VIGILI DEL FUOCO DI ROMA COMANDO PROVINCIALE VIGILI DEL FUOCO DI ROMA PRESCRIZIONI TECNICHE INTEGRATIVE DELLA CIRCOLARE N. 75 DEL 3.07.67 E DELLA LETTERA CIRCOLARE N. 5210/4118/4 DEL 17.02.75, RELATIVE AI LOCALI ADIBITI AD ESPOSIZIONE

Dettagli

Ospitalità stagione sportiva 2014-2015

Ospitalità stagione sportiva 2014-2015 Ospitalità STAGIONE SPORTIVA 2014-2015 BENVENUTI A SAN SIRO Il nuovo modo di vivere la partita Amala e colora un emozione di nero e d azzurro. Inter Corporate 2014-15 è l esclusivo programma di Corporate

Dettagli

ACQUISTO AUTO: IVA AGEVOLATA

ACQUISTO AUTO: IVA AGEVOLATA ACQUISTO AUTO: IVA AGEVOLATA Al momento dell'acquisto di un veicolo, nuovo o usato, le persone disabili o i familiari che le hanno fiscalmente in carico possono usufruire di una riduzione dell'aliquota

Dettagli

DELLA REGIONE DELL UMBRIA

DELLA REGIONE DELL UMBRIA Supplemento ordinario n. 1 al «Bollettino Ufficiale» - serie generale - n. 59 del 27 dicembre 2006 Spedizione in abbonamento postale Art. 2, comma 20/c, legge 662/96 - Fil. di Potenza REPUBBLICA ITALIANA

Dettagli

PARAMETRI URBANISTICI ED EDILIZI

PARAMETRI URBANISTICI ED EDILIZI PARAMETRI URBANISTICI ED EDILIZI Nel presente fascicolo verranno definiti e trattati i seguenti argomenti: a. Parametri Urbanistici; b. Edifici e parti di Edificio; c. Standard Residenziale per Abitante;

Dettagli

Giacinto Bonanome. Scuola dell Infanzia Asilo Nido Integrato

Giacinto Bonanome. Scuola dell Infanzia Asilo Nido Integrato Centro d Infanzia Giacinto Bonanome Via San Marco 217 37050 Isola Rizza (Vr) Asilo Nido Integrato Progetto psicopedagogico DELLA SEZIONE API Anno scolastico 2013/2014 Centro d Infanzia Giacinto Bonanome

Dettagli

Comune di San Giustino. STUDIO DELLA VIABILITÀ nella frazione di Selci IPOTESI PROGETTUALI

Comune di San Giustino. STUDIO DELLA VIABILITÀ nella frazione di Selci IPOTESI PROGETTUALI Comune di San Giustino STUDIO DELLA VIABILITÀ nella frazione di Selci IPOTESI PROGETTUALI Presentazione pubblica del 19.02.2015 IPOTESI PROGETTUALI CONSIDERAZIONI PRELIMINARI TUTELARE L ACCESSIBILITÀ AI

Dettagli

tariffe da applicare alle prestazioni di cui all'allegato VII del D.L. n. 81/08 di cui al DM 11/04/2011: Disciplina delle modalità di effettuazione

tariffe da applicare alle prestazioni di cui all'allegato VII del D.L. n. 81/08 di cui al DM 11/04/2011: Disciplina delle modalità di effettuazione tariffe da applicare alle prestazioni di cui all'allegato VII del D.L. n. 81/08 di cui al DM 11/04/2011: Disciplina delle modalità di effettuazione delle verifiche periodiche delle attrezzature di lavoro,

Dettagli

REQUISITI DELLE ATTIVITA DEL FOOD

REQUISITI DELLE ATTIVITA DEL FOOD Dipartimento di Prevenzione Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione Piazzale San Lorenzo Giustiniani 11/D 30174 Zelarino Venezia tel. 041 2607135 8486-8465 fax 041 2607145 REQUISITI DELLE ATTIVITA DEL FOOD

Dettagli

Zero Tail Zero Tail Wacker Neuson:

Zero Tail Zero Tail Wacker Neuson: Zero Tail Zero Tail Wacker Neuson: 50Z3 75Z3 Liberatevi: Escavatore Zero Tail Wacker Neuson. Elementi Wacker Neuson: Dimensioni compatte senza sporgenze. Cabina spaziosa e salita comoda. Comfort migliorato

Dettagli

5 I COEFFICIENTI CORRETTIVI

5 I COEFFICIENTI CORRETTIVI 5 I COEFFICIENTI CORRETTIVI In questo capitolo, dopo aver definito il concetto di «coefficienti correttivi», verranno esaminati nel dettaglio i coefficienti di riduzione previsti dalla Circolare del Ministero

Dettagli

QUESTIONARIO CANDIDATURA ITALIANA GIOCHI DELLA XXXII OLIMPIADE 2020

QUESTIONARIO CANDIDATURA ITALIANA GIOCHI DELLA XXXII OLIMPIADE 2020 QUESTIONARIO CANDIDATURA ITALIANA GIOCHI DELLA XXXII OLIMPIADE 2020 documento redatto sulla base del questionario CIO Candidature Acceptance Procedure Games of the XXXI Olympiad 2016 PREMESSA ESTRATTO

Dettagli

wewelcomeyou fate la vostra scelta

wewelcomeyou fate la vostra scelta wewelcomeyou fate la vostra scelta State cercando la vostra prossima destinazione per l estate? Volete combinare spiagge splendide con gite in montagna e nella natura? Desiderate un atmosfera familiare

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

31.3.2010 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 18 35 AVVERTENZA

31.3.2010 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 18 35 AVVERTENZA 31.3.2010 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 18 35 AVVERTENZA Art. 8 - Ulteriori indicazioni Art. 9 - Targa identificativa Si pubblica di seguito il testo del regolamento emanato con decreto

Dettagli

AUTOCALCOLO ONERI RELATIVI ALLA PRATICA DI:

AUTOCALCOLO ONERI RELATIVI ALLA PRATICA DI: COMUNE DI FINALE EMILIA (Provincia di Modena) P.zza Verdi, 1 41034 Finale Emilia (Mo) Tel. 0535-788111 fa 0535-788130 Sito Internet: www.comunefinale.net SERVIZIO URBANISTICA E EDILIZIA PRIVATA AUTOCALCOLO

Dettagli

QUADRO GENERALE DELLE PARTICELLE CATASTALI RICADENTI NELLA PERIMETRAZIONE DELLA VARIANTE AL PIANO PARTICOLAREGGIATO DELL'AREA COLLINARE

QUADRO GENERALE DELLE PARTICELLE CATASTALI RICADENTI NELLA PERIMETRAZIONE DELLA VARIANTE AL PIANO PARTICOLAREGGIATO DELL'AREA COLLINARE QUADRO GENERALE DELLE PARTICELLE CATASTALI RICADENTI NELLA PERIMETRAZIONE DELLA VARIANTE AL PIANO PARTICOLAREGGIATO DELL'AREA COLLINARE foglio mappale dimensione in mq 23 42 1.388 mq 23 35 1.354 mq 23

Dettagli

R E G O L A M E N T O PER IL FUNZIONAMENTO DELLA MENSA SCOLASTICA

R E G O L A M E N T O PER IL FUNZIONAMENTO DELLA MENSA SCOLASTICA Allegato alla deliberazione consiliare n. 03 del 31.01.2014 COMUNE DI ROTA D IMAGNA PROVINCIA DI BERGAMO TELEFONO E FAX 035/868068 C.F. 00382800167 UFFICI: VIA VITTORIO EMANUELE, 3-24037 ROTA D IMAGNA

Dettagli

4.03 Stato al 1 gennaio 2013

4.03 Stato al 1 gennaio 2013 4.03 Stato al 1 gennaio 2013 Mezzi ausiliari dell AI Professione e vita quotidiana 1 Gli assicurati dell AI hanno diritto, nei limiti fissati in un elenco allestito dal Consiglio federale, ai mezzi ausiliari

Dettagli

Linee guida per il montaggio e smontaggio di. ponti a torre su ruote

Linee guida per il montaggio e smontaggio di. ponti a torre su ruote Opere Provvisionali Linee guida per il montaggio e smontaggio di ANVVFC,, Presidenza Nazionale, dicembre 2008 pag 1 Il DECRETO LEGISLATIVO 9 aprile 2008, n. 81 (Pubblicato sulla G.U del 30 aprile 2008)

Dettagli

Alassio AL MARE RESIDENZA. Stagione 2014-2015

Alassio AL MARE RESIDENZA. Stagione 2014-2015 RESIDENZA AL MARE Alassio Stagione 2014-2015 Periodi e tariffe giornaliere di soggiorno: PERIODO DAL AL SOCI AGOAL AGGREGATI NOTE Festività fine Anno 28/12/2014 02/01/2015 72,00 77,00 Periodo non frazionabile

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

al via 1 Percorsi guidati per le vacanze di matematica e scienze UNITÀ CAMPIONE Edizioni del Quadrifoglio Evelina De Gregori Alessandra Rotondi

al via 1 Percorsi guidati per le vacanze di matematica e scienze UNITÀ CAMPIONE Edizioni del Quadrifoglio Evelina De Gregori Alessandra Rotondi Evelina De Gregori Alessandra Rotondi al via 1 Percorsi guidati per le vacanze di matematica e scienze per la Scuola secondaria di primo grado UNITÀ CAMPIONE Edizioni del Quadrifoglio Test d'ingresso NUMERI

Dettagli

OGGI IL PRATO SI TAGLIA COSÌ

OGGI IL PRATO SI TAGLIA COSÌ ROBOT RASAERBA GARDENA R40Li OGGI IL PRATO SI TAGLIA COSÌ In completo relax! LASCIATE CHE LAVORI AL VOSTRO POSTO Il 98 % di chi ha comprato il Robot Rasaerba GARDENA lo raccomanderebbe.* Non dovrete più

Dettagli

Requisiti minimi e criteri per il rilascio delle autorizzazioni sanitarie temporanee.

Requisiti minimi e criteri per il rilascio delle autorizzazioni sanitarie temporanee. Requisiti minimi e criteri per il rilascio delle autorizzazioni sanitarie temporanee. Sono definite temporanee tutte quelle manifestazioni quali Sagre, Feste Campestri ecc. aperte al pubblico, in cui,

Dettagli

Settori. Personale qualificato. Chi siamo

Settori. Personale qualificato. Chi siamo Settori Pubblico Pulizia di edifici di Pubbliche amministrazioni seguendo le richieste indicate nei capitolati d oneri, controllate inoltre delle specifiche norme UNI EN ISO 9001 e SA8000. Privato personalizzati

Dettagli

Contenuto e scopo. 1. Campo d applicazione. Aiuto all applicazione EN-12 Energia elettrica, SIA 380/4, Parte illuminazione Edizione giugno 2011

Contenuto e scopo. 1. Campo d applicazione. Aiuto all applicazione EN-12 Energia elettrica, SIA 380/4, Parte illuminazione Edizione giugno 2011 Aiuto all applicazione EN-12 Energia elettrica, SIA 380/4, Parte illuminazione Edizione giug 2011 Contenuto e scopo La presente scheda tratta le egenze energetiche degli edifici per la parte illuminazione.

Dettagli

LA TUA VISITA A Expo Milano 2015: ISTRUZIONI PER L USO

LA TUA VISITA A Expo Milano 2015: ISTRUZIONI PER L USO LA TUA VISITA A Expo Milano 2015: ISTRUZIONI PER L USO I BIGLIETTI SCUOLA I biglietti scuola, nella modalità biglietto singolo, hanno un costo di 10 per ogni studente e sono riservati ai gruppi scolastici

Dettagli

Ospitalità. inter STAGIONE SPORTIVA 2013/14 INTER.IT

Ospitalità. inter STAGIONE SPORTIVA 2013/14 INTER.IT Ospitalità inter STAGIONE SPORTIVA 2013/14 INTER.IT Il nuovo modo di vivere la partita Mai da soli e sempre nel modo migliore. Può riassumersi così la filosofia dell ospitalità che l Inter offre per la

Dettagli

Nuovi ascensori per edifici preesistenti. ThyssenKrupp Elevator Italia

Nuovi ascensori per edifici preesistenti. ThyssenKrupp Elevator Italia Nuovi ascensori per edifici preesistenti ThyssenKrupp Elevator Italia Chiedete il meglio Tecnologia Design Servizio Qualità ThyssenKrupp Elevator Italia offre il proprio know-how tecnico al servizio di

Dettagli

OPERE PROVVISIONALI CADUTE DALL ALTO

OPERE PROVVISIONALI CADUTE DALL ALTO CORSO DI INFORMAZIONE PER STUDENTI PREVENZIONE E SICUREZZA NEI CANTIERI EDILI OPERE PROVVISIONALI CADUTE DALL ALTO DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE MEDICA Servizio Prevenzione Ambienti Lavoro RISCHI DI CADUTA

Dettagli

Gestione delle vasche di prima pioggia: sistemi di pulizia e automazione. Andrea Mariani

Gestione delle vasche di prima pioggia: sistemi di pulizia e automazione. Andrea Mariani Gestione delle vasche di prima pioggia: sistemi di pulizia e automazione Andrea Mariani Pulizia delle vasche volano e di prima pioggia LE ACQUE PIOVANE: Contengono SEDIMENTI - DEPOSITI in vasca; - Riduzione

Dettagli

Euro 165,00 Trattamento BB (camera e prima colazione). Le tariffe non sono valide durante fiere ed eventi.

Euro 165,00 Trattamento BB (camera e prima colazione). Le tariffe non sono valide durante fiere ed eventi. CRIVI S Corso di Porta Vigentina, 46 Albergo di cat. 4 stelle. La fermata della metropolitana MM3 più vicina è Crocetta. Dall albergo l Università Bocconi è raggiungibile a piedi in 10 minuti. Uso Singola

Dettagli

BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI

BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI Gli aggiornamenti più recenti Proroga dell agevolazione al 31 dicembre 2015 I quesiti più frequenti aggiornamento aprile 2015 ACQUISTI AGEVOLATI IMPORTO DETRAIBILE MODALITA

Dettagli

AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA

AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA ESERCIZIO DI SOMMINISTRAZIONE AL PUBBLICO DI ALIMENTI E BEVANDE TIPOLOGIA C " art. 3 c. 6 SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO

Dettagli

Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari

Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari Società Cooperativa sociale onlus corso Torino 4/3 16129 Genova tel. 010 5956962 fax 010 5950871 info@cosgenova.com; coscooperativa@fastwebnet.it 1 Sede legale

Dettagli

LAVORI DI MANUTENZIONE SU IMPIANTI ELETTRICI. Disposizioni per l esecuzione di lavori in tensione -- Programma LEONARDO

LAVORI DI MANUTENZIONE SU IMPIANTI ELETTRICI. Disposizioni per l esecuzione di lavori in tensione -- Programma LEONARDO LAVORI DI MANUTENZIONE SU IMPIANTI ELETTRICI Lavori di manutenzione su impianti elettrici Manutenzione Atto, effetto, insieme delle operazioni volte allo scopo di mantenere efficiente ed in buono stato,

Dettagli

Meglio prevenire. Alcuni accorgimenti da adottare contro i ladri:

Meglio prevenire. Alcuni accorgimenti da adottare contro i ladri: Introduzione Sono ormai sempre più frequenti i furti negli appartamenti, nelle case e negli uffici. Il senso di insicurezza della popolazione è comprensibile. Con questo opuscolo si vuole mostrare che

Dettagli

Otto regole vitali per chi lavora nell edilizia Vademecum

Otto regole vitali per chi lavora nell edilizia Vademecum Otto regole vitali per chi lavora nell edilizia Vademecum Obiettivo I lavoratori e i loro superiori conoscono le otto regole vitali da rispettare sistematicamente nell edilizia Formatori Assistenti, capi

Dettagli

INFORMAZIONI VALIDE PER TUTTI I VIAGGI

INFORMAZIONI VALIDE PER TUTTI I VIAGGI INFORMAZIONI VALIDE PER TUTTI I VIAGGI Ogni programma è preceduto da una testatina contenente, in forma sintetica, le informazioni relative al viaggio. Lo spazio a disposizione nella scheda è limitato

Dettagli

TIP-ON inside. TIP-ON per AVENTOS HK. Il supporto per l'apertura meccanico per ante a ribalta standard senza maniglia. www.blum.

TIP-ON inside. TIP-ON per AVENTOS HK. Il supporto per l'apertura meccanico per ante a ribalta standard senza maniglia. www.blum. TIP-ON inside TIP-ON per AVENTOS HK Il supporto per l'apertura meccanico per ante a ribalta standard senza maniglia www.blum.com Facilità di apertura con un semplice tocco 2 Comfort di apertura per le

Dettagli